Issuu on Google+

AltoLazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

p

Viterbo & Lazio Nord Anno II N. 49 - Domenica 27 Febbraio 2011

Termalismo al cemento

Direttore Editoriale ARTURO DIACONALE

EDITORIALE

Termalismo al colore del mattone di Roberto POMI

B

uona domenica, cari viterbesi. A quanto pare avremo presto una bellissima cittadella termale, con poca acqua e tanto cemento. Sarà pure a due passi dalla discoteca Per�dia, così avremo tutto a portata di mano. Meglio di Hollywood, verrebbe da dire. Domani la settimana inizierà in grande stile, con un Consiglio Comunale sul termalismo che verosimilmente passerà alla storia. I consiglieri potranno leggere nell’articolo �rmato Daniele Camilli qualcosa di molto interessante e spetterà a loro porre le giuste domande al primo cittadino. La mozione Pd-Udc, gradita al Giulione cittadino, dovrà scontrarsi con una contro-mozione elaborata in fretta e furia dalla maggioranza proprio in queste ultime ore. Non la conosciamo ancora ma il piano sul termalismo che la città di Viterbo andrà ad abbracciare si fa sempre più questione interessante. Certo che quello che accade nel Palazzo è sempre più complesso da interpretare. Come complesso appare vedere un �tto scambio tra Gigli e Marini e poi ritrovarsi il primo promosso in Regione proprio a quel grado che sembrava destinato all’altro lato del Pdl Francesco Battistoni. Tornando all’oro bianco dei viterbesi occorre tenere bene aperti gli occhi. Nel gioco che è in atto ci sono tanti protagonisti e qualcuno potrebbe, inconsapevolmente, trovarsi a ricoprire lo spiacevole ruolo dell’utile sciocco. Sembra di stare in un groviglio di serpenti, roba mai vista. Neanche a Santa Barbara.

POLITICA

di Daniele CAMILLI

Non solo terme ed acqua calda, ma anche cemento e palazzine. Dal cilindro del termalismo viterbese spunterebe infatti fuori un bel piano di edilizia residenziale da realizzare dalle parti di Ponte di Cetti. Ad opera della Free Time dell’imprenditore Belli, una delle società che ha in concessione l’utilizzo delle acque sulfuree sul nostro territorio. Una vera e propria cittadella per circa duemila persone distribuite in una trentina di edi�ci da far venir su come funghi nelle campagne del Comune di Viterbo. E pare proprio che il progetto terme e palazzine sia già approdato in Commissione edilizia.

ATTUALITA’ - Arriva a Viterbo il nuovo capo della curia

Ecco il vescovo Fumagalli Si insedierà oggi il nuovo vescovo di Viterbo, Lino Fumgalli, che guiderà la curia da qui in avanti. Sua Eccellenza Fumagalli è arrivato a Viterbo al posto del vescovo Chiarinelli, che è rimasto nella città dei Papi per ben 13 anni, lasciando ora spazio a nuovi pastori spirituali. Anche se la città si era ormai abituata alla presenza del precedente vescovo,

CRONACA

premiato nei giorni scorsi con la concessione della cittadinanza onorario, ricevuta direttamente dalle mani del sindaco Marini, è arrivato il momento di cambiare e andare avanti. Mentre Chiarinelli rimarrà sempre nei cuori dei fedeli viterbese, Fumagalli inizierà solo oggi ad affrontare il suo cammino ecclesiastico a Viterbo. servizio a pagina 6

CIVITAVECCHIA

servizio a pagina 5

SPORT - CALCIO

Nuovo amore Arsenico, si Centro Arcobaleno Flaminia, un ko Fusco-Bartoletti? toccano i limiti ‘Vivo’ per tre mesi che fa malissimo Le vie della politica possono essere in�nite. Notizia �ash dell’ultima ora? Un possibile ritorno di �amma tra Umberto Fusco e i suoi di Lega Federalista e Giovanni Bartoletti con Tuscia Vola. L’armata “dimezzata” è pronta a ricompattarsi? I due non smentiscono ... di Roberto POMI servizio a pagina 4

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

Situazione d’emergenza a Fabrica di Roma, dove una zona del paese raggiunge il picco di 66microgrammi/litro di arsenico nell’acqua. Al momento quello di Fabrica è il livello di concentrazione più alto della Tuscia, che ha ancora 38 comuni “infetti” da arsenico. di ValxxxxxxxxxNI

La chiusura è stata almeno per il momento evitata. Questo il risultato del recente incontro tenutosi a Palazzo del Pincio tra il sindaco Moscherini ed i rappresentanti dell’Assproha in riferimento alla situazione del noto centro diurno. di Pietro COZZOLINO

servizio a pagina 2

servizio a pagina 12

“Abbiamo fatto schifo, ci hanno preso a pallonate”. Il presidente Ciappici è chiarissimo al termine della s�da persa per 1 a 0 con la Fortis Juventus. Gara da dimenticare per i civitonici che hanno pure perso per infortunio Travaglione. Ed oggi tocca alla Viterbese. di Emanuele FARAGLIA servizio a pagina 18

In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE DELLE LIBERTA’ a 1 euro


2

cronaca

p

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

Rimane avvolta nel mistero l’identità dell’uomo che venerdì si è gettato sotto i binari del treno

R

imane avvolta nel mistero l’identità dell’uomo che venerdì si è gettato sotto i binari tra Montalto di Castro e Tarquinia. L’uomo non aveva con sè alcun documento e l’impatto con il mezzo ha reso il corpo dell’uomo irriconoscibile a qualsiasi analisi visiva o delle impronte digitali. I fatti. Erano le 14 di venerdì quando il coinvoglio è partito dalla stazione di Montalto di Castro, ultima fermata Roma San Pietro. Non è passato molto tempo dalla partenza quando, a metà strada per Tarquinia,

un uomo si è gettato sotto i binari del treno. Non c’è stato nulla da fare per salvarlo dall’impatto con il locomotore, che lo ha preso in pieno. Sul posto sono subito arrivati gli agenti della polizia ferroviaria e del commissariato di Tarquinia. La scena che si è presentata di fronte agli agenti era raccapricciante. Gli uomini del vicequestore Bartoli non hanno potuto far altro che constatare i fatti e metterli a verbale. Frugando negli abiti malconci dell’uomo, gli agenti non hanno trovato alcun documento che potesse ricondurli a l’iden-

tità della vittima. Il viso e le mani, dalle quali avrebbero potuto prendere le impronte digitali, non erano nelle condizioni da poter essere analizzate per risalire all’identità. “L’unica cosa da fare ora - ha sottolineato il vicequestore - è attendere che qualcuno reclami il corpo, o che venga denunciata qualche scomparsa che possa essere ricollegata a questo incidente”. L’ipotesi più probabile, comunque, rimane ancora il suicidio, per questo motivo si aspetta che qualcuno denunci la scomparsa di una persona cara e che magari porti gli investigatori alla

soluzione di questo mistero. Ieri abbiamo contattato di nuovo il comandante del commissariato di Tarquinia, per avere nuove informazioni sul caso. “Nessuno ha ancora denunciato la scomparsa di quest’uomo. Più avanti cercheremo di risalire alla sua identità attraverso degli esami di medicina legale, anche se la cosa non sarà per nulla facile. Purtroppo, però, per i risultati ci vorrà tempo, ma speriamo che nel frattempo arrivi in commissariato qualche segnalazione che possa farci giungere alla conclusione di questo caso”. (la)

In una zona di Fabrica di Roma la concentrazione arriva addirittura a 66 microgrammi/litro

Arsenico, un’emergenza da affrontare ora

Nella Tuscia 230mila euro per gli alunni con disabilità

di LUCA APPIA

M

entre la discussione sull’emergenza arsenico impazza, dall’entroterra della Tuscia arriva una terribile notizia. Se pensavo, infatti, che le acque delle nostre terre fossero malate, ma in limiti accettabili, da Fabrica di Roma arrivano dati sconcertanti. Pare, infatti, che in località Parco Falisco la concentrazione di arsenico arrivi a toccare la punta di 66 microgrammi/litro. Questa è la più alta percentuale di arsenico di tutto il viterbese e, per quanto ne sappiamo, anche di tutta l’Italia. A farlo notare è il consigliere provinciale dell’Idv, Giovanni Francola, che commenta la cosa dicendo: “Di fronte a questi numeri, mi auguro che sia la destra che la sinistra trovino il coraggio di confrontarsi e decidere cosa fare per non sottoporre ulteriormente la popolazione a reali rischi in termini di salute, al di là di deroghe o di palliative fontanelle. L’appello è rivolto chiaramente anche all’attuale amministrazione comunale di Fabrica, che ormai da troppi anni nutre nei confronti di questa popolazione totale disinteresse, considerando tale territorio un territorio di serie B per quanto riguarda servizi e diritti, non certo per tributi e doveri”. Il dato che emerge dalle acque di Fabrica di Roma è altamente preoccupante. Il limite massimo di arsenico consentito dall’ultima ordinanza della comunità europea è, infatti, di 10 microgrammi/litro. Molto lontano dai 66 della zona della Tuscia. Anche la deroga a 20 microgrammi/litro, tanto attesa dall’assessore regionale Mattei, farebbe ben poco contro queste concentrazioni. A suo tempo, addirittura, la giunta Marrazzo chiese una deroga a 50 microgrammi/litro, che ancora una volta non avrebbe salvato queste zone dalla non potabilità dell’acqua. Anche le fontanelle dearsenizzate, a questo punto, poco possono fare contro questa emergenza. Servono azioni chiare. Nei giorni scorsi, poi, il consigliere comunale di Viterbo, Linda Natalini, ha aper-

L

tamente chiesto al sindaco di Marini di fornire alla cittadinanza una mappa dettagliata del capoluogo con le varie concentrazioni di arsenico zona per zona. A questo punto i cittadini,

soprattutto quelli della Tuscia che è la parte della regione più colpita dall’emergenza, vogliono risposte concrete e azioni immediate. La conseguenza già annunciata dagli esperti in mancanza di adeguate contro-

misure da parte delle istituzioni, è la crisi idrico-potabile per circa l’80% delle famiglie del viterbese. Un �nale che, se non si inizia ad agire concretamente, non mancherà di realizzarsi al più breve.

a Giunta regionale del Lazio, presieduta da Renata Polverini, ha approvato, su proposta dell’assessore alle Politiche sociali e Famiglia, Aldo Forte, lo stanziamento di oltre 4,5 milioni di euro per interventi di integrazione scolastica rivolti agli alunni con disabilità. L’assessore Forte ha sottolineato che il provvedimento interesserà “oltre 4.800 alunni delle scuole superiori della nostra regione” mentre, per quanto riguarda le linee guida della delibera regionale, “gli istituti avranno la possibilità di programmare una serie di attività. Mi riferisco - prosegue - all’assistenza specialistica per quegli studenti che presentano disabilità particolari, nonchè a interventi formativi individualizzati. Ma anche ai servizi di trasporto da casa a scuola e viceversa, così come a programmi pensati per chi sta per completare il proprio

percorso di studi e facilitarne, così, l’ingresso nel mondo del lavoro”. Le risorse sono state ripartite tra tutte le cinque province del Lazio in base al numero di studenti disabili presenti nelle rispettive scuole secondarie di secondo grado. Nel dettaglio, il quadro di assegnazione dei �nanziamenti è il seguente: Frosinone (604.419,50), Latina (576.772,55), Rieti (163.975,01), Roma (3.000.170,59) e Viterbo (231.662,36).

“Per risolvere il problema servono interventi Giocatore del Barbarano concreti, non piccole soluzioni tampone” ferito durante la partita

S

ull’emergenza arsenico interviene anche l’accademia Kronos, che chiede interventi immediati e non soluzioni tampone che, a lungo termine, non porteranno nessun miglioramento al benessere dei cittadini e al rispetto delle leggi vigenti. “L’assemblea della Sezione di Viterbo di Accademia Kronos riunitasi per il consueto appuntamento annuale ha affrontato alcune problematiche attuali tra cui il tema dell’acqua potabile nella città di Viterbo in relazione della presenza di arsenico. Le analisi rese pubbliche dal Comune e riconosciu-

te sia dalla Ausl che dalla Talete non presentano livelli allarmanti per la salute, per contro ,però, non chiariscono i molti dubbi dei cittadini. Se oggi è sconsigliato l’uso potabile solo per le donne incinte e i bambini inferiori a tre anni, sul presupposto che si è chiesta la deroga per la fascia 10-20mg/l cosa sarà domani quando ci si troverà ad aver reso “potabile” un’acqua che non rispetta i parametri di legge? E’ comprensibile che si cerchi di porre attenzione soprattutto a quelle situazioni che risultano più pericolose, ma secondo un piano organico e programmato nel tempo

o soltanto con una serie di interventi tampone che alla fine risultano costosi e non risolvono il problema? Il rischio che appare concreto e che andrebbe scongiurato è che intorno alla questione dell’acqua potabile si apra una voragine economica che si ripercuoterebbe inevitabilmente sulle spalle dei cittadini incolpevoli ed ignari. Intanto sarebbe utile che gli amministratori dicessero se per il futuro nel nostro territorio saranno in grado di garantire la potabilità dell’acqua o se invece, per contenere i costi, si sceglierà di erogare acqua al solo uso domestico”.

E

’ inziato male il �ne settimana per un giocatore del Barbarano Romano. David Salza, classe 1982, infatti, mentre giocava una partita contro la capolista del girone A di Terza Categoria, il Csl Soccer, si è pesantemente infortunato. Causa di tutto uno scontro un po’ troppo violento e incontrollato con un altro giocatore avversario per il possesso della palla. Scontro che è �nito con il ragazzo del Barbarano a terra, dolorante. Gli eccisivi urli di dolore del giovane non sono passati inosservati all’arbitro, che ha sospeso la partita per portare soccorso al giocatore. Arrivati anche i medici della squadra, si è notato che la ferita riportata era piuttosto grave: probabilmente una completa rottura di tibia e

perone. Secondo i medici, poi, durante la caduta il ragazzo si sarebbe fratturato anche il gomito, peggiorando la situazione. Visti i pochi mezzi a disposizione del campo, è stato allertato il 118 che ha inviato un’ambulanza direttamente sul manto verde dello stadio di Barbarano Romano. Il ragazzo è stato portato all’ospedale più vicino, dove effettivamente hanno confermato le fratture riportate dal ragazzo.


Domenica 27 Febbraio 2011

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

p

3

I cinque caporali della Folgore erano di ritorno a Livorno da un addestramento a Bracciano

L’Italia piange il caporale morto sull’Aurelia di LUCA APPIA

E

ra un caporale militare della sezione Folgore di Livorno, il 23enne campano che venerdì sera ha perso la vita sull’Aurelia, all’altezza di Tarquinia, mentre era a bordo di un “Lince” con altri quattro commilitoni. Il gruppo di militari stava facendo ritorno da Bracciano verso Livorno, dove avevano passato gli ultimi giorni addestrandosi per la missione di pace di Afghanistan. Tra poco, infatti, N.C. originario di Napoli, sarebbe dovuto partire per il medio oriente insieme ai suoi compagni della Folgore. Purtroppo il destino ha voluto che quella missione non prendesse vita per lui. Il mezzo militare “Lince” sul quale erano a bordo i cinque ragazzi, tutti tra i 21 e i 29 anni, faceva parte di un convoglio militare che viaggiava compatto in direzione Grosseto. Quando intorno al chilometro 103 della strada Aurelia forse l’autista ha perso il controllo del mezzo, che si è completamente capovol-

to, finendo con le ruote in aria e il tettuccio dilaniato dall’impatto con l’asfalto sottostante. Sul posto sono subito arrivati i carabinieri del posto e i medici del 118, che hanno iniziato a tirare fuori i militari dal mezzo. N.C. è subito risultato il più grave dei cinque. Per lui è stata chiamata l’eliambulanza Pegaso, che avrebbe dovuto portarlo al Policlinico Gemelli di Roma. Nulla da fare però, il 23enne ha perso la vita durante il tragitto per il nosocomio capitolino. Inutili tutti i tentativi di rianimarlo. A presentare condizioni gravi, però, non c’era solo il caporale napoletano, ma anche altri due commilitoni che avevano riportato serie ferite durante l’incidente. I medici del 118 hanno fatto trasportare i due, D.O.A. e G.B., rispettivamente di 21 e 23 anni, al vicino ospedale di Civitavecchia. Giunti sul posto, però, le condizioni si sono aggravate. Un nuovo elicottero è partito alla volta di Roma, dove i due lottano ancora tra la vita e la morte. Gli altri tre caporali, presenti sul “Lince”, invece, hanno

CasaPound contro i metodi di riscossione di Equitalia

riportato ferite superficiali e non rischiano la vita. Per sicurezza, comunque, sono ancora ricoverati al nosocomio di Tarquinia, dove vengono costantemente monitorati. Tutti e cinque i militari

coinvolti nel sinistro erano caporali dell’esercito, stanziati presso il 185esimo reggimento paracadutisti di Livorno e fanno parte dei reparti di acquisizione e ricognizione.

Il Comune non paga gli stipendi e il salario accessorio Stato d’agitazione per gli agenti della polizia locale

S

ono uf�cialmente in stato di agitazione gli agenti della polizia locale di Viterbo, dove un paio di eventi che hanno fatto saltare i nervi agli uomini della municipale. La decisione è stata presa all’interno di una riunione che si è svolta venerdì nella sede della polizia locale, in largo Monte Cervino. Ma la crisi con l’amministrazione comunale era già arrivata qualche giorno fa, quando i vigili di Viterbo non hanno ricevuto il pagamento del salario d’indennità accessorio, ovvero degli straordinari e delle reperibilità effettuate durante il mese passato. Il quell’occasione, l’amministrazione aveva detto che si era

trattato di un semplice errore umano, e che presto tutto sarebbe andato a posto. Non è stato così, purtroppo, e dopo poco è arrivata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Venerdì, infatti, era il giorno per l’accredito degli stipendi degli agenti della locale che, però, arrivati in banca non hanno trovato lo stipendio sul loro conto. La cosa ha messo subito i vigili sul chi va là. Da più parti il mancato accredito è stato addirittura interpretato come una ritorsione, visto che poco prima avevano “osato” alzare la voce sul mancato pagamento del salario accessorio. “E pensare che - dicono i sindacalisti- proprio rispetto a quel problema, trattandosi di errore umano, così come

ci è stato prospettato, avevamo chiuso un occhio anche se l’amministrazione sarebbe potuta intervenire in maniera forfettaria e sanare il tutto nel prossimo mese. Ma ora - concludono alla polizia locale - il mancato accreditamento dello stuipendio è una cosa gravissima che non è tollerabile”. Da venerdì, quindi, i vigili urbani sono uf�cialmente in stato d’agitazione. Il che non signi�ca che non controlleranno le strade di Viterbo, ma che lo faranno solo ed esclusivamente all’interno dell’orario base di lavoro prestabilito. L’agitazione andrà avanti �nché non saranno accreditati tutti gli stipendi e il salario accessorio degli agenti della municipale.

Sulle cartelle pazze dell’Aci Ruba attrezzi a una ditta Mazzola grida la sua rabbia Condannato a sette mesi

È ora di �nirla. Il Comune di Tarquinia si costituirà parte civile insieme ai cittadini, se ACI ed Equitalia continueranno a spedire richieste di pagamento per il bollo auto del 2003”. A tuonarlo è il sindaco Mauro Mazzola, in merito al nuovo invio da parte della società di riscossione di cartelle esattoriali contenenti il preavviso di corresponsione della tassa. “All’inizio della prossima settimana sarò alla Regione Lazio, per chiedere spiegazioni. – prosegue – ACI ed Equitalia devono de�nitivamente mettere la parola �ne sulla vicenda. Con una

nota uf�ciale del 17 marzo 2010 la stessa Regione Lazio riconosceva che l’agenzia ACI di Tarquinia aveva perpetuato una truffa ‘bella e buona’ a centinaia di persone”. Il sindaco Mazzola promette quindi il massimo impegno da parte dell’Amministrazione, per tutelare i diritti delle persone oneste di fronte a una burocrazia cieca: “Come già all’inizio del 2010, quando in pochi giorni si raccolse la documentazione di centinaia di persone, inviandola alla Regione Lazio e ottenendo la risoluzione del problema, anche questa volta il Comune sarà a �anco dei cittadini”.

S

orpreso dai carabinieri di Bassano Romano un 25enne di origini romene che, dopo aver tagliato la recinzione esterna di un’impresa edile di Capranica, aveva asportato vario materiale. Nella fretta di tagliare la corda, poi, l’uomo si è in�lato in una strada senza uscita, �nendo nella rete dei militari della zona. I carabinieri, infatti, erano partiti quando nel capannone della ditta era scattato l’allarme in seguito all’intrusione dell’uomo. L’uomo, ieri mattina, è stato processato per direttissima, apparendo davanti al giudice

Mautone. Il 25enne ha quindi raccontato che si era fermato nei pressi del capannone per fare un bisogno, mentre da Roma si recava verso Viterbo per incontrare una ragazza, che però ha detto di non ricordare dove abitasse precisamente. Per gli oggetti ritrovati nella sua auto, invece, l’uomo ha detto che sono i suoi visto che fa il parquettista. La versione ha convinto poco la giuria. Il legale dell’uomo ha poi chiesto il patteggiamento. L’uomo è stato condannato a sette mesi di reclusione, che sconterà agli arresti domiciliari, e al pagamento di 200 euro di multa.

C

ontro i metodi di riscossione di Equitalia, venerdì è arrivata la protesta dei ragazzi di CasaPound. “Questa notte CasaPound Italia ha messo a segno una protesta contro Equitalia e i suoi metodi di riscossione. Davanti alla sede del concessionario alla riscossione e’ stato appeso uno striscione con la frase “(In)Equitalia pignora anche questo”, oltre a numerose mutande, calzini ed altra biancheria intima anch’essa appesa intorno alla sede con i cartelli “Pignorato da Equitalia”. I militanti di CasaPound, inoltre, hanno distribuito un pieghevole nel quale sono stati evidenziati i motivi della protesta e le proposte di CasaPound Italia per arrestare i comportamenti scorretti perpetrati da Equitalia, che verra’ distribuito anche nel gazebo di sabato in Piazza delle Erbe a Viterbo.”Equitalia dichiara Alessandro Mereu responsabile provinciale di CasaPound Italia Viterbo- in appena 5 anni ha raddoppiato gli incassi e nel 2009 circa l’80% delle entrate proviene piccolissimi contribuenti. Persone con le quali Equitalia fa cassa iscrivendo ipoteche sulle loro abitazioni anche per importi inferiori agli 8.000 euro, lasciando così migliaia di famiglie di fronte ad un bivio drammatico: �nire nelle mani degli usurai oppure perdere la casa all’asta giudiziaria”.”Inoltre - prosegue il responsabile di Cpi Equitalia persiste a pignorare beni strumentali e crediti alle imprese. Ma come pensa di riscuotere da un’impresa se le tolgono gli strumenti di lavoro? E che �ne faranno i lavoratori? A ciò aggiungiamo anche altri due aspetti, grotteschi: Equitalia applica il tasso medio applicato dalle banche sui prestiti (quindi molto più alto) incassando interessi pesantissimi e, inoltre, preferisce vessare chi magari ha poco da pagare ma ha qualche bene da pignorare piuttosto che i veri

delinquenti, cioè i milionari che però hanno nascosto i propri beni. E per il futuro c’è un altro rischio: è stata concessa la possibilità ad Equitalia di effettuare indagini �nanziarie, così nel tempo potrebbe vedersi riconosciuto il potere di pignorare direttamente i conti correnti senza preavvertire il contribuente”.”CasaPound Italia - conclude Mereu - non è dalla parte degli evasori �scali, anzi, siamo sempre stati convinti che l’evasione �scale sia una vera piaga sociale che va combattuta in modo serio e in�essibile. Ma ciò non ci impedisce di notare che nella riscossione coattiva delle imposte vi sia un comportamento iniquo di Equitalia e riteniamo che sia corretto e doveroso contemperare l’art. 53 della Costituzione con il diritto al lavoro previsto all’art. 4 e con il diritto alla proprietà dell’abitazione previsto dall’art. 47, comma 2. Ecco perché proponiamo di impedire ad Equitalia di iscrivere ipoteche su immobili destinati ad abitazione principale per crediti inferiori ad almeno il 30% del valore dell’immobile stesso, e comunque per un valore minimo non inferiore ai 15.000 euro, di applicare tasso di interesse legale nella rateazioni dei crediti, di revocare la possibilità di condurre indagini �nanziarie da parte di Equitalia e di diminuire la percentuale pagata ad Equitalia sui piccoli crediti riscossi raddoppiando la percentuale sui grandi crediti per incentivare l’ente di riscossione a perseguire i grandi evasori”.Su motivi e proposte della protesta CasaPound Italia da’ appuntamento c/o i propri gazebo che verranno allestiti in quasi tutte le province d’Italia a partire proprio da questo sabato, 26 febbraio, e mettera’ a disposizione il proprio servizio nazionale “Dillo a CasaPound”, un numero di telefono al quale potranno rivolgersi tutti i cittadini per avere le informazioni necessarie.


politica

p

4

Nuove idee dal Consiglio per i mercatini del centro

M

ercatini del centro storico, in Consiglio Comunale nascono

nuove idee. La questione è stata sollevata durante la seduta di venerdì dal consigliere Maurizio Federici (Pdl). Parola d’ordine “riquali�care il mercatino al Sacrario. “E’ brutto da vedersi - ha esordito Federici -. I banchi dovrebbero essere tutti uguali e migliori da un punto di vista estetico. Poi c’è la questione dei prodotti di altre regioni e la totale assenza di prodotti locali. Soprattutto non è chiara la natura del mercato: Vintage? Del gusto? D’antiquariato?”. Convinto della necessità di ammodernamento anche l’assessore Paolo Muroni: “L’idea era in cantiere - spiega

- ma aspettavo anche le indicazioni del Consiglio per decidere insieme il da farsi, lasciandolo a privati, redigere un bando, trovando una soluzione. Nel giro di qualche settimana potremmo predisporre un regolamento e a maggio partire con mercatini su più zone della città”. “La parte che riguarda l’antiquariato - spiega Federici - potrebbe svolgersi a San Pellegrino. Il vintage alla basilica della Quercia o all’ex tribunale”. Poi c’è la questione libri. “Vanno bene - ancora il consigliere - ma in una collocazione esteticamente accettabile”. Interessante che venga posta la questione ma l’auspicio è che prima di ogni decisione vengano ascoltati i diretti protagonisti del mercatino.

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

‘Lo sviluppo locale attraverso i Gal’ Un convegno domani in Provincia

L

unedì 28 febbraio 2010, alle ore 10.30, presso la Sala della Provincia di Viterbo, in via Saf� 49, si svolgerà il convegno sull’Asse IV - Leader del PSR: “Lo sviluppo locale attraverso i Gal” promosso dall’assessorato alle Politiche agricole e alla Valorizzazione dei Prodotti Locali della Regione Lazio. Dopo la recente approvazione dei Piani di Sviluppo Locale presentati dagli otto Gruppi di Azione Locale del Lazio, l’assessore regionale alle Politiche agricole, Angela Birindelli ha voluto incontrare i protagonisti del territorio e gli amministratori locali per discutere il ruolo dell’Asse IV – Leader nell’ambito del Programma di

Sviluppo Rurale 2007 – 2013 e condividere un’analisi approfondita sulle attività e le strategie di sviluppo locale che i partenariati pubblici e privati dei Gal intenderanno mettere in atto a favore dei territori rurali. Un impegno importante per uno sviluppo sostenibile e integrato al quale il PSR Lazio ha destinato una quota di contributo pubblico di oltre 46 milioni di euro. Sono previsti i saluti di: Giulio Marini, sindaco di Viterbo, Marcello Meroi, presidente della Provincia di Viterbo, Francesco Battistoni, presidente della commissione agricoltura della Regione Lazio, Bruno Capitoni, presidente della commissione

agricoltura della Provincia di Viterbo, Francesco Simeone, assessore all’agricoltura della Provincia di Viterbo, Ferindo Palombella, Presidente CCIAA di Viterbo. Durante il convegno verranno presentate le relazioni: “Il ruolo e le attività della Rete Rurale Nazionale “ (Dr.ssa Raffaella Di Napoli – RRN). “L’approccio Leader nella Regione Lazio” (dott. Roberto Aleandri - Direzione Regionale Agricoltura). “Il ruolo dei GAL nella nuova programmazione” (Arch. Loreto Policella - Coordinamento dei GAL del Lazio). Le conclusioni sono af�date all’assessore alle Politiche Agricole e alla Valorizzazione dei Prodotti Locali del Lazio, Angela Birindelli.

Indiscrezioni parlano di un prossimo incontro in programma tra i vertici di Lega Federalista e Tuscia Vola

Riavvicinamento Fusco-Bartoletti? di ROBERTO POMI

Politica culturale, questa pericolosa sconosciuta

L

’armata dimezzata, quella di Viterbo Vola frammentata nei due tronchi di Lega Federalista e Tuscia Vola, potrebbe ricompattarsi. Una notizia fulmine che ha solide fondamenta e che potrebbe avere un serio impatto sul quadro politico attuale. Indiscrezioni rivelano di un possibile incontro in programma tra Giovanni Bartoletti e Umberto Fusco già nella prossima settimana. Abbiamo contattato, nel pomeriggio di ieri, i due per trovare conferme a questo movimento posto in essere. Andiamo a vedere cosa abbiamo trovato. A precisa

G

Altolazio News srl Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO piggi@opinioneviterbo.it Redazione Centrale di Viterbo GLAUCO ANTONIACCI LUCA APPIA ROBERTO POMI DANIELE CAMILLI EMANUELE FARAGLIA ALESSANDRO GIULIETTI VIRGULTI

VALERIA SEBASTIANI VIVIANA TARTAGLINI SIMONA TENENTINI Grafici MARIO RAMUNDO In attesa di registrazione ROC Editore Altolazio News srl Pres.te Manfredino Genova A.D. Ferdinando Guglielmotti Sede di Viterbo 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.341539 redazione@opinioneviterbo.it donn@opinioneviterbo.it Tipografia L’OPINIONE S.P.A.VIA DEL CORSO 117 ROMA

Centri Stampa edizioni teletrasmesse EDITORIAL M.P.A S.R.L. SENAGO (MI) POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRETA (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 21,30

“Ritorno di �amma” di Luca Appia e Roberto Pomi domanda: “Tornerete insieme?”; ecco come ha risposto l’assessore volante Bartoletti: “Siamo aperti a tutto. Le idee di Tuscia Vola e quelle di Lega Federalista coincidono in molti punti. Abbiamo un dna comune, che deriva proprio dalla storia che abbiamo condiviso con Fusco e Spadoni, fatto di scelte autonomiste. Inizialmente, quando ancora eravamo all’inizio di quel percorso che ci avrebbe fatto approdare a ‘Viterbo Vola’ volevamo chiamarci Lega dei Dodici Popoli Etruschi. Abbiamo sempre ragionato su un movimento fortemente legato al territorio, pronto ad ascoltare la gente e a trovare soluzione ai problemi. Al momento le nostre strade sono divise ma non è da escludere niente”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il federalista Umberto Fusco: “Tengo a precisare che non ho mai parlato male di Giovanni Bartoletti - come a volte è stato insinuato - e non ho mai chiesto la sua testa per sostituirmi a lui nel ruolo di assessore grazie al rimpasto.

Unire Tuscia Vola e Lega Federalista potrebbe essere interessante ma al momento ognuno rimane sulle sue posizioni”. Non rivelano niente su un loro prossimo incontro ma alcuni bene informati, molto vicino ai due movimenti, confermano. Bartoletti e Fusco si incontreranno e se riuscissero a trovare un accordo l’armata del 5% (preso prima alle comunali del 2008 e confermato, sommando le due parti, alle provinciali del 2010) potrebbe tornare insieme. Tra l’altro l’apertura alla Lega Nord, costruita e consolidata in questi mesi dall’azione e dall’investimento personale di Fusco e Spadoni, potrebbe fare fruttare quel 5% di base. L’appeal dei leghisti dalle nostre parti infatti non è da sottovalutare. Il modello Nord piace ai viterbesi, pronti ad accettare la s�da federalista, che non signi�ca affatto dividere l’Italia. L’unione dei due movimenti unito al gemellaggio con la Lega Nord del partito unito potrebbe portare alla conquista di una

corposa fetta di elettorato, dall’8% al 10%. In questa maniera Bartoletti e Fusco potrebbero trovarsi sulle mani il secondo partito di maggioranza, considerando anche la deriva terzopolista - dettata da Roma - dell’Udc locale. Lega Federalista e Tuscia Vola fondendosi potrebbero andare a ricoprire il ruolo di costola importante di un Pdl che specie nella città capoluogo della Tuscia fa veramente la parte del leone. Un alleato solido e fedele proprio come la Lega Nord per Berlusconi. L’unione sempli�cherebbe anche la complessa matassa del rimpasto di giunta che alla �ne dei giochi potrebbe veramente ridursi ai minimi termini: Ubertini a occupare il posto lasciato libero da Meroi e Taglia sostituito con Contardo. Anche se il sindaco sembra poco propenso, per ragioni che andremo ad approfondire, a questa seconda sostituzione. Intanto occhio a quei due, Fusco e Bartoletti, qualche novità bolle veramente nel pentolone della politica.

iovedì cultura, è così che il 24 febbraio si è svolto, all’interno della sede della Fondazione Carivit, un incontro tra “addetti ai lavori”. A promuoverlo l’associazione ‘Il sasso nello stagno’. Tra gli intervenuti Franco Maria Cordelli, presidente della Fondazione Carivit, Carlo Galeotti, giornalista, Marco Mancini, rettore dell’Università degli Studi della Tuscia, Filippo Rossi, direttore di Caffeina festival, Arnaldo Sassi, giornalista. Una tavola rotonda per discutere sul futuro delle politiche culturali a Viterbo, con tanto di assessori alla cultura assenti. Un incontro, questo di giovedì, che ha prodotto diversi interrogativi sulla città, con tanto di interpretazioni dietrologiche messe in circolazione presso l’opinione pubblica. Se da una parte c’è stato chi ha applaudito all’iniziativa dall’altra non sono mancate le critiche.Tutto questo all’interno di una vera e propria “guerra della cultura” che starebbe per armarsi in città. Ricordate il nostro articolo sulla Fondazione Cultura su cui sta lavorando la Provincia di Marcello Meroi? Un passaggio interessante per il futuro culturale di questa provincia. Per avere chiaro l’argomento va innanzitutto detto che cultura signi�ca industria culturale. Si fa cultura per produrre anche soldi e non è vero che non è assolutamente vero che chi si occupa di questo settore è il San Francesco di turno, anzi. Sulla cultura girano bei soldi, basta pensare all’appalto che l’amministrazione comunale di Giulio Marini ha af�dato direttamente al Tuscia Opera

Festival di Stefano Vignati. Ottantamila euro all’anno per gestire quella specie di “contro-caldo” viterbese andato in scena per la prima volta quest’anno a Valle Faul. In questo caso il termine cultura è stato declinato alla voce pop con tanto di Marco Mengoni, Emma e Bob Sinclair. Capace di muovere grandi masse? Alla prova dei fatti non possiamo affermarlo. L’accordo tra Comune e Vignati è valido cinque anni. Nessuna gara risulta essere espletata, un af�damento diretto. Mah. Nel panorama cultura poi compaiono spesso gli “asso pigliatutto”, anche qui Vignati ha fatto scopa: Tuscia Opera Festival e direzione del Baracco. Anche qui una cascata di polemiche ma tutto va “come deve andare”. Cabine di regia, politiche culturali, ecc. sarebbero necessarie ma chi giudica e con quali criteri? Abbiamo amministratori capaci realmente di farlo? Una cosa è saltata all’occhio dei più attenti: l’assenza al tavolo di giovedì di Giammaria Cervo. Il patron di Quartieri dell’Arte, festival che ha spento quest’anno quindici candeline, pare non sia stato proprio invitato. Eppure ogni anno QdA porta nella Tuscia personaggi assurdi e “regala” un po’ di pubblicità alla Tuscia grazie allo spazio che riesce a conquistare su Corriere della Sera, Sole24ore, Repubblica, ecc. Gli spettacoli di Cervo è vero non muovono le masse di Caffeina ma portano a Viterbo esponenti dell’ambasciata di Francia, premi internazionali come Victor Lodato e artisti di spessore coma Andrea Nocella. Forse è il caso di dirlo: “perle ai porci”. (Ro.Po.)


