Page 1

p

AltoLazio News Quotidiano

Civitavecchia & AltoLazio

Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10 In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE delle Libertà

Anno II N.189 - Mercoledì 10 Agosto 2011 - Euro 1,00

Direttore Editoriale NICOLÓ ACCAME

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

Associazioni

Sanità

Cultura

Moscherini chiede alla Polverini la stabilizzazione dei precari Asl

Il Melograno fiorisce di progetti di solidarietà

Gli Etruschi si raccontano grazie al Simposio di Ladispoli

dalla REDAZIONE a pagina 4

di ENRICA LISI a pagina 3

di ROBERTA FRASCARELLI a pagina 19

Rapina a un distributore di Cerenova finisce nel sangue: freddato un benzinaio, grave suo fratello

Morire sull’Aurelia per mille euro SENSO CIVICO

Una rapina a un benzinaio di Cerenova si è trasformata in tragedia. Ieri pomeriggio intorno alle 14, al Km 43 dell’Aurelia, due persone, forse italiane, si sono avvicinate con il casco in testa e, dopo aver rapinato l’incasso, hanno iniziato a sparare diversi colpi di arma da fuoco in direzione di Mario Cuomo, 62 anni, il titolare della pompa di benzina, e verso suo fratello. Tutto ciò perché i due avevano cercato di salvare i circa mille euro di bottino. Mario Cuomo ha ricevuto un proiettile alla testa ed è deceduto poco dopo al Policlinico Gemelli. Il fratello, Carlo, gravemente ferito a una spalla, è tuttora ricoverato all’ospedale San Camillo di Roma. Sulla drammatica vicenda stanno indagando i Carabinieri di Civitavecchia.

L’educazione stradale s’impara anche alla Posta dalla REDAZIONE a pagina 3

PROTESTE

Via dei Colli assediata dai cantieri di ALESSIA VOLPE a pagina 3

VILLA ALBANI

di ALESSIA VOLPE a pagina 3

Il sindaco si riprende “De Carolis”: non è tubercolosi un altro pezzo di Marina Smentito l’allarme tbc dopo gli esami all’ospite in ospedale Non è affetta da tbc la giovane nigeriana ricoverata per accertamenti in un ospedale romano. L’ipotesi tubercolosi era stata tirata fuori con toni allarmistici alcune settimane fa ed era anche approdata in Parlamento. Invece si tratta di un’infezione di altra natura.

La Madonna di Loreto in viaggio verso Madrid di D. LOGIUDICE a pagina 4

dalla REDAZIONE a pagina 3

Il Padellone da sabato frigge di iniziative di A. D’ALESSIO a pagina 2

“Ce la riprenderemo, pezzo dopo pezzo”. Così il sindaco Moscherini ha annunciato la decisione di riaprire, con un’ordinanza, un’altra fetta di Marina. Si tratta della scalinata di Piazza degli Eventi: anche la metà di essa �nora rimasta chiusa da domani potrà essere percorsa.

Terreno ripulito, ospiterà un giardino dalla REDAZIONE a pagina 5

SANTA MARINELLA

Le vibranti note dei Ladri di Carrozzelle di D. LOGIUDICE alle pagine 6

dalla REDAZIONE a pagina 2

CALCIO

SCOMMESSOPOLI

Primo test ad Amatrice e colpo di mercato per il Civitavecchia: arriva bomber Sabatini

Accolta in primo grado la richiesta del Procuratore Palazzi. Il giocatore abbattuto, ma i suoi legali pronti a dare battaglia

Stangata della Disciplinare per Paoloni: 5 anni e radiazione Stangata per Marco Paoloni al primo grado del processo sportivo. La Disciplinare ha infatti accolte le richieste del Procuratore Palazzi (salvo i cinque anni in continuazione) e lo ha squali�cato per cinque anni con preclusione (una sorta di radiazione) per la vicenda relativa al calcioscommesse. I suoi legali non si arrendono.

di ANTONIO BANDINU a pagina 28

di C.IMPERATO e A. VOLPE a pagina 29

Calcio a 5. Para e segna: la Lazio porta in A femminile il portiere-goleador Massai di ADRIANO GRASSI a pagina 27


primo piano

2

Nuova ordinanza del sindaco: sempre per motivazioni legate alla sicurezza, è stato disposto l’arretramento di alcuni metri dell’attuale confine del cantiere Moscherini: “Ci riprenderemo l’area, pezzo dopo pezzo”

P

ezzo per pezzo, la Marina sta tornando alla città. Ieri il sindaco Moscherini ha �rmato un’altra ordinanza con la quale, sempre per motivi di sicurezza, ha disposto la rimozione dei bandoni da altre parti del cantiere. Oggetto del documento uf�ciale di Palazzo del Pincio è la porzione di gradinata di accesso a Piazza degli Eventi, �nora rimasta chiusa perché contigua a i locali della discordia, a loro volta al centro dei provvedimenti assunti dalla Sovrintendenza ai beni Paesaggistici del Lazio. Una mossa che prende spunto, ancora una volta, dalla necessità di garantire l’incolumità pubblica durante gli ormai imminenti festeggiamenti per il Natale della Città. L’occasione al sindaco per spiegare i dettagli dell’operazione è stata fornita dalla presentazione dell’edizione 2011 del Padellone. “Da giovedì - cioè domani per chi legge, ha fatto sapere il primo cittadino – sarà aperta per motivi di sicurezza anche la scalinata centrale e l’area dietro la fontana degli Eventi”. “Andremo avanti a colpi di ordinanze – ha proseguito Giovanni Moscherini – �nchè non ci riapproprieremo di tutta la Marina, smascherando chi ha giocato con la città, che sarà anche denunciato per i danni che ha provocato a causa del fermo lavori”. Se tutto ciò precluda ad un nuovo scontro è dif�cile dirlo, certo è che il buon senso dif�cilmnente potrebbe dar torto alla scelta di riaprire porzioni di Marina per poter passare un Ferragosto un po’ più... larghi. E di tempo per liberare anche le ultime parti occupate dai bandoni, chiarendo quel che c’è da chiarire ce ne sarà. Tavolo permettendo, s’intende, perché dal 18 luglio di acqua sotto i ponti ne è passata ma di decisioni risolutive “condivise” se ne sono viste poche.

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 10 Agosto 2011

C’è l’incolumità pubblica alla base del documento L

’ordinanza del sindaco Gianni Moscherini, che fa seguito a quella del 2 agosto scorso che ha permesso di liberare la passeggiata lato mare di viale Garibaldi, muove i passi da una relazione della Polizia Municipale. In particolare una nota del 5 agosto scorso rappresentava “il pericolo per la pubblica incolumità derivante dal de�usso dei cittadini dalla Piazza degli Eventi attraverso la porzione di gradinata attualmente utilizzata perché già oggetto di presa in consegna”. Una situazione che, illustra l’ordinanza �rmata ieri, “deve essere adeguatamente valutata in termini di pericolosità per la pubblica incolumità soprattutto in vista del grande af�usso di turisti e cittadini previsto in occasione dei prossimi festeggiamenti”. Da ciò la necessità “ad eseguire con urgenza gli interventi necessari all’apertura della restante parte della gradinata”.

Dopo viale Garibaldi anche la scalinata di Piazza degli Eventi è pronta a riaprire (Foto Maurizio Gargiulli)

Alla Marina si starà più “larghi” Da domani la scalinata di accesso a Piazza degli Eventi sarà completamente aperta Grandi preparativi per la festa cittadina che si terrà da sabato prossimo per tre giorni

Ferragosto gustando pesce fritto al “Padellone” di ALESSANDRO D’ALESSIO

C

ivitavecchia si prepara con entusiasmo al tradizionale “Padellone”. I festeggiamenti per il Natale della città, a base di pesce fritto, si svolgeranno a Piazza degli Eventi a partire da sabato prossimo per poi concludersi con i fuochi d’arti�cio del 15 agosto, che come ogni anno avranno una durata di 25 - 30 minuti. “Sarà possibile mangiare la frittura di pesce, accompagnata da pane, vino e acqua ad un prezzo di 6 euro a persona – ha spiegato l’assessore al Commercio e Turismo Alessandro Maruccio – le tre serate saranno animate dalla musica di artisti civitavecchiesi, Paolo Martorana, Cristian Feuli e Massimo Romagnolo”. Nonostante le voci che circolavano in città, le quali indicavano dei festeggiamenti particolarmente magri per

l’anno in corso, a quanto pare l’evento sarà realizzato a regola d’arte, grazie anche all’intervento dei privati. Sono infatti state determinanti per la manifestazione, la Fondazione Ca.Ri.Civ, la Cassa di Risparmio di Civitavecchia e la fondazione Skeidon, che con il loro contributo hanno permesso la realizzazione dell’evento. “Come enti del territorio

– hanno dichiarato Vincenzo Caccaglia e Massimo Ferri – siamo particolarmente orgogliosi di aver contribuito a far vivere questa tradizione cittadina”. “Anche per la Notte Bianca – hanno proseguito – daremo la nostra adesione, in quanto si tratta di un altro importante appuntamento turistico per Civitavecchia”. Tutto ciò, ancora una

alcuni dettagli tecnici importanti su come si svolgerà la manifestazione, con particolare riferimento a viabilità e momenti di aggregazione e svago: viale Garibaldi sarà chiuso al traf�co dalle 6 di mattina del 14, �no alle 6 del 16 agosto, in modo da realizzare una grande area pedonale dove saranno presenti attrazioni e bancarelle.

Piazza Betlemme lunedì è off limits per i fuochi

Una suggestiva immagine dei fuochi artificiali di Ferragosto (Foto di Maurizio Gargiulli)

P

rocede la macchina organizzativa per il Natale della Città, asppuntamento legato a doppio �lo a Civitavecchia con le festività del Ferragosto. E Ferragosto, a Civitavecchia e per i civitavecchiesi, vuol dire fuochi arti�ciali. Proprio su questoi aspetto si concentrano le ultime novità in fatto di raccomandazioni ai cittadini. Un’ordinanza è stata emessa dal Sindaco, Gianni Moscherini, per consentire il regolare svolgimento delle operazioni connesse al tradizionale spettacolo pirotecnico. A partire dalle ore 8 di lunedì 15 agosto sarà vietato a chiunque accesso,

volta, sotto la bandiera della delegazione civitavecchiese della Federazione Italiana Cuochi, che con la guida dello chef Lucio Cappannari continua ad essere una fantastica protagonista della riscoperta e valorizzazione delle pceuliarità enogastronomiche della nostra zona. Tornando al Padellone, l’assessore Maruccio ha in ultima battuta ricordato

I Vigili Urbani avvertono i cittadini: chi contravviene rischia grosso transito e sosta negli ambiti demaniali della spiaggia della Marina antistante Piazza Betlemme (banchina frangi�utti in fondo al molo in cemento posto sul mare), i quali saranno interessati dall’occupazione temporanea delle postazioni di lancio dei fuochi pirotecnici.

Nel raggio di 150 metri dalle stesse postazioni, così come indicato nell’autorizzazione della Questura di Roma, l’area in questione è stata infatti concessa alla Ditta “Pirotecnica Big Party” e dovrà essere completamente sgombera da persone e materiali in�ammabili prima

dell’inizio dello spettacolo stesso. La ditta incaricata dell’esecuzione dello spettacolo, predisporrà idonea recinzione, dotata di un congruo numero di cartelli monitori e informativi, atta ad impedire l’accesso alle aree demaniali marittime a terra

di cui sopra, poste all’interno delle zone di sicurezza e secondo quanto disposto direttamente dall’Autorità di Pubblica Sicurezza. Il corpo di Polizia Municipale informa che gli eventuali trasgressori incorreranno nelle sanzioni previste dall’art. 1164 del

Codice della Navigazione, salvo che il fatto non costituisca un più grave reato e saranno altresì ritenuti responsabili, civilmente e penalmente, di eventuali danni, azioni o molestie che potessero derivare a persone e cose in conseguenza delle trasgressioni stesse. S’invita pertanto la popolazione a rispettare le prescrizioni sopra indicate e quelle eventualmente impartite dalle Autorità, al �ne di evitare conseguenze e consentire comunque la buona riuscita della manifestazione. Insomma, “le foche” non hanno bisogno, per essere visti, di ricevere visite prima del tempo. A buon intenditor...


cronaca

Mercoledì 10 Agosto 2011 Civitavecchia & AltoLazio

3

Immigrati - L’allarmismo era ingiustificato: le analisi sull’ospite smentiscono le voci

Centro “De Carolis”: non era Tbc U

n’infezione polmonare: non banale, certamente, ma neanche tubercolosi. Sono state così smentite le voci assai allarmistiche che un paio di settimane fa sono state diffuse circa la presenza di immigrati malati di tbc all’interno della ex caserma “De Carolis”. Un caso che era �nito persino in Parlamento, per effetto di un’interrogazione, ma che si è clamorosamente sgon�ato come una bolla di sapone. Fortunatamente, infatti, gli esami diagnostici approfonditi cui è stata sottoposta la giovane

donna sospettata di essere affetta da tubercolosi hanno dato esito negativo. La richiedente asilo si trova comunque tuttora ricoverata in un ospedale romano, dove i medici stanno cercando di estirpare l’infezione polmonare che l’ha colpita. Come dire: gli ospiti della “De Carolis” nonm portano malattie né epidemie, per quanto peraltro la tubercolosi, a quanto pare, sia comunque presente anche a Civitavecchia. basta chiedere a qualsiasi medico di famiglia, senza rivolgersi al ministero degli Interni.

La rapina di Cerenova - Mario Cuomo, 62 anni, è morto per difendere mille euro. Il fratello ricoverato in gravi condizioni

Caccia all’uomo in tutto il Lazio Iniziative - Campagna informativa sull’educazione al volante negli uffici di via Giordano Bruno

Se vai in Posta sei già “sulla buona strada” Q

uando vai alla Posta dai uno sguardo alle brochure in distribuzione e sei già “sulla buona strada”. Questo il nome della campagna informativa promossa dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture con la collaborazione di Poste Italiane �nalizzata a sensibilizzare i cittadini sulla sicurezza stradale. A partecipare all’iniziativa è l’uf�cio postale civitavecchiese di via Giordano Bruno dove è disponibile materiale informativo costituito da depliant inseriti in appositi espositori cartonati da banco. L’iniziativa nasce da un insieme di norme, attenzioni e comportamenti che, combinandosi, rendono le strade più o meno sicure e punta sull’educazione e sulla sicurezza degli individui che transitano sulle strade, esortando gli autisti a mantenere comportamenti corretti nel rispetto delle norme sulla sicurezza stradale. L’azienda continua insomma ad af�ancare la sua attività commerciale ad iniziative a carattere sociale, favorite dalla capillare distribuzione dei suoi sportelli sul territorio nazionale e dalla stessa funzione aziendale di front of�ce di riferimento di una vasta fascia di utenti.

Assediati dal cantiere i residenti di via dei Colli n deposito a cielo aperto, costituito da terra, sabbia, cemento, ruspe e macchinari per lo scavo. Questo è ciò che è rimasto a via dei Colli, nella parte bassa del quartiere Faro, tra il civico 14 e il 20. La situazione, de�nita incresciosa dai residenti che non hanno mancato di farsi sentire, è sorta in seguito ai lavori effettuati per l’instaurazione di una conduttura per la Caserma Piave. Tutto bene �nché si migliorano le condizioni dei cittadini e dei lavoratori, ivi compresi quelli militari, ma il mancato

l’apporto dell’ospedale San Raffaele di Roma, il cui operato ha permesso a sette ragazze, sopra i vent’anni, con sindrome Down, di svolgere il delicato ruolo di tutor. Esse, infatti, dovranno fare la spesa, cucinare, andare dal

parrucchiere e molte altre attività perché, come sostiene il pediatra del San Raffaele, il professor Giorgio Alberini: “La riabilitazione passa attraverso la partecipazione e l’esperienza nel vissuto di tutti i giorni”.

M

Quartiere Faro - Ruspe e depositi di materiale lasciati incustoditi scatenano le proteste

U

orire per mille euro, sul posto di lavoro al ciglio della strada. Morire con una pallottola in testa perché si è cercato di difendere l’incasso di mezza giornata di duro lavoro, sotto il sole e in mezzo alle auto che sfrecciavano in direzione vacanza. E alla tragedia rischia di aggiungersi tragedia, perché se una vita è stata persa, un’altra sta combattendo in queste ore contro la morte. E intanto, in tutta la regione, è in corso un’altra battaglia, quella delle forze dell’ordine che intendono assicurare alla giustizia gli autori di un gesto che da microdelinquenza si è trasformato in criminalità vera e propria, di violenza inaudita, che ha scosso l’Italia col piede fuori casa per recarsi sulle spiagge. Una rapina a un benzinaio di Cerenova si è così trasformata in tragedia. Ieri pomeriggio intorno alle 14, al chilometro 43 dell’Aurelia, due persone, probabilmente italiane, si sono

avvicinate con il casco in testa al distributore Total Erg di Marina di Cerveteri. Potevano essere motociclisti in cerca di rifornimento, o questo sono parsi inizialmente ai fratelli Mario e Carlo Cuomo, gestori da tempo della stazione di carburante. Invece hanno estratto una pistola e hanno intimato ai due di consegnare l’incasso, circa mille euro. La situazione è però precipitata quando i proprietari del distributore hanno cercato di salvare il “bottino”. Sono partiti alcuni colpi di arma da fuoco, uno ha centrato Mario, 62 anni, in testa, l’altro Carlo, al tronco. I motociclisti si sono dileguati, in terra sono rimasti i due. Qualcuno ha chiamato i soccorsi ma per Mario Cuomo non c’è stato nulla da fare: è deceduto poco dopo al Policlinico Gemelli. Il fratello, Carlo, gravemente ferito a una spalla, è tuttora ricoverato all’ospedale San Camillo di Roma. Sulla drammatica vicenda stanno indagando i Carabinieri: caccia all’uomo in atto per individuare i rapinatori.

di ALESSIA VOLPE

ripristino delle condizioni iniziali ha destato le ire dei residenti del luogo. “Nonostante i lavori siano terminati da oltre una settimana – hanno commentato gli abitanti della strada – nessuno accenna a venire qui a ripulire la zona. Siamo sommersi dalla polvere, al punto che siamo costretti a stare sempre chiusi in casa con porte e �nestre chiuse, nonostante il grande caldo”. “Non solo – hanno fatto eco altri residenti – ma questo enorme cantiere ci ha tolto decine di posti auto, e ora non sappiamo

più dove parcheggiare. E quando si dice che oltre al danno c’è la beffa, andando a parcheggiare più in fondo alla strada prendiamo multe su multe, perché lì è divieto di sosta”. I residenti hanno speci�cato che hanno contattato più volte i Vigili Urbani, e di essere stati rassicurati sul fatto che entro pochi giorni, il grande cantiere sarebbe stato sgomberato. La loro paura, allora, è che tra feste e Ferragosto, ci si dimentichi di ripulire la loro zona. A. V.

Sociale - Continua il percorso della onlus al fianco dei disabili iniziato nel 2004

I magnifici frutti de Il Melograno di ENRICA LISI

“V

iviamo la vita” è il progetto concluso dall’associazione onlus “Il Melograno”, grazie al contributo �nanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia. Un traguardo quanto mai signi�cativo: il progetto “Viviamo la Vita” si è infatti posto come obiettivo primario quello di permettere a bambini, ragazzi e adulti diversamente abili di vivere esperienze di vita come un loro pari. L’attività dell’associazione “Il Melograno” comincia a Civitavecchia nell’aprile

2004. Essa opera sul territorio per garantire alle famiglie di bambini con disabilità supporto e consulenze psicologico-pedagogicomediche, collaborando anche con le strutture neuroriabilitative sia locali che di Roma. Il direttivo dell’associazione è composto dal Presidente Massimo Lauricina, da Annita Cecchi, della Segreteria Scienti�ca, da Antonella Marini, della Segreteria Organizzativa e da un team di professionisti e volontari. Il progetto “Viviamo la vita” ha permesso ad una ragazza con sindrome di Down di avere una opportunità nel campo

“Viviamo la vita” è soltanto l’ultimo traguardo tagliato dall’associazione Un gruppo de Il Melograno salutato dalla Presidente Polverini (Foto Gargiulli) lavorativo. Durante una recente conferenza stampa, presso la sala conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, il presidente dell’associazione e la segretaria scienti�ca hanno sottolineato quanto

sia vitale per i ragazzi e per le loro famiglie svolgere una vita al pari dei loro coetanei, svolgendo attività operative che impediscano qualsiasi forma di isolamento. A tal proposito il consigliere comunale Annita Cecchi ha voluto sottolineare


attualità

4

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 10 Agosto 2011

Occupazione e salute - Il sindaco Moscherini scrive alla Polverini: è l’ora di stabilizzare i lavoratori della sanità pubblica

“Renata, salva i precari dell’Asl” I

l territorio ha bisogno dei precari della sanità pubblica. Questo il messaggio che il sindaco ha lanciato a Renata Polverini. Un messaggio, più che da sindaco a governatrice, da presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Asl al Commissario alla Sanità Regionale Renata Polverini, per chiedere la stabilizzazione dei precari in forza alla Asl RmF, i quali da tempo rischiano il non rinnovo contrattuale alla luce del nuovo piano regionale di rientro dal disavanzo nel settore sanitario. “Sono numerosi i precari attualmente in forza alla Asl RmF che, ormai da mesi, stanno combattendo per mantenere il loro posto di lavoro, a causa della paventata ipotesi di un non rinnovamento dei relativi contratti con l’azienda sanitaria locale. Sulla vicenda – scrive Moscherini nella lettera - risultano già prodotti numerosi solleciti di stabilizzazione alla Regione da parte della dirigenza Asl RmF, soprattutto alla luce degli

accordi intercorsi nel gennaio 2010 con le organizzazioni sindacali di settore, in cui emergevano concrete possibilità di stabilizzazione per i precari in possesso dei requisiti necessari all’inserimento. Inoltre, si evidenzia come tali accordi risultino precedenti al Piano di

Rientro del disavanzo sanitario varato dalla Regione Lazio, tra l’altro non costituendo la stabilizzazione di tale personale alcun problema di natura �nanziaria per l’Asl RmF e non comportando oneri aggiuntivi di alcun tipo, in quanto le immissioni in ruolo

si riferirebbero a personale la cui spesa risulta già storicizzata nei bilanci relativi agli anni pregressi. Sottolineo, inoltre – prosegue Moscherini - come in qualità di Presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Asl ho personalmente informato della vicenda l’assise che stabilito

unanimemente di attivarsi in favore dei precari”. All’interno della missiva, Moscherini ha evidenziato anche le problematiche di personale che af�iggono la Asl. “E’necessaria un’accelerazione del processo di stabilizzazione dei precari, nonché lo sblocco delle necessarie deroghe per le assunzioni a tempo indeterminato, al �ne di sopperire alla cronica carenza di personale che af�igge l’Asl RmF e che costringe i lavoratori attualmente in forza all’azienda sanitaria a sopportare turni

onerosi per garantire i dovuti livelli essenziali di assistenza. Tale necessità, è confermata soprattutto dalla crescente richiesta di prestazioni sanitarie su un territorio in cui insistono siti sensibili quali il centro di accoglienza presso l’ex caserma De Carolis, lo scalo portuale, la centrale a carbone di Torre Valdaliga Nord e Torre Valdaliga Sud, che richiedono un monitoraggio ed una attenzione costante. Per questo – conclude – spero in una risposta favorevole alle esigenze”.

Copia della statua sacra di Loreto giunta in città insieme a 130 pellegrini in viaggio verso Madrid

La Madonna Nera fa tappa a Civitavecchia A

l seguito della Madonna di Loreto, sul cammino verso Madrid, oltre cento ragazzi guidati dal capo dell’arcidiocesi di Loreto si sono fermati ieri a Civitavecchia. E’ stato un momento di festa, al quale hanno partecipato, oltre ai ragazzi

diretti alla Giornata Mondiale della Gioventù, anche fedeli civitavecchiesi, principalmente appartenenti alla parrocchia di San Liborio tenuta da don Federico e all’Unitalsi. Il tutto, con la benedizione del vescovo di Civitavecchia Luigi

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Direttore Editoriale NICOLO’ ACCAME Condirettore edizione Civitavecchia VIVIANA TARTAGLINI Editore Altolazio News srl Presidente Manfredi Genova Amministratore Delegato

Ferdinando Guglielmotti Iscrizione ROC n. 20469 Servizi grafico-giornalistici forniti dalla Coop. Ed. Gior. e Pol. ROBERT VIGNOLA SIMONE FANTASIA CIRO IMPERATO BARBARA FRUCH Grafici ADRIANO GRASSI Sede operativa VIA NICOLAO ARCANGELO, 5 00053 CIVITAVECCHIA TEL. 0766.671159 FAX 0766.671158 opinione.cv@gmail.com 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22.30

Festa in Comune per la Madonna di Loreto e i suoi “angeli” (Fotoservizio M. Gargiulli)

Marrucci e del sindaco Gianni Moscherini, che insieme all’ingegner Giuseppe Molina di Enel Produzione, al consigliere comunale Luigi Di Marco e alla delegata alle politiche giovanili Simona Galizia hanno ricevuto gli ospiti, al termine di una processione con in testa una copia della Madonna Nera, all’aula Pucci. Il primo cittadino ha acccolto i fedeli scherzando per la comune estrazione marchigiana con molti di loro e si è poi fatto serio. “Le tensioni di questi giorni in Inghilterra ci illuminano sul fatto che il mondo ricco non sta dando prospettive di stabilità alle nuove generazioni, in questo quadro i valori del mondo cristiano sono portatori di speranza e il bastone della Madonna di Loreto mi fa pensare al cammino che esse dovranno intraprendere”. Il vescovo di Civitavecchia Marrucci ha letto la lettera già inviata ai 150 ragazzi della diocesi che, anch’essi, saranno presenti davanti al papa in Spagna e ha fatto un parallelo

tra i 150 dell’unità d’Italia e il risorgimento morale di cui la società ha oggi bisogno. “E’ bello arrivare qui ed essere accolti - ha invece dichiarato l’arciveoscovo di Loreto Giovanni Tonucci - perché camminare è anche toccare tante mete e incontrare persone”. I pellegrini, partiti da Loreto, si nsono già fermati ad Arezzo e poi a Viareggio e ieri hanno pernottato a Civitavecchia, ospiti della comunità salesiana di via Buonarroti, portando una ventata di allegria. Particolarmente coinvolta nell’operazione la chiesa locale, anche attraverso l’Unitalsi, rappresentata da Stefania Milioni. Don Federico ha voluto a sua volta ringraziare, unitamente al vescovo Luigi Marrucci, il Comune e l’Enel per il sostegno dato all’operazione. I pellegrini partiranno oggi con la nave alla volta di Barcellona, da dove proseguiranno il loro viaggio verso Madrid e l’appuntamento con Papa Ratzinger alla Giornata Mondiale della Gioventù.


