Page 42

04

un contrasto all’interno di un ambiente dominato dai toni del verde. Contrasti e trame vengono altresì utilizzati ai fini riproduttivi: molte femmine infatti scelgono i loro partner tra i più colorati o tra i più simili a loro, altre si affidano invece ai loro richiami, dei sonori trilli che risuonano tra le fronde della foresta nel periodo degli amori. Tra le più evolute specie di anfibi le Oophaga pumilio, il cui genere let05

teralmente significa “mangiatrici di uova”, hanno adottato altresì un comportamento caratteristico di animali molto più intelligenti, ovvero elargiscono cure parentali alla propria prole. Vincolate per motivi biologici all’acqua dolce, per riprodursi depongono le

ogni singolo individuo contribuiva all’avanzare della specie e ad ogni passo l’ambiente e il tempo imponevano le proprie condizioni

proprie uova tra gli alberi, dove i maschi le accudiscono fino alla schiusa per poi trasportare sul proprio dorso i piccoli girini fino alle rosette di piante della famiglia delle Bromeliaceae, in grado di trattenere piccoli, ma vitali, quantitativi d’acqua. Qui i piccoli trascorreranno i successivi quaranta giorni, fino a metamorfosi, alimentati da uova sterili che la madre offrirà loro a giorni alterni. Spinti all’estremo dell’evoluzione e provenienti da tempi e luoghi lontani, questi piccoli gioielli popolano e rallegrano le foreste dell’ormai rinomato arcipelago panamense. ♦

40 OFFICINA*

Profile for OFFICINA*

OFFICINA*13  

lug-ago 2016

OFFICINA*13  

lug-ago 2016

Advertisement