Issuu on Google+

ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012

NOTIZIARIO

PROVINCIA NAPOLETANA DEL SS. CUORE DI GESU’ DELL’ORDINE DEI FRATI MINORI


NOTIZIARIO Pagina 3

Sommario VITA DELL’ORDINE Fraternitas

4

Tempo Forte del Definitorio generale - Gennaio 2012

9

III Congresso internazionale dei Commissari di Terra Santa

10

Benedizione della casa di accoglienza “Il Cantico”

10

P. Linas Vodopjnovas, Nuovo Vescovo Ausiliare della diocesi di Telšiai (Lituania)

11

P. Juan María Huerta Muro, O.F.M, Nuovo Vescovo; Mons. José Bonello Vescovo di Juticalpa

11

Congresso OSC - Cronaca

12

C.I.M.E. in Marocco

14

Croazia – Corso di formazione per gli Assistenti spirituali OFS-GiFra

15

Conferenza Sud Slavica Incontro dei Formatori

15

È deceduto Fr. Norbert Plogmann, Ministro Provinciale

16

Lituania – Corso di formazione per gli Assistenti spirituali OFS-GiFra e Incontro nazionale della GIFRA

16

DALLA PROVINCIA Marigliano: Ritiro Provinciale

17

Portici - Presentazione libro Padre Rufino Di Somma

17

News da S. Antimo

17

Missione Popolare - Parrocchia di S. Antonio in Afragola

18

Capitolo Elettivo Regionale OFS - Pompei 19 febbraio 2012

19

“Chiaramente TU” Fraternità Nazionale in Formazione

19

XXXIV Giornata per la Vita

19

S. Maria Capua Vetere - Cena di beneficenza

20

Agenda del Ministro Provinciale del mese di Febbraio 2012

21

Agenda Provinciale per il mese di Marzo 2012

22

DALLA CUSTODIA Ordinazione diaconale di Fra Wagner Gleyson Theodoro

20


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 4

Vita dell’Ordine

FRATERNITAS Ita. Vol. XLV. Nr. 184 - OFM Roma - Email: fraternitas@ofm.org - 01. 02. 2012

300 dalla visita di Giovanni Paolo II al Pontificio Ateneo Antonianum Il 16 gennaio 1982 Giovanni Paolo II fece una visita personale al Pontificio Ateneo Antonianum e fece un discoro intitolato “Custodi della speranza”. Papa ha detto: “L’odierna visita mi è particolarmente gradita anche perché si pone tra la conclusione del 750° anniversario della morte di sant'Antonio, da cui l'Ateneo prende nome, e l'inizio delle celebrazioni per l'ottavo centenario della nascita di San Francesco, Fondatore dell'Ordine al quale l'Ateneo appartiene. Sant’Antonio, che proprio in questo giorno – il 16 gennaio dell'anno 1946 – fu proclamato dal mio Predecessore Pio XII «Dottore della Chiesa», costituisce un modello insigne di studioso e di annunciatore della Parola di Dio. Conoscitore profondo della Sacra Scrittura – tanto che il Papa Gre-

gorio IX lo salutò «Arca del Testamento ». Insieme con Sant’Antonio, vi ispiri e vi sostenga colui che fu sua guida spirituale: San Francesco. Tutti sappiamo che cosa abbia rappresentato per l'umanità la nascita del grande Santo di Assisi: con lui – dice Dante – «nacque al mondo un sole » (Parad. XI, 54). So che all'ingresso di quest’Aula splendida, intitolata a Maria Santissima Assunta, una epigrafe latina ricorda la visita del mio Predecessore Paolo VI, in occasione del VII Congresso Mariologico Internazionale, il 16 maggio 1975. Di Lui desidero ripetere il messaggio al Capitolo Generale dei Frati Minori nel 1973: come S. Francesco, siate anche voi, nel mondo d’oggi, i custodi della speranza!”

Capitolo delle Stuoie “Under Ten” 2012

Con la lettera del 24 aprile 2011 il Ministro Generale ha convocato il Capitolo delle Stuoie per i frati “Under Ten”. ll Capitolo si celebrerà in Messico dal 2 al 10 di Giugno 2012. A questo dovranno partecipare, come minimo, un frate con meno di 10 anni di professione solenne per ogni Provincia o Custodia. Sotto il motto: Aspicientes in Iesum. Con gli occhi fissati su

Gesù, desideriamo approfondire, il tema scelto per il Capitolo: Identità dei frati minori e le beatitudini. In continuità con i Capitoli anteriori, il prossimo Capitolo delle Stuoie dei frati “Under Ten” desidera essere un momento privilegiato perché il Ministro e il Definitorio generale possano ascoltare la voce dei Frati più giovani e conoscere i loro sogni e desideri, le loro lotte e difficoltà, le loro paure e speranze di fronte al futuro. Desideriamo anche, che i giovani frati abbiano la possibilità di ascoltare il Ministro, con il suo Definitorio, e che ci sia un dialogo veramente fraterno

tra tutti i partecipanti. Credo, scrive il Ministre Generale, che sarà molto significativo che il Capitolo si aprirà nel santuario di Zapopan (Guadalajara) e si concluderà nel santuario di Guadalupe (Città del Messico). In questo contesto Maria ci dice, come a Cana di Galilea: “Fate quello che vi dirà”. Se ci ascoltiamo reciprocamente e ascoltiamo Lui, la nostra vita sarà ogni volta più significativa, evangelicamente parlando, e più contagiosa. Tutte le informazioni riguardanti il Capitolo “Under Ten” si possono trovare sulla pagina: http://www.ofm.org/underten12/


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 5

Pro memoria: Ripartire dal Vangelo Con questo titolo il Definitorio generale propone all’Ordine le “Linee guida di animazione per il sessennio 2010-2015”. Celebrando la Grazia delle origini siamo riandati a san Francesco e alla Protoregola, ma egli ci ha rinviati a Gesù Cristo e al suo Vangelo, ossia alla “sequela Christi” e alla “forma di vita evangelica”. Per questo il Definitorio generale, tenendo presenti le Priorità, propone di “ripartire dal Vangelo”, per rendere oggi vivente la Parola fatta carne nella nostra vita, nella nostra missione, e persino nelle nostre strutture. Le tappe del cammino che si propone di percorrere ruotano attorno al nucleo centrale del Vangelo e sono tre: 1. Viviamo il dono del Vangelo, per rinnovare la nostra qualità di vita (2010-2011); 2. Restituiamo il dono del Vangelo al mondo con gesti concreti e con creatività per rianimare la nostra missione evangelizzatrice (20122013); 3. Rifondiamo le nostre presenze e strutture per essere più leggeri, liberi, significativi e profetici (2014-2015). Queste “linee guida” vogliono essere semplici e concrete, perciò fruibili da tutti i Frati; ogni tema viene considerato nella “tensione” missionaria e nell’apertura al mondo, secondo l’indicazione del Capitolo (Mandato 1). All’interno di queste tre tematiche sono riproposte anche le Priorità, come richiesto dal Capitolo, però con un ordine diverso da quello tradizionale, mettendo in rilievo l’ispirazione francescana originaria che ha visto Francesco prima riscoprire la vocazione ad essere Discepolo (la “sequela Christi”) e insieme Testimone (la “missio”) di Gesù e del suo Vangelo, poi a vivere la «forma del santo vangelo» come Fratello e Minore.

Metodologicamente, all’interno di ogni tema, vengono proposti alcuni punti di ispirazione, che riprendono le due Regole, le Costituzioni generali e gli ultimi documenti dell’Ordine; poi alcune mediazioni, ossia programmi o attività che sono indicati dai Mandati del Capitolo generale o promossi dai vari Segretariati e Uffici generali e che si considerano come strumenti di animazione; seguono alcune proposte concrete, come scelte, impegni, attività possibili; e infine alcuni gesti e segni, pochi ma significativi, che possono ispirare la creatività e la ricerca di altri modi di vivere concretamente la dimensione proposta. Il cammino previsto è biennale, si lascia tuttavia la libertà alle Province di organizzare i propri programmi in armonia con le esigenze particolari. Da notare che nei primi tre anni (2010-2012) è inserito nel progetto di animazione anche il Moratorium, come un impegno anch’esso richiesto dal Capitolo generale. Al termine vengono segnalate «Altre attività complementari di animazione», presentate nel loro susseguirsi cronologico, per offrire una visione d’insieme delle forme di animazione e nello stesso tempo per indicare che le varie iniziative che verranno promosse sono da concepire e da vivere nello spirito del progetto di animazione del Definitorio generale. Il Ministro generale rivolge un appello a tutti i Frati Minori ad accogliere questo strumento di animazione per rinnovare in profondità la nostra vita: “Chiamati a ravvivare in noi l’impulso delle origini, lasciamoci impregnare dal Vangelo e saremo trasformati in uomini nuovi, liberi, evangelici, autentici servi della Parola nell’ impegno dell’evangelizzazione”.

