Page 1


UNA FESTA VISTA DALL’ALTO Era da qualche mese che sospettavo si tramasse qualcosa. Osservavo Don Eugenio fare molte più uscite serali del solito, notavo un via vai di persone maggiore per la piazza…ma non capivo cosa stava per accadere. Un bel giorno due abili pensionati mi rimettono a nuovo il portone di ingresso. Sotto un solleone di agosto un ragazzo mi dipinge la ringhiera del mio nuovo locale caldaia. E un bel mattino mi trovo sotto il naso due ragazzi che mi appiccicano un telone con la scritta “AUGURI” e più sopra “80°”…ora tutto è chiaro, mi stanno preparando la festa per i miei primi 80 anni di vita. Per ricordarmi quando sono nato e in quale anno ci troviamo adesso mi ornano con due pendenti che riportano le date del 1933 e del 2013…giusto 80 anni di storia. A completare il mio abbellimento ci pensano sempre quei due del telone che insieme ad altre persone mi mettono delle strisce colorate rosse e gialle che coprono tutta la piazza come un bellissimo ombrellone…grazie ragazzi e poco importa se avete dovuto fare il lavoro due volte a causa del vento malandrino. Ora vi descrivo la festa non prima di aver ringraziato la signora che con grande cura ha abbellito il mio sagrato con delle bellissime piante. Mercoledì è il primo giorno di festa…lo so…me lo sento…vedo sulla piazza un via vai già dal primo mattino: arrivano le transenne, viene montato un tendone, arrivano elettricisti, volonterosi, bambini e curiosi. Capisco che ci sarà una corsa perché viene gonfiato un traguardo ed allestito un tavolo con sopra tantissimi premi. E quanta gente mamma mia, prima i bambini che sorridenti e festosi corrono davanti e dietro me, in mezzo ai cortili e arrivano stanchi e sudati al traguardo. Poi è il turno dei più grandi, sono tanti…tantissimi e colorati di così tanti colori che è già festa solo a vederli lì tutti pronti ad aspettare il via dato dallo speaker. Che bella serata…se il buon giorno si vede dal mattino sarà proprio una gran festa! Giovedì è un giorno speciale…da quassù vedo tanta gente che ramazza strade, sistema colorati lumini su tutte le finestre e le recinzioni …ecco…ora ho capito…ci sarà una fiaccolata! Sono le 20 e pian piano la gente comincia ad affollare il sagrato, erano tanti anni che non vedevo una processione così partecipata. Poco dopo le 20:30 esce la nostra statua della Madonna che sul suo carretto gommato passa per tutte quelle vie illuminate dai lumini multicolore…bello ed emozionante. E che festa grande con la banda musicale in testa alla processione! Venerdì la temperatura si fa un po’ più rigida. Penso che la gente questa sera se ne starà a casa ed io resterò qui a pensare alle emozioni provate nei due giorni appena trascorsi. E invece no! Con mia grande sorpresa vedo dei musicisti che provano i loro strumenti e poi tanta gente che arriva alla spicciolata portando con sé delle torte fatte in casa, una più bella dell’altra. Delle signore le espongono su una tavolata…ma non basta, le torte che arrivano sono così tante che serve aggiungere un altro tavolo. Non posso distrarmi un attimo che il tavolo si svuota …tutte quelle torte sono state vendute per beneficienza e solo alcune sono state salvate per poi essere messe all’asta, con tanto di banditore. A condire la serata ricordo il freddo patito da quel coniglietto che tutti dovevano indovinare quanto pesava ma solo una signora è stata la più brava di tutti e si è aggiudicata una bella torta come premio. La band musicale ha poi suonato canzoni per i valorosi che non si sono spaventati del freddo e dell’umidità autunnale. Siamo a sabato e non credo ai miei occhi quando vedo che viene montato un secondo tendone gemello del primo e poi altri 3 o 4 gazebo… ma quanta gente ci sarà stasera sotto il mio naso? Ho capito più tardi cosa stavano preparando, era la cena della comunità. Ho visto tanta gente darsi da fare, tanta gente sedersi a gustare i piatti preparati dai cuochi…ho visto pure un mago…ma non credo che tutto fosse un trucco! Eccoci al giorno più importante della settimana, la domenica! E lo sarà anche della festa perché oggi sono tutti ospiti sotto il mio tetto e con l’acqua che viene questa mattina è un bene potersi riparare in quella che è la casa di tutti. Anche oggi la gente ha risposto alla grande e così i miei festeggiamenti volgono verso la fine. Erano in programma dei giochi sul piazzale ma il tempo ha rovinato i piani. Mi hanno detto che si sono comunque fatti e sono andati bene come mi è pure 2


