Page 1

UFOLOGO? NO GRAZIE! Corrado Malanga Alle soglie del terzo millennio gli esseri umani sono subissati da miti e leggende che parlano di antichi dei che avrebbero abitato la terra diversi millenni fa. Altre leggende riguardano mitiche civiltà scomparse: Atlantide, gli Egiziani, Lemuria, gli aztechi ed i maya. Ma la storia ufficiale dov’è andata a finire? Se andiamo a scoprire quello che accade con le nuove religioni ci accorgiamo che lo strano e l’incontrollabile prendono il sopravvento. Chi vede la Madonna in carne ed ossa, chi si accontenta di vederne piangere una statua (ci fosse mai qualcuno che la vede ridere…), chi inneggia a Scientology, chi diventa buddista dall’oggi al domani, chi si fa una sua religione. Chi fonda poi un nuovo partito politico e guardate che ce ne sono, e ce ne sono stati, di veramente strani: il partito di Cicciolina, quello dei pensionati… Ci sarà presto un partito dei cantanti di San Remo ed uno dei giocatori di tressette. Sembra che ci sia una voglia di nuovo in tutte le cose e questa voglia di nuovo riguardi tutto e tutti. Non si crede più al potere religioso né a quello politico. La scienza fa acqua da tutte le parti e, grazie anche a quest’acqua, i siti alternativi su Internet sono cresciuti come funghi… Ci si può leggere di tutto. Dal sito dove si parla dell’aura a quello dove si considera la teoria di Einstein come una grande fesseria. Se, dunque, da una parte nessuno, consciamente od inconsciamente, crede più in tutto ciò che fino ad oggi, più o meno subdolamente, gli era stato imposto, dall’altra non esiste che una confusione pazzesca su quei nuovi obiettivi che dovrebbero essere i punti di arrivo di una società conscia di se stessa. Già, la società di oggi appare talmente inconscia della sua essenza da non sapere più chi è, da chi è formata e chi sono i buoni ed i cattivi. Tutto ed il contrario di tutto vivono insieme e cambiano costantemente di posto. I cattivi non sono sempre cattivi, ma ogni tanto prendono il posto dei buoni. In fondo la vita è l’unico gioco in cui le regole cambiano durante il gioco stesso, come durante i concorsi pubblici. Chi ha ragione? Gli Ortodossi, il Papa o l’Islam? I comunisti una volta mangiavano i bambini, mentre oggi i bambini li fanno crepare quelli che credono nel dio Denaro, in quasi tutte le parti del mondo. E pensare che c’è ancora, da noi, chi li butta nel cassonetto della spazzatura. Ma sarà vero o falso? In tutto questo bailamme come si può seriamente far sopravvivere la figura dell’ufologo, cioè di colui che dice di studiare il fenomeno ufologico? Ma chi è l’ufologo? Il religioso pensa che l’ufologo sia uno che vuole diventare sacerdote di una religione concorrente. Il politico pensa che questo potrebbe essere un trucco per fondare un nuovo partito politico. Il militare gli sguinzaglia dietro i servizi segreti, a volte questo volesse fare la rivoluzione. Lo scienziato pensa che l’ufologo sia un fanatico fallito nell’ambito della scienza ufficiale, il quale, pertanto, anche se avesse ragione, deve essere messo a tacere. Il nuovo ufologo non è più un ufologo e basta, ma è solo una persona intelligente e non si accontenta più di andare dietro gli Ufo fatti con i bulloni, con gli alieni dentro. Il moderno field investigator è anche un ecologo, che vede l’Universo anche da altre prospettive e sono proprio queste prospettive ad averlo definitivamente svegliato. In realtà tutti vorrebbero mettere a tacere questa nuova figura. 1


