Issuu on Google+

TEATRO

a pag. 11

Riparte l’IschiaTeatroFestival La Canestrini porta in scena Di Maio

SPORT

a pag. 10

Barano, questa è par condicio Procida, attento al precedente di Zilioli Anno XIV - n. 11 • 18 - 24 marzo 2010

settimanale GRATUITO delle isole di Ischia e Procida • www.corrieredellisola.com

L’ORA DEL CONTO INCALZANO LE DEMOLIZIONI: CHI PAGHERÀ? I COMUNI COSTRETTI A CHIEDERE PRESTITI PER ABBATTERE GLI ABUSI MA IL PREZZO MAGGIORE CADRÀ SULLE SPALLE DEI CITTADINI

FORIO Il Comune cambia sede

a pag. 5

L’INIZIATIVA Ricordando Domenico Di Meglio

a pag. 6

POLITICA

a pag. 4

Domenica Vincenzo De Luca ad Ischia


2

• L’EDITORIALE

www.corrieredellisola.com

IL VOTO? MEGLIO AGLI ISOLANI di Massimo Zivelli

R

allenta il fenomeno dell’astensionismo e del voto di protesta alle elezioni pere il rinnovo del consiglio regionale. Il movimento di opinione pubblica che fino alla settimana scorsa era dato in forte aumento per tutta una serie di fattori (pochi candidati isolani in competizione fra loro, mancate risposte della politica alla questione delle demolizioni etc.) è parzialmente rientrato dopo la assai prevedibile “gettata di confetti” che alcuni politici a livello nazionale hanno fatto proprio sulla questione delle demolizioni e della piena applicabilità del condono “ter” all’isola d’Ischia. Promesse che difficilmente verranno mantenute. Ma del resto il “popolo” questo ha sempre voluto. Per constatare quindi quali dimensioni assumerà questa volta il fenomeno del voto di protesta e dell’astensionismo, rimandiamo il tutto alla prossima settimana, ad urne chiuse. Per quanto riguarda quelli che invece andranno a votare, il consiglio è sempre quello di votare i candidati isolani rispetto agli altri. Nel centrodestra ci sono Domenico De Siano e Luigi Muro, che non hanno bisogno

di presentazioni. Tutti qui sulle isole conosciamo la loro storia politica ed amministrativa e quindi ognuno è perfettamente in grado di giudicarli. Nel centrosinistra, come candidato isolano (perché da anni è residente a Casamicciola) c’è Ni cola Marrazzo con la lista di Italia dei Valori. Marrazzo fra tutti i candidati è l’unico consigliere regionale uscente e sinceramente ha dato sempre una grandissima mano alle isole. Fra le ultime iniziative da lui fortemente volute, gli oltre tre milioni di euro fatti stanziare dalla regione per le frane di Casamicciola e un bel finanziamento per dare maggiore sicurezza a tutti alla strada CitaraCuotto a Forio, dove notoriamente accadono troppi incidenti mortali. In alternativa ai candidati isolani dei due schieramenti maggiori, c’è l’avvocato Mario Goffredo, giovane baranese, anche lui candidato, ma con la lista di Beppe Grillo, quella del “Movimento a Cinque Stelle”. Goffredo è il meno noto di tutti, essendo “nuovo” della politica. Chi è insoddisfatto di centrodestra e centrosinistra, può quindi dare il suo voto al candidato isolano di Beppe Grillo.

imana

questa sett

Zeppole eppe di San Gius na g al forno a le

Casamicciola Terme • Tel. +39 081.984056 • casamicciolaterma@iobimbo.it

www.iobimbo.it


3

PRIMO PIANO •

redazione@corrieredellisola.com

CHI PAGHERA’ IL CONTO DELLE DEMOLIZIONI? Abusivisti nullatenenti oppure non residenti in Italia. Per tutti, i costi saranno a carico dei comuni. E quindi dei cittadini. A meno che…

I

l complesso piano di esecuzione delle demolizioni degli abusi edilizi ha un costo assia rilevante che troppo spesso rischia di pesare come un macigno sulle tasche di tutti i cittadini e contribuenti isolani, senza distinzione alcuna. Ed è comprensibile che a Ischia come a Procida, cresca l’allarme sociale per le conseguenze di quello che potrebbe essere l’ulteriore danno che “mattone selvaggio” arreca al territorio ed all’economia. Il caso del residence abusivo acquisito due anni fa al patrimonio pubblico dal comune di Forio, e che la procura ha invece ordinato di abbattere con costi che superano il mezzo milione di euro, ha funzionato da campanello d’allarme per tutte e sei le muncipalità isolane. Di fronte alla possibilità che più casi del genere possano rapidamente portare le finanze pubbliche dei sei comuni all’indebitamento totale ed al dissesto, spaventa non solo gli amministratori ma ancora di più i cittadini. Perchè spesso chi

risulata aver commesso l’abuso risulta anche essere nullatenente oppure non residente sull’isola. O addirittura può essere residente all’estero. In questi casi (e se ne contano a centinaia) non sarà possibile alcuna azione di rivalsa nei confronti dei privati, e dovranno essere i comuni ad accollarsi direttamente il debito derivante dal mutuo concesso dalla cassa depositi e prestiti. Ed è per questo motivo che dopo l’ennesimo summit dei sindaci convocato a Ischia Porto da Giosi Ferrandino, nella mattinata di ieri è stato trasmesso al ministro dell’Interno un dettagliato documento col quale si solleva l’ennesimo problema di interpretazione della Legge in materia di esecuzione degli abbattimenti. ”In pratica - spiega il vicesindaco di Forio Gianni Mattera - ci risulta che fra i tanti vincoli ai quali è sottoposta la nostra isola e che rendono inapplicabile da noi il condono edilizio ter, c’è anche quello legato al rischio sismico. Ebbene, questo fa si che

