Issuu on Google+

primavera 2012 pubblicazioni recentissime e imminenti

olschki

editore


Il catalogo generale della casa editrice è consultabile anche online all’indirizzo Our general catalogue can be visited online at the address

www.olschki.it

i nostri riferimenti v contact us at

marketing e sviluppo ufficio periodici Georgia Corbo Elisabetta Calusi g.corbo@olschki.it periodici@olschki.it ordini diretti rete distributiva Barbara Pinzani Marta Pratesi orders@olschki.it m.pratesi@olschki.it ufficio stampa Serena Ruffilli pressoffice@olschki.it

Redazione Costanza Olschki Questo catalogo, tirato in 24.000 copie, è stato stampato dalla tipografia «CDC» di Città di Castello, in carattere Bembo su carta «MultiArt Silk» da 130 grammi della cartiera Schneider Papier. marzo 2012

v

Casa Editrice Leo S. Olschki s.r.l. Viuzzo del Pozzetto, 8 - 50126 Firenze C.C.I.A.A. Firenze n° 156550 Reg. Soc.Trib. Firenze 13936 Capitale sociale √ 116.250,00 i.v. v C.c.p. 12707501 v C.F. e P.I. 00395430481


arte, architettura Alessandra Baroni

I ‘Libri di stampe’ dei Medici e le stampe in volume degli Uffizi

Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi. Inventario generale delle stampe, vol. 3 2011, cm 22 ¥ 29,5, xvi-276 pp. con 62 figg. f.t. a colori. Rilegato. √ 95,00 [isbn 978 88 222 6111 3]

L’opera, frutto di più di dieci anni di ricerca, costituisce uno studio inedito sulla relazione tra i Medici, il collezionismo e la committenza di stampe nei due secoli del Principato. La ricerca ha messo in luce una collezione di straordinaria qualità e coerenza, con alcune eccellenze – ad esempio le stampe fiamminghe e olandesi del XVI e XVII secolo – compiendo un significativo passo avanti nella ridefinizione del profilo storico del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi. This original study on the relationship between the Medici, print collectors and print buyers during the two centuries of the Princedom is based on a ten-year research. The research has highlighted high quality and consistency of a collection boasting excellences such as the 16th- and 17th-century Flemish and Dutch prints, thus taking a significant step forward in redefining the historical profile of the Uffizi Drawings and Prints Department.

Monica Cioli

Il fascismo e la ‘sua’ arte Dottrina e istituzioni tra futurismo e Novecento

Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto. Collana «Inediti», vol. 2 2011, cm 15 ¥ 21, xxvi-366 pp. con 16 tavv. f.t. √ 36,00 [isbn 978 88 222 6137 3]

Tema del libro è l’insieme di relazioni, durante il fascismo, fra teoria e produzione artistica da un lato, dottrina e pratica politica dall’altro. Utilizzando una metodologia originale, l’Autrice dà significato politico-costituzionale a forme di espressione culturale di solito considerate estranee alla politica in senso stretto. L’intreccio di arte, scienza e politica durante il Ventennio offre un punto di vista nuovo sulla portata del totalitarismo fascista. The theme of the book is the system of relationships between theory and artistic production, as well as between knowledge and political practice during the Fascist period. Using an original method, the Author gives a political-constitutional meaning to forms of cultural expression usually considered external to politics in a strict sense. The intertwining of art, science and politics during the Fascist Period provides a new perspective on the meaning of Fascist totalitarianism. Si veda la collana a p. 30.


4 ~ Arte

Cosimo Bartoli (1503-1572) Atti del Convegno internazionale (Mantova, 18-19 novembre - Firenze, 20 novembre 2009)

A cura di Francesco Paolo Fiore e Daniela Lamberini

Ingenium, vol, 15 2011, cm 17 ¥ 24, xviii-424 pp. con 85 figg. n.t. √ 44,00 [isbn 978 88 222 60826]

Viene indagata la figura del fiorentino Cosimo Bartoli, il principale interprete e traduttore in lingua italiana delle opere di Leon Battista Alberti. Accademico, letterato e uomo di corte, l’eclettico trattatista fu legato ai maggiori umanisti e artisti del suo tempo (Giambullari, Varchi, Aretino, Vasari, Palladio). Come agente mediceo, risiedette lungamente a Venezia, dove poté approfondire i suoi interessi per le discipline tecnicoscientifiche e pubblicare diversi suoi scritti. This is a study of Cosimo Bartoli from Florence, a major connoisseur and translator of Leon Battista Alberti’s works into Italian. An academic, scholar and courtier, the versatile treatise writer had relationships with the leading humanists and artists of his time (Giambullari, Varchi, Aretino, Vasari, Palladio). He spent many years in Venice as a Medici agent, where he could extend his interests in technical-scientific disciplines and publish some of his works.

«Tombs of Illustrious Italians at Rome» l’album di disegni RCIN 970334 della Royal Library di Windsor

A cura di Fabrizio Federici e Jörg Garms

Volume speciale del «Bollettino d’Arte», anno 2010 2011, cm 23 ¥ 26, xii-296 pp. con 306 ill. n.t. di cui 34 in b.n. Rilegato. √ 84,00 [isbn 978 88 222 6160 1]

n. 9-2011 anno XCVI - serie VII

Questo volume – risalente alla prima metà del 1600 e attribuito allo storico Costantino Gigli – entrò nella raccolta reale inglese nel 1762.Vi sono principalmente documentati disegni di monumenti che vanno dal ’200 al ’400 – appartenenti a epoche e tipologie allora trascurate – molti dei quali sono andati perduti; per questo costituisce un documento prezioso per conoscere e ricostruire una parte così importante del corredo scultoreo delle chiese di Roma. This volume – dating back to the first half of the 17th century and attributed to historian Costantino Gigli – entered the English royal collection in 1762. It mainly collects pictures of monuments going from the 13th to the 15th century, many of which have gone lost, that belong to ages and typologies neglected at that time. This document is therefore valuable for knowing and reconstructing an important part of the statuary in Rome’s churches.

Bollettino d’Arte

© ministero per i beni e le attività culturali

Marcella Pisani, Una testa fittile d’influenza alessandrina dall’area antistante le mura urbiche meridionali di Camarina • Gabriele Palma, La Roccaforte di Civitacampomarano nel Molise e gli interventi di concezione martiniana • Daniele Guernelli, Considerazioni su Giovanni Battista Cavalletto e la miniatura bolognese tra Quattro e Cinquecento • Laura Pagnotta, Per Antonio Solario: un riesame critico e alcune proposte attributive • Laura Moreschini, Francesco Diofebi. Le opere per la nobiltà europea a Roma nella prima metà dell’Ottocento. Studi e valorizzazione. Lorenza Mochi Onori, Angela Cerasuolo, Marina Santucci, La «Madonna del Divino Amore» e la «Madonna della Gatta» del Museo di Capodimonte: indagini scientifiche e nuovi studi. Libri e mostre. Jasper Gaunt, recensione a: L’Italia e il restauro del Magnifico Cratere. Capolavori del Museo Nazionale di Belgrado, Louis Godart (ed.). Abstracts.


Arte ~ 5

Giovanna Perini Folesani

SIR JOSHUA REYNOLDS IN ITALIA (1750-1752) PAsSAGGIO IN TOSCANA. IL TACCUINO 201 a 10 DEL BRITISH MUSEUM Per la prima volta viene pubblicata l’edizione critica di un taccuino di Reynolds, con la riproduzione fotografica a grandezza naturale delle pagine contenenti disegni, la trascrizione commentata del testo, l’identificazione delle opere studiate dal pittore, un ampio saggio introduttivo sull’importanza del momento italiano nella formazione dell’artista e nella sua produzione ritrattistica posteriore, nonché un’appendice che raccoglie e commenta materiali relativi alla Toscana presenti in altri taccuini, dando così compimento agli studi preliminari di Ellis Waterhouse e dell’Istituto Warburg.

Fondazione Carlo Marchi. Quaderni, vol. 45 2012, cm 17 ¥ 24, iv-512 pp. con 98 figg. n.t. √ 48,00 [isbn 978 88 222 5999 8]

Published for the first time, this critical edition of one of Reynolds’ notebooks presents full size photographic reproductions of the pages with drawings, commented transcription of the texts, identification of the works studied by the painter, and a large introductory essay on the importance of the Italian period on the artist’s formation and later portrait production. An appendix comments on Tuscany-related materials found in other notebooks, thus fulfilling the preparatory studies of Ellis Waterhouse and the Warburg Institute.

UN TRATTATO UNIVERSALE DEI COLORI IL MS. 2861 DELLA BIBLIOTECA UNIVERSITARIA DI BOLOGNA

Edizione del testo, traduzione e commento a cura di Francesca Muzio

Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 384 2012, cm 17 ¥ 24, xxiv-300 pp. √ 32,00 [isbn 978 88 222 6084 0]

Un celebre ricettario per colori tardo medievale in latino e volgare, trascritto, tradotto e commentato dal punto di vista codicologico, storiografico, fisico-chimico e del lessico. Le ricette relative agli smalti vennero pubblicate da Giovambattista Passeri nel 1758 e la curatrice del volume, sulla scorta dell’interpretazione di documenti pubblicati e l’ampliamento del glossario medievale, giunge a indicare una stretta relazione tra il manoscritto e la bottega di illustri ceramisti pesaresi del XV secolo. A famous late Middle Ages dye-making recipe book written in Latin and vulgar language, translated and commented on from the codicological, historiographical, physical-chemical and lexical point of view. The enamel recipes were published by Giovambattista Passeri in 1758. The interpretation of published documents and an extended Medieval glossary allow the editor of the volume to point out a strong relationship between the manuscript and the workshops of famous 15th-century pottery masters from Pesaro.


6 ~ Arte

Il regno e l’arte I Camerini di Alfonso I d’Este, terzo duca di Ferrara

A cura di Charles Hope

Il volume offre una suggestiva panoramica degli studi su un luogo-mito del Rinascimento ferrarese: i Camerini del duca di Ferrara Alfonso I d’Este. I marmi, i dipinti, le collezioni gelosamente conservate in Castello fino al 1598, le indagini architettoniche rappresentano la corolla della ricostruzione degli ambienti della Via Coperta di Castello. The volume offers an attractive overview of the studies conducted on a mythic place of Renaissance Ferrara: the Cabinets of Alfonso I d’Este, Duke of Ferrara.The marbles, the paintings, the collections enshrined in the Castle until 1598 and the architectonic investigations are the most interesting part of the reconstruction of the rooms located in the Via Coperta of the Castle. Ferrara paesaggio estense, vol. 6 2012, cm 17 ¥ 24, vi-352 pp. con 141 figg. n.t. e 16 tavv. f.t. a colori. √ 40,00 [isbn 978 88 222 6105 2]

Saggi di (Essays by) Gianni Venturi, Marco Borella, Charles Hope, Alessandra Sarchi, Matteo Ceriana, Andrea Marchesi, Marco Folin, Cecilia Vicentini e Francesca Cappelletti; appendici e bibliografia a cura di Angela Ghinato.

