Issuu on Google+

AltoLazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

p

Viterbo & Lazio Nord Anno I N. 50 - Giovedì 16 Dicembre 2010

Direttore Editoriale ARTURO DIACONALE

L’EDITORIALE

La fuga in massa dei giovanissimi in cerca del futuro di Luca APPIA

L

a fuga dei cervelli si trasforma in fuga di massa di giovani dalle belle speranze, di ricercatori universitari e di delusi in cerca di un futuro. Contestualmente agli scontri di Roma, alle tante manifestazioni studentesche e agli scioperi dei ricercatori universitari, si delinea un panorama tetro per la cultura e il futuro dell’Italia. Lasciando per un momento da una parte le scorribande dei facinorosi alla manifestazione del 14 dicembre, ci si deve rendere conto che migliaia di studenti sono scesi in piazza, per la maggior parte in maniera paci�ca. Sono tanti i giovani oggi che �nita l’università si ritrovano a dover accettare un lavoro vicino ai loro studi, ma retribuito con 600-800 euro al mese, appena suf�centi per pagarsi un af�tto. E’ facile poi de�nirli “bamboccioni” o dirgli di “andare a studiare, invece di manifestare”. La realtà è che i giovani capiscono ancor prima di entrare nel mondo del lavoro che di speranze per loro ce ne sono poche. E così �niscono per abbandonare il loro Paese d’origine, perché se con una laurea devono vivere facendo un lavoro che de�niscono “da immigrato”, allora quello stesso lavoro vanno a farlo all’estero, da emigrati appunto, e forse anche pagati meglio. Viterbo non è di certo estranea a questo fenomeno di abbandono e sono tanti quelli che vanno via, cercando un futuro altrove. Si deve dare una speranza ai giovani, si deve risollevare questo Paese che soffre. Sembra banale ma è la realtà: i giovani sono il futuro e se scappano via, allora non c’è futuro per l’Italia.

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

A Roma, in mezzo alla guerriglia di Daniele CAMILLI

S

POLITICA

CRONACA

PROVINCIA

Assenteismo Marini in rotta Ecco l’immagine 16 arrestati col Consiglio di Alessandro IV Scavalcavano i tornelli della sede distaccata dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio per andare a fare la spesa e dei giri in centro.

La parte di Consiglio comunale che sostiene la maggioranza non ha gradito le dichiarazioni rilasciate da Marini dopo la fiducia alla Camera. Se non sarà rimpasto pare sarà scontro interno. di Roberto POMI

di Luca APPIA servizio a pagina 5

servizio a pagina 6

L’immagine più antica di Papa Alessandro IV è stata scoperta all’interno della chiesa di San Francesco a Vetralla. Ieri un’apposita conferenza stampa presso il Comune di Viterbo ha reso noto il fatto.

CIVITAVECCHIA

Mercato, è lotta agli abusivi Sono numerose le irregolarità riscontrate dai vigili urbani che da ieri hanno iniziato a monitorare la zona dell’Antico Mercato, tra postazioni occupate arbitrariamente e abusivismo. di Pietro COZZOLINO

servizio a pagina 8

In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE DELLE LIBERTA’ a 1 euro

servizio a pagina 12

assi, bombe carta, camionette delle forze dell’ordine in �amme e cariche. Il centro di Roma a ferro e fuoco. Questo è accaduto il 14 dicembre, mentre al Parlamento si votava la �ducia a Berlusconi. Noi c’eravamo, siamo stati in mezzo a studenti e “autonomi”. Scene di guerriglia urbana che nella Capitale non si vedevano dagli anni ‘70. Con l’aiuto di una studentessa vetrallese di 25 anni, abbiamo pure girato alcuni video che potete consultare on line sul sito e sulla pagina facebook del Nuovo Viterbo Oggi. servizio a pagina 3


2

p

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

MartedĂŹ 7 Dicembre 2010


Giovedì 16 Dicembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

primo piano

p

3

Vi raccontiamo un giorno di ordinaria follia trascorso insieme ai manifestanti di Roma

Scuola di guerra o diritto alla Scuola? di Daniele CAMILLI

Q

uattordici dicembre 2010. La solita manifestazione studentesca a Roma. I soliti cortei colorati, rumorosi e paci�ci. Così era iniziato il tutto e così si sperava �nisse. Ci siamo uniti a coloro che, di mattino presto, hanno “disertato” le proprie aule (universitarie e secondarie) per raggiungere i punti di ritrovo piani�cati. Poi? Piazza Venezia, Palazzo Madama, il Corso, Piazza del Popolo e Piazzale Flaminio. Volti coperti, spranghe, sampietrini – i “serci” tanto per capirci e capirne le dimensioni – sportelli di banca assaltati, barricate, auto e camionette delle forze dell’ordine devastate e date alle �amme, bombe carta che esplodevano ovunque. In una sola parola: guerriglia urbana. Come nella Capitale non si vedeva più da 30 anni. Tra i manifestanti, anche una delegazione di Viterbo, rimasta fortunatamente indietro. In mezzo agli scontri e alle devastazioni c’eravamo anche noi de l’Opinione. Per diritto e dovere di cronaca. Aiutati da una studentessa vetrallese di venticinque anni che ha scelto di seguirci, prendendosi in carico la nostra telecamera digitale. Riprese che si possono vedere sulla pagina facebook del sito on line del Nuovo Viterbo Oggi. Guerriglia urbana, dunque. Organizzata e durata per tutto il pomeriggio. Con Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza che hanno ripreso il controllo di vie e piazze solo in serata, limitandosi a cariche di alleggerimento e alla gestione – egregia – di una situazione che avrebbe potuto prendere pieghe ben peggiori. Certo, un �nanziere ha estratto la pistola. Ma lo stavano linciando. Certo, c’erano poliziotti vestiti come manifestanti. E’ normale, è lavoro. Ma nessuno di loro s’è messo a tirar pietre o a provocare scontri. Anzi, colpiva di più un tizio distinto e vestito di tutto punto (vedi video) che, appena sono scoppiati i tafferugli al Corso, ha “sistemato” in mezzo alla strada un contenitore per i ri�uti. Decine i fermati. Decine i feriti e i contusi. Tra i manifestanti, le forze dell’ordine, fotogra� e giornalisti presenti. Compreso il sottoscritto che se n’è ritornato a casa con occhio nero e mano pesta. Lanciavano di tutto e dappertutto. Almeno un centinaio gli “autonomi” – perché somigliavano agli autonomi degli

anni ’70 e non ai black block dell’ultimo decennio – che hanno preso d’assalto il Corso. La prima scaramuccia a Piazza Venezia, all’altezza di Palazzo Grazioli, la residenza del Premier. Bottiglie, sassi, bombe carta, petardi e aste. I blindati dei carabinieri a chiudere la via, il primo ferito e qualche manifestante a cercare di convincere di smetterla con la violenza. Inutilmente. Era solo un assaggio. Come lo schiaffo che c’è arrivato in testa da un ragazzo a volto coperto mentre scattavamo foto a un suo compagno intento a sprangare le vetrate di una banca

lungo Corso Vittorio. Ben più seri gli assalti alle camionette della Polizia disposte a poca distanza da Palazzo Madama. Con vasi, mattonelle recuperate da un cantiere lì vicino, sedie e persino una pala con cui un autonomo ha cercato pure di minacciare un poliziotto per liberare un suo compagno appena arrestato. Alla �ne ha desistito, ma l’agente di polizia è riuscito a evitarsi la “palata” perché gli ha puntato contro il fucile per candelotti lacrimogeni che aveva con se. Volava di tutto, una grandinata di materiali seguita da qualche lacrimogeno per disperdere la folla rifugiatasi poi

nelle strade laterali. Dove i limoni andavano a ruba. Necessari per alleviare il bruciore agli occhi e il senso di soffocamento. Alla �ne, tutti sono rientrati nei ranghi. Soltanto per riprendere �ato in vista dell’assalto al Corso. Lì c’è Montecitorio, sede della Camera dei Deputati. E Berlusconi aveva da poco ottenuto la �ducia. Sembrava una tranquilla “camminata” in massa. Tra Corso Vittorio Emanuele e il lungotevere. Sembrava. Perché lungo la via, molte vetrate degli sportelli di banca sono saltate a colpi di bastone, bombe carta e pali della segna-

letica. Con gli “autonomi” che facevano “spesa” in vista della battaglia “�nale”. Bottiglie prese dai bar, sassi e “serci” raccolti nei giardinetti, cassonetti rovistati. Uno di loro s’è addirittura portato via una tavola da stiro trovata tra l’immondizia. Tutti col volto coperto. Sempre. Qualcuno con gli occhiali da sole. Parlavano tra di loro. Anche del più e del meno. Accenti di tutti i tipi, soprattutto del nord. Ma i romani non mancavano di certo. Ed è riduttivo limitarne l’appartenenza ai soli “centri sociali”. “Una ‘spesata’ non da poco. Cosa intendete fare?”, ho chiesto a un ragazzo col passamontagna che raccoglieva materiali lungo la strada. Avrà avuto sì e no 18anni. “Vedrà quando arriveremo a Piazza del Popolo. Poco più avanti c’è il Parlamento. Vedrà quello che succede”. “Vedrà? Che mi dai del lei?”. “Ah, scusami, scusami”, è la stata la risposta che in qualche modo c’ha fatto pure sorridere. Alla �ne a Piazza del Popolo ci siamo arrivati e lì tutto è stato chiaro. Infatti, mentre il corteo si dirigeva verso l’obelisco, un centinaio di persone si sono radunati nello spazio tra i bar Canova e Rosati. Hanno aspettato un attimo e poi hanno cominciato a correre verso il Corso. Noi con loro. Dopodichè, gli scontri violentissimi. I primi assalti ai furgoni della Guardia di Finanza, “botti” assordanti ovunque, il contrattacco delle forze dell’ordine, gli arresti – uno di questi fatto in presa diretta di fronte alla nostra telecamera – le barricate erette mano mano che i militari recuperavano terreno. In�ne, automobili e camionette incendiate a Piazza del Popolo.

Cassonetti rovesciati e dati alle �amme �n dentro Via Flaminia, nei pressi del mercato rionale. Scene di guerriglia urbana che a Roma mancavano dagli anni ’70. L’Italia di questo inizio secolo. Tra “calci, sputi e colpi di testa”.

Altolazio News srl Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO piggi@opinioneviterbo.it Redazione Centrale di Viterbo GLAUCO ANTONIACCI LUCA APPIA ROBERTO POMI DANIELE CAMILLI EMANUELE FARAGLIA ALESSANDRO GIULIETTI VIRGULTI

VALERIA SEBASTIANI VIVIANA TARTAGLINI SIMONA TENENTINI MICAELA ROTELLI Grafici MARIO RAMUNDO In attesa di registrazione ROC Editore Altolazio News srl Pres.te Manfredino Genova A.D. Ferdinando Guglielmotti Sede di Viterbo 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.341539 redazione@opinioneviterbo.it donn@opinioneviterbo.it Tipografia L’OPINIONE S.P.A.VIA DEL CORSO 117 ROMA

Centri Stampa edizioni teletrasmesse EDITORIAL M.P.A S.R.L. SENAGO (MI) POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRETA (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 21,30


4

cronaca

p

Viterbo & Lazio Nord

Giovedì 16 Dicembre 2010

Continuano le indagini dell’operazione “Toro Loco”. Denunciati altri due giovani del posto

In manette giovane spacciatore

Le donne di “Beatrice” contro la chiusura di Senologia

di Luca Appia

I

Carabinieri del NORM della Compagnia di Ronciglione hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere nell’ambito dell’operazione denominata “Toro Loco”. Nello speci�co i militari hanno tratto in arresto un 33enne di Vallerano, il quale nel corso dell’anno si è reso responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti tipo cocaina all’interno delle discoteche della Provincia di Viterbo ove lo stesso aveva lavorato come “buttafuori”. Nell’ambito della stessa operazione sono stati inoltre denunciati sempre per lo stesso reato un 23enne di Nepi ed un 32enne di Soriano nel Cimino. Continuano le indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Ronciglione nei particolari meandri della vita notturna.

Cinque aziende di Viterbo per il nucleare

S

arebbero già cinque le aziende del viterbese interessate alla proposta del nucleare dell’Enel. Ieri a Roma si è tenuto l’incontro tra l’azienda fornitrice di energia e Con�ndustria per illustrare le novità dell’offerta le tappe del processo di coinvolgimento e di quali�cazione dell’industria nei progetti con tecnologia relativi alla ripresa del programma per la produzione di energia nucleare in Italia, che saranno realizzati da Enel. Le imprese che hanno preso parte all’incontro sono 55, che si sono registrate per eseguire la market urvey sul portale dell’Enel e conoscere il knowhow delle imprese regionali in fatto di nucleare. Delle imprese del Lazio registrate e coinvolte nell’iniziativa di Enel ci sono anche 5 aziende Viterbesi, oltre a 45 romane, 1 di Latina e 4 di Frosinone. Secondo Enel il programma nucleare italiano porterà anche un impatto occupazionale importante, in quanto la realizzazione di ciascuno dei 4 reattori previsti prevede l’impiego di 3.000 risorse dirette e 6.000 dirette e indotte nella fase di cantiere (circa 5 anni), mentre, una volta in esercizio, si stima che ogni impianto darà occupazione stabile, diretta e indiretta, a circa 1.000 persone per i 60 anni di vita utile. “Inoltre - ha fatto sapere l’Enel -, è previsto uno sviluppo accelerato del sistema formativo (istituti tecnici e Università), in cui dovranno essere incrementati i corsi dedicati al nucleare, e del mondo della ricerca: dal ritorno al nucleare, si attendono infatti almeno 2.000 nuovi posti di lavoro quali�cati per i tecnici nucleari italiani entro il 2013”. (la)

di Simona TENENTINI

Viterbo provincia di volontariato e turismo Calano gli incidenti e i reati sul territorio

P

ubblicata per il decimo anno consecutivo l’indagine sullo stato di saluto delle province del Lazio, realizzata dall’Upi Lazio. “Dai dati contenuti nel Rapporto Upi Lazio 2010 dice il presidente Edoardo del Vecchio - risulta che i cittadini confermano una vulnerabilità diffusa, derivante in larga misura dalle forti carenze sul piano del bisogno materiale e dell’offerta di servizi, quali l’accesso al mercato del lavoro, il potere d’acquisto dei salari, l’accessibilità dei servizi stessi,

