Issuu on Google+

Venerdì 2 Dicembre 2011

Anno II N.293 - Euro 1,00

Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

Ad aprire le danze la Camera di Commercio. Dal 19 a casa sei dipendenti con il contratto a termine

Crisi, in arrivo i primi licenziamenti La Camera di Commercio ha aperto le danze dei licenziamenti. Saranno molti gli enti che ne seguiranno l’esempio. A farne le spese sei dipendenti precari con contratto a termine. E’ in corso un braccio di ferro tra il sindacato e l’ente camerale ma le possibilità di salvare quei posti sono minime. Disturba però scoprire come i dirigenti della Camera di Commercio si erano arrotondati. “Beccati” dal mistero guidato da Tremonti hanno dovuto restituire il “maltolto” e nel contempo riportane nei termini di legge i loro compensi. Loro non l’hanno presa un gran che bene per questo vi invitiamo a leggere l’articolo all’interno. Ora tra le liste dei disoccupati sei caselle piene in più? Paolo Gianlorenzo a pagina 4

ATTUALITA’

Lettera aperta al presidente Monti

All’Interno MONTEFIASCONE

“Questione Leonardi” tutti i dubbi dell’opposizione di Michele Mari a pagina 14

CIVITA CASTELLANA

Ex-Zanganella presentato un esposto alla Forestale di Simona Tenentini a pagina 6

VASANELLO

Servizio a pagina 6

Casa del sindaco la minoranza chiede chiarezza

POLITICA

Meroi ribatte alle critiche dell’Idv

Servizio a pagina 16

Servizio a pagina 5

CULTURA

VETRALLA

Un libro in memoria di Angelo Vassallo

Duro attacco dell’opposizione in consiglio

Servizio a pagina 17

di Emanuele Faraglia a pagina 15

Sport - News ed eventi

Verso il 2012 Interrogazione di Insogna sulla Città Europea Servizio a pagina 19

Calcio Buon test per la Viterbese ad Ischia Servizio a pagina 20

Coppa MONTALTO Regole Alleanza per l’Italia per la nuova lancia lo ‘scossone competizione politico’ in città Servizio a pagina 22

Redazione via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - Centralino 0761.346807 - Fax 0761.1705337 Email: redazione@opinioneviterbo.it

di Mario Migneco a pagina 12


Venerdì 2 dicembre 2011

Viterbo & AltoLazio

cronaca

3

Sessantenne col vizietto di saccheggiare le auto in sosta. Arrestato dai carabinieri I

Ogni anno 16 nuovi casi di contagio del virus Hiv S

Carabinieri della Stazione di Viterbo, coordinati dal Luogotenente Iannaccone, grazie alla preziosa segnalazione effettuata da un Carabiniere, effettivo alla Compagnia Carabinieri di Tuscania che si trovava libero dal servizio all’interno del parcheggio del centro commerciale di via Garbini, hanno arrestato un pregiudicato 60enne di Tuscania, per furto aggravato su autovetture in sosta. Il Carabiniere di Tuscania, che si trovava nel parcheggio del centro commerciale dove aveva fatto delle compere, ha notato il 60enne originario del comune dove presta servizio, già noto per precedenti per furto, aggirarsi con fare sospetto tra le auto in sosta dei clienti del supermercato. Non perdendo di vista l’uomo, il militare ha immediatamente richiesto l’intervento di una pattuglia della Stazione di Viterbo, con la quale ha prontamente bloccato l’uomo mentre cercava di allontanarsi dopo aver forzato lo sportello di una utilitaria ed asportato una borsa dal suo interno. L’arrestato, trovato in possesso della refurtiva e di una serie di cacciaviti, lime e chiavi alterate, è stato arrestato per furto aggravato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Viterbo, tradotto presso il carcere. Processato ieri mattina con rito direttissimo è stato condannato e trasferito ai domiciliari.

ono mediamente 16 per anno (2000-2010), in lieve, incostante, crescita dopo il 2000 e, comunque, con una chiara inversione del trend già osservato negli anni precedenti. Sono prevalentemente maschi e con una signi�cativa proporzione di soggetti con rapporti con persone dello stesso sesso: età intorno ai 40 e livello di istruzione prevalente medio elevato. Le cause di contagio sono l’elevata promiscuità sessuale sostenuta dall’uso di sostanze stupefacenti, la frequenza di rapporti occasionali (anche bisex se eterosessuali), pur in presenza di una relazione considerata “stabile” dagli interessati. Vengono diagnosticati, in quasi il 40% dei casi, tardivamente (molto frequente se eterosessuali maschi), non poche volte a seguito di disturbi o manifestazioni cliniche riconducibili all’infezione o alla malattia.

MONDO CONVENIENZA - E’ sempre più visibile la mano di qualcuno dietro l’incendio del deposito di mobili

Sulle tracce dei piromani Grave incidente sul lavoro vicino a Vetralla Donna cade da fienile e finisce in ospedale

U

n grave incidente sul lavoro si è veri�cato ieri mattina in una azienda agricola lungo la strada di Vetralla. R.C. di Vetralla, infatti, per cause in corso di accertamento, mentre stava lavorando su una catasta di balle di �eno, è improvvisamente precipitata a terra da un’altezza di circa 4 metri. Fortunatamente alcune persone che si trovavano sul posto accortisi dell’accaduto hanno immediatamente il 118 che giunto sul posto dopo aver prestato alla donna i primi soccorsi l’ha fatta trasportare con l’eliambulanza al Policlinico Gemelli di Roma. Le sue condizioni pur se gravi non metterebbero la donna in pericolo di vita. I medici del Gemelli avrebbero riscontrato una lesione alla colonna vertebrale. Sul posto per i rilievi e le indagini di rito si sono recati i Carabinieri della Stazione di Vetralla al comando del Maresciallo Ciardiello.

M

entre la Procura ha aperto un’inchiesta sull’incendio che ha letteralmente raso al suolo il punto vendita Mondo Convenienza, il sopralluogo del Nia (Nucleo investigativo antincendio dei vigili del fuoco) si è protratto per moltissime ore. Risalire alle cause del rogo non sarà facile”, hanno fatto sapere dalla Comando Garofalo. Compito degli uomini del Nia, adesso, sarà stilare una dettagliata relazione alla luce di quanto sono riusciti a repertare sul posto. Nel caso in cui dovessero emergere elementi che lascino aperta la pista del dolo, la “palla”, passerebbe di competenza al Comando provinciale dei carabinieri. Di solito, comunque,

“ci vogliono almeno tre o quattro giorni di tempo”, hanno riferito dalla caserma di via de Lellis. “Alla rimozione delle strutture pericolanti – hanno aggiunto – si procederà soltanto al termine delle indagini”. Ricordiamo che l’intera struttura (oltre seimila metri quadri) è stata resa inagibile e che l’area circostante il capannone è stata interdetta: i danni, secondo le prime stime ancora provvisorie, superano i due milioni di euro. Un pensiero, in questo contesto, va ai dipendenti - più di quaranta - che adesso rischiano il posto di lavoro. Come anticipato all’inizio, la Procura ha aperto un fascicolo - di cui è titolare il sostituto Renzo Petroselli – per risalire alle cause dell’incendio.


cronaca

4

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 2 Dicembre 2011

Intanto i membri della giunta e gli organi collegiali si erano aumentati lo stipendio. Il Ministero delle Finanze ha chiesto ed ottenuto la restituzione delle somme e contestualmente la rimodulazione dei compensi di Paolo GIANLORENZO Il patto di stabilità impone sacri�ci a tutti. A farne le spese, ovviamente, le fasce più deboli. I tagli imposti dal Governo stanno facendo stringere la cinghia anche a quegli enti pubblici che una volta erano luoghi sicuri per i giovani in cerca di occupazione. Il primo ente pubblico di Viterbo a prendere drastiche misure per combattere la forte crisi economica è la Camera di Commercio di Viterbo. Il prossimo 19 giugno scadono i contratti a termine di sei lavoratori ai quali è già stata data comunicazione che non saranno rinnovati e quindi mandati a casa. Sei persone in meno in punti strategici della Camera di Commercio che davano una signi�cativa mano ad un ente non certo famoso per la sua dinamicità. Anche se dalla sede il presidente Ferindo Palombella ancora non ha fatto trapelare niente all’esterno i sindacati si sono già messi in moto per impedire questa “cacciata” di massa e trovare delle misure alternative per poter garantire a queste persone di avere un minimo di stipendio a �ne mese come, ad esempio, una riduzione dell’orario di lavoro. Al momento sembra che non ci siano margini e che quindi questi sei lavoratori dovranno fare i bagagli e tornare a casa ma quello che colpisce in tutto questo sono i compensi di chi dirige ed amministra la Camera di Commercio e, come si evince dal verbale di giunta di quest’anno, di quanto fossero scocciati della riduzione imposta ai loro compensi personali: “Delibera N. lO/53 del 14.11.2011 OGGETTO: Ride�nizione compensi organi collegiali. Il Presidente invita il Segreta-

Nella foto il presidente della Camera di Commercio Ferindo Palombella A fianco la tabella stipendi

Palombella licenzia sei giovani precari La Camera di Commercio adotta le prime misure per contrastare la crisi rio a relazionare al riguardo. Il Segretario comunica che il Ministero del’ ‘Economia e delle Finanze, con nota n. 92600 del 18.8.2011 ha contestato, nell’ambito dei chiarimenti forniti dall’Amministrazione sulle osservazioni scaturenti dalla veri�ca amministrativa contabile, le modalità di calcolo seguite dall’Ente per la determinazione dei compensi spettanti agli organi statutari sulla base della revisione triennale prevista dal DPR. 363/2001 di cui all’atto del Consiglio n. 73/160 del 27.04.2010. Alla base di tale rileevo sono le disposizioni previste dalPart. 22 della legge 488/1999 che vieta l’adeguamento all’in�azione dei compensi degli organi delle amministrazioni pubbliche; tale divieto è stato prorogato �no a tutto il 2013 per effetto dell’art. 41 della legge 14/2009 come modi�cato con legge 122/2010. Il MEF invita quindi l’Ente camerale a ricondurre i compensi alle misure stabilite al 30.9.2005 procedendo al recupero delle somme irregolarmente irrogate”. Prima ri�essione, i vertici della Camera di Commercio si erano aumentato il compenso in modo irregolare e adesso non solo dovranno restituire quanto preso da allora ad oggi ma rimodulare anche i loro stipendi

ma, continuiamo... “L’ente camerale, prosegue il Segretario, ha fatto presente le proprie osservazioni al riguardo con speci�ca nota indirizzata al suddetto Ministero nonché al MISE e alla Regione Lazio concludendo che, in occasione della prima riunione utile del Consiglio camerale avrebbe retti�cato il contenuto del provvedimento n. 73/160 del 27.4.2010, modi�cando, ora per allora, i compensi ma, speci�cando, che tale atto si con�gura come “atto dovuto” pur non condividendo le motivazioni addotte dal suddetto Ministero e fermo restando la possibilìtà di interessare sia il MISE sia lUnioncamere al �ne di fare chiarezza sulla corretta applicazione delle disposizioni che interessano tutto il sistema camerale”. Il concetto è chiaro, prendiamo atto della contestazione e nel restituire le somme oltre ovviamente ridurci il compenso ma ricorreremo attraverso i nostri organi di riferimento a quanto contestato dall’allora ministro Tremonti. Nelle schede troverete pubblicati compensi e gettoni. La domanda sorge spontanea, se questi signori prendono questi soldi, tanti soldi per il periodo, nel contempo svolgono altre attività lavorative e quindi hanno ulteriori redditi? Se qualcuno dovesse vivere

del proprio lavoro perché non rinuncia ai compensi e questi utilizzarli per non buttare in mezzo alla strada sei giovani lavoratori (e guardate cari lettori

2004

2005

che tra questi sei con la valigia pronta ci sono alcuni che sono �gli o hanno vincoli di parentela famosi in città). Nella tabella qui sotto è

2006

2007

possibile vedere i dati Istat al 2010 della disoccupazione nel Lazio e per Province nelle varie fasce d’età. Ogni commento è super�uo.

2008

2009

2010

15-24 anni Viterbo 20,637119 30,150586 14,543245 35,667752 27,428066 35,810136 27,948938 Rieti

22,697303 20,748031 19,740901 16,217529 23,856671 31,375465 29,928448

Roma

28,363905 25,007983 26,284199 26,015953 27,635026 30,716285 30,501842

Latina 24,062187 29,610049 28,751007 20,212515 21,621224 30,023489 34,572721 Frosinone 31,535986 31,687796 27,365729 21,820853 23,087385 27,301895 35,034637 25-34 anni Viterbo 12,011173 9,270034 10,471761 15,132263 11,658621 16,939217 21,865987 Rieti

10,736903 10,945274 7,603429 8,770024 8,361872 12,952135 11,851341

Roma

10,283299 11,288196 10,164506 8,213823 8,54352

10,24719 12,303353

Frosinone 11,846624 8,854579 13,686592 13,233244 12,98021 10,387725 14,191752 Latina 10,191464 8,219296 11,220924 8,231302 11,481573 15,441668 14,696144 35 anni e più Rieti

4,577474 4,638413 3,683387 3,091856 5,074892 4,347165 4,787825

Viterbo 4,829718 6,215338 4,633736 5,717425 7,288803 7,262358 5,988326 Roma

4,363851 4,207962 4,335634 3,257052 4,839431 5,470739 6,244964

Latina 5,947858 6,920295 5,925805 5,938801 5,40264 Frosinone 6,064305 5,468188 4,827193 4,49707

6,1228

6,7641

6,497333

3,625651 5,086849

TARQUINIA - Fermato romeno che borseggiava tra il banchi del mercato, denunciato ed espulso VITERBO - Il comitato dei tulipani rimprovera l’amministrazione Marini

Polizia locale efficace nei controlli territoriali “Che fine hanno fatto i patti pre-elettorali?” L

a Polizia Locale del Comune di Tarquinia ha fermato e identi�cato il 30 novembre un cittadino romeno inottemperante al decreto di espulsione. L’uomo, proveniente da Roma, è stato bloccato nel corso del servizio di antitaccheggio tra i banchi del mercato settimanale, in piazza Giacomo Matteotti. I vigili urbani lo hanno denunciato all’autorità competente, che ha noti�cato un nuovo provvedimento di allontanamento dall’Italia. Continua quindi a dare buoni risultati l’attività di controllo del territorio e del centro abitato svolto dalla Polizia Locale, per garantire la sicurezza della cittadinanza. “Una pattuglia in borghese

D

composta da due persone ha condotto la brillante operazione. – spiega il comandante della Polizia Locale Cesare Belli – Abbiamo avviato il servizio di antitaccheggio durante le

ore del mercato del mercoledì, su disposizione del sindaco Mauro Mazzola. In sei mesi abbiamo fermato e controllato una decina di persone”.

al Comitato dei Tulipani, un’associazione di commercianti che opera a Viterbo all’interno del centro storico, riceviamo e pubblichiamo: “Con questo nostro comunicato vogliamo lanciare un appello al Sindaco Giulio Marini (nella foto) e all’Assessore Sandro Zucchi af�nchè i patti che erano stati �rmati con noi vengano rispettati. Come dovrebbe esservi noto, 34 tra Consiglieri ed Assessori del Comune di Viterbo, qualche tempo fa, si erano impegnati, con tanto di documento �rmato, a riaprire al traf�co Piazza del Gesù dopo il 30 settembre. Ci avevate dato la parola. Parola che oggi vi siete rimangiati. Questo era l’accordo: la

Piazza sarebbe rimasta chiusa da giugno alla �ne di settembre per poi essere di nuovo aperta al pubblico. Invece ora noi prendiamo solo le multe. Dovevate fare i posteggi e i bagni pubblici e questo era il motivo grazie al quale avevamo appoggiato la decisione di chiudere questa piazza come altre parti del centro storico. Invece, a tutt’oggi non avete fatto nulla. State calpestando i diritti dei cittadini. E per di più nella notte la piazza è preda degli abusivi e degli alcolizzati. Succede di tutto e i vigili non vengono. Avete messo le telecamere e non avete occhi per vedere quello che succede dopo le otto di sera. Avete anche messo il parcometro. Secondo noi quei soldi potevate

spenderli meglio. Chiediamo che la piazza torni libera così che i clienti possano tornare tranquillamente nei nostri negozi a fare compere. Non ce la facciamo più, vogliamo che le promesse sottoscritte a suon di �rme vengano mantenute”. Il Comitato dei Tilipani


politica

Venerdì 2 Dicembre 2011 Viterbo &

AltoLazio

5

Il presidente della Provincia ribatte alle critiche che gli sono state mosse sulla Talete

Secca replica di Meroi all’IdV di MARIO MIGNECO

E

’ con stupore che Marcello Meroi replica alle accuse dell’Italia dei Valori sulla Talete. Per il presidente della Provincia l’Idv ha sbagliato bersaglio. “Temo che gli esponenti del partito guidato da Antonio Di Pietro - dichiara Meroi - non abbiano ben chiaro il ruolo che il sottoscritto si trova a rivestire”. In pratica Meroi sottolinea come non abbia mai ricoperto nessun ruolo all’interno della società di gestione del servizio idrico. Un dettaglio non da poco. Al presidente della Provincia, infatti, spetta la presidenza dell’Ato (Ambito Territoriale Ottimale), che è un organo di indirizzo politico composto dai sindaci dei Comuni soci della Talete. Meroi tiene a sottolineare un altro “dettaglio”, non meno importante. Ossia la recente modifica di un articolo dello statuto dell’Ato, riguardante proprio le funzione di controllo ed indirizzo sulla società pubblica, approvata dopo una sua proposta. “Essendo infatti la conferenza dell’Ato composta dagli stessi comuni soci della Talete - puntualizza Marcello Meroi - ho ottenuto che il controllo fosse tra-

sferito ad un soggetto terzo, ossia alla Segreteria Tecnica Operativa dell’Ato al fine di rimuovere ogni possibile ambiguità. Un’ambiguità continua - che, per altro, si è protratta dal 2004 ad oggi senza che nessun altro presidente dell’Ato prima del sottoscritto, comprendesse quanto fosse inopportuno affidare il controllo agli stessi soci della società controllata”. Meroi non poteva non fare riferimento alla questione legalità, tante volte impugnata dal partito di Di Pietro tanto da diventarne il mantra. In questo caso è esattamente quella “legalità” che ha imposto l’aumento delle tariffe dell’acqua: “E’ la legge Galli a stabilire che i costi di gestione devono essere coperti dagli introiti delle bollette. Mi stupisce - chiosa Meroi - che, proprio un partito che ha fatto della legalità il proprio cavallo di battaglia, prenda simili abbagli. Essere dalla parte della legalità non significa solo invocare le manette per gli avversari politici, ma deve significare soprattutto conoscere le leggi e applicarle nella giusta forma e misura”. Il presidente della Provincia non ci sta, e rispedisce al mittente le accuse piovutegli addosso. “Come tutti sanno - spie-

