Issuu on Google+

����������

p

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

MARTEDÌ 20 DICEMBRE 2011 ���������������������

Anno II N. 301 - Euro 1,00 �����������������������

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

Attualità

Due visite a sorpresa per i bimbi ricoverati a Belcolle Servizio a pagina 6

Attualità

Regione

Triste primato per la ferrovia Roma-Viterbo E’ la più lenta della Regione

I figli dei lavoratori svantaggiati riceveranno delle borse di studio Servizio a pagina 9

Servizio a pagina 7

Ennesima umilazione per i cittadini-cacciatori

Negati i rinnovi della licenza per un centesimo in meno La Questura di Viterbo non ha rinnovato una licenza da caccia perché l’ interessato aveva versato un centesimo in meno. Per ottenere il sospirato rinnovo ha dovuto effettuare un nuovo versamento di un centesimo per integrare il precedente e pagare euro 1,11 di costo all’Ufficio Postale. Una vicenda sulla quale la Questura deve al cittadino delle spiegazioni ben precise. Anche perchè di questo aumento pare che fino a dieci giorni fa nessuno sapesse nulla. Servizio a pagina 3

Pensierino della sera... “I moti dell’animo nascono improvvisi" inizia così la preoccupata analisi su alcuni passaggi televisivi che un avvocato-scrittore ha voluto prendere di mira per esternare il suo acuto pensiero. E aggiunge: questi moti dell’animo "generano emozioni". E’ vero. A noi il suo scritto, più che emozioni, ha generato qualcosa di diverso. Il nostro, presa "carta e penna", si è scagliato contro il fatto che il Presidente Monti ancora permette la messa in onda, pagati dal Governo, di alcuni passaggi televisivi istituzionali sulle reti Mediaset e che il Ministro Passera ha nominato rappresentante personale in Afghanistan il suo predecessore Romani, �no ad ora noto solo come specialista della pubblicità in TV e come puntuale difensore dell’impero televisivo padronale.

Servizio a pagina 21

Tre liste insieme alle prossime elezioni Servizio a pagina 11

CIVITA CASTELLANA

Dura la Destra con l’assessore Contessa Servizio a pagina 15

TARQUINIA

Grande successo di “Adorazioni” per Noemi Servizio a pagina 10

MONTEFIASCONE

Contributo del Comune per pagare le bollette

E bravo. Peccato, però, che con la medesima penna abbia dimenticato di scrivere degli sprechi e delle laute elargizioni di denaro che mamma Rai, con i soldi dei contribuenti, paga a Fabio Fazio (…so di nome e di fatto), alla Littizzetto ecc. ecc.. Abbia dimenticato Marrazzo che con l’auto della Regione, pagata dai contribuenti andava per "fatti" suoi. Peccato che il nostro avvocato-scrittore abbia dimenticato di narrarci, con dovizia di particolari, la vicenda Penati e consoci. E potremmo continuare… Al termine della lettura di tanto scritto ci è venuto un dubbio. Non è per caso che con questa iniziativa voglia iniziare a mettersi in mostra per una eventuale campagna elettorale per Palazzo dei Priori ? Lasci perdere…la politica non è per lui. A.B.

Servizio a pagina 13

VITORCHIANO

Il sindaco attacca il consigliere Baglioni Servizio a pagina 14

SPORT - Le cronache e gli eventi della provincia

CalcioD Il pareggio tra Flaminia e Viterbese

MONTALTO

In Prima Pari e patta tra Sorianese e Castrense

Premi La festa al Panathlon di Viterbo

Servizi a pagina 22

Redazione via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - Centralino 0761.346807 - Fax 0761.1705337 Email: redazione@opinioneviterbo.it

Servizio a pagina 23


Martedì 20 Dicembre 2011

Viterbo & AltoLazio

cronaca

3

Nessuno sapeva dell’aumento nemmeno le associazioni venatorie. Aumento che sarebbe stato deciso all’improvviso. Coinvolti nell’assurdo episodio numerosi cacciatori di ANTONIO BRANCADORO

U

n fatto fuori del comune sul quale il lettore p o t r à dare il suo giudizio e farsi una idea, ancora più precisa, del momento tragico che stiamo vivendo e di come lo Stato tratta e considera i cittadini qualunque, quelli che non rientrano nella cosiddetta "casta". Quelli che guadagnano centinaia e centinaia di migliaia di euro di stipendio l’anno, per intenderci i famosi "boiardi di stato" non toccati dalla stangata che ha colpito i poveri cristi e che se ne fregano altissimamente dei pensionati e di coloro che tirano la carretta tutti i giorni per mille, o giù di lì, euro al mese. Il lettore ci perdonerà l’incipit di questo articolo, ma per meditare meglio su quanto andremo a raccontare, era necessario. Il fatto è venuto alla ribalta il giorno 12 dicembre scorso a Vallerano ed ha visto come attori di questa "commedia all’italiana", un cittadino, la caserma dei Carabinieri e l’Uf�cio Postale

Manca un centesimo nel versamento la Questura non rinnova la licenza

Centinaia di cacciatori gridano allo scandalo. Costretti a spendere euro 1,11 per versare un centesimo

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Editore Cooperativa Editoriale Giornalisti Poligrafici amministratore unico Viviana TARTAGLINI

Iscrizione ROC n. 20469 Alessandro Giulietti Virgulti Simona Tenentini Valeria Sebastiani Emanuele Faraglia Viviana Tartaglini Fulvio Medici Andrea Di Palermo Michele Mari Giovanni Corona Mario Migneco

di Vallerano, la Questura di Viterbo e la Sede dell’Arcicaccia di Vignanello. Si apre il sipario. Al signor Giovanni G. di Vallerano scadeva la licenza di caccia il 28 ottobre, sempre di quest’anno. Si recò negli uf�ci dell’Arcicaccia di Vignanello dove, per il rinnovo, gli consegnarono i moduli da riempire ed i bollettini di versamento da effettuare alla Posta tra i quali ce n’éra uno di appena euro 1,26. Preparata tutta la documentazione la portò alla Caserma dei Carabinieri di Vignanello, che come da prassi, avrebbe provveduto

al successivo invio alla Questura di Viterbo. Passarono i giorni e �nalmente lunedì 12 dicembre Giovanni G. ricevette una telefonata dalla Caserma dei Carabinieri di Vignanello. Nel dire pronto, l’uomo già pregustava il momento in cui avrebbe ritirato la licenza di caccia con il sospirato rinnovo. Niente affatto. Dall’altro capo del telefono un carabiniere gli diceva, invece, che la Questura di Viterbo non poteva rinnovargli la licenza perché c’era un versamento sbagliato.

La Guardia Forestale denuncia un bracconiere di Vignanello N

el corso di un controllo nelle campagne di Vignanello gli agenti del Comando della Guardia Forestale di Soriano nel Cimino hanno notato, in località “Pareti”, un uomo che mentre guidava la sua auto imbracciava un fucile e sparava contro alcuni volatili. Gli agenti hanno immediatamente bloccato l’autovettura ed identi�cato l’uomo. Condotto

nella caserma di Soriano al cacciatore di Vignanello è stato sequestrato il fucile e le munizioni e denunciato all’autorità giudiziaria. Il territorio di Vignanello è particolarmente è particolarmente posto sotto controllo dai forestali in quanto molto spesso i bracconieri fanno man bassa di volatili violando la normativa vigente.

Capo redattore Antonio Brancadoro Sede operativa 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI) Per la pubblicità

Coop. Editoriale Giornalisti Poligrafici TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22,30

Deceduto Sergio Burla Ieri l’ultimo saluto dei suoi cari

D ra.

omenica mattina all’ospedale di Monte�ascone è venuto a mancare Sergio Burla di 84 anni di Viterbo. I funerali si sono svolti ieri nella Chiesa parrocchiale a Santa Barba-

In questa triste circostanza giungano ai �gli Enrico e Paolo le più sentite condoglianze da parte della famiglia Daniela ed Antonio Brancadoro che ricordano con molto affetto il loro indimenticabile papà. Anche l’Opinione si associa e formula vivissime condoglianze.

Incredulo si recò alla caserma per maggiori chiarimenti e qui lo informarono che il versamento sbagliato era quello da euro 1,26. Infatti Giovanni veniva messo al corrente che anziché pagare euro 1,26, avrebbe dovuto versare euro 1,27 perché, sembra, nel frattempo (pare una settimana prima) c’era stato l’aumento di un centesimo. Capito bene? L’errore commesso da Giovanni era di aver versato un centesimo in meno. Perciò se voleva il rinnovo della licenza di caccia doveva effettuare,

sempre all’Ufficio Postale, un nuovo versamento di un centesimo ad integrazione del precedente. Incredulo ritornò nella sede dell’Arcicaccia, informandoli dell’accaduto. Qui tutti caddero dalle nuvole. Nessuno sapeva nulla dell’aumento di un centesimo per cui il signor Giovanni con pazienza, pur non avendo potuto lavorare per l’intera mattinata persa, si recò di nuovo all’Ufficio Postale di Vallerano dove, dopo aver compilato il bollettino versò il centesimo mancante richiesto dalla Questura. Ovviamente per

fare questa operazione dovette, però, pagare la tassa di versamento di euro 1,11. A questo punto si chiude il sipario. I cittadini-spettatori non applaudono e si chiedono a che titolo la Questura richieda questo centesimo in più. E’ una curiosità legittima che, ci sembra, andrebbe subito soddisfatta. Anche perché nella stessa tragicomica situazione ci sarebbero incappate anche altre persone, e non solo di Vallerano. Ai lettori ed ai cittadini i commenti.


cronaca

4

Viterbo & AltoLazio

Martedì 20 Dicembre 2011

Condoglianze del sindaco di Bagnoregio per l’amico Burla “

Ho appreso questa mattina, con profondo sgomento, della prematura scomparsa del Presidente del Consorzio Teverina, l’amico Donato Burla. E’ questa una notizia che mi rattrista profondamente: conoscevo infatti Donato da molti anni,

e per lungo tempo ho condiviso i suoi entusiasmi e la passione con cui, �no alla �ne, ha svolto il compito istituzionale a cui si era dedicato. Solo qualche sera fa, nel corso di una cena organizzata con gli altri sindaci del consorzio per lo scambio degli auguri natalizi,

aveva parlato, con la solita foga entusiasta, degli ambiziosi progetti che aveva in mente. Sarebbe troppo lungo ricordare l’impegno di Donato a favore della comunità sia nel sindacato, che come amministratore. Per quanto mi riguarda, nell’inviare ai famigliari,

Protesta dei detenuti “Battono” sulle sbarre per urlare la loro ragioni Il Garante dei detenuti Angiolo Marroni rende note le rimostranze dei detenuti per i disagi a cui sono costretti oltre alla loro già triste condizione

I

detenuti di alcune carceri del Lazio, Regina Coeli, Mammagialla e Velletri, hanno iniziato a protestare con la tradizionale “battitura” sulle inferriate delle celle per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle drammatiche condizioni di vita all’interno delle carceri. Lo rende noto il Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni. I detenuti hanno manifestato, ancora in modo non organizzato, negli orari riservati al pranzo e alla cena. A Regina Coeli si è anche registrato il caso del lancio di una bomboletta di gas accesa contro un agente di polizia penitenziaria che è riuscito a schivarla. I problemi sollevati dai detenuti sono quelli noti che af-

�iggono il sistema carcerario italiano: sovraffollamento, scadente qualità di vita nelle celle, carenza di agenti di polizia penitenziaria, di educatori e di risorse �nanziarie che rendono scarse o nulle le possibilità di socializzazione o di intraprendere un percorso di formazione professionale da utilizzare al di fuori del carcere. “Sono ormai mesi che, indistintamente, tutte le componenti del pianeta carcere denunciano il rischio che il sistema possa collassare - ha detto Marroni - Nelle carceri quotidianità vuol dire convivere con un’emergenza perenne, in strutture affollate e prive di supporti concreti che, troppo spesso, diventano fonti di sofferenza e di atti di suicidio. In questi prime setti-

mane di attività, il nuovo ministro Severino ha dimostrato di aver capito qual è il problema; tra le soluzioni proposte, quella del braccialetto elettronico e quella dell’utilizzo delle celle dei commissariati, ci lasciano perplessi. In ogni caso, �no a quando non si metterà mano ad una legislazione vigente fatta apposta per creare nuovi detenuti, credo che ogni misura sarà destinata a fallire. Ripeto, non c’è più tempo da perdere. Questo è anche il messaggio che - conclude il garante - viene dalla visita di papa Benedetto XVI a Rebibbia”. In carcere si deve scontare una pena che sia giusta per la colpa che si è commessa non si deve pagare l’indempienza del sistema.

tra i quali c’e’ la cara Giuseppina Centoscudi assessore nella mia amministrazione, le più sentite condoglianze, personali e della città di Bagnoregio, voglio ricordare Donato come lui avrebbe voluto, con il sorriso sulla bocca e l’entusiasmo nel cuore”.

Francesco Bigiotti (sindaco Bagnoregio) e Donato Burla


Martedì 20 Dicembre 2011

Viterbo & AltoLazio

cronaca

“Noi crediamo” questo il titolo del suo primo lavoro da scrittrice che racconta storie di gente conosciuta e giovani qualunque determinati e grintosi

I

l Class Club (locale sulla Cassia) è pieno di gente. Lei è sorridente e decisa, Giorgia Meloni entra e si siede sul palco per presentare il suo libro. “Noi crediamo - viaggio nella meglio Gioventù d’Italia” è il titolo dell’opera che racconta le esperienze di ragazzi che vivono con grinta e determinazione la propria vita. Molti politici locali tra i presenti: Paolo Bianchini, Mauro Rotelli, Giuseppe Fraticelli, Rinaldo della Rocca e Silvano Olmi tra i tanti. Era presente anche la leadership di Confartigianato Viterbo e tanti altri estimatori della Meloni. Quando si pensa che �no a qualche giorno fa era un ministro ci si dimentichi che ha trentaquattro anni. In un paese di vecchi questo suona ancora stonato. Giorgia Meloni non fa nulla per nascondere la sua età, l’accento romano, i pomeriggi passati nella sezione della Garbatella, le fughe in “astromini” il sabato mattina dai palazzi della capitale, la passione “straniera” per le ballate lacustri di Davide Van De Sfroos e

5

L’Associazione Giovane Tuscia in campo per un Natale migliore L

’ Associazione Giovane Tuscia nasce dalla volontà di un gruppo di ragazzi di impegnarsi sul territorio con iniziative che permettano la diffusione di valori come la legalità, l’impegno sociale e la solidarietà. Per questo Natale Giovane Tuscia, propone due iniziative: una raccolta di giocattoli nuovi da destinare ai ragazzi delle case famiglia di Viterbo ed un concorso letterario per le scuole Primarie di Viterbo attraverso il quale verrà premiata la più bella letterina scritta a Babbo Natale. Con la raccolta giocattoli i bambini, che possono donare il gioco anche unendosi in gruppi o singoli, vengono stimolati a pensare al Natale anche come momento di solidarietà e vicinanza ai coetanei che vivono una realtà diversa dalla loro. Con il concorso letterario invece, si vuole mantenere viva la tradizione e la magia del Natale, attraverso la riscoperta della letterina come strumento di esternazione dei desideri anche più profondi e nascosti dei bambini. Potranno partecipare al concorso tutti i bambini delle scuole primarie e la consegna della letterina dovrà essere entro il 23 dicembre presso il gazebo dell’Associazione, che sarà allestito a P.zza Verdi dalle ore 16 alle 19.

Nella foto a fianco un momento dell’incontro di Giorgia Meloni con i viterbesi

La Meloni “dipinge” la gioventù

L’ex ministro del Governo Berlusconi ieri a Viterbo per presentare il suo libro quell’aria cocciuta nel ri�utare l’idea che la colpa sia sempre degli altri, del prossimo, del vicino, della s�ga, delle multinazionali e del mondo bastardo. Può starvi simpatica o antipatica, ma Giorgia Meloni un merito ce l’ha: è una che ci mette la faccia. Molti hanno detto che il suo era un ministero inutile. Sulla sua generazione però lei ci ha scommesso. Tanto da scriverci un libro. È uscito da poco per Sperling&Kupfer. Il titolo è Noi crediamo, viaggio nella meglio gioventù d’Italia. Non è un’autobiogra�a. Non è un saggio per spiegare la bella politica. Non è una sintesi di qualche anno al ministero.