Simulazione di reato Assolto un uomo

S

i è tenuta ieri, presso il Tribunale di Giustizia di Viterbo, l’udienza per il processo a carico di A. L., imputato per simulazione di reato. Il fatto risale al 18 settembre scorso quando l’imputato ha sporto denuncia contro ignoti per il furto della sua Bmw, sottrattagli con la forza due giorni prima da tre individui. Il pubblico ministero, in fase di discussione, ha sottolineato che l’uomo “è solito af�ttare macchine per poi non restituirle!”. Inoltre, le indagini eseguite sull’utenza telefonica dalla quale l’imputato avrebbe effettuato delle chiamate la sera della rapina, hanno rilevato che l’apparecchio non era nel luogo dove l’uomo ha detto di essere stato aggredito dai tre malviventi. Di fatto, però, non sono state provate le accuse a carico di A. L., per il quale il giudice Mautone ha sentenziato un’assoluzione per insussistenza di reato. (mr)

che ancora caratterizzano il nostro territorio”. Per la provincia di Viterbo saltano subito all’occhio i dati sulle elezioni provinciali del 2010, che in linea con i dati della regione ha subito un brusco avanzamento degli astenuti, confermando il disaffezionamento dei cittadini alla politica. Fra le note positive c’è il calo dell’8,9% di reati, indice di abbassamento più alto del Lazio. In calo del 2,8% anche gli incidenti stradali e di conseguenza anche i morti e i feriti sulle strade. Viterbo si conferma, poi,

una provincia sempre vicina al volontariato e anche i dati lo confermano. Positivo anche l’af�usso di turismo nel 2009, che nonostante un settore in crisi riesce ancora a sostenere parte dell’economia. Nota estramente negativa riguarda, invece, l’economia generale, che segue gli andamenti della crisi globale, ma registra un calo del Pil superiore al resto delle province del Lazio, con un - 4% rispetto al 2,8% regionale, questo ha portato anche a una contrazione dei posti di lavoro nella zona. (la)

Siamo disposte a tutto, anche ad un sit-in di protesta, se dovesse rendersi necessario, per evitare il rischio di chiusura del reparto di Senologia di Belcolle”. Si dimostrano determinate ed agguerrite, le donne di Beatrice Onlus, un’associazione che da anni è a �anco delle donne con tumore al seno, per tutelare una struttura con numeri da eccellenza. “Le parole che ha usato l’altro giorno il dott. Pipino, in occasione dell’inaugurazione dell’unità, sono apparse rassicuranti, in realtà però il problema esiste e rischia di compromettere seriamente il lavoro di eccelsi professionisti ed il diritto alla salute di centinaia di donne malate che si rivolgono alla struttura. Il direttore generale parla di una rimodulazione del servizio, poiché Senologia dovrebbe essere inglobato in un altro reparto, tuttavia questa non è un’ipotesi praticabile, nemmeno dal punto di vista giuridico. Ed inoltre si verrebbe a minare l’autonomia decisionale di coloro che attualmente sono alla guida del reparto, ovvero la dottoressa Patrizia Frittelli e il dottor Bovino. In�ne bisogna considerare l’eventualità che loro

stessi potrebbero ri�utare un ruolo diverso, quando per anni sono stati alla guida di una struttura che hanno fatto nascere.” “La nostra associazione, per scongiurare quest’ipotesi, è disposta, addirittura, a fornire i fondi necessari per il pagamento di un eventuale terzo stipendio, anche perché la situazione che si è venuta a determinare ha veramente i caratteri dell’assurdo. Non è possibile, infatti, che la scure dei tagli, legittimi quando si parla di sprechi, si vada ad abbattere sui reparti che funzionano e che funzionano bene. A Senologia si rivolgono tantissime donne ogni anno che necessitano di cura ed assistenza, nel reparto è attivo uno screening mammogra�co che rappresenta una delle eccellenze del Lazio ed inoltre è uno dei pochissimi centri in Italia in cui si pratica la chirurgia radioguidata.” “Per tutti questi motivi – concludono dall’associazione Beatrice – ci af�diamo al buon senso ed alla competenza del direttore generale Pipino per evitare che l’unità venga chiusa. Fatto sta che, in caso contrario, siamo pronte a scendere in piazza per difendere con forza i nostri diritti: non si può cancellare con un colpo di scure un’eccellenza che tutti ci invidiano.”

Condannate tre donne per una rapina a Vetralla Alla sbarra per spaccio di droga S si difende: “L’ho trovata per terra” di Micaela ROTELLI

H

a 19 anni, U. G. E., l’imputato processato per direttissima ieri, presso il Tribunale di Viterbo. Il giovane è stato fermato e arrestato per spaccio di stupefacenti. “Ho notato due ragazzi – ha spiegato ieri in aula il sovrintendente della Polfer di viterbo – che, dopo essersi incontrati in via Raniero Capocci, si nascondevano dietro la pensilina della fermata dell’autubus”. Un atteggiamento, questo, che ha insospettito l’agente della polizia ferroviaria che, avvicinandosi ai due, ha visto l’imputato passare a P., amico e compagno di scuola, un involucro di nylon. L’imputato stava cedendo all’amico 8 grammi di hashish. “Non stavo spacciando nulla – ha spiegato ieri il giovane – in realtà il sabato sera precedente ero andato a ballare in discoteca e ho trovato per

terra la sostanza. Quando ho visto P. – ha continuato – gli ho raccontato la vicenda e ci siamo appartati per mostrargliela”. Una storia poco verosimile, tanto che il giudice Mautone, sorridendo, ha chiesto “ora si trovano per strada? Io sapevo che si dovevano comprare”. U. G. E.,

oltre ad essere estremamente giovane, è anche incensurato, motivo per il quale il Pm ha prestato il consenso per il patteggiamento. Per il giovane è stata decisa, dunque, una pena di 7 mesi d’arresto, con sospensione della stessa, e un’ammenda di 1.500 euro.

. R., L. J. e M. M. sono state processate ieri, presso il palazzo di giustizia di Viterbo, per furto aggravato. Le tre donne sono state arrestate il 20 maggio dopo che, a seguito di una segnalazione ai carabinieri, erano state fermate dagli uf�ciali, che hanno rinvenuto nella loro auto gli oggetti sottratti dall’abitazione vetrallese della signora S. B. Le tre imputate, la sera del 20 maggio, sono state viste uscire, utilizzando la grondaia della palazzina, dall’appartamento della parte civile. Gli agenti intervenuti, a seguito della chiamata, hanno fermato il veicolo utilizzato dalle donne, trovandovi dentro la refurtiva. Arrestate,le imputate, che ieri non si sono presentate in aula, sono tutt’ora sottoposte all’obbligo di �rma. Una di loro aveva trasgredito alla misura cautelare degli arresti domiciliari, predisposta a seguito del furto, per accompagnare uno dei �gli all’ospedale: per questo motivo era stata arrestata e inseguito rimessa in libertà. Ieri, durante la fase dibattimentale, l’avvocato delle tre donne ha sottolineato il loro “comportamento teso a rimediare alla situazione”. Le tre donne, in�ne, sono state giudicate colpevoli del reato ascrittogli e condannate ad 1 anno e 4 mesi di reclusione a testa, oltre al pagamento delle spese processuali. (MR)


Giovedì 16 Dicembre 2010

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

p

5

Saltavano i tornelli per andarsene Indagini su 16 dipendenti pubblici Conclusa nella mattinata di ieri l’operazione Jump della polizia di Luca APPIA

O

gni giorno in Africa una gazzella si sveglia e sà che dovrà correre più veloce del leone se vorrà sopravvivere. Ogni giorno a Viterbo alcuni particolari dipendenti pubblico sanno che dovranno saltare più in alto del tornello se vorranno farsi un giro per le vie del centro. E’ così che il leone di turno, nella veste della squadra mobile diretta da Fabio Zampaglione, è stata costretta ad adottare sistemi più innovativi per “cacciare” le sue prede, come un servizio di controllo con video riprese all’ingresso del posto di lavoro. Si chiama operazione “Jump”, che deriva proprio dal salto del tornello di quei 16 dipendenti pubblici dell’ADA, l’uf�cio decentrato dell’agricoltura della Regione Lazio a Viterbo, e ieri mattina ha avuto il suo epilogo. Le indagini, prese in carico dal

Pm Paola Conti, sono iniziate nel 2008 dopo una denuncia anonima, forse fatta da un collega poco propenso a truffare il datore di lavoro o, addirittura, da un utente stanco di vedere cosa di questo tipo. Secondo la denuncia anonima alcuni dipendenti pubblici dell’ADA, nello speci�co undici uomini e cinque donna, per assentarsi dal lavoro senza timbrare il cartellino saltavano letteralmente il tornello, altri per coprire i colleghi assenti gli timbravano il cartellino elettronico con il solito trucco di tornare all’ingresso scavalcando il tornello. La squadra mobile di Viterbo ha quindi predisposto un servizio di vigilanza basato su testimonianza, osservazioni e l’ausilio di alcune telecamere piazzate di fronte all’uf�cio pubblico. In breve tempo le indagini hanno dato i loro frutti. Gli investigatori hanno scoperto che 16 impiegati, tutti residenti nella zona tra Viterbo

e Roma, usavano scavalcare i tornelli del posto di lavoro per assentarsi o timbrare i cartellini degli assenti. Un illecito che ormai era diventato quasi una routine all’interno degli uf�ci della Regione. Consuetudine che gli uomini della questura hanno interrotto ieri mattina, quando hanno eseguito una serie di misure cautelari per i 16 dipendenti coinvolti, otto dei quali sono �niti agli arresti domiciliari, mentre altrettanti saranno sottoposti all’obbligo di �rma in questura tre volte la settimana. Tutti e 16 dovranno rispondere dei reati di truffa ai danni dello Stato e falso ideologico. “Una volta iniziata l’attività di indagine, avevamo capito che c’era qualcosa che non andava. – ha affermato il capo della mobile Fabio Zampaglione – Dopo il sequestro delle carte, abbiamo deciso di incrociare i dati acquisiti con le immagini delle telecamere che abbiamo posizionato so-

Giallo di Gradoli, effettuati i rilievi sul pick up Dal luminol sono emerse due tracce

Il pm Renzo Petroselli - Foto Zadro Press di Roberto POMI

D

alle 10 di ieri mattina fino alle 18, tanto sono durati i rilievi sul pick up del giallo di Gradoli. Otto ore di ispezione scientifica sul mezzo che secondo l’accusa potrebbe essere stato utilizzato, dai presunti assassini di Tatiana ed Elena, per il trasporto dei corpi. L’analisi di tracce dattiloscopiche e biologiche compatibili con i presunti assassini e le vittime potrebbero dare una svolta al processo che di fatto, al momento, appare contorto e ingarbugliato. La raccolta di reperti necessari per la comparazione con le impronte di Paolo e Ala non è stata ancora ultimata. Rimprende infatti

questa mattina e sicuramente sarà conclusa entro oggi. Per quanto riguarda invece la trace biologiche sono stati raccolti tutti i campioni ritenuti necessari. Il luminol ha messo in evidenza due deboli tracce di materiale biologico. Saranno gli studi di laboratorio a dirci se si tratta di dna compatibile con quello delle presunte vittime Tatiana ed Elena. Al lavoro sul pick up Mitzubishi - che fu di proprietà della cooperativa ‘Il drago e la vite” di Gradoli. Cooperativa per cui Esposito stava lavorando, in qualità di elettricista, all’incirca nel periodo della scomparsa di Tatiana ed Elena - la dottoressa della Polizia Scintifica Elisabetta Mei e la dottoressa Cristiana Fattorini, anch’essa della Po-

lizia Scientifica. La prima ha ricevuto l’incarico di trovare e confrontare (col dna delle scomparse) le tracce biologiche. La seconda deve invece occuparsi delle tracce dattiloscopiche. Il pm Renzo Petroselli ha nominato come perito di parte il tenente del Ris di Roma Luca Gasparollo. La difesa di Paolo Esposito ha tirato in ballo il maggiore Giorgio Portera (noto alle cronache per essersi occupato del caso Claps) mentre l’ex generale del Ris di Parma Luciano Garofano è il consulente per la difesa di Ala. Entro il 31 gennaio dovranno essere depositate le relazioni e il 4 febbraio i risultati emersi verranno discussi in aula.

pra i tornelli dell’uf�cio. Le riprese – ha detto il capo della mobile – hanno confermato le anomalie, dimostrando che dei dipendenti usavano il badge di altri per far sì che questi �gurassero sul posto di lavoro. E’ addirittura capitato un caso in cui per uno stesso lavoratore, due diversi impiegati hanno passato il badge a distanza di pochi minuti. Forse non si erano messi d’accordo”. Le due diverse misure cautelari sono dovute alla gravità dei fatti commessi. Gli otto dipendenti costretti ai domiciliari, infatti, risultano essere quelli con il maggior numero di assenze che, ragionando per medie, arrivavano a lavorare una settimana sì e l’altra no.

Bullicame, aperta un’inchiesta

S

ulla questione Bullicame indaga la Procura di Viterbo. Il pubblico ministero Franco Paci�ci ha deciso di vedere chiaro sull’abbassamento del livello delle acque termali nella storica sede naturale del Bullicame. Per questo ha aperto un fascicolo, al momento contro ignoi. L’apertura di un’inchiesta è �glia di un esposto presentato dall’Associazione Amici del Bullicame, guidata da Giovanni Faperdue. L’indice è puntato contro i gestori delle Terme dei Papi, accusati di un prelievo eccessivo di acqua. Talmente eccessivo da lasciare a secco la “callara”. “La convenzione tra Terme dei Papi e Comune parla di una prelevabilità di acqua pari a 14 litri al secondo - ci spiega Fapperdue -. In realtà i Sensi ne prelevano una quantità che oscilla dai 37 ai 43 litri al secondo. L’associazione che presiedo si batte per una cosa giusta. Non è possibile assistere nell’indifferenza all’uccisione di un patrimonio naturalistico come il parco del Bullicame”. La questione si fa dunque spinosa, considerando che la politica cittadina sembra intenziona ad uscire dal torpore che in questi anni ha segnato il proprio interessamento verso uno sviluppo termale. Un dato registrato negli scorsi giorni è che la classe politica locale non è interessata a un “linciaggio” dei Sensi ma sicuramente è opinione condivisa che la famiglia dovrà risedersi al tavolo per rivedere la convenzione e fare spazio anche ad altri soggetti interessati a investire nell’affare termalismo.

