Page 1

NURANT illustration mag

issue .21 december 2015

ILLUSTRATORS ELISA seitzinger ELISA TALENTINO federica iaccio Alina Vergnano federico appel salvador verano calderรณn michele bruttomesso Tono Cruz Ece ร‡evik SOLOMOSTRY


"As far as we can discern, the sole purpose of human existence is to kindle a light in the darkness of mere being."

(Carl Gustav Jung)


/ Super Io La nostra mente può essere un mondo meraviglioso, un incubo perenne, una noia mortale. O tutte queste cose messe assieme. Non importa cosa ci sia dentro, quello che conta è che cosa prevale sul resto e perché. Facile da dire, impossibile da mettere in pratica. Se non in rari momenti della nostra esistenza.

Our mind could be a wonderful world, an eternal nightmare, a dreadful boredom. Our mind might be also all these things at the same time. No matter what is inside: it is crucial to focus on what prevails on other things and why. It is simple to say but, mostly, impossible to do except in some rare moment during our existence.

Tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX, Sigmund Freud ha descritto la nostra mente come un posto dove esiste una imprescindibile relazione di tre elementi: i nostri selvaggi e irrefrenabili istinti rappresentati dall’Es. Il Super Ego che incarna i nostri personali codici di comportamento ricordandoci quando non è il caso di infrangere le leggi, quando è necessario fermarsi. L’anello di congiunzione tra Es e Super-Ego e l’Io. Quella di Freud è una lezione fondamentale ma per capire noi stessi non basta, è necessario qualcosa in più che solo noi stessi possiamo conoscere e che lo psicanalista austriaco non potrà mai dirci: lui è resterà sempre seduto in poltrona a guardarci mentre si gode il suo sigaro.

Between the end of XIX century and the beginning of the XX century, Sigmund Freud described our mind as a place where there is an unavoidable relationships between three elements: our wild and uncontrollable instincts which are represented by Es. The Super-Ego which embodies our personal code of behavior and it tells us when it is not the case to break the law or when it is important to stop. Between Es and the Super-Ego there is a joining link named “I”. Freud lesson is essential but it is not enough in order to understand ourselves: what we need is something more that only ourselves could know and the psychoanalyst Austrian cannot tell: he is just watching us from a distance sitting on a armchair and enjoying his cigar.

Talvolta quello di cui abbiamo bisogno è proprio sotto i nostri occhi ma non vogliamo guardare, sappiamo esattamente dove andare ma continuiamo a rimandare senza sapere perché.

Sometimes what we need is already before our eyes but we don’t want to look at it, we really know where to go but we keep procrastinating without any reason.

Talvolta per capire noi stessi e quello che vogliamo è davvero necessario abbracciare il proprio Super Ego e andare dritti contro noi stessi: “oh baby what you gonna do/I tell you the truth is looking straight at you”, come ricordavano i Bad Brains nella loro “I against I”.

A cura di Filippo Cicciù

Sometimes it is necessary to embrace our Super Ego and to go against ourselves in order to really understand who we are and what we want: “oh baby what you gonna do/I tell you the truth is looking straight at you”, as Bad Brains used to scream in their song “I against I”.


EXTRA 68 OROSCOPO illustrationS by GIULIA SAGRAMOLA

72 l'angolo di AstroNurant by claudio malpede


index 6 Elisa Seitzinger 12 ELISA TALENTINO 18 federica iaccio 26 Alina Vergnano 32 federico appel 38 salvador verano calderรณn 44 michele bruttomesso 50 Tono Cruz 56 Ece ร‡evik 62 SOLOMOSTRY


www.elisaseitzinger.com

Elisa Seitzinger Nationality / italian Place / TURIN Zodiac / TAURUS Soundtrack / Paper Scissors Stone - Portico Quartet Working tools / pencil, ink AND digital colors

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

6


IT /

EN /

Lo stile dei tuoi disegni mi ricorda l’estetica dei tarocchi, è così?

I find a huge tarots aesthetics influence in your works, am I wrong?

Sicuramente i tarocchi, i codici miniati e tutta l’arte figurativa medievale sono di grande ispirazione per me. Quello che mi affascina di quest’epoca artistica è la bidimensionalità, la staticità, la composizione grafica che lasciano spazio alla forte carica simbolica e rendono tutto iconico e definito.

For sure tarots but also miniature illustrations and generally the Middle Age figurative art are important sources of inspiration for me. I am attracted by the two-dimensional aesthetics of Middle Age art, I appreciate static nature and graphic composition, they reflect a strong symbolism and they make everything both iconic and sharp.

Dalle tue tavole non esce un giudizio positivo o negativo rispetto al super ego o sbaglio?

Ho voluto rappresentare il Super Ego come se fosse una quinta teatrale, un’impassibile principessa che assiste a un torneo il cui premio è la sua mano. Nella seconda tavola ho svelato il retroscena: una fanciulla incatenata sostiene la sagoma e dietro di lei ci sono tante chiavi che lei non utilizza per fuggire. La terza tavola è la summa delle altre due: le istanze del Super Ego fanno parte di noi, radicate nelle nostre ossa, nella nostra carne, ci destrutturano perché a volte sono imposizioni di natura opposta, ma non a tal punto da disperdere la nostra identità.

Elisa Seitzinger

Your illustrations are not clearly expressing a positive or negative opinion about the Super-Ego, are they?

