Page 1

IL COMMENTO

a pag. 2

ISCHIA GLOBAT “PILOMAT” FEST ISTRUZIONI PER L’USO

MOSTRE

MONITOR LCD ASUS VH192D Il monitor LCD VH192D adotta la tecnologia green power che prevede l´impiego di sole due lampade di illuminazione e che consente un risparmio energetico pari al 20% senza alcun sacrifico in termini di luminosità. Adotta la Tecnologia ASCR (ASUS Smart Contrast Ratio) che vi offre un rapporto di contrasto di 10000:1, che regola dinamicamente il contrasto tra bianco e nero e crea immagini più definite e luminose

a pag. 5

DE CHIRICO A VILLA ARBUSTO: GRANDE SUCCESSO

€ 99,00

Facile trovarci,impossibile fare a meno di noi Non solo computer ma prodotti per ufficio e cancelleria Via M. Mazzella 172 nei pressi di Ischia Gomme • tel. 081983863-081983808

Anno XIV - n. 28 • 15 - 21 Luglio 2010

settimanale GRATUITO delle isole di Ischia e Procida • www.corrieredellisola.com

GIOVANI VENITE A FORIO

Il Sindaco Regine rompe gli schemi e prolunga la possibilità di far musica nei locali fino alle 4 del mattino ed evidenzia che il comune dispone del maggior numero di spiagge libere dell’isola

ISCHIA GLOBAL FEST a pag. 4 ISCHIA IN TAVOLA EDIZIONE 2010: BILANCIO ESALTANTE

a pag. 6

AL VISCONTI, tra tradizione e modernità

SPORT

Foto G. Greco

PARADISO DEL TURISMO GIOVANILE. VI ASPETTANO SPIAGGE LIBERE E SERATE BY NIGHT

a pag. 10

ISCHIA: Martorano vicino alla presidenza


2

• IL COMMENTO

www.corrieredellisola.com

Ischia Global “pilomatâ€? Fest‌. di Billy Sacramento

L

a querela, quest’atto declaratorio mediante il quale una persona che si ritenga soggetto passivo di alcuni particolari reati (parte offesa) richiede all’autorita giudiziaria di procedere nei confronti dell’autore del reato per la sua punizione. Vale a dire che ogni buon cittadino che si senta a posto con la propria coscienza e che viva in una societa’ civile secondo le regole della costituzione italiana, ha tutto il dovere di impugnare questo atto declaratorio chiamato “Querela� ogni qual volta si senta offeso, minacciato e ancor peggio accusato! Abbiamo il dovere quindi come isolani di creare un circuito ad alto voltaggio intorno all’isola affinche’ nessun turista malintenzionato o cittadino

non modello metta piede su quest’isola. L’ischitano e’ sempre a norma di Legge (della sua, propria‌) e quindi lasciate ogni Speranza o voi Che Entrate! Ho visto sindaci minacciati per schiamazzi dalla forza dell’ordine per una festa organizzata da mesi: “la legge e leggeâ€?! Giornalisti pirata volteggiare da un tavolo all’altro a caccia di gossip utili al “No Global film festâ€? (vista la mancanza di star internazionali, in quest’anno dovuti ai violenti tagli finanziari). Tagli che hanno non solo decurtato la Business class di Hollywood, ma anche le seconde classi degli Eurostar da Roma. E quindi ecco visi dimenticati come Pietra Montecorvino, Tony Esposito, Tullio De Piscopo, James Senese, il sempre verde Pep-

pino Di Capri (peccato per il cognome) e Pino Daniele‌ No, quello costava troppo. Ammirevole la disponibilita’ di imprenditori, ristoratori e qualche benefattore che tengono stretta la cima di un ancora e sempre piĂš pesante dritta a piombo verso i fondali! Ma le querele non risparmiano nemmeno i benefattori e allora carte su carte da discutere! L’ultima trovata di qualche avanguardista: il Pilomat! Un nemico violento e minaccioso importato da Bruxelles che si alza e si abbassa senza sapere ne quando ne perche’ con il solo intento come dicono a Napoli “di farti strafacciare!â€? Il pilomat che in settimana ha gia’ sollevato una ventina di automobili come in un concessionario da esposizione e buttato

Un mondo di sorprese per mamme in attesa e bimbi in crescita!

40% e 50%

1

2

3 ISTRUZIONI PER L’USO 1) con il pilomat abbassato, si può passare; 2) con il pilomat alzato non si può passare; 3) con il pilomat a metà come minimo rompi la coppa dell’olio.

PRENDI 2 paghi 1 su tutta la linea OIKOS NOVALIS

unica sede

SALDI

fuori strada una dozzina di centauri su due ruote, ha sete di sangue! Ho visto tribĂš di giovani Sioux circondare il piccolo oggetto meccanico che tanto ricorda il droide di R2-D2(Guerre Stellari) e prenderlo a calci e salirci sopra come quando un oggetto non identificato atterra su un pianeta! Sulla Galassia Ischia queste buffonate da “civilta’ svizzeraâ€? sono un offesa! Le donne anziane sono terrorizzate! I bambini incuriositi... Ma l’Europa cresce, il mondo va avanti. “Dura Lex, sed Lex!â€? Prima Che gli UFO sbarchino davvero sull’isola ci pensera’ il vulcano come ha predetto San Bertolaso! E intanto l’orologio epomenico segna 17mila e 200minuti, al botto finale!

s0)3#).%"%347!9 t 305 gonďŹ abile t 305 c/struttura t 480x271

â‚Ź 49,00 â‚Ź 76,00 â‚Ź 105,00

Corda treccia per imbarcazioni a partire da â‚Ź 0,26 al metro

Volantino mensile e offer te settimanali. Casamicciola Terme • Tel. +39 081.984056 • casamicciolaterma@iobimbo.it

www.iobimbo.it

Contatto facebook "Io

APERTI ANCHE LA DOMENICA MATTINA 0IANETACOLOREs33&ORIO 0ANZAs&ORIO.! 4ELs&AXsINFO PIANETACOLOREIT

Bimbo Ischia"

CORRIERE DELL’ISOLA è un settimanle distribuito gratuitamente ogni giovedÏ ad Ischia e Procida

DIRETTORE RESPONSABILE Massimo Zivelli m.zivelli@corrieredellisola.com

SOCIETA’ EDITRICE Associazione Insieme Via Casa Di Maio, 46 • 80075 Forio (NA)

Registrazione al tribunale di Napoli n. 4716 del 20/11/1996

www.corrieredellisola.com redazione@corrieredellisola.com

STAMPA Cangiano Grafica s.r.l. - Napoli

PROGETTO GRAFICO ED IMPAGINAZIONE Nuvola Grafica • www.nuvolagrafica.it Hanno collaborato a questo numero: Stefano Arcamone, Pancrazio Arcamone, Annamaria Rossi, Dalila Sghaier, Mariana Lamonaca, Raimondo Ambrosino, Franco Trani, Sacha Savastano, Cristian Messina, Valeria Lombardi

CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA’ Nuvola Grafica Via Mons. Schioppa 78 • 80075 Forio (NA) Tel. +39 3409360501 corrieredellisola@nuvolagrafica.it commerciale@corrieredellisola.com


PRIMO PIANO •

redazione@corrieredellisola.com

3

Il sindaco: “venite a divertirvi da noi. QuĂŹ spiagge libere e discoteca tutta la notteâ€?

FORIO, NUOVO PARADISO DEL TURISMO GIOVANILE S

piagge libere e musica fino all’alba. CosĂŹ Forio si propone come nuovo paradiso delle vacanze estive per i giovani. Dopo due anni, riapre i battenti la discoteca, l’unica del posto. E accade cosĂŹ, che persino l’amministrazione comunale voglia salutare ufficialmente l’evento, sottolineando l’importanza di offrire ai turisti - soprattutto giovani e giovanissimi - nuove opportunitĂ di divertimento, che vanno ad aggiungersi all’offerta balneare che fa di Forio, il comune isolano con la maggiore percentuale di spiagge liberamente fruibili da tutti. “Giovani, venite a Forioâ€? è lo slogan coniato dal sindaco Franco Regine, che assieme all’assessore al turismo Michelangelo Morgera, ha deciso di intraprendere la campagna promozionale, rompendo con i vecchi ed ingombranti schemi del passato, che ancora dipingono l’isola come paradiso della quiete e del relax balneare e termale. â€?L’area prospiciente il porto di Forio e il suo lungomare si arricchiscono - sottolinea Regine - di una nuova e importante occasione di svago. Non a caso, l’amministrazione comunale, di intesa

Terna inizierà i lavori l’anno prossimo da Capri, per poi passare a Procida e Ischia

NEL 2013, IL NUOVO ELETTRODOTTO PER LE ISOLE

I

con le associazioni di categoria, ha modificato il nuovo piano di orari per la musica nelle ore serali e notturne, cercando di vivacizzare la vita by night per i turisti e perchÊ no, anche per i giovani dell’isola, portando alle 04.00 di notte la possibilità di fare musica nei locali in possesso dei requisiti di insonorizzazione. Ritengo che l’isola d’Ischia, che ancora vive una profonda crisi turistica ed economica, deve rilanciarsi anche andando incontro alle esigenze dei piÚ giovani che in vacanza amano divertirsi.