Non è neppure il blog segreto di Giorgia Meloni. È una serie di ritratti, di persone, giovani, che a lei piacciono, un po’ perché magari ci si riconosce, un po’ perché li stima o magari vorrebbe essere come loro. Di lei parla solo nell’introduzione, per spiegare le sue scelte, per dire cosa signi�ca fare politica, per raccontare la sua idea di destra, quasi a fare il controcanto a Gaber con quel “qualcuno era di destra”. Cose così, solo per citarne una: “Qualcuno era di destra perché voleva essere parte di un grande movimento popolare. Non circoscritto a banchieri, lobbisti e pseudo intellettuali”.

Il resto sono ritratti. Ci trovi Pino Maddaloni, oro olimpico a Sidney 2000, categoria 73 chilogrammi, una vita sul tatami e ora che non combatte più manda avanti una palestra dove insegna judo ai ragazzi di Scampia, il quartiere della camorra dove è cresciuto. C’è Simona Atzori che balla e dipinge e fa mostre e vende quadri e ci crede e quasi non ti accorgi che è nata senza braccia. C’è Marco Marchetti, simbolo prosaico di una generazione ribelle, perché ha scelto di sposarsi e fare un �glio anche senza un contratto a tempo indeterminato, da precario, da nomade. C’è la blogger siriana Lubna

Ammoune orgogliosa di essere “italiana punto e basta”. C’è chi come Alessandro Romani, incursore del Col Moschin chiude gli occhi a 36 anni e l’ultima cosa che vede è la terra brulla di Nassiriya. Ci sono Carmelinda Missione e Paolo De Coppi, semplicemente una madre che fa nascere una �glia e un ricercatore che cerca di capire dove comincia l’umano e dove �nisce la scienza. C’è il suo elfo dei boschi che ha regalato a Giorgia la speranza che la terra di mezzo non venga annientata dagli orchi e dalla macchine. Ci sono le paure di Federica Pellegrini e la lealtà di Mirco Bergamasco. C’è la storia di due ragazzi

che fecero l’impresa. Due ragazzi con un sogno. “Volevano fare i gelatai. Ma non per fare un gelato come tanti. No, loro volevano fare il gelato più buono che si potesse trovare in giro. Per intendersi, un gelato alla fragola che sapesse di fragola, che non avesse un sapore inde�nito, uguale a mille altri”. È la storia di Guido e Federico e ci sono riusciti. E poi c’è un ragazzo che a 22 anni si ritrova al Gianicolo con la gamba sinistra in cancrena e sussurra che non ha paura di farsela tagliare. L’importante è continuare a vivere. Non ce la fa. Muore per una vaga idea di Italia. Si chiamava Goffredo Mameli.


attualità

6

Giornata ricca di sorprese per i piccoli pazienti del nosocomio cittadino che hanno ricevuto gli auguri da motociclisti e calciatori

Viterbo & AltoLazio

Martedì 20 Dicembre 2011

Foto Andrea Di Palermo

di ERNESTO MALATESTA

L

a giornata rigida e ventosa, e il Cimino imbiancato per la prima volta quest’anno, non hanno fermato le Aquile Tricolori in sella alle moto, per dispensare un sorriso, la speranza e un regalo ai bambini ricoverati all’ospedale Belcolle. Loro ormai sono i mitici personaggi che non vogliono apparire per quello che sono, ma soltanto mostrarsi vestiti da babbo Natale, perché così possono essere gli attori anonimi della bene�cenza e donare oltre un regalo la solidarietà e un sorriso. Oggi pomeriggio, giunti da Roma e via via da altri centri e da Viterbo stessa si sono dati incontro nel piazzale antistante la Questura per organizzarsi per attraversare il centro abitato e recarsi poi all’ospedale per compiere la buona azione di donare un sorriso ai piccoli malati, un regalo e l’augurio di speranza. Questa associazione, composta principalmente da appartenenti all’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, nasce nel 2006, ed ha come obiettivo primario quello di portare un sorriso ai bambini ricoverati presso i reparti di oncologia pediatrica. Le varie iniziative promosse �no ad oggi hanno consentito di donare apparecchiature mediche di fondamentale importanza, ed hanno rafforzato sempre di più la volontà di portare un segno tangibile di sostegno ai piccoli pazienti e alle loro famiglie. Tra i numerosi eventi, ogni anno nel periodo natalizio viene organizzato un raduno dei “Babbo Natale in moto”, che si recano presso diversi ospedali, per consegnare doni ai bambini costretti a trascorrere le festività lontani dai propri affetti. L’associazione, oltre ai bambini ospedalizzati, sostiene minori in dif�coltà, attraverso il progetto di laboratori esperienziali “FAI VOLARE IL TUO CUORE”. L’obiettivo è facilitare la socializzazione, promuovendo le potenzialità dei bambini, in uno sfondo improntato alla convivenza, allo sviluppo di sentimenti e di comportamenti solidali, alla accettazione ed alla condivisione di esperienze, arricchite dallo scambio di un sorriso. Il progetto è curato dalla dott.ssa Patrizia Bocci, Psi-

Aquile Tricolori e gialloblù al Belcolle

Due simpatiche iniziative hanno portato l’associazione motociclistica e la Viterbese in visita ai piccoli ospiti di Pediatria cologa, Psicoterapeuta ed Analista Transazionale e dalla dott.ssa Federica Papi, Psicologa, entrambe membri attivi della associazione “Aquile Tricolori”. L’associazione, Aquile Tricolori, in sella alle prestigiose Harley Davidson sono tutto questo e molto altro. E ad ogni ricorrenza del Santo Natale non perdono l’occasione di mostrare il loro grande cuore, come oggi a Belcolle e in settimana ancora, all’ospedale Umberto I di Roma, nel reparto oncologico pediatrico, il luogo dove sola alla vista ti si strugge il cuore. A questi uomini, di fede e buona volontà un sentito grazie per l’opera di solidarietà e proselitismo considerando che c’è tanto bisogno di bontà. ANCHE LA VITERBESE IN VISITA AL BELCOLLE Pregevole iniziativa quella dei giocatori della Viterbese che ieri, d’accordo con la società, hanno fatto visita ai piccoli ospiti del reparto Pediatria. Mister Conticchio accompagnato dal suo secondo Ennio Cuccuini, dal preparatore dei portieri Patrizio Fimiani, dal preparatore atletico Francioni, il diggì Donsanti, dal vicepresidente Graziani e da capitan Nocerino con Fapperdue, Zagarella, Barra, Vanacore, Santi e Franzese hanno portato una serie di doni che saranno stati particolarmente apprezzati come una Wii ed altri giochi e bambole ai bambini ricoverati in ospedale. Doni che sono stati consegnati direttamente da

Babbo Natale che ha confessato di avere un debole per i colori gialloblù. Regalata al Primario Massimo Palumbo anche una maglia della Viterbese.


attualità

& Martedì 20 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

7

Nel rapporto Pendolaria presentato da Legambiente alla stazione Termini si lancia un allarme contro l’ulteriore ed imminente taglio dei servizi di SIMONA TENENTINI

E

’ la ferrovia Roma Viterbo ad aggiudicarsi il Trofeo Caronte. Secondo Legambiente, la FR3 è, tra le tratte regionali pendolari, quella che si merita la maglia nera per per “...le peggiori performance di viaggio”. Al secondo posto: FR2 Ti v o l i - R o m a , al terzo la FR8 Nettuno-Roma. Per l’edizione del trofeo riservata alle linee Cotral, il peggiore viaggio è sulla linea Rieti-Roma. Contestualmente alle ‘premiazioni’, Legambiente si rivolge a Babbo Natale per protestare contro i tagli del servizio e gli aumenti delle tariffe dei treni. Una situazione drammatica che comporterà una conseguente riduzione delle risorse: per Cotral previsto un taglio dell’11 per cento, per l’Atac si passa da 305 milioni a 188, per le ferrovie ex concesse da 94 a 84 milioni. Questi alcuni dei dati del Rapporto Pendolaria che è stato presentato ieri da Legambiente Lazio alla Stazione Termini per la campagna in di-

Roma-Viterbo, la lumaca del Lazio

La tratta ferroviaria è stata giudicata quella con le peggiori performances di viaggio fesa dei diritti dei pendolari. «È chiaro che oggi siamo qui per una provocazione: chiediamo simbolicamente aiuto a Babbo Natale. Speriamo che Regione Lazio e Comune di Roma - dice il presidente di Legambiente Lazio, Lorenzo Parlati - raccolgano il grido d’aiuto dei pendolari per sventare aumenti delle tariffe e tagli dei servizi». Secondo il Rapporto, nel Lazio per le ferrovie sono 290 i milioni di euro stanziati negli ultimi dieci anni dalla Regione per i servizi aggiuntivi «ma in realtà la stragrande parte sono destinati a Km aggiuntivi delle due linee metropolitane della città di Roma». Gli stanziamenti

aggiuntivi per servizio su ferro nel 2011 sono di 33,6 milioni di euro, che - si legge dal Rapporto - sommati ai 14,8 milioni di investimenti per il materiale rotabile, arrivano allo 0,19 per cento del bilancio regionale. «Una percentuale ben lontana - ha aggiunto Parlati - da quell’1 per cento richiesto da Legambiente Lazio e propagandato dalla Polverini durante la campagna elettorale». Nel periodo 2003-2011 nel Lazio contro i 50 milioni destinati alle ferrovie «sono stati destinati alle strade quasi 700 milioni, in percentuale si tratta di una risicato di 5,2 contro il 72 per cento delle risorse per le strade». La

direttrice di Legambiente Lazio, Cristina Avenali, sottolinea che «nelle prossime settimane saremo costretti a vivere inaccettabili tagli e aumenti delle tariffe. Per le ferrovie è assurda la situazione delle fermate e delle stazioni, quasi prese in carico dalla Regione Lazio, che poi ha cancellato i fondi europei per riquali�carle. Una situazione ben evidenziata con il Trofeo Caronte». «Caro Babbo Natale, - si legge nella lettera - quest’anno ti chiedo in dono più treni per la mia tratta, puntuali e puliti. Fa che le stazioni siano accoglienti, i convogli non sovraffollati e che si arrivi in orario in destinazione. Firma del pendolare».

Soddisfatto della riuscita dell’evento Massimo Poleggi, fiduciario della Condotta di Viterbo

“Terra Madre day ha rivelato la ricchezza del territorio” L

’Associazione Giovane Tuscia nasce dalla volontà di un gruppo di ragazzi di impegnarsi sul territorio con iniziative. Lo scopo è quello di permettere la diffusione di valori come la legalità, l’impegno sociale e la solidarietà. Per questo Natale ormai alle porte, Giovane Tuscia propone due iniziative: una raccolta di giocattoli nuovi da destinare ai ragazzi delle case famiglia di Viterbo ed un concorso lette-

rario per le scuole Primarie di Viterbo attraverso il quale verrà premiata la più bella letterina scritta a Babbo Natale. Con la raccolta giocattoli, i bambini, che possono donare il gioco anche unendosi in gruppi o singoli, vengono stimolati a pensare al Natale anche come momento di solidarietà e vicinanza ai coetanei che vivono una realtà diversa dalla loro. Con il concorso letterario invece, si vuole mantene-

re viva la tradizione e la magia del Natale, attraverso la riscoperta della letterina come strumento di esternazione dei desideri anche più profondi e nascosti dei bambini. Potranno partecipare al concorso tutti i bambini delle scuole primarie. La consegna della letterina dovrà essere effettuata entro il 23 dicembre presso il gazebo dell’Associazione, che sarà allestito a P.zza Verdi dalle ore 16:00 alle 19:00.

I bambini possono imbucare le loro letterine in qualsiasi cassetta di impostazione

Intenso lavoro per i “Postini di Babbo Natale” P

oste Italiane rinnova il progetto “Postini di Babbo Natale” per dedicare ai più piccoli un gesto di attenzione e di affetto accendendo i loro sogni e la loro fantasia. Tutti i desideri e le speranze che i più piccini af�dano alle classiche lettere durante il periodo natalizio vengono infatti recuperati, raccolti e letti dai “postini di Babbo Natale” che anche quest’anno, come da oltre 10 anni, inviano a

tutti una risposta personalizzata accompagnandola con un piccolo regalo. Poste Italiane sta già raccogliendo le migliaia di letterine che i bamb i n i scrivono a “Babbo Natale”, alla “Befana”, a “Gesù Bambino” indicando gli indirizzi e le destinazioni più bizzarre (secondo le previsioni ne

Per ricevere una risposta basterà indicare l’indirizzo del mittente

dovrebbero arrivare circa 130 mila). Le letterine di Natale non hanno bisogno di affrancatura e possono essere spedite utilizzando una qualsiasi delle cassette di impostazione. Per ricevere la risposta dei “Postini di Babbo Natale” è suf�ciente indicare sulla parte posteriore della letterina l’indirizzo del mittente. A Viterbo Centro, presso l’uf�cio postale di Via Ascenzi, Poste Italiane ha inoltre predisposto una speciale cassetta che può essere utilizzata da tutti i bambini per spedire le loro letterine di Natale.

Anche il comparto legno è in perdita F

ine anno con il segno “meno” per il comparto legno arredo. Un 2012 con poche certezze: questo il messaggio sostanziale da parte di Domenico Gambacci, presidente della Federazione Nazionale Legno-Arredo di Confartigianato Imprese. “I tenui segnali di ripresa che avevamo percepito a inizio del corrente anno – spiega il presidente Gambacci – si sono pian piano esauriti con l’inizio dell’estate, riportando i fatturati delle aziende artigiane del comparto in area negativa. Al mercato italiano, oramai quasi fermo a seguito principalmente della crisi che ha attanagliato il comparto dell’edilizia, ha fatto di contrappeso un piccolo incremento delle esportazioni. In questi giorni si parla molto della manovra Monti, che ha portato a un innalzamento della pressione �scale, tale da far preoccupare in qualche modo le nostre imprese; se però non si attuano manovre per la ripresa e i consumi, la situazione nel 2012 potrebbe rivelarsi devastante. Benissimo la lotta all’evasione – sottolinea Gambacci – perchè tutti debbono rispettare le regole per far

ripartire la nostra economia, ma bisogna immediatamente pensare anche a una sempli�cazione degli adempimenti �scali, che gravano in maniera sempre più pesante sulle nostre imprese. Della serie: pagare tutti per il bene del Paese! E’ giusto quindi attuare le politiche dei controlli, ma le imprese non possono essere chiamate a pagare i tanti errori che la politica ha commesso in questi decenni; ricordiamo che tante nostre imprese si ritrovano “ingessate” poiché uno fra i loro principali creditori è proprio lo Stato italiano, che con i suoi ritardi nei pagamenti sta mettendo in ginocchio tante piccole imprese. Chiediamo allora manovre credibili e forti, ma chiare ed eque per tutti. La piccola impresa da sempre è il perno trainante dell’economia nazionale, nonché portatrice di tradizione e cultura, ma spesso notiamo nei nostri confronti – in particolare dall’ambito della politica italiana – quella poca sensibilità che fa male a chi, come noi, lavora 12 ore al giorno e, caso assai frequente, negli ultimi anni �nisce con il guadagnare meno dei propri dipendenti”, conclude Gambacci.


