Page 1


UNA SCALA DALLA TERRA AL CIELO Il presidente della Francia, François Mitterand, incontrando all’Eliseo lo scrittore cattolico Jean Guitton, gli rivolge una domanda provocatoria: «Non le sembra che la religione sia un insieme di assurdità?». Guitton risponde: «No! È un insieme di misteri». Il mistero non è una realtà che non si può capire, ma una realtà che non si finisce mai di capire. La religione è come una scala dalla terra al cielo. Chi sale cinque gradini vede un piccolo arco d’orizzonte, chi ne fa cinquanta vede un orizzonte più vasto. Chi ne sale cinquecento o cinquemila vede un orizzonte sconfinato. Più si sale e più l’occhio spazia nell’infinito. Chi invece si sdraia ai piedi della scala non vede nulla. Per lui tutto diventa assurdo. La fede in Dio è uno dei più profondi e universali sentimenti. Anche oggi è così. Vittorio Messori rileva che nel mondo esiste una foresta di culti: c’è il culto degli avi, l’adorazione del sole e delle forze della natura o degli idoli d’oro, di pietra, di legno, di creta, della dea ragione, della dea bellezza e d’un Olimpo di tante altre divinità. Tale fenomeno manifesta il bisogno religioso di tutti i popoli che cercano delle risposte ai massimi interrogativi dell’animo umano. Le varie religioni sono tentativi con cui l’uomo, lungo il corso dei secoli, cerca di spiegare il mistero in cui si sente avvolto. Sono esperienze umane o spirituali, sono tradizioni etiche, morali, spirituali che danno risposte diverse, incomplete, anche errate, ma sono dunque da rispettare. Sono strade per le quali l’uomo cerca Dio. In ognuna ci sono raggi di valori o anche di verità, perché lo Spirito Santo infonde la sua luce in tutte le sue creature. Egli, bisogna riconoscerlo, opera efficacemente anche fuori dell’organismo della Chiesa. Per questo è importante essere aperti alle ricchezze culturali di tutte le correnti spirituali che esistono nel mondo. C’è in tutti l’esigenza di pervenire alla pienezza della verità nella quale possiamo trovare la salvezza. Il cristiano ha l’obbligo personale e urgente di comunicare i tesori che possiede. Il Cristianesimo è la religione che esalta Dio e l’uomo fino alla comunicazione di grazia e di vita soprannaturale. p. Redento Fusato

FIACCOLATA IN PROCESSIONE Giovedì 12 settembre si svolgerà la fiaccolata in processione con la statua di Maria Ausiliatrice per le vie del paese. La processione inizierà dal piazzale della Chiesa Parrocchiale imboccando via Fornara, per poi proseguire in via Franzi, via Caduti, via Manzoni, via Nuova, via Vergano, via Fornara e fare quindi ritorno in Chiesa. Durante il tragitto verranno effettuate delle soste presso: -

Campo sportivo Monumento ai Caduti dietro la Chiesa Cappella del Crocifisso in Via Manzoni Cappella della Madonna in Via Vergano Casa Piccolo Bartolomeo

Rinnoviamo a tutti l’invito ad adornare le vie e i luoghi di sosta della processione per rendere più bella la festa. A tal fine chi ne avesse bisogno potrà rivolgersi in Casa Famiglia per avere gratuitamente i lumini. don Eugenio

