Issuu on Google+

october 2011

issue 4

b i m o n t h ly i l l u s t r at i o n m ag

Claudio Cerri FILIPPO GIACOMELLI massimiliano aurelio maurizio rosenzweig Ruben Gerard nicolò assirelli leonardo dossena alberto ponticelli lehel kovåcs dazee

issue_4_2.indd 1

18/10/11 01:09


Occhio per occhio e il mondo diventa cieco. Mahatma Gandhi

An eye for an eye makes the whole world blind. Mahatma Gandhi

issue_4_2.indd 2

18/10/11 01:09


La lotta libera. In barba a ogni

Fighting sets you free. Disregarding

proibizionismo, Nu®ant si getta nella

any prohibitionism, Nu®ant joins

mischia, e vi ci trascina. Chi si estrania

the fight and drags you in. If you

dalla lotta, ha parentele di dubbia

withdraw, you have no honour.

moralità. Facile, molto più facile

It is easier, much easier to be mortal

sentirsi mortali piuttosto che morali.

instead of moral. Epic and not ethic.

Epici, e non etici. Lotta è strategia,

Fighting is strategy, attack, defence.

attacco, difesa. It is geometry, the one of the game È geometria, quella del perimetro

perimeter. The shorter the game is,

di gioco. Un gioco di quelli che «è

the better, especially if you are not

bello quando dura poco», soprattutto

tough enough. Somebody fights

se non sei duro abbastanza.

to emerge, somebody to sink his

C’è chi lotta per emergere, chi per

enemy. Somebody fights for himself,

affondare il nemico, chi per se stesso

somebody for the others. Above all

e chi per altri. Soprattutto, c’è chi

there is somebody who fights for

lotta per lottare. E quindi ha già vinto.

its own sake so he has won already.

Scoccato il gong, l’arrembaggio,

After the gong, the boarding, the

il fischio d’inizio, l’adrenalina esplode

starting whistle, adrenalin explodes

nelle circonvoluzioni capillari. Il resto

in your capillary circumvolutions.

è storia d’amore, ché stare assieme

The rest is a love story, since being

è una lotta: abbracci letali, colpi

together is a fight: lethal hugs,

bassi, rese incondizionate e guizzi

hits below the belt, unconditional

d’orgoglio. Un meccanismo che

surrender and sudden pride.

una volta innescato non è possibile

A mechanism which can be stopped

fermare, se non lottando.

only by fighting.

E quindi, ancora una volta e

And so, again, the end of the fight

innanzitutto, il fine della lotta è lotta

is a fight without end.

senza fine.

issue_4_2.indd 3

18/10/11 01:09


ideazione: Sergio Caruso / Nicola Iannibello progetto grafico: www.ventizeronove.it Editoriale a cura di: Federico Caruso anno di creazione 2011 info@nurant.it / www.nurant.it autorizzazione del tribunale di Milano num. 443 del 3 agosto 2011

nu速ant

issue_4_2.indd 4

issue 4

18/10/11 01:09


index 7

Claudio Cerri

13 FILIPPO GIACOMELLI 17 massimiliano aurelio 23 maurizio rosenzweig 31 Ruben Gerard 37 nicolò assirelli 43 leonardo dossena 49 alberto ponticelli 55 lehel kovåcs 63 dazee

october 2011

issue_4_2.indd 5

5

18/10/11 01:09


Claudio Cerri Nationality | Italy Place | Pavia Zodiac | Sagittarius Working tools | Mac Pro, Adobe Photoshop, Corel Painter www.claudiocerri.com

nu速ant

issue_4_2.indd 6

issue 4

18/10/11 01:09


issue_4_2.indd 7

18/10/11 01:09


issue_4_2.indd 8

18/10/11 01:09


Claudio Cerri nasce nel 1976 e vive a Pavia. Lavora come grafico pubblicitario a tempo pieno e come illustratore freelance da oltre 10 anni per varie case editrici e agenzie pubblicitarie. Claudio Cerri was born in 1976 Mi sono divertito molto a realizzare

and lives in Pavia. He has been workin

questa illustrazione in quanto

as a full time Graphic Designer

amante della lotta libera. Inoltre

and a freelance Illustrator for various

avevo in testa l’idea di rappresentare

publishing houses and advertising

uno scontro all’apparenza impari

agencies for over 10 years.

anche se ammetto di tifare per il piĂš piccolo dei due!