Domenica 27 Febbraio 2011

politica

Viterbo & Lazio Nord

p

5

Dal cilindro del termalismo viterbese spunterebbe fuori una cittadella per duemila abitanti

Viterbo, Città termale o del cemento? di DANIELE CAMILLI

V

iterbo Città termale oppure l’ennesima mossa imprenditoriale per tirar su dal terreno altre palazzine? Dal termalismo spunterebbe infatti fuori un piano di edilizia residenziale che pare preveda un insediamento urbano per circa 2mila persone. Insomma, una vera e propria cittadella nelle campagne di Viterbo. Nient’affatto della salute, ma del cemento. Per i neo�ti della geogra�a comunale viterbese, potrebbe svilupparsi dalle parti della discoteca Per�dia. Per l’esattezza a Ponte di Cetti. Sulle terre della società Free Time del costruttore Domenico Belli, il cui progetto su termalismo e palazzine sarebbe già approdato in Commissione edilizia. Quasi in contemporanea con la presentazione della mozione Pd-Udc sulle terme e gli incontri a Palazzo dei Priori tra Giulio Marini e il consigliere regionale Nando Gigli. Una mozione giudicata condivisibile dal Sindaco. Un documento la cui discussione si sarebbe dovuta svolgere qualche settimana fa. Rimandata invece perché il testo – nonostante fosse stato

consegnato nelle mani del Sindaco già da una settimana – sarebbe stato comunicato alla maggioranza consiliare solo 48 ore prima del dibattito. Cosa che avrebbe fatto infuriare non poco alcuni consiglieri, cui sarebbe stato impedito in tal modo il benché minimo approfondimento prim’ancora d’entrare in Sala d’Ercole. Non solo, ma sembra anche che Marini abbia telefonato al consigliere Enrico Mezzetti (Sel) per informarlo della mozione Pd-Udc. Un fatto insolito. Per quale ragione l’avrebbe infatti chiamato? Un atto di cortesia? La stessa riservata ai suoi consiglieri 48 ore prima della discussione? Oppure per sincerarsi che l’esponente di Sinistra e Libertà l’avesse �rmata, cosa che poi non ha fatto? Chissà. Per evitare di fare inutili dietrologie, lasciamo che la ragione del colloquio telefonico – che ha lasciato stupito lo stesso Mezzetti – resti avvolta dal mistero. Misterioso invece non lo è il rapporto d’amicizia tra Gigli e il costruttore Belli. Free Time, dunque. Una delle realtà imprenditoriali che sulle proprie terre s’è vista assegnare l’utilizzo delle acque sulfuree viterbesi. Con tanto di auto-

Battistoni scrive alla Birindelli

rizzazione regionale per 10 litri al secondo. Una licenza che tra le postille dovrebbe prevedere pure la possibilità di ampliare l’uso assegnatole di ulteriori 15 litri. E se ciò avvenisse, la portata di cui potrebbe avvalersi arriverebbe �no a 25 litri al secondo. Ipotesi percorribile, come sostenuto dallo stesso tecnico di �ducia dell’amministrazione comunale, professor Pagano, durante il primo dibattito consiliare dedicato al termalismo. Concessione Free Time che si va ad af�ancare

a quelle del Pianeta Benessere (2-3 l/s), della Società Gestione Terme (Terme dei Papi, 14 l/s che in certi periodi arriverebbero a 30-40 l/s) e dell’Oasi (4 l/s). Di fatto fuori uso le ex Terme Inps, anch’esse concessionarie di un paio di fonti. Tuttavia, rispetto alle altre imprese, la Free Time accanto al piano termale - e collegato ad esso - ne avrebbe proposto pure uno residenziale. Con decine di costruzioni (da quel che ne sappiamo una trentina in tutto) pronte a spuntare dai

suoi terreni per far da cornice alle Terme. Un bel progetto, non c’è che dire. Talmente bello che qualcuno, in commissione edilizia, vedendoselo arrivare tra le mani avrebbe sgranato gli occhi sbigottito. Magari perché davanti a sé ha visto un altro pezzo di futuro riservato al viterbese. Un orizzonte coll’ennesima primizia in serbo. Oggi l’acqua all’arsenico, domani forse al cemento. Un grande futuro, insomma…bello caldo e soprattutto dietro di noi.

Ho scritto una lettera all’Assessore Birindelli, al �ne di accellerare l’attivazione delle misure relative al settore tabacchicolo”. È quanto ha dichiarato in una nota Francesco Battistoni, Presidente della Commissione Agricoltura della Regione Lazio. Stiamo parlando dell’azione 214.12 e della misura 144 poste in essere con l’obiettivo di rendere sostenibili i metodi e le tecniche di coltivazione del tabacco, ma anche puntare sulll’ammodernamento e sull’introduzione di innovazioni per il sostegno alle aziende tabacchicole. “In seguito all’evoluzione delle politiche comunitarie – prosegue Battistoni – il settore ha subito un notevole ridimensionamento, ma rimane comunque un comparto importante della nostra Regione, rappresentando il 4% della produzione italiana”.

Serra (Pd), alcune domande Vetralla, non eleggibili Agricoltura, informare i giovani sulla Orte-Civitavecchia alcuni possibili candidati per un’alimentazione sana e corretta

Per stare al concreto dopo le due parole sulla Fiera di Viterbo, vorrei aggiungerne in sintesi altre due sulle Trasversale”. Comincia così la nota del consigliere comunale del Pd, Francesco Serra, sulla Orte-Civitavecchia. Problema annoso e di non facile soluzione, il cui orizzonte sembra ancora tutto da decifrare. “Condivido dell’iniziativa dei sindacati confederali non solo la necessità di una iniziativa forte e stringente ma anche mi preme sottolineare l’approccio. Chiaro in tal senso la puntualizzazione di Turco della CISL. Prendo atto che allo stato sono poco più di 100 milioni le risorse disponibili. Sono suf�cienti per uno stralcio funzionale, si o no? E visto che è trascorso un periodo di 30/40 anni circa ci sarà un progetto, si o no? E se anche non è de�nito nei millimetri una idea un po’ più raf�nata di una linea sulla carta è da presumere che ci sia. Non sono un tecnico, ma all’ANAS – che fa questo di mestiere – quanti mesi occorrono per sincronizzare un progetto di spesa di poco più di 100 milioni per poter fare una gara subito e intanto spendere questi soldi? Si può avere una risposta? Lo chiederò con apposita interrogazione al Sindaco di Viterbo, perché se ne faccia latore e ci porti una risposta precisa. Qui le questioni politiche c’entrano poco; il quesito è chiaro. Secondo: per completare l’opera sembra occorrano ancora 700/800 milioni di euro. Al ritmo di promesse mancate di un centinaio di milioni alla volta, sono passati 40 anni e ne passeranno altri 40, se va bene. Abbiamo sempre pensato a quest’arteria costruita ad intero carico delle risorse pubbliche. Giusto, mille ed una ragione perché sia

così. Ma la realtà è questa. Allora l’ipotesi del ricorso al pedaggio per il �nanziamento del tratto mancante è credibile o no ? non dovrebbe essere complicato – sulla base di prevedibili �ussi di traf�co – delineare un punto di equilibrio per una ipotesi del genere. Penso che dobbiamo scegliere: o continuare a rivendicare , a ragione pure, il �nanziamento totale e tenerci per qualche decennio ancora la superstrada dispersa tra le campagne o guardiamo in faccia la realtà e imbocchiamo altri percorsi. Mi farò carico perché da qualche parte se ne cominci a discutere nelle sedi competenti. Il Comune capoluogo mi pare abbia tutti i titoli e le ragioni per poter avviare questa discussione e – se praticabile e condivisa – attivare poi eventualmente una procedura politico/amministrativa adeguata”.

Da quello che si legge in questi giorni sui vari giornali (cartacei ed on line) e da quello che si sente in giro, l’orizzonte elettorale che si pro�la per Vetralla è anche questa volta disperante. Tra i candidati alla prossime elezioni comunali, ho visto che ci sono (e ci saremmo stupiti del contrario) anche alcuni ex, caduti in disgrazia a causa del ribaltone messo in atto dall’ultimo sindaco, nel febbraio 2007”. A dichiararlo è il “radicale” Luciano Segatori, da sempre attivo nel panorama cittadino vetrallese. “Questi, se eletti, credo che avranno più di qualche dif�coltà a conservare la carica a causa dell’incompatibilità derivante dalla seguente vicenda. Nell’anno duemila – prosegue – in occasione del Giubileo, l’allora sindaco e buona parte del consiglio comunale pensarono di dar vita ad una fondazione che aveva come socio onorario anche il Comune di Vetralla. Tale fondazione, tuttora esistente, aveva come scopo quello di realizzare un’opera bronzea da piazzare nei giardini Vaticani, dopo che un’altra gemella, pagata dal Comune di Vetralla oltre 150 milioni di lire, era stata destinata, dopo innumerevoli traversie, alla città di Betlemme un Palestina. Siccome questa fondazione, nonostante uno scopo dichiarato del valore di circa 150 milioni di lire, aveva un patrimonio (neanche interamente versato) di soli 9 milioni di lire, ha contratto molti debiti. Circa quaranta milioni di lire, furono ripianati dal comune di Vetralla nell’aprile del 2003, con una delibera di giunta i cui membri erano anche soci della fondazione e quindi obbligati in solido al pagamento del debito. Io stesso, a seguito

di quella vicenda, per la lettera di protesta che scrissi all’allora sindaco sono stato condannato in primo grado, per diffamazione ad una multa di 500 euro e da oltre tre anni sto aspettando che venga �ssato l’appello a Roma (incredibile ma vero: in questa Italia dove tutti cercano di farla franca e dove il nostro premier sta facendo di tutto per non farsi processare, uno che vuol farsi processare non lo processano). Nel 2007, è uscito fuori che la fondazione aveva un altro debito di circa 74.000 euro, contratto qualche anno prima con Istituto Poligra�co e Zecca dello Stato per il conio delle medaglie di oro argento e bronzo commemorative del Giubileo dei politici e parlamentari. Siccome, nel frattempo, a seguito del ribaltone, il presidente della fondazione (nonché sindaco nel 2000) era andato all’opposizione consiliare, il nuovo sindaco, vistosi raggiunto dal decreto ingiuntivo del Tribunale di Roma, in quanto legale rappresentante pro tempore del Comune di Vetralla, socio onorario della fondazione, anziché pagare, ha fatto giustamente opposizione af�dandosi ad una legale di Roma che è già costato ai cittadini vetrallesi circa 4500 euro. Il giudizio civile pare sia ad oggi ancora pendente presso il Tribunale di Roma e perciò, i soci della fondazione ed il presidente per primo, come risultano ad oggi nel registro delle Persone Giuridiche presso la Prefettura di Viterbo (dalla fondazione ad oggi non sono cambiati e non risultano dimissioni registrate, come può veri�care chiunque dato che il registro è pubblico) essendo parti di una causa civile contro il Comune di Vetralla non sono eleggibili”.

In un’epoca nella quale la vita frenetica e i tanti impegni quotidiani ci costringono a consumare pasti sempre più veloci a discapito del benessere e della qualità della vita, è più che mai necessario diffondere l’importanza della sicurezza alimentare e la cultura del consumo consapevole e sano”. Lo afferma l’Assessore alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali della Regione Lazio, Angela Birindelli, durante la Tavola Rotonda che si è tenuta oggi alla manifestazione Culinaria, sul tema della tracciabilità agroalimentare e dei prodotti a Km 0. “In questo senso – aggiunge la Birindelli – nell’ambito delle Leggi sulla tracciabilità e sui prodotti a Km 0 che abbiamo approvato in Giunta, vogliamo attivare delle campagne d’informazione con percorsi formativi mirati per educare i consumatori, ed in

particolare le giovani generazioni, sul valore che ha una corretta alimentazione nella nostra vita. Il nostro obiettivo è quello di promuovere la qualità, la stagionalità e la genuinità dei prodotti del Lazio per sostenere il reddito delle nostre aziende e, allo stesso tempo, tutelare la salute dei consumatori”. Alla Tavola rotonda ha partecipato anche il presidente di Coldiretti Lazio, Massimo Gargano. “Plaudendo all’iniziativa dell’assessore Birindelli sulla legge per la ristorazione a Km 0 – dichiara Gargano – nell’ambito di una manifestazione dedicata agli chef come Culinaria voglio lanciare una provocazione che è parte integrante del progetto di Coldiretti Lazio: investiamo sul valore dei territori, sulla salute delle persone, sulla campagna romana, per tornare a crescere, fare occupazione, competere”.


6

attualità

p

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

Oggi la cerimonia di insediamento del nuovo vescovo di Viterbo

E’ il giorno di Lino Fumagalli

Un rappresentante dell’Infante di Spagna sarà presente alla celebrazione

D

E

’ il giorno dell’insediamento del nuovo vescovo Lino Fuma-

galli. Giungerà a Viterbo in automobile con staffetta militare intorno alle 16 A piazza della Morte troverà l’accoglienza dell’Amministratore Apostolico di Viterbo S.E.Mons. Lorenzo Chiarinelli e del sindaco di Viterbo Giulio Marini. Andranno insieme, seguiti da un corteo di persone, fino a piazza San Lorenzo. Durante il percorso saluteranno il vescovo i gruppi sbandieratori della Città e i fedeli dislocati lungo il ponte del duomo.

Alle ore 16.15 si svolgerà il saluto pubblico del primo cittadino a Lino Fumagalli. Il luogo chiamato a incorniciare il momento è sicuramente tra i più suggestivi, la loggia di Palazzo Papale. Terminato il saluto del sindaco, il Vescovo Fumagalli terrà il proprio saluto alla città di Viterbo. Il primo contatto con i fedeli e i cittadini tutti. A seguire la vestizione degli abiti liturgici e l’inizio della processione di ingresso della S.Messa. In sfilata entreranno nella chiesa di San Lorenzo i diaconi, sacerdoti, e vescovi da tutto il Lazio. Questi concelebranti, uscen-

do dalla Sala del Conclave, raggiungeranno il sagrato della Chiesa Cattedrale e faranno il loro ingresso in Basilica. L’inizio della liturgia è previsto per il 16:45. E’ questo il momento dell’insediamento e della “presa di possesso canonica della sede vescovile di Viterbo”. L’azione liturgica sarà animata dalla Cappella Musicale della Basilica Cattedrale di Viterbo diretta dal M° don Roberto Bracaccini. Sono previsti tantissimi fedeli, provenienti da tutto il viterbese, per rendere omaggio al vescovo Lino Fumagalli.

on Enzo Capasso Torre, conte delle Pàstene e Caprara, presenzierà oggi nella Basilica Cattedrale di San Lorenzo alla solenne concelebrazione presieduta da Sua Eminenza Monsignor Lino Fumagalli in occasione dell’inizio del suo ministero pastorale nella diocesi di Viterbo. Il conte delle Pàstene, Balì Gran Croce di Giustizia e Collare Costantiniano, rappresenterà uf�cialmente S.A.R. l’infante di Spagna don Carlos di Borbone, gran maestro del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio e capo della Real Casa di Borbone. La particolare attenzione dell’infante di Spagna verso la Chiesa di Viterbo si era già manifestata il 12 febbraio scorso, in occasione del saluto alla diocesi di Sua Eminenza Monsignor Lorenzo Chiarinelli, con l’invio da Madrid del Duca Don Diego de Vargas Machuca, presidente della Commissione per l’Italia della Sacra Milizia Costantiniana e Gentiluomo di Sua Santità.


Domenica 27 Febbraio 2011

Viterbo & Lazio Nord

attualità

Appuntamento il primo marzo alla stazione di Porta Romana

p

Un’iniziativa dell’Archivio di Stato

In mostra Code/365

Il Risorgimento alla Sala Regia

ODE/365 è il primo di cinque appuntamenti che si svolgeranno tra Viterbo e Roma, all’interno del progetto DISAMBIGUA ART-SPACE#1. DISAMBIGUA ART-SPACE#1 è un progetto itinerante costituito da uno spazio nopro�t mobile, struttura reale portatile pensata per compiere delle tappe (cinque appunto, in questo primo ciclo), concepita per essere istallata durante un percorso in diversi luoghi, resa usufruibile il tempo necessario per dar luogo a un evento e a distanza di breve tempo, chiusa e portata via. Il progetto artistico, �rmato Carla Paiolo, si svolgerà in via Mariano Romiti 12 (Stazione di Porta romana) dal 1 marzo alle ore: 18.00. La mostra CODE/365 nell’“uf�cializzare” l’apertura dello spazio DISAMBIGUA, è la traduzione di un momento nel quale si manifesta l’urgenza di partire per un “viaggio” . Viaggio che prevede delle soste ed una meta �nale, il cui obbiettivo è quello di mantenere una condizione di �essibilità e apertura in grado di far entrare in campo voci esterne, contaminazioni e passaggi, per poi comprendere quelli che sono i meccanismi che si generano con l’intera-

’Archivio di Stato di Viterbo, in occasione delle manifestazioni indette per il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia e a seguito dell’apertura al pubblico – presso la sala delle conferenze dell’Archivio di Stato, sito in via Cardarelli, 18 – della mostra storicofotografica ‘La Prima Guerra Mondiale’, realizzata in collaborazione con Regione Lazio, amministrazione provinciale di Viterbo, Comune

C

zione con l’altro, e cogliere tali sfumature per una crescita personale. CODE/365 è inoltre la visualizzazione di un “movimento circolare” in atto, un �usso che si genera con l’azione, dove ancora molto è da comprendere e stabilire, metafora dello spazio temporale con cui un’artista attende che un processo di analisi intimo possa maturare e giungere a compimento. CODE/365 è in�ne un “ca-

lendario”, pensiero complesso travestito da facile interpretazione ed un codice semplice con cui poter stabilire un punto di contatto con l’altro. Le immagini, legate all’opera “Chinese Shadows on the Road”, descrivono una sorta di autoritratto con la quale esorcizzare delle paure che si ripresentano, e nell’intenzione di superarle, trovano in questa “partenza” una collocazione pertinente. Un calendario che sarà

donato, un gesto amichevole con il quale l’osservatore, accetterà implicitamente di diventare parte integrante di un pensiero complesso. Una costante di Disambigua Art-Space#1 è la �gura di Valentina Pasquinelli, fotografa, che, nel documentare le varie tappe in programma, è caposaldo e sigillo distintivo con il quale contraddistinguere un progetto che trova la sua forza nello scambio e nell’interazione con l’altro.

7

L

di Viterbo, Scuola Allievi Sottufficiali Esercito e con il contributo della Fondazione Carivit, comunica che il 1 marzo, alle 18, presso la sala Regia del Comune di Viterbo – Piazza del Plebiscito - avrà luogo la conferenza dal titolo: “Il Risorgimento e lo stato moderno in Italia dopo l’Unità.” La relazione sarà tenuta dal professor Elio D’Auria, docente presso l’Università degli Studi della Tuscia.

Al via il progetto Elettrofaul fa ballare la Tuscia Rimane aperto l’ufficio Anagrafe di Bagnaia ‘Educare Successo per Alex Neri I politici: “Non abbiamo mai pensato di chiuderlo” al benessere’

B

P

arte il progetto ‘Io, tu … diversi ma insieme – Educare al Ben … essere’. Un’iniziativa voluta dal V Circolo Didattico di Viterbo in collaborazione con la ASL di Viterbo. Il progetto consiste in un corso di formazione/ informazione rivolto ai genitori degli alunni della Scuola dell’Infanzia e Primaria. Gli argomenti trattati riguarderanno tematiche relative al benessere fisico e psichico del bambino. Gli incontri tenuti dalla dott.ssa Claudia Arnaldi e dalla dott.ssa Barbara Longo saranno così articolati: 9 marzo e 30 marzo ore 15- 17,30 rivolti ai genitori degli alunni della Scuola dell’Infanzia Lombardo Radice e Murialdo e ai genitori degli alunni delle classi Prime e Seconde della Scuola Primaria Silvio Canevari. Il 13 aprile e il 4 maggio, dalle 15 alle 17,30 incontri rivolti ai genitori degli alunni delle classi Terze, Quarte e Quinte della Scuola Primaria Silvio Canevari. Gli incontri si svolgeranno presso il Teatro della Scuola Silvio Canevari in via Carlo Cattaneo 5. Un’iniziativa importante che è destinata sicuramente ad avere un buon riscontro di presenze e a produrre importanti risultati concreti.

A

lex Neri ha dato una scossa d’adrenalina unica ai molti presenti venerdì sera all’Officina Belushi. La creatura di Sario Ricci ha fatto nuovamente bingo, colpendo nel segno e portando a casa l’ennesimo successo sfrenato. Serata esplosiva, durata fino alle ore piccole. Pieno d’energia e di onde positive. Ospite d’onore Alex Neri, che ha incantato la folla con l suo sound, che è un mix di house, musica d’avanguardia e tributi old school. Alex

Neri, assieme a pochi altri, è uno degli artisti fondamentali della scena italiana:se in Italia esiste una club culture, il merito è anche suo e della scena fiorentina di cui è portavoce in Italia e nel mondo. Storico resident del Tenax di Firenze e regular guest del priveè Titilla del Cocoricò fa parte dei Planet Funk con i quali si è esibito in tutto il mondo. Ora in molti attendono l’arrivo di un’altra Elettrofaul night per poter tornare a divertirsi.

agnaia l’ha spuntata. Dopo il pensionamento dell’ultimo impiegato il servizio Anagrafe della frazione sembrava destinato a tirare giù la saracinesca. Dalla prima Commissione consiliare è invece arrivato uno stop e un impegno per mantenere il servizio. Ieri il Comune ha diffuso una nota che uf�cializza la continuazione del servizio. “Rimane aperto l’uf�cio anagrafe - così da Palazzo dei Priori -. A partire dalla prossima settimana lo sportello anagra�co di piazza XX Settembre sarà operativo dal martedì al venerdì dalle 9 alle 13, il martedì e il giovedì anche il pomeriggio dalle 15 alle 16,45. ll lunedì l’uf�cio resterà chiuso. A comunicarlo gli assessori ai Servizi Demogra�ci e all’informatica Giovanni Bartoletti e al Decentramento Vittorio Galati che hanno sottolineato come il problema riguardante la chiusura dell’uf�cio anagrafe annunciato nei giorni scorsi da più di qualcuno non sia mai realmente esistito”. “L’amministrazione comunale – hanno spiegato gli assessori – è intervenuta tempestivamente per evitare il crearsi di disservizi legati all’assenza del dipendente preposto in tale uf�cio, al momento in ferie, in attesa del pensionamento che arriverà nel mese di aprile. Dopo aver provveduto in questi giorni alla riorganizzazione e alla rimodulazione del servizio in base alle risorse umane disponibili – continua-

no Galati e Bartoletti – l’uf�cio anagrafe tornerà operativo a partire dalla prossima settimana”. L’assessore ai Servizi Demogra�ci si è poi soffermato sull’importanza dell’informatizzazione di alcuni servizi e la possibilità di richiedere certi�cati anche presso gli uf�ci postali autorizzati, identi�cabili attraverso la presenza dello Sportello Amico all’interno. “L’amministrazione ha individuato la soluzione in grado di garantire l’operatività e l’ef�cienza dello sportello anagra�co di Bagnaia. Al tempo stesso, mi preme ricordare – prosegue Bartoletti – che dallo scorso anno, anche il Comune di Viterbo ha sottoscritto una convenzione con Poste Italiane per il rilascio di certi�cati anagra�ci presso tutti gli sportelli postali di Vi-

terbo e provincia che dispongono dello Sportello Amico. In molti casi è inoltre consentito l’utilizzo di soluzioni alternative come l’autocerti�cazione e tra breve verrà sperimentata l’emissione di documenti con sistemi più innovativi come la posta elettronica certi�cata, il timbro e la �rma digitale”. Per l’immediata risoluzione del problema inerente l’uf�cio anagrafe di Bagnaia ha espresso soddisfazione anche l’assessore alle Politiche Sociali Daniele Sabatini. “Un gesto responsabile – ha detto - che eviterà disagi soprattutto agli anziani della frazione viterbese, a coloro che hanno dif�coltà a raggiungere la città ed anche a tutte quelle persone che non hanno particolare dimestichezza con le nuove tecnologie”.


provincia

p

8

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

VETRALLA

Sul sito dell’Asl le percentuali di arsenico pozzo per pozzo, ma manca la mappatura

L

’allarme Arsenico ha ovviamente provocato un’apprensione generale in tutta la popolazione provinciale. Compresa naturalmente quella di Vetralla i cui cittadini si chiedono da giorni quali siano le reali percentuali della pericolosa sostanza nell’acqua e come ci si debba comportare a seconda del pozzo da cui si attinge. Di recente il commissario straordinario Emiliana Carelli ha fatto pubblicare delle af�ssioni con gli usi consentiti a seconda della percentuale. Ebbene sul sito dell’Azienda Sanitaria Locale (www.asl.vt.it) è presente un’utilissima sezione apposita che vi riportiamo qui di seguito. Secondo le analisi condotte dall’Agenzia Regionale Protezione Ambientale del Lazio (ARPA Lazio) su campioni prelevati da personale aziendale la concentrazione

di arsenico nell’acqua a Vetralla è pari a: piazza del Lupo µg 20 per litro; via Campo giardino µg 41 per litro; via S. Angelo pozzo La noce 1 µg 27 per litro; pozzo La noce 2 µg 27 per litro; piazza La Cura µg 21 per litro; frazione di Tre Croci piazza Europa µg 48 per litro; via della Cura µg 46 per litro via Aurelia bis µg 22 per litro; via Roma µg 26 per litro; via Etruria µg 28 per litro.

le donne in stato di gravidanza; - per cucinare cibi per i bambini di età inferiore a tre anni e per le donne in stato di gravidanza; - per reidratare i cibi lio�lizzati o per sciogliere latte in polvere o altre polveri alimentari (orzo e caffè solubile, ecc.). Le imprese alimentari devono dotarsi di impianti di potabilizzazione.

TRA 11 E 20 µg per litro. Tutti gli usi consentiti per consumo umano, incluso bere e cucinare, igiene della persona, degli indumenti e degli ambienti.

TRA 21 E 50 µg per litro Tutte le operazioni di igiene personale (incluso lavaggio denti) e tutte le operazioni di igiene domestica e degli indumenti. Preparazione di alimenti in cui l’acqua: - non sia ingrediente signi�cativo - sia a contatto con l’alimento per tempi ridotti e venga per la gran parte rimossa dalla super�cie degli alimenti (es. lavaggio e asciu-

LIMITAZIONI Non è possibile utilizzare l’acqua: - come bevanda per i bambini di età inferiore a tre anni e per

gatura frutta e verdura, ecc.). LIMITAZIONI Oltre alle raccomandazioni di cui sopra è sconsigliato bere quotidianamente e utilizzare l’acqua per la preparazione di alimenti quali brodi, minestre e minestroni o salamoie, per la cottura della pasta/riso ecc., la lessatura delle verdure/legumi ecc., preparazioni cioè dove l’acqua sia elemento signi�cativo. COSA MANCA? A questo punto sarebbe davvero opportuno far conoscere ai cittadini la mappatura quartiere per quartiere con il relativo pozzo che eroga l’acqua e magari distribuire gratuitamente volantini o rendere comunque noti i risultati. Ma chi è che si prenderà la briga di farlo? (e f)

TUSCANIA

Dopo la conferenza sull’ arsenico i primi segnali concreti dell’Amministrazione

Acqua pulita, niente panico arrivano i ‘nostri’ di VALERIA SEBASTIANI

E

rano seguite polemiche a non �nire dopo la conferenza per spiegare alla cittadinanza la ‘vicenda Arsenico’ organizzata dall’amministrazione comunale lo scorso giovedì. La presenza di Equitani, assessore all’ambiente della Provincia, non era bastata a dissipare dubbi ed incertezze dei pochi cittadini che vi hanno preso parte che sono usciti dalla medesima più sospettosi di prima. Proprio sulla poca af�uenza le prime voci dissidenti. In molti si sono chiesti ad esempio perché la conferenza sia stata �ssata nel pomeriggio di un giorno lavorativo, un giorno tra l’altro nel quale a scuola si consegnavano

le pagelle ai genitori degli alunni. Della serie ‘come scoraggiare la partecipazione’. la conferenza poi non era certo bastata a placare gli animi di quanti hanno contestato all’amministrazione comunale la poca informazione in merito a tutta la vicenda. Il sindaco Massimo Natali è stato uno dei primi ad emanare ordinanza sulle modalità di potabilità ed uso dell’acqua salvo poi limitarsi ad af�ggerla all’albo pretorio e a pubblicarla sul sito internet del comune. Niente manifesti per le pubbliche vie ne macchine con altoparlanti ‘spedite’ nei quartieri della periferia cittadina o, come suggerivano alcuni, lettere inviate nelle case come tanto si ama fare con il materiale propagandistico in

campagna elettorale. Dalla conferenza informazioni su come si muoverà la Provincia per rimediare al problema, sull’arrivo imminente di fontanelle dalle quali attingere gratis o dietro il pagamento di 5 centesimi al litro(per quella addizionata con anidride carbonica) acqua dearseni�cata in attesa che vengano istallati nella rete idrica i dearseni�catori. Nessuna informazione invece sulla mappatura delle vie e piazze divise per concentrazione di arsenico presente, nessuna informazione sulle misure che si stanno adottando per ovviare al problema ad esempio nelle mense pubbliche come quelle scolastiche o per gli anziani. Eppure sarà per le questioni sollevate nella conferenza, sarà

per le polemiche dei giorni passati, qualcosa si sta muovendo. Intanto, per cominciare, sono stati af�ssi per le pubbliche vie, manifesti recanti la tanto sospirata ordinanza sulla potabilità che anche se non fanno chiarezza sulla distinzione delle zone dove la concentrazione di arsenico è più elevata, si va infatti dai 14 microgrammi al litro ai 22, danno almeno indicazioni sul comportamento cui devono attenersi cittadini ed imprese alimentari. Proprio le imprese alimentari sono quelle più trascurate da tutte le amministrazioni. I pubblici esercizi, bar, ristoranti, trattorie,

catering ecc. sono quelle che più rischiano. I controlli della Asl non ammettono ignoranza. Fatta l’ordinanza, comunicate sui siti internet di comuni ed Asl le corrette procedure di utilizzo dell’acqua, quei locali che venissero trovati ad operare contro il rispetto delle norme sarebbero soggetti a sanzioni. GLi stessi locali però non hanno ad oggi ricevuto nessuna comunicazione che prescriva loro come comportarsi. Una mancanza non da poco che penalizza i gestori. Legittime le preoccupazioni ed i risentimenti. A quale prezzo dovrebbero venir venduti i caffé o i pasti

se per preparali si aggiunge al costo tradizionale anche quello necessario ad acquistare acqua in bottiglia? Un danno economico per le aziende al quale è necessario porre immediato rimedio magari scontando di poco le tasse a loro carico. Anche qui qualche passo sembra si stia facendo. Per il prossimo giovedì è previsto un incontro in Comune tra amministrazione e pubblici esercizi. La speranza è che insieme alle tanto attese informazioni e chiarimenti arrivino anche buone notizie in termini di ‘fatti’ che dopo tante parole servono come ‘l’acqua.’

TUSCANIA

ACQUAPENDENTE

Grande partecipazione per il primo incontro sull’ambiente Al Rivellino ‘Sguardi Sonori’ O S di FULVIO MEDICI

i è svolto ieri mattina alle ore 10,00 presso la sala consiliare del Comune di Acquapendente l’incontro organizzato dal Tribunale di Viterbo, dall’Università della Tuscia e dalla Provincia di Viterbo. Per il primo era presente Lorella Martin e Enzo Prudenzi e per la seconda, la professoressa Anna Maria Fausto del dipartimento di scienze ambientali. Gli interessanti temi trattati sono stati quelli relativi all’edilizia in ambito urbanistico. E’ questo il primo di altri cinque appuntamenti dove verranno posti all’attenzione dei tecnici, delle forze dell’ordine (carabinieri, corpo forestale e vigili urbani) le criticità sulla normative, per porre all’attenzione degli addetti ai lavori, numerose delucidazioni

sulle norme che intervengono a salvaguardia di inquinamento delle acque, dell’atmosfera, dell’ambiente, oltre alcune argomentazioni riguardanti lo smaltimento ri�uti, in ottica multidisciplinare per un attenta analisi delle stesse direttamente sul territorio. Un’importante iniziativa che ha visto la partecipazione di numerosi tecnici dei Comuni circostanti, introdotta dal discorso di benvenuto del Sindaco Alberto Bambini. Il dibattito, coordinato dalla professoressa Fausto, ha visto l’intervento del vice Questore del Corpo Forestale dello Stato di Viterbo, Marco Avanzo, che ha illustrato la parte relativa ai controlli sugli illeciti amministrativi legati ai vincoli e a tutti i controlli in ordine ai regolamenti vigenti; si sono susseguiti gli interventi dei relatori presenti con Alberto

Cardarelli, consigliere segretario dell’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali, il quale ha illustrato le tematiche relative al PUA piano utilizzazione aziendale allo stesso è seguito l’intervento di Emilio Capoccioni , il quale ha spiegato dettagliatamente ai presenti il PTPR, piano territoriale particolareggiato regionale. Al termine dell’intervento dell’architetto ha preso la parola il geometra Adriano Bisegna, il quale ha spiegato gli importanti adempimenti in riferimento alle normative e disposizioni vincolistiche. A conclusione del convegno gli interventi del dottor Troncarelli, presidente dell’Ordine dei geologi e dell’ingegner Grazini, su tutte le norme antisismiche inerenti l’edilizia e urbanistica. Al termine dell’incontro stesso è stato rilasciato un attestato di partecipazione.

ggi pomeriggio alle ore 18,00 al Teatro il Rivellino di Tuscania arriva il festival ‘ Sguardi Sonori 2011’ realizzato dall’associazione culturale Fatic Art e giunto ormai alla terze edizione, con uno Spettacolo di Danza Butoh “Studio per Divine Delizie” Ideazione e Regia: Alessandro Pintus, danzatori: R. Zanobi, E. Angeli, R. Romano, C. Manni,M. Gaeta Pantusa, A.Curci, V. Signore, Musiche dal vivo: Gabriele Quirici (Perceptual Defence), di seguito una live performance del duo Alessandro Petrolati (digital sound) e Antonio De Luca (animazione 3D) dal titolo “ In�nite Spaces “, ed ancora il Regista Dino Viani che presenterà due

short movies dal titolo “ La Madonna del Monte e Das haus am �uss(La casa sul �ume)”. A conclusione una live performance del duo Morena Tamborrino (teatro timbrico) e Carlo Fatigoni (suono e immagini) dal titolo “ a.marte “ dedicato alla genesi del femminile e al rapporto creato/creativo e spazio.