DA FATTORI AL NOVECENTO Opere inedite dalla collezione Roster, Del Greco, Olschki

A cura di Francesca Dini e Alessandra Rapisardi

2012, cm 24 ¥ 30, x-62 pp. con 65 ill. n.t. e 117 tavv. f.t. a colori. √ 34,00 [isbn 978 88 222 6170 0]

Viaggio pittorico compreso fra le guerre d’Indipendenza e la cultura del Novecento, questa mostra propone una preziosa e inedita collezione con l’obbiettivo di cogliere il significato di relazioni culturali maturate in un milieu aggiornato e militante. Dalle premesse Biedermeier del movimento macchiaiolo e i quadri sceltissimi di Abbati, Borrani, Lega, Signorini e Fattori, a Tancredi, Mochi, ai naturalisti toscani, Cecconi in testa e a seguire Panerai, Luigi Gioli, Cesare Ciani, Ludovico e Angiolo Tommasi, Ghiglia, Lloyd. This exhibition, a pictorial journey between the Wars of Independence and nineteenth-century culture, presents a valuable and original collection with the aim of understanding the meaning of cultural relations developed within an up-to-date and vigorous milieu. From the Biedermeier premises of the Macchiaioli movement and selected paintings by Abbati, Borrani, Lega, Signorini and Fattori, to Tancredi, Mochi, the Tuscan Naturalist painters, Cecconi, Panerai, Luigi Gioli, Cesare Ciani, Ludovico and Angiolo Tommasi, Ghiglia, Lloyd. vedi anche

sezione Letteratura: I Marmi di A.F. Doni » Musica: Giordano Riccati

sezione Scienze: Teofilo Gallaccini » » Payne, The Telescope


Arte / Bibliografia ~ 7

In preparazione

Eugenio Battisti

Michelangelo: fortuna di un mito Cinquecento anni di critica letteraria e artistica Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 398

Moreno Bucci

I disegni del Teatro del Maggio Musicale fiorentino Inventario. vol. II (1943-1953) Fondazione Carlo Marchi. Studi, vol. 29

Anita Fiderer Moskowitz

Forging autHenticity Giovanni Bastianini and the neo-renaissance in nineteenth-century florence Arte e archeologia. Studi e documenti, vol. 32

Schegge futuriste Studi e ricerche A cura di Mario Cozzi e Angela Sanna

Accademia delle Arti del Disegno. Monografie, vol. 16

Fausto Testa

Winckelmann e l’architettura antica Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 368

Il dolce potere delle corde Orfeo, Apollo, Arione e David fra Quattrocento e Cinquecento A cura di Susanne Pollack

Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi. Cataloghi, vol. 98

bibliografia, bibliologia Anthony Thomas Grafton

Humanists with Inky Fingers The Culture of Correction in Renaissance Europe Anthony Grafton focuses on the correction of texts in the «Republic of Letters» of the 16th and 17th centuries. He explains how such activity was often the preserve of the best minds of the era. He illustrates how, in addition to simply working up the texts for printing, censorship was exercised with both a light and heavy hand and how emendations both intended and unintended, affected the reception of the texts. Anthony Grafton spiega come nella «Repubblica delle lettere» europea del Cinque-Seicento quella della correzione dei testi fosse un’attività che impegnava i migliori ingegni del tempo tanto nella collaborazione quanto nella competizione. La sua analisi illustra come, oltre a emendare


8 ~ Bibliografia The Annual Balzan Lecture, vol. 2 2011, cm 17 ¥ 24, 86 pp. con 1 fig. n.t. e 8 tavv. f.t. a colori. √ 15,00 [isbn 978 88 222 6127 4]

semplicemente i testi per la tipografia, l’intervento del correttore erudito poteva assumere sfumature diverse, dalla semplice critica al dissenso, che influivano così, in differenti modi, sulla pubblicazione del contenuto.

Bibliotheca Franciscana Supplemento al catalogo degli incunaboli e delle cinquecentine dei Frati Minori dell’Emilia-Romagna conservati presso il Convento dell’Osservanza di Bologna

A cura di Elisabetta Stevanin e Zita Zanardi

Biblioteca di bibliografia italiana, vol. 192 2011, cm 17 ¥ 24, xxviii-164 pp. con 15 figg. n.t e 8 tavv. f.t. a colori. √ 24,00 [isbn 978 88 222 6097 0]

Questo Supplemento completa il lavoro di catalogazione delle edizioni del XV e XVI secolo possedute dalla Provincia minoritica dell’Emilia Romagna, iniziato diversi anni fa e concretizzatosi nel 1999 con il catalogo Bibliotheca Franciscana: il recente ritrovamento di altri esemplari di edizioni nuove o già descritte ha permesso di riunire ora presso la sede dell’Osservanza di Bologna tutti i volumi stampati in questi due secoli, per un totale di 139 incunaboli e 2.119 cinquecentine. This Supplemento completes the cataloguing of the 15th- and 16th-century editions owned by the Franciscan Province of Emilia-Romagna. The cataloguing began several years ago and materialized in the catalogue Bibliotheca Franciscana in 1999. Other copies of new editions, or editions already described, have been found recently.Thus, all the volumes printed during these two centuries (139 incunabula and 2,119 16th-century books in all) have been gathered at the Osservanza in Bologna.

Inventari

dei manoscritti delle biblioteche d’Italia

frammenti ebraici negli archivi di Cesena, Faenza, Forlì, Imola, Rimini e Spoleto

Inventario e catalogo redatti da Mauro Perani e Enrica Sagradini con la collaborazione di M. Muratori e C. Santandrea

Inventari dei manoscritti delle biblioteche d’Italia, vol. 114 2012, cm 20,5 ¥ 29,5, 184 pp. con 64 figg. b.n. e 16 tavv. f.t. a colori. √ 78,00 [isbn 978 88 222 6140 3]

Sono catalogati 386 frammenti, ricomponibili in 119 manoscritti ebraici medievali copiati fra il sec. X e il XVI nelle tre principali tradizioni scrittorie dell’Occidente: italiana, sefardita e ashkenazita. Salvati per essere stati riusati come legature, tra essi compare il più antico frammento della Tosefta (sec. X), il Commento sconosciuto ai Salmi e alla Torah di Yosef Qara (secc. XI-XII), testi del Talmud, opere di carattere normativo, liturgico, linguistico, filosofico ed esegetico. The 386 fragments catalogued here can be recomposed in 119 Hebrew manuscripts copied between the 10th and the 16th century in the three main Western scriptural traditions: Italian, Sephardic and Ashkenazic. They survived for being re-used as bindings.Among them are the most ancient fragment of the Tosefta (10th century), the Unknown Commentary of Yosef Kara to the Psalms (11th-12th century), texts of the Talmud, normative, liturgical, linguistic, philosophical and exegetical works.


Bibliografia ~ 9

Inventari

dei manoscritti delle biblioteche d’Italia

I frammenti ebraici dell’Archivio di Stato di Modena tomo I

Inventario e catalogo redatti da Mauro Perani e Luca Baraldi con la collaborazione di Enrica Sagradini

Inventari dei manoscritti delle biblioteche d’Italia, vol. 115 2012, cm 20,5 ¥ 29,5, 164 pp. con 64 figg. n.t. e 16 tavv. f.t. a colori. √ 78,00 [isbn 978 88 222 6141 0]

Sono catalogati 274 frammenti ebraici, ricomposti negli originari 124 manoscritti medievali, copiati nei secc. XI-XVI nelle tre tradizioni scrittorie dell’Occidente (sefardita, ashkenazita e italiana) – e sopravvissuti per essere stati riusati come legature di registri e libri conservati presso l’Archivio di Stato di Modena. Oltre ad antiche Bibbie del sec. XI copiate in Italia meridionale, compaiono preziosi testi della Mišnah, del Talmud babilonese, opere normative, filosofiche, cabbalistiche e qualche raro testo scientifico. The 274 Hebrew fragments catalogued here have been recomposed in 124 original medieval manuscripts, copied during the 11th-16th centuries in the three Western scriptural traditions (Sephardic, Ashkenazic and Italian). They survived for having been re-used as bindings of records and books kept in the Modena State Archives.Also included are ancient 11th-century Bibles copied in Southern Italy, precious texts of the Mishnah and the Babylonian Talmud, normative, philosophical, kabbalistic works and some rare scientific texts.

Giuseppe Finocchiaro

Vallicelliana segreta e pubblica

Monografie sulle Biblioteche d’Italia, vol. 11 2011, cm 17 ¥ 24, xvi-196 pp. con 64 tavv. f.t. √ 25,00 [isbn 978 88 222 61250] vedi anche

sezione Filosofia: Le opere dei filosofi

Fabiano Giustiniani e l’origine di una biblioteca ‘universale’ Alla luce di inedite fonti manoscritte, l’autore traccia una storia della biblioteca Vallicelliana quale organismo e laboratorio di ricerca dell’Europa moderna con finalità editoriali e propagandistiche. Tramite liste, inventari e note di possesso, ‘smonta’ la Vallicelliana nelle sue biblioteche costituenti, per affidare alla riflessione storiografica una parte della lettura e della scrittura della Riforma cattolica, così come chiarisce le motivazioni ideologiche e pratiche dell’originario ordine dei libri. Unpublished manuscript sources help the author trace a history of the Vallicelliana library as a Modern European centre and laboratory for research created for publishing and propaganda purposes. Lists, inventories and indications of ownership are used to ‘dismantle’ the Vallicelliana into its component libraries, to consider a part of the interpretations and narratives of the Catholic Reformation in a historiographical perspective. Ideological and practical reasons underlying the original order of the books are also explained. dello stesso autore Cesare Baronio e la Tipografia dell’Oratorio Impresa e ideologia 2005, cm 17 ¥ 24, 182 pp. con 70 ill. f.t. √ 28,00 [isbn 978 88 222 5471 9]


10 ~ Bibliografia / Filosofia

In preparazione

UOMINI DI LETTERE, UOMINI DI LIBRI I BRITANNICO DI PALAZZOLO (1469-1650) Saggio storico di Ennio Sandal Annali tipografici a cura di Rosa Zilioli Faden Presentazione di Giuseppe Frasso

Storia della tipografia e del commercio librario, vol. 9

Alle origini della democrazia moderna (XVI-XIX sec.)

I fondi antichi e rari nella Biblioteca Basso A cura di Mirella Failla e Mercedes Sala Biblioteca di bibliografia italiana, vol. 194

Catalogo del Fondo Ennio Cortese Manoscritti, incunaboli e cinquecentine A cura di Sandro Bulgarelli e Alessandra Casamassima

Catalogo di libri ebraici, greci e latini

del marchese Carlo Tancredi Falletti di Barolo A cura di Mathias Balbi. Presentazione di Francesco Traniello Accademia delle Scienze. Torino. I libri dell’Accademia, vol. 8

Catalogo delle edizioni del XVI secolo della Biblioteca Moreniana Vol. I (1501-1550) A cura di Simona Periti

Cultura e memoria, vol. 48

filosofia Margherita Belli

Il centro e la circonferenza

Fortuna del De consolatione philosophiae di Boezio tra Valla e Leibniz Il ritorno nell’Occidente latino dei testi platonici, alla cui assenza la Consolatio aveva supplito durante il Medioevo, non ha impedito all’opera di continuare a stimolare l’elaborazione filosofico-teologica negli scritti di autori come Valla, Pomponazzi, Lipsius, Descartes, More e Leibniz; soprattutto in occasione delle controversie filosofico-teologiche che travagliarono l’età moderna. I risultati di tale elaborazione sono rifluiti nei commenti cinque-seicenteschi alla Consolatio: a partire dai Commentaria di Murmellius, il quale ha difeso la prescienza boeziana contro le critiche rivoltele da Valla.

Le corrispondenze letterarie, scientifiche ed erudite dal Rinascimento all’età moderna. Subsidia, vol. 14 2011, cm 17 ¥ 24, xii-298 pp. √ 33,00 [isbn 978 88 222 6027 7]

When Plato’s texts were once again available in the LatinWest, Boethius’s Consolatio, the major source of Platonism in the Middle Ages, continued to stimulate philosophical-theological reflection in the writings of authors such as Valla, Pomponazzi, Lipsius, Descartes, More and Leibniz.The results of this reflection are found in 16th- and 17th- century commentaries on the Consolatio: starting from the Commentaria by Murmellius, who defended Boethius’s prescience from Valla’s criticism.