2


CI SIAMO….LA FESTA STA PER COMINCIARE! Il programma è ormai in tutte le case, anzi, se qualcuno non lo avesse ricevuto, lo preghiamo di fare riferimento a don Eugenio per averlo: può esserci stato un errore nella consegna e ne chiediamo scusa! La chiesa è quasi pronta per la sua festa di compleanno e non dimostra certo 80 anni di consacrazione: è proprio bella, anzi è bellissima nella sua forma, nelle sue decorazioni, nei suoi ampi spazi…..I nostri nonni e bisnonni che hanno faticato per reperire mezzi e denaro per costruirla, ci hanno fatto un dono prezioso ed ineguagliabile! Stringerci come comunità parrocchiale, passando oltre quelli che possono essere ostacoli alla comunione, sarebbe il GRAZIE più bello a tutti coloro che vi hanno lavorato e a chi negli anni fino ad oggi, ha donato tempo ed energie per la sua conservazione e la sua pulizia. In questi mesi di preparazione abbiamo cercato di rimanere sempre con i piedi saldi a terra. Questo non ci impedisce di “sognare “ che riuscirà una festa bellissima, ma ha fatto sì che in ogni scelta, piccola o grande, si mantenesse comunque uno stile sobrio. Ogni tanto qualcuno del gruppo che ha aderito all’invito dal pulpito di don Eugenio di collaborare, ricordava le cose fatte e preparate nelle ricorrenze precedenti…..ma subito, qualcun altro era pronto a riportarlo al presente con i tempi profondamente cambiati e con la crisi che tocca moltissime famiglie, anche della nostra piccola comunità. Ecco perché si è cercato di non sprecare proprio nulla! Ecco perché si è scelto di abbellire solo la chiesa e la piazza, e non tutto il paese. Ecco perché i giorni di festa sono solo cinque e non di più. Ecco perché i lumini per abbellire il tragitto della processione vengono donati. Certo, il programma stesso della festa, chiede che ciascuno collabori anche economicamente: la corsa di mercoledì 11, le torte di venerdì 13 e la loro messa in vendita, la cena sotto le stelle di sabato 14 chiedono che si metta mano al portafoglio, ma a ciascuno la libertà di farlo e nella misura in cui può! Il ricavato servirà unicamente per le numerose opere di manutenzione che la parrocchia deve affrontare per mantenere le opere che possiede. Nel prossimo futuro va innanzitutto ricontrollato tutto il tetto della chiesa parrocchiale, mentre il tetto del circolo ANSPI dovrà essere sostituito…e non sono spesucce da poco, purtroppo! Una cosa chiediamo a tutti: di esserci! A chi non può essere fisicamente presente perché la malattia o altro lo trattiene a casa, chiediamo di esserci con la preghiera e con il ricordo! Da parte mia approfitto di queste ultime righe per ringraziare il gruppo che, a volte con fatica, ma con costanza ha lavorato per questa festa: proprio un bel gruppo! E grazie a don Eugenio che ci ha tenuti con i piedi per terra. Augusta

3


LA NOSTRA CHIESA Brevi cenni tecnici tratti dal volume “Santo Stefano e la sua chiesa” (1933)

L’idea della nuova chiesa nacque agli inizi del novecento, il progetto fu affidato all’architetto Stefano Molli di Torino. Nel giugno del 1913 don Luigi Godio pubblicò un bollettino parrocchiale col quale, ringraziando per le offerte raccolte in favore della costruzione della nuova chiesa, dava il resoconto preciso delle stesse. Il progetto di esecuzione fu firmato nel settembre del 1914, ma la scomparsa prematura di don Godio, avvenuta il 16 dicembre 1922 a soli 45 anni a seguito dell’epidemia di spagnola, gli impedì di portare a termine la sua imponente iniziativa. L’eredità da lui lasciata fu raccolta dal suo successore, Monsignor Luigi Lucchini, che diede vita al progetto a partire dalla benedizione della prima pietra avvenuta il 1° settembre 1929 fino al termine dei lavori con la consacrazione avuta luogo il 16 settembre 1933. Se i lavori di costruzione della chiesa sono stati portati a termine così bene lo dobbiamo anche alla sua tenacia, alla sua costanza, alla sua caparbietà; seguì personalmente tutti gli eventi legati alla realizzazione della nuova chiesa, tenendo i rapporti tra chi eseguiva i lavori e chi li dirigeva (l’ing. Molli che risiedeva a Torino) sollecitandone la presenza quando lo riteneva necessario, sottoponendogli problemi pratici e talvolta anche ipotesi di soluzione, chiedendo aiuto e consiglio anche alla popolazione. La nuova chiesa è architettonicamente ispirata all’arte lombarda del 1.400, nella facciata principale è incorporato il campanile la cui base racchiude l’atrio d’ingresso, ha una sola navata di 12 metri di larghezza con quattro cappelle ed un ingresso laterale per parte. Le misure principali della chiesa sono: -

Lunghezza: metri 44.70; Larghezza: metri 26,00; Altezza alla croce del campanile: metri 44,50. Superficie coperta: metri quadri 915; Volume: metri cubi 9.000.

