Issuu on Google+

Anno XII - n. 11

25 marzo 2012

IL T UO PANE ALIMENTA IL MIO CUORE

Siamo ormai all’epilogo, nel nostro “viaggio eucaristico” percorso insieme in questa Quaresima: il Signore ci attende e accoglie nella Sua casa, ci accorda il perdono dei peccati, spezza per noi il pane della Parola e dell’Eucarestia. Insomma è un Dio totalmente sbilanciato verso di noi, teso a donarci la Sua vita, a farsi alimento e cibo per il nostro cuore. Ciò si realizza proprio nel momento della Comunione eucaristica. Essa è preceduta dal Padre nostro, dono di Gesù per insegnarci a stare in preghiera nel modo più corretto di fronte a Dio: attraverso questa preghiera esprimiamo il nostro riconoscerci figli e come tali incapaci di bastare a noi stessi, bisognosi del Padre e dei suoi doni. Seguono poi due invocazioni che il sacerdote rivolge a nome di tutta l’assemblea al Signore, domandando la pace del cuore e di essere liberati dal male e dal peccato; si chiede, quindi, per la Chiesa il dono dell’unità e della pace. Ecco infine l’invito ad accostarsi alla mensa del Signore: è il momento in cui ciascuno deve guardare dentro il proprio cuore per verificare se è degno di ricevere Gesù. È necessario infatti essere in grazia di Dio, cioè ben disposti nell’animo ad accogliere il Signore – senza peccati gravi sulla coscienza –; diversamente è fondamentale accostarsi prima al Sacramento del Perdono; infine occorre essere digiuni da almeno un’ora e sarebbe bene – uscendo dal proprio posto per ricevere l’Eucarestia – domandare nel proprio cuore perdono al Signore per le proprie mancanze. È importante poi curare i gesti e i modi con i quali ci si accosta alla Comunione: proprio perché è “dono”, l’Eucarestia si riceve, o direttamente in bocca o sul palmo della mano. Nessuno pertanto deve mai afferrare l’ostia, ma accoglierla, ponendo la mano sinistra sopra la de-

stra, e una volta ricevutala, portarla subito in bocca con la mano destra, spostandosi leggermente di lato. Alle parole del sacerdote che ci presenta l’ostia si risponde: “Amen”, che significa “Così sia”, cioè “Ci credo! Ci sto! Accolgo questo dono”. Si ritorna quindi al posto in silenzio, ed è opportuno che in questo momento ciascuno rivolga al Signore il proprio ringraziamento per il dono ricevuto e lo dilati in una preghiera di offerta di sé e di richiesta di aiuto per la propria vita e i propri cari. Si esegue nel frattempo un canto che ci invita ad essere Chiesa unita e concorde che attorno all’Eucarestia trova la propria ragion d’essere e la propria forza. I riti di conclusione della Messa prevedono una preghiera recitata dal sacerdote nella quale si chiede che le richieste di aiuto e di ringraziamento di tutti siano accolte dal Padre e portino frutti nella vita dei credenti. Si riceve poi la benedizione di Dio dal sacerdote e l’invito “nel nome del Signore che è Padre, Figlio e Spirito” a portare nella vita – con la propria testimonianza – il mistero di grazia che si è celebrato. Gesù Cristo, crocifisso e risorto, Colui nel quale c’è vita e salvezza, è il mistero da annunciare giorno per giorno con le nostre parole e opere di vita. don Federico


preghiere VIA CRUCIS del mattino Continuano gli incontri di preghiera del mattino.

Venerdì ore 17.00 Via Crucis in Santuario, continueremo a completare la nostra PATENTE PER AMARE come Gesù.

. Martedì mattina ore 7.35 pre-

incontro chierichetti

ghiera in cappellina dell’oratorio San Luigi per i ragazzi/e delle Medie.

Venerdì prossimo 30 marzo alle ore 17.30 terminata la “Via Crucis” riunione per tutti i chierichetti.

. Mercoledì mattina ore 6.15

preghiera del mattino per adolescenti, 18enni e giovani.

. Giovedì mattina ore 7.45 in Santuario preghiera per i ragazzi/e delle elementari.

Sabato prossimo 31 marzo, alle ore 15.30 i giovani animeranno la Messa coi nonni.

Traditio Symboli Sabato 31 marzo alle 20.45 in Duomo a Milano si terrà la Veglia “in traditione Symboli” per tutti i 18enni e i giovani. Partiamo insieme dall’oratorio alle ore 19.20.

II Giro dei Sepolcri

La Polisportiva San Luigi organizza per il sabato Santo - 7 aprile - il II GIRO DEI SEPOLCRI in bici. Partenza dall’Oratorio San Luigi alle ore 8.00; il percorso sarà interamente su pista ciclabile. Visiteremo i sepolcri delle Parrocchie di Ceriano, Cogliate, Misinto per tornare a Lazzate dove concluderemo con un breve momento di preghiera nella nostra Chiesa Parrocchiale. L’iniziativa è aperta a tutti. Sull’OratoriAmo della prossima settimana daremo notizie precise circa le adesioni.

Giovedì sera 29 marzo in cappellina dell’oratorio alle ore 21.00 ci sarà l’Adorazione Eucaristica con tutti i giovani delle Groane.

Confessioni

- Giovedì 29 marzo alle ore 16.45 Confessioni per i ragazzi/e di V elementare in Chiesa. - Sabato 31 marzo alle ore 16.30 Confessioni per i ragazzi/e di II e III media in Chiesa.

PRIMI CALCI 2004-2005 DOMENICA 25/03/2012

TORNEO ALBAVILLA IN AMICIZIA 11.00 11.40 12.10 14.00 15.20 16.00 16.40

LEZZENO - PSL LAZZATE BASE 96 VERDE - PSL LAZZATE PRANZO CON LE ALTRE SQUDRE ROVINATA AQUILOTTI - PSL LAZZATE ROVINATA SPARVIERI -POL.S.Luigi LAzzate PSL LAZZATE - ROVINATA CUCCIOLI PSL LAZZATE - ROVINATA CERBIATTI


25 marzo 2012