Mercoledì 10 Agosto 2011 Civitavecchia & AltoLazio

politica

5

Ambiente - Intervento di bonifica integrale al canneto nei pressi di Villa Albani: in futuro sarà usufruibile dalle famiglie

Via gli insetti, spazio alla gente C

ontinua la lotta agli insetti. Questo il principale motivo che ha spinto le squadre tecniche di Città Pulita ieri mattina a provvedere alla pulizia del terreno nei pressi di Villa Albani. L’intervento di boni�ca integrale ha riguardato un canneto che da tempo presentava una situazione igienica precaria, oggetto infatti di numerosi reclami da parte dei residenti della zona che lamentavano disagi legati alla presenza di diversi insetti nelle loro abitazioni. I lavori sono stati coordinati dal Presidente di Città Pulita Vincenzo De Francesco, dal responsabile tecnico Damiano De Angelis e dall’assessore al Verde Giancarlo Frascarelli, prioprio quest’ultimo ha assicurato che operazioni di questo tipo nelle prossime settimane saranno effettuate su altri terreni pubblici e privati che presentano problematiche similari.

Frascarelli: “La pulizia deve riguardare anche i terreni dei privati” “Abbiamo provveduto ad eseguire un intervento settoriale che va a porre rimedio ad una situazione igienico sanitaria che si presentava critica – spiega Frascarelli – Il terreno, infatti,

era quasi del tutto abbandonato a se stesso e di conseguenza proliferavano insetti che disturbavano i residenti della zona. L’intervento non sarà l’ultimo che affronteremo in città, in quanto le relative operazioni proseguiranno anche per altri terreni sia privati che pubblici i quali richiedono una cura ed una manutenzione costante. Prossimamente – conclude Frascarelli – incontrerò gli abitanti della zona, per stabilire un uso migliore del terreno su cui siamo intervenuti oggi, al �ne di renderlo usufruibile alle famiglie e ai più piccoli. L’attenzione verso gli spazi a verde è sempre massima e continueremo a mantenerla tale per soddisfare l’esigenza di un decoro pubblico adeguato in favore di tutti i cittadini di Civitavecchia”. L’Assessore Frascarelli assicura così di impegnarsi af�nché gli spazi verdi della nostra città sinao valorizzati e adattati alle esigenze di bambini, mamme e ragazzi.

Pedrini: il neo-ecopaladino Petrelli non ci convince

“La gestione può essere esterna, ma si affidi a no profit locali”

N

L

on è piaciuta a Gabriele Pedrini, federale di Fiamma Tricolore, la presa di posizione di Vittorio Petrelli (Idv) sul parco Baden Powell. “Non �nisce mai di stupirci questo ineffabile neoecopaladino: scopriamo che appartiene agli Scout ma è in palese contraddizione con la regola di compiere ogni giorno una “buona azione”. Invito Petrelli a ri�ettere sulla delibera con la quale approvò il carbone a Torre Valdaliga Nord: fu una eclatante dimostrazione di rispetto del principio del “Libero Arbitrio” cui ogni cittadino ha diritto nel rispetto delle Leggi vigenti così come ha diritto a fruire di un ambiente “sano e pulito” … esattamente come il neo–ecopaladino Petrelli e come tutti i suoi emuli decisero “nell’interesse” della cittadinanza e nel pieno rispetto dei principi

“democratici” il cui signi�cato etimologico celebra il Popolo come “ Sovrano” e non come “Suddito” di una oscura castarella che sembra non conoscere il signi�cato del termine Politica con la maiuscola”. “Oggi Petrelli, unitamente a tutti coloro che votarono per la “coke-terapia”, nessuno escluso, si permette di “parlare a nome e nell’interesse del Popolo!” ed anche di “ponti�care” circa l’altrui operato: siamo un po’ sul perplesso! Forse ha ragione Manuedda (consigliere comunale dei Verdi, ndr) nell’affermare che “faremmo meglio ad andarcene tutti a casa!”. Un certo Sant’Agostino affermò che “la parola insegna, L’esempio trascina. I fatti danno concretezza alle parole”. Restiamo in trepida attesa di conoscere chi sarà il primo ad andarsene a casa a guadagnarsi

L’Arci: bando parchi da rifare

“Difende il verde ma è tra coloro che approvarono il carbone a Tvn” la pagnotta con un’attività diversa da quelle di un inutile scaldapoltrone, personaggio di cui tutti farebbero volentieri a meno. Specialmente, oggi, in relazione alla necessità urgente di tagliare i costi di una politica assurdamente prodiga solo verso se stessa”, conclude Pedrini.

’Arci “attacca” il bando di gara per l’af�damento di gestione temporanea dei parchi pubblici emesso dal comune qualche giorno fa. A parlare è il Presidente del Comitato Roberto Sanzolini, secondo il quale “i parchi cittadini sono cose importantissime per la gente. Non intendo attivare alcuna polemica politica in questa sede, anzi va riconosciuto che il bando ha il merito di voler regolamentare, per la prima volta la “gestione” dei Parchi ma intendo portare un contributo alla soluzione della questione. E’ indubbio che la pubblica amministrazione non è in grado di riquali�care i parchi: occorrono soldi dei privati. E qui occorre aprire un dibattito, una discussione o scontro (democratico) di posizioni”. Secondo Sanzolini “Aprire un bando per la gestione di questi tre parchi può rappresentare un’occasione di rilancio di una politica sociale non demagogica ma produttiva di bene�ci per la collettività se si pensa ai parchi come dei beni dotati anche di un valore economico che deve essere valorizzato attraverso una gestione che realizzi contestualmente i seguenti obiettivi: costruire spazi attrezzati per iniziative culturali, sportive, ricreative; realizzare una

manutenzione rigorosa e professionale; creare servizi sia commerciali che a carattere sociale come oasi estive per anziani, centri estivi per bambini, percorsi ginnici attrezzati e via dicendo; realizzare occupazione di lavoratori certa e stabile con particolare riguardo alle categorie svantaggiate (disabili) privilegiando imprese sociali rigorosamente rispettose dei principi di trasparenza, democrazia, pubblicità e utilità sociale �ssati dalle leggi vigenti; favorire forme di gestione congiunta tra vari soggetti locali partecipazione creativa ed attiva di cittadini e del volontariato quale risorse decisive per la coesione sociale”. A questo punto Sanzolini spiega però di aver prodotto una simile proposta, per il Parco di San Gordiano nel 2007, ai tempi della “crisi” con la giunta Moscherini. Tanto da far tornare alla carica il presidente dell’Arci.“L’Uf�cio Patrimonio riformuli il bando, eviti la lunga e anomala procedura del “Dialogo Competivo” raramente applicata, utile solo per situazioni complesse e di vasta entità (vedesi la normativa europea da cui nasce), foriera di oscure manovre ed emani rapidamente un bando chiaro rivolto alle organizzazioni non lucrative locali”.


comprensorio

6

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 10 Agosto 2011

Sanità - Decine di lavoratori della zona preoccupati dopo i pesanti tagli del settore Domani sera alle 21.30 consiglio comunale

Stabilizzazione precari Asl, sì dalla Conferenza dei Sindaci “I

precari dell’Asl Roma F esprimono grande soddisfazione per l’impegno assunto dalle istituzioni alla Conferenza dei Sindaci”. Sono affermazioni del loro rappresentante Silvano Gari. Inoltre proprio ieri il sindaco di Civitavecchia Gianni Moscherini ha invitato alla Governatrice del Lazio Renata Polverini (in qualità di commissario alla sanità regionale) un’esplicita richiesta di stabilizzazione dei precari in ambito sanitario. Con i precari santamarinellesi, il vice sindaco Eugenio Fratturato che sta seguendo il processo di stabilizzazione, iniziato già da prima del blocco del turn-over e degli accordi regionali per il Piano di Rientro. “Il piano adottato il 27 maggio scorso dalla giunta Polverini per il rientro dal disavanzo sanitario - spiega ancora Gari - rimane successivo agli accordi siglati tra Asl e organizzazioni sindacali già nel gennaio del 2010 e che ha lasciato i lavoratori, che da un anno aspettano la stabilità

Proprio ieri Moscherini ha scritto alla Polverini lavorativa per uscire dal limbo dell’incertezza. Si è convenuto sull’urgenza di chiedere un intervento della Regione Lazio af�nché, nonostante i tagli, vengano concesse e sbloccate immediatamente

le deroghe necessarie per le assunzioni a tempo indeterminato del personale precario, che come ha più volte ribadito anche il direttore generale Squarcione poiché producono tutti un servizio di vi-

tale importanza, soprattutto in un momento come questo. Sperando in una risposta positiva dalla governatrice Polverini al documento invito da Moscherini” conclude Gari.

Piani integrati, ferma l’opposizione nel dire no a “mattone selvaggio” C

onvocato per domani sera alle 21.30 un consiglio comunale. All’ordine del giorno ci sono una interrogazione sulla delibera di Giunta 301 del 15 ottobre 2010. Poi l’approvazione del programma integrato Benigni Giambernardo in località Riserva Ponte e discussione sull’articolo 52 D.L. 446/1997 sui tributi comunali. Avvisi di accertamento e rateizzazione, convenzione con associazione nazionale Rangers d’Italia e adeguamento del regolamento polizia mortuaria e cimiteriale. Intanto l’opposizione attacca sull’edilizia. “Altra puntata della saga dei pianti integrati” dicono da Un’altra città è possibile. Argomento trattato il 21 gennaio con il professor Caudo, docente di urbanistica di Roma 3. “Durante l’assemblea sono emersi i pericoli del ricorso ai Piani integrati in generale: permettere nuove costruzioni fuori dal Piano regolatore e da ogni programmazione urbanistica; compromettere e svendere il territorio dicendo che il privato realizzerà in cambio

opere pubbliche. Motivazione che la maggior parte delle volte si rivela una scusa; dare l’avvio a lottizzazioni patteggiate tra privato e politici, alimentando il sospetto di pratiche poco trasparenti. Nel corso dell’assemblea si sono analizzati i Piani integrati allora selezionati dalla giunta Bacheca e la relazione tecnica del professor Caudo ha purtroppo fugato ogni dubbio: vantaggi pochi e incerti per la collettività a fronte di grossi affari permessi a pochi privati. Ora sappiamo che la Giunta avrebbe deciso di portarne in Consiglio due su cinque, relativi al quartiere Alibrandi e alla Quartaccia. Poiché da gennaio la situazione non è cambiata – aggiungono Massera e Rocchi – rivolgiamo una proposta a sindaco, giunta e consiglieri di maggioranza: rinunciare all’idea di portare in Consiglio comunale due delibere sui Piani Integrati che impegnerebbero questa Amministrazione e quelle a venire su una scelta urbanistica poco chiara e dannosa per la città.”

Nelle foto a lato due momenti del concerto che i Ladri di Carrozzelle hanno tenuto a piazza Saffi a Santa Marinella

S.Marinella - Bel concerto dei Ladri di Carrozzelle a parco Saffi

di DEMETRIO LOGIUDICE

Intanto qualcuno già si lamenta per la musica nello spazio pubblico

La disabilità non impedisce di suonare. Bene

A

nche Santa Marinella ha avuto modo di ascoltare la straordinaria musica e la capacità di coinvolgere tutto il pubblico della storica band i Ladri di Carrozzelle, formazione nata nel 1989, durante una vacanza in un villaggio turistico di alcuni ragazzi disabili. Il loro sogno: diventare una rock band. Nel corso degli anni la formazione cambia a causa dell’aggravarsi della patologia dei fondatori e si arricchisce di nuovi “ladri”, con la formazione attuale composta da giovani musicisti affetti da patologie diverse oltre ai normodotati”. I ragazzi della Stella Polare, associazione di Santa Marinella, hanno apprezzato sotto il cielo di una bella serata estiva d’agosto,

proprio a parco Martiri delle Foibe, le performance musicali di questo gruppo, che ha all’attivo cinque album in studio, due dischi live, sei singoli e sette dischi realizzati per scopi specifici. Il paradosso, che però fa emergere la caparbietà del gruppo, è una straordinaria mobilità, in barba agli handicap offuscati sul palco da una straordinaria energia.

Infatti, negli ultimi quattro anni il gruppo ha tenuto una media di cento concerti l’anno tra scuole, teatri, piazze, centocinquanta mila chilometri percorsi e superati i mille concerti complessivi. “Concerto splendido, ottima location, ragazzi divertiti e speriamo si possa replicare” il commento di alcuni genitori, con figli affetti da problemi simili

a quelli della band. “Loro sono davvero bravi, speriamo che il Parco, dopo la completa ristrutturazione, sia utilizzato da un numero sempre crescente di gente. Qualcuno ancora è restio ad avvicinarsi, credendo che sia ad uso esclusivo dei ragazzi disabili”. Mentre i Ladri di Carrozzelle regalano musica ad alta professionalità, qualcuno si avvicina riferendo di presunte lamentele per la musica all’interno di un parco pubblico. Davvero l’unica macchia per una bella serata di solidarietà.

Pendolari - Solidarietà di Rifondazione verso i viaggiatori costretti a muoversi in questo periodo

Musica - A parco Saffi si esibisce la banda Setaccioli di Tarquinia

D

I

Ad agosto ancora guai sulla Fr5 Stasera caffè all’History Bar ocumento di solidarietà della segreteria del Prc verso i pendolari della tratta Fr5. Nella nota si elencano le tante incongruenze del trasporto sulla tratta Roma-Civitavecchia arrivando alla conclusione che all’azienda ferroviaria non interessa la clientela quotidiana. “A Trenitalia interessa solo l’alta velocità”. Rifondazione Comunista rinnova la vicinanza ai pendolari della Fr5 che anche ad agosto si recano a Roma per studio o lavoro. “Il blocco di Ladispoli, la manifestazione di Civitavecchia, il tavolo dei Sindaci del comprensorio con la de�nizione di una carta rivendicativa, non hanno effetto. Anzi sono aumentate le segnalazioni di disagio dei viaggiatori per soppressioni e affollamento dei treni disponibili. Il minor numero di pendolari che utilizzano il treno ad agosto è più che compensato dalle migliaia di turisti

e crocieristi. Ma �nora sono cadute nel vuoto alcune richieste urgenti del Comitato Pendolari che avrebbero potuto, a costo zero, alleggerire la situazione, come ad esempio la reintroduzione della fermata a Roma Ostiense del treno ESci-

ty 9774 delle 18,07 da Roma Termini o lo spostamento alle 7,15 del Regionale 12231 delle 7,01 da Civitavecchia, adiacente al precedente Regionale 12229 delle 6,55 e che lascia un buco, pur esistendo una traccia libera, �no al transito, quando puntuale, del Regionale delle 7,33. In�ne lo scandaloso Regionale 12258 delle 17,39 da Roma Termini a Civitavecchia che arriva dopo un’ora e mezza di viaggio per dare precedenza a due treni veloci. Oltre all’introduzione della Carta tutto treno Lazio venduta vergognosamente ai pendolari come bidirezionale a 150 euro l’anno, senza transito da Civitavecchia per Roma nella fascia mattutina. È evidente che le Ferrovie dello Stato Italiane si disinteressano al trasporto dei ‘poveri’ pendolari e l’unico obiettivo è l’alta velocità, molto più remunerativa”.

mportante evento stasera per l’Associazione bandistica Giacomo Setaccioli di Tarquinia guidata dal maestro Mauro Senegalesi nell’evento History Bar, presso il parco di via Saf�. Quaranta musicisti proporranno atmosfere emozionanti: questa la composizione della banda che svolge attività sul litorale laziale da più di 30 anni. Quest’anno la Pro Loco di Santa Marinella ha voluto portare al Villaggio della Gioventù un evento unico nel suo genere, che non sarà una semplice e classica serata bandistica, ma si tratterà di un vero e proprio evento live. A fare da cornice alla serata una vera e propria storia della musica”History Bar” con attori, ballerini e cantanti che si susseguiranno sul palco per l’intera serata. La storia ha inizio davanti ad un tavolino di un bar tra un barman e i suoi soliti clienti che prendendo un aperitivo ricordano le canzoni che hanno

caratterizzato la musica nel corso degli anni, da quel momento il ricordo è vivo e il sogno diventa realtà, la banda prende vita e comincia a far rivivere i successi di ieri e di oggi (dai classici successi blues, ai grandi successi degli anni ‘60 con Rita Pavone e il Ballo del Mattone, Nino Ferrer con Vorrei la Pelle Nera, per poi arrivare ai successi degni anni ‘70 con gli Abba e le loro Dancing Queen, Mamma Mia per poi proseguire con i successi di Carlos Santana e Michael Jackson). A chiusura dell’evento due cantanti si esibiranno sulle colonne sonore dei nostri giorni “The world is notenought”(sigla di 007) e “Hill the word” in onore di Michael Jackson. Un evento per il quale si segnala la collaborazione e l’impegno della banda con il maestro Mauro Senegalesi, Danilo Ciatti e Sara Bernabei. M.Bal.


& Mercoledì 10 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

attualità viterbese

7

Secondo i dati forniti dall’Ifel, il capoluogo si piazza ai primissimi posti della classifica

Viterbo tra i comuni più virtuosi d’Italia

Positivo il giudizio di Domenico Merlani

di SIMONA TENENTINI

V

iterbo tra i comuni più virtuosi d’Italia. A molti sembrerà una barzelletta, soprattutto in relazione ai ben noti terremoti �nanziari legati alle partecipate che hanno fatto scuotere Palazzo dei Priori, invece è proprio così. Lo garantisce l’Ifel (Istituto per la Finanza e l’Economia Locale) che ha redatto una classi�ca ad hoc pubblicata poi da Il sole 24 ore. In ottemperanza ai dettami previsti dalla manovra, che prevede il pareggio di bilancio entro il 2013. l’Ifel ha classi�cato gli enti locali in quattro classi: i più virtuosi, i virtuosi, i non virtuosi, i peggiori. A decidere il posizionamento nove indicatori di virtuosità, che sono: il rispetto del patto di stabilità nel triennio precedente, gli investimenti �nanziati con risorse proprie rapportati alla spesa corrente, la spesa in conto capitale rapportata alla spesa corrente, l’incidenza della spesa di personale sulla spesa totale e il numero dei dipendenti sulla popolazione, la situazione �nanziaria nel triennio, il livello nel triennio della spesa per auto di servizio, il numero di sedi di rappresentanza, l’autonomia �nanziaria, il tasso di copertura dei costi dei servizi a domanda individuale e la partecipazione alla lotta

“Il Piano Casa? Una boccata d’ossigeno” “

all’evasione �scale. Ecco la classi�ca dei Comuni più virtuosi: Brescia 10, Lodi 20, Cuneo 22, Olbia 27, Imperia 29, Parma 30, Catanzaro 32, Iglesias 32, Lecce 32, Crotone 33, Pisa 35, Viterbo 36, Barletta 38.

Questi Comuni avranno bene�ci dalla manovra economica del Governo pubblicata sulla Gazzetta uf�ciale il 6 luglio scorso. In termini pratici niente patto di stabilità a iniziare dal 2012 e minori tagli da parte

dello Stato Maglia nera, invece per: Roma 298, Napoli 256, Milano 181, Torino 138, Genova 99, Firenze 60, Bologna 54, Bari 46, Venezia 36, Taranto 35, Verona 34, Salerno 27 e Foggia 24.

Il via libera al Piano Casa rimette in moto il comparto delle costruzioni, volano necessario per la ripresa dell’economia regionale”. È quanto ha dichiarato Domenico Merlani, presidente di Unindustria Viterbo e della sezione provinciale dell’Ance in seguito all’approvazione da parte del Consiglio della Regione Lazio del testo di modi�ca del “Piano Casa”, particolarmente atteso da tutto il settore edile e non solo. “Nel corso della campagna elettorale regionale – spiega Merlani – avevamo chiesto di modi�care la prima versione del Piano Casa, in quanto non aveva prodotto i risultati sperati. Successivamente durante gli Stati generali delle Costruzioni a Viterbo, sollecitammo interventi coraggiosi per uscire dall’immobilismo ed evitare il collasso dell’intero settore. Posizioni ribadite in questi mesi anche agli esponenti regionali, provinciali e comunali portando il nostro contributo propositivo. Credo che �nalmente quelle risposte che da tempo attendavamo siano giunte”. “L’aspetto più importante della nuova legge – afferma il presidente di Con�ndustria Viterbo

– riguarda lo snellimento e la sempli�cazione delle procedure urbanistiche che dovrebbe eliminare gli enormi ritardi causati dall’iter, burocratico e politico, di tutte le iniziative. È ad esempio importante notare come i piani urbanistici conformi allo strumento generale potranno essere approvati direttamente dalle Giunte Comunali”. Entrando nel dettaglio del testo del provvedimento si possono cogliere importanti facilitazioni per il cambio di destinazione d’uso degli immobili, una misura che viene incontro alle esigenze del mercato evitando di consumare altre aree per nuove costruzioni laddove sono presenti edi�ci non utilizzati o in via di dismissione. Tra l’altro la concessione di tale agevolazione è legata alla destinazione di una quota dell’intervento all’ housing sociale, per fare fronte all’emergenza abitativa delle categorie sociali più deboli. Allo stesso principio di risparmio del territorio è ispirata la misura che consente la demolizione e ricostruzione di edi�ci con la possibilità di aumento volumetrico per rendere economicamente praticabile l’intervento.


2 8

attualitĂ viterbese interni

Viterbo & & Viterbo Domenica 7 Agosto2010 2011 1 Ottobre AltoLazio AltoLazio VenerdĂŹ


& Domenica 7 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

attualitĂ viterbese

9


regione lazio interni

2 10

Viterbo & & Viterbo Mercoledì1 10 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio Venerdì

Una famiglia belga lo aveva dimenticato in macchina a Roma e l’animale rischiava seriamente di morire

Enpa e Carabinieri salvano un cane in pericolo S

ventata a Roma una ennesima morte annunciata. Una famiglia belga, alloggiata presso un bed and breakfast della città, ha pensato di chiudere il proprio cane all’interno dell’automobile e di cimentarsi, come se nulla fosse, in un giro turistico della Capitale. A lanciare l’allarme sono stati alcuni residenti del quartiere Prati che avevano notato la presenza dell’animale, un giovane esemplare di spaniel, ed erano giustamente preoccupati. «Ci siamo recati sul posto non appena abbiamo ricevuto la segnalazione – racconta l’Enpa -. Il quattrozampe si trovava all’interno di una monovolume, era abbattuto e aveva il respiro affannato per il caldo, ma non sembrava in immediato pericolo di vita anche se, come abbiamo appreso, si trovava lì dentro da alcune ore. Dei proprietari, ovviamente, nessuna traccia.» Solo l’intervento, immediato, dei Carabinieri del nucleo operativo Trionfale ha permesso di sbloccare la situazione. I militari dell’Arma, infatti, dopo aver allertato i servizi veterinari, sono riusciti a contattare gli incoscienti turisti belgi intimando loro di presentarsi immediatamente sul posto e di liberare l’animale. Al suo arrivo, il capofamiglia ha candidamente ammesso di avere più volte “parcheggia-

Un messaggio rivolto a Piergiorgio Benvenuti

Robilotta augura buon lavoro al nuovo presidente di AMA

to” il suo cane all’interno dell’abitacolo ed è rimasto esterrefatto nell’apprendere che il suo comportamento, oltre a essere irresponsabile, per la legge italiana con�gurava un reato. L’animale – ha provato a giusti�carsi – aveva a disposizione cibo e acqua mentre i �nestrini erano leggermente abbassati per garantire il ricambio d’aria. E invece soltanto una casuale combinazione di eventi ha evitato una conclusione molto più tragica. «Gli animali – spiega l’Enpa – non devono

mai essere lasciati all’interno delle automobili, neanche per un tempo ridotto: contro la morte per as�ssia non c’è precauzione che tenga. In pochi attimi la temperatura interna dell’abitacolo può schizzare a 70°.» Il cane belga, invece, è stato fortunato. Per lui nessuna seria conseguenza �sica, se non un leggero affaticamento per il caldo riscontrato dal veterinario. «Ringrazio i servizi veterinari per la prontezza del loro intervento ed esprimo la mia gratitudine ai Carabinieri del

nucleo operativo Trionfale per la rapidità con cui hanno risposto alla chiamata, per la grande ef�cienza con cui hanno affrontato e risolto l’emergenza, per la grande umanità dimostrata nei confronti del cagnolino – conclude Carla Rocchi, presidente nazionale dell’Enpa –. Questa, d’altronde, non è una novità. Già altre volte ho avuto modo di apprezzare la grande dedizione al dovere che da sempre contraddistingue l’operato dell’Arma. A loro, ne sono sicura, va anche la gratitudine di moltissimi cittadini.»

Faccio i migliori auguri a Piergiorgio Benvenuti, neo Presidente di Ama, che ha tutte le qualità tecniche per proseguire nel buon lavoro fatto in questi anni dal Presidente uscente Marco Daniele Clarke”. Questo è quanto ha dichiarato ieri Donato Robilotta (nella foto), coordinatore dei Socialisti Riformisti del Pdl e già Consigliere Regionale del Lazio. “Benvenuti si trova a guidare l’Ama in un momento di grande importanza - prosegue Robilotta - perché siamo alla vigilia della discussione i Consiglio Regionale del nuovo piano dei rifiuti che dovrà sancire la centralità degli enti locali nella gestione del ciclo dei rifiuti. Mi appello a lui affinchè difenda con le unghia e con i denti l’impianto di gassificazione di Albano

che fu autorizzato non solo perché l’Ato di Roma e Provincia ha bisogno di altro impianto per evitare l’emergenza ma anche per far entrare l’Ama nella chiusura del ciclo. Ricordo che proprio i sindacati - conclude il coordinatore dei Socialisti Riformisti del Pdl -, che ora sono un po’ troppo silenti, minacciarono uno sciopero a oltranza per convincere le istituzioni locali a decidere in questa direzione”.


litorale viterbese

& Mercoledì 10 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

11

TARQUINIA - Il sindaco Mauro Mazzola risponde alle dichiarazioni del consigliere sulla situazione dei lavoratori del servizio di igiene

“Maneschi? Solo propaganda politica” TARQUINIA - Il 12 agosto alle 18,30

I cani fanno festa per il Fido Day

Il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola

Dal consigliere Marcello Maneschi solo mera propaganda politica”. Lo afferma il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola in merito alle affermazioni dell’esponente di minoranza sulla situazione dei lavoratori del servizio d’igiene urbana per chiarire la posizione dell’amministrazione nella delicata vicenda ma anche per tranquillizzare i diretti interessati.

