__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1


40 nonordinari


Ya’Acov Darling Khan

SHAMAN Risveglia lo Sciamano Interiore invocando Potere, Presenza e Passione

Traduzione di Marina Pirulli

SPAZIO INTERIORE


Ya’Acov Darling Khan Shaman titolo originale: Shaman traduzione: Marina Pirulli revisione: Elisa Picozza © 2020 Ya’Acov Darling Khan © 2021 Spazio Interiore Originally published in 2020 by Hay House UK ltd. Edizioni Spazio Interiore Via Vincenzo Coronelli 46 – 00176 Roma www.spaziointeriore.com redazione@spaziointeriore.com copertina Leanne Siu Anastasi progetto grafico Francesco Pandolfi I edizione: marzo 2021 ISBN 979-12-80002-04-4 Tutti i diritti sono riservati.


Questo libro è dedicato a un sogno: che noi esseri umani possiamo superare la crisi, raggiungere la maturità come specie e utilizzare il nostro formidabile ingegno per proteggere la vita anziché distruggerla. Per i nostri figli, per le generazioni che verranno e per tutte le nostre relazioni.


INDICE

Prefazione di Manari Kaji Ushigua Santi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13 21 Gratitudini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17 Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21

5 Parte 1 l’incontro lo sciamano nel mondo moderno

. . . . . . . . . . . .

37

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

43

Capitolo 1

il movimento è medicina Capitolo 2

il rituale e il regno immaginale

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

57

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

71

Capitolo 3

l’albero della vita e i tre mondi Capitolo 4

la parte intatta e la tua natura elementale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 85 Capitolo 5

l’osso cavo

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Incontro personale con un vecchio amico

101


5 Parte 2 il potere un cesto piena di medicina

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

115

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

117

Capitolo 6

sensibile e selvaggio

L’energia sessuale e lo Sciamano Interiore Capitolo 7

l’intelligenza animale nel cuore dello sciamano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 133 Capitolo 8

circoli viziosi e cerchi di medicina

. . . . . . . . . . . .

149

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

171

L’importanza dei ruoli e degli archetipi Capitolo 9

dal piombo all’oro

L’alchimia della Movement Medicine

5 Parte 3 la responsabilità un ponte sull’arco del tempo

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

185

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

189

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

203

Capitolo 10

spiriti reali e amici immaginari Trovare terreno nel mondo immaginale Capitolo 11

diamanti nel buio

Responsabilità, recupero e rinnovamento


Capitolo 12 1 + 1 = 3 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 221 Guida alle relazioni dello Sciamano Interiore Capitolo 13

dipende tutto da noi

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

241

Cambiare il sogno del mondo moderno

5 Parte 4 il raccolto allinearsi con la fonte a servizio della vita

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

259

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

263

Capitolo 14

realizzazione

La tua vita come viaggio sciamanico Capitolo 15

il pozzo infinito

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

275

Lo Sciamano Interiore e la fonte suprema Capitolo 16

un brunch con il grande spirito

. . . . . . . . . . . . . . . . . .

289

Morte e rinascita sciamanica

Epilogo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 295 Appendice: gli enteogeni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 299 Risorse utili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 303


INDICE DELLE PRATICHE

Risvegliare il danzatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49 Le nove fasi del rituale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64 L’Albero della Vita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 79 La mesa e gli elementi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 93 Incontro con lo Sciamano Interiore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 107 L’energia sessuale e lo Sciamano Interiore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 125 Il tuo cuore animale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 142 Dal circolo vizioso al cerchio di medicina: creare un nuovo territorio . . . 157 Dal piombo all’oro: l’alchimia della Movement Medicine . . . . . . . . . . . . . . 180 Guida in nove passi ai controlli e contrappesi dello Sciamano Interiore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 195 Il processo seer (Recupero dell’Energia Essenziale Sistemica) . . . . . . 213 1 + 1 = 3: la tua visione personale per le relazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 236 Dipende tutto da noi: creare il futuro adesso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 250 Il viaggio dello Sciamano Interiore attraverso i nove cicli della vita . 269 Crea il tuo rituale personale: cos’è che desideri veramente? . . . . . . . . . . . . 278 Viaggio verso il pozzo infinito . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 284 Un brunch con il Grande Spirito . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 292