Domenica 27 Febbraio 2010

Viterbo & Lazio Nord

provincia

p

9

MONTEFIASCONE

Il triste spettacolo del depuratore abbandonato

Non solo uno spreco e un danno ambientale, ma anche un pericolo per gli avventori del posto di GIUSEPPE BRACCHI

BOLSENA

L

a via che conduce al Campo Sportivo delle Fontenelle, ad un certo punto, sulla sua sinistra, offre alla vista del passante uno spiazzo abbastanza capiente e all’interno del quale ha sede e deposito di autovetture la Solidarietà Falisca. Entrando nel piazzale e proseguendo a camminare, l’ignaro visitatore si accorgerà ad un certo di trovarsi davanti ad un precipizio, peraltro non segnalato e chiuso alla meno peggio da una sorta di tavolaccio. Al di sotto del precipizio, fa pessima mostra di sé, un vecchissimo depuratore, la cui storia ,iniziata tanto tempo fà, sembra essersi interrotta ed af�data alla memoria dei cittadini che col gusto dell’orrido, avranno voglia di cimentarsi in passeggiate romantiche nei suoi dipressi. Da parte nostrta ci siamo soffermati a scattare qualche foto, dal momento che spesso e volentieri, le immagini sono molto più eloquenti di tante parole. Queste immagini, poetiche, bucoliche e quant’altro, a mò di cartolina ricordo o..”saluti dal vecchio depuratore”, le vogliamo inviare, all’attenta .- si fà per dire - ri�essione di quanti, forse non ricordano più o si sono dimenticati che in questa zona

Al Park Hotel Loriana forse confermato l’abuso

esiste un mostro di tal fatta. Innanzitutto, un mostro di... spreco di denaro pubblico, in secondo luogo, anche uno spreco di intelligenza che forse si sarebbe potuta usare in modo più pro�cuo e meno dannoso per l’ambiente o per altri lavori, sicuramente più utili per Monte�ascone e con una riuscita altrettanto migliore di quanto non abbia fatto questo.. depuratore rimasto sulla carta e non solo. Ma c’è di più. Come ricordavamo all’inizio questa sorta di precipizio non è affatto ben segnalato e costituisce perato un

pericolo all’incolumità pubblica, considerando che l’ingresso sul piazzale antistante è aperto al pubblico e chiunque può entrare. Inoltre, una simile cartolina non fà certo onore al Paese. Un vecchio depuratore con le cisterne colme d’acqua ristagnante e tutt’altro che depurata, specie nel periodo estivo e con il termometro che sale, possiamo immaginare quale fetore possa elevarsi da tali... chiare, fresche e dolci acque. E possiamo anche immaginare quanti e quali specie animali possano giro-

vagare indisturbati nei pressi di questo zoo improvvisato e malconcio, per la gioia di tutti coloro che si trovano a vivere o ad operare nelle sue vicinanze. Questa cartolina, anche senza la relativa affrancatura, speriamo che arrivi presto sul tavolo di chi di dovere, perché si decida a far qualcosa e rimediare al più presto ad un simile sconcio, o abbattendolo del tutto se tanto non serve a niente e boni�cando la zona, oppure a segnalare almeno meglio il... Mostro in questione al �ne di evitare brutti incontri.

BOLSENA

Un grande e variopinto calendario ha inizio per i festeggiamenti del Carnevale in piazza di FULVIO MEDICI

L

a proloco di Bolsena insieme alle associazioni del territorio comunale e con la fattiva collaborazione dell’amministrazione locale, ha organizzato un ricco calendario per i festeggiamenti carnevaleschi. Questo anno pur rinunciando alla s�lata dei carri allegorici

si è voluto impostare il carnevale sulla partecipazione diretta di un numero maggiore di persone che realizzando dei gruppi mascherati in stile brasiliano, sosteranno in diverse piazze della cittadina in gruppi organizzati. I temi ispiratori top secret, al momento, regaleranno ai partecipanti alcune ore di sana e gioiosa spensieratezza.

Si comincia sabato 5 marzo, quando sotto la direzione artistica di Fabio D’Amanzio, la piazza Matteotti, vestirà i panni di un sambodromo. Domenica 6 nella splendida cornice di piazza San Rocco si replicherà e nell’occasione l’associazione “La Fontana” offrirà a tutti gli intervenuti un buffet di dolci caratteristici. Per i gruppi mascherati è stato indetto un concorso per la miglior mascherata, in tre diverse categorie, dove verrà messo in palio come premio �nale un viaggio a Viareggio, per l’ultimo giorno d’uscita del prestigioso carnevale, ai primi tre classi�cati di ognuna delle stesse categorie partecipanti. Il cartellone preparato dai ragazzi membri delle varie associazioni partecipanti annuncia “un grande carnevale di piazza”, dove il compito di coinvolgere e far scatenare i partecipanti sarà af�dato alla musica di DJ Simone. Per quanto riguarda i tradizionali appuntamenti serali previsti, all’originale ed intramontabile serata danzante del lunedì seguirà quella di martedì grasso coincidente quest’anno con la festa delle donne, dove

non mancheranno sorprese a tema, presso il cinema “Moderno”, che per le occasioni si trasformerà in una accogliente sala danzante.

E

’ ormai da alcuni mesi che i lavori di ampliamento della struttura alberghiera della famiglia Bianconi, Park Hotel Loriana, sono stati sospesi in seguito ad un controllo dell’uf�cio tecnico del Comune di Bolsena, dove erano state rilevate difformità sui metri cubi autorizzati dalla concessione del 2008 e quelli realmente realizzati. L’uf�cio tecnico al termine dell’ispezione, che aveva riguardato anche le strutture, hotel Lido, Ai Platani, Eden, Naiadi ed altri, avendo visionato la documentazione presentata in Comune dai proprietari, aveva dapprima sospeso i lavori e inviato (ma non ci sono riscontri in merito) regolare denuncia agli organi competenti. Da una sommaria valutazione sembrerebbe che l’ampliamento sino ad ora prodotto supererebbe di gran

lunga quello autorizzato. Le risultanze della veri�ca comunale non dovrebbero lasciare dubbi in merito e per i tecnici che si occupano del progetto per conto dei proprietari del Loriana, sembrerebbe imminente il dover procedere alla demolizione della parte eccedente difforme da quella autorizzata.Da un chiarimento tecnico della proprietà veniamo, invece, informati che, da una più dettagliata esanima dei documenti, risulterebbe un eccesso di metratura di circa 8 metri cubi, per la stessa è già stata presentata una variante al progetto, che domani (lunedi) verrà discussa in commissione edilizia, la stessa prevede la rinuncia alla costruzione di una stanza da parte dei proprietari che a detta dei tecnici degli stessi compenserebbe abbondantemente, l’ipotetico abuso edilizio.(F.M.)


10

provincia

p

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

CIVITA CASTELLANA

È ufficiale, i campi magnetici delle antenne telefoniche sono entro i limiti di sicurezza E ’ da oggi disponibile sul sito web del comune la relazione completa del monitoraggio sui campi elettromagnetici effettuata dal Dott. Sandro Andreucci, perito bioelettronico, sul territorio di Civita Castellana. Lo studio era stato commissionato dall’amministrazione Comunale di Civita Castellana dopo che un’antenna di telefonia mobile era stata posizionata in una zona ad alta densità di scuole. Lo studio è stato effettuato per cinque mesi, da settembre 2010 a febbraio

2011, su 60 punti dislocati su tutto il territorio comunale. I punti di misura sono stati scelti vicino alle antenne, vicino ai siti che si ritengono a rischio, vicino a luoghi sensibili per la popolazione e nei luoghi dove la presenza di antenne suscita giustificate preoccupazioni da parte dei cittadini del comune di Civita Castellana. Le zone ad alta concentrazione di popolazione residente, scuole e siti particolarmente esposti ai raggi d’azione delle antenne, sono state la priorità delle scelte. In cinque mesi di indagine

tecnica nel comune di Civita Castellana, con ampia campionatura, è stato rilevato un valore di campo elettromagnetico dato dalle antenne utilizzate e installate per la telefonia decisamente entro i limiti di sicurezza. I valori del campo elettromagnetico, secondo i risultati dello studio, sono risultati al di sotto del limite previsto dalla legge Italiana di 20 volt al metro, ed anche al di sotto del limite di 6 volt al metro, adottato in tutta Europa come limite precauzionale.

Oltre al coinvolgimento delle famiglie, che hanno ospitato le rilevazioni all’interno delle proprie abitazioni, lo studio ha anche coinvolto da vicino i giovani di Civita Castellana, con lezioni tenute all’interno delle scuole per informare gli studenti sui rischi e sui metodi di protezione dai campi elettromagnetici. Il dettaglio di tutte le rilevazioni e la relazione completa sul monitoraggio sono a disposizione della cittadinanza sul sito internet del comune di Civita Castellana.

VASANELLO

Intervista a Antonio Porri candidato a sindaco del centrodestra

VASANELLO

“La nostra è una lista compatta che condivide la mia candidatura”

“Ricordando Massimo” per la solidarietà

di SIMONA TENENTINI

I

l Pdl di Vasanello è uscito �nalmente allo scoperto. Il centrodestra ha scelto, dopo mesi di estenuanti trattative, il candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative. Si tratta di Antonio Porri (nella foto), attuale vicesindaco. Dipendente universitario a Viterbo, Porri può vantare, senza dubbio, un’esperienza politica di lungo corso, essendo stato negli ultimi dieci anni vicesindaco e, nel mandato precedente, consigliere di minoranza. Alle elezioni del 2006 è stato il più votato dalla cittadinanza, si presenta quindi alle urne forte di un largo consenso guadagnato tra la popolazione. Antonio, alla �ne, dunque è stata trovata la quadra? Sì, diciamo che dopo numerosi incontri e diverse riunioni l’accordo è stato trovato. La coalizione si presenta compatta e con un candidato condiviso, ovvero il sottoscritto.

E con l’Udc e la famosa ‘pretesa’ del patto scritto come la mettete? Per ora non abbiamo �rmato nulla. In base ad intese verbali è stato stabilito che tre assessorati andranno al Pdl ed uno all’Udc. I nomi si decideranno in seguito, dopo i risultati elettorali. Come rispondi alle numerose critiche che ti sono state mosse, anche a mezzo stampa, sulla presunta mancanza di legalità e trasparenza dell’amministrazione? Semplice: con le copie delle delibere e delle determine che sono in mano ai consiglieri di minoranza. L’opposizione ha sotto controllo tutto il nostro operato, quindi se riscontra degli abusi o delle irregolarità dovrebbe uscire allo scoperto, cosa che �no ad ora non è avvenuta. E sull’abolizione della commissione edilizia? Abbiamo abolito la commissione edilizia in base a speci�che previsioni normative che permettono di farlo. In tal modo si sono velocizzate le pratiche di conces-

sione, portando i tempi a 10-15 giorni per il rilascio ed inoltre per circa il 60% delle pratiche edilizie, ovvero quelle de�nite DIA, si procede automaticamente. Un bilancio di �ne mandato? Visto che si parla tanto delle politiche giovanili che sarebbero assenti nel nostro paese, vorrei citare alcuni esempi rappresentativi che smentiscono queste illazioni. Stiamo costruendo il campo di calcetto, a breve sarà installato un impianto wi-� in prossimità del chiosco in modo da favorire l’accesso ad internet. Abbiamo rinnovato il parco giochi e lanciato una serie di iniziative come la Primavera Medievale e Musica dal Mondo. In�ne, obiettivo sicuramente degno di nota, siamo riusciti a far approvare il progetto per il recupero del cosiddetto ‘Cinema di don Mario’. Stiamo solo aspettando la �rma per la convenzione con la Curia, che, tra l’altro, è stata già predisposta. Altri risultati importanti conseguiti dalla nostra amministra-

zione sono stati: istituzione della Cooperativa, incarico per il nuovo Prg, ampliamento del cimitero, approvazione del regolamento dell’ornato, potenziamento dei servizi sociali. In�ne, la recente assegnazione di una fontanella di acqua liscia e gasata munita di dearseni�catore. Che ne pensi della Terza Lista? E’ sicuramente un ottimo segnale di democrazia. Non mi è piaciuta però l’affermazione della portavoce che “per votare il centrodestra o il centrosinistra bisogna turarsi il naso”. Penso che nessuno di noi puzzi, o no? Primi passi in caso di vittoria?

Potenziamento della raccolta differenziata, che ora è nella fase sperimentale. Rifacimento del monumento ai caduti. Conclusione dei lavori per la circonvallazione e poi numerosi altri obiettivi che sono stati già individuati insieme agli altri componenti della lista. Pensi di vincere? Sì. Lo dico sulla base dei risultati ottenuti da questa amministrazione e dalle numerose manifestazioni di stima ricevute. Quello che poi mi ha convinto de�nitivamente è stata la preoccupazione espressa da molte persone, anche di sinistra, di fronte al prolungarsi delle nostre trattative.

CARBOGNANO -Motivo del ritardo la mancanza di autorizzazioni necessarie all’entrata in funzione dell’isola ecologica di Vignanello

La differenziata ‘porta a porta’ slitta al 15 marzo

L

’inizio della raccolta dei ri�uti solidi urbani, differenziati e con il sistema porta a porta, programmato per il primo marzo è stato rinviato. L’isola ecologica che non c’è, ritarda di fatto, l’avvio della raccolta differenziata a Carbognano. Tutto è pronto, gli ultimi kit, comprendenti contenitori in plastica di varia misura per il trasporto e deposito dei ri�uti lungo la via e i sacchetti, anche loro in plastica , sono stati consegnati( e numerati) ad ogni nucleo famigliare e attività artigianale, commerciale e professionale. I corsi informativi, iniziati già un mese prima del nuovo

anno, sono stati svolti da gruppi di giovani del posto che si sono recati presso ogni famiglia, e fanno sperare in un successo iniziale dell’iniziativa. Con l’istituzione della raccolta differenziata porta a porta, anche Carbognano, come già altri paesi della nostra provincia, vedrà sparire, dell’oggi al domani, gli antiestetici e a volte maleodoranti contenitori, posizionati lungo le vie cittadine. L’inizio della raccolta è differito al 15 del mese prossimo proprio per accordi intercorsi a livello provinciale. Carbognano, difatti, si dovrà servire dell’isola ecologica di Vignanello la quale non

ha ancora ottenuto tutte le autorizzazione per entrare in funzione. Sembrerebbe che le varie autorizzazioni saranno pronte anche prima del 15, data �ssata con margine di tolleranza onde evitare dif�coltà oggettive sul punto di riferimento ecologico del sito di Vignanello. Diversamente, volendo iniziare prima del 15, il Comune dovrebbe attivare un deposito temporaneo, operazione che richiederebbe tempo ed impegno per il reperimento per una struttura che poi, a conti fatti servirebbe solo per pochi giorni, �no a quando non sarebbe ptutto pronto per il trasferimento dei ri�uti a Vignanello.

L’appalto per il servizio di smaltimento, raccolta porta a porta e tutto ciò che ne consegue, è stato vinto dalla società Gea con sede a l’Aquila. Ciò non creerà dif�coltà per gli utenti che potranno suggerire orari e giorni diversi di raccolta, perché avranno un �lo diretto con l’assessorato all’igiene e il personale della ditta appaltatrice del sevizio. La considerazione più immediata che tutti i cittadini faranno, sarà quella di accertare e condividere la maggior pulizia intesa come aspetto igienico del paese, e poi il riacquistato decoro urbano per la scomparsa degli ingombranti e antiestetici voluminosi contenitori. (E.M)

S

ono già passati due anni ma il ricordo di Massimo è ancora vivo e presente in tutti quelli che lo hanno conosciuto. E’ stata una veloce quanto tragica scomparsa la sua, che non ha dato nemmeno il tempo, ai familiari ed ai numerosissimi amici, di realizzare l’immenso vuoto che ha lasciato dietro di sé. Ma in fondo Massimo era questo: il gusto di saper cogliere ogni attimo della vita, di sorridere e scherzare con tutti, di viaggiare, giocare e amare. Se ne è andato alla chetichella un giorno di gennaio, proprio in coincidenza con l’inizio del periodo di Carnevale, che lui non mancava di festeggiare con travestimenti passati alla storia. In tanti hanno avuto la fortuna di poter condividere con lui il percorso dell’esistenza terrena, ed in tanti sono ora quelli che lo vogliono ricordare con una serata interamente dedicata a lui. L’evento ‘Ricordando Massimo’, giunto alla seconda edizione, si terrà il prossimo due marzo presso la palestra comunale di Vasanello, a partire dalle 20.30. Sarà una serata all’insegna dell’allegria e del divertimento, proprio come lui avrebbe voluto. Ad allietare l’atmosfera la musica di Emanuele Fedeli. L’intero ricavato sarà devoluto in bene�cenza all’associazione Peter Pan del Policlinico Gemelli di Roma. (S.T.)


Domenica 27 Febbraio 2011

Viterbo & Lazio Nord

litorale

p

11

MONTALTO DI CASTRO

Il comune più ‘economicamente’ virtuoso

L’amministrazione Carai porta a casa il bonus più alto per i correttivi al Patto di Stabilità TARQUINIA - L’assessore replica alle dichiarazioni del consigliere di Agraria sul litorale

di VALERIA SEBASTIANI

U

n risultato di prestigio quello ottenuto dal comune di Montalto di Castro che ottiene uno sconto dell’82,7% rispetto ai vincoli di �nanza pubblica di dicembre. Il bonus più alto quello della cittadina litoranea, tra i 66 concessi dal Governo ai comuni del Lazio per i correttivi al Patto di Stabilità. Un primato da record che ha portato Montalto dritto dritto sulle pagine della stampa nazionale, quelle del prestigioso quotidiano economico Il Sole 24 Ore. Soddisfatto il sindaco Salvatore Carai: “Nonostante i problemi che tutti conosciamo(quelli degli ammanchi economici alle casse comunali) la macchina amministrativa è stata riavviata alla perfezione tanto da fruttare al nostro comune il bonus più alto.” Un riconoscimento che mette a tacere le tante voci e polemiche suscitate dall’opposizione e che porterà dei bene�ci indiscutibili. “In

Bacciardi: “Gambetti?Solo sterili attacchi politici” di ALESSANDRO SACRIPANTI

N

termini economici il bonus signi�ca che abbiamo un ulteriore credito per gli anni a venire. Ad esempio se la Regione dovesse anticipare credito ai comuni, Montalto sarebbe in prima �la.” L’ottimo risultato dell’amministrazione comunale non ferma l’entusismo di Carai che lungi dal crogiolarsi tra gli allori ci ha con�dato le sue prossime azioni. “Stiamo lavo-

rando alla stesura del bilancio 2011, abbiamo in cantiere il rifacimento della Marina, soprattutto per quanto riguarda le strade danneggiate dalle radici dei Pini. Poi metteremo mano alla questione degli argini, per evitare future esondazioni. E’ stato confermato il �nanziamento regionale dei 12 milioni di euro. A breve si procederà con la gara d’appalto.”

on si è fatta aspettare la replica dell’assessore comunale Renato Bacciardi al consigliere del Pdl all’Università Agraria Alessio Gambetti, a seguito delle recenti dichiarazioni di quest’ultimo in merito al presunto degrado della località balneare e al grave stato della situazione del Lido di Tarquinia. Bacciardi che all’interno della giunta ha la delega alle Problematiche relative a Tarquinia Lido, vuole precisare alcuni punti. “Le affermazioni di Gambetti non corrispondono alla realtà, danneggiando l’immagine della località”. L’assessore ricorda quanto è stato realizzato sul litorale. “200 mila euro per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, con riquali�cazione delle aree verdi, parchi giochi per bambini e nuovo arredo urbano. Tra l’altro – aggiunge Bacciardi - partiranno a �ne primavera i lavori per la pista ciclabile promossi dall’assessorato ai lavori pubblici del Comune. E’ previsto un potenziamento della segnaletica stradale orizzontale e verticale, la creazione di un’eco-area, e la presenza permanente della Polizia Locale per il

controllo del territorio. Questo sono fatti – tuona Bacciardi - e non parole come quelle di Alessio Gambetti”. L’assessore Bacciardi lancia poi l’allarme sui fondi regionali previsti per il piano degli interventi straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale. “Sono a rischio 2 milioni di euro. Sono mesi che la Regione Lazio sta tergiversando, senza dare una risposta alle cittadine costiere. L’amministrazione comunale – continua Bacciardi - d’altro canto si è attivata a tutti i livelli istituzionali, in collaborazione con gli altri Comuni, per non permettere che questi �nanziamenti già assegnati siano trasferiti ad altri capitoli di bilancio. Su questo problema, il solerte Gambetti potrebbe far sentire la propria voce e dare �nalmente un esempio di come tenga veramente all’interesse della collettività tarquiniese”. L’assessore sostiene poi che le dichiarazioni dell’esponente del Pdl sono soltanto un attacco politico: “Le sue dichiarazioni non corrispondono a realtà, sono soltanto sterili attacchi politici. È infatti curioso che pur abitando al borgo delle Saline, il consigliere Gambetti non si sia accorto degli interventi di pulizia delle zone verdi avviati nei giorni scorsi”.

TARQUINIA - L’amministrazione del paese ha risposto all’appello lanciato dal S.I.B. convocando una seduta straordinaria sulla salvaguardia delle acque

Tutti insieme al consiglio comunale del 4 marzo per salvare il fiume Marta di DILETTA ALESSANDRELLI

I

l tema ambientale continua ad essere il nodo cruciale del dibattito politico ed un argomento di fondamentale interesse per i cittadini tanto che a sollevarlo sono sempre più spesso gli esponenti della società civile che oggi più che mai scendono in campo per difendere la propria salute e le proprie istanze. Il SIB di Tarquinia, per voce del proprio presidente, Marzia Marzoli, è riuscito a portare all’ attenzione del consiglio comunale la propria campagna di sensibilizzazione ambientale

“ Salviamo il �ume Marta”. La campagna è stata avviata in occasione del convegno tenutosi a dicembre 2010 dal titolo “Stabilimenti balneari, sentinelle del mare” durante il quale è stato rivolto un appello a tutte le istituzioni ad occuparsi del problema, non più rinviabile, del risanamento del Fiume Marta. Il Consiglio Comunale di Tarquinia sollecitato dal S.I.B. per mettere sul tavolo una discussione sul tema dell’inquinamento del �ume Marta, che ogni anno provoca il divieto di balneazione sul litorale di Tarquinia, ha deciso di dedicare a questa importante tematica il

consiglio comunale aperto di Venerdì 4 Marzo 2011. I lavori inizieranno per le ore 16.00, e durante il dibattimento verrà proiettato il documentario sul �ume Marta realizzato per dimostrare quali siano le fonti che determinano il cattivo stato delle acque del �ume. Il S.I.B. lancia un importante appello alla politica che, se vogliamo è la maggiore responsabile delle condizioni in cui versa il Marta, in particolare l’appello è rivolto ai consiglieri comunali di Tarquinia “ Chiamate con forsa tutti i delegati territoriali di riferimento dell’ area politica che rappresentate

e chiedetegli di essere presenti, chiedetegli di prendersi un impegno importante con i cittadini di Tarquinia, al consiglio comunale non dovrà mancare il sindaco di Viterbo Giulio Marini, il sindaco di Tuscania Massimo Natali, il sindaco di Marta Lucia Catanesi, paese che ospita il depuratore intercomunale Co.ba.l.b.” Il S.I.B. auspica inoltre la presenza del presidente della provincia di Viterbo Marcello Meroi e della Governatrice del Lazio Renata Polverini “ Ci aspettiamo che la politica sappia riconoscere l’importanza di questo incontro pubblico e sappia deporre bandiere

di partito ed antagonismi in nome di una collaborazione istituzionale per un obiettivo importante. Ci aspettiamo che le nostre istituzioni sappiano distinguersi da una politica distante dai problemi real, sappiano affrontarli e risolverli. Tarquinia non deve essere lasciata sola a risolvere un problema così grande, le aspettative delle aziende agricole, turistiche, quelle dei cittadini che amano il mare e la propria terra devono trovare attraverso la responsabilità istituzionale della politica una soluzione al problema dell’inquinamento del �ume Marta.”

TARQUINIA - L’assessore risponde ad Olmi sul perché ad oggi il bagno autopulente ancora non funzioni TARQUINIA - Con un solo biglietto si visitano museo e necropoli

Ranucci: “Nessun mistero solo un problema con l’Enel” Una domenica di cultura M D e lo consenta caro consigliere Olmi,non credo che il suo predecessore,il compianto Sergio,avrebbe mai potuto fare un’interrogazione giornalistica più puntuale,articolata e determinante per le sorti del nostro paese come quella da lei fatta sul bagno pubblico del parcheggio Bruschi,comunemente denominato il mistero della” fogna attappata”.Nonostante tutto,una domanda mi sorge spontanea. Ma se veramente qualche cittadino le avesse chiesto del perché i bagni non sono ancora in funzione,non sarebbe stato più corretto,anche in funzione del ruolo che ricopre,dare

delle risposte immediate, invece dell’inutile apparire,facendo una domanda ad un’altra domanda? Mi chiede come, semplicissimo. Sarebbe stato suf�ciente, che come consigliere comunale,ma lo potrebbero fare tutti i comuni mortali,fosse andato negli uf�ci preposti,chiedere del perché del ritardo e, nel giro di un nano secondo, avrebbe avuto le risposte da girare ai suoi concittadini, che al contrario hanno sì potuto leggere la sua �nissima interrogazione giornalistica,ma sono rimasti purtroppo senza una risposta che, se lei me lo consente, caspita Silvio mi sta veramente condizionando, vorrei dare, per chiarire questo “an-

noso” problema. I nuovi bagni autopulenti sono stati ultimati già da alcuni mesi e purtroppo nonostante la pratica sia stata evasa regolarmente,l’Enel nelle sue mille articolazioni e sfaccettature commerciali,non ha ancora installato il contatore per l’erogazione dell’energia elettrica. Ha visto sig, Olmi quanto ci voleva per chiarire i dubbi ai suoi interlocutori. Era necessario un articolo, con tanto di foto e menzione del suo sopralluogo nel sito del misfatto? Un ‘ultima ri�essione che le faccio anche per la vecchia amicizia che ci lega da tanti anni di lavoro sui banchi del consiglio comunale, non sarebbe più deontologicamente corretto

,ora che ricopre il ruolo di consigliere comunale,abbandonare provvisoriamente il suo incarico di giornalista e corrispondente locale? Non le sembra che potrebbero sembrare troppo di parte, gli articoli e gli attacchi che quotidianamente rivolge a questa amministrazione? Io dico di sì, ma qualunque decisione dovesse prendere, sappia che sono a sua disposizione per qualunque problema le dovesse sorgere e ,spero vivamente anch’io, che i bagni entrino in funzione quanto prima, perché, soprattutto per le esigenze �siologiche, quando scappa,scappa e un posto dove farla è sempre bene accetto.

opo il successo ottenuto con il ciclo di degustazioni che hanno riscosso un vastissimo consenso di pubblico, questa volta un’ occasione imperdibile per gli amanti della cultura. Con un solo biglietto infatti oggi sarà possibile visitare il Museo Archeologico, la Necropoli Etrusca ed avere accesso allo Studiolo e alla Cappella del Cardinale Vitelleschi dove si potranno ammirare gli splendidi affreschi del ‘400, inaugurati il mese scorso dopo il recente lavoro di restauro, che hanno già affascinato gli amanti dell’arte.


12

civitavecchia

p

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

Grazie al provvedimento il Centro Arcobaleno riapre per altri tre mesi

Arriva il decreto del sindaco di PIETRO COZZOLINO

P

rimi concreti risultati dopo l’incontro di recente tenutosi, a Palazzo del Pincio, tra il Primo cittadino ed i rappresentanti dell’Assproha. Al termine del medesimo, convocato per affrontare il tema delle dif�coltà

di gestione del Centro Diurno “Arcobaleno”, lo stesso Moscherini ha infatti �rmato un Decreto sindacale di riapertura della medesima struttura, ospitata presso il Parco “Yuri Spigarelli” di San Gordiano. Tale Decreto ha validità di tre mesi. “Nel mentre - ha poi preannunciato - andremo a chiarire, di concerto con la Regione Lazio,

le possibili strade per una riorganizzazione che consenta alla stessa di funzionare senza gravare eccessivamente sui costi”. Secondo quanto anticipato, un primo incontro sulle questioni di natura tecnico-amministrativa si avrà la prossima settimana, altresì alla presenza dell’Assessore regionale ai Servizi Sociali, Aldo Forte. “Qualora l’interpreta-

zione delle leggi attualmente in vigore consenta la riorganizzazione del servizio di assistenza ai soggetti portatori di handicap e quindi si possa ritornare ai costi precedenti, si potrebbe pensare ad un intervento risolutivo, con un impegno misto tra Comune e solidarietà sociale. Nel caso in cui, invece, non potranno mutarsi le attuali condizioni, tali da pre�gurare la de�nitiva chiusura del Centro suddetto, allora bisognerà rivolgersi alla Sanità regionale ed all’Asl, perché è evidente come vada comunque trovata una soluzione che garantisca un’assistenza coerente al livello di interesse sociale della struttura in oggetto”. “Mi fa piacere - conclude il Sindaco - che il Consigliere comunale del Partito Democratico, Marco Piendibene, insieme ad altri, si sia mosso nella direzione di sollecitare l’intervento dello stesso Ente comunale. Ora, auspico si possano studiare soluzioni ragionate e concordate; anche congiuntamente”.

Il sindaco Gianni Moscherini (Foto Pietro Cozzolino)

Ben 29 i Comuni coinvolti da Allumiere a Fiumicino

Ampia è ‘la Rete delle Opportunità’

Benefici dallo ‘Sportello unico doganale’

Agevolerà le operazioni internazionali import-export E

M

ettere a fuoco la logistica dei Porti e pubblicizzare lo Sportello unico doganale per accrescere la competetività delle Imprese nell’area degli scambi internazionali. Questo, il dichiarato scopo del Convegno “Il Piano nazionale della Logistica”, organizzato da Anasped, Assdoc Tirreno e Consiglio Nazionale degli Spedizionieri Doganali con il patrocinio di Autorità Portuale e Comune di Civitavecchia, e tenutosi ieri, dalle ore 09.30 alle 14.00, presso la Sala conferenze di Molo Vespucci. Nel quadro economico internazionale, e per le dinamiche del “mercato globale”, con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 novembre 2010 n.242 (Gazzetta Uf�ciale n.10 del 0401-2011) è stato de�nito il Regolamento dello Sportello suddetto la cui istituzione era

stata sancita con la Finanziaria del 2004. Quest’ultimo ha la funzione di sempli�care le operazione di importazione ed esportazione e mira ad offrire agli operatori la possibilità di presentare, mediante modalità prevalentemente telematiche

Presentato il progetto giovanile ‘Waves’

La sfida che arriva dalle ‘onde’

U

sare la creatività giovanile nella riquali�cazione urbana. Questa, la s�da che arriva dal progetto “Waves”, rientrante in “Giovani energie in Comune” e promosso dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci, teso alla valorizzazione di “Street Art” e “Writing”. E ad aver vinto la 1^ edizione dell’inerente Bando, Imperia, Teramo, Latina, Foggia, Ravenna, Padova, Campobasso ed appunto Civitavecchia (altresì capo�la). Nello speci�co, il nostro Assessorato Sport ed alle Politiche Giovanili, congiuntamente all’Unità organizzativa per

la Cooperazione Internazionale, Solidarietà e Pace, ha all’uopo organizzato una rete di realtà associative, Scuole e professionisti in grado di operare su più fronti sì da realizzare Laboratori progettuali per gli studenti (curati da Emiliano Cataldo, del Collettivo “Why Style”), riquali�care gli spazi quotidianamente vissuti nonché educare alla legalità attraverso l’Arte contemporanea. Diversi, dunque, gli “Street Artist” che, supervisionati da esperti internazionali, nei prossimi mesi offriranno il meglio di sé su alcuni muri della nostra città. Il tutto, con la Direzione di Simone Pallotta dell’Associazione “Walls”. (PC)

ed attraverso un’unica trasmissione, tutte le richieste relative all’ottenimento della documentazione necessaria (certi�cazioni, autorizzazioni, licenze import-export, nullaosta e quant’altro). Il Convegno di cui sopra, ha altresì

costituito preziosa occasione di confronto tra i rappresentanti del settore. La partecipazione al medesimo rientra nel programma di “Formazione professionale continua” e ha inoltre permesso di maturare il relativo credito formativo. (pc)

ntrata nel vivo “La Rete delle Opportunità”, progetto finanziato dalla Regione Lazio e che vede ben 29 Comuni (dell’ambito 6 denominato “Provincia Nord e Fiumicino”) in partnership con Provincia, Enti di formazione territoriali, Centri per l’impiego, Associazioni ed Organizzazioni sindacali. Nell’ultimo incontro, infatti, l’Assessore comunale all’Istruzione, Gino Vinaccia, che presiede l’organo, ha riepilogato lo stato dell’arte: “Dopo raccolta, analisi ed interpretazione dei dati sui bisogni oggettivi e soggettivi della popolazione, riferendoci alle varie, specifiche realtà socio-economiche ed aree che compongono quest’ultima, siamo passati alla definizione di accordi di rete ed alla realizzazione di Seminari e Convegni sulla formazione degli adulti. Ora, nella terza fase, ci accingiamo a concludere il

processo di quella degli addetti agli sportelli ed all’attivazione degli stessi. Ciò - continua - è stato possibile grazie all’accoglimento della richiesta di proroga e relativa all’utilizzo, nel corso di quest’anno, delle somme residue determinatesi dalla gestione virtuosa del finanziamento all’uopo assegnato”. Nel merito, l’Assemblea dei Sindaci e il Comitato locale hanno stabilito un ulteriore Corso di 28 ore che si terrà a Civitavecchia (Comune capofila) fino al 3 marzo prossimo. Per quel che attiene invece all’attivazione degli Sportelli informativi, inoltre individuate delle sedi in Allumiere, Fiumicino, Manziana, Cerveteri, Torrita Tiberina, Riano e Morlupo. Data di conclusione del progetto, il 5 maggio. I risultati dell’attività svolta saranno infine illustrati nel corso di un Convegno programmato, ancora nella nostra città, per il 7 maggio. (P.C.)

