Page 1

p

AltoLazio News Quotidiano Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10 In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE delle Libertà

Direttore Editoriale NICOLÓ ACCAME

Viterbo & AltoLazio Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

Anno II N.210 - Sabato 3 Settembre 2011 - Euro 1,00

Cronaca

Cultura

Politica

Studiare libera dal carcere Storica sentenza della Cassazione

Agricoltura, sessanta milioni di euro dall’assessorato della Birindelli

‘La Notte di Rosa’ aspetta i viterbesi che vogliono fare tardi

di Daniele Camilli a pagina 3

di Roberto Pomi a pagina 6

dalla Redazione a pagina 7

EDITORIALE

L’assessore Santini nota “assenteista” oggi a Santa Rosa di Nicolò ACCAME Nei primi anni Duemila Giorgio Simeoni mi parlò bene di una giovane. Eravamo alla Regione Lazio. Io dirigevo la comunicazione e lui faceva l’assessore alla Scuola. La ragazza era una delle responsabili della sua segreteria. Stesso ruolo che ha poi ricoperto con il ministro Claudio Scajola. Quello dello scandalo della casa al Colosseo, tanto per intenderci. Bisogna ammettere che Simeoni aveva ragione: delle qualità Fabiana Santini le deve proprio avere. Altrimenti da semplice segretaria non sarebbe diventata in breve tempo l’assessore alla Cultura della giunta regionale di Renata Polverini. Ripeto: assessore alla Cultura della seconda regione italiana! Quella che per capoluogo ha la città di Roma. In redazione abbiamo dato un’occhiata al breve curriculum che essa stessa ha messo sul sito uf�ciale della Regione, rimanendo a bocca spalancata. “Appena conclusi gli studi – si legge nella scheda personale – Fabiana Santini si è dedicata a tempo pieno alla vita politica”. Quali studi non è dato sapere. Sulla sua attività culturale non vi è neanche una parola. Di un precedente assessorato o piccolo incarico amministrativo non esiste traccia. Di un risultato elettorale tantomeno. L’organizzazione di una mostra, di un evento? Neanche per scherzo. Una cattedra universitaria? No. Una cattedra liceale? No. Un qualsiasi corso di insegnamento? Macché. segue a pagina 5

E’ arrivata la tanto attesa giornata del 3 settembre e del trasporto della Macchina

EVVIVA SANTA ROSA

Già da ieri le persone iniziavano ad accalcarsi sul percorso

Il grande spettacolo della Macchina di Santa Rosa sta per tornare. Da questa mattina i tanti Facchini che stasera porteranno sulle loro spalle il peso della loro Santa, iniziano a prepararsi per la faticosa giornata. Alle 14.30 si parte con il giro delle Sette Chiese con Sodalizio e autorità civili e religiose. Un percorso un po’ modificato, ma sempre stupefacente e bellissimo. Ma la vera attesa è tutta per questa sera. A San Sisto la Macchina attende i suoi Cavalieri, che la porteranno da lì fino al santuario di Santa Rosa. Uno spettacolo unico e imperdebile, sia per chi passa per Viterbo, sia per chi nella Città dei Papi ci è nato e cresciuto. Poche ore ormai ci separano dal Trasporto. EVVIVA SANTA ROSA.

CRONACA - I tecnici rassicurano dopo l’incendio alla centrale di Civitavecchia

Torre Valdaliga Nord, nessuna conseguenza

Nessuna conseguenza ambientale o sanitaria dopo l’incidente avvenuto venerdì 26 agosto alla centrale di Torre Valdaliga Nord. A dirlo ieri mattina il Sindaco di Civitavecchia Gianni Moscherini, dopo una riunione tecnica con tutti i responsabili della salute pubblica e della sicurezza tra cui i Vigili del Fuoco, l’Asl, l’Arpa, l’osservatorio ambientale l’Ispa e il delegato alla sicurezza del comune Raffaele Golino.

SOLIDARIETA’

I Facchini a Pediatria Momenti emozionanti ieri mattina al reparto di Pediatria di Belcolle. Il Sodalizio, con le delegazioni dei minifacchini del Pilastro e della Crocetta, si è recato in visita ai bambini ricoverati. Per tutti i dolci di marzapane, “i facchinetti”, realizzati dal bravo pasticcere Tonino Catanese. di Roberto Pomi a pagina 14

di Robert Vignola a pagina 5

CALCIO

NUOTO

Tempo di vigilia Laugeni, il pensiero per i campionati corre a Londra 2012

di Gianluca Natoli a pagina 22

di Glauco Antoniacci a pagina 21

CIVITA CASTELLANA

Ex-Zanganella nuovo appello al prefetto di Simona Tenentini a pagina 10

MONTEFIASCONE

Raccolta differenziata Renato Trapè punta sul ‘porta a porta’ di Michele Mari a pagina 12

MONTALTO

Ancora un botta e risposta sull’autostrada di Giovanni Corona a pagina 11

ACQUAPENDENTE

Proloco, si chiude alla grande l’era Riccetti di Fulvio Medici a pagina 9


2 10

interni

Viterbo & & Viterbo Sabato1 27 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio VenerdĂŹ


cronaca viterbese

& Sabato 3 Settembre 2011 Viterbo AltoLazio

Succede a Bologna Il detenuto che ottiene brillanti risultati sui libri può usufruire della libertà anticipata A deciderlo è stata la Corte di Cassazione con una storica sentenza

Auto si ribalta ed esce di strada, giovane ferito A

uto si ribalta sulla Maremmana, un ferito. E’ accaduto intorno alle 8 di ieri mattina sulla strada Maremmana, che da San Lorenzo Nuovo porta a Castel Giorgio. Secondo una prima ricostruzione delle forze dell’ordine, sembra che una macchina con a bordo un giovane si sarebbe ribaltata finendo fuori dalla carreggiata. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione locale per i rilievi del caso. Anche i vigili del fuoco sono arrivati per estrarre il ferito, rimasto incastrato all’interno dell’abitacolo. Il conducente dell’auto è stato trasportato all’ospedale Belcolle di Viterbo con l’eliambulanza e ricoverato con un codice giallo.

di DANIELE CAMILLI

L

o studio libera la mente e dalle sbarre di una “galera”. A deciderlo è la Corte di Cassazione che con sentenza 3.298 ha affermato il pieno diritto di un detenuto-studente modello a usufruire del beneficio della liberazione anticipata grazie ai risultati raggiunti sia alle superiori sia all’università. Invitando il Tribunale di sorveglianza di Bologna a rivedere il parere negativo che aveva dato in merito alla richiesta di liberazione anticipata. “Un comportamento carcerario – scrive la Suprema Corte – di durata quinquennale definito ‘modello’, scandito da impegno continuo e lodevolissimo negli studi ed in tutte le attività carcerarie di rieducazione, con risultati, al di là di ogni ragionevole dubbio, di particolare importanza e rilevante significato risocializzante (il conseguimento del diploma di studi superiori, l’iscrizione all’università e il successo in tali studi, il riconoscimento interno del suo lodevole comportamento volontario in favore della funzionalità del carcere, la partecipazione a concorsi letterari). Non solo; circostanze di palese significatività nel senso detto risultano registrate nello stesso semestre nel quale il detenuto ha subito il rapporto disciplinare, del quale peraltro il Tribunale omette di ragguagliare in ordine alla sua consistenza oggettiva, al rilievo di gravità ed alle conseguenze derivatene”. È dunque ingiustificato, secondo gli ermellini della Cassazione, il no del Tribu-

3

Lo studio rende liberi

La Suprema Corte afferma il pieno diritto del detenuto studente-modello ad uno sconto di pena nale di sorveglianza basato su un rapporto disciplinare fondato sull’accusa di aver frequentato all’interno del carcere spazi interdetti ai detenuti. Rapporto che fra l’altro non è stato mai portato a conoscenza del destinata-

rio. Sul fronte della Polizia Penitenziaria, il Sappe chiede invece un incontro con il Ministro della Giustizia Nitto Palma per discutere sulle criticità degli istituti penitenziari soffocati giorno dopo giorno da

sovraffollamento e carenza di personale. “Credo sia giunta l’ora di passare dalla parole ai fatti – ha detto il segretario generale Donato Capece – l’emergenza carceri è sotto gli occhi di tutti e servono strate-

gie di intervento concrete, rispetto alle quali il Sappe intende fornire il proprio costruttivo contributo. Il sovraffollamento degli istituti di pena è una realtà che umilia l’Italia rispetto al resto dell’Europa e costringe i poliziotti peniten-

L’associazione rimarca i forti disagi dopo il rogo a Roma Tiburtina

Pendolari, la denuncia di Legambiente di LUCA APPIA

C

ontinuano i disagi dei pendolari della Tuscia. Dopo il rogo che ha bruciato parte della vecchia stazione Tiburtina è iniziata l’epopea dei viaggiatori. Anche se negli ultimi tempi i disagi si sono esponenzialmente ridotti, il problema è ancora lontano dall’essere risolto. A richiamare l’attenzione su questo delicato tema per i pendolari che viaggiano sulla tratta di Roma Tiburtina è intervenuta anche l’associazione Legambiente, che attraverso un comunicato rimarca il fatto che i disagi sono “ancora lontani dall’essere ridotti. Più di un mese fa il cuore

della stazione Tiburtina andava a fuoco – denuncia Legambiente – e la situazione del trasporto ferroviario regionale versa ancora nel caos più totale. Diversi i treni soppressi o sostituiti e molti quelli deviati presso altre stazioni della capitale, come si può leggere dall’ultima tabella oraria pubblicata da Trenitalia, ma sui tempi di ripristino della normale viabilità regna il più totale silenzio. Il quadro che si prospetta nei prossimi giorni, quando i lavoratori rientreranno e riapriranno scuole e università, è a dir poco nero – ha aggiunto Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio - È stato fatto troppo poco in questo mese da Trenitalia e Regione per evitare che

si arrivasse all’emergenza a settembre. Trenitalia non può più perdere tempo adottando soluzioni pasticciate, RFI deve ripristinare subito i due binari necessari per l’attestamento della FR2 a Tiburtina”. Inoltre per quanto riguarda la linea FR2, Roma- Tivoli “si vivono i maggiori disagi, con convogli soppressi o dirottati presso la mal collegata Roma-Prenestina, – continua Legambiente – ma sono tanti i treni cancellati, completamente, come quello delle 7.45 da Fara Sabina a Roma, oppure parzialmente, come la corsa Rieti – Roma delle 7.27 che è stata cancellata nella tratta Orte-Roma oppure la Roma-Viterbo delle 17.15, cancellato sempre

da Roma a Orte. In questo mese si è andati avanti con soppressioni e dirottamenti presso altre stazioni della città”. Infine, i disagi non riguardano soltanto i pendolari del Lazio ma anche migliaia di turisti italiani e stranieri che avevano prenotato prima dell’estate il servizio treno e auto. Sulla linea Roma-Bolzano e viceversa è stato soppresso senza preavvisi.

Sono circa 250 i volontari coordinati dal direttore Gaetano Bastoni che questa sera garantiranno la sicurezza dei presenti

La Protezione Civile scende in campo anche per Santa Rosa di ALESSANDRO SACRIPANTI

D

ziari a gravose condizioni di lavoro”. Con “67mila detenuti in carceri che ne possono contenere a mala pena 43mila, accadono ogni giorno eventi critici come aggressioni, tentativi di suicidio e atti di autolesionismo”.

a tutta la città, dalla provincia e anche da numerose parti d’Italia è atteso il grande evento di S.Rosa, che stasera prenderà il volo nelle vie del centro storico di Viterbo. Ad attenderla saranno presenti come sempre circa 600/700 mila persone, che gia dal primo pomeriggio affolleranno la città. Per l’occasione è stata attivata la macchina organizzativa dei soccorsi e di supporto al controllo, che prevede la presenza di oltre 250 volontari delle Associazioni di Protezione Civile di tutta la Provincia. Un vero e proprio organigramma con speci�che mansioni diretto da Gaetano Bastoni, Di.Ma. Disaster Manager della Provincia di Viterbo, che in sinergia con l’assessore alla Protezione Civile Giammaria San-

tucci e il Presidente Marcello Meroi, hanno attivato il volontariato per questo grande evento come previsto dalle leggi in materia. Sono oltre 25 le Associazioni che prenderanno servizio nelle principali piazze e vie di Viterbo, dove è previsto il passaggio di S.Rosa, il tutto gestito da una Sala Operativa Radio mobile che terrà i contatti con le squadre nelle postazioni. Il ruolo della Protezione Civile sarà di vitale importanza, infatti oltre a garantire il controllo della zona assegnata, potranno dare assistenza e supporto alla popolazione che si troverà in dif�coltà. “Il Coordinamento della Protezione Civile infatti – ci riferisce il Direttore Gaetano Bastoni - sarà in stretto contatto con le unità sanitarie del 118, e con gli altri enti coinvolti. Abbiamo attivato una rete capillare di

contatti con le squadre del volontariato per avere sempre, e in tempo reale le informazioni su quanto accade in ogni angolo di Viterbo”. Sembra quindi che dal punto della sicurezza questa grande festa di S.Rosa, abbia avuto tutta la considerazione meritata per il grande af�usso di persone che arriveranno a Viterbo. “Tra l’altro – aggiunge Gaetano Bastoni - i volontari della Protezione Civile avranno un opuscolo informativo con tutte le indicazioni utili da consegnare direttamente alla popolazione durante la manifestazione. Ancora una volta – conclude Bastoni – il volontariato di Protezione Civile Provinciale sta dimostrando di poter lavorare in sinergia tra le Associazioni a seguito delle varie esercitazioni e corsi di formazione svolti nel corso dell’anno”.

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Direttore Editoriale NICOLÒ ACCAME Editore Altolazio News srl PresIdente Manfredi Genova Amministratore Delegato

Ferdinando Guglielmotti Iscrizione ROC n. 20469 Servizi grafico-giornalistici forniti dalla Coop. Ed. Gior. e Pol. GLAUCO ANTONIACCI LUCA APPIA ROBERTO POMI DANIELE CAMILLI EMANUELE FARAGLIA ALESSANDRO GIULIETTI VIRGULTI

VALERIA SEBASTIANI VIVIANA TARTAGLINI SIMONA TENENTINI FULVIO MEDICI Grafici MARIO RAMUNDO Sede operativa 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI)

Gaetano Bastoni

Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22,30


2 10

interni

Viterbo & & Viterbo Sabato1 27 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio VenerdĂŹ


cronaca viterbese

& Sabato 3 Settembre 2011 Viterbo AltoLazio

“I cittadini possono stare tranquilli, non c’è stato nessuno spargimento di diossine e nemmeno alcuna emergenza di natura cancerogena visti i nuovi prodotti utilizzati dall’azienda”

N

essuna conseguenza ambientale o sanitaria dopo l’incidente avvenuto venerdì 26 agosto alla centrale di Torre Valdaliga Nord. A dirlo ieri mattina il Sindaco della Città Gianni Moscherini, dopo una riunione tecnica con tutti i responsabili della salute pubblica e della sicurezza tra cui i Vigili del Fuoco, l’Asl, l’Arpa, l’osservatorio ambientale l’Ispa e il delegato alla sicurezza del comune Raffaele Golino. Il primo cittadino dopo aver analizzato nel dettaglio i risultati della la recensione esplicativa dell’Enel sulle conseguenza dell’incendio al trasformatore ad olio andato in fiamme per surriscaldamento, ha voluto rassicurare tutti i cittadini. “I cittadini possono stare tranquilli - ha affermato Moscherini - non c’è stato e non vi è alcun pericolo, nessuno spargimento di diossine e nemmeno alcuna emergenza di natura cancerogena dal momento che Enel utilizza una tipologia di olio combustibile nuovo, che non ha al suo interno componenti che possano metter in pericolo la salute dei cittadini o l’ambiente. Inoltre, tutte le sostanze sviluppate nell’incendio si sarebbero dovute esaurire nell’arco di 300 metri, quindi non può esserci stato alcun danno neanche su Tarquinia”. Questo è quanto ha riferito l’Enel, ora il primo cittadino attende il referto dell’Arpa, che è stata inviata anche alla Procura della Repubblica, e se questa non dovesse confermare l’assenza di diossina, lo stesso Moscherini prenderà

5

Il motociclista è stato portato a Belcolle con un codice rosso

Centauro si schianta al Motorshow

T

erribile schianto ieri pomeriggio allo spettacolo del Motorshow. Gravissimo un centauro. E’ accaduto ieri pomeriggio all’interno del circuito internazionale di Viterbo, sulla Cassia Nord a metà strada tra Viterbo e Montefiascone. Vittima dello schianto un giovane motociclista, arrivato a Viterbo per esibirsi duranto lo show. L’incidente è andato in scena proprio durante lo spettacolo del Motorshow 2011, quando uno dei motociclisti per cause ancora in corso di accertamento ha perso il controllo del mezzo, schian-

tandosi a terra. Immediati i soccorsi sulla pista. Secondo un primo referto, il giovane in seguito al violentissimo impatto avrebbe riportato varie ferite. I medici del 118 presenti sul posto hanno deciso di chiamare l’eliambulanza, che arrivata dopo pochi attimi lo ha trasportato velocemente a Belcolle con un codice rosso. Del ragazzo, vittima dell’incidente, non si conoscono le generalità ma pare si tratti di un centauro non originario del viterbese che era al circuito per esibirsi sulla sua moto.

Torre Valdaliga Nord, “nessun pericolo” Moscherini e i tecnici rassicurano sulle conseguenze dell’incendio all’impianto dell’Enel

Rapidi i soccorsi di tutti i presenti

Paura al corteo storico per una bambina svenuta

foto Zadropress

P provvedimenti in merito. Il Sindaco ha inoltre ringraziato l’Enel per la gestione dell’evento. “Quando dopo l’incidente mi sono recato in centrale ho apprezzato la decisione dell’azienda di fermare la produzione - continua Moscherini - inoltre devo dire che l’emergenza in poche ore era finita, le fiam-

(segue dalla prima) Un saggio, qualcosa di scritto, pubblicazioni? Ma mi faccia il favore... Insomma i punti di eccellenza della precedente vita della signora Fabiana sono la collaborazione con l’ex ministro Scajola e con l’onorevole Tajani. Come mai questa signora sia stata lanciata nell’incarico che ricopre è davvero un mistero. Che va ad aggiungersi all’interminabile lista dei misteri italiani. Di una casta che non ama dare spiegazioni. Insomma senza un minimo di esperienza nel settore della Cultura, Fabiana Santini si è piazzata in una delle poltrone più importanti del governo regionale. Con buona pace di tutti quelli elettori che hanno votato il Centrodestra e che si sarebbero aspettati una nomina più adeguata. Tanta improvvisazione però si paga. Ed a pagare, come al solito,

ma divampate alle 10 e 30 alle 13 erano spente”. Proprio parlando di crisi e pericoli, il Sindaco ha sottolineato la necessita di avere in città un Coordinamento tecnico per il soccorso e la sicurezza che racchiuda gli enti preposti ad intervenire in emergenza lavorando sulla prevenzione. “Non è ammissibile

non sono gli amministratori, ma gli amministrati. Ovvero i cittadini. Un esempio? I cittadini dell’Alto Lazio erano orgogliosi del Festival del Parco di Vulci. Una rassegna estiva seguita ed amata che ha visto le esibizioni di Lucio Dalla, di Giorgio Albertazzi, di Emir Kusturica, di Goran Bregovich, dell’Orchestra della Scala di Milano e di quella di Santa Cecilia. Un festival bellissimo, quello che si svolgeva nell’antico Parco Archeologico. Un appuntamento spettacolare tra le rovine etrusche inventato dal Centrodestra (lo inaugurò Francesco Storace nel 2003) e portato avanti con entusiasmo dal Centrosinistra (con l’assessore alla Cultura Giulia Rodano sempre presente). Otto anni di spettacolo e di organizzazione pubblica che hanno saputo superare gli steccati ideologici di Destra e di Sinistra, di maggioranza e di opposizione.

che Civitavecchia non abbia una struttura ospedaliera pronta a far fronte alle emergenze che si possono scatenare in città conclude il capo del Pincio - così come non è pensabile che gli enti chiamati ad intervenire come la protezione Civile ed i Vigili del Fuoco non siano attrezzati a sufficienza.”