Cerchiamo di svecchiare - conclude Regine - e di proporci in una veste piÚ moderna, come già fanno sulla riviera romagnola, cosÏ come nelle piÚ rinomate località turistiche internazionali come Ibiza, Formentera o Myconos, troncando con il pensiero di una conservazione dell’esistente�. In quest’ottica l’amministrazione comunale intende attrezzare meglio anche le spiagge libere, per permettere ai giovani di far sport e divertirsi e che non vogliono sottostare ad alcuna gabella o pedaggio. A Citara e sulla rinata spiaggia di San Francesco, gli spazi liberi sono tanti. E la spiaggia di Cava dell’isola, uno dei simboli ischitani della vacanza giovane, è e resterà per sempre interamente libera. �Da ora in avanti, il

popolo della notte potrà trovare nel nostro paese un punto di riferimento anche nell’industria del by night� sottolinea Vito Elia, giovanissimo (perchè appena ventenne) gestore del �Dolce Vita�, il locale che sul porto di Forio va ad arricchire con la sua presenza la miriade di pub, piano bar e disco bar che ogni sera raccolgono su quest’altra metà dell’isola, migliaia di giovani in cerca di divertimento. �E’ giunto il momento - dichiara infine un altro giovane, l’assessore al turismo Morgera - che gli isolani pensino a rendere ai turisti piÚ vivibile e appetibile il nostro territorio, piuttosto che ingolfare le nostre strade con le proprie autovetture, chiedere di spegnere gli altoparlanti in orari impensabili, usar la plastica o la lamiera o fiori finti, per un paese che vive di turismo�.

ELECTRONIC HOUSE TELEFONIA-GIOCHI-CONSOLE DI.T.&V.

OFFERTA 8IP *E\ ZMEPISREVHSQE^^IPPEC CMWGLMETSVXSCRECGMGPMWGSXXS$PMFIVSMX ;;;'-'0-7'3883-8

ZIRHMXEˆEWWMWXIR^EˆRSPIKKMSˆIWGYVWMSRM FMGMGSVWEˆQXFˆXYVMWQS

Samsung S.5230 Samsung C.3510 Samsung S3650

â‚Ź 99,90

Samsung E250I vari colori

â‚Ź 49,90

QJB[[B.BMUFTF t'PSJPE*TDIJB /"

UFMtFMFDUSPOJDIPVTF!MJCFSPJU

schia e Procida saranno inserite, ma solo a partire dal 2013 nel nuovo circuito ad anello che Terna intende realizzare per collegare fra loro - partendo da Torre Annunziata - con un unico elettrodotto tutte e tre isole del golfo. Nei piani di Terna, la nuova condotta elettrica sottomarina andrĂ dapprima ad integrare, e poi a sostituire del tutto quelle realizzate negli anni ‘50 e che collegano attualmente Ischia e Procida alla centrale elettrica di smistamento operante sul litorale flegreo. Si tratta di quella che raggiunge la costa a sud dell’isola, in localitĂ  San Francesco a Forio e dell’altra, che invece si collega a Ischia, attraverso la grande centrale sulla riva sinistra del porto. A distanza di diversi decenni, i vecchi elettrodotti non sono dunque piĂš in grado di reggere alle mutate esigenze di fornitura energetica, e questa è cosa nota a tutti a causa dei frequenti black out che si registrano soprattutto in agosto. E questo perchè dagli anni ‘50 in poi, la popolazione residente isolana è piĂš che raddoppiata, mentre sono decuplicate le utenze. PiĂš di 360 attivitĂ  alberghiere, unitamente a cinque grossi parchi termali, migliaia di esercizi commerciali ed aziende di produzione e lavorazione e qualcosa come 40mila civili abitazioni, rappresentano attualmente un bacino di utenza, per il quale la richiesta è

aumentata a dismisura. I vecchi cavi funzionano ancora, ma non mancano gli incidenti. Come quello causato da qualche nave di passaggio, che l’anno scorso ha causato un black out di due giorni e che ha costretto Enel e Terna a inviare sull’isola decine e decine di generatori mobili di corrente per evitare che in pieno agosto si verificasse una crisi dalle conseguenze catastrofiche per l’economia dell’isola. Mandato in soffitta definitivamente il vecchio piano targato sempre Enel di dotare l’isola di una centrale autonoma di produzione dell’energia elettrica - costruita in località Fundera a Lacco Ameno, per il costo di quindici miliardi delle vecchie lire e mai aperta a causa delle contestazioni popolari - il gestore, per risolvere in prospettiva il problema della fornitura dell’energia elettrica punta adesso decisamente all’alternativa che passa da Capri, ma sicuramente non dismetterà la vecchia rete collegata a Bacoli. E’ questo il famoso anello, che i tecnici di Terna hanno progettato di realizzare. Intanto al largo di Casamicciola è operativa una nave posacavi che - dopo le polemiche degli ultimi due anni relative al pericolo di inquinamento derivante dalla dispersione in mare di liquidi tossici - sta portando avanti il suo lavoro.


4

• PRIMO PIANO

www.corrieredellisola.com

Soddisfatto l’organizzatore Pascal Vicedomini: “grandissima visibilità internazionale per l’isola d’Ischia”

ISCHIA GLOBAL FILM FEST, BILANCIO ESALTANTE PER L’EDIZIONE 2010

“U

n’altra straordinaria occasione per riaffermare l’isola d’Ischia e il Golfo di Napoli tre i patrimoni del mezzogiorno d’italia su cui scommettere per il rilancio del cine-turismo italiano nel mondo” sostiene soddisfatto il produttore Pascal Vicedomini all’indomani della chiusura dell’ottava edizione di Ischia Global Film & Music Fest. “Una grande festa del cinema e della musica che ha visto puntare gli occhi del mondo verso l’Isola Verde e le altre perle turistiche campane visitate di giorno in giorno dai divi di Hollywood” aggiunge Vicedomini che ribadisce anche l’importanza di far convergere su questi eventi risorse private al fianco degli enti pubblici. “Il successo di Ischia Global 2010 ci permette di guardare al futuro con viva soddisfazione - dice Vicedomini – Bnl, 3 Italia

e Belstaff hanno avuto dalla manifestazione una visibilità straordinaria così come l’hanno avuta la Ford con Miranda Cars, Charterbay con Agostino Amato, Medmar e gli altri partner della Regione Campania (con l’Ept di Napoli e l’Azienda Soggiorno di Ischia) e della Direzione generale Cinema del Mibac. Per una settimana sui media di tutto il mondo sono emerse le eccellenze dell’Isola verde e molto ancora sarà possibile vedere nei prossimi dieci giorni sui magazine globali dove sono in preparazione reportage fotografici. Insomma conclude il produttore napoletano – con Giancarlo Carriero e l’Accademia Internazionale Arte Ischia siamo proiettati a fare sempre meglio perché l’entusiasmo di investitori privati è di vivo incoraggiamento in un momento in cui il pubbli-

co ha evidenti problemi prioritari da risolvere”. La soddisfazione di Pascal Vicedomini trova riscontro in otto giorni di proiezioni speciali in anteprima e retrospettiva, esibizioni musicali, grandi feste, premiazioni e programmi tv della Rai (in diretta su Rai Extra, Rai Notte e Rai International) con Manuela Arcuri a far da madrina al gala di chiusura al Regina Isabella Resort di Lacco Ameno. E tra i momenti più significativi della manifestazione conclusa ai Delfini, nella baia di Cartaromana: il premio al regista Gigi Magni consegnato dal collega african-american Lee Daniels candidato a 5 premi Oscar per “Precious”. Il produttore Aurelio De Laurentiis ha invece avuto l’onore di premiare l’ottuagenario regista inglese John Boorman, mentre Luigi Abete, presidente di Bnl ha consegnato l’Europe-

an Award a John Madden e il presidente di 3 Italia Cesare Sanmauro, ha consegnato al tedesco Moritz Bleibtreu il premio popolare 3 Social Movie Award. Precedentemente Franco Nero aveva premiato il collega Peter Fonda, Manuele e Michele Malenotti di Belstaff avevano consacrato Attore dell’anno Channing Tatum, la contessa Marina Cicogna aveva reso omaggio a Jeremy Renner (candidato al premio Oscar 2010 per The Hurt Locker) e lo stilista Rocco Barocco aveva regalato al pubblico di Sant’Angelo uno speciale defilé con due guest-star d’eccezione: l’attrice americana Heather Graham ed Eva Riccobono. La bellissima modella-attrice siciliana che al termine della sfilata nella piazzetta del porticciolo ischitano ha ricevuto l’Enrico Job Art Award dalle mani della regista Lina Wertmuller. E