INTRODUZIONE

Mi chiamo Ya’Acov Darling Khan e sono uno sciamano. Non l’ho deciso io; mi è stato detto da altri. Per tradizione, il titolo di sciamano non viene mai rivendicato per se stessi, ma è attribuito a un individuo dai suoi maestri, mentori e membri della comunità. Mi sono accorto che nel corso degli anni continuava a ripetersi la stessa esperienza: senza conoscermi, e spesso senza aver mai parlato con me, gli sciamani e i saggi anziani delle popolazioni indigene mi riconoscevano come collega. In seguito, mi hanno mostrato tanta fiducia da permettermi di lavorare con le loro famiglie e comunità. Tuttavia, da uomo bianco che vive nel mondo moderno, ci ho messo quasi trent’anni per comprendere e accettare pienamente il mio ruolo di sciamano. Da un certo punto di vista, quello dello sciamano è semplicemente un lavoro o, per meglio dire, una vocazione. Al tempo stesso, però, per incarnare questo ruolo sono necessari decenni di intenso apprendimento. È uno di quei lavori in cui più si invecchia e si acquisisce esperienza, più bravi si diventa. Si tratta di un invito permanente a mettersi al servizio del benessere sistemico della comunità, umana e non umana, fisica e non fisica. Dopo aver raccontato la storia della mia iniziazione allo sciamanesimo nel libro Giaguaro nel corpo, farfalla nel cuore (uscito in Inghilterra nel 2017 e in Italia l’anno successivo) mi

21


incontrai con Michelle, direttrice editoriale della Hay House, per uno scambio di idee su come impostare il mio libro successivo. Michelle mi disse che, stranamente, non era ancora mai stato scritto un libro che si intitolasse semplicemente Shaman (“sciamano”); mi chiese se volevo scriverlo io, così da spiegare il mio punto di vista sul ruolo degli sciamani e dello sciamanesimo nel mondo moderno. Sapeva che io e mia moglie Susannah abbiamo dedicato tutta la vita a creare una pratica che ha proprio lo sciamanesimo come base fondante. Pensai a lungo, con intensità, a come scrivere un libro del genere. Sapevo che non sarebbe stato facile rendere giustizia a un tema così ampio e complesso; in più, ero consapevole delle problematiche legate all’appropriazione culturale, questione che sta giustamente venendo alla ribalta. Il lavoro creato da me e Susannah non è mutuato da tradizioni indigene di altre culture, benché entrambi abbiamo ricevuto insegnamenti e ispirazioni da numerosi insegnanti indigeni; tuttavia, è un dato di fatto innegabile la mia posizione privilegiata di uomo bianco. Per essere precisi, sono al 92,4 per cento ebreo aschenazita, bisnipote di rifugiati dell’Europa dell’Est; inoltre sono greco all’1,5 per cento, asiatico occidentale all’1,2 per cento, nordafricano all’1,2 per cento e inuit allo 0,9 per cento. Lo sciamanesimo è sempre stato la mia passione fin da quando ne ho scoperto l’esistenza, poco dopo essere stato colpito da un fulmine intorno ai vent’anni. Così, meditai per un po’ sulla proposta di Michelle e poi feci ciò che farebbe qualunque sciamano: celebrai un rituale e pregai per ricevere indicazioni. Questo libro è il risultato delle indicazioni che ho ricevuto. In ogni caso, non è di me che si tratta. Si tratta di te. Si tratta di noi, della nostra specie e del punto in cui ci troviamo. È un’invocazione rivolta a una potente energia archetipica, lo Sciamano Interiore, che è in ognuno di noi. È un richiamo affinché quello Sciamano si risvegli. Lo Sciamano Interiore è un guaritore che si posiziona sulla soglia tra ciò che sogniamo e il modo in cui viviamo; ci ricorda costantemente 22