Poi black-out. E’ arrivata Fabiana Santini ed il Festival non esiste più. Anzi per essere precisi la signora Fabiana non è arrivata mai, perché a Vulci nessuno ha mai avuto la fortuna di incontrarla. Non ci ha mai messo piede. Così come non l’ha mai incontrata un assessore di Civitavecchia, che alla terza buca consecutiva si è dato per vinto ed ha deciso di rinunciare a parlarle. La signora Santini evidentemente ha troppi impegni. Allo stesso modo si è data latitante ai molti incontri dell’estate viterbese: Caffeina , Stagione teatrale estiva di Ferento, Medioera, Jazzup festival, Est �lm festival, Tuscia opera festival, Festival barocco. Rassegne culturali che hanno ospitato giornalisti (Mentana, Travaglio, Sallusti), artisti (Renzo Arbore, Paola Gassman, Stefano Bollani) rassegne cinematogra�che, di teatro, di musica jazz, di musica classica, di musica

iccolo imprevisto durante il corteo storico di ieri per le strade di Viterbo, Una bambina che partecipava all’evento, infatti, ha accusato un malore nella zona del Duomo di Viterbo. Il corteo si è temporaneamente bloccato e sono scattati i soccorsi per la giovane. Anche i facchini sono arrivati in aiuto, facendo spazio tra la folla e lasciando respirare la ragazza. Assessori comunali e volti noti della città non si

sacra. Ma che dell’assessore Santini non hanno visto neanche l’ombra. C h i volesse sapere come è fatta (fra l’altro è anche graziosa) può andare sul sito della regione: c’è una sua bella foto a colori proprio sopra al curriculum di cui dicevamo. Allora nel giorno delle celebrazioni di Santa Rosa verrebbe voglia di chiedere alla Santa due cose. Una

sono tirati indietro di fronte al pericolo. Chi le offriva da bere e chi le faceva aria. Alla processione, fortunatamente, c’erano anche i volontari di Croce Rossa e Protezione Civile, che hanno portato la bambina in un luogo meno affollato per farla riprendere. In pochi minuti il pericolo è passato. Forse colpa del caldo o della fatica, ancora non si sa cosa abbia provocato effettivamente lo svenimento.

piccola, piccola: faccela vedere. Ed una un po’ più grande: cara Santa, mandaci un assessore che abbia un po’ d’amore per la nostra cultura e di considerazione della nostra terra. Nicolò Accame


politica viterbese interni

2 6

Viterbo & & Viterbo Sabato 31 Settembre 2011 Ottobre 2010 AltoLazio AltoLazio Venerdì

PSR - Sul tavolo bandi per sessanta milioni di euro. Importanti risvolti per il viterbese Intervista all’assessore regionale Angela Birindelli

territorio della Tuscia beneficerà Sostegno allo sviluppo agricolo “Ildi questa aria di rinnovamento”

G

iornata importante per l’agricoltura del Lazio. “Oltre 60 milioni di euro per l’attivazione di 10 bandi pubblici. Sono questi i nuovi finanziamenti messi a disposizione degli agricoltori del Lazio dal Programma di Sviluppo Rurale (PSR) per sostenere il settore e rilanciare l’economia rurale del Lazio”, a dichiararlo l’assessore regionale alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali Angela Birindelli. La raccolta di domande, approvata ieri dalla Giunta Regionale del Lazio, riguarda gli investimenti e precisamente: “Utilizzo servizi di consulenza”; “Ammodernamento aziende agricole” (Pacchetto Giovani); “Accrescimento valore prodotti agricoli e forestali”: azione 1 Prodotti agricoli, azione 2 Prodotti forestali; “Miglioramento e creazione infrastrutture”: azione 1 Viabilità rurale, azione 3 Opere idriche; “Sistemi di qualità alimentare”; “Diversificazione verso attività non agricole”: azione 1 Sostegno alla plurifunzionalità, azione 2 Sostegno alle produzioni artigianali, azione 3 Sostegno all’offerta agrituristica, azione 4 Sostegno alle fonti energetiche rinnovabili. “15 degli oltre 60 milioni di finanziamenti previsti dai nuovi bandi – continua l’assessore – sono dedicati alla misura 123 dedicata alle imprese di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli. Una misura che mira a incrementare il valore aggiunto dei prodotti agricoli regionali attraverso la riqualificazione e l’innovazione dei processi produttivi delle imprese di trasformazione. L’obiettivo è quello di creare delle filiere virtuose interamente laziali con benefici concreti sia

di ROBERTO POMI

U

n giorno importante, quello di ieri, per l’agricoltura del Lazio. L’assessore regionale Angela Birindelli ha calato sul tavolo dello sviluppo agricolo la cifra tonda di sessanta milioni di euro. Una serie di bandi con cui sarà possibile, per le imprese esistenti, consolidare il proprio sviluppo e una cifra considerevole con la quale continua un percorso di crescita e rilancio di un intero settore per tutta la regione. Abbiamo intervistato la protagonista dell’importante azione politico-amministrativa: Angela Birindelli. Assessore, in cosa consiste questo ultimo provvedimento?

sulla commercializzazione dei prodotti sia sul reddito dei produttori. Oltre 6 milioni di euro li abbiamo destinati alla riapertura di bandi anche per le misure in favore di soggetti pubblici volte a migliorare la viabilità rurale, fondamentali per la riqualificazione del territorio e dei borghi rurali del Lazio dal punto di vista paesaggistico e turistico. Un passaggio fondamentale per sostenere il rilancio del turismo agricolo ed enogastronomico nella nostra regione. Un’altra misura sulla quale stiamo puntando per sostenere le aziende del Lazio è quella sulla diversificazione verso attività non agricole, importante per aiutare le imprese a creare delle fonti di reddito alternative che possano integrare quelle derivanti dall’attività agricola primaria, come gli agri-

turismo, le fattorie didattiche e le fattorie sociali. Ho voluto modificare la programmazione del PSR con questi nuovi bandi – aggiunge Birindelli – per attivare le misure che ritengo siano più incisive per il mondo agricolo, come il pacchetto giovani che reputo importante perché credo molto nel rinnovamento generazionale nelle aziende e nella possibilità per i giovani di entrare nel mondo del lavoro investendo nell’attività agricola. La Giunta Polverini – conclude Birindelli – crede molto nel rilancio del “Made in Lazio” dal punto di vista agrituristico ed enogastronomico. Un settore in continua espansione che muove in Italia circa 5 milioni di turisti l’anno per un giro d’affari che si aggira tra i 3 e i 5 miliardi di euro”. La raccolta delle domande si completerà entro 90 giorni a decorrere dalla pubblicazione dei bandi.

Abbiamo aperto dei nuovi bandi per fare una sorta di piccola riprogrammazione del PSR, mettendo risorse signi�cative su azioni che noi riteniamo importanti per il mondo agricolo. 15 milioni di euro sono stati messi a disposizione delle imprese di trasformazione

“E’ possibile recuperare gli edifici distrutti dai bombardamenti per un mercato coperto e un’area giovani”

In Commissione discusso il progetto di recupero di Sallupara I consiglieri “quarantenni” a sostegno dell’iniziativa iazza Sallupara e tutti gli im- cata ai giovani. Il progetto vede Giardino e il quartiere Pilastro. piazza San Faustino si sono detti P mobili di quell’area possono coinvolti per il �nanziamento L’immobile principale in que- molto soddisfatti del progetto essere recuperati e valorizzati dei lavori il Comune di Viterbo, stione è forse l’unico della città e sono stati tutti invitati ad un per creare spazi per i giovani e il mercato cittadino coperto. L’intenzione del Comune di intervenire in quell’area è stata già discussa nella seconda commissione presieduta dal consigliere Gianluca Salza alla presenza del sindaco Marini. In quella sede è stato deciso di rinviare la discussione in Consiglio Comunale. “Per questo motivo ci stiamo attivando - così i consiglieri Rotelli, Peruzzi, Buzzi, Fracassini e Mantuano - già da adesso per preparare un progetto ben preciso che possa poi essere appunto discusso in sede di Consiglio. A tal proposito questa mattina abbiamo incontrato gli ambulanti del mercato di piazza San Faustino e altri commercianti della zona per ascoltare anche la loro opinione. Da tempo, infatti, è stata espressa la necessità di trovare uno spazio per un mercato coperto. I locali di Piazza Sallupara, che coprono una super�cie di circa 800 metri quadrati in totale, sarebbero perfetti sia per il mercato che per un’area dedi-

la fondazione Carivit e la banca Carivit. Il recupero di quegli immobili permetterebbero un recupero totale della zona con una riquali�cazione totale dell’area che va da piazza Sallupara �no a piazza San Faustino, piazza della Rocca, �no a interessare Prato

che non è mai stato ristrutturato dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Inoltre vicino a quello ce ne sono anche altri, alcuni dei quali ancora in buono stato, che possono essere sistemati e rivalorizzati. I commercianti e i venditori ambulanti del mercato rionale di

incontro che si terrà nei prossimi giorni per de�nire con più precisione i dettagli dell’iniziativa. Auspichiamo quindi di riuscire a portare in sede di consiglio un’idea precisa e strutturata del recupero di piazza Sallupara af�nché i lavori possano iniziare quanto prima”.

Il politico ha passeggiato nella zona con l’assessore Arena Sistemazione del manto stradale in via Monti Cimini Il commento di Paolo Caravello di ‘Futuro Tuscia’

P

aolo Caravello di Futuro Tuscia commenta così i lavori d’asfaltatura di via Monti Cimini: “Lavori d’asfaltatura iniziati, obiettivo raggiunto. In caso contrario eravamo pronti alla mobilitazione popolare civile, invece, questa volta non è stato necessario. Finalmente, dopo un lungo periodo caratterizzato da promesse non mantenute, mercoledì sono iniziati i lavori di ripristino del manto stradale in alcune strade del quartiere Murialdo – Barco tra cui via Monti Cimini. Saranno state le nostre petulanti “solle-

citazioni” o i frequenti articoli pubblicati al riguardo sulla stampa locale, di fatto questa volta Giovanni Arena ha mantenuto fede all’impegno pubblicamente preso. Ad onor di verità, durante lo svolgimento del ripristino del manto stradale, l’assessore comunale ai lavori pubblici si è reso disponibile ad effettuare un sopralluogo per veri�care congiuntamente l’avanzamento e la regolarità delle opere in corso. E’ stata l’occasione per visionare insieme anche una serie di problematiche segnalate da alcuni residenti del quartiere Barco oltre ad un valido momento di confronto”.

e commercializzazione di prodotti agricoli. Questo è fondamentale per chiudere, all’interno della nostra regione, la �liera. Abbiamo poi stanziato fondi per sostenere la diversi�cazione delle attività all’interno delle aziende agricole. Questo serve a consolidarle mediante l’attivazione di ippovie, fattorie didatticche, agriturismo, ecc. Altro importante passaggio è quello della viabilità rurale. Sei milioni di euro sono a disposizione dei Comuni per la sistemazione delle strade rurali. Questo è importante e funzionale in un’ottica di rilancio dei borghi rurali. Ci sono poi delle risorse destinate al “pacchetto giovani”. Se i ragazzi abbandonano le campagne non c’è più futuro per l’agricoltura. Da questo settore invece può arrivare un’importante risposta anche al problema della disoccupazione giovanile. Quanti �nanziamenti arriveranno nel viterbese? In questo momento è dif�cile quanti�carlo. Sicuramente il viterbese, considerata la propria vocazione agricola, avrà un importante sostegno da questi bandi. Quale futuro prevede per l’agricoltura della Tuscia? Anche attraverso queste misure, che abbiamo messo in essere, prevedo un rilancio dell’agricoltura regionale e sicuramente della Tuscia. Appro�tto della giornata particolare per sottolineare la vicinanza del mio Assessorato a Viterbo. Saranno infatti, proprio in questi giorni di festa, presenti nelle piazze viterbesi stand della Coldiretti. Distribuiranno prodotti locali, anche grazie al nostro sostegno. Tutto ciò fa parte dell’area di cambiamento che abbiamo portato in Assessorato.


& Sabato 3 Settembre 2011 Viterbo AltoLazio

cultura e spettacoli

7

Come ogni anno l’appuntamento, organizzato da ‘Viterbo Life’ è a piazza della Repubblica

Dj Ribeca e Patricketto presentano ‘La Notte di Rosa’ I

l noto dj/produttore viterbese Andrea Ribeca come ogni anno darà il suo contributo gratuito questo 3 settembre alla manifestazione ‘La Notte di Rosa’ in Piazza della Repubblica e questa volta farà un omaggio di musica dance per la sua amata Viterbo e la sua Patrona, af�ancato dal vocalist Patricketto di ritorno dalla sua tourneé spagnola e dal noto VJ Base. Sarà proprio dopo i fuochi d’arti�cio che dalla console di piazza della Repubblica Andrea Ribeca presenterà il suo nuovo disco Andrea Ribeca Feat. Anthya – Always in Paradise, un disco che gli esperti del settore, danno già pronto a scalare le classi�che musicali europee e non solo. Andrea Ribeca nella musica dance dal 1990 suona e produce molti generi musicali con un’esperienza internazionale nel settore, maturata con tourneé internazionali che lo hanno portato a esibirsi nei principali locali europei e americani (Ibiza, Londra, Berlino, Miami, New York, Los Angeles…) sino alla tourneé australiana nell´ottobre 2005, alcuni dei suoi ultimi successi sono stati nelle prime posizioni delle classi�che musicali internazionali come il suo più recente singolo Andrea Ribeca Feat. Ofelia - Right in Your Heart uscito ad Aprile 2011 che ha ottenuto la prima posizione nella classi�ca del portale musicale ingle-

se Junodownload mese di Maggio genere Trance . Nel 2010 per le fresche notti di un’estate Ribeca crea un progetto musicale dance in stile House Latin Andrea Ribeca Feat. Laura Gaete Mareia. Il brano ha subito riscosso un ottimo successo, piazzandosi in poche settimane ai vertici di molte classi�che dance. Da sottolineare in particolare, il primo posto raggiunto nel noto dance musicstore Disco Più in oltre l’importante inserimento del singolo in diverse compilation come l’Ibiza Summer Club Hits e Los Cuarenta Summer 2010. Estate 2009 sulla scena musicale dance esce il progetto Andrea Ribeca Feat. Tribò – Alegria Il brano ha dato ottimi risultati nei club, è stato ai primi posti nella classi�ca dei dischi latin-house più venduti nel noto dance music-store Disco Più da sottolineare inoltre la terza posizione alle spalle di Michael Jackson e Bob Sinclare raggiunta nei primi d´agosto nella classi�ca dei dischi house più venduti nel portale tedesco DjShop. Ancora una volta Viterbolife per ‘La Notte di Rosa’ propone solo novità e i migliori artisti viterbesi. Non ci resta che aspettare stasera per ascoltare e ballare questo nuovo disco e ancora tante altre sorprese…ma il resto lo vedrete con i vostri occhi sempre lì come ogni anno sotto il monumento di piazza della Repubblica.

Una serata imperdibile sotto il monumento ai Facchini

Subito dopo i fuochi d’artificio inizia l’emozione della musica

� � � � � � � � � � � ��� �

� �� � ���

������ ����� ���������� �������� �����������

��������� �������� ��������� �������������� �������������������������� ��������� ������������ ���������������������� �����������

��������� ���������������� ��������������� �������� � � � � �� � � � � � � ����� � ��

Antonio Giuliani protagonista a ‘Pratogiardino Live’ di FORTUNATO LICANDRO

C

ontinuano gli appuntamenti del Settembre Viterbese. ‘Pratogiardino Live’, la manifestazione musicale inserita nel calendario della manifestazione dal direttore artistico Pietro Bevilacqua, ospiterà domani sera lo spettacolo di uno dei comici più arguti e graf�anti del panorama italiano: Antonio Giuliani. Cabarettista romano doc, Antonio Giuliani inizia la sua gavetta nei club della Capitale facendosi notare subito per il suo stile coinvolgente capace di entusiasmare e travolgere la folla in una sorta di rito. Televisione, teatro e cinema hanno fatto di Antonio un personaggio unico. I suoi spettacoli sono un’approfondita analisi dalla vena umoristica nella quale è facile rivedere le nostre nevrosi e le nostre fobie, le nostre abitudi-

ni, i nostri modi di dire e di fare. Un giullare della realtà e della vita che, prendendoci per mano, riesce letteralmente a farci impazzire di risate con le sue battute. Il suo debutto in tv avviene nel 1991 con la trasmissione di Rai 1 “Stasera mi butto” e dopo altre apparizioni è ospite nella fortunata serie di “Beato fra le donne”. Il primo grande successo lo ottiene grazie al “Seven show”, in cui appare per 25 puntate, e grazie al quale riesce a farsi notare dai “colossi” della televisione italiana di quegli anni. Iniziano così per lui le apparizioni come ospite �sso al programma “La sai l’ultima” e in seguito al “Maurizio Costanzo Show”, nonché la collaborazione con la compagnia teatrale del Bagaglino e la partecipazione alla �ction “L’onore e il rispetto”. Esordisce in teatro come protagonista nella commedia “Fratture”, replicata per ben 47 volte, proseguendo poi con la

commedia “Porci e Bugiardi”, della quale è anche autore, che ottiene 30 repliche. Il suo stile cabarettistico lo porta a prediligere i temi di attualità che rivisita in chiave comica e

satirica nello spettacolo “Tutto Esaurito”, fatto di monologhi aggressivi dai ritmi vertiginosi. L’appuntamento con Antonio Giuliani è per domani sera alle 21 a Pratogiardino.

L’appuntamento è presso le Piscine Carletti in Strada Bagni

L’11 settembre grande festa del Bullicame I

l giorno 11 settembre sarà celebrata la Festa del Bullicame, questa presso le Piscine Carletti di Strada Bagni. L’evento rappresenta un momento di aggregazione per tutti i viterbesi che amano le nostre zone termali e vogliono migliorarle sempre di più, perché rimangano luogo di relax e di benessere, liberamente fruibili da tutti i cittadini. Quest’anno c’è una grossa novità. Infatti, si è deciso di organizzare la ‘Notte Bianca alle Terme’ per sabato 10 settembre con inizio alle ore 22,00 presso il Centro Sportivo il Bullicame. La serata danzante sarà allietata da un’importante e rinomata orchestra. Dopo la mezzanotte l’Associazione Il Bullicame offrirà a tutti i presenti un piatto di penne all’arrabbiata. “Siamo così felicemente giunti alla terza edizione - così l’organizzazione del comitato ‘Amici del Bullicame’ - e ci piace esprimere la nostra soddisfazione per il lavoro svolto �no a questo momento. I nostri soci hanno superato quota 500, e crescono ogni giorno di più. La nostra Associazione è stimata e amata da tutti i viterbesi. Ma c’è un risultato su tutti che qui ci piace evidenziare: da quando abbiamo iniziato la nostra battaglia a favore del Bullicame, si sono veri�cati eventi che, �no a

pochi mesi fa erano impensabili. Il primo importantissimo risultato è che la “callara”, la nostra beneamata fonte principale del Bullicame, non è più in sofferenza da oltre un anno. Finalmente la nostra azione “popolare” ha riscosso l’approvazione ed il consenso di tanti viterbesi e ciò ha determinato la cessazione dei prelievi massivi e indiscriminati che prosciugavano la “callara”. Oggi anche il Comune di Viterbo e la Regione Lazio hanno riconosciuto la validità e la giustezza delle nostre richieste e affermano insieme a noi che la fonte storica del Bullicame non deve andare più in sofferenza, e deve essere sempre piena �no all’orlo. Il secondo risultato, anche questo insperato, è che la Fondazione Carivit, che ha da sempre apprezzato e sostenuto la nostra opera a difesa e a tutela del Bullicame, ha messo a disposizione del Comune di Viterbo ben centomila euro per la riquali�cazione e la boni�ca di tutta quell’area. Ci piace segnalare con compiaciuto orgoglio, che anche quest’anno sempre la Fondazione Carivit nelle vesti del suo egregio Presidente Francesco Maria Cordelli, ha messo a disposizione dell’Associazione Il Bullicame,

duemila euro per la III Festa del Bullicame. I responsabili dell’Associazione, negli ultimi tempi sono andati più volte a fare un sopralluogo al Parco del Bullicame, dove attualmente il personale dell’Orto Botanico, con altri professori dell’Università della Tuscia e altre imprese, stanno operando il lavoro di restyling e di riquali�cazione dell’area. Vi possiamo anticipare che tutta l’opera procede regolarmente e che, quel luogo tanto amato dai viterbesi, risorgerà presto a nuova e splendida vita. Quando i lavori saranno �niti (mancano poche settimane) il Parco del Bullicame sarà di nuovo un posto incantevole, come quello che fece innamorare così tanto Dante Alighieri, che lo citò poi nella sua opera immortale, la Divina Commedia. Questi due risultati oltre ad altri di minore importanza che per brevità di spazio non citiamo, sono il frutto delle nostre azioni e della nostra costante presenza sulla zona termale, per garantire la protezione di quel bene patrimonio comune di tutti i viterbesi. La nostra Associazione continuerà a lavorare a favore di tutto il comparto termale di Viterbo, perché �nalmente esso diventi volano di sviluppo e di benessere per il nostro popolo”.


