Issuu on Google+

INSERTO DEL periodico BIMESTRALE OKKIO - Registrazione al tribunale di Tivoli n째 52 del 22/05/2009

www.okkio.it

Natale e Capodanno

Edizione Speciale


2 Okkio


3 - EditorialE 6 - irresistibili mercatini 14 - UN CUCCIOLO SOTTO L'ALBERO 18 - SHOPPING NO STRESS 22 - un albero... ecologIcO 24 - MELODIE DI NATALE 26 - a capodanno facciamoci belle 30 - REGALI HI TECH ON LINE, OKKIO ALLE TRUFFE 32 - RICETTE per il cenone 34 - pandoro o panettone? 36 - tornare in forma dopo i bagordi 38 - facciamo festa ma usiamo la testa 41 - CARO BABBO NATALE... 46 - DOVE ANDIAMO IN VACANZA? 48 - l'oroscopo 2013 Okkio Speciale Natale & Capodanno Inserto del periodico bimestrale OKKIO Edito da Alessandro Savastio Ideatori/Fondatori Alberto Santoro e Daniele Dieghi Registrazione: Tribunale di Tivoli n. 52 del 22/05/2009 Distribuzione gratuita

3 Okkio

Redazione e amministrazione tel: 338.6649928 redazione.okkio.@gmail.com Direttore responsabile: Francesco Morini direttore.okkio@gmail.com tel: 347.8221501

Stampa: TIPOGRAFIA ARTISTICA EDITRICE, di L. Nardini & C. s.a.s. Via Gastone Maresca, 50 00138 Roma tel./Fax 06.88588098/386 grafica@tipografianardini.it

Direttore di fotografia: E. P.

Finito di stampare: Dicembre 2012

Impaginazione e grafica: Francesco Morini okkio.grafica@gmail.com

La redazione di Okkio si riserva di accogliere, a proprio insindacabile giudizio, lettere, inserzioni gratuite e articoli. Tutte le collaborazioni ad articoli o servizi sono considerate a

titolo gratuito salvo accordi scritti con l’editore. Le pubblicità, i loghi, i marchi, le immagini e i servizi fotografici ritraenti persone sono forniti direttamente dai proprietari delle aziende.

Okkio 3 Okkio ∫ 3


E

a chi ci ha dato fiducia

così viene Natale, anche stavolta... diceva una canzone. Però queste per noi di Okkio saranno festività speciali. Speciale come l'edizione che state sfogliando, la prima di una serie di iniziative editoriali che ci auguriamo continui a far crescere la nostra rivista, che come noterete, inizia ad allargare gli orizzonti anche verso Roma. Ci hanno detto che sarà un Natale sottotono, all'insegna delle ristrettezze e della crisi. Proprio per questo vogliamo ringraziare con il cuore quanti, nonostante le difficoltà, hanno voluto darci fiducia. Elencare tutte le attività in poche righe non ci è possibile, ma vi invitiamo a prestare la massima attenzione alle loro offerte che troverete all'interno della rivista, non lasciatevele sfuggire! Un grazie a chi ha partecipato, quindi. Ma uno ancor più sentito va a tutti coloro che avrebbero voluto ma non hanno potuto esserci. Sono tempi duri, lo sappiamo. Eppure vogliamo credere che insieme ne usciremo. Almeno questo

è il nostro augurio per il nuovo anno che sta arrivando. Prima di salutarvi e di lasciarvi al vostro shopping ancora due cose: intanto tengo a mandare un saluto affettuoso allo staff, come sempre unico e prezioso per la sua collaborazione. Inoltre vi ricordo il prossimo appuntamento con Okkio, che sarà in distribuzione con il nuovo numero all'inizio di gennaio 2013. A questo punto non mi resta che fare a tutti voi gli auguri più sinceri: trascorrete delle feste serene, iniziate nel modo migliore il nuovo anno e... ci leggiamo presto! Francesco Morini direttore.okkio@gmail.com tel. 347.8221501 Continuate a seguirci anche sul nostro sito www.okkio.it e su facebook (www.facebook.com/okkio.larivista?fref=ts). Inviateci commenti, suggerimenti e idee ai nostri recapiti: direttore.okkio@gmail.com redazione.okkio@gmail.com okkio.grafica@gmail.com

editoriale

Grazie di cuore


Iresistibile fascino

del MERCATINO La visita ai mercatini di Natale sparsi ormai un po’ in tutti i comuni della Regione sta diventando una piacevole tradizione Famiglie, coppie e gruppi di amici considerano una passeggiata tra le caratteristiche bancarelle un appuntamento imprescindibile

6


A GRECCIO IL PRESEPE PIÙ ANTICO Fu San Francesco ad avere per primo l'idea di rappresentare la natività di Gesù. Così a Greccio nel 1223 nacque il primo presepe. Però dovrete sbrigarvi ad andare a fare visita alla mostra mercato dell’Artigianato e dell’oggettistica, in provincia di Rieti. La manifestazione infatti si concluderà domenica 9 dicembre. Ma per tutto il periodo natalizio il colore dell’antica tradizione Francescana si riaccende, come ogni anno, nel cuore della località reatina. Il presepe diventa arte e l’arte ripropone la suggestione dell’evento di una nascita destinata a segnare profondamente il cammino dell’umanità. È con questo spirito che l’Amministrazione Comunale di Greccio ha inaugurato la 14esima edizione della Mostra Mercato. L’iniziativa sarà ospitata in un ambiente al coperto e riscaldato, allestito nella suggestiva piazza Roma, dove il pubblico potrà incontrare numerosi artisti dell’arte presepistica (info: greccioturistico@libero.it).

TERRA DI NATALE A CASSINO Dal 6 al 27 dicembre sarà di scena la manifestazione Terra di Natale, con un ricco programma di eventi e iniziative. Pressoché d’obbligo una visita al villaggio di Babbo Natale, con doni e tanto divertimento per i più piccoli. Ai grandi risulterà gradito il mercatino dell’artigianato di Natale, con esposizione di articoli ormai quasi introvabili. Non mancheranno gastronomia e spettacoli (info: www. terradinatale.it).

MARINO, BANCARELLE E MAGICA ATMOSFERA Dal 7 al 16 dicembre, nella suggestiva cornice di piazza San Barnaba si ricreerà lo scenario incantato e l’atmosfera magica del Natale soprattutto quando, sul far della sera, le luci leggermente soffuse illumineranno i vari stand. Numerose bancarelle colme di doni, dolci e prodotti tipici laziali aspetteranno i visitatori per gli acquisti dei regali, nella piena osservanza della tradizione dei mercati dell’Avvento nord europei. Per residenti e turisti l'occasione per assaporare un ottimo bicchiere di vin brulé, magari accompagnato da deliziose caldarroste, oppure una fumante tazza di cioccolata calda, e tuffarsi nel colorato mondo delle creazioni artigianali, alla ricerca di idee-regalo o solamente per curiosare tra le varie bancarelle immerse nella caratteristica atmosfera delle festività di Marino.

A SANTA MARINELLA DOLCI E ARTIGIANATO Il 14, 15 e 16 dicembre, ed il 21, 22, 23 sempre di dicembre a Santa Marinella, al Parco Kennedy, a partire delle ore 10 fino alle 20 circa, si svolgerà una manifestazione, con mercato storico artigianale, animazione per bambini, gastronomia e prodotti locali, in compagnia di templari, vikinghi, legionari, danzatrici, musica medievale, associazioni di rievocazione storica. Inoltre dentro lo stupendo laghetto faranno compagnia ai visitatori oche, anatre, tartarughe marine e cigni. L’entrata è libera e il parco recintato. Un’occasione per preparare i regali natalizi all'insegna dell'italianità, dell'artigianato, della cultura e delle nostre tradizioni. Sarà presente anche una maga (cartomante) e un banco di libri storici e di esoterismo (info: 3489122561; anapino7352@hotmail.it).

A PONTICELLI C'È LA BEFANACCIA L’Associazione Culturale ”Antico Ponte Celio” organizza il “Natale al Castello” di Ponticelli Sabino. L’evento verrà inaugurato l’8 dicembre, dove all’interno del meraviglioso Castello Orsini sarà allestito un caratteristico mercatino natalizio. Inoltre i bambini troveranno l’Ufficio Postale di Babbo Natale. Un posto sarà riservato all’angolo goloso con dolci tipici, zucchero filato, pop corn. Per tutti Vin Brulè gratis! La manifestazione continuerà domenica 23 dicembre con un pomeriggio dedicato completamente ai bambini e con l’arrivo di Babbo Natale. Ultima data il 6 gennaio, con l'arrivo della befanaccia!