In vigore da questa settimana in riferimento a quattro linee

Etm, tutte le modifiche al Tpl R

ese note, da Etm, le modi�che al programma di esercizio del Trasporto pubblico locale in vigore da questa settimana. Linea E: le corse delle 08.00, 12.00, 17.00, 18.00, 19.00 e 20.00, giunte in via XIV Settembre, proseguono per via Tarquinia, via Aurelia Nord, la Scaglia, via Fontanatetta, Centro Nato e Cerreta (quando previsto), strada Baiocco, Supercarcere (ove previsto), Borgata Aurelia, via Tirso, Braccianese Claudia, di nuovo via XIV Settembre, Piazza Vittorio Emanuele e Stazione Fs (ove previsto). Quelle delle 09.00, 10.00, 11.00, 13.00, 15.00 e 16.00, invece, proseguono per via Braccianese Claudia, via Tirso, via Borgata Aurelia, Supercarcere (quando previsto), strada Baiocco, Centro Nato e Cerreta (ove previsto), via Fontanatetta, la Scaglia, via Aurelia Nord, via Tarquinia e via XIV Settembre, �no al capolinea. Ripristinati i vecchi orari per la Linea B (partenza dalla Stazione suddetta): 06.30 e 07.20 (con percorso inverso), 08.10, 09.10, 10.10, 11.10, 12.10,

13.10, 14.50, 15.50, 16.50, 17.50, 18.50 e 19.50, e per la Linea ‘C’ (medesima partenza): 07.35, 08.15, 09.00, 09.50, 10.40, 11.30, 12.20, 13.10, 14.40, 15.30, 16.20, 17.10, 18.00, 18.50, 19.40 e 20.15. Per ciò che concerne, in�ne, la ‘A’, rimanendo invariati gli orari di partenza (ma con la novità rappresentata dal capolinea presso il Porto Turistico ‘Riva di Traiano’) , si effettueranno i seguenti percorsi: via Aurelia Sud, viale Guido Baccelli, Largo Mons. Dardia, via Crispi, Stazione (solo fermata), Viale Giuseppe Garibaldi, Piazza Vittorio Emanuele, Piazza Calamatta, via XIV Settembre, via Tarquinia, Cimitero Vecchio, La Scaglia e Borgata Aurelia. Ed inoltre, dal capolinea di Borgata Aurelia, la Scaglia Cimitero Nuovo, via Tarquinia, via XVI Settembre, Piazza Calamatta, Piazza Vittorio Emanuele, Viale Garibaldi, Stazione Fs (solo fermata), via Crispi, Largo Mons. Dardia, Viale Baccelli, via Aurelia Sud ed Porto Turistico suddetto. (pc)


DONNA

LA PROSSIMA SETTIMANA FESTA DELLA DONNA

� �

In redazione: Laura So�a Tanziani, Valeria Sebastiani, Viviana Tartaglini, Simona Tenentini, Alessia Vitali

Dedicheremo i servizi della prossima settimana alla nostra festa DONNE SCATENATEVI date voce a tutto ciò che la vostra femminilità non accetta in questo mondo di maschi

Un consiglio, una risposta, un dubbio? Scriveteci a donn@opinioneviterbo.it Edizione di domenica 27 febbraio pagina 13

Mascherarsi Quando cade la maschera solo noi stessi

di Viviana TARTAGLINI

O

scar Wilde ha detto “Ogni uomo mente, ma dategli una maschera, e vi dirà la verità”. Una maschera è una sorta di fuga dalla realtà. Ebbene, come in un paradosso, l’atto di mascherarsi, indossare una parrucca o un abito eccentrico che prima ci nasconde e poi ci rivela in un modo diverso da come siamo normalmente riconosciuti, permette di liberare nuove rappresentazioni di sé, senza inibizioni o paura di essere giudicati. Questo è possibile perché la mascherata avviene in un contesto dove l’estro e le stravaganze sono istituzionalmente riconosciute e tollerate dalla collettività: è il martedì grasso di pazzia, è in una rappresentazione teatrale, è nell’intimità della camera da letto, è nel mistero del pro�lo su face book.. Ma c’è di più. Scegliere un travestimento e prepararsi per la mascherata è un esercizio di creatività che dimostra la capacità di mettersi in gioco. La fantasia e l’immaginazione sono una parte fondamentale dell’esistenza dell’uomo, perché rappresentano un terreno di confronto con la vita vera, nella lotta per l’affermazione dell’Io sulla realtà. Per i tipi più insicuri, osare un travestimento può diventare un’esibizione che mette al bando incertezze e paure, una sorta di iniezione di autostima. Qualche suggerimento? Per lei via libera a un abito e a un trucco da pinup, se nella vita di tutti i giorni sfoggia uno stile classico e un po’ castigato: a giovarne sarà la parte più femminile e sensuale. Per lui sì alle sembianze da Casanova, in costume del ‘700 e parrucca, per improvvisarsi seduttori e superare un’eventuale timidezza. Altrimenti, i classici Arlecchino, Pulcinella, Zorro e la sua gang di super eroi, sono sempre intramontabili.

donna a donna

L’EDITORIALE Intervista a Gabriella Lo Faro la donna che ha ‘vestito’ le star di mezzo mondo, dalla Magnani alla Hepburn

Costume Arte, la sartoria da Oscar che realizza i più bei sogni Gabriella Lofaro

C

hic e charme accompagnano Gabriella Lo Faro, bella ed elegante titolare della sartoria teatrale cinematografica Costume Arte che raccoglie un’ importante collezione di abiti d’epoca. Composta di oltre trecento pezzi di altissimo pregio, annovera abiti di Fortuny e Worth, oltre a Valentino e Schuberth, ma nella sartoria sono custoditi vestiti destinati a film, fiction, spettacoli d’opera e teatrali pari a oltre 30000 pezzi tra armature, cappelli e abiti da sposa. La sartoria ha preso l’Oscar nel 1985 per i costumi di Amadeus e la preziosa collezione ha girato il mondo con mostre nei musei di New York, Parigi e Giappone. E’ in programma una esposizione a Roma dedicata all’alta

moda italiana dagli anni ’50 agli anni ’70. Gabriella, donna manager dotata di grande talento e senso pratico, si appresta all’intervista con semplicità, classe e garbo. Veste con sobria eleganza il blu, ravvivato da una sciarpa color del sole. Segno zodiacale toro. Quali problemi e soddisfazioni nel gestire una sartoria teatrale? Oggi più problemi che soddisfazioni. I soldi destinati a cultura e cinema sono sempre meno e le produzioni non ordinano costumi nuovi, ma tendono a usare il repertorio che piano piano va usurandosi senza avere rinnovo. Negli ultimi anni vige il sistema di girare all’estero, creando lì teatri di posa e sartorie, quindi la parte sartoriale nuova, si effettua in loco, a discapito delle sartorie italiane. Mi fa piacere ricordare che dietro ogni film c’è un indotto di lavoro immenso tra sarte, ricamatrici, modiste, filatura e tessitura, tutti lavori in cui gli italiani erano maestri. Oggi con la mania di girare all’estero l’indotto è bloccato e la capacità delle maestranze di passare mestiere e trucchi ai così detti allievi di bottega, sta finendo. Una brutta crisi da cui dovremo uscire per salvaguardare un nostro patrimonio importante. Le soddisfazioni oggi sono poche da un punto di vista economico ma lavorare in un ambiente culturale alto non ha prezzo e amplia il bagaglio personale. Non pensiamo mai, vedendo un bell’abito in cinema o in tv che dietro quel vestito, c’è l’amore di tante mani che l’hanno confezionato e creato.

Quali le star che ha vestito? Ricordarle tutte, é impossibile. Possono bastare, Anna Magnani, la Cardinale, Audrey Hepburn e Antony Quinn? Quelle di oggi, Roul Bova, Nancy Brilli, la Sandrelli, Gigi Proietti, la Arcuri e tanti altri. Capricci o aneddoti dei divi? Pensi che una star del calibro di Vanessa Redgrave, per un costume non perfetto si fermò in sartoria sino a notte mangiando un panino con le sarte pur di arrivare alla perfezione dell’abito. Oggi, le appena “famosette” esigono le prove a casa, senza capire che in sartoria ci sono più di trentamila possibili abiti e sarte a disposizione. Una costumista non può portarsi dietro tutta la sartoria ma le dive di oggi non vogliono scomodarsi. Raro trovare la professionalità della vecchia guardia, le giovani leve tendono solo ad apparire, non a essere. Quale il significato del travestimento nel carnevale? Realizzare un sogno per una notte e tuffarci nell’epoca che avremmo voluto vivere. Quale il suo travestimento? Essere corsaro donna e vestirmi da pirata. L’abito fa il monaco? Sì, l’abito dà sicurezza, come moderna corazza che difende e protegge. Donne in pantaloni o in gonna? Pantaloni, adoro le donne vestite da maschi. E’ una delle grandi lezioni di Coco Chanel. Quale l’identikit di Gabriella Lo Faro? Una donna che vorrebbe non

IN Massimiliano scrive: Ho visto la tua richiesta di segnalazioni e volevo sottoporre alla tua attenzione questo mio pensiero. Da quando abbiamo adottato una cagnolina, frequento spesso di prima mattina la zona circostante il campo polivalente. Un vero e proprio immondezzaio!!!! Ci sono rifiuti di ogni tipo. Ora non do la colpa al comune, perchè le zone di cui parlo sono dotate, poco distanti uno dall’altro, di cestini raccoglitori, ma sarebbe giusto sensibilizzare in qualche modo i giovani che ultimamente hanno preso quelle zone come punto di ritrovo. Come? Magari istituendo, da parte del comune, delle sanzioni a chi viene trovato a gettare le cartacce per terra ( cosa che esiste in tutti i paesi civilizzati del mondo) e naturalmente aumentando il controllo soprattutto in quelle zone da parte della polizia municipale che dovrebbe in qualche modo, con la propria presenza, disincentivare questa pratica assolutamente maleducata. Lo so che i primi educatori naturalmente siamo noi genitori, ma ritrovandosi forse una multa a casa di nostro figlio per aver gettato a terra della cartaccia, ci ricorderemmo anche noi di insegnare la buona educazione!!! Anche io ho due figli e forse la prima di multa potrebbe toccare proprio a me, ma penso che

crescere mai per regalare allegria e positività a tutti. Maggior pregio? L’elasticità con gli altri. Peggior difetto? Sono permalosa, anche se cerco di non farlo vedere. Quale l’età migliore di una donna? Il decennio 40- 50. Si è nel pieno della fioritura con maturità, giovinezza, energia. Dopo, tutto va scemando. Crescendo cosa s’impara? A essere più elastici e più buoni per invecchiare sereni senza aridità. Quando si smette di essere giovani? Mai, a parte quelle persone che giovani non lo sono mai state. Si diventa solo ragazze con qualche ruga, ma pur sempre ragazze! Vanità, maschile femminile o neutro? Oggi è quasi esclusivamente maschile, pensi che nelle ultime sfilate di Pitti Uomo fanno furore magliette intime con guepiére incorporata per nascondere adipe o maniglie dell’amore! Cos’è l’amore? Sole, luce, aria e acqua della vita. E il fascino? Una molla interiore che rende attraenti senza sforzo. Quale domanda avrebbe voluto e non le ho fatto? Se ho avuto una vita felice. Dopo quarantotto anni di matrimonio stupendo, quale la risposta?

& sicuramente sarebbe l’ultima!!!! Grossa colpa di questo immondezzaio ce l’hanno anche i proprietari dei cani che purtroppo non tutti, mi dispiace sottolinearlo, hanno i sacchetti per le feci con se e spesso si vedono degli spettacoli poco edificanti che portano poi ad odiare chi ha i cani. Io sono uno di quelli che spende per le bustine porta feci e ce l’ha sempre con se, ma anche qui controllando si può insegnare la giusta educazione. Abbiamo dei parchi così belli, che tutta la provincia ci invidia, cerchiamo di essere noi i primi a curarli e non diamo sempre la colpa all’amministrazione (anche se forse dovrebbe dedicare più personale ai parchi per la pulizia) se li troviamo sporchi, perchè se ognuno di noi facesse il proprio dovere non ci sarebbe bisogno nemmeno degli spazzini!!! Sarebbe il caso anche di istituire una domenica della pulizia, dove ogni comune cittadino potrebbe con il proprio contributo rendere questi luoghi dignitosi e privi dei segni della nostra inciviltà!!!! (Almeno per un pò .....) Grazie. Massimiliano. Marco: la strada in uscita da fabrica di roma direzione roma. È una vergogna! Armando: Alla stazione di Pian Paradiso ci sono due pozzi profondissimi di acqua piovana (20-30 metri?) accessibili a chiunque e

Laura Sofia Tanziani

OUT malamente chiusi. Hanno inutilmente transennato la stazione ma i pozzi rimangono lì.Mostra tutto Emanuele: a me non piace il nome della regione, si può fare qualcosa???:-) Franca Maria: Vorrei sapere: lo Scuolabus di Vasanello è omologato o no per l’Handicap? Come promesso i messaggi che abbiamo ricevuto sono stati pubblicati. Ribadiamo che questo spazio è dedicato a tutti voi. Se continuerete a raccontarci storie, punti di vista, esprimere opinioni favorevoli o contrari a ciò che vi circonda noi vi daremo sempre più spazio cercando risposte da chi di dovere. “In & Out” aspetta di pubblicare le vostre mail.


� �

L’Opinione di...

donna

E

’ opinione diffusa, se non anche luogo comune, che per stare bene con gli altri sia necessario sentirsi in equilibrio con se se stessi, accettarsi per ciò che si è, essere in grado di ridere dei propri difetti, avere una buona autostima: facile a dirsi, non sempre a farsi. Molti infatti dimenticano che la capacità di vivere in modo autentico e creativo, di stabilire relazioni interpersonali soddisfacenti e di raggiungere una reale indipendenza, quindi di essere se stessi, non è un fatto scontato, bensì il risultato di un processo maturativo, le cui radici risalgono alla primissima infanzia, come giustamente ricorda nel suo libro la psicologa Edi Gatti Pertegato. Soprattutto le donne, nella

nostra società, da generazioni e - a dire il vero - �no a non molto tempo fa, venivano educate ad indossare la maschera delle “brave bambine”, ingiunzione che ricevevano in misura maggiore rispetto ai maschi, a cui veniva lasciata, in genere, maggiore libertà di espressione. Oggi, quasi nessuna madre aspira ad avere una �glia remissiva, buona, casta �no alle nozze, capace di occuparsi di casa e famiglia. Ma anche se l’aspettativa nel tempo cambia, non sempre cambia lo stile con cui la si trasmette. Far sentire ad una bambina che per essere accettata, ben voluta dai genitori, deve mostrarsi indipendente, capace negli studi, estroversa ed ambiziosa, non la rende certo più libera psicologicamente rispetto al passato. Se poi questo stile genitoriale viene a coincidere

Le donne della settimana ...

Domenica 27 Febbraio 2011

PUNTO G

Dietro la maschera la faccia più vera di ‘noi stesse’ di Michela ROSATI

Viterbo & Lazio Nord

DONNA

p

14

di Viviana TARTAGLINI

P

erché non ci si traveste più? Solo l’idea di indossare una lingerie più audace o dei copri capezzoli ci fa sorridere d’imbarazzo. Da bambine ci travestivamo un giorno sì e l’altro pure, mettendo le scarpe col tacco della mamma che erano 4 o 5 numeri più grandi e andavamo pazze per pomposi abiti da principessa. Era bello essere qualcun altro, in un’altra dimensione, per qualche ora. Poi si cresce, si diventa “grandi”. Ma chi l’ha detto che bisogna smettere di giocare? Siamo adulti, facciamo “giochi da adulti!”. Vale a dire: sesso. Fa molto bene alla vita di coppia ravvivare la passio-

Dott.ssa Michela Rosati con dei reali problemi nel rapporto madre-bambino, producendo nel bambino la percezione di essere amato solo a patto che soddis� le aspettative dei genitori, è possibile che una tale pressione possa, in alcuni particolari casi, distorcere le caratteristiche personali dell’individuo, �no allo sviluppo di quello che gli psicologi chiamano il “falso Sé”, ovvero un tentativo del bambino di adattarsi totalmente alle richieste materne, compiacendo e conformandosi a chi è per lui importante, signi�cativo, vitale. La maschera insomma è sempre dietro l’angolo. Quando da adulti di questa non abbiamo consapevolezza, avvertiamo un disagio diffuso ma non riusciamo a capirne l’origine, raggiungiamo obiettivi anche molto importanti per cui gli altri ci lodano, ma non

ne godiamo come teoricamente dovremmo. Vivere tutta la vita “mascherati” , senza mai capire �no in fondo chi siamo veramente, può essere una condizione frustrante. In questo caso, come anche Pirandello affermava, la maschera ingabbia, impedisce l’evoluzione, la libera espressione di sé, la possibilità di essere felici. Ci sono invece delle situazioni in cui le maschere possono essere utili e liberatorie. i panni di qualcun altro, a volte totalmente diverso noi, possiamo avere l’opportunità di sentirci come quel personaggio, così ammirato o invidiato o temuto. Il Carnevale in effetti , non è che un grande gioco di ruolo per adulti, dove sentirsi Maria Antonietta Regina di Francia, scandalosa, spietata ed intrigante, è non solo lecito ma addirittura

apprezzato. Per un giorno, dietro la maschera possono �nalmente emergere ed essere espresse senza censura. Regalandoci una grande lezione di vita: non dovrebbe servire un giorno sul calendario per rendere accettabili ai nostri occhi e agli occhi degli altri pulsioni, desideri, aspirazioni che spesso teniamo nascosti nelle profondità della nostra anima. Al di là delle maschere, quindi, che più o meno consapevolmente indossiamo ogni giorno, non solo a Carnevale, trovare la nostra vera essenza, integrando parti di noi che spesso ri�utiamo per paura di non essere accettati o amati, rimane l’unico vero modo per raggiungere un benessere profondo e duraturo, capace di regalarci relazioni intime e soddisfacenti con gli altri.

ne spezzando drasticamente la routine. La routine strangola il sesso. Indossare una “Maschera” permette invece di superare le proprie inibizioni, perché ad agire e parlare è qualcun altro. In realtà è quella parte di noi che stentiamo a esprimere, in quanto repressa più o meno inconsciamente dalle convenzioni sociali o dalle norme educative e religiose. Inoltre, se il gioco è reciproco, anche l’altro cambia e diviene il contenitore delle nostre proiezioni. L’immaginario erotico va nutrito quotidianamente, anche con l’opportunità di rivestire un ventaglio di ruoli inusuali. Una coppia di maschere permette di vedere il partner senza i bagagli emotivi che col tempo è naturale associarvi. Il che cambia decisamente l’approccio alla relazione. C’è una parte inaspettata e sconosciuta che viene messa in gioco. E la novità è il carburante dell’eros. Gli ingredienti migliori affinché il travestimento (medico, infermiera, poliziotta…) funzioni è scatenare la fantasia, negoziare lo scenario e i ruoli, rispettare sempre il partner e i limiti di entrambi. E poi, perché no? Elaborare insieme l’esperienza, chiedendosi che cosa è piaciuto e cosa può essere migliorato. Che cosa è stato eccitante e come è aumentata la passione. Insomma, giocare da grandi potrebbe essere anche meglio. Soprattutto, smettere sarebbe davvero un peccato.

PIACERE E PIACERSI - SU LA MASCHERA di Alessia VITALI

S

Maria Chiara e Martina Le commesse di Giochidea si prestano con simpatia a mascherarsi per noi. Ci raccontano che a Carnevale si mascherano tutti, adulti e bambini. Hippies, anni ‘60/’70 passando per Grease ed i grandi personaggi del passato sono le maschere più in voga. La donna ama travestirsi da strega o divolessa piuttosto che da fata. Del resto fate lo siamo tutto l’anno.

emel in anno licet insanire, dicevano i latini: una volta all’anno è possibile concedersi il lusso di uscire fuori dagli schemi, occasione resa quanto mai propizia dall’avvento del carnevale, festività che affonda le proprie radici in epoche molto antiche, in quegli ancestrali riti pagani legati al risveglio della terra e alla fine dell’inverno. Optare per una maschera piuttosto che un’altra per molti versi simboleggia il risveglio del proprio io dormiente, di quelle peculiarità che difficilmente saltano all’occhio nella vita di tutti i giorni: così gli uomini si vestono da donne e le donne da uomini per svelare il proprio lato sensibile o la propria aggressività, i poveri si improvvisano re, principi o signori e tutti nascondono la propria identità sotto una maschera, palesandone al tempo stesso un’altra. Vestire i panni di un personaggio famoso può essere pertanto indice di meticolosità, tanto più evidente quanto più fedele è l’imitazione della celebrità nel modo di muoversi, di parlare e atteggiarsi. Scegliere un animale feroce rivela invece una personalità molto spiccata, propria di chi ha una evidente sicurezza di sé, mentre al contrario l’ambiguità del costume può evidenziare una propensione a non voler mostrare la propria natura nonché una certa introversione. Chi ha uno spirito originale e provocatorio prediligerà soggetti

astratti, mentre personaggi polemici e adirati cronici, guerrieri o soldati, sono maschere che svelano incondizionatamente l’indole irascibile di chi le indossa. Le maschere caricaturali sono la scelta di chi ama ironizzare e prendersi poco sul serio, quelle metaforiche o ispirate a personaggi da favola sono indossate da personalità complesse, che non vogliono comunicare qualcosa di diretto, ma suscettibile di interpretazione. Scegliere di non mascherarsi in occasione di feste simili

è l’opzione di chi non vuole prestarsi a modificare la realtà delle cose, né tantomeno la sua persona. In molti rappresentano soltanto la maschera di sé, per poi palesare la propria vera indole nel quotidiano, alla prima occasione. A queste persone suggeriamo di divertirsi a carnevale, ad Halloween, alle feste a tema, di dar sfogo alla propria ipocrisia e superficialità in queste occasioni, piuttosto che nella vita di tutti i giorni. Ecco, a tutti loro è più il caso di dire “giù la maschera”.


p

� �

DONNA

Domenica 27 Febbraio 2011

donna

15

I carnevali più belli della nostra provincia

Parlando di...

STORICA RONCIGLIONE IL RE A CIVITA CASTELLANA di Lady A

di Massimo CIRIONI

I

L via, come di consueto, lo darà il rintocco de “Il Campanone” posizionato sulla torre civica. Sarà a quel punto che “Re Carnevale” prenderà in mano le chiavi della città restandovi padrone incontrastato per dieci giorni. A Ronciglione inizia il periodo più pazzo dell’anno che durerà �no all’otto marzo con un calendario ricco di iniziative. Oggi è in programma il tradizionale Corso di Gala con la s�lata di diciotto gruppi mascherati e cinque carri allegorici accompagnati dal folklore delle bande cittadine; quella locale intitolata al maestro “Alceo Cantiani” e le altre provenienti da altri paesi del Lazio. La tradizione si rinnova grazie alla “passionaccia” dei ronciglionesi che da mesi stanno lavorando alla realizzazione delle mascherate. Sono tanti infatti, soprattutto fra i giovani, i cittadini che negli ultimi tempi hanno occupato il tempo libero a preparare i bozzetti, realizzare i costumi, contattare amici e conoscenti per coinvolgere nel gruppo mascherato il maggior numero di �guranti. Negli ultimi anni la qualità del corso di gala è notevolmente migliorata grazie alla sana competizione che si è creata

D

fra i vari gruppi, con l’obiettivo di realizzare la mascherata più bella. La spontaneità, ingrediente principale per l’ottima riuscita delle s�late, si è sempre più legata al desiderio del bello con il risultato che, oltre a costumi di elevato prestigio si sono viste anche coreogra�e davvero sublimi che hanno innalzato notevolmente il livello di un carnevale dal carattere storico. Indispensabile il ruolo delle sarte, artiste del cucito che si dedicano alla realizzazione dei costumi, �ere di contribuire al successo della manifestazione. Naturalmente il corso di gala è il momento più importante della manifestazione che caratterizza le due principali domeniche, quella di oggi e la successiva del sei marzo. Ma sarebbe davvero riduttivo limitare il carnevale solo a questi due appuntamenti. Quest’anno tornano le Corse a Vuoto, l’antichissima corsa dei cavalli senza fantino, secondo il programma tradizionale, stravolto nel 2010 a

causa della tanto contestata ordinanza ministeriale che obbligava a coprire il percorso di terra battuta. Le gare di quali�cazione si terranno sabato 5 marzo, mentre la �nalissima si disputerà martedì 8 marzo. Giovedì 3 marzo è la giornata riservata ai bambini delle scuole materne ed elementari, mentre lunedì 7 marzo ci sarà il tradizionale pomeriggio gastronomico. Ritroveremo i buf� “Nasi Rossi” vestiti in camicia da notte che inseguiranno gli spettatori per far loro assaggiare i sugosi “rigatoni al pitale”, seguiti dal carro dei “Polentari”, dei “Faciolari” , dei “Tripparoli” e dei “Fregnacciari”. Non mancherà la celebre cavalcata degli Ussari, cavalieri in divisa napoleonica che, galoppando lungo Corso Umberto I apriranno tutte le manifestazioni carnevalesche. Insomma, che altro dire: lo spettacolo anche quest’anno è assicurato e dunque, buon carnevale a tutti!

omenica 27 febbraio si effettuerà la prima delle tre s�late previste per il Carnevale Civitonico 2011. Tre carri di prima categoria, 13 di seconda e 4 mascherate parteciperanno alla manifestazione che ormai dal dopoguerra fa parte della tradizione culturale della comunità civitonica. La s�lata partirà da piazza della Liberazione per dirigersi verso via Mazzini, via Enrico Minio e via Giovanni XXIII, su un percorso al centro di infuocate polemiche, che dall’anno scorso non prevede più il passaggio all’interno del centro storico ed in particolare a piazza Matteotti. Anche quest’anno vige il divieto di consumo e vendita di alcolici da un’ora prima dell’inizio ad un’ora dopo la �ne della manifestazione come si legge nell’ordinanza n.2 del 2011 �rmata dal sindaco. Sono previste altre due s�late, la seconda il 6 marzo e l’ultima l’8 marzo, ultimo giorno di Carnevale. Il 3 marzo, giovedì grasso, è prevista la festa per i bambini Quest’anno nell’organizzazione della manifestazione è stata coinvolta anche la provincia, che avrà il compito di promuovere il carnevale civitonico in molti centri del Lazio, compresa Roma. Questo l’ordine della s�lata: dopo l’immancabile” banda della rustica Sandokan”, “ I Primati Civitonici”,”Ti vuoi divertire? Con bamboccioni e burattini devi giocare”; “ Semo sempre una sorpres… e fanno carnevale”, “ Gazibo Winx”; “ O’ Ranocchio se l’è baciata…e

principessa è diventata”; “ O’ Jamaicano contadino cò o girasole fa casino”;”L’enigmista burattino”;” ‘A Napoleone la guerra je piace, o’ scroccafuso cià messo a’ pace”;” Dopo la pioggia col ciel sereno… arriva il gruppo Egizia con l’Arcobaleno”;” Pe Carnevale se te voi divertì viè in Brasiel co’ Catarì”;” A Ladispoli è nato l’Orto Funaro a mette o’ culo a mollo in mezzo o’ pipinaro”;” Gli Indiani”; “ Nell’Africa ce semo ispirati e in madacascarre ce ne semo nati”;”O’ dische jokey de Colorado ar Tucano a lavorato”;” Sapori d’Oriente”;” Co pa-pa l’americano, se balla, se canta, famo tutti un gran baccano”;” A o ciuccio nun je va ma a trotto deve nà”;” Co Alice dentro a buca semo cascati e in mezzo a o Cappellaio, Brucaliffo e Stregatto ce semo risvejati,gruppo Gardens presenta Alice in wonderland”. Intanto una protesta sponta-

nea contro l’ordinanza sindacale che già dall’anno scorso ha cambiato il percorso della s�lata fuori dal centro storico sta prendendo piede a Civita da parte di coloro che non gradiscono questo spostamento e vedono snaturata la stessa essenza del Carnevale fuori dal centro storico. “ Civitonici non abbandonate il vecchio percorso del nostro carnevale. Boicottate il nuovo percorso.Tutti in piazza, daje!” Questo era il testo di un cartellone posto accanto al Puccio di piazza Giacomo Matteotti nei giorni scorsi. La “Festa del frittellone” prevista per sabato 26 febbraio presso il centro commerciale di Piazza Marcantoni ha contribuito ad alimentare il fuoco delle polemiche di chi vede anche in questo uno scippo verso una iniziativa che da sempre si è svolta in piazza Matteotti, a favore di una struttura commerciale privata.

A Tarquinia impazzano i politici in pentola di Valeria SEBASTIANI

A

Alessandro Antonelli

Alfio Meraviglia

Francesco Battistoni

Giancarlo Capitani

Giulio Carra

Marcello Zerbini

Maurizio Leocelli

Mauro Mazzola

Samuel Catini

Stefano Zecchini

Tarquinia dove il carnevale vanta 60 anni di lunga storia il Centro Commerciale Top16 parteciperà tra le altre iniziative, a ‘Carnevalando 2011’ con un proprio carro allegorico e gruppo mascherato al seguito coordinato dalla Scuola di Danza “Sunflower Academy”ispirato ai più noti personaggi usaciti da casa Walt Disney. Tema del carro e del gruppo mascherato: “IL CALDERONE MAGICO: FATE, STREGHE E CAVALIERI”. «Niente di particolarmente eccezionale - affermano i responsabili dell’AssoGestoriTop16 – a parte una sorpresa, alla “Mago Merlino” per strappare un sorriso un po’ a tutti. Sarà forse il carro più a misura e ad altezza d’uomo, rispetto a quanto si dice siano gli altri, di tutta la sfilata, ma ricco di simbolismi più di quanto il suo impatto visivo potrebbe generare in un primo momento.” Un carro decorato dalle caricature dei politici locali che alla fine verranno donate alle ‘vittime’ della carnevalata.


SPORT

� � �

17

SNOWBOARD - Bruma Camp

Sette giorni indimenticabili dalla Redazione servizio a pagina 26

BASKET - Serie C

La nuova Belli sfida il Palocco di Glauco ANTONIACCI

servizio a pagina 27

Edizione del 27 Febbraio 2011

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@opinioneviterbo.it

PUGILATO

Altro che Europeo, qui si parla di Mondiale A maggio Andrea Di Luisa potrebbe combattere per la cintura iridata Wbf e lo farebbe ancora una volta a Viterbo di GLAUCO ANTONIACCI

D

ifesa del titolo italiano? No. Assalto alla cintura europea? Nemmeno. Andrea Di Luisa punta in alto, molto in alto. Di Luisa punta al Mondiale e vuole regalarlo alla città di Viterbo che lo ha accolto prima come ‘semplice’ militare, poi come grande campione dello sport. Quella cintura italiana dei Supermedi, conquistata a Viterbo contro Roberto Cocco e difesa sempre nel capoluogo della Tuscia contro Giuseppe Brischetto, sta un po’ stretta al campione che, sicuramente, si è anche stancato di vedere avversari che si tirano indietro e rinunciano a salire sul ring contro di lui. E allora, se in Italia non ci sono pugili che lo vogliono affrontare e se a livello continentale, dove è tra i primi venti pugili della categoria, la chance per il titolo dell’Unione Europa contro Lulenga Mock sembra non arrivare mai, meglio guardare altrove, alzando la testa verso l’alto. La promoter Rosanna Conti Cavini starebbe lavorando per un colpo ad effetto, da realizzare a metà maggio (fra il 13 e il

20 a quanto pare). Due sono le opzioni sul tavolo ed entrambe ambiziose: quella più suggestiva porta direttamente il nome più prestigioso possibile, una s�da di livello mondiale che assegnerà proprio la cintura iridata della sigla Wbf. L’avversario ci sarebbe già, l’australiano Les Sherrington, che detiene attualmente la corona ed ha un record di 27 vittorie e

IL RICORDO - Successo per la seconda uscita del libro ‘L’ho buttato giù con un destro’

Buon compleanno Giggetto B

uon compleanno Luigi Malè. 25 febbraio 192925 febbraio 2011, il campione viterbese della boxe, l’uomo che ha portato il tricolore a Viterbo, avrebbe compiuto 82 anni se una malattia non lo avesse portato via nel 2003. Il

ricordo di Luigi Malè è però ancora vivo, riportato in auge da un libro che vede come autori Roberto Pomi, Emanuela Moroni e Glauco Antoniacci. Il terzetto di giovani etruschi che ha presentato il 25 settembre del 2010 da Schenardi, luogo in cui Giggetto venne portato

in trionfo dopo la vittoria del titolo italiano dei pesi leggeri (conquistato contro Valdè Fusaro a Milano il 28 dicembre 1949), il libro ‘L’ho buttato giù con un destro”. Alla presentazione di venerdì pomeriggio presso la Labreria dei Salici sono intervenuti in molti. Tra

questi tantissimi ex boxeur che salirono sul ring proprio sull’onda del grande Malé. Un’intera generazione di “leoni” su cui i tre, con il giornalista Rai Sport Massimiliano Mascolo (presente all’evento nei panni di moderatore), hanno intenzione di scrivere un nuovo libro. Presenti anche la moglie di Giggetto, l’energica Iolanda Mari, e la famiglia dell’atleta. Immancabile anche l’amico di sempre Alberto Ciorba e Giancarlo Gabbianelli, il sindaco che ha intitolato il Palazzetto dello Sport proprio a Malè nel 2005. Emozioni e scambio, per il recupero di una parte di memoria viterbese da consegnare alle nuove generazioni. Proprio per conseguire questo scopo è in cantiere un fumetto su Luigi Malè. Fumetto per portare anche ai giovanissimi una storia da prendere a esempio di sacri�cio, impegno e pulizia morale. Presente all’incontro anche il nuovo campione Andrea Di Luisa.

5 scon�tte. La seconda strada porta ad un match per il titolo INtercontinentale Wbo, una s�da che, in caso di successo, lancerebbe immediatamente Di Luisa fra i primi cinque del ranking di quella federazione e potrebbe spalancargli in tempi brevissimi le porte del Mondiale, tanto che in molti considerano questo titolo come una specie

di semi�nale mondiale. Le trattative sono in corso, si cerca di garantire anche un’adeguata copertura economica attraverso il supporto di sponsor ed Istituzioni. Di sicuro c’è un aspetto: la volontà di Andrea Di Luisa, undici match vinti su altrettanti disputati, tutti chiusi per ko, è quella di regalarsi e di regalare alla città di Viterbo una chance mondiale.


SPORT

sport

p

18

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

CALCIO SERIE D GIRONE G

Viribus bloccata, ora tocca a voi Il Tavolara ferma sul pari i campani ed offre a Puccica e soci un’altra chance CALCIO SERIE D GIRONE E

Oggi al “Rocchi” ore 14,30 VITERBESE

Daniele Federici: 11 reti �nora sui 29 totali di EMANUELE FARAGLIA

S

e non fosse stato per lui probabilmente a questo punto ci sarebbe stato ben poco da fare per la Viterbese. Stiamo parlando di Daniele Federici, il miglior marcatore dell’anemico attacco gialloblù, ma soprattutto ragazzo umile e professionista serio, sempre pacato nei modi quanto diretto e semplice nelle risposte: “Per me questo è il primo anno di serie D e mi sto rendendo conto che si tratta di un campionato davvero strano, ogni domenica c’è un risultato che non

SERIE D GIRONE G MONTEROTONDO

48

APRILIA

46

BACOLI

43

VIRIBUS UNITIS *

41

ZAGAROLO

40

VITERBESE

36

FIDENE

35

PORTOTORRES

34

ARZACHENA

34

ANZIOLAVINIO

33

BUDONI

32

ASTREA

29

SELARGIUS

26

GUIDONIA

25

CYNTHIA

22

TAVOLARA *

22

SANLURI

20

CASTIADAS

16

* UNA PARTITA IN PIU’

Brutto ko per la Flaminia Foglia gela il Madami

SELARGIUS

1

GRANDCLEMENT

1

CROBEDDU

2

ESPOSITO MA

2

PITTA

3

ESPOSITO MO

3

BOI

4

SBACCANTI

4

FARCI

5

FAPPERDUE

5

PORCU

6

SCOPPETTA

6

FEDELI

7

LENTINI

7

DI PRISCO

8

TESTA

8

NURCHI

9

PALUMBO

9

NUVOLI

10

FEDERICI

10

SARRITZU

11

DI MATERA

11

MELIS F

ALL:

Puccica

ALL:

Perra

C

’era grande attesa per questa s�da interna per tanti motivi. Dalla necessità di non perdere il treno playoff alle dif�coltà incontrate nelle ultime uscite prima della sosta contro le piccole. Dif�coltà confermate nella deludente scon�tta contro la Fortis Juventus.

