Page 1

Anno XIV - n. 15

20 aprile 2014

è Pasqua!

Dopo aver vissuto insieme una settimana santa ricca di celebrazioni, di segni e simboli così toccanti e caratteristici per la nostra fede ecco finalmente la Pasqua! Ma non pensiamo che questo sia un punto di arrivo. Anzi, è proprio una ripartenza: qualche domenica fa nell’omelia dicevo che uno dei verbi preferiti di Gesù è RICOMINCIARE. Proprio vero! E la sua Resurrezione ne è testimonianza reale e concreta. Allora mi piace pensare che è proprio dal mistero della Pasqua che riprende, riparte, ricomincia il nostro cammino di fede, si rinnova la nostra vita, si accresce la nostra gioia, l’allegrezza di essere credenti e la consegna di diventare testimoni del Crocifisso Risorto. È bello contemplare tutto questo nei segni che raccogliamo dai racconti dei Vangeli della Resurrezione. Qui a fianco potete vederli nel disegno ben evidenziati: innanzitutto un pane spezzato a forma di Croce, donato da Dio Padre – sono Sue le mani che scendono dall’alto – raccolto e condiviso dal Figlio Gesù risorto, attraverso il dono dello Spirito che risulta essere determinante. Sappiamo bene che lo Spirito è il primo dono di Gesù risorto ai suoi discepoli: “Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi! Ricevete lo Spirito Santo a Chi riceverete i peccati saranno

rimessi...” (Gv 20) ed è dato in primo luogo per la remissione dei peccati, ma non solo. In altri brani del Vangelo ci viene detto che lo Spirito scenderà sui discepoli anche per comprendere bene le parole di Gesù e le Scritture: “Quando manderò su voi il Consolatore, lo Spirito Santo Paràclito, Egli vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà ciò che io vi ho detto!” (Gv 16).


I rotoli della Parola di Dio, delle Scritture compaiono nel disegno alle spalle di uno dei due discepoli, e sono proprio in prospettiva della Croce di Gesù, quasi a ricordarci che essa la si può comprendere solo rileggendola come compimento delle Parole della Legge e dei Profeti. Gesù Cristo morto e risorto non annulla i comandamenti antichi, ma li realizza pienamente compiendoli nell’Alleanza nuova ed eterna. Il Pane e il Vino davanti a Gesù, deposti sopra il libro aperto del Vangelo, ci richiamano le due grandi parti che compongono il sacramento dell’Eucarestia, memoria viva della Sua Pasqua: la liturgia della Parola e la liturgia Eucaristica. Ne deduciamo allora che Pasqua non è solo questa domenica, ma ogni domenica è Pasqua; il Signore Risorto ogni domenica si dona a noi e ci invia: il discepolo che sta alla destra di Gesù lascia intravvedere dietro a sé una strada e una città. Anche noi come i due discepoli di Emmaus siamo chiamati a portare a tutti, a raccontare a chi troviamo sul nostro cammino, la gioia di avere incontrato il Risorto e la bellezza di credere in Lui. Questo il mio augurio e la mia preghiera per tutti voi in questa Pasqua. don Federico

21-23 aprile

PELLEGRINAGGIO lll MEDIA a ROMA Partenza ore 5.30 di lunedì 21 aprile da via Monte Rosa

Prima Comunione

Sabato 26 aprile ritiro in preparazione alla I Comunione per i ragazzi/e di IV elementare. Ci recheremo a Venegono Superiore (Va) presso l’Istituto dei missionari Comboniani, partendo da via Monte Rosa alle ore 9.30 con rientro previsto per le 16.30/17.00.

VACANZA COMUNITARIA 2014

I premio

vinto dal numero 193

III premio

II premio

vinto dal numero 220

vinto dal numero 125

IV premio

vinto dal numero 111 Invitiamo a ritirare i premi al più presto (col caldo il cioccolato si scioglie...)

PER ISCRIVERSI OCCORRE COMPILARE IL MODULO REPERIBILE IN ORATORIO E CONSEGNARLO CON LA CAPARRA DI € 100 (CHE NON VERRÀ RESA IN CASO DI RITIRO). IL COSTO COMPLESSIVO DELLA VACANZA È DI € 310 SI RICORDA CHE LE ISCRIZIONI SARANNO APERTE FINO AD ESAURIMENTO POSTI

20 aprile 2014  

E' Pasqua!!

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you