Martedì 20 Dicembre 2011

regione

Viterbo & AltoLazio

Via libera alla legge regionale n.4/2008 che sblocca una situazione statica da troppo tempo e che fino ad ora ha impedito al settore della pesca e dell’acquacoltura di operare con delle valide linee guida

V

ia libera della Giunta Polverini al Regolamento della legge regionale 19 marzo 2008, n. 4 - Disposizioni per lo sviluppo sostenibile e valorizzazione delle attività professionali della pesca e dell’acquacoltura. “Un regolamento importante – dichiara Angela Birindelli, assessore regionale alle Politiche Agricole – perché sblocca una situazione che è ferma ormai da tempo e che impedisce al settore ittico di avere le linee guida necessarie per operare con serenità, nonostante il momento di forte difficoltà economica globale. Si tratta di un regolamento che, benché predisposto sin dai tempi della passata legislatura, non è mai stato attuato, se non in piccola parte”. L’attuazione di questo regolamento porterà notevoli bene�ci al mondo della pesca. La legge, infatti, consente di migliorare le condizioni di vita e di lavoro degli operatori del settore, con particolare riferimento alla prevenzione e alla sicurezza ed offre nuove opportunità di reddito ai pescatori del Lazio attraverso la promozione della multifunzionalità delle imprese. Inoltre, tutela il consumatore grazie all’istituzione di un marchio regionale collettivo

9

L’assessore Angela Birindelli

Finalmente operativa la legge sulla pesca

Approvato dalla Giunta Polverini il regolamento per lo sviluppo delle attività inerenti il settore ittico di qualità volto a valorizzare la qualità dei prodotti ittici regionali. Sempre nell’ambito della legge sono previste campagne di educazione alimentare e promozione �nalizzate a favorire scelte alimentari consapevoli ed il consumo di prodotti ittici locali, in particolare delle specie meno conosciute dai consumatori, attraverso il coinvolgimento di istituti scolastici, della grande distribuzione organizzata e dei mercati rionali. “Con l’approvazione del regolamento – conclude Birindelli – daremo immediatamente le disposizioni per la costituzione delle Commissioni consultive locali per la pesca e l’acquacoltura, come previsto dall’art. 7 della legge, formate da soggetti pubblici e privati del territorio. Queste Commissioni consultive saranno fondamentali per la gestione della �liera della pesca a livello locale”.

Il Garante dell’Infanzia del Lazio firma con l’Ai.Bi. il progetto “Amici in comune...Insieme per il Kosovo” D iffondere la cultura dell’accoglienza familiare e la sensibilizzazione sull’emergenza dell’abbandono minorile, attraverso la promozione e attuazione del progetto “Bambini in comune… insieme per il Kosovo”. Questo il principale obiettivo dell’accordo quadro di collaborazione sottoscritto stamane dal Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza della Regione Lazio Francesco Alvaro e dall’ Ai.Bi. – Associazione amici dei bambini. “Questo progetto è importante – ha dichiarato il Garante Alvaro – perché ribadisce uno dei principi fondamentali sanciti dalla Convenzione Onu sui diritti dell’Infanzia: il diritto di ogni bambino ad una famiglia. I minori in dif�coltà non hanno territorio: è nostro compito fare qualcosa di concreto per aiutarli, per risolvere situazioni di criticità. La vera scommessa di “Bambini in comune… insieme per il Kosovo” – ha concluso Alvaro - è l’investimento nella relazione, ingrediente fondamentale per ricostruire l’anima sociale del nostro paese. L’anima non è quanti�cabile in termini economici, ma è ciò che prima di tutto determina il benessere di una società che dall’oggi costruisce il futuro proprio e dei propri �gli”. Dalla sottoscrizione dell’accordo nasce l’impegno a realizzare una serie di incontri formativi sulla �gura del

Garante e sull’accoglienza all’infanzia abbandonata dedicati a famiglie, adolescenti e giovani; nonché a promuovere l’informazione sugli strumenti della cittadinanza attiva legati al progetto, con particolare attenzione per il sostegno a distanza. La �rma è avvenuta in occasione della conferenza stampa di presentazione del progetto “Bambini in comune… insieme per il Kosovo”, che l’Ai.Bi. promuove allo scopo di attivare gemellaggi solidali tra città italiane e i paesi esteri in cui l’associazione opera a sostegno dei bambini fuori dalla famiglia. L’iniziativa “rappresenta il primo passo di un processo condiviso con diversi partner per tradurre in concreto il concetto di solidarietà – ha spiegato Marzia Masiello di Ai.Bi. Vogliamo creare un ponte ideale tra Roma e Pristina, sviluppando una serie di collaborazioni che trasformino le idee in azioni concrete di multidisciplinarità e cooperazione”. Tra i partner del progetto anche Roma Capitale: “C’è un bambino da salvaguardare indipendentemente dalla latitudine in cui si trova – ha sottolineato l’assessore alla Famiglia Gianluigi De Palo – questa è un’iniziativa che, partendo da Roma, vuole dare attenzione e risposta ad una situazione che dopo la guerra è caduta nel silenzio”.

La Regione Lazio stanzia 500mila euro per premiare famiglie in difficoltà La Commissione Pmi vota all’unanimità il cambio di data

Borse di studio per figli di lavoratori svantaggiati I saldi invernali anticipati di un giorno L

a Giunta Polverini ha approvato i criteri e le modalità per la concessione di borse di studio per i �gli di lavoratori svantaggiati. Un intervento che rientra nelle politiche dell’Amministrazione regionale a sostegno alle famiglie, riservato ai �gli di lavoratori svantaggiati, in cassa integrazione, in mobilità o in condizioni di precariato. “Dopo la positiva sperimentazione dello scorso anno scolastico, con la consegna di 43 borse di studio ‘Merito Garantito’ - dichiara la presidente Renata Polverini -, abbiamo deciso di estendere questa iniziativa agli studenti di ogni ordine e gra-

do, mettendo a disposizione un �nanziamento di 500 mila euro”. “Per l’anno scolastico 2011/ 2012 – sottolinea l’assessore al Lavoro e Formazione, Mariel-

la Zezza (nella foto) – potranno quindi essere 1.000 i ragazzi premiati con le nostre borse di studio a sostegno del merito. E’ un progetto che ha riscosso un importante gradimento da parte degli studenti e delle loro famiglie e che completa le iniziative messe in campo dalla Giunta Polverini nell’ambito del “2011 anno del Lavoro Formato Giovani”.

L

a data d’inizio dei saldi invernali nel Lazio quasi sicuramente sarà anticipata di 24 ore rispetto all’anno scorso, dal 6 al 5 gennaio 2012. Lo ha deciso ieri mattina la commissione Pmi, commercio e artigianato del Consiglio regionale del Lazio, votando all’unanimità dei presenti un emendamento alla Legge Finanziaria per il 2012 proposto dall’assessore alle attività produttive Pietro Di Paolo. La parola ora passa al Consiglio regionale che da oggi inizierà l’esame della legge. Se verrà accolto l’articolo aggiuntivo presentato dall’assessore con il consenso della commissione presieduta da Francesco Saponaro (Lista Polverini), verrà modi�cato l’articolo 48 della legge n. 33

del 1999 sul commercio, dando il via libera al cambio di data. La richiesta di anticipo era stata avanzata dalle maggiori associazioni dei commercianti e l’assessore Di Paolo ha spiegato di aver ritenuto opportuno avere un confronto preliminare con la commissione prima di presentare l’emendamento, per veri�care se vi fosse

unanime consenso da parte di tutte le forze politiche. Hanno partecipato alla seduta e votato a favore d e l l a modifica, oltre al presidente Saponaro, i consiglieri Gina Cetrone ( P d l ) , M a r i o Mei (Api), P i n o Palmieri e Luigi Abate (entrambi del gruppo Lista Polverini).


litorale

10

Viterbo & AltoLazio

Martedì 20 Dicembre 2011

TARQUINIA - La soddisfazione di Pierangelo Conti per l’inaugurazione della mostra dedicata a Noemi Parmigiani

“Adorazioni”, buona la prima di ALESSANDRO SACRIPANTI

N

elle parole del Vicepresidente dell’Università Agraria di Tarquinia, Pierangelo Conti la viva soddisfazione per la numerosa partecipazione della manifestazione cittadina ‘Adorazioni artisti uniti per Noemi’. “Siamo molto soddisfatti – esordisce Pierangelo Conti – non ci aspettavamo simili numeri. È stato bello vedere tanta solidarietà nella nostra collettività. Tutto è stato fatto nel più totale ed auten-

tico volontariato, un evento senza costi per garantire il massimo sostegno economico alla piccola Noemi senza alcuno spreco”. Prende così il via dopo l’inaugurazione di sabato 17 dicembre con le opere in mostra inserite nel circuito museale esistenti nell’ambito del Museo di Arte Sacra di Tarquinia, meglio noto come Museo Diocesano. Nel giorno dell’inaugurazione hanno presenziato tra gli altri, mons. Rinaldo Copponi in rappresentanza della Curia, i rappresentanti dell’Università Agraria, il presidente dell’Associazione Artetruria Lorella Maneschi e il prof. Giovanni Insolera che ha di fatto curato l’armonizzazione delle opere con il percorso museale esistente. Delle opere, quelle in vista sono in vendita, offerte da oltre quaranta artisti non solo di Tarquinia, e il ricavato sarà interamente devoluto per sostenere la causa della piccola Noemi Parmigiani, che prossimamente dovrà affrontare le costosissime terapie in una clinica negli Stati Uniti. Già nella prima serata sono state vendute o prenotate ben sei opere con il primo aiuto concreto alla piccola Noemi. La mostra rimarrà aperta �no al 08 gennaio 2012, ma il vicepresidente Conti aggiunge –”Un ringraziamento particolare alla Curia e alla persona del Vescovo mons. Luigi Marrucci. Il Mast, o Museo Diocesano è una cornice straordinaria, peraltro mai come oggi anche

Il vicepresidente dell’Università Agraria entusiasta per la numerosa partecipazione di sabato

Mazzola rassicura i consumatori dopo la moria di volatili che aveva destato allarme

“La carne di tacchino è sicura” “

Nessun pericolo per la salute delle persone. La carne di tacchino sarà regolarmente sui banconi dei supermercati e delle macellerie». Lo affermano il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola e il responsabile del servizio veterinario dell’AUSL di Viterbo, dottor Giovanni Chiatti, al termine della riunione che si è svolta questa mattina, per fare il punto della situazione sulla morte di alcuni tacchini in un allevamento locale. «Non esiste alcun allarme. – proseguono – Le analisi accurate condotte dai laboratori dell’Istituto Zoopro�lattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana e del Centro di Referenza Nazionale di Padova hanno stabilito che il decesso è stato causato dal virus H5, agente a bassa patogenicità

Sopra, un’ immagine della mostra; a sinistra Pierangelo Conti un utile occasione per scoprirlo, apprezzarlo e valorizzarlo. “Nel contesto poi – continua Conti – è fondamentale la generosità degli artisti, da ringraziare dal primo all’ultimo, l’ef�cienza dell’Associazione Semi di Pace che sta svolgendo un lavoro straordinario e l’Associazione Artetruria che si presterà a titolo gratuito per vigilanza e guardiania.

Un ulteriore riconoscimento – sottolinea Conti - a tutti coloro che ci hanno aiutato e per scelta lo hanno fatto rimanendo rigorosamente anonimi. Invitiamo tutta la cittadinanza - conclude il vicepresidente dell’Università Agraria Pierangelo Conti - a visitare la mostra e acquistare le opere che ne fanno parte, per una volta l’amore per l’arte può essere utile per il bene di una piccola vita”

Concluso il restyling di piazza Belvedere Ranucci: “Un luogo belissimo per la città”

C

ompletata la nuova veste di piazza Belvedere. Si sono conclusi i lavori di riqualificazione urbana sul lato di via Guglielmo Marconi, con la riapertura totale alla viabilità. Gli interventi, promossi dall’assessorato ai Lavori Pubblici del Comune di Tarquinia, hanno riguardato il rifacimento della rete idrica e fognaria e del manto stradale, con la posa del selciato in sostituzione dell’asfalto. Realizzato dall’architetto Leonardo Proli, il progetto di restyling dell’intera piazza ha premesso anche di creare una grande area verde centrale, con panchine e aiuole, e di razionalizzare la dislocazione dei posteggi per le automobili. “Abbiamo restituito alla città un luogo di grande pregio, una delle piazze più belle del centro storico. – afferma l’assessore

Anselmo Ranucci – Ringrazio i residenti per aver sopportato i disagi, senza fare nessuna polemica. Piazza Belvedere è ora fruibile in tutta la sua interezza”. Nei prossimi giorni verrà inaugurata un’altra importante opera: il parcheggio alla circonvallazione Vincenzo Cardarelli. “L’area di sosta offrirà uno splendido colpo d’occhio e s’inserirà alla perfezione nel contesto urbanistico, dominato dalla cinta muraria. – sottolinea l’assessore ai Lavori Pubblici – Con questa opera termina il programma di valorizzazione degli accessi al centro storico di Tarquinia, che ha consentito di ricostruire la scalinata di piazza Belvedere e le mura di sostegno all’arco d’ingresso alla piazza della chiesa di Santa Maria in Castello e di riqualificare la Barriera San Giusto”.

Il progetto dell’architetto Proli ha permesso anche la realizzazione di un’ area “verde”

Sopra il sindaco Mauro Mazzola, sotto alcuni tacchini: a novembre un’epidemia aveva causato la morte degli animali (LPAI). Virus che non è assolutamente pericoloso per la salute delle persone. Tutte le azioni di pro�lassi fatte hanno avuto quindi come unico obiettivo quello di circoscrivere la malattia tra i volatili dell’allevamento. Dalle indagini effettuate si è inoltre riscontrato che il picco della malattia è stato raggiunto alla �ne di novembre e che essa è oramai da considerarsi superata». L’ordinanza comunale emessa nei giorni scorsi è stata così modi�cata. «I tacchini saranno destinati al macello per la vendita. – concludono il primo cittadino e il dottor Chiatti – Ciò dimostra l’ef�cienza del sistema dei controlli veterinari sugli allevamenti».


litorale

& Martedì 20 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

“Presentando questa coalizione -dichiarano Obiettivo Comune, Le Ali per Montalto e Lista Cittadini Uniti- vogliamo dimostrare che c’è unità tra i gruppi civici e che le voci, messe in giro da chi teme di perdere la poltrona, sono solo “aria fritta”...” di GIIOVANNI CORONA

L

e prossime elezioni comunali nella primavera del 2012 sono ormai alle porte:I gruppi civici ‘Obiettivo Comune’, ‘Lista Cittadini Uniti’ e ‘LeAli per Montalto’ andranno uniti alla prossima tornata elettorale, con il più che serio intento di dare un’alternativa democratica, affidabile, forte e duratura agli abitanti del nostro paese. Obiettivo Comune, Lista Cittadini Uniti e LeAli per Montalto sono già al lavoro per presentare agli elettori di Montalto e Pescia un programma che potrebbe sembrare rivoluzionario per alcuni dei vecchi amministratori : “Regole certe e trasparenti, per tutti; principi apparentemente semplici ma impegnativi- dichiarano- per chi li propone dato che è richiesta un’assoluta onestà intellettuale da parte di chi

11

TARQUINIA - La città ha conquistato un importante tour operator giapponese

T

arquinia è �nita sul sito di un importante Tour Operator Giapponese. Il sindaco Mazzola e l’assessore al turismo Celli a �ne estate avevano incontrato Hiroko Nodo, rappresentante per l’italia della HIS del Giappone, uno dei più importanti tour operator internazionali che a seguito della visita ha deciso di dedicare un’intera pagina del loro portale alla città di Tarquinia con tanto di fotogra�e recensioni e offerte di viaggio

L’ipotetico logo della lista civica unitaria. Chi andrà a sostituire il punto interrogativo?

su Tarquinia.http://www.hisitaly.com/dettaglio.aspx?LN G=JP&ZON=5&TIP&IDS =960&ACT=GAL&GID= c8125e4f-b730-4ee0-b2338943f0632d65.Hiroko Nodo aveva visitato museo, necropoli e centro storico della città con tutti i suoi monumenti principali,ed aveva notato che oltre ad essere patrimonio dell’ Unesco ,la città è decisamente all’avanguardia per tutto ciò che riguarda accessibilità e comunicazione.

A Montalto le liste civiche si coalizzano “Obiettivo Comune”, “Lista Cittadini Uniti”, “Le Ali per Montalto” concorreranno insieme alle prossime elezioni porterà avanti il programma. Presentando questa coalizione vogliamo dimostrare ai cittadini che c’è unità tra i gruppi civici e che le voci messe ad arte in giro da chi teme di perdere la poltrona sono solamente aria fritta. Certi di quello che stiamo facendo, rimaniamo in attesa di tutti coloro che vorranno contribuire e far parte del nostro progetto di unità, cambiamento e democrazia, perché cambiare questa volta è doveroso e ne va del futuro di tutti i cittadini”.

