Page 1


Natale ci introduce nel cuore del mistero dell’Incarnazione. Il Divino diventa Umano. Questo è NATALE! Questo è MISTERO! Questo è realtà! Natale, mistero e realtà che viviamo oggi. Incarnazione: assumere una carne, un corpo. È parola che parla di corpi che si amano, si uniscono, generano una nuova vita. Parola che insinua movimento, incontro, accoglienza. Fare spazio, convivere, condividere. Movimento profondamente divino-umano. “La Parola fatta carne ha posto la sua tenda in mezzo a noi.” Nella storia umana intrisa di sangue e di violenza, terra sterile che implora di essere di nuovo feconda. Nei nostri corpi ansiosi di amore e tenerezza. La Parola fatta carne in Gesù di Nazaret risana, feconda, accende luce e germina fiori di speranza, ci rassicura: l’amore e la tenerezza di Dio sono eterni. Andiamo fino a Betlemme, come i pastori. L’importante è muoversi. E se invece di un Dio glorioso, ci imbattiamo nella fragilità di un bambino, non ci venga il dubbio di aver sbagliato il percorso. Il volto spaurito degli oppressi, la solitudine degli infelici, l’amarezza di tutti gli uomini della Terra, sono il luogo dove Egli continua a vivere in clandestinità. “Dio si è fatto portatore di carne perché l’uomo possa diventare portatore di Spirito”, dice Atanasio di Alessandria. Ho visto nascere un Dio. Dove, non importa. Come, poco importa. Ho visto nascere un Dio. Il più povero. Il più semplice. Auguro a tutti un Natale di Amore, di pace e di serenità. Sac. Eugenio Grazioli

Carissimi, giungo a voi con questo scritto per dare modo di capire il motivo delle lettere che leggerete su questo bollettino parrocchiale e che riguardano la nostra scuola dell’infanzia “Mons. Luigi Lucchini”. Si è sentito il bisogno di un confronto costruttivo con le famiglie dei bambini a motivo di scelte educative sempre concordate con i genitori interessati, ma forse non comprese dagli altri genitori. Come ho scritto sopra, il confronto avvenuto con una riunione aperta a tutti i genitori è stato di grande utilità per un chiarimento e quindi estremamente positivo. L’importante è che questo confronto ci sia sempre, non si può parlare per il “sentito dire dagli altri”; le maestre sono sempre disponibili all’ascolto, al confronto per poter raggiungere degli ottimi risultati educativi per i nostri piccoli cuccioli umani. Anche il Parroco è disponibile all’ascolto delle varie problematiche per un franco confronto con le maestre. Mi auguro che voi cogliate tutta la nostra buona volontà e che continuate ad avere fiducia nella nostra scuola dell’infanzia; come cristiani, siamo qui solo per fare del bene e se vi accorgete di qualche nostro sbaglio, siamo pronti a riconoscerlo e a confrontarci. Auguro a tutti ogni bene e che l’amore e la serenità sia nei vostri cuori Sac. Eugenio Grazioli 2


3


LA MIA ESPERIENZA ALLA SCUOLA MATERNA “L. LUCCHINI” Sono mamma di due bambini di 12 e 2 anni. Quando il primo figlio doveva iniziare la scuola materna, io e mio marito abbiamo scelto la scuola Lucchini perché era “comoda” (abitavamo a Santo Stefano), perché ne parlavano bene, perché era una delle strutture più recenti…ebbene Lorenzo ha iniziato con due anni e mezzo, aveva ancora il pannolino, non parlava, fino quasi a dicembre ha avuto crisi per l’inserimento, ma, con il grande aiuto e la collaborazione delle maestre, piano piano e SOPRATTUTTO RISPETTANDO LE SUE ESIGENZE E I SUOI TEMPI, si è integrato benissimo. Ha trascorso quattro anni bellissimi e sereni che ricorda sempre con grande affetto sia per le maestre, sia per le sue prime amicizie. Quando è arrivato il momento di inserire Francesco alla scuola materna, Lorenzo mi ha detto: “Mamma, anche lui andrà a Santo Stefano dove sono andato io perché si divertirà tantissimo, mangerà benissimo, farà un sacco di lavoretti e poi ci saranno le recite, le castagnate, le passeggiate….” Ho visto Lorenzo dieci anni fa e vedo Francesco adesso molto sereni e sorridenti sia all’ingresso dell’asilo, sia all’uscita; per me questo è un segnale molto importante che ha più significato di qualsiasi PAROLA DETTA O SENTITA AL DI FUORI DELL’ASILO. Quando accompagni tuo figlio in un ambiente che non è la famiglia hai mille paure che puoi affrontare solamente CONFRONTANDOTI e COLLABORANDO con chi cerca di conoscerlo e poi piano piano di farlo crescere. Trovarsi di fronte maestre schiette che ti aiutano e ti propongono delle soluzioni, dei comportamenti che tuo figlio può avere in un contesto al di fuori della famiglia e che non conosci è molto costruttivo per noi genitori; certo è che dobbiamo essere disposti ad un confronto per il bene dei nostri figli, ma soprattutto dobbiamo AVERE FIDUCIA NELLE MAESTRE E NEL LORO LAVORO. Una cosa che notavo con Lorenzo e vedo adesso con Francesco e che purtroppo con la vita sempre frenetica non sempre riusciamo a fare è che le maestre hanno un grande RISPETTO PER I TEMPI E LE ESIGENZE DI OGNI BAMBINO perché per loro OGNI BAMBINO E’ UNICO. Per me questo vale di più di ogni altra cosa. Grazie maestre! Mamma di Lorenzo e Francesco

