Issuu on Google+

p

AltoLazio News Quotidiano

Civitavecchia & AltoLazio

Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10 In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE delle Libertà

Anno II N.183 - Mercoledì 3 Agosto 2011 - Euro 1,00

Direttore Editoriale NICOLÓ ACCAME

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

Sanità

Lavoro

Spettacoli

Cgil e Filcams lanciano l’allarme e chiedono un tavolo istituzionale

Rsa Calamatta, Consiglio unanime sulla salvaguardia dei dipendenti

L’ugola d’oro di Antonella Ruggiero ospite d’onore di Frammenti 2011

dalla REDAZIONE a pagina 3

di ALESSANDRO D’ALESSIO a pagina 3

di ROBERTA FRASCARELLI a pagina 19

Alleanza tra La Tuscia, Comune e Fondazione Cariciv. Vincenzo Cacciaglia: già individuata la potenziale sede

Nuovo slancio per l’Università Economia aziendale, scienze ambientali e ingegneria saranno i tre pilastri su cui poggerà il Polo Univesitario del futuro. Con una possibile espansione, peraltro, a scienze infermieristiche potenziata con uno sguardo persino su corsi di medicina. Le prime tre facoltà saranno ospiutate da una nuova sede, di cui è già alla ricerca la Fondazione Cassa di Risparmio (c’è un’idea di massima, tenuta però segreta) mentre in via Duca degli Abruzzi potrebbe essere trasferita proprio scienze infermieristiche. Questo quanto emerso da una conferenza stampa congiunta di Università La Tuscia, Comune di Civitavecchia e Fondazione Cariciv sul Polo Universitario. I nuovi corsi, indipendenti da La Sapienza, potrebbero prendere il via nell’anno accademico 2012-2013.

Piano Casa, arrivederci a settembre Il Consiglio Comunale non è riuscito, ieri mattina, a partorire il voto sul Piano Casa. L’atteso, e discusso, provvedimento di urbanistica è rimasto argomento inevaso, in quanto a causa di alcuni “mal di pancia” in maggioranza alcuni consiglieri non hanno garantito il numero legale. Si era paventata la possibilità di una seduta in seconda convocazione a stretto giro di posta per approvarlo, ma l’ipotesi è stata scartata per ragioni di opportunità politica.

A piazza degli Eventi Il Centro Immigrati si svuota è l’ora degli zar volanti Partenze alla De Carolis, ma presto arriveranno altri ospiti

di B. FRUCH a pagina 4

Al volante da anni con la patente rubata: denunciato dalla REDAZIONE a pagina 2

RIFIUTI

Le lattine restano fuori dalle campane dI BARBARA FRUCH a pagina 4

dalla REDAZIONE a pagina 3

di BARBARA FRUCH a pagina 3

A Boccelle c’è attesa per il “Porta a porta”

MONTALTO

Centocinquanta migranti hanno lasciato il Centro allestito presso la ex Caserma De Carolis. L’assessore Pierfederici ha fatto il punto della situazione sul funzionamento della struttura, che in vista del ferragosto si è quasi svuotata ma che potrebbe presto ricevere nuovi ospiti. dalla REDAZIONE a pagina 2

Sono i “Flying Tzars”, formazione della compagnia nazionale imperiale di balletto russo, la grande star di Piazza degli Eventi. Questa sera alle 21 si pro�la un grande spettacolo di acrobazie e virtuosismi, come sempre gratuito, grazie al cartelloine di CivitavecchiainFestival.

Crisi idrica superata a fatica dal Pincio dalla REDAZIONE a pagina 2

SANTA MARINELLA

Il commosso arrivederci agli abruzzzesi di M. BALDACCI a pagina 6

GIORNO & NOTTE

Un’ondata di appuntamenti sul litorale

di GABRIELE DIRAC a pagina 2

dalla REDAZIONE a pagina 5

CANOTTAGGIO

RUGBY

CALCIO A 5

Palio Marinaro nel segno del Circolo Canottieri

Il tecnico ottimista nonostante il duro girone: “Abbiamo tanto entusiasmo”

L’As ritrova la C1 ma perde i pezzi

Mazzarini punta sul Crc anche in serie B Il girone è uno dei più duri e impegnativi della serie B ma il tecnico del Crc Michele Mazzarini è comunque convinto che la squadra sarà competitiva anche nel torneo cadetto. “Ci aspettano tante dif�coltà ma tutti i ragazzi hanno grande entusiasmo e vogliono farsi valere anche in B”.

di ANTONIO BANDINU a pagina 30

dalla SIMONE FANTASIA a pagina 28

daIla REDAZIONE SPORTIVA a pagina 30


cronaca

2

Patto di ferro tra La Tuscia, Fondazione Cariciv e Comune: dall’anno 2012-2013 si amplia l’offerta con corsi di ingegneria, economia e scienze ambientali di BARBARA FRUCH

S

pinta innovativa per il polo universitario di Civitavecchia. Sorgerà così, una vera e propria città universitaria che vedrà un implemento dei corsi dell’Università della Tuscia, nonché un rafforzamento dell’offerta didattica de La Sapienza. In particolare sono quattro le novità che prenderanno avvio dall’anno accademico 2012-2013: primo l’istituzione del corso di laurea in “Ingegneria dell’energia e dell’ambiente” che si sostituisce ad “Ingegneria della sicurezza” (corso interfacoltà gestito da La Tuscia e La Sapienza); secondo, subentrerà il corso “Economia del territorio e dell’ambiente” al posto di “Economia aziendale”; terzo, il corso di “Scienze ambientali” che attualmente si conclude al triennio, sarà protratto a cinque anni; in�ne, il corso di “Scienze infermieristiche”, attualmente gestito da La Sapienza entrerà a far parte del consorzio universitario, spostandosi in una nuova sede con l’ambizione in futuro di trasformarsi in Medicina. Questo quanto emerso stamane da una conferenza stampa a palazzo del Pincio, mirata a rendere noto i risultati raggiunti grazie all’impegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, del Comune e dell’Università della Tuscia. Soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa dal Sindaco Gianni Moscherini, il quale ha sottolineato la necessità di convolgere tutto in comprensorio. “Oggi stiamo riaccendendo l’università a Civitavecchia - ha detto il primo cittadino - dobbiamo riquali�care il consorzio, per far ciò sarebbe utile una sinergia istituzionale con il territorio infatti ho programmato un incontro con i sindaci di Tarquinia, Allumiere, Tolfa e Santa Marinella entro il 10 di agosto, per discutere anche questi temi”. Da non sottovalutare in questo scenario, la sede ove ospitare i corsi. “Come Fondazione ci stiamo adoperando per trovarne una sede adatta ad ospitare tutti i

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 3 Agosto 2011

Guidava con una patente rubata: torna a casa a piedi e denunciato P

Polo Universitario: adesso il nodo è la sede; sotto da sinistra Cacciaglia, Moscherini, Vinaccia, Nascetti

Rinasce il polo universitario corsi insieme - ha affermato il presidentedellaFondazioneCassa di Risparmio di Civitavecchia, Vincenzo Cacciaglia - abbiamo già delle trattative in corso con una struttura e spero entro un mese di dare notizie importanti a riguardo”. “Ci stiamo spingendo sempre di più verso percorsi formativi che af�anchino alla pura didattica un’attività di ricerca e lavoro sul campo” ha aggiunto il professore dell’università La Tuscia Giuseppe Nascetti.

er poter guidare l’auto aveva comprato una patente rubata, ma non aveva fatto i conti con i controlli dei carabinieri. A �nire nei guai, F.T., 65enne di Canino, titolare di un ristorante a Montalto di Castro, denunciato ieri insieme ad altre due persone. Le stesse che gli hanno venduto il documento: G.E., ex poliziotto 45enne, campano ma residente in provincia, e G.Z., viterbese di 61 anni. L’indagine è stata coordinata dai carabinieri di Montalto, comandati dal maresciallo Sebastiano Zampone. Secondo i militari F.T. non poteva guidare, per presunti problemi di alcolismo. Avrebbe pensato, quindi, di rivolgersi ai due per risolvere il problema. Al prezzo di 5mila e 800 euro il ristoratore ha avuto la sua patente, che rientrava in un gruppo di oltre 5mila licenze di guida rubate alla motorizzazione di Taranto. Da qui, la denuncia per i tre, accusati di ricettazione, falso e guida senza patente. Le indagini dei militari continuano. Una quarta persona, R.V., una donna ucraina di 41 anni, è stata denunciata sempre ieri dai carabinieri di Montalto perché trovata a girovagare nei pressi della ferrovia, senza carta di identità, né documenti che attestassero la sua regolare permanenza in Italia. Per la donna, il questore ha emesso il decreto di espulsione.

In�ne l’assessore all’istruzione del Comune Gino Vinaccia si è impegnato a pubblicizzare �n da settembre nelle scuole superiori cittadine, i nuovi corsi che naceranno in città. Sull’iniziativa anche la delegata alle politiche giovanili Simona Galizia, plaude il sindaco Moscherini che, ancora una volta ha dimostrato di impegnarsi per migliorare il futuro dei giovani civitavecchiesi e non solo, i quali possono vedere un percorso non solo didattico ma anche occupazionale in città.

Molte zone sono rimaste a secco per due giorni, ma ora le condutture sono state riparate

Crisi superata, oggi l’acqua torna in tutti i quartieri

C

ivitavecchia pare aver superato un’altra crisi idrica. Tutto è stato dovuto ad una rottura delle condutture che portano l’acqua del Mignone ai quartieri alti della città. Una situazione dif�cile, perché dapprima è stato necessario andare a cercare la località dove era avvenuto il guasto, poi reperire ditte che, nonostante il periodo estivo, fossero in grado di intervenire tempestivamente. A tutto ciò si è aggiunta un’aggravante in corso d’opera, e cioè la rottura nello stesso punto, forse causata proprio dalla presenza dei pesanti mezzi meccanici sul posto, di un’altra conduttura interrata, quella dell’Oriolo. In questa maniera, i quartieri interessati si sono trovati con a secco entrambe le fonti di approvvigionamento, cosa

Campidonico: il servizio autobotti resta operativo che ha notevolmente peggiorato la situazione. Ieri pomeriggio, �nalmente, Palazzo del Pincio ha comunque comunicato che la situazione

stava lentamente tornando alla normalità nei quartieri alti della città. “Le squadre del Comune e le ditte che sono state interessate da Hcs hanno

terminato gli interventi che si sono resi necessari prima sulla condotta ex Nuovo Mignone e poi sull’Acquedotto dell’Oriolo. Tuttavia per portare

a pressione i 30 chilometri di condotta e riempire i serbatoi occorrerà tempo e quindi il �usso regolare di acqua nelle abitazioni potrà variare da quartiere a quartiere”, hanno speci�cato da Palazzo del Pincio. L’Assessore alle Manutenzioni, Mauro Campidonico, ha quindi spiegato nche nel corso della giornata di oggi l’erogazione idrica tornerà a pieno regime, mentre comunque ontinua a essere attivo il servizio di autobotti (telefono 0766.542400), che sta funzionando grazie al mezzo dell’Amministrazione Comunale e a due mezzi della ditta Guerrucci. Operativa anche la Protezione Civile, mentre sostegno logistico è stato ricevuto anche dai Comuni vicini.

Centro Immigrati - Partiti all’alba per la Campania circa 150 ospiti della struttura

Andirivieni di migranti alla Caserma De Carolis; a lato, Renata Polverini tra il sindaco Moscherini e l’Assessore Andrea Pierfederici alla cerimonia di benedizione della Madonna del Mare (Foto di Maurizio Gargiulli)

T

richiedenti asilo in Italia. Circa centocinquanta ospiti della nostra struttura sono stati destinati ad un Centro in Campania, quindi al momento il centro della via Braccianese Claudia ospita quasi centotrenta persone. La De Carolis deve rimanere un polmone d’accoglienza per il tempo necessario af�nché il Governo italiano possa far fronte nel migliore dei modi alle esigenze delle popolazioni che sono giunte qui spinte dalla guerra e dalla fame. Pertanto è possibile che nelle prossime settimane possano registrarsi nuovi arrivi di richiedenti asilo”. Non va in effetti dimenticato che il centro d’Accoglienza di Civitavecchia ha carattere temporaneo. Durante una recente riunione in regione, è stato affermato che la struttura resterà aperta comunque �no a settembre. Qualora però nelle prossime settimane arrivassero nuovi gruppi di immigrati, il periodo della sua apertura potrebbe prolungarsi.

La De Carolis si sveglia più leggera orna al centro dell’attenzione la Caserma “De Carolis”. Come già avvenuto per Pasqua, la struttura attraverserà anche le festività di ferragosto semivuota. Tra lunedì e ieri circa centocinquanta migranti, a bordo di bus, hanno lasciato gli stabili sulla via Braccianese Claudia per essere trasferiti presso analoghi centri di accoglienza in Campania. Ad annunciarlo è stato l’assessore al Demanio, con delega alla Protezione Civile, Andrea Pierfederici, che ha fatto il punto della situazione sul funzionamento della ex Caserma. Lo spunto dal quale Pierfedrici parte è la cerimonia di benedizione della statua della Vergine del Mare, durante la quale la Governatrice del Lazio ha avuto parole di forte elogio per la città. “La manifestazione di domenica ha raccolto consensi da parte di tutte le autorità, civili, militari e religiose. Ma la più grande soddisfazione è arrivata dalle parole del Presidente Renata Polverini, in

riferimento all’impegno dei 300 mila euro per la riquali�cazione di piazzetta Santa Maria con i quali l’intera città è stata premiata per la politica dell’accoglienza che l’Amministrazione Moscherini, attraverso il mio assessorato, ha portato avanti in merito alla problematica del grande esodo di immigrati dal Nord Africa”.

E a proposito di Ex Caserma “De Carolis”, proprio ieri mattina l’Assessore Pierfederici si è recato di nuovo in Regione per fare il punto della situazione. Al termine del summit, ha pertanto reso noti i movimenti in atto. “In questi giorni – spiega Pierfederici - è in corso un piano di ride�nizione dell’accoglienza degli immigrati


politica

Mercoledì 3 Agosto 2011 Civitavecchia & AltoLazio

3

Il Consiglio Comunale approva la mozione unitaria sulla difesa dei lavoratori alla Rsa Calamatta con la vistosa assenza di Marietta Tidei. I mal di pancia impediscono alla maggioranza di approvare il Piano Casa

Prossima seduta rinviata a settembre I

di ALESSANDRO D’ALESSIO

I

l turbolento consiglio comunale di ieri mattina ha solamente approvato la mozione sulla Rsa Calamatta. Il documento impegna il sindaco e la giunta ad attivarsi per garantire il posto di lavoro ai 30 dipendenti della struttura, che in base al recente bando indetto dalla Asl, rischiano di essere licenziati in tronco dalla ditta vincitrice del nuovo appalto. Gli altri provvedimenti, principalmente in materia di urbanistica, non sono stati discussi per mancanza del numero legale, in quanto gran parte dei consiglieri di maggioranza aveva abbandonato i banchi del consiglio comunale subito dopo l’appello. La causa scatenante i malumori all’interno della maggioranza è riconducibile al mancato rispetto dell’accordo preso poco prima dell’inizio del consiglio, che prevedeva la presentazione del provvedimento sulla struttura “Calamatta” da parte del sindaco. Invece, ad esporre questa mozione durante la seduta è stato Mirko Mecozzi, primo �rmatario del documento. Ciò ha provocato l’ira degli altri colleghi di maggioranza, tanto che Fiorentini, Sbrozzi, De Paolis e Scotti non hanno partecipato al voto, uscendo dall’aula Pucci. Non ha partecipato neanche Marietta Tidei, pur essendo stata avvistata nei corridoi di palazzo del Pincio. Un’assenza, quella della Tidei, che di certo non è passata inosservata, ma che anzi, ha alimentato il sospetto fra i presenti in merito alla presunta “regia occulta” da parte di una frangia del Pd che sarebbe autrice dell’architettura della gara d’appalto indetta da Squarcione. La gara infatti, essendo priva della clausola di garanzia per gli oltre 30 lavoratori assunti, rende particolarmente appetibile questo bando. La controversa vicenda legata alla struttura per disabili è stata seguita con attenzione da Gino Vinaccia, il quale ha esposto tutti i passaggi di questi ultimi giorni. “Ci troviamo di fronte ad una situazione torbida - ha affermato Vinaccia - in cui dalla dirigenza Asl viene esplicitato che la ditta aggiudicatrice non avrà nessun obbligo nei confronti degli assunti. Fra l’altro, Squarcione si è ri�utato di partecipare alla riunione convocata dal sindaco il 21 luglio, ma il giorno stesso ha convocato i sindacati cercando di raggiungere un’intesa e subito dopo l’incontro, egli ha negato di

Chiuso per ferie Udc: non smetteremo di vigilare sull’Asl Rete dei Cittadini: ora via al trasferimento D

ichiarazioni di massima soddisfazione per l’assessore Gino Vinaccia sulla mozione riguardante la vicenda Rsa Calamatta. “Il Consiglio Comunale s’è espresso all’unanimità sulla volontà di contrastare l’operato della dirigenza della Asl. L’Udc – prosegue Vinaccia - si è spesa molto perché si raggiungesse questo importante risultato e continuerà a guardare con la massima attenzione all’evolversi di questa incredibile vicenda”. Sull’assenza del capogruppo dell’Udc Mirko Mecozzi, Vinaccia ha aggiunto: “lo ritengo un errore, un gesto

autolesionista, anche se devo rilevare molte assenze signi�cative tra le �la della maggioranza. Comunque, la presenza in aula dell’Udc è stata garantita dal consigliere Mirko Cerrone”.

Tornando alla vicenda della Rsa, anche Ombretta Del Monte, della Rete dei Cittadini, esulta per “una mozione, per la quale ringraziamo il nostro consigliere Alessio Gatti, che è la risposta positiva all’arroganza e alla mancanza di sensibilità di una dirigenza Asl sorda, che ha voluto intraprendere a discapito di 35 posti di lavoro che avrebbe aperto un precedente negativo per la stessa tipologia occupazionale. L’impegno dovrà continuare anche sotto il pro�lo logistico, vale a dire il trasferimento della struttura in locali più confortevoli”.

nfuocata riunione post cponsiglio ieri per la maggioranza. In particolare il gruppo del Pdl si è incontrato col sindaco Moscherini per discutere di come si arriverà all’approvazione del Piano Casa. La �brillazione è sorta quando ci si è resi conto che l’ingente piano urbanistico presentato dall’assessore Mauro Nunzi, che ha in qualche misura lasciato perplesità tra le �la della coalizione che sostiene il sindaco, potrebbe in teoria essere oggetto di una seduta nei prossimi giorni. E basterebbero dieci consiglieri a far aprire i lavori con il numero legale e addirittura cinque voti per approvarlo. Una prospettiva che ha allarmato tutti, ma alla �ne, il primo cittadino è intervenuto spiegando che, nonostante questa ipotesi sia contemplata dal regolamento e ci fosse una volontà politica di arrivare all’approvazione dell’atto in tempi brevi, ciò non avverrà. Innanzitutto per questioni di opportunità politica, trattandosi di un provvedimento troppo importante per essere discusso praticamente sotto l’ombrellone. Inoltre, per consentire, a questo punto, quello studio delle carte che molti consiglieri di maggioranza avevano caldeggiato nella riunione di preparazione al consiglio comunale di ieri. aver raggiunto alcun accordo con le rappresentanze sindacali”. A seguito della carrellata di interventi, in cui anche Annita Cecchi, Fabrizio Reginella (per conto del Pdl), Alessio Gatti (Grupopo Misto, ma esponente della Rete dei Cittadini) ed il sindaco Moscherini hanno sostenuto la necessità di intervenire per indurre la dirigenza Asl a fare marcia indietro, mentre Marco Piendibene e Alessandro Manuedda hanno voluto fare dei “distinguo”, dichiarandosi in battuta �nale, favorevoli, il documento è passato all’unanimità. Poi, è stata la volta dei provvedimenti urbanistici, ma a far interrompere il consiglio, paradossalmente, è stato proprio Mecozzi, che dopo aver votato il provvedimento sulla Rsa, ha abbandonato i banchi dell’aula Pucci, facendo passare la maggioranza da 16 a 15. Così, una volta chiesta la veri�ca del numero legale, i consiglieri di opposizione sono usciti, facendo saltare l’assise. Il comportamento di Mecozzi ha suscitato le ire del capogruppo del Pdl Dimitri Vitali, che ha stigmatizzato la decisione del consigliere dell’Udc. “Per quanto mi riguarda - ha affermato Vitali - Mecozzi è fuori da questa maggioranza. Il suo atteggiamento ha causato l’interruzione del consiglio, nessuno si può permettere di prenderci in giro in questo modo”. Vedremo se si è trattato di uno sfogo del momento o se il Pdl, questa volta, se l’è davvero legata al dito.

Lavoro: la sigla confederale e quella di categoria fanno il punto della situazione e chiamano il Comune ad un confronto

Allarme di Cgil e Filcams: il territorio muore di disoccupazione A

Il Pd: “Porto ed Enel hanno già dato, puntiamo su green economy e turismo” N on solo partiti, anche sindacati nel giro di consultazioni preelettorale del Pd. “Con la Cgil possiamo affermare di aver registrato una netta convergenza nell’analisi della situazione socio-economica in cui si trova Civitavecchia” afferm a il segretario Patrizio De Felici, citando “il clamoroso de�cit amministrativo dell’attuale Giunta comunale. In quattro anni di governo della città non è stata in grado di creare un solo posto di lavoro. Quel che è peggio è stata l’assoluta mancanza di progettare lo sviluppo, a parte estemporanee uscite a cui poi non è stato dato alcun seguito. Eppure è a tutti noto che il problema principale di Civitavecchia è la mancanza di occupazione. Un nodo critico che fa della nostra realtà una città di pendolari, di cervelli in fuga, di disoccupati

cronici, di precari a cui è tolta la speranza di un futuro migliore. Questa condizione avrebbe dovuto spingere l’Amministrazione comunale a instaurare uno stretto rapporto con sindacati e associazioni datoriali per trovare vie d’uscita alla mancanza di lavoro. Invece il Pincio continua a mendicare risorse all’Enel e a puntare tutto sul porto quando è ormai evidente che, pur con i loro meriti, questi settori hanno dato tutto quello che potevano. Ciò non signi�ca che anche per il futuro non si debba tenere conto di tali realtà produttive, ma è evidente che Enel e porto non sono suf�cienti a rispondere alla domanda di lavoro. L’aumento del costo della vita e il continuo mettete le mani in tasca ai civitavecchiesi con tasse simulate (come le strisce blu e gli aumenti indiscrimi-

Patrizio De Felici: “Polo energetico e scalo non sono più sufficienti” nati dei servizi comunali) è un altro elemento di sofferenza sociale”. Pertanto le nuove potenzialità del territorio “si chiamano green economy e turismo”. Nei prossimi giorni la segreteria del Pd incontrerà anche Cisl e Uil.

llarme rosso di Cgil e Filcams sull’occcupazione. E i due sindacati chiedono ora che le istituzioni attivino un tavolo per cercare soluzioni. “Abbiamo denunciato, da molto tempo, come la crisi in atto sta determinando effetti drammatici sul territorio di Civitavecchia in termini, soprattutto, di contrazione dei livelli occupazionali e perdita dei posti di lavoro. In ragione di una progressiva riduzione dei consumi il settore del commercio e dei servizi sta vivendo una vera e propria odissea. Siamo perciò impegnati, in assenza di un progetto complessivo di ripresa economica e di sviluppo, in una azione di mera riduzione del danno”. I �rmatari del comunicato, il segretario generale Cgil Cesare Caiazza e ils egretario di categoria Filcams Marco Feuli, elencano le ultime iniziative assunte: l’incontro con sindaco Moscherini e assessore Maruccio su I Mulini, l’intervento per evitare l’apertura delle procedure di mobilità per i lavoratori della Gesi Catering, la richiesta d’incontro al Presidente dell’Autorità

Cesare Caiazza: “Serve un tavolo interistituzionale sul territorio” Portuale sulla chiusura de “Il Saraceno”, l’assistenza legale dei lavoratori licenziati alla chiusura del punto vendita “Brico”, la vicenda “Carabetta” con qquella che Caiazza e Feuli che denunciano una “impropria ed avventata critica di qualche politico nei confronti del ruolo

del sindacato”. Poi i due sindacalisti entrano nel merito delle richieste e della ragione del loro comunicato. “Il punto, però, se si vuole uscire dall’emergenza e dalle politiche di “riduzione del danno” è legato, in attesa di una ripresa economica complessiva, alla necessità di de�nire interventi strutturali in grado di determinare, a livello territoriale, una possibile inversione di tendenza”. Compito che, sottolineano Caiazza e Feuli, attiene alle istituzioni. “L’amministrazione comunale, insieme ad alcuni altri politici locali, anziché dilettarsi in critiche spesso strampalate nei confronti del sindacato, farebbero bene a sostenere la richiesta di Cgil, Cisl e Uil per l’apertura di un tavolo interistituzionale dedicato alla de�nizione di un progetto di rilancio economico e di sviluppo del territorio”. Nessuna parola, però, sul caso della Rsa Calamatta. Evidentemente non è una priorità del momento. Speriamo non lo diventi mai, quanto meno per i lavoratori.


attualità

4

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 3 Agosto 2011

Rifiuti - La raccolta differenziata spinta procede ad Aurelia, ma gli altri quartieri dovranno ancora attendere

Boccelle bussa al “porta a porta”

di BARBARA FRUCH

I

l viaggio del porta a porta è cominciato ed avanza a gon�e vele a Borgata Aurelia, al contrario qualche ritardo nell’avvio dell’operazione a Boccelle. Nulla di preoccupante

però, assicura l’Assessore all’Ambiente del Comune Leonardo Roscioni, il quale garantisce che il disguido è legato solamente al ritardo nella consegna del materiale da parte della ditta a Città Pulita, società che si è occupata

dell’organizzazione pratica della raccolta e di assegnare bidoni e sacchetti casa per casa. Nei prossimi giorni, dunque, a Boccelle e, nei giorni successivi, a Cappuccini per poi espandersi forse in tutti

i quartieri di Civitavecchia, spariranno tutti i cassonetti dalle strade e si darà vita al porta a porta. Si dice soddisfatto del successo ottenuto nei primi giorni di raccolta il titolare all’Ambiente. “I dati sull’adesione che giungono al Comune sono ottimi - ha affermato Roscioni - ciò signi�ca che i cittadini hanno compreso l’importanza di differenziare, rispondendo con velocità a questo cambiamento necessario. Non vi è stato alcun tipo di lamentela, così come nessuno ha mai sbagliato nel differenziare, il che è sicuramente dovuto anche alla campagna informativa che abbiamo portato avanti nei mesi scorsi”. Tutti i cittadini civitavecchiesi dunque attendono l’attivazione del servizio anche nella loro zona perché ciò permetterà, togliendi i cassonetti dalle strade, non solo

di avere quartieri esteticamente più belli ma anche di eliminare gli odori sgradevoli. Non si deve dimenticare, comunque, il progetto di raccolta a cui il comune aspira da diversi anni ovvero Arrow Bio, un’innovazione del trattamento e recupero dei ri�uti indifferenziati costituita da

una tecnologia di trattamento a freddo che separa i ri�uti attraverso l’utilizzo di acqua a ciclo chiuso. Intanto se questo obiettivo risulta ancora lontano, la differenziata ha ormai preso piede e si espanderà a macchia d’olio facendo di Civitavecchia una città all’avanguardia nella raccolta dei ri�uti.

non ci possiamo sobbarcare. Al momento non abbiamo ricevuto alcuna risposta dalla Provincia - ha concluso l’Assessore - ma speriamo entro settembre di avere riscontri positivi”. E per chi non conoscesse Ecobank, si può dire che è un sistema evoluto per la raccolta differenziata dei contenitori per bevande, permette di differenziarli e compattarli

per tipologia (plastica pet, alluminio e acciaio) e per colore (pet trasparente e colorato), e di raccoglierne grandi quantità in contenitori interrati. Intanto però, i cittadini si chiedono come mai le campane verdi che raccolgono il vetro non possano essere utilizzate anche per le lattine di allumnio, il che sarebbe una risposta immediatal problema.