My intention is to represent the Super-Ego as a theater off-stage where an unperturbed princess is attending a contest whose trophy is her marriage. In the second illustration I reveal what’s behind: a chained lady is holding the model, behind her there are many keys but she is not using them to escape. Third illustration is a summary of the others: the Super-Ego precepts are part of us, they are rooted in our bones and our flesh, they de-structure us because they are sometimes impositions against our nature but at the same time they are not dispersing our identity.

december 2015 /

9


www.elisatalentino.it

ELISA TALENTINO Nationality / italian Place / TURIN Zodiac / Sagittarius Soundtrack / I have to mention two that I can touch by spreading my hands: Spiegel im Spiegel - Arvo Pärt, Crisi metropolitana - Giuni Russo Working tools / brushes and SQUEEGEE

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

12


IT /

EN /

Nei tuoi disegni Io, Es e Super Io sono sempre rappresentati come figure disgiunte. La personalità umana è una somma di elementi scissi?

In your drawings, Id, Ego and Superego are always represented as separated figures. Is human personality a sum of divided elements?

È una somma di tante particelle fluttuanti che quando si toccano fanno le scintille. Credo che la bellezza arrivi quando anche solo per un momento c'è l'incontro. (A volte quando succede ci si spaventa e si indietreggia, come negli amori).

It's a sum of many fluctuating particles that spark when they touch each other. I think beauty comes when there's an encounter even just for a moment. (Sometimes, when it happens you get scared and step back, like whe you're in love).

La mancanza di contorni ben definiti è lo specchio di tale impossibile unità?

Is the absence of well-defined contours mirrored in that impossible unity?

Amo i contorni non definiti perché possono mutare. Sono la duttilità, se mi tocchi lasci un'impronta. Se conservo la duttilità posso tendere all'unione.

I love non-defined contours because they can change. I'm the ductility, if you touch me you leave a mark. If I keep my ductility I can try and reach for some union.

Il cielo stellato e le bolle del mare segnano una continuità (anche grafica) tra le altezze del pensiero e gli abissi della coscienza?

Are the starring sky and the sea bubbles a graphic continuity between the highness of thought and the deepness of consciousness?

Mi piace immaginare l'Es, la parte più incosciente, come un grande mare di cui la nostra pelle segna il confine, e l'Io come il cielo che sta al di là di quel confine, tutto attorno, separato dall'acqua solo da un sottilissimo involucro di epidermide. Le bolle dentro e le stelle fuori sono punti bianchi nel blu.

I like to think of the Id, the most conscious part, as a big sea where our skin is the limit; the Ego is the sky above that limit, all around us, separated from the water only by a very thin skin layer. Bubbles inside and stars outside are white spots in the blue.

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

14


ELISA TALENTINO

december 2015 /

15


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

16


NOME illustratore

december 2015 /

17


www.behance.net/FedericaIaccio

federica iaccio Nationality / ITALIAN Place / Milan Zodiac / LIBRA Soundtrack / It's all over now, baby blue - Them (1966) Working tools / sewing machine

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

19


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

20


IT /

La personalità è una somma di inibizioni?

Fin da quando non riuscivo neppure a tenere un ago in mano, mi sono sempre domandata cosa fosse la libertà. L’aria che entra nei polmoni pedalando su un sentiero di montagna, l’attimo di assordante silenzio dopo un tuffo in mare. Istanti che restano immortalati come preziosi rami che gelosamente custodiamo dentro. Dentro. Io credo che la personalità sia una somma di inibizioni. Facciamo davvero ciò che desideriamo? Mostriamo davvero le nostre spine, i nostri nodi, le pietre, tutto ciò che compone le nostra fondamenta? Non ne sono così sicura. Ci rendiamo consoni agli occhi di un mondo che vede e giudica il vetro che ci racchiude. Io non credo che la personalità sia una somma di inibizioni. Ed è per questo che, cucio e scucio, metto insieme e strappo. Perché, prima o poi, qualcosa verrà fuori. Ci si scava dentro, ed è forse l’unica certezza che ho. Ma, intanto, io continuo a correre forte.

Il filo è ciò che dà unità e coerenza, ma anche ciò che lega e impedisce il movimento. È in questo senso che l'hai scelto come elemento come nei tuoi disegni?

La prima sensazione che provo pensando ad un filo non è mai di semplice unione, quasi mai di coerenza. Ciò che sento fortemente è la tensione, la vibrazione profonda che lo muove. Sia che leghi, sia che unisca, sia che stringa forte o lasci andare via, non sarà mai immobile. Lo stesso filo di cotone è costituito da più fibre. Ho imparato a capire le tensioni che lo regolano e come il cambiamento di tensioni diriga in modo diverso i fili e crei immagini che non sarei mai capace di replicare. Si gioca tirando e lasciando andare. Costringendo e sbottonando. È incredibile il contrasto che ne risulta, ed è quello che vivo e quello che vorrei trasmettere con i miei fili. In questo lavoro i fili fanno sempre riferimento a una loro prosecuzione al di fuori della tavola. A cosa sono collegati?

I fili continuano, non sono legati o collegati a nulla. Quando ho pensato a tutto ciò che sarebbe meglio non fare, meglio non dire, meglio addirittura non pensare, mi è piombato addosso il silenzio.

federica iaccio

december 2015 /

21


EN /

Is personality a sum of inhibitions?