PUA – 3ª Edizione del Premio S. Francesco

In occasione della festa della Pontificia Università Antonianum (PUA) e del suo Gran Cancelliere, Roma, il 16 gennaio 2012 è stato consegnato il "Premio S. Francesco" giunto alla sua 3ª Edizione. Sono stati premiati: LEHMANN LEONHARD, Franziskus Quellen, Ed. Butzon & Bercker, 2009 (1° premio); MARIANI NAZARENO, Commentarius in IV libros Sententiarum Petri Lombardi, Ed. Quaracchi 2009 (2° premio); POLMONARI SIMONETTA, Padre Basilio Brollo da Gemona, Ed. L.I.E.F., 2009 (3° premio).

Nuovo blog di Fraternitas

Nuovo blog di Fraternitas: da quest’anno 2012, Fraternitas ha creato un suo blog, in cui verranno pubblicate diverse notizie sulla vita dell'Ordine e della Chiesa, verranno inoltre pubblicate diverse iniziative, corsi, mostre, giornate di studi… che verranno segnalate alla redazione. Visita il blog: www.fraternitasofm.blogspot.com


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 6

I Congressi promossi dalla SGFS nel 2012 La Segreteria generale per la Formazione e gli Studi sta organizzando per il 2012 tre Congressi Continentali per Formatori, in conformità ai mandati del Capitolo generale del 2009. Il primo Congresso si terrà a Fatima (Portogallo), dal 22 al 29 aprile, e riguarda l’Europa Occidentale (COMPI, COTAF, CONFRES e CTS); il secondo si celebrerà in Colorado (USA) nei giorni 6-10 agosto, e concerne la Conferenza Anglofona (ESC); il terzo per l’Europa Orientale (Conferenze Sud e Nord Slavica), avverrà a

Split (Croazia) dal 16 al 23 settembre. Vi parteciperanno due Formatori di ogni Entità, uno dell’area della professione temporanea e l’altro dell’area della pastorale vocazionale o del postulandato. Verranno affrontate quattro grandi tematiche: 1. la ricezione della Ratio Formationis Francescanae e della Ratio Studiorum; 2. la formazione francescana nei consigli evangelici; 3. la formazione francescana nella vita sacramentale; 4. l’accompagnamento dei Frati chiamati al ministero. Inoltre, in

ogni Congresso, verrà analizzata la realtà formativa della zona, a partire dalle risposte ai questionari da parte dei Segretariati provinciali della Formazione e degli Studi. Nel 2010 e nel 2011 si sono tenuti con successo i seguenti Congressi Continentali: a Tagaytay, Filippine, per l'Asia (settembre 2010); a Bogotà, Colombia, per l'America Latina (settembre 2011); ad Arusha, Tanzania, per l'Africa (novembre 2011).

Segnalibro

infedeli. Quella verità, Cristo, fu semplicemente il dono che poteva elargire anch'egli gratuitamente senza forza né spargimento di sangue. Francesco fu il promotore di una terza via, quella del dialogo – che è sempre possibile, che mai deve essere interrotto –, capace di ben sostituire la prima via, l'inopportuno sentiero delle crociate e delle guerre fratricide, e la seconda via, l'emarginazione e l'isolamento da tutto ciò che è diverso da noi e che è percepito come minaccia alla nostra identità. Euzebiusz Huchracki OFM. Contributo alla biografia, Provincia dell’Assunzione, Katowice 2011, pp. 80. I francescani da Katowice in Polonia hanno preparato una nuova pubblicazione biografica del servo di Dio, Padre Euzebiusz Huchracki (18851942), che fu martirizzato durante la seconda guerra mondiale. Egli venne gasato nel gruppo dei detenuti disa-

bili in Hartheim vicino a Linz in Austria. Gli atti del processo di beatificazione sono stati inviati alla Congregazione per i santi a Roma. La maggior parte della pubblicazione consiste nella testimonianza del p. Hugolin Pieprzyk (1914-2009), un compagno del servo di Dio. Chiesa di Sant’Antonio in Terni. Santuario antoniano dei protomartiri francescani, Giuseppe Cassio, Ellenici-Velar, Gorle 2011, pp. 48. Così hanno cercato di vivere i santi, così ha vissuto san Valentino di Terni, così hanno testimoniato i primi frati Minori uccisi in Marocco quando san Francesco era ancora vivo. Questo amore senza limiti – davvero eucaristico – è il modo con cui i cristiani camminano dietro a Gesù. Non si è più vagabondi girando attorno alle mode o attorno a se stessi, ma, come pellegrini, ci incamminiamo verso il Regno del Padre che sta nei cieli. (continua a pag 7)

francescano

Francesco e il Sultano. Lo “Spirito di Assisi” e la profezia della pace, E. Scognamiglio, Edizioni Messaggero Padova, Padova 2011, pp. 116. Al Sultano d'Egitto, Francesco non portò se stesso, né presentò alcun dogma, bensì l'esperienza di amore radicato nel dono di Cristo e della sua vita per i peccatori. Francesco aveva capito di essere posseduto da una verità più grande, il Verbo della vita, e che quella verità non poteva imporsi come una clava sul capo del fratello musulmano, né abbattersi come un meteo-rite sulla testa degli


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 7

(continua da pag 6) Il santuario di Sant’Antonio di Padova in Terni è una sosta salutare in questo cammino. Entrandovi, gustiamo già la bellezza della celeste Gerusalemme in compagnia dei Protomartiri francescani. Maria Immacolata. Il dogma dell’amicizia con Dio, Stefano M. Cecchin, Editrice Velar, 2011, pp. 48. Maria non solo non ha commesso alcun peccato, ma è stata preservata persino da quella comune eredità del genere umano che è la colpa originale. E ciò a motivo della missione alla quale da sempre Dio l’ha destinata: essere la Madre del Re-dentore. Tutto questo è contenuto nella verità di fede dell’Im-macolata Concezione. Il fondamento biblico di questo dog-ma si trova nelle parole che l’Angelo rivolse alla fanciulla di Nàzaret: “Rallegrati, piena di grazia, il Signore è con te” (Lc 1,28). Francesco e il Sultano. Atti della Giornata di Studio (Firenze, 25 settembre 2010), in Studi Francescani 108/3-4 (2011). Fondamentalmente si è cercato di comprendere, a partire dalle fonti, “cosa è stato in sé” l’avvenimento dell’incontro tra Francesco d’Assisi e il Sultano – e questo grazie soprattutto alle relazioni di Giuseppe Ligato, Anna Ajello, e Pacifico Sella – per poi passare alla considerazione di “cosa è diventato”, ossia il significato assunto nei diversi periodi e in ciò importanti sono stati gli interventi di Chiara Frugoni e John Tolan (dall’introduzione di Pietro Messa).

Grandi/piccole notizie

Corso di lingua inglese: hai intenzione di venire in Inghilterra quest’estate per imparare l'inglese? Se è così allora è giunto il momento di decidere. A volte si pensa ai programmi estivi solo in maggio o in giugno e per la prossima estate sarà troppo tardi. Londra ospiterà le Olimpiadi di quest'anno e sarà impossibile ospitare i frati nelle nostre case di Londra durante l’estate. Tuttavia vi è la possibilità di fornire un alloggio per i frati presso il Centro Francescano Internazionale di Studi di Canterbury durante i mesi di luglio e agosto. Ci sono un certo numero di buone scuole di lingua nella città. Si prega di contattare Fr. Seamus Mulholland OFM s emulholland@yahoo.com prima del 29 febbraio. Se non sei interessato, l'alloggio sarà utilizzato per altri. Quindi, per favore prenotati in fretta se vuoi imparare l'inglese e se è quello che pensi di fare questa estate. Il Presepio più grande del mondo: Città del Messico (MEX). Fino al 15 di gennaio il presepio più grande del mondo è stato aperto al pubblico. È stato collocato nello stazionamento di Città del Messico presso lo stadio Azteca. Aveva più di 10.000 pezzi ed è stato riconosciuto dal libro dei record come il più grande del mondo con il maggior numero di figure. Il presepio ha occupato una zona di due chilometri qua-

