Issuu on Google+

ar ee immag ini

Museo Civico di Prato / IdentitĂ  e comunicazione visiva


Identità visiva

Struttura e disegno del logotipo Il progetto del logotipo e dell’indentità visiva traggono forza e riconoscibilità dal luogo e dal palazzo, conservando il ricordo della scala esterna e richiamando la storia dell’edificio attraverso i pieni ed i vuoti delle discontinuità murarie. I colori istituzionali dell’identità, rosso e blu, richiamano quelli del gonfalone della Città di Prato; sono gli stessi che vengono usati a segnare i due percorsi di visita al Museo. La letterizzazione in Rotis (Otl Aicher, 1988) garantisce continuità dell’immagine nei diversi usi e contesti, grazie alle varianti presenti nella stessa famiglia (Sans, SemiSans, SemiSerif, Serif), permettendo le declinazioni del logotipo necessarie ad identificare patrocini, edizioni cartacee e digitali.

Museo città di Prato

comunicazione / identità visiva

p01


Rotis Semi Serif (Otl Aicher 1988)

Identità visiva

letterizzazione logo, titolazioni e sottotitolazioni

Letterizzazione ed elementi dell’identità

Museo città di Prato Palazzo Pretorio Piazza del Comune

abcdefghijlmnopqrstuvwxyz ABCDEFGHIJLMNOPQRSTUVWXYZ 0123456789!”#$%’()*+,,./:; <=>?@[\^

Museo città di Prato

Rotis Semi Sans (Otl Aicher 1988) testi in generale

Palazzo Pretorio, Piazza del Comune

Museo città di Prato

Museo città di Prato

Museo città di Prato edizioni

abcdefghijlmnopqrstuvwxyz ABCDEFGHIJLMNOPQRSTUVWXYZ 0123456789!”#$%’()*+,,./:; <=>?@[\^ MCP edizioni

nero

grigio

CMYK 0, 0, 0, 100 RGB 0, 0, 0 PANTONE Pro Black RAL 9005 WEB SAFE #000000 WEB #000000

CMYK 0, 2, 6, 7 RGB 237, 231, 221 PANTONE 7627 RAL 7004 WEB SAFE #CCCCCC WEB #EDE8DD

rosso

blu

CMYK 0, 91, 100, 60 RGB 102, 10, 0 PANTONE 483 RAL 3009 WEB SAFE #660000 WEB #7A1600

CMYK 100, 49, 0, 70 RGB 0, 43, 84 PANTONE 539 RAL 5003 WEB SAFE #000033 WEB #002B54

testi in positivo

testi/logo in negativo disegni monocromatici

logo in positivo fondi (pannelli, striscioni, ecc.)

Museo città di Prato membership

MCP membership

logo in positivo fondi (pannelli, striscioni, ecc.)

comunicazione / identità visiva

p02


Mario Rossi capo responsabile

Identità visiva

t + 39 000 000 000 00 / f + 39 000 000 000 00 m.rossi@museodiprato.it / www.museodiprato.it

Applicazioni dell’immagine coordinata

Museo città di Prato

Palazzo Pretorio / Piazza del Comune, 59100 Prato (PO)

Museo città di Prato

Palazzo Pretorio / Piazza del Comune, 59100 Prato (PO)

Museo città di Prato

Palazzo Pretorio / Piazza del Comune, 59100 Prato (PO)

Museo città di Prato

Palazzo Pretorio / Piazza del Comune, 59100 Prato (PO)

Museo città di Prato Palazzo Pretorio / Piazza del Comune, 59100 Prato (PO) t + 39 000 000 000 00 / f + 39 000 000 000 00 / museo@museodiprato.it / www.museodiprato.it

comunicazione / identità visiva / applicazioni

p03


Museo città di Prato

Caracciolo arte e misticismo Palazzo Pretorio Piazza del Comune 20 marzo / 30 giugno

