Issuu on Google+

Anno I Numero 1

MercoledĂŹ 16 Giugno 2010 S. Aureliano

Tutti pazzi per Leo Pianoscarano festeggia il suo campione A pagina 6


2

Nuovo Viterbo Oggi

CRONACA

Mercoledì 16 Giugno 2010

Denunciate 14 persone e tre segnalate per reati che vanno dalla ricettazione alla detenzione di droghe

Maxi controllo del territorio

CIVITA CASTELLANA - I Carabinieri della Compagnia di Civita Castellana, durante lo scorso fine settimana, hanno attuato, sotto la direzione del Comando Provinciale di Viterbo, un piano straordinario di controllo del territorio che ha portato alla denuncia in stato di libertà di 14 persone e alla segnalazione al competente Ufficio Territoriale del Governo di altre tre. I Carabinieri della

Stazione di Orte hanno denunciato due cittadini romeni, gravati già da precedenti specifici, per la ricettazione di telefoni cellulari provento di furti perpetrati nella zona e sette persone ritenute responsabili di porto di oggetti atti a offendere e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. I sette, quattro romeni, un albanese e due italiani, potrebbero essere i responsabili degli svariati

furti che sono stati messi a segno negli ultimi tempi ai danni degli esercenti pubblici locali. Anche i Carabinieri della Stazione di Civita Castellana hanno denunciato un cittadino rumeno per la ricettazione di telefoni cellulari. A Vasanello, i carabinieri della locale Stazione hanno identificato e deferito il giovane che negli ultimi tre mesi si era reso responsabile del danneggiamento di numerose

autovetture in sosta nella zona del mercato rionale diventando un’ossessione per la cittadinanza. Nell’ambito delle operazioni svolte, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno segnalato tre persone all’Ufficio Territoriale del Governo ed hanno rinvenuto e sequestrato a tre giovani del posto sostanze stupefacenti del tipo marijuana ed hashish per una quantità complessiva di venti grammi circa.

Il professor Canganella, ordinario di Microbiologia, alla guida del progetto ‘Micha’

Viaggio verso Marte, l’Unitus in prima fila Simuleranno per 250 giorni l’esperienza VITERBO - La Tuscia è nello spazio. Nella missione Mars500 che simula il viaggio dalla Terra a Marte, avviata una settimana fa, c’è anche Viterbo e con un ruolo primario. Il gruppo di ricerca coordinato dal Prof. Francesco Canganella ha installato all’interno del modulo spaziale simulato due esperimenti di vitale importanza per i futuri astronauti, perché incentrati sulla salute e sicurezza dell’uomo nello spazio. Il primo, chiamato Lifeplus, è legato al benessere fisico e mentale dell’equipaggio, attraverso la somministrazione di alcuni particolari tipi di integratori alimentari

di origine naturale. Il secondo esperimento, Biofilm, riguarda invece la biocontaminazione ambientale, ovvero l’eventuale eccessiva contaminazione dell’ambiente dovuta a batteri portati nello spazio dall’uomo stesso; in sostanza questo esperimento mira a proteggere dalla possibile corrosione batterica

i pannelli e le strutture dei moduli spaziali. Entrambi gli esperimenti sono all’interno del più ampio progetto “Micha”, che è incentrato sulla salute e la sicurezza degli equipaggi umani nello spazio e si svolge in collaborazione con il Centro Aerospaziale Tedesco (DLR). I sei volontari dell’equi-

paggio di Mars500 simuleranno le condizioni di un viaggio su Marte trascorrendo i prossimi 18 mesi all’interno della capsula. Sponsorizzato sia dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa) che da quella Italiana (Asi) e svolto operativamente presso l’IBmp (Institute for BioMedical Problems) di Mosca, il

Tre giovanissimi nei guai per aver scassinato i distributori automatici della scuola ‘Caduti di Nassiria’

Arrestati i ladri di merendine

Erano entrati di notte nell’edificio portando via gli incassi CIVITA CASTELLANA - Furto di merendine e incassi dai distributori automatici della scuola ‘Caduti di Nassiria’, fermati e tratti in arresto tre giovanissimi. A identificarli gli uomini dell’Arma della stazione di Civita Castellana. I tre ragazzi, aprofittando del buio, si erano introdotti nella notte tra domenica e lunedì, all’interno della struttura scolastica. Una volta dentro si sono “fiondati” sulle macchinette di distribuzione automatica di bevande e prodotti confezionati di vario tipo. I minori hanno pensato bene di scassinare le macchinette per derubarle delle monete contenute nella piccola cassaforte. I carabinieri, avvisati del furto, hanno iniziato prontamente un lavoro di indagine che li ha condotti dritti dritti ai tre studenti. I tre, tratti in arresto, sono stati riaffidati dalla competente Autorità Giudiziaria rsubito alle rispettive famiglie.

programma rappresenta uno storico passo avanti nel percorso che farà giungere tra qualche decennio l’Uomo su Marte. Dopo le fasi preliminari di 14 e 105 giorni, rispettivamente nel 2007 e 2009, siamo finalmente alla prima simulazione vera e propria di una intera missione su Marte. La sua durata, 250 giorni, è appunto il tempo necessario con le tecnologie a oggi teoricamente disponibili per arrivare sul suolo marziano, effettuare alcune operazioni di superficie e tornare sulla Terra. La missione ha avuto inizio il 3 giugno scorso a Mosca ed ha visto coinvolti 6 scienziati che vivranno completamente isolati all’interno della struttura, comprendente i moduli Habitable, Medical e Utility, il simulatore di orbita e atterraggio e il simulatore della superficie marziana, su cui gli “astronauti” potranno scendere dopo ben 250 giorni di “viaggio”. L’equipaggio è composto da 2 scienziati europei (uno italo-colombia-

no, Diego Urbina, ed uno francese), 1 cinese e 3 russi, che simuleranno tutte le fasi di una missione su Marte: il viaggio, l’orbita attorno al pianeta rosso, l’atterraggio, le operazioni di superficie e infine il ritorno sulla Terra. Il progetto “viterbese” Micha (MIcrobiological monitoring in Confined Habitat) è coordinato dal Prof. Francesco Canganella, Ordinario di Microbiologia presso l’Università della Tuscia di Viterbo e leader scientifico del Greab (Gruppo di Ricerca in EsoAgroBiologia). Il Professore ed il suo gruppo di lavoro sono stati già impegnati con l’esperimento “Microspace” cinque anni fa durante la missione Eneide in cui volò Roberto Vittori, e a novembre prossimo con l’esperimento microbiologico “Viable Iss” avranno una ulteriore opportunità nell’ultimo volo dello Shuttle Endeavour, prossima missione spaziale del Colonnello Vittori, che volerà per la prima volta con gli americani.

Una donna è rimasta ferita

Scontro tra auto

VITERBO - Ieri mattina si è verificato un incidente intorno alle ore 10:40 sulla strada provinciale Cassia, precisamente nei pressi dello svincolo che collega la via al quartiere di Pianoscarano. A impattare due auto. Nell’urto è rimasta ferita una donna. Sul posto sono prontamente intervenuti gli uomini del 118 che hanno trasferito la signora ferita al Pronto Soccorso per la medicazione delle lievi ferite riportate. E’ intervenuta anche una pattuglia della Polizia Stradale.


3

CRONACA

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 16 Giugno 2010

Il giovane centauro è stato trasportato con l’eliambulanza in gravi condizioni al Policlinico Gemelli

CANINO - Brutto incidente nel pomeriggio di ieri lungo la strada Castrense. Una macchina ha urtato un motorino, facendolo oscillare, e determinando la caduta del centauro alla guida, un giovane. Il fatto si è verificato a metà pomeriggio di ieri, intorno alle quindici. Il ragazzo ha rotolato per qualche metro e le sue condizioni hanno fatto ritenere opportuno agli uomini del Pronto Intervento accorsi di chiedere l’ausilio dell’eliambulanza. Il ragazzo è apparso subito cosciente, tanto all’uomo alla guida dell’auto che ha urtato il giovane - che ha responsabilmente arrestato la sua corsa soccorrendo prontamente il ragazzo e avvisando i soccorsi e i carabinieri della stazione locale - quanto hai primi medici che lo hanno visitato. Il motivo per cui è stato comunque richiesto l’intervento del Pegaso va ricercato nelle gravi condizioni

Auto sperona motorino sulla Castrense Non rischia la vita ma è stato operato d’urgenza a una gamba Il consigliere Linda Natalini denuncia il degrado del Pilastro

“Il Comune è assente”

di una gamba del giovane, fortemente rovinata nella caduta. Il centauro è stato quin-

di trasportato al Policlinico Gemelli dove è stato sottoposto a un intervento all’arto.

VITERBO - “E’ gravissimo - scrive il consigliere del Pd Linda Natalini - che un ragazzino si sia ferito, fortunatamente solo in maniera lieve, finendo con una gamba dentro una buca che da oltre un mese si trova in via Cristofori, di fronte al centro sociale ‘Il Pilastro’ e che nessuno si è degnato di mettere in sicurezza adeguatamente, né di sistemare. L’episodio è sfrutto dell’assenza del Comune che non è nemmeno in grado di garantire la manutenzione ordinaria del quartiere, come più volte i cittadini e il Partito democratico hanno denunciato”. Così

Linda Natalini, consigliere comunale del Pd, che aggiunge: “Lo stato delle strade al Pilastro è pessimo. L’asfalto è oramai divelto quasi ovunque, il che comporta elevati rischi per chi viaggia su ciclomotori o in bicicletta, per non parlare dei danni arrecati alle auto”. “La cura del verde pubblico – accusa - è insufficiente. Basta guardare il parco Robinson dove tra l’altro il muretto che da oltre un anno è pericolante non è stato sistemato ma solo transennato alla ben’e meglio, tanto che chiunque può avvicinarsi, con il rischio che

qualcuno possa farsi male. Diversi mesi fa il consiglio approvo all’unanimità una mozione del consigliere Insogna per la sistemazione dello spazio, ma niente da allora è stato fatto”.

Dodici ragazzini finiscono in ospedale a causa delle punture di alcuni insetti

Lago di Vico, è psicosi da “pizzichi”

Dopo il bagno nell’acqua si sono ricoperti di chiazze e hanno iniziato a sentire bruciori sulla pelle VITERBO - E’ stata una domenica di fuoco per gli operatori sanitari dell’ospedale Sant’Anna di Ronciglione. Dodici ragazzini sono infatti finiti all’ospedale in seguito a delle puntire d’insetto. Un vero e proprio attacco di insetti contro i piccoli che stavano giocando sulle sponde del lago. Praticamente a ora di pranzo erano già tutti al Pronto Soccorso, con grandi bruciori sulla pelle, in attesa di essere visitati. I dodici non facevano parte di un’unica comitiva ma erano andati a lago con le rispettive famiglie e in “ordine sparso”. Tutti avevano fatto il bagno e una volta usciti dall’acqua hanno iniziato ad avvertire bruciori e a essere interessati da arrossamenti di vario tipo, a modo di chiazze. I genitori spaventati hanno portato, ognuno il proprio figlio, di corsa al nosocomio cittadino. Per il personale medico intervenuto il tutto è stato causato dalle punture di alcuni insetti. Per questo non hanno potuto far altro che somministrare ai ragazzini una crema da applicare sulle punture. Il fenomeno delle punture da insetto dopo il bagno nelle acque del lago di Vico è ormai da anni un fenomeno molto noto.

Delitto Rizzello. I giudici capitolini non si sono ancora pronunciati sulla scarcerazione della Michta

Il Riesame si riserva

L’avvocato Roberto Fava: “Siamo fiduciosi” VITERBO - I giudici capitolini non si sono ancora pronunciati sulla scarcerazione di Mariola Henryka Michta, la trentaquattrenne polacca accusata, in concorso con l’ex compagno Giorgio De Vito (trentacinque anni pregiudicato), di aver ucciso Marcella Rizzello il 3 febbraio scorso davanti alla sua bambina. I legali della donna, Ilaria Ceccarelli e Roberto Fava, avevano presentato istanza di riesame al tribunale della Libertà

di Roma per chiedere la revoca della misura cautelare in carcere. “Abbiamo depositato un’articolata memoria scritta perché siamo certi di poter provare l’inconsistenza dell’accusa di omicidio nei confronti della nostra assistita”, aveva spiegato l’avvocato Fava, dopo l’udienza di lunedì scorso. I legali contavano di ricevere la notifica della decisione già ieri. “Non è arrivato nulla. Probabilmente se ne riparla

domani (oggi per i lettori, ndr)”. Nel frattempo, come già anticipato ieri, il pubblico ministero Renzo Petroselli ha richiesto al giudice per le indagini preliminari di ripetere gli accertamenti sui campioni biologici rinvenuti dai carabinieri del Ris nella villetta in via dei Latini teatro dell’omicidio. Secondo i risultati degli esami già svolti dalla Scientifica, come noto, la genitorialità di quei reperti (si tratta di sangue

in particolare) sarebbe riconducibile a De Vito. Che, tuttavia, ha sempre affermato di non essere mai stato in quella casa, tirando fuori la storia di un fantomatico fratello gemello per scagionarsi. L’incidente probatorio chiesto dal sostituto titolare dell’inchiesta ha chiesto l’incidente probatorio, dunque, potrebbe inchiodare definitivamente il napoletano. Oppure scagionarlo definitivamente. red.cro.


4

Nuovo Viterbo Oggi

POLITICA

Mercoledì 16 Giugno 2010

Entro la settimana Marini dovrebbe nominare i nuovi assessori entrano Ubertini e Fattorini, in An invece non c’è accordo

Rimpasto in dirittura d’arrivo E’ scontro su Bartoletti, Fusco e Spadoni minacciano di abbandonare la maggioranza VITERBO - Potrebbe essere questa la settimana decisiva per mettere a punto il rimpasto della giunta comunale. Il sindaco Giulio Marini è rientrato dalla Cina e sta valutando come risolvere la partita politica che si è aperta a Palazzo dei Priori all’indomani delle elezioni provinciali. Marcello Meroi, eletto presidente della Provincia, ha lasciato il suo incarico di vicesindaco e assessore all’urbanistica del Comune di Viterbo e il suo posto è tuttora vacante. Ma l’urbanistica è un settore troppo delicato per essere lasciato ancora senza una guida. Marini, è ormai risaputo, è deciso a nominare al posto di Meroi il fedelissimo Claudio Ubertini attuale presidente della terza commissione consiliare (che non a caso si occupa fra l’altro di urbanistica e lavori pubblici) che però è un uomo di Forza Italia. Ciò porterebbe ad alterare gli equilibri politici all’interno del Pdl (la poltrona di Meroi era infatti in quota An). Ma nelle prossime ore, forse già oggi, dalla Regione potrebbe arrivare la notizia tanto attesa

REGIONE - Una donna della Tuscia nella giunta regionale? I rumors danno questa eventualità come altamente probabile. Sono ormai in dirittura d’arrivo le trattative fra Renata Polverini e l’Udc per l’ingresso dei centristi in giunta

della nomina di Giovanni Arena alla presidenza dell’Arsial fatto questo che porterebbe l’assessore comunale a lasciare la guida

in An un accordo sul nome da dare a Marini non c’è. Da giorni si susseguono incontri fra i capi dell’ex An, ossia Marcello

Gabriela Grassini dalla giunta provinciale e ha posto un problema politico, non solo a Viterbo, ma soprattutto a Roma sul ta-

dei lavori pubblici. La poltrona di Arena sarebbe a quel punto utile per ridisegnare gli equilibri interni alla giunta. Ubertini (forzista) andrebbe all’urbanistica, e un aennino automaticamente si ritroverebbe vicesindaco e assessore ai lavori pubblici. Ma chi? E qui viene il bello. Perché

Meroi, Giancarlo Gabbianelli e Laura Allegrini. I primi due sono propensi a dare il via libera alla nomina del capogruppo del Pdl Enrico Maria Contardo ma da parte dell’Allegrini arriva semaforo giallo. La Senatrice infatti non ha digerito l’esclusione della fedelissima Maria

volo regionale. L’Allegrini vuole che Meroi dia alla Grassini quanto le era stato promesso, ossia l’assessorato in Provincia, magari sacrificando quella terza posizione conquistata dall’Udc contro il volere del Pdl. C’è poi Antonio Fracassini che vuole fare l’assessore in Comune, dopo

e già oggi in consiglio regionale il presidente della Regione potrebbe annunciare la chiusura dell’accordo. Un accordo che ormai non è più rinviabile visto che il Tar del Lazio non si pronuncerà prima del 16 settembre sulla questione dei tre seggi contestati.

ed il turismo. Altro nodo da sciogliere riguarda la permanenza in giunta di Giovanni Bartoletti. I consiglieri eletti con Viterbo Vola, in particolare Umberto Fusco e Alfiero Spadoni, oggi al gruppo misto, hanno chiesto da tempo la testa dell’assessore all’aeroporto (più morbida al riguardo la posizione di Maria Antonietta Russo) che però Marini sembra indisponibile a concedergli. Marini non se la sente di sacrificare l’uomo che due anni fa, con l’idea innovativa della lista civica ispirata alla battaglia per l’aeroporto, gli ha portato in dote il 5% dei consensi. E così è pronto a sfidare le ire di Fusco e Spadoni con il secondo pronto pure ad incatenarsi sotto Palazzo dei Priori se il primo cittadino non recepirà la loro richiesta di rappresentanza. I due infatti alle ultime elezioni provinciali si sono candidati con la Lega del Lazio che sul Capoluogo ha ottenuto molti più consensi di Tuscia Vola, il movimento di Bartoletti. Il sindaco può permettersi di perdere l’appoggio dei due consiglieri? Redazione politica