7


T

STORIA, ARTE E TRADIZIONE A ROMA IL TOP È PIAZZA NAVONA

utte le strade portano a Roma. Anche quelle dei mercatini di Natale, che nella Capitale conducono innanzitutto a piazza Navona, nel centro storico, dove fra gli antichi palazzi e la splendida fontana dei fiumi – ideata dal Bernini nel 1651 - si snodano numerose bancarelle con un tripudio di oggetti artistici, artigianali, giocattoli, addobbi per l’albero e per il presepe. Da dicembre sino a dopo l’Epifania, Roma diventa “la capitale dell’atmosfera”, anche in piazza Re di Roma, ulteriore scenario di un caratteristico Mercatino di Natale: dai primi di dicembre sino alla vigilia di Natale numerose bancarelle colme di doni e di dolci aspettano i visitatori per gli acquisti dei regali, nella piena osservanza della tradizione dei mercati dell’Avvento nord europei. Da non perdere, in via dei Coronari, in via dell’Orso e a Sant’Eustachio concerti per mandolino,

8

gospel e musica etnica, ai quali fanno eco una mostra del giocattolo e una rassegna di presepi. Il tutto ravvivato da un menestrello che camminando per il centro storico ha il compito di raccontare gli aneddoti più misteriosi della città. INCANTATE ATMOSFERE - I Mercatini di Natale di Roma creano incantate atmosfere natalizie, soprattutto di sera, quando le luci delle bancarelle colorano soffusamente la “città eterna”: una quinta perfetta per trovare idee-regalo originali, degustare caldarroste e prodotti tipici di alcune regioni italiane, accompagnati da fumanti tazze di cioccolata calda o da energetici bicchieri di vin brulé. In sottofondo, non manca la classica musica degli zampognari. Dal folclore all’arte il passo è breve, soprattutto nel contesto dei musei, che a Roma culminano nelle

sale dei Musei e delle Gallerie Pontificie della Città del Vaticano, con opere che si possono ammirare nelle numerose gallerie e nelle stanze dei palazzi papali. Il trionfo culmina con le Stanze e la Loggia di Raffaello, seguite dalla “Deposizione dalla croce” del Caravaggio. Un must è la Cappella Sistina, decorata con straordinari affreschi del Perugino, del Ghirlandaio, di Signorelli, Botticelli e Rosselli. A renderla famosa in tutto il mondo è stato Michelangelo, che ne ha decorato la volta. E se l’arte è il fil rouge della Capitale, non bisogna dimenticare che recarsi ai Mercatini di Natale di Roma significa passeggiare in un “museo a cielo aperto” costellato da piazze e fontane. Probabilmente non esiste al mondo una città più ricca di piazze di Roma, con un poker d’assi di inestimabile valore: piazza San Pietro, piazza Navona, Piazza di Spagna e piazza del Popolo.


9


Villaggio di Natale passeggiando a Monterotondo Oltre che in passeggiata la manifestazione arriva quest'anno anche al Centro Commerciale e in piazza dei Leoni. Un'iniziativa speciale per le persone che dovranno trascorrere le feste in ospedale

D

all'8 dicembre al 6 gennaio a Monterotondo va di scena la terza edizione del Villaggio di Natale, che quest'anno si arricchisce di tante novità. A cominciare dal nome, visto che anzichè "Villaggio di natale in passeggiata", è titolato Villaggio di Natale passeggiando a Monterotondo. Questo perchè gli organizzatori ormai storici della manifestazione - la Pro loco di Monterotondo e l'associazione Fenix Tibur - allargano il Villaggio portandolo anche nel Centro Commerciale Monterotondo e organizzando molti eventi anche in piazza dei Leoni.

Questa edizione sarà caratterizzata - oltre che ovviamente dai chioschi in legno che ospiteranno gli espositori dei vari articoli e prodotti tipici - da moltissime gare alle quali tutti sono invitati a partecipare: Disegna il tuo Natale, Dilettanti allo sbaraglio, Esposizione cinofila e felina, Gara dei presepi, Bimbi in bici, Gara di modellismo. Competizioni divertenti e concorsi che rilasceranno a tutti i concorrenti un premio di partecipazione e ai vincitori, un cesto natalizio. Un altro momento importantissimo sarà la raccolta doni Regala un sorriso in ospedale, tre giornate dedicate alla raccolta di solidarietà per chi nei giorni delle festività sarà ricoverato e quindi lontano dalla famiglia. La raccolta doni è dedicata a tutti, quindi anche agli anziani, ai post-operati e alle neo mamme, quindi è preferibile scegliere piccoli doni come ad esempio un collante per dentiere o un fiore anzichè cibi e dolciumi. I regali saranno poi consegnati in ospedale il giorno 24 dicembre dai volontari dell'AVO.


Natale Mentanese

arte, musica e... tanti dolci M

Concerti, teatro e divertimento nel ricco programma organizzato dalla Pro loco locale. Da non perdere la 12esima edizione della Mostra del Presepe, con esposizione di opere d'arte sacra

entana si prepara a vivere il periodo delle feste all’insegna di arte, musica e… tanti dolci per

i più piccoli. E’ ricco il programma del Natale Mentanese, che vive quest’anno la 12esima edizione della Mostra del Presepe. Dal 20 dicembre al 6 gennaio infatti, nella Galleria Borghese saranno esposti Presepi e opere d’Arte Sacra, creati sul posto o già realizzati. Gli organizzatori ricordano che chiunque può partecipare ed esporre il proprio presepe o le proprie opere, “fino a esaurimento spazi”, preparandoli dal 10 al 19 dicembre (per ulteriori info: tel. O6.9090768 – 349069292776). Le iniziative del Natale Mentanese si apriranno domenica 16 dicembre in piazza Dalla Chiesa con il mercatino. Dal 17 poi, ogni pomeriggio andranno in scena le rappresentazioni del teatro ambulante. Anche la Galleria Borghese ospiterà eventi in serie: giovedì 20 dicembre aprirà il laboratorio “Arte del Presepe”, con la partecipazione del maestro d’arte Giuseppe Ascone. Ancora in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa da venerdì 21 a domenica 23 appuntamento con i mercatini di Natale, mentre la sera di giovedì 22 alla Galleria Borghese da non perdere il Concerto della Banda musicale “Città di Mentana”. Il 26 ancora un appuntamento musicale: alle ore 18 si terrà infatti il Concerto Lirico con le musiche del Maestro Maurizio Corazza, la Soprano Manuela Farina, il Tenore Maurizio Ceccarelli e il Baritono Dionigi Renda. Al termine saranno offerti dolci natalizi. Gran finale il 6 gennaio, giorno della Befana, quando alle 15 prenderà il via l’esibizione degli allievi delle Scuole d’Organetto dell’associazione F.C. Music.

12


13


Un cucciolo

S

Se abbiamo intenzione di regalarne uno, perché non fare una buona azione e affidare un cagnolino del canile a qualcuno di fiducia? Una scelta senz'altro saggia, ma che va ban ponderata...

e per il regalo di Natale al vostro bambino avete pensato a un cucciolo, perché non adottare un “trovatello” del canile (o gattile) municipale a voi più vicino? Il Natale è ormai alle porte eppure non è festa per tutti. Sono sempre di più gli animali costretti alla solitudine in “centri di accoglienza” che spesso non sono degni di questa etichetta. Luoghi in cui viene riservato loro lo stretto indispensabile per sopravvivere, ma al posto del calore di una famiglia si devono accontentare

14

sotto l'albero

del freddo delle loro gabbie. Così, se abbiamo intenzione di regalare un cucciolo, perché non fare la buona azione di affidare un cagnolino a qualcuno di fiducia? E questo è il periodo ideale per dare una svolta alla vita di molti cuccioli, ma anche a quella di chi li riceverà in dono. Scelta saggia ma che va ben ponderata, sia che l’animale provenga da un canile sia da un gattile. La prima cosa da capire è che più che la scelta del cane siamo di fronte alla scelta del “padrone”. Non tutti sono in grado

di prendersene cura come si dovrebbe, e non è soltanto una questione di soldi. Un cucciolo non è un giocattolo, e la parola d’ordine è responsabilità. Un esempio? È normale che i bambini siano affascinati da cani e gatti, ma non possiamo donargliene uno senza tenere conto di chi siano i loro genitori. Più che l’amico tutto pelo, è il futuro proprietario a dover essere affidabile, e dotato della pazienza e dello spazio necessario per non far sentire l’animale di nuovo in gabbia. Certo, anche cani e gatti devono essere


