Page 1

Rassegna Stampa Aprile 2012


L’Eco di Bergamo Data 11.04.2012

Il suo sguardo annunciava burrasca. Non era di carattere facile il grande Manzù, ma quel giorno – oltre trent’anni fa – aveva tanti buoni motivi per essere soddisfatto. Col suo ritorno a Bergamo dopo una lunga assenza erano nate intese con il Comune che portarono alla grande mostra nel Palazzo della Ragione e alla realizzazione del monumento alla Resistenza sul Sentierone. Manzù entrò all’Hotel Excelsior San Marco, dove era ospite della città, si accomodò su una delle poltrone all’ingresso e davanti a una piccola delegazione di Palazzo Frizzoni che l’accoglieva e a un paio di cronisti sbottò: «Ma state cambiando il colore di Città Alta!». E il tono era quello di un rimbrotto. Giacomo Manzù era arrivato in auto da Brescia e dalla vettura doveva aver notato qualcosa che non andava nel ben noto profilo. Fu subito evidente che si trattava di una osservazione non occasionale. Il grande artista aveva ben presente il delicato equilibrio non solo di architetture ma anche di colori su cui si fonda l’immagine della città sul colle. In quel periodo erano stati effettuati interventi sull’abside di Sant’Andrea e sulla facciata del grande edificio

a lato della stazione della funicolare, quest’ultima reintonacata con un fondo grigio cupo. Allora già si parlava di «piano del colore» a Bergamo. Anche se impropriamente, perché nei borghi vennero introdotte tinte che apparivano delle forzature rispetto all’immagine d’insieme. Lo si giustificò con il pretesto che i vecchi prospetti andavano vivacizzati per uno «schiarimento complessivo dell’ambiente». La teoria arrivò anche dentro le mura con alcuni episodi, limitati ma ancora ben visibili, come l’intonaco del palazzo di piazza Mercato del Fieno, accanto alle torri medievali. Vi fu un acceso dibattito tra tecnici e architetti culminato nel convegno «Il colore della città antica», organizzato nel 1988 dall’Ordine degli architetti. Ma sono stati necessari oltre 25 anni per approdare al «piano del colore» di Città Alta. E che dire delle superstiti testimonianze dell’antica città affrescata, da Porta Dipinta a via Gombito, a via Arena, a via Rocca? Note e censite, alcune in condizioni preoccupanti. Chi e con quali mezzi si potrà intervenire per la loro tutela? Pino Capellini

Rassegna Stampa


CORRIERE DELLA SERA - Ed. Bergamo Data 15.04.2012

Rassegna Stampa


L’Eco di Bergamo Data 17.04.2012

Il Piano nazionale per la città è stato già presentato lo scorso 3 aprile a Roma, in occasione del forum Ri.U.So 01 dedicato al tema della rigenerazione urbana sostenibile. Venerdì e sabato, nell’ambito del Salone del Mobile, secondo appuntamento, questa volta a Milano. Ance, Consiglio nazionale degli architetti e Legambiente si ritrovano (insolitamente) «insieme per individuare strumenti e strategie che conducano alla realizzazione di nuove politiche urbane, basate su una profonda innovazione culturale e capaci di superare le ormai obsolete separazioni tra architettura e urbanistica, tra quartiere e megalopoli, tra governanti e governati». Un approccio assolutamente inedito per dare nuove risposte a problemi sempre più impellenti: il futuro urbanistico ed abitativo delle città, ma anche il rilancio di un settore in difficoltà come quello dell’edilizia. Il Piano è stato già presentato al ministro dello Sviluppo economico e infrastrutture, Corrado Passera. Tra i punti qualificanti del Piano, task force regionali di assistenza ai Comuni, la modifica della disciplina Iva su cessioni e locazioni, l’uniformazione a livello nazionale della certificazione energetica degli edifici, l’avvio deciso di programmi sostenibili di edilizia sociale, l’alleggerimento del costo fiscale d’acquisto degli immobili da ristrutturare, la valorizzazione e l’ammodernamento del patrimonio pubblico.

Rassegna Stampa


QUI Bergamo – A CASA Data APRILE 2012

Rassegna Stampa


QUI Bergamo – A CASA Data APRILE 2012

Rassegna Stampa


QUI Bergamo – A CASA Data APRILE 2012

Rassegna Stampa


QUI Bergamo – A CASA Data APRILE 2012

Rassegna Stampa


QUI Bergamo – A CASA Data APRILE 2012

Rassegna Stampa


QUI Bergamo – A CASA Data APRILE 2012

Rassegna Stampa

RASSEGNA STAMPA OAB APRILE 2012  

RASSEGNA STAMPA OAB APRILE 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you