Nel corso degli anni la chiesa venne arricchita con sculture, affreschi, portoni, vetrate, un nuovo organo, fino al nuovo rivestimento del sagrato. Tra le opere principali ricordiamo: -

-

-

4

la statua di San Rocco ed il Crocefisso in legno posto sull’architrave del presbitero del 1934 a cui vennero poste dieci anni più tardi le statue della Madonna Addolorata e di San Giovanni, la Via Crucis del 1945; il Battistero agli inizi degli anni sessanta e il portale della chiesa del 1964 realizzati dallo scultore santostefanese Luigi Fornara; gli affreschi che decorano la chiesa, in particolare l’Ultima Cena che si trova alle spalle dell’altare del 1947, alla stessa data risalgono i due episodi di vita di Santo Stefano, le schiere di angeli ed evangelisti posti sulle arcate trasversali della navata centrale, tutte opere di Ettore Mazzini; gli amboni rappresentanti i quattro evangelisti inaugurati il 6 ottobre 1985 scolpiti per mano dello scultore Giovanni Zanetta di Santo Stefano.


I parrocchiani di Santo Stefano, oltre all’aver versato per la quasi totalità i fondi necessari, si attivarono fin da subito nel collaborare attivamente alla costruzione della nuova chiesa con gratuita prestazione d’opera e con l’offerta di materiali, manovalanza, trasporti, legnami, sabbia, ghiaia ecc. L’opera più antica all’interno della chiesa è il quadro del Santo Patrono risalente alla metà del 1.600, raffigura Santo Stefano con le braccia allargate e lo sguardo rivolto al cielo dove compare la Trinità seduta tra le nubi. Stefano

MOSTRA FOTOGRAFICA In occasione dell’ottantesimo anniversario della consacrazione della nostra Chiesa Parrocchiale è sembrato interessante raccogliere e presentare una breve rassegna fotografica che potesse raccontare, o almeno provare a raccontare, la storia nascosta dietro ogni singola pietra di questa chiesa e ricordare le persone che l’hanno resa viva e ancora più bella e importante. La prima parte è dedicata alla struttura chiesa, nata dal progetto dell’architetto Molli su ordine del parroco don Luigi Godio, e portata a termine con l’inaugurazione del 16 settembre 1933 dal Mons. Luigi Lucchini. In una foto scattata durante la costruzione della chiesa, si intravede con la veste scura il Monsignore in cima al cantiere accanto agli operai al lavoro. Nei pannelli a seguire sono stati messi in risalto i particolari che ornano la chiesa, dalle sculture, agli affreschi, dai portoni alle vetrate colorate, che durante gli anni sono stati realizzati per completare il progetto iniziale. In particolare un pannello è stato dedicato al ciclo degli affreschi realizzato nella prima metà del Novecento. Accanto vi sono dipinte frasi riportate dalla Bibbia scritte in latino, le più importanti sono state selezionate e tradotte in italiano per renderle più famigliari e capirne il loro importante significato. La seconda parte del breve percorso espositivo presenta una selezione del corposo patrimonio fotografico dedicata alle persone che l’hanno vissuta, cercando di mettere in luce alcune circostanze particolari e avvenimenti emblematici che si sono svolti tra queste mura. Seguendo un percorso temporale, vengono commemorati i momenti più importanti dei sacerdoti che hanno segnato parte della storia di questa chiesa. Si parte dalle foto in bianco e nero degli anni ’50 dove il tempo sembra essersi fermato in una chiesa molto più spoglia ma sempre avvolta dai suoi parrocchiani fino ad arrivare ai giorni nostri con foto scattate da sofisticate macchine fotografiche digitali a colori. La sequenza delle foto ci permette inoltre di rivedere persone, ricordare i famigliari presenti nelle funzioni religiose, e nel contempo possiamo ammirare l’evoluzione e l’arricchimento di opere che adornano la nostra chiesa. Gli ultimi pannelli mostrano immagini di una chiesa fatta di persone unite nel comune spirito di dare un servizio, dai chierichetti alla corale ma anche negli avvenimenti paraliturgici come recital o rappresentazioni. La mostra fotografica sarà allestita in chiesa parrocchiale e sarà visibile durante i giorni dei festeggiamenti, da mercoledì 11 a domenica 15 settembre. Elisa, Roberto e Stefano