“Gli esponenti del partito di Di Pietro non hanno chiaro il ruolo del sottoscritto”

L’Italia dei Valori critica la rielezione di Piero Camilli: “E’ solo il frutto di una forte pressione dell’Udc”

M

olto critico il gruppo dell’Italia dei Valori in Provincia sull’elezione di Piero Camilli. Gruppo che tra l’altro è stato l’unico ad astenersi durante la votazione. Mercoledì, dopo un travaglio di sei mesi, le forze politiche hanno trovato l’accordo per far tornare il politico di Grotte di Castro al suo posto a palazzo Gentili, quello di presidente del consiglio provinciale. Secondo l’Idv “potrebbe sembrare un risultato utile per i cittadini. Purtroppo – spiegano i consiglieri dipietristi Raffaele Saladino (nella foto) e Giovanni Francola - riteniamo non sia così. Infatti la candidatura, e quindi la nomina di Piero Camilli, non è derivata da un processo di profonda riflessione in seno alla maggioranza, rivolto a trovare possibili soluzioni a quei contrasti interni che avevano determinato il primo atto di dimissioni, quanto ad una forte pressione politica esercitata dall’Udc”. E i consiglieri di minoranza si scagliano con il partito con lo scudo crociato, chiamandolo “il partito del compromesso”. Saladino e Francola dubitano che in soli venti minuti tutti i contrasti della maggioranza siano risolti. Venti in�niti minuti dove l’Udc fa marcia indietro sulla candidatura di Bigiotti, e alla comparsa di Camilli da il via libera alle consultazioni. “Pur riconoscendo al nuovo presidente qualità adatte per il ruolo da svolgere – puntualizzano i consiglieri Idv - restiamo convinti che i problemi, tutti i problemi emersi con forza nei mesi precedenti siano ancora lì, rimasti sul tavolo e pronti a ripresentarsi alla prima occasione. Non crediamo – concludono - che la teoria della relatività, che prevede l’espansione del tempo e dello spazio, valga in politica, venti minuti non servono a fare un presidente”. M.M.

ga il presidente - facendo finta di non ricordare, il sottoscritto non ha mai, e sottolineo mai condiviso, la scelta di affidare la gestione del servizio idrico integrato alla Talete. Se c’è stata mala gestione come sostengono gli esponenti dell’Idv, se la politica è stata talmente miserabile da fregarsene dei buchi di bilancio al solo scopo di creare clientele come è scritto nella nota, mi spiace ma non è a me che certe accuse devono essere rivolte. Non sono certo io - prosegue - a dover giustificare la relazione dei bilanci del passato, spiegare come si sia ampliato il deficit, a chi, eventualmen-

te, fare carico delle relative responsabilità”. Infine, il presidente si toglie qualche sassolino dalle scarpe: “Invito gli esponenti dell’Idv a rivolgersi per qualsiasi chiarimento di natura gestionale direttamente agli amministratori della Talete, presenti e passati, evitando di chiamare in causa chi non ha mai avuto alcuna responsabilità in ordine a scelte e criteri di gestione certamente discutibili. Il tutto ovviamente - conclude Meroi - se si vuole affrontare il problema in maniera seria, non al solo scopo di fare demagogia tra l’altro palesemente disinformata”.

Il presidente Marcello Meroi

Risorse liquide in tempi brevi per le aziende grazie all’accordo trovato

Firmata la convenzione Provincia-Carivit L

a pubblica amministrazione tarda a pagare? Niente paura, ci pensa la Cassa di Risparmio di Viterbo. Tutto questo grazie alla convenzione siglata tra la Provincia di Viterbo è l’istituto bancario viterbese. Così le imprese che devono riscuotere crediti dall’amministrazione provinciale possono ottenere linee di fido sotto forma di “anticipo fatture pro solvendo”, presentando un’apposita documentazione. “Sono soddisfatto di questa convenzione sottoscritta con la Carivit – afferma l’assessore al Bilancio della Provincia di Viterbo, Franco Vita –, che ringrazio per l’attenzione e la sensibilità con cui ha accolto la nostra proposta. Mi auguro – prosegue l’assessore - che ora anche altri operatori finanziari del territorio

collaborino con noi per fornire, a condizioni particolarmente vantaggiose, concessioni di credito alle imprese creditrici dell’Ente. Questa è un’iniziativa di grande valore economico ma soprattutto sociale, perché – spiega Vita - contribuisce a sostenere l’economia della Tuscia in un momento congiunturale di grande sofferenza. Grazie all’intervento della Carivit – prosegue - le aziende creditrici della Provincia potranno ora ottenere risorse liquide in tempi brevi e con una modalità sostenibile. L’amministrazione provinciale, dal canto suo, si premurerà di garantire l’esistenza del credito con la documentazione necessaria. Questa convenzione – conclude l’assessore – rappresenta un altro passo nel solco di quella politica di rilancio e di sviluppo del sistema

Approvato il piano di dimensionamento scolastico Accolte le richieste della Don Bosco

I

l consiglio provinciale, nella seduta del 30 novembre, ha approvato il piano di dimensionamento scolastico messo a punto dall’Amministrazione. “Sono molto soddisfatto di questo risultato – afferma l’assessore alla Pubblica istruzione di Palazzo Gentili, Paolo Bianchini -, e credo che si possa parlare di una soddisfazione ampiamente condivisa, visto il voto quasi unanime espresso dal consiglio provinciale. Solo tre direzioni scolastiche verranno soppresse, a fronte delle otto inizialmente previste dalla direttiva dell’Ufficio scolastico re-

gionale. Anche la richiesta delle mamme di Civita Castellana, ricevute ieri a Palazzo Gentili, di accorpare l’istituto ‘Don Bosco” con il ‘Dante Alighieri’ è stata accolta, e sinceramente credo che sia stato fatto un buon lavoro”. “In questo modo – conclude Bianchini – abbiamo cercato di preservare il servizio in ogni zona della Tuscia, concentrando l’offerta didattica negli istituti comprensivi. Oggi pomeriggio mi recherò a Roma, nella sede dell’Ufficio scolastico regionale, per consegnare il documento approvato”.

Soddisfatto l’assessore Bianchini: “Voto quasi unanime. Solo tre direzioni verranno soppresse”

economico locale che la giunta provinciale sta

mettendo in pratica sin dal suo insediamento”.

L’Udc di Sutri dà l’appoggio esterno al Sindaco Cianti

S

ulla vicenda Petroni che sta portando una gran confusione politica all’interno dell’amministrazione comunale di Sutri, il segretario locale dell’Udc Ferdinando Maggini ha diffuso un comunicato stampa nel quale oltre a dichiarare la disponibilità ad un appoggio esterno alla maggioranza, chiede di “procedere ad una veri�ca a 360 gradi sia dei punti quali�canti del programma elettorale, sia delle linee politicho-amministrative

future”. “Appro�ttiamo - continua Maggini - dell’occasione per invitare le forze politiche di maggioranza a sedersi ad un tavolo con l’obiettivo di dare vita ad una nuova progettualità amministrativa”. Dopo aver sottolineato il senso di responsabilità istituzionale dell’Udc, Maggini ribadisce “che non è disposto a partecipare ad incontri dove l’unico argomento sia un processo politico-amministrativo all’ex vice-sindaco Petroni”.


attualità

6

Lettera aperta di un commerciante di Vasanello al Presidente Monti

“Siamo alla frutta” C

aro direttore,

ti invio una lettera aperta diretta al nostro Governo, che spero tu vorrai pubblicare. Sono un comune commerciante di Vasanello, che vive di sacri�ci come, del resto, gran parte del popolo italiano e che non sa più come tirare avanti. “Egregio Signor Presidente del Consiglio dott. Mario Monti, non ho studiato economia e commercio, non sono un luminare della �nanza, sono semplicemente un imprenditore che vuole lottare strenuamente per evitare la chiusura della propria impresa e delle imprese che come la mia si trovano a combattere sul territorio. Secondo me e’ giustissimo pagare le tasse, ma e’ anche giusto che il governo tuteli chi come me ha pagato sempre qualsiasi cosa. Vorrei parlare del mio caso. Io ho un impresa di frutta e verdura e mi rendo conto che a oggi vivere, anzi so-

pravvivere non è più facile. Sicuramente la crisi ci sta mettendo la sua, diamo �ducia e tempo al nuovo governo Monti di poter far ripartire l’economia, ma credo che in parallelo sia necessario lavorare sul non far chiudere i piccoli imprenditori che sono agli “sgoccioli” sui quali lo stato specula e vive!!! Oggi e’ nata la moda dei negozi a 0,99 , gestita da non italiani(egiziani), niente togliere a loro,ma che si comportino in modo leale nei nostri confronti. In ogni paese in cui aprono(non e’ toccato ancora al mio, ma dubito che non succedera’ presto) fanno chiudere la media di 4/5 negozi, sono riusciti a realizzare una catena di imprese che acquistano sulla quantita’,(ma mi permetto di mettere in discussione la qualita’) riuscendo in tal modo ad abbattere i prezzi e ad incrementare le vendite. Il problema dei conti non si ferma solo a noi, ma si sta allargando a macchia d’olio su tutto quello che riguarda il settore. Io non riesco piu’ a far quadrare i bilanci, le spese e le tasse sovrastano i guadagni, di conseguenza non acquisto piu’ come

dovrei, i miei fornitori di Viterbo non vendono piu’ come dovrebbero, quindi sono costretti ad abbattere le spese; ne pagheranno le conseguenze gli operai? I grandi centri di distribuzione come Roma subiscono lo stesso tipo di crisi. Dove riusciremo ad arrivare con queste condizioni? Inizio a dubitare fortemente in un attentato socio-economico da parte di nazioni che cercano di abbattere la nostra economia. Mi sento tristemente straniero nel mio paese lasciato allo sbaraglio come un profugo di una nave. E’ possibile che solo noi dobbiamo vivere di doveri e loro di diritti?! A questo punto chiedo al nostro stato “quanto gli conviene far morire queste piccole imprese che incrementano l’economia, per far vivere queste imprese straniere che della nostra economia non interessa un cavolo, quando i loro guadagni li mandano esclusivamente all’estero, impoverendoci?” Nel 1955, quando ci fu l’immigrazione italiana in Germania per lavoro, il governo tedesco si de�niva paese non di immigrazione ma di “soggiorno

temporaneo e prolungato” di lavoratori ospiti destinati a ritornare nei lori paesi, cosa che l’Italia ad oggi non prende assolutamente in considerazione. Per di piu’ gli immigrati erano soggetti ad una retribuzione del 70% del salario e il 30% in buoni che permetteva cosi’ di far girare l’economia senza che si indebolisse. Vi chiedo, da parte mia e penso un po’ da parte di tutti i commercianti del settore di frutta e verdura e non solo, per non parlare poi dei cinesi, di tutte quelle imprese straniere come muratori, imbianchini ecc… che lavorano a nero e che stanno uccidendo l’Italia, di aprire gli occhi su questo caso, e che diventera’ sempre di piu’ il “tumore” della nostra societa’. Ora capisco a cosa si riferivano i Maya quando molti secoli fa’ dissero che nel 2012 ci sarebbe stata la �ne del mondo, non si riferivano ad una distruzione materiale, bensi’ ad una distruzione socio-economica che ci portera’ alla crisi e quindi alla poverta’. Siamo arrivati alla frutta!!! ROBERTO CRETA

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 2 Dicembre 2011

Raccolta ingombranti domenica al Riello

D

omenica 4 dicembre nuovo appuntamento con la raccolta straordinaria di ri�uti ingombranti al Riello, dalle 8 alle 18. Si fa presente a tutti coloro che vorranno appro�ttare dell’iniziativa promossa dall’assessorato all’Ambiente in collaborazione con il Cev, che solo i cittadini residenti nel territorio del Comune di Viterbo (frazioni comprese) possono usufruire del servizio. Presso il punto di raccolta non verranno accettati imballaggi di piccole

dimensioni, bottiglie, barattoli, giornali, vasi, pneumatici usati, ri�uti inerti derivanti da manutenzioni (calcinacci, sanitari in ceramica), materiali in vetroresina, bombole, vernici e quant’altro etichettato come ri�uto pericoloso, in�ammabile, tossico e irritante. Al momento della consegna dei ri�uti va presentato al personale un documento di identità. Si precisa inoltre che verranno accettati ri�uti �no al riempimento dei cassoni.

La sezione di Viterbo allestirà uno stand al Cine Tuscia Village A disposizione della cittadinanza per fornire informazioni su numerosi servizi

Al via, in tutte le piazze d’Italia, la campagna San Martino, funziona lo Sportello Famiglia targata Lipu “un Natale per la natura” attivato dall’Assessorato alle Politiche Sociali Si svolgerà sabato 3 e domenica 4 dicembre, in oltre 70 piazze in tutta Italia, la campagna della LIPU “Un Natale per la Natura”, che sostiene i progetti dell’Associazione in difesa della natura e degli uccelli. Centinaia di volontari LIPU offriranno al pubblico, in cambio di una donazione minima di cinque euro, i “Prodotti biologici della LIPU”, formati da lenticchie e vino provenienti da metodi rispettosi dell’ambiente e della salute di produttori e consumatori. Sedici le Regioni italiane dove trovare i banchetti LIPU (elenco completo alla pagina web http://www.lipu.it/natale/ ), oltre 70 le piazze coinvolte di cui 18 in Lombardia, sei le grandi città interessate come Torino, Genova, Milano, Venezia, Roma e Palermo. I volontari dell’Associazione offriranno una confezione da 500 grammi di Lenticchie biologiche LIPU prodotte dalla cooperativa La Terra e il Cielo e inoltre, con una donazione in più, sarà possibile ottenere il vino biologico Supèrbio, prodotto dall’azienda vinicola Decordi, nelle versioni bianco e rosso fermi e Prosecco DOC. Alle Lenticchie verrà abbinata gratuitamente nelle piazze una piccola confezione di pasta biologica, omaggio della cooperativa La Terra e il Cielo. I Prodotti biologici offerti sabato 3 e domenica 4 dalla LIPU contribuiranno non solo al sostegno del biologico italiano ma anche alla tutela di alcune specie di uccelli che vivono nelle nostre campagne

L

o Sportello Famiglia inaugurato recentemente a San Martino al Cimino funziona. Il servizio, attivato dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Famiglia del Comune di Viterbo presso i locali della ex circoscrizione in piazza Mariano Buratti, è a disposizione del pubblico tutti i mercoledì, dalle 9 alle 13 per fornire modulistica e informazioni in merito a numerosi servizi. Tra questi, la concessione dell’assegno di maternità e quello per i nuclei familiari con tre �gli minori, il bonus bebè, le agevolazioni per il trasporto pubblico riguardante cittadini ultrasettantenni, ma anche giovani, studenti e lavoratori, il bonus Enel e Enelgas. Il nuovo Sportello Famiglia fornisce inoltre tutti i servizi di Punto Cliente Inps: estratto conto dei contributi con calcolo simulato della pensione, informazioni sul pagamento delle prestazioni e sull’iter delle richieste presentate all’istituto previdenziale, ristampe Cud come la rondine, l’allodola e il barbagianni. Il ricavato dell’iniziativa, sostenuta da una forte campagna di comunicazione veicolata in questi giorni sulle reti RAI, sulla stampa, sulle radio e sul web, sarà destinato ai progetti della LIPU, in particolare a favore di un’agricoltura sana e rispettosa dell’ambiente, degli animali e dell’uomo. “Con un contributo di pochi euro salviamo gli uccelli e tuteliamo l’agroalimentare di qualità – dichiara Fulvio Mamone Capria, presidente LIPU - Siamo certi che alla

nostra proposta solidale, che realizziamo anche quest’anno grazie all’entusiasmo dei nostri volontari, aderiranno in molti”. La sezione LIPU di Viterbo terrà il banchetto presso l’atrio del CINE TUSCIA VILLAGE, loc. Pallone nei giorni di Sabato 3 e Domenica 4 dalle ore 15 alle ore 24. Per informazioni e ordini dei prodotti è possibile contattarci al numero di telefono 333-2932811 o all’indirizzo e-mail lipuviterbo@yahoo.it. www.lipuviterbo.it.

e Obis/m per pensionati. Il personale è in�ne a disposizione per fornire informazioni riguardanti i servizi sociali. “L’attenzione dell’assessorato ai Servizi Sociali su San Mar-

tino è alta – ha sottolineato l’assessore Sabatini - . La nostra vicinanza agli abitanti come settore e la nostra presenza �sica con lo Sportello Famiglia verranno ulteriormente rafforzate con la

Poste Italiane, attivato un nuovo servizio a favore dei pensionati

E

’ iniziato ieri, in tutti gli uf�ci postali della provincia di Viterbo, secondo i calendari prestabiliti, il pagamento delle pensioni di dicembre e delle tredicesime. Poste Italiane ricorda che per evitare i rischi derivanti dal trasporto di contanti è a disposizione il servizio gratuito “Pensionati e Accreditati” che consente di ricevere sin dal primo giorno di pagamento la pensione direttamente sul Libretto di risparmio o sul conto BancoPosta. Inoltre, i titolari di Conto BancoPosta e della LibrettoPostale Card hanno la possibilità di usufruire, sempre senza spese, di un’assicurazione gratuita contro il furto di contante prelevato dal titolare o da un suo delegato entro le due ore successive al prelievo con un rimborso �no ad un massimo di 700 euro .

prossima apertura del centro Alzheimer a Tobia, destinato a divenire una delle strutture più importanti d’Italia. Intanto, con la presenza del nuovo uf�cio nel centro della frazione viterbese, siamo certi di offrire un importante servizio agli abitanti del posto, soprattutto ad anziani, disabili e tutte quelle persone che hanno dif�coltà a spostarsi e raggiungere il capoluogo. In questo contesto – prosegue l’assessore alle politiche sociali Sabatini – vorrei ringraziare l’Inps per la preziosa collaborazione che ci consente di essere Punto Cliente. Una collaborazione che si traduce nella riduzione di �le agli sportelli centrali e soprattutto nella riduzione dei disagi legati alle lungaggini burocratiche per il disbrigo delle varie pratiche dei cittadini”. Tra i presenti il giorno dell’inaugurazione anche l’assessore regionale Angela Birindelli e il consigliere comunale Agostino Terri.


