__MAIN_TEXT__

Page 1

Caravaggio 1951 di Patrizio Aiello RASSEGNA STAMPA


«Arte magazine» • 10 luglio 2019 26/7/2019 26/7/2019 Mercoledì, 10 Luglio 2019 12:52 26/7/2019 Mercoledì, 10 Luglio 2019 12:52

Esce “Caravaggio 1951” il libro di Patrizio Aiello Esce “Caravaggio 1951” il libro di Patrizio Aiello Esce “Caravaggio 1951” il libro di Patrizio Aiello

Esce “Caravaggio 1951” ilil libro di Patrizio Esce “Caravaggio 1951” libro di Patrizio Esce “Caravaggio 1951” il libro di Patrizio Aiello Aiello Aiello Mercoledì, 10 Luglio 2019 12:52

Scritto da Redazione (/rss/itemlist/user/78-redazione) Scritto da  Redazione (/rss/itemlist/user/78-redazione) Scritto da  Redazione (/rss/itemlist/user/78-redazione)

Un volume che ripercorre la storia e la fortuna critica della grande mostra di Roberto Un volume che ripercorre la storia e la fortuna critica della grande mostra di Roberto Longhi a Palazzo Reale. In libreria dal 25 luglio 2019, edito da Officina Libraria e con Un volume che ripercorre la storia e la fortuna critica della grande mostra di Roberto Longhi a Palazzo Reale. In libreria dal 25 luglio 2019, edito da Officina Libraria e con le prefazioni di Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa Longhi a Palazzo Reale. In libreria dal 25 luglio 2019, edito da Officina Libraria e con le prefazioni di Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa le prefazioni di Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa

(/media/k2/items/cache/061fe6e2071296fa90e0b6bc648f2508_XL.jpg) (/media/k2/items/cache/061fe6e2071296fa90e0b6bc648f2508_XL.jpg) (/media/k2/items/cache/061fe6e2071296fa90e0b6bc648f2508_XL.jpg) ROMA -   È il 21 aprile 1951 quando a Palazzo Reale, a Milano, si inaugura la Mostra del Caravaggio e dei ROMA -    È il 21 aprile 1951 quando a Palazzo Reale, a Milano, si inaugura la Mostra del Caravaggio e dei caravaggeschi, che espone un numero di dipinti autografi del Caravaggio mai più riunito in un unico ambiente.  Nel la Mostra

Caravaggio

dei ROMA -   È il 21 1951 quandodia dipinti Palazzo Reale, del a Milano, si inaugura caravaggeschi, cheaprile espone un numero autografi Caravaggio mai più riunito in undel

unico ambiente. e Nel giro di tre mesi  la mostra viene visitata da più di quattrocentomila persone. Si tratta di un successo «eccezionale, caravaggeschi, esponeviene un numero del Caravaggio maiSipiù riunito in un unico ambiente.  Nel giro di tre mesi che la mostra visitatadidadipinti più diautografi quattrocentomila persone. tratta di un successo «eccezionale, incredibile» anche per Roberto Longhi, che della mostra è commissario tecnico. giro di tre mesi  la per mostra vieneLonghi, visitatache da della più dimostra quattrocentomila persone. Si tratta di un successo «eccezionale, incredibile» anche Roberto è commissario tecnico.

incredibile» anche per Roberto Longhi, che della mostra è commissario tecnico. Il volume CARAVAGGIO 1951 di Patrizio Aiello ripercorre dunque la  storia e la fortuna critica della grande mostra. Il volume CARAVAGGIO 1951 di Patrizio Aiello ripercorre dunque la  storia e la fortuna critica della grande mostra. Ancora oggi, a quasi settant’anni di distanza, ci si interroga sulle ragioni di tanto successo, da individuare certo IlAncora volumeoggi, CARAVAGGIO 1951 di Patrizio Aiello ripercorre dunque a quasi settant’anni di distanza, ci si interroga sulle la  storia e la fortuna critica ragioni di tanto successo, della grande mostra. da individuare certo nella straordinarietà del pittore ma, forse, anche nei segreti di un allestimento esemplare che è rimasto finora Ancora oggi, a quasi settant’anni di distanza, ci si interroga sulle ragioni di tanto successo, da individuare certo nella straordinarietà del pittore ma, forse, anche nei segreti di un allestimento esemplare che è rimasto finora sostanzialmente ignoto, se non nelle linee generali.  nella straordinarietà del se pittore ma, linee forse,generali.  anche nei segreti di un allestimento esemplare che è rimasto finora sostanzialmente ignoto, non nelle