Filosofia ~ 11

Pietro Pomponazzi

Apologia Introduzione, traduzione e commento di Vittoria Perrone Compagni Nell’Apologia, pubblicata nel 1518, Pomponazzi riafferma con forza l’interpretazione mortalista della psicologia aristotelica già proposta nel Trattato sull’immortalità dell’anima, affronta i temi che saranno di lì a poco ripresi e approfonditi nel De incantationibus e nel De fato (la demonologia, il profetismo, l’oroscopo delle religioni e la libertà umana) e delinea, dal punto di vista di un laico, il ruolo educativo che il clero dovrebbe svolgere all’interno della società contemporanea.

Immagini della Ragione, vol. 14 2011, cm 17 ¥ 24, lxviii-328 pp. √ 28,00 [isbn 978 88 222 6133 5]

In the Apology, published in 1518, Pomponazzi reasserts the mortalist interpretation of Aristotelian psychology, already endorsed in the Treatise on the Immortality of the Soul. Then he addresses the themes he will return to and explore further in De incantationibus and De fato (demonology, prophecy, horoscope of religions and human freedom). Finally, from a secular perspective, he traces the educational role the clergy should play within the contemporary society.

Laura Regnicoli

Processi di diffusione materiale delle idee I manoscritti del De incantationibus di Pietro Pomponazzi Sottoscritto nell’epoca della stampa (1520), il De incantationibus rimase affidato per oltre trent’anni a un’ampia circolazione manoscritta. La dettagliata analisi codicologica, paleografica e storica compiuta sui sedici testimoni superstiti dell’opera ricostruisce i processi materiali mediante cui si diffuse la spiegazione naturale dei fenomeni magici proposta da Pomponazzi e bandita poi come eretica dalla Chiesa. Lo studio offre altresì uno scorcio sulle modalità di produzione del libro manoscritto agli inizi dell’età moderna.

Ingenium, vol. 16 2011, cm 17 ¥ 24, xxvi-244 pp. con 25 tavv. f.t. √ 30,00 [isbn 978 88 222 6081 9]

Written in the age of the printing press (1520), the De incantationibus circulated widely in manuscript form for over thirty years. A detailed codicological, palaeographical and historical analysis carried out on the sixteen surviving witnesses traces the spread of Pomponazzi’s natural explanation of magical phenomena, which was later banned as heretical by the Church. This study also provides an overview of manuscript book production methods in the early Modern Age.

Pietro Pomponazzi, De Incantationibus A cura di Vittoria Perrone Compagni con la collaborazione codicologica di Laura Regnicoli

Lessico Intellettuale Europeo, vol. 110 2011, 17 ¥ 24, clii-236 pp. √ 40,00 [isbn 978 88 222 6032 1]


12 ~ Filosofia

Le opere dei filosofi e degli scienziati Filosofia e scienza tra testo, libro e biblioteche Atti del Convegno (Lecce, 7-8 febbraio 2007)

A cura di Franco A. Meschini con la collaborazione di Francesca Puccini

Le corrispondenze letterarie, scientifiche ed erudite dal Rinascimento all’età moderna. Subsidia, vol. 17 2011, cm 17 ¥ 24, xx-282 pp. con 5 figg. n.t. √ 32,00 [isbn 978 88 222 6048 2]

Troppo spesso lo specialismo, pur indispensabile, impedisce una proficua collaborazione tra studiosi. È pensando a un territorio al cui centro si colloca il testo o, meglio, i testi, nella fattispecie di filosofi e scienziati, che è stata disegnata la geografia del convegno; per far incontrare editori di testi, storici della filosofia e della scienza, storici del libro, bibliografi e biblioteconomisti, informatici ed esperti di manoscritti. Professionalism is essential, yet too often it prevents useful cooperation among scholars.The conference, the Acts of which we publish, was designed as an area centred on the text, or better the texts, in this case philosophers’ and scientists’ texts. Thus, the conference served as a meeting place for editors, historians of philosophy and science, historians of the book, bibliographers and library scientists, computer scientists and manuscript experts.

Gustavo Costa

EPICUREISMO E PEDERASTIA

Le corrispondenze letterarie, scientifiche ed erudite dal Rinascimento all’età moderna. Subsidia, vol. 18 2012, cm 17 ¥ 24, viii-108 pp. √ 14,00 [isbn 978 88 222 6129 8]

IL «LUCREZIO» E L’«ANACREONTE» DI ALESSANDRO MARCHETTI SECONDO IL SANT’UFFIZIO L’Autore studia la fortuna di due traduzioni del poeta-scienziato Alessandro Marchetti (1633-1714): Della natura delle cose (basata sul De rerum natura di Lucrezio) e l’Anacreonte (basato sui carmi anacreontici). Furono condannate entrambe per il materialismo epicureo e per l’amore greco, come risulta dalla ricca documentazione inedita, pubblicata in appendice, che proviene dall’Archivio della Congregazione per la Dottrina della Fede, Città del Vaticano. Costa examines the fortune of two verse translations by Alessandro Marchetti (1633-1714), a distinguished scientist and an elegant poet, who is considered a minor Italian classic: Della natura delle cose (based on Lucretius’s On the Nature of Things) and Anacreonte (based on the Anacreontics). Both of them were condemned by the Roman Catholic Church for their Epicurean materialism and sexual perversion, as appears from the documents published in the appendix, that come from the Archive of the Holy Office (now the Congregation for the Doctrine of Faith).

Benedino Gemelli Isaac Beckman atomista e lettore critico di Lucrezio 2002, cm 17 ¥ 24, xiv-132 pp. √ 19,00 [isbn 978 88 222 5075 9] Lucrezio, la natura e la scienza A cura di M. Beretta e F. Citti. 2008, cm 17 ¥ 24, vi-240 pp. con 5 figg. n.t. √ 26,00 [isbn 978 88 222 5812 0] Mario Saccenti Lucrezio in Toscana. Studio su Alessandro Marchetti 1965, cm 17 ¥ 24, viii-360 pp. con 6 tavv. f.t. √ 60,00 [isbn 978 88 222 2026 4]


Filosofia ~ 13

Félix Ruiz Nagore

Sciacca un pensador políticamente incorrecto Un profilo estremamente incisivo della personalità del filosofo ne introduce le principali linee di pensiero: tanto anticonformista quanto costruttivo, riguardo alla metafisica, all’antro­pologia, all’estetica, alla filosofia della storia. L’autore articola l’interpretazione dei quaranta volumi delle Opere complete sciacchiane nella chiave dell’«anticonformismo costruttivo», che attraversa i cardini dell’Occidente entro una intessitura che pone in primo piano le posizioni che impoveriscono i fondamenti costitutivi dell’Occidente stesso, fino alla sua decadenza.

Biblioteca di studi su Sciacca, vol. 6 2011, cm 17 ¥ 24, xxi-314 pp. √ 35,00 [isbn 978 88 222 6092 5]

An extremely incisive profile of the philosopher’s personality presents the main lines of Sciacca’s thought: as much nonconformist as constructive about metaphysics, anthropology, aesthetics, and philosophy of history. The author’s interpretative key for the forty volumes of Sciacca’s Opere complete is a «constructive non-conformism» that goes through the cornerstones of Western civilization, highlighting the positions that weaken the foundations of the West itself, up to its decadence. vedi anche

sezione Letteratura: Belfagor, Indici » » Buccini, Francesco Pona

In preparazione

Dialogo e conversazione I luoghi di una società ideale dal Rinascimento all’Illuminismo A cura di Michael Høxbro Andersen e Anders Toftgaard Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 392

Lessici filosofici dell’Età moderna Linee di ricerca A cura di Eugenio Canone Lessico intellettuale europeo, vol. 114

Isocrate Studi per una nuova edizione critica Atti delle Giornate di studio (Viterbo, 13-14 gennaio 2011)

A cura di Maddalena Vallozza

Accademia toscana di scienze e lettere «La Colombaria», vol 248

eraclito: la Luce dell’oscuro A cura di Giuseppe Fornari

Nuovi maestri e antichi testi Umanesimo e Rinascimento alle origini del pensiero moderno Atti del convegno internazionale di studi (Mantova, 1-3 dicembre 2010)

A cura di Stefano Caroti e Vittoria Perrone Compagni Ingenium, vol. 17


14 ~ Filosofia / Giardini

Platonismo, Neoplatonismo, Ermetismo fra Umanesimo e Controriforma Atti della XI giornata Luigi Firpo. Convegno in onore di Cesare Vasoli (Torino, 28-29 ottobre 2004)

A cura di Enzo Baldini

Fondazione Luigi Firpo. Centro di studi sul pensiero politico. Studi e testi, vol. 32

Davide Poggi

Lost and Found in Translation?

La gnoseologia dell’Essay lockiano nella traduzione francese di Pierre Coste Lessico intellettuale europeo, vol. 117

Sphaera Forma immagine e metafora tra Medioevo ed età moderna A cura di Pina Totaro e Luisa Valente Lessico intellettuale europeo, vol. 116

giardini e paesaggio Le Paysage sacré

Le paysage comme exégèse dans l’Europe de la première modernité

Sacred Landscape

Landscape as Exegesis in Early Modern Europe

sous la direction de Denis Ribouillault et Michel Weemans

Giardini e paesaggio, vol. 29 2011, cm 17 ¥ 24, xxxii-368 pp. con 83 figg. n.t. e 28 tavv. f.t. a colori. √ 48,00 [isbn 978 88 222 6126 7]

Ce livre révèle l’importance de la conception religieuse et spirituelle de la nature sur la représentation et la construction du paysage dans l’Europe de la première modernité. À travers une variété d’approches allant de la littérature aux jardins, de la peinture à la microarchitecture, il propose de regarder le paysage de cette période comme l’interprétation par les artistes du Livre de la Nature écrit par le doigt de Dieu. This book underscores the importance of sacred conceptions of nature for the depiction and construction of landscape in early modern Europe. By examining a variety of media – from literature to gardens, from painting to microarchitecture – it suggests that landscape in this period should be considered as the artists’interpretation of the divinely created Book of Nature.

Luigi Zangheri - Brunella Lorenzi - Nausikaa Mandana Rahmati

Il giardino islamico Un tema affascinante quanto difficile, risolto sia attraverso la documentazione ottenuta con visite mirate nei più lontani paesi, sia con la rilettura dei resoconti nei quali i viaggiatori del passato hanno illustrato le suggestioni e l’originalità di giardini che non avevano pari in Occidente. A questi giardini si deve la diffusione in Europa di numerose specie vegetali che vanno dal limone all’arancio, dal tulipano al gelsomino. Giardini e paesaggio, vol. 15 2006, cm 17 × 24, vi-484 pp. con 246 figg. n.t. e 83 tavv. f.t. a colori. Ristampa 2011 (broché). Premio «Giardini Botanici Hanbury» 2006. √ 45,00 [isbn 978 88 222 5521 1]


Giardini ~ 15

Michael Rohde

La cura dei giardini storici Teoria e prassi

Edizione italiana a cura di Massimo de Vico Fallani

Giardini e paesaggio, vol. 31 2012, Imminente. √ 58,00 [isbn 978 88 222 6149 6]

Quest’opera di Michael Rohde, uno dei massimi rappresentanti del restauro e della conservazione dei giardini storici europei, illustra con rara chiarezza la teoria e la prassi del restauro e della manutenzione dei giardini storici, organizzando la materia in una prima parte riguardante il passato, sviluppata su testi antichi, e in una seconda riguardante il presente, sviluppata sulle testimonianze dirette di trenta fra i più importanti giardini e parchi tedeschi. This work by Michael Rohde, one of the major representatives of restoration and conservation of European historic gardens, explains very clearly the theory and practice of the restoration and maintenance of historic gardens. The subject is organized into two parts. The first, concerning the past, is based on ancient texts; the second, concerning the present, is based on direct evidence from thirty of the most important German gardens and parks.