Caracciolo arte e misticismo

Palazzo Pretorio Piazza del Comune 20 marzo / 30 giugno

Museo città di Prato

Palazzo Pretorio

un luogo riscoperto

Museo città di Prato

Museo città di Prato

Museo città di Prato

20 marzo / 30 giugno Entrata libera

Museo città di Prato

comunicazione / immagine coordinata / applicazioni

p04


Piattaforma realtà aumentata (devices a nolo)

CMS contenuti

Smart Museum

Museo accessibile e realtà aumentata Attraverso l' uso dei devices iPad-iPod forniti dal museo, o degli smartphones dei visitatori stessi, grazie ad un sistema integrato di comunicazione attiva e passiva con lo speetatore, la visita al si arricchisce di ulteriori contenuti e nuovi modi e livelli di interazione. Attraverso lo stesso sistema è possibile inoltre superare molte barriere di accessibilità legate agli spazi ed ai contenuti. Localizzazione L'iPad che il museo fornisce come smart-guide al visitatore, è dotato di una antenna attiva tipo RFID che, interagendo con la rete installata in tutti gli spazi espositivi del museo, permette di localizzare il device (quindi il visitatore che lo tiene in mano), con una precisione di poche decine di centimetri. Vengono così fornite al visitatore, attraverso la connessione wi-fi del tablet una scelta di informazioni relative alla sua posizione, relative alle opere in esposizione, al percorso di visita al palazzo, alla sua posizione nel percorso stesso. Interattività e realtà aumentata Il visitatore può visualizzare approfondimenti audio, video, e testuali relativi all'opera che sta guardando. Ha la possibilità di fruire l'opera in realtà aumentata, sovrapponendo informazioni puntuali all' immagine dell'opera ripresa dalla telecamera del device stesso. L' utente contribuisce poi alla diffusione e può condividere informazioni, impressioni, commenti e suggerimenti attraverso i social network e con riferimenti al sito del Museo. Nello stesso tempo il visitatore può conoscere la sua posizione sulla pianta del piano e della stanza, ed interrogare la stanza stessa sulla sua storia e su quella del palazzo. Allo stesso modo può tenere memoria del proprio percorso di visita, delle proprie annotazioni e delle proprie preferenze.

database

Sito web istituzionale

Social network

RFID

Piattaforma QR Code (devices visitatori)

RFID, permette di fornire al visitatore una guida audio passo passo, con tutte descrizioni vocali delle opere, e le informazioni in tempo reale sull'ambiente circostante e sui percorsi da seguire. Per un utente con disabilità uditive il device verrà invece impostato in maniera da privilegiare i contributi visuali e testuali, sia per le comunicazioni sintetiche che per gli approfondimenti, nonché mostrare i sottotitoli negli audiovisivi. Integrazione dei device degli utenti Scaricando o acquistando la app del museo, l' utente può fruire di gran parte delle medesime funzionalità, identificando le opere e le esposizioni, le stanze ed i percorsi di visita al palazzo, tramite i QR code presenti su didascalie e segnaletica. Si può accedere ai social network e condividere le proprie esperienze della visita, e, una volta tornati a casa o a scuola, l'applicazione resta consultabile come un catalogo interattivo multimediale, direttamente collegato al sito del museo. Il visitatore che non prendesse a noleggio i devices e non volesse acquistare l'applicazione, potrà comunque fruire di parte dei contenuti multimediali aggiuntivi, grazie ai QR code di approfondimento integrati alle didascalie di ogni opera, attraverso i quali potrà accedere al sito web del museo e condividere le sue esperienze e opinioni attraverso i social network.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur a dipiscing elit. Nullam tempus sem sed nunc n non urna nisi, ut eleifen rhoncus ultricies. I d turpis. Proin semper dignissim est, eget ultricies tellus sagitt is sed.