sostanzialmente ignoto, della se non nelle linee generali. gli ambienti, definendo le  personalità in campo, i rispettivi ruoli Il libro risale alla genesi mostra, ricostruendone Il libro risale alla genesi della mostra, ricostruendone gli ambienti, definendo le  personalità in campo, i rispettivi ruoli e gli inevitabili scontri che hanno agitato le riunioni del comitato organizzatore (uno su tutti, non certo inatteso, Ile libro risale allascontri genesi che dellahanno mostra, ricostruendone ambienti, definendo le  personalità in campo, i rispettivi ruoli gli inevitabili agitato le riunioniglidel comitato organizzatore (uno su tutti, non certo inatteso, quello tra Longhi e Lionello Venturi). equello gli inevitabili scontri che Venturi). hanno agitato le riunioni del comitato organizzatore (uno su tutti, non certo inatteso, tra Longhi e Lionello

quello tra Longhi Lionello Venturi). Il risultato è un epanorama articolato: Fernanda Wittgens, Costantino Baroni, Gian Alberto Dell’Acqua, Antonio Il risultato è un panorama articolato: Fernanda Wittgens, Costantino Baroni, Gian Alberto Dell’Acqua, Antonio Greppi, Achille Marazza, Giulio Andreotti e – per un tratto – persino Giovanni Battista Montini, il futuro papa Paolo IlGreppi, risultato è unMarazza, panorama articolato: Fernanda Wittgens, Costantino Baroni, Gian Montini, Alberto Dell’Acqua, Achille Giulio Andreotti e – per un tratto – persino Giovanni Battista il futuro papaAntonio Paolo VI, sono alcuni dei personaggi che si incrociano in questa vicenda, ricca di conseguenze per gli studi caravaggeschi Greppi, Achille Marazza, Giulio Andreotti e – per un tratto – persino Giovanni Battista Montini, il futuro papa Paolo VI, sono alcuni dei personaggi che si incrociano in questa vicenda, ricca di conseguenze per gli studi caravaggeschi www.artemagazine.it/libri/item/9621-esce-caravaggio-1951-il-libro-di-patrizio-aiello?tmpl=component&print=1 1/2

www.artemagazine.it/libri/item/9621-esce-caravaggio-1951-il-libro-di-patrizio-aiello?tmpl=component&print=1 1/2 VI, sono alcuni dei personaggi che si incrociano in questa vicenda, ricca di conseguenze per gli studi caravaggeschi

www.artemagazine.it/libri/item/9621-esce-caravaggio-1951-il-libro-di-patrizio-aiello?tmpl=component&print=1

1/2


(/media/k2/items/cache/061fe6e2071296fa90e0b6bc648f2508_XL.jpg)

«Arte magazine» • 10 luglio 2019

ROMA -   È il 21 aprile 1951 quando a Palazzo Reale, a Milano, si inaugura la Mostra del Caravaggio e dei caravaggeschi, che espone un numero di dipinti autografi del Caravaggio mai più riunito in un unico ambiente.  Nel giro di tre mesi  la mostra viene visitata da più di quattrocentomila persone. Si tratta di un successo «eccezionale, incredibile» anche per Roberto Longhi, che della mostra è commissario tecnico. Il volume CARAVAGGIO 1951 di Patrizio Aiello ripercorre dunque la  storia e la fortuna critica della grande mostra. Ancora oggi, a quasi settant’anni di distanza, ci si interroga sulle ragioni di tanto successo, da individuare certo nella straordinarietà del pittore ma, forse, anche nei segreti di un allestimento esemplare che è rimasto finora sostanzialmente ignoto, se non nelle linee generali.  Il libro risale alla genesi della mostra, ricostruendone gli ambienti, definendo le  personalità in campo, i rispettivi ruoli e gli inevitabili scontri che hanno agitato le riunioni del comitato organizzatore (uno su tutti, non certo inatteso, quello tra Longhi e Lionello Venturi). Il risultato è un panorama articolato: Fernanda Wittgens, Costantino Baroni, Gian Alberto Dell’Acqua, Antonio Greppi, Achille Marazza, Giulio Andreotti e – per un tratto – persino Giovanni Battista Montini, il futuro papa Paolo VI, sono alcuni dei personaggi che si incrociano in questa vicenda, ricca di conseguenze per gli studi caravaggeschi