selezionati con cura. Il criterio? Di certo non quello estetico. È normale che ci si orienti sui cuccioli più teneri, quelli dallo sguardo più dolce, ma così facendo chiudiamo gli occhi di fronte alla cosa più evidente, ovvero che il principio che ci deve guidare nella scelta sono le attuali condizioni di vita del cane. La vera domanda è: quale tra i “candidati” è il più bisognoso di un riscatto esistenziale? E riusciamo, noi, regalandolo a qualcuno di fiducia, a garantirgli un destino più dignitoso? Altri fattori di vitale importanza sono la taglia (quando sono ancora piccoli il segreto è guardare le zampe, se sono grandi cresceranno sicuramente parecchio), di quali cure necessita in particolare e il carattere. Anche se il modo di comportarsi degli animali è quasi sempre lo specchio di quello dei loro “padroni”. Come detto, la prima tappa va fatta al canile o al gattile. Non si spenderà niente, non si paga per adottare un cucciolo. Se però, dato che si tratta di un regalo di Natale, vi sentite in colpa a non tirare fuori nemmeno un centesimo, considerate che comunque il ricevente avrà bisogno

di ciotole, collari, guinzagli, scorte di cibo e di tutto il kit del “migliore amico del cane”. O del gatto. Se invece il cucciolo proprio non si può fare a meno di acquistarlo, è meglio privilegiare i negozi specializzati e gli allevamenti. Il cucciolo dovrà essere venduto insieme a un libretto sanitario compilato con tutti i dati, compresi quelli relativi ai trattamenti antiparassitari subiti, alle vaccinazioni con firma e timbro del veterinario e, cosa molto importante, l’indicazione del giorno di nascita. Questo perché non possiamo permetterci di avere troppa fretta: sottrarre un animale alla mamma prima della fine dello svezzamento è una crudeltà. Il cucciolo non sarà nostro prima del quarantesimo giorno di vita, e diffidate di chi non rispetta questa regola. Se il cane ha più di due mesi, poi, dovrà essere munito del microchip di identificazione. E una visita preliminare dal veterinario non guasta di certo.


Via Conca D’oro, 143/145

e… se vuoi esporre anche tu telefona ai numeri:

06.88644327 - 339.3404443 

www.mercatinoconcadoro.it - mercatinoconcadoro@tiscali.it


www.promonoleggi.com

Strutture

per

Fiere

ed

Eventi

diamo una copertura ai

Vostri progetti

noleggio, Vendita e assistenza

(LE PROPOSTE SONO CONFORMI ALLE NORME DI SICUREZZA PIÙ SEVERE. POSSONO ESSERE COSTRUITE SU QUALSIASI TIPO DI TERRENO E COPERTO).

via conca d’oro, 143 - 00141 roma tel./fax 06.88.64.43.27 - cell: +39.32720.20.055 - cell: +39.328.80.09.876 info@promonoleggi.com - promonoleggi@yahoo.it


O

Shopping NO STRESS

gni anno la stessa domanda: “Ma perché mi riduco sempre all’ultimo per fare i regali di Natale?!”. In effetti l’idea di uscire in tutta fretta il pomeriggio del 24 dicembre, mentre i primi negozi inziano già ad abbassare le serrande non sembra essere il modo migliore per risolvere la questione dei regali. E non tanto perché ci si deve accontentare di acquisti last minute, spesso più costosi e meno azzeccati, quanto perché lo shopping natalizio – che dovrebbe essere un momento piacevole e di svago – si trasforma in una stressante corsa contro il tempo. Ecco allora qualche utile consiglio per godersi tutto il buono delle feste, libe-

Qualche consiglio per non rischiare di trasformare la ricerca dei regali in una frenetica corsa contro il tempo Fondamentale: avere le idee chiare, muoversi in anticipo ed evitare giorni e orari di punta randosi una volta per tutte da quella fastidiosissima ansia da regalo. IDEE CHIARE – L’ideale sarebbe recarsi al negozio o centro commerciale già sapendo (almeno nel genere) cosa vogliamo regalare. Può sembrare banale ma in realtà ogni anno la maggior parte delle persone si riversa nelle affollate strade dello shopping armata solo di portafoglio e buona volontà, sperando di rimanere folgorati dal regalo giusto nella vetrina giusta. Questa tecnica ri-


schia di arrecare solo stress dal momento che, tenere a mente tante persone allo stesso tempo e abbinare a ognuno un regalo, è di solito fonte di confusione. Il più delle volte torneremo a casa a mani vuote. Una soluzione potrebbe essere quella di preparare una lista per tempo, con i nomi di parenti e amici e il tipo di regalo che si ha in

mente per loro. A questo punto non servirà altro che recarsi a passo spedito a fare l’acquisto, in modo rapido ed efficace. Il colpo d’astuzia? Cercate su Okkio i negozi dove ci sono più probabilità che vendano gli oggetti che avete scelto. Ridurrete ancora di più i tempi dello shopping e lo stress. ORARI INTELLIGENTI - Evitate i negozi nelle ore di punta. E’ vero che tra lavoro, turni e lezioni non è facile scegliere il momento più opportuno per un giro tra i negozi ma è importante evitare lo shopping nelle ore e nei giorni di punta. Gettarsi nella folla di sabato pomeriggio e sotto le feste è il modo migliore per passare due ore a sgomitare, sbuffare, fare file chilometriche e tornare a casa con un quarto di quanto avevate programmato di acquistare. L’ideale sarebbe prendersi qualche ora infrasettimanale e dedicarla agli acquisti natalizi: potrete girare tra i negozi in tutta tranquillità, prendere il vostro


tempo per osservare e scegliere senza fretta e senza la necessità di condividere quel potenziale regalo con altre migliaia di persone che si accalcano dietro di voi. Altro consiglio utile è quello di rivolgervi per gli acquisti anche a piccoli negozi: a volte è possibile trovare ottime offerte senza l'incubo delle attese e delle resse. GIOCATE D’ANTICIPO - Chissà perché, tutti iniziano a pensare ai regali il 15 dicembre. Voi iniziateli prima. Può sembrare un’esagerazione ma il gioco d’anticipo è tutto nella lotta allo stress da regalo. Invece di cullarvi sugli allori pensando che c’è ancora tempo iniziate i vostri giri con calma e con largo anticipo in modo da potervi muovere liberamente senza ressa, scegliere in tranquillità e lasciare i giorni che precedono la vigilia a un sano e meritato riposo. GLI SCONTRINI – Infine conservate con cura gli scontrini. Non c’è niente di peggio di aver faticato, sognato, immaginato e infine acquistato quello che pensavate essere il regalo perfetto e poi vedere invece il destinatario storcere un po' la bocca perché magari quella taglia proprio non va o quel modello è già nel suo armadio. Per evitare sorrisi forzati e frasi di circostanza conservate sempre gli scontrini di ciò che acquistate in modo che un regalo sbagliato possa essere sostituito con la soddisfazione di tutte e due le parti.


Quest'anno l'albero

lo scelgo "ECO" UNA GHIRLANDA DI BOTTONI

Gli addobbi natalizi fai da te sono molto divertenti da realizzare specialmente se ricorriamo al riciclo dei materiali. Le idee in questo senso non mancano: possiamo riciclare bottoni, tappi di barattoli, nastri e addirittura vecchi jeans...

Cominciamo con i bottoni. Se avete l’abitudine di conservare tutti quelli dei capi di abbigliamento che non si utilizzano più, potete riciclarli creando una piccola ghirlanda da appendere all’albero. Vi serviranno solo, oltre ai bottoni, un nettapipa o del fil di ferro e un nastrino.

QUEI VECCHI JEANS FIOCCHI DI NEVE

Per ottenere i fiocchi di neve potete utilizzare i bastoncini dei gelati e dei ghiaccioli che magari avete conservato per i lavoretti dei bambini. Se non l'avete fatto avete due alternative: proporre come merenda invernale ai vostri piccoli un bel gelato oppure procurarveli in qualche negozio che vende attrezzatura per pasticceri e gelatai.

22

Non è necessario essere degli esperti di cucito per realizzare degli addobbi con la stoffa. Basterà utilizzare un disegno semplice come il triangolo e attingere agli indumenti che non si mettono più. Come un paio di jeans ormai rotti.

TAPPI &... FANTASIA I tappi dei barattoli di vetro, invece, possono essere decorati all’interno con un pennarello a vernice o con dei ritagli, abbelliti con un nastro (anche questo magari riciclato da vecchi pacchi regalo e confezioni) e, una volta bucati, appesi all’albero. L'effetto sarà sorprendente.

www.blogmamma.it


1째 classificato Campionato romano "Miglior pizza particolare"

3째 classificato Concorso regionale "Miglior Impasto"


Quelle note

L

La classifica degli storici successi internazionali dedicati al Natale

a classifica è della britannica PPL e rivela quali sono le canzoni di Natale più suonate negli ultimi dieci anni. C'è un clamoroso cambio al vertice: “All I Want For Christmas Is You”, il brano del 1994 interpretato (e scritto - lo sapevate?) da Mariah Carey ha scalzato al primo posto “Last Christmas” degli Wham che è finita in seconda posizione. La sorpresa è più che altro nella quantità di brani in classifica incisi negli anni ‘80: otto dei primi venti arrivano dal quel decennio e, tra le canzoni storiche c’è solo il classicissimo “White Christmas” di Bing Crosby (che è anche la traccia più

24

che fanno festa

vecchia, essendo datata 1942). La celeberrima “Do they know it’s Christmas” è scivolata invece al sesto posto, segno che forse le lamentele di Sir Bob Geldof non sono proprio ingiustificate… Ulteriore considerazione viene invece da un’altra ricerca, legata comunque a quella di PPL. Il sito MusicWorks infatti, rivela che il primo giorno di dicembre è quello in cui oltre il 50% degli acquirenti vuole iniziare a sentire i brani preferiti di Natale mentre fa shopping. E voi? Avete una canzone in cui non sopportate di imbattervi o che invece rappresenta il segno inequivocabile dell’arrivo del Natale?