ARBITRO: Matteo Peruzzi di Perugia ti aspetti...”. La speranza è che oggi al Rocchi invece le cose vadano per il verso giusto, anche se ogni avversario riserva delle insidie, anche il Selargius di un certo Porcu. “E’ l’unico giocatore che conosco, ci ho giocato insieme a Sassari. Ormai sono tutti scontri diretti, noi dobbiamo pensare ad entrare in zona play off che rappresenta l’obiettivo minimo. Eravamo partiti per vincere il titolo, ma ora realisticamente bisogna pensare ad agguantare il quinto posto”. Si torna a giocare dopo la pausa: è un vantaggio o un’incognita in più? “Noi abbiamo avuto tanti in�uenzati, anch’io personalmente mi sono ripreso da poco. La sosta ci ha consentito di rimetterci a posto �sicamente, anche se è vero che fermarsi spezza il ritmo partita e noi tra vittorie e pareggi non stavamo andando affatto male”. Come è il morale del gruppo? “Stiamo bene, purtroppo ci mancheranno giocatori importanti come Gay e Cadeddu. Specialmente quest’ultimo è stato fondamentale nella prima parte di stagione, però noi siamo belli carichi. Sappiamo che da qui alla �ne della stagione mancano tante partite, ci sono ancora trenta punti in palio e abbiamo il dovere di fare il massimo per raggiungere l’obiettivo minimo. Personalmente sono �ducioso”. Le recenti novità societarie hanno portato pensieri positivi, negativi o vi hanno lasciato indifferenti? “Beh, senza dubbio per noi è un incentivo in più il fatto che ci siano nuove �gure all’interno del club. La società si è sempre comportata bene con noi, il presidente si è dimostrato serio e gli ingressi degli ultimi giorni confermano che Fiaschetti vuole

una grande Viterbese per i prossimi anni. Poi naturalmente è ovvio che un giocatore debba pensare prima di tutto ai risultati sul campo. Non possiamo sbagliare ancora”. Rispetto alle altre che ambiscono al salto di categoria la Viterbese è quella con più dif�coltà realizzative, un freno non da poco... “Già, ne abbiamo già parlato durante il corso della stagione, ma non si può dare la colpa solo agli attaccanti. Il mio ultimo gol ad esempio non sarebbe stato possibile se non ci fosse stato quello splendido assisti di Gay. Insomma è questione di sincronismi. Palumbo e Di Matera non si discutono dal punto di vista della qualità, magari ci sono annate in cui la palla non ne vuol sapere di entrare...”. Un’ultima curiosità su un giocatore che non è riuscito a dare quel contributo che ci si aspettava: Marigliano, grande tecnica, ma �nora mai al centro di questa Viterbese, perché? “Non lo conoscevo e confermo che tecnicamente non si discute, però a volte è dif�cile entrare nel cuore di una squadra, soprattutto quando sei giovane, anche a me è

Mister Puccica è teso ma �ducioso capitato di far fatica a trovare continuità nel corso della mia carriera. Ci sono questioni tecnico-tattiche che solo il mister può sciogliere”. E proprio mister Puccica, che con l’arrivo di Raffaele Sergio inevitabilmente sentirà un pizzico di pressione in più sulle spalle, si è detto particolarmente teso alla vigilia della gara col Selargius: “Da un lato la tensione fa male, dall’altra mi fa capire quanta voglia ancora ho di fare qualcosa di positivo. Se devo essere sincero questa è una delle più belle vigilie che ho mai vissuto. I ragazzi sono brillanti e carichi, poi, si sa, la partita è tutta un’altra questione”.

SERIE D GIRONE ‘G’ - 8ª DI RITORNO (oggi) APRILIA - SANLURI (and. 3-0) ASTREA - ANZIOLAVINIO (and. 2-2) BACOLI - BUDONI (and. 1-1) CYNTHIA - CASTIADAS (and. 0-0) GUIDONIA - ARZACHENA (and. 0-3) PORTOTORRES - MONTEROTONDO (and. 2-2) TAVOLARA - VIRIBUS UNITIS (and. 1-2) VITERBESE - SELARGIUS (and. 1-1) ZAGAROLO - FIDENE (and. 0-2)

Il presidente Ciappici, in panchina al posto di Rossi “Abbiamo fatto schifo, ci hanno preso a pallonate”

1-1

FLAMINIA 0 FORTIS JUVENTUS 1 Flaminia (4-3-1-2): Assogna 7; Morini 5, Scardala 5,5, Okoroji 4, Gentili 6-; Russo 5,5 (37’ pt Berardi 5,5), Luciani 6, Travaglione 5,5 (14’ st Stefani 5); Cavalieri 5,5 (11’ st Lazzarini 5,5), Scardini 5, Menichini 4,5. A disp: Pro, Simmi, Lunghi, Farrugia. All: Ciappici (Rossi squali�cato). Fortis Juventus (4-4-2): Marinelli 6; Santu 5,5, Roma 6,5, Magro 6 (27’ pt De Rosa 6), Finizio 6; Ferri 6,5, Foglia 6,5, Fusi 6 ( 38’ st Zuffa sv), Francesconi 7-; Guidotti 6,5, Giannoni 6 (Giannelli 5,5). A disp: Cionini, Kouyo, Ballini, Fidone. All: Osio. Arbitro: De Filippis di Vasto. Marcatore: 24’ st Foglia (FJ). Espulso: Okoroji (F) al 23’ st per doppia ammonizione. Ammoniti: Okoroji (F), Travaglione (F), Russo (F), Morini (F); De Rosa (FJ), Finizio (FJ), Fusi (FJ). Note: Spettatori 120 circa. Angoli 1-3. Recupero 2’ pt, 4’ st. E meno male che Assogna non si è fatto contagiare dal torpore generale, altrimenti quella che avrebbe dovuto essere la partita della riscossa si sarebbe potuta trasformare in un tracollo davvero verticale. La rete di Foglia nella ripresa è comunque bastata per gelare il Madami e frenare la rincorsa alla zona playoff. E poco consola che nello stesso momento anche il Castel Rigone si faceva sorprendere dal redivivo Atletico Arezzo (1-0 nell’altro anticipo del girone E). Per concludere un’annotazione che la dice lunga su quanto la s�da con la Fortis sia stata maledetta: lo scalpitante Farrugia è rimasto in panchina mentre lo staff tecnico era costretto ad effettuare cambi obbligati per l’infortunio capitato a Travaglione eppoi per il rosso di Okoroji che ha complicato ulteriormente i piani

SERIE D GIRONE E PERUGIA

55

CASTEL RIGONE #

49

TODI

49

SANSEPOLCRO

42

CITTA’ DI CASTELLO

38

PONTEVECCHIO

37

VOLUNTAS SPOLETO

36

FLAMINIA CIVITA C. #

36

PIANESE *

35

SPORTING TERNI

32

SCANDICCI

28

MONTEVARCHI

28

ATLETICO AREZZO #

26

ORVIETANA *

23

DERUTA

23

SESTESE

22

FORTIS JUVENTUS #

21

MONTERIGGIONI

17

# HANNO ANTICIPATO * SUB JUDICE civitonici. PRESIDENTE NERO Nel dopo-gara è nero il presidentissimo Roberto Ciappici, andato in panchina a sostituire lo squali�cato Roberto Rossi. “Abbiamo fatto schifo, la squadra ha giocato malissimo. Abbiamo perso 1 a 0 ma se ne avessimo presi cinque non avremmo potuto dir nulla. E’ vero che anche noi abbiamo avuto delle occasioni, ma la verità è che loro hanno giocato meglio”. Scon�tta dura, ci si aspettava una Flaminia ben diversa... “Già, ma quando la squadra gioca in un modo in allenamento e poi in partita fa tutta un’altra prestazione cosa si può fare? Prendiamo a calci i giocatori?!?”. Eppure contro le big Assogna e compagni hanno sempre tirato fuori qualcosa in più. Come mai? “Questo è il più grande rammarico. Giochi contro Todi e Perugia e fai bene, affronti le ultime della classe e non riesci a far nulla di buono. Forse c’è stata mancanza di impegno, forse hanno sottovalutato la dif�coltà del match... non so, martedì ne parleremo coi giocatori”. (E F)


SPORT

sport

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

� �

p

19

CALCIO ECCELLENZA

Derby salvezza al ‘Polveron’ In palio tre punti per scacciare la paura Cascianelli non dimentica l’andata: “Ci misero al giro...”

U

n derby tutto da gustare in chiave salvezza. Corneto e Monterosi si affrontano questa mattina al “Bonelli” di Tarquinia per tre punti importantissimi in una classi�ca che attualmente salverebbe entrambe, ma che può farsi pericolosa da qui alla �ne. Abbiamo raccolto le impressioni di Stefano Cascianelli da un lato ed Emanuele Bufalini dall’altro, due che lotteranno lì in mezzo per il possesso della zona nevralgica del campo.

ECCELLENZA PISONIANO

52

CIVITAVECCHIA

52

PALESTRINA

51

ALBALONGA

49

RIETI

48

N. TOR TRE TESTE

41

REAL POMEZIA

40

OSTIA MARE

35

FONTENUOVESE

35

GIADA MACCARESE

34

MONTEROSI

33

CORNETO

28

FIUMICINO

27

CECCHINA AL.PA.

18

FOGLIANESE

18

PESCATORI OSTIA

15

FREGENE

13

TORRENOVA

12

CORNETO MONTEROSI “All’andata ci misero al giro, come si suol dire”. Non potrebbe essere più chiaro di così il mediano ex Tolfa che tra l’altro un girone fa era squali�cato: “Giocammo una delle partite peggiori dell’anno e loro fecero una grande gara. Anche per questo vogliamo rifarci. Stiamo facendo una stagione oltre le aspettative nonostante un organico non numerosissimo. Rispetto a tante altre realtà del girone nel nostro gruppo non ci sono nomi blasonati né tanto meno rimborsi astronomici, ma sopperiamo alle nostre mancanze, anche tecniche, con un gruppo unito, una squadra compatta e giocatori che sono stati selezionati con intelligenza”. Dopo un avvio dif�coltoso Cascianelli ha siglato giusto due settimane fa il primo gol stagionale, un po’ poco per uno che è abituato a timbrare il cartellino spesso, sebbene dalla distanza... “Ma l’Eccellenza è un’altra cosa rispetto alla Promozione - si difende il centrocampista - basta confrontare le rispettive prime della classe per rendersene conto. Comunque è vero che �no a metà stagione ho faticato più del previsto. Il gol lo cercavo perché non c’è niente che dia più morale, speriamo di farne altri e perché no? magari proprio contro il Monterosi”. L’assenza di Gaglione non è di poco conto però. “Ciro è Ciro, è un pilastro sotto tutti i punti di vista, sia come giocatore che come uomo, sempre pronto a darti una mano. Ci vogliono i tipi come lui in una

CORNETO

MONTEROSI

1

CASALI

1

DE ANGELIS

2

GUFI

2

FERRANTI

3

CRUCIANI

3

IANNUCCILLO

4

CASCIANELLI

4

DONNINELLI

5

GIMELLI

5

PIERGENTILI

6

VERDE

6

MERELLI

7

SPIRITO

7

DI LUDOVICO

8

BORDO

8

BUFALINI

9

GIORGI

9

PIRILLO

10

PERUGINI

10

MAESTA’

11

BISOZZI

11

SGAMUFFA

ALL:

Gufi

ALL:

Lauretti

ARBITRO: Dario Di Matteo di Roma 2 squadra, è uno su cui puoi fare sempre af�damento”. La classi�ca è buona, ma non eccezionale: che atteggiamento avrete in campo? “Sbagliare non è permesso. Basta perdere due partite di seguito e ti ritrovi con la pressione delle inseguitrici addosso. Poi dopo la partita dell’andata le motivazioni non ci mancheranno. Sappiamo che loro hanno qualcosa in più sul piano tecnico, ma giochiamo al Polveron e vogliamo fare risultato pieno”.

Dall’altro lato gli risponde Emanuele Bufalini che rientra dopo la squali�ca scontata col Palestrina: “Abbiamo perso ma non meritavamo assolutamente. Siamo sereni anche se consapevoli delle dif�coltà della partita. Sarà dura, sarà una battaglia, loro sono una gran bella squadra, hanno giocatori importanti come Cascianelli, Spirito e Giorgi. Inoltre si giocherà su un campaccio e per noi che ci stiamo abituando al sintetico sicuramente sarà una dif�coltà in più”. Anche il “Bufa” è uno abituato

Bufalini (Monterosi) a far male da centrocampo, ma di reti ne ha già fatte cinque (come Fioravanti, ndr)... “In classi�ca siamo in vantaggio, ma vogliamo dimostrare che abbiamo le qualità per stare ancora più in alto. Cosa sarebbe successo se mister Lauretti non fosse stato allontanato? (ride) Ce lo siamo chiesti spesso anche noi, ma adesso è meglio non pensarci, c’è una stagione da concludere degnamente e gli stimoli non ci mancano affatto”. Rosa al gran completo per mister Lauretti, mentre i tarquiniesi dovranno fare a meno oltre agli infortunati Bellucci e Giammusso anche dello squali�cato Gaglione. Pronostico - Vittoria del Corneto al 35%, pareggio al 35%, scon�tta al 30%. FOGLIANESE REAL POMEZIA Brutta situazione per i vetrallesi che oltre a vedere scappare il Fiumicino a +9 devono affrontare oggi il Real Pomezia senza numerose pedine. Il giovane estremo difen-

sore Anzera è out per stiramento, Chiaranda non si è più ripreso dai malanni di gennaio e come se non bastasse mister Pascucci dovrà fare a meno degli in�uenzati Vartolo e Fioravanti. Anche il bravo under Fiorelli non è al meglio (caviglia malconcia) e dunque si prospetta un ampio ricorso ai ragazzi della Juniores con tutte le incognite del caso. All’andata Grimaldi e soci dimostrarono di non aver nulla di meno rispetto ai pometini, ma di tempo ne è passato parecchio e la classi�ca piange. Insomma, tanto per cambiare bisognerà buttare il cuore oltre l’ostacolo. E, purtroppo, potrebbe anche non bastare. Così in campo - Maiorani, Fanka, Angeletti, Malè, Giovannetti, Minelli, Aquilani, Gianfelice, Grimaldi, Morucci, Quintiliani. All: Pascucci. La terna - Matteo Cesarini di Civitavecchia, assistito da Bassu e Samaritani di Ostia Lido. Pronostico - Vittoria dei locali al 25%, pareggio al 35%, segno ‘2’ al 40%. (EF)

ECCELLENZA 8ª DI RITORNO (oggi)

orario

CORNETO TARQUINIA - MONTEROSI (and. 0-3)

11,00

FOGLIANESE - REAL POMEZIA (and. 0-0)

15,00

CECCHINA - GIADA MACCARESE (and. 1-2)

11,00

FONTENUOVESE - CIVITAVECCHIA (and. 0-3)

11,00

FREGENE - PESCATORI OSTIA (and. 1-0)

11,00

OSTIA MARE - RIETI (and. 2-3)

11,00

PALESTRINA - FIUMICINO (and. 2-2)

15,00

PISONIANO - NUOVA TOR TRE TESTE (and. 1-0)

15,00

TORRENOVA - ALBALONGA (and. 0-4)

11,00

PIANETA JUNIORES - Nell’elite il Pianoscarano regge 70 minuti a Fregene e poi crolla (4-1)

Sabato amaro per Viterbese e Flaminia entrambe ko Nei fascia B bene il Corneto che torna a + 6 sul Civitavecchia. Ok Monterosi e Foglianese, corsara nel derby di Montefiascone

B

rutta giornata per Viterbese e Flaminia entrambe uscite scon�tte dalla 21esima giornata del girone H del campionato nazionale. JUNIORES NAZIONALI ANZIOLAVINIO 2 VITERBESE 1 Ko che fa male quello subito ad Anzio dai leoncini di mister Viviani che non sono riusciti a gestire il momentaneo vantaggio del solito Grandicelli. A rovinare i piani dei gialloblù la rete dell’1 a 1 giunta praticamente allo scadere del primo tempo e poi il de�nitivo 2-1 siglato nella ripresa da un Anziolavinio bravo a non darsi mai per vinto. “Dispiace per il risultato, ma i ragazzi hanno fatto una buona gara - ha dichiarato mister Viviani al triplice �schio �nale - purtroppo è andata così, non meritavamo la scon�tta ma il calcio è fatto così”. Positiva la prestazione di Sebastian Gay, sceso dalla prima squadra, che ha reclamato anche

un penalty per mano di un difensore su calcio piazzato. GAETA 3 FLAMINIA 0 “Abbiamo retto soltanto un tempo e mezzo”. Questo il laconico commento di mister Morelli (nella foto) che coi suoi ragazzi non ha ripetuto l’impresa di due settimane fa quando in condizioni di emergenza simili stoppò l’Aprilia sul pareggio. “Non avendo alternative valide non ho potuto nemmeno inventarmi soluzioni diverse dal solito. Fortunatamente per la prossima s�da dovremmo recuperare diverse pedine e poi è in arrivo un giocatore che potrà colmare quelle che sono le nostre lacune di organico”. JUNIORES ELITE Nulla da fare per il Pianoscarano battuto ieri pomeriggio per 4-1 nella trasferta di Fregene. Partiti con soli 12 giocatori tra squali�cati, infortunati e ma-

lanni di stagione i rionali hanno retto l’urto dei padroni di casa per gran parte del confronto. Il primo tempo si era concluso sull’1-1 con rete dei rossoblu per il pareggio di Aspromonte. Poi negli ultimi 20 minuti i padroni di casa hanno preso il sopravvento. E sfuma così la possibilità di provare ad agganciarsi alle formazioni che precedono il Pianoscarano in classi�ca. I risultati – Questo il quadro completo della 23esima giornata nella Juniores Elite:

Canale Monteranno-Futbol Club 1-3; Fiumicino-Ladispoli 0-1; Fregene-Pianoscarano 4-1; La Sabina-Olimpia 1-0; Nuova Tor Tre Teste-Ostia Mare 1-0; Ottavia-Giada Maccarese 2-3; Settebagni-Vigor Perconti 2-2 e Villanova-Tanas Casalotti 3-3. A �anco la classi�ca aggiornata e da segnalare che il fanalino di coda La Sabina (per l’ultima c’è la retrocessione diretta) ha recuperato 3 punti alla squadra di mister Damiani. JUNIORES FASCIA B Splendido Corneto che vince per 3-0 sul campo della Vis Aurelia con le reti di Emiliani, Furieri e Rosati e torna a + 6 sul Civitavecchia clamorosamente scon�tto per 4-0 sul terreno amico contro il Palocco. Nella sesta di ritorno prosegue il super momento della Foglianese che ha vinto per 1-0 il derby esterno contro il Monte�ascone con un’autorete di Vignanelli e del Monterosi che

si è imposto per 1-0 sul Montespaccato e sono altri tre punti pesantissimi nella corsa alla salvezza per la squadra allenata da Vaselli. Questa la formazione schierata dal Monterosi che ha vinto il match con la rete di Lucidi al 30’ del secondo tempo. Il Monterosi si è schierato con Guandalini, Coletti, Prosperi, Bonomi, Arnaud, Ranucci, Rossetti (25’ pt Zollo), Nicoletti (34’ st Paravani), Lucidi (33’ st Maxsim), Rizzo e Petrelli (45’ st Matteucci). JUNIORES PROVINCIALI Il campionato ha osservato un turno di sosta. Nel recupero mancante del girone A tra Monte Romano e Corchiano Gallese è �nita 7-1 per la squadra ospite di mister Riccardo Michelini, Corchiano Gallese in gol con la doppietta di Serra e con i sigilli di Pieri, Nardozzi, Nardoni, Lelli e Maurelli, quest’ultimo di gran lunga il migliore in campo. agv

JUNIORES (elite) FUTBOL CLUB

58

OSTIA MARE

55

NUOVA TOR T. TESTE

52

VIGOR PERCONTI

46

FIUMICINO

41

VILLANOVA

30

OLIMPIA

29

OTTAVIA

27

TANAS CASALOTTI

27

MACCARESE

26

CANALE MONTERANO

25

LADISPOLI

25

SETTEBAGNI

23

FREGENE

23

PIANOSCARANO

16

LA SABINA

8


20

p

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

PALLONE D’ORO 2010/2011

Tutti gli aggiornamenti della domenica. Tra i dirigenti vola Katia Pellizzaro (Lubriano). Bagarre per il Premio di Carnevale

The King Randazzo non si ferma mai T

2 voti: Simone Raspoli (Pol. Real Azzurra); Alessandro Bellacanzone (Viterbese)

utta la situazione con l’appuntamento domenicale del Pallone D’Oro 2010/2011. Tanti altri voti sono arrivati tramite i coupon e il sistema on line. Ricordiamo che per la validità della classi�ca �nale tutti dovranno aver consegnato da qui sino al 30 giugno almeno 50 coupon del quotidiano. Da segnalare l’allungo nella graduatoria della Prima Categoria di “The King Alessandro Randazzo” e la valanga di voti tra i dirigenti per Katia Pellizzari del Lubriano.

Alessandro Randazzo COUPON Nello spazio in alto a destra dello Sport Vetrina troverete sempre il coupon della sesta edizione sino al 30 giugno quando la manifestazione si concluderà. Voto Doppio - I tagliandi del quotidiano rispetto ai voti on line (sul sito www.nuovoviterbooggi/ www.opinioneviterbo.it) avranno un valore doppio. Esempio, 10 consegnati, 20 conteggiati.

CLASSIFICA PREMIO CARNEVALE Sino a martedì 8 marzo si gioca per il Super Premio di Carnevale. Tre premi speciali dal nostro sponsor e partner CalcioMania di Rossano Certini (a coloro che non hanno mai ricevuto alcun premio nei sei anni del Pallone D’Oro) senza distinzioni di categorie che in questo mese faranno pervenire il maggior numero di coupon del quotidiano l’Opinione. Non valgono i voti on line. Classi�ca parziale- Ecco la graduatoria relativa ai coupon ricevuti: 200 Giacomo Bacocco; 167 voti: Moreno Solia; 163 Emanuele Di Nisio; 85 voti Maurizio Borgi; 80 voti: Katia Pellizzari; 75 voti Stefano Salta; 71 voti: Claudio Valentini; 36 voti: Francesco Scarinci; 30 voti Francesco Legittimo Non sono inseriti in graduatoria coloro che in passato sono stati già premiati nelle varie manifestazioni del Pallone D’Oro. Si può voare per il Premio Carnevale sino all’8 marzo. ECCELLENZA E PROMOZIONE 361 voti: Marco Di Giacinto (Monte�ascone) 256 voti: Giovanni Parri (Monte�ascone) 140 voti: Roberto Corasaniti (Caninese) 75 voti: Losien Voka (Monte�ascone) 64 voti: Marco Scatena (Caninese) 22 voti: Andrea Provenzano (Caninese) 20 voti: Fabio Bisozzi (Corneto Tarquinia) 20 voti: Marco Francesconi (Ortana) 19 voti Andrea Provenzano (Caninese) 16 voti: Jacopo Cianfana (Monte�ascone) 15 voti: Stefano Polidori (Foglianese) 15 voti: Morgan Croce (F. Nepi) 15 voti: Marco Giannini (Monte�ascone) 10 voti: Fabio Perugini (Corneto) 10 voti: Stefano Maestà (Monterosi) 10 voti: Stefano Ciorba (Monte�ascone)

6 voti: Michele Lucci (Pianoscarano) 6 voti: Gian Marco Quintiliani (Foglianese) 5 voti: Sergio Oliva (Manciano) 5 voti: Maico Colonnelli (Vigor) 5 voti: Luca Malagigi (Pianoscarano) 2 voti: Matteo Morelli (Cerveteri) 1 voto: Alessio Feliciani (Real Virtus): Stefano Maestà (Monterosi); MISTER 552 voti: Daniele Antolovic (Monte�ascone) 60 voti: Nazareno Gu� (Corneto Tarquinia) 1 voto: Stefano Teloni (Cerveteri) PRIMA CATEGORIA 280 voti: Alessandro Randazzo (Grotte di Castro) 219 voti: Marco Mazzucco (Vasanello) 22 voti: Fabrizio Ercolani (Atletico Tarquinia) 15 voti: Daniele Boninsegna (Valentano) 12 voti: Riccardo Bonucci (Latera) 10 voti: David Poleggi (Vasanello) 10 voti: Matteo Maio (Virtus Pilastro) 7 voti: Marco Mariani (Vasanello) 7 voti: Dominik Gaska (Latera) 6 voti: Stelio Salvitti (Capranica) 6 voti: Cristian Pecci (Capranica) 5 voti: Daniele Nebbioso (Latera) 5 voti: Manuel Pecci (Capranica) 5 voti: Gianluca Maculani (Canepina) 4 voti: Andrea Colinelli (Canepina) 2 voti: Matteo Achilli (V. Pilastro) 2 voti: Marco Nobile (Grotte di Castro) 1 voto: Francesco D’Egidio (Latera) e Matteo Di Giacinto (V. Pilastro) MISTER 40 voti: Roberto Blasi (Atletico Tarquinia) 9 voti: Paolo Proietti (Canepina) 2 voti: Giorgio Aquilio (Latera) 2 voti: Romano Floccari (N. Sorianese) SECONDA CATEGORIA 187 voti: Luca Cesarini (Celleno) 108 voti: Davide Botarelli (V. C. Bolsena) 46 voti: Alessandro Paoloni (San Lorenzo Nuovo) 37 voti: Fabio Stefani (2001 Tuscia) 24 voti: Roberto Vincenti (Virtus Marta) 20 voti: Emiliano Tiberti (C. Ronciglione) 16 voti: Cristian Giorgi (Barco Murialdina)

Katia Pellizzaro

15 voti: Riccardo Milani (Barco Murialdina) 11 voti: Walter Peris (Nuova Bagnaia) 10 voti: Gabriele Carloni (1928 Vetralla) 9 voti: Massimiliano Fortunati (Tre Croci) 9 voti: Carlo Coppari (1928 Vetralla) 8 voti: Andrea Fa (1928 Vetralla) 7 voti: Michele D’Onofrio (Querciaiola) 7 voti: Carlo Coppari (1928 Vetralla) 6 voti: Massimiliano Proietti Palombi (Viterbo Pool) 5 voti: Valerio Faccenda (Viterbo Pool) 5 voti: Stefano Sera�nelli (San Lorenzo Nuovo) 5 voti: Enrico Frontoni (Doria S. Martino) 5 voti: Marco Grassi (Tre Croci) 4 voti: Luigi Roselli (Tre Croci) 4 voti: Simone Zanoni (San Lorenzo Nuovo) 4 voti: Carlo Puddu (Vetralla 1928) 3 voti: Riccardo Mariani (Barco Murialdina) 3 voti: Luca Tardani (Graf�gnano) 2 voti: Cesare Falcinelli (Celleno); Tupu Vasile (San Lorenzo Nuovo); Federico Coletta (Blera); Alessio Arriga (C. Ronciglione) MISTER 564 voti: Maurizio Cozza (San Lorenzo Nuovo) 76 voti Biagio Zaccaro (Tre Croci) 7 voti: Domenico Gavazzi (C. Ronciglione) TERZA CATEGORIA 566 voti: Paolo Antonuzzi (Onano) 225 voti: Paolo Viviani (Proceno) 121 voti: Tiberio Proietti (Team Canepinese) 111 voti: Nico Savoca (Bomarzo) 98 voti: Maurizio De Bartolo (S. Bagnoregio) 69 voti: Michel Marinetti (Asd Sipicciano) 16 voti: Andrea Bronzo (Onano) 13 voti: Giacomo Fanelli (Team Canepinese) 11 voti: Andrea Lillioni (Bomarzo) 10 voti: Daniele Napoli (Giglio Zepponami) 10 voti: Simone Napoli (Giglio Zepponami)

Maurizio Cozza

7 voti: Matteo Lamoratta (Bomarzo) 7 voti: Mario Tysserand (Real Gradolese) 7 voti: Andrea Lilloni (Bomarzo

60 voti: Renzo Bonelli (Corneto Tarquinia) 42 voti: Luca Frelicca (Lubriano) 5 voti: Angelo Bonelli (V. Pilastro)

5 voti: Adriano Mariani (Castel S.Elia) 4 voti: Ivan Mancini (Onano) 4 voti: Luigi Mancini (Onano) 3 voti: Giacomo Artieri (Real Gradolese) 3 voti: Luciano Renzoni (Team Canepinese) 3 voti: Alessio Di Stefano (Cicram) 2 voti: Nicola Ferri (Team Canepinese) 1 voto: Romano Giovanale (Castel S.Elia); Fabrizio Petti (Team Canepinese); Marino Benedetti (Team Canepinese); Gabriele Ramacci (Team Canepinese) MISTER 1 voto: Luca Vaccarelli (Virtus Corchiano) 1 voto: Bernardino Renzoni (Team Canepinese)

ALLIEVI 278 voti: Francesco Scarinci (Etrusca) 215 voti: Jacopo De Carlo (Barco Murialdina) 156 voti: Leonardo Cavalloro (Vulsinia Bolsena) 146 voti: Giovanni Zucchetto (Real Monterosi) 23 voti: Luca D’Avino (Ladispoli) 15 voti: Giuseppe Fazzi (Blera) 14 voti: Andrea Selvaggini (Corneto) 11 voti: Andrea Fattori (Real Monterosi) 11 voti: Luca Martinelli (N. Sorianese) 7 voti: Luca Ottavi (Tre Croci) 4 voti: Fabio Tosi (Tuscania Bolsena) 4 voti: Samuele Rocchi (Tuscania Bolsena) 4 voti: Marco Telluri (Tuscania Bolsena) 3 voti: Marian Jiga, (Tuscania Bolsena) 3 voti: Davide Cruciani (Tuscania Bolsena) 3 voti: Gianluca Alfano (Tuscania Bolsena) 3 voti: Emanuele Grani (Tuscania Bolsena); 2 voti: Alessandro Quattrociocchi (C. Monterano); Davide Guadagno (Viterbese); Romano Picchioni (Tuscania Bolsena); MISTER 280 voti: Giuseppe Salta (Pol. Tuscania Bolsena) 19 voti: Massimo Robustelli (Pol. Real Azzurra)

AMATORI CSI 136 voti: Simone Sera�nelli (Torrese) 17 voti: Jacopo Cavalloro (Amatori Bolsena) JUNIORES 880 voti: Daniele Macino (Viterbese) 482 voti: Giacomo Bacocco (jun.

Orvietana) 362 voti: Marco Basili (Pianoscarano) 255 voti: Guido Mancinelli (Pianoscarano) 54 voti: Andrea Tofani (Pianoscarano) 20 voti: Alessandro Rosati (Corneto Tarquinia) 11 voti: Fabiano Silvestri (Valentano) 8 voti: Simone Biagioni (Corneto) 5 voti: Luca Codoni (Corneto) 4 voti: Evaldo Ceccarini (Valentano) 3 voti: Luca Poponi (Vigor) 3 voti: Mirko Cisterna (Viterbese) 2 voti: Giorgio Barbano (Etrusca); Piero Pareti Abetone (Caninese) e Giorgio Ioncoli (V. Cimini) 1 voto: Mattia Foglietta (Viterbese); Giordano Morelli (Caninese) MISTER 170 voti: Andrea Damiani (Pianoscarano) 140 voti: Erminio Tiziano (Atletico Tarquinia)

GIOVANISSIMI 450 voti: Marco Fapperdue (Virtus Marta) 179 voti : Federico Ricci (Corneto Tarquinia) 132 voti: Luca Sera�nelli (Vigor Acquapendente) 48 voti: Francesco Palombi (Foglianese) 29 voti: Alessio Provenzano (Viterbese) 17 voti: Cristian Pala (Pol. Real Azzurra) 9 voti : Davide Restuccia (Pianoscarano) 8 voti: Cristian Nicolai (Virtus Marta) 5 voti: Emanuele Geronzi (Virtus Pilastro) 4 voti: Federico Matronicola (Foglianese) 4 voti: Davide Randisi (Viterbese) 4 voti: Matteo Ceccarini (Monte�ascone)

ESORDIENTI 596 voti: Emanuele Di Nisio (Virtus Cimini) 142 voti: Lorenzo Formoso (Vasanello) 140 voti: Luca Fazioli (Vasanello) 50 voti: Paola Pace (Vasanello) 30 voti: Marco Costanzi (Vasanello) 20 voti: Alessandro Salvatori (Vasanello) PULCINI 1974 voti Matteo Gemini (Calcio Tuscia) 809 voti: Alessio Stefanoni (V. Pilastro) 583 voti: Gianmarco Tomai (Calcio Tuscia) 357 voti: Filippo Norcia (Tre Croci) 253 voti: Luca Di Prospero (Virtus Pilastro) 19 voti: Jacopo Barzellotti (V.Pilastro) MISTER 481 voti: Moreno Solia (C. Tuscia 2000) 366 voti: Giovanni Luniddi (Nuova Sorianese) 137 voti: Moreno Solia (C. Tuscia 2000) 65 voti: Francesco Legittimo (Pol. Tuscania) 27 voti: Matteo Cerica (Calcio Tuscia) C/5 MASCHILE 19 voti: Javier Torres (Active Network) 17 voti: Michel Stefanelli (Civita Castellana c/5) 10 voti: Alberto Ansalone (Virtus Pilastro) 10 voti: Yuri Gori (Active Cus Vt) 5 voti: Gianluca Ara (S. Marinellese) C/5 FEMMINILE 411 voti: Cristina Caporali (Accordia Oriolo) 123 voti: Veronica Menichelli (Grotte S. Stefano) 3 voti: Noemi Lattanzi (Celleno C/5 donne) MISTER 40 voti: Roberto Valentini (Accordia) DIRIGENTI 212 voti: Claudio Valentini (Accordia c/5 Donne) 170 voti: Maurizio Borgi (Doria San Martino) 162 voti: Katia Pellizzari (Lubriano) 3 voti: Paolo Chiarabini (Barco) 3 voti: Massimo Doschi (Tuscania Bolsena) 2 voti: Katia Pellizzari (Lubriano) PREPARATORI ATLETICI 155 voti: Stefano Salta (Tuscania Bolsena) 3 voti: Francesco Carnevale (Pianoscarano) MAGAZZINIERI 278 voti: Pietro Tizi (Tuscania Bolsena) ARBITRI 16 voti: Ennio Mariani APPUNTAMENTO Con le nuove graduatorie a domenica 6 marzo.


sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

p

21

CALCIO PROMOZIONE

Volata finale, Montefiascone chiede strada al Corchiano Il Ladispoli rischia con il Tanas. Caninese con i cerotti dal Vescovio e la Vigor punta al podio. Pianoscarano voglia di tris

M

eno 10 turni alla conclusione del campionato di Promozione Laziale. Ed è corsa folle tra Ladispoli. Monte�ascone, Santa Marinella e Caninese (per il momento consideriamo soltanto le prime quattro) nella corsa ai primi due posti. Tanti i confronti interessanti in un turno che propone anche il derby provinciale tra Corchiano Gallese e Monte�ascone. Prima di addentrarci nelle singole s�de ecco quella che è la volata tra suddette quattro compagini. LA VOLATA PER IL PODIO FINALE Così sino al 15 maggio per le attuali prime quattro. Ladispoli 53 punti - Oggi trasferta con il Tanas Casalotti, match interno con il Pianoscarano, in esterna con l’Atletico Vescovio, in casa con il Focene, poi trasferta ad Anguillara, il 3 aprile match a domicilio con il Città di Cerveteri, il 10 aprile trasferta a Tolfa. Poi la lunga sosta. Il 1° maggio big match interno con il Santa Marinella, l’8 maggio trasferta con la Virtus Cimini e il 15 maggio chiusura in casa con il Real Monteverde. Monte�ascone 48 punti - Oggi derby esterno con il Corchiano Gallese, in casa con la V. Cimini, trasferta con il Tanas Casalotti, in casa con il Real Monteverde, trasferta con il Pianoscarano. Il 3 aprile derby casalingo con il Nepi, il 10 aprile trasferta con il Vescovio. Poi le ultime tre s�de: il 1° maggio in casa con la Vigor, l’8 maggio ancora in casa con il Focene e chiusura in trasferta contro il Trevignano. S.Marinella 43 punti - In questa domenica in casa con la Virtus Cimini, in esterna con il Real Monteverde, in casa con il Nepi, trasferta contro la Vigor, in casa con il Trevignano, trasferta a Canino, in casa contro La Storta.