L’imprenditrice viterbese potrebbe sostituire Battistoni al momento dell’ingresso dell’Udc

Si fa strada l’ipotesi Badini in Regione

Entrerebbe come rappresentante della Tuscia per riequilibrare la presenza delle donne che con l’arrivo dei centristi in giunta sarebbe fortemente ridimensionata La permanenza in giunta dell’assessore viterbese Francesco Battistoni potrebbe quindi avere le ore contate. Il sindaco di Proceno sarebbe pronto a dare le dimissioni in cambio della presidenza della commissione agricoltura. L’Udc nominerà in giunta due uomini (Ciocchetti e Forte) fatto questo che renderà inevitabile il riequilibrio di genere, ossia l’ingresso in giunta di due assessori donna. Le quali andrebbero a sostituire Battistoni e il reatino Cicchetti che uscirebbero dalla giunta per tornare sui banchi del consiglio regionale con altri incarichi. Ma la Polverini è decisa a rispettare i patti con gli elettori delle province, ai quali aveva promesso in campagna elettorale un’adeguata rappresentanza a livello di governo. L’uscita di Battistoni lascerebbe il Viterbese sprovvisto di assessore. Da qui quindi la concreta possibilità che la Tuscia possa essere ricompensata della perdita di Battistoni con la nomina in giunta di una donna viterbese. E chi? Nelle ultime ore ha preso a circolare con insistenza il nome dell’imprenditrice Simonetta Badini candidata del Pdl alle ultime elezioni regionali. Il candidato giusto per

ricoprire il delicato ruolo di assessore, considerando che si tratta di una donna che si è conquistata i meriti sul campo facendosi strada con serietà e competenza nel mondo del lavoro, e per di più ha contribuito alla vittoria della Polverini scendendo in campo in prima persona per portare voti al centrodestra. Sarebbe un bel colpo se l’ipotesi Badini andasse in porto. La Tuscia manderebbe alla Pisana tutti e tre i candidati che hanno corso con il Pdl, i due consiglieri regionali Battistoni e Gabbianelli più la quota rosa Badini. Ma c’è chi fa notare che l’eventuale uscita di Battistoni potrebbe essere accompagnata dalla garanzia che ad entrare in giunta al suo posto sia una donna del territorio da lui stesso indicata. Se così fosse avrebbe più possibilità di sostituire Battistoni una come il sindaco di Valentano Raffaella Saraconi piuttosto che la Badini. La quale fra le sue numerose qualità non sembra possedere quella di essere funzionale all’area forzista del Pdl e a Battistoni in particolare. Ma sono solo ipotesi. Red. pol.

Per discutere di come l’Europa può sostenere le piccole e medie imprese

La Federlazio di Viterbo a Bruxelles

VITERBO - Le PMI sono il presente ed il futuro del sistema economico locale, nazionale ed europeo. Sostenerle per agganciare i timidi segnali di ripresa che si registrano significa in primo luogo ascoltarla, per comprendere i reali disagi di una dimensione d’impresa da sempre in affanno per l’eccesso di burocrazia, gli oneri fiscali, le difficoltà di accesso al credito, la mancanza di infrastrutture, i ritardi nei pagamenti. E’ lungo l’elenco delle priorità che la Federlazio ha presentato alle istituzioni europee. Lo ha fatto nel corso di una tre giorni di visita a Bruxelles, alla guida di una delegazione di imprenditori viterbesi, su invito dell’europarlamentare Marco Scurria, coordinatore del PPE alla

che non è riuscito ad entrare nella giunta di Palazzo Gentili e c’è Mauro Rotelli con il suo gruppo che non ha nessuna intenzione di essere tagliato fuori dalla partita. Marini ha detto chiaramente agli ex aennini di fargli avere una proposta, o più proposte, in modo che lui possa valutare come muoversi. Anche perché il sindaco ha già da risolvere i problemi in casa propria, ossia all’interno di Forza Italia. E’ arrivato il momento di ricompensare Massimo Fattorini per il sacrificio fatto in Provincia, dimettendosi da assessore e consentendo a Meroi di sbloccare la crisi politica che si era aperta nella sua maggioranza. Una ricompensa che non può non passare per un assessorato in Comune. L’ipotesi che si sta facendo strada nelle ultime ore è quella di spacchettare l’assessorato di Vito Guerriero per cedere alcune deleghe a Fattorini che entrerebbe in giunta come decimo assessore. A Fattorini andrebbero lo sport, la pubblica istruzione ed il verde pubblico, mentre a Guerriero resterebbero la cultura, l’edilizia scolastica

commissione cultura. Con il presidente Rino Orsolini ed il direttore Giuseppe Crea, hanno partecipato il vicepresidente, Augusto Gigliozzi, il presidente del settore Ceramica di Federlazio, Gianni Calisti e l’imprenditore Luigi Todaro. “E’ stata un’esperienza esaltante, carica di impegni e responsabilità - afferma il presidente della Federlazio di Viterbo, Rino Orsolini - abbiamo pensato che fosse importante creare un contatto diretto e durevole con il Parlamento europeo e le altre istituzioni, per conoscere dall’interno il reale funzionamento della macchina comunitaria. E’ stato gettato un ponte tra l’Europa e il sistema imprenditoriale locale, per dar voce alle PMI, stimolare, promuovere, sollecitare politiche di sostegno a misura delle priorità

e delle prospettive di rimettere in moto l’economia, a cominciare dal Distretto Industriale di Civita Castellana, simbolo dell’eccellenza del made in Italy”. La Commissione Europea intende aiutare le piccole e medie imprese, espandersi all’estero ed accedere ai mercati extraUe, grazie a centri di sostegno alle imprese che stanno per essere istituiti in Cina e India. Le PMI, inoltre, possono beneficiare di programmi specifici, quali l’executive training programme & Gateway, finalizzato al sostegno delle aziende che intendono esportare in paesi terzi. “Il programma – illustra il direttore della Federlazio,Giuseppe Crea – è attivo dal 1992 ed ha consentito di accompagnare nel solo mercato giapponese oltre duemila imprese europeee, di cui 150 ita-

liane, per un totale di 83 missioni commerciali. Riguarda molteplici comparti industriali e quello dell’ “Interior Design” è di sicuro interesse per le aziende ceramiche del Distretto Industriale di Civita Castellana”. Il confronto della delegazione Federlazio con l’on. Raffale Baldassarre, vicepresidente della Commissione Giuridica del Parlamento Europeo, ha consentito, poi, di affrontare un tema molto avvertito e che coinvolge particolarmente le aziende italiane, in questo momento critico di congiuntura economica: quello dei ritardi nei pagamenti nelle transazioni commerciali, specie nei rapporti con le pubbliche amministrazioni, che impiegano mediamente 128 giorni, rispetto ai 67 della media europea.


5

POLITICA

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 16 Giugno 2010

Da Marcello Meroi si pretendono soluzioni su tutto, nella totale carenza di risorse

Un presidente con la bacchetta magica Sui precari non si fermano le polemiche, in troppi li stanno strumentalizzando VITERBO - Secondo qualcuno Marcello Meroi dovrebbe avere la bacchetta magica ed essere in grado di risolvere d’un sol colpo le situazioni difficili che l’amministrazione provinciale si trova a dover fronteggiare. Prendete il caso dei precari. Molti pretenderebbero che la Provincia si faccia carico di tutti i lavoratori atipici ereditati dalla precedente amministrazione assicurando a loro il mantenimento in servizio. Il presidente e i suoi assessori hanno spiegato a chiare lettere che ciò non è possibile per un problema di natura economica. La precedente amministrazione ha prorogato i contratti interinali impegnando le risorse sul capitolo del settore strade che ora si trova praticamente prosciugato. Per carità, è nobile il tentativo di dare lavoro e mantenerlo, nessuno sta condannando la giunta Mazzoli per questo, ma se i precedenti amministratori hanno trovato il modo di prorogare tutti i contratti dei precari in scadenza, non si può imporre alla nuova amministrazione di fare altrettanto. Cambiano gli amministratori, cambiano le scelte politiche e cambia anche la gestione del personale. Non si può pretendere da Meroi il mantenimento in servizio di tutti i precari anche a costo di impegnare tutte le risorse a disposizione per pagare gli stipendi. Con ciò non vuol dire

meriterebbero un’assoluta priorità. E parliamo della sicurezza stradale, comparto che necessita di interventi urgenti, rapidi ed efficaci con il fine prioritario di salvare la vita delle persone che su quelle strade transitano ogni giorno. E parliamo dell’edilizia scolastica e dell’esigenza di garantire locali vivibili dove gli studenti possano

che tutti i lavoratori a termine debbano essere licenziati. Molti di loro svolgono servizi importanti e sono diventati, se non indispensabili (nessuno lo è), quantomeno necessari per il buon funzionamento della macchina amministrativa. Ma non si può accusare Meroi di voler praticare ‘epurazioni di regime’ a danno di lavoratori assunti dal centro sinistra. Partire con questi presupposti è sbagliato e non aiuta a risolvere il problema. Così come appare strumentale la tesi di chi contesta la nomina di Mario Lega capo di gabinetto.

C’è chi è arrivato al punto di sostenere che mandando a casa Lega si risparmierebbe sul suo stipendio in quanto la sua qualifica potrebbe essere svolta da un qualsiasi dipendente dell’ente. Solo che, non si può negare al presidente il diritto di avvalersi di un collaboratore di sua assoluta fiducia che oltretutto è anche esperto della macchina amministrativa avendo ricoperto per otto anni il ruolo di vicepresidente della Provincia con Giulio Marini. Le polemiche contro Meroi e la sua giunta, quelle sui precari, ma anche

studiare e gli insegnanti possano lavorare in condizioni dignitose. Queste sono le priorità della Provincia, i settori in cui è necessario di più investire risorse. E poi certo c’è anche il problema occupazionale che non si risolve certo prorogando o incentivando il precariato. Come ha sempre sostenuto del resto la sinistra. Redazione politica

quelle sulla riffa per i contributi da assegnare in campo culturale in questo momento appaiono decisamente fuori luogo. Anche perché arrivano a poche settimane dall’insediamento della nuova amministrazione. Pretendere da Meroi la bacchetta magica per trovare improvvisamente soldi, soluzioni e toccasana per ogni problema, è politicamente conveniente per l’opposizione ma inutile per i problemi dei cittadini. Considerando che ci sono emergenze ben più gravi da affrontare e risolvere che

Tagliato il nastro a Valle Faul Mobilità e collegamenti nella Tuscia partita l’estate viterbese incontro con l’ass. Lollobrigida Archiviate le polemiche, tutti uniti per il successo delle manifestazioni

VITERBO - “Recupereremo l’intera Valle Faul. Questo il nostro impegno. Iniziamo da stasera”. Queste le parole del sindaco Giulio Marini pronunciate ieri, pochi minuti prima di tagliare il nastro della prima edizione di Notti Magiche, la manifestazione organizzata dal Tuscia Operafestival in collaborazione con il Comune di Viterbo, che fino al prossimo sei settembre animerà Valle Faul. “Volevo offrire questo spazio ai giovani – aggiunge il primo cittadino -. E stasera i gio-

vani ci sono. Ce ne sono migliaia. Nei prossimi giorni, musica, sport e divertimento ci accompagneranno fino al termine dell’estate. Questo spazio non poteva rimanere inutilizzato – aggiunge Marini riferendosi anche alla struttura realizzata in occasione della visita del Papa lo scorso settembre – e Valle Faul aveva bisogno di tornare a vivere. Mettere quest’area a disposizione di manifestazioni sportive, musicali e culturali significa far vivere l’intera città. Al maestro Vignati e all’intero

staff del Tuscia Operafestival l’augurio di riuscire nel loro e nel nostro intento: fare in modo che le serate di questa estate possano davvero diventare notti magiche per tutti i viterbesi”. All’inaugurazione, oltre al sindaco Marini e agli organizzatori, sono intervenuti gli assessori e gran parte dei consiglieri comunali. Per tutti loro, la prima serata a Valle Faul si è conclusa dopo il triplice fischio dell’arbitro, al termine della partita che ha visto sul campo la nazionale italiana.

Una delegazione viterbese in Regione per denunciare la situazione insostenibile ROMA - Mobilità e collegamenti con la Capitale. Sono stati questi alcuni dei temi trattati nell’incontro tenuto da una delegazione viterbese, composta dal consigliere comunale Luigi Buzzi, dai rappresentanti del mondo della ricerca e dei trasporti, Andrea Rocchi e Marco Cardarelli, con l’assessore alla Mobilità e al Trasporto pubblico locale della Regione Lazio, Francesco Lollobrigida. “Durante la riunione - è scritto in una nota - sono stati esposti all’assessore i punti critici di quella che è ormai diventata una situazione non più sostenibile: la nostra infrastruttura ferroviaria, a dir poco datata e non più in grado di rispondere alle esigenze del nostro territorio. Il quadro diventa ancor più critico se consideriamo anche l’insufficiente numero di corse da e verso la Capitale. L’occasione è servita anche per discutere in merito all’interramento del passaggio a livello di piazzale Gramsci, ipotesi più volte discussa ma mai affrontata seriamente. Questa soluzione, è stato evidenziato, darebbe respiro al traffico cittadino

e ridurrebbe notevolmente l’inquinamento acustico e visivo della zona. Ma non è tutto. In un incontro come questo, non poteva mancare un doveroso passaggio sull’aeroporto e alle potenziali ricadute sul territorio che deriverebbero dalla creazione di un’opera così importante. L’Assessore Lollobrigida, dal canto suo, nell’apprezzare le ipotesi proposte e le istanze rappresentate, ha ribadito di volersi impegnare fortemente per mi-

gliorare il sistema della mobilità e dei collegamenti in particolare con la Capitale, elemento fondamentale per garantire la crescita socio-economica del nostro territorio. Lollobrigida ha espresso anche la volontà di incontrare quanto prima il Sindaco Marini e il Presidente della Provincia Meroi, per confrontarsi su proposte concrete e immediatamente cantierabili, in modo da rendere i collegamenti più efficienti e utili agli utenti viterbesi”.


6

Nuovo Viterbo Oggi

ATTUALITA’

VITERBO La Cina chiama, Viterbo risponde. E così è stato. La città dei papi è stata invitata a partecipare all’International Mayor’s Forum on Tourism, il meeting che si è svolto dal 10 al 14 giugno a Zhengzhou (circa 3 milioni di abitanti), nel capoluogo di provincia dello stato cinese Henan (abitato da circa di 110 milioni di persone). All’importante evento a cui hanno partecipato rappresentanti di tutte le nazioni del mondo è intervenuto il sindaco Giulio Marini. A rappresentare l’Italia insieme al primo cittadino viterbese, il presidente del consiglio comunale della Città di Napoli, Leonardo

Mercoledì 16 Giugno 2010

Il primo cittadino in Cina per un importante meeting internazionale sul turismo

Marini presenta la Tuscia al mondo Impegno. “Abbiamo presentato al mondo il nostro progetto sul turismo – ha sottolineato il sindaco Marini di rientro dal viaggio – . Durante il mio intervento nell’ambito del Forum internazionale, ho parlato della nostra città, ho illustrato la nostra storia, le nostre tradizioni. C’è però ancora molto da fare. Il lavoro di promozione e di sensibilizzazione svolto nel corso degli anni in ambito tu-

ristico è notevole. Ma non basta. Il percorso è avviato, ma

la meta ancora è lontana. C’è da lavorare molto. E dovrà essere un lavoro di squadra, dove ognuno dovrà impe-

gnarsi per il raggiungimento di uno stesso obiettivo. L e istituzioni dovranno garantire la qualità dei servizi, ma anche il mondo imprenditoriale e gli stessi cittadini dovranno metterci del loro. Nuovi progetti capaci di dare ossigeno e linfa

vitale al settore economico da parte delle aziende, elasticità e maggiore collaborazione da parte degli abitanti, soprattutto nei confronti di provvedimenti che tendono all’adeguamento del nostro territorio agli standard di città italiane e non, di ben altre dimensioni. E’ sicuramente in atto un cambiamento, ma il processo che condurrà ad una vera trasformazione è molto lungo e impegnativo e soprattutto richiede una grande collaborazione, da parte di tutti. L’ospitalità che lo stato cinese ci ha riservato nei giorni scorsi è stata straordinaria – ha

aggiunto Marini –. Ventuno pullman a disposizione di centinaia di personalità provenienti da ogni parte del mondo e un’accoglienza impeccabile per un evento interamente dedicato a una preziosa risorsa come il turismo. A Viterbo il prodotto c’è, ma non è ancora maturo. Tutti noi dobbiamo insistere affinché il cerchio possa chiudersi intorno ad un ambizioso progetto che possa portare il nostro territorio davvero lontano. E magari presentarlo nella provincia cinese in una delle prossime edizioni del Forum”.