ECCO LA TOP TEN 1. All I Want For Christmas Is You Mariah Carey 2. Last Christmas - Wham 3. Fairytale of New York - The Pogues 4. Merry Xmas Everybody - Slade 5. I Wish It Could Be Christmas Every Day - Wizzard 6. Do They Know It’s Christmas? Band Aid 7. Driving Home For Christmas Chris Rea 8. Stop The Cavalry - Jona Lewie 9. White Christmas - Bing Crosby 10. Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow! - Dean Martin


Un'occasione per liberare la fantasia e per ritrovare il gusto di farci apprezzare Una notte, una sola notte per fare di tutto, per essere al top e sentirci finalmente meravigliose

o n n a d o p a

A C

e l l e b i c o m cia

fac

26


N

on è necessario essere appassionate di moda per sapere che a Capodanno va sfoggiato un abito da festa, un abito che spesso diventa però un dilemma che non trova soluzione nel guardaroba di sempre. Ci lamentiamo della crisi, di quanto tutto non vada come vorremmo, che abbiamo sempre meno tempo. BASTA! A Capodanno diremo basta! Capodanno è una serata che va festeggiata per augurare e augurarci che l’anno che verrà sia migliore di quello appena trascorso. Capodanno è un'occasione per liberare la fantasia, per trovare il gusto di sentirci belle e di farci guardare, è il momento che ci permette di indossare quello che quotidianamente, prese dai mille impegni, non possiamo mettere e allora basta una notte, una sola notte… per far di tutto, per essere al top e sentirci finalmente meravigliose. Ci si sveglia tardi, si va dal parrucchiere, si indossa l’intimo rosso nuovo di zecca e si aspetta la sera. Perché l’obiettivo è sentirci bene con noi stesse ma anche lasciare tutti a bocca aperta. E allora un solo consiglio, sì, uno solo, perché nella notte di Capodanno l’unica cosa veramente importante è BRILLARE. Dovete brillare, essere scintillanti, abbagliare, essere la luce nella buia notte a cavallo tra un anno e l’altro. Una volta inteso questo, quali sono i materiali che vi permetteranno di brillare? Paillettes, lurex e glitter. Dovete assolutamente cercare uno di questi materiali che decorino, possibilmente tutto, l’abito dei vostri sogni. Via quindi allo shopping tutto oro e argento: luccicare, brillare è la parola d’ordine. Osare un po’ ma sempre con gusto, usare la preziosità di tessuti dorati o argentati sapientemente abbinati con il nero per le più rock e bianco per quelle che preferiscono rimanere un pò più sobrie. Quindi sì ad abitini scintillanti magari per le piu fashioniste, da scaldare con knitwear extralarge. Scegliere tonalità lunari e accessori sparkling per brilla-

27


re come una stella. Ovviamente ognuna deve rispettare il proprio modo di essere e di conseguenza il proprio stile, quindi per chi non amasse lustrini e paillettes va benissimo il nero, un evergreen. Il Capodanno in nero non è mai un errore. Si può scegliere un minidress, uno spezzato ma anche un abito lungo, perché no? Puntare tutto sugli accessori per non essere banale e simile a tante altre… un tocco in più? Lascia le spalle scoperte! Per chi ama la semplicità e il suo stile è il casual chic può scegliere tranquillamente un abito corto con calze coprenti o un

28

paio di jeans con giacca e tacchi: sono quello che fanno per te. Dovrai essere molto semplice ma curare i dettagli fino all’inverosimile. Punta sui gioielli, sulle scarpe e sulla borsa e non dimenticare il trucco in questo caso più importante del resto. Non dimentichiamoci del rosso, da sempre il colore dominante delle feste natalizie. Il rosso inteso anche come il colore della passione e della seduzione. Sì ai velluti, da sempre simbolo dell’eleganza, magari solo per voluminose cappe o solo per semplici corpetti che avvolgono

la siluette. Attenzione però ad usare il velluto con semplicità senza eccedere nei volumi. Gli accessori aiuteranno qualsiasi look, i tacchi vertiginosi ci faranno svettare, lo smalto giusto e abbinato ormai è un must, trucco ricercato e capelli perfetti, l’abito per stupire… è la notte del 31… siamo PRONTE, ma non dimentichiamoci di indossare soprattutto un bel sorriso e avere tanta voglia di divertirci, questi anni sono un po’ difficili, affrontiamoli con tanta positività! Buon 2013!!!!!!


Regali Hi Tech on line,

risparmi ma okkio alle truffe L

Dalla Wii U a Kindle Fire passando per iPad Mini: i gadget più richiesti sono anche quelli più a rischio di raggiri Alcune raccomandazioni e i consigli degli esperti di sicurezza

a stagione degli acquisti natalizi è ufficialmente aperta e visto che siamo sempre di più ad acquistare on line nel tentativo di risparmiare qualche euro, abbiamo pensato potesse essere d’aiuto mettere in guardia i nuovi acquirenti telematici circa i rischi che si possono correre sulla rete se non si usa qualche accortezza. E proprio con tale fine arrivano puntuali gli ammonimenti e le raccomandazioni degli esperti di sicurezza informatica, pronti a individuare i prodotti più soggetti ad agguati digitali e sui quali è meglio avere doppia precauzione. Tra questi regali particolarmente ambiti e per questo “pericolosi”, ci sono di sicuro la nuova console Wii U, l'iPad Mini e pure il Kindle Fire HD. Wii U su tutti – I tre gadget tecnolo-

30

gici più attesi di Natale 2012 guidano infatti la top ten del pericolo stilata da FSecure, azienda specializzata in software antivirus. Essendo tra gli oggetti più ricercati online dai consumatori sono infatti, secondo la società, anche quelli che i cyber-malintenzionati useranno più facilmente come esche nelle settimane che ci separano dal Natale. “Le ricerche di Google per i prodotti spesso includono link a siti avvelenati o malevoli che possono infettare un computer non messo in sicurezza o uno smartphone con virus o altri malware”, si legge in un post dedicato al tema. “E più popolare è un prodotto, più facile che attragga un risultato di ricerca pericoloso”. Insomma, maggiore è la popolarità, maggiore deve essere l'attenzione. L'elenco del rischio – redatto mettendo

insieme analisi di mercato, preferenze degli utenti e verificando il volume di ricerche su Google - vede quindi in testa la nuova versione della console con cui Nintendo spera di ripetere il clamoroso


successo della precedente. Al secondo posto il tablet sul quale Amazon punta per insidiare Apple, al terzo, appunto, proprio l'iPad Mini. Tutti li vogliono, dunque okkio a dove si clicca è l'avvertimento di F-Secure. Giochi e videogiochi – Tra gli oggetti di consumo su cui gettarsi con circospezione ci sono anche titoli di videogiochi come Halo 4 e Call of Duty Black Ops 2 e persino i guanti per schermi touch: più tablet saranno venduti, infatti, tanto più ci sarà richiesta di accessori collegati. Quindi, attenzione. Nell'elenco, inoltre, finiscono anche gli insospettabili Furby (i bimbi li desiderano, è il ragionamento di F-Secure, e dunque i genitori sono avvertiti) e pure gli immancabili iPhone 5 e Samsung S3, vale a dire i due smartphone più all'avanguardia sul mercato: fanno gola agli utenti e di conseguenza anche ai cybercriminali.

ma necessita anche di un po' di circospezione (esattamente come è necessario stare attenti ai borseggiatori in una strada affollata del centro nella stagione degli acquisti natalizi). Niente panico, insomma. Anche perché i consigli suggeriti dagli esperti per mettersi al riparo da rischi sono comunque facili da seguire: effettuare ricerche direttamente sui siti dei rivenditori, installare software che rendono più sicura la navigazione, controllare sempre l'url del sito in questione prima di fare un acquisto e sincerarsi che la transazione avvenga sempre tramite una pagina il