5


UN BREVE RITIRO PER IL GRUPPO POST-CRESIMA Che ne dici se portassimo via qualche giorno i ragazzi del Post?... Riccardo e io ci abbiamo pensato un po’ su, non avevamo mai organizzato un campo scuola o cose simili, ma quale modo migliore per concludere un anno di cammino se non la possibilità di vivere insieme tre giorni completi condividendo ogni momento della giornata con gli amici del gruppo? I ragazzi hanno risposto in modo favorevole, qualcuno è stato purtroppo trattenuto dagli esami di terza media, altri da impegni personali. Venerdì 21 giugno siamo partiti in 10 destinazione Cannero (VB), Casa S.Maria Assunta, un ex seminario diretto dai Padri Assunzionisti. Appena arriviamo Pia, una dei custodi e super cuoca, ci accoglie con un gran sorriso e ci indica i nostri dormitori: due grandi camerate arredate in modo essenziale, un letto una sedia e un piccolo mobiletto per ciascuno. Il pavimento è di legno e si capisce che ha una lunga storia alle spalle, il suo cigolio ricorda quello dei film sui fantasmi! I ragazzi e le ragazze prendono subito possesso delle stanze e si preparano i letti… per modo di dire. La casa è grande e anche il giardino che la circonda, ma ci sarà tempo più tardi per visitarla, il suono della campana indica che la cena è servita!! Nessuno si fa pregare per mangiare, il cibo è ottimo e la vista dalla terrazza dove sono disposti i tavoli è stupenda, proprio di fronte ai castelli di Cannero! Terminata la cena Pia a voce alta:” Stasera a chi tocca lavare i piatti?” I ragazzi la prendono come battuta e si mettono a ridere ma Pia ci fa subito capire che non stava scherzando “Non è un albergo questo!” E così prendiamo un foglio e scriviamo i turni per i due giorni seguenti. Ho scattato foto a tutti mentre lavavano i piatti, ma mi hanno fatto promettere di non pubblicarle su facebook ne da altre parti… qualcuno ha una dignità da difendere… Riccardo e io, con l’aiuto di Don Eugenio avevamo preparato dei momenti di riflessione da affrontare insieme ai ragazzi durante i tre giorni. Avevamo deciso di affrontare il tema della S.Messa, un appuntamento cui molti ragazzi faticano a partecipare. Ci siamo concentrati su 3 momenti della messa: la richiesta di perdono, l’ascolto della parola e l’eucarestia. Ad ogni momento abbiamo legato un tema: il tema del perdono, il tema dell’ascolto, il tema della fiducia. Ad accompagnarci in tutte le nostre riflessioni abbiamo trovato Padre Luanga, un giovane Padre assunzionista congolese che si è subito dimostrato attento e partecipe. Ha condiviso con noi tutti i momenti, da quelli di gioco a quelli di preghiera, ci ha aiutato nella riflessione e i ragazzi lo hanno seguito volentieri. Sabato mattina siamo andati a fare il bagno al lago. L’acqua era decisamente fredda ma non si poteva rinunciare, l’estate era appena cominciata e bisognava darle il ben venuto! Il pomeriggio ci ha raggiunti anche Gimmy, prelevato direttamente dall’aula d’esame e trasportato a Cannero! Insieme abbiamo fatto una bella camminata nel bosco retrostante la Casa fino a Carmine un piccolo paesino arroccato sul Lago Maggiore tra Cannero e Cannobio, il panorama valeva la fatica! Il tempo libero era dedicato ad interminabili tornei di badminton per i ragazzi e ad altrettanto interminabili chiacchierate per le ragazze. Qualche audace si è calato nella parte del pescatore e alle 6.00 di domenica mattina era già in riva al lago con la canna… la pazienza non è durata molto e il risultato poco soddisfacente, ma il bel ricordo resta! A conclusione dei nostri tre giorni a Cannero abbiamo celebrato insieme a padre Luanga la messa della domenica cui hanno partecipato anche i genitori giunti nel pomeriggio. I ragazzi hanno partecipato attivamente per quanto riguarda il servizio e le letture… farli cantare invece è stata un po’ dura! Nonostante la buona volontà di Melania con la sua chitarra! Durante la predica Padre Luanga ha ricordato tutti i momenti vissuti insieme ai ragazzi e loro hanno ringraziato il Signore per questo incontro con un’intenzione letta da Martina durante la preghiera dei fedeli. Riccardo e io siamo tornati soddisfatti e i ragazzi ci sono sembrati contenti. Potrei raccontarvi altri ricordi piacevoli ma mi fermo qui. Tra poco si ricomincia con un nuovo ciclo di incontri: Abe, 6