Costui si mette a parlare di Ufo e dice che gli oggetti volanti esogeni al pianeta Terra utilizzano un’energia pulita e non vanno a petrolio! ANATEMA!!! Gli industriali rispondono che una società moderna deve andare a petrolio, figuriamoci se, dunque, esistono gli alieni. Anche se esistessero andrebbero ammazzati tutti, perché se venissero sulla Terra e ti dicessero che, con la loro energia pulita, non si pagherebbero più neanche le tasse e che i soldi non servirebbero più, chi le reggerebbe più le industrie, che non potrebbero più costruire inutili automobili a petrolio per la loro gioia e per quella di qualche pascià del Kuwait? Li sento già gridare indignati: "Allo scandalo! Siamo noi industriali che abbiamo dato, con le nostre fabbriche, lavoro alla gente e con quello i soldi per poter vivere". Cari Signori vi sbagliate, perché alla gente non avete dato i soldi per vivere, ma il cancro per crepare qualche anno dopo che questi tapini si sono respirati i prodotti di scarico delle vostre belle automobili… E se gli alieni venissero sulla Terra e guarissero tutte le malattie? Come farebbero i medici a curare… volevo dire… a guadagnare? Chi glielo spiega a Poggiolini che non si nascondono i lingotti d’oro sotto il cuscino del salotto buono? O a De Lorenzo che, malato, va a curarsi in Inghilterra, perché, essendo stato ministro della sanità, sa perfettamente come funzionano le cose in Italia e non ci vuole rimettere la pelle? O forse era ministro solo del Rione Sanità? Fallirebbero le case farmaceutiche, le quali, con il consenso delle commissioni governative, continuano a produrre farmaci che non servono a niente o farmaci che, sotto diversi nomi, sono in realtà la stessa cosa, ma, stranamente, hanno prezzi totalmente diversi. Se gli alieni ci sono, esistono anche centinaia di ragioni per non dirlo a nessuno, anzi, i governi di tutto il mondo si metterebbero d’accordo perché questo argomento rimanesse segreto anche a rischio di danneggiare fisicamente qualche povero ufologo, facendolo suicidare a causa delle nevrosi e dell’instabilità mentale che le sue inutili ricerche gli avrebbero causato. Il gioco vale la candela ed i servizi segreti fanno carte false in questa direzione, fino a convincere le principali cariatidi che comandano i vecchi gruppi ufologici che è per la loro salute che bisogna seguire i consigli dei saggi governanti e non divulgare troppe notizie in modo indiscriminato, ma anzi dare una mano all’establishment governativo nel frenare questa ingiustificata voglia di sapere che la gente manifesta sempre più… "Non si può mica dare tutto a tutti: c’è chi deve sapere e chi non è necessario che sappia"… Gli ufologi di Stato, dunque, sono quelli che, dietro mentite spoglie di paladini difensori della verità, appaiono più come delle comari in attesa della benedizione del Santo Padre o di qualche assegno staccato dai conti correnti dei fondi neri dello Stato. In fondo questo accadeva per molto meno… ve lo ricordate quando i nostri ministri degli Interni erano stati invitati a non mettere il naso negli affari del loro dicastero in cambio di un assegnino da cento milioni di lire che gli veniva recapitato direttamente a casa loro, basta non andassero nemmeno in ufficio?… "Cavi Italiani… non stavete mica pavlando di me? Ancova con quella vecchia stovia…" Ma il mondo della scienza, almeno quello sarà insensibile a certe tentazioni! Che ne dice, professor Zichichi? Quando le chiesero se esistevano gli Ufo lei, davanti a qualche milione di telespettatori, disse di no, in quanto non aveva letto nessun libro sugli Ufo e non ne sapeva niente.