Contenitori - Intanto in strada le campane ancora non suonano per le lattine

È l’alluminio il grande escluso dal riciclaggio L

a raccolta e il riciclaggio di lattine d’alluminio è indispensabile. Basti pensare che l’impiego di alluminio secondario, anziché di quello primario, consente di risparmiare �no al 95% dell’energia necessaria alla produzione dello stesso a partire da materie prime. Allora perché in città non sono presenti i cassonetti

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Direttore Editoriale NICOLO’ ACCAME Condirettore edizione Civitavecchia VIVIANA TARTAGLINI Editore Altolazio News srl Presidente Manfredi Genova Amministratore Delegato

Ferdinando Guglielmotti Iscrizione ROC n. 20469 Servizi grafico-giornalistici forniti dalla Coop. Ed. Gior. e Pol. ROBERT VIGNOLA SIMONE FANTASIA CIRO IMPERATO BARBARA FRUCH Grafici ADRIANO GRASSI Sede operativa VIA NICOLAO ARCANGELO, 5 00053 CIVITAVECCHIA TEL. 0766.671159 FAX 0766.671158 opinione.cv@gmail.com 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22.30

per raccogliere l’importante ri�uto? Un disservizio che da diverso tempo è stato notato e posto all’attenzione dell’Assessore all’ambiente Leonardo Roscioni, il quale ha cercato di fornire una soluzione al problema cercando �nanziamenti dalla provincia. “Con la raccolta porta a porta, l’alluminio viene ovviamente differenziato

- ha detto Roscioni - Dove non è ancora attivo questo sistema stiamo cercando di ridolvere il problema, abbiamo infatti partecipato ad un bando provinciale che ci permetterà di mettere in quattro supermercati della città dei distributori ecobank. Questa iniziativa costa 100.000 euro, una spesa che noi in quanto amministrazione

La campagna di arruolamento delle forze armate arriva sulle spiagge di Civitavecchia e Santa Marinella

L’Esercito marcia sul litorale per arruolare giovani D

opodomani, al mare in tuta mimetica ed elmetto. Arrivano infatti in marcia sulle spiagge del litorale di Civitavecchia e di Santa Marinella i Volontari in Ferma Pre�ssata dell’Esercito Italiano, un team appositamente creato per promuovere l’arruolemento nell’esercito. L’operazione ‘Tour promozionale estivo 2011’ prevede l’invio sulle coste italiane di speciali gruppi informativi che saranno presenti nelle maggiori località turistiche �no al 15 settembre, armati di materassini gon�abili e gadget per pubblicizzare tra gli ombrelloni degli stabilimenti balneari l’attività delle forze armate invogliando i giovani ad entrare nel Corpo. Lo staff con le stellette di età compresa tra i 19 ai 25 anni, indssando pantaloncini blu, polo verde e cappellino color sabbia, si aggirerà tra l’arenile rovente in cerca di giovani da “accalappiare”. “Con questi team ogni anno riusciamo a contattare un buon numero di giovani - spiega il capitano Nicola Castello, addetto alla comunicazione di marketing dello Stato maggiore dell’Esercito - L’anno scorso abbiamo fatto 134 tappe, registrando 3.500 contatti di persone interessate a ricevere

informazioni su reclutamenti e iniziative delle Forrze Armate. Sempre nel 2010, sono state 50 le domande di arruolamento presentate. Fino al 15 settembre - ricorda il capitano Castello - sulle spiagge e nelle altre

località di villeggiatura, i nostri Info Team sono a disposizione, con sorriso e competenza, per consigliare tanti ragazzi, tra cui molte giovani donne, a scoprire il mondo con le stellette per diventare uf�ciali, sottuf�ciali o

graduati dell’Esercito”. L’attività, passata dai noti Rap Camp (Campagna di Reclutamento ed Attività Promozionali) ad Info Team, si sviluppa da giugno a settembre. Già in atto da qualche

anno, è stata voluta proprio per raggiungere località molto frequentate dai giovani per presentare, anche in contesti legati al divertimento, le opportunità professionali offerte dall’Esercito. L’obiettivo principale del Tour estivo dell’esercito è quello di promuovere la �gura del Volontario in ferma pre�ssata di un anno grazie alla testimonianza diretta degli stessi promoter, per far conoscere una possibile scelta di vita, fondata sull’etica militare e abbinata a un’offerta lavorativa e di carriera professionale. Proprio per questo presso gli Info Team sarà possibile, compilare le domande di arruolamento quale Volontario in ferma pre�ssata di un anno, direttamente presso lo stand dell’Esercito. Oltre al nostro litorale le tappe del Tour estivo toccheranno l’Isola delle femmine in Sicilia, Porto Pino spiaggia in Sardegna, Soverato (Calabria), Canaletto (Basilicata), Garda e Lido di Venezia (Veneto) . Per chi ne volesse sapere di più, o fosse interessato ad arruolarsi non resta che recarsi in spiaggia venerdì. Forse si potrà trovare nelle forze armate una vocazione con cui cominciare una nuova vita alla �ne dell’estate.


giorno & notte

Mercoledì 3 Agosto 2011 Civitavecchia & AltoLazio

5

Questa sera sul palco di Piazza degli Eventi planano i “Flying Tzars” della Compagnia Nazionale di Danza Imperiale Il CivitavecchiainFestival regala al suo pubblico la tappa di una tournee che ha già toccato 73 paesi del mondo riscuotendo unanimi consensi di GABRIELE DIRAC

C

inquantatre anni di storia, settantatre nazioni toccate in tour, più di trenta elementi sul palco: basterebbero queste cifre per esprimere a suf�cienza la levatura dello show che illuminerà questa sera il palco della kermesse civitavecchiese organizzata da Armando Napolitano La Pegna. “Flying Tzars”, questo il titolo dello spettacolo offerto dall’Imperial Russian Dance Company, porterà in scena una tradizione, quella caucasica, ricca di fastosa espressività drammatica, arcana ed indecifrabile magia estetica. Ad essere ricomposto sul palco, sarà il vastissimo patrimonio artistico tradizionale risultato di un progresso culturale secolare �glio della sovrapposizione di �ussi etnici e istanze

Uno spettacolare movimento dello show “Flying Tzars”, targato Imperial Russian Dance Comnpany, che sta effettuando una tournee mondiale e che questa sera alle 21 sbarcherà a Piazza degli Eventi

antropologiche e culturali che si sono mescolate all’interno dell’immenso bacino geogra�co russo, ideale ponte continentale tra l’Europa e il profondo est. La ricerca artistica di questo ensemble, inoltre, si muove da decenni su più solchi paralleli: oltre alla dimensione coreogra�ca, a giocare un ruolo centrale in “Flying Tzars” è lo sfarzo scintillante dei costumi, ideale compendio visuale di musiche appartenenti alla lunga tradizione folclorica russa. La veste, insomma, è parte integrante, non semplice cornice, di un’esibizione che con i suoi tratti vari e sorprendenti – come le qualità acrobatiche di molti dei fraseggi di danza – ha saputo stregare, negli anni, più di venti milioni di persone, conquistando la stampa praticamente ovunque sia

Dalla Russia con furore

giunta col proprio carrozzone multicolore. Non si parla di lodi offerte da piccoli organi locali, ma di veri e propri plausi, lodi sperticate pubblicate sulle pagine dei più rinomati giornali del mondo. Un esempio, tra i tanti: il più bello show del decennio, parola del New York Post. O, semplicemente, i re della danza, nella de�nizione del New York Times. E quando uno spettacolo riesce a conquistare New York, forse il più grande centro culturale del pianeta, qualunque altra parola è super�ua. Spazio quindi alla voglia di godersi l’estate in una serata magica a Piazza degli Eventi. CivitavecchiainFestival d’altronde di serate magiche ne ha già sapute regalare, sia con la musica che con la comicità. Il ballo, che ha già avuto con Algeciras un’ottima cornice nel corso di questa edizione 2011, promette di estasiare il pubblico civitavecchiese e di fargli provare un brivido gelido proprio col primo evento agostano.

Al Village Summer di Tarquinia animazione, ballo e divertimento per incentivare il mercato degli sposi

Tra sfilate e spettacoli si celebra il wedding days V

oglia di nozze al Summer Village di Tarquinia Lido, grazie all’Assessore Renato Bacciardi che ha permesso la realizzazione di tale manifestazione. La società “Oggi sposi �esta wedding” di Alessandro Marziali, in collaborazione con Atelier le spose, di Roberta Cangemi, ha effettuato il suo secondo evento “Wedding days”. L’area è stata magistralmente allestita e addobbata di �ori, tulle e balloon art, dal negozio �esta con la collaborazione di Germana Nucci, ideatrice di meravigliosi Tableau de Mariage e la �oreria il Vaso. Anche “L’angolo delle coccole” ideato da �esta, con i prodotti dolcissimi dell’Enoteca la Velca, composto da una confettata a 6 gusti, caramelle, dolcetti, gelatine e bon bon, ha fatto sorridere i più golosi. All’interno dell’area più piccini si sono divertiti moltissimo

GIORNO & NOTTE Civitavecchia

Santa Marinella Beer and music village Tra Liga e realtà Tributo a Ligabue Via Aurelio Saffi - ore 21

Tolfa Civitavecchia in Festival FLYING TZARS Imperial russian dance company Piazza degli Eventi - ore 21

Manziana Guitar Festival Concerto di chitarra classica Atrio del Palazzo Comunale Piazza Vittorio Veneto - ore 21

con il trucca bimbi, offerto dal Regno Incantato, Baby parking di Simona Cecchini, con la baby dance condotta dalle principesse Biancaneve, Cenerentola e da Topolino . Ma il vero e proprio spettacolo è stato offerto dalla meravigliosa s�lata di abiti da sposa dell’Atelier le spose, ideata e coordinata da Roberta Cangemi. L’esibizione è stata presentata da una wedding planner, Raffaella Nauaui, la quale ha illustrato questa

nuova professione, partendo dal concetto “di un matrimonio senza pensieri” e alternando curiosità a cenni storici inerenti alle nozze, con riferimenti al galateo del matrimonio. L’atelier ha presentato oltre 50 abiti unici nel loro genere, s�ziosi ed eleganti incorniciati da stravaganti cappellini ed indossati da ragazze tarquiniesi. Le modelle, truccate con gusto da Patrizia Gungui e pettinate con acconciature frizzanti da Rossella de Il Bello delle Donne,

pur essendo per la maggior parte alla loro prima esperienza, hanno gestito il palco scenico con un misto di candore e sensualità. La serata è stata allietata da un’affascinante danzatrice del ventre, Maluma, che ha presentato la danza dei 7 veli e le percussioni e da un divertentissimo cabarettista napoletano, Fabian Grut, il quale ha raccontato il suo viaggio di nozze in chiave ironica . Assolutamente d’effetto è stata la volata di palloncini bianchi lanciati dalle nostre spose a conclusione della s�lata. La serata si è conclusa con maxi schermo e karaoke degli animatori del duo A&R duet’s. Al termine della manifestazione l’organizzazione ha ringraziato gli sponsor ossia Ore�ceria Salvo, Regalart, foto ottica Valerioti, Tipogra�a Almo, pasticceria Bell’Elene. L’organizzatore Alessandro Marziali, ringraziando pubblicamente Renato Bacciardi, promotore dell’iniziativa, si è detto assolutamente soddisfatto dell’evento e ha dato appuntamento al prossimo wedding days, i primi mesi del 2012, che “ Sarà.. la �ne del mondo”.


litorale

6

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 3 Agosto 2011

Infrastrutture - Interessato il tratto fra Santa Marinella e Torre in Pietra. L’annuncio della governatrice Polverini, che rilancia la Trasversale

Sulla A12 arriva la terza corsia R

enata Polverini si lancia sulla A12, annunciando un intervento mica da ridere: “In un Paese spesso immobile qualcosa invece si muove”. In occasione dell’apertura al traf�co della terza corsia del tratto dell’A1 compreso tra Roma Nord e Settebagni, la governatrice del Lazio ha fatto presente che nel programma “cantieri aperti nel Lazio”, c’è in programma un’opera legata alla A12. Al taglio del nastro sono intervenuti anche l’assessore regionale alle Infrastrutture, Luca Malcotti, il senatore Angelo Maria Cicolani, il direttore dell’ispettorato di vigilanza per le concessioni autostradali Anas, Mauro Coletta. La presidentessa Polverini ha ricordato le le partecipazioni della Regione Lazio in materia di infrastrutture: “Stiamo facendo la nostra parte sulla Orte-Civitavecchia, per la quale abbiamo stanziato ulteriori 17

milioni euro, arrivando a 117 milioni. I 15 milioni per i porti di Civitavecchia e Fiumicino”.

Inoltre la Polverini, nel ricordare l’accordo-quadro per le infrastrutture siglato con il governo, ha ricordato come “non sia

suf�ciente il danaro pubblico per realizzare opere strategiche”. Tra i cantieri programmati il completamento della A12 Livorno-Civitavecchia, di cui 40 km ricadono nel Lazio e la novità legata all’ampliamento a tre corsie per 26 km dell’A12 Roma-Civitavecchia, tra Santa Marinella e Torrimpietra. “La Tirrenica - ha detto l’assessore Malcotti - è una s�da, nella quale ognuno dovrà fare la sua parte. Ho �ducia in quei privati che vorranno dare un contributo”. Per la A12 tra poco dovrebbero aprire i cantieri per la realizzazione dei 16 km dalla barriera Aurelia al comune di Tarquinia per avvincinarsi al con�ne con la Toscana. Per quanto concerne la Trasversale invece, completato il tratto Viterbo-Cinelli, la speranza è che ci siano i fondi per arrivare a Monte Romano dopodiché si penserà al congiungimento con la A12.

Dalle previsioni doveva essere un week-end da bollino nero

Nessuna traccia di traffico sulle direttrici locali il tanto temuto intasamento non si è verificato o v e v a vicino per D essere il risparmiare e primo fine magari postisettimana da bollino nero sulle autostrade, con vacanzieri asfissiati nelle vetture ferme. Invece di traffico su autostrade e consolari nessuna traccia. Autostrade per l’Italia aveva classificato lo scorso fine settimana come “da evitare” per chi aveva deciso di mettersi in viaggio, visto il probabile esodo. Difficile che siano stati ascoltati gli appelli. Più probabile che quest’anno si sia deciso di impostare le ferie diversamente dal solito. Mare più

cipare le vacanze a tempi migliori. A conferma di ciò, l’incremento medio di presenze a Santa Marinella, dove si registrano più vacanzieri rispetto alle estati scorse. Domenica sera invece del traffico di rientro c’è stato, ma senza creare particolari disagi. La prossima settimana, altro bollino nero. Solo che con l’avvicinarsi di ferragosto stavolta il rischio di rimanere bloccati nell’ingorgo oppure al casello è decisamente più alto.

I ragazzi delle scuole abruzzesi sono rientrati a casa dopo la settimana al mare

Dopo la braciolata, arrivederci a Fontecchio

A

llegria negli occhi dei bambini. Questo il sigillo per la splendida cornice di parco Martiri delle Foibe, adottato dall’associazione “Stella Polare”a Santa Marinella, dove in collaborazione con la ProPyrgi e con il Nucleo Sommozzatori si è conclusa la vacanza dei ragazzi delle scuole di Fontecchio. Ospiti di Villa Lessona, i ragazzi (nel fotoservizio di Massimiliano Baldacci) sono arrivati all’appuntamento sereni e pieni di energia. La cena pantagruelica con carne alla brace preparata dai volontari e le attività hanno reso meno doloroso il distacco. Gli accompagnatori hanno ringraziato tutti coloro che hanno contribuito in modo appassionato al progetto. Oltre alle tre organizzazioni principali, vanno ricordati anche coloro che hanno contribuito concretamente alla settimana di solidarietà: lo stabilimento Perla del Tirreno, il Gigi Bar in Passeggiata, la Misericordia di Santa Marinella e la Marinella Nuoto. Poi il Comune, il forno Le Bontà del Lido di Santa Severa, il Centro Studi Raido e la Riserva Naturale di Macchiatonda. La serata è stata anche l’occasione della premiazione del primo trofeo Stella Polare, gara su pattino svoltasi a Santa Severa. Le quattro squadre si sono s�date su un circuito antistante la spiaggia del Castello. La gara verrà ripetuta a Ferragosto davanti alla passeggiata a mare. La serata si è conclusa con brindisi, baci e abbracci. Non sarà però un addio, perché oltre a darsi appuntamento a Santa Marinella per l’anno prossimo, con tutta probabilità (manca solo un dettaglio dal comune di Fontecchio) si ripeterà in collaborazione con la Protezione Civile del comune aquilano il “megapadellone del pesce fritto”. Stavolta saranno i santamarinellesi ad essere ospiti degli abruzzesi, ai quali faranno gustare le prelibatezze del mare.

Evento della banda tarquiniese “Setaccioli” Presentato al “Filo di Sofia” il testo di Mauro Pedone sulle tecniche di relax sonoro All’History Bar si sorseggia caffè ascoltando musica anni ‘60 e ‘70

I

mportante evento per l’Associazione bandistica “Giacomo Setaccioli” di Tarquinia guidata dal maestro Mauro Senegalesi nell’evento denominato History Bar, presso il parco di via Aurelio Saf�, mercoledì 10 agosto. Quaranta musicisti proporranno atmosfere emozionanti e toccanti, è infatti questa la composizione della banda che svolge attività sul litorale laziale da più di 30 anni. Quest’anno la Pro Loco di Santa Marinella ha voluto portare al Villaggio della Gioventù un evento unico nel suo genere, che non sarà una semplice e classica serata bandistica, ma si tratterà di un vero e proprio evento live. A fare da cornice alla serata ci sarà infatti una vera e propria storia della musica”History Bar” con attori, ballerini e cantanti che si susseguiranno sul palco. La storia ha inizio davanti ad un tavolino di un bar tra un barman e i suoi soliti clienti che prendendo un aperitivo ricordano le canzoni storiche. Da quel momento la banda prende vita e comincia a far rivivere i successi di ieri e di oggi (dai classici successi blues, ai grandi successi degli anni ‘60 con Rita Pavone e il Ballo del Mattone, Nino Ferrer con Vorrei la Pelle Nera, per poi arrivare ai successi degni anni ‘70 con gli Abba proseguendo con i successi di Carlos Santana e Michael Jackson). In chiusura due cantanti si esibiranno, sulle colonne sonore dei nostri giorni “The world is notenought”(sigla di 007) e “Hill the word” in onore di Michael Jackson.

Contro lo stress ci sono le campane tibetane A

lla libreria “Il Filo di So�a” Mauro Pedone, autore del libro “Massaggio sonoro con le campane tibetane”edito da Edizioni Mediterranee intoduce nelle tradizioni delle campane tibetane. Sono state descritte le origini di questi antichi strumenti rituali e i loro utilizzi tradizionali. Sono forgiate con una lega di sette metalli in corrispondenza con i principali pianeti del sistema solare: oro per il Sole, argento per la Luna, mercurio per Mercurio, rame per Venere, ferro per Marte, stagno per Giove e piombo per Saturno. I suoni e le vibrazioni delle campane conducono l’ascoltatore verso

stati di concentrazione e meditazione. Tutti i partecipanti hanno potuto toccare con mano queste esperienze. Sono state anche descritte le attuali ricerche della terapia del suo-

no e le applicazioni del massaggio sonoro con le campane tibetane. Il numeroso pubblico ha apprezzato l’incontro e in accordo con Angelo, responsabile della libreria, si è deciso

di riproporre l’incontro anche lunedì 22 agosto alle 21,30. In quella occasione Mauro Pedone mostrerà come tutti possiamo utilizzare le campane per un bene�co massaggio sonoro per superare le tensioni da stress dei nostri giorni, anche creando delle oasi di benessere per una pratica individuale e in coppia. Parlerà anche del suo lavoro con le campane tibetane nelle carceri romane di Regina Coeli e Rebibbia, dove in accordo con il personale sanitario delle Asl di competenza le utilizza per favorire la salute e la diminuzione dell’assunzione di farmaci della popolazione carceraria tossicodipendente.


& Mercoledì 3 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

attualità viterbese

7

Circa due milioni di euro per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio lacuale

La Provincia per la salvaguardia dei laghi L

a Provincia di Viterbo in prima linea nella difesa e valorizzazione dei laghi della Tuscia. I bacini lacustri del Lazio settentrionale (Vico, Mezzano e Bolsena) rappresentano infatti un patrimonio ambientale riconosciuto a livello internazionale e una risorsa indispensabile per gli abitanti del territorio, da gestire nell’ambito di un’attenta politica di sviluppo sostenibile. La Provincia pertanto ha deciso di aderire al “Progetto Life+ 2011 Environmental Governance: Swan-lakes Sustainable Water Mamagement Of Tuscia Lakes” con l’obiettivo di ricercare e attuare le migliori strategie per la conservazione e valorizzazione del patrimonio lacuale presente sul territorio. La Provincia parteciperà al progetto di livello europeo quale beneficiario e cofinanziatore in collaborazione con: la Riserva Naturale Regionale del lago di Vico; i comuni di Ronciglione e Caprarola per le iniziative riguardanti il Lago di Vico; i comuni di Marta, Capodimonte, Bolsena, Montefiascone, Valentano, Gradoli, Grotte di Castro, San Lorenzo Nuovo per le iniziative sul Lago di Bolsena e con il Comune di Valentano per quelle riguardanti il Lago di Mezzano. Partner e respon-

1.500 euro l’anno. E’ quanto stimato dall’Adoc

Cane mio quanto mi costi! Un giro d’affari da 10 miliardi di DANIELE CAMILLI

G

sabile tecnico-scientifico del progetto sarà l’Università della Tuscia con il proprio staff scientifico il cui valore è riconosciuto a livello internazionale. “Con l’adesione a questo progetto gli enti territoriali – spiega l’assessore all’Ambiente Paolo Equitani – rispondono in modo efficace e rapido alle problematiche principali che interessano i nostri laghi attraverso una serie di interventi che hanno come finalità la protezione dei bacini. Un

progetto di altissima qualità che andremo a realizzare con il pieno coinvolgimento di tutti i soggetti interessati alla tutela e allo sviluppo del nostro patrimonio lacuale e dell’indotto economico e turistico ad esso collegato”. Le azioni più urgenti da attuare sui tre laghi del Viterbese sono molteplici e riguardano in modo particolare: il restauro delle fasce ripariali, la creazione di fasce tampone per la fitodepurazione (sistema di depurazione naturale

delle acque reflue domestiche, agricole e industriali, che riproduce il principio di autodepurazione tipico degli ambienti acquatici e delle zone umide), attività di ripopolamento ittico, contrasto alle specie vegetali ed animali invasive, azioni per il controllo della diffusione dei nutrienti (azoto e fosforo) tramite impianti di fertilizzazione e irrigazione. Il progetto avrà la durata di 36 mesi per un costo complessivo di 1.980.000 euro.

uardateli bene sul muso. Guardateli bene, ma senza lasciarvi commuovere perché in tempi di crisi e di cinghie ben tirate sullo stomaco…accudire il vostro cane vi costa quasi 1.500 euro l’anno, praticamente uno stipendio medio alto. Il gatto? Meno della metà. Appena 500 euro ogni 365 giorni. Quant’è invece il giro d’affari complessivo per gli amici a quattro zampe? Una cosa come 10 miliardi annui. A fare il punto su queste spese - insieme alla denuncia di un aumento del 18% di abbandoni - è l’Adoc, che sottolinea come in un solo anno i rincari siano stati pari all’8%. Una spesa che rispetto a dieci anni fa è salita del 62%. “Occuparsi di un cane costa, in media, 1466 euro l’anno, tra alimenti, accessori e spese mediche – spiega Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – mentre per un gatto si spendono poco meno di 550 euro. Rispetto allo scorso anno gli aumenti maggiori si registrano per le scatolette, +10% per quelle dei felini, +12,5% per i migliori amici dell’uomo. Stabile il costo della toletta, sono invece in rialzo i costi degli antiparassitari (+8%) e delle visite mediche di routine, cresciute del 3,3%. La spesa è aumentata

in media del 62% dall’introduzione dell’euro, circa il 6% ogni anno. Nel 2001, infatti, per mantenere un cane di media taglia bastavano circa 1000 euro l’anno, per un gatto servivano massimo 300 euro. Oggi accudire un animale domestico rappresenta una spesa e un costo considerevoli, che va ad aggiungersi agli altri problemi di bilancio delle famiglie. Senza contare che circa il 10% della spesa per gli amici a quattro zampe finisce nella pattumiera: dalle nostre indagini risulta che il 7% dei prodotti alimentari acquistati non viene utilizzato, perché scaduto o ‘non gradito’ dall’animale, mentre c’è uno spreco di medicinali di circa il 3%. La causa principale è il mal confezionamento, non conforme alla terapia prevista”. Se ciò non bastasse, sempre secondo l’Adoc,“considerando che la media di vita, sia per un cane che per un gatto, è di circa 15 anni, mantenere un cane per tutta la sua vita costa circa 21.000 euro, un gatto più di 8.000”. e pensare che per tartarughe, criceti e uccellini si arriva a mala pena a 150 euro, incluse gabbiette e prime cure”. …quindi, guardateli bene, ma senza lasciarvi commuovere. E soprattutto, senza abbandonarli perché anche loro hanno dei diritti e, una volta in casa, fanno parte della famiglia.


attualità viterbese interni

2 8

Viterbo & & Viterbo Mercoledì 3 Agosto2010 2011 1 Ottobre AltoLazio AltoLazio Venerdì

L’Ensemble Tacet del maestro Ciocca promuove in città la storia e l’arte del sassofono

Inaugurata la settimana della musica E

’ iniziata lunedì la settimana musicale e artistica promossa dall’Ensemble Tacet in città. La brillante realtà composta da giovani sassofonisti, fondata dal maestro Francesco Ciocca all’interno della Scuola musicale comunale di Viterbo, sarà impegnata �no al prossimo 8 agosto in una full immersion itinerante tra i luoghi più suggestivi della città, come il quartiere San Pellegrino, il giardino di Palazzo dei Priori e il chiostro di Palazzo del Drago. Un’iniziativa che vede il coinvolgimento di artisti molto noti e apprezzati in ambito musicale, come il sassofonista di fama mondiale David Brutti per l’ambito del linguaggio contemporaneo, per quello dell’improvvisazione gestuale Marco Colonna per l’orchestra di sax, il pianista Gianluca De Lena e lo stesso Francesco Ciocca, da sempre riferimento per i giovani artisti dell’Ensemble. “Si tratta di un master – ha spiegato Ciocca – che ha inizio nella prima mattinata, prosegue durante il pomeriggio per poi concludersi in serata con dei concerti. Questa iniziativa, portata avanti con la Scuola musicale comunale ed in collaborazione con il Tuscia Operafestival, è per noi una grande occasione, non solo dal punto di vista didattico e formativo, ma anche e soprattutto performativo e sociale. Un’opportunità per confrontarci con altre realtà

Divertimento per tutte le età alla parrocchia

Il grande successo del Grest alla Trinità

A

e al tempo stesso offrire al pubblico un modo originale per respirare e ascoltare la propria città. Per questo abbiamo scelto di spostarci e coinvolgere più luoghi del nostro territorio, soprattutto quelli maggiormente rappresentativi. La nostra è un’orchestra giovane, fondata circa otto anni fa, una realtà nuova per il Lazio, tra le poche in Italia ad abbracciare tutti gli strumenti che compongono la famiglia del sax: dal con-

trabbasso al baritono, dal tenore al contralto, dal soprano al sopranino. Alla base di tutto c’è un grande voglia di crescere, farci conoscere e apprezzare, partendo proprio dal nostro territorio. E questo progetto, sono certo, contribuirà alla concretizzazione di questo obiettivo”. Intanto domani 3 agosto, alle 19,30, a piazza San Pellegrino, è in programma un’interessante performance che avvicinerà il linguaggio con-

temporaneo in modo diretto e coinvolgente al pubblico, eludendo la sala da concerto e scegliendo la piazza per stabilire una stretta relazione tra espressione contemporanea e spettatore, cercando di assottigliare la relativa distanza. La realizzazione della performance procederà alla costruzione di un atto performativo guidato da un direttore che vedrà i partecipanti interpreti della propria visione dell’improvvisazione collettiva.

nche quest’anno, come ogni anno, presso la Parrocchia della Santissima Trinità di Viterbo si è svolto il Grest ovvero il mese di attività ricreative e culturali dedicato ai ragazzi. Nello splendido cortile annesso alla chiesa dei Padri Agostiniani circa 200 ragazzi si sono dati appuntamento per trascorrere le prime calde giornate estive e per scaricarsi delle fatiche di un anno scolastico pieno di impegni. “Un arcobaleno per amico”, questo il tema degli incontri che hanno avuto inizio il 13 giugno e che hanno tenuto impegnati i ragazzi per un intero mese con numerose iniziative: dalla ceramica, alla cartapesta, allo sport, a gite, piscina e cucina. Determinante la presenza degli animatori Maria Chiara, Giuseppe, Aurora, Elisa, Alessia, Giorgia Olivieri, Giorgia Rossi e Rosa, le insegnanti della scuola San Faustino che, sotto la sapiente guida di Suor Maria

Francesca, hanno saputo organizzare per i piccoli ospiti delle giornate indimenticabili. Già dal tema iniziale, “Un arcobaleno per amico” è possibile capire quale sia stato lo scopo educativo di questo Grest: “Vogliamo che i ragazzi, attraverso i colori dell’arcobaleno afferma Suor Maria Francesca Amina conosciuta anche come “Superiora” - esprimano la loro gioia di stare insieme e di divertirsi in armonia. Molto spazio è stato lasciato alla loro iniziativa di divertirsi senza seguire dei rigidi schemi. Anche quest’anno – continua la “Superiora” - ci riteniamo soddisfatti, i ragazzi si sono divertiti ed anche espresso la loro soddisfazione per la giornata del “barbecue”, perché hanno avuto il piacere di pranzare nella grande sala interna del ‘500 riservata per le grandi occasioni”. Un ringraziamento va all’infaticabile parroco Padre Mario Mattei e a tutti gli altri organizzatori.