Anziano investito a Gradoli Arrestato l’autista del tir

E

’ stato fermato e arrestato dai carabinieri l’autista del camion che nella serata di martedì aveva travolto e ucciso l’ottantunenne Sigismondo Polidori a Gradoli. L’incidente è avvenuto martedì, intorno alle 18 nel centro di Gradoli, quando un camion che passava per il paese ha investito Polidori che è morto sul colpo. A quanto affermato da alcuni testimoni dell’accaduto, il mezzo pesante non si sarebbe neanche reso conto di aver travolto l’anziano, tanto che il conducente si è fermato solo un paio di chilometri dopo, richiamato dagli altri automobilisti che

hanno assistito alla scena. Nel frattempo sul posto sono arrivati i medici del 118, che non hanno potuto fare nulla per l’anziano, reso irriconoscibile dall’urto con il camion. E.A., il 48 estone alla guida dell’autotreno, è stato fermato e sottoposto all’alcol-test al quale è risultato positivo. I militari lo hanno quindi arrestato per omicidio colposo, omissione di soccorso e guida in stato di ebrezza. La sua patente è stata ritirata e ha passato la notte nelle camere di sicurezza della stazione dei carabinieri, in attesa del processo per direttissima che avrà luogo oggi. (la)

Trovato morto nel bosco 62enne ex guardia forestale

E

sce di casa per tagliare la legna, ma non fa più ritorno. Trovato morto in una forte un 62enne di Vetralla. Si era allontanato molto presto per addentrarsi nei boschi in località Valli, a Vetralla, poi non si era fatto più sentire. L’uomo era stato per anni in servizio nel Corpo Forestale, e i boschi della zona li conoscieva bene, quindi non era raro che si avventurasse da solo nel boschetto per tagliare un po’ di legno, in vista del grande freddo di questi giorni. Ore dopo che era uscito di casa, però, i famigliari hanno iniziato a preoccuparsi non vedendolo rientrare. Sono stati proprio loro, infatti, ad avvertire

le forze dell’ordine della scomparsa dell’uomo. Inizialmente si era pensato a un incidente mentre raccoglieva la legna, forse un albero che gli era crollato addosso. Per questo sono stati allertati anche i vigile del fuoco, che avrebbero potuto soccorrerlo anche in quell’evenienza. Giunti nel boschetto, però, la situazione si è presentata ben diversa alle forze dell’ordine, che hanno trovato il 62enne a terra privo di sensi. Con tutta probabilità l’uomo è stato vittima di un malore che lo ha stroncato in pochissimo tempo. Del tutto inutili, infatti, i soccorsi del 118, che hanno fatto il possibile per rianimarlo, ma senza risultati. (la)


6

politica

p

Viterbo & Lazio Nord

Giovedì 16 Dicembre 2010

Marini e i consiglieri non sono in sintonia sul rimpasto di giunta Il clima è destinato a diventare rovente in seno alla maggioranza di Roberto POMI

L

e nubi si addensano su Palazzo dei Priori. Marini e parte della maggioranza consiliare sembrano destinati a scontrarsi. Futuro da ferri corti, se il sindaco continuerà a rinviare il capitolo rimpasto di giunta. Le dichiarazioni che il primo cittadino ha rilasciato nel giorno stesso dell’importante voto di �ducia al Parlamento non sono piaciute a larghe aree del consiglio. Il ragionamento di Marini, che abbiamo registrato ieri, suona così: “Per quanto riguarda le questioni interne al Comune e le ripercussioni della politica nazionale su Palazzo dei Priori il mio pensiero è che c’è tanto da fare. Basta con i personalismi, con le smanie di protagonismo. Il rimpasto non deve essere una priorità. L’unica cosa prioritaria è lo sviluppo di questa terra e le scelte giuste per assicurare ai nostri concittadini un presente e un futuro sereni. Nessuno di noi è indispensabile, neanche Marini [...]”. Discorso della discordia potremmo ribattezzarlo. Che suona come la sottoscrizione di un eterno rinvio per l’affare rimpasto. Affare bloccato dalla scorsa primavera, quando già erano maturate le condizioni per far reputare

l’operazione un qualcosa di politicamente necessario. Prima argomentazione per il rinvio: aspettiamo l’estate. Poi: aspettiamo Santa Rosa. In�ne: aspettiamo la nomina alla presidenza dell’Arpa Lazio di Giovanni Arena. Ultimo fattore di attesa il voto di s�ducia. E ora? Cosa succede all’indomani del 14 dicembre? Niente. Marini scandisce dalla cornetta del telefono, a tutti i redattori che lo hanno intervistato, una chiara intenzione a non voler mettere ancora mano alla giunta. Lo sottolinea seccamente quando lancia un appello ai suoi: “Basta con i personalismi”. Frasi che non sono state certamente accolte di buon grado da quanti sperano nel loro ingresso in campo. Dif�cile parlare di personalismi, a dare ragione a questi pretendenti sono le logiche della politica e i numeri: no consiglieri, no assessore. La logica più che politica è brutale ma per dirla alla Craxi “la politica è lotta feroce per il potere”. Per quale sanfrancescanismo i papabili nuovi assessori dovrebbero mostrare l’altra guancia a favore di chi è politicamente scon�tto? Interesse della città è avere una giunta forte, rinnovata e fresca. Una giunta che sappia ritrovare le giuste motivazioni per guidare la città verso

un futuro migliore. Allo stato attuale la maggioranza comunale è una polveriera che potrebbe prendere alla lettera le parole del sindaco: “Nessuno è indispensabile, neanche Giulio Marini”.

Parroncini: “Sul fronte Sanità le donne della Tuscia sono penalizzate”

La disattivazione del reparto di Ostetricia e ginecologia a Civita Castellana, la prossima chiusura di Terapia intensiva neonatale e il declassamento di Senologia a Belcolle, la scarsa attenzione ai consultori famigliari, aggravata da una pessima legge: sui diritti delle donne nella Tuscia un passo indietro enorme. In una situazione così drammatica è indispensabile che almeno con l’atto aziendale si intervenga laddove il famigerato piano Polverini lascia margini di manovra”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Pd, Giuseppe Parroncini. “Tutti i servizi che si stanno cancellando – dice Parroncini – rappresentavano �no a ieri una sicurezza sociale, una garanzia per le donne e le fasce più deboli nel momento del bisogno. La situazione a Civita Castellana è un inutile accanimento che aumenterà solo la mobilità passiva senza produrre

vantaggi economici. E Belcolle, con la paventata soppressione di Terapia intensiva neonatale, non sarà certo un pieno riferimento. Per non parlare dei consultori, dove manca una politica attenta di potenziamento e prevenzione della salute della donna e su cui incombono ulteriori pericoli, come vorrebbe il consigliere del Pdl Olimpia Tarzia con la legge da lei proposta”. Discorso a parte merita Chirurgia senologica. “Proprio nei giorni scorsi sono stati inaugurati nuovi spazi, ma il declassamento di una struttura d’eccellenza come questa sarebbe inaccettabile perché può essere evitato. Le linee guida della Polverini individuano infatti solo gli standard minimi che giusti�cano l’esistenza di strutture complesse: nascita e soppressione restano appannaggio del direttore generale della Ausl. Nel caso di Senologia servono due dirigenti e un responsabile: manca solo uno dei primi. Intervenendo sulla pianta organica

Marcosano: “Il Pdl ha vinto e ora deve iniziare una nuova storia”

S

si può salvare. Ormai – conclude Parroncini – l’atto aziendale della Ausl è in dirittura d’arrivo: auspico che le scelte adottate rispondano a criteri di salvaguardia delle eccellenze, evitando la creazione di strutture non necessarie”.

ulla vittoria di Berlusconi interviene il consigliere comunale Pdl Adrea Marcosano: “Doveva essere l’ultima spallata al governo Berlusconi. Quella che l’avrebbe precipitato nel baratro aperto dalle solite talpe sotto il terreno del centrodestra. La rivincita della sinistra, attraverso il connubio corrosivo tra l’ambizione frustrata e lo spirito di fazione. Invece, Berlusconi ha vinto. Non fuggiasco dal campo, come l’ostinato bluff dei prevaricatori gli intimava di fare, ma prevalso nella conta dei voti. “Vittoria di Pirro”, peggiore di una scon�tta, per l’arrogante Bersani. In realtà, una vittoria del metodo democratico, e l’inizio di una nuova storia”.


Giovedì 16 Dicembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

attualità

p

7

Si è conclusa la kermesse musicale per concorrenti dai 6 ai 18 anni. Tutti i vincitori per categoria

Grande successo per il 14° Mini Festival S

olito “tutto esaurito” domenica scorsa al Teatro San Leonardo di Viterbo, dove si è svolta la serata �nale della 14° edizione del Mini Festival “Città di Viterbo”, kermesse musicale per concorrenti tra i 6 ed i 18 anni (divisi in tre categorie), che l’Associazione “Omniarts” ha organizzato con il patrocinio ed il contributo della Provincia di Viterbo e dei Comuni di Viterbo, Civita Castellana e Ronciglione, e che ha fatto parte degli eventi di promozione della solidarietà portati avanti da “Viterbo con Amore”. Ecco i verdetti. Per la categoria 6-10 anni: Beatrice Piciollo (10 anni, Bagnoregio), con il brano “E’ una storia sai” (G. Paoli); So�a Piccini (9 anni, Blera), con il brano “Ad un passo dai miei sogni” (Karima); Michela Conti (10 anni, Morlupo), con il brano “Amor mio” (Mina). Per la

categoria 11-14 anni: Desirée Giove (11 anni, Faleria), con il brano “Come foglie” (M. Ayane); Gianmarco Piccini (13 anni, Blera), con il brano “Tracce di te” (F. Renga); Giulia Anesini (13 anni, Viterbo), con il brano “The power of love” (C. Dion).

Per la categoria 15-18 anni: Maria Paolucci (16 anni, Domusnovas), con il brano “At last” (E. James); Francesco Pietroni (17 anni, Viterbo), con il brano “Halleluja” (L. Cohen); Chiara Fersini (18 anni, Viterbo), con il brano “Oggi sono io” (A. Britti).

I due organizzatori, Pierluigi Alberti e Paolo Moricoli, hanno come sempre assegnato il loro Premio Speciale. Quest’anno è stato un premio al coraggio – per aver scelto una canzone (“Telefono azzurro”, di F. Concato) assolutamente anomala per un concorso

canoro, ma per averla interpretata in maniera emozionata ed emozionante – ed è andato a Davide Valeri, 13 anni, Villa San Giovanni in Tuscia, già vincitore di due Mini Festival. La redazione del mensile “Campo de’Fiori” ha, inoltre, assegnato il suo premio specia-

le a Michela Conti, 10 anni di Morlupo. Hanno preso parte allo spettacolo, per dar �ato ai concorrenti ed alla giuria, “vecchie glorie” e amici del Mini Festival, come FedericoLive, Chiara Saveri e Riccardo Scorsino. Gradito ospite è stato il bravissimo, giovane Mago StefanClod, 16 anni, di Tuscania, intermezzo ideale per la nostra musica, che non mancheremo di invitare ovunque canteremo. In�ne, Antonello Giovanni Budano ha dimostrato perché fa da “angelo custode” dei giovani cantanti durante il concorso, cantando alcuni brani della sua produzione cantautorale, accompagnato da una versione ridotta ed acustica della Costa Volpara, band di cui è leader e voce solista. La serata è stata presentata, al solito, da Pierluigi Alberti con la supervisione di Paolo Moricoli.


8

provincia

p

Viterbo & Lazio Nord

Giovedì 16 Dicembre 2010

VETRALLA

Scoperto il dipinto di Alessandro IV nella chiesa di San Francesco Si tratta dell’immagine più antica dell’importante Papa. A riportarlo alla luce l’appassionato di storia Gianluca Di Prospero di ROBERTO POMI

L

a chiesa di San Francesco custodisce il più antico dipinto conosciuto dell’importante Papa Alessandro IV. Ieri si è tenuta all’interno della sala consiliare del Comune di Viterbo un’apposita conferenza stampa per parlare dell’importante scoperta. Scoperta che è signi�cativa ai �ni di un progetto archeologico di respiro internazionale, che punta al ritrovamento della tomba del Ponte�ce in questione. A individuare l’immagine Gianluca Di Prospero, uomo della Polizia di Stato con la passione per la storia di Viterbo. Presenti all’evento lo stesso Di Prospero, l’archeologo spagnolo che è alla guida del progetto su Alessandro IV: Alberto Pichardo; Don Luigi, parroco della chiesa di San Francesco; il commendatore Alberto Ciorba, che sta dando un prezioso contributo al decollo dell’operazione archeologica; e in rappresentanza del Comune di Viterbo l’assessore Giovanni Arena. La scoperta di Di Prospero è importante perchè la raf�gurazione di Alessandro IV custodita a Vetralla fa par-

Il parroco di San Francesco Don Luigi te di un ciclo di affreschi del pittore Francesco Villamena datati 1566-1624. “La cosa particolare - spiega di Prospero - è che tutti ritenevano impossibile trovare un’immagine di Alessandro IV antecedente a quella custodita in uno dei rosoni, raf�guranti i Papi, custoditi nelle basilica di San Paolo fuori le mura. Armato di proverbiale tigna viterbese mi sono avventurato alla ricerca. Ho ispezionato diverse chiese francescane sapendo bene che Alessandro IV fu il Ponte�ce che vide le stigmate di San Francesco e ordinò santa Santa Chiara. Avevo recuperato diversi libri in biblioteca e avevo notato un fatto singolare proprio su quello custodito a San Francesco di Vetralla. Secondo quanto individuato da una serie di studiosi in quel dipinto era rappresentato Alessandro V. Non poteva essere. Alessandro V fu un antipapa e sarebbe stato singolare che in un ciclo di dipinti del Cinquecento venisse introdotto un antipapa in una chiesa cattolica. E’ così che mi sono recato di persona nella chiesa. Lì, con la collaborazione del parroco Don Luigi, ho esaminato l’affresco - che si trova a circa cinque metri da terra - e ho visto che tutti gli studiosi ave-

vano letto male. Il Papa raf�gurato in quel dipinto non è Alessandro V ma proprio Alessandro IV”. L’archeologo spagnolo ha accolto con grande entusiasmo la scoperta dell’immagine e proprio ieri mattina ha scoperto, insieme a Gianluca Di Prospero, una riproduzione dell’immagine portata appositamente nella sala d’Ercole di Palazzo dei Priori. La rivelazione della scoperta ha ridato slancio all’ambizioso, quanto importante, progetto di ritrovare la tomba di Papa Alessandro IV. “E’ un’occasione d’oro per Viterbo. Ci aveva provato cento anni fa Cesare Pinzi. Non fu ascoltato dalla classe politica e imprenditoriale di allora. Ritrovare questo Papa è sicuramente un qualcosa di importante per Viterbo che può dare un grande ritorno in termini di turismo e immagine internazionale. Papa Alessandro IV può portare Viterbo �no a dove neanche Santa Rosa è riuscita. La cosa eccezionale è che si tratta di un Papa fortemente legato a Santa Rosa. Si tratta dell’uomo che ha istituito la festa del trasporto del 4 settembre, facendo traslare il corpo della santa dalla chiesa della Crocetta all’allora duomo di San Damiano”.

VASANELLO - Un’opera che raccoglie informazioni storiche e culturali sull’alimentazione CIVITA CASTELLANA - L’evento è organizzato dal Rotary Club Flaminia

“Il cibo parla”, il nuovo libro di Fabrizio Meloni di SIMONA TENENTINI

E

’ uscito in questi giorni il nuovo libro dello scrittore vasanellese Fabrizio Meloni. L’opera, dal titolo “Il cibo parla” è stata pubblicata dalla casa editrice Hermes Edizioni, del Gruppo Editoriale Edizioni Mediterranee. Il volume è un compendio di informazioni culturali, storiche, sociali su tutto ciò che riguarda l’alimentazione, dal passato ai giorni nostri. Da sottolineare l’accento posto sul giusto modo di mangiare, che, per ogni persona, deve essere sempre in sintonia con la storia familiare e la sensibilità percettiva e spirituale. Il libro, frutto di un’accurata ricerca antropologica, è un testo dal fascino indiscu-

tibile, carico di suggestioni, che si sofferma anche sull’importanza dell’atto del cucinare e dell’assumere cibo, nel rispetto della vita e della sacralità del pasto. Un utile vademecum per guidare consapevolmente le scelte alimentari ed in grado di suggerire quotidianamente quale alimento o bevanda scegliere sia in funzione delle caratteristiche nutrizionali, sia dei signi�cati culturali, sociali e tradizionali. L’autore, Fabrizio Meloni, è laureato in antropologia culturale ed ha al suo attivo approfonditi studi sulle tecniche e le discipline orientali. Collabora con settimanali e riviste nazionali curando rubriche dedicate a salute, benessere ed alimentazione corretta e consapevole.