www.artemagazine.it/libri/item/9621-esce-caravaggio-1951-il-libro-di-patrizio-aiello?tmpl=component&print=1 26/7/2019 Esce “Caravaggio 1951” il libro di Patrizio Aiello

ma anche punto di riferimento e modello per l’industria delle mostre a venire.

1/2

Patrizio Aiello ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia dell’arte alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Autore di numerosi saggi, ha collaborato, tra gli altri, con l’Istituto della Enciclopedia Italiana e con il Fondo Ambiente Italiano. Per Officina Libraria ha curato nel 2014 la biografia Michelangelo. Una vita (I lemuri, 1). CARAVAGGIO 1951 di Patrizio Aiello 240 pp. • brossura con alette 12 X 19 cm • 21 tavv. e 7 ill. b/n 18,00 € 978-88-3367-009-6 Officina Libraria www.officinalibraria.net (http://www.officinalibraria.net/) Ultima modifica il Mercoledì, 10 Luglio 2019 13:57 Like Be the first of your friends to like this.

Tweet

Redazione (/rss/itemlist/user/78-redazione) Sito web: www.artemagazine.it (http://www.artemagazine.it) 0 Comments Sort by Newest


«Artslife» • 19 luglio 2019

Caravaggio 1951, storia e fortuna critica della grande mostra di Roberto Longhi a Palazzo Reale artslife.com/2019/07/19/caravaggio-1951-storia-e-fortuna-critica-della-grande-mostra-di-roberto-longhipalazzo-reale/

Caravaggio 1951, un volume che ripercorre la storia e la fortuna critica della grande mostra di Roberto Longhi a Palazzo Reale Caravaggio 1951, dal 25 luglio in libreria con Officina Libraria un volume che ripercorre la storia e la fortuna critica della grande mostra curata da Roberto Longhi a Palazzo Reale che ha segnato la riscoperta di Caravaggio. Caravaggio oggi è considerato uno dei più grandi geni dell’arte italiana (e non solo), pittore tra i più amati da pubblico e critica. Attorno alle sue opere e alla sua storia (particolarmente tribolata) sono fioriti nel corso degli anni mostre, eventi, pubblicazioni, film, documentari, fumetti e iniziative che, grazie al suo nome e all’immaginario che si porta appresso, vanno sempre incontro a un grandissimo successo di pubblico. Per secoli però Caravaggio è stato un artista dimenticato, caduto in un oscuro oblio. È 1/5


Caravaggio 1951, un volume che ripercorre la storia e la fortuna critica della grande mostra di Roberto Longhi a «Artslife» • 19 luglio 2019 Palazzo Reale Caravaggio 1951, dal 25 luglio in libreria con Officina Libraria un volume che ripercorre la storia e la fortuna critica della grande mostra curata da Roberto Longhi a Palazzo Reale che ha segnato la riscoperta di Caravaggio. Caravaggio oggi è considerato uno dei più grandi geni dell’arte italiana (e non solo), pittore tra i più amati da pubblico e critica. Attorno alle sue opere e alla sua storia (particolarmente tribolata) sono fioriti nel corso degli anni mostre, eventi, pubblicazioni, film, documentari, fumetti e iniziative che, grazie al suo nome e all’immaginario che si porta appresso, vanno sempre incontro a un grandissimo successo di pubblico. Per secoli però Caravaggio è stato un artista dimenticato, caduto in un oscuro oblio. È Roberto Longhi che lo ripesca dal dimenticatoio in cui era finito e lo restituisce alla Storia dell’Arte procurandogli un nuovo ruolo, di primissimo piano. Con la mostra milanese del 1951 è sancita la sovranità caravaggesca, un punto di non ritorno.