la nostra responsabilità nei confronti della verità che abbiamo dentro, e della rete della vita nel suo complesso. Prima di intraprendere questo viaggio, credo sia importante ricordare a noi stessi che la parola sciamano racchiude una storia profondamente intrisa di sacralità, e altrettanto profondamente segnata dalla sofferenza. Gli sciamani sono sempre esistiti nella storia dell’umanità: donne, uomini, persone con diversa identità di genere, dalla pelle chiara o scura. Gli enormi danni provocati dai colonizzatori europei alle popolazioni e tradizioni indigene del mondo cominciarono dalla stessa Europa, dove la Chiesa cattolica e l’Inquisizione spagnola distrussero senza pietà e con diabolica violenza le tradizioni sciamaniche indigene. Noi europei, dopo aver abbattuto le nostre foreste, siamo andati in giro per il mondo a esportare la nostra “civiltà” attraverso gli orrori del dogmatico connubio tra Chiesa e Impero. Il genocidio delle popolazioni indigene e delle loro culture è ben documentato, ma ancora lontano dal potersi dire risanato. Non c’è da stupirsi se molte persone appartenenti alle varie culture indigene del mondo si sentono ulteriormente tradite davanti al modo in cui le loro pratiche sciamaniche sono state incoscientemente e ripetutamente usurpate senza permesso. Nello stesso tempo, altri membri di quelle culture hanno ricevuto dagli spiriti guida l’indicazione di condividere la loro saggezza, così da ricordare agli abitanti del mondo industrializzato cosa è veramente sacro prima che sia troppo tardi per l’intera umanità. Come la maggior parte dei fenomeni, lo sciamanesimo nel mondo moderno presenta un quadro complesso e dalle molte sfaccettature, e comprendo totalmente le ragioni di chi contesta il mio uso della parola sciamano. Come già accennato, utilizzo questo termine perché altri sciamani, dall’Amazzonia al Circolo Polare Artico, mi hanno chiesto di prenderlo con me e riportare alla mia terra e al mio popolo un po’ del suo spirito incontaminato e selvaggio. Tra gli insegnanti più importanti della mia vita c’è 23


stata la “sciamana urbana” Gabrielle Roth, una newyorkese con una giacca di pelle nera e il cuore traboccante di verità scomode e graffianti da saggezza metropolitana. È stata lei a incitare me e Susannah ad abbandonarci al ritmo, perderci nella danza e risanare la frattura tra corpo e spirito. La pratica con lei è stata un calderone fumante dentro cui, dopo diciotto anni di apprendistato, ha preso forma il nostro lavoro. E lei ha sempre messo bene in chiaro che, per quanto possiamo imparare moltissimo da sciamani e insegnanti appartenenti ad altre tradizioni culturali, lo sciamanesimo è indigeno della cultura in cui si vive. Ci sono caratteristiche che accomunano qualsiasi sciamano, a prescindere dalla cultura di provenienza. Per esempio, tutti gli sciamani fanno da tramite con i regni invisibili, con i mondi non umani; e ricordano a ognuno di noi che abbiamo la responsabilità di custodire il nostro futuro attraverso le scelte che facciamo nel presente. È per questo che il ritorno dello sciamanesimo e la sua evoluzione nel mondo moderno rivestono tanta importanza. A tale motivazione, già di per sé sufficiente a farmi scrivere questo libro, si aggiunge il fatto che il neosciamanesimo occidentale sembra spesso avere più a che fare con l’apparenza, i costumi esotici e le esperienze ultraterrene che con il lavoro concreto di guarigione, consapevolezza e cura nei confronti degli altri esseri umani e dell’ambiente in cui viviamo. Susannah e io abbiamo dedicato la nostra vita a integrare, distillare e offrire l’essenza di ciò che abbiamo appreso dai nostri studi in ogni parte del mondo, inclusa la cultura cui apparteniamo. Fin dall’inizio, i nostri maestri indigeni ci hanno affidato la missione di adattare e rendere fruibile per la nostra cultura quanto avevamo imparato: è esattamente ciò che abbiamo fatto, e da questo intento è nata la pratica sciamanica che condividerò in questo libro. È una pratica che, pur affondando le radici nelle antiche tradizioni sciamaniche, rappresenta una forma nuova e contemporanea di sciamanesimo corporeo. L’abbiamo chiamata Movement Medicine. Per praticare la Movement Medicine 24


