Page 1

AltoLazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

p

Viterbo & Lazio Nord

Direttore Editoriale ARTURO DIACONALE

Anno I N. 61 - Venerdì 31 Dicembre 2010

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

AUGURI

Buona fine e buon principio

U

ltimo giorno dell’anno, carissimi lettori. Da pochi mesi abbiamo iniziato questa nostra avventura al vostro �anco e il nostro impegno è quello di mantenerci sempre dalla vostra parte. Il nostro augurio in questo giorno di �ne anno e �ne decenno è quello di un 2011 di grandi successi e di serenità. Lasciamoci alle spalle i pensieri negativi perché sono proprio loro a �accare quell’energia vitale di cui abbiamo bisogno per affrontare le s�de determinanti di ogni momento. Lasciamoci alle spalle le chiacchiere inutili, i dissapori e i dissidi da quattro soldi e cerchiamo di realizzare il senso di questa festa pagana che vuole dare a tutti la possibilità di rigenerarsi ripartendo da zero, mettendo in sof�ta tutto ciò che di vecchio rischia di frenare il nostro presente e smorzare il nostro futuro. Un augurio speciale da tutta la redazione de L’Opinione e ci rivediamo in edicola a partire dal prossimo 2 gennaio. Auguri!

Partorisce feto morto lndaga la Procura

di Luca APPIA

D

onna romena partorisce un bimbo

POLITICA

CIVITAVECCHIA

SPORT - CALCIO

Atto aziendale Sindaco e Perello Gavazzi super interviene Pipino insultati sul web mister del 2010 Dopo le polemiche dei giorni scorsi sull’ospedale di Acquapendente e non solo, interviene anche il Direttore Generale della Ausl di Viterbo, Adolfo Pipino. “Applico quanto stabilito dalla Regione Lazio”. di Daniele CAMILLI

servizio a pagina 6

Ancora una volta Facebook si rivela un’arma a doppio taglio per chi lo utilizza. Stavolta ad essere oggetto di veri e propri insulti sono il consigliere Perello ed il primo cittadino Moscherini. La polemica infuria. di Pietro COZZOLINO

Una incredibile serie di vittorie hanno caratterizzato il 2010 del tecnico della Cimina Ronciglione Domenico Gavazzi. Ecco le sue statistiche e il punto sui due gironi del campionato di calcio di Seconda Categoria di Alessandro GIULIETTI V.

servizio a pagina 14

In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE DELLE LIBERTA’ a 1 euro

servizio a pagina 18

morto. E’ successo a Belcolle e il padre del feto che non ha mai aperto gli occhi al mondo ha presentato una denuncia alla questura. Gli agenti a cui è stato af�dato il caso pare non abbiano individuato anomalie nelle operazioni del personale sanitario intervenuto in soccorso della donna, colta dalle doglie nella propria abitazione di Vallerano. Non resta che aspettare i risultati dell’autopsia predisposta dalla Procura della Repubblica per fare piena luce sulla vicenda. servizio a pagina 3


2

p

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

MartedĂŹ 28 Dicembre 2010


Venerdì 31 Dicembre 2010

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

p

3

Secondo gli agenti non sarebberò stati commessi errori durante le procedure

Feto nato morto, indaga la questura di Luca APPIA

N

asce un feto morto all’ospedale di Belcolle, parte l’indagine della polizia minorile. Ad indagare sui fatti accaduti nel nosocomio viterbese, infatti, sarebbe uno speciale nucleo della squadra mobile di Viterbo, che si occupa in genere di reati contro i minori. A denunciare l’accaduto, invece, sarebbe stato un romeno residente a Vallerano, padre del feto nato morto all’interno della struttura ospedaliera. Il fatto è accaduto qualche giorno fa, e in questo lasso di tempo gli uomini della questura hanno raccolto una grande mole di documenti per favorire le indagini su questo strano decesso. Nel frattempo la Procura della Repubblica, informata dalla questura, ha aperto un fascicolo sul caso. Tutto è iniziato quando la madre del bambino ha chiamato da casa sua, a Vallerano, l’ambulanza chiedendo di essere trasportata a Belcolle perché stava per partorire. Sotto casa della donna è arrivata l’ambulan-

za e l’auto medica, pronti a compiere il trasporto per il parto. Il dottore presente, prima di far caricare la donna sull’ambulanza, l’ha visitata e, dato l’intervallo delle contrazioni e il fatto che la donna avesse già avuto due bambini in precedenza, l’ha fatta salire a bordo in tutta tranquillità. Arrivati a Belcolle, i medici del 118 hanno affidato la donna alle cure del personale del pronto soccorso, che immediatamente l’hanno portata nel reparto di Maternità. Qualche tempo dopo la donna ha partorito il bambino, che purtroppo era già morto. Sembrano inspiegabili le cause che hanno portato alla morte del feto. Pare, inoltre, che da tutte le ricerche condotte dagli agenti della questura, non ci sia stata nessuna irregolarità nelle procedure messe in atto dal personale del 118 e del pronto soccorso. Con tutta probabilità la morte del feto potrà essere ricondotta a una morte naturale, ma solo l’esame autoptico potrà svelare l’arcano di questa strana vicenda.

Minore accusato di furto lascia i domiciliari Attenti ai botti di Capodanno Consigli utili per non farsi male Finirà di scontare la pena in comunità

S

erie di informazioni utili per evitare di farsi male con i botti di Capodanno correndo il rischio di incominciare l’anno nuovo �nendo all’ospedale. Ecco tutto quello che c’è da sapere. 1) Per divertirsi con i botti di capodanno, non c’è bisogno che tu spenda cifre astronomiche. Nei negozi convenzionati, potrai trovarli ad ottimi prezzi. Compra quelli che ti possono servire e, mi raccomando, solo quelli legali. Quelli non legali infatti sono estremamente pericolosi e puoi correre dei seri rischi l’ultima notte dell’anno. 2) Se ti è possibile, recati con i tuoi amici a comprare i botti che sparerete l’ultima notte dell’anno. Sceglieteli in maniera ponderata. Inoltre organizzate già la festa che vorrete fare, sia all’aperto che al chiuso. Nel caso prevediate di trascorrere il capodanno in piazza, scegliete bene i luoghi dove sparare i botti. 3) Ora ti dico come si spara un normale petardo, parlo sia di quelli di colore giallo che quelli più grandi di colore rosso. Tirane fuori uno alla volta dalla confezione. Alla sua estremità trovi una capocchia come quella che hanno i �ammiferi. A questo punto non ti resta altro che procurarti una scatola proprio con i �ammiferi. 4) Stro�na il petardo sulla scatola di �am-

miferi, sulla striscia dove di soliti stro�ni i �ammiferi stessi. Non appena si accende, gettalo via immediatamente e comunque in un posto isolato e dove non transitano persone. Dopo una manciata di secondi udirai lo scoppio. Nel caso non esploda, non raccoglierlo assolutamente, può essere pericoloso. 5) Spara i petardi solo nei luoghi all’aperto e mai in luoghi al chiuso, in quanto potrebbero risentirne e non poco i tuoi timpani. Ricorda che altri tipi di fuochi di capodanno sono i razzi, lì dovrai utilizzare altri tipi di precauzioni. Nei passaggi successivi ti darò tutte le spiegazioni indispensabili anche per i razzi. 6) Colloca dunque il razzo in luogo sicuro e comunque lontano dalle persone. Non appena ti sarai accertato che non ci sia nessuno ed il luogo stesso sia sicuro, prendi un �ammifero ed accendilo. Non appena si sarà acceso, allontanati immediatamente. Non metterti davanti al raggio di azione del razzo, in quanto è pericoloso. 7) Eccoti dunque delle spiegazioni su come utilizzare in maniera consapevoli i botti di capodanno. Sono di sicuro un modo per divertirsi, stando comunque attenti a quello che ti ho spiegato. Non c’è bisogno che tu spenda tanti soldi, basta che scegli quelli giusti. Con le giuste precauzioni, non correrai rischi per la tua incolumità.

F

ermato e portato in comunità un minorenne accusato di

furto. Nuova operazione per i carabinieri di Vignanello, che nella giornata di mercoledì hanno messo le manette ai polsi di un ragazzo romeno responsabili di furto. L’ordine di cattura, inoltre, era partito direttamente dalla procura dei minori di Roma. Il giovanissimo è stato prelevato presso il suo domicilio di Vallerano dove scontava una misura di arresti domiciliari, alla quale era stato condannato in seguito all’arresto eseguito lo scorso ottobre a suo carico dal nucleo radiomobile di Civita Castellana per il furto di un portafoglio all’interno di una autovettura. Ma durante questo periodo, anziché attenersi a quanto previsto dalla misura a cui era sottoposto e rimanere in casa, ha ripetutamente violato le prescrizioni imposte lasciando con tutta tranquillità il suo domicilio, come riscontrato dai carabinieri durante la loro attività di controllo nei confronti del minore. Pertanto, dopo aver relazionato dettagliatamente i fatti riscontrati dai militari del luogo, la Procura ha deciso di inasprire la pena assegnata al ragazzo disponendo l’accompagnamento presso la comunità minorile di Viterbo, dove il 17enne rumeno terminerà di scontare la propria pena, ma questa volta definitivamente.


4

cronaca

p

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 31 Dicembre 2010

Sponde dei fiumi monitorati per l’intera giornata da Vigili del Fuoco e Prociv

Si rompe una diga ad Arezzo Torna l’allarme esondazione di Luca APPIA

È

tornata ieri notte l’allerta esondazione del Tevere. Nonostante le pioggie si siano fatte ormai meno cadenzate di quelle dello scorso periodo, un altro evento ha scatenato l’allarme per i paesi che sorgono a ridosso delle sponde del fiume. A creare l’allarme è stata, nella tarda serata di mercoledì, la rottura di una diga in provincia di Arezzo, a SanSepolcro. L’incidente ha causato l’ingresso negli argini del fiume di una grossa quantità d’acqua, che durante la notte ha ingrossato il volume del Tevere. Il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli, ha immediatamente allertato le autorità locali, coordinate poi dalla prefettura di Viterbo. Sempre durante la notte i vigile del fuoco di Viterbo

sono intervenuti in località Frangellini, una zona che si trova tra la provincia di Viterbo e la zona di Magliano Sabina. Secondo i calcoli, infatti, sarebbe questa la zona più a rischio esondazione, dove già nei giorni scorsi quando il Tevere ruppe gli argini, l’acqua inondò i campi limitro�. Nella zona i vigili del fuoco hanno eseguito un’evaquazione di emergenza per quattro famiglie, trasferite in albergo per la notte. Secono i tecnici della prefettura la piena del Tevere era prevista per le 3 del mattino, spostata poi tra le 13 e le 15 di ieri. Fortunatamente i 500 metri cubi di acqua che si sono riversati dalla diga di Montedoglio, sono arrivati nella Tuscia con un effetto meno dirompete del previsto, e le autorità sono riuscite a mantenere la situazione sotto controllo. Per tutta la giornata di ieri, comunque, i

Viaggia senza patente Denunciato camionista

D

enunciato a piede libero un autista di camion romeno. Il fatto è avvenuto nei giorni scorsi sulla strada Aurelia, dove gli agenti del commissariato di Tarquinia, sotto il comando del vice questore aggiunto Riccardo Bartoli, stavano portando avanti un controllo sulle auto in transito nella zona. Di lì a poco i poliziotti hanno intimato l’alt a un tir che trasportava materiale destinato al parco fotovoltaico che si sta realizzando tra Montalto di Castro e Canino. A un primo controllo è subito saltato agli occhi degli agenti il fatto che il camionista viaggiava senza patente. Il documento, infatti, era stato sequestrato al romeno per guida in stato di ebbrezza poco tempo prima. Intensi�cando il controllo, inoltre, la squadra ha scoperto che l’assicurazione apposta sul mezzo pesante era fasulla e la documentazione relativa

al trasporto di merci per il centro fotovoltaico non era in regola. Il tir, di conseeguenza è stato sottoposto ad un’azione di fermo giudiziario per i prossimo tre mesi, mentre l’autista è stato deferito all’autorità giudiziaria per falso materiale.

vigili del fuoco e i volontari della protezione civile hanno stazionato nelle zone più a rischio esondazione: Orte, Civita Castellana, Gallese e località Frangellini. Mano mano che la giornata è andata avanti l’allarme è andato rientrando, nonostante il livello del Tevere sia cresciuto in maniera esponenziale, ma senza destare forti preoccupazioni tra le autorità competenti. Nella serata di ieri centinaia di famiglie evaquate tra Umbria, Toscana e Lazio sono potuto rientrare nelle loro case in piena sicurezza.

Si scorda di pagare 129 pedaggi

E

ntra in autostrada per ben 129 volte senza pagare il pedaggio, denunciato a piede libero un 49enne romeno, F.P., e il rappresentante legale della ditta romana di trasporti per cui l’uomo lavorava. L’accusa nei loro confronti è insolvenza fraudolenta e truffa, dato che l’uomo si è “dimenticato” di pagare pedaggi autostradali per un ammontare di 4300 euro. Il camionista, residente in provincia di Viterbo, è stato sorpreso dalla polizia stradale al casello di Benevento, sulla A 16, dopo aver mandato in allarme il sistema di rilevamento targhe in uscita. Il mezzo è stato sequestrato.

Arriva Antonella Scolamiero nuovo Prefetto della città

S

i è insediato nella giornata di ieri il nuovo prefetto di Viterbo, Antonella Scolamiero. Nata a Roma il 19 giugno 1956. E’ in possesso del diploma di laurea in Giurisprudenza ed è specializzata in Studi Europei. Entrata in carriera nell’ottobre 1985, è stata promossa alla quali�ca di Viceprefetto Ispettore dal 1° gennaio 2000 e dal 17 giugno dello stesso anno è stata inquadrata nella quali�ca di Viceprefetto, ai sensi del decreto legislativo 19 maggio 2000, n. 139. Anteriormente alla nomina a Prefetto, ha prestato servizio presso le seguenti sedi, con gli incarichi a

L’Abc contro i tagli alla sanità viterbese “Per i diritti dei bambini cardiopatici”

R

iceviamo e pubblichiamo una nota dell’Abc di Viterbo. “Dopo un momento di ri�essione, dettata dallo sgomento della notizia e dal silenzio profondo delle Istituzioni Politiche e Sanitarie, l’ ABC di Viterbo, insorge a viva voce per ribadire i diritti dei bambini affetti da malattie cardiache. L’Atto aziendale di recente pubblicato ha cancellato ogni riferimento alle problematiche di questi bambini. Una cancellazione che ha tolto il sacrosanto diritto al bambino affetto da cardiopatia di poter essere seguito adeguatamente. L’Associazione non accetta tale disuguaglianza. L’Associazione come si legge anche nello suo Statuto, è nata con lo spirito di collaborazione con la Struttura Pubblica, pur ribadendo sempre i diritti dei bambini e delle loro famiglie. Ma in questo momento è dovere della Associazione far ri�ettere le Istituzioni Sanitarie della AUSL di Viterbo e Il Comitato dei Sindaci e difendere in ogni modo la qualità e i diritti acquisiti in questi anni di Lavoro.

Il numero di bambini affetti da cardiopatie congenite e acquisite è alto e ogni anno il numero aumenta in maniera statisticamente prevedibile: è la malattia congenita più frequente . Ogni anno nel solo ospedale di Belcolle nascono almeno 10 bambini affetti da patologia cardiaca congenita; di questi, una percentuale ha necessità di intervento cardiochirurgico immediato e quindi di diagnosi precoce; tutti, sommandosi a quelli già nati, hanno bisogno di controlli periodici. Nell’anno 2010 la struttura di cardiologia ( costituita da un solo medico e una sola infermiera pediatrica) ha eseguito: 1403 visite; 2144 ECG; 966 ecocardiogrammi; 55 Holter cardiaci;3 Hoter pressori. L’ambulatorio prima e poi la struttura di cardiologia pediatrica è stata realizzata con i proventi della ABC di Viterbo , la AUSL non ha speso una lira. Da quando si è costituita la struttura non vi è stato un bambino che sia ricorso tardivamente all’intervento di cardiochirurgia: la diagnosi è stata sempre precocissima, molto spesso ancor prima della com-

parsa dei sintomi, il bambino era sul letto operatorio per risolvere i suoi problemi di cuore. La professionalità della struttura è tale che il dirigente è stato nominato da parte dei cardiologi pediatri ospedalieri della Regione Lazio,come referente Regionale della Società Italiana di Cardiologia Pediatrica , riconoscimento che lo mette, tra l’altro, in condizione di “Intrattenere contatti con le Autorità preposte alla programmazione ospedaliera e sanitaria così da ottimizzare sul piano organizzativo e funzionale le attività diagnostico assistenziali di cardiologia dell’età fetale,pediatrica ed evolutiva”. Non è una battaglia tra poveri; è una battaglia di salute dove ognuno ha il diritto di essere curato nel miglior modo possibile. L’ABC è una associazione che ha lavorato ottenendo dei risultati che tutti possono vedere, ma sempre in silenzio ;probabilmente questo è stato il suo limite: ma in questo momento la nostra voce deve diventare e diventerà un urlo per la difesa dei nostri bambini affetti da malattie cardiache”.

�anco indicati: Direzione Generale della Protezione Civile e dei Servizi Antincendi, ove è stata addetta all’Uf�cio Coordinamento ed Affari Generali. Ha partecipato a Bruxelles, in rappresentanza del’Italia, alle Sessioni plenarie dell’Alto Comitato piani civili di emergenza; successivamente è stata preposta al Settore Affari Sindacali del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco; Segreteria del Ministro, dal 1991 ; Dipartimento della Pubblica Sicurezza, dal 1994, ove è stata addetta al Servizio Ordinamento e Contenzioso; Direzione Generale per l’Amministrazione Generale e per gli Affari del Personale, dal gennaio 1995, per le esigenze dell’Uf�cio Coordinamento e Affari Generali; Presidenza del Consiglio dei Ministri, in posizione di fuori ruolo, dal 1996, ove è stata posta a disposizione degli Organismi di Informazione e Sicurezza; Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, dall’aprile 2002, ove ha disimpegnato, dal gennaio 2003, le funzioni di Capo Uf�cio Staff - Uf�cio IV: esame e valutazione e di Capo della Segreteria di Sicurezza. Dal 1° ottobre 2003 le è stato conferito l’incarico di Capo di Gabinetto del Capo Dipartimento; Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, dall’agosto 2006, ha disimpegnato l’incarico di Capo Gabinetto del Capo del Dipartimento; Prefettura, dal dicembre 2008, ha svolto le funzioni di Capo di

Gabinetto, �no all’11 gennaio 2010. Nominata Prefetto dal gennaio 2010 ha svolto le funzioni di Direttore Centrale per gli Affari Generali presso il Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile. Dal 30 dicembre 2010 Prefetto di Viterbo. Tra le attività espletate nel corso della carriera si ricordano quella di Sub-Commissario prefettizio presso il Comune di Carrara e la missione svolta presso la Prefettura di Torino per gli adempimenti connessi all’organizzazione della Conferenza Intergovernativa dei Paesi dell’Unione Europea e del Consiglio Europeo.

Altolazio News srl Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO piggi@opinioneviterbo.it Redazione Centrale di Viterbo GLAUCO ANTONIACCI LUCA APPIA ROBERTO POMI DANIELE CAMILLI EMANUELE FARAGLIA ALESSANDRO GIULIETTI VIRGULTI

VALERIA SEBASTIANI VIVIANA TARTAGLINI SIMONA TENENTINI MICAELA ROTELLI Grafici MARIO RAMUNDO In attesa di registrazione ROC Editore Altolazio News srl Pres.te Manfredino Genova A.D. Ferdinando Guglielmotti Sede di Viterbo 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.341539 redazione@opinioneviterbo.it donn@opinioneviterbo.it Tipografia L’OPINIONE S.P.A.VIA DEL CORSO 117 ROMA

Centri Stampa edizioni teletrasmesse EDITORIAL M.P.A S.R.L. SENAGO (MI) POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRETA (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 21,30


Venerdì 31 Dicembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

politica

p

5

Emergenza arsenico nella Tuscia Equitani: “Le istituzioni ci sono” di Roberto POMI

E

mergenza arsenico, la questione approda in Regione. Ieri è stato il giorno dell’istituzione del tavolo tecnico che si occuperà di affrontare e risolvere la problematica che ha investito la Tuscia e alcuni comuni delle province di Roma e Latina. Tavolo tecnico a cui siedono Regione Lazio, Protezione Civile, Arpa, Ausl, Talete e Ato e naturalmente anche i rappresentanti delle province interessate. Per la Tuscia ha seguito i lavori di ieri l’assessore all’Ambiente Paolo Equitani. Lo abbiamo contattato telefonicamente per raccogliere qualche impressione su come stanno procedendo i lavori di contrasto al problema. “E’ stata una giornata interlocutoria - così Equitani -. E’ stata istituita presso la Regione Lazio l’unità di crisi che dovrà occuparsi del problema arsenico. Dalla prossima settimana il tavolo inizierà a essere operativo e ad affrontare l’emergenza stabilendo tempi, modi e quanto necessario. La prima mossa è l’impianto presso i comuni della Tuscia colpiti dal fenomeno di fontanelle capaci di fornire alla popolazione acqua priva di arsenico. Ci vorranno circa due mesi per la realizzazione di tut-

te le fontanelle necessarie. Abbiamo inviato un documento ai sindaci per dare ai cittadini le giuste indicazioni sull’acqua e la prossima settimana come Provincia incontreremo la Ausl. La cosa importante è non fare allarmismo. Le istituzioni non

hanno lasciato i cittadini soli, stiamo lavorando. L’acqua che arriva nelle nostre case è sempre la stessa, sono stati cambiati i parametri dall’Unione Europea. Ci adegueremo presto e quindi serve la massima serenità da parte dei cittadini”.

Comune, il rimpasto è solo questione di giorni

L

a maggioranza è in pausa prima della grande manovra del rimpasto attesa per i primi giorni del 2011. Il sindaco Marini è pronto a prendere il volo, nella giornata di oggi, che lo porterà fuori Viterbo per una decina di giorni. Al suo ritorno un incontro rapido con i pezzi della maggioranza e poi l’uf�cializzazione dei nuovi, tanti attesi, titolari del Marini Secondo. Il tutto è stato rimandato perchè in questi giorni i “capicorrente” della Sala d’Ercole non hanno avuto modo di confrontarsi. Fuori città Giancarlo Gabbianelli e Mauro Rotelli. A gennaio,

una volta ritornati tutti, verrà il momento della conta e delle decisioni. Nessun raccomandato è possibile. Gli assessori che rimarranno o entreranno in giunta dovranno tutti avere un perché politico e una sostanza numerica nel consiglio. Ergo non ci può essere alcun dubbio sull’uscita di scena di Giovanni Bartoletti. Anche perché in caso contrario si potrebbero attivare movimenti che porterebbero all’indebolimento della maggioranza stessa in Consiglio e Giulio Marini non può permetterselo. Anche perché appare impossibile un allargamento all’Udc.