LA MIA ESPERIENZA ALLA SCUOLA LUCCHINI Se penso alla scuola Lucchini e al percorso che ha fatto mio figlio Sonny provo un tumulto di sensazioni "belle"; questo accade perché due persone molto speciali che portano il nome di Cate e Roby (come siamo abituate a chiamarle) hanno un concetto di scuola che non tutte le maestre hanno... se parlo e dico questo, non è a caso, ma per esperienze personali, vissute sulla mia pelle. La scuola di Roby e Cate non è un edificio dove vengono trattenuti i figli di chi lavora, no, no, la Lucchini non è questo! La Lucchini è una seconda casa, dove non si guarda chi è ricco, chi è povero, chi ha la pelle di un altro colore. Alla Lucchini TUTTI SONO UGUALI! TUTTI VINCONO, NESSUNO PERDE! I BAMBINI PRIMA DI TUTTO E TUTTI. 4


Le maestre Roby e Cate, prima di essere educatrici, non si spaventano di fronte ad una difficoltà che un bambino può avere, non chiudono la porta in faccia a NESSUNO! Non dicono...NO GRAZIE! Anzi, se durante il percorso di mio figlio si è manifestato qualche piccolo incidente di percorso dovuto all'ignoranza "adulta" hanno risposto con tanto di cartello come voler gridare "NO, NOI NON CI STIAMO! NON VI PERMETTETE! I BAMBINI SONO TUTTI UGUALI!" Alla Lucchini si ride e si sorride sempre, si gioca, si imitano le maestre... (e pensiamoci su questo perché non è irrilevante, ciò vuol dire che le maestre diventano un punto fermo per i nostri figli: quale cosa più bella)...che sono pronte a dipingersi il viso, ad indossare parrucche e oggetti fatti da loro pur di spronare la creatività dei nostri figli E TUTTO CON IL SORRISO! Dovete sapere che se volete fare un viaggio per il mondo intero su un grande aereo non servono i soldi, ma vi basta un cappellino...ALLA LUCCHINI SI PUO’! Un aggettivo che racchiude tutto questo è: LA LUCCHINI: UN'OASI FELICE per figli e genitori. Non sarà mai grande abbastanza il mio GRAZIE Iovine Anna

DALLA CASA PICCOLO BARTOLOMEO Da parecchi anni la Casa Piccolo Bartolomeo si appoggia alla Scuola dell'Infanzia di Santo Stefano per l'inserimento dei suoi piccoli ospiti. Abbiamo potuto cosi riscontrare la professionalità, l’umanità, la capacità di accoglienza delle insegnanti e del personale scolastico nei confronti di bambini sicuramente provati dalle esperienze terribili che hanno costellato la loro vita. Le insegnanti, spesso nella figura della maestra Roberta, hanno condiviso con la nostra struttura metodi ed interventi per agevolare l'inserimento e la prosecuzione dei percorsi intrapresi da ogni- bambino all'interno della Scuola. I numerosi colloqui, scambi e momenti di progettazione condivisa hanno sicuramente richiesto da parte delle insegnanti un abbondante impegno di tempo e di energie, ma ha permesso di raggiungere obiettivi più che positivi. Abbiamo sempre individuato come risorsa grande della Scuola dell'Infanzia di Santo Stefano la capacità di coniugare la professionalità con l'umanità, il “fare” all’attenzione verso il bambino con le sue esigenze. È questo che ha reso e rende possibile ogni giorno l'accoglienza dell'altro nel rispetto dei suoi limiti e delle sue differenze. Un messaggio importante per i “nostri” bambini, per tutti i bambini. Non possiamo fare altro che dire un grande "grazie" di cuore a Roberta e alle altre maestre della scuola. Mario Metti e le educatrici di Casa “Piccolo Bartolomeo”