I dati raccolti attraverso i dispositivi mobili forniti, gli accessi alle informazioni dei QR code, i link al sito istituzionale potranno essere utilizzati dal Museo come traccia per l'analisi dei percorsi, statistiche sulle opere più viste, sulla qualità delle visite, sul tipo di informazioni richieste dagli utenti, sulle strategie di comunicazione migliori all'interno come fuori dal territorio.

Accessibilità Il sistema costituisce anche un inestimabile supporto per gli utenti con disabilità che volessero visitare il museo in autonomia. Il device consegnato all'utente non vedente viene impostato dal personale in accordo con lo specifico grado di disabilità. Localizzato con precisione dalla rete

comunicazione / smart museum

p05


Dal Neoclassicismo al Contemporaneo I percorsi

Palazzo Palace

Collezioni Collections

La Sala del Panorama The Panoramic Hall

Dal Neoclassicismo al Contemporaneo From Neoclassicism to Contemporary

From Neoclassicism to Contemporary

Pannelli orientativi e segnaletica Segnaletica informativa, i percorsi di visita La segnaletica informativa è pensata per consentire la fruizione del museo, e trasmettere le nozioni fondamentali anche a chi non si volesse servire dei devices mobili. Per chi invece volesse servirsi del proprio smartphone o tablet, è essa stessa il punto d'accesso, attraverso i codici QR. I due percorsi, quello espositivo e quello dell’edificio convivono nella segnaletica e si distinguono grazie ai colori, blu notte per il primo, rosso scuro per il secondo. Pannelli al piano Il visitatore viene guidato dai pannelli di piano, che forniscono le informazioni essenziali sulla disposizione delle sale, e sui temi trattati nel doppio percorso di visita. Ove vi sia presente un elemento di intreresse relativo al tema del Palazzo é presente anche il pannello di colore rosso con le relative indicazioni. Chi intendesse utilizzare il proprio smart device, attraverso la lettura del codice QR potrá localizzarsi ed accedere alle informazioni e ad eventuali approfondimenti. Segnaletica di servizio La segnaletica consiste in scritte bilingue, in prespaziato, applicate direttamente al muro, per una perfetta integrazione con l'edificio ed immediatezza di lettura.

Dal Neoclassicismo al Contemporaneo Palazzo Palace

Collezioni Collections

La Sala del Panorama The Panoramic Hall

Dal Neoclassicismo al Contemporaneo From Neoclassicism to Contemporary

From Neoclassicism to Contemporary

Palazzo Palace

Collezioni Collections

La Storia della Cintola Il Tardogotico e il Rinascimento The Cintola History The Late Gothic and Renaissance

La Storia della Cintola Il Tardogotico e il Rinascimento The Cintola History The Late Gothic and Renaissance

Prato. l’arte della Città Il museo nel Palazzo Pretorio Mostre temporanee Prato. Art of the City The Palazzo Pretorio Museum Temporary exhibitions

‹ ‹

scale / stairs › ascensore / lift

‹ ‹

bookshop › guardaroba / cloack room

› ›

1

2

La Quadreria Settecentesca la collezione Martini | 1 focus: il collezionismo | 2

Museo città di Prato

the Martini Collection | 1 focus: the Collecting | 2

La Sala dei Gonfaloni The Gonfalons Hall

La Sala dei Gonfaloni The Gonfalons Hall

Il Manierismo e il Barocco The Manierismo and Baroque

The ‘700 Picture gallery

The ‘700 Picture Gallery

Il Manierismo e il Barocco The Manierismo and Baroque

La Sala del Camino The Fireplace Hall

entrata / entrance › uscita / exit › scale / stairs › ascensore / lift › toilettes › bookshop › guardaroba / cloack room › biglietteria / ticket office › informazioni / information › guide smart / smart guides ›

la Quadreria Settecentesca

Collezioni

Collections

La Quadreria Settecentesca The ‘700 Picture Gallery

La Sala del Camino The Fireplace Hall

La Quadreria Settecentesca The ‘700 Picture Gallery

‹ ‹ ‹ ‹ ‹ ‹ ‹ ‹ ‹ ‹

la Sala dei Gonfaloni the Gonfalons Hall

la Storia della Cintola | 1 il Tardogotico e il Rinascimento

2

3

i Grandi Polittici | 2 la Pittura | 3 la Scultura | 4 focus: l’arte della Devozione | 5