Arriva a piazza del Plebiscito ‘Mi state a cuore’ Un’iniziativa finanziata dal governatore Polverini

La Presidente della Regione Lazio Renata Polverini ha destinato il suo fondo di rappresentanza per “mi state a cuore”, una campagna di prevenzione del tumore al seno e al collo dell’utero, rivolta a tutte le donne . Lo aveva promesso in campagna elettorale e lo ha mantenuto. Desidero ringraziarla pubblicamente per un gesto all’insegna della concretezza e soprattutto rivolto alla promozione della prevenzione e della salute al femminile, totalmente gratuito”. Lo afferma il sindaco di Viterbo Giulio Marini, a fronte della campagna di prevenzione partita lo scorso 21 dicembre,

che interessa Roma e le province del Lazio. Fino al 6 gennaio prossimo, infatti, camper attrezzati per lo screening faranno sosta a Roma e nelle Province del Lazio: le giornate dedicate a Viterbo vanno dal 2 al 6 gennaio prossimi, si terranno in Piazza del Plebiscito con orario 10\18. Il 6 gennaio le visite termineranno alle 13. La visita, effettuata da medici specializzati è gratuita. Va sottolineato che la campagna, studiata principalmente per le donne, è comunque aperta a tutti e va dalla semplice misurazione della pressione alla visita dermatologica.

Bianchini entusiasta per la firma del progetto ‘Viterbo non spreca’

Viterbo non spreca”, questo lo slogan del progetto approvato ieri mattina dalla Provincia di Viterbo, in collaborazione con la cooperativa sociale “Lavoro e solidarietà Viterbo” e con Last Minute Market, unità organizzativa spin off dell’Università di Bologna “Alma Mater Studiorum”, al �ne di avviare una raccolta di eccedenze alimentari recuperate dalla grande distribuzione. Tutti prodotti, questi, che poi verranno distribuiti in case famiglia, centri di accoglienza e punti di raccolta di beni per persone meno fortunate. “Questa iniziativa di solidarietà sociale – dichiara l’assessore alle Politiche sociali, Paolo

Bianchini – è stata messa in piedi in tempi brevissimi, e ha come �nalità il recupero dei beni invenduti a favore di enti caritativi. Ma ha soprattutto una duplice valenza: in primo luogo, la raccolta di eccedenze alimentari dalla grande distribuzione favorirà un apporto di beni alle case famiglia e ad altre simili organizzazioni che si occupano di persone bisognose. In seconda battuta, poi, il progetto favorirà il reinserimento sociale degli operatori della cooperativa ‘Lavoro e solidarietà Viterbo’, che per le varie fasi del progetto si avvarrà, infatti, della collaborazione di ragazzi che hanno compiuto il percorso terapeutico presso il Ce.I.S. ‘San Crispino’”.

Paolo Bianchini

Fersini: “E’ necessario un ritorno alla cittadinanza attiva” “ Politica viterbese di governo, sei dormiente, di scarsa iniziativa, del “tira a campare”, questo la fotogra�a secca scattata dal consigliere di opposizione a Palazzo dei Priori Fabrizio Fersini (Pd). “Cittadini viterbesi - continua l’appello alla cittadinanza attiva del consigliere -, tornate ad af�ancare, controllare, supportare, comprendere, giudicare il comportamento e l’iniziativa dei politici che avete votato, tornate alla cittadinanza attiva pensando sempre di chiedere ai vostri rappresentanti in politica, di anteporre il bene comune della collettività a quello privato e personale, af�nchè si rinnovi profondamente la classe politica viterbese e il nostro territorio torni a rinascere. Questa è la fotogra�a che sento di dover

consegnare a tutta la cittadinanza, in quasi 3 anni di militanza come Consigliere Comunale a Palazzo dei Priori. Dopo molti annunci di svolta da parte della politica che governa la nostra città il nostro territorio, “le chiacchiere stanno a zero”, è ormai sotto gli occhi di tutti, il nostro territorio e la nostra amata Viterbo stanno lentamente andando alla deriva”.


6

politica

p

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 31 Dicembre 2010

“L’Atto aziendale non chiude niente” Parla il Direttore Ausl Adolfo Pipino “Ci sono criteri minimali e linee guida che dobbiamo rispettare” di Daniele CAMILLI

L’atto aziendale è la fotogra�a dell’esistente. Non chiude niente. Attua soltanto quanto è stato deciso dalla Regione Lazio. Ciò signi�ca che un ospedale per restare tale deve avere i numeri previsti dal Piano Polverini. Altrimenti diventa una struttura diversa. Ma questo non dipende certamente da me”. A parlare è il Direttore Generale della Ausl di Viterbo, Adolfo Pipino (nella foto). “Prima di sparare a zero – ci dice per telefono – occorre conoscere le cose e soprattutto riportarle correttamente”. Occorre dunque sapere che ci sono delle regole da rispettare, che la sanità è stata utilizzata per decenni come un self service a portata di mano, di tutti e di chiunque. E che a un certo punto arrivano le scelte obbligate, perché la logica costi-bene�ci vale per qualsiasi azienda. Perché i diritti sociali, contrariamente a quelli civili e politici, hanno un costo e si sviluppano o meno a seconda delle risorse disponibili. Perché in�ne, il debito pubblico continua a salire e la spesa sanitaria ha un peso determinante che inevitabilmente ricade su ognuno di noi. Scelte obbligate dunque. Per la Regione di Renata Polverini, che taglia senza però cancellare i servizi dal territorio. E per Pipino, chiamato ad attuare quanto deciso da chi governa. “L’atto aziendale – ci spiega infatti il Direttore Generale – è solo il sistema di lavoro che intendiamo adottare per i prossimi 3 anni. Un documento elaborato sulla base di precise linee guida. Non andiamo a tagliare niente. Noi rimoduliamo, cioè ‘aggiustiamo’ quanto è stato deciso dall’ente regionale. Il

tutto sulla base di criteri minimali che dobbiamo rispettare. Tuttavia le linee di attività non verranno chiusa. Ciò vuol dire che nessuno dei servizi sanitari verrà portato via dalla provincia di Viterbo”. Quali sono questi criteri minimali? “A livello sanitario locale, ci sono tre Unità Operative: complessa, semplice-dipartimentale e semplice. La prima deve avere minimo un Responsabile (Primario ndr) e tre dirigenti medici, la seconda almeno un Responsabile e due dirigenti, la terza un Responsabile e un dirigente. Se questi numeri non ci sono, non ci posso fare niente”. Come per Acquapendente. Infatti la struttura aquesiana passerà da Ospedale a Presidio Territoriale di Prossimità. Ossia, come riporta il sito internet dell’Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio a proposito di PTP, diventerà un

nuovo ambito assistenziale a livello distrettuale dove troveranno collocazione una serie di servizi e funzioni già in attività e una nuova tipologia di assistenza destinata a trattare persone affette da patologie cronico-degenerative in fase non acuta e con esigenze diversi�cate. Questo permetterà di ridurre ricoveri ospedalieri inappropriati e favorire l’integrazione tra strutture ospedaliere e territoriali. “Inoltre – sottolinea Pipino – chi mi attacca, dimentica il lavoro che sto facendo per rafforzare le strutture esistenti sul territorio”. Ad esempio? “Dal primo gennaio – risponde il Direttore – il Primario di ostetricia e ginecologia di Viterbo andrà in pensione per dimissioni volontarie. Contemporaneamente chiuderà il reparto di ostetricia e ginecologia a Civita Castellana perché non ha i numeri previsti

Tarquinia, il Pd serra i ranghi

I

l Partito Democratico locale si riunisce per rafforzare i rapporti con le forze politiche e riconferma per il futuro la �ducia al sindaco Mazzola e alla sua maggioranza. “Il Partito è aperto al contributo di tutti e nessuno al suo interno si deve sentire emarginato – esordisce il segretario locale Arianna Centini – anche perché si ritiene che di emarginati non ce ne siano. Al contrario, ci siamo già mossi per rafforzare i rapporti con le forze politiche che sostengono

l’amministrazione comunale, e che sono state determinanti per l’ampia vittoria alle ultime elezioni dell’Università Agraria”. Da questi incontri – fanno sapere dal Pd – è emerso l’auspicio di una riconferma del Sindaco Mauro Mazzola e dell’attuale maggioranza”. Positivo anche il bilancio per cultura e spettacolo. “La recente IX edizione del premio ‘Cardarelli’ ha riscosso un notevole successo – aggiunge la Centini - grazie alla qualità degli eventi”. (ale.sac)

Discariche a Civita Castellana Il Pdl sente ‘puzza di bruciato’ di Massimo CIRIONI

D

opo l’articolo de “l’Opinione di Viterbo”, che metteva in evidenza come all’Amministrazione civitonica fosse stata confezionata una “polpetta avvelenata” con l’interrogazione dell’on. Ugo Sposetti sulla paventata realizzazione di due discariche a Civita Castellana, anche l’opposizione si è mossa di gran lena. Attaccando il Sindaco Gianluca Angelelli e la sua Giunta con un comunicato al vetriolo. Nel loro comunicato stampa, i consiglieri del PDL Urbanetti e Soldateschi, insieme alla Giovane Italia sparano a zero contro il sindaco e la sua giunta. “Egregio Sindaco ma cosa sta succedendo riguardo la richiesta di apertura di discariche a Civita Castellana? – si chiedono infatti Urbanetti e Soldateschi del Pdl e con loro la Giovane Italia – Sono due mesi che i cittadini vengono bombardati di notizie, comunicati, dichiarazioni verbali e su mezzi stampa,

fatte da Lei e da componenti della sua giunta riguardanti il pericolo di apertura di una discarica di ri�uti speciali non pericolosi, inerti ed inertizzati da realizzarsi presso loc. Lucciano nella frazione di Borghetto. La cosa sconcertante è che tramite l’interpellanza fatta al Ministro dell’Ambiente da due parlamentari del suo partito, il PD, tali Ugo Sposetti e Walter Tocci, veniamo a sapere che ‘a Civita Castellana sono state depositate due distinte istanze. La prima è una richiesta di autorizzazione a discarica, inoltrata più di un anno fa al

Comune dalla società che gestisce la cava (PRO.DI.PI.)”. La seconda “è una richiesta di autorizzazione a ‘discarica per ri�uti speciali non pericolosi, inerti ed inertizzati sita in località Piani di Lucciano’, presentata dalla società “Montalto Contact Srl” alla valutazione di impatto ambientale (Via) della Regione Lazio”. Dopodichè arriva la smentita del Sindaco che però non convince Urbaneschi, Soldateschi e Giovane Italia. Che sentono anzi “puzza di bruciato” e chiederanno “al Sindaco copia di tutta la documentazione inerente sia le due richieste che gli atti adottati dall’amministrazione, per capire cosa è successo o cosa sta succedendo”. Contrari, da parte loro, “a qualsiasi tipo di ipotesi di realizzazione di discarica sia in loc. Lucciano che su tutto il territorio comunale”. E intanto, voci di corridoio parlano di un sindaco imbarazzato e costretto alla smentita per disciplina di partito. Mentre il suo vice se la sarebbe invece presa con i vertici del PD.

dal Piano Regionale, vale a dire 500 parti all’anno richiesti a fronte dei 350 registrati dall’ospedale civitonico. Che cosa ho fatto? Ho chiesto e ottenuto che il Primario di Civita si trasferisse al Belcolle. Innanzitutto per evitare che questa importante risorsa andasse a lavorare fuori provincia, dopodichè per rafforzare la struttura sanitaria viterbese. Sempre al Belcolle e sempre presso il reparto di ostetricia e ginecologia, abbiamo poi messo in piedi una doppia camera per le emergenze”. Insomma, dinanzi a un reparto che chiude, un altro viene ulteriormente sviluppato. Il Sindaco Alberto Bambini ha detto che alcuni medici e infermieri di Acquapendente si stanno ricollocando altrove. Chiediamo a Pipino se è vero. “Non saprei – ribatte – penso però che sia una libera scelta, nell’ambito di una mobilità che ha delle regole che devono comunque essere rispettate”. “Nessuno ha il piacere di chiudere un ospedale – conclude in�ne Pipino – né io, né la Polverini che, a mio avviso, ha fatto pure un buon Piano. Comunque sia, una cosa è certa: il Presidente della Regione fa le regole e il Direttore Generale delle Ausl le applica”.

Rifiuti, la Provincia respinge le richieste di pagamento

L’assessore all’ambiente Paolo Equitani ha incontrato ieri mattina a Palazzo Gentili i sindaci dei comuni della provincia che hanno ricevuto, da parte della società che gestisce il ciclo dei ri�uti presso gli impianti di Casale Bussi e Monterazzano richieste di pagamento per importi non saldati dal 2000 al 2005”. Così in una nota la Provincia di Viterbo. “Si tratta di cifre derivanti dall’aumento della tariffa dei ri�uti, stabilito nel 2005 con il contestato decreto Verzaschi, che riconosceva alla società anche il diritto di richiedere i conguagli a partire dal 2000”. Ora i privati, forti di quel decreto “hanno inviato una nota nella

quale sollecitano il pagamento dei conguagli”. Si tratta - spiega Palazzo Gentili - di cifre esorbitanti che i comuni si trovano ovviamente nell’impossibilità di saldare. La Provincia, di concerto con i sindaci ha quindi stabilito di inviare una lettera alla società contestando e respingendo al mittente la richiesta di pagamento, in quanto non dovuta in base a precisi accordi raggiunti in sede regionale. Nel frattempo – conclude la nota di Palazzo Gentili – sarà inoltrata alla Regione la richiesta di un tavolo di concertazione con la Provincia di Viterbo, i comuni e i gestori degli impianti viterbesi per dirimere la questione in modo de�nitivo”.


Venerdì 31 Dicembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

attualità

p

7

‘Fondi di Magazzino’ in mostra agli Almadiani Sabato 8 Gennaio è in programma un incontro con gli autori degli scatti esposti

Fondi di Magazzino’, questo il titolo della mostra fotogra�ca collettiva che dal 4 al 9 gennaio troverà spazio all’interno della Sala Almadiani. A organizzarla il gruppo fotogra�co Magazzino 120 in collaborazione con Caffeina Cultura. Dall’incontro dei molteplici modi di esprimere, interpretare e vivere la fotogra�a nasce la mostra fotogra�ca ‘FONDI DI MAGAZZINO’.Un titolo ironico, quello scelto, per esprimere ciò che gli autori di Magazzino 120 in fondo hanno da raccontare. Diverse testimonianze accomunate da un unico �ne: la fotogra�a. Saranno esposte immagini che partono da una visione dell’intimo quotidiano (ritratti, sport e visioni oniriche ) e attraversano una strada che vira al futuro dei grandi progetti delle Archistar City (Berlino, Maxxi, Shanghai Expo). Un mondo fotogra�co da esplorare a 360 gradi. Il Gruppo Magazzino120 è un’associazione culturale di Viterbo che si occupa dal 2005 della promozione della fotogra�a, ed è iscritta alla F.I.A.F. Federazione Italiana Associazioni Fotogra�che.Nel 2009 il Circolo cura per Caffeina Cultura il Concorso Fotogra�co Nazionale “Wall”,

Soddisfatto il presidente di Confartigianato De Simone

‘In Albero’ riscuote un grande successo S

tema scelto in occasione del ventennale della caduta del muro di Berlino. Una s�da per abbattere il muro medievale del provincialismo viterbese, con un’iniziativa rivolta a tutto il territorio nazionale, ma conservando il proprio epicentro a Viterbo. Sulla scia del suo successo, per Caffeina Cultura 2010 il Concorso Fotogra�co Nazionale “Italia/ae tutte le declinazioni di una identità” per chiedersi cos’è l’Italia e chi sono gli italiani. L’appuntamento si rinnoverà anche nell’ edizione 2011 di Caffeina

Cultura. La mostra sarà aperta al pubblico dalle 10,30 alle 13 e dalle 16 alle 19. Per sabato 8 gennaio alle ore 17 è previsto un incontro con gli autori degli scatti. Espongono: Alessandra Spina, Alessandro Vetrugno, Alessio Buzi, Antioco Piras, Carlo Panza, Francesca D’Errico, Giuseppe Cesareo, Giuseppe Ranocchiari, Marco Terzoli, Massimo Raldoni, Ombretta Ercolani, Paola Paris, Paolo Al�eri, Roberto Laurenti, Rosanna Papalini, Ugo Cesareo, Vittorio Faggiani.

uccesso per la seconda edizione di ‘In Albero’, iniziativa voluta da Confartigianato Viterbo e che si è resa protagonista durante le feste natalizie all’interno del bellissimo spazio della sala Gatti, vicino piazza delle Erbe. La mostra di alberi creativi realizzati artigianalmente da studenti delle scuole della Tuscia, realizzata in collaborazione con l’associazione Nimpha è una realtà che sta andando consolidandosi nel tempo. In tantissimi hanno presenziato all’inaugurazione dell’evento e in molti hanno continuato a visitare gli alberi esposti nel corso delle festività. Proprio grazie a questo riscontro di pubblico l’iniziativa è destinata a ripetersi magari coinvolgendo sempre più persone. Il fine ultimo è anche quello di interessare i giovani delle scuole ai lavori manuali, coltivando in loro anche l’attenzione per i lavori artigianali.

Foto Zadro Press


8

p

provincia

Viterbo & Lazio Nord

VenerdĂŹ 28 Dicembre 2010


Venerdì 31 Dicembre 2010

attualità

Viterbo & Lazio Nord

di Luca APPIA & Roberto POMI

di Uomini e Donne di Maria De Filippi. Impossibile resistere alla tentazione di �ne 2010 nello spazio sclusivo del Per�dia Hight Quality Club. Ma non �nisce qui. L’emozione non ha limiti e grazie alla collaborazione con il Comune di Viterbo la festa Per�dia prende vita anche nel cuore della città. Tutti a piazza del Plebiscito per un capodanno in piazza degno delle migliori città capoluogo. In apertura di serata la scatenata baby dance, perché anche i più piccoli hanno diritto a scatenarsi. Alle 23 risate per tutti con l’angolo del cabaret. Vi accorgerete dell’arrivo del nuovo anno perché il cielo di Viterbo si illuminerà d’immenso, grazie a uno spettacolo pirotecnico mozza�ato. A seguire la migliore musica con dj e vj di livello. La notte di capodanno è solo Per�dia, auguri. C’era una volta l’ansia sul cosa fare a capodanno… poi è arrivato il New Years Eve, l’evento di Capodanno �rmato Class Club! Immaginate chi è abituato a dare il meglio ogni sera cosa può riuscire a creare per la notte più attesa dell’anno. All’interno delle

E

’ la notte più pazza dell’anno e non potevamo lasciarvi da soli. Grandi, siate grandi. Ricordatevi sempre di fare brillare la stella che è dentro ognuno di voi. In questa serata di follie che ci attende ricordate sempre che la cosa più importante sono le persone che vi sono accanto. Difendetele e dategli tutto ciò che avete, sono la cosa che resterà con voi ogni giorno dell’anno e non soltanto per una ef�mera notte. Ma visto che anche il piacere ha i suoi lati buoni, andiamo ad esplorarlo. Andate dove volete, l’importante è passare una bella serata. Questa volta, per lo “scavallamento” del decennio Viterbo s’è desta e ha preparato un Capodanno in piazza. Non si vedeva da anni, applausi a chi l’ha voluto e sostenuto. Un applauso a Per�dia Hight Quality Club che ha deciso di �rmare la notte di capodanno in grande stile e in diversi luoghi. Eleganza, esclusività, divertimento. Doppio appuntamento. All’interno della Perla Nera di Ponte di Cetti, per il Capodanno più esplosivo d’Italia, appuntamento a tutti i per�di per cenare, ballare e scatenarsi. La tribù non può fermarsi mai e per la notte più lunga dell’anno siamo pronti a fare tutto insieme. Mangia, bevi, balla, pensa Per�dia. Ospite e protagonista della notte più esaltante di �ne decennio

la bellezza. Saranno tra noi, al centro della magia Andera Delogu, Guest voice, e Flavia Sabatino, Guest Deejay. Andrea Delogu, bellezza mozza �ato, ex-letteronza e oggi voce del gruppo italo-spagnolo Cinema 2. Da brividi. A regalare emozioni anche Flavia Sabatino, protagonista

p

pareti più eleganti ed esclusive della Tuscia il party inizia alle 21.00, con una cena spettacolo che vi farà vivere nel miglior mod...o possibile le ultime ore del 2010. Il cenone, accompagnato da un servizio impeccabile e dalle note coinvolgenti di Mr Davide Lo Conte e Piti, non disattenderà le attese di chi è abituato a sceglire la qualità. Per dare il benvenuto al 2011 ci penseranno due donne la cui bellezza è pari solo alla loro bravura… Isa Iaquinta Dj e Elisa Gardini, la vocalist romagnola che con la sua verve ha scatenato le piste più importanti d’Italia come il Papeete, il Pineta, o il Dobermann di Perugia in cui lavora come resident. Il

Un Capodanno fuori dal coro all’Officina Belushi

C

’è chi al solito Capodanno dice no. Sono i ragazzi dell’Of�cina Belushi che si sono messi d’impegno per mettere in piedi una folle notte del 31 declinata a proprio uso e consumo. Come la presentano? Così: “Sei stufo del solito Capodanno tutto trenini e canzoncine maledette? Of�cina ti offre l’evento dell’anno. Quello che hai sempre voluto, quello ideato su misura per te. Vieni a cena. Vieni dopo cena. Vieni la mattina. Vieni quando vuoi. Portati uno strumento e suona con noi. Porta gli amici e suona anche loro. Vi aspettiamo all’Of�cina a partire dalle 8:30 di sera per cenare insieme. Altrimenti, se sei tipo da casaletto e vinello, passaci a trovare intorno la mezzanotte. Tanto festeggeremo il Capodanno in tutte le ore del mondo. Si alterneranno sul palco 4 dei migliori gruppi della provincia, tra i quali la mitica Of�cina Band, creata per l’evento, che debutterà e chiudera il tour mondiale quella sera. Che c..o volete di più? Vi veniamo a pulire pure casa il 2 mattina. Piuttosto fermatevi a colazione da noi. Vi aspettiamo numerosi. E’ vietato l’abito scuro. Mascheratevi, fate ciò che volete ma venite”.

