Issuu on Google+

����������

p

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

Politica

Primarie regionali del Pd E’ la volta di Giovanni Bachelet di Emanuele Faraglia a pagina 5

EDITORIALE

Buon Anno a tutti i colleghi Lasciare il 2011 senza scrivere più niente in prima pagina mi sarebbe dispiaciuto. Non c’erano tanti spunti per la verità fino a quando qualcuno mi ha parlato dell’Associazione Stampa Romana guidata da Paolo Butturini. Ma sì, quella famosa dei comunicati pro lavoratori “cacciati” da questo giornale, quelli che facevano elezioni carbonare avallate da Butturini (dichiararono loro per iscritto). Ma certo, quelli che prima spararono a zero su Chicco Mentana e poi rimasero con il cerino in mano quando il cdr “rifiduciò” il ricciolino romano. Esattamente, quelli che non hanno mosso un dito, pur avendo tra gli esaminandi alcuni suoi iscritti, contro l’Ater di Viterbo che ha promosso un concorso per assumere un giornalista professionista e lo ha fatto in modo del tutto illegittimo. Sì, quelli che se hai la tessera di un certo colore conti e se ce l’hai di tutt’altro sei solo una quota associativa annua da incassare. Mi sono perso, cosa volevo dire all’Assostampa… ah già BUON ANNO!!! Paolo Gianlorenzo

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

GIOVEDÌ 29 DICEMBRE 2011 ���������������������

Anno II N. 307 - Euro 1,00 �����������������������

Cronaca

Regione

Rubano pigne per scaldarsi e vengono arrestati

Per combattere la povertà presentato un piano d’aiuti Servizio a pagina 9

Servizio a pagina 4

Dovrebbero iniziare le procedure per il commissariamento dei Comuni non ancora entrati inTalete

Solo la Regione può intervenire La Regione Lazio potrebbe dare il via ad un “atto di forza” verso quei Comuni non ancora entrati in Talete, la società che gestisce il servizio idrico in provincia di Viterbo. L’assessore regionale all’ambiente Marco Mattei avrebbe inviato una lettera al presidente dell’Ato Marcello Meroi nella quale dovrebbe aver comunicato l’avvio delle procedure per il commissariamento di quei Comuni non ancora entrati in Talete, che in tutto sono 32. Infatti né la Talete, né Palazzo Gentili possono obbligarli a cedere il servizio. Può solo la Regione, nominando un commissario ad acta nei consigli comunali che redazioni tutti quei documenti e quegli atti necessari per l’ingresso nel gestore unico. di Mario Migneco a pagina 3

ACQUAPENDENTE

L’assessore Speroni sul problema rifiuti di Fulvio Medici a pagina 12

MONTEFIASCONE

Il comune risparmia e dona uno scuolabus di Michele Mari a pagina 13

VETRALLA

Il sindaco di Tuscania ringrazia i volontari che hanno realizzato il Presepe vivente

Il comune di Tarquinia ha inaugurato l’area giochi donata a tutti i bambini

Segnaletica stradale sotto inchiesta

di Valeria Sebastiani a pagina 12

di Daniele Girardi a pagina 10

di Emanuele Faraglia a pagina 14

SPORT - Le cronache e gli eventi della provincia

L’iniziativa Barco Murialdina aperta la sala multiuso

Calcio Si è dimesso il vicepresidente della Foglianese

Calcio Test con l’Agnonese per i ragazzi di mister Conticchio

Servizio a pagina 21

Servizio a pagina 21

Servizio a pagina 23

Redazione via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - Centralino 0761.346807 - Fax 0761.1705337 Email: redazione@opinioneviterbo.it


Giovedì 29 Dicembre 2011

Viterbo & AltoLazio

cronaca

3

L’assessore regionale all’ambiente Marco Mattei è pronto a commissariare i Comuni ancora fuori dalla Talete

Atto di forza della Regione di Mario Migneco

L

a Regione Lazio potrebbe dare il via ad un “atto di forza” verso quei Comuni non ancora entrati in Talete, la società che gestisce il servizio idrico in provincia di Viterbo. L’assessore regionale all’ambiente Marco Mattei avrebbe inviato una lettera al presidente dell’Ato Marcello Meroi nella quale dovrebbe aver comunicato l’avvio delle procedure per il commissariamento di quei Comuni non ancora entrati in Talete, che in tutto sono 32. Infatti né la Talete, né Palazzo Gentili possono obbligarli a cedere il servizio. Può solamente la Regione, nominando un commissario ad acta nei consigli comunali che redazioni tutti quei do-

cumenti e quegli atti necessari per l’ingresso nel gestore unico. Ingresso che dunque sarebbe “forzato”, e che provocherebbe le ire dei sindaci. Sindaci che avrebbero già risposto inviando le proprie lamentele all’indirizzo di Meroi. Questi 32 enti sarebbero fuori legge dal momento che la legge Galli aveva disposto che i Comuni non potevano gestire in proprio le risorse idriche, ma dovevano af�darle a società pubbliche. Le ritrosie sarebbero ingiusti�cate: c’è chi sostiene che l’ingresso in Talete di tutti i Comuni potrebbe far abbassare i costi delle bollette, eliminando la disparità di trattamento dei cittadini. La società, secondo alcuni, ha struttura e dimensioni tali

Gaetano Cici all’undicesimo giorno di scipopero della fame convoca una conferenza stampa nella sua abitazione

O

La Regione è pronta ad usare la forza contro i Comuni non ancora in Talete

da poter gestire il servizio in tutto il territorio provinciale. Mentre altri sostengono esattamente il contrario, mettendo sul piatto della bilancia i debiti, che s�orerebbero i venti milioni euro, e la soppressione degli Ato territoriali, che saranno

sostituiti da un unico Ato Regionale. In questo modo la Regione diventerà l’unico gestore e il commissariamento di quei Comuni non ancora in Talete sarebbe essere l’unico modo per non incorrere in sanzioni.

Catturato a Roma. Era latitante da più di un anno e doveva scontare una pena di 16 anni

Albanese arrestato E

ra sfuggito alla cattura rifugiandosi all’estero, ma è stato arrestato l’altra notte. Si tratta di un 34enne albanese, da tempo latitante e già condannato a 16 anni di reclusione, ritenuto il capo di un’organizzazione criminale

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Editore Cooperativa Editoriale Giornalisti Poligrafici amministratore unico Viviana TARTAGLINI

Iscrizione ROC n. 20469 Alessandro Giulietti Virgulti Simona Tenentini Valeria Sebastiani Emanuele Faraglia Viviana Tartaglini Fulvio Medici Andrea Di Palermo Michele Mari Giovanni Corona Mario Migneco Capo redattore Antonio Brancadoro Sede operativa 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI) Per la pubblicità

Coop. Editoriale Giornalisti Poligrafici TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22,30

dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare cocaina. L’uomo è stato ammanettato in un abitazione del quartiere Prenestino a Roma dagli uomini dei comandi provinciali dei carabinieri e guardia di �nanza di Viterbo. La cattura è stata possibile grazie alla meticolosa ed incessante attività di investigazione delle forze dell’ordine che proprio ipotizzando un suo possibile rientro in Italia in occasione delle festività hanno tenuto sotto osservazione i luoghi dove il pericoloso latitante avrebbe potuto trovare rifugio. Con quest’ultimo arresto i militari sono riusciti a completare l’operazione “Gullit”, nel cui ambito sono state arrestate venti persone e denunciati undici pusher. Le indagini sono partite nel 2008 e nel giugno 2010 i militari sono riusciti a sgominare

un sodalizio criminale che operava nelle regioni Lazio, Toscana e Umbria, con basi anche in Belgio e Albania, dove veniva stoccata la droga. In provincia di Viterbo gli albanesi operavano a Bagnaia, Vetralla, Celleno, Tuscania, Tarquinia e Soriano nel Cimino. Il blitz è scattato alle 22:30 di martedì sera. I militari avevano la certezza che il ricercato si trovasse all’interno di un residence di dell’Acqua Vergine in compagnia

della moglie. L’albanese al momento della cattura non ha opposto resistenza, attualmente, si trova nel carcere di “Regina Coeli” a Roma. Sono stati sequestrati appartamenti, auto di grossa cilindrata, conti correnti e altri beni di provenienza illecita, per un ammontare complessivo di circa 2 milioni di euro. Le indagini sono state coordinate sostituto procuratore della DDA Roberto Staffa.

Marijuana, un arresto ad Orte A

veva trasformato la sua cantina in una serra per la coltivazione della marijuana. I carabinieri di Orte hanno arrestato un trentenne del posto per produzione e detenzione di sostanza stupefacente ai �ni di spaccio. I militari nel corso dei servizi di prevenzione programmati in occasione del Capodanno, hanno perquisito una cantina ad Orte Scalo trovando la piantagione. Quindi piante, ognuna nel proprio vaso, stavano crescendo “coccolate” con sistemi di irrigazione e lampade alogene per il riscaldamento.

Durante la perquisizione le forze dell’ordine hanno trovato nascosti tra le botti di vino atri quattrocento grammi di erba pronti per essere immessi sulla piazza in vista delle feste di capodanno quando la richiesta di stupefacenti è più elevata. Il ragazzo ora si trova nel carcere di Viterbo in attesa del processo per direttissima. I militari della stazione di Orte hanno in�itto un altro duro colpo al mercato illecito delle droghe leggere destinato ai giovanissimi.

ggi è l’undicesimo giorno che Gaetano Cici, un cittadino di Tuscania noto alla cronaca per una vicenda giudiziaria che si protrae da anni, non mangia. Cici (nella foto) ha intrapreso uno sciopero della fame per far ascoltare la propria voce. La sua e quella della sua famiglia. Lo sciopero è un accorato appello alla Prefettura. “Nel 2007- ha spiegato Gaetano ieri mattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la sua abitazioneho fatto richiesta in Prefettura per avere accesso ai fondi antiusura. Poi fui chiamato, sempre dalla Prefettura, perché avevo ottenuto a �rma del Presidente della Repubblica, un contributo economico. Successivamente il Ministero dell’Interno aveva avanzato richiesta ad un dirigente perché accedesse ai fondi di solidarietà resi disponibili da alcune associazioni romane.”Dei tre provvedimenti a suo favore però Cici non ne ha visto andare in porto neppure uno. I fondi sarebbero serviti e servono ancora oggi per far fronte alle spese legali che la famiglia sta sostenendo. Una vicenda dai contorni ancora poco chiari e dagli sviluppi sorprendenti che si è trasformata in una vera e propria odissea che dura ormai da dieci anni.

Un tempo lunghissimo durante il quale Cici ha combattuto da solo la sua battaglia. “ La richiesta dei fondi antiusura- ha spiegato- è stata rigettata per una noti�ca di richiesta di archiviazione del mio caso giudiziario. In realtà il giudice che si occupava della vicenda aveva rigettato l’archiviazione”. Abbiamo chiesto a Gaetano perché non avesse presentato il ricorso che gli avrebbe permesso di ottenere i fondi. “Il ricorso al Tar comportava ulteriori spese e io non avevo i soldi per sostenerle” ci ha risposto. All’undicesimo giorno di digiuno le condizioni di salute del signor Cici sono ancora generalmente buone, è seguito da un medico che lo tiene sotto attenta osservazione. Lui ad arrendersi non ci pensa proprio. Quei soldi gli servono “per assicurare un futuro alla mia famiglia, per riscattare la mia immagine e dimostrare le mie ragioni nelle due cause parallele che stanno procedendo, una nel tribunale di Viterbo e una in quello della Repubblica di San Marino, dove hanno sede le due aziende produttrici di mobili i cui soci sono stati da me denunciati e dove sono in corso procedimenti penali per truffa, minaccia, ingiuria, furto e danneggiamento, emissione di assegni a vuoto ed usura”.

Truffa via internet, tre denuce G

razie a dei programmi pirata riuscivano a rubare i dati delle carte di credito degli utenti che effettuavano pagamenti via internet. Dati che poi venivano usati per prosciugare i conti correnti dei malcapitati. La polizia postale di Viterbo coordinata dal s.commissario Averaldo Piazzola ha denunciato i gestori di un server utilizzato da alcuni internauti per truffa, intrusione abusiva in sistema informatico e acquisizione illegale di codici di carte di credito. A finire nei guai tre giovani viterbesi di età compresa tra i 28 e i 34 anni. L’indagine è partita circa quattro mesi fa a seguito della denuncia di una decina di persone. Gli agenti del comandante Piazzola hanno cominciato ad insospettirsi dal momento che chi aveva denunciato gli ammanchi di denaro era sempre cliente del fornitore di servizi web di Viterbo.

In questo modo le indagini si sono concentrate proprio sul gruppo dei tre giovani. La truffa avveniva in questa maniera: la vittima si registrava su un sito che permetteva di acquistare anche dei programmi ritenuti illegali, e i truffatori riuscivano ad ottenere sia il numero della loro carta di credito che ad entrare nel loro sistema informatico acquisendone anche documenti personali. Tutto ciò era possibile grazie a dei programmi che tracciavano ogni mossa dell’utente e riuscivano a memorizzare codici e password. In questo modo i tre si sono impossessati nel giro di un anno di circa 100mila euro. La polizia postale è riuscita a risalire al gruppo grazie a sofisticate indagini tecniche ed ha sequestrato tutti gli apparati che servivano per i raggiri.


cronaca

4

Viterbo & AltoLazio

Giovedì 29 Dicembre 2011

Nella parrocchia livornese dedicata alla “nostra” Santa la notizia più bella del Natale 2011

“Miracolo di S.Rosa” L

a buona notizia di Natale quest’anno è arrivata da Livorno ma Viterbo ne è rimasta coinvolta indirittamente grazie alla sua Santa Bambina e cioè Santa Rosa. Nella città di Livorno, in uno quartieri più popolari e popolati c’è da pochi anni una chiesa e una parrocchia che si chiama Santa Rosa da Viterbo. Dove una coppia, con un solo stipendio e tre �gli, aveva deciso di interrompere una gravidanza inaspettata. Una decisione drammatica presa sulla pelle del nascituro come soluzione a una situazione economica insostenibile. Ma grazie all’intervento di “padre Nike”, al secolo don Maurizio De Sanctis, i due genitori hanno deciso di cancellare l’appuntamento già �ssato in clinica per l’aborto. Il 45enne prete ballerino di Chieti, noto per essersi esibito in diverse trasmissioni televisive, si è infatti offerto di “adottare” con la sua parrocchia il bebè in arrivo. «La mia comunità parrocchiale ha un mutuo di 200 mila euro, ma un cuore più grande: oggi abbiamo salvato la vita di un bambino», ha scritto l’eccentrico sacerdote sulla sua bacheca di Facebook il 20 dicembre scorso. Raccontando poi la storia ai fedeli della chiesa di Santa Rosa da Viterbo, durante l’omelia della messa di Natale. La coppia, che abita nello storico quartiere “rosso” della Rosa, aveva deciso di comunicare a don Maurizio la scelta di non portare a termine la gravidanza. Con il solo stipendio

del papà e tre �gli da accudire, le spese da affrontare sono già considerevoli. E con il quarto bambino in arrivo sarebbero risultate impossibili. La conversazione tra i tre è durata per ore. Ma pur condividendo le parole del parroco sul valore della vita, i due genitori non si erano fatti convincere. «Mi sono giocato l’ultima carta e ho detto loro che li avremmo aiutati. Abbiamo fatto di questo Natale il nostro Natale – racconta “padre Nike” – è stato come accogliere Gesù». E così la comunità di circa quindicimila persone comprerà al bambino passeggino, vestitini, biberon e ciucci, «tutto quello che serve quotidianamente a un bambino». Insomma, tutto quello che serve per un neonato. «Solo così sono riuscito a convincere i genitori», ha detto don Maurizio. Il sacerdote, famoso per le sue piroette negli studi di “Domenica in”, è stato trasferito a Livorno poco più di un anno fa. E per la cittadina toscana è stato come un ciclone. Dopo il suo arrivo, dicono, i giovani sono tornati in chiesa. E alla messa domenicale nella parocchia di Santa Rosa da Viterbo arrivano anche i livornesi che abitano in altre zone della città. Frate e prete, tutti lo conoscono come “padre Nike” per la sua abitudine di indossare sempre le scarpe da ginnastica. Un uomo della Chiesa fuori dagli schemi, che sognava di fare il ballerino

alla Scala di Milano e che ha scoperto la sua vocazione dopo un viaggio a Medjugorje in compagnia della sua �danzata. Sulla sua pagina di Facebook, la stessa da cui ha dato l’annuncio della “adozione” del bambino, scrive di lavorare per il «padre eterno». Indirizzo: «Paradiso». Commentando poco dopo: «È il lavoro più bello del mondo!». In tanti lo ringraziano e lo salutano. E lui, una laurea in teologia e una psicologia con specializzazione in sessuologia clinica, risponde come un qualsiasi ragazzone della sua età. Che ama il rap, il ballo (basta guardare le foto

che lo ritraggono in spaccate da contorsionista), i cani e la televisione. Trasmissione preferita: “Striscia la notizia”. Si descrive come «un prete pazzamente innamorato di Gesù, della vita, della danza, della musica, della medicina, della psicologia». Nel suo curriculum vanta esperienze uniche, come aver ballato davanti a Giovanni Paolo II, aver frequentato un corso di “mariologia” con Oscar Luigi Scalfaro e aver cominciato una cerimonia nuziale senza la sposa. Che era in ritardo. Nell’elenco ora potrà aggiungere di aver anche adottato un bambino ViTa75

Rubate oltre 300 pecore in un’azienda agricola U n furto che ha dell’incredibile: più di 300 pecore sono state rubate in una azienda agricola situata in località Cipollara, sulla Tuscanese, di proprietà di tre fratelli di Piansano. Il danno economico per gli allevatori si aggira intorno ai quarantamila euro, considerando sia il valore dei capi di bestiame e la mancata produzione di latte. Un furto che ha richiesto complesse operazioni logi-

stiche. Infatti, secondo le prime ricostruzioni, i malviventi hanno fatto uscire il gregge dal recinto e lo hanno condotto in un casolare abbandonato nelle immediate vicinanze dell’appezzamento dei piansanesi per poi farlo salire su dei camion e portarlo via. Molti animali durante l’azione criminale hanno anche perso la vita per lo spavento.

Raccoglievano pigne per scaldarsi Arrestati in 4 e rinchiusi in carcere S

ono stati sorpresi a raccogliere pigne cadute lungo una strada comunale a Tarquinia. Le avrebbero usate per alimentare una stufa, in sostituzione della legna che, evidentemente non avevano a disposizione. Per questo motivo, quattro uomini, secondo quanto si è appreso stranieri, probabilmente dell’est europeo, sono stati arrestati dai carabinieri. Gli arrestati, di 23, 25,

34 e 47 anni, sono stati sorpresi dai militari con le ‘’mani del sacco’’, cioè mentre riempivano delle buste con le pigne cadute sul ciglio della strada. Pigne che gli addetti alla nettezza urbana avrebbe raccolto e gettato in discarica. I quattro sono stati rinchiusi nel vicino carcere di Civitavecchia in attesa della convalida dell’arresto da parte dell’autorità giudiziaria.