giunta notizia di un torneo di calcio fra giovani e vecchie glorie de l paese…lo sport fa sempre bene! Concludo ringraziando tutti, organizzatori e partecipanti, per l’intensa settimana trascorsa insieme. Mi piacerebbe vedere sempre così tanta gente che si stringe intorno a me ma capisco che gli impegni quotidiani di tutti non rendono possibile questo mio sogno. Sappiate però che le mie porte sono sempre aperte a tutti, senza nessuna distinzione, tutti i giorni dell’anno…bussate e vi sarà aperto! Alla prossima e buon proseguimento! Il campanile

Voglio esprimere ancora una volta il mio grande grazie per i bellissimi momenti vissuti insieme in occasione dell’80° di consacrazione della nostra chiesa, simbolo di grande accoglienza con le sue porte sempre aperte, dove ogni persona può accedervi in piena libertà, al di là di ogni credo. Faccio i miei personali complimenti a tutta la comunità. Sac. Eugenio Grazioli

3


…UN PAESE IN CORSA! Non basterebbe un bollettino intero per descrivere tutto il “dietro le quinte” di questa corsa: riunioni, preparativi, perlustrazione e preparazione del percorso, segnaletica stradale e boschiva, pubblicità per dare eco all’iniziativa, e poi ancora iscrizioni, blocchi stradali, ristoro e premiazioni e tante altre cose che ora non ci vengono in mente! In questo breve articolo vorremmo però soffermarci su due aspetti: la partecipazione dei santostefanesi e i ringraziamenti ai collaboratori. Per quanto riguarda il primo aspetto è stato chiaro fin da subito che l’iniziativa destava interesse in tutte le persone che ne venivano coinvolte. I primi contatti con gli abitanti dei due cortili attraversati dalla corsa (il CURTOC e quello degli STUPII) ci hanno lasciati piacevolmente sorpresi dall’accoglienza e dalla disponibilità di tutti a partecipare in qualche maniera alla corsa podistica. Bellissimo è stato il mini giro che ha visto moltissimi dei nostri bambini correre per le vie del paese: chi da solo, chi per mano all’amico/a del cuore, chi accompagnato dal genitore ma tutti felici e contenti di essere protagonisti di quel momento. E che dire dell’arrivo di Annalisa, sulla sua inseparabile carrozzina spinta dal nostro infaticabile Adriano…BRAVISSIMI! Molto partecipata è stata anche la gara sul percorso lungo, abbiamo contato 330 iscrizioni e per essere stata la prima volta possiamo essere più che soddisfatti. Abbiamo visto molte facce conosciute cimentarsi sul percorso e non solo di atleti allenati ma anche persone che si sono iscritte per il semplice gusto di esserci … non possiamo mancare di citare Maria, Elena e Silvana che hanno tagliato per ultime il traguardo, dando coì il via alla seconda fase…quella delle premiazioni. Ed ora qualche ringraziamento…. GRAZIE a Donato, mente e braccio della corsa, il consenso raccolto ad unanimità per il bel percorso tracciato credo che siano una bella soddisfazione da custodire. GRAZIE agli abitanti del CURTOC e degli STUPII per la collaborazione avuta e per essersi messi per primi ad aiutare segnalando il percorso ai partecipanti. GRAZIE a tutte le persone che si sono rese disponibili, con una bandierina in mano, a presidiare gli incroci di strade o di sentieri nel cuore dei boschi. GRAZIE a Ivan per il prezioso aiuto nel pulire i sentieri, nel produrre la segnaletica messa nei boschi, nel mettere a disposizione il suo fuoristrada indispensabile per tutte le operazioni fatte sul percorso. GRAZIE a tutti gli sponsor che hanno sostenuto economicamente l’iniziativa, chi con denaro, chi con premi. GRAZIE a Stefano e Costantino per i servizi fotografici che hanno immortalato i protagonisti della manifestazione. GRAZIE a Walter che ha messo a disposizione gratuitamente le preziose bottigliette d’acqua per tutti i podisti. GRAZIE a chi si è occupato del ristoro all’arrivo, a detta di tutti ben fornito e ben organizzato. GRAZIE ad Andrea che si è occupato dell’illuminazione di un tratto boschivo che altrimenti sarebbe risultato buio al passaggio dei podisti più lenti. GRAZIE a Costanzo, lo speaker, che con tenacia ha tenuto testa all’umidità della serata ed ha accompagnato con la sua voce tutti i momenti della gara, dalla partenza del mini giro fino all’ultima premiazione…qualche ora più in là.