9

suo talento con il microfono unito alla sua femminilità costituiscono un cocktail a cui sarà impossibile rimanere indifferenti. Insieme a lei a muovere i dischi sulla consolle Isa Iaquinta, che dopo aver iniziato la sua carriera come modella grazie alla sua immagine si è affermata nel panorama musicale, animando le consolle dei migliori club italiani: Pineta, Twiga, Sottovento e Billionaire. Ma aldilà dei templi del divertimento sono state allestite delle vere e proprie roccaforti sparse ai quattro lati della Tuscia. Si parla di una festa ai Giardini di Ararat annunciata come leggendaria. Si racconta che qualcuno sta preparando i costumi stile anni ‘70 per dare libero sfogo alla follia. Mitiche saranno anche le feste private in campagna e negli appartamenti in città. Luca e Roberto, noi medesimi, ne appro�ttano per mandare un grandissimo auguri a tutti gli amici sparsi per la provincia e che questa mattina ci stanno leggendo come abitudine per orientarsi nella magia de ‘Le Ore Piccole’. Dovunque sarete, qualunque cosa farete, ricordate che l’unica cosa importante è essere se stessi. Un abbraccio a tutti i gestori di locali del viterbese. Sono loro che con i loro investimenti stanno smuovendo la città dal torpore in cui vegetava da decenni. Un augurio particolare agli amici del Blitz e al God Father, all’Xo, a Lucio e Alfredo e al cappuccino del Due Righe Book Bar. Auguri agli amici del Per�dia: Enrico Ubertini, Nicola, Eusebio, Silvia, ecc. Agli amici de Le Iene del Pilastro, sempre molto dinamici e propositivi. Auguri a Stefanino del mitico Vincent a Bagnaia e a Claudio de ‘La mia parte intollerante’. Auguri anche a Valeria Sebastiani, nostra collega, e ideatrice del nome di questa rubrica, agli ortani che frequentano Luca Appia e ai viterbesi del giro di Roberto Pomi. Scriveteci a pomirob@libero.it e lucaappia@hotmail.com. Come diceva mia nonna: “buona �ne e buon principio”, le tradizioni so tradizioni.


10

provincia

p GRADOLI

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 31 Dicembre 2010

ACQUAPENDENTE

Qualcuno ponga fine al transito dei mezzi pesanti Tango al teatro Boni C P di FULVIO MEDICI

urtroppo a nulla è valso che un cittadino nei giorni antecedenti

il Natale perdesse la vita in pieno centro abitato, straziato sotto le ruote di un autotreno condotto da un’autista in piena ebbrezza alcoolica. No-

nostante gli esistenti divieti di transito nel centro abitato di Gradoli ai mezzi superiori al peso complessivo di 50 quintali, chiunque si sente autorizzato a trasgredire l’indicata segnaletica come per una sorta di impunità gratuita. Quotidianamente si assiste al libero transito di questi mezzi nonostante quanto sia accaduto. Autoarticolati, autotreni, autocarri, betoniere transitano liberamente e impunemente. Evidentemente gli autisti non sono a conoscenza che nel nostro centro abitato e speci�catamente in via Indipendenza, punto nevralgico della quotidianità gradolese, anni or sono l’Anas fece chiudere le sottostanti cantine, sia quelle in super�cie che quelle

sotto terra conosciute come “ gole” per pericolo di crollo, e le abitazioni adiacenti vibrano al transito dei mezzi pesanti. Auspichiamo un impegno maggiore atto al rispetto delle regole, soprattutto da chi è deputato a questo, dedicandosi a problemi così importanti e non a futili diatribe di parte, utilizzate a scopi politici, come già avvenuto da una o dall’altra parte. Attendiamo �duciosi che a Gradoli più nessuno possa fare impunemente ciò che vuole, mettendo a rischio l’incolumità dei cittadini, sottolineando che già in precedenza il problema era stato più volte sollevato sia da associazioni politiche che da privati.

on il patrocinio del Comune di Acquapendente, i Comitati di Acquapendente e la Sezione femminile di Bolsena della Croce Rossa Italiana, presenteranno Martedì 4 Gennaio 2011 presso il Teatro Boni lo spettacolo “Il tango: si suona, si balla, si canta sulle strade di Buenos Aires”. Faranno parte dell’evento il cui ricavato sarà devoluto al locale Comitato, Ensemble Flavio, Elisabetta di Fortunato (flauto), Alessio Fumagalli (violino), Daniele Oscar Cicero (viola), Marcello Salvatori (violoncello), Marco Saldarelli (violoncello), Roberto Bongiovanni (pianoforte), la DancerStudio

di Cinzia Anna Cortejosa e Silvia Colli che porterà sul palocoscenico i ballerini Maria Teresa Crescini e Claudio Conte.

TUSCANIA

“Terra degli Etruschi” ..dimenticata.. di VALERIA SEBASTIANI

Tanto potente era l’ Etruria da riempire della fama del suo nome non soltanto la terra ma il mare per l’Italia tutta, dalle Alpi allo stretto di Sicilia.” Così lo storico Tito Livio, con una punta di nostalgia del passato raccontava i fasti della nostra terra. Così decidono oggi di raccontarla la Regione Lazio, Toscana ed Umbria nel progetto interregionale chiamato “terre degli etruschi”. “Scopo del progetto è quello di rinnovare e rendere appetibile, per i moderni turisti, l’immagine della civiltà etrusca, rendendola un “brand” turistico che funga da traino per una vasta area geogra�ca

interregionale. Nell’ambito della campagna di rilancio del turismo italiano a livello internazionale promossa da ENIT e Governo, le Regioni Toscana, Lazio e Umbria propongono un piano di comunicazione integrato per comunicare la ricchezza del patrimonio archeologico delle tre regioni coinvolte con la proposta di itinerari turistici alternativi e che coniughino l’aspetto ludico e quello culturale della vacanza.” Un progetto meritevole, promosso con una simpatica brochure che viene distribuita nei principali snodi turistici, città d’arte, eventi e mostre, per�no a Bruxelles per la mostra aperta �no al prossimo 24 aprile “Etruschi in Europa”. Un sito internet

dedicato, pacchetti turistici ad hoc. Tutto perfetto tranne una piccola dimenticanza: Tuscania. Il paese non compare sulla brochure, non ve ne è menzione sul sito, nessun pacchetto turistico dedicato. Ancora una volta ignorati. Come è possibile parlare di Etruschi senza parlare di Tuscania? Il paese non ha forse bisogno di pubblicità come gli altri? Se è questo che pensa il dott. Enrico Pellegrini che si è occupato dei testi o l’APT di Grosseto che ha coordinato il progetto o la Regione Lazio, e viene da pensare che sia un pensiero diffuso dato che non è la prima volta che accadono simili dimenticanze, li ringraziamo ma sarebbe opportuno non ripetere

Il leone della necropoli del Valvidone (Tuscania) conservato a Villa Corsini in Firenze

una simile gaffe. Forse non ritengono la città degna di nota? Eppure in campagna elettorale si sono spinti �n qui proprio per parlare di promozione di territorio. Un territorio che ha un amministrazione “targata” Pdl, proprio come quella della Regione. Ci tagliano i fondi per l’ecocentro e adesso anche questa beffa! Forse non è stato fatto apposta, forse assistiamo ad un altra palese manifestazione di ignoranza. Ignoranza che nel paese esistono numerosissime ne-

cropoli, alcune delle quali aperte al pubblico dopo anni di incuria da una Cooperativa che spera di poter creare posti di lavoro per i giovani del paese, ignoranza dell’esistenza di un museo nazionale etrusco che raccoglie preziosissimi reperti, ignoranza che arredi funebri e corredi delle necropoli tuscanesi fanno parte dell’allestimento dei più celebri musei del mondo da Parigi a NY, che celebri studiosi hanno dedicato libri alla civiltà etrusca tuscanese, che il paese continua a svelare,

come ha fatto con Guado Cinto, preziosi elementi che aiutano a comprendere la storia di questo antichissimo popolo da cui abbiamo origine. Ci chiediamo se il comune sapesse nulla di questo progetto, possibile? Eppure “terre degli etruschi” è anche on-line. Perdere la possibilità di aderire ad un’occasione promozionale come questa è un vero peccato anche perché il paese, lo sanno bene operatori commerciali e ristoratori, di promozione ha bisogno.

NEPI

Il 2 gennaio ospiti nel Duomo cittadino il St. Paul’s Choir e l’organista Cristiano Accardi diretti dal maestro Vasselli

“Grande musica in Chiesa” inaugura il nuovo anno P

rosegue con un considerevole successo di pubblico l’ itinerario musicale di “Grande Musica in Chiesa” incontro con le Vie Francigene del Lazio, l’ evento culturale ricorrente di grande prestigio costituito da una serie di concerti di musica sacra, ad ingresso gratuito, eseguiti ogni anno nel periodo natalizio �no all’Epifania, in alcune tra le basiliche e chiese di Roma e del Lazio più ricche di storia e patrimonio artistico e più conosciute per tradizione devozionale. L’iniziativa è nata con lo scopo di promuovere il grande patrimonio artistico e paesaggistico della Capitale e

delle località del Lazio attraversate dalle Vie Francigene con un itinerario musicale e di fede che da Roma raggiunge le chiese delle località che ne sono attraversate da nord a sud includendo anche i percorsi francescani. Dopo la Misa Criolla di Ariel Ramirez nella basilica di Santa Maria del Popolo a Roma, l’ atmosfera natalizia creata dai canti tradizionali di Axton, Pierpoint, De Marzi nella cattedrale di Poggio Moiano, i coinvolgenti canti Gospel e spiritual magistralmente interpretati dai Sywana Byers & Children of God nella basilica di SS. Apostoli in Roma , la Premiere Suite Noels di Balbastre e Scene

Pastorale di Lefebure-Wely eseguite dall’organista Giovanni Battistelli nella Chiesa di Sant Eustachio, l’tinerario di musica sacra è proseguito con il Gloria in re magg. e con il Magni�cat di Vivaldi eseguiti a Velletri, lungo la Via Francigena di Fossanova, nella chiesa di S. Clemente. Apre il nuovo anno il 2 gennaio alle ore 18.30 sulla direttrice di Proceno e precisamente nel Duomo di Nepi, il St. Paul’s Choir e l’organista Cristiano Accardi diretti dal M° Vasselli che si esibiranno nel concerto di Albinoni, le variazioni sul Natale di Balbastre, spirituals, canti della tradizione natalizia e l’Halleluja dal Messia di

Haendel. Di nuovo a Roma il 4 gennaio alle ore 21.00 nella chiesa di Santa Maria dei Miracoli in Piazza del Popolo il programma In festa , un concerto tra medioevo e rinascimento con il Gruppo La Rossignol che suona strumenti d’ epoca come �auti dritti, traversa, cornamusa, stridulo, ghironda, liuto, chitarrino e percussioni. Il concerto dell’Epifania conclude la stagione di Grande Musica in Chiesa incontro con le vie Francigene nella Basilica di S. Maria sopra Minerva a Roma sempre alle ore 21.00 con la partecipazione straordinaria dell’ etoile internazionale il sopra-

no Daniela Dessì accompagnata dall’Orchestra Musicultura2000 e diretta dal M° Marco Boemi, che eseguiranno l’Ave Maria di Gounod e Schubert, preghiere tratte da opere liriche come l’ Otello di Verdi, la Thais di Massenet, la Cavalleria Rusticana di Mascagni e brani dalla Petite Messe Solennelle di Rossini , dal Gloria di Vivaldi, dallo Stabat Mater di Pergolesi e dall’ Ode per il Giorno di Santa Cecilia di Haendel. La manifestazione è organizzata dall’ Associazione Culturale Athena Arte Eventi Info: tel. 06-85357191 info@athenaeventi.it; www.athenaeventi.it


Venerdì 31 Dicembre 2010

provincia

Viterbo & Lazio Nord

p

11

Montefiascone - Contro la crisi economica scende in campo la CEI di GIUSEPPE BRACCHI

L

a crisi economica che ha investito l’Italia e il mondo, richiede iniziative straordinarie da realizzare in ambito nazionale e locale. Le famiglie, purtroppo, sono i soggetti più fragili che avvertono maggiormente gli effetti di questa grave crisi socio economica che non accenna, almeno per il momento, a dare chiari segnali di miglioramento. Per far fronte, dunque, al perseverare delle difficoltà economiche, la Conferenza Episcopale Italiana, ha istituito un fondo nazionale straordinario orientato a garantire prestiti bancari da concedere alle famiglie ad un tasso agevolato. Il fondo è stato attivato il 1 settembre dello scorso anno e la sua dotazione patrimoniale apportata anche con il contributo di soggetti privati ed istituzionali

è costituita da 30 milioni di euro, di cui 25 milioni destinati a garantire il microcredito sociale e 5 milioni destinati a sostenere il microcredito alle imprese. Nel caso di microcredito sociale, a ciascuna famiglia potrà essere erogato un contributo di complessivi 6 mila euro, erogabili in 500 euro mensili o in modalità da concordarsi tra banca e richiedente. Venendo meno lo stato di necessità, l’erogazione potrà essere sospesa. La restituzione del prestito alla banca avverrà mensilmente secondo un piano di ammortamento prestabilito, che decorrerà trascorsi dodici mesi dalla delibera. Il tasso annuo effettivo (TAEG) non potrà essere superiore al 4%. I destinatari, invece, del programma di microcredito alle imprese sono le persone fisiche, la società di persone o cooperative, che intendono avviare o sviluppare

una nuova iniziativa imprenditoriale o un lavoro autonomo. Il programma di microcredito sociale prevede finanziamenti di importo non superiore a 25 mila euro. La restituzione del prestito alla Banca avverrà mensilmente secondo un piano di ammortamento prestabilito, che decorrerà trascorsi 12 mesi dalla delibera. Il tasso annuo effettivo (TAEG) non potrà essere superiore al tasso effettivo globale medio della corrispondente categoria di operazioni, decurtato del 3%. Chi sono i destinatari del fondo? Tutte le famiglie in difficoltà o le microimprese da esse promosse, sono i potenziali destinatari dell’intervento. I criteri di selezione privilegiano quelle con figli (in età scolare compresa l’università) o gravate da malattia o disabilità ricorrente, che abbiano perso o subito in maniera significati-

BOLSENA

MONTEFIASCONE

La “missione anguille” guidata da Dottarelli ha raggiunto il Santo Padre di IMPERO GIANLORENZO

U

na delegazione di Bolsena, guidata dal sindaco Paolo Dottarelli insieme all’assessore e vice presidente della Provincia ingegner Paolo Equitani, gli assessori Roberto Basili, Andrea Di Sorte Antonio MariottiniGiuseppe Catalini e Giacinta Monachello, oltre a Bronzo e Sarchioni, dai soci del Centro Anziani, i Custodi della Sacra Pietra ed una rappresentanza religiosa nella figura di Padre Domenico della Parrocchia di S. Cristina e delle Suore del S. Sacramento, si è recata in Vaticano in udienza dal Papa. E’ stata infatti ripristinata, per volontà del Sindaco Paolo Dottarelli, la tradizione medioevale secondo la quale Bolsena-città del Miracolo Eucaristico sulla via Francigena ,era solita

va la riduzione del reddito del lavoro. Il fondo è istituito d’intesa con l’Associazione Bancaria Italiana (Abi). Non eroga direttamente denaro, ma costituisce un capitale a garanzia degli interventi da parte degli Istituti di credito aderenti. Si affianca, senza sostituirla, all’attività svolta abitualmente dalle Caritas diocesane. Qual’è l’iter burocratico previsto per accedere al prestito? Le parrocchie verificano la sussistenza dei requisiti ed inoltra all’istituto di credito la richiesta di finanziamento. Pervenuta la richiesta, la banca effettua valutazioni di merito creditizio in un tempo massimo di 25 giorni e prenotando la garanzia dal gestore, che avrà tempo 5 giorni per rispondere. Il referente diocesano del Prestito della Speranza per quanto riguarda la Diocesi di Viterbo,quindi anche Montefiascone, è don Roberto Burla

recarsi in pellegrinaggio a Roma per assistere alla udienza prima di Natale, per ricevere la benedizione del Santo Padre estesa a tutta la cittadinanza e soprattutto alle persone malate o in difficoltà , fare omaggio al Pontefice di uno dei suoi caratteristici prodotti locali, le famose anguille del Lago di Bolsena per la sera della Vigilia. Nel suo discorso Sua Santità , tra le tante cose, ha invitato tutti a riscoprire la tradizione genuina di fare il Presepe sia nelle case che nei posti di lavoro affinché tutti, soprattutto i bambini ,possano “sorprendersi” di fronte al mistero della Natività. Al momento dello scambio degli auguri e dei doni il presidente dell’Associazione Infioratori , Roberto Basili, ha donato al Pontefice anche una foto dell’Infiorata del 10 giugno 2009 realizzata a Piazza San Pietro ,

come ricordo dell’impegno e della maestria di coloro che si adoperarono alla realizzazione di quell’evento , rappresentativi di tutti gruppi infioratori bolsenesi.Il Sindaco Paolo Dottarelli e Padre Domenico hanno inoltre consegnato una lettera formale al Santo Padre per invitarlo a Bolsena in prossimità dell’evento storico del 750°Anniversario del Miracolo Eucaristico. Il Papa ha accolto con piacere l’invito ed ha promesso ad entrambi che prenderà in considerazione l’invito. Al termine dell’udienza e per dare più significato al

Sicurezza stradale a Tarricone il Tapiro 2010 A

loro pellegrinaggio, i pellegrini si sono recati a pregare in raccoglimento sulle tombe dei Papi. La delegazione ha fatto omaggio al Papa Benedetto XVI delle anguille del lago di Bolsena, riprendere l’antica tradizione bolsenese, sulla scia di quella iniziata nel 1260 da Papa Martino IV, ghiotto di anguille affogate nella vernaccia, che Dante ha immortalato nel Purgatorio dalla Divina Commedia. La fama dell’anguilla che da adulta risale dal Mar dei Sargassi fino al lago di Bolsena (con il nome di “capitone”) che si pescava alla “cannara” del fiume Marta, è nota fin dai tempi più remoti. È noto infatti che anche gli Etruschi. per i quali il pesce costituiva un’importante risorsa alimentare, erano mangiatori soprattutto di anguille che, tra i vari cibi, costituivano una vera e propria leccornia. Nel Cinquecento, il secolo dei fasti gastronomici per eccellenza e puntualmente si ritrovano le anguille del lago di Bolsena sulla tavola di Lucrezia Borgia nel pranzo offerto a Prospero Colonna ed in quello che Ercole d’Este offrì alla marchesa di Mantova in cui spiccano le anguille in pasta reale. Fino ai nostri giorni in cui è ancora presente nei mercati l’immancabile “bigoncio” con l’anguilla marinata con aceto e aromi.

ssociazioni e cittadini falisci vorrebbero assegnare il “Tapiro 2010” al commissario prefettizio Francesco Tarricone per essersi “attapirato” quando gli è stato chiesto perché, dopo sei mesi che è stato insediato alla guida del comune di Montefiascone, non è riuscito a fare quasi nulla per la sicurezza stradale, mentre si è invece attivato per organizzare feste e sagre paesane e, dulcis in fundo, divedere i pochi fondi disponibili in bilancio per finanziare le attività ricreative proposte delle associazioni falische. E per la sicurezza stradale? Come detto poco o nulla. Per il commissario Tarricone forse non succede niente di strano sulla statale Cassia a Zepponami dove ogni tanto succedono terrificanti incidenti stradali, con morti e feriti gravi. Così come tutto tranquillo sulla provinciale Verentana all’altezza della frazione Mosse? E che dire del tratto di Cassia compreso tra la curva di Rondinella fino al Caminetto? Che fine hanno fatto i progetti sulla sicurezza stradale presentati dalle associazioni “Il Giglio” di Zepponami e “Nuova Luce”? I due progetti prevedevano l’installazione di segnalatori di velocità in varie zone cittadine: Zepponami, Mosse, Coste e Madonnella. L’iniziativa aveva ottenuto il via libera dalla Provincia con l’autorizzazione all’installazione dei primi due rilevatori di velocità nel tratto di via Cassia che attraversa l’abitato della frazione Zepponami. E questo prima che accadessero gli ultimi due gravi incidenti stradale a Zepponami: il primo avvenuto il 10 ottobre 2010 tra una moto Yamaha e un’auto una Punto bianca, con feriti gravi e la morte (un mese dopo l’incidente) del giovane motociclista Jonathan Moggi e quello avvenuto il

12 dicembre scorso tra un Opel e una Mercedes dove sono rimaste ferite cinque persone , tra cui due ragazze in modo gravissimo. Per non parlare degli incidenti stradali avvenuti alle Mosse e che hanno coinvolto un giovane motociclista deceduto e Aldo Paolini, noto esponente politico falisco e segretario provinciale del sindacato Uil sanità o altri incidenti avvenuto sulla statale Umbro Casentinese, nota come Orvietana, all’altezza della chiesa di san Flaviano e della zona industriale Le Guardie. Ebbene di fronte a questa inderogabile necessità di mettere in sicurezza le strade falische per salvare vite umane cosa ha fino ad ora il commissario Tarricone? Eppure ha letto le petizioni sulla sicurezza stradale presentate dall’associazione Nuova Luce e Il Giglio di Zepponami, con oltre 900 firme, per la strada Cassia. l comandante dei vigili urbani, gli ingegneri comunali e l’ex assessore Paolini, avevano sposato il progetto per la messa in sicurezza stradale. Il progetto era in dirittura d’arrivo, pronto per essere portato a compimento, mancavano soltanto i sopralluoghi per l’installazione dei limitatori di velocità e dossi artificiali. L’associazione Nuova Luce aveva invece espresso il proprio interesse sul progetto “Sicurezza stradale” che prevedeva l’installazione di segnalatori di velocità in varie zone cittadine: Zepponami, Mosse, Coste e Madonnella. Da domani, con l’arrivo del nuovo anno 2011, si volta pagina, il commissario Tarricone nei prossimi sei mesi che mancano alle nuove elezioni comunali cosa pensa di fare per la sicurezza stradale? Altrimenti, anno nuovo, si riparte, in città è gia pronto un altro “Tapiro”. (i.g.)


provincia

p

12

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 31 Dicembre 2010

Vignanello - La storia infinita della raccolta differenziata

L

a raccolta differenziata costituisce una ‘patata bollente’ per il sindaco Grattarola. Nei giorni scorsi è partita la distribuzione dei kit e l’intenzione, che appare ormai solo tale, era quella di partire il prossimo 3 gennaio. La certezza di un ulteriore rinvio sta scatenando ora l’infuocata reazione del Pdl locale che in una nota dichiara: “A proposito di differenziata diciamo basta al gioco d’azzardo di questa amministrazione”! Basta con il disinformare i cittadini! La differenziata porta a porta il 3 di gennaio non parte! L’obiettivo, come dimostrato dai fatti, viene spostato ancora

una volta in avanti. Forse è utile ricordare che questo ‘giochino al rimandare’ è iniziato proprio con la campagna elettorale delle provinciali dello scorso mese di marzo. Il primo spostamento di data fu per giugno, poi per settembre ed ora la propaganda del 3 gennaio, smentita dallo stesso sindaco su alcuni quotidiani il 28 dicembre scorso con motivazioni che, ancora una volta, suonano come false verità. La realtà è un’altra, ossia che Grattarola non ha mai risposto ai quesiti che gli sono stati posti in maniera netta e chiara, rifugiandosi dietro risposte fumose e appuntamenti puntualmente disattesi. I cittadini chiedono a gran voce

che si adotti un pagamento ri�uti, basato sulle quantità prodotte e non sulle metrature delle loro abitazioni, cioè che si attui quel famoso passaggio da TARSU a TIA che a Vignanello risulta ancora un miraggio, con il risultato che vengono imputati dei costi che non rispettano l’equità sociale. Per quanto riguarda l’isola ecologica consegnata nel 2008 dalla Comunità Montana dei Cimini, ad oggi non sappiamo se la stessa sia o meno in regola con le normative vigenti sulla gestione dei centri di raccolta ri�uti. L’attività di ritiro dei ri�uti in Loc. Centignano, risulta essere un onere pesante per le �nanze locali, visto che, a dispetto delle telecamere, si scarica di tutto an-

che durante l’orario di chiusura. In sintesi, i cittadini onesti stanno pagando dei costi aggiuntivi che si potrebbero facilmente evitare se solo si ascoltasse, invece di denigrare, deridere chi spesso, porgendo la mano, pone quesiti seri su materie importanti quali - la sicurezza dei cittadini, le politiche ambientali, la questione etica della politica, il rispetto delle regole. Quel che si può affermare con certezza, però, è che siamo i capofila degli ultimi come dimostrano i fatti, ed al solito ad andarci di mezzo è sempre la trasparenza e l’economicità del servizio, quindi in ultima analisi l’interesse dei vignanellesi.” (ST)

VETRALLA

VASANELLO

Partono le verifiche sugli sfregi alla chiesa di S.Maria delle Grazie di SIMONA TENENTINI

N

ella vicenda dei danneggiamenti alla chiesa di S.Maria delle Grazie a Vasanello �nalmente qualcosa si muove. Il fatto, lanciato a metà dicembre proprio da queste colonne, è di quelli che indispettiscono e provocano un sentimento misto di rabbia ed indignazione. Da qualche tempo a questa parte, infatti, sono stati rinvenuti sulle pareti della piccola chiesa dei buchi e delle abrasioni.