Giovedì 29 Dicembre 2011

Viterbo & AltoLazio

politica

5

In attesa delle primarie del 12 febbraio un altro candidato alla segreteria regionale ha presentato il suo programma

Bachelet... e adesso il Pd Lazio di EMANUELE FARAGLIA

Foto Andrea Di Palermo

S

ette priorità per rimettere in piedi un partito che nel Lazio dal 2008 ha perso tutte le elezioni. Si è presentato così Giovanni Bachelet, candidato alle primarie per la segreteria regionale del Partito Democratico, con un programma ben più snello di chi lo aveva preceduto 24 ore prima, ovvero Enrico Gasbarra, sempre nella sede locale del partito. Un partito dunque da ricostruire, almeno nel Lazio: “Il Pd non ha mai analizzato le scon�tte - apre il discorso l’ex ricercatore scienti�co - per questo noi l’abbiamo fatto e dopo aver preso coscienza del fatto che a novembre il tesseramento era fermo al 30% rispetto al 2010 abbiamo chiesto ed ottenuto al commissario Chiti che sciogliesse l’assemblea regionale ed indicesse primarie per eleggere un nuovo segretario”. “Ho partecipato agli incontri degli altri candidati, ebbene nei loro programmi ci sono molte cose in comune con il mio, ma ciò che secondo me conta è che qui non serve il libro dei sogni o un elenco di cose che in tre anni nessuno saprà realizzare, qui servono delle priorità chiare. Innanzitutto il segretario

Giovanni Bachelet non si può candidare alla Camera o al Senato perché il segretario fa le liste e c’è un evidente con�itto d’interessi. Inoltre il Pd ha bisogno di un segretario a tempo pieno per valutare le diverse realtà locali. Altra priorità è quella di valorizzare gli elettori, consentendo loro di de�nire una quota importante degli eletti. Non è possibile parlare di parità dei sessi e poi avere 14 eletti maschi ed una sola donna. E’ necessario sfruttare i circoli più attivi - come quello di Viterbo - e rimettere in sesto quelli moribondi. Serve una segreteria giovane

e dei forum tematici per guidare l’azione del partito”. Discorso a parte merita la questione delle cosiddette etichette: “Cattolico o no, ex Margherita o Ds o comunista, non si possono usare queste radici per piccole beghe di cortile o per accaparrarsi il voto di questo o quello. Bisogna dire no alle riserve indiane. Nel mio gruppo sono presenti tante minoranze, è necessario trovare una sintesi che guardi al socialismo europeo e che sappia valorizzare le persone per merito, competenze ed attivismo, non per cosa votava suo nonno...

E’ necessario riportare la trasparenza nei bilanci e nei patrimoni, in�ne la questione delle aziende partecipate. Esistono delle aziende a partecipazione statale con i conti in attivo, quindi se il 60% delle municipalizzate è in rosso si tratta di un costo della politica più grave degli stipendi dei parlamentari. E ciò accade perché evidentemente nei consigli di amministrazione vanno a �nire gli amici di, anche amici nostri, non solo sempre degli altri... Nel Lazio c’è una giungla di aziende di questo tipo: quante di queste servono davvero?”. Al termine del discorso Bachelet lancia delle frecciatine ai suoi avversari, in particolare all’ex vice-sindaco di Roma Enrico Gasbarra: “Chi parla di diritti delle minoranze e ha tra le proprie �la sostenitori come Fioroni non so quanto possa essere convinto”. “In ogni caso l’attuale momento di discussione e dibattito è positivo: si è tornato a parlare di programmi dopo anni e ciò farà bene al partito, chiunque sia il vincitore alla �ne”. Le ultime ri�essioni sono dedicate alla situazione del Pd locale: “Qui siete messi molto meglio rispetto alle altre province, esistono maggiori ragioni di speranza. Soprattutto qui non si è veri�cato

La platea presente ieri lo sfacelo delle altre zone dove ci sono state espulsioni dal partito e poi ha vinto chi era stato cacciato. Dispiace non sia riuscita l’operazione Mazzoli, ma è necessario riproporre il riequilibrio tra Roma e province”. “La società dell’alto Lazio è meno malata di quella delle province sud - conclude Bachelet - per questo credo che Viterbo possa fare da traino al resto del Lazio, mentre attualmente, dispiace evidenziarlo, le province del sud funzionano come porte per far entrare la camorra”.

E a ben guardare i recenti eventi di incendi di probabile origine dolosa evidentemente queste porte funzionano �n troppo bene. “Abolire le province? - l’ultima considerazione - a me sembra tanto demagogia. Ci sono funzioni di raccordo tra i Comuni che non possono essere eliminate. Se si parla di eliminare le elezioni invece sono d’accordo. La provincia potrebbe mantenere la sua rappresentanza ad esempio contando su sindaci o consiglieri regionali”.

LA PROPOSTA - Il consigliere comunale Francesco Serra lancia la provocazione

“Consiglieri Pd, rinunciate ai vitalizi” N

on si è ancora smorzata la polemica sui vitalizi stabiliti dalla giunta regionale guidata dalla Polverini. E così il consigliere comunale Francesco Serra lancia l’appello: “Consiglieri regionali del Pd, rinunciate ai vitalizi”. Con un lungo ed articolato comunicato stampa Serra spiega le ragioni di una simile proposta, un modo come un altro, forse, per tentare di ridurre il gap tra politica e cittadini. Eccone alcuni stralci: “La maggioranza della Polverini alla Regione Lazio s’è fatta il regalo.

Bene ha fatto chiaramente il gruppo del Pd ad opporsi ed i cittadini fanno bene ad indignarsi. Vitalizi estesi anche agli assessori esterni e manovra economica regionale che aumenta le tasse eludendo il contenimento ragionevole della spesa super�ua e rinunciando a prospettare sostegni concreti al lavoro ed allo sviluppo. Il tema sia chiaro non è il costo della politica e della democrazia, ma quello semplicemente del costo dei politici da ricondurre ad una “normalità”, sempre necessaria ed oggi ancor

La presidente Renata Polverini

più stringente. Forse che è stata abolita la legge 300, meglio conosciuta come statuto dei diritti dei lavoratori, che garantisce a chiunque chiamato a cariche pubbliche elettive la continuità dei versamenti contributivi? Un pro�lo di sobrietà ateniese, “platonica”, nell’esercizio della alta funzione di partecipazione e governo della cosa pubblica è utopia? Qualche giorno fa il segretario comunale del partito Ricci ha lanciato un messaggio sui costi della politica che io condivido in

pieno. Teniamone conto e supportiamolo in tutte le sedi. Per concludere, mi pare sia possibile un atto di coerenza: la rinuncia a questi vitalizi. Agli altri possiamo suggerirlo. Ai nostri rappresentanti, quelli della nostra parte, quelli del Partito democratico, avendo qualche titolo alla loro attuale posizione, possiamo invece chiederlo con qualche ragione. E se non possono rinunciare per qualche cavillo, chiedo un impegno, questo sì “vitalizio”, per le più utili erogazioni liberali”.

Il consigliere comunale Francesco Serra


attualità

6

Viterbo & AltoLazio

Giovedì 29 Dicembre 2011

Tra le proposte per San Silvestro è una delle formule più gettonate ed, inoltre, a costo zero

Torna il Capodanno in Piazza

Capodanno in piazza”: una proposta sempre più seguita e apprezzata in ogni parte d’Italia che anche il Comune di Viterbo vuole offrire ai suoi cittadini sposando la formula in assoluto più gettonata della musica dal vivo. Biglietto di ingresso gratuito per uno spettacolo alla portata di tutti, che saprà divertire chiunque: giovani, adulti e anziani. Cornice dell’iniziativa sarà anche quest’anno, come nelle passate edizioni, piazza del Plebiscito. Assoluta novità, invece, rispetto agli anni scorsi, l’allestimento di un palco su cui si esibirà Enrico Capuano e la sua band “Tamurriata-

rock” in attesa che le lancette dell’orologio giungano sul numero 12: “Mezzanotte”. L’iniziativa è organizzata dal Comune di Viterbo con gli assessorati “Cultura e spettacolo” e “Politiche giovanili” in collaborazione con l’associazione TusciaYoung che si rivolge, in particolare, alla platea di giovani di tutta la provincia. Dalle 22 la musica sfrenata di Capuano con le sue sonorità folk e

vivaci, i ritmi partenopei, i dialetti e i suoni mediterranei si impadronirà delle vie del centro per una grande festa cittadina. Ore di sana e spontanea allegria aspettando il 2012. A Capuano, quindi, il compito di rendere frizzante e unica la notte più lunga dell’anno con il suo personalissimo talento nel saper combinare la tradizione musicale italiana con il rock della tradizione

Sul palco di piazza del Plebiscito si esibirà la band Tamurriatarock

anglosassone. I suoi concerti riscuotono immancabilmente successo di pubblico e di critica. Nel 2009 Capuano ha raggiunto la cifra record di oltre 100 concerti. Importanti le sue collaborazioni artistiche con O´Zulu, PFM, Grazia Di Michele, Francesco Baccini, Caparezza, Niccolò Fabi. Tammurriatarock è il titolo di uno dei suoi album, che è poi la trama musicale della sua esperienza di cantautore italiano, proposta anche al concerto del 1 maggio a Roma, in p.zza S. Giovanni in Laterano, davanti a centinaia di migliaia di spettatori. A Settembre 2011 Capuano e Tammurriatarock hanno ottenuto un grande successo di pubblico nel tour partito da New York e proseguito in molte città degli USA �no ad arrivare a Montreal. Tammurriatarock è composta da: Dunia Molina voce e chitarra, Daniele Iacono, batteria, Stefano Ribeca, strumenti a �ato, Edo Notarloberti, violino, Andrea Jannicola, chitarra,Roberto Lo Monaco, basso. Sul palco viterbese la notte del 31 dicembre salirà anche il gruppo “Goin’ Crazy” che si esibirà in alcune cover del meglio del rock anni 80, con pezzi di famosi artisti: Gun’s n’ roses, Bon Jovi, Van Halen e tanti altri. Terminato il concerto dal vivo la serata proseguirà con deejay e musica da discoteca.

I due chef si sono cimentati nella preparazione di “piatti in diretta”

De Cesare e Ciavattini deliziano la Città dei Papi E

nnesimo successo gastronomico, in questa coda del 2011, per Iside De Cesare proprietaria del Ristorante “La Parolina”, situato nel centro storico della frazione di Trevinano. La chef dei ristoranti stellati della Guida Michelin ha, assieme al collega Daniele Ciavattini dell’Enoteca “La Torre” di Viterbo, deliziato i visita-

tori dell’evento “Gustose Feste”, iniziativa proposta dalla Camera di Commercio di Viterbo e dal Comune per promuovere i prodotti del Marchio Tuscia Viterbese e delle Nocciole dei Cimini. All’interno del centro storico della Città dei Papi. Iside e Danilo hanno preparato “piatti in diretta” dedicati al prelibato frutto.

Successo per la tombola di beneficenza organizzata al Light Bar a favore della fondazione Nadia Salcini M

artedì scorso, al Light è stata organizzata, in occasione degli appuntamenti natalizi, una tombolata di bene�cenza il cui ricavato è stato devoluto alla fondazione Nadia Salcini, che sostiene la ricerca nel campo delle leucemie e dei linfomi e aiuta le famiglie che si trovano ad affrontare questa terribile malattia. Durante la serata, alla quale c’è stata una vera e proprio partecipazione di massa, sono stati raccolti 620 euro. Una bella occasione per legare la voglia di stare insieme e di trovarsi in un bar pieno di amici e l’oppor-

tunità di aiutare chi sta male. In pieno clima natalizio gli organizzatori hanno quindi scelto il gioco della tombola, tipicamente legato alle feste di questo periodo. I premi messi in palio sono stati offerti da diversi commercianti di Viterbo che hanno voluto offrire il loro sostegno alla causa. Le attività coomerciali che hanno contribuito all’iniziativa sono :Eurofood catering, Calciomania, Enzo & Marco Parrucchieri, Medioera, Europing Village, Bruni Assicura, Cancellieri carburanti, Justees Lab, 3H Italia, Maestro Roberto Joppolo e Man in Black abbigliamento.

In attesa dei saldi per riprendere respiro

A

nche a Viterbo c’è attesa per l’inizio dei saldi, �ssato nel Lazio al 5 gennaio. Secondo le stime dell’Uf�cio Studi di Confcommercio ogni famiglia, in occasione dei saldi invernali 2012, spendera’ 403 euro per l’acquisto di capi d’abbigliamento ed accessori, per un valore complessivo di 6,1 miliardi di euro pari al 18% del fatturato annuo del settore. ‘’La crisi economica e una stagione autunnale caratterizzata da un clima mite - sottolinea Renato Borghi, Presidente di Federazione Moda Italia e Vice Presidente di Confcommercio - non hanno di certo favorito le vendite di capi d’abbigliamento della collezione autunno/inverno. E anche a dicembre abbiamo dovuto fare i conti con un Natale all’insegna del ri-

sparmio e di molta prudenza negli acquisti. Inoltre, i margini delle imprese hanno subito un’ulteriore riduzione perche’ per sostenere consumi gia’ deboli i commercianti, laddove possibile, hanno assorbito l’aumento dell’Iva dal 20% al 21% deciso quest’estate. Ora con l’avvio dei saldi con�diamo in una boccata d’ossigeno per le vendite’’. E sulla data unica di partenza dei saldi e’ perentorio il giudizio di Borghi: ‘’la fruttuosa collaborazione tra Federazione Moda Italia e le Regioni ha portato all’adozione su quasi tutto il territorio nazionale della data del 5 gennaio per l’inizio dei saldi, evitando, da un lato, spiacevoli diatribe e competizioni interregionali e, dall’altro, disordine, incertezze e un’anacronistica anarchia territoriale’’.


attualità

& Giovedì 29 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

7

Per accedere al nuovo bando dell’Inail le domande possono essere inoltrate on line

Lavoro, ecco gli incentivi per la sicurezza I

eri la partenza. Da ieri mattina, infatti, �no al 7 marzo 2012, possono essere inoltrate on-line le domande per accedere al nuovo bando dell’Inail che �nanzia gli interventi delle imprese volti a migliorare la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, offrendo un importante sostegno a progetti di investimento e all’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. Nella ripartizione delle risorse, al Lazio è toccata una bella fetta: 26 milioni e 150mila euro. Niente male, considerato che la somma messa a disposizione dall’avviso precedente era di circa 7 milioni e 870mila euro. Secondo Luigia Melaragni, segretaria della Cna Associazione Provinciale di Viterbo, “le aziende devono cogliere questa opportunità per adot-

tare soluzioni innovative nella costruzione di un ef�cace sistema di prevenzione. Ci auguriamo che le nuove procedure messe a punto dall’Inail per facilitare la presentazione delle richieste garantiscano a tutti gli interessati la partecipazione al bando. Non è stata certo dimenticata l’esperienza del click day del gennaio scorso, quando il sito dell’Inail fu praticamente inaccessibile alla maggioranza delle imprese. Come si ricorderà, contestammo la formula, che, non solo a nostro avviso, di fatto limitava il diritto di accesso ai �nanziamenti”. Da oggi, dunque, è possibile inserire nel sito dell’Inail la domanda per ottenere i contributi a fondo perduto, che assicureranno una copertura �no al 50 per cento dell’investimento, per un importo

Al Lazio sono stati assegnati oltre ventisei milioni di euro

massimo di 100mila euro (il contributo minimo erogabile è di 5.000 euro). Come indicato nel bando, il richiedente potrà effettuare simulazioni e modi�che, per veri�care che i parametri associati alle caratteristiche dell’impresa e del progetto determinino il raggiungimento del punteggio minimo di ammissibilità. Completata l’operazione con il salvataggio della domanda, ciascuna impresa riceverà un codice identi�cativo, da inviare, sempre on-line, nella data che l’Inail �sserà per l’inoltro de�nitivo e che sarà pubblicata sul sito dell’Istituto a partire dal 14 marzo. “L’invio del solo codice e non del progetto dovrebbe evitare il sovraccarico della rete veri�catosi in precedenza”, spiegano a Cna Sostenibile, la struttura del sistema Cna che fornisce informazioni e assistenza alle aziende in tema di sicurezza. “A differenza del bando 2010, stavolta -aggiungono- non è �nanziata la formazione”. La sede di Cna Sostenibile è a Viterbo, in via Monte San Valentino 2. Telefono 0761.176831.

La Cna sostenibile informa della proroga relativa alla tracciabilità dei rifiuti

“Sistri, slitta nuovamente l’operatività del sistema” “

Slitta ancora l’avvio dell’operatività del nuovo sistema per la tracciabilità dei rifiuti. Il Consiglio dei ministri ha approvato, nell’ultima riunione, un decreto legge che fissa il rinvio dal 9 febbraio al 2 aprile 2012 per tutte le imprese interessate con più di dieci dipendenti”. Lo comunica Cna Sostenibile, aggiungendo che lo stesso provvedimento proroga al 2 luglio 2012 il regime di esonero dall’iscrizione al Sistri per le imprese agricole che conferiscono fino a 100 chili l’anno di propri rifiuti a circuiti organizzati di raccolta. Un’altra proroga, contenuta nel decreto ministeriale del 12 novembre pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 23 dicembre, riguarda la

presentazione del cosiddetto “muddino”: i produttori iniziali di rifiuti così come le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dovranno comunicare, entro il 30 aprile 2012, i dati relativi ai rifiuti prodotti e smaltiti dal 1° gennaio al 31 dicembre 2011. Lo stesso decreto stabilisce che, per quanto riguarda le informazioni relative al 2012, le aziende interessate dovranno presentare la dichiarazione dei dati relativi alla produzione, al trasporto e alla gestione dei rifiuti entro sei mesi dalla data di entrata in operatività del Sistri, con riferimento alle informazioni relative all’anno 2012.