Pianoscarano si riscopre cuore cittadino nel tifo per la nazionale

Un solo grido: “Forza Bonucci”

Piazza gremita, bandiere e striscioni tutti per Leonardo VITERBO - Un viterbese in nazionale e la città dei Papi perde il senno. Leonardo Bonucci e Pianoscarano, Pianoscarano e Leonardo Bonucci. Un filo azzurro che dalla storica fontana in peperino arriva fino in Sud Africa. Non è una cosa normale, è una cosa da vivere. Lo inquadrano mentre canta l’inno di Mameli e la gente asserragliata tra via Vecchi (dove Leonardo nasce nel 1987) e via dei Giardini (dove e cresciuto fino a che l’Inter non è venuta a scovarlo) sembra spiritata. Lo inquadrano tre secondi nel secondo tempo, mentre siede sulla panchina azzurra, ed esce un boato. L’uno a uno della nazionale ha il sapore di un evento mitico a queste latitudini. C’è uno dei nostri, il figlio di uno dei quartieri più fortemente viterbesi, dei quartieri più solidi, popolari. La piazza è tutta un tricolore, la fontana trabocca di bandiere. Ci sono tutti: ragazzi, anziani e i genitori di Leonardo, i signori Bonucci. Grande festa di popolo e si mangia e beve gratis. A fine partita è stata servita anche una grandissima torta con tanto di foto autografata di Bonucci. Un omaggio del giovane ai viterbesi e agli amici del quartiere. “Leonardo Bonucci sei il nostro orgoglio” gli hanno scritto su uno striscione appeso a un palazzo. In un altro manifesto c’è la foto di Leonardo in maglia azzurra e le indicazioni sulle vie dove è nato e vissuto. Il quartiere che portò in trionfo un altro mito mai ingrigito: Giggetto Malè; è pronto a far festa intorno al suo nuovo campione. Dai cazzotti della boxe ai calci con la maglia della nazionale campione del mondo. Nell’inverno sudafricano, non dimentichiamoci che si sta giocando dall’altra parte del mondo, c’è anche un viterbese, uno di Pia’ Scarano. Questo ti fa fare più tifo, ti fa - se questa città la senti tua - vibrare le vene in maniera più forte perchè ti senti più partecipe, più vicino. Sulla panchina azzurra ieri sera c’era anche Angelo Peruzzi, altro orgoglio nostrano. Ma se il blerano ci ha fatto so-

gnare perchè lo sentivamo nostro Bonucci esalta tutti i viterbesi, li manda fuori di testa. Questo quello che è venuto fuori dalla partita trasmessa al maxischermo di Pianoscarano. E se Bonucci scendesse in campo? E se la buttasse dentro

I genitori di Leonardo Bonucci

come contro il Messico? Emozioni indescrivibili, culliamo questo sogno di viterbesi, speriamo di farlo fino alla finale del mondiale. Roberto Pomi pomirob@libero.it


7

ATTUALITA’

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 16 Giugno 2010

Viaggio nello scheletro di ferro e cemento più grande della Tuscia che sarà in funzione entro il 2011

Una rivoluzione chiamata ‘Polo Nord’ 60mila metri quadri di servizi, emozioni e situazioni che sanno di futuro SARA’ terminato nell’anno di grazia 2011 ma è già pronto il nome di battesimo: ‘Polo Nord’; professione centro commerciale. Si dice di lui che saprà far sognare i viterbesi. Di sicuro ci troviamo di fronte a una sfida faraonica: la costruzione e messa in uso di 60mila mq di spazi commerciali e ricreativi. Un metro quadro per ogni viterbese o qualcosa di simile. Capitano di vascello il signor Piero Ferri, etrusco di Blera, con un passato da imprenditore nel settore dell’informatica e nell’immediato futuro proprietario di una struttura che si candida a essere una nuova città nella città. Dopo ‘Milano Due’ arriva ‘Viterbo Due’. Polo Nord sarà molto più di quello che i nostri concittadini possono immaginare. Ferri ci ha raccontato il suo progetto e mostrato le immagini della sua creatura in costruzione. Una marea di ferro e cemento che anche nel grezzo lascia intuire l’eleganza delle linee architettoniche. La struttura sorge praticamente alle spalle del tribunale nuovo. Sarà albergo,

luppa intorno una piazza centrale coperta. All’ultimo livello della struttura potrete trovare una piscina, dieci residenze private con tanto di giardino a circa trenta metri da terra e una pista da corsa che vi permetterà di fare fiato osservando lo skyline viterbese. “Una struttura così non c’è in tutta Italia - sottolinea il signor Ferri -. Questo luogo sarà una calamita per l’intera città. Una cosa del genere non esiste neanche a Roma. Abbiamo pensato ogni cosa per dare al cittadino ogni tipo di servizio e confort il tutto in uno scenario curato nei ristorante, negozi, piscine, di cui una per le immersio-

ni, palestre, centro fitness e wellness, uffici per professionisti, residenze private. Sarà anche il centro cinematografico più gran-

minimi dettagli. Al centro del tutto, come in ogni paese che si rispetti, c’è la piazza. Anche qui al Polo Nord tutto è sviluppato intorno alla piazza centrale. Il visitatore, la persona che decide di entrare in questo spazio viene avvolto da una serie di emozioni. Abbiamo messo a punto una sorta di percorso sensoriale. Tutto è stato ideato con una massima cura all’isolamento termico e acustico. Una sfida grandiosa, quella di Polo Nord, destinata a cambiare il volto di Viterbo”. Roberto Pomi pomirob@libero.it Foto Zadro Press

de della provincia. Sette sale cinema e una serie di stanze affittabili per vedersi un film on demand con gli amici. Tutto questo può essere declinato senza esagerazioni sotto il termine “rivoluzione”. P o l o Nord sarà infatti aperto 24 ore su 24. Al suo interno sono previsti anche locali per trascorrere la serata. Tutta la struttura si svi-

UN FELICE BUONGIORNO A TUTTI I LETTORI Buongiorno a tutti i lettori di Nuovo Viterbo Oggi. it dalla bella e brava Gessica di Capranica dal Gran Caffè Schenardi di Viterbo FotoZadroPress


8

Nuovo Viterbo Oggi

PROVINCIA

Mercoledì 16 Giugno 2010

LA MANIFESTAZIONE

Ad un mese esatto dall’inaugurazione dell’evento le anticipazioni del Torre Alfina Blues Festival

TORRE ALFINA – Ad un mese esatto dall’apertura della Summer Edition 2010, dal 15 al 18 luglio, il Torre Alfina Blues Festival presenta il cast che animerà il Main Stage. L’organizzazione ha lavorato duramente per garantire un cast dall’elevata qualità artistica, nonostante il periodo economico critico che ha limitato il supporto degli sponsor e degli enti locali. Ricordiamo che tutti i concerti del Festival sono ad ingresso completamente gratuito. Il Festival distribuirà gli eventi su tre palchi: 1. gli aperitivi musicali, dalle 18.30 in poi, in varie zone di Torre Alfina, fonderanno la musica all’enogastronomia; 2. il Main Stage, dalle 21.30 in poi, proporrà il cartellone principale con artisti di fama internazionale; 3. il Club di Mezzanotte, dalle 23.30 in poi, accompagnerà il pubblico fino a notte fonda, tra esecuzioni live pregiate, jam session e sorprese. Ognuna delle quattro serate del Festival sarà un vero fiume di note, arricchito da altri eventi collaterali, con varie sonorità. Il cartellone del Main Stage presenta innanzitutto due graditissimi ritorni: Dede Priest, dopo aver incantato il pubblico alla prima Winter Edition, svoltasi a gennaio 2010, ritorna a gran richiesta; Earl Thomas riporta a Torre Alfina, con una band totalmente diversa, le sue performance, con la sua grande presenza di palco, e le straordinarie doti nel ballo. A questi due artisti si aggiungono tre novità assolute: Ruthie Foster, seconda artista femminile, porterà la raffinatezza e le grandi vocalità delle quali è dotata; con Michael Burks, bluesman di 130 chili, potremo fissare

Summer Edition: un cast stellare

Tutti i concerti saranno ad ingresso gratuito

lo stato dell’arte del blues elettrico; la Rusty Wright Band, guidata dall’omonimo artista, porterà sul palco un elettrizzante ed esplosivo show che lascia un segno indelebile a chi ha la fortuna

di assistere. Oltre al cartellone principale del Main Stage, sarà possibile ascoltare altra grande musica durante gli aperitivi musicali e al Club di Mezzanotte: Shawn Ri-

vera, Mark Shattuck e la Torre Alfina Blues Band, alla quale si sono aggiunti Jacqueline Ferry, Andrea Scuto e il cantante David Ketckhut. Gli ultimi due, entrambi provenienti

da Los Angeles, non solo arricchiscono l’anima della band ma esaltano il legame con gli Stati Uniti d’America. Vista già la presenza di Mark Shattuck, originario della città di Indianapolis, la Torre

Alfina Blues Band amplifica l’anima blues nordamericana. Da non perdere, inoltre, la formazione emergente dei BeBlues, reduci dal successo della partecipazione al concerto del 1° maggio a Napoli. Il Presidente del Festival Carlo di Giuliomaria commenta così il cast: “Abbiamo operato in grande difficoltà per via della crisi economica che ha determinato tagli ai budget dei nostri sponsor, ma alla fine abbiamo fatto uno sforzo per garantire il massimo possibile. Per il cast abbiamo seguito due linee: innanzitutto ascoltare le richieste e le segnalazioni degli spettatori più appassionati e di coloro che ci seguono via Web; inoltre abbiamo puntato su artisti che possono realizzare grandi performance sul palco, proprio per enfatizzare l’importanza della musica dal vivo”.


9

VETRALLA

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 16 Giugno 2010

IL FATTO

L’associazione Sassogrosso: “Inefficienze causate dalla mancanza di segnaletica”

Tre Croci, pericoli in strada Carcarelle PIU’ di mille e novecento passaggi di automobili al giorno. Il Sassogrosso fa le pulci alla Strada delle Carcarelle a Tre Croci, una delle più trafficate e probabilmente pericolose del territorio vetrallese, “dove – come scrive l’associazione del Presidente Ubaldo Poggi – le inefficienze sono andate sempre più aumentando con l’aumentare del volume di traffico, mettendo a rischio l’incolumità degli abitanti”. Sassogrosso che, con una lettera al Comune di Vetralla, non solo evidenzia i rischi per i cittadini dovuti al traffico del tratto stradale che collega il paese

ai piedi di Montefogliano con Cura, ma fornisce pure una statistica dettagliata sui passaggi delle auto; dati suddivisi a seconda degli orari e del rumore prodotto: dalle 08:00 alle 09:00, 660 passaggi (68,31 decibel-db, dati medi Arpa del periodo); dalle 14:00 alle 15:00, 540 passaggi (67,43dB); dalle 17:00 alle 18:00, 720 passaggi (68,20dB). In tutto, e in media, oltre 1.900 andirivieni di macchine, “creando un rumore che è di poco sotto il limite consentito, come riportato dall’analisi dell’ARPA”. “Gli incidenti avvenuti nel corso degli anni sono stati molteplici ed

alcuni gravi – sottolinea il Sassogrosso – Molti di essi sono stati causati dalla velocità, nonostante la presenza di un limite che, recentemente, è stato portato da 50 a 30 Km/h”. Una situazione che ha già visto molte persone rivolgersi all’associazione di Tre Croci per affrontare l’argomento. Anche con una raccolta di firme che risale ormai al lontano 2008. Quali sono le richieste del Sassogrosso? Innanzitutto “ricostituire i servizi di controllo” della velocità, “come concordati tra Prefettura e Comune” e come risulta “dalla lettera della Prefettura 04/01/2008 prot.

41750/07//area III” dove, stando a quanto scrive l’associazione trecrociara “il Comando di Polizia Locale di Vetralla ha assicurato che al riguardo effettuerà turni di controllo e prevenzione, con apparecchiatura di rilevazione automatica della velocità”. Dopodiché, tra le altre, si chiede un’adeguata “segnaletica orizzontale e verticale degli attraversamenti pedonali” in corrispondenza di punti critici come la deviazione di Strada Carcarelle per Piazza Europa, l’ingresso a Mazzacotto e la fermata dei servizi urbani, così come il ripristino del “segnale di bivio tra str. delle Ca-

carelle e via di Cura che era situato sull’angolo del giardinetto del monumento ai caduti”. Pericolosa anche “l’uscita di automezzi pesanti articolati, dal nuovo passo carrabile aperto” nei pressi di un terreno privato, “sia per la mancanza di idonea segnaletica”, sia perché “lo stesso è molto vicino alla sommità della salita per chi proviene dal lato Viterbo che non consente di individuare tempestivamente eventuali mezzi che possono occupare trasversalmente la sede stradale, cosa già riscontrata”. Ovviamente – spiega il Sassogrosso – “il problema non si pone per

coloro che transitano a 50 o 30km/h, ma vogliamo segnalare come la distanza dell’apertura dal dosso corrisponde all’incirca a quella che sulla strada delle Carcarelle in direzione Viterbo separa la curva che precede il ponte sulla ferrovia, cosa ritenuta pericolosa dall’Amministrazione, tanto da bloccare la riapertura della via Viterbo”. La lettera era indirizzata al Sindaco di Vetralla. Marconi è caduto. La palla passa ora al Commissario. Fiduciosi, i cittadini di Tre Croci attendono che le richieste abbiano finalmente il seguito sperato. Daniele Camilli

A causa dell’erba alta Una serata interamente la pineta è off limits dedicata all’arte e allo sport Il Codici alza la voce: “Necessario intervenire”

L’appuntamento domani alle ore 20 UNA serata all’insegna di Danza, Kung fu, Karate e Kick boxing. Ad organizzarla è la palestra Athlon Power di Vetralla: giovedì 17 giugno alle ore 20 al Cinema Excelsior di Cura. Un saggio di fine anno con gli allievi che hanno seguito i corsi e con l’obiettivo, soprattutto per la danza, di far misurare gli studenti con il palcoscenico. Una serata dedicata all’arte e allo sport nel Vetrallese, per adulti e bambini. Per quanto riguarda la danza, parteciperanno all’evento quattro

“TAGLIARE l’erba a ‘La Pineta’ di Tre Croci la cui altezza rischia di rendere impraticabile il posto”. A chiederlo è la delegazione vetrallese di CODICI (Centro per i Diritti del Cittadino) che ha anche fatto un sopralluogo scattando foto e girando un video (consultabile alla pagina web ) della situazione in cui versa il Parco comunale di Via Risorgimento. “La Pineta di Tre Croci

– dichiarano da CODICI – rappresenta un punto di riferimento per il tempo libero delle famiglie del posto e per i loro figli, oltreché un patrimonio da tutelare e valorizzare. Tuttavia la situazione è difficile, perché l’erba alta la fa ormai da padrona impedendo la fruizione di parti consistenti del luogo. Abbiamo pertanto scritto al Commissario prefettizio di Vetralla, dimostratasi

fin da subito sensibile ai problemi del territorio, chiedendole di dare disposizione per il taglio dell’erba affinché il Parco torni nella sua condizione originale e dunque pienamente fruibile dalla cittadinanza. Anche in attesa della stagione estiva che vedrà di nuovo La Pineta protagonista delle feste che caratterizzeranno Tre Croci nei prossimi mesi”. D.C.

ballerini professionisti ospiti: Contemporaneo (Caterina Genta), Modern Jazz (Giulia Barbone) e Hip Hop (NG & Alessandro Steri). Un’occasione unica per poter vedere questi artisti all’opera. Un’opportunità per conoscere l’hip hop che dal prossimo mese di settembre farà parte dell’offerta formativa dell’Athlon Power; parte integrante del corso di danza diretto da Giulia Ragonese. Diplomata alla Dance Professional School di Ravenna, diretta dal maestro Steve La Chance, Giulia Ragonese ha

studiato con maestri di fama internazionale, tra cui Mila Michaels, Michelle Assaf e Claudia Bosco. Ha coreografato “Graffiti Music” a Tarquinia e partecipato a un tributo a Michael Jackson per la Sony. Da due anni insegna danza a Vetralla e collabora con l’Accademia della Tuscia. Infine, assieme all’Officina culturale della Tuscia di Vetralla, dal 28 giugno al 1 Luglio, sempre presso l’Athlon Power, terrà un laboratorio per bambini e bambine di danza e movimento, “DanzaEstate 2010”.


10

Nuovo Viterbo Oggi

PROVINCIA

Mercoledì 16 Giugno 2010

L’EVENTO

Il 19 e 20 giugno torna la rassegna dell’Associazione culturale Ottavia

CAPRAROLA - Un repertorio vario ed interpreti di prestigio anche quest’anno per la rassegna “La Musica in Festa” organizzata nelle sale e nei giardini dello splendido Palazzo Farnese di Caprarola dall’Associazione Culturale Ottavia. Una due giorni, il 19 e 20 giugno, che anche per l’edizione 2010 rileva il suo spiccato carattere internazionale con uno speciale omaggio al bicentenario della Repubblica Argentina. Una occasione unica per gli appassionati della buona musica assolutamente da non perdere. Notevoli infatti gli spunti musicali che il calendario, elaborato dal direttore artistico Michela Caruso, propone in uno scenario unico quale quello farnesiano, grazie alla stretta collaborazione con la Soprintendenza e la Direzione regionale dei Beni Culturali. La manifestazione si avvale del contributo della Provincia di Viterbo, del Comune di Caprarola e della Fondazione Carivit. Sonorità barocche per il primo appuntamento di sabato 19 giugno 2010 nel cortile del Palazzo.