Il consigliere Marcello Maneschi

“Nelle ultime settimane ha iniziato a buttarsi a capofitto su ogni argomento, dopo che per quattro anni ha dormito sonni beati. – prosegue il primo cittadino – Anche questa volta, Maneschi è arrivato fuori tempo massimo, dimostrandosi un politico miope e poco attento. Come consigliere di opposizione si è fatto notare più per i suoi silenzi che per aver portato proposte

o contributi allo sviluppo della città. Coerentemente però con il suo passato di assessore, di cui si fa fatica a ricordare iniziative o progetti portati a termine”. Il Comune è da tempo che segue con estrema attenzione l’evolversi della situazione. “Con l’assessore Sandro Celli abbiamo tenuto stretti contatti con tutte le parti interessate: dipendenti,

sindacati e le due ditte che costituiscono l’ATI. – conclude il sindaco Mazzola – L’Amministrazione ha fatto il suo compito, garantendo il regolare pagamento del servizio. Il problema è tra le due aziende. Per questo motivo, il Comune ha sollecitato attraverso alcuni sindacati un intervento del prefetto di Viterbo per trovare una soluzione”.

TARQUINIA - Oggi l’inaugurazione dell’opera voluta da Don Giosy Cento per ricordare i ragazzi scomparsi prematuramente

Una Croce per i giovani che non ci sono più L

a Croce dei Giovani raggiunge Tarquinia. Il sindaco Mauro Mazzola e l’assessore ai Servizi Sociali Enrico Leoni parteciperanno oggi, alle ore 19, all’inaugurazione dell’ installazione della Croce al cimitero comunale San Lorenzo. Al taglio del nastro dell’opera, dedicata ai giovani prematuramente scomparsi, prenderà parte il presidente dell’associazione “Ragazzi del cielo Ragazzi della terra” don Giosy Cento (nella foto). Tarquinia è uno dei primi comuni dove la croce verrà posizionata tra i tanti aderenti in tutta la provincia. Il vescovo della diocesi

di Civitavecchia e Tarquinia monsignor Luigi Marrucci celebrerà la messa, alla presenza di don Rinaldo Copponi, don Giovanni Felici e don Cono Ferringa. Per l’occasione sarà messo a disposizione un autobus che partirà alle ore 18.30 dal parcheggio Bruschi Falgari e vi farà ritorno alla fine dell’evento. L’associazione “Ragazzi del cielo Ragazzi della terra” nasce a Ischia di Castro nel 2007, dopo un incidente in cui morirono tre ragazzi, per volontà di don Cento, con l’obiettivo di essere un punto di riferimento per le famiglie che hanno perso i propri cari in giovane età.

di ROBERTA FRASCARELLI

D

ay’s dog il 12 agosto in corso Vittorio Emanuele II e a piazza Cavour a Tarquinia. “Fido Day”, una manifestazione promossa dall’assessorato al Verde Pubblico, per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’abbandono, del randagismo e sulla tutela dei diritti degli amici a quattro zampe. La manifestazione prenderà il via alle ore 18.30 con le iscrizioni alla sfilata “Scodinzolando sotto le stelle” (aperta a tutte le razze), per proseguire con la presentazione del protocollo “Buon cittadino a 4 zampe”, l’iniziativa “Adottiamo un Cane”, a cura dei volontari del canile comunale, la toelettatura degli animali e l’apertura dei punti informativi per conoscere i regolamenti dei parchi e delle spiagge riservati ai cani e avere utili consigli per garantire il loro benessere. In piazza Cavour, alle ore 21.30,

gran galà con “Scodinzolando sotto le stelle”, a cui prenderanno parte anche le unità cinofile della Scuola Italiana Cani Salvataggio, e le dimostrazioni di educazione base e avanzata tra i cani e i loro padroni. «L’iniziativa, a costo zero per il disinteressato impegno di tante persone, vuole educare facendo divertire. – afferma l’assessore Anselmo Ranucci – Ringrazio i volontari del canile comunale, in particolare il veterinario Silvia Boni, i proprietari dei negozi “Come Cane e Gatto”, “Il Cucciolo” e “Mondo Cane”, l’istruttore cinofilo Daniele Scarantino, il presentatore della sfilata Claudio Bonini, Sirio Rotatori, che ha curato la parte organizzativa, e la Scuola Italiana Cani Salvataggio, che parteciperanno per il gentile interessamento del comandante della Guardia Costiera di Tarquinia Alessandro Lamberto. Grazie anche alle associazioni Tarquinia Viva e Pro Tarquinia per il supporto logistico»

TARQUINIA - L’associazione Alta Marea fa i bilanci dell’edizione di prova. L’idea di portare libri e autori in spiaggia si è mostrata vincente

Lidi d’Autore convince. L’anno zero ha riscosso ampi consensi “

Si è conclusa domenica la prima edizione di Lidi d’Autore. L’idea, promossa dall’associazione Alta Marea ed organizzata in tempi brevissimi a ridosso dell’estate, è questa: portare i libri ed i loro autori sulle spiagge, sui lidi della Tuscia, siano essi lacustri o marini, all’ora dell’aperitivo. Ovvero quando si lascia la spiaggia ma si continua a vivere le sue prossimità in attesa del tramonto e della cena. Della serie: se chi sta in vacanza al mare o al lago non va agli incontri letterari, sono gli incontri letterari che vanno da lui. Si è trattato questo di un anno zero, di un’edizione di prova, che però ci ha dato speranza e fiducia di poterci ripetere con più mezzi ed energie nel 2012.

La prima stagione ha visto protagonisti, oltre quello di Tarquinia i lidi di Ronciglione, Marta e Bolsena. Sono stati presentati autori locali e non, come Giorgio Nisini, Franco Grattarola, Stefano Paolocci, Daniele Catalani, Elvio Calderoni e soprattutto Massimo Fini, la prima vera star della manifestazione che nel penultimo appuntamento di sabato 6 agosto al Gradinoro a Tarquinia ha infuocato la platea ed il dibattito con il suo scandaloso Mullah Omar. “Ringraziamo la Provincia di Viterbo per averci sostenuto,- dichiarano gli organizzatori- le case editrici, gli autori intervenuti e soprattutto le decine e decine di persone che nei 6 incontri di Lidi d’Autore 2011 hanno mostrato voglia di ascoltare, leggere, partecipare”.


litorale viterbese

12

Viterbo & Mercoledì 10 Agosto 2011 AltoLazio

MONTALTO - Al via la raccolta firme di Obiettivo Comune per l’autostrada Civitavecchia-Livorno

I cavalcavia non si toccano di GIOVANNI CORONA

L

a questione del nuovo tracciato dell’autostrada CivitavecchiaLivorno sta molto a cuore oltre che ai montaltesi anche ad Obiettivo Comune. E’ ormai noto come le nuove direttive del passaggio dell’autostrada portino alla distruzione dei due cavalcavia di Montalto di castro e Pescia Romana. Il gruppo di Sergio Caci ha organizzato una raccolta firme suddivisa in due eventi ed intitolata “I cavalcavia non si toccano!”, per impedire che ciò avvenga: “Di fronte all’incapacità dei nostri amministratori di tutelare il territorio ed assicurare ricadute di lavoro per la nostra comunità –affermano i membri di O.C.-, abbiamo deciso di incontrare i cittadini a Montalto, in Località Rompicollo il 18 agosto alle 21:00 e a Pescia Romana, il 19, sempre alle 21:00 presso il Borgo Vecchio. Togliere il cavalcavia di Rompicollo significa in-

MONTALTO - Questa sera al Porto Clementino i Liga+

fatti isolare tutti i residenti che si vedranno costretti a percorrere la pericolosa strada CASTRENSE . Anche a Pescia Romana è stata prevista la demolizione del cavalcavia isolando in questo modo il Borgo Nuovo e costringendo i residenti a monte dell’Aurelia a lunghi giri sulle strade interne. L’ex assessore Petronio in un’intervista lasciata proprio a questo giornale aveva affermato che ‘Insieme alla Sat avevano elaborato un’unità d’intenti e ad oggi esiste un tracciato molto differente da quello dell’anno scorso, naturalmente per quanto riguarda il tratto dell’autostrada che passa per Montalto e Pescia’. Noi non la pensiamo così e proponiamo di NON far demolire i cavalcavia ma di ampliarli e creare dei marciapiede e piste ciclabili. L’autostrada –concludono i membri di Obiettivo Comune- dev’essere un’occasione per migliorare il nostro territorio e non per distruggerlo” .

Omaggio a Ligabue Q

uesta sera alle ore 21.30, appuntamento con la musica d’autore al PORTO CLEMENTINO FESTIVAL 2011, patrocinato dalla Regione Lazio ed accolto dalla Provincia di Viterbo e dal Comune di Tarquinia. Alle ore 21.30, concerto di LIGA+. Appuntamento da non perdere per i fan della canzoni di Luciano Ligabue. I Liga+, una delle cover band del cantautore emiliano più apprezzate del Centro Italia, si esibiranno sul palco del Porto Clementino Festival con una formazione composta da Matteo Biagini (voce), Fausto Perticoni (chitarra), Giuliano Briziarelli (chitarra), Carlo Bianconi (basso) e Francesco Gobbi (batteria). La band dei Liga+ nasce grazie alla passione comune di cinque musicisti perugini per uno dei miti più grandi nella storia della musica Italiana: LIGABUE. Un quintetto guidato dalla straordinaria voce di Matteo Biagini, che

con la sua interpretazione riesce a far rivivere alcuni delle tappe più importanti della storica carriera, dal 1990 ad oggi, del Rocker di Correggio. Uno spettacolo ricco di forti emozioni per tutti gli appassionati, curato nei minimi dettagli per consentire al pubblico di entrare pienamente nell’atmosfera del concerto. Con tutto il calore del vero ROCK’N’ROLL!

TARQUINIA - Vincitrice assoluta del concorso fotografico la tarquiniese Valentina Sanna

Migliaia le presenze alla terza edizione del Premio Valerioti L

a terza edizione del concorso fotogra�co non tradisce le attese. Tantissime le opere arrivate, migliaia le visite all’esposizione, oltre le più rosee aspettative il numero dei voti della giuria popolare. “Voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione organizzata per tenere vivo il ricordo di mio padre. In primo luogo l’Università Agraria e il suo presidente Alessandro Antonelli, gli organizzatori del DiVino Etrusco e Tarquinia Viva ma soprattutto tutti coloro che con le loro opere sono stati il fulcro dell’evento. Stiamo già lavorando per l’edizione del prossimo anno cercando di migliorare quanto di buono

già fatto con l’intento di rendere questo premio un appuntamento �sso dell’estate tarquiniese.” Questi i vincitori scelti dalla giuria tecnica. Premio assoluto a Valentina Sanna di Tarquinia; categoria Divino Amore vincitrice Ombretta Ercolani di Porano, DiVino colore Luzi Giuseppe di Tarquinia, DiVino sapore Bonomi Consuelo di Tarquinia; premio riservato alla categoria junior a Fattori Veronica di Tarquinia. La giuria popolare ha invece scelto Maria Antonietta Salvi mentre il premio speciale riservato ai concorrenti con residenza fuori Tarquinia e consistente in un week end nella città etrusca offerto dall’Agraria è andato a Angelo Bonarelli. Emilio

Valerioti era tarquiniese d’adozione, nasce infatti a Giorgio Morseto (Reggio Calabria) e a 12 anni si trasferisce a Tarquinia. Inizialmente svolge svariati lavori, poi nel 1952 la sua prima cinepresa ed il primo proiettore in società con due amici e gira il primo �lm: “La borsa dei gioielli”. Nel 1958 altri due cortometraggi “Bimbi e fumetti” e “Fantasmi a Falgari”, dopodiché compra una nuova telecamera e gira un �lm a soggetto 35mm per il grande schermo: “Due dollari di debito”; a seguire moltissime altre pellicole. Negli anni sessanta partecipa a numerosi concorsi fotogra�ci, vincendo medaglie e targhe, il tema era sempre la sua città, Tarquinia.

Realizzò talmente tanti scatti da poter stampare un notevole numero di cartoline. Fu il primo a pubblicizzare il proprio negozio di ottica al cinema. Nel ’70 continua con i �lm “Non è più festa, per Samanta è solo morte”, nel ’77 “Un ragazzo e un’avventura”, nel ‘79”Usil Lupuce Falado…”. I più giovani non sanno che in città, oltre a Radio Poker, esisteva anche un tv “Tele Pegaso”, alla quale Valerioti collaborò con spettacoli e ben venti tele�lm. Altri sei li girò con la collaborazione di Riccardo Cecchelin, oggi caporedattore del Corriere di Viterbo. In molti hanno identi�cato Emilio Valerioti come il fotografo di Tarquinia. La sua

continua voglia di ricerca il suo affetto per la città, lo spinse ad indagare con il suo obbiettivo, nelle pieghe della società cittadina, di quella sportiva, di quella imprenditoriale. Percorse le campagne alla ricerca di scorci, di ruderi, di angoli caratteristiche. Celebri le sue istantanee della Processione del Cristo Risorto che negli anni sono divenute un prezioso archivio storico dell’evento. Fotografo uf�ciale del Balletto città di Tarquinia per tantissimi anni, ha immortalato Tarquinia nel suo lento evolversi nel tempo tanto da meritarsi l’appellativo di “fotografo di Tarquinia”. Sicuramente ora sarà diventato il fotografo del Paradiso.


& Mercoledì 10 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

montefiascone

13

Tutta la soddisfazione del presidente Gabriele Manzi dopo le sfilate inserite nel programma della Fiera del Vino

Il corteo storico fa il pieno di consensi di MICHELE MARI

Anche quest’anno il corteo storico è riuscito ad ottenere lusinghieri consensi dopo gli appuntamenti inseriti nel programma della 53esima Fiera del Vino”. Esordisce così il presidente del corteo storico Gabriele Manzi dopo le uscite che sono culminate domenica con le due s�late, una la mattina ed una la sera con la rievocazione della morte di Defuk. “Già nel corso dell’inaugurazione della Fiera - continua Manzi - abbiamo s�lato con un drappello di soldati che accompagnavano l’arrivo del servo Martino. Alle ore 21,30 la cerimonia con il sindaco e l’amministrazione comunale davanti ad un numeroso pubblico”. Prosegue: “Inoltre lo stesso Martino, con alcuni �guranti, per due serate consecutive ha visitato tutte le dieci cantine del percorso enogastronomico “In Cantina con Defuk” accompagnato dal rullio di una quindicina di tamburi. Giovedì, a piazzale Mauri, l’esibizione del gruppo degli sbandieratori composto sia da ragazzi che ragazze ha strappato, con le molteplici evoluzioni, continui applausi al pubblico presente. Un encomio particolare va al loro allenatore Giancarlo Stefanoni che ha creato in poco tempo un gruppo molto valido raggiungendo notevoli livelli tecnici. Inoltre - continua Gabriele Manzi - è stato un vero successo anche l’arrivo di Defuk con il conseguente palio delle botti e della pigiatura di venerdì

5 agosto a piazzale Roma e in via Cassia Vecchia. Il palio, sia delle botti che della pigiatura, è stato vinto dalla contrada della Rocca. Da segnalare il comportamento molto composto degli spettatori. Per il prossimo anno cercheremo di migliorare ancora questo particolare evento che è stato ripreso da una troupe della Rai per il programma Hit Parade. Il servizio dovrebbe andare in onda il 19 agosto, su Rai Due, dopo il tg delle ore 13,30”. Il clou si è avuto con la doppia uscita del Corteo Storico al gran completo di domenica 7 con oltre 200 �guranti: “Le due s�late sono state, come al solito - continua il presidente - molto apprezzate da parte dei turisti e della popolazione con la presenza di migliaia di persone. Erano praticamente due ali di folla che hanno riempito le vie XXIV Maggio, Piazza Urbano V, Giardini della Rocca, Piazza del Plebiscito, Piazza Vittorio

Emanuele, Corso Cavour, Piazzale Roma”. Alcune sorprese: “Molte sono state le novità apportate quest’anno. In primis abbiamo inserito una nuova �gura cioè l’imperatore Enrico V che ha s�lato per la prima volta con la guardia del corpo ed altre �gure della sua corte. Abbiamo

ringraziamento va al nostro sponsor uf�ciale la Cantina Sociale. Proprio con questo partner abbiamo creato la Pulcianella celebrativa dei 900 anni dell’arrivo di Defuk a Monte�ascone. Le Pulcianelle realizzate sono disponibili in una cantina gestita dal corteo che si trova all’inizio del Corso partendo da piazza Vittorio Emanuele, e sarà pos-

Un menù da leccarsi i baffi con i piatti tipici della cucina romana

Cantinone, spazio alla tradizione Q

uesta sera il “Cantinone” offre un menu a base di pietanze di tradizione romana dove spiccano gli ombrichelli all’amatriciana e i saltimbocca alla romana. Infatti i membri del circolo MF80 metteranno a disposizione: antipasto del norcino, ombrichelli all’amatriciana, saltimbocca alla romana, facioli co’ le cotiche, pomodori in insalata e ravioli dolci. Inoltre patatine fritte a volontà. Per ulteriori informazioni e per prenotazioni è possibile contattare i seguenti numeri telefonici: 349-3963514 “Cantinone”, 0761832060 “ufficio turistico comunale” e 0761-826266 “Alimentari Bacchiarri Ines”. (Mic.Mar.)

Appuntamento stasera alle 21 ai giardini della Rocca dei Papi

Tutti col naso in su a guardar le stelle Q

uesta sera presso i giardini della Rocca dei Papi, come splendida tradizione, alle ore 22 avrà inizio la fortunata manifestazione “Calici di Stelle” per celebrare la notte di San Lorenzo; è inserita nella programmazione della 53esima Fiera del Vino ed è stata organizzata grazie alla collaborazione dell’associazione Onlus Mf astrofili di Montefiascone e dell’enoteca Provinciale della Tuscia Viterbese. Nel corso della serata ci saranno degusta-

poi creato un nuovo gruppo di cacciatori e molti vestiti sono stati rivisitati e modi�cati. Per la prima volta Defuk non è giunto a Monte�ascone la domenica, come era solito, ma due giorni prima”. Aggiunge: “Con l’occasione chiediamo all’amministrazione comunale di adoperarsi per far sì di poter avere una sede sociale idonea soprattutto per poter conservare e custodire i vestiti dei �guranti. Attualmente i vestiti siamo costretti a lasciarli alle persone che s�lano. In�ne uno sguardo ai progetti per il prossimo anno: “Abbiamo molte idee - conclude Gabriele Manzi - da poter attuare per la prossima edizione che daranno sicuramente nuova linfa e nuovo lustro al corteo che è ormai divenuto un vero e proprio gioiellino della città e che deve essere sempre migliorato ed aggiornato. Di tutto ciò siamo perfettamente consapevoli. Un

zioni di prodotti tipici del territorio, declamazione di poesie e tanta, tanta musica. Infatti ad intrattenere i presenti sarà il gruppo “In Flag Trio” che eseguirà uno spettacolo jazz. Il trio è composto da Federico Enea Lacerna (sax alto); Riccardo Notazio (chitarra ed effetti) e Daniela Turchetti (voce). Inoltre, grazie alla presenza degli astrofili di Montefiascone, verranno osservate le stelle e l’universo nella nottata delle “stelle cadenti”. (M.M.)

sibile averne una e diventare socio sostenitore al costo di soli 10 euro. Sono numerate a partire dal 1111 �no al 2011 (una �aschetta per ogni anno) così che ognuno avrà in casa un oggetto unico. La somma ricavata sarà totalmente investita nell’acquisto di nuove scarpe per i �guranti e per il rinnovo degli abiti più vecchi e malridotti”.


comprensorio

14

Viterbo & Mercoledì 10 Agosto 2011 AltoLazio

SAN LORENZO NUOVO - In una mostra fotografica il territorio visto attraverso la cartografia antica

Un percorso storico archeologico S

abato 6 agosto, presso la residenza Comunale di San Lorenzo Nuovo, in un’affollata Sala Consiliare, è stata inaugurata la mostra fotogra�ca “Un tempio Etrusco per San Lorenzo Nuovo … il territorio visto attraverso la cartogra�a antica”, che rimarrà aperta �no al 20 agosto (orari uf�cio, nei giorni lavorativi, e serali, in occasione di eventi). Cospicuo l’af�usso di visitatori alla manifestazione, in concomitanza con la Notte Bianca, fra cui tanti turisti ospiti di questa suggestiva parte della Tuscia, ai con�ni tra Lazio, Toscana ed Umbria. La mostra, attraverso immagini altamente evocative, traccia e suggerisce un interessante percorso storico-archeologico nel territorio di San Lorenzo Nuovo ed aree limitrofe. L’esposizione è composta da due settori che si fondono in un unico scenario, di cui: una parte, curata dal dott. Silvio Manglaviti (Uf�ciale Geografo nell’Esercito

Italiano, ricercatore ed esperto nel settore della Geogra�a Storica), propone la lettura geogra�ca storica del territorio attraverso le rappresentazioni cartogra�che antiche; l’altra, relativa al settore archeologico, mostra i risultati degli scavi ed i reperti recentemente portati alla luce su Monte Landro dalla Soprintendenza Archeologica dell’Etruria Meridionale (dott. Enrico Pellegrini) in collaborazione con il prof. Adriano Maggiani (Università Ca’ Foscari di Venezia, cattedra di Etruscologia e Archeologia Italica) ed i suoi studenti coadiuvati dai volontari dei locali gruppi archeologici. La presenza di un santuario etrusco nel territorio di San Lorenzo – peraltro corroborata dal rinvenimento di parte degli elementi �ttili di rivestimento dell’edi�cio templare, alcuni dei quali di pregevole fattura e con i pigmenti di colore originali ancora ben conservati – costituisce una scoperta estremamente signi-

�cativa dal punto di vista storico e consente una nuova e differente visione nei confronti di un territorio ancora poco conosciuto nell’antichità. Nell’ambito della mostra, il Comune di San Lorenzo Nuovo, in accordo con la Soprintendenza

Archeologica, ed in collaborazione con il Laboratorio di Diagnostica “Michele Cordaro” dell’Università della Tuscia diretto dal Prof. Ulderico Santamaria, avvierà – sempre presso i locali del Comune – un cantiere scuola per studenti universitari, che effettue-

ranno il restauro di alcuni dei reperti provenienti dallo scavo, dal vivo, sotto gli occhi dei visitatori. Il cantiere scuola rimarrà aperto al pubblico dall’11 al 18 agosto, nelle ore serali (dalle 18.00 alle 23.00), durante lo svolgimento del sempre atteso evento fulcro dell’Estate sanlorenzana, la “Sagra degli Gnocchi”, che, come ogni anno, si svolgerà nella caratteristica piazza ottagonale. L’attività sarà curata da cinque studentesse del Corso di Laurea in Tecnologie per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali di Viterbo (Francesca Tufo, Martina Guerra, Silvia Granato, Sara Carannante e Laura Iacobini) seguite dal Restauratore Emanuele Ioppolo (diplomato presso l’Istituto Centrale per il Restauro di Roma e laureato in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università della Tuscia) quale responsabile dell’intervento. Obbiettivo principale sarà quello di procedere ad un accu-

rato restauro dei reperti, risarcendone una certa leggibilità e assicurandone stabilità strutturale. La Dott.ssa Claudia Pelosi e la Dott.ssa Giorgia Agresti cureranno una dettagliata campagna di indagini diagnostiche al �ne di studiare e caratterizzare lo stato di conservazione, i materiali costitutivi e le tecniche esecutive di ciascun manufatto. All’interno dell’”open space” gli studenti saranno anche a disposizione di chiunque volesse apprezzare gli oggetti in fase di restauro ed avere chiarimenti su quello che, tra gli esperti del settore, è detto “restauro made in Italy”, ovvero, quella pratica artigianale che un tempo veniva tramandata in bottega da padre in �glio e che oggi è diventata una disciplina scienti�ca per la quale l’Italia ne vanta il primato nel mondo, realizzata con strumentazioni all’avanguardia e da personale altamente quali�cato formato anche nelle università.

ACQUAPENDENTE - Avis e Aido per la Messa a S. Agostino in memoria dei donatori ACQUAPENDENTE - Festeggiamenti religiosi

La sezione locale sensibilizza la donazione del sangue Liturgie per Santa Chiara N

el suggestivo scenario della Chiesa di S.Agostino, la Sezione Aido di Acquapendente celebra con una semplice ma profonda cerimonia religiosa Mauro Sugaroni, Alfredo Rocchi, Andrea Pifferi e Renzo Neri, donatori di organi. La lettura del Vangelo consente al

collaboratore parrocchiale Don Giovanni Mai di celebrare una splendida omelia. “In questo mondo”, sottolinea, “siamo molte volte sconvolti dalla paura. Di fronte alla violenza, alla prepotenza, alla corruzione partorita dal male. Siamo sgomenti e abbiamo l’impressione

che Cristo sia un illusione, e siamo “Uomini di poca Fede”, come nostro Signore disse a San Pietro al momento che lo stesso credette di vedere un fantasma e no lo stesso Cristo camminare sulle acque del lago di Tiberiade. Non abbiamo una fede semplice ed assoluta e ci turba il fatto che ci viene detto che Cristo sia uno spettro, un illusione. E’ il momento quindi di gridare “Signore salvami”. Af�darsi alle preghiere come l’invocazione di San Bernardino alla Santissima Vergine “Se ti trovi in dif�coltà guarda la stella, invoca Maria”. A coda celebrazione spetta a Monica Riondato leggere la preghiera del donatore dal titolo “Forte come l’amore”. “Iddio, Tu che dall’alto vedi le miserie e le sofferenze umane, Tu che hai sacri�cato Tuo Figlio per la salvezza dell’Umanità, Tu che hai

fatto l’uomo libero, libera me dall’egoismo e concedimi dio rendere ai fratelli sofferenti ciò che tu mi hai dato. Fa che una parte di me, dopo la mia morte, renda felici altri esseri colpiti da malattie e bisognosi di trapianti. Dammi la gioia di donare, come ha fatto Tuo Figlio in croce, almeno una parte del mio corpo, perché possa rendermi utile nel diffondere l’amore, la speranza, la pace, la gioia. Amen”. La parola poi brevemente al Presidente della Sezione locale Enzo Rappoli “Tramontana”: “In estate”, sottolinea, “manca sangue. E quindi chiedo a tutti gli aquesiani di non farlo mancare. E quindi, prima di partire per le vacanze, passare Giovedì 11 dalle ore 08.00 alle ore 10.00 presso la Sezione di Via Cesare Battisti N°49”.

L

a Parrocchia del Santo Sepolcro di Acquapendente ed il Monastero delle Clarisse, si apprestano a festeggiare la ricorrenza di Santa Chiara. Partendo dall’incipit “Chiara, donna Nuova secondo il Vangelo, umilissima ancella di Cristo,

figlia del Re dei Re, donna veramente felice, amata dal Padre di ogni Misericordia. Chiara tu che hai visto il Re della Gloria, tu dolce mediatrice di pace, sposa dell’Agnello immolato, aiutaci a capire e a cantare l’Amore, con gli occhi colmi di gratitudine e bellezza”, questa sera alle ore 21.00, la celebrazione del transito della Santa verrà officiata una celebrazione paraliturgica consistente in alcune letture, preghiere e canti in onore della stessa, per commemorare il suo ingresso gioioso in Paradiso, al momento della morte terrena”. Giovedì 11 previste infine due cerimonie religiose. Con rito antico alle ore 07.30 e moderno alle ore 10.00.

