Page 1

Anno XII - n. 10

18 febbraio 2012

È bello quando si riceve un regalo da un amico: gli occhi si sgranano per la sorpresa, il cuore si apre ad accogliere con riconoscenza il dono offerto, il sorriso si allarga sul volto. Dio fa così con noi: si regala! Durante la Messa, dopo lo scambio della pace – segno della volontà di essere in comunione e fraternità con tutti prima di accostarsi all’altare – dovremmo pensare al dono di Dio per noi, mentre vengono presentati al sacerdote il pane e il vino necessari alla Celebrazione Eucaristica. Essi sono “frutto della terra, della vite e del lavoro dell’uomo”, presentati al Padre e da Lui accolti per essere trasformati in dono e cibo di grazia per noi. Il pane e il vino che diventeranno il Corpo e il Sangue di Cristo sono alimento necessario per la vita cristiana, per rinnovare i doni di Dio dentro il nostro cuore e aiutarci a spenderli al meglio a servizio dei fratelli. L’offerta dei doni all’altare è seguita dalla professione della nostra fede: il “credo” non deve essere la recita sterile e meccanica di alcune frasi che la storia della Chiesa e la fede dei primi cristiani ci consegnano. Al contrario esso è una preghiera che va vissuta, pensata e offerta a Dio, segno della nostra fede che si rinnova e rimette continuamente in discussione. Pregare il “credo” con fede significa esprimere al Signore il desiderio e la gioia di essere suoi amici e discepoli. Questa allegrezza e riconoscenza continua nella preghiera del prefazio, l’orazione che il sacerdote recita a nome di tutta l’assemblea durante la quale vengono ripresi il tema del Vangelo del giorno e della domenica che si sta celebrando; si rende anche grazie e lode al Signore per i benefici del Suo amore. Questa preghiera apre l’animo al canto di lode e gloria a Dio che è il “Santo”, acclamazione sempre cantata per dire la gioia di avere

Dio tutto per noi. Ha inizio poi il momento più importante della Messa, nel quale il silenzio e l’attenzione di tutti devono essere totali e vivi: la Preghiera Eucaristica. Essa viene proclamata dal Sacerdote a nome di tutti i presenti: incomincia invocando lo Spirito Santo affinché santificando il pane e il vino li trasformi nel Corpo e Sangue di Cristo. Segue poi il momento nel quale, ripetendo le parole di Gesù dell’ultima Cena sul pane e sul vino, il sacerdote consacra il Corpo e Sangue di Cristo: la forma esteriore resta quella di pane di grano e vino d’uva, ma la sostanza cambia profondamente. Questo è il mistero della nostra fede cristiana; è il comando di Gesù di ripetere questo gesto per tenere acceso e vivo in noi il desiderio di Lui e la grazia della comunione d’amore che rinnoviamo ogni domenica. La preghiera Eucaristica continua con l’offerta a Dio del Suo Figlio Gesù presente tra noi, con la preghiera per la Chiesa, il ricordo per i nostri cari defunti, per concludersi con la richiesta che anche la Chiesa celeste – gli angeli e i Santi – con noi cantino la gloria di Dio. Continuiamo a vivere con fede l’Eucarestia domenicale riscoprendo la molteplicità dei tesori di grazia che essa racchiude. don Federico


preghiere del mattino Da Martedì a venerdì in Chiesa alle 21.00 gli ESERCIZI SPIRITUALI PARROCCHIALI: predicherà don Paolo Fumagalli rettore del collegio arcivescovile di Saronno. 18/19enni, giovani, catechiste, educatori, animatori, allenatori e collaboratori dell’oratorio sono invitati a non perdere questa occasione di grazia, perché “il fare” senza lo “spirito” resta vuoto, senza senso e poco produttivo! Martedì 20 marzo “Sono stato afferrato da Cristo” Mercoledì 21 marzo “Guai a me se non predicassi il Vangelo” Giovedì 22 marzo “Non vi siano divisioni tra voi” Venerdì 23 marzo “La parola della croce è potenza di Dio”

Se frequenti le elementari e vuoi passare insieme un pomeriggio diverso dal solito facendo qualcosa di simpatico e creativo... Sabato 24 e Sabato 31 marzo diventa un artista con i LABORATORI di PASQUA!! - Oratorio S. Luigi ore 15.00 16.30 - Al termine MERENDA per tutti

Calcio: Under 12

Domenica 18/03 - ore 19.00

PSL LAZZATE - COC

Under 14

Domenica 18/03 - ore 15.00

PSL LAZZATE - S. PIETRO E PAOLO DESIO OpenC /B

Domenica 18/03 - ore 17.30

PSL LAZZATE/B - ROBBIANO

Continuano gli incontri di preghiera del mattino. . Martedì mattina ore 7.35 preghiera in cappellina dell’oratorio San Luigi per i ragazzi/e delle Medie. . Mercoledì mattina ore 6.15 preghiera del mattino per adolescenti, 18enni e giovani. . Giovedì mattina ore 7.45 in Santuario preghiera per i ragazzi/e delle elementari. Non mancare. È più bello pregare insieme!

Venerdì ore 17.00 si terrà la Via Crucis in Santuario, continueremo a completare la nostra PATENTE PER AMARE come Gesù.

Domenica 18 marzo alle ore 15.00 in Chiesa parrocchiale i bambini e le bambine di terza elementare si accosteranno per la prima volta al sacramento della Riconciliazione e sperimenteranno la gioia e la festa dell’abbraccio del Padre. Ringraziamo il Signore, buon pastore che va a cercare la pecora perduta, per questo sacramento cui essi si accostano per la prima volta e a Lui chiediamo che sia “di riflesso” dono di grazia per tutta la nostra comunità cristiana.

18 marzo 2012  

Dio non si compra e non si vende: si regala