Niente panico - Tutti questi avvertimenti vanno però presi con un grano di sale. La morale è che la rete è un ottimo posto dove fare acquisti e risparmiare,

cui indirizzo comincia per https (ovvero in sicurezza). Si tratta, tutto sommato, di accorgimenti banali che dovrebbero entrare nella routine di chi fa acquisti online. Esattamente come è buon senso non mettere bene in vista il portafogli in una strada affollata.

http://mag.sky.it/

UN MILIONE E MEZZO DI ITALIANI FARANNO I REGALI SUL WEB Natale 2012, un milione e mezzo di italiani metterà sotto l'albero doni acquistati su internet. Il dato arriva da una ricerca condotta da Netcomm (il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano) in collaborazione con Human Highway, secondo cui un utente Internet su cinque (uomini e donne di età superiore ai 18 anni e residenti nel Belpaee) assicura che utilizzerà il Web per lo shopping di Natale. Gli acquirenti online sono stimati in 5,3 milioni, a fronte dei quattro milioni che hanno effettivamente operato sui siti di ecommerce nel periodo natalizio 2011; in altri termini un italiano maggiorenne su 10 e il 44% di coloro che compongono l'esercito degli e-shopper nostrani, che sono circa 12 milioni di individui (tanti hanno fatto un

acquisto online almeno una volta negli ultimi tre mesi). In rapporto a tutti i regali che gli italiani pensano di comprare, per l'11% degli acquirenti online abituali (un milione e mezzo di persone) il Web rappresenterà inoltre l'unico canale o il canale preferenziale di acquisto. Cresce dunque la fiducia nello strumento telematico, dovuto sostanzialmente alla possibilità di strappare promozioni e prezzi migliori rispetto ai negozi tradizionali. Sta di fatto che la percentuale di indecisi scende in dodici mesi dal 41,6% al 24,1% e un terzo del campione (il 34,5% degli acquirenti online per la precisione) acquisterà più regali rispetto all'anno passato. Se siete tra questi, attenzione ad acquistare in sicurezza!

31


Idee per il CENONE? Visto che la tradizione impone praticamente un menĂš fisso, ecco qualche suggerimento per non vedere in tavola solo le solite cose antipasto

Torta salame e formaggio Ingredienti per 8 persone: 500 gr. pasta sfoglia; una mozzarella; provola affumicata; 100 gr. salame; 100 gr. prosciutto cotto; una noce di burro; 3 uova; 3 cucchiai di latte; sale; pepe; origano Preparazione: Dividete la pasta in due parti. Infarinate il tavolo e stendete il pezzo piĂš grande di pasta, con un mattarello rendetela sottile. Ungete con del burro una teglia con il bordo sganciabile (si usa questa teglia per le torte e crostate), ponetevi la pasta che deve ricoprire sia il fondo che i bordi della teglia, ora in ordine metteteci sopra i seguenti ingredienti: le fette di prosciutto cotto, i formaggi tagliati a fettine sottili, il salame a dadini. In una terrina sbattete le uova con il latte, il sale, il pepe, l'origano e unitelo agli atri ingredienti. Infarinate il tavolo e stendete il pezzo piĂš piccolo di pasta, con un mattarello rendetela sottile mettetela sopra per coprire gli ingredienti, chiudendo bene la torta salata. Spennellate la pasta con il tuorlo dell'uovo, bucherellate la pasta con una forchetta e fatela cuocere in forno per 45 minuti a 200 gradi.

primo piatto

Insalata di pasta ai gamberetti Ingredienti: gr. 500 Gnocchetti sardi, gamberetti cotti al vapore, olive nere, piselli, zucchine, capperi, peperoni sottaceto, 2 bustine zafferano, formaggio feta, olio extravergine d'oliva Tempo di preparazione: circa 40 minuti Preparazione: Tagliare a fette le zucchine per il lato lungo e cuocerle alla piastra, quando sono cotte e colorate tagliatele a piccole listarelle. Tagliare il formaggio feta a piccoli pezzi e i peperone a listarelle. Quando bolle l'acqua versare lo zafferano e cuocere al dente la pasta. Scolare il tutto e condirlo con tutti gli ingredienti condite con l'olio e mettere in frigorifero per almeno 2 ore.

32

secondo piatto

Carpaccio ai porcini Ingredienti per 4 persone: 400 gr di filetto di manzo o vitello affettato a macchina sottilissimo; 2 grossi funghi porcini (vanno bene anche quelli surgelati se di ottima qualitĂ ; 2 spicchi d'aglio succo di 1 limone; 2 cucchiai di prezzemolo tritato; 1 cucchiaino di paprika dolce 8 cucchiai d'olio di oliva e.v.; sale q.b.; pepe q.b. Preparazione: Adagiate le fettine di carne su un piatto da portata avendo cura di non sovrapporle troppo. Pulite i funghi (senza bagnarli,ma nettandoli con uno straccetto umido; se surgelati, lasciateli scongelare lentamente a temperatura ambiente ed alla fine nettateli delicatamente come per i freschi), affettateli sottilmente avendo cura di inferire il taglio in modo diagonale e distribuiteli sul piatto con la carne. Spolverizzate con tutta la paprika, abbondante sale e pepe. Tritate il prezzemolo con l'aglio e cospargetelo. Irrorate con succo di limone e olio e sistemate in frigorifero per almeno 10 ore prima di servire.


dolci

crema al mascarpone per il panettone contorno

Verdure al forno Ingredienti per 4 persone: gr. 600 di patate, gr. 400 di cipolle, gr. 400 di pomodori maturi, olio d'oliva, pecorino grattugiato, pangrattato, origano, sale. Preparazione: Ungere d'olio una teglia da forno e sistemarvi un primo strato di patate pelate e tagliate a fettine. Salare e condire con l'olio. Formare un secondo strato con le cipolle affettate, e infine uno strato con i pomodori a fette sempre salando e versando un filo d'olio su ogni nuovo strato. Cospargere la superficie di pangrattato, pecorino e origano, un altro filo d'olio e mettere la teglia in forno a 200 gradi per 1 ora circa.

Ingredienti per 4 persone: gr. 200 di mascarpone, gr. 200 di zucchero, 3 tuorli d'uovo, 2 albumi, 1 bicchierino di rum. Preparazione: In una terrina sbattere i tuorli d'uovo con lo zucchero. Quando saranno diventati spumosi, aggiungere il mascarpone e il rum continuando a sbattere bene per amalgamare la crema. Montare a neve fermissima i 2 albumi e a cucchiaiate incorporarli alla crema mescolando con il cucchiaio di legno dall'alto in basso per non smontare gli albumi. Sistemare la crema in coppette individuali o in un'unica coppa e servirla dopo averla lasciata raffreddare in frigorifero per qualche ora.

Torrone di biscotti Ingredienti per 6 persone: gr. 160 di biscotti secchi tipo Osvego, gr. 160 di burro, gr. 160 di zucchero, gr. 50 di cacao amaro, 2 uova intere. Preparazione: In una terrina sbattere le uova intere con lo zucchero per cinque minuti. Lavorare ancora unendo il bur-

ro molle. Sbattere bene fino a quando il composto risulta cremoso quindi aggiungere poco per volta il cacao e i biscotti precedentemente sminuzzati. Mettere il tutto in una forma rettangolare tipo quella da plum- cake foderata di carta per alimenti e lasciare in frigorifero per almeno mezza giornata. Quindi servirlo su un piatto di portata tagliato a fette. Buon appetito!


Pandoro o Panettone U

tu da che parte stai?

n dualismo eterno, come quello tra Pelè e Maradona, tra i Beatles e i Rolling Steones. Panettone o Pandoro? I canditi con l’uvetta o la spruzzata di zucchero a velo? Non solo sulla tavola di tutti gli italiani, ogni anno, si rinnova l’eterna sfida. I due dolci natalizi continuano la loro dualità anche su internet. A renderlo noto è un’indagine realizzata a pochi giorni dal Natale da Dag Communication. E anche nel mondo virtuale non se ne viene a capo. Il dolce milanese si aggiudica la partita contro il veronese sul terreno virtuale di YouTube, Google e Flickr, ma su Facebook il risultato si inverte. Con 1.950 video, caricati su Youtube, 3.940.000 notizie, indicizzate da Google, 4.294 immagini su Flickr, il panettone si aggiudica la prima manche sul campo virtuale. Storia diversa invece sul più famoso socialnetwork della rete, Facebook, che conta complessivamente 392.887 fan per il pandoro contro i 30.214 del panettone, un risultato quasi plebiscitario. Una dualità destinata a continuare anche sul web, tra i milioni di estimatori ora dell’uno, ora dell’altro dolce natalizio. Unico punto d’incontro tra gli italiani la bevanda da accompagnare ai due contendenti: sia esso dolce o prosecco, purché sia uno spumante italiano, che sorpassa di gran lunga lo champagne.