Al Duomo il concerto di Natale di PIETRO BEVILACQUA

N

L’autore Fabrizio Meloni

el duomo di Civitacastellana, oggi pomeriggio alle 17.30, la Corale Santa Maria dell’Edera, terrà il tradizionale concerto di Natale. L’evento, organizzato dal Rotary Club Flaminia Romana, è alla sua seconda edizione, e nelle intenzioni degli organizzatori c’è la volontà di farlo diventare un appuntamento �sso a scadenza annuale. Il concerto sarà per Organo, solo e coro. Il magni�co organo del Duomo di Civitacastellana, apprezzato anche da Mozart, che ebbe modo di suonarlo durante il suo soggiorno a Civitacastellana, sarà fatto vibrare dal Maestro Dimistri Desideri, giovane organista di grandissimo talento che eseguirà due virtuosismi di Zippoli e uno di Cavazzeni. Il soprano Lucia Giorni, che poi dirigerrà anche la parte corale del concerto si esibirà invece in un classico, molto impegnativo, di

F.P. Tosti: First Waltz. Il concerto corale si presenta invece particolarissimo. La prima parte sarà dedicata, in una rivisitazione molto originale per organo e coro, a classici brani della tradizione napoletana. Si potranno ascoltare brani famosissimi che vanno da Cicerenella a Funiculì funiculà, passando attraverso Anima e core e torna a Surriento. La seconda parte sarà invece caratterizzata dall’esecuzione dei classici brani natalizi. La Corale “Santa Maria dell’Edera”, anche lo scorso anno si esibì nel Duomo di Civitacastellana riscuotendo un caloroso successo di pubblico. La manifestazione sarà anche l’occasione per i soci del Rotary Club Flaminia Romana per scambiarsi gli auguri natalizi, nella speranza che l’azione del club possa essere sempre più presente e convincente all’interno del territorio civitonico.


Giovedì 16 Dicembre 2010

provincia

Viterbo & Lazio Nord

p

9

ACQUAPENDENTE

Bambini, “Sull’ospedale nessuna strumentalizzazione” Il Sindaco replica alle accuse del gruppo consiliare Pdl sulla sua partecipazione, mai avvenuta, alla trasmissione “Pomeriggio Cinque”

E

’ dura la replica del sindaco di Acquapendente Alberto Bambini alle dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa dai consiglieri Pdl sul suo operato in merito alla vicenda ospedale. “Disarmante per i toni utilizzati, per la disinformazione, per la faziosità con cui il gruppo consiliare del Pdl mi accusa a mezzo stampa di strumentalizzare la questione dell’ospedale in tv, e soprattutto perché ha la presunzione di sapere quando e come ho votato nel 1995”. Queste le parole usate da Bambini per rispondere all’ articolo pubblicato il 15 dicembre, su un quotidiano locale, dal titolo “Nuovi ambulatori e Bambini va in tv”. “È veramente dif�cile rispondere ad un articolo in cui non c’è una sola riga che riporta notizie vere. Innanzitutto, mi congratulo con loro perché sono a conoscenza del contenuto di una trasmissione mai andata in onda. Io non ho mai registrato la puntata di Pomeriggio Cinque (in onda su Canale 5), perché si tratta di una trasmissione in diretta e quindi se mai vi parteciperò sarà in diretta. Inoltre, non sono io ad aver contattato Pomeriggio Cinque, ma è stata la redazione della trasmissione condotta da Barbara D’Urso a

cercarmi per avermi ospite, insieme ad altri miei colleghi sindaci, per raccontare la vicenda legata all’emanazione dell’ordinanza di ‘vietato ammalarsi’. Io ho accettato l’invito non per fare campagna elettorale ma per difendere l’ospedale e un territorio sempre maltrattato dalle scelte provinciali e regionali. Probabilmente la puntata è in programma dopo Natale, ma ripeto sempre in diretta. Sarebbe meglio che il gruppo consiliare del Pdl si informasse bene su quello che accade, e perché, all’ospedale di Acquapendente prima di muovere accuse prive di fondamento.

S. LORENZO NUOVO

Il Comune è perfettamente a conoscenza dell’apertura dell’ambulatorio di Oncologia e Radioterapia, un servizio che era in programma �n dall’estate scorsa, e non assolutamente una concessione del decreto Polverini come vogliono far credere dal Pdl. Tant’è vero che proprio quest’estate i responsabili dell’ospedale sono venuti in comune a chiedere collaborazione per pubblicizzare ai cittadini l’apertura dell’ambulatorio, in modo che il servizio offerto fosse conosciuto da tutti, per non rischiare una nuova chiusura, come avvenuto in passato,

per la mancata af�uenza di pazienti. Noi ci siamo opposti sia al decreto Marrazzo che a quello Polverini – conclude il Sindaco – perché la difesa del nostro ospedale viene prima di tutto, come credo abbiamo ampiamente dimostrato in questi mesi di battaglia a tutto campo. Mi risulta veramente dif�cile rispondere ad ogni singola accusa contenuta in quest’articolo, perché davvero non c’è niente che corrisponde a verità. Essere accusato io di strumentalizzare il problema dell’ospedale utilizzando una tv di Berlusconi mi sembra veramente una cosa fuori da ogni logica. Spero che questa sia l’ultima volta che mi trovo costretto a chiarire una tale quantità di notizie false.” Alla �ne è accaduto il peggio. Dopo l’iniziale accordo che aveva caratterizzato la protesta aquesiana e che aveva portato alla nascita direl comitato pro ospedale e ad una serie di iniziative compresa la famosa ordinanza “vietato ammalarsi”, che avevano dato voce al paese troppo spesso dimenticato forse anche a causa dalla lontananza geogra�ca dalle stanze del potere. è arrivata la strumentalizzazione politica, o almeno il suo spettro a spaccare l’opinione pubblica. (V.S.)

ACQUAPENDENTE

Sabato la premiazione di Menghinelli e Sperandini Al palazzo vescovile arte, gusto e cultura

La natura in fotografia Una mostra per il territorio di FULVIO MEDICI

S

abato 18 dicembre 2010 alle ore 17.00 nella Sala Consiliare del Comune di San Lorenzo Nuovo saranno premiati i vincitori del 2° concorso fotografico “ San Lorenzo Nuovo e la sua Natura” che quest’anno ha avuto come tema specifico “Scorci ed angoli nascosti nel territorio del paese”. Per la sezione giovani ha vinto Gabriele Menghinelli con una foto dal titolo: “Asinelli”. Per la sezione adulti Isabella Sperandini con una foto dal titolo “Specchio del cielo”. Durante la cerimonia di premiazione sarà inaugurata ufficialmente la mostra fotografica in cui saranno esposte tutte le foto che hanno partecipato al concorso. La mostra, che resterà aperta fino all’Epifania, si propone di mostrare il volto nascosto del paese attraverso un percorso inedito per riscoprire e valorizzare angoli del territorio attraverso gli occhi dei suoi abitanti e per segnalare i luoghi da salvaguardare. Uno scopo sociale quindi oltre che artisitico che caratterizza l’evento rendendolo unico nel suo genere. Le foto migliori, giudicate

da un apposita commissione, sono state oggetto del calendario 2011, in cui hanno trovato posto anche consigli e suggerimenti per la salvaguardia del territorio e delle sue tradizioni e per il rispetto dell’ambiente. Un iniziativa apprezzata dall’intera popolazione, dove argomenti e proposte per la salvaguardia e la valorizzazione di angoli di territorio, per fortuna ancora incontaminati, possono diventare il valore aggiunto per far conoscere e pubblicizzare all’esterno della cittadina le realtà locali, come quella del Comune di San Lorenzo Nuovo.

A

partire da oggi pomeriggio (n.d.r. giovedì 16 dicembre) e fino a lunedì 27 dicembre, il Palazzo Vescovile di Acquapendente, suggestiva cornice, ospiterà una mostra fotografica di antiquariato, di opere di artisti e artigiani locali e paesaggi, curata e allestita da Ugo Nardini e Angela Mochi con il patrocinio del Comune di Acquapendente. Un occasione per utilizzare la splendida struttura del Palazzo per un evento di arte e cultura legata alle bellezze e alle origini del nostro territorio. Il palazzo vescovile re-

staurato in occasione del Giubileo del 2000 presenta la piano terra i laboratorio artigianale mentre al primo piano oltre al museo civico diocesano si trova l’archivio diocesano dove confluirono le carte della distrutta sede di Castro e la biblioteca dell’ex seminario. L’inaugurazione è prevista per le ore 18.00 di giovedì, con l’intervento del Sindaco di Acquapendente, Alberto Bambini. Al termine, per appagare tutti i sensi dei visitatori, verranno offerti a tutti gli intervenuti degli assaggi di prodotti tipici della Tuscia viterbese. (F.M.)

TUSCANIA

Domani alle 16,30 verrà ricordato il terremoto del 1971

Arriva al centro anziani la “Banca del Racconto”

di VALERIA SEBASTIANI

D

omani pomeriggio, alle ore 16,30 presso i locali del Centro Anziani in via Marconi n°2, appuntamento con la terza edizione di “La Banca del Racconto”. Il progetto è ideato e curato da Alfonso Prota e Antonello Ricci, con il contributo dell’Associazione Culturale Percorsi (Circolo ARCI) ed in collaborazione con la Soc. Coop S.T.A.F. ar.l. di Viterbo; attivo dal 2008, ha visto la collaborazione del Prof. Marcello Arduini (docente di Antropologia Culturale dell’Università degli Studi della Tuscia), del Dott. Marco D’Aureli (Direttore dei Musei della Terra di Latera e del Brigantaggio di Cellere), di Stefano Frateiacci (gra�co e impaginatore delle pubblicazioni realizzate), della casa editrice Ghaleb Editore e del gruppo teatrale Banca del Racconto (www.bandadelracconto.it) per la fase di “resituzione”. Per l’annualità 2010, grazie alla collaborazione e la partecipazione �nanziaria della Provincia di Viterbo, Assessorato alla Cultura, ed in collaborazione con l’Of�cina Culturale della Tuscia diretta da Marco Schiavoni e con la Regione Lazio Assessorato alla Cultura Arte e Sport, con il patrocinio delle Amministrazioni Comunali di Tuscania, Vejano e Vetralla, il progetto si concentra su tre comunità dell’Alto Lazio (Tuscania, Vetralla, Vejano). Dopo il successo del primo appuntamento a Vetralla, presso il Museo della Città e del Territorio, la “Banca del Racconto” approda domani a Tuscania con un incontro sulle memorie del terremoto del 1971. Quello di Tuscania è un trauma recente. Una catastrofe voluta da madre-Natura-

matrigna. Il terremoto. Nel 1971, il 6 febbraio, giorno di carnevale. L’Italia di un Dopostoria consumista e omologato già volto sul baratro della Prima Recessione post-Boom economico. Immagine-simbolo: lo splendido rosone di San Pietro miseramente precipitato a terra (quel rosone immortalato dall’obiettivo di Pier Paolo Pasolini in Uccellacci e uccellini appena 6 anni prima, con Totò frate Ciccillo e frate Ninetto Davoli francescanamente danzanti sul sagrato, intenti a convertire passeri). Ma anche e soprattutto: il centro storico in macerie. Disperazione e morti. E tutto quel che ne seguì: una comunità deportata d’urgenza in periferie tirate su in fretta e furia; uno splendido centro storico-monumentale deserto per anni (decenni?). Che cosa resta? Nel locale Centro Anziani, proveranno a rievocarlo-raccontarlo, un po’ narrando e un poco improvvisando, con la prosa dei ricordi e le ottave dei grandi poeti a braccio tuscanesi del passato: l’attore Pietro Benedetti (tuscanese all’anagrafe e nel cuore) e il poeta-pittore Ennio De Santis (tuscanese d’adozione, ma ormai memoria storica del borgo maremmano: Ennio si trasferì a Tuscania pochi anni dopo il trauma). I due saranno ospiti d’onore nel cuore di una speciale replica dello spettacolo “Porgete orecchio, egregi miei uditori”, viaggio nel mondo della poesia popolare in ottava rima, a cura della Banda del Racconto (Antonello Ricci, Alfonso Prota, Olindo Cicchetti). La replica s’intitola: Nel Millenovecentosettantuno... il terremoto a Tuscania. Nel corso della performance, Ricci & Co. riproporranno anche versi degli indimenticati Montesi, Meloni, Ciccioli, Quarantotti.


provincia

p

10

Viterbo & Lazio Nord

Giovedì 16 Dicembre 2010

Montefiascone - In arrivo alla biblioteca comunale 12.000 volumi della famiglia Ruffolo

D

omenica prossima, alle ore 11,00, nella sala conferenze della Biblioteca Comunale di Monte�ascone, si svolgerà la cerimonia d’inaugurazione della sezione “Michele Ruffolo” ,frutto della donazione della famiglia Ruffolo per volontà della signora Augusta, vedova dell’ing. Michele Ruffolo. La donazione consiste in circa 12.000 volumi che spaziano in tutti i campi della conoscenza. Interverranno alla cerimonia il Commissario Straordinario del Comune di Monte�ascone dr. Francesco Tarricone, il vicepresidente della Banca Cattolica avv. Angelo Angeloni, l’Associazione “L’Acropoli” che ha svolto un ruolo fondamentale nella realizzazione dell’operazione, il comm. Romual-

do Luzi presidente del Consorzio delle Biblioteche e il prof. Alessandro Balicchi preside emerito del Liceo Classico “Mariano Buratti” di Viterbo. Seguirà un recital dell’artista Kay mcCarthy ed un aperitivo. La mcCarthy, cittadina onoraria del colle falisco, dove ormai risiede stabilmente per trovare la sua ispirazione artistica, é diventata l’ambasciatrice del folk irlandese in Italia, con le sue morbide ballate, intrise di malinconia, e con le sue danze contagiose. Kay McCarthy da molti anni ormai divulga nel nostro paese la tradizione musicale dell’Isola verde. E, tra le note, non manca mai di ricordare quanto dolorosa sia la vicenda d’Irlanda, terra contesa tra due popoli e oppressa per anni dal dominio britannico. Politica e folk

si intrecciano così in un repertorio variegato, che non dimentica l’aspetto leggendario e mitico, di cui è profondamente intrisa la cultura irlandese. La nuova sezione dei libri della donazione Ruffolo è stata resa possibile dal lavoro di catalogazione dell’ingegner Girolamo De Carmine, detto “Lello” che insieme a sua moglie Rina Onorati, professoressa di italiano, latino e greco al liceo classico di Roma, del chirurgo ed ex assessore al turismo Renato Trapé e del noto storico falisco Giancarlo Breccola, oltre a redigere l’inventario dei libri donati dalla famiglia Ruffolo, hanno realizzato l’artistica scaffalatura nella quale saranno conservati e messi a disposizione per tutti i lettori e studenti falisci. (i.g)

