Issuu on Google+

DL353/2003 (conv. in L 27/02/04 n. 46) art.1 comma 1 - DCB - Roma Tariffa ROC Poste Italiane Spa Spedizione in Abb. postale

Viterbo & Lazio Nord

Direttore editoriale: Arturo Diaconale

“SANISPRECHI”

Quando i tagli spesso fanno bene, anzi meglio

Direttore responsabile: Paolo Gianlorenzo

Sabato 2 ottobre 2010

I democrat mobilitati contro la Polverini

I tagli sugli ospedali periferici preannunciano un autunno caldo

N

on vogliamo essere come al solito una voce fuori dal coro. Sui tagli alla sanità è fin troppo facile urlare, fare demagogia, aizzare il popolo. Insomma fare casino ed urlare contro una donna con le “palle” è fin troppo facile. Nessuno si è fermato ad analizzare quello che è stato fatto, come e perché. A rileggere a freddo quel documento dobbiamo ammettere che è stato un grande lavoro, straordinario. E’ vero che in qualche comune ci saranno dei reparti chiusi. E’ giusto così. Carrozzoni tenuti aperti solamente per dare un posto di lavoro a qualcuno che non ha voglia di aprirsi uno studio privato. Prendiamo Montefiascone. Che senso ha tenere aperta una struttura enorme come quella che non offre più alcun tipo di servizio se non sostituirsi, gratuitamente, a tante Rsa (dove parcheggiare i nonni)? Il direttore generale ha dato ampie garanzie sui servizi. Gli elicotteri del 118 raggiungono in pochi minuti qualsiasi luogo della provincia. Noi, come filosofia di pensiero, accettiamo i tagli imposti dalla Regione ma, allo stesso tempo, pretendiamo maggiore efficienza e qualità dei servizi prestati. Non si devono tagliare solamente i posti letto ma andrebbero riviste tutte le piante organiche della Ausl. Aziende piene di parassiti e raccomandati che trascorrono più tempo al bar che dentro i loro uffici. Non tutti sono così, ci mancherebbe. Tanti, anzi troppi lo sono. Basta consulenze esterne ed incarichi di favore. I cittadini vengono al primo posto. I disagi dei tagli effettuati devono essere compensati con la qualità dei servizi e con le liste d’attesa abbattute. Solo in questo modo si “aiuta” la società a vivere meglio. Se poi qualcuno ha soluzioni alternative, lo DICESSE. piggi

U

na conferenza stampa di battaglia, quella convocata dai dirigenti democratici ieri pomeriggio nei locali della sede del Partito di Via Cardarelli a Viterbo. Assieme a Parroncini, al segretario provinciale Angelo Allegrini e alla Prima cittadina di Marta, c’erano anche i Sindaci di Tarquinia, Mauro Mazzola, e Acquapendente, Alberto Bambini, nonché l’assessore ai Servizi sociali di Civita Castellana, Letizia Gasperini, in sostituzione del Sindaco Gianluca Angelelli. I tagli imposti su Montefiascone, Ronciglione e Acquapendente vogliono essere impugnati dai democrat per infuocare la massa. Servizio a pagina 2.

Primo Piano

CALCIO - Dilettanti

CALCIO - Juniores

Alla scoperta Al via i campionati La Viterbese cerca il tris dell’artista di Prima, Seconda a Venafro, Flaminia Davide Dormino e giovanili regionali a caccia del primo urrà

L

e ultime sue installazioni, in ordine di tempo, sono state quelle create per la puntata di X-Factor dello scorso 28 settembre. Un’intera serata tutta dedicata a lui, al ‘genio della materia’. E’ incredibile pensare come quelle grandi scenografie che si innalzano a tagliare lo spazio ed il tempo siano realizzate, per la maggior parte, con materiali di scarto, come plastica, vecchie stoffe, legni e metallo che, sotto la guida delle sue mani sapienti ritrovano una nuova vita. In effetti è proprio questo lo scopo dell’arte secondo Dormino: “lanciare messaggi, attraverso le sue opere che scuotono le coscienze”. In viaggio attraverso questo artista. Servizio a pag. 3

A

l via gli “eserciti” di Prima e Seconda Categoria che domani partiranno per la nuova entusiasmante stagione. E per non farvi mancare nulla le ultime dai campi, con arbitri e pronostici per le sfide più calde delle prime giornate.

T

erzo turno di campionato per le formazioni Juniores Nazionali di mister Viviani e di mister Vergine. Due trasferte delicate per Viterbese e Flamina: la prima va a Venafro in cerca del terzo successo, mentre i rossoblu saranno di scena a Battipaglia a caccia della prima vittoria.


politica

2

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 2 Ottobre 2010

Sanità - I democratici bocciano il piano di riordino regionale

Il Pd dichiara guerra alla Polverini Consigli comunali straordinari e mobilitazioni a valanga

I

l Pd viterbese dichiara guerra alla Polverini sui tagli alla sanità previsti dal Piano di riordino regionale. Consigli comunali straordinari e mobilitazioni, a partire da quella convocata dal Sindaco di Marta, Lucia Catanesi, presso il presidio ospedaliero di Montefiascone per martedì prossimo alle 10 e mezza di mattina. “In cantiere anche una grande manifestazione – ha detto il consigliere regionale Giuseppe Parroncini – che organizzeremo a breve”. Una conferenza stampa di battaglia, quella convocata dai dirigenti democratici ieri pomeriggio nei locali della sede del Partito di Via Cardarelli a Viterbo. Assieme a Parroncini, al segretario provinciale Angelo Allegrini e alla Prima cittadina di Marta, c’erano anche i Sindaci di Tarquinia, Mauro Mazzola, e Acquapendente, Alberto Bambini, nonché l’assessore ai Servizi sociali di Civita Castellana, Letizia Gasperini, in sostituzione del Sindaco Gianluca Angelelli. “Una situazione senza precedenti – ha dichiarato Parroncini – di fatto si va a sostituire un sistema sanitario con un altro. Il Piano della Presidente regionale Polverini non ha giustificazioni né dal punto di vista sanitario, perché accentra tutto sul Belcolle lasciando scoperte le altre aree del territorio, né dal punto di vista economico dato che i costi per strutture e personale restano gli stessi. Eccezion fatta per i precari che in questo modo, una volta scaduti i contratti, rischiano di andare a casa. Ciò che si ottiene – ha poi aggiunto – è soltanto la desertificazione del territorio, dimostrando anche una completa subalternità della Regione al Governo che sta dimostrando di non avere né un ruolo né un’idea sulla sanità”. “Noi non siamo contrari al riordino della sanità laziale – ha spiegato invece il segretario Allegrini – ma

alle cose fatte male. E il decreto della Polverini va decisamente in questa direzione. Innanzitutto, prima di approvarlo, non lo ha condiviso con istituzioni e territori e poi colpisce solo le province a tutto vantaggio di Roma. Infatti, a fronte di uno standard nazionale di 4 posti ogni mille abitanti tra acuti e lungodegenza, da una parte abbiamo strutture ospedaliere a nord della Capitale che ne hanno 5,9 dall’altra il viterbese che si attesta attorno ai 2,3”. Per non parlare poi dell’istituzione delle Macro Aree che il segretario provinciale dei democratici definisce “una vera e propria indecenza messa in piedi sempre per tutelare la sanità romana”. Parole dure anche per i politici di centrodestra. Soprattutto per l’attuale Presidente della Commissione Agricoltura del Lazio. “Mi ricordo che Francesco Battistoni – ha sottolineato Parroncini – quando governavamo la Regione è venuto più di una volta da me a dire che l’ospedale di

Acquapendente non si doveva toccare, ma che anzi andava rafforzato. Oggi è sprofondato nel più assoluto silenzio, non prima però di aver detto che i piccoli ospedali sono pericolosi”. Amministratori di centrodestra cui la Catanesi ha rivolto un appello a partecipare al presidio di martedì a Montefiascone. Ad intervenire anche il Sindaco di Tarquinia Mazzola il cui ospedale è uscito indenne dai tagli, vedendo anzi incrementare i propri posti letto che passano da 112 a 121: “non siamo il Comune che incassa e scappa. Continueremo a portare avanti la battaglia accanto ai cittadini e a dire no a un Piano sbagliato”. Più duri gli amministratori di Acquapendente e Civita Castellana. Per il Sindaco aquesiano Bambini – che per martedì ha convocato un Consiglio comunale aperto alla cittadinanza – “non si tratta di una riorganizzazione, ma di una chiusura. E mi stupisce che il Direttore generale

delle Ausl, Alfonso Pipino, non abbia detto neanche una parola. Se la situazione è questa, sarò io a chiudere l’ospedale con un ordinanza, visto che non è nemmeno a norma”. “Una presa in giro – ha bollato così il decreto Polverini l’assessore civitonico Gasperini – Non escludo inoltre manifestazioni ancor più eclatanti da parte delle associazioni dei cittadini rispetto a quelle che abbiamo visto quest’estate”. Infine un dato riportato da Allegrini. I tagli ai posti letto in tutto il Lazio sono 2.860: 360 in più rispetto agli standard previsti dal Piano Nazionale approvato dal Governo. “Perché questo dato?”, si è domandato il segretario Pd. “Forse perché la Polverini vuole mantenersi un margine di negoziazione con i territori e continuare così a dividere gli amministratori locali tra chi è più ‘bravo’ a mantenere i posti letto nei propri ospedali e chi lo è meno?”. Daniele Camilli

Addio ai presidi di Montefiascone, Ronciglione e Acquapendente

Tagliati 176 posti letto

L

a sanità viterbese di fatto dice addio agli Ospedali di Montefiascone, Ronciglione e Acquapendente. Così come al Reparto di Ostetricia e Ginecologia di Civita Castellana. È quanto emerge dal piano di rientro della Presidente della Regione Lazio e Commissario ad acta, Renata Polverini, presentato oggi al Governo Berlusconi. Esce indenne l’Ospedale di Tarquinia che non solo mantiene i posti Ordinari e di Day Hospital del Reparto di Ostetricia e Ginecologia, in tutto 20, ma vede crescere il loro numero generale. Rispetto al 2010, la previsione sul 2011 parla di 9 posti letto in più: dai 112 di quest’anno ai 121 del prossimo. Nella Tuscia viterbese il totale è invece meno 176 posti letto. Acquapendente passa da 72 a 8 posti; Montefiascone da 70 a 0; Ronciglione da 29 a 0; a Civita Castellana viene cancellata Ostetricia e Ginecologia. Acquapendente rimarrebbe invece con soli 8 posti di Medicina Generale. A Belcolle ad essere tagliati sono Chirurgia maxillofac-

ciale, Terapia intensiva neonatale e Angiologia. I tagli colpiscono anche il privato: meno 65 per il Centro di riabi-

litazione di Nepi (da 90 a 25) e meno 62 per Villa Immacolata (da 196 a 134). Per consultare il decreto approvato l’altro ieri

dalla Regione e i rispettivi allegati basta infine accedere al sito internet del Nuovo Viterbo Oggi: www.viterbooggi.it.

NEWS

Tutti contro il piano del Governatore A

nche gli amministratori locali del Pd scendono in campo contro il Piano Polverini di riorganizzazione della sanità regionale. Non solo quelli più blasonati, ma anche quei consiglieri comunali che di solito non trovano spazio sulla pagine dei giornali. Una di queste è Rosa Bomarsi di Sutri che l’altro ieri sera, non appena avuta la notizia del decreto del Presidente della Regione Lazio, ha acceso il computer, s’è collegata a Facebook e ha lanciato un appello. “Cari amici,conoscenti,citta dini della Provincia di Viterbo e non solo, voglio diffondere immediatamente la notizia discussa poco fa durante il Consiglio Comunale e che ha visto la severa presa di posizione di tutta l’Amministrazione di Sutri contro questa gravissima decisione. Dobbiamo essere coscienti che siamo di fronte ad una perdita devastante per ognuno di noi,ad una scelta che dobbiamo contrastare con ogni mezzo,niente conta di più della nostra salute e di quella delle nostre famiglie. Ma come si può tagliare dove si dovrebbe investire con maggiore accortezza e incentivando la ricerca? Inoltre non si diceva il contrario durante la campagna elettorale?

Tengo però a precisare che questa non è una battaglia che ha colore politico,ma una questione che penalizza l’intera collettività e che rende vano l’unico diritto che dovrebbe essere garantito fin dalla nascita,quello alla salute”. Partono subito i commenti e il pulsante “mi piace” viene clikkato più volte. Tra gli interventi a n c h e quelli d i molti sindaci: d a C a s t i glione in T e verina (Mirco Luzi) a Oriolo (Italo Carones) fino al Primo cittadino di Civita Castellana, Gianluca Angelelli, che ha scritto: “purtroppo il decreto chiude: ostetricia, ginecologia, oncologia, medicina d’urgenza, terapia intensiva, oculistica e nefrologia. E’ vergognoso. Tutti i cittadini della provincia (e non solo) debbono mobilitarsi insieme contro queste decisioni scellerate”. D.C.

“Questa è una decisione scellerata”


Sabato 2 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

primo piano

3

Il giovane viterbese riscuote sempre maggiori successi Nell’ultima puntata di X-Factor sono state protagoniste le sue creazioni

L

a sua parola d’ordine? Incantare. Davide Orlandi Dormino, artista viterbese doc, non conosce mezze misure: le opere che realizza ti lasciano a bocca aperta ed ogni volta è come riscoprire la leggerezza dell’essere che ti trasporta nel fatato mondo del fantastico. Le ultime sue installazioni, in ordine di tempo, sono state quelle create per la puntata di X-Factor dello scorso 28 settembre. Un’intera serata tutta dedicata a lui, al ‘genio della materia’. E’ incredibile pensare come quelle grandi scenografie che si innalzano a tagliare lo spazio ed il tempo siano realizzate, per la maggior parte, con materiali di scarto, come plastica, vecchie stoffe, legni e metallo che, sotto la guida delle sue mani sapienti ritrovano una nuova vita. In effetti è proprio questo lo scopo dell’arte secondo Dormino: “lanciare messaggi, attraverso le sue opere che scuotono le coscienze”. E che dire, senza dubbio si tratta di qualcosa che gli riesce proprio bene, visto i continui successi che l’artista continua ad incassare, uno dopo l’altro, a ritmi incessanti. Il suo talento non è certo sfuggito a chi di arte e scenografie se ne intende da molto

tempo. Sono circa dieci anni, infatti che Dormino collabora con il coreografo delle star, Luca Tommassini. Insieme costituiscono un binomio vincente. Tra gli ultimi lavori della coppia Dormino-Tommassini le installazioni per il tour 2010 di Marco Mengoni “Re Matto Tour” e quello di Elisa, “Heart Alive Tour 2010”. Ed ora l’esperienza di XFactor. La puntata del 28 settembre, disseminata di cerchi, piramidi, personaggi di fantasia, è stata come un un vero e proprio viaggio all’interno di una galleria d’arte. Le “scene mutanti” come Dormino ama definire le sue ‘creature’ hanno incantato

Davide Dormino, l’artista che incanta pubblico e critica e sono state realizzate dopo un lungo lavoro di approfondimento e conoscenza sia dei brani dei cantanti che delle loro personalità. L’intento dell’artista, che ha sommato “istinto ed intuizione” è stato quello di riuscire a far ‘indossare’ le installazioni ai cantanti in gara. Un lavoro certo non facile ma riuscito fino in fondo, visto che il messaggio è arrivato anche ai giudici della trasmissione. In occasione dell’esibizione di Nathalie, che ha interpretato Pazza Idea di Patty Pravo, Dormino ha realizzato un’opera chiamata Struttura/Pensieri, una sorta di mondo fantastico di oggetti dipinti di bianco sospesi sopra la testa della ragazza. Un’ esibizione di cui Mara Maionchi ha sottolineato la scarsa ‘carica erotica’ rispetto all’originale. Ma l’opera che più ha convinto Davide è stata quella che ha accompagnato Nevruz nell’esecuzione di ‘Noi ragazzi di oggi’ di Luis Miguel. Per l’occasione è stata messa in scena una bandiera americana colorata di bianco, sormontata da una corona bianca, un’aureola al neon di luce bianca e al di sopra una flebo piena di latte a significare un «simbolo di purezza che, dalla flebo, va a purificare quello che sta sotto». Un lavoro, insomma, anche a tratti psicologico, che avremo nuovamente modo di apprezzare presto in televisione. Le opere di Dormino, infatti, sono piaciute talmente tanto che con il suo lavoro sarà presente anche nelle ultime puntate di X-Factor. E sicuramente sarà di nuovo un trionfo. Simona Tenentini


cronaca

4

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 2 Ottobre 2010

4 ottobre, Lorenzo Chiarinelli festeggia tredici anni da vescovo di Viterbo

E

ra il 4 ottobre del 1997, quando Lorenzo Chiarinelli, fece il suo ingresso solenne come vescovo della diocesi di Viterbo. Sono passati ben tredici anni da quel giorno e il suo ministero episcopale in mezzo a noi, trova ancora la freschezza e la giovinezza del suo esser pastore buono e fedele della nostra chiesa viterbese. Anni intensi e ricchi di alti momenti che il nostro Vescovo ha saputo donare a questa Chiesa con il suo ministero pastorale, la sua alta teologia e l’erudita cultura classica e umanistica, la sua costante presenza nella vita sociale della città e del territorio, le molte opere realizzate e in ultimo,

lo scorso anno, regalando a questo territorio della Tuscia la storica visita pastorale di Papa Benedetto XVI. Dopo tredici anni la diocesi continua a ricevere tesori di grazia dalla parola del vescovo e di ciò rivolge una preghiera di ringraziamento al Signore e di affettuosa, filiale e riconoscenza al suo pastore. Il clero viterbese e i fedeli ricorderanno tale evento di grazia, lunedì 4 ottobre alle 18,30 nellla basilica di San Francesco alla Rocca a Viterbo, con la messa, nella festa di San Francesco d’Assisi, presieduta dal vescovo. Al vescovo Lorenzo, ancora tanti auguri per un fecondo ministero apostolico in mezzo a noi.