34


Subito in forma

S

dopo i cenoni

Se durante le feste abbiamo esagerato un po' con il cibo niente paura: basterà poco per perdere quei due chili di troppo

e proprio non vogliamo rinunciare a nulla e goderci queste feste mangiando ciò che ci piace, allora sappiamo che dopo dobbiamo subito correre ai ripari. Il dopo-feste comprende anche affaticamento, digestione difficile, colorito spento, senso di gonfiore, tutti sintomi legati all’assunzione di cibi troppo ricchi di grassi e zuccheri che aggiungono uno o due chili in più a quelli che normalmente tendiamo ad accumulare durante l’inverno. Ebbene in questi giorni di festa, l’apporto calorico giornaliero, tende a superare di 1000-2000 kcal le 2000-2500 che si dovrebbero normalmente assumere. E’ buona regola, dunque, evitare dopo, digiuni punitivi che portano ad un calo di peso repentino privando l’organismo dei nutrienti fondamentali e abbassano il metabolismo. Anche

perchè poi, quei chili saranno ripresi appena ci si comincia a nutrire normalmente. Allora cosa fare? E’ bene, continuare a mangiare un po’ di tutto riducendo le dosi, prediligendo il pesce che apporta grassi più salubri, ridurre i condimenti in cottura, preferire la griglia, la pentola a pressione, il cartoccio e l’antiaderente per cucinare, ridurre il consumo di caffè, di alcool e sale; non finire a tutti i costi, i dolci avanzati, meglio regalarli, altrimenti consuamrli a piccole dosi il mattino a colazione. Da evitare snack, meglio mangiare un frutto. Diciamo che una buona parte del peso accumulato è dovuto anche alla ritenzione idrica, per questo è fondamentale, aumentare il consumo di verdura cruda e cotta e frutta con effetto diuretico perché ricche di potassio (carciofi, broccoli, verze, finocchi, kiwi, ananas, pompelmo, arance, banane) che contengono anche antiossidanti, preziosi alleati per difenderci dai radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare. Attenzione, però, non deve mancare un pò di movimento fisico. Basta la costanza nel passeggiare ogni giorno, o andare a lavoro a piedi, fare le scale piuttosto che usare l’ascensore; uno dei migliori rimedi per bruciare calorie e quello di mantenere il tono muscolare.


Facciamo festa

ma usiamo la testa Nonostante tutte le raccomandazioni ogni anno la notte del 31 si registrano incidenti a causa di botti e fuochi Se proprio non riusciamo a farne a meno almeno usiamo prudenza


S

i moltiplicano nelle ore che anticipano la fine dell’anno gli appelli alla prudenza ed al buon senso nei confronti di quanti acquisteranno e faranno esplodere fuochi e botti la notte di Capodanno. Insomma, se proprio non riusciamo a fare a meno di festeggiare in maniera rumorosa l’arrivo del nuovo anno, cerchiamo almeno di utilizzare i fuochi in massima sicurezza, usando la testa ed evitando che finiscano nelle mani di bambini piccoli. Mentre si susseguono i sequestri dei botti illegali, la Polizia attraverso il proprio sito web raccomanda l’acquisto di botti e fuochi d’artificio che portino etichette che ne accertino la provenienza e che non indichino alcun tipo di divieto all’uso degli stessi. Evitare dunque di acquistare petardi e altri tipi di materiale pirotecnico in bancarelle improvvisate e rivolgetevi a negozianti di fiducia, ponendo attenzione alle etichette ed alle istruzioni d’uso. L’invito è di rivolgere la propria attenzione ai fuochi d’artificio più sicuri e di maggior effetto scenografico per iniziare davvero il nuovo anno in tranquillità e sicurezza. LE REGOLE DA SEGUIRE - Usare sempre e solo prodotti legali: l’etichetta deve riportare il numero del decreto ministeriale che ne autorizza il commercio; il nome del prodotto; la ditta produttrice, la categoria e le regole d’uso che devono essere seguite attentamente. Se questo talloncino non c’è, sono da considerarsi fuochi proibiti. Comprando fuochi d’artificio “certificati”, si ha la garanzia che si tratta di prodotti che “non possono accendersi accidentalmente per frizione o sfregamento”, “la quantità di esplosivo è conforme ai parametri previsti per quel tipo di prodotto”, “l’effetto pirotecnico è ritardato di alcuni secondo dall’accensione”, “l’effetto pirotecnico e le eventuali fiamme si devono auto estinguere”, “le impugnature abbiano una lunghezza tale da impedire le scottature”. Acquistare quindi giochi pirotecnici esclusivamente nei negozi autorizzati e mai sulle bancarelle che non abbiano esposta

la licenza specifica per trattare questo genere di prodotti. Accenderli all’aperto e allontanarsi quando la miccia è accesa. Tenerli lontani dal proprio corpo. Accendere un fuoco alla volta ed evitare che al momento dell’accensione ci siano altri fuochi vicini. Non indossare mai al momento dell’accensione giacconi o maglioni di pile o fibra sintetica, e nemmeno indumenti acetati come tute sportive. Non raccogliere botti abbandonati e dirlo ai bambini di non farlo mai. Non farli accendere dai bambini, senza una presenza di adulti accanto. Evitare di acquistare quelli troppo sofisticati, è meglio lasciarli ai fuochisti esperti. Se un botto non è esploso non avvicinarsi troppo non prenderlo con le mani e immergerlo in un secchio d’acqua. Se seguirete tutte queste regole, non dovrete avere problemi… E Buon Anno Nuovo a tutti! PENSIAMO ANCHE A FIDO - La cattiva abitudine dei botti di Capodanno, pratica discutibile e molto diffusa, per molti

cani rappresenta un vero e proprio incubo che, se non preparato e controllato può causare gravi conseguenze psichiche. I possessori di cani dovrebbero assumersi le proprie responsabilità e prendere tutte le precauzioni necessarie perché il Capodanno, anziché una festa, diventi un evento angosciante per i loro amici a quattro zampe. Come sappiamo, i cani sono dotati di un udito estremamente sviluppato e sensibile perciò, il rumore dei botti può provocare in loro una grave condizione di disorientamento: non riuscendo ad individuare la fonte sonora, non sono in grado di stabilire la direzione da prendere per allontanarsi dallo stimolo negativo. Nelle ore più calde, se il cane vive all'aperto, sistemalo in un locale chiuso, conosciuto e sicuro, mettendogli a disposizione il suo giaciglio e alcuni oggetti a lui familiari: ad esempio i suoi giochi preferiti, le ciotole e qualcosa da rosicchiare. Attenti ad eliminare tutto ciò che potrebbe ferirlo nel caso tentasse comunque una fuga. Durante i botti, se vi è possibile, andate da lui e te di sdrammatizzare la situazione, eventualmente facendolo giocare; non dovete proteggerlo o confortarlo e soprattutto evitate di dar peso alle sue ansie. In questi casi è molto più efficace una vera e propria "pratica dell'allegria": ricordate di lasciare qualche boccone appetibile quando devi allontanarti.

8.11.2012

Benvenuto Edoardo! da mamma, papà, Andrea e Riccardo 39


Caro Babbo Natale...

Al contrario dei grandi, i bambini hanno le idee molto chiare in fatto di regali Nella lettera a Babbo Natale quasi tutti chiedono giocattoli, i più fantasiosi una giornata a Disneyland e quelli geniali di non andare più a scuola

C

i siamo bambini, è tempo di spedire la vostra letterina a Babbo Natale. Per fortuna voi, a differenza dei grandi, avete le idee molto chiare. Almeno a giudicare dalla lista dei regali più richiesti dai piccoli italiani negli ultimi anni. Diciamo subito che cresce anche tra i giovanissimi il desiderio del regalo tecnologico. Non ancora il telefonino (almeno per gli under 10), ma videogames e console di sicuro. I giocattoli però continuano ad essere i doni più desiderati e richiesti. Su tutti biciclette, pattini, skateboard, monopattini, tripattini… Insomma, qualsiasi mezzo di locomozione che possa por-

tare il bambino ad esplorare il mondo e divertirsi con gli amici quando tornerà la primavera! Come detto, cresce la passione per videogames, pc e console: Nintendo 3DS, Wii U e PSVita i più richiesti di quest’anno!