I had a great time creating this illustration as a lover of wrestling. Also I had in my mind an idea of representing a match with an obvious end even though I have to admit that I cheer for the smallest one of the two!

october 2011

issue_4_2.indd 9

9

18/10/11 01:09


claudio cerri nu速ant

issue_4_2.indd 10

issue 4

18/10/11 01:09


october 2011

issue_4_2.indd 11

11

18/10/11 01:09


FILIPPO GIACOMELLI Nationality | Italy Place | Rome Zodiac | Cancer Working tools | Computer graphics www.filippogiacomelli.blogspot.com

nu速ant

issue_4_2.indd 12

issue 4

18/10/11 01:09


october 2011

issue_4_2.indd 13

13

18/10/11 01:09


filippo giacomelli nu速ant

issue_4_2.indd 14

issue 4

18/10/11 01:09


october 2011

issue_4_2.indd 15

15

18/10/11 01:09


massimiliano aurelio Nationality | Italy Place | Milan Zodiac | Virgin Working tools | Inks, Photoshop www.fuzmax.tumblr.com

nu速ant

issue_4_2.indd 16

issue 4

18/10/11 01:09


october 2011

issue_4_2.indd 17

17

18/10/11 01:09


massimiliano aurelio nu速ant

issue_4_2.indd 18

issue 4

18/10/11 01:09


october 2011

issue_4_2.indd 19

19

18/10/11 01:09


issue_4_2.indd 20

18/10/11 01:10


No, non puoi avere sempre ciò che vuoi Non puoi avere sempre ciò che vuoi Non puoi avere sempre ciò che vuoi Ma se cerchi a volte trovi Ottieni ciò di cui hai bisogno Siamo arrivati fino alla dimostrazione

No, you can’t always get what you want

Per avere la tua giusta parte di abuso

You can’t always get what you want

Cantando “sfogheremo la nostra

You can’t always get what you want

frustrazione

And if you try sometime you find

Se non lo faremo perderemo la pazienza”

You get what you need

Non puoi avere sempre ciò che vuoi

I saw her today at the reception

Non puoi avere sempre ciò che vuoi

A glass of wine in her hand

Non puoi avere sempre ciò che vuoi

I knew she was gonna meet

Ma se cerchi bene a volte potresti

her connection

proprio trovare

At her feet was her footloose man

Ottieni ciò di cui hai bisogno You can’t always get what you want Oh yeah,

You can’t always get what you want You can’t always get what you want

“Jagger-Richards”

But if you try sometimes you might find You get what you need Oh yeah, “Jagger-Richards”

october 2011

issue_4_2.indd 21

21

18/10/11 01:10


maurizio

rosenzweig Nationality | Italy Place | Milan Zodiac | Cusp between Scorpio and Sagittarius Working tools | Anything that can touch another reghigo@fastwebnet.it

nu速ant

issue_4_2.indd 22

issue 4

18/10/11 01:10


Ho una visione del combattimento assolutamente antica. Faccio Arti Marziali da quando ho 12 anni. Io non ho il carattere adatto. Non mi so difendere da nessuno ma ne ho conosciuti parecchi dai quali nessuno saprebbe difendersi. Ho imparato che dietro (e davanti) ad ogni pugno c’è una persona. Non parlo di bestie da terza elementare che adesso si gonfiano di botte in campionati che si chiamano come tasse statali. Parlo di persone che facevano dell’Arte del Pugno anche la loro filosofia di vita. Un codice morale. Atleti che ti stringevano la mano con la stessa attenzione con la quale ti regalavano una tecnica. L’assurdo è che l’avversario devi rispettarlo, ma gli devi anche fare male. È una misura paradossale che devi imparare. Come la distanza. Te la insegnano nella boxe, ma è importante anche nella vita. Rispetto e distanza. Menare non basta. Ci vuole la persona dietro. Le Arti Marziali, come tutte le arti, sono un lavoro artigianale e bisogna amarle. La Forza è una forma di amore. E come l’Amore è da crescere e allenare.