Paola Roncarati - Rossella Marcucci

Filippo de Pisis botanico flâneur un giovane tra erbe, ville, poesia Ricostruita la collezione giovanile di erbe secche

Giardini e paesaggio, vol. 30 2012, cm 17 ¥ 24, xvi-208 pp. con 43 figg. n.t. di cui 36 a colori. √ 28,00 [isbn 978 88 222 6139 7]

Il giovane Filippo de Pisis collezionò un erbario di piante essiccate, donato poi al museo botanico patavino, dove venne disaggregato. Le autrici della quinquennale opera di individuazione e riaccorpamento delle opere evidenziano le implicazioni culturali della tendenza di de Pisis a ‘osservare’ il regno vegetale, passando poi ad analizzare il profilo più strettamente botanico e paesaggistico della collezione di erbe. Il saggio è arricchito da immagini e schede botaniche che testimoniano altresì la serietà scientifica della collezione esaminata. The young Filippo de Pisis collected a herbarium of dried plants, later donated to the Botanical Museum of Padua where it was broken up. Locating and reuniting the works took five years. The authors of this research highlight de Pisis’s tendency to ‘observe’ the vegetable kingdom, they then analyse the botanical and landscape profile of the herbal collection. Images and botanical tables enrich the essay, proving the scientific quality of the examined collection.

Marie Luise Gothein

Storia dell’arte dei giardini

Edizione italiana a cura di M. de Vico Fallani e M. Bencivenni Geschichte der Gartenkunst di M.L. Gothein, primo studio ad aver affrontato in un’ottica globale il tema dell’Arte dei Giardini di tutti i tempi, ancora oggi costituisce una pietra miliare nella storia dei giardini. Questa prima edizione italiana riproduce il testo dell’edizione tedesca del 1925, arricchito da un saggio introduttivo sulla personalità e l’opera della Gothein, da un aggiornamento sui giardini italiani nel ’900, e da apparati bibliografici e indici dei nomi e dei luoghi.

Giardini e paesaggio, vol. 16. 2006, 2 tomi di complessive 1192 pagine con 637 figg. n.t. Rilegati. Premio «Giardini Botanici Hanbury» 2007. √ 103,00 [isbn 978 88 222 5521 1 5579 2]


16 ~ Giardini / Letteratura

In preparazione

Paola Di Felice

l’universo nel recinto I fondamenti dell’arte dei giardini e dell’estetica tradizionale giapponese Vol. I: Sakuteiki. Annotazioni sulla composizione dei giardini. Vol. II: Sansui Narabini yagyô no zu. Illustrazioni delle forme di montagne, pianure e corsi d’acqua compilato dal monaco Zôen Giardini e paesaggio, voll. 32-33

Pietro Porcinai a Pistoia e in Valdinievole

A cura di Claudia Bucelli e Claudia Massi Giardini e paesaggio, vol. 34

letteratura, filologia, linguistica Indro Montanelli Il giornalismo, la storia, la narrativa

A cura di Alberto Malvolti

2011, cm 17 ¥ 24, xii-292 pp. √ 30,00 [isbn 978 88 222 6112 0]

In questi atti (dei tre convegni tenutisi in occasione del centenario della nascita) sono studiati gli scritti giornalistici del giornalista toscano, le opere narrative e di teatro, le esperienze cinematografiche e i volumi della Storia d’Italia, con particolare riguardo al Risorgimento e al Novecento. Attraverso i saggi e le testimonianze qui pubblicate emergono l’ampiezza e la varietà degli interessi di Montanelli che si traducono in una scrittura sempre nitida e incisiva. The Acts of three conferences (held on the occasion of the centenary of Montanelli’s birth) examine the works of the Tuscan journalist: journalistic writings, prose and drama works, screenplays and the volumes of his History of Italy, with special attention to Italian Unification and the Twentieth century. The essays and accounts published here show the extent and variety of Montanelli’s interests, which translate into an always clear and incisive writing style.

Gabriella Remigi

Cesare Pavese e la letteratura americana Una «splendida monotonia» Oggetto di studio del volume è il rapporto, finora più alluso che sistematicamente indagato, di Pavese con l’America. Dalla nascita del mito, negli anni Trenta, sino al disincanto del dopoguerra, un molteplice gioco di rimandi, di allusioni e di echi linguistici stringe i contributi critici di Pavese sulla letteratura americana alla sua opera creativa, all’insegna di quella «splendida monotonia» da lui stesso teorizzata in un tardo scritto di poetica. This volume analyses the relationship between Pavese and America, which so far has been more hinted at than investigated systematically. From the birth of the American myth in the ’30s until the postwar


Letteratura ~ 17 Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 387 2012, cm 17 ¥ 24, xviii-226 pp. √ 24,00 [isbn 978 88 222 6102 1]

disillusion, a complex play of references, hints and linguistic echoes ties Pavese’s critical contributions on American literature to his creative work, in the spirit of the «splendid monotony» he theorized in a late paper on poetics.

Edoardo Fumagalli

IL GIUSTO ENEA E IL PIO RIFEO

Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 391 2012, cm 17 ¥ 24, viii-288 pp. √ 28,00 [isbn 978 88 222 6111 9]

PAGINE DANTESCHE Il filo conduttore del volume è dato dall’attenzione ai classici e alla Bibbia. Le fonti antiche forniscono a Dante i materiali per la costruzione di molti suoi personaggi, ma è la Scrittura a offrire i tratti decisivi di ciascuno: gli esempi più significativi sono Ulisse, interpretato in rapporto antinomico con il profeta Elia, Rifeo, per il quale attraverso Agostino si risale a Giobbe,Virgilio, maestro venerato ma nella prospettiva cristiana alla fine respinto. The central theme of the volume is the attention to the classics and the Bible. Ancient sources provide Dante with the materials needed to create many of his characters, but the Scripture provides the dominant features of each of them: the most significant examples are Ulysses, in antinomy with the prophet Elias, Ripheus, whose connection with Job comes via Augustine, and Virgil, venerated master but in the end rejected from the Christian standpoint.

Giuseppe Savoca

L’infinito e il punto

Polinnia, vol. 24 2011, cm 17 ¥ 24, 166 pp. √ 22,00 [isbn 978 88 222 6118 2]

Letture di poesia tra Ungaretti e Cattafi Vengono qui studiati poeti (Ungaretti, Saba, Montale, Cattafi) e critici (Muscetta e Marchese) all’insegna delle problematiche soggiacenti all’endiadi del titolo. L’analisi procede attraverso l’interpretazione di testi che spesso rivelano un dialogo con il Pascal delle meditazioni sull’infinito e sul punto e con il Leopardi dell’Infinito. La prospettiva di fondo è quella della letteratura europea che va da Schleiermacher (grande teorico romantico del finito e dell’infinito) alla «vocazione all’infinito» di Baudelaire. This book is a study about poets (Ungaretti, Saba, Montale, Cattafi) and critics (Muscetta and Marchese) in the spirit of the themes underlying the hendiadys in the title. Analysis proceeds by interpreting texts often related to Pascal’s meditations on the concepts of infinite and spatial point, and to Leopardi’s Infinito.The basic perspective is European literature from Schleiermacher (the great Romantic theoretician of the finite and infinite) to Baudelaire’s «aspiration towards the infinite».

Giuseppe Savoca, Concordanza delle poesie di Giuseppe Ungaretti. Testo, concordanza, liste di frequenza, indici. 1993, cm 17 ¥ 24, xxviii-372 pp. √ 64,00 [isbn 978 88 222 4034 7] Giuseppe Savoca - Andrea Guastella, Concordanza delle traduzioni poetiche di Giuseppe Ungaretti. Concordanza, lista di frequenza, indici. 2003, cm 17 ¥ 24, lxxxii-568 pp. √ 77,00 [isbn 978 88 222 5278 4] Monica Savoca, Góngora nel Novecento in Italia (e in Ungaretti) tra critica e traduzioni. 2004, cm 17 ¥ 24, 230 pp. √ 25,00 [isbn 978 88 222 5381 1]

Igino De Luca, Tre poeti traduttori: Monti, Nievo, Ungaretti. 1988, cm 17 ¥ 24, xviii-318 pp. √ 51,00 [isbn 978 88 222 3624 1] Giuseppe Ungaretti - Jean Lescure. Carteggio (1951-1966). A cura di R. Gennaro. 2010, cm 17 ¥ 24, xxvi-252 pp. √ 27,00 [isbn 978 88 222 5958 5] Viaggio verso qualcosa di preciso. Percorsi della poesia di Bartolo Cattafi. Atti del Convegno di studi (Messina, 25-26 novembre 2004). A cura di D. Tomasello. 2006, cm 17 ¥ 24, 126 pp. √ 15,00 [isbn 978 88 222 5593 8]


18 ~ Letteratura

The Architectures of Babel Creation, Extinctions and Intercessions in the Languages of the Global World

Edited by Tiziana Migliore and Paolo Fabbri

Fondazione Giorgio Cini, Venezia. Civiltà Veneziana. Studi, vol. 53 2011, cm 15 ¥ 23, xxiv-154 pp. √ 22,00 [isbn 978 88 222 6096 3]

Sono qui raccolti i contributi delle seconda edizione de I Dialoghi di San Giorgio, progettata dalla Fondazione Giorgio Cini sul tema delle Architetture di Babele. Linguisti, semiologi, filosofi, sociologi, scienziati e poeti discutono dell’intercessione dei linguaggi nei rapporti di integrazione e scontro fra culture, etnie e religioni. Ci si interroga sulla mutazione delle lingue, che oggi appaiono sempre meno sistemi verbali e sempre più sincretismi di parole, grafi, numeri, immagini. Gathered here are the contributions of the second edition of I Dialoghi di San Giorgio, organized by the Giorgio Cini Foundation on the topic Architectures of Babel. Linguists, semiologists, philosophers, sociologists, scientists and poets discuss the mediating role of languages in integration and clash of cultures, ethnic groups and religions. Also investigated is the mutation of languages, which today are more and more syncretisms of words, graphs, numbers, images, rather than verbal systems.