Melaragni: “Potenziati i servizi per favorire l’aggregazione” L’artista viterbese espone le sue opere all’interno del calendario di Tuscia OperaFestival

La Cna propone l’asseverazione sui programmi Un fiume di visitatori per la mostra di Zappa

C

on la propria società di servizi, la Cna Associazione Provinciale di Viterbo è, nella Tuscia, l’unico soggetto abilitato ad apporre l’asseverazione sui programmi di rete. L’elenco dei 37 organismi che in Italia, dallo scorso 26 luglio, possono svolgere questo servizio è stato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Tra questi figura, appunto, Upav Servizi, la struttura di via I Maggio. “Stiamo potenziando gli strumenti e i servizi per le imprese. Il mercato impone anche alle associazioni di categoria un cambiamento nel modo di lavorare, per sostenere con efficacia i necessari processi di innovazione. Quando se ne è presentata l’occasione, abbiamo perciò inoltrato la richiesta per essere autorizzati al rilascio dell’asseverazione. Quest’ultima è indispensabile per poter accedere alle agevolazioni fiscali previste per le imprese che stipulano un contratto di rete”, spiega Luigia Melaragni, segretaria provinciale della Cna, che evidenzia: “Upav Servizi opera con un sistema di gestione per la qualità certificato”. E’ vero che nel nostro territorio l’esperienza delle reti d’impresa non è ancora partita. Ma -è il punto di vista della Cna, associazione che, proprio su questo

C

tema, ha tenuto un convegno qualche mese fa e ha avviato una campagna informativala rete rappresenta la vera scommessa per il futuro della micro, piccola e media impresa. “Le imprese -dice Melaragni- danno vita alla rete per realizzare progetti comuni, per internazionalizzarsi e per innovare, per fare insieme ciò che da sole non possono fare, stipulando un contratto che risponde all’esigenza di autonomia degli imprenditori, perché non si costituisce un nuovo soggetto giuridico e le imprese hanno tutte lo stesso peso e visibilità, senza la presenza di un’impresa leader o capogruppo. Anche nel Lazio -prosegue la segretaria- la

Cna ha presentato proposte per politiche regionali che premino le reti”. Per ciò che riguarda l’asseverazione dei programmi di rete, tra le organizzazioni di rappresentanza datoriali presenti nel Cnel, a livello nazionale la Cna è la realtà associativa che vanta la maggiore diffusione territoriale, con 32 strutture abilitate. Seguono Legacoop con tre, Unci e Confindustria con una struttura ciascuna. Gli imprenditori interessati a creare una rete o a ricevere informazioni sulle diverse forme di collaborazione attivabili possono contattare la Cna, a Viterbo, allo 0761.2291. Numero verde: 800-437744.

ontinua con grande successo la mostra dell’Artista Viterbese Marco Zappa all’interno della programmazione del Tuscia Operafestival 2011. Le sue Opere nella magni�cente Sala Regia di Palazzo dei Priori danno vita ad una esposizione di grandissimo livello e spessore artistico soprattutto legato alla tecnica cosi’ particolare dell’Artista stesso, si tratta infatti di Polimat. Una sperimentazione di avanguardia sui materiali che lo hanno condotto a mettere a punto, tra gli altri, delle Teche-sculture nelle quali si incontrano tecniche pittoriche e scultoree e dove l’oggetto viene ‘intrappolato’ e reso parte fondante dell’opera d’arte. Molti stranieri sono rimasti ammaliati dalle Opere esposet tra cui la Testa di Medusa e sembra che Marco Zappa sia stato gia’ contattato da Americani e Cinesi per portare le proprie Opere oltre oceano. Marco Zappa si caratterizza per essere essenzialmente un artista a tutto tondo: le sue vaste esperienze spaziano dall’insegnamento delle tecniche pittoriche applicate alla Moda sino alla Storia dell’Arte, dell’Architettura e alla produzione pittorica, scultorea e scenogra�a; tali sperimentazioni si compongono dell’utilizzo di tecniche e materiali presi in prestito dall’edilizia così come dai laboratori artigiani

di antica memoria quali le vetrate artistiche o le fucine dei fabbri. Tutto concorre per Marco a reinventare una espressività dove la sapienza antica si unisce alla contemporaneità tematica. Negli ultimi 10 anni Marco Zappa si è dedicato ad una sperimentazione di avanguardia sui materiali che lo hanno condotto a mettere a punto, tra gli altri, delle Teche-sculture nelle quali si incontrano tecniche pittoriche e scultoree e dove l’oggetto viene ‘intrappolato’ e reso parte fondante dell’opera d’arte : si tratta dei Polimat, installazioni polimateriche dove troviamo “stati emozionali, impressioni retiniche intrappolate all’interno di una super�cie pittorica spalmata di un �lm plastico di ultima generazione, usato per distribuire la luce attraverso un processo di ri�essione totale interna” ( Cesare Biasini Selvaggi). Nei Polimat la super�cie pittorica si sovrappone ai materiali più disparati e viene contenuta in uno speciale Film il cui utilizzo è stato messo a punto da Marco Zappa per ottenere delle angolazioni e delle visioni quasi prismatiche quando si osserva l’opera d’arte : la visione dell’osservatore è letteralmente calamitata da una prospettiva visiva mutevole e incostante che cambia al variare del punto di luce interno alle teche, cosi come della posizione nello spazio di chi

osserva. Le teche risultano perciò dinamiche e la loro essenza può essere dif�cilmente riprodotta con la fotogra�a ma richiede una interazione che si può de�nire all’insegna di un moderno umanesimo. Attualmente. Marco Zappa, sta af�ancando ai polimaterici la sperimentazione di nuove tecniche corrosive su tessuto : materiale d’elezione diventa il Denim indagato nelle sue potenzialità materiche e simboliche. Da tessuto da lavoro e popolare per eccellenza il Denim si fa tela d’ artista, supporto e oggetto stesso dell’opera d’arte ricavata per sottrazione di colore: la tela denim diventa materia da plasmare e il colore acquista nuances diverse in base al tipo di denim usato. Le molteplici tematiche potenzialmente affrontabili esaltano i signi�cati simbolici di un tessuto ormai entrato nella storia sociale dell’abbigliamento. Così, ad esempio, se l’epica della serie ‘Amazzoni’ su denim rimanda al signi�cato corale del denim che ha accomunato generazioni e �loso�e di vita; la ritrattistica su denim assume una doppia connotazione: warholiana perché rende il ritratto – da antico simbolo di privilegiouna forma di comunicazione democratica ma anche innovativa e inaspettatamente cool : il tessuto da lavoro diventa supporto materico dell’artista che ritrae… Elisabetta Gnignera


& Mercoledì 3 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

regione lazio

9

Birindelli e Polverini firmano il decreto di promulgazione. Si apre il 18 settembre e si chiude il 30 gennaio

Caccia, arriva il calendario della stagione E

’ stato firmato, dalla Presidente Polverini e dall’Assessore alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali, Angela Birindelli, il decreto di promulgazione del Calendario venatorio 2011 – 2012. “La stagione venatoria ufficiale – dichiara Birindelli – inizierà il 18 settembre 2011 e concluderà il 30 di gennaio 2012. La Regione Lazio, nel redigere il calendario venatorio 2011 – 2012, ha prestato la massima attenzione alle esigenze del mondo venatorio, pur tutelando e rispettando l’ambiente. Il calendario è stato concertato con il Comitato Tecnico Venatorio alla presenza delle associazioni Enalcaccia, Federcaccia, Anuu migraturisti, Anlc e Lega ambiente Lazio. Il nostro obiettivo è quello di salvaguardare la fauna della nostra regione e il naturale ciclo di riproduzione delle specie e al contempo garantire l’attività dei cacciatori. Il calendario accoglie, nei limiti previsti dalla normativa vigente, le proposte emerse durante gli incontri avvenuti tra l’amministrazione regionale e le associazioni di

categoria”. Dal 18 di settembre si potranno cacciare il Coniglio selvatico, il Fagiano, il Merlo, la Quaglia, la Tortora, l’Alzavola, il Beccaccino, la Canapiglia, il Codone, il Fischione, la Folaga, il Frullino, la Gallinella d’acqua, il Germano reale, la Marzaio-

la, il Mestolone, la Moretta, il Moriglione, la Pavoncella, il Porciglione, la Volpe e la Lepre. Dal 1° di ottobre l’Allodola, la Beccaccia, il Cesena, il Colombaccio, la Cornacchia grigia, la Gazza, la Ghiandaia, il Tordo bottaccio, il Tordo sassello e la Starna. Il cinghiale si potrà

cacciare dal 2 novembre al 30 gennaio. Prevista la chiusura al 30 gennaio per i Tordi, la Beccaccia e tutti gli uccelli acquatici. “Abbiamo stabilito – aggiunge l’assessore – il periodo di caccia delle varie specie e lo abbiamo ampiamente motivato in base alla situazione faunistico venatoria esistente nella regione, nell’ottica di una corretta gestione del territorio. Un segnale d’attenzione importante da parte della Regione Lazio che dà seguito allo spirito di collaborazione avviato con i cacciatori nell’ultimo anno. A breve si chiuderà anche l’iter per le procedure di interscambio tra cacciatori con le Regioni Tascana, Marche e Umbria che saranno approfondite e concluse dopo l’ufficializzazione dei rispettivi calendari venatori. Il prossimo impegno – conclude l’assessore – è rilanciare l’azione dell’Osservatorio faunistico, gestito da Arsial, al fine di impostare con maggiore proprietà le scelte in campo venatorio e definire in maniera più puntuale e corretta i criteri del prelievo in deroga per ogni stagione venatoria”.

Pasquali: “Una Regione come la nostra non può perdere la sfida sulla trasparenza”

Fli propone il test antidroga obbligatorio ai consiglieri “

Futuro e Libertà ha depositato un emendamento aggiuntivo alla proposta di legge 230/ 2011 (‘disposizioni collegate all’assestamento di bilancio’) per introdurre l’obbligo del test antidroga per i Consiglieri Regionali del Lazio”. E’ quanto dichiara Francesco Pasquali, capogruppo di Fli alla Regione Lazio. “E’ un’iniziativa che va incontro a due esigenze: da un lato, garantisce che chi ricopre un importante

incarico di rappresentanza pubblica agisca nella lucidità, rispettando il diritto dei cittadini/elettori di essere amministrati da persone consapevoli di ciò che fanno e non sottoposte a ricatti . Dall’altro lato, rappresenta un segnale chiaro e coerente dell’Istituzione Regione Lazio contro la diffusione del consumo di droga, specialmente tra i più giovani. La gestione della cosa pubblica nella rappresentanza politica è una mansione di primaria

importanza e che richiede una particolare attenzione, perciò sarebbe una contraddizione non equiparare i rappresentanti del popolo a quelle figure che la Conferenza Unificata Stato -Regioni, con provvedimento 30 ottobre 2007, ha individuato come destinatarie di un test tossicologico. Si tratta, tra gli altri, dei controllori di volo, di persone che svolgono attività di trasporto su taxi, tram, metropolitane, oltre al personale ferroviario (che

svolge attività di condotta, manutenzione infrastrutturale, gestione della circolazione) e navigante sulle acque interne con qualifica di conduttore per le imbarcazioni da diporto adibite a noleggio. Per questo auspico che la proposta possa trovare una larga condivisione tra le forze politiche presenti in consiglio. Una Regione importante come il Lazio non può permettersi di perdere la sfida della trasparenza” aggiunge Pasquali.

“Evidenti casi di incostituzionalità”

Il Ministro Galan attacca il Piano Casa della Regione

Ci sono evidenti casi di incostituzionalità nel Piano Casa della Regione Lazio’’. Lo ha detto il ministro dei Beni culturali Giancarlo Galan, in occasione della firma del protocollo d’intesa del patrimonio immobiliare di interesse culturale della Rai. “Di fatto - ha aggiunto il ministro - fanno un condono in aree vincolate, ma il condono è una materia nazionale. Il ruolo di qualsiasi ministro dei Beni culturali - ha proseguito Galan - è quello di tutelare il patrimonio culturale, questa legge tende a svilirlo e ad indebolirlo. È esattamente l’opposto di quello che ci vuole per il nostro Paese. Qui - prosegue - non si tratta di non fare. La Regione Veneto - ha aggiunto - ha dato un buon esempio: le leggi si possono fare ma bene, senza provvedimenti incostituzionali e senza svilire il patrimonio artistico e monumentale dell’Italia. Su

162 chilometri di litorale laziale sono state avanzati 45 permessi per realizzare nuovi porti. E vogliamo ridurre così le difese dello Stato? - chiede il ministro - Io sono - conclude - dalla parte della difesa delle coste e del Paese. La tutela del nostro Paese sta a cuore a tutti. Coste, monumenti e paesaggi. È però ineludibile che, in un momento di crisi, certe procedure riguardanti l’edilizia, uno dei principali comparti economici, debbano avere uno burocratizzazione positiva’’ è stata invece la replica del sindaco di Viterbo Giulio Marini. Lo ribadisco e lo confermo al ministro Galan: tutti quanti noi vogliamo salvaguardare e difendere il nostro territorio - ha aggiunto il primo cittadino -, facciamolo però con metodi e criteri imprenditoriali che permettano la realizzazione di opere in grado di favorire l’occupazione e contribuire a limitare la crisi economica dell’Italia’’.


10

litorale viterbese

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 3 Agosto 2011

TARQUINIA - Il decreto Prestigiacomo introduce norme dannose per la fauna selvatica

Sconti ai bracconieri, la Lav insorge “

Un provvedimento pericoloso e dannoso per la protezione della fauna selvatica, che, snaturando una Direttiva europea, non prevede sanzioni dissuasive ed efficaci e crea seri problemi di raccordo con altre normative vigenti, con il rischio si giunga ad una depenalizzazione occulta del reato di uccisione di animali previsto dall’art. 544bis del Codice penale per alcune specie, come l’orso e il lupo: questo il commento della LAV alla notizia della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del primo agosto (G.U. n.177) del Decreto Legislativo di Attuazione delleadirettiva 2008/99/CE sulla tutela penale dell’ambiente, nonché della direttiva 2009/123/ CE, che modifica la direttiva 2005/35/CE, relativa all’inquinamento provocato dalle navi e all’introduzione di sanzioni per violazioni. Il provvedimento entrerà in vigore il 16 agosto prossimo. Il Decreto, infatti, istituendo l’articolo 727-bis del Codice penale introduce delle sanzioni contravvenzionali per chi, fuori dai casi consentiti dalla legge, uccide, cattura o detiene esemplari appartenenti ad una specie animale selvatica protetta; sanzioni inferiori a quelle previste dalla normativa vigente. Tale Decreto costituisce un drammatico passo indietro nella tutela della fauna selvatica, firmato, incredibilmente, dal Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, che, anziché

mantenere i propositi annunciati in seguito all’appello della LAV del maggio scorso, proprio in relazione allo Schema di Decreto Legislativo, che di fatto prevede sconti ai bracconieri, ha proposto un testo se possibile peggiorato, che introduce anche la non applicazione della, pur modesta, sanzione quando si uccide una quantità di animali definita “trascurabile”. Questo perché il Decreto prevede che le sanzioni siano applicate salvo i casi in cui l’azione riguardi una quantità trascurabile di tali esemplari e abbia un impatto trascurabile sullo stato di conservazione della specie, rendendo impunibile l’uccisione di un animale

protetto, se ciò non mette in pericolo la conservazione della specie. Come si può ritenere l’uccisione di un animale trascurabile e quantificarla? Oltre che inutile, questo decreto è moralmente inaccettabile perché rende la morte degli animali un mero fatto quantitativo e crea diversa tutela per gli animali - prosegue la LAV - ’uccisione di un animale domestico è giustamente punita anche se si tratta di un solo animale e con sanzioni più severe, perché l’uccisione di un animale selvatico protetto ha rilevanza penale solo se mette in pericolo la sopravvivenza della specie? Il Decreto ha, inoltre, istituito l’articolo 733-bis

“Distruzione o deterioramento di habitat all’interno di un sito protetto” che punisce “chiunque, fuori dai casi consentiti, distrugge un habitat all’interno di un sito protetto o comunque lo deteriora compromettendone lo stato di conservazione”, prevedendo l’arresto fino a diciotto mesi e l’ammenda non inferiore a 3.000 euro. Pene dal valore deterrente praticamente nullo per speculatori, ecomafiosi e i loro complici dai colletti bianchi - insiste la LAV - Sono oltre 15 anni che magistratura, forze dell’ordine e addetti ai lavori chiedono a viva voce, inutilmente, l’istituzione dei “Delitti contro l’Ambiente” all’interno del Codice penale.

L’inefficacia delle pene previste dall’articolo 733bis risulta ancora più stridente se la sanzione viene paragonata ad altre previste dal Codice penale: è paradossale, ad esempio, che chi danneggia un edificio pubblico, magari con graffiti, rischia di più, in virtù dell’articolo 635 del Codice penale, ovvero la reclusione da sei mesi a tre anni. Ci auguriamo che la Giurisprudenza riequilibri questo grave attacco alla fauna selvatica facendo prevalere il reato di uccisione di animale previsto dall’articolo 544 bis del Codice penale e che membri del Governo e parlamentari si rendano protagonisti immediatamente di proposte

di modifica. La LAV tenterà tutte le strade, compresa quella del ricorso in sede europea, per far in modo che lo spirito e gli obiettivi della direttiva di Bruxelles non vengano calpestati da questo provvedimento-scempio. La direttiva 2008/99 infatti all’articolo 5 intima agli Stati membri di “adottate le misure necessarie per assicurare che i reati siano puniti con sanzioni penali efficaci, proporzionate e dissuasive”. I bracconieri, grazie al Ministro Prestigiacomo e ai relatori alla Camera Molteni (Lega Nord) e Tortoli (Pdl), ottengono il risultato contrario a quello voluto da Bruxelles.

TARQUINIA - Ciclo di visite guidate promosso dall’assessorato alla Cultura TARQUINIA - Lavori in viale della Repubblica e via Fratelli Correnti

Museo e Doganaccia, un tuffo nel passato Un evitabile spreco di denaro pubblico L

’assessorato alla Cultura del Comune di Tarquinia, in collaborazione con la cattedra di Etruscologia e Antichità Italiche dell’Università di Torino e la Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Etruria meridionale, proporrà ad agosto un ciclo di visite guidate al Museo Nazionale Tarquiniense e ai tumuli principeschi dell’area archeologica della Doganaccia. L’iniziativa dedicherà grande attenzione ai bambini (6-12 anni). Accompagnati dai loro fa-

migliari, i piccoli saranno protagonisti il 5, il 12 e il 26 agosto (ore 17.30) di un itinerario interattivo che li porterà alla scoperta delle sale del Museo Nazionale Tarquiniense e del sito della Doganaccia. Nelle stesse tre date (ore 19) eccezionale apertura al pubblico del cantiere di scavo dei tumuli principeschi, per far conoscere le novità emerse dalla campagna di studio promossa dall’Università di Torino. Il 14 agosto (ore 21), infine, visita notturna al sito, con degustazioni di vini

alla luce delle stelle e delle fiaccole. “La manifestazione vuole presentare le ultime scoperte attraverso accattivanti visite guidate. – sottolinea l’assessore Angelo Centini – Un’occasione unica per conoscere il passato etrusco di Tarquinia e ammirarne la bellezza del patrimonio artistico”. Per partecipare è indispensabile prenotarsi all’Ufficio Informazioni Turistiche della Barriera San Giusto (telefono 0766/ 849282, email info@tarqu iniaturismo.it).

I

n questi giorni sono in corso dei lavori che interessano viale della Repubblica e via Fratelli Correnti. Una ditta, per conto del Comune, sta effettuando un intervento sulle condotte sotterranee dell’acqua potabile. Intervento utile, in quanto la zona non era servita bene e il flusso idrico era irregolare. Ovviamente parte dell’asfalto è stato rimosso per intervenire sull’acquedotto. “Purtroppo - dice il consigliere comunale del popolo della libertà Silvano Olmi - quelle stesse strade erano state completamente asfaltate appena pochi mesi fa. Il problema della carenza idrica era noto da molto tempo, quindi non si è trattato di un intervento imprevedibile. Quello che agli occhi di chiunque appare come uno spreco di denaro pubblico – conclude Olmi – si poteva evitare organizzando e pianificando adeguatamente lo svolgimento dei lavori”.


