Page 1

trasparenza

L’Istituto di Ricerche Mario Negri è la prima Fondazione non profit italiana interamente dedicata alla ricerca biomedica. Nasce a Milano nel 1961, sotto l’impulso del giovane prof. Silvio Garattini e grazie alla lungimirante filantropia dell’imprenditore Mario Negri. Una Fondazione non profit che ha sempre operato indipendente da ogni potere e da ogni logica di mercato, che per statuto non brevetta le sue scoperte, e le cui finalità sono unicamente la difesa della salute e della vita umana.

Segui la raccolta fondi e il progetto scientifico su faiviaggiarelaricerca.org

Fai viaggiare la Ricerca!

Fai la tua donazione Tramite UniCredit puoi donare, senza commissioni, a favore della Onlus Fai viaggiare la Ricerca: • direttamente on line al link www.ilmiodono.it/org/fvr • presso tutte le Agenzie UniCredit utilizzando il seguente IBAN IT08X 02008 03284 0001 0407 0676

Ad inizio 1963, sotto la direzione del prof. Silvio Garattini, prende avvio l’attività nella costruenda sede di via Eritrea 62, con un gruppo di 22 “volontari”: giovani professori e tecnici provenienti dal mondo universitario. Oggi l’Istituto Mario Negri si articola in tre importanti strutture di ricerca multidisciplinare: Milano, Bergamo e Ranica (BG) ove lavorano complessivamente circa 750 persone. Riconosciuto anche come IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico), il Mario Negri in oltre 50 anni di attività ha ampliato significativamente il suo campo d’azione. Alle ricerche sulle malattie oncologiche, cardiovascolari e neurologiche, che costituiscono sempre il nucleo base degli studi, delle sperimentazioni e valutazioni cliniche, si sono aggiunte nel tempo le aree delle patologie renali, trapianti d’organo, bioingegneria, malattie rare e analisi dell’inquinamento ambientale sulla salute umana. Nell’ambito del Dipartimento di Oncologia, che negli anni ha contribuito alla messa a punto di significativi farmaci antitumorali, si sono intraprese da tempo importanti ricerche sulle Leucemie Mieloidi Acute, il cui sviluppo e approfondimento possono costituire un notevole progresso verso le speranze di guarigione dei malati.

Organizzazione

Aiutiamo a finanziare la ricerca medica per combattere le te Leucemie Mieloidi Acu

Con il contributo di

Un grande progetto scientifico in sinergia: Partners


Progettazione e realizzazione: Fai viaggiare la ricerca Onlus

La tua donazione per dare vita a un sogno. La Leucemia Acuta Mieloide (LAM) è una delle forme più gravi e diffuse tra le Leucemie Acute. Colpisce in tutte le fasi della vita, dai bambini agli anziani, ma la sua incidenza aumenta con l’età ed è particolarmente frequente nell’età avanzata.

Viaggio e ricerca: un binomio alle radici del progresso umano. Ma la ricerca in Italia, più che tra i propulsori, sembra oggi dimorare tra i fanali di coda del treno sociale.

La terapia della LAM si basa ancora oggi su schemi di poli-chemioterapia in uso da tempo. Dei “nuovi farmaci” sperimentati in tutti questi anni, nessuno è stato efficace, con l’eccezione dei derivati dell’acido retinoico, che svolgono un’importante azione terapeutica, ma soltanto in una varietà particolare di LAM, la forma promielocitica. Recentemente, l’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri ha osservato dei risultati in laboratorio che potrebbero indicare un’attività dei derivati dell’acido retinoico anche in forme di LAM diverse dalla promielocitica; ciò, se si confermasse, potrebbe rappresentare nei pazienti una scoperta rivoluzionaria e un passo avanti fondamentale nella cura delle leucemie acute.

Riguadagnare la testa del convoglio implica un’azione poderosa e coinvolgente, cui un gruppo di manager del settore dei trasporti ha voluto dare un suo contributo di volontariato creando l’Associazione Fai viaggiare la Ricerca Onlus.

indipendenza

La Fondazione GIMEMA e L’Istituto Mario Negri, hanno delineato al riguardo un progetto di ricerca scientifica per valutare l’attività dei retinoidi in vitro sulle cellule leucemiche ottenute dal sangue di pazienti affetti da LAM, per poi passare ad un impiego nei pazienti in vivo, se i dati preliminari in vitro confermassero le prime osservazioni.

La realizzazione di un tale progetto richiede un finanziamento imponente; e necessita del contributo di tutti, ricordando che “salvare anche solo una vita significa salvare il mondo intero”.

sinergia

Un’impresa che, da un lato, si propone di sensibilizzare il mondo dei viaggi alla causa della ricerca medica indipendente e, dall’altro, di promuovere una campagna di raccolta fondi per la realizzazione di un grande progetto scientifico per combattere le temibili leucemie mieloidi acute. Un percorso innovativo che, precludendo possibili effetti collaterali, pone al centro della scienza medica ogni singolo malato con il suo profilo genetico e le sue potenzialità di guarigione.

Il progetto sarà realizzato con la collaborazione di due grandi strutture scientifiche italiane (Istituto di Ricerche Mario Negri e GIMEMA). Le sue finalità, contenuti e organizzazione, con i relativi tempi e costi, saranno pubblicati in dettaglio sul sito della Onlus faiviaggiarelaricerca.org. Sempre in dettaglio sarà poi pubblicata anche la rendicontazione della campagna raccolta fondi, con l’elenco delle spese e dei proventi

La Fondazione GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto) – Franco Mandelli Onlus ha una storia di oltre 30 anni e il suo principale obiettivo è promuovere lo sviluppo della ricerca scientifica indipendente sulle malattie del sangue: • Assicurando a tutti i pazienti una diagnosi precisa. • Garantendo in tutta Italia parità di trattamento ed efficacia delle cure. • Finanziando borse di studio a giovani medici e ricercatori. • Organizzando riunioni, convegni e corsi di formazione. • Studiando la Qualità della Vita dei pazienti per migliorare l’assistenza sanitaria. Per questi scopi coordina una rete collaborativa che coinvolge la quasi totalità dei Centri di ematologia italiani, seguendo nel 2015 oltre 3.000 pazienti, di cui circa 700 di nuova diagnosi distribuiti tra 20 studi clinici. Fin dalla sua costituzione la Fondazione Gimema ha promosso e condotto studi e ricerche cliniche sulle leucemie, spesso in collaborazione con importanti centri scientifici internazionali. Un impegno costante che ha permesso di conseguire risultati molto significativi, come nella leucemia mieloide cronica, ove con l’introduzione di nuove terapie la sopravvivenza a 10 anni è passata dal 20% all’80%, o in alcune forme di leucemia mieloide acuta, in cui la risposta definitiva è oggi affidata al ruolo cardine della terapia del trapianto del midollo.

A DONA OR ca.org/dona faiviaggiarelaricer

Inquadra il QR Code con il tuo smartphone QR Code

Fai viaggiare la ricerca, pieghevole 2016  
Fai viaggiare la ricerca, pieghevole 2016  
Advertisement