drati con 57 scene della natività oltre il “muro delle richieste” dove i visitatori potevano esprimere le loro richieste scritte. Il presepio è stato costruito in 70 giorni con la partecipazione di architetti, ingegneri e storici che hanno articolato il lavoro intorno a 700 tonnellate di infrastrutture, 5000 pezzi e 500 costumi del tempo. Secondo Letícia Almada, responsabile del settore comunicazioni, l’idea del presepio è nata in Colombia dove fu presentata per la prima volta, quando fu attestato dai giurati del libro dei record come il presepe più grande del mondo. Un viaggio indietro nel tempo per raccontare la storia della Basilica del Santo Sepolcro di Gerusalemme, il luogo che diverse tradizioni cristiane definiscono “il Centro del Mondo“. In diversi capitoli, il video realizzato da Raffaella Zardoni presenta una ricostruzione tridimensionale della basilica nelle varie epoche, fino a risalire alla cava di pietra che vide la sepoltura e la risurrezione di Cristo. Vedi: www.proterrasancta.org santo-sepolcro-un-viaggio tridimensionale-indietro-nel-tempo/ Incontro dei Ministri Provinciali e Custodi eletti di recente: si è svolto presso Curia generale, dal 16 al 27 gennaio 2012, l’annuale incontro dei Ministri provinciali e Custodi eletti di recente. Erano presenti 21 Frati Ministri e Custodi. Sono stati molti e vari i contributi offerti dai relatori sull’animazione, il governo e l’amministrazione delle Fraternità provinciali e custodiali. I partecipanti hanno avuto modo di incontrare personalmente il Ministro generale, i Definitori e conoscere il lavoro svolto in Curia generale dai vari Segretariati e Uffici. Vedi: http://www.ofm.org/


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 8

Portatori del dono del Vangelo La vita segnata dal dinamismo del Vangelo si trasforma in passione incontenibile per il Regno. Bisogna dar forma alla vita per non perdere i frutti di quello che il Signore ha seminato. Manteniamo perciò la nostra convinzione che è necessario che le Fraternità e le Entità entrino in una cultura del progetto fraterno di vita e missione. Ciò che ci spinge a crederlo non è anzitutto una preoccupazione di efficacia operativa, ma piuttosto la necessità di integrare la missione evangelizzatrice nel contesto della nostra vita e di stabilirvi priorità che guidino le nostre decisioni. (n.28).

NUOVI VISITATORI GENERALI

Roma Corso di GPIC all’Antonianum

Fr. Massimo Reschiglian della Provincia Serafica di S. Francesco d’Assisi, in Italia, è stato eletto Visitatore generale della Fondazione “Notre Dame d’Afrique”, in Congo-Brazzaville, (dipendente dal Ministro Generale). Fr. Richard Dzierzenga della Provincia del Verbo Incarnato, in Africa Ovest, è stato eletto Visitatore generale della Provincia di S. Benedetto l’Africano, nella Repubblica Democratica del Congo. Fr. Martin Olsthoorn – Harun, della Provincia di San Michele Arcangelo, in Indonesia, per la Provincia dei Santi Martiri di Gorcum nei Paesi Bassi. Fr. Robert Hoogenboom, della Provincia dei Santi Martiri di Gorcum nei Paesi Bassi, per la Provincia di Santa Elisabetta, in Germania.

Il prossimo corso di GPIC all’Antonianum si terrà dal 17 al 27 aprile 2012. Il Capitolo generale dell’Ordine dei Frati Minori del 2003 ha chiesto che nell’ambito della Pontificia Università Antonianum di Roma, come in tutti gli istituti francescani di scuola superiore, siano istituiti corsi dedicati alla giustizia, alla pace e alla salvaguardia del creato, “nei quali si dia particolare attenzione ai temi della creazione e della non violenza” (Proposta 4). In risposta alla richiesta del Capitolo la PUA e l’Ufficio Generale di Giustizia, Pace e Integrità del Creato dell’Ordine dei Frati Minori hanno costituito questo corso. Come di solito, il corso sarà tenuto in tre lingue: Italiano, Inglese e Spagnolo. Per sapere di più: pax@ofm.org

Nuovo Ministro Provinciale Agenda del Ministro Generale

Fr. Sergio Horacio Carballo è stato eletto Ministro Provinciale della Provincia di S. Michele, in Argentina.

01-04 febbraio: Congresso dei Commissari di Terra Santa (Gerusalemme). 05-12 febbraio: II Congresso delle Presidenti delle Federazioni delle Sorelle Clarisse (Assisi). 12-19 febbraio: Incontro Internazionale degli Assistenti delle Federazioni delle Sorelle Clarisse e delle Sorelle Concezioniste Francescane (Assisi). 21-26 febbraio: Visita fraterna alla Custodia del Marocco. 27-29 febbraio: Inizio della visita fraterna ai frati della Fondazione Madre di Dio (Angola).


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 9

Tempo Forte del Definitorio generale - Gennaio 2012 Generale per le Missioni france-

LI, quale Delegato-Assistente del

scane, a Waterford Stati Uniti.

Ministro generale alle Francesca-

Il primo Tempo Forte del 2012 è

- Un profilo di un piano per

ne Ausiliarie laiche Missionarie

iniziato Lunedì 9 Gennaio pres-

l’animazione dei frati coinvolti

dell’Immacolata;

so la Curia generale. Dopo una

nell’Educazione.

* FR AMBROSE NGUYEN VAN

sessione iniziale in cui ognuno

Diversi rapporti dai Visitatori

SI, come Visitatore Generale alle

ha parlato delle varie attività

generali sono stati presentati e

Fondazioni

svolte dall’ultimo Tempo Forte

discussi. Tra questi:

Myanmar, entrambe dipendenti

di Dicembre, il Definitorio si è

- La relazione di FR ALEX LA-

dal

rivolto ad esaminare le materie

NUR, sulla Custodia di San

* FR JOHN PUODZIUNAS, Mi-

da discutere.

Francesco, Araldo della Pace, in

nistro Provinciale della Provin-

Tra gli articoli approvati nel cor-

Indonesia;

cia dell’Assunzione della Beata

so del Tempo Forte ci sono i se-

La relazione di FR ANTONIO

Vergine

guenti:

RICCIO, sul Segretariato genera-

d’America, come Delegato Ge-

Una politica per l’applicazione

le della Missione Francescana,

nerale al Segretariato Generale

dell’art. 97 § 1 degli Statuti gene-

Waterford, USA;

per le Missioni Francescane, a

rali riguardanti il numero mini-

- La relazione di FR CÉSAR

Waterford Stati Uniti.

mo per iniziare un noviziato.

KÜLKAMP, sulla Custodia delle

Dal 16 al 27 gennaio, il Definito-

- Il programma dell’incontro tra

Sette Allegrezze della Madonna,

rio generale ha incontrato anche

il Definitorio Generale e la Con-

in Brasile;

i 20 nuovi Ministri Provinciali e

ferenza Africana, in programma

- La relazione di FR ERNESTO

Custodi partecipanti alla riunio-

per marzo 2012.

ECHEVERRÍA, sulla Provincia

ne annuale presso la Curia Ge-

- La visita canonica della Curia

della Santissima Trinità, in Cile;

nerale. La sera del 27 gennaio il

Generale.

- La relazione di FR DOMENI-

Definitorio, insieme con i nuovi

- Lo schema e la metodologia

CO

Provincia

Ministri e Custodi, hanno parte-

per la preparazione della Guida

dell’Assunzione della Beata Ver-

cipato alla solenne inaugurazio-

allo studio del Capitolo V delle

gine Maria, negli Stati Uniti;

ne da parte del Ministro genera-

Costituzioni Generali.

- La relazione di FR PERO VRE-

le del “Il Cantico”, l’ex orfano-

- Il programma del Capitolo del-

BAC, sulla Provincia di Nostra

trofio, ora ristrutturato come

le Stuoie per i giovani frati

Signora, Regina della Pace, in

albergo per i pellegrini.

(”under-Ten”), che si terrà in

Sud Africa.

La sessione finale del Tempo

Messico

2012.