Prosegue la mostra “Iconografia del Natale”

G

ià molti visitatori hanno apprezzato l’originale mostra allestita dalla Parrocchia di S. Maria Nuova, in occasione del Natale, “Iconogra�a del Natale” nella chiesa di S. Silvestro (piazza del Gesù). L’esposizione consiste in dieci pannelli (cm. 100×100) che illustrano come viene rappresentato il Natale nell’arte occidentale e orientale, una breve storia del presepe e il signi�cato di alcuni personaggi caratteristici di questa

tradizione popolare. A questa sezione didattica è af�ancata una parte documentaria che consiste nell’esposizione di alcuni mini-presepi realizzati con i materiali più vari. La mostra, che offre anche la possibilità di visitare una delle più antiche chiese di Viterbo, di solito chiusa al pubblico, rimarrà aperta per tutto il periodo natalizio con il seguente orario: 26-30 dicembre; 1-6 gennaio 2012 (ore 17,00-19,00). L’ingresso è libero

Secondo un’indagine di Coldiretti, per il cenone si è speso molto meno dello scorso anno

Feste di Natale, in picchiata i consumi V

algono 2,3 miliardi di euro i cibi e le bevande consumati a tavola tra il cenone della vigilia e il pranzo di Natale, che nove italiani su dieci hanno scelto di trascorrere a casa con parenti o amici. È questo il bilancio stimato dalla Coldiretti che conferma come gli italiani non abbiano rinunciato all’appuntamento più tradizionale dell’anno, per il quale però si è speso molto meno dello scorso anno (-18%). A prevalere è stato il Made in Italy: la maggioranza delle tavole sono state infatti imbandite con menù a base di prodotti o ingredienti nazionali con una spesa stimata - secondo Coldiretti - in 850

milioni di euro per pesce e le carni compresi i salumi, 490 milioni di euro per spumante, vino e altre bevande, 400 milioni di euro per dolci con gli immancabili panettone, pandoro e panetteria, 270 milioni di euro per ortaggi, conserve, frutta fresca e secca e 190 milioni di euro per formaggi e uova. Per quanto riguarda i conumi in generale, poi, le notizie non sono buone: secondo l’Osservatorio Nazionale di Federconsumatori, infatti, “la spesa totale si è attestata a 4 miliardi di euro, rispetto ai 4,4 stimati”. In calo tutti i comparti tranne l’elettronica di consumo (+1%). Secondo i primi consuntivi relativi

ai consumi natalizi, infatti, la maggior parte dei settori ha registrato il segno meno: abbigliamento e calzature (18%), mobili, arredamento ed elettrodomestici (-24%), profumeria e cura della persona (-7%), giocattoli ( 3%), alimentazione (-1,5%), turismo (-8%), editoria (libri e cd) stabile, grazie alle forti promozioni. Le previsioni non sono rosee neanche per i saldi invernali, per i quali Codacons stima un calo delle vendite dal 30 al 40%. “Ogni cittadino - spiega l’associazione - ha effettuato tagli nei vari settori relativi al Natale, dai regali agli addobbi per la casa, con la

conseguenza che rispetto agli anni passati, ogni cittadino ha speso mediamente 48 euro in meno”. E per i saldi in partenza il prossimo 5 gennaio le previsioni del Codacons non sono più ottimistiche: “Prevediamo il flop dei saldi invernali - spiega il presidente Carlo Rienzi - i cittadini in un momento di grave crisi come quello attuale, non ricorreranno agli sconti e taglieranno ulteriormente gli acquisti. Rispetto ai saldi invernali dello scorso anno, quest’anno saranno un clamoroso calo, con riduzioni delle vendite che andranno dal 30 al 40%”.


Giovedì 29 Dicembre 2011

Viterbo & AltoLazio

Presentato il Primo Piano contro la povertà che stanzia fondi per sostenere azioni di contrasto per i disagi subiti dalle fasce sociali più svantaggiate. Provvedimento necessario e doveroso

L

a presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha presentato questa mattina, presso la sede della Giunta regionale, il Piano contro la Povertà, �nanziato con 10 milioni di euro destinati alle azioni di contrasto alla povertà e a rafforzare l’assistenza per le fasce sociali svantaggiate. Ad illustrare il provvedimento, insieme alla presidente Polverini, l’assessore alle Politiche sociali e Famiglia, Aldo Forte, alla presenza del direttore della Caritas di Roma, mons. Enrico Feroci, e delle Associazioni di volontariato più rappresentative del settore che hanno contribuito alla de�nizione delle azioni contenute nel Piano. “Il Piano contro la Povertà – ha dichiarato la presidente Polverini - è frutto di un lavoro sinergico tra la Regione e le associazioni e prevede un programma di azioni strutturali e articolate che dà risposte ai bisogni reali. Il Piano guarda agli anziani, ai giovani in dif�coltà, alle famiglie che hanno bambini malati oncologici, dà risposte per le mense per i poveri e ai centri notturni. Per la prima volta la Regione Lazio mette in campo misure strutturali attraverso un piano concordato che secondo noi raggiungerà gli obiettivi che ci siamo pre�ssati”. L’assessore Aldo Forte ha

regione

9

10 milioni di euro per il Piano contro la povertà

Un lavoro sinergico tra Regione e associazioni per dare garanzie agli indigenti spiegato che “il Piano tampona le emergenze, ma stiamo procedendo attraverso interventi strutturali. E’ un piano che non segue il concetto di povertà ma di vulnerabilità”. Monsignor Enrico Feroci ha sottolineato che “questo Piano era necessario, importante e doveroso”. Le azioni messe in campo dal Programma regionale prevedono lo stanziamento di oltre 3,6 milioni di euro per programmi a sostegno degli anziani (di cui 3 milioni di euro per la creazione di 5 poli sociali per ciascuna delle province del Lazio), 1,8 milioni di euro per il potenziamento delle strutture che erogano i servizi di mensa, oltre 1 milione di euro per l’accoglienza notturna, oltre 1 milione di euro per centri diurni e per strutture di accoglienza per genitori separati e per le mamme con �gli, circa 500mila euro per il sostegno familiare, i Centri di Ascolto per favorire l’incontro e il contatto fra persone in dif�coltà e nuclei

L’ assessorato alle politiche sociali in collaborazione con la Caritas di Roma

di volontari e il reinserimento sociale dei giovani con disagio, 850 mila euro per l’attivazione del Banco Alimentare e dell’Emporio della solidarietà, attraverso i quali sono previste due azioni �nalizzate al recupero di prodotti agroalimentari freschi e invenduti dai mercati ortofrutticoli associazioni non pro�t, parrocchie, istituzioni pastorali, case famiglia, case di accoglienza per anziani. In�ne 500mila euro di quota regionale per il completamento e l’ammodernamento dell’Ostello Stazione Termini della Caritas diocesana di Roma e 50mila euro per un progetto di assistenza ai bambini malati oncologici e alle loro famiglie. Sono 18 le associazioni che insieme alla Regione Lazio hanno contribuito all’individuazione degli interventi previsti nel Piano Povertà: Caritas, Centro Astalli, Centro don Orione, Comunità Sant’Egidio, Fondazione don Luigi di Liegro, Centro Elis, Capodarco onlus, Opera don Calabria, Opera don Guanella, don Bosco, Centro italiano opere femminili salesiane Lazio, Acse Associazione comboniana, Unitalsi, Frati minori onlus, Casa dei Diritti sociali, Acli, Agop onlus, Associazione Salvamamme.

Teodoro e Naim esprimono le loro considerazioni sull’elettrosmog

“Ok alla banda larga nelle scuole, ma no wi-fi” “

Apprendiamo dalla Germania e la Gran Brestampa che la Protagna, sulla scorta di tali vincia sponsorizza il proevidenze, hanno assunto getto di connessione ad importanti provvedimenti internet con banda larga cautelativi, proibendo l’uso in tutti gli istituti scolastidel wireless in tutte le scuoci della Capitale. le di ogni ordine e grado”. Apprezziamo gli sforzi “Per�no il Consiglio della Giunta Zingaretti d’Europa, in una recente per migliorare i servizi Risoluzione, ha raccomane razionalizzare le ridato ai paesi membri di sorse nelle scuole, ma adottare misure precauziodissentiamo dall’idea di nali per prevenire danni alla Giuseppe Teodoro introdurre sorgenti di salute della popolazione, inquinamento elettrosoprattutto nei confronti dei magnetico, laddove si più esposti, bambini ed adoipotizza l’installazione di hot spot per il Wi lescenti, segnalando l’opportunità di preferire Fi. – affermano Giuseppe Teodoro Presidente all’interno delle scuole connessioni internet Verdi Roma e Nathalie Naim, Capogruppo cablate piuttosto che dispositivi che emettodei Verdi del I Municipio - Da tempo questa no microonde. – proseguono gli esponenti dei tecnologia di collegamento internet senza Verdi �lo è oggetto di studio presso la comunità Pertanto, nutriamo molte riserve sull’uso scienti�ca internazionale e molte, quali�cate di questa tecnologia applicata all’interno conclusioni attestano la potenziale nocività delle aule scolastiche e invitiamo il Presidente dei campi elettromagnetici emessi da im- Zingaretti a retti�care la posizione della Propianti che supportano il wireless (hot spot, vincia in merito a questo progetto, alla luce pc, ecc..). delle evidenze scienti�che e delle indicazioni Molti paesi europei, come la Francia, la emerse a livello internazionale”.

Allarme Federconsumatori sulle tante truffe informatiche Uno dei pochi dati in crescita nel panorama della crisi italiana

L

a Federconsumatori Lazio è intervenuta più volte per evidenziare il fenomeno delle truffe via internet. L’ultimo caso che tratta è costituito dalla condotta commerciale di “Italiaprogrammi.net”, segnalata alla Federconsumatori da centinaia di persone, fuorviate

dal messaggio pubblicitario comparso in rete. Manda in proposito un comunicato dove dice che “E’ utile, pertanto, ribadire che: La società che gestisce il servizio (Estesa Limited, con unica sede legale nella Repubblica delle Seychelles) è stata già sanzionata nel decorso mese di agosto 2011 dall’Antitrust per condotta commerciale scorretta; l’Autorità Garante, infatti, ha intimato alla società di apporre sulla pagina principale del sito l’indicazione univoca che il servizio viene erogato a pagamento.

Per tali motivi, con decorrenza 20.09.2011, il gestore del servizio ha modi�cato la pagina di registrazione del sito riportando la dicitura, in caratteri evidenti: “Crea il tuo account a soli 8 euro al mese”.

Tutti gli accorgimenti per non cadere nei messaggi fuorvianti della rete Nonostante ciò, non sono mancate segnalazioni relative

alla misteriosa scomparsa della medesima scritta dall’home page, durante le ore notturne. Alla luce di tali premesse, è necessario distinguere due ipotesi: a) se all’atto della registrazione era indicato in modo univoco che il servizio prevedeva un costo mensile di 8 euro, allora si è consapevolmente fornito consenso per un servizio a pagamento; b) se all’atto della registrazione la scritta non era presente, le strade da percorrere sono due: in primo luogo, consigliamo la segnalazione del caso alla polizia postale e all’Autorità Garante della Concorrenza e del mercato a mezzo fax 06.85.82.12.56. In secondo luogo, consi-

gliamo di non pagare, tenendo conto del fatto che le richieste di pagamento della società pervengono a mezzo e-mail o lettera prioritaria che non hanno alcun valore legale Solo nel caso in cui si sia ricevuta una raccomandata da parte della società o da chi è stato incaricato di recu-

perare il credito, l’eventuale contestazione alla richiesta di pagamento deve essere fatta in forma scritta (lettera raccomandata r.r. internazionale)”. In ogni caso, l’Associazione Federconsumatori fa sapere che è a disposizione dei cittadini per fornire informazione e assistenza al riguardo.


litorale

10

Viterbo & AltoLazio

Giovedì 29 Dicembre 2011

“Alcuni genitori avevano segnalato il degrado in cui versava la struttura così il Comune ha deciso di mettersi in moto per regalare ai bambini un posto per giocare tutto nuovo con ben otto attrazioni appena fatte” di DANIELE GIRARDI

A

l taglio del nastro per l’inaugurazione del nuovo parco giochi di Piazzale Europa erano presenti tra gli altri il Sindaco Mauro Mazzola e l’Assessore ai Lavori Pubblici Anselmo Ranucci, ed entrambi hanno espresso tutta la loro soddisfazione per il compimento di un’opera richiesta dai cittadini: “Alcuni genitori avevano in passato segnalato il degrado in cui versava la struttura” affermano, “Così il Comune ha deciso di mettersi in moto per regalare ai bambini un posto per giocare tutto nuovo, con ben otto attrazioni appena fatte.” C’è da aggiungere che per salvaguardare la sicurezza dei più piccoli, in particolar modo, verrà posto un parapetto sul muretto che da sulla Circonvallazione Vincenzo Cardarelli, oltre ad essere stata adeguata la recinzione preesistente, ed

Nella foto quì accanto taglio del nastro per il nuovo parco giochi di Piazzale Europa; in basso un’immagine dei giochi

Nuovo parco giochi a Piazzale Europa

Il Comune ha Inaugurato l’area riqualificata e destinata ai bambini è già stato installato un sistema di video-sorveglianza per prevenire atti vandalici. Il parco è ora dotato di due zone di fruizione: una per i bambini di età inferiore ai sei anni, l’altra per quelli dai cinque ai dodici anni. “Siamo molto soddisfatti dei lavori”, continuano il Sindaco Mazzola e l’Assessore Ranucci, “Anche perché sono stati realizzati in modo celere ed ora la struttura è pronta per la fruizione da parte dei bambini e dei loro genitori, che passano parte del loro tempo libero proprio qui.”

TARQUINIA - In previsione dell’evento si terrà una riunione informativa con residenti e commercianti

Al via il 9 gennaio la nuova “differenziata” nel centro storico M

entre ormai molte famiglie tarquiniesi al di fuori dell’anello del centro storico stanno effettuando la raccolta differenziata gia da alcuni mesi, trovando nel servizio un ottima gestione, tra pochi giorni partirà anche quella rivolta ai cittadini all’interno della città. Lunedì 09 gennaio 2012, è questa la data de�nitiva in cui anche al centro storico si dovrà effettuare la raccolta dei ri�uti urbani in maniera differenziata, e per dare maggiore supporto all’iniziativa che l’assessore delegato

Quì sopra la chiavetta per accedere a Igenio(nella foto in alto a destra)

del Comune di Tarquinia, Sandro Celli ha stabilito che il 05 gennaio alle ore 17.30 presso la sala consiliare del palazzo comunale ci sarà una riunione pubblica per fornire tutte le informazioni possibili alla cittadinanza coinvolta. Nei giorni scorsi infatti la cittadinanza del centro storico avvisata. Di fatto gli residenti intestatari della Tia, muniti di documento d’identità e del bollettino di pagamento della tassa sull’immondizia, hanno potuto ritirare la famosa chiavetta, che servirà per aprire le vasche della struttura di raccolta. Insieme alla chiavetta sono dati un sottolavello gratuito, una fornitura di sacchi biodegradabili per l’umido e un vademecum informativo. Nel corso della prima riunione pubblica del 12 dicembre effettuata in Comune dall’assessore delegato Sandro Celli e i tecnici dell’ATI Aimeri-Lanzi hanno illustrato le modalità del nuovo servizio, che partirà dal 09 gennaio 2012, e sono stati spiegati i vari aspetti dell’iniziativa che cambierà usi e abitudini delle persone e conclude-

rà un percorso intrapreso alla �ne del 2011, con il coinvolgimento graduale di tutti i quartieri di Tarquinia. Architrave del progetto è ‘Igenio’, una struttura movibile scarrabile composta di sette vasche, di cui cinque per conferire i ri�uti differenziati e due per raccogliere olio vegetale e batterie esauste. Le vasche dei ‘Igenio’ saranno apribili con la chiavetta fornita gli utenti che sarà dotata di un microchip. Nelle parole dell’assessore Sandro Celli la soddisfazione per la positiva partenza del progetto –”La partecipazione numerosa è un segnale molto confortante. Di-

mostra che c’è una forte sensibilità sul tema dei ri�uti. Già nel primo giorno, circa trecento persone si sono recate all’uf�cio per avere il kit. ‘Igenio’ rimarrà parcheggiato in via Felice Cavallotti per dare la possibilità alle persone, soprattutto agli anziani, di provare il funzionamento del mezzo insieme agli operatori ambientali. Le isole mobili dove sarà posizionato ’Igenio’ - conclude l’assessore Sandro Celli - saranno la Barriera San Giusto, viale Bruschi Falgari, via di Porta Tarquinia, via dell’Orfanotro�o, via della Ripa e piazza Belvedere”. Alessandro Sacripanti

TARQUINIA - Il servizio passa dalla CaRiCiv alla Bcc Tuscia

Aggiudicata la “tesoreria” di Agraria

TARQUINIA- Inizia a grandi passi l’avventura della “Banca del Tempo”

L

A

a Banca BCC Tuscia si è aggiudicato il servizio tesoreria dell’Università Agraria di Tarquinia. Lo riferisce in una nota direttamente il presidente dell’ente di via Garibaldi Alessandro Antonelli che illustra le fasi del progetto. “L’Università Agraria e la BCC Tuscia insieme anche per il servizio tesoreria – esordisce Antonelli – la Banca si è aggiudicata attraverso un pubblico bando il servizio tesoreria dell’Università Agraria di Tarquinia. Con questo si consolidato un rapporto già forte. L’ente di via Garibaldi infatti è gia socio della Banca che più di ogni altra rappresenta il territorio”. Ma il presidente Antonelli con il nuovo ingresso vuole ricordare anche il lavoro svolto dall’istituto bancario precedente –”Un sentito ringraziamento alla Cassa di Risparmio di Civitavecchia che in questi anni ha svolto il ruolo di tesoriere con impegno e dedizione. Le condizioni proposte dalla BCC Tuscia – continua Antonelli - erano decisamente più vantaggiose per l’Università Agraria. Un segnale forte e apprezzato, nell’ambito di una evidenza pubblica, che ha sancito un netto

predominio ed una scelta senza incertezze da parte della commissione tecnica nominata. Riconosciamo alla BCC Tuscia la capacità di essere ancora una Banca a misura d’uomo, capace di agire sul territorio in favore della collettività. L’assorbimento delle banche locali da parte dei grandi istituti di credito rappresenta un problema operativo sia per i privati che per gli enti. La presenza della BCC Tuscia – aggiunge Antonelli - permette ai clienti e ai soci di non divenire un mero numero di conto corrente, ma di rimanere una persona da ascoltare. Il lavoro svolto dal Consiglio di amministrazione della BCC Tuscia ed in particolare dal Presidente Pietro Mencarini ci rassicura sul partner scelto”. Non appena saranno attivate le procedure e realizzato il passaggio di consegna, già dai primi giorni del 2012 sarà operativo il nuovo servizio di tesoreria presso la �liale di Tarquinia. “La presenza di personale addetto alla tesoreria all’interno della �liale di Tarquinia, i vantaggiosi tassi praticati, il potenziale rapporto di agevolazione nei confronti degli utenti dell’Università Agraria

Il presidente della Bcc Pietro Mencarini e il presidente dell’Università Agraria Alessandro Antonelli e il sostegno alle iniziative dell’ente rappresentano elementi in grado di migliorare qualitativamente il rapporto tra amministrazione e cittadino, - conclude Alessandro Antonelli - obiettivo fondamentale nell’erogazione dei servizi”. A.S.

vanza con successo l’iniziativa proposta dalla professoressa Vallesi a tutti merito alla “Banca del Tempo”. L’associazione vuole confermarsi come un ente di primo piano nel panorama tarquiniese, e sebbene sia nata da poche settimane, ha già prodotto buoni risultati muovendo i primi passi nell’ambiente cittadino. La presidente della “Banca del Tempo”, proclama orgogliosa le recenti conquiste dell’associazione da lei presieduta: “Siamo felici di comunicare il raggiungimento dei venti iscritti all’associazione, cosa che ci rende alquanto �eri, e la sottoscrizione con ben dieci esercizi commerciali degli accordi che rendono la “Banca” un ente unico nel suo genere”. È doveroso ricordare che la “Banca del Tempo” mette a disposizione il tempo, non il denaro. Se volete mettervi a disposizione del prossimo, potete

offrire il vostro tempo per aiutare chi ha bisogno, facendo per esempio lavori che questi non puó fare. “Tra gli altri commercianti associati annoveriamo Benedetti”. Speci�ca la professoressa: “Ci mette a disposizione una grande quantità di sconti ed è un partner molto importante per noi.” Nella “Banca del Tempo” non si parla peró solo di iniziative legate al baratto, se così vogliamo chiamarlo, bensì anche di corsi utili per tutti, molto interessanti e perché no, divertenti: “Abbiamo concluso da poco un corso di cucina thailandese, e a breve ne partirà un altro per mettere in guardia dai rischi che si corrono al computer, utile specie per chi ancora ha poca dimestichezza nel suo utilizzo.” Un’associazione quindi che si sta dando da fare a Tarquinia. E il buono è che siamo solo all’inizio. D.G.