4


GRAZIE a tutte le persone che si sono occupate del reperimento dei premi e del loro confezionamento. GRAZIE a tutti quelli che hanno partecipato alla manifestazione e a coloro che avrebbero voluto partecipare ma per vari motivi non hanno potuto essere presenti. Speriamo di non aver dimenticato nessuno nei ringraziamenti e se l’abbiamo fatto chiediamo scusa fin da ora. Non ci resta che dare appuntamento alla prossima edizione che non escludiamo possa essere anche prima dei futuri festeggiamenti. Gli organizzatori

ALBUM FOTOGRAFICO FESTEGGIAMENTI Per chi preferisce vedere le foto su carta e non solo attraverso un video di un computer, è nata l’idea di mettere assieme le foto migliori scattate durante i festeggiamenti dell’ottantesimo della nostra chiesa e creare un album per poterle conservare nel tempo. In questi giorni stiamo lavorando alla composizione di un album fotografico di 70-80 foto dalle dimensioni 20 x 30 cm al costo di circa 20 euro. Per chi fosse interessato ci contatti: Roberto: 0322 841406, Stefano 333 3104315.

ALLA SCUOLA LUCCHINI Alla scuola Lucchini anche quest’anno a settembre si sono aperte le porte e dal silenzio estivo siamo passati al rumore gioioso dei bambini! Quest’anno la nostra scuola si trasformerà in “Agenzia Viaggi Lucchini Tour” perché andremo in giro per il mondo. Come inizio, abbiamo visitato la nostra Santo Stefano e i bambini hanno scoperto che tanto tempo fa c’è stata una guerra e alcuni giovani sono morti; che c’è stato un signore che adesso è in cielo e che ha vissuto con i poveri e per i poveri e che si chiamava Dom Mario Zanetta; che a Santo Stefano ci sono i negozi e anche un posto molto “dolce” (i biscotti sono squisiti…li abbiamo assaggiati!!!) e poi che c’è una strada trafficata dove passano camion e macchine; poi c’è anche il “cavallo di Pippi” (ovvero Pippi Calzelunghe). Un sacco di meraviglie!!! E’ sempre bello vedere la scoperta e la meraviglia negli occhi dei bambini!! Purtroppo quest’anno alla scuola Lucchini c’è un “piccolo problema” che è nato dal fatto che a giugno sono usciti 27 bambini grandi (quasi metà scuola!), cifra che non è rimpiazzabile in un anno solo! Così i bambini sono solo 48, contro i 60 dell’anno scorso e subito si capisce che “la cassa piange”. Chi vuole, può aiutare la scuola facendo offerte a don Eugenio (dicendo che è per l’asilo) oppure direttamente a scuola. Inoltre chi avesse idee per organizzare iniziative per autofinanziarsi oppure per aiutarci a fare feste o altro può rivolgersi alle maestre a scuola, possibilmente dopo le ore 16. Ringraziamo anticipatamente tutti coloro che si offriranno per aiutarci in qualunque modo. Le maestre e don Eugenio

5


15° RICORRENZA MORTE DOM MARIO ZANETTA 13 novembre 1998 - 13 novembre 2013 Sono passati quindici anni dalla morte di Dom Mario Zanetta, nostro vescovo missionario che a soli sessant’anni di vita ci ha lasciati, ma soprattutto ha lasciato quella che era diventata la sua Terra: il Brasile, Terra di missione dove ha dedicato 30 anni della sua vita. Nel giorno della ricorrenza sarà celebrata una S. Messa alle ore 9 nella Cappella della Casa Famiglia; Dom Mario verrà ricordato anche durante la S. Messa delle 10.30 celebrata dal Vescovo di Novara Mons. Franco Giulio Brambilla di domenica 3 novembre in parrocchia. Nei prossimi giorni un gruppo di famigliari partirà per Paolo Afonso in Brasile per recarsi al Camposanto dove riposa Dom Mario, e per assistere alle celebrazioni commemorative presiedute dai successori Vescovi Dom Esmeraldo Barreto de Farias e Dom Guido Zendron attuale Pastore della diocesi di Paulo Afonso. Stefano