From the moment I wasn't even able to hold a needle in my hand, I always wondered what freedom was. The air filling your lungs while cycling on a mountain path, the moment of deafening silence after a dip in the sea. Moments that remain immortalised like the precious branches that jealously we keep inside. Inside. I believe that personality is a sum of inhibitions. Do we truly do what we desire? Do we truly show our spine, our seams, the stones, all that create our foundations? I'm not so sure. We respond to the eyes of a world that sees and judges the glass cover. I do not believe that personality is a sum of inhibitions. And that's why, I sew and unpick, put together and tear. Because, sooner or later, something will come out. There you dig inside, and it is perhaps the only certainty I have. But in the meantime, I continue to run hard.

Thread gives unity and coherence, but it’s also what binds and prevents movement. Is this why you have chosen it as an element in your designs?

My first thought was that a thread is never a simple union, almost never consistent. That is, that I strongly felt the tension, the deep vibration that moves it. It ties, it unites, it holds tight or lets go, it will never be still. The same cotton thread is made from many fibres. I learnt to understand the tensions they give it and how the change of tension shapes the fibres and creates images that you could never replicate. You play by pulling and letting go. Constraining and releasing. The constrasts that result are incredible, and what I live and what I would like to communicate with my threads. In this work the threads always refer to their connection beyond the image. What are they connected to?

The threads continue, they are not tied or connected to anything. When I thought about all the things that it would be better not to do, better not to say, better not even to think, I was struck by silence.

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

22


federica iaccio

december 2015 /

23


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

24


NOME illustratore

december 2015 /

25


www.alinavergnano.eu

Alina Vergnano Nationality / Italian Place / Gรถteborg Zodiac / Capricorn Soundtrack / Sad & beautiful world - Sparklehorse Working tools / Sumi ink and paper

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

27


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

28


IT /

EN /

Il bianco e nero è funzionale alla resa del confronto fra Super-Io e Io?

Is black and white used to emphasize the contrast between Super-Me and Me?

Proprio perché quello tra Io e Super-Io lo è un conflitto con molte sfumature, talmente tante da rimanerne inevitabilmente confusi, il bianco e nero mi sono sembrati la scelta migliore per provare a darne una lettura personale. L' uso del bianco e nero è per questo stesso motivo una scelta artistica che coinvolge praticamente tutto il mio lavoro dal momento che esso ruota intorno al voler rappresentare sensazioni di difficile interpretazione più che “cose” con un' identità visiva precisa.

The contrast between Super-Me and Me has so many shades that it is confusing. That’s exactly why black and white appeared to me to be the best choice to give my personal interpretation. For the same reason I use black and white in all my works, with the purpose of portraying complicated feelings with a precise visual identity.

Le relazioni tra le figure sono favorite dalla continuità del tuo tratto?

Sicuramente il tratto continuo ha un ruolo fondamentale nelle mie immagini quando si tratta di unire e mettere in relazione o creare punti di contatto tra le figure, allo stesso modo in cui un tratto nervoso o discontinuo ne evidenzia i conflitti. E in queste immagini, che rappresentano un rapporto inscindibile ma fatto di molti conflitti, sono presenti entrambi. Per me il tratto è un elemento di grande potenza espressiva che inoltre incarna la parte più istintiva e emotiva del disegno. Il tuo tratto ha qualcosa delle raffigurazioni arcaiche: massima economia di mezzi significa massima potenza?

Per me si, disegnare è un processo di sottrazione, meno elementi sono necessari per rendere un' idea, una sensazione, più l'immagine sarà forte ed allo stesso tempo aperta all'interpretazione di chi la guarda.

Alina Vergnano

Is the continuity of your lines helping the relationships between figures?

For sure the continuous lines play a fundamental role in my illustrations when I want to connect and establish a relationship between figures. Nervous strokes on the other hand highlights conflicts. These illustrations portrait a relationship which is unbreakable and full of conflicts at the same time so they have both types of strokes. To me the stroke is a very powerful expressive element and it represent the most instinctive and emotional side of the drawing. Your stroke recalls in some way the archaic drawings: the simpler the drawing, the strongest the message?

Yes, absolutely. To me drawing is a subtraction process: the fewer the elements used to portrait a concept, the strongest the image is going to be. Strong and at the same time open to interpretation for who is watching it.

december 2015 /

29


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

30


NOME illustratore

december 2015 /

31


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

32


Federico Appel

december 2015 /

33


www.illustratori.it/FedericoAppel

federico appel Nationality / Italian Place / ROME Zodiac / Libra Soundtrack / It makes a change - Natalie Merchant Working tools / China Ink, collage and Mixed

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

35


IT /

EN /

Il super Io è una figura imbarazzante per i soggetti rappresentati. Lo vedi sempre così?

The superego is a figure embarrassed by the represented subjects. Do you always see it this way?

Quasi sempre. Io, in particolare, mi pregio di essere una persona super razionale con il controllo assoluto delle proprie emozioni e dei propri gesti. Invece il Super Io si muove in direzioni diverse (ah, ora gliela faccio vedere io a quello lì!). Ma in ogni caso a me piace raccontare e rappresentare il contrasto continuo tra forze vicine ma opposte, simili ma diverse.

Almost always. Ego, in particular, has the privilege to be rational with absolute control over emotions and gestures. Instead the superego moves in different directions (ah, now I’ll show it to him there!). But in every case I like to talk of, and represent the continuous contrast between close but opposing forces, similar but different.

L'uomo ha sempre utilizzato gli animali per rappresentare i diversi aspetti del proprio animo. Hai fatto una ricerca in questo senso o ti sei affidato all'istinto?