Nel corso del Tempo Forte, il

Forte ha avuto luogo la mattina

- I primi passi di un esame sullo

Definitorio ha esaminato 60 file

di Sabato 28 gennaio 2012.

stato

(Plichi) riguardanti una vasta

nel

dei

giugno

centri

di

studio

MONTI,

sulla

dell’Ordine.

gamma di questioni. Le nomine

- Una strategia per garantire la

fatte dal Definitorio sono state le

continuazione, supporto e svi-

seguenti:

luppo del lavoro del Segretariato

* FR VINCENZO BROCANEL-

di

Mi ni stro

Maria,

Thailandia

e

generale;

Stati

Uniti

28 gennaio 2012 Aidan McGrath, ofm Segretario generale


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 10

III Congresso internazionale dei Commissari di Terra Santa

Da lunedì 30 gennaio a sabato 4 febbraio si è svolto a Gerusalemme il III Congresso internazionale dei Commissari di Terra Santa, un evento di rilievo che si inserisce nel solco dei periodici incontri a cui i Commissari sono chiamati per il confronto, lo scambio e l’aggiornamento reciproci, secondo quanto previsto dalle legislazioni custodiali. I Commissari sono figure preziose, si potrebbero definire “ambasciatori” della Custodia di Terra Santa ed ope-

r a n o q ua l i “ po n t i ” t r a quest’ultima e i territori loro affidati, cioè le diverse Province di appartenenza. Essi, dunque, sono i rappresentanti della Custodia nel mondo ed operano costantemente per sostenerla ed aiutarla nella sua missione, impegnandosi su molteplici versanti: far conoscere ed amare la Terra Santa, attraverso la promozione del territorio; organizzare ed animare i pellegrinaggi; raccogliere aiuti economici; curare le

vocazioni orientate alla Terra Santa. I Congressi internazionali sono appuntamenti molto attesi e attentamente preparati, che vengono indetti, su decisione del Discretorio, ogni 6 anni e che svolgono l’importante compito di avvicinare la realtà della Custodia e quelle dei Commissariati, sviluppando e rafforzando il dialogo tra le diverse parti e cercando così di rispondere alle rispettive aspettative. Proprio allo scopo di intensificare queste relazioni è stato istituito alcuni mesi fa, su esplicita richiesta e raccomandazione del precedente Congresso internazionale dei Commissari, tenutosi nel 2006, l’Ufficio custodiale per il Coordinamento dei Commissariati di Terra Santa. Si tratta di una competenza del tutto nuova nella storia della Custodia, che nasce per essere d’ausilio al governo custodiale nel rapporto con i Commissariati e nell’animazione degli stessi e che ha, tra i suoi compiti principali, proprio quello di organizzare i periodici Congressi internazionali.

Benedizione della casa di accoglienza “Il Cantico” Venerdì 27 Gennaio 2012, è stata inaugurata e benedetta la nuova casa di accoglienza “Il Cantico” in Roma. La casa occupa il luogo dell’ex orfanotrofio che era gestito pastoralmente dalle suore francescane in collaborazione con l’opera sociale dell’Ordine. L’inaugurazione si è svolta in due momenti: nel primo la presentazione della Casa e delle opere da parte dell’Economo generale. Nella seconda parte, la benedizione della Casa di accoglienza da parte del Ministro Generale, Fr José

Rodríguez Carballo, OFM. Il Ministro, per l’occasione ha indirizzato a tutti una parola, dove ha ricordato lo spirito che deve avere questa casa: un’oasi di pace e di riconcilia-

zione in linea con la tradizione di ospitalità dell’Ordine. L’atto si è concluso con una cena fraterna. Erano presenti all’evento il Definitorio Generale, la Fraternità della Curia Generale, rappresentanti di altre case OFM di Roma e i nuovi Provinciale OFM che si trovavano in Roma per il corso di animazione convocati dal Ministro generale. Hanno partecipato, inoltre, fedeli della parrocchia francescana di San Gregorio VII, vicini del quartiere e le aziende ed i lavoratori della nuova casa di accoglienza.


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 11

P. Linas Vodopjnovas, Nuovo Vescovo Ausiliare della diocesi di Telšiai (Lituania) Il Santo Padre ha nominato Vescovo Ausiliare della diocesi di Telšiai (Lituania) il Rev.do P. (Genadijus) Linas Vodopjanovas, O.F.M., finora Parroco di Kretinga in diocesi di Telšiai, e ViceProvinciale della Provincia Lituania “San Casimiro” dei Frati Minori, assegnandogli la sede titolare vescovile di Quiza. Rev.do P. (Genadijus) Linas Vodopjanovas, O.F.M. Il Rev.do P. (Genadijus) Linas Vodopjanovas è nato l’8 giugno 1973 a Neringa (Nida) diocesi di Telšiai. Nel 1991, dopo aver frequentato la scuola primaria e secondaria a Nida, è entrato tra i Postulanti del Convento dei Frati Minori a Kretinga, nella diocesi di Telšiai. Dal 1992 al 1993 ha compiuto il Noviziato a Kennebunkport, nel Maine (USA) e il 4 giugno 1993 ha emesso i primi voti. Dal 1993 al 1995, dopo il rientro in Lituania, ha frequentato il Seminario di Kaunas, studiando nella Facoltà di Teologia dell’Università Vytautas Magnus. Dal 1995 al 2000, inviato a completare la sua forma-

zione in Italia, ha studiato presso lo Studio Teologico. San Bernardino dei Frati Minori di Verona, affiliato alla Pontificia Università Antonianum di Roma. Il 26 maggio 2000 ha conseguito il titolo di Baccelliere in Teologia. Il 15 agosto 1996 ha emesso i voti perpetui, scegliendo il nome di Linas. Il 15 agosto 1999 ha ricevuto l’ordinazione diaconale e il 15 luglio 2000 quella sacerdotale, da S. E. Mons. Antanas Vaičius, allora Vescovo di Telšiai. Dopo l’ordinazione sacerdotale è stato Guardiano del Convento dell’Annunciazione di Kretinga negli anni 2001-2004. È stato, quindi, nominato Parroco della Parrocchia di Kretinga dal 2003 al 2004, quando è divenuto Guardiano del Convento della Collina delle Croci a Šiauliai. Nel 2007 il Capitolo Provinciale lo ha nominato anche Maestro dei Novizi ed, infine, è stato eletto Vice-Provinciale della Provincia lituana ” San Casimiro” dei Frati Minori. Nel 2010 è stato nominato Parroco dell’Annunciazione a Kretinga.

P. Juan María Huerta Muro, O.F.M, Nuovo Vescovo Il Santo Padre ha nominato il Padre Juan María Huerta M u r o , O.F.M., Vescovo Prelato di El Salto (superficie: 36.000; popolazione; 387.200; cattolici: 328.300; sacerdoti: 27; religiosi: 24), Messico. Il Vescovo eletto è nato a Guadalajara nel 1962. Nel 1988 ha emesso i voti solenni nella Con-

gregazione dei Frati Minori Francescani e nel 1989 è stato ordinato sacerdote. È stato finora Maestro degli Juniores e dei Postulanti a Tijuana e Vicente Guerriero, Amministratore parrocchiale e Decano del Consiglio Presbiterale dell’arcidiocesi di Tijuana. Nel 2006 è stato nominato Ministro Provinciale della Provincia del “Beato Fr. Junípero Serra”. Attualmente è anche Vicario Episcopale per la Vita Consacrata dell’arcidiocesi di Tijuana.

Mons. José Bonello Vescovo di Juticalpa Il Santo Padre ha inoltre accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Juticalpa (Honduras), presentata dal Vescovo Tomás Andrés Mauro Muldoon, O.F.M., in conformità al canone 401, paragrafo 2 del Codice di Diritto Canonico. Gli succede il Vescovo José Bonello, O.F.M., finora Vescovo Coadiutore della medesima diocesi.


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 12

Congresso OSC - Cronaca damentale vivere con passione e gioia la nostra vocazione presentiamo i seguenti temi per la riflessione. Rivitalizzazione e significatività della nostra vita e missione: Sentiamo il bisogno di dare nuovo slancio alla nostra vita e missione, alla luce delle esigenze del nostro carisma e dei segni dei tempi. Tenendo conto della realtà in cui si trovano diversi monasteri, oltre alla formazione, abbiamo riflettuto sull’urgenza di acquisire criteri chiari per l’accompagnamento dei monasteri in grave difficoltà. Tra di essi si tenga conto della significatività della nostra vita e della In occasione della celebrazione dell’8° centenario dell’inizio della forma vitae clariana, dal 5 al 12 febbraio 2012, rispondendo all’invito rivoltoci dal Ministro generale fr. José Rodríguez Carballo, ofm, sollecitato da molte sorelle, ci siamo incontrate a Santa Maria degli Angeli, presso la Porziuncola, 39 Presidenti e 7 Delegate delle Federazioni delle Sorelle Povere di Santa Chiara del mondo

insieme ai fratelli del Definitorio generale OFM. In questi giorni di preghiera, di condivisione fraterna, riflessione sulla nostra identità francescano-clariana, sulla nostra missione come contemplative e sulle sfide del mondo attuale alla

nostra vocazione, abbiamo potuto visitare i luoghi delle nostre origini. La condivisione fraterna della vita e la riflessione sull’identità ci hanno portato ad affrontare diversi temi che hanno dilatato la nostra visione e approfondito il senso di appartenenza all’Ordine e alla Famiglia francescana, particolarmente il rapporto con i frati minori del Primo Ordine. Il Ministro generale, fr. José Rodríguez Carballo, ci ha invitato in diversi momenti alla custodia del nostro carisma e della nostra identità e alla qualità evangelica della vita. Questa medesima esortazione ci è giunta dal Prefetto della CIVCSVA Sua Eminenza mons. Joao Braz de Avíz nel suo intervento sulla nostra missione come clarisse nel mondo di oggi. Sollecitate da questi e dagli altri interventi durante il Congresso, desideriamo continuare a camminare insieme. Sapendo che è fon-

nostra presenza in un determinato territorio. Nell’aiutare i monasteri in difficoltà, sia per la rivitalizzazione sia anche per una possibile chiusura, si operi un discernimento alla luce di q uanto detto prima (significatività di vita e presenza). Nei monasteri federati sembra opportuno che ciò sia coordinato dalla Presidente federale con il suo Consiglio. Formazione: Consapevoli della realtà da cui provengono le nostre candidate e in cui si trovano le nostre comunità, sentiamo il (continua a pag 13)