IMPRESA EDILE

SA.CO COSTRUZIONI S.R.L.

noleggio e montaggio

ponteggi

offerte su pitturazioni e intonaci “premiscelati MAPEI” Preventivi gratuiti Tel. 081 901488 cell 335 7145363

speedycar Autonoleggio Auto e Scooter Auto Vermietung/Rent a Car/Scooter

Consegna e ritiro a domicilo senza costo aggiuntivo Via Iasolino-banchina Olimpica- Porto d’Ischia(Na) Tel 081985720 - Fax 0815074057 www.autonoleggiospeedycar.it

Sconto del 10% con tagliando

ancora Tony Renis, aveva reso omaggio al leggendario compositore di Elvis Presley e John Lennon, Mike Stoller, dopo essersi tolto la soddisfazione di lanciare sul palcoscenico il tre “tenorini” Gianluca Ginoble, Ignazio Boschetto, Piero Barone. Tra tantissimi superdivi di Hollywood l’attore più apprezzato dal pubblico femminile è stato Andrea Facchinetti, figlio di Ornella Muti premiata proprio da Josh Hartnett e da Fulvio Lucisano come “Icona Italiana” in occasione della rassegna sui 150 dell’Unità d’Italia organizzata con il Centro Sperimentale di Cinematografia. Sul palcoscenico dell’Isola Verde a ricevere l’ambito premio anche Margherita Buy, Cristiana Capotondi, Alessandro Preziosi (premiato da Nastassia Kinsky, Carolina Crescentini, Lino Banfi. Tra gli eventi musicali più apprezzati, il concerto d’apertura di Kid Creole e le Coconuts, l’estemporanea performance di Ric-

cardo Cocciante, ospite con moglie e figlio, con Aurelio e Jacqueline De Laurentiis, il revival di Peppino di Capri al Rangio Fellone Tra gli altri personaggi visti e apprezzati a Ischia, Trudie Styler, presidente onorario del Social Forum, la giunonica attrice colombiana Sofia Vergara (candidata ai prossimi Emmy Award), l’argentina Maricel Alvarez, l’attore inglese Dominic Cooper e gli italiani Gisella Marengo, reduce dal set del nuovo Conan, Sabrina Impacciatore, Monica Scattini, Michela Quattrociocche, Emanuele Bosi, Mary Petruolo, Rocco Papaleo, i musicisti James Senese, Tullio De Piscopo, Andrea Mingardi, Tony Esposito, Bungaro, Irene Fornaciari, Dj Jad, Lino Cannavacciuolo, Alberto Fortis e Selene Lungarella. Con loro, Diego Della Valle, Aurelio Regina, i produttori premi Oscar Nicolas Chartier e Fisher Stevens, i patron di Tao Due Pietro Valsecchi e Camilla Nesbitt, il re dei press-agent italiani Enrico Lucherini con Gianluca Pignatelli, gli sceneggiatori Ivan Cotroneo e Andrea Purgatori, lo scrittore Valerio Massimo Manfredi. E ancora, Nicola Maccanico, Carlo Bixio, Paola Lucisano, Guglielmo Marchetti, Francesco Melzi, Gianluca Curti. Tra i momenti più speciali della kermesse, l’omaggio al Messico con il regista Jonas Cuaron ed il produttore dei Black Eyed Peas Polo Molina.


5

PRIMO PIANO •

redazione@corrieredellisola.com

ISCHIA: CARABINIERI IMPONGONO LO STOP-MUSICA DOPO LE 2 DI NOTTE Il blitz, nella notte fra sabato e domenica scorsa. In “trappola” quattro bar ed un pub.

Arte e musica a Villa Arbusto

GRANDE SUCCESSO DELLA MOSTRA DI DE CHIRICO

M

usica e balli interrotti, per il disappunto delle centinaia di giovani che a Ischia Porto lo scorso week end ancora fin sul tardi affollavano i locali nella zona del centro. Dalla riva destra del porto, al corso Vittoria Colonna, nei bar, ristoranti e pub che diffondono musica durante le ore notturne, sono scattati i controlli dei carabinieri della locale compagnia. Degli otto sottoposti a controllo, alla fine sono stati temporaneamente chiusi cinque pubblici esercizi. Le infrazioni rilevate, sono quelle definite da una recente ordinanza sindacale che impone lo ”stop-musica” subito dopo le due di notte a tutti quei locali che non esercitano direttamente l’attività di dancing o discoteca. Tre dei locali che hanno commesso infrazione al divieto sono sulla riva destra del porto. Altri due invece si trovano in pieno centro cittadino, sul centralissimo Corso Colonna. I gestori delle attività sono stati tutti denunciati penalmente alla procura della repubblica, per disturbo della quiete pubblica. L’ammontare della sanzione amministrativa invece, dovrà essere successivamente quantificato dagli uffici comunali competenti, ai quali i carabinieri trasmetteranno per le opportune valutazioni - comprese

quelle relative all’eventuale provvedimento di chiusura dell’esercizio inadempiente - tutti gli atti contenuti nei verbali. Quello di sabato notte è stato il primo dei blitz che quest’anno le forze dell’ordine avevano - su richiesta della prefettura - programmato. Al momento del sopralluogo, i gestori dei locali erano dunque perfettamente a conoscenza degli effetti dell’ordinanza. Ma ciò non ha impedito loro di mandare avanti in ogni caso la programmazione musicale notturna, incuranti in questo, delle possibili ripercussioni sotto il profilo penale ed amministrativo. Nel caso specifico di Ischia Porto, i controlli vengono effettuati ogni anno in periodo estivo, proprio a causa della musica ad alto volume che viene diffusa nelle ore centrali della notte, disturbando il riposo di residenti e turisti che poi inondano di telefonate di protesta i centralini delle forze

dell’ordine. ”A volte mi rendo conto che non è affatto semplice per un amministratore di un comune turistico come il nostro - dice il sindaco Giosi Ferrandino - coniugare il sacrosanto rispetto alla quiete pubblica con la naturale voglia di divertirsi soprattutto da parte dei giovani e dei turisti. Ma le regole devono esserci e vanno fatte rispettare per evitare le situazioni caotiche e di assenza normativa che si sono verificate anche in un recente passato e che hanno dato luogo ad una serie di spiacevoli situazioni. Noi siamo sempre per trovare le soluzioni in maniera concordata con tutti e - conclude il sindaco - il fatto che dopo gli incontri con le associazioni dei commerciaqnti abbiamo accettato di prolungare ulteriormente di un’ora lo stop alla diffusione della musica in luoghi e locali che non siano dancing o discoteche, dimostra questa volontà di dialogo”.

di Annunziata Di Costanzo

L

a mostra “De Chirico all’orizzonte. Un’odissea di luce e idee” allestita presso il complesso museale di Villa Arbusto è stata uno degli eventi più importanti della stagione turistica dell’Isola d’Ischia. Inaugurata il 4 giugno e aperta al pubblico dal 5 giugno al 18 luglio, la mostra ha avuto una grande affluenza di visitatori. Numerosi i commenti positivi, i complimenti e ringraziamenti che turisti e residenti hanno espresso nel visitare l’esposizione apprezzando l’elevata qualità delle opere e dell’allestimento. Molto apprezzata la location. La suggestiva e scenografica Villetta Gingerò, con il suo panorama mediteranneo, si è sposata perfettamente con le opere di De Chirico che richiamano costantemente paesaggi marini. Il target dei visitatori è stato molto vario, numerosi gli adulti e gli over 60 ma non mancano adolescenti e

ragazzi che si sono dimostrati molto interessati alle opere di un’artista così originale come De Chirico. Le sue opere hanno affascinato tutte le fasce di pubblico attirando visitatori di ogni età. Il sindaco di Lacco Ameno, Tuta Irace, che da anni si è impegnata per realizzare questa mostra, considerandola come un “sogno nel cassetto”, è molto soddisfatta dell’affluenza e del feedback registrato. La media di novanta presenze al giorno, infatti, ha costituito un buon risultato a fronte della crisi del settore turistico che si è registrata a Ischia in questa stagione. Una mostra di tale valore artistico offre senza dubbio un grande valore aggiunto al turismo isolano e l’auspicio di tutti è che eventi come questi abbiano continuità nel tempo in modo da costruire una vera e propria programmazione che, strategicamente promossa in Italia e all’estero, possa rilanciare l’immagine turistica e culturale dell’Isola d’Ischia.

www. .com SFOGLIA GRATIS ON LINE Iscriviti al gruppo facebook corrieredellisola.com Iscriviti alla mailing list per ricevere il nostro magazine tutte le settimane direttamente nella tua posta