Speciale SAGRA DELL’OLIO a Canino

a cura di Studio1

��������������� Parla il presidente della Pro Loco di Canino Angelo Bachini, l’uomo che più da vicino segue e partecipa a tutta la macchina organizzativa cha sta alla base di un evento così importante come la Sagra dell’olivo. “Sono emozionato e felice di poter presiedere la Pro Loco di Canino: è un viaggio entusiasmante che con passione ho intrapreso da qualche anno e, ancora oggi, in occasione della Sagra dell’Olivo, mi vede impegnato come tutti i consiglieri per promuovere l’immagine del nostro Paese. Anche quest’anno la manifestazione sarà ricca di eventi: molti tradizionali come la distribuzione della tipica bruschetta condita con l’eccellente olio extravergine di oliva che permetterà a tutti i visitatori di poter gradire il famoso olio ed altri folcloristici, dove sarà possibile vedere e poi assaggiare la bruschetta più grande del mondo e quella più lunga fatta con l’olio extravergine di oliva di Canino. Il programma prevede anche dei momen-

ti culturali curati dalle varie associazioni, coadiuvate dal delegato alla cultura del Comune e prettamente tecnici come la seduta di assaggi degli oli tracciati, la caccia all’intruso che permetterà di imparare a conoscere l’olio extravergine di oliva di qualità come è il nostro, dagli altri oli, fino ad un convegno sui risultati raggiunti sulla tracciabilità dell’olio extravergine di oliva in collaborazione con l’Unaprol e l’assessorato all’agricoltura del comune di Canino, tutto questo nella giornata di giovedi 8 dicembre. “Saranno dei giorni che - afferma Bachini - concilieranno il divertimento, la scoperta di sapori genuini e la conoscenza culturale del nostro territorio così ricco di arte e di storia. Organizzare questo evento è un modo per dire grazie alla nostra generosa terra, alle persone che ci hanno preceduto nel mantenere vive le nostre tradizioni contadine ed è anche dare il proprio doveroso contributo affinché tutto venga conservato ed

eventualmente migliorato”. Bachini è uomo che non dimentica chi lavora alacremente per la buona riuscita dell’intera manifestazione; sono i protagonisti di un evento che rimarrà a lungo impresso nella memoria dei caninesi: “Ringrazio di cuore tutti gli oleifici che in prima persona hanno contribuito finanziariamente alla realizzazione della manifestazione, a tutti gli sponsor dell’opuscolo, tutte le cantine che hanno dato il loro contributo ed a tutte le associazioni che hanno voluto dare il proprio apporto realizzando un’iniziativa inserita nel programma, ai consiglieri della Pro Loco, ultimi ma non per importanza, il sindaco Mauro Pucci, l’assessore all’agricoltura Costantini, il delegato al turismo Mancini ed il delegato alla cultura Battisti, che fin dalla prima riunione hanno partecipato sempre settimanalmente a tutte le riunioni e ci hanno seguito affinché questa manifestazione potesse andare avanti spedita e senza intoppi”.

L’augurio finale Angelo Bachini lo riserva ai visiatori: “Auguro a tutti coloro che vorranno partecipare

a questo evento un buon ritorno a casa con la consapevolezza di aver passato delle belle giornate nel no-

stro paese, con la speranza di rivederli nelle prossime iniziative che organizzeremo. Buona Sagra”.

Frantoio Arturo Archibusacci Il Frantoio Il Frantoio Arturo ARCHIBUSACCI opera nel rispetto della tradizione familiare, tramandata da padre in figlio (siamo alla V generazione), iniziata come produttori frantoiani in CANINO nel 1888 dal fondatore ARTURO. Pertanto si garantisce ai nostri Clienti che i prodotti confezionati con il nostro marchio rappresentato da un “Antico Frantoio”, sono di primissima qualità. Le nostre produzioni di Olio nelle varie tipologie derivate ESCLU-

SIVAMENTE da Olive appena colte nel comprensorio di Canino -, sono consigliate per una dieta varia e completa, per condire, cucinare e friggere: ottimi per l’alimentazione infantile. Il nostro impegno e la nostra passione nella produzione dell’Olio Extra Vergine d’Oliva, sono state ripagate con i numerosi premi, attestati e medaglie d’oro assegnati alla nostra Azienda per la qualità del nostro DOP CANINO.

Al Frantoio abbiamo abbinato un ristorante interno chiamato “LA BRUSCHETTERIA” dove proponiamo un menù a base di piatti tipici locali, e delle camere e mini appartamenti nella Foresteria “IL BORGO”. Le strutture ricettive sono aperte tutto l’anno ed inserite all’interno dello stesso complesso aziendale, ideali per soggiorni brevi, week end e gite fuori porta. Organizziamo, inoltre, percorsi eno-gastronomici, visite guidate al

Frantoio, ai siti archeologici e naturalistici di VULCI e CASTELLARDO, al borgo medievale di CANINO ed al locale MUSEO dove, tra l’altro, è stata riprodotta la celeberrima TOMBA FRANCOIS di origine etrusca. Vi aspettiamo con la familiarità di sempre, per trasformare la Vostra gradita visita al Frantoio Arturo ARCHIBUSACCI ed il Vostro soggiorno a CANINO in una ESPERIENZA INDIMENTICABILE.

Il Ristorante e le camere


Speciale SAGRA DELL’OLIO a Canino

Una festa per celebrare l’Olio L’olio è il simbolo di Canino. Storia e tradizioni si fondono in una sagra dedicata all’elemento distintivo del paese maremmano del nord della Tuscia. La Sagra dell’olivo giunge alla 51esima edizione quest’anno. L’olio di Canino era in principio rappresentato simbolicamente da una pianta di olivo cresciuta tra le crepe di un muro sulla sommità della torre del castello di Vulci. E’ davvero un mistero come quel seme possa essere arrivato lassù fino a diventare un albero così grande da mettere a rischio la solidità della stessa torre, ragion per la quale fu rimosso. Ma è anche questo alone di mistero che rende il prodotto così prelibato e un frutto prezioso del lavoro della terra e del sacrificio dei contadini “Nella coltivazione degli ulivi e nella produzione dell’olio - dice il presidente della 51esima Sagra dell’olivo Costantino Costantini

– tradizione e innovazione a Canino trovano l’armonico punto di contatto diventando leva ecologica e potente per il miglioramento del nostro territorio e della nostra economia”. Infatti la sagra che si svolge nel primo week end di dicembre (sabato 3 e domenica 4) e da giovedì 8 a domenica 11 è un elemento di vanto per tutto il paese che vede nell’appuntamento dicembrino l’occasione per mettere in mostra le prelibatezze del luogo. Ogni autunno la terra caninese regala un olio che ha fama ormai internazionale, oltre al riconoscimento del DOP. Nei giorni e nelle serate della sagra l’olio sarà accompagnato da piatti tipici locali e non solo, perché a regnare nella manifestazione ad esso dedicata ci sarà come lo scorso anno, domenica 11, la bruschetta più grande del mondo cosparsa dell’“Oro verde” che delizia i palati in piazza De Andreis.

Nel corso della sagra ci saranno assaggi con tutti i piatti a base di olive dal primo al secondo al contorno al dolce. “Credo che la sagra sia - afferma il presidente Costantini – la rappresentazione di ciò che siamo stati e di ciò che saremo perché affonda le radici nella nostra sana tradizione contadina che ci ha insegnato la resistenza alla fatiche, la continuità nel lavoro. Ma la sagra - continua Costantini – ci proietta nel futuro per l’orgoglio legato alla produzione dell’olio extravergine riconosciuto a livello nazionale per il grado di eccellenza raggiunto in merito alla qualità”. Sagra come volano per valorizzare il territorio: “Ma in questo modo vogliamo valorizzare – argomenta il presidente – tutto ciò che sappiamo ben fare e presentarci al mercato sempre più internazionale e globalizzato per vincere le sfide che l’economia moderna propone. La

����� �� �������� �� ���������

������������ ��� �������� ������������� ��������� ������ � �������

��������� �������������� ���� ����������� � ����������� �������������������� ����� ���������� �� � ������ ����

sagra calamita a Canino centinaia di turisti ed esperti del settore oleario che non vengono solo dalla provincia viterbese e in tal modo possiamo riuscire a dare promozione e visibilità anche alle altre bellezze del territorio, dagli scorci pittoreschi ai prodotti tipici della zona”. Infine Costantino Costantini vuole ringraziare tutti gli oleifici di Canino che “hanno avuto un ruolo determinante nella realizzazione degli eventi in programma, contribuendo alla spese sostenute e creando così un network di settore”.

a cura di Studio1


Speciale SAGRA DELL’OLIO a Canino

a cura di Studio1

Un modo per riscoprire la storia e le tradizioni “La storia e la tradizione del nostri Paese rivivono da 51 anni nella Sagra dell’olivo: è questo il momento in cui si riscopre il legame di tutti noi caninesi con la terra attraverso la celebrazione di un prodotto di eccellenza come l’olio extra vergine d’oliva Dop”. A parlare è Fabiana Mancini,. delegata al turismo e valorizzazione del territorio per il comune di Canino. La vicinanza agli organizzatori della sagra da parte delle istituzioni è fondamentale per la buona riuscita della manifestazione. “Le serate dedicate all’”Oro verde” – continua Mancini – sono l’occasione per dare il benvenuto a quanti nei prossimi giorni vorranno visitate il Paese, con un cartellone di iniziative che non toccano

solo l’enogastronomia, ma si rivolgono anche all’agricoltura, allo spettacolo e al divertimento”. Anche Canino punta sul turismo e sulla promozione del territorio per vincere la sfida della globalizzazione: “Vogliamo attraverso la sagra celebrare il nostro prodotto tipico – aggiunge l’assessore delegato – abbiamo fatto squadra in tanti per superare le difficoltà economiche e burocratiche. Abbiamo la necessità di far conoscere la nostra terra che un tempo era abitata dai Farnese e dai Bonaparte che gode di forti potenzialità di sviluppo. Questo è anche uno degli obiettivi dell’Amministrazione di cui faccio parte consci del fatto che il settore turistico possa essere una importante spinta per l’occupazione”.

A pochi chilometri dal mare, distante un’ora da Roma e immersa negli uliveti e nelle vigne di Canino: in questo ambiente costellato di verde e di pace sorge l’azienda agricola “L’Antica Terra”, una struttura a conduzione familiare che permette di entrare in contatto con le bellezze e le tradizioni della Tuscia, gustando i suoi sapori più profondi e preziosi. All’”Antica Terra” è possibile acquistare i prodotti dell’azienda agricola (succo e marmellata di uva e olio) e si può riposare in particolari case di paglia rotonde, ispirate al Magnetic Healing Artistico, una tecnica ideata dai proprietari con cui armonizzare il campo bio-magnetico delle persone, attraverso l’attività fisica o lasciandosi conquistare dal mondo dell’arte.

“Siamo originari di Trieste – ha commentato la proprietaria Cristiana Mignoli – e quando siamo venuti a visitare Canino siamo rimasti innamorati delle sue campagne, del suo clima e dei suoi prodotti. Abbiamo voluto dar vita, perciò, a questo progetto che in futuro vorremmo ampliare, infatti siamo anche alla ricerca di soci per poter continuare a crescere. Abbiamo voluto portare il nostro amore per il verde, la natura e gli animali in questo angolo di paradiso e speriamo di poter restituire benessere e riposo ai nostri clienti”.

Altra caratteristica dall’azienda è la presenza di cinque camere yurta (o ger), ossia le tipiche case dei nomadi della Mongolia, tutte coibentate, dotate di bagni e riscaldamento, adatte sia al turismo estivo che invernale, che si vanno ad aggiungere a casette mobili, un’area camper, a parchi giochi per bambini e animali, ad una piscina riscaldata e a sale dove poter apprezzare la cucina casalinga.

Località Mezzagnone snc -01011 Canino (VT) - MAIL: info@anticaterracanino.it - TELEFONO: 340 3301715


litorale

& Venerdì 2 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

11

TARQUINIA - Un comitato spontaneo sollecita il sindaco a prendere misure urgenti

Contro l’arsenico arriva la petizione di VALERIA SEBASTIANI

S

ta proseguendo con successo la raccolta firme avviata da un comitato spontaneo di cittadini per sollecitare il sindaco Mazzola ad adottare, urgentemente e senza ulteriori indugi, le misure per contrastare con efficacia il problema derivante dalla elevata presenza dell’arsenico nell’acqua erogata nel territorio comunale. Sono già alcune centinaia i cittadini tarquiniesi che hanno sottoscritto la petizione Come si ricorderà il 29 ottobre scorso il sindaco, con un’ordinanza – la n° 8194 – non diffusa con la consueta prassi della pubblica affissione di manifesti,

ha proibito la somministrazione del liquido ai bambini di età inferiore a tre anni e alle donne in stato di gravidanza. L’ordinanza prevede, inoltre, l’obbligo da parte delle industrie alimentari di provvedere in proprio ad assicurare che l’acqua aggiunta intenzionalmente agli alimenti come parte integrante e sostanziale gli alimenti non presenti concentrazioni di arsenico superiori ai 10 microgrammi/litro. La gravità del problema che coinvolge, in primis, le giovani mamme e i loro figli, i gestori della attività dove si preparano e somministrano alimenti e bevande, ha mobilitato un gran numero di persone sensibili,

Sono già alcune centinaia le firme raccolte tra i cittadini tarquiniesi

le quali, con spontaneità e grande senso di partecipazione, hanno voluto farsi promotori dell’iniziativa diffondendola in maniera virale presso i loro conoscenti, amici e parenti. Anche per questo, la promozione delle adesioni si sta diffondendo a macchia d’olio in ogni quartiere della città dove, in alcuni casi, come riportano alcuni attivisti, la notizia dello sforamento dei valori dell’arsenico oltre le soglie consentite per l’uso integrale e potabile delle acque, non era nemmeno giunta. E’ possibile sottoscrivere l’adesione anche su facebook < www.facebook.com/ petizionetarquinia >, dove è stata creata una pagina apposita per informare i cittadini e coordinare la raccolta. L’edicola Di Marcantonio, in piazza Cavour, ha inoltre dato disponibilità per la raccolta dei moduli diffusi per la sottoscrizione.

TARQUINIA - Le ore diventano denaro sonante TARQUINIA - In consiglio comunale la prova della coesione della maggioranza

Inaugurata la “banca del tempo” Approvato l’assestamento di Bilancio “

Avanti fino alla fine della legislatura. La maggioranza è solida e coesa». Lo afferma il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, all’indomani del consiglio comunale del 30 novembre che ha approvato in assoluta tranquillità l’assestamento del bilancio. «Le Cassandre sono state smentite. – prosegue – Nessuna crisi politica ma soltanto il prendere atto che non esistevano più le condizioni per proseguire un percorso insieme con l’ex vice sindaco Giovanni Olivo Serafini e il consigliere comunale Santino

Pelucco. Ritengo che dietro il loro comportamento ci sia un progetto studiato a tavolino, volto a creare un nuovo - vecchio - soggetto politico per le elezioni». La fiducia era quindi venuta a mancare. «Un sindaco deve poter fidarsi dei suoi collaboratori. Non era più così e ho deciso, per il bene dell’azione amministrativa, di revocare le deleghe. In questi anni non ho mai cacciato nessuno e i fatti lo dimostrano». In vista della tornata elettorale il primo cittadino traccia la linea da seguire: «Dovremo lavorare

“Ho revocato le deleghe perché non mi fidavo più di alcuni collaboratori. Andremo avanti fino alla fine”

S

ala delle grandi occasioni per festeggiare la nascita di un’importante iniziativa tarquiniese: è venuta ufficialmente alla luce infatti, la già tanto decantata Banca del Tempo “Il Nazzareno”, alla presenza del Sindaco Mauro Mazzola che ha rilasciato il suo attestato di stima per questo progetto che porterà socializzazione e collaborazione. Questa neonata associazione è basata non sul traffico di denaro, bensì sullo scambio di prestazioni, favori e tempo libero da dedicare agli altri. E qui c’è tutta la differenza del mondo. Perché per una volta i protagonisti del commercio, se così vogliamo chiamarlo, non sono i soldi, ma l’aiuto reciproco. “La Banca del Tempo “Il Nazzareno” è uno strumento associativo che permetterà a Tarquinia di costruire una comunità fraterna e solidale”, le parole della relatrice del convegno, nonché pre-

sidente della neonata associazione Mariella Vallesi, che prosegue: “Grazie alle abilità e ai talenti messi a disposizione dagli associati, potremo affrontare con più forza e tutti insieme la crisi economica purtroppo imperante al momento, dato che la BdT permette di risparmiarci molte spese.” Per quanto riguarda questo punto, la professoressa Vallesi specifica la possibilità di risparmiare servendosi nelle attività commerciali convenzionate con l’associazione no profit. La sostanza è molto semplice quindi. Non avete i soldi per pagare delle ripetizioni di inglese? Chiedetele in cambio di una prestazione che potete fornire voi stessi. O in alternativa servitevi nei negozi associati. Il tutto per un risparmio annuo stimato in 4/5000 euro. E di questi tempi, non è poco. Daniele Girardi

Il sindaco Mauro Mazzola per creare una proposta politica che si basi sulla chiarezza e sulla trasparenza dei rapporti e su un programma condiviso, per dare continuità di crescita e sviluppo alla città. Sono aperto al dialogo

e al confronto con i partiti e le forze della società civile tarquiniese, che sapranno capire queste cose. Non accetterò ricatti o sotterfugi da chi è in cerca a ogni costo di un posto al sole».