Giovedì 29 Dicembre 2011

litorale

Viterbo & AltoLazio

11

MONTALTO - Approvata in Consiglio Comunale la “relazione di rettifica ed integrazione all’analisi del territorio”

“Scompaiono le proprietà demaniali” di GIOVANNI CORONA

L

’ultimo consiglio comunale dell’anno non poteva che �nire in bagarre: con l’approvazione della Relazione di retti�ca ed integrazione all’analisi del territorio si è infatti scatenato un acceso dibattito al termine del quale la minoranza –i consiglieri Caci e Talenti- hanno pubblicamente dichiarato che presenteranno un esposto alla Procura della Repubblica contro l’operato dell’amministrazione comunale.”Ieri –ha commentato il consigliere di minoranza Sergio Caci- l’Amministrazione Comunale ha portato in Consiglio Comunale una “Relazione di retti�ca per il parere ai sensi dell’art.7 l.R. 59/1995 e richiesta di mutamento di destinazione d’uso dei terreni di demanio collettivo”. In parole povere si tratta di una Relazione propedeutica all’approvazione del piano Regolatore. C’è però una nota molto stonata in quello che oggi la maggioranza ha votato. Infatti, alle domande poste al Presidente del Consiglio Mario Lupidi, che ha discusso la relazione al posto del delegato al demanio Andrea Sera�ni -cosa strana visto che era presente-, sono comparse le prime incrinature al documento. La retti�ca ha cancellato quello che la stessa Relazione menzionava nell’aprile scorso, tutta la parte della Marina di Montalto, tra cui anche il Piazzale dove sta sorgendo il Centro Servizi. “Praticamente –spiega

Caci- scompare il demanio collettivo da quell’area, cioè la proprietà di tutti i cittadini, senza che venga data la possibilità della conservazione dell’uso civico in altri ambiti territoriali e facendo, di fatto, un regalo a chi lì ha costruito grazie ai tappeti rossi srotolati dall’amministrazione comunale. Non solo: non avendo trovato nessun documento della Regione Lazio dove veniva richiesta questa “retti�ca”, il Sindaco ci ha risposto che la Regione ha fatto la richiesta a lui personalmente e verbalmente attraverso un suo funzionario. Cose dell’altro mondo! Non si è mai visto infatti che tra Enti Pubblici si comunichi verbalmente.Comunque da tutti gli atti in nostro possesso e ieri esposti in Consiglio Comunale, risulta che l’area non andava stralciata dalla Relazione di Richiesta modi�cata oggi in Consiglio”. “Non crediamo –aggiungono Caci e Talenti- a quanto detto dal Presidente Lupidi e dal Sindaco Carai (Sera�ni continuava nel suo silenzio mentre gli s�lavano parte del demanio che lui dovrebbe tutelare!) che la relazione sia stata modi�cata perché ad aprile il tecnico aveva fatto degli errori. Non sappiamo –concludono i rappresentanti della minoranza- cosa sia intervenuto da aprile ad oggi: certo è che i dubbi che avevamo sollevato all’epoca ora si sono moltiplicati e quindi saremo costretti a presentare un esposto alla Procura della Repubblica per avere dei chiarimenti in merito”.

L’opposizione presenterà ricorso alla Procura della Repubblica per tutelare gli interessi collettivi

TARQUINIA - Le domande vanno presentate entro il 31 gennaio MONTALTO - Approvate, non senza polemiche, due nuove opere al servizio di fedeli e pescatori

In scadenza il Bonus Bebè Una chiesa e un nuovo distributore alla “marina” C

’è tempo �no al 31 gennaio 2012 per inviare la domanda al Comune di Tarquinia per la concessione del contributo denominato ‘Bonus Bebè’ di 450 euro per ogni �glio nato o adottato dal 01 gennaio al 31 dicembre 2011. E’ quanto riferisce una nota pubblica dell’assessore ai servizi sociali Enrico Leoni, in merito al D.G.R. 272 del 10.06.2011, Piano di utilizzazione annuale 2011 degli stanziamenti per il sostegno alla famiglia. La deliberazione Regionale ha disposto le modalità per la concessione e l’erogazione del contributo di 450 euro in favore delle famiglie residenti nei comuni del Lazio per ogni �glio nato o adottato nel periodo compreso dal 1° gennaio al 31 dicembre 2011. Per accedere al contributo le famiglie interessate dovranno essere in possesso di alcuni requisiti fondamentali, tra cui essere residente da almeno tre anni nel territorio della Regione Lazio alla data di nascita e di adozione dei �gli. Dovranno dimostrare di possedere un indicatore della situazione economica uguale o inferiore a 20 mila. Nella nota dell’assessorato ai servizi sociali si legge che le domande di contributo devono essere redatte con alcuni allegati, tra cui la copia della certi�cazione ISEE, copia del certi�cato di nascita dei �gli. Nel caso di �gli adottati, servirà la copia della sentenza de�nitiva di adozione emessa dal Tribunale dei Minorenni competente. Le domande di contributo, dovranno pervenire al Comune di Tarquinia, Settore Servizi Sociali, Piazza Matteotti n.6, entro il 31 gennaio 2012. “A tal �ne – fanno sapere dal Comune - farà fede la data di arrivo all’Uf�cio protocollo del Comune di Tarquinia. Il Comune veri�cherà il possesso dei requisiti da parte delle famiglie che hanno presentato domanda di contributo ed inoltrerà le stesse all’Assessorato alle Politiche Sociali e Famiglia – Direzione Regionale Politiche Sociali e Famiglia della Regione Lazio”. Tutte le informazioni utili per la compilazione della domanda potranno essere richieste presso il Settore Servizi Sociali, sito in via Garibaldi, 21, nei giorni di apertura al pubblico (lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00).

N

el consiglio comunale di ieri mattina, oltre alla Relazione di retti�ca ed integrazione all’analisi del territorio sono stati altri due i punti di discussione importanti inseriti nell’ordine del giorno. In merito all’approvazione del piano di adeguamento della rete di distribuzione carburanti, il consigliere di minoranza Fabiola Talenti ha spiegato come mettere un distributore alla marina nei pressi della foce del �ume Fiora sarebbe rischiosissimo visto che purtroppo accade ancora che il �ume esonda ed allaga tutta la zona circostante. “Vorrei inoltre sapere –ha aggiunto Talenti- se l’area in oggetto è pubblica o privata: in questo paese ci sono privati che continuano a realizzare cose su aree pubbliche e la cosa è alquanto strana”. “L’area è pubblica –ha controbattuto il sindaco Salvatore Carai-: questo distributore aiuterà anche i pescatori che hanno la loro

base lavorativa alla foce del Fiume. Per quanto riguarda il rischio esondazioni ribadisco che a �ne gennaio la Conferenza dei Servizi approverà il progetto di 12 milioni di euro

per la messa in sicurezza della marina”. La seduta consiliare si è conclusa con la votazione del Piano particolareggiato di Madonna della Cava, attraverso il quale la ditta costrut-

TARQUINIA - Dal Pdl segnali di preoccupazione sulla grave crisi politica del centrosinistra

D

al Popolo della Libertà arrivano segnali di preoccupazione per la cittadinanza in merito agli effetti causati dalla crisi politica all’interno delle coalizioni del centrosinistra. Tutto questo si collega sembra dubbio alle numerose vicende che in questi ultimi tempi stanno coinvolgendo le maggioranze politiche in seno alle due maggiori amministrazioni pubbliche cittadine. “In queste ultime settimane – esordisce la nota del Popolo

della libertà - una gravissima crisi politica ha colpito il partito democratico e in generale la coalizione di centro sinistra che governa Comune e Università Agraria. Siamo molto preoccupati, e non vogliamo che la situazione interna al partito democratico locale, provocata dalle scelte avventate effettuate nel palazzo comunale, ricadano negativamente sui cittadini tarquiniesi. In Comune – continuano dal Pdl - abbiamo

TARQUINIA - La proposta del sindaco Mazzola coinvolge i Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella,Tolfa, Allumiere e Monte Romano

“Per abbattere i costi condividamo la Polizia Locale” Q

uella proposta dal sindaco Mauro Mazzola di organizzare la gestione condivisa delle Polizie Locali delle città limitrofe trova un ottima condivisione tra le parti coinvolte. Infatti l’iniziativa lanciata dal primo cittadino di Tarquinia mette in evidenza il progetto che servirà a gestire con i comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa, Allumiere e Monte Romano, le funzioni e i servizi della Polizia Locale. Mazzola ha avviato questa fase per far fronte alla carenza di personale all’interno delle Polizie Locali dovute anche ai tagli che lo Stato centrale ha adottato verso gli enti locali periferici. Nelle parole del sindaco Mazzola il commento alla proposta –”Di necessità virtù. Per far fronte alla carenza di personale e all’impossibilità di assumere

trice realizzerà la struttura a servizio della chiesa, anche attraverso la concessione –da parte del comune- dell’area interessata e di 300 mila euro. G.C.

nuove unità, per le scarse risorse economiche a disposizione, è importante trovare nuove forme di collaborazione tra le Amministrazioni. L’obiettivo del progetto – continua Mazzola - è avere un migliore presidio del territorio e una razionalizzazione dei costi, anche perché sono sempre più consistenti i tagli agli enti locali. Tagli che pregiudicano la possibilità di garantire alla popolazione i servizi primari. Per questo motivo ho fatto scrivere dai tecnici una convezione che sarà inviata in questi giorni ai sindaci dei Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa, Allumiere e Monte Romano, con i quali ho già avuto modo di confrontarmi e trovare la loro disponibilità”. A tal proposito nelle prossime settimane si terranno nuove riunioni per

discutere della proposta di Mazzola, che se sarà approvata, le Polizie Locali delle cittadine coinvolte potranno operare su una zona molto ampia e intervenire laddove ce ne sia necessità. Un atto importante che in situazioni di grande rilievo è gia in atto, infatti in molte manifestazioni dove c’è stata grande af�uenza di persone, come per i giorni della tradizionale Fiera, molti agenti delle Polizie Locali limitrofe sono venute a dare manforte ai colleghi di Tarquinia, e viceversa sono partiti per i vicini Comuni per collaborare ad eventi di grande importanza. Oggi questa iniziativa potrebbe dare ulteriore cooperazione anche per azioni di controllo in cui è utile un maggiore impiego di risorse. A.S.

assistito alla ‘cacciata’ del vicesindaco repubblicano Giovanni Olivo Sera�ni e del consigliere socialista Santino Pelucco. Provvedimento che il Partito Democratico e il sindaco Mauro Mazzola hanno tentato inutilmente di far passare come uno scontro dovuto a incompatibilità di carattere. Invece – sottolineano dal centrodestra - si tratta di una gravissima lacerazione politica, dovuta ai contrasti nella maggioranza sull’utilizzo dei fondi Enel, spesi senza che a Tarquinia sia stato creato un solo posto di lavoro. La crisi del Comune ha �nito per ri�ettersi anche nell’Università Agraria, dove repubblicani e socialisti sono usciti dalla maggioranza, Giovanni Guarisco e Maurizio Leoncelli sono usciti dal Pd e il presidente Alessandro Antonelli è stato costretto ad arruolare un elemento dell’opposizione per rinforzare la sua traballante coalizione. Speriamo che a fare le spese di questa gravissima situazione – conclude la nota del Popolo della Libertà di Tarquinia - non siano i cittadini tarquiniesi, costretti ad assistere esterrefatti a uno spettacolo veramente indecoroso”. Ale.Sac.


comprensorio nord

12

L’assessore all’ambiente del Comune di Acquapendente, risponde alla lettera pubblicata dal nostro giornale, inviata da un cittadino aquesiano, sulla raccolta differenziata e sulle politiche da adottare per il suo miglioramento. Sembrerebbe non aver gradito troppo le critiche e ne spiega i motivi.

Giovedì 29 Dicembre 2011

Iside De Cesare del ristorante ‘La Parolina’ nella frazione aquesiana di Trevinano a ‘Gustose Feste’

A

ncora un ‘trionfo gastronomico’ in questo anno per Iside De Cesare (foto accanto) proprietaria e chef del Ristorante “La Parolina” situato nel centro storico della frazione di Acquapendente, Trevinano. La ‘fantasiosa’, Iside del ristorante stellato della Guida Michelin, consacrata anche “Miglore chef donna” durante una delle edizione della manifestazione milanese di “Identità Golose” , ha deliziato i visitatori dell’evento “Gustose Feste”, iniziativa proposta dalla Camera di Commercio di Viterbo e dal Comune del capoluogo per promuovere i prodotti del Marchio Tuscia Viterbese e delle Nocciole dei

di FULVIO MEDICI Non nutro dubbi sull’intelligenza programmatica dei comuni toscani, o come nel nostro caso laziali, che hanno deciso in modo netto di orientarsi alla raccolta differenziata”. Claudio Speroni, Assessore all’ambiente del Comune di Acquapendente, risponde alla lettera di un cittadino sulla Raccolta Differenziata pubblicata sulla stampa locale il giorno della vigilia di Natale. “Mi fa piacere sapere che Abbadia San Salvatore, da maggio 2011 abbia deciso di adottare un sistema di raccolta Porta a Porta simile a quello che Acquapendente adotta dal febbraio 2007, quando si tolsero i famigerati cassonetti. In merito al suggerimento di effettuare un ‘tour virtuoso toscano’ consiglierei però di arrivare anche a Capannori (Lucca), primo comune in Italia ad aver adottato la strategia ‘ri�uti zero’, a Ponte delle Alpi (primo comune veneto riciclone a livello nazionale 2010 con l’83% di RD) e non ultimo a Oriolo Romano (VT) che rappresentano per noi, importanti punti di riferimento. Altra considerazione che spesso viene dimenticata è il fatto che la Raccolta Differenziata è partita spesso per combatte-

Viterbo & AltoLazio

Cimini, insieme al collega Daniele Ciavattini dell’Enoteca “La Torre” di Viterbo in versione shoowcooking All’interno del centro storico della Città dei Papi, Iside e Danilo hanno preparato “piatti espressi” dedicati al prelibato frutto.

Speroni annuncia il programma rifiuti

Strategie e azioni per risolvere il problema della differenziata ad Acquapendente re l’apertura o l’ampliamento nei propri territori di discariche che, come ben sapete, pongono problemi ben più gravi in termini di salute pubblica e inquinamento ambientale. A supporto di questo, cito l’esempio di Guidonia (Roma), città di circa 100.000 abitanti che sta adottando in questi giorni il porta a porta domiciliare proprio per scongiurare l’apertura di una nuova discarica a pochi passi da quella esistente che la popolazione, come potete immaginare e condividere, assolutamente non vuole. Va inoltre detto che purtroppo il Lazio, nella classi�ca regionale stilata dall’Ancitel Ambiente e Energia, nel I° Rapporto Raccolta Differenziata 2010, con il suo 16% di RD si colloca abbastanza male rispetto al 54% del Trentino-Alto-Adige, al 53% della Sardegna e al 35% della Toscana. A questo punto la città di Acquapendente che,

Programma Rifiuti Zero è l’iniziativa partecipata proposta ai cittadini insieme a un gruppo di lavoro

grazie all’atteggiamento civile e virtuoso dei suoi cittadini, è arrivata ad una Raccolta Differenziata che varia di mese in mese dal 53% al 60%, deve fare un ulteriore salto in avanti per arrivare al 65%, obiettivo da raggiungere per legge entro la �ne del 2012. Per questo motivo, sulla base dell’esperienza maturata con i processi di Bilancio Partecipato e con incontri di quartiere che verranno programmati a partire dal 2012, è nostra intenzione istituire un gruppo di lavoro volontario denominato “Cittadinanza Attiva: Acquapendente Ri�uti Zero” per garantire una partecipazione diretta a chi vorrà, insieme all’Amministrazione Comunale, individuare strategie ed azioni per risolvere i problemi che riguardano il tema dei ri�uti. Chiunque volesse aderire può inviare/ consegnare una comunicazione scritta al Sindaco Alberto Bambini e al sottoscritto o un messaggio di posta elettronica a protocollo@comuneac quapendente.it speci�cando ‘Adesione a Cittadinanza Attiva: Acquapendente Ri�uti Zero’”.