D’altra parte cambiano i tempi e cambiano anche i desideri dei bambini… Regalo originale e di sicuro fascino è la vacanza a Disneyland, Gardaland o in qualsiasi parco dei divertimenti del mondo. L’importante è che si giochi, ci si diverta e possibilmente che si mangino tante schifezze! Del cucciolo di cane o gatto – altro sogno per tanti bambini - abbiamo già parlato in precedenza, mentre evergreen continuano ad essere la casa delle bambole e la macchinina, intramontabili regali per lei e per lui che i bambini non smetteranno mai di chiedere a Babbo Natale! A grande richiesta anche la cucina con le pentoline per le bambine, il cavalluccio

41


per i maschietti, le Barbie per lei e i Lego per lui. Anche la musica recita un ruolo di primo piano nella sacca di Babbo Natale, nella quale non mancano strumenti e lettori musicali: il lettore mp3, lo stereo, il lettore cd, il Karaoke o un videogioco musicale per console per chi ama cantare. Ma se invece in casa avete un batterista provetto… poveri voi! Preparatevi alle sue richieste… martellanti! Infine funzionano bene anche le giostre da giardino (lo scivolo gigante, la piscina per l’estate, l’altalena o la vasca con le palline. Chi non ha mai sognato, grande o piccino, di avere un luna park in casa propria?), mentre sorprendentemente non sono pochi i bambini che nella letterina richiedono libri. Libri illustrati, di fiabe, favole, libri fantasy e d’avventura per ragazzi. Una breccia nel cuore dei più piccoli è stata aperta da Harry Potter ed è per questo motivo che il genere più quotato anche tra le bambine oggi è il fantasy. Tanti bambini invece sono già dei fan del fumetto e dei manga. I più sfegatati tra qualche anno chiederanno di cucirsi un costume da cosplayer! Finiamo con una curiosità: in tanti ogni anno chiedono come regalo a Babbo Natale di non andare più a scuola. I bambini, geniali…

42


Via Vigne Nuove, 81 Mentana (Rm) - tel.: 06.9092512 - 320.3441299


In tanti approfitteranno delle feste di fine anno per staccare un po' Per le mete solo l'imbarazzo della scelta, ma tutto dipende dalla disponibilitĂ  di tempo e di denaro

Dove ce ne andiamo

in vacanza?


S

tanno per arrivare le tanto attese vacanze di Natale 2012 e, come ogni anno, chi può inizia a guardarsi intorno alla ricerca di una località ideale per trascorrere le festività. Le potenziali mete sono talmente tante che, in effetti, l’unico limite è rappresentato dalla disponibilità di tempo e denaro. Sono questi i due fattori che decidono dove le coppie trascorrerano i giorni che ci separano dal nuovo anno. E’ utili quindi suddividere questa breve guida in due parti separate, in base alla distanza della località di vacanza e, quindi, del costo totale da affrontare. Da un lato troviamo le città più vicine, disponibili anche per chi può permettersi solo un weekend lungo, dall’altro le mete più lontane ed esotiche, sogno proibito di molti e realtà concreta per alcuni. Quale che sia la vostra scelta finale, comunque, l’importante è trascorrere dei giorni magici con la vostra partner, lasciando a casa problemi e lavoro e dedicando del tempo al vostro rapporto (in tutti i sensi, anche tra le lenzuola). Parliamo prima delle mete più vicine, quelle raggiungibili con poche ore d’aereo e quindi meta ideale sia per chi vuole fuggire per un romantico weekend sia per chi vuole dedicarsi all’esplorazione per più giorni: Città d’arte - Le grandi capitali europee sono al primo posto nella lista delle vacanze di Natale brevi, perché coniugano la bellezza degli scenari al divertimento e all’atmosfera. Ci riferiamo quindi a Parigi, città romantica per eccellenza, ma anche a Londra, Madrid, Berlino, Vienna. Tutte hanno l’indubbio merito di offrire servizi di altissimo livello e di organizzare, in occasione del Natale, una serie di iniziative per tutti i gusti e le tasche. Chi volesse la neve e il freddo a tutti i costi, può anche rivolgersi al Nord Europa (da Oslo a Copenanghen passando per Helsinki) o alla magia di città dell’est come Praga, Budapest, Tallinn, Cracovia e, più lontane, Mosca e San Pietroburgo. Un tocco d’Africa - La seconda possibilità, invece di puntare a nord, è di scen-

dere a sud, alla ricerca di un po’ di sole e calore. Dalla Sicilia in giù le temperature invernali sono ben più miti della media italiana, quindi una buona scelta per una vacanza di coppia non troppo lunga potrebbe essere Malta, Cipro, ma anche le affascinanti mete del Nord Africa, dove però è da mettere in conto una permanenza di almeno 4-5 giorni. Algeria, Tunisia, Marocco, l’unico limite è la fantasia. Mercatini di Natale - Una scelta di minore durata, ma non per forza meno economica, è rappresentata dai mercatini di Natale tradizionali che, per tutto il mese di dicembre, animano centri grandi e piccoli in giro per l’Europa. In Italia la grande tradizione è rappresentata dai mercatini di Trento, Merano e Bolzano, mentre nei Paesi dell’area germanica c’è solo l’imbarazzo della scelta: Colonia, Salisburgo, Innsbruck, Monaco di Baviera. Weekend in Italia - come sempre, non bisogna sottovalutare le potenzialità dell’Italia di offrire mete ideali per una vacanza, anche nel periodo natalizio. Detto dei mercatini, possiamo anche regalarci un periodo di relax nei tanti borghi medievali o negli agriturismo sparsi per tutta la penisola. Natale è anche il momento perfetto per mettere da parte le grandi città e scoprire i piccoli centri accoglienti e pieni d’atmosfera, dalla Toscana all’Umbria passando per la Campania e il Veneto. Prezzi contenuti e ottimo cibo tradizionale sono le parole d’ordine in questo caso. Chi ha più tempo e maggiore disponibilità economica, come sempre guarderà alle mete lontane per passare le due settimane di ferie natalizie. Anche in questo caso alla base ci sono gusti e scelte di campo. Spiagge esotiche - Se questo è il vostro desiderio, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Messico, Maldive, Kenya, Egitto, Cuba, Repubblica Dominicana, Zanzibar, il Mar Rosso, Capo Verde, Mauritius, Bali, Thailandia. Ovunque si volga lo sguardo sulla cartina geografica del mondo si troverà un luogo da sono per lasciarsi alle spalle freddo e neve e dedicarsi a un re-

vival dell’estate. Unica avvertenza: prima di prenotare studiate bene le condizioni meteo della meta prescelta, per evitare brutte sorprese (sotto forma di uragani, tanto per dirne una). Stati Uniti - Il fascino del west conquista sempre più italiani, desiderosi di scoprire gli Stati Uniti e, magari, di rivedere lontani parenti emigrati decenni fa. Da New York a Los Angeles, da San Francisco a Miami, dagli stati centrali alla città del vizio Las Vegas, il continente nord americano offre ogni tipologia di paesaggio e svago immaginabile: spiagge, sole, montagne, parchi naturali, neve, immense praterie bruciate dal sole, scorci da cinema. La scelta migliore, per chi ha molto tempo, è puntare su una zona precisa e dedicarsi a un tour che tocchi anche le località minori, dove si respira l’aria della vera America (come Charleston, nel South Carolina, che presenta una forte tradizione natalizia). Il fascino dell’Asia - Invece che a ovest, si può anche scegliere un aereo diretto a est, il lontano oriente. Paesi lontani anche culturalmente, che regalano emozioni uniche, come il Nepal, l’India, la Cina, il Myanmar, la Thailandia, il Vietnam, fino al Sol Levante, quel Giappone che rappresenta il sogno proibito di tantissimi italiani, scoraggiati dal costo elevato e dalle turbolenze climatiche. Per un viaggio del genere tenete presente una disponibilità di almeno due settimane, altrimenti il gioco non vale il costo. Tra aborigeni e hobbit - l’Oceania è meta poco comune per le vacanze natalizie, soprattutto per la distanza che costringe a un viaggio molto lungo e costoso. Chi avesse la possibilità, però, non dovrebbe escludere a priori la possibilità di conoscere un continente affascinante, dalle immense aree dell’Australia dove ancora vivino gli aborigeni alla tecnologia di città all’avanguardia come Sydney e Melbourne, passando per il verde incontaminato della Nuova Zelanda, magari sul set della trilogia fantasy Il Signore degli Anelli (e del prossimo The Hobbit).

47


ARIETE

L'OROSCOPO 2013

Carissimi Ariete, per voi il 2013 sarà diviso a metà. I primi sei mesi saranno importanti perché è proprio adesso che potreste gettare le basi per dei cambiamenti rivoluzionari e che tanto desideravate, dopo tre anni di dura palestra. Giove dal segno amico dei Gemelli renderà semplici gli incontri e i contatti sul lavoro come nel privato. Producete ora quanto più potete, per poi risparmiare anche le energie nella seconda metà dell’anno, quando Giove si sposterà nel segno del Cancro. A questo punto qualche idea farà fatica a realizzarsi e i soldi ad entrare o rientrare. Prendetevi una pausa, ma senza rinunciare ai vostri sogni che più in là si potrebbero trasformare in grandi progetti. L’amore potrebbe riservare qualche bel colpo di fulmine.

a cura di Skin

30

TORO

Carissimi Toro, forza e coraggio! Ce ne vorrà tanto in un periodo in cui il libero arbitrio conterà ben poco. Il rigido Saturno dallo Scorpione vi insegnerà, a modo suo, la strada giusta da percorrere per eliminare dalla vostra vita relazioni fasulle e logore. Iniziare nuove cose sarà improbabile e le porte chiuse in faccia ve lo staranno a ricordare. In questo momento sarete votati ad un freddo realismo. Ma ne varrà la pena in vista di un futuro più radioso! Da Giugno a sostenervi Giove nel settore dei contatti, dei contratti e delle nuove e simpatiche conoscenze, nonché dei pensieri positivi. Se i rapporti di lunga data sono solidi, allora sopravviveranno, altrimenti dovrete fare i conti con una situazione giunta al capolinea, in amore come sul lavoro.