La Musica in Festa a Palazzo Farnese

Ricco il programma degli appuntamenti G. Frescobaldi, Le Cocq, Caccini e Froberger). Domenica 20 Giugno, ore 11,30 Sala di Ercole Concerto per Voce e pianoforte - Slavina Borisovskaya mezzosoprano; Arie d’opera e da camera (G. F. Haendel, G.Rossini, G. Bizet, G. Verdi, Rachmaninoff, Ciaikovsky). Solo pianoforte: Maestro Antonio Maria Pergolizzi (Musiche di F. Chopin, F. Listz, F. Hunten).

“Sospiri e Follie” è infatti un viaggio musicale alla riscoperta di danze e villanelle delle corti barocche eseguite da un’interprete d’eccezione come il soprano Susanne Wungard accompagnata, con strumenti musicali d’altri tempi, alla chitarra barocca da Rosario Cicero e al clavicembalo da Claudia Martini. Doppio ap-

puntamento per domenica 20 giugno 2010. Nella sale d’Ercole di Palazzo Farnese il mezzosoprano Slavina Borisovskaya interpreterà celebri arie d’opera mentre il maestro Antonio Maria Pergolizzi, eseguirà come pianista solista brani di Scarlatti, Chopin e Rossini. Atmosfera argentina invece per l’evento che chiude la

rassegna alle 17.30 nella Sala del Mappamondo con il Concerto del Quartetto Cuartetango. Un tributo agli argentini in occasione del bicentenario della Repubblica Argentina, patria del tango, che si svolge con il patrocinio dell’Ambasciata Argentina in Italia. L’ingresso ai concerti è libero.

Ecco qualche informazione per un weekend o una gita fuori porta

Alla scoperta di Caprarola

CAPRAROLA, situata a tre chilometri dal lago di Vico, riserva naturale, e sede dello straordinario Palazzo Farnese (capolavoro del Vignola a cui lavorarono gli artisti più illustri dell’epoca), è una meta da non perdere per un week end o per una gita fuori porta. L’occasione da cogliere è la manifestazione del 19 e 20 giugno “La Musica in festa nelle stanze e nei giardini di Palazzo Farnese” organizzata dal-

l’Associazione Culturale Ottavia in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni architettonici e del paesaggio delle province di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo. Si potrà assistere a tre concerti alle ore 19 del sabato e alle ore 12 e 17,30 della domenica e visitare al contempo il Palazzo. I concerti sono gratuiti ma con posti limitati, è bene dunque accedervi con un certo anticipo.

Dove mangiare. Caprarola ha vari buoni ristoranti con piatti di cucina locale, consigliamo Taverna dello Scorpione con terrazza tel. 0761 645461(Menù a partire da 20 euro) , Antica Trattoria del Borgo Tel: 0761 645252( ottima cucina con piatti molto ricchi, menù intorno ai 25 euro) e in riva al Lago di Vico ( a 3 chilometri da Caprarola) La Bella Venere tel: 0761 612342 (con splendida vetrata sul Lago, menù

a partire da 25 euro). Dove dormire. E’ possibile dormire nella Foresteria delle Scuderie di Palazzo Farnese, in ottima posizione data la vicinanza al Palazzo, camere semplici, con bagno privato e vista sul Borgo di Caprarola. Telefonare a Giulio. 3393508590 a nome dell’Associazione Ottavia oppure a La Bella Venere (80 euro la doppia con prima colazione, vista lago e spiaggia privata).

Il Programma Sabato 19 Giugno, ore 19, Cortile Sospiri e follie, Danze e Villanelle delle Corti barocche (Susanne Wungard soprano, Rosario Cicero chitarra barocca, Claudia Martini clavivembalo; Musiche di: A Falconieri, A. Le Roy, F. Corbetta,

Ore 17,30 Sala del Mappamondo Concerto del Quartetto Cuartetango (Musiche di Astor Piazzolla, Carlos Gardel, Gerardo Matos Rodriguez; Raul Dousset-flauto, Giuliano Bisceglia- violino, Luis Gabriel Chami-pianoforte, Gianfranco Benigni-violoncello). La manifestazione vanta il patrocinio dell’Ambasciata di Argentina.


11

LITORALE

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 16 Giugno 2010

TARQUINIA

Il presidente dell’Università Agraria Alessandro Antonelli sulle indiscrezioni circolate nei giorni scorsi

“I nomi degli assessori saranno noti il 21 giugno” TARQUINIA - “In merito alla formazione della Giunta Esecutiva si ribadisce che la lista degli assessori sarà diramata il giorno 21 giugno in occasione del primo consiglio di amministrazione dell’Ente e questo non per difficoltà nella formazione dell’esecutivo, ma per rispetto nei confronti dei Consiglieri tutti”. A riferirlo, in una nota, è il presidente del’Università Agraria tramite il suo ufficio stampa. “Non si dà pertanto seguito alle indiscrezioni apparse a mezzo stampa in queste ore, ritenute comunque fondate e normali. Il presidente Alessandro Antonelli ha già dato corso alle necessarie consultazioni con le forze politiche, civiche e sociali che lo hanno sostenuto ricevendo le indicazioni in merito ai nomi dei designati assessori”. “È intenzione del presidente Antonelli - si

legge nel comunicato - varare una Giunta che sia espressione della collegialità, in cui siano rappresentate con pari dignità tutte le forze che hanno contribuito alla vittoria, rispettando gli accordi pre-elettorali. Il Presidente Antonelli terrà conto delle richieste ed auspica che ci siano indicazioni su donne in giunta, se questo non

Raccolti fondi in favore dell’Ail

L’iniziativa benefica organizzata dai Flying Horse

TARQUINIA – Anche l’associazione ‘Flying Horse’ che svolge l’attività sportiva del ‘soft air’, il gioco della guerra simulata, ha sostenuto tramite una azione di solidarietà la ricerca per l’Ail Associazione Italiana Leucemie, raccogliendo un contributo durante la recente manifestazione ‘Operazione Pandora’ nel 1° Memorial Luca Bellatreccia. Il gruppo dei ‘Flying Horses’ che riunisce oltre una cinquantina di cittadini appassionati di questo sport sano che si svolge all’aria aperta e della natura, nel totale rispetto dell’ambiente e delle persone, ha raccolto dei fondi che sono stati destinati all’Ail Associazione Italiana Leucemie, a cui serviranno per finanziare progetti scientifici per la lotta a questa malattia. L’iniziativa, oltre a voler contribuire concretamente alla ricerca di cure che possano dare nuove speranze alle persone affette da tumori al sangue, ha avuto lo scopo di ricordare quanto sia necessario l’impegno

di tutti per conseguire l’obiettivo irrinunciabile di rendere le leucemie, i linfomi e il mieloma malattie sempre più guaribili. Il contributo economico raccolto durante la manifestazione ‘Operazione Pandora’ 1° Memorial Luca Bellatreccia, è stato consegnato direttamente ad Enrico Leoni, assessore ai servizi sociali del Comune di Tarquinia e membro provinciale dell’Ail, che nel contesto ha riferito –”Negli ultimi anni i rilevanti progressi della ricerca scientifica e di terapie sempre più efficaci e specifiche hanno determinato un importante miglioramento nella prognosi e nella cura dei pazienti affetti da leucemie acute, linfomi e mieloma. Per tale motivo – ha aggiunto l’assessore Enrico Leoni - è indispensabile non far venire meno il supporto alle associazioni che operano in questo campo. Ringrazio quindi gli amici dell’associazione ‘Flying Horses’ che hanno dato il loro importante contributo”. Ale.Sac.

dovesse accadere sarà comunque suo impegno personale valorizzare la componente femminile presente in consiglio nei modi e nelle forme che emergeranno dal dibattito. Saranno comunque nominati sei assessori, uno in meno di quanto previsto dallo statuto, e attribuite deleghe anche ad altri consiglieri, secondo uno schema che ha caratte-

rizzato anche il precedente quinquennio. Il primo Consiglio prevede altresì quale provvedimento necessario l’esposizione delle linee guida del Programma che ricalcherà naturalmente quello proposto agli elettori e ufficialmente consegnato all’atto di presentazione delle liste. Ulteriore adempimento, la nomina del Presidente del Consiglio di Amministrazione, per la cui elezione è necessario, in prima convocazione un quorum obbligatorio dei 2/3 dei consiglieri, mentre dalla seconda convocazione saranno sufficienti 12 voti pari alla metà più uno dei consiglieri”. “L’adunanza prevista per le ore 21 - conclude la nota - sarà naturalmente svolta presso la sede dell’Ente in via Garibaldi presso la sala consiliare dell’Università Agraria di Tarquinia”.

IL FATTO L’associazione umanitaria ha spento la 30esima candelina

Buon compleanno a Semi di Pace

L’anniversario festeggiato in occasione della Giornata contro il lavoro minorile TARQUINIA – L’Associazione umanitaria Semi di Pace ha festeggiato il suo 30° anniversario sabato 12 giugno, una data scelta per far coincidere l’evento con la Giornata Mondiale contro il lavoro minorile, con l’inaugurazione della nuova sede in via Umberto. I° Semi di Pace International infatti sente forte l’impegno a salvaguardare i diritti dell’infanzia, e in questi trenta anni di fondazione, ha realizzato nel mondo molteplici progetti umanitari. All’evento erano presenti gli Ambasciatori di Cuba presso lo Stato Italiano e presso la Santa Sede, l’Ambasciatore del Burundi, l’Ambasciatore della Repubblica Dominicana che sostengono l’attività di Semi di Pace nel Mondo. Tra gli ospiti eccellenti della giornata c’era l’On. Carlo Casini, presidente della commissione affari costituzionali del Parlamento Europeo e rappresentanti di altre religioni, insieme a tante persone ed istituzioni che hanno sentito forte il significato che ‘Semi di Pace’ ha voluto dare a questa giornata. Ma soprattutto i bambini, che sono stati coinvolti ed interessati ad un tema così delicato, sono stati i protagonisti principali della giornata, infatti un grande contributo è stato dato dalla scuola ‘Corrado e Mario Nardi’ di Tarquinia che ha realizzato il libro ‘Dritti, dritti ai diritti’ così come dalla Scuola ‘Manzi’ di Civitavecchia, che consegnerà agli Am-

basciatori di Cuba alcune lettere scritte per i loro coetanei dell’isola caraibica per promuovere uno scambio interculturale. Inoltre nel corso della festa sono stati letti due messaggi di pace e solidarietà per gli Ambasciatori del Burundi e della Repubblica Dominicana. “L’evento – ha riferito il presidente di Semi di Pace Luca Bondi - è

un’occasione in più per ribadire non solo una decisa presa di posizione contro lo sfruttamento dei minori, ma l’essere consapevoli che l’educazione, cure mediche, accoglienza sono di fatto la barriera di protezione più efficace affinché questi bambini del mondo non cadano nella rete dello sfruttamento, ma vedano, invece, assicurato il loro diritto ad avere un futuro sereno”.


��������������������������������������������������������� ��������������������������������������������������������������������� ����������������������������������������������������������������������� ���������������������� ���������������������������������������������� � ��������� ����������������������������������������� ��������� ��������� ������������������������������ ������������������� ��� ������������� �� ������ ��������� ������������ ���� ���� ����� �������� ������� ��� ������ ��� ������� ��� ������ ���� ������� ���� �������� ��������� ��� ������ ��� ������ �������� �� ��������������������������������������������������������� ��� �������� ���� ����� ����������� ���� ���������� ������������ �� � ������� ������ ������ �� ������������� ��� �������������������������������������������������� � ������������������������������������������������������ ������ ������� ��� ������ ���� ������������ ��� ������ ���������������������������������������������������� ������������������������������������������������������� ����������� ����������� �� ��� ����������� ��������� ��� ������ ��� ��������������������������������������������������� ����������� ���������������������������������� ����������������������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������������������������ ������������������������� ��������������� ��������������������������������������������������������������������������� ����������������������������������������������������� ������������������� ������������������� �������������������������������������� ������������������������������������������������ ������������������������ �������������������������������������������� ���������������� ���������������������������������������������������������������� ��������������������������������������������������������������������������������� �������������������� ���������� ������������������������������������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������� ���������������������������������������������������� ���������������������������������������������������������������������������� �������������  ������������������������������� ��������������������������������������������������������������������������������������������������

������������������������������ ������������������� ������������������ ����������� ������������

����������������������������������

��� ������ ������

������

�����

�� ������� ��

�������������� ������� ���������� �� ����� ������ ���� �� ��� ������� �� ������

�������������������������������������������


Nuovo Viterbo Oggi Sport Mercoledì 16 Giugno 2010

MOTOCICLISMO - Il circuito di Misano ha ospitato il World Ducati Week

13 FERRARI CHALLENGE

Sfortuna nera Poca festa, tante polemiche ad Hockenheim Ancora dolorante dopo la caduta di Vallelunga Letizia Marchetti ha chiuso 14° una gara caotica per Dario Caso I postumi della caduta di tre settimane prima a Vallelunga si sono fatti sentire, condizionando la sua tenuta fisica nel corso dell’intero week-end. Al resto ci ha pensato la frenesia di un evento che ha richiamato appassionati da tutta Europa e non solo ma che, proprio per questo, si è concentrato più sulle manifestazioni di contorno che sulla gara vera e propria. Letizia Marchetti (nella foto a destra), con gli uomini del suo team Crazy Old Men, ha preso parte al World Ducati

Week che si è svolto a Misano, una lunga kermesse che è stata soprattutto una festa per la casa di Borgo Panigale ma che, in aggiunta, vedeva l’abbinamento con una tappa del Ducati Challenge. I piloti del campionato monomarca sono stati confinati in orari ‘particolari’ ed hanno avuto poco spazio per le prove, dovendo fare i conti anche con qualche contestazione nei confronti della giuria, rea di non aver preso provvedimenti nei confronti di alcuni piloti autori di irregolarità e di aver invece sanzionato altri centauri a gara ultimata. Un caos, insomma, di cui sono stati vittime tutti i piloti, e un week-end duro in particolare per Letizia Marchetti; la pilota di Civita Castellana è partita dalla 14° posizione in griglia ed ha terminato la prova con identico piazzamento: “Non è andata molto bene - commenta - avvertivo ancora parecchio dolore ed ho commesso un paio di errori con dei dritti in gara che non mi hanno permesso di recuperare posizioni. Del resto

c’erano solo 9 giri in programma e con una gara così corta ogni errore può essere determinante. Abbiamo girato su tempi più alti rispetto al solito ma ora pensiamo al futuro. E’ stato un fine settimana con tante cose che non sono andate bene, molti piloti si sono lamentati e anche noi stiamo riflettendo bene se sia o meno il caso di continuare il Ducati Challenge. Potremmo anche trasferirci in altri campionati già dalla prossima gara”. G.A.

Due gare a rincorrere gli avversari, due piazzamenti non eccezionali ma almeno, come ha confessato lui stesso, un week-end divertente e la conferma di un trend decisamente positivo. Dario Caso ha chiuso con un sesto posto assoluto nella prima manches e un settimo di classe nella seconda il fine settimana di Hockenheim, sede di un’importante tappa del Ferrari Challenge che ha visto impegnati sia i piloti italiani che gli europei. Il portacolori del team CDP ha dovuto fare i conti in entrambe la prove con problemi ai freni ma soprattutto ha avuto la sfortuna, nei primi giri, di dover ‘schivare’ alcuni piloti che sono usciti di pista ed ha così perso secondi preziosi. “Hockenheim è una pista bellissima - commenta Caso - in cui devi spingere al massimo e sfruttare ogni centimetro, compresi i cordoli. A me piace molto spingere al massimo e devo dire che mi sono divertito, anche se la macchina è sempre sollecitata e possono esserci problemi come è accaduto ai freni in questa occasione. La

Dario Caso cosa positiva è che, tra le ultime quattro gare dello scorso anno e le prime di questa stagione, ho visto che ho un passo simile ai primi, ma se poi perdi più di dieci secondi in partenza per evitare un pilota che esce di pista (come Fascicolo in gara uno, ndr) poi è impossibile recuperare terreno su chi è in testa”. Il Ferrari Challenge tornerà al Mugello nel fine settimana del 3 e 4 luglio per la sua quarta tappa stagionale.