WINEBAR ENOTECA

ME GUSTA

Via Marina 8 BORGO SAN GAETANO Forio (NA) Tel. 081 5071378


6

• VIVERE L’ISOLA

www.corrieredellisola.com

La cucina della tradizione ischitana riletta dallo chef Crescenzo Scotti

AL VISCONTI TRA TRADIZIONE E MODERNITÀ di Sacha Savastano

U

n angolo di magia e calore, la ricerca dei vecchi sapori nel centro cittadino di Ischia, un’alcova di serenità in cui rivivere gusti propri di un tempo forse lontano, ma reinterpretati dalla fantasia e dal tocco sapiente di una cucina di primissimo ordine. “Abbiamo voluto creare un luogo molto caldo ed gradevole” spiega Crescenzo Scotti, chef del ‘Visconti’. “L’idea è quella di creare un’atmosfera d’intimità ed eleganza che coinvolge l’intero ambiente, dai piatti e le posate fino alle luci, che contribuiscono in modo importantissimo alla realizzazione dell’effetto; ne abbiamo infatti posizionata una per ciascun tavolo, irradiante verso l’esterno. Il risultato è un’illuminazione gradevolissima, soffusa sui posti a sedere ma in grado di fare da separé verso gli altri tavoli”. Uno scenario dalla bellezza ricercata e raffinata, un’oasi di relax e serenità in pieno centro,

Crescenzo Scotti

in un’ideale ed affascinante contrasto. “Pur trovandoci all’ingresso di un albergo, l’entrata dista di qualche decina di metri dalla strada e dal caos. Questo è fondamentale nel garantire ai clienti tutto il comfort del nostro locale”. Ma al di là dell’ambiente, l’aspetto principale da prendere in esame nel descrivere un ristorante è ovviamente la cucina. Anche in questo campo lo stile si contraddistingue in maniera assolutamente particolare, unendo fantasia e innovazione alle solide basi della scuola culinaria isolana. “Sono molto legato alla tradizione mediterranea, che amo rivisitare con dei tocchi personali. Il cliente troverà piatti a base di ingredienti tipici, ma rivisti con un quid di diverso che li renderà molto più peculiari. Magari gamberi con ricotta affumicata, frutti di mare con un’idea di melenzana… E dato che anche l’occhio vuole la sua parte, proviamo ad esaltare anche l’eleganza di un piatto, per quanto semplice questo possa essere. Niente di sofisticato ed estremo comunque, pur trattandosi di una cucina essenzialmente votata al gourmet.” A questo punto è spontaneo il chiedersi se il carattere più tradizionale delle portate non possa andare perduto; d’altronde delle specialità

L’ingresso del Regina Palace e del Ristorante Visconti

trattate in modo tanto particolare potrebbero confondere dei palati alla ricerca invece di fragranze più familiari. Un’ipotesi che Scotti rigetta con forza: “Sono molto legato alle mie radici. I nostri clienti devono provare i sapori nostri, i sapori ischitani, e questo fermo restando il nostro lavoro di rivisitazione, che comunque non tocca la fase di cottura, o la scelta delle materie prime. In fin dei conti ai fornelli scegliamo la semplicità, un’idea di fondo che non crediamo di tradire con la ricercatezza che offriamo in altri ambiti del servizio”. Come la scelta di avere ben tredici tipi di acqua minerale in carta, oppure la scelta di vini (molto vasta), tutti accorgimenti volti ad assecondare le varie e disparate esigenze di un gruppo di avventori potenzialmente immenso. Ma anche una clientela tanto eterogenea avrà di certo delle preferenze in linea generale, dei piatti che “vanno” più di altri. “In

realtà sì - racconta Scotti un po’ divertito –, va forte il Cappuccino d’Astice, un astice scottato con crema di patate al latte cui aggiungiamo polvere di nero di seppia per ricreare, appunto, l’idea del cappuccino. Ci sono poi il Pennone ai frutti di mare con spuma di Provolone del Monaco, e due portate sempreverdi come salsicce e friarielli e il coniglio all’Ischitana”. Di nuovo tradizione e innovazione che si abbracciano e si completano a vicenda, formando un ensamble di fragranze e sensazioni originalissimo e ben costruito, una ventata d’aria fresca anche in un mercato saturo quale

quello della ristorazione ischitana. La ricerca di un tocco di novità non si limita comunque alla sola cucina. I progetti futuri inerenti il “Visconti” vanno ben oltre quanto già ottimamente realizzato sinora: sorprese di un prossimo futuro che lo Chef Scotti anticipa con piacere. “La mia idea è quella di non lavorare stagionalmente, ma tutto l’anno. Voglio promuovere un ristorante soprattutto per gli isolani. Amerei tantissimo lavorare con i miei paesani, far capire che la ristorazione a Ischia sta rinascendo, si sta rialzando dal livello, piuttosto basso, in cui è sprofondata negli ultimi

anni. Un discorso di qualità che dobbiamo a noi stessi innanzitutto, ma anche a chi viene a trovarci da fuori”. Appare senz’altro benaugurante questo richiamo alla rinascita, specie se arriva da uno stimato esponente di un’arte, perché tale è il ben cucinare, di fondamentale e centrale importanza nel nostro panorama culturale. Un rinnovamento che è un po’ rivoluzione, ma che non tradisce né distrugge le radici del passato, scegliendo piuttosto di integrarle e rinvigorirle con il talento, la capacità, ed un’ottica cosmopolita che non guasta mai.

INFISSI showroom

INFISSI

Via Vittorio Emanuele Barano d’Ischia (NA)

t LEGNO LAMELLARE t LEGNO ALLUMINIO t PVC t PORTE INTERNE t ARREDAMENTI tSU MISURA

falegnameria Via Luigi Scotti, 12 t Barano d’Ischia (NA) tel/fax 081 905232 t bottegadelmobile@gmail.com cell. 339 6961750 t 334.1673453


7

TEATRO •

redazione@corrieredellisola.com

Torna il teatro ad Ischia, nel segno di ‘Violenzo’ e ‘Farina di Bue’.

‘ARENA RIDENS’ TRA BOFFELLI E COCCIARDO di Cristian Messina

D

opo una stagione invernale contraddistinta da tanti successi, il teatro isolano riesce a ritagliarsi anche in questa calda estate uno spazio dall’eco importante. A partire dalle 21:30 di sabato 24 e domenica 25 luglio è in programma all’Arena Mirtina la prima edizione di ‘Arena Ridens’, rassegna che – caratterizzata da opere e monologhi inediti - si configura come “laboratorioâ€? aperto alla sperimentazione e dunque come momento fondamentale per la crescita del teatro isolano. Possibile palco per futuri talenti ora inespressi, la manifestazione vede in scena i due ideatori del progetto, Enzo Boffelli ed Eduardo Cocciardo. Se il primo è celebre ormai per la sua battaglia a favore di una struttura che valorizzi la passione e il lavoro di tanti ischitani dediti al teatro, Cocciardo è invece un attore-regista di origini foriane che nel corso degli anni si è cimentato nel teatro, nel cabaret, nel romanzo (è suo ‘Alice fuori dal paese’), trovando tempo anche per scrivere saggi su

Massimo Troisi e dirigere cortometraggi e documentari. I due presentano ‘Violenzo’ e ‘Farina di Bue’, opere che caratterizzano dunque una manifestazione intenzionata a dare

finalmente il via ad un processo di valorizzazione e di confronto, fondamentale affinchÊ il teatro ischitano possa finalmente conoscere il tanto atteso salto di qualità . L’obiettivo è insomma quello di salutare una fase importante e accoglierne un’altra che non veda piÚ come protagonista un movimento teatrale contraddistinto da compagnie spesso ritrovatesi ad agire in condizioni di

totale separazione, senza una struttura stabile e assorbite da repertori sempre uguali a sĂŠ stessi. ‘Arena Ridens’ spera dunque di segnare una nuova nascita per l’acerba settima arte isolana, ancora non abituata a mettersi in discussione e a concepire progetti di “laboratorioâ€? e di sperimentazione capaci di tracciare le linee di una “nuova drammaturgiaâ€?. Da questa consapevolezza nasce la manifestazione ideata da Enzo Boffelli ed Eduardo Cocciardo, che non a caso dal prossimo anno privilegerĂ testi inediti e copioni mai rappresentati sul nostro territorio, nella speranza cosĂŹ di destare l’interesse delle tante e valide compagnie presenti sull’isola. La prima edizione di ‘Arena Ridens’ cerca dunque di dare continuitĂ  all’opera fondamentale dell’Ischia Teatro Festival e dell’associazione ‘Uniti per il teatro’, protagonisti di tante battaglie appassionate e intenzionati unicamente a donare all’isola verde un movimento teatrale maturo e capace di confrontarsi in futuro con le grandi realtĂ  della terraferma.