SAN LORENZO NUOVO - L’Asd di calcio orgogliosa per i risultati

Divertimento e amicizia alla base del successo

Il 21 Agosto 2011, con l’avvio della preparazione, è iniziata uf�cialmente la nuova avventura in seconda categoria dell’A.S.D. San Lorenzo Nuovo. Oggi, dopo 13 giornate, con grandissimo orgoglio del Consiglio Direttivo e dei numerosissimi tifosi, la squadra si trova in vetta al campionato, a punteggio pieno. La Società Sportiva che gestisce il gruppo è composta da amici che hanno fatto una promessa ad inizio campionato: “divertimento, collaborazione e giusto spirito competitivo” sarebbero stati le basi della nuova avventura che stava per iniziare. E probabilmente è proprio il grande af�atamento tra dirigenti e

giocatori che ha permesso di raggiungere i risultati �no ad oggi ottenuti e, per certi versi, quasi inaspettati. L’A.S.D. San Lorenzo Nuo-

vo è composta da: Presidente, Baccelloni Luca, Vice Presidente Di Francisca Raffaele, Tesoriere Corallo Giovanni, Direttore Generale Baccelloni Riccardo, Direttore Sportivo

Zanoni Franco, Consiglieri: Ambrosini Mauro, Ciccioni Fabio, Cozza Fabio, Montanucci Massimo, Muzzi Andrea, Passetti Gualtiero, Ricci Fabrizio, Strappafelci Giancarlo, Strappafelci Marco, Sugaroni Flaminio, Zanoni Eraldo, Zanoni Mauro. La dirigenza sentita in merito ai risultati ottenuti �no ad oggi in questa stagione calcistica, precisa: “L’intero gruppo, dirigenti e giocatori, è orgoglioso peri tutto quello che �no ad oggi l’attuale campionato gli ha riservato, rinnoviamo l’invito a tutti gli sportivi sanlorenzani a seguire la squadra e nell’occasione vogliamo augurare a tutti gli sportivi e non, un Felice Anno Nuovo”.

TUSCANIA - La XIX edizione si è svolta al meglio nonostante il freddo che ha colpito la cittadina il 25 e 26 dicembre

Presepe Vivente: il Comune ringrazia tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione Il Sindaco Massimo Natali, l’Assessore alla Cultura Gianna Perugini e tutta l’Amministrazione Comunale vogliono esprimere un sentito ringraziamento ed elogiare tutti coloro che s�dando il freddo intenso e il vento pungente, che ha fatto da padrone il 25 e 26 dicembre, hanno contribuito all’allestimento e alla realizzazione della XIX edizione del “Presepe Vivente” ch si è svolta negli orti di San Francesco: iniziativa promossa dal Comune con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo della Provincia di Viterbo. “Personalmente – dice il Sindaco - ho potuto constatare la ricercatezza delle scenogra�e, la cura dei particolari e l’eccezionale, suggestiva ed emozionante rappresentazione della natività creata all’interno di una antico mulino: un momento di rara bellezza e di raccoglimento assoluto, una rappresentazione che ha consentito ai vi-

sitatori di potersi immergere in un breve ma intenso pellegrinaggio spirituale. Il merito del successo dell’iniziativa va sicuramente all’Assessore alla Cultura Gianna Perugini che fermamente e caparbiamente ha voluto la realizzazione di questa manifestazione e al Sig. Stefano Ciccioli, direttore artistico del Comune nonché ideatore dell’evento che in tempi da record è riuscito a ricreare ambienti scenici unici nel suo genere. Doveroso è il ringraziamento che rivolgo alle Famiglie Murri per aver messo a disposizione gratuitamente l’intera area su cui si è svolta la rappresentazione. Colgo l’occasione per estendere un abbraccio virtuale e un ringraziamento di cuore a tutti i �guranti, dal più grande al più piccolo nessuno escluso, alle Associazioni Culturali “Tuscania d’Arte”, al Presidente dell’Associazione

Il primo cittadino ha rivolto un pensiero a tutti i volontari che hanno partecipato all’iniziativa

“Un Angelo tra le Nuvole”, alla straordinaria partecipazione delle suore “Serve del Signore e della Vergine di Matarà, agli studenti del Liceo Scienti�co “Galileo Galilei” di Tuscania e alla loro professoressa Mariella Gentili”, al Presidente dell’Associazione “Tradizione Maremma” Gino Sebastiani: tutti calorosamente e gratuitamente hanno contribuito ad animare questa edizione del Presepe Vivente ed hanno regalato all’occasionale visitatore momenti veramente straordinari in un ambiente rupestre tra i più suggestivi di Tuscania. Ringrazio gli operai comunali Mario Franciaglia, Paolo Tamburini, Giuseppe Mancini, Fabrizio Vetrallini, Salvatore Cocuzza, Giuseppe Cecchini che in una sola settimana hanno allestito gli scenari e reso accessibile il percorso al Presepe. Ringrazio, in�ne, tutti i visitatori e turisti che malgrado il freddo e il vento hanno voluto visitare il nostro Presepe e che non hanno mancato di comunicare la loro stima e i complimenti per l’evento che ha caratterizzato le festività natalizie a Tuscania. Mi auguro che il Presepe

Vivente possa diventare un appuntamento da iscrivere nel calendario delle grandi iniziative di promozione del territorio e che possa avere giusta e opportuna continuità nel tempo”. Valeria Sebastiani


montefiascone

Viterbo &

Giovedì 29 Dicembre 2011 AltoLazio

13

L’acquisto del mezzo sarà possibile grazie ai soldi risparmiati dal dimezzamento delle indennità della Giunta Comunale

In arrivo un nuovo scuolabus di MICHELE MARI

Con i soldi risparmiati dalle indennità degli amministratori acquisteremo uno scuolabus”. Così ha presentato la splendida novità il primo cittadino Luciano Cimarello(nella foto) nel corso dell’ultimo consiglio; ha continuato: “Con le minori spese per gli amministratori sono stati risparmiati ben 40 mila euro. Con questi soldi acquisteremo un nuovo autobus, decisamente necessario, per il trasporto degli alunni”. Infatti nello scorso giugno l’intera giunta aveva deciso di “tagliarsi” i compensi dimezzando le indennità previste dopo le molte polemiche che si erano scatenate con gli ex componenti della giunta capeggiata da Andrea Danti. Nella precedente amministrazione

soltanto gli assessori Massimo Paolini e Raffaele Morleschi percepivano, come per legge, i compensi dimezzati; mentre attualmente tutti i componenti della giunta hanno le indennità dimezzate uf�cializzate attraverso la delibera di giunta numero 21 del 23 giugno. Infatti ecco i dati a confronto di una tabella economica del mese di luglio: per la giunta Danti dal 2009 all’ aprile 2010, complessivamente all’anno si spendevano ben 129mila 710,76 euro. Il sindaco Andrea Danti percepiva 2mila 844,24 euro; il vice sindaco Carla Pepponi 1.564,25 euro; l’assessore all’ambiente Angelo Busà 1.280,09 euro; l’assessore ai servizi sociali Agata Urso 1.280,09 euro; l’assessore al turismo Augusto Bracoloni 1.280,09 euro; l’assessore al-

Il risparmio sui compensi della Giunta ammonta a 40mila euro

Successo per il concerto natalizio di Capodimonte N

ell’ambito del Programma “Non Solo Estate” moltissime persone hanno assistito al concerto vocale realizzato ieri sera 27 dicembre presso la Chiesa di S. Maria Assunta in Capodimonte, gentilmente messa a disposizione dal Parroco Don Dante. Un pubblico molto partecipe ed assolutamente al di sopra delle aspettative ha premiato gli sforzi organizzativi dello staff dell’Assessore alla Cultura Angela Catanesi, pur considerando la giornata infrasettimanale e la serata veramente gelida. Il Coro Polifonico “Guido D’Arezzo” di Civitavecchia ed il Coro Polifonico “Lituus” di Santa Marinella magistralmente diretti dal Maestro Giovanni Cernicchiaro, si sono esibiti in un classico programma natalizio che però ha sorpreso per la freschezza interpretativa e per l’assoluta sintonia tra celebri brani tradizionali ed altri moderni. Il maestro Cernicchiaro si è esibito anche come solista in due brani ricevendo anche un notevole plauso per le dif�coltà oggettive dovute alla direzione in simultanea. Particolare apprezzamento hanno ricevuto l’esecuzione di White Christmas (I. Berlin) e soprattutto la stupenda interpretazione di Gabriel’s Oboe, colonna sonora del celebre �lm “Mission” con la musica sognante e coinvolgente del grande maestro Ennio Morricone. Al termine il sindaco Mario Fanelli, visibilmente entusiasta, ha chiesto al Maestro Cernicchiaro di collaborare per la realizzazione di un evento in estate unitamente alla corale Mons. Governatori di Capodimonte, per promuovere la conoscenza della tradizione musicale e concertistica vocale.

l’urbanistica Massimo Ceccarelli 1.280,09 euro; l’assessore ai lavori pubblici Massimo Paolini 640,04 euro come l’assessore al bilancio Raffaele Morleschi 640,04 euro. Avevano tutti l’indennità piena esclusi Paolini e Morleschi. Il totale complessivo era di euro 10mila 809,23 mensili che moltiplicato per dodici mesi davano un importo totale di euro 129mila 710,76. La lista era composta dal sindaco e sette assessori. Invece ecco i dati della nuova giunta Cimarello: complessivamente all’anno si spendono per pagare gli stipendi della giunta 57mila175,20 euro. Infatti il sindaco Luciano Cimarello ha uno stipendio di 1422,12 euro; il vice sindaco Nando Fumagalli di 728,28 euro; l’assessore ai lavori pubblici Domenico Batinelli di 640,05 euro; l’assessore al commercio Giorgio Cacalloro di 640,05 euro; l’assessore ai servizi sociali Giulia Moscetti di 640,05,

l’assessore alla cultura Renato Trapè di 640,05 euro. Complessivamente ogni mese dalle casse comunale escono 4mila 764,60 euro per pagare gli

stipendi alla giunta che moltiplicati per 12 mesi ammontano ad una spesa di 57mila 175 euro. Complessivamente la differenza tra le due spese è di

72mila 535,56 euro. Con una parte delle spese recuperate verrà quindi acquistato un autobus per il trasporto degli alunni delle scuole.

Paolini chiede in Consiglio spiegazioni sul ritardo nell’approvvigionamento di acqua dearsenificata

Le “fontanelle” non sono ancora in funzione “

Perché le fontanelle per l’erogazione dell’acqua dearseni�cata ancora non funzionano?”; è questa la domanda posta dal consigliere di minoranza Massimo Paolini nel corso dell’ultimo consiglio comunale. Gli ha risposto il primo cittadino Luciano Cimarello: “Non sono ancora in funzione le due fontanelle poiché la società Talete non ha provveduto ad installare i relativi contatori. L’intoppo è solo questo”. Le due fontanelle sono state posizionate nel piazzale antistante la chiesa del Corpus Domini nella frazione delle Coste e nel piazzale di fronte alla caserma dei Carabinieri di via Cardinal Salotti. Erogheranno acqua liscia e gassata. Sono state scelte queste due ubicazioni poiché la zona delle Coste è una delle zone con maggior livello di arsenico nelle acque. Da ricordare che dovrebbero essere installate, nel prossimi mesi anche altre due fontanelle. Inoltre a fruire acqua potabile, in particolare nel centro del paese, sono le varie fontanelle pubbliche già esistenti in cui dalle analisi effettuate il valore di arsenico è al di sotto dei 10microgrammi al litro cosi da renderla per legge potabile. M.M.

Cimarello: “La Talete non ha ancora provveduto all’installazione dei contatori”

Oggi pomeriggio la XV giornata di studio dedicata alla dottoressa Simboli e rappresentazioni che si celano dietro al “presepe”, legami con la tradizione popolare

Giornata “Carla Maccaroni” Prosegue il viaggio tra le curiosità del Natale P

O

ggi alle ore 15, presso i saloni superiori della Rocca dei Papi si terrà la “15^ Giornata di studio dedicata alla �gura della Dott.ssa Carla Maccaroni”. Ecco il programma: alle ore 15 apertura dei lavori con il saluto delle autorità; alle ore 15,30 lettura magistrale del dottor Marco Montanaro direttore Uoc di ematologia dell’ospedale di Belcolle inerente la tematica “Sindromi mieloproliferative croniche, esperienza del gruppo laziale”. Poi alle ore 16,30 si terrà un coffee

break per tutti i presenti a cui seguirà alle ore 17 la consegna dei premi di laurea “Dott.ssa C.Maccaroni” cioè due Borse di Studio, a due laureati in medicina e chirurgia, che hanno i requisiti richiesti e individuati da una apposita Commissione istituita presso l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Viterbo. A seguire la corale Santa Margherita, diretta dal maestro Roberto Aronne, si esibirà in un concerto natalizio M.M.

roseguiamo il nostro viaggio all’interno delle curiosità e del simbolismo del Natale cristiano. Molti di questi simboli e di queste rappresentazioni sono legate al tradizionale Presepe, un mondo di luci soffuse, di umili pastori, di gente laboriosa ed intenta a stringersi intorno al Divin Fanciullo, il Dio che irrompendo nella storia l’ha divisa in due parti, per dirla ancora con Boris Pasternak: prima di Cristo e dopo di Cristo, proprio a signi�care che con l’ingresso della divino umanità nella storia, l’uomo aveva cessato di appartenere all’implacabile legge dei numeri, per assurgere, invece, al ruolo di protagonista della Storia della salvezza, nella sua unicità ed irripetibilità. Narra il Vangelo di Luca che Giuseppe e la sua dolce sposa Maria, in viaggio verso Betlemme per ordine di Cesare Augusto “mentre si trovavano in quel luogo, si compirono i giorni del parto. Diede alla luce il �glio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c’era posto per loro nell’albergo”. Accanto a questa descrizione canonica del Vangelo di Luca, ci sono quelle dei cosiddetti Vangeli Apocri�. Il Pro-

tovangelo di Giacomo ci dice che “Giuseppe trovò la grotta e vi condusse dentro Maria… poi egli uscì a cercare una levatrice nel paese di Betlemme”.Il Vangelo dello Pseudo Matteo, invece, narra che un angelo, dopo essere apparso agli sposi, ingiunse a “Maria di scendere dalla bestia e di entrare dentro una grotta che non aveva mai ricevuto la luce del giorno. (…) Ma all’ingresso di Maria, tutta la grotta cominciò ad avere splendore e rifulgere di luce quasi vi fosse il sole”. Cosa mai poteva nascondere di tanto arcano nel suo simbolismo l’immagine di una grotta? E’ lo scrittore dell’antichità Por�rio di Tiro ad illuminarci in proposito, laddove nell’opera “L’antro delle Ninfe”, ci tramanda la volontà degli Antichi di consacrare antri e caverne al cosmo, considerato nella sua totalità e nelle sue parti”. Del resto, antri e caverne, spesso sono stati luoghi di nascita di molti dei: da Dioniso ad Hermes, �no allo stesso Zeus che, secondo l’antica tradizione, sarebbe nato in un antro del monte Diktos. E Cristo sarebbe poi davvero nato intorno alla mezzanotte, quando le campane, dalle città ai monti �no alle

valli fanno udire il loro dolce suono maestoso? Sembrerebbe che solo un Vangelo, quello di Luca faccia riferimento alla notte, senza speci�care l’ora. Tra i vangeli apocri�, il Vangelo arabo siriaco dell’infanzia parla del tramonto che tuttavia “da un punto di vista simbolico equivale alla mezzanotte perché nel calendario ebraico il giorno si rinnova in quel momento”. Il Vangelo armeno dell’infanzia invece, narra della nascita del Fanciullo avvenuta a mezzogiorno, l’ora in cui il sole sfolgora alto nel cielo. Ma è il Protovangelo di Giacomo a fornirci i particolari più sensazionali della nascita del Cristo avvenuta, secondo la sua narrazione, mentre cielo, aria e terra e la natura tutta si erano fermate come segno dell’irruzione del divino nella storia degli uomini, comed folgore che interrompe lo scorrere del tempo. Personaggi e simboli fra i più popolari ma, forse, fra i più scontati sono ancora i pastori, il bue e l’asino, i magi, la stella cometa e i doni regali: oro, incenso e mirra. Appuntamento alle prossime visitazioni. Giuseppe Bracchi


vetralla e cimini

14

Viterbo & AltoLazio

Giovedì 29 Dicembre 2011

La recente morte di un anziano travolto da un’auto ha riacceso le polemiche sulla segnaletica assente

Sos strade, la denuncia di Striscia C

ome troppo spesso accade servono delle tragedie per accendere i ri�ettori su disservizi o mancanze dell’amministrazione comunale. Stavolta a �nire (di nuovo) sotto accusa è la mancanza di segnaletica stradale adeguata sulla Cassia che attraversa Vetralla. E la morte di Marino Bianchi, un pensionato di 72 anni travolto a La Botte da un’auto proprio la vigilia di Natale e durante un temporale, ha fatto scattare la denuncia del noto gruppo Facebook Striscia Vetralla che si è fatto nuovamente portavoce di un malessere diffuso tra i cittadini. “Cosa si sta aspettando per migliorare la segnaletica stradale? L’amministrazione deve intervenire con urgenza per rendere più sicure le strade che attraversano il centro abitato. Ancora una vittima in uno dei tratti più pericolosi della Cassia, che conta ormai diversi incidenti negli ultimi anni. li fatto è accaduto la sera della vigilia di Natale verso le 18,30 a Vetralla località La Botte. Un vetrallese di 72 anni è stato travolto da un’Opel Za�ra mentre attraversava la strada. E’

ormai da tempo che segnaliamo da Striscia Vetralla la pericolosità di alcuni tratti della Cassia, in cui è assolutamente necessario intervenire sulla scarsa illuminazione segnalando l’attraversamento pedonale e limitando la velocità degli automobilisti - dice Gennaro Giardino - Strisce pedonali più visibili, rilevatori di velocità e luci più intense nel centro urbano nei punti più pericolosi. Sono interventi

fattibili ed urgenti, e magari la sistemazione della segnaletica orizzontale e verticale su tutto il territorio. Inoltre c’è un incrocio molto pericoloso anche nei pressi del centro commerciale Coop, che rappresenta un rischio non solo per i pedoni, ma anche per le vetture: quasi tutti i giorni c’è un sinistro stradale ed ancora non si prende un provvedimento per installare un semaforo - conclude Giardino - ciò fa capire la

necessità di questi interventi, i cittadini vanno tutelati’. E non mancano, sempre sul gruppo Striscia Vetralla, altre proposte come quella di Sandro che spera “venga riaperto l’uf�cio di Cura “ex circoscrizione” come appoggio logistico al Comando di Polizia Locale, con unità ivi comandate in servizio per il controllo della viabilità a Cura-La Botte-Giardino”. E. F.