& Mercoledì 3 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

litorale viterbese

11

MONTALTO - Toni troppo accesi durante l’ultimo consiglio comunale. L’opposizione ‘minaccia’ il vicesindaco Brizi

“Ci rivolgeremo al Ministero dell’Interno” di GIOVANNI CORONA

U

n consiglio comunale a dir poco acceso quello di ieri mattina nella cittadina castrense. Alle 10:00 in punto infatti ha preso il via un’assemblea ricca di punti all’ordine del giorno che tanto dibattito hanno creato tra maggioranza ed opposizione. Il primo argomento trattato riguardava la vendita ad un privato del piazzale dei pescatori alla marina: il consigliere Caci ha presentato un’interrogazione chiedendo all’amministrazione se il bene è di reale proprietà del comune o meno e se l’amministrazione ha intenzione di intraprendere azioni legali per regolamentare la proprietà dell’area. “Annuncio come prima cosa –ha risposto il sindaco Carai- che il 10 agosto dibatteremo della questione a Civitavecchia davanti al giudice: dopo l’alluvione dell’87’ sono stati spesi molti soldi per la manutenzione del parcheggio. A mio modo di vedere chi ha comprato quel piazzale ha commesso un atto scorretto nei confronti dell’amministrazione. Secondo noi –ha aggiunto Carai- l’atto di compravendita è illegittimo e non possiamo permettere che quell’area

diventi privata. Pensiamo che ci sia la possibilità dell’uso capione e spero vivamente che non dovremo arrivare all’azione di esproprio”. Secondo argomento di discussione è stato il centro sportivo Oasis di Pescia Romana: l’opposizione ha chiesto come sia stato possibile costruire su un’area di proprietà comunale senza le necessarie autorizzazioni e soprattutto nonostante la

concessione dell’area al privato fosse scaduta. La maggioranza, attraverso le parole dell’assessore Vittorio Renzi ha controbattuto che è stata presentata tutta la documentazione per la costruzione della struttura ed è stato rilasciato il permesso di costruzione in sanatoria. Il consigliere Fabiola Talenti è andata su tutte le furie dichiarando di ritenere gravissimo che con delibera di

giunta si sia andati a coprire l’abuso di un cittadino: “coprire gli illeciti –ha affermato la Talenti- incentiva solo gli altri cittadini a commetterne degli altri”. Per quanto riguarda l’interrogazione sul piano dei campeggi presentata dalla minoranza, il consigliere Caci ha chiesto come mai il comune non abbia inviato le integrazioni chieste dalla Regione. Il Primo cittadino ha spie-

gato di una accordo tra Regione e amministrazione comunale per consegnare tutta la documentazione insieme al piano regolatore: “com’è possibile –ha tuonato caci- che il sindaco parla di un accordo con la Regione quando la Regione stessa ha inviato una documentazione affermando che la pratica per il piano campeggi è improcedibile perché l’Ente comunale non ha presentato le integrazioni richieste? A mio modo di vedere –ha continuato il consigliere- questo è l’ennesimo fallimento di quello che Carai ha definito il suo migliore , ormai ex, assessore comunale –riferimento a Gianni Petronio-”. Altro punto all’ordine del giorno è stata la variazione d’urgenza al bilancio annuale dove Caci ha chiesto alla giunta Carai come mai in soli 23 giorni dall’approvazione del bilancio di previsione 2011 sia stata fatta una variazione di ben 50.000 euro. L’assessore Rossi ed il sindaco hanno risposto che ci sono state varie accuse dalle quali il comune si deve difendere che hanno richiesto la variazione d’urgenza del bilancio per coprire le spese procedurali. Ultimo tema di diverbio tra

maggioranza ed opposizione è stato l’approvazione del regolamento per la gestione delle aree demaniali marittime: il consigliere di maggioranza Andrea Serafini ha spiegato che il nuovo regolamento va ad aggiungere due articoli –il 3 e 4 identici a quelli del regolamento della Regioneal precedente documento di gestione approvato dalla giunta nel 2007. A questo punto la minoranza ha iniziato a chiedere dei chiarimenti in merito ai vari punti del regolamento e l’assessore Brizi, in veste di momentaneo Presidente del consiglio, ha acceso un diverbio lunghissimo con Fabiola Talenti: il vice sindaco ha detto a Serafini di interrompere la lettura dei nuovi punti aggiunti nel regolamento dicendo alla Talenti che quella era una sua decisione. “Sono io il Presidente e decido io –ha dichiarato Brizi”: la minoranza è andata in escandescenza e ha deciso di non votare –anche se il regolamento non lo prevedeil punto in questione. L’opposizione ha fatto sapere che il comportamento di Brizi è stato dittatoriale e antidemocratico e che si rivolgerà per questo al Ministro dell’Interno.


comprensorio

12

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 3 Agosto 2011

ACQUAPENDENTE - Pubblicato, su un noto quotidiano, un articolo che decantava le condizioni di vita del paese

Sopravvivere talvolta è...slow di FULVIO MEDICI

N

ella pagina provinciale di un noto quotidiano, il giorno 28 luglio scorso, abbiamo avuto il piacere di leggere un articolo dal titolo ‘Vivere Slow, come ad Acquapendente’, il cui contenuto ci è sembrato alquanto bizzarro. Ci spieghiamo meglio: Nell’articolo viene affermato che le città slow sono in lotta contro la velocità e rappresentano una realtà che si contrappone alla globalizzazione che cancella con�ni geogra�ci, omogeneizza negozi, pranzi, ect. e che è orgogliosa delle proprie tradizioni, capace di trasformarle in fonte di guadagno. Questi, secondo il perspicace giornalista, i punti di forza elencati a sostegno della inclusione nell’elenco, nel rispetto delle regole per l’adesione, orientati a coniugare sviluppo e sostenibilità ambientale e culturale: Riserva Naturale di Monte Rufeno, fulcro di una solida programmazione per una corretta gestione dell’ambiente e del paesaggio e insieme opportunità di occupazione

di un territorio altrimenti marginalizzato; Vitalità di eventi spettacolari come i Pugnaloni; Evidenze che affondano le loro radici nella tradizione secolare, quali la Festa di S. An-

tonio Abate e carnevale, indicati come attrattori turistici di una certa rilevanza. Vengono poi indicati i programmi per il 2011: risparmio energetico, raccolta differenziata, appuntamenti di sensibilizzazione

sull’insieme della cultura slow, a cominciare da quella enogastronomia. Onestamente ci siamo domandati se l’articolista fosse mai stato ad Acquapendente o si fosse veramente infor-

mato sulla reale situazione della cittadina dell’alto viterbese: isolata, abbandonata e ora addirittura priva di una adeguata assistenza sanitaria a causa della chiusura dell’ospedale, dove la popolazione diminuisce costantemente e le fonti di lavoro sono quasi irrisorie. A chi è venuto in mente di indicare la riserva di Monte Rufeno, quale opportunità di occupazione? Ma se è proprio questa la critica che viene fatta, a prescindere dalla ‘pomposità’ della nuova sede, degna di un ministero vero e proprio. La Riserva potrà, forse, essere motivo di corretta gestione dell’ambiente, ma sicuramente, seppur limitatamente al settore turistico, non è affatto fonte di occupazione. Per quanto concerne i Pugnaloni, sarebbe interessante sentire chi con sacri�cio e solamente in parte (a cosa sono serviti i soldi ottenuti per la festa?) è stato aiutato dall’amministrazione comunale e cioè il presidente della proloco. Il carnevale non esiste più ormai da qualche anno e sarebbe altrettanto interessante analizzare le vere ragioni di siffatto declino.

Come sarebbe pure interessante sapere i dati attendibili sull’effettivo risparmio energetico e in modo particolare, sulla raccolta differenziata, constatato che dal 2009 al 2010 è diminuita di almeno il 10%. E su quale base può essere indicato un realistico programma sulla ‘sensibilizzazione enogastronomica’, atteso che Acquapendente è ormai sede di piccoli alberghi, rari ristoranti e trattorie, quando in passato era famosa per i suoi suntuosi alberghi ed hotel. Intendiamoci bene, questo non vuole essere un analisi autolesionista, ma solo un onesto modo di rappresentare una realtà, rispettosa dei residenti e degli ospiti, che per forza di cose deve scrollarsi di dosso uno stallo ormai cronico, e non certo ergersi a qualcosa che non esiste e che ha bisogno di nuova linfa di idee, di imprenditoria e di apertura mentale. Non vorremmo essere troppo ironici, ma forse, “Vivere Slow” ad Acquapendente, voleva solo essere un rivivere quello per cui è stata veramente famosa la cittadina dell’alto Lazio nei decenni passati?...ma oggi?

GRADOLI - Non mancano cene storiche, degustazioni di prodotti locali ed appuntamenti sportivi ACQUAPENDENTE - Proposto dall’Associazione ‘I Gigli di Castro’

L’Aleatico fa festa con un cartellone Doc Lo spettacolo ‘Why War?’ È

iniziato lo scorso venerdì a Gradoli il classico appuntamento con la tradizionale manifestazione dell’Aleatico in Festa, giunta alla sua XXIII edizione. Sabato 30 alle 19 sono stati aperti gli stand e alle ore 21,30 è diventata protagonista la musica dal vivo degli ‘Sbronzi di Riace’ che ha tenuto compagnia al pubblico, leggermente infreddolito dalle inusuali temperature di un mese di luglio davvero poco estivo. Domenica 31 nelle vie del centro si è tenuta la �era del sol leone, mentre in serata dopo l’apertura degli stand, alle ore 21,30 è iniziato l’intrattenimento con il piano bar. Prossimo appuntamento sempre con la festa del particolare e autoctono vino gradolese, è prevista per il primo week-end di agosto. Infatti il 5, 6 e 7 agosto, saranno di nuovo all’ope-

ra i volontari di Comune e Pro loco per l’apertura degli stand degustativi con l’immancabile musica dal vivo, con la speranza che il tempo possa concedere delle serate più gradevoli dal punto di vista meteorologico. Interessante appuntamento per sabato 13 agosto riservato agli amanti del vino per una degustazione di prodotti locali denominata ‘Calici sotto le stelle’. Il 14 agosto sarà la volta dell’ennesima serata all’insegna della musica dal vivo con l’esibizione di un gruppo in piazza. Per il week end successivo è in programma l’evento ‘Cena con gli Incappucciati’. Il 19, 20 e 21 la cena con la fratellanza del Purgatorio, dove il menù sarà molto simile a quello ormai stranoto del pranzo del mercoledì delle Ceneri. In tutte e tre le serate a rendere più gradevole la già apprezzata de-

all’Anfiteatro Cordeschi L

gustazione enogastronomica, sarà la musica dal vivo. L’ultimo appuntamento con l’estate gradolese è �ssato per domenica 28 agosto. Nella mattinata è in programma il Gran Premio Mtb, con parten-

za alle ore 9 e 30 ed un tracciato decisamente suggestivo che si snoderà lungo un percorso gradevolissimo tra lago e cittadina. Nella stessa serata alle ore 21 e 30 si celebrerà la festa di �ne estate. (F.M.)

ACQUAPENDENTE - In arrivo una serie di iniziative tra musica e cultura

Espressioni d’arte a tutto tondo a Torre Alfina L

a musica del gruppo Lesthopant e la sublime arte di Mutsuo Hirano e Thomas Lange nello studio aperto di Fornovecchino (Località Torre Al�na). Questo quanto si appresta a regalare agli amanti della scultura e della pittura la prima Domenica di Agosto. A partire dalle ore 11.00 e �no alle ore 18.00 con corollario la presenza di una “nuovelle vague d’avanguardia pittorica” (Davide Sarchioni, Sybille Rath, Andrea De Carvalho, Gundula, Brunella Longo) si potranno ammirare i quadri del pittore berlinese rappresentante del clima neo-espressionistico della Heftige Malerei berlinese degli anni ottanta. E le sculture dell’artista asiatico nativo di Hyogo, sempre alla quotidiana ricerca di una identità e di una spiritualità, condotta utilizzando ceramica in terracotta, pittura, disegno ed installazione. A tutti i partecipanti verrà per l’occasione offerto un buffet.

’Associazione Culturale “I Gigli di Castro” arriverà domani sera alle 21 presso l’An�teatro Cordeschi di Acquapendente con l’evento “Why War?” “L’impegno di dare vita ad una mostra spettacolo - sottolinea il Direttore Artistico Giuseppe Copponi - che coinvolgesse la pittura, la musica, la danza e la recitazione, vuole essere l’esempio di come tutte le arti possano convivere e collaborare per un �ne comune. Per tutti gli uomini intestarditi a non voler capire che è la collaborazione a creare un successo e non la guerra. E’ così che dalle tavolozze di cinque artisti oltre a me (Fabrizio Corsi, Elena Marinai, Francesco Meloni, Siv Schonberg, Marcello Silvestri), sono nate

le immagini suggerite dagli autori che hanno cantato contro la guerra. La musica, le parole, i colori, vengono proposti per rinnovare il messaggio. L’evento farà vibrare i contenuti e la poesia, favorendo una più profonda ri�essione. Grazie alla preziosissima collaborazione dell’Associazione Tebo, abbiamo creato non soltanto un modo di passare la serata, ma una voce in più per gridare “Why War ?”. E speriamo che tanti aquesiani si uniscano a noi”. L’appuntamento è dunque per domani sera e la speranza è che l’appello del Direttore Artistico Giuseppe Copponi venga ascoltato. L’unione di così tante forma espressive non può che produrre un risultato affascinante e coinvolgente.


& Mercoledì 3 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

montefiascone

13

In visita a Markt Ergoldsbach insieme ai componenti della Corale di Santa Margherita

Trasferta in Germania per l’Amministrazione di MICHELE MARI

di Ratisbona. Domenica solenne celebrazione della santa messa con splendide musiche e l’esecuzione continua delle due corali mentre in serata si è svolto il concerto celebrativo dei cinque e dei dieci anni dei rispettivi gemellaggi tra uragani di applausi a cui è seguita una cena. Una giornata intensa ed indimenticabile. Si vuole

T

rasferta in Germania dei nostri amministratori e dei componenti della Corale di S. Margherita. Tutti sono stati ospiti della città di Markt Ergoldsbach, gemellata con la nostra città da ben cinque anni, da venerdì 22 luglio a lunedì 25 compreso. Giorni di festa, di allegria, di riposo e anche di lavoro. La nostra delegazione era composta dal sindaco Luciano Cimarello, il vice Ferdinando Fumagalli e l’assessore ai lavori pubblici Domenico Batinelli insieme ai componenti della Corale al gran completo. Il gemellaggio tra i due comuni è avvenuto nel 2006 ma i primi contatti con la cittadina tedesca furono effettuati ben cinque anni prima, nel 2001, con le due corali delle città. Così l’evento si è trasformato in doppio festeggiamento per il quinto anniversario di gemellaggio tra i due comuni e per il decennale di quello delle due corali. In questa doppia ricorrenza la trasferta in Germania

è stata capitanata, per la prima volta, dal sindaco Cimarello che si sta dimostrando molto sensibile ad ogni problematica che tocchi in qualsiasi maniera e modo la sua città. All’arrivo a Markt Eegoldsbach è stata riservata loro un’ accoglienza molto calorosa. Ad attenderli il Borgomastro Ludwig Robold, l’amministrazione e tanti, tantissimi cittadini. Sono stati ricevuti in un clima di estrema simpatia ed allegria e dopo i convenevoli di rito hanno potuto assaporare una degustazione di prodotti tipici;

evidenziare che è la quinta volta che la nostra corale si reca in Germania ed ogni volta accolta in maniera entusiasta e come precisa un componente “dobbiamo osservare che ogni volta il piccolo paese della Baviera riesce a superarsi”. Il prossimo anno sarà la volta di Monte�ascone ad ospitare la corale tedesca e continua

il componente “intendiamo iniziare a preparaci per accogliere altrettanto degnamente gli amministratori, la Corale e quanti di Ergoldsbach volessero ricambiare la visita”. Entusiasti anche il nostro sindaco Cimarello e tutta la delegazione monte�asconese di questa trasferta e del doppio gemellaggio.

la serata è volata tra i canti e i cori delle due corali che hanno raggiunto un livello notevole di qualità. Il giorno successivo, sabato 23, Cimarello, Fumagalli e Batinelli sono stati ricevuti, insieme alla Corale, negli uf�ci comunali per il ricevimento uf�ciale. Discorsi intensi ed incisivi da una parte e dall’altra che hanno saldato ulteriormente il gemellaggio. Il sindaco Cimarello e il Borgomastro Robold si sono scambiati dei doni (est, est, est e birra). Nel pomeriggio gita in battello verso la bella città

Il primo cittadino informa la popolazione sui parametri Il comitato a difesa dell’ospedale lancia un appello al presidente della Conferenza dei Sindaci

Acqua pubblica, una nota del sindaco Il Cotom scrive a Marini I

l sindaco Luciano Cimarello ha emesso ieri un avviso sulla situazione dell’acqua pubblica, in particolare sui parametri dei �oruri e del vanadio che sono stati interessati da una nuova deroga della Regione Lazio che ha emesso in merito la nota “numero 122288 del 22/3/2011, con la quale ha trasmesso il decreto del presidente che concede un ulteriore periodo di deroga �no al 31/12/2012 al valore di parametro �oruro �ssato di 2,5 mg/l”. Per quanto invece riguarda il parametro del vanadio: “la nota numero 300757 del 6/7/2011 con la quale ha trasmesso il decreto del presidente della Regione Lazio numero T0225 del 29 /672011, concede �no al 31/12/2011 il rinnovo della deroga al valore di parametro per il Vanadio entro il valore massimale di 160mg/ l”. Nell’avviso del sindaco anche l’esito delle più recenti analisi chimiche eseguite dal-

la Ausl Viterbo su campioni di acqua destinata al consumo umano nel territorio comunale: “f.p. Villa Serena: arsenico 19 mg/l, vanadio 87mg/l, �oruri 3,56mg/l; f.p. via del Lago: arsenico 20 mg/l, vanadio 76 mg/l, �oruri 3,66 mg/l; f.p loc. Asinello: arsenico 15 mg/l, vanadio 77 mg/l, �oruri 3,33 mg/l; f.p Zepponami: arsenico 12 mg/l, vanadio 66 mg/l, �oruri 1,52 mg/l; f.p piazzale Roma: arsenico 6 mg/l; f.p via San Francesco: arsenico 7mg/l, �oruri 1,52 mg/l; f.p Rocca dei Papi �oruri 1,64 mg/l; f.p. piazza del Plebiscito arsenico 14 mg/l, �oruri 1,65 mg/l”. Il limite �ssato con decreto legislativo del 31/2001 è di 10 mg/l per l’ arsenico, 50mg/l per il vanadio ed 1,50 mg/l per i �oruri. Con le deroghe concesse il vanadio può arrivare a 160 mg/l mentre i �oruri a 2,50 mg/l. Per questo nell’atto reso noto si avvisa la popolazione che “nel caso di consumo di acque potabili

particolarmente ricche di �oruri (cioè con concentrazioni comprese tra 1,5 e 2,5 mg/l) è opportuno adottare alcuni accorgimenti. In via precauzionale tali acque da bere non devono essere somministrate ai neonati ed ai bambini �no ai 3 anni di età e ne è sconsigliato l’utilizzo per bevanda alle donne in gravidanza; sentire i medici curanti sull’opportunità di intraprendere interventi di �uoro pro�lassi; evitare la concomitante assunzione dei seguenti prodotti qualora contenenti �uoro: farmaci, integratori alimentari, dentifrici, colluttori, gomme da masticare; limitare il consumo di alimenti ad elevato contenuto di �uoro; evitare l’uso di acque minerali ad elevato contenuto di �uoro”. L’avviso inoltre ricorda che “per la zona servita dall’acqua captata dal pozzo ex Onpi che presenta valori superiori a quelli dalla deroga (2,5) vi è il divieto dell’uso dell’acqua giusta ordinanza numero 7 del 1/3/2010” mentre “per quanto riguarda l’arsenico è invece tuttora in vigore l’ordinanza numero 5 del 19 febbraio 2011 con la quale è stato disposto il divieto temporaneo dell’uso quale bevanda abituale dell’acqua erogata dall’acquedotto che serve le seguenti località e vie: Poggeri, Commenda, Zeppponami, Fetoni, Giranesi, Giannotti, Cevoli, Fiordini, Stefanoni, Grilli, Montisola, Paoletti, via Paternocchio dopo Madonnina, via Bastiglia parte, centro storico (quasi la totalità: via Trento, via Porticella, via XXIV Maggio, corso Cavour, via Indipendenza, via Nazionale, via Bandita). (M.M.)

I

l Cotom (Comitato per la tutela dell’ospedale di Monte�ascone) ha inviato una missiva al Presidente della Conferenza dei Sindaci on. Giulio Marini. “Chiediamo alla S.V. -esordisce la nota del Cotom- di cercare di modi�care tramite la Conferenza l’Atto Aziendale e/o l’indirizzo della Regione Lazio. Ormai da tempo le strutture periferiche, in netto declino per il D.R.G./80, hanno evidenziato le carenze dell’Ospedale di Belcolle, abbiamo in provincia una cronica carenza di posti letto e di strutture”. “Questo secondo noi -continua la nota- è dovuto anche al fatto che Belcolle da solo non può rispondere a tutto, anche per carenze strutturali note, mancanza di spazi e comunque ci risulta che il Pronto Soccorso di Belcolle con tre Codici Rossi è in affanno, lo ammette anche il piano di Maxi Emergenza redatto dalla Asl”. Ecco le richieste fatte dal Cotom a Marini: “Le chiediamo di far rimodulare la risposta sanitaria del territorio e tener conto che Viterbo ormai è già una grande città e da solo il PS non ce la fa. Quindi si ritiene opportuno trovare una soluzione, anche cercando collaborazione con il privato per tutti i Codici Bianchi e Verdi, dotando Ospedali periferici che hanno comunque un’af�uenza come Monte�ascone di un Pronto Soccorso come era, ed integrarlo veramente con Belcolle”. Aggiunge: “Il 118 molte volte purtroppo ha dimostrato i propri limiti, vuoi per carenza di mezzi e di persone come si legge spesso dalla cronaca; le ricordiamo che in ambulanza va solo un paziente e che al PS di riferimento, spesso sempre e solo Belcolle per tutta la provincia, il paziente �n quando non è preso in carico l’ambulanza rimane ferma, con il territorio a rischio. In sanità si deve sicuramente risparmiare, magari togliendo alcuni dirigenti

e destinando le risorse economiche ai servizi più vicini alla persone come l’emergenza”. In�ne il Cotom scrive: “Altro argomento è chiudere le convenzioni con i privati per la specialistica senza aver offerto l’alternativa che ha portato ad un esodo ormai noto fuori provincia e regione con costi aggiuntivi. È giusto dire che in questo momento esiste la medicina difensiva e quindi

le prescrizioni aumentano anche perché la medicina si evolve; dalla semplice radiogra�a siamo alla Rmn. Si ricevono continue lamentele dalle persone che soffrono il disagio di doversi recare a Belcolle e non per scelta poiché chi può scegliere e programmare va verso quei centri di eccellenza che ad oggi il viterbese non ha, magari avendone anche le potenzialità”.

Un convegno alla seconda edizione

Marketing del territorio

Marketing del territorio e distretti rurali”. È questo il tema che sarà affrontato nel convegno, giunto alla seconda edizione, che si terrà venerdì alle ore 17 presso la Sala Innocenzo III della Rocca dei Papi. Interverranno la professoressa Donatella Cinelli Colombi-

ni (docente universitaria ed esperta del marketing del territorio), il dottor Matteo Guccione (presidente Andri) e la professoressa Maria Nicoletta Ripa (docente universitaria presso l’università degli Studi della Tuscia). M.M.


2 14

comprensorio interni

Viterbo & & Viterbo Mercoledì 3 Agosto2010 2011 1 Ottobre AltoLazio AltoLazio Venerdì

VxxxxxxxxxLO - La banxxxxxxxxxxxxxtisti

xxxxxxxxxxxxxxxx di SIMxxxxxxxxxxxxTINI

VxxxxxxxxxxO - Unaxxxxxxxxx

‘xxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxx

xxxxxxxxxxxxxxA - Si è conxxxxxxxxxxrsone

xxxxxxxxxxxxxxx Vxxxxxxxxxx - Organxxxxxxxxle

xxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxx

SxxxxxxxxxxxxO- Visxxxxxxxxxxxis

xxxxxxxxxxxxx

Foto A.Di Palermo


& Mercoledì 3 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

comprensorio

15

VETRALLA - A due mesi dall’insediamento il sindaco fa il punto della situazione

Aquilani e la giunta del... ‘fare’ di EMANUELE FARAGLIA

D

opo due mesi di amministrazione il sindaco Aquilani ha fatto un primo bilancio dell’operato della propria squadra. Inutile sottolineare come il primo cittadino abbia rischiato di suonarsela e cantarsela da solo, ma in ogni caso è bene anche riconoscere che qualcosa effettivamente è stato fatto. Come ad esempio la variante a Campogiordano o la ristrutturazione del complesso cimiteriale (dove tra l’altro si sta procedendo anche con il taglio delle piante nel parcheggio esterno), poi la sistemazione del parcheggio dei Funari, la pulizia di alcune aree che apparivano indecorose ed il taglio e la potatura di cespugli e alberi nel giardino di Cura. Passi in avanti sono stati fatti relativamente all’intesa tra Inail ed Asl sul mantenimento dei servizi nella ex FCNA. Ovviamente il paese si attende delucidazioni anche su altre questioni ritenute “calde” come la scuola. Proprio a questo proposito il sindaco, e non solo, ha ritenuto necessario condannare

la strumentalizzazione che l’opposizione avrebbe fatto del problema, una strumentalizzazione fatta con informazioni e notizie distorte e tendenti a drammatizzare la questione. Per questo è stata indetta una conferenza stampa che si terrà nei prossimi giorni e durante la quale gli assessori faranno il punto della situazione con l’obiettivo di garantire trasparenza comunicativa. In realtà il tema è così caldo che genitori e cittadini si sono allarmati senza che ci fosse bisogno di ingigantire le difficoltà: la possibilità di iniziare con ritardo l’anno scolastico e quella di mandare i bambini a scuola nel pomeriggio sono infatti ipotesi sufficienti ad ingenerare perplessità e malumore nella popolazione. Inoltre, al di là dei giusti meriti che vanno riconosciuti alla giunta, è inevitabile che opposizione e ‘osservatori esterni’ pongano l’attenzione anche su ciò che non va, su ciò che andrebbe corretto e che richiederebbe interventi risolutivi da parte del governo cittadino. Come ad esempio le pessime condizioni in cui versa la trafficatissima Cassia che

A sinistra il Sindaco Aquilani; sopra e in basso due immagini della Cassia

in alcuni punti presenta un asfalto completamente rovinato, fatto di avvallamenti e vere e proprie buche, sia a Cura che a Vetralla. La speranza è che si intervenga presto anche lì, perché di certo il traffico non è destinato a diminuire, quindi le condizioni della strada non potranno che peggiorare. Ieri mattina intanto presso il palazzo comunale si è provveduto a definire i fondi da desti-

nare alla Pro Loco per la preparazione della festa di Sant’Ippolito ormai imminente. “I soldi non ci sono – ha dichiarato l’assessore al Bilancio Francesco Biancucci – ma cercheremo di garantire la stessa somma dell’anno passato, ovvero circa diecimila euro”. Dunque, anche se con un certo ritardo, la Pro Loco potrà pianificare ed organizzare i festeggiamenti per il Santo Patrono del paese.