1/5


«Artslife» • 19 luglio 2019

È il 21 aprile 1951 quando a Palazzo Reale, Milano, si inaugura la Mostra del Caravaggio e dei caravaggeschi. Nel giro di tre mesi più di quattrocentomila persone si mettono in fila per ammirare un numero di dipinti autografi del Caravaggio mai più riunito in un unico ambiente. È un successo «eccezionale, incredibile» anche per Roberto Longhi, che della mostra è commissario tecnico. Proprio di questa storia e di questa fortuna critica si occupa il volume Caravaggio 1951 di Patrizio Aiello, con le prefazioni di Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa. Ancora oggi, a quasi settant’anni di distanza, ci si interroga sulle ragioni di tanto successo, da individuare certo nella straordinarietà del pittore ma, forse, anche nei segreti di un allestimento esemplare che è rimasto finora sostanzialmente ignoto, se non nelle linee generali. >> Sulla scorta del rinvenimento di una campagna fotografica condotta tra le sale di Palazzo Reale nella primavera del 1951, nelle pagine di questo libro si è tentato di ripercorrere i passi dei visitatori, sala dopo sala, lungo il piano nobile dell’edificio piermariniano, come se a condurli fosse una mappa dell’esposizione.

3/5


«Artslife» • 19 luglio 2019

Il volume di Aiello risale alla genesi della mostra, ricostruisce suoi ambienti e identifica le personalità in campo, i rispettivi ruoli e gli inevitabili scontri che hanno agitato le riunioni del comitato organizzatore (uno su tutti, guarda caso, quello tra Longhi e Lionello Venturi). Il risultato è un panorama articolato: Fernanda Wittgens, Costantino Baroni, Gian Alberto Dell’Acqua, Antonio Greppi, Achille Marazza, Giulio Andreotti e – per un tratto – persino Giovanni Battista Montini, il futuro papa Paolo VI, sono alcuni dei personaggi che si incrociano in questa vicenda, ricca di conseguenze per gli studi caravaggeschi ma anche punto di riferimento e modello per l’industria delle mostre a venire. Caravaggio 1951 si rivela un volume prezioso per studiosi e appassionati, un dietro le quinte ricchissimo che fa luce su uno degli snodi più importanti che hanno scosso la storia della critica d’Arte. Patrizio Aiello ha conseguito il Dottorato di ricer​ca in Storia dell’arte alla Scuola Normale Superio​‐ re di Pisa. Autore di numerosi saggi, ha collabo​rato, tra gli altri, con l’Istituto della Enciclopedia Italiana e con il Fondo Ambiente Italiano. Per Officina Libraria ha curato nel 2014 la biografia Michelangelo. Una vita (I lemuri, 1). 5 (100%) 2 votes

Autore Lorenzo Peroni -


«Corriere della Sera» • 20 agosto 2019

MARTEDÌ 20 AGOSTO 2019

LOMBARDIA

MILANO Arte

Via Solferino 28, Milano 20121 - Tel. 02 62821 Fax 02 62827703 - mail: cormil@rcs.it

Al Castello tra hip hop e musica classica di Valeria Crippa a pagina 9

di Chiara Vanzetto a pagina 10

A Tavola

VIVERE LA CITTÀ

Dai crudi alle fritture Piatti italiani di mare secondo la Cina

Vento: N 9 Km/h Umidità: 44%

MER

GIO

VEN

SAB

24° / 31° 21° / 30° 23° / 32° 23° / 33° Dati meteo a cura di 3BMeteo.com

● SUL PALCO

Sulle strade Le app offrono lavori alternativi

MartedìLA 20TOSCA AgostoDEL 2019 Corriere della Sera 7 DICEMBRE

La cucina italiana (di mare) vista dalla Cina. Blu Blu Blu mette in scena una italianità pletorica e teatrale nelle porzioni e nei condimenti. Ma in fondo godibile e sazievole. Dalla cucina escono monumentali plateau di crudi, spaghetti ai frutti di mare, paccheri al granchio, zuppa di cozze, fritture

Parchi e scali Fs, le dinuove piante dopo l’estate Valerio M. Visintin di Sara Bettoni e Pierpaolo Lio

Variabile

Onomastici: Bernardo, Filiberto

10 ML

OGGI 31°C

Cultura&Tempo libero

Passi di «Barock dance»

«Caravaggio 1951» In un libro i segreti d’autore di una mostra memorabile

Rinascita verde: TEMPO LIBERO il Comune parte ● da 100 mila alberi

corriere.it milano.corriere.it

Svelato il cast Il tenore Meli alla «Prima» della Scala Servizio

pantagrueliche, grigliate miste. L’ambiente è incartato in un lusso orientale, laccato e moderno: più «Kill Bill» che «Lanterne rosse». Servizio decisamente arruffato. Mentre il conto è una bella sorpresa: 25/40 euro, bere a parte (via Benvenuto Cellini 2, 02.45.39.01.32, sempre aperto).