RONCIGLIONE - L’impegno dell’amministrazione a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche

Il Comune nell’albo d’oro di Telethon N

onostante il momento di grande dif�coltà della giunta Sangiorgi il Comune si è messo in evidenza per una bella iniziativa proprio durante le feste natalizie. Con deliberazione della Giunta Comunale numero 210 del 2011, il Comune di Ronciglione ha infatti deciso di sostenere la ricerca scienti�ca di Telethon sulle oltre seimila malattie genetiche attualmente conosciute, entrando così nell’Albo d’Oro delle Pubbliche Amministrazioni per Telethon. Il sindaco Massimo Sangiorgi, sempre attento e sensibile ai problemi che coinvolgono le fasce più deboli, ha accolto l’appello del presidente di Telethon, Luca di Montezemolo, che chiede alle istituzioni locali di contribuire al successo della raccolta fondi destinata a �nanziare i progetti dei ricercatori impegnati in questo campo: “Dopo 21 anni impegnati soprattutto nella ricerca di base la ricerca di Telethon sta avviando una serie di protocolli clinici su alcune malattie

genetiche, dopo aver ottenuto il primo, storico successo al mondo della terapia genica con la cura de�nitiva, ad oggi, di 14 bambini affetti da una gravissima forma di immunode�cienza, l’ADA SCID. Ma il passaggio, già iniziato per alcune malattie, dalla fase di studio in laboratorio al trial clinico su pazienti, comporta uno straordinario impegno economico e competenze che non appartengono al suo mandato: per questo è stato �rmato un accordo con una grande industria farmaceutica ed è comunque indispensabile un maggior coinvolgimento di tutti i soggetti sensibili”. Tale accordo, siglato tra Fondazione Telethon e la multinazionale farmaceutica GlaxoSmithKline (GSK) punta, nel giro di pochi anni, a scon�ggere in maniera de�nitiva sette gravi malattie genetiche e a rendere disponibile per tutti i pazienti nel mondo ogni nuova terapia individuata. Questa alleanza internazionale, che prevede il �nanziamento e l’industrializzazione dei protocolli terapeutici da parte di GSK per renderli fruibili, rappresenta una pietra miliare nella dif�cile s�da alle malattie genetiche, in gran parte

Sostenere la ricerca scientifica dimostra attenzione e sensibilità

patologie rare �no ad oggi trascurate dagli investimenti pubblici e privati. Sono più di seimila le pubbliche amministrazioni che negli ultimi anni, grazie all’organizzazione di eventi, raccolte presso i dipendenti delle singole amministrazioni ed apposite delibere di stanziamento, consolidando la pro�cua collaborazione già avviata tra mondo scienti�co ed istituzioni pubbliche, hanno destinato oltre tre milioni di euro a progetti di ricerca eccellenti e ai ricercatori più quali�cati in Italia. L’impegno diretto dell’Amministrazione di Ronciglione, insieme a quello dei molti altri enti territoriali che hanno aderito, ha permesso di diffondere in maniera più capillare l’informazione ai cittadini su un tema complesso come quello delle malattie genetiche, sia di quelle rare sia a più forte incidenza sulla popolazione.

A Bassano in Teverina grande performance della banda “A. Bianchi”

A

Bassano in Teverina non è Natale senza il grandioso concerto organizzato dalla Banda Musicale “A. Bianchi” con il contributo ed il patrocinio dell’Amministrazione Comunale. Ed anche per questa occasione la compagine musicale di Bassano in Teverina, guidata dal valente maestro Simone Pernazza, ha confezionato un repertorio di alto livello che ha incantato la platea. La suggestiva Chiesa dei Lumi era piena all’inverosimile ed i tanti partecipanti hanno potuto godere di un’atmosfera tipicamente natalizia con un repertorio di grandi emozioni musicali, tra pezzi legati alla tradizione natalizia e brani contemporanei molto impegnativi che hanno dimostrato l’innata bravura dei 38 musicanti bassanesi. Inoltre, l’inserimento di basso elettrico e batteria nell’esecuzione del repertorio, hanno colorito i brani conferendo loro una chiave più moderna ed orecchiabile. Emozionante anche la partecipazione dei bambini della scuola elementare di Bassano

in Teverina, diretti dalla maestra Oretta Orengu, che hanno cantato, accompagnati dalla Banda Musicale, i pezzi più celebri del Natale. Ma il momento più toccante e signi�cativo, e che sicuramente inorgoglisce il paese, è stata l’esibizione degli allievi della Scuola di Musica. Tanti giovani promesse che hanno dimostrato tutta la loro preparazione e passione musicale interpretando senza la minima sbavatura anche brani di livello. “Un’abile e notevole maestria esecutiva” ha sottolineato il direttore della Banda Simone Pernazza che non ha di certo lesinato complimenti ai suoi giovani allievi. In prima �la ad applaudire la “sua banda” il primo cittadino di Bassano in Teverina, Alessandro Romoli, che ha rivolto ai musicisti le più vive congratulazioni a nome del paese e dell’Amministrazione Comunale “Questi giovani talenti” ha sottolineato il sindaco “Sono un vanto per il nostro paese e lasciano ben sperare per il proseguo della bella ed importante tradizione musicale di Bassano in Teverina”.

Laura Leoni presenta con successo il suo libro “Un talento da Escort” a Soriano nel Cimino E

nnesima iniziativa culturale a Soriano nel Cimino. Laura Leoni (pseudonimo di Paola D’Errico) ha presentato ieri il suo romanzo “Un talento da Escort”. L’appuntamento è stato per alle ore 17 alla libreria Matrixstore, che ha organizzato l’evento in collaborazione con il Comune. Il libro parla di una donna quarantacinquenne, Laura, alle prese con la crisi economica. Una volta perso il lavoro, la

sue sicurezze vanno in fumo. Ma Laura è bella, sveglia, indipendente. Nonché intraprendente, giacché per campare si mette a fare la escort di lusso. Sullo sfondo dell’opera scorre una società allo sbando, svelando il volto delle nuove quarantenni, certamente più sole e

in dif�coltà, ma spesso sicure delle proprie potenzialità e raramente disposte ad arrendersi. Una narrazione frizzante, leggera e ironica: la protagonista e gli altri personaggi (le sue web sorelle, i suoi clienti, la gatta e maman) faranno sorridere, ma anche ri�ettere. Alla presentazione non è mancata l’amministrazione

Narrazione frizzante leggera e ironica che cattura il lettore

con il sindaco Menicacci, sempre in prima linea durante gli eventi del periodo natalizio. “Del resto - ha detto con entusiasmo il primo cittadino di Soriano - non si può perdere questo incontro: Paola D’Errico vive a Londra e farà appositamente una tappa nel nostro paese per presentarci il suo libro. La mia presenza, tra l’altro, intende ribadire l’impegno della presente amministrazione per la diffusione della cultura.”


& Giovedì 29 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

comprensorio sud

15

VITORCHIANO - La minoranza rende noti i risultati dell’inchiesta di settembre

Dimezzati i costi delle assicurazioni R

iceviamo e pubblichiamo dalla minoranza di Vitorchiano. “I costi per le polizze assicurative dei mezzi del comune di Vitorchiano addirittura dimezzate.E’ questa la bella notizia di �ne anno che i consiglieri di opposizione Massimiliano Baglioni, Raffaele D’Orazi e Sante Fabbri pongono all’attenzione dell’opinione pubblica. Dopo la denuncia/inchiesta di settembre su come venivano rinnovate senza alcun criterio a tutto svantaggio delle casse comunali le polizze assicurative, il Sindaco è stato costretto a seguire le procedure di legge che, in alcuni casi, hanno portato un risparmio pari anche al dimezzamento degli importi.Unico neo la mancata risposta all’interrogazione scritta su chiarimenti in merito a certi rinnovi di alcune polizze assicurative pagate �no al doppio del valore di mercato �ssato dalla legge, che giace ormai nel cassetto del Sindaco da quattro mesi.Infatti a riprova che non sia stata mai seguita una procedura trasparente sono le uniche due polizze che sono aumentate e che sono state rinnovate senza preven-

Sutri - Successo della Natività “presentata” dalla pro-loco P

arte bene il presepe vivente di Sutri, organizzato dalla proloco nello scenario della necropoli al parco dell’antichissima città di Sutri. Prossimi appuntamenti il primo, il 5 e il sei gennaio dalle 17,30. Bene anche il “Magico Natale” organizzato in Piazza del Comune dall’associazione Excalibur di Sutri che ha animato il pomeriggio dei più piccoli. I prossimi appuntamenti

tivi a confronto nel mese di giugno. Si tratta sempre della compagnia Lloyd adriatico di Andrea Marcosano di Viterbo che nel caso della polizza dell’autobus urbano pollicino, rottamato dal Sindaco insieme al prezioso servizio per recarsi al cimitero o al centro del paese, riscuoteva il doppio della quota �ssata per legge per 6 anni.Spiace

disattendere le aspettative del sindaco che, nel manifestare un evidente disappunto per il nostro intervento critico, auspicava al contrario se non un plauso per le irregolarità commesse almeno un complice e quieto silenzio. Altro scivolone di dubbio gusto il misero brindisi per i dipendenti del comune alla Vigilia.

del Natale a Sutri : Oggi nella chiesa San Francesco – Nello Salza in concerto con brani classici e musiche da �lm; - Venerdì 6 gennaio in Piazza del Comune – Arriva la Befana in collaborazione con l’associazione Briglia D’Oro. Inoltre dal 2 al 6 gennaio nella villa Savorelli Tuscia creativa – mostra creativa di artisti locali in collaborazione con Croce Rossa e TusciaLive.

E’ mai possibile che dopo non aver rinunciato ai compensi e dopo aver percepito per anni soldi dal comune i nostri amministratori siano caduti dalle nuvole e non abbiano trovato pochi spiccioli per un pensiero ai loro collaboratori che conoscono da tempo e che lavorano sotto organico.In effetti i soprannomi non mentono mai.

ORTE - Al casello un automobilista riceve, come resto, una moneta romena

Pedaggio autostradale “con sorpresa” U

n nostro lettore, Domenico Picano, ci sottopone un episodio che lo ha visto protagonista e che pone non pochi interrogativi. L’altra sera tornavo a casa con l’auto e arrivato al casello autostradale di Orte effettuavo il pagamento del pedaggio attraverso la cassa automatica. Introducevo una banconota da 20 euro e ricevevo il resto

in monete. Ed ecco la sorpresa! Nel resto c’era anche una moneta rumena di “50 Bani”, che sostituiva quella di 1 euro, entrambe della stessa dimensione. Poco male, se non fosse che i “50 Bani” equivalgono a poco più di 10 centesimi di euro, spendibili tra l’altro solo in Romania. Ora mi domando: è solo

un caso eccezionale che quella cassa abbia erogato una moneta di “50 Bani” invece di un euro oppure chiunque può tranquillamente pagare il pedaggio autostradale con Bani rumeni e, magari, con chissà quante altre tipologie di monete. Se fosse vera quest’ultima ipotesi, le deduzioni da trarre sarebbero gravissime.

ORTE - Parte la campagna “Me lo merito” L

a Regione Lazio, per l’anno 2012, promuove agevolazioni sui costi per l’uso dei mezzi pubblici attraverso la campagna “ME LO MERITO” pensata a sostegno delle famiglie e del merito. La Card 2012 è destinata ai giovani fino ai 30 anni e si prevedono riduzioni dei costi dal 50 al 90% in base al reddito, alla composizione del nucleo familiare, alla distanza dal luogo di studio o di lavoro. Il servizio è destinato a: •Cittadini residenti nella Regione Lazio, con una eta’ compresa tra 10 e 30 anni e con un reddito ISEE non superiore ai 20.000 €. •Cittadini residenti nella Regione Lazio, con una eta’ compresa tra 10 e 30 anni, con un reddito ISEE maggiore di 20.000 € ed inferiore (! o uguale) a

35.000 € e che posseggono particolari requisiti di merito scolastico. Le domande una volta inserite on line dagli

interessati devono essere consegnate al Comune di Orte. L’help desk per chi non ha possibilità di accedere

ad internet da casa sarà attivo dal 9 gennaio 2012 presso l’ufficio dell’assistente sociale in via Matteotti 45.

Ronciglione in festa

Un paese nel presepe na ricostruzione della U Ronciglione degli inizi del 1400 accoglie il visita-

tore all’interno della sala delle armature del castello Della Rovere i Torrioni messo a disposizione, dai proprietari signori Stirpe, dell’associazione culturale “Santa Rosa Venerini” per l’allestimento del presepe. “L’idea di ricostruire uno scorcio del nostro paese del xv secolo – afferma il presidente Fabrizio Natali – ci è venuta dopo aver visto ai Musei Vaticani nella sala delle carte geogra�che nella carta “Etruriam” la raf�gurazione di Ronciglione con quello che allora era l’edi�cio più importante, il castello. Da lì uno studio più approfondito grazie al quale, insieme a Maurizio Casani e Massimiliano Natali abbiamo ricostruito il castello e la zona circostante senza tralasciando lo specchio d’acqua che si trovava all’incirca dove ora è la piazza del Comune”. Numerosi altri sono i presepi allestiti, oltre che in ogni chiesa della cittadina, negli angoli più caratteristici, testimonianza di una tradizione viva dalla

notte dei tempi. A cominciare dal caratteristico e suggestivo presepe rupestre della Madonnella del Ponte, allestito in una parete tufacea con la capanna e le casette scavate nella roccia che ogni anno attira tantissimi fedeli e visitatori da ogni parte della provincia. La “fruttarola”, l’”ovarola”, il “pizzicarolo” ed altre �gure della tradizione popolare animano le “botteghe”di un vivace borgo perfettamente ricostruito da Umberto Abballe ed Enzo Lambiti in uno dei cinque presepi che si possono visitare presso la sala del Collegio �no al 10 gennaio. E’ possibile ammirare poi una fedele ricostruzione del campanile della Provvidenza. Un borgo con case innevate e stradine illuminate e popolate di pastori, artigiani e mercanti ed una grande ricostruzione di un borgo con le case realizzate in legno e dominato da una grande capanna, di un metro e mezzo circa di altezza che accoglie la Natività verso la quale si recano in adorazione i pastori.


orvieto eventi

16

Viterbo & AltoLazio

Giovedì 29 Dicembre 2011

Prima giornata caratterizzata dal grande successo al Mancinelli per ‘Memorie di Adriano’

Rivisitazione Jazz del ‘Clan del Molleggiato’ ma di Kind of Blue di Miles Davis: progetto curioso e sorprendente, per una rilettura particolare di un capolavoro della musica del nostro secolo. E proprio sempre in tema di contaminazione il Festival ieri sera ha aperto i concerti al Teatro Mancinelli con il progetto Memorie di Adriano, Canzoni del clan di Celentano: con Peppe Servillo, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Furio Di Castri, Rita Marcotulli e Mattia Barbieri. L’ensemble guidato da Servillo, che negli ultimi anni si è cimentato con il repertorio di Franck Zappa e Domenico Modugno, ha proposto il repertorio di un’icona della musica Italiana, qual è Adriano Celentano. Teatro Mancinelli esaurito in ogni ordine di posto già in prevendita, per una serata davvero gradevole, con una partecipazione del pubblico, inusuale, per un appuntamento Jazz, ma inevitabile per la riuscitissima rivisitazione dei successi del ‘Molleggiato’. F.M.

Gianluca Petrella

Ghano Dominguez

Teatro Mancinelli durante la scorsa edizione

Michel Camilo

Sabato 31 dicembre nella trasmissione ‘A Sua immagine’

Il Presepe nel Pozzo su Rai1 S

Image by AGATA KWIATKOWSKA Stampato da TIPOGRAFIA CECCARELLI Grotte di Castro

L

’edizione invernale del Festival si è sempre dimostrata attenta alle contaminazioni tra diversi generi e ha sempre presentato progetti nuovi e inediti, facendosi laboratorio naturale per nuove esperienze musicali. Questa edizione non fa eccezione, con Michel Camilo, tra i più innovativi, e al contempo attenti alla tradizione, pianisti della scena latina, in duo con Danilo Rea, uno dei migliori prodotti della scena italiana: per entrambi anche esibizioni in solo, con l’italiano impegnato anche in trio, con Ellade Bandini e Ares Tavolazzi, in un tributo in chiave jazz alla musica dei Beatles. In trio Gonzalo Rubalcaba, con Matthew Brewer e Marcus Gilmore: il pianista di origini cubane è capace di spaziare con naturalezza tra i più diversi generi, con una vena poetica sempre viva e vibrante. Poesia come i Flamenco Sketches del pianista spagnolo Chano Dominguez, una rivisitazione originalissi-

abato 31 dicembre alle 17,10 su RaiUno la puntata di San Silvestro di «A Sua immagine» sarà interamente dedicata al 23° Presepe nel Pozzo. In studio sarà presente, come personaggio del giorno, l’autore del presepio, Marco Sciarra, che dialogherà col conduttore Rosario Carello per commentare i �lmati realizzati nelle scorse settimane tra Roma e Orvieto, durante l’allestimento del presepio 2011-2012, dal regista Salvatore Tomai su copione di Aurelio Molè. Si potranno vedere le complesse fasi di preparazione dei realistici volti in silicone dei personaggi e alcune delle nove scene del complesso presepio di quest’anno: le due Natività (una reale e una sognata da Giuseppe), l’allestimento del parto di Santa Elisabetta e la spettacolare discesa dello speleologo Marco Santopietro per posizionare la �gura di Maria incinta all’interno del Pozzo della Cava. La celebre trasmissione di approfondimento religioso del sabato della rete ammiraglia della RAI sta realizzando cinque puntate dedicate ai presepi più belli d’Italia, così, dopo il presepio nel camion, il presepio sommerso, i presepi più piccoli e quello più grande del mondo, è la volta del presepio-evento dei sotterranei del quartiere medievale di Orvieto scelto per la sua originalità, per la suggestione dell’allestimento e per l’interesse storico e teologico dei temi trattati. A fare da cornice a questa serie di puntate natalizie i membri della famiglia Ferrigno che realizzano in studio dei personaggi del presepio napoletano. La presenza su RaiUno di sabato prossimo conclude un anno davvero ricco di “soddisfazioni mediatiche” per il Pozzo della Cava: si è iniziato a gennaio con le numerose segnalazioni del presepio 2010-

2011, per proseguire con una miriade di siti internet russi che hanno lodato il nostro complesso archeologico, poi l’uscita del libro «Il Pozzo e la Cava» e la nascita della pagina Facebook, che ha abbondantemente superato in poche settimane i mille fans, e poi ancora le segnalazioni del presepio del «Mistero di Giuseppe» su una in�nità di testate locali e nazionali, come TV Sorrisi e Canzoni, Bell’Italia e Famiglia Cristiana, per proseguire il 27 e 28 dicembre su La7 e La7D, con lo speciale che Gianfranco Vissani ha realizzato durante l’Orvieto Food Festival, scegliendo il Pozzo della Cava e il Presepe nel Pozzo come ambientazione per l’intervista a Marco Baldini. XXIII edizione del Presepe nel Pozzo Il mistero di Giuseppe dal 23 dicembre 2011 all’8 gennaio 2012 orario continuato dalle 9.00 alle 20.00 –ultimo ingresso 19,45 Pozzo della Cava –Via della Cava, 28 -05018 Orvieto (TR) tel. 0763.342.373 –fax 0763.341.029. presepe@pozzodellacav a.it -www.pozzodellacava.it/presepe