I have an antique vision of fight. I do Martial Art since I was 12 years old. I don’t have the right behaviour I have an antique vision of fight. I have been doing Martial Art since my twelve. I don’t have the right character for fighting and don’t know how to protect myself from anyone, but I’ve met many from which no one could defend themselves. I learned that behind (and in front of) every punch there is a person. Not talking about beasts from 3rd grade classroom that now fight in championships. I’m talking about people who made the Art of the Fist also their philosophy of life. A moral code. Athlets who shake hands with you with the same attention they give you a punch. What an absurdity that you have to respect your opponent but also hurt him It is a paradox you have to learn, like a distance. You learn this in boxing but it is really important for your life as well. Respect and keep distance. Punching is not enough. You need someone behind. Martial Arts, like all arts, is a craft and you have to love them. The Force is a form of love. And as same as Love needs to be raised and trained.

issue_4_2.indd 23

18/10/11 01:10


maurizio rosenzweig nu速ant

issue_4_2.indd 24

issue 4

18/10/11 01:10


october 2011

issue_4_2.indd 25

25

18/10/11 01:11


maurizio rosenzweig nu速ant

issue_4_2.indd 26

issue 4

18/10/11 01:11


october 2011

issue_4_2.indd 27

27

18/10/11 01:11


maurizio rosenzweig nu速ant

issue_4_2.indd 28

issue 4

18/10/11 01:12


october 2011

issue_4_2.indd 29

29

18/10/11 01:12


issue_4_2.indd 30

18/10/11 01:12


Ruben Gerard Nationality | French Place | Paris Zodiac | xxx Working tools | Computer graphics http://www.cosmo-sapiens.com/ #37084/Golgo-s-Illustrations

october 2011

issue_4_2.indd 31

31

18/10/11 01:13


ruben gerard nu速ant

issue_4_2.indd 32

issue 4

18/10/11 01:13


october 2011

issue_4_2.indd 33

33

18/10/11 01:13


ruben gerard nu速ant

issue_4_2.indd 34

issue 4

18/10/11 01:13


october 2011

issue_4_2.indd 35

35

18/10/11 01:13


nu速ant

issue_4_2.indd 36

issue 4

18/10/11 01:13


nicolò assirelli Nationality | Italy Place | Milan Zodiac | Dragon Working tools | Mixed http://nicoassirelli.blogspot.com

october 2011

issue_4_2.indd 37

37

18/10/11 01:13


nicolò assirelli nuŽant

issue_4_2.indd 38

issue 4

18/10/11 01:13


october 2011

issue_4_2.indd 39

39

18/10/11 01:13


nicolò assirelli nuŽant

issue_4_2.indd 40

issue 4

18/10/11 01:14


Mi chiamo Nicolò, sono nato a Faenza e ho 24 anni. Mi sono laureato in disegno industriale al politecnico di Milano, ma grafica 3d e disegno tecnico non mi hanno mai affascinato troppo. Mi sono sempre piaciuti i fumetti e ho sempre adorato disegnare. Ho incontrato Maurizio Rosenzweig, che mi ha dato fiducia e insegnato. Ho debuttato in questo mondo da pochissimo, con Edizioni BD. “Kendo, “Il cammino della spada”, esprime l’essenza delle arti di combattimento giapponesi. Dal suo primo governo, durante il periodo Kamakura (1185-1233), l’utilizzo della spada, insieme all’equitazione e il tiro con l’arco, sono stati tra i maggiori interessi nella preparazione militare dei diversi clan che si contendevano il territorio. Il kendo si sviluppò sotto una forte influenza del buddismo zen, per cui il samurai sentiva l’indifferenza della propria vita nel bel mezzo della battaglia, la quale era considerata necessaria per la vittoria nei combattimenti individuali. A partire da quei tempi molti guerrieri sono stati rappresentati nella pratica del kendo, gli stessi che costituirono le prime scuole tra cui Itto-Ryu (scuola della spada unica) e il Muto (scuola senza spada). Oggi al posto delle katane si usano delle spade di legno, i bokken, per i katà, mentre per gli esercizi comuni si usa lo shinai (composto di quattro stecche di bambù) e si indossa una robusta armatura (bogu). Concetti come il Mushin o “mente vuota” sono diffusi dal buddismo zen e sono l’essenza del kendo.”

