Page 58

06

07

08

strato sottile di acqua: in questo modo esso appare come un’immensa vasca d’acqua al centro della piazza di armi. La galleria e il parco Ad oggi, il museo si presenta con un allestimento abbastanza tradizionale, che poco s’addice alle intenzioni di renderlo uno dei poli museali sulla guerra più importanti d’Europa. Per questa ragione, è stato scelto di progettare una galleria che si configura come un innesto di vetro sui due hangar esistenti, al fine di ampliarli e dotarli di un percorso espositivo alternativo4. La galleria evoca la forma di una trincea, stretta e lunga, ed è caratterizzata da uno

09

spazio espositivo frammentato da delle mura, le quali creano spazi piccoli e angoli angusti studiati per trasmettere al visitatore un senso di disagio e disorientamento. L’atmosfera è fredda e buia ed è stretta-

Il parco è quindi una ricostruzione geo-

mente connessa al parco esterno, il quale

metrica del campo di battaglia: i crateri e i

si presenta come una continuazione dell’e-

rigonfiamenti del terreno sono dei cerchi di

sposizione: se all’interno degli hangar si pos-

cemento posti a quote differenti, che fun-

sono trovare esposti tutti i mezzi pesanti e i

gono da spazi di aggregazione, aiuole, va-

grandi armamenti, all’esterno si può vedere

sche di acqua e dispositivi serigrafati. Inol-

l’impatto che queste armi di distruzione la-

tre il loro diametro corrisponde realmente

sciano sul territorio. Infatti, l’idea alla base

a quello dei crateri provocati dalle princi-

del parco, prende spunto dal confronto di

pali armi in modo da rendere lampante

alcuni quadri inglesi raffiguranti i campi di

l’impatto che la guerra ha sul territorio e

battaglia con le fotografie degli stessi luoghi

trasformando il parco in un vero e proprio

scattate quasi cent’anni dopo . 5

56 OFFICINA*

viaggio nella memoria. ♦

IMMAGINI Crediti: Giada Bovenzi. 01 - La mappa della militarizzazione del Friuli Venezia Giulia e l’individuazione dei patrimoni militari dismessi. 02 - La militarizzazione in Italia. 03 - Storyboard del progetto. 04 - L’assonometria dell’intervento. 05 - La successione degli spazi espositivi come luoghi di connessione visiva tra l’hangar e il parco. 06/08 - Viste degli spazi esterni del progetto architettonico. 09 - L’idea alla base del progetto del parco: il bombardamento e il suo impatto ambientale. 10 - L’allestimento della galleria.

Profile for OFFICINA*

OFFICINA*13  

lug-ago 2016

OFFICINA*13  

lug-ago 2016

Advertisement