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 13

(continua da pag 12) bisogno di prestare grande attenzione alla formazione sia permanente che iniziale nei seguenti aspetti: - umano: deve tener conto dei valori umani come vengono espressi nei documenti del Magistero e in particolare in Vita fraterna in comunità; - cristiano: l’anno della fede indetto da Benedetto XVI da ottobre 2012 a ottobre 2013, ci sollecita ad approfondire il tema della fede: assimilazione dei suoi contenuti, riflessioni sul tema, confessio fidei nella vita quotidiana, approfondimento dei testi del Concilio Vaticano II in occasione del 50° della sua

apertura; - francescano-clariano: che tenga conto dei contenuti essenziali della nostra identità di fraternità contemplativa in clausura di sorelle povere di santa Chiara, approfondendo il tema della clausura nel suo significato secondo la specificità della nostra forma di vita e formando a un senso liturgico che faccia delle nostre celebrazioni un momento forte del senso di Dio e di testimonianza della nostra forma di vita. Lungo tutto il processo formativo, il sine proprio illumini gli elementi della nostra vita francescanoclariana. Invitiamo, inoltre, a vedere la formazione permanente come humus

della formazione iniziale e a tener conto delle esigenze generali e allo stesso tempo di quelle proprie di ogni fascia di età dando particolare attenzione alle sorelle nei primi anni dopo la professione solenne. Relazione Sorelle Povere di Santa Chiara e Frati Minori: Alla luce degli scritti di san Francesco e di santa Chiara, riecheggiati nelle diverse relazioni, compresa quella del Prefetto e quella del Ministro generale, tenendo conto che la forma di vita delle sorelle povere di Santa Chiara è sostanzialmente la stessa di quella dei frati minori (cf. Benedetto XVI, udienza del 10 agosto 2011), sentiamo la necessità di continuare ad approfondire il rapporto tra OFM e OSC, senza paure e senza protagonismi di nessuna delle parti. Tale approfondimento aiuterà entrambi a conoscere e a vivere meglio la nostra comune vocazione. In questo contesto ci auguriamo che sia data la possibilità ai monasteri che lo chiedono di essere g i u r id ic am e nt e legati all’OFM. Gratitudine: Alla fine di questo nostro messaggiosaluto, siamo consapevoli di non aver certamente raccolto tutta la ricchezza del nostro incontro, ma

solo alcuni punti su cui vogliamo impegnarci nei prossimi anni valutando in seguito, con i mezzi più adeguati, il cammino compiuto. Vogliamo esprimere la nostra gratitudine a fr. José Rodríguez Carballo, ofm, Ministro generale, fr. Rafael Blanco, ofm, Delegato generale pro-Monialibus, e a tutti i fratelli che attraverso il loro lavoro hanno reso possibile questo Congresso. Ringraziamo pure la CIVCSVA per aver concesso il permesso per realizzarlo, e tutte le sorelle e i fratelli che ad Assisi ci hanno accolto con calore fraterno. Dalla Porziuncola, dove Chiara accolse la forma di vita datale da Francesco (cf. Testamento santa Chiara 5), 12 febbraio 2012. Vi abbracciano Le vostre sorelle Presidenti.


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 14

C.I.M.E. in Marocco

Il Consiglio internazionale per le Missioni e l’Evangelizzazione dell’Ordine (CIME) si è ritrovato a Rabat (Marocco) dal 7 al 15 febbraio 2012. La scelta del luogo ha voluto sottolineare l’importanza della Missione originaria del nostro Ordine ed anche la buona risposta dei nuovi missionari alla Lettera che il Ministro generale aveva inviato a tutte le Entità lo scorso anno, animandole ad un maggiore interesse verso la neonata Custodia dei santi Protomartiri. Organizzato dai tre fratelli della Segreteria generale per le Missioni e l’Evangelizzazione (SGME) e preparato sul posto dai frati della Custodia, l’incontro si è svolto nel clima di una bella fraternità e di un vivo interesse verso la presenza dei nostri frati in questo Paese. I Delegati presenti sono stati: Mato Topic con Pero Vr ebac

(SUDSLAVICA), Paskal Robert (SAAOC), Tom Cole (ESC), Jean De Souza (BRASIL), Luis Gallardo (BOLIVA¬RIANA), Victor Zambrano (CONOSUR), Gerardo Crespo (GUADALUPE), Victor Alcalde Quintas (ESP), Adriano Appollonio (COMPI), Markus Laibach (COTAF), Oscar M a r i o M a r z o (TERRASANTA), Marcel Tshikez (AFRICA), questo ultimo membro del Comitato esecutivo insieme a Russell Becker e a Massimiliano Taroni. Mancavano, per vari motivi, i Delegati della Conferenza Nord-slavica e dell’Est-Asia e i due membri del Ceme Stefano Ottenbreit e Josè Alirio Urbina. Questi sono stati i temi trattati durante l’incontro: - la realtà locale, di cui il Custode, fr. Bob Mokry, il Vice-custode, fr. Manuel Courullon e suor Mariam FMM hanno presentato i valori e le sfide per l’incontro, mostrandoci nella pratica quanto il Cap. 16 della Rnb sia ancora attuale - le Relazioni dei 14 Delegati delle Conferenze, attraverso le quali siamo venuti a conoscenza dell’attività missionaria ed evangelizzatrice di tutto l’Ordine - l’intervento di fr. Nestor Schwerz, Definitore generale e link per il SGME, ci ha riferito quali sono le a spettat iv e dell’Ordine rivolte al nostro Segretariato: - l’esposizione di fr. Massimo Tedoldi, Segretario generale, sul primo mandato del Documento

capitolare Portatori del dono del Vangelo; e di fr. Arturo Rios Lara, A nimatore generale per l’Evangelizzazione, sul mandato 13 dello stesso documento e sulla realtà delle Nuove Forme di vita e di missione. - i rapporti tra il nostro Segretariato e quello della Formazione e gli Studi, presentati dal Segretario generale fr. Vidal Rodriguez, attraverso due relazioni tese a focalizzare l’importanza del formare alla missione, così come è previsto dai Documenti dell’Ordine. Inoltre sono state offerte alcune informazioni:

sul sussidio che si sta preparando per attualizzare il cap. V delle CCGG. - sulla valutazione degli incontri svolti dal SGME e sulla collaboraz i o n e c o n l e C o n f er e nz e - sull’argomento dei giovani - sull’economia del SGME, presentata da fr. Carlos Santos, Assistente generale del SGME, in particolare sull’aiuto che l’Ordine offre annualmente alle Entità bisognose. Il lavoro dei gruppi linguistici ha (continua a pag 15)


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 15

(continua da pag 14) favorito l’approfondimento delle tematiche e ha portato in Assemblea interessanti proposte per il futuro, le quali saranno presentate all’attenzione del Ministro generale e del suo Definitorio. L’incontro ha riservato anche uno spazio per il prossimo futuro, in particolare alla preparazione del primo Convegno internazionale delle Missioni e l’Evangelizzazione, in programma nel 2014. Al raduno sono stati invitati anche i due Arcivescovi del Marocco, mons. Vincent Landel SCI di Rabat

e mons. Santiago Agrelo OFM di Tangeri, che hanno presieduto l’Eucaristia del giorno. Una serata, inoltre, è stata animata dal delegato della COMPI, fr. Adriano Appollonio, in arte Mago Magone,