ACQUAPENDENTE - La parte nuova dell’ospedale nel totale abbandono TORRE ALFINA - Proloco al lavoro

‘Prima di terminare i lavori, tagliamo l’erba?’ Torna la Pappardella al Cinghiale A

bbandonata e nel totale degrado la parte ‘nuova’ dell’ospedale di Acquapendente. La situazione dell’esterno non fa certo ben sperare neanche per le condizione in cui potrebbero essere i locali all’interno. L’erba ormai copre la struttura con altezze fino a due metri. Il resto dell’area condivide il totale degrado come è ben evidente dalle foto. Viste le ultime vicende che stanno riguardando l’ospedale aquesiano, sarebbe utile preservare in condizioni accettabili la parte che con tutta probabilità potrebbe vedere la fine dei lavori per il prossimo inverno, quando la stessa sarà pronta ad ospitare gli uffici, che oggi sono dislocati in varie zone del paese, facendo così risparmiare all’azienda sanitaria una considerevole cifra di affitti annui.

I

l connubio Pro Loco Torre Alfina, Associazioni, esercenti commerciali si appresta ad organizzare a partire da domani, giovedì 11 agosto fino a giovedì 18 la consueta Sagra delle pappardelle al cinghiale. Con una affluenza annuale oramai calcolabile sulle 6000 unità annuali, l’Edizione 2011 partirà dalla oramai consolidatissima qualità della cucina. In grado di rispettare la tradizione gstronomica locale con diversi piatti a base di cinghiale. Superate le 20 edizioni, la sagra sarà ancora una volta il punto di forza della frazione aquesiana. Legata indissolubil-

mente alla collaborazione di persone di tutte le età che fanno della manifestazione stessa una delle più importanti delle Tuscia. Tutti coloro che vorranno ricevere ulteriore informazioni sull’evento potranno contattare il Presidente Pro Loco Mauro Monachino (0763-716186), dialogando anche tramite internet su mauroproloco@libero.it.


& Mercoledì 10 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

comprensorio

15

VETRALLA - Lunedì sera presso la Sala S.Giacomo è nato il comitato ‘Insieme per la Scuola’

I genitori hanno una nuova voce di EMANUELE FARAGLIA

S

i sono riuniti lunedì sera presso la sala San Giacomo, gentilmente concessa da don Lamberto Di Francesco , e hanno eletto il proprio direttivo. Ha mosso così i primi passi il comitato “Insieme per la scuola” che si pre�gge di dare una nuova voce ai genitori sulla delicata situazione delle strutture scolastiche di Vetralla, Cura e Tre Croci. In particolare, come ha ricordato la segretaria Sara Leoni: “Il comitato intende affrontare i problemi di tutti i plessi scolastici, non solo quelli della scuola elementare. L’asilo di Tre Croci, ad esempio, ospita quasi cento bambini mentre il limite massimo previsto è di 67. Nella scuola media di Cura i ragazzi invece fanno lezione negli uf�ci…”. A dirla tutta i genitori presenti erano una quarantina, dunque circa la metà di quelli che hanno partecipato al primo incontro in piazza del Comune. E questo perché, per quanto possa sembrare incredibile, c’è stato un tentativo di boicottare l’incontro da parte di qualcuno che evidentemente teme questa nuova “forza” e quindi ha diffuso la voce che l’assemblea sarebbe stata rimandata. Niente di più falso, ma qualche risultato è

stato ottenuto visto che qualcuno è rimasto a casa. Momenti di tensione si sono inoltre avuti quando ad intervenire sono stati alcuni membri dell’altro comitato, quello nato per affrontare il problema delle mense dell’asilo, secondo i quali il nuovo comitato non sarebbe potuto nascere e come se non bastasse le elezioni non avevano alcuna valenza. Insomma il nuovo comitato, appena nato, sembra già dare fastidio a qualcuno. Fatto sta che il nuovo presidente, Alessandro Stefanoni appena eletto a dichiarato: “Per me che lavoro a Roma si tratta

di un grande impegno, ma ce la metterò tutta. Da genitore, �n da quando mi sono interessato al problema della scuola elementare, ne ho sentite di tutti i colori, per�no che era crollata un’ala del tetto. E’ stata fatta molta confusione ed è necessario fare chiarezza. Gli assessori ci hanno assicurato che avrebbero fatto di tutto per evitare l’orario pomeridiano. Ebbene questo comitato si oppone con forza a questa ipotesi. Inoltre ritiene semplicemente bizzarra la soluzione di portare i bambini a Monte Romano. Fare avanti e indietro tutte le mattine costrin-

gerebbe i bambini a dei turni massacranti. E poi con questi pulmini? Senza contare che sicuramente ci sarebbero dei costi aggiuntivi per i genitori. Delle tre proposte fatte la migliore ci sembra quella di trovare delle aule sul territorio comunale, tra la biblioteca, la villetta e l’istituto Pietro Canonica. Speriamo che il dirigente scolastico, il quale ha fatto sapere di prediligere la soluzione del plesso unico, faccia ricorso al buon senso. In futuro ci occuperemo anche del problema della scuola media di Cura”. Poi a parlare è stato il presidente dell’altro comitato, che fa anche parte del consiglio di circolo: “Questi problemi dovrebbero essere affrontati all’interno del consiglio, il quale invece è stato fatto saltare. Il consiglio è l’unico luogo in cui i genitori possono far realmente valere i propri diritti. Per questo sarebbe il caso di redigere un documento, perché le parole se le porta via il vento”. Documento o no, il comitato Insieme per la scuola è nato e ha già espresso il proprio parere sulle soluzioni proposte dall’amministrazione. Anche se qualcuno ha disertato l’assemblea e qualcun altro ha cercato di mettergli i bastoni tra le ruote. Come se non bastasse la complessità dei problemi da affrontare.

VETRALLA - Passione Civile risponde al sindaco

La verità sulle scuole R

iceviamo e pubblichiamo da passione Civile: “In merito alla problematica riguardante le scuole elementari di Vetralla, il gruppo consiliare di opposizione PASSIONE CIVILE ha sempre tenuto un comportamento responsabile e collaborativo per quello che è possibile aspettarsi dal ruolo che rappresenta. Tutto il contrario dell’atteggiamento tenuto da alcuni rappresentanti della maggioranza che, invece di apprezzare e accogliere questo senso di “responsabilità” come un gesto teso a costruire un clima costruttivo e di comunione di intenti, pensano di gettare discredito ed in maniera indiscriminata su tutta l’opposizione. In particolare ci riferiamo agli articoli del Sindaco Aquilani (tratto dall’articolo di E. Faraglia dell’Opinione di Viterbo e l’Alto Lazio) in cui viene “ritenuto necessario condannare la strumentalizzazione che l’opposizione avrebbe fatto del problema, una strumentalizzazione fatta con informazioni e notizie distorte e tendenti a drammatizzare la questione” e alle uscite pubbliche del vice-sindaco, tesi a screditare l’opposizione tutta come l’unica arte�ce di questa “efferata” comunicazione. Lungi

da noi a prendere le parti degli altri gruppi consiliari di opposizione ma a Passione Civile preme sottolineare l’ASSOLUTA ESTRANEITA’ a queste presunte strumentalizzazioni e le nostre uscite pubbliche, così come gli articoli di giornale, sono a testimonianza di quanto andiamo affermando già da giorni. Il resto sono tutte chiacchiere come speriamo non lo siano le rassicurazioni fornite dal Sindaco nella SUA conferenza stampa riguardo la tempistica della messa a norma dell’edi�cio e delle soluzioni temporanee proposte per l’accoglimento dei bambini nel periodo settembredicembre 2011.Siamo pienamente coscienti che la situazione potrebbe essere grave ma prima di fare le nostre dovute considerazioni e valutazioni �nali, aspetteremo che l’amministrazione si pronunci uf�cialmente. Certo è che quello di cui ci andiamo lamentando è il ruolo delle opposizioni che viene sempre più morti�cato dall’attuale maggioranza; un’opposizione che per avere notizie deve presenziare ad una conferenza stampa indetta dal Sindaco anziché acquisire le dovute informazione nella sede preposta per questo: il consiglio comunale”.

VETRALLA - Tra polemiche e critiche 25 nostalgici hanno reso omaggio al Duce TUSCANIA - Dal 12 al 16 agosto la mostra di pittura presentata da ViviTuscania

Fascisti a Predappio, foto del viaggio Ennio De Santis, ‘Prova d’Autore’ O

gni anno la visita che tanti “nostalgici” fanno a Predappio per ricordare la �gura del Duce �nisce nel calderone delle polemiche e delle critiche più o meno strumentali. Ebbene anche quest’anno un gruppo di persone, per l’esattezza 25, da Vetralla, Bassano, Tuscania e San Giovanni sono partiti alla volta del paese natale di Benito Mussolini e hanno reso omaggio al dittatore italiano. Nelle foto alcuni momenti della gita che si è svolta nei giorni scorsi. Mentre per chi si domanda che tipo di fascino subiscano dette persone nei confronti di un personaggio che continua a far discutere vale la pena leggere queste parole tratte dal libro “Vita di Arnaldo”: “Sarei grandemente ingenuo se chiedessi di essere lasciato in pace dopo morto. Attorno alle tombe dei capi di quelle grandi tra-

D

sformazioni, che si chiamano rivoluzioni, non ci può essere pace; ma tutto quello che fu fatto non potrà essere cancellato. Mentre il mio spirito, ormai liberato dalla materia, vivrà,

dopo la piccola vita terrena, la vitta immortale e universale di Dio. Non ho che un desiderio; quello di essere sepolto accanto ai miei nel cimitero di San Cassiano. Benito Mussolini”. (E.F.)

al 12 al 16 agosto presso i giardini della Biblioteca Comunale di Tuscania, in P.zza Basile, l’associazione culturale ViviTuscania presenta la mostra di pittura dell’artista Ennio De Santis ‘Prova d’autore- luoghi di favole selvagge dove la natura rivela i misteri dolci del sentire umano’. La mostra sarà inaugurata venerdì 12 agosto alle ore 17,30. Ennio De Santis, pittore e poeta, è uno dei più grandi artisti viventi della città. Nato a Piansano nel 1937 e cresciuto ad Arlena, si trasferisce a Tuscania nel 1983, dove attualmente vive e lavora. Fin da bambino ha fatto il pastore di greggi, professione che ha mantenuto fino al 1989 quando ha deciso di dedicarsi completamente all’arte. Al suo attivo aveva già tre pubblicazioni poetiche. Nel 1990 e ‘91 conquista l’America dipingendo la luce di San Francisco e descrivendo i tormenti della California in versi che saranno tradotti in inglese e letti durante la mostra delle sue opere all’istituto di cultura italiano di San Francisco e raccolti poi nel volume ‘Il vento di Inverness - Guerra del Golfo’. Nel 1994 De Santis entra nell’antologia ‘Troweling’ di Desmond O’Grady, pubblicata dall’università di Salisburgo che raccoglie la versione in lingua inglese di poesie di autori dei vari paesi. De Santis è presente tra i poeti moderni italiani insieme a Montale,Ungaretti, Carda-

relli, Quasimodo e Leopardi. Nel 1996 pubblica la raccolta di versi ‘Prima che spunti l’alba’ e nel 2003 ‘Limiti’. Dal 1980 al 2000 ha esposto i suoi dipinti a Roma, Bologna, Viterbo, Venezia, Treviso, a Shelldorf e Berlino. La natura, quella che le è stata fedele compagna nel lavoro

di pastore, permea tutte le sue opere, dove la luce e il colore della Maremma disegnano figure di animali che sembrano umani. Eccezionale Ennio De Santis , poeta e pittore autodidatta. Un caso, per dirla con parole sue. “E’ facile diventare artisti, basta nascerci”.


comprensorio

16

Viterbo & Mercoledì 10 Agosto 2011 AltoLazio

CIVITA CASTELLANA - Nell’area adibita è impossibile scaricare e sono necessarie due ore per caricare

Nuovi disagi per i camperisti di SIMONA TENENTINI

Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quello che lascia ma non sa quello che trova”. A Civita Castellana, invece, lo sa benissimo chi è costretto ad usufruire della nuova area camper attrezzata (si fa per dire) predisposta dal Comune. I termini della questione sono presto riassumibili in poche parole: qualche tempo fa, l’area camper in via Terni, segnalata sulle migliori guide del settore per gli ottimi servizi prestati ai camperisti, è stata chiusa con una sbarra posizionata a 2,20 metri di altezza. La motivazione uf�ciale di tale provvedimento è stata che, essendo l’area usata come elisuper�cie, i camper avrebbero potuto impedire il decollo e l’atterraggio dei mezzi di soccorso. Tutti i turisti che pertanto si trovavano a passare in zona, per poter effettuare il carico e scarico sono stati indirizzati, tra l’altro con un cartello posto solo qualche giorno dopo, in un’altra area

messa a disposizione dal Comune. E cominciano qui le amare sorprese. Nel sito, infatti, non è possibile scaricare le cosiddette ‘acque nere’ in quanto non è stato previsto uno spazio adeguato per i camper. La griglia di scarico, inoltre, è troppo stretta, lasciando in bella vista tutto il contenuto del bagno. Non va meglio per quanto

riguarda il carico. Visto che, dalla fontanella presente sgorga appena un �lo d’acqua, per caricare un camper della capienza di circa 100 litri sono necessarie almeno due ore di tempo. Insomma, in de�nitiva un bel servizio per i turisti che, sicuramente il prossimo anno torneranno a scegliere Civita Castellana per trascorrere le loro vacanze..

Accanto la zona per lo scarico presente nella vecchia area. Sopra e a destra la griglia della nuova area camper e la fontanella per il carico acqua

VALLERANO - Soddisfatti i volontari che hanno preso parte all’iniziativa

CIVITA DI BAGNOREGIO - Lunedì scorso

Giornata ecologica, massiccia adesione Un pezzo di grande U teatro con Albertazzi na trentina di volontari ha preso parte all’operazione pulizia paese organizzata dall’Amministrazione comunale di Vallerano. Amministratori in testa, con al seguito un folto gruppo di volontari delle varie associazioni locali ed una nutrita presenza di ragazzi e ragazze dell’ACR, hanno letteralmente preso d’assalto con ramazze, piccozze e rastrelli le viuzze del borgo medievale e fatto incetta di ogni genere di ri�uto disperso nell’ambiente. I sacchi di immondizia e di erbacce, raccolti lungo il percorso della passeggiata ecologica che ha interessato praticamente tutto il centro storico, sono stati poi caricati sui mezzi dell’amministrazione comunale che ha provveduto a trasportarli presso il punto di raccolta comunale per poi inviarli allo smaltimento.

Una bella e importante iniziativa che ha registrato il concorso entusiasta dei giovanissimi ed un messaggio di civica educazione per la tutela dell’ambiente che era andata scemando in questi ultimi anni. Alla vista di queste squadre, infatti, molti abitanti del centro storico si sono affacciati dalle �nestre delle loro abitazioni salutando ed approvando l’iniziativa. La speranza è che rinasca l’antica voglia di pulire fuori dell’uscio di casa propria come era buona abitudine di antica tradizione. L’Amministrazione che già in precedenza aveva assunto analoghe iniziative, è intenzionata a proporre alla direzione didattica dell’Istituto comprensivo scolastico apposite lezioni tematiche per sensibilizzare i giovani all’educazione ambientale.

VASANELLO - Enorme successo per il debutto ufficiale della band di giovanissimi

I Lachi Straik conquistano Bassano D

ebutto col botto per i Lachi Straik a Bassano in Teverina. La band di Vasanello, composta da giovanissimi artisti e ‘specializzata’ nel genere reggae, si è esibita uf�cialmente domenica scorsa, riscuotendo ampi consensi dallo scatenato pubblico presente. Un ottimo debutto che fa ben sperare per il futuro successo del gruppo, composto da Gabriele Creta, Giacomo Pieri, Leonardo Sbarra, Gianmarco Paganini, Riccardo Fazioli ed EnRix Thebest ai quali va un grosso in bocca al lupo. (Sim.Ten.)

U

n pezzo di grande teatro. Il talento puro, messo al servizio di un’originale e appassionata rilettura di Dante, contrappuntata dai sussulti di una memoria vivida e lucente. Giorgio Albertazzi, lunedì sera, ha incantato il pubblico di Civit’Arte, regalando alle centinaia di spettatori che si erano inerpicati per lui �no su, nell’antico borgo, una trasposizione dantesca in cui ruoli e personaggi si sono fusi, sul �lo di una narrazione capace appianare le distanze spazio-temporali, confondendo in un unico, sublime canovaccio i ricordi del giovane liceale �orentino Giorgio, con le liriche del Sommo poeta. “Con lo spettacolo di lunedì sera, Civit’Arte ha toccato vette altissime – sottolinea il sindaco di Bagnoregio, Francesco Bigiotti – quello a cui abbiamo assistito, è stato forse uno dei momenti più intensi per la storia culturale della nostra città. Il recital del maestro Giorgio Albertazzi ha mostrato, nella sua splendida unicità, cosa intendiamo, quando parliamo di promozione del territorio attraverso la sua capacità di attrattiva culturale. Vedere la piazza di Civita gremita, di fronte a

uno dei padri nobili della scena teatrale internazionale, è stata una grande ragione di soddisfazione e di stimolo. Vedercela, per altro, per uno spettacolo gratuito, è stato ancor più grati�cante. Ringrazio, a questo proposito, chi ci ha permesso di dare a tutti la possibilità di godere dell’arte e del talento di Albertazzi, e degli altri artisti che compongono il prestigiosi cartellone di Civit’Arte, tra cui Mariano Rigillo, in scena giovedì 11 agosto, alle 21, sempre a Civita: la Regione Lazio, la Provincia di Viterbo, e il ministro della Gioventù, Giorgia Meloni, che pure quest’anno ci hanno sostenuto” . “La presenza del maestro Albertazzi a Civit’Arte rappresenta un punto di svolta per il nostro festival – aggiunge Fabrizio Vona, direttore artistico della manifestazione – con lo spettacolo di ieri sera è stato fatto quel salto di qualità che auspicavamo con il sindaco tre anni fa, quando abbiamo deciso di rilanciare un festival dal blasone antico, ma dal presente incerto. Ora dobbiamo essere bravi a proseguire su questa strada, mettendo in campo tutti gli strumenti per mantenere gli standard altissimi che abbiamo raggiunto”.


& Mercoledì 10 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

cultura e spettacoli

17

La rassegna, alla quinta edizione, quest’anno è dedicata alla cultura ‘parallela’

Al via ‘Teatro Diffuso Anima & Terra’

di FORTUNATO LICANDRO

O

ggi e domani al via i primi due spettacoli in programma per la quinta edizione del Festival “Teatro Diffuso Anima & Terra”, la rassegna che quest’anno dedica il suo primo lustro alla cultura anche attraverso il titolo “Culture Parallele”. Il progetto che ha come scopo quello di proporsi come luogo d’incontro tra pubblico, paesaggio e cultura, vede coinvolti quest’anno i Comuni di Acquapendente, Bolsena, Cellere, Farnese, Gradoli, Latera, Museo del Brigantaggio (Cellere), Museo della Terra (Latera), Museo della Città e Museo del Fiore di Acquapendente, Biblioteca Comunale di Acquapendente, Museo Territoriale del Lago di Bolsena, Biblioteca Comunale di Bolsena, Università della Tuscia, Riserva Naturale Monte Rufeno e Riserva Naturale Selva del Lamone. Questa sera, alle ore 21 e 30, nella Piazza Palombini di Gradoli “Pallavi - Spettacolo di danza classica indiana” con Dafne Rusam Carli, il primo dei sette incontri proposti quest’anno dal “Teatro Diffuso”. Lo spettacolo si articola secondo il repertorio tradizionale della danza Odissi, la danza classica indiana femminile per

eccellenza. Le sequenze coreogra�che alternano la danza pura, intesa come espressione del piacere stesso, alla danza narrativa degli episodi della mitologia hindu attraverso i tipici gesti delle mani e delle espressioni facciali. Lo spettacolo ha inizio con un brano devozionale dedicato alla divinità centrale della trinità hindu Shiva (alla quale lo spettacolo è ispirato) per proseguire con alcune coreogra�e ispirate ai modelli iconogra�ci dei templi hindu e caratterizzate dalla sensualità e il dinamismo delle pose statuarie ed una danza di forma narrativa di un racconto tratto dalla letteratura Oriya. Lo spettacolo si conclude con un con un’invocazione alla Dea dell’energia ed un brano di danza pura simbolo di liberazione suprema. Durante l’esibizione, la danzatrice illustrerà gli aspetti tecnici e formali della danza Odissi per facilitare ed aiutare il pubblico a comprendere meglio l’arte performativa indiana. SI continua poi giovedì 11 agosto presso la Rocca Monaldeschi di Bolsena, Museo Territoriale Lago di Bolsena, dove alle 21 e 30 andrà in scena il recital Simply Kay: un viaggio musicale tra le canzoni tradizionali del Mediterraneo con Kay Mc-

Carthy (voce, chitarra, whistle, arpa celtica) e Piero Ricciardi (percussioni irlandesi). Uno spettacolo dove l’ambasciatrice della musica e cultura irlandese in Italia, Kay McCarthy presenta questo affascinante recital dove la semplicità della voce umana “disadorna” (con qualche concessione alla chitarra, al whistle e all’arpa celtica) è accompagnata dalla percussione di Piero Ricciardi.

Il Teatro Diffuso 2011 è organizzato dall’Associazione Teatro Boni di Acquapendente con il contributo della Fondazione Carivit, Stosa Cucine, I.C.C. (Inerti Calcestruzzi Centeno). Per informazioni e il calendario completo degli eventi: tel.0763/730246, www.teatrodiffuso.com info@teatroboni.it. Ingresso libero a tutti gli spettacoli.

Una rassegna alla scoperta dei grandi maestri italiani Nell’ambito del Tuscia Operafestival

Il cinema d’autore a Carbognano ‘Fantasia delle Opere’ L e serate, della IV Edizione de “Il Cinema d’autore a Carbognano” organizzato da Donatella Spedicato, per il comune di Carbognano con il patrocinio del Consiglio regionale del Lazio e della Provincia di Viterbo anche quest’anno

accenderanno la piazza del Castello della ridente cittadina in provincia di Viterbo. Un inedito viaggio con grandi maestri del cinema italiano, attraverso le loro più recenti opere ai piedi della splendida rocca di Giulia

cresce l’attesa S

Farnese trasformata in una suggestiva arena cinematogra�ca. La rassegna è iniziata domenica scorsa con “Una scon�nata giovinezza” ultimo lavoro di Pupi Avati, mentre, il giorno successivo, è stata la volta de “La bella società” di Gian Paolo Cugno con Raoul Bova, Maria Grazia Cucinotta, Giancarlo Giannini. Stasera tocca a “Il sesso aggiunto” di Francesco Antonio Castaldo. Nella serata di venerdì 12 Agosto verranno ricordati i 150 anni dell’ unità d’Italia con letture di documenti originali e l’anteprima del �lm “Anita”, di Aurelio Grimaldi sulla giovinezza di Garibaldi; sabato 13 agosto spazio alla pellicola “La donna della mia vita” di Luca Lucini con Luca Argentero, Alessandro Gassman e Stefania Sandrelli. Si proseguirà domenica 14 agosto con la proiezione del �lm “Tanguero” presentato

dal regista Emanuele Persico, a seguire esibizione dei maestri di tango argentino (Pamela D’Angelo e Vincenzo Imperatrice) “Ultimo carico” �lm inedito di Giuseppe Ferlito illuminerà la serata di lunedì 15 Agosto, mentre “Un giorno della vita” di Giuseppe Papasso con Maria Grazia Cucinotta, Alessandro Haber lo si potrà vedere mercoledì 17 agosto. In�ne “Il cacciatore di anatre” rivisitazione della vita del basso modenese nella prima metà del secolo scorso di Guido Veronesi e “L’erede” �lm noir di Michael Zampino chiuderanno la rassegna giovedì 18 e venerdì 19 Agosto. Un viaggio di sicura qualità tra �lm di grande interesse e storia che rivive nell’aria dei luoghi del piccolo comune della Tuscia dal 7 al 19 Agosto alle ore 21,00 in Piazza Castello con proiezioni ad ingresso libero

tasera, nel Cortile del Palazzo dei Priori a Viterbo alle ore 21.00, il duo formato da Corrado Stocchi al violino e Francesco Romano al pianoforte presenta “Fantasia delle Opere” interpretando arie da La Traviata, Il Rigoletto e Nabucco, alcune delle opere più conosciute di Giuseppe Verdi. Corrado Stocchi ha al suo attivo numerosi concerti in Italia e all’estero, ha registrato per la Rai e la Radio Vaticana. E’ stato primo violino in diverse compagini orchestrali ed è’ fondatore dell’orchestra sinfonica di Civitavecchia (Roma). Ha recentemente iniziato una collaborazione con il “Romabarocca ensemble”, complesso dedito alla ricerca e riscoperta del patrimonio musicale soprattutto italiano del 600 e 700, con l’uso di strumenti originali.

Francesco Romano ha iniziato a studiare pianoforte all’età di cinque anni e si è formato alla scuola pianistica del maestro Marcella Crudeli, si è poi diplomato in pianoforte all’Istituto musicale pareggiato “A. Peri” di Reggio Emilia e all’Ecole Normale de Musique “A. Cortot” di Parigi, ha conseguito gli attestati brevet d’execution, diplome d’execution e il diplome superieur d’execution. Tra il 2001 e il 2002, ha vinto il Concorso pianistico internazionale “Mandello del Lario” e il Concorso pianistico europeo per giovani pianisti “Città del Vasto”, conseguendo anche il premio speciale “Chopin”. Ha inoltre partecipato all’incisione dal vivo delle 16 Danze Slave op. 46 e op. 72 di Dvoràk, a quattro mani con il maestro Marcella Crudeli.

Comunicazione

La Gea Multiservice, agenzia organizzatrice dell’evento New Model Today, di cui abbiamo dato notizia ieri, comunica che la serata prevista al Tennis Club di Viterbo, inizialmente fissata per il 12 agosto, è stata spostata al 21 agosto per motivi tecnici.