RR

Cucina

RRR

Cantina RR

di Pierluigi Panza

Giudizi da 1 a 5

PORTA VITTORIA

Libro «Caravaggio 1951» di Patrizio Aiello ricostruisce l’allestimento di Roberto Longhi CARNET entomila nuovi alberi en- La banda dei piccoli furti Cda parchi tro la fine dell’anno: parte e scali Fs la «rinasci- si addestrava su Internet ta» verde di Milano. Il proget-

Indagine su una mostra memorabile to «ForestaMi» per il 2030 punta a tre milioni di piante in più, in una città che oggi arriva a 500 mila. Gli esperti: «Servono ecosistemi adatti al nuovo clima tropicale».

CABARET Nuovo appuntamento con la comicità a Mare culturale urbano. Alla Cascina Torrette, per la rassegna «Ghe Pensi Mi» va in scena lo spettacolo «Estate 10 cose orribili Jacopo Stoppa: le immagini Dimmerda: arà Francesco Melidell’estate». (foto) il show gioca sull’improvvisazione inedite, una settantina di Lotenore a sostenere la parte Alberto Cannizzaro e Gabrielenella Carabelli. scatti in tutto, furono realizza- di diMario Cavaradossi produzione di Via Giuseppe Gabetti 15,di oreTosca 21 te lungo il percorso espositivo nuova

di Cesare Giuzzi

N trare nelle auto con la «tecnica della porSettanta scatti d’epoca tiera». Della banda faceva parte una donna che, arrestata, ha detto: «Il trucco è sul web». per rivivere sulla pagina alle pagine 2 e 3 a pagina 6 il Merisi di Palazzo Reale ascosti in un parcheggio, cercavano di en-