MANDATO ALLE CATECHISTE Nella Santa Messa delle 10.30 di domenica 20 ottobre le catechiste hanno ricevuto il mandato da Don Eugenio che poco prima, durante l’omelia, aveva sottolineato quale fosse l’obiettivo per questo nuovo anno liturgico: insegnare ai bambini, ai ragazzi ed ai giovani la PREGHIERA. I primi insegnanti devono essere i genitori, alle catechiste il compito di aiutare, completare e migliorare, se possibile, l’atteggiamento e il modo di pregare dei ragazzi. Il nostro parroco ha anche precisato che la preghiera NON può essere solo una formula ripetuta meccanicamente a memoria, nella preghiera il fedele trova rifugio, trova sollievo soprattutto in quei momenti della vita dove tutto sembra crollargli addosso: “chi prega si salva, chi non prega si danna”, con queste parole, che spesso la sua mamma pronunciava, Don Eugenio precisava che per chi prega una possibilità di rivedere la luce alla fine di un tunnel buio ci sarà sempre, per chi invece non prega e non crede sarà molto più difficile trovare la forza di risollevarsi e di andare avanti. Al termine della funzione tutti i bambini presenti sono saliti sull’altare per il canto finale e per le foto di rito. Ricordiamo chi sono le catechiste della nostra comunità: 2a elementare – LUCIA e MARTINA 3a elementare – SABRINA e MELANIA 4a elementare – MARIA 5a elementare – AUGUSTA 1a media – MARINA e MARIA CRISTINA Post cresima – VALERIA e RICCARDO Luca

6


APERTURA ORATORIO …E ISTRUZIONI PER L’USO Nel pomeriggio di domenica 20 ottobre ha riaperto le porte anche il nostro oratorio. Nella S. Messa del mattino l’invito di Don Eugenio è stato accolto da diversi bambini e ragazzi che hanno voluto trascorrere una domenica alternativa. Ecco il nostro oratorio vuole proporsi come una “alternativa” a quello che i vostri bambini sono abituati a fare la domenica pomeriggio. Ci stiamo impegnando affinché sia una VALIDA alternativa. Quando è aperto l’oratorio? Le porte sono aperte tutte le domeniche fino alla fine di maggio, con qualche chiusura durante le festività principali (Natale e Pasqua). Gli orari vanno dalle 15:00 fino alle 18:00. Lo scopo del nostro oratorio? Lo scopo principale è dare un luogo e del tempo a questi ragazzi per socializzare, aiutandoli ad abbattere tutte le barriere che li possono dividere (sesso, età, provenienza, ceto sociale, abitudini ecc…). Tutti insieme cerchiamo di imparare, condividere e rispettare alcune regole che sono alla base di una serena convivenza. Quali sono le attività svolte? Periodicamente vengono svolti dei laboratori per stimolare la creatività e la manualità dei ragazzi: nel periodo natalizio, grazie al prezioso aiuto di alcune mamme, viene insegnato ai ragazzi come costruire dei doni natalizi. Stesso discorso nel periodo pasquale. Ricordiamo anche il pomeriggio dei “piccoli chef” dove il nostro cuoco stellato insegnava ai presenti come confezionare dei succulenti dolci. Lo scorso anno hanno riscosso notevole apprezzamento sia la giornata denominata “Wii-day” dove i ragazzi si sfidavano a passi di danza con un computer che proiettava le figure danzanti sul muro, sia quella del Luna Park dove tutti sono stati protagonisti di giochi di altri tempi accompagnati da una merendona a base di crepes e pop corn…e premi finali per tutti i numerosi partecipanti. Ma tutte le domeniche c’è questo movimento? Certo che no! Le domeniche “normali” sono sempre vissute con lo stesso entusiasmo e lo stesso spirito e la bellezza di queste domeniche è il ritrovare dei ragazzi che giocano e si divertono anche se nulla è organizzato, anche se non c’è l’attrattiva di qualcosa di straordinariamente accattivante. E’ bellissimo sentire da dei bambini che la loro domenica è stata una “bella giornata” solo per aver fatto delle corse su e giù per un salone, giocando un po’ a calciobalilla, un po’ a nascondino, un po’ a bandierina. Quello che non manca mai, oltre allo spirito gioioso della festa, è la preghiera di ringraziamento fatta dai bambini prima dell’immancabile merenda. Ci sarebbero ancora tante domande e risposte che ci facciamo e delle quali vorremmo rendere partecipi tutti …ma diventerebbe un poema e non più un articolo da bollettino. L’invito è quello di partecipare insieme ai Vostri figli ad una domenica, speciale o normale che sia, solo per capire quale aria si respira. Prima di concludere vogliamo far giungere un caloroso GRAZIE a tutte quelle persone che dopo la violenta grandinata dello scorso 10 ottobre hanno liberato e ripulito i locali del catechismo e dell’oratorio dall’acqua caduta in abbondanza rendendo così possibile il normale inizio di tutte le attività. Per sabato 16 novembre abbiamo organizzato una pizzata per trascorrere una serata in compagnia. Vi aspettiamo! Il gruppo Oratorio