Week-end movimentato a Blera, Vejano, Ronciglione e Oriolo Romano TUSCANIA - Tradizione Maremma presenta il ‘Palio dei Santi Martiri’

Esplodono gli eventi dell’estate 2011 Tutto pronto per le Feste Patronali

A

ria di festa in provincia dove fioccano le sagre e le feste paesane. Questo fine settimana si preannuncia pirotecnico soprattutto a Blera dove è in arrivo la Decima Festa del Volontariato che si svolgerà il 5, 6 e 7 agosto. La locale associazione, proprio nell’anno europeo del Volontariato, ha organizzato un mega-party che si terrà presso Piazza Papa Giovanni XXIII con serate di musica, concerti, eventi, intrattentimento e stand gastronomico. Particolare che sarà apprezzato dalle persone interessate è rappresentato dal fatto che nei giorni 6 e 7 agosto sarà possibile gustare anche alimenti senza glutine. Informazioni sulla festa possono essere richieste al 0761/470093 oppure sul sito www.volblera.it Festa grande anche a Vejano a partire sempre da ve-

nerdì 5 agosto dove dalle 17 scenderà per le vie del paese la Racchia, mitica banda della tradizione folcloristica nata nel lontano 1957 e caratterizzata dall’unione di strumenti canonici ad altri, quasi tutti a percussione ed ispirati agli attrezzi della vita contadina e rurale. Dopo la performance della Racchia alle 19 aprirà lo stand gastronomico con il tema “lo gnoccarello” (lombrichellovermicello-strozzaprete) in varie salse. Alle 21,30 poi ecco lo spettacolo con “William Pasini Band Trio” che darà vita ad una serata da ballo. Spettacoli non mancheranno sabato quando a cominciare dalle 16,30 sarà la volta delle “Racchiaolimpiadi” con giochi ed animazioni per bambini, quindi apertura dello stand e serata di cabaret. Ma i pezzi forti sono pre-

visti per domenica quando alle 10 si terrà un’esposizione canina amatoriale con il primo trofeo “La Racchia di Vejano”, mentre alle 17 è previsto il XV incontro internazionale tra gruppi folkloristici, dove oltre alla Racchia saranno presente gruppi provenienti da Polonia, Serbia e Taiwan. Concluderanno la tre giorni di festa la classica sfilata per il paese ed uno spettacolo in piazza XX settembre con l’estrazione della lotteria Slot Machine. Musica di grande spessore è invece in arrivo con il TusciaRock 2011 che quest’anno avrà luogo in due paesi, Ronciglione e Oriolo Romano. Venerdì 5 agosto saranno i Nomadi guidati da Beppe Carletti ad aprire le danze presso il Campo Sportivo di Ronciglione alle 21,30 (prezzo del biglietto 15 euro). Sabato 6 agosto invece ecco catapultati nella Tuscia un pezzo di storia di musica internazionale con gli attesissimi Mel Collins, Jack Sonni, Phil Palmer dei mitici Dire Straits ed uno special guest a sorpresa sempre a Ronciglione. Sabato 13 agosto il TusciaRock si sposta ad Oriolo dove saranno di scena i The Glam, stavolta a Piazza del Comune e ad ingresso libero. Ultimo appuntamento martedì 16 agosto sempre ad Oriolo con le Orme che si esibiranno in piazza del Comune a partire dalle 21,30. (E.F)

di VALERIA SEBASTIANI

N

asce dall’amore per la tradizione ed il territorio il ‘progetto Santi Martiri’ dell’associazione Tradizione Maremma. Tre giorni di festa, dal 6 all’8 agosto, dedicati al divertimento, al gusto, allo spettacolo e soprattutto alla valorizzazione della festa dedicata ai Santi Patroni della città: Veriano, Secondiano e Marcelliano. Si inizia sabato 6 agosto. Alle ore 22,00 a Largo Torre di Lavello sarà possibile prendere parte alla degustazione, completamente gratuita, dei dolci tipici delle festività patronali prodotti dai forni di Tuscania e accompagnati dal vino di note aziende agricole della zona. Oltre ai prodotti gastronomici tanti altri, artigianali, che sarà anche possibile acquistare. Alle ore 22,30, all’interno del Parco Torre di Lavello avrà luogo la rappresentazione teatrale del ‘Miracolo dei Santi Martiri’ avvenuto a Tuscania alla �ne del XIV secolo. Domenica 7 agosto, appuntamento alle ore 18,00 allo stadio Maccarri con la ‘provaccia’. La rocambolesca e divertente assegnazione degli asini che prenderanno parte al Palio del Somaro ai rispettivi fantini e quella dei fantini ai terzieri. Un assaggio di quello che avverrà al Palio. Dal campo Maccarri si potrà prendere parte, alle ore 21,00, direttamente alla processione dei SS. Martiri, con corteo storico e �accolata a cavallo alla quale prenderanno parte i cavalieri dell’associazione. Direttamente perché la cena

potrà essere comodamente consumata, sempre al Maccarri, in uno dei numerosi stand enogastronomici. Sarà possibile ad esempio scegliere la propria carne da grigliare nel vasto assortimento del CCM MastroPietro che poi provvederà a cucinarla direttamente alla griglia per menù a partire da 7 euro o prendere parte alla ‘cocomerata’. Lunedì 8 agosto si entra nel vivo dei festeggiamenti. Al mattino alle ore 11, presso la chiesa di San Lorenzo il vescovo Mons. Lino Fumagalli benedirà, dopo la Santa Messa dedicata ai Santi Martiri, gli asini del Palio. Dalle ore 19,00 presso il campo Maccarri si intervalleranno numerosi spettacoli di arte varia tra i quali menzioniamo il suggestivo spettacolo che unisce danza ed equitazione proposto dalle giovanissime Margherita e Alessia Sampalmieri e Ales-

sandra Santi con coreogra�e e �gure di alta scuola a passo di musica delle loro splendide cavalcature: un Frisone ed un Andaluso. Sempre alle 19 apriranno gli stand gastronomici per poter gustare uno spuntino o una cena veloce con carne, porchetta e gelato artigianale. Alle ore 21,00 da piazza Torre di Lavello partirà il corteo storico medioevale che con sbandieratori e asini al seguito, raggiungerà il campo Maccarri dove, alle ore 22 si terrà il ‘Primo Palio dei Santi Martiri’.Vi prenderanno parte 9 asini provenienti dagli allevamenti di Tolfa e preparati a livello agonistico. Le tre batterie rappresentanti i terzieri di Tuscania si disputeranno il Palio dipinto a mano su tela dall’artista Federica Tossini. Sono previsti numerosi intermezzi del corteo storico, degli sbandieratori ed intrattenimenti vari. “Il progetto Santi Martiri -dichiara Gino Sebastiani, presidente dell’Associazione Tradizione Maremma- nasce dall’esigenza di rivalutare i festeggiamenti in onore dei tre Santi Patroni di Tuscania, Veriano, Marcelliano e Secondiano, soprattutto perché le giovani generazioni possano imparare ad apprezzare e conoscere le tradizioni della nostra città. Per questo è nata l’idea della rappresentazione teatrale del miracolo del XIV secolo. Altro intento della nostra associazione, rispolverare l’antico sano antagonismo tra terzieri attraverso momenti aggregativi divertenti come il ‘Palio del Somaro’ che intendiamo consolidare negli anni.”


comprensorio

16

Viterbo & Mercoledì 3 Agosto 2011 AltoLazio

CIVITA CASTELLANA - La D’Alessandro decisa ad andare fino in fondo sulla ‘questione antenne’

“Stesso tecnico, parere diverso” di SIMONA TENENTINI “Sulla questione antenne siamo intenzionati ad andare �no in fondo’. E’ con queste dichiarazioni lapidarie che Maria D’Alessandro, portavoce del comitato Quarticciolo Piccolo di Civita Castellana ha commentato il monitoraggio effettuato, l’altro giorno, da un tecnico inviato dal Comune. Ecco alcuni stralci del comunicato diramato, al riguardo, dall’uf�cio stampa: “Si è recato dalle famiglie residenti a Quarticciolo Piccolo il sindaco di Civita Castellana Gianluca Angelelli, consegnando i risultati delle rilevazioni effettuate per conto dell’amministrazione dal perito bioelettronico Sandro Andreucci.... “L’amministrazione comunale - ha spiegato il sindaco Angelelli - ha voluto accertarsi delle reali condizioni del campo elettromagnetico della zona di Quarticciolo Piccolo, viste le forti preoccupazioni sollevate dalle tre famiglie residenti. Per questo, con dei fondi riservati al monitoraggio ambientale, il perito bioelettronico incaricato dall’Ente ha effettuato

le misurazioni, rilevando un valore di campo elettromagnetico molto al di sotto non solo del limite di legge di 20 volt per metro, ma di quello precauzionale di 6 volt per metro stabilito dall’Unione Europea.... Il valore massimo rilevato all’esterno delle abitazioni è di 0.61 volt per metro in media, mentre all’interno il valore massimo è di 0.41 volt per metro, nelle ore di massimo traf�co di telefonia mobile e quindi anche di campo elettromagnetico. Nella relazione del perito viene sottolineato come le antenne hanno un

raggio d’azione di chilometri e che nel raggio d’azione dei primi 200/300 metri sono praticamente innocue, con valori inferiori ai 2 volt/metro. Inoltre viene sottolineato come gli unici valori che biologicamente possono essere considerati, perché al di sopra di 6 volt per metro, sono quelli rilevati a 10 centimetri dai televisori a tubo catodico, a 10 centimetri dalle lampade a neon non accese e ad un centimetro del telefono cellulare acceso....” “Le dichiarazioni del sindaco si commentano da sole alla luce di quanto sto per dire

- continua la D’Alessandro - il tecnico venuto nei giorni scorsi è lo stesso che contattammo noi residenti nel 2001, quando era in carica Giampieri. Allora, con meno ripetori di quelli che ci sono adesso, venne rilevata una presenza più elevata di onde elettromagnetiche. E questo fatto è strano, non trova? Cambia amministrazione et voilà, come d’incanto, spariscono anche gli effetti nocivi delle antenne. Ci tengo a sottolineare, per capire l’incongruenza, che questo era un tecnico pagato dal Comune” “La cosa anche più strana è che l’ago dell’apparecchio utilizzato non si muoveva nemmeno quando lo abbiamo posto nelle vicinanze di un cancello elettrico o del mio telefonino. Tutto ciò quindi non ci convince. Ci stiamo perciò muovendo, a livello istituzionale, per effettuare dei monitoraggi quando i ripetitori funzionano a pieno ritmo. Certo è che se i nostri risultati saranno differenti da quelli forniti dal Comune, il sindaco, vista l’inevitabile �guraccia, farebbe bene a dimettersi”, conclude, in maniera perentoria, la combattiva ‘pasionaria’.

SUTRI - Da circa dieci anni organizza, nella sua tenuta di Marta, una ‘giornata dell’amicizia’

Il gran cuore del dottor Agostini di BRUNA FERRINI

P

er tutta la settimana precedente questa domenica, ha campeggiato per le vie di Sutri un originale manifesto di fronte al quale i turisti si saranno posti, immaginiamo, una domanda: “ Ma dove siamo capitati, quando mai ne abbiamo letti di manifesti-invito come questo?” Eccone il testo: “ Avviso a tutta la cittadinanza. Domenica , 31 luglio, il dottor Tommaso Marini Agostini è lieto di ospitare amici e conoscenti per un conviviale presso l’Azienda faunistica venatoria -Il fondaccio- di Marta. Dalle ore 10 in poi insieme in amicizia per una giornata da imprimere nei nostri cuori”. Il dottor Marini non è nuovo a questo invito avendolo inaugurato una decina di anni fa quando fece scal-

pore sulla stampa e tra gli abitanti di Sutri offrendo anche una spiegazione: “Io non sono del posto ( la famiglia è orginaria di Bagnoregio ) ma quando sono venuto a Sutri con la mia farmacia i sutrini mi hanno accolto con calore”. Nel corso del tempo a venire lui ha “coltivato” i suoi vecchietti, ovvero coloro, che stazionando sui sedili accanto alla farmacia, gli offrivano l’opportunità, reciproca, di scambiare un buongiorno e buonasera. Poco o tanto che fosse, il rapporto è andato avanti sempre allargandosi tra familiari, amici degli amici, instaurando con tutti un rapporto di stima e di affetto che ha promosso, nel cuore di Tommaso ( così lo chiamano tutti) il desiderio di ricambiare in qualche modo. E sui muri “ dell’antichissima città” come lui sottolinea sempre,

sono venuti alla luce gli inviti a trascorrere una giornata “ in amicizia” nella sua tenuta di Marta. Oggi, la cerchia degli amici è andata allargandosi, nell’azienda sono cresciute le querce oltre misura, è nata una cucina organizzata con all’opera tanti “cuochi” sutrini bravissimi a fare paste, porchette, pomodori e dolci di qualità eccezionale, mentre il

VITORCHIANO - La ‘Voce’ della minoranza denuncia

Sos dei cittadini “Aree verdi addio!”

R

iceviamo e pubblichiamo dalla Voce dei Vitorchianesi (I consiglieri di minoranza Sante Fabbri, Massimiliano Baglioni, Raffaele D’Orazi.) Con la delibera num. 48 gli stessi protagonisti della NUOVA amministrazione hanno alienato una vasta zona di verde pubblico attrezzato, (vedi foto), al Pallone Vitorchiano, già fortemente privata di aree verdi anche a favore di enormi costruzioni, di cui ci occuperemo prossimamente, che descrivono sull’atto pubblico come :” piccoli appezzamenti non sfruttabili dalla comunità per �ni pubblici”. Considerato che poco dopo in un’altra delibera vengono descritte come RELITTI STRADALI da un assessore della NUOVA amministrazione anche un raccordo stradale di un par-

cheggio e che esistono aree recintate, con tanto di siepi e irrigazione, senza alcuna autorizzazione, da cittadini , e che ,come le aree suddette sono diventate giardini privati! Facciamo notare che per non svilire il buon nome della città e garantire i diritti di TUTTI,con regole certe e non, come detto giustamente dalla portavoce di insieme di Vitorchiano “da terzo mondo”,si chiede, insieme a numerosi cittadini che si stanno battendo valorosamente per i propri diritti e che ringraziamo per averci reso partecipi, il ripristino immediato del verde pubblico attrezzato con nuovi giochi per i bambini, futuro di una degna città. o no? Come si puo’ nutrire l’ambizione di incarnare il NUOVO quando si è vissuto da protagonisti il vecchio?”

farmicista continua il suo giro tra gli ospiti per offrire sorrisi e calore umano. Quali medicinali migliori potrebbe offrire un farmacista in una giornata di gloriosa follia? E’ assicurata lunga vita all’iniziativa bucolica fuori porta: �gli e nipoti di Tommaso ne seguono il buon esempio mentre amici degli amici continuano ad arrivare.

VASANELLO- Fibrillazione in vista dell’organizzazione degli eventi del prossimo anno

SIPICCIANO - Nel fine settimana

La Classe 1973 è già...nel pallone Al via ‘Polenta in festa’ F

Foto A.Di Palermo

ibrillazione in corso tra i componenti della Classe 1973. Di fronte alla moltitudine di persone accorse per la Sagra degli Gnocchi, che si è tenuta lo scorso week end a Vasanello, sono seriamente preoccupati per le sorti incerte del prossimo anno, quando toccherà a loro organizzare l’evento. Alla luce dei fatti è proprio il caso di dire: la classe 1973 è già nel pallone.

U

n appuntamento all’insegna della buona cucina e del divertimento quello che si terrà a Sipicciano nel prossimo �ne settimana. Sabato e domenica, infatti, in località Poggio del Castagno si svolgerà la manifestazione ‘Polenta in Festa’. L’evento, organizzato dal Centro Volontari Sipicciano, prevede anche l’intrattenimento musicale dal vivo con Monia Band e Il Gruppo Fernanda.

I fondi raccolti saranno devoluti a favore dell’associazione Anni d’Argento. (Sim.Ten.)


& Mercoledì 3 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

cultura e spettacoli

17

Oltre mille persone per assistere allo spettacolo comico di Panariello

Ferento chiude in bellezza con la Brigliadori

G

iorgio Panariello sbanca Ferento. Un vero e proprio trionfo lo spettacolo ‘Recital’ che ha portato al teatro romano oltre mille spettatori. Un’ora e mezza di risate con battute a ripetizione dell’attore toscano che ha riabbracciato alcuni tra i suoi vecchi personaggi come il PR, la Signora Italia, Merigo, il ricchissimo Naomo, l’anziano e tenerissimo Raperino e ha intrattenuto il pubblico con inediti monologhi ispirati all’attualità. Nuovi personaggi come Il Vaia, il commentatore da bar dei fatti della vita e Luigi, il maestro di ballo finto-brasiliano, sono altre novità di questo spettacolo di grande successo, per non parlare poi della famosissima Signora Italia. Applausi e divertimento incontenibili per il pubblico che fino alla fine, grazie anche alle migliorate condizioni meteo, non si è mosso da gradinata e platea dell’antico teatro romano. Soddisfazione da parte di Consorzio Teatro Tuscia e Unindustria Viterbo, organizzatori della stagione estiva al teatro di Ferento, promossa dalla Provincia di Viterbo. “Una serata magnifica, a conferma della voglia di grandi spettacoli da parte del pubblico viterbese” ha dichiarato Patrizia Natale, presidente di Consorzio Teatro Tuscia. “Un appuntamento graditissimo dal pubblico che quest’anno, ancora una volta, ha dimostrato di apprezzare la stagione e la location dell’antico teatro”, commenta Domenico Merlani, presidente di Unindustria Confindustria di Viterbo. Stasera serata conclusiva della rassegna teatrale di Ferento. Di scena (inizio ore 21,15) Eleonora Brigliadori in ‘Truculentus’. La commedia racconta l’incertezza per l’andata in scena di un gruppo di attori che genera così un percorso parallelo alla trama dell’opera‚ fornendo materia e argomenti per un esilarante intreccio tra la vita del teatro e la tessitura della commedia. Il titolo dal nome del rustico e brutale Truculento‚ che in latino significava “zoticone‚ violento”, si riferisce

al carattere del personaggio, dapprima misogino e infine sedotto suo malgrado dalla serva Astafio. È la storia di un “disastro” teatrale: la compagnia in meno di 5 minuti‚ viene a conoscenza che numerosi suoi attori sono andati via. Nell’imminenza del segnale “chi è di scena”‚ la situazione precipita fino a far pensare che‚ probabilmente‚ non sarà possibile affrontare lo spettacolo. Ma il teatro nel suo raccontarsi attraverso situazioni ora umane ora rocambolesche‚ giunge ancora una volta a una conclusione. Eleonora Brigliadori‚ ora Diniarco ora Fronesio‚ Sebastiano Tringali tramutatosi in vecchia Astafio‚ lo stesso direttore di scena‚ Cinzia Maccagnano‚ costretta in un sorprendente Truculento: questi gli elementi di una messa in scena totalmente dedicata ed asservita all’interprete e all’attore. Una lettura delle dinamiche tra uomini e donne che racconta gli stessi argomenti sui quali ancora oggi basiamo gli spunti più divertenti del nostro teatro comico: è sufficiente ricordare che il fulcro del Truculentus è proprio questa donna disinibita‚ Fronesio‚ che‚ pur dalla sua bassa posizione sociale (cortigiana)‚ tiene in pugno ben tre uomini‚ senza che nessuno di essi riesca mai a

protestare efficacemente. La modernità di Plauto risiede proprio in questa amara ironia misogina che permea l’intera trama‚ ingenerando negli spettatori maschi una sorta di autocompiacimento per non essere così sciocchi da farsi ingannare da una donna e‚ viceversa nelle

spettatrici l’orgoglio di appartenere allo scaltro genere femminile. Potrà‚ dunque‚ essersi affievolito l’effetto comico delle battute‚ ma non l’eterna freschezza del messaggio umano cui Plauto continuamente allude‚ “strizzando l’occhio” al suo pubblico.

Dal mago di Oz ad Alice nel Paese delle meraviglie

‘Tetraedro’ al sapore di mare La Compagnia sbarca a Montalto

Uno dei luoghi più suggestivi d’Italia si apre a musicisti di calibro internazionale

Apre il ‘Civita Summer Jazz’ H

a solo due anni, ma può già vantare una caratura che lo colloca, a pieno titolo, tra le rassegne jazz più prestigiose. E può farlo in virtù di un cartellone caratterizzato, sin dalla prima edizione, dalla presenza di star internazionali che hanno fatto la storia di questo genere musicale. Si tratta del ‘Civita Summer Jazz Festival’, manifestazione inserita nell’ambito di “Tuscia in Jazz”, che per la stagione 2011 conferma e accresce il suo prestigio, grazie al livello degli artisti chiamati ad esibirsi da oggi �no al 7 agosto. Si parte subito alla grande, stasera, con Eddie Gomez, Salvatore Bonafede e Joe La Barbera, un trio che rappresenta il jazz allo stato

puro. Basta, infatti, citare solo alcune delle collaborazioni che questi tre artisti possono vantare: Miles Davis, Bill Evans, Dizzy Gillespie, Joe Lovano, Enrico Rava, per comprendere che si tratta della storia del Jazz, distillata in un classico trio formato da contrabbasso, piano e batteria. Si prosegue domani con Dave Kikoski, talento assoluto della tastiera, che ha collaborato, tra gli altri, con Chick Corea, Pat Metheny, Marcus Miller. Il 5 agosto è la volta di Enrico Pieranunzi, pianista italiano celebrato a livello internazionale, che ha suonato con Chet Baker, Lee Konitz, Paul Motian, oltre ad essere stato incoronato, per tre volte, come miglior musicista jazz italiano dalla rivista ‘Musica Jazz’. Il 6 agosto tocca a Roberto Gatto, virtuoso della batteria e compositore, che unisce tecnica sopraf�na e ricerca musicale, attitudini che lo hanno fatto scon�nare nella realizzazione di colonne sonore per �lm e in collaborazioni con Mina, Lucia Dalla, Pino Daniele, Gino Paoli, Gilberto Gil e altri artisti di prima grandezza. Si chiude il 7 agosto, con Maurizio Giammarco, sassofonista, �gura centrale nel panorama jazzistico italiano, che ha nel suo personale palmares collaborazioni con Chet Baker, Lester Bowie, Dave Liebman , oltre che con i più importanti artisti italiani. “ Quando abbiamo cominciato a pensare ad una rassegna jazz a Bagnoregio, forse con un pizzico di presunzione ci siamo detti che non dovevamo accontentarci della mediocrità. Oggi, preso atto del livello

del nostro festival, possiamo dire che quella scelta è stata vincente. Il Civita Summer Jazz è un festival che offre un cartellone in grado di confrontarsi con manifestazioni più antiche e affermate, potendo contare anche sul valore aggiunto di uno scenario incomparabile. L’edizione 2011 del Civita Summer Jazz consolida quindi il percorso virtuoso che abbiamo avviato l’anno scorso, le cui basi poggiano sulla nostra volontà di promuovere e valorizzare il patrimonio di arte, cultura e tradizione che il nostro territorio può offrire. Mi preme sottolineare, a questo proposito, e non credo si tratti di un aspetto marginale, che concerti che normalmente costano decine di euro a biglietto, noi li proponiamo a ingresso gratuito anche grazie a tutti coloro che ci hanno aiutato, tra cui Regione Lazio e Provincia di Viterbo, a cui siamo grati” così il sindaco di Bagnoregio, Francesco Bigiotti. “L’entusiasmo con cui, l’anno scorso, ho accettato la proposta del sindaco Bigiotti di di creare questo nuovo festival, e di inserirlo nel più ampio e vasto progetto del Tuscia in Jazz Festival, è stato ampiamente ripagato. Gli artisti internazionali che hanno risposto, anche quest’anno, al nostro invito, sono la migliore conferma del valore che il festival ha raggiunto: si tratta di un risultato che è andato oltre le più rosee aspettative, di cui siamo �eri. Siamo dunque nella direzione giusta, e questo è uno sprone che ci consente di lavorare per rendere il festival sempre più importante e prestigioso” aggiunge Italo Leali, direttore artistico del Festival.

A

nche d’estate il Tetraedro continua ad animare le giornate del pubblico che lo segue sempre calorosamente. Dopo gli ultimi successi di ‘Senza Caffeina’, rassegna dedicata ai bambini, all’interno del noto festival di Viterbo dedicato alla cultura, nel quale il Tetraedro ha presentato ‘Tre soldi per un’opera’, ultimo lavoro del regista Francesco Cerra, questa volta è la provincia a chiamare e in particolare il Comune di Montalto di Castro, come sempre sensibile alle tematiche culturali e a un’idea di cultura non scontata e sempre sorprendente. Così la ormai nota e amata compagnia di teatro di Viterbo, grazie al contributo del Comune di Montalto di Castro e al sostegno dell’Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo, si trasferirà con i suoi spettacoli a Montalto Marina e a Pescia Romana, per animare le giornate vacanziere dei montaltesi, ma anche dei numerosi turisti. Domani, 4 agosto, alle 21,30 sul Lungomare Harmine, a Marina di Montalto, sarà la volta de ‘Il Meraviglioso Mago di Oz’, in viaggio con la piccola Dorothy attraverso un mondo fantastico in compagnia dei suoi strampalati

amici: lo Spaventa Passeri, l’Uomo di Latta e il Leone, seguendo il sentiero dei mattoni dorati. L’8 agosto invece, sempre alle 21.30 questa volta in Piazza Vecchio Borgo a Pescia Romana, incontreremo Alice anche lei assorta nel suo meraviglioso mondo dove si incontrerà e scontrerà con personaggi più diversi come narra il libro da cui lo spettacolo è tratto ‘Alice nel Paese delle Meraviglie’. Due spettacoli quindi dedicati ai più piccoli e alle loro serate marine, due spettacoli da vedere con mamma e papà e che hanno come tema portante il viaggio, che rappresenta anche il viaggio della vita e della crescita attraverso avventure e sventure, sempre nel segno dell’amicizia e dello scambio. Come di consueto gli attori della Compagnia Tetraedro saranno accompagnati con musica dal vivo e gli spettacoli saranno itineranti. Anche il pubblico sarà invitato a seguire e a partecipare sotto il bel cielo stellato d’agosto di un’estate ancora tutta da scoprire. Gli amici del Tetraedro vi aspettano e vi ricordano che ad ottobre inizieranno i nuovi corsi di teatro per tutte le età e le curiosità. Per info info@tetraedro.org - 07611987135 - 3683750512


& Mercoledì 3 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

cultura e spettacoli

19

In questa 12ª edizione super ospite dell’evento Antonella Ruggiero mitica voce dei Matia Bazar

Aspettando ‘Frammenti sotto le Stelle’ di ROBERTA FRASCARELLI

S

trada facendo, piccole pillole della manifestazione di alta moda più attesa dell’anno che giunge alla 12^ edizione, Frammenti… sotto le stelle. Ospite di spicco sarà proprio lei, l’affascinante leader per molti anni, dall’esordio, dei Matia Bazar, una delle interpreti maggiormente conosciute ed apprezzate al mondo anche nel genere della world music, si esibirà, rigorosamente dal vivo, accompagnata da un pianoforte. 31 agosto, data della serata che unisce moda, cultura e solidarietà. Un appuntamento, ancora una volta, fortemente sostenuto dal Sindaco Giovanni Moscherini e quest’anno patrocinato anche dall’Autorità Portuale e dal Presidente Pasqualino Monti. Antonella Ruggero con la sua professionalità ed il forte legame con il pubblico italiano nonché il grande successo riscosso all’estero è la presenza giusta per un evento, come lei, in continua evoluzione. Grazie alla sua prodigiosa estensione, alla particolarissima timbrica ed una ineccepibile tecnica vocale l’artista passa con facilità dal registro pop a quello lirico di soprano

leggero di purissima voce e limpidezza. Soddisfatto di questa straordinaria presenza, ovviamente, Franco Ciambella:” E’ un grande onore per me avere Antonella Ruggiero sul palco di Frammenti …sotto le stelle, della quale sono da sempre un estimatore, oltre al virtuoso del violino Olen Cesari”. Lo stilista presenterà in anteprima assoluta, la colle-

zione prét a porter e come tutti gli anni i suoi capi saranno indossati dalle modelle professioniste della “Glamour Model Agency” tra cui la �nalista del concorso Elite Model Look 2010 Camilla Zecca. In pieno lavoro ed ugualmente alle stelle, per le numerose novità, anche il Direttore Artistico Giulio Castello dell’Associazione Culturale il Mosaico.

L’ingresso sarà a libera donazione e l’intero incasso verrà devoluto alla “As.S.proHa. Onlus”. Una serata di �ne estate presentata dalla conduttrice di Rai Due Chiara Giallonardo. L’appuntamento è a Porta Livorno il giorno mercoledì 31 agosto alle ore 21.00, per informazioni si potranno chiamare i numeri: 392.8044822 e 0766.28870.