I Marmi di Anton Francesco Doni La storia, i generi e le arti

A cura di Giovanna Rizzarelli

Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 389 2012, cm 17 ¥ 24, xviii-430 pp. con 35 figg. n.t. √ 45,00 [isbn 978 88 222 6113 7]

Il volume nasce come commento a più voci dei Marmi di Anton Francesco Doni (Venezia, 1552-53). Per la prima volta prospettive e competenze differenti si misurano con i molteplici livelli narrativi del dialogo per dipanarne i fili principali. Focalizzando l’attenzione su tre nuclei differenti di indagine (il contesto storico, i generi coinvolti e i rapporti con le arti), si indicano ai lettori nuove vie di accesso a un’opera che va percorsa in più direzioni. The volume is a multi-voiced commentary on the Marmi by Anton Francesco Doni (Venice, 1552-53). For the first time, different perspectives and competencies address the many narrative levels of the dialogue in order to unravel its main threads. By focusing on three different investigation areas (historical context, genres involved and relationship with the arts), readers are offered new approaches to Doni’s work, which should be examined from many perspectives. Antonfrancesco Doni Dialogo della musica

A cura di G.F. Malipiero. 1965, cm 17 ¥ 24, xxxiv-320 pp. √ 53,00 *[isbn 978 88 222 3453 7]

«Una soma di libri» L’edizione delle opere di Anton Francesco Doni Atti del seminario (Pisa, Palazzo Alla Giornata, 14 ottobre 2002)

A cura di G. Masi. Presentazioni di M. Ciliberto e G. Albanese 2008, cm 17 ¥ 24, xvi -330 pp. con 61 figg. n.t. √ 35,00 [isbn 978 88 222 5829 8]


Letteratura ~ 19

RENATO POGGIOLI AN INTELLECTUAL BIOGRAPHY

Edited by Roberto Ludovico, Lino Pertile, Massimo Riva

2012, cm 17 ¥ 24, xviii-278 pp. con 4 grafici √ 34,00 [isbn 978 88 222 6100 7]

L’opera dello slavista di origine fiorentina, emigrato dal 1938 negli USA dove fu, a Harvard University, tra gli iniziatori della letteratura comparata, viene analizzata attraverso sedici saggi di storici, slavisti, italianisti e comparatisti di fama internazionale. Per la prima volta viene ricomposto il profilo poliedrico e sfaccettato di una delle figure più significative della cultura letteraria italiana del Novecento sullo scenario internazionale del quarantennio a cavallo della Seconda Guerra Mondiale. This book analyzes the complex figure of Renato Poggioli, the Florentine-born Slavist who emigrated to the United States in 1938 where, while at Harvard University, he was one of the founders of the discipline of Comparative Literature.These sixteen essays by historians, Slavists, Italianists and comparativists of international renown, for the first time, reconstruct the multifaceted intellectual identity of one of the most influential Italian scholars on the international scene during the forty-year period surrounding World War II.

«Forse che sì forse che no» Gabriele d’Annunzio a Mantova

Atti del Convegno di studi nel primo centenario della pubblicazione del romanzo (Mantova, Accademia Nazionale Virgiliana, 24 aprile 2010)

A cura di Rodolfo Signorini Ricorrendo il centenario della pubblicazione di Forse che sì forse che no (Milano, Fratelli Treves, 1910), ambientato in buona parte nelle sale del Palazzo Ducale di Mantova, l’Accademia Nazionale Virgiliana ha promosso una giornata di studi dalla quale deriva questo volume, dove vengono evidenziate le novità stilistiche proposte da d’Annunzio nel suo ultimo romanzo: più agile, più essenziale, meno retorico dei precedenti nella consueta ricerca della suggestione estetizzante della parola. Accademia Nazionale Virgiliana di Scienze Lettere e Arti. Miscellanea, vol. 20 2011, cm 17 ¥ 24, x-126 pp. con 8 tavv. f.t. √ 20,00 [isbn 978 88 222 6104 5] Arnaldo Fortini, D’Annunzio e il francescanesimo. 1963, 278 pp. con 46 ill. f.t. √ 43,00 Mario Puppo, Croce e D’Annunzio e altri saggi. 1964, vi-174 pp. √ 22,00 Jacques Goudet, D’Annunzio romanziere. 1976, 320 pp. √ 47,00 Pietro Gibellini, Logos e Mythos. Studi su Gabriele D’Annunzio. 1985, cm 14 ¥ 21, 268 pp. √ 35,00

With 2010 marking the centenary of the publication of Forse che sì forse che no (Milan, Fratelli Treves, 1910), mostly set in the rooms of the Ducal Palace of Mantua, the Virgilian National Academy held a study day on d’Annunzio.The resulting book highlights the stylistic innovations proposed by d’Annunzio in his last novel: more agile, more essential, less rhetorical than previous novels in the usual search for aesthetically suggestive words.

Giuseppe Savoca, Concordanza del «Poema paradisiaco» di Gabriele D’Annunzio. 1988, xviii-230 pp. √ 39,00 Giuseppe Savoca - Alida D’Aquino, Concordanza della «Chimera» di Gabriele D’Annunzio. 1988, xxxiv-312 pp. √ 53,00 — Concordanze dell’«Isotteo» e delle «Elegie romane» di Gabriele D’Annunzio. 1990, xliv-312 pp. √ 58,00

— Concordanza del «Canto Novo» di Gabriele D’Annunzio. 1995, xl-254 pp. √ 48,00 Ilvano Caliaro, D’Annunzio lettore-scrittore. 1991,140 pp. √ 24,00 Annamaria Andreoli, D’Annunzio archivista. Le filologie di uno scrittore. 1996, 340 pp. con 72 riproduzioni di autografi nel testo. √ 42,00

D’Annunzio, musico imaginifico. Atti del Convegno internazionale di studi.A cura di A. Guarnieri, F. Nicolodi, C. Orselli. 2008, viii-478 pp. con es. mus. n.t. e 4 tavv f.t. a col. √ 57,00 Gabriele d’Annunzio. Inediti 1922-1936. Carteggio con Maria Lombardi e altri scritti. A cura di F. Caburlotto. Prefazione di P. Gibellini. 2011, xlvi-80 pp. con 8 tavv. f.t. √ 16,00


20 ~ Letteratura

BELFAGOR Rassegna

di varia umanità

Indici 1946-2010. I-LXV

A cura di Antonio Resta

2012, cm 18,5 ¥ 25,5, xlii-290 pp. con 10 tavv. f.t. √ 60,00 [isbn 978 88 222 6103 8]

«Belfagor», la bella rivista fondata da Luigi Russo e diretta ora dal figlio Carlo Ferdinando, spazia dalla letteratura alla storia, dalla filosofia all’attualità etico-politica. Questi indici, introdotti da Carlo Ferdinando Russo e Gabriele Turi, restituiscono un’immagine della vita intellettuale di questi ultimi 65 anni e si affermano come uno strumento di agile consultazione per lo studioso e il lettore colto, interessati ad autori, tendenze e argomenti che hanno animato la cultura italiana e straniera. «Belfagor», the beautiful review founded by Luigi Russo and now directed by his son Carlo Ferdinando, ranges from literature and history to philosophy and current ethical-political issues. Introduced by Carlo Ferdinando Russo and Gabriele Turi, these indexes portray the intellectual life of these last 65 years and serve as a quick consultation tool for scholars and learned readers interested in authors, trends and subjects that have enlivened Italian and foreign culture.

todomodo RIVISTA INTERNAZIONALE DI STUDI SCIASCIANI A Journal of sCIASCIA studies

Direzione editoriale: Amici di Leonardo Sciascia Anno I, n. 1

Francesco Izzo, Al dilettante Ciril Zlobec, Leonardo Sciascia, in memoriam / In memoriam Leonardu Sciasci Rassegna / Review Essays. Leonardo Sciascia Colloquia, I. L’etica del potere per Leonardo Sciascia. M. Chu - R. Albiero, Introduzione • R. Albiero, Apertura dei lavori • M. Carapezza, L’opacità linguistica del potere • C. Ambroise, Lettera, letterato, letteratura • G. Longo, L’etica della reversibilità: Sciascia e la tradizione letteraria siciliana • M. Chu, L’etica del potere: Sciascia e i suoi eredi giallisti • V. Vecellio, Il dovere della memoria • M. Gotor, Sciascia, l’Affaire Moro e le lettere dalla prigionia • E. Macaluso, Sciascia e il Partito Comunista • F. Izzo, Un intellettuale tra virgolette • B. Pischedda, Il pesce volante: Sciascia e la stagione del secondo impegno • F. Cavallaro, Un eretico tra giornali e politica • M. Bordin, Conversazione con Adriano Sofri • Dibattito. Letture / Readings. Le opere di Sciascia. Passato e futuro. C. Ambroise, L’edizione delle «Opere» nei «Classici Bompiani» • M. Andreose, Sciascia nei «Classici» • P. Squillacioti, Nella «nave Argo» di Adelphi. Un viaggio nell’ opera di Sciascia • M. Fois, Un cinquantenne in forma. Introduzione al cinquantenario de «Il giorno della civetta».

Studi e ricerche / Studies and Research. A. Maori, L’Archivio Sciascia a Radio Radicale • V. Vecellio, Sciascia a Radio Radicale • M. Faietti, Linee virtuose in bianco e nero • P. Squillacioti, Da Lagandara a Proust. Un percorso tra immagini e letteratura. Persi e ritrovati / Lost & Found. F. Moliterni, Sciascia, Bodini e «l’unità culturale» mediterranea • I. Puro, Altri ritagli, altri cruciverba: materiali per una storia della collaborazione di Sciascia a «La Stampa». Contraddisse e si contraddisse / Discussions. «Il Gattopardo» uno e due. S. Ferlita, Il romanzo della discordia • G. Lanza Tomasi, Un incontro mancato • N. Zago, Sciascia e «Il Gattopardo». Traduzioni / Translations. Gillian Ania, The Englished Sciascia: Translations, 1960-2010. Recensioni / Book Reviews. Emanuele Macaluso, Leonardo Sciascia e i comunisti (A. Occhetto) • Mario Francesconi - Marzia Faietti, Indizi: cartella Omaggio a Sciascia (C. Sisi) • Renato Martinoni, Troppo poco pazzi. Leonardo Sciascia nella libera e laica Svizzera (A. Bruni, B. Pischedda, C. Ambroise). Iconografia / Iconography. Giovanna Lombardo, L’immagine come soglia. Le copertine dei libri di Sciascia. Pubblicazioni ricevute e postillate / Publications received with short comments Libri sciasciani, 2009-2011 / Books on Sciascia, 2009-2011 • Tavole / Plates.

Allegato / Supplement. Sciascia nell’archivio di Radio Radicale (dvd). A cura di A. Maori.

Abbonamento annuale (un fascicolo): Istituzioni √ 85,00 (Foreign √ 102,00) - Privati √ 65,00 (Foreign √ 85,00)

vedi anche

sezione Filosofia: Lessici filosofici » » La luce dell’oscuro

» » Poggi, Lost and found in translation? » Scienze: Leonardo da Vinci


Letteratura / Musicologia ~ 21

In preparazione

Angeli Politiani

Enarratio in Sapphus epistolam A cura di Maria Domenica Muci

Edizione nazionale delle opere di Angelo Poliziano. Testi, vol. 1

Alessandro Perosa

Materiali per l’edizione e il commento della Prima centuria dei «Miscellanea» di Angelo Poliziano A cura di Paolo Viti

Edizione nazionale delle opere di Angelo Poliziano. Strumenti, vol. 1

Stefania Buccini

Francesco Pona (1595-1655) L’ozio lecito della scrittura

Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 395

Antonio D’Elia

La peregrinatio poietica di David Maria Turoldo Prefazione di Dante Dell Terza

Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 397

Rinascimento e Antirinascimento Firenze nella cultura russa fra Otto e Novecento A cura di Lucia Tonini

Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux, vol. 22

Giuseppe Fontanelli

Tozzi e le facce di Paolo

Dal poema in prosa al romanzo Polinnia, vol. 25

musicologia GIORDANO RICCATI ILLUMinISTA VENETO ED EUROPEO

A cura di Davide Bonsi

Fondazione Giorgio Cini. Studi di musica veneta, vol. 30 2012, cm 17 ¥ 24, viii-244 pp. con 24 figg. n.t. e 8 tavv. f.t. √ 27,00 [isbn 978 88 222 6099 4]

Il volume raccoglie le memorie presentate all’omonimo convegno (Venezia, ottobre 2010). Tratto saliente della figura di Riccati è la varietà dei suoi interessi intellettuali. Egli pubblicò trattati di matematica, architettura, musica, acustica, storia e metafisica, ma la poliedricità del suo pensiero ci viene testimoniata anche da numerose lettere e manoscritti.In sintonia con lo spirito riccatiano, la ricerca di un metodo comune di indagine in campi distinti del sapere costituisce il filo conduttore dei saggi della presente opera. This volume gathers the memoirs presented at the conference on Giordano Riccati (Venice, October 2010). Riccati’s most outstanding feature is the variety of his intellectual interests. He published treatises on mathematics, architecture, acoustics, history and metaphysics, but many letters and manuscripts show his versatile thought too. In accordance with Riccati’s approach, the central thread of these essays is the search for a common method of investigation in different fields of knowledge.