2 14

comprensorio interni

Viterbo & & Viterbo Mercoledì 3 Agosto2010 2011 1 Ottobre AltoLazio AltoLazio Venerdì

VxxxxxxxxxLO - La banxxxxxxxxxxxxxtisti

xxxxxxxxxxxxxxxx di SIMxxxxxxxxxxxxTINI

VxxxxxxxxxxO - Unaxxxxxxxxx

‘xxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxx

xxxxxxxxxxxxxxA - Si è conxxxxxxxxxxrsone

xxxxxxxxxxxxxxx Vxxxxxxxxxx - Organxxxxxxxxle

xxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxx

SxxxxxxxxxxxxO- Visxxxxxxxxxxxis

xxxxxxxxxxxxx

Foto A.Di Palermo


& Mercoledì 10 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

cultura e spettacoli

19

‘Pedalando sotto le stelle’ è l’evento di fine agosto a ritmo di percussioni live

La Notte Bianca in piscina raddoppia di ROBERTA FRASCARELLI

D

opo il successo ottenuto sabato scorso, il 27 di questo mese un grande evento aspetta gli amici della piscina Al�o Flores. Dalle ore 22 in poi gli istruttori Francesco Castello e Silvia Felicioni daranno il via ad una lunga notte fatta di musica e sport, “pedalando sotto le stelle” con il team di spinning della palestra Top Line. Professionalità, passione e costanza sono gli ingredienti principali della bella iniziativa che vede già parecchi iscritti, anche tra i presenti di sabato scorso per la festa del 61° traguardo della SNC. “La nostra è una missione – ha dichiarato Castello - il pubblico che ci segue una conferma grati�cante, una spinta a dare sempre di più, cerchiamo di sensibilizzare la gente verso la disciplina dello

Gli Etruschi si raccontano C

ome ogni anno, la notte in cui cadono le stelle e si esprimono i desideri, Ladispoli rivivrà il tempo in cui il popolo etrusco dominava il Lazio settentrionale e celebrava le sue vittorie con riti propiziatori, banchetti ed arti magiche. Una serata organizzata dalla Pro Loco di Ladispoli, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e

l’Assessorato al Turismo per rendere omaggio ad un popolo che rappresenta le radici della nostra storia e che, per modi di vita e per il suo alto grado di civiltà, è ancora estremamente vicino al nostro modo di sentire e al nostro immaginario. Giunto alla sua 18^ edizione, Il Simposio Etrusco di Ladispoli, quest’anno cambia scenario e si rinno-

spinning e non solo”. “ Indirizziamo con la nostra competenza – ha ribadito Silvia Felicioni – a trovare benessere psico�sico mirato. Nelle ultime domeniche siamo stati presenti anche al Parco Acquatico Aquafelix con l’Acquawalking, esperienza sportiva molto gradita dai presenti, anche da Garrison che ne è rimasto affascinato”. Sarà una notte diversa ma illuminata dallo sport e la musica dei preparatissimi istruttori di spinning nel solarium della piscina di Largo Marco Galli. Il percorso avrà la durata di un’ora e mezza di “Interval Training” ovviamente tenuto su bike stazionarie ed accompagnato straordinariamente da percussioni live per l’intera lezione. Info e prenotazioni al 346 6473607. Affrettatevi… per non restare a piedi!

va portando nella piazza principale di Ladispoli un quadro storico che arriva fino alla pace con Roma, utilizzando nuovi effetti “speciali”. Un appuntamento perciò da non perdere in cui si potrà fare un tuffo nel passato e rivivere, almeno per una notte, usi e costumi di questi nostri lontani antenati alla scoperta dei loro misteriosi

quanto affascinanti rituali. Due giovani sposi, Velthur e Larthia, membri delle più aristocratiche famiglie etrusche, rivivranno il loro giorno più bello in uno scenario da favola, illuminato dalla luce delle stelle e dai fuochi dei bracieri che proietteranno magicamente tutti i presenti in un mondo lontano e ormai perduto… Emozioni, musica e cultura al centro della città. L’appuntamento (gratuito) è per tutti il questa sera Ladispoli in Piazza Roberto Rossellini alle ore 21.30. rob fra


SPORT

� � �

20

Mercoledì 10 Agosto 2011

TENNIS - L’atleta del Tc Viterbo si impone 7-6 al terzo set nel challenger tedesco di Versmold

Floris avanti, ma quanta fatica con la Furlanetto U

na battaglia in�nita, terminata solamente al tie-break del terzo set dopo mille capovolgimenti di fronte e la possibilità per entrambe le giocatrici, di portare a casa l’incontro. Anna Floris alla

�ne è riuscita a portare a casa il successo nel primo turno del torneo di Versmold, appuntamento del circuito Itf con un montepremi di 25mila dollari. La giocatrice del Tc Viterbo ha scon�tto per 6-3 4-6 7-6

l’argentina Vanesa Furlanetto, recuperando nel primo set dopo essere stata sotto 0-3, cedendo il secondo in cui era in vantaggio e rimontando anche nel terzo che la vedeva indietro di un break.

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@opinioneviterbo.it

MOTOCROSS

La Husqvarna tradisce Lupino Doppio zero nel Gp di Loket con il pilota viterbese che non parte addirittura nella seconda manche di GLAUCO ANTONIACCI

S

e a Lommel le cose erano andate male sia per lui che per la moto, a Loket il �ne settimana è stato addirittura disastroso. Si poteva sperare che la pista ceca rappresentasse l’occasione del riscatto per Alessandro Lupino, invece il pilota viterbese e la sua Husqvarna del Team Ricci Racing sono usciti con le ossa rotte (per fortuna solo in senso metaforico) dalla trasferta valida per il dodicesimo appuntamento del Mondiale motocross MX2. La scia negativa della sabbia di Lommel è arrivata �no nella Repubblica Ceca, trasformando il �ne settimana di Loket in un incubo per il pilota viterbese: “Già in Belgio c’erano stati problemi alla moto - conferma Lupino - poi sabato mi sono dovuto ritirare nella manche di quali�ca dopo appena un giro e nella prima manche della domenica è successa la stessa cosa. A quel punto, d’accordo con il team, abbiamo preferito evitare di correre la seconda manche perchè sarebbe stato pericoloso”. Il problema che ha costretto Lupino a collezionare il primo ‘doppio zero’ della stagione dovrebbe riguardare l’iniezione, un guaio simile

a quello che aveva colpito la Husqvarna anche nella fase iniziale della stagione: “Quello è stato uno dei guai capitati - conferma il ‘Lupo’ - ma se ne sono accumulati diversi ed è stato impossibile mettere a punto la moto per la gara”. Peccato perchè le pre-quali�che del sabato lo avevano visto chiudere quindicesimo e si poteva sperare davvero in un riscatto dopo il brutto week-end di Lommel. Quello che più sconforta, invece, è che anche il suo compagno di squadra Leib sia stato costretto a non prendere il via in nessuna delle due manches, costringendo il team a ripartire dalla Repubblica Ceca con la valigia priva di punti ma ricca di polemiche e rimpianti. Ci sono due settimane prima della gara di Matterley Basin, valida come Gran Premio della Gran Bretagna, giusto il tempo per cercare di risolvere qualcuno dei tanti problemi emersi nelle ultime due gare. Sono tanti e tutti fastidiosi, però è importante lavorare per eliminarli perchè il �nale di stagione può essere importante per spingere la Husqvarna ad investire ancora di più nel progetto MX2 per la stagione che verrà. Dalla Gran Bretagna arriveranno risposte importanti in questo senso.

BOXE - L’Italia batte l’Algeria grazie anche al punto conquistato dall’atleta tarquiniese

Podda contribuisce al successo azzurro U

na grande serata di boxe che ha coniugato dilettantismo e professionismo, richiamando nella baia di Balai a Porto Torres circa 2500 spettatori. Gli appassionati della ‘nobile arte’ hanno potuto assistere alla rivincita della s�da tra le selezioni di Italia e Algeria, con la Nazionale azzurra guidata dai tecnici Raffaele Bergamasco e Giulio Coletta che sta preparando i Mondiali Elite di �ne settembre in Azerbaijan. Tra i pugili che hanno combattuto anche Luca Podda (nella foto), il peso medio (75 kg) nato a Tarquinia che ha incrociato i guantoni con Saad Kadous; la s�da, disputata sulla classica distanza dei tre round, è stata decisamente combattuta e i due pugili si sono scambiati parecchi colpi con buone combinazioni

messe a segno da Podda all’inizio. L’azzurro ha sfruttato il maggiore allungo e una boxe decisamente più valida sotto il pro�lo stilistico per tenere a distanza l’avversario e per accumulare un buon vantaggio di

punti. Nella seconda e nella terza ripresa il match è diventato più equilibrato, anche l’algerino Kadous ha saputo far sentire i propri colpi ma Podda ha comunque tenuto bene in mano le

redini dell’incontro. L’arbitro è stato chiamato ad intervenire un paio di volte sui corpo a corpo �niti con qualche spinta che ha suscitato le proteste dell’angolo algerino, ma l’incontro è proseguito senza ulteriori intoppi sino al gong della terza ripresa. Il verdetto emesso dai giudici è stato favorevole a Luca Podda che, con merito, ha portato anche il suo punto alla causa italiana, contribuendo al successo azzurro per 5-1 (più un pareggio) in questa s�da di preparazione verso appuntamenti ben più prestigiosi. A Baku, infatti, in occasione dei Campionati Mondiali, saranno in palio i posti per l’Olimpiade di Londra 2012 e questo rappresenterebbe un obiettivo decisamente in grado di dare una svolta positiva alla carriera di Luca Podda. (GA)

CICLISMO - Grandi nomi nella prova falisca

Merlo e Colagè trionfano nella ‘Colli della Tuscia’

O

ltre tre ore di gara per decretare il vincitore di una splendida edizione della Granfondo Colli della Tuscia, disputata domenica scorsa a Monte�ascone su un percorso di 125 chilometri. La manifestazione ciclistica, che prevedeva anche la disputa di una Mediofondo sulla distanza di 95 km, ha fatto registrare una grande presenza di specialisti delle due ruote, con nomi di primissimo piano del panorama nazionale e non solo, ripetendo il grandissimo successo ottenuto pochi giorni prima dalla Cronoscalata dell’Est! Est!! Est!!! andata in scena sempre sul colle falisco. La gara assoluta della Granfondo è stata vinta da Alessandro Merlo, portacolori della ASD Granfondo del Diavolo; il suo tempo �nale è stato di 3h10’31” per una media di oltre 39 km/h, davvero ragguardevole viste le insidie del percorso. Alle sue spalle il secondo posto è stato assegnato in volata, con il vetrallese Bruno Sanetti (nella foto) che ha preceduto proprio sul �lo di lana l’ex professionista lettone Raimondas Rumsas. Per Sanetti, pluricampione italiano e mondiale anche nelle gare riservate ai Vigili del Fuoco, c’è stato il primo posto di categoria proprio come per Rumsas che appartiene alla categoria Senior mentre il trionfatore assoluto, Merlo, fa parte dei Veterani.

Di grande valore anche la gara sul percorso ‘corto’ di 95 chilometri, che ha visto al via oltre 250 concorrenti tra cui Mauro Cratassa, impegnato in un test per migliorare ulteriormente la condizione in vista dei Mondiali di handbike che lo vedranno protagonista in Danimarca. Sul traguardo �nale il successo è andato ad un altro ex professionista ben conosciuto dalle nostre parti, vale a dire Stefano Colagè (Team Galluzzi Acqua e Sapone) che ha terminato la sua fatica nel tempo di 2h32’12”, beffando per un solo secondo Giordano Mattioli (Team Monarca). Sul terzo gradino del podio è salito Matteo Cecconi (Team Terenzi) che ha letteralmente dominato la classi�ca riservata ai Cadetti, dimostrandosi l’unico giovane (classe 1986) in grado di confrontarsi ad armi pari con i più forti specialisti di queste gare. Nella Granfondo la prima donna sul traguardo è stata Claudia Gentili, 68esima assoluta, che ha messo in �la nella classi�ca femminile Cristina Leonetti e Corinne Biagioni, rispettivamente seconda e terza. Nella Mediofondo la donna più veloce è stata Mariua Cristina Nisi (Team Cinelli) che ha preceduto nella graduatoria ‘rosa’ Cinzia Colussi e Arianna Frasinetti. (Gla.Ant.)


� �

sport

SPORT

& Mercoledì 10 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

27

BASKET D MASCHILE

Stella Azzurra vicina al centro di gravità La società biancoblù ha ingaggiato l’ala grande Angelo Toselli Per completare il mosaico resta il pivot. In lizza Ceparano e Bizzarri

BASKET - Esordio da coach per la ex Gescom

di GLAUCO ANTONIACCI

C

oach Orlando Orchi aveva chiesto due lunghi per completare le sue rotazioni in un reparto fondamentale per la sua Stella Azzurra. La società biancoblù, ormai proiettata verso il raduno in vista del campionato di serie C Dilettanti, si è mossa con grande attenzione ed ha piazzato il primo colpo. Non è ancora il pivottone che tutti aspettavano, ma è un giocatore esperto dei campionati nazionali e un’ala grande che, pur non superando i due metri, ha sempre catturato rimbalzi in quantità. Si tratta di Angelo Toselli, classe 1983, ala forte di 1,90 nato a Praia a Mare (CS) e transitato attraverso molte squadre delle categorie nazionali. L’ultima tappa di questo suo pellegrinaggio è stata Cosenza, dove lo scorso anno ha accumulato 7,5 punti e 7,2 rimbalzi di media nella stagione regolare crescendo oltre la doppia-doppia media nei playoff che però non hanno portato la promozione al team calabrese: “Fisicamente è un giocatore molto dotato - spiega il dirigente responsabile Fabrizio Gatti - e pur non essendo un pivot vero ha sempre garantito un contributo solido sotto i tabelloni. Ha caratteristiche simili a quelle di Cosentino e direi che così abbiamo due elementi in grado di dare una grossa mano

Novella Schiesaro allenerà la Bull Latina A A sinistra Gionata Bizzarri, a destra Alessandro Ceparano, in alto a destra Angelo Toselli nella battaglia a rimbalzo. Volevamo rinforzarci vicino a canestro e Toselli rappresenta un’addizione importante in attesa del pivot”. Già, quel numero cinque che ancora manca e che, a questo punto, è l’ultimo tassello per completare il mosaico: “Vorremmo chiudere una trattativa entro la �ne della settimana di Ferragosto - prosegue Gatti - ma, al tempo stesso, non abbiamo alcuna intenzione di farci prendere dalla fretta perchè si tratta di una decisione troppo importante per noi. Ci sono giocatori ancora liberi e noi vogliamo capire come si muove il mercato, andando a caccia di un atleta in grado di spostare gli equilibri ma anche di inserirsi compiutamente nel nostro progetto”.

Il nome più insistente che circola è quello di Alessandro Ceparano, ex Gaeta, ma Gatti frena gli entusiasmi: “Richiesta e offerta sono troppo distanti al momento. Ci sono altri nomi che stiamo valutando e che potrebbero essere quelli giusti”. Uno dei papabili è Gionata Bizzarri, pivot di Civitanova Marche che, al pari di Ceparano, ha già accumulato alcune stagioni di esperienza in C Dilettanti. Nei prossimi giorni ci sarà una prevedibile accelerazione nelle trattative per arrivare ad una scelta de�nitiva, in modo tale che lo staff tecnico composto da Orlando Orchi e dal nuovo vice Andrea Baleani possa mettersi al lavoro dal prossimo 22 agosto con una squadra già ben de�nita: “La �sionomia del gruppo resta confermata - con-

clude Gatti - e con l’innesto di Toselli e del pivot che arriverà siamo convinti di poter disputare una buona stagione”. Intanto giungono notizie di mercato anche dalle formazioni che saranno avversarie della Stella Azzurra nel prossimo campionato. La Virtus Aprilia, avversaria dei biancoblù nel torneo di Porano che precederà il campionato, ha perso il capitano Federico Fanti, trasferitosi a Saronno per motivi di lavoro e costretto a lasciare una società di cui era ormai la bandiera. Cassino ha messo a segno un poker di acquisti con Canzano, Confessore, Violo e Simeoli mentre Valomontone, avversaria della Stella Azzurra nell’esordio del 25 settembre, ha preso l’ex Primo Michelini Viterbo Andrea Moscianese.

Viterbo ha giocato nella stagione 2004/2005, contribuendo al ritorno dell’allora Gescom di Carlo Scaramuccia nella massima serie. E’ poi rimasta anche la stagione successiva, in cui nel suo ruolo arrivarono Ines Ajanovic e la brasiliana Flavia Dos Santos ma i minuti per lei furono ugualmente tanti ed importanti. Novella Schiesaro (nella foto) è poi tornata nella sua Latina dove ha continuato a giocare ed ha poi deciso di iniziare il cammino come allenatrice; a metà luglio ha completato a Bormio il corso di allenatore nazionale, grazie al quale può ora allenare in tutte le principali categorie del basket italiano, mettendo a disposizione della palla a spicchi azzurra un patrimonio fatto di grande sapienza cestistica e di tanti trofei portati a casa specialmente con la maglia di Parma e con la Nazionale, con cui ha centrato un oro alle Universiadi, un argento agli Europei di Brno ed ha anche partecipato alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996.

Novella Schiesaro ha deciso di iniziare la sua carriera di allenatrice proprio a Latina, da dove la sua parabola cestistica è partita; è stata infatti uf�cializzata la sua nomina a capo allenatrice della Bull Basket, società che milita in serie B d’Eccellenza e che, grazie ad un mix tra esperienza e gioventù, punta a disputare un campionato da protagonista. Una nuova s�da per una giocatrice abituata a raccogliere le s�de e, spesso, a vincerle. (GA)

BASKET MASCHILE - Delle 28 formazioni al via ben 23 dovrebbero arrivare da Roma e dintorni. Il Santa Rosa è l’unica viterbese

La nuova serie D sarà un campionato provinciale L

a riunione per la composizione dei gironi è prevista il prossimo 26 agosto, ma la serie D che verrà parte già da alcuni punti fermi. Il secondo campionato di basket regionale ha visto 28 squadre iscriversi e si nota un processo sempre più marcato di accentramento delle partecipanti nella zona romana. Un dato preoccupante emerge dalla comunicazione dei nomi delle partecipanti: ben 22, che diventeranno certamente 23, provengono dalla provincia di Roma. Più che di una prevalenza si potrebbe parlare di monopolio, al punto che la serie D somiglia sempre più ad un campionato provinciale più che ad una realtà regionale. Viterbo ha una sola portacolori al via ed è il Santa Rosa di coach Lorenzo Tedeschi che, tra conferme e nuovi arrivi, ha allestito un organico di tutto rispetto e può ben �gurare. Lo scorso anno c’era anche la Fortitudo Sovil ma la società non ripeterà l’esperimento di una squadra in C regionale e una in D,

ripiegando sulla Promozione, così il titolo �nirà nelle mani del Maccarese che porterà a 23 il numero delle squadre della provincia di Roma. Se la Tuscia non ha di che sorridere in termini numerici, si può però dire che c’è chi sta peggio, almeno a livello di serie D. E’ il caso di Rieti, provincia in cui il basket ha sempre avuto una tradizione di vertice; non ci sarà nemmeno una squadra sabina ai nastri di partenza della prossima serie D, mentre la provincia

di Frosinone ha, al momento, una sola rappresentante con la Fortitudo Anagni. Tre squadre arrivano da Latina (Itri, Aprilia e Basket Pontino) e vanno a completare un quadro decisamente sbilanciato e ancora incerto, in cui non sono escluse variazioni dell’ultima ora con qualche cessione di titolo ed alcune realtà importanti (Cassino) che si ritrovano una prima squadra ripescata in serie C Dilettanti e non disdegnerebbero di acquisire il diritto di

partecipare alla D. Chi vende? Qualche nuvolone nero c’è ad esempio su Albano, squadra reduce dai playout della passata stagione ma anche in alto mare per quanto riguarda il campionato che verrà. Alcuni addetti ai lavori indicano invece in Colleferro e Grottaferrata due società che ambiscono al salto di categoria, così come non nascinde ambizioni la Cavese che, dopo la promozione in C Regionale poi cancel-

lata da problemi societari e il trionfo in Promozione, vuole riprendersi un posto nel basket di vertice a livello regionale. Palocco dovrebbe af�darsi nuovamente ad una linea verde con tanti ragazzi categoria under 19, scelta che pare essere condivisa almeno in parte da Vis Nova che si af�derà ad un ristretto gruppo di senior e completerà il roster con diversi elementi futuribili. Il St. Charles sta lavorando per mettere a segno un paio

di colpi che la metterebbero in buona posizione nel ranking di inizio stagione così come gli Ostia Dolphins che ha ancora diversi punti interrogativi da sciogliere ma non vorrebbe essere da meno dei ‘cugini’ degli Sharks, promossi lo scorso anno in serie C regionale. Il quadro è insomma molto vario e ci sono ancora tantissimi giocatori a spasso che potrebbero modi�care completamente il volto della categoria. Come al solito il mercato romano è particolarmente ricco di nomi e, visto il connotato ‘capitale’ del campionato che verrà, c’è da capire quali team saranno realmente da corsa per la promozione. Intanto cresce l’attesa per il sorteggio dei gironi che avverrà il 26 agosto; l’appuntamento è �ssato presso la sede del Comitato Regionale Lazio alle 18 e il Santa Rosa scoprirà allora quali saranno le avversarie della prima fase. Una cosa è certa: è meglio prepararsi ad una lunga serie di viaggi in direzione Roma. (GA)


� �

sport

SPORT

22

Viterbo & Mercoledì 10 Agosto 2011 AltoLazio

CALCIO SERIE D

Flaminia e Guidonia in campo alle 17.30 Il promettente attaccante Alessandro Nuccio lascia il club civitonico Viterbese-Orvietana andrà in scena sabato prossimo al ‘Rocchi’ di GIANLUCA NATOLI

F

laminia e Viterbese continuano ad allenarsi in vista della prossima stagione.

QUI FLAMINIA Dopo le partenze di Dhimitri e Bassini, anche il giovanissimo e promettente attaccante Alessandro Nuccio (‘94) ha lasciato Civita Castellana. Determinanti, nella scelta della società, i dati anagra�ci del ragazzo. Il giocatore non è ancora maggiorenne e si trova a diversi km di distanza da casa (Verona). Malgrado le spiccate qualità calcistiche, lo staff rossoblù ha ritenuto opportuno, per il bene di Nuccio, lasciarlo libero di tornare a casa. Il posto da titolare in prima squadra, infatti, sarebbe stato tutt’altro che garantito, visto che davanti avrebbe trovato gente navigata e pronta a chiudergli la strada come Sanguinetti, La Cava e Scardini. “Non potevamo fare altrimenti -ha commentato il diesse Vittorio Giovanale, riferendosi a Nuccio- se fosse restato avrebbe incontrato dif�coltà di vario genere che un ragazzo come lui non merita. In futuro? Mai dire mai”. In entrata, invece, la Flaminia dif�cilmente concluderà altre operazioni prima dell’inizio del campionato: “Stiamo bene così - ha concluso Giovanale- anche se domani mattina si dovesse presentare un giocatore di serie A credo che non lo prenderemmo. L’equilbrio di questo gruppo va difeso e mantenuto”. Ieri la squadra si è allenata in

PROMOZIONE - La Vigor ha iniziato la preparazione

Foto Andrea Di Palermo

Argenti e Foglianese per ‘crescere insieme’

L

a Foglianese si coccola i suoi giovani. La Vigor Acquapendente, invece, ha iniziato ieri la preparazione estiva sul campo di Bagnoregio. Flaminia 2011/2012 doppia seduta. Oggi pomeriggio (17,30) la Flaminia andrà a fare visita al Guidonia per il terzo test pre-campionato. Dopo una partenza sprint nelle precedenti uscite stagionali, che ha visto gli uomini di Pierangeli imporsi in successione su Monterosi ed Equipe Lazio, è atteso ora il tris. Sabato, ultimo giorno della settimana lavorativa rossoblù, la Flaminia ospiterà in casa al ‘Turrido Madami’ il Colleferro. A quel punto mister Pierangeli darà ai suoi tre giorni di riposo, prima di tornare nuovamente sul campo mercoledì 17 agosto. QUI VITERBESE Trascorsi i due giorni di riposo, gentilmente concessi da mister Sergio ai suoi ragazzi, ieri pomeriggio i gialloblù si sono ritrovati allo stadio ‘Rocchi’ per iniziare la seconda fase della preparazione. Messa alle spalle la bella esperienza di SorianoCanepina, la Viterbese lavorerà

due volte al dì, in sede, da oggi a venderdì. Sabato mattina, poi, i gialloblù disputeranno un test allo stadio ‘Rocchi’ contro l’Orvietana. Restano ancora fermi per guai �sici Sbaccanti, Barra, Sabatino e Cristiano. Sono rientrati in gruppo, invece, Testa e Gentili. I GIRONI E LE IPOTESI Secondo quanto si apprende dal quotidiano sportivo online ‘sporterni.it’, sarebbe venerdì 12 agosto la data più indicata per la pubblicazione dei calendari uf�ciali del prossimo campionato di serie D. In base ad alcune ipotesi attendibili il girone umbro-toscano-laziale dovrebbe vedere l’inserimento di 11 formazioni umbre (Castel Rigone, Deruta, Group Città di Castello, Orvietana, Pierantonio, Pontevecchio, Sansepolcro, Spoleto, Sporting Terni, Todi e Trestina), 3 laziali (Monteroton-

do, Flaminia Civitacastellana ed una tra Fidene e Viterbese) e 4 toscane (Sansovino, Arezzo, Scandicci e una tra la Pianese e la Sestese). Complessivamente saranno 162 le squadre che comporranno l’oragnico di D, suddivise in nove gironi da 18. Sulla carta questo ragruppamento previsto, che potrebbe vedere l’inserimento di Flaminia e Viterbese, si presenta piuttosto equilibrato, soprattutto al vertice dove ci sono diverse società che hanno ben lavorato quest’estate per allestire organici competitivi. Oltre a Viterbese e Flaminia, entrambe candidate effettive per le prime posizioni, ci sono formazioni di tutto rispetto come Arezzo, Spoleto, Castel Rigone, Group Città di Castello, Sansepolcro e Todi. Da non sottovalutare il solito effetto sorpresa che diverse compagini, come ogni anno, riserveranno anche nel prossimo campionato a tutti quanti noi.