4 5 1

the Cintola History | 1 the Late Gothic and Renaissance the Great Polyptycs | 2 the Painting | 3 the Sculpture | 4 focus: Devotional Art | 5

Prato. l’arte della Città Il museo nel Palazzo Pretorio Mostre temporanee Prato. Art of the City The Palazzo Pretorio Museum Temporary exhibitions

Museo città di Prato

Museo città di Prato

Museo città di Prato

comunicazione / pannelli informativi e segnaletica

p06


con tondoRobbiano Robbiano GhirlandaGhirlanda con tondo fine XV secolo, terracotta invetriata fine XV secolo, terracotta invetriata

di Giusto Andrea di Andrea Giusto Madonna col Bambino Madonna col Bambino in trono con angeliee santi santi in trono con angeli 1435, tempera su tavola 1435, tempera su tavola

Garland with Robbia style circle Garland with Robbia style circle late XV century, ceramic glazeglaze late XV century, ceramic

di Giusto Andrea di Andrea Giusto Virgin with Child Virgin with Child throneangels with angels and saints in throne in with and saints 1435, distemper wood 1435, distemper ononwood

Spieghe di Sala e didascalie

Spieghe di Sala All’interno delle sale i punti informativi sono integrati alla struttura espositiva. Un cambio di materiale nel pannello espositivo ed una apposita illuminazione sottolineano il titolo della sala, il QR code dedicato agli smart devices ed il pacchetto di guide testuali di sala amovibili, blu per il percorso museale, rosse per quello dell’edificio. Nelle sale che contangono elementi o opere di interesse particolare riguardo al palazzo sarannoLe guide testuali amovibili sono dei pannelli in forex colorato che frontalmente presentano il tema di sala ed il testo esplicativo in italiano ed inglese, mentre sul retro recano una pellicola con i medesimi testi in Braille. Didascalie delle Opere e del Palazzo Ogni opera esposta é identificata con una didascalia, questa contiene le informazioni di base nelle due lingue ed in braille. Identifica l’opera in maniera univoca attraverso le shilouette, in modo da poter gestire situazioni espositive complesse, come sulle pareti delle sale del primo e secondo piano. Nelle aree illuminate con luce soffusa, le didascalie saranno retroilluminate con una pellicola elettroluminescente. Attraverso i QR code, le didascalie daranno accesso a tutte le informazioni ed approfondimenti che il visitatore dotato di smart-device sceglierà di visualizzare. Inoltre permetteranno di diffondere attraverso i social network i link relativi all’opera, tra le pagine del museo.

Dal Tardogotico al Rinascimento La Sala dei Gonfaloni The Gonfalons Hall

Ut dictum erat id lorem lobortis fermentum ac sed ipsum. Quisque fringilla erat eu lorem cursus consectetur aliquam purus consectetur. Ut dictum erat id lorem lobortishabitant fermentum ac sed morbi Ut dictum erat id lorem lobortissenectus fermentum ac sed Pellentesque tristique ipsum.netus Quisque fringilla eu lorem cursus ipsum. Quisque fringilla erategestas. eu lorem cursus et eterat malesuada fames ac turpis consectetur aliquam purus consectetur. Pellentesque aliquam purus consectetur. Pellentesque Curabitur vestibulum diamconsectetur id lacus varius habitant morbi tristique senectus et netus et habitant morbi tristique senectus et netus et pharetra. malesuada fames ac turpis egestas. Curabitur