5


IN BRASILE PER RICORDARE DOM MARIO Venerdì 8 novembre siamo partite per il lontano Brasile per un viaggio dedicato, non al classico turismo brasiliano, ma per essere presenti di persona alle cerimonie della commemorazione di Dom Mario Zanetta a 15 anni dalla sua partenza per il Cielo. Questo viaggio, che per noi è stato un pellegrinaggio nella terra di missione di Dom Mario, è stato molto importante, infatti mai come in questa occasione abbiamo potuto vedere e toccare con mano quanto la gente della diocesi di Paulo Afonso gli sia ancora vicino, lo porta nel loro cuore, gli voglia molto bene quasi da considerarlo tuttora presente in mezzo a loro. E’ stato molto emozionante partecipare alle Sante Messe in suffragio di Dom Mario il 13 novembre, giornata della ricorrenza, celebrate da Dom Esmeraldo Barreto de Farias, vescovo suo successore a Paulo Afonso dal 2000 al 2007, ora arcivescovo della diocesi di Porto Velho distante quattro mila chilometri da Paulo Afonso, giunto anch’egli appositamente per le celebrazioni in memoria del suo predecessore. Durante l’omelia, Dom Esmeraldo, ha descritto con molta amorevolezza e con la voce a volte interrotta dall’emozione, la figura di Dom Mario: “La sua vita è stata come quella di una candela, ha illuminato e si è consumato completamente per l’amore di Dio, di Gesù Cristo, per la Chiesa e per le persone e i fratelli che soffrono; egli ha rinunciato a tutto per abbracciare la croce di ciascuno. La sua parola, i suoi gesti, il suo entusiasmo, la sua allegria è nel cuore di tutti, questa è la grazia di essere discepolo missionario di Gesù, saper rinunciare a tutto. Certo non è stato facile lasciare la famiglia in Italia, gli amici per venire quarantacinque anni fa a Paulo Afonso in Brasile, è stata la forza per l’amore di Dio. Noi abbiamo avuto la grazia di Dio nell’avere avuto Dom Mario qui tra noi. Quanto andiamo a fargli visita al cimitero, vediamo una foto o un ritratto di Dom Mario, oltre a ricordare la vita di questo fratello, dobbiamo vedere e celebrare l’opera e la forza dello Spirito Santo che in lui ha seminato l’amor di Dio per fare grandi cose . Per me Dom Mario è stato un esempio di vita da seguire ed essere qui oggi nel giorno della sua ricorrenza accanto ai suoi famigliari è molto importante nonostante le migliaia di chilometri che mi separano dalla mia diocesi”. Durante le altre celebrazioni abbiamo ascoltato diverse testimonianze della sua umanità e fraternità da tanti paulo afonsini. Una in particolare che portiamo nel cuore è quella di Paolino, un ragazzo di trent’anni sulla sedia a rotelle. A cinque anni fu colpito dalla malattia della poliomielite e perse l’uso delle gambe, i suoi genitori chiesero aiuto a Dom Mario il quale rivolgendosi al bimbo tenendogli energicamente la sua manina gli disse che era un ragazzino molto forte e coraggioso e che nella vita avrebbe superato tutti gli ostacoli nonostante la sua malattia, gli donò una particolare sedia a rotelle adatta alle strade sconnesse del suo villaggio. Quel gesto è ancora molto vivo in lui e ogni giorno gli da la forza per superare le difficoltà che incontra nella vita e considera la carrozzina come le “gambe di Dom Mario”. La presenza di noi famigliari a Paulo Afonso è stata molto importante per testimoniare che, nonostante siano trascorsi quindici anni dalla scomparsa del loro pastore, rimane sempre nei loro e nei nostri cuori e che il legame con la gente che Dom Mario ha tanto amato non si è mai spezzato e non si spezzerà mai. E’ stata un’ esperienza bellissima perché ricca di forti sentimenti ed emozioni e vorremmo infine ricordare un proverbio che a Dom Mario piaceva molto: nessuno è così ricco che non abbia niente da ricevere, nessuno è così povero che non abbia niente da dare tutti dipendiamo uno dall’altro. Angioletta, Vanda, Marina e Elisa 6