ECCELLENZA - Oggi pomeriggio il test col Pianoscarano

Monterosi, parla Ceglie: “Giocheremo un gran calcio”

I

l Monterosi sta lavorando sodo in questi giorni per raggiungere al più presto la forma ottimale. Tutto lo staff si sta impegnando intensamente per curare ogni minimo dettaglio. Ieri i biancorossi si sono allenati a Rignano Flaminio nella solita doppia seduta di giornata. Da registrare il ritorno in squadra di due ex come Marrocco e Ianniccillo. Oggi pomeriggio (ore 17), sempre a Rignano, il Monterosi disputerà un’amichevole contro il Pianoscarano. Un test importante che servirà a Lauretti per valutare eventuali miglioramenti di gioco del gruppo. Il vero grande colpo di questo mercato sembrerebbe essere arrivato proprio nelle ultime ore su esplicita richiesta del mister Pierpaolo Lauretti. Francesco Ceglie, attaccante classe ‘92, è stato chiamato per rinforzare l’organico e contribuire al salto di qualità. Il ragazzo, infatti, vanta un curriculum importante. Dopo essere cresciuto nelle giovanili della Lazio, ha vestito i colori del Cecchina e del Latina (C2). Proprio

l’anno scorso Ceglie ha disputato un campionato di Lega Pro. Ecco perchè, seppur giovane, questo ragazzo può davvero essere considerato un elemento aggiunto per il Monterosi. Riportiamo di seguito le sue dichiarazioni. Perchè hai scelto Monterosi? “Conosco molto bene l’allenatore Lauretti. Con lui c’è un rapporto di profonda stima reciproca. Dopo aver rifiutato alcune offerte, anche

Francesco Ceglie, l’ultimo acquisto del Monterosi

all’estero, ho deciso di accettare l’interessante proposta del Monterosi”. Come giudichi i progetti della società? “Sono piani ambiziosi che mi intrigano molto. Io amo vincere sempre e se non avessi trovato una società così lungimirante, allora avrei fatto scelte differenti”. Qual’è il tuo ruolo preferito? “Ne ho diversi. Amo giocare

in attacco, sia al centro che da ala. Parlando con il mister, pochi giorni fa, mi è stato detto che verrò impiegato molto probabilmente come esterno. Non ho nessun problema a ricoprire quel ruolo, in cui sono già stato impiegato a Cecchina. Sono molto veloce e spero di poter servire sul piatto d’argento occasioni importanti ai due bomber Pirillo e Maestà”. In questi giorni non ti stai allenando per un leggero infortunio.A quando il rientro? “La setttimana prossima sarò regolarmente in campo insieme agli altri. Ho avuto un piccolo problema alla caviglia, ma grazie all’osteopata sto tornando in splendida forma”. Dove vuole arrivare Ceglie? “Tra i professionisti. Ho tanta voglia di tornare a giocare in Lega Pro. Quest’anno farò di tutto per crescere ancora a livello personale. Confido molto nelle mie qualità e spero di poter fare la differenza, aiutando magari la squadra a raggiungere posizioni di vertice”. (Gia Nat)

QUI FOGLIANESE La Foglianese è sempre più giovane. Come annunciato qualche giorno fa, Mattia Renzani (‘87) e Daniele Argenti (‘94) (nella foto) sono due nuovi giocatori rossoblù. La squadra si è allenata ieri in doppia seduta e così continuerà a fare �no alla �ne della settimana. Venerdì prossimo, ore 17, è atteso un’importante test amichevole per la squadra di mister Giovannini che affronterà in casa il Monterosi (Eccellenza). Intanto, tra i rossoblù, c’è chi scalpita e non vede l’ora di iniziare a dire la sua. Il terzino sinistro di Castel Sant’Elia (Viterbo), Daniele Argenti (ex Lazio), si racconta così. Come è nata la trattativa con la Foglianese? “L’offerta del salto di categoria era troppo allettante per essere ri�utata. Così ho scelto di lasciare la Lazio, che mi ha svincolato, per approdare a Vetralla. Credo che la Promozione per un ragazzo giovane come me sia un’ottima vetrina. Con dispiacere ho salutato, dopo tre anni, i miei compagni di avventura. Alla Lazio infatti sono partito dai Giovanissimi �no ad arrivare agli Allievi Nazionali di Carlo Perrone”. Hai ritrovato qualche vecchio amico qui a Vetralla? “Sì. Quando vestivo la maglia del Monterosi Luigi Mechilli era già mio compagno di squadra”. Che impatto hai avuto con il nuovo gruppo? “Mi sono trovato bene sin da subito. Ho ricevuto una calorosa accoglienza e soprattutto devo dire che la società mi sembra davvero molto seria. Fino a questo momento si è comportata elegantemente. Spero che anche in futuro le cose rimangano così”. Quali obiettivi ti poni a livello personale? “Voglio impegnarmi al massimo e giocarmi tutte le carte. Considero la Foglianese un bel trampolino di lancio per arrivare in categorie ancor più prestigiose. Il mio idolo è Alessandro Nesta, anche se sto lavorando per costruire una personalità tutta mia e originale”. Dove può arrivare la Foglianese? “In alto sicuramente. Credo che possiamo ambire a posizioni di vertice. Il campionato di Promozione è molto insidioso, ma

abbiamo tutte le carte in regola per ritagliarci un ruolo da protagonista”. QUI VIGOR Ieri pomeriggio la squadra guidata da Massimo Quintarelli si è ritrovata a Bagnoregio per il primo allenamento della nuova stagione. Il gruppo si allenerà una sola volta al giorno �no a ferragosto, mentre intensi�cherà il lavoro con doppi allenamenti la prossima settimana. L’obiettivo della società è quello di mantenere la categoria, anche se, dopo l’exploit del quarto posto dell’anno scorso, è lecito attendersi qualcosa in più rispetto alla sola salvezza. Riportiamo di seguito tutta la rosa della stagione 2011/2012: PORTIERI: Pro�li (‘89), Giamo (‘83), Palla (‘94). DIFENSORI: Stradiotto (‘87), Nuccioni (‘87), Bedini (‘92), Burchielli (‘92), Lorenzini (‘93), Picchiotti (‘94), Sacco (‘94). CENTROCAMPISTI: Broccatelli (‘93), Saccarello (‘80), Colonnelli (‘83), Cardellini (‘91), Pedetta (‘91), Lorenzini (‘88), Mansour, (‘94) Lattanzi (‘92), Illiano (‘91), Cesaretti (‘95). ATTACCANTI: Goretti (‘76), Francis (‘87), Fini (‘88), Campana (‘91), Paci�ci (‘94). LO STAFF TECNICO E DIRIGENZIALE Allenatore: Massimo Quintarelli Vice Allenatore: Luca Frellicca Massaggiatore: Luigi Ronca Allenatore portieri: Massimo Stendardi Presidente: Fabio Ragni Vice Presidente: Sergio Perugini Direttore sportivo: Bruno Silvi LE AMICHEVOLI Orvietana (18/8), Federico Mosconi (25/8), Fontebelverde (28/8) e Pianese (1/9). (Gia Nat)


� �

sport

SPORT

& Mercoledì 10 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

23

DENTRO E FUORI IL CALCIO

Oltre confine il Manciano è già al lavoro Tutte le novità a partire dal nuovo presidente Ferrari. Juve Club Leonardo Bonucci di Vetralla, iscrizioni aperte

G

irando per il nostro calcio nelle sue mille sfaccettature.

DALLA TOSCANA MANCIANO GIA’ PRONTO AL VIA Anche oltre con�ne è tempo di raduni e preparazioni. E’ il caso del Manciano che da lunedì 8 agosto ha iniziato la preparazione con una rosa giovane e competitiva, sotto la guida del nuovo tecnico Nicola Francioli. Ricapitolando, i nuovi acquisti sono Gabriele Amoroso, classe 1981, centrocampista; Fabio Biribicchi, classe 1991, difensore; Francesco Biribicchi, classe 1990, attaccante; Giulio Doganieri, classe 1991, difensore; Andrea Locci, classe 1991, centrocampista; Francesco Lupo, classe 1981, difensore e Simone Verde, difensore. E’ saltato invece l’arrivo di Tiziano Ercolani, il giovane portiere dio Tarquinia che si e’ infortunato e dovra’ sottoporsi ad un’intervento. Riconfermati dalla rosa della scorsa stagione sono Alborino, Contini, Corradini, Maffei, Manini, Margiacchi, Renaioli e Zammarchi. Cambio presidente - Ferrari e’ il nuovo presidente del Manciano che durante l’ultimo consiglio direttivo il presidente Dott Terenzi Florio ha deciso di abbandonare la carica di presidente pur rimanendo nell’ambito della societa’ �nora da lui presieduta. Nella stessa riunione e’ stato nominato all’unanimita’ come nuovo presidente il sig. Ferrari Alessandro che ha accettato l’incarico con l’entusiasmo che lo ha sempre contraddistinto nei lunghi anni di militanza nel mondo calcistico dilettantistico. La dirigenza tutta e i tifosi ringraziano il dott. Terenzi per

tutto quello che ha fatto in questi anni e per il contributo che ancora potra’ dare ai colori biancorossi dal momemnto che rimarra’ vicino al sodalizio Mancianese. Nello stesso tempo inviano un grosso “in bocca al lupo” al nuovo presidente Ferrari nella speranza in futuro di raccogliere quei risultati sportivi che l’Usd Manciano merita. ISCRIZIONI ALLO JUVENTUS CLUB BONUCCI-DEL PIERO DI VETRALLA Iscrizioni aperte per la stagione 2011/2012 allo Juventus Club Bonucci-Del Piero di Vetralla. Pacchetto adulto: Quota associativa valida un anno Euro 40; Vantaggi Esclusivi: Priorità nella sottoscrizione degli abbonamenti stadio; Precedenza sull’acquisto di biglietti per le partite interne della Juventus; Consegna di un Kit di benvenuto per ogni Club Doc. Invito annuale allo speciale “Juventus Club Day”. Promozioni esclusive da parte di partner commerciali di Juventus Football Club. Possibilità di partecipare ai “Walk About” durante le partite casalinghe allo Stadio Olimpico di Torino. Esposizione gratuita dello striscione rappresentativo del Club Doc in Curva Nord. Visione Gratuita di tutte le patite alla sede. Tessera esclusiva Club Doc; Gadget;_ Esclusivo : oltre a tutti i vantaggi , a breve vi comunicheremo tutte le convenzioni con negozi del posto . Pacchetto Junior inferiori a 12 anni: Quota associativa valida un anno Euro 30; Vantaggi Esclusivi; Priorità nella sottoscrizione degli abbonamenti stadio; Precedenza

CALENDARIO DELLE AMICHEVOLI data

sull’acquisto di biglietti per le partite interne della Juventus. Consegna di un Kit di benvenuto per ogni Club Doc. · Invito annuale allo speciale “Juventus Club Day”. Promozioni esclusive da parte di partner commerciali di Juventus Football Club. · Possibilità di partecipare ai “Walk About” durante le partite casalinghe allo Stadio Olimpico di Torino. Esposizione gratuita dello striscione rappresentativo del Club Doc in Curva Nord. Visione Gratuita di tutte le partite alla sede Tessera esclusiva Club Doc; Gadget. Regalino a sorpresa. Convenzioni con negozi del posto 3 ° Pacchetto Adulto più tessera Member Tessera del tifoso: Quota associativa valida un anno Euro 60. Vantaggi Esclusivi: Priorità nella sottoscrizione degli abbonamenti stadio; Precedenza sull’acquisto di biglietti per le partite interne della Juventus; Consegna di un Kit di

benvenuto per ogni Club Doc. Invito annuale allo speciale “Juventus Club Day”. Promozioni esclusive da parte di partner commerciali di Juventus Football Club. Possibilità di partecipare ai “Walk About” durante le partite casalinghe allo Stadio Olimpico di Torino. Esposizione gratuita dello striscione rappresentativo del Club Doc in Curva Nord. Visione Gratuita di tutte le patite alla sede - Tessera esclusiva Club Doc; Gadget; Stadium Member è il tuo lasciapassare per tutte le partite della Juventus e per accedere ai segreti della Juventus: farai parte per 3 mesi della Community di Juventus Member; riceverai una Card, che è nello stesso tempo, carta prepagata ricaricabile, e tessera del tifoso per seguire le partite della Juventus anche in caso di limitazioni decise dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni sportive. Convenzioni con negozi del posto

I nostri fischietti doc pronti per la Can Pro I

Per tutti iniziato il 3 Agosto, hanno terminato il 5 Agosto i

due Assistenti e il 7 Agosto il nostro arbitro Emanuele Brodo, un raduno molto intenso di appuntamenti in aula e sul campo. Prove Atletiche e Test Regolamentari brillantemente superati dai nostri associati che per la prima volta si affacceranno nel palcoscenico del calcio professionistico. Nuovi test atletici per gli Assistenti con tre prove (10-88-10, 5x30 e Ariet Test). Per gli arbitri il consueto Yo Yo Test

0 -9 2-9

VITERBESE - FORMELLO

3-2

VITERBESE - RAPPR. DISOCCUPATI LAZIO

0-0

VITERBESE A - VITERBESE JUNIORES

4-1

VITERBESE B - VITERBESE JUNIORES

4-1

VITERBESE C - VITERBESE JUNIORES

5-1

MONTEROSI - FLAMINIA

2-3

VITERBESE - REGGINA

1-2

PIANOSCARANO A - PIANOSCARANO B

1-0

FOGLIANESE A - FOGLIANESE B

1-2

FLAMINIA - SELEZIONE DISOCCUPATI

3-2

17,30

GUIDONIA - FLAMINIA

10/08

17,00

MONTEROSI - PIANOSCARANO

12/08

17,00

FOGLIANESE - MONTEROSI

13/08

10,30

VITERBESE - ORVIETANA

13/08

11,00

FOGLIANESE - FOGLIANESE JUNIORES

13/08

17,00

FLAMINIA - COLLEFERRO

13/08

17,00

CANEPINA - MONTEFIASCONE

13/08

17,30

CERVETRI - CORNETO

13/08

18,00

ISCHIA DI CASTRO - MANCIANO

17/08

17,00

MONTEROSI - CANTALUPO

18/08

17,00

VIGOR ACQUAPENDENTE - ORVIETANA

18/08

18,00

FLAMINIA - PIANOSCARANO

20/08

17,00

ANGUILLARA - MONTEFIASCONE

20/08

17,00

CASALOTTI - MONTEROSI

20/08

17,00

CANEPINA - CANTALUPO

20/08

17,00

PIANOSCARANO - ORVIETANA

20/08

17,30

MANCIANO - VITERBESE JUNIORES

21/08

10,30

BRACCIANO - CORNETO

21/08

11,00

FOGLIANESE - 2001 TUSCIA

24/08

17,00

ANGUILLARA - LADISPOLI

25/08

17,00

VITERBESE - MONTEROSI

25/08

17,00

VIGOR ACQUAPENDENTE - FEDERICO MOSCONI

26/08

17,00

TRIANG. TOLFA-CIVITAVECCHIA-MONTEFIASCONE

27/08

16,00

TRIANGOLARE RISI A CANINO

27/08

16,30

S. LORENZO NUOVO - CASTEL LAZZARA

27/08

17,00

PIANOSCARANO - DORIA S. MARTINO

27/08

17,30

MANCIANO - LATERA

28/08

11,00

CASTRENSE - GROSSETO ALLIEVI NAZIONALI

28/08

11,00

FOGLIANESE - 2001 TUSCIA

28/08

11,00

CANEPINA - VITERBESE

28/08

17,00

DORIA S. MARTINO - PIANOSCARANO

28/08

17,00

FONTE BEL VERDE - VIGOR ACQUAPENDENTE

31/08

18,00

PIANOSCARANO - PETRIANA UNDER 21

31/08

18,00

S. LORENZO NUOVO - LATERA

01/09

17,00

VIGOR ACQUAPENDENTE - PIANESE VASANELLO - CIMINA RONCIGLIONE

04/09

11,00

CASTRENSE - S. LORENZO NUOVO

07/09

18,00

S. LORENZO NUOVO - PIANESE

10/09

16,30

10/09

Durante il raduno di Sportilia sono state date tutte le indicazioni per ben �gurare in questa stagione ormai alle porte, sono stati visionati una serie di �lmati per migliorare le prestazioni di gara evitando tutti i possibili errori e a lungo si è parlato di come affrontare una gara, sia in maniera psicologica che tecnico-atletica.

La parole d’ordine sono come sempre “Allenamento, Concentrazione e Comportamento” che sicuramente valgono per tutte le categorie. Davide Argentieri ha già fatto il suo esordio nella TIM CUP il 7 Agosto alle ore 20.45 nella gara Sorrento – Tamai vinta dalla squadra locale per 4 reti a 1. In bocca al lupo a tutti per l’inizio dei campionati.

S. LORENZO NUOVO - MONTALTO CALCIO FOGLIANESE JUNIORES - NUOVA BAGNAIA

11,00

CASTRENSE - REAL GRADOLESE

14/09

18,00

RIGNANOSORATTE - FABRICA CALCIO

15/09

18,00

CASTRENSE - GROSSETO PRIMAVERA

15/08

18,00

VALLERANESE - NUOVA BAGNAIA

17/09

18,00

FABRICA DI ROMA - VALLERANESE

11/09

oltre ad una prova sperimentale Uefa.

QUERCIAIOLA - VASANELLO

18/09

VIGNANELLO - NUOVA BAGNAIA

21/09

CIMINA RONCIGLIONE - NUOVA BAGNAIA

22/09

18,00

CANEPINA - FABRICA CALCIO

22/09

18,00

VIGOR ACQUAPENDENTE - VALLERANESE

24/09

NUOVA SORIANESE - NUOVA BAGNAIA

24/09

NUOVA BAGNAIA - NUOVA BAGNAIA JUNIORES

24/09

2-1

MONTEROSI - BRACCIANO 10/08

11/09

risultato

VIGNANELLO - PESCARA

03/09

Da sinistra Menicacci, Brodo e Argentieri

partita

CIMINA RONCIGLIONE - PESCARA

Leonardo Bonucci

ATTIVITA’ AIA - Brodo, Argentieri e Menicacci hanno concluso il raduno

tre Viterbesi in CAN PRO, Emanuele Brodo, Davide Argentieri e Rinaldo Menicacci, hanno da poco concluso il raduno di inizio campionato a Sportilia. Soddisfatta la Commissione CAN PRO “capitanata” dal carismatico Stefano Farina e composta da Pietro D’Elia, Piero Ceccarini, Nicola Ayroldi, Sergio Zuccolini.

ora

18,00

FABRICA CALCIO FORTITUDO NEPI


� �

sport

SPORT

24

Viterbo & Mercoledì 10 Agosto 2011 AltoLazio

CALCIO 2ª CATEGORIA

Pol. 2001 Tuscia il dado è tratto La rosa del team affidato alle cure del tecnico Zinna Il dg Latini: “Vogliamo raccogliere i frutti con i nostri giovani” C/5 SERIE A

Clamoroso divorzio tra il Montesilvano e mister Colini A

partire dalla prossima stagione, ormai alle porte, Fulvio Colini che risiede nella nostra città non sarà più il tecnico del Montesilvano calcio a 5 che ha portato in 5 anni alla vittoria della Coppa Italia, dello scudetto e della Futsal Cup, la Coppa dei Campioni del calcio a cinque mai vinta in passato da una compagine italiana. La società ha dato l’annuncio della rottura dell’accordo per divergenze di opinioni con l’allenatore in merito alla programmazione della prossima stagione. “Incomprensioni a parte, - ha dichiarato la società - riteniamo doveroso ringraziare Colini per l’impegno e la dedizione dimostrati in questi cinque anni di lavoro e per aver contribuito all’ottenimento di tanti prestigiosi successi per la nostra squadra”. Trovare un valido sostituto non sarà facile.

I CALENDARI - Con la festa a Tivoli

di LEONARDO CUTIGNI

Questa stagione vogliamo viverla da protagonisti, nello scorso campionato raggiunta la salvezza abbiamo lanciato i giovani per fargli maturare la necessaria esperienza, ora è giunta l’ora di raccogliere i frutti.” Questo il pensiero di Claudio Latini, direttore generale del Villa San Giovanni in Tuscia, che fissa anche le date della preparazione del campionato 2011/2012: “Il ritiro è fissato per il 26 Agosto a Villa San Giovanni. Stiamo allestendo il materiale per la preparazione e per tale data sarà tutto a disposizione di mister Fabrizio Zinna, allenatore di cui nutro un enorme stima e che conosco da molti anni, sin dai tempi della Juniores della Viterbese.” La rosa è al completo: “In porta giocheranno: Valentino Venanzi con Marco Crocetti, ragazzo del ’92 da valutare anche in orbita juniores. In difesa abbiamo a disposizione: Fabio Latini, Valerio Quadrini, Edoardo Giulianelli, Gioele Serra, ottimo terzino sinistro proveniente dal Blera, Daniele Celestini, Erasmi Moretti, Federico Gasbarri, ragazzo del ’92 e Luca Giulianelli. A centrocampo valuteremo: Simone Mellaro, classe ’93, Gianluca Giulianelli, classe’92 esterno sinistro scuola Viterbese, Davide Mancuso, Damiano Fabbri, che ritorna al calcio giocato, Carlo Latini, Fabio Fanelli, proveniente dal Tre Croci, Mauro Chiurazzi, Luca

Eccellenza e Promozione il varo il prossimo 22 agosto L Claudio Latini, in alto a destra Fabrizio Zinna Gentili, proveniente dal Vetralla, Marco Baroncini, classe ’93 anche lui in ottica juniores. In attacco siamo composti da: Yuri Mattioni, Chima Emanuel Obinna, classe ’93 già schierato nella scorsa stagione, Elia Ferri, proveniente dal Vetralla, Giuseppe Latini, Paolo Olivieri, che rientra, Lazzar Gigi, per il quale manca solo il tesseramento.” C’è da sfoltire qualcosa: “Dobbiamo arrivare a circa 23 giocatori. Ci sono da valutare i vari giovani, eventualmente qualcuno tornerà nella juniores, per il momento valutiamo il lavoro sul campo poi decideremo sui tagli.” Fissate le amichevoli: “Giocheremo il 28 Agosto

contro la Foglianese al San Paolo, il 2 Settembre andremo a Tuscania alle ore 18,30, il 7 Settembre con la Querciaiola presumibilmente alle 18,30, poi quattro amichevoli da definire tra il 9, il 15, il 17 ed il 21 Settembre, infine il 25 Settembre ancora con la Querciaiola.” Quali obiettivi: “Il gruppo è rodato. Nove di loro hanno esperienze in promozione, in più abbiamo integrato la rosa con dei giovani di buon livello. Non credo che vinceremo il campionato con certezza, ma sicuramente non possiamo nasconderci, proveremo a fare quanto possibile. Poi sarà il campo ad emettere il verdetto definitivo.”

unedì 22 agosto a Tivoli Terme si svolgerà la tradizionale Festa dei Calendari per i campionati di Eccellenza e di Promozione. E nell’occasione verranno diramati ovviamente anche i gironi dei due principali campionati dilettantistici laziali. Ricordiamo che i campionati di Eccellenza e Promozione prenderanno il via il prossimo 4 settembre e saranno anticipati dal turno preliminare di Coppa Italia di Eccellenza in programma il 31 agosto e tra i nostri team scenderà in azione il Montefiascone. CALENDARI C/5 Fissato anche l’appuntamento con la festa dei calendari del calcio a cinque che si terrà il 5 settembre all’hotel Mysotis di via Casilina nella capitale.

A SETTEMBRE PRIMA E SECONDA Poi presumibilmente nella prima decade di settembre avremo i calendari di Prima e Seconda Categoria con annesse Coppa Lazio con i campionati che prenderanno il via la prima domenica di ottobre, (il giorno 2) mentre le s�de del primo turno di Coppa Lazio si giocheranno tra domenica 18 settembre e domenica 25 settembre.

LA NOVITA’ - I programmi dei settori giovanili LINEA VERDE - Forte sinergia tra il club rionale e il team umbro

Viterbo Pool e N. Bagnaia, boys all’assalto Pianoscarano-Perugia patto di ferro D

iffusa in città la locandina con la quale Viterbo Pool e Nuova Bagnaia hanno presentato i loro programmi per la prossima stagione sportiva in collaborazione con la Viterbese Calcio. L’inizio dei corsi è fissato per il 5 settembre. Sotto la guida di tecnici Figc e Coni, su campo in erba, sintetico e terra presso gli impianti sportivi di Bagnaia e del quartiere Ellera si svolgerà l’attività per i Piccoli Amici (2004-20052006); Pulcini (2001, 2002 e 2003), Esordienti (1999-2000), Giovanissimi (1997-1998), Allievi (1995-1996) e Juniores (1994, 1993, 1992, 1991). Inoltre nei giorni del 31 agosto e 1° e 2 settembre dalle 8,30 alle 12,30 presso i campi sportivi di Bagnaia si svolgerà un mini camp rivolto a tutti i bambini e bambine dal 2006 al 1997. Qui a fianco ecco la simpaticissima locandina con la quale le due società cittadine pubblicizzano le loro interessanti attività.

G

sd Pianoscarano e Ac Perugia settore Giovanile, è cosa fatta. L’avvento da pochi mesi dell’imprenditore Gianni Moneti nel capoluogo umbro, ha fatto si che la concreta collaborazione tecnica tra la Società Perugina e quella Viterbese, abbia avuto inizio. Come si sa il Perugia neo promosso nel campionato di Lega Pro, e con progetti di immediata risalita in quelli del calcio che conta, da voci sicure, ha deciso di aprire un canale preferenziale con la Società Rossoblu. Dopo diverse riunioni avuto e con il consenso dei responsabili dei settori giovanili interessati si è deciso di partire con questa nuova avventura iniziando a studiare una serie di programma nei minimi particolari che potranno essere utili soprattutto ai ragazzi per meglio consentire loro di avere la possibilità di entrare a far parte del mondo professionistico. Il Perugia dal serbatoio locale Rossoblu, oltre che lavorare con sinergie di notevole importanza, avrò la possibilità di poter prelevare ragazzi che possano disputare campionati Nazionali, Giovanissimi e Allievi, visto che la categoria conquistata dalla prima squadra lo impone a livello federale. Per il G.S.D.Pianoscarano 1949, è iniziata una nuova era con questa af�liazione e di certo uno stimolo in più per dare continuità al lavoro fatto e una maggiore spinta per

cercare nuovi talenti sparsi nella provincia viterbese, in modo da concedere loro un’occasione che in questo momento nessuno può garantire. I Progetti si stanno elaborando giorno dopo giorno, si vuole partire con il piede giusto, senza trascurare nessun particolare. Per l’organizzazione del Settore Giovanile del G.S.D.Pianoscarano 1949, si presenta la possibilità concreta di vedere in brevissimo tempo, se i propri ragazzi lo meriteranno, ma soprattutto se gli osservatori del Perugia Calcio ne valuteranno le potenzialità tecniche e sportive, di

indossare una maglia prestigiosa in campionati davvero importanti. Questa af�liazione non precluderà altre importati situazioni con club della massima serie, visto che la Canterà Rossoblu, per la sua bravura nel produrre, plasmare e formare talenti, ogni anno fa felice le molte Società Professionistiche con cui collabora, ma il Grifo perugino dal mese di Agosto sarà il canale preferenziale di tutti glii spostamenti dei “ragazzi della “Gsd Pianoscarano” e delle varie Società af�liate e che collaborano con la stessa.


sport

SPORT

CALCIO

& Mercoledì 10 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

25

2010/2011

Giovanili regionali, persi diversi pezzi L’analisi di tutti i ripescaggi con zoom sui campionati dei giovani. Foglianese in auge

A

grande richiesta riproponiamo oggi gli organici per le formazioni della Tuscia nei campionati dilettantistici di calcio e giovanili regionali e le nostre due portacolori nel calcio a cinque. ECCELLENZA Qui conferme per Real Monterosi e Corneto Tarquinia e news assoluta quella del Monte�ascone del presidentissimo Minciotti che per la prima volta nel corso della sua storia partecipa a questo prestigioso campionato. PROMOZIONE Qui rispetto al 2010/2011 abbiamo una portacolori in

meno con il plotone della Tuscia che è rappresentato dalle conferme Pianoscarano, Caninese, Vigor Acquapendente e dalle news Comunale Foglianese (retrocessa dall’Eccellenza) e Ischia di Castro e Canepina (promosse dalla Prima Categoria). PRIMA CATEGORIA Qui in riferimento al 2010/ 2011 abbiamo una unità in più che verrà dirottata presumibilmente nel girone delle romane zona nord della capitale. Le conferme sono quelle di Capranica, Castrense (ex Grotte di Castro che ha cambiato denominazione), Latera, Mon-

JUNIORES REGIONALI B FOGLIANESE MONTEFIASCONE

JUNIORES REGIONALI A

PIANOSCARANO

CORNETO TARQUINIA

REAL MONTEROSI

ECCELLENZA

PROMOZIONE

SECONDA CATEGORIA

PRIMA CATEGORIA

CORNETO TARQUINIA

CANEPINA

BARCO MURIALDINA

BLERA

MONTEFIASCONE

CANINESE

BASSANO ROMANO

CAPRANICA

FOGLIANESE

CELLENO

CASTRENSE

ISCHIA DI CASTRO

CIVITELLA D’AGLIANO

CIMINA RONCIGLIONE

PIANOSCARANO

ETRUSCA

DORIA S. MARTINO

VIGOR ACQUAPENDENTE

FABRICA CALCIO

FORTITUDO NEPI

REAL MONTEROSI

FARNESE GRAFFIGNANO

talto Calcio, Monte Romano, Tuscania, Nuova Sorianese, Valleranese, Vasanello e Vignanello. Le news rispetto allo scorso campionato sono quelle di Doria San Martino, Cimina Ronciglione (promosse dalla Seconda Categoria); Virtus Calcio Bolsena e Blera (ripescate dalla Seconda Categoria), Polisportiva Falisca (ex Corchiano Gallese), F. Nepi, Virtus Cimini (retrocesse dalla Prima Categoria). SECONDA CATEGORIA Nella prossima stagione 2011/2012 in questo campionato avremo per la provincia di Viterbo due squadre in meno rispetto alla scorsa stagione. Ecco i team riconfermati: Bassano Romano, Celleno, Civitella D’Agliano, Etrusca, Farnese, Graf�gnano, Nuova Bagnaia, Querciaiola, San Lorenzo Nuovo, Sutri, 2001 Tuscia, Valentano, Vejanese, 1928 Virtus Marta. Ecco tutte le altre compagi ni nuove rispetto al 2010/ 2011: promosse dalla Terza Categoria Real Gradolese. Ripescate dalla Terza Categoria: Real Caprarola, Fabrica Calcio, Sporting Ronciglione. Retrocesse dalla Prima Categoria: Virtus Pilastro, Valentano. Ripescate dalla Seconda Categoria dopo la retrocessione Barco Murialdina, Nuova Pescia Romana.