IN BREVE In riferimento all’articolo pubblicato ieri dal titolo “Procedura di mobilità o regalo di Natale” si precisa quanto segue: il link relativo al concorso è stato pubblicato anche sul sito web del Comune e non solo sul link della Polizia Municipale come erroneamente riportato. La svista è da attribuire al fatto che il portale è in fase di restyling.

Non si capisce se la natura di simili azioni sia vandalica o se invece qualcuno abbia voluto veri�care l’eventuale presenza di affreschi sottostanti, magari incuriosito dalle suggestive ipotesi sulla possibile attribuzione a Raffaello della Madonna con Bambino posta all’esterno della chiesa stessa. Oltre ai buchi, un altro elemento che suscita sconcerto sono dei resti di ossa umane abbandonate su un vecchio scaffale in mezzo a sacchetti di plastica. Uno sfregio senza dubbio intollerabile.

Ieri, dopo la segnalazione a mezzo stampa, sono state �nalmente intraprese delle azioni per cercare di venire a capo dell’intricata matassa. L’assistente di zona-ispettore di cantiere Carlo Caporossi, competente per territorio, ha infatti informato della vicenda la soprintendenza per i beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici, nella persona della dottoressa Rosalba Cantone che ora procederà, come da prassi, alle opportune veri�che del caso. Nello stesso tempo la vicenda è stata riferita anche all’Arma dei carabinieri di Vasanello, responsabili della tutela del patrimonio culturale, ed il maresciallo Bozza si è ripropo-

L’Opinione di... R

sto di fare un sopralluogo nei prossimi giorni. Insomma sembra che i nodi stiano per venire al pettine, non resta che aspettare.

Fiocco Rosa a Vasanello Mi presento sono Adele Tranfa e per la gioia di mamma Melissa e papà Alberto dal 21 dicembre 2010 ci sono anch’io. Agli auguri della zia Rita si unisce tutta la redazione de L’Opinione Viterbo e Lazio Nord

iceviamo e pubblichiamo: “L’ultimo fatto di violenza balzato alla ribalta dell’opinione pubblica, ovvero lo scontro tra tifosi e forze dell’ordine costato la vita all’ispettore di polizia Filippo Raciti, insieme ad altri avvenimenti di qualche anno fa (un ragazzo ucciso a Genova, l’inconcepibile attentato di Firenze sono sintomi di un malessere ormai radicato nella società attuale. Lo sdegno di ogni coscienza razionale è inutile se non si comprendono(o non si vogliono comprendere) a fondo le cause che provocano questi comportamenti. Analizzando bene gli individui che sono coinvolti, coloro che usano la violenza come affermazione della loro “passione” sportiva, si nota che appartengono più o meno allo stato sociale del sotto-proletariato, per lo più giovani. Persone deluse dalla vita, disoccupati in maggioranza dei casi, che trovano ogni Domenica una scappatoia all’inferno interiore di cui sono prigionieri nell’immedesimazione in una squadra, in un campione sportivo (per lo più calcistico) che faccia da rimedio �ttizio. Svastiche, aquile imperiali, motti teutonici, sono emblemi che fanno parte di questa immaginaria scappatoia, ma che non hanno niente a che vedere con il loro vero signi�cato; il fascismo usa la violenza in quanto necessaria al �ne di uno scopo ben preciso, con razionalità. Qui, al contrario, ci troviamo di fronte a forme di delinquenza allo stato puro. Sintomi di una società malata, che non permette a tutti di emergere secondo la propria personalità; complice la carenza di ideali che la nostra epoca sta attraversando. L’abbandono dei vecchi ideali di amor patrio, onore, sacri�cio, del vero senso della gloria, considerati ormai obsoleti e demagogici, ha portato a loro sostituzione il successo a tutti i costi e la ricchezza. Gli ideali che hanno carat-

terizzato il Sessantotto stanno scomparendo man mano, abbandonati da quegli stessi uomini che li avevano propugnati, i quali hanno trovato più comodo sostituirli con il benessere e la falsa ipocrisia dell’imborghesimento. E di questo non hanno colpa solo i giovani, ma anche un certo tipo di sistema che intorno a loro si è creato, che non fa nulla per cambiare la situazione, a partire dal livello culturale; anzi, alimenta a suo vantaggio questa stasi di inef�cienza. Una situazione fatta maturare in questi termini da coloro che ne hanno tutto l’interesse; coloro che detengono realmente nelle loro mani le redini del potere. Non il potere legale, che è alla luce di tutti i giorni, tanto reclamizzato dai massmedia, ormai parte integrante della nostra società; ma il potere oscuro, occulto velato da interessi di parte, che ha vera prerogativa di comando su tutti e su tutto. Il giovane che si droga non si occupa di politica sana o dei problemi reali del Paese; il giovane che pensa solo al cantante e alla squadra di pallone, non si occupa di politica, di trovare forme di miglioramento della società in cui viviamo, in cui siamo costretti a vivere. Coloro che agiscono in questo modo non si accorgono che agendo così si trovano male, e faranno trovare peggio domani anche le altre generazioni future, che magari vorranno ragionare diversamente, con la loro testa di uomini liberi. Sveglia giovani! Migliaia di vostri coetanei cinesi anni fa hanno lottato in piazza Tien-An-Men con sacri�cio e tenacia, af�nchè la giustizia e la libertà potessero alla �ne trionfare. Aspettate forse che siano tutti gli altri più in alto, chi vi inganna, a fare per voi, non esponendovi in prima persona nelle giuste lotte sociali, continuando a sprecare energie preziose e vite umane in inutili battaglie sugli spalti negletti di qualche in�mo stadio? Alessandro Ferri


Venerdì 31 Dicembre 2010

litorale

Viterbo & Lazio Nord

p

13

MONTALTO

“E’ la maggioranza ad essere incompetente” Una lettera aperta dei consiglieri di minoranza Caci, Talenti e Liberatore

R

iceviamo e pubblichiamo dai consiglieri comunali d’opposizione di Montalto di Castro Sergio Caci, Fabiola Talenti e Vincenzo Liberatore. “Caro direttore, ieri mattina abbiamo letto, con non poco rammarico, l’articolo apparso sul suo quotidiano riguardante l’ultima seduta consiliare dello scorso 28 dicembre. Una panoramica di quanto accaduto, a dir poco “di parte”. Alla �ne dell’articolo di un anonimo giornalista, che forse ha avuto timore di �rmarsi visto che fa parte del direttivo locale del Partito Democratico, si parla di un’opposizione “con scarsa conoscenza sia dei regolamenti degli enti locali che delle leggi dello Stato”. Sarebbe stato opportuno che quel giornalista fosse stato presente per tutta la durata del consiglio e non per soli 5 minuti, durante i quali, per acuta intelligenza o forse dettato da “ordini di altri”, ha capito che la minoranza montaltese è”incompetente” e che dimostra la sua inca-

Il sindaco Salvatore Carai pacità ad ogni seduta consiliare. Andiamo comunque con ordine: parlando di scarsa conoscenza delle leggi, forse quel giornalista avrebbe dovuto raccontare del Segrertario comunale Boccato, che al precedente consiglio, a fronte di dover giusti�care l’ennesima prova di antitrasparenza dell’amministrazione per cui lavora, si era letteralmente inventata un articolo di legge del TUEL (D.L. 267 del 2000) che, a suo dire,

avrebbe previsto di mettere a disposizione dei consiglieri comunali tutta la documentazione richiesta solo 24 ore prima della seduta, mentre in realtà l’articolo a cui aveva fatto riferimento, rimanda al regolamento interno dell’ente che predispone di consegnare la documentazione completa ben tre giorni prima del consiglio. La stessa Boccato poi, richiamata da noi dell’opposizione, si era ri�utata di leggere quel’articolo, sapendo bene che se lo avesse fatto, sarebbe stata palesemente compresa da tutti i presenti la sua colossale bugia. Ci teniamo a segnalare tra l’altro, che è ormai un’abitudine consolidata del segretario comunale, inventare scuse e articoli di legge, per giusti�care i gravissimi comportamenti della maggioranza, che sono ormai noti a tutti. In quanto ad incompetenza, il redattore dell’articolo avrebbe potuto far riferimento all’incompetenza palese della maggioranza, che ha deciso di dare le redini del partito a cui fa riferimento ad un ex assessore che è tra

quelli che hanno contribuito a incanalare Montalto e Pescia verso uno stato di abbandono più totale. Ci viene da ridere soprattutto quando sentiamo dire da questo ex assessore ed ora neo segretario del PD, che “c’è bisogno di un cambio di marcia per risollevare il paese”, quando lui stesso è stato tra gli arte�ci della rovina del nostro amato territorio nonché uno dei principali responsabili del dissesto �nanziario del nostro comune. In conclusione vogliamo far riferimento al punto dell’articolo in cui si parla del nostro abbandono dell’aula durante la votazione per la concessione dell’appalto idrico ad una società locale. Il giornalista tanto obiettivo, ci ha accusato di essercene andati per solidarietà al nostro ex consigliere ed ora presidente della Talete Marco Fedele. In realtà, l’acuto

giornalista, avrebbe potuto far riferimento e pensare, sempre che ne sia al corrente, che l’attuale maggioranza sin dallo scorso anno, aveva deciso di af�dare l’appalto delle acque alla società “Montalto Ambiente”, giusti�cando la scelta e dicendo che in questo modo le bollette non sarebbero aumentate. Siamo proprio curiosi di vedere, cosa racconterà ai nostri cittadini il sindaco Carai, dopo che a febbraio verranno recapitate delle bollette con un rincaro elevatissimo. Per questo motivo, siccome l’amministrazione deve �nirla di prendere in giro i montaltesi, abbiamo deciso di abbandonare l’aula. In quanto al numero legale per la votazione, se la maggioranza non è in grado di raggiungerlo da sola, dato che alcuni suoi consiglieri non si sono presentati alla seduta, la colpa non è certo nostra.

TARQUINIA - Prevista per Capodanno TARQUINIA - Il senatore Meraviglia interviene nella querelle Mazzola-Guarisco

Museo, apertura straordinaria Multiservizi, ai lavoratori chi ci pensa?

A

capodanno è prevista l’apertura straordinaria del Museo Archeologico nazionale. Questa novità rappresenta un omaggio alla storia, alla cultura e a tutti gli appassionati dell’antico e misterioso popolo etrusco e sarà un’occasione speciale per dare il benvenuto al nuovo anno attraversando, di sala in sala, decine di secoli di storia.Per il primo gennaio il Museo osserverà il seguente orario di apertura dalle 08.30 alle 19.30, e con questo va ricordato che la biglietteria chiuderà un’ora prima dell’orario indicato. Il Museo Archeologico nazionale è ospitato presso il rinascimentale palazzo Vitelleschi ubicato nel centro storico in piazza Cavour, proprio all’ingresso della città. Nel mezzo del cortile, è presente un pozzo ottagonale, su cui è scolpito in bassorilievo lo stemma dei Vitelleschi. Nei due ambienti al pianterreno, sono esposti importanti reperti funerari tra cui sarcofagi e sculture appartenenti a importanti famiglie etrusche. Al primo piano è esposta una ricca collezione di reperti, che vanno dal periodo villanoviano a quello romano, con importanti testimonianze di pittura greca ed etrusca, vasi greci a �gure nere del VI secolo a.C. e attici a �gure rosse. Nella sala posta al secondo piano,

di ALESSANDRO SACRIPANTI

che è stata �nemente restaurata e aperta al pubblico nel 2002, è possibile ammirare la famosa e armoniosa scultura dei cavalli alati. I cavalli alati rappresentano nel mondo intero l’eleganza dell’arte etrusca e il suo ritrovamento risale al 1936 nei pressi dell’Ara della Regina, nell’antica Civita. Originariamente era collocata sul frontone del tempio dell’Acropoli. In fondo al loggiato si possono ammirare le pitture provenienti da quattro tombe: delle Bighe, del Triclinio, delle Olimpiadi, della Nave. Questa apertura straordinaria è una bellissima occasione per trascorrere il primo giorno dell’anno in compagnia della storia e della cultura etrusca. (A.S.)

Non ci interessano le bagarre politiche sulla Tarquinia Multiservizi, tra il sindaco Mauro Mazzola e l’ex presidente della Municipalizzata Giovanni Guarisco, ma soltanto il futuro dei molti operai che a �ne anno saranno senza lavoro”. Esordisce così il senatore Roberto Meraviglia in conseguenza delle ultime vicende della Multiservizi, che tra l’altro hanno portato anche ad uno scontro tra il primo cittadino e l’ex presidente dell’azienda. E su questo invita il primo cittadino a prendere in considerazione un qualsiasi atto che possa tutelare i lavoratori. “Qui non si tratta di capire se in passato ci sono stati scontri che abbiano portato a scelte o decisioni di qualcuno a livello politico – aggiunge il senatore Meraviglia – adesso bisogna lavorare per trovare al più presto una soluzione per alcuni dipendenti della Multiservizi che entro pochi giorni non avranno più un lavoro stabile e saranno messi in mobilità. In questo periodo di grande crisi generale non ci possiamo permettere di lasciare nel più totale ‘sbando’ queste persone che singolarmente avranno delle serie dif�coltà ad andare avanti. Su questa vicenda – aggiunge Roberto Meraviglia – che riguarda alcuni suoi

concittadini il sindaco Mazzola deve lasciare da parte tutto e rendersi promotore di un azione di tutela e reintegro al lavoro per queste persone, che passeranno sicuramente un inizio di anno nuovo con mille incertezze sul futuro, ma con la sicurezza di trovarsi senza lavoro da subito. Sto ricevendo giornalmente notizie di vera preoccupazione per la sorte di questi lavoratori che hanno diritto al posto di lavoro e che non possono aspettare che qualche altra azienda li assuma grazie alla ‘mobilità’ in corso, e per quanto potrò – sottolinea il senatore Roberto Meraviglia - darò tutto il mio supporto a queste persone af�nché la vicen-

da prenda toni più postivi”. Tra l’altro quello di aumentare posti di lavoro sul territorio è stato uno dei punti centrali affrontati dal senatore Meraviglia con il �glio Al�o ‘consigliere provinciale Udc’, nell’ultima recente riunione svolta con gli iscritti e simpatizzanti locali per i saluti natalizi. E proprio in quel frangente il Meraviglia sulla base di alcune statistiche sottolineava l’importanza di mantenere gli attuali posti di lavoro, e di crearli altri con alcune opere pubbliche. “Mi auguro – conclude Roberto Meraviglia - che il sindaco Mazzola non lasci cadere nel vuoto questa delicata vicenda”.

TARQUINIA

I programmi di Catini per l’anno prossimo

A

nche il presidente del consiglio comunale dei Giovani Manuel Catini, in questo periodo di �ne anno vuole indicare alla cittadinanza quanto verrà realizzato dall’organismo che rappresenta nel 2011. E su questo riferisce –”Subito dopo le festività natalizie convocherò una conferenza stampa con tutti i consiglieri, l’assessore Giancarlo Capitani (delegato alle politiche giovanili n.d.r.), il sindaco Mazzola e l’Università Agraria per svelare le nostre iniziative per il 2011. Sarà un’occasione di rilancio per l’organo che nei mesi scorsi è sembrato essere un po’ assente – aggiunge Catini – pausa dovuta soltanto a causa di problemi burocratici. Tra l’altro all’interno del consiglio giovanile sembrano ormai certe le dimissioni del consigliere Valerio Scirocchi, mentre c’è attesa per conoscere anche le decisioni del fratello dell’assessore dell’Università Agraria Gino Stella, impegnato in studi all’estero. La voglia di ripartire è tanta – prosegue Manuel Catini - e sicuramente le idee fresche porteranno un contributo importante per i giovani di Tarquinia”. Il presidente Catini poi analizza il calendario delle manifestazioni natalizie - “E’ doveroso complimentarsi con tutti gli organizzatori delle manifestazioni che da giorni stanno allietando il Natale tarquiniese. In particolare il Presepe Vivente e alla sua mente ‘Sirio Rotatori’, che con il suo estro e la sua bravura è sinonimo di successo. In�ne – sottolinea Manuel Catini - porgo i miei più calorosi auguri per un felice 2011 a tutta la cittadinanza”. (A.S.)


14

civitavecchia

p

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 31 Dicembre 2010

Divieto per i minori di tre anni e le gestanti Molte le proposte concrete emerse dal dibattito. Auspicato un accordo tra sindaci, Trenitalia e Regione

Limiti all’uso dell’acqua potabile

Il PD incontra il Comitato dei pendolari

’Ente comunale ha diramato, nella mattinata di ieri, una nota informativa sulle contromisure alla presenza di arsenico nell’acqua ad uso potabile. L’Amministrazione stessa, di concerto con l’Asl, ha chiarito i limiti all’utilizzo della medesima altresì ricordando le aree interessate (quelle servite dal Consorzio ‘Medio Tirreno’ ossia Borgata Aurelia, Agricasa, Carcere di Aurelia, Ente Maremma, Pantano, Sant’Agostino, La Scaglia, Centrali Enel, Porto, Zona Industriale, Cimiteri, Punton de’ Rocchi e Santa Lucia). Le concentrazioni medie sono di 13/14 microgrammi per litro, di poco superiori al limite parametrico previsto per legge (10) e comunque inferiori alla soglia dei 20. Pertanto, è possibile utilizzare l’acqua erogata per tutti gli usi potabili salvo che dai minori di tre anni e dalle gestanti. Ciò, vale sia per il consumo diretto che per la preparazione di alimenti

l neo Segretario del Pd cittadino, Patrizio De Felici, ha di recente incontrato i rappresentanti del battagliero Comitato dei pendolari, Gian Piero Orsini ed Amedeo Caravani. Un incontro, quest’ultimo, focalizzatosi sui problemi concreti incontrati dalle migliaia di civitavecchiesi che quotidianamente usufruiscono del treno per raggiungere il posto di lavoro o la sede di studio. “La situazione è tristemente nota - ci riferiscono dalla Segreteria del partito medesimo - sovraffollamento, lunghi tempi di percorrenza, ritardi, bagni inagibili, sedili sporchi, climatizzatori che non funzionano e tanto altro ancora. E dinanzi ad una situazione indegna di un Paese civile, il dibattito si è concentrato sul piano operativo, facendo emergere una serie di propo-

L

(tè, minestrine e latte in polvere). Inoltre, sono obbligate al rispetto le industrie alimentari, eccezion fatta per quelle di tipo artigianale con distribuzione in ambito locale. Riguardo alla possibilità di ridurne la concentrazione, gli Enti gestori sconsigliamo i trattamenti a livello domestico, data la complessità delle tecnologie e la necessità di controllarne l’ef�cienza con adeguate analisi. Nel mentre, le aree dette saranno approvvigionate tramite fonti di alternative quali le fontanelle pubbliche di via Galilei e via Terme di Traiano ed alcuni serbatoi mobili ubicati in Piazzale della Madonnina di Pantano, via Brahms, nei pressi de ‘La Scaglia’ e del Cimitero nuovo in via Braccianese Claudia nonché in via Sant’Agostino (nelle adiacenze del Bar ‘Mosconi’). Il Comune stesso provvederà in più alla distribuzione di acqua conforme alla normativa vigente, presso gli Asili nido e le Scuole materne site nei quartieri in oggetto. (pc)

I

ste quali: chiedere al Primo cittadino, Gianni Moscherini, di ricevere al più presto il Comitato suddetto che, in tal senso, dal 2008 non ha ancora ottenuto risposta e nominare un Delegato alla mobilità territoriale, facente parte di que-

L’Assessore alle Politiche Agricole Birindelli vicina ai detenuti

Squallidi attacchi sul web alle due figure istituzionali

“E’ Natale per tutti” anche nelle carceri L

Perello e Moscherini insultati su Facebook di PIETRO COZZOLINO

C

ontinuano ad apparire su Facebook, e pare altresì senza soluzione di continuità, dei veementi attacchi ai danni del Capogruppo consiliare del Gruppo Misto, Daniele Perello, e del Primo cittadino, Gianni Moscherini. Ed a rimarcare pubblicamente la questione, stavolta, è la Responsabile dell’Associazione ‘Civitalibera’, Patrizia Befani. “Non posso far finta di non notare ciò che sta accadendo alla politica cittadina - è l’esordio - Personaggi vicini ad esponenti locali, lo testimoniano le stesse amicizie su ‘Face’, hanno infatti ‘taggato’ i succitati, anche in questi giorni di Natale e fine anno, con offese ed insulti personali riferiti ad

argomenti quali la stupidità e l’omosessualità. Fosse stata satira - continua la Befani - sarebbe stata anche bene accetta; senza problemi. Ma nei ‘post’ telematici poc’anzi richiamati si parla di temi appunto non attinenenti alla sfera politica e lo si fa in un modo sfacciato quanto sfrontato attraverso la creazione di ‘profili’ falsi ed in beffa ad ogni regola morale che ne imporrebbe, di contro, la precisa individuazione. Potremmo confrontarci per ore in merito alle scelte politiche dell’uno o dell’altro. Tuttavia - sottolinea - le ingiurie comparse sul detto ‘Social network’ risultano oltremodo inaccettabili. E cosa ancor piu grave, molti politici commentano le foto pubblicate con male parole o ponendo solo un ‘’mi piace’’. Quindi, altresì in qualità di Delegata del

Sindaco stesso, invito gli altri rappresentanti del Consiglio comunale, in particolar modo quelli di Opposizione, a dissociarsi totalmente da tali individui e ad esprimere solidarietà. Nei commenti operati da membri di alcuni partiti e da Associazioni ben conosciute a Civitavecchia compaiono inoltre epiteti come “infame, traditore” e quant’altri nonchè incitamenti del tipo “tagliamogli la testa”. Inorridita dal fatto, esorto dunque gli stessi Perello e Moscherini

st’ultimo, sì da poter disporre, anche per esperienza diretta, di una competenza in merito”. E poi: “Istituire un Coordinamento dei Sindaci del litorale (da Montalto di Castro a Fiumicino) che si interfacci con Trenitalia e la Regione Lazio

altresì in vista del 2011, anno in cui al Porto di Civitavecchia è previsto lo sbarco di circa 3 milioni di croceristi che, come noto, nella quasi totalità, utilizzano appunto il treno per andare a visitare Roma. Inoltre:“Coinvolgere il Gruppo regionale del Pd per veri�care quali saranno gli effetti dei tagli della Finanziaria sulla Linea Civitavecchia-Roma e se l’attuale Giunta di Centrodestra abbia confermato il Contratto di Servizio (stipulato in marzo): Ciò, per capire quali siano le linee guida e chiedere, su questa base, un incontro con l’Assessore competente, Francesco Lollobrigida”. Ed in�ne: “Concludere il lavoro di organizzazione, già intrapreso dallo stesso De Felici, per un’iniziativa politica sul Tpl che coinvolga le Segreterie del circondario e da tenersi entro febbraio”. (Co.Pi.)

ad andare comunque avanti per la propria strada. La cittadinanza gliene sarà grata! Mentre, ai signori che si sono resi responsabili di simili, deprecabili gesti - conclude decisa - consiglio di brindare al 2011 con rinnovato spirito, in quanto sarà sicuramente un anno all’insegna di molti processi penali e di un �ume di querele che mi auguro piomberanno sulla testa ai medesimi per lo squallido spettacolo regalato, nell’occasione, ai cittadini ed all’etica umana”. E qualora fosse, ben vengano!