deve essere la regione e non più il comune a farsi attore e garante del procedimento di esecuzione delle demolizioni”. La conclusione dell’eccezione sollevata dai sindaci sulla scorta di quanto segnalato dal giurista e notaio isolano Antonio Arturo, sarebbe dunque quella che a sottoscrivere la richiesta di mutuo alla cassa depositi e prestiti è chiamata ad essere la regione. ”La questione non è da poco - conclude Mattera - perchè qui si tratta di stabilire chi veramente deve mettere mano alla tasca per eseguire le sentenze. Siamo chiaramente in attesa che si pronunci il ministero dell’Interno che è anche competente in materia di finanze di enti locali”. Nel frattempo, sul caso specifico del residence di località Fumerie a Forio, si registra una novità. E questo perchè dal vertice che si è svolto in prefettura su richiesta del sindaco Franco Regine, è arrivata la disponibilità da parte del procuratore Aldo De Chiara a chiedere una revisione del preventivo di

spesa approntato dai consulenti tecnici della stessa procura di Napoli. ”Anche De Chiara nel corso dell’incontro che abbiamo avuto in prefettura - dice Regine - ha convenuto sul fatto che una spesa di mezzo milione di euro per demolire il residence abusivo che noi abbiamo acquisito al patrimonio pubblico due anni fa, è sicuramente eccessiva. Pertanto ci sarà una verifica seria dei costi elencati in preventivo, per evitare

speculazioni di qualsiasi genere. Sinceramente mi auguro che ci si convinca che l’abuso, adesso di proprietà del comune, possa non essere abbattuto e che anzi venga utilizzato come struttura di utilità sociale. In caso di abbattimento, lo stesso terreno adesso di proprietà del comune, non varrebbe infatti più di trentamila euro, a fronte degli oltre cinquecentomila che i cittadini di Forio rischiano di vedersi accollare”.

MOLINARO “ABBATTERE PRIMA GLI ECO MOSTRI” L’avvocato invoca di nuovo il protocollo d’intesa. Controproducente per tutti demolire subito le prime case

É

necessario stilare una mappa delle priorità, prima di procedere ad altre demolizioni che possano innescare nuove tensioni sociali o fornire alibi a chi non li ha. Dall’isola d’Ischia parte un nuovo invito alla procura della repubblica, affinchè si attui un protocollo d’intesa sul tipo di quelli già adottati a Siracusa oppure in via di definizione per la provincia di Caserta. ”Il protocollo operati-

vo - sostiene l’avvocato Bruno Molinaro estensore della bozza di proposta prevede di accantonare l’ordine cronologico finora seguito e di adottare un criterio basato sui principi di interesse che la comunità ha nel processo di ripristino della legalità sul territorio violato”. In parole più semplici l’invito rivolto ai giudici è quello di seguire un iter che prevede, nella scala delle demolizioni che dovranno

essere eseguite sugli abusi acclarati come tali con

sentenza definitiva del tribunale, di abbattere ma

solo per ultime, le prime case abitate dai nuclei famigliari. ”Qualsiasi protocollo d’intesa finora adottato - spiega Molinaro - formula un sistema a scaglioni, dove la priorità degli abbattimenti viene data non più secondo l’ordine delle sentenze con il rischio di procedere subito solo contro i piccoli abusi di necessità, quanto piuttosto alle grandi speculazioni che maggiormente hanno devastato

i territori, così come a quelle dietro le quali si celano gli interessi della criminalità organizzata”. Se gli eco-mostri, le lottizzazioni selvagge ed i beni realizzati abusivamente con i fondi neri investiti da camorra ed organizzazioni criminali, fossero i primi ad essere abbattuti, verrebbero meno anche le ragioni di protesta dei cittadini che hanno commesso l’illegalità perchè spinti dal bisogno.

FORNITURE ALBERGHIERE SERVIZIO ASSISTENZA E MANUTENZIONE

Saturnia

CENTRO ASSISTENZA TECNICA PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE

Via Piano 80070 - BARANO D’ISCHIA (NA) Tel. 081.99.06.90 - 081.90.54.92 - Fax 081.90.55.46 - info@fasamsrl.it


4

• PRIMO PIANO

www.corrieredellisola.com

Arriva il sindaco del “miracolo” di Salerno, e candidato del centrosinistra a Governatore della Campania. Lo presenteranno Giosi Ferrandino, Franco Regine e Paolino Buono

VINCENZO DE LUCA DOMENICA A ISCHIA

S

tretta finale sulla campagna elettorale. Fra poco più di una settimana si va al voto e le quotazioni del candidato del centrosinistra alla carica di Governatore della Campania, sono in costante rialzo. Vincenzo De Luca, il “mitico” sindaco di Salerno, la città che ha saputo bene amministrare e che ha portato ai vertici delle classifiche nazionali in fatto di vivibilità, di efficienza dei servizi, di trasparenza verso i cittadini, di sviluppo delle imprese e dell’economia. Vincenzo De Luca, l’autore di quel “miracolo” a Salerno che in tanti invidiano e che ora lui vuole attuare anche per quanto riguarda

l’intera regione Campania se verrà eletto a sostituire Bassolino, sarà domenica pomeriggio a Ischia per parlare agli elettori. L’appuntamento è alle 16:30 nella sala congressi dell’Hotel Continental. Ad introdurlo in questo suo incontro con gli isolani, saranno i suoi amici sindaci Giosi Ferrandino, Franco Regine e Paolino Buono. Risollevare l’economia turistica, lanciare la nautica da diporto, tutelare gli imprenditori e creare nuove condizioni di benessere e sviluppo economico e nuovi posti di lavoro. Queste le priorità nell’agenda del candidato Governatore del centrosinistra che conta

di vincere le elezioni e poter dare il suo grande contributo per una decisiva svolta di crescita. Questa volta non solo per Salerno, ma per tutta la Campania. “De Luca è un sindaco autorevole e capace che ha mostrato in questi anni come si governa bene una grande città come Salerno e che sicuramente sarà capace di governare altrettanto bene anche l’intera regione. Ecco perché lo sosteniamo e lo voteremo” dice Giosi Ferrandino. “Il nostro candidato è uno che sa parlare al cuore della gente e che è capace di prestare la stessa attenzione ai problemi degli imprendi-

tori così come a quelli dei semplici cittadini. De Luca è veramente uno di noi” aggiunge Franco Regine. “Che sia una persona che mette avanti gli interessi dei cittadini piuttosto che i propri e quelli dei suoi amici, questo oramai lo sanno tutti. De Luca è uno dei pochissimi politici che in Italia è finito sotto inchiesta dei giudici per aver salvato ben duecento lavoratori dal licenziamento, con atti che i magistrati hanno ritenuto illegittimi, ma che noi sottoscriviamo in pieno perché fanno gli interessi dei cittadini e non dei potenti” conclude Paolino Buono. Tre osservazioni, queste che devono far