My name is Nicolò, i was born in Faenza, and I’m 24. I graduated in industrial design at the Polytechnic of Milan, 3D graphics and technical drawing but I was never fascinated too. I’ve always loved comics and I have always loved to draw. I met Maurizio Rosenzweig, who gave me confidence and taught. I made my debut in this little world, with BD editions. “Kendo, “The path of the sword“, expresses the essence of Japanese fighting arts. From his first government, during the Kamakura period (1185-1233), the use of the sword, along with horse riding and archery, were among the major interests in the military preparedness of the different clans vying for territory. Kendo developed under strong influence of Zen Buddhism, the Samurai felt that the indifference of his life in the midst of the battle, which was considered necessary for victory in combat individuali. A from that time many warriors were represented in the practice of kendo, the ones who were the first schools to Itto-ryu (school of the sword only) and Mute (school without a sword). Today, instead of using the katana sword of wood, bokken for the kata, while for the joint exercises using the shinai (made of four bamboo sticks) and robust wearing armor (bogu). Concepts such as Mushin or “empty mind” from Zen Buddhism are widespread and are the essence of kendo. “

issue_4_2.indd 41

18/10/11 01:14


leonardo dossena Nationality | Italy Place | Albizzate Zodiac | Lion Working tools | Pencil, Illustrator and Photoshop www.facebook.com/leonardo.dossena

nu速ant

issue_4_2.indd 42

issue 4

18/10/11 01:14


issue_4_2.indd 43

18/10/11 01:14


issue_4_2.indd 44

18/10/11 01:14


Born and raised just over 30 years ago in Varese. He fancy without any break till the lost of his hair colour. He is being constantly distracted by anything is around him and Nato e cresciuto da ormai poco

deserves to be observed, he lovely

piĂš di 30 anni a Varese, pensa senza

fights to catch this elusive beauty

sosta con l’irrimediabile effetto della

of objects, people and landscape

perdita di colore dei propri capelli;

which are offered every day.

distratto in continuazione da tutto ciò che gli sta intorno e che merita di essere guardato, lotta amabilmente per far propri quei tratti di bellezza sfuggente che oggetti, persone e paesaggi gli offrono quotidianamente.

october 2011

issue_4_2.indd 45

45

18/10/11 01:14


leonardo dossena nu速ant

issue_4_2.indd 46

issue 4

18/10/11 01:14


issue_4_2.indd 47

18/10/11 01:14


alberto ponticelli Nationality | Italy Place | Milan Zodiac | Fucking Gemini Working tools | Left hand www.albertoponticelli.com

nu速ant

issue_4_2.indd 48

issue 4

18/10/11 01:14


issue_4_2.indd 49

18/10/11 01:14


alberto ponticelli nu速ant

issue_4_2.indd 50

issue 4

18/10/11 01:14


october 2011

issue_4_2.indd 51

51

18/10/11 01:15


Ho cominciato a praticare sport

I started to practice fighting sports

da combattimento perchè sono

because I’m neurotic and I needed

un nevrotico e avevo bisogno

something to get it out.

di qualcosa con cui sfogarmi. Combat affects everything, allows Il combattimento influenza tutto,

you to perceive your physical

ti permette di percepire la tua

presence in space and have a better

presenza fisica nello spazio e di avere

awareness of who you are in the

una migliore consapevolezza di ciò

place you live. Also you get used

che sei nel contesto in cui vivi. Inoltre

to pain, in all its forms, and allows

ti abitua al dolore, in ogni sua forma,

you to know it and manage it.

e ti permette di conoscerlo e gestirlo. Personally I have made a metaphorical Personalmente ho metaforizzato

translation of every act of these

ogni gesto di queste discipline

disciplines and i have learned to

e ho imparato a sfruttarlo in ogni

exploit it in every situation, learning

situazione, imparando a gestire

to manage damaged humanity and

l’umanità avariata e a meglio

better appreciate the healthy one.

apprezzarne quella sana. The book “5 Fasi”, built with Il libro delle 5 fasi, costruito insieme

the collective Dummy (Angri Akab,

al collettivo Dummy (Angri, Akab,

Squaz, workshop hell, I, Ausonia),

Squaz, officina infernale, io, Ausonia),

speaks of this: the management

parla di questo: la gestione di un lutto

of a mourning intended as a pain,

inteso come dolore, e la possibilità

and the chance or not to learn to

o meno di imparare a superarlo.

overcome it.