GEMELLI

Carissimi Gemelli, il nuovo anno inizia con Giove nel vostro segno e Saturno in Scorpione ad illuminare la giusta via nel settore del lavoro. Pertanto, anche se voi siete curiosi di natura, non vi fate ingannare da chi vorrebbe proporvi qualche scorciatoia. Continuate con costanza e impegno nel lavoro di sempre. Il periodo migliore per avanzare proposte o iniziare attività nuove, è quello della primavera/estate. Da Giugno in poi Giove transiterà nel vostro secondo settore a sostenere le vostre finanze. Prudenza però nei primi due mesi dell’anno: non cadete nella trappola di chi vorrebbe proporvi pericolosi e azzardati investimenti. L’amore niente male. Più di qualche storia sarà frizzante come piace a voi e passionale dalla primavera in poi.

CANCRO

Carissimi Cancro, sono felice finalmente di darvi la bella notizia dopo tre anni duri di Saturno dissonante. Ma già da mesi il pianeta è tornato a vostro favore, mostrandosi, ora, un grande alleato. Se alcuni di voi avranno già verificato qualche importante cambiamento, non sarà niente quello che di meraviglioso vi attenderà nella seconda metà dell’anno. Giove entrerà nel vostro segno e per un anno sarete quelli tra i più raccomandati dello Zodiaco. Potrà realizzarsi un sogno in ambito lavorativo. Ma anche la vita di coppia conoscerà momenti di gioia e di importante consolidamento. Se qualcuno non credeva più ad una storia, in primavera aspettatevi un ritorno! Evitate atteggiamenti rancorosi e di rivalsa perché stavolta potrebbe essere quella giusta!

LEONE

Carissimi Leone, un anno impegnativo ma importante. Saturno dal segno dello Scorpione metterà in discussione alcuni legami famigliari e affettivi. Qualcuno, anche per motivi di lavoro, potrebbe cambiare residenza. Cambiamenti anche nella professione dove state costruendo qualcosa di solido ma che ha bisogno di tempo e di duro lavoro prima di decollare. Anche perché dovrete scendere a compromessi con collaboratori o colleghi che non sempre la pensano come voi. Per chi vive una storia di lunga data e instabile, Saturno vi aiuterà a decidere con piglio fermo. Per chi invece ha legami solidi, si prevede un’ulteriore consolidamento anche se non sempre scevro da qualche difficoltà. E non sono esclusi meravigliosi incontri d’amore durante l’estate.

VERGINE

Carissimi Vergine, fino a giugno i colpi accusati da un Giove e un Nettuno dissonanti, saranno fortunatamente attutiti da Saturno che in transito nel vostro terzo settore preannuncia un buon recupero di energie. Imparerete meglio a dosare la vostra capacità critica e miglioreranno alcuni rapporti parentali. Chi per troppo tempo si è chiuso in casa, scoprirà il piacere di fare anche importanti incontri. Alcuni decideranno di mettere in chiaro qualche questione anche di tipo legale e finanziario. Dall’autunno la possibilità per chi lo sogna da tempo, di intraprendere un’ attività professionale indipendente. Transiti eccellenti anche per l’amore. A cambiare sarà il vostro modo di concepire il rapporto a due e scoprirete quanto sia più bello amare con il cuore anziché con la testa.


BILANCIA

Carissimi Bilancia, i primi mesi dell’anno saranno molto interessanti con il favore di Giove nel settore dei nuovi progetti e Saturno nel secondo che vi aiuta a prendere le migliori decisioni nel quotidiano, soprattutto se state gettando nuove basi. E’ dalla primavera che dovreste fare attenzione. Potrebbe venire a galla il lato rimasto in ombra di alcune persone e questioni. Una relazione già instabile, potrà essere seriamente minata o crollare al suolo. Qualcosa di simile potrebbe riguardare anche il rapporto con un socio o un collaboratore che pensavate affidabile. Ma in entrambi i casi servirà a fare piazza pulita per stringere altri importanti rapporti che dall’estate vi riserveranno grandi soddisfazioni sentimentali e professionali.

SCORPIONE

Casrissimi Scorpione, l’anno si apre con Saturno nel vostro segno. Molti cambiamenti vi vedranno protagonisti nella vita privata e in quella professionale. E’ il momento di pianificare tutta la vostra vita dalla A alla Z. Molti di voi sono presi a consolidare una relazione importante o a rinnovare i vecchi ma solidi rapporti affettivi che potrebbero riscoprire una passione che sembrava un po’ appannata. Altri penseranno ad una convivenza o al matrimonio. Per chi ha lasciato o è stato lasciato o per chi è single da sempre, a Febbraio e nei primi due mesi estivi, sono possibili incontri eccitanti. Calma invece a inizio primavera! Dall’estate in poi, Giove in ottimo aspetto e nel campo dei progetti ambiziosi, vi sosterrà nel realizzare tutto ciò che desiderate.

SAGITTARIO

Carissimi Sagittario, Giove il vostro astro guida rimarrà ostile ancora per i primi sei mesi. Questo significa che dovrete essere più cauti e non cadere nella trappola di qualche furbetto che sul lavoro vi potrebbe consigliare qualche mossa falsa che poi potreste duramente pagare. Attenzione anche a chi, potrebbe proporvi un investimento azzardato. E non parlate troppo e con tutti! La vita affettiva potrebbe trasformarsi in un impegno pesante perché il partner chiede di più o vi richiama alle responsabilità. Ma a farlo potrebbe anche essere il legale del vostro ex o quello di una società per cui avete lavorato. Da Giugno tutto inizia a migliorare e occasioni di crescita sul lavoro non mancheranno. Bellissima l’estate che preannuncia un autunno pieno di speranze.

CAPRICORNO

Carissimi Capricorno, ho la netta sensazione che molti di voi adesso vogliano recuperare il tempo perduto soprattutto nei rapporti affettivi. Dopo tre anni di chiusura e mutismo causati dal difficile transito di Saturno, adesso avete voglia di rimettervi in gioco, ma qualsiasi cosa inizierete, lo farete da persone nuove anche se i cambiamenti più importanti ancora dovranno arrivare e riguarderanno la parte più profonda di voi che conoscerà una nuova e interessante fase. Da giugno in poi, Giove transiterà alla vostra opposizione e con Saturno positivo nell’undicesimo settore, avrete la possibilità di realizzare alcuni vostri sogni ma iniziando da quelle relazioni importanti e lasciate irrisolte. Soldi che potrebbero uscire per questioni importanti e forse un nuovo lavoro.

ACQUARIO

Carissimi Acquario, l’anno inizia con un Giove favorevole che vi protegge e vi regala facilitazioni in campo amoroso, creativo e procreativo, per chi lo desiderasse. Ma Saturno in aspetto ostile al vostro Sole e nel decimo settore, vi ricorda che le conquiste più importanti e durature, provengono da un costante impegno. Pertanto voi che la libertà l’amate sopra ogni cosa, potreste sentirvi un po’ stretti in famiglia e nella professione. Le storie parallele non appartengono alla geometria del rigido Saturno e ora non vi risolveranno certe questioni. Così come voler imboccare strade più entusiasmanti in campo lavorativo. Il traguardo più importante sarà la vostra crescita personale e capire quale sia il vostro vero talento prima di muovervi in qualsiasi direzione.

PESCI

Carissimi Pesci, per i primi sei mesi Giove è ancora in una difficile posizione per le finanze e le questioni burocratiche legate anche agli immobili. Da Giugno, invece, alla riscossa con Giove e Saturno in posizioni eccellenti per realizzare alcuni sogni tenuti chiusi nel cassetto. Per chi è intraprendente e sa cogliere le occasioni, non mancheranno cambiamenti che riguarderanno progetti di vita importanti in campo sentimentale e lavorativo. Nuovi orizzonti mentali, potrebbero coincidere con nuovi incontri in campo professionale. In netta ripresa la questione soldi e qualche inaspettata entrata vi sorprenderà. Non sono pochi quelli che penseranno ad una convivenza o ad un figlio. Per i single, bellissime novità che si trasformeranno in storie durature e importanti.


24



okkio