& Sabato 3 Settembre 2011 Viterbo AltoLazio

comprensorio

9

ACQUAPENDENTE - Si chiude l’era Riccetti e in paese si scatena il ‘toto-erede’

Proloco, un finale coi... botti di FULVIO MEDICI

S

emplicemente stupendo lo spettacolo pirotecnico andato in scena nella serata di martedì 30 allo stadio comunale ‘Dario Dante Vitali’ di Acquapendente, a conclusione dei festeggiamenti in onore del Santo patrono, S. Ermete. L’uscente proloco del presidente, Roberto Riccetti, ha trovato il modo più originale e adeguato per il saluto �nale a conclusione del proprio mandato. Lasciano la guida della proloco il presidente e con tutta probabilità anche gli altri componenti del consiglio e in attesa di sapere chi gli succederà, inizia una sorta di toto-proloco, con i nomi dei probabili ‘eredi’. Un compito dif�cile per chiunque e non solo per la generica complessità delle varie mansioni che l’associazione ricopre, ma soprattutto perché non sarà facile continuare l’opera della precedente, che guidata da un presidente in carica per nove anni, in due diversi mandati, era ormai parte integrante del tessuto

sociale aquesiano, caratterizzandosi per le innumerevoli novità nell’ambito di nuove manifestazioni e nelle migliorie apportate a quelle storiche, come la festa dei Pugnaloni. Novità che hanno consentito all’associazione proloco di sperimentare interessanti soluzioni in seno ad eventi non solo estivi. Basta ricordare la grande tenda-struttura che ha ospitato i veglioni carnevaleschi, gli importanti cambiamenti all’interno della festa dei Pugnaloni, accrescendo per qualità e non solo estetica l’intera manifestazione, preludio indispensabile per un prossimo organismo che in collaborazione con la stessa proloco verrà costituito per la tutela dell’unicità della festa in onore della Madonna del �ore, e che più volte era stato sollecitato anche dallo stesso Riccetti. La proloco che ha appena concluso il suo mandato (anche se in realtà decadrebbe a dicembre) lascia un positivo bilancio di se per lo spirito di abnegazione che in questi anni dif�cili, soprattutto dal punto di vista economico,

le ha permesso, spesso in totale autonomia, di portare a termine progetti lodevoli anche in chiave bene�ca, con aiuti all’ospedale, alla casa di riposo e alle associazioni locali impegnate nel sociale. Inoltre le casse sono in attivo e possono in parte contribuire all’inizio dei lavori dei futuri consiglieri.Grande merito, va dato alla proloco, targata Riccetti, per alcune recenti iniziative, come quella della rappresentazione teatrale nella centralissima piazza Girolamo Fabrizio, che anche quest’anno ha ottenuto un grandioso successo di pubblico, con la ‘la più bella del reame’, che per il secondo anno ha visto all’opera la ‘Compagnia della Rupe’ di Grotte di Castro, già in piazza due anni fa con ‘il Gobbo di Notredame’. Intanto applausi a scena aperta sono stati concessi dal numeroso pubblico dello stadio comunale al termine dei caratteristici fuochi d’arti�cio, un pubblico che potrebbe essere ancor più cospicuo, se le solite centinaia di persone non

disertassero l’offerta d’ingresso rifugiandosi nella naturale terrazza sopra il campo o nel poggio opposto all’interno della pineta del famoso orologione del Barbarossa. Questo non per criticare la libera scelta di vedere lo spettacolo da dove ognuno ritiene più opportuno, ma vista la spesa che la proloco sostiene per i fuochi (ben superiore alle offerte) sarebbe il caso di contribuire con quei pochi euro alla buona riuscita dell’evento, stessa cosa è successa domenica in piazza dove le offerte delle circa 1500 persone presenti, molte delle quali sedute, ha portato a offerte di soli 210 euro. In fondo, in entrambi i casi, sarebbero stati suf�cienti, meno dei 7 euro che qualcuno a sborsato per le corse dei cavalli a pelo in notturna di due giorni prima, che pur in favore di un’altra importante associazione come quella della Vigor, sono andate a pagare una manifestazione che considerare scarsamente interessante è solo per usare un delicato eufemismo.

Madonna del S.Amore, questa sera il ‘Corteo della Traslazione’ T

orre Al�na, frazione del comune di Acquapendente, ospiterà �no a domani 4 settembre “Ponti nel Tempo”, la 251° festa in onore della Madonna del Santo Amore.I festeggiamenti saranno anche dedicati all’istituzione del Monte Frumentario. Tale istituto è l’equivalente per le città del Monte di Pietà ed aveva lo scopo di supportare il ciclo agrario fornendo le sementi, grano o orzo, ai contadini indigenti. Il titolo dell’edizione di quest’anno, “Sette100”, vuole ricordare l’importanza che il ‘700 ha avuto per Torre Al�na: nel 1760 ricorre la 1° festività mariana e nel 1744 viene istituito il Monte Frumentario. Novità di quest’anno è l’istituzione del premio “La Rosa d’Oro”, che verrà assegnato ad una personalità o ente distintasi nel campo dell’arte, dello sport, della cultura o in quello socio-umanitario. Appuntamento questa sera alle 21.00 con il Corteo della Traslazione, e durante tutta la festa ci sarà la Fiera di San Bartolomeo con attori economici locali e banchi di assaggio provenienti da altre realtà, che permetteranno di degustare i sapori regionali d’Italia. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Culturale Astorre insieme alla Pro Loco di Torre Al�na ed ai Festaroli Madonna del Santo Amore, con il contributo del Comune di Acquapendente, della Regione Lazio e della Provincia di Viterbo. Per informazioni: tel. 335/5912326 - 0763/716106.(F.M.)

TUSCANIA - 17 atleti dai 6 ai 14 anni rappresenteranno la città a Misano Adriatico VETRALLA - Alcuni cittadini si ribellano a Sensi

Il Pattinaggio ‘Fulgur’ vola al Campionato Italiano

Posizione critica per Passione Civile sulla ‘diatriba urbanistica’

di VALERIA SEBASTIANI

di EMANUELE FARAGLIA

S

aranno ricevuti dal Sindaco per un saluto benaugurale i 17 atleti della scuola di Pattinaggio Artistico a Rotelle della Fulgur Tuscania che domani partiranno alla volta di Misano Adriatico per prendere parte alle gare del Campionato Italiano della disciplina. Un traguardo importante per la Fulgur che ha investito molto nel pattinaggio che conta oggi oltre 40 giovanissimi atleti. Eleonora Sassara, Arianna Gentilini, Lea e Rita Bernardini, So�a, Martina e Mattia Ballomarini, Marika e Alessia Tortolini, Beatrice Castagna, Sara Mencini, Sara Astol�, Letizia Ciccioli, Elena

Muzzi, Ginevra Di Francesco, Viola Liberati, Chiara Papacchini questi i nomi dei giovani dai 7 ai 14 anni d’età che cercheranno di tenere alto l’onore della città e della società sportiva al Campionato. “E’ un vanto poter prendere parte ad un evento tanto importante- spiega Giancarlo Pulcini, vicepresidente della Fulgur -E’ un traguardo che testimonia l’ottimo livello del lavoro svolto sia dalla società che dai ragazzi.” Già perché gli allori non arrivano da soli e questi giovanissimi allievi si allenano anche 3 ore al giorno per ottenere il massimo dalla preparazione atletica delle allenatrici Serena D’Elia e Claudia Nicolai.

“Indipendentemente dai risultati che otterrà il nostro gruppo- dichiara scaramantico Leopoldo Liberati, presidente della Fulgur- quella di Misano, sono certo, rappresenterà un’esperienza unica per la crescita personale dei ragazzi. La nostra società deve ringraziare due sponsor che hanno contribuito a rendere possibile la trasferta che vedrà i nostri atleti impegnati nelle gare �no al prossimo 11 settembre: la società ‘Elettra’ di Fabrizio Bellucci e la farmacia ‘Bucelli’ del Dott. Marco Bucelli.” Non rimane che aggiungere i nostri auguri a quelli dell’intera città di Tuscania a tutti i giovanissimi atleti. Forza Fulgur!

VETRALLA - Fino a domani tantissimi eventi Iniziati giovedì i festeggiamenti della Madonna del Ponte

S

i è svolta giovedì 1° settembre la prima delle quattro serate per i festeggiamenti in onore della Madonna S.S. Del Ponte con intrattenimento musicale, ballo e cene all’aperto promosso dalla Confraternita, l’Amministrazione comunale e la Pro Loco di Vetralla.Di seguito il programma per questa sera e domani. Oggi appuntamento alle 18 con la Santa Messa ed al termine adorazione Eucaristica, mentre alle 19,30 è prevista l’apertura dello stand gastronomico. In serata alle 20 ore spazio al ballo con un’esibizione dell’ASD “Due Monti” (ballo e danza) di Vetralla. Infine alle 21 gli appassionati potranno godere di una serata danzante allietata dal Re del Liscio. Domenica la giornata si apre con la Santa Messa delle 8,00 con la presenza della Confraternita della Madonna del Ponte e la benedizione della tradizionale ciambella. Alle 11,00 si celebrerà invece la Santa Messa solenne con la presenza delle Zelatrici della Madonna del Ponte ed il trasporto della Sacra Effige della Madonna a casa del socio di turno. In serata alle 19,30 sarà aperto lo stand gastronomico mentre alle 21,00 si ballerà con la musica di Sandonà. Per i più piccoli da ricordare che sia sabato e domenica pomeriggio saranno a a disposizione dei giochi gonfiabili.(E.F.)

Foto di gennaro Giardino

L

eggiamo in questi giorni sulla stampa e sul web di una diatriba esistente tra l’assessore urbanistica Sensi e alcuni concittadini che si sono “ribellati” alle opere di ristrutturazione di un antico locale posto all’interno del centro storico di Vetralla. Non vogliamo entrare nella disputa dialettica in atto in questi giorni ma ci appare doveroso, come gruppo consiliare di minoranza, ragionare sulle sorti di Vetralla, urbanisticamente parlando, anche in virtù della domanda, posta dal consigliere Postiglioni all’assessore in questione, circa le idee che l’attuale amministrazione ha per lo sviluppo del centro storico. Dalle risposte, più o meno piccate dell’assessore, ed anche leggendo il manifesto commissionato dallo stesso per ricordare ai cittadini smemorati le regole di base per il mantenimento del decoro urbano, ci viene subito in mente la stessa domanda: ma l’Assessore Sensi, e quindi il Sindaco Aquilani, che idea hanno del centro storico di Vetralla? Come intendono riportarlo in vita dopo che un inesorabile impoverimento e degrado lo hanno colpito in questo ultimo decennio (peccato che stiamo parlando dello stesso sindaco Aquilani… vabbè!!!!)? Leggendo le esternazioni dell’assessore, riteniamo di non essere sulla buona strada perchè se la motivazione data a giusti�cazione di una qualsiasi opera di ristrutturazione è “renderlo vivibile per chi lo vive” oppure “si autorizza l’adeguamento a garage per togliere almeno una macchina dal centro storico”, beh la cosa lascia alquanto esterrefatti dal momento che tali frasi danno l’idea più di improvvisazione e pressapochismo che di progetto organico e ragionato sul quale rendere caratteristico e vivibile il nostro centro storico. Ricordiamo l’assessore Sensi quando in alcune sue uscite pubbliche come al suo insediamento in qualità di assessore all’urbanistica, confermato da

quanto si legge alla pagina 15 del programma del Sindaco Aquilani, ha detto che sarebbe stato adottato un regolamento dell’ornato che avrebbe dato regole certe, soprattutto uguali per tutti, sui criteri da adottare qualora si voglia mettere mani agli edi�ci ubicati nel centro storico oltre che in tutto il territorio urbano. Riteniamo che il ruolo che l’assessore ha (si legge per amore e dedizione verso il paese... ci crediamo anche perchè altrimenti per quale ragione lo farebbe?) è quello di programmare, avere una visione futura su quello che sarà Vetralla fra qualche anno perchè, ahimè per Maurizio Sensi, gli assessori vanno... Vetralla resta. La nostra proposta, a dispetto di chi ci dipinge sempre come bastiancontrario, è proprio quella di stimolare l’assessore Sensi ad adottare il Regolamento dell’Ornato, da lui stesso più volte auspicato, e a far applicare minuziosamente le norme in esso incluse proprio per ridare lustro ed onore ad una parte di Vetralla che, ad oggi, sembra lasciata a sé stessa senza possibilità di riscatto. Alcune volte, il ruolo di chi governa è impopolare per alcune decisioni che al momento possono sembrare impositive e controverse ma che nel futuro consegneranno ai posteri un bel luogo da ammirare ed in cui vivere bene. L’assessore Sensi, a questo punto, sceglierà per i presenti (che votano) o per i posteri (che voteranno)?


comprensorio interni

2 10

Viterbo & & Viterbo Sabato 31 Settembre 2011 Ottobre 2010 AltoLazio AltoLazio Venerdì

CIVITA CASTELLANA - La Destra chiede l’intervento della Scolamiero per avere risposte

Ex Zanganella, nuovo appello al prefetto di SIMONA TENENTINI

A

Civita Castellana si torna a parlare del complesso Ex Zanganella, anche conosciuto come Forte Apache. Era il 10 giugno scorso quando gli esponenti de La Destra, Carlo Angeletti e Roberta Rossetti, inviavano all’architetto Masci, Responsabile Area Lavori Pubblici e Urbanistica del Comune di Civita Castellana e al segretario comunale dott.ssa Sara Salimbene, la seguente nota: Nel comune di Civita Castellana è stato edi�cato in via Petrarca un complesso edilizio a seguito della concessione edilizia n. 54 del 17.10.96 per una destinazione d’uso artigianale.... In data 10.12.2004 la proprietà “Immobiliare Monte Mirabile Srl” (che ha poi alienato i locali all’Immobiliare Fontanelle n.d.r.) ...I locali oggetto del condono per quello che ci risulta sono rimasti all’interno allo stato rustico senza che mai vi sia stata esercitata alcuna

attività né commerciale né direzionale.....Nella risposta all’interrogazione con risposta scritta.... viene comunicato dall’amministrazione che il Responsabile dell’Area Tecnica III ing. Giovanni Tè ha rilasciato su questo complesso edilizio il permesso di costruire in sanatoria con destinazione commerciale per una super�cie di mq 5.573... non riu-

Ancora nessuna certezza sul complesso edilizio

sciamo a capire come si possa rilasciare una concessione in sanatoria per la trasformazione a commerciale di un organismo edilizio nei cui locali non è stata mai esercitata alcuna attività considerato che addirittura tali locali sono rimasti dalla loro costruzione, per quello che ci risulta allo stato rustico. La legge 326/2003 e la L.R. 12/2004; all’art. 2 prevede TASSATIVAMENTE CHE GLI ABUSI SIANO STATI COMMESSI ENTRO IL 31.03.2003. Il ritorno economico di

questa operazione è enorme per la proprietà, senza che la comunità ne ricavi bene�ci, anzi accollandosi solo svantaggi a nostro parere, basti pensare al rispetto degli standards urbanistici scavalcati dalla pratica di sanatoria...Con il presente esposto i sottoscritti Consiglieri Comunali chiedono che questo Uf�cio attesti attraverso sopralluogo lo stato edilizio dei luoghi e se i locali oggetto della concessione avessero al 31.03.2003 le caratteristiche che la legge prevede per ottenere il con-

dono edilizio per mutamento di destinazione d’uso.... tutto questo al �ne di appurare se il rilascio della concessione edilizia in sanatoria del complesso edilizio denominato ex Zanganella, in Civita Castellana snc. sia legittima per quanto sopra esposto e per quello che potrebbe emergere dall’analisi delle domande di sanatoria....” Ad oggi, visto che tutto tace, i due consiglieri sono tornati di nuovo alla carica. chiedendo direttamente l’intervento del prefetto Scolamiero: “Pregiatissima Dr.ssa Antonella Scolamiero Prefetto di Viterbo, per l’ennesima volta siamo purtroppo a disturbarLa sulla questione “dell’ex complesso artigianale Zanganella “, al �ne di ottenere una risposta esaustiva all’istanza inspiegabilmente a tutt’oggi inevasa. L’art.89 del vigente “Regolamento sul Funzionamento del Consiglio Comunale

recita : “L’istanza consiste in una domanda scritta che un singolo cittadino , un gruppo di cittadini , le associazioni , i comitati e gli organismi di partecipazione possono rivolgere al Sindaco per chiedere ragione su speci�ci aspetti dell’attività dell’Amministrazione. Al comma 2 del medesimo articolo è speci�cato che la risposta all’istanza viene fornita entro il termine massimo di sessanta giorni dal Sindaco o dal Segretario Comunale o dal Responsabile del servizio o uf�cio competente, a seconda della natura gestionale o politica della questione sollevata”. Nonostante siano trascorsi i sessanta giorni previsti dal regolamento ad oggi non abbiamo ancora avuto risposta. Pertanto, per poter svolgere nel migliore dei modi il mandato conferitoci dagli elettori, con�diamo in un Suo sollecito intervento.”


& Sabato 3 Settembre 2011 Viterbo AltoLazio

litorale viterbese

11

MONTALTO - Obiettivo Comune risponde alle dichiarazioni di Petronio

L’autostrada Tirrenica continua a far discutere MONTALTO - Presentato un progetto presso il Mandrione di Cavalupo

di GIOVANNI CORONA

C

Nuovi scavi a Vulci

ontinua il botta e risposta tra Obiettivo Comune e Gianni Petronio sulla questione del tracciato dell’autostrada Tirrenica nel tratto che passa per Montalto e Pescia. “Vorremmo ringraziare - affermano i membri di O.C. - il caro ex assessore all’urbanistica che ha sempre qualche interessante suggerimento da proporci. Ecco come inizia la sua nuova storiella: “Caro Caci c’è un limite all’immaginazione e questo non è il tempo delle favole e delle bugie - Petronio dixit - In un momento così dif�cile trovo alquanto irresponsabile la perdita di tempo di questi personaggi �abeschi”. Siamo veramente dispiaciuti che Petronio stia passando un momento dif�cile tale da non consentirgli la lettura delle favole. Di una cosa ci sorprendiamo: il vicesindaco Brizi ha bisogno di farsi tutelare gli interessi dall’ex assessore? Conoscendo Brizi, a cui di certo non manca la parola, ci viene da sorridere immaginando l’ex assessore che ponti�ca: “L’autorevole intervento

I

del vicesindaco Brizi - sempre Petronio dixit - �nalizzato al miglioramento delle condizioni viarie attuali, non può passare per una perdita di sicurezza viaria ma bensì, viste le normative attuali e così stanti le condizioni del collegamento – che non possiede né via pedonale né pista ciclabile – è senza nessuna perplessità un intervento migliorativo per la sicurezza generale. Se così non fosse le normative di sicurezza non avrebbero ragione

di esistere” Non siamo sicuri di aver capito bene quello che brizi dice con la bocca di petronio ma non e’ importante. una cosa l’abbiamo capita: a Pescia Romana gli abitanti a monte dell’Aurelia che vogliono andare a fare la spesa, a scuola, al bar, al borgo vecchio o nuovo debbono passare sullo svincolo autostradale insieme ai tir che magari vanno

L’ex assessore Petronio ed il vicesindaco Brizi

a caricare in cooperativa. Questo secondo Brizi e Petronio e’ un favore che la Sat ci sta facendo!!! Riportiamo dunque l’esempio già fatto qualche giorno fa che pensavamo fosse stato suf�cientemente chiaro: provate a far passare i vostri �gli in bicicletta o a piedi su uno svincolo autostradale dove transiteranno in entrata e in uscita Tir carichi di merce che magari vanno in cooperativa a caricare gli splendidi e gustosi meloni di Pescia. Visto che generalmente i �gli sono più svegli dei padri questi vi diranno: “Papà vacci tu sul cavalcavia dell’autostrada, IO HO PAURA”. Capito? Come si suol dire “repetita iuvant”… Morale della favola: occorre tenere separate la viabilita’ dei residenti da quella di grande traf�co! Il concetto e’ semplice, speriamo che i �gli intelligenti vi diano buoni consigli. Per toccare con mano quanto diciamo - concludono i membri del gruppo di Sergio Caci - basta vedere la soluzione adottata a Cerveteri e cioè una viabilità autostradale separata da quella comunale mediante due cavalcavia distanti 190 mt”.

eri pomeriggio, alle 16,30 presso il Parco archeologico naturalistico di Vulci, il gruppo Archeologico “Romano Onlus”, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e la Società “Mastarna s.r.l.”, ha presentato un progetto di scavo presso il Mandrione di Cavalupo, una delle necropoli più importanti della città etrusca di Vulci. Il Mandrione di Cavalupo è situato ad ovest dell’acropoli, non molto distante dalla famosissima Tomba François, lungo un’antica via cava oggi ricoperta da un fitto bosco. La necropoli, nota per una serie di importanti scoperte effettuate per lo più casualmente, è stata nell’Ottocento oggetto

di ricerche estese ma non sistematiche. Attualmente l’area è caratterizzata da numerosi scavi clandestini e solo alcune delle tombe risultano accessibili: è comunque possibile riconoscere ancora i resti di notevoli monumenti funerari decorati da complesse modanature. Nel quadro di un ampio progetto di valorizzazione da quest’anno è stato possibile riprendere le indagini e iniziare con moderne metodologie una nuova documentazione della necropoli. Durante la conferenza sono stati illustrati i primi ed ottimi risultati della prima campagna di scavo e di documentazione portata avanti dai volontari, italiani e stranieri, del Gruppo Archeologico Romano GAR. (GC)

TARQUINIA - Ricorso all’Agcom per la pubblicità ingannevole sul consumo di carne

TARQUINIA - Mazzola ha inviato una lettera di disapprovazione a più di novanta indirizzi