Il libro ti porta a fare un viaggio,

The book takes you on a journey,

di cui tu solo sei il protagonista,

of which only you are the star,

perciò ti invita a tracciare una mappa

so it invites you to draw a map of

della tua esistenza per capire dove

your life to understand where you’re

vuoi arrivare, e come. Il risultato

going, and how. The end result is

finale non è scontato: bene o male,

obvious: good or evil, pain or joy,

dolore o gioia, in fondo chi se ne

in the end who cares. is how you get

frega, è come ci arrivi, cosa fai tra

there, what do you do between point

il punto A e il punto B, che ti qualifica

A and point B, which qualifies you

in quanto uomo o ameba.

as a man or amoeba. The fight,

Il combattimento, dunque, inteso

therefore, understood as a struggle

come lotta per non morire dentro,

not to die inside, outside will be

schiacciato da volontà esterne che

crushed trying to amounts of their

cercano di importi la loro mediocrità.

mediocrity.

alberto ponticelli nu®ant

issue_4_2.indd 52

issue 4

18/10/11 01:15


issue_4_2.indd 53

18/10/11 01:15


lehel kovĂĄcs Nationality | Hungarian Place | Budapest Zodiac | Gemini Working tools | Mixed (pencil, watercolor, ink and also digital coloring) www.kolehel.com

nuÂŽant

issue_4_2.indd 54

issue 4

18/10/11 01:15


issue_4_2.indd 55

18/10/11 01:15


lehel kovĂĄcs nuÂŽant

issue_4_2.indd 56

issue 4

18/10/11 01:15


october 2011

issue_4_2.indd 57

57

18/10/11 01:15


issue_4_2.indd 58

18/10/11 01:15


issue_4_2.indd 59

18/10/11 01:16


Lehel è un illustratore freelance che vive a Budapest, Ungheria. Con una laurea da vetrinista e un passato da design grafico, le illustrazioni di Lehel sono accattivanti, molto colorate e gioiose, dove le linee disegnate

Lehel is a freelance illustrator

a mano delle sue opere sono

based in Budapest, Hungary.

di solito combinate con i colori

With a window-dresser degree

creati digitalmente.

and a graphic designer past, Lehel’s

Fa anche serigrafie.

illustration are eye-catching, colorful and joyful, where his hand-drawn

Adora i meloni e i panini al tonno

line works are usually combined

(non insieme).

with digitally created colors. He also makes screen prints.

Ogni tanto gli piace gettarsi nella mischia.

He enjoys musk-melon and tuna sendviches (not together though). Also he likes to get into fights sometimes.

lehel kovács nu®ant

issue_4_2.indd 60

issue 4

18/10/11 01:16


Ho una visione del combattimento assolutamente antica. Faccio Arti Marziali da quando ho 12 anni. Io non ho il carattere adatto. Non mi so difendere da nessuno ma ne ho conosciuti parecchi dai quali nessuno saprebbe difendersi.

Ho una visione del combattimento assolutamente antica. Faccio Arti Mar-

Ho imparato che dietro ( e davanti )

ziali da quando ho 12 anni. Io non ho

ad ogni pugno c’è una persona. Non

il carattere adatto. Non mi so difen-

parlo di bestie da terza elementare

dere da nessuno ma ne ho conosciuti

che adesso si gonfiano di botte in

parecchi dai quali nessuno saprebbe

campionati che si chiamano come

difendersi.

tasse statali. Parlo di persone che facevano dell’Arte del Pugno anche la

Ho imparato che dietro ( e davanti )

loro filosofia di vita. Un codice morale.

ad ogni pugno c’è una persona. Non

Atleti che ti stringevano la mano con

parlo di bestie da terza elementare

la stessa attenzione con la quale ti

che adesso si gonfiano di botte in

regalavano una tecnica. L’assurdo è

campionati che si chiamano come

che l’avversario devi rispettarlo, ma

tasse statali. Parlo di persone che

gli devi anche fare male. È una misura

facevano dell’Arte del Pugno anche la

paradossale che devi imparare. Come

loro filosofia di vita. Un codice morale.