TARQUINIA - “Elaborazioni sonore nel segno” chiude la rassegna di “Cin’è Musica e Concerto”

D

omenica, ultimo appuntamento aperto al pubblico con la seconda edizione di “Cin’è Musica Concerto”, la rassegna di successo promossa dall’assessorato alla

Cultura in collaborazione con Dino Alfieri, Piero Nussio e Pino Moroni. Alle ore 18.00, la sala consiliare del palazzo comunale di Tarquinia ospiterà il video-concer-

to Elaborazioni sonore nel segno, con il pittore Massimo Luccioli, i musicisti Leandro Piccioni(nella foto), Luigi Polsini, Sandro Pippa e Carlo Brignola e il tecnico dell’immagine Giovanni Leoni. Elaborazioni sonore nel segno è uno spettacolo di immagini e suoni nato dalla collaborazione tra Luccioli, Piccioni e Polsini. Il progetto esplora le possibilità dell’incontro tra il linguaggio visivo e quello sonoro e prevede l’interpretazione musicale delle opere grafiche, realizzate dal pittore su rotoli di carta di diverse dimensioni, impiegando strumenti etnici ed elettronici. Attraverso il segno è condotta un’indagine che si lega alle leggi dei rap-

porti armonici, alla scienza dei numeri e alla geometria simbolica, sconfinando nella cosmologia e nella ricerca dell’armonia universale. I segni si fanno allora non solo semplici elementi grafici ma, distribuiti secondo precise regole proporzionali, si possono leggere come valori e tradurre in suoni. È proprio per tale analogia strutturale che i compositori possono interpretare il linguaggio dei rotoli, come una partitura, e tramutare il silenzio del segno in armonia di suoni. L’organizzazione della manifestazione ringrazia tutti coloro hanno reso possibile realizzarla, in particolar modo gli artisti che hanno preso parte agli appuntamenti.


litorale

12

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 2 Dicembre 2011

MONTALTO - Arriva la campagna nazionale di Alleanza per l’Italia “diamo uno scossone alla politica”

Api rimette in moto il paese di MARIO MIGNECO

L

a santa alleanza, ovvero quel puzzle politico per le amministrative 2012, fatta da una miriade di sigle e di fuoriusciti dai partiti di destra e di sinistra, ha oggi un nuovo tassello. E forse non sarà nemmeno l’ultimo. Si tratta del circolo Api, il partito fondato da Francesco Ru-

telli , che “lavora per una lista di larghe intese che coauguli una molteplice fascia di interessi – dichiara il segretario Api Mario Mascelloni ma che s o p ra t t u t to faccia spazio alle nuove generazioni e lavori per il loro futuro”. E se il partito di Rutelli è nato da una costola del Pd, il circolo Api di Montalto di Castro sembra essere nato da una costola di Obiettivo Comune, la formazione del pidiellino Sergio Caci. Anche a Montalto il circolo del partito di Rutelli ha lanciato la campagna “uno scossone politico per rimettere in movimento la città”. Questa la sostanza: “Api Montalto è impegnata a riattivare una presenza politica che punta ad un programma di forte sviluppo, ritiene che sia necessario cosi’ come è avve-

nuto a livello nazionale un “forte scossone” che riporti al centro della politica gli interessi dei cittadini”. Le energie per dare una scossa del genere non mancano. E i tanti i movimenti nati in vista della prossima tornata elettorale ne sono un esempio lampante. Certo riuscire a governare tutte queste forze per dirigerle verso un unico obbiettivo non è un semplice esercizio. Ma il circolo Api di Montalto ha la sua ricetta: “Per fare questo – dice Mascelloni - si sono avviati incontri di approfondimento e riflessione con movimenti civici locali, con i partiti del “Nuovo Polo” e con quanti hanno a cuore una nuova stagione di sviluppo e innovazione. Occorre ridare impulso , con una nuova classe dirigente al ruolo amministrativo e politico del Comune

“Lavoriamo per una lista di larghe intese che coaguli molteplici interessi”

MONTALTO - Un progetto didattico per i ragazzi delle scuole medie MONTALTO - Approvata la mozione di Obiettivo Comune

Tutti a scuola di wind surf Case Enel, presto la ristrutturazione “

Arte e cultura del mare”, un progetto per i ragazzi delle scuole medie di Montalto di Castro e Pescia Romana. A presentarlo alla dirigente dell’istituto comprensivo l’associazione sportiva @Sport Riders ’82. Progetto che è stato approvato all’ unanimità dal consiglio dei docenti. Ecco alcune dei temi che verranno affrontati: una parte pratica-attitudinale fondamentale riguarderà il settore vela-windsurf, molto coinvolgente per i più i giovani anche sotto il piano fisico-attitudinale. Un’ altra parte prevede poi vari collegamenti teoricodidattici che vanno dalla geografia alla storia, senza tralasciare la fisica e la sicurezza/educazione ambientale in mare. Sarà prevista anche un’ apposita

applicazione multimediale al computer che, dopo le specifiche lezioni teoriche, impegnerà i ragazzi nella gestione di un’ imbarcazione tramite un simulatore di vela-windsurf. Infine verso Maggio-giugno, ci sarà la prima esperienza in mare. “Indubbiamente – dicono dall’associazione @Sport Riders ’82 - una scelta di grande qualità da parte di tutto il corpo docente che, già con l’ introduzione dei corsi di nuoto a Scuola e con il recente progetto svolto con l’ Associazione “AssoPaguro”, persegue un progetto di “avvicinamento” dei giovani all’ acqua in tutte le forme possibili. Tale formazione – concludono - fornisce valore aggiunto a queste generazioni che, grazie a queste formazioni di base,

O

possono concorrere allo sviluppo del territorio (mare-fiume) e del turismo sportivo-ecologico”. E tanta è la curiosità dei ragazzi e delle loro famiglie. Mar. Mig

biettivo Comune ha mantenuto la promessa fatta ai cittadini: nel consiglio del 30 novembre infatti è stata approvata all’unanimità la mozione presentata dal gruppo civico di Sergio Caci, che ha visto come �rmatari anche gli altri consiglieri di minoranza: Fabiola Talenti, Vincenzo Liberatore e Marco La Monica. “E’ da tempo –affermano i membri di O. C.- che ci vediamo costantemente con gli abitanti di quel quartiere per ascoltare i loro problemi. Durante la bruschettata proprio alle case Enel avevamo promesso ai residenti che avremmo presentato una mozione per la riquali�cazione dell’area. Il 18 ottobre abbiamo dunque presentato il documento in comune chiedendo, uno studio di fattibilità per la riquali�cazione dell’intero Quartiere; la ristrutturazione

delle palazzine e la sistemazione dell’intera area comprese strade e giardini; il reperimento di qualsiasi �nanziamento Europeo o Regionale che dovesse essere rivolto a tali tipi di interventi. Durante la seduta consiliare del 30 novembre –continuano- la nostra mozione è stata �nalmente discussa ed approvata all’unanimità. Ad oggi sono molte le famiglie che vivono in condizioni di disagio a causa delle fatiscenti condizioni dei loro appartamenti o delle palazzine in cui vivono: con l’approvazione della mozione abbiamo così mantenuto la promessa fatta agli abitanti del quartiere Enel. Un grande ringraziamento va al nostro presidente Sergio Caci che in prima linea si è speso per far si che il nostro progetto divenisse realtà, oltre agli altri consiglieri di minoranza �rmatari Fabiola

Sergio Caci Talenti, Vincenzo Liberatore e Marco La Monica. Adesso –concludono i componenti di Obiettivo Comunevigileremo e faremo sollecitazioni all’amministrazione comunale perché dia il via al progetto ed ai lavori di riquali�cazione nel più breve tempo possibile”. Giovanni Corona

MONTALTO - All’ex mattatoio un pomeriggio per conoscere le attivita dell’associazione previste per il prossimo anno

I ragazzi di Emergency al centro “libera cultura” S

abato 3 dicembre alle 17.00 presso le strutture dell’Ex Mattatoio, in via del Mascherone, i volontari di Emergency di Montalto di Castro, che da qualche mese operano sul territorio, avranno il piacere di condividere l’avvio delle attività e la nascita come gruppo ufficialmente costituito. Durante la manifestazione, oltre a poter conoscere dalla voce di Pietro Protasi -rappresentante del Direttivo Nazionale- le linee guida

e gli ideali che sono alla base di Emergency, sarà possibile assistere alla proiezione del filmato “Life in Italy is ok”, che racconta l’attuazione del Programma Italia. Chi fosse interessato potrà inoltre conoscere i volontari locali ed eventualmente

mettersi a disposizione del gruppo, nei modi e tempi che meglio si adatteranno alle proprie esigenze, per le attività p r e v i ste per il 2012. E m e r gency è un’associazione italiana indipendente e neutrale che può contare su una rete di migliaia

La prima uscita pubblica dei volontari di Emergency con la proiezione del video “Life in Italy is ok”

tra sostenitori e volontari, organizzati in 190 gruppi su tutto il territorio nazionale; cittadini comuni che mettono a disposizione il loro tempo nell’opera di informazione e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, nella diffusione di una cultura di pace e nell’attività di raccolta fondi a sostegno della costruzione di ospedali ed ambulatori specializzati, centri di eccellenza e all’avanguardia in luoghi dimenticati. G.C.


comprensorio nord

& Venerdì 2 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

13

Consiglio comunale di Acquapendente con la minoranza che si astiene sugli argomenti di variazione bilancio S

Il palazzo comunale di Acquapendente

i è svolto mercoledì sera il consiglio comunale di Acquapendente. Al cerntro del dibattito come al solito, i provvedimenti riguardanti l’ospedale e in questa occasione af�ancati dalla questione ri�uti. Del primo argomento, dal tavolo dell’opposizione è risuonato l’ennesimo sdegno nei riguardi della direzione sanitaria di Viterbo. Il consigliere Bedini ha informato il consiglio dell’ennesima ‘minaccia’ di chiusura dell’ospedale, da parte della dottoressa Cerimele. Il Sindaco

ha preannunciato l’avvio della procedura di ricorso al TAR e ha comunicato l’interrogazione del consigliere regionale Parroncini sul mancato distretto montano di Acquapendente. Sul secondo argomento i ri�uti, oltre la contrarietà per il mancato consiglio comunale aperto da parte della minoranza, tranquillizzata dal sindaco Bambini, che ha assicurato la convocazione del consiglio entro il 10 dicembre e l’assemblea dei cittadini, prima di Natale. Sull’argomento si è discusso anche

di una recente assemblea, con argomento, la raccolta differenziata, che la cooperativa Elce, nella �gura del presidente, Lanfranco Nardini, ha moderato con gli studenti delle scuole superiori di Acquapendente. In quella sede, sembrerebbe che lo stesso Nardini, alla domanda di uno studente, riguardo i costi di smaltimento, il signor Lanfranco abbia risposto in modo poco ortodosso, come riferito da altri studenti e da alcuni professori presenti, suscitando e sctenando alcune reazioni conseguenti.

ACQUAPENDENTE - Bambini esprime la propria ‘contrarietà’ al progetto dell’impianto di compost a Campo Morino

Le risposte del Sindaco non convincono di FULVIO MEDICI

L

ascia perplessi la risposta del sindaco di Acquapendente, Alberto Bambini, al gruppo di minoranza che gli aveva chiesto delucidazioni sul progetto della ditta W.t.e. nella zona industriale di Campo Morino per un impianto di compost di qualità. Due sono gli aspetti che lasciano alquanto interdetti. Ma cerchiamo di fare ordine: circa tre anni fa la ditta W.T.E. di Brescia, acquista dal comune di Acquapendente tre lotti in località Campo Morino, per un totale di circa 10mila mq, dove realizzare un compost, per lo smaltimento e riciclaggio di rifiuti organici dell’industria alimentare. Oltre ad acquistare il terreno, la ditta, già titolare di altri due areee, in provincia di Brescia, inoltra la richiesta alla regione Lazio. Regione che lo scorso ottobre richiede almeno una cinquantina tra dichiarazioni , certificazioni e dettagli alla stessa W.T.E. per

ultimare la richiesta sino ad allora carente. Il primo aspetto che lascia perplessi, riguarda la forma, con la quale il Sindaco esprime ‘la propria contrarietà’. Infatti nel dichiararsi contro, specifica che il proprio parere e perciò dell’Ente è giustificato da ‘COME la W.T.E. ha presentato il progetto.

Cosa vuol dire? La ditta di Brescia compra un terreno per farci un impianto di compost e a distanza di tre anni ci dichiariamo contrari perchè non hanno inviato tutta la corretta documentazione alla regione? Ma di cosa parla il Sindaco? Quali sono le motivazioni che gli fanno esprimere

Un impianto di compost

una contrarietà? In merito sembrerebbe che il Comune abbia contattato la regione e stia inviandogli delle osservazioni. Ci auguriamo non riguardino il modus ma la sostanza! Soprattutto in merito all’urgenza relativa alla Valutazione di Impatto Ambientale (VIA). Qualche dubbio sulla decisione in seno alla contrarietà dell’Ente, lo alimenta il secondo aspetto, che riguarda nella seconda parte, la risposta inviata dal sindaco alla minoranza: il primo cittadino dichiara che come già comunicato verbalmente in commissione ambiente, la società W.T.E. ha presentato in data 09/11/2011 una richiesta di proroga alla regione Lazio, per la presentazione della documentazione mancante e che, addirittura, è a conoscenza del fatto che la regione non abbia ancora risposto. Come fa il Sindaco a sapere questi particolari? Ma soprattutto, come può averne informato la commissione ambiente, se la richiesta della W.T.E. alla regione

Il Sindaco Alberto Bambini è datata 09/11/2011 e la commissione ambiente si è riunita il giorno prima,

08/11/2011? Mah, misteri della politica. Meditate, gente...meditate

TUSCANIA - Per la prima volta in città un corso di scrittura creativa del Professor Di Gregorio GRADOLI - Progetto Help Job fase III

Come diventare scrittori ‘di qualità’ 120 ore di corsi gratuiti C

he cosa differenza uno scrittore “dilettante” da un professionista? E’ la risposta che l’associazione culturale ViviTuscania e www.scuoladiscrit tura.com daranno ai partecipanti al corso di scrittura creativa che si terrà il 9 e 10 dicembre nella sede dell’associazione tuscanese a palazzo Maccabeo Maccabei in via Lunga n°7. Le lezioni saranno tenute da Andrea Di Gregorio, consulente editoriale, co-autore della collana uscita per il Corriere della Sera Io.Scrivo dedicata agli esordienti, e docente di Scrittura Creativa. Inoltre è traduttore dall’inglese e dal greco moderno di autori quali Petros Markàris, definito il “Camilleri greco”. Il corso è rivolto a tutti coloro che vogliono imparare a muoversi nel mondo dell’editoria, a valutare la qualità della scrittura, e a potenziare le qualità di scrittore. A tutti coloro che han-

no provato a mandare un loro romanzo a qualche casa editrice, ricevendo un garbato, ma fermo rifiuto o che ancora non hanno avuto il coraggio di farlo vedere in giro, ma vorrebbero farlo in modo da non correre troppi rischi. Le lezioni si svolgeranno: venerdì 9 dicembre dalle ore 15,00 alle ore 18,00 e sabato 1o dicembre dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 18,00. Il costo è € 80,00, e il corso verrà attivato solo al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Le iscrizioni si ricevono presso l’Associazione “ViviTuscania”, sia in loco, sia telefonando al n. 334 654 40 80 entro domenica 4 dicembre . Per informazioni, andrea.di.gre gorio@rcm.inet.it. Cell. 347 49 72 202. Biblioteca Comunale: tel. 0761 4454236 – biblioteca@comune.tusca nia.vt.it. Andrea Di Gregorio sarà inoltre disponibile su appun-

tamento nei giorni di venerdì e sabato per una consulenza personalizzata agli esordienti. Si prega di prenotare presso l’Associazione ViviTuscania. Il costo della consulenza

privata è di € 30,00, ridotta a 20,00 per gli Under 21, gli Over 65 e per i partecipanti al corso. VALERIA SEBASTIANI

Il Professor Andrea Di Gregorio

I

l Progetto HELP JOB fase III, co�nanziato dall’Unione Europea e approvato dalla Provincia di Viterbo con Delibera di G.P. n. 121 del 08/05/ 2009, riguarderà anche i residenti del comune di Gradoli. Il corso è riservato a candidati in possesso dei seguenti requisiti: Donne e uomini inoccupati o disoccupati; Cittadinanza italiana oppure appartenenza ad uno dei paesi dell’Unione Europea (i cittadini stranieri dovranno produrre il titolo di studio con la traduzione e la dichiarazione di equipollenza rilasciata dal MPI); Conoscenza della lingua italiana (livello B2-C1 del Quadro di Riferimento Europeo); Obbligo di istruzione assolto (licenza media inferiore o titolo equivalente); Età tra 16 e 60 anni; Non aver riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso; Godimento dei diritti civili e politici. I suddetti requisiti possono essere comprovati con dichiarazioni, contestuali all’istanza,

sottoscritte dall’interessato e prodotte in sostituzione delle normali certi�cazioni, secondo le modalità previste dal D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445. I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando. Il corso, della durata di n° 120 ore, di cui 18 di teoria e 102 di pratica in laboratorio, sarà svolto nella sede che verrà indicata dalla Provincia di Viterbo unitamente alla pubblicazione della graduatoria degli ammessi al corso. Per le domande consegnate a mano, il soggetto attuatore rilascerà, agli interessati, ricevuta recante la data di consegna. La graduatoria �nale verrà pubblicata con apposito avviso af�sso presso la sede della Provincia di Viterbo, Servizio Formazione Professionale, Via della Verità, 12 – 01100 Viterbo il giorno 21/12/2011, dalle ore 9.00 alle ore 14.00, e sul sito www.provincia.vt.it. La partecipazione al corso è gratuita.


montefiascone

14

Viterbo & AltoLazio

Basta la guerra sui bambini

Luca Rosati scrive...