JUNIORES ELITE Qui ci rappresenterà il Corneto Tarquinia di mister Bonelli che di fatto prende il posto del Pianoscarano. JUNIORES FASCIA B Qui abbiamo quattro formazioni come nel 2010/2011. Il Pianoscarano ha preso il posto del Corneto, conferme per Real Monterosi, Comunale Foglianese e Monte�ascone con quest’ultima che ha bene�ciato del ripescaggio dopo la retrocessione sul campo. ALLIEVI ELITE Come nel 2010/2011 saremo rappresentati dalla sola Viterbese. ALLIEVI REGIONALI Erano quattro compagini nel 2010/2011, Foglianese, Pianoscarano, Civita Castellana, Etrusca e sono rimaste in due con la partecipazione di Foglianese e il Corneto Tarquinia che ha usufruito del ripescaggio anche grazie alla rinuncia della Vigor. ALLIEVI FASCIA B ELITE Unica nostra rappresentante rimane la Viterbese ‘96. ALLIEVI FASCIA B REGIONALI Nel 2010/2011 siamo stati rappresentati dal Pianoscarano, adesso la nostra unica rappresentante sarà la Foglianese. GIOVANISSIMI ECC. FOGLIANESE VITERBESE

GIOVANISSIMI FASCIA B ETRUSCA PIANOSCARANO

GIOVANISSIMI REG. CORNETO TARQUINIA ETRUSCA MONTEFIASCONE NUOVA SORIANESE PIANOSCARANO REAL MONTEROSI

ALLIEVI ECCELLENZA

ALLIEVI ECC. FASCIA B

ALLIEVI FASCIA B

VITERBESE

VITERBESE

FOGLIANESE

ALLIEVI REGIONALI CORNETO TARQUINIA FOGLIANESE

NUOVA BAGNAIA NUOVA PESCIA ROMANA QUERCIAIOLA REAL CAPRAROLA REAL GRADOLESE SAN LORENZO NUOVO SPORTING RONCIGLIONE SUTRI 2001 TUSCIA VALENTANO

LATERA MONTALTO MONTE ROMANO NUOVA SORIANESE POLISPORTIVA FALISCA TUSCANIA VALLERANESE VASANELLO VIGNANELLO VIRTUS CALCIO BOLSENA VIRTUS CIMINI

VEJANESE 1928 VETRALLA VIRTUS MARTA VIRTUS PILASTRO

GIOVANISSIMI ELITE Conferma della Viterbese e new entry della Comunale Foglianese ‘97. GIOVANISSIMI FASCIA B ELITE Come nel 2010/2011 unica nostra rappresentante è la Viterbese. GIOVANISSIMI FASCIA B REGIONALI Le due squadre già presenti nella passata stagione e che sono Pianoscarano ed Etrusca. CALCIO A 5 C2 REGIONALE Qui aumenta di una unità la rappresentanza viterbese con il Fescennium Corchiano che avrà la compagnia dell’Active Network Cus Viterbo che ha usufruito del ripescaggio.

LE SPERANZE VANE DI PIANOSCARANO MONTEFIASCONE E BARCO Quindi alla luce dell’uf�cialità dello scorso �ne settimana tante speranze sono risultate vane per il Pianoscarano (che con�dava nei ripescaggi negli allievi regionali e negli allievi fascia B regionali), per il Monte�ascone che con il suo gruppo dei ‘96 con�dava nella partecipazione agli allievi fascia B regionale (ex Coppa Lazio) e per il Barco Murialdina che aveva chiesto inutilmente il ripscaggio nei giovanissimi regionali. IN AUGE LA FOGLIANESE E’ la Foglianese la società che dati alla mano ha avuto in ambito giovanile regionale i miglioramenti principali in tutte le categorie. agv CALCIO A 5 C2 MASCHILE ACTIVE NETWORK CUS VITERBO FESCENNIUM CORCHIANO


� �

sport

SPORT

26

Viterbo & Mercoledì 10 Agosto 2011 AltoLazio

CALCIO A 5

Al Genoa il ‘Timballando’ di Ischia di Castro Successo in finale per 8-0 contro il Bari. Divertimento per grandi e piccini

N

ello scorso �ne settimana si è disputata ad Ischia di Castro la serata �nale del torneo Timballando, davanti ad una splendida la cornice di pubblico e con ottimi gli spunti di gioco offerti dalle squadre scese in campo. Bella la �nalina per il 3° e 4° posto decisa solo dopo i calci di rigori, partenza a razzo nella �nale del Genoa che si porta dopo poco dall’inizio sul 3 a 0 e sterile la reazione del Bari che non riesce a ripetere la gara che si era vista nel girone di quali�cazione. La coppa capocannoniere è andata ad Alesini Andrea; Coppa Fair play al Cesena. Ricci Maurizio responsabile del settore

giovanile, che ha curato la manifestazione anche grazie ai suoi collaboratori, felice per la riuscita dell’evento, ringrazia quanti anno partecipato, gli sponsor ed invita tutti alla prossima Tmanifestazione del Timballando. FINALI Terzo e quarto posto: Cesena-Sampdoria 2-2 (4-6 dopo i calci di rigore) Per il primo e secondo posto trionfo del Genoa che ha battuto il Bari per 8-0. Coppa Capocannoniere: Alesini Andrea del Genoa con 19 goal La Coppa Fair Play va al Cesena.


SPORT

� � �

27

Edizione del 10 Agosto 2011

Tennis - Doppio allo Sporting Club, iscrizioni aperte

Pallavolo - Forcella in B2 con l’Anguillara

C

C

i sono rimaste solo 48 ore alla chiusura delle iscrizioni del torneo maschile open di doppio maschile e misto che si svolgerà da martedì della prossima settimana sui campi dello Sporting Club di Santa

hiara Forcella il prossimo anno giocherà in B2 con l’Anguillara. La giovane schiacciatrice civitavecchiese ha infatti lasciato la Tirreno Power per provare il grande salto nel campionato nazionale con il sestetto lacustre. L’addio di Chiara Forcella è una perdita pesante per le rossoblù di Giancarlo De Gennaro che nella prossima stagione dovranno fare a meno anche dell’altra schiacciatrice Barbara Gasbarra e della palleggiatrice Claudia Regina.

Redazione sportiva - via Nicolao Arcangelo 5 - 00053 Civitavecchia - telefono 0766-671159 e-mail: opinione.cv@gmail.com

CALCIO A 5

Pattinaggio - In campo internazionale e nazionale solo successi per il gruppo di Andrea Farris

Stagione con i fiocchi per la Debby Roller

di ADRIANO GRASSI

P

er Arianna Massai si spalancano le ‘‘porte’’ della serie A. Il portiere civitavecchiese nella prossima stagione giocherà infatti nella massima serie nazionale di calcio a 5 femminile con la Lazio. Un grande salto che è stato posssibile dopo l’ottimo campionato disputato con la maglia dell’Atletico Pmt Ecologia in serie D. Una stagione che ha visto Arianna Massai tra le protagoniste indiscusse del quintetto di Fabrizio Nunzi e con le sue parate ha contribuito in maniera determinante al terzo posto �nale nel girone A del campionato provinciale di Roma. Il portiere civitavecchiese si è distinto anche fuori dai pali soprattutto in fase offensiva sfruttando le sue capacità balistiche e il particolare tipo di gioco di mister Fabrizio Nunzi che utilizza molto il portiere nelle azioni di attacco. Nell’arco della stagione Arianna Massai ha infatti messo a segno ben 10 gol tutti su azione, equamente divisi tra campionato e Coppa Provincia di Roma. Un numero importante che la dicono lunga sull’importanza della civitavecchiese nel quintetto dell’Atletico Pmt Ecologia. Prestazioni che non sono passate inosservate ai dirigenti della Lazio che hanno voluto portare Arianna

Marinella. La manifestazione è aperta a tutti i giocatori dai non classi�cati a tutti i classi�cati e nella coppia possono essere entrambi classi�cati. Per informazioni e iscrizioni è possibile chiamare il 3890912561.

T

Il portiere goleador Massai alla Lazio Arianna disputerà il nuovo campionato di serie A femminile con le biancocelesti Massai in biancoceleste in una stagione particolare del calcio a 5 femminile. La federazione ha infatti varato la riforma dei campionati ed istituito la serie A con due gironi e i play off a livello nazionale per l’assegnazione dello Scudetto. Una grande opportunità per il por-

erminata la stagione agonistica a suon di medaglie per squadra di pattinaggio velocità locale “Debby Roller Team” che ha portato a casa dai Campionati Europei 2011 Juniores, due medaglie d’oro (1 nei mt 10.000 a punti e 1 nell’Americana a squadre) ed una d’argento (mt 20.000 ad eliminazione) con la “punta di diamante” Stefano Mareschi. Con quest’ultime diventano 7 le medaglie complessive nel suo palmares tra cui 4 titoli d’Europa. Altra pioggia di medaglie è arrivata dall’altra “stella” Daniele Di Stefano che è diventato Campione Italiano nella categoria Ragazzi-1 (12 anni) per ben 8 volte nel 2011. Un record solamente eguagliabile ma non battibile, visto che ha vinto tutte le gare nazionali a disposizione per la sua categoria (2 Titoli agli Indoor, 3 Titoli su pista, 3 Titoli su strada) un vero incubo per i suoi avversari. Ottimi quarti posti per Marco Antonio Bianco ai campionati Italiani nella categoria Ragazzo2 (13 anni) e allo stesso tempo con un po’ di amaro in bocca per aver s�orato più volte il podio Italiano, in più una sfortunata brutta Arianna Massai sopra con la maglia dell’ Atletico Pmt Ecologia e a fianco con quella della Women

tiere civitavecchiese che avrà l’opportunità di difendere i pali di uno dei quintetti più forti e

blasonati d’Italia. “è una soddisfazione, giocare in una società così importante è per me mo-

caduta proprio nella gara che probabilmente, ce l’avrebbe fatta ad ottenerlo sia per il suo stato di forma che per l’ottima posizione agli ultimi giri. Ora sarà atteso nella prossima stagione seppur al cambio di categoria, ma che farà parlare di se anche essendo il più piccolo degli Allievi del 2012. Il 2011 intanto ha regalato alla Debby Roller Team una coraggiosa atleta che si è subito messa in gioco in gare di primissimo livello nazionale: Tamara Iacono, in un solo anno di pattinaggio alle spalle ha avuto il coraggio di gareggiare sin dal primo anno ad un Campionato Italiano federale, dimostrando grinta e caparbietà che fanno ben sperare per un futuro da grande atleta. Tanti oltre lei gli atleti della Debby Roller Team che hanno lasciato il segno in quest’annata. L’allenatore federale Andrea Farris ed il suo staff sono entusiasti del lavoro ottenuto in quest’ultima stagione sia per gli strepitosi risultati ottenuti, tra cui il Titolo assoluto di squadra come Campioni Regionali del Lazio, che per i molti mancati, sapendo per quanto poco lo sono stati.

“Ringrazio mister Nunzi per aver messo in risalto le mie qualità” tivo di grande orgoglio. Tutto questo lo devo però a Fabrizio Nunzi - spiega Arianna Massai - che mi ha messo nelle condizioni di esprimermi al meglio e mettere in risalto le mie qualità. Sono infatti un portiere che gioca molto con i piedi e Fabrizio ha impostato il gioco su di me

facendomi partecipare spesso all’azione e consentendomi di segnare 10 reti. Così ho avuto la possibilità di essere notata dalla Lazio che mi ha voluto per la prossima stagione. Sul piano personale si tratta di una grande opportunità che non mi aspettavo alla mia età. Ho già incontrato la nuovo società e le mie nuove compagne e mi sono subito trovata a mio agio. Ci aspetta un campionato dif�cile con un girone impegnativo come quello del centro-sud ma voglio fare bene - conclude Arianna Massai - e cercare di togliermi tante soddisfazioni”.

Pesca - Il duo Pacitti-Rasicci vince il ‘‘Città di Civitavecchia’’

Pallavolo - Per un punto soffiato il primato cittadino ai cugini nelle classifica stagionale del mini-volley

di SIMONE FANTASIA

di MARA RIGHELLI

G

na bella notizia per le società civitavecchiesi di pallavolo. Il Comitato provinciale di Roma ha infatti reso noto la classi�ca �nale del minivolley, una classi�ca che è stata stilata sulla base dell’attività svolta nell’anno appena trascorso. Sulla base della graduatoria �nale, il Civitavecchia Volley è risultata classi�ca al sesto posto, con 488 punti mentre l’Asp settima con un punto in meno rispetto ai cugini rossoneri. Grande ovviamente la soddisfazione per la società guidata dalla presidentessa Viviana Marozza che commenta così il dato fornito dalla Federazione. “Essere arrivati sesti – commenta la numero uno del Civitavecchia Volley – è motivo di grandissima soddisfazione, considerando anche la nostra giovane età. Il settore giovanile ed in particolare il minivolley è sempre stato uno dei punti

rande successo per il trofeo di pesca “Città di Civitavecchia” che si è svolto domenica mattina, organizzato dall’associazione “Amici del mare di Civitavecchia”. Alla partenza ben 25 imbarcazioni provenienti da tutto il Lazio con due persone per equipaggi a bordo che hanno dato vita ad una gara intensa ed emozionante �no alla �ne. Hanno avuto la meglio sugli altri equipaggi, la coppia Alessandro Pacitti (nella foto qui a lato) – Marco Rasicci del team AlbatrosColmic Cinelli che alla �ne della gara sono risultati primi con un pescato di 8 kg e 90 grammi. Al secondo posto Mirko e Lorenzo Rasicci dello stesso team Albatros mentre al terzo si sono piazzati Daniele Postorino e Luca Papacchini del team Amici del mare di Civitavecchia. Il pescato

La Cv Volley beffa l’Asp sul filo di lana

Il presidente Marozza felice soprattutto per il sesto posto: “Avanti così”

U

totale della gara, circa 46 kg è stato poi devoluto in bene�cenza agli ospiti della Repubblica dei Ragazzi di Civitavecchia. “E’ stata una bellissima mattinata – ammettono gli organizzatori – tantissimi partecipanti ma anche tanta gente che ha assistito alla manifestazione. Siamo veramente soddisfatti concludono - per la riuscita dell’evento che speriamo di poter ripetere in futuro”.

Sopra un momento delle esibizioni stagioni del minivolley e qui a lato la presidentessa Marozza raggiante più importanti del nostro programma e anche nella stagione ormai alle porte sarà uno degli aspetti che cureremo maggiormente, perché conclude - siamo convinti che far crescere i ragazzi del settore giovanile sia una s�da importantissima per il futuro di una società come la nostra”.

Il futuro insomma sembra essere tutto della Civitavecchia Volley che comunque non perde di vista il presente che impone una doppia fatica pesante sia per la prima squadra femminile che è stata promossa in B1 sia per quella maschile, ripescata a sorpresa in serie C. Due compiti gravosi per la società che in ogni caso

non ha alcuna intenzione di distogliere l’attenzione dal suo prezioso serbatoio rappresentato appunto dalla linea verde.


� �

sportCivitavecchia SPORT

28

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 10 Agosto 2011

CALCIO

Pirozzi fa esordire un Civitavecchia sperimentale

Oggi ad Amatrice, dove si sta svolgendo il ritiro in visto della serie D, il primo match amichevole stagionale contro il Centro Italia di ANTONIO BANDINU

Il mercato - Gioca sul filo del fuorigioco e fa gol a grappoli. Arriva anche la mezzala Di Ventura

S

i aprirà nel pomeriggio di oggi il sipario sul nuovo Civitavecchia. Dopo la cancellazione dell’amichevole contro il Rieti, prevista per domenica scorsa, l’undici nerazzurro sarà infatti di scena alle 17 ad Amatrice per la prima amichevole estiva. Avversario di turno sarà il Centro Italia in un test che comunque non avrà nessun peso particolare per stessa ammissione del nuovo tecnico nerazzurro Sergio Pirozzi. “Sarà per noi il primo test – afferma il tecnico Pirozzi – anche se non si potranno trarre grosse conclusioni visto che siamo nel pieno della preparazione e quindi dal punto di vista �sico i giocatori saranno imballati. Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo, non in mente niente di particolare perché il mio intento è quello di far ruotare tutti i giocatori. Per quanto riguarda il modulo, penso ad un 4-4-2”. La partita di oggi servirà più che altro al nuovo mister per vedere qualche miglioramento soprattutto dal punto di vista �sico visto che è ancora molto presto per parlare di movimenti e schemi di gioco. “Non mi aspetto davvero niente da questo primo test – continua Pirozzi – perché non c’è ancora niente da valutare. Mi aspetto

Preso Sabatini, il ‘‘Pippo Inzaghi’’ dei Dilettanti S

ono due i nomi nuovi in casa Civitavecchia. Un centrocampista ed un attaccante si sono aggiunti alla rosa del nuovo tecnico Sergio Pirozzi durante il raduno di Amatrice e alla vigilia del primo test amichevole stagionale, quello in programma questo pomeriggio alle 17 contro il Centro Italia. Il primo è Mario Di Ventura, centrocampista interno

Il mister: “Sarà un test attendibile solo per valutare i progressi atletici” solamente qualche progresso dal punto di vista �sico. Anche perché il ritiro qui ad Amatrice è quasi giunto al termine e quindi, anche se con la massima calma, inizieremo a fare dei passi in avanti”. Per quanto riguarda i prossimi impegni, prima del ritorno a Civitavecchia, è prevista solamente un’altra amichevole. I nerazzurri domenica alle 17 sempre ad Amatrice, affronteranno infatti

Sopra mister Pirozzi e qui a lato Sabatini con la maglia del Rovigo, squadra con cui ha vinto la classifica marcatori nel 2010 il Maccarese, compagine che è tornata a lavoro lunedì scorso con una rosa decisamente ringiovanita rispetto lo scorso campionato quando il Ds dei biancoazzurri era Mattiuzzo, attuale direttore sportivo della

nato l’01-04-1991 e proveniente da due stagioni consecutive al Cynthia. L’attaccante, che era invece l’atteso mister X del mercato dei nerazzurri invece si chiama Alessio Sabatini, viene dal Rovigo anche se nella seconda parte di quest’ultima stagione ha giocato nella Pistoiese. Il calciatore è una tipica prima punta, classe ‘83, capocannoniere nella stagione del girone D del campionato di serie D stagione 2009/2010 con la maglia biancoazzurra del Rovigo (20 gol in 35 presenze). A questo punto, dopo l’arrivo di Sabatini, appare sempre più complicata la permanenza in nerazzurro di Raffaele Di Giacomo, che aveva già manifestato un po’ di malumore e forse anche il desiderio di cercare un’altra squadra non avendo ancora raggiunto un’intesa con la società (e peraltro non è stato neppure convocato per il raduno). “Alessio Sabatini è un

Vecchia. Questa la lista dei convocati per l’amichevole di oggi pomeriggio: Boccolini, Notari, De Simone, Haddad, Dionisi, Giacomini, Roccisano, Landino, Trombetta, Marcelli, Simboli, Martorelli, Palermo,

attaccante importante – commenta il direttore sportivo Stefano Mattiuzzo – che ci è stato richiesto dall’allenatore Sergio Pirozzi. E’ una punta di movimento che gioca sul �lo del fuorigioco, più bassa rispetto a Raffaele Di Giacomo. Ha sempre fatto tanti gol in serie D e quindi sicuramente per noi è un acquisto importante. Abbiamo deciso di fare questo tipo di scelta per quel che riguarda il reparto offensivo prendendoci le nostre responsabilità. Di Giacomo probabilmente andrà via perché mi sembra dif�cile una permanenza per entrambi gli attaccanti, visto anche il loro valore tecnico e le richieste che ci sono per Raffaele. Mario Di Ventura invece è un centrocampista, una mezzala più precisamente, che ha giocato col Cynthia e con l’Atletico Roma e ci garantisce qualità e quantità”. Ant. Ban.

Ubicini, Lanni, Burelli, Ganjè, Paolini, Ruggiero, Ciotti, Addari, Barbetti. Il mister non si è voluto sbilanciare sulla formazione che manderà in campo dal primo minuto ma essendo il Civitavecchia

ancora un cantiere aperto, come confermano i movimenti di mercato, la squadra che scenderà in campo dall’inizio sarà solo una lontana parente di quella che esordirà in serie D a settembre.

Il ritorno del numero uno - Dopo il ‘‘taglio’’ di luglio il portiere è stato richiamato ed ha giurato amore alla Vecchia

Bentornato Boccolini: “Non c’erano motivi per andare via” U

n vero e proprio ritorno a casa per Alessandro Boccolini. Il portiere del Civitavecchia, dato ormai per partente prima dell’annuncio della promozione in serie D ma soprattutto dopo l’arrivo del nuovo tecnico Sergio Pirozzi, ha cambiato idea scegliendo di essere del Civitavecchia anche il prossimo anno. Il nuovo mister infatti sembrava intenzionato a schierare tra i pali nella prossima stagione un giovane,

spendendo proprio nel ruolo di portiere uno dei tre posti obbligatori da destinare agli under. Nonostante le ottime prestazioni dello scorso anno dunque, Boccolini era stato per così dire “tagliato” dai nerazzurri con tanto di saluti ai tifosi ed alla società. Il giocatore, classe 1984, si era tenuto in forma grazie alle conoscenza con alcune società come la Lupa Frascati che hanno permesso al portiere di continuare ad allenarsi.

“Da parte mia – afferma Alessandro Boccolini – c’è sempre stata la voglia di rimanere a Civitavecchia. Sono molto legato alla società ai tifosi ed ai compagni di squadra e quindi non c’era nessun motivo per voler andare via. La società aveva l’intenzione di trovare un portiere giovane di un certo livello e quindi ero pronto a lasciare i nerazzurri e farmi da parte. Ma siccome c’era bisogno comunque di

esperienza in quel reparto, l’allenatore Sergio Pirozzi ha deciso di puntare ancora ancora su di me anche per far crescere nel modo migliore gli altri due portiere giovani ed avere una scelta in più”.In realtà Alessandro Boccolini, da due stagione al Civitavecchia, aveva iniziato a guardarsi intorno per cercare da subito nuove soluzioni in vista della prossima stagione. “Ho ricevuto offerte in Eccellenza, in serie D ed anche il Lega Pro

Seconda - Il presidente La Rosa non si naconde: “Puntiamo in alto”

La San Pio gioca a carte scoperte

L

e risorse sono poche, ma i progetti e le ambizioni non mancano di certo alla San Pio. Il club rossoblu si lancia verso il mezzo secolo di vita con la voglia di confermarsi una importante realtà del panorama calcistico locale, una certezza con la sua storia, la sua tradizione ma anche per il suo modo sano e genuino di vivere e far vivere il gioco del calcio ai suoi tesserati. Una �loso�a che non è detto che non si possa

ben sposare con la voglia di raggiungere comunque risultati apprezzabili. “Non ce ne facciamo un’ossessione - con�da il presidente Enzo La Rosa - ma è anche vero che abbiamo dei programmi nel loro piccolo ambiziosi sia con la prima squadra ma soprattutto con il settore giovanile”. La linea verde sta vivendo una fase di rilancio e pur proiettandosi al futuro la dirigenza rossoblu - in controtendenza alle mode del momento - ha scelto di af�dare le proprie promesse a tecnici navigati piuttosto che a giovani rampanti. E così a Franco Buffardi,. confermatissimo alò vertice della scuola calcio, il Dg Vladimiro Petrovich ha af�ancato nomi del calibro di Sergio Politi, Walter Michesi e Aldo Solfanelli per i gruppi 2003, 2002 e 2000 con Angelo Carrone confermato ai 2001. “Stiamo cercando di allestire anche la

squadra dei giovanissimi 98 - prosegue La Rosa - mentre Patrizio Tisato allenerà gli allievi e Massimiliano Regio gli juniores, che lo scorso anno era sotto la guida di Mauro Brancaleoni che andrà ad af�ancare Nico Rogai alla guida della prima squadra”. Prima squadra che nel prossimo campionato di Seconda Categoria giocherà a carte scoperte per la promozione. “Vincere non è mai facile anche perché ci puntano in tanti e ci riesce solo uno... - dice il patron - ma noi siamo al terzo anno di un progetto appunto tiennale in cui dovevamo puntare a tentare di compiere il salto e dobbiamo almeno provarci. Stiamo cercando di allerstire una rosa ad hoc per riuscirci, abbiamo diverse tratattive in piedi (ha �rmato Marco Macaluso ma a giorni la rosa verrà ulteriormente puntellata, ndr) che speriamo di chiudere”.