la distanza. Te la insegnano nella

Atleti che ti stringevano la mano con

boxe, ma è importante anche nella

la stessa attenzione con la quale ti

vita. Rispetto e distanza. Menare non

regalavano una tecnica. L’assurdo è

basta. Ci vuole la persona dietro. Le

che l’avversario devi rispettarlo, ma

Arti Marziali, come tutte le arti, sono

gli devi anche fare male. È una misura

un lavoro artigianale e bisogna amar-

paradossale che devi imparare. Come

le. La Forza è una forma di amore. E

la distanza. Te la insegnano nella boxe,

come l’Amore è da crescere e allenare.

ma è importante anche nella vita. Rispetto e distanza. Menare non basta. Ci vuole la persona dietro. Le Arti Marziali, come tutte le arti, sono un lavoro artigianale e bisogna amarle. La Forza è una forma di amore. E come l’Amore è da crescere e allenare.

october 2011

issue_4_2.indd 61

61

18/10/11 01:16


DAZEE Nationality | Italy Place | Milan / Padova 1-1 Zodiac | Beer Working tools | What’s on our hands (once also a candy) www.dazee.it

nuÂŽant

issue_4_2.indd 62

issue 4

18/10/11 01:16


Non ci son più le battaglie di una volta..

Quell’anno si è dimesso, sì. Incredibile. Era la prima volta nella storia;

Vabbè lascia stare..ti ricordi

la prima, dal giorno dell’ideazione

che partite ci si faceva in cortile?

del ruolo di compagnodiclasse-

Un combattimento all’ultimo sangue

allenatore, che se ne dimetteva uno.

interrotto solo dal suono della

Ci ha fatto riflettere.

campanella. Il famoso triplice Drin. Son cambiati gli scenari: un tempo I nostri avi, quelli sì che ci davano

si confrontavano sul campo.

dentro. Adrenalina a mille e lotta per

Rispondevano ai colpi con altri colpi.

sopravvivere: lance contro artigli,

Tu sai fare questo? E io faccio

sciabole contro spade, eserciti contro

di meglio, te lo dimostro subito.

legioni.. Aaah, bei tempi quelli!

E poi ancora e ancora e ancora…

Un bel tutticontrotutti o un

Eh, e ora? Ora è tutto una fibra

unocontroilrestodelmondo..

di carbonio, un neoprene, un cuoio

Lì non ci sono cazzi, o tiri fuori

sintetico giga direzionabile.

le maniere forti o non sopravvivi.

Tutto è studiato per una prestazione ottimale, ergonomica e garantita.

Anni di preparazione, tattica,

Dov’è la palla fatta col brick

ricerca, esplorazione, rigore..

del succo? Dov’è il campo da gioco segnato in base alle

Quello era fallo!.. portiere volante!..

macchine parcheggiate o agli alberi?

Fuori! Ma come fai a dire che era fuori. È passato sopra al bidone,

Vorrei poter “combattere e

verso l’interno della porta, quindi

rispondere”, non “dovermi adattare”.

vale. 15 a 12 per noi! Preferivo quando ci si adattava Altro che noi qua a lottare per

per poter combattere.

un posto di lavoro o per un futuro. Come ci combatti con quelli? Mica li vedi, nemmeno puoi sapere quando arrivano. È come combattere un fantasma, che fai? Non è regolare! Voglio almeno una dichiarazione di belligeranza ufficiale, con tanto di messo.

october 2011

issue_4_2.indd 63

63

18/10/11 01:16


dazee nu速ant

issue_4_2.indd 64

issue 4

18/10/11 01:16


october 2011

issue_4_2.indd 65

65

18/10/11 01:16


dazee nu速ant

issue_4_2.indd 66

issue 4

18/10/11 01:16


october 2011

issue_4_2.indd 67

67

18/10/11 01:16


dazee nu速ant

issue_4_2.indd 68

issue 4

18/10/11 01:16


october 2011

issue_4_2.indd 69

69

18/10/11 01:16


issue_4_2.indd 70

18/10/11 01:16


There are more battles than once... That year he resigned, yes. Oh well forget it.. you remember

Incredible. It was the first time

that game we did in the yard?

in history, the first since the day

A fight to the death interrupted

of ideation classrep-coach,

only by the sound of the bell.

he resigned. Made us think.