D

La Lav contro lo spot Mellin Patto di stabilità e silenzi imbarazzanti Una pubblicità ingannevole e fuorviante: con queste parole la LAV boccia lo spot tv Mellin per lo svezzamento, che propone la carne come alimento indispensabile per la nutrizione infantile, e annuncia il ricorso all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCOM) af�nché sanzioni la réclame giudicata scorretta. Lo spot infatti, trasmesso dal mese di giugno sulle principali emittenti televisive, pubblicizza gli omogeneizzati per lo svezzamento asserendo che “Per le sue esigenze speci�che tuo �glio ha bisogno di ferro della carne” Niente di più inesatto, ricorda la LAV, che già nel 1992 e nel 1997 aveva ottenuto dinanzi al Comitato di Controllo dell’IAP la modi�ca di messaggi del Consorzio Carni Italiane Bovine Garantite e del Consorzio Italiano Macellatori Industriali che avevano affermato che “la carne è indispensabile: la necessità dell’assunzione di ferro da parte dei bambini attraverso il consumo di carne propugnata nello spot è costantemente smentita dagli stu-

di scienti�ci degli ultimi decenni. I bambini vegetariani, per fare un esempio, si ammalano meno rispetto agli onnivori, e hanno un andamento della crescita assolutamente normale. Lo ha dimostrato uno studio illustrato pochi mesi fa dal presidente della Società Scienti�ca di Nutrizione Vegetariana (SSNV), Leonardo Pinelli, nel corso delle Giornate Pediatriche ‘’A. Laurinsich’’, organizzate dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale e dalla Clinica Pediatrica dell’Università degli Studi di Parma, e condotto su bambini, tra il primo e il secondo anno di vita, nutriti con

un regime alimentare esclusivamente veg. Alle stesse conclusioni era arrivata anche l’American Dietetic Association, che, nel 2009, aveva confermato che “le diete totalmente vegetariane o vegane sono salutari, adeguate dal punto di vista nutrizionale, e possono conferire bene�ci per la salute nella prevenzione e nel trattamento di alcune patologie - aggiungendo che - sono appropriate per individui in tutti gli stadi del ciclo vitale”. Un dato su tutti, in�ne, chiarisce la tendenziosità dello spot Mellin: l’apporto di ferro al bambino mediante un’alimentazione vegetariana equilibrata può essere quasi doppio rispetto a quello basato sul consumo di omogeneizzati Mellin a base di carne. I bene�ci etici e salutari della scelta veg, d’altro canto, sono testimoniati senza mezzi termini dalle statistiche: secondo Eurispes, nel 2011 più del 7% della popolazione italiana ha scelto di non mangiare più né carne né pesce, segnando un passo avanti per la propria salute e risparmiando la vita di milioni e milioni di animali.

opo aver dato voce alla grande preoccupazione per l’applicazione della normativa sul patto di stabilità interna di quest’anno il Sindaco di Tarquinia, Mauro Mazzola, è passato ai fatti mantenendo quanto dichiarato. La lettera di disapprovazione è stata inviata a più di 90 indirizzi: ministri competenti, regione, provincia, sindaci, sindacati, associazioni di categoria perché, come dichiara il primo cittadino, “E’ necessario che tutti prendano coscienza del fatto che Comuni e Enti locali e, di conseguenza imprese e un considerevole numero di lavoratori, si trovano ad affrontare l’ennesimo problema creato in un già complicato momento di negativa e persistente congiuntura economica”. Ma le preoccupazioni del

Sindaco Mazzola si indirizzano anche su un altro importante aspetto: “La cosa che decisamente mi lascia sconcertato è il silenzio dei sindacati, delle imprese e, soprattutto, dei sindaci. La totale e asso-

luta mancanza di condivisione della questione mi stupisce, ma credo che sia nostro compito, mio e dei miei colleghi, quello di unire le forze per farci sentire. Alziamo un po’ la voce”.


montefi ascone interni

2 12

Viterbo & & Viterbo Sabato 31 Settembre 2011 Ottobre 2010 AltoLazio AltoLazio Venerdì

Il progetto al riguardo è in fase di studio e dovrebbe partire nel giro di pochissimo tempo di MICHELE MARI

Raccolta porta a porta e raccolta differenziata È questo il connubio per migliorare lo smaltimento dei ri�uti.” Così l’assessore all’ambiente Renato Trapè il cui progetto in merito è in fase di studio e dovrebbe partire a breve. “Con alcuni giovani -continua Trapè- stiamo lavorando a dei modelli, che poi saranno esaminati nel dettaglio, per iniziare la raccolta porta a porta anche a Monte�ascone coinvolgendo tutti i cittadini. È l’unico metodo per poter arrivare a buoni livelli di raccolta differenziata. Per fare ciò ci vuole in primis la collaborazione della popolazione. Per questo attueremo una campagna di

Raccolta porta a porta e differenziata

Il connubio perfetto per migliorare lo smaltimento dei rifiuti secondo l’assessore all’ambiente, Renato Trapè sensibilizzazione e di informazione. Infatti prima di iniziare il dif�cile progetto costituiremo dei gruppi di lavoro per spiegare tutti i metodi della raccolta differenziata e come appunto attuarla: Il tutto servirà per far sì che la popolazione collabori”. Per quanto riguarda la raccolta differenziata l’assessore continua: “Questo metodo di raccolta è l’unico per cercare di portare la minor quantità di ri�uti in discarica. Così

La nuova auto in dotazione all’ufficio tecnico

In Comune arriva una Panda

facendo non solo si tutelerà l’ambiente ma si risparmieranno tanti, tantissimi soldi. Infatti la maggioranza delle spese, per quanto riguarda i ri�uti, sono proprio i costi del conferimento dei ri�uti in discarica. Con la raccolta porta a porta e poi delle differenziata si arriverà anche ad un risparmio di denaro soprattutto per i cittadini”. Per quanto riguarda i dati della raccolta differenziata e gli obiettivi

l Comune di Monte�ascone acquisterà una nuova auto. Si tratta di una Fiat Panda che verrà usata dall’uf�cio tecnico in primis per gli spostamenti, sopralluoghi al cimitero ma anche per tutte quelle pratiche che richiedono per l’attuazione lo spostamento della dirigenza del settore agli uf�ci tecnici di Roma. Per questo il comune ha indetto una gara fra cinque ditte specializzate nel settore per la fornitura dell’autovettura. Nella determina (144 del 5 agosto) si leggono anche le caratteristiche: Panda: 1.2 hp 69 (benzina e gpl) easy power versione mylife-5 porte con l’aggiunta degli ulteriori optional airbag lato passeggero e fendinebbia, serigra�a del logo del Comune sugli sportelli anteriori laterali e sul portellone posteriore, per un importo complessivo di € 13.411,16 comprensiva di IVA al 20%. Nella determina si leggono anche i motivi che hanno portato a questo nuovo acquisto: “Vengono effettuati quotidianamente se non, spesso, anche più volte durante lo stesso giorno, sopralluoghi presso il Cimitero, sia per supervisionare i lavori di ampliamento, sia per quelli di manutenzione, sia per impartire disposizioni

ai custodi” e “che, inoltre, al �ne di ottimizzare le risorse, l’auto e’ destinata ad essere utilizzata anche da gruppi di lavoro e non solo da personale singolo per l’assolvimento degli altri compiti dell’Uf�cio, fra i quali la gestione dei rapporti con gli uf�ci tecnici della Regione”. Per questi motivi “si rende necessario -continua la determina- acquisire un mezzo che, pur mantenendo le caratteristiche di auto di modesta cilindrata, presenti tutte le condizioni di sicurezza per il conducente e per gli eventuali altri passeggeri, di rapidità di spostamento e di consumi ridotti”. Il Comune ha impegnato la somma di 13mila 411,16 euro per la spesa all’intervento 2.10.05.01 cap 11050 inserendola nel corrente bilancio. Inoltre l’amministrazione ha messo on line, sul sito del comune la domanda per partecipare alla gara per qualunque ditta del settore che volesse partecipare. Nel bando si legge che la macchina dovrà essere fornita entro 60 giorni dall’assegnazione della gara, dovrà avere il logo del comune completo della scritta “Comune di Monte�ascone” sugli sportelli laterali e sul portellone posteriore. (M.M.)

Con�diamo nella responsabilità delle persone. Inoltre coinvolgeremo anche le famiglie e le scuole”. Per quanto riguarda il compito di vigilanza l’assessore: “L’amministrazione avrà il compito di vigilare, di monitorare e anche di reprimere i comportamenti sbagliati. Infatti l’amministrazione vigilerà attentamente su quei comportamenti dei cittadini che trasgrediranno le regole. A campione, proprio in

questa ottica di vigilanza, saranno aperti i sacchetti e se non si troveranno i prodotti differenziati i proprietari dei sacchetti saranno contattati e sanzionati. Per poter fare una raccolta differenziata decisamente positiva occorrono: informazione, educazione, coinvolgimento, monitoraggio e anche repressione”. L’assessore Trapé conclude: “È una s�da che vogliamo vincere”.

Ottima prova del falisco Stefano Sensi, giunto in seconda posizione nel corto

Oltre 250 biker alla Medio Fondo Mtb di Bevagna D

I

preposti l’assessore aggiunge: “Non sarà una battaglia facile. Attualmente la raccolta differenziata si attesta sul 17/18 % che è una delle quote più basse in Italia. L’obiettivo è di arrivare entro due anni al 40/45%; ma la struttura del paese con le frazioni molto popolose rende arduo il compito. Inizieremo con il centro storico per poi allargarci a tutto il territorio del paese.

omenica 28 agosto si è corsa a Cantalupo di Bevagna (PG), la “ 7° Medio Fondo MTB Colline del Sagrantino”, gara valida come sesta e penultima tappa del circuito Umbria Challenge 2011 e come quint’ultima prova della Gran Combinata MTB-Strada 2011. La competizione sportiva, organizzata dal Gruppo ciclistico Bevagna, ha visto al via oltre 250 biker, numero che conferma il continuo trend positivo registrato nelle scorse edizioni. Il percorso si snodava tra le colline limitrofe di Bevagna, attraversando le vigne del famoso Sagrantino, il borgo storico di Castelbuono e si immergeva in single-track tra boschi ed uliveti per un totale di 39 km , per il tracciato lungo, con dislivello di 1300 metri , mentre quello corto si sviluppava per 28 km e 900 metri di dislivello. Sul gradino più alto del podio è ancora salito, per la terza volta in Umbria, il pluri campione italiano Marco Cellini (Cicli Taddei) e per le donne Nives Coppola (Royal Cycling team), mentre, nel corto, ottima è stata la prova dello junior della MTB Monte�ascone Stefano Sensi, giunto in seconda posizione, dietro il marchigiano De Santis Fulvio (Super bike team). Fra le donne ha vinto Romina Perugini (Bikeland team bike). Con tale piazzamento lo junior falisco conserva la maglia di leader nella classi�ca generale provvisoria del circuito

Un piazzamento che permette allo junior montefiasconese di rimanere leader

Umbria Challenge, mentre nella categoria giovani (13-16 anni) si è veri�cato un cambio al vertice fra i bikers della MTB Monte�ascone; Paolo Bellucci, a riposo forzato, è stato scavalcato dal compagno di squadra Pierluca Dandolo, giunto secondo nella sua categoria, che ha vestito così la maglia arancio di leader. Ormai per la categoria giovani, considerando il regolamento, saranno i due bikers falisci che si contenderanno la leadership �nale nell’ultima prova che si svolgerà il 25 settembre a Petrignano d’Assisi (PG). Buona la prova anche degli altri atleti della Mtb Monte�a-

scone: Alessandro Carloni e Matteo Andreoni ( 4° e 6° fra gli junior), Andrea Ceccarelli e Riccardo Napoli (3° e 6° fra i giovani). Ottima, come sempre, la gara disputata dagli under Mirco Catteruccia e Claudio Nuzi, secondo e terzo di categoria. Anche gli altri bikers della Mtb Monte�ascone appartenenti alle categorie master,

Cabbirio Capati (M3), Pietro Carloni (M4), Fausto Napoli (M4) e Sandro Fetoni (M6) con i loro piazzamenti hanno ottenuto preziosissimi punti, permettendo alla squadra di classi�carsi al 1° posto come società. E’ stata quindi una domenica di pieno successo per la Mtb Monte�ascone , anche grazie all’apporto tecnico da parte del suo preparatore atletico Alessio Cellini. (M.M.)


& VenerdĂŹ 26 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

litorale viterbese

LA GRANDE NOTTE DI SANTA ROSA

11


speciale viterbo interni

2 14

Mattinata di sorrisi a Belcolle. Presenti anche i mini Facchini

La visita del Sodalizio ai bambini di Pediatria M

attinata speciale, quella di ieri a Belcolle. I Facchini del Sodalizio, accompagnati da una delegazione di minifacchini del Pilastro e della Crocetta sono andati in visita ai bambini ricoverati nel reparto di Pediatria. Con loro i dolci di marzapane, noti con il nome di “facchinetti”, realizzati per l’occasione dal bravo pasticcere Tonino Catanese. Questi dolciumi sono stati regalati dai Facchini di ogni età ai bambini ricoverati. Momenti di grande intensità che sono stati documentati dalla numerosa stampa presente all’incontro. Un gesto, questo del Sodalizio, che si ripete ormai da diversi anni. Un qualcosa di grande signi�cato. Un gesto semplice per includere nel clima di festa, che tutta Viterbo sta vivendo, anche chi purtroppo è costretto da problemi di salute a restarne fuori. I bambini di Pediatria hanno accolto con grande festosità l’arrivo dei protagonisti del “tre settembre”. La speranza è che Santa Rosa, a cui i viterbesi hanno anche intitolato l’ospedale di Belcolle, possa aiutare questi piccoli e le lore famiglie ad affrontare questo momento dif�cile che la vita gli ha messo davanti.

Portare i minifacchini è un altro passaggio di alto valore simbolico e formativo. Aiuta a crescere, nella verità della vita, anche i ragazzi più fortunati. Soprattutto favorisce la crescita morale di questi uomini di domani, alimentando in loro l’altruismo e il senso di appartenza e solidarietà. Una mossa per mettere sotto scacco l’egoismo in cui i tempi moderni tengono a spingere sempre più persone. Santa Rosa continua a distanza di secoli a ispirare il suo popolo e a guidarlo nella giusta direzione. Soprattutto alimenta, all’interno dei fedeli, un profondo senso di appartenenza e di comunità alla viterbesità.

In regalo per tutti i “facchinetti” di Catanese

Foto Alberto Zadro

Viterbo & & Viterbo Sabato 31 Settembre 2011 Ottobre 2010 AltoLazio AltoLazio Venerdì


& Sabato 3 Settembre 2011 Viterbo AltoLazio

speciale viterbo

15

Trasporto - La “Macchinetta” di San Giovanni regala il solito mare d’emozioni

L’orgoglio e la forza dei Facchini (piccoli) di ROBERTO POMI

S

pingono sotto quella Mini Macchina che è una bellezza. Sono i Facchini, quelli piccoli, alcuni dei quali un domani ritroveremo sotto il “Campanile che Cammina”. Quello grande, che parte da San Sisto. Si stanno forgiando e intanto hanno regalato alla città l’emozione del primo settembre. Stiamo parlando ormai di un classico, della Macchinetta di San Giovanni. Quella portata a spalla dai ragazzini della Crocetta. La Crocetta, la chiesa più santa. Quella che per tanti anni ha custodito il corpo di Santa Rosa. Almeno fino a quel primo trasporto alla basilica di San Damiano, oggi Santa Rosa appunto, voluto da Papa Alessandro IV. Sguardi tesi, concentrati. Questo è lo spettacolo a cui abbiamo assistito la sera di giovedì. Tutta Viterbo in festa, nel rispetto della tradizione. Una squadra bianca e rossa, che tiene il tempo. Che segue le indicazioni dei più grandi, gli esperti. Fare il Facchino è qualcosa che può entrarti dentro sin da bambino. La magia, ragalata già alla città a fine agosto dalla formazione del Pilastro, è stata bissata. A piazza Dante la gente si accalca e resta incantata dallo spettacolo. Ogni anno si ripete, nuovo e uguale a se stesso. Non annoia, riaccende l’entusiasmo e fa vibrare le corde della pelle e dell’animo. E bello vedere questi giovani parlare tra loro e poi, al grido delle guide, scattare all’interno di un ordine che ha quasi del prodigioso. “Evviva Santa Rosa!” “Evviva!”, rispondono forte. Sotto quella Mini Macchina ci stanno con tutto: il corpo, la mente e il cuore. E’ così che la Macchina della Crocetta sfila per le strette vie

del centro storico e coinvolge l’intera città. “Il sollevate e fermi” spetta all’urlo di Renzo Lucarini. E’ il 45esimo anno che la Minimacchina del centro storico passa. Il tragitto è molto lungo, oltre un chilometro e mezzo, tra i vicoli più stretti. Il punto più critico è sempre lo stesso: l’archetto di via Mazzini. Qui si procede con lentezza e abilità, niente può fermare una squadra così affiatata. A piazza delle Erbe la sosta più lunga e l’abbraccio delle gente. Poi via Saffi, la discesa vicina a Palazzo Gentili e piazza del Comune. Infine l’ultima volata a via Roma, Corso Italia, un pezzo della salita di via Santa Rosa, via Mazzini e di nuovo il punto di arrivo in piazza Dante. Qui l’abbraccio con le famiglie è il classico finale. Le mamme preoccupate riabbracciano i propri figli mentre i padri li guardano orgogliosi. Essere Facchino, a Viterbo, è forse il massimo onore possibile. Con questa notte, quella dell’uno la città è sempre più vicina al famoso clima Santa Rosa. Nessuno ragiona più, il cervello si spegne, esiste solo il cuore.

Foto Alberto Zadro


2 14

montefiascone interni

Viterbo & & Viterbo VenerdĂŹ1 26 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio VenerdĂŹ


2 14

montefiascone interni

TOLFA - SPECIALE DRAPPO DEI COMUNI

Viterbo & & Viterbo Venerdì1 26 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio Venerdì

a cura di Studio1

�������������������������

E

ntrano nel vivo a Tolfa le iniziative per il Drappo dei Comuni, l’attesa gara dei cavalli purosangue al fantino che si correrà sabato 3 settembre a partire dalle ore 9 fino a sera. Dopo la riuscitissima Cena di Gala organizzata dai ristoratori locali, alla quale hanno partecipato quasi 1000 persone che hanno assistito al sorteggio per gli accoppiamenti dei 16 comuni con i cavalli, venerdi 2 settembre in programma “Comuni in festa”, raduno bandistico dei municipi che partecipano all’evento. Le bande hanno sfilato lungo le vie del centro storico della cittadina per poi ritrovarsi in Piazza Vittorio Veneto, dove hanno tenuto un concerto dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Presente anche la delegazione di Biograd Na Moru che in questi giorni si trova a Tolfa per le iniziative di gemellaggio e che sarà omaggiata da un quadro della pittrice Simona Sestili sulle note dell’inno nazionale croato. Il comitato organizzatore del Drappo intanto è impegnato nell’allestimento del percorso di gara lungo Viale d’Italia. Tra le novità relative alla sicurezza del tracciato, una serie di transenne a collo d’oca, esclusive per il percorso, con le quali il Comune di Tolfa insieme all’interramento e ad altre precauzioni specifiche ha voluto garantire la massima protezione per

gli spettatori. Per il pubblico a disposizione anche due tribune. I comuni che partecipano al Drappo 2011 sono: Tolfa, Allumiere, Angullara Sabazia, Campagnano, Canale Monterano, Civitavecchia, Cerveteri, Formello, Ladispoli, Manziana, Monteromano, Oriolo Romano, Santa Marinella, Tarquinia, Trevignano Romano e Vejano. Ormai il ‘Drappo dei Comuni’ – afferma l’Assessore alla Cultura, Ambiente e Turismo, Cristiano Dionisi – è diventato un appuntamento importante per gli amanti dei cavalli e non solo di tut-

ta la regione. Un grazie va ai tanti volontari che hanno lavorato per l’organizzazione ed ai comuni che anche quest’anno hanno voluto partecipare con entusiasmo: sono certo che sarà un’altra grande giornata di festa e di folklore per la nostra cittadina. Tra le novità 2011, oltre al passaggio da 8 a 16 cavalli in gara, vorrei sottolineare l’aumento delle misure di sicurezza, con l’installazione di speciali transenne a collo d’oca che garantiranno l’incolumità degli spettatori, oltre all’interramento totale della strada a tutela dei cavalli in gara.

Avvenimento clou di tutte le feste popolari tolfetane sono sempre state le corse di cavalli. Una passione che possiamo far risalire agli etruschi, infatti su un vaso del pittore di Micali, trovato in una tomba del Ferrone, è rappresentata una corsa di cavalli. Ma le testimonianze antiche non si fermano qui. La Margarita Cornetana, a partire dal 1201, registra gli atti di vassallaggio dei Signori di Tolfa vecchia a Corneto e ci descrive anche le modalità: i tolfetani, in occasione della Festa di San Secondiano, arrivavano a Porta San Pancrazio e all’apertura del-

la porta correvano con i loro cavalli fino al palazzo comunale dove offrivano doni al Comune di Corneto. Come possiamo vedere dai manifesti per la festa del patrono di cento anni fa, si correvano almeno due corse ad ogni festività. Ricordo, , che i Mellini, miei vicini di casa, avevano una stanza con le quattro pareti letteralmente coperti da bandiere (palii) vinte dai loro cavalli nelle corse tolfetane. Le gare si svolgevano al Viale d’Italia con partenza dalla Piazza Nova. La partenza era “a la traina”, cioè libera, con i fantini che si studiavano per parecchi minuti pur di avere un piccolo vantaggio e la corsa era valida solo se un membro della giuria giudicava la partenza equa suonando “il campano”. Questo sistema, oltre a rendere alcune partenze interminabili, dava adito a contestazioni che non di rado sfociavano in furibonde litigate sedate dalla forza pubblica. I fantini più bravi avevano anche un riconoscimento nazionale, perché non di rado venivano invitati a correre al Palio di Siena. La battuta finale di queste corse era: “Chi vince porta a casa la bandiera, chi perde va a la stalla e fa cagnara” Oltre alla corse di cavalli, dalla fine degli anni 60 si disputa a Tolfa il “Torneo dei butteri” che ha preso spunto dalla Quintana di Foligno, gara di abilità fra butteri.


