Issuu on Google+

����������

p

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

VENERDÌ 23 MARZO 2012 ���������������������

Anno III N. 65 - Euro 1,00 �����������������������

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

Cronaca

I carabinieri di Ronciglione hanno demolito una fitta rete di spaccio nella bassa Tuscia Servizio

Litorale

Primo Piano

I militari del reggimento Antares partono per l’Afghanistan, torneranno tra sei mesi

Incendio in località La Civita di Tarquinia, fiamme domate dai volontari dell’Aeop

di Emanuele Faraglia

Servizio

a pagina 4

a pagina 7

a pagina 11

SANITOPOLI - Libretti al portatore intestati a Zoff, Gentile, Cabrini, Scirea, Buffon, chissà perché ci domandiamo

Una squadra di campioni per i Paoloni Mentre i colleghi della stampa locale, cartacea e non, si interessano a notizie di terzo o anche quarto ordine come la vicenda che ci vede coinvolti, continuano a tacere su quello che è il più grande scandalo che si sia mai registrato nella nostra provincia. Marco Paoloni, fratello di Mauro il professore, dal 2004 a �ne 2008 ha fatto transitare su 45 libretti al portatore una cifra di oltre 630mila euro. Tutti categoricamente spicci ovviamente. Leggete il servizio all’interno e poi da domani vi spiegheremo perché tale Carlo Galeotti di Tusciaweb, ad esempio, non ha scritto ancora una riga sulla vicenda se non banalità. Oppure perché altri, ad esempio, si sono comprati una macchina in contanti. Abbiate �ducia, racconteremo tutto, per �lo e per segno su come questa lobby di potere fosse formata da politici, giornalisti compiacenti, professionisti, militari e, per non farsi mancare niente, anche da “mignotte”.

di Paolo Gianlorenzo a pagina 3

TARQUINIA

La raccolta differenziata va avanti con successo di Valeria Sebastiani a pagina 11

CIVITA CASTELLANA

Riforma del lavoro, Sel chiede la mobilitazione di Simona Tenentini a pagina 15

VILLA SAN GIOVANNI

“Celebrato il funerale Itet, tutto rimandato Malasanità, la maggior parte dei casi riguarda l’intramoenia del buon senso” a data da destinarsi POLITICA

CRONACA

Servizio

Il 94,6 per cento dei casi di malasanità è legato all’intramoenia, ovvero l’attività da libero professionista esercitata dai medici del servizio pubblico. Lo svela il dossier redatto dai Nas presentato dal generale Cosimo Piccinno alla commissione d’inchiesta del Senato sull’eff�cacia ed ef�cienza del Ssn, presieduta da Ignazio Marino. Pensata come regime transitorio per permettere alle Regioni ammodernare e adeguare le strutture ospedaliere, l’intramoenia dal 1999 ad oggi è stata prorogata continuamente.

Servizio a pagina 5

a pagina 14

VASANELLO

Attesa per il raduno dei Bersaglieri

di Mario Migneco

Servizio

a pagina 4

a pagina 15

SPORT - Le cronache e gli eventi della provincia

Calcio D Per la Viterbese è già vigilia domani il Todi Servizio a pagina 20

Calcio Squalifiche di Prima e Seconda

Il personaggio A tu per tu con bomber Pacenza

Servizio a pagina 20

Redazione via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - Centralino 0761.346807 - Fax 0761.1705337 Email: redazione@opinioneviterbo.it

Servizio 22


Venerdì 23 Marzo 2012

cronaca

Viterbo & AltoLazio

3

libretto: ANTOGNONI

libretto: BERGOMI

libretto: BUFFON

libretto: CABRINI

libretto: CANNAVARO

libretto: COLLOVATI

libretto: CONTI

libretto: DOSSENA

libretto: FERRARA

libretto: CAUSIO

libretto: GRAZIANI

libretto: ORIALI

CLAMOROSO - Depositi al risparmio utilizzati per movimentare, senza dare nell’occhio, 630mila euro di dubbia provenienza

Ecco la “rosa” dei libretti di Paoloni i sapeva fare, non c’è che dire, Marco Paoloni, fratello dell’illustre professor Mauro, nel gestire una quantità di contanti impressionante. Parliamo di una cifra pari a 634mila euro spicci. Tutti fatti transitare su 45 libretti al portatore aperti presso uno sportello della Banca dell’Etruria. Tutti intestati a nomi di fantasia dove a dominare erano quelli dei calciatori del passato con una predilizione per quelli juventini. Da Zoff a Buffon, da Zidane a Causio. Non mancavano riferimenti alla natura come Linfa, Foglia, Olmo, Olmo1, Airone, Falco o nomi di donna, Alessandra e Lorella. Spazio anche ai motori con moto o auto e... anche per una Bici. Soldi spicci,

tanti, versati e poi prelevati sulla cui provenienza e destinazione �nale c’è �tto mistero. Ecco cosa scrivono i periti della Procura: “Nel corso delle indagini bancarie, effettuate per il tramite della P.G. operante, sono emersi n. 45 libretti di deposito al portatore, accesi presso la Banca dell’Etruria e del Lazio, “intestati”a nomi di fantasia (ad es.: nomi di calciatori), aperti tra il 29/0 l /1999 ed il 27/09/200l. Pur in assenza (allo stato dei riscontri acquisiti) della data puntuale di variazione degli stessi in libretti “nominativi”, si è riscontrato, comunque, che tali libretti risultano attualmente far capo (in anagra�ca bancaria si rileva una “cointestazione” con il nome di fantasia) al sig. Marco Paoloni (fratello del Prof. Mauro Paoloni),

circostanza avvenuta, in forza di obbligo di legge, prima della data del 30 giugno 2008. L’analisi dei libretti in parola è stata rappresentata in un prospetto che riepiloga cronologicamente: - le movimentazioni in entrata, costituite prevalentemente da versamenti in contanti e alcuni “cambi assegni” allo sportello (desumibili dai documenti prodotti dalla banca) con contestuale accredito delle somme sul libretto, - e quelle in uscita, costituite da prelevamenti in contanti. Nell’arco temporale che va dalla data di apertura dei singoli libretti a ottobre 2009 sono transitati, sui libretti in parola, almeno euro 634.282,75 in entrata ed almeno euro 507.619,15 in uscita, come evidenziato in dettaglio nel prospetto che segue: Alla data del 20 ottobre 2009 si

evidenzia, come sopra riportato, un saldo positivo di euro 126.663,60. Considerata la tipologia dei versamenti e dei prelevamenti, in maggior parte in contanti, è sostanzialmente impossibile individuarne, con certezza, la fonte e/o la destinazione; si deve, comunque, evidenziare l’anomalia della condotta consistente nell’aprire e nell’utilizzare un numero così elevato di libretti di deposito, su cui transitano - nel complesso – notevoli disponibilità �nanziarie. ...Appare, pertanto, potersi rilevare che, in violazione delle norme di legge sopra indicate, i libretti di deposito al portatore in parola (variati successivamente in libretti nominativi - in forza di obbligo di legge - entro il 30 giugno 2008) hanno consentito al sig. Marco Paoloni (quale soggetto identi�cato

dalla banca quale intestatario degli stessi, all’atto della conversione in libretti nominativi), tra il 2004 ed il 2008, frazionando tra gli stessi le movimentazioni di denaro, di detenere e/o trasferire somme in contanti per ammontari superiori ai limiti di legge, e quindi di sottrarsi alle segnalazioni all’autorità di vigilanza (all’epoca l’U.I.C.) che, ai sensi della citata normativa antiriciclaggio, sarebbero state generate dall’intermediario in caso d’uso di diverso strumento bancario (es: conto corrente, libretto nominativo, etc.)”. Che dire, un professionista con la P maiuscola. Questi soldi di chi erano, tutti di provenienza dall’attività di libero professionista di Marco Paoloni? Se gli inquirenti hanno ritenuto sensibili questi dati è perché, sicu-

ramente, questi soldi, in qualche modo, hanno lasciato traccia. Tracce che portano da qualche parte e che noi, purtroppo, ancora non conosciamo. Sta di fatto che la famiglia Paoloni ha decisamente uno dei redditi più elevati della provincia e primeggia sicuramente anche nel Lazio. Le attenzioni della Procura non si fermano solo ai conti correnti di Paoloni ma anche a quelli di Aloisio. Domani cercheremo di capire, perché articolata e complessa, l’operazione fatta da Piera Coscarelli, moglie dell’ex dg Aloisio, per acquistare una vettura per il �glio. Una macchina pagata cash 50mila euro con un boni�co bancario della Banca Cattolica di Monte�ascone ed acquistata a Pescara. Straordinario il racconto del titolare di quando Aloisio l’ando a ritirare.

libretto: PINTURICCHIO

libretto: SCIREA

libretto: SELVAGGI

libretto: TARDELLI

libretto: ZIZOU

libretto: ZOFF

libretto: TOTO

libretto: PAVEL

libretto: AIRONE

libretto: FALCO

libretto: PIO

libretto: LUPO

di Paolo GIANLORENZO

C


cronaca

4

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 23 Marzo 2012

In manette un giovane di Fabrica di Roma che aveva messo in piedi un capillare traffico di cocaina, hashish e marijuana

Stroncato giro di droga tra Roma e la BassaTuscia

di Mario MIGNECO

A

gli arresti domiciliari un giocane di Fabrica di Roma, accusato di aver costruito una fitta rete di spaccio tra la Capitale e la bassa Tuscia. Sono stati i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Ronciglione a portare a termine una lunga indagine. La scorsa settimana, nell’ambito delle operazioni, è finito in manette di R.S 28 anni. L’attività dei militari

è iniziata nel luglio del 2010 con l’arresto di G.T., 50enne sempre di Fabbrica ma da poco tempo trasferitosi a Capranica. Nel corso di un servizio antidroga di routine i militari di Ronciglione, avevano notato un intenso viavai serale di assuntori, tra l’altro già conosciuti, fuori dall’abitazione dell’uomo. Anche se incensurato, un insospettabile, le forze dell’ordine decisero di penetrare all’interno dell’appartamento del soggetto.

La casa del 50enne era un vero e proprio “negozio”, un supermarket dove trovare ogni tipo di stupefacenti. Durante la perquisizione vennero ritrovate numerosi pacchi di differenti tipi di droga nascoste nei punti più disparati della casa. Dal freezer all’intercapedine del camino, per un totale di 220 grammi di hashish, 50 grammi di marijuana e ben 262 grammi di cocaina, nonché tutto il materiale necessario per il confezionamento delle piccole dosi da

dare ai consumatori. Dopo tre mesi, a fine ottobre del 2010 arrivano i primi risultati. Sulla strada provinciale Massarella fu intercettato A.F., 30enne di Fabrica di Roma, a cui furono trovati 300 grammi di hashish suddivisa in tre “pani” da un etto. Nella successiva perquisizione domiciliare furono trovati ulteriori quantitativi di droga, in particolare marijuana. Anche per A.F. scattarono le manette. L’attività è proseguita nei mesi successivi, fino a novembre, con 13 decreti di perquisizioni domiciliari tra Roma e i centri falaschi e da Caprarola fino a Civita Castellana. Durante il blitz, eseguito alle prime luci dell’alba, i militari poterono rinvenire in totale 50 grammi di marijuana e 10 di hashish. Undici persone segnalate all’ufficio territoriale del governo quali assuntori di sostanza stupefacente, mentre per uno, A.V. di Roma residente nel quartiere di San Lorenzo, visto il quantitativo di droga rinvenuto, si aprirono le porte del carcere. Da qui venne chiuso il cerchio attorno al giovane messo ai domiciliari.

Il 94,6 per cento dei reati è connesso all’intramoenia che permette ai medici del servizio pubblico di esercitare la libera professione

I Nas presentano il bilancio di un anno di malasanità I

l 94,6 per cento dei casi di malasanità è legato all’intramoenia, ovvero l’attività da libero professionista esercitata dai medici del servizio pubblico. Lo svela il dossier redatto dai Nas presentato dal generale Cosimo Piccinno alla commissione d’inchiesta del Senato sull’eff�cacia ed ef�cienza del Ssn, presieduta da Ignazio Marino. Pensata come regime transitorio per permettere alle Regioni ammodernare e adeguare le strutture ospedaliere, l’intramoenia dal 1999 ad oggi è stata prorogata continuamente, �no a quando il ministro della Salute Balduzzi ha posto come ultimo termine il 30 giugno 2012. Una una misura transitoria che è diventata un modus operandi di 20mila medici che hanno “appro�ttato” di questo bel regalo. L’operazione “Tra le mura”, condotta dai carabinieri dei Nas nel 2011, ha portato a 400 ispezioni tra ospedali e strutture private, 704 posizioni mediche valutate, 356 medici denunciati e danni stimati per 4 milioni. Celebre è lo scandalo del Cardarelli di Napoli che ha portato alla ribalta l’intramoenia: i reati contestati nelle 337 denunce ai medici in intramoenia vanno dal peculato alla concussione, dall’abuso d’uf�cio alla truffa aggravata per gli ingiusti pro�tti ai danni del Ssn e la falsi�cazione di

atti per l’indennità di esclusività. Senza dimenticare le assenze, tempo che ovviamente serve agli interessati per svolgere tranquillamente la libera professione. Uno degli episodi più eclatanti, segnalati dai Nas, è quello di alcuni reparti in cui servono 426 giorni per ottenere un controllo senologico, o 190 per una visita oculistica, mentre i medici, in teoria presenti nelle strutture pubbliche, esercitavano tranquillamente la loro attività negli studi privati in orario d’uf�cio. Tutte queste irregolarità, secondo il comandante dei Nas, dimostrano comunque

delle falle nel sistema dei controlli. “Come cittadino – ha detto – mi chiedo se esistano, anche perché i Nas dovrebbero essere considerati l’ultimo baluardo per il monitoraggio delle strutture sanitarie, non il primo”. “Ciliegina sulla torta” i primi dati di”Damage control”, operazione ancora in corso, che ha già portato alla denuncia di 300 persone alla magistratura ordinaria e contabile e un danno erariale pari a 27 milioni di euro. Tra i mali ci sono anche il falso nei referti di analisi, comparaggio, iperprescrizione di farmaci ad alto costo,

L’ospedale Cardarelli di Napoli

gare di appalto artefatte, e uso illecito dei fondi del Ssn. L’intramoenia è diffusa anche nella Tuscia e questo giornale ha denunciato più volte le patologie della sanità alla viterbese.

Preso a Viterbo lo spacciatore ricercato dalla Procura di Roma, doveva scontare due anni di pena

E

ra ricercato dalla Procura di Roma lo spacciatore arrestato a Viterbo. I militari dopo alcune ricerche condotte sul territorio, in modo particolare nel centro storico, sono riusciti a bloccare F.P., trentanovenne, su cui pendeva un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura della Repubblica presso La Corte d’Appello di Roma, perché doveva scontare una pena residua di anni due e mesi otto di reclusione e pagare un’ammenda di 14mila euro per reati in materia di sostanze di stupefacenti. L’uomo era solito incontrare giovani a cui vendere la droga nei parchi pubblici della città, in bar e piazze del centro.

Piccolo incendio al Pizza Point di via Pacinotti, solo un po’ di fumo S

olo tanta paura ieri alla pizzeria al taglio Pizza Point di via Pacinotti (nella foto), vicino al tribunale. Verso mezzogiorno ha preso fuoco una delle canne fumarie dei forni. I proprietari, i fratelli Fabio e Stefano Giordano, erano presenti. Non potevano agire da soli per fermare le �amme ed hanno subito chiamato i vigili del fuoco e provveduto a coprire impasti e condimenti. Dopo aver spento il piccolo incendio, i vigili hanno smontato la canna per stabilirne con certezza le cause che lo hanno provocato. Sembra che l’accumulo di sostanze in�ammabili come fuligine o grassi all’inter-

no della canna sia stato l’innesco delle �amme. Fuori dal locale una piccola folla formata dagli abituali clienti ha fatto capolino per capire cosa fosse successo. I titolari dicono che non è successo “nulla di grave, solo un po’ di spavento. Tra poco potrete gustare nuovamente le nostre pizze”

Chiusa l’inchiesta sull’ingegnere di Nepi Soter Mulè, l’accusa è ora omicidio preterintenzionale L

a procura di Roma ha chiuso l’inchiesta che vede come unico imputato l’ingegnere Soter Mulè, 44 anni di Nepi (nella foto). E’ accusato della morte di Paola Caputo, 23 anni, avvenuta la notte tra il 9 e il 10 settembre dell’anno scorso durante un gioco erotico in un garage di un palazzo af�ttato in parte dall’Agenzia delle Entrate e in parte dall’Enav in via di Settebagni. L’atto prelude la richiesta di rinvio a giudizio. Nei confronti di Soter Mulè il procuratore aggiunto Pier�lippo Laviani e il sostituto Maria Letizia Gol�eri contestano i reati di omicidio preterintenzionale e lesioni dolose gravi per aver mandato in coma un’altra ragazza coinvolta nella pratica conosciuta come shibari. Paola Caputo rimase strangolata da una delle corde, mentre l’altra donna che era con loro riuscì a salvarsi ma con gravi lesioni. I pm, nel

formulare l’accusa, non hanno tenuto conto di quanto stabilito dal gip e poi dal tribunale del Riesame secondo i quali il fatto contestato a Mulè andava quali�cato come omicidio colposo in virtù del consenso fornito dalle due ragazze alla pratica erotica. Per l’accusa l’ambito in cui è avvenuto

il gioco tra i tre è stato in qualche modo illecito. Con la chiusura delle indagini, la difesa dell’ingegnere, rappresentata dagli avvocati Antonio Buttazzo e Luigi Di Majo, ha venti giorni per presentare memorie o documenti integrativi o sollecitare un nuovo interrogatorio.