Giovedì 29 Dicembre 2011

Viterbo & AltoLazio

cultura & spettacolo

17

Stasera i figuranti de “La Contessa” eseguono la rappresentazione che può inaugurare una futura tradizione viterbese

In scena a San Sisto il Presepe Medioevale I

Figuranti de “La Contesa” del Comitato Centro Storico di Viterbo eseguono la rappresentazione del Presepe Mediovale nella Chiesa di S, Sisto in scena oggi alle ore 21,00, con la partecipazione delle corali di S.Sisto-S. Maria della Grotticella e di Celleno. L’ingresso è gratuito La rappresentazione illustra la possibile iniziazione della tradizione del presepio a Viterbo, nel tempo medioevale, grazie all’opera della santa giovinetta di Viterbo, San Rosa, su ispirazione di San Francesco che già nel 1223 aveva iniziato la storia presepistica con la prima rievocazione avvenuta nel paesino di Greccio, nei monti dell’Appennino di Rieti. E’ un’opera di pura fantasia che vuole valorizzare il presepio come la valida rappresentazione del simbolo di pace ed unità tra le persone, in un modo diviso dalle lotte e dagli odi. Infatti l’ambientazione riporta Viterbo all’epoca in cui la lotta tra i poteri papale ed imperiale aveva reso invivibile il clima esistente nella città: padri contro figli, fratelli contro fratelli. Solo la voce di Rosa, che

chiedeva di posare le armi ed amarsi come dettato dal messaggio di Gesù Cristo, era l’unica voce in contrasto che risuonava nelle vie. Il presepe sarà l’occasione di riunirsi in pace davanti al santo Bambinello. L a rappresentazione sarà accompagnata da brani organistici eseguiti dal Maestro Santino Pini, con canti natalizi delle corali, di San Sisto - San Maria della Grotticella, diretta dal Maestro Giuseppe Moscaroli, e di Celleno dalla Maestra Gloria Cannone. I testi e la regia sono di

Fine d’anno “speciale bimbi” con gli Etruschi A Tarquinia arriva l’albero delle caramelle A

Giancarlo Bruti. L’appuntamento di giovedì prossimo per la rappresentazione sarà l’occasione di godere della Chiesa di San Sisto che nel suo interno costituisce una delle scenografie più particolari e belle che offre la città di Viterbo.

ncora iniziative per grandi e piccini sono in programma durante tutte le feste di �ne e inizio anno nella Necropoli etrusca del Calvario e nel Museo Nazionale Archeologico di Tarquinia. Presso la Necropoli etrusca del Calvario, patrimonio dell’Umanità Unesco, i visitatori possono partecipare alle iniziative che rimarranno attive quotidianamente �no all’Epifania: “Voglia d’arte” e le “Degustazioni delle feste” presso il punto ristoro della necropoli. Ma questi giorni di festa, il Museo Nazionale Archeologico e la Necropoli di Tarquinia, sono soprattutto a misura dei giovanissimi, a cui è dedicata una golosa e invitante novità: L’Albero delle caramelle, addobbato con mille dolcezze a portata di bambino. “Voglia d’Arte”, la fortunata iniziativa che permette a tutti di cimentarsi con il disegno all’aperto, è ovviamente

disponibile anche per i piú piccoli. I genitori possono prenotare e noleggiare gratuitamente il kit da disegno presso la biglietteria della necropoli. Sempre per quel che riguarda i bambini, ricordiamo che sia presso la Necropoli del Calvario, che presso il Museo Nazionale Archeologico sono disponibili le audioguide sot-

to forma di cartone animato. Per gli adulti che desiderano visitare le strutture etrusche in completa autonomia, sono invece a disposizione le archeoguide in italiano, francese, inglese e tedesco. Acquistando un biglietto cumulativo sará possible visitare anche il Museo Nazionale Archeologico a un prezzo vantaggioso.

Passeggiando nel panorama incantato di Civita di Bagnoregio di ROBERTA CALCE

V

isitare Bagnoregio è qualcosa di magico, visitare Civita di Bagnoregio diventa magia ...e visitare il Duomo arriva a portarti indietro nel tempo �no agli inizi del 1700 . Pensate è stata la prima cattedrale nel Lazio e ha ospitato una sessantina di Vescovi di cui si hanno notizie già dal VII secolo. Mentre mi delizio delle bellezze anche un po’ “abbandonate” del Duomo chiedo come mai fosse dedicato a S. Donato, quando sapevo fosse stato invece in un primo momento dedicato a S. Vittoria . Mi indicano l’uomo che sicuramente saprà rispondere alle mie domande, Bonaventura Rocchi. Un signore dai modi affa-

bili e felice di darmi notizie. Lo ascolto con trasporto, e mi accompagna verso la parete di fondo della chiesa dove c’è la �gura di una giovane martire divenuta Santa per aver ri�utato di sposare un uomo, per questo è stata lapidata e poi pugnalata . All’interno della �gura della martire ci sono le sue ossa ! Questa donna mi ha affascinato , e anche qui ci sarebbe da parlare e soprattutto da capire perchè è stata “espropriata” del suo ruolo principale cioè quello di cui ho appena parlato , mi astengo dal chiederglielo al mio “cicerone” e passo oltre . Nella parte inferiore della chiesa rivestono un notevole interesse alcuni oggetti pregia-

ti, il battistero che è in parte di marmo, e in parte di pietra risale a un epoca antichissima, il tabernacolo degli Oli Santi già tabernacolo eucaristico e le due tazze dell’acqua santa. Starei ore ad ascoltare i racconti del signor Bonaventura, è semplice, ama quel Duomo, ama Civita e si vede , i suoi occhi brillano. Il nostro “viaggio “continua all’interno del Duomo. Mirando le navate , ci si accorge delle numerevoli tele e di tante andate perdute come racconta, a causa di una terribile pestilenza , che per combatterla dovettero imbrattare di calce le pareti che rovinarono gli affreschi e solo alcuni uscirono fuori dopo molti anni con il terremoto del 1695.

Il signor Bonaventura è una scienza di sapere e con doviziosi particolari mi illustra ogni cosa, che purtroppo la memoria non ha saputo fermare e trasportare su questo racconto, ma vi invito ad andarci di persona a visitarlo. Non posso però tralasciare il bellissimo e “particolare “ croci�sso da ammirare in varie angolazioni come mi spiega Bonaventura : se lo si guarda al centro Gesù croci�sso è ancora vivo , se lo si guarda da sinistra il Croci�sso è agonizzante e a destra ci viene offerta l’immagine di chi è immerso nel sonno della morte. Ci vuole una luce particolare, ma l’artista che ha riprodotto questo croci�sso ha messo in risalto ogni particolare da guardare con devozione e ammirazione. Si narra che questo croci�sso abbia parlato a una donna durante la peste del 1499 per annunciarle la �ne della peste. Ogni venerdì Santo vie-

ne trasferito per 1 giorno a Bagnoregio , trasportato da una folcloristica processione notturna . Al di sotto della mensa dell’altare del Croci�sso vi sono le reliquie di S. Ildebrando ,un pastore che governò la chiesa di Bagnoregio. Deceduto a Civita , mentre la sua salma era ancora esposta nella cattedrale , avvenne un miracolo: la risurrezione di due morti che venne a confermare la sua esemplare spiritualità. Ce ne sarebbero di cose da raccontare e, questa passeggiata tra le navate del Duomo con

il Signor Bonaventura è stato un viaggio a ritroso, per me che amo fantasticare e ritrovarmi come per magia nelle epoche che mi si raccontano, uscendo di lì è stato come dopo una carezza , prendere uno schiaffo per svegliarmi dal sogno! Questo effetto può fare,entrando nel Duomo di Civita di Bagnoregio....peccato che qualcuno non lo sappia vivere, se passate di là, la domenica mattina a messa c’è il Signor Bonaventura che aspetta anche voi per farvi fare un meraviglioso viaggio nel tempo !

Penultimo appuntamento con la musica a Ronciglione P

er la conclusione della stagione cameristica, oggi alle ore 18,30 presso la chiesa di San Sebastiano a Ronciglione penultimo appuntamento con la mu-

sica. Si esibiranno due giovani artiste: Lavinia Quatrini al violino e Alessia Orlandi al pianoforte. In programma musiche

di L. Van Beethoven, J. S. Bach, J. Brahms, F. List. Venerdì 30 dicembre, sempre nella chiesa di S. Sebastiano alle ore 17,30, ultimo concerto di questa stagione, giunta alla quattordicesima edizione. Si esibiranno in un duo di arpe le musiciste Maria Rosa Fogagnolo e Nazarena Recchia.

In programma musiche di J. Cardon, G. Rossini, J. Thomas, G. Mutto, C. Debussy, E. Granados. La manifestazione è organizzata dalla Istituzione Comunale Musicale “Sandro Verzari”, direttore artistico il Maestro Prof. Fernando De Santis, sotto il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo e del Comune di

Ronciglione, nella persona del sindaco Massimo Sangiorgi e del Delegato Comunale ai Grande Eventi prof. Sergio Farricelli. Roberto Ragone è il responsabile dell’Uf�cio Stampa I.C.M. S. Verzari di Ronciglione Per informazioni: l’indirizzo e-mail: r.ragone@yahoo.it cell. 3926594362


almanacco

18 NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

Viterbo & AltoLazio

Oggi al Cinema

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

21 Aprile - 20 Maggio TORO

Ma sì lo so che in amore c’è ancora qualche problemino specialmente nei rapporti di vecchia data che portano più di qualche motivo di irritazione e litigi..ma grazie a Giove vostro custode e protettore e anche alla meravigliosa Luna di oggi che si trova nel segno dei Pesci potete cominciare a pensare ad una notte di San Silvestro con i fiocchi..anzi..CON I BOTTI!!!

Ma su che ci siamo..quanto s i e t e lamentoni!.. ritrovate il vostro spirito bambino nonostante le cospicue fuoriuscite di denaro..lo so che non è facile e che stare senza soldi vi fa venire i nervi ma vi dico fin da adesso che nel 2012 riprenderete tutto con gli interessi..quindi mi raccomando..per adesso fate buon viso a cattivo gioco..TRA UN PO’ LA SORTE CAMBIERA’!

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO

23 Luglio - 22 Agosto LEONE

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE

La Luna di oggi meravigliosa nel segno dei Pesci vi aiuta a vedere tutto in rosa..anzi in celestino, che è tra i vostri colori preferiti..amanti del cielo e del mare come siete non potrebbe essere altrimenti..fatevi quindi cullare dall’onda della dolcezza e del buonumore che vi traghetterà verso la fine di questo difficile anno..con la convinzione di arrivare ad uno STREPITOSO 2012.

..Cari Re della giungla..siete contenti se vi dico che il 2012 potrebbe incoronarvi come Re Leone?..Ma sì ve lo dico chiaramente..finalmente questo 2011 sta sempre più rapidamente scivolando via per lasciare il posto ad un anno che piano piano vi porterà a delle incredibili vette..e vi risentirete finalmente voi stessi…belli, generosi e INCREDIBILMENTE RICCHI!!

Gentili amici della Vergine.. gentili?..Beh forse oggi e domani proprio no vista la Luna contraria, Marte nervoso e Mercurio ballerino..ecco lo sapevo già vi ho irritato..vabbè non fateci caso..è la fine dell’anno..cercate di organizzare la notte di San Silvestro in compagnia di tanti tanti amici e brindate al vecchio che se ne va..e al nuovo che FINALMENTE ARRIVERA’.

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

Amici e amiche della Bilancia non state lì sempre a lamentarvi con tutti e di tutto..sì lo so che siete sotto pressione e vi sentite fisicamente stanchi ma questo momento è da dedicare ai festeggiamenti..quindi mi raccomando..bando alla malinconia..dimenticate Saturno per un po’..e godetevi gli amici e l’amore..NE AVETE IN ABBONDANZA.

La meravigliosa Luna che dal segno dei Pesci vi illumina il volto altro non è che un avvertimento di ciò che vi accadrà nel prossimo anno..un particolare e dolcissimo Nettuno si posizionerà in modo tale da rendervi più sensibili alle esigenze altrui e di conseguenza riceverete e darete tanto amore..dimenticando un po’ la vostra fama di incredibili Casanova…non preoccupatevi… HO DETTO UN PO’.

Buona giornata amici del sagittario..e sì lo so è un vero peccato che vi ritroviate così pieni di lavoro proprio in questi giorni di questo straordinario 2011..ma vi sta succedendo esattamente quello che immaginavo..questo meraviglioso mercurio nel vostro segno spinge sull’acceleratore dei vostri affari e voi non potete perdere nemmeno la più piccola occasione per migliorare i vostri guadagni…PAPERON DE PAPERONI..magari un po’ meno tirchi.

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

Amici del C a p r i c o r n o. . potrei dire che chi ben finisce ben comincia..e proprio questo vi dirò..questa fantastica Luna in pesci vi accompagnerà dolcemente fino alla fine di quest’anno per certi versi un po’ estenuante ma che proprio adesso comincia a rivelarsi proficuo…avete notato che alcuni progetti di lavoro si stanno mettendo in moto?..Magari non è ancora tutto ben definito ma presto lo sarà..intanto godetevi queste SPLEDIDE FESTE.

FARMACIE (reperibilità)

Bene Bene B e n e . . e nonostante G i o v e contrar io!..su che quest’anno non ve ne siete nemmeno accorti dite la verità..specialmente adesso poi con questa venere che vola alta nel vostro cielo..ormai siete maestri nell’affrontare i cambiamenti e posso dirvi già da adesso che nel prossimo anno ce ne saranno a milioni..e TUTTI FORTUNATI!!

VITERBO

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI

Siamo arrivati agli sgoccioli di questo 2011 che vi ha visto vincenti, o quasi, fino a giugno e poi vi ha dato una piccola battuta d’arresto..se però vi guardate un po’ indietro sono sicuro che riuscirete a capire che avete iniziato un nuovo percorso di vita..e parlo non solo di sentimenti ma anche di lavoro..percorso che risulterà quanto mai proficuo nel 2012. INARRESTABILI.

Ecco ve lo avevo detto no?..Tutto è bene quel che finisce bene..e infatti nonostante le intemperanze di questo Mercurio ballerino e di questo Marte ostico che vi fanno litigare un po’ con tutti avete finalmente compreso quali sono le meraviglie che avete nella vostra vita..una di queste è l’amore..l’altra è Giove che vi accompagnerà ancora per parecchio regalandovi fortuna, successo e FELICITA’!!!

Giovedì 29 Dicembre 2011

Cinema Genio Via del Teatro Genio 16 Vacanze di Natale a Cortina Orario: 18,30 - 20,30 - 22,30 Cinema Trento Piazza del Santuario 51/A Il gatto con gli stivali 3D Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 Cinema Trieste Viale Trieste 30 Finalmente la felicità Orario: 20,30 - 22,30

VETRALLA

Cinema Excelsior Via Cassia 277, Cura Il gatto con gli stivali 3D Orario: 16,00 - 17,30 Vacanze di Natale a Cortina Orario: 17,30 - 19,40 - 22,00

CASTIGLIONE IN TEV.

Cinema Tevere Via Orvietana Vacanze di Natale a Cortina Orario: 21,30

TARQUINIA Cinema Etrusco Multisala Via della caserma 32 Il gatto con gli stivali 3D Orario: 16.00 -18,00 - 20,00 - 22,00 Finalmente la felicità Orario: 16.00 -18,00 - 20,00 - 22,00 Vacanze di Natale a Cortina Orario: 16.00 -18,00 - 20,00 - 22,00 Sherlock Holmes: Gioco di ombre Orario: 17,00 - 19,30 - 21,30

Cine Tuscia Village Multisala Località Pallone, Vitorchiano Vacanze di Natale a Cortina Orario Fer. 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Sherlock Holmes. Gioco di Ombre Tutti i giorni: 17,00 - 19,45 - 22,30 Il Gatto con gli stivali 3D Orario Fer.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest. 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Finalmente la felicità OrarioFer. : 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Il Figlio di Babbo Natale Orario Fer.: 18,00 Fest.: 15,45 - 18,00 Capodanno a New York Tutti i giorni: 20,15 - 22,30 Il Principe del deserto Tutti i giorni: 17,00 - 19,45 - 22,30

BAGNOREGIO Cinema Alberto Sordi Via Giacomo Matteotti 2 Finalmente la felicità Orario: 21,30

SORIANO NEL CIMINO Cinema Florida Piazza Marconi 12 Finalmente la felicità Orario: 21,30

MONTEFIASCONE Multisala Gallery Via Cardinal Salotti Vacaze di Natale a Cortina Orario: 21,30 Il gatto con gli stivali Orario: 21,30 Multisala Flavia Via della Croce, 1 Finalmente la felicità Orario: 21,30 Sherlock Holmes: Gioco di ombre Orario: 21,30

ORTE Cinema Alberini Via del Plebiscito 10 Vacanze di Natale a Cortina Orario: 21,45

PREVISIONI METEOROLOGICHE

OGGI 29 DICEMBRE

ACQUAPENDETE Corso Taurelli Salimbeni, 1 (08,35-13,00 e Notturna)

FARNESE Via Principe Amedeo, 126 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

NEPI Via Roma, 19 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

VALLERANO Piazza Diaz, 14 (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

ARLENA DI CASTRO Via Vittorio Emanuele, 128 (08,30-12,30 e 16,30-19,30)

GALLESE Via Tronsarelli, 41 (09,30-13,00 e 16,30-19,30)

ORTE Piazza Del Popolo, 15 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

VETRALLA-TRE CROCI Piazza Europa, 53 (09,00-13,00 e 16,35-19,30)

BAGNOREGIO Piazza Trento e Trieste, 8 (08,30-13,00 e 16,00-19,00)

GRAFFIGNANO-SIPICCIANO Piazza Umberto I, 28 (09,00-13,00 e 16,30-19,30)

RONCIGLIONE Corso Umberto, 33 (08,30-12,55 e 16,00-19,30)

VILLA SAN GIOVANNI IN T. Piazza Savoia, s.n.c. (09,00-12,30 e 16,30-19,30)

CALCATA Piazza Risorgimento, 1 (09,30-13,00 e 16,00-19,00)

GROTTE DI CASTRO Via Vittorio Veneto, 4 (09,00-13,00 e Notturna)

SORIANO NEL CIMINO Via Ernesto Monaci, 96 (08,35-13,00 e Notturna)

VITERBO Viale Trieste, 36/A (08,35-13,00 e 16,00-19,30)

CAPRANICA SCALO Via Della Stazione, s.n.c. (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

MARTA Via Tuscania, 4/A (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

SUTRI Piazza Del Comune, 34 (09,30-13,00 e Notturna)

VITERBO-GROTTE S. STEF. Via Della Stazione, 5 (09,00-13,00 e Notturna)

CAPRAROLA Viale F. Nicolai, 141 (09,00-13,00 e 16,00-20,00)

MONTALTO-PESCIA ROMANA Via Delle Mimose, 12/15 (09,00-12,30 e 16,00-19,00)

TARQUINIA Via Igea, 20 (08,30-13,00 e 16,00-19,24)

VITORCHIANO Via Manzoni, s.n.c. (09,00-12,40 e 16,00-19,00)

CIVITA CASTELLANA Via S. Felicissima, 17 (08,30-13,00 e 15,55-19,30)

MONTEFIASCONE Corso Cavour, 21 (08,30-12,55 e 16,00-19,30)

TUSCANIA Via Tarquinia, 53 (08,35-13,00 e 16,30-20,00)

Giovedì 29 Dicembre

Venerdì 30 Dicembre

L’alta pressione si ritira per l’avanzata di una debole perturbazione inserita nel flusso di correnti nordoccidentali. Pertanto giornata in prevalenza nuvolosa sulla Toscana con deboli pioviggini sulla Lunigiana nel pomeriggio e in serata finverso le pianure settentrionali. Tra Lazio ed Umbria nuvolosità stratificata ed innocua con tempo asciutto, seppur maggiori addensamenti si avranno in serata e nottata sul Lazio con qualche pioggia al largo delle coste. Temperature in calo in montagna da nord, stazionarie o in lieve calo nei massimi al suolo. Venti deboli in prevalenza da SSE sul Lazio, da ENE in serata al suolo, da O a ONO in quota. Mari poco mossi, in tendenza mosso l’alto Tirreno al largo.