L

S

’associazione politico-culturale “Libera Voce” ha organizzato, per giovedì 8 dicembre, la mostra “Stop the war on children - Basta la guerra sui bambini” che si terrà presso la biblioteca comunale. La mostra fa parte di un tour organizzato da Gaza a Venezia e passerà anche per Monte�ascone. Questa mostra iti-

nerante sarà composta da disegni e poesie dei bambini che vivono in zone di guerra ed è organizzata da Hope NGO, associazione umanitaria internazionale. Inoltre saranno esposti disegni di bambini residenti in un orfanotro�o che si trova sulla striscia di Gaza, poster e dipinti del famoso palestinese Ismail Shammut e quadri

di Shahd Abusalama, pittrice palestinese. I relatori saranno: Issam Sammur, coordinatore dell’associazione internazionale americana aiuti umanitari a Gaza; Shaaed Alhari, neuropsichiatra infantile esperta di sindrome post trauma; dottor Flavio Buccini, sociologo; Mirnaloi Sammour, attivista per i diritti umani in Palestina.

Venerdì 2 Dicembre 2011

appiamo tutti quanto mi piace criticare, ma devo dire che quando una cosa è fatta bene non posso fare a meno di evidenziarlo. In molti criticano ste piante che che il comune ha messo negli spartitraf�co di fronte alle Grazie e sotto il Poggeto, secondo me invece non solo il lavoro è fatto bene, ma l’idea è stata lodevole. In questi giorni, passando ho avuto il tempo per rallentare. Prima di tutto sia l’olivo che la vite sono le tipiche colture autoctone della nostra zona. In seconda battuta, oltre ad essere abbastanza pittoresche, necessitano di poca manutenzione e soprattutto meno dispendiosa dei precedenti pini. Ora ci sarà il comitato del ‘’si’’ e del ‘’no’’, ma posso dire che il turismo inizia anche dalle piccole cose. Non dimentichiamoci che però questa giunta dovrà occuparsi anche delle grandi cose, cose che gli illustri predecessori (tra cui ‘’molti’’ ancora presenti nell’attuale giunta) non sono riusciti nemmeno ad ipotizzare �guriamoci ad iniziare. Speriamo bene...

I consiglieri di opposizione chiedono spiegazioni alla maggioranza su un fatto diventato di pubblico interesse

Alla ribalta la “questione Leonardi”

di MICHELE MARI

I

consiglieri di opposizione Massimo Ceccarelli e Massimo Paolini (entrambi della lista Per Monte�ascone), in occasione dell’ultimo consiglio comunale hanno chiesto spiegazione alla maggioranza sulla cosiddetta “questione Leonardi” un argomento che sta interessando l’opinione pubblica. Paolini ha chiesto al sindaco (nella foto in alto) di astenersi

dal prendere decisioni importanti in Comune e ha aggiunto che se, eventualmente, la Procura rileverà delle irregolarità si costituirà parte lesa. Ceccarelli ha chiesto ugualmente delle spiegazioni e dei chiarimenti in merito. Alla �ne del consiglio il sindaco ha risposto ai due consiglieri dichiarando che tutto è perfettamente regolare. Il medico Sandro Leonardi, vicesindaco nella giunta Fumagalli, ha infatti presentato un esposto per presunte irregolarità nella presentazione della lista civica in merito alle �rme della stessa lista “La Città Nuova”. Entrambi i consiglieri di opposizione volevano chiarimenti ed il segretario comunale, dottor Luciano Carelli, interpellato a riguardo ha confermato che è

stata fatta richiesta da parte di un avvocato per poter ottenere l’elenco dei �rmatari della lista “La Città Nuova”. Massimo Paolini rivolgendosi al sindaco: “Un noto politico, il dottore Sandro Leonardi, ha manifestato sulla stampa palesi irregolarità nella raccolta delle �rme della vostra lista.

Massimo Ceccarelli

Leonardi si era impegnato per appoggiare la lista portando, tra l’altro, molti voti. In questi giorni, da fonti di stampa, ho appreso che, tramite il suo legale, ha presentato un esposto alla Procura. Voglio le dovute spiegazioni. Fonti di stampa hanno redatto palesi irresponsabilità nella presentazione della lista”. Paolini ha rivolto anche alcuni suggerimenti a Cimarello: “Suggerirei al sindaco di astenersi dal prendere per il momento decisioni importanti come per esempio non fare le nomine a Villa Serena, fare appalti e lo spostamento dei dirigenti perché sarebbero atti illegittimi. Se le denunce di Leonardi verranno accettate mi costituirò parte lesa”. Anche il consigliere di opposizione Massimo Ceccarelli

in perfetta sintonia: “Sui giornali ho letto che sono sorte delle irregolarità sulla lista presentata nelle ultime elezioni. Vorrei conoscere i contenuti e soprattutto se sono state acquisite le liste dei sottoscrittori da un avvocato”. Il segretario ha risposto ancora in maniera affermativa. Alla �ne il sindaco Cimarello: “Sono convinto che tutto è stato fatto in modo regolare perche vi è stata la commissione elettorale a sancire la legittimità a cui sono seguite le consultazioni elettorali. Io ho la certezza che tutto è stato fatto nel rispetto delle regole. Si pronuncerà un organo terzo che deciderà. Non posso, al momento, dare giudizi . Se a Monte�ascone , come in tutta l’ Italia, serva depositare un foglio per far fermare l’attività sarebbe troppo faci-

Massimo Paolini le. Per questo la richiesta di astenersi mi sembra assurda. Se anche ci fosse un esposto io continuerò a fare il mio ruolo con il massimo impegno insieme a tutta la mia maggioranza di cui sono �ero; con il prossimo anno vareremo nuovi, importanti, progetti e �nalmente un nuovo bilancio”. A queste parole l’intera maggioranza ha applaudito il sindaco.

Nuovi aumenti in vista per il servizio idrico dei comuni Al Cinema Gallery aperitivo buffet e spettacolo

Le bollette dell’ acqua costeranno il 20% in più Stasera “Burlesque”

R

ecessione o non recessione, gli italiani ormai sono abituati alle cosiddette manovre lacrime e sangue. Tutti gli italiani ovviamente, tranne alcuni. Non sarò certo io a svelarvi l’arcano circa l’identità di questi…. alcuni, perché già sapete di chi sto parlando. Del resto su questa misteriosa, ma poi non tanto, categoria di politicanti, arrampicatori sociali, superburocrati e chi più ne ha, più ne metta, è stato già detto e scritto tanto, che aggiungere qualcosa in più suonerebbe stantio e ripetitivo. Leggetevi, però, se ne avre-

te l’occasione ed il tempo, l’ultima fatica del giornalista, ex direttore de “Il Giornale”, Giordano, dal titolo, assai smaliziato, “Sanguisughe d’Italia” e avrete modo così di sbizzarrirvi sulle pensioni d’oro o sulle prebende di politicanti che non hanno mai lavorato un giorno in vita loro e che si accaparrano liquidazioni e pensioni da nababbi, alla faccia di una nazione dove i più fortunati arrivano a malapena a �ne mese e dove non pochi pensionati vivono con 400 euro di pensione o giù di li. Cose risapute? Ammettiamolo pure. Ma gli italiani, questo popolo di piagnoni e “lamentoni”, sempre pronti a smoccolare diasille quando si trovano a far la �la davanti ad uno sportello postale o bancario, cosa fanno

per cambiare lo status quo? Cosa aspettano a dare il benservito ai soliti dinosauri della partitocrazia italiana (e no solo!), per cercare di rifondare ex novo, questa povera Italia che �n dai tempi della sua Unità è stata solo divorata da una massa di politicanti incapaci e senza pudore? Volete una delle ultime chicche? Ve la servo su un piatto d’argento, anzi di platino, seppur col bene�cio d’inventario. Pare, in sostanza, che i Sindaci (quindi anche Monte�ascone) interessati per la Gestione delle acque potabili da parte della fallimentare Talete S. p A, abbiano deciso, di comune accordo, di aumentare la bolletta del 20% a carico dell’utenza, in barba alle più elementari regole della morale, oltre che della giustizia e dell’economia più spicciola,

Perché sono sempre gli stessi a pagare i fallimenti politici e di gestione?

che imporrebbero invece di far pagare debiti e fallimenti di una Società a coloro che, dirigenti ed amministratori, se ne fossero eventualmente resi responsabili. Eppure, così va l’Italia. Almeno �no a quando non avremo il coraggio di dire basta ai soprusi di una classe politica super�ciale, approssimativa, pressappochista e – lasciatemelo dire – senza palle. Mi auguro che la notizia che circola in questi giorni di bocca in bocca fra i cittadini falisci (vox populi, vox Dei), stanchi ed esausti e già abbastanza carichi di mutui, �nanziamenti e bollette varie, sia solo un falso allarme. Ma, al riguardo, ci piacerebbe conoscere il parere del Sindaci o dei Sindaci interessati, cominciando col rispondere ad un domanda semplice, semplice: è mai possibile che i fallimenti politici e gestionali, a tutti i livelli, debbano essere pagati, in questa dannatissima Italia, sempre e solo dal cittadino? GIUSEPPE BRACCHI

Q

uesta sera alle ore 21 presso il Cinema Gallery di via Cardinal Salotti si terrà lo spettacolo “Burlesque”. Dalle ore 19,30 è previsto anche un aperitvo/buffet. Ad esibirsi saranno le “Burlesque girl” Vesper Julie, Poivre Noire e Curly J. con la partecipazione del cabarettista imitatore Alessio Avitabile. Da ricordare che il “Burlesque” è un’antica forma di spettacolo nata nella seconda metà dell’Ottocento nell’Inghilterra Vittoriana; era uno spettacolo teatrale la cui sovversiva ironia scon�nava nella satira contro la classe dirigente. Col passar del tempo lo spettacolo ha però perso gran parte del suo carattere sovversivo e il burlesque ha iniziato a diventare sempre più un intrattenimento piccante e trasgressivo, obiettivamente mai volgare. Protagonista la donna, la cui �sicità era enfatizzata dai costumi divenuti per la gioia

del pubblico ancor più succinti, il genere ebbe la sua “golden age” negli anni ’40 e ’50. Per informazioni è possibile contattare il seguente recapito telefonico: 335474640. Le prevendite possono essere acquistate presso il Cinema Gallery (tel 3493138444); a Viterbo presso Underground (tel 0761342987) o anche online al sito www.greenticket.it.


vetralla e cimini

& Venerdì 2 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

15

La “Casa delle arti Fabrizio De Andrè” teatro dell’incontro con le famiglie sull’adolescenza L

’associazione Juppiter in collaborazione con il Comune di Soriano nel Cimino ha indetto un incontro con le famiglie sul tema dell’adolescenza nell’ambito di “Avamposti, I giovani incontrano le fragilità” che si terrà oggi alle 21 presso il Palazzo “Casa delle arti F. De Andrè”. L’adolescenza è una fase molto delicata dal punto di vista psicologico. Si esce dall’infanzia, il corpo cambia, si acquisisce una nuova modalità di pensare

che consente di fare ipotesi, manipolare e simbolizzare concetti astratti. Questa trasformazione comporta anche l’arrivo di nuove esperienze di vita, che non sempre i ragazzi sanno affrontare nel modo giusto. E’ quindi importante riuscire ad accompagnare i giovani in un momento chiave della loro esistenza giacché costituisce il ponte che li porta a costruire e consolidare la propria identità adulta. Un compito tutt’altro che facile. L’ar-

gomento è di sicuro rilievo, quindi, e l’associazione Juppiter - emanazione locale della fondazione Exodus di Don Mazzi - garantisce un incontro di notevole spessore sociale. Basti pensare che l’impegno della Exodus va dal reinserimento lavorativo di giovani ex tossicodipendenti o affetti da altre forme di disagio all’assistenza sociale e sociosanitaria, dalla formazione di insegnanti, educatori e animatori alla ricerca scienti�ca.

VETRALLA - Coppari (Passione Civile) e Postiglioni (PD) attaccano l’amministrazione sulle tante questioni “in sospeso”

L’opposizione alza la voce di EMANUELE FARAGLIA

E

’ stato un consiglio comunale ricco di spunti, di ri�essioni e nette contrapposizioni tra maggioranza ed opposizione quello di martedì scorso. Per questo proseguiamo a parlarne, dando spazio stavolta alle istanze della minoranza. A cominciare dalle interrogazioni del consigliere di Passione Civile Franco Coppari (foto sotto) il quale ha richiesto chiarimenti in merito al divieto di sosta recentemente imposto in via della Marmora:“Si tratta di una scelta che penalizza fortemente gli esercizi commerciali nell’unica via della Selvarella dove sono presenti negozi. Mentre un trattamento diverso viene riservato alle vie di accesso al quartiere collegate alla Cassia dove i problemi sono ben maggiori. D’altra parte quello della Selvarella è un disagio che viene provocato anche dal

totale abbandono delle aree verdi e dal degrado di un piazzale come quello don Francesco Paolocci che potrebbe invece essere adibito a parcheggio”. Altra interrogazione ha riguardato le bollette recentemente inviate da Talete: “I cittadini sono molto contrariati sia perché ci sono aumenti sensibili nella tariffa, sia perché si sono visti recapitare dei reiteri di pagamento per servizi inesistenti come le fognature o la depurazione completamente assenti in molte zone di Vetralla. Inoltre l’acqua continua ad essere non potabile, ma viene pagata come se lo fosse e per concludere le fontanelle non funzionano...”. In�ne la questione antenne: “Ci avevano fatto digerire l’installazione dell’antenna nel parco di Cura con la promessa che sarebbero state tolte quelle costruite su abitazioni private, cosa che invece non è accaduta. Poi c’è sempre un’antenna abusiva sulla strada per Tre Croci, per non parlare del rischio che venga messa un’altra antenna nel parcheggio dell’ex area Manzotti”. Sul project �nancing ed i piani integrati invece Passione Civile si è dichiarata contraria: “Questi mezzi per rilanciare l’edilizia non tengono conto del Piano Regolatore che sarà pure superato, ma che deve continuare ad essere la principale guida per lo sviluppo urbanistico. E per quanto riguarda gli spostamenti di bilancio, come quelli ad esempio per i lavori sulla Cassia, si tratta di interventi tappabuchi che non risolvono i problemi del paese” conclude Coppari. Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere del Pd, lista Progetto Vetralla, Carlo Postiglioni (foto in alto a destra): “La delibera sul project financing ed i piani inte-

grati dell’assessore Sensi mi è sembrata piuttosto confusa, priva di un progetto chiaro di sviluppo del paese. Si dovrebbero fare i bandi per ciò che serve e non ricorrere a strumenti che vanno in deroga al Piano Regolatore”. Poi Postiglioni punta l’attenzione sui numerosi punti all’ordine del giorno che non sono stati discussi: “Per prima cosa abbiamo chiesto una discussione approfondita sul Piano Casa, un punto sul quale tutta l’opposizione è compatta. Personalmente sono piuttosto critico sui cambi di destinazione d’uso che rischiano di stravolgere il paesaggio. Vorremmo aprire un ragionamento con la maggioranza che non si basi sulla contrapposizione ideologica come invece avvenuto �no ad oggi. Secondo me è necessario che la politica si prenda le sue responsabilità”. Sui numerosi assestamenti di bilancio Postiglioni è diretto: “Uno in particolare riguardava l’ex tabacchi�cio che è stato utilizzato per trovare le aule in sostituzione di quelle della scuola Marconi inagibile. Ancora oggi ci chiediamo se non fosse possibile sfruttare locali del Comune come ad esempio quelli della Asl situati all’interno della Villa Comunale. Ed in ogni caso vorremmo sapere a che punto si trovano i lavori e se l’amministrazione manterrà la promessa di concluderli entro gennaio 2012. Sarebbe inoltre il caso di organizzare una Commissione aperta agli insegnanti per saperne qualcosa di più”. L’unico punto sul quale maggioranza ed opposizione sono stati d’accordo è stata la modi�ca dell’articolo 8bis dello statuto della Talete, per il resto sono

La minoranza è contraria al project financing perché in deroga al P.R.G.

numerose le questioni rimaste in sospeso e di cui si dovrà parlare il prossimo 19 dicembre: “All’assessore Bacocco - chiosa Postiglioni - vorrei chiedere come intende raggiungere l’obiettivo del 50% di differenziata nel 2012 se attualmente siamo intoro al 15%. Fino ad ora non è stato fatto nulla”. In�ne la richiesta di chiarimenti sullo spostamento del mercato di Cura con le bancarelle che arrivano per�no davanti alla scuola materna e creano disturbo ai negozi nei pressi del cinema Excelsior. L’ultimissimo pensiero di Postiglioni va al bilancio che dovrà essere approvato prossimamente: “Sarà un bilancio di lacrime e sangue, serviranno scelte condivise. La maggioranza non dovrebbe tirar dritto come un treno...”. Chissà se l’appello sarà davvero accolto.