Venerdì 23 Marzo 2012

politica

Viterbo & AltoLazio

5

Ancora Cassa Integrazione alla Clinica Salus, l’Usb Sanità Viterbo non firma É

stata �rmata ieri presso la Regione Lazio la proroga per il secondo anno della cassa integrazione in deroga per 14 Lavoratori della Casa di Cura Salus di Viterbo. A renderlo noto Aurelio Neri della USB Sanità Viterbo che ha dichiarato: “Noi della USB non abbiamo sottoscritto questo accordo perché ancora una volta penalizza le fasce più deboli, già il 16 settembre 2011 abbiamo chiesto che la cassa integrazione venisse “spalmata” su tutto il personale della casa di cura e non pesasse solo sugli Ausiliari e OTA, �gure che percepiscono, “normalmente”, uno stipendio di circa 1000 euro e che si sono viste un taglio del 20% per il primo anno e di un ulteriore

taglio del 10% per questo 2012, nel periodo in cui sono in cassa integrazione. “È vero - gli fa eco Lino Rocchi della Confederazione USB Viterbo - che la Regione Lazio in un tavolo tecnico, convocato dal Prefetto di Viterbo a marzo dello scorso anno, si era impegnata a risolvere temporaneamente lo stato di crisi della Salus af�dandogli 10 letti di medicina entro un “ragionevole” lasso di tempo, almeno �no a quando non fosse terminato Belcolle, ma si sa come vanno queste cose, e ancora stiamo aspettando. Ma il problema vero è un altro, dalla Proprietà della Salus non ci è giunto nessun segnale, non c’è stato presentato nessun piano industriale, nessuna intenzione di trasformazione, né tantomeno ci risulta uno stato

di crisi economica dell’Azienda”. “La questione è chiara, prosegue Neri, se la proprietà aspetta che la Regione mantenga le “promesse” il destino dei Lavoratori è segnato: al 31 dicembre scade la cassa integrazione e dal giorno dopo si apriranno le porte della disoccupazione, non si può rimanere in attesa, occorre che la Salus affronti il problema ora, e non resti immobile ad aspettare “la manna dal cielo”. “La cassa integrazione - riprende Rocchi - non può essere utilizzata come un “parcheggio” in attesa del licenziamento, ma deve essere un aiuto, principalmente alle imprese, per dare tempo e modo di “rigenerarsi” di modernizzarsi, di preparare piani di sviluppo e non come un “sussidio” �n “che và, la và”. “Tra l’altro -

puntualizza Neri - la decurtazione del salario, per ogni ora di cassa integrazione, è ormai del 30% e già non si vive con 1000 euro al mese, come si può concepire che questa scure gravi, a turno, solo sui 14 Lavoratori più “poveri”, perché la Salus si ostina a non fare la rotazione su tutto il personale della casa di Cura?”. “Non abbiamo �rmato - concludono Rocchi e Neri - per senso di responsabilità, perché vogliamo che la proprietà si dia da fare per trovare una positiva soluzione alla vicenda, e non resti nell’apatia e nell’immobilismo della cassa integrazione in deroga, anche perché da molte autorevoli fonti ci arrivano segnali che questo strumento in “deroga” dal 2013 non ci sarà più, ed allora che succederà?”.

CONSIGLIO - Su proposta del consigliere Ottavio Raggi l’approvazione del piano spostata di una settimana (forse)

Itet, a sorpresa “salta” il banco L

’Itet si smaterializza. Clamoroso decisione al consiglio comunale di ieri pomeriggio. Doveva passare a tutti i costi, una pratica portata in tutta fretta e invece, si rinvia. La proposta arriva dal consigliere Ottavio Raggi (Pdl) il quale dichiara che è necessario un chiarimento all’interno della maggioranza. Il sindaco Giulio Marini approva. “Non siamo umanamente nelle condizioni”. E’ il pensiero del primo cittadino che non lascia più scampo a situazioni alternative. L’invito alla riflessione da parte di Raggi non viene raccolto dalla minoranza. E Ricci fa notare come forse non si tratta di elementi nuovi, piuttosto di numeri. Probabilmente la maggioranza temeva di non avere i numeri per andare all’approvazione. Quindi meglio rinviare di

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Editore Cooperativa Editoriale Giornalisti Poligrafici amministratore unico Viviana TARTAGLINI

Iscrizione ROC n. 20469 Alessandro Giulietti Virgulti Simona Tenentini Valeria Sebastiani Emanuele Faraglia Viviana Tartaglini Fulvio Medici Andrea Di Palermo Michele Mari Giovanni Corona Mario Migneco capo redattore Antonio Brancadoro Sede operativa 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) 0863.997451 - 06.55261737 Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI) Per la pubblicità

Coop. Editoriale Giornalisti Poligrafici TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 GRUPPO EDITORIALE STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22,30

una settimana almeno. La maggioranza ha bisogno d’approfondire e soprattutto di raggiungere un accordo con la minoranza tutt’altro che disinteressata all’argomento. Ventuno sì a favore del rinvio e tredici no. Alla fine dicono sì a rimandare pure i tre consiglieri della Lega Federalista, mentre la minoranza dice no e nella maggioranza il presidente de3l con-

siglio Giancarlo Gabbianelli è il solo ad astenersi. Saltata l’Itet, quindi anche il consiglio con lo sciogliete le righe quasi imposto dall’onorevole Ugo Sposetti. La maggioranza vorrebbe andare avanti, ma Ugo Sposetti (Pd) si oppone. “Questa seduta – spiega Sposetti – era stata destinata all’Itet. Sono stato felice di avere iniziato con Vittori e poi ascoltare Raggi. Correttezza vuole che

oggi ci si debba fermare qui. Altrimenti stiamo qui fino a mezzanotte a parlare del perché non si può andare avanti”. Bennati (Pdl) non fa discriminazioni, tutti i punti sono importanti, si può continuare. “Questa seduta – dice Gabbianelli – posso confermare che doveva essere dedicata alla Itet, ma il consiglio è sovrano”. La minoranza però non ci sta e il Pd ribatte che qualsiasi dibattito venga intrapreso in consiglio il partito ha comunque ormai deciso di non prenderne parte. Alla bagarre seguita a questa presa di posizione ci mette “una pezza” il sindaco Marini che decide, una volta per tutti, di chiudere qui il consiglio e continuare nella prossima seduta.

Istituito il Liceo Musicale al magistrale Santa Rosa di Viterbo

Mercoledì sera il direttore dell’Uf�cio scolastico regionale del Lazio, dottoressa Maddalena Novelli, ha �rmato il decreto che istituisce, a partire dal prossimo anno scolastico, una classe del liceo musicale all’istituto magistrale ‘Santa Rosa’ di Viterbo”. L’assessore alla Pubblica istruzione di Palazzo Gentili, Paolo Bianchini, comunica con soddisfazione l’importante risultato raggiunto dal territorio viterbese. “La notizia era nell’aria, avevamo già avuto buoni segnali in tal senso dall’Uf�cio scolastico regionale, ma ora che è arrivata l’uf�cialità posso dirmi veramente soddisfatto. Soprattutto perché con questa assegnazione abbiamo aggiunto anche l’indirizzo musicale, dopo quello artistico e turistico, all’offerta formativa negli istituti scolastici superiori del nostro

territorio. Il liceo musicale è un indirizzo innovativo, che darà ai tanti studenti che già hanno manifestato la volontà di frequentarne i corsi anche la possibilità di confrontarsi con professionisti della musica, alcuni provenienti dal Conservatorio di Santa Cecilia di Roma”. Soddisfatto anche il dirigente scolastico del magistrale “Santa Rosa da Viterbo”, dottoressa Maria Teresa Maffucci. “Il nuovo liceo è una novità assoluta per questo territorio - dichiara - Inoltre, quello musicale è un indirizzo che nella nostra regione non è facile trovare. L’offerta formativa del nostro istituto si amplia ulteriormente e sono certa che la risposta positiva degli alunni non mancherà”. Tutte le informazioni sul liceo musicale sono disponibili sul sito internet www.liceosantarosavt.it.

Il senatore, intervistato sulla questione Lusi, ha proposto “più soldi ai partiti” scatenando vivaci reazioni

La Uil Pensionati di Viterbo all’attacco di Ugo Sposetti D

i certo all’onorevole Ugo Sposetti non manca il coraggio di prendere posizioni particolarmente impopolari. L’ultima uscita ha provocato la reazione sdegnata della Uil Pensionati di Viterbo la cui Segreteria Provinciale ha voluto dedicare una riunione apposita al fine di esaminare e valutare quanto apparso su di un quotidiano locale ripreso da una intervista pubblicata su “Il fatto quotidiano” di qualche giorno fa. “L’intervistato, il senatore Ugo Sposetti, in merito alla questione Lusi ed alla sparizione di una formidabile cifra a 7 zeri dal bilancio di un partito, non trova migliore soluzione che quella di proporre “più soldi ai partiti!” e eti-

chetta il fattaccio come “un pasticcio creato da mascalzoni”. Come rappresentanti dei pensionati, in particolare di quel 50% che ha una pensione di importo inferiore ai 500,00 euro,

ci sentiamo in diritto di esprimere qualche considerazione su quanto espresso nell’intervista. Innanzitutto i cosiddetti mascalzoni sono colleghi del Senatore, persone con le quali giornalmente

parla, si confronta, stringe la mano, alla pari dei tanti inquisiti e/o addirittura condannati tra deputati e senatori; il senatore evidentemente non frequenta ambienti molto onorevoli. In merito poi alla proposta di dare p i ù soldi ai partiti, c r e diamo che la stessa sia da considerare scandalosa. É v e r o c h e a l l a l u c e delle d i -

chiarazioni dei redditi pubblicate qualche giorno fa, i politici fanno la figura dei barboni rispetto alle dichiarazioni milionarie dei cosiddetti ministri tecnici, e quindi si potrebbero sentire in diritto di avere qualcosa in più, però riteniamo che il senatore avrebbe fatto migliore figura e magari avrebbe adempiuto alla missione sua e del partito che rappresenta, se avesse proposto (ad esempio): più dignità ai pensionati / piu’ soldi ai lavoratori / più tutele al lavoro / basta al precariato. Non ci siamo senatore, non è questo il modo di rappresentare la gente, il popolo, che fa i salti mortali con un bilancio (questo sì certificato) dalla pensione, dallo stipendio, ovvero dalla cassa integrazione (finchè c’è)”.


attualità

6

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 23 Marzo 2012

Una circolare del Ministero dell’Istruzione pone delle limitazioni ai versamenti chiesti alle famiglie

Stop ai ‘contributi volontari’ per la carta igienica di SIMONA TENENTINI

A

qualsiasi genitore che ha un bambino in età scolare sarà sicuramente capitato. La tassa del contributo volontario, che poi tanto volontario non è, incombe sulle spese famigliari in maniera odiosa. Perchè, si chiedono in molti, bisogna pagare per far frequentare al proprio �glio una scuola pubblica? Si comincia già alla materna per poi proseguire, man mano che si va avanti nel corso di studi, con la ‘tassa del contributo volontario’, addirittura per acquistare il diario scolastico in prima elementare. Ma ci rendiamo conto? I ragazzi non sanno più scrivere ma i genitori devono sborsare una somma variabile per comprare loro il diario. Quando va bene. In altri casi, sempre più diffusi, i fondi raccolti vengono utilizzati, addirittura, per la carta igienica. All’assurdità, tutta italiana, arriva però a porre un freno la recente circolare del Ministero dell’Istruzione che stabilisce dei criteri oggettivi sulla base dei quali poter chiedere il contributo volontario. In altre parole, alle famiglie possono essere richiesti fondi extra, ossia i famigerati contributi volontari, solo per attività formative e culturali, ad esempio per svolgere attivi-

tà e lezioni pomeridiane, e non per l’ordinario funzionamento amministrativo dell’istituto. I contributi, inoltre, devono restare volontari, distinti dalle tasse scolastiche, e le famiglie vanno sempre informate sulla destinazione degli stessi, nonchè a �ne anno rese partecipi di una rendicontazione puntuale ed esaustiva della gestione dei contributi versati. Alla scuole, insomma si richiede trasparenza nella comunicazione alle famiglie e nella gestione delle risorse. La circolare di ieri mattina, a �rma di Lucrezia Stellacci, spiega perché il ministero entra del merito di una questione ormai annosa. “E’ stata più volte denunciata la prassi di richiedere il versamento del contributo quale condizione necessaria per l’iscrizione degli studenti, mentre risulta spesso de�citaria l’informazione data alle famiglie – si legge nella nota – in merito alla destinazione e all’utilizzo delle somme acquisite”. In particolare, “è noto il caso – continua – di un istituto che, con toni intimidatori, considera il mancato versamento del contributo come infrazione disciplinare tale da incidere sulla valutazione del comportamento degli studenti”. A tal proposito il Ministero ribadisce che i contributi in questione “sono assolutamente volontari”. “Il contributo non può

Lotta all’Alzheimer Confartigianato c’è A

riguardare lo svolgimento di attività curricolari”, come le lezioni, anche se resta l’obbligo per le famiglie di rimborsare alle scuole alcune spese, come quelle per i libretti delle giusti�cazioni, dell’assicurazione sugli infortuni e per le gite scolastiche. I contributi volontari potranno essere dunque utilizzati dalle scuole soltanto per ampliare “l’offerta culturale e formativa e non ad attività di funzionamento ordinario e amministrativo”, come la carta per le fotocopie o altro materiale di consumo. “Le istituzioni scolastiche, inoltre, dovranno improntare l’intera

gestione delle somme a criteri di trasparenza ed ef�cienza. In particolare, le famiglie dovranno essere preventivamente informate sulla destinazione dei contributi, in modo da poter conoscere in anticipo le attività che saranno �nanziate con gli stessi ed eventualmente decidere, in maniera consapevole, di contribuire soltanto ad alcune speci�che azioni”. Le scuole devono inoltre garantire alle famiglie “una rendicontazione chiara ed esaustiva della gestione dei contributi, dalla quale risulti come sono state effettivamente spese le somme e quali bene�ci ne ha ricevuto la comunità scolastica”.

Un’iniziativa di Accademia Kronos per informare i cittadini sulle tematiche ambientali

Ecosportelli, rapida diffusione in tutta la Tuscia L

’associazione ambientalista Accademia Kronos sta completando un progetto utile al cittadino, in particolare a chi interessato ad avere notizie inerenti l’ambiente naturale, la salute e l’applicazione delle energie rinnovabili. Si tratta del primo ecosportello del viterbese. Questo sportello aprirà al pubblico ad aprile presso la sede di Accademia Kronos di Ronciglione, sita in via Capranica - 14, e successivamente presso la sede di Viterbo di via delle Piaggerelle n.4. E’ questo un esperimento avviato con successo da tempo in molti Paesi europei e in Italia presente solo nelle grandi città, soprattutto del nord. Si tratta di mettere a disposizione del cittadino, ma anche delle amministrazioni pubbliche un numero telefonico capace di dare risposte esaustive su tutte le problematiche legate alla salute dell’uomo, degli animali da affezione e su tutto ciò che concerne l’ambiente naturale, compreso il risparmio energetico e l’uso delle energie rinnovabili. Oltre al numero telefonico, è prevista la presenza �sica di uno o due operatori presso la sede di Accademia Kronos a disposizione del pubblico. Tale presenza �sica può essere continua oppure frazionata durante la settimana La struttura dell’Ecosportello è organizzata nel seguente modo:

- Due avvocati ambientali a disposizione telefonicamente dal lunedì al venerdì, mentre di persona sono previsti il mercoledì di ogni settimana; - connessione diretta con l’ADUC per ogni controversia

ta contro il randagismo; - contatto con l’Università della Tuscia per problemi connessi ai parassiti delle piante e degli animali, nonché degli uomini; - promozione di iniziative ambientali educa-

sui diritti del cittadino. A disposizione telefonica dal lunedì al venerdì e con personale una volta alla settimana in sede a Ronciglione, mentre a Viterbo è già presente per tutta la settimana; - collegamento con laboratori certi�cati per analisi delle acque e dei terreni; - consulenza con seri esperti sull’applicazione delle energie rinnovabili (�nanziamenti); -presenza settimanale di esperti sull’ef�cienza energetica dei fabbricati; - un esperto ogni quindici giorni sull’agricoltura ecocompatibile; - collegamento diretto con un veterinario per la cura di animali feriti e per la lot-

tive per e con le scuole; - connessione diretta con esperti di turismo ecologico. Questo (ed altro ancora) viene gestito da due operatori presenti nell’ecosportello dal lunedì al venerdì. Lo scopo di questi operatori è: - fornire risposte esaurienti telefonicamente o dirottare particolari richieste agli esperti speci�ci; - aiutare il pubblico nel redigere documenti atti ad ottenere bene�ci dall’applicazione di regole per il risparmio energeti co,perl’applicazione di strumenti di captazione e produzione energie pulite, per la gestione ecocompatibi-

le dei terreni agricoli; - consigliare il pubblico danneggiato nella salute da comportamenti altrui irregolari, azioni legali; - informare i giovani sulle opportunità di lavoro “verde” in Italia e all’estero. Intanto Accademia Kronos ha messo in cantiere 6 corsi che partiranno a maggio ai quali ci si può già prenotare. - Corso sulla certi�cazione dell’ef�cienza energetica dei fabbricati; - Corso sull’utilizzazione del GPS per scopi naturalistici; Corso sull’applicazione delle energie rinnovabili - le smart grid; - Corso sulla comunicazione verbale e non verbale; Corso d’apprendimento per l’inglese comunitario; - Corso per la gestione delle ludoteche e degli asili infantili. Al momento l’ecosportello di Accademia Kronos è da ora già operativo nel: - controllo e analisi acque contaminate dall’Arsenico e dall’Uranio 238; - uf�cio legale contro gli abusi alla salute umana e all’ambiente; - programma di escursioni naturalistiche formative in Italia e all’estero. L’associazione cerca volontari interessati a partecipare all’apertura di ecosportelli in altre città del viterbese e dello stesso Lazio.

nche quest’anno, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell’invecchiamento dell’Università la Sapienza di Roma, con l’Istituto De Riti e con la partecipazione della Croce Rossa Italiana, l’ANAP e l’ANCOS di Confartigianato promuovono la “Giornata nazionale per prevenzione dell’Alzheimer”, giunta ormai alla sua 5° edizione. Confartigianato, che si pone a sostegno ed al servizio della piccola e media imprenditoria, non ignora che dentro e dietro le imprese operano uomini e donne, persone e famiglie con i loro più immediati bisogni. In questo contesto ha anche anche affrontato il grave problema umano e sociale del morbo di Alzheimer. Domani Confartigianato Persone sarà presente sulle piazze di tutta Italia. A Viterbo, in Piazza dei Caduti (Sacrario) dalle ore 9.00 alle ore 13.00, sarà collocato un gazebo, dove si

provvederà alla distribuzione di materiale informativo ed alla compilazione di questionari di predizione e prevenzione dell’Alzheimer per i cittadini ultra 65 enni. I questionari saranno inviati al Dipartimento di Scienza dell’invecchiamento dell’Università La Sapienza di Roma dove verranno sottoposti all’esame di una equipe di ricercatori �nanziata dall’Associazione Pensionati (ANAP) di Confartigianato. Nel caso in cui, in quella sede, dovesse emergere qualche elemento di allarme, la persona interessata sarà segnalata all’UVA (Unità Valutazione Alzheimer) della ASL di competenza territoriale. Per il ritiro e la consegna del questionario ci si può rivolgere alla sede di Confartigianato di Viterbo, in via Garbini 29/g, il martedì e il giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, o contattare il numero telefonico 0761.337925.