non occorrono costumi tipici, piume, piante medicinali o altri elementi mutuati da tradizioni diverse. L’invito è semplicemente quello di essere presente nel corpo, fiducioso nel cuore e aperto nella mente; di assumerti la responsabilità riguardo a ciò che sei, da dove provieni e qual è il tuo contributo da offrire al mondo. La Movement Medicine non ti chiede di credere in qualcosa, ma ti invita a fidarti del potere della tua immaginazione radicata nel corpo. Il titolo di questo libro, Shaman (che vuol dire “sciamano”), è un’invocazione. La rivolgo in tutte le otto direzioni, cantando e suonando il tamburo, attraverso le radici, il tronco e i rami dell’Albero della Vita: «Sciamano! Ehi, laggiù! Sì, dico proprio a te! Sto chiamando te: il “te” che è dentro la tua pelle, dentro le tue ossa, nelle antiche memorie che vivono dentro il tuo dna; lo Sciamano Interiore che ricorda chi sei veramente, e che conosce la tua indissolubile connessione con lo spirito supremo della vita. È tempo di risvegliarsi. Il tuo corpo ha bisogno di te. La Terra ha bisogno di te. Il tuo cuore, i tuoi sogni hanno bisogno di te. Tu sei l’essenza stessa della creazione in forma umana, e hai tanto da dare, tanto da offrire...» Il mio intento è mostrarti che dentro di te c’è uno sciamano, lo Sciamano Interiore: un archetipo che, a mio parere, avrà un ruolo importantissimo nel risveglio personale e collettivo che dobbiamo intraprendere se vogliamo avere un futuro su questa Terra. Alcuni sostengono che sia già troppo tardi per la nostra specie; tuttavia, secondo la mia esperienza, abbiamo appena incominciato a comprendere il potere e l’intelligenza della vita e le potenzialità di trasformazione che esistono dentro di noi, tra noi e nelle nostre relazioni con gli altri esseri viventi. Dopo aver letto il libro, potrai contattarmi per condividere la tua esperienza e le tue impressioni. Anch’io, come ogni altro sciamano che conosco, sono sempre entusiasta di imparare cose nuove. Noi esseri umani siamo portati per natura a raccontare storie e attribuire significati. Lo Sciamano Interiore ci ricorda che 25


PARTE 1

q

L’INCONTRO Lo sciamano nel mondo moderno


Incontriamo a volte persone che non conosciamo affatto, ma che destano in noi subito, fin dal primo sguardo e, per così dire, di colpo, un grande interessamento, sebbene non si sia scambiata ancora una sola parola. Fëdor Dostoevskij