Viabilità S. Barbara, resa dei conti in commissione Intanto i cittadini attendono risposte

V

iabilità Santa Barbara, la faccenda è diventata un caso. E’ stata un’estate rovente dalle parti del più popoloso quartiere viterbese. L’operazione di cambiare la viabilità interna ha procurato uno strascico di critiche senza precedenti. Chi pensava che Santa Barbara potesse essere trattata come un semplice quartiere dormitorio, privo di testa, dove tutto è lecito ha dovuto ricredersi. La decisione dell’Amministrazione Marini, presa in data 12 maggio 2010 tramite firma dell’ordinanza n° 92/2010 apposta dall’assessore Sandro Zucchi e del dirigente (Comandante della Polizia Locale) ha scatenato un putiferio. Nel passaggio amministrativo non è stata presa minimamente in considerazione l’esigenza di ascolare i cittadini residenti e i proprietari delle attività commerciali presenti nella zona. Non è stato ascoltato neppure il parere della Commissione Competente e del Consiglio Comunale. Provvedimento immediatamente attivo, annunciato con conferenza stampa a orologeria dal primo cittadino, assessori Zucchi e Arena e Comandante dei Vigili Fanelli. In data 28 maggio la giunta comunale autorizza il trasferimento della farmacia comunale

IL FATTO

P

esante intervento dell’Idv locale su Talete: “Avevamo ragione. I sospetti, supportati da documenti ed informazioni sostanziali, circa il preoccupante stato dell’arte delle partecipate dell’idrico viterbese, sono ormai conclamata certezza. E non è un caso che nella seduta del Consiglio Provinciale del 30 settembre, discutendo dell’approvazione del Bilancio Consuntivo 2009, la questione sia venuta a galla. Anzi. Innanzitutto un inciso: se l’Italia dei Valori non ha votato contro tale approvazione ma si è astenuta lo ha fatto solo e soltanto per rispetto agli elettori della Federazione di Sinistra e di Sinistra e Libertà, che hanno

di piazzale Porsenna all’interno di un nuovo centro commerciale sorto a Sanra Barbara. Il 17 giugno il consigliere Pd Ferini fa resistenza presentando in consiglio comunale una richiesta di annullamento dell’ordinanza 92 per vizio di forma. Il vizio di forma viene risolto e pubblicata, in data 18 giugno, una nuova ordinanza (la 175) che operava una piccola modifica: invertiva solo il senso unico di Piazzale Porsenna. In tre giorni i cittadini di Santa Barbara presentano una petizione popolare, sottoscritta da mille residenti, per bloccare

NEWS

la nuova viabilità. Tra le richieste il ristabilimento con immediatezza del doppio senso di circolazione su via Porsenna, Piazzale Porsenna e via Lega dei XXII Popoli. Dopo diversi scambi in consiglio comunale la viabilità è restata per tutta l’estate la stessa. Ora sarà prezioso il parere della Commissione competente, convocata per il 5 ottobre. Come la maggioranza arriverà all’appuntamento? All’interno infatti degli uomini di Marini sono emerse in questi mesi diverse spaccature sulla questione. Chi vivrà vedrà.

Unitus, le imprese incontrano gli studenti C

areer day alla Università della Tuscia. Le imprese incontrano gli studenti universitari. Si è aperta ieri mattina e si conclusa in serata l’edizione 2010 del Career Day organizzata dalla Associazione Gioventù Protagonista insieme alla Università della Tuscia con il sostegno economico del Ministero della Gioventù, ed in collaborazione con la Camera di Commercio e il Cefas. Alla conferenza di presentazione hanno partecipato il Magnifico Rettore Prof. Marco Mancini, il professor Ruggeri, coordinatore dell’evento per l’Università, l’avv.

Perugi ed il Prof. Cordelli della Fondazione Carivit, Domenico Merlani presidente di Confindustria ed il direttore generale della Università Arch. Giovanni Cucullo. Sono intervenuti a portare il saluto del Ministero della Gioventù il consigliere del Ministro Mauro Rotelli e per la Provincia l’assessore alla formazione ed alle politiche del lavoro Paolo Bianchini. Tutti gli intervenuti hanno sottolineato l’importanza strategica dell’evento tesa a favorire l’incontro tra studenti ed aziende

IdV: “Per Talete serve la Corte dei Conti” “La situazione della società è veramente disastrosa” supportato l’elezione di Raffaele Saladino. Altrimenti, valutando in modo oggettivo il panorama contabile della nostra amministrazione provinciale, con l’obiettività di chi non ha partecipato alle precedenti legislature, avremmo dovuto dare voto contrario. Chiaramente, lo scaricabarile, tra amministrazione precedente e attuale, non ci è stato risparmiato. Perché alla fine la maggioranza ha votato un “sì” compatto, ad

eccezione (va detto) della coerenza del consigliere Bruni (astenuto anch’egli). Ma andiamo oltre, non possiamo non informare i cittadini circa cosa stia accadendo. Per una singolare coincidenza di tempi a poche settimane dalla nostra denuncia mediatica circa il rosso cronico della Società Robur s.p.a. partecipata per dalla Provincia e dal Comune di Viterbo (in liquidazione da 3 anni ma in grado di continuare a bruciare denaro

pubblico per centinaia di migliaia di euro l’anno), il Responsabile dei Servizi Finanziari del Capoluogo della Tuscia, Quintarelli, fa sapere, in seduta di Consiglio provinciale tramite l’assessore al Bilancio Vita, che “anche” la Società Talete s.p.a. (per l’80% pagata con soldi dei contribuenti della Tuscia) versa in gravi condizioni. Diciamo che siamo nell’ordine dello “squilibrio finanziario complesso”. Ma guarda un po’! Ci verrebbe da pensare, volendo essere maliziosi: proprio a breve distanza dalla nostra segnalazione si cominciano a prendere le distanze. Forse la terra trema? Anche a noi risulta che la Società

Talete (assediata solo fino a pochi giorni fa dagli appetiti di poltrone) sia un buco nero con debiti milionari a doppia cifra. Ebbene, chiediamo(ci): come mai? Chi li ha causati? Quando? E perché la questione comincia a venire a galla solo adesso? Insomma, Comune e Provincia sembrano accomunate (trasversalmente!) da un sassolino d’acqua! Ma, continuando a voler essere maliziosi: questa annosa “fusione” dell’idrico viterbese, come mai non si conclude? E perché si è deciso di percorrere la strada della fusione “per incorporazione”?”. Una situazione che sembra fare acqua da tutte le parti.

nell’ottica di uno scambio reciproco di informazioni ed esperienze. L’Università di Viterbo, ha sottolineato il Rettore nel suo intervento conclusivo, ha il compito di favorire la crescita delle conoscenze e delle opportunità costruendo un rapporto virtuoso con le istituzioni locali e le associazioni di categoria e gli ordini professionali così come con le imprese. Lo sviluppo di questo territorio, ha continuato, passa attraverso la crescita culturale e l’ Università è decisa a svolgere il proprio ruolo fino in fondo. Centinaia gli studenti presenti che hanno seguito oltre che gli interventi introduttivi i seminari che si sono svolti nelle aule del rettorato e moltissime anche le presenze nelle decine di stand delle aziende che hanno aderito al progetto. Tra gli stand anche quello di lancio della iniziativa del Ministero della Gioventù e dell’Agenzia Nazionale Giovani chiamata TNTFestival dei Giovani Talenti, il più grande progetto mai realizzato in Italia interamente dedicato ai giovani dai 15 ai 35 anni: un evento in cui i giovani saranno “attori protagonisti” e non solo “spettatori passivi”, vivendo così un’importante occasione di crescita professionale e di espressione. TNT vuole diffondere dei messaggi forti e chiari: l’esistenza di una “meglio gioventù d’Italia” troppo spesso trascurata dai mass media, la restituzione di una piena dignità al merito, la fiducia nel futuro.


Sabato 2 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

cronaca

5

Rapina al taglierino a Farnese

I

n fuga con un bottino da ottomila euro. Non male visti i tempi che corrono. Sono ancora in corso le ricerche del bandito solitario che, intorno alle 13 e 30 di ieri, poco prima della pausa pranzo, ha messo a segno una rapina ai danni della Banca della Tuscia, filiale di Farnese. Stando a quanto si è appreso il malvivente, taglierino alla mano, avrebbe fatto irruzione nell’istituto di credito di via Vittorio Emanuele minacciando gli impiegati che, intimoriti, non hanno potuto fare altro che consegnargli il contante. Poi, malloppo sottobraccio, se l’è data a gambe facendo perdere le tracce. Secondo quanto riferito dagli impiegati ai carabinieri della Compagnia di Tuscania, giunti tempestivamente sul posto, l’uomo parlava italiano correttamente e indossava una tuta di colore blu. “Alcuni testimoni ci hanno riferito di aver visto un uomo scappare a piedi”, hanno riferito i militari che, tuttavia, non escludono che avesse un complice ad aspettarlo. red.cro.

DELITTO DI CIVITA Gli inquirenti non hanno dubbi “L’assassino di Marcella è Giorgio De Vito”

V

ITERBO - “Il consulente mi ha assicurato che a breve depositerà la relazione”. E’ solo una questione di giorni, dunque, e finalmente si conoscerà la verità sul delitto di Civita Castellana. Sul carnefice di Marcella Rizzello, la giovane donna barbaramente uccisa il 3 febbraio scorso nella villetta color cipria in via dei Latini. Le operazioni peritali sulle tracce ematiche repertate dagli uomini del Reparto Investigazioni Scientifiche del Ris durante i lunghi soprallunghi sulla scena criminis, iniziate l’estate scorsa, sono state eseguite dal medico legale Saverio Potenza. “I risultati confermeranno che il sangue appartiene a Giorgio De Vito, come già accertato nei laboratori del Ris di Roma”. Gli inquirenti non nutrono alcun dubbio sul fatto che l’assassino della giovane mamma sia proprio lui. “Le prove di colpevolezza raccolte a suo carico sono schiaccianti”. Il delitto. Il corpo senza vita di Marcella Rizzello viene rinvenuto alle 13 e 45 del 3 febbraio in una pozza di sangue nella sua camera da letto. Accanto a lei, nella culla, c’è la sua bambina di appena quattordici mesi. Troppo piccola, per fortuna, per ricordare, da grande, il modo efferato in cui è stata assassinata la sua mamma. A fare la macabra scoperta è il compagno Francesco Vincenzi. Che, sul primo, è nella rosa dei sospettati. Meglio: il sospettato numero uno. Viene messo sotto torchio dagli investigatori e ascoltato più volte nella caserma dei carabinieri della città delle ceramiche e anche dal sostituto procuratore titolare dell’inchiesta, il pm Renzo Petroselli. Soltanto tre mesi più tardi gli inquirenti chiudono il con l’arresto di Giorgio De Vito, 35enne di origini campane, e di Mariola Henryka Michta, 30enne polacca, che, all’epoca dei fatti era sentimentalmente legata al napoletano. E’ il 17 maggio e, pochi giorni prima, si verifica una coincidenza del tutto fortuita: De Vito accoltella l’attuale compagno della Michta e finisce in manette. Nel carcere di Mammagialla gli viene prelevato un campipne di Dna e si scopre che è perfettamente compatibile con quello trovato nella villetta in via dei Latini. Per gli inquirenti De

Vito ha ucciso Marcella. “Quella mattina - aveva spiegato il capitano Sergio Santon, comandante del Nucleo Investigativo di Viterbo durante la conferenza stampa seguita all’arresto dei due - De Vito e la Michta erano entrati per compiere un furto pensando di non trovare nessuno in casa”. E invece si erano trovato davanti Marcella e la piccola Giada e la situazione gli è sfuggita di mano. De Vito non immagina la reazione della donna, che ha tentato di difendersi con tutte le forze. E, alla fine, l’ha uccisa con una coltellata che le ha trapassato la gola da parte a parte. Ma, durante la violenta colluttazione l’assassino è rimasto ferito, lasciando la firma sul luogo del delitto: almeno cinque tracce di sangue. Che, secondo quanto già accertato dagli uomini della Scientifica, sarebbero riconducibili a De Vito. Del tutto marginale, almeno fino ad ora, il ruolo della polacca. “Io sono scappata via quando De Vito l’ha aggredita”, ha ripetuto più volte durante gli interrogatori in Procura al pm Petroselli. E, in effetti, nella villetta non sono stati trovati indizi in grado di smentire la sua versione. Ma non è escluso che l’incidente probatorio ribalti le carte in tavola; o, quantomeno, chiarisca definitivamente la sua posizione, oltre a quella del napoletano. “L’udienza è stata fissata per il 18 ottobre prossimo”, ha detto l’avvocato Roberto Fava, legale della polacca. Eva Kant (Nella foto a destra Giorgio De Vito, in basso Mariola Michta FOTO: ZADROPRESS)

Attesi i risultati peritali sulle tracce di sangue GIALLO DI GRADOLI

Maria ed Enrico Esposito sul banco dei testimoni

V

ITERBO - Dopo la pausa estiva, tornano ad accendersi i riflettori sul caso di cronaca che più ha tenuto banco sulle pagine dei quotidiani locali nell’ultimo anno e mezzo: il giallo di Gradoli. E’ prevista per venerdì 8 ottobre la prossima udienza del processo per duplice omicidio e occultamento di cadavere che vede sul banco degli imputati i due presunti amanti diabolici Paolo Esposito (nella foto) ed Ala Ceoban, accusati - in concorso - di aver ucciso Tatiana Ceoban (compagna del primo e sorella del secondo), e la figlia tredicenne Elena, nata da una precedente relazione

della donna nel suo pase d’orgine (la Moldavia). Venerdì prossimo, dicevamo, saranno ascoltati, in qualità di testi dell’accusa, i genitori dell’elettricista di Gradoli, Enrico e Maria Esposito. Le difese, rappresentate dagli avvocati Enrico Valentini e Mario Rosati per Esposito, e dal noto penalista romano Pierfrancesco Bruno per Ala, si erano opposti quando il pm Renzo Petroselli aveva citato i due coniugi come testi “perché sono stati ascoltati più volte come persone informate sui fatti”. Ma l’obiezione era stata respinta dalla Corte d’assise, che è presieduta dal giudice Maurizio Pacioni. Sempre per venerdì prossimo era attesa la testimonianza del capitano Marco Ciervo, che ha condotto le indagini sin dalle prime battute, ma, stando a quanto si è appreso il pubblico ministero ha deciso di sentirlo come ultimo teste “per ricapitolare l’intera vicenda”. E.K.