In seno alle correnti di maestrale un impulso debolmente instabile consente l a va r i a b i l i t à f i n o a l p o m e r i g g i o c o n r ove s c i a carattere isolato che interessano Umbria e r e l a t i va d o r s a l e. Rasserenamento deciso i n s e r a t a d a To s c a n a s e g u i t o d a n u ov i s t r a t i n u vo l o s i . Te m p e r a t u r e i n l i eve c a l o n e i m a s s i m i , ve n t i d e b o l i o m o d e r a t i d a N O i n r i n fo r zo s e r a l e, da NNO al largo delle coste ed in quota, mare p o c o m o s s o o m o s s o, mosso in tendenza molto mosso al largo dell’alto T i r r e n o e l a z i a l e.


SPORT

� � �

Giovedì 29 Dicembre 2011

19

CALCIO CSI

La Nuova San Faustino si presenta Il team partecipa al campionato amatori del Centro Sportivo Italiano A

nche quest’anno la Nuova San Faustino partecipa al campionato amatori di calcio del Centro Sportivo Italiano. In occasione della sosta durante il Santo Natale il team augura a tutti gli sportivi gli auguri per queste festività. Portieri: Pasqualini Marcello; Matarazzo Rino; Paolo Carrani Difensori: Siragusa Riccardo; Petretti Tiziano; Gentili G.Luca; Lo Giudice Francesco; Mancinelli Pietro; Delle Monache Luca; Luzzitelli Daniele; Meschini Stefano Centrocampisti: Belardo

Antonio; Rossetti Alessio; Di Benedetto Marco; Alfonso Balmore; Caraman Ghenadie; Menichelli Matteo; Menicucci federico; Riccucci Pierluigi; Perlorca Aldo. Attaccanti: Calisti Luca; Siddi Antonio; Ferrari Andrea; Severini Stefano; Cindea Adrian; Marinucci Michele; Gregori Bruno La Asd Nuova San Faustino ringrazia tutti gli sponsor: Centro Acustico Digital Fon Bar Le Iene; Orologeria Agostinello; Azienda agricola Monte Jugo; Pizzeria Pub The Porter; Pittore edile Spinelli Angelo

CALCIO - L’attività dei baby rossoblu

Hanno ripreso a lavorare i team dell’Academy

Q

La panchina del team e sopra il dirigente Luca Prosperoni

uesta settimana dopo la pausa Natalizia ritornano a lavorare tutte le squadre del Grifo del Settore Agonistico eccezione fatta per la Scuola Calcio Academy Rossoblu GSD Pianoscarano nonostante con alcune formazioni partecipi a Tornei organizzati in Provincia e fuori Regione. Finito il primo piccolo periodo di sosta, tutti a sudare agli ordini dei vari staff tecnici che potranno così rivedere alcune cose importanti che andavano corrette e recuperare infortunati importanti in vista della ripresa del Campionato. Da martedì ripresa della Prima Squadra e dei ’96 reduci entrambe da due successi fondamentali per la classifica, dove i più grandi sono ad un passo dalla vetta, e i più piccoli vincenti a Bassa-

no con la forte Etrusca sono saldi al comando con 6 punti proprio sui diretti rivali. Anche per i ’98 ripresa con doppia seduta con allenamento mattutino al Centro Oliviero Bruni e nel pomeriggio amichevole con i Giovanissimi Provinciali del Vitorchiano e affermazione piuttosto netta per 8 – 0. Ieri al via Juniores, Giovanissimi Sperimentali ’99, e Giovanissimi ’97 che il giorno 30 disputeranno un interessante amichevole con i pari età dell’Orvietana Calcio già affrontati nel periodo pre-campionato al Centro Sportivo Oliviero Bruni con inizio alle ore 15.30. Quindi tutti in campo in vista dei prossimi impegni ufficiali del 2012 in cui il Pianoscarano cercherà di riproporsi su alti livelli.

CALCIO - Sabato 7 gennaio la ripresa dell’attività in Terza Categoria CALCIO GIOVANI - La formazione di Ferlicca tra alti e bassi

Virtus e Pol. Oratorio ai box Bilancio della Vigor juniores E

rrori arbitrali anche madornali ma, allo stesso tempo, più di una dif�coltà nel dare continuità di risultati e espressione di gioco collettiva ad individualità di indubbio valore, consegnano agli sportivi aquesiani in questa coda 2011 un “atollo Terza Categoria” non in grado (almeno per il momento) di competere per approdare nel Campionato superiore. La rocambolesca scon�tta per 6-4 rimediata a Bomarzo (doppiette per l’occasione di Sauro Pasquini e Riccardo Piazzai) permette alla Virtus del Tecnico Roberto Paci�ci di stazionare al quarto posto in graduatoria. Lontana 11 punti dalla capolista Sporting Bagnoregio. Per una Società che chiude la stagione con la soddisfazione di essersi aggiudicata stradominando il Campionato Amatori Csi della scosta stagione ma anche con il grande rammarico di aver sprecato più di una occasione all’esordio tra i Dilettanti, 17 i punti conquistati

in 10 gare (frutto di 5 vittorie, 2 pareggi e 3 scon�tte), 25 le reti subite e 19 subite per una differenza in positivo di +6. Al ritorno alle competizioni previsto per Sabato 7 Gennaio alle ore 14.30 presso il terreno amico del “Boario”, avversario di turno il Bolsena Asd che ha chiuso la prima parte di stagione con un pareggio casalingo con l’Arlenese ed una posizione di classi�ca medio-alta. Il pareggio casalingo per 1-1 con il Sipicciano (rete di Riccardo Fastelli) non permette alla Polisportiva Oratorio

Madonna del Fiore del Tecnico Andrea Colonnelli di ermergere da una posizione di classi�ca globalmente anonima. Al gioco davvero godibile espresso soprattutto in casa ed alle conseguenti occasioni create, non fanno comunque rima “punti pesanti in serie”. Visti i palesi limiti in fase di �nalizzazione. Anche e soprattutto grazie alla cinicità di avversari che concretizzano al massimo quando di poco svolto, gli oratoriali spoggettano il 2011 con 10 punti in classi�ca in 10 gare disputate (frutto di 2 vittorie, 4 pareggi e 4 scon�tte). 8 le reti messe a segno contro le 13 subite, per una differenza in negativo di – 5. Ad attenderli Sabato 7 Gennaio la formazione del Grotte Santo Stefano, scon�tta per 2-1 sul campo del fanalino di coda Real Pool Viterbo. E quindi motivata ad iniziare bene davanti al proprio pubblico il nuovo anno, Calcio d’inizio previsto per le ore 14.30.

C

inque giocatori già in grado di poter ritagliarsi discreti “spazi-gioco” in prima squadra accanto agli elementi di maggiore esperienza. Questo l’importante principale obiettivo raggiunto in appena quattro mesi di lavoro da Luca Frelicca, Tecnico della Juniores Vigor Acquapendente. Dal punto di vista prettamente statistico grazie alla vittoria casalinga per 1-0 sulla Virtus Cimini (rete di Jacopo Palla), il team chiude il 2011 al terzo posto in graduatoria (seppur in coabitazione) nell’ambito di un Campionato equilibrato e senza “padrone assoluto” e che vede in testa la Virtus Pilastro (da cui gli aquesiani sono distanti solo quattro punti). Molte le cose da migliorare comunque per essere ulteriormente compe-

titivi. Nei 21 punti ottenuti in 11 partite (7 le vittorie) stride la cifra di 4 alla voce sconfitte. Onestamente un po’ troppe per puntare in alto. Avvenute anche prendendo parecchie reti, dimostrano come la fase di gioco collettiva, si accende ancora con intermittenza. Faticando nell’arco dei novanta minuti a trovare

continuità. Il tutto condito inoltre dal fatto che non è a disposizione un vero e proprio “attaccante di razza” in grado di consentire un cospicuo numero di reti. Ad a”addolcire” comunque dati che conoscendo l’intelligenza del gruppo e del Tecnico stesso potranno essere ampiamente “limati in positivo”, la differenza di +7 tra le reti fatte (25) e quelle subite (18), che comunque confermano la bontà del lavoro svolto. Alla ripresa del Campionato in data Sabato 7 Gennaio, gli aquesiani si recheranno (calcio d’inizio alle ore 15.00) sul terreno di gioco della Virtus Calcio Bolsena. Che grazie al pareggio per 1-1 sul campo del BarcoMurialdina rinvigorisce una classifica onestamente un po’ anemica (terz’ultimo posto in graduatoria).


Viterbo & AltoLazio

� �

sport

SPORT

20

Giovedì 29 Dicembre 2011

OLTRE IL CALCIO - In visita presso il reparto di oncologia pediatrica al Gemelli

Il grande cuore di Leonardo Bonucci P

er la vigilia di Natale i piccoli degenti del reparto di oncologia pediatrica presso il Policlinico Gemelli di Roma, hanno ricevuto una gradevolissima sorpresa, la visita di Leonardo Bonucci, calciatore della Juventus e della Nazionale, che si e’ intrattenuto per diverso tempo con i piccoli pazienti, che non hanno potuto lasciare il reparto nemmeno in occasione delle festivita’ Natalizie.

L’ A.g.o.p. , la onlus che opera presso lo stesso reparto di oncologia pediatrica, a supporto e sostegno delle famiglie dei piccoli degenti, e della quale Leonardo e’ testimonial, intende pubblicamente ringraziarlo, per la grande sensibilita’ dimostrata e per aver portato un sorriso sul volto di quei bambini che purtroppo anche in questi giorni di festa non possono lasciare il reparto, per far ritorno alle loro abi-

tazioni per trascorrere il Santo Natale. Per loro,tifosi Juventini e non, e’ stata sicuramente una giornata diversa che non dimenticheranno tanto facilmente, e che li ha aiutati a passare una Vigilia piu’ serena e felice. E per quanto riguarda il nostro Leo, un’altra prova di sensibilità, l’ennesima, per un campione che dimostra di avere qualità importanti anche al di fuori del rettangolo di gioco.

CALCIO D Proseguono gli allenamenti dei gialloblu di LEONARDO CUTIGNI

L

a Viterbese, dopo due giorni di intensi allenamenti distribuiti tra mattina e pomeriggio, è pronta a riallacciare le scarpette per la prima ‘vera’ amichevole. Oggi, infatti, alle ore 14,00 la Viterbese affronterà in amichevole l’Agnonese, in un test utile soprattutto per sperimentare soluzioni tecniche in vista del girone di ritorno. Un test credibile in quanto l’avversario appartiene al girone F della sierie D e viene da un rotondo 5-0 ai danni del Real Rimini. In grande spolvero il bomber Vegnaduzzo che nelle partitelle serali ha firmato l’ennesima dop-

Foto Andrea Di Palermo

IN CAMPO

- Oggi al Rocchi alle 14, sfida amichevole con la compagine molisana

Viterbese, test con l’Agnonese

Rammarico per i due turni di squalifica in Coppa Italia a mister Conticchio pietta confermando le ottime sensazioni delle prime apparizioni. Capitolo infortunati: Cristiano si allena ancora a parte ma per l’anno nuovo (ripresa fissata il 3 Gennaio) rientrerà in

gruppo, pronto a riprendersi il posto in cabina di regia in vista del Deruta. Sarà dunque l’occasione giusta per vedere dal primo minuto Majella in tandem con Vegnaduzzo contro una squadra di li-

vello e Crispi nel ruolo di difensore centrale. Per quanto riguarda le ultime news sulla Coppa, nella serata di martedì, la corte disciplinare ha assegnato al tecnico Alessandro Conticchio ben due

giornate di squalifica, il che equivale a dire addio semifinale senza possibilità di appello dato che per regolamento non è prevista la possibilità di reclamo per un eventuale sconto.

Manca ancora il nome dell’avversario, ma sicuramente l’assenza del tecnico cellenese sarà pesante. E si tratta di due turni di squalifica che sono apparsi decisamente pesanti.

CALCIO ECCELLENZA - Prosegue il momento no del club vetrallese

Foglianese shock, si è dimessto il vicepresidente Frateiacci Altro duro colpo per un ambiente già destabilizzato e depresso Il presidente Chiurazzi

L

a Foglianese, dopo aver ottenuto risultati di grande prestigio nelle annate passate, sta attraversando un momento di grande difficoltà, sia di carattere sportivo che di carattere dirigenziale. Il 2011 si chiude infatti con una notizia ‘shock’, l’addio di Agostino Frateiacci, vicepresidente della società.

Queste le sue ultime parole da tesserato della Foglianese: “Nelle ultime settimane si sono verificati eventi che rendono impossibile il mio permanere nella carica di vicepresidente della Pol. C.D.Foglianese. Sono pertanto costretto ad interrompere questo brevissimo periodo di vicepresidenza e rassegnare le mie dimissioni

a partire da oggi 27/12/ 2011. Nell’occasione voglio pero’ incoraggiare tutti gli allenatori, i dirigenti, i ragazzi e i loro genitori e i dipendenti della Pol .C.D. Foglianese a moltiplicare il loro impegno e sacrificio per mantenere i titoli sportivi e la classifica che hanno saputo meritare con grandi sacrifici. Di questa brevissima esperienza mi rimane la soddisfazione di aver contribuito a permettere loro di iniziare stagione agonistica 2011/2012, convinto che sapranno

portarla a termine col massimo risultato”. Gli ultimi risultati non hanno certo confortato l’ambiente e, probabilmente, l’addio di Frateiacci va letto come una scossa all’ambiente onde evitare una caduta libera della squadra che, ricordiamo, nella passata stagione militava in Eccellenza ed ora rischia concretamente la retrocessione in prima categoria. La formazione rossoblù, infatti, occupa la penultima posizione della classifica e, salvo un’inversione di tendenza, la classifica manterrà la stessa impietosa fotografia al termine della stagione. In questi giorni si è parlato molto di un deficit economico della società, cifre importanti, con diversi zeri a margine, ma mai confermate. Ecco,

Mister Giovannini

destabilizzare un ambiente e creare un clima di tensione all’interno della società ha come conseguenza diretta un calo delle prestazioni in campo, come dimo-

stra la debacle nello scontro salvezza con il Canepina. Ora si attendono risposte concrete da parte dell’ambiente. Leo. Cut.


Viterbo & AltoLazio

� �

sport

SPORT

Giovedì 29 Dicembre 2011

21

LA FESTA

Al Barco inaugurata la sala multiuso Alla manifestazione hanno partecipato oltre 200 famiglie dei tesserati del club i è tenuta lo scorso 22 S Dicembre la cerimonia per l’inaugurazione

della Sala multiuso presso l’impianto sportivo del Barco Murialdina in Via dei Monti Cimini a Vitero. La struttura è stata costruita dalla società del Presidente Sergio Pollastrelli a seguito dell’impegno preso due anni orsono con l’aggiudicazione dell’assegnazione della gestione dell’impianto medesimo. La sala sarà adibita a molteplici usi, sarà infatti a disposizione del club rionale per assemblee e riunioni con le famiglie, per le cene sociali, per corsi sportivi, musicali e altro. L’ o p e r a sociale del valore di oltre 100mila euro è stata realizzata in soli due anni grazie all’impegno dei soci dell’Associazione Sportiva e alla solidarietà di alcuni sponsor.

All’inaugurazione ha partecipato il prof. Cordelli Presidente della Fondazione Carivit, maggiore ente finanziatore dell’opera, che ha tagliato il nastro unitamente al Presidente Sergio Pollastrelli. L’evento ha visto la partecipazione di oltre 200 famiglie di tesserati del Barco Murialdina nell’ambito della festa di natale tradizionalmente organizzata dal Barco Murialdina e della cermonia di premiazione del 1° Memorial Caporossi - Scapecchi - Terzoli. Al termine della cerimonia a tutti gli intervenuti è stato offerto un piccolo ristoro con un buffet. Si è trattato di un importante appuntamento al quale la s o c i e t à rionale del presidente Pollastrelli teneva moltissimo e che ha riscosso un grande successo.

La sala sarà adibita per molteplici usi con le varie iniziative del club sportivo


� �

sport

SPORT

& Giovedì 29 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

23

FOTO RICORDO

Gli auguri dalla Futsal Orte Cena per le festività natalizie del team ortano dopo un girone di andata concluso con un ottimo terzo posto

C

on l’entusiasmo alle stelle per l’ottimo girone d’andata chiuso al terzo posto e con il vanto di essere stata l’unica squadra capace di battere la capolista Calvi, l’Ortana del duo tecnico Sciarrini-Impenna si è ritrovata nella propria consueta base, l’ottimo Ristorante Jack Maddens di Tofone Antonio per i consueti auguri natalizi e di fine e buon inizio anno. Volti sereni e sorridenti nelle fila biancorosse e cori su cori a ricordare quanto di buono fatto e ad omaggiate i vari protagonisti di questa magnifica prima parte di campionato. Cori tra i quali non poteva mancare l’ormai famoso “Din Don..Din Don..”, canto inventato dai tifosi genoani che Menichetti e compagni hanno fatto loro e con cui i biancorossi salutano tutte le proprie vittorie. A fine serata, dopo il dolce, solito scambio di doni tra squadra e tecnici, e poi discorso di ringraziamento e programma futuro di mister Impenna, pagelle stile Ziliani di mister Sciarrini e calici alti per il brindisi chiamato dal capitano.



L'OPinione di Viterbo e Lazio nord - 29 dicembre 2011