’assessore alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali della Regione Lazio, Angela Birindelli (foto a destra), ha assistito nell’Istituto penitenziario di Civitavecchia al concerto del Gospel ‘New York State Choir’, uno degli eventi realizzati nell’ambito dell’iniziativa “E’ Natale per tutti”. Un progetto voluto dalla Regione Lazio per portare il cinema, la musica e i libri nelle case circondariali e negli ospedali del Lazio. “Ringrazio il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, e gli assessori Pino Cangemi, e Fabiana Santini – ha dichiarato alla fine del concerto la Birindelli – per aver dato vita a questo progetto. Oggi, grazie alla musica gospel del ‘New York State Choir’ si è vissuto all’interno del carcere di Civitavecchia un momento emozionale molto intenso. Una giornata di musica e di solidarietà che testimonia l’impegno di tutta la Giunta

regionale per migliorare le condizioni di vita negli Istituti penitenziari e sottolinea l’interesse e la disponibilità della Regione Lazio a tutte le azioni volte a sostenere il recupero sociale dei detenuti”. “E’ Natale per tutti” è stato inaugurato il 18 dicembre, con il concerto di Enrico Ruggeri al carcere di Regina Coeli, e si concluderà il prossimo 3 gennaio con lo spettacolo di Marco Masini che si svolgerà presso il carcere di Viterbo.

La Guardia Costiera tira le somme di un anno operativo

Provvidenziale “onda d’urto” contro i reati P

iù di 15.000 controlli effettuati, 36 unità e 40 persone soccorse, 11 notizie di reato, 15 sequestri e 312 verbali amministrativi, per un totale di 25.000 euro, nel solo mese di dicembre. E’ parte del bilancio dell’anno che si sta concludendo, frutto di un’intensa attività per mare e via terra che i valenti uomini della Capitaneria di Porto di Civitavecchia e degli Uf�ci minori dipendenti, hanno svolto quest’anno con grande spirito di sacri�cio e dedizione al proprio lavoro, a tutela degli utenti, dei consumatori e dell’ambiente. E l’ampio territorio rientrante sotto la giurisdizione dello stesso Compartimento marittimo locale (ben 80 chilometri di costa annoveranti dieci Comuni e, nell’entroterra,

la Provincia di Viterbo e quella di Terni) ha richiesto un’elaborata piani�cazione ed un ampio sforzo, altresì di mezzi. Emblematiche, in tal senso, le ultime due settimane (dal 16 a ieri compreso) in cui, nel corso dell’operazione denominata “Onda d’urto” e coordinata dal Caposezione della Polizia Marittima, Massimo Guarneri, è stato necessario impiegare circa cento uomini suddivisi in due squadre giornaliere i quali, sotto le Feste natalizie (periodo in cui il consumo di prodotti ittici si intensi�ca in maniera esponenziale) hanno effettuato controlli lungo l’intera �liera della pesca, dai pescherecci ai supermercati e ristoranti, passando dai punti vendita all’ingrosso ed al dettaglio,

senza tralasciare i prodotti trasportati con camion provenienti dall’estero. L’avvenimento più eclatante si è riscontrato a Bracciano, dove il Direttore di un noto supermercato è stato denunciato per frode avendo esposto cartelli fuorvianti che pubblicizzavano alcuni prodotti, posti poi sotto sequestro penale (più di 100 chili tra gamberi, mazzancolle e �letti di tonno), che in realtà erano di diversa specie e dunque di minor valore commerciale. Episodio analogo, nella detta Provincia di Terni, in un punto vendita di surgelati nel quale si tentava di vendere ingannando tramite etichettature errate (sequestrate, in questo caso, 300 scatole di prodotto, per un totale di oltre 30 chili). Inoltre, sequestrati altri 3500 esem-

plari di ricci abusivamente sottratti al mare ad opera dei “soliti” trasgressori d’origine pugliese, nonchè circa 2500 metri di rete da posta illegale. “Possiamo ritenerci soddisfatti del nostro operato, ma non ciò è certo un punto di arrivo, bensì uno stimolo a fare sempre meglio anche per l’imminente anno a venire” - le parole, a riguardo, del Comandante dello Scalo portuale, Fedele Nitrella, nel corso della conferenza stampa all’uopo tenutasi ieri mattina. Parole, le sue, in più supportate dal Responsabile della Sala operativa, Comandante Pasquale Di Gioia, e dal Luogotenente, Giuseppe Amal�tano.. Buon anno, in mare e non, a tutti! (P. C.)


SPORT

Calcio - Le amichevoli

Pallavolo - Serie D

� �

Viterbese ok Flaminia ko

Giorni di lavoro per le provinciali

di Emanuele FARAGLIA

di Glauco ANTONIACCI

servizi a pagina 20

servizio a pagina 16

Edizione del 31 Dicembre 2010

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@opinioneviterbo.it

TENNIS/1

Tc Viterbo pronto per nuove sfide

Il Maestro Ricci prepara la trasferta in Australia con Anna Floris ma rilancia anche le ambizioni del team maschile di GLAUCO ANTONIACCI

I

l calendario dice uf�cialmente addio oggi al 2010, nonostante la stagione agonistica del tennis sia andata in archivio già da qualche settimana. In casa Tc Viterbo si pensa al futuro guardando però, con un pizzico di nostalgia, ad un anno per certi versi storico. Il quinto scudetto consecutivo a livello femminile ha rappresentato un risultato strepitoso, mai ottenuto prima da nessun circolo in Italia, ed è stato il coronamento di una stagione di crescita in tutti i settori; diverse giocatrici hanno migliorato la loro classi�ca, i giovani hanno compiuto passi avanti signi�cativi, la struttura stessa del circolo è stata ingrandita e potenziata con nuovi campi ed un’offerta sempre più completa. Più che legittimo fare un bilancio positivo del 2010, ma è altrettanto naturale non sedersi sugli allori e lavorare in ottica 2011: “Per il circolo è stato un anno importante – commenta il Maestro Paolo Ricci – è arrivato il quinto scudetto di �la, un trionfo cui ormai siamo abituati ma che ha contribuito

ad aumentare ulteriormente la nostra credibilità ad alto livello. Ci sono tanti ragazzi che stanno salendo come rendimento e vogliamo migliorare anche con la squadra maschile; per questo motivo il club ha deciso di rinforzare la formazione che dovrà partecipare al prossimo campionato di serie C, puntando senza mezzi termini alla promozione in B. Avremo sempre i nostri ragazzi, ci sarà

Aloisi che si allena spesso con noi ed abbiamo ingaggiato un ragazzo bielorusso (Pavel Filin, ndr) che verrà a giocare con noi e dovrebbe consentirci un netto salto di qualità. Anche lui si allenerà a Viterbo e la sua presenza sarà importante per i ragazzi del circolo che avranno l’opportunità di migliorare”. Non c’è nessuna intenzione di mollare la presa nemmeno sul fronte della A1 femminile,

dove il regolamento consentirà di utilizzare quest’anno anche Sandra Zahlavova: “Vogliamo il sesto scudetto – conferma Ricci – ed anche se è ancora presto per capire come sarà la squadra e dovremo veri�care la disponibilità di Francesca Schiavone, di sicuro saremo molto competitivi. Ci sono state novità nel regolamento, una giocatrice che ha disputato i campionati under con il club dovrà essere impiegata per forza in singolare, ma noi siamo ben coperti con Valentina Sulpizio”. Del campionato di A1 se ne riparlerà tra diversi mesi, il futuro immediato è un Gennaio in cui spicca l’appuntamento degli Australian Open. Paolo Ricci e Anna Floris stanno già preparando le valigie: “Partiremo il 6 Gennaio per Melbourne – chiude il Maestro del circolo cittadino – e il primo appuntamento saranno proprio le quali�cazioni degli Australian Open. Se il torneo andrà bene la stagione proseguirà come lo scorso anno, con i tornei sulla terra rossa in Sudamerica, altrimenti torneremo in Europa per qualche evento dell’Itf che permetta ad Anna di migliorare la sua classi�ca e poi passeremo ai WTA”.

TENNIS/2

Tania e Milena Natali out al Lemon Bowl F asi decisive per le quali�cazioni del Lemon Bowl, il torneo giovanile di tennis che, tradizionalmente, accompagna i talenti del futuro della racchetta attraverso la �ne di un anno e l’inizio del successivo. Alcuni giovani del Tc Viterbo stanno cercando di raggiungere i loro compagni di club più titolati nel tabellone principale delle varie categorie di età, anche se l’impresa, come è naturale che sia, si sta rivelando molto dif�cile. Nella serata di mercoledì si è chiusa l’avventura di Milena Natali che, in gara nella categoria under 14, è stata battuta per 7-5 6-3 da Livia Scali, portacolori del Grosseto Tennis Club. Non è andata bene nemmeno a Tania Natali che, nel tabellone di quali�ca-

zione per le under 12, ha dovuto cedere il passo in due set a Teresa Vitali del Grande Slam, perdendo con un netto 6-2 61. Sempre in questo tabellone c’è stato il ko di Violante De Angelis, portacolori del circolo Davis 76 di Civita Castellana, che ha perso 6-1 6-2 contro la toscana Gaia Bandini del Sinalunga Tc. Leonardo Urbani, giovanissimo atleta del Tc Viterbo, ha superato invece Andrew Coleman (circolo Grande Slam) per 7-6 6-3 e ieri pomeriggio è tornato in campo per la s�da decisiva contro Luca Pericolini della Pattol Libertas. Sempre ieri è stata impegnata anche Silvia Brocchi (Davis 76) contro Martina Forcisi (Match Ball) per il tabellone under 10. (ga)

BASKET D - Il Santa Rosa può puntare alla promozione BASKET D - Primo allenamento con il nuovo tecnico

La Torre, il segreto è divertirsi Sovil, è iniziata l’era Montorsi P

rimo posto in classi�ca e grande euforia, non solo per l’atmosfera natalizia che contagia tutti. Il Santa Rosa guarda con �ducia al 2011 e l’umore altissimo del gruppo è ben sintetizzato dalle parole di Gianluca La Torre, il pivot arrivato in estate tra i biancorossi ma subito integratosi alla perfezione: “Questa stagione è �nora una bellissima sorpresa - commenta - non mi sono mai divertito tanto come quest’anno, stiamo bene insieme e stanno arrivando anche i risultati quindi tutto procede benissimo. I giovani sono cresciuti in modo incredibile, all’inizio facevano fatica a tenere il campo e perdevano tanti palloni, ora invece stanno dando un apporto signi�cativo”. A La Torre farà un certo effetto essere allenato da Lorenzo Tedeschi, con cui ha condiviso tante s�de in campo: “Lo conosco da 20 anni - conferma il pivot - abbiamo sempre giocato insieme, tra noi c’è dialogo e devo dire che sta facendo bene, nell’ambito del progetto messo in piedi dalla società in

cui mi è stato chiesto di dare una mano”. Un pensierino alla promozione lo state facendo? “Ho chiesto alla società che intenzioni avevano e loro sarebbero contenti di andare in serie C guadagnandosela

sul campo. Tutte le squadre che abbiamo incontrato mi sembrano alla portata, Ostia mi ha fatto una buona impressione ma ora qualcuno potrebbe essersi rinforzato e il girone di ritorno sarà tutto da scoprire”. (ga)

L

a nuova era è iniziata mercoledì sera, con un allenamento al PalaMalè: Mauro Montorsi è salito sul ponte di comando della Sovil dopo l’avvicendamento in panchina che ha portato all’addio di Carlo Bitetto, dirigendo una

seduta che è servita principalmente a prendere contato con la sua nuova squadra e a conoscere i giocatori. Qualche parola, poi subito a lavorare, anche perchè le festività natalizie costringono a cancellare alcuni allenamenti e la ripresa del campionato non è poi

La Faul Judo ha tanta voglia di crescere ancora F

oto di gruppo per gli allievi della AD Faul Judo Viterbo, la nuova società nata presso l’Oratorio Don Alceste Grandori che, nonostante sia attiva praticamente solo da pochi mesi, può già contare su 26 iscritti di diverse età, accomunati dalla passione per il judo e dalla voglia di intraprendere un percorso di miglioramento. I turni di allenamento si svolgono nei locali messi a disposizione da Don Pino Curre, con un dojo di 50 metri quadrati che garantisce spazio per tutti. Altre informazioni si possono trovare sul sito www.smgrotticella.it

così lontana. “Credo possa essere la persona giusta - commenta il dirigente della Sovil Simone Fascetti - è un tecnico di polso, sa quando è il momento di urlare e ha fatto subito lavorare duro il gruppo. Anche tra i ragazzi mi è sembrato di percepire delle buone sensazioni, certo non si può pretendere che sia un mago ma anche lui sa che la squadra ha delle buone potenzialità ma le ha espresse solamente in alcune gare, come nel successo casalingo contro Anzio”. Coach Montorsi non potrà dirigere la seduta di lunedì prossimo, giornata in cui è impegnato con il team giovanile che allena a Roma, ma guiderà la squadra mercoledì e venerdì, ultimi allenamenti prima della gara casalinga di domenica 9 Gennaio contro la Virtus Cisterna, valida come primo turno del girone di ritorno; quello sarà anche il primo test sul campo della ‘nuova’ Sovil e una buona occasione, classi�ca alla mano, per muovere una classi�ca che, al momento, vede i neroarancio desolatamente all’ultimo posto. (ga)


� �

sport

Viterbo & Lazio Nord

SPORT

p

16

CALCIO SERIE D

Venerdì 31 Dicembre 2010

QUI FLAMINIA

Amichevole amara Un 7 a 2 di buon auspicio per i rossoblù Nel test contro il Corchiano Gallese bomber Palumbo ne fa quattro A segno anche Federici, Ciafrei e Marinelli. Tra gli avversari in gol Pieri Vince il Maccarese 2-1 di EMANUELE FARAGLIA

B

omber Palumbo vuole recuperare in fretta il distacco dal compagno di reparto Federici. Se il primo ha messo a segno infatti soltanto tre gol il collega di reparto ne ha siglati ben otto in questo avvio di campionato. Dunque il Vincenzone gialloblù ha iniziato la rincorsa, anche se solo in amichevole. Ieri a Gallese contro il Corchiano l’attaccante ex Olbia ne ha buttati quattro di palloni dentro la rete avversaria, seguito da Federici, Ciafrei e Marinelli. Un ottimo viatico in vista del dif�cilissimo e delicato incontro con lo Zagarolo del 5 gennaio che aprirà il girone di ritorno e contestualmente

la caccia alle prime posizioni. Il gruppo riprenderà a lavorare domani pomeriggio con il morale giusto per un 2011 che sarà denso di insidie e si spera di soddisfazioni. Per la cronaca la Viterbese è scesa in campo con la seguente formazione nel classico 3-4-3: D’Ippolito; Scoppetta, Corral, Sbaccanti; Testa, Gay, Lentini, Esposito Moreno; Di Matera, Palumbo, Federici. Come è facile vedere non è stato rispettato il regolamento che prevede l’utilizzo obbligatorio di 1 giocatore classe ‘92, due classe ‘91 ed un ‘90 perché a mister Puccica interessava molto di più valutare il rendimento di alcuni giocatori in ruoli che possiamo de�nirire sperimentali. Balza agli occhi, ad esempio, la particolarità di Sbaccanti a terzino

L

Il giovane Marinelli (‘91) sinistro, posizione che già l’anno scorso l’ex capitano fu costretto a ricoprire per esigenze di formazione ma nel quale è facile comprendere il centrocampista non si esprime al meglio delle proprie potenzialità. Ma mister Puccica ci ha abituato a mille soluzioni diverse e, come sempre, alla �ne sarà il campo a parlare. Nella ripresa tra i pali è andato il giovane Striano, mentre la linea difensiva era composta da Ciafrei, Bricchetti e Massimo Esposito. In mezzo al campo oltre ai centrali Testa e Sbaccanti sono scesi in campo Marinelli, Scerrati, Veroli e Marigliano.

Bomber Vincenzone Palumbo e Fabio ‘Colonna’ Ciafrei

Per il Corchiano Gallese indovinate un po’ chi è andato a segno? Ma è ovvio, il bravo Pieri, attaccante classe ‘93 che secondo qualcuno avrebbe meritato almeno una convocazione nella prima squadra della Viterbese. Ma così non è stato, perché, come ha ricordato l’esperto mister del Corchiano Gallese Porcelli il “giocatore avrà modo di tornare alla Viterbese dopo essersi fatto le ossa in Promozione”. Nel frattempo, aggiungiamo noi, al buon Pieri non resta che gon�are la rete alle varie Vigor e Virtus Cimini e sperare che il suo futuro, esattamente come quello della Viterbese, sia radioso e vincente.

’ultimo test del 2010 per la Flaminia di mister Rossi ha lo stesso sapore agrodolce della prima parte di stagione rossoblù. Ieri infatti il Giada Maccarese ha vinto per 2 a 1 contro la formazione di Assogna e compagni apparsa un po’ affaticata per i duri carichi di lavoro di questi giorni: “Abbiamo fatto una preparazione puntando sulla forza con l’obiettivo di presentarci nel migliore dei modi alla ripresa del campionato mercoledì 5 gennaio quando affronteremo la Pontevecchio. Il fatto di aver perso passa in secondo piano visto che a noi interessava far giocare tutti e così è stato”. In effetti ad eccezione di Farrugia che dif�cilmente recupererà per la prima del girone di ritorno e di Okoroji e Travaglione fermi per precauzione, praticamente l’intera rosa a disposizione è scesa in campo. Nel primo tempo tra i pali si è disposto Daniele Assogna con Morini e Valerio Gentili sugli esterni, Petricca e Scardala difensori centrali, il giovane Lazzarini alla destra dei centrocampista Luciani e Stefani con Rossi esterno di sinistra. In avanti si sono disimpegnati Scardini e Menichini.

Il ‘92 Berardi in gol La prima frazione di gioco si è comunque conclusa sullo 0-0. Nella ripresa, con l’ingresso di Pro tra i pali e poi del ‘92 Gallinica, di Ruocco, Lunghi, Cavalieri, Floccari e Minocchi i civitonici sono andati in vantaggio con l’ex Ladispoli Berardi anch’egli entrato nel secondo tempo. Nel �nale di gara però il Giada Maccarese ha prima conquistato il pareggio e poi trovato la rete del de�nitivo 2-1, un risultato di prestigio per la squadra attualmente settima nel girone A di Eccellenza. (FaEm)

CALCIO ECCELLENZA - Dopo il 7 per Corneto e Monterosi diamo un 6,5 ai ragazzi di Giovannini

Foglianese eroica tra mille difficoltà U

ltimo appuntamento con il ‘pagellino’ delle viterbesi impegnate nel girone A di Eccellenza. Dopo il 7 al Monterosi ed il 7- al Corneto non ci resta che giudicare l’operato della Foglianese in questa prima parte di stagione. FOGLIANESE 6,5 La partenza nella prima storica stagione in Eccellenza è stata un vero disastro: sei scon�tte in sei gare, un record che avrebbe schiantato qualsiasi team, �guriamoci una matricola giunta in un campionato così importante e dotata di mezzi economici non certo paragonabili a quello di tante altre realtà romane. A ben guardare il calendario, però, va sottolineato come Civitavecchia, Rieti e Pisoniano non siano proprio l’ideale per un approccio soft. E superato lo “sveglia-bambocci” contro il Giada Maccarese capace di ri�lare 6 reti 6 alla squadra di mister De Vecchis, Grimaldi e compagni sono riusciti a risalire la china. Tanto che, nonostante le dolorose dimissioni dello stesso tecnico arte�ce del salto di categoria e della

Bordo (‘92, Corneto)

Bufalini (Monterosi)

presidente Alberta Conti, il club vetrallese è riuscito ad inanellare una serie di risultati senz’altro lusinghieri come il pareggio in trasferta a Pomezia e la prima indimenticabile vittoria in trasferta contro la Pescatori Ostia a �rma di - ma tu guarda il caso - Laert Mandro, autore pure della rete valsa un punto nell’ultimo match contro la Fontenuovese. Insomma, al di là delle polemiche, De Vecchis ha lasciato a mister Giovannini una formazione in crescita rispetto al pessimo avvio di stagione,

una squadra più compatta e che, giocatori fuggiaschi permettendo, potrà lottare per tentare di uscire dalla zona rossa. Il tutto a patto che, come ricordato in tempi non sospetti dal bravo Pierpaolo Lauretti tecnico (in quel caso era De Vecchis) e giocatori “pensino più a giocare e meno a lamentarsi”. Viste le ultime gare pare proprio che Minelli e compagni abbiano fatto proprio l’insegnamento. QUI CORNETO Non si sa dove �nirà An-

drea Aquilani che pare abbia manifestato l’intenzione di lasciare la Foglianese e - in base ai rumors di mercato - pare possa interessare tra gli altri proprio alla squadra di mister Gu�, oltre a tante altre sparse tra Promozione, Prima e Seconda Categoria. La squadra tarquiniese avrebbe bisogno, dopo la partenza di Scatena costretto a subire la concorrenza di uno straripante Bisozzi, di un giocatore possibilmente “low cost” che possa dare una spinta e quei guizzi che negli anni passati hanno fatto la fortuna proprio del bravo Aquilani. Il quale, lo ricordiamo, è un classe ‘89 e anche per questo non ha trovato il giusto spazio nella Foglianese quest’anno. Comunque, tornando al programma natalizio dei ragazzi di patron Santori, dopo aver disputato gli ultimi allenamenti lunedì, martedì e ieri, Gaglione e compagni torneranno a correre lunedì 3 gennaio per poi proseguire martedì 4 e mercoledì 5 in vista del match del 9 gennaio contro il Pisoniano in trasferta.