attualità

6

IL CASO

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 2 Ottobre 2010

Sull’eolico di Piansano adesso “soffia” la pace Torna il sereno tra Provincia ed Etruria Energy L’impianto P produrrà

iansano e l’eolico. Pensiero stupendo dai risvolti con intoppo, un po’ intoppo di territorio e un po’ – sicuramente per riflesso – intoppo di palazzo. Al centro Etruria Energy e il suo business, che può essere un buon affare anche per il Comune maremmano – e di riflesso per la Provincia - e la sua gente. Anche se non proprio tutti sembrano essere d’accordo. “Questioni d’ideologia o di interessi strettamente privati”, minimizzano dalla società per bocca del dottor Paolo Cerino, pezzo del cda. Sta di fatto che l’affare “energia dal vento” sta per decollare anche se qualcuno ha provato a mettere un bastone tra i raggi delle ruote. Il bastone è arrivato sotto forma di conferenza stampa, convocata lunedì 20 settembre a Palazzo Gentili. Stamattina, sempre a mezzo conferenza stampa, Etruria Energy è intervenuta pubblicamente per dire la sua e fare chiarezza. Trenta minuti per rilanciare la massima disponibilità al dialogo col territorio e i referenti istituzionali. Al tempo stesso trenta minuti per sgombrare il cielo dell’affare da eventuali nuvoloni e dire che se il progetto approvato salterà il palazzo ne risponderà nelle dovute sedi. Tutto firmato Etruria Energy. L’affare. Etruria Energy è la società interessata e al lavoro per la costruzione di un impianto eolico sui terreni intorno al Comune di Piansano. Un investimento, completamente privato, per un valore complessivo di 90 milioni di euro. L’impianto sorgerà su

due terreni distinti: uno collocato a Sud e un altro a Est del centro abitato. I lavori sono iniziati, dopo l’ok della Provincia Mazzoli, il 3 agosto 2009. Termineranno, secondo tabella di marcia, a giugno 2011. Si parla di risvolti importanti. L’energia prodotta dalla struttura a regime sarà bastevole per coprire il fabbisogno di 60mila famiglie. Per il Comune di Piansano sono già arrivati i primi soldi in fase di start up e – da contratto – ne arriveranno altri in percentuale all’energia venduta. Un buon business. Ma c’è altro. Circa 20 milioni di euro dell’investimento serviranno al pagamento dei lavori da fare in loco, per mano di aziende locali. Da leggere: “posti di lavoro”.

energia elettrica per 60mila famiglie

L’attrito. Scrive l’azienda in una nota stampa: “La nuova giunta provinciale, dopo solo quattro mesi dal suo insediamento, indice una conferenza stampa, senza peraltro dare alcuna co-

municazione alla società Etruria Energy né alla giunta comunale di Piansano, con la quale fa trasparire di aver dato ordine di bloccare i lavori per riscontrare anomalie nel processo autorizza-

tivo. Di fatto la società, che invece a oggi non ha ricevuto alcun provvedimento, subisce un danno d’immagine su tutti i media locali attraverso un comunicato della giunta provinciale, ambiguo

rispetto all’esistenza di provvedimenti avversi al progetto”. Ieri un incontro Provincia-Etruria Energy pare abbia risolto l’impasse. Avanti tutta verso l’eolico di Piansano.

effettuare dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00 chiamando l’Ufficio Parchi della Provincia ai numeri 0761313720/313222/313713 o inviando una e-mail. Un momento importante di riflessione su

un patrimonio, come il Parco dell’Arcionello, che deve essere costituito e consegnato alla città nella maniera più fruibile possibile, conquistando nella vita cittadina quel posto di primo piano che merita.

L’appuntamento - Visita guidata in programma per il 10 ottobre

Arcionello parco aperto Un’iniziativa a cura di Ricci e Prota

D

are vita al Parco dell’Arcionello. In attesa che venga compiuto l’iter e si approdi alla realizzazione di un vero e proprio parco dell’Arcionello la Provincia di Viterbo ha promosso un’iniziativa importante per la scoperta del parco. Nell’ambito delle attività didattiche programmate dall’Ufficio Parchi della Provincia di Viterbo è stata organizzata una visita nella Riserva Naturale Valle dell’Arcionello per il giorno 10 ottobre 2010. L’iniziativa si intitola: ‘Arcionello, Alla scoperta del Parco’. Il tutto è stato messo a punto da Antonello Ricci e Alfonso Prota in collaborazione con ‘La Banda del Racconto’, Una sorta di passeggiata- racconto per risalire alle pendici della Palanzana, dall’UrcionioArcionello al fosso Luparo, per camminare sui sentieri e lungo le sponde del torrentepadre, dalla ex-cava Anselmi alla Cittadella delle Acque. Un’occasione per osservare le rocce, la flora, la fauna, in compagnia di padre Dante e

di Boccaccio, dei racconti dei vecchi contadini e dei saperi degli artigiani, per conoscere statuti comunali e leggende medievali. L’ appuntamento è alle ore 10.00 al parcheggio di via Genova (Viterbo). Chi è interessato a partecipare dovrà munirsi di pranzo al sacco, calzature e abbigliamento adeguati. L’Assessore all’Ambien-

te della Provincia di Viterbo Paolo Equitani ricorda che l’iniziativa è gratuita ed è aperta a chiunque abbia interesse a partecipare, bambini o adulti. Per tutti è però consigliata la prenotazione. “Un’iniziativa – è il commento dell’assessore – che rientra a pieno titolo nel percorso educativo e didattico

che l’amministrazione intende realizzare al fine di avvicinare l’uomo alla natura, promuovendo le caratteristiche ambientali del territorio, per far assumere a tutti la consapevolezza di essere padroni di un inestimabile patrimonio paesaggistico da conservare e proteggere”. Le prenotazioni si possono


Sabato 2 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

attualità

Flash Mob a Viterbo Si bloccano stanno fermi un minuto si rialzano e fanno ritorno alla vita quotidiana

C

i si dà appuntamento su Facebook. Si stabiliscono data, ora e luogo e poi ci si ritrova tutti quanti insieme per mettere in scena un unico evento. Sono i ragazzi e le ragazze del Flash Mob, gli “Scapigliati” del XXI secolo. Azioni insolite di breve durata, poi si scappa via. Ci si disperde. Moltitudini flessibili e “precarie”. Aggregazione e disgregazione nel breve volgere di un istante. Flash Mob, folla lampo. Un’esperienza che dal 2003 – il primo s’è tenuto a New York – s’è diffusa in tutto il mondo. Viterbo inclusa, dove domenica scorsa, in contemporanea con altre 19 città italiane, una cinquantina di studenti tra i 18 e i vent’anni si sono visti al Corso. Si sono schierati gli uni di fronte agli altri. Hanno impugnato simboliche pistole fatte di pollici e indici e poi sono crollati a terra, rialzandosi subito dopo per tornare alla vita quotidiana. Tutt’attorno, sguardi allarmati, curiosi, divertiti. “Un gesto contro tutte le guerre”, ci hanno spiegato Antonio Pappalardo e Martina Pagnottella impegnati a fotografare l’evento. Foto che tutti possono vedere sul profilo Facebook del gruppo. Basta chiedere amicizia a Flash Mob Vt che conta già 600 iscritti. C’è pure un video su Youtube. Al link http://www.youtube.com/ watch?v=vnZcljxGgUs. In Italia il Flash Mob è stato reso ancor più famoso grazie al film “Notte prima degli esami – Oggi”, dove gli attori Carolina Crescentini e Nicolas Vaporidis partecipano a un evento sul ponte di Castel Sant’Angelo a Roma, spogliandosi completamente. Il progetto ‘FlashMob Viterbo’

nasce invece nell’aprile 2010 dall’idea di due amici, Ruggero Fortini e Filippo Chiricozzi, “con tanta voglia di divertirsi e ‘smuovere’ la città con qualcosa di originale e innovativo. Un ‘Freezing’ – proseguono Antonio e Martina – dove tutti, al suono di una tromba, devono bloccarsi per un minuto, come fossero ‘congelati’”. A guardare infine le foto di scattate da Pappalardo e Pagnottella, per la bellezza e la gioia che trasmettono fanno venire in mente una poesia di Leonardo Sinisgalli che riportiamo per intero, dedicandogliela. “Eri dritta e felice/Sulla porta che il vento/Apriva alla campagna./Intrisa di luce/Stavi ferma nel giorno,/Al tempo delle vespe d’oro/Quando al sambuco/Si fanno dolci le midolla./ Allora s’andava scalzi/Per i fossi, si misurava l’ardore/Del sole dalle impronte/Lasciate sui sassi”. Daniele Camilli

Banda di “scapigliati” invade la città

7


provincia nord

8

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 2 Ottobre 2010

MONTEFIASCONE - Il commissario Tarricone ha detto “No” ai lavori di restauro

Via 8 marzo ancora nel degrado La protesta dei residenti della zona va avanti ormai da mesi

L’ufficio tecnico comunale interpellato dai residenti della zona si è dichiarato incapace a far riprendere i lavori per la messa a norma delle scoline laterali della strada di via 8 Marzo che tracimano ad ogni pioggia invadendo con fanghiglia, sterpi e lapillo la sede stradale asfaltata, in forte pendenza. Sono mesi che i residenti di via 8 Marzo chiedono al commissario Tarricone e all’ufficio tecnico comunali la ripresa dei lavori per la messa a norma delle scoline laterali alla sede stradale. I residenti dell a zona hanno addirittura richiesto al comune l’autorizzazione ad effettuare a proprie spese i lavori di ripulitura delle formelle di scolo laterali alla strada. Il commissario Tarricone e i responsabili dell’ufficio tecnico comunale hanno detto No! senza spiegare il perché o il motivo del diniego, visto che i lavori sono fermi da mesi ed è in arrivo la stagione autunnale con piogge e prime gelate. Una delle più belle e panoramiche zone residenziali della frazione Mosse viene così lasciata nell’incuria stradale solo perché il commissario Tarricone e l’ufficio tecnico comunale non sono in grado di far riprendere i lavori sospesi. Le elezioni comunali per eleggere il nuovo sindaco e consiglio comunale sono vicine e i residenti di via 8

ACQUAPENDENTE

“No” alla chiusura dell’ospedale

Marzo e delle Mosse si ricorderanno di tutto questo disinteresse da parte del commissario Tarricone e dell’ufficio tecnico comunale. E pensare che il nome della via 8 Marzo, trae origine dalla “festa della donna”, quando nel lontano 1908, pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell’industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, finché l’8 marzo il proprietario Mr. Johnson, bloccò tutte le

porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e le 129 operaie prigioniere all’interno morirono arse dalle fiamme. Successivamente questa data venne proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, da Rosa Luxemburg, proprio in ricordo della tragedia. Questo triste accadimento, ha dato il via negli anni immediatamente successivi ad una serie di celebrazioni che i primi tempi erano circoscritte agli Stati Uniti e avevano come unico scopo il ricordo della orribile fine fatta dalle

operaie morte nel rogo della fabbrica. Successivamente, con il diffondersi e il moltiplicarsi delle iniziative, che vedevano come protagoniste le rivendicazioni femminili in merito al lavoro e alla condizione sociale, la data dell’8 marzo assunse un’importanza mondiale, diventando, grazie alle associazioni femministe, il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli, ma anche il punto di partenza per il proprio riscatto. E’ questo il rispetto del comune per via 8 Marzo alle Mosse? i.g.

Le polemiche sui tagli alla sanità si allargano anche al comune di Acquapendente dove il sindaco Bambini non ci sta a subire in silenzio la chiusura dell’ ospedale.”È un piano sanitario inaccettabile e vergognoso”-dichiara Bambini- Lasciare all’ospedale di Acquapendente solo 8 posti letto, togliendo totalmente anche il day hospital, non ha alcun senso. Abbiamo più volte fatto presente e proposto un piano di riorganizzazione del nostro ospedale che tenesse conto delle esigenze della popolazione, del territorio vista la notevole distanza da Belcolle. Mai avremmo pensato, anche nei peggiori incubi, che venisse predisposto un piano così sciagurato”Il sindaco fa sapere che si attiverà per avviare tutte le procedure amministrative per fare ricorso e opporsi alla decisone inoltre ha intenzione di organizzare una mobilitazione della popolazione con incontri e consigli comunali aperti per decidere insieme il da farsi e non solo: “Verrà indetto un referendum- annuncia il sindaco- con cui chiedere l’annessione all’Umbria o alla Toscana,

Il sindaco Bambini a capo della protesta cittadina visto che il nostro territorio viene considerato meno che zero dalla Presidenza Regionale tanto da non rendersi conto dell’assurdità degli tagli che vuole operare. Per quanto riguarda l’ospedale di Acquapendente, viene solamente tolto e non si parla più neanche di P.T.P. (Presidio territoriale di prossimità) o di Hospice o di posti in RSA. Non resteremo a guardare e insieme ai cittadini e alle associazioni faremo ricredere l’Amministrazione Regionale.” Bambini si mette alla testa di un movimento di protesta cittadino che condanna le forze politiche di centro destra locali e regionali che in campagna elettorale avevano scongiurato i “tagli”. Valeria Sebastiani

MONTEFIASCONE - La crisi del settore ha colpito duramente l’economia falisca TUSCANIA - L’attore è testimonial dell’edizione 2010

E’ flop del turismo

Turismo e commercio in forte flessione economica a causa della crisi che ha colpito l’amministrazione comunale di Montefiascone innescata dalla dissennata gestione politica del governo dell’ex sindaco Danti e della sua giunta. Mai, fino ad ora, l’economia falisca aveva subito una flessione così forte per i mancati introiti derivanti dal turismo e dal suo indotto, commercio, ristorazione, mercato naturale per la vendita di prodotti tipici, olio extra vergine d’oliva dei colli falisci e vino doc Est!Est!!Est!!!. Nel 2010 l’economia falisca si è retta, almeno fino ad ora, sul reddito dell’agricoltura, pensioni e lavoro nero. Cerniera del reddito agricolo sono state le cantine, soprattutto quella sociale di Mario Trapé e gli oleifici che hanno prodotto pregiato olio extra vergine d’oliva dei colli falisci, che ancor oggi, regge il prezzo mentre sono crollati i prezzi di tutti gli altri oli d’oliva meno pregiati. Inps eroga circa una pensione ogni 2,5 cittadini falisci e i pensionati rappresentano circa il 40% della popolazione. Altro reddito derivato dalla Cassa integrazione. E’ infatti cresciuto il ricorso alla cassa integrazione ordinaria, mentre quella straordinaria è rimasta sostanzial-

Alla base della crisi la politica di Danti mente stabile. Lavoro nero. Si è registrato un aumento delle aziende irregolari sulle ispezionate che ha raggiunto livelli elevati con risultati significativi in agricoltura, ristorazione e agriturismo. Dopo la caduta dell’amministrazione comunale guidata dall’ex sindaco Danti nessuno combatte la piaga del lavoro nero o contrasta le collaborazioni fittizie che mascherano rapporti di lavoro dipendente. In aumento il doppio lavoro in nero dei pensionati che sotrtraggono così lavoro e reddito ai giovani e fanno aumentare la disoccupazione a tutti i livelli. Nel 2010 il colle falisco ha perso numerosi posti di lavoro mentre non ci sono state rilevanti assunzioni sia pubbliche che private. Il mancato sviluppo del centro

commerciale naturale ha messo a rischio la chiusura (senza fallire) di piccoli negozi (alimentari e abbigliamento) e attività artigianali (elettricisti e idraulici) nel centro storico e frazioni. Situazione resa ancor più drammatica per la mancanza di un amministrazione comunale efficiente e solo ora i falisci si rendono conto del danno causato dal sindaco Danti cacciato da palazzo Renzi-Doria e i suoi oppositori, che pur di punire l’arrogante sindaco e il suo braccio destro assessore Bracaloni, hanno agito come coloro, che per far dispetto alla moglie, si tagliarono i ………… Il colle falisco, dal centro storico alle più lontane frazioni, rischia di rimanere senza piccoli negozi di generi alimentari, abbigliamento e cartolerie, anche se specializzati e attività artigianali come rivendite di materiali elettrici, idraulica e falegnameria. Negli ultimi 5 anni hanno chiuso decine di piccoli negozi e sono andati in fumo decine di posti di lavoro. A dirlo sono i fatti e le chiusure avvenuti in questi ultimi anni a Corso Cavour e frazioni da Zepponami alle Coste, Mosse, Grazie e Madonnella. i.g.