I tre gruppi sono già a lavoro per presentare agli elettori di Montalto e Pescia un programma rivoluzionario

MONTALTO - La polizia locale verifica il rispetto della nuova normativa

Iniziati i controlli per i “botti” di Capodanno C

ontrolli a tappeto da parte della polizia locale di Montalto di Castro negli esercizi commerciali che vendono i giochi pirotecnici di �ne anno. Le veri�che sono state effettuate in base all’ultimo decreto del 9 agosto 2001 del Ministero dell’Interno, che ha riclassi�cato la vendita dei cosiddetti botti di Capodanno. La novità più saliente, su cui si richiama l’attenzione in vista delle imminenti festività di �ne anno, è quella che vieta la vendita ai minori degli anni 18 di ogni tipo di manufatto pirotecnico ( es. fontane, bengala, bottigliette a strappo lancia coriandoli, miniciccioli, fontane per torte, petardini da ballo, girandole, bacchette scintillanti e simili) mentre, in precedenza, era suf�ciente aver compiuto 14 anni per acquistare al dettaglio alcuni prodotti pirotecnici di cosiddetta “libera vendita”.La polizia locale di Montalto al momento non ha riscontrato nessuna violazione, ma la guardia rimane alta per evitare incidenti che ogni anno provocano migliaia di feriti. Lo scorso 30 novembre, presso la Prefettura di Viterbo, si è svolto un incontro tra i dirigenti del servizio di polizia amministrativa ed i rappresentanti provinciali della Federazione Italiana Tabaccai e della Confesercenti, per aggiornare le categorie imprendito-

riali interessate sulle novità introdotte dal decreto Ministeriale. In sostanza ora sulla scatola di ogni gioco pirotecnico deve essere presente da parte della ditta costruttrice la dicitura “vietata la vendita ai minori di 18 anni”. Il dibbio dei commercianti è stato �n da subito quello a riguardo della merce acqui-

stata prima della nuova normativa. Su questa infatti non appare alcun divieto per i minorenni. Al dilemma è stata trovata una soluzione: i produttori dei giochi pirotecnici devono rilasciare una dichiarazione che rispetta la nuova normativa e i commercianti la devono tenere in negozio.

MONTALTO - L’evento organizzato da Stefania Morosini ha permesso di raccogliere oltre 3.000 euro

Al Palazzetto dello Sport oltre 400 persone per Noemi E

’ stato un successo il pomeriggio di bene�cenza organizzato da Stefania Morosini in favore di Noemi, la bambina di Tarquinia affetta da una malattia rara. Il Palazzetto dello Sport di Montalto è stato letteralmente invaso da oltre 400 persone. Sono stati raccolti circa tremila euro che verranno donati alla famiglia di Noemi e si andranno ad aggiungere agli oltre 220 mila euro già raccolti a fronte dei 380 mila necessari per permetterle di usufruire di una nuova e promettente terapia a Houston, negli Stati Uniti. Moltissimi gli artisti che hanno calcato il palco allestito nel Palazzetto. Hanno aperto lo spettacolo, intorno alle 17,30, i più piccoli, ballerini provenienti da 4 diverse scuole di danza - due di Tarquinia, una di Montalto e per ultima la Kledi Dance di Roma – che hanno regalato al pubblico uno spettacolo di musica, colori e forme mozza�ato. A seguire, ospite d’onore della serata, il primo ballerino

di “Buona Domenica” e ambasciatore Unicef Kledi Kadiu, che si è esibito in un tango sensuale e carico di passione con la ballerina Martina Nadalini. Dal tango di Kledi alla voce di Eleonora Tufarolo: la cantante tarquiniese ed ex voce solista dei Gazosa, ha proposto un suo inedito prima di cimentarsi nei duetti che hanno fatto la storia della musica italiana insieme a Francesco Capodacqua. Lui, l’ex concorrente di “Amici” è stato il vero e proprio intrattenitore della serata, condotta tra fuori programma da “il bello della diretta” ed imitazioni di Gianni Morandi, Max Pezzali, Eros Ramazzotti, Adriano Celentano e tanti altri ancora. Dalle canzoni, in una vera e propria scaletta da “varietà” si è passati

alla comicità, alla risata “romana”, con le battute pungenti di Antonio Giuliani, comico che ha saputo divertire i presenti e non solo: la sua esibizione infatti è stata ripresa per permettere alla piccola Noemi di vedere lo spettacolo. In�ne, a chiudere la serata di bene�cenza con i suoi testi impeganti, il famoso cantautore e chitarrista Fabrizio Moro. Un grande successo, come dicevamo, che si deve all’impegno profuso dall’organizzatrice della serata, Stefania Morosini che è risuscita ad offrire al numeroso pubblico presente una serata ricca di stelle e divertimento e soprattutto di dare un contributo signi�cativo alla raccolta fondi a favore della piccola Noemi, con una cifra più che consistente.

La performance del comico Giuliani è stata registrata cosicché la piccola Noemi potesse vederla da casa


comprensorio nord

12

Viterbo & AltoLazio

Martedì 20 Dicembre 2011

ACQUAPENDENTE - Il Comune ha presentato ufficialmente il progetto

Arriva il Marketing Territoriale I

l Comune di Acquapendente ha presentato ufficialmente lo studio e gli scenari del Piano di Marketing territoriale. “Dopo un lungo periodo”, hanno sottolineato il Sindaco Alberto Bambini, il Vice Maicco Pifferi e Alessandra Terrosi (Assessore Cultura e Turismo), “dedicato allo studio del territorio, dei suoi attrattori culturali, s t o r i c i - a rtistici, paesaggistici, commerciali e ricettivi che lo stesso è in grado di esprimere, abbiamo deciso di presentare i risultati emergenti dall’analisi effettuata e proporre una strategia che metta in collegamento le tante opportunità rappresentate dal nostro patrimonio e che, al tempo stesso, ci permetta di mettere a fuoco le carenza del sistema, migliorandole. Gli attori che hanno interagito e che tutt’ora lavorano in sinergia lungo questo percorso, oltre a noi amministratori sono rappresentati dall’associazione Aquesio Futura e dalla Bic Lazio. La prima rappresenta storicamente i commercianti aquesiani ma in questo frangente ha raccolto l’adesione di altri attori economici del territorio quali artigiani della Cna ed alcune attività agrituristiche. Tutti disposti a collaborare per dare un’opportunità al “prodotto Acquapendente” di cui loro stessi costituiscono motore trainante. Un ottimo segnale d’inizio che si è concretizzato prima nel mandato alla BIC per lo studio del Piano del Marketing poi nel decidere di continuare insieme condividendo, amalgamandole, le varie idee di sviluppo del terri-

torio. La Bic Lazio (Businness Innovation Center). Società “in house providing” della Regione Lazio, la quale mission è quella di “sostenere lo sviluppo attraverso la nascita di nuove imprese ed il potenziamento di quelle già esistenti”. L’esperienza della BIC Lazio è stata di fondamentale importanza nello studio realizzato sul territorio e nel Piano di Marketing che ne è scaturito nel quale vengono messe in luce le enormi potenzialità espresse da Acquapendente e dal territorio limitrofo. Come amministratori ci poniamo quale partner dell’Associazione Aquesio Futura nell’applicazione del Piano del Marketing poiché riteniamo, in questo momento particolare in cui anche il nostro territorio e le nostre attività tutte si confrontano con difficoltà oggettive, che la sfida consista nel guardare al futuro proponendo il “prodotto Acquapendente”, investendo affinchè si attivi un traino reciproco della nostra identità storica, culturale, paesaggistica ed artistica verso le attività commerciali ed economiche così come di queste verso la prima. In quest’ottica sarà indispensabile coinvolgere professionalità specifiche con cui attivare la promozione di Acquapendente attraverso la comunicazione delle esternalità positive nel loro insieme, in modo che diventino un unicum riconoscibile ed affidabile. L’analisi, raccolta all’interno di un lavoro di ricerca commissionato dalla Associazione Aque-

Comune, Bic Lazio e Aquesio Futura insieme per lo sviluppo della città

sio Futura e realizzato dalla BIC Lazio durante lo scorso anno, ha preso in considerazione da un lato gli operatori turistici e commerciali, dall’altro gli attrattori presenti sul territorio effettuandone una puntuale rilevazione. In seconda battuta sono state analizzate sia la possibile domanda legata a varie tipologie di clientela nei confronti del nostro territorio sia l’offerta, quest’ultima organizzata attraverso la costruzione di un calendario legato agli eventi culturali ed artistici del territorio, in modo da sfruttare l’ampia varietà di attrattori e le diverse chiavi di lettura che da questi possono scaturire. Il nostro auspicio è che questo sia solo l’inizio di un lungo e proficuo cammino, di lavoro e soddisfazioni per Acquapendente e le sue meraviglie”.

TUSCANIA- L’ultimo numero della trilogia nata per aiutare la Parrocchia del Centro Storico

In vendita il terzo volume della serie “Memorie Fotografiche” E

’ arrivato il Natale e con esso l’appuntamento con “Memorie Fotogra�che”. Giunta al terzo volume la raccolta di immagini fotogra�che e cartoline antiche, continua a riscuotere consensi. Sarà per lo scopo dell’iniziativa, quello di raccogliere fondi da destinare alla manutenzione e restauro delle chiese del Centro Storico tuscanese, sarà per le immagini inedite, il terzo volume della serie infatti contiene alcuni degli scorci più suggestivi del centro storico, della Chiesa di Santa Maria Maggiore e panorami mozza�ato, “Memorie Fotogra�che” sta andando letteralemente

a ruba. A detta degli autori, Marco Quarantotti e Valeria Sebastiani, il volume che chiude la trilogia è il migliore dei tre, per la qualità delle immagini e per la rarità di alcuni scatti che contiene e che gli autori hanno gratuitamente messo a disposizione dell’iniziaitiva filantropica. Ulteriore arricchimento è poi un’appendice che riporta testualmente il verbale della seduta pubblica nella quale si riunì l’amministrazione comunale nel primo decembre 1910 per deliberare la decisione di chiedere per la seconda volta al Re di ripristinare l’antico nome della città: “Tuscania”. Nove mesi dopo arrivò il Regio

Scatti fotografici e cartoline inedite di Santa Maria Maggiore, del centro storico e dei panorami della città

Decreto che pose �ne all’era di “Toscanella”. “Memorie Fotogra�che di Tuscania- Santa Maria Maggiore, panorami, centro

storico” è già in vendita presso il Bar Centrale e durante le funzioni religiose, nelle chiese del Centro Storico della città.

ACQUAPENDENTE - Si è spento a 90 anni il presidente onorario del locale “Viola Club”

BOLSENA - Si è svolto presso l’Auditorium comunale l’incontro promosso da Des e i pescatori

I

L

I tifosi della fiorentina piangono Lino Dionisi Come stanno le acque del lago? tifosi aquesiani della Fiorentina in lutto durante il fine settimana, a causa del decesso all’età di 90 anni avvenuto presso l’Ospedale di Belcolle, del Presidente Onorario del locale “Viola Club” Lino Dionisi per tutti, “Cacino”. Lino affiancato da un nutrito numero di collaboratori fu colui che si attivò sin dalla metà degli anni ’60 per accogliere ed organizzare la logistica delle varie formazioni della cosiddetta “Città del Giglio” che con i propri numerosissimi campioni militanti in Serie A

sceglievano per il ritiro estivo il territorio altoviterbese e spesso Acquapendente. Nell’allora ‘neonato’ Stadio Comunale, intitolato in seguito al Sindaco costruttore “Dario Dante Vitali”. Lo stesso, ‘Cacino’, anni dopo diede gli “input” per organizzare un Club, coltivando la generosa e volontaria passioni di molti aquesiani che tutt’ora sono collegati con la Società toscana, partecipando attivamente alle varie manifestazioni in programma durante la stagione. Fulvio Medici

unedì 19 dicembre si è svolto presso l’auditorium comunale di Bolsena, un importante incontro sullo stato di salute delle acque del lago. Dando seguito alle precedenti iniziative, la Associazione DES, in collaborazione con i PESCATORI del lago, ha organizzato un incontro per approfondire le problematiche legate all’inquinamento, in particolare di natura organica. “Appare chiaro come questo sia collegato all’incerto funzionamento dell’impianto gestito dal COBALB, sia per quanto concerne il collettore che capta gli scarichi fognari dei paesi lacustri, che dell’impianto di depurazione di Marta.-dichiara Domenico Bordo, presidente dell’associazione Des di Bolsena-

La questione è seria e desta un grande allarme tra i cittadini, in particolare tra coloro che quotidianamente si avventurano sulle acque per trarne il loro sostentamento: parliamo dei pescatori del lago, detti anche di acqua dolce. Purtroppo negli ultimi tempi queste acque di dolcezze ne riservano ben poche. Dopo le carestie estive, si trovano ancora a dover fare i conti con un pescato assolutamente insuf�ciente, che spesso non ripaga neanche i costi delle attrezzature. Noi siamo certi, e lo ripetiamo, che questa è solo la prima categoria che, in assenza di interventi appropriati e tempestivi, andrà a scomparire. Ma poi anche il comparto turistico e le altre attività produttive legate al lago

ne risentiranno. La prossima stagione turistica andrà peggio della precedente, come quasi sempre negli ultimi anni. E’ chiaro che chi è nato ed abita queste sponde, o semplicemente chi si è innamorato della bellezza dei luoghi, dif�cilmente se ne andrà, anche se il grande lago dovesse diventare una palude. Ma il turista, sempre più raro ed esigente in questi tempi di crisi, perché dovrebbe trascorrere le vacanze sul lago di Bolsena se questo è inquinato?” Per approfondire la questione sono stati invitati tutti i Sindaci dei Comuni rivieraschi, l’Assessore Provinciale all’ambiente, il Direttore del COBALB. L’obiettivo è quello di trovare soluzioni possibili e condivise per salvare il lago.


& Martedì 20 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

montefiascone

13

L’assessore Moscetti ed il sindaco illustrano le modalità per redigere le domande

Bollette, il Comune a sostegno delle famiglie di MICHELE MARI

I

l Comune a sostegno delle famiglie. E’ stato approvato, infatti, il bando per concedere un contributo alle famiglie in dif�coltà per il pagamento delle utenze (Acqua, Energia Elettrica, Gas,Tarsu), relative all’abitazione di residenza e riferite all’anno 2010. Il Comune in qualità di Capo�la del Distretto SocioSanitario VT/1 ha ricevuto dalla Regione Lazio 36mila euro da impegnare in questo bando dividendo l’importo con gli altri 19 comuni del distretto. In una nota l’assessore ai servizi sociale Giulia Moscetti congiuntamente al sindaco Luciano Cimarello spiegano le modalità per potervi accedere per quanto di competenza del Comune di Monte�ascone.

“In applicazione alla Legge Regionale 7 dicembre 2001 n. 32 ed alla D.G.R. n. 1177 del 23.12.2005 -recita la nota- gli interventi a favore della famiglia, che i Comuni del Distretto Socio Sanitario VT/1 intendono realizzare, consistono in contributi economici di importo non superiore ad mille euro, da destinare a nuclei familiari che versino in condizioni di particolare disagio socioeconomico, �nalizzati al pagamento delle utenze ( A c q u a , E n e r g i a Elettrica, Gas, Tarsu), relative all’abitazione di residenza e riferite all’anno 2010”. Il bando è rivolto alle seguenti famiglie: “Possono presentare la domanda -continua la nota dell’amministrazione- i soggetti appartenenti a nuclei familiari in possesso, alla data di scadenza

Possono presentare la domanda i cittadini con Isee non superiore a 5962,62 euro

del Bando, dei sotto elencati requisiti (pena l’esclusione): Residenza anagra�ca nel Comune di Monte�ascone; Indicatore della situazione economica equivalente (Isee), riferito ai redditi 2010, non superiore a 5mila992,62 euro”. Le domande devono essere compilate unicamente su appositi moduli e corredate da: Dichiarazione Isee relativa ai redditi complessivi del nucleo familiare dell’anno 2010; Copia eventuale certi�cato che comprovi il grado di invalidità, rilasciato dalla ASL; Fotocopia non autenticata, di un documento di riconoscimento valido di colui che sottoscrive la dichiarazione sostitutiva e l’istanza; copia delle ricevute di pagamento delle utenze, per le quali si richiede il rimborso. Per stabilire le graduatorie si useranno i seguenti metodi: “Gli elementi che concorrono a stabilire il punteggio aggiunge la nota- per la formazione delle graduatorie per la concessione degli emolumenti sono: situazione

reddituale e patrimoniale del nucleo familiare; numero dei componenti la famiglia; presenza di particolari situazioni di disagio in ambito familiare”. A parità di punteggio nelle graduatorie, si applicheranno i seguenti criteri, che rivaluteranno alcune situazioni nell’ordine seguente: Indicatore Isee; Presenza di minori in famiglia e tra questi, maggiormente, quelli di età compresa tra zero e sei anni; Presenza di disabili; Presenza di anziani oltre i 65 anni. “Le istanze per la concessione dei contributi regionali -conclude la nota- devono essere presentate al Comune di Monte�ascone entro e non oltre il 31 dicembre 2011. L’uf�cio competente procederà ad idonei controlli. Per eventuali informazioni ed il ritiro dei modelli per la presentazione delle domande, gli interessati possono rivolgersi all’Uf�cio Servizi Sociali del Comune di Monte�ascone, il quale sarà a completa disposizione dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 12.