Alessandro, Andre, Ceci, Cristian Z., Cristian Zane, Elisa, Francy, Front, Gimmy, Leti, Luca, Manuel, Marta, Martina, Matteo, Mary, Simone F., Simone L. e tutti i ragazzi/e dai 13 ai 16 anni che hanno voglia di stare in compagnia, di pregare, di parlare, di crescere, con altri ragazzi/e vi aspettiamo! Il primissimo incontro sarà sabato mattina 7 Settembre h. 10,30 in oratorio, i festeggiamenti per l’80° della nostra chiesa si avvicinano e anche voi potete partecipare in modo attivo. Vi aspettiamo! Valeria

PRIMA CONVENTION DEI FURNASII Domenica 14 luglio scorso si è tenuto il primo raduno delle famiglie Fornara i cui ascendenti sono nati nel cortile cosiddetto dei “Furnasii”. E’ stata una simpatica giornata, favorita dal bel sole, che ha visto ritrovarsi anche dopo parecchi anni famiglie parenti ma disperse, per i più disparati motivi, oramai in ambito europeo: provenivano dall’Olanda, dalla Svizzera oltre che da Sesto Fiorentino e Torino. Non sono tutte qui perché alcuni parenti residenti a Roma e Udine non hanno potuto partecipare, così come altri di Borgomanero che sono alle prese con qualche problema di salute, o ancora altri che, in quel giorno, si trovavano all’estero ( U.S.A. e Thailandia). La santa Messa in ricordo dei Furnasii deceduti è stata celebrata da Padre Fiorenzo, anche lui con un piede nel cortile, davanti a 120 parenti nella chiesetta di San Bernardo, ben fiorita, ed è stata animata dai canti preparati da Mario, Bida sì ma per metà Furnasino. Al termine, dopo una prima foto di gruppo sul piazzale antistante, ci siamo ritrovati tutti sotto il tendone dell’Associazione per consumare insieme un pasto conviviale che prolungasse quei bei momenti di saluto. Molto gradite le torte preparate dalle signore Fornara e la visita finale al vecchio cortile con foto ricordo da confrontare con quella di circa 100 anni fa riportata sull’opuscolo distribuito a tutti i presenti. Le generose offerte dei convenuti hanno permesso non solo di coprire le spese ma anche di distribuire alla Parrocchia di Santo Stefano ed al Santuario di Boca l’utile della giornata finalizzato a celebrare una messa in ricordo dei Furnasii ogni 14 luglio dei prossimi 5 anni. Il primo raduno si è così felicemente concluso ma per i Furnasii abbiamo in serbo ancora una piccola sorpresa….. Grazie a tutti i partecipanti ed a coloro che hanno collaborato per la sua realizzazione. Un ringraziamento particolare a Sergio e Valter Zanetta (Mavuk) che hanno allietato la tavola offrendo dell’ottimo vino. Gli organizzatori