Offerte di Lavoro MAGAZZINIERI, SEGRETERIA, ADDETTI ALLA VENDITA MAGAZZINO CARTACEO A VITERBO RICERCA 3 AMBOSESSI DA INSERIRE COME INSERIMENTO DATI,GESTIONE PRATICHE E DUE ADDETTI AL PUBBLICO, ANCHE PRIMA ESPERIENZA. SOLO TEMPO PIENO. PER COLLOQUIO TEL. 0761/253159 ______________________________ VENDITORE AUTO Concessionaria auto di Viterbo cerca 1 venditore di età minima 20 anni, con conoscenze informatiche e patente di guida. E’ gradita l’esperienza lavorativa nel profilo richiesto. Si offre contratto Enasarco. Riferimento: 3034/B Data annuncio: 29/02/2012 Richiesta: 1 VENDITORE AUTO Settore: Concessionaria auto Sede lavoro: Viterbo Contratto: Lav. Autonomo Titolo di studio: licenza media Requisiti: Età minima 20 anni, conoscenze informatiche, patente di guida. Si richiede disponibilità ad aprire partita Iva. AIUTO PARRUCCHIERA Attività commerciale- parrucchiera donna- cerca 1 aiuto parrucchiera. La candidata si occuperà di supportare la titolare nel fare schampo e tinture. Riferimento: 3276/T Data annuncio: 24/02/2012 Richiesta: 1 AIUTO PARRUCCHIERA Settore: Parruccheria Sede lavoro: Tarquinia Contratto: Contratto apprendistato Titolo di studio: indifferente Requisiti: Residenti in Tarquinia o paesi limitrofi entro i 30Km e non oltre. Patentati e automuniti. Si richiede esperienza nel settore specifico. Tempo determinato pieno con orari distribuiti nell’arco della giornata. PER EVENTUALI CANDIDATURE: Tel. 0761.353252 - 353267 - Fax: 0761.271279 Indirizzo e-mail: lavoro.domanda.offerta@provincia.vt.it


Venerdì 23 Marzo 2012

Viterbo & AltoLazio

primo piano

7

Ieri la visita del Comandante delle Forze Operative Terrestri Generale Roberto Bernardini

L’Antares in partenza per l’Afghanistan di EMANUELE FARAGLIA

U

n timido sole primaverile ed una leggera brezza fresca hanno accarezzato i volti e le divise degli uomini schierati presso l’Area Operativa dell’aeroporto Fabbri in partenza per l’Afghanistan. Uomini - ed una donna - che hanno ricevuto nella mattinata la visita del Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini, il quale, accompagnato dal Generale di Corpo d’Armata Enzo Stefanini, Comandante dell’Aviazione dell’Esercito, ha reso onore allo Stendardo da Combattimento di “Antares” ed ha passato in rassegna i componenti del Reggimento che vanno a sostituire nel teatro di guerra il 5° “Rigel”. Una cerimonia breve, ma molto intensa e particolarmente sentita dai presenti, che ha visto anche la partecipazione di alcuni rappresentanti dell’Anae, la storica Associazione Nazionale dell’Aviazione dell’Esercito. “Sono particolarmente lieto - ha dichiarato il Generale di Corpo d’Armata Enzo Stefanini - che a questa cerimonia di saluto sia presente il decano delle forze armate (l’uf�ciale più alto in grado e quello con il maggior numero di anni di servizio, ndr) Generale Bernardini. Rinnovo i migliori auguri per la vostra attività, ho seguito il vostro addestramento e sono convinto che farete bene. Il mio invito è quello di non considerare la missione come routinaria (molti di loro sono infatti già stati in Afghanistan, ndr) perché

Foto del Nucleo Pubblica Informazione Comando Aves

Sullo sfondo i soldati del Rgt “Antares”, in primo piano lo stendardo, il Comandante Jannella, il Gen. Bernardini ed il Gen. Stefanini il pericolo si nassconde in ogni luogo sia per le dif�cili condizioni che troverete sia per una volontà avversa. Diverse le novità presenti in questa occasione: per la prima volta il Reggimento parte con il suo stendardo, siatene orgogliosi, rispettatelo e rendetegli omaggio; la seconda è rappresentata dall’utilizzo per la prima volta in un teatro operativo dell’NH90 (elicottero multiruolo di ultima generazione), si tratta di una s�da, una nuova macchina che sono sicuro, grazie alla vostra professionalità, farà molto bene il suo lavoro. E’ la prima volta - ha concluso in�ne il Generale Stefanini - che il Comandante delle Forze Operative Terrestri è un pilota e la prima volta che lo stesso ha comandato il vostro Reggimento”. “E’ un giorno di grande emozione e commozione per me - le

parole del Generale Bernardini qui ho trascorso oltre un anno (1996-1998) e si è trattato del periodo più bello sia per l’attività svolta sia per essere stato a capo di una realtà complessa e meravigliosa quale è l’Antares. Con voi parte lo stendardo: non è solo un oggetto per le cerimonie o un simbolo di giuramento, ma rappresenta un riferimento per i momenti più dif�cili e ricorda la natura etica della nostra professione”. Anche il Comandante Bernardini ha ricordato l’importanza della sicurezza: “Troppe volte abbiamo avuto perdite per aver dato per scontate alcune attività. Ogni volta che andate in un teatro operativo è come se fosse la prima volta”. In�ne il saluto agli uomini dell’Anae: “Non degli ex, ma per sempre parte di questa organizzazione”.

Nel pomeriggio il Generale di Corpo d’Armata Bernardini si è recato nella caserma “Gen. R. Bazzichelli” per la sua prima visita uf�ciale al Comando Aviazione dell’Esercito. Durante l’incontro il Comandante dell’Aviazione dell’Esercito, Generale Enzo Stefanini, ha illustrato all’ospite, alla presenza dei Comandanti di Brigata e del suo staff la situazione delle unità alle dipendenze. Sempre nel primo pomeriggio di ieri il primo gruppo del Reggimento Antares è partito per Napoli per poi da lì dirigersi in Afghanistan. A questi uomini ed al Comandante Salvatore Jannella vanno i migliori auguri di buon lavoro, con la speranza che la presenza dello stendardo, Simbolo della Patria e dell’onore militare, sia di conforto e buon auspicio.

Lo stato d’animo di chi parte nelle parole del Caporal Maggiore Mastrofrancesco

E

mozionata, ma consapevole della propria preparazione. E’ apparsa così, poco prima della partenza, il Caporal Maggiore Flavia Romana Mastrofrancesco alla sua terza missione in Afghanistan “la seconda come mitragliere” ci tiene lei a precisare. Impossibile non notare quegli occhi azzurri e quel viso minuto in mezzo a tanti volti maschili. L’unica donna in quel gruppo di uomini, ma solo una delle donne in partenza per l’Afghanistan: “Non ci si fa mai l’abitudine, si è sempre un po’ agitati prima di partire. D’altronde si sa com’è l’ambiente che troveremo: non sai mai quello che può succedere. Personalmente, però, cerco di tranquillizzare i miei familiari”. “Questa volta - aggiunge - è forse ancora più emozionante delle altre perché per la prima volta parto con il Reggimento e lo stendardo (e per la prima volta il comando della Task Force “Fenice”, il distaccamento Aves in Afghanistan, passerà al 1° Reggimento Antares di Viterbo)”.

Ma che rapporto si crea all’interno di un gruppo in procinto di vivere un’esperienza del genere? “Siamo molto legati tra di noi. Tra l’altro io sono l’unica ragazza mitragliere sul Ch e quindi sono anche, diciamo così, coccolata. Tra di noi c’è un rapporto di fratellanza. Quando siamo in azione ognuno di noi è indispensabile”. Una passione nata subito dopo il Liceo, quasi per caso visto che nessuno in famiglia ha scelto la vita militare: “Mi sentivo molto attratta dall’esercito e sono partita volontaria. La mia fortuna è di essere arrivata al Reparto Aves, per me l’Elite dell’Esercito”.


����� � �������� ��� ������� �����������������������

�������������������������� ����������������������������

��

����

���������������������� ���������������������� ��� ����� ������� ���� ������ ������������������ ������ �������������� �� ���� ����������� ���� �� ������������ ���������������������������������� ���� ������������� ��������������� ���� ��� ������ ������������������������������������������������ �������

� ������������������������������������� ���������������������������� � ������������������� ������������������������� �������� �������������������� �����������������

���������������������� ��������������������� ������������������������ ����������������� ������������������������ �������������� ��������������������

��������������������������������������������������������������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������������������������������������������������������������


Venerdì 23 Marzo 2012

regione lazio

Viterbo & AltoLazio

9

Parere favorevole della Commissione Bilancio al Piano per la Ricerca e l’innovazione promosso dalla Giunta

237,5 milioni di euro alle imprese L

a Commissione Bilancio, programmazione economico-finanziaria e partecipazione, presieduta dal vicepresidente Claudio Mancini (Pd), ha dato parere favorevole, a maggioranza, al Piano strategico regionale per la ricerca, l’innovazione e il trasferimento tecnologico 2011-2013, di iniziativa della Giunta regionale, esaminato e approvato in sede primaria dalla XV commissione Sviluppo economico, ricerca e innovazione, turismo. Il Piano destina al sistema produttivo del Lazio 237,5 milioni di euro, premiando quelle componenti della ricerca più dinamiche nell’interazione con le imprese, in particolare attraverso misure a sostegno del capitale umano altamente specializzato. Vengono inoltre rafforzati i distretti ad alta tecnologia, introducendo, accanto ai già esistenti distretti dell’Aerospazio, Bioscienze e dei Beni e attività culturali, il Distretto delle Tecnologie digitali e delle Industrie creative. Settori prioritari di interesse sono quello aerospaziale; chimico-farmaceutico, delle bioscienze e biotecnologie; tecnologie per i beni e le attività culturali; ICT e audiovisivo, Industrie creative; energie

“Sirena d’Oro”: la soddisfazione di Coldiretti per il premio conquistato dalle imprese laziali “

rinnovabili. Le risorse sono in parte di fonte regionale, in parte di fonte comunitaria che vanno ad aggiungersi ad altre risorse di fonte nazionale per il co�nanziamento dell’Accordo di Programma Quadro “Ricerca, innovazione tecnologica, reti telematiche.”. Il Piano dovrà ora approdare nell’Aula consiliare per il via libera de�nitivo. Nel corso della seduta odierna, Mancini ha annunciato il voto contrario del suo gruppo, in quanto trova “inelegante che nel testo di un documento

di natura istituzionale come questo siano presenti giudizi di natura politica”. Dello stesso tenore l’intervento di Ivano Peduzzi (Fds), il quale ha auspicato che il documento arrivi nell’Aula con una formulazione diversa da quella attuale. Presenti, oltre al vicepresidente Mancini, il vicepresidente Andrea Bernaudo (Pdl) e i consiglieri Mario Brozzi (Lista Polverini), Carlo Lucherini (Pd), Pier Ernesto Irmici (Pdl), Ivano Peduzzi (Fds), Francesco Storace (La Destra), Anna Maria Tedeschi (Idv).

Coldiretti Lazio saluta con soddisfazione l’ennesima traguardo per il settore olivicolo della nostra regione”. Così Massimo Gargano, presidente Coldiretti Lazio, commenta il prestigioso riconoscimento raggiunto da due imprese della provincia di Latina che nella categoria “fruttato intenso” hanno raggiunto i primi due posti della graduatoria nell’ambito del premio “Sirena D’Oro”. Si tratta di un primato che testimonia l’eccellenza e gli sforzi profusi dalle imprese laziali del settore che si contraddistinguono per la qualità. Tutto quanto ciò non può che rappresentare un volano in più per il settore che ha bisogno di norme nuove e più incisive come quella presentata ieri nella proposta di legge salva-olio made in Italy nel corso di un’iniziativa promossa da Coldiretti, Fondazione Symbola e Unaprol”. Le imprese che hanno raggiunto il primo ed il secondo posto del podio del prestigioso concorso sono quelle di

Il consigliere regionale del Pd interviene sull’esculsione da Roma Cavalli dell’associazione “Amici del cavallo maremmano e tolfetano” di Blera

Parroncini: “La Birindelli non valorizza le realtà del territorio” “

Sono un testimonial della Tuscia viterbese. Eppure l’assessore Angela Birindelli, che viene proprio da questo territorio, invece di valorizzarlo lo discrimina. Non si spiega altrimenti il suo comportamento nei confronti dell’associazione Amici del cavallo maremmano e tolfetano, arbitrariamente esclusa dall’edizione 2012 di Roma Cavalli”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Pd, Giuseppe Parroncini, che sul tema ha presentato un’interrogazione al presidente Renata Polverini e alla stessa Birindelli.

“L’esclusione – dice Parroncini – non è supportata da alcuna plausibile giustificazione. Eppure l’associazione si è sempre contraddistinta negli anni per la serietà e la professionalità del proprio operato, ricevendo riconoscimenti e premi prestigiosi. Ha inoltre sempre operato nell’esclusivo interesse della promozione delle tradizioni e della storia del mondo equestre, tanto essere una delle poche a poter vantare un proprio allevamento di cavalli”. Gli Amici del cavallo maremmano e tolfetano sono importanti e riconosciuti testimonial della Tuscia viterbe-

se. “Rappresentano il suo patrimonio di valori e vocazioni. L’esclusione da Roma Cavalli 2012 è dunque anche un danno al territorio e alla sua immagine”. Nell’interrogazione, Parroncini chiede alla Polverini e alla Birindelli “le ragioni che hanno portato a questa decisione. Per quali motivo – conclude il consigliere regionale del Pd - si è ritenuto di impiegare soldi pubblici in modo solo parzialmente inclusivo? Una tra le realtà più significative impegnate nella promozione di tale ambito non può essere fatta fuori così”.

Alfredo Cedrone e di Lucia Iannotta, entrambe pontine, anche se, per la cronaca, tra le 54 etichette premiate sono in tutto 6 quelle che operano nel Lazio. La sfida della qualità per costruire un’alleanza tra consumatori e produttori e difendere l’eccellenza del nostro patrimonio olivicolo – ha detto il direttore della sede Coldiretti Lazio, Aldo Mattia – ci vede impegnati con vigore e determinazione poiché è importante arrivare ad avere scritte in etichetta più grandi, fermando i marchi ingannevoli e smascherando i nomi delle aziende che importano olio dall’estero. Tutto quanto ciò abbiamo chiesto di tramutare in legge ed auspichiamo che il percorso si possa concludere in tempi brevi. L’olio di oliva è un simbolo dell’agricoltura laziale che significa anche e soprattutto territorio, cultura, salute e paesaggio al quale tutti quanti noi non possiamo rinunciare – hanno aggiunto Gargano e Mattia - se si vuole tornare a crescere in modo sostenibile”.


ASSOCIAZIONE VOLONTARI ITALIANI DEL SANGUE

6 6 5 0 4 6 6 2 0 90

I

D E I R L E G N E E C T S S O S

Compilando le apposite sezioni Sez.Com. “R.MILIONI” di

730 - UNICO - CUD

Viterbo

90026640566

LE SCELTE “8 e 5 PER MILLE” NON SON0 IN ALCUN MODO ALTERNATIVE FRA LORO

Donare sangue .... fa bene a te stesso, ma .... soprattutto agli altri Avis Comunale Viterbo Via E. Fermi, 15 Tel/Fax. 0761/236914

E-Mail avis.comunale@asl.vt.it www.aviscomunaleviterbo.it


Venerdì 23 Marzo 2012

litorale

Viterbo & AltoLazio

11

TARQUINIA - Prezioso intervento dei volontari della squadra antincendio coordinati dal presidente Alessandro Sacripanti

L’Aeop doma l’incendio alla Civita U

n incendio di medie proporzioni che ha coinvolto sterpaglie e bassa vegetazione si è scatenato mercoledì pomeriggio sulle colline in località La Civita, e subito domato grazie all’intervento dei volontari della squadra antincendio dell’A.E.O.P. Associazione Europea Operatori Polizia. A segnalare le fiamme sono state le Guardie Ittico-Venatorie dell’A.I.P.A. in servizio per alcuni controlli ambientali, che dopo aver avvisato i volontari dell’A.E.O.P. hanno presidiato l’area in attesa dell’arrivo della squadra antincendio. Il tempestivo intervento sul posto dei volontari è stato autorizzato su trasmissione della sala operativa regionale di Protezione Civile. Lo scenario che si mostrava ai volontari era abbastanza evidente, infatti le fiamme e il fumo gia alto si notavano anche da lontano, e le unità di spegnimento sono arrivate sul posto dopo aver percorso alcune impervie strade di campagna. Soltanto grazie alle attente operazioni dei volontari dell’A.E.O.P. Tarquinia diretti dal Presidente Alessandro Sacripanti, si è potuto spegnere

Il “Comitato Mazzola Sindaco” raccoglie consensi per il progetto del “programma condiviso”

T Un’ immagine dell’incendio di sterpasglie e bassa vegetazione che mercoledì scorso ha colpito la Civita l’incendio e bonificare l’intera area, che se fosse stata lasciata andare per il suo corso avrebbe distrutto diversi ettari di vegetazione. “Ringrazio i volontari A.E.O.P. che sono intervenuti per spegnere

l’incendio che si stava estendendo sui campi. Un plauso - aggiunge il Presidente dell’A.E.O.P. Sacripanti - anche alle Guardie Ittiche-Venatorie dell’A.I.P.A. per la segnalazione e la collaborazione

prestata sul posto. Invitiamo chiunque osservi principi d’incendio a segnalarlo alle autorità locali, alla Sala Operativa Regionale al numero 803555 oppure al numero dell’A.E.O.P. 347.6175913”.

anti i cittadini che hanno partecipato all’iniziativa promossa dal comitato “Mauro Mazzola Sindaco”, per conoscere attese e preoccupazioni dei cittadini tarquiniesi. «C’è stata una grande partecipazione. - affermano i responsabili del comitato - Le proposte raccolte saranno esaminate nei prossimi giorni e saranno molto utili per capire quali sono le prio-

rità della popolazione e inserirle così nell’agenda della nuova Amministrazione». Esperienza veramente positiva che il comitato “Mauro Mazzola Sindaco” riproporrà nelle prossime settimane. Saranno inoltre organizzati incontri con tutte le categorie sociali. «Vogliamo che ci sia la partecipazione attiva di tutti i cittadini e di tutte le forze che compongono la nostra comunità, per un ritrovato protagonismo della società civile. – concludono – Vogliamo un programma politico-amministrativo condiviso per proseguire l’ottimo lavoro fatto dall’Amministrazione Mazzola e far continuare lo sviluppo sociale, culturale ed economico di Tarquinia».