SORIANO NEL CIMINO - Incontro letterario domani alle 18 presso la sala consiliare

La vita segreta dei grandi del cinema in un romanzo U

n viaggio attraverso i misteri che si celano dietro le vite dei personaggi famosi Chi era più tirchio Sordi o Manfredi? E Luigi Zampa era davvero così misogino? Dirigere Celentano era più faticoso per i suoi proverbiali capricci o per la sua innata indolenza? Quanti dietro le patinate immagini da divi nascondono drammi come quello vissuto da Maria Schneider? Come sono cambiati i ruoli cinematogra�ci e sociali da quando Michele Placido e Stefania Sandrelli gridavano “Io sono mia”? Questo è il romanzo verità sul mondo dello spettacolo “Cinema e Ceci” di So�a Scandurra edito da Iacovelli. Racconta una vita che è dedita al cinema, quella di Michela – alter ego dell’autrice, prima come aiuto regista di personaggi famosi, Zampa, Manfredi, Celentano, Argento, poi come sceneggiatrice e regista, al�ne come docente di regia Cinematogra�ca alla Libera Universita’ del Cinema fondata da Cesare Zavattini nel 1983; che vede tra i suoi ex alunni nomi importanti come quello di Emanuele Crialese - premio della critica a Cannes nel 2003 con “Respiro”, il Leone d’argento a Venezia nel 2007 con “Novomondo”, Gran Premio della Giuria alla Biennale 2011 con “Terraferma” - e Bogdan Drayer che ad agosto ha

iniziato in Transilvania il suo sesto �lm con Depardieu come protagonista. “Cinema e Ceci” di So�a Scandurra come recita il risvolto di copertina introduce alla lettura descrivendo quella narrata come “una vita vera, raccontata senza cronologia e scandita dalla scomparsa terrena di molti personaggi di successo”. Una sequenza di episodi e ricordi che l’autrice af�da alle parole di Michela, che in una sorta di backstage lungo una intera esistenza, descrive di personaggi famosi con cui lei, So�a / Michela, ha lavorato cogliendone le umane caratteristiche e i comuni limiti. Questo romanzo, memoria di vita e di cinema di una donna che “ha vissuto il cinema italiano dell’epoca d’oro, l’ha attraversato senza mai farne davvero parte”, è essenziale per ogni cine�lo al quale piace leggere buona narrativa.

Nel 1981 Bompiani pubblica il suo primo romanzo Complesso di Famiglia che l’anno seguente è Premio Castiglioncello per la letteratura, Premio Penna d’argento e arriva nella rosa �nale delle opere prime al Premio Viareggio. Dal ‘62 si occupa di cinema, come aiuto regista collabora con Camerini, Zampa, Argento, Manfredi, Celentano e molti altri. E’ sceneggiatrice e autrice teatrale. Nel ‘78 dirige il suo primo �lm Io sono mia tratto dal romanzo Donne in guerra di Dacia Maraini, interpretato da Stefania Sandrelli, Michele Placido, Maria Schneider e Paco Rabal. Moltissime le regie teatrali, di cui è anche autrice e adattatrice. Ha ideato numerosi importanti programmi televisivi, di cui ha curato anche la regia, per la Rai e per la Tv Svizzera, su temi scottanti. Dal 1980 insegna sceneggiatura (è Premio Segno d’argento ‘82) e regia cinematogra�ca all’istituto Scienze cinematogra�che di Firenze, alla Sapienza di Roma, al Centro sperimentale e dal ‘90 dirige la Libera università del cinema, fondata da Cesare Zavattini nel 1983.

Il romanzo narra la vita di Michela durante l’epoca d’oro del cinema italiano

L’autrice So�a Scandurra Giovanissima è pittrice, autrice di moltissimi racconti, più di 400 pubblicati su riviste e quotidiani con lo pseudonimo di Lazzarina.


comprensorio sud

16

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 2 Dicembre 2011

VASANELLO - La minoranza chiede di fare chiarezza sul nuovo immobile che sta costruendo il sindaco

Una casa che vale doppio T

orna alla carica la minoranza consiliare di Vasanello. Stavolta l’attenzione del gruppo “Uniti per Vasanello” è stata catturata dalla casa che il sindaco, Antonio Porri, sta costruendo. Il gruppo di minoranza sulla questione ha diffuso un comunicato stampa nel quale sostiene: “L’attuale Sindaco di Vasanello (nella precedente amministraizone vicesindaco e assessore all’urbanistica) lo scorso anno ha ottenuto un permesso a costruire, avente per oggetto una ristrutturazione di un immobile mediante demolizione e successiva ricostruzione. Come tutti possono veri�care in via e. Fermi, l’immobile da demolire e’ ancora in piedi, mentre al suo �anco e’ stata costruita una nuova casa. Tra l’altro, il fabbricato esistente, di uso agricolo, e’ stato stralciato dal lotto del comparto e2-e3 dove e’ ubicato, salvando così tutti i metri cubi di nuova costruzione. Poi, ciligiena sulla torta, e’ stato anche concesso il cambio di destinazione d’uso da agrico-

lo ad abitativo. A questo punto occorre fare chiarezza: o l’immobile stralciato non c’entra nulla con la zona di espansione prevista e allora non puo’ essere concesso il cambio di destinazione d’uso oppure non puo’ essere stralciato e quindi utilizza i nuovi volumi del comparto. Per concludere il nocciolo della vicenda è che il sindaco di Vasanello e’ proprietario di un lotto su cui ha costruito un nuovo immobile senza abbattere quello esistente, come era scritto nel permesso a costruire ed ora si ritrova l’immobile vecchio, l’immobile nuovo e tutti i metri cubi a disposizione del lotto di proprieta’. Un miracolo di moltiplicazione dei volumi di costruzione !Chiediamo al sindaco di demolire il fabbricato preeesistente e non demolito (come prescritto dal permesso a costruire). Il sig. Porri dovrebbe essere il primo a rispettare le regole e dare l’esempio ai propri concittadini.Qualora cio’ non avvenga ci riserviamo di tutelare la legge ed il rispetto delle regole nelle sedi piu’ opportune.”

Il fabbricato preesistente non è stato demolito come invece previsto dal permesso a costruire

RONCIGLIONE - Rassegna di Musica da Camera. Al via la XIV edizione

I

nizia sabato prossimo, presso la chiesa di S. Sebastiano, a Ronciglione, alle ore 17,30, la quattordicesima Rassegna di Musica da Camera ‘Città di Ronciglione’, sotto l’egida del Comune di Ronciglione, rappresentato dal sindaco Massimo Sangiorgi e dal Consigliere Comunale Delegato ai Grandi Eventi, Sergio Farricelli. Direttore Artistico della manifestazione il Maestro Fernando De Santis, responsabile dell’Istituzione Comunale Musicale Sandro Verzari di Ronciglione. Inaugura l’evento il Quintetto di Corni che vede come Direttore e Corno Solista il Maestro LUCIANO GIULIANI, con il concerto intitolato ‘Il corno nel repertorio solistico e cameristico’. In programma musiche di Mozart, Von Weber, Cilea, Rossini, Wagner. Il Maestro Giuliani, diplomato presso il Conservatorio G.B.Martini di Bologna, è stato Primo Corno presso le orchestre del Teatro dell’Opera di

Roma. Ha insegnato presso i Conservatori di musica di Reggio Calabria, Pesaro, Frosinone e Santa Cecilia di Roma. Presidente e membro di giurie e commissioni nazionali e internazionali, è stato nominato Accademico presso l’Accademia Filarmonica di Bologna per ‘gli alti meriti di musicista e concertista’. Collabora come Primo Corno presso l’Orchestra Sinfonica dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia. E’ autore di opere didattiche per il suo strumento edite da Edipan e Ricordi. Il giorno dopo, domenica 4 dicembre, sempre nella chiesa di S. Sebastiano alle ore 17, 30, si esibirà il QUARTETTO FARNESE, così composto: FULVIO LEOFREDDI , violino – GIOVANNI LEONETTI , viola – IVO SCARPONI, violoncello – AUGUSTO LOPPI, oboe. In programma musiche di Haendel, Gatti, Krommer, Van Beethoven.

Foto di Andrea Di Palermo

Una panoramica dei tetti di Vasanello

CIVITA CASTELLANA - La Destra vuole verificare se ci siano stati abusi edilizi

Su Ex-Zanganella un nuovo esposto alla Forestale di SIMONA TENENTINI

S

ul complesso edilizio Ex-Zanganella a Civita Castellana resta alta l’attenzione. Più passa il tempo e più la vicenda si arricchisce di ulteriori elementi e colpi di scena. L’ultimo, in ordine di tempo, è il nuovo esposto presentato dai consiglieri comunali d’opposizione, Angeletti e Rossetti, al Comando stazione del Corpo Forestale dello Stato. Ecco il contenuto. “I sottoscritti Consiglieri Comunali di Civita Castellana, Carlo Angeletti e Roberta Rossetti hanno appreso, a seguito di notizie apparse recentemente sui giornali, che nonostante il complesso immobiliare denominato “ex Zanganella” non abbia le caratteristiche urbanistiche per una destinazione d’uso dire-

zionale, recentemente una società di medici vi ha ubicato i propri uf�ci e ambulatori. Con la presente si chiede di effettuare un sopralluogo al �ne di veri�care l’autenticità di tali notizie e, se confermate, prendere i dovuti provvedimenti previsti per gli abusi edilizi. Si chiede inoltre di veri�care: 1) se per effettuare i lavori si sia provveduto da parte della proprietà a munirsi delle autorizzazioni paesaggistiche necessarie, essendo la zona interessata dal vincolo ricadente nella fascia di rispetto delle coste marine, lacuali e dei corsi d’acqua, avendo tra l’altro effettuato lavori esterni che hanno modi�cato l’aspetto esteriore dell’ edi�cio, attraverso il montaggio di impianti tecnologici. 2) se le Dichiarazioni di Inizio Attività n. 9982 del

09.05.2011 e n. 15340 del 23.07.2010. e i lavori da esse scaturiti siano legittimi, considerato che i condoni edilizi del complesso ex Zanganella riguardavano il mu-

tamento di destinazione d’uso da Artigianale a Commerciale, mentre sembrerebbe siano state eseguite opere per trasformare il complesso in locali Direzionali.

RONCIGLIONE - Alla Sala dei Gracchi una guida sugli itinerari del lago di Vico

S

i terrà sabato prossimo alle ore 10.30 presso la sala dei Gracchi del Comune di Ronciglione la presentazione della nuova guida “Ronciglione e il lago di Vico. Itinerari turistici”. La pubblicazione, promossa dall’amministrazione comunale, è stata realizzata tramite l’interessamento ed il coordinamento dell’assessore al Turismo Giuseppe Duranti, in collaborazione con il Centro commerciale naturale “Gli Unicorni” e l’editore Palombi. La guida, curata da Simone Quilici - con testi di Valentina Berneschi, disegni di Antonio Cerica e fotogra�e di Stefano Ioncoli - illustra una serie di itinerari tematici volti a con-

durre il visitatore attraverso i luoghi più signi�cativi di Ronciglione e del suo comprensorio, prendendo in esame storia, beni architettonici e tradizioni. Si potranno così ripercorrere le principali tappe dello sviluppo della città: dai primi insediamenti preromani e romani lungo la Via Ciminia, alla crescita medievale dei borghi intorno alla Rocca legati al percorso della Via Francigena, �no ad arrivare alla nascita della capitale Farnesiana e allo splendore rinascimentale e barocco. Un’attenzione particolare è rivolta all’importante patrimonio di archeologia indu-

La pubblicazione è stata promossa dall’amministrazione comunale

striale lungo il Rio Vicano e allo stupendo paesaggio del lago di Vico, il cui ambiente è tutelato dalla Riserva naturale, recentemente ampliata al territorio di Ronciglione. Il lavoro mette in luce Ronciglione come luogo da esplorare attraverso le sue molteplici bellezze culturali e naturali, evidenziandone il ruolo di meta di un turismo prolungato, che può essere abbinato all’esperienza del famoso Carnevale o al soggiorno estivo sulle sponde del suo splendido lago. La realizzazione di una nuova guida turistica – ha dichiarato l’assessore Duranti – “si inseri-

sce all’interno di un più ampio progetto di valorizzazione a cui da tempo l’amministrazione sta lavorando, indispensabile per la promozione turistico - culturale di una cittadina come Ronciglione, che vanta un passato ricco di storia”. “Questa pubblicazione – ha proseguito Duranti – si rivolge sia ai numerosi turisti che ogni anno visitano il nostro territorio, sia ai cittadini a cui è data la possibilità di approfondire le proprie radici e tradizioni, secondo una �nalità didascalica che possa coinvolgere in primis la realtà giovanile delle scuole”.


cultura & spettacolo

& Venerdì 2 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

17

La rassegna “Il Teatro dei Bambini” organizzata da Tetraedro continua il 3 dicembre alla Sala Gatti

Pollicino stralunato danza “

Due bambine lasciate sole nel bosco riescono a ritrovare la strada di casa grazie alla Luna che racconta loro le avventure di Pollicino.” Da qui inizia Pollicino Stralunato messo in scena dal Teatro degli Incerti di Tuscania in collaborazione con l’associazione Vera Stasi, per la rassegna “Il Teatro dei Bambini”. Lo spettacolo, in scena sabato 3 dicembre alle 16 presso la Sala Gatti, è l’ottavo degli appuntamenti organizzati dalla Compagnia Tetraedro, questa volta dedicato alla danza; elemento essenziale per lo sviluppo della storia sono alcuni brani di musica classica, energetici, sognanti e sempre divertenti. Su queste note le due protagoniste, Tiripitirri e Dodiesis, incontreranno intelligenza, coraggio e fortuna, i tre elementi indispensabili, a detta della luna, per tirarsi fuori dai guai.

a raccontare la storia con il corpo e con la musica Cristina Failla e Mariella Sto. La durata dello spettacolo è di 50 minuti ed è consigliato ai bambini dai quattro anni in su. A seguire verrà offerta dai produttori locali una piccola merenda. Ma non �nisce qui, infatti in occasione dei festeggiamenti per i 6 anni del Tetraedro, l’appuntamento con il Teatro dei bambini raddoppia: venerdì 9 dicembre andrà in scena lo spettacolo “Fiabe dal Mondo” della compagnia Nearteneparte, mentre sabato 10 dicembre sarà la volta di “Re trentatré e i suoi trentatré bottoni d’oro” della compagnia il Salto, sempre alle 16 e presso la sede del Tetraedro, in via Chigi 12.

La rassegna “Il Teatro dei Bambini” è sostenuta dal Comune di Viterbo, Assessorato a l l e Politiche Sociali e Giovanili e Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, dalla provincia di Viterbo,

Uno spettacolo di circa 50 minuti per tutti i bambini dai 4 anni in su

Il Tetraedro ha il piacere di ospitare due compagnie molto note sul nostro territorio che da anni lavorano per la diffusione

e la divulgazione della danza e del teatro, nell’intento di creare un andamento sinergico nelle scelte artistiche. In scena

A Vejano continua la stagione teatrale Il 3 dicembre: “Seppellite il mio cuore qui!”

L

o spettacolo è la storia dettagliata di un viaggio con la famiglia per andare in villeggiatura, da Napoli a Scauri. Un viaggio tra storia antica e aneddoti, raccontati da un padre professore, che continua a dispensare pillole di cultura anche al di fuori dell’aula e un paesaggio incantevole, lungo il litorale domizio, ancora incontaminato. Sono gli anni del Bum economico, detto anche Miracolo economico, dove riecheg-

giano le canzoni di San Remo dal ‘58 al ‘61. Si arriverà per contrasto ai giorni nostri con l’ecoma�a, il degrado, i veleni, il percolato, la munnezza.... di e con Gianni Abbate ricerche musicali e musiche originali: Fabio Barili elementi scenogra�ci: Benni Barone Disegno luci: Diego Sposetti aiuto regia e montaggio video: Danilo Milocco Immagini video e regia: Gianni Abbate Gli spettacoli continuano sabato 10 dicembre Of�cina della Bassa Sabina/Teatro delle Condizioni Avverse Sangue dal naso [scuola diaz - genova 2001] di e con Andrea Maurizi venerdì 16 dicembre Accademia della Tuscia - Il dietro le quinte di una creazione “7 coreogra� per il Balletto di Spoleto” con Caterina Genta e Marco Schiavoni Ingresso singolo spettacolo Euro 5,00. Abbonamenti per tutti e 6 gli spettacoli Euro 20,00 Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 329.5920022.

Il libro dedicato al Sindaco ucciso I

l 7 dicembre alle ore 17:00, presso la Sala Conferenze della Provincia di Viterbo, in Via Saf� n.49, verrà presentato il libro dedicato ad Angelo Vassallo, il Sindaco pescatore ucciso in un agguato il 5 settembre 2010. L’iniziativa vuole ricordare un cittadino coraggioso che con una gestione amministrativa all’insegna della legalità, della tutela dell’ambiente e del patrimonio artistico e culturale ha difeso la sua terra dalle speculazioni e dagli abusi. Insieme ai familiari interverranno Legambiente, Libera, WWF, FAI, Accademia Kronos e Cittaslow, associazioni impegnate quotidianamente nella difesa del territorio e nell’educazione alla legalità, al rispetto del patrimonio e della natura. L’invito è aperto a tutti i cittadini.

In memoria di un cittadino coraggioso che ha difeso dagli abusi la sua amata terra

dalla Fondazione Carivit e dalla Banca di Viterbo. Si ringrazia il Blitz Bar per il sostegno. Per il programma completo: facebook.com/Compagnia Tetraedro. È gradita la prenotazione. Per informazioni: info@tetraedro.org 349 1591280 368 3750512 0761 1987135 Via Chigi 12 - Viterbo.

