Page 30

03

la struttura nasce dall’idea di realizzare un edificio temporaneo per le emergenze, utilizzando materiali riciclati come gli sci usati

04

ne di strutture la cui stabilità statica è garantita dalla forma e dal

oppure possono essere aggregati più moduli fino a raggiungere di-

mutuo collegamento tra le parti. Per la costruzione della Yurta del

mensioni abitative consistenti. La realizzazione del progetto Yurta

Pescatore sono state utilizzate 130 paia di sci di dimensioni compre-

del Pescatore è stata possibile grazie all’aiuto di numerosi parteci-

se tra i 110 cm e i 190 cm di lunghezza, ai quali è stato necessario

panti. Primi tra tutti il Politecnico di Milano per la supervisione

rimuovere la porzione della punta, per evitare che l’eccessiva cur-

generale dell’opera e in particolare il prof. Marco Imperadori che

vatura in corrispondenza dei nodi compromettesse i collegamenti.

ha guidato gli studenti nel progetto, l’ing. Graziano Salvalai, par-

Si è partiti da una maglia regolare formata da una circonferenza di

ticolarmente prezioso nella fase di pre-montaggio, lo studio Ate-

base suddivisa da 24 assi radiali, a ciascuno dei quali corrisponde

lier2 e l’Arch. Valentina Gallotti per il project management e per lo

un modulo costituito da trave e pilastro di bordo. Travi e pilastri

sviluppo degli aspetti tecnologico-costruttivi, e infine i Missionari

sono elementi compositi costituiti dall’assemblaggio lineare di più

Oblati di Maria Immacolata, con l’impresa Todeschini, che hanno

sci, collegati tra loro mediante elementi distanziatori in legno trat-

trasportato e montato la struttura e che la utilizzeranno nell’ambi-

tato, in modo da creare un elemento composito caratterizzato da

to della loro missione umanitaria presso Cacine in Guinea Bissau.

buone proprietà di inerzia e di stabilità sia locale che globale. Nel

Un aiuto prezioso è stato inoltre dato dalla Scuola Edile ESPE di

complesso, la struttura presenta un diametro esterno di 6 m, copren-

Lecco durante il pre-montaggio e dall’Università Joseph Fourier

do una superficie di circa 30 m2. L’altezza interna, è pari a 1,7 m nel

di Grenoble per le ricerche effettuate nell’ambito di strutture con

punto inferiore in prossimità della cerchiatura perimetrale, raggiun-

materiali di riciclo oltre che dalle aziende che, sempre volte verso

ge poi un’altezza massima al centro pari a 3,8 m. L’areazione e illu-

l’innovazione, hanno fornito i principali materiali da costruzione.

minazione interna sono garantiti, oltre che dal modulo predisposto

In particolare Canobbio S.p.a. (per le lavorazioni al telo d’involu-

per l’ingresso, dalla presenza di un cupolino apribile collocato in

cro), Serge Ferrarì (per il telo in PVC), Marcegaglia (per i compo-

posizione zenitale, sostenuto da un pilastro composto da elementi

nenti in acciaio del pilastro centrale), SFS Intec (per gli elementi di

standard in acciaio per ponteggi edilizi.

giunzione), Cittadini S.p.a. (per gli elementi di protezione interni

La yurta è una struttura modulare e ripetibile, pertanto può essere

tra cui le zanzariere) e Velux Italia (per il cupolino ed il sistema di

pensata anche di dimensioni maggiori in base all’esigenza abitativa;

28 OFFICINA*

automazione). ♦

Profile for OFFICINA*

OFFICINA*13  

lug-ago 2016

OFFICINA*13  

lug-ago 2016

Advertisement