REGISTRO PARROCCHIALE *** NATI *** NOME

BATTEZZATO IL:

* Garrone Alessandro * Serranò Lorenzo Giuseppe * Marrushchak Karina Maria * Marrushchak Kristina Marta * Morutto Daniele

10 novembre 2013 17 novembre 2013 8 dicembre 2013 8 dicembre 2013 15 dicembre 2013

+ DEFUNTI + NOME

+ Ametrano Anna + Schiavetti Mario + Palermo Maria Domenica + Fornara Cesare + Domenicale Pietro + Meneghetti Ester

DECEDUTO IL:

15 novembre 2013 18 novembre 2013 19 novembre 2013 29 novembre 2013 5 dicembre 2013 7 dicembre 2013

OFFERTE DAL 23 OTTOBRE 2013 Funerale di Ametrano Anna Funerale di Palermo Maria Domenica Funerale di Fornara Cesare Funerale di Meneghetti Ester Funerale di Domenicale Pietro Battesimo di Garrone Alessandro Battesimo di Marrushchak Karina Maria e Kristina Marta Battesimo di Morutto Daniele In memoria di Fornara Cesare Gruppo Alpini Borgomanero Coscritti 1936 Ulteriore ricavo libro “Varganbas” – per la parrocchia n.n. n.n. n.n. Offerte date in occasione delle comunioni agli ammalati (novembre-dicembre) n.n. per il bollettino n.n. per il bollettino n.n. per il bollettino n.n. per il bollettino n.n. per il bollettino n.n. per il bollettino n.n. per l’asilo Mercatino della scuola materna in Parrocchia Offerta in memoria di Domenicale Pietro La bisnonna per la nascita di Alice Per la Casa Famiglia, In memoria di Baraviera Bianca, le Cognate e i Nipoti Per la Casa Famiglia, Vanda, in occasione del suo compleanno Per la Casa Famiglia, La famiglia Ferrero Per la Casa Famiglia, Rondi Silvana Per la Casa Famiglia, n.n. Per la Casa Famiglia, n.n. Per la Casa Famiglia, Raffaella, in ricordo di Carolina Nobili

Euro 150,00 Euro 80,00 Euro 80,00 Euro 80,00 Euro 100,00 Euro 150,00 Euro 100,00 Euro 50,00 Euro 120,00 Euro 300,00 Euro 100,00 Euro 424,00 Euro 40,00 Euro 10,00 Euro 20,00 Euro 160,00 Euro 20,00 Euro 20,00 Euro 10,00 Euro 10,00 Euro 50,00 Euro 20,00 Euro 20,00 Euro 619,70 Euro 50,00 Euro 150,00 Euro 250,00 Euro 50,00 Euro 50,00 Euro 250,00 Euro 400,00 Euro 55,00 Euro 50,00