The famous three-Drin. Changed are the scenarios: before Our ancestors, they really were

were used to fight in the field.

fighting hard. Hi level adrenaline

Responded to shots with other shots.

and struggling to survive: claws

Do you know how to do this?

spears, sabers against swords, armies

And I can do better, i show you right

against the legions.. Ah, those good

away. And then again and again and

old days!

again...

A nice everybodyversuseverybody

Well, what now? Now everything is

or oneversusrestoftheworld..

a carbon fiber, a neoprene, a synthetic

No excuses, or take out the hard way

leather giga-directional. Everything

or do not survive.

is designed for optimum performance, ergonomic and guaranteed. Where is

Years of preparation, tactics,

the ball made of juice can? Where’s

research, exploration, rigor..

the playground marked by the parked cars or trees?

That was a foul!.. flying goalkeeper!.. Out! But how can you say that was

I wish I could “fight and respond,”

out. It is passed on to the drum,

not “having to adapt”.

towards the inside of the door, so it is good. 15 to 12 for us!

I preferred when you had to fit to fight.

Not like us here to fight for a job or a future. how can you fight with those? Can’t see them, nor can you know when they arrive. It’s like fighting a ghost, what are you doing? Is not regular! I want to at least an official declaration of war, with errand boy.

october 2011

issue_4_2.indd 71

71

18/10/11 01:16


prima esclusi dai grandi

timenti forti di quell’e-

that wrote memorable

Europe,

incontri, ma perde visi-

popea (odio, vendetta,

pages of sport history

to Australia. No other

Solo i nobili possono

bilità e interesse, alme-

ambizione) sembriamo

during the twentieth

sport could better fit in

decadere. Un destino

no alle nostre latitudini.

vergognarci. Del resto,

century and made its

the TV screen: except

segnato, quindi, per la

E oggi è sulle ginocchia.

anche nella nostra im-

champions live forever:

for blood and sweat,

boxe, e ben prima che i

La tv dà e la tv toglie:

maginazione le leggi

Ray Sugar Robinson,

on every couch in every

detrattori pretendessero

nella sua epoca d’oro,

hanno soppiantato la

Mohammed Ali, Jack

corner of the earth it

di dimostrare, esami del

quella dei radio days, si

legge del più forte, del

La Motta, Mike Tyson.

was like sitting next to

sangue alla mano, che

fantastica su quei ring,

più furbo, del West,

After this one, the flood:

the ring. The best with

non era blu quel che gli

per noi dall’altra parte

quindi, di ogni grande

boxing took blows and

the boxing gloves were

scorreva in corpo. Ma

dell’Atlantico, dove sot-

poema, Omero in testa.

was not able to react. It

like movie stars, since

se la noble art è sem-

to i riflettori del Garden

Consolatevi: nella catti-

had not been knocked

no other sport was

pre meno riconosciuta

di New York e degli al-

va sorte, il pugilato è in

out because thanks to

more similar to cinema

come tale, qualche ti-

tri templi della boxe, si

buona compagnia. No-

the spread of profes-

than boxing. Then the

tolo (di merito almeno)

susseguono, negli anni,

blesse oblige.

sionalism on a global

spell broke and box-

riconosciamolo a uno

i match del secolo. La

level it was enriched by

ing is no longer in the

sport che esordiva alle

tv ne amplifica l’effet-

athletes from the East-

programme

olimpiadi quando an-

to: è la misura perfetta

ern

which

Javier Marias, the au-

cora la Coca Cola non

quel ring quadrato per

Only the nobles can

were originally exclud-

thor of Tomorrow in

era sponsor e la sede

il rettangolo-mondo che

decline. So the boxing

ed from the big matches

the battle think on me

fissa era una verde lo-

si sta accedendo nelle

fate was sealed, even

but it lost visibility and

wrote that he was the

calità del Peloponneso.

case del pianeta, da-

before the denigrators

importance at least in

politically correct killer

Dagli allori olimpici alla

gli Usa all’Europa, dal

tried to prove that no

the Western countries.