MONTEFIASCONE

È Natale a Villa Serena L’Ipab dona un Autoanalyzer di IMPERO GIANLORENZO

Q

uesta mattina i componenti del cda dell’ex Ipab (Istituzioni di Pubblica Assistenza e Beneficenza) Ospizio pensionato Falisco Falisci di Montefiascone, per iniziativa di Franco Maria Palombo (dirigente sindacale Uil) e Giancarlo Smafora (capocuoco della casa di riposo Villa Serena), insieme al “decaduto” presidente Mario Donato (pensionato Inail), che quanto prima sarà sostituito dalla Regione, doneranno un moderno “Autoanalyzer” per esami clinici, all’amministratore delegato di Villa Serena ingegner Massimo Forti e al presidente Angelo Ubaldi,

apparecchio che sarà preso in consegna dal medico responsabile dottor Riccardo Paloscia. Il sofisticato Autoanalyzer è stato acquistato dall’ex Ipab con i soldi ricavati (circa 20.000 euro) dall’affitto annuale dei due terreni (circa 40 ettari, seminativi irrigui di 1^ classe) di proprietà dell’Ospizio Falisco-Falisci, ubicati uno a Lucrino e l’altro a Pian di Rogheto. L’autoanalizzatore “Autoanalyzer” di ultima generazione, sarà utilizzato nei casi di emergenza sanitaria per effettuare analisi cliniche sistematiche su pazienti ospiti della casa di riposo e Rsa, residenza sanitaria assistenziale Villa Serena. Un autoanalizzatore può analizzare centinaia dei cam-

BOLSENA

pioni giornalieri esaminati da un medico o infermiere o tecnico di funzionamento. L’autoanalyzer può effettuare esami veloci e indolori e analisi del sangue di routine o in casi di emergenza sanitaria, per determinare valori, consentendo il conseguimento di un risultato finale veloce ed affidabilissimo. Gli esami del sangue e delle urine sono i più diffusi e l’autoanalyzer consente di misurare i livelli Globuli rossi (RBC), Globuli bianchi o leucociti (WBC), Linfociti Ematocrito (Hct), la Sideremia – (la concentrazione del ferro nel sangue), Piastrine (essenziali nei processi di coagulazione del sangue), Glicemia (presenza di zuccheri nel sangue), Azotemia (la quantità d’urea nel

sangue per determinare la funzionalità dei reni), Trigliceridi (sostanze grasse prodotte nel fegato o introdotte con gli alimenti), Bilirubina, Creatinina (si forma durante il lavoro muscolare e viene espulsa dai reni, tramite le urine), Colesterolo “buono” o HDL o “cattivo” o LDL (è un grasso che avere origine dal cibo o dal fegato e può essere eliminato per via epatica (fegato) o per via intestinale)

Transaminasi (per soggetti con problemi epatici), VES (velocità di eritro sedimentazione), Amilasi (un enzima prodotto dal pancreas e dalla parotide), il Psa (individua una glicoproteina prodotta dalla prostata, che permette la fluidificazione e il deflusso dello sperma . In presenza di cancro i valori del PSA aumentano perché le cellule ghiandolari malate, infiammate o tumorali producono

molto più PSA delle cellule normali.Il superamento del valore soglia di 4 nanogrammi per ml deve destare l’attenzione del medico in quanto possibile segno di patologia neoplastica) e il testosterone (ormone maschile prodotto dal testicolo, dall’ovaio e dai surreni. Regola i caratteri sessuali primari e secondari (esempio, la barba) nell’uomo e stimola il desiderio sessuale).

CASTEL S.ELIA

In mostra i presepi di Pietro Belli Danti, “ Sulla via Amerina stiamo facendo sistema” di FULVIO MEDICI

L

’artista locale, Pietro Bellini espone presso la suggestiva Sala Esposizione in via Cavour a Bolsena , come da tradizione, una bellissima collezione privata di Presepi di Natale sapientemente realizzata. La mostra, si compone di varie natività, realizzate in diversi stili e materiali naturali, raffigurante paesaggi di vita fissi ed in movimento, curata nel variegato numero di personaggi e nella dovizia di particolari. Completa l’esposizione, la realizzazione di un grande presepe , suddiviso in tante scene in movimento raffiguranti scene di vita rurale e popolare , esposto in una delle tre stanze della suddetta sala, creando un’atmosfera di profondità e raccoglimento .

“Un presepe fa sempre Natale ed anche una nicchia può trasformarsi in un luogo di raccoglimento per i personaggi di un presepe. L’ispirazione sa trovare e colmare i vari spazi e ricreare il fascino del mistero della Natività “. Questo è il messaggio che l’artista Pietro Bellini ha voluto comunicare con le sue tante creazioni, frutto di un progetto “virtuoso” di manualità e creatività che lo impegna tutto l’anno. La sua mostra è il più bel regalo di Natale che l’artista bolsenese poteva fare ai suoi concittadini ed a tutti coloro che vanno alla ricerca di arte e emozioni genuine, per questo l’amministrazione comunale e in particolare il Sindaco Dottarelli, lo ha voluto ringraziare pubblicamente.

V

a avanti a grandi passi il progetto pilota di valorizzazione turistica del comprensorio dell’antica via Amerina. Il tavolo tecnico istituito dall’assessore al turismo della Provincia di Viterbo Andrea Danti (nella foto), per la promozione turistica del distretto, ha vissuto il suo secondo atto venerdì scorso, con i rappresentanti delle amministrazioni comunali interessate dal progetto che si sono incontrati nell’aula consiliare di Castel Sant’Elia, ospitati dal sindaco Rodolfo Mazzolini. “Con questo tavolo tecnico stiamo facendo sistema – ha detto soddisfatto l’assessore Danti - si superano tutti i campanilismi per far crescere il territorio della via Amerina. In un momento di crisi economica come quello che stiamo attraversando il turismo può rappresentare un’ottima ancora di salvezza. Sono estremamente contento perché il pro-

gramma viaggia ormai a ritmi serrati.”Sette i comuni presenti, su dieci inseriti nel progetto. Dopo gli onori di casa è stato illustrato un percorso, dove è possibile incontrare importanti testimonianze storiche e artistiche tipiche del territorio castellese. L’assessore all’urbanistica di Civita Castellana l’architetto Gianluca Cerri, ha illustrato il lavoro del Consorzio della Via Amerina per il recupero dell’inte-

ro percorso, dalla Cassia a Orte. L’assessore al turismo, Alessio Alessandrini ha posto l’accento sull’importanza delle forre nel territorio civitonico. Mentre il sindaco di Nepi, e assessore al bilancio della Provincia, Franco Vita, presente insieme al suo vice, Di Fazio, si è soffermato sul valore delle catacombe presenti sul territorio nepesino. L’inestimabile valore culturale e turistico dei resti dell’antica città di Faleri Novi, è stato invece il tema dell’intervento dell’assessore alla cultura di Fabbrica di Roma, Augusto Vigi. Della particolarità di Calcata e della sua funzione di cerniera con Roma, ha, invece, parlato il vice sindaco Giovanni Ferrauti. Nel frattempo, gli assessori Giulia Corradi e Angelo Ciocchetti hanno proposto la singolarità della Orte Sotterranea. Il comune di Vasanello, attraverso l’assessore Francesco Ricci, si è offerto di ospitare il

prossimo incontro nel Castello Orsini. Validi contributi alla discussione sono arrivati anche dal direttore del museo civico di Nepi, Stefano Francocci, e da Abbondio Zuppante in rappresentanza del sovrintendente ai beni culturali della diocesi civitonica. Nazario Basili, che sta collaborando al progetto con l’Assessore Danti, vista l’enorme ricchezza del patrimonio culturale nel distretto, ha indicato la possibilità di individuare diversi percorsi a tema, come Amerina cristiana, Amerina archeologica o Amerina naturalistica, invitando a superare l’ambito comunale. Su questi concetti l’accordo è stato unanime. Entro il 31 dicembre dovrà essere inviata, in Provincia, l’offerta turistica di ogni comune, corredata da alcuni cenni storici e illustrativi. Nel futuro verranno coinvolti anche i gestori degli esercizi pubblici rivolti ai turisti.


Giovedì 16 Dicembre 2010

litorale

Viterbo & Lazio Nord

p

11

IL CASO

“Ideazione” chiede il conto della spesa L’associazione vuole conoscere i costi sostenuti per il Premio Cardarelli di ALESSANDRO SACRIPANTI

M

entre la terza edizione del Premio Cardarelli è appena archiviata, si innescano le prime reazioni da parte dell’Associazione politicoculturale IdeAzione che critica l’operato del premio Cardarelli e chiede il rendiconto delle spese effettuate. “Adesso è tempo di fare il consultivo e le ri�essioni del caso – esordiscono da IdeAzione - Gli incontri con l’autore sono passati con entusiasmi, mugugni e incontri con gli studenti ‘sicuramente questo è l’aspetto più nobile’ all’interno degli incontri. Agli incontri che si sono succeduti per molti mesi nella sala consiliare con scrittori di grido, vincitori degli ultimi premi letterari, hanno partecipato sempre pochissime persone, le solite persone chiamate dall’assessore per fare numero. Sono gli amici che partecipano alle gite da

lui stesso organizzate e che sono stati premiati per la loro presenza con un invito alla cena conclusiva della manifestazione. Non c’è infatti altra ragione che giusti�chi la loro presenza tranne la lunga amicizia e frequentazione con l’assessore poiché infatti non ricoprono né ruoli istituzionali né tantomeno hanno titoli tali da giusti�care l’invito. Quale è il criterio per giusti�care gli inviti della cena che chiude la manifestazione? – aggiunge IdeAzione - Avere forse legami di amicizia con i vari assessori? Tutti gli ospiti che arrivano a Tarquinia per il Premio Cardarelli vengo-

no ospitati s e m p r e nello stesso albergo dove si consuma l’abbondante cena conclusiva. La giuria è la stessa da tre anni, coordinata dall’inarrestabile Massimo Onofri con le sue scelte incontestabili. Se ci fosse stata una rotazione tra i componenti, si sarebbero potuti scegliere altrettanti vincitori, fugando ogni ragionevole dubbio. E’ opportuno ricordare – continua IdeAzione che quest’anno l’evento ha rischiato di chiudere i battenti, poiché i maggiori sostenitori, sono venuti meno agli impegni assunti. Il ripescaggio si deve soprattutto all’assessore alla cultura della Provincia

di Viterbo Giuseppe Fraticelli, che si è impegnato, e ha richiesto l’impegno della Regione che non aveva sostenuto la manifestazione. Che dire della risonanza del premio a livello nazionale? Modesto in cronaca nazionale solo qualche tra�letto, in alcun telegiornale, neanche regionale. Che fa il prestigioso uf�cio-stampa che viene lautamente pagato? Tra l’altro la conferenza stampa doveva essere fatta in una sede adeguata e non in un ristorante. Ma allora il rilancio di Tarquinia, come auspicato dalle forze politiche e intellettuali locali per quali canali passa? Alla �ne, però – conclude la nota di IdeAzione - è stata una bella festa che si è conclusa dopo tanti pranzetti, con una bella cena al mare, in cui si sono incontrati mogli, mariti, �gli, generi, nuore cugini e suoceri inneggianti al sommo poeta cornetano. Ora vorremmo tutti sapere il rendiconto �nanziario della manifestazione”.

TARQUINIA

Raccolta differenziata il Comitato si organizza

Sabato prossimo presso la Sala Sacchetti della Società Tarquiniense

Taglio del nastro per ‘Omaggio a Tolstoj’ Tarquinia - In programma due iniziative benefiche

Trionfa la solidarietà I

n arrivo il ‘Mercatino di ‘Natale’ e la ‘Pesca di Bene�cenza’ nella scuola ‘Corrado e Mario Nardi’, che si svolgerà da oggi �no a sabato 18 dicembre. Le due iniziative a scopo bene�co seguiranno io seguenti orari: oggi e domani dalle ore 09.00 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle 18.00, e sabato 18 dicembre invece dalle ore 09.00 alle 12.00. A rendere nota la notizia sono alcune maestre dell’istituto scolastico ‘Corrado e Mario Nardi’ di Tarquinia che stanno lavorando alla realizzazione dei due eventi che riguardano ‘Il Mercatino di Natale’ e la ‘Pesca di Bene�cenza’. Il Mercatino di Natale sarà protagonista della vendita degli oggetti creati dai bambini, con la collaborazione di genitori e insegnanti. Invece la generosità dei commercianti e degli artigiani della città hanno permesso invece di organizzare la ‘Pesca di Bene�cenza’. In entrambi le iniziative sono stati coinvolti attivamente i bambini della scuola primaria e dell’infanzia. Parole di soddisfazione sul progetto sono state espresse proprio dalle maestre che hanno riferito –”Ringraziamo tutti coloro che ogni anno credono in questi due progetti di solidarietà. Senza il loro aiuto non sarebbe infatti possibile realizzarle. Un encomio particolare – aggiungono le maestre - va inoltre ai commercianti e

agli artigiani che anche quest’anno hanno dato il loro prezioso contributo. Senza dimenticare lo splendido lavoro svolto dai bambini, dai genitori, dalle insegnanti, dal personale scolastico, dal dirigente didattico e da quello amministrativo. Al termine delle festività natalizie – continuano le maestre dell’istituto scolastico - saranno rese note le associazioni volontariato o gli enti ai quali andranno fondi raccolti. Sarà una grande soddisfazione poter aiutare, nel nostro piccolo, realtà che ogni giorno sostengono le fasce sociali più deboli o promuovono la ricerca scienti�ca. Saper essere solidali – concludono le maestre con il consenso generale - è un valore positivo che va trasmesso alle nuove generazioni”. (A.S.)

S

arà inaugurata sabato prossimo alle ore 16.30 presso la Sala Sacchetti della Società Tarquiniense d’Arte e Storia, in via dell’Archetto 4, la mostra “Omaggio a Tolstoj” , in occasione del centenario della morte. Gli artisti in mostra saranno, per la Sezione storica: Sergej Maljutin, Aleksej Bogoljubov, Grigorij Malcev ed artisti anonimi. Per la sezione contemporanea: Gianfranco Baruchello, Nunzio Bibbò, Ennio Calabria, Arnoldo Ciarrocchi, Ercole Ercoli, Laura Facchini, Marco Ferri, Georgij Franguljan, Sergei Gonarov, Cyntiha Korzekwa, Michail Kulakov, Massimo Luccioli, Maddalena Mauri, Salvatore Miglietta, Boris Petrov, Domenico Narduzzi, Francesco Narduzzi, Ol’ga Polišcuk, Placido Scandurra, Natal’ja Tolstaja, Vladimir Vasil’ev, Lev Zacharov e Lorenzo Zanetti Polzi. Alla minima sezione storica di opere russe dell’epoca di Tolstoj è abbinata una più ampia rassegna contemporanea con dipinti, sculture, creati appositamente per l’occasione da

artisti di chiara fama, alcuni di livello internazionale, italiani e stranieri, e di artisti selezionati per evidenti rimandi tolstoiani. L’adesione all’iniziativa da parte di tanti maestri ha dimostrato la giustezza del progetto di celebrare il centenario della morte dello scrittore coinvolgendo le energie culturali e intellettuali più vive che si riconoscono nel mondo letterario tolstoiano, apprezzano i suoi valori e l’esempio della sua intera esistenza spesa per il riscatto degli umili e la difesa degli oppressi. Per l’occasione sarà proiettato il documentario “Non posso tacere”, il cui soggetto e sceneggiatura è di Agostino Bagnato e la regia di Aldo Demartis. Il documentario, appositamente realizzato per le Commemorazioni romane del Centenario dedicato a Tolstoj, si basa su documenti originali conservati da Cinecittà Luce, unite a riprese odierne effettuate sui luoghi tolstoiani in Russia e in Italia e sulla testimonianza dei maggiori studiosi dello scrittore, nonché dei discendenti di Lev Tolstoj e della sua famiglia d’origine.