INTERVISTA - Il pilota di Bagnoregio ha trovato un accordo con il team Petri Corse Motorsport

Carboni pronto alla nuova sfida in Porsche Debutterà domenica ad Adria: “Campionato combattuto, dovrà fare esperienza”

Un cambio radicale, forzato dagli eventi ma che potrebbe rappresentare anche una crescita professionale non da poco. Dopo aver vinto gare e finali mondiali, collezionando anche tanti piazzamenti di vertice, Gianluca Carboni non è più un pilota del Ferrari Challenge ed ha già fatto alcuni giri di prova al Mugello con la Porsche del team Petri Corse Motorsport, con cui sta per debuttare nel terzo appuntamento della Carrera Cup Italia in programma ad Adria nel week end del 19 e 20 giugno. La possibilità di un cambio ‘volante’ era stata ventilata già nelle scorse settimane ma è diventata ufficiale quando si è saputo che il Ferrari Challenge avrebbe spostato il pilota di Bagnoregio dalla Coppa Shell al Trofeo Pirelli, riservato ai professionisti. “Dal 18 aprile, quando c’era stata l’ultima gara, nessuno mi aveva fatto sapere più nulla - commenta un amareggiato Carboni - ho telefonato io per scrupolo e mi hanno detto che ad Hockenheim avrei dovuto correre nel Pirelli. Il pro-

blema è che il mio compagno di team, Giuseppe Fascicolo, non se la sentiva di partecipare a quella categoria e così avrei dovuto coprire da solo il budget per una vettura in più. Purtroppo non ho questa possibilità, non potevo gareggiare con un altro compagno e così ho dovuto fermarmi”. “La cosa che mi ha dato fastidio - prosegue Carboni - è che ho speso inutilmente soldi per le prime due gare nella Coppa Shell, se avessi saputo che mi

avrebbero passato in Pirelli avrei deciso da subito in modo diverso. E’ vero che la voce di un mio possibile trasferimento c’era dall’inizio, ma ero sotto osservazione e comunque correvo con un pilota meno veloce, così le possibilità di vincere il campionato c’erano per tutti. Ho sapuito invece che la decisione è stata presa dopo le lamentele di un altro team (il suo ex team Malucelli, ndr) che aveva avuto un suo pilota spostato allo stesso modo nel campionato

europeo ma le condizioni erano diverse. Lui correva da solo nella Shell e aveva vinto quattro gare su quattro”. Fascicolo ha trovato subito un nuovo compagno per la Shell (Sposito, ndr) ma anche Carboni non è rimasto a spasso a lungo. Ha subito provato la Carrera del team Petricorse e domenica prossima esordirà ad Adria: “Mi servirà soprattutto per accumulare chilometri - afferma il driver di Bagnoregio

Gianluca Carboni - in un campionato molto equilibrato e combattuto e con una vettura professionale, molto propedeutica al Gran Turismo. All’inizio ho trovato qualche difficoltà senza ABS e con la ripartizione di frenata, inoltre è una macchina che ti impegna molto anche sul piano fisico ma per me è una grande occasione di crescita

professionale”. Dopo Adria, Carboni correrà con la Porsche anche le restanti quattro prove di campionato (Imola, Mugello, Vallelunga e Monza) con tanta voglia di togliersi subito qualche bella soddisfazione e dare fastidio a chi ha più esperienza di lui in questo trofeo. Gla.Ant.


14

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT

Mercoledì 16 Giugno 2010

CALCIO SERIE D - Movimenti interessanti tra Ternana e Civita Castellana

PENSIERI IN LIBERTA’

E se gli Euro La Flaminia “chiama” Terni di Maggini Il ds Manfra vorrebbe tenere Lunghi ed avere qualche ‘92 E mister Torrisi ribadisce: “Dobbiamo gestire bene i giovani” salvassero Lillo? Mister Torrisi è sereno e fiducioso. Sotto il suo sguardo attento sta nascendo una Flaminia che vuole essere protagonista anche nella stagione 2010-2011, quella del definitivo salto di qualità (leggi conquista del titolo). Anche se lo stesso tecnico ex Gaeta non si sbottona più di tanto sui nomi che circolano in questi giorni: “Ci sono giovani che abbiamo in organico che aspirano a provare l’esperienza nei professionisti, altri giocatori esperti che devono ancora risolvere

Mister Torrisi

Il classe ‘90 Lunghi (Ternana) vecchie pendenze coi club di loro provenienza ed altri ancora che stanno ancora giocando le fasi finali dei rispettivi campionati, dunque fare nomi adesso sarebbe scorretto, oltre che prematuro. Posso confermare che Assogna, Scardala, Travaglione, Claudio Gentili e La Cava faranno parte del nostro progetto, mentre per quel che riguarda i giovani il discorso è più delicato. Al di là della regola degli under (l’anno prossimo in serie D saranno obbligatori 1 classe ‘90, 2 classe ‘91 ed 1 classe 1992) come Flaminia dobbiamo tutelare sia

EX GIALLOBLU’

Berardi (‘92)

i nostri interessi sia soprattutto le possibilità che questi giovani potrebbero avere con noi e con altri club. Di certo qui a Civita Castellana abbiamo le idee chiare, ma gestire i giovani nel migliore dei modi richiede pazienza e soprattutto professionalità. L’esperienza nelle giovanili della Lazio è stata per me molto importante proprio per questo aspetto”. E non è un segreto che in rossoblu giocatori come Amendola (‘90) oppure l’esterno basso Esposito potrebbero trovare spazio, scelte della dirigenza permettendo ovviamente. I due giovani infatti sono stati cresciuti proprio da Torrisi in biancorosso e chissà dove potrebbero finire ora dopo l’ennesimo bel campionato con la maglia del Gaeta. Nel frattempo il mai stanco Maurizio Manfra sta trattando con la dirigenza della Ternana sia per tentare di trattenere il bravo Lunghi (centrocampista classe ‘90) sia per avere almeno un paio di ‘92 nel caso in cui l’attaccante ex Ladispoli Berardi non dovesse trovare un accordo con la Flaminia ocomunque avesse bisogno di cambi adeguati nel corso della stagione. Geronymo

Lo tiriamo in ballo di tanto in tanto, quando proprio non sappiamo più che pesci pigliare. Ma d’altra parte a volte la dirigenza della Viterbese opera in modo così criptico che siamo proprio costretti a farlo. Se fossero gli Euro di Lamberto Maggini a salvare la panchina di mister Lillo Puccica? L’ipotesi - che qualcuno potrebbe giudicare senza capo né coda ma che ha un fondo di verità - è che attualmente nel club di via della Palazzina ci siano due anime contrapposte, quella legata alla vecchia dirigenza (nella fattispecie la coppia Maggini-Fiaschetti) e quella che opera a stretto con-

tatto con il direttore tecnico Gerry Aprea (che ha già fatto capire di avere diverse idee per la panchina gialloblu). Ebbene se il buon Maggini desse una mano a patron Fiaschetti nessuno in via della Palazzina si sognerebbe di mettere i bastoni tra le ruote alla riconferma del tecnico capranichese. Forse ci sbagliamo, e comunque siamo nel campo delle ipotesi, un campo sul quale il club gialloblu è senza alcun dubbio tra le realtà meglio attrezzate... In ogni caso noi la buttiamo là, e chi ci seguirà scoprirà se qualcuno ha raccolto l’invito. NdP

Lamberto Maggini con Giuseppe Fiaschetti: per una Viterbese protagonista serve un’intesa

IL PUNTO SUI RIPESCAGGI - L’aggiornamento su promozioni e retrocessioni nei dilettanti

Palummo e Spaccini La Vigor è ancora in Prima, ma spera in cerca di... gloria Organici praticamente già fatti in Eccellenza, mentre in Promozione... Coi campionati ormai alle spalle è ora di fare un po’ di chiarezza sui possibili e probabili ripescaggi per la stagione 2010-2011. Ovviamente ci riferiamo esclusivamente ai campionati dilettantistici e c’è da fare una premessa: i nostri calcoli si basano sui regolamenti federali, ma da qui a settembre, come ogni estate, fusioni e fallimenti vari potrebbero far variare il quadro (anche se di poco).

Matteo Palummo: mediano (‘89) Uno viene dai successi della Foglianese di De Vecchis, l’altro ha vestito le maglie di Flaminia Rignano e Monterosi, senza troppa fortuna a dir la verità. Di chi parliamo? Di Matteo Palummo e Marco Spaccini, entrambi protagonisti nella Viterbese Berretti 2008-2009, quella guidata da mister Guglielmo, che per la prossima stagione cercano sicuramente maggior continuità: “Personalmente non mi posso lamentare troppo - spiega Palummo - ho partecipato ad una stagione davvero entusiasmante con la Foglianese. Adesso dovrò parlare con la dirigenza e soprattutto

Marco Spaccini: (esterno alto ‘90) festeggiare con i compagni per la bella esperienza di quest’anno, per quanto riguarda l’anno prossimo staremo a vedere...”. E se il mediano ex Viterbese e Foglianese si augura un club tra Promozione, Eccellenza e serie D (occhio però perché gli ‘89 sono già ‘vecchi’ anche per l’Interregionale, ndr), senza dubbio scalpita anche il veloce e bravo Spaccini davvero sfortunato nella stagione appena conclusa ma in grado di dire la sua tra i dilettanti. Noi ce lo ricordiamo con la maglia gialloblu ad affrontare giovani talenti provenienti da tutta Italia, e non se la cavava affatto male, fidatevi...

FOGLIANESE E MONTEROSI IN ECCELLENZA Iniziamo dalla prima categoria regionale, l’Eccellenza. La promozione in serie D dell’Anziolavinio ha

Galluzzi (Foglianese)

Foto d’archivio di Maurizio Di Giovancarlo permesso a Monterosi e Foglianese di considerarsi salve da eventuali brutte sorprese. Mister Frasca e mister De Vecchis (entrambi contesi da diversi club ma comunque convinti di restare ai loro posti, ndr) possono dormire sonni tranquilli. A far loro compagnia ci sarà naturalmente il Corneto di Granato, ma anche il San Cesareo, la Roma VIII, il Formia 1905 il Città di Marino, Tor Sapienza, Anitrella, Rieti e Morolo, oltre alle squadre che si sono salvate tramite play out o

comunque al termine della stagione regolare. LA VIGOR SPERA NEL SALTO IN PROMOZIONE Ad Acquapendente lo danno per scontato, ma in realtà il ripescaggio della Vigor è tutto fuorché obbligato. Secondo gli ultimi calcoli infatti l’organico dei quattro raggruppamenti di Promozione (72 squadre suddivise nei gironi A, B, C e D) prevede attualmente 5 posti “vacanti”, ma la graduatoria considera

in una migliore posizione l’Albatros ed il Trevignano (entrambe 2ª in Prima Categoria), il Lariano e la Vis Aurelia (ripescate) e poi ancora Grottaferrata e Paliano (anche loro seconde nei rispettivi campionati di Prima). Cinque squadre per cinque posti e dunque la Vigor attualmente resterebbe in Prima Categoria. Ma dalle categorie superiori potrebbero arrivare novità interessanti per i viterbesi, dunque perché non sperare? Red. Sport.


15

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 16 Giugno 2010

CALCIO E C/5 - Esordienti 97 Calcio Tuscia ed Etrusca domani alle finali del Fair Play

Disciplina: Latera, Valentano e Civita le più corrette Nei campionati regionali: per i civitonici il titolo di prima assoluta nei 14 gironi del Lazio Calcetto: da ieri il via al Cignarale. Gli incontri di oggi al Ginnasi e tutto il punto sul torneo “Frabotta” PIANETA FUTSAL

News e approfondimenti del nostro calcio e calcio a cinque. LE CLASSIFICHE DISCIPLINA NEI CAMPIONATI REGIONALI Dopo aver esaminato nei giorni scorsi le classifiche della Disciplina in tutti i campionati giovanili provinciali oggi ecco il punto sulle graduatorie nei campionati dilettantistici regionali dove hanno militato le nostre formazioni. ECCELLENZA (girone A) Squadra più corretta lo Sporting Real Pomezia (21,35), davanti a Pescatori Ostia (21,70) e Civitavecchia 1990 (22,20). PROMOZIONE (girone A) Primo posto per il Tor di Quinto (20,50), davanti a Ceramica Flaminia Rignano (21,50) e Fabrica Carbognano (23,15). PRIMA CATEGORIA (girone A) Qui ha trionfato il Latera con 23,85, davanti a Gallese (25,80) e Virtus Pilastro (26,30). SECONDA CATEGORIA (girone A) Primato per il Valentano con 19,15, davanti a Montalto Calcio con 21,00 e Graffignano con 25,25. SECONDA CATEGORIA (girone B) Primo posto per il Civita Castellana con 10,65, davanti a Vejanese (15,55) e Real Collevecchio (16,20). Primo posto assoluto - Ed onore al merito al Civita Castellana che è risultata la squadra più disciplinata di tutti i 14 gironi del Lazio. Un traguardo eccellente che compensa l’amarezza per il penultimo posto che ha portato alla retrocessione. CALCIO ESORDIENTI TORNEO FAIR PLAY CALCIO TUSCIA ED ETRUSCA ALLA FASE REGIONALE Le formazioni Esordienti del Calcio Tuscia e dell’Etrusca, classe 1997 hanno guadagnato l’accesso alla fase regionale nello specifico Torneo Fair Play. Domani, giovedì 17 giugno i due team saranno di scena allo “Scia” di Rieti e al Salaria Sport Village per giocarsi le loro chances. Il Calcio Tuscia è stato inserito nel girone di Rieti che comprende oltre ai viterbesi il Rieti e la Lazio. Per l’Etrusca concentramento al Salaria Sport Village con Fidene e Romulea. Si ricorda che lo svolgimento dalla Festa Regionale del Torneo “Fair Play” non darà luogo ad aggiudicazione di alcun titolo e che la Manifestazione sarà momento conclusivo e festoso dell’ attività.

Civita Castellana Terza Categoria LE FESTE ETICA CALCIO Lo sport ha una fondamentale funzione educativa e sociale, ed è possibile, attraverso il gioco, apprendere e trasmettere i valori reali che rendono il confrontarsi su un campo di calcio un’attività divertente e istruttiva allo stesso tempo. Proprio in questo senso è fondamentale promuovere tra coloro che organizzano e divulgano la pratica sportiva, l’adesione a quei valori etici che ne costituiscono la forza ed il senso più profondo. Partendo da questi presupposti il Comitato Regionale Lazio della Lnd e il Sgs Figc del Lazio hanno deciso di realizzare un primo appuntamento di Etica calcio, rivolto alle Società invitate alle Feste del Torneo “Fair Play”, categoria Esordienti 97 11c11, gli appuntamenti dove i valori del gioco del calcio come amicizia, passione, correttezza, lealtà, sacrificio, condivisione, rispetto delle regole e degli avversari avranno un pieno significato. L’obiettivo è quello di valorizzare al massimo “il terzo tempo fair play” durante le feste e prevedere, al termine dei confronti che hanno come protagonisti i bambini di due o più squadre, l’organizzazione di un tempo supplementare, in cui le Società, le famiglie e i bambini vivano insieme un momento di festa collettiva, partecipando tutti insieme ad un pic-nic ricco di buon cibo e amicizia da condividere insieme, si invitano le società ad organizzarsi in questo senso. 1) Materiale promozionale: a supporto dell’organizzazione le 12 Società sportive riceveranno: 2) - un vademecum per l’organizzazione del terzo tempo, comprensivo di una lista “obbligatoria” per il pic nic, che i genitori, i dirigenti ed i tecnici si impegnano a preparare per lo svolgimento della festa. 3)- n. 2 manifesti da posizionare nello spazio della festa, uno per i ragazzi e l’altro per i genitori, dove ciascuno di loro potrà scrivere quale è la propria definizione di calcio e etica. 4) - Diploma di partecipazione per ragazzi 5) - Gagliardetti di Eticalcio da scambiare in campo 6) - Materiale promozionale: a supporto delle 12 Società 7) - Cartellini Verdi per i genitori che dovranno utilizzare per tifare le belle azioni dei ragazzi dell’altra squadra.

Gli organizzatori del Memorial Cignarale

Dopo la sosta della Nazionale riparte il Ginnasi

IL MEMORIAL “ALESSANDRO CIGNARALE” A FALERII Nello scorso fine settimana presso il bell’ impianto del Centro Sportivo del Trullo in quel di Faleri (Fabrica di Roma), è stato dato ufficialmente il via alla Seconda edizione del torneo di calcio a 5 “Alessandro Cignarale”. Gli organizzatori insieme ai rappresentanti delle 22 squadre iscritte alla prestigiosa manifestazione sportiva estiva hanno proceduto al sorteggio delle formazioni per l’abbinamento nei 4 gironi. Preliminarmente allo svolgimento del sorteggio è stato spiegato il criterio seguito per la estrazione che prevede l’iniziale abbinamento, mediante sorteggio, delle squadre teste di serie nei quattro gironi ed a seguire di tutte le restanti. Al termine della complessa procedura si è composto il tabellone. Girone A (5 squadre) è stata estratta Forno Falisco, Quelli della 12, Nuova Cassia Press, Edil Cava Falisca, Le Riserve 5 Stelle. Girone B (6 squadre) - La Spaccata, Compagni di Bicchiere, La Vite, Edil Patriarca/ Agenzia, Futura, Autocarrozeria Bozzo, Tiffani Botique. Girone C (6 squadre) Autoricambi Passalacqua, Termoidraulica Pierotti, Circolo Fabrichese, Coiffeur Sofia, Farmacia Fabrica di Roma, Arte in Ferro. Girone D (5 Squadre) Asd Falisco, Ortopedia Comite, Agriturismo Rio Vicano, Bar 5 , Stelle, Oropuro. Nei quarti - Ricordiamo che si qualificano ai quarti di finale la migliore formazione di ciascun girone,mentre la seconda e la terza faranno uno scontro, dove la squadra vincente si qualificherà ai quarti. Quest’anno sarà possibile seguire lo svolgimento della manifestazione tramite internet,precisamente Facebook segnandosi sul Gruppo “Memorial Alessandro Cignarale”. Ieri sera - Lo spettacolo è iniziato ieri sera martedì 15/06/10 alle ora 20:45 con una cerimonia,dopo di che via alla prima partita dove Gli amici di Alessandro (Compagni di Bicchiere) hanno sfidato i Campione della passata edizione (La Spaccata),a seguire

Caprarola Giovanissimi al Torneo Frabotta

alle ore 22:00 la partita Autocarrozzeria Bozzo - La Vite. La finale è prevista Mercoledì 21 luglio,giorno del Compleanno di Alessandro. VALERIO GINNASI OGGI IN CAMPO Dopo la sosta è ripreso ieri il torneo di calcio a 5 del Valerio Ginnasi in svolgimento presso il Colle Diana Sporting Center. Ieri in campo - Ieri sera si sono affrontate le formazioni del girone D della Giolielleria Formica Bar Black Magic Nepi e del Bar Vintage e del girone B Uno Holding e Barba e Capelli. Nell’edizione di giovedì il resoconto di queste sfide. Oggi in azione - Questa sera, mercoledì, alle 21 abbiamo per il girone C Officina Chiricozzi contro Ortopedia Comite e alle 22 per il girone A il big match Studio Ediltimbrico contro la capolista Sgm Legno che marcia a punteggio pieno. IL TORNEO “ALDO FRABOTTA” E facciamo un riepilogo della situazione nel torneo di calcio giovanile del Memorial Aldo Frabotta che scorre parallelo al Valerio Ginnasi. Partiamo dai più grandi. Giovanissimi 95-96 Nel girone A Monterosi-Caprarola 3-5. Prossima gara, venerdì 18 giugno alle 19,15 tra Oratorio Corchiano B e Monterosi. Nel girone B Vejanese-Etrusca Calcio 65. Prossima gara, venerdì 18 giugno alle 18,30 VejaneseOratorio Corchiano verde. Esordienti 1997 - Giocata Canepina-Real Anguillara 7-0. Oggi alle 18,30 Canepina-Cimina Ronciglione e alle 19,15 Fabrica Carbognano-Real Anguillara. Sabato alle 17,30 Cimina RonciglioneFabrica Carbognano. Pulcini 1999 - Ieri pomeriggio per il girone A si è giocato il match tra Blera e Caprarola e per il girone B alle 19,15 Cimina Ronciglione-Fabrica Carbognano. Aggiornamenti nell’edizione di giovedì. Domani alle 17 Altalena RonciglioneBlera e alle 17,45 Cimina Ronciglione-Real Anguillara. Sabato alle 18,30 Real Anguillara-Romaria e alle 19,15 Etrusca Calcio-Caprarola. Pulcini 2001 - Nel girone A si è giocato il match tra Cimina Ronciglione e Accordia finito 4-0 e nel girone B la gara tra Civita Castellana Calcio Giovanile verde e Fabrica Carbognano terminata 9-1. Domani alle 18,30 Fabrica Carbognano-Etrusca Calcio e alle 19,15 Civita Castellana Calcio Giovanile Blu-Accordia.