Viaggio nel mondo delle onlus per sostenerne i diritti La musica latino-americana invade il giardino autogestito

Nasce l’Associazione L’AltraLadispoli Zamora e Iurich protagonisti a Ladispoli I

L

’Associazione “L’altraladispoli” è un’esperienza plurale, aperta e collaborativa che si propone di rinnovare il linguaggio, le pratiche associative, culturali, politiche. Ladispoli che in questi anni ha conosciuto trasformazioni profonde è una città quasi di “frontiera” dove il tessuto urbano e sociale è in continua trasformazione. Abbiamo incontrato Bruna Cimenti, responsabile di questa nuova realtà associativa per saperne di più. A chi è rivolta la vostra attività? “Ci vogliamo rivolgere a tutti coloro che credono nella possibilità di cambiamento e rinnovamento partendo dal luogo in cui si vive, la nostra città. Ladispoli, ha visto un notevole aumento demografico negli ultimi 20 anni ed ha bisogno di nuove politiche di sviluppo sociale e solidarietà, per creare quel senso di appartenenza ad una stessa comunità che fa mettere le radici nel luogo in cui si abita. Per questi motivi ci interessa la partecipazione di tutti, anche di coloro che sono i migranti giornalieri: quelle oltre 10.000 persone che ogni giorno si recano in gran parte a Roma e tornano a Ladispoli a fine giornata”. Avete scelto un settore non facile da gestire, ma

che può dare molte soddisfazioni “Il compito non è facile: molta parte del nostro esiguo territorio è stato irrimediabilmente compromesso poiché si è trasformato in case ed è difficile oggi farlo diventare un elemento di crescita personale e comunitaria: il nuovo piano regolatore deve invertire la tendenza, poiché Ladispoli è già fra i comuni del Lazio con la più alta densità abitativa”. Partendo da ciò qual è il futuro prossimo per questa bella cittadina? Alla nostra città serve immaginare un futuro fondato sulla convivenza civile, sul-

l’accrescimento delle giovani generazioni e sul rispetto e la valorizzazione delle proprie risorse ambientali naturali: mare , sole, vento, agricoltura: non serve quindi aumentare la capacità abitativa di Ladispoli fino a farla diventare la nuova periferia di Roma. Non servono più solo fotografie del presente: in Italia il sessanta per cento dei nostri giovani più promettenti afferma di voler fare la sua vita all’estero e sono molti i giovani di Ladispoli che sognano un lavoro non più precario che garantisca la possibilità di espressione e di realizzazione di se”. rob fra

l terzo appuntamento di Verdemarino dal titolo “festa dei fiori…in padella” si è svolto sabato 30 luglio 2011 a Ladispoli, nel giardino di piazza Ladislao Odescalchi (ex-hotel Royal). L’iniziativa è nata con lo scopo di sensibilizzare gli abitanti del quartiere sull’importanza di autogestire uno spazio verde pubblico per farne un piacevole luogo d’incontro. I musicisti ospiti hanno affascinato il pubblico regalando momenti di grande emozione ed intensità interpretando brani di musica latino-americana. Juan Carlos Abelo Zamora, cubano, artista di grande versatilità, polistrumentista, suona brillantemente violino, mandolino, piano, armonica a bocca. Paolo Iurich pianista italiano che ha accumulato negli anni una vasta esperienza collaborando con vari musicisti sudamericani e cubani, in virtù delle sue straordinarie doti tecnico-ritmiche. Collaborazione spontanea ed entusiasta di tante persone che si sono adoperate nell’organizzazione, dall’impianto tecnico per i musicisti, ai vari, sfiziosi e multietnici cibi preparati in casa. Insomma una vera e propria festa ha animato fino a tarda sera? il giardino che solo pochi mesi fa si presentava trascurato e poco invitante?. L’autogestione del giardi-

no di piazza L.Odescalchi è ?nata in seguito al Bilancio Partecipativo del Comune di Ladispoli che quest’anno aveva come tema “Sbilanciamoci col Verde”. E’ nato così il gruppo Verdemarino che ha avanzato la proposta di trasformazione della piazza in giardino botanico. Il progetto accolto dal Comune di Ladispoli è partito con la messa a dimora, attraverso la formula dell’adozione , di piante aromatiche, ornamentali e

medicamentose, l’installazione di una bacheca ed una panchina. Ma il progetto prevede ulteriori iniziative ed ampliamento dei servizi. L’obiettivo è quello di ?far “vivere” il giardino tenendolo pulito,?accogliente e fruibile da tutti, dalla mamma col bambino, all’anziano che si riposa leggendo il giornale all’ombra del grande leccio centrale. www.verdemarino.blogspo t.com Bravi!!! (rob.fra.)


18

comprensorio

Viterbo & VenerdĂŹ 15 Luglio 2011 AltoLazio


SPORT

� � �

Mercoledì 3 Agosto 2011

21

AUTOMOBILISMO - Dopo i tre podi a Spa il driver di Bagnoregio può essere ottimista

Carboni, finalmente è tornato il sereno U

n solo week-end ha cambiato un’intera stagione. La bella prestazione di Spa, con tre podi arrivati in altrettante gare del Lamborghini Super Trofeo, ha certamente ridato �ducia ed entusiasmo

a Gianluca Carboni, il pilota di Bagnoregio che sembrava entrato in una spirale di sfortuna nera dall’inizio di questo 2011 agonistico. Peccato che il campionato monomarca vada ora in vacanza �no al mese di

ottobre, perchè sulla scia dei tre podi in Belgio, Carboni e il suo compagno di squadra Ragazzi hanno dimostrato di essere pronti per la prima vittoria. Dovranno aspettare un po’, ma la strada è giusta.

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@opinioneviterbo.it

MOTOCROSS

Lupino si ‘insabbia’ sul tracciato di Lommel Week-end difficile per il viterbese che racimola solo tre punti mondiali, tradito da un fondo insidioso e dalla sua Husqvarna di GLAUCO ANTONIACCI

C

he fosse una gara difficile lo si sapeva. Che si trasformasse in un incubo, tra ritiri e lunghi minuti passati a ‘sbattersi’ per racimolare soltanto pochi punti, era decisamente più difficile immaginarlo. Alessandro Lupino ha confermato nella prova del Mondiale di motocross MX2 disputata in Belgio una tradizione tutt’altro che positiva sui circuiti con un fondo sabbioso, ma questa volta, e non è certo la prima in stagione, il centauro viterbese non è stato assolutamente favorito dalla buona sorte. Le sue disavventure sul tracciato di Lommel, chiamato amichevolmente ‘inferno di sabbia’ per le tante difficoltà che lo rendono uno dei circuiti più impegnativi dell’intero mondiale, sono iniziate nella manche di qualifica del sabato, quando la sua Husqvarna del team Ricci Racing lo ha abbandonato dopo appena tre giri costringendolo a schierarsi sulla griglia di partenza in ultima posizione mentre il suo compagno di squadra, l’americano Leib, ha resistito

solo due giri in più finendo penultimo. Per un pilota come il ‘Lupo’ che non ha mai avuto nello scatto al via il suo punto di forza e che, per di più, ha a disposizione una moto decisamente da migliorare sotto il pro�lo dello spunto in partenza, non è stato certo il biglietto da visita ideale; la prima manche non ha fatto altro che allinearsi con quanto visto �no a quel momento nel week-end di Lommel, una pista che tra l’altro Lupino conosce bene essendo il tracciato di allenamento del Team De Carli con cui ha corso �no a due stagioni fa. La prima manche di Lupino è durata pochissimo; già al terzo passaggio il pilota viterbese si è trovato a terra e, pur cercando di riprendere la pista, ha potuto proseguire solo per due giri, arrendendosi poco dopo e collezionando un pesante ‘zero’ in classifica come non gli accadeva da quasi due mesi. Nella seconda prova il pilota viterbese ha combattuto al meglio delle proprie forze nelle posizioni di retrovia, riuscendo alla fine a portare a casa la diciottesima posizione che vale 3 punti, gli

SUPERSTOCK - Bilancio in chiaroscuro per l’Althea

Giugliano cade sul più bello Baroni recupera ed è quarto unici del team Ricci Racing nell’intero week-end dal momento che l’americano Leib ha collezionato solo due ritiri per completare un fine settimana nerissimo della scuderia italiana. In classifica mondiale Lupino è scivolato ora in quattordicesima posizione, scavalcato dal britannico Nicholls e dal francese Tixier che sono stati decisamente più brillanti sulla sabbia fiamminga ma che rimangono a contatto diretto. Già domenica prossima ci sarà per Lupino e la sua

Husqvarna la possibilità di riscattarsi; appuntamento fissato sul circuito di Loket per il gran premio della Repubblica Ceca, quart’ultima tappa di un mondiale che il viterbese sogna di chiudere nel migliore dei modi e in cui vuole immediatamente cancellare la brutta parentesi di Lommel. Fondamentale che anche la sua Husqvarna torni a mostrare la solidità che l’aveva caratterizzata nelle precedenti uscite e che invece è completamente mancata in Belgio.

U

na caduta che compromette quasi tutto il vantaggio, arrivata quando era in testa e poteva ‘ammazzare’ il campionato. Davide Giugliano, portacolori del Team Altea Racing, è scivolato mentre cercava di staccare gli avversari del Mondiale Superstock sulla pista di Silverstone. Dopo aver superato Petrucci, Giugliano aveva aumentato il ritmo ma, nel corso dell’ottavo passaggio, ha perso l’anteriore in una curva ed ha visto svanire così i 25 punti che potevano arrivargli in caso di vittoria. Decisamente meglio sono andate le cose per Lorenzo Baroni, compagno di squadra di Giugliano con la scuderia di Civita Castellana: partito settimo, Baroni è stato autore di un buon recupero che lo ha portato a chiudere in quarta posizione. “Sono molto dispiaciuto, stiamo lottando per il titolo ed un risultato così non ci voleva proprio – ha commentato Giu-

gliano -. Mi dispiace per il team perche’ avevamo lavorato molto bene per tutto il weekend e la vittoria era alla mia portata. Ho fatto un errore e ho centrato un buco nell’asfalto che mi ha chiuso lo sterzo. Rimango �ducioso, possiamo farcela, la s�da è solo diventata più dif�cile”. Soddisfatto invece Baroni: “Non sono partito benissimo ma sono riuscito a recuperare, mi sono liberato di quelli che andavano un pochino più piano ed ho potuto spingere forte. Quando Barrier e’ caduto davanti a me ho perso il primo gruppo ma sono contento del risultato �nale perche’ so di poter lottare con quelli più veloci. Dobbiamo solo lavorare meglio il sabato per essere davanti in griglia”. In classi�ca generale Giugliano è primo con 115 punti ma è seguito da vicino da Zanetti (104) e Petrucci (94). Baroni è sesto con 46 punti.

Voglio sottolineare che è stato un weekend alquanto dif�cile dal punto di vista mediatico; i nostri concorrenti dovrebbero secondo me dare più coerenza alle loro dichiarazioni perchè continuano ad insistere sul fatto che secondo loro noi abbiamo determinati vantaggi, mentre è vero il contrario. Quello che mettiamo in campo è la nostra forza come team, un grande pilota ed una moto dotata di meno accelerazione. Inoltre noi paghiamo almeno 12 km/h di velocità massima in tutte le piste. Auspico quindi un comportamento più rispettoso nei nostri confronti e nel lavoro della nostra squadra e del nostro

pilota mentre pensiamo di andare avanti per i nostri obiettivi e per quello di Ducati”. Una doppia vittoria che è stata festeggiata anche in Italia dal Fans Club uf�ciale di Altea Racing, felice di applaudire lo scatto deciso di Checa e della sua Ducati verso il titolo Mondiale. Attualmente l’iberico ha 341 punti ed è tornato a +62 su Biaggi e +71 su Melandri; il mese di agosto servirà per ricaricare le batterie prima della tappa tedesca al Nurburgring del 4 settembre. Mancano solo otto gare alla �ne e Althea Racing è ormai vicinissima ad un’impresa storica per un team privato.

SUPERBIKE - Doppietta dello spagnolo a Silverstone con il successo numero 300 della casa italiana

Checa e Althea Racing fanno la storia della Ducati

I

n un solo colpo, Carlos Checa si è ripreso quello che aveva perso nelle ultime due gare ed ha anche segnato un momento indimenticabile nella storia della Ducati; il pilota spagnolo, portacolori del Team Altha Racing di Civita Castellana, ha infatti centrato una strepitosa doppietta nella prova di Silverstone valida per il Mondiale Superbike, regalando alla casa di Borgo Panigale la vittoria numero 300 (e subito dopo la 301) nella storia di questa categoria. Un traguardo che nessun colosso giapponese può vantare e che dimostra il grande valore di questo gioiello tutto italiano; su un circuito che veniva considerato poco adatto alle Ducati, Checa è stato semplicemente fenomenale scattando dalla quarta posizione sulla griglia di partenza. Nella prima manche ha avuto una buona partenza superando prima Haga e poi Hopkins e lanciandosi all’inseguimento dell’irlandese

Laverty che si trovava in testa. Una volta preso il comando delle operazioni, l’iberico ha imposto un ritmo impossibile da sostenere per tutti ed ha preso il largo, chiudendo con un buon margine mentre Meandri è giunto terzo e Biaggi, suo primo inseguitore nella classi�ca mondiale, non è andato oltre l’undicesimo posto. In gara due Checa si è trova-

to quinto alla prima curva, ha subito scavalcato tre piloti nel primo giro e, come in un replay della prima manche, si è lanciato all’inseguimento di Laverty superandolo al sesto giro e staccandolo poi di qualche decimo ad ogni passaggio. Stesso podio di gara uno (con Meandri terzo) e Biaggi quarto, costretto a cedere ulteriore terreno in classi�ca ge-

nerale rispetto al leader. “E’ stato bellissimo – ha commentato Checa -. Non pensavo che sarebbe stato possibile vincere qui, ma siamo riusciti a farlo per ben due volte! Fare la 300° vittoria per la Ducati e’ una cosa signi�cativa e siamo tutti molto contenti di aver potuto vincere anche in gara 2. Ringrazio tutti, il mio team, la Ducati ovviamente e tutti gli sponsor. Abbiamo un buon vantaggio per adesso, ma come sanno tutti, è dif�cile fare punti ed è invece semplice perderli. Adesso andiamo verso circuiti dove ho già fatto delle belle gare in passato ma proseguiamo un passo alla volta; non possiamo dare niente per scontato”. “Una doppia vittoria che ci riempie di soddisfazione – ha aggiunto Genesio Bevilacqua, General Manager di Althea Racing -. Abbiamo trovato due vittorie nel momento giusto che ci aiutano ad aumentare il nostro vantaggio in classi�ca.


� �

sport

SPORT

22

CALCIO SERIE D

Si chiama Diego Di Mauro il jolly di mistrer Sergio Lazzarini ha chiesto alla Flaminia di essere ceduto di GIANLUCA NATOLI

Soriano/Canepina �no a sabato 6 agosto. Nella mattinata di quel giorno è infatti prevista l’ultima seduta. Saranno poi concessi alcuni giorni di relax ai ragazzi, prima del ritorno in sede per le classiche sedute di settimana.

cco tutte le ultime dai ritiri delle nostre formazioni di Serie D.

QUI VITERBESE Doppia seduta anche ieri per la Viterbese in quel di Canepina. La squadra si è allenata intensamente curando la parte atletica e la corsa in mattinata, quella tattica con schemi e soliti movimenti sul campo invece nel pomeriggio. Niente test oggi per i gialloblù, che inizialmente avrebbero dovuto giocare a Canepina contro l’Equipe Lazio. Sempre caotica la situazione in infermeria: Barra sarà costretto a rimanere fermo per 20 giorni, a causa di una distrazione di primo grado. Mereu e Sabatino dovrebbero ricominciare oggi a lavorare a parte. La risonanza magnetica ha infatti escluso per loro qualsiasi lesione. Venerdì anche Sbaccanti si sottoporrà alla risonanza, per accertare l’entità del suo infortunio. Toli e Fapperdue vanno invece verso il pieno recupero. Chi in questi giorni sta dimostrando di poter fare davvero bene è Diego Di Mauro. Il difensore, classe 1991, non è un jolly soltanto per la sua giovane età, ma anche e soprattutto per le qualità mostrate in questi giorni che lo rendono molto duttile. Bravo sia sulle fasce che al centro della retroguardia, potrebbe davvero inserirsi a meraviglia nelle strategie di Raffaele Sergio. “Stiamo lavorando sodo per migliorare giorno dopo giorno –ha dichiarato Di Mauro- ho una grande voglia di togliermi delle soddisfazioni sia a livello

Mercoledì 3 Agosto 2011

CALCIO ECCELLENZA

Viterbese, si ferma Barra E

Viterbo & AltoLazio

Diego Di Mauro (Viterbese) personale che di squadra”. Tante le partenze ed altrettanti gli arrivi che si sono susseguiti a Canepina: “Chiunque arrivi per potenziare l’organico è sicuramente benvenuto. Siamo un bel gruppo compatto. Al momento non vedo reparti della rosa particolarmente carenti, anche se c’è sempre da migliorare. Credo che siamo sulla strada giusta per poter raggiungere bei risultati”. Di Mauro parte sicuramente favorito per un posto da titolare, visto che proprio in difesa mister Raffaele Sergio ha intenzione di schierare due under a partita: “Non credo che ci siano giocatori che possano già essere sicuri di un posto. Dovremo lottare

tutti quanti per guadagnarci la �ducia del mister”. La società di via della Palazzina sta lavorando per disputare un’amichevole contro la Reggina (Serie B) sabato prossimo, nella speranza che stavolta intoppi dell’ultimo momento non rovino i piani della società. Da de�nire ancora l’orario, anche se l’incontro dovrebbe essere disputato in notturna. Domani i calabresi arriveranno a San Martino al Cimino per la loro seconda parte di preparazione che terminerà nella Tuscia il prossimo 12 agosto. Uf�cializzato ieri invece il test tra Monterosi e Viterbese che si giocherà al ‘Rocchi’ il 25 agosto (ore 17). I gialloblù si tratterranno a

QUI FLAMINIA Anche i civitonici ieri si sono allenati in doppia seduta. In mattinata i ragazzi hanno svolto esercizi di forza in palestra, mentre nel pomeriggio hanno curato agli ordini di mister Pierangeli la parte tattica con tanto di partitella �nale. La vera notizia di giornata è però l’uscita di scena del giovane centrocampista Francesco Lazzarini (’90). Il ragazzo ha chiesto infatti alla società di essere ceduto. ”Ci dispiace molto della sua decisione –ha dichiarato il diesse Vittorio Giovanaleanche perché era un ragazzo del posto e quindi ci tenevamo particolarmente. Non ne faremo un dramma. Chiunque fosse interessato al cartellino del ragazzo può venire da noi a trattare”. Il calciatore è stato uf�cialmente messo sul mercato. A quanto pare, però, le offerte per il giovane mediano non mancano affatto. Presto si conoscerà così la sua nuova destinazione. Cresce l’attesa per la prima uscita uf�ciale rossoblù. Domani pomeriggio (ore 17) la Flaminia affronterà il Monterosi di mister Lauretti a Rignano Flaminio. Saltata l’amichevole contro la Reggina, la Flaminia ha deciso di ripristinare il vecchio calendario di gare estive che prevede per il 10/8 un test a Guidonia contro la formazione locale.

Veneruso-Montefiascone è amore a prima vista “Ho trovato un’organizzazione impeccabile” Russo si è aggregato al gruppo gialloverde

L

unedì scorso il Monte�ascone ha iniziato la propria preparazione in sede in vista del prossimo campionato 2011/2012. Ieri pomeriggio la squadra si è allenata regolarmente e così continuerà a fare quotidianamente �no a ferragosto. Seguiranno poi, dopo alcuni giorni di riposo, doppie sedute quotidiane che condurranno alla data del 31 agosto per il primo turno preliminare di Coppa Italia (avversario ancora da de�nire). Tra i diversi acquisti messi a segno dalla società, vi è quello di Giovanni Veneruso (centrocampista ex Pianoscarano) che racconta così questi suoi primi momenti in gialloverde. L’esperienza del giocatore, già protagonista in Eccellenza per due anni con la maglia del Monterosi, potrebbe alla �ne risultare fondamentale per il salto di qualità. Come ti trovi a Monte�ascone? “L’impatto è stato ottimo. Ho notato una grande organizzazione sin da subito. La consegna del materiale è stata puntuale, così come il resto. Sono anche queste piccole cose che poi fanno la differenza”. Conoscevi già i tuoi nuovi compagni? “Una buona parte del gruppo dell’anno scorso sì. Ci sono poi però diversi giovani, arrivati da poco, che non ho avuto il piacere di conoscere prima. Per quanto riguarda invece mister Antolovic, con lui ci sono particolarmente legato visto che mi ha già allenato al Pianoscarano per due anni. Posso dire che il nostro rapporto si basa su una stima reciproca “. Quali gli obiettivi personali e della squadra per la stagione che verrà? “Punto a rimanere almeno

Giovanni Veneruso in Eccellenza. Se si presentasse l’occasione sarei ben disposto a salire di categoria, magari fosse... La squadra vuole ovviamente conservare l’Eccellenza. In difesa ed a centrocampo siamo messi molto bene. L’unico reparto che forse necessita di rinforzi e rappresenta ancora un’incognita è l’attacco”. Un reparto, quello offensivo, che può tuttavia godere dell’arrivo nelle ultime ore del forte e giovane attaccante Christian Russo (ex Viterbese e mandato via dal ritirodi Canepina solo la settimana scorsa). Russo, autore di 12 gol con la maglia del Corchiano Gallese (Promozione) nella seconda parte della stagione passata, potrebbe davvero essere la scelta giusta per l’attacco gialoverde. Accanto a lui, c’è gente di personalità come Vittori, Bellacima e la giovane promessa Ciro Cozzolino (’93) che lo aiuteranno ad esprimersi sui suoi migòliori livelli. Gia Nat

CALCIO A 5 - Si intravedono le probabili avversarie del girone CALCIO GIOVANILE - Secondo torneo ‘Timballando’ di Ischia di Castro

Inizia a prender corpo la nuova stagione della Vigor

Bari e Genoa super nella prima giornata

S

I

aranno 32 le squadre complessive, suddivise in due gironi da 16. Inizia a prendere corpo la stagione 20112012 del Calcio a 5 Vigor del Tecnico Roberto Morri e del patron Stefano Alberelli che dopo il ripescaggio in serie C2, uf�cializzato per il Comitato Regionale umbro dal Segretario Valerio Branda e dal Presidente Luigi Repace, è venuto a conoscenza delle papabili avversarie che proprio in questi giorni verranno suddivise in raggruppamenti ben distinti. Con la quasi certezza di avere come ‘compagni di viaggio’ gli altri due team viterbesi provenienti da Orte (Asd Ortana Calcio e Asd Orte Futsal), i giallolbù viterbesi potranno ritrovarsi 13 di queste restanti 29 con-

tendenti: Asc Acli Miriano, As Balanzano, Asd Burano C5, As Calcetto Foligno, Asd Calcetto Spello, As Calvi, SS. Caprara, Us Castelgiorgio, As Chico Mendes, Pol. Dilettantistica Città di Norcia, Asd Clusium calcio a 5, Asd Cts Gra�ca calcio a 5, Asd Fratelli Nardi Futsal, Asd Free Time, Asd Futsal V. Gualdo Morano, Asd GM 10, Asd Garden Futsal, Asd Insula Romana, Asd La Valletta sc, Asd Libertas Tacito Terni, Asc D. Massa Martana, Asd Montebello Perugia 94, Asd Narni Sport Center, Asd Omnia calcio a 5, Asd Orma V.I. San Sisto, Asd Real Cannara calcio a 5, Asd Rivotorto, Asd Team Ponte Felcino calcio a 5, Asd Vis Gubbio calcio a 5.

l settore calcio giovanile di Ischia di Castro, oltre a preparare la prossima stagione, ha organizzato fino al 6 agosto prossimo il secondo torneo Timbal-

lando per i giovani della scuola calcio dal 1997 al 2000. Quattro le formazioni partecipanti Bari, Genoa, Cesena e Sampdoria. Nella prima giornata il

BARI

SAMPDORIA

Genoa ha battuto il Cesena con il risultato di 4-2, nell’altra sfida tutto facile per il Bari che ha sconfitto la Sampdoria per 5-1. Stasera il torneo avrà una giornata di riposo e

riprenderà domani con le ultime due gare della prima fase. Le prime due classificate si giocheranno la finale in programma sabato prossimo.


� �

sport

SPORT

& Mercoledì 3 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

23

CALCIO PROMOZIONE

“Dobbiamo lavorare a testa bassa” Cristiano Giovannini, nuovo tecnico della Foglianese, indica la strada per raggiungere l’obiettivo di LEONARDO CUTIGNI “Dobbiamo lavorare sereni e mettere più benzina possibile nelle gambe per arrivare preparati all’inizio della stagione.” Mister Cristiano Giovannini ha le idee chiare sul percorso da seguire in questi primi giorni di preparazione, cominciata per l’appunto Lunedì. Procede tutto bene: “Stiamo lavorando bene. Svolgiamo una doppia seduta

in cui abbiniamo sia la palla che la corsa. La mattina lavoriamo sulla parte atletica, facendo corsa e potenziamento con qualche sessione tattica. Il pomeriggio invece lavoriamo con il pallone provando i vari movimenti sullo stretto da proporrete in partita. Finiti gli allenamenti facciamo una parte di scarico vascolare fruttando una piscina.” Tanti volti nuovi: “Rispetto alla passata stagione abbiamo cambiato diversi

giocatori. Siamo una squadra giovane con molta ambizione e fortunatamente in questi primi giorni i ragazzi stanno rispondendo bene ai carichi di lavoro.” La società è molto presente: “Insieme a me stanno lavorando il mister della juniores Mariani, che mi aiuta nella parte tattica e Simone Di Serio che cura da vicino la parte atletica. Su quest’ultimo voglio ringraziare la Viterbese che ci permette di lavorare con lui nonostante sia il preparatore atletico della juniores nazionale. Voglio ringraziare anche Agostino Alpi che ci fa trovare tutto pronto al nostro arrivo, dai palloni alle casacche e Alessandro Iacobazzi che mette a nostra disposizione tutte le sue conoscenze in campo �sioterapi-

co aiutando i giocatori a recuperare da eventuali affaticamenti. Sono tutte persone preparate, con anni di esperienza e soprattutto sono uno staff di amici.” A quando le amichevoli: “Faremo la prima amichevole questo sabato alle ore 11:00 nella quale si misureranno la Foglianese A contro la Foglianese B. Il primo test ci sarà Venerdì 12 al San Paolo alle ore 17:00 contro il Monterosi, poi Sabato 20, ma ancora dobbiamo confermare l’avversario, ed in�ne Domenica 28 al San Paolo alle ore 17: 00 contro il Tuscia 2001. Per il momento il calendario prevede tanta corsa e tanto sudore anche perché credo che solo con il sacri�cio si possano raggiungere i traguardi pre�ssati.”