Diciamo che ho usato l'istinto, ma è ovvio che in questo istinto entrano letture, studi, film, suggestioni diverse. L'animale antropomorfo o vicino all'uomo in realtà è sempre una buona scappatoia per poter raccontare con una singola illustrazione tante cose. Mi piace cioè che i miei disegni contengano cose diverse e si prestino ad interpretazioni le più lontane possibile tra di loro. E che prescindano anche da quello che volevo dire io (e che tendo a dimenticare, portato poi dalla dinamica del disegno). Come hai scelto i soggetti da rappresentare?

Partendo da quello che in maniera irrazionale avevo voglia di disegnare (il calcio, uccelli, palazzi) e cercando di vedere se si potesse creare qualche corto circuito con il tema che mi avevate assegnato.

NURANT MAG / issue 21

Man has always used animals to represent the different aspects of the soul. Did you research this or work by your instincts?

Let’s say that I used instinct, but it’s obvious that this instinct includes reading, study, film, diverse ideas. Anthropomorphic animals or those closely related to man are always a good way to say many things in a single illustration. I like that my drawings say diverse things and suggest wildly different interpretations. And that also disregard what I wanted to say (and I tend to forget, drawn by the dynamic of the drawing). How did you choose your subjects?

Starting from what irrationally I wanted to draw (football, birds, buildings) and then searching to see if it were possible to create some short circuits with the theme that you gave me.

december 2015 /

36


Federico Appel

december 2015 /

37


www.amordeverano.com

salvador verano calderรณn Nationality / Mexican Place / Pachuca Zodiac / Cancer Soundtrack / Society - Eddie Vedder Working tools / Wacom Tablet, Manga Studio AND Adobe Photoshop

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

39


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

40


IT /

EN /

Perché hai scelto gli animali per rappresentare alcuni dei più complessi meccanismi dell’essere umano?

Why did you choose animals to represent some of the most complex mechanisms in the human being?

Sin da ragazzino gli animali hanno giocato un grande ruolo nella mia vita. I miei cuccioli sono diventati membri della mia famiglia. Ho avuto una tartaruga, 2 cani dalmata e ora ho un barboncino francese; mi piace pensare l’importanza che questi animali abbiano nella società, la loro bellezza e tutte le virtù e i vizi relazionati con loro sin dal medio evo ed ho provato a rappresentare queste idee nel mio lavoro. Alla fine un essere umano ha molti comportamenti animali così mi immagio il super ego come un gufo serio che ti guarda di notte, perché a quel tempo gli istinti animali erano più presenti, così questo animale ha la missione di dominare l’Es, o il lato irrazionale, di qualcuno. Il tuo stile è giocoso, anche su un argomento così serio: è questa la tua maniera di mostrare i concetti più complessi?

La maggior parte delle volte mi piace raccontare una storia con le illustrazioni così uso alcune risorse letterarie, come la metafora, per tentare di ricontestualizzare il tema. Poi frammento diverse idee e riferimenti, le mischio come in un frappè e li condisco con un po’ di humor e un pizzico di cultura pop. Il risultato è molto divertente perché in qualche modo credo delle situazioni divertenti e strambe, credo questo sia il potere dell’illustrazione: aiutare a mostrare i concetti più complessi in maniera che tutti possano ridere, pensare, sognare, innamorarsi, eccetera, con un pezzo di carta e una illustrazione negli occhi. Nel medioevo vizi e virtù erano raffigurati con gli animali: il tuo lavoro è la nuova versione di questo vecchio sistema di simboli e allegorie?

Credo di sì. Una delle mie maggiori influenze è il simbolismo delle cose, nel mio processo creativo quando leggo un brief mi piace fare ricerca sul tema e trovare cosa era usato per rappresentare alcune cose o quale simbolo potrebbe essere interessante rappresentare per raccontare la storia intorno al brief ricevuto. Usare simboli e allegorie può aiutare le persone a capire l’illustrazione. Per me è stato d’aiuto perché, in questo caso, ho rappresentato un gufo per il super ego, elemento di saggezza, mentre domina un serpente, simbolo del peccato e un maiale, simbolo di gola e lussuria.

salvador verano calderón

Since I was a kid, the animals played a huge role in my life. My pets became members of my family even I only had 1 turtle, 2 dalmatian dogs and now a french poodle dog so I like to think in the importance of the animals on a society, their beauty and the different virtues and vices were related with them since the middle age and I try to represent those ideas on my work. At the end, a human being has many animal behaviors so I imagine the super ego as a serious owl who watch you on night because at that time the animal instincts are more present so this character has the mission of dominate the Es or the unrational side of somebody. Your style is playful, while the argument tremendously serious: is this your way to display the most complex concepts?

Most of the time I like to tell a history on an illustration so I use some resources from the literature like the metaphors and I try to do a recontextualization of the argument. Then I fragment different ideas and references, mix them as a milkshake with a touch of humor and a pinch of pop culture. The result is very funny because in some way I create unreal and weird situations and for me that is the power of illustration, help to display the most complex concepts in a way that anyone could laugh, think, dream , fall in love, etc with a piece of paper with an illustration on their eyes. In the middle age virtues and vices were depicted with animals: is your work a new version of that old system of symbols and allegories?

I think so. One of my influences on my work is the symbolism of things. In my creative process when I read the illustration brief I love to do a research of the topic and find things like what was used to represent something or what could be a interesting symbol to illustrate and to tell a story around the brief topic. Using symbols and allegories could help the people to understand an illustration. For me was helpful because in this case for the super-ego I depict an owl, representation of the wisdom dominating a snake, symbol of the sin and a pig, allegorie of gluttony and lust.

december 2015 /

41


michelebruttomesso.blogspot.it

michele bruttomesso Nationality / Italian Place / Vicenza Zodiac / Aquarius Soundtrack / Right Brigade - Bad Brains Working tools / Ink & pixels

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

44


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

46


IT /

EN /

Hai scelto la musica per rendere il super-io: è un caso che ricorrano le stesse “tonalità” di colore?