TARQUINIA - L’assessore Celli illustra i miglioramenti ottenuti con “Igenio” ed il “porta a porta”

TARQUINIA - Di Simone sostiene La raccolta differenziata supera il 50% l’impiego del fotovoltaico in agricoltura D L

’assessore all’agricoltura Loretta Di Simone ha partecipato al convegno su “La fiscalità connessa alla produzione e al consumo di energia elettrica, con particolare riferimento agli impianti fotovoltaici”. L’incontro è stato organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Civitavecchia, e si è tenuto il 21 Marzo. Negli ultimi anni il problema della produzione di energia sta venendo sempre più alla luce, e va sottolineato quanto la produzione di energia con il fotovoltaico sia aumentata grazie anche agli investimenti delle aziende agricole, diventando un’impor-

tante fonte di reddito alternativa. L’assessore ha espresso la sua convinzione che l’unione tra produzione agricola ed energetica porti i suoi frutti: “Negli ultimi anni tante imprese hanno investito nel solare, coniugando la produzione agricola a quella di energia elettrica con risultati confortanti.”- ha affermato la Di Simone, che ha infine ringraziato l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Civitavecchia, perché svolgono un lavoro serio e in maniera competente, aiutando gli agricoltori nell’ambito delle tematiche fiscali. Daniele Girardi

MONTALTO - Dopo il successo di sabato scorso la Peruzzi è di nuovo pronta al confronto

Paola Peruzzi incontra l’elettorato di Pescia D

opo Montalto, per il candidato a sindaco delle forze del centrosinistra per le amministrative 2012, Paola Peruzzi(nella foto), è arrivato il momento di incontrare l’elettorato di Pescia Romana. L’appuntamento è per le 17,30 di domani a Pescia Romana presso il centro sportivo Oasis. Il “Piano di lavoro per il Comune” approda quindi a Pescia, per quei cittadini che non hanno potuto partecipare all’incontro del 17 marzo. Pur essendo ormai note le priorità del suo programma e i nomi degli uomini e delle donne che compongono la lista “Primavera”, c’è molta curiosità per conoscere ed ascoltare ancora una volta la candidata. Se eletta Paola Peruzzi sarà a la prima donna a vestire la fascia tricolore a Montalto di Castro, una Primavera che porterà cultura e impresa per raccogliere sviluppo e crescita.

ai numeri forniti dal servizio d’igiene ambientale del comune di Tarquinia emergono dati confortanti: innanzi tutto la raccolta differenziata supera il 50%, con un incremento dal dicembre del 2010 del 30%. Nel centro storico con “Igenio” sale all’80%. Nelle zone dove è attivo il porta a porta si attesta oltre il 70%. In seconda analisi, come commenta l’assessore Celli, queste valutazioni forniscono forse la risposta più importate, ossia che i cittadini partecipano attivamente all’attività di riciclaggio, e ne sono sempre più entusiasti, dopo un periodo di diffidenza iniziale e ambientamento fisiologico. I numeri del servizio d’igiene di Tarquinia attestano la città tra le prime nella provincia, e dimostrano quanto sia pulita e virtuosa. “Dal dicembre del 2010” afferma Celli, “Abbiamo più che raddoppiato la percentuale e contiamo di crescere in breve tempo per raggiungere i parametri previsti dalla legge. Sento quindi il dovere di ringraziare i tanti tarquiniesi che ci aiutano quotidianamente a separare al meglio i vari rifiuti.” È molto soddisfatto l’assessore, al quale però non piace adagiarsi sugli allori, e quindi già prospetta dei miglioramenti da apporta-

re al sistema, in particolare per premiare le persone più virtuose nel riciclaggio dei rifiuti. Sono infatti allo studio diverse ipotesi sia per ampliare la raccolta differenziata a tutto il territorio sia verso sistemi innovativi in grado di tracciare qualità e quantità dei conferimenti fino agli impianti di destinazione. “È doveroso ringraziare tutti i cittadini che si impegnano quotidianamente per tenere pulita la città” conclude infine Celli, estremamente soddisfatto di “Igenio”, che unisce semplicità d’uso e rispetto del decoro urbano, avendo tolto i tradizionali cassonetti stradali che deturpavano il centro storico. D.G.

Sopra: l’assessore Sandro Celli; in basso il raccoglitore di rifiuti differenziati “Igenio”


comprensorio nord

12

Viterbo & Venerdì 23 Marzo 2012 AltoLazio

Presso l’orto botanico del Museo Naturalistico del Fiore si andrà in cerca delle erbe di campo commestibili, mentre con partenza da piazza Attilio Lupi si raggiungerà l’Umbria per il trekking tra alcuni dei suoi luoghi più suggestivi

D

omenica 25 Marzo Acquapendente si appresta a festeggiare l’arrivo della primavera con due eventi all’aria aperta dedicati a grandi e piccini per godere delle prime belle giornate dopo il freddo eccezionale dell’inverno appena passato. Presso l’Orto Botanico del Museo Naturalistico del Fiore (Riserva Naturale Monte Rufeno) si svolgerà a partire dalle ore 10.00 l’iniziativa “L’inalsata della nonna: erbe spontanee mangerecce, come riconoscerle e consumarle”. Accompagnati dagli operatori della Cooperativa L’Ape Regina, i partecipanti avranno modo di riscoprire i sapori antichi delle insalate di campo con una passeggiata all’interno dell’ Orto stesso, per cercare e raccogliere le erbe che vivono nei prati in questa stagione, imparando a riconoscerle e ad usarle nei piatti da preparare in casa. Contemporaneamente presso il piccolo centro umbro di Allerona (Provincia di Terni) si svolgerà la passeggiata lungo il percorso “Le Spiagge” rientrante nel calendario trekking Interregionale 2012 “Il piacere di camminare per chi ama lo sport in libertà” che annovera tra i promotori principali l’Ufficio Sport e Turismo del Comune di Acquapendente. Con partenza da Piazza Attilio Lupi alle ore 10.00,

Acquapendente festeggia la Primavera

Domenica due eventi all’aria aperta, “L’insalata della Nonna” e il trekking a “Le Spiagge” il percorso attraverserà alcuni stupendi luoghi del paesaggio umbro: Peccio, Bargiano, Spiagge, Fallo, Bucacce, Fattoria Casanova, Allerona. L’escursione prevede il pranzo al sacco. A partire da questa mattina sono attive alcune linee telefoniche per ricevere ulteriori e dettagliate informazioni sugli eventi. Per quanto riguarda l’itinerario alla ricerca delle erbe di campo presso l’Orto Botanico è possibile contattare la Cooperativa Ape Regina al Numero Verde 800-411834 (interno zero). Mentre per la passeggiata nella location umbra ci si può rivolgere al: 349-5265914. Alla linea telefonica del Comune di Acquapendente (0763-7309206 Sergio Pieri “Mek”) si potranno ricevere ulteriori dettagli sul programma previsto dai vari eventi dedicati al trekking che avranno come ultimo evento in calendario quello di Domenica 28 Ottobre.

Aperte le iscrizioni al corso di lingua cinese promosso da ViviTuscania S

TUSCANIA - Oggi, in Prefettura, la conferenza di Stefano Brachetti

“Archeotuscia” promuove il Museo Diocesano “

Palazzo Donnini A Tuscania”, una conferenza illustrativa sul progetto di costituzione di un Museo Civico-Diocesano in Tuscania, relatore l’architetto tuscanese Stefano Brachetti, del quale l’Associazione Archeotuscia Onlus di Viterbo si è fatta promotrice. Da diversi anni, tra molti cittadini tuscanesi, studiosi di varia estrazione ed “addetti ai lavori”, è nata la consapevolezza che - oltre i tesori archeologici di età etrusco-romana, oltre le due splendide chiese medievali di S. Pietro e S. Maria Maggiore - la Città di Tuscania conservi anche pregevoli memorie della sua storia tardomedievale e moderna. Tesori che oggi vivono in uno stato di precarietà conservativa, quando non sono soggette ad un lento ed inesorabile deperimento o dispersione.

Quindi, sotto l’egida dell’Associazione Archeotuscia Onlus, oggi pomeriggio, alle ore 17.00, presso la Sala Coronas del Palazzo della Prefetura in Viterbo, sarà illustrato a tutti coloro che vorranno intervenire, una prima idea di museo, sperando che sia il primo passo verso la realizzazione di un ambizioso ed importante progetto tanto per la Città di Tuscania che per la Provincia di Viterbo. Da quì l’esigenza di trattare un così importante tema proprio nel capoluogo. Per riuscire a sensibilizzare sia le istituzioni che l’opinione pubblica sull’enorme risorsa di un patrimonio spesso dimenticato, ma che rappresenterebbe un notevole trampolino per il turismo religioso e culturale e perl’immagine dei nostri territori. Un patrimonio che rischia di andare perduto e dimenticato.

ono sempre di più i cinesi che ogni giorno continuano ad arrivare nel nostro paese, per lavoro, per affari e per turismo ed è in netta crecita il rapporto tra l’italia e la Cina. Ormai dobbiamo fare i conti con questa nuova realtà che si è imposta sul mercato e l’economia globale. Confrontarci con la cultura cinese è indispensabile per poter cogliere al meglio le opprtunità che gli scambi con l’oriente ci offrono. Una cultura della quale sappiamo poco o nulla, completamente diversa dalla nostra. Ecco perché l’associazione culturale ViviTuscania propone a tutti gli interessati un corso di lingua cinese. Un corso base, per apprendere i primi ed indispensabili elementi della lingua parlata e scritta che permetterà ai partecipanti di poter riconoscere gli ideogrammi ed intraprendere una conversazione in “mandarino standard”. Il corso è rivolto a tutti coloro che vogliono rimanere al passo con i tempi, agli operatori turistici e commmerciali, ai ristoratori che sempre più spesso si trovano a dover cercare di comunicare con i numerosi cinesi che arrivano in città per turismo. Un fenomeno in crescita, una nuova possibile risorsa economica. ViviTuscania tuttavia non si propone soltanto di curare l’aspetto linguistico, ma

di approfondire la cultura cinese, indispensabile per poterne comprendere appieno anche la lingua. Il corso, della durata di 32 ore, sarà tenuto dalla dottoressa Livia Papacchini presso la sede dell’associazione culturale, a Palazzo Maccabeo Maccabei,in via Lunga n° 7 a Tuscania. Laureata presso la facoltà di Lingue Orientali dell’università La Sapienza di Roma, Livia Papacchini ha insegnato lingua Italiana ed Inglese nella città di Chengdu in varie scuole private e in corsi preparatori interni a due università e ha lavorato presso la Camera di Commercio dell’UE con sede a Chengdu. Il corso si terrà su prenotazione da effettuarsi entro l’8 aprile chiamando il numero telefonico 3274658417 o mandnado un e-mail agli indirizzi: liviapapacchini@libero.it; Livia_8_7@hotmail.com. Per informazioni ci si può rivolgere agli stessi indirizzi riportati sopra. La frequenza delle lezioni, così come i giorni settimanali in cui si svolgeranno, potranno essere concordati direttamente con la dottoressa Papacchini.


Venerdì 23 Marzo 2012

montefiascone

Viterbo & AltoLazio

13

L’assessore Renato Trapè sta lavorando ad alcune idee-progetto che cambierebbero radicalmente la città

Centro direzionale, polo scolastico e porto turistico di MICHELE MARI

Un cittadinio solleva su un noto network il problema del fumo all’interno degli uffici comunali

U

n centro direzionale unico dove concentrare tutti i servizi pubblici, un porto turistico al lago, ed un polo scolastico a Villa Cardinal Salotti. Sono questi alcuni dei progetti-idea a cui sta lavorando intensamente l’assessore alla cultura Renato Trapè. “La prima idea -spiega l’assessore- è quella di creare un centro direzionale unico dove concentrare tutti i servizi pubblici di Monte�ascone, dalla Pretura, alla Posta, a tutti i vari servizi dislocati nella città. Il luogo più idoneo ed opportuno per costruire un immobile sarebbe nella scarpata sottostante l’ospedale e soprastante il Campo Boario. Così facendo si costruirebbe un centro in un’ area che attualmente è abbandonata. Così facendo anche il Campo Boario sarebbe sfruttato al cento per cento come parcheggio. Per poter realizzare il progetto basterebbe un project �nancing con fondi da parte dei privati e realizzare queste strutture”. “Nella mia idea -continua Renato Trapè- bisognerebbe inglobare nel progetto la torre dell’ascensore che attualmente collega Campo Boario con il piazzale dell’ospedale. Questo progetto, se realizzato, rimarrebbe nella storia della città come un’ opera unica e che sfrutterebbe un’area abbandonata come la scarpata e darebbe maggiore funzionalità al Campo Boario e all’ascensore”. L’assessore Renato Trapè aggiunge: “Per migliorare l’accessibilità del Campo Boario basterebbe bitumare la scali-

U

nata che dall’ospedale porta al Campo Boario. Data la grandezza della strada le auto ci passerebbero tranquillamente senza problemi. Così facendo le auto dalla via Verentana sarebbero collegate con il Campo Boario. Si incrementerebbe solo con questa opera di circa 20% il suo utilizzo; l’opera del centro direzionale, non è assolutamente facile da realizzare, specialmente in breve tempo, ma va pensata e progettata perchè darebbe una svolta al paese”. Per quanto riguarda il progetto di creare un porto turistico presso il lungolago l’assessore Trapè spiega: “Tutti i paesi del lago hanno un porto. La sua realizzazione cambierebbe di molto in senso

positivo il nostro lungolago. Infatti il nostro litorale è uno dei più lunghi, circa 7 chilometri, ed abbiamo ancorate più barche di tutti gli altri paesi; ammontano a circa 300 e sono appunto ancorate in maniera precaria. L’impatto di un porto è sicuramente molto minore rispetto alle barche ormeggiate in modo disordinato con il gancio al gavitello. Un porto migliorerebbe l’utilizzazione per l’utenza, la quali�cazione turistica e vi sarebbe maggiore ordine. Inoltre va considerato tutto l’indotto che segue la costruzione di un porto; verrebbero �nalmente realizzati anche idonei ed adeguati parcheggi per le auto. Già ci sono persone disponibili a realizzare il progetto

del porto”. Per quanto riguarda la realizzazione di un polo scolastico l’assessore Trapè aggiunge: “L’idea è quella di spostare tutte le scuole di ogni ordine e grado presso i locali di Villa Cardinal Salotti e vendere tutte gli stabili comunali delle scuole. Così si creerebbe un polo scolastico, una sorta di campus, al tempo stesso fuori e dentro il paese con molti servizi intorno”. Progetti utilissimi che darebbero un nuovo volto alla città ma alcuni dif�cilmente realizzabili come l’immobile al Campo Boario, idea che va avanti dagli anni settanta, e la collocazione delle scuola a Villa Salotti di cui la proprietà è della Curia di Viterbo.

n cittadino, M.M. sul gruppo del comune di Facebook, interviene sulla presunta puzza di fumo ed utilizzo di sigarette negli uf�ci pubblici. “Posso fare una domanda a tutti??? Ma gli uf�ci del comune -scrive il cittadino su facebook- sono uf�ci pubblici o no??? Perché se sono pubblici, aperti al pubblico vorrei fare i complimenti a tutti quelli che li usano....complimenti per la bella e fragorosa puzza di fumo che si sente appena si entra e poi vedere le cicche in terra negli angoli dei corridoi....non ha prezzo!!”. Il cittadino inoltre spiega: “Ho girato quasi tutto il comune e sia nel piano dell’uf�cio del sindaco che sopra dove sono i vari geometri, aria irrespirabile tipo

bar anni 70-’80 le cicche le ho viste sotto dove sono gli uf�ci dell’anagrafe (credo!) nell’angolo dove iniziano le scale. Mi dispiace solo di avere un telefono che non fa foto! Ma sulla puzza di fumo basta entrare e fare un giro per i piani. Ma se ciò è permesso chiedo subito scusa ma se non è così sono pronto per una crociata...”. Nella lunga sequela di risposte alcuni cittadini hanno invece difeso gli impiegati del comune, mentre altri li hanno accusati di fumare. Una cittadina, C.B. ha inoltre ha scritto: “Confermo! Ho visto personalmente molti impiegati fumare in mia presenza nell’orario di uf�cio…ma non dovrebbe esserci un garante del controllo con relativa sanzione??? Eh si eh?”. M.M.

Nel gennaio 2008 una concittadina aveva subito dei danni da un sinistro

Comune resiste in giudizio su un atto di citazione per risarcimento

I

l sindaco è stato autorizzato dalla giunta a resistere al giudizio avverso l’atto di citazione presso il tribunale di Viterbo prodotto dalla signora N.F. la delibera di giunta numero 42 del 5 marzo ha stabilito questa decisione. Nell’atto si legge: “Premesso che data 11/

01/2011, prot. n. 455, è pervenuto l’atto di citazione della Sig.ra N.F., con il quale chiede il risarcimento dei danni subiti a causa di un sinistro avvenuto in data 04/01/2008, lungo Via Verentana” si è “ritenuto necessario resistere all’atto di citazione”. Per questo si è deliberato “di opporre resistenza all’atto di citazione prodotto dalla Sig.ra N.F. presso il Tribunale Civile di Viterbo - Sez. di Montefiascone - pervenuto in data 04/01/2011 prot. n. 455” e di “incaricare il responsabile del I settore agli adempimenti conseguenti al presente atto, compresa la nomina di un legale di fiducia per la difesa del Comune”. M.M.

‘Verbo Incarnato’ ancora vincente al Clericus Cup 2012 C

ontinua la striscia positiva per la squadra del “Verbo Incarnato” nella Clericus Cup 2012. La squadra di Montefiascone guida il girone C con 5 punti.

Dopo il 2 a 0 al “Collegio Pio Brasiliano” nella gara stagionale, la squadra montefiasconese, domenica scorsa, ha vinto 6 a 4 dopo i calci di rigore contro il Collegio Pio Latinoamericano. La partita era finita 3 a 3 ma dopo i calci di rigore ad avere la meglio è stata la squadra montefiasconese. L’ultima gara del girone verrà disputata dai seminaristi ospitati a Montefiascone nel seminario Barbarigo contro l’altra compagine viterbese l’Istituto Teologico San Pietro. Quest’ultimo ha nel girone

un solo punto. Ecco l’elenco dei giocatori della squadra del Verbo Incarnato di Montefiascone: Danilo Maiella, Andrea Bersanetti, Gregorio Ansaldi, Orsù Saidscoiev, Diego Ibarra, Tito Paredes, Simon Willis, Andrés Bonello, José Ansaldi, Geovanny Arbelaez, Martin Villagran, Pavlò Burkov, Nicolas Grace, Mikail Petrov, Mattias Bressan, Osmond Omeye, Agustin Prado, Mario Da Silva, José Dominguez, Jesus Segura, Giuseppe Calvano, Marco Pasqualotto, Kennedy Stephen. Lo staff dirigenziale è composto da Emad Assad e dall’allenatore Orazio Cangialosi. Da ricordare che la Clericus Cup, giunta alla sua sesta edizione, è il campionato di calcio a 11 pontificio riservato a sacerdoti e seminaristi organizzato dal Centro Sportivo Italiano, con il patrocinio dell’Ufficio sport della Cei e del Pontificio Collegio per la Cultura del Vaticano. M.M.


vetralla e cimini

14

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 23 Marzo 2012

VILLA SAN GIOVANNI - Il sindaco Giulianelli commenta la protesta andata in scena sabato scorso

“Per l’antenna il funerale del buon senso” di EMANUELE FARAGLIA

D

opo le polemiche dei giorni scorsi sulla famosa antenna da installare a Villa San Giovanni stavolta a parlare è il sindaco Mario Giulianellli. “Sabato scorso - dice il primo cittadino - si è svolta a Villa San Giovanni in Tuscia una manifestazione contro la decisione dell’Amministrazione comunale di installare sul proprio territorio un’antenna per la telefonia mobile. Promossa da un Comitato di cittadini presieduto dall’instancabile ex sindacalista Aurelio Speranza, che ogni giorno sforna una nuova Associazione, la manifestazione si è rivelata un clamoroso flop.