7


DALLA CASA FAMIGLIA DON VINCENZO ANNICHINI Ce l’abbiamo fatta: dal 12 agosto 2013 la capacità di accoglienza della Casa Famiglia don Vincenzo Annichini è passata da 37 posti letto a 40! 15 i posti in RSA per anziani non autosufficienti e 25 in RA per anziani autosufficienti e parzialmente autosufficienti. Questo passaggio garantisce un ulteriore incremento nelle entrate e ci da la possibilità di guardare al futuro con un pizzico di serenità in più. Speriamo di poter presto mettere mano al progetto per l’area esterna…. Approfitto di questo spazio per ringraziare tutto il personale della Casa Famiglia. Soprattutto durante il periodo estivo, non è facile organizzare i turni, prevedere le sostituzioni, affrontare gli imprevisti…E non è facile lavorare con il caldo e non è semplice accettare che le condizioni fisiche di alcuni Ospiti non siano più le stesse… Grazie a tutta la squadra! Intanto mi sembra doverosa una precisazione: arriva ogni tanto la critica che le nostre rette sono più alte rispetto ad altri posti analoghi. Sul nostro territorio, a parità di servizi offerti, le nostre rette uguagliano quelle delle altre case di riposo. Se poi si allarga il cerchio, addirittura troviamo rette molto più alte! Il nostro tariffario è comunque a disposizione di chiunque voglia conoscere i nostri costi, e, da parte mia, sono pronta a dare tutte le spiegazioni necessarie ed indicare tutti i percorsi possibili per ricevere aiuti, dove dovuti, dalle Istituzioni esistenti. Anche in questi ultimi mesi e settimane sono molti coloro che hanno fatto dono di alimenti alla nostra Casa: l’Associazione San Bernardo, Elena Zanetta e l’Associazione Giovani Coltivatori, il “clan Fornara” in occasione del ritrovo del 14 luglio, la casa Piccolo Bartolomeo, il bar San Gottardo, le pasticcerie Duella e Visca. A tutti il nostro Grazie più sincero! E grazie anche a tanti privati che ci fanno generoso dono dei prodotti del loro orto! Doveroso anche il nostro grazie alla Sisport per il taglio dell’erba sull’area davanti alla Casa e grazie ancora a Franco, Massimo e Marco per la cura dell’area dietro la Casa. Augusta

PARROCCHIA DI SANTO STEFANO Via Manzoni, 2 – 28021 Borgomanero (NO) Tel. 0322/834396 Cell. 334/3753238 email: parrocchia.santostefano@email.it C.F. 82002210035 – P.IVA 01347530030

Orario Sante Messe Da lunedì a venerdì: ore 9 in Parrocchia Martedì e Venerdì: ore 18 in Casa Famiglia Sabato: ore 17 al Colombaro; ore 18:15 in Parrocchia Domenica: ore 8:30 e 10:30 in Parrocchia Il prossimo bollettino sarà pubblicato a fine aprile. Chi volesse far pubblicare un suo articolo è pregato di farlo pervenire ai recapiti sopraindicati entro il 15 ottobre.

8


REGISTRO PARROCCHIALE *** NATI *** NOME

BATTEZZATO IL:

* Di Maria Nicolò * Accomo Mattia * Amoriello Alice * Amoruso Alessandro * Nicolini Rachele * Abreu Beato Etalin * Fornara Mattia * Pasianotto Anita Maria * Alganon Sofia

30 giugno 2013 6 luglio 2013 7 luglio 2013 14 luglio 2013 14 luglio 2013 21 luglio 2013 4 agosto 2013 18 agosto 2013 1° settembre 2013

+ DEFUNTI + NOME

+ Zanetta Enrico + Noli Margherita Maria + Zanetta Angelo

DECEDUTO IL:

30 giugno 2013 11 agosto 2013 22 agosto 2013

OFFERTE DAL 21 GIUGNO 2013 Funerale di Zanetta Enrico Funerale di Noli Margherita Maria Funerale di Zanetta Angelo Battesimo di Di Maria Nicolò Battesimo di Amoriello Alice Battesimo di Abreu Beato Etalin Battesimo di Fornara Mattia Battesimo di Accomo Mattia Battesimo di Amoruso Alessandro Battesimo di Nicolini Rachele Battesimo di Alganon Sofia Matrimonio di Vicari Luca e Ampollini Cristina Matrimonio di Vela Gomez Jesus e Preti Anna Costanza La moglie e i figli in memoria di Zanetta Enrico Dall’assoc. San Bernardo per la Parrocchia in occasione della festa di fine grest Offerta famiglie Furnasii in occasione del raduno In occasione degli anniversari di matrimonio Offerte date in occasione delle comunioni agli ammalati (luglio-agosto) Da Rosetta n.n., in occasione dei festeggiamenti della Chiesa Savoini Cesarina ed Evasio, in memoria della sorella Franca n.n. n.n. n.n. n.n. n.n. Per il bollettino Per il bollettino Per il bollettino Per il bollettino Per l’asilo dai genitori dei bambini “grandi” Per la Casa Famiglia, Nido Crescere