CLASSIFICA LADISPOLI

53

MONTEFIASCONE

48

S. MARINELLA

43

CANINESE

42

ANGUILLARA

41

VIGOR ACQUAPENDENTE

40

FOCENE

36

LA STORTA

36

TOLFA

36

TANAS CASALOTTI

33

REAL MONTEVERDE

31

PIANOSCARANO

28

ATLETICO VESCOVIO

27

CITTA’ DI CERVETERI

25

CORCHIANO GALLESE

21

FORTITUDO NEPI

20

TREVIGNANO

19

VIRTUS CIMINI

10

Poi dopo la sosta il derby a Ladispoli, in casa con il Corchiano Gallese e trasferta con il Tanas Casalotti. Caninese 42 punti - Oggi trasferta con il Vescovio, poi il match interno con il Focene, il 13 marzo trasferta ad Anguillara, il 20 marzo match casalingo contro il Città di Cerveteri e il 27 marzo la trasferta di Tolfa. Poi il 3 aprile la visita del Santa Marinella e prima della lunga sosta la trasferta con la Virtus Cimini, Nelle ultime tre giornate in casa contro il Real Monteverde, trasferta a Nepi e ultima in casa con la Vigor. LE SFIDE ODIERNE Ecco quello che ci attende in questo turno odierno. TANAS CASALOTTI LADISPOLI Match complicato per la capolsita nella tana di un Tanas Casalotti reduce dall’opttimo pareggio sul campo de La Storta e che insegue i punti per la salvezza. Firotto non lamenta delle assenze, ben diversa la situazione per mister Galli che deve fare a meno di Sacco e Palmisani per squali�ca e con diversi giocatori non al meglio della condizione come sono Borriello, Loiseaux, Iacovacci e il portiere Mazzarini. Ma si sa che il buon Galli fa sempre byuon gioco a cattiva sorte e non piange mai su chi non può contare, dando ampia �ducia alle seconde linee. I numeri - Per il Tanas Casalotti in casa 6 successi, due pareggi e 3 scon�tte con 18 gol fatti e 13 subiti. Ladispoli sin qui impressionante in trasferta con 9 vittorie, due pareggi e un ko a tavolino con 23 gol fatti e 10 subiti. Arbitro - Dirige De Lucia di Roma 2 (Montini e Bnevenuti di Roma 2) Pronostico - Segno x2 CORCHIANO GALLESE MONTEFIASCONE E’ un derby da vincere quello che attende il Monte�ascone contro il Corchiano Gallese dell’ex bandiera falisca Emanuele Carletti. Mister Antolovic ha messo in guardia i suoi da troppe illusorie convinzioni e in mezzo al campo recupera il forte Michele Venanzi mentre nel reparto arretrato deve fare a meno di De Paolis. In casa Corchiano Gallese problemi con la pala per il mister Porcelli che è anche squali�cato per l’ennesima volta nel corso di questa stagione e che dovrà fare a meno di Ceccarelli e Besi, appiedati dal giudice sportivo e degli infortunati Mangiante, Matteucci e Manini. I Numeri - Per il Corchiano Gallese in casa 3 successi, due pareggi e 6 scon�tte con 10 gol fatti e 12 subiti. Il Monte�ascone da trasferta ha uno score di 5 vittorie, 4 pareggi, 3 scon�tte, 16 gol fatti e 14 subiti. Arbitro - Dirige Dante di Roma 1, assistenti Valenti e Duca di Ciampino. Pronostico: segno 2

PROMOZIONE 8ª DI RITORNO (oggi)

orario

ANGUILLARA - VIGOR (andata 0-0)

11,00

ATLETICO VESCOVIO - CANINESE (and. 0-0)

11,00

CERVETERI - FORTITUDO NEPI (and. 2-3)

11,00

CORCHIANO GALLESE - MONTEFIASCONE ( and. 1-2)

11,00

FOCENE - TREVIGNANO (and. 0-0)

11,00

PIANOSCARANO - LA STORTA (and. 0-0)

11,00

SANTA MARINELLA - V. CIMINI (and. 2-0)

11,00

TANAS CASALOTTI - LADISPOLI (and. 1-2)

15,00

TOLFA - REAL MONTEVERDE (and. 2-0)

15,00

SANTA MARINELLA VIRTUS CIMINI Il sogno matto di un miracolo play out (ancora lontanissimi) per la Virtus Cimini sul campo di un Santa Marinella che è reduce dal ko di Monte�ascone che l’ha riportata a meno 5 dal secondo posto utile per gli spareggi post campionato. Mister Bentivoglio continua a dire (lo sta facemndo da un mese e mezzo) che la sua è una squadra da terzo posto e a forza di pensarlo forse �nirà effettivamente così. La Virtus Cimini che ha addrizzato e di molto il suo rendimento nel girone di ritorno (troppo tardi?) cerca l’impresa impossibile. Di certo in questa fase è un osso duro per tutti. Mancheranno Benedetti per infortunio e la coppia dei Dhimitri. Arbitro - Fischia Campogrande di Roma 1 (Zuin e Santoni di Roma 2) Pronostico: segno 1x A. VESCOVIO CANINESE Match tosto per la Caninese di mister Mirto sul campo di un Vescovio in salute e reduce dal successo importantissimo di Trevignano. In casa Caninese pesano come macigni le assenze di Paoloni, Medori, Pesci e Marcoaldi. Il team del presidente Morosini con�da sui suoi exploit in trasferta ma senza il contropiedista “nato” Paolono tutto potrebbe diventare più complicato. Arbitro - Fischia Fontemurato di Roma 2 (Madeo e Sampieri di Roma 2) Pronostico - Segno x ANGUILLARA VIGOR Vuole la continuità la Vigor di mister Quintarelli in quello che è uno scontro diretto per poter puntare ancora al podio �nale. Le due formazioni vengono da una domenica in cui l’Anguillara ha vinto a Nepi e la Vigor ha battuto nettamente il Focene. I gialloblu puntano moltissimo sul grande stato di forma di bomber Goretti che sta rappresentando il valore aggiunto per la formazione dell’alta Tuscia. S�da da giocare senza tatticismi. Diverse e di spessore le assenze in casa Anguillara visto che non ci saranno D’Angeli, Cifani, Ziroli e Cassanta. Arbitro - Designato Perna di Roma 1 (Affronti e Giorgini di Ostia) Pronostico: segno x2

LE ALTRE A completare il quadro abbiamo le restanti quattro s�de. Pianoscarano-La Storta - Appuntamento al Carmine alle 11 e occasione da sfuttare per i rionali di mister Ferretti che vogliono la loro terza vittoria consecutiva per continuare la risalita. Rossoblu senza lo squali�cato Rondini e l’infortunato Simone Onofri. La Storta al completo tranne Nesti. Arbitra Di Vilio di Roma 1 (Faggiano e Fattori di Roma 1). Pronostico 1 Città di Cerveteri-F. Nepi - Si gioca a Fiumicino alle 15. E’ un Nepi che sembra aver mollato dopo i noti fatti e l’addio di mister Carloni e che deve fare i conti con la voglia di rivalsa di un Città di Cerveteri, reduce dalla scoppola con il Real Monteverde. Arbitra Dolcini di Roma 1 (Zamporlini di Roma 1 e Carusi di Tivoli). Pronostico 1 Tolfa-Real Monteverde - Mister Incorvaia deve fare a meno di Silipigni, Amabili e Pierini, Real Monteverde che vuole sfruttare l’ottimo momento. Arbitra Pantanto di Frosinone (De Luca e Girolami di Aprilia) Focene-Trevignano - E’ uno degli ultimi treni salvezza per il Trevignano di mister Frasca, privo di Luciani che affronta un Focene che non avrà Schiavon, Valente, Di Maio e Buggiano. Occasione da provare a sfruttare. Arbitro Badiani di Albano Laziale (Manni e Marini di Ciampino). Pronostico 1x agv

PROMOZIONE UMBRA

Ortana, contro il Petrignano un solo risultato, la vittoria di ALESSANDRO URSINI

R

educe dall’ottimo pari di Campitello, l’Ortana di mister Bernabei è pronta a sfidare, tra le mura amiche del “Gildo Filesi”, il Petrignano. Un match questo importantissimo per la classifica visto che si tratta di uno scontro diretto tra due squadre immischiate nella lotta per la conquista della salvezza diretta, nel caso dell’Ortana, o dei play-out nel caso gli umbri. Umbri che arrivano ad Orte con il morale alto dopo la splendida vittoria interna ai danni del GM 10, un successo che ha caricato l’ambiente e ha permesso di accorciare notevolmente il divario da chi era davanti. Umore buono però anche tra i biancorossi di capitan Paoluzzi visto che nelle ultime tre giornate gli ortani hanno conquistato ben 7 punti realizzando tra l’altro 9 reti e subendone solo 2. Sicuramente fondamentale per questa rinascita viterbese l’attaccante Daniele Cianfanelli che in queste ultime partite ha dimostrato a pieno tutto il suo valore mettendo in mostra corsa e giocate sopraf�ne esaltate inoltre dalla perfetta sintonia con il compagno di reparto Sciommeri. UN GIRONE FA All’andata a conquistare i tre punti furono proprio i laziali che grazie all’ennesima buona prova stagionale regalarono ottime giocate portando a casa anche l’intero bottino. 3-1 il punteggio �nale per i viterbesi che dopo lo svantaggio iniziale pareggiarono con Sciommeri per poi passare in vantaggio con Cosimi e chiudere i giochi ad inizio ripresa con Francesconi.

Mister Marco Ferretti

CLASSIFICA SAN VENANZO

47

REAL VIRTUS

45

GRIFO ATTIGLIANO

39

BASTARDO

38

CLITUNNO

36

CAMPITELLO

36

GM 10

34

MASSA MARTANA

30

ORTANA

29

PANTALLA

29

BEVAGNA

28

SUBASIO

28

FEDERICO MOSCONI

27

AMERINA

19

PETRIGNANO

17

JULIA SPELLO

13

Alessio Perugini Tranfa ASSENZE Una sola defezione nelle �la dei biancorossi ossia l’esterno Leonardo Piciucchi, fermato per una giornata dal giudice sportivo per raggiunto limite di cartellini gialli cumulabili. VIGILIA DEL MATCH A parlare della gara è il difensore Alessio Perugini Tranfa: “Siamo davanti ad una s�da cruciale per noi. Conquistare i tre punti oggi infatti potrebbe voler dire allontanarsi dalle sabbie mobili dei play-out e poter affrontare nel migliore dei modi il trittico dif�cilissimo che ci attende a partire dalla prossima giornata. Proprio per l’importanza della gara credo sia fondamentale approcciare nel migliore dei modi, stiamo bene �sicamente e stiamo giocando un buon calcio ma oggi sarà fondamentale entrare concentrati e determinati. Non possiamo assolutamente fare regali se vogliamo evitare di complicarsi la vita. Detto questo, sono �ducioso e convinto che faremo bene”.


� �

sport

SPORT

p

22

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

CALCIO XXXXXXX 3 CATEGORIA

Grave infortunio, Barbarano e CSL Soccer si fermano Girone A: sospesa la gara della capolista per l’incidente a David Salza. Nel B il Real Montefiascone non si presenta a Ronciglione di DANILO PALUMBO

ne concluso in rete da un tiro di Bellucci. La gara, sempre in bilico, si rivela maschia ma corretta. Il suggello �nale è ad opera di Vignolini che, appostato sul secondo palo, trova un eurogoal su cross dalla destra di Bendia. Quest’ultimo, insieme a Di Prospero e Bernabei, �gura fra i migliori nelle �la dei viterbesi.

Q

uarta giornata di ritorno nel campionato di Terza Categoria. Questa volta non si può parlare di solo calcio giocato: occorre anche annotare il grave infortunio capitato a un giocatore del Barbarano Romano con la conseguente sospensione del match con la capolista del girone A, la CSL Soccer. GIRONE A Nelle gare regolarmente portate a termine spicca la vittoria della Virtus Corchiano sul campo del Castel Sant’Elia: così la squadra del presidente De Vincenti prova a rilanciarsi in prospettiva Coppa Provincia di Viterbo. L’Accordia prosegue nel suo momento non positivo e si fa bloccare sull’uno a uno dal Team Canepinese, che di certo nell’ultimo periodo non aveva brillato in fatto di risultati. Bella vittoria della Murialdina contro la Vicus Ronciglione. Barbarano Romano-CSL Soccer sosp. 10’ p.t. Dura solo dieci minuti la gara, poi arriva il grave infortunio a David Salza di cui potete leggere anche a pagina 2. Occorre attendere quasi mezz’ora per l’arrivo dell’ambulanza e così i due capitani, con il benestare dell’arbitro, decidono di rimandare tutto ad altra data. A David va l’in bocca al lupo da parte della squadra e della nostra redazione. Las Vegas Soccer-Fabrica Calcio 1-1 Partita giocata,

La formazione della Murialdina lo ricordiamo, venerdì sera a partire dalle ore 19. Nel primo tempo il vantaggio del Fabrica porta la �rma di bomber Peciaroli. Nella ripresa arriva prima un rigore fallito da Walter Rizzo, tecnico-giocatore dei tirrenici, poi il pareggio siglato da Lombardi. Negli ultimi dieci minuti il Fabrica rimane in dieci a causa di un fallo di reazione, i padroni di casa ci provano ma non trovano più la via della rete. Accordia-Team Canepinese 1-1 Succede tutto nel corso del primo tempo: è la squadra di Oriolo a portarsi a condurre con Daniele Raf�; il pareggio dei cimini arriva dal dischetto: un rigore decretato per un fallo commesso a cavallo della linea dell’area di rigore e che qualcuno fra i padroni di casa aveva visto fuori. A inizio ripresa arrivano due cartellini rossi, uno per parte: con gli spazi allargati la gara si fa più viva ma l’Accordia non riesce a cavare nulla

3ª CATEGORIA GIRONE A 4ª RITORNO

di concreto dal suo predominio territoriale. Castel Sant’Elia-Virtus Corchiano 0-1 Primo tempo equilibrato, in cui forse a pungere un po’ di più sono i virtussini. La seconda frazione vede il Castel Sant’Elia più spigliato ma lo score non si smuove. Bisogna attendere sino al 92’ per il primo colpo di scena: rigore per gli ospiti che Meraglia trasforma. Quasi neanche il tempo di mettere palla al centro che il conto dei penalty si pareggia: il portiere virtussino D’Addezio compie il miracolo, sulla respinta irrompe di nuovo l’attaccante ma la palla �nisce sulla traversa. Il Castel Sant’Elia si morde le mani e subisce il sorpasso degli avversari di giornata. Murialdina-Vicus Ronciglione 2-0 La situazione si sblocca immediatamente grazie a una bella azione manovrata dei rionali: lo scambio in velocità Di Prospero-Lombardelli vie-

OGGI IN CAMPO Occasione più unica che rara per il Real Caprarola: gli uomini di mister Vitaliano Natali, in campo alle ore 11 contro il Tarkna 2007, hanno la possibilità di allungare sul Las Vegas Soccer e, soprattutto, sul Doc Gallese in questa giornata a riposo. All’andata vinsero per uno a zero i tirrenici. Arbitra Luigi Robello. GIRONE B Non si è giocata Sporting Ronciglione-Real Monte�ascone per il mancato arrivo degli ospiti. Per il resto il Giglio Zepponami supera per uno a zero l’Onano Sport Calcio. Arrivano due pareggi in Bomarzo-Canino Calcio e Grotte Santo StefanoSporting Bagnoregio. Sporting Ronciglione UtdReal Monte�ascone 3-0 a tavolino Anticipiamo quello che poi verrà uf�cializzato dalla Delegazione Provinciale in settimana: gli ospiti, infatti, non si presentano a Ronciglione. I falisci erano sì alle prese con diverse squali�che ma da qui al non rispettare un impegno agonistico ne passa... Nella classi�ca che trovate a lato conteggia-

orari

3ª CATEGORIA GIRONE A 4ª RITORNO

orari

ACCORDIA - TEAM CANEPINESE (and. 2-1)

1- 1

BOMARZO - CANINO CALCIO (and. 0-1)

1-1

BARBARANO ROMANO - CSL SOCCER (and. 1-2)

sosp.

CICRAM - PROCENO (and. 1-3) oggi

ore 11

CASTEL S. ELIA - V. CORCHIANO (and. 2-2)

0-1

GIGLIO ZEPPONAMI - ONANO S. CALCIO (and. 2-2)

1-0

LAS VEGAS SOCCER - FABRICA CALCIO (and. 1-1)

1-1

GROTTE S. STEFANO - S. BAGNOREGIO (and. 1-4)

0-0

MURIALDINA 2003 - V. RONCIGLIONE (and. 2-0)

2-0

O. MADONNA DEL FIORE - BASSANO IN TEV. (and. 2-0) oggi

ore 11

REAL CAPRAROLA - TARKNA (and. 0-1) oggi

ore 11

SIPICCIANO - REAL GRADOLESE (and. 0-2) oggi

ore 15

SPORTING RONCIGLIONE - REAL MONTEFIASCONE (and. 4-0)

3-0 a tav.

RIPOSA: DOC GALLESE

3ª CAT. GIRONE A

3ª CAT. GIRONE B

CSL SOCCER (sospesa)

32

REAL GRADOLESE #

41

REAL CAPRAROLA * #

27

S. RONCIGLIONE

41

LAS VEGAS *

27

BASSANO IN TEVERINA #

34

DOC GALLESE *

26

ORATORIO MAD. D.F #

32

BARBARANO R. (sospesa)

23

SIPICCIANO #

27

TARKNA TARQUINIA #

23

CANINO CALCIO

27

ACCORDIA ORIOLO

23

CICRAM #

25

FABRICA CALCIO

20

PROCENO #

22

VIRTUS CORCHIANO

20

BOMARZO

20

CASTEL S.ELIA *

18

GIGLIO ZEPPONAMI

20

TEAM CANEPINESE

14

REAL MONTEFIASCONE

15

MURIALDINA

13

SP. BAGNOREGIO

14

VICUS RONCIGLIONE

4

ONANO

9

GROTTE S. STEFANO

2

* HANNO RIPOSATO # GIOCANO OGGI

# GIOCANO OGGI

mo già i tre punti a favore dello Sporting e l’inevitabile punto di penalizzazione per il Real. Delusi i padroni di casa per non aver potuto giocare: unica consolazione l’aver evitato il rischio di cartellini in vista del big match del turno prossimo a Gradoli.

ma non trasforma un altro paio di buone azioni. I locali perdono ben tre uomini per infortunio, da valutare in particolare le condizioni di Daniele Napoli, ma vengono salvati da Fiorelli: splendida la sua punizione da posizione de�lata che si in�la sul palo lontano. Da segnalare, inoltre, che l’Onano ha giocato in dieci gli ultimi minuti per un cartellino rosso.

Bomarzo-Canino 1-1 Occasione dilapidata dal Canino che in vantaggio numerico per quasi un’ora si fa raggiungere nel �nale dal Bomarzo. Gli ospiti, dopo aver sbloccato il risultato con Andrea Albani, assistono all’espulsione per proteste di Febbi ma incapaci di chiudere la contesa buttano due punti a cinque minuti dal termine: per i padroni di casa è Boldrini a sfruttare un’indecisione della retroguardia avversaria. A parziale scusante degli ospiti le tante assenze, circa una decina, fra infortuni e in�uenze. Giglio Zepponami-Onano Sport Calcio 1-0 Match che sembrava quasi stregato per i gigliati, almeno sino alla rete decisiva trovata da Fiorelli su calcio di punizione. Nel primo tempo la squadra allenata da mister Mauro Vittori gioca molto bene ma spreca palle-goal colossali con Emanuele Ricci, Roberto Marenghi e lo stesso Fiorelli. A inizio ripresa la musica non cambia: il Giglio attacca

Grotte Santo Stefano-Sporting Bagnoregio 0-0 Gara corretta ma un pochino scialba sotto il pro�lo delle occasioni create. Per lo Sporting si fa in particolare sentire l’assenza dell’attacco titolare: la squadra gioca ma non trova il guizzo negli ultimi sedici metri. Per il Grotte la soddisfazione del secondo punto in campionato. OGGI IN CAMPO In programma scontri fondamentali per la zona play-off. Citiamo innanzitutto il match della capolista Real Gradolese a Sipicciano (calcio d’inizio ore 15, arbitra Simone De Sanni); niente male anche Oratorio Madonna del Fiore-Bassano in Teverina (si gioca alle 11, dirige Salvatore Polistena). In Cicram-Proceno la perdente dirà probabilmente addio alla Coppa (ore 11, �schia Mattia Carnevale).

PRIMA CATEGORIA - Sfide, orari e arbitri della 21ª giornata SECONDA CATEGORIA A/B - Fischietti e confronti odierni. Ok i cimini nell’anticipo

Ad Ischia ci pensa Affronti Ronciglione è poker sulla ruota di Civita (4-1) R Q

uesto il programma odierno per la 21esima giornata del campionato di calcio di Prima Categoria. Campi centrali quelli di Ischia di Castro, Canepina, Grotte di Castro e Monte Romano. Super confronto tra la neo capolista Ischia di Castro e Capranica. Dopo l’ampia presentazione della giornata nell’edizione di ieri ricordiamo orari e arbitri designati. Turno molto importante per valutare il tentativo di fuga dell’ottima Ischia di Castro di Mimmi Gasperini alle prese con la sopresa Capranica e le reazioni di Grotte di Castro, Canepina e Latera dopo i ko negli ultimi confronti giocati.

Così in campo alle ore 11. Canepina-Valentano - Federico Galoni,

sez. di Ostia Lido Grotte di Castro-A. Tarquinia - Fabrizio Pacella di Roma 2 Ischia di Castro-Capranica - Giuseppe Affronti, sez. Ostia Lido Monte Romano-Latera - Simone Valeriani, sez. Albano Laziale V. Pilastro-Valleranese - Daniel George Iosub di Roma 1 Vignanello-Montalto - Matteo Nardone, sez. Tivoli

icordiamo tutti i confronti odierni e i direttori di gara nelle s�de odierne della 21esima giornata.

GIRONE A Tutti gli arbitri sono della sezione di Roma 2. Quattro i confronti che si giocano oggi alle ore 11. Barco Murialdina-Celleno - Stefano De Vita Etrusca-Doria San Martino - Francesco De Pascale N. Pescia Romana-N. Bagnaia - MatAlle ore 15 avremo le restanti due teo Ticani s�de. Querciaiola-Vitorchiano - Matteo N. Sorianese-Tuscania Bolsena - Fla- Brighi viano Moscetta, sez. Roma 2 Vasanello-Lubriano - Vital Picardi, Nel pomeriggio con inizio alle 15 avresezione Civitavecchia mo le restanti quattro s�de.

Civitella D’Agliano-Farnese - Christian Mazzei San Lorenzo Nuovo-Graf�gnano - Ermanno Apollonio Putorti Tre Croci-Virtus Marta - Marco D’Ottavio Viterbo Pool-V.C. Bolsena - Fabio Liberatori

GIRONE B Ed ecco i match del gruppo B diretti da arbitri di Roma 1. Ieri anticipo vincente della capolista C. Ronciglione sul campo del fanalino di coda Civita Castellana. CIVITA CASTELLANA 1 C. RONCIGLIONE 4 Alla distanza il Ronciglione fa suo il match giocato ieri a Civita e vinto per 4-1 con la doppietta di Biguzzi e le reti di Palu-

di e Scarpetta su rigore. Primo tempo che era terminato 1-1 con ammirevole prova dei padroni di casa ma poi alla distanza i valori sono venuti fuori. OGGI Cinque le gare delle ore 11 Bassano Romano-Morlupo - Alessandro Sperandini Manziana-Maglianese - Vincenzo Macrì R. Collevecchio-Soratte - Fabiana Bassotti Vejanese-Blera - Andrea Acora Vetralla 1928-Calcio Sutri - Mimmo Risolino. Alle 15 avremo un solo match. 2001 Tuscia-T.C. Anguillara - Francesco Pantaleo


sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

Canale Monterano, altra goleada Nel ‘mondo’ della Todis Montefiascone C

POSTICIPO DELLA TODIS MONTEFIASCONE Le ragazze della Todis Monte�ascone, del manager Bruzzaniti , sotto l’occhio vigile di mister Turci si stanno preparando alla gara con il Vignanello che si disputerà alle ore 20 di martedì al Palazzetto dello sport delle Fontanelle. Mister Turci pesa la scon�tta di domenica in casa della Caninese? “La scon�tta non pesa in quanto il nostro principale obiettivo è quello di divertirci. Non abbiamo alcuna meta pre�ssata da obbligatoriamente raggiungere. Il clima è sereno, il gruppo af�atato ed andiamo avanti. Speriamo tuttavia di risalire la china con una bella vittoria in modo da re-

23

C/5 C2 LAZIALE E UMBRO

C5 D FEMMINILE

alcio a 5 femminile di serie D nel segno della splendida marcia delle battistrade Canale Monterano e Femminile Civitavecchia. Nella terza di ritorno conferma del Canale Monterano che nell’anticipo di venerdì sera ha battuto per 122 l’Accordia con le reti di Stefania Taranta (3), Marzia Aizpuru (2), Sabrina Botta (2), Gaia Guiducci, Paola Ruggeri (2) e Simona Filippin. Ieri sera ha giocato la Femminile Civitavecchia che ospitava il Blera. Nell’altro anticipo del venerdì netto successo per 4-1 della Bassanese sulla Flaminia Civita Castellana con le reti di Myriam Leonardi (2), Manuela De Simone e Vanessa Trifolelli.

p

cuperare il quarto posto perduto. Questo è lo spirito che viene da quella scon�tta. Siete ormai alla terza edizioni di questo campionato. E’ l’ora di pensare a qualche progetto ambizioso? Non pensiamo ad alcun progetto; certo se potessimo entrare almeno nei play off saremmo veramente soddisfatti. Se poi dovesse venire qualcosa in più lo accettiamo ben volentieri. Quest’anno abbiamo tante ragazze nuove e quindi cerchiamo di fare del nostro meglio. Il mondo femminile è veramente interessato a questo sport? Su i può fare un bilancio? “L’interesse c’è sicuramente. Il fatto stesso che si riesce a formare un girone di sedici squadre anche

con l’innesto di qualche formazione di fuori provincia ne è la riprova”. LE GIOCATRICI Poi abbiamo rivolto qualche domandina alle giocatrici della Todis. Capitano Vetrallini come vivete voi donne questo sport che di per se può sembrare più adeguato ai maschi? “Ci appassiona e siamo �eri come loro. Anche noi abbiamo i nostri muscoli e la nostra grinta. Viviamo questa disciplina sportiva con cavalleria, si giuoca, qualche volta si discute ma alla �ne ci sentiamo più unite e tutte amiche. Sig.na Lepri lei è il guardiano della porta. Tuffarsi tra i piedi,

Michela Proietti e Gloria Rebechini (Todis Monte�ascone)

ricevere il pallone, bloccarlo che effetto fa? “Normale attività agonistica. Quando si è li troppe ri�essione non si fanno; a troppi comportamenti non ci si pensa; l’unico pensiero importante è non prendere goal poi ogni intervento è attività di giuoco”. I vostri familiari che ne pensano tenendo conto che nelle piccole cittadine come la nostra c’è la convinzione che la donna magari è fatta più per la danza la ginnastica? Vedendo noi contente sono contenti anche loro, ci seguono, si entusiasmano e c’incoraggiano e poi per il fatto che ci mandano qui è detto tutto. Sig.na Rebechini, bomber della squadra che impressione fa? “Sono molto soddisfatta. E’ un grosso contributo alla squadra ed aiuta il mio buon umore. Penso che durante il giuoco la fortuna supporta la mia voglia di segnare con l’ottimo contributo delle mie amiche che spesso mi mettono nella condizione di andare a rete. Sig.na Fralliciardi. La partita con il Vignanello|? “Una ottima occasione per poterci riscattare. E’ una gara dif�cile. Il Vignanello è un’ottima formazione tuttavia faremo del nostro meglio, crediamo nel nostro potenziale e cercheremo di portarci a casa i tre punti poi va bene comunque le cose andranno. D’altra parte tutti si parte sempre per vincere. La scon�tta di domenica, ormai alle spalle è acqua passata. E’ �nita lì”. (P.B.)

Dopo tredici turni c’è il ritorno alla sconfitta per il Fescennium 4-1 con l’Ivo Roma. Bel pari esterno della Vigor

È

l’Ivo Roma la besta nera del Fescennium Corchiano nel campionato di calcio a cinque di serie C2. Dopo un intero girone (tra successi e pareggi) è arrivata la scon�tta per 4-1 sul campo dei capitolini che lo scorso 6 novembre avevano vinto a Corchiano. I risultati - Ecco il quadro completo della sesta di ritorno: Algian Viaggi-Futbol Club 4-4; Futsal Guidonia-Fenice 8-5; Ivo Roma-Fescennium Corchiano 41; Olimpus-Anguillara 6-1; Real Balduina-Virtus Centocelle 10-9; Roma Calcio a 5-Arca 6-5; Tennis Club Parioli- Casal Torraccia 3-6. Prossimo Turno - Sabato 5 marzo per il Fescennium match interno contro la capolista Olimpus. SERIE C2 UMBRA BEL PARI PER LA VIGOR Un calcio a 5 Vigor straordinario per intensità di gioco e magistrale per crescita tattico-tecnica sovverte i pronostici della vigilia frenando la corsa primato dell’Oasi calcio a 5. Ma, sopratutto, dimostrando di avere tutti gli attributi giusti per raggiungere una posizione privilegiata in vista dei play-off primaverili. In una gara valida per la ventiquattresima giornata del Campionato umbro di Calcio a 5 serie C2, il team di Roberto Morri impatta per 3-3 sul parquet orvietano (reti di Maurizio Tardiolo, Fabio Tascini ed Enrico Putano Bisti), subendo

C5 C2 MASCHILE OLIMPUS

41

CASAL TORRACCIA

39

FENICE

36

IVO ROMA

32

FUTBOL CLUB

31

VIRTUS CENTOCELLE

30

FESCENNIUM CORCHIANO

28

TENNIS CLUB PARIOLI

28

FUTSAL GUIDONIA

28

ANGUILLARA

27

ROMA C5

20

ALGIAN VIAGGI

15

REAL BALDUINA

9

ARCA

5

a pochi secondi dalla �ne la scelta cervellotica della giacchetta nera di turno che concede in maniera più che benevola ai locali il tiro libero da cui sfocia il pareggio. Impreziosendo la classi�ca di un punto sicuramente alla vigilia inaspettato, gli aquesiani inizieranno a preparare tatticamente da Lunedì la dif�cilissima gara casalinga contro il Calvi. Solitario in vetta alla classi�ca. Calcio d’inizio gara Venerdì 4 Marzo alle ore 21.15. agv

C/5 D MASCHILE - Il punto sulla terza di ritorno. La capolista allunga ulteriormente in classifica

S. Marinella inarrestabile. I resti dell’Active giocano male e pareggiano a Vignanello Successi per V. Monterosi, Caprarola, Castel S.Elia, Nepi, Pilastro e Civita Castellana

E

d è stato un altro turno pro Santa Marinella nella terza giornata di ritorno del campionato di calcio a cinque di serie D maschile con un altro poderoso allungo sull’Active Network Cus Viterbo che super rimaneggiata non

C5 D MASCHILE SANTA MARINELLA

52

ACTIVE NETWORK CUS

44

VIRTUS MONTEROSI

39

ADA

34

NEPI SPORT EVENT

33

CASTEL S.ELIA

33

F.C. RONCIGLIONE

31

CAPRAROLA

31

CICRAM

26

V.C. FLAMINIA

22

VIRTUS PILASTRO

22

S. VIGNANELLO

18

CALCIO ROSSOBLU

13

CIVITA CASTELLANA

10

S. C. COLLE DIANA

6

A. FOOTBALL CLUB

6

è andata oltre il 2-2 nel match di Vignanello. Ecco il quadro completo della terza di ritorno. Fc Ronciglione-Santa Marinella 0-6 - La forza della capolista si manifesta anche a Ronciglione. Nulla da fare per i padroni di casa che soltanto sette giorni fa erano riusciti a vincere sul terreno dell’Active Network. E’ vero che ai padroni di casa mancavano Morandi e Giangiuliani ma la realtà e che in questo girone non ce n’è per nessuno e il team di Porta ha una marcia in più rispetto a tutte le rivali. 4-0 sin dalla �ne del primo tempo e solita prestazione superba della regina del torneo in rete fra gli altri con i soliti Ara, Tiranti e Franchi ed è ulteriore allungo in classi�ca. Vignanello-Active Network Cus Vt 2-2 - Non riesce l’Active a superare lo scoglio del Vignanello. Era priva degli squali�cati Torres, Fiorani e Fraccaro ma non ci si aspettava comunque una prova “penosa” da parte della seconda in classi�ca. Una prova che avrebbe potuto lo stesso fruttare l’intera posta in palio con un pò di attenzione in più. Il pari del Vignanello è arrivato infatti al 3°

minuto di recupero e sa di beffa per i viterbesi perchè arrivato allo scadere di un recupero non giusti�cato ma è giusto perchè i padroni di casa non avrebbero meritato la scon�tta. Ben 4 (a 1) infatti, i pali colpiti dallo Sporting Vignanello che nel primo tempo è stato padrone del campo. La rete del vantaggio è arrivata al 12° ad opera di Nisini che ha �nalizzato un contropiede ben orchestrato. Prima frazione abbastanza brutta, poche volte pericolosi gli ospiti ma poco impegnato anche Sambuci nonostante i pali martoriati dai padroni di casa. Nel secondo tempo arriva subito il pari, al 2° un tiro di Porcu viene deviato da Falsarano e diventa imparabile per Dezi. Al 5° minuto Dezi esce fuori area a togliere con le mani un pallone dai piedi di Buzzi che, saltandolo, avrebbe potuto depositare in rete: l’arbitro ritiene l’intervento passibile solo di ammonizione. Sambuci blocca a terra una punizione dello Sporting al 10°, 2 minuti dopo ne batte una Felici e porta in vantaggio l’Active in�lando tra palo e barriera. Al 13° quarto palo per i padroni di casa in azione di contropiede. Sembra �nalmen-

Virtus Monterosi-Ada 42 - Nella corsa al terzo posto finale ok la Virtus Monterosi di mister Cioffi che sfrutta alla grande il fattore campo e si impone sul team dell’Associazione delle Associazioni con la doppietta di Dario Luberti e le reti di Benjamin Agostinelli e David Cironi.