Grimaldi festeggiato dai compagni QUI MONTEROSI “Tutto sommato è andata bene, anche se avremmo potuto fare meglio”. L’autore del 3-2 contro il Civitavecchia, Emanuele Bufalini, è convinto che i biancorossi abbiano assorbito bene il cambio tecnico LaurettiCacciatori “anche se ci sono volute tre scon�tte per comprendere bene cosa voleva il nuovo allenatore, ma credo che sia del tutto naturale”. Ieri pomeriggio Maestà e soci hanno svolto l’ultimo allenamento prima di riprendere a

correre a partire da lunedì 3 gennaio con un programma che prevede sedute martedì 4, mercoledì 5, venerdì 7 e sabato 8 gennaio. E questo per arrivare alla prima di ritorno contro il Fiumicino in casa che si disputerà domenica 9. Non ci resta che augurare dunque a mister Cacciatori, al patron Cialli ed a tutti i tesserati - compreso il simpaticissimo Lorenzo Angelini - di poter vivere un periodo natalizio sereno e vicino ai propri familiari ed alle persone più care. (e f)


sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 31 Dicembre 2010

p

CALCIO 3 CATEGORIA

LA CENERENTOLA

Avanti con la lunga attesa Pari per 2-2 nel recupero di mercoledì tra Real Caprarola e Fabrica Gli altri match già ‘fissati’. Si torna a pieno regime il 15 e 16 gennaio GIRONE A

Importante pari del Fabrica Calcio in casa del Real Caprarola

S

GIRONE A Meno una gara da recuperare dopo il 2-2 tra il Real Caprarola del presidente Mascagna e il Fabrica Calcio al termine di un confronto molto combattuto e avvincente sino all’ultimo minuto. Altri recuperi - Questo il programma delle altre sfide saltate nelle settimane scorse. Sabato 8 gennaio avremo alle 14,30 Virtus Corchiano-Csl Soccer e alle 15 Fabrica Calcio-Team Canepinese. Poi domenica 9 gennaio alle 11 si giocherà il

GIRONE B

CSL SOCCER * #

22

REAL GRADOLESE

25

ACCORDIA ORIOLO *

18

BASSANO IN TEVERINA

25

TARKNA TARQUINIA

15

ORATORIO MAD. D.F

22

LAS VEGAS *

15

PROCENO

21

VIRTUS CORCHIANO #

12

SPORTING RONCIGLIONE

19 14

12

CICRAM #

REAL CAPRAROLA * #

11

CANINO CALCIO #

13

TEAM CANEPINESE *

10

GIGLIO ZEPPONAMI

11

BARBARANO ROMANO *

10

SIPICCIANO

11

DOC GALLESE *

10

BOMARZO

10

FABRICA CALCIO # #

9

SP. BAGNOREGIO

10

MURIALDINA *

6

REAL MONTEFIASCONE

9

VICUS RONCIGLIONE *

2

ONANO

6

GROTTE S. STEFANO

0

CASTEL SANT’ELIA * #

ono i più “piccoli” inteso come categoria. Quelli della Terza fremono per tornare in campo ma c’è ancora da attendere visto che la Delegazione Provinciale della Figc di Viterbo ha fissato questa lunga sosta per il campionato di Terza Categoria. Nel frattempo verranno giocati gli altri recuperi che mancano. Intanto mercoledì sera nel girone A si è disputato al quarto tentativo il match tra Real Caprarola e Fabrica. Ecco tutta la situazione.

17

# GARE DA RECUPERARE * HANNO RIPOSATO

# GARA DA RECUPERARE

recupero tra Real Caprarola e Accordia.

fettuare. Sabato 8 gennaio alle 14,30 al campo di Tessennano avremo il recupero tra Canino Calcio e Cicram Ronciglione. Alla Ripresa - Tra il 15 e 16 gennaio si ricomincerà con l’undicesima giornata del girone di andata. Queste le sfide: Bassano in Teverina-Real Gradolese; Giglio Zepponami-Cicram: Grotte Santo Stefano-Sipicciano; Onano-Real Sport Montefiascone; Pol. Oratorio Madonna del Fiore-Sporting Ronciglione; Proceno-Canino Calcio; Sporting Bagnoregio-Bomarzo.

Alla ripresa - Tra il 15 e il 16 gennaio undicesima di andata con il seguente programma: Accordia-Las Vegas; Barbarano Romano-Castel S.Elia; Csl Soccer-Fabrica Calcio; Murialdina-Doc Gallese; Team Canepinese-Real Caprarola; Vicus Ronciglione-Virtus Corchiano. Riposerà il Tarkna Tarquinia. GIRONE B Situazione migliore nel girone B dove c’è un solo recupero da ef-

agv

Grotte S. Stefano ancora a zero ma con dignità Z

ero punti in 10 incontri, con 9 gol fatti e 30 subiti. La maglia nera appartiene al Grotte Santo Stefano nel girone B della Terza Categoria Provinciale. Un record negativo ma mister Mario Arconi guarda avanti. Perchè ancora 0 punti? “Il campo sinora ha detto questo, potremo trovare tante scusanti o giustificazioni ma non accampiamo scuse. C’è un gruppo nuovo, tanti giovani e strada facendo abbiamo avuto anche molte defezioni”. Certo che le sconfitte non aiutano il morale del gruppo? “Sicuramente ma va sottolineato come questa realtà del Grotte Santo Stefano è stata allestita e creata per dare modo a tanti ragazzi del posto di avere la possibilità di giocare al calcio, il club non può permettersi grossi investimenti ed allora prendiamo quello che viene, cercando di mettere della basi per il futuro. Tante partite ce le siamo giocate ad armi pari con gli avversari, sul fronte offensivo abbiamo poco peso e questo è un handicap non da poco”. Come mister ti sei messo in discussione? “Certo, ho anche detto alla società che ero e sono pronto a farmi da parte se mi ritenevano responsabile di questo an-

Mario Arconi damento negativo e da parte della dirigenza ho avuto sempre risposte confortanti. Andiamo avanti quindi, con l’obiettivo di crescere, di far maturare questi giovani calciatori e cercando di onorare al meglio questa stagione, senza sentirci mai frustati o peggio ancora dando in escandescenze che possono poi portare a squalifiche, provvedimenti disciplinari e quant’altro”. Insomma 0 punti in classifica ma con estrema dignità e senza crearsi troppi problemi su una piazza in cui il club del presidente Menichelli sta cercando di dare continuità al progetto calcio. Per ora i risultati non sono stati brillanti ma di positivo c’è l’atteggiamento sin qui avuto dai suoi tesserati.

PROMOZIONE E 1ª - Dopo il cotechino La Regola - Si rischiano sanzioni Calcio Giovanile - Nei regionali e provinciali

La voglia dei 3 punti Chi è assistente Ecco tutti i recuperi nella calza della Befana non può poi giocare nei prossimi giorni S R R top! Ieri pomeriggio ultimi allenamenti settimanali per la maggior parte di formazioni del calcio dilettantistico provinciale. Ora i bagordi per la �ne dell’anno e poi sotto a chi tocca con le s�de dell’Epifania e con la ripresa dei campionati di Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria �ssata per il 9 gennaio.

PROMOZIONE Il 6 gennaio avremo alle 11 due dei quattro confronti di recupero che mancano all’appello. In azione Santa Marinella-Caninese e Tolfa-La Storta e fari puntati sul match in riva al mare per vedere se la squadra tirrenica contro la pericolosa Caninese riuscirà a sfruttare il fattore campo per poter ambire al platonico titolo d’inverno già conseguito da Monte�ascone e Ladispoli. Via Teloni - Intanto c’è stato un cambio tecnico al Città di Cerveteri dove la conduzione della squadra è stata af�data all’ex giocatore della Lazio Paolo Negro che ha preso il posto di mister Teloni.

Paolo Negro IN PRIMA Qui il giorno della Befana avremo ben cinque recuperi sui dieci che ancora mancano e che servono come il pane per mettere ordine ad una classi�ca ancora del tutto virtuale. Alle 11 - Avremo i recuperi tra Canepina-Lubriano; Latera-Valleranese; Monte Romano-Tuscania Bolsena; Valentano-Atletico Tarquinia e sono tutti recuperi della ottava giornata. Alle 14,30 il recupero tra Grotte di Castro e Vignanello valido per la nona giornata di andata.

innoviamo quello che è stato l’appello e invito del Comitato Regionale nel rispettare una importante regola che non viene osservata dalle società sportive. E’ stato rilevato, negli ultimi tempi, che alcune Società fanno partecipare alle gare dei Campionati di Lega Dilettanti, calciatori inizialmente utilizzati con funzioni di assistenti di parte. A tale riguardo, sono in corso di definizione, ricorsi agli Organi della Giustizia Sportiva. Si rammenta, ad ogni buon fine, che, giusta quanto stabilito dall’art. 6 del Regolamento di Gioco, tale impiego è tassativamente vietato, nei Campionati di Lega Dilettanti, mentre è consentito nei Campionati del Settore Giovanile e Scolastico. Del problema, dal punto di vista disciplinare, è stata opportunamente in-

icordiamo i recuperi del calcio giovanile regionale e provinciale in programma nei prossimi giorni con le nostre formazioni.

Un assistente di parte teressata la Corte di Giustizia Federale, che dovrà pronunciarsi sull’applicazione, per i casi in esame, delle sanzioni previste dall’art. 17 punto 5 del C.G.S. o, in alternativa, del comma 6 dello stesso articolo. Si invitano le Spett.li Società ad evitare tali utilizzi per non incorrere, comunque, in sanzioni disciplinari che verranno poi comminate con tutto l’iter burocratico che ne conseguirà.

REGIONALI Giovanissimi elite - Il 6 gennaio alle ore 11 al campo del Cus avremo il recupero tra la Viterbese di mister Conticchio e il Tor dei Cenci. Giovanissimi reg. - Il 6 gennaio alle 10,30 al Manlio Morera di Capranica avremo il recupero del match tra Etrusca e Pian Due Torri e lo stesso giorno alle 9,30 al campo de La Botte recupero della s�da tra la Foglianese di mister Bevilacqua e il Monte�ascone di Danilo Santucci. Giovanissimi Fascia B - Il 6 gennaio alle 15 a Capranica il recupero tra Etrusca e Atletico Acilia. PROVINCIALI Così per i campionati giovanili provinciali. Juniores - Sabato 8 gennaio per il girone A alle 15 recupero tra Capranica e Compagnia Por-

Mister Alessandro Conticchio tuale e alle 15,30 Virtus CiminiBassano Romano. Allievi - Domenica 9 gennaio alle 11 al campo del Cus recupero tra Calcio Tuscia e Virtus Cimini. Lo stesso giorno alle 10,30 recupero tra Bagnoregio e Pol. Real Azzurra Grotte di Castro. Mercoledì si è giocato il recupero tra Monte�ascone-Etrusca �nito 3-2 e nei giorni scorsi l’Etrusca aveva battuto per 4-2 il Vulsinia Bolsena. Giovanissimi - L’ 8 gennaio alle 15 Bagnoregio e Ischia. Nei fascia B sabato 8 gennaio si recupera alle 15 C. Foglianese-Manziana.


� �

sport

SPORT

p

18

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 31 Dicembre 2010

CALCIO 2ª CATEGORIA

Gavazzi, il mister campione del 2010 In 30 gare 23 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte con Vignanello e Ronciglione. I recuperi, gli impegni del 9 gennaio e i bomber

A

i box i due gironi A e B del campionato di Seconda Categoria che sono rispettivamente nelle mani della Virtus Calcio Bolsena del presidetne Finocchiaro e della Cimina Ronciglione di mister Domenico Gavazzi. Strada ancora lunga per entrambe ma di certo sono loro le formazioni da battere. Facciamo il punto sui due gruppi in attesa del ritorno in campo con i recuperi del 6 gennaio e a pieno regime il prossimo 9 gennaio. GIRONE A In quattro restano in corsa per un sogno primato e si tratta della favorita Virtus Calcio Bolsena del neo arrivato (subito due gol) bomber Morice, del Doria San Martino che prima della sosta ha perso proprio a Bolsena il suo primo impegno stagionale e restano in corsa alla grande anche il San Lorenzo Nuovo di mister Cozza e il Viterbo Pool di bomber Manetto (alias Massimiliano Proietti Palombi) e mister Guerrini. Il Giudice - Ricordiamo che la Virtus Calcio Bolsena nei prossimi giorni potrebbe trovarsi con due punti in più in classi�ca visto il ricorso presentato per la gara pareggiata sul campo a Celleno (l’unico pari e poi 10 vittorie) e con il Celleno che in quell’occasione giocò con un’atleta che doveva scontare un turno di squali�ca. I RECUPERI Classi�ca che resta virtuale con ben 13 match da recuperare. Ecco l’elenco. 6 gennaio - Si giocheranno alle 11 Vitorchiano-Viterbo Pool.

2ª CATEGORIA A

La formazione della Virtus Calcio Bolsena Alle 14,30 Doria San Martino-N. Pescia Romana; Farnese-Virtus Calcio Bolsena; San Lorenzo Nuovo-Barco Murialdina e Civitella D’Agliano-Nuova Bagnaia. Tutti match dell’ottava giornata. Alle 11 avremo Querciaiola-Celleno (nona giornata) Da �ssare - I confronti della nona giornata: Farnese-Graf�gnano; N. Pescia Romana-San Lorenzo; Tre Croci-Doria San Martino; Virtus Bolsena-Vitorchiano. Per l’undicesima giornata: Viterbo Pool-Celleno. Per la tredicesima giornata: Farnese-Celleno; Viterbo Pool-San Lorenzo Nuovo e VitorchianoNuova Bagnaia.

Mister Domenico Gavazzi (C.Ronciglione)

2ª CATEGORIA GIR. A 14ª DI ANDATA (09/01) orari

I MARCATORI Questa la classi�ca aggiornata dei bomber nel girone A dopo la tredicesima giornata. 11 reti: Botarelli (1 rig., Virtus Calcio Bolsena); 10 reti: A. Iaconissi (Doria S.Martino); 9 reti: Tupu Vasile (S.Lorenzo Nuovo); 8 reti: Noudem (Virtus Calcio Bolsena); 7 reti: Orlandi (Querciaiola); Salfa (Barco Murialdina); 6 reti: Proietti Palombi (Viterbo Pool); Tiberi (1 rig. San Lorenzo Nuovo); 5 reti: Sforza, Pinzi (S.Lorenzo Nuovo); Chirila (2 rig.Virtus Calcio Bolsena); P.Ranaldi (1 rig.), S.Varletta (1 rig.) (Nuova Bagnaia); Giamberardino (Civitella D’Agliano); D’Onofrio (1 rig.) (Querciaiola); Melaragni (Etrusca); Lanzi (Vitorchiano); 4 reti: Tardani L. (Graf�gnano); Biancarini, Rastrello, Vincenti (Virtus Marta); Di Pietro (1 rig.) (Etrusca); Spaccapeli (Querciaiola); Arcangeli (1 rig. Civitella D’Agliano); 3 reti: Nami (Celleno); Bruno (1 rig.), Roselli (Tre Croci); Baschetti (Farnese); Della Rosa (1 rig. Viterbo Pool); Belella (Virtus Bolsena), C.Ielmoni (Vitorchiano); 2 reti: F.Iaconissi, P.Delle Monache, Petretti, Ian (Doria S.Martino), Scribano, Miralli (1 rig.), Troili (Viterbo Pool), Allegri (Civitella D’Agliano), Calistri (Vitorchiano), Macchioni, Cima (Tre Croci); Manzoni, Pantalei (Nuova Pescia Romana); Falcinelli (Celleno); Giorgi (1 rig.) (Barco Murialdina);

Lupino (Graf�gnano), Matamba (Farnese); Fe.Goretti (S.Lorenzo Nuovo); Morice (1 rig. Virtus Bolsena); 1 rete: Perello, Franci, Roma, Angiolini, Saraz (Farnese), Puccica, Miralli, G.Lattanzi (Querciaiola), Piccini, Frontoni, Pieri (Doria S.Martino), Veligia, Cesarini, Perlorca, Mastrogregori, Veljia, Di Martino (Celleno), Lucchi, Ambrosini (S.Lorenzo Nuovo), Grassi, Pascucci, Bettini, Brizzi, (Tre Croci), Lupattelli, Scapigliati (Viterbo Pool), F.Varletta, Peris (Nuova Bagnaia), Chiurazzi (1 rig.), Sabatini, Cruciani, Muchi, Ruscica (Vitorchiano), Terribili, Salvati, G.Biagini, Contadini (Nuova Pescia Romana), Geri, Kadic, Severati (1 rig.), Donnini (Virtus Bolsena), Virtuoso, Rocchi (Etrusca), Cicoria, D’Orazio, Brito (Barco Murialdina); Morbidelli, De Rosa, Ze�, Speranza, Selvetti, Ruiu (Graf�gnano); Liberati, Bandiera (Virtus Marta); L.Primi, Macchioni, Quintarelli (Civitella D’Agliano). GIRONE B Qui è sinfonia per la Cimina Ronciglione di mister Domenico Gavazzi super tecnico della categoria nell’anno 2010. Ecco i suoi numeri vincenti. Da gennaio a maggio 2010 con il Vignanello 14 vittorie, 3 pareggi e una scon�tta e vittoria del campionato. Da ottobre a dicembre con la Cimina Ronciglione 12 gare con 9 vittorie, due pareggi e una scon�tta. Numeri da campione e un plauso al suo staff tecnico e dirigenziale e ai giocatori che ha allenato e sta allenenando nelle due esperienze.

2ª CATEGORIA B

VIRTUS C. BOLSENA ##

31

C. RONCIGLIONE *

29

DORIA SAN MARTINO ##

26

T.C. ANGUILLARA

29

SAN LORENZO N. ###

23

CALCIO SUTRI *

22

VITERBO POOL ###

22

ATLETICO MORLUPO *

22

ETRUSCA

15

MAGLIANESE *

20

NUOVA BAGNAIA ##

15

VEJANESE *

18

FARNESE ###

14

REAL COLLEVECCHIO *

16

BARCO MURIALDINA #

14

BLERA # *

16

CIVITELLA D’AGLIANO #

14

2001 TUSCIA * #

13

GRAFFIGNANO #

12

VETRALLA 1928 *

12

VITORCHIANO ###

12

BASSANO ROMANO * #

11

CELLENO ###

11

SORATTE * #

10

QUERCIAIOLA #

11

STIMIGLIANO * #

10

TRE CROCI #

11

MANZIANA * #

9

PESCIA ROMANA ##

9

CIVITA CASTELLANA

5

VIRTUS MARTA

9

* HANNO RIPOSATO

# GARE DA RECUPERARE

# GARE DA RECUPERARE

I RECUPERI Nel girone B situazione decisamente migliore rispetto al gruppo A con tre soli recuperi da effettuare. Il 6 gennaio - Alle 11 Bassano Romano-Manziana e 2001 Tuscia-Stimigliano. Alle 14,30, Blera-Soratte.

ci, Di Rocco (2 rig.) (Stimigliano); Colasanti, (Atl.Morlupo); Scopetti (Civita Castellana); Ricucci (Vetralla); 2 reti: Pagano (2 rig.Cimina Ronciglione); Mazzarella (Blera); Merlini, Rescio, Marzi, Mariani (Maglianese); Scarinci, Fraschetti (Atl.Morlupo); Puddu (1 rig.) Vetralla); Zarbo S. (Vejanese); De Santis (Manziana), Antonini, Valenti (Stimigliano); Vecchiotti (Sutri Calcio); Antonini, C.Finesi (Civita Castellana); 1 rete: Masci, Foglietta (Cimina Ronciglione), Paolocci, Selamaj, Raf�, Canale (Manziana),Marano (Soratte), Tedeschi, Ferri, Ghigi, Pagliari (Blera), Piozzi, Monti (2001 Tuscia), Fa, Ferri, Tosini, Carloni (Vetralla 1928), Capeccia (Vejanese), Tosi, Dappio, Alimelli, Ettorre, Salza, Mancinelli, Bernardini, Marcelli (Calcio Sutri), Antonini, Iammella, Eroli, Nustriani (Maglianese), Montalto, Scarinci, Scoccia (Atl.Morlupo), Cicconi, Rizzuto, Di Giovanni (Real Collevecchio), Dolcini (Soratte), Marocchini, Benedetti, Scardocci, (Stimigliano), Durante, Sgarra, Gjeci, Fravolini (Bassano Romano). agv

I MARCATORI Questa la graduatoria dei marcatori delle compagini del girone B. 10 reti: Biguzzi (Cimina Ronciglione); 9 reti: Guiducci (Tugurio Anguillara); Tiberti (Cimina Ronciglione); 8 reti: Farnetti (1 rig. Manziana); 7 reti: Barduani (Civita Castellana); Del Frate (Maglianese); 6 reti: Piacentini (Vejanese); Piergiovanni (Atletico Morlupo); Marcellini (Stimigliano); 5 reti: Schinelli P. (Vejanese); Moretti, Latini (1 rig.) (2001 Tuscia); De Matteo (2 rig. Calcio Sutri); Sarcona (Tugurio Anguillara); 4 reti: Angelo Rossi, Coletta (Blera); Ceccucci (Atl.Morlupo); Sterpa (Vejanese); 3 reti: Schinelli Ga. (Vejanese); Mantovani (Blera) Gentili, Paludi, Temperini, Alessio Arriga (Cim.Ronciglione); Borguc-

2ª CATEGORIA GIR. B 14ª DI ANDATA (09/01) orari

BARCO MURIALDINA - CIVITELLA D’AGLIANO

11,00

ATLETICO MORLUPO - CALCIO SUTRI

11,00

CELLENO - VITORCHIANO

14,30

BASSANO ROMANO - VEJANESE

11,00

DORIA SAN MARTINO - FARNESE

14,30

ETRUSCA - VITERBO POOL

11,00

MAGLIANESE - BLERA

11,00

NUOVA BAGNAIA - VIRTUS MARTA

11,00

MANZIANA - REAL COLLEVECCHIO

11,00

NUOVA PESCIA ROMANA - QUERCIAIOLA

11,00

STIMIGLIANO - SORATTE

11,00

SAN LORENZO NUOVO - VIRTUS C. BOLSENA

14,30

TUGURIO CALCIO ANGUILLARA - C. RONCIGLIONE

11,00

TRE CROCI - GRAFFIGNANO

14,30

2001 TUSCIA - VETRALLA 1928

14,30

RIPOSA: CIVITA CASTELLANA

Davide Botarelli (V.C.Bolsena) con 11 reti è il capocannoniere della 2ª Categoria


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 31 Dicembre 2010

p

19

CALCIO A 5

Virtus Monterosi di misura a Vignanello Giocato un altro recupero della D maschile. Resta Ronciglione-Castel Sant’Elia Il punto sulla B nazionale e sui tornei di C2 con Orte, Fescennium e Vigor Acquapendente

A

ltro approfondimento sul calcio a cinque nazionale, regionale e provinciale che seguiamo da vicino con l’andamento delle nostre compagini.