S

dal fotografo Vincenzo Ara- Puccini che inaugurerà la Scala VISITA il 7 dicembre, GUIDATA con la diregozzini. Riccardo Chailly. Visitadi guidata alle Gallerie d’ItaliaMedal titolo Da qui il testo ricostruisce, zione li sarà a fianco di Anna Da qualche anno si è appronel Settecento», con Necon estrema precisione e con «La musica (Tosca) e di Luca diSalsi riferimento al dipinto «Lezione musica» fondito un nuovo campo d’in- In pillole un certo brio, la storia e la for- trebko La scelta era avvedi Federico Zandomeneghi. In concerto dagine nell’ambito della stotuna critica dell’esposizione: (Scarpia). Alexgià Usai prima (chitarra)delle & Irene vacanze Burratti (voce). ne racconta la genesi e lo svi- nuta ria dell’arte, campo in cui era si doveva attendere propone brani inediti. che il luppo, ne descrive le segrete maIl duo stata pioniera la critica d’arte liberasse da impegni Piazza si Scala 6, ore 18.30-21, ingr.20 euro battaglie per ottenere il pre- tenore Paola Barocchi. Sempre più la stito di questa o quell’opera, pregressi. Meli torna a inauricerca si sta allargando al tegurare la stagione dopo il sucne ricompone gli ambienti, MERYL STREEP ma delle grandi mostre tem2015 dicon Giovanna di Andrea Senesi Al Micdel proiezione «Il dubbio» di J.P. gli allestimenti e le semplici cesso poranee, del passato remoto o d’Arco di Verdi, sempre insieL’EX MANAGER Streep scenografie. Sfiorando il gos- Shanley, film del 2008 con Meryl prossimo, quelle che hannoIN SCENA me alla Netrebko e sempre diittadino informati. Via sip, peraltro gustoso, ricrea (foto) e Philip Seymour Hoffman due segnato per ragioni diverse da Chailly, confermando Sarfatti sarà chiusa, i di Stefano Landi religiosi, l’una contro l’altro in un caso di l’atmosfera nelle retrovie del retto un’epoca, o trasformato il giu- ● Il libro così lo stretto rapporto con la parcheggi spariranno». Nella comitato organizzatore, dove Scala dove, nella prossima dizio su un autore, o ancora «Caravaggio notte dopo Ferragosto intorerano riuniti i più importanti stagione, tornerà anche come scoperto punti di vista inediti 1951» di no all’area del cantiere per il studiosi e critici dell’epoca, da Manrico ne Il trovatore, Alfree prospettive di lettura origi- Patrizio Aiello nuovo campus dell’Università Costantino Baroni a Gian Al- do ne La traviata ed Enzo ne nali. Le si studia come oggetto (Officina Bocconi sono comparse scritberto Dell’Acqua, da Fernanda La Gioconda. Meli ha cantato di tesi di laurea e saggi, se ne Libraria, e 20, te sui muri che danno per cerWittgens a Giulio Carlo Ar- al concerto di Ferragosto del ricostruisce l’iter creativo e re- sopra la ta (in tono polemico) la pedogan. E si sofferma su rivendi- Festival di Salisburgo la Mesalizzativo, se ne valuta l’im- copertina) nalizzazione della via. Una cazioni di ruoli e inevitabili sa da Requiem di Verdi per patto sulla critica e sul pubbli- ricostruisce la misura che in realtà, specifiscontri di visioni e personali- commemorare il trentesimo co, in qualche caso addirittu- storia della cano dal Comune, non è stata tà, in particolare tra Roberto anniversario della scomparsa ra si tenta di riprodurle e rial- mostra su decisa. La richiesta dell’isola in una Bronx. Longhi e Lionello Venturi. lestirle oggi tali e quali furono Caravaggio di pedofilia Herbert vonparrocchia Karajandel(diretpedonale giunge dall’ateneo, Viale Fulvio Testi Muti). 121, ore 16, tenutasi a Al di là di questo, il libro è tore concepite. Riccardo che assicura che comunque i ingresso 18ileuro Reale und’Aosta nuovo tassello(foto di storia che Anche Il materiale disposizione è Palazzo baritono Salsi ha Sorrisi GianniaFerrario (in rosso) durante una convention in bicicletta Piaggesi) posteggi saranno tutelati, ma Stazione Centrale Un fattorino di Uber Eats attraversa piazza Duca Capolavoro davanti si aggiunge ad altri mille per già cantato il 7 dicembre nelmolto vasto e spesso ben do- nel 1951 all’internoDue delvisitatori quartiere si èal dipinto di Caravaggio che ritrae San Giovanni Battista TRIENNALE ricomporre il multiforme l’Andrea cumentato: sicuramente un Chénier. Salsi viene levata la protesta, appoggiata tempo ancoraottenuto fino all’1 settembre quadro di Milano nell’imme- dalC’èsuccesso vantaggio per chi si applica a Al Magnoliapoi dal Municipio 5. come Boccanegra incon scena La decisione definitiva sarà per visitare la XXII Triennale la diato Dopoguerra: una Mila- Simon questo tipo d’indagine. Proa Salisburgo di 10 di Stefania Chiale bile 7 giorni a racimolare presa entro la fine dell’anno, partecipazione di 24 Paesi.(più Il tema no su che7 arriva nel ritorno di grandi sempre prio da un ritrovamento dopo’ guru undospo’ giullare». Gianni applausi alla preal massimo 600 euro lordi. Lecome app al-la ri- minuti ma da Palazzo Marino filtra dei lavoridiruota intorno a un design imprese culturali, cumentale,nquello di eun Ferrario,riscoperto 73 anni, è un ex manager: «Sono degli contento. e chiamate ridotte del 50 per cen- lora lanciano offerte di del lavoro alter-alla mière): cautela: la misura più idonea che sia rispettoso ecosistemi.Per costruzione Teatro sier fotografico oggi è chiamato dalle grandi aziende per il Alemagna Boccanegra un’opera to. E il guadagno che scende, di native grazie a portali specializzati potrebbe essere, anziché l’iso6, orarioè10.30-20.30, Scala, la riapertura di Brera e meViale nell’Archivio Alinari di Fireninsegnare dipendenti pace e di un Verdi conseguenza: per i rider agosto41, è un con cui collaborano. pedonale, l loro ultimo la album prendel’istituzione il nome da di Magnolia (via Circonvallazione ore 21, ingresso di 18 euro la mostra del Caravaggio, tro- intima, ze, ha preso ilaivia l’analisi adisorridere. auna pagina 6 a pagina di 4 ri- profondamente religioso». mese difficile e anche chi è brani disponiuna 30. mentale struttura perZona la salute ingr. 27,75 euro) con i nuovi in cui i va l’energia e il coraggio Patrizio Aiello intorno alla cea pagina 5 abbandonata di Tallahassee, in Florida, cinque musicisti si avventurano in cominciare. Un dato su tutti STAR WARS © RIPRODUZIONE RISERVATA lebre «Mostra del Caravaggio chiamata «Sunnyland». In questo edificio atmosfere acustiche, come nel pezzo rende le proporzioni di quel L’astrofisico Luca Perri tiene una e dei caravaggeschi» tenutasi stregato e abitato da fantasmi sono cresciuti trainante «Take my Breath Away». Quasi la successo: nei tre mesi di aper- conferenza al Planetario dedicata alla saga a Palazzo Reale di Milano nel i Mayday Parade, gruppo pop-rock che ha metà delle nuove canzoni sono ballate LA TESTIMONIANZA FEDE E UMANITÀ tura furono 400mila i visitato- di Star Wars in chiave scientifica: cosa 1951 a cura di Roberto Longhi. scalato più volte le classifiche di intimistiche, ma non mancano gli inni ri che si misero in fila per am- può o non può essere realizzato oggi Analisi confluita nel volume «Billboard», svettando nella Top Ten con il punk-pop che strizzano l’occhio all’hard mirare i capolavori di Miche- fra le intuizioni di Lucas e dei suoi autori, «Caravaggio 1951», fresco di disco «Monsters in the Closet». La band come la tiratissima «Is Nowhere». (P.Ca.) a cominciare dai motori spinti langelo Merisi. del stampa (per i tipi di Officina del © RIPRODUZIONE RISERVATA americana stasera è di scena al Circolo Libraria, prefazione di GioChiara Vanzetto dall’antimateria del Millennium Falcon? vanni Agosti) e postfazione di Comasca, 57 anni, dal 2005 in un villaggio della Siria. «Così combatto per la vita» © RIPRODUZIONE RISERVATA Corso di P. Venezia 57, ore 21, ingr. 5 euro