Mister Ciof� (V. Monterosi) te poter controllare la gara l’Active che non rischia più �no al 26° quando Sambuci para in 2 tempi con brivido un tiro da fuori area. La squadra ospite potrebbe addirittura chiudere la contesa al 28° ma c’è un palo a dire di no. Conclusione rocambolesca con il lungo recupero e la fortunosa rete di Baldassarra che sfrutta errori a catena e l’incertezza di Sambuci �ssando il punteggio sul 2 a 2. Gara correttissima, buona tutto sommato la direzione di gara del sig. Scorsino. (Max Forieri)

Castel S.Elia-Atletico Vt 12-9 - Soffre più del lecito la formazione di casa del Castel Sant’Elia che alla distanza si impone sull’orgoglioso fanalino di coda dell’Atletico Viterbo Football Club in un match ricco di gol.Per i padroni di casa reti di Gianluca Paolucci con una cinquina, fa poker Marzio Chirieletti, doppietta di Alessandro Scarcella e un’autorete. Nepi S. Event-V. C. Flaminia 2- 1 - Successo di misura per il Nepi Sport Event del presidente De Rossi che batte una buona Virtus Ceramica Flaminia con le reti di Luca Colonnelli e di Flavio Gironi. Supremazia da parte dei padroni di casa che hanno colpito diversi legni e fallito tante occasione da gol.

Caprarola-S. C. Colle Diana 11- 1 - Un primo temo sotto tono (vantaggio per 1-0) e poi la furia del Caprarola si è abbattuta sul Colle Diana con una grandianta di gol che portano la �rma dell’assessore Pecorelli (4), De Carolis (2), Cecconi, Pasquali, Totonelli, Mindel, Marius Buea detto “Marietto”. Caprarola quindi convincente nel corso del secondo tempo e soddisfazione per la bella stagione che sta vivendo questa neonata società con citazione doverosa per tutta la società ed in primis per Luca Nunzi, portiere vice-presidente del team. Virtus Pilastro-Cicram 5-2 - Ritorno al successo per la Virtus Pilastro che batte con una cinquina la solita Cicram che in trasferta continua a raccogliere molto poco. Per i rionali reti di Alessandro Vizzini (2) e sigilli di Alex Vincent Caci, Massimiliano Di Laura e Danilo Melone. C. Castellana-C. Rossoblu 7- 4 - Il derby civitonico premia la formazione del Civita Castellana più determinata e convinta e che si aggiudica la tracittadina con merito. agv


sport

SPORT

p

24

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011


sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

p

25

SUPERBIKE

Checa conquista la Superpole Lo spagnolo del Team Althea Racing partirà davanti a tutti nella gara inaugurale del Mondiale Superbike in Australia di GLAUCO ANTONIACCI

D

ue giorni condotti davanti a tutti, dimostrandosi sempre il più veloce. L’epilogo non poteva che essere la conquista della prima Superpole della stagione 2011, giusto premio per il lavoro svolto da tutto il team e per le doti del pilota. Carlos Checa e la Ducati 1198 del Team Althea Racing partiranno davanti a tutti questa mattina nel primo appuntamento del Mondiale Superbike, in programma sulla pista australiana di Phillip Island. Il campione spagnolo non si è accontentato di chiudere davanti a tutti le prove uf�ciali, ma si è anche preso il record della pista con il miglior giro di 1’30”882, ottenuto nel corso dell’ultima sessione. Un obiettivo raggiunto passo dopo passo, con una seconda sessione di prove di quali�ca che lo aveva confermato in vetta ma con un miglior crono di 1’31”725 che non ha migliorato il tempo ottenuto nella prima giornata. Alcuni suoi avversari sono riusciti ad abbassare qualche decimo i loro tempi, ma non hanno impedito a Checa di quali�carsi in prima posizione per la Superpole del pomeriggio. Nella prima fase della Superpole, durata 14 minuti, il pilota spagnolo è uscito una prima volta con la gomma morbida da gara, registrando

VOLLEY 3ª DIV.

gestire la situazione ma penso che sarà Biaggi il mio primo rivale. Sono comunque molto determinato per portare a casa due ottimi risultati.” “In questi giorni abbiamo fatto dei passi avanti in tutte le prove - ha dichiarato Genesio a Vigor Volley AcquaBevilacqua, General Manager di pendente del Tecnico Althea Racing - e alla �ne siamo Maggiolini espugna convinti di avere a disposizione una messa a punto ottima per con pieno merito il parquet la gara. Quello che ci preoccupa di Abbadia San Salvatore un po’ è la grande velocità delle volando al secondo posto moto dei nostri concorrenti, nel Campionato femminile di infatti abbiamo pagato quasi Terza Divisione organizzato 18 km orari da Aprilia e 10 da dal Comitato di Siena. Contro Yamaha, come sappiamo però le una Pallavolo Saiuz Amiata in gare non si vincono solo con la evidente dif�coltà, le aquesiamoto piu’ veloce. Voglio ringra- ne si impongono con un netto fuochi d’arti�cio ci sono stati “Alla �ne e’ stata una Su- ziare tutti i ragazzi del team che 3-0 (25-13 / 25-13 / 25-18). Ora il pensiero va alla s�nella terza sessione; Checa ha perpole molto combattuta - ha si impegnano al massimo in tutte montato la seconda gomma dichiarato Checa -, ma siamo le situazioni anche quelle piu’ cri- da di domenica 6 Marzo alle da tempo a sua disposizione ed contenti di avere chiuso con il pri- tiche, un gruppo collaudato che 18 contro la Libertas Cheha registrato il suo miglior giro mo tempo. Sapevamo che con le ha agevolato anche il lavoro dei lucci Montalcino che, dopo del weekend, battendo il record gomme da quali�ca sarebbe stato nuovi ingegneri Lozej e Frigerio. la scon�tta casalinga con la della pista con un fenomenale piu’ dif�cile, di solito portano tutti Grazie soprattutto a Carlos che, capolista Libertas Orcia per 1’30”882. Il campione in carica i piloti ad essere piu’ vicini. Partire con la sua costanza nell’essere 3-0 (parziali di 26-24/ 25-13 ĀȀ̀Ѐ̀Ԁ̀‫ࠀ܀؀‬Ȁऀ‫؀‬Ȁ਀଀ࠀఀ਀‫؀‬Ȁ਀ഀ‫̀܀܀‬฀‫؀‬Ѐ‫؀‬Ȁ̀ऀȀༀ‫؀‬฀က̀ࠀЀ‫ࠀ܀؀‬Ȁᄀഀሀഀఀ‫ऀ؀‬ഀȀጀഀ฀฀̀Ѐ̀ऀഀȀഀȀ฀‫଀਀؀‬᐀̀ऀഀȀሀഀऀȀ਀ഀ‫ࠀ܀܀‬ఀഀȀ Max Biaggi è arrivato vicinissi- davanti in griglia e’ ovviamente sempre veloce, ha dato motiva- / 25-18) si trova appaiata in mo all’iberico (pochi centesimi) importantissimo per le gare di zione in piu’ a tutti. Ora ci aspet- classi�ca alle viterbesi ma con ကఀࠀ฀ࠀԀ̀ࠀЀ‫ऀ؀‬ഀȀሀഀऀऀ‫؀‬Ȁᄀഀሀഀఀ‫؀‬Ԁ̀ࠀЀഀȀᔀ̀ЀЀ‫؀଀̀܀਀؀‬Ȁሀᘀᜀ‫᠀؀̀ऀ؀܀‬ ma si è dovuto ᤀ‫؀‬Ȁကఀ̀฀‫؀‬Ȁကఀࠀᨀ‫؀‬ȀሀഀऀȀᬀᰀࠀఀЀഀࠀȀᴀḀऀ̀ᨀഀऀऀࠀἀ accontentare domani, ma devo fare anche una tiamo una gara molto dif�cile una differenza set inferiore Ȁ଀‫؀‬฀က̀ࠀЀ‫ࠀ܀؀‬Ȁఀഀ!̀ࠀЀ‫ऀ؀‬ഀȀ਀̀‫؀‬Ȁ‫؀‬Ȁ଀‫؀‬ఀ‫܀܀؀‬ഀఀഀȀሀ̀Ȁ਀"#‫؀‬ሀఀ‫؀‬Ȁ଀᐀ഀȀ della seconda posizione, mentre bella partenza. Diciamo che non ma siamo pronti per raccogliere che colloca le ragazze toscàЀሀ̀ᨀ̀ሀ#‫ऀ؀‬ഀ tutti gli altri hanno chiuso con Ȁ਀̀Ȁ$Ȁ਀ᨀࠀऀ‫؀܀‬Ȁ‫؀‬Ȁ%ഀ‫܀܀‬#ЀࠀȀ̀ऀȀ&'Ȁጀഀ((ఀ‫ࠀ̀؀‬Ȁఀ‫̀ऀ!ࠀ଀଀؀‬ഀЀሀࠀȀऀ‫؀‬Ȁက‫؀‬ఀ‫܀‬ഀ଀̀က‫؀‬Ԁ̀ࠀЀഀȀሀ̀Ȁ฀ࠀऀ‫܀‬ഀȀ਀ࠀ଀̀ഀ‫)܀‬Ȁሀ̀Ȁ mi �do di nessuno, nel senso che ogni occasione buona e speria- ne momentanemente al terzo posto. un tempo superiore a 1’31”. ci sara’ da lottare. Vedremo come mo nel meteo”. ‫܀‬#‫ࠀ܀܀‬Ȁ̀ऀȀᤀ‫؀‬Ԁ̀ࠀ᠀

Vigor perfetta contro la Saiuz

L

immediatamente un tempo suf�ciente a garantirgli la prima posizione e il passaggio alla seconda fase in assoluta scioltezza, senza alcun bisogno di una seconda uscita. Nella seconda mini-sessione della Superpole, Checa è uscito dai box con la gomma da quali�ca ed anche in questo caso, con un tempo di 1’31”1, si è messo al riapro da qualsiasi sorpresa ed ha trascorso il resto della sesssione ai box a riposarsi. I

ᤀᘀ*਀ሀȀᄀఀഀഀȀ+ကࠀఀ‫܀‬Ȁᤀ̀(ഀఀ‫਀؀܀‬Ȁሀ̀Ȁ,̀‫܀‬ഀఀ(ࠀȀȀက‫؀‬ఀ‫܀‬ഀ଀̀က‫؀‬ЀሀࠀȀ଀ࠀЀȀᴀ-Ȁ!̀ЀЀ‫̀܀਀؀‬Ȁ᐀‫؀‬Ȁ(ഀЀȀ̀Ѐ‫؀‬#!#ఀ‫ࠀ܀؀‬Ȁऀᘀ̀Ѐ̀Ԁ̀ࠀȀሀഀऀऀ‫؀‬Ȁ ਀‫ࠀ̀!؀܀‬Ѐഀ.ȀЀഀऀȀ਀ഀ‫ࠀ܀܀‬ఀഀȀ/‫଀਀؀‬᐀̀ऀഀȀ/̀଀᐀ഀऀഀȀᄀ̀ࠀఀ#଀଀̀ȀȀ਀̀Ȁ$Ȁ଀ऀ‫̀਀਀؀‬ጀ̀଀‫ࠀ܀؀‬ȀᴀḀȀ‫ऀ؀‬ȀༀࠀఀကࠀȀᤀ̀(ഀఀࠀȀഀȀ&ḀȀ‫ऀ؀‬Ȁ ฀̀Ѐ̀‫܀‬ఀ‫؀‬฀ကࠀऀ̀ЀࠀȀ฀ഀЀ‫܀‬ఀഀȀ0‫ࠀऀࠀ؀‬ȀༀഀЀ଀̀ࠀЀ̀Ȁ᐀‫؀‬Ȁࠀ‫܀܀‬ഀЀ#‫ࠀ܀‬Ȁ̀ऀȀᴀḀȀကࠀ਀‫ࠀ܀‬Ȁ‫ऀ؀‬Ȁ/̀Ѐ̀‫܀‬ఀ‫؀‬฀ကࠀऀ̀ЀࠀȀഀȀ̀ऀȀ&ḀȀ‫ऀ؀‬ȀༀࠀఀကࠀȀ ᤀ̀(ഀఀࠀ᠀ %ഀऀȀ਀ഀ‫ࠀ܀܀‬ఀഀȀጀഀ฀฀̀Ѐ̀ऀഀȀကഀఀȀऀ‫؀‬Ȁ଀ऀ‫̀਀਀؀‬ጀ̀଀‫؀‬Ȁ‫؀‬Ȁ਀"#‫؀‬ሀఀ‫؀‬ȀऀഀȀఀ‫؀!؀‬ԀԀഀ1Ȁᔀ̀#ऀ̀‫؀‬Ȁ2ഀ฀က̀଀଀̀Ȁ Ȁༀ‫܀؀‬ഀఀ̀Ѐ‫؀‬Ȁ/‫଀଀؀‬#ऀ̀ Ȁ +3ഀ‫؀܀‬Ȁ+̀Ѐ!᐀Ȁ਀ࠀЀࠀȀ‫؀‬ఀఀ̀ᨀ‫܀؀‬ഀȀ‫ऀ؀‬ȀᴀḀȀကࠀ਀‫᠀ࠀ܀‬ 0ഀఀȀ"#‫؀‬Ѐ‫ࠀ܀‬Ȁఀ̀!#‫؀‬ఀሀ‫؀‬Ȁऀ‫؀‬Ȁ଀ऀ‫̀਀਀؀‬ጀ̀଀‫؀‬Ȁ̀Ѐሀ̀ᨀ̀ሀ#‫ऀ؀‬ഀȀЀഀऀऀ‫؀‬Ȁ&4Ȁᄀ‫؀̀଀਀؀‬Ȁ5ऀഀࠀЀࠀఀ‫؀‬Ȁ/ഀЀ!᐀̀Ѐ̀ȀഀȀᔀ̀Ѐഀᨀఀ‫؀‬Ȁ,ഀЀ‫؀‬ЀԀ̀Ȁ ᐀‫؀‬ЀЀࠀȀȀࠀ‫܀܀‬ഀЀ#‫ࠀ܀‬Ȁఀ̀਀ကഀ‫̀܀܀‬ᨀ‫؀‬฀ഀЀ‫܀‬ഀȀȀ̀ऀȀᴀḀȀഀȀ̀ऀȀ&ḀȀကࠀ਀‫ࠀ܀‬Ȁ਀̀‫؀‬Ȁ‫ऀ؀‬ȀༀࠀఀကࠀȀᤀ̀(ഀఀࠀȀ଀᐀ഀȀ‫ऀ؀‬Ȁ/̀Ѐ̀‫܀‬ఀ‫؀‬฀ကࠀऀ̀Ѐࠀ᠀ a preso il via la L’Asd Free Sport Libertas squadre, il terzetto composto ᤀ‫؀‬Ȁ଀‫܀؀‬ഀ!ࠀఀ̀‫؀‬Ȁᴀ4Ȁᄀ‫؀̀଀਀؀‬Ȁ᐀‫؀‬Ȁᨀ̀਀‫ࠀ܀‬Ȁ਀‫̀ऀ؀‬ఀഀȀ਀#ऀȀ!ఀ‫؀‬ሀ̀ЀࠀȀက̀6Ȁ‫ࠀ܀ऀ؀‬ȀሀഀऀȀကࠀሀ̀ࠀȀᔀ‫؀̀؀‬Ȁᰀ‫ऀऀ؀‬ഀᨀ̀ȀȀ‫ऀ؀‬Ȁ฀̀Ѐ̀‫܀‬ఀ‫؀‬฀ကࠀऀ̀ЀࠀȀ scorsa settimana il di Viterbo si è presentata a da Giulia Rempicci, Caterina Campionato Fede- questo appuntamento con 14 Macculi e Sweta Singh si è ഀȀ0‫؀ऀࠀ؀‬Ȁ7‫؀‬ကက̀Ȁ‫ऀ؀‬Ȁ଀ࠀఀကࠀȀऀ̀(ഀఀࠀȀ.Ȁ฀ഀЀ‫܀‬ఀഀȀᔀ̀#ऀ̀‫؀‬Ȁༀఀ‫؀਀਀؀܀؀‬Ȁ਀̀Ȁ$Ȁ଀ऀ‫̀਀਀؀‬ጀ̀଀‫؀܀؀‬Ȁ&4਀̀‫؀‬Ȁ‫ऀ؀‬Ȁ฀̀Ѐ̀‫܀‬ఀ‫؀‬฀ကࠀऀ̀ЀࠀȀ଀᐀ഀȀ rale femminile e maschile del ginnasti ed ha ottenuto subi- piazzato al 1° posto. ‫ऀ؀‬Ȁ଀ࠀఀကࠀȀऀ̀(ഀఀࠀȀ,‫ऀ؀‬ഀఀ̀‫؀‬Ȁ2‫ࠀ؀‬Ѐ‫؀‬ȀഀȀȀༀ᐀̀‫؀‬ఀ‫؀‬Ȁ0‫؀‬Ѐ଀̀‫؀‬Ѐഀ਀଀᐀̀Ȁ਀ࠀЀࠀȀ‫؀‬ఀఀ̀ᨀ‫܀؀‬ഀȀ‫܀‬ഀఀԀഀȀက‫؀‬ఀ̀฀ഀఀ̀‫ࠀ܀‬Ȁ‫؀ऀऀ؀‬Ȁᰀఀ‫؀‬ᨀഀ᠀ settore promozionale della Fe- to ottimi risultati per dare il Nelle classi�che individuali %ഀऀऀ‫؀‬Ȁ84Ȁᄀ‫؀̀଀਀؀‬Ȁᰀ̀Ԁ̀‫؀‬Ѐ‫؀‬Ȁༀ̀ကఀ̀‫؀‬Ѐ̀Ȁ਀̀Ȁ$Ȁ଀ऀ‫̀਀਀؀‬ጀ̀଀‫؀܀؀‬Ȁᴀ4Ȁ‫ऀ؀‬Ȁ/̀Ѐ̀‫܀‬ఀ‫؀‬฀ကࠀऀ̀ЀࠀȀഀȀ&4Ȁ਀̀‫؀‬Ȁ‫؀‬Ȁ଀ࠀఀကࠀȀऀ̀(ഀఀࠀȀ଀᐀ഀȀ‫؀‬Ȁ derazione Ginnastica Italiana. via alla stagione; nel settore della Seconda Fascia, Eleonora La prima prova del ‘Torneo Maschile Michele Fiorucci si è Menghini e Ginevra Venanzi ‫܀‬ఀ‫؀‬ᨀഀ᠀Ȁ 1° livello’, campionato regio- classi�cato 1° al Corpo Libero hanno ottenuto rispettivaᰀ‫؀‬Ѐ‫̀܀‬Ȁ਀ࠀЀࠀȀ‫؀‬Ѐ଀ࠀఀ‫؀‬Ȁ!ऀ̀Ȁ‫؀‬ကက#Ѐ‫؀܀‬฀ഀЀ‫̀܀‬Ȁ଀᐀ഀȀሀഀ‫܀‬ഀఀ฀̀Ѐഀఀ‫؀‬ЀЀࠀȀऀ‫؀‬Ȁ"#‫̀ऀ؀‬ጀ̀଀‫؀‬Ԁ̀ࠀЀഀȀကഀఀȀ̀Ȁༀ‫؀‬฀က̀ࠀЀ‫̀܀؀‬Ȁ nale sia a carattere di squadra e 2° al minitrampolino mentre mente il 1° e il 2° posto sia %‫؀‬Ԁ̀ࠀЀ‫̀ऀ؀‬ȀЀഀऀऀഀȀሀ̀ᨀഀఀ਀ഀȀ଀‫܀؀‬ഀ!ࠀఀ̀ഀ Ȁ̀Ѐ‫؀܀‬Ѐ‫ࠀ܀‬Ȁကఀࠀ਀ഀ!#ࠀЀࠀȀ!ऀ̀Ȁ‫ऀऀ؀‬ഀЀ‫؀‬฀ഀЀ‫̀܀‬Ȁ਀ࠀ‫ࠀ܀܀‬Ȁऀᘀ‫܀܀؀‬ഀЀ‫؀܀‬Ȁ!#̀ሀ‫؀‬ȀሀഀऀȀ che individuale, si è svolta do- Paolo Cencioni ha ottenuto il al Corpo Libero che al Minimenica scorsa a Nettuno ed ha 1° posto al Minitrampolino e trampolino. ᰀഀ଀Ѐ̀଀ࠀȀᄀ̀ࠀЀ‫؀‬Ȁ/‫؀‬ԀԀ̀ȀഀȀሀഀऀȀ‫܀‬ഀ‫؀‬฀Ȁሀഀऀऀ‫؀‬ȀᄀఀഀഀȀ+ကࠀఀ‫܀‬Ȁᤀ̀(ഀఀ‫᠀਀؀܀‬ȀȀ

NUOTO - Giornata di gare e applausi per tutti i giovani allievi GINNASTICA - Ottimo esordio per la società viterbese

Alla Larus fanno festa i più piccoli Free Sport, quante medaglie L

a Piscina Comunale di Viterbo ha ospitato il secondo appuntamento dedicato ai piccoli atleti della Scuola Nuoto Federale Larus, emozionanti ma desiderosi di dimostrare tutto quello che hanno appreso sino a questo punto della stagione, esibendosi davanti agli occhi attenti dei loro istruttori e a quelli ancora più emozionati dei propri genitori. La manifestazione ha coinvolto circa 450 bambini, iniziando con i più piccoli (35 anni circa) che, suddivisi in batterie, hanno affrontato, i circa 12 metri della ‘vaschetta blu’. Al termine di questa esibizione grandi sorrisi da parte dei bambini che hanno ricevuto, da parte del Direttore Tecnico della Larus Marco Pizzichetti, la medaglia di partecipazione ed un ricordo fornito dallo sponsor della manifestazione. E’ toccato poi ai giovani atleti che si sono cimentati nella vasca grande da 25 metri, suddivisi in batterie in base allo stile appreso da Settembre ad oggi. La giornata si è chiusa con la staffetta 4x25 stile libero

H

fatto registrare la partecipazione di molte società provenienti da tutto il Lazio.

alla quale hanno partecipato alcuni degli istruttori di nuoto presenti alla seconda tappa del Trofeo Scuola Nuoto Larus Viterbo, chiamati a s�dare i più esperti nuotatori di età compresa tra 14 ed i 16 anni. La manifestazione, che ha seguito le regole di una gara normale, è stata organizzata con la �nalità non solo di dimostrare ai genitori il livello tecnico raggiunto dai loro �gli, ma anche di consentire

ai bambini, sin dalle prime bracciate nuotate in piscina, di iniziare un percorso che, ai più costanti e meritevoli, aprirà le porte dell’agonismo in una squadra che vanta campioni del calibro di Rosolino, Magnini (qui nella foto con un paio di giovanissime nuotatrici) ed il viterbese Fabio Laugeni. La terza tappa, delle quattro in programma, si svolgerà il 10 Aprile con la gara di Pasqua.

il 2° al Corpo Libero. Nel settore femminile, per quanto riguarda la classi�ca a

La categoria Prima Fascia ha visto salire sul gradino più alto del podio Gaia Tallevi al Minitrampolino e Paola Zappi al Corpo Libero mentre Giulia Cratassa si è classi�cata seconda sia al Minitrampolino che al Corpo Libero; Valeria Raona e Chiara Pancianeschi sono arrivate terze ex-aequo alla Trave. Nella terza Fascia Tiziana Cipriani si è classi�cata prima al Minitrampolino e seconda sia al Corpo Libero che alla Trave. Tanti sono ancora gli appuntamenti che determineranno la quali�cazione per i Campionati Nazionali nelle diverse categorie, per questo, in casa Free Sport, proseguono gli allenamenti sotto l’attenta guida del Tecnico Fiona Mazzi e di tutto il team.


sport

SPORT

p

26

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

SNOWBOARD

Bruma Snow Camp, una settimana da urlo Quindicesima edizione dell’evento organizzato dal club viterbese che ha già avvicinato oltre 500 ragazzi a questo sport

È

una tradizione che si ripete ormai da 15 anni e che, in tutto questo tempo, ha visto partecipare oltre 500 ragazzi che si sono avvicinati con grande entusiasmo allo snowboard. Organizzato dal Bruma Snow Club, af�lliato alla Federazione Snowboard Italia (FSI), il ‘Bruma Snow Camp’ è una settimana bianca all’insegna del puro divertimento, con lo snowboard come attività principale ma anche con altre divertenti attività come giornate in fuoripista, gite in motoslitta, cene in quota e discese in notturna. L’evento si svolge tutti gli anni a Livigno perchè, oltre ad esserci lo SnowPark più grande d’Italia e uno tra i più grandi d’Europa, il comune lombardo è un vero e proprio ‘paese dei balocchi’ per i ragazzi; l’offerta turistica è di primissimo piano, uscendo anche al di fuori dei soliti sport invernali, e la particolarità di essere ‘Zona Franca’ rende Livigno un luogo ideale per gli acquisti di tanti prodotti. Una tradizione che si rinnova, quindi, grazie all’impegno del Bruma Snow Club che da anni ormai si dedica alla promozione nella città di Viterbo di uno sport diventato disciplina olimpica e stile di vita per molti giovani.


sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

BASKET SERIE C

p

27

BASKET ASCSA UISP

Belli CGT, giornata di esordi

L’Olimpia piega i Soriano Virus Contro Palocco il debutto assoluto di Franzè e quello casalingo di Farnetani Partita da vincere a tutti i costi per il team neroarancio che rinuncia a Fabi POLEMICA FINITA

Il procuratore di Marano ringrazia la N.Fortitudo

Marco Marano

D

opo le dichiarazioni al veleno di Marco Marano che aveva indicato principalmente nei contrasti con coach Cipriani la causa del suo addio alla Belli CGT, accusando anche la società di non aver saputo gestire bene la situazione, ci è arrivata questa precisazione da parte del procuratore del giocatore, Francesco Foroni. “In riferimento al passaggio dell’atleta Marano Marco dalla N. Fortitudo Viterbo al Basket Mazara ci tengo a chiarire la sua posizione, visto che la mia �gura di agente me lo impone, la mia e quella della mia agenzia, ma soprattutto quella della società viterbese. Partiamo dalla mia: in qualità di procuratore, il mio lavoro mi obbliga a sottoporre ogni tipo di richiesta e situazione a tutti i miei assistiti; inoltre cerco sempre di seguire le direttive che un giocatore mi dà e di consigliare le “destinazioni migliori”. Può capitare che, e qui cerco di chiarire la posizione del mio assistito, un atleta si trovi in una situazione di “indecisione”, intesa come dubbio di provare un’ esperienza da “professionista” lontano da casa o restare a giocare nella squadra della propria città. Indecisione confermata dal fatto che Marco, quest’ estate, ha preso parte a diverse Summer League, proprio perché, insieme, tenevamo in considerazione l’ipotesi di strappare un contratto fuori dalle mura domestiche. Di comune accordo con la società Nuova Fortitudo abbiamo deciso di restare a Viterbo, ma in queste ultime ore di mercato sono arrivate diverse offerte che, e qui passo al chiarimento della posizione della società, abbiamo valutato tutti insieme. La società si è mostrata molto disponibile nell’assecondare le scelte del giocatore, non opponendo resistenza alcuna al trasferimento e per questo va espressamente e pubblicamente ringraziata da parte mia, dell’intera agenzia (D’Uggento Sport Agency) e dall’atleta Marco Marano”.

di GLAUCO ANTONIACCI

Q

uaranta minuti di basket giocato, proprio quello che serve dopo una settimana in cui si è soprattutto parlato tanto. La Belli CGT deve mettere da parte tutto quello che è successo dopo il ko con la Fox e guardare avanti, anche perchè il calendario, tra gare già �ssate e recuperi, le impone di affrontare due match casalinghi in tre giorni. Questa sera, con inizio alle 18, i neroarancio riceveranno il Palocco Città Futura nella settima di ritorno mentre martedì ospiteranno la Fabiani Formia nel recupero della gara non giocata due settimane fa. Dopo ci sarà il turno di riposo e la possibilità di lavorare con serenità e recuperare energie preziose, ma ora bisogna stringere i denti e cercare di fare bottino pieno, anche per rilanciarsi in classi�ca. Accanto ai motivi di classi�ca, a rendere ancora più interessante la s�da odierna contro Palocco contribuirà l’esordio di Raffaele Franzè, il lungo ex Petriana che la società ha tesserato in settimana, e la prima uscita casalinga del play Carlo Farnetani, apparso

Carlo Farnetani

Marco Marangoni

già importante per un team che ha bisogno di ordine. Tornerà Pigliafreddo ma potrebbe restare fuori ancora Marangoni, più che altro a scopo precauzionale. L’altra novità dell’ultima ora è che l’organico resterà questo, senza ulteriori interventi: non sarà ingaggiato Fabi che pure si era allenato con i neroarancio ed aveva anche disputato l’amichevole di mercoledì contro la Luiss. D’altronde il talento non manca, bisogna solo assemblarlo e farlo rendere al massimo, specialmente nei playoff. Il primo test della nuova Belli CGT sarà contro un’avversaria alla disperata ricerca di punti salvezza che non vince addirittura dal 27 novembre

(in casa contro Velester). Nel frattempo, Palocco ha perso anche giocatori fondamentali come Fierro e, per molti, sarà la vittima designata della voglia di riscatto della squadra di coach Cipriani. All’andata la Belli CGT affossò pesantemente i romani (87-47) dando il via alla fase negativa della stagione del Palocco e alla propria risalita, un copione che l’ambiente neroarancio spera di ripetere questo pomeriggio. Di sicuro le possibilità di cambiare ancora sono �nite, ora serve soltanto lavoro ed impegno per raggiungere il traguardo pre�ssato della stagione, cioè essere competitivi (e anche qualcosa in più) nella corsa alla promozione in serie C Dilettanti.

Quattro in doppia cifra nel 58-42 conclusivo Ovm Peugeot supera Tarquinia ed è prima

OLIMPIA VITERBO 58 SORIANO VIRUS 42 Olimpia: Gasbarri 16, Rizzi, Taurchini 10, Lupattelli 3, Giorgi 12, Negroni 11, Paparozzi, Valdannini, Sorrenti, Aronne 6. All. Antoniacci Soriano: Makovec 3, Boschi 5, Petriglia, Risoluti 7, Forniti 2, Giacomelli 2, Biagi 2, Angrisani, Bocci 3, Tzouramanis 11, Liciani 3, Curti 4. Arbitri: Gaetani e Desideri di Viterbo Parziali: 10’ (14-6), 20’ (3224), 30’ (45-31)

B

ella prestazione casalinga dell’Olimpia Viterbo che ferma la marcia dei Soriano Virus nel campionato Ascsa Uisp. La formazione viterbese ha preso il comando del match sin dalla palla a due, portandosi subito in vantaggio con i canestri di Gasbarri e Negroni; Soriano però, rinforzato da molti giocatori nuovi come Boschi, Petriglia, Biagi e Bocci, non ha mollato, facendosi valere soprattutto a rimbalzo offensivo. L’Olimpia, schierata a zona, ha stretto progressivamente le maglie difensive e grazie alla presenza in area di Taurchini e all’organizzazione di gioco di Aronne ha chiuso la prima frazione sul +8. Tzouramanis ha suonato la carica per i suoi con due triple ma

BASKET SERIE D - Le speranze dei quintetti viterbesi passano attraverso i match casalinghi di oggi

Il Santa Rosa può ipotecare la seconda piazza Sovil, c’è ottimismo per la sfida contro Polaris U na partita su tutte nel programma dell’ottava di ritorno del girone A di serie D; Santa Rosa-Master Roma è un match che mette in palio due punti quasi decisivi per la corsa verso la seconda posizione. Gli Ostia Sharks sembrano infatti irraggiungibili dopo il blitz ad Anzio e così è meglio concentrarsi sulla seconda posizione, che ‘regala’ il vantaggio del fattore campo nei playoff, e non è certo un aspetto di poco conto. Dopo aver perso di sole due lunghezze all’andata (45-43), i biancorossi di coach Lorenzo Tedeschi hanno la possibilità di sfruttare il turno casalingo per prendersi una bella rivincita e, in caso di successo con almeno tre punti di scarto, si porterebbero a +4 sui rivali e con il doppio confronto favorevole, escludendo di fatto una pericolosa avversaria dalla corsa. In un PalaMalè dove solo lo Smit Roma si è portato a casa i due punti, il Santa Rosa proverà a sfruttare i suoi punti di forza contro una squadra che, per certi aspetti, sembra una copia del Santa Rosa; punteggi bassi, difesa dura, ritmi controllati,

Gianluca La Torre

Riccardo Sabatini

tutti ingredienti che Fatiganti e compagni conoscono bene e che, sicuramente, sapranno anche come neutralizzare. Nelle ultime uscite, coach Tedeschi ha cercato di non spremere i giocatori più importanti proprio in previsione di questo match e del prossimo contro Colle�orito. Siamo al crocevia della stagione in casa biancorossa e, anche se non dovesse arrivare la promozione diretta, tutti vogliono accaparrarsi la piazza d’onore. L’appuntamento per il match tra Santa Rosa e Master è per questa mattina alle 11 al PalaMalè.