CCC Da sempre gli sciamani utilizzano ciò che hanno a disposizione per portare beneficio alla comunità, ognuno con la propria personale commistione di senso pratico e originale inventiva. Nel mondo di oggi, lo Sciamano Interiore ha il compito aggiuntivo di far confluire insieme le conoscenze antiche e la moderna consapevolezza di come trasformare in medicina i traumi individuali e collettivi. Questo è il ponte sull’arco del tempo che lo Sciamano Interiore deve attraversare. Così, gli strumenti di lavoro di un moderno sciamano possono essere tanto un computer portatile e una playlist, quanto un tamburo e un copricapo di piume e perline. A me piacciono entrambe le cose. Nel mio lavoro ho avuto il privilegio di assistere migliaia di individui, provenienti da svariati luoghi, culture e mentalità, nei loro sforzi coraggiosi per andare oltre i condizionamenti più profondi e riscoprire la magnificenza, la creatività, l’amorevolezza della propria anima. Questo mi ha convinto che le pratiche sciamaniche che utilizziamo nella Movement Medicine – e che condividerò nei prossimi capitoli – risulteranno familiari allo Sciamano che è in te. Credo che in questo momento la Terra ci stia chiamando a gran voce affinché ricordiamo quello che in fondo sappiamo già. Le moderne scoperte scientifiche sono arrivate a convergere con l’antica saggezza sciamanica, rivelando che l’universo è un sistema complesso e interdipendente. Questa rivelazione 37


sta cambiando il nostro modo di concepire il mondo fisico e il posto che occupiamo al suo interno. Sappiamo che esistono cattive notizie; i mezzi di comunicazione sembrano sguazzarci. Ma ci sono anche notizie positive. Per la prima volta nella storia dell’umanità, si è aperto un dibattito globale su problemi come guerre, disuguaglianze, schiavitù, razzismo, abusi di potere e violenze sessuali dilaganti. Stiamo prendendo consapevolezza di tutta una serie di ingiustizie, compreso il modo in cui il nostro stile di vita ci sta portando all’estinzione di massa. Il clima intorno a noi, tanto politico quanto meteorologico, sta spingendo sempre più persone a svegliarsi dall’apatia e cercare nuove soluzioni. Gli studi di epigenetica ci rivelano che portiamo dentro di noi la forza e la resilienza dei nostri antenati, come anche le loro esperienze irrisolte. Einstein ci ha avvertiti che non possiamo raggiungere una soluzione utilizzando lo stesso paradigma che ha creato il problema. Sappiamo, perciò, che abbiamo bisogno di nuove ispirazioni. Dobbiamo espandere la nostra coscienza se vogliamo spezzare le catene della sofferenza e tramandare alle prossime generazioni una storia più evoluta. Tutto questo l’ho vissuto sulla mia pelle, e l’ho visto ripetersi in ognuna tra le migliaia di persone con cui ho lavorato nel corso degli anni. Man mano che crescevo e mi avventuravo nel mondo, fuori dai confini relativamente sicuri della mia tribù di appartenenza, ho iniziato a mettere in discussione alcune certezze che avevo sempre dato per scontate. La sete di conoscenza, l’incontro prematuro con la morte attraverso un fulmine che mi colpì su un campo da golf quando avevo poco più di vent’anni e la connessione con lo spirito che sento da sempre mi hanno portato a compiere un viaggio iniziatico trentennale, in cui da giovane e nevrotico ebreo guerriero sono diventato lo sciamano che i miei insegnanti dicevano di vedere in me. Nel libro precedente ho raccontato il percorso che mi ha portato ad accettare questo ruolo. Ora, con il libro che hai in mano, vorrei invitarti a sperimentare in prima persona il grande 38