Euro 100,00 Euro 90,00 Euro 250,00 Euro 50,00 Euro 100,00 Euro 70,00 Euro 50,00 Euro 100,00 Euro 100,00 Euro 100,00 Euro 100,00 Euro 100,00 Euro 200,00 Euro 250,00 Euro 520,00 Euro 150,00 Euro 190,00 Euro170,00 Euro 50,00 Euro 100,00 Euro 400,00 Euro 30,00 Euro 100,00 Euro 20,00 Euro 50,00 Euro 40,00 Euro 10,00 Euro 20,00 Euro 10,00 Euro 60,00 Euro 130,00 Euro 50,00

9


ELENCO SANTE

MESSE

SETTEMBRE GIORNO 1 Dom

ORA 8,30 10,30

S. MESSA Def. Sartori Lucedalba Per la comunità

2

lun

9,00

Def. Fornara Marco

3

mar

9,00

Def. fam. Maloberti

4

mer

9,00

Legato

5

gio

9,00

Def. Fracazzini Ernesto

6

ven

9,00

Legato

7

sab

18,15

8

dom

8,30

Def. fam. Zanetta e Tarabbia e def. Cerutti Giovanni e famiglia Per la comunità

10,30

Def. Savoini Anna Maria e Pietro Barbaglia

9

lun

9,00

Def. Cerutti Giuseppina, Biagio e Giuseppe

10

mar

9,00

Def. Andorno Carlo e Enrico

11

mer

9,00

Def. Zanetta Carlo, Luciana, Daniela

12

gio

9,00

Def. Zanetti Giuseppe

20,30 13

ven

9,00

14

sab

18,15

15

dom

8,30 10,30

Processione con la statua di Maria Ausiliatrice Def. Tosi Aldo Def. Poletti Giuseppina, Antonio, Paolo, Silvia Def. Bertona Rosanna Per la comunità

16

lun

9,00

Legato

17

mar

9,00

Def. Barbieri Franca e Angelo

18

mer

9,00

Legato

19

gio

9,00

Def. Fornara Spirito Luigi

20

ven

9,00

Legato

21

sab

18,15

22

dom

8,30 10,30

Def. Poletti Silvia e famiglia Def. Fornara Luigina Per la comunità

23

lun

9,00

Def. Tosi Aldo

24

mar

9,00

Def. Vercelli Romeo

25

mer

9,00

Def. Zanetta Santino e Maria Rosa

26

gio

9,00

Def. Fornara Serafino e Zanetta Camilla

27

ven

9,00

Def. Fracazzini Teresa, Luigi e Adriana

28

sab

18,15

29

dom

8,30 11,00

30

lun

9,00

Def. Signorino Teresa Def. Zanetta Giovanni, Costanza e Gino SANTA MESSA AL SANTUARIO DI BOCA Legato

Le intenzioni aggiunte dopo la pubblicazione del Bollettino verranno aggiornate settimanalmente in bacheca (in fondo alla chiesa)

LA MESSA DELLE ORE 9,00 NEI GIORNI FERIALI È IN PARROCCHIA

10


ELENCO SANTE

MESSE

OTTOBRE GIORNO 1 mar

ORA 9,00

Def. Fornara Gianni

2

mer

9,00

Def. Zanetta Luigi

3

gio

9,00

Legato

4

ven

9,00

Def. Francesco, Caterina, Teresio

5

sab

18,15

6

dom

8,30 10,30

S. MESSA

Def. Zanetta Giuseppe e Margherita Def. Barbieri Vittoria, Franco, Emanuela Per la comunità

7

lun

9,00

Def. fam. Fornara, Zanetti, Vercelli

8

mar

9,00

Legato

9

mer

9,00

Def. Zanetta Luigi

10

gio

9,00

Legato

11

ven

9,00

Def. Fornara Spirito

12

sab

18,15

13

dom

8,30 10,30

Def. Piemontesi Giovanni e Maria Per la comunità Def. Remondini Angelo e Silvia

14

lun

9,00

15

mar

9,00

16

mer

9,00

Def. Giuditta e Angelo

17

gio

9,00

Def. Fracazzini Teresa, Luigi, Adriana

18

ven

9,00

19

sab

18,15

20

dom

8,30 10,30

Def. Zanetta Romeo e Pietro, Tarabbia Luciano e Antonietta Def. Giromini Gerolamo, Maria, Silvio Per la comunità