M

entre la ‘differenziata’ è entrata in modo attivo nelle case della città il comitato Madonna dell’Olivo è pronto a collaborare al servizio di raccolta a domicilio, mettendo a disposizione la sede per dare tutte le informazioni utili alla cittadinanza. A darne notizia è direttamente il presidente del Comitato Marcello Zerbini che riferisce –”Ci impegniamo per contribuire al regolare svolgimento del servizio della raccolta differenziata a domicilio avviato dal Comune di Tarquinia. E dopo aver collaborato per organizzare i tre incontri pubblici svoltisi alla �ne di novembre, il Comitato si rende disponibile a creare uno sportello nell’orario di apertura della sede per dare informazioni sull’iniziativa, se l’amministrazione lo riterrà opportuno. Siamo consapevoli che, per incrementare la raccolta differenziata, il porta a porta sia il modo più corretto. E’ un punto indispensabile per aumentare la vivibilità nella nostra città, nel rispetto delle normative vigenti e dell’ambiente, e per la tutela della salute. Certamente – sottolinea il presidente del Comitato Madonna dell’Olivo - con il passare delle settimane, saranno apportati degli accorgimenti per venire incontro alle esigenze dei cittadini. Le riunioni pubbliche sono

servite anche a questo, e la presenza dei tecnici dell’Ati Aimeri-Lanzi, del sindaco Mauro Mazzola e dell’assessore delegato Sandro Celli ha permesso di fornire una adeguata informazione. Il Comitato – prosegue Zerbini - giudica esemplare la scelta del Comune di rivolgersi ad aziende specializzate del settore. Sarà però fondamentale la collaborazione della cittadinanza per incrementare la percentuale della differenziata che nel tempo garantirà anche un bene�cio economico. Finalmente non si vedranno più gli ‘scarichi selvaggi’ accanto ai cassonetti stradali, causati da cittadini poco civili. In tal senso giova ricordare che l’amministrazione comunale ha predisposto un’isola ecologica dove si possono smaltire i ri�uti ingombranti, che è aperta dal lunedì al sabato ‘mattina e pomeriggio’ e in estate anche la domenica, e per informazioni si può telefonare al numero verde 800.366.468”. Il Comitato sembra gia portare il suo valido contributo all’informazione con queste utili notizie e in�ne ringrazia in�ne il parroco don Sandro Giovannini, per aver messo a disposizione i locali della chiesa Madonna dell’Olivo per le riunioni pubbliche. (A.S.)


12

I

civitavecchia

p

Viterbo & Lazio Nord

Giovedì 16 Dicembre 2010

Il cinema Multisala si farà!

l cinema Multisala previsto in via Aurelia Sud, si farà. Ad annunciarlo uf�cialmente e con visibile convinzione, ieri mattina, il Sindaco, Gianni Moscherini, il Delegato dello stesso, Daniele Perello (nella foto), e l’Ing. Bruno Maria Spada in rappresentanza dell’Impresa Pagliaroli. Ciò, previa la seconda, inerente Conferenza dei Servizi, che si svolgerà a breve ed atta ad eventualmente sciogliere ogni residuo dubbio a riguardo di un procedere “già risultato del tutto a posto a fronte di un’indagine geologica, delle relative integrazioni ed in merito alla Valutazione di impatto ambientale ed a quel-

la ambientale strategica, o Vas, da cui l’opera detta risulta esente”. Quanto detto, altresì forte della Sentenza (seppur

tuttora impugnabile) di recente emessa dalla Magistratura nei confronti di un’altra Ditta “�nora occupante abusiva-

mente il terreno in questione ed in�ne condannata all’immediato rilascio del medesimo in favore delle ricorrenti (le quattro proprietarie appunto accordatesi con i proponenti l’ambizioso progetto di cui in apertura) nonchè al risarcimento dei danni provocati, in primis al Comune, di fatto ritardando, nel non adempimento dell’obbligazione, la realizzazione ivi pre�gurata”. Rilascio immediato, pena il necessario intervento della Forza Pubblica. Prima pietra, dichiaratamente prevista entro gennaio del 2011. Il tutto, inoltre in risposta ad oppositori d’ogni sorta (anche istituzionali) inoltre “aizzanti in modo becero” alcuni dei cittadini residenti nei paraggi. (P. C.)

Sono iniziati ieri i preannunciati controlli tra gli esercizi commerciali

Antico Mercato, ultimatum dei vigili urbani di PIETRO COZZOLINO

D

etto e fatto. Il preannunciato dispiegamento di un numero più consistente di unità operative da parte del Comando di Polizia Municipale ha preso concreta forma

ieri mattina. Ciò, almeno presso l’Antico mercato temporaneamente delocalizzato in vista della ristrutturazione di Piazza Regina Margherita e delle aree limitrofe. E gli Agenti locali, vuoi in divisa che in abiti civili per speci�che esigenze di Polizia Giudiziaria, hanno effettuato i primi controlli altresì previsti nell’ambito della nuova redi�nizione degli stalli vendita, sulla copertura della Trincea ferroviaria come all’interno del famigerato “capannone” (peraltro ultimamente contraddistinti da diversi nuovi arrivi). Ed a detta di alcuni esercenti, è stato una sorta di “ultimatum” quello dato, nell’occasione, a tutti coloro che quotidianamente “sguazzano” tra metraggi un pò troppo “elastici” (con

Inizia oggi la maratona Telethon Un concerto, quest’oggi alle 19.00 presso la Cittadella della Musica che vedrà le esibizioni di alcuni gruppi locali, ad ingresso con contributo; una commedia, domani, a cura dell’Associazionene delle Donne. E poi, sabato, l’Agenzia Bnl in Largo Cavour aperta dalle 18.00 alle 22.00 con intrattenimento Jazz a partire dalle 16.00 e, a seguire, una cena offerta dalle Aziende civitavecchiesi, piano bar e tombola �nale. Ancora il 18, e domenica 19, un banchetto allestito dalle 10.00 alle ore 21.00 in Corso Centocelle (e lo sportello dell’Agenzia detta, attivo �no alle 24.00). Di nuovo domenica, Babbo Natale ad incontrare i bimbi presso il Parco dedicato ai Martiri delle Foibe. Queste, solo alcune delle iniziative ‘pro’ Telethon lodevolmente organizzate nella nostra città. Senza contare due

tornei di burraco a cura di Circolo Unione e Cral Civitavecchia e, nel Comprensorio, una settimana di nuoto e pallanuoto a Cerveteri ed una partita di calcio Tolfa-Allumiere. E proprio in alcuni centri sportivi sarà altresì data vita a delle ‘Master class’ per la Ricerca. Presenti alla conferenza stampa di presentazione in Aula Cutuli, Mario Alfredo Meomartini (responsabile Distretto litorale Nord Lazio e Referente Bnl), Anna Battaglini (Coordinatore provinciale Roma Nord) e l’Assessore alla Cultura, Gino Vinaccia, hanno inteso caldamente esortare tutta la cittadinanza ad essere generosa come ha sempre dimostrato in passato. “Ed anche quest’anno - hanno concluso di buon auspicio i tre relatori - saremo sicuramente capaci di superarci!”. E come non augurarlo loro?.

Vigili all’interno del “capannone” banchi nel mentre divenuti praticamente il doppio, se non il triplo), postazioni di fatto “multiple” (con chi da una è arbitrariamente passato ad occuparne tre, tra dentro e fuori il capannone suddetto) ed allestimenti in punti deputati a tutt’altro (tra cui le necessarie, anzi fondamentali, vie di fuga in caso di emergenza). Ultimatum, quello poc’anzi richiamato, stante il quale, sin da quest’oggi, ai trasgressori saranno dichiaratamente

comminate delle multe salatissime. Il che, inoltre sotto Natale in tempi di acclarata magra, non può certo rivelarsi di buon auspicio in più per l’anno a venire. Da parte nostra, condividendo appieno l’operativo procedere di cui sopra, con�diamo che mano altrettanto ferma sia, d’ora in avanti, vieppiù capillarmente riservata a chi parcheggia il proprio automezzo (commerciale o meno) in zone affatto consone all’uopo. Buon lavoro (regolare...) a tutti!

Tutt’ora patita dagli agenti un’evidente carenza di organico

Intanto il mercatino pullula di abusivi I

eri mattina, nonostante per certe cose avessimo ormai già fatto il callo, ci siamo rimasti molto male. Stanti i roboanti preannunci di potenziamento dei controlli sulle aree mercatali da parte del Corpo di Polizia Locale, ci saremmo infatti attesi, attraversando il Mercatino “del mercoledì” sito tra Viale Pietro Nenni e Largo dei Mille, delle situazioni decisamente diverse da quelle ivi in�ne riscontrate. Ed invece aglio, strane piante ornamentali ed accessori di varia fattura; questo, e tanto altro ancora (altresì presumibilmente contraffatto) in punti vendita irregolamente attrezzati (inoltre tramite i classici, quanto illegali, lenzuoli bianchi a terra e borsoni strapieni in plastica blu). Ciò, senza dimenticare la smodata vendita di giocattoli di assai

dubbia provenienza (è periodo natalizio, vi immaginate che bei regali sarebbero, senza marchio Ce, per i nostri teneri bimbi?). Il tutto, a nuovamente rimarcare, qualora ce ne fosse bisogno, la carenza d’organico tuttora, inevitabilmente patita dal Corpo di cui in apertura. (Pietr. Cozz.)

CERVETERI - E’ polemica sulla potabilità dell’acqua

Gli slogan di Ciogli non incantano Civitas Levante di Bruna DI BERARDINO

A

l �ne di abbassare il valore troppo alto di arsenico nell’acqua potabile, esiste anche una procedura di depurazione, questo è possibile attraverso l’istallazione de “La Fontana Leggera. Con le procedure di Osmosi inversa o con la miscelazione dell’acqua, - dichiara il Movimento civico Civitas Levante - oggi è possibile abbassare i valori troppo alti dell’arsenico e altre sostanze dannose alla salute, sostanze nocive che provocano il tumore, come oramai dichiarano medici e professori universitari. Tutto questo, però, sembra non interessare al sindaco di Cerveteri Ciogli, infatti, a lui e ai sui Assessori, non interessa l’osmosi inversa o altro, perché, il sindaco Cio-

gli, dice che: “L’acqua di Cerveteri (e di Ladispoli e altri comuni del comprensorio) è avvelenata dall’arsenico (e dal �uoro) �n dai tempi degli Etruschi”. Quindi se nella zona de I Terzi, Ceri e San Martino l’acqua non è potabile, la colpa è degli Etruschi! e poi ( dice Ciogli) che la responsabilità di quelle sorgenti è dell’ ARSIAL, la quale sta aspettando i soldi della regione Lazio per fare i lavori di boni�ca… ma come nel 2008 alla Conferenza dei Sindaci dell’Ato2, il Presidente della Provincia Zingaretti ha presentato quattro punti programmatici in merito alla gestione della rete idrica dei 112 Comuni del territorio Provinciale che fanno capo all’Ato2, Zingaretti infatti dichiarava che: “Non solo non ci sarà l’aumento delle tariffe idriche per l’uso domestico, ma Ato2 potrà bene�ciare per il prossimo triennio

di un incremento degli investimenti sulla rete e sul servizio da 250 a 318 milioni di euro; una crescita e un miglioramento della gestione del rapporto con Acea e l’uni�cazione della tariffa per tutti i Comuni facenti parte dell’Ato2”. Però la maxi bolletta è arrivata sconcertando le famiglie ceretane, e Ciogli dice che il danaro per i lavori di boni�ca deve arrivare dalla regione, allora due sono le cose o Nicola Zingaretti ha detto una bugia o Acea e Ciogli non stanno facendo bene il loro lavoro. Pertanto urge un’integrazione alla denuncia depositata alla Procura di Civitavecchia nel mese di marzo 2009, infatti a seguito del necessario esposto ben dettagliato, riguardante la grave situazione idrica e fognaria di Cerveteri e Ladispoli, la Procura di Civitavecchia iniziò un’indagine a 360°, come

testimoniano i numerosi articoli di svariate testate giornalistiche (Il Messaggero 29 maggio 2009 Depuratori: sigilli e controlli a tappeto). Ciogli e Acea si videro costretti ad attivare una conduttura la quale pur essendo pronta da molti anni, non veniva attivata; però dopo quel marzo 2009 �nalmente a gennaio 2010 l’acqua all’arsenico, che arriva al deposito in via Lombardia, viene miscelata con l’acqua che arriva dal Peschiera e così i valori di arsenico sono rientrati nella quantità consentiti dalla legge. Ciogli e tutti gli “Altri” non si sarebbero attivati se non gli fosse stato imposto dalla Magistratura, si sarebbe limitato a tranquillizzare la popolazione continuando a dire: “L’acqua è potabile, si consiglia di non farne uso diretto!”.


SPORT

Calcio - Botta e risposta

Evento - Domenica a Orte

� �

La Foglianese replica a Lorenzini

Incontri di Pugilato K1 e kick boxing

Lettera in redazione

di Emanuele FARAGLIA

servizio a pagina 17

servizio a pagina 19

Edizione del 16 Dicembre 2010

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@opinioneviterbo.it

ATLETICA

I campioni di domani al Campo Scuola

Hanno partecipato alla manifestazione circa 400 studenti delle medie e superiori della Tuscia

I

n una giornata particolarmente fredda anche quest’anno si sono svolti i Campionati provinciali Campestre a staffetta, accompagnati. Il sole non ha riscaldato più di tanto i circa 400 partecipanti delle scuole Medie e Superiori della Tuscia, che incuranti del gelido vento di tramontana, martedì 14 dicembre, hanno dato vita a s�de veramente accese, risolte in qualche gara proprio sul �lo di lana. La manifestazione organizzata dalla Fidal provinciale del pres. Burratti, in collaborazione con l’uf�cio Educazione Fisica del CSA di Viterbo, e che ha visto presente in campo la nuova coordinatrice prof.ssa Letizia Falcioni, ha raccolto nuovamente i consensi da parte di tutti i partecipanti, mettendo in risalto il grande desiderio di competizione, soprattutto da parte delle categorie giovanili Ragazzi/e e Cadetti/e, guidate con grande passione dai loro instancabili insegnanti. Quattro le gare disputate che hanno visto succedersi, sul consueto percorso ricavato all’interno ed all’esterno della pista di atletica (pistino di allenamento) dell’Impianto del Campo Sportivo Scolastico di

Conforti della Egidi sul gradino più alto del podio Viterbo, prima le staffette miste delle Prime medie (Ri/Re 4x800m.), le staffette delle Seconde e Terze classi delle medie ( Ci/Ce 800m.), e le staffette maschili e femminili Allievi/e e Juniores delle scuole superiori (4x1000m.). Tuscania vince la s�da tra le Prime medie con la squadra formata da Chiatti, Metz, Pantalgi e Meduri, 2^ al traguardo Vignanello con Annesi, Manfredi, Gregori e Mastrangeli e 3^Tarquinia con Sacripanti, Franceschi, Parmigiani, Sileoni.