of western movies. And

versione protomoderna

Giappone all’Australia.

blue blood was run-

And today it is on its

this is because we are

made in Uk, origina-

Nessuno sport vi si in-

ning through its veins.

knees. TV gives and TV

ashamed of the strong

riamente a mani nude,

cornicia meglio: sangue

But although the noble

takes: during its golden

feelings of this epopee

sino alla disciplina che

e sudore a parte, su ogni

art is less and less ac-

age it was the radio

(hate, revenge, ambi-

scrive pagine memo-

poltrona, in ogni angolo

knowledged as such,

that made us dream

tion). Besides even in

rabili di storia dello

della Terra, si è a bor-

some merit must be

about those rings on the

our imagination the law

sport nel Novecento e

do ring. I migliori con

given to a sport which

other side of the ocean

replaced the law of the

ne eterna i campioni,

i guantoni sono star,

made its debut at the

where the matches of

jungle, so the strongest,

Ray Sugar Robinson,

come i divi dei cinema,

Olympics when Coca

the century took place

the smartest, the hero of

Mohammed Ali, Jack

perché nessuno sport

Cola was not a spon-

under the spot light

any great old west story

La Motta, Mike Tyson,

più della boxe è cinema.

sor yet and the venue

of the Garden in New

or of any great poem

è un crescendo. Dopo

Poi la magia si rompe;

was an open space on

York and of the other

starting from Homer

quest’ultimo, il diluvio.

la boxe è fuori dai pa-

the

It

boxing temples. The

lost his power. Cheer

Il pugilato incassa colpi,

linsesti. Javier Marias,

hat been a continuous

TV made it even more

up: in unfavorable des-

non sa reagire. Non va

l’autore di Domani nel-

growth from the medals

impressive: that square

tiny boxing is in good

al tappeto, perché, anzi,

la battaglia pensa a me,

in the Olympics to the

ring was the perfect size

company.

con la diffusione globa-

ha scritto che è stato il

protomodern made in

for the square world

oblige.

le del professionismo,

politicamente corretto

UK version, with bare

which was being turned

si arricchisce di quella

il sicario del western. E

hands at the begin-

on in every house on

fetta di atleti dell’Est

questo perché dei sen-

ning, till the discipline

the planet, from US to

issue_4_2.indd 72

Peloponnese.

countries

from

Japan

schedule.

Noblesse

“Marco Calini”

18/10/11 01:16


october 2011

issue_4_2.indd 73

73

18/10/11 01:16


Pollice cinese

China thumb

Il bambino che riesce a intrappolare il pollice del giocatore avversario e a mantenerlo immobilizzato mentre conta fino a tre, vince il “polso”. Generalmente si gioca fino a tre vittorie. I due giocatori mettono insieme le loro mani e formano un pugno in modo che siano liberi solo i pollici. Alla voce di “1, 2, 3, adesso!” ogni giocatore tenterà di intrappolare il pollice del bambino avversario con il suo, senza staccarsi mai.

The child who can trap the opponent's thumb and keep it immobilized while you count to three, "wrist" will win. Typically you play up to three victories. The two players put their hands together and form a fist so that they are free only inches. Under the heading of "one, two, three, now!" Each player will attempt to trap the child's thumb with his opponent without ever come off.

Altre informazioni sul Pollice cinese:

More information about the Chinese thumb:

Categoria: Giochi di riflessi per bambini.

Category: reflexes games for children.

1. Age of play Recommended for children 5 years

2. Numero di giocatori necessari: 2 giocatori

2. Number of players required: 2 players

3. Tempo di gioco: Pochi minuti

3. Playing time: A few minutes

la m

asche

ra

1. Età di gioco consigliata per i bambini: 5 anni

issue_4_2.indd 74

ossa

rsario

V

Ind

Saluta l’avve

18/10/11 01:16


o i r a s r e v v a ’ l a t ffron

A

Vinci la sfida

Scegli la tua identitĂ  october 2011

issue_4_2.indd 75

75

18/10/11 01:16


leonardo dossena nu速ant

issue_4_2.indd 76

issue 4

18/10/11 01:16


ISSUE 4 / oct 2011