22 ~ Musicologia

LUCIANO BERIO. NUOVE PROSPETTIVE LUCIANO BERIO. NEW PERSPECTIVES A cura di Angela Ida De Benedictis

Pubblicazioni dell’Accademia Musicale Chigiana, vol. 48 2012, cm 17 ¥ 24, xxxviii-494 pp. √ 58,00 [isbn 978 88 222 6110 6]

Gli interventi introduttivi di Umberto Eco, Giorgio Pestelli, Jean-Jacques Nattiez ed Edoardo Sanguineti sono seguiti da un’ampia sezione di «Studi e contributi», dedicata a singole tematiche relative all’opera di Berio, e da una sezione di «Riflessioni conclusive». I contributi, nuovi per metodologia di ricerca e prospettiva interpretativa, permettono di riflettere su specifiche problematiche di carattere filologico-analitico ed estetico, nonché sullo stesso concetto di «musica» proprio a uno dei più grandi protagonisti del Novecento. The introductory addresses by Umberto Eco, Giorgio Pestelli, JeanJacques Nattiez and Edoardo Sanguineti are followed by two further sections: the substantial «Studies and contributions», devoted to specific topics concerning Berio’s output, and «Closing reflections».The papers, featuring new methodologies and interpretative perspectives, prompt reflection on specific philological, analytical and aesthetic issues and also on the very concept of «music» that characterised one of the foremost protagonists of the twentieth century. vedi anche

sezione Arte: Cosimo Bartoli » » Bucci, I disegni del Maggio Musicale

In preparazione

Cristiana Addesso

Teatro e festività nella Napoli aragonese Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 400

Mauro Casadei Turroni Monti

Lettere dal fronte ceciliano Le visioni di don Guerrino Amelli nei carteggi conservati a S. Maria del Monte di Cesena Premessa di Dom Luigi Crippa. Prefazione di Alberto Melloni Historiae Musicae Cultores, vol. 121

Federico Maria Sardelli

Catalogo delle concordanze musicali vivaldiane Fondazione Giorgio Cini. Studi di musica veneta. Quaderni vivaldiani, vol. 16

Nicola Badolato

I drammi musicali di Giovanni Faustini per Francesco Cavalli Historiae Musicae Cultores, vol. 122


Religione / Scienze ~ 23

letteratura religiosa, judaica Studi sul mondo sefardita in memoria di Aron Leoni

A cura di Pier Cesare Ioly Zorattini, Michele Luzzati e Michele Sarfatti

Storia dell’Ebraismo in Italia. Studi e testi, vol. 27 2012, cm 17 ¥ 24, xx-338 pp. con 14 figg. n.t. e 1 tav. f.t. a colori. √ 37,00 [isbn 978 88 222 6166 3]

Il volume contiene 13 studi dal Medio Evo all’Età contemporanea su temi concernenti il mondo sefardita, in particolare dell’Italia, dai prestatori iberici inToscana nel primo Cinquecento all’evacuazione degli ultimi ebrei italiani a Salonicco nel 1943, spaziando tra le letterature dei Portoghesi nella Francia d’ancien régime a Daniel Rodriga e il commercio nell’Adriatico, dalle case dei Sefarditi alla prima anagrafe del ghetto di Ferrara. Completano il volume i ricchi Indici a cura di Laura Graziani Secchieri. The volume presents thirteen studies on the Sephardic world, particularly the Italian one, from the Middle Ages to the Contemporary Age. From the Iberian pawnbrokers in early sixteenth-century Tuscany to the last Italian Jews evacuated from Salonicco in 1943, the topics covered are Portuguese-Jewish literatures in Ancien Régime France, Daniel Rodriga and trade in the Adriatic, Sephardic houses, the first register office of Ferrara’s ghetto. Comprehensive indexes edited by Laura Graziani Secchieri complete the volume. vedi anche

sezione Bibliografia: Catalogo di libri ebraici » » Frammenti ebraici

» »

Filosofia: Costa, Epicureismo e pederastia Letteratura: Peregrinatio poietica Turoldo

storia delle scienze Antonio Vallisneri

Consulti medici volume II

A cura di Benedino Gemelli

Edizione nazionale delle opere di Antonio Vallisneri. Manoscritti, sezione III, vol. 2 2011, cm 17 ¥ 24, cxlviii-504 pp. √ 62,00 [isbn 978 88 222 6078 9]

Il secondo volume dei Consulti allarga la significativa finestra, già aperta con il primo (2006), sulla medicina pratica vallisneriana. I materiali editi appaiono omogenei a quelli proposti nel primo e in grado di illustrare l’attività del professore patavino in questo ambito in modo più ampio e completo, testimoniando anche il ruolo che più volte assunse come consulente medico legale o autorevole riferimento per la valutazione di quesiti di ordine teorico. The second volume of Consulti extends the significant description of Vallisneri’s practical medicine already given in the first volume (2006). The published materials and those proposed in the first volume are homogeneous and can document the work of the Paduan professor in this field in a wider and more complete way. They also document his work as forensic scientist or reference consultant for the evaluation of theoretical problems on several occasions.


24 ~ Scienze

La Tradizione galileiana e lo sperimentalismo naturalistico d’età moderna Atti del seminario internazionale di studi (Milano, 15-16 ottobre 2010)

A cura di Maria Teresa Monti

Edizione nazionale delle opere di Antonio Vallisneri. Biblioteca, vol. 8 2011, cm 17 ¥ 24, xii-226 pp. con 6 figg. n.t. √ 27,00 [isbn 978 88 222 6124 3]

Il volume raccoglie contributi di micro e macrostoria, storia delle idee e storia materiale dello sperimentalismo naturalistico d’età moderna. I saggi rilanciano la necessità di un’ ‘autopsia’ della categoria in questione, che è infatti ‘sezionata’ nelle sue componenti riconducibili all’‘occhio’ e alla ‘mano’. «Osservazione» e «esperienza» si mostrano infatti con grande chiarezza termini tecnici già per i protagonisti dell’epoca, che li usarono con cautele (e ambiguità) troppo spesso trascurate anche dalla ricerca storica recente. The volume gathers contributions on microhistory and macrohistory, history of ideas and material history of naturalistic experimentalism in the modern period.The essays reiterate the need for an ‘autopsy’ of this category, which is indeed ‘dissected’ in its ‘eye-and-hand’ components. The scientists of the time clearly used «observation» and «experience» as technical terms, with a cautious (and ambiguous) approach too often neglected even in recent historical research.

TEOFILO GALLACCINI

SELECTED WRITINGS AND LIBRARY

Edited by Alina Payne with the contribution of Giovanni Maria Fara

Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 394 2012, Imminente. [isbn 978 88 222 6163 2]

This volume offers a selection of inedited writings by the Sienese polymathTeofilo Gallaccini (1564-1641) on architecture, sciences and letters. The texts – the Monade celeste (on astronomy); his commentaries on John Dee’s Monas hieroglyphica and on Sebastiano Serlio’s Books III and IV; a selection of lectures delivered at the Accademia dei Filomati; and his reconstructed library – illustrate the breadth and interconnectedness of a scholar’s thought on the eve of the Scientific Revolution. Viene offerta una selezione di scritti inediti dell’eclettico senese Teofilo Gallaccini (1564-1641), riguardanti l’architettura, le scienze e le lettere. I testi – la Monade celeste (sull’astronomia); i suoi commenti alla Monas hieroglyphica di John Dee e ai libri III e IV di Sebastiano Serlio; una scelta di letture fatte all’Accademia dei Filomati; la ricostruzione della sua biblioteca – illustrano l’ampiezza e le interconnessioni del pensiero di uno studioso alla vigilia della Rivoluzione Scientifica. Sopra i porti di mare, Vol. I

Il trattato di TeoFIlo Gallaccini e la concezione architettonica dei porti dal Rinascimento alla Restaurazione A cura di Giorgio Simoncini L’ambiente storico. Studi di storia urbana e del territorio, vol. 3 1992, cm 17 ¥ 24, viii-182 pp. con 147 ill. f.t. √ 43,00 [isbn 978 88 222 4011 8]


Scienze ~ 25

Alina Payne

THE TELESCOPE AND THE COMPASS

Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 393 2012, Imminente. [isbn 978 88 222 6122 9]

TEOFILO GALLACCINI AND THE DIALOGUE BETWEEN ARCHITECTURE AND SCIENCE IN THE AGE OF GALILEO Teofilo Gallaccini’s (1564-1641) oeuvre represents a nearly intact personal archive covering the sciences, architecture and the arts, medicine and letters. This book examines his thought against the panorama of contemporary events and issues with which he interacted closely – from the astronomical discoveries and condemnation of Galileo to the artistic debates in the Rome of Urban VIII and Alexander VII. A «go-between» disciplines, Gallaccini illuminates the nature of intellectual labor and its sites on the eve of the Scientific Revolution. L’opera del poligrafo senese Teofilo Gallaccini (1564-1641) costituisce un archivio privato pressoché integro riguardante le scienze, l’architettura e le arti, la medicina e le lettere. L’autrice esamina il suo pensiero sullo sfondo degli eventi contemporanei e le tematiche con cui interagì – dalle scoperte astronomiche di Galileo al dibattito artistico nella Roma di Urbano VIII e Alessandro VII. Ingegno poliedrico, Gallaccini getta luce sul lavoro intellettuale e i suoi ambiti all’alba della Rivoluzione scientifica. vedi anche

sezione Arte: Cosimo Bartoli » Filosofia: Opere filosofi

In preparazione

» Letteratura:Buccini, Francesco Pona » Musica: Giordano Riccati

Giulia Giannini

Verso Oriente

Gianantonio Tadini e la prima prova fisica della rotazione terrestre Biblioteca di «Nuncius», vol. 67

Leonardo da Vinci

Interpretazioni e rifrazioni tra Gianbattista Venturi e Paul Valéry Atti della «Giornata Valéry-Leonardo» promossa dall’Equipe Valéry dell’Institut des Textes et Manuscrits Modernes, CNRS, Parigi, dall’Università di Pisa e dalla Biblioteca Leonardiana (Vinci, 18 maggio 2007)

A cura di Romano Nanni e Antonietta Sanna Biblioteca Leonardiana. Studi e Documenti, vol. 2

Antonio Vallisneri

Saggio d’istoria medica, e naturale colla spiegazione de’ nomi, alla medesima spettanti, posti per alfabeto A cura di Massimo Rinaldi Edizione nazionale delle opere di Antonio Vallisneri. Opere edite. I sez. «Opere edite in volumi», vol. 19

Sebastiano Bartoli

e la cultura termale del suo tempo Atti del convegno di studi (Montella-Fisciano, 11-12 maggio 2011)

A cura di Raffaella Maria Zaccaria

Aquae. Studi e testi sulle terme, vol. 7


26 ~ Storia

storia, storia politica Salvatore Cingari

Un’ideologia per il ceto dirigente dell’Italia unita Pensiero e politica al Liceo Dante di Firenze (1853-1945)

«Il Pensiero Politico». Biblioteca, vol. 32 2012, cm 17 ¥ 24, 502 pp. √ 42,00 [isbn 978 88 222 6144 1]

Dal Granducato alla Grande Guerra, all’avvento del fascismo, alla Liberazione: basato su un’imponente mole di documenti inediti o poco conosciuti, il lavoro tenta di fare una storia delle idee politiche dei quadri intellettuali intermedi, cercando risposte ai grandi quesiti della storia nazionale: il Risorgimento fu una rivoluzione? Quanto fu «liberale» il moderatismo italiano? C’è continuità o rottura fra Italia liberale e fascismo? Quale consenso della cultura al regime? Fu autoctona la deriva razzista? From the Grand Duchy to the Great War, from the rise of Fascism to the Liberation: based on numerous unpublished or little known documents, this work attempts to write a history of political ideas of middle-level intellectuals cadres, to answer key questions of national history: was the Risorgimento a revolution? How «liberal» were Italian moderates? Is there continuity or break between liberal Italy and Fascism? Did intellectuals support the regime? Was the racist shift autochthonous?