� �

sport

SPORT

24

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 3 Agosto 2011

CALCIO PROMOZIONE

Ortana, ecco il tuo cammino Resi noti i calendari della Promozione. Per i biancorossi inizio in salita con 3 trasferte su 4 gare di ALESSANDRO URSINI

S

velato il cammino dell’Ortana nel prossimo campionato di Promozione Umbra. La compagine del patron Sabatini e di mister Paolo Livi, comincerà la sua nuova avventura l’11 Settembre sul terreno di gioco del S. Enea. L’esordio casalingo, previsto invece per la settimana successiva, vedrà Orazi e compagni impegnati al “Gildo Filesi” contro la neopromossa Cerqueto. Dopo il primo match interno, per i viterbesi doppia ed insidiosa trasferta prima a Bevagna e poi sul campo del GM 10 degli ex biancorossi mister Carlo Buzzicotti e Manuel Proietti. ALTRE DATE IMPORTANTI- La s�da sicuramente più

sentita per gli ortani arriverà alla decida giornata (13 Novembre 2011) quando ad Amelia ci sarà il derby contro la Vis Amerina Attigliano, compagine nata dall’unione tra i biancocelesti di Amelia e i rossoverdi di Attigliano. Da segnare in rosso anche la s�da con il Bastardo ( il 23 Ottobre 2011) che nelle ultime stagioni ha regalato sempre spettacolo e reti e che soprattutto ha visto l’Ortana diventare una sorta di incubo per i perugini. IL COMMENTO DEL DS- E’ Corrado Sabatini, direttore sportivo dei biancorossi a commentare per primo il calendario: “Sicuramente l’esordio a S. Enea non è dei più semplici ma sono comunque dell’idea che come dicono gli

Il ds Corrado Sabatini

CALENDARIO DELLE AMICHEVOLI data

Mister Paolo Livi addetti ai lavori più famosi ed esperti del calcio italiano, le squadre prima o poi devi affrontarle tutte quindi inutile parlarne. Io credo che noi dovremo pensare principalmente a noi stessi, a lavorare sodo, a crescere di giorno in giorno e a comprendere il prima possibile il gioco del mister in modo da cercare poi di imporlo in campo qualunque essa sia l’avversaria da affrontare. Detto ciò, sappiamo anche di essere una squadra giovane e sappiamo che soprattutto in avvio potremo trovare anche qualche dif�coltà che però grazie al lavoro di tutti sicuramente supereremo”. Nessun lamento anche da parte di mister Livi: “Tre gare su quattro in trasfer-

ta all’inizio sicuramente non è la miglior partenza che uno si poteva auspicare . Nonostante ciò però non facciamo nessun dramma, le avversarie vanno comunque affrontate tutte, l’ordine conta relativamente. Sicuramente posso dire �n da ora che la mia sarà una squadra che lotterà su ogni pallone �no alla �ne di tutte le gare e anche quando in alcuni casi sarà inferiore, venderà carissima la pelle”. GIRONE DI COPPA- Con l’uscita del calendario della promozione sono stati resi noti anche i gironi di Coppa Italia, raggruppamento che vedrà l’Ortana impegnata con Federico Mosconi, Vis Amerina Attigliano e GM 10.

CALCIO TERZA CATEGORIA - Fiducioso il presidente del Fabrica Carlo Petriarca

“Per il salto di categoria puntiamo sulla vecchia guardia” di LEONARDO CUTIGNI

C

arlo Petriarca, presidente del Fabrica Calcio, vede con fiducia la nuova stagione, puntando molto sul vecchio gruppo e su uno staff ormai rodato. Presidente a quando il ritiro: “Inizieremo la fase di preparazione intorno al 5 Settembre. Lavoreremo nelle strutture di Fabbrica di Roma senza distrazioni per preparare al meglio il campionato.” Qualche acquisto: “Al momento abbiamo definito l’acquisto del solo Fabrizio Forestiero che nella passata stagione ha militato nel Corchiano-Gallese, in promozione, fino a Dicembre. Adesso stiamo limando i dettagli per portare due centrocampisti ed un difensore giovani per ultimare la rosa, ma fin tanto che la firma non sarà nero su bianco preferisco non fare nomi.” Riconfermata la rosa: “Insieme al nostro mister Francesco Cassandra, a cui rinnovo la mia stima,

Il Fabrica Calcio 2010/2011 abbiamo deciso di riconfermare in toto la rosa. I ragazzi si sono dimostrati seri ed è stato automatico decidere di premiarli con il rinnovo. Si allenano con passione e sono convinto che faranno ancora meglio della passata stagione.” Anche lo staff è confermato: “Cassandra sarà affiancato in seconda da Luca D’Annibale, come preparatore dei portieri avremo Nazzareno D’Annibale e come preparatore Maurizio

Vidualdi. Sono persone che sanno trasmettere passione e che lavorano sul campo con precisione.” Quali obiettivi: “Il nostro intento è quello di entrare tra le prime cinque in modo di accede ai play off. Non nascondo la volontà di provare a salire in seconda categoria magari tramite la porta principale, ma se non ci riusciremo almeno proveremo a giocarci l’accesso a fine stagione.” Come vede il campio-

nato: “Penso che rispetto all’anno scorso sarà un campionato più combattuto. Ci sono diverse squadre allo stello livello ed in più è sceso il Viterbo Pool che farà di tutto per risalire in fretta. Sarà impegnativo ma allo stesso tempo molto divertente. Non vedo squadre ammazza campionato ma nemmeno squadre materasso, comunque alla fine sarà il campo a giudicare il lavoro fatto, come sempre del resto.”

ora

partita

risultato

VIGNANELLO - PESCARA

0 -9

CIMINA RONCIGLIONE - PESCARA

2-9

VITERBESE - FORMELLO

3-2

VITERBESE - RAPPR. DISOCCUPATI LAZIO

0-0

VITERBESE A - VITERBESE JUNIORES

4-1

VITERBESE B - VITERBESE JUNIORES

4-1

VITERBESE C - VITERBESE JUNIORES

5-1

oggi

17,00

VITERBESE - EQUIPE LAZIO

04/08

17,00

MONTEROSI - FLAMINIA

06/08

17,00

PIANOSCARANO A - PIANOSCARANO B

06/08

11,00

FOGLIANESE A - FOGLIANESE B

07/07

10,30

MONTEROSI - BRACCIANO

07/08

11,00

CORNETO A - CORNETO B

10/08

17,00

GUIDONIA - FLAMINIA

10/08

17,00

MONTEROSI - PIANOSCARANO

12/08

17,00

FOGLIANESE - MONTEROSI

13/08

11,00

FOGLIANESE - FOGLIANESE JUNIORES

13/08

17,00

FLAMINIA - COLLEFERRO

13/08

17,00

CANEPINA - MONTEFIASCONE

13/08

17,30

ORVIETANA - CORNETO

13/08

18,30

ISCHIA DI CASTRO - MANCIANO

17/08

17,00

MONTEROSI - CANTALUPO

18/08

17,00

VIGOR ACQUAPENDENTE - ORVIETANA

18/08

18,00

FLAMINIA - PIANOSCARANO

20/08

17,00

ANGUILLARA - MONTEFIASCONE

20/08

17,00

CASALOTTI - MONTEROSI

20/08

17,00

CANEPINA - CANTALUPO

20/08

17,00

PIANOSCARANO - ORVIETANA

21/08

10,30

BRACCIANO - CORNETO

21/08

11,00

FOGLIANESE - 2001 TUSCIA

24/08

17,00

ANGUILLARA - LADISPOLI

25/08

17,00

VITERBESE - MONTEROSI

26/08

17,00

TRIANG. TOLFA-CIVITAVECCHIA-MONTEFIASCONE

27/08

16,00

TRIANGOLARE RISI A CANINO

27/08

16,30

S. LORENZO NUOVO - CASTEL LAZZARA

27/08

17,00

PIANOSCARANO - DORIA S. MARTINO

28/08

11,00

CASTRENSE - GROSSETO ALLIEVI NAZIONALI

28/08

11,00

FOGLIANESE - 2001 TUSCIA

28/08

11,00

CANEPINA - VITERBESE

28/08

17,00

DORIA S. MARTINO - PIANOSCARANO

28/08

17,00

FONTE BEL VERDE - VIGOR ACQUAPENDENTE

31/08

18,00

PIANOSCARANO - PETRIANA UNDER 21

31/08

18,00

S. LORENZO NUOVO - LATERA

01/09

17,00

VIGOR ACQUAPENDENTE - PIANESE

03/09

VASANELLO - CIMINA RONCIGLIONE

04/09

11,00

CASTRENSE - S. LORENZO NUOVO

07/09

18,00

S. LORENZO NUOVO - PIANESE

10/09

16,30

S. LORENZO NUOVO - MONTALTO CALCIO

11/09

11,00

CASTRENSE - REAL GRADOLESE

11/09

QUERCIAIOLA - VASANELLO

15/09

18,00

CASTRENSE - GROSSETO PRIMAVERA

15/08

18,00

VALLERANESE - NUOVA BAGNAIA

17/09

16,00

FABRICA DI ROMA - VALLERANESE

22/09

18,00

VIGOR ACQUAPENDENTE - VALLERANESE

GLI ORARI POSSONO VARIARE


SPORT

� �

PALLONE D’ORO

sport

& Mercoledì 3 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

25

2010/2011

Tanti scatti per un momento speciale Altra carrellata di immagini realizzate nella serata di Villa Sofia da Andrea Di Palermo

Franco Bacocco

C

Piero Tizi

ome promesso ed anticipato, prosegue la carrellata di immagini tratte dalla serata di venerdì presso l’Hotel Villa So�a di Viterbo, quando abbiamo consegnato i riconoscimenti legati al nostro concorso del ‘Pallone d’Oro 2011’. Calcio e calcio a cinque, giovani promesse e ‘vecchie volpi’ del terreno di gioco, ragazzi pieni di talento e atleti di provata esperienza e di grande af�dabilità. E poi dirigenti storici e allenatori, insomma tutto il vasto e appassionato panorama del calcio e del calcio a cinque provinciale che, presentato magistralmente dal nostro Alessandro Giulietti Virgulti, è andato a ricevere il premio per una stagione in qualche caso positiva, in altri casi non esaltante ma ugualmente celebrata con un trofeo da conservare nella propria bacheca. A quelli che non si sono ancora visti nelle nostre foto mandiamo il solito messaggio: aspettate e non rimarrete delusi. (GA)

Marco Cingolani

Marco Scatena premiato in redazione

M Carlo Cilli

Claudio Valentini

arco Scatena, il giovane bomber del Corneto Tarquinia assente venerdì scorso a Villa Sofia nella se-

rata dedicata al Pallone d’Oro 2010/2011, è stato premiato in Redazione dal collega Glauco Antoniacci.


� �

sport

SPORT

26

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 3 Agosto 2011

MEMORIAL PALOMBO

Il capolavoro degli Young Boys La ‘celeste’ batte in finale 3-2 i Desperados e corona un torneo fantastico fatto di sole vittorie

di ALESSANDRO URSINI

S

i è chiuso con due grandi match il 3° Memorial Ivan Palombo. Il torneo, organizzato dagli amici del ragazzo scomparso in drammatico incidente stradale, ha visto un grande successo di pubblico e ha deliziato il palato degli sportivi ortani per tutto il mese di Luglio. Alla fine a trionfare sono stati i ragazzi dello Young Boys, che al termine di una sfida combattutissima e super equilibrata hanno battuto per 3-2 i Desperados. Una vittoria quella degli Young Boys che porta la griffe di Fiore Sfinjari, premiato anche come miglior giocatore del torneo, autore di una grande prestazione e di due delle tre reti siglate (l’altra segnatura è stata realizzata da Gallo). Per quanto concerne i Desperados, Orazi e soci hanno dato tutto e anche di più sul campo ma l’assenza

di Piciucchi si è fatta sentire pesantemente e le due reti del portiere-bomber Pesciaroli, miglior portiere della manifestazione, non sono bastate per conquistare il titolo. Alle spalle delle citate formazioni, si è classificata l’Atletico La Rocca che al termine di una partita lottata fino all’ultimo ha avuto la meglio su I Pitty per 6-5. Al termine delle due finali, si è passati poi alla premiazione che ha visto protagoniste prima tutte le formazioni partecipanti al torneo e poi i singoli premi. Riconoscimenti personali che sono andati a Antonio Gammino, capocannoniere, Edoardo Frale,miglior Giovane, Michele Paris, giocatore rivelazione, Fiore Sfinjari, miglior giocatore, Federico Pesciaroli, miglior portiere, Atletico La Rocca, premio disciplina, Quelli della Birra, squadra simpatia, Leonardo Piciucchi, gol più bello, Antonio Quintarelli, arbitro della finalissima.


� �

sport

SPORT

& Mercoledì 3 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

27

CICLISMO

Giro Alto Lazio, si punta a quota 500 La ‘Knut Knudsen’ ha dovuto modificare in extremis il percorso ma l’obiettivo è superare gli oltre 400 iscritti dell’edizione 2010

F

ervono i preparativi per una gara che si è sempre più imposta come uno degli appuntamenti di maggior richiamo del panorama ciclistico viterbese e non solo. Il 21 agosto prossimo, infatti, si disputerà a Vasanello il Giro Alto Lazio - La Knut Knudsen che, dopo gli oltre 400 iscritti della passata stagione, punta a superare quota 500 grazie anche all’ingresso nel circuito nazionale più importante del centro Italia, il circuito degli italici. Tra le novità signi�cative di questa edizione c’è sicuramente il percorso; visti i soliti problemi autorizzativi, legati quest’anno anche alla concomitanza con un’altra manifestazione ciclistica, l’edizione 2011 passerà inizialmente per le strade della verde Umbria attraverso Amelia, Lugnano in Teverina, Attigliano e

Giove prima di ritornare a Orte e Vasanello con l’arrivo del percorso corto. Per chi invece effettua il percorso lungo è previsto il solito passaggio per Centignano, Bassano in Teverina con arrivo dopo 119 km a Vasanello in via Marconi. Le iscrizioni sono possibili collegandosi con il sito www.sporticket.it oppure sul web su ks ticket del sistema di cronometraggio www.kronoservice.com; per facilitare le iscrizioni a chi è meno pratico di internet, è stato predisposto un punto iscrizioni sia presso lo store Cicli Montanini a Corchiano dove è possibile effettuare l’iscrizione in contanti (pagando 1 euro in più) sia presso il negozio 2l Bike a Orte in via De Dominicis. Saranno poi i responsabili dell’organizzazione ad effettuare tecnicamente l’iscrizione on line.

HANDBIKE - Scatenato l’atleta Vitersport

Mirko De Cortes raddoppia Dopo il rosa anche il bianco A

Il dislivello del percorso lungo è di 1600 mt, quello corto presenta invece un dislivello complessivo di 1200 mt. Tra le asperità più temute della gara c’è lo strappo di Montenero (1.2 Km al 15 %) che si incontra dopo 20 km dal via dopo una lunga salita pedalabile (pm 4%) che porta ad Amelia. Da segnalare poi una serie di 3 salite di lunghezza variabile tra i 4-5 kilometri con pendenza media del 5% , prima della salita �nale con gpm a Vasanello a 4 km dall’arrivo, uno strappo con pendenza media del 6% (max 10%). Per chi effettua il percorso lungo va aggiunto tra le dif�coltà anche un doppio passaggio sulla salita di Vasanello. Da ricordare che è obbligatorio scegliere il percorso al quale bisogna partecipare, anche se per facilitare la decisione dei concorrenti si prevede una par-

tenza differita per i corridori del percorso lungo da quello corto e per cicloturisti. Per quanto riguarda il percorso corto verranno premiati i primi tre assoluti ma ci saranno premi anche di categoria: nella prima fascia (19-39 anni) premi ai primi dieci classi�cati, nella seconda fascia (40-47 anni) i primi cinque, per le altre fasce (48-55, 56-62, 63-75 e donne) saranno premiati i primi tre. Nel percorso lungo i migliori tre sia nel maschile che nel femminile riceveranno un premio a parte ma ci saranno poi i riconoscimenti per diverse fasce, partendo da Cadetti e Junior (19-32 anni) con i premi per i primi dieci. Ulteriori informazioni, compreso il regolamento completo della manifestazione, sono disponibili sul sito internet www.giroaltolazio.it

una sola tappa dalla �ne del Giro d’Italia riservato alle handbike, la lotta per conquistare la maglia rossa e quella bianca che spetta al vincitore dei traguardi sprint si fa sempre più accanita. I protagonisti della corsa rosa si sono s�dati domenica scorsa a Sulmona, sede della penultima prova di una manifestazione che, almeno in questa circostanza, non ha visto schierarsi al via alcuni dei più forti atleti italiani, tyra cui Mauro Cratassa. Il portacolori della Vitersport Libertas era infatti impegnato a Giano dell’Umbria in un raduno della Nazionale, chiamata a preparare i prossimi appuntamenti internazionali ad iniziare dai Mondiali di Danimarca. L’associazione viterbese si è comunque tolta le sue belle soddisfazioni grazie a Mirko De Cortes, inserito nella categoria MH4. Già detentore della maglia rosa che ormai dif�cilmente dovrebbe sfuggirgli, De Cortes (nella foto) ha appro�ttato della tappa abruzzese per scavalcare Marco Re Calega-

ri in cima alla classi�ca degli sprint, diventando leader anche per quanto riguarda la maglia bianca. Un doppio primato estremamente signi�cativo che verrà mantenuto sicuramente �no al 28 agosto; quella è infatti la data dell’ultima tappa del Giro d’Italia handbike, in programma ad Alba (Cuneo). De Cortes partirà come favorito numero uno nella sua categoria e vuole a tutti i costi centrare una doppia vittoria di grande prestigio. (GA)

VOLLEY B2 - Pubblicati i calendari ufficiali EVENTO - Nella tre giorni di AMA a Ischia di Castro anche uno stand speciale

Derby Tuscania-Orte all’ottava Junior Civita, esordio casalingo

N

di GLAUCO ANTONIACCI

el �ne settimana si è conclusa con grande successo ad Ischia di Castro la tre giorni di AMA (Arte Musica Artigianato). Gli organizzatori della manifestazione, oltre agli espositori arrivati da tutta Italia (circa 80), hanno dato la possibilità di allestire uno stand anche per promuovere le corse delle Carrettelle che, nel 2011, festeggiano l’edizione numero 25. Lo stand è stato preparato dal responsabile del comitato corse Giorgio Rossi ed ha

P

ur se ci sono incognite legate ad alcuni ‘vuoti’ nella composizione dei gironi, la Federazione Italiana Pallavolo ha reso noto il calendario della prossima serie B2 maschile che vedrà ai nastri di partenza, in due diversi raggruppamenti, ben tre team della nostra provincia. Nel girone F sono impegnate Interporto Orte e la matricola Tuscania: per i ragazzi del presidente Aldo Madonna subito una trasferta in Sardegna contro il Silvio Pellico Sassari mentre Tuscania farà il suo esordio in casa, sempre sabato 15 ottobre, contro la Libertas Genzano. Sette giorni dopo toccherà a Tuscania prendere l’aereo in direzione Sardegna per s�dare le Vigne Surrau Arzachena mentre l’Interporto Orte se la vedrà nella palestra di casa contro l’Ostia. Il derby è stato sorteggiato all’ottava giornata; il primo testa a testa fra le provinciali si giocherà il 3 dicembre a Tuscania, il ritorno è previsto il 24 marzo 2012

Tanta gente in fila per ammirare le carrettelle

a Orte. Nel girone G, quello che comprende anche lo Junior Volley Civita Castellana, c’è una ‘squadra da de�nire’ che potrebbe diventare anche un turno di riposo per chi deve incontrarla. I civitonici faranno il loro debutto in casa il 15 ottobre contro il Club Italia e alla settima giornata avranno l’incrocio con la squadra ancora da de�nire. Nei prossimi giorni pubblicheremo il calendario completo di entrambi i campionati.

voluto ricostruire la storia delle carrettelle dal lontano 1987 ad oggi. Sono state esposte carrettelle, di tutti i periodi, da quella classica di tavola e con sterzo di corda, passando alla cassa da morto (ora mascotte delle corse) per �nire alle più evolute carrettelle come la biposto del Team Metalli del sette volte iridato Raul Metelli o la Vincitrice dello scorso anno, la numero 1 del duo Ceccarini/Simeone. Per la gioia del Comitato, lo stand ha riscosso curiosità

ed interesse dai tantissimi visitatori che si sono fermati a leggere racconti, guardare video e ammirare le carrettelle esposte. A solo tre settimane dalla corsa e ad iscrizione terminate, dai box le novità sono il numero delle vetture per il prossimo GP, esattamente 32, ma soprattutto la sorpresa del nuovo duo rosa che parteciperà a questa edizione formato da Pamela Venanzi alla guida e Sabrina Pannega alla spinta. L’unica partecipazione di un equipaggio femminile risaliva al 1995 con Rosina Nanni e Miriam Mareschi quindi l’edizione 2011 si prevede davvero storica anche sotto questo punto di vista. Per il resto c’è grande attesa visto le tante novità, non ultima la confermata partecipazione degli ospiti Massimo Natili ex pilota di F1 e Dario Caso, pilota del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli. L’evento si svolge in collaborazione con la Proloco di Ischia di Castro, AMA Ischia e con Billi Auto.


SPORT

� � �

28

Edizione del 3 Agosto 2011

Basket - La Valentino Santa Marinella ingaggia il play Elena Russo

E

lena Russo è il nuovo rinforzo della Valentino Auto Santa Marinella. La società rossoblù ha infatti tesserato la giocatrice leccese classe 1988 di proprietà del Teramo ma che nella scorsa stagione ha indossato la maglia dell’Athena Roma. Elena Russo

è un play che a dispetto della giovane età vanta già una grande esperienza e un curriculum di tutto rispetto. Ha infatti giocato in serie A1 con Taranto e Ribera e in A2 con la Carpedil Battipaglia, il Montigarda, il Palestrina e il Porto Sant’Elpidio. Elena Russo

ritrova a Santa Marinella l’altro neo acquisto Beatrice Consoli con la quale aveva giocato a Palestrina. Un altro colpo messo a segno dalla Valentino di coach Precetti che si candida ad un ruolo da protagonista nel prossimo campionato di serie B d’eccellenza.

Redazione sportiva - via Nicolao Arcangelo 5 - 00053 Civitavecchia - telefono 0766-671159 e-mail: opinione.cv@gmail.com

RUGBY

“Girone duro ma ci faremo trovare pronti”

Il tecnico Michele Mazzarini analizza le avversarie che il Crc affronterà nel prossimo campionato di serie B di SIMONE FANTASIA

SERIE B - GIRONE 2

“U

n girone sicuramente difficile dal punto di vista tecnico, ma ci siamo e vogliamo giocarci fino in fondo le nostre carte”. Il coach del Crc Civitavecchia Rugby Michele Mazzarini commenta così il girone dove è stata inserita la formazione civitavecchiese che, come noto, parteciperà al campionato di serie B. Una sorpresa, considerando che tutti si aspettavano l’inserimento nel raggruppamento meridionale ed invece i civitavecchiesi hanno preso il posto del Viterbo, formazione che non è stata ripescata. “Affronteremo squadre di tutto rispetto – prosegue il coach Mazzarini – con una buon a tradizione e soprattutto con budget importanti per affrontare con grande serenità il campionato cadetto. Da parte nostro siamo consapevoli di dover affrontare diverse difficoltà, considerando il fatto di essere una neopromossa e quindi costretti a pagare lo scotto dell’esordiente. Comunque i ragazzi hanno grande voglia di partire e

IMOLA RUGBY UNIONE RUGBY BOLOGNESE PIACENZA RUGBY RUGBY NOCETO RUGBY COLORNO AMATORI PARMA RUGBY CRC CIVITAVECCHIA PESARO RUGBY RUGBY AREZZO UNION RUGBY TIRRENO

tuffarsi in questa nuova avventura, conquistata dopo tanti anni di sacrifici e anche di successi sul campo”. Per quanto riguarda la rosa, il coach Mazzarini ammette che siano necessari alcuni innesti, non solo per aumentare il livello qualitativo del gruppo ma anche per avere dei cambi in panchina, vista la lunghezza della stagione. “Abbiamo in piedi diverse trattative – prosegue Mazzarini – anche importanti, credo che nei prossimi giorni ci saranno novità e comun-

“Ci aspettano tante difficoltà ma i ragazzi hanno grande entusiasmo e voglia di far bene”

Il tecnico Michele Mazzarini è ottimista in vista del torneo di B (Foto Gargiulli)

“Sono in piedi diverse trattative anche importanti ma il gruppo storico ha grinta da vendere”

que prima che parta la preparazione. Il gruppo storico sono convinto che possa fare bene, sul piano caratteriale non siamo secondi a nessuno e poi ripeto c’è quella voglia di dare tutto per trattenere una categoria che abbiamo a lungo inseguito. Ottimista? Sia per le trattative ma anche

per il campionato, ci sarà da soffrire ma possiamo dire la nostra”. Tornando al girone e soprattutto alla prossime avversarie, Mazzarini è covinto che ci sarà da lottare contro compagini che, comunque giocano un rugby più pulito. “Indubbiamente se fossimo

capitati nel girone meridionale - fa notare il coach del Crc - sarebbe stato un rugby molto più ficiso e meno tattico. Comunque adesso pensiamo al campionato senza troppi se o ma, nella consapevoleza che ci sarà da lavorare molto per non farci trovare impreparati”.

Tiro a Volo - Pazzaglia bronzo agli italiani

CUS PERUGIA RUGBY

Intanto ieri sera si è svolto il consiglio direttivo dei soci del sodalizio biancogiallorosso. Una riunione importante per il futuro della società di via del Casaletto Rosso, in cui sono state stilate anche le linee programmatiche per il futuro, non solo della prima squadra ma anche per il settore giovanile. Soprattutto si annunciano novità anche nella composizione del consiglio stesso, per una società chiamata a grandi sfide nel prossimo futuro.