C5 B MASCHILE

SERIE B NAZIONALE Il campionato per l’Orte di capitan Vespa e di mister Nesta tornerà il 5 gennaio con l’impegno della seconda giornata del girone di ritorno che vedrà il team viterbese affrontare la trasferta sul campo del forte Forlì, terzo in graduatoria. Orte che resta ben al di sopra della zona pericolosa della classifica e che sta giocando un ot-

C2 MASCHILE UMBRA

D MASCHILE UMBRA

39

CHIESA NUOVA

24

CHICO MENDES

34

ORTE FUTSAL

23

OASI ##

29 29

ORTANA

LA VALLETTA

23

CASTEL GIORGIO #

29

S. GIOVANNI BOSCO

23

MARMORE

29

GM 10

28

CITTA’ DI NORCIA

18

FUTSAL ARRONE

16

LIBERTAS THYRUS

16

SAN GIOVENALE

15

CLT #

14

FEMMINILE PRECI

12

OMNIA

26

F.LLI NARDI

25

SPORT CENTER

23

MASSA MARTANA #

21

ACLI MIRIANO #

15

BONIFAZI GROUP #

10

VIGOR C5

13

UNICALCIO ##

7

12

REAL S. LORENZO

6

LIBERTAS TACITO #

4

NARNI

3

CANALE C5

2

GIOVE

3

# PARTITE IN MENO

37

ROMA FUTSAL

27

CIVITANOVA

34

A.S.D. FENICE

25

FORLI’

27

OLIMPUS

24

CUS ANCONA

24

IVO ROMA

22

ACLI JESI

23

FUTBOLCLUB

22

ORTE #

20

FESCENNIUM

20

PALEXTRA FANO

22

V. CENTOCELLE

19

NUMANA CAM.

19

ANGUILLARA

18

MAKKIA URBINO #

17

FUTSAL GUIDONIA

17

MIRACOLO PICENO

17

T.C. PARIOLI

17

VIRTUS GUALDO

17

ROMA C5

8

TRE COLLI

9

ALGIAN

7

COAR ORVIETO

4

REAL BALDUINA

5

VIRTUS CASTELLO

2

ARCA

4

# UNA GARA IN MENO

CALVI

MONTERUBIAGLIESE

C5 C2 MASCHILE

REAL MONTURANO

# PARTITE IN MENO

timo campionato al suo ritorno nella B nazionale dopo la brutta stagione dell’anno 2008/2009 conclusa con un’amarissima retrocessione. Va inoltre ricordato che l’Orte ha una partita in meno dovendo recuperare la sfida casalinga contro il Makkia Urbino che era saltata lo scorso 18 dicembre. SERIE C2 LAZIALE Qui il campionato tornerà soltanto il prossimo 15 gennaio con i confronti dell’ultima di andata in cui lo straordinario Fescennium Corchiano che ha concluso il girone di andata con ben 5 vittorie consecutive che l’hanno portato a ridosso della zona play

off affronterà in trasferta la Fenice, seconda forza del torneo. SERIE C2 UMBRA Il campionato della C2 umbra tornerà soltanto il prossimo 8 gennaio con la Vigor che affronterà la trasferta sul campo del Chico Mendes. E’ auspicabile che la formazione aqusiana riparta con ben altro piglio rispetto a come concluso il 2010 con una serie di sconfitte che l’hanno fatta precipitare nelle zone pericolose della classifica. SERIE D LAZIO MASCHILE Mercoledì sera si è giocato il secondo recupero dei tre in

programma nel campionato maschile di serie D provinciale. Dopo che martedì la formazione dell’Ada si era imposta sul campo del fanalino di coda Sporting Center Colle Diana per 8-5 altro successo esterno con il successo per 4-3 da parte della Virtus Monterosi passata corsara contro lo Sporting Vignanello con le reti di Dario Luberti (2), Giovanni Caruana e Daniele Chiriaco. Il 4 gennaio - E’ in programma l’ultimo recupero per completare il quadro alle ore 20 con il Ronciglione 2003 di mister Cervigni che ospiterà il Castel Sant’Elia. (agv)

C5 D MASCHILE SANTA MARINELLA

28

ACTIVE NETWORK CUS

25

ADA

24

CASTEL S.ELIA #

21

VIRTUS MONTEROSI

21

CICRAM

18

CAPRAROLA

16

NEPI SPORT EVENT

15

VIRTUS PILASTRO

15

V. C. FLAMINIA

13

RONCIGLIONE 2003 #

10

CALCIO ROSSOBLU

7

ATLETICO FOOTBALL CLUB

6

S. VIGNANELLO

5

CIVITA CASTELLANA

4

S. C. COLLE DIANA

3

# UNA GARA IN MENO

DALLA FIGC - Messaggio e auguri dal consigliere regionale Sergio Insogna

“Sconfiggiamo l’inciviltà sportiva” M

essaggio ed auguri per il 2011 da parte del consigliere regionale della Figc Sergio Insogna dal quale riceviamo e pubblichiamo. “Siamo oramai giunti alla �ne dell’anno 2010 e come di consueto si traggono le somme di tutto quello che è accaduto in questi 365 giorni. Anche gli addetti ai lavori dell’attività dilettantistica del calcio viterbese deve necessariamente guardare tutta l’attività svolta e trarre le opportune considerazioni. Debbo dire che come ogni anno il nostro calcio provinciale si è distinto per la quantità ed anche la qualità del lavoro svolto sia in ambito di campionati di categoria ( eccellenza, promozione, I cat., II cat., 3 cat. e Juniores, Calcio a 5 maschile e femminile ), sia per i diversi campionati giovanili ( regionali, sperimentali e provinciali

) e sia per tutta l’attività di scuola calcio. Tutto questo movimento attiva migliaia di persone, famiglie e giovani atleti che danno continuità, sostanza e contenuti alla attività calcistica stessa. Vanno ringraziate e sostenute le società che si impegnano quotidianamente, nella quasi totalità, in maniera gratuita senza scopo di lucro, e svolgendo una meritoria e pro�cua azione anche di tutela sociale e civile di questi giovani atleti. Oltre questo c’è da sottolineare anche i successi sportivi raggiunti in ambito regionale da diverse società di calcio viterbesi. Vanno ringraziati la Delegazione Provinciale ( il Delegato Lucarini Renzo e tutti suoi collaboratori ) , Il Giudice Sportivo Pagliai Simone ed il suo Sostituto Pinto Giampaolo, la locale Sezione Arbitri di Viterbo ( il

Presidente Gasbarri Luigi e tutti i componenti la sezione stessa ), l’Associazione Italiana Allenatori ( il Presidente Settimi Otello, tutti i suoi collaboratori e gli iscritti ) , e tutti questi organi rappresentano le componenti vitali del grande movimento calcistico. La Stampa sportiva locale deve essere ringraziata per lo spazio dedicato allo sport più popolare e praticato del mondo, per le iniziative ed anche per le giuste critiche, le ri�essioni e le indicazioni espresse, che possono diventare utili a migliorare l’ecosistema calcistico regionale e viterbese. Rimane in ultimo un ringraziamento da fare al Comitato Regionale Lazio Lnd Figc di cui faccio parte oramai da oltre un decennio e che nel panorama nazionale è trainante per proposte ed iniziative rispetto agli altri Comitati Regionali .

Esso si distingue tra l’altro per i virtuosi e consolidati bilanci economici, per il miglioramento dei diversi servizi amministrativi, per le iniziative a favore dei giovani, per le campagne di sensibilizzazione sociale e sportiva ed anche per i risultati sportivi che le proprie squadre raggiungono siano esse rappresentative che squadre af�liate. Sotto l’albero di natale di questo anno abbiamo fatto trovare alle società il progetto esecutivo della nuova sede della CRLazio LND, che sarà di proprietà delle medesime e con essa anche un adeguato centro sportivo, grazie sempre ad una oculata e sana politica di gestione economica dei soldi delle società af�liate. Ultimissima cosa che mi sembra doveroso esternare è una pubblica richiesta �nalizzata ad evitare assolutamente per l’anno prossimo che possano accadere

situazioni di violenza stupida e gratuita come purtroppo sono accadute quest’anno, che nulla hanno a che vedere con lo spirito ed i valori tipici della nostra attività sportiva. E’ una sentita preghiera ed un caloroso invito che faccio soprattutto a tutti dirigenti e gli atleti tesserati, i quali debbono saper controllare e reprimere ogni forma di violenza e di aggressione, che tanto male causa a tutto il movimento e che comunque

non troverà mai alcuna giusti�cazione. Il mio augurio per il prossimo anno vuol essere proprio questo che si possa tutti insieme, ognuno per le proprie responsabilità e competenze, scon�ggere de�nitivamente queste situazioni d’inciviltà sportiva e che possano essere evitati episodi che squali�cano tutto il movimento calcistico della Lnd. Auguri a tutti gli sportivi viterbesi. Sergio Insogna.


� �

sport

Viterbo & Lazio Nord

SPORT

p

20

VOLLEY/1

Venerdì 31 Dicembre 2010

VOLLEY/2

La Vigor scalda i motori Civita prepara la risalita sconfiggendo Orvieto Obiettivo numero uno recuperare le infortunate e puntare alla vetta Coach Rita è fiducioso: “Siamo in linea con le aspettative iniziali” con un nettissimo 3-0 C

D FEMMINILE GB VICO

27

SAN GIORGIO

22

POGGIO MIRTETO *

20

FORTITUDO

20

CIVITA VOLLEY

20

FIANO ROMANO

17

NUOVO SALARIO

17

VOLLEY 4 STRADE

14

FORMELLO

13

GS PALOMBARA

12

BRACCIANO

11

CASAL DE’ PAZZI *

10

PRO JUVENTUTE

3

SEMPIONE

1

* UNA GARA IN MENO

C

onsiderando tutti i problemi �sici e quel 3-0 all’esordio contro Poggio Mirteto diventato 0-3 a tavolino, non si può certo dire che l’avvio di campionato del Civita Volley sia stato negativo. La formazione di coach Rita ha infatti recuperato terreno sulle prime della classe in maniera rapida ed ora, nonostante il ko dell’ultimo turno contro la capolista Gb Vico, si trova stabilmente in zona playoff, con tanta

voglia, però, di non fermarsi: “A parte la prima gara abbiamo disputato il campionato che ci aspettavamo - commenta il tecnico civitonico - e siamo in linea con le attese nonostante infortuni che, in pratica, ci hanno privato sin dall’inizio di giocatrici come Quirini e Di Sebastiani. Il livello del campionato non è affatto male, a mio giudizio ci sono quattro formazioni più forti tra cui noi, ma anche altri team come Formello

e Bracciano mi hanno fatto una buona impressione. Non credevo di trovare così in alto Poggio Mirteto, all’esordio l’avevamo battuto facilmente ma forse eravamo stati perfetti noi, di certo sono curioso di riaffrontarle alla prima di ritorno”. Peccato per quel ko nella trasferta contro Vico: “Eravamo senza due titolari per motivi familiari - prosegue coach Rita - ma ce la siamo giocata alla grande, nel primo set eravamo

avanti 23-21 ma poi abbiamo perso e quel set poteva cambiare le sorti dell’incontro. Ora stiamo lavorando per recuperare le infortunate ed averle a disposizione alla ripresa del campionato”. A Gennaio si ripartirà con due gare casalinghe di �la contro Casal de Pazzi e Palombara; obiettivo, non certo nascosto, è quello di fare sei punti e avvicinarsi nuovamente alla vetta della classi�ca. (ga)

hiusura di 2010 pirotecina per la formazione femminile della Vigor Volley, impegnata a partire da Gennaio nel Campionato di Terza Divisione organizzato dal Comitato di Siena. Ad Orvieto, contro la compagine del Volley Team che è attesa invece dal torneo di Prima Divisione di Terni, è arrivata infatti una vittoria per 3-0 con parziali di 2624 / 25-14 / 25-19. Mister Maggiolini ha ruotato tutte le dieci ragazze a disposizione, ottenendo risposte più che soddisfacenti dai sestetti che ha mandato in campo nei quattro set disputati. Contro il team guidato dal tecnico Di Clemente, Boi (nella foto) e compagne si sono espresse globalmente su buoni livelli, pur evidenziando qualche sofferenza di troppo nella fase centrale del primo set, dopo che le “Vigorine” avevano accumulato comunque buon margine di vantaggio. Qualche errore di troppo in ricezione e difesa, infatti, ha permesso alle orvietane di portarsi in vantaggio per 23-20 ma il grande carattere delle viterbesi ha consentito di ribaltare il risultato e di portare a casa il set per 26-24, grazie anche e soprattutto alle

battute e alle schiacciate della Del Segato. Rivoluzionando la formazione nel secondo set (tra i vari cambi fuori Del Segato e dentro Dionisi), il tecnico aquesiano ha spostato la Tanzini nel ruolo di opposto permettendo una ricezione migliore con la palleggiatrice in grado di smistare meglio il gioco e chiudere il parziale con un eloquente 25-14. Stesso copione nel terzo set, con Del Segato al posto di Antonini e Monachini in campo al posto della Casoli. Per le ragazze del Presidente Renzo “Pensierino” Pieri è arrivato il successo per 25-19 nel parziale e, di conseguenza, la vittoria dell’incontro. Il prossimo impegno sarà sul parquet amico contro la Saiuz Amiata che milita in Seconda Divisione e che, dieci giorni fa, si impose sulla Vigor per 3-1 in un altro test amichevole.

VOLLEY/3 - I due team provinciali in buona posizione per i playoff, la Nic Design pensa solo a lavorare per il futuro

Nepi e Tarquinia hanno la stessa idea meravigliosa

VOLLEY/4 - Le rossonere sono in testa alla B2

La Comal archivia un 2010 ricchissimo di soddisfazioni

G

iorni di allenamenti in casa Comal Civitavecchia. La squadra guidata da Milo Di Remigio, dopo qualche giorno di riposo ha ripreso la preparazione in vista del primo impegno del 2011 contro il Divino Amore a Tolfa. Un anno decisamente positivo per i colori rossoneri: la salvezza ottenuta al primo anno di serie B2 femminile e poi il primato conquistato prima della sosta natalizia dopo una campagna acquisti importante, in cui la dirigenza ha operato scelte oculate. “E’ stato un anno positivo - commenta il direttore generale Carlo Gasparri (nella foto) - con la salvezza e poi questo inizio di nuova stagione da incorniciare. Sono stati premiati gli sforzi della società ma anche degli atleti e di tutti coloro che ogni giorno collaborano alla riuscita di questo progetto. Un progetto che riguarda anche il settore giovanile, dove stanno arrivando ottimi risultati”. Restando alla serie B2 femmi-

nile, alla ripresa ci sarà subito un ostacolo importante ovvero quel Divino Amore in piena lotta per accedere ai playoff e considerata dai tecnici tra le squadre più attrezzate del girone: “Sarà un bel banco di prova - conferma il direttore generale del Civitavecchia Volley - contro una squadra quadrata allestita bene ma da parte nostra c’è la voglia di rimanere il più a lungo possibile in alto nella classi�ca. Abbiamo dimostrato di avere le possibilità per giocarcela alla pari con tutti, certo la strada sarà lunga e piena di insidie”. (SF)

di GLAUCO ANTONIACCI

D

a un lato i sogni di playoff (e di promozione) di due squadre. Dall’altro lo zero in classi�ca di un gruppo giovane, per il quale la serie D è soprattutto un’occasione di crescita e di miglioramento. Alla pausa natalizia ci sono due team che guardano la classi�ca e sperano, con qualche buon risultato, di ridurre il divario da chi li precede, e c’è un team che la classi�ca, con ogni probabilità, non la guarda nemmeno, un po’ per non abbattersi e un po’ perchè ciò che più conta sono i progressi sia individuali che di squadra. La meglio piazzata delle tre formazioni provinciali in serie D è la Fortitudo Nepi, sin dall’inizio ormai in zona playoff e vicina al primo obiettivo dichiarato, vale a dire l’ingresso fra le prime sei al termine del girone di andata e la conseguente quali�cazione alla Coppa Lazio: “Abbiamo perso qualche punto di troppo per strada - commenta coach Giuseppe Poscolieri - e non mi riferisco solo alle scon�tte ma anche a qualche gara vinta al tie-break, come quella contro Casal de Pazzi o con Civitavecchia, una partita che

siamo stati comunque bravi a rimettere in piedi. Per la Coppa Lazio è quasi fatta ma vogliamo arrivare più in alto possibile, alla ripresa del campionato affronteremo in casa il Ladispoli (rientrerà Bertoni), uno scontro diretto da cui ci aspettiamo tre punti; ci stiamo preparando in questi giorni, anche se non tutti sono presenti per via delle festività, ma vogliamo tornare vicini alla vetta dove c’è il Talete, l’unica squadra che ci ha battuto nettamente �nora”. Qualche problema di infortuni sta invece attanagliando la Dea Tarquinia, come conferma coach Lamberti: “Non stiamo giocando bene ma la classi�ca è abbastanza buona, siamo quinti e ce la possiamo giocare con tutti. L’obiettivo resta quello di fare i playoff ed è un risultato che possiamo raggiungere,

anche se la prima cosa da fare è recuperare tutti i giocatori infortunati che abbiamo attualmente; penso in particolare a Mosci, a Spagnolo e a Giorgolo che potrebbe operarsi al ginocchio. Per il resto direi che le cose stanno andando bene, non solo a livello di prima squadra: sia le ragazze, che pure non hanno ottenuto risultati brillantissimi, sia i gruppi giovanili sono in crescita, il movimento è in salute e stiamo confermando i numeri dello scorso anno, tenendo presente che tutti si danno da fare per passione, senza essere professionisti, e non possiamo certo puntare ad incrementare troppo i nostri numeri”. In fondo alla classi�ca c’è la Nic Design Civita Castellana di coach Emilio Pedica (nella foto), ma è un’ultima posizione che, come dicevamo, non rappresenta necessariamente una delusione: “Lo scambio di titoli con Viterbo ci ha portato una serie D - conferma il presidente Maurizio Conti - e la stiamo affrontando con un gruppo che doveva disputare la Prima Divisione. Sono tutti molto giovani, forse anche troppo, sono atleti under 18 e l’età media è bassa, quindi sapevamo che ci sarebbero state molte dif�coltà. Per loro si tratta comunque di un’ottima espe-

D MASCHILE TALETE

27

APSIA

25

LADISPOLI

24

FORTITUDO NEPI

22

TARQUINIA

20

ACLI SAET

18

CIVITAVECCHIA

17

TOR SAPIENZA

15

NUOVO SALARIO

12

VOLLEYPRATI

12

CASAL DE’ PAZZI

7

BREDA VOLLEY

6

FIUMICINO

5

N.DESIGN TUSCIA

0

rienza e inoltre, partecipando come squadra giovane, avremo la possibilità di essere ripescati in ogni caso, anche arrivando ultimi. E’ un gruppo con alcuni ragazzi di Orte ed altri di Civita, quindi c’è stato bisogno anche di trovare l’amalgama all’inizio, ma è chiaro che più si gioca e più le cose migliorano, con alcuni elementi che hanno davvero buone prospettive”.


Venerdì 31 Dicembre 2010

cultura

Viterbo & Lazio Nord

Torna il grande appuntamento all’interno del Teatro dell’Unione di Viterbo

p

21

Per il capodanno in piazza

Ultimo dell’anno con il concerto Rita Forte dell’orchestra sinfonica di Vignati a Tarquinia di ELISABETTA SORIANO

T

D

molto soddisfatto dell’evento, che l’anno scorso ha visto una grandissima partecipazione ed affluenza. “Ospitare nuovamente al Teatro Unione un evento come il Concerto di Capodanno – ha sottolineato il Primo Cittadino – è fonte di grande piacere e soddisfazione, sia per gli stessi miei concittadini che possono assistere ad un evento che ogni volta viene accolto sempre con maggiore calore ed interesse, sia per il teatro stesso che rinnova l’appuntamento con il primo evento ufficiale del Nuovo Anno”. Molto soddisfatto per il rinnovato evento anche il ma-

estro Stefano Vignati che per il secondo anno consecutivo sarà alla direzione del Concerto; è cominciata infatti l’anno passato una proficua collaborazione artistica tra il Tuscia Operafestival e il Comune di Viterbo, nonché con la Scuola Musicale Comunale. Collaborazione ulteriormente rafforzata la scorsa estate durante la stagione lirica e operistica, con il coinvolgimento sia dei docenti che degli allievi della scuola. “Quest’anno il connubio prosegue e questo non può che renderci felici – ha affermato lo stesso maestro Vignati – così come continua il nostro

cinema

spettacolo

Nei teatri è una festa senza fine

Nuovo film per il “piccolo” Muccino

In via del tutto eccezionale, il Museo Archeologico nazionale di Tarquinia sarà aperto al pubblico il 1° gennaio 2011. Ospitato presso il rinascimentale palazzo Vitelleschi, il museo è situato nel centro storico di Tarquinia. Nel mezzo del cortile si trova un pozzo ottagonale, su cui è scolpito in bassorilievo lo stemma del casato. Nei due ambienti al pianterreno, sono esposti importanti reperti funerari tra cui sarcofagi e sculture appartenenti a importanti famiglie etrusche. Al primo piano è esposta una ricca collezione di reperti. Al secondo piano è possibile ammirare la famosa e armoniosa scultura dei cavalli alati.Un’occasione speciale per dare il benvenuto al nuovo anno attraversando, di sala in sala, decine di secoli di storia. Il primo gennaio 2011 il museo osserverà il seguente orario di apertura: 8,30 – 19,30. Oggi a Capranica, pomeriggio all’insegna della musica con il concerto Gospel del “New York State Mass Choir”. Alle ore 18, infatti, nella Chiesa di San Giovanni, verrà celebrata la Santa Messa dell’ultimo dell’anno con la partecipazione del gruppo statunitense in tour per tutta l’Europa già da qualche mese. Alla fine della funzione in piazza San Francesco sarà possibile assistere ad uno spettacolo pirotecnico per salutare l’anno nuovo. Grande festa questa sera a partire dalle 23 e 15 in Piazza della Libertà a Orte con la musica degli “O.G.M.”. Durante la festa verrà effettuata una sottoscrizione volontaria il cui ricavato verrà devoluto interamente alla parrocchia Santa Maria Assunta di Orte da destinare alle famiglie in difficoltà.