Poteri centrali e autonomie nella Toscana medievale e moderna Atti del Convegno di studi (Firenze, 18-19 dicembre 2008)

A cura di Giuliano Pinto e Lorenzo Tanzini

Biblioteca storica toscana. Serie I, a cura della Deputazione di Storia Patria per la Toscana, vol. 65 2012, cm 17 ¥ 24, vi-218 pp. √ 25,00 [isbn 978 88 222 6120 5]

Il volume, che raccoglie gli atti del convegno fiorentino, si propone di affrontare con un’ampia apertura cronologica il tema della complessa dialettica tra costruzione di poteri centrali e soggetti politici locali. Nella consapevolezza che la stessa storia contemporanea della Toscana sia marcata da una spiccata varietà di identità storiche locali, i saggi raccolti disegnano un quadro che prendendo avvio dagli stati cittadini (Firenze, Lucca, Siena) giunge all’assetto amministrativo dell’età di Pietro Leopoldo. The volume presents the Acts of the conference held in Florence and addresses the theme of the complex dialectic between creation of central powers and local political subjects, covering a broad chronological span. The essays paint a picture of Tuscany from the age of city-states (Florence, Lucca, Siena) to Peter Leopold’s administrative reforms, in the awareness that the contemporary history of Tuscany presents a remarkable variety of local historical identities.


Storia ~ 27

In the footsteps of Herodotus Towards European Political Thought

Edited by Janet Coleman and Paschalis M. Kitromilides

This volume brings together a selection from the papers presented at the inaugural conference of the European Society for the History of PoliticalThought, held at the European University Institute in Florence (6-7 July 2009). It forms a small and partial testimony of the Society’s beginnings, nevertheless its contents, in their diversity, remind us of how long, rich and creative the heritage of European political ideas has been.

«Il pensiero politico». Biblioteca, vol. 33 2012, cm 17 ¥ 24, 206 pp. √ 22,00 [isbn 978 88 222 6147 2]

Questo volume raccoglie una selezione dei contributi presentati al congresso inaugurale della European Society for the History of Political Thought, tenutosi presso l’Istituto Universitario Europeo di Firenze (6-7 luglio 2009). Pur rappresentando una testimonianza parziale della nascita della Società, i contenuti ci ricordano comunque, nella loro diversità, quanto lunga, ricca e creativa sia l’eredità del pensiero politico europeo.

LUDOVICO ANTONIO MURATORI

CARTEGGIO CON GABRIELLO DA S. FULGENZIO... GENTILI A cura di Ennio Ferraglio

Edizione Nazionale del Carteggio di L.A. Muratori, vol. 19 2012, cm 21,5 ¥ 30,5, 554 pp. √ 110,00 [isbn 978 88 222 6135 9]

Vengono pubblicati i carteggi tra Muratori e cinquantaquattro corrispondenti, fra i quali emergono quelli con Giulio Antonio e Paolo Gagliardi, Antonio Gatti, Giovanni Battista Gaspari, Vincenzio Maria Gaudio,Antonio Genovesi. I temi dominanti dei carteggi sono la ricerca storica, il lavoro preparatorio e le edizioni di opere, lo smercio dei libri, le controversie e i dibattiti eruditi, scientifici e filologici, unitamente a questioni di natura privata e familiare. These are the letters Muratori exchanged with fifty-four correspondents, among which those exchanged with Giulio Antonio and Paolo Gagliardi, Antonio Gatti, Giovanni Battista Gaspari, Vincenzio Maria Gaudio and Antonio Genovesi stand out. The main themes of the letters are historical research, preparatory work and editions of works, book selling, controversies, scholarly, scientific and philological debates, along with personal or family matters.

vedi anche

sezione Arte: Cioli, Il fascismo » » Il regno e l’arte » Bibliografia: Origini democrazia moderna

» Filosofia: Dialogo e conversazione » Letteratura: Belfagor, Indici » » Rinascimento e antirinascimento


28 ~ Storia / Diritto / Antropologia

In preparazione

Camillo Cavour

Epistolario. Vol. XXI Addenda e indici generali A cura di Rosanna Roccia Epistolario di Camillo Cavour, vol. 21

Feste patronali nella Toscana medicea A cura di Mario Mirri

Biblioteca storica toscana. Serie I, vol. 61

Good Government, Governance and Complexity Luigi Einaudi’s legacy facing contemporary human society

Conference proceedings «L’ideale del Buon governo. Luigi Einaudi e il legame tra individuo e società» (Cuneo-Dogliani, Novembre, 26-27-28, 2009)

Edited by Paolo Heritier and Paolo Silvestri Fondazione Luigi Einaudi. Torino. Studi, vol. 50

Machiavellismo e machiavellismi nella tradizione politica europea

Fondazione Luigi Firpo. Centro di studi sul pensiero politico. Studi e testi, vol. 33

Tirannide e dispotismo nel dibattito politico tra Cinque e Seicento IX giornata Luigi Firpo. Atti del Convegno (Torino, 27-28 settembre 2002)

A cura di E. Baldini

Fondazione Luigi Firpo. Centro di studi sul pensiero politico. Studi e testi, vol. 28

storia del diritto In preparazione

Gai codex rescriptus in Bibliotheca Capitulari Ecclesiae Cathedralis Veronensis Photographice iterum expressus Curavit Phillippus Briguglio

antropologia Paolo Sibilla

APPRODI E PERCORSI SAGGI DI ANTROPOLOGIA ALPINA Fin dal 1970 l’autore ha svolto ricerche antropologiche presso gruppi di minoranza nelle valli alpine del Piemonte e Valle d’Aosta. Privilegiando una scrittura etnografica aperta alla storiografia ha trattato di culture alpine in ampie monografie apparse tra il 1980 e il 2009. Questo volume raccoglie una selezione di diciassette scritti che si propongono di fornire argomenti di riflessione sia agli studiosi sia a coloro che intendono approfondire la conoscenza della cultura alpina. The author has carried on anthropological fieldwork since 1970 among language minority groups of alpine areas of Piedmont and Valle d’Aosta. His ethnographic writing has always embraced historiography: this is


Antropologia / Varie ~ 29

Biblioteca di «Lares», vol. 65 2012, cm 17 ¥ 24, xxii-226 pp. √ 20,00 [isbn 978 88 222 6148 9]

most evident in his vast ethnographies, published between 1980 and 2009, devoted to alpine cultures.This volume is a selection of seventeen essays which aim to provide a critical approach to alpine anthropology both for scholars and for those who are not familiar with alpine culture. dello stesso autore:

La Thuile in Valle d’Aosta

Una comunità alpina fra tradizione e modernità Biblioteca di «Lares», vol. 58 2004, cm 17 ¥ 24, xviii-282 pp. con 12 tavv. f.t. Ristampa 2006. √ 35,00 [isbn 978 88 222 5332 3]

riproposte

Fozio

Sentenze morali Introduzione, traduzione e note a cura di Lucio Coco Collegabili al grande amore per la lettura, alla vasta cultura e all’impegno religioso e politico che hanno condotto Fozio a esperienze di vita non sempre facili, queste Sentenze – per la prima volta raccolte e pubblicate con il corredo del testo greco a fronte – ci suggeriscono un insegnamento morale ancora valido, realistico e pratico, facendoci riflettere sull’oggi perenne dell’uomo, compreso nel gioco delle passioni e nel bisogno di vincerle per realizzare pienamente la propria umanità.

«Chi sa comandare bene a se stesso, è adatto a reggere anche gli altri. Chi è schiavo delle passioni come potrebbe essere giudicato degno del comando? Prendendo il potere rende costoro suoi compagni di prigionia più che sudditi»

For the first time, Photios’ Sayings are gathered and published with parallel Greek translation. The Sayings reveal Photios’ love for reading, his great culture, the religious and political commitment that caused him to go through difficult life experiences.They offer a still valuable, realistic and practical moral teaching, making us consider man’s Eternal Now, the endless round of passions and the need to overcome them in order to fully realize one’s humanity.

2011, cm 15 ¥ 21, 116 pp. √ 12,00 [isbn 978 88 222 6106 9]


30 ~ Varie

Enrico Carnevale Schianca

La cucina medievale

Lessico, storia, preparazioni è offerta finalmente una visione sinottica della cucina italiana del tardo Medioevo, proposta in forma di glossario per facilitare la consultazione e per accentuare la chiarezza delle nozioni trasmesse. La trattazione non trascura la dietetica, i precedenti storici e gli addentellati con le coeve cucine europee. Le ricette, peraltro, sono realizzabili praticamente, e costituiscono un ricco e curioso serbatoio di suggestioni che possono rivelarsi inaspettatamente gradevoli anche ai palati odierni. A synoptic view of Late Medieval Italian cuisine is finally being offered here for the first time. Its glossary format facilitates consultation and highlights the clarity of the concepts being presented.The discussion does not neglect dietetics, historical precedents and links to contemporary European cuisines. The recipes, moreover, are practically achievable, and constitute a rich and curious reservoir of suggestions that may be unexpectedly pleasant even to present-day palates. Biblioteca dell’«Archivum Romanicum». Serie I, vol. 386 2011, cm 17,5 ¥ 25, xlvi-758 pp. Rilegato. √ 49,00 [isbn 978 88 222 6073 4]

Battuto = forma prevalente; assai meno frequente ‘bactuto’; part. sost. di ‘battere’; «incorporare il battuto», AF, c. 42v; «se meta de bactuto», AM2, c. 19v; sinonimo generico di ‘pastume’ e (a motivo della sua più frequente destinazione) di ‘farcia’; è il risultato dell’operazione del ‘battere’ una o più sostanze, con due coltelli pesanti maneggiati in veloce alternanza. 1) In senso specifico, il B. è una preparazione a base di carne tritata, formaggio grattato (o pestato) e uova battute, variamente insaporita e utilizzata per confezionare torte oppure tortelli. Questi ultimi sono concordemente definiti frittelle da AT2, c. 87vB, AF, c. 54v e BDV, c. 16r, e fritole da AP, c. 38v, perché vengono fritti, ma sono sempre racchiusi nella pasta: «fanne frittelle lunghe con crosta sottile» (AT2); «in sottili croste di pasta tu lo venghi tutto rinvestendo a modo di raviuoli» (BDV); «falle luongi ad modo di rafioli, e involgili in pasta sottile» (AP). L’ingrediente di base è la pancetta di maiale lessata, che BDV e AP consentono di sostituire con la lonza (a meno che ci si trovi ancora una volta in presenza di una errata trascrizione di ‘bronza’), e che viene mescolata con formaggio, uova e spezie (AT2 e AF aggiungono anche zucchero). 2) Una classica torta di B. è la «torta batuta» di MOR, ripiena di pancetta fresca di maiale lessata, battuta, e poi mescolata con formaggio, uova e spezie; AT2, c. 88vB, AP, c. 38v e AF, c. 43r, riportano tutti un’altra ricetta di torta di B., salvo divergere nel dosaggio degli ingredienti e nel numero delle persone cui deve bastare; è una torta a due sfoglie, e il ripieno, altre ai soliti ingredienti sopra richiamati, contiene anche lardo salato, prezzemolo, menta e zafferano. Le dosi variano in modo bizzarro: per 20 persone, la «torta di buono battuto» di AF richiede 10 libbre di pancetta, 4 libbre di lardo, 12 caci freschi a grassi e 48 uova, laddove AT2 impiega 5 libbre di pancetta e 45 uova per la stessa quantità di formaggio e di lardo; mentre AP, per 12 persone, usa 10 libbre di pancetta e una di lardo, 10 caci e 28 uova. la cucina quaresimale annovera anche una torta di B. di pesce, propria della tradizione dei ‘Dodici Ghiotti’, per la quale V. Pesce 7.

Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto vol. 13

Collana «Documenti»

Luigi Russolo

La musica, la pittura, il pensiero. Nuove ricerche sugli scritti A cura di Giuliano Bellorini, Anna Gasparotto, Franco Tagliapietra 2011, cm 15 ¥ 21, iv-196 pp. con 16 tavv. f.t. √ 24,00 [isbn 978 88 222 6052 9] vol. 14

Correspondance Gino Severini - Jacques Maritain (1923-1966) Il carteggio Gino Severini- Jacques Maritain (1923-1966) A cura di Giulia Radin

2011, cm 15 ¥ 21, xxx-304 pp. con 16 tavv. f.t. √ 34,00 [isbn 978 88 222 6077 2 / 6116 8] vol. 2 (si veda a pagina 3)

Collana «Inediti»

Monica Cioli Il fascismo e la ‘sua’ arte Dottrina e istituzioni tra futurismo e Novecento 2011, cm 15 ¥ 21, xxvi-366 pp. con 16 tavv. f.t. √ 36,00 [isbn 978 88 222 6137 3]

/


2012

• 1842 • ARCHIVIO STORICO ITALIANO

Trimestrale, diretto da Giuliano Pinto Istituzioni √ 105,00 (Privati √ 76,00) Institutions √ 130,00 (Individuals √ 103,00) [issn 0391-7770]

Vol.V (2012): Istituzioni √ 70,00 (Privati √ 50,00) Institutions √ 80,00 (Individuals √ 60,00) [issn 1974-1294]

• 2004 • GALILÆANA

PERIODICI

journal of galilean studies

Diretto da Massimo Bucciantini e Michele Camerota Vol. IX (2012): Istituzioni √ 75,00 (Privati √ 56,00) Institutions √ 86,00 (Individuals √ 68,00) [issn 1971-6052]

PERIODICALS

• 1946 • BELFAGOR

QUOTE ABBONAMENTO SUBSCRIPTION RATES

Rassegna di varia umanità

Bimestrale, diretto da Carlo Ferdinando Russo Istituzioni √ 92,00 (Privati √ 56,00) Institutions √ 130,00 (Individuals √ 98,00) [issn 0005-8351]

• 1992 • GEOGRAPHIA ANTIQUA

La quota per le istituzioni è comprensiva dell’accesso online alle riviste Prices for institutions include access to the online version of the journals

• 1899 • LA BIBLIOFILIA

Rivista di geografia storica del mondo antico e di storia della geografia

Diretto da Francesco Prontera Vol. XX (2011): Istituzioni √ 115,00 (Privati √ 80,00) Institutions √ 130,00 (Individuals √ 100,00) [issn 1121-8940]

• 1955 • RASSEGNA STORICA TOSCANA

Rivista di storia del libro e di bibliografia

Quadrimestrale, diretto da Edoardo Barbieri Istituzioni √ 107,00 (Privati √ 84,00) Institutions √ 135,00 (Individuals √ 110,00) [Issn 0006-0941]

Organo della Società toscana per la storia del Risorgimento

Semestrale, diretto da Sandro Rogari Istituzioni √ 80,00 (Privati √ 65,00) Institutions √ 100,00 (Individuals √ 80,00) [Issn 0033-9881]

• 1907 • BOLLETTINO D’ARTE

• 1965 • RIVISTA DI STORIA E LETTERATURA RELIGIOSA

© ministero per i beni e le attività culturali

Trimestrale, diretto da Lucilla de Lachenal Anno CXVI (2011) (solo cartaceo - no online version): Istituzioni e Privati √ 142,00 Institutions and Individuals √ 169,00 [issn 0394-4573]

Quadrimestrale, diretto da G. Cracco, G. Dagron, C. Ossola, F. Pennacchietti, M. Rosa, B. Stock Istituzioni √ 110,00 (Privati √ 85,00) Institutions √ 140,00 (Individuals √ 115,00) [Issn 0035-6573]

• 1981 • FRANCOFONIA

• 1985 • I TATTI STUDIES

Essays in the Renaissance

Biennale, diretto da Caroline Elam Vol. XIV: Istituzioni √ 90,00 (Privati √ 70,00) Institutions √ 99,00 (Individuals √ 80,00) [Issn 0393-5949]

• 1987 • NUOVI ANNALI DELLA SCUOLA SPECIALE PER ARCHIVISTI E BIBLIOTECARI Diretto da Marco Santoro Vol. XXV (2011): Istituzioni √ 90,00 (Privati √ 70,00) Institutions √ 105,00 (Individuals √ 90,00) [Issn 1122-0775]

• 1994 • IL SAGGIATORE MUSICALE

Studi e ricerche sulle letterature di lingua francese

• 1950 • RINASCIMENTO

Rivista semestrale di musicologia

Rivista dell’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento

Diretto da Giuseppina La Face Bianconi Istituzioni √ 90,00 (Privati √ 67,00) Institutions √ 120,00 (Individuals √ 95,00) [Issn 1123-8615]

Semestrale, diretto da C. Biondi e D. Gallingani Istituzioni √ 66,00 (Privati √ 50,00) Institutions √ 78,00 (Individuals √ 63,00) [issn 1121-953X]

Diretto da Michele Ciliberto e Cesare Vasoli Vol. LI (2011): Istituzioni √ 98,00 (Privati √ 78,00) Institutions √ 115,00 (Individuals √ 95,00) [issn 0080-3073]

• 1946 • SCRIPTORIUM

• 1912 • LARES

• 1903 • RIVISTA D’ARTE

International Review of Manuscript Studies

Rivista di studi demo-etno-antropologici

Semestrale (esclusività di vendita per l’Italia) 2012: prezzo da stabilire

Quadrimestrale, diretto da Pietro Clemente Istituzioni √ 110,00 (Privati √ 80,00) Institutions √ 140,00 (Individuals √ 110,00) [Issn 0023-8503]

ANNUARI / YEARLY JOURNALS • 1998 • ALBERTIANA

• 1949 • LETTERE ITALIANE

Periodico internazionale di storia dell’arte medievale e moderna

V serie a cura di W. Bulst, F. Cappelletti, G.B. Fidanza, F.F. Mancini, A.Tomei, P.G.Tordella, R.Varese

Istituzioni √ 85,00 (Privati √ 65,00) Institutions √ 102,00 (Individuals √ 85,00) [issn 1122-0732]

Diretto da Francesco Furlan Vol. XV (2012) Italia e Francia: Istituzioni √ 75,00 (Privati √ 56,00) Institutions √ 85,00 (Individuals √ 68,00) [Issn 1126-9588]

Trimestrale, diretto da Carlo Ossola e Carlo Delcorno Istituzioni √ 110,00 (Privati √ 85,00) Institutions √ 140,00 (Individuals √ 115,00) [Issn 0024-1334]

• 1967 • STUDI DI LETTERATURA FRANCESE Rivista Europea

Diretto da Giovanni Dotoli Vol. XXXIII-XXXIV (2008-2009) (solo cartaceo - no online version): Istituzioni e privati √ 55,00 Institutions and Individuals √ 55,00 [Issn 0585-4768]

• 1967 • ANNALI DELLA FONDAZIONE LUIGI EINAUDI

• 1968 • IL PENSIERO POLITICO Rivista di storia delle idee politiche e sociali

Vol. XLV (2011): Istituzioni √ 85,00 (Privati √ 64,00) Institutions √ 98,00 (Individuals √ 78,00) [Issn 0531-9870]

Quadrimestrale, diretto da Vittor Ivo Comparato Istituzioni √ 98,00 (Privati √ 80,00) Institutions √ 130,00 (Individuals √ 100,00) [issn 0031-4846]

• 1964 • CHIGIANA

• 1959 • PHYSIS

Vol. XLVI (solo cartaceo - no online version) Il prezzo varia secondo la mole del volume Price varies depending on the size of the volume [Issn 0069-3391]

Semestrale, diretto da Vincenzo Cappelletti e Guido Cimino Istituzioni √ 100,00 (Privati √ 80,00) Institutions √ 130,00 (Individuals √ 105,00) [issn 0031-9414]

• 2008 • COMMEDIA DELL’ARTE

Rivista internazionale di storia della scienza

periodici@olschki.it (Elisabetta Calusi)

Periodici ~ 31

Diretto da Martino Capucci e Davide Conrieri Vol. LIII (2012): Istituzioni/Institutions √ 85,00 (Privati / Individuals √ 65,00) [issn 0081-6248]

Annuario internazionale

Diretto da Siro Ferrone e Anna MariaTestaverde

• 1960 • STUDI SECENTESCHI

Casa Editrice Leo S. Olschki

• 2011 • TODOMODO

rivista internazionale di studi sciasciani

Diretto dagli «Amici di Leonardo Sciascia» Istituzioni √ 85,00 (Privati √ 65,00) Institutions √ 102,00 (Individuals √ 85,00) [issn 2240-3191]

www.olschki.it/periodici.htm


COME ORDINARE DIRETTAMENTE telefonando

al numero 055.65.30.684 via fax o lettera

al numero 055.65.30.214 o a C.P. 66 - 50123 Firenze via e-mail orders@olschki.it come effettuare il pagamento

how to order directly by telephone

number (+ 39) 055.65.30.684 by fax or letter

number (+ 39) 055.65.30.214 or P.O.B. 66 - 50123 Firenze (Italy) by e-mail orders@olschki.it How to transfer payment

con rimessa bancaria

through our bank

con carta di credito

by credit card

Monte dei Paschi di Siena Agenzia 36 Viale Europa, 50126 Firenze IBAN IT 77 Y 01030 02833 000001545027

Carta Si o American Express indicando tutti i 16 numeri e la data di scadenza

tramite posta

richiedendo la spedizione dei volumi contrassegno anticipando l’importo sul nostro c.c.p. n° 12.707.501 a mezzo assegno intestato a Casa editrice Leo S. Olschki

spese postali valide fino al 31.12.2012

Monte dei Paschi di Siena, Ag. 36 Branch Viale Europa, 50126 Firenze (Italy) IBAN IT 77 Y 01030 02833 000001545027 BIC: PASCITM1W31

– accepted cards shown aside – indicating all 16 numbers and expiry date by post

ordering volumes cash on delivery (Only for European Countries) payment in advance, through the Post Office Account n° 12.707.501 by cheque, payable to Casa editrice Leo S. Olschki

shipping costs valid until 12. 31. 2012

Italia Tramite corriere. Consegna entro 1-2 giorni: √ 6,50 (+ √ 3,00 se inviato contrassegno) richiesto un recapito telefonico Gratis e invio per corriere per ordini superiori a √ 150,00 Gratis per ordini in continuazione Unione Europea By mail or forwarder (depending on final destination): √ 13,00 Fixed rate of √ 10,00 for orders over √ 150,00 Extra-European Countries By mail, postage according to postal rates

Casa Editrice

Casella postale 66 • 50123 Firenze

www.olschki.it pressoffice@olschki.it

Leo S. Olschki

Tel. 055.65.30.684 • Fax 055.65.30.214 orders@olschki.it info@olschki.it


Pimavera 2012