Vincenzo De Luca

riflettere e che devono far capire a tutti che De Luca è il miglior Governatore che la Campania possa sperare di avere, con il sostegno di tutti gli elettori, in questo particolare momento di difficoltà sociale ed economica che è anche un momento di difficoltà dell’intera nazio-

ne, per colpa della politica di un governo che invece di affrontare i problemi quotidiani di milioni di persone, continua a parlare da giornali e telegiornali di veline, scandaletti amorosi e problemi che i suoi potenti rappresentanti hanno personalmente con la giustizia.

DOPO DUE MESI, FALLISCE LA PROTESTA ANTIDEMOLIZIONI Il movimento si è spaccato. Alcuni esponenti della protesta hanno accettato le promesse del Ministro Carfagna

I

l ministro Carfagna ha fatto una promessa ai destinatari delle demolizioni degli abusi. E che cioè il governo Berlusconi si occuperà al più presto (quando… non si sa…) di far passare un decreto che in qualche modo possa “salvare” un bel po’ di case dal loro destino ultimo e cioè l’abbattimento. Da altre parti si legge invece che al posto di un decreto potrebbe essere varato un nuovo condono edilizio che a questo punto metterebbe le cose a posto. E non solo per gli abusi commessi prima del 2003… . Naturalmente al campagna elettorale è in corso. La Ministra Carfagna è in corsa perché deve prendere una marea di voti e dimostrare a Berlusconi che in Campania è lei la vera leader. Poi si dimetterà, perché il ruolo che occupa nel governo è certamente più importante di quello che avrebbe in regione. Stesso discorso per la signora Alessandra Mussolini, richiamata in Campania per gareggiare con la Carfagna a chi acchiappa più voti. Andrà bene Berlusconi che sa benissimo che due

signore come la Carfagna sta che questa promessa, e la Mussolini “tirano” più com’era prevedibile, ha di tutti i sortito “buoi” ed l’effetto di asini del spaccare e centrodistruggedestra. re definitiTornando vamente il alle promovimesse in mento di campaprotesta gna eletche si era torale, creato nei ognuno è mesi scorlibero di si sulla crederci questione oppure delle Il ministro no. Come demoliCarfagna alle favozioni. Non le, oppuè più un re a Babbo Natale. Fatto mistero che mentre i

Via IV Novembre, 50 80076 Lacco Ameno (NA)

tel. 081 980964 gecoclub@virgilio.it gecoclub@msn.com http://gecoclub.spaces.live.com

Savio (Mimì e Gennaro) continuano a battersi affinché la gente per protesta non vada a votare, dall’altro lato ci sono rappresentanti che sono andati dalla Carfagna a sentirsi dare la pacca sulle spalle ed a farsi una bella foto di gruppo. Per ricordo, ovviamente, perché se ai Savio resterà il bel ricordo di 4000/5000 persone scese in piazza a protestare (cosa mia successa a Ischia se non in occasione della paventata chiusura dell’ospedale nel 1993), agli altri dirigenti del movimento resterà la foto ricordo assieme alla

ESENTE R P L I A T PRESEN ERAI UNO E A I L G V RITA O E RICE D % N A I 0 L 3 TAG L E O D E SINGOLA T N O SC A LEZION SU UN

bella “Ministra”. Di ricordi si sopravvive certamente,

sotto le ruspe le case invece crolleranno.

Galano Trasporti SPEDIZIONI NAZIONALI a partire da € 7,00 SPEDIZIONI INTERNAZIONALI a partire da € 15,00


5

POLITICA •

redazione@corrieredellisola.com

L’EX CONVENTO RESTITUITO AL PATRIMONIO ARTISTICO A Forio tutto pronto per la smobilitazione degli uďŹƒci comunali dal palazzo municipale al Soccorso, che diventerĂ  centro internazionale della cultura

D

a palazzo municipale a sede internazionale e permanente per la cultura e per le arti, dove esporre le opere realizzate da artisti e uomini di cultura famosi nel mondo e che hanno scelto Forio come loro seconda patria. E non solo. Al Soccorso, lo storico ex convento dei monaci francescani si appresta a diventare anche una struttura dedicata ad ospitare importanti incontri istituzionali e perfino cerimonie di matrimonio civile con tanto di locazione temporanea delle sale. Cessa dunque la decennale funzione di polo amministrativo del paese di questo stabile, che entra da subito a far parte del progetto integrato delle strutture museali. Quella â€?reteâ€? che consentirĂ  di dare una svolta definitiva alla programmazione delle attivitĂ  culturali su tutto il territorio. Dalla mattinata di ieri è stata avviata la smobilitazione degli uffici comunali, che in maniera graduale vengono trasferiti nella nuova sede che è stata presa in fitto sul porto. La centenaria struttura si appresta dunque in via definitiva ad essere recuperata al suo ruolo di luogo-simbolo della Forio antica, diventando al tempo stesso il palazzo di “rappresentanzaâ€? della amministrazione locale e della comunitĂ  isolana. Il centro cioè, dove verranno ospitati importanti eventi a carattere internazionale. E dove si svolgeranno anche gli incontri e le cerimonie istituzionali piĂš importanti, considerato che Forio negli anni è divenuta il punto di riferimento delle organizzazioni che cooperano con i paesi del Mediterraneo. La curiositĂ  poi, sarebbe quella costituita dalla possibilitĂ  di sposarsi civilmente all’interno della struttura, concordando con il comune un noleggio temporaneo di una o piĂš sale per la cerimonia. Tornando all’aspetto culturale tout-court, accanto ai recuperati dettagli degli antichi affreschi presenti sotto le navate del chiostro, turisti, visitatori ed ospiti illustri potranno ammirare anche alcune delle opere realizzate nel corso dell’ultimo secolo proprio a Forio, da famosi artisti e uomini di cultura arrivati da tutto il mondo e che qui, hanno deciso di stabilire il loro soggiorno privilegiato. Cinquecentomila euro, è il costo del pro-