Tirabassi alla Sagra della Cioccolata

Primo appuntamento con la “Sagra della Cioccolata a Squajo” che apre oggi alle ore 15 un week end a base di dolcezza. In piazza Basile è atteso quest’anno eccezionalmente l’apprezzatissimo attore di teatro, cinema e televisione Giorgio Tirabassi, “testimonial 2010” della sagra tuscaniese. Seppur impegnato nella presentazione del suo ultimo film in uscita nei cinema, “La pecora nera” di Ascanio Celestini, Giorgio Tirabassi ha aderito alla richiesta di collaborazione dei volontari tuscaniesi intenti a realizzare una quinta memorabile edizione dell’evento “clou” della beneficenza altolaziale. Tra le novità di quest’anno anche un francobollo celebrativo della quinta edizione che farà la comparsa in piazza Basile e verrà consegnato agli ospiti in una forma elegante ed originale. Ancora una volta sarà

presente un tavolo dedicato alla vendita dell’”orchidea dell’UNICEF” gestito dai ragazzi del Liceo Scientifico di Tuscania. Ovviamente protagonista assoluta sarà ancora una volta la cioccolata, servita in tazza accompagnata dai tipici panini tu-

scanesi preparati secondo antica ricetta. L’utile dell’iniziativa verrà infatti interamente devoluto alla CARITAS Parrocchiale di Tuscania e all’ORATORIO interparrocchiale San Luigi. Valeria Sebastiani


Sabato 2 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

provincia sud

9

VILLA S.GIOVANNI - L’amministrazione comunale risponde alle polemiche degli ultimi giorni

Boicottata l’illuminazione pubblica? Alcuni uffici stanno indagando su circostanze ‘poco chiare’

L

’amministrazione comunale di Villa San Giovanni in Tuscia interviene nel merito delle polemiche sorte sull’illuminazione pubblica. Questa è la risposta fornita: “Se l’illuminazione pubblica presenta dei problemi, certo non è colpa dell’Amministrazione attuale, ma del progetto di ammodernamento e ampliamento, approvato e realizzato dalla precedente Amministrazione. Infatti il nuovo progetto ha previsto l’installazione di tre regolatori del flusso luminoso con lo scopo, dopo mezzanotte, di ridurre l’intensità luminosa delle lampade consentendo in questo modo un risparmio significativo dei consumi di energia elettrica. Purtroppo però, il nuovo impianto così come è stato concepito e realizzato, non risulta compatibile con i vecchi corpi illuminanti del centro storico. Ragione per cui, per evitare di far rimanere al buio mezzo paese, i regolatori devono rimanere inattivi e l’intensità luminosa delle lampade del nuovo impianto non può essere ridotta, con conseguente forte aumento dei consumi e delle relative bollette. Per quanto riguarda invece la mancanza di illuminazione nelle vie, in particolar

modo Via Cesare Battisti e Via Trieste, è doveroso sottolineare che l’attuale Amministrazione, per poter intervenire a sostituire le lampade spente, ha dovuto richiede un’autorizzazione preventiva al Direttore dei Lavori e alla Ditta esecutrice che, fino a consegna e collaudo dei lavori, che ancora non è stato effettuata, rimane l’unica responsabile dell’impianto. Acquisita la suddetta autorizzazione e acquistate le lampade, senza considerare se fosse ancora valida o no la garanzia, l’Amministra-

zione comunale, anche per evitare danni alle persone e cose, ha sostituito a proprie spese le lampade prematuramente fulminate. E’ vero che in occasione di diverse manifestazioni estive, è mancata ripetutamente l’illuminazione pubblica. La causa di tali fenomeni non è ancora chiara e i competenti uffici comunali stanno esaminando varie ipotesi in merito. “Vox populi” non esclude qualche “dispettuccio” finalizzato ad “oscurare” il grande successo avuto dalle

numerose manifestazioni organizzate dall’Amministrazione comunale durante l’estate appena trascorsa. L’ultima volta che ilcentro storico è rimasto al buio è stata in occasione del raduno dei cavalieri a seguito della transumanza. L’evento era organizzato dalla “Nuova Associazione Ippica della Tuscia” la quale si è premunita munendosi di gruppi elettrogeni autonomi, a dispetto delle insinuazioni fatte in merito all’elevato assorbimento energetico sulla rete pubblica.

ORTE

Festa grande per i nonni A

rriva domenica la quinta festa del Nonno e dei centri di aggregazione sociale del Comune di Orte. Grazie all’organizzazione del Comune di Orte, con il contributo della Provincia di Viterbo e del Consiglio Regionale del Lazio, domenica nella zona degli impianti sportivi prenderà vita una nuova giornata dedicata ai nonni del territorio. La giornata coinvolgerà tutti i nonni del Comune e i membri dei quattro centri di aggregazione sociale presenti a Orte, che da anni ormai contribuiscono ad allietare le giornate dei pensionati e degli anziani del comune. La giornata di domenica inizierà alle 11 con il raduno dei nonni festeggiati nella nuova palestra dell’Istituto superiore Fabio Besta, alle 11.30 è previsto il saluto delle autorità cittadine che apriranno la giornata dedicata ai nonni. Alle 12 si terrà, sem-

pre nella zona degli impianti sportivi, una conferenza geriatrica su “la saluta della terza età”, condotta da medici esperti del settore, mentre alle 13 ad attendere gli anziani ci sarà un ricco pranzo. Alle 15 la festa prende vita con un pomeriggio danzante con musica dal vivo, e alle 18 i nonni accoglieranno nella palestra i loro nipoti per continuare il pomeriggio con giochi e lezioni di vita per i più piccoli. La giornata si conclude con gli ultimi due eventi in programma: alle 20 una pizzata generale e alle 21 una degna conclusione con tombola e giochi vari. Un altro importante appuntamento per gli anziani della città, che da cinque anni hanno a disposizione un’intera giornata a loro dedicata per ritrovare vecchi amici e per tramandare la loro esperienza alle giovani generazioni. Luca Appia

Nei centri sociali si celebra la terza età

VALLERANO - Botta e risposta in Comune

FABRICA DI ROMA - Tutto pronto per la festa sociale

Consiglio al ‘vetriolo’ L’Avis festeggia ventinove anni L

a polemica, che sa di campagna elettorale, non accenna a placarsi tra la maggioranza e minoranza al Comune di Vallerano. Il Sindaco Giovannini, del resto come era stato preannunciato, all’apertura dei lavori dell’ultimo consiglio in risposta alle polemiche più volte ripetute dalla minoranza consiliare, in particolare dal capogruppo Orfeo Potenza, ha distribuito una dettagliata relazione sull’andamento delle tasse comunali. Lasciando sbigottiti tutti i consiglieri con la presentazione e distribuzione del riepilogo dell’andamento di tutti i tributi locali. La relazione contiene i prospetti delle aliquote delle tasse comunali di tutti i servizi: da quello idrico, alla Tarsu, della mensa scolastica, dello scuolabus e dell’asilo nido. Altre tabelle propongono le rispettive voci in entrata ed uscita degli ultimi cinque anni. Per avvalorare ancora di più l’equilibrio ed il contenimento degli aumenti tariffari rispetto all’impennata dei costi sopportati dalle amministrazioni comunali, spe-

cialmente nel settore della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti urbani ed assimilati, che il Sindaco aveva già reso noto in un manifesto, il primo cittadino ha esibito le bollette della sua famiglia. Il sindaco è stato implacabile nel rispondere colpo su colpo a tutte le accuse mosse nell’inusitata montatura recentemente escogitata dalla minoranza consiliare Così ha sciorinato, ribattendo punto su punto a tutte le accuse mosse, sulla gestione della piscina comunale a quella del servizio idrico integrato, dalla raccolta differenziata alle iniziative per contrastare l’infestazione del cinipide del castagno, per finire sulla gestione dei servizi scolastici e delle iniziative culturali e per la promozione del territorio. La minoranza, si è trovata nel tritacarne e a corto di argomenti validi dimostrando l’infondatezza d l’inconsistenza sia degli attacchi in consiglio, sia dei manifesti. Dalla polemica generale all’indirizzo dell’Amministrazione Giovanni (PDL) la minoranza allo sbaraglio, passa all’attacco persona-

le volendo dimostrare il fallimento della politica di centro destra e personale del primo cittadino: “certificata dal risultato personale alle provinciali” ( Mauro Giovannini si era proposto alle ultime provinciali). il sindaco per nulla turbato per l’attacco personale ha così risposto:” Nel collegio elettorale di Vignanello-Vallerano-Carbognano- Corchiano la percentuale dei voti della lista PdL con la quale ho concorso è salita dal 11,23% al 23,26%, raddoppiando sostanzialmente i voti di preferenza che, in questo caso hanno contribuito non poco alla riconquista dell’Amministrazione provinciale ed alla sconfitta dei candidati del centrosinistra in provincia ed in regione. Mi sento tranquillo e soddisfatto del risultato conseguito”. A conclusione della risposta il Sindaco ha tracciato una serie di interventi nel settore dei lavori pubblici, già finanziati, e di prossima cantierabilità per un importo intorno ai tre milioni di euro. E.M.

C

ompie tra qualche giorno 29 anni ma non li dimostra. E’ la sezione comunale AVIS di Fabrica di Roma, che proprio il giorno 3 ottobre celebrerà la 27esima festa sociale. Il presidente Renato Gabrielli l’ha fatto sapere a tutti i cittadini con un grande manifesto, che serve tra le altre cose, a ricordare a tutti che l’AVIS l’associazione di beneficenza e donazioni per eccellenza è sempre presente nei momenti del bisogno. I numeri, aridi per natura, se letti con disattenzione non dicono molto, ma nel nostro caso sono molto eloquenti. Infatti la Sezione di Fabrica di Roma, intitolata a Marco Valeri fruttifica ogni anno, sempre nuovi donatori oltre le perniciose polemiche. Tuttavia, ci riferisce un dirigente, della prima ora, che si nota una leggera flessione del numero dei donatori, e quindi di flaconi di plasma raccolti insufficienti a soddisfare le richieste di strutture sanitarie pubbliche e private. Del resto, questo fenomeno di segno negativo non deve preoccupare più di tanto, perché, sembrerebbe, rilevato in

molte sezioni, quindi da attribuire a temporanee incomprensioni, dimenticando l’alto valore umano delle donazioni. Una solidarietà per il prossimo che soffre di una importanza tale, la quale talvolta sfugge particolarmente ai giovani, che sono invece, detto con un eufemismo, i portatori sani della linfa vitale. Questo il programma della giornata. Alle ore 10 S. Messa nella chieda del Duomo, a seguire deposizione della corona d’ alloro al monumento dei caduti di tutte le guerre con corteo di labari, gagliardetti e gonfaloni delle varie associazioni e istituzionali preceduto dalla banda musicale comunale intitolata al musicista Raffaele Poleggi, diretta dal maestro

Luigi Ramazzi. Naturalmente c’è il pranzo sociale che soci, iscritti e simpatizzanti che si pagano la propria quota. Questa del convivio è sicuramente l’aggregazione sociale più importante per tutti. Rappresenta anche l’azione di rassegna dei fatti sociali avvenuto e da mettere in campo, per l’anno futuro. E.M.


litorale

10

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 2 Ottobre 2010

TARQUINIA - Il consigliere provinciale Udc replica alle accuse del Pd

Meraviglia: “Io sto con l’ospedale” La battaglia contro i tagli alla sanità rischia di diventare una caccia alle streghe

I

l consigliere provinciale Udc Alfio Meraviglia, unico rappresentante tarquiniese in via Saffi, replica alle recenti dichiarazioni del Partito Democratico in merito alla vicenda ‘Ospedale’. “Sono rimasto esterrefatto dalle affermazioni del Pd che rivela una natura meschina di una certa vecchia e primitiva politica rappresentata da alcuni, sottolineando alcuni, esponenti del Pd che usano i problemi della gente per pura demagogia senza preoccuparsi dell’esito finale delle loro battaglie”esordisce così Meraviglia - “Mi sono sempre occupato del problema, fin dalla mia campagna elettorale per la Provincia, chiedendo addirittura il potenziamento del nostro nosocomio, e ho atteso con impazienza la prima

MONTALTO DI C.

Un consiglio senza trasparenza E

riunione del Consiglio per difendere il nostro Ospedale. Forse per la loro miopia e per non aver nemmeno cercato il dialogo con me sull’argomento – aggiunge il consigliere - chi mi attacca non sa che ho parlato già da tempo direttamente con la Polverini dell’Ospedale di Tarquinia, cercando di farle capire quanto siano burocratici ed insensati i tagli che sta per proporre. A questi signori non interessa che io abbia difeso l’Ospedale pubblicamente. Se fossero stati interessati alla causa sarebbero felici e creerebbero con me, anche

a livello regionale, una vera e propria cordata per continuare a scalare la montagna dell’indifferenza. E invece no – tuona il consigliere provinciale - si sentono minacciati che qualcuno possa soffiargli il monopolio sulla battaglia. . Questo genere di attacchi che screditano l’avversario non appartengono al mio modo di pensare, e sono sicuro che non sia il modo di fare della maggioranza degli iscritti del Pd, che mi auguro riusciranno ad emarginare questi singoli individui capaci solo di fare polemica di bassa lega. Grazie alla mia esperienza in

Europa – continua Meraviglia - so che le battaglie per difendere interessi cruciali vanno condotte insieme, con il più ampio supporto possibile. E per questo chi se ne importa se di destra, di sinistra o di centro. L’Ospedale non è un gioco, e se con il mio impegno o quello di altre componenti politiche riusciremo ad evitare la chiusura di alcuni reparti, gli altri si potranno prendere tutti i meriti perché a me, ed al gruppo che rappresento, questi riconoscimenti non interessano”. Alessandro Sacripanti

’ stato leso il diritto dei consiglieri comunali a poter effettuare una corretta e completa verifica degli atti per l’approvazione del documento di “salvaguardia degli equilibri di bilancio per l’anno 2010”. Questa l’accusa rivolta al Sindaco Carai e alla maggioranza dai consiglieri Sergio Caci, Fabiola Talenti e Vincenzo Liberatore all’ultimo consiglio comunale. Il 28 settembre scorso il consigliere Caci si era visto rifiutare gli atti che sarebbero stati votati in consiglio, tra i quali la relazione del revisore dei conti. Motivazione: la relazione non era ancora stata protocollata. Tuttavia il ragioniere Baldi, interpellato a tal proposito, aveva confermato di aver inviato la relazione in oggetto la mattina del 27. “Ci sentiamo offesi e presi in giro-dichiarano i consiglieri-il revisore dei conti aveva espresso parere contrario sugli aspetti finanziari della verifica della permanenza degli equilibri di bilancio dell’esercizio in corso e delle variazioni di bilancio riportate nella proposta di deliberazione, invitando l’amministrazione comunale ad adottare ogni provvedimento per riportare il bilancio 2010 in equilibrio. Prima dell’inizio della discussione sulla delibera, abbiamo accusando la giunta Carai di totale mancanza di trasparenza.E’ inaccettabile che il documento del revisore dei conti