Circa una quarantina di cittadini residenti, più qualche altro simpatizzante o ospite invitato per fare numero, si sono cimentati in un poco entusiasmante corteo che si è sviluppato per alcune vie e piazze del paese. Al grido “No alle antenne sulle nostre teste”, il nostrano “Masaniello” promotore dell’iniziativa, accompagnato dai v e c c h i amministrat o r i comunali, oggi relegati all’opposizione, si è cimentato in una poco riuscita manifestazione che ha sollevato più l’ilarità che l’interesse dei cittadini. Vecchi amministratori dalla memoria corta che si sono dimenticati rapidamente del fatto che

“Promossa da un comitato guidato dall’ex sindacalista Speranza, la manifestazione si è rivelata un flop”

sono stati loro i primi a far installare sul nostro territorio una analoga antenna, con la sola differenza che quella che sarà installata a breve sarà realizzata su un’area di proprietà comunale e porterà un beneficio economico alle casse comunali mentre quella fatta installare da loro è stata costruita sui terreni di proprietà, guarda caso, di uno strettissimo familiare dell’allora tecnico comunale che incassa oggi circa 14.000 € di canone annuo, vecchio tecnico comunale che, senza alcun pudore, era presente anche lui al corteo contro le antenne. Corteo che era chiuso da uomini e donne di nero vestiti, mesti nel portamento e con la testa china, che sembrava partecipassero più che ad una manifestazione di protesta ad un funerale. Il funerale del buon senso”.

A Soriano si parlerà di risorse RONCIGLIONE - Diffuso un manifesto dal titolo “Vergogna” indirizzato all’attuale giunta e sviluppo della Tuscia É C previsto per martedì 27 marzo alle ore 10 presso la Sala Consiliare del Comune di Soriano nel Cimino l’incontro pubblico dal titolo “Punti di fuga: seconda giornata di studio sulle risorse e le prospettive della Tuscia”. Diversi ed interessanti i temi da dibattere: la fruizione e la tutela dei beni archeologici, lo studio ed il recupero dei centri storici, le risorse agricole e il consumo del suolo, il piano casa e lo sviluppo sostenibile. I temi specifici saranno sviluppati con particolare riferimento alle prospettive offerte da risorse logistiche come il Porto di Civitavecchia e le straordinarie risorse storico-ambientali del territorio.

Nel corso dei lavori saranno esaminati i termini di riapertura della presentazione di proposte nell’ambito del PRUSST della Tuscia e le possibili interazioni con il Piano casa della Regione Lazio, alla luce delle caratteristiche di riqualificazione e di sviluppo sostenibile richieste alle iniziative. L’incontro, al quale interverrà il Vice Presidente della Regione Lazio On. Luciano Ciocchetti, è aperto ad amministratori, tecnici, imprenditori ed operatori del settore. Faranno gli onori di casa Fabio Menicacci, Sindaco di Soriano nel Cimino, e l’architetto Francesco Correnti , Direttore Generale dell’Ufficio Consortile Interregionale della Tuscia.

Lazzaroni e Casani sparano a zero su Sangiorgi di ELISABETTA GIOVANFORTE

on un manifesto firmato dall’ex coordinatore del PDL Bruno Casani e dal Capogruppo di “Ronciglione al centro” Pietro Lazzaroni, dal titolo “Vergogna” è iniziata la guerra tra gli esponenti del centro destra, fino a pochi mesi fa uniti nel PDL. Il manifesto, di sicuro impatto sull’opinione pubblica, critica la firma della delibera con cui si è spostato un dipendente del Comune da un Ufficio all’altro. Niente di eclatante se il suddetto dipendente non fosse Ferrero

Federici, fratello di Giovanni Federici, il Consigliere di maggioranza dissidente sin dai primi tempi della legislatura a firma Massimo Sangiorgi, per disaccordi interni con lo stesso. Casani e Lazzaroni sparano diretti contro Sangiorgi, Bigi, Marzoli, Casano, Citti, Provinciali e Duranti per “...aver leso la dignità personale del signor Ferrero Federici, nonchè la sua salute psico-fisica....ligio dipendente dell’Ufficio anagrafe per anni ed opra prossimo alla pensione, ora spo-

È iniziata la guerra tra esponenti del centrodestra fino a pochi mesi fa uniti nel Pdl

stato all’Ufficio dei Vigili Urbani.... subendo una chiara azione ritorsiva, un provvedimento che va ad indebolire l’ufficio anagrafe in un momento in cui, in vista delle prossime elezioni comunali, al contrario, dovrebbe essere potenziato”. E dalla “vergogna” del titolo a caratteri cubitali, i dissidenti del PDL non sono da meno nella chiusa “....tra pochi giornni questi gentiluomini” ovviamente fanno cenno ai summenzionati consiglieri, “verranno nelle vostre case a chiedere il voto per acquisire il potere ed utilizzarlo per questi scopi meschini, accoglieteli come meritano”. Parole pesanti che sembrano uscite da bocche di altra estrazione politica. Intanto i cittadini, atten-

ti spettatori del teatrino politico, stanno traendo le somme sulle preferenze. Niente di buono neppure in casa PD dove le primarie hanno di fatto spaccato gli orientamenti e c’è chi parla di voto pilotato addirittura sulla popolazione di stranieri presente a Ronciglione.

Oggi a Caprarola discussione del bilancio Approvata la proposta di ordine del giorno presentata dall’associazione di categoria di previsione 2012 in consiglio Ronciglione e Coldiretti a tutela del “Made in Italy” U L n consiglio comunale dal ricco ordine del giorno quello in programma a Capra rola oggi a pa rtire dalle ore 15.30. Da segnalare soprattutto la discussione sul bilancio di previsione 2012 - tra gli atti più importanti di un’amministrazione comunale - la modifica al regolamento della Tarsu e l’approvazione del regolamento Imu. In discussione, inoltre, la compartecipazione comunale all’addizionale Irpef e la determinazione dei criteri per la raccolta differenziata. Non meno importante, infine,

l’approvazione del regolamento per la realizzazione di impianti per la produzione di energia

elettrica da fonti rinnovabili (biomasse), oggetto di discussione politica nelle ultime settimane.

a Giunta comunale di Ronciglione nei giorni scorsi ha approvato la proposta di ordine del giorno presentata dalla Coldiretti di Viterbo e �nalizzata alla condivisione, da parte dell’amministrazione cimina, dell’azione portata avanti dall’associazione di categoria a tutela del vero “Made in Italy” agroalimentare. L’ordine del giorno tende altresì a contrastare il sostegno �nanziario pubblico, in particolare da parte della Simest (Società italiana per le imprese all’estero, controllata dal Ministero dello Sviluppo economico), di iniziative imprenditoriali �nalizzate a commercializzare sui mercati esteri prodotti contraddistinti da “italian sounding” (prodotti contraffatti che invadono i mercati internazionali, utilizzando

un nome che “suona italiano”: classico esempio il nome Parmesano o Parmesan). La Giunta comunale, si legge nella delibera, condivide le motivazioni ed i contenuti della proposta di ordine del giorno “in quanto motivata anche dalla necessità di tutelare gli interessi delle imprese della �liera agroalimentare del Comune di Ronciglione. L’Italia è il Paese dei

primati nell’agroalimentare e la diffusione dei prodotti che traggono in inganno circa la vera origine geogra�ca realizza un evidente danno all’immagine della produzione agroalimentare nazionale”.


Venerdì 23 Marzo 2012

comprensorio sud

Viterbo & AltoLazio

15

VASANELLO - Si terrà domenica il Raduno interprovinciale al quale parteciperanno circa trecento cappelli piumati

Cresce l’attesa per i bersaglieri di SIMONA TENENTINI

SABATO 24/03/2012

V

asanello si prepara ad accogliere, a suon di fanfara, l’arrivo di circa trecento bersaglieri. Si terrà domenica prossima, un appuntamento molto importante: il “Raduno interprovinciale” denominato Festa del Papà. L’evento è stato organizzato dalla sezione locale dell’associazione nazionale Bersaglieri, in collaborazione con l’Università Agraria ed il Comune di Vasanello. Sarà dedicato alla memoria del fondatore, ill generale Alessandro La Marmora, e si prospetta come un’iniziativa di notevole rilevanza. Parteciperanno, infatti, tutte le sezioni della provincia di Viterbo: Bagnoregio, Civita Castellana, Corchiano, Montalto di Castro, Nepi, Tarquinia, Torre Al�na, Tuscania, Vetralla e Viterbo ed, inoltre, anche delle sezioni da fuori provincia: Piombino, Ladispoli, Latina e Marcellina. Tra le autorità, invece, saranno presenti: il presidente regionale, bers. Gen. Renzi Ottavi, alcuni consiglieri regionali e nazionali ed il pre-

Ore 17.00 Messa in ricordo di tutti i bersaglieri, Benedizione nuovo labaro Chiesa s. Maria DOMENICA 25/03/2012 Ore 08.30: Arrivo radunisti Ore 09.30 Ammassamento in via Mazzini Ore 10.00 Alzabandiera, Deposizione corona monumento caduti, Allocuzione autorita’ presenti Ore 10.40 S�lata �no al monumento del Bersagliere Deposizione corona, Lettura preghiera del bersagliere Ore 11.30 Continuo s�lata per le vie del paese Ore 12.30 Fanfare in piazza Ore 13.00 Rancio cremisi Ore 17.00 Concerto in piazza fanfare Ore 18.00 Ammaina bandiera sidente provinciale cav. Menghini Giovanni, di Viterbo. Rallegreranno la giornata le fanfare di Viterbo e Torre Al�na. Un evento, insomma, di assoluta rilevanza, che Vasanello è onorato di ospitare e che va a coronare il costante

impegno della sezione locale dei bersaglieri, che da sempre si contraddistingue per la partecipazione e l’assiduità con la quale, tutti gli anni, partecipa ai vari appuntamenti anche a livello nazionale. Per la cronaca, l’ultimo

raduno che si è tenuto a Vasanello risale a molti anni fa, precisamente al 9 maggio 1999. In quell’occasione venne anche inaugurato il Monumento al Bersagliere in via Matteotti.

ORIOLO ROMANO - Saranno presentate le attività e le iniziative rivolte ai giovani

L’associazione Juppiter incontra i cittadini S

tasera alle ore 18 presso la palestra polifunzionale del nuovo centro anziani, l’Associazione Juppiter incontrerà la comunità di Oriolo, presentando le proprie attività e in particolar modo i progetti ri-

volti alle giovani generazioni. L’associazione, con sede storica a Capranica, �glia di Fondazione Exodus di Don Mazzi, da ormai 20 anni opera su molteplici settori, offrendo servizi davvero importanti e molto apprezzati. All’interno del nostro distretto sanitario infatti, l’Associazione ha svolto �no a giugno scorso il progetto MondoBrillante, offrendo assistenza ai numerosi stranieri che recentemente hanno preso residenza nel nostro paese. In passato inoltre l’Associazione ha curato il progetto IntegrAzione, rivolto alle scuole primaria e secondaria, ripartito tra l’altro proprio nelle ultime settimane.

Per ciò che riguarda le opportunità dedicate alle giovani generazioni, Juppiter già l’anno scorso ha coinvolto diversi ragazzi negli stage formativi Movin’Up. Alcuni dei ragazzi coinvolti in quella esperienza partecipano adesso in modo attivo al progetto distrettuale Up, oggi attivo ogni venerdì presso la nostra biblioteca attraverso lo sportello Informagiovani, un’importante strumento che, insieme con un sito dedicato e con una serie di attività che con cadenza regolare attraversano l’intero distretto, cerca di aiutare ragazze e ragazzi nella scelta dei propri percorsi formativi e lavorativi. Non si può non ricordare

in�ne il grande lavoro che Juppiter svolge attraverso il progetto Special per ciò che riguarda le attività di sostegno dedicate ai ragazzi diversamente abili. Oggi pomeriggio quindi, alla presenza di alcuni dei volontari che operano con l’Associazione, la Juppiter presenterà in maniera innovativa le proprie attività e i propri progetti, legati, oltre che alle tematiche della cultura e dell’integrazione, anche al mondo della musica e a quello dello sport, dove Juppiter Sport coinvolge con le proprie attività ragazze e ragazzi di tutto il distretto. Per info http:// www.juppiter.it/“

SORIANO NEL CIMINO - Alessandro Troili è stato selezionato per partecipare al seminario di Roma

Il vicesindaco al corso sulla “Governance locale” I

l Vice Sindaco di Soriano nel Cimino Alessandro Troili è fra gli amministratori locali selezionati per partecipare alla IV edizione del corso di formazione gratuito “Governance locale ed Unione europea” promosso dal P.O.R.E (Progetto Opportunità delle Regioni in Europa) in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il D.I.P.E.S. (Dipartimento Istituzioni pubbliche Economia e Società) dell’Università “Roma Tre”, l’UPI (Unione Province Italiane) e l’Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani). I dati confermano l’elevato interesse da parte di Sindaci, Assessori e Consiglieri dei Comuni e delle Province a partecipare al progetto formativo. L’aula, infatti, sarà composta da ammi-

nistratori provenienti da tutt’Italia con 18 regioni rappresentate oltre la provincia autonoma della Valle d’Aosta. Dato particolarmente rilevante è che un terzo degli amministratori selezionati è rappresentato da donne. Il programma didattico prevede lezioni a Roma presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Roma Tre ed uno stage �nale di tre giorni presso le istituzioni comunitarie a Bruxelles. Il corso di formazione sarà inaugurato il 22 marzo 2012 con un seminario su “Il mercato unico europeo tra due crisi: stabilità �nanziaria e legittimazione democratica”, che si terrà presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei ministri a Roma

Per l’appuntamento di domenica tutti i cittadini sono invitati ad esporre alle �nestre delle proprie abitazioni, la bandiera tricolore. Ecco, nel dettaglio, il programma del Raduno Interprovinciale:

Durante la manifestazione, in orario mattutino e pomeridiano, su prenotazione, sara’ possibile visitare il castello Orsini di Vasanello e la mostra di armi leggere messe a disposizione del polo mantenimento armi leggere di Terni (ingresso libero) .

CIVITA CASTELLANA Riforma lavoro, Sel invita alla mobilitazione I

l circolo Sel di Civita Castellana invita alla mobilitazione. “SEL invita le lavoratrici ed i lavoratori a richiedere ai loro sindacati – in primo luogo Cisl e Uil – di unirsi alla mobilitazione generale proclamata dalla CGIL contro la ennesima riforma del mercato del lavoro, peggiorativa delle condizioni dei lavoratori e dei disoccupati, voluta e applaudita dai precedenti ministri del governo del centrodestra, portata a compimento dai “ministri tecnici” straricchi di centrodestra. La sostanziale cancellazione dell’art. 18 – tale è la previsione di una tutela reale, cioè con reintegrazione nel posto di lavoro soltanto in caso di riconosciuto licenziamento discriminatorio, che mai un imprenditore suf�cientemente furbo utilizzerà – attraverso al licenziabilità libera per motivi economici (cioè SEMPRE stando all’epoca di crisi che viviamo) estenderà la condizione di ricattabilità e precarietà a tutto il modo del lavoro. Quali scenari possibili? I motivi economici porteranno a licenziare gli anziani, essendo il loro trattamento economico svantaggioso per le aziende, soppiantati da contratti atipici con personale più giovane e meno pagato; poi si troverà modo di licenziare i lavoratori fastidiosi, quelli, magari che fanno rispettare la dignità ed

i diritti dei lavoratori. Gli iscritti o i simpatizzanti dei sindacati �logovernativi, penseranno di stare al sicuro. Niente di più sbagliato: l’esperienza insegna che verrà il momento in cui anche la presenza di questi baciapantofole diventerà economicamente sconveniente per il loro padrone. Menzognera ed insostenibile per irragionevole diseguaglianza sarebbe poi la previsione della cancellazione dell’art. 18 soltanto per il lavoro privato ed il mantenimento dell’art. 18 soltanto per il pubblico impiego. Occorre un sussulto di dignità e di coscienza: quando i ricchi vanno al Governo le loro politiche tutelano SEMPRE i loro interessi, MAI gli interessi della classe lavoratrice, né dei ceti popolari...Torniamo a chiedere al Consiglio Comunale di Civita Castellana, ma anche degli altri Comuni del distretto industriale, di aprire una discussione su queste modi�che dannose per il mondo del lavoro, approvando ODG di aperta critica delle modi�che della norma di civiltà di cui all’art. 18 e approvando la costituzione di FONDI DI SOLIDARIETA’ per sostenere le MOBILITAZIONI E LE INIZIATIVE di quanti perderanno ore di lavoro per partecipare alla mobilitazione in sostegno di questa norma di civiltà.


orvieto eventi

16

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 23 Marzo 2012

Ad Allerona trekking interregionale in collaborazione con il vicino Comune di Acquapendente P

resso il piccolo centro umbro di Allerona si svolgerà domenica la passeggiata lungo il percorso “Le Spiagge” rientrante nel calendario trekking Interregionale 2012 “Il piacere di camminare per chi ama lo sport in libertà”. Tra i promotori principali, la proloco e il comune di Allerona insieme all’Ufficio Sport e Turi-

smo del comune di Acquapendente (VT). Con partenza da Piazza Attilio Lupi alle ore 10.00 il percorso attraverserà alcuni stupendi luoghi del paesaggio umbro: Peccio, Bargiano, Spiagge, Fallo, Bucacce, Fattoria Casanova, Allerona e prevede il pranzo al sacco. A partire da ieri mattina sono attive alcune linee info per

ricevere ulteriori informazioni particolareggiate sugli eventi. Per la passeggiata nella location umbra il 349-5265914 o presso il Comune di Acquapendente (0763-7309206 Sergio Pieri “Mek”) si potranno ricevere ulteriori dettagli sul programma previsto dei vari eventi-trekking che si protrarranno sino al 28 ottobre 2012.