You chose music to portrait the Super Me: is it a coincidence that you have used the same color shades?

No, non è affatto un caso. Volevo che le tre immagini raccontassero una storia comune, e per farlo dovevo immergerle nella stessa atmosfera. È un po' come se, in sottofondo a tutte e tre le scene, scorresse la stessa colonna sonora.

No, it is not. I wanted the three images to tell the same story, and to do so I had to create the same atmosphere. It is as if the same soundtrack is playing in the background.

C’è una grande attenzione compositiva nei tuoi lavori (linee di fuga fra i dischi, ombre che fanno da contrappeso alle figure): è il super-io dell’illustratore che vigila?

In your illustration you put a lot of effort in the composition (perspective between the records, shadows counterbalancing figures): is it the Super Me of the illustrator supervising your work?

Forse si, ma mi piace pensare che un giorno la “supervisione” lascerà il passo alla professionalità.

Maybe it is, but I like to think that one day the supervision will be replaced by the professionality.

Chi ha più sound: il disegno o il colore?

What is more relevant: drawing or color?

Il segno è fondamentale per me. Inizia tutto dal segno, dall'inchiostro sulla carta. Anche nei miei lavori più digitali i tratti a china rimangono in primo piano. Poi certo, il colore definisce i volumi e le sensazioni. Facciamo così: il disegno è la melodia, il colore l'arrangiamento!

michele bruttomesso

The drawing is fundamental for me. Everything starts with a drawing, with ink on paper. Even in my most digital works the ink traits remain in the foreground. Then of course color defines volumes and feelings. Let’s put it this way: drawing is the melody, color is the arrangement!

december 2015 /

47


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

48


NOME illustratore

december 2015 /

49


instagram/tonocrz

Tono Cruz Nationality / Islas Canarias Place / nomadIC Zodiac / Pisces Soundtrack / ZooOOOoOOm - Hudson Mohawke Working tools / anything suitable to communicate and leave a mark on society

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

50


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

52


Tono Cruz

december 2015 /

53


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

54


IT /

EN /

Puoi descriverci il concetto che sta alla base di questi disegni?

Can you describe the concepts behind these designs?

Si tratta di una serie che invita a riflettere sul consolidamento dell'io nella società attuale. In un mondo principalmente individualista, che allo stesso tempo spinge a mostrare la propria intimità e il proprio posizionamento quotidiano nello spazio pubblico e virtuale, nascono contraddizioni interne, che molto spesso creano tensioni e disaccordi con se stessi. La relazione con se stessi è esposta a una costante ricerca di autostima, molto spesso frustrata e infinita.

It is a series that invites reflection on the consolidation of the ego in society. In a principally individualistic world, which at the same time as it pushes the exhibition of intimacy and a daily positioning in public and virtual space, hides internal contradictions, which creates tension and discord within oneself. This relationship with yourself is exposed to a constant search of self-esteem, always frustrated and infinite.

La tensione nell'individuo, che traspare da ogni tavola, è la stessa che agita i conflitti sociali?

Penso che la tensione sia, chiaramente, una causa importante nei conflitti sociali. Viviamo in una società piena d’individui alla ricerca (anche senza essere coscienti) di una propria personalità, che vivono in una constante contraddizione. È un ragionamento semplice: se non si sta bene con se stessi, non lo si può stare con gli altri. Una società in tensione è facilmente manovrabile. Le figure geometriche sullo sfondo sono un'ulteriore rappresentazione della costruzione dell'Io che ognuno attraversa nella propria esperienza?

I triangoli rappresentano entrate e uscite, porte di andata e ritorno, sono le prove che ognuno deve superare nella costruzione dell'io, della propria personalità. Porte che tante volte bisogna superare e tornare ad attraversare, e porte che a volte rimangono chiuse, con le quali bisogna imparare a convivere. Il cerchio rappresenta il buio, un pozzo senza fondo, un’eterna tensione con se stessi, che non finisce mai e non trova calma. Più che una porta è una trappola della società moderna.

Tono Cruz

Is the tension in the individual, which appears in every design, the same as that which stirs up social conflict?

I think the tension is, clearly, an important cause of social conflict. We live in a society full of individuals searching (even without being aware of it) for their own personality, living in a constant contradiction. It is a simple logic: if you are not comfortable with yourself, you cannot be comfortable with others. A society in tension is easily manoeuvrable. Are the geometric shapes in the background another representation of the construction of the ego that everyone experiences?

The triangles represent entrances and exits, doors to leave and return through, they are the ordeals that everyone must overcome in the construction of the ego, of their own personality. Doors that many times need to be conquered and returned to, in order to go through, and doors that remain closed, that we have to learn to live with. The circle represents the dark, bottomless pit, an eternal tension within them, which never ends, and finds no calm. More than a door, it is a trap of modern society.

december 2015 /

55


birzamanlarbizimevde.tumblr.com

Ece Çevik Nationality / Turk Place / Istanbul Zodiac / Virgo Soundtrack / the 5.6.7.8’s - the Barracuda Working tools / perversion and drawing tablet

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

57


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

58


NOME illustratore

december 2015 /

59


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

60


IT /

EN /

Sembra che il Super-Ego possa rivelarsi una compagnia molto pericolosa e anche spaventosa, pensi che il solo modo per avere a che fare con il Super-Ego sia lottare con lui?