«Dopo l’orchestra di Stefano Palatresi, si è deciso di puntare su Rita Forte, una cantante in grado di soddisfare tutti i gusti e capace di coinvolgere per tre ore un pubblico esigente come quello del capodanno in piazza. – ha affermato l’assessore Giancarlo Capitani – Sono quindi certo che sarà una serata di grande divertimento e il modo migliore per salutare l’arrivo del 2011. In più, sarà l’occasione, per chi vorrà venire a trascorrere il capodanno a Tarquinia, di conoscere questa splendida città d’arte. L’evento ha anche ricevuto una grande promozione e visibilità durante il programma di Raitre “Alle falde del Kilimangiaro”, nel quale era ospite la stessa Rita Forte». “Capodanno in Piazza” sarà quindi un’iniziativa rivolta a un pubblico giovane ma aperta anche alle famiglie e ai turisti che sceglieranno di trascorrere a Tarquinia la notte più lunga e divertente dell’anno. Fortunato Licandro

televisione

di FORTUNATO LICANDRO

di ELISABETTA SORIANO Nelle sale cinematografiche di tutt’Italia viene programmato in questi giorni il film “Un altro mondo”, secondo tentativo di regia per Silvio Muccino, dopo “Parlami d’amore”, libro scritto a quattro mani con Carla Vangelista. Il nuovo film è tratto dal romanzo omonimo della scrittrice che insieme al regista ha curato anche la sceneggiatura. Il protagonista della storia è Andrea, interpretato dallo stesso Muccino, ragazzo ventisettenne che non vede da due decenni il padre, emigrato in Africa per fare il volontario nelle bidonville di Nairobi. La madre Cristina, interpretata da Greta Scacchi, è una ricca donna dal carattere freddo che’egli non ha mai chiamato mamma ma solo per nome , incapace di dargli quell’affetto tanto desiderato. Nel giorno del suo ventottesimo compleanno Andrea riceverà una lettera del padre, molto malato e ricoverato nell’ospedale della città africana; egli lo raggiungerà a Nairobi solo per dargli un ultimo saluto e giunto lì troverà una bella sorpresa ad attenderlo di nome Charlie, interpretato dal bravissimo Michael Rainey jr, un bambino di appena otto anni, figlio del padre e di una donna del posto anch’essa deceduta, un fratello quindi che’egli non sapeva assolutamente di avere. Il padre ormai in coma muore e lo nomina tutore legale del bambino, l’unico rimasto della famiglia che si può occupare del piccolo. Andrea dal ragazzo spensierato e indolente che era sempre stato fin allora, si troverà a doversi prendere cura del bimbo e a dover diventare un adulto. Il protagonista dovrà affrontare le sue prime grandi responsabilità della vita, egli porterà con sé in Italia Charlie ed inizierà con lui una vita completamente diversa che sarà occasione di crescita per entrambi i fratelli. Il film è molto bello, profondo e commovente.

impegno per offrire al pubblico anche questo 1 gennaio un concerto emozionante e coinvolgente”. Per stasera si prevede il tutto esaurito, dato che sono moltissime le persone che hanno fatto richiesta dei biglietti nei giorni scorsi. Per gli indecisi dell’ultimo momento è ancora possibile prenotarsi ed acquistare i biglietti oggi presso l’Ufficio Turistico di via Ascenzi e da domani invece, dalle ore 15 in poi, direttamente presso il botteghino del Teatro Unione. Lo spettacolo vi attende numerosi per celebrare questo Nuovo 2011!

opo il grande successo della prima edizione, l’Assessorato agli Spettacoli di Tarquinia propone, per la serata dell’ultimo dell’anno, l’evento “Capodanno in Piazza”. Un grande palco coperto verrà allestito nella centralissima piazza Giacomo Matteotti dove si svolgerà la nottata di festa. Ospite d’eccezione di quest’anno Rita Forte, noto personaggio televisivo e una delle interpreti più raffinate della canzone italiana nonché pupilla di Luciano Rispoli. L’artista sarà accompagnata da una band di sette elementi e si esibirà a partire dalle 22 e 30, proponendo un repertorio vastissimo che va dalle canzoni degli anni Sessanta e Settanta fino a quelle romanesche e napoletane per arrivare ai grandi classici della canzone italiana. A mezzanotte il classico brindisi di fine anno alla presenza del sindaco Mauro Mazzola e di tutta la giunta comunale.

di FORTUNATO LICANDRO

Se rimaniamo in casa ecco la tivvù

orna nuovamente l’appuntamento con il Concerto di Capodanno al Teatro Unione di Viterbo. La kermesse è alla sua seconda edizione e si svolgerà domani, sabato 1 gennaio 2011, alle ore 18,30 con l’intento primario di dare il benvenuto al Nuovo Anno ma anche per festeggiare il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. Protagonista della serata sarà l’Orchestra Sinfonica del Tuscia Operfestival, diretta dal maestro Stefano Vignati che proporrà un vasto repertorio che comprenderà: Ludwig von Beethoven: Concerto per Pianoforte e Orchestra n°5, Op. 73 in Mi b maggiore, “Imperatore”: Allegro, Adagio un poco mosso, Rondò: Allegro; Giuseppe Verdi : Sinfonia dell’Opera “I Vespri Siciliani”; Joahnn Strauss jr: Ouverture dall’Operetta “Die Fledermaus” (il Pipistrello). C’è grande attesa per il solista di questa edizione, il giovane e talentuoso ventiquattrenne Gesualdo Coggi, terzo classificato al Busoni di Bolzano in uno dei più prestigiosi concorsi pianistici a livello mondiale e vincitore di numerosi concorsi pianistici nazionali; egli ha iniziato gli studi a cinque anni sotto la direzione dell’omonimo e conosciuto nonno direttore e si è poi distinto sia come solista che suonando in due con la violinista Kim So – Yeon. Lo stesso Sindaco di Viterbo Giulio Marini si è detto

Ecco i programmi televisivi per chi ha deciso di passare la sera di capodanno in casa: Su Italia 1, alle ore 21 e 10, tra alieni e tanta azione, il film che ha consacrato Will Smith nel panorama cinematografico: “Independence Day” . Alle 21 e 5, su Rai 3 la 34esima edizione del Festival del Circo di Montecarlo. Sempre alla stessa ora, su Rai 2 serata all’insegna del mistero e delle indagini con “N.C.I.C. Los Angeles” e a seguire con “Criminal Minds”. Carlo Conti ci accompagnerà per salutare l’anno nuovo con il programma, abbinato alla “Lotteria Italia”, “I Migliori Anni” alle 21 e 10. Doppio appuntamento con “L’Ispettore Barnaby” a partire dalle 21 su LA7. Su Canale 5 il programma con Barbara D’urso “Capodanno Cinque” in onda alle 21. Commedia di qualche anno fa su Rete 4, alle 21 e 10 “Selvaggi”. Su Sky Cinema 1, alle ore 21, i premi Oscar Nicole Kidman, Penelope Cruz e Daniel Day-Lewis in un musical che rende omaggio a Federico Fellini: “Nine”. Alla stessa ora, su Sky Cinema Family il film “Mimzy – Il segreto dell’universo”, una storia fantastica tra telepatia e spazi temporali per. Alle 21 e 15, su Sky Cinema Hits il film, ispirato al libro Mrs Dallowaya di Virginia Woolf, “The Hours”. Ben Affleck e Charlize Theron protagonisti del film “Trappola criminale” in onda alle 21 su Sky Cinema Max. Stesso orario per il film di culto con Patrick Swayze e Keanu Reeves “Point Break – Punto di rottura” su Sky Cinema Mania. Alle 21 su Sky Cinema Italia, il film di Marco Risi “L’ultimo Capodanno” con Monica Bellucci. Charles Bronson e Steve McQueen protagonisti alle 21 su Sky Cinema Classic con “La Grande Fuga”. Risate a non finire su “Cult” per il film “Piume di struzzo” con Robin Williams e Gene Hackman alle 21. Buona visione


22

appuntamenti

p

Venerdì 31 dicembre Concerto CAPRANICA Santa Messa con il coro gospel New York State Mass Choir. Chiesa di San Giovanni, Capranica, ore 18 Evento TARQUINIA Festa in piazza con musica dal vivo. Piazza Matteotti, Tarquinia, ore 22.30 ORTE Capodanno in piazza con musica degli O.G.M. live. Piazza della Libertà, Orte, dalle ore 15 VALENTANO Veglione di Capodanno con gli Evergreen. Palestra Comunale, Valentano, ore 22 Sabato 1 gennaio Concerto SUTRI Concerto della Banda Musicale Reginaldo Caffarelli di

Cinema Azzurro

Sutri. Chiesa di San Francesco, Sutri, ore 18 Presepe SUTRI Presepe vivente nella zona archeologica di Sutri. Passeggiata Archeologica, Sutri, ore 17.30 Fino al 6 gennaio 2011

Cinema Lux

CORCHIANO 41° Presepe vivente con colonna sonora di Nicola Piovani, voci narranti di Gigi Proietti, Lello Arena, Nino Castelnuovo, Norma Martelli. Degustazione gratuita di prodotti tipici. Forre di Corchiano, Corchiano ore 17 in-

gresso 5 euro. 1, 2 e 6 gennaio 2011. Domenica 2 gennaio Concerto VALENTANO Concerto di Capodanno della Banda di Valentano diretta da Franco Silvestri. Chiesa S. Gio-

Teatro Genio

Natale in Sudafrica

- Cani e Gatti - La bellezza del somaro

La banda dei babbi natale

Viterbo Via C. Cattaneo, 44 Tel. 0761.220019 oggi: 15,45-17,30 domani: 15,45-17,30-19,15-20,30-22,30

Viterbo Viale Trento, 1 Tel. 0761.340848 - 15,45-17,00 - 18,30-20,30-22,30

Viterbo Via Teatro Genio, 16 Tel. 0761.343041 oggi: 18,30-20,30-22,30 domani: 16.30-18.30-20.30-22.30

Cinema Trento

Cine Tuscia Village

Viterbo & Lazio Nord

Cine Tuscia Village

Venerdì 31 Dicembre 2010

vanni, Valentano ore 17 BOLSENA Bolsena suona... in teatro. Rassegna musicale di beneficenza a favore dell’associazione Misericordia. Teatro San Francesco, Bolsena, ore 17 SUTRI Concerto di chitarra e voce del duo Filadelfi o Cordiali e Daniela Settequattrini. Cattedrale di S. Maria Assunta, Sutri, ore 19 Presepe VEJANO 10° edizione del Presepe vivente con 250 figuranti in costumi tipici della Palestina. Vejano, ore 17 TARQUINIA Presepe vivente con 300 figuranti. Centro storico, Tarquinia, ore 17.30 GROTTE DI CASTRO Presepe vivente sotto la rupe del paese con 90 figuranti. Grotte di Castro, ore 17.30

Cinema Trieste The Tourist Viterbo Viale Trieste, 30 Tel. 0761.307083 (16,30-18,30-20,30-22,30)

Cine Tuscia Village

Tron Legacy

Natale in Sudafrica

Le Cronache di Narnia in 3D

Megamind in 3D

La Quercia (Vt) P.zza Santuario, 51 Tel. 0761.307759 (17,00-19,30-22,00)

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 (15,00-17,30-20,00-22,30)

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 (15,45-18,00-20,15-22,30)

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 (15,45-18,00-20,15-22,30)

Cine Tuscia Village

Cine Tuscia Village

Cine Tuscia Village

Cinema Etrusco

La Banda dei Babbi Natale

The Tourist

Tron Legacy

La Banda dei Babbi Natale

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 (15,45-18,00-20,15-22,30)

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 (16,30-18,30-20,30-22,30)

Vitorchiano Via Marmolada, 44 Tel. 333/8005007 (15,00-17,30-20,00-22,30)

Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 (16,00-18,00-20,00-22,00)

Cinema Etrusco

Cinema Etrusco

La bellezza del somaro

Natale in Sudafrica

Tron Legacy

Natale in Sudafrica

Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 (18,00-20,00-22,00)

Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 (16,00-18,00-20,00-22,00)

Tarquinia Via della Caserma, 32 Tel. 0766.856432 (15,30-17,50-20,00-22,00)

Montefiascone Via della croce, 1 Tel. 0761.826611 (15,30-17,30-19,45-22,00)

Cinema Etrusco

Flavia Multisala

Cinema Gallery

Cinema Gallery

- Megamind in 3D - La bellezza del somaro

La Banda dei Babbi Natale

The Tourist

Montefiascone Via della croce, 1 Tel. 0761.826611 . 16,00 - 18,00-20,00-22,00

Montefiascone Via Cardinal Salotti Tel. 0761.824342 (16,00-18,00-20,00-22,00)

Montefiascone Via Cardinal Salotti Tel. 0761.824342 (16,00-18,00-20,00-22,00)

Cinema Excelsior

Flavia Multisala

Cinema Tevere . Le avventure di Sammy - La Banda dei Babbi Natale Castiglione in Teverina via Orvietana, 37 Tel. 0761.948915 - 16,00 - 18,10-22,00

Cinema Alberini

Cinema Florida

Cinema Colombo

La Banda dei Babbi Natale

La Banda dei Babbi Natale

La Banda dei Babbi Natale

Natale in Sudafrica

Orte Via del Plebiscito, 6 Tel. 0761.403585 domani: 15,30-17,45-21,45

Civita Castellana Via del Forte, 26 Tel. 0761.598165 domani: 16,00-18,00-20,00-22,00

Cura di Vetralla Via Cassia, 277 Tel. 0761.483340 domani: 17,40-19,50-22,00

Valentano Via Monte Grappa, 16 Tel. 0761.453138 domani: 15,30-17,30-21,30


almanacco

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 31 Dicembre 2010

NUMERI UTILI

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI E DOMANI a cura di Luca

• Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

21 Marzo - 20 Aprile ARIETE e m p r e più belli, sempre più pimpanti, nonostante le fatiche di

21 Aprile - 20 Maggio TORO mici del Toro, se tirate le somme di questo 2010 vi accorgerete che qualche

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI a che

questo ultimo periodo, dovute a questi fastidiosetti pianeti in capricorno,voi stasera non farete altro che cantare e ballare..come tutti?no! di più!..e sapete perché? perche Giove, signore della Grande Fortuna tra un pò entrerà nel vostro segno dove rimarrà per ben sei mesi regalandovi DI TUTTO DI PIU’.AUGURI!!!

bel passo avanti lo avete fatto. Il 2011 sarà ancora meglio,foriero di grandi soddisfazioni, specialmente da giugno in poi. Ma anche adesso non ve la passate certo male. Stasera, mangiate, che vi piace tanto, ballate e...FATE QUELLO CHE VI PARE!!!AUGURI!

trerribile 2010 che tanti grattacapi vi ha portato, insieme a tanta stanchezza, appannando non poco la vostra solita verve. Il 2011 srà strabiliante. Saturno, Urano e Giove contrari saranno solo un brutto ricordo. BRINDATE AL FUTURO!!!!AUGURI!

S

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO ivertitevi,

D

mangiate, rilassatevi,chi acchierate e.. procreate...cari amici del Cancro l’anno che vi aspetta non saròà magari uno dei più facili, ma sotto la vostra tenerezza si nasconde la forza di un guerriero. il 2011 vi porterà ad occuparvi dei vostri familiari, sarà un anno proli�co di novità...tra queste anche un bebè? perche no?HAI VISTO MAI!!..AUGURI! 23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

ncora u n A anno da

v i v e r e attuando una bella revisione per buttare via ciò che nella vostra vita è divenuto vecchio, obsoleto e talvolta dannoso. lavorerete molto ma da giugno in poi, complice un favoloso Giove in Toro sarete �nalmente premiati. E l’amore>? VI VUOLE SEMPRE DI PIU’. AUGURI! 22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO

del vostro prossimo anno che si prospetta fantastico sotto tutti i puntio di vista specialnmete per i primi sei mesi quando un meraviglioso Giove si porrà in trigono al vostro segno rendendovi felici e vincenti e consolidando la vostra fama di RE DELLA FORESTA!!AUGURI!

tutte le tristezze, le amarezze e gli affanni che questo 2010 vi ha procurato. Sapete ormai �n troppo bene che nel 2011 sarete tra i favoriti delle stelle. Giove Urano e Saturnmo che tanto vi hanno bistrattato �no ad ora saranno �nalmernte in splendido aspetto.PENSATE AL FUTURO CON FELICITA’.AUGURI!

OOM! B B O O M ! !

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

n U capodanno

da trascorrere alla grande tra fuochi d’arti�cio, saette, tric e trac bombe a mano e cotillons. A causa di una meravigliosa Luna ancora alta nel vostro cielo che si unisce ad una fantastica Venere che vi titilla già da un pò sarete favolosi e SUPERSEXY facendo cadere tutti ai vostri piedi. AUGURI!!

in mille fronti, e non sarà certo come fare una bella passeggiata in riva al mare, ma Saturno, che è il vostro padre celeste, vi conosce molto bene e sa di cosa siete capaci quindi anche se deciderà di mettervi alla prova assecondatelo. Ci saranno RISULTATI GARANTITI.!! AUGURI!!

che vi guardano antipatiche dal segno dello Scorpione, si stanno divertendo a scompigliare tutti i vostri pianio, nonché i vostri meravigliosi capelli che avevate preparato con tanta cura. S�datele!! Preparatevi, agghindatevi, fatevi bellissimi e festeggiate questa notte alla grande. VI PORTERA’ FORTUNA.AUGURI!!

C

C

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

h e frenesia C che avete di buttare all’aria questo 2010 cari

amici del Sagittario. E’ vero, non sempre è stato facile, ma questi transiti così pesanti vi hanno dato modo di fare un bel repulisti tra lavori amori e amici che non vi garbavano più. Il 2011 per voi sarà FANTASTICO! Decisamente TUTTA UN’ALTRA MUSICA!!!AUGURI!! 20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

S

orridete, amate, b e v e t e , ubriacatevi, mangiate, g i o c a t e , danzate, volteggiate...questo 2010 si conclude per voi nel migliore dei modi e fino al 26 gennaio sarete ancora in tempo per ricevere la grande sorpresa che Giove nel vostro segno, unito ad urano, stanno preparando per voi. SIETE I PIU’ BELLI! AUGURI!

Bagnaia VILLA LANTE Tipico esempio di sfarzo rinascimentale, è tra i più famosi più famosi giardini italiani a sorpresa manieristici del XVI secolo. La sua ideazione si deve a Jacopo Barozzi da Vignola. Al suo interno sono presenti due casini di caccia con decorazioni del Cavalier d’Arpino, Raffaellino da Reggio ed Antonio Tempesta. Info: 0761/288008 Barbarano Romano MUSEO ARCHEOLOGICO DELLE NECROPOLI RUPESTRI Il museo conser va reper ti di ceramica e bronzei ma anche sarcofagi, obelischi di tufo e altri oggetti che vanno dalla Preistoria al Medioevo. Info: 0761/414531 0761/414601 Bolsena MUSEO TERRITORIALE DEL LAGO DI BOLSENA Ospitato nella Rocca Monaldeschi della Cervara, possiede una vasta gamma di documentazione sulla storia del distretto vulcanico e le varie fasi insediative sulle sue sponde, che vanno dalla preistoria sino alle più recenti manifestazioni della cultura locale. Info: 0761/798302 0761/798630 0761/798679 Bomarzo PARCO DEI MOSTRI Il famoso parco ideato Jacopo Barozzi da Vignola nel XVI nel quale è possibile ammirare fontane e sculture non ordinarie e consuete. Info 0761/924029 Caprarola PALAZZO FARNESE Realizzazione a pianta pentagonale di Jacopo Barozzi da Vignola. Contiene al suo interno numerosi affreschi di Raffaellino da Reggio, Taddeo Zucchi e Giovanni Antonio da Varese tra i quali anche la stanza delle Car te Geografiche. San Martino al Cimino PALAZZO DORIA PAMPHILIJ Il Palazzo è stato edificato nel XVII secolo presenta suggestivi soffitti a cassettoni decorati. Il palazzo, ricco di decorazioni a fregio, viene spesso adibito a centro congressuale. Info: 0761/291000 Tarquinia MUSEO NAZIONALE ETRUSCO Considerato tra i più impor tanti in Italia, contiene materiale archeologico di grande rilievo. Info: 0766/856036 Viterbo MUSEO DELLA MACCHINA DI SANTA ROSA Testimonianze dell’attività del Sodalizio e documentazione riguardo al traspor to della Macchina di Santa Rosa. Info: 0761/345157 Vulci PARCO NATURALISTICO ARCHEOLOGICO All’interno del museo sono ospitati i ricchi corredi delle tombe di Vulci, secondo un percorso che dall’epoca più antica (III millennio A.C.) giunge ai reper ti archeologici di epoca romana, passando attraverso eleganti vasi etruschi e raffinati vasi greci figurati. Info: 0761/437787

PREVISIONI METEOROLOGICHE

85

2

12

71

Venerdì 31 Dicembre 2010

Sabato 1 Gennaio 2011

35

26

48

52

6

21

44

63

90

81

50

67

15

86

4

2

16

90

44

72

14

2

9

33

48

87

85

40

1

65

90

18

54

86

56

41

26

5

34

22

52

4

42

49

28

62

81

27

52

51

ore 06 cielo coperto con deboli precipitazioni di pioggia mista a neve e vento da nord/est a 10 km/h. Temperatura di 2,4 °C ore 09 cielo coperto con precipitazioni di pioggia mista a neve e vento da nord/est a 11 km/h. Temperatura di 3,1 °C ore 12 cielo coperto con deboli precipitazioni e vento da nord/est a 9 km/h. Temperatura di 5,1 °C ore 15 cielo molto nuvoloso o coperto con possibili deboli precipitazioni e vento da nord/est a 9 km/h. Temperatura di 6 °C ore 18 cielo quasi sereno o poco nuvoloso e vento da nord/est a 8 km/h. Temperatura di 3,6 °C ore 21 cielo poco nuvoloso e vento da nord/est a 9 km/h. Temperatura di 2,6 °C

ore 03 cielo sereno e vento da nord/est a 8 km/h. Temperatura di 1,3 °C ore 06 cielo sereno e vento da nord/ est a 8 km/h. Temperatura di 1,3 °C ore 09 cielo quasi sereno e vento da nord/est a 8 km/h. Temperatura di 4,5 °C ore 12 cielo quasi sereno e vento da nord/est a 6 km/h. Temperatura di 7,9 °C ore 15 cielo sereno e vento da est a 0 km/h. Temperatura di 6,5 °C ore 18 cielo sereno e vento da ovest a 2 km/h. Temperatura di 3,6 °C ore 21 cielo sereno e vento da nord/ ovest a 3 km/h. Temperatura di 2,1 °C

Giovedì 30 Dicembre 2010

35

BOOM!!! Questo è il runmore

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE ari amici d e l l a Vergine, stasera preparate un sacco e metteteci dentro

23 Luglio - 22 Agosto LEONE

anno vi vedrà super impegnati

nche il A prossimo

M

fortuna!!!! B u t t a t e finalmente al vento questo

39

41

45

46

44

23

visitando

19

156

29

A

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO ercate di non essere troppo cerebrali, la luna e Venere, tutte e due

LOTTO E SUPERENALOTTO

5

p

FARMACIE

OGGI 31 DICEMBRE CAPPUCCINI (DIURNO E NOTTURNO) VIA VICENZA, 40A (VT) SABATO 1 GENNAIO GIACCI (DIURNO) VIALE TRIESTE, 36A (VT) FORTINI (NOTTURNO) CORSO ITALIA, 37 (VT) DOMENICA 2 GENNAIO FILOSCIA (DIURNO) VIA VICO SQUARANO (VT) MONTALBOLDI (NOTTURNO) PIAZZA VERDI, 1A (VT)


Opinione Viterbo - 31 Dicembre 2010  

edizione on line del 31 dicembre 2010

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you