La casa di produzione Raff Records alla Fiera Milano Rho 2012

Luca Brinchi conquista il torneo Giovanile Regionale di ping pong

La Libertas ancora alla ribalta L

uca Brinchi, atleta della Libertas Monte�ascone, si è aggiudicato il torneo Federale Giovanile Regionale di Tennis Tavolo. Un altro prestigioso successo degli uomini del dinamico ed inossidabile presidente Lodovico Mocini. A comunicarlo è una nota della società Libertas Monte�ascone: “Grande affermazione - esordisce il comunicato - al Torneo Federale Giovanile Regionale di Tennis Tavolo dell’atleta della Libertas Monte�ascone Luca Brinchi che dopo impegnativi e coinvolgenti incontri ha conquistato il gradino più alto del podio, prevalendo

sui migliori ragazzi della nostra Regione e conquistando la quali�cazione ai Campionati Giovanili Italiani”. “Una grande prova -continua la nota- di tecnica e carattere quella di Luca che è stata molto apprezzata, dai suoi maestri Vincenzo Brinchi e Rodolfo Paoletti, dal Presidente Lodovico Mocini e da tutta la Libertas, grande gioia per i familiari di Luca che hanno seguito gli incontri con grandeemozione e partecipazione”. La nota conclude: “Facciamo presente che il neo Campione Regionale Luca Brinchi insieme ai suoi bravi compagni di squadra Daniele Mocini, Francesco Paoletti e Guido Zezza, parteci-

I falisci guidano la classifica del campionato regionale D2

È stata af�data alla casa di produzione audiovideo monte�asconese Raff Records, l’allestimento e la produzione del ‘Corner Interviste’, nei saloni della Fiera Milano Rho che ospiteranno l’edizione 2012 della più importante �era dell’offerta turistica mondiale”. Esordisce così una nota della Raff Records che parteciperà alla Bit (Borsa Internazionale del Turismo) in programma alla Fiera Milano dal 16 al 19 febbraio 2012. “Si tratta -continua la nota- di uno spazio attrezzato per realizzare interviste e raccogliere commenti in video, con un adeguato sfondo personalizzato, poltroncine e luci ad hoc, un vero e proprio set tv confezionato ad opera d’arte. Qui verranno registrati i contributi con telecamere

pano al Campionato Regionale Federale Categoria D2 e guidano la classi�ca, con buone speranze di promozione in D1, certamente questo brillante risultato ottenuto da Luca costituirà uno stimolo per tutto il gruppo a raggiungere più ambiti traguardi”. La Libertas Montefiascone così continua a mietere successi ottenendo riconoscimenti in diverse discipline che la rendono insostituibile per una crescita continua di tanti giovani locali.

dvcam Sony 150 e montati direttamente con Apple Final Cut. Passeranno poi in un secondo momento alla sala editing dove verranno �nalizzati, convertiti, archiviati e distribuiti a chi ne ha fatto richiesta”. La nota conclude: “Oltre questo, Raff Records si occuperà della documentazione audiovideo di backstage, che verrà utilizzata a scopi promozionali della manifestazione”. M.M.

Sconto del 10% sul prezzo complessivo dell’acquisto a chi prenota la spesa entro oggi

Promozione natalizia alla pescheria “Il Coregone” L

a pescheria “Il Coregone”, di via Cassia Vecchia (discesa Mimmi), ha in serbo una fantastica promozione. Infatti chi prenota la spesa di natale entro l’odierna giornata avrà uno sconto del 10% sul prezzo complessivo dell’acquisto. Il 24 ed il 31 dicembre, le vigilie del Santo Natale e di Capodanno, la pescheria eseguirà un orario continuato dalle ore 7,30 alle 15,30. La pescheria “il Coregone” è uno dei negozi più caratteristici di Montefiascone che vanta prodotti tipici. É gestito da Valentina Di Giammarco e da Francesca Petretti. Il negozio offre una ricca gamma di pesce fresco e congelato sia di lago che di mare.

Oltre ai prodotti ittici si possono trovare quelli biologici e locali, come pasta, vino ed olio ma anche piatti pronti da

cuocere e non. Come specialità e regali di Natale sono in vendita magnifici cesti ricchi di numerosi e vari prodotti.


vetralla e cimini

14

Viterbo & Martedì 20 Dicembre 2011 AltoLazio

VITORCHIANO - Il sindaco Olivieri critica aspramente il consigliere di Progetto Futuro Vitorchiano

“Baglioni, cui prodest?” I

l sindaco di Vitorchiano Nicola Olivieri polemizza con il consigliere Baglioni, autore di una serie di critiche nei giorni scorsi. Questo il lungo ed articolato attacco del Primo Cittadino. “Come spesso ci ricordano le più alte cariche del nostro Stato, i contrappesi degli organi istituzionali sono giusti e necessari per un concreto e pro�cuo funzionamento degli stessi. Così, anche la minoranza all’interno di un Consiglio Comunale può e deve, attraverso le regole democraticamente condivise, contribuire af�nché l’intero Consiglio operi nell’esclusivo interesse della cittadinanza. Ciò detto, l’amministratore, di minoranza o di maggioranza, si deve distinguere dal politicante che persegue senza dubbio interessi di parte, se non personali. Quest’ultimo, nel perseguire questi �ni, spesso invade spazi e ambiti senza valutarne le conseguenze e le ricadute sul contesto, ma soltanto per mero calcolo elettorale. Se caliamo tutto ciò nella realtà del nostro piccolo comune, vediamo come, da diverso tempo, il consigliere Baglioni s’interessa doverosamente di alcune problematiche e vicissitudini del nostro paese. Interesse apprezzabilissimo se volto a perseguire i nobili �ni sopra esposti. Ma, alla veri�ca dei fatti, il suo comportamento è volutamente

mirato ad attaccare le principali attività produttive, turistiche, commerciali e artigianali di Vitorchiano danneggiandone l’immagine. Ciò poi, in un periodo di crisi e recessione che non risparmia certo la nostra piccola comunità. Forse perché lui non è vitorchianese? A continuazione riporto solo alcuni esempi illustrativi. Primo. La vexata quaestio del depuratore di San Michele, studiata e preparata a tavolino con la complicità di media compiacenti, ha portato senza dubbio un notevole danno d’immagine a tutta Vitorchiano. Come mai, per onestà intellettuale, il consigliere Baglioni non è stato così altrettanto solerte, nel medesimo servizio, a ricordare che Vitorchiano è l’unico paese in Italia ad aver de�nitivamente risolto il problema dell’arsenico? E questo quando a Viterbo, Ronciglione o Vetralla – giusto per fare qualche esempio - ci sono persone in �la davanti alle fontanelle di acqua de-arseni�cata che pagano 5 centesimi a bottiglia. Le conoscenze usate per effettuare quel servizio avrebbero potuto rendere un servizio molto più utile al nostro paese se fossero state utilizzare non per demolire ma per contribuire a costruire. Secondo. Le varie interrogazioni, mozioni, richieste d’ispezione, i sopralluoghi agli impianti sportivi comunali, che rappresentano una delle poche strutture pubbliche funzionanti

del comprensorio, sono tutte azioni volte alla ricerca del male, del marcio e per il solo �ne di ostacolare un’attività di pubblica utilità per tutta la comunità. Il consigliere Baglioni vuole probabilmente far fare ai nostri impianti sportivi la �ne ingloriosa di quelli di Orte, Soriano, Celleno, solo per menzionarne alcuni. Terzo. La particolare attenzione posta verso alcuni operatori commerciali ed artigianali, apparentemente motivata dalla doverosa ricerca della legalità alla quale gli stessi devono attenersi, nasconde in realtà interessi di bassa politica ed addirittura personali. Il consigliere Baglioni probabilmente, con questo suo

modo persecutorio di operare, non si rende conto di abbattere la serenità e la stabilità economica delle decine di famiglie che direttamente e indirettamente ne sono interessate. Ma il Presidente della Commissione Agricoltura della Regione Lazio Francesco Battistoni cosa ne pensa di tutto ciò? Sicuramente questo modus operandi è in linea con le direttive di salvaguardia e di sviluppo da lui sostenute in favore degli operatori del settore primario. Sono queste azioni “proprie” di un amministratore o di un politicante? La domanda sorge, a questo punto, spontanea. Ai nostri concittadini l’ardua sentenza”.

Si tratta di un civitavecchiese che da diversi giorni frequentava Vetralla

Ruba soldi, sigarette e liquori in tre bar. Arrestato A

l termine di una serie di meticolose indagini i carabinieri della stazione di Vetralla agli ordini del maresciallo Ciardiello hanno tratto in arresto I.M. di 36 anni da Civitavecchia. Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri l’uomo era giunto a Vetralla nel pomeriggio di giovedì scorso e si sarebbe trattenuto fino a venerdì. Soltanto che anziché fare il turista durante le due notti ha pensato bene di forzare le saracinesche di tre bar, impadronendosi di denaro, sigarette e liquori per un importo di circa quattro mila euro. Nel corso delle sue scorribande l’uomo avrebbe anche asportato, per essere sicuro di non lasciare nemmeno uno spicciolo, i registratori di cassa. Una volta individuato i carabinieri hanno fatto irruzione nella sua abitazione di Civitavecchia ed all’interno hanno trovato il materiale rubato. Trasferito nei locali della caserma di Vetralla, dopo le formalità di rito, il 36enne è stato associato al carcere di Civitavecchia a disposizione della magistratura. L’uomo nei prossimi giorni verrà ascoltato dal magistrato per la conferma dell’arresto.

Sulle note di Astor Piazzolla il Cuartetango incanta il pubblico del Teatro Petrolini di Ronciglione

U

no spettacolo difficile da dimenticare. Sabato scorso alle ore 17,30 presso il Teatro Comunale Ettore Petrolini di Ronciglione, per il 4° concerto della stagione cameristica, si è svolto l’incontro con l’ensemble musicale Cuartetango: Giuliano Bisceglia violino, Gianfranco Benigni violoncello, Raul Dousset flauto, Luis Gabriel Chami pianoforte. Sono stati eseguiti brani di Astor Piazzolla e di altri autori argentini. Le musiche del celebre compositore sono state incorniciate dall’esibizione di due coppie di bravissimi ballerini tangheiros – eleganti i due giovanotti, di grande avvenenza le ragazze – che hanno ballato ai suoni del quartetto. Possiamo definire il concerto di sabato 17 un

evento di grande suggestione e qualità artistica, come del resto tutto il programma di quest’anno. La rivoluzionaria interpretazione del tango da parte di Astor Piazzolla, con le sue dissonanze e le sue impressioni jazzistiche, ha regalato alla sala gremita meravigliose suggestioni, ricche di sensualità – accentuata dalle danze dei ballerini – e di malinconia, una finestra aperta su di un mondo nel quale tutto diventa possibile. La stagione cameristica anche quest’anno è organizzata dalla I. C. M. “S. Verzari”, direttore artistico il maestro prof. Fernando De Santis, coadiuvato per il Comune dal prof. Sergio Farricelli, con il patrocinio del sindaco Massimo Sangiorgi, della Provincia di Viterbo e della Regione Lazio.

Il sindaco di Vitorchiano Nicola Olivieri

I dipendenti di Villa Paola lavorano... nonostante tutto

N

on sono giorni facili per i cittadini di Capranica. La crisi, si sa, colpisce tutti. Ed in particolare i lavoratori del paese viterbese. Prima la nota vicenda dello stabilimento Chinotto Neri (trasferimento dell’attività nel salernitano), ora i dipendenti di Villa Paola. Da diverso tempo, infatti, il personale della sede distaccata dell’Idi di Roma è costretta a lavorare in condizioni di grande difficoltà e ritardi nei pagamenti degli stipendi. Proprio di recente gli stessi lavoratori hanno diffuso un comunicato con il qua-

le chiedono solidarietà ai concittadini ed la sindaco di Capranica. “Si comunica a tutta la cittadinanza di Capranica e per conoscenza a tutti gli utenti della Provincia di Roma, dell’Alto Lazio e dei distretti regionali di Umbria e Toscana che la sede distaccata dell’IDI di Roma meglio conosciuta come V I L L A PAOLA”, ha continuato e continuerà ad erogare prestazioni sanitarie nell’ambito dermatologico, allergologico, gastroenterologico, cardiologico, angiologico, pneumologico, ecografico e di laboratorio analisi.

Da mesi i dipendenti della clinica di Capranica lamentano ritardi nel pagamento degli stipendi

Tutto ciò si realizza attraverso un impegno costante e continuo di tutti i dipendenti medici e paramedici che in questi ultimi mesi, nonostante i noti ritardi nel pagamento degli stipendi, si impegnano a lavorare per tutti coloro che sono bisogno-

si di cure o visite di alta specialità. Nel contempo tutti i lavoratori di Villa Paola auspicano e chiedono alla Cittadinanza la solidarietà verso coloro che lavorano con difficoltà non solo economiche ma soprattutto di mezzi.


& Martedì 20 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

comprensorio sud

15

CIVITA CASTELLANA- La Destra risponde alle dichiarazioni rilasciate dall’assessore

“Contessa inizi a fare l’assessore” L

e polemiche relative al dimensionamento scolastico di Civita Castellana non accennano a diminuire. Dopo le dichiarazioni dell’assessore Contessa, arriva ora la risposta del gruppo consigliare La Destra. “Leggendo le dichiarazioni strappalacrime di Contessa, freddo “ uomo di ghisa” , (famoso nella citta’ delle ceramiche più per la ghisaglia che ha sparso per tutto il centro storico che per la sua attività in qualità di assessore) sul dimensionamento scolastico, ci siamo chiesti se �nalmente l’Assessore alla Pubblica Istruzione, dopo circa un anno di latitanza, si era messo ad operare nel suo settore di pertinenza, che attualmente non brilla sicuramente di luce ri�essa dall’uscita di scena del Prof. Pro�li… Poi, ri�ettendo attentamente sulle sue proverbiali affermazioni riguardo il dimensionamento scolastico, ci veniva spontaneamente da sorridere per non piangere, per quante giusti�cazioni puerili e ridicole erano contenute in queste asserzioni , degne del miglior Sindaco Angelelli. E’vero che chi va con lo

zoppo impara a zoppicare, ma questo ci sembra troppo….! L’Assessore Contessa, una volta tanto, dovrebbe essere onesto con se stesso e accettare il responso dei fatti che ha visto clamorosamente respinta dall’ intera assise provinciale, ad esclusione del consigliere del PD Alessandro Angelelli, la sua scellerata proposta di dimensionamento scolastico degli istituti di Civita Castellana . Inoltre, vorremo rammentargli, qualora ne sia all’oscuro o faccia �nta di non sapere,

che anche un importante pezzo della pro-tempore amministrazione Angelelli, il partito della rifondazione comunista civitonico, ha voluto plaudire il buon lavoro su questa tematica messo in atto dal Presidente della Provincia di Viterbo Meroi e dall’Assessore Paolo Bianchini. Per cui la pagina dolorosa e vergognosa a scapito dell’interesse generale, come sostenuto da Contessa , è stata forse attuata dalla maggioranza di governo locale di cui fa parte, che non ha voluto nè prende-

re in considerazione i verbali redatti e approvati dai circoli didattici cittadini, nè, tantomeno, dialogare con dirigenti, docenti e genitori degli studenti; ciò che invece che altri Enti hanno tranquillamente e democraticamente fatto. Pertanto, se non intende fare polemiche sulla pelle dei ragazzi, non perda tempo in ciarlerie , si rimbocchi le maniche ed inizi �nalmente a fare l’Assessore alla pubblica istruzione, non con le parole ma con i fatti. I fatti, anche se non di suo gradimento, potrebbero anche prevedere il possibile dialogo con i partiti di opposizione oppure le risposte alle interrogazioni comunali a risposta scritta urgente (nei termini previsti dal Regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale) sul servizio di scuolabus comunale, presentate dal gruppo consigliare La Destra da più di un mese e, a tutt’oggi, ancora inevase . La pochezza dell’intelligenza, a cui ha fatto riferimento nel suo comunicato, a nostro avviso , è di chi non riconosce di aver fallito ! SIM.TEN.

ORIOLO ROMANO - Un servizio in collaborazione con l’associazione Juppiter

Ecco lo sportello Informagiovani I

l Comune di Oriolo Romano, in collaborazione con l’Associazione Juppiter, sta ultimando i preparativi per l’attivazione dello sportello “Informagiovani”, un’iniziativa che da gennaio si svolgerà con regolarità una volta alla settimana per due ore nei locali della biblioteca comunale. Dopo Vetralla e Capranica, Oriolo è il terzo comune, tra i 12 del Distretto Socio Sanitario VT4, a attivare all’interno del progetto uno sportello informativo �sso. Il servizio, che sarà rivolto a tutte le persone comprese nella fascia di età 15-35 anni, è pensato per orientare e informare, far conoscere le opportunità esistenti nel mondo della formazione e nel mondo del lavoro,

costruire eventi pensati sulle caratteristiche del territorio, ampliare le possibilità di scelta. Domani, dalle ore 15,30, sempre nei locali della biblioteca comunale, si terrà un primo incontro a carattere organizzativo e introduttivo, al �ne di far partire con regolarità e puntualità il nuovo servizio con l’inizio del nuovo anno. L’Associazione Juppiter ha già attivato un sito speci�co: www.uponline.it/index.html su cui sarà possibile seguire l’evoluzione del progetto, mentre altre info saranno disponibili sul sito del Comune di Oriolo Romano. Per Ulteriori Info: Emanuele Rallo - Consigliere alle Politiche Giovanili e ai Processi Partecipativi: e.rallo@com uneorioloromano.vt.it

SUTRI - Brindisi d’auguri per l’Udc di Casini Affollato scambio di auguri natalizi organizzato dal consigliere provinciale Felice Casini (Udc) venerdì 16 dicembre nello storico Palazzo Cialli Mezzaroma di Sutri. Per Casini si è trattato di un incontro amichevole, utile per fare un bilancio sulle attività politiche dell’anno che sta �nendo e darsi appuntamento al nuovo, ma soprattutto un’occasione di forte condivisione della attività svolta come amministratore. Nel salutare e ringraziare tutti i presenti, Casini ha fatto una breve cenno sulla

situazione politica della città di Sutri, realtà in cui ricopre la carica di consigliere comunale, dopo essersi dimesso assessore della giunta Cianti. Ma c’è stata anche l’occasione per rispondere ad alcuni esponenti del Pdl locale: “Mi hanno de�nito politico consumato – ha dichiarato Casini – sottolineo che mi sento un discreto amministratore, ma tutt’altro che consumato, anche perché sono ancora giovane e occorrerà del tempo per consumarmi”. “A chi mi accusa di avere una posizione ambigua – ha

proseguito - chiarisco che la mia posizione rispecchia una linea politica ben de�nita. Una linea che guarda al bene di Sutri e non al bene di alcuni sutrini”. In�ne Casini si è rivolto direttamente al sindaco di Sutri, Guido Cianti, che non ritiene “opportuno convocare una riunione politica”: “Se in futuro vorrà il mio voto favorevole in comune – ha concluso Casini - dovrà iniziare a condividere le scelte con tutti, soprattutto con la sezione dell’Udc, perché l’appoggio esterno non prevede il voto favorevole in maniera incondizionata. Ser-

ve, quantomeno, un accordo sulle delibere, anche perché, sennò, non ci sarebbe alcuna differenza tra un consigliere comunale e un semplice alzatore di mano”.

NEPI - Rapinatore colpisce nella farmacia comunale C

olpo ‘domenicale’ nella farmacia di proprietà del Comune a Nepi. Intorno alle 19.15, mentre la maggior parte delle persone sono intente a fare gli ultimi acquisti natalizi, un uomo, sulla quarantina, si è introdotto nel negozio con una pistola in pugno. Alla farmacista, impaurita dalla presenza dell’arma, è stato intimato di consegnare tutto l’incasso della giornata.

Secondo la ricostruzione dei militari, l’uomo, un italiano che ha agito a volto scoperto, si è poi allontanato con la refurtiva a piedi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Nepi in collaborazione con i colleghi di Civita Castellana. Sono tuttora in corso le ricerche per ritrovare il rapinatore, di cui non si conosce ancora l’identità. Sconosciuta anche l’entità del bottino.

BASSANO ROMANO - Boom per “Rinascimento Bassanese” U

n successo di pubblico e di critica per ‘Rinascimento Bassanese’, l’iniziativa organizzata dall’Associazione Culturale La Rocca nel �ne settimana appena passato. Una due giorni che ha visto centinaia di visitatori al Palazzo Giustiniani che hanno potuto ammirare le bellezze artistiche dell’immobile e partecipare ai vari eventi in programma. La kermesse, che è stata possibile grazie al patrocinio del Comune di Bassano Romano ed al contributo dell’Università Agraria e con la collaborazione dell’Associazione Pro Loco, del Consiglio dei Giovani, dell’Unitalsi, dell’Associazione Bassanoinfoto, della Banda musicale, dell’Amatori Calcio, di Angelo De Mattia dell’Associazione Meta�sica del Colore e della Polisportiva S. Maria Assunta, si è aperta con l’assegnazione del Premio Speciale alla Scuola Media Statale di Bassano Romano per i lavori di ricerca svolti dagli alunni, in occasione del 70° anniversario della morte del S. Ten. degli Alpini Luigi Pellegrini, medaglia d’argento al valor militare (1941-2011). Un evento che ha visto protagonisti i numerosi alunni bassanesi che hanno esposto i loro lavori nel salone del piano terra di Palazzo Giustiniani. Nello stesso piano l’Unitalsi, l’Associazione Bassanoinfoto ed un gruppo di tecnici professionisti locali hanno esposto idee, mostre e progetti per Bassano Romano. Domenica mattina, invece, sono state presentate le squadre giovanili della Polisportiva S. Maria Assunta con i piccoli sportivi che hanno s�lato nel portico della struttura seicentesca e sono state assegnate le borse di studio

agli studenti meritevoli a cura dell’Assessorato della Pubblica Istruzione del Comune di Bassano Romano. Pomeriggio all’insegna della musica e della moda con il salone dei Cesari che ha ospitato uno spettacolo suggestivo sotto la magistrale direzione artistica di Alessandro Massa e la presentazione di Roberta Donati, presidente del Consiglio dei Giovani. Per l’occasione si sono esibiti i musicisti Paolo D’Achille, Alessandro Leo e Valeria Marchetti con Comasia Campanella e Chiara Marchetti che hanno presentato i loro abiti. Momenti di grande commozione quando il presidente dell’Associazione Culturale La Rocca, Domenico Vittorini, ha consegnato il premio “La Rocca d’Argento” alla memoria di Rino Pompei, poeta e letterato scomparso qualche anno fa. A ritirare il premio la moglie e la �glia che hanno espresso un forte senso di emozione per il ricordo che l’Associazione La Rocca ha dato del loro caro. Durante il pomeriggio sono stati proiettati in anteprima assoluta due videoclip realizzati a Bassano Romano, con il primo che ha messo in musica una poesia del Papa Giovanni Paolo II. A chiudere la prima edizione di ‘Rinascimento Bassanese’ il “Concerto di Natale” nella Chiesa Parrocchiale eseguito dalla Banda Musicale di Bassano Romano diretta dal maestro Angelo Moroni ed il brindisi augurale offerto dall’Associazione Culturale La Rocca. Insomma, una due giorni all’insegna della cultura, delle nuove idee, dei giovani locali, delle mostre, dei talenti bassanesi, della moda e della musica.


& Martedì 20 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

cultura & spettacolo

17

L’Amministrazione Comunale chiudendo la Sala del Carmine e tutte le sue attività con gli attuali dodicimila utenti che nell’arco dell’anno frequentano questo spazio, priverà le persone di uno spazio della città e per la città di Tiziana RASTELLI

S

i è tenuto ieri l’ultimo spettacolo del Collettivo Teatro Animazione rappresentato alla Sala del Carmine di Orvieto: “La Visita”. Da ormai venticinque anni la location dei ragazzi del Teatro era “la sala del Carmine” di cui le origini risalgono al 1312, quando per volere del vescovo Guittone Farnese si diede inizio alla costruzione di questa chiesa. L’edi�cio è stato poi recuperato e restaurato e dal 1994 è utilizzato come auditorium in grado di ospitare �no a 150 persone in un ambiente decorato da suggestive tracce di affreschi e resti di colonne in tufo intonacato che rendono leggibile la sua evoluzione architettonica nel tempo. ‘Con le unghie e coi denti’ il Laboratorio Teatro Orvieto aveva tirato avanti in modo quasi del tutto autonomo, contando sugli aiuti del Comune che, come sappiamo, negli ultimi anni sono venuti quasi completamente a mancare. Con gli ulteriori tagli ai fondi alla cultura, infatti, chi ha sempre creduto nel progetto Teatro, e quindi tutti, si è visto scivolare via il sogno, continuare a portare avanti questo progetto dentro le mura della Sala del Carmine. In oltre 20 anni il ‘COLLETIVO’, e in 15 anni il .LABORATORIO’, hanno creato intorno a loro una vasta rete di attività collaterali e di servizi: Organizzazione di stages, con-

L’ultima scena del Carmine

Chiude la storica sala. Senza ‘dimora’ il Laboratorio boratorio Teatro Orvieto ferenze e convegni con professionisti di vari campi artistici, attività teatrali permanenti nelle Scuole di ogni grado. Mini Rassegna degli spettacoli prodotti durante l’anno scolastico. Corsi di aggiornamento per insegnanti, Centri Estivi per ragazzi e per adulti, Servizi Tecnici per Teatri e per Rassegne, Produzione di Multivisioni e Istallazioni fotogra�che, Servizi per produzioni Cinematogra�che e Televisive (casting, assistenti alla regia, assistenti di produzione ecc...) La compagnia teatrale ‘IL COLLETTIVO TEATRO ANIMAZIONE’ esiste infatti dal 1975. Dal 1987 assume su richiesta del Comune di Orvieto la Direzione artistica del LABORATORIO TEATRO ORVIETO. Per salvare la struttura dalla chiusura de�nitiva è stata recentemente istituita anche una petizione “on line” che ha raccolto moltissime �rme da parte di tutti i cittadini ma purtroppo, a fronte delle mancanze di fondi non c’è nulla che possa essere portato avanti, anche se c’è la buona volontà di tutti.

Il Laboratorio Teatro Orvieto sta cercando la nuova location e sono certi che saranno sempre loro, ovunque andranno, e altrettanto certi che invece il Carmine, vuoto, non sarà più nulla.

Anche Radio Orvieto Web si è adoperata, come portavoce di queste richieste che sembrano comunque essere davvero importanti, per tutte le attività che il Teatro orvietano portava avanti dentro il Carmine, ormai diventata la simbiosi di questo folto gruppo. Ieri la rappresentazione, come sempre del resto, è stata divertentissima e coinvolgente, in piena attualità con i pensieri della gente comune, con quel �lo di ironia e disinvoltura che rende grotteschi problemi e vizi della nostra società. Alla �ne dello spettacolo si sono accese le luci della platea e a sorpresa i ragazzi hanno chiamato in scena tutti coloro che nel tempo hanno calcato i palchi insieme al Collettivo. Con grande gioia c’erano almeno 50 persone già emozionate ciascuno con una t-shirt stampata davanti per ogni rappresentazione fatta nel tempo. Dopo un lungo applauso e il classico ringraziamento si sono improvvisamente girati tutti ed è apparsa la scritta”semplicemente Grazie!” che ha fatto commuovere �no alle lacrime non solo Elisabetta Moretti e Felizitas Scheich, registe e ideatrici dello spettacolo, ma davvero tutto il pubblico.

A Bassano in Teverina mostra d’arte contemporanea

‘Il Ritorno della Luce’

Anche d’inverno cadono le stelle, in un preannuncio di luce che dovrà riprendere il suo cammino, dopo la discesa nel buio” In programma dal 22 dicembre, giorno appunto del solstizio d’inverno, la Mostra d’arte contemporanea e perfomance poetica “IL RITORNO DELLA LUCE”, organizzata dall’associazione Stelle Cadenti in collaborazione con il Comune di Bassano in Teverina. In occasione del solstizio d’inverno, periodo che tutte le culture e religioni considerano dedicato al ritorno della luce, alla nascita, alla ripresa della speranza, dopo la notte più lunga dell’anno, avverrà l’inaugurazione della mostra che sarà dedicata ai simboli, alle lettere che hanno dato forma gra�ca al suono, alla poesia visiva ed a quella recitata. Come ormai consuetudine nelle manifestazioni di Stelle Cadenti, il Borgo antico di Bassano in Teverina sarà

la cornice ideale per questo evento che vuole inserirsi nelle feste di �ne anno ponendo l’accento sul signi�cato mistico e culturale della �ne e del nuovo inizio che proprio il solstizio d’inverno simboleggia. Le esposizioni esterne e le performance saranno ovviamente condizionate dal periodo invernale, quindi la maggior parte delle opere verrà esposta nella Sala Matrimoni del comune, in Piazza Finzi. Nella stessa sala, alle 18:00, è prevista l’inaugurazione della manifestazione, con una serata di festa, scambi, letture, musica, visioni e buffet. Alla mostra parteciperanno artisti di chiara fama, quali Mirella Bentivoglio, da Roma, Mavi Ferrando, da

Vigevano, Michael Burke da New York e Jhon O Brien da Los Angeles, Toni Bellucci da Gubbio, Mirna Manni da Tuscania, Anna Uncini da Fabriano, Roberto Marino da Roma, Nicoletta Crocella, Mario Palmieri, che è anche il curatore della mostra.

L’associazione XXI Secolo con il concerto di Natale alla chiesaa di Santa Maria Liberatrice

L’Ensemble vocale ‘il Contrappunto’ Contrappunto’ alla S.S. Trinità L

’Associazione XXI secolo di Viterbo è lieta di poter rinnovare, anche per quest’anno, l’immancabile appuntamento con il Concerto di Natale dell’Ensemble vocale il Contrappunto, in programma il prossimo 23 dicembre alle ore 21:00 nella Chiesa di Santa Maria Liberatrice (S.S. Trinità) a Viterbo: un’iniziativa che coinvolge, da sempre, le risorse musicali e artistiche del nostro territorio. Il programma proposto è un concerto per coro, soprano e mezzosoprano soliste, organo, arpa e quintetto d’archi: in repertorio gli immancabili classici brani natalizi, nell’elabo-

razione del M° Fabrizio Bastianini, eseguiti dall’Ensemble vocale “Il Contrappunto” di Viterbo con il soprano Mariangela Rossetti ed il mezzosoprano Serenella Fanelli (giovani promesse viterbesi della lirica), accompagnati dai solisti dell’orchestra EtruriaÆns e m b l e , formata da musicisti della Tuscia. Direttore il M° FABRIZIO BASTIANINI, attuale Coordinatore della Scuola M u s i c a le Comunale, reduce dal recente successo, come direttore, alla 40ª edizione del Festival Barocco.