Dal Tardogiotico al Rinascimento

Dal Tardogiotico al Rinascimento

I Grandi Polittici

La Storia della Cintola

From Late Gothic to Renaissance

From Late Gothic to Renaissance

The Great Polyptycs

The Cintola History

Donatello attr. Madonna con Bambino, con Angeli e Profeti 1420-30 terracotta plasmata e modellata

.... ............................. ............... .................. .... ............. .... ................

malesuada fames ac turpis egestas. Curabitur

From Late Gothic to Renaissance

Ut dictum erat id lorem lobortis fermentum ac sed The Great Polyptycs ipsum. Quisque fringilla erat eu lorem cursus consectetur aliquam purus consectetur. Ut dictum erat id lorem lobortishabitant fermentum ac sed morbi Ut dictum erat id lorem lobortissenectus fermentum ac sed Pellentesque tristique ipsum.netus Quisque fringilla eu lorem cursus ipsum. Quisque fringilla erategestas. eu lorem cursus et eterat malesuada fames ac turpis consectetur aliquam purus consectetur. Pellentesque aliquam purus consectetur. Pellentesque Curabitur vestibulum diamconsectetur id lacus varius habitant morbi tristique senectus et netus et habitant morbi tristique senectus et netus et pharetra. malesuada fames ac turpis egestas. Curabitur

malesuada fames ac turpis egestas. Curabitur

vestibulum id diam id lacus varius in pharetra. vestibulum diam idpretium lacus varius pharetra. Cras metus lectus venenatis eget in nisl. In elit leo, consequat et varius vel, Cras id metus in lectus venenatis pretium eget in nisl. Cras id metus in lectus venenatis pretium eleifend in urna. Nullam ac magna nec nibh eget in nisl. In elit leo, consequat et fermentum varius vel, eleifend in urna. In elit libero. leo, consequat et varius vel, eleifend in urna. tristique sed vel Aliquam Nullam ac magna nec nibh tristique fermentum sed tortor Nullam ac magna neclobortis. nibh tristique fermentum sed sollicitudin hendrerit sed vel libero. Aliquam sollicitudinplacerat hendrerit tortor sed neque vel libero. Aliquam sollicitudin hendrerit tortor sed Fusce dictum gravida luctus.

vestibulum id diam id lacus varius in pharetra. vestibulum diam idpretium lacus varius pharetra. Cras metus lectus venenatis eget in nisl. In elit leo, consequat et varius vel, Cras id metus in lectus venenatis pretium eget in nisl. Cras id metus in lectus venenatis pretium eleifend in urna. Nullam ac magna nec nibh eget in nisl. In elit leo, consequat et fermentum varius vel, eleifend in urna. In elit libero. leo, consequat et varius vel, eleifend in urna. tristique sed vel Aliquam Nullam ac magna nec nibh tristique fermentum sed tortor Nullam ac magna neclobortis. nibh tristique fermentum sed sollicitudin hendrerit sed vel libero. Aliquam sollicitudinplacerat hendrerit tortor sed neque vel libero. Aliquam sollicitudin hendrerit tortor sed Fusce dictum gravida luctus.

Donec hendrerit turpis nisl, vitae iaculis Donec hendrerit turpis nisl, vitae iaculis mauris. volutpat Donec hendrerit turpis nisl, vitae iaculis mauris. mauris. Pellentesque ultricies risus Pellentesque volutpat ultricies risus vitae congue. Pellentesque volutpat ultriciesviverra. risus vitae congue. vitae congue. Proin gravida elementum Proin gravida sed elementum viverra. Fusce sed urnaInteger Proin gravida Fusce sed urna Fusce urna arcu. velelementum enimviverra. vitae arcu. Integer vel pulvinar enim vitae tortor pulvinar lacinia ut arcu. Integer vel enim vitae tortor pulvinar lacinia ut tortor lacinia ut vitae lorem. vitae lorem. Curabitur idid magna tortor, a interdum vitae Curabitur id magna tortor, a interdum Curabitur magna tortor, alorem. interdum quam. quam. Maecenas dictum, nisl in ornare tincidunt, quam. Maecenas dictum, nisl in ornare tincidunt, Maecenas dictum, nisl in ornare tincidunt, libero dui blanditdui lectus, sit amet vestibulumlectus, neque libero dui blandit lectus,vestibulum sit amet vestibulum neque libero blandit sit amet neque sed lacus. neque sed lacus. neque neque sed lacus.