LE DUE OPERE IN PROGRAMMA Due le opere in programma nella prima edizione di ‘Arena Ridens’. Si parte con ‘Violenzo’, serie di monologhi – scritti ed interpretati da Enzo Boffelli – che si segnala per la forte spontaneitĂ e per lo stile interessante. Un’opera, caratterizzata da una comicitĂ  solo in apparenza cabarettistica, che mostra un’analisi profonda, spesso crudele, della societĂ  contemporanea: Boffelli parte dai margini ed elabora personaggi dall’esistenza difficile, disadattati e ‘ultimi’ di una societĂ  che li ha dimenticati ancor prima di metterli al mondo. L’altra opera in programma è ‘Farina di Bue’, commedia molto fortunata che quest’anno ha ottenuto consensi di pubblico e critica al Teatro Petrolini di Roma e al Sancarluccio di Napoli. Un’opera poliedrica e dalla mille facce (tra cabaret, farsa e dramma), contraddistinta dalla particolare espressivitĂ  di Eduardo Cocciardo ed Antonello Pascale. I due attori interpretano due amici di vecchia data alle prese con un momento difficile, protagonisti di un dialogo che verte sul mondo, sul linguaggio e soprattutto sulla capacitĂ  e la necessitĂ  di adattarsi alle regole dettate dalla societĂ .

CafèFlorio da noi il caè è un piacere • gelati in coppa • • aperitivi • Corso Francesco Regine, 95 80075 Forio . Ischia mob. 347 1870278 mob. 327 1726112

cosmetica naturale e termale HUERULVWHULD‡ILWRWHUDSLD

ando acquist gente deter o 1 latte n tonic u o i g g in oma Via Roma 85 Ischia Porto WHOID[ IODYLDGLPHJOLR#KRWPDLOLW

Pizzeria... buffet per cerimonie, feste, ricevimenti, compleanni e tanto altro ancora....

SpecialitĂ pizza fritta, pizza a metro rotolati tutti i gusti.

Via Matteo Verde,22 Forio d’Ischia

del Capitano Spiaggia / Solarium / Piscine Idromassaggio Sauna Naturale / Camere sul Mare Ristorante Mediterraneo / Snack Bar

Tel 081987438

Consegne a domicilio tutte le sere

via vicinale Bagnitiello_infoline +39 081 99 61 64


8

• CULTURA

www.corrieredellisola.com

E IN ID BR LI

BACHMANN – HENZE UN AMORE IRRISOLTO NELL’ISCHIA NEGLI ANNI CINQUANTA

L’

autobiografia si dipana dagli orrori e dalle privazioni della Germania nazista, prosegue con i primi successi come compositore (l’esordio nel 1952 con “Boulevard Solitude”, prosegue, citando alla rinfusa, con “Elegy for Young Lovers”, “Die Bassariden”, “Venus und Adonis, “L’Upupa”) e i viaggi (Giappone, Cuba, Inghilterra), gli amori, le amicizie, gli impegni organizzativi e le lotte politiche, poi gli acciacchi dovuti all’età in uno spirito non ancora domato. Bellissime ed emozionanti le pagine (Henze è uno scrittore eccellente e rievoca con gran maestria affabulatoria) in cui descrive i suoi amici e compagni di lavoro. L’amatissima Ingeborg Bachmann, coetanea e amica, morta a 47 anni nel 1973 e Fausto Moroni,  W. H. Auden con il suo compagno Chester Kallmann, Igor Stravinskij, Jean Cocteau, Rudi Dutschke, Luchino Visconti, Alberto Moravia, Pier Paolo Pasolini, Elsa Morante, Franco Serpa, William Walton e “Landlady Walton” così definita dallo stesso marito, perché interessata al mercato immobiliare di Ischia  e che “guidava una monumentale Bentley lungo le strette strade dell’isola, piene di curve, che passavano tra i muri di cinta dei vigneti”.  “I Walton abitavano in un ex convento di francescani. Ah, com’era divertente, com’era diverso e particolare potersi sedere, in questa elegante villa, a una tavola con tovaglie in pizzo di damasco, con porcellane e argento anziché trovarsi in una capanna da pescatore, con la cerata, i piatti in terracotta, le posate in alluminio”;  Elisabetta II e il ben più importante Fidel Castro (Henze, che non ha mai fatto mistero delle sue simpatie comuniste, scriverà due opere: “El Cimarron” e “La cubana” nel periodo di adesione totale, sconfinante nell’entusiasmo (poi attenuato) per la rivoluzione castrista). “Il signorino di gran talento” (la definizione è di Alberto Arbasino, che lo ritrarrà con il nome di Klaus nel romanzo “Fratelli d’Italia”) subito dopo il debutto come compositore abbandona la Germania nazistoide, becera, ottusa e provinciale e si rifugia a Ischia che gli appare quasi come un paradiso. Ma siamo nel 1952 e non ha tutti i torti. “Dopo pochi giorni, trovai quel che cercavo: una piccola casa colonica in stile moresco, mezza in rovina, nascosta dietro alti muri, con un piccolo vigneto e un vecchissimo albero di limoni. Sul tetto a terrazza, che poteva essere raggiunto con una rampa di scale, erano stati distesi dei fichi, su un graticcio di vimini, a essiccare... Da qui vedevo i vigneti, il mare e il vecchio forte saraceno di Forio sullo sfondo. Il

mobilio era costituito da un buon vecchio e comodo letto, un tavolo robusto e un paio di semplici sedie di vimini. Il pavimento e i muri erano imbiancati... Fuori c’era un pozzo a carrucola rifornito da una cisterna e dall’acqua piovana...”. A Forio Henze farà nuove conoscenze: Luigi Nono con la moglie Nuria Schoenberg, Luchino Visconti, Margarete Utescher e suo marito Ferdinando Russo, Cesare Brandi, Natalia Ginzburg con il secondo marito Gabriele Baldini, Anthony Hecht, Leonardo Cremonini, il pittore Bargheer (l’”imperatrice di Blankenese”), ed altri. E una domenica d’agosto del 1953 accoglierà l’amica Ingeborg Bachmann. “Andai a prenderla al porto e l’accompagnai alla piccola casa saracena che avevo affittato per lei, di fianco alla mia. Le piacque. Dalla sua terrazza lo sguardo si perdeva sui vigneti in fiore, fino alle gole e ai pendii del bellissimo monte Epomeo. Trascorremmo la nostra prima serata insieme sulla terrazza della mia casa, mangiando fichi freschi e formaggio di capra e bevendo il vino di Lucia. Da quel punto potevamo osservare molto bene la processione delle navi nel golfo di Forio, arrivava perfino qualche brano di musica di tipo operistico, che accompagnava la processione, il vescovo benediceva i pescatori e il pescato. L’intera scena era immersa nella luce gialla, rossa e dorata delle fiaccole...La gente si era riunita sulle terrazze delle case vicine, ammirando la notte schiarita dalla luna. A questo punto iniziarono i fuochi d’artificio napoletani, così meravigliosi da toglierti il fiato. Assumono la forma di una sinfonia barocca...”. “Fu uno dei periodi più belli della mia vita... Inge dopo un mese, mi raggiunse, e le trovai una casa vicino alla mia. Avevamo un ordine del giorno. La mattina ciascuno lavorava per suo conto. A mezzogiorno facevamo un’ora di mare, poi si andava a casa mia e cucinavo. Si beveva molto vino e si riposava. La sera s’andava in piazza a Forio, dove s’incontrava molta gente, per esempio Auden, che a quel tempo viveva a Ischia”, dove Ingeborg avrebbe ambientato un radiodramma, “Le cicale”, nel 1953. Per Henze fuggire a Ischia significava vivere in modo più libero e concentrarsi sul proprio lavoro; dell’isola scriverà: “Un luogo irraggiungibile, fatto per poter sparire agli occhi del mondo”. Ingeborg era innamorata del musicista, ma anche stavolta