2 14

montefiascone interni

TOLFA - SPECIALE DRAPPO DEI COMUNI

���������

I

l tema per l’anno 2011 è il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. Si è deciso di elaborare questo tema ponendo come filo conduttore l’immagine di una bandiera italiana che compie un percorso ideale nel Drappo: dall’immagine della Rocca, simbolo di Tolfa, raffigurata in sfumature tricolori, si snoda lungo l’elaborato fino a raggiungere, a metà percorso, il busto dorato del Santo Patrono Sant’Egidio Abate, in onore del quale sono organizzati i festeggiamenti in cui èpresente la corsa dei cavalli per il Drappo dei Comuni. Alla base del Drappo la bandiera assume la forma di una pista in cui due imponenti cavalli si sfidano. Il tricolore, con il suo percorso, avvolge al centro del Drappo l’immagine di un giovane soldato che protegge tra le mano un lembo dellabandiera italiana: questo giovane soldato impersona Giuseppe Benignetti, eroe tolfetano morto a 6 km da casa, per mano di soldatialleati, mentre, di ritorno dalla Germania, trasportava il “bianco inferiore” del tricolore italiano nel tentativo di salvarlo dalle mani del nemico.

Viterbo & & Viterbo Venerdì1 26 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio Venerdì

a cura di Studio1

La cursa de le cavalle pe’ Sant’Antògno abbate «Me sa che n’ parte più qui ‘sta cajéra!»(1) «N’ vede che se lo fanno pe’ dispetto?!» «Quello che curre mo ch’è Primavera?» «E’ Giujo de Stinco’, co’ Pizzichetto» (2) «Hae detto gnènte, qui ce famo sera!» «Che fanno quella giostra(3) è ‘n bel pezzetto e tutto pe’ piasse la bandiera(4) fatta pe’ sant’Antògno benedetto». Le fantine se guàrdeno ‘n cagnesco, la coppia parte quanno al segno è para, sinnò ‘l campanellaro (5) pò’ sta fresco!(6) Sul sercio (7) ‘l ferro sguilla (8) e fa la fiara, (9) chi pia la bandiera fa ‘l rifresco (1)0 chi perde va a la stalla(11) e fa cagnara. (12)

1. cajéra: batteria di due cavalli a galoppo serrato. 2. Primavera ... Stinco’ ... Pizzichetto: soprannomi tolfetani. 3. giostra: manfrina, per avvantaggiarsi nella partenza. 4. bandiera: palio. 5. campanellaro: il giudice di partenza, che segnalava la validità della batte¬ria suonando un

campanello. 6. sta fresco: rischia di essere anche malmenato. 7. sercio: sanpietrino. 8. sguilla: scivola. 9. fa la fiara: sfavilla. 10. rifresco: rinfresco. 11. va a la stalla: se ne va sconfitto e sconsolato. 12. fa cagnara: litiga.


montefiascone interni

2 14

TOLFA - SPECIALE DRAPPO DEI COMUNI

TABELLONE 1

Speranza (scuderia Delpioro) Tarquinia Stairos (scuderia Falcioni) Manziana

5

Elisit (scuderia Dea) Allumiere Sir Franco (scuderia Cardinale) Cerveteri

2

Kathy Clodovil (scuderia Alocchi) Anguillara Let Ivana (scuderia Pelliccioni) Canale Monterano

6

Vortice (scuderia Abbafati) Vejano Ultimo (scuderia Tulli) Formello

3

Rio Mombay (scuderia Sim) Ladispoli Ketty Import (scuderia Russo) S. Marinella

7

Elena (scuderia Leone) Trevignano Zarate (scuderia Carducci) Tolfa

4

Petersciarro (scuderia Morabito) Campagnano Zio Pino (scuderia Ferracci) Monteromano

8

Teofilo (scuderia Orlandi) Oriolo Romano Zingaro (scuderia Minandri) Civitavecchia

Viterbo & & Viterbo VenerdĂŹ1 26 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio VenerdĂŹ

a cura di Studio1


2 14

montefiascone interni

Viterbo & & Viterbo VenerdĂŹ1 26 Agosto2010 2011 Ottobre AltoLazio AltoLazio VenerdĂŹ


SPORT

� � �

Sabato 3 Settembre 2011

21

VOLLEY - Tanti punti importanti all’ordine del giorno tra campionati e CQP

Giovedì la riunione delle società provinciali D

opo la pausa estiva servita a riordinare le idee e a prepararsi alla nuova stagione, il Comitato Provinciale della Fipav ha messo in agenda per giovedì prossimo, 8 settembre, una riunione riservata alle società di pallavolo del terri-

torio viterbese. L’appuntamento, �ssato alle ore 17.30 presso la sala teatro della parrocchia del Murialdo a Viterbo, servirà anche a �ssare alcuni dei punti essenziali per la stagione sportiva ventura. Si parlerà ad esempio della Pool

promozione per il campionato di Prima Divisione Femminile, della norma dell’Arbitro associato, verranno discusse le formule di svolgimento dei campionati giovanili e l’attività del Centro di Quali�cazione Provinciale.

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@opinioneviterbo.it

L’INTERVISTA

Dall’emozione mondiale al sogno olimpico Fabio Laugeni commenta soddisfatto la stagione appena conclusa ma si proietta già verso il nuovo anno di GLAUCO ANTONIACCI

D

ue medaglie agli Europei Juniores, entrambe di bronzo. Altre due ai Mondiali, sempre giovanili, con un argento e un bronzo. Quattro volte sul podio in un’estate ricca di soddisfazioni che non ha fatto altro che confermarlo tra i talenti più puri del nuoto internazionale. Fabio Laugeni, il campione di San Martino al Cimino che nuota con i colori della Larus, è venuto a trovarci in redazione insieme alla famiglia al completo e al suo tecnico Gianluca Petrucci per raccontarci la sua estate, fatta di viaggi lunghi, di fatica, di tante gare ma anche di grandi soddisfazioni. “Sono andato meglio ai Mondiali che non agli Europei - ci ha detto -. A Belgrado mi sentivo carico nei muscoli e non abbastanza sciolto, invece a Lima stavo decisamente meglio. Il bilancio non può che essere soddisfacente, anzi direi che è la mia migliore stagione. Mi aspettavo di scendere sotto i due minuti nei 200 dorso ma devo dire che non

pensavo all’argento nei 100”. Tanti ricordi belli e poche delusioni in questo 2010/2011 che si è ormai concluso: “Ai Mondiali ricordo l’emozione prima delle gare e prima delle premiazioni, il bronzo in staffetta che, per come stavamo un po’ tutti, è arrivato

davvero insperato, e il gruppo che si era creato, davvero splendido. Tra le note negative dell’anno ci metto gli Europei dove forse mi aspettavo di più ma tutto sommato sono contento”. Gli ha fatto eco l’allenatore Gianluca Petrucci: “Fabio ha pagato in termini di esperienza rispetto ad avversari che avevano un anno più di lui. Ha peggiorato di qualche decimo tra batterie e �nale nei 100 dorso ai Mondiali a causa della tensione che si è fatta sentire, ma va anche detto che, per gli italiani, questi appuntamenti arrivano al termine di una stagione e la fatica si fa sentire. A Belgrado eravamo intorno all’85% della forma, a Lima più vicini al 100% e la dimostrazione è che Fabio è stato uno dei pochissimi a migliorare i tempi ai Mondiali rispetto agli Europei. C’è da dire anche che gli atleti italiani fanno dei raduni, ma non hanno la stessa esperienza ad esempio degli americani che gareggiano anche all’estero e affrontano gare con tre turni

dalle batterie alle �nali”. “Anche i tre giorni di stop fra la prima gara e le altre - ha proseguito Laugeni - non hanno aiutato, perchè c’era una sola piscina da 50 metri per allenarsi, bisognava fare i turni e non era facile mantenere la concentra-

zione”. Dopo due settimane senza piscina, Laugeni è pronto a tornare in acqua per una stagione ricca di eventi. Ci sono gli Europei assoluti in vasca corta, ci sono gli Europei Juniores ad Anversa ma, soprattutto, le Olimpiadi a Lon-

dra. Solo un sogno? “Il minimo nei 200 dorso è 1’58”4, si può fare” è la risposta in coro dell’atleta e del tecnico che hanno intenzione di lavorare sodo per raggiungere il traguardo a cinque cerchi e fare un altro passo verso i vertici mondiali del nuoto.


� �

sport

SPORT

22

Viterbo & AltoLazio

Sabato 3 Settembre 2011

CALCIO SERIE D

Viterbese, le squalifiche peseranno? Per l’esordio a Deruta mister Sergio sarà privo di quattro titolari. Cascella tra i convocati La Flaminia si prepara ad accogliere la matricola del girone Sporting Trestina di GIANLUCA NATOLI

tro), Alessandro Bulzomato di Livorno e Daniele Palla di Pisa (assistenti).

Foto foto Andrea Andrea Di Di Palermo Palermo

V

iterbese e Flaminia non vedono l’ora di dare spettacolo nella prima giornata di campionato, in programma domani alle ore 15. QUI VITERBESE I leoni gialloblù sono pronti a ringhiare. Dopo un mercato impeccabile, la Viterbese è chiamata a rispondere sul campo in modo ‘feroce’, dimostrando sin da subito di voler prendere il volo in testa al girone. Niente più playoff in serie D e niente paura per il direttore generale Maurizio Donsanti, che nel suo ‘modello Viterbese’ ammette una sola parola: vincere. “Soltanto un posto a disposizione per salire in Lega Pro? Bene così. Sarà questo motivo di stimolo in più per noi. Nessun alibi. Per essere promossi dovremo fare un campionato eccellente”. Il gruppo è carico e conosce bene la responsabilità che gli è stata af�data. Domani a Deruta non ce ne dovrà essere per nessuno. Sotto il pro�lo dell’impegno, ma anche della

qualità, i gialloblù non hanno alcuna intenzione di mollare un centimetro. Per Maurizio Donsanti, poi, è assolutamente vietato parlare di titolari e riserve: “Tutti scenderanno sempre in campo. La forza di questo gruppo risiede nel fatto di sentirsi unito e compatto”. Il portiere, è giusto chiarirlo una volta per tutte, non rappresenta un problema: “Garofalo è un ottimo giocatore -ha concluso il dg gialloblù- domenica scorsa

non era molto in forma, ma questo non pregiudica il suo valore nè la stima che la società nutre verso di lui. Vederete che si riscatterà presto”. Ieri la Viterbese si è allenata in una singola seduta mattuttina. Tutti recuperati, compreso Cascella (convocato per l’esordio in campionato). Dif�cilmente però il terzino avrà già domani nelle gambe i 90 minuti, dovendo quindi accontentarsi di uno spezzone di gara. Sul fronte squali�che,

mister Raffaele Sergio dovrà rinunciare a Nocerino, Cristiano, Vanacore e Mereu. Il Deruta è stato eliminato nel primo turno di Coppa Italia lo scorso 20 agosto, perdendo contro lo Sporting Terni per 2-0. L’allenatore Scattini non potrà avere a disposizione per la s�da casalinga contro la Viterbese i due difensori di peso Boateng e Bigi ed il centrocampista Fornetti (tutti squali�cati). Prima della partenza per

Perugia i gialloblù effettueranno un’ultima seduta di ri�nitura oggi pomeriggio (ore 15.30) allo stadio Rocchi. Allargando lo sguardo sulle altre gare del girone E in programma, spicca il big match umbro Todi-Castel Rigone. La noia, ne siamo convinti, non farà da padrona in questa prima domenica di calcio giocato. Uf�ciale la terna arbitrale, toscana, scelta per l’incontro: Antonio Giua di Pisa (arbi-

QUI FLAMINIA Avanti Flaminia. Nel primo turno di serie D la squadra di Bruno Pierangeli se la vedrà con la neopromossa Sporting Trestina. Anche la formazione umbra è a caccia di riscatto, dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia maturata con una scon�tta di misura in�ittagli dal Pierantonio. Dif�cile capire lo spessore della squadra di Città di Castello che cercherà di fare dell’effetto sorpresa la sua arma migliore per stuzzicare gli avversari del girone E. I civitonici hanno recuperato Lazzarini, ma non Salvagno e Di Ludovico (ancora alle prese con guai �sici). Il fattore campo, a favore dei rossoblù, dovrà essere sfruttato �no in fondo. La terna arbitrale sarda, designata per l’incontro di domani (ore 15) allo stadio ‘Turrido Madami’ tra Flaminia e Sporting Trestina, è la seguente: direttore di gara Giovanni Varola (Olbia), coadiuvato dagli assistenti Gianluca Sechi (Sassari) ed Andrea Dessena (Ozieri).

RADIO - Domani partirà la stagione della ascoltatissima trasmissione ECCELLENZA - Montefiascone al debutto assoluto nella massima categoria regionale

Al via il grande calcio con Verde Sport Attesa febbrile per l’inizio del campionato

D

omani, 4 settembre, alle 14.45 con Deruta – Viterbese torna il grande appuntamento con il grande calcio di Radio verde (91.3 – 103.9 F.M.). La popolare e seguitissima trasmissione “Verde Sport” inizia l’avventura 2011/12 al gran completo, con tutte le pedine giuste al posto giusto. Apriranno la trasmissione il Sindaco di Viterbo Giulio Marini ed il Presidente della Viterbese Giuseppe Fiaschetti, i quali saluteranno i tifosi gialloblù e gli ascoltatori rinnovando gli auspici per una grande stagione. La trasmissione sarà condotta in studio da Luca Tofani. Claudio Petricca curerà invece la radiocronaca direttamente da Deruta e al termine dell’incontro raccoglierà i commenti a caldo dei protagonisti. Al termine della gara ci saranno le opinioni sulla partita da parte di giornalisti ai quali si affiancheranno anche altri addetti ai lavori ed esponenti istituzionali del mondo del calcio, dello sport e della politica sportiva. Nell’intervallo della partita Nicola Guarnaccia curerà risultati, commenti, interviste ed una ampia panoramica del calcio dilettantistico e giovanile provinciale. Gli sportivi potranno seguire l’incontro in streaming anche sul sito www.radioverde.it e su tutti i siti delle testate giornalistiche Viterbesi che avranno attivato la messa in onda della trasmissione. L’appuntamento è per domani alle ore 14.45 con il calcio d’inizio di Deruta - Viterbese.

E

’ arrivata la vigilia del nuovo campionato, stagione 2011/2012, anche per le nostre tre formazioni di Eccellenza. Il Monte�ascone è sicuramente quello che avrà il match più dif�cile sulla carta, dovendo affrontare la corazzata Ostia Mare (vera candidata per il vertice). L’esordio in casa per i gialloverdi potrà allegerire la tensione e spazzare via le paure per una categoria, l’Eccellenza, che è stata ritrovata dopo dieci anni. Mercoledì scorso, nella gara di andata del preliminare di Coppa Italia, l’undici di Daniele Antolovic si è ben comportato al cospetto di un Colleferro malconcio. Il pareggio per 1-1 lascia sicuramente ben sperare in ottica del match di ritorno in programma il 7/9, ma soprattutto è una vera iniezione di �ducia per i ragazzi. “Abbiamo motivazioni da vendere -ha dichiarato il direttore sportivo gialloverde Andrea Ciampicotto, riferendosi alla gara di domani- giocare contro quella che si presenta come la squadra più forte del campionato ci dà molta carica”. Ed il pubblico non mancherà: “Gli abbonamenti hanno raggiunto numeri record. La gente ci è vicina e non vede l’ora di sostenere la squadra”.

Stando alle ultime notizie, Daniele Antolovic potrà contare su tutti i suoi giocatori per la gara con l’Ostia Mare. Unica assenza sicura, quindi, resta al momento quella del portiere Maurizio Nencione ancora alle prese con la squali�ca rimediata l’anno scorso. Il suo sostituto chiamato in causa sarà Catalucci. Il Monterosi di mister Lauretti andrà a fare visita al Villanova (matricola di questo campionato). Unico assente tra le �le biancorosse, per squali�ca, è Piergentili. In�ne c’è il Corneto Tarquinia. In attesa di poter avere a

disposizione il nuovo campo sintetico, la squadra sarà ospite domani di un’altra formazione alle prese con problemi di campo. Essendo quello di Pomezia riservato alla Monterotondo Lupa (squadra di serie D), il Real Pomezia sarà costretto a trasferirsi a Torvaianica per le proprie gare interne. Oggi mister Gu� ha concesso ai suoi ragazzi una giornata di riposo. Domani, dunque, il Corneto si dovrà calare subito nel vivo dell’incontro senza aver effettuato una seduta di ri�nitura. Assenti sia Gu� (infortunato al menisco), che Poggi (squali�cato). Gia Nat


� �

sport

SPORT

& Sabato 3 Settembre 2011 Viterbo AltoLazio

23

CALCIO GIOVANILE

Il saluto del presidente della Lnd Il messaggio di Tavecchio alla vigilia dell’inizio ufficiale della nuova stagione agonistica “Dai vari tornei mi auguro che venga fuori un giusto equilibrio di valori e positività”

I

n occasione dell’inizio dell’attività dilettantistica e giovanile, a tutti i livelli, formulo a nome personale e della Lega Nazionale Dilettanti i migliori auguri per una Stagione Sportiva ricca di soddisfazioni, capace di rinnovare la funzione del calcio come un elemento di aggregazione, specialmente in ambito giovanile, e di celare dietro la legittima dose di sano agonismo un giusto equilibrio di valori e di positività. E’ da segnalare, quest’anno, l’arricchimento dell’offerta sportiva di avvio stagione con lo svolgimento della fase �nale di F.I.F.A. Beach Soccer World Cup, in programma a Marina di Ravenna dall’1 all’11 Settembre. Al Mondiale di Beach Soccer, disciplina che da otto anni fa parte della Lega Nazionale Dilettanti ed ha ottenuto formale riconoscimento in sede di recente revisione statutaria federale, prenderanno parte le Nazionali di Argentina, El Salvador, Giappone, Iran, Messico, Nigeria, Oman, Portogallo, Russia, Senegal, Svizzera, Tahiti, Ucraina, Venezuela, oltre all’Italia e ai campioni del mondo in carica del Brasile. Si tratta di una scommessa fortemente innovativa, che siamo onorati

Paesi esteri.

Con orgoglio, in�ne, rendo noto che lo scenario di profonda crisi economica non ha scal�to la forza dei numeri del movimento dilettantistico e giovanile. Il sistema ha tenuto, questo signi�ca che la Lega Nazionale Dilettanti ha saputo svolgere la propria azione progettuale con un consenso ampio e consolidato da parte della base.

di affrontare: la Lega Nazionale Dilettanti si cimenta per la prima volta in un Campionato del Mondo e per tutti noi sarà importantissimo mettersi alla prova in questo contesto, con la speranza di poter richiamare in Emilia Romagna i tanti appassionati di questo sport spettacolare. Con la nascita del Dipar-

timento dell’Interregionale, la Lega Nazionale Dilettanti apre una nuova stagione in cui debutta anche il neonato Campionato Nazionale di Calcio a Cinque Femminile, organizzato dalla Divisione Calcio a Cinque, che presenterà prossimamente due proprie Società sul palcoscenico internazionale: il Marca Futsal nel Main Round della U.E.F.A. Futsal Cup, e

il Montesilvano, detentore del titolo europeo e prima formazione italiana a vincere la competizione, ammesso al girone Elite. Di scena anche la Divisione Calcio Femminile: a settembre, infatti, si assegnerà la Supercoppa Femminile 2010-2011, in gara unica fra Graphistudio Tavagnacco e Torres. Con l’avvento della gestione commissariale, per il

calcio femminile si è avviata una fase particolarmente delicata, sia sul piano istituzionale che gestionale. La Lega Nazionale Dilettanti supporterà ogni seria azione di rilancio nei confronti di un settore, quello del calcio femminile, che ha grosse potenzialità ma fatica a crescere in termini di praticanti, perdendo gran parte del suo valore nel confronto con molti

Un ringraziamento particolare al Dipartimento dell’Interregionale, ai Comitati Regionali e alle Divisioni Nazionali, alle Delegazioni Provinciali, Distrettuali e Zonali, per il lavoro costante e qualitativo portato avanti, per le attività organizzative della stagione sportiva in corso e, soprattutto, per l’opera di sostegno e promozione del calcio dilettantistico e giovanile, sia a livello centrale che sul territorio. Un augurio sentito di “buon Campionato” a calciatori, calciatrici, dirigenti, allenatori, arbitri, volontari, con l’auspicio di vivere una annata serena e all’insegna del fair-play. Carlo Tavecchio

PROMOZIONE - Tiene banco il derby tra Ischia e Canepina LA SCHEDINA - Sul sitowww.pianoscaranocalcio.com il dirigente indica le sue previsioni

Vigilia del turno di esordio I pronostici del dt Massimo Baggiani

C

resce l’attesa per la giornata di esordio di domani delle formazioni del campionato di Promozione. Ricordiamo le sfide che attendono le nostre compagini con il piatto forte rappresentato dal derby tra Ischia di Castro e Canepina in programma alle 11 al “Bozzini” di Ischia e che rievoca il duello della passata stagione in cui il team di mister Gasperini riuscì ad avere la meglio sui cimini. Giocano la loro prima sfida in casa alle ore 11 le provinciali della Caninese alle prese con il Futbol Club e il Pianoscarano che alle ore 16 ospiterà sul suo campo il Fregene. Impegni invece in trasferta per la Vigor Acquapendente che alle 11 sarà di scena a Roma sul terreno del Casalotti e sempre alle 11 nella capitale gioca la Foglianese che prova l’effetto che fa sul campo del Focene. A completare il quadro abbiamo le sfide tra il Bracciano ed il Santa Marinella, il derby tra il Città di Cerveteri di mister Lupi e l’Anguillara di Marco Scorsini e le gare tra La Storta e Olimpia e Grifone Monteverde contro il Tolfa del presidente Marrocchi.