Nella categoria Cadetti/e vince l’Egidi di Viterbo con Ticconi, Geronzi, Salvatori e Coletta, 2° posto per Capranica con Onofri, Federici, Baldi e Cherubini e 3° posto ancora per l’Egidi con Cavallo, Casella, D’Ottaviani e Rosetto. Nella categoria Allieve la spunta il Dalla Chiesa di Monte�ascone con le due sorelle Melissa e Maila Ceccariglia, Battaglini e Hytay, al 2° posto il Ruf�ni di Viterbo con Casini, Rosa, Gigli e De Rossi, al 3° posto il Magistrale S. Rosa di Viterbo con Cardone, Sini, Di Martino

e Nicosia. Negli Allievi vittoria per il Ruf�ni con Brunori, Mastrangelo, Santini e Conforti, 2° l’ITSIG L. Da Vinci di Viterbo con Pereira, Governatori, Cappetti e Franchi, al 3° posto per il Paolo Savi di Viterbo con Catana, Nuvoli, Perna e Braconcini. Nella categoria Juniores femminile affermazione per il Ruf�ni di Viterbo con Bigini, Fabi, El Hujeri e Ciampi, seguito dalla squadra mista ITSIG VT e S. Rosa composta da Polci, Bassanelli, Pascal e Cassano e 3° posto per il Dalla Chiesa di Monte�ascone con Marinelli, Cimarello Ceccariglia e Conticchio. Ultima gara quella degli Juniores maschile che ha visto la vittoria dello Scienti�co Ruf�ni con Montesi, Vinciguerra, Mellaro e Facchinetti davanti all’ITAS di Bagnoregio con Biello, Ceccarelli, Sciarra e Sapronetti, 3° posto per l’ITSIG L.Da Vinci di Viterbo con Ciambella, Vrabie, Rossi e Palazzetti. Il prossimo appuntamento di Atletica scolastico vedrà di scena nel nuovo anno, la disputa dei Campionati provinciali di Corsa Campestre individuali e a squadre, dove le scuole della Tuscia si contenderanno l’ambita quali�cazione per i Campionati Regionali.

MOUNTAIN BIKE - Cinque tappe, si comincia il 20 febbraio e si conclude il 3 luglio 2011

Tre regioni per un grande Etruria Challenge N

el 2011 Toscana, Lazio ed Umbria hanno deciso di unire le forze per dare vita a un nuovo circuito del fuoristrada: dal Tre Regioni In Bike all’ Etruria Bike Challenge articolate in cinque prove. Si comincerà domenica 20 febbraio a Orvieto in provincia di Terni con la seconda edizione dell’Orvieto Wine Marathon organizzato dall’ASD Team Eurobici Orvieto con il patrocinio del Comune di Orvieto, della Provincia di Terni nato dal preciso intento del comitato organizzatore di creare un connubio fra la mountain bike, il magni�co paesaggio umbro e il prodotto principe del nostro: il vino Orvieto DOC. Due i percorsi in programma: la Marathon di 40 chilometri (dislivello 1100 metri) e il corto di 25 chilometri (550 metri). Ancora in provincia di Terni la seconda prova del circuito con la decima edizione della Granfondo Antica Carsulae-Memorial Luigi Alpini in programma domenica 27 marzo a San Gemini. Una manifestazione allestita dall’ASD La Base Mtb Club Terni con varie tipologie di percorso: il lungo sarà riservato agli agonisti e cicloamatori e misura 45 chilometri con circa 1.400 metri di dislivello. Il corto riservato agli agonisti, cicloamatori ed ai cicloturisti-escursionisti sarà di 32 chilometri con 976 metri di dislivello. Per i non amanti dell’agonismo puro ci sarà il percorso al-

������� ����������������� ��� ����� �������� ���������

�� �������� ��������������������

�� ����� �����������������

�� ������ ������������������������

�� ������ ���������������������

����������� ����� ���������� ���������� ������� ����������� ����������

�� ������ ������������������ ���������

��������������������������� ternativo di 32 chilometri con 976 metri di dislivello e quello Enogastronomico di 16 con 250 metri di dislivello. Domenica 17 aprile l’Etruria Bike Challenge approderà nel Lazio con l’undicesima edizione della Granfondo Lago di Bracciano organizzata dalla Cicli Montanini che ha registrato alla partenza 1200

bikers in rappresentanza di 291 squadre nell’edizione 2010. Per il prossimo anno ha riconfermato non solo l’inserimento nel Prestigio ma anche i tre tracciati: la marathon di 70 chilometri (dislivello 2000 metri), la granfondo di 50 chilometri (1450 metri) e il cicloturistico di 30 chilometri (950 metri) A San Lorenzo Nuovo, in provincia di Viterbo, domenica 12 giugno 2011 avrà luogo La Gran fondo degli Etruschi che taglierà il traguardo delle 20 edizioni: una delle gare più longeve e si può quasi dire che sia nata insieme alla mountain bike nel lontano 1991. L’ASD Granfondo degli Etruschi proporrà la marathon di 73 chilometri e la granfondo di 45 chilometri . Il primo week-end del mese di luglio (domenica 3) come ormai da tradizione, si svolgerà sulle pendici del Monte Amiata e più precisamente ad Abbadia San Salvatore (Siena) la nona edizione della Granfondo Re Ratchis. Sarà la quinta ed ultima prova del circuito allestita dall’Associazione Mountain Bike Amiata con il percorso lungo di 45 chilometri (1700 metri di dislivello). Per quanto concerne gli abbonamenti a tutte e 5 le prove del circuito il costo è di euro 70,00 �no al 31 gennaio e 90,00 euro �no al 19 febbraio ovvero alla vigilia dell’Orvieto Wine Marathon.

Lettera in Redazione Riceviamo e pubblichiamo. Gentile Direttore, ho letto l’articolo pubblicato sul suo quotidiano nel quale si sottolineavano alcune manchevolezze del mio operato in qualità di responsabile della Federazione di Atletica Leggera ed al riguardo invio questo mio intervento di risposta pregandola, se Ella lo riterrà opportuno, di darne pubblicazione sulle colonne del suo giornale. Relativamente al tema centrale della lettera, riguardante la mancata considerazione nei confronti del mondo degli amatori o dei senior master, ritengo che debba essere chiarito il ruolo degli “adulti” nel mondo dello sport ed in particolare nell’atletica. Infatti, a mio avviso, questo punto controverso e mai chiarito rappresenta il grande equivoco dello sport di oggi, anzi della nostra attuale atletica. Qual è il ruolo ed il compito dei nostri fratelli maggiori, dei nostri padri, dei nostri nonni, siano essi “atleti” e non? Chiarirlo è condizione fondamentale per comprendere anche il ruolo e gli interventi di un Comitato periferico come il nostro. A mio avviso, la funzione delle “vecchie generazioni” non è quella di af�ancare, di contrapporsi, o peggio di prevaricare sulle nuove generazioni, chiedendo, per esempio, sempre nuovi spazi, chiedendo di apparire sempre più o di essere celebrati, ma quella ben diversa ed eticamente più corretta di supporto, di incoraggiamento e di trasferimento di valori nei confronti dei giovani. Il ruolo del nostro Comitato è completamente assorbito dalla formazione, dall’educazione e valorizzazione dei giovani viterbesi che, prima che atleti, vorremmo che fossero soprattutto dei buoni cittadini. Per fare tutto questo chiediamo ed abbiamo chiesto aiuto agli “anziani”, come quando ad esempio qualche anno fa, a seguito del posizionamento di un’antenna per telefonia mobile a pochi metri dalla sesta corsia del Campo Scuola (antenna altamente inquinante e pericolosa per la salute dei nostri giovani) nessun dirigente o atleta della “generazione passata” fece una sola telefonata di solidarietà o venne a protestare in difesa delle nuove generazioni. Vede gentile Direttore, tutti noi possiamo lamentare qualche mancata telefonata. Ma non è su questo piano di reciproche insofferenze che possiamo far sì che i due “mondi” si possano incontrare né tanto meno celebrando e premiando occasionalmente i risultati master ed amatori. Del resto tutto il “ricco mondo” delle gare su strada e dei senior master, che in ogni manifestazione premia e celebra prima e dopo i suoi partecipanti, si confronta con i nostri giovani che, in questo mondo capovolto, non vengono mai premiati se non in qualche rarissima occasione.

Io credo che il quadro attuale che si è creato è il risultato di un lungo percorso che ha caratterizzato il fenomeno della pratica sportiva degli adulti: iniziato timidamente negli anni 70, si è man mano ingigantito diventando un importante fenomeno sociale e di massa; tutto ciò, purtroppo, non è stato allora gestito dagli organi preposti, ma semplicemente favorito, creando una pressione sulla comunità dell’atletica leggera (caso unico tra gli sport in Italia) che ha messo a dura prova le sue tradizioni, la sua organizzazione, i suoi impianti …. ma questa è un’altra storia. Ciò nonostante, sono oltremodo convinto, dagli innumerevoli incontri che ho avuto in questi due anni di lavoro all’interno della Federazione, che la stragrande maggioranza degli “sportivi anziani”non chiede una particolare visibilità, non ne è interessato, pienamente consapevole del proprio ruolo; il solo fatto di poter svolgere a 40, a 50, a 60 e a 80 anni una sana e intensa attività motoria ne costituisce la personale grati�cazione ed è oltremodo l’esempio migliore per le nuove generazioni, soprattutto se ciò si svolge con discrezione ed umiltà. Il nostro Comitato chiede di non sottrarre quelle poche risorse destinate ai giovani per effettuare ulteriori premiazioni e di non sottrarre la ribalta ai nostri, anzi, ai vostri giovani, ma al contrario invita a celebrarli come quando il padre o il nonno vanno ad applaudire un loro giovane caro. Questo sembra un modo eticamente sano di incontro tra le generazioni, l’occasione quest’anno sarà il 20 dicembre prossimo presso la scuola Media P.Egidi di Viterbo dove si svolgerà l’annuale premiazione delle ragazze e dei ragazzi della Fidal Viterbo. Vorrei anche fare alcune puntualizzazioni su quanto scritto nella prima parte dell’articolo; in particolare, vorrei precisare che la manifestazione Corrintuscia è nata dalla felice intuizione del Presidente della Polisportiva di Montalto Massimo Maietto e dell’allora Presidente della FIDAL prof. Giuseppe Misuraca e che, per la sua particolare formula, è caldeggiata dal nostro Comitato Provinciale. I suoi numeri sono stati i seguenti: nel 2009 hanno partecipato 6057 podisti, nell’anno 2010 ne sono stati registrati 7149; tale statistica è estremamente precisa in quanto è stata fornita dal nostro Fiduciario del Gruppo Giudici Gara Mario Lattanzi e potrà trovare conferma presso la Segreteria regionale. In�ne, tengo a precisare che il nostro addetto stampa è ben lieto di ricevere le notizie ed i risultati relativi all’attività svolta da qualsiasi atleta o società del nostro Comitato ed è oltremodo felice di divulgarle attraverso il nostro sito web www.�dalviterbo.com, che è a disposizione di tutti i nostri tesserati. Sergio Burratti


� �

sport

Calcio Serie D - Il giudice sportivo E

d ecco come di consueto le decisioni del giudice sportivo in merito all’ultimo turno disputato in serie D. AMMENDE - 1200 Euro alla Pianese per avere propri raccattapalle: dal 10° minuto del secondo tempo e �no al termin e della stessa, rivolto ad un Assistente Arbitrale espressioni gravemente ingiuriose e triviali; dal 30° minuto del secondo tempo e �no al termin e della gara, fatto oggetto lo stesso Assistente Arbitrale del lancio di schizzi di fango alcuni dei quali attingevano l’Uf�ciale di gara alla schiena ed alla testa. 800 Euro all’Arzachena per avere, propri sostenitori introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico (3 petardi e 2 fumogeni) che tuttavia non cagionavano danno ad alcuno. DIRIGENTI - Una giornata ad Alessandro Ursini (Viterbese) per avere, al termine della gara, al rientro negli spogliatoi, con tono acceso e polemico, rivolto espressioni irri-

Viterbo & Lazio Nord

SPORT

p

14

Qui Viterbese - Oggi il test con la Lazio G

guardose all’indirizzo del Direttore di gara, allontanato. ALLENATORI - Un turno di stop a Rosolino Puccica (Viterbese) per proteste nei confronti dell’arbitro. CALCIATORI - Tre turni a Marcello Corazzini (Fidene) per avere colpito con uno schiaffo un giocatore avversario. Una giornata di squali�ca ad Alessio Ciurnelli (Deruta), Luca Mariotti (Sestese). Un turno di stop per doppia ammonizione a Gennaro Sorrentino (Viribus Unitis). Due turni di squali�ca a Vitale Di Domenico (Bacoli) per avere, al termine della gara e durante il rientro negli spogliatoi, colpito un calciatore avversario con un calcio ad un polpaccio senza, tuttavia, cagionargli danni. Una giornata per recidività in ammonizione a: Pinna (Arzachena), Ripa (Astrea), Raggi (Deruta), Cottini e Moscatello (Pontevecchio).

Giovedì 16 Dicembre 2010

Patron Giuseppe Fiaschetti

iocherà oggi pomeriggio a Formello contro la Lazio Primavera. In questo modo la Viterbese di mister Puccica intende prepararsi alla trasferta di domenica in terra sarda contro il Castiadas. Per quanto riguarda la condizione dei gialloblù sono tutti abili ed arruolabili a cominciare da capitan Scoppetta che si è allenato regolarmente come Vincenzo Palumbo nonostante quest’ultimo avesse degli acciacchi. L’unico ad essere realmente in dubbio è il giovane Cadeddu alle

prese con un risentimento muscolare che potrebbe fargli saltare l’amichevole odierna. Novità in uscita per quel che concerne il calciomercato. L’arrivo di Sebastian Gay ha infatti chiuso la campagna di rafforzamento e da questo momento in poi sono previste diverse cessioni. Dopo quella di Marongiu, al Guidonia, stanno preparando le valige anche Antonini, il portiere Sperduti (al suo posto potrebbe arrivare il ‘92 Lovotti dal Grosseto), l’attaccante Russo ed il centrocampista Marigliano.