getto finanziato dalla regione per portare a termine l’ambizioso programma di rinascita dell’ex convento francescano. “Sul territorio ci sono strutture piĂš adatte ad ospitare gli uffici del comune e quindi per sbrigare le pratiche dei cittadini. Tenere occupato questo bel palazzo per fini puramente amministrativi - dice il sindaco Franco Regine - sarebbe stato concepibile solo cinquant’anni fa, quando l’assemblea civica non aveva neppure un luogo ove riunirsi. Ma ai giorni nostri, i palazzi di interesse storico rappresentano una cosĂŹ formidabile fonte di attrazione turistica che devono essere restituiti alla fruizio0ne di tuttiâ€?. L’ex convento entra dunque a far parte del circuito architettonico, artistico e culturale che comune e regione

INFISSI showroom

INFISSI Via Vittorio Emanuele Barano d’Ischia (NA)

t LEGNO LAMELLARE t LEGNO ALLUMINIO t PVC t PORTE INTERNE t ARREDAMENTI tSU MISURA

falegnameria Via Luigi Scotti, 12 t Barano d’Ischia (NA) tel/fax 081 905232 t bottegadelmobile@gmail.com cell. 339 6961750 t 334.1673453

IFC

FINANCE srl Intermediazioni Finanziarie Creditizie

hanno individuato negli ultimi anni a Forio. Assieme alla vicinissima e famosissima chiesa del Soccorso e poi ancora con il Torrione saraceno, i palazzi signorili del Corso, la Colombaia di Luchino Visconti. “Abbiamo messo in campo grandi progetti e grandi energie per liberare sempre piĂš in questi ultimi anni i luoghi della cultura e dell’arte dalla presenza opprimente delle strutture burocratiche. Ed anche nel caso dell’ex convento, possiamo affermare che finalmente si potrĂ  fruire piĂš liberamente della bellezza di uno dei luoghi storici della nostra tradizione e della nostra culturaâ€? aggiunge l’assessore Michele Calise, fra i curatori del progetto.

IFC FINANCE INTERMEDIAZIONI FINANZIARIE E CREDITIZIE

HAI BISOGNO DI SOLDI? PRESTITI PERSONALI DA 1.000 A 60.000 ₏ IN 24 ORE Mutui per privati ed aziende Cessione del 5° dello stipendio

PENSIONATI INPS-INPDAP

FINANZIAMENTI VELOCI ED AGEVOLATI per pensionati da 65 a 90 anni anche se cattivi pagatori, protestati o con ďŹ nanziamenti in corso Quota cedibile e benestare rilasciati in sede LIQUIDAZIONE IN MASSIMO 15 GIORNI

Via dello Stadio, 67 - ISCHIAt5FM 081 3331109 - Fax 081 981068 tFNBJMJGDmOBODFTSM!HNBJMDPN

CORRIERE DELL’ISOLA è un settimanle distribuito gratuitamente ogni giovedÏ ad Ischia e Procida

DIRETTORE RESPONSABILE Massimo Zivelli m.zivelli@corrieredellisola.com

SOCIETA’ EDITRICE Associazione Insieme Via Casa Di Maio, 46 • 80075 Forio (NA)

Registrazione al tribunale di Napoli n. 4716 del 20/11/1996

www.corrieredellisola.com redazione@corrieredellisola.com

STAMPA Cangiano Grafica s.r.l. - Napoli

PROGETTO GRAFICO ED IMPAGINAZIONE Nuvola Grafica • www.nuvolagrafica.it Hanno collaborato a questo numero: Stefano Arcamone, Pancrazio Arcamone, Annamaria Rossi, Dalila Sghaier, Mariana Lamonaca, Raimondo Ambrosino, Franco Trani, Sacha Savastano, Cristian Messina

CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA’ Nuvola Grafica Via Mons. Schioppa 78 • 80075 Forio (NA) Tel. +39 3409360501 corrieredellisola@nuvolagrafica.it commerciale@corrieredellisola.com


6

• L’ISOLA

www.corrieredellisola.com

SEMPRE AL FIANCO DEI PIÙ DEBOLI

Mario Goffredo, candidato isolano per la lista dei ‘grillini’: «Presentiamo un programma altrimenti oscurato»

Il 21 marzo Luciano Di Meglio inaugura il primo premio dedicato al fondatore de ‘Il Golfo’. Per non dimenticare chi ha combattuto mille battaglie in difesa dei più deboli

IL ‘MOVIMENTO’