Donec hendrerit turpis nisl, vitae iaculis Donec hendrerit turpis nisl, vitae iaculis mauris. volutpat Donec hendrerit turpis nisl, vitae iaculis mauris. mauris. Pellentesque ultricies risus Pellentesque volutpat ultricies risus vitae congue. Pellentesque volutpat ultriciesviverra. risus vitae congue. vitae congue. Proin gravida elementum Proin gravida sed elementum viverra. Fusce sed urnaInteger Proin gravida Fusce sed urna Fusce urna arcu. velelementum enimviverra. vitae arcu. Integer vel pulvinar enim vitae tortor pulvinar lacinia ut arcu. Integer vel enim vitae tortor pulvinar lacinia ut tortor lacinia ut vitae lorem. vitae lorem. Curabitur idid magna tortor, a interdum vitae Curabitur id magna tortor, a interdum Curabitur magna tortor, alorem. interdum quam. quam. Maecenas dictum, nisl in ornare tincidunt, quam. Maecenas dictum, nisl in ornare tincidunt, Maecenas dictum, nisl in ornare tincidunt, libero dui blanditdui lectus, sit amet vestibulumlectus, neque libero dui blandit lectus,vestibulum sit amet vestibulum neque libero blandit sit amet neque sed lacus. neque sed lacus. neque neque sed lacus.

lobortis. Fusce dictum placerat neque gravida luctus.

La Sala dei Gonfaloni The Gonfalons Hall

I Grandi Polittici

lobortis. Fusce dictum placerat neque gravida luctus.

lobortis. Fusce dictum placerat neque gravida luctus.

lobortis. Fusce dictum placerat neque gravida luctus.

comunicazione / segnaletica informativa / spieghe di sala e didascalie

p07


Focus

Approfondimenti multimediali di piano I pannelli di approfondimento, situati in ogni piano nella sala ascensore, sono costituiti da una parte di approfondimento testuale, in stampa, ed una parte di proiezione video sul fondo blu notte del pannello stesso. Il video darà gli approfondimenti e le informazioni necessarie per contestualizzare i temi proposti, oltre a stimolare lo spettatore con immagini, riferimenti geografici e temporali che mettono in relazione le opere esposte al piano con la Città di Prato ed il suo territorio. I diffusori audio direzionali permettono allo spettatore di ascoltare chiaramente anche in ambiente rumoroso, e soprattutto di non diffondere rumore nell'ambiente circostante. 1. L’Arte della Devozione 1. piano primo / sala 6 / parete sud 2. Committenza pubblica e privata 2. piano secondo / sala 13 / parete sud

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam tempus sem sed nunc rhoncus ultricies. In non urna nisi, ut

3. Il collezionismo 3. piano secondo ammezzato / sala 17 / parete sud

eleifend turpis. Proin semper dignissim est, eget ultricies tellus sagittis sed. Ut arcu nunc, pharetra eget feugiat eu, rhoncus sit amet mauris. Morbi a mauris nec urna

4. Bartolini, scultore di Prato 4. piano terzo / sala 19 / parete nord

accumsan adipiscing at at purus. Praesent viverra massa molestie dolor vestibulum sit amet vehicula lacus aliquam. Nullam dui felis, pharetra a iaculis sit amet, faucibus sed dui. In dignissim ultricies metus, et

Il Manierismo e il Barocco

Committenza pubblica e privata

il Tardogotico e il primo Rinascimento

The Manierism and the Baroque

L’Arte della Devozione

Devotional Art

1.