Croazia - Corso di formazione per gli Assistenti spirituali OFS-GiFra

La Conferenza degli Assistenti nazionali OFS-GiFra di Croazia e Bosnia ed Erzegovina ha organizzato il VI Corso di formazione per gli Assistenti spirituali dell’OFS e della GiFra di Croazia e di Bosnia ed Erzegovina, nei giorni 14 – 16 febbraio 2012 nella città di Samobor, presso la casa di ritiro “Tabor”. Erano presenti più di 40 Assistenti spirituali. Il primo giorno del Corso è stato dedicato alla presentazione delle conclusioni dell’ultimo Capitolo generale dell’OFS da parte di Fr. Ivan Matić, OFM, Assistente generale OFS-GiFra e alla presentazio-

ne del documento sull’Animatore Fraterno, tema esposto da Ana Fruk, Consigliera della Presidenza CIOFS per la GiFra. Il giorno successivo la riflessione, guidata da Fr. Vlatko Badurina, TOR, ha avuto come a r g o m e n t o : “Elementi di comunicazione nell’assistenza all’OFS e la GiFra”. L’ultimo giorno è stato dedicato alla Gioventù francescana, con particolare riflessione alla celebrazione del 20 anniversario della nascita della GiFra in Croazia e Bosnia ed Erzegovina. Il tema: “20 anni della GiFra – esperienza della evangelizzazione dei giovani” è stato presentato da Fr. Ivan Matić. La Gioventù francescana in Croazia e Bosnia ed Erzegovina si sta preparand o a celebrar e quest’anniversario nei rispettivi incontri nazionali programmati per l’anno 2012.

che ha divertito i presenti, incluse alcune famiglie che vivono in Rabat. Durante l’incontro, abbiamo potuto conoscere i nuovi missionari della Custodia: Martin Arriaga, Pierre Musa e Eufrosino Solibar, giunti da alcuni mesi, e Zenon Duda, Roberto Luiz dos Santos, Sostenes Torres Velasco che dovranno ancora partecipare al corso preparatorio di Bruxelles. La loro risposta generosa ci dice quanto l’invio del Crocifisso: “Francesco, va” sia più che mai vivo anche ai nostri giorni.

Conferenza Sud Slavica Incontro dei Formatori A Zagabria, Croazia, nei giorni 7-8 febbraio 2012, si è svolto l’incontro dei formatori della Conferenza Sud Slavica. All’invito del Ministro provinciale fr. Željko Železnjak OFM, delegato della Conferenza Sud Salvica per la Cura Pastorale Vocazionale e Segretario FS della Conferenza, fr. Darko Tepert OFM, hanno risposto i maestri di postulato, gli animatori vocazionali e i direttori dei seminari minori. A causa della neve, non tutti però sono riusciti a raggiungere la sede dell’incontro. Durante questo raduno fr. Sergiusz Bałdyga, Vicesegretario generale FS, ha presentato la riflessione dal titolo Esperienze d i animazione voc azionale nell’Ordine dei Frati Minori. Ha incontrato i formandi della Provincia dei Santi Cirillo e Metodio in Croazia: i postulanti a Samobor insieme a loro formatori, e poi i frati del post noviziato a Zagabria con la loro equipe formativa. Attualmente, la Provincia di Zagabria conta di dieci postulanti, cinque novizi, ventitré frati in formazione post noviziato.


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 16

È deceduto Fr. Norbert Plogmann, Ministro Provinciale Nella prima Domenica della Quaresima, 26 febbraio 2012, il Ministro provinciale della Provincia “S. Elisabetta” in Germania, Fr. Norbert Plogmann OFM, da qualche tempo malato di cancro, è tornato alla casa del Padre nella Clinica “Isar”, Monaco di Baviera. Norbert Plogmann ha trascorso la sua infanzia a Georgsmarienhütte, vicino a Osnabrück. Era il quarto di cinque figli della coppia Johannes e Maria Spellbrink in Plogmann. Dopo aver frequentato la scuola elementare, nel 1966 fu ammesso al Collegio San Luigi di Vlodrop (Olanda) della Provincia Francescana di Sassonia. Nel 12 giugno 1974 ottenne il Baccalaureato e nel settembre 1974 iniziò il Noviziato ad Attendorn. Il 17 maggio 1980 ha emesso la professione perpetua. Terminati gli studi di Filosofia e Teologia nella Scuola Superiore dei Francescani a Münster, fu ordinato sacerdote il 28 marzo 1981. Dal 1981 al 1986 è stato ad Hagen (Westfalia) e a Paderborn, dedicandosi alla pastorale parrocchiale e ospedaliera. Nel 1986 divenne collaboratore nell’équipe pastorale della Parrocchia di San Luigi in Berlino-Wilmersdorf, affidata alla Provincia Francescana di Sassonia. Lì lavorò nella pa-

storale giovanile e nell’accompagnamento degli ammalati di AIDS. Dopo la caduta del muro di Berlino, nel gennaio del 1992 si è trasferito nella zona orientale, diventando Guardiano nel convento di Berlin-Pankow, dove Fr. Norbert s’impegnò con coraggio nel dare un nuovo orientamento alla presenza francescana e fondò la famosa Mensa dei Poveri di Berlin-Pankow. Nell’estate del 2001 i Frati della Provincia francescana di Sassonia lo hanno eletto Ministro provinciale e rieletto nel 2007. In questi anni aveva indicato i passi necessari per l’unificazione delle quattro Province tedesche, pianificandola e prendendo le decisioni con gli altri Ministri provinciali. Il Governo generale dell’Ordine nominò Fr. Norbert come primo Ministro provinciale della nuova Provincia francescana “Santa Elisabetta” in Germania, con sede a Monaco. La Provincia fu eretta il 1° luglio 2010. Fr. Norbert si è dedicato, con vigore e dedizione, a cercare e a promuovere, dopo la fusione, la comunione interna della nuova Provincia. Nell’estate del 2011 aveva dovuto sottomettersi ad un intervento allo stomaco. Non essendo risultato positivo, ha dovuto subire un secondo intervento chirurgico. Ma anche questo secondo intervento non ha avuto esito positivo. Pertanto, all’aurora del 26 febbraio 2012 Fr. Norbert è deceduto presso la Clinica “Isar” a Monaco di Baviera. I funerali si sono tenuti il 28 febbraio nella Chiesa del Convento di Sant’Anna, Monaco, alle ore 18.

La tumulazione ha avuto luogo venerdì 2 marzo a Georgsmarienhütte (Holzhausen-Ohrbeck).

Lituania – Corso di formazione per gli Assistenti spirituali OFS-GiFra e Incontro nazionale della GIFRA Dal 7 al 9 febbraio 2012, nel convento dei Frati Minori presso la Collina delle Croci, si è svolto il primo Corso di formazione per gli Assistenti spirituali dell’OFS e della GiFra di Lituania. Erano presenti circa 20 Assistenti spirituali coordinati dall’Assistente nazionale dell’OFS Fr. Saulius-Paulius Bytautas, OFM e Fr. Algirdas Malakauskis. OFM, Assistente nazionale della GiFra. Il Corso di formazione è stato guidato da Fr. Ivan Matić, OFM, Assistente generale OFS-GiFra con i seguenti temi: “OFS: Origine, Storia e Attualità”; “Assistenza spirituale

all’OFS e alla GiFra”; “Spiritualità francescana: Vita e Missione” e “Gioventù Francescana: Vivere secondo il Vangelo”. Nell’incontro sono intervenuti anche Nerijus Čapas, Ministro nazionale dell’OFS, Virginija Mickutė, Presidente nazionale della GiFra e Monika Midverite, Vicepresidente nazionale. A seguito del Corso di formazione nei giorni 10-12 febbraio, nella città di Jonava, si è svolto l’incontro nazionale della GiFra Lituana. Circa 100 giovani con i loro Assistenti spirituali riuniti per celebrare insieme la Fraternità. Erano presenti

anche i rappresentanti della GiFra di Polonia e Bielorussia. I giovani francescani hanno voluto che il tema dell’incontro facesse riferimento alla celebrazione dell’Ottavo centenario della consacrazione di Santa Chiara d’Assisi. Pertanto si è preso come titolo una frase di Santa Chiara, dalla sua quarta lettera a Sant’Agnese di Praga: “Guarda ogni giorno questo specchio – Gesù Cristo – e di continuo scruta attentamente in lui il tuo volto”. Questo tema è stato presentato da Fr. Ivan Matić, OFM, Assistente generale OFS-GiFra.


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 17

Dalla Provincia Marigliano: Ritiro Provinciale

Lunedì 20 febbraio 2012, presso il convento San Vito in Marigliano, si è svolto il terzo ritiro provinciale. Erano presenti il M.R.P. fra Agostino Esposito, Ministro Provinciale, e molti frati della nostra Provincia. Dopo un momento di preghiera iniziale introdotto e guidato da Fra Carlo D’Amodio si è passati alla relazione di fra Albert Schmucki, ofm, sulla seconda parte del tema L’abbandono: crisi e processo decisionale. Dopo un breve coffe-breack fra Albert ci ha offerto una rilettura dell’esperienza spirituale del cammino del profeta Elia in chiave psicologica. A conclusione del lavoro personale e dei gruppi di studio, e la conseguente riunione in assemblea, il relatore ha concluso la sua riflessione sugli aspetti psicologici da vivere insieme. É seguito un pranzo fraterno.