potere che lo Sciamano Interiore può esercitare nella tua vita. In questa prima parte illustrerò le pratiche di base, che servono a preparare il terreno per il tuo primo incontro con lo Sciamano Interiore; in seguito andremo molto più in profondità, ma ti prego di non sottovalutare l’importanza di queste prime fasi. Lo sciamanesimo è un lavoro molto potente, e nel mondo moderno è necessario essere presenti e in contatto col nostro corpo per utilizzare nel modo giusto ciò che lo Sciamano Interiore potrebbe mostrarci. Nella mia esperienza, padroneggiare le basi ci mette a disposizione un tesoro inestimabile a cui attingere quando il processo di guarigione ci porterà, inevitabilmente, ad affrontare livelli di lavoro più profondi e impegnativi. Più dedichi attenzione alle fondamenta, più lontano arriverai. Fin dagli inizi della nostra relazione, Susannah e io ci siamo resi conto di avere una missione in comune: in termini semplici, volevamo trovare o creare una modalità di lavoro che aiutasse ciascun praticante a risanare il proprio rapporto con se stesso, con gli altri, con la Terra e la comunità della vita, con gli antenati, i discendenti, gli spiriti, con il potere creativo della coscienza e con il Creatore. La quintessenza dei nostri trent’anni di pratica e studio è rappresentata dalla Summer Long Dance, un rituale sciamanico contemporaneo che si svolge ogni estate da un decennio a questa parte. La Long Dance riunisce in sé tutto quello che Susannah e io abbiamo imparato, in una fusione alchemica tra sciamanesimo antico e moderno che è la stessa su cui si basa tutto il nostro lavoro, e che condividerò in gran parte nel corso del libro. L’intento del rituale è risanare ciò che è stato perso, ma anche radicarsi nel qui e ora. È uno spazio in cui rimpiangere la perdita e, al tempo stesso, uno spazio in cui sognare. Il suo nucleo centrale è la preghiera affinché noi umani possiamo superare le sfide che abbiamo davanti e cambiare il sogno che ispira la vita su questa Terra. Per ciascun partecipante è un’opportunità di dedicare il proprio grande potere a servizio della 39


vita, oltre che ricevere tutto ciò che la vita ha da offrirgli. Questo è sciamanesimo moderno, e il potere di tale cerimonia – e di tutto il lavoro che propongo – affonda le radici nelle pratiche di base che condividerò in queste pagine. La pratica sciamanica moderna è uno spazio per il tuo sé indigeno: quella parte di te che ricorda la tua connessione con la materia e con lo spirito, che non ha paura di lasciare che il ritmo ti catturi, ti scuota fino a svuotarti del tutto e poi sollevi il tuo cuore verso il Mistero. È un luogo in cui prendere atto del dolore che esiste nel mondo e dentro di te, e acquisire le risorse necessarie per fare qualcosa al riguardo; un luogo in cui pregare non significa “credere in” qualcosa, ma “essere in relazione diretta con” qualcosa; un luogo in cui onorare i tuoi antenati, e ascoltare i sogni di chi non è ancora venuto al mondo. Le pratiche che ti illustrerò sono un invito a fare un passo nell’ignoto, non mediante l’uso di droghe o piante medicinali, ma stabilendo una connessione con l’intelligenza del tuo corpo, del tuo cuore e della tua mente. Sarai invitato a scoprire la medicina racchiusa nel tuo passato, e ti verranno dati gli strumenti per avere maggiore presenza e attingere alle tue fonti di ispirazione per il futuro. Incontrerai i tuoi antenati e scoprirai il potente influsso che l’immaginazione esercita sempre sulla tua vita. Tutto questo ti porterà guarigione e, senza alcun dubbio, una maggiore conoscenza delle tue potenzialità per essere te stesso e fare la differenza nel mondo. I miei spiriti mi dicono che è in corso un grande risveglio collettivo, in cui tutti siamo invitati a partecipare. Voglio che tu sappia quanto può essere potente la forza creatrice e guaritrice dello sciamanesimo contemporaneo. Immagina un enorme tendone bianco nel mezzo di un campo, con un Albero della Vita decorato al centro e duecento persone che ballano su una colonna sonora sciamanica di tamburi, chitarra, sassofono, piano e didgeridoo. Stiamo danzando ininterrottamente da tre giorni, e molti di noi stanno anche digiunando. A 40