7


ELENCO SANTE

MESSE

GENNAIO GIORNO 1 mer

ORA 10,30

S. MESSA Per la comunità

2

gio

9,00

Def. Fornara Angela, Giuseppe, Pio

3

ven

9,00

Def. Calcagno Stefania

4

sab

18,15

5

dom

8,30

Def. Visca Mario

10,30

Per la comunità

6

lun

8,30

Def. Zanetta Margherita

Def. Zanetta Giovanni e famiglia

10,30

Per la comunità

7

mar

9,00

Def. Alma Favini

8

mer

9,00

Def. Francesco, Giuditta, Camillo

9

gio

9,00

Def. Zaninetti Pierino e Chanoux Maria Severina

10

ven

9,00

Def. Zanetta Giuseppe e Maria Rosa

11

sab

18,15

Def. Gioria Lorenzo e Luciano

12

dom

8,30

Def. Zanetta Maria e Giuseppe

10,30

Per la comunità

13

lun

9,00

Def. Zanetta don Giuseppe, Caterina, Bartolomeo e Giuditta

14

mar

9,00

Def. Fornara Giuseppe, Maria e suor Maura

15

mer

9,00

Def. Fornara Cesare

16

gio

9,00

Def. Zanetta Margherita

17

ven

9,00

Def. Cate Francesco e Stefano

18

sab

18,15

19

dom

8,30 10,30

Def. Bartolomeo e Cesarina Per la comunità Def. dom Mario Zanetta

20

lun

9,00

Def. Enrico e Giuseppe Zanetta

21

mar

9,00

Def. Vercelli Giovanni e Zanetta Marianna

22

mer

9,00

Def. Cerutti Giacomo e Antonietta

23

gio

9,00

Def. Tosi Aldo

24

ven

9,00

25

sab

18,15

26

dom

8,30 10,30

27

lun

9,00

28

mar

9,00

29

mer

9,00

30

gio

9,00

31

ven

9,00

Def. Rosa Zanetta Def. Virginia, Gerolamo, Margherita, Maurizio Per la comunità Def. Angela, Giuseppe e Pio Def. don Vincenzo Annichini Def. Caterina e Celestina

Le intenzioni aggiunte dopo la pubblicazione del Bollettino verranno aggiornate settimanalmente in bacheca (in fondo alla chiesa)

LA MESSA DELLE ORE 9,00 NEI GIORNI FERIALI È IN CASA FAMIGLIA

8


ELENCO SANTE MESSE FEBBRAIO GIORNO 1 sab 2

dom

ORA 18,15 8,30 10,30

S. MESSA Def. Zanetta Margherita Per la comunità Def. Don Vincenzo Annichini, don Luigi Godio, Mons. Luigi Lucchini

3

lun

9,00

Def. Alma Favini

4

mar

9,00

Def. Gioria Lorenzo

5

mer

9,00

6

gio

9,00

7

ven

9,00

8

sab

18,15

9

dom

8,30 10,30

Def. Fornara Ernesto e Maria Def. Davide, Carlo, Carolina Def. Fornara Maria Luisa, Daniela, Piero Per la comunità

10

lun

9,00

11

mar

9,00

12

mer

9,00

13

gio

9,00

Def. Zanetta Giovanni

14

ven

9,00

Def. Gioria Antonietta e Giacomo

15

sab

18,15

16

dom

8,30 10,30

Def. Barison Oldino e Bragion Emilia Def. Zanetta Stefano, Carmelina e Silvio Per la comunità

17

lun

9,00

18

mar

9,00

Def. Zaninetti Pietro e Fornara Giovanni

19

mer

9,00

Def. Margherita e Giuseppe

20

gio

9,00

21

ven

9,00

22

sab

18,15

23

dom

8,30 10,30

24

lun

9,00

25

mar

9,00

26

mer

9,00

27

gio

9,00

28

ven

9,00

Def. Piemontesi Giovanni e Maria Def. Zanetta Angelo Per la comunità Def. Tosi Aldo

Le intenzioni aggiunte dopo la pubblicazione del Bollettino verranno aggiornate settimanalmente in bacheca (in fondo alla chiesa)

LA MESSA DELLE ORE 9,00 NEI GIORNI FERIALI È IN CASA FAMIGLIA

9


ISCRIZIONI ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA PARITARIA “L. LUCCHINI” Da martedì 7 gennaio al 20 febbraio circa (dal Ministero non si hanno ancora notizie in merito alle iscrizioni) si potranno iscrivere alla scuola dell’infanzia i bambini nati nel 2009, 2010, 2011 e i bambini nati entro il 30 aprile 2012 (se mantengono le norme di questi ultimi anni). ORARI: martedì e giovedì dalle ore 16,15 alle ore 17,45. Per chi ha difficoltà in questi giorni, può telefonare allo 0322 844985 e prendere un appuntamento.

OPEN DAY: sabato 11 gennaio dalle ore 15,00 alle ore 17,00 la scuola sarà aperta per visitarla.

PARROCCHIA DI SANTO STEFANO Via Manzoni, 2 – 28021 Borgomanero (NO) Tel. 0322/834396 Cell. 334/3753238 email: parrocchia.santostefano@email.it C.F. 82002210035 – P.IVA 01347530030

Orario Sante Messe Da lunedì a venerdì: ore 9 in Casa Famiglia Martedì e Venerdì: ore 18 in Casa Famiglia Sabato: ore 17 al Colombaro; ore 18:15 in Parrocchia Domenica: ore 8:30 e 10:30 in Parrocchia

Questo bollettino è disponibile anche su internet al sito: http://oratoriosantostefano.blogspot.it dove troverete informazioni, articoli e foto della nostra comunità parrocchiale. Il prossimo bollettino sarà pubblicato a fine febbraio. Chi volesse far pubblicare un suo articolo è pregato di farlo pervenire ai recapiti sopraindicati entro il 18 febbraio.

10


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.