Oggi al Cinema VITERBO Cine Tuscia Village Multisala Località Pallone, Vitorchiano The Twilight Saga: Breaking Dawn Orario: 17.30 - 20.00 - 22.30 Scialla! (Stai sereno) Orario: 17.30 - 20.00 - 22.30 Cinema Genio Via del Teatro Genio 1 Mightnight in Paris Orario: 18.30 - 20.30 - 22.30 Cinema Trento Piazza del Santuario 51a Happy Feet 2 Orario: 18.00 - 19.40 Cinema Trieste Viale Trieste 30 Anche se è amore non si vede Orario: 21.30

VETRALLA Cinema Excelsior Via Cassia 277, Cura Scialla! (Stai sereno) Orario: 22.00

CASTIGLIONE IN TEV. Cinema Tevere Via Orvietana The Twilight Saga: Breaking Dawn Orario: 21.30

TARQUINIA Cinema Etrusco Multisala Via della caserma 32

Happy Feet 2 Orario: 18.00 Immortals Orario: 20.15 - 22.30 Real Steet - Cuori d’acciaio Orario: 17.30 - 20.00 - 22.30 Il re leone Orario: 18.00 - 20.15 - 22.30 Anonymous Orario: 20.00 - 22.30 Anche se è amore non si vede Orario: 18.00 - 20.15 - 22.30

SORIANO NEL CIMINO Cinema Florida Piazza Marconi 12 The Twilight Saga: Breaking Dawn Orario: 18.00 - 21.30

MONTEFIASCONE Multisala Flavia Via della Croce 1 The Twilight Saga: Breaking Dawn Orario: 21.30 Real Steet - Cuori d’acciaio Orario: 21.30

The Twilight Saga: Breaking Dawn Multisala Gallery Orario: 15.45 - 17.50 - 20.00 - 22.00 Via Cardinal Salotti Anche se è amore non si vede Anche se è amore non si vede Orario: 21.30 Orario: 16.00 - 18.00 - 20.00 - 22.00 Immortals Real Steet - Cuori d’acciaio Orario: 21.30 Orario: 16.30 - 19.00 - 21.30 Happy Feet 2 Orario: 16.30 - 18.10 - 20.00


almanacco

18 NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

21 Aprile - 20 Maggio TORO

Giocosi e divertenti più che mai, sembra che abbiate imparato a perfezione come usare l’arma della seduzione... per fortuna che voi siete il segno più fedele dello Zodiaco!... come?..state ridendo sotto i baffi?... mi state dicendo “povero illuso”?... beh insomma io ve lo dico in buonafede..poi sta a voi cercare di marciare sulla retta via..anche perché se il vostro amore vi scopre non lo so mica che fine fate eh?... A BUON INTENDITOR…

Oggi proprio non è giornata..sì lo so che ultimamente ve lo sto dicendo parecchie volte, ma che ci posso fare se la Luna decide sempre di farvi i dispetti?.ma io dico però..ma a voi..chi vi frega?..il vostro entusiasmo per la vita è sempre più che contagioso e proprio ora che si avvicinano le festività siete un concentrato di vitalità ed allegria..ALLA FACCIA DELLA LUNA

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO

23 Luglio - 22 Agosto LEONE

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE

Per voi amici del Cancro una bellissima Luna si mette in ottimo aspetto in Pesci e vi regala una extradose di tenerezza che però risulterà al partner assai gradita, visto che ultimamente sembrate più prese dalla carriera che dagli affetti..ma non lo sentite che Natale sta arrivando?..come?..ci manca ancora un po’?..ma no dite bugie!..GIA’ VI HO VISTO CUCINARE!!!

Ancora una splendida giornata amici del Leone!... specialmente la sfera finanziaria si profila grandiosa, con ottima possibilità di aumenti e introiti vari..e sarà meglio così visto che Natale si avvicina e voi, essendo molto teatrali amerete fare il pacchetto più grande e scintillante da mettere sotto l’albero..TEMPO PER SCEGLIERE CE N’E’

Signore della Vergine... non vi state ad arrovellare più di tanto se improvvisamente il weekend che avevate organizzato è andato in fumo... può succedere che il vostro partner si debba allontanare per motivi di lavoro no?..e poi vi pare che brillanti, simpatiche e divertenti come siete passerete del tempo da sole?..NON ESISTE AL MONDO!

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

Amici carissimi della bilancia..e se questa Venere fosse arrivata per dirvi di apportare delle modifiche al vostro rapporto sentimentale?..beh sarebbe il caso di ascoltare i suoi suggerimenti..non mettete la testa sotto la sabbia amò di struzzo e affrontate la realtà, qualunque essa sia..e sono sicuro che c’ho che vedrete sarà molto meglio di quanto possiate immaginiare..SC OMMETTIAMO?

E come se non bastasse ci si mette anche questa Luna in pesci ad esaltare il vostro sex appeal..no, dico io, ma cosa vi siete messi in testa?..di diventare i casanova del 21 secolo’..perché andando avanti di questo passo poco ci manca eh?..chissà se però la vostra dolce metà gradirebbe se sapesse?..mi raccomando..ve lo dico sempre..FATE I BRAVI!!!

Amici del Sagittario!! Ma che fer vore!..ma che ardore!..ma q u a n t e sorprese!... questo è proprio un cielo febbricitante per il susseguirsi di eventi inattesi uno dopo l’altro..è tanto che state aspettando la fine di un periodo un po’ cupo, ed ecco finalmente qualche bella notizia che vi tira su..e che tira su anche il vostro conto in banca..CONGRATULAZIONI!!

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

Simpatici ed eccentrici e più che mai brillanti amici dell’Acquario... chissà perché voi siete sempre i primi a correre per gli acquisti di Natale..già siete infervorati dall’idea dei regali..ma non vi sembra un po’ presto?..anche perché le finanze in questo momento lasciano un po’ a desiderare..aspettate un pochino..POCO POCO

Venerdì 2 Dicembre 2011

FARMACIE (reperibilità)

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI

A m i c i dell’Ariete! non state notando che negli ultimi giorni ricevete molte occhiate?..eppure non siete più belli del solito..beh questo succede perché Venere dal Capricorno vi spinge alla trasgressione..e gli altri se ne accorgono, lo respirano..beh voi cercate di resistere alle tentazioni..mi raccomando..tra un po’ sarà Natale..SIATE BRAVI!

E finalmente tutte le ciambelle cominciano a riuscire col buco, vero amici del capricorno’... finalmente si comincia ad avvicinare qualcosa di positivo nella vostra esistenza..che sia lavoro che sia amore, ponetevi positivamente e a braccia aperte nei confronti del destino..ve lo assicuro..sarà UN NATALE SPECIALE!

Viterbo & AltoLazio

Ed ecco quello che si può chiamare un weekend da favola, amici dei pesci..a patto che non decidiate di lavorare..perchè in quel caso le rogne si sprecherebbero..Mercurio storto infatti non vi rende lucidissimi..e rischiereste di fare tremila volte la stessa cosa..invece tremila volte potreste abbracciare il vostro dolcissimo Nettuno…lui sì che NON SI STANCHEREBBE MAI!

OGGI 2 DICEMBRE ACQUAPENDENTE CORSO TAURELLI SALIMBENI 1 (8,35-13,00 E 16,00-19,30)

NEPI VIA ROMA 19 (8,30-13,00 E 16,00-19,30)

ARLENA DI CASTRO VIA V.EMANUELE 128 (8,30-12,30 E 16,30-19,30)

ORTE P.ZZA DEL POPOLO 15 (8,30-13,00 E 16,00-19,30)

BAGNOREGIO P.ZZA TRENTO E TRIESTE 8 (8,30-13,00 E 16,00-19,00)

RONCIGLIONE CORSO UMBERTO I 33 (8,30-12,55 E 16,00-19,30)

CALCATA P.ZZA RISORGIMENTO 1 (9,30-13,00 E 16,00-19,00)

SORIANO NEL CIMINO VIA E. MONACI 96 (8,35-13,00 E 16,00-19,30)

CAPRANICA SCALO VIA DELLA STAZIONE SNC (8,30-13,00 E 16,00-19,30)

SUTRI P.ZZA DEL COMUNE 34 (9,30-13,00 E 16,00-19,30)

CAPRAROLA VIA F. NICOLAI 141 (9,00-13,00 E 16,00-20,00)

TARQUINIA CORSO V. EMANUELE 37 (8,30-13,00 E 16,00-19,24)

CIVITA CASTELLANA VIA VINCENZO FERRETTI 95 (8,30-13,00 E 15,55-19,30)

TUSCANIA VIA TARQUINIA 53 (8,35-13,00 E 16,30-20,00)

FARNESE VIA PRINCIPE AMEDEO 126 (9,00-13,00 E 16,00-19,00)

VALLERANO P.ZZA DIAZ 14 (9,00-13,00 E 16,00-19,30)

GALLESE VIA TRONSARELLI 41 (9,30-13,00 E 16,30-19,30)

VETRALLA VIA SAN MICHELE SNC (9,00-13,00 E 15,30-19,30)

GRAFFIGNANO-SIPICCIANO P.ZZA UMBERTO I 28 (9,00-13,00 E 16,30-19,30)

VILLA SAN GIOVANNI IN TUSCIA P.ZZA SAVOIA SNC (9,00-12,30 E 16,30-19,30)

GROTTE DI CASTRO VIA V. VENETO 4 (9,00-13,00 E 16,00-19,00)

VITERBO VIA VICENZA 40/A (8,35-13,00 E 16,00-19,30)

MARTA VIA TUSCANIA 4/A (9,00-13,00 E 16,00-19,30)

SAN MARTINO AL CIMINO P.ZZA BURATTI 2/3 (9,00-13,00 E 16,00-19,30)

MONTALTO DI CASTRO VIA AURELIA 30 (8,45-13,10 E 16,00-19,30)

VITORCHIANO VIA MANZONI SNC (9,00-12,40 E 16,00-19,00)

MONTEFIASCONE-ZEPPONAMI VIA CASSIA 95 (8,30-13,00 E 16,00-19,30)

PREVISIONI METEOROLOGICHE Venerdì 2 Dicembre

Sabato 3 Dicembre

Le regioni centrali tirreniche sono interessate da correnti meridionali innescate dalla saccatura in arrivo da ovest, ostacolata dall’alta pressione balcanica. Tempo all’insegna della nuvolosità diffusa con qualche piovasco al mattino a carattere intermittente sul Lazio costiero e adiacente, mentre in Toscana le nubi determinano piogge persistenti solo sull’angolo nordoccidentale. Tra sera e notte ancora deboli piogge su nordovest Toscana, isolati rovesci sempre addossate alla linea costiera laziale. In genere asciutto in Umbria e dorsale centrale. Temperature in aumento nei minimi. Venti moderati da S, da SO in quota. Mari in tendenza mossi o molto mossi al largo.

La saccatura non avanza verso levante esaurendosi sui Canali delle isole, tuttavia le regioni tirreniche rimangono interessate da correnti umide meridionali che favoriscono debole instabilità sui settori costieri mentre i cieli sono più chiusi con piogge intermittenti sull’alta Toscana, anche a carattere di rovescio in Versilia. Decisamente più asciutto sull’Umbria e sulla dorsale. Temperature stabili o in ulteriore aumento nei minimi. Venti moderati tra SO e SSE sul Lazio, più deboli in Toscana con rinforzi da SO in Versilia, da SSO in quota. Mari mossi, specie al largo


SPORT

AIA DI VITERBO - Annullato l’evento previsto per oggi-

Rinviata la manifestazione con i fischietti rosa

urtroppo, con P grande rammarico, devo comunicare che a

causa di insormontabili problemi tecnici e logistici sopravvenuti ieri mattina, la manifesta-

zione intitolata “All’Aia il rosa è di rigore” che doveva svolgersi venerdì pomeriggio al Balletti Park Hotel di San Martino al Cimino non si svolgerà e quindi è sta-

ta rimandata ad altra data che la sezione Aia indicherà la data in cui l’evento verrà effettuato con grande partecipazione delle associate.

Venerdì 2 Dicembre 2011

19

IL CASO

Città Europea dello Sport, a che punto siamo? Sergio Insogna chiede al sindaco lumi sugli eventi che dovrebbero iniziare tra 31 giorni U

n’immensa opportunità che la città di Viterbo rischia di non sfruttare appieno. E’ con questo timore che il consigliere Sergio Insogna rivolge al sindaco Giulio Marini una serie di domande sulla manifestazione che tra un mese circa prenderà il via nella Città dei Papi. “Egregio primo cittadino, sono mesi che sto chiedendo, l’ho fatto anche in Consiglio Comunale più volte, lo stato dell’arte dell’evento sportivo che dovreb-

be caratterizzare e dare lustro alla nostra Viterbo, vale a dire Viterbo “ Città Europea dello Sport 2012”. Infatti nel 2012, tra trentuno giorni, dovrebbero iniziare ad essere svolte manifestazioni riguardanti il mondo dello sport di vario livello e vario spessore, che dovrebbero coinvolgere la città in una kermesse di iniziative sul tema sportivo nell’arco di dodici mesi. Ad oggi nulla si sa del programma, dei tempi, dei modi e soprattutto dei �nanziamenti

“Ad oggi non si sa nulla del programma, dei tempi, dei modi e dei finanziamenti”

monials dovrebbero essere utilizzati per promuovere le manifestazioni e quindi attivamente e verbalmente dare un valore aggiunto a quanto si va a realizzare (i nostri Testimonials non hanno ancora detto nulla, neanche nella conferenza di presentazione dell’evento, ed è stata una grave mancanza e scortesia di chi non li ha fatti parlare)? • con quali risorse economiche verranno �nanziate le manifestazioni? • quali enti hanno partecipato ad eventuali �nanziamenti? • si è tenuto conto che nel 2012 si svolgerà la manifestazione sportiva planetaria per eccellenza, cioè le Olimpiadi a Londra ? e che magari questo enorme evento sportivo in alcuni casi potrebbe sminuire o valorizzare le nostre manifestazioni proposte in quel periodo ? In sostanza signor Sindaco sono fortemente preoccupato, dal momento che ci tengo

che si faccia bella �gura almeno nello Sport, che questa opportunità resa possibile dalla Comunità Europea, non venga realizzata e fatta apprezzata come elemento di partecipazione sociale, di valorizzazione sportiva dei cittadini viterbesi e delle società sportive cittadine, sono preoccupato che la tardività amministrativa non produca elementi positivi di notorietà e promozione sportiva nazionale ed europea e poi alla �ne si determini che: la classica montagna partorisca il solito topolino. Mi consenta, lei che è uomo di spirito, una ironica ed amichevole battuta �nale. Non vorrei che Viterbo possa diventare in luogo della “Città E u r o p e a dello Sport 2012” ….. nella “Città E u r o p e a dello SPOT 2012”… in questo caso dovremmo chiamare Striscia la Notizia per un bel Tapirone Europeo. Attendo suoi graditi chiarimenti e rassicurazioni”.

“Si è tenuto conto che nel 2012 si svolgeranno le olimpiadi di Londra?”

Il consigliere comunale Sergio Insogna (importantissimi) utili alla realizzazione di un calendario di manifestazioni di prestigio e di qualità, come credo sia negli obiettivi di coloro che stanno lavorando sul programma. Le rammento che su questo evento il Comune ha investito zero euro ( basta guardare il bilancio di previsione, i riequilibri e l’assestamento del bilancio 2011 ), allora mi chiedo e le chiedo : • l e società sportive cittadine hanno avuto attenzione e coinvolgimento nella stesura del programma di detta manifestazione? • non ritiene che dal punto di vista promozionale e pubblicitario i tempi siano tardivi per rendere la giusta immagine ed il giusto apprezzamento del programma medesimo (che ancora non si conosce), di solito si parte molti mesi prima per pubblicizzare e veicolare le manifestazioni di questo tipo nella città ma soprattutto all’esterno di essa

( dato anche il valore europeo dell’evento ) ? • le 37 persone e/o personaggi sportivi inseriti a vario titolo nell’evento, oltre i 20 che fanno parte del Comitato Organizzativo e di quello Tecnico , quanto ancora dovranno aspettare per conoscere quello che si è sviluppato? Dopo 6 mesi dalla delibera che costituiva un Board di coordinamento costituito da: un Comitato Organizzativo, un Comitato Tecnico ed Amministrativo, un Comitato d’Onore ed un gruppo di Testimonials di varie discipline sportive che hanno raggiunto risultati di prestigio e di valore nazionale, europeo e mondiale non si sa nulla. Quanto ancora dovranno aspettare questi signori ed anche i cittadini viterbesi per conoscere gli aspetti organizzativi, le date ed i contenuti tecnici che riguardano detto evento europeo? Tra le altre cose i Testi-

“Quanto dovranno aspettare ancora i cittadini viterbesi per sapere qualcosa?”

Il Sindaco Giulio Marini


Viterbo & Venerdì 2 Dicembre 2011 AltoLazio

� �

sport

SPORT

20

PROGRAMMAZIONE- Un altro ricco pomeriggio sportivo quello di domenica

Viterbese-Orvietana su Radioverde D

omenica 04 Dicembre alle ore 14,15 continua il grande pomeriggio sportivo con Radio Verde (91.3 – 103.9 F.M.) dove torna puntuale l’appuntamento con la trasmissione “Radio Verde Sport”, nel corso della quale in collegamento con lo stadio comunale “Enrico Rocchi” di Viterbo verrà trasmessa in diretta con inizio alle 14,25 la radiocronaca dell’incontro Viterbese - Orvietana . Conduce in studio Luca

Tofani. La radiocronaca è invece affidata all’inviato Claudio Petricca che al termine dell’incontro raccoglierà i commenti a caldo dei protagonisti. Collegamenti anche con Sansovino dove il Civita Castellana è impegnato in trasferta. Per lo spazio dedicato ai commenti del dopo gara anche questa volta interverranno giornalisti delle varie testate locali e nazionali, addetti ai lavori, ex gialloblù, personalità politiche e sociali di Viterbo e Provincia. Nell’intervallo

e al termine della partita Nicola Guarnaccia curerà risultati, commenti, interviste ed una ampia panoramica dei campionati di eccellenza, promozione, 1° - 2° e 3° categoria e dei campionati giovanili regionali e provinciali provinciali. Oltre al carattere sportivo, la trasmissione dedicherà spazio per sensibilizzare gli ascoltatori alla campagna per la raccolta fondi “TUTTI PER NOEMI” la vera sfida della bambina di 10 anni di Tarquinia contro la gravissi-

ma malattia di cui è effetta. Gli sportivi potranno seguire l’incontro in streaming anche sul sito www.radioverde.it, w w w. l a t u a v o c e . i t , w w w. n e w t u s c i a . i t , w w w. t u s c i a w e b . i t , www.viterbonews24.it , www.ontuscia.it e su face book sul canale radio di Radio Verde cliccando su ascolta e su tutti gli altri siti delle testate giornalistiche Viterbesi che avranno attivato la messa in onda della trasmissione.