come era già stato precedentemente con il poeta Paul Celan e successivamente con lo scrittore Max Frisch la delusione sarà grande. La Bachmann scrisse alcuni libretti che Henze musicò, il legame di amicizia e complicità durò per sempre. Entrambi cercano nuova luce, nuove musiche, nuove relazioni armoniche, lontano da conformismi estetici e da ambienti soffocanti per un creatore indipendente ed eclettico come Henze e per una scrittrice infinitamente libera come la Bachmann. Il rapporto è testimoniato dall’intenso carteggio ora pubblicato. Colpisce un particolare: gran parte delle lettere sono scritte direttamente in italiano, con alcuni passaggi in inglese o francese; lui apostrofa affettuosamente l’amica “Sweetie”, “Carissima”, “Puppetta”, “Bimba”, “Pupa”, “Donzella”, “Bachmanita”, “Sapphetta”, “Tesoro”, etc. Il carteggio è percorso da nomi, figure, rimandi letterari come ad esempio “Ondina”, che è non solo quella fanciulla eterea della tradizione romantica che attende di essere amata per diventare pienamente umana, ma anche il nome della nave che porterà, secondo Henze Ingeborg sull’isola “fra ortaggi e taniche di benzina poco protette dai mozziconi di sigaretta e dalle fiamme, tra rude gente di mare e pirati selvaggi”. Ondina è anche un racconto della Bachmann, un’opera musicata da Henze e ancora altro. Ingeborg è la librettista preferita da Henze, ma lui non sempre la sceglie: “Non sopportava che collaborassi con altri, come accadde con Auden per “I Bassaridi” e per “Elegia per giovani amanti”. Nella fase finale della loro collaborazione, la Bachmann dedica al compositore una poesia, “Enigma”: pubblicata nel 1968 è pervasa da un senso di malinconico declino e catastrofe, come se avesse perso fiducia nelle parole e delegasse il potere espressivo all’ineffabile forza della musica. Henze scrive: “Inge la comprendeva meglio di tanti musicisti... Con lei o avuto memorabili sedute d’ascolto. Continuò a venirmi a trovare anche negli anni seguenti”... Nell’estate del 1973 il loro ultimo incontro, prima dell’incidente domestico (una sigaretta accesa e Ingeborg prende letteralmente fuoco) ma di questo e altro parleremo la prossima settimana... L’AUTORE Due libri complementari, coinvolgenti, emozionanti. Hans Werner Henze, “Canti di viaggio - Una vita” , edizione italiana a cura di Lidia Bramani, Il Saggiatore, Milano, pp. 602, euro 28 e Ingeborg Bachmann - Hans Werner Henze “Lettere da un’amicizia”, a cura di Hans Holler, EDT, Torino, pp. 312, euro 29. Hans Werner Henze, tra i musicisti più importanti della scena contemporanea ha appena compiuto 84 anni. Tedesco, di padre nazista, vive in Italia (a Marino, nei pressi di Roma) da oltre cinquant’anni.

di DI COSTANZO MICHELE & C. s.n.c.

AZIENDA LEADER PER IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE

· Trasporti · Traslochi · Magazzinaggio · Distribuzione merci (surgelate ed a temperatura controllata) sede: ss 270 km 5 - variante casabona, 13 80070 barano d’ischia (na)

info 081 906539 - 347 6433463 specialtrans@libero.it

www.specialtrans.it

· CON DEPOSITO A NAPOLI ·


A Procida il 23 e il 24 luglio lo spettacolo del duo Cacciuttolo-Iacono

I CONFINI DELLA PAZZARIA

U

no spettacolo sulla follia e sulla caducità della mente umana. Quanto il confine tra pazzia e razionalità spesso sia sottile “come una sfoglia di cipolla”. Ma che cos’è la follia e chi è veramente pazzo? E’ questo l’interrogativo che si pone il lavoro teatrale Pazzaria, di scena a Procida nei giorni 23 e 24 luglio presso l’Oratorio L’Orsa Minore. L’azione prende spunto dai misteri medievali della Quaresima, ricercati e mirabilmente interpretati da Dario Fo, in una versione in dialetto napoletano, voluta per attualizzare e collocare

9

APPUNTAMENTI •

redazione@corrieredellisola.com

nel nostro ambito una storia senza tempo. Il tema è la Passione di Cristo, vissuta in maniera più o meno indiretta da alcuni personaggi che si muovono sullo sfondo del dramma sacro. Tutti, per un verso o per l’altro, possono mostrare tratti della “Pazzarìa”: dai soldati, rudi, meschini, assolutamente inconsapevoli del loro pur rilevante ruolo, alle comari, circoscritte al loro mondo di “inciuci”, alla Morte, che spogliata (in senso letterale) del suo personaggio, mostra fin troppe fragilità umane, ad una Maria che nella sua follia di madre si rifiuta in un primo tempo di accettare la morte del figlio, a Maddalena, inebetita da un conflitto interno che la

pone al di là delle questioni umane. E infine il Matto: colui che è ritenuto più di tutti alienato, è invece il personaggio destinato non solo a riscattare la propria Pazzaria, quanto a far emergere quella degli altri attori. La follia come veicolo di riscatto e di affrancamento sociale, pazzaria buona e pazzaria cattiva sotto lo stesso cielo, in un’interpretazione delle ultime ore di Cristo tutta da vedere. LA SCHEDA PAZZARIA: azione musicale comico-drammatica di Vincenzo Cacciuttolo, con Giuseppe Iacono (il Matto), e Marianna Ambrosino (Rachele), Marina de Franchis (Amelia ), Graziella Florentino( Maddalena ), Antonio Muro(soldato), Rosanna Nocera (la Morte), Iole Plazzi (Veronica ), Rossella Ricci (Maria), Nicola Scotto di Vettimo (soldato), Rosaria Tarallo (Joanna). La regia è di Vincenzo Cacciuttolo e Giuseppe Iacono.

Atteso Pierpaolo Aiello, musicista isolano che presenta alcuni suoi inediti.

PARTE LA STAGIONE ROCK DEL MARYLIN

L’

affermazione della musica rock passa questa estate anche per il Marylin, locale foriano che presenta un ciclo di serate di musica dal vivo di assoluto interesse. Giovedì 22, a partire dalle 21:30, è atteso Pierpaolo Aiello, giovane cantautore ischitano che ‘in acustico’ presenta alcuni suoi inediti e delle reinterpretazioni di classici di Luciano Ligabue e Vasco Rossi. Proprio il versante rock della “scuola cantautoriale italiana” rappresenta il leitmotiv della carriera e degli inediti di questo giovane cantante e chitarrista, proprietario di uno stile che, oltre a dare grande importanza ai testi, unisce blues, musica leggera, funky e rock classico. Alle sue spalle numerose esibizioni in giro per manifestazioni e locali italiani (Rock Targato Italia, Angeli del Rock, Mission to Music) ed una lunga esperienza all’interno del nascente movimento musicale ischitano (è stato, infatti, front-man di band musicali locali come i The Others e i Mad Circle).

L’evento è organizzato in collaborazione con L’Ultima Casa Accogliente, l’associazione culturale promotrice e protagonista della stagione musicale appena trascorsa, caratterizzata da innumerevoli serate di musica live in locali (vedi lo Sciuè Sciuè) e in giro per le piazze dell’isola (vedi il celeberrimo Ischia Young Music Festival). Un movimento musicale che vuole dunque confermare i progressi registrati ultimamente e che desidera rappresentare anche d’estate una possibile alternativa per turisti e ischitani stufi della solita routine.

fornture di ghiaccio a cubetti, a scaglie, frantumato e secco per

bar scatering sgrande distribuzione alimentare ristoranti spescherie scampeggi noleggi barche s ormeggi barche distributori benzina

tel 081 902756 - 3355257282

distribuito da:


10

• SPORT

www.corrieredellisola.com

Incontro all’hotel Le Querce: Martorano vicino alla presidenza.

ISCHIA, SI ATTENDE LA FUMATA BIANCA di Pancrazio Arcamone

A

ltro tempo prezioso è trascorso, ma da Ischia non giungono novità. Solo tante chiacchiere: un giorno si parla della Martos, l’altro di Goveani, l’altro ancora di qualche fantomatica società di cui non si conosce nemmeno il nome. E mentre le altre compagini si trovano impegnate alacremente sul mercato per rinforzare l’organico, ad Ischia si gioca con le parole. Ormai è una costante per riempire i pochi spazi vuoti. Di questi tempi sull’isola si dà solamente spazio alla fantasia, tanto non costa niente. Il povero Marena, che si trova la patata bollente tra le mani, ce la sta mettendo tutta. Ma fino a questo momento, non è successo ancora niente. Continua senza soste il dialogo con i vertici della Martos, tanto che la prossima settimana potrebbe verificarsi il passaggio delle consegne. Martorano si è addirittura sbilanciato rilasciando dichia-

razioni che lasciano aperto il cuore alla speranza. Ma, come recitavano i saggi, “il grano è tale quando è nella botte”. Troppe volte fino a questo momento si è avuta l’impressione che tutto potesse risolversi, salvo poi ritrovarsi punto e d’accapo. C’è una certa difficoltà a comprendere i motivi che hanno riaperto la trattativa. Il primo rifiuto di Martorano fu giustificato con la mancata disponibilità ad accollarsi la massa debitoria dell’Ischia. Poi il dietrofront: la società gli verrà consegnata senza massa debitoria e lui si sarebbe assunto l’onere di restituire la cifra versata per l’iscrizione. Tutto bene, ma resta una domanda irrisolta. La cifra è di quelle importanti, e come riportato negli scorsi numeri sfiorerebbe i 200mila euro. Possibile che siano tutte spettanze di calciatori, visto che a quanto risulta nella passata gestione il monte ingaggi era tutto sommato contenuto? Sorge il dubbio che probabilmente una parte di quei soldi doveva servire a pagare quell’Iva che

invece avrebbero dovuto versare i vecchi dirigenti. Altra grana per la nuova dirigenza – nella serata di martedì dovrebbe arrivare la fumata bianca nel corso dell’incontro programmato all’hotel Le Querce – sarà quella dell’organico. Gran parte dei calciatori dell’Ischia è in possesso del 108 (svincolo per accordo) e pertanto sono liberi di accasarsi dove vogliono. Attualmente oltre a Fermo, Sogliuzzo ed Impagliazzo solo qualche giovane della Juniores è di proprietà dell’Ischia. Certamente non è un problema reperire sul mercato materiale umano. Sembra che all’orizzonte, per

assolvere a tale compito, si profili la figura di Enzo Troiano (aiuto!). Con lui è facile che i calciatori arriveranno a vagonate. Malgrado la promozione in quarta serie, Enzo Troiano sull’isola ha lasciato un ricordo tutt’altro che positivo. Se il punto di partenza per rinverdire gli antichi fasti è lui, stiamo freschi.