Caci, Talenti e Liberatore accusano Carai non fosse stato allegato, in quanto non riportava solo il parere contrario, ma evidenziava gli errori platealmente commessi dall’amministrazione Carai. Prima della votazione della delibera, abbiamo chiesto che fossero date delucidazioni sul metodo utilizzato per le modifiche, sulla cifra interessata dalle correzioni e su dove fossero stati attinti i fondi per le variazioni. Il sindaco ci ha risposto di controllarci le cifre da soli: quanto affermato è un chiaro segno che i cambiamenti richiesti dal revisore non sono stati apportati e che quindi è stato approvato un documento palesemente non veritiero. E’ ora che l’amministrazione Carai finisca di prendere in giro i nostri cittadini, mascherando i problemi economici che ha creato, al solo scopo di mantenere salda la poltrona.” Valeria Sebastiani

TARQUINIA - Parte oggi la 15ª edizione della popolare manifestazione TARQUINIA - Dalle 10 alle 20 tutti in p.zza Cavour

Torna “Tarquinia a Porte Aperte” 3ª giornata del volontariato P

arte oggi la15° edizione di ‘Tarquinia a porte aperte - Un museo nella città’, che durerà fino al 30 novembre. L’evento cittadino proporrà visite guidate, mostre, cinema, concerti, convegni e incontri con scrittori, giornalisti e critici, ed è promosso dall’assessorato alla Cultura che quest’anno doppia l’iniziativa dopo la positiva esperienza primaverile. A darne notizia è l’assessore alla cultura Angelo Centini che riferisce –”Tarquinia apre letteralmente le sue porte agli abitanti e ai tanti turisti che la visitano, mostrandosi in tutta la sua bellezza e proponendo eventi di grande interesse culturale. Tante iniziative sono rese possibili anche grazie alla preziosa collaborazione di enti, fondazioni, associazioni e privati cittadini”. Spiccano nel programma i consueti ‘Incontri con l’autore’inseriti nell’ambito del ‘Premio Tarquinia Cardarelli 2010’, seguirà la rassegna ‘Cin’È Musicaconcerto’ e il festival della letteratura e delle arti visive rivolto ai giovani ’agine a colori’. Quello degli ‘Incontri con l’autore’ verranno proposti in otto appuntamenti da non perdere

Un novembre di mostre, cinema, concerti e visite guidate nella sala consiliare del palazzo Comune a partire dal 16 ottobre con gli scrittori Marcello Sorgi, Dario Fertilio il 23 ottobre, che è il vincitore del ‘Premio Strega 2010’, Antonio Pennacchi il 30 ottobre, Michela Murgia il 6 novembre, vincitrice del ‘Premio Campiello 2010’ con il romanzo Accabadora l’autrice teatrale e cinematografica Daria Colombo il 13 novembre, la vincitrice del ‘Premio Strega Opera Prima’ con il romanzo Acciaio Silvia Avallone il 20 novembre, e l’autore di Io non ho paura e Come Dio Comanda, romanzo che si è aggiudicato il ‘Premio Strega 2007’, lo scrittore Niccolò Ammaniti il 27 novembre. Dopo il successo di ‘Cin’è Cucina’, dal 10 ottobre al 21 novembre avrà inizio ‘Cin’è Musica Concerto’,

la rassegna cinematografica che si terrà ogni domenica nella sala consigliare del palazzo comunale con la proiezione di una pellicola a cui seguirà un incontro musicale legato al film proposto. I titoli scelti spaziano da Cantando sotto la pioggia (Singin’ in the Rain ), del 1952 con uno strepitoso Gene Kelly, a Chicago, il musical vincitore di sei premi oscar interpretato da Renée Zellweger, Catherine Zeta-Jones e Richard Gere; da L’orchestra di Piazza Vittorio a Shine, il cui protagonista, Geoffrey Rush, ha vinto l’oscar come miglior attore nel 1997. Dal 2 al 31 ottobre torna ‘Pagine a colori’, il festival dedicato alla scrittura, all’illustrazione e all’editoria per i ragazzi che avrà come tema quello del viaggio e dell’interculturalità. Per il programma completo di ‘Tarquinia a porte aperte – Un museo nella città’ è possibile consultare il sito internet www.tarquiniaturismo.it o contattare l’ufficio Iat allo 0766.849282, la biblioteca comunale, e l’ufficio dell’assessorato alla Cultura allo 0766.849317. Alessandro Sacripanti

S

i svolgerà oggi la 3° Giornata del Volontariato in piazza Cavour, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, dopo il rinvio della scorsa settimana a causa del maltempo.. A riferirlo è il presidente della Consulta comunale delle Associazioni di volontariato che ha organizzato l’evento “Domani saremo in piazza con tutte le realtà associative del volontariato locale, che saranno a disposizione della cittadinanza con i proprio volontari per dare informazioni sulle attività e i progetti di utilità sociale che vengono svolti sul territorio”. Sono oltre venti le Associazioni che svolgono in città diverse attività di volontariato, dall’assistenza ai disabili, al sostegno alle persone meno agiate e agli anziani, alla difesa degli animali, alla Protezione Civile, al soccorso sanitario, alla tutela ambientale ed altre. “In questa 3° giornata – continua Lipperini – tutte quante saranno in piazza con lo stesso spirito comune”. Anche il consigliere comunale delegato al volontariato Santino Pelucco ha espresso il suo pensiero –”Le Associazioni

di volontariato sono quotidianamente impegnate nel sostegno alla parte più debole della società. Questi volontari ci insegnano ad essere più vicini al prossimo con grande spirito di efficienza e solidarietà”. La ‘Giornata’ sarà inaugurata alle ore 10.00 dal sindaco Mauro Mazzola e dalle autorità cittadine. Come gia indicato nel corso della manifestazione alle ore 16.30 circa si svolgerà una dimostrazione di Protezione Civile con una ‘simulazione di emergenza’ a seguito del crollo di un edificio per una fuga di gas, con l’intervento dei volontari della Protezione Civile dell’A.e.o.p. Associazione Europea Operatori Polizia Tarquinia, del C.i.s.o.m. Corpo Italiano di Soccorso Ordine di Malta, e del Gruppo comunale, con la partecipazione della Polizia Locale, della C.r.i. Croce Rossa Italiana e degli

Assistenti Civici comunali. La dimostrazione metterà in evidenza le varie fasi di intervento che si verificano in una catastrofe cittadina con il salvataggio di un ferito, e le varie organizzazioni presenti alla ‘simulazione’ lavoreranno in stretta collaborazione per svolgere tutte le misure previste dai piani d’emergenza di Protezione Civile”. L’appuntamento per la 3° Giornata del Volontariato è per oggi in piazza Cavour dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Ale. Sac.


Sabato 2 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

Sport vetrina

11

CALCIO SERIE D - Mister Puccica non recupera Mezzotero, difficile l’utilizzo di Scoppetta

Domani arriva la Viribus Unitis

Ieri intanto sono stati pagati gli stipendi: ai risultati sul campo corrisponde finalmente una sana gestione economica

G

iornata di pagamenti ieri per i tesserati della Viterbese Calcio. Al buon avvio di stagione sul campo, per una volta, corrisponde dunque una corretta gestione finanziaria, il che in epoca di crisi e fallimenti vari è una notizia di non poco conto. Dopo le vittorie su Zagarolo e Cynthia ed i pareggi con Portotorres e Fidene i gialloblu di mister Puccica si preparano dunque ad affrontare la Viribus Unitis, squadra attualmente a quota 5 punti. Il gruppo è in palla, come si diceva anche nei giorni scorsi. L’unico assente sarà l’esterno sinistro Mezzotero ancora

LE TERNE

Nicolle, ancora tu Ed il Rocchi trema... P

alle prese con una caviglia dolorante. Per il resto mister Puccica può contare sull’intero organico a disposizione, eccezion fatta per il capitano Salvatore Scoppetta. Totò si è allenato anche ieri mattina in parte da solo in parte col gruppo: non è al meglio, ma farà di tutto per esserci e giorno dopo giorno i miglioramenti sono stati evidenti. Resta tutto da vedere però se mister Puccica deciderà di buttare il centrale nella mischia, considerando le ottime condizioni di Corral e Ciafrei e l’affidabilità di un reparto, quello difensivo, finora impeccabile ed imbattuto. Redazione Sportiva

iccola curiosità non proprio piacevole per i tifosi gialloblu: l’assistente della gara del Rocchi è la stessa che l’anno scorso fece buttare fuori Ingiosi reo di aver esultato con eccessiva foga il gol contro il Budoni, ovvero Nicolle Brandelli di Perugia.

naro Milite di Nocera Inferiore.

ANZIOLAVINIO CASTIADAS Dirige il signor Marco Castello di Potenza, assistito da Giovanni Aucella e Danilo Scala di Torre del Greco.

PORTOTORRES FIDENE Dirige Federico Fanton di Lodi, assistito da Paolo Francesco Bacchetta di Vigevano e Fabio Butticè di Seregno.

APRILIA ARZACHENA Arbitra Manuel Robilotta di Sala Consilina, assistito da Antonio Genovese di Avellino e Francesco Oliviero di Ercolano.

TAVOLARA MONTEROTONDO Arbitra Antonio Rapuano di Rimini, coadiuvato da Marco Tusa di Cagliari e Matteo Nurchi di Alghero.

ASTREA SANLURI Dirige Giuseppe Opromolla di Salerno, coadiuvato da Raffaele Vitiello e Roberto Cirillo di Torre del Greco. BACOLI SELARGIUS Arbitra Stefano Viola di Bari, coadiuvato da Andrea Cordeschi di Isernia e Gen-

GUIDONIA BUDONI Dirige Andrea Costantini di Pescara, coadiuvato da Francesco Capoccitti di Avezzano e Domenico Di Carlo di Teramo.

VITERBESE VIRIBUS UNITIS Dirige Federico Granci di Città di Castello, assistito da Nicolle Brandelli ed Emanuele Mariani di Perugia. ZAGAROLO CYNTHIA Dirige Fabrizio Pieralisi di Jesi, coadiuvato da Silvio Flavio Giardini ed Eleonora Giampieri di Jesi.

JUNIORES NAZIONALI - La Flaminia cerca la prima vittoria in quel di Battipaglia

Viterbese, difendi il primato G

ialloblu in cerca della terza vittoria in tre gare, civitonici a caccia del primo acuto. E’ con questo diverso stato d’animo che le due formazioni della Tuscia impegnate nel girone H affrontano oggi il terzo turno. Andiamo a vedere da vicino le condizioni delle squadre di mister Vi-

viani e di mister Vergine. VIVIANI: “OCCHIO AL FATTORE AMBIENTALE” Queste le parole del tecnico gialloblu alla vigilia del match col Venafro: “Andiamo con l’idea di imporre il nostro gioco, ma ci sono anche gli avversari. I sei punti conquistati ci danno morale, ma siamo consapevoli che non sarà una passeggiata. Spero che i

JUN. NAZ. girone H - 3ª GIORNATA BATTIPAGLIESE - FLAMINIA VENAFRO - VITERBESE CYNTHIA - BOVILLE ERNICA ANZIOLAVINIO - APRILIA FIDENE - ZAGAROLO ASTREA - GAETA MONTEROTONDO - GUIDONIA

ragazzi non soffrano troppo il fattore ambientale, so che laggiù il clima è particolarmente caldo ed il Venafro è una squadra difficile da affrontare”. Senza dubbio il buon avvio si spiega anche con il fatto che il 90% della rosa era agli ordini di Viviani già l’anno scorso negli Allievi, una formazione che ben si comportò nel proprio campionato arrivando al quinto posto. Per la trasferta di Venafro saranno assenti i soliti Toli, Fracassa e Macino che ha risentito di un problema muscolare. Problemi di tesseramento invece per Barchetta che ancora non è riuscito a svincolarsi dal Civitavecchia. MORELLI: “SERVE LA PRIMA VITTORIA” Il responsabile tecnico della Flaminia Mauro Morelli è chiarissimo: “Vogliamo centrare la prima vittoria, ci

CLASSIFICA APRILIA

6

VITERBESE

6

ASTREA

4

GAETA

4

FIDENE

4

BOVILLE ERNICA

2

ANZIOLAVINIO

2

FLAMINIA

2

CYNTHIA

1

GUIDONIA

1

ZAGAROLO

1

VENAFRO

1

BATTIPAGLIESE

1

MONTEROTONDO

1

serve per dare il giusto risalto al lavoro svolto in sede di preparazione. Siamo fiduciosi, speriamo solo di abbandonare un po’ di sfiga. Ci aspetta una trasferta impegnativa non solo per il valore degli avversari, la Battipagliese è una realtà importante, ma anche perché ci sono 100 chilometri da percorrere, non proprio uno scherzo.

Infine loro saranno sicuramente con il dente avvelenato visto che sabato scorso hanno subito ben cinque reti”. E per la gara di Battipaglia mister Vergine dovrà fare a meno di Dalla Libera, Novelli e Meffe, ma nonostante le assenze Morelli è ottimista: “La squadra c’è”. E. F.


sport

12

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 2 Ottobre 2010

CALCIO GIOVANILE REGIONALE - Ai nastri di partenza quasi tutti i campionati

Juniores fascia B, poker dalla Tuscia Il programma del fine settimana e la maggior parte degli arbitri designati

D

a questo fine settimana al via molti dei campionati regionali giovanili. Quello della Juniores Elite è già incominciato dal 18 settembre, altri prenderanno il via nel fine settimana tra il 16 e il 17 ottobre. Ecco tutti i confronti in programma nel week-end. JUNIORES ELITE Siamo giunti alla terza di ritorno e nuovo esame esterno per il Pianoscarano di mister Damiani (nella foto a sinistra) che dopo due pareggi oggi pomeriggio affronta la trasferta contro la Vigor Perconti che ha due punti come i rionali. Arbitra la sfida il signor Giuseppe Giangregorio della sezione di Latina. JUNIORES FASCIA B E’ la prima giornata di questo campionato regionale. Ricordiamo che nelle settimane scorse ha dato il suo forfait alla categoria il team della Vigor Acquapendente che ha deciso di giocare nella categoria provinciale. Le nostre portacolori sono il Monterosi di mister Pedica, il Corneto Tarquinia del tecnico Angelo Bonelli, il Montefiascone di mister Cerci e la Foglianese, alla sua prima esperienza assoluta diretta dal bravo Cristiano Giovannini. Oggi pomeriggio alle 15 nel turno inaugurale il Monterosi giocherà a Roma sul campo de La Quercia, dirige Tommaso

Impenna della sezione di Rieti. In trasferta anche Corneto Tarquinia di scena sul terreno del Pescatori Ostia, arbitra Vittorio Filabozzi di Roma 1 e la Comunale Foglianese con i rossoblu che sono di scena sul terreno del Santa Marinella. Dirige Manuel Tuzi di Roma 1. Tra le mura amiche fa il suo esordio il Montefiascone che affronta il Casal Bernocchi. Arbitra il confronto il signor Alessandro Dodo Spadi di Roma 1. ALLIEVI Turno inaugurale anche per i vari campionati degli Allievi Regionali. Elite - Qui la nostra unica

rappresentante è la formazione della Viterbese allenata da Massimo Bertini (nella foto a destra) che proprio giovedì ha sostenuto un interessante test amichevole al Rocchi contro la prima squadra. Primo match per la Viterbese di mister Bertini domani alle 10,30 a Bassano in Teverina contro il Rieti. Dirige un arbitro della sezione di Civitavecchia il cui nominativo non è stato ancora comunicato.

nari di Civita Castellana sarà subito derby tra il Civita e la Foglianese. Arbitra Ruben Celani della sezione di Viterbo. Per il Pianoscarano di mister Andrea Celestini domani alle 9,30 trasferta a Roma contro il Massimina. Dirige un arbitro della sezione di Roma 1. Alle 10,30 invece l’Etrusca affronterà sul suo terreno (Comunale A di Trevignano) il Focene. Arbitro della sezione di Roma 1.