Podismo - L’ex coach dei Pirati ha chiuso la 100 km al 65esimo posto

Bendula brilla alla Rimini Extreme

U

n bronzo tricolore dal valore inestimabile. E’ quello conquistato lo scorso sabato dal giovane Damiano Pazzaglia, atleta della società Tav di Velletri ai Campionati Italiani settore giovanile, svoltisi sulle pedane del Tav Montecatini Pieve a Nievole. Alla manifestazione hanno partecipato duecentoquaranta giovani leve del tiro a volo nazionale che si sono s�dati a suon di piattelli nelle specialità Fossa Olimpica, Skeet e Double Trap. Il migliore dei ragazzi guidati da Giovenale De Michelis è stato proprio Damiano Pazzaglia piazzatosi terzo nella specialità Fossa Olimpica categoria Esordienti Maschili. La medaglia d’oro è andata a Leonardo Tosto di Capalbio (GR), primo con 65/75 mentre la seconda piazza è stata centrata da Umberto Onofrio Pagnotta

UNIONE RUGBY PRATO

di ANTONIO BANDINU

A

di Caltanissetta (CL) con 64/75. Damiano ha invece difeso con i denti la terza posizione, riuscendo a chiudere al terzo posto con 60/75. Una manciata di piattelli dunque ha tenuto l’atleta civitavecchiese lontano dalle due posizioni più prestigiose. La medaglia di bronzo è stato comunque un risultato straordinario che premia nel migliore dei modi il lavoro effettuato dal ragazzo durante tutta la stagione agli ordini dell’allenatore De Michelis. Gli altri risultati positivi, sempre della squadra di Vetralla, sono stati quelli di Nico Curelli e Cristiano Bernacchi, rispettivamente quarto e settimo nella stessa categoria. Ant. Ban.

ncora una 100 chilometri portata a termine da Stefan Bendula. L’ex giocatore e allenatore dei Pirati Civitavecchia ha infatti partecipato la scorsa settimana alla sesta edizione della Rimini Extreme, gara podistica estrema appunto a cui hanno partecipato oltre 300 persone. Bendula è giunto solamente sessantacinquesimo ma il dato positivo è stato quello di aver migliorato i tempi rispetto alla precedente gara. Lo slovacco a �ne maggio aveva infatti partecipato alla “100Km del Passatore” (competizione podistica con partenza da Firenze ed arrivo a Faenza), impiegando 13 ore e quaranta minuti per portarla a termine. Alla Rimini Extreme invece ha fatto fermare il cronometro sulle dodici ore e cinquanta minuti. “Sono molto soddisfatto di come è andata la gara – ha commentato Bendula – perché ho migliorato il mio tempo rispetto alla cento chilometri precedente di circa un’ora. La gara non è stata facile perché l’organizzazione non era proprio delle migliori. Per ottanta chilometri abbiamo corso su asfalto con le macchine che, in alcuni tratti, ci passavano vicine,

mentre venti chilometri sono state di sterrato. Anche le condizioni climatiche non sono state molto clementi visto che c’era un vento molto forte e pioveva a dirotto. Questo ha reso tutto più complicato visto che si correva di notte con una piccola torcia sulla testa. Ci tengo a ringraziare gli sponsor che rendono possibile la partecipazione a queste gare: Extra Game, ristorante “Zì Righetta, il negozio sportivo Angolo 88, Asd Paci�co e Gran Café”. Continua dunque la preparazione di Stefan in vista della realizzazione di “Tutte le strade portano a casa”, progetto che dovrebbe partire a settembre, grazie al quale Bendula vorrebbe partire da Civitavecchia e tornare a Kosice, sua città natale, di corsa. 1800 chilometri tra Italia, Slovenia, Ungheria e Slovacchia, divisi in trenta tappe giornalieri da sessanta chilometri. “Per me queste gare servono da allenamento – conclude Bendula – soprattutto perché in questo tipo di manifestazioni c’è assistenza medica. Io le utilizzo anche per questo motivo ovvero per controllare il mio stato �sico quando affronto uno sforzo del genere. Mi auguro comunque di riuscire a trovare gli sponsor necessari per la realizzazione del mio progetto nei tempi che avevo previsto”


sportCivitavecchia SPORT

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 3 Agosto 2011

29

Calcio - Il Civitavecchia è al lavoro ad Amatrice mentre il ds è alla ricerca di una punta. Clemeno intanto incontra Moscherini

Mattiuzzo:“Settimana decisiva per l’attaccante” di SIMONE FANTASIA

I

l Civitavecchia prosegue la preprazione in quel di Amatrice, dove i nerazzurri sono stati messi sotto torchio dal tecnico Sergio Pirozzi in questi primi due giorni di doppie sedute. Grande voglia di lavorare per i ventidue convocati sull’appenino reatino, molti dei quali avranno la possibilità di mettersi in mostra e magari guadagnarsi la �ducia dello staff tecnico. Settimana che proseguirà con questa doppia seduta, la mattina tutta dedicata al fondo e nel pomeriggio con esercizi speci�ci. La fatica ovviamente si farà sentire, ma in questa fase sarà fondamentale lavorare sodo per arrivare pronti all’inizio della stagione. Fari puntati ovviamente sui

Giovanili - Il tecnico non rientra nei piani della società per la prossima stagione

Fabiani verso l’addio alla juniores M

entre la prima squadra sta svolgendo la prima parte della preparazione in quel di Amatrice, qualche incertezza rimane

giovani: sono molti quelli impegnati ad Amatrice e come fatto notare dalla dirigenza

invece per la Juniores che, con il ripescaggio in serie D del Civitavecchia sarà impegnata nel campionato nazionale. Una bella vetrina, ovviamente ma per il momento l’undici nerazzurro è senza allenatore. Quasi sicuramente non sarà Marco Fabiani che, nella passata stagione aveva sfiorato il primo posto (girone vinto dal Corneto Tarquinia per un punto ndr), ma comunque conquistato la promozione nell’elite. L’ex calciatore nerazzurro,

a quanto pare, non rientra più nei piani della dirigenza, ma a tutt’oggi non ha ancora ricevuto alcuna chiamata. “Sono in attesa di notizie - commenta Marco Fabiani - credo che comunque la società abbia operato delle scelte ben diverse: mi aspetto una telefonata, di tempo ne è passato comunque molto ”. Insomma le strade tra Fabiani e il Civitavecchia sembrano dividersi e la dirigenza ha fatto intendere che stia definendo gli ultimi dettagli e nei prossimi giorni potrebbe

esserci l’annuncio ufficiale. Voci danno per sicuro l’arrivo di un tecnico capitolino, con tanto di giocatori che avrebbe il compito di guidare la juniores nazionale.

non tutti però faranno parte della rosa della prima squadra e non si esclude che ne possano arrivare altri, per rinforzare il numero dei calciatori in età di Lega.

Proprio sull’edizione di ieri de L’Opinione, il diesse Stefano Mattiuzzo ha fatto notare come il Civitavecchia sia effettivamente ancora un cantiere aperto e che in questo �ne

settimana potrebbero esserci diverse novità, anche a livello di nuovi arrivi. Si cerca ancora un attaccante di livello, che possa dare quella marcia in più al reparto offensivo. Un gioca-

tore di categoria che possa far compiere il cosiddetto salto di qualità ad un reparto che, per il momento può contare su elementi giovani. “Per il momento nessuna novità - fa notare il direttore sportivo Stefano Mattiuzzo - almeno �no a �ne settimana, ma stiamo veramente portando avanti diverse trattative soprattutto per quanto riguarda l’attaccante. Identikit? Giocatore di esperienza che possa dare quel tocco in più al reparto. Siamo in contatto con diversi giocatori e non è detto che qualcuno possa raggiungerci a breve nel ritiro”. Stamattina di nuovo in campo per un’altra giornata di allenamenti. Ieri mattina intanto, il presidente Adriano Clemeno ha fatto visita in comune al sindaco Gianni Moscherini. Un breve incontro nel quale si è parlato di impianti sportivi.

Prima - Questo pomeriggio vernissage all’Authority per la squadra del presidente Soppelsa

La Compagnia Portuale si presenta P

resentazione ufficiale, oggi pomeriggio alle 18 presso la sala conferenze dell’Autorità Portuale per la Compagnia Portuale Civitavecchia. La società guidata da Massimo Soppelsa sarà presentata ai tifosi, alla stampa e ovviamente alla città per una stagione che il team dei “rossi” vuole vivere da protagonista nel campionato di prima categoria. E lo dimostra la campagna acquisti, in cui il direttore sportivo

S

i è concluso domenica scorsa il torneo “Estate nel pallone” organizzato dal Gianluca Fatarella, Filippo De Gaetano e Marco La Camera al campo di calcetto del “Tamagnini”. La manifestazione era riservata agli atleti nati dal 1999 al 2001 che sono stati mischiati tra loro, creando formazioni composte da 7 o 8 giocatori. Sabato si sono giocate le semifinali. Nella prima gara che vedeva in campo Cile ed Uruguay successo di quest’ultima per 5 a 3 mentre nell’altra semifinale vittoria dell’Argentina per 3 a 2 contro il Perù. Domenica, invece nella finale per il terzo posto il Perù allenato da mister Galli si è imposto per 4 a 3 sul Cile con reti di Radicetti (2), Monteneri (1) per il Cile e invece Mignanti, Fatarella, Oleda ed un autorete per il Perù, in una partita combattuta e che ha regalato diverse emozioni al pubblico presente. Nella finalissima l’Argentina di mister Pino Brandolini ha sconfitto per 7

Sergio Presutti ha regalato una vera e propria Ferrari nelle mani di mister Dario Rasi, il nuovo tecnico che avrà il compito di portare in alto i colori della Cpc che, tra le altre cose, non ha accantonato il progetto di creare nel giro di qualche anno anche un proprio settore giovanile. “Sarà una festa di tutta la città - commenta il diesse Presutti - e non solo della Compagnia Portuale, perchè questa squadra è entrata veramente nel cuore dei civitavecchiesi che ci seguono con

grandissimo interesse. Lo abbiamo detto più volte: il nostro obiettivo per questa stagione rimane quello di migliorare quanto fatto nel precedente campionato e magari andare avanti anche in Coppa Lazio, che rimane un traguardo importante”. Tanto entusiasmo quindi e la voglia di continuare a scrivere pagine di grande calcio. Gli ingredienti ci sono, anche il cuoco sembra l’ideale per preparare una ricetta vincente, chiamata Promozione. Sim. Fan.

Calcio a 5 - Grande successo per la manifestazione promossa da Fatarella, De Gaetano e La Camera che si è svolta al Tamagnini

“Estate nel Pallone”, trionfa l’Argentina

a 0 l’Uruguay allenato da Terzini. Sul taccuino dei marcatori Del Prete (2), Troiani (4) ed Olivetti. A far da cornice un pubblico come sempre numeroso. Al termine delle partite la consueta premiazione, particolarmente ricca dove gli organizzatori hanno cercato di premiare tutti i protagonisti, per quello che al di là dell’aspetto tecnico, è stato soprattutto un modo per far

divertire i giovani calciatori. Premio come capocannoniere che è andato a Cristian Del Prete, mentre quello discplina a Cedric Cavero. Ringhio d’oro a Jacopo Galli mentre premio fair play a Daniele Paniccia. Miglior giocatore della manifestazione a Giordano Fatarella, assist man Matteo Monteneri. Rivelazione del torneo a Gianluca e Eros Radicetti, premio simpatia che se lo è

aggiudicato Daniele Cifoletti ed infine una targa ricordo al Quartiere Campo Oro che è la società che ha permesso l’organizzazione della manifestazione, mettendo a disposizione il campo di calcio a cinque, dove si sono svolte le partite. Nel corso della premiazione sono stati ricordati anche gli sponsor che hanno reso possibile la manifestazione, ovvero Ristorante l’Ideale, Boca Do Mar, Il Norcino, Mastro Titta Campo dell’Oro ed in particolare l’impresa Sacchetti. “E’ stata una bella kermesse - hanno commentato prima della premiazione finale gli organizzatori - che ha visto scendere in campo tantissimi bambini, per serate all’insegna del divertimento. I ringraziamenti vanno ai nostri sponsor che sono stati fondamentali per la riuscita della kermesse. L’appuntamento è ovviamente al prossimo anno per un torneo che sicuramente è destinato a crescere e diventare una tappa fissa durante l’estate calcistica civitavecchiese.


� �

sportCivitavecchia SPORT

30

Civitavecchia & AltoLazio

Mercoledì 3 Agosto 2011

Calcio a 5 - Il TD Santa Marinella e l’Active Network Viterbo di Gualtieri in pressing sui nerazzurri

As Civitavecchia al centro del mercato D

opo aver avuto la certezza del ripescaggio in serie C1, l’As Civitavecchia è ora al lavoro per allestire la squadra del prossimo campionato. I nerazzurri in sede di mercato stanno però trovando diverse dif�coltà e si devono ben guardare da due società di C2, il TD Santa Marinella e l’Active Network Viterbo del neo tecnico Andrea Gualtieri, che sono interessati a diversi giocatori di mister Scorpioni. La società santamarinellese ha infatti già ‘‘portato via’’ Petretto e Tangini e sta facendo di tutto per assicurarsi anche Contino e Frusciante. Anche il club viterbese su indicazione di Gualtieri vuole fare la spesa all’As Civitavecchia che vuole però trattenere tutti i suoi giocatori. Al momento soltanto Cerrotta, Sannino, Gabelli, Traini e Righini sono sicuri di restare mentre per gli altri c’è ancora incertezza. Nei prossimi giorni il direttore generale Elso De Fazi si incontrerà con Caselli, Frusciante e Contino per convincerli a sposare ancora il progetto nerazzurrro che vedrà di nuovo come scenario il campionato di serie C1. Sono previste novità anche in porta con l’addio uf�ciale a Marco Dominici che molto probabilmente raggiungerà Petretto e Tangini al TD Santa Marinella. Mister

di ANTONIO BANDINU

G

rande successo per il Circolo Canottieri Civitavecchia al Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno e quello dei Tre Porti, eventi organizzati dall’associazione Mare Nostrum 2000 con organizzazione da parte di Sandro Calderai ed Enrico Grieco. Sabato sera, nello specchio d’acqua antistante lungomare Thaon de Revel, il primo dei due Pali, quello che ha coinvolto i rioni storici di Civitavecchia, ha visto la vittoria nella parte maschile del Campo dell’Oro (Circolo Canottieri Civitavecchia 1), con equipaggio composto da Stefano Beretti, Tiziano Evangelisti, Andrea La Rosa, Mattia Tranquilli e dal timoniere Patrizio Evangelisti. L’imbarcazione

Mister Scorpioni si gode il ritorno nella massima serie regionale: “Categoria giusta per il blasone e la storia della società. Ci sono tante sirene ma cercheremo di confermare tutti i nostri giocatori”

Scorpioni nella prossima stagione punterà infatti sui giovani estremi difensori Foglia, Appetecchi e Cleri che nelle occasioni in cui sono stati impiegati si sono sempre fatti trovare pronti dando delle importanti garanzie

al tecnico. “Siamo contentissimi di questo ripescaggio in serie C1 - esordisce l’allenatore nerazzurro - questo è il campionato che più si addice al blasone del nostro club. Abbiamo fatto due ottime stagioni in serie C2

Il 17 settembre la prima di C1 L

e adesso il nostro lavoro adesso è stato premiato. I nostri giocatori sono al centro di diverse trattative di mercato e cercheremo di trattenerli nel limite del possibile. Ci dispiace degli addii di Petretto e Tangini che per motivi personali sono andati via. Li ringraziamo per quello che hanno dato a questa maglia ma la nostra squadra è formata da tanti altri bravi giocatori. Andrà via anche Dominici, che non possiamo che ringraziare per le ultime due stagioni,ma abbiamo deciso di puntare sui nostri tre giovani portieri. Nel prossimo campionato punteremo infatti sui nostri under

Gli equipaggi del presidente Tranquilli dominano il Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno

Il Circolo Canottieri si prende tutto

Leandra ha infatti messo dietro S. Liborio (Circolo Canottieri Civitavecchia 3) e Cisterna Faro (Cosepo). Per quanto riguarda invece la gara femminile, a vincere è stata l’imbarcazione di S. Liborio (Circolo Canottieri Civitavecchia 2)

con equipaggio composto da Chiara Maddaloni, Elisa Ciocci, Martina Maddaloni, Chiara Leoni e il timoniere Alessandro Ferrari. Secondo è arrivato il rione Campo dell’Oro (Circolo Canottieri Civitavecchia 1) davanti ad Aurelia (Azzurra 2) e

Pantano (Azzurra 1). Domenica invece è stata la volta del Palio dei Tre Porti. Anche questa volta la vittoria in campo maschile è andata al Circolo Canottieri Civitavecchia 1, con equipaggio composto da Stefano Beretti, Tiziano

21 visto anche il regolamento della C1 che ci impone quattro in lista. I nostri giovani hanno dimostrato di avere delle grandi qualità e sono convinto che faremo bene anche in C1. Il capitano? dopo Tangini la fascia andrà ad un altro giocatore esperto e rappresentativo per tutta la squadra e la scelta ricadrà sicuramente tra Cerrotta e Sannino che oltre alle grandi doti tecniche ed umane hanno sempre mostrato una grande serietà. Rinforzi? c’è stato un contatto con Granati - conclude Scorpioni - ma lui al momento preferisce il calcio e ci siamo aggiornati a novembre”.

Alcuni momenti del Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno al Pirgo (Fotoservizio Maurizio Gargiulli)

Evangelisti, Andrea La Rosa, Mattia Tranquilli e da Patrizio Evangelisti come timoniere. Al secondo posto si è piazzato invece Fiumicino3 mentre sul gradino più basso del podio è salito Civitavecchia 3. Per quel che riguarda le ragazze,

a stagione del calcio a 5 laziale partirà il prossimo 17 settembre con la prima giornata del campionato di serie C1 maschile e di C femminile. Nella stessa giornata si disputerà anche l’andata del primo turno della Coppa Lazio di C2. Il torneo di C2 partirà invece il 1 ottobre. Il campionato di C1 si concluderà il 21 aprile con due soste: dal 17 dicembre al 7 gennaio per le festività natalizie e di fine anno, e dal 24 marzo al 14 aprile per la Pasqua. Due anche i turni infrasettimanali che sono in programma il 6 dicembre e il 20 marzo. La fase regionale della Coppa Italia comincerà invece il 27 setttembre e si concluderà il 4 e 5 gennaio con la Final Four. La Coppa Lazio di C2 si assegnerà infine il 5 giugno sempre con la formula della Final Four.

la vittoria è andata allo stesso equipaggio che aveva vinto il Palio dell’Assunta e del Saraceno ovvero Chiara Maddaloni, Elisa Ciocci, Martina Maddaloni, Chiara Leoni e il timoniereAlessandro Ferrari. Seconda Civitavecchia3, terza Civitavecchia2. D o m e n i c a sera, presso la Lega Navale di Civitavecchia, si sono svolte in�ne le premiazioni alla presenza del vicesindaco, Enrico Zappacosta, del �duciario Coni Pierluigi Risi e dal presidente del Coni provinciale di Roma, Riccardo Viola. Insomma un grande successo per questa manifestazione che, oltre ai risultati puramente sportivi, ha coinvolto tantissime persone tra appassionati di questo sport ma anche semplici curiosi.


Mercoledì 3 Agosto 2011

almanacco

Civitavecchia & AltoLazio

NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale ed emergenza incendi 1515 • Soccorso in mare 1530 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Uf� cio Biglietti 0766.24975 • COTRAL -Servizio Pullman 0766.34230 • QUESTURA -Commissariato Polizia di Stato 0766.58341 • COMANDO VIGILI URBANI Centralino 0766.33444 • COMANDO CARABINIERI -Centralino 0766.596960 • COMANDO GUARDIA DI FINANAZA -Centralino 0766.679101 -Comparto operativo 0766.679102 • CAPITANERIA DI PORTO -Centralino 0766.366401 • Polmare 0766.5960 • POLIZIA FERROVIARIA -Sezione di Civitavecchia 0766.24260 • OSPEDALE SAN PAOLO -Centralino 0766.5911 -Pronto Soccorso 0766.846679 -Guardia Medica 0766.31624 -Croce Rossa 0766.23382 -Avis 0766.21280 • PRO LOCO -Informazioni 0766.20299 • COMUNE DI CIVITAVECCHIA -Centralino 0766.5901 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0766.23678 • BIBLIOTECA -Biblioteca Comunale 0766.370254 • Poste 0766.547231 • Tourist Information 0766.590792

31

AUGURI

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca a m i c i dell’Ariete il risveglio oggi si prospetta faticoso poiché la Luna

21 Aprile - 20 Maggio TORO Di bene in meglio amici ed amiche del Toro..la luna, che governa le vostre emozioni passa

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI E finalmente dopo un risveglio ancora un po’ faticoso a caua di questa Luna in Vergine

nelle prime ore della mattinata si stabilisce nel segno della Bilancia per rimanerci due giorni..potreste accusare un po’ di stanchezza, d’altronde è anche comprensibile visto che non state un attimo fermi..cosa ne direste di un po’ di riposo?..su datevi pace..SOLO PER POCO

in mattinata dalla vergine alla Bilancia consentendovi di portare a termine le ultime modifiche al vostro lavoro prima di andare in vacanza..chissà che in questo periodo di riposo non riusciate a far pace con il vostro amore?..ultimamente l’avete fatto morire di gelosia..pensate un po’..avete trovato qualcuno più geoso di voi..mah..STRANO MA VERO!!

che dall’altroieri vi sta disturbando ecco che piano piano con il passare delle ore la situazione appare via via più distesa..la luna entrando in Bilancia vi ridà infatti la gioia di vivere e sono strasicuro che la serata la passerete con dei simpaticissimi amici a ridere e scherzare..PROPRIO COME PIACE A VOI

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO Ecco che piano piano nella mattinata una notizia non proprio piacevole rischia di adom-

23 Luglio - 22 Agosto LEONE Voi proprio non vi potete lamentare cari amici del Leone..Non solo state incassan-

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE Ecco forse ci siamo..dopo un mese di malcelato nervosismo cominciate finalmente a capire

brare il vostro bellissimo volto..si tratta forse di un problema legato al vostro passato che ancora non avete completamente risolto..le donne del segno potranno avere a che fare con un ex coniuge che nicchia un po’ ad assolvere ai propri doveri..mi raccomando..siate determinate..non fatevi mettere i piedi in testa..TIRATE FUORI LE UNGHIE

do un bel po’ di soldi che dovevate vedere da parecchio ma anche il vostro partner vi trova irresistibili..belle, solari, iper abbronzate e toniche come non mai voi gentili donzelle se siete reduci da qualche disavventura sentimentale troverete il modo di rifarvi alla grande..mille e più amori bussano alla vostra porta..APRITE A QUELLO VERO

che le cose si stanno mettendo per il, verso giusto.., ma possibile che non vi rendiate conto che se vi chiamano in continuazione dall’ufficio è perché non possono fare a meno di voi?..e siatene felici per dindirindina....anche perché fra un po’ si prevede un bell’aumento di soldini..e sono strasicuro che la cosa non vi spiace affatto..VERO!?

21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA La vostra sensibilità raggiunge punte massime proprio mentre la Luna vi viene

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

Compie oggi 9 anni la nostra piccola

MARY

Una piccola, ma grande che in questo anno ci hai dato tante soddisfazioni. Auguri affettuosi da mamma, papà e da tua sorella Pamela

Buon compleanno a

FRANCO FANCIULLI

Con tanti auguri per i suoi 81 anni dalla moglie Mena, dalle figlie Fabiola e Fiorella, dai nipoti Stefania, Simona e Denis Rubrica in collaborazione con Telecivitavecchia Per i vostri messaggi, auguri e notizie liete inviate testo e foto a opinione .cv@gmail.com

FARMACIE

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO Ma che vi importa di qualche piccolo diverbio che avete avuto con un collaboratore

a trovare..in questo periodo che per voi è sì un po’ troppo movimentato ma comunque positivo una nuova e importante amicizia arriva ad allietare le vostre giornate..mentre un nuovo amore arriva ad allietare le vostre serate..insomma amiche ed amici..cominciate a sorridere perché avrete di che rallegrarvi..AUGURI

la fase di stanca continua ma se ancora non avete risolto tutte le vostre pratiche lavorative fatelo in fretta prima di andare in vacanza..approfittate di questo Mercurio che dalla Vergine vuole facilitare i vostri affari…tra qualche giorno infatti il signore degli affari se ne ritornerà in leone e sarà per voi ora di andare in vacanza..mi raccomando..PRESTO E SUBITO

in questi ultimi due giorni?..è la luna in Vergine che vi ha reso un po’ nervosie certo che accoppiandosi con un Marte in Gemelli non ha certo facilitato le cose..l’importante è che sappiate che da oggi potete ricominciare a contare pienamente su di loro e che tra una settimana un bel mercurio vi riporterà ONORI ED ALLORI

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO Bravi bravi bravi!!! Vi Meritate tutto quello che avete..o meglio, che cominciate

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO Sì è vero vi state godendo un po’ di riposo grazie a questo Mercurio che da qualche

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI in riva al lago e in riva al mare non si vedono altro che bollicine che salgono facendo blublublu

ad avere..questo meraviglioso Mercurio infatti vi ha permesso anche se solo per una settimana di gettare le fondamenta per un nuovo lavoro che comincerà piano piano a portare i suoi frutti..oggi siete un po’ irritabili?..forse anche domani ma cosa sono due giorni in una vita?..PROPRIO NIENTE

giorno vi sta gratificando con serate con gli amici e proposte di lavoro..considerate però che non tutto è oro quel che luccica, o meglio, il grande luccichio, quello vero deve ancora arrivare…per ora cercate ancora di volare basso..avrete tempo per arrivare in alto..POTETE CREDERCI

blablabla..sono i vostri lamenti che arrivano fino su dalle profondità delle vostre passionali acque che al momento sono un po’ turbolente..beh rallegratevi cari pesciolini..già da oggi in tarda mattinata cominceranno ad arrivare belle notizie che vi rallegreranno il cuore..suvvia..anche per questa volta fritti in padella non ci finirete..CHE FORTUNA!

OGGI 3 AGOSTO CIVITAVECCHIA ROSSI (DIURNO E NOTTURNO)

DOMANI 4 AGOSTO CIVITAVECCHIA CISTERNA (DIURNO E NOTTURNO)

LARGO CAVOUR, 4 TEL: 0766-580409

VIA DEGLI ORTI, 12 TEL: 0766-542642

SANTA MARINELLA CENTRALE (NOTTURNO)

SANTA MARINELLA CENTRALE (NOTTURNO)

VIA AURELIA, 304 TEL: 0766-538414

VIA AURELIA, 304 TEL: 0766-538414

TOLFA COMUNALE

TOLFA COMUNALE

VIA ROMA, 69 TEL: 0766-92001

VIA ROMA, 69 TEL: 0766-92001

ALLUMIERE COMUNALE

ALLUMIERE COMUNALE

VIA CIVITAVECCHIA , 39 TEL: 0766-96016

VIA CIVITAVECCHIA , 39 TEL: 0766-96016

PREVISIONI METEOROLOGICHE Mercoledì 3 Agosto 2011

Giovedì 4 Agosto 2011

ore 00 cielo sereno e vento da nord/ovest a 8 km/h. Temperatura di 20,3 °C ore 03 cielo sereno e vento da nord a 5 km/h. Temperatura di 19,2 °C ore 06 cielo sereno e vento da nord/est a 6 km/h. Temperatura di 19 °C ore 09 cielo sereno con qualche piccolo cumulo sparso e vento da nord a 3 km/h. Temperatura di 24,1 °C ore 12 cielo quasi sereno e vento da ovest a 9 km/h. Temperatura di 27,8 °C ore 15 cielo quasi sereno e vento da ovest a 10 km/h. Temperatura di 29,5 °C ore 18 cielo quasi sereno e vento da ovest a 11 km/h. Temperatura di 27,3 °C ore 21 cielo poco nuvoloso e vento da ovest a 9 km/h. Temperatura di 22,4 °C

ore 00 cielo sereno e vento da sud/ ovest a 0 km/h. Temperatura di 17,8 °C ore 03 cielo quasi sereno o poco nuvoloso e vento da sud a 3 km/h. Temperatura di 17 °C ore 06 cielo poco nuvoloso e vento da sud a 3 km/h. Temperatura di 17,1 °C ore 09 cielo poco nuvoloso con qualche piccolo cumulo sparso e vento da sud/ est a 5 km/h. Temperatura di 22,8 °C ore 12 cielo quasi sereno o poco nuvoloso con cumuli sparsi e vento da sud/ovest a 7 km/h. Temperatura di 26,1 °C ore 15 cielo quasi sereno o poco nuvoloso con cumuli sparsi e vento da sud/ ovest a 10 km/h. Temperatura di 27 °C ore 18 cielo quasi sereno o poco nuvoloso con cumuli sparsi e vento da sud/ovest a 11 km/h. Temperatura di 25,5 °C ore 21 cielo quasi sereno e vento da sud/ovest a 7 km/h. Temperatura di 22,5 °C



L'Opinione di Civitavecchia - 3 agosto 2011