16

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT

Mercoledì 16 Giugno 2010

CALCIO GIOVANILE - Un successone la mega festa del Corneto Tarquinia

Amicizia, Cuore e pallone In azione 153 bambini, i team che hanno partecipato. La cronaca della giornata

Un successone il Torneo dell’Amicizia svoltosi nei giorni scorsi a Tarquinia. Motto della manifestazione: nessuna classifica…..divertirsi è più importante di vincere!!! IN AZIONE Hanno partecipato alla kermesse 153 bambini in rappresentanza di 11 squadre e 10 società. Ecco tutti i team: Axa calcio (Roma), La Storta calcio (Roma), Barco Murialdina; Tuscia Viterbo (2 squadre) Pianoscarano, Tuscania, Corneto Tarquinia, S.Marinella, Corneto Tarquinia cat. 2001, Montalto. Nessuna classifica…divertirsi è più importante di vincere………….. Si è svolta presso l’impianto sportivo del Corneto Tarquinia la IV° edizione del Torneo dell’Amicizia riproposto ed organizzato da mister Massimiliano Coluccio del Corneto calcio Tarquinia per la categoria 2000. Undici le squadre partecipanti: Axa calcio Francesco Totti, La Storta calcio, Barcomurialdina, Tuscia Viterbo (con due squadre) Pianoscarano, Tuscania, Corneto Tarquinia, S.Marinella, Corneto Tarquinia categoria 2001 e Montalto calcio divise in due gironi da 6 e 5 squadre ciascuno per un totale di 153 bambini partecipanti. LA GIORNATA Alle 9,20 cerimonia d’apertura con Sara e Francesco Coluccio e Matteo Costa che depositavano in ricordo di Orlando Coluccio un mazzo di fiori sotto uno striscione in sua memoria che recitava:voli nell’anima di chi ti ama oggi….per come eri ieri! Alle 9,30 è iniziata la manifestazione con l’ingresso in campo delle squadre che dopo aver ascoltato l’inno nazionale hanno iniziato a disputare una serie di incontri la cui conduzione proprio per valorizzare lo spirito della manifestazione è stata volutamente affidata a cinque bambini di età compresa fra i 12 e i 14 anni coadiuvati da quattro adulti. Tante le partite disputate molto tifo da parte dei genitori tanti colori di maglia diversi il tutto in un clima veramente surreale. Dalle 12,30 alle 15,00 è stata effettuata una pausa per il pranzo. Tutti i ragazzi sono stati trasferiti tramite pulmann al ristorante S.Marco in zona adiacente il centro storico di Tarquinia.

IL POMERIGGIO Nel pomeriggio le squadre hanno disputato altri incontri fino ad arrivare a consumare una merenda a base di pane e nutella messa a disposizione dall’organizzazione e servita da alcune mamme dei Pulcini 2000 del Corneto Tarquinia. Non sono stati da meno i genitori: a tutti è stata offerta porchetta e buon vino rosso!!! Prima della chiusura della manifestazione sono stati fatti presentare uno ad uno tutti i bambini partecipanti. Ad ogni allenatore dopo aver dato la possibilità di commentare la giornata trascorsa è stata consegnata una targa ricordo mentre ai bambini un cappellino serigrafato. LA CHIUSURA Bellissima la cerimonia di chiusura: 100 palloncini colorati e tanti coriandoli lanciati in aria hanno fatto da cornice a tutti i ragazzi che schierati al centro del campo sono corsi dai loro genitori verso la tribuna. Emozionanti al termine della giornata le parole di mister Massimiliano Coluccio, che ha voluto ricordare il papà scomparso il 25 dicembre del 2008. Commenti alla manifestazione anche da parte del Presidente Rinaldo Santori, del Presidente dell’Università Agraria di Tarquinia Alessandro Antonelli e dell’Assessore allo sport di Tarquina Sandro Celli. Al termine della giornata tutti i bambini sono stati premiati con coppe e medaglie. GLI ARBITRI Arbitridellamanifestazione: Luca Generali, Simone Menegaldo, Matteo Costa, Simone Bordi, Francesco Antonelli. PULCINI 2000 Ecco la rosa al gran completo del gruppo del Corneto Tarquinia: Leonardo Sileoni (portiere), Mattia Battellocchi, Mario Olivieri, Matteo Forieri, Luca Martelli, Simone Zuccon, Simone Tosoni, Leonardo Sileoni, Giovanni Ardu, Thomas Marzioni, Niccolò Sabbatini, Andrea Donninelli (portiere) SPONSOR MANIFESTAZIONE Ed ecco le azienze e coloro che hanno sponsorizzato l’evento: Guindoncarni di Roma, Assessorato allo Sport di Tarquinia nella persona dell’Ass. Sandro Celli, Super-

mercato (Gisal) Conad lido di Tarquinia di Bicchierini Gabriele, Centro estetico S.D.M. di Simonetta di Marcantonio, Cartolibreria Artistica di Fabio Trebbi Università Agraria di Tarquinia nella persona del Dott. Alessandro Antonelli, ditta Ce.Te.As vendita/assistenza macchine industriali per depositi, Agriturismo Podere Giulio, Consorzio di Bonifica di Tarquinia, studio fotografico di Vincenzo Quondam, Tipografia Almo Libra bilance. Fotografo della manifestazione: Vincenzo Quondam RICONOSCIMENTI Questi alcuni riconoscimenti: capocannoniere, Eros Radicetti (Pianoscarano); Miglior portiere Leonardo Pancotto (Corneto Tarquinia 2000). Premio grinta Gianluca Gaggini (Axa calcio Francesco Totti)

RINGRAZIAMENTI Ecco i doverosi ringraziamenti: a Corrado Generali, Vincenzo Costa, Marco Menegaldo, Alessandro e Annamaria Sileoni, Alfredo Marzioni, Mario Pancotto, Antonello Antonelli, Angela Compagnucci, Simonetta Di Marcantonio. IL COMMENTO DEL MISTER E queste sono le belle parole spese da mister Massimiliano Coluccio sulla straordinaria giornata. “Ho trascorso una giornata che ricorderò a lungo! Tanta emozione nel guardare i bambini correre e divertirsi sui campi di calcio. Nove società coinvolte con centocinquantatrè bambini partecipanti: non posso non ringraziare i Presidenti di tutte le società intervenute, i tecnici e i genitori che hanno permesso tutto ciò.Ho voluto fortemente questa quarta edizione, tanto entusiasmo mi ha animato, la

voglia di dedicare alla memoria di mio padre tale torneo mi ha aiutato a sopportare con maggiore serenità la preparazione della manifestazione.Ora posso tirare le somme per tutto ciò che ho vissuto nei mesi precedenti per organizzare questa giornata. Tanto impegno, molte cose da fare, le ansie di far rientrare tutto in un budget prestabilito, la paura di non riuscire nell’intento, l’incidente che mi ha trattenuto in ospedale per 13 giorni. Bè posso dire che l’aver vissuto questa stupenda giornata è stata una ricompensa straordinaria. Penso spesso che questa manifestazione è nata quasi per gioco e che nel giro di pochi anni a livello di partecipanti risulta essere una delle più importanti della provincia di Viterbo. Se ami lo sport, il calcio in particolare e hai le giuste motivazioni, dai tutto te stesso, tirando fuori giornate come questa. E’ trascorsa un’altra stagione calcisticamente molto importante per noi. Abbiamo iniziato con l’inaugurazione dell’attività sportiva da parte di Sua Eccellenza Mons. Carlo Chenis che ha voluto essere presente nel nostro centro sportivo celebrando la Santa Messa ed inaugurando il nostro nuovo sito internet. La Sua scomparsa ha lasciato in noi un senso di vuoto e smarrimento e a lui rivolgiamo un caloroso pensiero. La nostra prima squadra dopo aver disputato un campionato meraviglioso ha conquistato la categoria eccellenza……cosa avremmo potuto chiedere di più?...... Forse una maggiore attenzione al settore giovanile?...........Per tutto quanto avremmo potuto chiedere sono certo che in futuro pianificando e organizzando bene tutto il lavoro in società potranno esserci risvolti interessanti.Auguro a mister Ciro Granato e al Presidente Rinaldo Santori di godere a pieno di questo successo. Il primo ha messo in campo l’esperienza puntando su un gruppo coeso per suo merito e con mentalità vincente, il secondo si è impegnato a garantire in prima persona che tutto filasse liscio e spesso è stato costretto a farlo in modo solitario. A Rinaldo Santori, lo avevo predetto lo scorso anno che ricoprendo il ruolo di Presidente del Corneto oltre ai problemi avrebbe potuto vivere gioie immense che sono puntualmente arrivate. Sono felice per lui! Ringrazio tutte le autorità intervenute: il Sindaco Mauro Mazzola, l’Assessore allo sport Sandro Celli, il riconfermato Presidente e il vice Presidente dell’ Università Agraria di Tarquinia Alessandro Antonelli e Renzo Bo-

nelli. Li ringrazio per la presenza e per essermi stati di supporto collaborando alla realizzazione di questa manifestazione. Un grazie particolare lo rivolgo ad Anna e Marcella della Tipografia Almo che mi hanno sopportato durante la fase di preparazione del torneo collaborando con me senza risparmio di energie e a Vincenzo Costa (mister esordienti ’97 Corneto) che pur di seguirmi in questa avventura non ha potuto essere presente ad una semifinale di un torneo della sua squadra: mi scuso con i genitori del suddetto gruppo per averlo sottratto a tale impegno!!! Vorrei ringraziare anche e soprattutto la mia squadra dei pulcini 2000. Ho trascorso con loro due anni memorabili: abbiamo vinto partite, tornei, siamo stati in gita dal Santo Padre a Roma e a Nomadelfia dove abbiamo portato affetto e qualche bene necessario a chi non è fortunato quanto noi ma soprattutto siamo riusciti ad essere in campo un unico gruppo unito e questo ci ha sicuramente aiutati nei risultati ottenuti. Io voglio ringraziarli uno ad uno, gli voglio bene sono stati in grado di regalarmi soddisfazioni ed emozioni grandissime, non li dimenticherò! La regola dei due anni ora mi impone di rimettere il mio mandato nelle mani della Società che sceglierà sicuramente la giusta persona per continuare il cammino intrapreso. Colgo l’occasione di ringraziare Rinaldo Santori e Ciro Granato perché in questi cinque anni trascorsi insieme mi è stata data la possibilità di farmi una bella esperienza insieme ai gruppi che mi sono stati assegnati. Impegni lavorativi mi hanno portato purtroppo a dover decidere di non poter essere presente sul campo a partire dalla prossima stagione. Sicuramente il cuore e la mente saranno comunque su quel verde rettangolo di gioco. Infine un saluto ad una persona cara che purtroppo non è più qui con me: l’aver voluto dedicare la manifestazione alla sua memoria non fa altro che accrescere ancora di più la sua vicinanza a me! Rimarrei ore ed ore a raccontargli di me per riempire quel vuoto incolmabile che involontariamente ha lasciato. Spesso ci si illude e si crede in ciò che ci fa più comodo. Bene io voglio credere, perché lo sento, che lui è stato, è e sarà ancora al mio fianco a proteggermi! Sei stato prezioso e speciale….ti voglio bene papà! Nell’edizione di domani le restanti foto del Torneo dell’Amicizia.


Nuovo Viterbo Oggi MercoledĂŹ 16 Giugno 2010

SPORT

17


18

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT

Mercoledì 16 Giugno 2010

II MEMORIAL CLAUDIO MINELLA - Ieri sera ultimo turno della fase di qualificazione

Nel girone C sorridono in tre

Con 6 punti Bar Chalet, Avis Canepina e Gamma Ct accedono ai quarti Torniamo a parlare del Memorial Claudio Minella in pieno svolgimento a Vasanello. Dopo la sosta per il fine settimana e per l’impegno della nazionale italiana ai Mondiali ieri sera è ripreso il torneo con l’ultimo turno della fase di qualificazione. Un passo indietro per raccontarvi quanto era accaduto nell’ultima serata prima della pausa.

GIRONE A

Bar Chalet

puntI

gol f.

gol s.

FMA TERMOIDRAULICA BARI (qualif.)

9

15

3

QDC AUTOTRASPORTI MELONI (qualif.)

6

7

9

SUPER GNAO

3

15

12

RISTORANTE IL SASSOLINO (eliminato)

0

6

19

squadra

puntI

gol f.

gol s.

I TEMPLARI

6

9

3

SAINT TROPEZ

3

8

8

I 7 IN CONDOTTA

3

7

6

STUDIO TECNICO D. MASTROGREGORI

0

1

8

squadra

puntI

gol f.

gol s.

BAR CHALET

6

15

12

AVIS CANEPINA

6

11

11

GAMMA GT

6

10

8

COLCHONEROS

0

13

18

GIRONE B

GIRONE C Bel successo di misura per l’Avis Canepina di mister Renzoni. AVIS CANEPINA 6 COLCHONEROS 5 Avis Canepina: Seralessandri Renato, Petti Giovanni, Fanelli Mario, Creta Luca, Ramacci Gabriele, Ottavianelli Matteo. Renzoni Luciano, Boccolini Giocondo, Antonini Dario, Palozzi Lorenzo. All. Renzoni Bernardino Colchoneros: Di Pea Simone, Rossi Gabriele, Rossi Marco, Borgognoni Armando, Pisu Giordano, Crispoldi Davide, Bernabei Danilo, Luberti Dario, Tudosa Ionel, Moretti Jacopo. All: Spagnuolo Riccardo Marcatori: per l’Avis Canepina Luciano Renzoni (3), Giovanni Petti (2) e Matteo Ottavianelli. Per il Colchoneros Gabriele Rossi (3) e Borgognoni. Bellissima partita fra la squadra di Monterosi e l’Avis canepina che vede trionfare la squadra di mister Renzoni. Partita subito in salita per i ragazzi di Canepina che vanno sotto di ben tre gol con le reti di Rossi e la doppietta di Borgognoni poi la squadra di Canepina accorcia le distanze con Renzoni Luciano ma e’ di nuovo Rossi

squadra

Colchoneros

GIRONE C

Avis Canepina a siglare il 4 a 1 poi il solito Renzoni porta il risultato sul 4 a 3 ma e’ di nuovo Rossi ad allungare le distanze con un bellissimo gol . Sembrava essere terminata ma Petti con una doppietta pareggia il risultato. La squadra di Monterosi prova con tutte le proprie forze ma vuoi la sfortuna vuoi la bravura del portiere avversario non trovano il gol della vittoria che invece dopo un contropiede lo trova la squadra di canepina con Ottavianelli . Un ringraziamento dall’ associazione amici dello sport organizzatori del memorial ai Colchoneros per la partecipazione al torneo. Migliore della partita Gabriele Rossi. Nel secondo confronto del gruppo C:

BAR CHALET 3 GAMMA GT 4 La seconda partita vede scontrarsi due possibili vincitrici del torneo il Bar Chalet e i Gamma Gt. Parte subito bene la squadra del presidente Bergantili con la rete del solito Maurizio Mariani , ma dopo circa un minuto e’ il fratello Mariani Marco a pareggiare l’ incontro. I gamma gt sembrano molto in giornata e sono molte le occasioni sventate dal portiere Tenentini che non può nulla sul tiro di Mazzucco Claudio deviato involontariamente da Mariani Maurizio. I Gamma sembrano dilagare infatti portano il risultato sul 4 a 1 con le reti di Mariani e Pace poi ci pensano Fazioli e Mariani Maurizio a portare il risultato finale sul 4 a 3 .