It seems the Super-Ego could be a very dangerous and creepy companion, do you mean the only way to deal with it is to fight with it?

Chiaramente può essere molto pericoloso e addirittura anche spaventoso: come un nemico della tua natura ti ordina quello che vuole, in questo modo ti trovi a lottare tra il tuo lato primitivo e quello che hai imparato dagli “altri”. È la triste storia della società contemporanea, non pensi? Trovi le tue certezze, te stessa, il tuo modo di essere, la tua natura e poi desideri che tutto questo non sia mai accaduto. C’è una ragazza che guarda i poster del Super-Ego. A cosa sta pensando?

Vuole semplicemente farsi saltare via la testa, chiaramente perché è bloccata tra il Super-Ego e questioni di identità. In che modo la ragazza può fuggire dalla trappola del Super-Ego?

Of course it can be quite dangerous and even creepy as an enemy to your nature; dictates you what “it” wants, then you find yourself fighting between your primitive side and the one you’ve learnt from “the others”. You find your truths, yourself, your nature, your way to be; and then you wish that would not ever happened . This is the sad story of modern society, isn’t it? There's a girl looking at (Super Ego) posters, what is she thinking about?

She just wants to blow her head off, obviously because she’s stuck in between the Super-Ego and the identity issues. How can the girl escape from the Super Ego trap?

If you know the answer, let's have a cup of tea.

Se conosci la risposta a questa domanda ti invito a bere una tazza di tè.

Ece Çevik

december 2015 /

61


solomostry.tumblr.com

SOLOMOSTRY Nationality / Italian Place / MILAN Zodiac / MOSTRO Soundtrack / my telephone is dead - dj Tonio e David carretta Working tools / BLACK

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

62


IT /

EN /

Chi dice ai tuoi Mostry cosa devono fare? (“Devi dormire!”, “Non dormire!”)

Who tells your Mostry what to do? (“You have to sleep!", “Don't sleep!”)

I MOSTRY hanno una missione ma non ne parlano con nessuno. Non cercano consigli. Loro sanno cosa fare, escono la notte e non pensano al domani.

The MOSTRY have a mission, but they don't talk about it to anybody. They're not looking for advice, They know what to do, they go out at night not thinking about tomorrow.

I tuoi lavori prendono forza soprattutto quando inseriti in un contesto (un muro, una t-shirt). Come si rapportano con la pagina di una rivista?

Your art seems to be stronger in a certain physical context (a wall, a t-shirt). How does it work on the page of a magazine?

Io non ho controllo sui MOSTRY. Sono loro a decidere dove combattere. L' importante è vincere, SEMPRE.

I have no control over the MOSTRY. They decide where to fight. The important thing is winning. ALWAYS.

I Mostry sembrano avere lo sguardo leggermente fuori asse rispetto a chi guarda. Stanno cercando qualcos'altro oltre il lettore?

It looks like the Mostry have am off-axis look when it comes to who's watching them. Are they looking for something else beyond the reader?

È curioso perché ognuno ha la sua teoria sullo sguardo dei MOSTRY. Io fossi in te mi guarderei alle spalle.

It's curious, because everyone has its own theory about MOSTRY's look. If I were you, I'd watch my back.

NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

64


Christian Sciascia

december 2015 /

65


OROSCOPO DEL TRIMESTRE: / NOVEMBRE / DICEMBRE / GENNAIO illustrazioni: giulia sagramola testi: matteo liuzzi ARIETE,

21 MARZO - 20 APRILE È un mese che ogni martedì mattina, ti svegli e pensi di aver avuto gli incubi. La verità è che i tuoi sono in crisi e tua madre è venuta a vivere con te. Presa coscienza della cosa, organizzi una cena con i tuoi amici: cucina lei e, tutto sommato, non ti sembra che le cose vadano male. Almeno fino a che non ti chiede di insegnarle a usare il computer. Non sa fare niente. tranne pubblicare sui social network la cronologia del tuo browser. Tutti scoprono quali sono i tuoi criteri di ricerca preferiti: utilizzi alternativi di spaghetti crudi; indossare scarpe da tennis col tacco con stile; convertire in pdf: informatica o nuova religione? Il tuo datore di lavoro ti caccia, tua madre è contenta perché potrete recuperare il tempo perso. Chiedi aiuto a tuo padre e scopri che insegna al doposcuola all’università della terza età al corso “l’osservazione dell’allattamento al seno nei parchi per neofiti pervertiti”. È un successo, perché è targettizzato. Il fiuto del business lui l’ha sempre avuto.

TORO,

21 APRILE - 20 MAGGIO Domenica pomeriggio, il tuo assicuratore ti telefona per chiederti di pagare la polizza per il cane che il tu ex partner ti ha regalato a tua insaputa. Tu odi il cane, l’ex e, a questo punto, il tuo assicu-

ratore. Glielo comunichi e il tuo disprezzo lo spinge in una depressione più nera delle notti senza luna passate in fondo a una galleria dell’Appennino durante uno sciopero delle Ferrovie per via del crollo della rete elettrica. Tempo due ore e perde il lavoro, la casa, la macchina, la vista e, soprattutto, resta orfano. Tre volte di seguito. Per tirare su qualche soldo, decide di diventare un boss della cocaina con il nome di Perry Naso. Provi ad aiutarlo invitandolo a una cena tra amici. Può essere una cosa che va molto bene, ma può andare male: ma sai cosa devi fare? Cerca un amico ariete (vedi): il tuo assicuratore si innamorerà di sua madre e le cose andranno a posto da sole.