Portici - Presentazione libro Padre Rufino

Si è svolta la sera di sabato 4 febbraio presso la settecentesca biblioteca del Convento di Portici la presentazione dell’ultimo libro di Paolo Di Somma (Padre Rufino). L’incontro è stato introdotto dal padre guardiano, fra Francesco Piccolo, che insieme agli altri frati della comunità ha organizzato l’evento. “Canti sommessi”, questo il titolo dell’opera: una raccolta di poesie intime e delicate, che racconta in maniera quasi sussurrata le emozioni quotidiane e il rapporto con la vita dell’ottantottenne confratello.

La poesia è stata da sempre una delle grandi passioni di Padre Rufino, come ha fatto presente la prof.ssa Rosaria Odorino (OFS) che, nel presentare il testo, ha ricordato il lungo curriculum dell’autore, fatto di docenze e pubblicazioni. Durante la serata alcune delle poesie contenute nel testo sono state recitate da padre Adriano Pannozzo e dallo stesso padre Di Somma, che ha anche ringraziato i presenti ed ha parlato del suo rapporto con la poesia, citando Flaubert. I disegni del libro sono stati realizzati dal giovane Nicola Pavese (Gi.Fra.). La serata è stata anche l’occasione per mostrare ai presenti la biblioteca del convento che, nata con il convento stesso tra il ‘600 e il ‘700, è tra le più importanti e ricche della Campania, ed è stata ultimamente ripulita, in attesa di un più impegnativo restauro.

News da S. Antimo

Sabato 28 Gennaio 2012, alle ore 19.00, nella chiesa di S. Maria del Carmine in Sant’Antimo è stato eseguito un concerto di beneficenza dell’Ensemble vocale e strumentale “ Arcadia.” Il tema del concerto è stato: “ Una donna vestita di sole. La figura della Vergine Maria nella musica e nella poesia ha registrato la partecipazione di un numeroso e folto pubblico. L’evento è stato organizzato dall’Avvocato Flagiello Raffaele della Pro Loco. Il ricavato della manifestazione è stato devoluto alla raccolta di fondi per il restauro della pregevole statua lignea seicentesca di S. Antonio di Padova.


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 18

Missione Popolare Parrocchia di S. Antonio in Afragola

Dal 9 al 19 febbraio, nella Parrocchia di S. Antonio di Padova in Afragola, si è svolta la missione popolare. “Oggi devo fermarmi a casa tua”… questo il tema della missione, incentrata sulla figura di Zaccheo. Il giorno 9 c’è stata l’accoglienza dei missionari con la celebrazione eucaristica, presieduta dal delegato per le missioni, P. Gio-

vanni Paolo Bianco. Durante il rito c’è stata la consegna della lampada e del Vangelo alle fa-

miglie che hanno aperto le porte delle proprie case per i Cenacoli del Vangelo. Venerdì 10, giornata di ritiro con don Pasquale Incoronato, e in serata, Celebrazione Eucaristica presieduta dal Cardinale Crescenzio Sepe, con il mandato ai missionari. Durante questo tempo di grazia i 36 missionari hanno raggiunto tutte le realtà della parrocchia: i bambini, i giovani, gli anziani, le famiglie, gli ammalati e i gruppi presenti nella parrocchia. Da notare l’accoglienza calorosa di tutti i parrocchiani. Oltre a noi frati erano presenti dieci suore di cinque Istituti/ Congregazioni francescane: Alcantarine, Sacri Cuori, Ancelle del Sacro Cuore di Caterina Volpicelli, Piccole Ancelle di Cristo

Re e le Elisabettine Bigie; e tre laici, di cui due ragazzi dell’accoglienza vocazionale. Durante il giorno abbiamo visitato le famiglie della parrocchia, i negozi, le piazze, le scuole della città. Le serate erano caratterizzate dai Centri del Vangelo, dalle catechesi e dai momenti di festa. Dieci giorni ricchi della presenza di Dio con l’animo di Francesco di Assisi, senza dimenticare sant’Antonio…. Ad una settimana dalla missione posso dire che c’è stata una buona risposta da parte dei missionari e della comunità parrocchiale.

Che il Signore continui ad accompagnare la comunità di Afragola, di S. Antonio per intercessione.

P. Giovanni Paolo Bianco, ofm Delegato per le Missioni al Popolo


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 19

Domenica 19 febbraio si è svolto, presso il Pontificio Santuario della Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei – Sala Marianna De Fusco, il Capitolo elettivo dell'ordine Francescano Secolare della Campania, presieduto dal Ministro Nazionale Remo Di Pinto e dall'Assistente Nazionale Fra Luigi Senesi ofm capp. Al termine dei lavori assembleari sono risultati eletti: Michele Ortaglio

Ministro

Pasquale Pisaniello

Vice Ministro

Nappi Antonio

Consigliere

Lettieri Angiola

Consigliere

Costanzo Anna Maria Rosaria

Consigliere

Alliegro Mariano

Consigliere

Odorino Rosaria

Consigliere

Pelliccia Carrino Anna

Consigliere

Cervone Angelo

Consigliere

Mangione Rosanna

Consigliere

Romano Anna Maria

Consigliere

Al nuovo Consiglio Regionale i migliori auguri per un fruttuoso servizio alla Fraternità loro offerta.

“Chiaramente TU” Fraternità Nazionale in Formazione Anche quest'anno i gifrini d'Italia si ritroveranno dal 2 al 4 marzo alla Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli per una tre giorni di formazione e fraternità, da vivere nella splendida cornice di Assisi (PG). "Chiaramente tu". Questo il titolo dell'evento rivolto a tutti i giovani e adulti, con età compresa tra i 17 e i 30 anni. Un altro importante tassello al percorso formativo 2011-2012 (anno del TU) incentrato sulla relazione, che vedrà tra i protagonisti due ospiti d'eccezione: Carlo Tedeschi e Mons. Rino Fisichella.

XXXIV Giornata per la Vita Il giorno 5 febbraio 2012 la chiesa italiana ha celebrato la XXXIV Giornata Naizonale per la vita, rivolgendosi proprio ai giovani nel messaggio intitolato "Giovani aperti alla vita". Anche il Papa l'ha ricordato nell'Angelus dicendo: "Cari fratelli e sorelle! Oggi in Italia si celebra la Giornata per la

Vita, iniziata per difendere la vita nascente e poi estesa a tutte le fasi e le condizioni dell’esistenza umana. Quest’anno il Messaggio dei Vescovi ha proposto il tema: "Giovani aperti alla vita". Mi associo ai Pastori della Chiesa in Italia nell’affermare che la vera giovinezza si realizza nell’accoglienza, nell’amore e nel servizio alla vita."


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 20

S. Maria Capua Vetere Cena di beneficenza Sabato 18 febbraio, alle ore 20.30, presso il convento francescano S. Madonna delle Grazie, l’Associazione “Ambulatorio della Carità” ha organizzato una cena di beneficenza. Lo scopo dell’evento è stato quello di reperire fondi per la costruzione del secondo corpo di fabbrica con il quale si completerà il Villaggio della Carità e nel quale troveranno posto le docce ed i servizi igienici per coloro che vagano senza fissa dimora ed i senza tetto, oltre ad un ufficio e il deposito della Caritas parrocchiale. L’attività dell’ Ambulatorio della Carità si svolge dall’inizio dell’anno nella nuova sede costruita con il contributo di Enel Cuore, una Onlus creata da Enel Spa, senza scopo di lucro, attraverso la quale l’Enel esprime il proprio impegno nella solidarietà sociale a favore della comunità, secondo un ideale di cooperazione che mette al centro la “persona”. La struttura sanitaria, sorta nel 1996 su iniziativa dell’Ordine Francescano Secolare, laici impegnati nel mondo sulle orme e con l’esempio di San Francesco, si avvale della collaborazione di medici ed infermieri

volontari che prestano assistenza sanitaria agli extra comunitari e agli emarginati ai quali viene fornito anche un supporto psicologico. L’Associazione si regge sul contributo dei soci e dei benefattori. Hanno partecipato alla cena: il Ministro Provinciale dei Frati Minori di Napoli Fra Agostino Esposito, Fra Salvatore Vilardi, Segretario Provinciale, i frati del Convento S. Maria Capua Vetere Fra Berardo Buonanno, Parroco, Fra Masseo Fusco, e alcuni rappresentanti dell’amministrazione comunale e di associazioni cittadine.