Nicolella non dialoga con Verde. Nel frattempo, c’è il rischio di smobilitazione della rosa

FORIO, SCONTRO PER LA PROPRIETÀ

S

ituazione ristagnante a Forio. L’atteso passaggio di consegne del titolo sportivo da

Nicolella a Verde non c’è stato, malgrado i buoni uffici di Regine che in qualità di primo cittadi-

no si è prodigato come non mai per regalare un po’ di serenità alla blasonata società bianco verde. Nella riunione tenutasi martedì e nel corso del quale doveva concretizzarsi il passaggio del titolo è successo di tutto. Poco ci mancava che volassero sedie, e la sensazione è che le frizioni esistono tra le parti, e questo a prescindere dal Forio calcio. Ci fosse stato un altro pretendente, probabilmente tutto si sarebbe chiuso con una

stretta di mano. Invece, con Verde non si è quasi accettato di discutere. Alla fine, molto saggiamente, qualcuno ha proposto di provvedere all’iscrizione al campionato rimandando a tempi migliori il passaggio del titolo. A parole, tutti si sono impegnati a tirar fuori l’occorrente per l’iscrizione. Bisogna vedere con i fatti se ciò avverrà. Una cosa è certa: Forio sta vivendo un momento molto difficile e questo a prescindere dalla mancanza di

liquidità. Nel tempo, i rapporti tra chi gira intorno al mondo del calcio si sono incancreniti al punto da poter sfociare anche in qualche cosa di clamoroso. Non si esclude un grosso ridimensionamento, e questa sarebbe una grande mortificazione per una comunità grande come quella foriana. Bisogna fare presto e trovare una linea di convergenza, altrimenti si corre il rischio di perdere per strada i pezzi più pregiati. Pasquale Savio non ha

fatto mistero di aspettare una chiamata dall’Ischia. Di Spigna è attratto dalle sirene di Procida. Ci risulta che Crisano abbia contattato il calciatore per portarlo nell’isola di Graziella, ed insieme a lui potrebbe esserci qualche altro clamoroso ritorno. A Mattera già fischiano le orecchie. E se anche Musella, come si vocifera, già è lì, una buona parte di Forio si troverebbe nella prossima stagione a vestire la maglia del Procida. [Pancrazio Arcamone]

ristorante

uov uova va sstella te La scoperta di un piatto nuovo è p più iù p prezio rezio che he lla as atto nuovo nuov è più preziosa per il genere umano c operta d per il genere umano che la scoperta o è più più ùp preziosa r na n uo una nuo eziosa eziossa p per e il genere umano che la scoperta di u di una nuova stella La sco scoperta perta di no che che la a scoperta p n La La scop scop rta d dii u una na nuo nuova ova sstella tella Anthelme Brillat-Savarin

a new food/æxperience/

Via Edgardo Cortese, 18 - Ischia - Italy V Tel +39 081.991110 www.ristorantevisconti.it


redazione@corrieredellisola.com

FASHION • BY NIGHT •

11


12

• FASHION

www.corrieredellisola.com

Dee Jay e grande comunicatore: così Tony risulta subito simpatico a tutte!

UN “VITELLONE” APPREZZATO DALLA RAGAZZE!

a cura di DALILA SGHAIER

G

iovanissimo, come personaggio sembra tuttavia uscito dal film “I Vitelloni “ di Federico Fellini. Tony Spin, natio della zona della Fasolara a Ischia Porto, non ha ancora perso la simpatia e il fascino del romanticismo tipico di una volta. “A breve farò vent’anni e solitamente alla mia età i ragazzi un pò perchè hanno voglia di divertirsi ed un pò perchè sono giovani non si curano più di tanto dei piccoli particolari che possono far piacere al gentil sesso!”. E con quella sua aria da conquistatore latino, Tony continua. “Mi piace essere galante con le ragazze, le conquisto con la semplicità del mio essere, non sono un tipo che si crede anzi tutt’altro, faccio da tassista alle amiche e devo dir la verità? Mi fa piacere!”. Tony , fisico asciutto, lineamenti cartaginesi e sorriso da maschione “purosangue” conquista facilmente il sorriso delle fanciulle

Grossi consensi per la sfilata moda nell’Antica Reggia, con le modelle e modelli Ellegi Spettacoli

di Ischia che come dice la canzone degli anni ’60, nonostante tutto ciò che si dice continua a essere un “Paradiso e’ gioventù” “Ormai tra i giovani è difficile anche concedere un passaggio a tante belle fanciulle senza malizia! Ma qual’è il problema! Io invece le conquisto proprio cosi! Io poi, le faccio divertire portandole a ballare , visto che tra l’altro faccio il dee jay in una disco ad ischia! Praticamente non manca nulla nell’arco della serata! E al ritorno tutte con me

altro che con fusti gonfi di torace ma senza parlantina!”. La pista delle disco dove lavora, proprio quando c’è lui si riempie sempre di belle ragazze perchè Tony oltre ad essere bravo nel suo mestiere è anche carino e molto simpatico! Le ragazze non mancano mai dunque. E il lavoro? “Amo suonare l’housecommerciale che è un genere che viene apprezzato sulla nostra isola. Sono consapevole che per essere un vero e proprio dee jay bisogna studiare e ascoltare tanta musica ed è quello che sto facendo per emergere dalla concorrenza in piazza !” E non ci resta che salutarlo allora, apprezzando la sua schiettezza da Vitellone d.o.c!

La Ellegi spettacoli in collaborazione con la Planet Food e grazie alla disponibilità del colonnello Paduano comandante del Palazzo Reale ha presentato la sfilata delle collezioni delle boutique di Gianni Tesoro de “la Favola” in corso v. Colonna nella piazzetta dell’Ecstasy, e di Alexander Miru con gli abiti della sua “Bottega Artigiana” ad Ischia Ponte ed ai gioielli di Dafne di Vincenzo e Maurizio Galano a Barano..

Marea protagonista al Giardino degli Aranci Una serata all’insegna del divertimento, della moda e della canzone napoletana. Al “Giardino degli Aranci”, giovedì scorso, si è consumato ancora una volta il matrimonio tra la boutique Marea e il by night ischitano. Le bellissime modelle, coordinate da Delia, e Marianna. hanno sfilato indossando i frizzanti vestiti della boutique gestita da Delia Sgambati e Tiziana Conte, Sotto gli occhi vigili dell’ospitale Andrea, padrone di casa. Per l’occasione, i maestri Bianco e Barra – impegnati tutte le sere nel ristorante di Corso Vittoria Colonna – sono stati affiancati dall’istrionica Lucia Cassini, volto noto del cabaret musicale partenopeo, che ha trascinato il pubblico con la sua verve.


redazione@corrieredellisola.com

BY NIGHT •

RISTORANTE PIZZERIA NASCONDIGLIO DELL’AMORE

13


14

• PAGINE UTILI

INFO UTILI

DA ISCHIA ALLA TERRAFERMA

EMERGENZE Carabinieri Stazioni

112

Ischia

081/991001 081/991065 081/994480 081/997008 081/906463

Casamicciola Forio Barano Polizia

Commissariato Ischia Vigili del Fuoco

Centrale Guardia Costiera Emergenza

Ischia Forio Casamicciola Terme Lacco Ameno Sant’Angelo

113 081/5074711 081/5074701 115 081/991109

1530 081/5072801 081/5071272 081/980175 081/900685 081/999882

Forestale Antincendio boschivi AIB Regionale

081/3334800

Barano Napoli

081/990985 081/7967647 081/991291

Dogana

EMERGENZA SALUTE

118

Ospedale “Rizzoli” Lacco Ameno

Prenotazioni visite specialistiche Centralino Autoambulanza Pronto Soccorso

800177763 081/5079111 081/995495 081/5079267

Guardia Medica (Notturno e Festivo)

Forio Ischia-20-8

081/998655 081/983292

Presidio San Giovan Giuseppe Ischia

Pronto Soccorso Coordinatore Presidio Oncologia

118 081/5070317 081/5070327-328

Distretto Sanitatio Ischia ex maternità

PUNTO INFORMATIVO U.R.P. Segreteria direzione Farmacia Termalismo Riabilitazione adulti

