Page 6

Gli omissis li ho aggiunti io per rispettare la privacy oltre che l’anonimato del soggetto scrivente. Chi legge fino a questo punto avrà notato che io non so se queste informazioni siano vere o false anche se le date e le altre info hanno un riscontro reale ma bisogna notare che quando ho usato la parola “colonnello” nella discussione su Facebook a cui facevo prima riferimento, ho detto solo “colonnello” e non “colonnello della Nato” come invece viene sottolineato sia nella lettera anonima ricevuta e sia nell’articolo di questo personaggio che attribuisce quella frase,… “colonnello della Nato”…, a me. Strano non credete? Se infatti la lettera anonima che ho ricevuto fosse falsa bisognerebbe supporre che chi ha scritto l’articolo “Malanga e la delirante fabbrica degli addotti”, abbia avuto modo di leggere nella mia posta elettronica oppure è lo stesso soggetto ad inviarmi info false su di lui per poi potermi screditare se le rendessi note a tutti. E questo non depone a favore della limpidezza della persona in questione. Essere qualcuno per non essere nessuno: la PNL docet. E’ interessante notare come certe associazioni o certa gente, usa toni che sono sempre eguali e che indicano quello che vogliono al di la di quello che in realtà pensano. Anche se il nostro corpulento ufologo pensa che la PNL sia una cagata pazzesca devo ancora una volta tirargli le orecchie e chiedergli di fare più attenzione quando spara cazzate. Il dito puntato Uno degli atteggiamenti più in voga oggi a uomini di potere è legato all’atto di puntare un dito verso l’interlocutore. Se osserviamo la gestualità di chi comunica con noi scopriamo il suo linguaggio non verbale. http://www.ilblogdellamente.com/linguaggio-corpo/come-muovi-le-mani/

Gestualità: gesti delle mano indicanti, dito puntato, pugno chiuso, mano tagliente … Si esprime in modo deciso, tende a dare istruzioni dettagliate su come agire, modula la voce assumendo un tono accusatorio, utilizza spesso il no. Tende a non ascoltare quello che dice il suo interlocutore ma a imporre il suo punto di vista. La sua risorsa è l’assertività. Si esprime con quantificatori universali: tutto, ogni, qualunque, ogni volta, eccetera.

Cosç in alto come in basso  
Cosç in alto come in basso  
Advertisement