Stasera Maurizio Battista con ‘Sempre più convinto anzi convintissimo’, domenica il musical con Corrado Tedeschi

Doppio appuntamento nel week end del Mancinelli L

a programmazione del Teatro Mancinelli prosegue stasera alle ore 21 con l’attesissimo spettacolo di Maurizio Battista “Sempre Piu’ Convinto…anzi Convintissimo”. A due anni di distanza - il pubblico del Mancinelli lo aveva applaudito nel 2010 nel suo esilarante “Faccio tutto da solo” - il comico torna ad Orvieto per conquistare nuovamente gli spettatori con i suoi ammiccamenti convincenti, le sue passioni eloquenti, la sua voce graf�ante che torna in scena per snocciolare le sue “esasperate verità”. Sempre più convinto…anzi convintissimo è il one man show che ripercorre la sua carriera dagli esordi, da quando cioè si esibiva nei locali della capitale dove sono nati i suoi cavalli di battaglia. Con la sua naturalezza e il suo innato carisma, Battista snocciola fatti di vita reale, ma così reali da risultare paradossali, e quindi di una comicità incontenibile. Attraverso pezzi esilaranti nel suo one man show ci parla del suo passato, dell’infanzia, raccontando perché ha iniziato a fare il comico, quando - e soprattutto come - questa passione sia diventata il suo lavoro. Ed è così che incanta il suo pubblico, con uno spettacolo fatto di battute, frecciate e racconti diretti, semplici ed ef�caci. Da romano DOC, ci racconta come - per forza di cose – ha dovuto af�nare le armi dell’iro-

nia e della comicità proprio per salvarsi dallo spirito sarcastico e cinico del pubblico romano e di quanto fosse dif�cile esibirsi nei locali che si tramutavano spesso in vere e proprie trincee.

Passando da un’epoca all’altra, e da una risata all’altra, il pubblico scopre la vera anima di Maurizio, l’uomo che ci fa sorridere ma anche l’uomo che ci fa commuovere.

Uno spettacolo con una comicità verace, spontanea, mai costruita attorno a un copione o ai tempi scenici. Esilarante, imprevedibile, nella sua comicità “a braccio” Battista dialoga continuamente con il pubblico come se tutti gli spettatori fossero vecchi amici. Due ore e mezza di sane risate in compagnia di uno dei più bravi cabarettisti italiani. Con lo spettacolo Sempre più convinto…anzi convintissimo (in collaborazione con AR Spettacoli di Alessandro Rossi) viene recuperato lo show di Maurizio Battista non andato in scena l’11 febbraio scorso a causa del maltempo. Appuntamento, invece domenica alle ore 17,00 con il musical. Due interpreti d’eccezione come Corrado Tedeschi e Lorenza Mario porteranno in scena “Le Relazioni Pericolose”. Originale rivisitazione in chiave musical dell’omonimo romanzo di Choderlos de Laclos da cui è tratto anche un famosissimo �lm Premio Oscar di Stephen Frears, Le Relazioni Pericolo-

se parla di un libertino a metà tra Don Giovanni, collezionista senza scrupoli di giovani donne, e il poeta Casanova. Siamo nella Francia pre-rivoluzionaria, dove si sviluppa un intreccio perfetto e a tratti morboso di tradimenti, passioni, s�de e memorabili notti d’amore, nella cornice delle note diseguaglianze sociali dell’epoca. Un testo di pura evasione, dove musica e parole, danza e duelli rendono lo spettacolo godibilissimo, grazie alla partecipazione di artisti completi, cantanti, attori e ballerini. In scena, accanto al Visconte Sébastien di Valmont (Corrado

Tedeschi) e Madame Marie de Tourvel (Lorenza Mario), gli altri personaggi sono interpretati da Anna Vinci, Rossella Vicino, Giulia Fiume, Emanuele Lucas, Goffredo Maria Bruno e Camilla Maffezzoli, mentre fanno parte dell’ensemble Ambra Amari, Gian Maria Giuliattini e Manuel Caruso. L’adattamento del testo e la regia sono di Giovanni De Feudis, le musiche originali di Alessandro Mancuso, le coreogra�e di Alessandro Foglietta, le scene di Andrea Bianchi. Per ulteriori informazioni www.teatromancinelli.it. Tel. 0763.340493

A Fabro Scalo la presentazione del libro in dialetto di Silvana Pagnotta Domani si chiude il primo ciclo degli incontri di ‘Venti Ascensionali’

‘Venite a vejia’ un’opera di vita quotidiana Al Museo Greco, ‘che vuol dire guarire?’

S

i svolgerà questo pomeriggio, alle ore 16.30, presso

il centro anziani “La meglio gioventù” di Fabro Scalo in Via del C a m p o S p o r t i v, la presentazione del libro di poesie scritto da Silvana Pagnotta dal titolo “Venite a vejia!”. Si tratta di una raccolta di versi in dialetto locale che narrano episodi vissuti

dall’autrice dal secondo dopoguerra ai giorni nostri. Storie bucoliche, di vita contadina, fatte di lavoro nei campi e vita nel borgo, �no a fatti più recenti, con le dif�coltà di tutti giorni e le gioie della vita familiare. Il ricavato delle vendite (oltre la metà delle copie della prima edizione sono già state prenotate) verrà totalmente devoluto in bene�cenza. I bene�ci di quest’opera meritoria se li divideranno all’associazione “Mani Amiche” di Sarteano (SI) e l’Unicef. Tutta la cittadinanza è invitata a prendere parte alla presentazione dove sarà presente l’autrice che personalmente reciterà alcune delle poesie contenute nella raccolta.

S

i conclude a Orvieto, con il quarto prologo, il primo ciclo di incontri di Venti Ascensionali 2012 previsto sulla rupe. La manifestazione proseguirà, nell’ultima decade di aprile, presso gli spazi messi a disposizione dalla Cantina Cardèto. Domani, sabato 24 marzo, alle ore 17,30 al Museo Emilio Greco di Piazza Duomo il tema: che vuol dire “guarire”? Conversazione con Walter Procaccio psichiatra, psicoterapeuta, docente a contratto di Psicoterapia Breve all’Università di Chieti e Felice Cimatti docente di Filoso�a del Linguaggio e della Mente all’Università della Calabria e uno dei conduttori di Fahrenheit, Rai Radio 3 - Introduce Tiziana Frellicca Psicologa e Psicoterapeuta. Un’iniziativa a cura di Amleto in viaggio, l’ingresso sarà libero.

Ammalarsi e guarire erano un tempo concetti dai con�ni nitidi: o si stava di qua o si stava di là sperando di tornare di qua. I medici si dicevano uomini di scienza perché studiavano e conoscevano gli intimi meccanismi dell’ammalarsi e del guarire. La storia dell’umanità, almeno quella occidentale, ha favorito quell’insidiosissimo appuntamento fra tecnologia e dolore, fra tecnologia e paura, che hanno preso a nutrirsi reciprocamente. Ciò ha sicuramente aumentato, e di molto, le possibilità di vivere meglio e più a lungo ma ha anche drogato la cultura del diritto, del dolore, e della scon�tta. La medicina e i medici, con le loro enormi

potenzialità in mano diventano sempre più uomini etici e di cultura quasi sempre senza saperlo. E questo è pericolosissimo. Quel rassicurante modello del secolo scorso si è così stropicciato �no a dissolversi nella vertigine di prevenzioni in�nite, cure in�nite, cronicità in�nite e salute assoluta. Un �losofo e uno psichiatra si confrontano su questi temi


almanacco

18 NUMERI UTILI

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 23 Marzo 2012

Oggi al Cinema

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Fortunato

SORIANO NEL CIMINO

• Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

21 Marzo - 20 Aprile Ariete

Siete i beniamini delle stelle e queste oggi si daranno molto da fare per esaudire ogni vostro desiderio. Tenete occhi e orecchie bene aperti: vi verranno regalate fantastiche opportunita’! Nel lavoro aumentera’ il vostro prestigio e le possibilita’ di appoggio da parte di persone influenti. In amore, molti single saranno pronti a fare un passo in avanti e non essere piu’ soli.

22 Giugno - 22 Luglio Cancro

Sotto il tiro della Luna negativa, tirare il freno a mano e’ quasi d’obbligo. Rimandate le iniziative o le decisioni importanti e prendete tempo, aspettando momenti piu’ propizi per il successo: ve lo suggerisce a chiare lettere la Luna dissonante nel decimo campo. Siate prudenti dialogando col partner, ma anche alla guida della vostra moto o al volante della vostra auto.

23 Settembre - 23 Ottobre Bilancia

21 Aprile - 20 Maggio Toro

Oggi amici del Toro farete uso della vostra intelligenza, dell’abilita’ organizzativa e dell’immaginazione che, certo non vi faranno difetto; cio’ dara’ un notevole impulso alla vostra attivita’ professionale. Ottimo giorno per mettervi in viaggio, specialmente se la meta riserva emozionanti esperienze o se appaga un vostro intimo desiderio. Gli amici vi adorano ma non pretendete da loro una standing ovation.

23 Luglio - 22 Agosto Leone

23 Agosto - 22 Settembre Vergine

24 Ottobre - 21 Novembre Scorpione

22 Novembre - 21 Dicembre Sagittario

22 Dicembre - 21 Gennaio Capricorno

22 Gennaio - 19 Febbraio Acquario

FARMACIE (reperibilità)

Nel lavoro gli astri faranno si’ che si avvicini la conclusione di affari che vi stanno particolarmente a cuore: le vostre aspettative e i vostri desideri saranno presto esauditi! Stress in vista per gli studenti, dovuto ad un impegno extra; siate perseveranti e vedrete che i risultati non tarderanno. La vita affettiva e’ in fase di ripresa e un nuovo passatempo vi intriga sempre piu’.

Questa giornata risollevera’ le vostre finanze per l’energia e la forza con la quale sistemerete delle vecchie pendenze. Potrete cosi’ tirare un grosso sospiro di sollievo e riuscire a tamponare una situazione che vi preoccupava. Bella serata per quanto riguarda l’amore, grazie a una ritrovata tranquillita’ che vi permette di vivere al meglio le emozioni e il rapporto col partner.

Secondo le stelle, inseguite obiettivi troppo ambiziosi e fuori della vostra portata, oppure vi sentite delusi dal comportamento di una persona che non si e’ dimostrata particolarmente comprensiva nei vostri riguardi. Non prendetevela, succede! Ottimo sarebbe un viaggio, per realizzare un sogno che accarezzate da tempo e che avrebbe il potere di mantenere alto il vostro spirito.

Dubbi e sospetti che credevate s u p e r a t i potrebbero, oggi, tornare alla ribalta. Il vostro fiuto forse non sbaglia del tutto, ma e’ anche vero che, adesso, rischiate di vedere situazioni e persone in modo troppo negativo. Siate piu’ obiettivi! La serata portera’ belle ventate di novita’ nella vita di molti di voi, in particolare tra i piu’ giovani in attesa di nuovi incontri ed emozioni.

21 Maggio - 21 Giugno Gemelli

Vi stupirete di come vi sorrideranno le cose: riscuoterete o v u n q u e consensi! Alcuni affari si svolgeranno secondo le migliori aspettative e faranno salire alle stelle la vostra immagine sociale e il vostro prestigio. Se siete innamorati potrete aggiungere sfumature molto interessanti alla vostra intesa di coppia. Se siete single, non vi mancheranno occasioni d’incontro.

Siete troppo su di giri per vedere le cose con lucidita’, specialmente per quel che riguarda i rapporti, sia privati che di lavoro. Procedete con cautela, specie nelle questioni professionali. Potreste essere inclini a colpi di testa, a decisioni non ragionate, trascinati dall’emotivita’ e da un cielo dispettoso nei vostri confronti! Rilassatevi. Fate i bravi con la persona amata.

Con il cielo schierato dalla vostra parte, affidatevi pure al vostro entusiasmoealla vostra capacita’ d’improvvisazione: qualsiasi iniziativa avviata con grinta e sicurezza avra’ successo! Una serata molto speciale puo’ ravvivare il rapporto di coppia, se siete single puo’ offrirvi la cornice ideale per una conquista in piena regola. Notizie importanti via sms o mail.

Cinema Florida Piazza G. Marconi, 12

Scintillante di stelle amiche, questo venerdi’ si prevede positivo per l ’ a m o r e , gli affari e il divertimento. Spensieratezza e benessere fisico saranno gli ingredienti giusti per trascorrere al meglio la giornata e, al contempo, una bella grinta vi consentira’ di promuovere con vantaggio i vostri interessi pratici. In amore attirerete chi vi piace con il vostro indiscusso fascino.

20 Febbraio - 20 Marzo Pesci

M e r c u r i o sbarca nel segno. Un’idea geniale, nata all’improvviso, si rivelera’ redditizia, sia per i vantaggi professionali che potra’ procurare, sia per il riscontro immediato e tangibile che portera’ alla maggior parte di voi. Sarete particolarmente attenti e sintonizzati sul mondo attorno a voi, il che acuira’ la vostra sensibilita’ tanto da cogliere dettagli importanti. Bene l’amore!

Quasi Amici Orario: 21,30

TARQUINIA

VITERBO

Cinema Genio Via Del Teatro Genio, 16 10 Regole Per Fare Innamorare Orario: 18,30 - 20,30 - 22,30 Cinema Trento Piazza Del Santuario, 51/A Ghost Rider. Spirito di Vendetta3D Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 Cinema Trieste Viale Trieste, 30 RIPOSO

BAGNOREGIO

Cinema Alberto Sordi Via G. Matteotti, 2 RIPOSO

CASTIGLIONE IN TEV.

Cinema Tevere Via Orvietana

RIPOSO

CIVITA CASTELLANA

Cinema Florida Via Del Forte, 26

RIPOSO

MONTEFIASCONE

Cinema Gallery - Multisala Via Cardinal Salotti, s.n.c. RIPOSO Multisala Flavia Via Della Croce, 1 RIPOSO

Cinema Etrusco - Multisala Via Della Caserma, 32 Quasi Amici Orario: 18,00 Ghost Rider. Spirito di Vendetta3D Orario: 20,00 - 22,00 E’ Nata Una Star? Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 The Raven Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 Magni�ca Presenza Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00

VETRALLA

Cinema Excelsior Via Cassia, 277 - Cura di V. Ghost Rider. Spirito di Vendetta3D Orario: 21,30

VITORCHIANO

Cine Tuscia Village - Multisala Multisala Località Pallone, Vitorchiano E’ Nata Una Star? Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Ghost Rider. Spirito di Vendetta3D Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 John Carter 3D Fer. e Pref.: 17,30 - 20,00 Fest.: 15,20 - 17,30 10 Regole Per Fare Innamorare Fer. e Pref.: 22,30 Fest.: 20,15 - 22,30 Magni�ca Presenza Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Posti In Piedi In Paradiso Fer. e Pref.: 17,30 - 20,00 - 22,30 Fest.: 15,20 - 17,30 - 20,00 - 22,30 L’Altra Faccia Del Diavolo Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30

ORTE

Cinema Alberini Via Del Plebiscito, 10 RIPOSO

Inviate le Vostre Programmazioni a: redazione@opinioneviterbo.it

PREVISIONI METEOROLOGICHE

OGGI 23 MARZO

ACQUAPENDENTE Via G. Marconi, 6 (09,30-12,30 e 16,00-19,00)

FABRICA DI ROMA Via Di Porta Vecchia, 25 (Diurna e Notturna)

MONTEFIASCONE Via Verentana, 8 (08,30-12,55 e 16,00-19,30)

TUSCANIA Piazza Italia, 12 (08,35-13,00 e 16,00-19,30)

ARLENA DI CASTRO Via V. Emanuele, 128 (08,30-12,30 e 16,30-19,30)

FARNESE Via Principe Amedeo, 126 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

NEPI Via F. Giannelli, 3 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

VALLERANO Piazza Xerry De Caro, 14 (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

BAGNOREGIO Piazza Trento e Trieste, 10 (08,30-13,00 e 16,00-19,00)

GALLESE Via Tronsarelli, 41 (09,30-13,00 e 16,30-19,30)

ORTE SCALO Via G. Garibaldi, 52 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

VETRALLA - TRE CROCI Piazza Europa, 53 (09,00-13,00 e 16,35-19,30)

CALCATA Piazza Risorgimento, 1 (09,30-13,00 e 16,00-19,00)

GRAFFIGNANO Piazza Del Comune, 10 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

RONCIGLIONE Corso Umberto I, 6 (08,30-12,55 e 16,00-19,30)

VILLA S. GIOVANNI IN TUSCIA Piazza Savoia, s.n.c. (09,00-12,30 e 16,30-19,30)

CAPRANICA Via Padre L. M. Monti, 7 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

GROTTE DI CASTRO Via Vittorio Veneto, 4 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

SORIANO NEL CIMINO Piazza Vittorio Emanuele, 22 (08,24-13,00 e 16,00-19,30)

VITERBO Via Delle Fabriche, 2 (08,35-13,00 e 16,00-19,30)

CAPRAROLA Viale Caduti Sul Lavoro, 39 (09,00-13,00 e Notturna)

MARTA Via Tuscania, 4/A (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

SUTRI Piazza del Comune, 34 (09,30-13,00 e 16,00-19,30)

VITERBO - GROTTE S. STEF. Via Della Stazione, 15 (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

CIVITA CASTELLANA Via S. Felicissima, 17 (08,30-13,00 e 15,55-19,30)

MONTALTO - PESCIA ROM. Via Delle Mimose, 12/15 (09,00-12,30 e 16,00-19,00)

TARQUINIA Viale Igea, 20 (08,30-13,00 e 16,00-19,24)

VITORCHIANO Via Manzoni, s.n.c. (09,00-12,40 e 16,00-19,00)

Venerdì 23 Marzo

Sabato 24 Marzo

Continua il trend primaverile dettato dall’alta pressione centrata sull’Europa che tuttavia sfilandosi verso nord favorisce il rientro del vortice iberico. Cieli sereni o al più velati per transito di nubi alte da ovest in intensificazione fino a cieli nuvolosi in serata su Toscana con possibili piovaschi nella notte in Lungiana. Temperature stazionarie, punte di 22-23° su pianure interne, molto freschi i litorali. Venti deboli variabili o di brezza nel pomeriggio, rinforzi da SSE al largo delle coste, deboli da SSE a SO in quota. Mari quasi calmi o poco mossi, in tendenza fino a mossi al largo.

I l t r e n d p r i m a ve r i l e è s o l o i n t e r r o t t o d a l i eve instabilità innescata d a l d e b o l e vo r t i c e i n a va n z a m e n t o d a o ve s t . Giornata segnata da n u vo l o s i t à a tratti compatta in matttinata e più intensa lungo la dorsale nel pomeriggio m a c o n fe n o m e n i d e b o l i e irregolari, rasserena d a l l ’ a l t a To s c a n a n e l l a notte. Te m p e r a t u r e m a s s i m e i n l i eve c a l o, a pur sempre miti e c o n p u n t e d i 1 9 - 2 0 ° C. Ve n t i d e b o l i d a S S O i n rotazione serale a NNE, deboli o moderati da SE in quota. Mari poco m o s s i o m o s s i a l l a r g o.