di Sacha Savastano

U

n anno fa moriva improvvisamente Il Direttore, Domenico Di Meglio, lasciando l’isola un po’ più sola, un po’ più indifesa, e molto meno raccontata. Da allora tante cose sono successe alla sua amata Ischia, e purtroppo non sempre si è trattato di eventi felici o fortunati: è passato solo un anno, ma guardando indietro sembra già un decennio, o forse di più. Un’eternità lunga dodici mesi che il Museo del Mare di Ischia Ponte, un’ istituzione cara al Direttore che tanto l’ha difesa e tantissimo l’ha aiutata nella crescita, celebrerà due volte il prossimo 21 marzo; si tratta di un evento ideato, voluto e realizzato in prima persona dal responsabile del Museo stesso: Luciano Di Meglio, che è anche uno dei fratelli del fondatore de “Il Golfo”, e sembra che più di un semplice amarcord il tutto assuma quasi il carattere di una provocazione. «L’iniziativa – spiega l’ideatore - consiste di due parti: in primis scopriremo una targa in memoria di Domenico, e la porremo in un angolo della Stanza dei Pescatori. Sopra vi faremo incidere una delle sue più belle frasi, tratta dal libro che racconta la sua vita. Ci sarà poi la consegna del primo ‘Premio Domenico Di Meglio’ di Giornalismo, che quest’anno sarà assegnato alla cronista del Tg5 Annamaria Chiariello, una professionista dalla serietà indiscussa che è sempre stata dalla parte di Ischia, e a cui Domenico voleva particolarmente bene. Entrambi condividevano uno stile schietto e lucido, capace di parlare della gente alla gente, comprendendo e facendosi comprendere». Ma una commemorazione simile, seppure semplice e sobria, non corre il rischio di essere incoerente con lo spirito di Domenico, che notoriamente non amava incensarsi ed evitava volentieri riconoscimenti e deferenze? «E’ un discorso un po’ diverso – continua Luciano Di Meglio - sono sceso personalmente in campo perché mi sono reso conto che il ricordo di mio fratello stava già cadendo nel dimenticatoio. Voglio dare un input, uno stimolo, sperando che la mia idea venga raccolta e sviluppata insieme con altri negli anni a venire. Spero che altre persone, o magari che altri enti, possano riprendere in futuro la mia iniziativa, ampliarla, realizzarla meglio, darle più importanza e profondità. So che le mie forze sono quelle che sono, ma sentivo di dover dare uno shock onde evitare l’ennesimo buco della memoria della nostra storia recente e non. Ischia non può

T. G.

HAIR EXTENSION CENTER

prolunga la tua bellezza !!!

permettersi di dimenticarsi anche di Domenico. L’ischitano ha sempre avuto il vizio di spremere quello che poteva dalle persone e poi dimenticarsene. Mi viene in mente mister Crispi, massaggiatore della Nazionale di pallacanestro che tanto diede alla nostra comunità per poi essere ignorato nei giorni del dolore. Voglio evitare il ripetersi di un caso simile». Parole abbastanza forti, ma cariche di tristezza più che di vera rabbia, altro segno evidente di come quest’anno appena trascorso, per qualcuno, sia pesato davvero quanto un secolo. L’iniziativa del Museo del Mare è il solo tributo che Ischia ha per il momento reso ad uno dei suoi figli più illustri, protagonista di un numero infinito di battaglie e di denunce, che costituivano il segno più evidente del carattere battagliero che gli veniva riconosciuto anche dai più acerrimi detrattori. «In un ambiente come il nostro, dove riesce solo chi ha potere economico o politico, un signore di nome Domenico Di Meglio ha provato con tutte le proprie forze a cambiare il corso degli eventi in meglio, a mettere in piedi qualcosa di duraturo».Ma basteranno una targa ed un premio? Per ora una risposta non c’è: o meglio, ce ne sarebbero tante, troppe, da dare tutte insieme, senza arrivare ad una soluzione esaustiva. «Alla fine è rimasto da solo. E capita anche che senta parlare male di lui da persone che non ne avrebbero alcun titolo…» Un ultima cosa: possiamo anticipare la frase scelta per la piastra commemorativa, o almeno rivelare come inizia? Luciano sorride e concede l’anteprima: «Vengo da una famiglia che traeva dal mare il suo sostentamento, e che aveva ben chiaro il senso dell’impegno sociale. In memoria di Domenico di Meglio, sempre a fianco dei più deboli». Una frase è così poco, ma significa così tanto.

Promo Extension totale Infoltimento Ciocche Extension Banda

da € 400,00 da €200,00 € 4,00 cad da € 300,00

promozioni martedì e giovedì Sconto 20% sui lavori tecnici

Via Cagliari, 5 ( ang. p.tta Parodi ) Lungomare di Casamicciola ISCHIA (NA) Cell 347 6895802 - 347 6895833

SI PREPARA AL RUSH FINALE

I

l “Movimento a cinque stelle Campania” si prepara al rush finale e scende in strada. Dopo gli incontri di lunedì e mercoledì a Lacco Ameno e Fiaiano, ecco quelli di venerdì a Casamicciola, di sabato a Panza e Forio, di domenica a Serrara Fontana e Sant’Angelo e di lunedì ad Ischia con Roberto Fico, candidato alla presidenza della regione Campania. Questi incontri con la gente, che inizieranno tutti alle ore 10.00, serviranno per «comunicare con i cittadini e per presentare un programma che l’attuale censura mediatica ha del tutto oscurato» afferma Mario Goffredo, avvocato ischitano e rappresentante per le isole del Movimento. Una forza politica che si presenta ancora come elemento di rottura, che fonda il suo programma su proposte e temi atipici e talvolta scomodi (sanità pubblica; energia alternativa, abusivismo edilizio, trasporti; connettività), promotrice di una campagna elettorale a bassissimo costo e di una politica trasparente, vista come partecipazione attiva e non come mera richiesta di voti. Cristian Messina


redazione@corrieredellisola.com

MUSICA •

7


GRANDE MANIFESTAZIONE ELETTORALE

domenica 21 marzo • ore 16:30 HOTEL CONTINETAL TERME ISCHIA


redazione@corrieredellisola.com

9


10

• SPORT

www.corrieredellisola.com

Cinque ceoni al Mondragone, come avvenne con l’Intercasertana. Il Procida ad un passo dal traguardo, ma attenzione al precedente – ciclistico – di Franco Zilioli