dirigere la band musicale c’è una magnifica donna-medicina (la mia dolce metà), che traduce in suono l’alchimia del momento per aiutare i danzatori a lasciarsi andare. C’è uno sciamano sápara seduto in preghiera (mio fratello Manari) che, fischiando, aggiunge al paesaggio musicale le melodie della sua foresta. Alla mia destra, mio figlio Reuben e suo fratello Jonas immettono nel gruppo la forza guaritrice che hanno acquisito lungo i loro cammini, e apportano alla cerimonia la giovane energia del giaguaro. E io, in piedi, canto a gran voce dal profondo del cuore, mentre continuiamo in piena notte a pregare con le nostre lacrime e il nostro sudore. Immagina ora la quiete luminosa che cala soavemente su di noi dopo la fine della musica. Siamo tutti imbibiti del dolce nettare della notte. La guarigione discende come una tiepida pioggia, e i nostri corpi, stanchi ma aperti a ricevere, accolgono la capacità di vedere nel buio che il rituale ci porta in dono. Dunque, caro viaggiatore, benvenuto ai nastri di partenza. Il tuo Sciamano Interiore è in attesa; abbiamo delle fondamenta da costruire. Inizieremo con la pratica chiamata Risvegliare il danzatore; quindi impareremo le Nove fasi del rituale, lavoreremo con l’Albero della Vita, incontreremo i poteri elementali e svolgeremo la pratica della Mesa. Dopo tutto questo, saremo pronti per il nostro primo incontro con lo Sciamano Interiore. Allora le porte tra un mondo e l’altro si apriranno. Pronti? Partenza... via!

41


YA’ACOV DARLING KHAN

Ya’Acov Darling Khan è stato riconosciuto come sciamano praticante da diversi sciamani anziani indigeni, dall’Amazzonia al Circolo Polare Artico. Crede fortemente che spostare il centro d’interesse della nostra società dall’acquisizione alla reciprocità – principio universale comune a ogni tradizione sciamanica – sia la chiave per ripristinare e far evolvere la nostra connessione con noi stessi, con gli altri e con la biosfera da cui dipendiamo. Fin da giovanissimo Ya’Acov si è sentito attratto dal mondo invisibile degli spiriti, la cui presenza percepiva al di là del mondo fisico. Da quando un fulmine lo colpì su un campo da golf, cambiando completamente la sua vita, è iniziato un intenso percorso di oltre trent’anni che lo ha portato a studiare e praticare con sciamani indigeni e moderni di tutto il mondo. I suoi insegnamenti, ricca fonte di ispirazione che scaturisce direttamente dal cuore, hanno un approccio pratico e sono seguiti da persone di ogni genere e provenienza. Ya’Acov ha partecipato come relatore in alcune tra le più importanti piatta-


forme che promuovono la trasformazione della cultura globale in chiave di sostenibilità, tra cui l’istituto Esalen in California e la Embodiment Conference. Insieme a sua moglie Susannah ha creato la Movement Medicine, una pratica sciamanica contemporanea basata sulla consapevolezza del corpo, sulla connessione e sull’impegno quotidiano concreto. Entrambi insegnano questa pratica in tutto il mondo, sia dal vivo che online. È autore del bestseller Giaguaro nel corpo, farfalla nel cuore (Spazio Interiore 2018) e co-autore, insieme a Susannah, del libro Movement Medicine. How to Awaken, Dance and Live your Dreams. Vive in un piccolo podere ecologico con la moglie Susannah, il figlio Reuben e quattro pony Exmoor. www.darlingkhan.com


Profile for Giovanni Picozza

Ya'Acov Darling Khan - SHAMAN  

Risveglia lo Sciamano Interiore invocando Potere, Presenza e Passione - Edizioni Spazio Interiore 2021 - Collana Nonordinari - 312 pagine -...

Ya'Acov Darling Khan - SHAMAN  

Risveglia lo Sciamano Interiore invocando Potere, Presenza e Passione - Edizioni Spazio Interiore 2021 - Collana Nonordinari - 312 pagine -...

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded