Issuu on Google+

����������

p

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

MERCOLEDÍ 25 GENNAIO 2012 ���������������������

Anno III N. 20 - Euro 1,00 �����������������������

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

Attualità

Attualità

Regione

Commossa cerimonia per ricordare il maresciallo Ramacci ucciso in Croazia

In Brasile per il recupero di ragazzi con l’associazione Humanidade

Piano Strategico per Innovazione e Ricerca per sostenere e incoraggiare le Imprese

di Maurizio Pinna

Servizio

Servizio

pagina 6

a pagina 7

a pagina 9

Non ci sono più i due uffici turistici e i tredici dipendenti in attesa di essere collocati dalla Regione

Anche l’Apt ha chiuso i battenti

La decisione di chiudere l’Apt come ente era stata presa da anni ma nessuno �no ad oggi era riuscito a portare a termine questo progetto. Lo ha fatto la Polverini e due punti informativi di Porta Romana e San Martino al Cimino oggi da giorni sono chiusi. I tredici dipendenti saranno trasferiti ed impiegati altrove sotto le dipendenze della Regione Lazio. La stupenda struttura di San Martino già provata dalla mancata manutenzione ordinaria presto sarà dismessa e forse anche cartolarizzata. L’unico approccio per i turisti è lo sportello comunale di via Ascenzi che appare poca cosa rispetto ad una provincia che vorrebbe rilanciare la propria economia attraverso il turismo. Una situazione questa che danneggia sicuramente la Tuscia ma tutte le province d’Italia. Proprio ieri Meroi ha chiesto aiuto alla Polverini per evitare che Palazzo Gentili faccia la stessa �ne.

CANINO La protesta dei trasportatori “Vogliamo la verità arriva a Viterbo sul dissociatore” La protesta degli autotrasportatori arriva nella Tuscia. Decine di Tir sono fermi da ore sulla Cassia, nei pressi di Monterosi, Civita Castellana, Viterbo e Orte. Il traf�co veicolare, sebbene con qualche rallentamento, scorre quasi regolarmente. Sulla Cassia sud, in direzione Viterbo, all’altezza del chilometro 41, sono incolonnati una sessantina di mezzi pesanti, fermi sul ciglio della strada. Stessa situazione al chilometro 58 della Flaminia, dove i mezzi fermi sono una trentina. Presidi di autotrasportatori sono stati organizzati anche nei pressi del casello autostradale di Orte, sull’Aurelia e all’ingresso nord della superstrada. di Emanuele Faraglia a pagina 4

di Paolo Gianlorenzo a pagina 3

di Valeria Sebastiani a pagina 11

TUSCANIA

Presto un impianto eolico in paese di Valeria Sebastiani a pagina 12

MONTEFIASCONE

Parroncini a Bagnoregio La Commissione Sanità, viterbesi in trasferta fa visita allo “storico” Itas Edilizia è pronta Aumentano le persone che vanno in strutture fuori regione

di Michele Mari

Detto fatto, Storace il 31 gennaio sarà in commissione per fare chiarezza sul concorso Ater Servizio a pagina 3

I “chiacchieratissimi” tagli alla Sanità imposti dalla Regione stanno creando nella nostra provincia terribili disagi sia agli utenti che al personale. La chiusura di ospedali come quello di Acquapendente altro non crea che lo smistamento dei pazienti su altre Regioni. Viene da chiedersi se gli enti preposti, oltre a mostrare la loro maestria nel contenimento dei costi si siano posti i problemi a cui ogni “cittadino qualunque” andrà incontro. di Fulvio Medici a pagina 4

Tutti al cinema nel nuovo Cine Forum di Bolsena di Viviana Tartaglini a pagina 12

L’iniziativa “Scuola Aperta” ha portato il consigliere regionale Giuseppe Parroncini a visitare l’Istituto tecnico Agrario di Bagnoregio. Accompagnato dalla dirigente scolastica Paola Adami è venuto in contatto con il programma di studi di uno dei più antichi e conosciuti anche a livello nazionale istituti della Tuscia. Ne è rimasto piacevolmente colpito. Servizio a pagina 9

SPORT - Le cronache e gli eventi della provincia

Calcio D La ripresa di Viterbese e Flaminia Servizio a pagina 20

Promozione Amatori Csi Basket Goretti pensa Il team Ilco I risultati in grande e le classifiche S. Azzurra per la Vigor under 17 vola della 1ª di ritorno Servizio a pagina 20

Servizio a pagina 19

Redazione via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - Centralino 0761.346807 - Fax 0761.1705337 Email: redazione@opinioneviterbo.it

Servizio a pagina 22

a pagina 13

CIVITA CASTELLANA

Nuovi colpi di scena sulle opere donate

di Simona Tenentini a pagina 15


cronaca

& Mercoledì 25 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

3

Saracinesche abbassate a San Martino e Porta Romana in attesa della liquidazione e dell’accordo sindacale. Chi usufruiva di questi servizi oggi non sa più a chi rivolgersi. In arrivo il commissario regionale di Paolo GIANLORENZO

G

li Stati Generali del Turismo, strombazzato in ogni angolo della Regione Lazio, anticipati da uno sproporzionato battage pubblicitario sui media e da una �tta campagna di manifesti af�ssi lungo le strade che dalla Capitale portano verso il sud della Provincia di Latina, sono partiti male. C’è da rimarcare che tra i primi atti dell’assessorato al turismo della Regione Lazio ha cassato, dopo 76 anni di storia dai territori provinciali, le Aziende di Promozione Turistica. Ha liquidato gli sportelli di Informazione e Accoglienza Turistica e tolta la competenza sulle Agenzie di Promozione Turistica, che hanno svolto negli anni un ruolo peculiare per il turismo, rappresentano le cellule di prossimità per il turista, a servizio del territorio. L’assessore Zappalà sostiene che sono state cancellate per ‘esigenze di risparmio �nanziario e presunte inadempienze delle Province’ e che ingloberà tutte queste competenze all’interno dell’Agenzia Regionale per il Turismo, che ha sede a Roma. Questo un provvedimento adottato proprio nel momento in cui si stava perfezionando un lungo e faticoso percorso di decentramento amministrativo che prevedeva, tra l’altro, il trasferimento delle funzioni delle APT in capo alle Province. All’Agenzia Regionale per il Turismo, che sarà costituita da circa 90 persone, sono state già assegnati oltre 2,5 milioni di euro per le annualità 2011 e 2012. Dove sta il risparmio? La vicinanza al cittadino? Le soluzioni in tempi rapidi? Questo nuovo istituto comporterà un aumento di spesa abnorme e un accentramento romanocentrico inaccettabile, che allontana i servizi istituzionali e turistici sia dal territorio che dagli operatori economici. Altro che ef�cienza e risparmio �nanziario Inadempienze anche sul �nan-

Nella foto uno scorcio del palazzo dove ha sede l’Apt di Viterbo che sarà presto cartolarizzato

Chiuso l’ufficio turistico dell’Apt In attesa di comunicazioni ufficiali, tredici dipendenti si girano i pollici tutto il giorno ziamento destinato alle opere di riquali�cazione e accessibilità ai litorali dei comuni costieri ammonta a 48 milioni di euro. In realtà tali �nanziamenti a tutt’oggi non sono ancora arrivati a destinazione. Viterbo quindi non ha più un uf�cio turistico in città dell’Apt. Chiuso quello di San Martino al Cimino, chiuso quelle della stazione di Porta Romana. Nella grande struttura di San Martino ci sono 13 dipendenti che si girano i pollici. Non hanno niente da fare e nessuno li controlla. Potrebbero lavorare, oppure starsene tranquillamente a casa perché la dirigente sta a Roma e certo non si preoccupa di quello che accade nella nostra provincia. Un primo effetto collaterale grave è quello della mancanza

assoluta di un uf�cio in grado di fornire un’assegnazione uf�ciale ad un agriturismo, B&B, oppure ad una struttura alberghiera. L’organizzazione delle funzioni a livello regionale e locale per la realizzazione del decentramento amministrativo sono concentrate tutte in un unico uf�cio di controllo a cui compete l’organizzazione dell’informazione, dell’accoglienza, dell’assistenza e della tutela del turista, anche con l’ausilio delle tecnologie dell’informazione e comunicazione (ICT), attraverso i servizi di informazione e accoglienza turistica (IAT); la consulenza e l’assistenza agli operatori pubblici e privati operanti nel settore; la valorizzazione turistica del sistema turistico regionale nonché la promozione di manifestazioni e iniziative atte

a stimolare �ussi turistici, ivi comprese le manifestazioni tradizionali; il controllo della qualità dei servizi. Dalla data di entrata in vigore della legge le Aziende di promozione turistica (APT), istituite dall’articolo 12 della legge regionale 15 maggio 1997, n. 9 (Nuove norme in materia di organizzazione turistica nel Lazio) e successive modi�che sono soppresse e le relative funzioni sono esercitate dall’Agenzia regionale del turismo. Ai �ni dell’estinzione delle APT il Presidente della Regione nomina un commissario liquidatore per ogni APT. A decorrere dalla nomina dei commissari liquidatori cessano dalle funzioni i rispettivi commissari. Ai commissari liquidatori è corrisposta la stessa indennità di carica dei commissari straordinari e la relativa spesa è a carico dei

bilanci di ciascuna APT. Entro trenta giorni dalla i commissari liquidatori con la collaborazione del collegio dei revisori contabili, trasmettono alla Regione i bilanci di liquidazione nonché l’aggiornamento dei dati risultanti dai decreti presidenziali emanati e dei dati riguardanti il personale in servizio. I bilanci di liquidazione sono approvati, con propria deliberazione, dalla Giunta regionale e saranno pubblicati sul Bollettino uf�ciale della Regione. Il patrimonio mobiliare ed immobiliare delle APT, in proprietà delle medesime al 31 dicembre 2010, così come risultante dai bilanci di liquidazione, è trasferito in proprietà alla Regione ed i commissari liquidatori, entro quindici giorni dalla data di approvazione dei bilanci di liquidazione, i

I politici hanno incontrato la Polverini per l’impugnativa davanti alla Corte Costituzionale

I presidenti delle Province non vogliono lasciare

L

a presidente della Regione Lazio Renata Polverini ha incontrato ieri nella sede della Regione i presidenti delle cinque province del Lazio Nicola Zingaretti (Provincia di Roma), Fabio Melilli (Provincia di Rieti), Marcello Meroi (Provincia di Viterbo), Antonello Iannarilli (Provincia di Frosinone), e Salvatore De Monaco

(vicepresidente Provincia di Latina). Lo rende noto l’ufficio di presidenza della Regione. I presidenti delle Province hanno riferito l’esito della riunione svolta dal Cal con particolare riferimento alla richiesta di impugnativa davanti alla Corte costituzionale delle norme relative alle Provin-

ce contenute nell’articolo 23 del decreto legge 201 del 6 dicembre 2011 (‘decreto salva Italià). La presidente Polverini ha confermato che gli uffici regionali stanno provvedendo, anche alla luce delle valutazioni del Cal, alla definizione della delibera di Giunta per l’impugnativa da parte della Regione per illegittimità

costituzionale della norma rispetto all’articolo 118 della Costituzione. Nel corso dell’incontro, infine, è stata decisa l’istituzione di un tavolo permanente per l’analisi dei temi di maggiore comune interesse, anche in relazione alle norme varate dal governo in materia di ordinamento delle province.

POLEMICHE - Gabriella Grassini sarà ascoltata in VIII Commissione martedì

POESIA - La tragedia del Concordia ha scosso anche chi la vive e la ama

F

La notizia dell’affondamento della nave da crociera Concordia ha fatto parlare tutti di tutto. Pochi coloro che si sono preoccupati o che pensano a quanto questo possa danneggiare un’isola così vicina a noi e tanto amata da chi la vive da anni per i suoi silenzi, per il suo mare e la sua tranquillità. Abbiamo deciso di pubblicare una poesia scritta da Lara (nella foto), nostra concittadina, che in quell’isola si rifugia sempre per ritrovare la serenità perduta nel caos quotidiano della città:

quali redigeranno apposito verbale di consegna alla Regione che subentra, a decorrere dalla data del verbale stesso, nella titolarità dei rapporti giuridici, attivi e passivi, già facenti capo alle APT. A decorrere dalla data del verbale, il personale di ruolo delle APT è inquadrato nella corrispondente categoria di appartenenza e pro�lo professionale dei ruoli del personale della Giunta regionale ed è assegnato all’Agenzia regionale del turismo, senza soluzione di continuità del rapporto di lavoro, del contratto applicato e del trattamento economico in godimento, nonché delle mansioni svolte. La Giunta regionale provvederà all’ampliamento delle dotazioni organiche in considerazione del personale transitato. Entro sessanta giorni dalla data del trasferimento del personale, in sede di contrattazione tra le organizzazioni sindacali di categoria e la Regione, sono de�nite le procedure per l’eventuale ricorso alla mobilità volontaria verso gli enti locali nonché per l’eventuale assegnazione in altre strutture regionali o agenzie ed enti regionali. A decorrere dalla data del verbale di avvenuta liquidazione, la Regione individua le sedi degli uf�ci territoriali dell’Agenzia regionale del turismo ed espletati gli adempimenti di competenza, i commissari liquidatori cessano dall’incarico, il collegio dei revisori contabili decade ed il Presidente della Regione con propri decreti che saranno pubblicati sul BUR, dichiara l’estinzione delle singole APT. Quale sarà il futuro? Dif�cile immaginarlo.

La Regione vuole spiegazioni dall’Ater Giglio, un’isola che ispira l’anima rancesco Storace dopo le polemiche sul concorso per un addetto stampa all’Ater aveva promesso di fare chiarezza ed ha ottenuto in tempi record una audizione in commissione per il 31 gennaio 2012 alle ore 12 presso la sala Di Carlo. All’ordine del giorno un’audizione sul concorso indetto dall’Ater di Viterbo per il conferimento del posto di capo uf�cio stampa. Invitata a partecipa il presidente dell’Ater di Viterbo, Maria Gabriela Grassini. Nel frattempo però la cosa non sembra fermarsi a questo. Il leader de “La Destra” non ha digerito certi riferimenti e accostamenti fatti da qualche consigliere regionale e per questo è deciso ad andare �no in fondo e cioè a far annullare la prova.

D

olce la mia isola da quando ti ho conosciuta, me ne sono follemente innamorata. Ti vivo in solitudine, Di notte, di giorno, come una gatta randagia, amo perdermi in ogni tuo angolo, ed ogni volta ti scopro più bella,

con le tue morbide curve sintuosa come il corpo di una giovane donna, bella e selvaggia. Mi hai riportata alla mia essenza, alle mie origini, per questo ti amo ancor più. Le tue rocce, son lisce e roventi, mi accoccolo su di esse, che mi scaldano, sotto il sole splendente. Di notte con la luna piena, sei ancor più affascinante.... Oh mia signora! tra qualche giorno dovrò lasciarti, una lieve malinconia, già mi avvolge... sarà triste starti lontana. Voglio viverti anche in inverno,

ammirarti con i tuoi nuovi colori, nel grigiore del freddo, e nei temporali. non potrò stare a lungo.. senza te. Ormai ti appartengo.


cronaca

4

Viterbo & Mercoledì 25 Gennaio 2012 AltoLazio

Sono una trentina i caminiosti che ieri hanno manifestato davanti all’uscita Viterbo Nord della Cassia. Disagi anche sulla Flamina

La protesta degli autotrasportatori a Viterbo Foto Andrea Di Palermo

La polizia di Tarquinia ha colto sul fatto e arrestato un usuraio

È di EMANUELE FARAGLIA

S

ono una trentina gli autotrasportatori che ieri hanno aderito al blocco �ssato dalla mezzanotte del 23 gennaio alla mezzanotte del 27 all’altezza dell’uscita Viterbo Nord sulla Cassia. Una zona nevralgica in cui i manifestanti hanno deciso di rendere pubblica la loro rabbia, la loro frustrazione per una situazione non più sostenibile. “Protestiamo contro il caro carburanti e l’eccessivo costo delle assicurazioni, così non possiamo più andare avanti” fa sapere uno di loro. Una protesta comunque paci�ca

e che non ha provocato disagi agli altri mezzi, visto che i tir sono stati parcheggiati ai bordi della strada: “Non vogliamo creare problemi a chi deve andare a lavoro né alla circolazione in generale - dicono i manifestanti - vogliamo solo attirare l’attenzione sulla nostra situazione. E scommettiamo che nei prossimi giorni ci accuseranno di essere la causa degli aumenti alle merci, ma vi assicuriamo che è solo fumo negli occhi: per noi non c’è nessun vantaggio”. Anzi, a dirla tutta questi autotrasportatori stanno perdendo la loro giornata di lavoro: “Ma preferiamo perdere una giornata piuttosto che andare avanti così e rischiare di

perdere tutto”. “Ora proseguiremo a manifestare – chiariscono – in attesa di una risposta alle nostre problematiche. Domani (oggi, ndr) è previsto un incontro con il Ministro dei Trasporti Corrado Passera al quale parteciperà il segretario dell’unica sigla che ha appoggiato la manifestazione, ovvero l’Unimpresa di Maurizio Longo”. E sulla mancata adesione delle altre associazioni di categoria c’è chi è pronto a giurare che: “Si tratta di motivazioni puramente politiche. Anche la Cna (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e delle Piccole Imprese) ci ha fatto uno sgarbo. Non hanno aderito allo sciopero accusandoci di essere contro il

governo Monti, ma a noi della politica non interessa nulla. Vogliamo solo far sapere a tutti cosa succede se una categoria come la nostra si ferma. Siamo con l’acqua alla gola”. “Durante il fermo – ha comunicato Unimpresa – saranno assicurati i servizi minimi, le emergenze e non saranno inibite le attività di coloro che non aderiscono alla manifestazione”. Altri blocchi hanno rallentato il traf�co sulla Flaminia nei pressi di Civita Castellana e sulla Cassia all’altezza di Monterosi. L’adesione, per il momento, non è altissima e per questo i disagi relativi al trasporto delle merci potrebbero essere ridotti.

Molti pazienti sono costretti a ricorrere alle cure di altri ospedali fuori dalla provincia

Sanità, nella Tuscia aumenta la mobilità passiva

L

a stampa provinciale, i vari esponenti politici e alcuni sindaci come quello di Acquapendente, negli ultimi tempi hanno formato un coro unisono denunciando la dif�cile condizione dell’offerta sanitaria nel territorio viterbese. Lungo è l’elenco dei disservizi: cattivo funzionamento delle strutture, carenza di personale e di mezzi, drastica riduzione dei posti letto. Problematiche dovute soprattutto ai continui ri-

dimensionamenti targati ‘decreto 80’, e che hanno causato dei veri e propri smantellamenti di alcuni ospedali periferici. Un insieme di concause che, inevitabilmente e �siologicamente, hanno fatto e faranno ulteriormente lievitare la mobilità passiva dei pazienti viterbesi verso ospedali di affermato valore sia in Umbria che in Toscana. Oltre a quelli appena citati, in aumento sarebbe anche una sorta di massiccia migrazione verso le

strutture romane. Tutto questo perché nella Tuscia la sanità è a “pezzi”. Il conseguente aumento delle spese, è la più naturale delle conseguenze, sia per l’azienda sanitaria che per gli stessi utenti. Chi dovrebbe preoccuparsi di tutto questo? La risposta è ovvia, la direzione sanitaria del direttore generale Pipino. Al momento la stessa sembra troppo preoccupata nella “campagna riduzione costi”, che va avanti a tutta forza a prescindere dai conseguenti rischi. Ci siamo posti più volte la domanda e un po’ maliziosamente ci siamo anche dati una risposta. L’unica cosa che interessa al direttore generale Pipino (nella foto) è dimostrare alla Regione Lazio che è riuscito a contenere i costi di gestione ordinaria. Questi, infatti, sono oggetto quotidiano di esami e valutazioni da parte della Regione. Ma delle spese

Tenta di dar fuoco alla moglie, arrestato N

on aveva accettato la separazione dalla moglie e per costringerla a tornare da lui ha cominciato a minacciarla di morte tentando anche di bruciarla viva. E’ la storia di una coppia di romeni con un bambino di cinque anni, residenti da tempo a Corchiano. Il 42enne ha iniziato a perseguitare la donna da quando questa aveva deciso di lasciarlo. Venerdì sera si è presentato davanti alla casa dell’ex con una bomba moltov dicendo che avrebbe dato fuoco a lei e al �glio se non avesse ripreso la convivenza. Il giorno dopo

la signora si è presentata dai carabinieri della locale stazione dove è stata ricevuta dal comandante Rizzo. Aveva con se un sacchetto contenente la bomba incendiaria. Il capostazione ha immediatamente messo in sicurezza l’ordigno, poi ha tranquillizzato la romena che ha raccontato la vicenda delle interminabili minacce di morte, racconto che è diventato una denuncia nei confronti dell’ex marito. Gli uomini del maresciallo Rizzo hanno avviato le indagini per ricostruire i fatti. Sono state ascoltate diverse persone, che hanno confer-

mato le intimidazioni. Il 42enne è stato rintracciato, guarda caso, proprio nelle immediate vicinanze dell’abitazione dove un tempo viveva con la famiglia. Sono intervenuti gli arti�cieri antisabotaggio del Nucleo Investigativo di Roma, che durante la perquisizione nella casa dell’uomo hanno trovato un pezzo di stoffa identica a quella utilizzata per realizzare lo stoppino della molotov. Il romeno è stato quindi arrestato con l’accusa di atti persecutori e detenzione di arma da guerra clandestina e portato a Mammagialla.

relative alla enorme mobilità passiva, (specialmente per quei casi di gravità medio/bassa), nessuno se ne interessa, perché quando saranno resi noti, Pipino se ne sarà andato da tempo per la scadenza dell’incarico. Non vogliamo essere troppo cattivi, ma come il Senatore Giulio Andreotti amava dire: ‘A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina!”. E la storia rischia, ancora una volta, di ripetersi. Un continuo di corsi e ricorsi, degni del Vico, ai quali il Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, dovrebbe mettere la parola �ne, facendo i dovuti accertamenti, scongiurando così, oltre che l’ennesimo danno economico per l’Ente, che a pagare in denaro e in qualità dei servizi siano sempre i cittadini viterbesi, soprattutto quelli meno ‘fortunati’. Fulvio Medici

stato arrestato lunedì nelle campagne di Tarquinia un uomo ultrasessantenne, con la pesante accusa di usura. L’uomo, residente in zona, è stato sorpreso in fragranza di reato dagli uomini guidati dal vice questore Riccardo Bartoli (nella foto) a riscuotere 36 mila euro di “pizzo” comprensivo dell’”af�tto” mensile, da un giovane imprenditore di Viterbo. “L’af�tto”, nel gergo malavitoso è l’interesse mensile, spesso anticipato, che varia da un tasso dal 3 al 6 %. In questo caso il giovane imprenditore viterbese pagava il 5% mensile anticipato, tasso che se rapportato ad un tasso annuale e con annuale capitalizzazione, è di circa il 90%. L’usuraio arrestato era solito ricevere i propri “clienti” in un insolito “uf�cio”. Un campo agricolo pianeggiante di 22 ettari coltivato a �nocchi al centro del quale si incontrava con le vittime per la riscossione degli assegni e dei contanti. Da questa postazione poteva osservare se qualcuno si stesse avvicinando per a disfarsi di eventuali elementi probatori a suo carico. L’incontro è stato però tenuto sotto osservazione dagli agenti del commissariato di Tarquinia, che anche con l’ausilio di un elicottero telecamera radiocomandato hanno individuato il momento in cui agire. Gli uomini della Questura, in impeccabile tenuta da contadino, alla guida di un trattore, come normali braccianti, si sono avvicinati con uno spargi concime in funzione, ai veicoli della vittima e dell’usuraio. Avendo visto degli agricoltori a lavoro, l’avvicinamento dei poliziotti non ha destato nessun sospetto nell’usurario che preso l’assegno da 36

Minacciato, picchiato e rapinato

G

li puntano una pistola, lo picchiano e gli rubano una valigetta con circa 20mila euro. E’ accaduto ad un benzinaio residente a Monterosi, gestore della stazione di servizio a Campafgnano, al km 35 della Cassia in direzione Roma. Lunedì mat-

tina, intorno alle 6.30 l’uomo stava uscendo di casa quando si è visto avvicinare da due persone armate di pistole. Secondo quanto riferito dagli inquirenti, il benzinaio sarebbe stato picchiato, legato e imbavagliato nel giardino della sua villetta nella zona residenziale della cittadina. Dopo averlo immobilizzato i malviventi sono fuggiti con la sua valigetta contenete tre giorni di incassi, con circa 20mila euro. Dopo una trentina di minuti l’imprenditore è riuscito a liberarsi e ad avvisare la moglie e i �gli che non si erano accorti nulla. Avvisati i carabinieri della locale stazione sono scattate le ricerche dei due, che secondo la vittima avevano accento romano.

mila euro lo aveva appena nascosto dentro il calzino sinistro. Quando gli agenti hanno bussato al �nestrino della sua auto, il malvivente, si è infuriato. L’ultrasessantenne, che sembrerebbe legato anche a una più grande organizzazione malavitosa, non avendo ancora capito ha apostrofato i �nti contadini con frasi come: “ma che volete, io ho il permesso de stà qui, senno compro il campo il trattore e pure voe”. Fermato ed arrestato, dopo le usuali perquisizioni domiciliari, è stato condotto al carcere di Civitavecchia e messo a disposizione del sostituto procuratore della Repubblica.

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Editore Cooperativa Editoriale Giornalisti Poligrafici amministratore unico Viviana TARTAGLINI

Iscrizione ROC n. 20469 Alessandro Giulietti Virgulti Simona Tenentini Valeria Sebastiani Emanuele Faraglia Viviana Tartaglini Fulvio Medici Andrea Di Palermo Michele Mari Giovanni Corona Mario Migneco

Sede operativa 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) 0863.997451 - 06.55261737

Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI) Per la pubblicità

Coop. Editoriale Giornalisti Poligrafici TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 GRUPPO EDITORIALE STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22,30


politica

& Mercoledì 25 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

5

Oggi alle ore 15 presso lstituto San Pietro di Viterbo il convegno organizzato da Ugl e associazione “Paideia”

“Lo stress del custodire e curare” L

a Segreteria Provinciale di Viterbo dell'UGL - Polizia Penitenziaria, in collaborazione con l'Associazione "Paideia" presenta il Convegno "lo stress in carcere del custodire e curare: "interventi e proposte", che si terrà oggi alle ore 15: 00 presso la "Sala Marinelli" dell'Istituto San Pietro di Viterbo. “Questa iniziativa - afferma il Delegato Regionale del Lazio Danilo Primi, appartenente alla struttura dell'UGL - P.P. di Viterbo - non è stata promossa per sostituire l'operato dell'Amministrazione Penitenziaria tra l'altro previsto dal D. Lvo 81/08, ma vuole essere uno spunto di ri�essione e quindi una base di partenza per condividere con l'Amministrazione stessa dei punti utili alla realizzazione di un progetto teso ad attenuare le conseguenze del disagio lavorativo del Corpo di Polizia Penitenziaria all'interno degli Istituti di Pena”. “Riteniamo - continua il

Il carcere Mammagialla sindacalista - che sia un nostro preciso dovere concorrere alla realizzazione di un progetto utile a contrastare lo stress lavorativo del personale del Corpo, in questi tempi sicuramente aumentato in virtù della carenza di personale e del sovraffollamento carcerario. Purtroppo

bisogna partire dalla constatazione che anche se i sucidi degli ultimi tempi posti in essere dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria, non sono direttamente correlati dall'attività lavorativa, questa a causa della carenza di strumenti idonei ad assicurare al meglio i Compiti

Istituzionali, ma anche dall'obbligo di assicurare turni massacranti di 10-12 ore lavorative; concorre ad aggravare la situazione in quelle realtà ove il contesto, anche per situazioni esterne risulta essere al limite. E' chiaro e sotto gli occhi di tutti che il lavoro del Poliziotto Penitenziario viene spesso dimenticato e bistrattato, mentre al contrario dovrebbe essere lodato e tenuto in notevole considerazione. Un lavoro che vista la �nalità porta allo stress dettato sicuramente dall'obbligo di avere dei rapporti tanto diretti quanto indiretti con l'utenza che inevitabilmente si traducono in problematiche da risolvere e nel tempo, causa sovraccarico generando la sindrome del burnout. Riteniamo pertanto che la situazione debba essere continuamente monitorata e in tale quadro saranno utilissime le risultanze che scaturiranno dal Convegno che abbiamo organizzato".

Sospensione delle manifestazioni in attesa dei provvedimenti del Governo

L’Unatras non aderisce alla protesta dei trasportatori U

natras (Unione Nazionale delle Associazioni dell’Autotrasporto merci di cui fa parte Confartigianato Trasporti che rappresenta una buona parte delle imprese di autotrasporto merci italiane) non partecipa alle iniziative di protesta in corso in queste ore, ritenendola inutile. “Nei giorni scorsi l’Esecutivo di Unatras ha deciso la sospensione del fermo che era stato indetto dal 23 al 27 gennaio. La decisione di non attuare il fermo è motivata dagli impegni assunti in Parlamento nei confronti della categoria dal Ministro dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti Corrado Passera. Impegni che, per quanto riguarda le risorse a sostegno delle aziende, la disciplina sui costi per la sicurezza e i rimborsi trimestrali delle accise del gasolio, sono stati tradotti in decreto dal Consiglio dei Ministri lo scorso venerdì.

La mobilitazione rimane dunque sospesa, e non revocata, in attesa della conversione in legge dei provvedimenti annunciati dal Governo. “Le manifestazioni che si stanno svolgendo in alcune zone del Paese – sottolinea il segretario provinciale di Confartigianato Andrea De Simone - sono attuate soltanto da una sigla del settore cui non può essere attribuita la rappresentatività delle imprese di autotrasporto del Paese. In questo momento, con le risposte appena ricevute dal Governo ed un decreto appena approvato, la decisione di organizzare blocchi purtroppo non serve a nulla ed appare piuttosto frutto di strumentalizzazioni”. Inoltre, Confartigianato Viterbo esprime preoccupazione per le conseguenze negative non solo per le produzioni agricole di alcune zone agricole italiane, ma anche per i disagi causati nella logistica delle merci e distribuzione dei prodotti. “Questa è una annosa e seria questione che va affrontata per rimettere in moto tutta l’economia della penisola” – conclude De Simone. (Altro servizio a pagina 4).

“In questo momento con le risposte ricevute dal Governo, fare blocchi non serve a nulla”

Il Comitato permanente “Per Bagnaia” chiede al sindaco un incontro per parlare della situazione delle frazioni

I

l Comitato permanente “per Bagnaia” ha scritto una lettera al sindaco Giulio Marini e ai capi gruppo consiliari del comune di Viterbo. Lo scopo è quello di ottenere un incontro per “fare il punto sui progetti e gli interventi iniziati e preventivati dall’amministrazione comunale nel territorio della frazione. Con posizioni, impegno e compiti diversi, sia i vari membri del Consiglio Comunale che il Nostro Comitato, hanno vivacizzato la conversazione politica di questo ultimo anno, intessendo rapporti, in alcuni casi concreti e fattivi e ponendo l’attenzione sulla situazione problematica delle frazioni in generale e di Bagnaia in particolare. Ritenendo che tale confronto sia utile alla crescita politica di tutto il territorio, il Comitato propone un incontro operativo, come già avvenuto nell’ aprile scorso, per discutere delle seguenti tematiche, relative al territorio Bagnaiolo, ma che possono essere utilizzate anche per interventi sulle altre situazioni similari presenti in Viterbo. 1. Iter affrontato per l’ istituzione di Municipi per gli ex Comuni. 2. Completamento di Valle Pierina e sistemazione, come da progetto, delle aree verdi. In particolare, la zona delle gradinate da adibire a campetto polifunzionale. 3. Discussione e nuova presentazione delle lettere e informative inviate dal Comitato a varie �gure di riferimento dell’amministrazione Comunale e debitamente protocollate. 4. Pulizia del paese, riquali�ca del borgo, delle fontane e della cinta muraria. Rispetto della segnaletica presente, con vigilanza costante in tutto il paese. 5. Piano Quadro per il centro storico. 6. Richiesta di un tavolo di confronto promosso dal Comune con la presenza della Sovrintendenza dei Beni Culturali, la Provincia e l’Università della Tuscia per il rilancio turistico di Villa Lante. 7. Progetto Streghe di Montecchio. Ringraziandovi per lo spazio e il tempo riservatogli, il Comitato “PER BAGNAIA”, pone i suoi distinti saluti in attesa di una vostra tempestiva convocazione”.

“La nomina della Frontini è una risposta all’antipolitica”

Chiarimento sulla diatriba tra organizzaziono sindacali

N

I

umerosi attestati di stima e di congratulazioni sono giunti all’indirizzo della neo-assessora Chiara Frontini. In questo caso a parlare sono Mauro Rotelli, Giuseppe Talucci Peruzzi e Luigi Maria Buzzi. “Esprimiamo grande soddisfazione per la nomina di Chiara Frontini ad assessore della giunta Marini. Un riconoscimento che è per Chiara stessa, ma anche per tutta la comunità che la sostiene e che l’ha fortemente voluta. Siamo convinti che grazie alla nomina di una giovane come lei, all’interno della giunta di Palazzo dei Priori, sarà possibile

dare una vera e propria iniezione di novità e di freschezza all’amministrazione comunale. La nomina di Chiara Frontini è una risposta all’antipolitica perché premia una ragazza che ha già portato avanti un percorso politico nel movimento della Giovane Italia. Sottolinea, quindi, l’importanza del fare politica in modo attivo e dimostra che l’impegno di Chiara è stato premiato con un incarico importante nell’amministrazione comunale. Siamo sicuri che Chiara riuscirà in ognuno dei settori di sua competenza a creare dei rapporti di sinergia con il territorio per dar vita ad una strategia che coinvol-

ga il terzo settore, le cooperative, i giovani e le imprese. Ognuna delle deleghe che le sono state assegnate, dalla formazione al lavoro, ai rapporti con l’università e con la comunità europea �no al servizio civile, saranno infatti fondamentali per la crescita della città se saranno gestite facendo rete e creando delle solide sinergie con il territorio. Importante, in�ne, l’incarico dei Rapporti con l’Unione europea, l’unica vera risorsa che ha il nostro Paese, e quindi anche le amministrazioni, per investire e per per mettere il salto di qualità alle eccellenze locali”.

L’assessore al Lavoro Chiara Frontini

n riferimento all’articolo pubblicato a pag. 5 di domenica 22 gennaio, dal titolo “La UIL ha uno strano modo di tutelare i Lavoratori”, si precisa che lo stesso non rientra nelle dichiarazioni del consigliere comunale Udc Roberto Talottalità, ma si tratta di affermazioni della stessa Segreteria Provinciale FIALS che ha avuto modo di sostenere le ragioni del suo Segretario Vittorio Ricci. La dichiarazione riportata nell’articolo in questione è della Segreteria Provinciale Fials e dei suoi stessi componenti, lasciando estraneo il consigliere UDC Roberto Talotta che, in veste di rappresentante politico, non ha inteso e non intende entrare nel merito della diatriba tra organizzazioni sindacali.


attualità

6

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 25 Gennaio 2012

Sentita partecipazione alla cerimonia in memoria del maresciallo ucciso in Croazia

Una folla commossa per Fiorenzo Ramacci di MAURIZIO PINNA

V

enerdì 20 gennaio alle ore 11, nel borgo storico di Bagnaia, per iniziativa dell’Associazione Amici di Bagnaia Arte e Storia, presidente Aldo Quadrani, è stata inaugurata una targa commemorativa in memoria del Mar.Capo Fiorenzo Ramacci, ucciso durante una missione militare di pace nel cielo di Podrute in Croazia. Alla cerimonia che si è svolta in via Forno di Sotto n. 3, in occasione del ventesimo anniversario dal suo ultimo giorno di ligio ed eroico servizio, si sono stretti vicino ai familiari del Sottuf�ciale le Autorità civili e militari della Città, le Associazioni d’Arma e Patriottiche, i cittadini e un Picchetto armato che ha reso gli onori durante le note del “Silenzio”. La lapide collocata sulla casa natale di Fiorenzo Ramacci, è stata benedetta dal parroco don Franco Centini. Tra le autorità cittadine intervenute hanno presenziato alla cerimonia il vice sindaco e assessore alla Cultura Enrico Maria Contardo e l’assessore alla Cultura e Grandi eventi dell’Amministrazione provinciale di Viterbo, avv. Giuseppe Fraticelli. Numerosa è stata la partecipazione dei cittadini, compaesani dell’amico Fiorenzo, distribuiti lungo la stretta via e sulla piazza. Dopo la cerimonia, presso la vicina chiesa del Rosario, è stata celebrata la Santa Messa in suffragio di tutti i Caduti. Per l’occasione l’Associazione Nazionale Aviazione Esercito (ANAE) – Sezione “Francesco Muscarà” di Viterbo, Presidente il Generale Luigi Orsini, si è attivata per richiedere la presenza del vessillo della Sezione ANAE di Orio al Serio (Bergamo),

intitolata alla Medaglia d’Oro Maresciallo Capo Fiorenzo Ramacci. Nella città di Bergamo, inoltre, è stato intitolato un giardino pubblico al nostro amico, collega, concittadino ed eroe Fiorenzo Ramacci. Quel triste 7 gennaio1992, nell’ambito delle missioni mirate al controllo del cessate il fuoco per conto dell’European Community Monitor Mission (ECMM), un Mig 21 pilotato dall’allora Tenente Emir Šišic della “Jugoslovensko Ratno Vazduhoplovstvo” (Aeronautica Militare Federale Jugoslava), colpì nel cielo di Podrute, in Croazia, l’elicottero AB205 EI 305 dove trovarono la morte, oltre al nostro Ramacci, il Tenente Colonnello pilota Enzo Venturini, il Sergente Maggiore pilota Marco Matta, il Maresciallo Capo Silvano Natale, il Tenente di Vascello Jean-Loup Eychenne della Marine nationale française. In data 14 aprile 1993, dopo poco più di un anno da quella missione di pace e sicurezza interrotta da un vile agguato, in occasione del 42° Anniversario dell’ALE, il Capo dello Stato ha concesso la Medaglia d’oro al valor militare alla memoria al Maresciallo Fiorenzo Ramacci con la seguente motivazione: “Sottuf�ciale Tecnico Meccanico dell’Aviazione dell’Esercito, membro della Missione Osservatori per il controllo del “cessate il fuoco”, svolta sotto l’egida del comitato per la sicurezza e la cooperazione in Europa nei territori della ex Jouguslavia, si distingueva per coraggio, elevata professionalità e insigni virtù militari, prendendo parte, a bordo di elicottero, a numerose missioni di volo in situazioni ad elevato rischio. Pur nella consapevolezza dell’alto e costante pericolo per

possibili attacchi da parte delle fazioni in lotta nei territori sorvolati, persisteva nell’assolvimento del compito, privilegiando sempre il servizio. Nel corso di una regolare missione, concordata e piani�cata, perdeva la vita a seguito dell’abbattimento dell’elicottero sul quale volava, colpito proditoriamente da luminoso esempio di dedizione al dovere portato �no all’estremo sacri�cio. Madzarevo (Croazia) 7 gennaio 1992”.

“Occorre studiare un calendario condiviso per scongiurare “aperture selvagge” A

seguito dell’intervenuta liberalizzazione degli orari degli esercizi commerciali la Confcommercio di Viterbo, al �ne di tutelare gli interessi economici della generalità dei propri associati presenti nel capoluogo, ha ritenuto opportuno contattare diversi rappresentanti di medie e grandi strutture di vendita presenti a Viterbo al �ne di veri�care l’interesse e la disponibilità a concordare un calendario condiviso di aperture domenicali.Tale iniziativa si è resa necessaria a parere di Confcommercio al �ne di scongiurare il rischio di un’apertura

Duro il commento della Cna sulle nuove norme relative ad assicurazioni e risarcimenti

“Carrozzerie penalizzate con le liberalizzazioni” U

n colpo alla libera concorrenza nel settore dell’autoriparazione, più costi per i consumatori. Questi gli effetti dell’articolo 35 del decreto liberalizzazioni sulle norme in materia di Rc Auto, secondo Cna Servizi alla Comunità. “Siamo favorevoli alle liberalizzazioni, ma in questo caso si limita la libertà di scelta del consumatore e si penalizzano, nella competizione, le carrozzerie indipendenti -affermano Gianfranco Bugiotti e Luca Fanelli, rispettivamente presidente e responsabile

provinciale dei Carrozzieri aderenti alla Cna-. In teoria, il consumatore sarebbe libero di scegliere tra il risarcimento in forma specifica, cioè la riparazione gratuita dell’auto presso l’officina convenzionata con la compagnia di assicurazione, e il risarcimento cosiddetto per equivalente, che consiste nel rimborso del danno dalla propria compagnia di assicurazione. In realtà, così non è, perché, in base al decreto, chi opta per il secondo tipo di risarcimento si vedrà

decurtato del 30 per cento l’assegno che gli spetta dall’assicurazione”. “Da anni ci battiamo per il riconoscimento del ruolo delle carrozzerie indipendenti e per una modifica del rapporto con le compagnie di assicurazione, a tutela non solo degli operatori, che, nonostante la crisi, hanno investito in formazione e in tecnologie, ma degli stessi consumatori. Oggi si corre il rischio di tornare indietro. Non possiamo accettarlo. A livello nazionale, la Cna sta

dando battaglia affinché questa parte del decreto sia modificata. A nostro avviso -sottolineano Bugiotti e Fanelli- viene violata anche la sentenza 180/2009 della Corte Costituzionale, che ha stabilito la non obbligatorietà del risarcimento diretto, al cui interno si colloca il risarcimento in forma specifica”. Info: Cna Servizi alla Comunità - Carrozzerie, a Viterbo, in via I Maggio 3. Telefono 0761.2291, numero verde 800-437744.

selvaggia degli esercizi, senza adeguata informazione per i consumatori, con eccessivi oneri a carico delle imprese e con l’imposizione di fatto di enormi sacri�ci per le imprese a conduzione familiare e per le maestranze impiegate nei negozi più grandi. Tenuto conto delle esperienze degli anni precedenti e dell’intervenuta liberalizzazione la Confcommercio sostiene la possibilità di addivenire ad una programmazione concordata che preveda circa una chiusura dominicale ogni due di apertura, da tarare in funzione delle stagionalità, dei periodi dei saldi e delle esigenze mer-

ceologiche dei diversi settori commerciali. Ad oggi va chiarito come su tale ipotesi di lavoro non si sia ancora registrata una convergenza delle realtà commerciali presenti sul territorio e tuttavia la Confcommercio ed i suoi rappresentanti provinciali intendono ribadire che in nessun modo sosterranno una politica di aperture generalizzate e massicce, ritenendo che tale scelta non sia sostenibile in una piccola provincia, con un bacino di consumi troppo esiguo e per giunta in un periodo di recessione con i consumi fermi al palo da diverso tempo.


& Mercoledì 25 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

attualità

7

Un progetto per il recupero dei ragazzi sostenuto dall’associazione Humanidade

In Brasile al fianco di “Segundo Tempo” E

lisabetta Lupetti, presidente del’Associazione Humanidade Brasil Italia Onlus, che opera in Brasile presso una comunità parrocchiale chiamata “Nossa Senhora da Conception” in Porto Das Caixas frazione di Itaborai, città dello stato di Rio de Janeiro, dove procura viveri, giocattoli, vestiti, scarpe e quello che può per aiutare i tanti bambini e le mamme che sono un po’ svantaggiati rispetto alla corsa che tutto il Brasile sta facendo negli ultimi anni, nell’ultimo viaggio fra dicembre e gennaio scorsi, ha incontrato una ONG locale, una Associazione che si chiama “Fazendo Acontecer - Cultura Esporte Meio Ambiente” che tradotto vuol dire Facendo Accadere - cultura

sport ambiente. Il dinamico e giovane staff dirigente è impegnato a tempo pieno in una massiccia azione di educazione, civica, allo sport, alla vita e assiste i meno fortunati con pasti e altri generi di conforto per migliorare la loro esistenza e soprattutto per distoglierli dalle occasioni di avvicinamento alla droga che è una piaga tutta da vincere in Brasile. I numeri sono davvero notevoli, si parla di circa 4.000 bambini da 7 a 17 anni che giocano al calcio per la maggior parte, ma fanno anche arti marziali, la capoeira, i giochi da tavolo e la danza in 30 locali che il Governo e il Municipio mettono loro a disposizione, con l’aiuto di centinaia di volontari e dei ragazzi dello Staff stesso.

Il progetto attuale si chiama “Segundo Tempo” ed è stato �nanziato in parte dal Governo Federale grazie al lavoro del fondatore della ONG, il dott. Sergio Espirito Santo, ex calciatore del mitico football Carioca e oggi presidente della Fondazione Arte e Cultura del Municipio di Itaborai, un uomo che ha nel sangue l’impegno a favore dei suoi ragazzi, che spende il suo tempo libero per questa Associazione e che si avvale della preziosa collaborazione del Presidente Fernando Carlos, il Vice Saulo Matos, il Coordinatore Alexandre Da Silva Areas e la Segretaria e Amministratrice Myriam Pereira. Dopo questa forte ed emozionante esperienza, insieme ai componenti del direttivo

della Humanidade Enrico Perelli, Donatella Boschi, Enrico Perelli Junior e Paolo Settimelli, abbiamo deciso di unire i nostri piccoli sforzi a quelli di questi meravigliosi amici per cercare di avvicinare le due velocità della corsa di cui dicevamo prima: l’economia che va a 200 all’ora e il sociale che va piuttosto piano rispetto allo sviluppo di questo gigante mondiale che è il Brasile.

La Sala della Protomoteca ha ospitato la settima edizione del prestigioso riconoscimento “Un Bosco per Kyoto”

Al Campidoglio consegnati i premi di Accademia Kronos I

l 20 gennaio scorso si è svolta a Roma, al Campidoglio, presso la prestigiosa sala della protomoteca, una bella manifestazione organizzata da “Accademia Kronos” e dalla Amministrazione Comunale di Roma. La Sala della Protomoteca è una delle più prestigiose del Campidoglio. Riccamente arredata e decorata, è solitamente utilizzata per cerimonie pubbliche e conferenze stampa. Questa volta ha ospitato la settima edizione della fortunata manifestazione di “Un Bosco per Kyoto: premio internazionale per il clima e l’ambiente”. Ogni anno una commissione dell’Università della Tuscia valuta i vari candidati che si sono impegnati nel difendere l’ambiente naturale e mitigare il clima sul pianeta. Tra tutti i partecipanti, ne vengono scelti venti ai quali viene assegnato l’ambito riconoscimento di “Un Bosco per Kyoto”.

Fra i premiati di questa edizione il sindaco di Wildpoldsried (Germania), il dottor Arno Zengerle, per l’impegno della sua Comunità di produrre energia solo da fonti rinnovabili e di distribuirla ai comuni limitrofi, nonché di attivare una attenta politica di rispetto dell’ambiente naturale; l’assessore all’ambiente del Comune di Roma, il dottor Marco Visconti, per l’ impegno di limitare la mobilità tradizionale cittadina con quella non inquinante (incentivazione uso vetture elettriche ed ibride), al piano di rimboschimento urbano e all’attivazione di gruppi di cittadini volontari come “sentinelle dell’ambiente” e, infine, per aver individuato metodologie non più inquinanti e innovative per il trattamento dei rifiuti urbani attraverso il sublimatore organico. Ma anche il dott. Roberto Leoni, Presidente della Fondazione “Sorella Natura”,

che a marzo sarà ospite della “Corrado Melone” e poi gli skipper Alfredo e Nicoletta Giacon che con la loro spedizione, durata 6 mesi nelle acque del Golfo del Messico, hanno valutato in loco i danni all’ecosistema dopo il disastro della piattaforma petrolifera della BP. Ma la vivace presenza di 50 studenti dell’istituto “Melone” era dovuta al premio assegnato alla nostra Scuola per aver consentito ai ragazzi di essere parte attiva nella difesa dell’Ambiente Naturale e in particolare dell’area naturalistica di Torre Flavia, grazie all’attivo interesse della professoressa Leda Bressanello in collaborazione con l’Associazione “Scuolambiente” coordinata da Beatrice Cantieri. A ritirare il premio il dirigente scolastico, prof. Riccardo Agresti, e la professoressa Carmelina Di Girolamo fra gli applausi entusiasti della sala e dei ragazzi presenti.


na

Mercoledì 25 Gennaio 2012

regione

Viterbo & AltoLazio

9

Il professor Rosario Muleo e l’Università della Tuscia per la tutela e la salvaguardia delle produzioni olivicole regionali

Progetto OLEA: il risultato della collaborazione tra ricerca e mondo produttivo agricolo L

Francesco Battistoni

a pianta come materia prima in vari campi di applicazione”. Lo ha dichiarato Francesco Battistoni, Presidente della IV Commissione agricoltura che ieri mattina ha invitato il Prof. Rosario Muleo ad illustrare il progetto OLEA, di cui il professore dell’Università della Tuscia è coordinatore nazionale. “La IV Commissione ha ritenuto interessante ascoltare i risultati e gli ambiti di applicazione dello studio che il Prof. Muleo sta portando avanti insieme ad un comitato scienti�co di alto livello e professionalità”, ha detto

Battistoni. Il progetto ‘OLEA: genomica e miglioramento genetico dell’olivo’ è l’esempio di come la ricerca si rapporti al mondo produttivo agricolo. Si tratta di un insieme di ricerche �nalizzate allo sviluppo di mezzi e prodotti e all’acquisizione di conoscenze indispensabili per la salvaguardia delle produzioni olivicole delle regioni italiane. “È sempre auspicabile una pro�cua collaborazione tra le Istituzioni e le Università in quanto – ha aggiunto Battistoni – il mondo accademico rap-

presenta un interlocutore necessario e le numerose domande rivolte dai consiglieri al Prof. Muleo e al suo collega, prof. Eddo Rugini, lo testimoniano. Specialmente in agricoltura – chiarisce Battistoni – la ricerca è indispensabile per il miglioramento delle colture, delle produzioni e della qualità. Inoltre – aggiunge – oggi l’agricoltura trova applicazione in vari campi, come ad esempio il settore medico-farmaceutico e la cosmesi. Questo primo incontro è servito a conoscere il progetto – ha concluso il presidente di Commissione – che

porterò all’attenzione dell’assessorato e di Arsial per veri�care le modalità di collaborazione”.

Le imprese del Lazio potranno avvalersi di un sistema organico di strumenti per sviluppo e crescita occupazionale

Approvato il Piano strategico per Innovazione e Ricerca L

a Commissione Sviluppo economico, ricerca, innovazione e turismo, presieduta da Giancarlo Miele (Pdl), ha approvato a maggioranza il Piano strategico regionale per la ricerca, l’innovazione ed il trasferimento tecnologico 2011 – 2013, di iniziativa della Giunta regionale, presentato lo scorso settembre dall’assessore al Bilancio Programmazione economico-�nanziaria e Partecipazione Stefano Cetica. Con la nuova programmazione, “fulcro del sostegno sarà la domanda di innovazione delle imprese che diventano protagoniste dei processi di trasferimento tecnologico da parte degli organismi di ricerca e ne orientano

e indirizzano l’azione.” Le 144 mila imprese del Lazio potranno disporre nel triennio di risorse per 237,5 milioni di euro cui si sono aggiunti per il 2012 e 2013 altri 30 milioni per ciascuna annualità provenienti dalla recente riprogrammazione del POR FESR (Programma operativo co�nanziato dal F. E. S. R. - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007-2013) approvata in Commissione Bilancio, per un totale di 297,5 milioni di euro. “Grazie al Piano strategico per l’Innovazione e la Ricerca approvato oggi – ha affermato Miele – il Lazio potrà avvalersi di un sistema organico di strumenti volti a superare una logica di interventi dispersivi e poco ef�caci e favorire un nuovo ciclo di sviluppo e crescita occupazionale. Sostegno quindi alle imprese che con coraggio puntano sull’Innovazione e la Ricerca grazie anche ad un

nuovo sistema di collaborazione tra Università, Centri di Ricerca e tessuto imprenditoriale. E’ questo l’approccio pragmatico che in stretta sinergia con la Presidente Polverini e l’Assessore Cetica stiamo dando per il rilancio dell’economia e dell’innovazione del tessuto imprenditoriale Lazio”. Il Piano premia quelle componenti della ricerca più dinamiche nell’interazione con il sistema produttivo, in particolare attraverso misure a sostegno del capitale umano altamente specializzato. Vengono inoltre rafforzati i distretti ad alta tecnologia, introducendo, accanto ai già esistenti distretti dell’Aerospazio, Bioscienze e dei Beni e attività culturali, il Distretto delle Tecnologie Digitali e delle Industrie Creative. Settori prioritari di interesse quello aerospaziale; chimico-farmaceutico, bioscienze e biotecnologie; tecnologie per i beni e le attività culturali; ICT e audiovisivo, Industrie Creative; energie rinnovabili. Il Piano dovrà ora approdare nell’Aula consiliare per il via libera de�nitivo.

Parroncini in visita all’Itas di Bagnoregio I

n occasione di “Scuola aperta”, il consigliere regionale del Pd, Giuseppe Parroncini in visita all’Istituto tecnico agrario di Bagnoregio. Accompagnato dalla dirigente scolastica Paola Adami, Parroncini ha potuto conoscere l’offerta didattica dell’Itas, una delle realtà scolastiche più antiche della Tuscia. “Ringrazio la dirigente – dice il consigliere del Pd -

che mi ha permesso di visitare l’istituto e di essere informato sulle attività che vengono svolte dagli studenti. Questa scuola è un’istituzione storica, fortemente radicata nel territorio. E’ inoltre uno straordinario supporto per la vocazione produttiva agricola ed economica della Teverina e di tutta la provincia di Viterbo”. “I laboratori sono di grande qualità, qui si approfondiscono biotecnologie, chimica, zootecnia. Ho apprezzato professionalità e competenza del

personale, auspico quindi una sempre crescente integrazione con il dipartimento di Agraria dell’Università della Tuscia allo scopo di valorizzare ancora di più le eccellenze del nostro patrimonio culturale e rurale. Di particolare interesse anche la mostra fotogra�ca – conclude Parroncini – che illustra l’evoluzione dell’istituto nel corso del tempo, �n dagli anni ’30. Una realtà dunque tra le più antiche del territorio”.

Il Comune di Cerveteri non ha utilizzato come avrebbe dovuto il contributo “Plus”

Mutuo casa: la regione Lazio quarta in Italia Bruna Di Berardino bacchetta l’amministrazione e si candida a Sindaco per cifre erogate alle famiglie nel 2011

I

l PD di Cerveteri, scrive: “Secondo l’articolo pubblicato sui giornali, la ex-amministrazione Ciogli si è resa responsabile della perdita di un contributo di 5 milioni di euro a seguito di un bando “Plus” della Regione Lazio, basato sui fondi europei. L’amministrazione Ciogli, a detta del �rmatario del citato articolo, non avrebbe prodotto un

progetto degno di essere �nanziato in quanto la stessa ha deliberato a favore di un progetto che “ignorava completamente l’area archeologica della città per puntare invece su una “marchetta” elettorale, ovvero piccoli progetti su Cerenova”. La scelta del suddetto progetto non è stata estemporanea ma determinata e vagliata con la collaborazione di autorevoli tecnici regionali e avvenuta all’interno di numerose riunioni presso la sala giunta del Comune di Cerveteri.Il PD, poiché è a conoscenza sia del fatto che la giunta comunale di allora presentava quel progetto con documentazione precisa e puntuale, sia che l’onere della scelta spettava alla regione e in modo particolare all’Assessore al bilancio On. Stefano Cetica, si pone una domanda alquanto semplice: “L’eventuale contributo è andato perduto per colpa di chi ha richiesto �nanziamenti per un progetto approvato dai pareri autorevoli dei tecnici regionali e corredato da debita documentazione, o a causa di chi ha selezionato i progetti presso

la Regione Lazio? Ai posteri l’ardua sentenza!” - Quanto sopra detto dal PD di Cerveteri non può lasciare i giovani, che stavano aspettando una svolta, con frasi di circostanza del tipo: “Ai posteri l’ardua sentenza” o “Va tutto bene madama la marchesa”, non mi sembra un’azione corretta verso tutti i cittadini “derubati” attraverso i pagamenti col denaro comunale per le parcelle d’oro pagate ai tecnici e addetti vari per il completamento, “ azione molto lunga e assai complicata”, del documento presentato alla regione Lazio, e sia del mancato contributo (perso) che variava da 5 milioni di euro a 16 milioni di euro (circa 32 miliardi delle vecchie lire). Pertanto, sarà mia cura capire bene chi sono i responsabili del disastro che si è abbattuto nella mia città e fare tesoro di queste sciagurate mancanze, al �ne di essere attenta e cogliere al volo tutte le opportunità che si prospetteranno alla città di Cerveteri. Bruna Di Berardino candidato sindaco del comune di Cerveteri

L

e famiglie nel Lazio hanno ricevuto �nanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 1450,07 milioni di euro nel terzo trimestre del 2011. Rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente si registra dunque una variazione delle erogazioni in regione del -11,68% per un controvalore di -191,72 mln di euro. L’intera Macroarea Italia Centrale ha fatto rilevare una variazione rispetto all’analogo trimestre del precedente anno pari a -12,74%; si nota come la regione segua la tendenza in atto nell’area di appartenenza.

Nonostante la variazione percentuale abbia carattere negativo, quella della regione Lazio corrisponde alla 4a miglior rilevazione trimestrale nazionale. Nel periodo in analisi la regione ha inciso per il 13,98% di tutti i volumi erogati in Italia. Guardando all’andamento delle erogazione sui 12 mesi ed analizzando quindi i volumi da Ottobre 2010 a Settembre 2011 la regione Lazio mostra una variazione positiva delle erogazioni pari a 3,83% per un controvalore di 264,79 mln di euro. Sono dunque stati erogati nell’ultimo anno 7176,19 mln di euro, volumi che collocano la regione al 2° posto tra tutte in Italia per volumi erogati con un incidenza sul totale pari a 13,54%. Dopo sei rilevazioni trimestrali positive consecutiveil Lazio torna nel trimestre in analisi ad una contrazione dei volumi. Tuttavia sui 12 mesi la regione resta ancora in crescita, segnale che conferma il buon passo trimestrale preso dalla regione nei tre trimestri precedenti. A Viterbo sono stati erogati volumi per 45,13 mln di euro (-5,57% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente).


litorale

10

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 25 Gennaio 2012

Fino all’11 febbraio in vendita alla Cooperativa Zootecnica Viterbese la carne di vitellone maremmano proveniente dall’allevamento biologico dell’azienda dell’Università Agraria della Roccaccia. Un prodotto di qualità, dalla filiera cortissima e dal prezzo contenuto di VALERIA SEBASTIANI

Q

uello della qualità a basso costo è diventato un “mito”spesso difficlmente raggiungibile, una ricerca prioritaria per i consumatori, soprattutto se si tratta dei prodotti alimentari. Sapere quello che si porta ogni giorno sulle nostre tavole è importante. “Un prodotto di qualità, dalla filiera cortissima, dal prezzo contenuto, proveniente dall’allevamento biologico dell’Azienda dell’Università Agraria della Roccaccia, ecco cosa rappresenta la prelibata carne di vitellone maremmano a disposizione dal 20 gennaio all’11 febbraio nel punto vendita della Cooperativa Zootecnica Viterbese”. Con queste parole comincia la sua riflessione l’Assessore al Centro Aziendale Renzo Bonelli. “Spendere meno e mangiare meglio senza rinunciare alla qualità è possibile. Sono sempre di più le realtà del territorio che si organizzano per chiudere in loco la filiera garantendo tracciabilità e genuinità di ciò che mangiamo, un appello quindi doveroso a consumare carne locale. Il nostro impegno ha portato a Tarquinia la carne maremmana, allevata alla Roccaccia, che prima veniva venduta in maniera anonima nella grande distribuzione prevalentemente Toscana. Il prezioso e voluto accordo con la Cooperativa Zootecnica, ci ha permesso di

Nelle foto accanto un bovino maremmano; nella foto a destra l’assessore al centro aziendale della Roccaccia Renzo Bonelli

Quando la qualità è a basso costo

Renzo Bonelli: “l’Università Agraria è dalla parte dei consumatori” raggiungere due importanti traguardi, aumento della redditività dei capi macellati e minor costo al dettaglio per il consumatore finale. Attivo anche questa volta un ulteriore sconto nei confronti degli over 55 a tutela del potere di acquisto. Sempre di più le finestre di vendita programmate, anche grazie all’aumento delle nascite dovuto alla vittoriosa lotta contro la IBR, che limitava drammaticamente la fertilità dei capi. Incrementi percentuali nelle rese di macellazione, grazie ad un programma di ingrasso attento e studiato.Il Centro Aziendale e la professionalità degli operatori stanno garantendo risultati importanti, in crescita ed in controtendenza con la crisi di settore. Un lavoro di valorizzazione della biodiversità animale, riferito al bovino maremmano, davvero esemplare. Opportuno ricordare che fino a qualche anno fa il simbolo della maremma era stata dichiarata razza in via di estinzione. Il nostro lavoro un vanto per la città”.

TARQUINIA - Causa lavori di manutenzione, la Talete avvisa che potrebbe mancare l’acqua

Oggi possibile interruzione del regolare flusso idrico A

nche per oggi sono possibili abbassamenti di pressione o interruzione del flusso idrico. Ad annunciarlo è la società Talete, per evitare ulteriori disagi alla popolazione. Infatti, a causa di urgenti lavori di manutenzione straordinaria, verrà effettuato un intervento all’interno di una proprietà privata sulla Str. Provinciale Tuscania - Tarquinia Km. 22,500, prima dell’intersezione con la vecchia Aurelia, dalle ore 8,00 fino a termine lavori (presumibilmente entro le ore 16,00 salvo imprevisti). proprio a causa di tale opere manutentive potrebbero verificarsi gli abbassamenti di pressione e/o carenza idrica, di cui accennavamo che potrebbero interessare i territori in di Ta r q u i nia, Civitavecchia, Consorzio Pian di S p i l l e Consorzio Voltumna Consorzio M e d i o Tirreno.

TARQUINIA - I volontari di “Fare Verde” puliranno la spiaggia delle Saline

Domenica torna “Il mare d’inverno” D

omenica 29 gennaio 2012 ritorna l’operazione “Il mare d’inverno”: i volontari di Fare Verde saranno impegnati a pulire diverse spiagge italiane per ricordare a tutti che l’inquinamento dei litorali è un problema che esiste per dodici mesi all’anno e non solo durante il periodo estivo. Nella nostra provincia l’iniziativa si svolgerà domenica 29 gennaio 2012, dalle ore 10.30 alle ore 12.30, sulla spiaggia di Tarquinia Lido in località “Le Saline”. Chiunque voglia partecipare alla giornata di pulizia, può contattare Fare Verde al numero 339.5974652 o inviare una mail all’indirizzo: tarquinia@fareverde.it.I partecipanti saranno forniti di guanti e attrezzi per la pulizia. L’iniziativa di Fare Verde ha l’obiettivo di riportare al centro dell’attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli più possibile. Le discariche devono essere considerate per quello che sono: l’ultima soluzione possibile per i rifiuti che non si riescono a eliminare o riciclare. Nuovi inceneritori, in un ciclo virtuoso dei rifiuti, sarebbero inutili. Le operazioni di pulizia promosse da Fare Verde saranno l’occasione per informare i cittadini sulle possibilità di riduzione del mare di rifiuti che invade le vie delle nostre città, le strade, le autostrade, le ferrovie che attraversano le campagne, le aree industriali e i quartieri residenziali, le cime delle montagne e i boschi, i prati e, naturalmente le spiagge. Ai cittadini sarà distribuito un volantino con informazioni sul ciclo dei rifiuti e alcuni con-

sigli utili per ridurli a partire dall’acquisto. I volontari di Fare Verde che puliranno le spiagge coglieranno l’occasione per fare anche un censimento dei rifiuti raccolti. Una specie di “hit – parade” dei rifiuti dove saranno elencati i tipi e le quantità di rifiuti raccolti. Questo per dimostrare che sulle spiagge ormai si trova di tutto ed è dovere dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni cooperare per tenerle pulite. Per maggiori informazioni: telefono 339.5974652, e-mail tarquinia@fareverde.it


litorale

& Mercoledì 25 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

11

CANINO - Il gruppo “Canino nel cuore” risponde al sindaco Pucci sul dissociatore molecolare di Pontesodo

“Niente polemiche, vogliamo la verità” C

ontinua a scaldare gli animi la vicenda che vede protagonista l’idea di realizzare un dissociatore molecolare a Canino, presso la cartiera Pontesodo, al confine con il territorio comunale di Montalto di Castro. Dopo l’allarme lanciato dal consigliere d’opposizione del comune di Montalto, Fabiola Talenti, tantissimi altri, dai politici alle associazioni ambientaliste, sono scesi in campo contro il progetto. Tra questi anche alcuni gruppi politici di Canino e lo stesso sindaco Mauro Pucci ha dichiarato di voler quanto prima convocare un tavolo tecnico per poter chiarire tutti gli aspetti della questione. Questa volta però la polemica si sposta proprio sul piano politico. Ad intervenire è ancora una volta il gruppo “Canino nel Cuore” che alcuni giorni fa aveva fatto circolare la notizia di aver richiesto un consiglio comunale aperto a tutti i cittadini, proprio per discutere del dissocia-

tore.” Il nostro gruppo ha semplicemente comunicato di aver chiesto al Sindaco Pucci, tramite il nostro capogruppo Ceccarini, un consiglio comunale straordinario aperto al pubblico sul tema del dissociatore molecolare alla cartiera, niente di più, non ci risulta che chiedere un incontro su un tema così delicato al fine di informare adeguatamente la popolazione è fare disinformazione”. Spiega il gruppo Canino nel Cuore-” a seguito del comunicato sul dissociatore molecolare a firma dell’Amministrazione Pucci in cui si accusa il ns. gruppo ed in particolare il Consigliere Alessia Ceccarini di aver diffuso informazioni non veritiere e di aver fatto propaganda. Non sarà che il risentimento e le accuse ingiuste ed immotivate a noi rivolte nascano dal fatto che abbiamo colto in fallo il Sindaco Pucci? Infatti dopo la nostra richiesta l’Amministrazione ha improvvisamente trasformato un tavolo tecni-

“Non facciamo disinformazione, abbiamo soltanto chiesto un incontro pubblico”

Il sindaco di Canino Mauro Pucci

co ristretto convocato per sabato 28 in un’assemblea aperta a tutti sul progetto del dissociatore. Apprendiamo sempre nel comunicato dell’Amministrazione Pucci che quest’ultima sta effettuando un attento studio sul progetto del dissociatore, a questo punto vorremmo sapere come è possibile visto che in Comune non risulta nessun documento a riguardo? Vorremmo proprio sapere su quali informazioni si basa questo fantomatico studio. Precisiamo inoltre che al di là dei comunicati polemici e sterili che fa l’amministrazione Pucci noi non disinformiamo,cocncludono- anzi è nostro primario obiettivo informare i cittadini riguardo questo progetto e solo dopo aver ascoltato tutte le parti ed aver valutato tutti i documenti il ns. gruppo, così come tutti i cittadini di Canino prenderà posizione sull’argomento, con a cuore l’interesse dei caninesi.” V.S.

Qui sopra un impianto come quello che dovrebbe essere costruito a Pontesodo

TARQUINIA - La Regione Lazio offre tariffe agevolate per i trasporti pubblici agli under 30

Anche per i giovani tarquiniesi le agevolazioni di “Me lo merito” L

a regione Lazio rivolge ai giovani sotto i trenta anni l’iniziativa denominata “Me lo merito”, che non è Assolutamente una ammissione di colpevolezza, bensì una richiesta che è possibile spedire alla regione per ricevere delle tariffe agevolate sui trasporti pubblici. L’iniziativa è valida per i giovani under 30 residenti nella nostra regione, e quindi anche per coloro che abitino a Tarquinia, dato che l’assessorato alle politiche giovanili del nostro paese ha aderito alla campagna della regione. Questa è valida per tutto il 2012, e promuove agevolazioni in base a criteri di reddito e merito. Per aderire, non occorre altro che registrarsi entro il 28 febbraio sul sito www. melomerito.regione.lazio.it e stampare il modulo di richiesta. Dopodiché basterà consegnarlo all’ufficio InformaGiovani, ubicato in via delle Torri n. 54 (dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13 e il lunedì e il mercoledì anche dalle ore 15 alle ore 18). Assieme al modulo bisognerà allegarci le copie della carta d’identità e del codice fiscale (se minorenne anche quello di un genitore), della dichiarazione ISEE e della certificazione di frequenza scolastica o di lavoro. Per avere maggiori informazioni è

attivo il numero verde 800001133 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 17), e buon viaggio a tutti. Daniele Girardi

TARQUINIA - All’Agraria continua il “botta e risposta” tra Pdl e Pd “

Vorremmo sapere dove la Sig.ra Centini nasconda i meccanismi con cui il sindaco e il presidente dell’Università Agraria la telecomandano ogni volta che necessità vuole". Così si esprime, con una battuta simpatica, Anna Rita de Alessandris, capogruppo del Pdl all’ Università Agraria di Tarquinia. "Mi preme ricordare alla Centini che è compito dell’opposizione vigilare sull’operato della maggioranza, far notare situazioni di debolezza al suo interno, e fare attenzione a ogni problematica che sia di pubblico interesse e incida sulla proprietà collettiva. Che a lei o ad altri piaccia oppure no, quindi, continueremo ad intervenire su argomenti di interesse per gli utenti tutte le volte che lo riterremo

più opportuno e non solo quando ci sarà qualcuno a comandarcelo come avviene nella segreteria del Partito Democratico. In quanto alle incomprensioni in casa Pdl mi verrebbe da dire: da che pulpito viene la predica visto che la più alta carica politica tarquiniese, il sindaco PD Mazzola, è stato protagonista di un episodio al limite di una rissa da bar che ha innescato la crisi amministrativa che oggi vive il centrosinistra e che ha visto la "cacciata" dalla maggioranza del vice sindaco Sera�ni e del consigliere Pelucco. Per queste ragioni non si accettano lezioni da nessuno, tantomeno da chi riesce così bene a vedere le pagliuzze altrui e mai le proprie travi".

Quì sopra il palazzo comunale di Tarquinia a sinistra Annarita De Alessandris(Pdl)


comprensorio nord

12

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 25 Gennaio 2012

TUSCANIA - Il consigliere Tuccini: “se impianto deve essere che almeno crei lavoro per i giovani e le imprese locali”

In arrivo l’impianto eolico S

embra che la Regione Lazio stia per de�nire la situazione relativa all’installazione dell’impianto eolico di Tuscania. “Per questo sollecitato da diversi cittadini preoccupati di questi mastodontici pali che andranno ad occupare la parte di Tuscania che va verso il mare,- dichiara il consigliere comunale Sabatino Tuccini- ho chiesto al responsabile dell’uf�cio tecnico comunale di prendere visione dell’intera problematica”. Dopo l’iniziale “rumore” attorno ai progetti di installazione di impianti fotovoltaici nel territorio comunale, le polemiche sulle energie alternative in città si erano calmate. Soprattutto

perché gli impianti non erano più stati realizzati a causa della perdita dei contributi alle aziende, così come previsto dal Governo. Di piani�cazione territoriale però si è continuato a parlare, anche se più sommessamente. Soprattutto a portare avanti il discorso è stato il Comitato 3T che ha chiesto più volte un piano programmatico per tutelare l’ambiente e ridurre l’impatto di simili impianti sulla campagna e i paesaggi. I problemi sollevati dal consigliere Tuccini, sono altri. “Quello che sembra strano è che Tuscania sia stata presa come riferimento dalle multinazionali che si occupano di energia rinnovabile per

“Sembra che Tuscania sia meta prediletta dalle multinazionali dell’energia rinnovabile”

TUSCANIA - Domani sera appuntamento al teatro Rivellino

“Chi ha paura di Virginia Wolf”

S

i avvicina l’appuntamento con il secondo spettacolo della stagione teatrale 2012 al Rivellino di Tuscania, organizzata dall’associazione Athanor Eventi, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Tuscania, guidato dall’assessore Giovanna Perugini. Protagonisti domani sera, 26 gennaio saranno due grandi attori del teatro italiano come Franco Castellano e Caterina Costantini che, insieme a Vita Rosati e Alex Pascoli, interpreteranno, diretti da Lorenzo Loris, un testo storico del teatro americano, �rmato Edward Albee, dal titolo “Chi ha paura di Virginia Woolf”. Un classico della drammaturgia contemporanea, un testo carico di tensioni ed emotività che vede principalmente al centro dell’attenzione una coppia di mezza età, Martha e Gorge, alle prese con i cocci di un matrimonio ormai in crisi. Accanto un’altra coppia, un giovane collega con rispettiva consorte. “Anche se siamo solo al secondo spettacolo – ha sottolineato entusiasta Stefano Porri, direttore artistico della stagione teatrale – non posso che essere soddisfatto: con il consenso del pubblico e della critica, siamo riusciti in tempi brevissimi a realizzare un cartellone artistico per il teatro Il Rivellino di Tuscania che non solo ha permesso di raddoppiare gli abbonati dello scorso anno, ma è anche riuscito a raggiungere con successo un’ampia fascia di appassionati che sta riprendendo a frequentare il teatro”. Lo spettacolo avrà inizio alle 21.15. Info: Teatro “Il Rivellino” Piazza F. Basile, 3 01017 Tuscania - VT teatrorivellinotuscania@gmail.com; athanoreventi@hotmail.c om; www.teatrorivellino.it - www.athanoreventi.it Telefono: 0761.445099 - 0761.4454217 – 0761.4454243 Cell. 347/6721959; 327/9705115 - Facebook: teatrorivellino

quanto concerne l’installazione di mega impianti,- spiega il consigliere- risulta infatti che oltre all’impianto eolico in attesa dell’autorizzazione della Regione Lazio (V.I.A. Valutazione impatto ambientale) siano stati già autorizzati oltre 400 ettari di fotovoltaico non realizzati a causa della revoca del contributo previsto da parte del Governo. Non dobbiamo dimenticarci che anche TERNA ha realizzato una sottostazione della grandezza di circa 10 ettari per la rimodulazione dell’energia elettrica per realizzare la quale non si è utilizzata manodopera locale”. Al di la dell’impatto ambientale, la panacea che le energie alternative possano rappresentare una fonte di guadagno per i territori nei quali vanno ad essere installate si è palesata in quanto tale. Non solo non vengono utilizzati lavoratori locali, ma quando capita, a volte, è il

caso recente di altre città della provincia,spesso non vengono pagati. Insomma un privilegio economico per pochi fortunati, una grana per molti altri. Se impianto deve essere, almeno che porti vantaggi concreti: questa la preoccupazione del consigliere Tuccini:”Questa preoccupazione, che da più parti viene lamentata, non può che aprire un dibattito e una discussione sulla necessità di utilizzare forza lavoro di giovani di Tuscania, e Imprese di Tuscania, in tutte quelle opere che vanno ad incidere in maniera rilevante sul territorio. Per questo - concludedopo aver preso visione della documentazione in possesso dell’Amministrazione Comunale mi attiverò con quanti condividono questa perplessità (Partiti e Consiglieri Comunali o Provinciali) per cercare di dare una risposta all’insieme dei problemi.” Vale.Seb.

Il consigliere Sabatino Tuccini

TUSCANIA - 688 donazioni di sangue e plasma nella sezione locale. In aumento il numero dei giovani donatori

Avis, nel 2011 record delle donazioni C

hiude il 2011 in bellezza la sezione locale dell’Avis. Ben 688 donazioni: 557 di sangue e 131 di plasma. Un risultato che conferma il trend di crescita che si è andato consolidando dal 2006, anno nel quale si sono appianate le divergenze sorte all’interno dell’associazione tuscanese. Trovata �nalmente una rinnovata tranquillità il direttivo ha potuto lavorare serenamente e i risultati si vedono. 75 le donazioni in più nel 2011 rispetto al 2010. Un vero record. E che l’associazione faccia un buon lavoro sul territorio è confermato anche dall’aumento dei donatori: 50 nuove adesioni nell’ultimo anno. Moltissimi i giovani che si sono avvicinati al mondo dei donatori volontari per la prima volta, entusiasti del’esperienza. “Ad ogni cittadino che compie la maggiore età- ci spiega il presidente Giovanni Paolo Giovagnoli- viene recapitata una lettera di invito a “donare” nella quale spieghiamo le modalità della donazione. Annualmente poi, cerchiamo di coinvolgere gli istituti scolastici di Tuscania, il Liceo Scienti�co e L’Ipsia. Li invitiamo per una giornata dedicata appositamente alle scuole”. La risposta è buona. L’età media dei donatori infatti si è notevolmente abbassata, sono tanti i giovani , soprattutto attorno ai 20 anni, che hanno deciso di aderire al mondo Avis. E in molti rispondono agli appelli della sezione. “La scorsa domenica abbiamo esortato i donatori tuscanesi ad accogliere l’invito del centro trasfusionale provinciale di recarsi

a “donare” per sopperire alla carenza di sangue denunciata a livello regionale- dichiarano dalla sezione di Tuscania- e ben 30 donatori si sono presentati a fare il loro “dovere” di volontari esemplari.” V.S.

BOLSENA - Domani l’inaugurazione dell’iniziativa con la proiezione della pellicola “Violenza sul lago” L’artista tuscanese dal 2 al 5 febbraio sarà a Milano

Al Centro Anziani appuntamento col “Cine Forum” Bernardini espone all’A.A.F.

U

n’iniziativa innovativa per un centro anziani, ma la vice Presidente Maria Teresa Carucci Spaccini ha pensato bene di portare una possibilità diversa e particolare di svago ai frequentatori del centro con la creazione di un Cine Forum. Domani alle ore 16 ci sarà l’inaugurazione della sala adibita alle proiezioni presso il Centro Anziani di Piazza Matteotti a Bolsena.L’ingresso all’evento inaugurale, al

quale presenzierà anche il sindaco Paolo Dottarelli, è aperto a tutti i cittadini, che potranno assistere alla proiezione del �lm “Violenza sul lago”. Non è stata scelta a caso la prima opera della rassegna cinematogra�ca: il �lm è stato girato nel 1953 in una Bolsena che pochi conoscono e non molti ricordano, con paesaggi che ormai sono stati sostituiti da moderne costruzioni. Molte le scene ambientate in una casa sulle rive del lago che, pur avendo cambiato destinazione d’uso, è ancora lì. Tra gli attori Erno Crisa, Virna Lisi e Lia Amanda. Un cast importante ed uno scenario che daranno emozioni agli spettatori che si riconosceranno in situazioni, sentimenti e momenti di vita vissuta lungo le rive del “loro” lago.L’allestimento del Cine Forum è stato possibile grazie all’impegno di tutti coloro che hanno spontaneamente contribuito con la vendita di lavori artigianali i cui proventi sono serviti alla realizzazione dell’iniziativa. Il calendario degli incontri prevede due proiezioni al mese al termine delle quali si potrà discutere, esprimere opinioni ed approfondire i temi socio culturali proposti dai �lm. Come dice Maria Teresa “Il Cine Forum è un’altra

iniziativa per mantenere viva la città e per offrire alle persone anziane una possibilità in più per confrontarsi e socializzare”. Viviana Tartaglini

G

ino Bernardini(nella foto) dal 2 al 5 febbraio sarà presente all’edizione milanese della Fiera Internazionale per l’arte contemporanea “AFFORDABLE ART FAIR”. Le opere dell’artista Tuscanese saranno esposte dalla Galleria d’arte ReartunoStudio Artecontemporanea di Brescia.”AAF”, presente ogni anno in 10 città e 4 continenti, è una delle fiere d’arte contemporanea più visitate al mondo, con 175 milioni di euro di opere vendute e con un numero di visitatori che raggiungerà prima di Milano il milione di unità. Per l’edizione milanese 2012 sono attesi più di 12.000 visitatori, dopo i più di 9.000 della prima edizione. Le gallerie partecipanti, in seguito a una grande richiesta, sono aumentate da 60 a 75 e di conseguenza anche lo spazio espositivo è cresciuto: 4000 metri quadrati garantiranno spazio alle opere di artisti internazionali e ai tanti servizi offerti dalla fiera.


montefiascone

& Mercoledì 25 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

13

I componenti sono il presidente Claudio Settimi, Massimo Saraca, Evandro Stefanoni, Marcello Burla e Marco Orfei

Formata la Commissione edilizia di MICHELE MARI

F

inalmente formata la nuova, tanto attesa, commissione edilizia. L’importante notizia viene direttamente dal primo cittadino Luciano Cimarello: “La scorsa settimana è stata nominata la commissione; ora costituiremo la commissione urbanistica e anche quella dei lavori pubblici”. Continua il sindaco: “La nuova commissione è così composta: come presidente è stato nominato Claudio Settimi (architetto), del genio civile di Viterbo. Gli altri membri sono: Massimo Saraca (ingegnere); Evandro Stefanoni (geometra); Marcello Burla (agronomo) e Marco Orfei (geologo)”. “Con queste nomine -spiega il sindacola commissione sarà immediatamente attiva; è un tassello che mancava in merito all’aspetto urbanistico e servirà per dare consigli sui lavori e progetti e per dare risposte ai cittadini. Questo organismo, composto da tecnici e persone competenti e non politici, dovrà essere di aiuto e di supporto all’uf�cio tecnico

del Comune stesso. Questo organo avrà una funzione molto importante in materia di edilizia”. Inoltre Luciano Cimarello parla di un’ assoluta novità per Monte�ascone: “È nostra intenzione -continua Cimarello- creare una commissione dei lavori pubblici ed una commissione urbanistica, composte anch’ esse da tecnici, inserendovi ingegneri, architetti e �gure professionali del settore. La prima -aggiunge Cimarelloavrà l’obiettivo di studiare, discutere, e far emergere opinioni cosi da avere una struttura di studio e di supporto per la valutazione delle opere pubbliche importanti da fare. In questo modo si avrà anche una maggiore visibilità e trasparenza dell’attività amministrativa. Questa è

Una serie di messaggi sconcertanti di richieste ‘bufale’ per necessità di sangue allarmano la locale sede Avis

“ Il sindaco di Montefiascone Luciano Cimarello una novità che verrà introdotta per la prima volta nel Comune di Monte�ascone e sarà decisamente utile per tutta la gestione dei lavori pubblici. Invece l’altra commissione dell’urbanistica dovrà aiutare i tecnici comunali sulle vari questioni urbanistiche;

in particolare l’amministrazione ha intenzione di porre delle varianti urbanistiche sul territorio come per il piano particolareggiato di Pian di Monetto e quindi la commissione sarà un valido strumento per vagliare progetti ed idee”.

Dopo le dimissioni di Anna Rita Foscarini, la carica verrà riproposta all’opposizione

Cimarello: ‘il vice presidente sarà sempre della minoranza’ “

Il ruolo di vicepresidente del consiglio comunale verrà di nuovo riproposto alla minoranza”. Così esordisce il primo cittadino Luciano Cimarello dopo le dimissioni del vicepresidente del consiglio comunale Anna Rita Foscarini per motivi familiari. “Dopo le dimissioni di Annarita Foscarini come vice presidente del consiglio comunale presto sarà nominato il successore. La concessione della vi-

cepresidenza del consiglio è stata un’ iniziativa politica per dare all’opposizione una carica all’interno del consiglio. Per questo la riproporremo volentieri all’opposizione. Mi sembra giusto che sia così”. Da ricordare che l’amministrazione, come mai successo in precedenza, nel primo consiglio comunale diede questa carica all’opposizione come apertura per un dialogo costruttivo. M.M.

E’ l’anno della ‘Todis’!

Santa Messa del Vescovo alla Salotti

S

S

iamo nell’anno della Todis risuona per ogni piazza, in ogni negozio ed in ogni discorso della gente falisca. Al proprietario del suddetto centro commerciale, infatti, sig. Pino Bruzzaniti, sta sorridendo un bel periodo più o meno legato al mondo dello sport. Andiamo ai fatti. La Todis si è ingrandita, potenziata ed ha cambiato sede insediandosi presso il grande stabile ex Fiat di Pian di Monetto; le ragazze del calcio a cinque fortemente sorrette dal Bruzzaniti sono prime, a punteggio pieno, in classi�ca del loro torneo; la squadra di calcio giovanile, sponsorizzata dal Bruzzaniti �gura molto bene nei primi posti della classi�ca del suo girone; anche la lotteria, organizzata dalla società sportiva Monte�ascone, estratta il giorno dell’Epifania, ha portato

fortuna al giovane imprenditore. Bruzzaniti, infatti, ha vinto il primo premio della lotteria, una Fiat 500 bianca ultimo modello. Questo è quanto ha comunicato pubblicamente il presidente dell’ASD Monte�ascone Lorenzo Minciotti in questi giorni rendendo noti i vincitori della lotteria. Un insieme di cose che, la gente comune del contado falisco, ha voluto de�nire e stigmatizzare come l’anno fortunato della Todis e soprattutto del suo gestore-dirigente Pino Bruzzaniti. Il Minciotti intanto, nel contesto della lotteria, mentre tutti gli altri premi sono stati ritirati, sta ancora attendendo che si faccia vivo il vincitore del terzo premio, una bicicletta Mountain Bike, abbinata al n. 5253, che ancora non è stato ritirato e si trova presso la segreteria della società sportiva. Pietro Brigliozzi

arà il Vescovo di Viterbo S. E. Mons. Lino Fumagalli che celebrerà, domani alle 10,30, una santa messa per l’inaugurazione della nuova sede dell’Istituto Scolastico “Cardinal Barbarigo”. Infatti il liceo delle scienze umane si è trasferito nella nuova sede, molto ospitale, di villa Cardinal Salotti dal mese di gennaio, quando tutte le classi sono state spostate dal Seminario di via Trento a questa struttura che ospitava fino a due anni fa il liceo scientifico e classico “Leonardo da Vinci”. Alla santa

messa saranno presenti anche tante autorità politiche e religiose e naturalmente la dirigente scolastica professoressa Oriana Cappannella e il responsabile Don Luca Scuderi. M.M.

Allarme sangue, ancora una catena di sms bufala”. È questo quanto esposto in una nota della sede dell’Avis di Montefiascone. “Ogni tanto ripartono. Sta circolando di nuovo -spiega la nota del consiglio direttivo dell’Avis- una catena di sms ‘bufala’, con una richiesta di sangue”. Questo il testo del messaggio: “Giralo per favore. Bimbo di 17 mesi necessita sangue gruppo B positivo per leucemia fulminante. Fai girare sms è urgente. Mi fido di te, inviala a tutti i tuoi numeri, è importantissimo”. La nota aggiunge: “Nel testo compaiono anche un nome e un numero di cellulare. Al numero in questione non risponde nessuno, il bambino citato nel messaggio è ormai grande, è stato trapiantato dieci anni fa, non ha mai avuto bisogno di sangue e sta bene. Non è la prima volta che circolano sms o mail con richieste di questo tipo”. Il consiglio direttivo d e l l ’ Av i s conclude: “ S o n o messaggi scorretti, fuorvianti e pericolosi, chiediamo ai cittadini che li ricevono di non rilanciarli. Il rischio è che in questo modo le persone affluiscano ai centri trasfusionali in maniera disordinata, creando solo confusione. Chi vuole fare un gesto di solidarietà, vada pure a donare, ma non in seguito a sollecitazioni di questo tipo. Per sicurezza prima contattate sempre la vostra Sezione Avis. “Qualcosa di veramente incredibile che lascia molto sconcertati. M.M.


vetralla e cimini

14

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 25 Gennaio 2012

“Salvate il Santo editore” domenica alle 18 presso la sede della casa editrice Ghaleb

U

n’iniziativa per salvare la casa editrice Davide Ghaleb. Si svolgerà domenica 29 gennaio dalle 18 alle 20 presso la sede di via Roma 41 a Vetralla. Ad organizzarla gli autori del progetto “Allimprovviso”, l’Arci Viterbo, la Banda del Racconto, Sub Terra e lo stesso Davide Ghaleb. Come infatti è stato reso noto nelle settimane scorse la casa editrice rischia

di chiudere. E’ stato lo stesso Davide Ghaleb ad annunciare la chiusura della casa editrice che da anni investe sulla ricerca e la promozione di studi per la valorizzazione dei beni archeologici e storico artistici, nonché nella pubblicazione di lavori sulla storia orale. È un pezzo importante della “filiera culturale” locale. Ecco come è nata l’idea dell’iniziativa con-

giunta che prevede letture della Banda del Racconto ed esibizioni dal vivo di SubTerra Label: Tedesko & the Monomagical band + La Guerra delle Formiche. Ogni partecipante dovrà acquistare come biglietto di ingresso un libro dal catalogo di Davide Ghaleb editore. Ai partecipanti verrà inoltre offerto un aperitivo dal “Santo Editore”.

VETRALLA - Il segretario Emanuele Trevi commenta positivamente il recente congresso di circolo per le primarie

“Il Pd è aperto al confronto interno” Bonus bebè e canone Rai in scadenza il Comune informa la cittadinanza

L

’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Vetralla ricorda alla cittadinanza alcune scadenze di gennaio. Fino al 31 gennaio 2012 è possibile richiedere il contributo regionale “Bonus bèbè” (Bonus di € 450,00 in voucher per l’acquisto di prodotti destinati alla prima infanzia) indirizzando l’apposita domanda al Comune di Vetralla – Assessorato alle politiche Sociali, per le nascite o adozioni avvenute nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2011. Il modello per effettuare la domanda può essere scaricato dal sito del Comune: http://www. comune.vetralla.vt.it/ oppure ritirato presso l’Assessorato alle Politiche Sociali in Piazza S. Severo, 10 dal Lunedì al venerdì dalle ore 9: 00 alle ore 12:00 il Martedì e il Venerdì dalle ore 15:00 alle ore 17:30. Per i cittadini over 75 è inoltre possibile richiedere l’abolizione del canone Rai in base all’ Art. 1, comma 132, legge 24 dicembre 2007, n.248. Per avere diritto all’esenzione occorre: aver compiuto 75 anni di eta’ entro il termine di pagamento del canone; non convivere con altri soggetti diversi dal coniuge titolari di reddito proprio; possedere un reddito che unitamente a quello del proprio coniuge convivente, non sia superiore complessivamente ad euro 516,46 per tredici mensilita’ (euro 6.713,98 annui). I moduli di richiesta possono essere scaricati dal sito dell’Agenzia delle Entrate www.agen ziaentrate.gov.it e una volta riempiti rispediti secondo le istruzioni indicate sul sito stesso.

S

ono giorni di grande mobilitazione all’interno del Pd Lazio viste le ormai imminenti primarie per eleggere il segretario regionale. Anche a Vetralla si è svolto nei giorni scorsi il congresso di circolo. “Vedere tanti iscritti recarsi al circolo per sostenere un candidato alla segreteria regionale è un segnale positivo”. Così il segretario della locale sezione del Pd Emanuele Trevi ha commentato l’assemblea del 21 gennaio scorso. “Non credo sia il risultato l’aspetto più importante del congresso che abbiamo celebrato sabato, quanto il fatto che siamo un partito che ha gli strumenti per coinvolgere i propri i propri iscritti. Non siamo il partito di un capo, bensì una realtà in cui ci si confronta democraticamente sulle scelte. Sicuramente l’affermazione netta del candidato Gasbarra (in linea con quanto si è visto in tutto il Lazio) rappresenta il riconoscimento di una figura in grado di unire la maggior parte del partito della regione, e questo, in prospettiva futura è da considerare un elemento

significativo e che lascia ben sperare. Questo non sminuisce tuttavia la validità delle altre candidature. Si è trattato del primo passo verso le primarie del 12 febbraio, data in cui anche i sostenitori non iscritti potranno scegliere il prossimo segretario regionale del partito. Questo passaggio – spiega il segretario Trevi – avviene nei giorni in cui il partito democratico annuncia che i prossimi parlamentari, qualora non venisse cambiata la legge elettorale, saranno scelti attraverso le primarie. Niente più cooptazioni di personaggi sconosciuti quindi. Non è poco. Siamo ancora convinti che senza partiti non ci sia democrazia, che senza partiti vinca chi ha più risorse, e questo è veramente rischioso. Spesso si critica la politica in generale, Il problema non è rappresentato dai partiti in quanto tali, ma, evidentemente, da alcune interpretazioni sbagliate del ruolo della politica. In tempi di antipolitica il circolo del Pd Vetralla è una realtà in controtendenza, una realtà che lavora e si confron-

La risposta all’ex assessore Mancini: “Cercare visibilità sui giornali è roba da vecchia politica”

ta fisicamente, almeno una volta alla settimana, su temi di natura locale e nazionale. Le nostre porte sono aperte alla partecipazione di chiunque, iscritti e simpatizzanti, abbia voglia di dare il proprio contributo. Un lavoro costante che ha visto unirsi molte ragazze e ragazzi negli ultimi tempi. In punta di piedi stiamo portando avanti il nostro unico progetto, ridare dignità alla politica, quella senza interessi particolari. Nei giorni scorsi – conclude Trevi – abbiamo letto di un

nostro iscritto che, a mezzo stampa, ci suggeriva un argomento di discussione. E’ l’occasione per ricordare che le nostre riunioni settimanali sono aperte alla partecipazione di chiunque volesse offrire il proprio contributo. Parlare sui giornali per cercare briciole di visibilità è roba da vecchia politica, non è interessante per i cittadini, tantomeno per chi investe il proprio tempo cercando di costruire un partito in cui le persone possano sentirsi rappresentate”.

RONCIGLIONE - Soddisfazione da parte del comitato acqua potabile dopo la sentenza del Tar

“Gli utenti del servizio idrico vanno risarciti” I

Un’immagine esemplificativa di un’aggregazione di Arsenico

l comitato acqua potabile esprime piena soddisfazione per la sentenza del Tar Tribunale amministrativo regionale del Lazio che condanna il Ministro della salute ed il Ministro dell’ambiente al risarcimento in favore degli utenti ricorrenti, quali utenti del servizio idrico in area territoriale caratterizzata, dalla presenza di arsenico nell’acqua erogata in percentuali superiori ai 20ug/l. E’ una vittoria importante, su tutta la linea. La sentenza del TAR dà ragione alla nostra iniziativa di richiesta di rimborso e dell’autoriduzione e soprattutto può aprire a possibili risarcimenti per procurati e dimostrabili danni biologici. La sentenza del Tar non potrà essere disconosciuta poiché fa giurisprudenza. “Attendiamo

ora la sentenza del giudice di pace di Ronciglione - comunicano dal comitato - rispetto la causa pilota intentata da un nostro associato nei confronti del Comune di Ronciglione che ci sarà il 30 gennaio 2011. In ogni caso adesso i Comuni dovranno rimborsare il 50% del canone versato a coloro che hanno presentato domanda e dovranno nelle prossime fatture ridurre del 50% il canone. Ma soprattutto dovranno pensare a risolvere il grave problema, dell’arsenico nelle acque non con i palliativi quali le fontanelline. In alcuni paesi quali Ronciglione e Caprarola il problema da risolvere è ben più grave. Nell’acqua oltre all’arsenico e il �uoro abbiamo la microcellula

tossica dell’alga rossa. La cattiva informazione fornita dagli enti locali ai cittadini, deve �nire. Uniti vinceremo anche la battaglia per l’informazione corretta e per l’acqua potabile in tutte le abitazioni. Grazie a tutti coloro che ci

hanno sostenuto stimolandoci a perseverare per il rispetto dei diritti. Il comitato acqua potabile, oltre che a Ronciglione, è presente a Viterbo presso la sede della UIL Pensionati in Corso Italia,68 dalle ore 15,30 alle ore 18,00 tutti martedì”.


& Mercoledì 25 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

comprensorio sud

15

CIVITA CASTELLANA - Un’installazione sembra identica a quella presente in Comune, l’altra è stata collocata davanti alla bottega dell’artista

Opere donate, nuovi colpi di scena CIVITA CASTELLANA

di SIMONA TENENTINI

L

o stato dell’arte. Prosegue l’acceso dibattito che si è scatenato sulle cinque opere d’arte realizzate da altrettanti maestri civitonici, per le quali sono stati stanziati la bellezza di venticinquemila euro. L’iniziativa, inizialmente pubblicizzata come donazione gratuita, è stata ‘smascherata’ con la pubblicazione di una delibera prima e di una determina poi, dalle quali si evince chiaramente che tale somma è stata stanziata a titolo di ‘rimborso spese’. Immediate le reazioni contrastanti che si sono succedute nell’apprendere una notizia simile. Tutte puntualmente registrate sul blog civitacastellana.com che, in mancanza dell’albo pretorio cartaceo e in grave difetto di quello online, è diventato una sorta di bacheca virtuale dove si rendono noti ai cittadini documenti dell’amministrazione, opinioni differenti e vicende di varia natura che si veri�cano a Civita Castellana. Un fenomeno dunque, tutto locale, che ha attirato la curiosità e la reazione di uno

Il Puccio ‘oltraggiato’ da ignoti degli artisti chiamati in causa, Franco Giorgi che ha fornito la sua interpretazione sull’intera vicenda. Secondo Giorgi, tutto ruoterebbe intorno all’eventualità di una seconda opera che il Comune avrebbe richiesto, anche se, francamente, gli atti pubblicati non sembrano supportare questa versione. La domanda che sorge spontanea però, è un’altra. Perchè gli ulteriori artisti chiamati in causa non replicano alle domande che i cittadini si pongono? La somma di cinquemila

euro è stata effettivamente incassata o meno? Ed inoltre, come sono stati selezionati coloro che hanno potuto partecipare a questa iniziativa memorabile per Civita Castellana? Di certo qualche giovane e valido artista avrebbe avuto piacere a “donare” una sua opera al proprio paese natale. Perchè privarlo a priori di simile grati�cazione? Concludendo, un paio di considerazioni sulle installazioni collocate al centro storico. La prima sull’opera situata

a piazza Massa, che sembra identica, anche se in scala ridotta, a quella che si trova nella sala del consiglio comunale. Come dire: due piccioni con una fava. La seconda sull’installazione di Mastro Cencio che, guarda caso, è stata sistemata proprio antistante la sua bottega, come se, insomma, se la fosse regalata da solo. In conclusione, lo stato dell’arte continua a riservarci sorprese inaspettate. Chissà cosa ci aspetta ancora?

I

l Puccio di quest’anno proprio non piace ai cittadini. E non mancano le occasioni per dimostrarlo. Dopo i commenti impietosi ‘captati’ in Rete, ora è la volta delle eloquenti

scritte lasciate da ignoti alla base dei pupazzi di cartapesta situati a Piazza Matteotti. Che, oggettivamente, lasciano ben poco spazio all’immaginazione!

SUTRI- Marcello Mariani non è d’accordo sull’eventualità di un commissariamento, di tutt’altro avviso il Fli

Api-Fli, due ipotesi divergenti per il futuro del paese B

otta e risposta tra Api e Fli a Sutri. Ecco la nota inviata un paio di giorni fa da Marcello Mariani che dichiarava: “ Dopo un approfondito dibattito, che ha coinvolto anche l’intero Comitato Provinciale, API Viterbo ha dato mandato ad Ercole Fabrizi, responsabile Enti Locali e consigliere comunale, di sostenere l’iniziativa di una nuova giunta comunale a Sutri. Insieme ai consiglieri comunali di diversi Partiti politici si è elaborato e sottoscritto ad un accordo di programma per il bene della città di Sutri e di tutti i suoi cittadini evitando nello stesso tempo il danno di un commissariamento. Tale accordo, che porterà alla scadenza naturale del mandato l’amministrazione e prevede la realizzazione di opere e progetti fondamentali per Sutri. Si tratta di un accordo di programma per rilanciare sviluppo sociale ed economico attraverso un piano concreto di iniziative ben dettagliate, Dearseni�catori da collocare sugli acquedotti entro il 2012; Piano particolareggiato centro storico; Zona artigianale; Eco centro ed avvio raccolta differenziata; Consorzio San Benedetto; Inizio procedura realizzazione manto sintetico campo sportivo comunale; Acquisizione aree e sistemazione zona adiacente strada cimitero;Riquali�cazione e sistemazione a parcheggio di Piazza Bamberg con realizzazione di un marciapiedi e campo da bocce; Studio ed analisi del territorio urbano ed extra-urbano, individuazione e rimozione di ostacoli che minano il decoro e la fruibilità dei luoghi ai cit-

tadini; Apertura dello sportello del cittadino; Completamento facciata esterna e torretta palazzo comunale; Esposizione dell’Efebo a Sutri nei locali del “Museo del Patrimonium”; Predisposizione di atti che realizzino il GEMELLAGGIO tra Sutri, Roma, Viterbo ed Avignone tutte Città sedi di Conclavi; Attivazione di programmi atti all’incremento e alla ricezione turistica basati sui nostri beni culturali, storico-archeologici, paesistici e sulle tradizioni. Alleanza per l’italia ritiene che questa scelta, a carattere emergenziale, vada a bene�cio di tutta la comunità sutrina e augura per questo un buon lavoro alla nuova giunta ed a tutti i consiglieri comunali. Saluta positivamente la responsabilità assunta dal consigliere Ercole Fabrizi con le deleghe di Assessore alla Cultura (beni culturali, storico-archeologici, paesistici e tradizioni) e Politiche del Lavoro. Di tutt’altro avviso gli esponenti del Fli che dichiarano: Vorremmo ricordare ad Ercole e Marcello, che un eventuale commissariamento in nome di una situazione di maggioranza non più garantita, peraltro tutta da veri�care, non sarebbe uno scandalo, esso permetterebbe di rimettere in mano agli elettori la scelta e il giudizio sulla situazione creatosi, riteniamo noi del FLI che l’atteggiamento assunto da Ercole Fabrizi è ambiguo, non ha mai voluto incontrarsi a Sutri con le forze politiche che stanno cercando di costituire il terzo polo, nonostante diversi inviti, essendone lui per conto dell’API parte attiva anche in sede provinciale, assumendosi

eventualmente a mediatore o garante di un equilibrio politico che avrebbe portato ad evitare un eventuale commissariamento, invece mentre parlava di TERZO POLO in sede provinciale si accordava per diventare assessore in una giunta PDL, noi in nome del progetto del terzo polo siamo aperti e disponibili ad incontrarci con il rappresentante dell’API di Sutri , ma per costruire insieme qualcosa bisogna che prima si dimetta da assessore prendendo le distanze da un gruppo politico che per storia e vedute politiche non c’entra niente con il partito di RUTELLI.

FABRICA DI ROMA- S.Antonio, gremito il Centro Ippico L

odevole l’iniziativa al Centro Ippico in località Quartaccio, di domenica 22 gennaio, svoltasi in occasione dei Festeggiamenti in onore di S. Antonio Abate, organizzata dall’Associazione Il Mio Angelo. La manifestazione è stata realizzata con la collaborazione del Comune di Fabrica di Roma e dell’Associazione Ippica Falisca. Nell’arco della mattinata, grandi e piccini hanno potuto gustare la tradizionale ricotta, preparata al momento, direttamente sul posto, assistendo alle varie fasi di lavorazione della stessa. A seguire, il parroco di Fabrica, Don Chicco, ha celebrato la messa con benedizione �nale di tutti gli animali. Presenti alla cerimonia erano il sindaco Scarnati, sempre partecipe alle iniziative culturali proposte ed organizzate dai cittadini, il vicesindaco Cimarra ed un cospicuo numero di Consiglieri. L’iniziativa, si è conclusa con un pranzo a base di prodotti tipici. In molti si sono recati al Centro Ippico con i loro amici a quattro zampe per la gioia, in particolare, dei più piccini che hanno riassaporato, almeno per un giorno la vita all’aria aperta e il contatto con la natura e gli animali. Infatti, grazie all’ Associazione Il Mio Angelo, alcuni di loro hanno avuto la possibilità di andare a cavallo, vivendo un’esperienza diversa e sicuramente piena di emozione.


orvieto eventi

16

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 25 Gennaio 2012

Appuntamento al Teatro Mancinelli con il ContemporaryTango del Balletto di Roma S

abato 4 febbraio ore 21 al teatro Mancinelli va in scena il Balletto di Roma con ‘Contemporary Tango’. Con la coreografia di Milena Zullo, le musiche di A. Piazzola, L. Demare, A. Troilo, J. D’Arienzo, O. Pugliese, F. Canaro, A. Villoldo. Maitre de ballet e assistente alle coreografie, sarà Piero Rocchetti, mentre i costumi saranno di Giuseppina Maurizi, light designer Emanuele De Maria.

L’opera esplora una nuova contaminazione tra il linguaggio contemporaneo ed il “minimalismo” dell’incontro tra corpi che parlano di tango: incontro di un linguaggio popolare e sociale con il più ricco e variegato modulo del balletto. Lo spettacolo narra l’abbraccio del tango, dentro il quale si colmano bisogni, aspettative, sogni, desideri e oblii, atmosfere e sensazioni percepite.

Per l’anteprima della V edizione della simpatica manifestazione si parte dalla Costiera Amalfitana

Torna ‘Risate e Risotti’ Maturità 2012, lunedì rese note le materie del secondo scritto

G

reco al liceo classico, matematica allo scienti�co, lingua straniera al linguistico. Sono alcune delle materie scelte per la seconda prova scritta della maturità contenute nel decreto �rmato dal ministro dell’Istruzione Francesco Profumo che individua, tra l’altro, anche le materie assegnate ai membri esterni. Gli scritti si svolgeranno il 20 giugno (prima prova) e 21 (seconda prova). Al liceo pedagogico la materia della seconda prova sarà pedagogia, mentre all’artistico i ragazzi si cimenteranno in �gura disegnata. Poi economia aziendale ai Ragionieri, topogra�a ai Geometri, Alimenti e alimentazione all’Istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione. Per gli istituti tecnici e professionali, si legge in una nota del Miur, sono state scelte materie che, oltre a caratterizzare i diversi indirizzi di studio, hanno una dimensione tecnico-pratico-laboratoriale”. Per questa ragione la seconda prova può essere svolta, come per il passato, in forma scritta o gra�ca o scritto-gra�ca o scritto-pratica, utilizzando, eventualmente, anche i laboratori dell’istituto.

D

omenica 29 gennaio presso l’Hotel Ristorante Le Rocce di Agerola in Costiera Amalfitana, anteprima della tradizionale kermesse, giunta alla V edizione di ‘Risate e Risotti’. La goliardica manifestazione, nata a Orvieto, ideata da Luca Puzzuoli, organizzata e diretta dall’Associazione Amici di Risate e Risotti, che vede il geniale connubio tra tradizione culinaria e comicità. L’edizione che parte con l’anteprima campana, si svolgerà nel territorio orvietano dal 10 febbraio al 1 aprile. In collaborazione con Age, associazione genitori e con il prestigioso marchio ‘Pila Vecia’ del famoso presidente dell’associazione, chef e produttore di riso, Gabriele

Ferron. La ricca manifestazione vedrà l’alternarsi di grandi chef e noti comici per numerose serate all’insegna del gusto e della sana e tradizionale comicità. Nella serata di anteprima, lo chef sarà Paolo Durazzo e il comico della serata Paolo Neroni, con la partecipazione straordinaria del RE della Tamurriata Marcello Colasurdo. Il menu al costo di 40 euro sarà composto da Stuzzichino Gamberone croccante con pasta di Riso e Salsa piccante, Minestra maritata con ravioli di salame Agerolese, Risotto con Provolone del Monaco seppie e zafferano, Gnocchi di patate biancone con farina di riso ragù e scamorza Agerolese, Filetto di maiale porcini con polenta di riso e tartufo nero, Croccante di cioccolata al latte. I Vini di Barbi d’Orvieto. Fulvio Medici

Anche grazie alla solidarietà dei cittadini orvietani sarà possibile trasportare persone con disabilità

Un pulmino in dono per festeggiare il 15° anniversario della Fondazione A

conclusione delle iniziative per il 15° anniversario della fondazione di “Orvieto Contro il Cancro” sabato 21 gennaio scorso è stato presentato il nuovo

pulmino adibito al trasporto dei pazienti presso i centri radioterapici dell’Umbria. Il nuovo mezzo, il cui acquisto è stato possibile

grazie al contributo determinante della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e con le donazioni di molti cittadini, dell’Associazione Culturale “Il Giglio” di Corbara e dei dipendenti del Comune di Orvieto, è stato b e n e d e t t o da Don L u c a Conticelli parr o c o d e l l a Collegiata di Sant’Andrea alla presenza del

presidente della Fondazione CRo, Vincenzo Fumi, e della vice sindaco Roberta Tardani. L’automezzo, - un FIAT SCUDO dotato di tutti i confort per andare incontro alle necessità dei pazienti - andrà a sostituire il precedente che finora ha compiuto ogni anno circa 50 mila chilometri costituendo un servizio che concorre ad alleviare molti dei problemi organizzativi che, pazienti e famiglie, affrontano durante i necessari cicli di cura. Istituito nel 1999, il pulmino ogni anno assicura gli spostamenti di circa 50 persone. Un servizio che fa ormai parte del patrimonio della collettività del Comprensorio Orvietano e che, in occasione della periodica sostituzione, trova nei cittadini una pronta risposta.


& Mercoledì 25 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

cultura & spettacolo

17

Il 27 gennaio l’amministrazione celebra La Giornata della Memoria con gli studenti delle scuole superiori

A Civita Castellana “I giovani incontrano la Shoah” L

’Amministrazione comunale di Civita Castellana celebra la Giornata della Memoria con gli studenti delle scuole superiori della città. Presso l’aula magna di via Petrarca il 27 gennaio dalle 9.30 alle 11.30 si terrà un dibattito – conferenza per ricordare le vittime della sho-ah. Oltre agli interventi del sindaco, Gianluca Angelelli, e dell’assessore all’Istruzione, Giancarlo Contessa, ci sarà quello del Rabbino della Comunità ebraica di Roma,

Cesare Moscati, invitato dall’Amministrazione. La Giornata della Memoria sarà dedicata alla premiazione del concorso indetto dall’Amministrazione “I giovani incontrano la Shoah”, a cui hanno partecipato 78 ragazzi degli istituti superiori della città. I venticinque vincitori del concorso, i cui elaborati sono stati selezionati da un’apposita commissione, andranno in visita ad Auschwitz accompagnati dai docenti e dal sindaco. “Desidero ringraziare gli studenti e gli insegnanti per il loro impegno nella realizzazione degli elaborati – ha spiegato il sindaco, Gianluca Angelelli - e il rabbino Cesare Moscati, della Comunità Ebraica di Roma, che sarà no-

stro ospite come delegato dal rabbino Riccardo Di Segni. In questo momento in cui la discriminazione razziale sta tornando di moda tra i giovani, con scritte e inni lasciati sui muri della nostra città, sono molto contento che l’amministrazione dia la possibilità agli studenti di toccare con mano i luoghi delle atrocità del nazismo, regalando loro un viaggio ad Auschwitz”. “L’alto numero di partecipanti di quest’anno- ha dichiarato l’assessore Contessa - ci fa capi-re che questo appuntamento annuale dei giovani con il tema della memoria è particolarmen-te sentito a Civita Castellana e che il concorso “I giovani incontrano la Shoah” sta prendendo piede come merita”.

Acquapendente, due pellicole per non dimenticare la Shoah

P

Un dibattito alla presenza del sindaco dell’assessore all’istruzione e del rabbino della Comunità ebraica

er celebrare il settantesimo anniversario della Giornata della Memoria (il 27 Gennaio 1942 l’Armata Rossa aprì i cancelli di Auschwitz scoprendo la cosiddetta “Shoah ebraica”, il Cineclub Rosebud ed il Teatro Boni di Acquapendente si apprestano tramite la proiezione di due pellicole cinematogra�che ad inviare

ennesimi messaggi “a non dimenticare”. Domani,alle ore 21.00 presso il Teatro Boni verrà presentato il lungometraggio “Vento di Primavera” di Roselyne Bosh. Attori quali Jean Reno, Melanie Laurent, Gad Elmaleh, Hugo Leverdez, Joseph Weismann, Oliver Cywie, Mathieu Di Concerto, Romain Di Concerto, Sylvie Testud, Anne Brochet, Jean-Michel Noirey, Roland Copè, Raphaelle Agoguè “avranno la funzione principale, civile e didascalica”, come sottolinea il critico cinematogra�co Paolo D’Agostini, “di sprigionare forti emozioni che si fondo-

Novità letterarie 2012 per la festa Uniti nella notte di Don Bosco il “Santo dei giovani”, A

nche quest’anno, in occasione della imminente festa di San Giovanni Bosco del 31 gennaio, l’Editrice ELLEDICI pubblica alcune interessanti novità sul “Santo dei giovani” e sul suo sistema educativo. “Don Bosco la vita per i ragazzi” Indagine sul Santo nel Bicentenario della nascita Don Bosco, nato il 16 agosto 1815, ha ormai 200 anni ma non li dimostra. È giovane come il movimento spirituale - la Famiglia Salesiana - a cui ha dato vita. Questo libretto, �nalizzato alla conoscenza di Don Bosco, racconta: la storia del Santo, il suo progetto pastorale (il bambino collocato al centro, sull’esempio di Gesù), l’origine dei Salesiani e della loro Congregazione, e in�ne come è sorta la Famiglia Salesiana. Un invito a scoprire Don Bosco in preparazione del Bicentenario della nascita (16 agosto 2015). Autori: Bianco Enzo N.ro pagine: 96 - prezzo: € 6.50 “Memorie dell’ Oratorio” Riscritte per i ragazzi da Teresio Bosco “Don Bosco era un narratore straordinario. I suoi racconti erano così interessanti che molti insistettero perché li scrivesse. Affascinanti come sempre, li trovi (ritoccati rispetto alla lingua del 1800 quando Don

Bosco scriveva) in questo libro. Riascolterai la sua parola viva e, con i racconti, sentirai i consigli che egli dava ai suoi ragazzi. Sentirai soprattutto battere il suo cuore immenso per i ragazzi di ieri e di oggi”. Autori: Bosco Giovanni (San) Bosco Teresio (Adattato da) N.ro pagine: 176 - prezzo: € 6.00 “Don Bosco si racconta” “Celebrare nel 2015 il bicentenario della nascita di Don Bosco è motivo di ringraziamento e di impegno da parte della Famiglia Salesiana. Vogliamo presentare il nostro fondatore perché parli al mondo d’oggi, in modo speciale ai giovani, con un linguaggio rinnovato e con la stessa ef�cacia e intensità di un tempo. Questo libretto presenta alcuni �ash dell’esperienza di Don Bosco, narrati in prima persona. Può servire per stimolare l’attenzione dei ragazzi e dei giovani e predisporli a letture più impegnative e complete”. Autori: Isoardi Giancarlo N.ro pagine: 24 - prezzo: € 3.00 “Non ebbe a cuore altro che le anime. Meditazioni per una spiritualità educativa” Le meditazioni presentate in questo

volume sono state preparate per la predicazione degli Esercizi Spirituali del Rettor Maggiore e del Consiglio Generale dei Salesiani di Don Bosco (26 giugno - 2 luglio 2011). Queste pagine possono essere valorizzate come testi di meditazione personale, come testo di lettura spirituale in preparazione al bicentenario della nascita di San Giovanni Bosco, oltre che come materiale per incontri formativi sulle s�de attuali dell’educazione e della pastorale giovanile. Autori: Bozzolo Andrea N.ro pagine: 190 - prezzo: € 13.00 “Conversazioni su Don Bosco” Scrive l’autore, introducendo il volume: “In queste conversazioni cercherò di avere come guida Don Bosco. Con lui ascolteremo la Parola di Dio, con lui rinnoveremo la nostra radicale volontà di essere segni e portatori di Gesù ai giovani. Ascoltando le sue parole, specialmente quelle del suo testamento spirituale, puri�cheremo il nostro cuore e l’orientamento della nostra vita. Quando ricorderò e narrerò fatti e parole di Don Bosco, cercherò di leggerci dentro in profondità, e spero di rafforzare la convinzione che egli è per ciascuno di noi veramente il Padre e Maestro e che a lui ci ha af�dato la Vergine Maria”. Autori: Bosco Teresio N.ro pagine: 88 - prezzo: € 7.00

D

a sabato 28 gennaio le due discoteche più conosciute del centro italia PERFIDIA e THEATRO si

uniranno, per dar vita ad un progetto organizzativo, gestionale del mondo della notte L’interesse principale e comune resta sempre quello di offrire un servizio e dare un prodotto di alto livello per il sabato sera. PERFIDIA e THEATRO UNITI NELLA NOTTE....una garanzia per il vostro divertimento...

no con una robusta qualità narrativa”. Sabato 28 alle ore 19.00 sarà la volta del �lm “Il cielo che cade” (regia Andrea ed Antonio Frazzi, sceneggiatura Suso Cecchi D’Amico ed attori Isabella Rossellini, Jeron Krabbè, Veronica Niccolai, Lara Campoli, Bettina Giovannini, Mauro Marino, Elena Sofonova, Bruno Vetti, Luciano Virgilio, Paul Brooke, Barbara Enrichi, Gianna Giacchetti). “Storia forte e crudelissima”, come sottolineato dal critico cinematogra�co Enzo Natta, “che nessuno scrittore avrebbe avuto il coraggio di inventare. Una sorprendente Isabella Rossellini nella parte di una madre che forse l’attrice sente più delle precedenti interpretazioni di donna fatale e che colpisce ed emoziona per la rassomiglianza e forse l’omaggio alla madre Ingrid Bergman”.

Una casa per Macchia U

n cucciolone di circa un’anno, raccolto dalla strada.... forse era meglio se ti lasciavano in mezzo alla strada?!?!?... L’associazione incrociamolezampeonlus di civitacasdtellana ha portato una cuccia di legno al povero macchia che viveva da 1 anno ( da quando è nato!) in un bidone di acciaio, alla mercé delle intemperie: e quando pioveva a vento??? Aiutateci a toglierlo da lì, da quella maledetta catena.... mangia ogni tre giorni...non è vita questa... si trova a Fabrica di Roma. Rivolgersi a Rita 339/1123663

Rassegna cinematografica al Tuscia Village S

arà La kryptonite nella borsa di Ivan Cotroneo a inaugurare giovedì 26 gennaio al CineTuscia Village (doppio spettacolo alle ore 18 e 21.30, ingresso euro 5) la decima edizione di Giovedì Cinema, la rassegna invernale del Tuscia Film Fest. Il �lm è il debutto alla regia di Ivan Cotroneo, sceneggiatore di Mine Vaganti, Io sono l'amore ma anche di tante produzioni televisive, come Tutti pazzi per amore e La storia di Laura. Ambientato a Napoli nei primi anni Settanta, La kryptonite nella borsa vede protagonista un bimbo di nove anni che

deve affrontare la sua infanzia problematica inventandosi un amico immaginario-supereroe, ricalcato sul ricordo del cugino che era convinto di essere Superman. Nel cast Valeria Golino, Luca Zingaretti, Cristiana Capotondi, Libero De Rienzo. Giovedì Cinema prevede, ogni giovedì �no ad aprile, la proiezione di dieci titoli di qualità in prima visione per la Tuscia. Il tutto in sintonia con la �loso�a della rassegna che in circa dieci anni di attività ha proposto oltre duecento importanti opere che non hanno tro-

vato spazio nella programmazione ordinaria delle sale locali.


almanacco

18 NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

Viterbo & Mercoledì 25 Gennaio 2012 AltoLazio

Oggi al Cinema

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Fortunato 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

Il vostro c o n t r o l l o p o t r e b b e essere piuttosto labile in questa giornata e non ve ne farete una ragione inizialmente. Dovreste considerare le vostre attuali condizioni e poi tentare di giustificarvi da soli. Tutto quello che accadrà comunque potrebbe avere un risvolto positivo quindi non è detto che non ci sia un buon arrivo.

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO

21 Aprile - 20 Maggio TORO

Avete bisogno di sfidare l’intelletto degli altri in questa giornata nel senso che farete di tutto per mettere alla prova voi stessi in modo da dimostrare agli altri che siete migliori. In realtà dovreste assolutamente comunicare con gli altri piuttosto che mettervi in contrasto con loro e prima lo capirete meglio sarà per tutti!

Il vostro romanticismo p o t r e b b e e s s e r e assolutamente apprezzato in questa giornata nella quale le persone che amate sono in umore nero o comunque tristi per qualcosa. Ogni vostra idea sarà apprezzata e ad ogni vostra domanda alla fine verrà data la risposta esatta, ossia proprio quella che stavate aspettando.

23 Luglio - 22 Agosto LEONE

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE

Qualcuno sta lavorando sodo in questo periodo e s a r e b b e proprio il caso di prendere delle decisioni molto più serie in questa giornata per evitare che a voi dicano invece che siete indietro e che non avete fatto abbastanza. In realtà siete stati bloccati e quindi è per questo che il vostro lavoro è rallentato, ma non possono saperlo se non siete voi a dirlo.

Le vostre idee potrebbero in questa g i o r n a t a e s s e r e fraintese e soprattutto potreste non avere abbastanza potere da influenzare le persone che vi sono attorno e che credevate esservi alleate. Tutto ciò si spiegherebbe in quanto non siete stati abbastanza attenti e non vi siete accorti che l’assetto stava cambiando.

Le vostre p r i o r i t à d ov ra n n o e s s e r e organizzate nuovamente poiché in questa giornata è ben possibile che escano nuove urgenze e che siate pertanto costretti a cambiare i vostri piani. Nonostante questo sarete e vi dimostrerete super efficenti ed all’altezza della situazione in ogni minimo dettaglio.

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

Cercate di usare la vostra creatività in questa giornata per porre fine ad una situazione che vi sta veramente logorando e che è causa per voi di numerosi mal di testa. A questo punto dovreste semplicemente prendere in mano le redini e dichiarare una tregua. Valutando attentamente alla fine riuscirete a portare avanti i vostri successi.

E’ proprio il periodo m i g l i o r e questo per p r e n d e r e delle decisioni attente ed oculate che andranno ad incidere su una piccola parte del vostro imminente futuro. Sia che ci sia in ballo un nuovo amore o un nuovo posto di lavoro, cercate di esserne entusiasti, poiché in ogni caso avrete la meglio e avrete anche il meglio dagli altri!

In questa g i o r n a t a incontrerete p e r s o n e che avete incontrato raramente in questi ultimi tempi e proprio oggi vi spiegherete il perché. Evidentemente le differenze saranno talmente tante che stenterete a crederlo, ma alla fine riconquisterete la stessa giovialità ed allegria di una volta scambiando quattro chiacchiere o salti indiscoteca.

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

In questa g i o r n a t a subirete un r i s ve g l i o che si chiamerebbe altrimenti “brusco“ e non riuscirete bene a rinsavirvi fino a che non farete colazione. L’attimo di smarrimento durerà poco ma forse potrebbe essere un sintomo di quell’ansia che di tanto in tanto vi fate salire a causa della vostra apprensione!

FARMACIE (reperibilità)

Il vostro essere così b r i l l a n t i p o t r e b b e por tar vi tanti b e n e f i c i così come anche potrebbe por tar vi tanti guai. In questa gior nata per for tuna sarete colti da un insolito positivismo, quindi qualsiasi cosa succeda sarete convinti stranamente di quello che fate e di quello che state por tando avanti!

VITERBO

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI

Anche se in questa g i o r n a t a q u a l c u n o p o t r e b b e darvi del filo da torcere nonostante tutte le precauzioni che avete preso, questi saranno certamente utili allo scopo. Forse però dovreste puntare su qualcosa di decisamente più piccolo, in modo tale da attendere il momento giusto per sviluppare la vostra carriera per un futuro!

Cine Tuscia Village Multisala Località Pallone, Vitorchiano

Cinema Genio Via del Teatro Genio 16 Benvenuti al Nord Orario: 18,30 - 20,30 - 22,30 Cinema Trento Piazza del Santuario 51/A L’ora nera 3D Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 Cinema Trieste Viale Trieste 30 La Talpa Orario: 21,30

Benvenuti al Nord Fer. e Pref.: 17,30 - 20,00 - 22,30 Fest.: 15,30 - 17,30 - 20,00 - 22,30 L’incredibile storia di Winter... 3D Fer. e Pref.: 18,00 Fest.: 15,45 - 18,00 Non avere paura del buio Tutti i Giorni: 20,15 - 22,30 Underworld. Il risveglio 3D Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Immaturi 2. Il viaggio Fer. e Pref.: 17,30 - 20,00 - 22,30 Fest.: 15,30 - 17,30 - 20,00 - 22,30 The help Tutti i Giorni: 17,00-19,45-22,30 L’ora nera Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30

VETRALLA

Cinema Excelsior Via Cassia 277, Cura Benvenuti al Nord Orario: 17,30 - 19,40 - 22,00 Il gatto con gli stivali 3D Orario: 16,00

CASTIGLIONE IN TEV.

Cinema Tevere Via Orvietana

Benvenuti al Nord Orario: 21,30

TARQUINIA Cinema Etrusco Multisala Via della caserma 32 Benvenuti al Nord Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 L’ora nera Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 Underworld. Il risveglio 3D Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 Emotivi anonimi Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00

CIVITA CASTELLANA Cinema Florida Via Del Forte, 26 Immaturi 2. Il viaggio Orario: 17,30 - 19,30

SORIANO NEL CIMINO Cinema Florida Piazza Marconi 12 Benvenuti al Nord Orario: 21,30

MONTEFIASCONE Multisala Gallery Via Cardinal Salotti, s.n.c. Benvenuti al Nord Orario: 21,30 Non avere paura del buio Orario: 21,30 Multisala Flavia Via della Croce, 1 RIPOSO

ORTE Cinema Alberini Via del Plebiscito, 10 Capodanno a New York Orario: 21,30

Inviate le Vostre Programmazioni a: redazione@opinioneviterbo.it

PREVISIONI METEOROLOGICHE

OGGI 25 GENNAIO

ACQUAPENDENTE Via G. Marconi, 6 (09,30-12,30 e 16,00-19,00)

FARNESE Via Principe Amedeo, 126 (Diurna e 16,00-19,00)

NEPI Via F. Giannelli, 3 (08,30-13,00 e Notturna)

VALLERANO Piazza Diaz, 14 (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

ARLENA DI CASTRO Via V. Emanuele, 128 (08,30-12,30 e 16,30-19,30)

GALLESE Via Tronsarelli, 41 (09,30-13,00 e 16,30-19,30)

ORTE SCALO Via G. Garibaldi, 52 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

VETRALLA - CURA DI V. Via Cassia, 38/A (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

BAGNOREGIO Piazza Trento e Trieste, 8 (08,30-13,00 e 16,00-19,00)

GRAFFIGNANO Piazza Del Comune, 10 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

RONCIGLIONE Corso Umberto I, 6 (08,30-12,55 e 16,00-19,30)

VILLA S. GIOVANNI IN TUSCIA Piazza Savoia, s.n.c. (Diurna e 16,30-19,30)

CALCATA Piazza Risorgimento, 1 (09,30-13,00 e 16,00-19,00)

GROTTE DI CASTRO Via V. Veneto, 4 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

SORIANO NEL CIMINO Piazza V. Emanuele, 22 (08,24-13,00 e 16,00-19,30)

VITERBO Via Vicenza, 40/A (08,35-13,00 e 16,00-19,30)

CAPRANICA Via Padre L. M. Monti, 7 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

MARTA Via Tuscania, 4/A (09,00-13,00 e Notturna)

SUTRI Piazza Del Comune, 34 (09,30-13,00 e 16,00-19,30)

VITERBO - BAGNAIA Viale Fiume, 6 (Diurna e 16,00-19,30)

CAPRAROLA Viale Caduti Sul Lavoro, 19 (09,00-13,00 e 16,00-20,00)

MONTALTO DI C. - MARINA Via Del Palombaro, 11 (09,00-12,00 e 16,00-19,00)

TARQUINIA Via A. Moro, s.n.c. (08,30-13,00 e 16,00-19,24)

VITORCHIANO Via A. Manzoni, s.n.c. (09,00-12,40 e 16,00-19,00)

CIVITA CASTELLANA Via Di Corte, 3/5 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

MONTEFIASCONE Via Cardinal Salotti, 48 (08,30-13,00 e 16,00-19,35)

TUSCANIA Piazza Italia, 12 (08,35-13,00 e 16,00-19,30)

Mercoledì 25 Gennaio

Giovedì 26 Gennaio

Pressione in rialzo sul medio Tirreno per una giornata soleggiata e tersa, ma fredda stante l’afflusso di correnti gelide dai Balcani. Qualche addensamento sulla dorsale laziale ed umbra più orientale, nonchè fino al pomeriggio su Toscana occidentale ed Elba. Temperature in ulteriore deciso calo in montagna, più contenuto sulle pianure; clima freddo e assai ventoso. Venti tesi di Grecale sul Lazio, deboli sulla Toscana, con mari molto mossi o agitati al largo del Lazio. Moto ondoso in progressivo calo sull’Arcipelago toscano con mari poco mossi o quasi calmi.

Un promontorio anticiclonico favorisce bel tempo sul medio Tirreno con cieli sereni e tersi, ma clima rigido nella notte e primo mattino sopratutto in montagna e sulle interne toscane. Nubi sparse su alta Toscana con nubi in aumento serale ed estensione a tutta la regione. Ventoso sulle coste laziali ed adiacenti. Temperature in calo al suolo, stabili o in lieve aumento in montagna ma clima sempre freddo. Venti moderati da NNE sul Lazio in attenuazione, deboli da ENE sulla Toscana, fino a ESE sull’arcipelago toscano, da NNO su quello pontino. Mari mossi i bacini laziali al largo ma in attenuazione, poco mossi o quasi calmi quelli toscani.


SPORT

� � �

Mercoledì 25 Gennaio 2012

19

BASKET

Ilco Stella Azzurra under 17, una furia scatenata Vittoria sul velluto nella trasferta di Anzio in cui la compagine di coach Ferri ha straripato

V

ince agevolmente la ILCo ad Anzio contro il fanalino di coda di questo girone, in una partita condita da molti errori da ambo le parti e non certo entusiasmante. Un confronto dove di fatto la superiorità del team viterbese allenato da coach Ferri è stata evidente sin dalle prime battute di gioco. Una prestazione senza alcuna macchia e il successo è stato sempre nelle mani dei viterbesi.

Mariti 4. Coach: L. Ferri Vince agevolmente la ILCo ad Anzio contro il fanalino di coda di questo girone, in una partita condita da molti errori da ambo le parti e non certo entusiasmante. La Stella si presenta priva di Pollini, Zena e Soldati, la cui assenza perdurerà per un paio di mesi a causa di una microfrattura al gomito. Nel roster però ci sono i due 97 D’Agostino e Fabrizi che completano il quintetto di partenza insieme a Baleani, Piazzolla e Riggi R. E’ subito la squadra di coach Ferri (nella foto) a prendere l’inerzia della gara: con una difesa aggressiva la Stella recupera molti palloni e li trasforma in rapide transizioni offensive, scavando subito un break importante, incrementandolo fino al +16 al termine del primo quarto e chiudendo così di fatto i giochi. Comincia il secondo quarto e l’Anzio

Nell quarta frazione si è visto anche un discreto gioco. Sabato in casa con la Romana

ANZIO BASKET 32 ILCO STELLA AZZURRA 60 (parziali 12-28, 19-36 e 29-43) Anzio: Cappellini, Di Filippo 3, Errico 4, Mastrogiacomo 1, La Rocca, Rama 2, Paolini 2, Cerrocchi 12, Hughes, Ferrandes 6, Pettineo 2, Sanft. Coach: Bompan Ilco Stella Azzurra Vt: Manetti 2, Gentili 4, Riggi S. 2, Piazzolla 12, Riggi R. 6, Baleani 10, D’Agostino 12, Fabrizi 6, Di Matteo 2,

VOLLEY - Al termine di un match combattuto

Vigor Acquapendente a fatica con il Narni

A si schiera in una stretta zona che abbassa di molto i ritmi offensivi della Stella e, di conseguenza, anche le percentuali realizzative, con i tiratori ospiti veramente in pessima vena. Di contro, nell’altra metà del campo l’Anzio non fa di meglio. Si segna veramente poco fino alla fine del secondo quarto, quando la Stella si adopera per mantenere il vantaggio accumulato nel primo. La saga degli errori continua anche nel terzo quarto, quando anche la Stella schiera una tre-due che mette in difficoltà l’Anzio, abbassando notevolmente

i ritmi. E’ Manetti a segnare un canestro dalla media che finalmente scuote i viterbesi, che cominciano a girare velocemente la palla. Nel quarto quarto la ILCO riprende a giocare discretamente, ritrovando continuità nel gioco e nelle segnature e mandando a segno tutti gli iscritti. Buono l’arbitraggio in una partita facile da dirigere per l’esemplare comportamento dei giocatori. Prossimo incontro per la Ilco sabato prossimo in casa con la Romana e i boys viterbesi vanno alla ricerca di un altro successo.

l termine di una gara più complicata del previsto, la Vigor Volley Acquapendente supera dopo un’ora e quaranta di gioco il fanalino di coda Asd Narni Volley. Vigor Acquapendente: Antonini, Boi, Cappelloni, Casalicchio, Casoli, Dionisi, Galli, Monachini, Provenziani, Santi, Tanzini. All: Bechini Narni Volley: Trippa, Lincetto, Kaloshi, Giardinieri, Peqini, Moscatelli, Ruffini, Costantini, Smorlesi, Pezzanera, Rinaldi, Cesaroni, Pecorini. All: Vitelli Partenza a spronbattuto delle viterbesi grazie al consueto servizio al fulmicotone della Casoli (vantaggio di 6-1). Determinante contributo nel mantenerlo quello fornito dalla Tanzini (tre schiacciate ed un muro), dalla precisione al servizio della Antonini, della Cappelloni (per lei un muro da incorniciare) e della Boi. Infine, dalla reattività sotto rete della Dionisi e della Galli. Per le ospiti da salvare solo i servizi della Lincetto, della Giardinieri e della Smorlesi, oltre ad un bel colpo sotto rete della Rinaldi. Seppur in svantaggio per 8-7 (due bei colpi sotto rete della

Ruffini e della Giardinieri e servizio preciso per la Smorlesi), aquesiane nuovamente a maramaldeggiare nel secondo trascinate dalle schiacciate delle Cappelloni, della Dionisi e della Galli. E da una Casalicchio precisa al servizio quanto intelligente sotto rete. Le umbre strameritano di vincere il terzo set. Arrivano due bei muri a testa per la Lincetto e la Smorlesi, i colpi sotto rete della Giardinieri, i servizi della Ruffini e della Smorlesi. Per le aquesiane da salvare solo il servizio della Dionisi e qualche colpo sotto rete della Tanzini. Una strepitosa Antonini (sei schiacciate vincenti) suona la carica nel quarto per le “Vigorine” del Presidente Nevio Ronca. Seguita a ruota dal servizio della Casoli e dai mortiferi colpi sotto rete del trio Dionisi-Galli-Tanzini. Di fronte ai quali le giocate sotto rete della Giardinieri, della Ruffini e della Smorlesi possono poco o niente. Aquesiane ora attese dalla trasferta di Ciconia (Palestra Scuola Media Scalza di Vita dei Tigli) dove ad attenderle ci sarà un RCC Volley Team Orvieto proveniente dalla sconfitta per 3-1 con la Clt.

C/5 DONNE - Nel “sentito” derby cittadino CALCIO A 5 SERIE B - Sesto successo consecutivo per il team di mister Carpinelli

La Libertas Ellera batte il Cus La Cascina Orte non si ferma più D

omenica 22 gennaio va in scena il derby viterbese della serie d femminile che vede scontrarsi il C.U.S e la Libertas Ellera. La partita si apre con un primo tempo sul �lo del rasoio e con due squadre determinare a portare a casa i tre punti, ma è la Libertas Ellera la prima ad infrangere la rete avversaria con il gol di una solita Arianna Rigoli, che però viene raggiunto poco dopo dalla prova di un ottimo C.U.S. Sullo scadere del primo tempo di gioco

però è di nuovo la Libertas Ellera ad andare in vantaggio con il gol di Alessandra Mandato, su una bella invenzione di gioco di Floriana Fanali. Il secondo tempo la Libertas Ellera entra in campo mostrando una marcia in più, e in pochi minuti va in rete per tre volte con la seconda rete di Alessandra Mandato, Claudia Cusenza, Romina Pacitti (nella foto) aiutate dalla bella prova delle altre ragazze che hanno dato come sempre il meglio di loro.

V

ittoria facile facile nello scorso weekend per La Cascina Orte del patron Massimiliano Brugnoletti. Gli ortani infatti dopo aver vinto al cardiopalma le ultime partite, hanno affrontato al “PalaDiVittorio” di Terni, ormai abituale casa degli ortani, l’Alphaturris ultima in classifica addirittura a -1 punto in classifica per non essersi presentati ad una gara. Un successo, il sesto di fila per i biancazzurri, che permette al sodalizio viterbese di proseguire la risalita in classifica. Nonostante non sia stato effettuato nessun sorpasso, Vespa e compagni hanno compiuto un nuovo ed importantissimo passo in avanti nella lotta alla salvezza diretta distante ad oggi solamente due lunghezze. Giochi ria-

perti anche perché, oltre ad Elmass e Acquedotto, le ultime giornate hanno fatto scivolare nuovamente nella lotta per restare in serie B anche Carli Sport Ariccia, Prato Rinaldi, Castel Fontana e Capoterra con le ultime tre citate che possono però ancora vantare

sulla zona rossa quattro lunghezze di vantaggio. Tornando alla partita, tolti i primi 2’ in cui gli ospiti si sono inaspettatamente portati avanti, non c’è stata mai storia con gli ortani a dettare tempi e pressione. Così, raggiunto il pari al 3’ con De Angelis, a salire in cattedra è stato il solito Manzali che ha siglato quattro reti, di cui quella del 2-1 con un azione personale fantastica, ed ha servito l’assist per la rete di Unfer. A realizzare il 7-1 con cui le due squadre sono andate al riposo è stato ancora De Angelis. Ad inizio ripresa il gol di Unfer per l’8-1 mentre a metà ripresa arrivava il 9-1 di Petrarca. Nel finale il gol del 9-2 degli ospiti. POST PARTITA Felicità per l’ottimo momento della squadra

nelle parole di Simone De Angelis: “Abbiamo concluso nel migliore dei modi il primo step di partite del girone di ritorno. Tre gare che ci hanno visto raccogliere il massimo dei punti rilanciandoci così in modo importante per la salvezza diretta. La gara contro l’Alphaturris è stata una buona sgambata. Loro, nonostante le grandi difficoltà in cui si trovano, ci hanno messo l’anima fino alla fine e per questo vanno sicuramente ammirati e loddati però onestamente la differenza tra le due squadre al momento è troppa e pur non giocando a tutta sono arrivati i tre punti. Ora però sarà importante tornare a concentrarsi in modo assoluto visto che sabato prossimo dobbiamo affrontare la difficilissima trasferta contro il Paolo Agus”.


Viterbo & Mercoledì 25 Gennaio 2012 AltoLazio

� �

sport

SPORT

20

CALCIO SERIE D

Tutti a disposizione per la Pianese Buone notizie dall’ecografia per Piccolo, rientrano i squalificati di LEONARDO CUTIGNI

L

a Viterbese è tornta ad allenarsi come sempre. Digerito il parziale passo falso commesso Domenica contro il Voluntas Spoleto, i gialloblu hanno nuovamente stretto i ranghi al Rocchi sotto la guida di mister Alessandro Conticchio per preparare la decisiva trasferta della ventunesima giornata. L’incontro è di quelli col massimo coefficente di difficoltà soprattutto a livello mentale. Uscire dal campo sintetico della Pianese a mani

vuote non solo chiuderebbe le porte dei paly off ma potrebbe rigettare la nostra portabandiera in quel limbo di mezza classifica dove ci si deve preoccupare più di chi è dietro che di chi è avanti. L’attuale campionato è privo di corazzate dove tutti possono fare punti in qulaunque campo, escludendo soltanto la capolista Pontedera, dominatrice del torneo. Lo si può giudicare mediocre, oppure bilanciato, fatto sta che nove formazioni viaggiano con oltre venti punti con un distacco ridotto a sole

SERIE D GIRONE E - 20ª GIORNATA SPOLETO - TODI

-

SANSEPOLCRO - ZAGAROLO

-

PONTEDERA - SPORTING TERNI

-

DERUTA - PONTEVECCHIO

-

GROUP. CASTIDAS - TRESTINA

-

SANSOVINO - ATLETICO AREZZO

-

FLAMINIA CIVITA C. - PIERANTONIO

-

PIANESE- VITERBESE

-

ORVIETANA- CASTEL RIGONE

-

Foto Andrea Di Palermo

dodici lunghezze tra la terza forza del campionato (Sporting Terni) e la quartultima Group Castidas). È obbligatorio toccare quota trenta il prima possibile per scrollarsi via di dosso questo insidioso gruppetto. Sicuramente la Pianese non è la classica squadra materasso, anzi, in questo isolato caso un pareggio potrebbe addirittura andar bene, anche se l’ambizioso progetto di rimonta

passa anche dalle vittorie in trasferta. Il lavoro di questi giorni dovrà essere mirato per ridare esplosità nelle gambe e riportare serenità ad un ambiente ancora scosso per l’ennesima prova d’appello non superata. Oggi è prevista una doppia seduta di allenamento, con lavoro in palestra durante la mattina e parte atletica nel sintetico della Mazzetta nel pomeriggio. Sintetico che verrà nuo-

vamente preso in considerazione domani in quel di Soriano in modo tale da non subire lo stacco per il passaggio dal campo in erba al sintetico. Dall’infermeria giungono notizie confortanti riguardo al centocampista Piccolo che, stando all’ecografia svolta Martedì, ha riportato solamente una leggera contrattura. Per lui terapie ad personam con massaggi mirati a riassorbire il prima possibile ed essere a disposizione per la trasferta. Scongurati quindi guai seri. Da valutare invece la condizione fisica di Zagarella che ha riportato un indurimento nella zona zona del quadricipide durante la rifinitura. Per il giovane attaccante sono previste sedute di fisioterapia e massaggi. Terminate le squalifiche per Scarsella, Cristiano e Fapperdue finalmente il tecnico cellenese ha l’intera rosa a disposizione. L’unico dubbio rimane sulla scelta degli undici che scenderanno in campo dal 1’, con l’eventuale pas-

SERIE D - GIRONE E PONTEDERA

43

AREZZO

39

SPORTING TERNI

33

PONTEVECCHIO

30

CASTEL RIGONE

30

PIANESE

30

VITERBESE

28

SPOLETO

28

DERUTA

27

PIERANTONIO

26

ORVIETANA

25

TRESTINA

24

SANSOVINO

24

FLAMINIA

22

GROUP.CASTIDAS

21

SANSEPOLCRO

19

TODI

19

ZAGAROLO

16

saggio dal 4-4-2 al più offensivo 4-3-3 con Morini in campo sin dall’inizio. Un eventualità azzardata, ma non da escludere a priori.

PROMOZIONE - Domenica scontro la vertice tra Fregene e Vigor Acquapendente

Goretti allo scoperto:”Vinciamo il campionato” Andiamo a vincere col Fregene per il nostro mister, la società e i tifosi

Q

uattro gol in tre partite, risultati utili a catena e domenica lo scontro diretto al vertice contro il Fregene. Gli ingredienti per proseguire la rincorsa alla vetta ci sono tutti per la Vigor Acquapendente e soprattutto per il suo bomber Fabio Goretti, esploso, metaforicamente parlando, in quest ultimo mese. Un bomber in forma, come il resto della squadra:

“Stiamo valorizzando il grande lavoro fatto fino ad oggi. La squadra sta bene fisicamente, come me del resto e non temiamo nessuno.” Domenica scontro diretto contro il Fregene: “Sarà una sfida importantissima anche non la vedo decisiva. Loro non sono più la stessa squadra che abbiamo affrontato e battuto all’andata, si sono rinforzati molto e stanno

ECCELLENZA GIRONE A - 20ª GIORNATA

con merito in cima alla classifica.” Peccato per il pareggio a Pianoscarano, ora stareste voi in vetta: “È stata una partita sciagurata, ma nell’arco di una stagione può capitare a tutti. Rimane solo il rammarico per i punti persi, non per la prestazione che comunque era stata di livello.” Contro l’Ischia sei di nuovo andato in gol, che traguardi ti prefiggi? “Non mi pongo traguardi personali, penso solo a finire il campionato da-

vanti a tutti. Sicuramente i miei gol hanno un peso decisivo nell’economia del gioco, ma se non avessi questi compagni non potrei fare nulla da solo.” Quindi pensate di vincere il campionato: “Arrivati a questo punto non possiamo più nasconderci. Siamo lì, il calendario dovrebbe esserci favorevole nelle prossime partite, quindi perché non provarci?.” Chi è l’artefice di questa Vigor? “La società in primis insieme a mister Quintarelli. In questi due anni hanno fatto qualcosa di splendido, creando prima una base solida, dove noi giocatori possiamo fare affidamento. Oggi siamo come una famiglia, ci alleniamo e scendiamo in campo senza gelosie pensando solo a dare il massimo per il bene collettivo. Se a fine

PROMOZIONE GIRONE A - 20ª GIORNATA

VILLANOVA - DIANA NEMI

-

CASALOTTI- SANTA MARINELLA

-

RIETI - TOR SAPIENZA

-

CANINESE - CANEPINA

-

FONTENUOVESE - CORNETO TARQUINIA

-

BRACCIANO - C. FOGLIANESE

-

ALBALONGA - REAL MONTEROSI

-

LA STORTA - FOCENE

-

MONTEFIASCONE - GIADA MACCARESE

-

CERVETERI - FUTBOL CLUB

-

PISONIANO - GUIDONIA

-

MONTEVERDE - OLIMPIA

-

-

REAL POMEZIA - LA SABINA

FREGENE - VIGOR ACQUAPENDENTE

-

-

FIUMICINO - CECCHINA

PIANOSCARANO - ANGUILLARA

-

LADISPOLI - OSTIA MARE

-

ISCHIA DI CASTRO - TOLFA

-

ECCELLENZA - GIRONE A

PROMOZIONE GIRONE A

PISONIANO

44

GRIFONE MONTEVERDE

39

OSTIA MARE

43

FREGENE

39

RIETI

33

V. ACQUAPENDENTE

38

ALBALONGA

32

CANINESE

35

TOR SAPIENZA

31

PIANOSCARANO

35

CECCHINA

30

FOCENE CALCIO

32

VILLANOVA

29

ISCHIA DI CASTRO

31

REAL POMEZIA

28

CASALOTTI

29

REAL MONTEROSI

28

OLIMPIA

28

MONTEFIASCONE

27

LA STORTA

26

FONTENUOVESE

27

ANGUILLARA

25

LADISPOLI

26

SANTA MARINELLA

25

CORNETO

22

BRACCIANO

24

DIANA NEMI

21

TOLFA

24

FIUMICINI

21

FUTBOLCLUB

24

GUIDONIA

20

CERVETERI

21

MACCARESE

16

FOGLIANESE

12

LA SABINA

10

CANEPINA

8

campionato saremo primi credo che saranno queste motivazioni ad aver fatto la differenza.” Un pronostico per il big match della ventunesima giornata: “Mi spiace ma non faccio pronostici, sono piuttosto scaramantico. Posso solo dire che andremo a fare la nostra partita cercando di portare a casa punti pesanti. Cercheremo

di sfruttare i varchi che lasceranno scoperti, dopo tutto loro giocano in casa e dovranno necessariamente fare la partita. Se giocheremo come sappiamo e frutteremo le occasioni non escludo un risultato positivo per la mia Vigor Acquapendente.” L’altra capolista, il Grifone Monteverde sarà impegnato nella sfida casalinga contro l’Olimpia.


sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 25 Gennaio 2012

21

CALCIO E C/5

Virtus Acquapendente, quaterna alla Caninese Cronache e approfondimenti dopo il fine settimana. Finisce a reti bianche il derby del calcetto ortano

N

ews e approfondimenti dal nostro calcio e calcio a cinque.

PIANETA AQUESIANO Due vittorie, un pareggio ed una scon�tta in quattro gare disputate permettono al calcio minore aquesiano di chiudere in maniera positiva il penultimo week-end di Gennaio. Nel campionato di Terza Categoria la Polisportiva Oratorio Madonna del Fiore del Tecnico Andrea Colonnelli espugna per 2-1 il rettangolo di gioco del Giglio Zepponami (in rete Michele Socciarelli e

Lorenzo Paggetti) ed ora si appresta ad affrontare tre le mura amiche il fanalino di coda Real Pool Viterbo che ha osservato un turno di riposo. La gara in programma Domenica 29 Gennaio avrà inizio alle ore 11.00. Vola in goleada la Categoria Allievi Vigor Acquapendente (nel 6-0 in�itto all’Oratorio Grandori Calcio doppiette per Luca Benedettucci e Gianmarco Muzzi e rete singole di Andrea Paioletti e Luca Pelosi) che ora Domenica 29 Gennaio (calcio d’inizio alle ore 10.00) si recherà sul terreno di gioco di un Montalto Calcio uscito scon�tto per 1-0 dalla trasferta di Ischia di Castro. Nel Campionato Juniores pareggio esterno per la Vigor Acquapendente del Tecnico Luca Frelicca sul campo della Caninese (3-3 con reti di Davide Moretti, Cristian Zanoni e Gabriele Bigerna) ed ora prevista gara casalinga (calcio d’inizio Sabato 28 Gennaio alle ore 15.00) contro una Nuova Bagnaia che ha scon�tto a domicilio per 4-3 il Barco Murialdina. Scon�tta casalinga per la Torrese (2-1 contro la Nuova San Faustino con rete di Enrico Ronca) nel Campionato Amatori Csi. Nel prossimo turno per il team del Tecnico Alberto Tiberi prevista trasferta sul campo di un’Ischia di Castro uscito scon-

�tto per 3-1 dal terreno di gioco dell’Aurora Viterbo. La gara in programma Sabato 28 Gennaio avrà inizio alle ore 15.00.

C/5 IL DERBY DI C2 TRA ORTANA E FUTSAL FINISCE A RETI BIANCHE Senza vincitori ne vinti e con il punteggio di 0-0. Si è chiuso così il derby tra Ortana e Orte Futsal che venerdì scorso al “Polivalente” si sono affrontati nel match valido per la seconda giornata del girone di ritorno. Una stracittadina che, pur senza reti, è

stata ancora una volta combattutissima come tutte le altre s�de che hanno visto affrontarsi le due squadre. Grande protagonista della serata biancorossa è stato sicuramente Giuliano Catorci che ha sostituito in maniera egregia l’in�uenzato Settimi andando a compiere nel �nale la parata salva derby su un tiro al volo di Camilli. Proprio quest’ultimo è stato uno dei migliori in campo dell’Orte Futsal. Nei gialloblù però bene anche il solito Trombetta, sempre propositivo e soprattutto pericoloso. Tornando all’Ortana, una nota di merito spetta anche a Treppini che soprattutto nei momenti dif�cili della gara ha messo più di una ‘toppa’ per salvare la propria porta. QUI ORTANA A parlare della s�da è il difensore Francesco Menichetti: “Come ogni derby anche questa volta è stata una partita vera, accesa (non solo dai fumogeni ) e agonisticamente parlando cattiva. La cosa più bella in assoluto è stato l’applauso a �ne gara a testimonianza dello spettacolo espresso sul campo. Andando alla partita, il nostro approccio non è stato dei migliori, eravamo molto contratti e tesi ed abbiamo subito il loro gioco collettivo. A metà primo tempo abbiamo

Nei giovanissimi l’Alta Tuscia batte di misura il Calcio Tuscia preso un po’ di campo chiudendo la frazione con un palo e una traversa a nostro favore. Siamo ripartiti forte il secondo tempo non sfruttando però diversi break in superiorità numerica e calando notevolmente nel �nale della gara in cui abbiamo rischiato di prendere il goal. Personalmente non sono molto soddisfatto della partita che l’Ortana ha giocato. Sappiamo che possiamo e potevamo dare di più ma mister Martellino ci ha imbrigliato per bene. Detto ciò, complimenti vivissimi ai ragazzi dell’Orte futsal per il match disputato ed un bentornato al nostro portiere Giuliano Catorci (rientrato tra i pali dopo mesi di inattività) ed al bomber Bacchiocchi (se fosse entrata quella traversa sarebbe stato sicuramente tutto diverso). QUI ORTE FUTSAL- Felice per la prova dei suoi mister Martellino: “Abbiamo disputato una splendida gara riuscendo a bloccare l’Ortana e rendendosi anche molto pericolosi in varie occasioni. Onestamente credo che se avessimo conquistato i tre punti nessuno avrebbe potuto gridare allo scandalo vista la voglia di vincere che i ragazzi hanno messo in campo �no al triplice �schio �nale. Passando all’Ortana, si è dimostrata la grande squadra e, secondo il mio parere, pur non brillando ha disputato una buonissima partita. Il punto comunque mi soddisfa, la nostra corsa verso la salvezza riparte sabato prossimo quando avremo al cospetto squadre, almeno sulla carta, più alla nostra portata”.

GIOVANISSIMI PROVINCIALI L’Alta Tuscia Laziale supera ampiamente la “prova di maturità chiamata Calcio Tuscia” e si conferma squadra d’alta classi�ca.

ALTA TUSCIA 2 CALCIO TUSCIA 1 Alta Tuscia: Santini, Spezzuti, Ronca, Magrini, Pasquini, Vichi, Perazzino, Ceccolungo, Cecconi, Bacchi, Pala, Del Segato, Barzi, Capocchi, Cecio, Ceppari. All: Pagliacci Calcio Tuscia: Torelli, Esposito, Mevola, Valeri, Delle Monache, Pierini, Anselmi, Cerri, Scorzoso, Paci�ci, Labellarte, Capoccia, Fernando, Schiada, Liscia. All: Pierini Arbitro: Maurizi di Viterbo Marcatori: 16° Labellarte (Calcio Tuscia srl), 25° Pala (Alta Tuscia), 60° Ceccolungo (Alta Tuscia) Note: Ammonito al 62° Cerri (Alta Tuscia) L’Alta Tuscia Laziale supera ampiamente la “prova di maturità chiamata Calcio Tuscia” e si conferma squadra d’alta classi�ca. Ottimo primo tempo deal team di Petrini che oltre alla rete di Labellarte impegna Santini con le conclusioni di Scorzoso e Delle Monache. Pratici e concreti i locali prima s�orano la rete con Bacchi e poi pareggiano con una stupenda conclusione di Pala. “Pile scariche” per gli ospiti nella

ripresa ed altolaziali maggiormente superiori nello sfruttare gli spazi. Le verticalizzazioni di Bacchi e le punizioni di Ronca “prendono il mano” il tram di Pagliacci che esulta al minuto 60 su punizione di Ceccolungo per poi controllare senza problemi un matche che diventa ancor più semplice da gestire dopo l’epulsione di Cerri. Nel prossimo turno aquesiani sul campo della capolista Polisportiva Teverina che ha sbancato per 3-1 il rettangolo di gioco dell’Ischia di Castro. La gara in programma Sabato 28 Gennaio avrà inizio alle ore 15.

TERZA CATEGORIA Netta affermazione della Virtus Acquapendente che batte per 4-0 il Canino. Ecco il tabellino delle formazioni scese in campo. V. ACQUAPENDENTE 4 CANINO CALCIO 0 Virtus Acquapendente: Dionisi, Rocchi, Ronca, Giacomo Marziali, Filippo Galli, Ronca, Camilli, Federico Galli, Piazzai,

Crisanti, Eugeni, Pelosi, Lombardelli, Paolo Marziali, Piazzai, Guerrini. All: Paci�ci Canino Calcio: Tramontana, Correttini, Frappolli, Albani, De Angeslis, Salvi, Montorselli, Giambi, Pantalei, Bizzarri, Moscatelli, Stocchi, Fabrizio Asquini, Fabio Asquini, Bucci, Cannucciari, Rosati, Marcoaldi. All: Bandiera Arbitro: Gookooluk della Sezione di Civitavecchia Marcatori: 19’ F. Galli, 30’ Eugeni, 57’ Marziali e 92’ Eugeni Una Virtus Acquapendente in imperiosa crescita di gioco e risultati, “scivola via in maniera facile-facile” sul Canino Calcio. Più reattivi i ragazzi di Bandiera al pronti via: ma Pantalei al 7° viene ipnotizzato stupendamente dalla paratona di Dionisi. Al 19° “il più bel gioiello gara”: è griffato Filippo Galli con conclusione da quasi metà campo imprendibile per velocità e precisione. Un minuto dopo Tramontana si salva bravamente su Eugeni. Ma al 30° è costretto a capitolare: volata imprendibile di Crisanti, cross per Camilli che appoggia intelligentemente ad Eugeni per il raddoppio. Dopo la conclusione fuori di poco di Pantalei, spetta alla coppia Camilli-Piazzai dare qualità alle giocate. Mentre Albani spara a lato da fuori area. La traversa di Carettini ad inizio riprsa, inaugura il nuovo assoluto dominio Virtus. Arriva al 57° la rete di testa di Giacomo Marziali, al 63° la traversa di Federico Galli sempre ssu colpo di testa e la triangolazione Crisanti-Eugeni che smarca Piazzai al minuto 71°. Ma la conclusione si perde alta. Nel �nale un Dionisi sempre più bravo si oppone due volte a Moscatelli ed una volta ad Albani. Mentre al secondo minuto di recupero Eugeni serve il poker e la doppietta personale con un pallonetto vellutato. Domenica 29 Gennaio (calcio d’inizio alle ore 11.00), aquesiani in trasferta sul campo del Real Vitorchaino 1971. Uscito scon�tto per 2-1 dal campo di Arlena.


� �

sport

SPORT

22

Viterbo & AltoLazio

Mercoledì 25 Gennaio 2011

CALCIO AMATORI CSI - Il punto sui campionati dopo la prima di ritorno

Allumiere, Vetralla e F. Tuscania al comando

S

i sono giocati nel fine settimana gli incontri della prima giornata di ritorno. GIRONE A Conferma il suo primato l’Asa Allumiere che viene però fermata in casa sull’1-1 dalla Fc Oriolo. Negli altri confronti: A. Bracciano-S. Agostino Aurelia 0-2; Asd Blera-Voglia di Calcio 3-2; Vejanese-Trevignano 0-1; Real Tarquinia-Fc Bracciano 0-1; Mondo Nuovo-A. Tolfa 2-4. Classifica - Ecco la graduatoria: Asa Allumiere 34; Fc Bracciano 30; A. Trevignano 26; S. Agostino Aurelia 25; Tolfa 20;

Il Capranica si aggiudica il derby contro il C. Sutri Fc Oriolo 19; Blera 17; Voglia di Calcio Tarquinia 11; Vejanese 10; Real Tarquinia 6; Mondo Nuovo 4; A. Bracciano 2 GIRONE B Qui invece abbiamo al comando il Vetralla, 2-1 al Sascacci. Negli altri confronti: A. Vignanello-Pol. Sevas

4-2; Stella Azzurra-Bassano Romano 1-2; Atletico Viterbo-Atletico Falisco 1-1; D. Civitonico-A. Vallerano 0-0 e A. Vetralla-Sassacci 2-1 Classifica - In vetta con il Vetralla con 34 punti, alle sue spalle: Bassano Romano 26; Atletico Viterbo 22; A. Vignanello e D. Civitonico 17 A. Capranica 16; Stella Azzurra e Atletico Viterbo 15; Calcio Sutri 14; A. Vallerano 11; Sassacci 6; Sevas 5. GIRONE C Qui guida la F. Tuscania che ha vinto per 5-2 con l’Etrusca. Nelle altre sfide: Piansano-V. Marta 1-0; N. Pescia Romana-S. Bagnoregio 21; Valentano-Pianeta Giustizia 2-2;

Proseguono le sfide del campionato amatori del Centro Sportivo Italiano. Nel gruppo C l’Aurora Viterbo tallona la capolista Aurora con una lunghezza di ritardo

Torrese-Nuova San Faustino 1-2; Aurora Vt-Ischia di Castro 3-1. Classifica - F. Tuscania 29;

CALCIO A 5 I risultati delle ultime due giornate

19; Torrese, Nuova San Faustino e Piansano 13; Virtus Marta 12; Asd Etrusca 11; S. Bagnoregio 1.

ATLETICA - Tutte le news di questa bella realtà

E’ nata la nuova Asd Zona Olimpica

F

E

’ ripreso, dopo la pausa per le festività, sui campi della parrocchia di S. Barbara il 1° Campionato Provinciale di calcio a 5 Libertas dove si è disputata la 9^ giornata del girone di andata e la 1^ giornata del girone di ritorno. Per la 9^ giornata si sono giocate tre gare che nell’ordine hanno visto questi risultati: Pareggio all’ultimo respiro tra Arreda Tutto e Perinelli gioielli per 4-4, dove per i primi si è distinto mister Massimiliano Di Laura con una doppietta e

La Libertas Ellera resta al comando

per la seconda Marco Francesconi con ben 4 reti che lo collocano al posto d’onore della classifica marcatori ad una sola lunghezza dal capocannoniere Stefano Ceccarelli della Arreda Tutto che nell’occasione non è stato della gara. Nella seconda gara si sono affrontati Termoidraulica ed Aquila terminata 5-1 con 4 reti di Simone Alberti; da sottolineare come sempre la bella prova della formazione dell’ Aquila con il suo agonismo fino all’ultimo minuto, ma l’ottima organizzazione dei ragazzi della Termoidraulica ha avuto la meglio. La terza partita ha visto di fronte La Quercia contro il Caffè S. Sisto terminata 94 con 4 reti di Luigi Villani e 3 reti di Matteo Buffetti per i vincitori, mentre per gli sconfitti doppietta per Mario Dominici e Pierpaolo Troili. Buona prova degli sconfitti che nulla hanno potuto contro la corsa e la

Aurora Vt 28; Valentano 26; Pianeta Giustizia Vt 23; Real Ischia di Castro e Nuova Pescia Romana

giovane età dei ragazzi di La Quercia, sempre meglio organizzati in campo, partita dopo partita. Le gare della 1^ giornata di ritorno hanno visto i seguenti risultati: Perinelli gioielli ha avuto ragione dell’ Aquila per 6-3 con doppiette di Marco Francesconi e Nico Savola per i vincitori e doppietta di Ion Rosca per gli amici rumeni. La Libertas Ellera ha sconfitto per 6-0 il caffè S. Sisto, dopo un primo tempo equilibrato; tripletta per Stefano Tirelli.I ragazzi de La Quercia hanno sconfitto per 4-3 la G.S.A. in una gara emozionante dove per i vincitori ci sono da segnalare le doppiette di

inalmente eccoci! Quello che fino allo scorso anno era un progetto appena nato ha preso vita e definitiva forma nel corso del 2012! E’ nata la nuova ASD Zona Olimpica. La ASD si occupa principalmente di podismo e i soci fondatori, nonché il direttivo, rappresentano la sintesi della passione che anima questo gruppo formato da tanti praticanti della “nobile fatica” sparsi in tutta la provincia, mentre il direttivo ne è la fedele espressione. Il presidente Sergio Simonetti porta con sé l’enorme patrimonio atletico ed umano di uno dei gruppi più forti della provincia di Viterbo e non solo: il Gruppo Ecologico Bagnaia. Sarebbe far torto a troppi elencare solo alcuni dei grandi atleti che hanno militato nelle fila dell’Ecologico, così come sarebbe far torto a moltissimi non nominare i tanti appassionati e campioni della “fatica” che hanno vestito quella maglia

Matteo e Gabriele Buffetti. Il campionato prosegue con le gare che si disputeranno come sempre il lunedì ed il martedì a partire dalle ore 20,00. Buon divertimento a tutti. Classifica - Questa la classifica del campionato dopo la 10^ giornata:Libertas Ellera 18 Punti Arreda Tutto 17 Punti; Perinelli Gioielli 16 Punti (2 partite da recuperare); Termoidraulica 15 Punti (1 partita da recuperare); 3DC Gradi 13 Punti (3 partite da recuperare); La Quercia 8 Punti G.S.A. 7 Punti (1 partita da recuperare); Aquila 6 Punti, Caffè S. Sisto 0 Punti (1 partita da recuperare)

perché si rischierebbe inevitabilmente di dimenticare qualcuno! Ci piace ricordare con un grazie e con una foto il nostro punto di riferimento Gino Mordecchi! Classe (tanta classe!) 1937 ed energia e saggezza da spendere in preziosi consigli per ogni amico che incontra sulla sua strada. Fanno parte del direttivo, con il consigliere Massimiliano Natalizi, gli amici di Soriano nel Cimino che da due anni, quest’anno siamo alla terza edizione, organizzano una delle più suggestive corse del Corrintuscia: la “Salifaggeta”, 8 chilometri rigorosamente in salita in uno degli scenari più belli e panoramici del centro Italia. Altra espressione della provincia all’interno della società è il gruppo di Gallese, con il consigliere Sergio Zuccarino, che organizzano la Maratonina città di Gallese giunta alla IV edizione, Completano l’organigramma Angelo Minuto, in qualità di vicepresidente, Andrea Duri, Petricca Mauro e Luca Paolocci. La passione di Bruno Maria Buzzi ha fatto da volano per far decollare questo progetto che ha come obiettivo, tra gli altri, quello di far avvicinare alla corsa più persone possibile. L’esperienza unica dell’amicizia è il filo conduttore che lega il più veloce al più tapascione! Giallo e blu sono i colori sociali; le iscrizioni sono aperte e si possono effettuare presso il negozio Zona Olimpica di Viterbo in Via Garbini.

.

Marcatori: Stefano Ceccarelli (Arreda Tutto) 16 reti; Francesco Marco (Perinelli gioielli) 15 reti; Caciola Stefano (Termoidraulica L.) 15 reti; Buffetti Matteo (La Quercia) 14 reti; Rosca Ion (Aquila) 14 reti; Luigi Ziaco

BASKET - Il team con l’avvento in panchina di coach Morelli ha ritrovato lo spirito giusto

L’Ovm Peugeot Allianz supera la Roma XII

Con il nuovo tecnico la squadra sta volando

S

econdo successo consecutivo per l’Ovm Peugeot Allianz, che nel giro di pochi giorni si è presa il lusso prima di battere la capolista Roma Team Up (75-56 il risultato finale) e poi, lunedì

sera, anche Roma XII (6249). Un periodo decisamente positivo per il quintetto viterbese del girone D di Promozione regionale, che con questi due successi ha raggiunto in classifica i cugini del Soriano Virus a quota 10 punti, conservando ancora delle speranze di accedere ai playoff. Il merito è di una squadra che ha ritrovato entusiasmo dopo l’arrivo in panchina del nuovo coach, Matteo Morelli (attuale secondo anche della Belli Cgt di serie C regionale), che ha preso il posto del dimissionario Eugenio Azzoni. Il giovane – ma già esperto – Morelli ha saputo toccare i tasti giusti del gruppo, e nono-

Intanto il club ha annunciato l’ingaggio del decano Migliorati

Bella prova dei boys del presidente Marini che hanno giocato una gara valida contro i romani stante i pochi allenamenti a disposizione ha subito ottenuto i risultati che ci volevano per lanciare la stagione fortitudina. E adesso, per i ragazzi del presidente Francesco Marini è in arrivo anche un rinforzo dal mercato. Nell’allenamento di giovedì infatti si unirà al roster anche Giuliano Migliorati,

vecchia gloria del basket viterbese già visto con diverse maglie (ultima esperienza al Santa Rosa in serie D). Un’ala molto fisica ed esperto che potrebbe contribuire ad un ulteriore salto di qualità dell’Ovm Peugeot Allianz. E ricordiamo che Giuliano Migliorati, di professione

avvocato, diverse stagioni fa era uno dei migliori prospetti del basket cittadino ed ha avuto anche una discreta carriera che poi nel corso degli anni è tramontata anche per impegni di studio e professionali rilevanti. Ma la passione non muore mai e adesso sarà bello rivederlo in azione dopo una lunga assenza e ricordare i bei trascorsi avuti nelle squadre cittadine-


� �

sport

SPORT

& Mercoledì 25 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

23

FOTO RICORDO

L’album di Viterbese-V. Spoleto Alcune immagini scattate domenica nella sfida del Rocchi Foto Andrea Di Palermo



L'Opinione di Viterbo - 25 Gennaio 2012