BARANO, QUESTA Ăˆ PAR CONDICIO di Pancrazio Arcamone

I

l Procida liquida la pratica Zupo con un rotondo cinque a uno e mantiene invariato il distacco con la rivale San Pio Mondragone. I quattro punti dovrebbero bastare per tagliare per primi il traguardo e approdare in Eccellenza. Un traguardo meritatissimo, visto e considerato che la squadra di Citarelli è in fuga dalla prima di campionato, e può vantare su un organico straordinario per serietà e professionalità e su uno staff dirigenziale da fare invidia a molte società di serie superiore. Beati loro. A Ischia bisogna sfogliare l’album dei ricordi per trovare traccia di una società cosi coesa. Comunque bisogna stare sempre in campana. Il Mondragone di Onorato non molla, e spera fino all’ultimo di fare lo sgambetto. Cosa improbabile visto che

mancano solo cinque giornate al termine e che il cammino si presenta in discesa, dovendo il Procida affrontare solo l’ Acerrana in terra ferma, mentre per le altre due trasferte, renderà visita a Lacco Ameno e Barano. Peraltro si tratta di compagini impelagate nella lotta per la salvezza, al pari dell’Acerrana, e quindi non in grado di arrecare molti grattacapi a Bottone e Pianese. Dunque, salvo clamorosi colpi di scena, almeno all’ ottanta per cento i giochi sono fatti. Per perdere il campionato, dovrebbe succedere quello che successe a Franco Zilioli al campionato del mondo di ciclismo che si disputò a Gap, in Francia, nel lontano 1972. Dopo avere dominato per tutta la giornata si fece superare da quell’indemoniato di Marino Basso, proprio

cosmetica naturale e termale HUERULVWHULD‡ILWRWHUSLD

ando acquist gente deter o 1 latte n tonic u o i g g in oma Via Roma 85 Ischia Porto WHOID[ IODYLDGLPHJOLR#KRWPDLOLW

sulla linea del traguardo. La causa fu del cuore, che sul piĂš bello si mise a fare i capricci. Gli succedeva ogni tanto, per questo veniva chiamato cuore matto. Problema che non riguarda il Proceda, dotato di muscoli d’acciaio e ‘motore’ perfettamente alimentato. Il San Pio dovrĂ  rassegnarsi. Non nascondo di provare un certo sollazzo. E’ piĂš forte di me, i casertani, quei casertani, mi stanno un pò antipatici. Troppa prosopopea. Poca umiltĂ . Petto in fuori e pancia in dentro. Atteggiamenti che non mi garbano. Indubbiamente l’organico è di tutto rispetto. Ma inferiore a quello della capolista. La seconda poltrona è sicuramente meritata, ma non di piĂš. Il Forio non ha demeritato, anzi. Eppure all’appuntamento che poteva valere

la quasi certezza dei play off, si è presentato senza Trofa e Musella. Due pedine fondamentali nell’economia del gioco. Eppure non ne ha risentito. Senza i tanti errori degli avanti, che mi hanno portato alla mente la partita del ‘Pinto’ di Caserta tra Casertana e Neapolis con gli attaccanti locali che stranamente facevano a gara a chi sbagliava di piĂš, forse il risultato sarebbe stato diverso. Ma non si capisce fino a che punto sarebbe stato utile. Sembra che a livello dirigenziale le cose non siano cambiate. Almeno questo abbiamo capito dallo sfogo di mister Iovine a fine gara. Evidentemente il ridimensionamento è stato accettato obtorto collo. Capisco. Quello che non capisco è come si fa a definire rimborso, quando

parliamo di cifre a piÚ zeri. Per me è immorale che un calciatore da torneo di poco superiore a quello amatoriale debba percepire quello che un operaio percepisce in un anno, e dopo essersi rotto la schiena. Se poi si pensa che il bacino d’utenza è quello che è, e che il peso ricade sulle spalle di pochi eroici dirigenti, allora la cosa si fa ancora piÚ grave. Il Lacco di Salatiello ormai non riesce piÚ a sgranare la retromarcia. Un vero peccato. Calendario alla mano, la cosa potrebbe riservare qualche brutta sorpresa. Vai a capire cosa sia successo nella testa dei prodi calciatori. Nessuno avrebbe mai pensato in un tonfo simile. Eppure l’acquisto di Lepre sembrava di quelli risolutori. E invece l’attaccante, dopo i fasti iniziali, non riesce piÚ

a fare la‌ lepre. Almeno in mezzo al campo, le energie fisiche sembrano al lumicino. Mamma mia il Barano. Che bambola ha preso la Caivanese. Cinque pappine, tante quante se ne rifilarono all’Intercasertana, nel rispetto che la par condicio deve essere rigorosa con tutti. Eppure all’inizio nulla lasciava presagire che si sarebbe trattato di una specie di gita fuori porta. Anzi, a dirla tutta, gli sbarbatelli di Fiorito almeno all’inizio qualche grattacapo l’hanno dato. Almeno in termini di gioco. Ma quando tieni li davanti quella coppia di briganti che rispondono al none di Saurino e Oratore, la sorpresa è sempre dietro l’angolo. E questo senza fare torto ai compagni, che come amo ripetere a mo di cantilena, sono anch’ essi all’altezza della situazione. I ventisei punti sono un bel bottino. Ma basteranno per essere fuori d’impiccio?Porteranno ai play out, o consentiranno la salvezza diretta? Vai a capire. La cosa è alquanto ingarbugliata. Sembra che all’ultimo momento si siano apportati dei correttivi a quanto stabilito con le squadre ai nastri di partenza. Forse qualcuno alla luce della classifica attuale aveva esigenze diverse. Bel rebus. Nemmeno Colonna, contattato via cavo dal presidente del Barano, ha saputo rispondere. All’amico Gaudioso, dopo una bella conversazione telefonica, ha suggerito di inviare una richiesta scritta da parte di una testata giornalistica per avere una risposta certa. Attendo trepidante. E si, lo ammetto, sono curioso. Comunque, conta solo che il Barano si salvi. E poco importa se attraverso gli spareggi, o gli assist di Circello, che con i suoi lunghi lanci, bypassa il centrocampo, direttamente per quei due cecchini dal viso d’angelo che sono lÏ davanti.