Regionali - Abbiamo le tre provinciali Civita Castellana Calcio Giovanile. Comunale Foglianese e Pianoscarano, più il team comprensoriale dell’Etrusca. E domani alle 11 al campo Casciani-Bacca-

Fascia B eccellenza - C’è solo la Viterbese di mister Mauro Valentini che fa il suo esordio oggi pomeriggio alle 17 sul terreno dei romani del San Paolo Ostiense. Arbitra Marco Di Bella della sezione di

Ostia Lido. Fascia B - Il campionato regionale allievi Fascia B incomincerà sabato 16 ottobre. Ci rappresenterà il Pianoscarano. GIOVANISSIMI Questo il quadro generale nei giovanissimi regionali per le varie categorie. Eccellenza - Domani alle 9,30 l’esordio per la Viterbese di mister Conticchio sul campo della Romulea. Subito un bel test per Provenzano e compagni contro una valida compagine. Arbitro non comunicato. Regionali - Sono ben sette le formazioni provinciali, più la

comprensoriale Etrusca. Ecco i loro impegni della prima giornata: altro derby dopo quello degli allievi tra la Foglianese di Marco Bevilacqua e il Civita Castellana (ore 9,30) campo de La Botte, arbitra Tiziano Printempi della sezione di Viterbo; stesso orario per il Pianoscarano che in casa ospita il San Gordiano, dirige Miriam Agata Orecchia della sezione di Viterbo; derby tra Montefiascone ed Etrusca alle 9,30 al Comunale di Montefiascone, arbitra Costantin Cornel Simionica della sez. di Viterbo; per il Corneto Tarquinia trasferta contro la Pescatori Ostia, arbitra Marco De Simone di Roma 1, esterna anche per il Barco Murialdina di mister Paolo Perandria sul terreno del Civitavecchia, dirige un arbitro della locale sezione non comunicato. Infine alle 11 di domani il Real Monterosi ospita al suo esordio l’Aurelio. Arbitra Vincenzo Boccia della sezione Aia di Viterbo. Fascia B Eccellenza - Prima casalinga per la Viterbese di mister Vincenzo Rossi che oggi alle 15 a Marta affronta i pari età del Futbol Club. Arbitro non comunicato. Fascia B regionali - Il campionato prenderà il via tra sabato 16 e domenica 17 ottobre. Nostra unica rappresentante la formazione del Pianoscarano che continua a prepararsi.

ECCELLENZA - Arbitri ed assistenti per la 5ª giornata PROMOZIONE - Ufficializzate le terne del 5° turno

Per il Corneto c’è Luciani Al “Bruni” fischia Esposito

L

a sezione Aia del Lazio ha ufficializzato arbitri ed assistenti che dirigeranno gli incontri della quinta giornata nel girone A di Eccellenza. Incontri che sono in programma ovviamente per domani.

A Fregene dirige Nicolò Giuli di Roma 1

CECCHINA AL.PA. CIVITAVECCHIA Arbitra il signor Alessandro De Lucia di Roma 2, assistito da Emanuele Bellantoni e Daniel Biron di Roma 2. FOGLIANESE RIETI Dirige il signor Matteo Marchetti di Ostia Lido, coadiuvato da Pier Francesco Staroccia di Tivoli e Davide Tartaglia di Ostia Lido. CORNETO GIADA MACCARESE Arbitra il signor Francesco Luciani di Roma 1, assistito da Flavio Samaritani di Ostia Lido e Marco Intorre di Roma 1.

Giuli di Roma 1, coadiuvato da Francesco Emanuele e Fabrizio Marini di Ciampino. PALESTRINA N. TOR TRE TESTE Arbitra Alessandro Chindemi di Viterbo, assistito da Angelo De Luca e Federico Caruso di Aprilia. PESCATORI OSTIA ALBALONGA Arbitro designato C.a.i., coadiuvato da Alessio Ciucciovino e Pietro Romano di Ostia Lido.

FONTENUOVESE FIUMICINO Dirige Alessandro Garelli di Ciampino, assistito da Angelo Di Stefano di Roma 1 e Giovanni Muranelli di Roma 2. FREGENE MONTEROSI Dirige il signor Nicolò

PISONIANO OSTIA MARE Arbitro designato C.a.i., assistito da Francesco Raganelli di Roma 1 e Gianluca Rufo di Roma 2. TORRENOVA REAL POMEZIA Dirige l’incontro il signor Paolo Delle Fontane di Ciampino, coadiuvato da Emanuele Campana e Francesco Rosella di Latina.

E

d ecco pubblicati i nomi di direttori di gara ed assistenti per quanto riguarda la quinta giornata del girone A di Promozione laziale. ANGUILLARA VIRTUS CIMINI Dirige l’incontro il signor Antonio Buglione di Albano Laziale, assistito da Fabio Maggiore e Marcello Martini di Albano Laziale.

Viglianti di Latina per Corchiano Caninese

ATL. VESCOVIO FORT. NEPI Arbitra il signor Martino Rocchi di Ostia Lido, coadiuvato da Pietro Cazzorla di Aprilia ed Alessandro Praticò di Ciampino. CERVETERI S.MARINELLA Arbitra il signor Simone De Marco di Aprilia, assistito da Sabrina Pasquariello e Massimo Piaggesi di Ostia Lido. CORCHIANO GALLESE CANINESE Dirige l’incontro il signor Rossano Viglianti di

Latina, assistito da Paolo Minà ed Alessandro De Lorenzo di Latina. FOCENE REAL MONTEVERDE Arbitra la gara il signor Matteo Mattera di Roma 1, assistito da Lorenzo Valenti di Ciampino e Pietro Ange-

lo Perrino di Ciampino. LADISPOLI LA STORTA Dirige l’incontro Stefano Badiali di Albano Laziale, assistito da Alessandro Ferrini e Claudio Costantini di Roma 2. PIANOSCARANO VIGOR ACQUAPENDENTE Arbitra il signor Pietro Esposito di Aprilia, coadiuvato da Mario Capitani di Rieti e Edoardo Reinaldo Ardanese di Roma 1. TANAS CASALOTTI TREVIGNANO Dirige l’incontro il signor Federico Scacco di Roma 2, assistito da Matteo Sammarco e Biagio Nocito di Ostia Lido. TOLFA MONTEFIASCONE Arbitra il signor Davide Salvatore Caltabiano, caodiuvato da Cristiano Pichi e Maurilio Giuseppe Popolla di Ciampino.


Sabato 2 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

sport

13

PRIMA CATEGORIA - Sfide, arbitri e pronostici del turno di esordio

D

omani scatta il campionato di Prima Categoria 2010/2011, girone A (interamente provinciale) con le sfide della prima giornata Campionato che si preannuncia avvincente e da seguire con grande interesse. Queste le sfide in programma domani mattina con inizio alle ore 11.

Chi parte alla grande?

Capranica-Tuscania Bolsena - Bel confronto al Manlio Morera tra il team del giovane mister Chiarelli e la Pol. Tuscania Bolsena di fatto nuova realtà ed entità della categoria dopo l’unione di questa estate. Nelle file dei locali scalpita bomber Cristian Pecci che ha qualche sassolino nella scarpa nei confronti della dirigenza bolsenese dopo le questioni post campionato che hanno riguardato anche il fratellino Manuel. Pronostico 1 Arbitro Emanuele Gavillucci di Roma 2

Arbitro Matteo Giannessi sez Civitavecchia

Montalto Calcio-Lubriano - Confronto interessantissimo al Martelli tra le ottime compagini tirrenica e quella del clan della Teverina rispettivamente dirette dai tecnici Stefano Pera e Massimo Baggiani. Montalto gasato dalla qualificazione in Coppa Lazio e il presidente Guglielmotti suona la carica, Lubriano che ha giocato un buon precampionato dopo l’ottimo lavoro svolto da mister Baggiani. E’ un match inedito. Pronostico: 1x Arbitro Matteo Patrignani di Roma 1

Ischia di Castro-Valentano Torna il derby grazie alla promozione del Valentano. Il team ischiano dopo il campionato anonimo della passata stagione ha affidato a mister Mimmi Gasperini le sue velleità e ambizioni. Ischia suoper favorita ma Valentano che sa benissimo come la stagione dovrà essere caratterizzata da agonismo ed impegno massimale per sopperire a qualche inferiorità tecnica con le avversarie. Pronostico 1 Arbitro: Flavio Panoni di Ostia Lido Virtus Pilastro-Atletico Tarquinia - Appuntamento al “Vincenzo Rossi”tra i rionali e il clan tirrenico ripescato que-

Vasanello-Monte Romano (ore 15,30) - La neo promossa Vasanello del tecnico Tosti contro il Monteromano di mister Tossio. Biancazzurri che hanno bene in mente gli errori commessi nella stagione 2008/2009 e stavolta la categoria vogliono tenersela ben stretta, Monteromano squadra solida, con gente capace di fare la differenza e che ha il morale alto dopo la straordinaria impresa in Coppa Lazio di domenica scorsa con il grande exploit contro il Passoscuro (3-0 al passivo dell’andata, ribaltato con un 5-1). Pronostico 1/2 Arbitro Antonino Piccolo di Roma 1

Nuova Sorianese-Canepina - Si gioca alle 11 di domenica dopo che in un primo momento sembrava che il match dovesse anticiparsi a sabato pomeriggio per la Sagra della Castagna. Confronto derby tra il team locale di mister Egidi e il Canepina del tecnico Paolo Proietti che nelle ultime ore ha annunciato l’ingaggio dell’attaccante Giuseppe Danieli che andrà a prendere il posto di Paolo Mecocci che per motivi di lavoro ha dato forfait. Pronostico x2 Arbitro Alessandro Pavia di Roma 2 Grotte di Castro-Valleranese - Vuole partire con il piede giusto il Grotte di Castro di mister Mauro Raspoli, compagine allestita per puntare molto in alto e galvanizzata dalla qualificazione in Coppa Lazio,

al secondo turno. Padroni di casa al cospetto di una Valleranese che avrà l’identikit di sempre, squadra tosta e ben equilibrata. Pronostico 1 Arbitro Fabio Petroselli, sez. Civitavecchia Vignanello-Latera - Bella sfida al Comunale tra la matricola Vignanello che dopo essere uscita con la vittoria del campionato nella stagione 2009/2010 in Seconda Categoria ha reagito alle difficoltà primaverile, trovando nuova linfa e allestendo una compagine che rispetto allo scorso mese di agosto appare decisamente meglio attrezzata. Confronto quindi severo per l’ambizioso Latera del preparato mister Aquilio. Pronostico x

st’estate grazie alla graduatoria. Confronto tra team giovani che gli addetti ai lavori indicano come formazioni destinate a dover lottare per la salvezza. Comunque vada un plauso alle due società e alle compagini dei mister Rondini e Blasi perchè non ci sono follie di bilancio e si è deciso di dare spazio alle giovani leve. Pronostico x Arbitro Simone Mariani, sezione di Tivoli


sport

14

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 2 Ottobre 2010

SECONDA CATEGORIA - I match della prima giornata e gli arbitri del girone A

24 viterbesi ai nastri di partenza

Cimina Ronciglione super favorita nel gruppo B. Esordio a Magliano in Sabina

I

nizia domani il campionato di Seconda Categoria, girone A. Primo turno della lunga stagione che porterà i protagonisti sino al 15 maggio quando conosceremo le formazioni che avranno conquistato il podio finale di questo raggruppamento che lo ricordiamo è interamente provinciale. Si parte con il seguente programma di un torneo che vede tra le favorite formazioni valide come Doria San Martino, Viterbo Pool, San Lorenzo Nuovo e Nuova Bagnaia. Questi i confronti alle 11. Barco Murialdina-Virtus Bolsena - I giovani locali di mister Claudio Perandria contro il ben attrezzato team della Virtus Bolsena che vuole un campionato ambizioso secondo quelli che sono gli intendimenti del team del presidente Finocchiaro. Arbitra Claudio Petrella. Pronostico x Etrusca-Farnese - Si gioca al Comunale di Capodimonte, sfida tra due squadre smaniose di giocare una stagione ben diversa da quella della passata stagione. Gruppi con tante novità rispetto alla scorsa stagione e Farnese del presidente Del Soldato che si presenta con un organico ben diverso da quello che nel 2009/2010 non seppe andare oltre l’ultimo posto per poi usufruire del ripescaggio. Arbitra Daniele Bellanova. Pronostico 1/2 Querciaiola-Graffignano - Torna il match tra i due team. Perestroika alla Querciaiola dove dopo la gestione di due anni di mister Zinna è arrivato quel Massimo Zucca che troverà stimoli e motivazioni al massimo

per cercare di avere il meglio dai suoi ragazzi. Primo esame contro il Graffignano del presidentissimo Tamburini che punta molto sul tecnico Massimiliano Samà e che dopo anni di sofferenze vuole un campionato all’insegna della tranquillità. Pronostico x. Arbitro Angelo Poli

comprensorio della capitale e della zona sabina. Arbitri - I confronti sono diretti da arbitri delle sezioni di Roma 1 e Ostia Lido i cui nominativi sino ad ora non sono stati resi noti. OGGI ORE 16 Civita Castellana-Vejanese - Si parte con l’anticipo tra i giovani civitonici di mister Paolo Livi e la rodata Vejanese che ha il morale a mille per il superamento del turno in Coppa Lazio. La maggiore esperienza del team ospite dà qualche percentuale in più di vittoria agli ospiti. Pronostico x2

DOMENICA ORE 15,30 Questo invece il quadro dei confronti della domenica pomeriggio in questo turno inaugurale. Celleno-Nuova Bagnaia - Torna una sfida che ha sempre un sapore particolare, vista la fote rivalità tra i due club. Sono cambiati i tecnici con Alessio Spolverini, alla sua prima esperienza da tecnico in Seconda Categoria che guida il Celleno e la Nuova Bagnaia affidata al duo Ranaldi-Giovagnoli. Le emozioni non mancheranno. Pronostico x, arbitro Danilo Giacomini. Doria San Martino-Virtus Marta - A San Martino al Cimino la torcida è accesa da tempo. E il team locale vuole cercare di allungare la sua lunghissima striscia di successi interni incominciata nella passata stagione con la scalata alla promozione in Seconda Categoria. Metabolizzata l’eliminazione in Coppa Lazio la parola d’ordine è partire con il piede giusto contro una Virtus Marta che dopo la gestione Centaro è passata alla conduzione del bravo Alcide Lozzi e che si avvale sempre della passionale gestione del presidentissimo Biagio Palombo. Pronostico 1, arbitro Alessio Lilla. San Lorenzo Nuovo-Vitorchiano - Dopo il superamento

DOMANI ORE 11 del turno di Coppa Lazio e la conquista del Pallone D’Oro 2009/ 2010 con il suo tesserato Simone Zanoni il San Lorenzo Nuovo del tecnico Maurizio Cozza vuole allungare la sua piccola striscia trionfale di inizio stagione e dare subito all’esordio una dimostrazione di grande forza. Vitorchiano del presidente Petrini che dopo l’ennesimo ripescaggio cerca una salvezza tranquilla. Pronostico 1, arbitro Francesco Oddo N. Pescia Romana-Viterbo Pool - Torna ai nastri della Seconda Categoria la compagine tirrenica della Nuova Pescia Romana che in settimana ha usufruito del ripescaggio estivo. Subito un esame severo contro un Viterbo Pool del tecnico Paoletto Guerrini che dopo il terzo posto della passata stagione vuole un altro campionato da vertice. Pronostico x2, arbitro Mirko Benedetti.

TreCroci-Civitella D’Agliano - La novità del girone A Tre Croci (giocava nel gruppo B) all’esordio casalingo contro un Civitella D’Agliano che ha svecchiato la sua età media e dato le sorti del club al tecnico giocatore Carlo Lauro. Confronto che si preannuncia all’insegna dell’equiliubrio con i ragazzi del posto di mister Biagio Zaccaro. Pronostico x, arbitro Riccardo Natili.

Questi sono invece i match che si giocheranno domenica mattina.