P

rima giornata di campionato e primi pronostici per chiunque ama lo sport – calcio, ma soprattutto si diverte ad interpretare seconda la sua esperienza, la sua veduta e anche con qualche curiosità, le tante partita dai campionati professionistici a quelli giovanile, che ogni fine settimana si disputano sui campi di calcio. Per questa prima uscita nel nostro sito www.pianoscaranocalcio.co m abbiamo voluto chiedere al nostro Direttore Tecnico della Prima Squadra e della Juniores Regionale, una sua

personale opinione sui vari incontri che aprono il Campionato a cui teniamo di più, La Promozione Laziale e nello specifico il Girone A dove i ragazzi del “Grifo” saranno impegnati per la stagione 2011/2012. “Ho dato molta importanza al fattore campo, esordisce Massimo Baggiani – spero di non essermi sbagliato in particolar modo sulla nostra prima gara con il Fregane alquanto dura, ma dove riponiamo molta fiducia, (il segno X è per pura scaramanzia), credo comunque che non manche-

rà la sorpresa come la prima di campionato è solito regalarci, ma una situazione più chiara e vedere sei primi risultati ottenuti sono segno di organizzazione e qualità, si potrà delineare non prima della quarta del girone di andata. Comunque ecco i miei pronostici”. Bracciano1910 - S. Marinella 1 Caninese-Futbol Club 1 Casalotti-Vigor Acquapendente x Città di Cerveteri-Anguillara 1x Focene-C. Foglianese 1

x2

Grifone Monteverde-Tolfa

Ischia di Castro-Canepina 1 La Storta-Olimpia 1 Pianoscarano-Fregene 1x


� �

sport

SPORT

24

Viterbo & AltoLazio

Sabato 3 Settembre 2011

CALCIO DILETTANTI

La voglia matta del Castel S.Elia Gli assistenti arbitrali dell’Aia di Viterbo pronti per l’esordio stagionale CALENDARIO DELLE AMICHEVOLI L’importanza del comunicato antiviolenza, il fax simile e l’obbligo di diffonderlo

N

data

partita

ews e approfondimenti dal nostro calcio.

LA VOGLIA DEL CASTEL S.ELIA Anche per questa stagione l’Asd Castel Sant’Elia inizia con tanti buoni propositi, anche in considerazione dei cambiamenti avvenuti nel parco allenatori. Nel settore giovanile ci sono cinque nuovi allenatori che si affiancano ai veterani Ceci Massimo e Ceccani Maurizio ormai per la società punti fermi per l’insegnamento dei giovani calciatori. Il responsabile del settore giovanile Sig. Lampariello Carlo, è riuscito a mettere insieme il trio delle meraviglie che negli anni 80/90 calcava i campi del Viterbese dando spettacolo ovunque giocassero a calcio: Latini Corrado, Di Pietro Osvaldo e Cresca Luciano. Indubbiamente sono tre allenatori di valore e di esperienza che daranno al settore giovanile l’entusiasmo per competere con tutte le compagini viterbesi in ogni categoria. A questi tre allenatori si sono affiancati due novità: mister Rizzo Franco e mister Soldatelli Cristian, tutti con esperienze calcistiche nelle varie serie della Provincia. Nella prima squadra il team manager Cavallini Alessandro è riuscito ad ottenere, oltre alla conferma dell’allenatore Latini, anche la collaborazione di Di Pietro e Cresca che daranno il loro contributo per una stagione che si prospetta all’insegna del calcio. Le iscrizioni per tutte le categorie sono iniziate e il 6 settembre inizieranno

gli allenamenti. GLI ASSISTENTI DELL’AIA DI VT PRONTI PER LA STAGIONE La nuova stagione 2011/2012 sta per iniziare anche per gli Assistenti Regionali della nostra sezione a disposizione del CRA Lazio. Il 27 Agosto, presso il Centro Sportivo della Borghesiana a Roma, sotto l’attento occhio dei responsabili Marco Sacco e Luigi Galliano, i 188 assistenti hanno sostenuto i test atletici dell’Agility Test e dei 5x30. Tra questi, i nostri Daniele Sabatini, Claudio Felicioni, Mario Stantostefano, Mirco Lilli che hanno egregiamente superato le prove atletiche e tecniche.

COMUNICATO ANTI VIOLENZA La Società…... in ottemperanza a quanto disposto dall’art. 12 comma 4 del C.G.S. ricorda agli sportivi che, oltre alle sanzioni previste dal Codice di Giustizia Sportiva per il comportamento antisportivo o violento dei propri sostenitori, con l’entrata in vigore della legge 20 agosto 2001 n. 336 e del decreto Amato del 2007, sono previste anche pesanti sanzioni penali ed amministrative, tra cui il Divieto di Assistere alle manifestazioni Sportive, cosiddetto DASPO, per un periodo variabile da 1 a 8 anni con obbligo di firma. Pertanto, la Società ..... chiede ai propri sostenitori di: Non esporre striscioni con simboli, emblemi o slogans, o effettuare cori espressione di violenza, di discriminazione razziale o territoriale, o contro le

che nelle squadre maggiori. “Credo che quanto stiamo facendo in questi ultimi tempi è davvero importante – commenta Mauro Cecchetti -per il nostro team di lavoro, abbiamo deciso di adoperare metodi che coinvolgano il ragazzo e la palla sempre e ne migliorino le capacità di apprendimento e quelle attentive. Ho visto educatori e istruttori interessati, per loro questa tipologia di insegnamento è poco conosciuta,che hanno apprezzato questa iniziativa di proporla dal vivo e con ragazzi che da anni la eseguono,con questo tipo di lavoro non vogliamo stravolgere il calcio o pensare di creare qualcosa di diverso, vogliamo solo continuare a proporre quello a cui crediamo di più”. Domani nuova giornata con dimostrazioni dal vivo tutto per un ora e mezza ricca di novità. E la lezione di mister Cecchetti è continuata con il suo gruppo che ha eseguito per circa un ora e quindici minuti esercitazioni interes-

Tutti concentrati...

santi e diverse per continuare quanto mostrato nella giornata di ieri. Ancora una volta gli edu – istruttori hanno visionato situazioni di gioco a due, tre, quattro giocatori dove la palla e il suo trattamento aveva priorità assoluta. Il piacere di vedere il divertimento con il quale i ragazzi le eseguivano ha stupito i “ scolari edu – istruttori”, considerando anche il fatto non trascura-

bile, che proprio da questa gruppo negli ultimi anni sono usciti “grigoncini” che ora militano in squadre importanti a livello professionistico e di Elite, e il resto dell’organico ha vinto un campionato Giovanissimi Sperimentale il primo anno e disputato un eccellente Campionato Regionale la stagione passata, come dire, cambiando i suonatori la musica è sempre bella e ar-

FOGLIANESE - MONTEROSI

5-3

CANEPINA - MONTEFIASCONE

3-3

ISCHIA DI CASTRO - MANCIANO

1-2

FLAMINIA - PIANOSCARANO

4-1

ISCHIA DI CASTRO - VITERBESE

1-2

MONTEFIASCONE - ANGUILLARA

3-1

CASALOTTI - MONTEROSI

0-3

CANEPINA - CANTALUPO

4-2

PIANOSCARANO - ORTANA

4-1

FLAMINIA - MONTECELIO

5-1

MANCIANO - VITERBESE JUNIORES

2-0

BRACCIANO - CORNETO

1-1

PRIMAVERA LAZIO - FLAMINIA

1-2 0- 2 6-1

FLAMINIA - FLAMINIA JUNIORES NAZIONALI

3-0

VITERBESE - MONTEROSI

1-0

VIGOR ACQUAPENDENTE - FEDERICO MOSCONI

2-1

Forze dell’ordine Non fare lancio di oggetti in campo e sugli spalti (bottiglie, monetine, fumogeni e similari). Non commettere atti di violenza, né all’interno, né all’esterno dello stadio. Al fine di evitare l’adozione di pesanti sanzioni disciplinari o addirittura la sospensione dell’incontro. I sostenitori sono invitati pertanto a annullare, all’insorgere, i cori e le altre manifestazioni offensive con applausi e quant’altro esprime correttezza sportiva.Porre in essere una condotta di cooperazione con la Società e con le Forze dell’Ordine, sia per la prevenzione che per l’individuazione di responsabili di fatti violenti. Va comunicato al direttore di gara la modalita’ prescelta per diffondere il comunicato antiviolenza (volantinaggio, manifesti, diffusione a mezzo altoparlante)

I mister Cecchetti e Sposetti

3-2

ANGUILLARA - LADISPOLI

Gli istruttori della Scuola Calcio a ...Scuola di Calcio li edu – istruttori dell’Academy Rossoblu a scuola di calcio. Non sembra uno scherzo, ma è quanto è successo agli istruttori del Società del Pianoscarano in questa settimana presso il Centro Sportivo Oliviero Bruni a Viterbo, armati di carta penna e “occhi” interessati a 360°, si sono ritrovati per verificare insieme al Responsabile del Settore Agonistico mister Mauro Cecchetti e l’intero gruppo degli allievi ’96, usati come “bravissimi dimostratori” dei vari modi di operare per la stagione che a breve avrà inizio nei piccoli ragazzi che giorno dopo giorno si troveranno ad aducare e far divertire all’insegna del gioco del calcio. La dimostrazione tecnica da parte dei ragazzi già addestrati a queste tipologie mostrate nelle varie esercitazioni ha suscitato un grande interesse da parte di tutti, si sono toccati argomenti importanti sperimentati da grandi club nei loro settori giovanili e an-

risultato

MONTEROSI - PIANOSCARANO

PIANOSCARANO - VITERBESE JUNIORES NAZIONALI

LINEA VERDE - Interessante iniziativa con mister Cecchetti al Pianoscarano

G

ora

CANINESE - CIVITAVECCHIA

1-1

FOGLIANESE - RAPPRESENTATIVA DISOCCUPATI

3-1

TOLFA - COMPAGNIA PORTUALE

1-0

TOLFA - MONTEFIASCONE

1-0

COMPAGNIA PORTUALE - MONTEFIASCONE

0-1

MEMORIAL RISI: CANINESE - TOR SAPIENZA

1-0

MEMORIAL RISI: CANINESE - FIUMICINO

0-1

MEMORIAL RISI: FIUMICINO - TOR SAPIENZA

0-0

NUOVA SORIANESE - CENTRO ITALIA

2-1

PIANOSCARANO - DORIA S. MARTINO

1-1

LATERA - MANCIANO

0-1

CASTRENSE - GROSSETO PRIMAVERA

2-1

FOGLIANESE - 2001 TUSCIA

1-2

CANEPINA - VASANELLO

3-0

FONTE BEL VERDE - VIGOR ACQUAPENDENTE

0-0

PIANOSCARANO - PETRIANA UNDER 21

6-1

LATERA - SAN LORENZO NUOVO

3-1

MANCIANO - MONTALTO CALCIO

1-0

VALLERANESE - BARCO MURIALDINA

giocata ieri

TUSCANIA - 2001 TUSCIA

giocata ieri

oggi

17,00

VASANELLO - CIMINA RONCIGLIONE

04/09

16,30

S. LORENZO NUOVO - CASTRENSE

07/09

18,00

S. LORENZO NUOVO - PIANESE

07/09

17,30

CASTRENSE - FONTEBELVERDE

07/09

18,30

2001 TUSCIA - QUERCIAIOLA

09/09

18,00

TREVIGNANO - CAPRANICA

10/09

16,30

S. LORENZO NUOVO - MONTALTO CALCIO

10/09

17,00

FOGLIANESE JUNIORES - NUOVA BAGNAIA

11/09

11,00

CASTRENSE - REAL GRADOLESE

11/09

10.30

BARCO MURIALDINA - BARCO M. JUNIORES

11/09

11,00

QUERCIAIOLA - VASANELLO

12/09

17,30

VEJANESE - CAPRANICA

14/09

18,00

RIGNANOSORATTE - FABRICA CALCIO

14/09

19,00

DORIA S. MARTINO - BARCO MURIALDINA

15/09

18,00

CASTRENSE - GROSSETO ALLIEVI NAZIONALI

15/09

18,00

SPORTING RONCIGLIONE - CAPRANICA

15/09

18,00

VALLERANESE - NUOVA BAGNAIA

17/09

18,00

FABRICA DI ROMA - VALLERANESE

18/09

11,00

VIGNANELLO - NUOVA BAGNAIA

21/09

17,00

CIMINA RONCIGLIONE - NUOVA BAGNAIA

22/09

18,00

CANEPINA - FABRICA CALCIO

22/09

18,00

VIGOR ACQUAPENDENTE - VALLERANESE


� �

sport

SPORT

& Sabato 3 Settembre 2011 Viterbo AltoLazio

25

L’INCHIESTA

Tutto sul fantastico mondo degli allievi Le caratteristiche di questo campionato per la stagione in arrivo nelle sue varie fasce

I

niziamo il viaggio nella categoria allievi.

CARATTERISTICHE DELL’ATTIVITA’ L’attività della categoria “Allievi” costituisce il momento conclusivo di veri�ca del processo tecnico di apprendimento compiuto nell’ambito delle categorie giovanili; per il carattere competitivo e per il fatto che questa categoria rappresenta una fase fondamentale di perfezionamento e relativa maturazione tecnica, che prelude ad impegni agonistici di rilievo, anche per questa stagione sportiva, le squadre che partecipano al Campionato Nazionale Professionisti e al Campionato Regionale, hanno l’obbligo di utilizzare un allenatore abilitato dal Settore Tecnico, iscritto nei ruoli uf�ciali dei tecnici. LIMITI DI ETA’ Possono prendere parte all’attività Allievi i calciatori che abbiano compiuto anagra�camente il quattordicesimo anno di età e che, anteriormente al 1° gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non abbiano compiuto il sedicesimo anno di età. CONDUZIONE TECNICA DELLE SQUADRE Si informa che a partire dalla stagione sportiva 2012/2013, fatte salve le disposizioni e gli obblighi previsti per i Campionati Nazionali

e Regionali, all’atto dell’iscrizione di ogni squadra alle attività uf�ciali delle categorie del Settore Giovanile e Scolastico (Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti, Giovanissimi, Allievi) o, comunque, prima dell’inizio uf�ciale di tali attività, dovrà essere indicato il nominativo di un tecnico con quali�ca federale rilasciata dal Settore Tecnico, oppure di una persona che abbia seguito e superato con esito positivo il corso per Istruttori di Scuola Calcio privi di quali�ca federale (Corso CONI-FIGC).

DURATA DELE GARE Le gare vengono disputate in due tempi di 40’ ciascuno. SALUTI Tutti i dirigenti ed i tecnici delle Società dovranno fare in modo che, sia all’inizio che alla �ne di ogni confronto, i partecipanti salutino il pubblico e si salutino fra loro, stringendosi la mano. ORDINAMENTO DEI CAMPIONATI L’attività della categoria Allievi si articola come segue:A) Campionati Nazionali Allievi Professionisti. ORGANIZZAZIONE I Campionati Nazionali Allievi Professionisti sono organizzati dal Settore Giovanile e Scolastico e si articolano in: campionato nazionale allievi professionisti A e B e campionato nazionale allievi professionisti di Prima e Seconda

Divisione. PARTECIPAZIONE ALLIEVI PROFESSIONISTI A e B Partecipano al Campionato Nazionale Allievi Professionisti A e B le società appartenenti alla Lega Nazionale Professionisti Serie A e alla Lega Nazionale Professionisti Serie B. La partecipazione a tali Campionati è subordinata alle seguenti condizioni: domanda di iscrizione delle Società Professioniste di serie A, B e numero suf�ciente di squadre tale da organizzare i relativi gironi; – possibilità di salvaguardare gli impegni scolastici; le distanze da coprire nelle gare in trasferta devono essere tali da rientrare possibilmente nell’arco della giornata; le partite devono essere disputate il pomeriggio della domenica; le richieste di deroga devono essere presentate al Settore Giovanile e Scolastico della FIGC. Sulla base delle domande pervenute, il Settore compilerà i relativi gironi ed il calendario delle gare. La eventuale gestione tecnico-amministrativa sarà a carico di questo Settore. Le norme organizzative e disciplinari verranno successivamente emanate con apposito C.U. Per oggettive dif�coltà logistiche e, conseguentemente, anche economiche, alle Società professionistiche di Serie A e B della Sardegna e della Sicilia è consentito chiedere deroga di non partecipazione ai Campionati Nazionali Allievi Professionisti alla Lega di competenza. CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI PROFESSIONISTI I^ e II^ Divisione Le modalità operative ed i criteri di partecipazione verranno �ssati con successivo Comunicato Uf�ciale del Settore Giovanile e Scolastico. AMMENDE A CARICO DI SOCIETA’ PER RITIRO SQUADRA A norma dell’art. 53, comma 8, delle N.O.I.F., alle Società che si ritirino o siano escluse dai Campionati o da altre Manifestazioni Uf�ciali sono irrogate sanzioni pecuniarie in misura decuplicata rispetto a quelle previste per la prima rinuncia. SVOLGIMENTO Le squadre ammesse ai Campionati Nazionali Allievi Professionisti vengono suddivise in gironi, secondo criteri di vicinanza. Le squadre meglio classi�cate in ciascun girone

sono ammesse ad una fase �nale, le cui modalità di svolgimento verranno determinate con apposito Comunicato Uf�ciale. Alla squadra vincente la gara della Finale Nazionale del Campionato Nazionale Allievi Professionisti A e B è attribuito il titolo di “Campione d’Italia Allievi Professionisti A e B”. Alla squadra vincente la gara della Finale Nazionale del Campionato Nazionale Allievi Professionisti I^ e II^ Divisione è attribuito il titolo di “Campione d’Italia Allievi Professionisti I^ e II^ Divisione”. DISCIPLINA La funzione disciplinare per i Campionati Nazionali Allievi Professionisti è esercitata, in prima ed in seconda istanza, rispettivamente dal Giudice Sportivo Nazionale e dalla Corte di Giustizia Federale, con le modalità ed i termini di cui al Codice di Giustizia Sportiva. CONDUZIONE TECNICA DELLE SQUADRE Le squadre che partecipano ai Campionati Nazionali Allievi Professionisti hanno l’obbligo di utilizzare un allenatore abilitato dal Settore Tecnico, iscritto nei ruoli uf�ciali dei tecnici e regolarmente tesserato per la stagione sportiva in corso. Il nominativo dell’allenatore va comunicato all’atto dell’iscrizione al Campionato o, comunque, prima che il campionato stesso abbia inizio. CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI Il Campionato Regionale Allievi è organizzato dai Comitati Regionali territorialmente competenti, secondo quanto disciplinato dal Settore Giovanile e Scolastico attraverso i criteri di ammissione pubblicati dallo stesso Settore, quando, tenuto conto anche del potenziale livello tecnico, si abbia un numero di iscrizioni suf�ciente a comporre almeno un girone. PARTECIPAZIONE Al Campionato Regionale Allievi sono ammesse di diritto (se non precluse e se ne fanno richiesta):– le squadre di Società Professionistiche non iscritte al Campionato Nazionale Allievi Professionisti; – le squadre di società professionistiche che al termine della stagione sportiva precedente sono retrocesse nel Campionato Nazionale Dilettanti; le squadre campioni provinciali e locali della categoria Allievi; le

squadre non retrocesse di ciascun girone del Campionato Regionale Allievi della precedente stagione sportiva. L’ammissione al Campionato Regionale Allievi è stabilita con decisione del Comitato Regionale territorialmente competente, ed è subordinata: al rispetto dei “Criteri di ammissione ai Campionati Regionali Giovanissimi ed Allievi” approvati e pubblicati dal Consiglio Direttivo del Settore Giovanile e Scolastico, prima dell’inizio dei Campionati; alla presentazione di una domanda di ammissione nei termini e con le modalità stabilite dal Comitato Regionale territorialmente competente; al versamento di una tassa di iscrizione �ssata annualmente dalla FIGC. E’ data facoltà ai singoli Comitati Regionali territorialmente competenti, sia per il numero di Società presenti che per motivi organizzativi e strutturali, di permettere la partecipazione ai Campionati Regionali Allievi a squadre di Società già impegnate nel Campionato Nazionale Allievi Professionisti. Ovviamente, se consentita, tale partecipazione dovrà essere considerata fuori classi�ca. CONDUZIONE TECNICA DELLE SQUADRE Le squadre che partecipano al Campionato Regionale Allievi hanno l’obbligo di utilizzare un allenatore abilitato dal Settore Tecnico, iscritto nei ruoli uf�ciali dei tecnici e regolarmente tesserato per la stagione sportiva in corso. In presenza di casi particolari e di comprovate necessità, il Presidente

del Comitato Regionale territorialmente competente, in accordo con il Presidente Regionale dell’AIAC, può consentire l’utilizzo di tecnici non quali�cati che abbiano comunque frequentato corsi CONIFIGC. Le determinazioni assunte dovranno comunque essere comunicate, per opportuna conoscenza, al Presidente del Settore Giovanile e Scolastico. SVOLGIMENTO Le squadre partecipanti al Campionato Regionale Allievi disputano, per l’aggiudicazione del titolo di “Campione Regionale”, una fase �nale suddivisa per gli ambiti di appartenenza (professioniste da una parte e dilettanti/pure dall’altra); le modalità di svolgimento della fase �nale regionale sono stabilite, prima dell’inizio dei Campionati, da ciascun Comitato Regionale territorialmente competente. La squadra “campione regionale professionisti” viene ammessa alla disputa della fase �nale nazionale per l’aggiudicazione della Coppa Allievi Professionisti, organizzata dal Settore Giovanile e Scolastico. La squadra “campione regionale dilettanti/pure” viene ammessa alla disputa della fase �nale nazionale per l’attribuzione del titolo di “Campione d’Italia Allievi Dilettanti”. Le modalità di svolgimento delle �nali nazionali vengono determinate annualmente dal Consiglio Direttivo del Settore Giovanile e Scolastico e pubblicate a suo tempo in un apposito Comunicato Uf�ciale. continua