A dirigere l’orchestra sarà il Maestro Fabrizio Bastianini della scuola comunale


almanacco

18 NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

Viterbo & AltoLazio

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

Su che ci siamo amici dell’Ariete.. Natale si sta avvicinando a passi da gigante e così anche la vostra felicità..si tratta solamente di aspettare poco poco..davvero pochissimo per avere il piacere di una nuova bellissima Venere che vi leverà di dosso la tristezza degli ultimi giorni..contenti?..direi di sì..CORRETE A FARE I REGALI.

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO

21 Aprile - 20 Maggio TORO

Cari amici del toro..per voi sarà fondamentale in questo prossimo periodo, ma si parla di una ventina di giorni al massimo, cercare di aggiustare alla perfezione qualsiasi screzio si possa verificare nella vostra vita di coppia…Venere andrà in Acquario e da lì vi farà filare dritti come fusi..tutto cambia se siete singles, ovviamente..in quel caso avrete AVVENTURE A GOGO.

Cominciamo bene cari Gemellini..su che ci siamo..stanno per arrivare i tempi belli..giusto giusto per le feste..intanto oggi una bella Luna in scorpione vi regalerà grinta e verve per affrontare gli ultimi impegni lavorativi..e vedrete tra due tre giorni cosa accadrà quando Venere dall’Acquario comincerà ad addolcirvi ed elettrizzarvi allo stesso tempo..sarà uno SPLENDIDO NATALE.

23 Luglio - 22 Agosto LEONE

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE

..Cari Re della Giungla non preoccupatevi se oggi avete un’improvvisa b a t t u t a d’arresto..è probabile che il partner possa rimproverarvi di qualche vostra mancanza..ed è anche probabile che decida di menarla un po’ per le lunghe..volete un consiglio?.. prendetelo delicatamente in giro..fate buon viso a cattivo gioco..E’ SOLO COLPA DI VENERE.

Boom!!!..Che bel Natale che vi aspetta..ma non vi siete resi conto che in questo periodo siete davvero fortunati?..non solo..ma nonostante tutto il nervosismo che vi portate dietro nessuno vi ha ancora mandato a quel paese..anzi..sembra proprio che più trattate male gli altri e più vi corrono dietro..che potere che avete..DELLE VERE STAR.

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

Siamo agli sgoccioli care Signore della Bilancia..lo so che tutto sommato non ne potete più e che i genitori vi stanno stretti i figli vi stanno stretti i doveri vi stanno stretti..le gonne vi stanno strette..e sì è probabile che in questi giorni vi siate sfogate sul cibo per compensare la mancanza d’affetto e l’abbondanza di scocciature..ma se vi dico che tra due giorni tutto cambierà mi credete? VE LO GARANTISCO IO!

Ecco mi sembra già di vedervi.. occhiali scuri nonostante il brutto tempo..cappotti neri che ritagliano la vostra già esile e raffinatissima figura..e uno charme che non teme rivali..per voi tutto sembra meno che Natale..è la luna nel vostro segno che vi rende affascinanti e misteriose come non mai..e come al solito..PRONTE ALLA CONQUISTA.

Voi pensate sempre al l a v o r o … trascurando tutto il resto..e non sapete nemmeno quanto sbagliate cari amici del sagittario..ma certo che proprio non mi date retta eh?..se vi dico di rilassarvi, che con questo Mercurio i soldi entrano direttamente nelle vostre tasche senza che facciate alcuno sforzo perché non mi credete e non vi dedicate un po’ all’amore?..E RILASSATEVI NO?

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

Oggi questa Luna in scorpione vi lancia delle frecciatine antipatiche per farvi litigare con il vostro partner..e voi che per natura non siete gelosi oggi potreste trovarvi improvvisamente a sentirvi come Otello..beh allora sappiate che entro due giorni avrete la completa e totale prova della fedeltà e del grandissimo amore del vostro caro amore..un gioco di parole’..no..un BELLISSIMO GIOCO DI CUORI.

FARMACIE (reperibilità)

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI

Che bella Luna oggi vi illumina dolcissimi amici del cancro..vi rende anche sensuali..allora mi raccomando questi sono gli ultimissimi giorni in compagnia di una Venere antipatica che da una ventina di giorni a questa parte non ha fatto altro che regalarvi problemi e tanta tanta noia..vedrete che tra un po’ TUTTO CAMBIERA’.

F o r z a camminate, s a l t a t e , correte..fate ancora acquisti e poi cantate ballate urlate di gioia..anche sotto la pioggia..vi dovete sentire al colmo della felicità..perché tutto sta prendendo la giusta piega anche se ancora i risultati non si sono palesati dinanzi ai vostri occhi..ma manca poco sapete..manca davvero poco… AUGURI.

Martedì 20 Dicembre 2011

OGGI 20 DICEMBRE ACQUAPENDENTE VIA MARCONI 6 (9,30-12,30 E NOTTURNA)

MONTEFIASC.- ZEPPONAMI VIA CASSIA 95 (8,30-13,00 E 16,00-19,30)

BASSANO ROMANO VIA L. DA VINCI 5 (9,00-13,00 E 16,30-19,30)

NEPI VIA F. GIANNELLI 3 (8,00-13,00 E 16,00-19,30)

BLERA VIA DUE GIUGNO 3 (9,00-13,00 E 16,00-19,30)

ONANO P.ZA UMBERO I - 4 (8,30-13,00 E 16,15-19,30)

BOMARZO P.ZA B. BUZZI 6 (9,00-13,00 E 16,00-19,30)

ORTE SCALO VIA GARIBALDI 52 (8,30-13,00 E 16,00-19,30)

CAPRANICA VIA PADRE L.M. MONTI 7 (8,30-13,00 E 16,00-19,30)

RONCIGLIONE CORSO UMBERTO I - 6 (8,30-12,55 E 16,00-19,30)

CAPRAROLA V.LE CADUTI SUL LAVORO 39 (9,00-13,00 E 16,00-20,00)

SORIANO NEL CIMINO P.ZA V. EMANUELE 22 (8,24-13,00 E 16,00-19,30)

CASTEL S. ELIA VIA ROMA 14 (9,00-13,00 E NOTTURNA)

TARQUINIA CORSO V. EMANUELE 37 (8,30-13,00 E 16,00-19,24)

CASTIGLIONE IN TEVERINA VIA ORVIETANA 5 (8,30-13,00 E 16,00-19,00)

TESSENNANO P.ZA PLEBISCITO 12 (9,30-13,00 E 16,00-19,00)

CIVITA CASTELLANA VIA V. FERRETTI 95 (8,30-13,00 E 15,55-19,30)

TUSCANIA P.ZA ITALIA 12 (8,35-13,00 E 16,00-19,30)

CIVITA CAST. - SASSACCI VIA TERNI 26 (9,00-13,00 E 16,00-19,30)

VALENTANO P.ZA CAVOUR 21 (8,30-13,00 E 16,00-19,00)

CORCHIANO VIA CIVITA CAST. 11/13 (8,35-13,00 E 16,00-19,30)

VASANELLO P.ZA DELLA REPUBBLI. 49/50 (9,30-13,00 E 16,30-20,00)

GRADOLI VIA INDIPENDENZA 15 (9,00-13,00 E 16,00-19,00)

VETRALLA VIA S. MICHELE SNC (9,00-13,00 E 15,30-19,30)

GRAFFIGNANO P.ZA DEL COMUNE 10 (9,00-13,00 E 16,00-19,00)

VITERBO P.ZA VERDI 1/A (8,35-13,00 E 16,00-19,30)

MONTALTO DI CASTRO VIA AURELIA 30 (8,45-13,10 E 16,00-19,30)

VITERBO-S. MARTINO AL C. P.ZA BURATTI 2/3 (9,00-13,00 E 16,00-19,30)

Come mai oggi non ci si vede?..Piranha Squali e terribili Murene girano di qua e di la cercando di acchiapparvi..ma, complice una bella Luna in scorpione le acque intorno a voi si intorbidiscono e diventano talmente scure che confondono tutti i vostri avversari..e così voi potete riprendere fiato accanto al vostro meraviglioso Nettuno… .VI PARE POCO?

PREVISIONI METEOROLOGICHE Martedì 20 Dicembre

Mercoledì 21 Dicembre

Un nuovo vortice in discesa dal Rodano si muove al largo delle coste tirreniche entro sera. Giornata segnata da velature estese e compatte in transito con deboli fenomeni al pomeriggio sera su Toscana centroccidentale; tra sera e notte piogge e rovesci che interessano sopratutto le zone al largo delle coste laziali, ma portano fenomeni anche su coste laziali, romano e Ciociaria con la neve che localmente può interessare le pianure del frusinate, in modo deciso i Lepini e i castelli romani. Rasserena da Toscana nella notte. Temperature in lieve ulteriore calo, clima molto freddo. Venti deboli o moderati da SSE in rotazione a NE in serata sulla Toscana, da NO in rotazione a SE sul Lazio in quota. Mari mossi, molto mosso il Pontino.

Pressione in aumento da ovest con correnti settentrionali in quota. Garanzia di un netto miglioramento con cieli sereni ad eccezione di variabilità al mattino sul Lazio in miglioramento da nord, e di nuovi passaggi nuvolosi innocui da Toscana in serata. Variabilità su dorsale umbra. Temperature stabili o lieve aumento nei massimi, clima sempre freddo, specie in montagna. Venti moderati o tesi da NNE, settentrionali in quota. Mari mossi o molto mossi i settori laziali, poco mossi o mossi i toscani.


SPORT

� � �

Martedì 20 Dicembre 2011

19

NUOTO

Terme dei Papi, ecco Babbo Natale Cerimonia di chiusura dell’anno e auguri natalizi per i familiari e gli atleti del Centro Nuoto Viterbese

A

rriva Babbo Natale doman 21 dicembre, alle 18,30 presso la Sala Congressi del Centro Termale Terme dei Papi di Viterbo, str. Bagni 12, per la tradizionale festa di Natale riservata a tutti gli iscritti alla Scuola Nuoto Federale del Centro Nuoto Viterbese. Sara’ l’occasione per tutti: atleti, famiglie, tecnici e dirigenti, per scambiarsi cordialmente gli auguri di Buon Natale e Fe lice Anno Nuovo davanti ad un ricco buffet. Nell’occasione saranno consegnati direttamente da Babbo Natale, ai nuotatori, giovani e meno giovani, un dono per ricordare il Natale 2011. A fare gli onori di casa naturalmente sarà il presidente del Coni Comitato Provinciale di Viterbo, prof. Livio Treta, e il presidente del Centro Nuoto Viterbese Sig. Salvatore Politi, che ormai da anni

RUGBY - Per la prima volta Viterbo vince senza bonus

collaborano professionalmente per garantire insieme alle Autorità dell’Aeronautica Militare le attività natatorie presso la piscina SMAM. Molte le autorità sportive, civili e militari che hanno assicurato la loro presenza alla cerimonia: l ’ A s s e s sore allo Sport della Provincia di Vi t e rbo Andrea Danti, il Comandante della Scuola Marescialli Aeronaut i c a M i l i t a r e d i Vi t e r b o Col. Antonio Gaetano Coppola ed il Delegato della FIN d i Vi t e r b o , prof. Gianpaolo Calisti. Parteciperà tutto lo staff del Coni Comitato P r o v i n c i a l e d i Vi t e r b o e gli Istruttori del Cent r o N u o t o Vi t e r b e s e a l brindisi per lo scambi degli auguri rinnovando l’appuntamento a tutti al 9 gennaio 2012 per tuffarsi nuovamente nella bellissima Piscina SMAM.

Il Tivoli ce la mette tutta ma alla fine cede alla Prime Sigma

I

l Tivoli fa la partita della vita ma non basta per avere ragione del Viterbo che da parte sua non è riuscito a trovare il bandolo della matassa di una partita messa dal Tivoli su un gioco chiuso ed impostato sulla mischia. La partita era iniziata come doveva con il Viterbo che apriva palle su palle facendo giocare la linea dei tra quarti;una meta al sesto minuto messa a segno da Cecchetti ed alcune altre mancate per disattenzione o mancanza di comunicazione. Il risultato è stato quello che il Tivoli ha preso �ducia ed ha cominciato a macinare il suo gioco impostato sullo scontro �sico del pacchetto di mischia.Il Viterbo è riuscito a tenere l’avanzamento del Tivoli e Moreno Menghini ha allungato le distanze con un calcio di punizione al 16° che ha �ssato il risultato �nale sull’8 a 3. Hanno pesato sul risultato �nale l’uscita per infortunio di Andrea Menghini ed i due gialli comminati dall’ottimo arbitro

Appuntamento con Babbo Natale domani alle 18,30 alle Terme dei Papi

Ventura a Mengoni e Forti. Per la prima volta in campionato il Viterbo non ha conquistato il bonus ma mantiene saldamente il primo posto in classi�ca mettendo un altro mattone per la vittoria �nale in campionato. Al Tivoli vanno i complimenti per l’ottima squadra vista in campo,per la bella partita e per lo spirito sportivo con il quale ha affrontato la gara. “Siamo soddisfatti per quello che è uscito fuori chiudiamo al primo posto e non è poco – dice il presidente Aldo Perugini - Un ringraziamento particolare al presidente del Tivoli che ha voluto consegnare un presente natalizio a ciascun giocatore del Viterbo e che ha allestito un terzo tempo di quelli che non se ne vedono per i campi del Lazio”. Prime Sigma: Menicocci ( 28° s.t. De Sana ) Borgatti, Cencioni (28° s.t. Tichetti),Bocchino,Capati ( 33° s.t. Cecchinelli),Galli,Ogunt imirin,Mengoni,A.Menghini (18° p.t. Ferrazzani)M.Menghini,B onucci,Soares,Cecchetti,Forti, R.Menghini (25° s.t. D’Ottavio).

VOLLEY - I viterbesi partono forte, ma devono subire la reazione ospite BASKET - Alla palestra della Verità tutti i giocatori e lo staff per gli auguri di Natale

Il Terni sbanca Acquapendente Ilco Stella Azzurra, festeggiamo! U

na Vigor Volley non ancora in grado di dare �uidità ed incisività agli schemi di gioco per lungo lasso di tempo-gara, deve cedere il passo tra le mura amiche alla Polisportiva CLT Terni. VIGOR VOLLEY 1 ACQUAPENDENTE POLISPORTIVA 3 CLT TERNI (25-19 / 27-29 / 20-25 / 1825) VIGOR VOLLEY ACQUAPENDENTE: Antonini, Cappelloni, Casalicchio, Del Segato, Dionisi, Galli, Monachetti, Monachini, Provenziani, Santi, Tanzini ALLENATORE: Bechini POLISPORTICA CLT TERNI: Bobbi, Botondi, De Natale, Giulivi, Grillo, Lamanna, Marini, Migno, Nevi, Nulli, Pileri, Zaccaria ALLENATORE: Bonati

ARBITRO: Brachi Comitato di Siena Primo set buono e godibilissimo da parte delle viterbesi, che scappano subito via 7-0 grazie ad un servizio al fulmicotone, subiscono la reazione ospite, ma a partire dal 17-16 mettono a segno ancora grazie al servizio sette punti consecutivi. La gara si decide in parte nel secondo set. Dopo aver recuperato un minibreak di quattro punti le aquesiane a partire dal 21 pari

danno via ad un esaltante testa a testa, fallendo due palle set ed annullandole tre. Prima di venire superate con doppio vantaggio a livello di 27 pari. Seppur martellando ancora con il servizio (massimo vantaggio di 7-1), le aquesiane vengono raggiunte sul 17 pari e subiscono a partire dal 20 pari cinque punti consecutivi. S�ancate dal veder perso un set quasi sempre sotto controllo, le “Vigorine” del Presidente Nevio Ronca, mostrano poca reattività nel quarto, consegnandosi ad una formazione ospite che sin dalle prime palle costruisce un vantaggio solido che trema (1414) solo di fronte al servizio di un Emery Dionisi in grado con sette palle consecutive di creare più di qualche crepa alla ricezione ternana. Ma proprio al momento di stringere, le ospiti trovano nuovamente forza e vigore per migliorare in ogni percentuale-giocata.