GIRONE B Si parte ovviamente anche nel girone B della Seconda Categoria dove la voglia di vittoria finale delle “romane” si incrocerà con i desideri di trionto dei team viterbesi che sono quelli di Civita Castellana, Vejanese, Bassano Romano, Blera, Calcio Sutri, As Vetralla 1928, 2001 Tuscia e Cimina Ronciglione, quest’ultima a detta di tutti la grandissima favorita alla vittoria finale del campionato. Con loro in azione otto formazioni del

Maglianese-Cimina Ronciglione - La squadra sabina ha deciso di giocare i suoi incontri la domenica mattina. E per i reatini c’è subito un banco di prova di quelli importanti contro una Cimina Ronciglione di mister Domenico Gavazzi che gli addetti ai lavori indicano come la favorita alla vittoria finale, forte di tanti giocatori che nel 2009/2010 hanno avuto un ruolo fondamentale nell’incredibile ascesa del Vignanello . Pronostico 2

Bassano Romano-Soratte - Sfida casalinga per il Bassano Romano di mister Luzzi e del presidentissimo Boldorini, club che sta lavorando moltissimo in un processo di crescita che sta dando dei buoni risultati. Bassano che cerca i 3 punti per partire subito alla grande. Pronostico 1

Manziana-Blera - E’ un derby tutto da seguire quello in programma al Marcozzi di Manziana. E il Blera del presidentissimo Mantovani non scherza. Roselli e compagni hanno disputato un ottimo pre-campionato e le premesse per giocare ad alti livelli ci sono proprio tutte. Pronostico x2 Stimigliano-Calcio Sutri Esordio nel reatino per il Calcio Sutri di mister Massimo Balzani che dopo la prima stagione in Categoria nel 2009/2010 ha decisamente elevato il suo tasso tecnico e che parte forte della precedente esperienza. Pronostico x As Vetralla-Mazzano Romano - Si gioca al Raparelli domenica mattina alle 11. L’As Vetralla si presenta gasato e determinato con la sua star Andrea Fa che dovrebbe diventare il valore aggiunto per il team diretto da Enrico Pasquinelli. Mazzano Romano che è la novità del gironeire. Pronostico 1 Atletico Morlupo-Tugurio Calcio Anguillara - L’unico confronto tra due squadre che non sono provinciali. Entrambe delle novità e che scoprireremo strada facendo. Pronostico 1x ALLE 15,30 2001 Tuscia-Real Collevecchio - E’ l’unica sfida del pomeriggio. Tanta voglia di riscatto dopo la stagione no 2009/2010 (retrocessione) per il 2001 Tuscia affidato alle cure di mister Romiti e formazione che parte a fari spenti ma con tanta voglia di dare il meglio di se stessa. Pronostico 1 Red. Sport.

CALCIO A 5 SERIE B - In scena la seconda giornata C/5 SERIE C2 - Parte oggi il campionato regionale

Orte vuole il bis con il Forlì Esordio per il Fescennium

D

opo la splendida vittoria esterna di Urbino

nella prima giornata di campionato, prima casalinga questo pomeriggio per l’Orte C5 di mister Luciano Nesta. Una prima gara interna che poi non è proprio così casalinga visto che, per i noti lavori di ristrutturazione in corso alla Palestra Comunale di Orte, i biancazzurri sono stati costretti ad emigrare nella vicina Orvieto. Avversario degli ortani sarà il Forlì ovvero una delle maggiori candidate alla conquista della promozione in serie A2. RIENTRI- Ci sarà sicuramente un rientro importante nelle file viterbesi visto che il portiere Emiliano Bonelli si è ristabilito dopo l’infortunio di qualche settimana fa e torna a completa disposizione. Ora starà al tecnico Nesta decidere chi tra Ceprini, Bonelli o Settimi, che già ha giocato e bene nel match di sabato scorso, schierare in porta per provare a fermare la corazzata di coach Alberto Carobbi. PRE PARTITA - Si attende una

Il match si gioca alle 15 ad Orvieto gara non semplice il brasiliano Caetano: “Forlì è sicuramente una delle squadre più attrezzate della categoria e non sarà facile fermarla. Conosco il loro tecnico perché l’ho affrontato già altre volte e so che fa giocare molto bene le sue squadre. Dovremo fare una prestazione d’altissimo livello per ottenere qualcosa di buono. Detto questo, nonm abbiamo sicuramente nessuna paura, la nostra è una compagine molto buona e secondo me può giocarsela alla pari con tutti. Inoltre, abbiamo pochissimo da perdere. Credo che abbiamo tutte le qualità per far bene e per riuscire a metterli in difficoltà. Peccato non giocare ad Orte e poter contare in modo totale anche sui nostri tifosi”. Sulla stessa

lunghezza d’onda Simone De Angelis: “Andiamo a giocarcela a viso aperto, consapevoli della loro forza ma anche delle nostre qualità e del grande lavoro fisico e tattico che svolgiamo settimanalmente. Sono convinto che non partiamo battuti anche perché la squadra è davvero buona”. GLI AVVERSARI Il Forlì Calcio a 5 è una delle formazioni più quotate di tutto il girone C della serie B, prova ne è l’importante campagna acquisti portata a termine dal patron Bellini la scorsa estate. Un mercato che ha portato in maglia biancorossa alcuni pezzi da novanta come il portiere Rafael Alonso, ex numero uno della Lazio, e l’universale Igor Vignoli, capitano di quel Kaos Bologna che negli ultimi quattro anni ha scalato i campionati fino ad arrivare in serie A, e ha confermato talenti importanti come China Pernotti (ex Montecastelli ndr) e Toni Do Santos. Alessandro Ursini

P

rende il via oggi pomeriggio il campionato regionale di calcio a cinque di serie C2. Un grosso in bocca al lupo alla nostra unica rappresentante che è la formazione del Fescennium Corchiano, allenata da mister Mirko Antonazzi (nella foto) e che nella passata stagione ha ottenuto una straordinaria salvezza andando oltre ad ogni più rosea aspettativa. Ci siamo invece persi dal plotoncino 2009/2010 i team della Fc Ronciglione 2003 e della Futsal Nepi che ripartiranno in questo 2009/ 2010 dalla serie D regionale. LA GIORNATA Il campionato per il Fescennium Corchiano che è stato inserito nel girone B della serie C2 riparte oggi pomeriggio con la trasferta sul campo del Futbol Club, il confronto si giocherà con inizio alle ore 17. Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato dell’eliminazione subita dal Fescennium in Coppa Lazio con il pareggio interno per 5-5 e la sconfitta per 5-3 nella doppia sfida contro l’Atletico Civitavecchia. LE SFIDE Il programma della prima giornata è il seguente: oggi alle 15 oltre a Futbol Club Corchiano avremo i match tra Algian Viaggi-Real Balduina; Casal Torraccia-Anguillara; Futsal Guidonia-Arca; Ivo Roma-Roma Calcio a 5; Olimpus-Fenice. Alle 17 si gioca Tennis Club Parioli-Virtus Centocelle.

SERIE C FEMMINILE Un grande in bocca al lupo anche alle ragazze della Real Collevecchio con capitan Ambra Torrioni e compagne che nonostante un organico assai limitato hanno comunque deciso di partecipare al difficile campionato regionale. Oggi alle 17,30 prima dura trasferta contro il Real Torrino nella capitale. Sarà un campionato difficile ma c’è da scommettere che la Real Collevecchio dopo aver trionfato nella serie D provinciale 2009/2010 conquistando 90 punti sui 90 a disposizione farà di tutto per farsi onore alla grande. agv


Sabato 2 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

sport

15

Harley Davidson all’esame dell’ambizioso S.Paolo Ostiense Coach Orlando Orchi è fiducioso: “Abbiamo lavorato bene”

BASKET DONNE SERIE A2 NAZIONALE Scatta oggi il campionato con un match molto duro per le ragazze del tecnico Scaramuccia

H

a lavorato senza squilli di tromba, crescendo gradualmente in termini di affiatamento e di amalgama. La vittoria nel quadrangolare a Monterotondo è stata già metabolizzata e messa da parte, anche perchè il campionato incombe e il debutto è subito da brividi, sul parquet del San Paolo Ostiense (palla a due oggi alle 17,30). La Harley Davidson di coach Orlando Orchi è pronta per la sua prima uscita in serie C regionale, come conferma lo stesso tecnico biancoblù: “Stiamo abbastanza bene, abbiamo provato ciò che serviva per questa gara e siamo consapevoli che andremo ad affrontare una delle migliori squadre del girone. Conosciamo i loro punti di forza, in particolare la pressione che sanno mettere sui portatori di palla avversari e le ripartenze veloci, ma anche i

punti deboli, come la mancanza di centimetri sotto canestro, quindi cercheremo di dare la palla ai nostri lunghi e sfruttare questa possibilità. Non siamo ancora al 100% ed è naturale, l’amalgama non può essere ideale ma abbiamo lavorato serenamente e sappiamo che, anche se il cammino sarà lungo, partire con un risultato positivo in trasferta ci darebbe un grandissimo morale”. Ieri sera la rifinitura, con Patrizi (nella foto) che non ha avuto grosse conseguenze dalla distorsione alla caviglia subita nell’allenamento di mercoledì. Da decidere i dieci a referto, in particolare i giovani che dovranno lottare per conquistare una maglia. La filosofia è cvhiara: per combattere sul campo nel fine settimana bisogna abituarsi a lottare in ogni allenamento. Oggi si vedrà se il messaggio è stato recepito sin dal primo giorno.

Per la Defensor c’è subito una big Le gialloblù ospitano alle 19 il Ragusa

I

l tempo delle partite senza punti in palio è finito. Da oggi si gioca per la classifica, per mettere da parte quei mattoncini che, uno alla volta, possono costruire una stagione importante. La Defensor ospita alle 19 al PalaMalè la Passalacqua Ragusa, una delle big attese del campionato di A2, e lo fa con la curiosità di chi affronta il primo giorno di scuola e la tensione di chi ha subito due ore di matematica come bentornato. E’ il primo test stagionale dopo un precampionato senza sconfitte, anche contro avversarie di pari categoria, e dopo un’estate che ha portato in dote la serie A2 grazie all’accordo siglato con la Virtus. La società della presidente Francesca Pia Meloni ha ingaggiato atlete ancora giovani ma già esperte ed affidabili come Bonafede, Rejchova e Boi, ha puntato sulla possibile esplosione del talento di Coraducci e Richter, confermando però al tempo stesso le protagoniste dello scorso anno e le giovani ex Tarquinia. Ora si inizieranno a fare i primi conti, tenendo presente la forza di Ragusa che, nella stessa estate in cui la Defensor si è rinforzata, ha pensato bene di fare le cose alla grande, ingaggiando alcune ‘vecchie volpi’ della serie A2 come le esterne Di Battista, Granieri e Buzzanca, ma anche una lunga ‘tosta’ come la bulgara Dimana Georgieva, mettendo

BASKET D

R

iparte questo pomeriggio da Cisterna l’avventura in serie D della Fortitudo, parente ma neanche poi così stretta della squadra che, lo scorso anno, sfiorò la promozione. Quel gruppo, con gli opportuni ritocchi, parteciperà alla serie C mentre in serie D ci sarà una squadra con alcune conferme e tante novità. La prima è nel nome, che sarà Sovil. La seconda è in panchina, con la squadra affidata a coach Carlo Bitetto. La terza è nell’organico, composto da alcuni elementi che erano insieme al tecnico la passata stagione al Santa Rosa Orte oltre a componenti del nucleo storico della Fortitudo come Giorgi e

così a disposizione di coach Romano una formazione da corsa in tutti i sensi. “Sul valore di Ragusa non ci sono dubbi – ha commentato il coach viterbese Carlo Scaramuccia – soprattutto pensando alle esterne che hanno esperienza e possono crearci problemi con la loro velocità e il tiro da fuori. Si tratta di un organico con molte giocatrici di qualità nei vari ruoli, ma la nostra squadra ha lavorato bene e ci piacerebbe regalare subito una bella soddisfazione ai nostri tifosi”. Ieri sera la rifinitura, con l’ultimo test per Narcisi, Baioc-

BASKET C

co e Kouznetsova che avevano accusato qualche lieve problema fisico in settimana. A referto dovrebbero andare quindi Kouznetsova, Baiocco, Boi, Romagnoli, Bonafede, Rejchova, Coraducci, Richter, Marini e Narcisi. La palla a due è prevista alle 19 e la direzione di gara del match sarà affidata ai signori Stefano Vassallo di Roma e Guglielmo Santella di Gaeta (LT). Per chi non potrà essere sulle tribune del PalaMalè, la società ha preparato una sorpresa: la gara verrà trasmessa in diretta via internet sul sito ufficiale www.basketants.it in forma gratuita. Glauco Antoniacci

Belli CGT rimaneggiata per l’esordio S

e l’ultima amichevole contro la Luiss doveva servire a sciogliere i dubbi, diciamo che non ha proprio centranto nel segno. La Belli CGT arriva alla prima di campionato, questa sera alle 20,30 a Roma contro la Fortitudo 1908, con ben in vista il cartello ‘lavori in corso’, sia sul piano tecnico-tattico che, soprattutto, su quello fisico. Dall’infermeria arrivano infatti le notizie più allarmanti, considerando che coach Fausto Cipriani dovrà rinunciare per l’esordio sia a Federico

Zena, out per un problema al piede, che al capitano Alessandro Ottaviani, alle prese con un risentimento inguinale. Data per scontata l’assenza di questi due giocatori (Ottaviani sarà a referto ma per onor di firma), mancheranno per problemi di tesseramento anche Hewitt e Raducan, con l’inglese che non ha convinto in precampionato e che, dopo l’arrivo dell’argentino German Guido (almeno lui recuperato dai problemi alla schiena), potrebbe anche essere tagliato. Ci saranno, nonostante

Sovil, lunga trasferta a Cisterna Il quintetto allenato da Carlo Bitetto apre la stagione contro la Virtus Mancheranno Carioti e Negroni Negroni, a giocatori che lo scorso anno facevano già parte della serie D neroarancio come Carioti o Gasbarri e a nuovi acquisti estivi, come Rossini e Riccardo Sabatini arrivati dalla Stella Azzurra, affiancati anche dai giovani aggregati con la formazione di serie C della Belli CGT come Peroni, Cammillucci e Raducan. Nonostante qualche problema nel trovare spazi per allenarsi al PalaMalè (troppe società recla-

mano sedute serali), la squadra ha cercato di arrivare pronta a questo primo appuntamento. “Si tratta di un gruppo valido – commenta il dirigente Simone Fascetti (nella foto)– che noi consideriamo un po’ una Fortitudo Lab. I giovani in doppio tesseramento con la serie C, quando saranno a disposizione, avranno molto spazio ma anche i nostri giovanissimi, Dottori e Lepinzan, dovranno trovare minuti

importanti per crescere. Accanto a loro abbiamo il nucleo storico della squadra e giocatori che non hanno bisogno di presentazioni come Gasbarri, Carioti e Rossini, quindi puntiamo a disputare una buona stagione”. Tra questi giocatori, però, alcuni dovranno saltare il vernissage stagionale: Carioti sarà out per impegni di lavoro mentre Negroni si trova in questi giorni all’esterno. Assenti anche gli under di serie C, vista la con-

temporaneità dell’impegno della Belli CGT a Roma. Questi i convocati: Isidori, Gasbarri, Rossini, Sabatini, Giorgi, Biagi, Cevolo, Cocchi, Dottori, Lepinzan. L’ultimo arrivo in casa Sovil riguarda la compagine dirigenziale. Nello staff viterbese è entrato Enrico Sergnese, imprenditore ternano che si è subito messo a disposizione della società partecipando agli allenamenti e seguirà la squadra anche nei suoi impegni ufficiali di campionato. G.A.

qualche problema alla caviglia, sia Bitetto che Werther Pigliafreddo, asse play-pivot di una squadra che, questo hanno detto le amichevoli, deve ancora trovare un suo equilibrio e una sua fisionomia ben definita. Il tempo degli esperimenti, tuttavia, è scaduto e il campionato non darà spazio alle improvvisazioni. La Belli CGT ha tanti giocatori validi, come dimostra il fatto che, pur con quattro assenze, riesce ad avere un organico ugualmente di qualità, ma il processo di amalgama forse non è stato rapido come si poteva sperare ed ora serve una netta accelerazione. Proprio la velocità, ma degli avversari, sarà il pericolo numero uno in questo sabato sera. La Fortitudo vista nel quadrangolare organizzato dal Vigna Pia è un gruppo giovane, abituato a tenere ritmi decisamente elevati, che fa dell’agonismo e della freschezza atletica una delle sue armi principali. Prevedibile invece che, senza Ottaviani e Zena, la Belli provi a giocare su ritmi bassi ed imporre la propria esperienza e i centimetri in abbondanza. Una sfida incerta, che darà una prima indicazione sulla Belli CGT e sul suo destino in questa stagione. Aspettando il recupero degli infortunati e, perchè no, qualche altra novità di mercato. Gla.Ant.