7


INSIEME Parrocchia e Famiglia Non voglio fare la solita cronaca del solito evento “speciale” a cui ho partecipato, mi piacerebbe invece lasciare qualche spunto su cui soffermarsi e magari potersi confrontare per cercare di risolvere qualche dubbio che ci tormenta. Chi si è mai chiesto se come genitore sta facendo le scelte giuste per i propri figli? E’ normale, fino ad una certa età dei figli però! Fino a qualche anno fa il mondo non era poi tanto diverso, ma i nostri genitori non si comportavano come ci comportiamo noi ora con i nostri figli. E’ vero che si cerca di dare ai propri figli tutto ciò che non abbiamo avuto noi, ma ciò sta causando un problema: le generazioni di oggi si trovano propinate molte cose senza che ne abbiano o ne sentano la necessità con la conseguenza che hanno perso la capacità di “chiedere”. In modo particolare in un’età difficile come l’adolescenza, durante la quale si cerca la propria indipendenza, sembra quasi che noi genitori abbiamo difficoltà a “lasciarli andare”, cerchiamo in qualsiasi ambito di proteggerli. Non che questo non sia giusto ma ho ancora fresco il ricordo di come mi sentivo io a quindici anni e uscivo da solo, mi sentivo libero ma allo stesso tempo osservato, perché sapevo cosa era giusto e cosa lo era meno perché mi facevano mille raccomandazioni e se sbagliavo sapevo che dovevo assumermi la responsabilità delle eventuali conseguenze. Come ha bene spiegato la prof.ssa Eugenia Scabini al Convegno dei catechisti e Festa della famiglia il 29 settembre scorso in seminario a Novara, i rapporti all’interno di una famiglia sono una moneta a due facce: potrebbero essere una trappola, una campana di vetro; oppure essere un trampolino e quindi dare lo slancio verso il mondo e verso il futuro. Lo ha spiegato anche con delle immagini identificando anche i ruoli uomo-donna, forse per molti in controtendenza con il mondo di oggi che parla di equiparare la famiglia tradizionale con coppie dello stesso sesso. In una famiglia la mamma è quella che avvolge nel suo abbraccio e culla il neonato mentre il padre è quello che lo slancia a braccia tese verso il cielo guardandolo negli occhi. Sintetizzando c’è bisogno di relazioni stabili in famiglia anche perché i figli oggi ci rimangono fino a quasi trent’anni prima di trovare la propria strada. Ha poi concluso la prof.ssa citando una frase che riassume ciò che i genitori sono tenuti a ricordare: …”Possa la mano che sostiene il volo, non sostituirsi alle ali.”… Queste problematiche si riflettono poi sulla società che si ritrova frammentata come fosse un arcipelago ogni isola è a se, la scuola, la comunità cristiana, le istituzioni, ecc. Dobbiamo cercare di migliorare e curare le relazioni e fare da ponte fra le varie realtà con cui si viene in contatto, a partire dalle proprie famiglie; anche pregando per chi ci ha fatto torto o crediamo ci abbia fatto torto. Marco

8


REGISTRO PARROCCHIALE *** NATI *** NOME

+ DEFUNTI +

BATTEZZATO IL:

* Rodà Beatrice Maria * Baratella Martina * Mersini Luca

8 settembre 2013 6 ottobre 2013 27 ottobre 2013

NOME

+ Medina Teresa + Zanetta Margherita + Gioria Lorenzo + Baraviera Bianca + Zanetta Carlo

DECEDUTO IL:

12 settembre 2013 14 settembre 2013 30 settembre 2013 23 ottobre 2013 24 ottobre 2013