� �

sport

SPORT

26

Viterbo & AltoLazio

Sabato 3 Settembre 2011

CONI

Canino è un ‘piccolo comune’ da record Circa 150 gli iscritti per i tornei di tennistavolo e calcio balilla organizzati in piazza Gare emozionanti e combattute in tutte le categorie con una sfida finale a sorpresa

C

ome nella passata stagione, l’evento di Canino fa registrare il record di partecipanti per l’iniziativa “Piccoli Comuni e lo Sport 2011”, voluta dal Presidente del Coni di Viterbo Livio Treta in collaborazione con la Provincia di Viterbo. L’inconfondibile gazebo che accompagna sempre queste serate ha fatto tappa lo scorso 29 agosto nella piazza principale del comune tirrenico, proponendo il Tennistavolo ed il Calcio Balilla. “Anche questo anno il Comune della maremma laziale conferma il record di partecipazione con circa 150 iscritti fra ragazzi ed adulti che hanno trascorso una serata all’insegna del sano divertimento, giocando e s�dandosi con forte partecipazione agonistica - ha sottolineato il presidente Treta - è una bella soddisfazione per noi e per la Provincia di Viterbo confermare una manifestazione che da anni sancisce, con numeri e consensi, la grande partecipazione della gente con un sport di facile fruizione. Il calcio balilla si è confermata disciplina principe poiché ha coinvolto la stragrande maggioranza dei partecipanti dai bambini di appena 5 anni a ragazzi ed adulti a dimostrazione che anche gli sport minori hanno una grande capacità di aggregazione”. Alla base della buona riuscita di questa manifestazione

c’è anche la perfetta organizzazione curata dall’esperto Nuccio Chiossi e dal nuovo Coordinatore Tecnico del CONI di Viterbo, Gianfranco Proietti. Impegnato a fondo il suo staff composto da Maurizio Palmucci, Andrea Bonino e Cristiano Giovannini che hanno curato ogni dettaglio come l’impianto audio, le luci, i premi, i gadget e i giudici di gara, sollevando così i comuni da ogni problema organizzativo. Alla premiazione �nale sono intervenuti anche i componenti dell’Amministrazione Comunale di Canino, in particolare il sindaco Mauro Pucci che, insieme al vice-sindaco Giuseppe Cesetti, hanno dato vita al termine della serata ad

una s�da/esibizione contro il Presidente Livio Treta e l’Assessore comunale Costantino Costantini. Un ringraziamento particolare a Valerio Marcoaldi, al quale il presidente Treta ha conferito l’incarico di Delegato Territoriale del CONI di Viterbo, e al presidente della Pro Loco Angelo Bachini per la fattiva disponibilità e collaborazione. Passando ai risultati, nella categoria Tennistavolo adulti si è imposto Cristiano che ha avuto la meglio su Luigi dopo un appassionante girone eliminatorio. Nella categoria Calcio Balilla adulti conferma della coppia Michele-Matteo che hanno superato in �nale

Cesare e Bruno. La fortissima coppia viterbese Alessia e Alessandra ha vinto la �nale di calcio balilla donne sulla coppia Roberta e Arianna. Nel Tennistavolo Piccoli vittoria di Emanuele che l’ha spuntata su Matteo. Nel Calcio Balilla Piccoli hanno conquistato il primo premio Nicolò e Alessandro su Maicol e Davide. Grande partecipazione di genitori e parenti che hanno tifato �no all’una di notte, quando si sono concluse tutte le gare. L’appuntamento �nale per il progetto Piccoli Comuni e lo Sport 2011, previsto a Soriano nel Cimino, è ancora in fase di programmazione.


� �

sport

SPORT

& Sabato 3 Settembre 2011 Viterbo AltoLazio

27

MOTOCROSS

Lupino torna ed ha voglia di stupire Dopo il forfait in Gran Bretagna sarà al via della gara iridata di Gaildorf. “La moto è migliorata e il tracciato mi piace” FERRARI CHALLENGE - In pista anche Dario Caso

di GLAUCO ANTONIACCI

D

opo Teutschenthal il Mondiale di motocross torna nuovamente in Germania, questa volta sulla pista di Gaildorf, per disputare il Gran Premio d’Europa. La stagione iridata è ormai agli sgoccioli e si chiuderà uf�cialmente la prossima settimana in Italia, a Fermo, appuntamento che precederà di soli sette giorni il classico Motocross delle Nazioni, in cui ogni Paese schiera dei terzetti con i propri piloti migliori per aggiudicarsi una specie di titolo mondiale a squadre. Sul tracciato di Gaildorf ci sarà battaglia per il titolo mondiale, un affare riservato ormai a pochi, ma soprattutto ci sarà la certezza di rivedere al via anche la Husqvarna nella gara riservata alla MX2. Dopo la dolorosa assenza forzata di Matterley Basin, il Team Ricci Racing ed i suoi piloti, tra cui il viterbese Alessandro Lupino (nella foto), possono �nalmente tornare a gareggiare e a trasferire in pista il dispiacere per non aver potuto prendere il via alla prova in Gran Bretagna. Le moto a disposizione del team sembrano essere tornate in piena ef�cienza, almeno a quanto ci racconta proprio Alessandro Lupino: “Abbiamo effettuato dei test in settimana e sono stati po-

I bolidi del ‘Cavallino’ si sfidano in Austria S

sitivi, ci sono stati dei passi avanti interessanti sotto il pro�lo dell’elettronica e non possiamo che sperare in un riscontro positivo. La pista è molto bella, con un fondo duro, grandi salti e passaggi tecnici, insomma è un tracciato che ricorda molto i circuiti storici, quelli più dif�cili del Mondiale. Ci sono le condizioni per fare bene e speriamo di riuscirci”. Dimenticando l’assenza di Matterley Basin e i due passaggi a vuoto di Lommel e Loket, Lupino si augura di poter riprendere il discorso

interrotto a Kegums, in Lettonia, quando riuscì a portare a termine il week-end con quindici punti complessivi e con l’undicesimo posto in gara due che eguagliò il suo miglior piazzamento stagionale in una singola manche. La Husqvarna, alla sua prima stagione nel campionato iridato, ha inevitabilmente pagato lo scotto del noviziato di fronte a colossi del motocross come Ktm, Yamaha o Kawasaki che sono arrivati ad ottenere grandi risultati dopo tante stagioni di esperienza. La speranza è che il periodo

dif�cile iniziato in Belgio e culminato con il forfait in Gran Bretagna sia ormai alle spalle e che i tecnici, appro�ttando delle due settimane trascorse rispetto a Matterley Basin, abbiano davvero trovato una soluzione in grado di mettere Lupino in buone condizioni per fare bene. Lottare per la vittoria non è un’ipotesi plausibile, visto il livello dei primi della classe e delle rispettive moto (quasi tutte Ktm) ma un piazzamento a ridosso delle prime dieci posizioni sarebbe già un bel segnale di risveglio.

i chiama Ferrari Racing Days e, come dice il nome, sarà un week-end completamente dedicatro al colore rosso Ferrari. Il circuito austriaco di Spielberg è stato invaso in questi giorni da una marea di vetture ‘made in Maranello’, in particolare da quelle che prendono parte alla serie italiana ed europea del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli, oltre a quelle coinvolte dai programmi non competitivi gestiti dal Dipartimento Corse Clienti di Maranello. Accanto alle 458 e alle F430 Challenge impegnate in un doppio turno di prove e competizioni, alla manifestazione prenderanno parte undici esemplari di monoposto storiche coordinate dal reparto F1 Clienti, cinque Ferrari FXX e dodici 599XX, in pista per alcune sessioni di prove libere. La Scuderia Ferrari sarà rappresentata da Marc Gené, il pilota spagnolo a disposizione della casa automobilistica italiana per le attività

commerciali e sportive legate allo sviluppo della vettura, chiamato in veste di coach dei piloti iscritti al programma F1 Clienti e protagonista domani di un’esibizione al volante della F60, la monoposto con cui la Scuderia di Maranello ha partecipato al Campionato del Mondo di F1 nella stagione 2009. Tra i protagonisti di questo lungo week-end motoristico, iniziato ieri con le prove libere, ci sarà anche Dario Caso, il pilota viterbese che partecipa al Trofeo Pirelli Italia. Caso, al volante di una 458 del team CDP, cercherà nella doppia sessione di quali�che e nella prima gara di oggi di contrastare la marcia del leader della classi�ca, Stefano Gai (Rossocorsa), che si trova in testa con 72 punti. Un’impresa non semplice che però Caso proverà a portare a termine, anche se dovrà fare i conti con diversi concorrenti agguerriti come Bontempelli, Fascicolo e Sernagiotto che attualmente lo precedono in classi�ca.

MOTOCICLISMO - Si disputa l’ultima tappa del Trofeo Bossini SUPERBIKE - Al Nurburgring guida Biaggi davanti all’alfiere di Althea Racing

Letizia Marchetti cerca il titolo femminile nell’insidioso autodromo di Franciacorta

Checa stretto fra gli italiani

S

D

i è aperto ieri con le tradizionali veri�che tecniche il lungo �ne settimana di gare motociclistiche sul tracciato di Franciacorta. L’autodromo intitolato a Daniel Bonara e situato in provincia di Brescia, ospiterà �no a domani i protagonisti di diversi campionati nazionali, dai monomarca di Suzuki (Gladius Cup), Honda (CBR 600 e Hornet) e Kawasaki (Ninja), ai centauri del Trofeo Dunlop �no alle ragazze che danno vita al Trofeo Femminile ‘Bossini’. Proprio in questo campionato sarà impegnata anche

Letizia Marchetti, la pilota di Civita Castellana che, �nora, ha letteralmente dominato il trofeo riservato alle donne. Nelle precedenti tre prove, disputate tra Vallelunga e Misano, la portacolori del Team Crazy Old Men ha conquistato altrettante vittorie, sia di classe che assolute, dimostrando una evidente superiorità rispetto a tutte le altre partecipanti. Con la sua Suzuki 1000 ha sempre messo in riga le avversarie e cercherà di ripetersi anche stavolta, nonostante una pista che conosce pochissimo e che

vorrà studiare adeguatamente nelle prove e in gara. Sul circuito di Franciacorta, infatti, si tornerà a correre anche il 25 settembre per l’ultimo appuntamento stagionale della Premier Cup, un campionato in cui la Marchetti si sta togliendo grandi soddisfazioni contro i colleghi uomini, tanto da occupare la terza posizione provvisoria della classi�ca dopo quattro tappe. Considerando che l’autodromo Daniel Bonara non è fra gli appuntamenti �ssi dei campionati motociclistici di maggior livello, per l’atleta di Civita Castellana l’imperativo è accumulare chilometri, imparare a dovere la pista ed essere preparata per l’appuntamento del 25 settembre. Questo non signi�ca affatto che metterà in secondo piano la gara di domani, anzi è sicuro che già da oggi, nei due turni di prove uf�ciali che serviranno a stabilire la griglia di partenza per la gara. L’appuntamento con il semaforo verde è �ssato per le 16,40 di domani, quando le portagoniste del Trofeo Bossini si s�deranno sulla distanza dei 14 giri; una pista corta e nervosa, in cui la Marchetti proverà ad affermare ancora una volta le sue doti di guida e il suo talento. (GA)

opo oltre un mese il Campionato Mondiale Superbike torna a far salire alto il livello dei motori e lo fa su una pista storica come quella del Nurburgring, teatro del decimo appuntamento iridato della stagione. Il ruolo della lepre spetta ancora una volta al team Althea Racing di Civita Castellana e al suo pilota, lo spagnolo Carlos Checa (nella foto), che si è riportato saldamente in testa alla classi�ca generale grazie alla splendida doppietta messa a segno lo scorso 31 luglio a Silverstone. Dopo un paio di passaggi a vuoto, la Ducati del pilota iberico è tornata a mettere in riga tutti gli avversari, permettendo a Checa di arrivare in Germania con ben 62 punti di vantaggio su Biaggi che occupa la seconda posizione. Dopo aver festeggiato quota 100 gare in Superbike a Silverstone, Checa è determinato ad avvicinare ancora di più il titolo mondiale e ad aumentare il numero di podi centrati quest’anno, ben quindici su diciotto manches complessive. Le vacanze estive non sembrano aver fatto perdere la forma allo spagnolo che si è dichia-

rato pronto alla battaglia: “Mi sono goduto le vacanze in questo modo, facendo anche altre attivita’, allenandomi ma divertendomi allo stesso tempo, e adesso mi sento pronto per affrontare la prossima s�da, il Nurburgring”. Le prime prove disputate ieri hanno subito confermato il buono stato di forma di Checa che, dopo aver terminato in testa le libere, ha chiuso in seconda posizione il turno di quali�ca, stretto nel sandwich tutto italiano composto da Biaggi (primo) e Melandri

(terzo), unici rivali rimasti nella corsa al titolo. Il Team Althea Racing ha iniziato benissimo anche il weekend della Superstock, con il suo pilota Davide Giugliano che, leader della classi�ca al pari di Checa, ha stampato il miglior team nel primo turno di prove uf�ciali. Con un tempo di poco inferiore ai due minuti netti, Giugliano ha preceduto l’altro italiano Danilo Petrucci che è terzo nella classi�ca generale. Più staccato Lorenzo Baroni, l’altro portacolori del Team Althea Racing. (Gla.Ant.)


� �

sport

SPORT

28

Viterbo & AltoLazio

Sabato 3 Settembre 2011

BASEBALL

Torna il Memorial Massini La comunità italiana di Nelson

RUGBY - La Nazionale è arrivata in Nuova Zelanda

Domani sul diamante di S.Barbara un quadrangolare per la categoria Ragazzi Si affronteranno Rams Viterbo, Montefiascone Green, Junior Grosseto e Lazio di GLAUCO ANTONIACCI

Q

uattro squadre sul diamante di Santa Barbara per contendersi la vittoria in un trofeo di grande tradizione, appuntamento classico per il baseball giovanile a Viterbo dove la passione per il ‘batti e corri’ ha radici molto antiche. Domani si disputa infatti il Trofeo Santa Rosa, Memorial Giancarlo Massini, torneo dedicato alla categoria Ragazzi (dai 9 ai 12 anni con un fuori quota che però non può giocare in alcuni ruoli strategici) che vedrà s�darsi Stella Ingrosso Carni Viter-

bo, Monte�ascone Green, Junior Grosseto e SS Lazio. Quattro team pronti a dar vita domattina alle semi�nali e, nel pomeriggio, alle �nali che assegneranno il trofeo, messo in palio dal Consorzio di Boni�ca Val di Paglia Superiore di Acquapendente, dove Giancarlo Massini lavorava. Nel ricordo di uno degli uomini più importanti per lo sviluppo del baseball, quattro formazioni di giovani talenti saranno in campo sin dalle 10 del mattino: l’apertura spetterà ai padroni di casa della Stella Ingrosso Carni, guidati dal manager Raffaele Gentili, che partiranno con i favori del pronostico nel match inaugurale contro la Lazio. Molto incerto invece l’esito dell’altra semi�nale che vedrà fronteggiarsi Monte�ascone Green e Junior Grosseto: i due team saranno rivali anche domenica prossima nel primo concentramento delle �nali nazionali Ragazzi e questo potrebbe spingere i manager a ‘mascherare’ un po’ le forze in campo, privilegiando l’appuntamento dell’11 settembre a Monte�ascone (in cui a fare da terzo incomodo ci sarà anche il Mastiff) piuttosto che l’accesso alla �nale del torneo viterbese.

ATLETICA - Convocate le due ragazze della Finass

Eleonora Schertel e Jessica Carosi in raduno per il Criterium Nazionale

Eleonora Schertel

i terrà a Rieti dal dal 6 all’8 settembre prossimi un raduno riservato alla categoria Cadetti cui saranno presenti Eleonora Schertel e Jessica Carosi della Finass Atl. Viterbo. Saranno circa 60 gli atleti cadetti e allievi che raggiungeranno il capoluogo sabino per preparare al meglio il Criterium Nazionale di Jesolo, in programma dal 7 al 9 Ottobre. I convocati, che si alleneranno all’interno dello Stadio Raoul Guidobaldi, saranno seguiti dallo staff tecnico del CR Lazio ai quali si aggiungerà il tecnico

federale Paolo Camossi. Le due portacolori della Finass Assicurazioni Atletica Viterbo, Eleonora Schertel e Jessica Carosi, sono state convocate rispettivamente nelle Prove Multiple e nel lancio del Martello. Le ragazze allenate da Monica Condurelli e da Antonio Ernesti si sono distinte quest’anno per i risultati ottenuti sulle pedane di tutta la regione, risultati che hanno spalancato loro già in più occasioni le porte della rappresentativa laziale Cadette/ i in manifestazioni a carattere nazionale.

S

L

a Nazionale Italiana Rugby è arrivata in Nuova Zelanda, nel suo quartier generale di Nelson, e si può dire che è uf�cialmente iniziata la sua avventura nella settima edizione della Rugby World Cup. Partita nella serata di mercoledì da Roma, la comitiva di cui fa parte anche il viterbese Riccardo Bocchino ha toccato Dubai, Bangkok, Sydney e Christchurch prima di fare il proprio arrivo, dopo trenta ore di viaggio, a Nelson, cittadina a forte vocazione turistica dell’Isola Sud, celebre per aver ospitato il primo incontro di rugby giocato in terra neozelandese. Gli Azzurri del commissario tecnico Nick Mallett hanno trovato ad attenderli una rumorosa e numerosa comunità italiana, guidata dal primo

cittadino di Nelson, città in cui l’Italia giocherà due delle quattro partite della fase a gironi (il 20 settembre contro la Russia ed il 27 contro gli USA). Il sindaco si chiama infatti Aldo Miccio ed è a capo di una città che ha una comunità italiana tra le più popolose della Nuova Zelanda. Centinaia di membri della comunità italiana locale si sono recati all’aeroporto per tributare un caldo benvenuto alla squadra in attesa della cerimonia uf�ciale di oggi pomeriggio al Whakatau Marae che segnerà, di fatto, l’ingresso uf�ciale dell’Italia nella settima edizione della Rugby World Cup e sancirà la fratellanza tra gli Azzurri e la città di Nelson che sarà al loro �anco nella ricerca della prima, storica quali�cazione ai quarti di �nale dei Mondiali.