sport

16

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 2 Ottobre 2010

PALLAVOLO - Oggi e domani ben dieci squadre saranno impegnate su due campi a Viterbo

Con il Torneo Test è già aria di campionato

Verifica importante per il VBC di coach Iacovacci, neopromosso in serie C

S

i tratta ‘solo’ della quinta edizione, eppure il Torneo Test è già diventato un appuntamento classico nel precampionato delle squadre regionali di volley. Sarà perchè raccoglie tante squadre tutte insieme, dando modo ai tecnici di ‘spiare’ le future avversarie. O magari sarà perchè consente di giocare incontri ravvicinati e rifinire la condizione, a poche settimane dal via della stagione ufficiale. Per questi motivi il Torneo Test, anche nella sua quinta versione, accoglie ben dieci squadre, raggruppate in tre gironi, che si sfideranno per due giorni tra PalaVolley e Palestra del Murialdo. Il programma lo trovate nelle tabelle in questa pagina, il regolamento prevede che tutti gli incontri si giochino al meglio dei tre set e con la formula del Rally Point, la stessa utilizzata ormai in tutte le gare ufficiali. Al termine degli incontri di oggi, stilata la classifica dei 2 gironi si svolgeranno le semi-

CAMPO

GARA

finali tra le prime due squadre dei gironi (1° gir. A contro 2° gir. B e 1°gir. B contro 2° gir. A); le due vincenti delle semifinali si incontreranno nella finale per il primo e secondo posto, le perdenti (in base al risultato della semifinale) si aggiudicheranno il 3°, ed il 4° posto senza scontrarsi tra loro. Le terze classificate dei due gironi si incontreranno

Domenica

9.00 : 1 Class. Gir A - 2 Class. Gir B =

-

(

)

10.15 : 1 Class. Gir B - 2 Class. Gir A = 11.30 : Marconi Stella 12.45 :

Sempione

14.00 :

Finale

15.30 :

-

(

)

MC Team

=

-

(

)

Sigger Volley

=

-

(

)

- 5°/6° Reg. =

-

(

)

-

(

)

-

Finale REGIONALE

13.30 : Villa Flaminia -

2

14.45 :

3

16.00 : Italo Svevo

-

4

17.15 :

-

4

18.30 : Villa Flaminia

-

Sempione

=

-

(

)

- Marconi Stella =

-

(

)

Città dei Papi

=

-

(

)

Sempione

=

-

(

)

Roma XV

=

-

(

)

MC Team

Roma Pall.

CAMPO

Jacopo Iacovacci

=

Premiazione

RUGBY OLD

Ore

1

GARA

A

B

Ore

1

13.30 : Città dei Papi -

Prometeo

=

-

(

)

2

14.45 : Sigger Volley -

MC Team

=

-

(

)

3

16.00 :

-

Roma Pall.

=

-

(

)

4

17.15 : Marconi Stella

-

Sigger Volley

=

-

(

)

4

18.30 :

-

Italo Svevo

=

-

(

)

Roma XV

Prometeo

nella finalina 5° - 6°. Tra le squadre che attendono questo torneo per una verifica del lavoro fatto finora c’è, senza dubbio, anche il VBC di coach Jacopo Iacovacci. La formazione gialloblù, reduce dalla promozione in serie C, è pronta a tuffarsi nella nuova avventura con l’entusiasmo delle sue tante giovani e l’esperienza del suo tecnico, chiamato a gestire un gruppo con molte atlete all’esordio in questa categoria. Nei giorni scorsi, Piastra e compagne hanno sostenuto i primi match amichevoli, ma il Torneo Test può essere considerato una specie di prova generale in vista del campionato, atteso al via nel weekend del 16 e 17 ottobre. Lo scorso anno il sestetto

viterbese vinse la manifestazione, un successo rivelatosi poi di buon auspicio per l’avventura in campionato. Siccome la scaramanzia non è una scienza esatta ma tutti, in modi diversi, ci credono, non sarebbe male terminare la due giorni di incontri con un bel trofeo da alzare. Coach Iacovacci penserà più a quello che la squadra farà vedere sul campo che al risultato nudo e crudo, cercando di ruotare molte giocatrici e valutare cosa sapranno dare. Restano due settimane prima di scendere in campo per l’esordio in serie C, ma già oggi devono arrivare risposte significative da tutto il gruppo gialloblù. Gla.Ant.

Trasferta catalana per i gialloblù S

ulle ‘Ramblas’ è arrivata una comitiva carica di entusiasmo e di voglia di divertirsi. Sono gli Old del rugby viterbese, gli stessi che hanno partecipato al Memorial Eraldo Gabrielli, vincendolo, gli stessi che hanno partecipato alla festa per i 50 anni dell’Amatori Rugby Civita Castellana sfidando i ‘pari eta’ locali, gli stessi che, ogni anno, mettono sul campo passione ed amore smisurati per la palla ovale. Questa passione li ha portati fino a Barcellona, in una terra dove il rugby non è esattamente la disciplina nazionale ma dove la cultura e l’entusiasmo per lo sport sono ‘calienti’. La comitiva gialloblù, composta da venti giocatori ed un nutrito gruppo di accompagnatrici (mogli, fidanzate, compagne) ha infatti raggiunto la splendida città spagnola (gli abitanti

A Barcellona un quadrangolare contro francesi e irlandesi magari preferirebbero catalana) per partecipare ad un torneo che vede al via anche due team francesi, Les Poter de Thane e Les Angles, e la formazione irlandese del Clontarf. Tre avversarie da affrontare sul campo, senza eccessivo agonismo ma ugualmente con la voglia di imporsi e di onorare fino in fondo lo sport che tanto si ama. Poi inizierà la parte turistica, alla scoperta di una città meravigliosa e ricca di fascino, per un ideale connubio di sport e cultura che rappresenta una delle finalità di questa trasferta.

Una giornata di festa con Letizia Marchetti La Targa Tricolore Porsche fa gola a tutti

MOTORI - Tra i pretendenti al titolo sulla pista di Vallelunga anche Gianluca Carboni

U

n raduno in cui lei sarà la festeggiata, l’ospite più attesa e l’oggetto di tutte le fotografie. Lei è Letizia Marchetti, la campionessa italiana della categoria Stock 1000, che ha deciso di celebrare questo successo nel modo migliore possibile, vale a dire organizzando un motoraduno. Il nome dell’evento, previsto per domani dalle 9,30 fino alle 18,30 in piazza Matteotti a Civita Castellana, è tutto un programma: ‘Motofesteggiando Letizia Marchetti’, giusto per chiarire che si tratta di un omaggio al talento della campionessa di casa, capace nella sua carriera di far mangiare la polvere anche a tanti colleghi maschi e di diventare la prima donna ad aggiudicarsi una gara mista nella classe Superbike. La colazione, l’aperitivo e la premiazione saranno offerte dal comune di Civita Castellana, ma tra le iniziative in programma ci sono anche un piccolo motogiro, tanto per non perdere l’abitudine a dare un po’ di gas, e un successivo pranzo presso il ristorante “La Giaretta”. Per tutti i parteci-

panti l’occasione di trascorrere una giornata in sella alle proprie moto ed accanto ad una campionessa di sport ma anche di simpatia, oltre che di avvenenza. Per conferma chiedere allo staff Ducati che l’ha apprezzata come controfigura di Belen Rodriguez nello spot di una nota azienda telefonica italiana.

S

olo sette giorni fa, l’autodromo Piero Taruffi di Vallelunga ha ospitato due manches valide per la Porsche Carrera Cup. Questa volta le velocissime vetture tedesche saranno di scena sull’asfalto del tracciato di Campagnano per un altro appuntamento atteso, la Targa Tricolore Porsche, nuova sfida a suon di staccate da paura e sorpassi mozzafiato. Tre giorni intensi, dedicati alle prove libere, a quelle ufficiali e alle gare nelle varie categorie, sempre all’insegna della prestigiosa vettura tedesca che, nel mondo, conta milioni di appassionati possessori. Tra i protagonisti di questo avvincente week-end, iniziato ieri con i primi turni di prove libere aperte a tutte le vetture, c’è anche Gianluca Carboni, il pilota di Bagnoregio che, in questa stagione, è entrato a campionato in corso anche nella Carrera Cup. Carboni è al via della GT3 Cup, categoria molto affollata e competitiva, ma le libere non lo hanno assolutamente soddisfatto: “La macchina ha evidenziato gli stessi proble-

mi che avevamo nella Carrera Cup, in particolare un sovrasterzo micidiale che si fa sentire appena le temperature si scaldano. Potrebbe dipendere anche dal fatto di aver usato gomme molto usurate, ora abbiamo fatto delle regolazioni e speriamo che i risultati si vedano nelle prossime libere”.

Con i meccanici del team Petricorse Motorsport, Carboni dovrà lavorare sull’assetto in ottica gara, un manche unica da 28 minuti più un giro che si disputerà domani alle 13: 25, ma anche la qualifica sarà determinante per capire chi potrà lottare realmente per la vittoria.

Gli avversari, in primis Proietti e Ruberti, sono molto veloci ed anche loro andranno a caccia del trofeo Targa Tricolore. Carboni vuole potersi giocare fino in fondo le proprie carte, ma dovrà farlo già dalle prove ufficiali in programma domani. G.A.


Sabato 2 Ottobre 2010

sport

Viterbo & Lazio Nord

17

ARTI MARZIALI - Grande risultato per lo sport ladispolano ai recenti combat games di Pechino

Raffi: un bronzo che vale doppio L’atleta italiano ha battuto anche il campione del mondo Nilson

L

ADISPOLI - Si è svolto, dal 25 agosto al 4 settembre scorsi, a Pechino, il 1° Sport Accord Combat Games 2010. Questi giochi sono noti come le Olimpiadi delle Arti Marziali, in quanto dedicati a 13 sport da combattimento che hanno visto la competizione degli 8 migliori atleti mondiali di ogni disciplina. Il ladispolano Lamberto Raffi, azzurro nel Grappling (una delle 13 discipline), ha partecipato nella categoria 90 Kg. conquistando una prestigiosa medaglia di bronzo. L’atleta, già premiato in giugno con il riconoscimento del “Baracca Coverciano” per l’impegno ed i numerosi successi nelle arti marziali, ha battuto, nelle

RUGBY

Coach Mazzarini: “Nessun limite agli obiettivi” CIVITAVECCHIA Inizierà il prossimo 10 ottobre il campionato di serie C maschile di rugby che vede impegnato il Crc Rugby Civitavecchia.

eliminatorie, il giapponese Masayoshi ed il serbo Rokovic. Non ha ottenuto l’opportunità di partecipare alla finalissima essendo superato dal polacco Tyszka. Nella finale per il bronzo si è trovato di fronte il campione del mondo in carica, lo svedese Nilsson, che ha superato col punteggio di 1 a 0. Raffi ha conquistato così una medaglia di bronzo strameritata. I giochi hanno avuto luogo a Pechino e

PESCA - Scelta la base

Il Meeting Arca Enel si svolgerà a Civitavecchia

C

IVITAVECCHIA Grazie all’impegno profuso da parte dell’ Assessore al Mare Pierfederici Andrea, è stata scelta Civitavecchia come base logistica per lo svolgimento della manifestazione con canna da riva denominata ‘‘Meeting Nazionale di pesca Arca Enel’’. L’evento, organizzato dalla ASD Canna da Riva Civitavecchia (gruppo sportivo di pescatori ormai giunto a 140 iscritti) e patrocinato dal Comune, vedrà confrontarsi attraverso una gara di pesca con canna (divisa in due manche previste per domani e sabato all’interno del Porto di Civitavecchia) ben 120 atleti provenienti da tutta Italia. Gli atleti alloggeranno presso il Sunbay Park Hotel e verranno trasportati per mezzo di pullman all’interno del porto (banchina 13 Bis), luogo in cui si svolgeranno le due manche di pesca. Le operazioni di pesatura e le premiazione si svolgeranno sabato e tutto il ricavato della vendita del pescato verrà donato in beneficenza. L’assessore Pierfederici sottolinea quanto questa tipologia di manifestazioni, tra l’altro a costo zero per l’Amministrazione, siano importantissime per il rilancio

sono stati caratterizzati da un’organizzazione impeccabile ed una cerimonia di apertura davvero splendida. Nella specialità del Grappling hanno partecipato anche gli azzurri Julia Klammsteiner (classificatasi ottava), Ciro Ruotolo (cat. 70 Kg.), sesto nella sua categoria, e sempre sesto nella 80 Kg. Bernardo Serrini. Si allunga così la lista dei prestigiosi allori per lo sport di Ladispoli. Simone Fantasia

La formazione bianco giallorossa, la scorsa stagione vicina al salto di categoria, è stata inserita nel girone nord insieme al Civitacastellana, Notabila Roma, Rugby Fiumicino, Corsari Rugby Roma, Rugby Frascati, Amatori Tivoli Rugby, Vantaggio Rugby, Rugby Union Tolfallumiere, Spartaco Rugby, Asd Luis Rugby e All Reeds Rugby Roma.

bilia davanti al pubblico amico del “Moretti – Della Marta” con inizio fissato per le 15,30. Un girone che, a grandi linee, presenta comunque squadre già conosciute con qualche new entry, come ammette il coach Michele Mazzarini. “E’ sicuramente un raggruppamento interessante – ammette Mazzarini – che mi sembra più equilibrato rispetto al passato; Frascati, Civitacastellana e Tivoli hanno ottime squadre ma terrei sotto occhio anche Tolfallumiere e Oriolo. Ci siamo preparati bene e puntiamo ad un campionato in cui il primo punto sarà far crescere i nostri giovani ma senza porre un limite agli obiettivi”.

I bianco giallorossi sono stati inseriti nel girone nord

La prima giornata vedrà i civitavecchiesi impegnati con il Nota-

S. F.

VOLLEY FEMMINILE - Domenica c’è il triangolare di Monterotondo per la squadra di Di Remigio

Comal, prove di campionato L

a Comal prosegue gli allenamenti in vista del campionato di serie B2 femminile. Le rossonere domenica saranno impegnate a Monterotondo in un triangolare con la locale formazione, inserita nello stesso girone delle civitavecchiesi e con il Latina, compagine che milita in serie B1. Un test interessante, sia per il valore della avversarie ma principalmente perché sarà possibile verificare e la promozione del nostro territorio, sia sotto il profilo economico , offrendo possibilità di lavoro alle strutture alberghiere, ristoranti ed attività commerciali in genere , e sia in riferimento alla promozione dello sport. “Devo esprimere un ringraziamento particolare - afferma l’assessore Pierfederici - alla Capitaneria di Porto di Civitavecchia e quindi al Comandante Fedele Nitrella grazie al quale è stato possibile ottenere in tempi brevi il rilascio delle autorizzazioni necessarie allo svolgimento della manifestazione”.

lo stato di forma della squadra quando mancano pochi giorni all’inizio della stagione regolare. Il Monterotondo viene considerata una delle sicure protagoniste di questo girone, avendo allestito una squadra per puntare al salto di categoria senza mezzi termini. “Visto il valore degli avversari - ammette il tecnico Milo Di Remigio - avremo la possibilità di capire realmente a che punto sia il nostro lavoro; devo dire che

si sta lavorando molto bene in palestra,, c’è entusiasmo come è giusto che sia, quindi questo torneo ci permetterà di evidenziare cosa va e quello che invece deve essere migliorato”. Intanto cresce l’attesa anche tra la tifoseria per questa nuova stagione che tutti si augurano possa regalare tante soddisfazioni alla giovane società diretta da Viviana Marozza. Sim. Fan.


Opinione - 02 ottobre 2010