GEMELLI,

21 MAGGIO - 21 GIUGNO Finalmente, sei riuscito ad organizzare una cena che volevi fare da mesi e non vuoi assolutamente perderla. Ma il tuo partner non vuole assolutamente uscire: prendi la macchina e siamo a posto così. serata di libertà. Mangi, bevi, vai a spasso: cosa c’è di meglio? Tutto: la serata è tremenda. Così, per non farti mancare niente, mentre torni a casa, ormai di domenica mattina, sbagli una curva e finisci contro un muro. È un bar di periferia frequentato da pessimi cantanti di karaoke, ma i cocktail sono molto buoni. Decidi di farti allora il bicchiere della buonanotte, ma scopri che –soprattutto per la riparazione del muro- il conto è caro. Ma cosa fai? Cambi posto? Ormai il parcheggio l’hai trovato.


abituato a partecipare ai giochi in scatola. Solo che qui la scatola è più grande. Così, scopri che hai un’opportunità da cogliere, soprattutto per chi, come te e la maggior parte dei tuoi amici, ha una laurea “debole”: funziona molto bene solo quando devi giocare a chi la sa più lunga dal parrucchiere cinese, bravo e neppure caro. Non ti lamenti né della laurea né del reality show: vinci. finalmente per la prima volta sei felice di dire al mondo come ti senti: felice? No, stupido.

CANCRO,

BILANCIA,

La sindrome zombie che ha colpito i network tv americani è arrivata anche in Italia. Visto che a te, ormai, il tema zombie ti annoia così tanto che è diventato più stimolante parlare di malattie incurabili come la calvizie, decidi un piano per distruggere il topic zombie. In un modo o nell’altro, entro le 21 di mercoledì riesci a diventare un insegnante di ruolo nelle scuole elementari e convinci tutti i tuoi studenti che l’articolo determinativo per la parola “Zombie” sia “i”. La sindrome de “I zombie” stupisce in breve tutta l’intellighenzia italiana e fa tremare la borghesia. Il Governo teme di perdere le elezioni e allora prova a licenziarti. Ma le trattative sindacali vanno per le lunghe e così preferiscono togliere gli zombie dal palinsesto italiano. Bel lavoro!

Sabato sera, piove.

22 GIUGNO - 22 LUGLIO

LEONE,

23 LUGLIO - 23 AGOSTO Per ripicca per averli definiti, quando avevi 16 anni, “ipocriti”, i tuoi genitori ti candidano alle selezioni del Grande Fratello. Tu non lo sai, ma hanno speso tutta la loro liquidazione per pagare la mazzetta ai massoni della tv per farti entrare a tua insaputa. Due giorni dopo essere entrata nella casa, capisci che non è così brutto come sembra. Del resto, sei

23 SETTEMBRE - 22 OTTOBRE

VERGINE,

24 AGOSTO - 22 SETTEMBRE La tua app di whatsapp soffre così tanto di solitudine che ti chiede di disinstallarla. Lo fai e su Facebook scrivi un post in cui la saluti. Bellissimo. Ciò ti regala l’occasione di visibilità che aspetti da tanto tempo: finire nella colonna di destra del sito del corriere. Non sai bene cosa sia successo, 20milioni di visualizzazioni del tuo post, condivisioni come visite all’EXPO e ci sei. Immediatamente, ti contatta un’agenzia, un procuratore, un imprenditore e un impresario funebre. Non capisci bene cosa vogliano da te, ma ti fa piacere non essere più l’unica persona che, a tavola, gioca sul telefono anziché sentirsi con qualcuno. Finalmente, hai mille persone che ti cercano, che ti scrivono, che ti vogliono. Peccato che ormai l’app di whatsapp è andata e tu non sai niente di quelle notifiche per te.

SCORPIONE,

23 OTTOBRE - 22 NOVEMBRE La passione insana per la frutta secca è un piano inclinato sul quale stai scivolando. Decidi così di disintossicarti provando a non mangiarla più. Ma al primo aperitivo, cedi di fronte alle arachidi e tutto torna come prima. L’unico modo per disintossicarti veramente è affrontare la situazione a muso duro: tu contro di lei. Devi avere una quantità notevole di frutta secca a disposizione e non mangiarla. Per aiutarti nel compito, decidi di collezionare un numero non inferiore a 350 pistacchi che non si aprono. Dopo 6 mesi di ricerche in tutti i supermercati della tua regione, riesci ad arrivare al numero stabilito. Senti che, di fronte all’ineluttabilità della situazione, la tua droga sta perdendo il suo effetto: la frutta secca chiusa non ti fa male. Non la vuoi. Esulti urlando al cielo il tuo nome. A quel punto, scopri il piacere del martello e tutto è da rifare. Sei drogato come prima.


tempo. E ormai ti hanno già fermato… Così ti portano in ospedale per un controllo più approfondito. E fanno bene: hai i trigliceridi abbastanza alti e il colesterolo non è proprio a un livello dignitoso per una persona della tua età. Quindi, ti ritrovi iscritto in caserma. Ogni tre giorni, sveglia alle 5 per alzare la bandiera, il mercoledì esercizio di canto sull’Inno Nazionale, il giovedì esercitazione di salto con il martello, venerdì pesce.