SPORT

� � �

Venerdì 23 Marzo 2012

19

PATTINAGGIO

Libertas Pilastro, è full immersion Ecco le gare interne all’associazione in vista delle sfide regionali e nazionali

D

omenica 18 marzo u.s. si è svolto presso il Centro Sportivo Sacro Cuore il Campionato Provinciale della Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio a cui hanno preso parte gli atleti della Libertas Pilastro (unica associazione della provincia af�liata alla FIHP). Gli atleti hanno eseguito esercizi obbligatori e liberi di singolo e del solo dance, per gli stessi e gli istruttori (Sara Turchetti, Maurizia Burioni e Jacopo Sapronetti per i singoli, Elena e Martina Tosini per il solo dance) è stato poco più di un allenamento, infatti è stata una lotta in famiglia, ma è servita a trarre utili indicazioni per apportare eventuali correzioni alle esibizioni, in vista delle più importanti gare dei campionati regionali ed italiani. Si sono laureati campioni provinciale. Liana Frittelli, So�a Marazzi, Gaia Calisti, Lorenzo Turchetti, Francesco Mascia, Maya Rossi, Chiara Stavagna, Silvia Meloni, Federica Vico, Brenda Crisostomi, Giada Bacchiarri; Rachele Cerica, Giulia Matarazzo, Lisa Bardelli, Serena Calamanti, Erica

BOCCE - L’evento si è svolto a Villa S. Giovanni

Boni e Romano trionfano nel 5° Trofeo Studio Aeffe

D

Le portacolori della Libertas Pilastro

Il 21 e 22 aprile si disputerà il 18° Meeting di Primavera

Rosetto, Ludovica Del�no; medaglie d’argento: Chiara Mizzelli, Ludovica Celestini, Erica Bernabucci, Virginia Bertoccini, Eleonora Aquilani; medaglia di bronzo: Marika Mazziotti; completavano la squadra Susanna Marazzi, Gioel Carbone, Flaminia Bertoccini e Martina Mizzelli. Prossimi appuntamenti: sabato 24 marzo Pasqua dello Sportivo,

Allievi e Giovanissimi in campo, le Rappresentative vincono

D

oppio successo per le Rappresentative Regionali Allievi e Giovanissimi negli ultimi test prima della partenza per il Torneo delle Regioni, che si svolgerà in Basilicata dal 31 marzo al 9 aprile. La Rappresentativa Allievi ha battuto 4-0 la Juniores dell’Almas Roma, affrontata al campo Sant’Anna: chiuso sull’uno a zero il primo tempo con la rete di Scippa, i ragazzi di Giuliano Giannichedda hanno dilagato nella ripresa, chiudendo in bellezza la serie di amichevoli sostenuto finora. La Rappresentativa Giovanissimi, invece, ha superato 2-0 il Ladispoli nella gara disputata sul campo Francesca Gianni di San Basilio. Per la squadra guidata dal ct Roberto Dagianti, sono andati a segno con Ippoliti, al quarto

ore 15.30 S.Messa celebrata da S.E. Mons. Lino Fumagalli Vescovo di Viterbo, seguiranno esibizioni delle associazioni Libertas. Invece sabato 21 e domenica 22 aprile ci sarà il 18° Meeting Libertas di Primavera; mercoledì 25 aprile spazio al Campionato Regionale Coppie Danza e Solo Dance. Per informazioni, comunicati, notizie, curiosità e foto www.libertaspilastro.it o facebook Libertas Pilastro Pattinaggio.

per Serafino Brocchetti e Bruno Ferrosi del Circolo Ge.Di.La. di Civitavecchia. Ha diretto la gara Nando Casali, presidente del San Giovanni, con l’aiuto dell’arbitro provinciale Mario Piacentini di Viterbo. Un grazie sentito da tutto il circolo al Dott. Agostino Frateiacci dello Studio Aeffe di Vetralla, unico sponsor che ha collaborato alla realizzazione di questa manifestazione bocciofila.

CALCIO A 5 C2 UMBRA - La Futsal Or te ospita il Guardea. Vigor in esterna

Ortana al Polivalente con la Libertas Tacito T

d’ora del primo tempo, e con anedda (in gol al 20’ della ripresa). Entrambi i ct nei prossimi giorni comunicheranno la lista definitiva dei 20 ragazzi che domenica 31 marzo partiranno alla volta della Lucania.

omenica 18 marzo si è svolta nella cornice di Villa San Giovanni in Tuscia la gara di bocce a coppia facente parte della 12ª giornata del campionato provinciale. La gara sponsorizzata dallo Studio Aeffe del Dott. Agostino Frateiacci di Vetralla ha avuto un grande successo con la partecipazione di 55 coppie di atleti provenienti dal Comitato Provinciale di Viterbo-Terni-Roma. Si è aggiudicato il 5° Trofeo Studio Aeffe la coppia formata da Giovanni Boni e Giuseppe Romano, del Circolo Viterbese. Al secondo posto della graduatoria si sono classificati Roberto Sacconi ed Angelo Sacconi del Circolo Etruria di Tarquinia. Sul gradino più basso del podio invece si collocano Renzo Benedetti e Umberto D’Innocenzo, del Circolo di Ladispoli; quarta piazza

ra questa sera e domani torneranno in campo tutte le nostre rappresentanti nella serie C2 Umbra. Vediamo i rispettivi impegni.

loro gare cedendo quasi sempre solo di misura. Nelle fila locali ci sarà un rientro importante visto che dopo aver scontato il proprio turno di squalifica torna a disposizione il centrale difensivo Cesare Treppini.

ORTANA Secondo match interno consecutivo per i biancorossi allenati dal duo Impenna-Sciarrini che questa al “Polivalente”(ore 21) riceveranno la visita della Libertas Tacito. Una sfida che Fabrizi e soci vogliono vincere a tutti i costi sia per continuare la propria corsa verso i play-off promozione che per cancellare il passo falso rimediato la scorsa settimana contro i Fratelli Nardi. Gli avversari odierni sono sicuramente di caratura minore rispetto ai narnesi affrontati venerdì scorso ma nonostante questo e una classifica non certo positiva (penultimo posto insieme al Chico Mendes con due soli punti di vantaggio sulla retrocessione diretta ndr), hanno sempre reso molte combattute le

ORTE FUTSAL Reduce dal buon pari ottenuto sul campo del Miriano, l’Orte Futsal tornerà in campo questa sera a Guardea (ore 21:15). Una gara dal sapore speciale questa per gli ortani che considerano questo match come un piccolo derby. Inoltre più di qualche giocatore dei gialloblù ha vissuto una splendida esperienza con molti degli avversari odierni quando, tutti insieme formavano quella squadra chiamata Giove 2002. Una sfida che però che gli ortani faranno di tutto per vincere o comunque per non perdere in modo da mantenere un vantaggio importante sulla zona pericolosa. Vantaggio che è comunque cospicuo ( +7) e che potrebbe poi essere

messo definitivamente in banca la settimana successiva nella sfida con il fanalino di coda Clusium. VIGOR C5 Sarà di scena domani (ore 15: 30) sul difficile campo di Cigliano contro i Fratelli Nardi la Vigor C5 del presidente Alberelli. Una

sfida sicuramente complessa per gli aquesiani che però in questo girone di ritorno sono stati capaci di imprese importanti come il pari imposto a LA Valletta e soprattutto il kappaò inflitto al Calvi capolista. Due risultati che lasciano quindi ben sperare per questa gara dove anche un punto andrebbe più che bene.


sport

Viterbo & AltoLazio

SPORT

20

Venerdì 23 Marzo 2012

� �

ECCELLENZA - Si avvicina la ventisettesima giornata. Il Montefiascone contro il tabù trasferta

Per il CornetoTarquinia sarà ‘dentro o fuori’

I

l campionato di Eccellenza si appresta ad entrare nella fase finale dove ogni punto può condizionare il cammino fin qui svolto. È questo il caso del Corneto Tarquinia che, dopo aver ricevuto cinque schiaffoni nel derby contro il Real Monterosi, si appresta a vivere la sfida casalinga con il Tor Sapenza con lo spirito del dentro o fuori. Un ulteriore passo falso infatti allontanerebbe la zona salvezza, oggi ad

appannaggio di Ladispoli e Fontenuove, favorendo allo stesso tempo la rincorsa del Fiumicino impegnato nel match casalingo contro il Guidonia. L’incontro sulla carta non si presenta tra i più semplici ed anche l’assenza di Poggi per squalifica nello scacchiere di Gufi potrebbe incidere. Il Montefiascone invece andrà a far visita al Rieti. Per Antolovic, reduce dall’importantissimo successo sul Ladispoli, c’è da sfatare il tabù trasferta.

Forse non sarà questo l’incontro della svolta, ma anche per un discorso di ‘cabala’ il succeso esterno non è poi un utopia considerando anche le assenze per squalifica di Iannuccillo e De Simone nella formazione reatina. Possibile l’inserimento di Boncompagni nell’undici iniziale, con un turno di riposo per Grimaldi. Tornano a disposizione anche gli under Faina che scontato il turno di squalifica e Lamorgese che ormai ha pienamente recuperato.

Sarà trasferta anche per il Real Monterosi in quel di Pomezia. La formazione di Lauretti si avvicina all’impegno col morale a mille potendo tra l’altro contare sulla vena realizzativa del bomber Maestà, salito in cattedra Domenica con una tripletta. Classifica alla mano si annuncia una sfida ricca di emozioni. Le due contendenti infatti non hanno nulla da chiedere alle proprie ambizioni se non di tagliare il più in

Turno di stop per Valerio Poggi del Corneto Tarquinia fretta possibile la fatidica soglia dei 41 punti. Guardando in casa altrui, balza all’occhio il cambio di panchina di Fiumicino e Diana Nemi. Per la società arepour-

tuale al posto del dimissionario Ivano Bellei arriva Glauco Cozzi, mentre per alla guida dela formazione del presidente Giacinto Bertucci ci sarà Paolo D’Este.

Foto Andrea Di Palermo

SERIE D La Viterbese finalmente vede i play-off.

L

a ventottesima giornata della serie D si avvicina a grandi passi, con la Viterbese che aprirà le danze nell’anticipo di domani alle ore 14:30 contro il Todi. Un incontro tuttosommato abbordabile per per rilanciarsi sia in classifica sia in ottica play off, anche se le incognite risultano molteplici. Il tecnico cellenese Alessandro Conticchio dovrà infatti rivoluzionare il pacchetto arretrato in virtù della squalifica di Nocerino e della probabile assenza per infortunio di Lispi, ed allo stesso tempo dovrà dosare la forze in vista della decisiva trasferta in terra campana nell’incontro valido per il ritorno di Coppa Italia contro il San Antonio Abate. Ad aggiungersi alla lista degli assenti il centrocam-

Contro ilTodi rebus difesa per Conticchio

Nell’anticipo di Sabato assenti i centrali Nocerino e Lispi. Out anche Piccolo e Majella pista Piccolo, stiramento del crociato posteriore, e Majella reduce da un risentimento alla caviglia che non gli permette di correre senza dolore (problema emerso un mese fa). Nel corso dell’amichevole contro il Perugia sono state provate alcune soluzioni tecniche impostando la squadra su un solido 4-4-2

con l’apporto sulle corsie laterali di Storani e Di Marco, dalle quali si può trarre questa probabile formazione: Santi tra i pali. Cherubini, Franzese, Testa, Fapperdue in difesa. Di Marco, Storani, Sabatino, Cristiano a centrocampo. Morini, Vegnaduzzo in attacco.

Un eventuale successo proietterebbe i gialloblu a quota 41, ossia un punto sopra al Castel Rigone attualmente quinto. Almeno virtulamente la Viterbese sarebbe finalemente dentro la zona playoff. QUI FLAMINIA: Il Civitacastella Flaminia invece disputerà la sua

seconda trasferta consecutiva nella tana del fanalio di coda Group Città di Castello. Un match da non fallire anche perchè gli avversari giungono da quattro sconfitte consecutive, con voci di smobilitazione in corso. La formazione di Puccica quindi potrebbe salire a quota 33 e, complice il

difficile impegno del Trestina, tirarsi nuovamente fuori dalla zona calda dei play-out. Un occasione quindi per ritrovare serenità e fiducia nei propri mezzi dopo le clamorose sconfitte col Todi ed il Sansepolcro. Tra i pali dovrebbe ritrovare spazio il giovane Russo.

iL

L

L

SQUALIFICHE 1ª - 2ª CATEGORIA - Paga e caro il San Lorenzo Nuovo

In prima il Vasanello tiene banco tra i rossi Anche i tifosi fanno la loro parte. Multe per Vasanello e Sporting Ronciglione UTD

C

ome di consueto riportiamo le decisioni prese dal giudice sportivo in merito alla ventiduesima giornata dei campionati di Prima e Seconda categoria: PRIMA CATEGORIA: Ammende a carico delle società: Euro 100 Vasanello Perché propri sostenitori, per tutta la durata, della gara, rivolgevano insulti all’arbitro ed ai giocatori della squadra avversaria. Inibizione a svolgere qualunque attività �no al 14/ 04/2012 a carico dei dirigenti:

Fabiani Alessandro, Vasanello, poiché allontanato per proteste nei confronti dell’arbitro, alla noti�ca del provvedimento disciplinare lanciava per terra la bandierina in segno di protesta. Squali�ca a carico dei calciatori per quattro giornate: Mariani Marco, Vasanello, poiché Allontanato per condotta violenta nei confronti di un giocatore avversario, alla noti�ca del provvedimento disciplinare poggiava la testa su quella dell’arbitro, senza

procurargli conseguenze. Squali�ca per due giornate: Pastano Cosimo, Cimina Ronciglione 94 Squali�ca per una giornata: Mecocci Luca, Vasanello Squali�ca per un turno in recidiva di ammonizione: Ferri Fabio, Blera Febbraro Saverio e Buratti Giorgio, Capranica Colombi Simone, Virtus Bolsena Bertini Maurizio, Doria San Martino

Granati Alessandro, Monteromano Bartolacci Giorgio, Tuscania Calcio Ricci Maurizio, Virtus Cimini SECONDA CATEGORIA: Ammende a carico delle società: Euro 150 Sporting Ronciglione UTD perché propri sostenitori, per tutta la durata della gara lanciavano petardi e rivolgevano insulti ai calciatori della squadra avversaria Inibizione a svolgere qualunque attività �no al 14/04/ 2012 a carico dei dirigenti: Baccelloni Riccardo, San Lorenzo Nuovo, poiché allontanato per aver proferito offese all’arbitro, ritardava l’uscita dal campo. Era necessario l’intervento dei dirigenti per farlo allontanare. Due giornate a carico degli

allenatori: Sama Graf�gnano

Massimiliano,

Squali�ca per una giornata a carico dei calciatori: Mechella Luca, San Lorenzo Nuovo Giulianelli Gianluca, 2001 Tuscia

Squali�ca per un turno in recidiva di ammonizione: Cion� Sergio, Nuova Bagnaia Costantini Giuliano, Civitella d’Agliano Grossi Claudio, Mechella Luca e Mechella Marco, San Lorenzo Nuovo Caciari Jacopo, Farnese Di Pietro Cristiano, Etrusca


sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 23 Marzo 2012

21

L’EVENTO

Pianoscarano e Perugia, sodalizio rafforzato E dopo l’amichevole di mercoledì sera con la Viterbese, conviviale con il club rossoblu

Foto Andrea Di Palermo

L

a s�da amichevole di mercoledì tra Viterbese e Perugia ha coinvolto per tante ragioni anche la società del Pianoscarano; il club viterbese è infatti legato alla storica società umbra, in una collaborazione che diventa sempre più cospicua. Momenti importanti hanno fatto da contorno al match, e abbiamo voluto approfondire intervistando il mister del Pianoscarano, Massimo Baggiani: “Abbiamo organizzato l’evento per conto del Perugia, con cui siamo af�liati non uf�cialmente. Il sodalizio è rafforzato dalla presenza del presidente perugino Gianni Moneti (viterbese, ndr). Prima della partita c’è stato un pranzo con i dirigenti e i membri dello staff tecnico, poi la partita in cui hanno esordito tre ragazzi del Pianoscarano con la maglia del Perugia (Armando Ricci, Gianluca Polidori ed Andrea Faiola, ndr) grazie allo spazio concesso da mister Pier Francesco Battistini. Durante il pranzo ed il buffet di metà partita, erano presenti anche allenatori locali tra cui Scorzini ed Onofri, nonché Massimiliano Farris e Walter Alfredo Novellino. Siamo stati tutti insieme in un conviviale sportivo molto bello, oltre alla partita che si è disputata.” Non potevamo non affrontare con Baggiani il discorso relativo all’af�liazione, per ora non uf�ciale, tra il Pianoscarano e la società del grifone: “Per ora siamo af�liati uf�cialmente con la Lazio, una collaborazione sancita per la durata di tre anni, ma in futuro ci saranno nuovi sviluppi. Ad esempio Frankie Garage, sponsor tecnico del Perugia, diventerà il nostro sponsor nella prossima stagione. Inoltre c’è la consulenza e gli input tecnici da parte loro; quindi stiamo davvero bene�ciando di questo sodalizio.” Non possiamo non sottolineare che l’asse Pianoscarano-Perugia è un altro importante passo per la società viterbese, la cui serietà e professionalità ottengono sempre nuovi e fruttuosi riconoscimenti. (di Gabriele Ludovici)

Gianni Moneti Presidente del Perugia - Foto ADiP


� �

sport

SPORT

22

Viterbo & AltoLazio

CALCIO GIOVANILE - Il 10 Maggio al via un nuovo torneo che coinvolgerà i nati dal 1999 ed il 2006

Foto Andrea Di Palermo

“Citt�� di Vasanello”, nuova competizione giovanile L ’ASD Vasanello Calcio, in una nota ufficiale del presidente Fabio Tosti, ha comunicato le coordinate dell’organizzazione della prima edizione di un torneo giovanile. La denominazione sarà “Città di Vasanello” e sarà riservata alle seguenti categorie:

Esordienti a nove (i nati tra il 1999 ed il 2000) Pulcini (2001-2002) Primi calci o piccoli amici (2003-2004, 2005-2006).

Il torneo, che avrà inizio il 10 Maggio e terminerà il 30 del medesimo mese, verrà disputato presso gli impianti sportivi della società vasanellese, in località San Giuseppe. In base al numero delle squadre che vorranno prendere parte alla competizione calcistica, verranno composti i gironi: previste due o tre gare giornaliere che verranno intervallate da un periodo di almeno trenta minuti di pausa. Si tratterà di un torneo all’italiana, con una fase

a gironi che prevede la qualificazione delle prime classificate alla successiva fase finale, ed ogni società potrà iscrivere più squadre. Il regolamento sarà consegnato prima dell’inizio del torneo. Le iscrizioni andranno effettuate entro il 20 aprile, ed è possibile contattare i seguenti numeri telefonici: 347.6967778 (Tretta), 393.5445816 (Mecocci) 339.4537449 (Libriani)

La manifestazione sarà un’importante occasione per vedere in campo i piccoli talenti locali, nel computo di un torneo che coinvolgerà un ampio numero di bambini e giovani ragazzi della Tuscia. L’ASD Vasanello si propone dunque come punto di riferimento locale per la promozione e lo sviluppo di iniziative sportive dedicate ai giovani atleti: la speranza è che siano molteplici le compagini che intenderanno prendere parte alla prima edizione

Venerdì 23 Marzo 2012

di questo torneo che, in futuro, potrebbe diventare un classico da disputare ogni anno. Non resta che augurare un in bocca al lupo a tutte le squadre che il 10 Mag-

gio scenderanno in campo a contendersi la vittoria finale, in un clima di grande sportività e voglia di mettere in mostra il lato migliore e più pulito del sistema calcistico nazionale.

Super bomber Pacenza

1ª CATEGORIA Con 18 marcature, Pacenza è il bomber del girone di Gabriele Ludovici

L

a Castrense è la squadra che sta dominando in lungo e in largo il Girone A di Prima Categoria, una macchina inarrestabile ancora imbattuta dopo venti vittorie e due pareggi. Non solo: a Grotte di Castro i tifosi hanno potuto festeggiare anche il passaggio alle semi�nali di Coppa Lazio dopo l’1-1 esterno sul campo del Casal Barriera. Abbiamo fatto una chiacchierata con Andrea Pacenza, che dei grottani è il miglior marcatore ed è stato l’autore del gol quali�cazione: “E’ stata una partita combattuta ma corretta, non facile sia all’andata che al ritorno. E’ la squadra che quest’anno ci ha messo più in dif�coltà, ma abbiamo giocato un ottimo primo tempo senza lasciarli avvicinare quasi mai alla porta. Nella ripresa ci hanno sorpresi schierando quattro punte, ma

Pacenza: “Dobbiamo restare concentrati”

Il cecchino della Castrense analizza la fantastica stagione della squadra grottana

L

N

ei Gironi A e B di Terza Categoria regna ancora un sostanziale equilibrio ai vertici. Vediamo il dettaglio cosa sta succedendo nelle due competizioni. GIRONE A - Domenica la capolista Oriolo, reduce da un eloquente 6-1 ri�lato al fanalino di coda Oratorio Grandori, giocherà sul dif�cile campo dell’Accordia. La squadra di Luzi infatti ha perso una sola gara casalinga, e vorrà tornare a fare punti dopo la scon�tta di misura rimediata contro la Doc Gallese. A tallonare l’Oriolo c’è la Pol. Cicram: i ronciglionesi, reduci dal successo nel derby contro la Vic, potrebbero avere vita facile nella s�da esterna contro il Grandori, ma vietato abbassare la guardia. Altro big match sarà il confronto tra Doc Gallese (terza) e Tarkna Tarquinia (quarta), distanziate in classi�ca di una sola lunghezza. A pari merito con i tarquinesi c’è la Virtus Corchiano, che cercherà il col-

quando hanno segnato al 92’ la partita era ormai �nita.” La Castrense ha un margine molto ampio sulla seconda, la Nuova Sorianese, ma il campionato non è �nito. Nel prossimo turno ospiteranno l’insidiosa Tuscania: “12 punti di vantaggio sono tanti e �nora non ci sono stati problemi, ora è tutto un discorso psicologico legato al mante-

nimento della concentrazione. Dobbiamo tenerla al massimo e continuare a giocare come abbiamo fatto �no adesso, i risultati poi verranno.” Capocannoniere del girone, Pacenza divide i meriti dei suoi 18 gol con il resto del “dream team” allenato da Raspoli: “Per qualsiasi attaccante una squadra così è un sogno e mi ha agevolato parecchio. Sono tutti

forti, dal primo all’ultimo, dal portiere Izzi che ha subito solo 4 reti ai giocatori che subentrano nel corso delle partite. Senza contare l’armonia tra società, allenatore e giocatori.” La carriera di questo forte attaccante non è stata tutta rose e �ori, ma ora si sta togliendo delle soddisfazioni: “Sono stato molto contento di esordire in Serie D a soli 16

anni e di aver giocato anche in Eccellenza. Purtroppo ho avuto due infortuni seri a tibia e perone, subendo un calo �sico e mentale. Dopo l’infortunio a Maccarese, sono rimasto fermo un anno e tre anni fa ho iniziato a giocare in Prima Categoria ad Acquapendente, prima di arrivare qui a Grotte di Castro dove ho fatto bene, recupe-

rando con tanti sacri�ci. Ma comunque, le mie categorie le ho fatte.” In realtà Pacenza e i suoi compagni hanno fatto benissimo, tanto che i grottani sono con un piede in Promozione dopo 22 giornate di campionato. Con cifre da record e con la possibilità di rispolverare la bacheca per accogliere la Coppa Lazio.

iL L

paccio sul campo della Vicus Ronciglione dopo il 2-0 di domenica contro la Civita Castellana CG. I quasi omonimi del Civita Castellana dovranno invece affrontare fuori casa il S. M. Assunta: i civitesi quest’anno hanno accusato il “jet lag”, vincendo solo due s�de esterne. L’Am. Monte Romano affronterà il Castel S. Elia, mentre in coda, last but not least, avremo lo scontro tra le due penultime: Civita Castellana CG – Atl. Tarquinia. La classi�ca marcatori è guidata da due giocatori dell’Oriolo Calcio, Farnetti (22 reti) e Farnesi (14), che condivide la seconda piazza del podio con Olaru della Pol. Cicram. Cl.: Oriolo 43, P. Cicram 41, Gallese 35, T. Tarquinia e V. Corchiano 34, Barbarano R. e S. M. Assunta 33, C. Castellana 28, Accordia 26, Am. M. Romano 21, C. S. Elia 16, V. Ronciglione 9, A. Tarquinia e C. Castellana CG 7 e O. Grandori 2. GIRONE B - Nella 5ª giornata di ritorno, il Bo-

2ª CATEGORIA - Discorso promozione ancora da definire nei due gironi

Frena il Bomarzo, non si placa l’Oriolo Farnetti e Pani sono i due mattatori dei gironi, con una media gol impressionante marzo ottiene un pari esterno contro la Lubrianese (3-3), ma non ne appro�tta lo Sp. Bagnoregio, che subisce la prima scon�tta interna ad opera dell’Onano Sport (13). Gli onanesi, che hanno ottenuto più punti fuori casa, consolidano il quarto posto e “salvano” la leadership dei bomarzesi. Vincono anche la Virtus Acquapendente, 4-1 al Sipicciano, e l’Arlenese (2-0) al Grotte S.S.. Vittoria interna del Canino sull’Oratorio MDF (2-1). Ok anche il Real Vitorchiano (3-0 sulla Real Poot) mentre Real Monte�ascone

e Zapponami impattano sull’ 1-1. Nel prossimo turno, il Bomarzo di bomber Pani riceverà il Canino, mentre il Bagnoregio affronterà fuori casa la Zepponami per continuare l’inseguimento; la Virtus invece farà visita ai grottini mentre l’Onano riceverà l’Arlense. Chiudono il quadro Bolsena – Lubrianese, Oratorio MDF – R. Vitorchiano, Real Poot – R. Monte�ascone; riposa il Sipicciano. Nella classi�ca marcatori, svetta come detto Pani con 24 palle in fondo al sacco, poi Bocci (Arlenese) con 14 ed Eugeni (V. Acquapendente) con 13. Cl.: Bomarzo 41, Sp. Bagnoregio 37, V. Acquapendente 34, Onano 32, Arlenese 28, Bolsena 27, Oratorio MDF 26, Canino e Sipicciano 24, G. Zepponami 20, R. Montef. 18, Lubrianese 17, R. Vitorch. 16, Grotte S.S. 13 e Real Poot 11. (Gabriele Ludovici)


sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 23 Marzo 2012

23

SPORT VARI

Coppa Lazio: Asd Bolsena successo con festa Bella cornice di bambini allo stadio lacuale. La programmazione domenicale di Radio Verde

A

pprofondimenti dalle vicende del nostro sport.

CALCIO 3ª CATEGORIA COPPA PROVINCIA DI VITERBO Successo del Bolsena nella gara della Coppa Provincia di Viterbo di Terza Categoria contro il Barbarano Romano. ASD BOLSENA 1 BARBARANO R. 0 Bolsena: Corazzini, Lupino, Moroni, Frigeri(80’Macchioni), Briscia Mat.(’65 Reggi), Prosperini, Peparello, Ferlicca, Marianello, Simulete, Briscia Man.(92’Dottarelli) A Disposizione: Lolli All. Dottarelli Barbarano Romano - Didoni, Trancalini, Sarrocco, Rossi S., Polidori, Delle Cese, Sberna, Tedeschi, Guerrini, Guadagnini(Berni), Rossi G, Partita equilibrata e corretta grazie anche all’ottima direzione dell’arbitro Benedetti Mirko di Tuscania. Primo tempo privo di emozioni con le squadre più preoccupate a studiarsi che a giocare. Diverso l’approccio

nel secondo tempo, dove la squadra di casa �nalmente tira fuori la testa dal guscio con le incursioni di Simulete e Briscia, quest’ultimo, al secondo tentativo di penetrazione in area, subisce un fallo da rigore. Trasforma Simulete con freddezza quando mancano ormai 10 minuti alla �ne dell’incontro. Tre punti importanti ma con la consapevolezza che a contendere il posto per la �nale il Bolsena dovrà affrontare fuori casa l’Oriolo, primo in classi�ca nel Girone A. Note: bella la cornice di bambini dell’ Asd Vuisinia Bolsena che ha accompagnato l’ingresso in campo delle squadre e l’occasione ci è data per ringraziare il Presidente Parrino Paolo e Antonio Dottarelli per la loro collaborazione. Un connubio, fra le due Società che ha permesso di portare all’interno dello spogliatoio i bambini e renderli partecipi del clima pre- gara , �no all’ingresso in campo. E’ sempre più dif�cile purtroppo , portare i bambini a bordo campo ed assistere alle gare, senza dovergli tappare le orecchie e,quando le cose riescono, come oggi, oltre ad essere emozionante, è una lezione per tutti, un evento.

RADIOVERDE SPORT LA PROGRAMMAZIONE DOMENICALE Domani 24 marzo alle ore 14,15 il grande pomeriggio sportivo di Radio Verde (91.3 – 103.9 F.M.) anticipa l’appuntamento della trasmissione “Verde Sport”, nel corso della quale in collegamento con lo stadio comunale “Enrico Rocchi” di Viterbo verrà trasmessa in diretta con inizio alle 14,25 la radiocronaca dell’incontro Viterbese - Todi. Conduce in studio Luca Tofani. La radiocronaca è invece af�data all’inviato Claudio Petricca che al termine dell’incontro raccoglierà i commenti a caldo dei protagonisti. Per lo spazio dedicato ai commenti del dopo gara anche questa volta interverranno giornalisti delle varie testate locali e nazionali, addetti ai lavori, ex gialloblù, personalità politiche e sociali di Viterbo e Provincia. Nell’intervallo e al termine della partita Nicola

Guarnaccia curerà interviste ed una ampia panoramica di presentazione dei campionati di eccellenza, promozione, 1° - 2° e 3° categoria e dei campionati giovanili regionali e provinciali provinciali. Verrà presentata anche la Pasqua del calcio. Gli sportivi potranno seguire l’incontro in streaming anche sul sito www.radioverde.it, w w w. l a t u a v o c e . i t , w w w. n e w t u s c i a . i t , w w w. t u s c i a w e b . i t , www.viterbonews24.it , www.ontuscia.it e su facebook sul canale radio di Radio Verde cliccando su ascolta. IL RALLY DEI CASTELLI ROMANI E’ tutto pronto, per vedere sventolare la bandiera del via al 16° Rally dei Castelli Romani e della Provincia di Roma, prima prova del Challenge Rally Nazionali-VII zona organizzato, come consuetudine, da Promogest Iniziative di Roma ed in programma per il prossimo �ne settimana. Dunque si è arrivati, �nalmente, a leggere l’elenco degli iscritti a questa gara, che per causa delle conseguenze del maltempo dello scorso febbraio

Tutto pronto per l’atteso Rally dei Castelli Romani Si inizia domenica ha dovuto spostarsi di quindici giorni in avanti dalla data di origine (prevista per il 10 e 11 marzo scorsi) dovendosi effettuare anziché di notte (come da programma originario), ancora con il giorno, per evitare problemi di sicurezza a pubblico e piloti. Questa prima s�da del Challenge di VII zona, una delle gare simbolo del Campionato, conta 52 iscritti, molti dei quali arriveranno dalla Sicilia, regione di forte tradizione automobilistica, i cui piloti hanno accettato di salire sino nel Lazio per onorare al meglio la s�da sulle strade della provincia di Roma. Cercherà il poker di vittorie dopo quelle del 2008, 2003 e 2011, peraltro conquistate con tre copiloti diversi. SI parla di Tonino di Cosimo, uno dei piloti più in vista del centro Italia che per l’edizione numero sedici del “Castelli” avrà in mano il volante di una Peugeot 207 S2000 con la quale cercherà senza mezzi termini il successo. Tra l’altro avrà al suo �anco un nuovo copilota, Mario Papa, quindi il motivo di cercare la vittoria è anche quello statistico, con quattro navigatori diversi. Sulla carta Di Cosimo non avrà vita facile: a cercare di tenerlo a freno ci penserà certamente il pistaiolo, spesso prestato ai rallies, Marco Cassarà, al via con una Ford Fiesta S2000 e con un esemplare della vettura inglese sarà al via anche Stefano Giallatini. Pensa in grande anche Gianluca D’Alto, in coppia con Fiacco, su una Abarth Grande Punto S2000 e come lui anche Emanuele Silvestri cercherà il podio assoluto con la Mitsubishi Lancer EVO IX preparata in gruppo R, quindi l’ultima possibilità evolutiva della berlina giapponese. Per il Gruppo N, le vetture derivate dalla serie, prenota un posto al sole il campano Antonio Pascale, con una Mitsubishi Lancer Evolution, contro il quale cercheranno l’offensiva i

Le foto di Asd Bolsena-Barbarano vari Veneziano, Arcari e Buscemi, tutti su Mitsubishi, contro i quali la Subaru Impreza di Marani cercherà di farsi largo. Notevole il parco partenti della classe R3, che prenota il successo tra le vetture a due ruote motrici. Sono ben 10, le vetture al via di questa classe, tutte Renault Clio, partecipanti al Trofeo relativo che la Casa transalpina ha previsto nella “Zona D”, quella che riguarda il centro-sud. Il “Castelli” sarà il primo dei quattro eventi in programma. In questo argomento entrano in scena con decisione i siciliani: Giuseppe Alioto, Filippo Vara, Pierluigi Trupiano, Antonino Armaleo sono i “nomi” in grado di mettere la loro �rma su prestazioni di spessore, con Filippo Zenobio che cercherà di tenere alto l’onore dei piloti locali. In tema di prestazioni di alto livello, certamente sarà da seguire la gara di Marco Ciufoli con la Renault Clio Williams, quella dell’unico equipaggio femminile al via, Elisa Finotti-Michela Bertelloni (Peugeot 106) e quella di Gianni Martellucci, curiosa presenza con una inedita Kia Ceed a gasolio, unico al via nella formula Start, la categoria alla base delle corse di rally italiane, che comporta la preparazione al minimo delle vetture. Il 16° Rally dei Castelli Romani e della Provincia di Roma è un evento che guarda anche al sociale, cercando di fare cultura automobilisitica e dare un messaggio importante ai giovani

mediante lo sport. L’organizzatore è un sostenitore convinto di “Drivers against drug and drunk”, il progetto sociale ideato nel 2007 dalla Creo MSC di Geatano Maria Migliore, per sensibilizzare i giovani dai 13 ai 35 anni di età dai rischi della guida sotto l’effetto di droghe e alcol: “Siamo arrivati al secondo appuntamento stagionale marchiato D.A-D.D. - dice Mauro Durante, del Comitato Organizzatore – dopo il Rally Autodromo di Vallelunga. Sono sempre stato molto sensibile alle problematiche riguardanti la sicurezza alla guida, per cui voglio sostenere le iniziative meritorie che vanno nella giusta direzione di informare i più giovani sui rischi che si possono correre con l’assunzione di alcool o droghe mentre si è al volante di un’auto”. UNA GARA SNELLA CHE CONTIENE I COSTI Completamente rivisto, il format di gara, per l’edizione 2012. Rivisto nella logistica e nel percorso, guardando al contenimento dei costi per la gara stessa ed anche per chi corre. Il Rally si correrà interamente nella giornata di domenica 25 marzo con due prove speciali diverse da correre per tre volte, quindi per un totale di sei s�de con il cronometro. Sono percorsi celebri ed amati da piloti anche di altre regioni: sono la “Guarcino-Altipiani di Arcinazzo” (Km. 12,00) e la “Monastero-Jenne” (Km. 8,600). Il

totale della distanza del rally è di 371,620 Km. mentre quella competitiva sarà di 61,800 Km. Si tratta di una gara “controllata” nel suo sviluppo, che guarda certamente al contenimento dei costi per tutti, fattore decisamente importante in questi periodi di dif�coltà economica. Le s�de avvieranno domenica 25 marzo di buon mattino, alle ore 07,01e termineranno a partire dalle ore 17,23. Tre, invece, i Service Area previsti e due i riordinamenti, tutti a Fiuggi. IL PROGRAMMA DEL RALLY Veri�che Sportive: Sabato 24 Marzo 2012 dalle 14.30 alle .17.30 - Parrocchia S. Giuseppe Lavoratore – Via G. Romita, 1 Cocciano - Frascati Veri�che Tecniche: Sabato 24 Marzo 2012 dalle 15.00 alle 18.00 - Area Parcheggio – Via G. Brodolini – Via P. Togliatti – Cocciano - Frascati Direzione Gara: Hotel Flora – V.le Vittorio Veneto, 8 - Frascati P a r t e n z a : Domenica 25 Marzo 2012 alle ore 07.01 - Piazza Marconi - Frascati A r r i v o : Domenica 25 Marzo 2012 ore 17.23 - Piazza Marconi - Frascati

BASKET In attesa della ripresa del Campionato femminile Under 14 organizzato dal Comitato umbro, la Pallacanestro Acquapendente mette in vetrina nelle manifestazioni non competitive le Categorie Aquilotti (anno di nascita 2000-2001) e Gazzelle (2000-2001-2002). Guidate dal coach Livia Olimpieri sia nella vittoria esterna con il Civita Basket per 17-7 che nella scon�tta casalinga con la Virtus Capranica per 13-11 hanno dimostrato buona predisposizione a migliorare i movimenti legati ai fondamentali del gioco. La strada per raggiungere l’obiettivo �nale previsto per Giugno che è quello di innalzare la percentuale di sviluppo sia della capacità di gioco ed quindi di discriminare le proprie azioni in funzione delle situazioni del gioco, sembra essere ben avviata.



L'Opinione di Viterbo - 23.03.2012