21

lun

9,00

Legato

22

mar

9,00

Def. Giuseppe e Margherita

23

mer

9,00

Def. Tosi Aldo e Attilio

24

gio

9,00

Def. Sartori Lucedalba

25

ven

9,00

26

sab

18,15

27

dom

8,30 10,30

Def. Signorino Teresa Def. Zanetta Gino e genitori Per la comunità

28

lun

9,00

Legato

29

mar

9,00

Def. Desogus Antioco e Marongiu Marcello

30

mer

9,00

Def. Zanetta Giuseppe

31

gio

17,00

Messa al Colombaro

18,15 Le intenzioni aggiunte dopo la pubblicazione del Bollettino verranno aggiornate settimanalmente in bacheca (in fondo alla chiesa)

LA MESSA DELLE ORE 9,00 NEI GIORNI FERIALI È IN PARROCCHIA

11


PARROCCHIA DI S.STEFANO PROGRAMMA FESTEGGIAMENTI 80° di CONSACRAZIONE Mercoledì 11 Settembre Ore 18.00 Ore 18.45 Ore 19.00 Ore 20.00

Ritrovo “STRAVARGANBAS” manifestazione podistica non competitiva iscrizione €5,00 Partenza Minigiro di 1 km per under 14 iscrizione gratuita (nelle strade ed i cortili del paese) Partenza percorso misto di 6km (maggior parte su sentieri boschivi) Cena dell’atleta con piatto unico “Polenta e Tapulone” €7,00 bevande escluse

Giovedì 12 Settembre Ore 20.30

FIACCOLATA in processione con la statua di Maria Ausiliatrice (Chiesa Parrocchiale, via Fornara, via Franzi, via Caduti, via Manzoni, via Nuova, via Vergano, via Fornara, Chiesa Parrocchiale) accompagnati dalla Banda musicale di Quarna. Al termine della processione esposizione ed adorazione eucaristica.

SARANNO A DISPOSIZIONE LUMINI E FIACCOLE PER ILLUMINARE LE FINESTRE ED I BALCONI, DEBITAMENTE ADORNATI, CHE SI AFFACCIANO SUL PERCORSO

Venerdì 13 Settembre Ore 21.00 INCANTO delle migliori torte, dolci e prodotti fatti in casa offerti dalle famiglie della comunità (i prodotti vanno confezionati e vanno indicati gli ingredienti), tutti i prodotti offerti saranno in vendita in un mercatino. A seguire CONCERTO dei BEAT GENERATION Sabato 14 Settembre Ore 20.00 CENA SOTTO LE STELLE prenotazioni e pagamento entro Venerdì 13 presso: Casa Famiglia-Sig.ra Augusta o Scuola dell’infanzia-Sig.ra Roberta Menù dei Festeggiamenti : Adulti € 20,00 Ragazzi 6-14 anni €10,00 Bambini 0-5 anni gratis IN CASO DI MALTEMPO LA CENA SI TERRA’ PRESSO LA STRUTTURA DI S.BERNARDO

Durante la serata presentazione del LIBRO “VARGANBAS” a cura del gruppo storico culturale Domenica 15 Settembre Ore 10.30

S.MESSA celebrata dal Vicario Episcopale don Renzo Cozzi con la partecipazione di

parroci e suore mai dimenticati dalla nostra comunità. Ore 15.00 GIOCHI IN PIAZZA Giochi a stand e di squadra per tutte le età Ore 17.00 Merenda per tutti i partecipanti ai giochi Ore 18.00 Calcio fra i Rioni finale del quadrangolare fra le vincenti delle eliminatorie di Sabato 07/09 IN CHIESA SARA’ POSSIBILE VISITARE PER TUTTO IL PERIODO UNA MOSTRA FOTOGRAFICA IL RICAVATO DEI FESTEGGIAMENTI SARA’UTILIZZATO PER LE OPERE DI MANUTENZIONE PIU’URGENTI TUTTI GLI EVENTI AVRANNO COME RIFERIMENTO IL PIAZZALE ANTISTANTE LA CHIESA PARROCCHIALE DURANTE I FESTEGGIAMENTI FUNZIONERA’ UN FORNITISSIMO CHIOSCO RISTORO IL COMITATO ORGANIZZATORE DECLINA OGNI RESPONSABILITA’ DURANTE GLI EVENTI


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.