11

TEATRO •

redazione@corrieredellisola.com

Riprende la rassegna dedicata al teatro: giovedì all’Excelsior va in scena ‘Angelarosa Schiavone’

FILODRAMMATICA CANESTRINI: NEL SEGNO DELLA CONTINUITÀ di Cristian Messina

tuono e marzo”, sempre del maestro Scarpetta. Nel segno quindi della tradizione, ma soprattutto di un’esperienza che guarda al futuro con gli stessi occhi di chi, già quarant’anni fa, sognava un palcoscenico che potesse appagare i desideri dei tanti isolani amanti

L

a storia del Teatro isolano degli ultimi venticinque anni passa certamente anche per l’esperienza della filodrammatica E.Canestrini. Fondata nella prima metà degli anni ‘80 dalla moglie e dai figli di uno degli artisti isolani più influenti del ventesimo secolo ischitano, quell’Edoardo Canestrini che a partire dagli anni sessanta si fece conoscere per la sua attività di pittore, restauratore, ma soprattutto per la sua smisurata passione per il teatro. Fu attore, autore di numerose storie, fondatore della Filodrammatica Don Bosco e fu probabilmente tra i primi a sognare e a chiedere per Ischia un teatro stabile. Un’eredità importante, di certo un motivo in più per fare bene e per ren-

dere ancora più grossa la voce della protesta di Enzo Boffelli e dell’associazione “Amici per il teatro”. Negli ultimi anni l’attività della Filodrammatica Canestrini si è certamente contraddistinta per la riproposizione di classici del teatro napoletano, una linea seguita da molte compagnie nostrane. Mentre stasera è in pro-

gramma “Angelarosa Schiavone”, commedia in due atti di G. Di Maio, tra i lavori rappresentati ultimamente ricordiamo: “Miseria e Nobiltà” di Eduardo Scarpetta, dominato dalla mezza maschera di Felice Sciosciammocca e reso famoso al cinema da

Totò; “Miseria bella” di Peppino De Filippo e “‘o

della settima arte.

Allo Sciuè Sciuè spazio ai Mottyramones e ai Junction

LA SCHEDA ANGELAROSA SCHIAVONE Angelarosa Schiavone è una delle più riuscite commedie di Gaetano Di Maio (1927-1991), catalogabile ormai tra i maestri del teatro comico italiano, autore , innovatore ed anche poeta. La vicenda vede protagonista Angelarosa, una vera popolana dai modi bruschi ma al contempo delicata nei sentimenti, capace, come molte donne del sud spesso rappresentate anche da Eduardo De Filippo, di soffrire per lungo tempo di un male che, nel silenzio, non vuole condividere con nessuno. Una donna alle prese quindi con un forte conflitto interiore e soprattutto con un senso di maternità che non riesce ad essere appagato. La trama si svolge in casa De Biasis, in cui Angelarosa è da sempre al servizio, e vede protagonisti Vincenzo, colonnello in congedo, e il figlio Gabriele, giovane le cui attenzioni sono principalmente rivolte al mondo femminile. Commedia agile, piacevole e dal grande garbo, che presenta, accanto alla solita vena comica, anche tratti di alta drammaturgia.

Iscrizioni presso: Sala prove MELOS C.so Vittorio Emanuele 102 80074 Casamicciola Terme (Na) Info e contact: Tel +39 081 980443

ROCK ANCORA PROTAGONISTA

G

Ancora il Rock protagonista del week-end isolano. Sabato allo Sciuè Sciuè, a partire dalle 22,00, sono attesi infatti i Motty Ramones, gruppo rock tra i migliori esponenti di un redivivo movimento musicale che non vive più di vittimismo o di un passato spesso ingigantito. Questa volta la band si presenta in una formazione allargata, che prevede tra gli altri il ritorno di Domenico Barbieri alla batteria, coadiuvato da Giovanni Di Meglio. Come al solito la proposta spazierà tra classici del rock angloamericano ed episodi più moderni, arricchita inoltre anche da qualche episodio di musica italiana (vedi Bluvertigo). Nel frattempo sabato scorso si è tenuto il primo quarto di finale del music contest organizzato dall’Ultima Casa Accogliente: hanno passato il turno, a discapito dei Dorica, la grande sorpresa Junction,

band emergente isolana influenzata da sonorità hard rock e blues, e i talentuosi Short Circuit, caratterizzati da un sound molto variegato, tra heavy metal e rock al femminile.

CORSI DI MUSICA 4 Edizione 2010 a

L’Associazione Accademia Armonie e Ischia Echi d’Arte hanno l’obiettivo di promuovere, diffondere e sviluppare la conoscenza ed il perfezionamento della Musica Moderna in tutti i suoi generi

Vendita e assistenza computer Consulenza specialistica informatica

,6&+,$‡9ia Leonardo Mazzella, 194 Richiedi gratuitamente un preventivo

tramite e-mail o fax info@genialsolutions.it www.genialsolutions.it Tel. 081981605 ‡ Fax 081985798

ANTIVIRUS

Laboratori e seminari

Docenti

Musica d’insieme Tecnica e pratica strumentale

Ci avvaliamo della collaborazione di

Dipartimenti Chitarra elettrica rock Chitarra classica Batteria e Percussioni Basso Piano e Tastiere Canto moderno

insegnanti di alta formazione professionale i quali, secondo le specifiche competenze, sono in grado di garantire un’ampia gamma stilistica a copertura di diversi generi musicali.

direzione artistico/didattica:

info e contact: Tel. +39 NOD32

Angelo Ricci

081 980443

e-mail: info@ischiaechidarte.com - www.ischiaechidarte.com


12

• BY NIGHT

www.corrieredellisola.com

BARETTO: DRINK, SFIZIO & MUSIC!

L

a primavera è alle porte e il Baretto si prepara ad accogliere tutti i suoi amici con sfizioserie sempre più fresche e dal sapore estivo. E con tanta buona musica in più! Infatti, oltre all’oramai consolidato appuntamento con l’aperitivo domenicale che ha lanciato il Baretto come ritrovo privilegiato della MOVIDA isolana, da venerdì inizieranno le serate con d.j. Alex Pipolo. Mario-Mario ed il suo staff vi aspettano dunque come sempre per divertirsi insieme a voi.


BY NIGHT •

redazione@corrieredellisola.com

LEOPOLDO SEMPRE AL LAVORO?