OFFERTE DAL 2 SETTEMBRE 2013 Funerale di Medina Teresa Funerale di Zanetta Margherita Funerale di Gioria Lorenzo Funerale di Baraviera Bianca Funerale di Zanetta Carlo Battesimo di Rodà Beatrice Maria Battesimo di Baratella Martina Battesimo di Mersini Luca In memoria di Zanetta Angelo – nipoti e fam. Zanetta e Cerutti In memoria di Zanetta Angelo – Massimo Zanetta e Fortunati Monica In memoria di Zanetta Angelo Per l’80° Anna e Cesarina in ricordo dei propri cari Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. Per l’80° n.n. In occasione dei festeggiamenti dell’80° della Chiesa Ricavo dalle vendite del libro “Varganbas”, di cui Euro 1500 destinati all’Asilo Associazione Parkinson Offerte date in occasione delle comunioni agli ammalati (settembre - ottobre) n.n. n.n. per il bollettino n.n. per il bollettino n.n. per il bollettino n.n. per l’asilo Per la Chiesa, ricordando Franca Savoini Grisoni i cugini Savoini-Fornara-Mora Per la Casa Famiglia, in ricordo di Giovanna Mastrone ved.Carai, i figli Per la Casa Famiglia, n.n. Per la Casa Famiglia,n.n. La sig.ra Brezza ha donato alla Casa Famiglia un casco per il “locale parrucchiere”

Euro 150,00 Euro 100,00 Euro 130,00 Euro 100,00 Euro 100,00 Euro 150,00 Euro 50,00 Euro 20,00 Euro 500,00 Euro 250,00 Euro 50,00 Euro 300,00 Euro 50,00 Euro 500,00 Euro 500,00 Euro 100,00 Euro 20,00 Euro 50,00 Euro300,00 Euro 500,00 Euro 50,00 Euro 20,00 Euro 20,00 Euro 50,00 Euro 5520,00 Euro 4085,00 Euro 20,00 Euro 80,00 Euro 50,00 Euro 10,00 Euro 10,00 Euro 20,00 Euro 1500,00 Euro 320,00 Euro 100,00 Euro 10,00 Euro 100,00

9


ELENCO SANTE

MESSE

NOVEMBRE GIORNO 1 ven

2 3

sab dom

ORA 8,30

S. MESSA Per la comunità

10,30

Def. Zanetta Angelo

20,30

SANTO ROSARIO PER TUTTI I DEFUNTI

10,30

Per tutti i defunti della Parrocchia

18,15

Def. Davide, Carlo, Carolina

8,30 10,30

Per la comunità Def. Giuseppe e Carla Zanetta

4

lun

9,00

S. MESSA CON LA PRESENZA DEL VESCOVO MONS. FRANCO GIULIO BRAMBILLA Def. Zanetta Margherita

5

mar

9,00

Per tutti i defunti di Santo Stefano

6

mer

9,00

Def. Gioria Lorenzo

7

gio

9,00

Def. Fornara Gianni

8

ven

9,00

Def. Fornara Angelo e Cesare

9

sab

18,15

10

dom

8,30 10,30

Def. Tosone Rino e genitori e Def.Zanetta Bartolomeo e Cesarina Def. Marucco Franco Per la comunità

11

lun

9,00

Def. Zanetta Rino e Maria Rosa

12

mar

9,00

Def. Sartori Giuseppe e Germano

13

mer

9,00

Def. Dom Mario Zanetta

14

gio

9,00

Def. Zanetta Margherita

15

ven

9,00

Def. Fornara Giacomo e Gina

16

sab

18,15

17

dom

8,30 10,30

Def. Zanetta Romeo e Cuminetti Battista Per la comunità Def. Godio Barbara

18

lun

9,00

Def. suor Maria Margherita e Ausilia

19

mar

9,00

Def. Fornara Francesco

20

mer

9,00

Def. Fornara Daniela e Maria Luisa

21

gio

9,00

Legato

22

ven

9,00

Def. Tosi Aldo

23

sab

18,15

24

dom

8,30 10,30

Def. Signorino Teresa e def. Zanetta Giuseppe Per la comunità Def. fam. Fornara

25

lun

9,00

Def. Fornara Maria e Camilla

26

mar

9,00

Def. Ferrari Pietro e Maria

27

mer

9,00

Def. Zanetta Francesco e Giuditta

28

gio

9,00

Def. Rosa e Camillo

29

ven

9,00

Legato

30

sab

18,15

Def. Vicario Maria e Luigina

Le intenzioni aggiunte dopo la pubblicazione del Bollettino verranno aggiornate settimanalmente in bacheca (in fondo alla chiesa)