Migliore della partita Alessio Pace. Marcatori: per il Bar Chalet doppiette di Mariani Maurizio e di Fazioli Marco. Per il Gamma Gt doppietta di Mariani Marco, e reti di Mazzucco Claudio e di Pace Alessio. Ottima la direzione di gare di De Bartolo Maurizio IERI SERA Si sono giocati gli ultimi due confronti della fase di qualificazione che ci davano il quadro dei quarto di finale nei quali ricordiamo che accedono le prime due di ciascun girone e la migliore terza, mentre per decidere l’ultima posizione di accesso verrà fatto giocare uno spareggio tra la seconda e la terza migliore terza.

Tripletta di Luciano Renzoni (Avis Canepina)

Gamma Gt


19

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 16 Giugno 2010

C/5 MEMORIAL BRUNO CENCIARINI - Dopo la sosta per la Nazionale

Oggi l’esordio del Bar Fuori Mano

Sinora a punteggio pieno il Roma Club Blera e il team del News Form Bel pubblico nel torneo in pieno svolgimento a Blera nel ricordo di Cenciarini CALENDARIO GARE data

Lo staff del Roma Club Blera

La prima donna del Caffè Etruria

Belli Dentro

GRUPPO A squadra

puntI

gol f.

gol s.

ROMA CLUB BLERA

6

12

4

BARBARANO ROMANO

3

6

2

LATINI 84 SNC

0

3

5

PIU’ RISPARMIO MARGHERITA

0

2

6

BELLI DENTRI

0

1

7

GRUPPO B

Ecco la pagina della seconda edizione del Memorial Bruno Cenciarini, torneo di calcio a cinque in pieno svolgimento a Blera nel ricordo dello sfortunato atleta del posto che tutta la comunità e i suoi grandi amici vogliono ricordare con questa bella manifestazione. RIEPILOGO In pagina ecco tutto il punto della situazione con classifiche aggiornate e il calendario al gran completo con i risultati. Da segnalare che sinora le formazioni che sono a punteggio pieno dopo due incontri disputati sono

quelle della Roma Club Blera nel gruppo A e del New Form nel girone C. IERI E OGGI IN CAMPO Intanto da ieri sera è ripreso il torneo. Nel girone A abbiamo avuto il confronto tra Latini 84 e Snc e nel girone D il confronto tra Bar Le Fontane e Bar Benedetta. Oggi - Questa sera alle ore 21 il confronto tra Vignolini e Carrozzeria Mantovani e alle 22 la gara tra Fc Marcellona e Bar Fuori Mano, quest’ultima al suo esordio assoluto nella competizione.

ora

partita e risultato

Roma Club Blera - Latini 84 snc

5-3

Panzer - Edil Fieno

7-5

Più Risparmio - Barbarano Romano

2 -6

Bar Le Fontane - Gold Fruit

23 - 3

Fc Marcellona - Vivai Vignolini

1-7

L’Introvabile - Arredamenti Emmebi

1 - 14

Carrozzeria Mantovani - Caffè Etruria

5-7

New Form - Bar Benedetta

9-7

Panzer - Blerana Edile

3-5

Roma Club Blera - Belli Dentro

7-1

Edil Fieno - L’Introvabile

rinv.

Gold Fruit - New Form

4 - 13

ieri sera

Latini 84 snc - Più Risparmio

ieri sera

Bar Le fontane - Bar Benedetta

16/06

21,00

Vignolini - Carrozzeria Mantovani

16/06

22,00

Fc Marcellona - Bar Fuori Mano

17/06

21,00

Edil Fieno - Blerana Edile

17/06

22,00

Roma Club Blera - Più Risparmio

18/06

21,00

Fc Marcellona - Carrozzeria Mantovani

18/06

22,00

Gold Fruit - Bar Benedetta

20/06

21,00

Più Risparmio - Belli Dentro

20/06

22,00

Blerana Edile - L’Introvabile

21/06

21,00

Vivai Vignolini - Caffè Etruria

21/06

22,00

Roma Club Blera - Barbarano Romano

22/06

21,00

Carrozzeria Mantovani - Bar Fuori Mano

22/06

22,00

Arredamenti Emmebi - Blerana Edile

23/06

21,00

Latini 84 snc - Belli Dentro

23/06

22,00

Caffè Etruria-Fc Marcellona

24/06

21,00

Vivai Vignolini - Bar Fuori Mano

squadra

puntI

gol f.

gol s.

PANZER

3

10

10

ARREDAMENTI EMMEBI

3

14

1

BLERANA EDILE

3

5

3

24/06

22,00

Panzer - Arredamenti Emmebi

EDIL FIENO

0

5

7

25/06

21,00

Bar Le Fontane - New Form

L’INTROVABILE

0

1

14

25/06

22,00

Barbarano Romano - Belli Dentro

27/06

21,00

Latini 84 snc - Barbarano Romano

27/06

22,00

Panzer - L’Introvabile

28/06

21,00

Edil Fieno - Arredamenti Emmebi

28/06

22,00

Caffè Etruria - Bar Fuori Mano

GRUPPO C squadra

puntI

gol f.

gol s.

VIVAI VIGNOLINI COOP OLIV.RI

3

7

1

CAFFE’ ETRURIA

3

7

5

CARROZZERIA MANTOVANI

0

5

7

FC MARCELLONA

0

1

7

QUARTI DI FINALE Carrozzeria Mantovani

BAR FUORI MANO

30/06

21,00

A) Prima gir. A contro seconda gir D

30/06

22,00

B) Prima gir. C contro seconda gir. A

01/07

21,00

C) Prima gir. B contro seconda gir. C

01/07

22,00

D) Prima gir. D contro seconda gir. B

GRUPPO D

SEMIFINALI

squadra

puntI

gol f.

gol s.

04/07

21,00

vincente gara A contro vincente gara B

NEWS FORM

6

22

10

04/07

22,00

vincente gara C contro vincente gara D

BAR LE FONTANE

3

23

3

BAR BENEDETTA

0

7

9

06/07

21,00

finale terzo e quarto posto

GOLD FRUIT

0

7

36

06/07

22,00

finalissima primo e secondo posto

FINALI

Caffè Etruria

A SEGUIRE LA PREMIAZIONE


20

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT

Mercoledì 16 Giugno 2010

C5 MEMORIAL “G. MASSA” - Dopo le gare dello scorso week end ecco la situazione del torneo

Grande bagarre nel girone B

Nel Gruppo A invece strada libera per Gennarelli e Tutto Infissi La situazione dopo la prima settimana di torneo comincia a delinearsi lasciando intuire subito la supremazia di due formazioni su tutte nel girone A ed il grande equilibrio che invece contraddistingue il secondo girone. Proprio così perché dopo le ultime gare disputate nel fine settimana scorso (di cui riportiamo i risultati a fine aricolo), è chiaro che nel gruppo A, l’Autoff. Gennarelli e Tutto Infissi - Tuttauto corrono veloci verso la qualificazione alla semifinale. Qualificazione ormai quasi certa ma che aspetta di sapere chi delle due si classificherà al 1° posto. Per il momento la situazione è apertissima visto che oltre ad avere gli stessi punti, i due team sono molto vicini anche per numero gol realizzati o subiti. Storia diversa nel girone B dove al

momento quattro squadre su cinque hanno 3 punti. Con la preziosa quanto inaspettata vittoria contro Pernazza Gomme infatti il team Ferro Polimadei, sconfitto all’esordio, è tornato prepotentemente in corsa per la qualificazione così come il Bar Tizio – Trattoria Saviglia che nella propria seconda gara ha vinto seppur faticando andando a riscattare il kappaò della prima uscita. Chi invece ha gettato al vento il vantaggio dopo la prima gara vinta è Pernazza Gomme che comunque rimane una delle favorite per la vittoria finale. Nellostesso girone poi ci sono gli enfant-terrible dell’Elettrodomestici Settefaccende che all’esordio hanno conquistato un successo in cui pochi credevano e che ora, dovendo giocare ancora la propria seconda

CLASSIFICA GIRONE “B”

CLASSIFICA GIRONE “A” squadra

punti

gol fatti

gol sub.

squadra

punti

gol fatti

gol sub.

TUTTO INFISSI- TUTTAUTO (3)

7

28

12

PERNAZZA GOMME (2)

3

11

10

AUTOFF. GENNARELLI (3)

7

24

5

BAR TIZIO- TRAT. SAVIGLIA (2)

3

11

13

IMM. CASATUA (2)

3

11

15

FERRO POLIMADEI (2)

3

9

9

TRIPLETE (2)

0

10

24

ELETTR. SETTEFACCENDE (1)

3

6

4

CAFFE’ DALI’ (2)

0

1

18

RAGAZZI X SEMPRE (1)

0

5

6

Tra parentesi le partite giocate gara, potrebbero divenire la capolista del girone candidandosi a sorpresa assoluta del girone e possibile outsider per le semifinali. Infine, dopo la battuta d’arresto di misura del primo match, con la seconda giornata ancora

da disputare potrebbero rimettersi in corsa ed equilibrare del tutto il raggruppamento la compagine dei Ragazzi x Sempre, formazione dalle discrete qualità tecniche e dal grande carattere che può giocarsela alla pari con tutte le altre squadre.

Tra parentesi le partite giocate RISULTATI WEEK END Girone B: Bar Tizio- Ragazzi x Sempre 6-5; Ferro Polimadei- Pernazza Gomme 5-3; Girone A: Autoff. Gennarelli- Caffé Dalì 8-0; Tutto InfissiTriplete 13-6;

PROGRAMMA Nella tarda serata di ieri intanto si sono giocate Bar TizioFerro Polimadei e Elett. Settefaccende- Ragazzi x Sempre. Oggi invece sarà la volta di Imm. CasaTua- Caffé Dalì e di Autoff. Gennarelli- Triplete (ura)

Autofficina Gennarelli

Tutto Infissi

C5 MEMORIAL “G. COSTI” - Iniziano le gare decisive per la qualificazione al prossimo turno

La kermesse entra nel vivo In entrambi i gironi la situazione deve ancora definirsi in modo chiaro

Entra nel vivo il 3° Memorial Gianluigi Costi che nelle scorse giornate ha regalato grandi emozioni e anche qualche sorpresa. Così, quando si è arrivati quasi a metà del cammino dei due gironi, la situazione di classifica comincia un po’ a delinearsi con il gruppo A molto combattuto ed equilibrato con ancora tutte le formazioni in corsa per l’accesso agli ottavi di finale. Nell’altro raggruppamento invece la situazione di classifica è abbastanza più fluida con due squadre

Kinder Bulliti

CLASSIFICA GIRONE “A” squadra

punti

gol fatti

gol sub.

KINDER BULLITI (3)

7

25

17

SENZA RAZZA (3)

5

22

15

REAL CASALETTO (3)

5

18

17

CAFFE’ DALI’ (3)

4

22

18

ORTE UNITED (3)

3

15

26

RIMASUJI (3)

0

14

23

Tra parentesi le partite giocate

già proiettate verso la seconda fase. Entriamo però nello specifico. GIRONE A Grazie alla vittoria ottenuta per 8-5 contro i Rimasuji a menar le danze in classifica sono i Kinder Bulliti di Riccardo Frale che al 90 % sono già agli ottavi di finale e ora si giocano principalmente la posizione. Ben posizionate anche Real Casaletto e Senza Razza mentre a causa della

sconfitta a sorpresa contro l’Orte United è rimasta leggermente indietro la compagine del Caffè Dalì. A chiudere il girone per il momento i Rimasuji che comunque hanno ancora qualche possibilità di entrare tra le 4 che accederanno al secondo turno. GIRONE B A rischiare il taglio le maggiori indiziate al momento sono La Longobarda e CirulliAuto-La Corazzata che sono ferme ancora a 0 punti e che soprattutto, dopo aver visto le prime gare disputate, non sembrano in grado di impensierire le altre formazioni anche se ci sono ancora degli scontri diretti che possono rimetterle in corsa. Con la vittoria contro l’Atletico La Rocca si è invece rimessa in corsa la compagine degli Amici di Franco. Atletico La Rocca di Pellicelli che poi si è subito riscattato contro CirulliAuto. Passando alle posizioni di testa, tutto tranquillo per Sax Team e La Bottega di Claudia che hanno fatto registrare due successi su due partite. RISULTATI Girone A: Orte United- Caffé Dalì 7-6; Senza Razza- Real Casaletto 5-5; Rimasuji- Kinder Bulliti 5-8. Girone B: Ci-

Il Real Casaletto rulliAuto- Sax Team 4-13; La Bottega di Claudia- La Longobarda 9-2, Gli Amici di Franco- Atletico La Rocca 6-5; CirulliAuto- Atletico La Rocca 4-8. PROGRAMMA Si sono giocate ieri sera Rimasuji-Orte United,

Caffè Dalì- Real Casaletto e Kinder Bulliti- Senza Razza mentre nella serata odierna sarà la volta di Amici di Franco- CirilliAuto, La Longobarda- Sax Team e La Bottega di Claudia- Atl. La Rocca. Ale.Urs.

CLASSIFICA GIRONE “B” squadra

punti

gol fatti

gol sub.

SAX TEAM (2)

6

23

7

LA BOTTEGA DI CLAUDIA (2)

6

19

3

ATLETICO LA ROCCA (2)

3

13

10

GLI AMICI DI FRANCO (2)

3

9

15

LA LONGOBARDA (1)

0

2

9

CIRULLI AUTO (3)

0

9

31

Tra parentesi le partite giocate


21

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 16 Giugno 2010

CALCIO/ TORNEO DEI BAR MEMORIAL VARLETTA - Conclusa la 2ª edizione a Bagnaia

Civilotti regala il bis al Maxsim

Con un gol su rigore nel finale batte di misura il Fernando’s Nel torneo femminile hanno vinto le mamme del Vetustus. Tutti i premiati

Marco Milioni premia Simone Baiocchi Con la vittoria del MaxSim per 1-0 ai danni della rivelazione Fernando’S, in una finale molto combattuta, si è conclusa anche la seconda edizione del Torneo dei Bar “Enzo Varletta”. Il rigore di Civilotti spezza l’equilibrio della gara a soli 10 minuti dal fischio finale, in una partita che ha visto il MaxSim prevalere, come da pronostico, per buona parte del match. Ritrova-

tosi in inferiorità numerica a causa dell’espulsione per proteste di Soldati, il MaxSim ha poi subito l’assalto del Fernando’S, capace di colpire un palo clamoroso con Baiocchi e di impegnare più volte Davide Buzi. MOMENTO DECISIVO La svolta dell’incontro è stata il fallo in area ai danni di Lazzari, con rigore

I campioni del Maxsim trasformato da Riccardo Civilotti. Fino a quel momento il Fernando’S aveva retto con coraggio, confermando quanto di buono fatto in semifinale e guadagnandosi molti apprezzamenti al termine della gara. L’assalto finale dei ragazzi in maglia grigia, causato anche da un eccessivo ed inspiegabile dei nervosismo dei campioni, è servito a poco, consentendo al MaxSim di alzare la coppa per il secondo anno consecutivo. CONSIDERAZIONI Un’edizione decisamente travagliata: continui rinvii per maltempo, che hanno suscitato polemiche e lamentele, spesso anche fuori le righe. Ma nel complesso un successo per Bagnaia: la partecipazione del pubblico è stata numerosa e costante, l’organizzazione non ha riscontrato problemi particolari se non quelli di gestione del calendario.

Marco Torromacco premia Danilo Amato

La formazione Vetustus, campionesse del torneo femminile

TORNEO DONNE Anche il torneo femminile quest’anno ha visto partecipare ben 5 squadre. Da sottolineare come una serata del torneo sia stata dedicata interamente proprio a questa manifestazione parallela, portando al campo un bel numero di cu-

Galati premia Fernando’s riosi e tifosi. In finale hanno vinto le mamme scatenate del Vetustus, con un 3-1 ai danni delle giovanissime Pucciarelle. TUTTI I PREMI MaxSim campione quindi, con la rivelazione Fernando’S che conquista i premi per il miglior portiere (Danilo Amato) e miglior giocatore eletto dal pubblico (Simone Baiocchi), oltre

che la coppa per il secondo posto. Premi individuali vissuti come autentiche vittorie di gruppo. Angelo Troili della Tana del Duca ha vinto il titolo di capocannoniere. Anche il Panathlon di Viterbo, grazie all’interesse del giovane Simone Ubertazzi, di Viterbo ha contribuito alla premiazione, con un riconoscimento all’arbitro Franco Cionfi e alla

società sportiva A.S. Nuova Bagnaia. Ma i ringraziamenti maggiori, ovviamente, vanno alla famiglia Varletta che ha sempre sostenuto la manifestazione coinvolgendo nella premiazione anche la Pro.Loco e il Centro Polivalente “La Torre”, oltre che l’assessore al decentramento Vittorio Galati e il neo consigliere provinciale Marco Torromacco.