N

iente vacanze invernali per Leopoldo. Il noto ristoratore isolano quest’anno non è riuscito a farsi neppure una delle sue tante e famose “scappatelle” all’estero. Niente “street” a New York, neve a Mosca oppure a Stoccolma, tour per castelli fra Praga e l’Ungheria. E neppure il caldo del Sudafrica o il tradizionale tour fra Germania e Austria… . Niente! Quest’anno Leopoldo sta sempre a lavorare al suo ristorante. Aperto fino ad aprile tutti i week end.

A

ncora divertentissime ed animatissime domeniche “Caraibiche” al Marilyn il locale al centro di Forio, ed a sua volta “centro” isolano del vero ed unico ballo latino - americano. Ogni settimana, grande festa e baldoria con la musica di Valentino d.j. e l’animazione dei migliori ballerini & salseri isolani e internazionali, con tanta bella gente per trascorrere una serata di svago in tutta tranquillità.

VITO COLELLA E IL PIANO BAR AL SOLE A MEZZANOTTE

T

FESTA DELLA DONNA

utto il meglio della canzone dagli anni sessanta all’ultimo Sanremo. Il piano bar di Vito Colella ancora sabato prossimo offrirà grandi emozioni al “Sole a Mezzanotte”. Per una bella serata romantica o in compagnia di allegri amici, la cena “a’la carte” ed il menu raffinatissimo che propone Aaron Insenga con tutto lo staff di cucina . Il ristorante e night è su via Leonardo Mazzella. Entrare nel grande parcheggio e proseguire fino in fondo, fino al parcheggio sottoposto.

13


14

• GOSSIP • FASHION

Valentina, bionda e determinata nell’inseguire il suo sogno. Studia per diventare come gli avvocati dei film americani

www.corrieredellisola.com

FOTOGOSSIP

OCCHI SPLENDIDI E UN FUTURO SCINTILLANTE!

SABATO FESTA DI COMPLEANNO “GEMELLARE” AL JANE CON VIN TWIN!

a cura di DALILA SGHAIER

U

na bocca sensualmente pronunciata che fa a gara, per la tanta venustà, con gli occhi verdi come rare ametiste nascosti appena da sottilissime ciocche di capelli bagnati dal troppo sole dei Maronti. Quanto basta (e vi pare poco…) per descrivere Valentina Trofa, detta anche la Paris Hilton di Testaccio. Proprio lei che con naturale spigliatezza, ci rende partecipi di quella vita travagliata che, tra libri e speranze, condivide con tanti altri ragazzi e ragazze della sua stessa età. “Molti anni fa ,quando ero ancora una bambina, mi capitò per caso di soffermarmi con lo sguardo su una scena di un film ove un giovane accusato di omicidio colposo grazie ad un bravo avvocato, riuscì ad uscire dal carcere e a non scontare più la pena prevista. Da quel preciso momento, decisi che avrei voluto anche io, come quel bravo avvocato, battermi usando gli strumenti della Legge per garantire il riconoscimento della Giustizia. E’ per questo che studio alla facoltà di giurisprudenza con grande passione”. E come accade per tutti coloro che studiano, anche Valentina si ritrova a combattere quotidianamente con le ansie per gli esami, incomprensioni con professori troppo esigenti o solamente troppo intransigenti sulle piccole ma umane

defaillance o su concetti più complessi del solito. “Anche se -dice - ammetto che quando si prende un voto alto ad un esame così tanto a lungo “sudato”, la gioia che permea dentro di me è una specie di euforia goliardica e così carica di adrenalina!”. Sorride, splendidamente alla sua maniera, al pensiero della festa post esame, che normalmente viene festeggiata con una bella settimana sabbatica a tutto relax e divertimento. Valentina è dunque una studentessa capace e determinata,con la grinta di una vera Paris Hilton? E perché poi questo appellativo che ci riconduce alla bionda e sexy (ma anche tanto scombinata…) ricchissima ereditiera americana, che fa praticamente tutto tranne che studiare? “Devo proprio rispondere? Tutto nasce da un divertentissimo paragone che hanno fatto i miei amici i quali mi hanno affibbiato questo soprannome, perchè ho i capelli biondi come lei e poi perchè ho un albergo di famiglia che si trova sulla spiaggia dei Maronti dove praticamente trascorro tutte le mie estati” Albergo vista mare, una brillante carriera da avvocato in prospettiva e dunque anche se Valentina non è propriamente la Hilton, sicuramente può sentirsi più soddisfatta della capricciosa multimiliardaria americana. E il fidanzato? Resta un mistero… “Non lo dico per scara-

Sabato 20 Marzo 2010 al Jane, si terrà l’inaugurazione della stagione primaverile, in collaborazione con i gruppi più forti dell’isola: “Ellegì Spettacoli”, “AAproject” e “IBN”. Si tratterà di una serata particolare. In contemporanea si festeggerà infatti il ventiduesimo compleanno del Vocalist Vin_Twin e del suo gemello Gabriele. Vin_Twin e Gabriele hanno infatti pensato di festeggiare l’anniversario della propria nascita in occasione dell’equinozio di primavera, stagione della rinascita della natura. Sarà la musica, che Dj Alex Pipolo & Dj Miro mixeranno in consolle,a risvegliare gli ospiti della serata La musica, vita, anima, vocazione,che da anni è ormai la più grande passione di Vin_Twin, lo ha portato a tatuarsi una chiave di violino, con una frase che afferma “Music Is The Voice Of Soul” (La Musica è La Voce Dell’Anima). Proprio così, la musica e il puro divertimento di questa serata ci riporteranno in vita, così come la primavera ridona la vita a piante e fiori. La voce che allieterà la serata sarà proprio quella di Vin_Twin, che sarà certamente in grado di regalare a tutti una serata entusiasmante, accompagnata da drinks, bella musica, ma soprattutto tanto tanto divertimento. manzia, visto che credo nel malocchio!” risponde subito lei, decisa. Noi siamo convinti che nonostante ciò che pensa in fatto di fortuna e destino, Valentina non ha alcun bisogno di amuleti o pietre portafortuna. Bastano quelle due meravigliose ametiste che questa ragazza si ritrova come occhi.



Corriere dell'Isola n. 11 2010