LA MESSA DELLE ORE 9,00 NEI GIORNI FERIALI È IN CASA FAMIGLIA

10


ELENCO SANTE MESSE DICEMBRE GIORNO 1 dom

ORA 8,30 10,30

S. MESSA Per la comunità Def. Savoini Anna Maria e Pietro Barbaglia

2

lun

9,00

Def. Fornara Piero

3

mar

9,00

Def. Caterina e Celestina

4

mer

9,00

Def. Gazineo Natale e Miceli Maria

5

gio

9,00

Def. Cerutti Maria, Rosa, Francesco

6

ven

9,00

7

sab

18,15

8

dom

8,30 10,30

Def. Zanetta Silvio Per la comunità Def. Lorena Maria Luisa SEGUE LA PROCESSIONE CON LA STATUA DELL’IMMACOLATA

9

lun

9,00

Legato

10

mar

9,00

Def. Gioria Lorenzo

11

mer

9,00

12

gio

9,00

Legato

13

ven

9,00

Def. Zanetta Rosa

14

sab

18,15

15

dom

8,30 10,30

Def. Fornara Stefano, Maddalena, Gianni e def. Tosone Rino e fam Zanetta Def. Zanetta Gaudenzio Per la comunità

16

lun

9,00

Def. Zanetta Angelo

17

mar

9,00

Def. Zanetta Lorenzo e Maria

18

mer

9,00

Legato

19

gio

9,00

20

ven

9,00

21

sab

18,15

22

dom

8,30 10,30

Def. Zanetti Camilla e Fornara Serafino Def. Fornara Luigi e Pierina Def. Tosi Aldo Per la comunità

23

lun

9,00

24

mar

17,00

SANTA MESSA AL COLOMBARO

23,00

SANTA MESSA NELLA NOTTE DI NATALE

25

mer

8,30 10,30

26

gio

8,30 10,30

27

ven

9,00

28

sab

18,15

29

dom

8,30 10,30

30

lun

9,00

31

mar

18,15

Def. Zanetta Teresa e Marietta fu Emilio, Fornara Secondo, Giovanni, Rosa

Def. Zanetta Carlo e Maria Per la comunità Def. Ferrari Maria Per la comunità Def. Giuseppe e Marietta Def. Signorino Teresa Def. fam. Zanetta, Tosone, Poletti Per la comunità Def. Dolfi Glauco

Le intenzioni aggiunte dopo la pubblicazione del Bollettino verranno aggiornate settimanalmente in bacheca (in fondo alla chiesa)

LA MESSA DELLE ORE 9,00 NEI GIORNI FERIALI È IN CASA FAMIGLIA

11


“Ad ogni vocazione cristiana, che è dono, corrisponde una responsabilità.” “È bello essere cristiano, è bello credere in Dio, è bello essere abitati dalla Trinità, è bello vivere nella speranza, è bello sentire che l’amore di Dio non è una favola ma una realtà.” “Per Santo Stefano la chiesa è sempre stata punto di incontro di tutta la comunità.” “La chiesa è la comunità dei figli di Dio dove tutti dobbiamo sentirci partecipi.” Dom Mario Zanetta Omelia del 30 ottobre 1988 in occasione della prima S.Messa da Vescovo nella chiesa di Santo Stefano

PARROCCHIA DI SANTO STEFANO Via Manzoni, 2 – 28021 Borgomanero (NO) Tel. 0322/834396 Cell. 334/3753238 email: parrocchia.santostefano@email.it C.F. 82002210035 – P.IVA 01347530030

Orario Sante Messe Da lunedì a venerdì: ore 9 in Casa Famiglia Martedì e Venerdì: ore 18 in Casa Famiglia Sabato: ore 17 al Colombaro; ore 18:15 in Parrocchia Domenica: ore 8:30 e 10:30 in Parrocchia

Questo bollettino è disponibile anche su internet al sito: http://oratoriosantostefano.blogspot.it dove troverete informazioni, articoli e foto della nostra comunità parrocchiale. Il prossimo bollettino sarà pubblicato a metà dicembre. Chi volesse far pubblicare un suo articolo è pregato di farlo pervenire ai recapiti sopraindicati entro il 10 dicembre.

12


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.