– continua Boccolini – e questo mi ha fatto molto p i a c e r e p e r c h é signi�ca che nella passata stagione ho fatto davvero bene. Adesso sono contento di rimanere a Civitavecchia e di continuare a vestire nerazzurro. Le scelte naturalmente le farà il nuovo

allenatore e io sono già pronto a rispettare qualsiasi sua decisione. Naturalmente il mio obiettivo è quello di giocare”.

Impiantistica - Il campo ‘ Galli’’ riapre: il Cerveteri può tornare finalmente a casa S

embra la �ne di un incubo. Il campo ‘‘Enrico Galli’ torna �nalmente ad ospitare gli allenamenti (e da settembre alla ripresa del campionato di Promozione anche le partite) del Cerveteri. Dopo un lungo e farraginoso iter, non senza polemiche e colpi di scena, i lavori sono praticamente stati ultimati e proprio lunedì la delegata allo sport Paola Calce, unitamente al sindaco Ciogli, in una nota hanno informato che il rettangolo di gioco, soggetto appunto a lavori di restyling per la trasformazione in erba sintetica del manto di gioco, ha �nalmente riaperto. Proseguiranno comunque gli interventi di miglioria della struttura, ma questo non impedirà al Cerveteri di tornare a casa dopo una stagione travagliata anche per l’assenza del proprio impianto di gioco. Un motivo in più per guardare con ottimismo alla prossima stagione, che nelle intenzioni del presidente Mazzarini che ha af�dato al nuovo tecnico Lupi una squadra rinnovata e rafforzata, dovrà essere quella del riscatto. Riscatto che passetà proprio dal ‘‘Galli’’ dove tornerà a parlare il calcio e non più le polemiche.


� �

sportCivitavecchia SPORT

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 10 Agosto 2011

29

SCOMMESSOPOLI - Stangata della Disciplinare: cinque anni di squalifica con preclusione Tutte le altre pene In primo grado Marco Paoloni non evita la radiazione chiesta dal Procuratore Palazzi: per la giustizia sportiva sotto la pressione dei debiti di gioco avrebbe truccato le gare delle sue squadre e ha tentato di pilotare altri risultati

Ecco il riepilogo delle richieste di Palazzi e delle sentenze della Commissione Disciplinare: Serie A: Atalanta - Richiesta: 7 punti di penalizzazione nel campionato 2011-12. Sentenza: 6 punti. Serie B: Ascoli- Richiesta: 6 punti di penalizzazione nel campionato 2011-12 e 90mila euro di ammenda; Sentenza: accolta, ma ammenda di 50mila euro. Hellas Verona: 50mila euro di ammenda; Sentenza: 20mila euro. Sassuolo: 50mila euro di ammenda. Sentenza: 20mila euro. Lega Pro: AlessandriaRichiesta: retrocessione all’ultimo posto nel campionato di competenza; Sentenza: accolta. Benevento:14puntinelcampionato2011-12e30mila euro di ammenda; Sentenza: 9 punti e 30mila euro. Cremonese- Richiesta: 9 punti nel 2011-12 e 30mila euro di ammenda; Sentenza: 6 punti e 30mila euro. Esperia Viareggio- Richiesta: 1 punto da scontare nel 2010-11; Sentenza: accolta. Piacenza- Richiesta: 4 punti da scontare nel 201011 e 50mila euro di ammenda; Sentenza: accolta. PortogruaroRichiesta: 50mila euro di ammenda; Sentenza: 20mila euro. Ravenna- Richiesta: esclusione dal campionato di competenza, assegnazione in categoria inferiore e 50mila euro di ammenda; Sentenza: accolta. Reggiana- Richiesta: 2 punti nel 2011-12; accolta. Spezia: 1 punto nel 2011-12; Sentenza: accolta.

di CIRO IMPERATO La carriera di Marco Paoloni è �nita. E’ stata pesantissima la sentenza di primo grado della Commissione Disciplinare che ha accolto le richieste del Procuratore Federale Stefano Palazzi confermando la squali�ca di cinque anni più preclusione da tutti i ranghi e le categorie della Figc il che equivale ad una radiazione ‘’abbonando’’ al portiere civitavecchiese solo i cinque anni in continuazione che Palazzi aveva chiesto per evitare riduzioni di pena con il passare degli anni. Una magra consolazione anche perché a 27 anni la sua avventura nel calcio appare ormai compromessa. Il dossier di 55 pagine in cui è stata racchiusa la sentenza ha nei fatti confermato quanto emerse agli albori dell’operazione che all’inizio del giugno aveva fatto tremare le impalcature del calcio portando alla luce un’organizzazione con forti rami�cazioni che truccava le partite di serie A, B e C. Una scommesssopoli che aveva assunto connotati pericolosi con ingenti somme di denaro, minacce di morte e avvelenamenti. Una vicenda che aveva visto il portiere di Civitavecchiese che nell’ultima stagione aveva difeso i pali prima della Cremonese e poi del Benevento (sempre nel campionato di serie C) essere accusato di avere un ruolo chiave in questa organizzazione al punto di �nire in carcere a Cremona, dove dopo 17 giorni in cella è stato ai domiciliari per altri 15 prima di poter far ritorno nella sua Civitavecchia in attesa del procedimento penale in cui verrà chiamato a comparire. Intanto in quello sportivo per Marco è arrivata una vera e propria stangata. Che tutto sommato era nell’aria, ma davanti alla prospettiva di una radiazione è facile cadere nello sconforto. Un duro colpo per Paoloni, che in questi duri mesi ha dimostrato un carattere fragile ma anche la voglia di uscire dal tunnel. Ha accettato di curarsi dalla sua dipendenza dalla scommesse che è stato il fattore scatenante della situazione in cui è �nito, ma adesso senza la prospettiva di poter tornare a giocare a calcio sarà dif�cile andare avanti anche se gli obblighi di papà e marito glielo impongono. Il sogno di arrivare un giorno a calcare i campi della serie A dovrà riporlo nel cassetto, rimboccarsi le maniche e ricominciare con quella tenacia e quella grinta che non gli hanno mai fatto difetto in una vita ed in carriera che non sono state prive di dif�coltà per un ragazzo dal talento puro, un

Cartellino rosso vero numero uno ma che per diversi motivi (anche e soprattutto per colpa sua) non ce l’ha fatta. La strada adesso è tutta in salita e la sentenza oltre che esemplare è anche netta. A Paoloni viene contestata la violazione degli articoli 7 e 9 del codice della giustizia sportiva. La Disciplinare lo ha prosciolto solo dall’accusa di aver tentato di pilotare verso l’over (per chi non mastica il gergo delle scommesse si tratta di un risultato con oltre tre gol) nella partita tra Inter e Lecce, vinta 1-0 dai nerazzurri. Restano invece in piedi tutte le altre accuse: dai risultati pilotati delle sue squadre con ‘‘papere’’ (come quella del 2-2 del Monza contro la Cremonese) all’utilizzo del Minias per sedare i compagni di squadra grigiorossi nella gara con la Paganese. Il tutto facendo leva sulle intercettazioni, il suo traf�co telefonico (si parla anche di un cellulare con una utenza cinese ma comunque riconducibile a lui) ed i contatti frequenti con il bookmaker Erodiani e l’odontoiatra Pirani, �gure chiave insieme all’ex bomber della Lazio

e della Nazionale Beppe Signori della vicenda del calcioscommesse. Una serie di accuse che il suo pool di avvocati, nonostante i tempi stretti di un ‘‘processo lampo’’ ha intenzione di smontare facendo leva proprio su alcuni passaggi della sentenza di primo grado della Disciplinare. Il fatto che non sia stata accettata la continuazione, ma soprattutto l’estraneità su Inter-Lecce e le accertate pressioni che Marco subiva da Erodiani con il quale aveva contratto un pesante debito per le scommesse perse. Proprio da queste minime speranze parte la nuova s�da di Marco e dei suoi legali: dalla disperazione di uno scommettitore incallito che dopo essersi messo nei guai aveva cominciato a millantare di poter ‘‘fare torte’’ pilotando i risultati attraverso la sua �tta rete di conoscenze. I giudici della Disciplinare non gli hanno creduto in primo grado e sarà dif�cile che lo facciano nei successivi gradi della giustizia sportiva. Non resta che attenfere l’appello, ma a questo punto senza farsi troppe illusioni.

La difesa prepara il ricorso - L’avvocato Di Paolo: “Dimostreremo che non ci sono illeciti” ma il collega Curatti: “Marco è abbattuto”

I legali non si arrendono e lavorano sulle ‘ lacune’’ della sentenza di ALESSIA VOLPE

E

’ stata emessa ieri pomeriggio la temuta sentenza per Marco Paoloni, il portiere civitavecchiese coinvolto nello scandalo del calcio scommesse. Il verdetto è quello del processo sportivo, terminato dopo due sentenze per via dei tempi stretti richiesti dalla Figc per dare un regolare inizio ai campionati. La sentenza, per il 27enne, ha ricalcato la richiesta di sanzione avanzata dal Procuratore Federale Stefano Palazzi: Paoloni è stato infatti condannato a cinque anni di squali�ca con la proposta di radiazione. Il collegio giudicante, presieduto dall’avvocato Sergio Artico, ha tolto i cinque anni in continuazione, richiesti da Palazzi insieme ai primi; ma il verdetto

resta molto pesante per il civitavecchiese. “Il giocatore sperava in un ridimensionamento della sanzione - ha commentato a caldo Luca Curatti, legale del portiere – cinque anni di squali�ca, per un giocatore di 27 anni, signi�cano la �ne della carriera”. “Paoloni è stato prosciolto dall’accusa di atti illeciti relativi a due partite: Inter - Lecce e Atlanta - Piacenza - ha speci�cato Emanuela Di Paolo, legale del 27enne – ma sono stati confermati gli atti illeciti per tutte le altre, sicché è una sentenza coerente con il quadro presentato da Palazzi. Ma noi – ha proseguito Di Paolo – riteniamo che non esistano questi illeciti. Il portiere è molto abbattuto per questa sentenza. “Il verdetto è stato sommario, frettoloso e piena di lacune – ha proseguito Di Paolo

–, hanno fatto riferimenti non precisi alle telefonate tra Massimo Erodiani (il titolare di agenzia di scommesse, ndr) e Paoloni. Non è un provvedimento legale, ma ha altri connotati. Che bisogno c’era di avere tanta fretta di chiudere il processo ed emanare la sentenza? Una volta fatti i calendari dei campionati, avrebbero potuto dare più tempo, invece si sono fermati a motivazioni sommarie”. I legali del portiere hanno annunciato che faranno ricorso in appello, per presentare il quale hanno a disposizione soltanto due giorni. In seguito si avrà una seconda discussione dinanzi al collegio. “Quella di Marco è una situazione molto delicata – ha concluso Di Paolo –, speriamo che ci lascino spazio per chiarire la sua posizione”.

Virtus Entella- Richiesta: 4500 euro di ammenda. Sentenza: 15mila euro. Lega Dilettanti: Cus Chieti- Richiesta: 1 punto nel 2011-12 e 4.500 euro di ammenda; Sentenza: accolta. Pino di Matteo: 12 punti nel 2011-12 e 1600 euro di ammenda. Sentenza: 8 punti e 1000 euro. Tesserati: Antonio Bellavista - Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione (radiazione) più 3 anni e 6 mesi in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza continuazione. Mauro Bressan- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione, più 6 mesi in continuazione; Sentenza: 3 anni e 6 mesi, ma senza continuazione. Giorgio Buffone- Richiesta: 5 anni di inibizione più preclusione più 3 anni e 6 mesi in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza continuazione. Antonio CirielloRichiesta: 4 anni di inibizione; Sentenza: un anno. Cristiano Doni- Richiesta: 3 anni e 6 mesi di squalifica; Sentenza: accolta. Massimo Erodiani- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione più 8 anni in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza continuazione Gianni Fabbri- Richiesta: 5 anni di inibizione, più preclusione; Sentenza: accolta senza preclusione. Carlo Gervasoni- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione e 1 anno in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza continuazione. Thomas ManfrediniRichiesta: 3 anni di squalifica; Sentenza: accolta. Marco Paoloni- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione e 5 anni in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza continuazione. Salvatore QuadriniRichiesta: 1 anno di squalifica; Sentenza: accolta. Nicola Santoni- Richiesta: 5 anni di squalifica più preclusione; Sentenza: 4 anni senza preclusione. Giuseppe Signori- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione, più 1 anno e 6 mesi in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza la continuazione. Vincenzo Sommese- Richiesta: 5 anni di squalifica, più preclusione, più due anni in continuazione; Sentenza: accolta, ma senza la continuazione.


� �

PALLANUOTO Sabato sera la festa dei 61 anni dei rossocelesti con la sorpresa di un possibile rispescaggio

S

essantun’anni portati benissimo. Ha dato una bella immagine di sé sabato sera la Snc che ha festeggiato il suo compleanno nella storica piscina di largo Galli. Una festa a a base di pesce, dolci e soprattutto pallanuoto, la vera essenza del club rossoceleste. La serata è �lata via tra divertimento e allegria con tanta gente coinvolta nei vari eventi organizzati per l’occasione dall’H20 di Ivano Iacomelli e Marco Pagliarini. Doveva essere una ‘’Notte bianca’’ e lo è stato con il pubblico ammaliato dalle bontà gastronomiche (frittura e crepes alla nutella gettonatissime) e divertito dalle esibizioni delle ragazze del sincro e dagli atleti chiamati in sella da Francesco Castello e Silvia Felicioni (due nomi noti per i frequentatori della palestra Top Line) che hanno proposto una lezione sotto le stelle di spinning, disciplina ormai in forte ascesa e che l’H20 appare intenzionata a portare anche al PalaEnel ‘’Marco Galli’’ nel prossimo inverno conferendo quella multi-disciplinarietà ad un impianto che ha bisogno anche di questo tipo di idee ed iniziative di questo genere per sopravvivere alla crisi. Per quanto riguarda invece le sincronette, come ormai noto da diverso tempo, attraverso l’ottimo lavoro svolto dalla Tirrena, in città questa che non è più solo una branchia del nuoto, sta riscuotendo un consenso sempre maggiore e l’impressione è che i margini di miglioramento e di crescita siano ancora ampi ed interessanti. Così come le possibilità che il gruppo guidato da Susanna De Angelis possa nel tempo regalare enormi soddisfazioni – in termini di risultati di prestigio – proprio considerando le ottime premesse di quanto seminato (e già raccolto...) a livello giovanile. Per la cronaca nell’ambito dell’appuntamento della Notte Bianca nel sincro si sono esibite Alice Caravani, Benedetta La Rosa ed Elisa Vannicola insieme a So�a Donati, Michela Pierrettori, Azzurra Meo ed Eleonora Lanari. Tornando invece allo spinning tra i ‘’ciclisti da palestra’’ spiccava (non solo per la pittoresca fascia da samurai sulla fronte) l’avvocato Simone Feoli, che è salito in sella per bruciare qualche caloria e magari anche liberare la mente dopo il lungo ed intenso colloquio con coach Pagliarini ed i presidenti Iacomelli e D’Ottavio con i quali il Ds rossoceleste ha fatto il punto – poco prima che iniziasse la festa – riguardo la notizia relativa alla

sportCivitavecchia SPORT

30

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 10 Agosto 2011

possibilità di acquistare il titolo del Latina. Eventualità possibile soprattutto se Feoli sul mercato riesca a piazzare quei colpi necessari per garantire l’allestimento di una rosa competitiva per affrontare la massima serie senza correre il rischio di esserne la cenerentola. Passando dalla pallanuoto delle trattative a quella giocata, che è poi è stato il clou della serata, si sono svolti due tornei: il primo riservato ai giovani e l’altro ai senatori. Riguardo la rassegna baby al primo posto del quadrangolare si è piazzata la formazione denominata Lappere guidata da Giordano Pagliarini che si è presentata in acqua con Mancini, Appetecchi, Gravanago, Gori, Zeroli, Ballarini, Sacco, Presutti, Iacomelli, Ciotti e Mellini. Al secondo posto i Del�ni di Alessio Pucci che ha impiegato Giannini, Muneroni, Braghini, Fracassa, Fondato, Magrelli, Mollica, Marri e Pizzardi. Sul gradino più basso del podio i Mozzoni di Carlo Accorsi che ha fatto alternare in vasca Coleine, Sacco, Genovese, Di Bella, De Fazi, Pagliarini L. , Morachioli, Adamo, Pietranera e Fiorentini. Al quarto posto si è invece piazzato il sette degli Squali con Daniele Lisi tecnico a bordo vasca che ha diretto Regina, Accorsi, Iacopucci, Poce, Orlando, Loberto, Lazzari, Gennari, Oliviero e Riccobello. Quest’ultimo è stato anche premiato - da Paola Rastelli, responsabile della Fin di Roma,come il giocatore più piccolo della rassegna con i suoi 11 anni. In acqua nel torneo riservato ai grandi (vinto dalla squadra del Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella che ha anche regalato alla Snc il materiale per allestire un infermeria professionale al club di largo Galli) anche gran parte dei giocatori della prima squadra tra cui Lisi e Simeoni ma un momento particolare è stato il simbolico passaggio di consegne con stretta di mano tra i portieri Del Lungo e Visciola che si spera a questo punto possano incrociarsi da avversari (ma hanno confessato che resteranno sempre grandi amici) nel prossimo campionato di A1.

Snc, il regalo di compleanno è l’A1 Spinning, sincro e sfide emozionanti con baby e senatori protagonisti nella ‘ Notte Bianca’’ ideata dalla H2O

Nel fotoservizio di MAURIZIO GARGIULLI la festa di sabato sera a largo Galli con le squadre protagoniste del torneo giovanile e poi le ragazze del sincro e gli atleti che si sono cimentati nello spinning


Mercoledì 10 Agosto 2011

Civitavecchia & AltoLazio

NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale ed emergenza incendi 1515 • Soccorso in mare 1530 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Uf� cio Biglietti 0766.24975 • COTRAL -Servizio Pullman 0766.34230 • QUESTURA -Commissariato Polizia di Stato 0766.58341 • COMANDO VIGILI URBANI Centralino 0766.33444 • COMANDO CARABINIERI -Centralino 0766.596960 • COMANDO GUARDIA DI FINANAZA -Centralino 0766.679101 -Comparto operativo 0766.679102 • CAPITANERIA DI PORTO -Centralino 0766.366401 • Polmare 0766.5960 • POLIZIA FERROVIARIA -Sezione di Civitavecchia 0766.24260 • OSPEDALE SAN PAOLO -Centralino 0766.5911 -Pronto Soccorso 0766.846679 -Guardia Medica 0766.31624 -Croce Rossa 0766.23382 -Avis 0766.21280 • PRO LOCO -Informazioni 0766.20299 • COMUNE DI CIVITAVECCHIA -Centralino 0766.5901 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0766.23678 • BIBLIOTECA -Biblioteca Comunale 0766.370254 • Poste 0766.547231 • Tourist Information 0766.590792

almanacco

31

AUGURI

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

21 Aprile - 20 Maggio TORO

A m i c i dell’Ariete davvero non vorrete farmi credere che il vostro umore in un periodo così bello può crollare solo per colpa di una Luna un po’ irritante. Non è da voi abbattersi per così poco. Si qualche contrattempo ci potrà pur essere ma è niente in confronto alla magnificenza di questo periodo…SU SORRIDETE

Finalmente a darvi un po’ di respiro ci si mette questa bellissima Luna che vi sorride benevola dal segno del Capricorno. Sono sicuro che in questi due giorni, impegnandovi al massimo, con l’aiuto di Giove potreste anche tentare un po’ la fortuna al gioco. Mi raccomando…GIOCATE CON MODERAZIONE!

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO Non penserete mica di essere esenti da arrabbiature vero amici del Cancro? E si perché

23 Luglio - 22 Agosto LEONE E su che siete fortunati… Come sempre del resto, i signori dello zodiaco voglio-

con questo Marte nel segno, che vi da una incontenibile energia, oggi potreste rischiare di sorprendere chi pensa che siete sempre dolci come dei babbà! La Luna in Capricorno infatti si mette in orbita dissonante con il signore della guerra e voi vi trovate proprio in mezzo. Attenzione! Non strapazzate troppo…IL VOSTRO GRANDE GRANDE AMORE!

no la vostra felicità. E certo che un pianetone come Giove non ve lo possono spostare ma vi mandano dei meravigliosi influssi e tanti tanti tanti corteggiatori. Ce la farete a sceglierne uno? Lo so che potete scegliere e ne siete ben consapevoli ma cercate di concedervi un po’ di più! E SARETE FELICI

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI

E dopo due giorni di alti e bassi, più bassi che alti, ad essere sinceri, oggi vi risveglierete senza il fastidio della Luna, che anzi passerà in posizione più soft spegnendo un po’ i vostri ardori. Si prevede finalmente un po’ di serenità. E anche qualche piccola entrata… E l’amore? Oh beh, quello:::QUNTO E COME VOLETE!

Compie oggi 6 anni

GINEVRA GIROLAMI

Tanti affettuosi auguri dai genitori, dalla sorellina Giulia e dai nonni

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE

Oh! Finalmente! Posso gratificarvi un po’. Anzi parecchio, visto che dalla

vostra parte avete tantissime forze astrali capeggiate da quel buontempone di Giove che vi aiuta in tutti i settori della vostra vita. Allora? Come ci si sente ad essere ricchi e famosi e innamorati? Oh no! Vi lamentate anche ora?...NON CI PROVATE NEMMENO!

Tanti auguri a

Auguri per ogni sorriso che ti farà stare bene, per ogni sogno che vorrai realizzare, per ogni speranza che ti scalderà il cuore. Buon compleanno da mamma, papà e Aron

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

Ah la Luna, la Luna…Che brutti scherzi fa la meravigliosa Luna. Ha il potere di colorare tutto… E improvvisamente poi di rendere tutto buio… Anche quando splende il sole bello come quello che vi guarda in questo momento. Volete un consiglio? Date un taglio ai troppi pensieri e dedicatevi ad uno dei vostri tantissimi hobby…VI SENTIRETE MEGLIO

Amici dello Scor pione, vi state riprendendo piano piano da questo periodo un po’ particolare? Io credo di si, visto che almeno Marte vi sta regalando un bel po’ di energia. Ma volete sapere una cosa? Gira voce, secondo la quale voi siete degli amanti fantastici! Ah si? Lo sapevate già? Però! Neh allora cosa dire…BUONA ESTATE!

Ma che brillantezza! Che fervore! Che meraviglia! Non ci sono più parole per descrivervi amici del Sagittario. Ovunque andiate siete i Re e le Regine, le migliori feste sono per voi e non c’è happy hour che si animi senza la vostra presenza. Bravi! Sono proprio contento. Ed è contenta anche la vostra dolce merà. Così almeno…NON VI LAMENTATE!

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO E boom! Può succedere di tutto cari amici del Capricorno. Belle e brutte le notizie ci

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO Anche oggi non si può certo dire che farete i salti dalla gioia cari frizzanti amici

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI La vostra grotta in fondo al mare è finalmente in ordine e non risente più degli scossoni provo-

saranno tutte. La Luna vi viene a trovare ma è talmente arrabbiata per tutto quello che avete dovuto subire fino a adesso che vuole vendicarVi a tutti i costi. E si incrocia pure con Marte. Mamma mia! Fate un po’ paura sapete? Su,rilassatevi un po’, sorridete e pensate all’amore.. SIATE BUONI

dell’Acquario. I pianeti in Leone continuano a riscaldare la vostra aria. Che si fa improvvisamente troppo bollente. Le liti potrebbero essere all’ordine del giorno ma voi aspetterete che pian pianino le cose si rimettono a posto da sole…e vedrete che succederà al più presto…NE SONO SICURO

cati da una terribile Luna in Sagittario fino a ieri..oggi come per incanto tutto si rimette in ordine e cominciate a godere di un periodo di serenità..io direi di cominciare stasera a giocare ai romantici..prendete per mani il vostro Nettuno e uscite per una meravigliosa cenetta a lume di candela…se poi si spegne beh..ABBRACCIATE IL VOSTRO AMORE

EMANUEL CASAMASSIMA

Rubrica in collaborazione con Telecivitavecchia Per i vostri messaggi, auguri e notizie liete inviate testo e foto a opinione .cv@gmail.com

FARMACIE OGGI 10 AGOSTO CIVITAVECCHIA SOFI (DIURNO E NOTTURNO)

DOMANI 11 AGOSTO CIVITAVECCHIA ROSSI (DIURNO E NOTTURNO)

VIALE G. BACCELLI, 22 TEL: 0766-26037

LARGO CAVOUR, 4 TEL: 0766-580409

SANTA MARINELLA VERGATI (NOTTURNO)

SANTA MARINELLA VERGATI (NOTTURNO)

VIA AURELIA, 507 TEL: 0766-537537

VIA AURELIA, 507 TEL: 0766-537537

TOLFA COMUNALE

TOLFA COMUNALE

VIA ROMA, 69 TEL: 0766-92001

VIA ROMA, 69 TEL: 0766-92001

ALLUMIERE COMUNALE

ALLUMIERE COMUNALE

VIA CIVITAVECCHIA , 39 TEL: 0766-96016

VIA CIVITAVECCHIA , 39 TEL: 0766-96016

PREVISIONI METEOROLOGICHE Mercoledì 10 Agosto 2011

Giovedì 11 Agosto 2011

ore 00 cielo sereno e vento da nord/ovest a 12 km/h. Temperatura di 19,7 °C ore 03 cielo sereno e vento da nord a 12 km/h. Temperatura di 18,3 °C ore 06 cielo sereno e vento da nord a 14 km/h. Temperatura di 17,1 °C ore 09 cielo sereno e vento da nord a 18 km/h. Temperatura di 20,1 °C ore 12 cielo sereno e vento da nord a 18 km/h. Temperatura di 24,8 °C ore 15 cielo sereno e vento da nord a 15 km/h. Temperatura di 27,8 °C ore 18 cielo sereno e vento da nord a 15 km/h. Temperatura di 26,6 °C ore 21 cielo sereno e vento da nord a 15 km/h. Temperatura di 21,7 °C

ore 00 cielo sereno e vento da nord/ est a 14 km/h. Temperatura di 18,3 °C ore 03 cielo sereno e vento da nord/ est a 11 km/h. Temperatura di 16,9 °C ore 06 cielo sereno e vento da nord/ est a 10 km/h. Temperatura di 16,3 °C ore 09 cielo sereno o quasi e vento da nord/est a 9 km/h. Temperatura di 20,7 °C ore 12 cielo sereno e vento da sud/ est a 4 km/h. Temperatura di 25,9 °C ore 15 cielo sereno o quasi e vento da sud/ovest a 7 km/h. Temperatura di 27,3 °C ore 18 cielo sereno e vento da ovest a 11 km/h. Temperatura di 25,2 °C ore 21 cielo sereno e vento da ovest a 8 km/h. Temperatura di 21 °C


L'Opinione di Civitavecchia - 10 agosto 2011  

10 agosto 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you