Qualche ora più tardi, con palla a due alle 20:15, il parquet viterbese ospiterà un altro match di serie D che vedrà opposti la Sovil e il Polaris. A secco ormai da diverse settimane in trasferta, il quintetto viterbese cerca gloria in casa dopo una settimana abbastanza soddisfacente per il tecnico Mauro Montorsi: “Ci siamo allenati bene in questi giorni, potendo disporre anche di undici giocatori con l’aggiunta di Milani che ha chiesto di allenarsi con noi e lo abbiamo accontentato volentieri. Questo è un aspetto importante perché lavorare con intensità in allena-

Sopra Negroni e Giorgi (Olimpia) sotto Stefano Giacci (OVM)

mento facilita le cose in partita, evitando poi di trovarsi in dif�coltà quando il livello di �sicità e di intensità cambia. Abbiamo cercato anche di capire perché non riusciamo a mettere insieme un’intera gara giocata ad alto livello. Mi dicono che Polaris sia una buona squadra ma credo che sia più importante pensare a noi, concentrarci per fare le cose che dobbiamo e non preoccuparci troppo di chi abbiamo di fronte, altrimenti si rischia di scendere in campo con troppa apprensione”. Polaris occupa attualmente l’undicesima posizione in classi�ca con 20 punti ed è reduce da due gare molto convincenti; prima c’è la stata la scon�tta di strettissima misura con Anzio, poi l’affermazione in casa contro Colle�orito che ha tenuto viva la speranza di playoff, obiettivo distante solo due punti che spingerà la squadra di coach Venditti a dare il massimo e a ripetere il largo successo dell’andata (85-62). Per la Sovil c’è da registrare l’assenza di Negroni che verrà sostituito a referto da un altro giovane, molto probabilmente Rossi. (GA)

l’Olimpia ha raggiunto anche un vantaggio in doppia cifra con Giorgi e l’impegno di tutti i giocatori entrati in campo, da Paparozzi a Sorrenti, da Valdannini a Lupattelli. Soriano ha ridotto il divario proprio allo scadere con una tripla da oltre metà campo di Risoluti. La terza frazione ha sorriso di nuovo ai viterbesi, con Taurchini nella doppia veste di �nalizzatore e di piovra per i rimbalzi; con Gasbarri e con il contropiede scatenato appena possibile, l’Olimpia è salita �no al +16 (40-24) e, con una tripla di Giorgi quasi sulla sirena, ha nuovamente affossato le speranze dei Virus controllando poi la situazione nel quarto periodo. OVM VITERBO 65 TARQUINIA 45 Ovm Peugeot: Ascenzi 2, Campana 4, Costantini 14, Fava 12, Giacci 11, Mecarini 9, Michelini, Rinalducci, Santini 3, Zena 10. All. Ferrara Tarquinia: Cea 4, Fraticelli 1, Meneghetti 13, Massella 2, Brizi, Silli 2, Cialdini 1, Bucci 13, Angelini 2, Alessi 7 Non conosce soste la marcia dell’Ovm Peugeot che, nel campionato Ascsa Uisp continua a vincere ed ha ottenuto la matematica certezza del primo posto. Nella quattordicesima giornata del torneo, i gialloblù di coach Ferrara hanno battuto nettamente anche Tarquinia (65-45 il risultato �nale) portandosi a 22 punti in classi�ca e l’ultima partita, il recupero di domani con Soriano, è a questo punto inin�uente per assegnare il primo posto. In attesa dei playoff, il campionato Uisp si sta preparando all’All Star Game, la serata evento con i migliori giocatori del torneo che si cimenteranno in una partita e in alcune gare di specialità (tiro da tre, schiacciate): la “partita delle stelle” si terrà sabato 5 marzo alle 18 al PalaMalè.


� �

sport Civitavecchia

SPORT

p

28

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

CALCIO 1ª CATEGORIA - Oggi al Fattori con inizio alle ore 11,00 CALCIO ECCELLENZA - Mister Petrelli: “Contro di noi tutti vogliono fere una bella figura”

I neroazzurri fanno visita alla Fontenuovese La Compagnia Portuale difende il primato contro la Dm 84 Cerveteri con l’obiettivo di continuare la striscia positiva

S

i torna in campo in Prima Categoria con una giornata che si annuncia decisamente interessante. La Compagnia Portuale ospita al Fattori, con inizio fissato per le 11, la Dm 84 Cerveteri; una gara da vincere per i rossi di Savino che vogliono continuare il momento positivo e restare in vetta. Non dovrebbe essere una gara impossibile ma guai a non affrontarla con la giusta motivazione. Trasferta in quel di Pomezia per la Santamarinellese attesa sul campo dell’Indomita, mentre l’Allumiere è attesa sul campo del Real Morandi

PODISMO - Tra i 37.000, al via anche un civitavecchiese

Benedetto Baldini a Tokyo

S

tamane il podista amatoriale civitavecchiese Benedetto Baldini parteciperà alla Maratona di Tokyo, un evento addirittura paragonabile se non superiore a quello di New York come organizzazione, pubblico ed emozioni. Baldini sarà infatti l’unico civitavecchiese al via della corsa e si confonderà tra i 37000 atleti che percorreranno i 42.195 km lungo le strade della metropoli giapponese. Il corridore locale ha però già vinto la sua maratona personale in quanto è stato ammesso alla gara grazie ad

un fortunato sorteggio. Al comitato organizzatore della Maratona di Tokyo sono arrivate infatti oltre 330mila domande di iscrizione per soli 37mila posti a disposizione. Come da regolamento è stato effettuato il sorteggio che ha premiato Benedetto Baldini che è stato quindi invitato a partecipare alla gara. La maratona scatterà oggi alle 9.10 ora locale (il fuso orario è di otto ore in avanti rispetto all’Italia) e si correrà in condizioni climatiche molto dure visto il freddo gelido che in questi giorni sta avvolgendo la capitale del Giappone.

T

rasferta insidiosa per il Civitavecchia che, questa mattina alle 11 è atteso sul campo della Fontenuovese. Una gara difficile per la formazione allenata da Pino Petrelli che, dopo aver conquistato la vetta della classifica, vuole continuare a sognare quel primo tempo ampiamente meritato. Ma attenzione alla Fontenuovese; squadra che all’andata i nerazzurri liquidarono facilmente ma che ha dimostrato in questa stagione di avere un cammino irregolare, alternando grandi prestazioni ad altre decisamente da dimenticare.

IMPIANTI - Oggi la Commissione esaminerà la struttura

RUGBY SERIE C

I campi di S. Liborio sono pronti per l’uso

Crc-Tivoli, è la sfida che vale una stagione U

na gara che può decidere le sorti della stagione per entrambe le compagini. Al “Moretti – Della Marta”, con inizio fissato per le 14,30 va

Insomma novanta minuti tutti da affrontare con determinazione come ammette lo stesso tecnico nerazzurro. “Sarà una partita non facile – ammette Petrelli – vuoi perché giochiamo in trasferta contro una squa-

dra insidiosa ma anche perché essendo noi primi della classe gli avversari ci metteranno il massimo per farci lo sgambetto. Ci siamo allenati bene, con entusiasmo e siamo pronti per questa importante partita”. Difficile o meno, i nerazzurri hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola per giocarsi la D, con un gruppo cresciuto in tutti questi mesi e dalle grandi potenzialità. Anche a Tor Lupara saranno in tanti i tifosi nerazzurri pronti a sostenere la squadra in questa tappa importante. E che il sogno continui. Classifica e programma gare a pagina 19.

di SIMONE FANTASIA

G

in scena la sfida tra il Crc e il Tivoli, ovvero le due formazioni che si stanno contendendo il primo posto nel girone A di serie C. I civitavecchiesi allenati da Michele Mazzarini hanno preparato con grande attenzione questa gara che, seppur non decisiva, avrebbe però dei risvolti importanti per la classifica ma soprattutto per il morale. “Affronteremo una signora squadra – ammette il coach del Crc – che non a caso è nelle primissime posizioni sin dalla prima giornata. Ho cercato di non caricare, comunque, troppo questo incontro ma anzi sarà fondamentale scendere in campo con la massima serenità: il nostro avversario più forte potrebbe essere

proprio il sentire troppo il peso della sfida e non ce lo possiamo permettere”. Calma e tanta voglia di continuare il momento positivo, con il pubblico pronto a fare la sua parte in due tempi di gioco che, se non valgono una stagione, però rappresentano uno spartiacque importante del campionato. Non mancherà l’apporto del pubblico che ha sempre seguito da vicino i bianco giallorossi protagonisti,fino a questo momento, di una stagione decisamente straordinaria. (S.F.)

iornata decisiva per i campi di calcetto che sono stati costruiti a San Liborio con fondi regionali dall’Ater, ma poi destinati a diventare patrimonio comunale. L’accordo in tal senso si era raggiunto già in fase di realizzazione, ma alla conclusione dell’opera l’impianto era rimasto chiuso per la necessità di apportare alcune modifiche che rendessero la struttura funzionale e rispondente alle norme di sicurezza. Il muro contro muro creatosi di recente tra Comune ed Ater aveva reso tutto più difficile al punto che sembrava che i campi dovessero rimanere un terribile spreco. Invece grazie alla mediazione del presidente locale della Uisp Mario Farini, che ha accettato di occuparsi della questione con una delega del sindaco Moscherini e dell’assessore Frascarelli, la questione si è sbloccata.

«Per quanto mi riguarda - spiega proprio Farini - il mio compito terminerà oggi, quando la commissione pubblici spettacoli esaminerà l’impianto che abbiamo provveduto a rendere a norma secondo le prescrizioni dei vigili del fuoco, dovendo peraltro sacrificare uno dei campi (uno dei diventerà in sostanza come i ‘‘campetti’’ di via Leopoli, ndr), ma visto che ci risultano essere avanzati dei fondi un modo per recuperarlo si potrebbe trovare. La mia è stata in sostanza un’opera di mediazione tra Comune ed Ater, che è servita a dare una svolta alla situazione, ma è chiaro che ora la palla passa all’amministrazione comunale, che dovrà trovare il modo di metterli a disposizione della città». Quella della gestione però sembra essere una partita altrettanto complicata. La questione è infatti già arrivata in giunta, ma in questa sede non ha visto trovarsi una soluzione per l’affidamento che dovrebbe avvenire attraverso bando.


Domenica 27 Febbraio 2011

cultura

Viterbo & Lazio Nord

p

29

Il post graffitismo vuole fare ‘Centro’ Partita la seconda edizione dell’Esposizione di Arti Contemporanee di ELISABETTA SORIANO

È

selezione di giovani talenti nazionale ed internazionali, prima esordienti writers e street artists, oggi a tutti gli effetti artisti emergenti nel mondo dell’arte contemporanea, esponenti di quel fenomeno artistico chiamato “post graffitismo”. Gli artisti che esporranno sono Biser, Etnik, Berserker, Soda, Joys, Made514, Francesco Pogliaghi, Seesma, Senso,Tawa, Fabio Weik, 2501. Gli artisti hanno lavorato all’interno delle suggestive sale di Palazzo Orsini e hanno lì risieduto così da poter realizzare opere concepite proprio per quegli spazi. L’esposizione vuole illustrare i risultati delle ultime ricerche e contemporaneamente anche l’evoluzione di stili di diversi generi e forme espressive, che spaziano dalla pittura alla scultura, dai lettering alla grafica e dall’illustrazione alla fotografia. Al termine di tutte e quattro le tappe della manifestazione sarà assegnato il Premio Centro 2011, con una grande cerimonia ufficiale dove saranno presenti esponenti delle autorità, intellettuali, critici, artisti ed un pubblico selezionato di invitati. Lo stesso direttore artistico Paolo Berti ha preannunciato una serie di eventi collaterali che verranno in seguito resi noti, sottolineando l’importanza della ‘libera interpretazione’, caratteristica tipica della creatività e dell’arte, nell’approfondimento e nell’analisi de “la Città e l’Umano”, tema centrale della manifestazione.

Appuntamento questo pomeriggio al palazzetto dello sport di Montalto

I Fiori Neri lanciano il ‘concerto zero’ di FORTUNATO LICANDRO

D

opo il successo di Tuscania, a metà dicembre, nuovo concerto de i Fiori Neri, cover band dei Nomadi. Grazie anche alla collaborazione nata da poco con Flavio Savarese, responsabile di una azienda leader per la realizzazione di eventi, il gruppo si presenterà alla platea di Montalto di Castro oggi al Palazzetto dello Sport alle ore 17. L’evento è stato nominato il “concerto zero” della band. “Ci siamo messi subito sulla stessa lunghezza d’onda – afferma Flavio Savarese – ed è nata subito la sinergia giusta che serve per affrontare insieme un impegno laborioso: quello di seguire a 360 gradi una band come i Fiori Neri. Seguirò direttamente la scenogra�a delle luci è la qualità della musica che porteremo per tutta l’estate in giro per le piazze più importati”. “Questo di Montalto è un momento particolare – dice Andrea Concarella, bassista del gruppo – che arriva in un momento particolare del nostro percorso musicale. Stiamo migliorando giorno dopo giorno e questo ci far ben sperare per il nostro futuro

sonoro. Abbiamo preparato per il pubblico che ci verrà ad ascoltare una esauriente scaletta che ricorda i brani noti e meno dei Nomadi”. “Un grazie di cuore da parte di tutta la band – sottolinea Leonardo Rossi, tastierista della band – va al nostro responsabile della comunicazione, nonché fotografo, Maurizio Di Giovancarlo che ha messo a disposizione di tutti noi la sua esperienza ed essenzialità nel produrre emozioni con le immagini realizzate durante i nostri concerti e aiutandoci a realizzare il nostro più grande sogno nel cassetto: incidere un album tutto nostro che è in fase di progettazione e realizzazione”.

spettacoli

televisione

di FORTUNATO LICANDRO

di ELISABETTA SORIANO

di ELISABETTA SORIANO

Tre nuovi capitoli per il MANUALE D’AMORE di Giovanni Veronesi. Il regista punta, questa volta, l’obiettivo sulle diverse età dell’amore. “GIOVINEZZA” racconta la storia di Roberto (Riccardo Scamarcio), giovane avvocato prossimo alle nozze con Sara (Valeria Solarino), e del suo travolgente incontro con Micol (Laura Chiatti), provocante e misteriosa. Con lei scoprirà una realtà fuori dal tempo. In “MATURITA’”, Fabio (Carlo Verdone), un affermato anchorman televisivo, marito fedelissimo da 25 anni, viene travolto da un incontro imprevisto. L’intrigante Eliana (Donatella Finocchiaro) non è però chi sostiene di essere. Un semplice colpo di testa diventerà per lui una tragicomica avventura. In “OLTRE” Adrian (Robert De Niro) è un professore americano di storia dell’arte che da qualche anno, dopo il divorzio dalla moglie, ha scelto di vivere a Roma, la città che ha sempre amato. Riservato e solitario frequenta poche persone tra cui Augusto (Michele Placido), il portiere dello stabile in cui vive. Il fulminante incontro con la figlia di quest’ultimo, Viola (Monica Bellucci), sconvolgerà la sua tranquilla esistenza e lo porterà a vivere sensazioni sopite da tempo ed emozioni nuove per lui. Terzo capitolo della serie, ma ancora qualcosa da definire: se Verdone e la Finocchiaro fanno ridere recitando bene, Placido conferma di dare il meglio di sé in ruoli brillanti e strampalati come questo e De Niro ci regala, in confronto a tante prove recenti, una buona interpretazione, non si può dire lo stesso per le “giovani promesse” del cinema italiano Scamarcio e Chiatti, la cui alchimia sullo schermo è talmente debole da far passare in secondo piano una recitazione non ai massimi livelli. La Bellucci, se la cava meglio del solito ma senza far urlare al miracolo.

La giornata festiva di oggi è piena di appuntamenti sia a Viterbo che in provincia, molti celebrativi della festività del Carnevale in corso. Oggi pomeriggio alle 17,30 si terrà a Fabrica di Roma, presso il Teatro Palarte, lo spettacolo “La strana coppia”, commedia di Neil Simon interpretata dalla compagnia teatrale Daniele Leone di Imperia. Sempre nel pomeriggio, ma alle 18,30, si terrà uno spettacolo teatrale a Calcata Vecchia, presso il Teatro Cinabro, intitolato “L’amore è cieco”, tre atti unici di Anton Cechov: “Domanda di matrimonio”, “Il tabacco” e “L’orso”. Stasera alle 21 si terrà a Tuscania, presso il Teatro Il Rivellino, lo spettacolo di danza “Studio per Divine Dalizie”, rappresentazione di danza ideato e diretto da Alessandro Pintus, con musiche dal vivo di Gabriele Quirici e live set audio video. A Civitella D’Agliano, presso il Palazzo della Cultura, si terrà alle 17 la presentazione del libro “Al centro le donne”, che racconta l’esperienza del Centro Antiviolenza Erinna, interverranno le curatrici Valentina Bruno e Anna Maghi. Oggi a Calcata presso il Palazzo Baronale, dalle 11 alle 19, ci sarà la mostra di “Tè e cioccolato”, manifestazione organizzata dalle associazioni “La sala dei 101 tipi di tè” e “Arte e Cioccolata”. Feste di Carnevale, dalle 15,30 in poi, con sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati nelle vie del paese a Vetralla, Vasanello, Capranica, Canino, Bassano Romano, Civita Castellana, Vitorvhiano, Tarquinia e Ronciglione dove in più ci sarà l’esibizione della Banda Musicale Alceo Cantiani e, al termine della sfilata, il ballo del saltarello in Piazza della Nave.

Se rimaniamo in casa ecco la tivvù

cinema

Calcata come Notting Hill

Monica Bellucci, bellezza e bravura

partita ieri da Bomarzo la seconda edizione del “Premio Centro”, l’esposizione nazionale delle Arti Contemporanee che dopo la cittadina viterbese, farà tappa a Soriano nel Cimino (dal 23 aprile al 2 maggio), a Ronciglione (dall’11 al 18 maggio) e infine a Caprarola (dal 16 al 23 luglio). Scopo della mostra e di Paolo Berti, suo direttore artistico, è quello di radunare il meglio delle arti figurative emergenti attorno al tema centrale di questa edizione, e anche di quelle future, “la Città e l’Umano”. Al Premio Centro è arrivato anche il prestigioso riconoscimento della Presidenza della Re-

pubblica, con la concessione dell’utilizzo del logo ufficiale delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, a cui proprio questa edizione 2011 è dedicata. Moltissimi sono gli enti che hanno patrocinato l’evento, tra questi l’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio, la Provincia di Viterbo, i comuni di Ronciglione, Caprarola, Soriano nel Cimino e Bomarzo, la Camera di Commercio di Viterbo, la fondazione A.di.Art, l’associazione Il Faro Verde, l’associazione Soriano Terzo Millennio e la Pro Loco di Soriano e Bomarzo. L’importante mostra itinerante di arti contemporanee inizierà oggi presso le sale del Palazzo Orsini di Bomarzo e qui si protrarrà fino al 19 aprile; in programma ci sarà “Beyond the city walls”,

Serata sul piccolo schermo con tanti appuntamenti, fiction, film e varietà. Rai1 alle 21 trasmetterà il film in due episodi “Atelier Fontana – Le sorelle Fontana”, interpretato da Alessandro Mastronardi, Anna Valle, Federica de Cola, Anna Bonaiuto e Marco Bocci; la pellicola ripercorre la vita e la carriera delle tre inimitabili sorelle Fontana, che da una sartoria di provincia porteranno l’eleganza dell’Italian style in tutto il mondo. Rai2 alle 21 propone il tredicesimo e il quattordicesimo episodio della sesta serie del telefilm “NCIS”, interpretato da Mark Harmon, Liza Lapira e Michael Weatherly. Seguirà alle 22,35 la trasmissione calcistica “La Domenica Sportiva”, condotta da Paola Ferrari. Rai3 alle 21,30 trasmetterà la sesta puntata del programma “Presa Diretta”, condotto da Riccardo Icona. Seguirà alle 23,35 “L’almanacco del Gene Gnocco”, condotto da Gene Gnocchi. Canale5 alle 21,10 trasmetterà l’ottava puntata del reality “Amici”, condotto da Maria De Filippi. Seguirà alle 23,30 la trasmissione documentaristica “Terra!”, curata da Toni Capuozzo e Sandro Provvisionato. Italia1 alle 21,30 trasmetterà il film thriller del 2005 “Trappola in fondo al mare”, interpretato da Paul Walker, Jessica Alba, Scott Caan, Ashley Scott e Josh Brolin; la pellicola è ambientata nelle acque profonde delle Bahamas dove Sam insieme a Jared scopre un tesoro dimenticato, ma recuperarlo non sarà indolore. Rete4 alle 21,30 trasmetterà il telefilm “Il comandante Florent”, interpretato da Corinne Touzet. Seguirà alle 23,20 la trasmissione sportiva “Controcampo”, condotta da Alessio Brandi e Simona Ventura. Buona visione.


appuntamenti

p

30

Teatro Genio

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 27 Febbraio 2011

Cinema Azzurro

Cinema Lux

Cinema Trieste

Il Manuale d’Amore 3

Il Manuale d’Amore 3

Senza identità

Sono il numero quattro

Viterbo Via C. Cattaneo, 44 Tel. 0761.220019 16,00-18,10-20,20-22,30

Viterbo Viale Trento, 1 Tel. 0761.340848 16,30-18,30-20,30-22,30

Viterbo Via Teatro Genio, 16 Tel. 0761.343041 16,30-18,30-20,30-22,30

Viterbo Viale Trieste, 30 Tel. 0761.307083 18,30-20,30

Cinema Trento

Cine Tuscia Village

Il discorso del re

Amore e altri rimedi

Shelter

Il Grinta

La Quercia (Vt) P.zza Santuario, 51 Tel. 0761.307759 16,00-18,00-20,00-22,00

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 18,00-20,15-22,30

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 18,00-20,15-22,30

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 18,00-20,15-22,30

Cine Tuscia Village

Cine Tuscia Village

Cine Tuscia Village

Il Manuale d’Amore 3

- Il Manuale d’Amore 3 - Sanctum in 3D

- Femmine contro Maschi - Sono il numero 4

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 - 17,45-20,15 - 22,30

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 - 18,00 - 20,15-22,30

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 18,00-20,15-22,30

Cinema Etrusco

Cinema Etrusco

Cine Tuscia Village

Cine Tuscia Village

Cinema Etrusco Il Manuale d’Amore 3 Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 17,00-19,30-21,45

Cinema Etrusco

Flavia Multisala

Il Grinta

Il cigno nero

Amore e altri rimedi

Il Manuale d’Amore 3

Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 16,00-18,00-20,00-22,00

Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 16,00-18,00-20,00-22,0

Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 16,00-18,00-20,00-22,00

Montefiascone Via della croce, 1 Tel. 0761.826611 15,15-17,30-19,45-22,00

Flavia Multisala

Cinema Gallery

Cinema Gallery

Cinema Tevere

Sono il numero 4

Il discorso del re

Il cigno nero

Il Manuale d’Amore 3

Montefiascone Via della croce, 1 Tel. 0761.826611 17,30-19,45-22,00

Montefiascone Via Cardinal Salotti Tel. 0761.824342 17,30-19,45-22,00

Montefiascone Via Cardinal Salotti Tel. 0761.824342 17,30-19,45-22,00

Castiglione in Teverina via Orvietana, 37 Tel. 0761.948915 15,30-17,50-21,30

Cinema Alberini

Cinema Florida

Cinema Excelsior

Cinema Colombo

Parto col Folle

Amore e altri rimedi

Il Manuale d’Amore 3

Amore e altri rimedi

Orte Via del Plebiscito, 6 Tel. 0761.403585 15,30-17,45-21,30

Civita Castellana Via del Forte, 26 Tel. 0761.598165 15,30-17,30-19,30-21,30

Cura di Vetralla Via Cassia, 277 Tel. 0761.483340 15,00-17,20-18,40-22,00

Valentano Via Monte Grappa, 16 Tel. 0761.453138 15,30-17,30-21,30

D o m e n i c a 2 7 f e b b ra i o

Bassano Romano Sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati. Inizio ore 15.

Piazza della Liberazione, Civita Castellana Sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati. Inizio ore 14 e 30.

Capranica Sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati. Inizio ore 15 e 30.

Canino Sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati. Inizio ore 14 e 30. lo

Ronciglione Sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati. Inizio ore 16.

Vi a S e r o t i n i , Va s a n e l -

Sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati. Inizio ore 14 e 40. Vi t o r c h i a n o Sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati. Inizio ore 15.

Ta r q u i n i a Sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati. Inizio ore 15.

Te a t r o C i n a b r o , C a l c a t a Ve c c h i a “ L’ a m o r e è c i e c o ” Tr e atti unici di Anton Checov: Domanda di matrimonio, Il tabacco e L’ o r s o . I n i z i o s p e t t a c o l o ore 18 e 30. Ingresso gratuito.

Te a t r o P a l a r t e , F a b r i c a di Roma “La Strana Coppia”: commedia di Neil Simon rappresentata dalla Compagnia Daniele Leone di Imperia. Inizio spettacolo ore 17 e 30. Ingresso euro 5, ridotto euro 3. S a l a d e l C a r m i n e , O rvieto “ Ve n t i Ascensionali”: rappresentazione de “Il Minotauro” di Durrenmatt per la regia di Elisabetta Spallaccia. Inizio spettacolo ore 21. Te a t r o Ve l l y, F o r m e l l o “A r u o t a l i b e r a ” : s p e t tacolo di Adriano Bennicelli con Michele La Ginestra, Francesca Ba-

ragli e Claudia Campagnola. Inizio spettacolo ore 17 e 30. Ingresso euro 17, ridotto euro 14, minori 10. Aula Magna Edificio S c o l a s t i c o “ O. G o l f a r e l l i ” ore 11,00 I l s i g n i f i c a t o d e l R i s o rgimento p r o f . E L I O D ’ AU R I A ordinario di Storia Contemporanea e Storia del Risorgimento, Università d e g l i S t u d i d e l l a Tu s c i a L u n e d ì 2 8 f e b b ra i o P a l a z z o O r s i n i , B o m a rzo “Infinite Spaces”: mostra di arte digitale. Dal 19 febbraio al 20 marzo.


Domenica 27 Febbraio 2011

NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

almanacco

Viterbo & Lazio Nord

p

visitando

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

D

omen i c a è sempre domenica…e per voi che domenica che è questa cari miei.. reduci da una notte folle in cui avete disseminato per il mondo orde di cuori infranti vi accingete a partecipare al pranzo con il parentame vario…dove allieterete la tavola con la vostra proverbiale verve… SIETE I PIU’ AMATI 22 Giugno - 22 Luglio CANCRO

isto che per voi V questo è un

periodo più gioioso rispetto al recente passato non fate altro che organizzare cenette con amici e conoscenti e oggi vi svegliate con il mal di testa..forse avete bevuto troppo?..o forse il vostro amore vi ha dato buca all’ultimo momento?..è tutta colpa della Luna..non fateci caso più di tanto e... RIPOSATEVI 23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

A

n c h e per voi è consigliabile dedicare questa domenica di �ne febbraio al riposo più completo… la luna nel segno poco amico del Capricorno potrebbe infatti riportare alla luce qualche piccolo fastidio che vi af�igge già dallo scorso anno…cercate di soprassedere e di pensare in positivo..da mercoledì TUTTO VI SARA’ PIU’ CHIARO 22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO

d una E bellissima luna che viene a trovarvi direttamente a casa

per rimanerci per due giorni vi riempie di allegria e di positività.. la vostra proverbiale bontà sarà particolarmente apprezzata dai vostri commensali che si mostreranno strafelici di avervi tra le loro amicizie..e l’amore? E’ ASSOLUTAMENTE STELLARE

21 Aprile - 20 Maggio TORO

ancora E o g g i una bellissima

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI

E

Vi ripeto che dovete affrettarvi a cercare l’amore…non è necessario che andiate lontano.. per una volta nella vostra vita lasciate a casa la vostra famosa pigrizia e smentite chi vi sta aspettando…fatevi avanti… NON VE NE PENTIRETE!!

nonostante da due giorni vi sentiate un po’ malinconici a causa dei pianeti in Pesci, oggi il risveglio è decisamente diverso..la Luna �nalmente abbandona il Sagittario e la smette di crearvi contrattempi e arrabbiature permettendovi di ritrovare il vostro spirito bambino, delizia di tutti i vostri amici… ALLEGRIA

23 Luglio - 22 Agosto LEONE

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE

luna in Sagittario accende i vostri sensi..

ingle o feliceS mente sposati, innamorati o indomiti rubacuori.. comun-

que sia questi ultimi due giorni avete dato prova delle vostre indiscusse e famose doti amatorie.. e ora vi risvegliate molto molto tardi anche a causa dei bagordi che avete fatto questo sabato notte..oggi rilassatevi e godetevi la dolce compagnia dei vostri amici.. VI TIRERA’ SU 24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

È

D

ecisamente stanchi degli ultimi due giorni passati ad aiutare gli altri, che siano amanti rimasti in panne per la strada o la mamma che ha preso le medicine sbagliate, oggi che è domenica arriva una speciale luna nel segno del Capricorno per farvi ritrovare tutto il buonumore.. E TANTI TANTI AMICI 22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

S

arrivato anche per voi il momento di decidere cosa volete fare da grandi, almeno in campo affettivo..so bene che per voi non c’è nulla di meglio che scorazzare per il mondo facendo strage di cuori, ma sappiate che tra un po’ Venere transiterà in fastidiosa quadratura ed è meglio che vi trovi preparati. ..e possibilmente... INNAMORATI

e siete andati in discoteca o a cena da amici questo lo sapete solo voi..io so che le stelle vi fanno girare come trottole alla ricerca del divertimento e delle amicizie.ma dopo una folle notte il risveglio vi vede un po’ opachi e bisognosi di riposo.. assecondate il vostro �sico e dedicatevi alla cura di voi stessi. RELAX ASSOLUTO

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

o v e D vado?.. chi mi accom-

h e C bel risveglio cari

pagna? cosa mi metto? Ei capelli? Mi

stanno bene?..ma insomma! Possibile che non sappiate pensare ad altro? Eppure siete dei �ni pensatori e dei cervelli dinamici e moderni..ah ho capito cos’è… sentite Venere che tra un po’ si avvicina e quindi vi sentite più leggeri..anzi..bellissimi..anzi.. MERAVIGLIOSI

31

Pesciolini.. improvvisamente durante la notte lo scoglio che impediva alla vostra barca di andare avanti si è sfaldato come per magia..e voi oggi potete godervi una meravigliosa giornata insieme al vostro amore coccolandovi teneramente e godendovi i raggi del sole..come?Piove?? Non fa nulla, il SOLE E’ DENTRO DI VOI!!

Bagnaia VILLA LANTE Tipico esempio di sfarzo rinascimentale, è tra i più famosi più famosi giardini italiani a sorpresa manieristici del XVI secolo. La sua ideazione si deve a Jacopo Barozzi da Vignola. Al suo interno sono presenti due casini di caccia con decorazioni del Cavalier d’Arpino, Raffaellino da Reggio ed Antonio Tempesta. Info: 0761/288008 Barbarano Romano MUSEO ARCHEOLOGICO DELLE NECROPOLI RUPESTRI Il museo conserva reperti di ceramica e bronzei ma anche sarcofagi, obelischi di tufo e altri oggetti che vanno dalla Preistoria al Medioevo. Info: 0761/414531 0761/414601 Bolsena MUSEO TERRITORIALE DEL LAGO DI BOLSENA Ospitato nella Rocca Monaldeschi della Cervara, possiede una vasta gamma di documentazione sulla storia del distretto vulcanico e le varie fasi insediative sulle sue sponde, che vanno dalla preistoria sino alle più recenti manifestazioni della cultura locale. Info: 0761/798302 0761/798630 0761/798679 Bomarzo PARCO DEI MOSTRI Il famoso parco ideato Jacopo Barozzi da Vignola nel XVI nel quale è possibile ammirare fontane e sculture non ordinarie e consuete. Info 0761/924029 Caprarola PALAZZO FARNESE Realizzazione a pianta pentagonale di Jacopo Barozzi da Vignola. Contiene al suo interno numerosi affreschi di Raffaellino da Reggio, Taddeo Zucchi e Giovanni Antonio da Varese tra i quali anche la stanza delle Carte Geografiche. San Martino al Cimino PALAZZO DORIA PAMPHILIJ Il Palazzo è stato edificato nel XVII secolo presenta suggestivi soffitti a cassettoni decorati. Il palazzo, ricco di decorazioni a fregio, viene spesso adibito a centro congressuale. Info: 0761/291000 Tarquinia MUSEO NAZIONALE ETRUSCO Considerato tra i più importanti in Italia, contiene materiale archeologico di grande rilievo. Info: 0766/856036 Viterbo MUSEO DELLA MACCHINA DI SANTA ROSA Testimonianze dell’attività del Sodalizio e documentazione riguardo al trasporto della Macchina di Santa Rosa. Info: 0761/345157 Vulci PARCO NATURALISTICO ARCHEOLOGICO All’interno del museo sono ospitati i ricchi corredi delle tombe di Vulci, secondo un percorso che dall’epoca più antica (III millennio A.C.) giunge ai reperti archeologici di epoca romana, passando attraverso eleganti vasi etruschi e raffinati vasi greci figurati. Info: 0761/437787 Fabrica di Roma A Falerii Novi, mura etrusco romane del III sec. a.c. e la porta Giove si possono visitare sempre. L’Abbazia Cistercense di Santa Maria di Falerii del sec.XII da marzo a Novembre i sabati e le domeniche dalle ore 9 alle 13. In altri giorni per gruppi e scolaresche contattare il 0761/ 569101 ufficio cultura.

PREVISIONI METEOROLOGICHE Domenica 27 Febbraio 2011

Lunedì 28 Febbraio 2011

ore 00 cielo sereno o quasi e vento da nord/est a 11 km/h. Temperatura di -0,6 °C ore 03 cielo sereno e vento da nord/est a 9 km/h. Temperatura di -1,9 °C ore 06 cielo quasi sereno e vento da est a 6 km/h. Temperatura di -2 °C ore 09 cielo molto nuvoloso con deboli precipitazioni e vento da sud/est a 7 km/h. Temperatura di 3,5 °C ore 12 cielo coperto con precipitazioni e vento da sud/est a 14 km/h. Temperatura di 7,2 °C ore 15 cielo coperto con precipitazioni e vento da sud a 16 km/h. Temperatura di 7,2 °C ore 18 cielo coperto con precipitazioni e vento da sud/est a 15 km/h. Temperatura di 5,3 °C ore 21cielo coperto con precipitazioni e vento da sud/est a 18 km/h. Temperatura di 2,3 °C

ore 00 cielo coperto con precipitazioni e vento da est a 22 km/h. Temperatura di 3,3 °C ore 03 cielo coperto con precipitazioni e vento da est a 17 km/h. Temperatura di 3,1 °C ore 06 cielo coperto con deboli precipitazioni e vento da sud/est a 13 km/h. Temperatura di 3,1 °C ore 09 cielo molto nuvoloso con possibili deboli precipitazioni e vento da est a 10 km/h. Temperatura di 5,4 °C ore 12 cielo molto nuvoloso o coperto con deboli precipitazioni e vento da est a 10 km/h. Temperatura di 6,8 °C ore 15 cielo coperto con qualche piccolo cumulo sparso con precipitazioni e vento da sud/est a 8 km/h. Temperatura di 6,8 °C ore 18 cielo coperto con deboli precipitazioni e vento da sud/est a 7 km/h. Temperatura di 5,4 °C ore 21 cielo nuvoloso con possibili deboli precipitazioni e vento da est a 12 km/h. Temperatura di 3,7 °C

FARMACIE

OGGI 27 FEBBRAIO GALIANO (DIURNO) VIA GARIBALDI, 1 (VT) TEL: 0761-304183 FILOSCIA (NOTTURNO) VIA VICO SQUARANO, SNC (VT) TEL: 0761-324188 DOMANI 28 FEBBRAIO PETROSELLI (DIURNO E NOTTURNO) VIA CARLO CATTANEO. 32A (VITERBO) TEL: 0761-342630



L'Opinione di Viterbo e Lazio nord - 27 febbraio 2011