2


In perfetto accordo con le leggi di Galileo, il quale sosteneva che non esistono i fenomeni fisici di cui non ci si accorge, lei mostrò in quella sede il suo vero valore scientifico. Mi sconcertò, però, qualche anno dopo, quando costituì una strana fondazione (scientifica?), in Svizzera se non ricordo male, con i soldi dati dal Governo Italiano (mi sembra che il decreto fosse firmato dall’onorevole Andreotti) per un miliardo e mezzo circa di lire. Nessuno si era accorto di questa "affondazione" scientifica che non lasciava nessuna traccia di sé ed in molti si sono chiesti dove sono finiti i soldi del governo italiano… E cos’è questo scandalo del terzo segreto di Fatima? Chi è quell’incompetente che dice che il Papa racconta le bugie? Non lo sapete che il Papa non può sbagliare? (L’infallibilità del pontefice è un dogma della Chiesa Cattolica) e la Chiesa con i soldi non ha nulla a che fare! Vero monsignor Marcincus? Come si poteva pensare che lei, Monsignore pensasse al problema degli Ufo, quando non poteva neanche uscire dai confini del Vaticano, perché la polizia italiana voleva trattenerla gratis in uno degli alberghi più belli di Roma, chiamato addirittura Regina Coeli… Avevano scelto anche il nome a proposito. Lei giustamente ha preferito fare il vescovo di una piccola parrocchia di New York, magari vicino a Wall Street. Tutto il mondo è paese e se c’è un paese serio quello è l’America, l’unico paese al mondo abitato quasi esclusivamente da stranieri! Loro hanno capito subito che bisognava prendere uno scienziato ed affidargli il problema scientifico degli Ufo. Emerito professor Sturrock, quanti soldi ha preso dalla fondazione Rockefeller per dire che, dopo vent’anni, non ci aveva ancora capito niente? Anzi, se avesse detto così l’avremmo capita e giustificata: in fondo da vecchi ci si rincoglionisce un po’ e non si vogliono grane e rischi inutili, a volte le facessero il processo come è accaduto al professor Mack, che da vincitore di un premio Pulitzer per un libro sulla psichiatria, rischiava di essere buttato fuori dall’Università per aver scritto un libro sul fenomeno dei rapimenti alieni (le famose abduction). Lei, invece, caro Sturrock, per star sicuro ha affermato che non si sapeva neanche se il problema degli Ufo era legato al problema extraterrestre. In fondo dopo tanti anni lei ha detto le stesse cose che l'USAF ha detto su Roswell dal 1947 in poi. Insomma, in un clima così teso, anche i migliori ufologi si sono messi alla ricerca di altre spiegazioni alternative; così abbiamo gli esperti pallonari-sondari che sono specializzati in palloni sonda. Tutto quello che vedono, che sentono e che bramano sono palloni sonda, oggetti che risvegliano freudiane passioni inconsce che ricordano i membri… delle loro stesse organizzazioni, in un’orgia di autocelebrazione. Pare che, nei cieli del nostro globo, ci siano tanti di quei palloni sonda da oscurare la luce del sole. Ci si deve chiedere come mai, però, tutti questi palloni sonda non vengano distrutti dagli altrettanti fulmini globulari che produce in continuazione il laboratorio del professor Ferluga, a Padova. Che i fulmini globulari del CICAP siano pallonesondarepellenti? Ma per mettere infine chiarezza in tutta la materia, ecco arrivare il presidente di una importante associazione ufolofila, che ti dice cosa devi fare appena vedi un Ufo. Finalmente ora siamo più tranquilli, perché, in quello che è stato attentamente meditato prima di essere scritto, leggiamo che: Se vedete un Ufo non vi dovete preoccupare, certo non siamo mica negli USA, dove la legge parla chiaro: ‘se vedete un Ufo dovete pagare diecimila dollari di multa’... Sì! Avete proprio capito bene: vi assicuro che non è una barzelletta. In Italia, invece, gli ufofili consigliano di stare calmi, tanto al massimo vi tolgono la patente per ubriachezza. Ma in pratica si dice… state calmi, allontanatevi dal fenomeno… potrebbe essere pericoloso e, se non ve la siete ancora fatta sotto, correte, correte, correte dai carabinieri, che, con procedura "alfa 30" o "alfa 40", inoltreranno una nota 3