D

omani 21 dicembre 2011, dalle ore 16,30 fino alle 18,30, la ILCO Stella Azzurra organizza alla palestra della Verità la “Festa di Natale 2011”. Tutti i giocatori biancostellati, a partire dai componenti della prima squadra fino ai piccoli del minibasket, parteciperanno a quella che ormai in casa Stella è una tradizione consolidata. Durante il pomeriggio ci sarà ampio spazio per gioco, divertimento e spettacolo, con l’arrivo di “Babbi Natale” davvero speciali che consegneranno i doni ai bambini. All’iniziativa, inoltre, parteciperà tutto lo staff societario della Stella Azzurra, insieme al presidente della ILCO, main sponsor del club biancostellato. Tutti i tifosi, i

simpatizzanti e gli amici che seguono la Stella Azzurra saranno i benvenuti ad una manifestazione che

rappresenta l’occasione per stare tutti insieme e per scambiarci gli auguri di buon Natale.


Viterbo & AltoLazio

� �

sport

21

SPORT

Martedì 20 Dicembre 2011

CALCIO SERIE D

Amaro Viterbese, Flaminia tutto cuore

L’ analisi del giorno dopo sul derby al Madami con la rimonta del team di mister Puccica di LEONARDO CUTIGNI

Foto Andrea Di Palermo

SERIE D - GIRONE E

C

i sono gesti tecnici che in ogni sport sono visti come provocazioni, sberleffi agli avversari. Pensiamo al pugilato, quando si invita l’avversario a colpire tenendo la guardia bassa, o al basket, quando si chiama un time out a partita già archiviata. Nel calcio esistono diversi modi di irretire l’avversario, tunnel, colpi di tacco, dribbling insistiti con finte e contro finte, ma nessuna delle qui citate può far perdere la ragione ad un portiere. Allora chi difende i pali è esente da provocazioni? No, basta calciare un rigore centrale e per di più a pallonetto. Un bel cucchiaio. Sale l’adrenalina, guardi negli occhi chi calcia il rigore, battezzi un angolo e ti tuffi. E lui che fa? Ti uccella facendoti fare la figura del pollo. Ovviamente il cucchiaio è un gesto a doppio taglio, pensate se il portiere rimane in piedi. Potrebbe bloccare la conclusione anche bendato. Ci vuole coraggio e classe da vendere, ma rimane l’onta del portiere che subisce. Onta che può essere cancellata mentalmente oppure con l’ausilio delle mani come accaduto a Scarsella e nello sport questo non deve mai accadere, anche perché il risultato finale è quello di prendersi il rosso, subire comunque la marcatura e compromettere il lavoro dei compagni. L’incontro tra Flaminia e Viterbese ha dunque rispettato la tradizione, nel bene e nel male. Nei derby, infatti,

si coniugano spettacolo e grinta, il più delle volte portata all’esasperazione. Chi scende in campo usa tutta la propria esperienza per portare l’avversario in confusione, con il risultato che conta più della prestazione. Il parziale finale conta quattro reti, due per parte, cinque ammonizioni ed una espulsione. Viterbese risultato amaro. La Viterbese esce dal Madami con l’amaro in bocca per non aver capitalizzato il doppio vantaggio e per non aver chiuso l’incontro quando era ancora in parità numerica. Tra l’altro, col Pontedera sconfitto dal Pontevecchio, tre punti avrebbero galvanizzato l’ambiente, creando quell’ atmosfera di rimonta tipica delle inseguitrici. Flaminia tutto cuore. Per il Flaminia i giudizi

sono positivi. Lo svantaggio di due reti dopo 12’ avrebbe scoraggiato chiunque, invece ha prevalso l’orgoglio e la tranquillità di chi sa di potercela fare. Chapeaux. Dalla sfida escono a pieni voti entrambi i tecnici. Alessandro Conticchio, a cui diamo 6,5, ha impostato la sfida come meglio non poteva. Partenza fulminea, pressing sul portatore di palla avversario e gestione dei ritmi nella circolazione di palla. L’espulsione di Scarsella ha cambiato drasticamente le carte in tavola, costringendolo ad abbassare il baricentro, ma non si può imputare al tecnico cellenese. Lillo

Puccica, anche per lui 6,5, dopo l ’ a v v i o shock, ha trasmesso sicurezza e tranquillità ai suoi guidandoli al meritato pareggio quando nessuno avrebbe più scommesso un euro nella X finale.Adesso il calendario prevede una meritata sosta fino all’8 Gennaio per entrambe le squadre, con la Viterbese che ospiterà il Deruta mentre il Flaminia andrà a far visita alla Triestina. Considerando l’avvio di campionato a rilento sia per la Flaminia che per la Viterbese, ultima e penultima dopo sette giornate, il girone di ritorno dovrebbe regalare soddisfazioni maggiori per le

Ora campionato in sosta, si riprenderà l’8 gennaio

due squadre della Tuscia. I gialloblù dovranno recuperare i nove punti di distacco dall’Arezzo per centare l’obiettivo Lega Pro, anche se il discorso Coppa è altrettanto allettante. Il Civitacastellana Flaminia dovrà necessariamente trovare continuità di risultato per evitare i play out. Ad oggi il distac-

PONTEDERA

36

AREZZO

32

SPORTING TERNI

30

VOLUNTAS SPOLETO

27

PONTEVECCHIO

26

CASTEL RIGONE

25

DERUTA

25

SANSOVINO

24

VITERBESE

23

PIANESE

23

PIERANTONIO

22

GROUP CASTELLO

20

TRESTINA

19

ORVIETANA

18

FLAMINIA

17

SANSEPOLCRO

17

ZAGAROLO

16

TODI

14

co dal dodicesimo posto è a soli tre punti, ma con la grinta esibita nel derby nulla appare impossibile. Traguardi diversi ma alla portata di entrambe.

SERIE D GIRONE E - 17ª GIORNATA CASTEL RIGONE - SPORTING TERNI

0-1

PONTEDERA - PONTEVECCHIO

1-2

FLAMINIA C. CASTELLANA - VITERBESE

2-2

GROUP CASTELLO - PIANESE

2-0

ORVIETANA - TRESTINA

3-0

SANSEPOLCRO - AREZZO

1-3

SANSOVINO - DERUTA

0-0

TODI - PIERANTONIO

0-1

VOLUNTAS SPOLETO - ZAGAROLO

3-0


� �

sport

SPORT

22

Viterbo & AltoLazio

Martedì 20 Dicembre 2011

CALCIO 1ª CATEGORIA

Castrense, prova del fuoco superata Il big match tra la capolista e la Nuova Sorianese è terminato in parità e attenzioni degli adL detti ai lavori in merito alla dodicesima giornata

di andata del campionato di Prima Categoria erano tutte proiettate sulla sfida al vertice tra Castrense e Sorianese. PARI E PATTA Il big match è finito 1-1, risultato che soddisfa entrambe con la Castrense che ha interrotto la sua lunga striscia di vittorie, arrivata a 11 ma che ha conservato i 9 punti di vantaggio sulla rivale più pericolosa e questo pari rappresenta un segnale importante anche per la ritrovata Nuova Sorianese di mister Valentini, capace di fronteggiare al meglio la prima della classe. Per la capolsita primo gol stagionale di Bisozzi e per i padroni di casa rete di Troili. Alla fine tutti felici e contenti, peccato soltanto per un eccessivo nervosismo manifestato dal portiere di casa Porta che è

per i padroni di casa. Fa un ulteriore passo in avanti la Cimina Ronciglione che con le reti di Alessio Arriga e di Annesi ha vinto in trasferta il derby contro una Virtus Cimini che resta mestamente il fanalino di coda del girone. E quella di Antolini è una formazione in continua ascesa che sembra aver trovato il suo assetto migliore. A quota 20 anche il Capranica che però si è fatto imbrigliare sullo 0-0 nel match giocato al Manlio Morera contro il Doria San Martino di mister Zucchi che ha confermato i progressi evidenziati nelle ultime settimane.

Conferma il suo ottimo momento il Ronciglione, corsaro con la Virtus Cimini

RITORNO AL SUCCESSO E’ tornato alla vittoria il Tuscania del tecnico Maurizio Forti che si è imposto per 2-1 con le reti di Ubaldini e Federici nel match casalingo contro il Blera che era passato in vantaggio con

PRIMA CATEGORIA GIR. A 11ª GIORNATA

PRIMA CATEGORIA GIR. D 11ª GIORNATA

CAPRANICA - DORIA SAN MARTINO

0-0

CASAL BARRIERA - SACROFANO

0-0

MONTE ROMANO -LATERA

0- 2

CESANO - CANALE MONTERANO

2-3

NUOVA SORIANESE - CASTRENSE

1-1

CAPENA - FORTITUDO CALCIO

1-1

TUSCANIA - BLERA

2-1

FORTITUDO NEPI - TREVIGNANO

0-2

VASANELLO - VALLERANESE

0-3

OTTAVIA - FIANO ROMANO

nd

VIGNANELLO - POL. FALISCA

1-2

PRO ROMA - CAMPAGNANO

2- 1

VIRTUS BOLSENA - MONTALTO

1-1

RIGNANO SORATTE - REAL PORTUENSE

0-3

VIRTUS CIMINI - C. RONCIGLIONE

0-2

ROMULEA - CASTELNUOVESE

3-0

PRIMA CATEGORIA GIR. A 13ª GIORNATA (24/12)

PRIMA CATEGORIA GIR. D 13ª GIORNATA (24/12)

BLERA - VASANELLO

14,30

CAMPAGNANO - CASTELNUOVESE

14,30

CASTRENSE - VIGNANELLO

14,30

CANALE MONTERANO - OTTAVIA

14,30

C. RONCIGLIONE - DORIA SAN MARTINO

14,30

FIANO ROMANO - CASAL BARRIERA

14,30

LATERA - NUOVA SORIANESE

14,30

FORTITUDO ROMA - FORTITUDO NEPI

14,30

MONTALTO - MONTE ROMANO

14,30

REAL PORTUENSE - CESANO

14,30

POL. FALISCA - VIRTUS CIMINI

14,30

RIGNANO SORATTE - ROMULEA

14,30

TUSCANIA - CAPRANICA

14,30

SACROFANO - CAPENA

14,30

VALLERANESE - VIRTUS BOLSENA

14,30

TREVIGNANO - PRO ROMA

14,30

A completare il quadro abbiamo poi avuto il netto 3-0 in trasferta della Valleranese sul campo di un irriconoscibile Vasanello

A tu per tu con il mister della regina Raspoli Nel girone D altro ko per la F. Nepi che sta peggiorando di domenica in domenica (reti di Di Luca, Fratini e Mastrangeli) e l’altra vittoria esterna della giornata da parte di una Polisportiva Falisca in creascita che ha violato il campo del Vignanello per 21 rimontando la rete iniziale di Giovanale con Mascarucci e Coletta. NELLE FOTO A sinistra la Sorianese, a destra l’attaccante della Virtus Bolsena Botarelli e sotto Marini del Montalto che hanno firmato il pareggio per 1-1 nel match giocato in riva al lago.

stato censurato da entrambe i team. Ma l’importanza della posta in palio può aver influito su questo comportamento. Castrense che domenica prossima chiuderà il suo 2011 con il match interno contro il Vignanello mentre la Sorianese si recherà nella tana del Latera. ALLE SPALLE DEL TANDEM DI TESTA Dietro alle due leader frena la Virtus Bolsena di mister Enrico Centaro che in casa è stata bloccata sul punteggio di 1-1 dal Montalto in un confronto in cui gli autori delle due realizzazioni sono stati Marini per gli ospiti e il solito Botarelli

la rete del solito Ligi. Una bella boccata d’ossigeno per il team che mister Forti sta cercando di far crescere con un gruppo che lo ricordiamo è composto quasi totalmente da giocatori del posto.

COLPO LATERA Altri tre punti di spessore sono stati quelli conseguiti dal Latera nella trasferta di Monteromano con i gol di Dominici e Dinarelli. Bel passo in avanti per i gialloblu di Aquilio e invece un brutto passo indietro per il Monte Romano che non trova assolutamente la benchè minima continuità. LE ALTRE

GIRONE A CASTRENSE

GIRONE D 34

CAPENA

27

NUOVA SORIANESE

25

REAL PORTUENSE

26

VIRTUS BOLSENA

21

TREVIGNANO

25

CAPRANICA

20

FORTITUDO ROMA

23

CIMINA RONCIGLIONE

20

CANALE MONTERANO

19

MONTALTO

19

RIGNANO SORATTE

18

BLERA

17

FIANO ROMANO

18

VALLERANESE

17

ACES CASAL BARRIERA

17

DORIA SAN MARTINO

15

ROMULEA

16

TUSCANIA

15

CASTELNUOVESE

16

POL. FALISCA

14

CAMPAGNANO

14

LATERA

14

OTTAVIA

13

MONTE ROMANO

11

PRO ROMA

13

VIGNANELLO

9

SACROFANO

12

VASANELLO

7

CESANO

6

VIRTUS CIMINI

6

FORTITUDO NEPI

5


sport

SPORT

AltoLazio

Martedì 20 Dicembre 2011 Viterbo &

23

L’EVENTO

La festa al Panathlon di Viterbo In occasione dello scambio di auguri natalizi presso la Domus de La Quercia D

iversi i premi consegnati sabato 17 dicembre dal Panathlon Club di Viterbo nel corso della tradizionale serata per lo scambio degli auguri natalizi che ha avuto luogo nei saloni di “Domus La Quercia”. Alla conviviale, organizzata dal presidente del Panathlon Club, l’avvocato Andrea Stefano Marini Balestra, hanno partecipato anche il vescovo di Viterbo, S.E. Mons. Lino Fumagalli, oltre al Governatore e al Consigliere Internazionale del Panathlon, Caterina Melonio e Marcello Marrocco. Nei suoi saluti e auguri natalizi il Vescovo Lino Fumagalli ha tenuto a sottolineare l’importanza dello sport nella vita dei giovani affermando: “Sono circa sette mesi che sono a Viterbo e ho notato che è una città che sembra dormire a parte i quindici giorni della festa dedicata a Santa Rosa in cui sembra, invece, impazzire, tanto che non si dorme più 24 ore su 24. Noto, però con piacere, che c’è una realtà presente a livello di amicizia, di cultura e di sport. Il mio augurio è che si possa continuare in un momento non facile, soprattutto per le attività sportive in cui le dif�coltà aumentano perché le strutture vanno mantenute per il rispetto stesso dello sport. Lo sport parla alla persona nella sua completezza. Aiuta a crescere, a ragionare e ad agire insieme agli altri. E’ una scuola di vita sia a livello professionale che dei servizi più semplici. Lo sport è un’alternativa positiva come crescita della persona. Dove c’è un’associazione sportiva o una banda musicale

c’è un’opportunità per i giovani di trascorrere il tempo in modo positivo”. Il presidente del Panathlon club, l’avvocato Andrea Stefano Marini Balestra, nel corso della serata ha consegnato i seguenti Premi Panathlon 2011. Nell’ambito dei Premi Panathlon 2011 sono stati premiati: Lorenzo Chiusaroli per l’atletica, a Irene Lorusso e Miriam Orecchia quali donne arbitro di calcio della sezione di Viterbo e a Gian Luigi Ventura per il tiro a segno. Quest’ anno il Premio Panathlon all’Atleta che si è particolarmente distinto nella corrente stagione sportiva è stato consegnato dal Presidente del Club Junior, l’avvocato Mario Ranucci, all’atleta Martina Casagrande Campionessa Olimpica di Nuoto Special Olimpcs Atene 2011. Un premio è stato consegnato anche al dirigente sportivo che ha raggiunto, con continuità ed impegno, i più signi�cativi traguardi al servizio dello Sport. Il premio è stato consegnato a Mario Augusto Gasbarri, dirigente della sezione viterbese Società Tiro a Segno nata nel 1880 e appartenente all’ Unione Nazionale Associazioni Sportive Centenarie d’Italia. Un riconoscimento particolare è andato anche a Ugo Cardoni per i suoi 25 anni di attività all’interno del Club.

Nelle foto alcuni momenti delle tante premiazioni che hanno caratterizzato la serata di festa al Panathlon di Viterbo. Nell’edizione di domani ampio servizio su altri momenti della bella e coinvolgente manifestazione



L'Opinione di Viterbo - 20.12.2011