La Quadreria Settecentesca

Dal Neoclassicismo al Contemporaneo

The ‘700 Picture Gallery

From Neoclassicism to Contemporary

Il Collezionismo

Public and private commissioners

The Late Gothic and the Early Renaissance

Bartolini, scultore di Prato

The Collecting

2.

3.

Bartolini, sculptor of Prato

4.

comunicazione / focus

p08


Web Museum

Il sito istituzionale del Museo risponderà ai criteri base di accessibilità (W3C e Legge 4/2004 Stanca) e semplicità d'uso, di gestione e di aggiornamento e sarà uno degli organi vitali del sistema Smart Museum. Oltre a contenere le informazioni istituzionali, quelle sullo staff, le news, permetterà di fare da cerniera, veicolando le informazioni e contenuti del suo database verso l'esterno (sul web) e verso l'interno (i supporti alla visita con gli smart devices). Permetterà di tenere i contatti con gli utenti, anche i più lontani, attraverso newsletter, social network ed RSS feed. Attraverso visite virtuali interattive potrà far loro vedere le collezioni e gli spazi del museo, tener traccia di tutte le mostre temporanee, e farle rivivere. Facilità di gestione Il sistema sarà composto da pagine web ad interfacce dinamiche realizzate con tecnologia php, basate su database relazionali. Per la fruizione tramite dispositivi mobili iOS e Android verranno sviluppate appositamente delle vesti grafiche ed interfacce dedicate. Struttura e codici verranno ottimizzati SEO. Il sistema di gestione sarà accessibile da web ai soli utenti autorizzati, con permessi differenti per diverse aree di informazioni gestibili. Gli amministratori potranno gestire i contenuti delle pagine del sito, i contatti, come curare i contenuti e le informazioni accessibili attraverso il sistema QR code della segnaletica museale. Espandibilità La piattaforma permetterà una gestione dei contenuti a struttura libera, sarà quindi possibile aggiungere nuovi contenuti in qualsiasi momento rispettando i template definiti dal progetto grafico. Si potranno creare illimitate sezioni, sottosezioni e schede di approfondimento in cui implementare gallery di immagini, inserire video, link e allegati, gestire la visibilità dei singoli contenuti.

comunicazione / web museum

p09


Interactive Wall

La Cintola e le collezioni Il wall interattivo si presenta come una proiezione di grandi dimensioni, che invita il visitatore ad avvicinarsi. Il sistema di videoproiettori a corto raggio ed una gamma di sensori permettono agli spettatori di interagire direttamente con l’installazione, sfiorando direttamente la proiezione senza neppure dover toccare il muro. La proiezione è interrogabile da più persone contemporaneamente, attraverso gallerie fotografiche, video o animazioni che illustrano le collezioni e i contenuti trattati nel percorso museale. L'interfaccia permette la personalizzazione della visita, ognuno può accedere ai contenuti attraverso vari livelli di approfondimento, Inoltre il sistema potrà essere usato dagli insegnanti o dalle guide durante la visita delle scolaresche o dei gruppi per una comunicazione introduttiva frontale scegliendo, in base al target, la tipologia e la quantità di informazioni più adatta.

Lorem Ipsum Ut dictum erat id lorem lobortis fermentum ac sed ipsum. Quisque fringilla erat eu lorem cursus consectetur aliquam purus consectetur. Pellentesque habitant morbi tristique

Ut dictum erat id lorem lobortis fermentum ac sed ipsum. Quisque fringilla erat eu lorem cursus consectetur aliquam purus consectetur. Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Curabitur vestibulum diam id lacus varius pharetra. Cras id metus in lectus venenatis pretium eget in nisl. In elit leo, consequat et varius vel, eleifend in urna.

Ut dictum erat id lorem lobortis fermentum ac sed ipsum. Quisque fringilla erat eu lorem cursus consectetur aliquam purus consectetur. Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Curabitur vestibulum diam id lacus varius pharetra. Cras id metus in lectus venenatis pretium eget in nisl. In elit leo, consequat et varius vel, eleifend in urna.