Dalla Custodia Ordinazione diaconale di Fra Wagner Gleyson Theodoro Il giorno 12 febbraio 2012 nel Santuario della Madonna di Lourdes, in Garça, São Paulo - Brasile, è stato ordinato diacono Fra Wagner Gleyson Theodoro, OFM. Negli ultimi quattro anni ha frequentato l'università di pedagogia ed ha conseguito la specializzazione in psicopedagogia per sostenere le varie attività svolte nel Patronato San Francesco, dove offre un appoggio socio-educativo ai bambini in difficoltà. Fra Wagner è stato ordinato per l'imposizione delle mani del Vescovo Caetano Ferrari, ofm. La Celebrazione Eucaristica è stata caratterizzata da molta fede ed emozione che hanno pervaso il cuore deii presenti. La Chiesa era gremita di persone che hanno voluto esprimere il proprio affetto a Fr. Wagner. Ringraziamo Dio per questo confratello, che si dona nel servizio ministeriale alla Chiesa e lo accompagniamo con le nostre preghiere. Fra Bruno Alexandre Scapolan


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 21

AGENDA DEL MINISTRO PROVINCIALE DEL MESE DI FEBBRAIO 2012 1-

Ore 8.00 Ore 12.00

Incontra i fedeli della Parrocchia del SS. Crocifisso e S. Rita in Napoli; Incontra in Curia Carmine Tesauro, aspirante alla vita religiosa francescana;

Ore 17.00

In mattinata incontro presso il FEC (Fondo Edifici di Culto) a Roma; Inizio Visita canonica a Fondi;

23-

Visita Canonica a Fondi;

4-

Ore 11.30

Incontro in Curia con il Rag. Iannece;

6-

Ore 19.00

Concelebra con il Card. Crescenzio Sepe presso la Chiesa di S. Pasquale a Chiaia;

7-

Ore 19.00

Presiede la S. Messa presso la Chiesa di S. Pasquale a Chiaia;

8-

Ore 20.30

Incontra a S. Chiara con il Dott. Annibale Raimondo, la Dott.ssa Delia Feola, il Gen. Natale Argilò e il Dott. Giuseppe Grisso in vista della stipula del protocollo d’intesa per Roccamonfina;

10-

Ore 16.00 Ore 17.00 Ore 19.00

Partecipa all’Incontro dei Ministri Provinciali Francescani della Campania a Liveri; Partecipa al Consiglio di Presidenza dello SFI; Concelebra la S. Messa ad Afragola con il Card. Crescenzio Sepe per l’inizio della Missione Popolare;

11-

Ore 8.30

Incontra Danilo Tuccillo, responsabile della associazione “La locomotiva”, fra Gen -naro Russo, fra Adriano Pannozzo e fra Nunzio Ammirati presso il Convento di S. Pietro ad Aram, in vista della realizzazione di una struttura di prima accoglienza per i senza fissa dimora di Piazza Garibaldi;

13-14

Ore 18.00

Partecipa alla Missione Popolare ad Afragola;

18-

Ore 20.30

Partecipa alla cena di solidarietà presso il Convento di S. Maria Capua Vetere organizzata dall’Ambulatorio della Carità;

19-

Ore 10.30 Ore 16.00

Presiede la S. Messa conclusiva della Missione Popolare ad Afragola; Partecipa al Capitolo Elettivo dell’OFS a Pompei;

Ore 16.00

Partecipa all’Incontro Provinciale di formazione permanente a Marigliano; Presiede il Consiglio del Morefra a S. Chiara;

Ore 18.00

Guida il Ritiro spirituale della fraternità della Curia Generalizia per l’inizio della Quaresima; Inizio Visita Canonica a Mondragone - Casanova - Sessa Aurunca;

2022-

23-24 25-

Visita Canonica a Mondragone - Casanova - Sessa Aurunca; Ore 9.00 Ore 18.30

2627-

Visita al Convento di Forio d’Ischia; Ore 11.00

28Ore 18.00 29–

Sessione Definitoriale presso la Curia Provinciale di S. Chiara; Partecipa al Possesso Canonico di Don Franco Rapullino presso la Parrocchia di S. Giuseppe a Chiaia;

Partecipa all’Incontro del Segretariato Provinciale di F § S presso il Monastero di S. Chiara; Partecipa al Consiglio di Amministrazione dell’Albano Francescano a Procida; Inizio Visita Canonica a Grumo Nevano; Visita Canonica a Grumo Nevano.


ANNO XVI NUMERO 2 – FEBBRAIO 2012 Pagina 22

AGENDA PROVINCIALE DEI FRATI MINORI DI NAPOLI CALENDARIO DI MARZO 2012 Data

Impegni

Onomastici

GIO 1 VEN 2 SAB 3

DOM 4 LUN 5

MAR 6

MER 7

GIO 8

VEN 9 SAB10 DOM 11 LUN 12 MAR 13

Compleanni Fra Giovanni Sorrentino (Nov.).

GIFRA: Fraternità Nazionale in Formazione. GIFRA: Fraternità Nazionale in Formazione; OFS: Incontro regionale di formazione per formatori; CFV: Basilica S. Chiara “Una luce ad aspettare” (Ore 21.30 - 00.30). GIFRA: Fraternità Nazionale in Formazione. Incontro dei Ministri Provinciali d'Italia delle Famiglie Francescane; Incontro Nazionale di Formazione dei Maestri di Post-Noviziato a Frascati. Incontro dei Ministri Provinciali d'Italia delle Famiglie Francescane; Incontro Nazionale di Formazione dei Maestri di Post-Noviziato a Frascati. Incontro dei Ministri Provinciali d'Italia delle Famiglie Francescane; Incontro Nazionale di Formazione dei Maestri di Post-Noviziato a Frascati. Incontro dei Ministri Provinciali d'Italia delle Famiglie Francescane; Commemorazione dell'Ottavo Centenario della Fondazione dell'Ordine (Monastero Santa Chiara in Napoli) della Famiglia Francescana Campana; Ore 18.00 S. Messa. Incontro dei Ministri Provinciali d'Italia delle Famiglie Francescane. CFV: Basilica S. Chiara “Una luce ad aspettare” (Ore 21.30 - 00.30).

Fra Massimo Cardito.

Fra Casimiro S ędzimir (Somma Vesuviana). Fra Giovangiuseppe Esposito; Fra Giovangiuseppe Cecere; Fra Adriano Pannozzo.

INC. PROV.: Ore 8.30 Ritiro Zonale.

MER 14 GIO 15 VEN 16 SAB 17

DOM 18

CFV: Promozione Vocazionale in un Convento della Provincia. CFV: Promozione Vocazionale in un Convento della Provincia; GIFRA: Scuola Regionale di Formazione per Animatori Araldini; CFV: Basilica S. Chiara “Una luce ad aspettare” (Ore 21.30 - 00.30). CFV: Promozione Vocazionale in un Convento della Provincia; GIFRA: Scuola Regionale di Formazione per Animatori Araldini.

LUN 19

Fra Luigi Di Bari.

Fra Giuseppe Cianci; Fra Giuseppe Palmesano.

MAR 20

Fra Francesco Spisto.

MER 21 GIO 22 VEN 23 SAB 24

DOM 25

LUN 26 MAR 27

OFS: Corso di Formazione Nazionale; OFS: Corso di Formazione Nazionale; OFS: 24-25 Marzo Scuola di formazione regionale per animatori araldini Ofs-Gifra. OFS: Corso di Formazione Nazionale; OFS: 24-25 Marzo Scuola di formazione regionale per animatori araldini Ofs-Gifra. CFV: Basilica S. Chiara “Una luce ad aspettare” (Ore 21.30 - 00.30).

Fra Antonio Vellutino.

Fra Nunzio Ammirati; Suor Nunzia Emanuela Sodano (Napoli); Suor Annunziata Rigamonti (Pignataro Maggiore).

EVANG: Ore 8.30 Incontro parroci e vicari a S. Maria Capua Vetere. Fra Ferdinando Russo.

MER 28 GIO 29 VEN 31 SAB 31

GIFRA: Progetto "Mani tese": visita ad un istituto carcerario campano; CFV: Basilica S. Chiara “Una luce ad aspettare” (Ore 21.30 - 00.30).

S. Ecc. Mons. Beniamino Depalma (NOLA) .

Fra Vincenzo Palumbo.


Carissimi, vi invitiamo a far pervenire le notizie di particolare rilevanza riguardanti i segretariati e i conventi.

segreteriaprov@ofmna.org

Si ringrazia fin d’ora per la collaborazione

Curia provinciale - Monastero S. Chiara – Via S. Chiara 49/C 80134 Napoli www.ofmna.org



Notiziario ofm febbraio 2012