PODISMO - Grandi numeri per la corsa che si disputa ad Orte

Trofeo delle 7 Contrade, che affluenza T

Jessica Carosi

Nel pomeriggio, a partire dalle 14,30 circa, si inizierà con la �nale per il terzo e quarto posto cui seguirà, dalle 16, la �nalissima per l’assegnazione del trofeo. Tutte le gare si disputano sulla distanza di un’ora e mezza oppure dei cinque inning e promettono di essere spettacolari e combattute, essendo coinvolte squadre che hanno dimostrato di possedere elementi di grande prospettiva futura. Alle premiazioni, che seguiranno la conclusione della �nale intorno alle 18, sarà presente anche la famiglia di Giancarlo Massini che consegnerà il trofeo.

ha dato il benvenuto agli Azzurri

utto pronto a Orte per la XII^ edizione del “Trofeo delle 7 Contrade”, gara di corsa podistica su strada omologata F.I.D.A.L. che si svolgerà nella mattinata di domani. Una kermesse che ad ogni edizione vede crescere il numero degli atleti partecipanti riscuotendo sempre maggiori consensi. La corsa, come consuetudine, viene organizzata dall’Associazione Sportiva Atletica Orte e si svolge sempre la prima domenica di settembre, in concomitanza con le Festività del Santo Patrono e l’inizio della

rievocazione storica dell’Ottava Medievale. La gara si snoda lungo un percorso di 13 Km che attraversa le vie interne del centro storico, per poi uscire dal paese e proseguire in un percorso ampio, ben segnalato, con ottimo fondo, variegato e molto caratteristico, tale che i partecipanti ed i loro accompagnatori avranno la possibilità di apprezzare la particolare struttura dell’agglomerato urbano di Orte, di antiche origini etrusche, nella sua interezza. La manifestazione sportiva è inserita nel circuito CorrinTuscia 2011 - 9° Criterium Podistico UISP-FIDAL in collaborazione con la Provincia di Viterbo ed il CONI e Criterium Regionale F.I.D.A.L. Lazio di corsa su strada. Al termine della manifestazione sono previste come sempre le premiazioni in rimborsi spese oltre a Coppe e Trofei per i vincitori assoluti e pacchi regalo agli atleti quali�cati nelle varie categorie oltre a cospicui premi e rimborsi per le Società con più partecipanti, è inoltre prevista una classi�ca partico-

lare per i padroni di casa. Le ultime notizie da “radio corsa” parlano di una partecipazione importante anche in questa edizione con più di 500 atleti dalle province limitrofe che, al termine della gara, potranno anche appro�ttare di concludere la giornata in una delle caratteristiche taverne di contrada gustando manicaretti di antica tradizione locale. Per ulteriori informazioni e maggiori dettagli si può visitare il sito uf�ciale dell’organizzazione all’indirizzo web www.atleticaorte.it .


sportCivitavecchia SPORT

Civitavecchia & AltoLazio

Sabato 3 Settembre 2011

29

CALCIO - Verso la Promozione Presentazione ufficiale all’hotel ‘ Pino al Mare’’ con patron Fronti scatenato: “In alto con i giovani”

Le immagini della serata all’hotel ‘‘Pino al Mare’’: a lato la squadra, sotto il presidente Fronti con il proprietario dell’hotel Fabio Quartieri In basso: a sinistra il tavolo della dirigenza ed a destra il responsabile del settore giovanile Roberto Smeraglia (Foto a cura di SIFAPHOTO)

di SIMONE FANTASIA

P

resentazione uf�ciale, giovedì sera nella splendida cornice dell’Hotel Pino Al Mare di Santa Severa, per il Santa Marinella 2011-2012. I rossoblu, che quest’anno parteciperanno nuovamente al campionato di Promozione, si preparano a vivere nel migliore dei modi una stagione di transizione, con un progetto che punta a riportare il sodalizio di via delle Colonie, nel giro di pochi anni, ai massimi livelli regionali. In un’atmosfera di festa, tra l’altro sono stati premiati i ragazzi della formazione Allievi vincitori del campionato provinciale nella passata stagione, il presidente Ivano Fronti ha illustrato i programmi per la stagione, ormai alle porte che per la prima squadra inizierà domenica sul campo del temibile Bracciano. “Partiamo con grande entusiasmo - ha dichiarato il presidente Ivano Fronti - in vista di un campionato sicuramente impegnativo. Non ho gradito le polemiche pretestuose, durante il periodo estivo, che mi hanno accusato di aver allestito una formazione non competitiva. Abbiamo fatto una scelta, ovvero quella di puntare sui giovani e trovare diciamo anziani che possano sposare il nostro progetto. La crisi c’è e non la si può negare, ma è sempre stato un vanto di questa società non fare promesse, ma impegnarsi seriamente e non lasciare scontenti nessuno. Ci saranno dif�coltà, ma sono convinto che con il lavoro del mister e dei ragazzi riusciremo a raggiungere il traguardo pre�ssato. E torneremo, nel giro di qualche stagione, in Eccellenza”. Una società, quella rossoblu che ha scritto tante pagine importanti nel calcio laziale e vuole ripartire piano piano, puntando

Il Santa Marinella non ridimensiona e apre un nuovo ciclo per l’Eccellenza Roberto Smeraglia curerà la linea verde e dovrà fare in modo che sia un serbatoio inesauribile molto sul settore giovanile che, nella prossima stagione si è arricchito della �gura di Roberto Smeraglia, nuovo direttore sportivo proprio dei baby. Tornando alla prima squadra che come detto debutterà a Bracciano, mister Mario Bentivoglio si attende una prova di grande carattere da parte dei suoi ragazzi che si troveranno di fronte una delle probabili aspiranti al salto di categoria. “E’ un gruppo giovane - ha ammesso il trainer Bentivoglio - ma con tanta voglia di fare bene. Probabilmente pagheremo lo scotto dell’inesperienza, ma dobbiamo essere positivi e continuare a lavorare. Il Bracciano? Ottima squadra, a vedere gli acquisti che hanno fatto durante il mercato, ma questo non deve assolutamente intimorirci”. Intanto potrebbe pro�larsi un clamoroso ritorno a via delle

Colonie. Quello di Claudio De Santis, bandiera rossoblu che in estate aveva mostrato la voglia

di cambiare maglia. Le due parti si sarebbero riavvicinate nelle ultime e di sicuro il ritorno del

forte difensore civitavecchiese sarebbe un bel colpo di mercato. Mercato che comunque rimane aperto, con il presidente Fronti e il direttore generale Anniballi pronti a scovare altri rinforzi.

Rosa e staff tecnico-dirigenziale: manca solo capitan De Santis Quella che sta per partire è la 27esima stagione in cui alla guida del Santa Marinella sarà ancora Ivano Fronti. Insieme al presidentissimo, �tta la schiera di collaboratori anche per il settore giovanile. Vice presidente Giancarlo Di Stefano, coordinatrice Marina Ferullo e direttore generale Vincenzo Anniballi. Come direttore sportivo del settore giovanile Roberto Smeraglia, new entry che arriva a via delle Colonie dopo diverse stagioni con il Corneto

Tarquinia. Responsabile della scuola calcio Paolo De Gortes, cassiere Fabrizio Di Stefano. Fitta la schiera di collaboratori e dirigenti: Luciano Agostini, Vilvio Antonini, Francesco Unali, Giampiero Di Stefano, Paolo Corinti, Paolo Peretti. Massaggiatore Claudio Carta, Fisioterapisti Stefano e Massimo Sestilli. Allenatore della squadra Juniores regionale e allenatore in seconda: Livio Valle. Passando alla rosa della prima squadra (che potrebbe riabbracciare

capitan De Santis), tanti i giovani in gran parte cresciuti nel settore giovanile. Portieri: Sannino, Giustiniani, Turnea (92). Difensori: Bresciani, Murgante, Galano, Cherchi (93), Carsetti (93), Gallinari (92), Pastorelli, Vignaroli, Chiocca, Garzia e Bonincontro. Centrocampista: Paradiso, Salerno, Donati, Mancin (92), Barzellotti (92), D’Orinzi (93), Mancin (94), Matrone (94). Attaccanti: Cornacchia, Ferro, Ginnetti, Siani, Michetti, Iachini.

UN SABATO NEL PALLONE - La juniores nerazzurra sfida la San Pio, anticipo di Prima tra Cpc e Real e c’è anche Santamarinellese-Csl

Amichevoli: tutti in campo cercando la forma e l’intesa U

n sabato pieno di amichevoli per le squadre locali che si stanno preparando in vista dei rispettivi campionati. La Juniores nazionale del Civitavecchia allenata da mister Pino Porcelli affronta, oggi pomeriggio alle 16 al comunale la San Pio X di Nico Rogai. Un bel test per entrambe le formazioni, con i nerazzurri che sono proiettati al campionato, con il debutto previsto contro il Boville tra due settimane. Per la San Pio X, invece si tratta del primo incontro amichevole dopo una settimana di allenamenti al campo “Riccucci”. “Per noi si tratta

del primo incontro - ammette il tecnico della San Pio X, Nico Rogai - dopo una settimana di duri allenamenti. Ovviamente non saremo freschi, ma sarà anche l’occasione per smaltire i carichi di lavoro e provare anche i nuovi arrivati”. Nei prossimi giorni comunque la rosa sarà ridotta, con le prime scelte effettuate dal tecnico. Sul fronte nerazzurro, per i ragazzi di mister Porcelli sarà l’occasione per rodare ancor di più il gruppo, in vista di una stagione indubbiamente interessante. “Ci stiamo allenando bene - ammette il trainer della Juniores nazionale - per

arrivare al modo migliore al nostro campionato”. Insomma una s�da da seguire per vedere all’opera da una parte la rinnovata San Pio X, pronta a recitare un ruolo da protagonista in Seconda categoria, ma anche la Juniores composta da giovani civitavecchiesi pronti a stupire e magari “volare” in prima squadra. Altra amichevole, sempre al Fattori quella tra la Compagnia Portuale e il Real Civitavecchia, in quello che può essere de�nito come un gustoso anticipo del campionato di Prima categoria. La Cpc è ormai al lavoro da due settimane e ha mostrato

diversi progressi nel corso delle amichevoli �n qui disputate. Per il Real di Mario Castagnola si tratta invece della prima uscita stagionale ed è molta la curiosità per vedere all’opera la squadra civitavecchiese. “Abbiamo iniziato lunedì - fa notare Castagnola - con i primi allenamenti che sono stati improntati sulla parte atletica. Cosa mi aspetto da questa partita? Ovviamente i carichi di lavoro si faranno sentire, quindi qualche piccola indicazione positiva e l’impegno che non mancherà sul terreno di gioco”. Cpc, invece già a buon punto con

la preparazione e soprattutto squadra che sta dimostrando di avere tutti i mezzi per ben �gurare nel prossimo campionato di Prima categoria. Altra gara interessante di questo sabato “pallonaro” quella tra la Santamarinellese e il Csl Soccer, formazioni che con ogni probabilità si ritroveranno nello stesso girone di Seconda categoria. La Santamarinellese di Antonio Concetti, con una veste societaria rinnovata e con tanto entusiamo, non si nasconde e punta al salto di categoria o meglio al ritorno in Prima. Una settimana di duri allenamenti sotto l’oc-

chio attento di Concetti e la voglia di partire nel migliore dei modi. Attesa anche per la neopromossa Csl Soccer guidata da mister Brunori che punta ad un campionato tranquillo, togliendosi però qualche soddisfazione.


& VenerdĂŹ 26 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

11


almanacco

& Sabato 3 Settembre 2011 Viterbo AltoLazio

NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

31

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE E questa bella Luna in Scorpione continua a favorirvi anche oggi rendendovi meravi-

21 Aprile - 20 Maggio TORO Bisogna aspettare domani per vivere una giornata finalmente spensierata..la

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI cari gemellini.. finalmente arriva il tanto a g o g n a t o weekend in questo periodo

gliosamente attraenti e spingendo al massimo sull’acceleratore per quanto riguarda la vostra grinta ..anche la simpatia ne risente positivamente..fate attenzione solamente a non essere troppo polemici..e cercate di non litigare..-con nessuno..ok?..mi raccomando... e BUON WEEKEND DI SUPERFESTA

Luna di oggi infatti non permette distrazioni di alcun tipo..e potreste sentire un po’ d’insofferenza per i legami troppo stretti…..se siete a Viterbo cercate di andare ad onorare la dolcissima Santa Rosa..passerete una bellissima serata in compagnia dei vostri amici più cari..e lo stress come d’incanto se ne andrà..PROMESSO

che vi vede stanchi e provati..mas anche parecchio felici e sempre più battaglieri…da tempo infatti avete voglia di una rivincita nel vostro lavoro..datevi da fare già da adesso ponendo le basi per un futuro ricco di soddisfazioni..ogni tanto ve lo voglio ricordare..il 2012 è alle porte..e sarà IL VOSTRO ANNO!!!!

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO Oggi grande festa cari amici ed amiche del Cancro..le signore del se-

23 Luglio - 22 Agosto LEONE Ancora oggi non va esattamente tutto come dovrebbe..la vostra proverbiale verve è messa a

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE Nemmeno un pianeta contrario!!! Settembre è decisamente il vostro mese..ed è anche il vostro

gno in particolare vivono una stagione che può essere particolarmente fertile per quanto riguarda la nascita di grandi amori..sarà bene quindi uscire dal guscio ed approfittare di questa magnifica Luna in Scorpione che vi rende ancora più belle ed affascinanti che mai..AUGURI

dura prova da questo transito di Giove nel segno del Toro..se volete ottenere dei risultati nella vostra professione dovete pazientare..ma se siete in cerca di ammirazione non avete nulla da temere anzi...tutti sono ai vostri piedi..siete meravigliosamente splendide..avete visto Madonna a Venezia?..ecco è del Leone anche lei…IDOLATRATA E SPLENDIDA PROPRIOCOME VOI

compleanno....provate a pensare allo scorso anno di questo periodo..eravate stanchi e depressi e le donne del segno erano spente e avvilite..ora invece siete talmente splendide e su di giri che c’è il rischio che vi portino in spalla proprio come Santa Rosa a Viterbo..beh se questo accadesse mi raccomando..cercate di non rubare la scena a nessuno…INTESI?

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA Bellissime e raffinatissime signore della Bilancia… oggi e in questo periodo potrete

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE Ed eccoci a voi cari scorpioncini.... avete già capito che questo forse non è l’anno

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO Beh.. diciamo che in teoria potrebbe andare ogni giorno meglio. Però è sem-

godere di transiti splendidi specialmente in campo affettivo..senza considerare il meraviglioso Nettuno che dal segno dell’Acquario vi guarda in maniera intrigante..sicure, signore bilancine che non stia accadendo nulla di strano in questo periodo?..nulla di nuovo?..mmmm…non mentite..con me non funziona..io vi vedo INNAMORATE PAZZE

adatto per prendere quelle decisioni che cambiano la vita..ma è l’anno adatto per scegliere un grande amore..e allora, dico io,..con questa bellissima Luna che vi sentite tristi a fare?..io fossi in voi farei follie..ma certo..che lo dico proprio a voi?..per una attimo avevo dimenticato come siete..SPLENDIDAMENTE ESAGERATI

pre dentro di voi che alberga questa insoddisfazione da cui non riuscite ad uscir fuori..che cosa è che non va?..in fondo il lavoro va alla grande..certo è un po’ stressante ma in fondo se vi dico che vi porterà parecchi soldini..e credetemi no?..datemi tempo..e vedrete che le mie previsioni si avvereranno..SICURAMENTE

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO Oggi vi sentite un pochino più calmi vero?..e allora ditemi la verità..non sentite che in-

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO S e m b r a incredibile ma io dico sempre che con voi più che l’astrologo ci vorrebbe il

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI Sapete qual è il vostro problema in questo momento cari pesciolini?..è che non vi c a p i s c o n o. . o

torno a voi qualcosa piano piano sta cambiando?..non vi sentite più felici di qualche tempo fa?..e più che altro..non sentite che si sta avvicinando qualcosa di veramente positivo?..beh se non lo sentite siete davvero sordi a tutto..perchè in realtà sarà proprio così..sta per arrivare..è alle porte..ma come chi?!!..IL SUCCESSO!!!

metereologo..siete davvero quelli che cambiano idea e mutano il carattere a seconda di un raggio di sole in più o in meno..e quando il sole e il caldo sono davvero troppo insistenti come in questi ultimi giorni voi non vi sentite granché..e allora cosa potete fare?..è semplice..riposate..FINO A LUNEDI

meglio, siete voi che essendo talmente tanto confusi non date la possibilità alle persone vicine di comprendere realmente il vostro stato d’animo..va da se che anche il partner avolte non sa capire quelli che sono i vostri reali desideri..su cercate di essere più chiari con voi stessi e con gli altri..altrimenti davvero è proprio il caso di dire che con voi..NON SI SA CHE PESCI PRENDERE!

visitando Bagnaia VILLA LANTE Tipico esempio di sfarzo rinascimentale, è tra i più famosi più famosi giardini italiani a sorpresa manieristici del XVI secolo. La sua ideazione si deve a Jacopo Barozzi da Vignola. Al suo interno sono presenti due casini di caccia con decorazioni del Cavalier d’Arpino, Raffaellino da Reggio ed Antonio Tempesta. Info: 0761/288008 Barbarano Romano MUSEO ARCHEOLOGICO DELLE NECROPOLI RUPESTRI Il museo conserva reperti di ceramica e bronzei ma anche sarcofagi, obelischi di tufo e altri oggetti che vanno dalla Preistoria al Medioevo. Info: 0761/414531 0761/414601 Bolsena MUSEO TERRITORIALE DEL LAGO DI BOLSENA Ospitato nella Rocca Monaldeschi della Cervara, possiede una vasta gamma di documentazione sulla storia del distretto vulcanico e le varie fasi insediative sulle sue sponde, che vanno dalla preistoria sino alle più recenti manifestazioni della cultura locale. Info: 0761/798302 0761/798630 0761/798679 Bomarzo PARCO DEI MOSTRI Il famoso parco ideato Jacopo Barozzi da Vignola nel XVI nel quale è possibile ammirare fontane e sculture non ordinarie e consuete. Info 0761/924029 Caprarola PALAZZO FARNESE Realizzazione a pianta pentagonale di Jacopo Barozzi da Vignola. Contiene al suo interno numerosi affreschi di Raffaellino da Reggio, Taddeo Zucchi e Giovanni Antonio da Varese tra i quali anche la stanza delle Carte Geografiche. San Martino al Cimino PALAZZO DORIA PAMPHILIJ Il Palazzo è stato edificato nel XVII secolo presenta suggestivi soffitti a cassettoni decorati. Il palazzo, ricco di decorazioni a fregio, viene spesso adibito a centro congressuale. Info: 0761/291000 Tarquinia MUSEO NAZIONALE ETRUSCO Considerato tra i più importanti in Italia, contiene materiale archeologico di grande rilievo. Info: 0766/856036 Viterbo MUSEO DELLA MACCHINA DI SANTA ROSA Testimonianze dell’attività del Sodalizio e documentazione riguardo al trasporto della Macchina di Santa Rosa. Info: 0761/345157 Vulci PARCO NATURALISTICO ARCHEOLOGICO All’interno del museo sono ospitati i ricchi corredi delle tombe di Vulci, secondo un percorso che dall’epoca più antica (III millennio A.C.) giunge ai reperti archeologici di epoca romana, passando attraverso eleganti vasi etruschi e raffinati vasi greci figurati. Info: 0761/437787 Fabrica di Roma A Falerii Novi, mura etrusco romane del III sec. a.c. e la porta Giove si possono visitare sempre. L’Abbazia Cistercense di Santa Maria di Falerii del sec.XII da marzo a Novembre i sabati e le domeniche dalle ore 9 alle 13. In altri giorni per gruppi e scolaresche contattare il 0761/ 569101 ufficio cultura.

PREVISIONI METEOROLOGICHE Sabato 3 Settembre 2011

Domenica 4 Settembre 2011

ore 00 cielo poco nuvoloso e vento da est a 7 km/h. Temperatura di 22,2 °C ore 03 cielo quasi sereno o poco nuvoloso e vento da sud/est a 6 km/h. Temperatura di 20,7 °C ore 06 cielo sereno e vento da est a 4 km/h. Temperatura di 19,7 °C o r e 0 9 c i e l o s e r e n o e ve n t o d a e s t a 6 k m / h . Te m p e ra t u ra d i 2 4 , 6 °C ore 12 cielo sereno e vento da est a 6 km/h. Temperatura di 24,6 °C ore 15 cielo poco nuvoloso con nubi cumulifor mi e vento da sud/ ovest a 7 km/h. Temperatura di 32,1 °C ore 18 cielo parz. nuvoloso con cumuli sparsi e vento da sud/ovest a 9 km/h. Temperatura di 28,4 °C ore 21cielo quasi sereno e vento da sud/ovest a 3 km/h. Temperatura di 22,9 °C

ore 00 cielo sereno o quasi e vento da sud/ est a 4 km/h. Temperatura di 21,8 °C ore 03 cielo quasi sereno o poco nuvoloso e vento da sud/est a 6 km/h.Temperatura di 21,3 °C ore 06 cielo quasi sereno o poco nuvoloso e vento da sud a 2 km/h. Temperatura di 19,7 °C ore 09 cielo coperto con intense nubi cumuliformi con deboli precipitazioni e vento da sud/est a 6 km/h. Temperatura di 24 °C ore 12 cielo coperto con moderate nubi cumuliformi con precipitazioni e vento da sud/ ovest a 8 km/h. Temperatura di 24,6 °C ore 15 cielo coperto con intense nubi cumuliformi con deboli precipitazioni e vento da sud/est a 8 km/h. Temperatura di 28 °C ore 18 cielo coperto con intense nubi cumuliformi con deboli precipitazioni, possibilità di piovaschi sparsi o deboli rovesci e vento da sud/ovest a 14 km/h. Temperatura di 26,8 °C ore 21 cielo coperto con deboli precipitazioni e vento da sud/ovest a 6 km/h. Temperatura di 22,1 °C

FARMACIE

OGGI 3 SETTEMBRE FILOSCIA (DIURNO E NOTTURNO) VIA CASTEL VETULONIA, 20 (VT) TEL: 0761-324188 DOMANI 4 SETTEMBRE GIACCI (DIURNO E NOTTURNO) VIALE TRIESTE, 36/A (VT) TEL: 0761-341083


& VenerdĂŹ 26 Agosto 2011 Viterbo AltoLazio

11


L'Opinione di Viterbo e Lazio nord - 3 settembre 2011  

3 settembre 2011

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you