Ut dictum erat id lorem lobortis fermentum ac sed ipsum. Quisque fringilla erat eu lorem cursus consectetur aliquam purus consectetur. Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Curabitur vestibulum diam id lacus varius pharetra.

piano primo / sala 4 / parete est

installazioni multimediali e interattive / interactive wall

p10


Installazioni immersive e multimediali

affresco (proiettabile)

Il Territorio, la città e Palazzo Pretorio

Storia della Città di Prato Nella sala contenente l'affresco dell'Allegoria della Città e la Sinopia dello stesso, è stata pensata un’installazione immersiva che racconta la storia di Prato attraverso i reperti e le opere conservate al museo Tutta la stanza diventa schermo di proiezione, sul quale un video ad immersione totale guida lo spettatore attraverso le opere esposte, le collega a luoghi e fatti storici. Proiettando contemporaneamente sulle opere stesse, sulle pareti, sull'affresco e sulla Sinopia si ottiene un ambiente animato dove si evidenziano particolari e significati. Sul lato nord della stanza i reperti e le opere sono esposti in una teca costituita da un vetro ad alta tecnologia, che da bianco diventa trasparente per consentire di proiettare sul vetro stesso, sull'opera, o permettere una visione naturale di opere e reperti stessi. Le pareti della sala sono trattate con pittura murale per proiezione. Per la rappresentazione è prevista una durata di una decina di minuti, seguita da un intervallo durante il quale la stanza sarà fruibile per una visione tradizionale come tutte le altre stanze del museo. Storia del palazzo Pretorio Un videowall composto da una matrice di 4x4 monitor seamless da 46’’ racconta attraverso un video la storia di Palazzo Pretorio, in relazione alla storia di Prato ed alla Piazza del Comune. Il posizionamento dello stesso nei pressi dell'ampia vetrata dell’addossato crea una relazione tra il luogo e gli spettatori: sia chi ne fruisce parzialmente dall'esterno, sia chi lo guarda dall'interno lo può contestualizzare con la visione della piazza.

piano di proiezione (vernice murale)

piano di proiezione (vernice murale)

piano di proiezione (vernice murale)

forziere

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed dapibus tincidunt diam non mattis. Etiam id varius quam. Etiam dictum, augue eu

sinopia (proiettabile)

vetro con pellicola elettrocromatica manichini

tondo

mazza

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed dapibus tincidunt diam non mattis. Etiam id varius quam. Etiam dictum, augue eu dignissim blandit, erat velit sollicitudin mauris, id varius ante metus ut magna. Morbi ut sapien eros, eget ultrices nibh. Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac

piano terra / sala “biglietteria”

Nau malbela bieroj bele skribas kvin auxtoj. Multaj katoj acxetis la tre bona vojo. Kolorado igxis du malbona bildoj.

Nau malbela bieroj bele skribas kvin auxtoj. Multaj katoj acxetis la tre bona vojo. Kolorado igxis du malbona bildoj. Kvar belega domoj veturas, kaj Ludviko romenos.

Kvar belega domoj veturas, kaj Ludviko romenos. Nau malbela bieroj bele skribas kvin auxtoj. Multaj katoj acxetis la tre bona vojo. Kolorado igxis du malbona bildoj. Kvar belega domoj veturas, kaj Ludviko romenos. Nau malbela bieroj bele skribas kvin auxtoj. Multaj katoj acxetis la tre bona vojo. Kolorado igxis du malbona bildoj. Kvar belega domoj veturas, kaj Ludviko romenos. Nau malbela bieroj bele skribas kvin auxtoj. Multaj katoj acxetis la tre bona vojo. Kolorado igxis du malbona bildoj. Kvar belega domoj veturas, kaj Ludviko romenos.

piano terra / sala 3 / parete est

installazioni multimediali e interattive / il territorio, la città e palazzo pretorio

p05


Concorso Museo Civico di Prato