informativa all'apposito ufficio SISMI, il quale vi schederà immediatamente come potenziali futuri sovversivi. In alternativa contattate qualche centro ufologico nostrano e provvederanno loro stessi ad avvisare il secondo Reparto dell'Aeronautica, comunicandogli tutti i vostri dati... di nascosto da voi, s’intende. Quello che non riesco a capire è: cosa ci va a fare uno dalle autorità preposte, visto che nessuno le avrebbe ufficialmente preposte… o forse le hanno preposte, ma non ce lo hanno detto? Cioè: come lo so che devo andare dai carabinieri, se non so che i carabinieri si interessano di raccogliere queste testimonianze? A me non l’ha detto la Gruber al Tg1: "Se vedete un disco volante fate questo e quell’altro". Non me lo possono dire, perché non posso vedere una cosa che non esiste! Allora cosa ci vado a fare dai carabinieri? A farmi ritirare la patente per ubriachezza, no? Ma gli ufofili insistono… non vi preoccupate, vedrete che prima o poi ci diranno la verità su Marte…ed infatti, al Tg1 di qualche mese fa, Piero Angela, intervistato su questo aspetto legato alla possibile vita sul pianeta rosso, esordiva dicendo che, se anche l’acqua ci fosse stata su Marte, questa sarebbe evaporata tutta a causa della pressione e della temperatura a cui sarebbe stata sottoposta sul pianeta e, con il solito sorriso dei convertiti al potere della scienza, concludeva il servizio facendo menzione della voglia di fantasticare degli Italiani. Peccato che, due minuti dopo la menzione di Angela, era la stessa Gruber a collegarsi con la Nasa, la quale dichiarava che avevano trovato acqua su Marte. Dalla menzione alla minzione (fuori dal vaso) il passo è stato breve... Ma la professoressa Hack, che tra le altre cose è consulente dello stesso Tg1, pare abbia detto che tanto lei su Marte non ci metterà piede fino a che la Nasa non vi scoprirà il vino. Ma se, invece, gli alieni non sono qui, niente paura, perché noi andremo da loro. Spediremo cinque dei nostri migliori astronauti, all’interno di un suppostone gigante che si chiama Titan, nello spazio alla conquista degli alieni e, dietro consiglio Vaticano, alla conversione degli alieni stessi. Solo dopo che questi si saranno convertiti, solo allora, potranno venire sulla Terra senza problemi e saranno, allora e solo allora, ben accolti in campi di accoglienza, quali extracomunitari dell’ultim’ora. Grazie onorevole Venerelli… no Plutonelli…no Giovelli... come si chiama… insomma quello lì, grazie per la sua legge a favore degli immigrati: infatti se non ci fosse stata la sua legge noi agli alieni avremmo dovuto sparare contro, come a Roswell nel 1947. Per farla breve oggi gli alieni sono diventati antipatici anche a certi ufologi, poiché costoro pare avrebbero scoperto che, di nascosto, essi verrebbero sulla Terra da millenni, per accoppiarsi con le nostre donne, visto che loro sarebbero sterili. Ma se continua così credo che presto anche noi resteremo privi di attributi… Nel frattempo saremo diventati capaci di viaggiare nello spazio ed anche noi andremo a scocciare qualche altro disgraziato nella nostra galassia, perpetuando una inutile storia infinita. Anche noi saremo costretti a prendere accordi segreti con i governanti di quei pianeti, per aiutarli a sfruttare la popolazione del luogo, tenendola nella più cupa ignoranza. Anche noi faremo in modo di inventare delle religioni che schiavizzino le popolazioni da sfruttare. Anche noi creeremo delle situazioni di tensione interna che porteranno zone di quel pianeta alla guerra, per purificare la razza che ci serve per la nostra riproduzione. Anche noi utilizzeremo la politica locale con il beneplacito dei loro governanti, perché in fondo il nostro dio ci ha creato a sua immagine e somiglianza e noi faremo così con quelli che noi stessi cloneremo… li faremo idioti, a nostra immagine e somiglianza.

4

Ufologo no grazie  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you