Ugo Cardoni premia Franco Cionfi


22

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT

Mercoledì 16 Giugno 2010

ATLETICA/1 - Risultati incoraggianti dai CdS a Rieti

ATLETICA/2 - Bene i giovani Finass

Lanci da primato Elena Ricci velocissima per Zocchi Record provinciale nei 200m con un ottimo 24”84 Prestazioni positive anche per Masci e Ivanikhin e Delle Piagge Buone prestazioni per gli atleti viterbesi dell’Alto Lazio Colavene impegnati a Rieti nei Campionati di Società. Nella prima giornata di gare sono scesi in campo gli atleti della categoria assoluta ma anche numerosissimi Allievi/e a cui è stato consentita la partecipazione con i pesi degli attrezzi e l’altezza degli ostacoli come da regolamento olimpico. Terzo posto per Elisa Masci che ha sfiorato ancora una volta il minimo di partecipazione ai campionati italiani correndo in maniera molto convincente i 400m in 56”40; per lei da recriminare, malgrado l’ottimo tempo di accredito, l’assegnazione della penalizzante 1^ corsia. Elena Ricci sui 100m. è andata molto vicina al suo personale, correndo in 12”23, mentre la Fogli si è purtroppo infortunata nei 100m corsi comunque in un discreto 13”26. Secondo posto nel Peso per Ilaria Ianiro, che con 11,37m ha anche ottenuto il suo nuovo record personale; Noemi Paoletti ha coperto le due gare di salto realizzando nell’alto 1,45 e nel triplo 9,60; Francesca Marra ha lanciato nel Martello a 41,32m e Sascia Grafeo nella marcia ha realizzato

Francesco Marinelli ha vinto la 2^ serie degli 800m in 2’01”20 e Sofia Isidori ha lanciato nel Giavellotto a 36,68 m. Bene le due staffette 4x400m con Bucci/Maurizi/Alberti/ Ivanikhin a 3’36”67 e Foschi/ D’Alessandro/Corridoni/Perugini a 3’41”94. Quinto posto ufficioso nella classifica finale femminile per la Colavene, che attende l’esito degli altri campionati regionali svolti su tutti i campi d’Italia per sapere se potrà accedere ad una delle finali nazionali previste in settembre. Da segnalare l’ottima performance di Rita Santini, che a Roma nei campionati italiani Master, categoria M40, ha realizzato nei 100m un eccellente 13”51 salendo sul podio al 3° posto ed è stata quarta nei 200m con 28”47.

Elena Ricci 29’49”03. Diana Scervianina ha corso i 400m. in 1’03”76 e si sono disimpegnate bene anche le Allieve Sara Carnicelli (5’00”69 nei 1500m) e Chiara Cassano e Valentina Capoccia (rispettivamente 13”70 e 13”86 nei 100m). Tra i maschi in evidenza i 3 ostacolisti Alessandro Camilletti 5°, Andrea Alberti 6° e Luca Palazzetti 7° nei 110Hs correndo rispettivamente in 16”68, 16”83 e 17”71; Anton Mariani Ivanikhin ha chiuso i 400m. in 51”61, Simone Maurizi è arrivato al personale con 54”53 e Gabriele D’Alessandro a 55”82. Bella prestazione per l’allievo tarquiniese Davide Canestro, che nel giavellotto da

800gr. ha lanciato a 40,20. Nella seconda giornata di gare vetrina per Elena Ricci, che ha corso i 200m nell’ottimo tempo di 24”84, ottenendo sia il nuovo personale che il nuovo record assoluto provinciale; al personale anche Elisa Masci, che ha chiuso la sua gara dei 200m in 25”74 e ancora sui 200m Anton Mariani Ivanikhin e Francesco Corridoni hanno corso in 23”20 e 24”23. Bene anche Andrea Alberti (1’00”67 nei 400 hs), Simone Maurizi (1’03”43 nella stessa gara) e Francesca Marra (27,33m nel Disco). Nel Lungo Emanuele Perugini ha saltato 5,64m,

Ottime performance degli atleti della Finass Atl. Viterbo che hanno partecipato con la rappresentativa laziale al Quadrangolare di Narni (TR) e all’Ottagonale di Fidenza (PR), disputato lo scorso fine settimana. A Fidenza bella gara per il giovane sutrino Davide Zocchi, che ha migliorato il suo personale nel Peso lanciando a 15,48, misura che gli ha consentito anche di salire sul podio al 3° posto. Non è stata da meno la compagna di squadra della Finass, Miriana Delle Piagge, che a Narni si è

presa il lusso di vincere la gara del Peso ottenendo il suo nuovo personale con la misura di 11,65, piazzando ben 4 lanci sopra la barriera degli 11m. Sul podio anche Eleonora Schertel che si è classificata 3^ nella prova degli 80Hs. realizzando con 13”82 il suo nuovo record personale. In gara anche le marciatrici Maria Vagnoni e Gina Pascal, che hanno partecipato ai 3Km; la prima è stata costretta al ritiro per problemi respiratori, la seconda ha chiuso al 6° posto con un tempo di poco superiore ai 18’.

Da sinistra: Schertel, Vagnoni, Delle Piagge e Pascal

PATTINAGGIO - Ai regionali Uisp BOCCE - A Viterbo si è svolto il campionato italiano riservato all’arma dei Carabinieri

Grani e Alberti Corseri Tutti sull’attenti per Patrice Bianchi esaltano il Seven Sky Nella categoria ‘B’ successo di Baldo, nella ‘C’ trionfo di Giacomoni

Altri ottimi risultati ha ottenuto la squadra del Seven Sky Roller della Polisportiva Montalto nell’ambito del pattinaggio artistico a rotelle, grazie alla buona performance di Alice Grani e di Lavinia Alberti Corseri. Entrame hanno partecipato sabato scorso a Casal Palocco al campionato regionale formula Uisp, che ha visto scendere in pista atlete di tutti i livelli. Le due piccole stelle del pattinaggio hanno eseguito in un modo delizioso gli esercizi liberi dimostrando i frutti di un duro anno di lavoro. Non sono ancora finiti gli appuntamenti con il pattinaggio per questa stagione

infatti,domenica 13 giugno presso l’impianto sportivo di Montalto di Castro si svolgerà il Festival dello sport che darà vita, dal primo mattino fino in tarda serata, ad una giornata di vero sport, dove si alterneranno tutte le attività sportive che si svolgono nella Polisportiva. Inoltre i ragazzi sia di Bassano in teverina che i ragazzi di Montalto di Castro saranno impegnati il 19 di giugno per il saggio conclusivo della stagione di Bassano in Teverina presso la palestra comunale. Ad entrambe le manifestazioni saranno presenti degli ospiti provenienti da Terni e da Rieti.

Si è svolto domenica a Viterbo il 1° campionato italiano individuale di bocce riservato agli appartenenti all’arma dei Carabinieri in servizio o in quiescenza. La manifestazione, organizzata dal carabiniere Attilio Leonardo e dalla società “Viterbese”, appartenente al comitato provinciale della federazione italiana bocce di Viterbo, ha visto la partecipazione di 32 individualisti, appartenenti alle categorie “C”, “B” e “A”, provenienti dalle province di Roma, Pescara, Novara, Verona, Frosinone, Sassari, Arezzo, Caserta, Macerata, Brescia, Mantova, Bologna, Pesaro, Chieti, Latina e Viterbo. La gara si è disputata, nella fase preliminare, nei bocciodromi di Grotte S.Stefano, Celleno e Viterbo, mentre le fasi finali sono state ospitate dalla bocciofila organizzatrice. La classifica finale, per la categoria “C”, ha visto al primo posto Giandomenico Giacomoni della bocciofila “La Combattente” di Pesaro, che ha conquistato il titolo di campione italiano battendo in finale Carlo Ceccobelli della bocciofila

di Grotte S.Stefano con il punteggio di 12-11. Nella categoria “B” il primo posto è stato conquistato da Ivano Baldo della bocciofila di Celleno, che ha conquistato il titolo tricolore battendo in finale Massimo Alfonsi. La classifica finale per la categoria “A” ha visto al primo posto Patrice Bianchi della bocciofila “Città di Vasto” di Chieti, che ha conquistato il titolo di campione italiano battendo in finale Fabrizio Poggi. I tre campioni italiani hanno dato lustro alla ma-

nifestazione scontrandosi tra loro in avvincenti partite “a terzina” e alla fine si è aggiudicato il titolo assoluto di campione italiano degli appartenenti all’arma dei carabinieri l’atleta Patrice Bianchi di Chieti. Numerosi appassionati di questa disciplina sportiva hanno assistito, fin dalle fasi iniziali, agli incontri e alle splendide giocate delle formazioni in campo. La manifestazione si è conclusa con le premiazioni dei vincitori da parte del presidente dell’associazione dei ca-

rabinieri e del presidente provinciale della F.I.B. di Viterbo, che ha espresso un ringraziamento a tutti gli atleti, arrivati, da ogni parte d’Italia a Viterbo per partecipare al 1° campionato italiano riservato ai carabinieri. Grande merito è stato riconosciuto a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione della manifestazione che ha contribuito a far conoscere una disciplina sportiva praticata da tanti appassionati di tutte le età e che vede gli atleti italiani primeggiare nel mondo.


23

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 16 Giugno 2010

Pioggia di podi per i ragazzi di Vitorchiano nel Gran Premio Nazionale CSI

Dimensione Nuoto, che trionfo In evidenza Greta Possanza con tre medaglie d’oro

Non poteva che chiudersi in bellezza la strabiliante annata della Dimensione Nuoto. Nel corso dell’8° Gran Premio Nazionale del Centro Sportivo Italiano, la gara clou del calendario, i piccoli atleti dell’associazione sportiva di Vitorchiano hanno fatto incetta di medaglie. La manifestazione si è svolta da giovedì 3 a domenica 6 giugno nel Villaggio Olimpico Sportivo Ge.Tur. di Lignano Sabbiadoro, lo stesso dove a marzo Andrea Caldarelli ed Elisa Baggi avevano gareggiato nel Campionato Italiano di Nuoto per Salvamento ottenendo un podio e varie finali. La serata d’inaugurazione vede sfilare le società presenti, in rappresentanza di dieci diverse regioni italiane (Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana e Trentino Alto Adige), che schierano elementi suddivisi in sette categorie: Esordienti A, B, C, Ragazzi, Cadetti, Juniores, Seniores. La giornata di venerdì è quella dedicata ai 100 dorso e 50 rana, al mattino, e ai 100 stile libero e 50 farfalla, al pomeriggio: subito

arriva un risultato di prestigio, fra gli Esordienti C, con il terzo posto nel dorso di Lorenzo Valeriani in 1’40”31. Nei 100 stile, la gara più importante nel panorama natatorio, prima medaglia del metallo più prezioso con Greta Possanza che blocca il crono sull’1’25”94, ma non è tutto perché Valentina Mazzieri coglie il bronzo in 1’42”17. Fra gli Esordienti B è Chiara Scarponi a vincere con il tempo di 1’19”63 segnando il trionfo degli atleti della Dimensione Nuoto su questa distanza. Da segnalare inoltre i podi di Lorenzo Valeriani, in 1’24”05, e di

Federico Secondi in 1’15”19 nelle rispettive categorie. Il venerdì si chiude brillantemente con la seconda piazza di Chiara Scarponi nei 50 farfalla in 41”79. Nella mattinata di sabato gareggiano invece i cinquantisti nello stile libero e i centisti nella rana: in ordine cronologico arrivano un terzo posto per Federico Secondi in 33”61, un primo per Chiara Scarponi in 35”91, davvero inarrestabile nello stile, e il terzo per Antonella Siciliano in 36”99. Greta Possanza bissa il successo dei 100 con il tempo di 38”88, mentre va a medaglia anche Lorenzo

Valeriani (secondo posto in 36”17). Fra i ranisti, dopo un terzo posto nella batteria, conquista una splendida medaglia Lorenzo Catoni: dopo un passaggio in sordina che lo vede distaccato dal gruppo di testa, ingrana la marcia vincente nella seconda parte di gara toccando per primo in 1’38”91. Impassibile, nel dopo gara, così risponde al coach Pietro Fumagalli: “Sono contento, ho fatto quello che mi avevi chiesto”. Prima della chiusura del programma del sabato c’è ancora tempo, nei cinquanta dorso, per il terzo posto di Federico Secondi in 40”29 e il primo di Greta

Possanza in 46”51, seguita a ruota da Valentina Mazzieri con un 48”10 che le vale l’argento. I 100 farfalla presentano ai blocchi di partenza Chiara Scarponi che, a differenza di tutte le altre gare disputa una finale secca senza batterie: accreditata del primo tempo d’iscrizione tocca seconda in 1’39”49. La domenica, giornata di chiusura, propone la staffetta 4 x 50 stile, i 200 misti e i 200 stile; in quest’ultima distanza spicca la medaglia d’argento di Daniele Ciorba (2’46”00), finalmente sbloccatosi a livello psicologico, e il bronzo di Riccardo Sargeni, anch’egli riscattatosi dopo un paio di giornate sottotono. Il duo Greta Possanza-Valentina Mazzieri, infine, occupa ancora una volta le prime due piazze della graduatoria. Il tutto consegna alla Dimensione Nuoto uno splendido settimo posto in classifica generale, su ben quarantadue società, con la bellezza di diciassette podi conquistati. L’appuntamento di Lignano, oltre alla sua innegabile valenza agonistica, ha soprattutto rappresentato un importante momento di aggregazione fra bambini

e allenatori. Trascorrere ben quattro giorni insieme ha amalgamato ancora di più il gruppo guidato dai tecnici Pietro Fumagalli e Valentina Troili. Il primo così commenta la trasferta in terra friulana: “I risultati sono stati ottimi ma sono contento specialmente perché continua a crescere un gruppo che potrà darci ancora tante soddisfazioni, a partire per esempio dalle finali regionali in cui Daniele Ciorba e Federico Secondi saliranno sui blocchetti nelle gare dei 100, 200, 400 stile e dei 100 dorso”. Questi tutti gli atleti che facevano parte della comitiva della Dimensione Nuoto in occasione dell’8° Gran Premio Nazionale CSI: Gianluca Boccanera, Simone Carboni, Lorenzo Catoni, Daniele Ciorba, Valentina Mazzieri, Matteo Mengoni, Michele Menichetti, Letizia Piersanti, Greta Possanza, Sofia Possanza, Riccardo Sargeni, Antonella Siciliano, Chiara Scarponi, Federico Secondi, Marco Secondi, Lorenzo Valeriani. (Si ringrazia Andrea Caldarelli per la cortese collaborazione). Danilo Palumbo

VOLLEY D - Il Green si impone 3-2 PALLAVOLO - Entusiasmo alle stelle per l’evento organizzato dal Volley Viterbo

Sfuma al tie-break Grande festa a Monte Romano il sogno Galassia Tanti giovanissimi in campo per un movimento molto vitale Tempo favorevole e grande entusiasmo per il primo raduno di pallavolo per bambini svoltosi sabato scorso a Monte Romano. Il cielo leggermente coperto ha permesso ai giovanissimi atleti di esibirsi per oltre due ore senza soffrire più di tanto il caldo. I bambini delle quattro società presenti hanno calpestato i campi a loro disposizione dimostrando una padronanza di gesti che spesso va oltre la loro giovanissima età. I terreni di gioco più frequentati sono stati quelli riservati ai ragazzi di prima e seconda elementare, segno che all’orizzonte c’è un futuro roseo per le società che hanno preso parte al raduno. Al termine della manifestazione, grazie ai locali sponsor, è stata offerta la merenda a tutti i presenti, con la giustificata gioia di grandi e piccini; diplomi e mini trofei sono stati consegnati dal sindaco Maurizio Testa e dell’assessore allo sport Loredana Gabrielli. CINQUE set soffertissimi, di battaglia su ogni pallone, prima di un verdetto amaro che ha fatto calare il sipario su una stagione comunque buona. La Galassia Civita Castellana non è riuscita nell’impresa di coronare con la promozione la sua grande annata in serie D regionale, perdendo 3-2 la terza e decisiva sfida della serie contro il Green Volley. Senza il vantaggio del fattore campo, i ragazzi civitonici hanno comunque provato a cancellare la delusione di gara due, spezzando in proprio favore l’equilibrio tra le due formazioni apparso evidente già in regular sea-

son. La Galassia ha vinto il primo set 25-16, ha subito la reazione dei padroni di casa che hanno pareggiato i conti e successivamente si sono portati avanti con il 25-21 del terzo set. Immediata reazione di Albani e compagni, successo nel quarto set 25-23 e tie-break determinante per chiudere un’intera stagione. Pochi minuti per decidere chi avrebbe festeggiato la promozione in C, pochi minuti che hanno premiato il Green Volley (15-9) e hanno costretto la Galassia a rimandare i sogni di gloria, pur meritandosi gli applausi per aver disputato una grande stagione.

“Siamo veramente soddisfatti della riuscita della manifestazione - ha dichiarato il presidente del Volley Viterbo - voglio ringraziare le società che hanno partecipato e l’amministrazione comunale che ha reso possibile l’evento; un ringraziamento particolare va agli sponsor locali e non che hanno dato la possibilità di offrire tante cose ai presenti. Stiamo valutando l’ipotesi di ripetere la manifestazione nel mese di settembre, come apertura delle attività, c’è tempo, ma intanto iniziamo a pensarci”.


Nuovo Viterbo Oggi -16-giugno-2010