Via Sarfatti Scritte contro lo stop alle auto. Ipotesi Zona 30

Bocconi, campus e proteste Frenata sull’isola pedonale ●

«C

«La mia scuola di risate ai dirigenti stressati»

«U

Mayday Parade, tra ballate e inni punk-pop L

I

SUPERMERCATO PNEUMATICO

AGOSTO APERTO MILANO MOSTRE

Rider d’agosto, consegne dimezzate

Marta, una suora di clausura in guerra

di Francesco Nasato è scoppiata la «Q uando guerra non potevamo far altro che viverla con

MUSEI

suore benedettine: «C’è grande rispetto reciproco, come cristiane siamo state accolte e aiutate dai musulmani». La situazione

SUPERMERCATO SUPERMERCAT PNEUMATICO

AGOSTO APERTO Farmacie

CENTRO (Centro storico all'interno degli ex Milano Via Lorenteggio 262 Bastioni): via Bigli 28 ang. via Manzoni; v.le


«Il Sussidiario.net» • 30 agosto 2019


«Il Sussidiario.net» • 30 agosto 2019


«Il Sussidiario.net» • 30 agosto 2019


«Il Sole 24 Ore» • 1 settembre 2019

Profile for Officina Libraria

Caravaggio 1951 - rassegna stampa  

Milano, 21 aprile 1951. A Palazzo Reale si inaugura la Mostra del Caravaggio e dei caravaggeschi. Nel giro di tre mesi più di quattrocentomi...

Caravaggio 1951 - rassegna stampa  

Milano, 21 aprile 1951. A Palazzo Reale si inaugura la Mostra del Caravaggio e dei caravaggeschi. Nel giro di tre mesi più di quattrocentomi...

Advertisement