SAGITTARIO,

PESCI,

Sei sempre stata una persona molto sobria ed educata con tutti, persino con gli operatori telefonici di telemarketing. Il tuo nome è stato incorniciato sul muro della sede mondiale del telemarketing proprio per le tue risposte. Giovedì prossimo, ti chiama la tua compagnia di telefonia mobile. La ragazza al telefono si chiama Valentina: dice di essere tua figlia! Tu non sai come comportarti, cerchi di capire. Scopri che sua madre era una delle centraliniste telefoniche che ti hanno chiamato per venderti gli stock di pesce picozza surgelato avanzato dagli stabilimenti di Oslo: un affare. Tu non hai ceduto ma sei stato cortese come al solito: lei si è innamorata. Obietti che non vi siete mai incontrati! Ma Valentina ribatte: lei ha fatto l’amore con un camionista russo, ma pensava a te. È un tuo diritto pagare una parte dei suoi studi.

Per allineare la tua vita alla moda dell’antiautomobile, decidi di utilizzare come mezzo di trasporto il ben più di moda “Cane Alano”. Pesa 50 chili e con quello che mangia avresti potuto comprare una berlina di media grandezza, però sei contento: l’affetto che ti dà lui, un’auto non te lo può dare. La cosa difficile è decidere quando cambiarlo: l’alano, si sa, sembra un mezzo lento e piuttosto pesante, ma invece è agile, scattante e abbastanza buono come velocità di punta. Peccato che sia legnoso sulla frenata. Per ovviare a questo inconveniente, i tecnici hanno fatto le zampe in mescola morbida. Meglio sui binari e in frenata, peccato che si consuma presto. C’è gente che si affeziona e non lo cambia, ma sai bene che è sconsigliato. Tu però provi a convincere tua nonna che è un bel business, lei investe la sua pensione e le sue amiche del knitting e così ne compri quattro. Te ne danno cinque, uno omaggio, così il tuo è gratis. Sei felice e appagato, le vecchie dl giro di tua nonna ti adorano. Tempo due mesi, ti eleggono sindaco del tuo comune e chiedi l’annessione al Mar Nero.

23 NOVEMBRE - 21 DICEMBRE

CAPRICORNO,

22 DICEMBRE - 20 GENNAIO Fra due venerdì, dopo una cena con gli amici, vieni fermato dalla Polizia che vuole farti il test alcolemico. Tu sei a posto, non hai toccato neanche il bicchiere dell’acqua, ma loro prima non ci credono e poi diventano pignoli: ci tengono a trovarti qualcosa. Sai come ragionano: mica vogliono perdere

20 FEBBRAIO - 20 MARZO

ACQUARIO,

21 Gennaio - 19 FEBBRAIO Mercoledì sera –ottima giornata, anche riguardo al clima-, tu e il tuo partner decidete di mangiare una pizza –ottimo servizio- e di andare al cinema. Dopo il film –ottima trama, ottima fotografia-, il tuo partner ti dà un bacio senza troppa convinzione. Te ne accorgi, ma non dici niente per non guastare la serata. Torni a casa, ma ti senti comunque turbato. Allora decidi di chiamare tua madre che, in preda a un momento di sincerità assoluta, ti rivela che quando sei nato, il papà ha fatto scrivere il tuo nome all’anagrafe a matita: non erano sicuri di tenerti, né tanto meno di chiamarti come ti chiami. Forse preferivano il nome “Santuario di Loreto”, non si sono mai decisi. Tu ci resti male, ma alla fine poteva andare peggio: potevi avere dei seri problemi di sapone.

Oggi, ma solo se a colazione hai provato la ricetta caffè, cetriolo, latte e vitello tonnato. Frullati. (Non dire “Eh, ma così non vale per nessuno!” perché non è vero. Il tuo vicino in metro lo ha fatto. Te ne accorgerai quando alzerà l’ascella sbadigliando).”


NURANT MAG / issue 21

december 2015 /

72


l'angolo di AstroNurant by claudio malpede / www.astrothumb.com

december 2015 /

73


COVER: ELISA TALENTINO

NURANT BIMONTHLY ILLUSTRATION MAG IDEAZIONE: SERGIO CARUSO / NICOLA IANNIBELLO DIRETTORE RESPONSABILE: FEDERICO CARUSO REDAZIONE: SERGIO CARUSO / NICOLA IANNIBELLO / SONIA MION FEDERICO CARUSO / MARCO CALINI / Filippo Cicciù / MATTEO LIUZZI ART DIRECTION & PROGETTO GRAFICO: WWW.VENTIZERONOVE.IT TRADUZIONI: MANUELA UGGÈ / ISABELLA GLIOZZI / MICHELA BRUSETTI / Emma Barron / Pablo Marchitto ANNO DI CREAZIONE 2011 INFO: INFO@NURANT.IT / WWW.NURANT.IT AUTORIZZAZIONE DEL TRIBUNALE DI MILANO NUM. 443 DEL 3 AGOSTO 2011 TUTTE LE OPERE CONTENUTE IN QUESTO MAGAZINE SONO PROPRIETÀ DEI RISPETTIVI AUTORI. TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI. ©

stampato da MAD Srl, Concorezzo (MB) www.madprint.it

PRINTED ON FAVINI PAPERS, COVER Bindakote Digital Cover Bianco AND TEXT DOLCE VITA INSERT IN remake WWW.FAVINI.COM


Nurant Issue 21  

Super io Our mind could be a wonderful world, an eternal nightmare, a dreadful boredom. Our mind might be also all these things at the same...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you