CALCIO SERIE D Forze fresche per mister Conticchio in vista del derby

C

ontinua la preparazione al derby contro l’Orvietana la Viterbese di mister Alessandro Conticchio che ieri pomeriggio ad Ischia di Castro ha svolto la consueta sgambata infrasettimanale. Una partita d’allenamento chiusa sul punteggio di 4-2 per i gialloblù con reti di Zagarella, Barra e doppietta di Pieri. La s�da di Ischia di Castro è stata anche l’occasione per vedere all’opera i nuovi arrivati che la società ha uf�cializzato nel tardo pomeriggio. Nessuna grande sorpresa anche se, nell’elenco inviato dall’uf�cio stampa di Via della Palazzina c’è un nome nuovo che ancora non era circolato ovvero quello dell’estremo difensore classe 1992 Matteo Santi che lascia il Fidene per accasarsi a Viterbo. Nella lista degli acquisti uf�ciali invece non compare il nome del laterale difensivo sini-

Gialloblu, buon test ad Ischia di Castro, verso domenica... stro Andrea Irrera, scuola Catania classe 1992, che sembra non aver ancora completato il tesseramento. Tornando alla partitella, mister Conticchio nel primo tempo ha schierato Scarsella in

porta, i nuovi Pucino e Lispi a sinistra e destra della linea difensiva con Nocerino e Fapperdue al centro. A centrocampo, in virtù anche della squali�ca di Sabatino, a fare coppia con Cristiano è stato Piccolo mentre

sugli esterni hanno trovato posto Zagarella e Storani, davanti spazio alla fantasia di Morini e alla potenza dell’argentino Vegnaduzzo. Una squadra che potrebbe tranquillamente rispecchiare l’undici che il tecnico

di Celleno potrebbe riproporre domenica nell’importantissima e delicata s�da contro i cugini dell’ex tecnico Tommaso Volpi. Alla sgambata odierna non hanno preso parte il centrocampista Sabatino, che oltre

alla squali�ca è alle prese con un piccolo fastidio muscolare, il difensore Corallo e l’attaccante Mereu che sta cercando di smaltire l’infortunio muscolare subito nel match interno contro il Castel Rigone.

CALCIO E C/5 - Mister Antonazzi ha salutato la truppa dopo la diserzione di sabato scorso

Terremoto al Fescennium Corchiano Domani a Tivoli riunione per i club della provincia di Roma Mirko Antonazzi

T

erremoto al Fescennium Corchiano. Nel pomeriggio odierno infatti sono arrivate le dimissioni di mister Antonazzi a causa della grave crisi economica che sta colpendo la società gialloblù e che sabato scorso aveva portato la formazione viterbese a non presentarsi a Roma per la s�da valevole come nona giornata di campionato contro lo Sporting Albatros. Ma ascoltiamo le prime dichiarazioni dell’ex tecnico della Fescennium: “Purtroppo le condizioni economiche attuali

della società non mi permettevano più di rimanere alla guida della squadra. Mancavano totalmente i presupposti per lavorare in modo sereno e pro�cuo e per portare a termine la stagione”. SITUAZIONE ATTUALE Da parte della società corchianese al momento non arrivano dichiarazioni uf�ciali anche se la situazione sembra abbastanza chiara. La crisi economica che sta colpendo il Bel Paese ha purtroppo

colpito anche il sodalizio viterbese che si è trovato costretto a rivedere piani e accordi presi ad inizio stagione. Una situazione che a quanto pare non sia stata accettata dai giocatori che di fatto sabato scorso per questo non sarebbero andati a giocare e poi avrebbero chiesto in massa lo svincolo. Proprio quest’ultima richiesta inoltre sembra essere il colpo �nale per la società gialloblù che senza giocatori e senza risorse economiche sarebbe costretta a chiudere i battenti in anticipo ritirandosi già nelle prossime settimane dal campionato. La conferma di quanto scritto potrebbe arrivare domani alle 15:30 quando il Fescennium è atteso in casa dalla s�da contro il Valentia.

Avrà almeno 5 giocatori la società per poter affrontare l’impegno? GIUDICE SPORTIVO Visti gli atti uf�ciali, rilevato che la gara tra Albatros e Fescennium Corchiano non è stata disputata per mancata presentazione della Società Fescennium Corchiano - osservato che la Società predetta non ha preannunciato ne fatto pervenire giusti�cazioni in merito, ai sensi di quanto disposto nel C.u. n. 1 del 1.7.2010 deve

ritenersi rinunciataria a tutti gli effetti si decide : a) di in�ggere alla Società Fescennium Corchiano la punizione sportiva della gara con il punteggio di 0 - 6 nonché la penalizzazione di un punto in classi�ca; b) di comminare alla stessa l’ammenda di Euro 150,00(1ª rinuncia) RIUNIONE A TIVOLI Domani riunione a Tivoli delle

società della provincia di Roma. Nel fare seguito alle comunicazioni inviate presso le rispettive sedi, si rinnova l’invito a partecipare all’Assemblea delle Società della Provincia di Roma. Nel fare seguito alle comunicazioni inviate presso le rispettive sedi, si rinnova l’invito a partecipare all’Assemblea delle Società della Provincia di Roma che si terrà: Sabato 26 novembre 2011, alle ore 10.00 presso il Grand Hotel “Duca D’Este” Via Tiburtina Valeria, 330 – Tivoli Terme All’assemblea possono partecipare le società, sia di Lega Dilettanti che di Settore Giovanile, territorialmente appartenenti alla Provincia di Roma, che svolgono attività di calcio a 11 Gli argomenti che verranno trattati sono i seguenti: 1) Campionati di Lega Nazionale Dilettanti (con particolare riguardo al Campionato Juniores) 2) Attività di Settore Giovanile 3) Impianti sportivi 4) Iscrizione al registro CONI delle Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche


� �

sport

SPORT

& Venerdì 2 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

22

DENTRO AL CALCIO Le novità volute dal Comitato Cr Lazio per la manifestazione Ecco le compagini che parteciperanno alla rinnovata Coppa Lazio di Terza Categoria. Si tratta di 15 compagini che sono le seguenti Arlenese, Barbarano Romano, Bomarzo, Bolsena, Canino Calcio, Civita Castellana, Civita Castellana Calcio Giovanile, Lubrianese, Onano Sport, Oriolo Calcio, Santa Maria Assunta, Sipicciano, Sporting Bagnoregio, Tarkna, Virtus Corchiano. La vincente la Coppa Provincia di Viterbo andrà ad occupare il primo posto della speciale graduatoria per l’ammissione al Campionato di II Categoria 2012/2013 giusto quanto indicato sul Comunicato Uf�ciale del C.R. Lazio n° 56 del 7.10.2011.

Coppa Provincia di Viterbo, ecco le news Tutte le squadre partecipanti alla competizione di Terza Categoria e calcio a 5

PRIMO TURNO Le 15 squadre partecipanti alla Coppa Provincia di Viterbo verranno suddivise come segue; a) 3 gironi da 3 squadre ciascuno b) 3 gironi da 2 squadre ciascuno Le squadre di cui alla lettera a) si incontreranno tra loro con sistema all’italiana in gare di sola andata. Gli abbinamenti della prima gara verranno determinati dalla Delegazione Provinciale di Viterbo. Nella seconda giornata riposerà la squadra vincitrice della prima gara, e in caso di pareggio, quella che ha disputato la prima gara in trasferta. Disputeranno la terza gara le due squadre che non si sono incontrate in precedenza. Vengono ammesse al secondo turno le Società classi�cate al primo posto di ciascun girone. Le classi�che generali dei singoli gironi, qualora si dovesse veri�care parità di punteggio verranno stabilite applicando nell’ordine i seguenti criteri: migliore differenza reti; maggior numero di reti attive; sorteggio.

Le squadre di cui alla lettera b) verranno abbinate tra di loro e, con gare di andata e ritorno, ad eliminazione diretta, si determineranno le squadre che avranno titolo a disputare il secondo turno. Sarà dichiarata vincente la squadra che avrà totalizzato il maggior punteggio o, a parità di punteggio, la squadra che avrà segnato il maggior numero di reti nel corso delle due gare. Qualora risultasse parità nelle reti segnate, si quali�cherà la squadra che avrà realizzato il maggior numero di reti in trasferta. Verificandosi ulteriore parità, al termine della seconda gara, l’arbitro procederà a far eseguire i tiri di rigore, secondo le modalità previste dalla Regola 7 delle “Regole di Giuoco e Decisioni Uf�ciali”.

Fissate le date di tutti i turni di qualificazione, semifinali e fina-

Secondo Turno Le 6 squadre vincenti il primo turno verranno abbinate in 2 gironi composti da tre squadre ciascuno e si incontreranno tra loro con le stesse modalità indicate per il primo turno alla lettera a) FINALE Le squadre vincenti il 2° Turno sono ammesse alla �nale per l’assegnazione della Coppa Provincia di Viterbo, disputeranno un’unica gara, in campo neutro,

della durata di due tempi da 45’ ciascuno. Qualora, al termine dei tempi regolamentari, il risultato sia di parità, l’arbitro procederà a far eseguire i tiri di rigore, secondo le modalità previste dalla Regola 7 delle “Regole di Gioco e Decisioni Uf�ciali”.

COPPA PROVINCIA DI VITERBO C/5 MASCHILE La vincente la Coppa Provincia di Viterbo verrà inserita nella speciale graduatoria per l’ammissione al Campionato di Serie C2 2012/2013 giusto quanto indicato sul Comunicato Uf�ciale del C.R. Lazio n° 23 del 13.10.2011.

RINUNCIA A GARE Nel caso in cui una Società rinunci, per qualsiasi motivo, alla disputa di una gara verranno applicate nei suoi confronti le sanzioni di cui all’art.17 del Codice di Giustizia Sportiva (gara persa per 0 – 3). Inoltre, la stessa Società verrà esclusa dal proseguimento della manifestazione; a suo carico sarà altresì applicata la sanzione pecuniaria di € 500,00. Verranno anche escluse dal prosieguo della manifestazione le Società che utilizzino calciatori in posizione irregolare o che, comunque, si rendono responsabili di fatti in riferimento ai quali viene applicato nei loro confronti l’art. 17 del C.G.S.

Partecipanti - Ecco i team che parteciperanno alla manifestazione: Caprarola, Civita Castellana Calcio Giovanile, Nepi Sport Team, Polisportiva Cicram, Real Pool Viterbo, Ronciglione 2003, Sporting Vignanello, Virtus Ceramica Flaminia, Virtus Corchiano, Virtus Monterosi.

PREMI Alla società vincente verranno riconosciuti i seguenti premi: Trofeo “Coppa Provincia di Viterbo”; N. 25 medaglie per calciatori e tecnici della squadra. Alla seconda classi�cata: Coppa. N. 25 medaglie per calciatori e tecnici della squadra.

DATE DELLA MANIFESTAZIONE 1° Turno Gironi da 3 squadre: Gironi da 3 squadre 1ª Giornata Mercoledì 28 dicembre 2011. mercoledì 11 gennaio e mercoledì 25 gennaio. Gironi da 2 squadre: andata 28 dicembre e ritorno mercoledì 25 gennaio. 2° Turno 1ª Giornata Mercoledì 7 marzo 2012: 2ª Giornata Mercoledì 21 marzo 2012; 3ª Giornata Mercoledì 4 aprile 2012 Finale Domenica 20 maggio 2012

Primo Turno Le 10 squadre partecipanti alla Coppa Provincia di Viterbo verranno suddivise come segue; a) 2 gironi da 3 squadre ciascuno b) 2 gironi da 2 squadre ciascuno Le squadre di cui alla lettera a) si incontreranno tra loro con sistema all’italiana in gare di sola andata. Gli abbinamenti della prima gara verranno determinati dal Comitato Provinciale di Viterbo. Nella seconda giornata riposerà la squadra vincitrice della prima gara, e in caso di pareggio, quella che ha disputato la prima gara in trasferta. Disputeranno la terza gara le due squadre che non si sono incontrate in precedenza. Vengono ammesse al secondo turno le Società classi�cate al primo posto di ciascun girone. Le classi�che generali dei singoli gironi, qualora si dovesse veri�care parità di punteggio verranno stabilite applicando nell’ordine i seguenti criteri: migliore differenza reti; maggior numero di reti attive; sorteggio. Le squadre di cui alla lettera b) verranno abbinate tra di loro e, con gare di andata e ritorno, ad eliminazione diretta, si determineranno le squadre che avranno titolo a disputare i quarti di �nale. Sarà dichiarata vincente la squadra che avrà totalizzato il maggior punteggio o, a parità di punteggio, la squadra che avrà segnato il maggior numero di

reti nel corso delle due gare. Qualora risultasse parità nelle reti segnate, si quali�cherà la squadra che avrà realizzato il maggior numero di reti in trasferta. Veri�candosi ulteriore parità, al termine della seconda gara, l’arbitro procederà a far eseguire i tiri di rigore, secondo le modalità previste dalla Regola 7 delle “Regole di Giuoco e Decisioni Uf�ciali”.

�nale per l’assegnazione della Coppa Provincia di Viterbo, disputeranno un’unica gara, in campo neutro, della durata di due tempi da 30’ ciascuno. Qualora, al termine dei tempi regolamentari, il risultato sia di parità, l’arbitro procederà a far eseguire i tiri di rigore, secondo le modalità previste dalla Regola 7 delle “Regole di Gioco e Decisioni Uf�ciali”.

In azione 15 squadre della Terza e 10 formazioni per il c/5 maschile

Semi�nali Le 4 squadre vincenti il 1° turno, verranno abbinate tra di loro, e con gare di andata e ritorno, ad eliminazione diretta, si determineranno le squadre ammesse alla �nale pe l’assegnazione della Coppa Provincia di Verbo. Sarà dichiarata vincente la squadra che avrà totalizzato il maggior punteggio o, a parità di punteggio, la squadra che avrà segnato il maggior numero di reti nel corso delle due gare. Qualora risultasse parità nelle reti segnate, si quali�cherà la squadra che avrà realizzato il maggior numero di reti in trasferta. Veri�candosi ulteriore parità, al termine della seconda gara, l’arbitro procederà a far eseguire i tiri di rigore, secondo le modalità previste dalla Regola 7 delle “Regole di Giuoco e Decisioni Uf�ciali”. FINALE Le squadre ammesse alla

PREMI Alla società vincente verranno riconosciuti i seguenti premi: Trofeo “Coppa Provincia di Viterbo”; numero 18 medaglie per calciatori e tecnici della squadra. Alla seconda classi�cata: Coppa e numero 18 medaglie per calciatori e tecnici della squadra. LE DATE Così per il primo turno con il girone da 3 squadre: sabato 18 febbraio, mercoledì 7 marzo e mercoledì 21 marzo. Gironi da 2 squadre: andata sabato 18 febbraio e ritorno mercoledì 21 marzo. SEMIFINALI Gara di andata martedì 1°maggio e ritorno mercoledì 8 maggio. FINALE Sabato 19 maggio


sport

SPORT

AltoLazio

Venerdì 2 Dicembre 2011 Viterbo &

23

EVENTO SPORTIVO

A Vasanello la tappa del Roma Master Cross

Tutti i risultati e nelle foto di Andrea Di Palermo alcune belle immagini della giornata D

omenica 27 novembre 2011 a Vasanello si è svolta la quinta tappa del XV RMC, gradevole l’accoglienza da parte della A.S.D. Vasanello Bike in collaborazione con la classe ’60 per la festività di S. Antonio Abate (patrono degli animali).. Anche il tempo atmosferico ha voluto mantenere lo standard del RMC riservando ai corridori una bella giornata di sole. Da segnalare l’ottimo allestimento da parte degli organizzatori della gara. Hanno onorato questa tappa del RMC anche diversi corridori della tuscia consolidando lo standard dei 120 partenti Sotto l’aspetto tecnico nella prima partenza si mettevano in luce per la categoria Gentleman Ubaldini che dopo qualche giro prendeva solidamente il comando staccando via via i vari Borgi, Ciancarini, Zamparini (graditissimo rientro alle gare da parte del campione), e Rubeis.Tra gli SGA si imponeva ancora una volta Quintarelli su Tullio precedendo Grossi, Passatelli e Ursino, mentre nei SGB vinceva Cecconi su Cedroni, Casaccia, Tripodi, Giannoni e Bucci. Per la categoria debuttanti era Lombardi ad avere la meglio sugli altri due; nella categoria Donne

aveva la meglio la Tuia su Mascelli, Fatato (un altro gradito rientro), Cantoni, Vosse e Casati; completavano questa partenza i tre Primavera Cillo Ignazzitto e Tolotta Nella seconda partenza Trovatelli aveva la meglio su Benato nella categoria Cadetti, Guiducci nella categoria Junior su Scarcella e Bianchini. Nelle categorie più numerose si affermano rispettivamente l’ottimo Pasquali su Tarallo e D’emilio per i Senior e Panzarini su Casconi e Dionisi per i Veterani. Una menzione particolare meritano i locali corridori della tuscia che riportavano i seguenti piazzamenti: nella categoria Gentleman Zamparini, Stanganelli e Miralli.Nelle categorie più giovani degli ospiti federali si distinguevano: Bellachioma per le donne, Porta e Romani, e nella seconda partenza Ursino, Bonifazi, Lenci e Puleggi. Marinucci, Libriani e Caperna nella categoria Veterani, Pasquali e Pastori per i Senior; infine nelle categorie Super gentleman da segnalare Cecconi, Casaccia e Ursino. Gionata quindi di grande passione per tutti coloro che amano questo splendido sport e che hanno seguito l’evento.

Foto Andrea Di Palermo



L'Opinione di Viterbo & Alto Lazio - 2 Dicembre 2011