081/5070655 800284270 081/5070630 081/5070638 081/5070622 081/5070628

Ambulanze Private

Croce Bianca Croce Rosa Croce Rossa Italiana Pubblica Ass. Flegrea

www.corrieredellisola.com

081/983022 081/984272 081/999531 081/980303 081/8392924

02:30 04:30 06:30 06:35 06:40 06:45 06:50 07:00 07:10 07:30 07:45 08:00 08:10 08:25 08:35 08:50 09:00 09:00 09:20 09:25 09:40 10:10 10:00 10:40 10:30 11:10 11:15 11:20 11:45 12:00 12:30 13:00 13:15 13:30 13:45 13:50 14:00 14:00 14:15 14:30 15:05 15:20 15:25 15:45 16:00 16:05 16:05 16:15 16:40 17:00 17:00 17:00 17:15 17:35 17:40 18:50 18:50 18:50 19:00 19:30 20:10 20:30 22:15

Nave Nave Nave Aliscafo Nave Nave Aliscafo Aliscafo Aliscafo Nave Nave Aliscafo Nave Nave Aliscafo Aliscafo Aliscafo Nave Aliscafo Aliscafo Aliscafo Nave Aliscafo Aliscafo Nave Nave Aliscafo Nave Aliscafo Aliscafo Nave Aliscafo Aliscafo Nave Aliscafo Nave Aliscafo Aliscafo Aliscafo Nave Nave Nave Aliscafo Aliscafo Nave Aliscafo Aliscafo Aliscafo Aliscafo Aliscafo Nave Nave Nave Nave Aliscafo Aliscafo Aliscafo Nave Nave Nave Nave Nave Nave

Un luogo raffinato ed esclusivo per festeggiare ricevimenti, matrimoni e cene di gala in una cornice unica. Offre agli ospiti, oltre agli ampi spazi, l'atmosfera magica del ricevimento a bordo piscina per momenti indimenticabili.

Via Baldassarre Cossa, 55 - 80077 Ischia (NA) Italia tel. +39 081 98 23 78 - fax +39 081 99 32 61 - www.albergolequerce.it

Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Forio d’Ischia Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Forio d’Ischia Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Forio d’Ischia Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Forio d’Ischia Ischia Porto Casamicciola Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Forio d’Ischia Ischia Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Ischia Porto

Pozzuoli Pozzuoli Pozzuoli Napoli Beverello Napoli P.Massa Napoli P.Massa Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli Beverello Pozzuoli Napoli P.Massa Mergellina Pozzuoli Pozzuoli Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli P.Massa Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli Beverello Pozzuoli Mergellina Napoli Beverello Napoli P.Massa Pozzuoli Napoli Beverello Pozzuoli Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli P.Massa Napoli Beverello Napoli Beverello Pozzuoli Napoli Beverello Napoli P.Massa Napoli Beverello Mergellina Napoli Beverello Napoli P.Massa Pozzuoli Napoli P.Massa Mergellina Napoli Beverello Pozzuoli Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli Beverello Mergellina Pozzuoli Napoli P.Massa Napoli P.Massa Pozzuoli Napoli Beverello Napoli Beverello Mergellina Napoli P.Massa Pozzuoli Napoli P.Massa Napoli P.Massa Pozzuoli Napoli P.Massa

DALLA TERRA FERMA AD ISCHIA Med Med Med Alil Med Carem Carem Alil SNAV Med Med Alil Med Carem Alil Carem Alil Carem Alil Alil SNAV Med Alil Alil Med Med Alil Carem Alil Carem Carem Alil Alil Med SNAV Carem Alil Alil Carem Med Med Carem Alil Alil Med Alil Alil Carem Alil Alil Med Med Carem Carem SNAV Alil Alil Med Med Carem Carem Med Med

04:10 05:50 06:25 06:40 07:10 07:35 07:50 08:00 08:20 08:25 08:40 08:55 09:10 09:35 09:35 09:35 09:55 09:55 10:05 10:30 10:30 10:40 11:20 11:45 12:10 12:30 12:30 12:50 13:10 13:30 13:50 13:55 14:30 14:30 14:30 15:00 15:10 15:30 15:40 16:15 16:20 16:30 16:50 17:05 17:05 17:30 17:40 17:50 18:10 18:15 18:30 18:45 18:55 19:00 19:20 20:00 20:20 20:30 21:30 21:55 22:00 00:15

Nave Nave Nave Nave Aliscafo Aliscafo Aliscafo Aliscafo Aliscafo Nave Nave Nave Aliscafo Aliscafo Aliscafo Nave Aliscafo Nave Nave Aliscafo Aliscafo Nave Nave Nave Aliscafo Aliscafo Aliscafo Aliscafo Aliscafo Nave Nave Nave Aliscafo Aliscafo Nave Nave Aliscafo Aliscafo Nave Aliscafo Aliscafo Nave Nave Aliscafo Aliscafo Nave Nave Aliscafo Aliscafo Aliscafo Nave Aliscafo Nave Nave Nave Aliscafo Aliscafo Nave Nave Nave Nave Nave

Pozzuoli Pozzuoli Napoli P. Massa Pozzuoli Napoli Merg Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli Beverello Pozzuoli Napoli P. Massa Napoli P. Massa Napoli Mergellina Napoli Beverello Napoli Beverello Pozzuoli Napoli Beverello Pozzuoli Napoli P. Massa Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli P. Massa Pozzuoli Pozzuoli Napoli Beverello Napoli Mergellina Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli Beverello Pozzuoli Pozzuoli Napoli P. Massa Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli P. Massa Pozzuoli Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli P. Massa Napoli Mergellina Napoli Beverello Pozzuoli Napoli P. Massa Napoli Beverello Napoli Beverello Napoli P. Massa Pozzuoli Napoli Beverello Napoli Mergellina Napoli Beverello Pozzuoli Napoli Beverello Pozzuoli Napoli P. Massa Napoli P. Massa Napoli Beverello Napoli Mergellina Pozzuoli Napoli P. Massa Napoli P. Massa Pozzuoli Napoli P.Massa

Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Forio d’Ischia Casamicciola Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Forio d’Ischia Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Forio d’Ischia Ischia Porto Ischia Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Forio d’Ischia Ischia Porto Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Forio d’Ischia Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Casamicciola Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Ischia Porto Casamicciola Ischia Porto

ISCHIA • Via Cortese, 7 telefono +39 081 981445 FORIO • Corso Umberto I, 20 telefono +39 081 997544 SANT'ANGELO • Via N. Sauro, 16 telefono +39 081 999838

www.bottiglierigioielli.com

Med Med Carem Med Alil Alil Carem Alil SNAV Med Med Carem Alil Alil Alil Med Carem Carem Med Alil Alil Carem Med Med Alil Alil SNAV Alil Carem Med Carem Med Alil Alil Carem Med Carem Alil Carem Alil SNAV Med Med Alil Alil Carem Med Alil Alil Carem Med SNAV Carem Med Carem Alil Alil Med Med Carem Med Med


7%0(-

*-23%0

VIA DELLE TERME 26 - ISCHIA - TEL. 081 992576

Galano Trasporti

UN'OFFERTA COMPLETA PER OGNI ESIGENZA DI SPEDIZIONE. Ritiriamo a domicilio tutto quello che dovete spedire non importa di che peso o destinazione

SERVIZIO BAGAGLI Viaggiare comodamente senza pensare ai bagagli? Il Servizio Bagagli è il modo nuovo e sicuro per spedire le valigie in tutta Italia. Garantiamo sicurezza, assicurazione e controlli continui, dal ritiro alla consegna, direttamente a domicilio o in albergo, il tutto abbinato ad un prezzo decisamente vantaggioso.

PRATICITA’ è un modo nuovo e sicuro per spedire i bagagli e viaggiare comodi senza fatica

NAPOLI CITTA’

ITALIA

per ogni bagaglio € 15,00

1° bagaglio € 30,00, i successivi € 20,00 cad.

NAPOLI PROVINCIA per ogni bagaglio € 18,00

CASERTA per ogni bagaglio € 20,00

GARANZIA controllo sui bagagli e sicurezza della consegna a domicilio dal lunedì al venerdì

ASSICURAZIONE copertura assicurativa fino ad un valore di € 516,46

• le tariffe si intendono iva esclusa, il prezzo è comprensivo del ritiro, della consegna a domicilio in tutta Italia e dell’imballaggio con film estensibile e reggiatura • copertura assicurativa fino ad un valore di € 516,46 per il servizio Italia

Via V. Di Meglio 84 | 80070 Barano d’Ischia [NA] | tel. +39 081 990024 | fax +39 081 906390 | www.galanotrasporti.com | info@galanotrasporti.com


Il modo praticamente invisibile di allineare i denti arriva anche ad Ischia

Per ulteriori informazioni ed una visita gratuita, Ad ISCHIA il tuo medico odontoiatra è

Dott. MARCO IELASI t tel. +39 081 991330

Coroiere dell'Isola n. 29 2010  

Settimanale free press

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you