JUNIORES NAZIONALI

Pieri, Toli e Manini al Corchiano Gallese? Come rovinare un gruppo che tanto bene sta facendo in un campionato notoriamente complicato come quello Juniores Nazionale? Semplice, costringendo i migliori elementi a cambiare casacca, lasciando mister Viviani

a trovare soluzioni alternative. Anche se la storia ha dell’incredibile è esattamente quello che sta succedendo alla Viterbese dove la dirigenza avrebbe invitato Pieri, Toli e Manini, ovvero tre tra i giocatori più rappresentativi, a fare

esperienza in Promozione con la formazione del Corchiano Gallese, team dal quale non si sa bene perché (magari ritardo nei rimborsi? diversi giocatori se ne sarebbero andati). Mister Viviani, interrogato sull’accaduto, ha preferito non

La Viterbese Juniores Nazionale 2010-2011 rilasciare dichiarazioni, anche se è facile immaginare il suo stato d’animo. Ieri la squadra si è regolarmente allenata, dopo che si era sparsa addirittura la voce di un possibile ‘ammutinamento’ del gruppo in solidarietà ai tre compagni. Proprio in queste ore i ragazzi sono attesi dai dirigenti gialloblù i quali si attendono delle risposte in merito. Certo è che la scelta tra un campionato come quello Juniores Nazionale dove i leoncini si sono conquistati un ottimo ed

insperato secondo posto e una Promozione con una classi�ca de�citaria (penultimo posto) ed una situazione tutta in continua evoluzione sembrerebbe dall’esito scontato. “Saranno i ragazzi a scegliere visto che è in gioco il loro futuro” ha chiosato mister Viviani che si è lasciato sfuggire soltanto queste poche parole. Sarà, ma intanto alcuni dubbi sorgono spontanei. Una squadra satellite, come dovrebbe essere il Corchia-

no Gallese, dovrebbe rappresentare un’ulteriore opportunità semmai per quei giocatori che non riescono a trovare spazio nella Viterbese prima squadra o nella Viterbese Juniores (vedasi i casi di Fapperdue e Zagarella). Qui invece sembra che alla squadra di Promozione debbano andare i migliori elementi a disposizione di Viviani. Per fare esperienza, si dirà. Ma a quel punto non sarebbe meglio lasciarli dove sono? (E F)

L’EVENTO - Festa grande sabato 18 presso il Palazzetto dello Sport falisco per il club di patron Minciotti

Il Montefiascone celebra il mezzo secolo di vita di GIUSEPPE BRACCHI

F

esta grande sabato prossimo 18 dicembre presso la sede del Palazzetto dello sport di Monte�ascone dove si celebrerà il 50esimo anniversario della Società sportiva Monte�ascone Calcio. La celebrazione giunge in un momento particolarmente magico della società calcistica, le cui imprese stanno regalando alla Città ed ai suoi tifosi particolari soddisfazioni nel Campionato di Promozione Laziale. L’opera accorta e lungimirante del presidentissimo Minciotti sta dando i suoi frutti. Già da questa estate tutta la sua opera, così come quella di tutta la società era stata ed è �nalizzata alla valorizzazione

dei giovani quale vivaio da dove poi attingere le migliori risorse per il futuro. Ma la politica del Presidentissimo Minciotti si è rivelata almeno �no a questo momento ancora più vincente e sapientemente determinante per aver con poche risorse economiche dato vita ad una squadra vivace, offensiva, dai piedi buoni, per dirla secondo il motto del vecchio ed intramontabile Gianni Brera. Ora tutti si godono i frutti di tanta lungimiranza e si guarda al futuro con più ottimismo. La vittoria conseguita domenica scorsa a spese della Vigor ha lanciato il Monte�ascone primo in classi�ca. Mai anniversario poteva cadere dunque in un momento più propizio e festoso, per raccogliere il frutto di un lavoro paziente ed

assiduo, ed essere così di esempio ai tanti che ancora oggi credono che soltanto spese folli siano in grado di fare di una squadra la regina dei vari Campionati. Il 50esimo anniversario, dunque, come occasione di festa. Ma anche stimolo per proseguire sulla strada intrapresa con tanta voglia di lavorare bene e soprattutto con umiltà. Lo stesso mister dei gialloverdi, Daniele Antolovic, più e più volte ha fatto appello alla saggezza e all’umiltà dei suoi ragazzi, predicando sempre ed in ogni occasione che nel calcio per raggiungere determinati risultati si deve lavorare sodo ed avere rispetto degli avversari. Fino ad oggi è stata questa la politica vincente e, crediamo, lo sarà ancora per il futuro, �no a quando saggezza, lungimiranza e umiltà saranno gli

ingredienti di questa Società sportiva tanto antica, quanto gloriosa. Ad abbellire il pomeriggio di festa interverranno le vecchie glorie del Monte�ascone calcio nonché tutti e diciotto gli ex Presidenti che hanno fatto la

storia di questa società calcistica. Nel corso della serata, inoltre, oltre alle squadre che partecipano ai vari campionati della provincia, ci sarà spazio anche per il Natale ormai alle porte. Sarà presente infatti alla festa un Babbo Natale on the

road, a cura del Moto Club falisco che distribuirà dolci e doni a tutti i bambini presenti. Una mostra fotogra�ca completerà la giornata dei ricordi insieme alla presentazione di un libro storico sui trascorsi della società falisca.


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Giovedì 16 Dicembre 2010

p

15

CALCIOMERCATO

Il Pianoscarano fa “spesa” Tomassetti al Castel S.Elia M

ancano ormai appena 24 ore alla chiusura della �nestra di mercato e dunque è il caso di fare il punto della situazione sui movimenti effettuati dalle nostre squadre. A dir la verità si è trattato di un mercato ben poco scoppiettante ed all’insegna della low economy, d’altra parte la crisi si fa sentire anche per i club nostrani. - ECCELLENZA Alla corte di mister De

Marco Scatena

Vecchis alla �ne è arrivato l’attaccante classe ‘91 Luca Morucci che peraltro è andato subito in rete contro il Torrenova. In uscita ovviamente c’è stato il centrocampista Fratoni, mentre per quanto riguarda il difensore Kondov si aspetta ancora il transfert dalla federazione. Per il resto tanti giovani dalla Juniores ed un gioco che pian piano sta dando i frutti sperati. Il Corneto di mister Gu� ha lasciato partire l’esterno Sca-

tena e si è “accontentata” di prelevare dalla Vigor Acquapependente il portiere classe ‘91 Sacco, che quest’anno aveva iniziato in Terza Categoria, lanciato dallo stesso tecnico tarquiniese che crede fortemente nelle potenzialità del giovane. Via da Tarquinia anche l’under Galli che era in prestito dal Civitavecchia. Per quanto riguarda in�ne il Monterosi ecco arrivare il terzino classe ‘90 Ferranti, il centrocampista ‘92 Di Ludovico ed il difensore centrale Ferri. Niente da fare per il rientro alla base del difensore ‘91 Chiarabini e trasferimento accordato anche al centrale Gianluca Cosenza. - PROMOZIONE Pochi i movimenti anche in questa categoria. Da segnalare l’acquisto per la Caninese dell’attaccante classe ‘92 Bastianelli dal Civitavecchia e dell’esterno ‘90 Scatena dal Corneto. Il Monte�ascone si è preoccupato di rimpiazzare il proprio portiere Nencioni, che sarà assente per un mesetto a causa di un piccolo intervento,

Mirko Lancioni

Luca Morucci

Federico Tonnicchi

Pochi i movimenti per le nostre formazioni Il Pianoscarano prende lo sloveno Milic e Iacarelli con l’estremo difensore della Virtus Pilastro Catalucci. Si muove il mercato del Pianoscarano con gli arrivi dell’attaccante ex Triestina Boris Milic, uno sloveno di cui si dice un gran bene e del centrocampista Iacarelli che ha disputato diversi campionati in serie D. Il tutto dopo l’arrivo via Sorianese della punta Giancarlo Federici. In uscita ci sono invece oltre al noto Cioci, anche Tonnicchi, Morucci approdato alla Foglianese e Lattanzi, centrocampista ‘92 dato in prestito al Monte�ascone. Il centrocampista Arce è passato dal Bracciano all’Anguillara mentre il Santa Marinella si è assicurato le prestazioni dell’esterno Del Monte, inseguito da diversi club. In�ne il Cerveteri ha ultimato gli acquisti dell’attac-

cante Zimmaro dal Ladispoli, del centrocampista svincolato Lancioni e dell’attaccante ex Bracciano Renzi. - TERZA CATEGORIA E’ stata confermata la notizia che voleva il passaggio del forte laterale destro dal Monterosi all’A.S.D. Castel Sant’Elia. Emanuele Tomassetti ha detto “sì” alla società gialloblù, con uno spirito di sacri�cio ha preferito scendere di categoria anche in considerazioni di problemi personali che lo impossibilitavano a seguire un campionato così duro come quello di eccellenza. La società di Monterosi ha buonissimi rapporti con l’A.S.D. e non ha opposto nessuna resistenza alla richiesta del giocatore, che già dalla

prossima partita vestirà la maglia del Castello. E’ un rinforzo inaspettato per il mister Rosella che adesso potrà usufruire di un altro tassello importante per migliorare la classi�ca del Castel sant’Elia. La squadra nonostante le ultime partite, viene considerata una delle candidate al salto di categoria e proprio per questo che abbiamo intervistato il team/manager Cavallini: Cosa ne pensa di questo arrivo? “La squadra era già competitiva ma con Emanuele avremo un arma in più”. Come verrà utilizzato in campo? “Questo bisognerà chiederlo al mister… comunque con il Monterosi giocava come laterale destro, ma è un giocatore talmente forte che può giocare anche in altri ruoli”prendo anche occasione per ringraziare il Presidente Cialli e il D.s. Angelini per aver permesso questo trasferimento”. A questo punto non ci resta che vedere in campo il nuovo arrivato.

CALCIO TOSCANO - Il punto sulle formazioni dove militano i giocatori e tecnici della Tuscia. Male le squadre di Seconda

Vola la Fonte Bel Verde e domenica c’è Riganò

Doppietta di Bogdanov e gol di Fanelli. Via Crucis Pitigliano, ripresa Manciano, perde l’Orbetello di Biondelli

C

dimissioni del tecnico Renaioli (al suo posto è arrivato Bulleri ecco che domenica il Manciano è andato a vincere una gara bellissima sul terreno della forte Fonteblanda con il punteggio di 2-0 con le reti di Bernabei e Zammarchi nel �nale su calcio di rigore. E’ il primo successo anche per Oliva con la sua nuova maglia dopo i due precedenti ko interni consecutivi. E’ invece andata male ad Alessandro Biondelli e il

suo Orbetello scon�tto in casa per 2-1 dalla capolista Castiglionese.

PROMOZIONE B Continua il momento d’oro della Fonte Bel Verde di mister Fortuni corsara domenica per 3-1 sul terreno del forte Firenze Ovest con la rete di Fanelli e la doppietta

di Bogdanov il cui arrivo ha dato spessore al potenziale offensivo della squadra di San Casciano dei Bagni che sta continuando a risalire la corrente e va detto che anche quando i risultati non arrivavano era lampante l’assenza di un’attaccante di peso in zona gol dopo il grave infortunio occorso a Volpi. Ancora in grande spolvero Daniele Viviani che sta giocando un grande campionato. Domenica altra dura

PROMOZIONE B

PROMOZIONE C

1ª CATEGORIA (F)

2ª CATEGORIA (G)

alcio toscano ai raggi x per le formazioni che seguiamo da vicino e dove militano i giocatori della nostra provincia.

O.C. PESCAIOLA

30

SECONDA CATEGORIA Qui nel penultimo turno del girone di andata Sorano ko per 1-0 contro il Paganico, male il Castellazzara scon�tto per 3-0 sul campo del Castel Del Piano. Altro ko per il Santa Fiora battuto in casa per 2-0 dal Sauro Rispescia. agv

VALDARBIA

31

FONTEBLANDA

29

ARGENTARIO #

34

VICCHIO

29

STAGGIA

28

CASTIGLIONESE

29

N. RADICOFANI #

32

PIAN DI SCO

27

GRACCIANO

27

FOLLONICA

24

PAGANICO #

28

U. POLIZIANA

24

MONTESCUDAIO

26

PIENZA

24

SORANO

26

SIGNA 1914

24

PECCIOLESE #

25

PONTE D’ARBIA

21

RIBOLLA

24

FIRENZE OVEST

24

S. BIENTINA

22

ALBERESE

21

CASTEL DEL PIANO #

24

SAN GIUSTINESE

23

V.C. POGGIBONSI

21

ORBETELLO

20

MAGLIANESE

21

S.F. RONDINELLA

20

MONTALCINO

19

A. LATERINA

20

MONTELUPO

19

BUCINESE

18

DONORATICO

17

FONTEBELVERDE

18

ARMANDO PICCHI

17

FLORIA GAFIR

17

A. VOLTERRA

16

GRASSINA

11

CASCINA

12

I.C. INCISA

11

MONTAIONE

12

TERRANUOVESE

8

P. GUASTICCE #

10

BETTOLLE

6

A. PITIGLIANO

1

# UNA GARA IN MENO

Daniele Viviani (Fonte B.V)

Christian Riganò (Rondinella)

battaglia casalinga contro la quotata Rondinella che negli ultimi giorni ha ingaggiato il forte Riganò, ex Fiorentina.

gialloblù e le altre formazioni che precedono i grossetani in classi�ca. Adesso il presidente Biondi dovrà cominciare a lavorare per il futuro e programmare la prossima stagione in prima categoria cercando comunque di sostenere e potenziare il settore giovanile: la vera forza al momento della società”. Domenica altro pesante ko interno contro la capolista Valdarbia per 4-0 e sono 13 scon�tte su 14 gare giocate. Domenica impegno esterno contro il Volterra.

PROMOZIONE C Solito disastro Pitigliano. E non poteva certamente essere il tecnico Legittimo a cambiare una situazione impossibile con una squadra non all’altezza del campionato come confermano gli amici di www.vivigrossetosport: “Passano le domeniche, ma il risultato non cambia: l’Aurora Pitigliano continua nella sua striscia negativa. Nonostante l’arrivo dell’attaccante Marco Servidei non ha invertito il trend. Troppo divario tecnico tra i

PRIMA CATEGORIA Il Manciano si è desto. E dopo una lunga serie di partite senza i 3 punti che hanno portato alle

LA SORBA

19

SAURO RISPESCIA

21

BRACCAGNI

19

AEGILIUM

21

MANCIANO

18

S. ANDREA

19

SAN DONATO

17

ARCILLE

15

CASOTTO MARINA

17

CASTELLAZZARA

15

AMIATA

15

SANTA FIORA

12

BATIROSE

15

MARSILIANA

11

SAN QUIRICO

10

ARCIDOSSO

4

P. SOVICILLE

8

MASSETANA

0

# UNA GARA IN MENO


� �

sport

Viterbo & Lazio Nord

SPORT

p

16

Giovedì 16 Dicembre 2010

1ª CATEGORIA

Morice si congeda dal Grotte di Castro “Scelta dolorosa, lascio un grande gruppo”

Indosserà la maglia della Virtus Calcio Bolsena

I

n attesa della 13esima giornata del girone A di Prima Categoria in cui i big match saranno quelli tra Canepina e Ischia di Castro e Monte Romano-Grotte di Castro (qui a �anco tutto il programma) c’è la notizia dell’ultima ora legata al fatto che Marco Morice, 41 anni e vecchio campione (come ce ne sono be pochi) del nostro calcio dilettantistico che ha lasciato il Grotte di Castro per approdare in Seconda Categoria alla Virtus Calcio Bolsena. Marco, come mai questa decisione? “Esclusivamente per questioni private e legate ad una situazione professionale”. Cosa

lasci a Grotte di Castro? “Gente che mi ha dato tanto. Sono stato li un anno e mezzo ed ho conosciuto persone eccezionali, in primis sotto l’aspetto umano che mi hanno sempre fatto sentire a casa mia e alla quale mi va di dire anche pubblicamente un grande grazie”. A 41 anni “suonati” quanta voglia c’è ancora di giocare ed essere protagonista: “La scorsa estate ero intenzionato a smettere ed invece eccomi ancora qui. C’è la voglia del primo giorno, c’è ancora il desiderio di essere tra i protagonisti”. Pronto per la nuova avventura con la Virtus Calcio Bolsena: “Prontissimo, sono ben

1ª CATEGORIA. 13ª andata (19/12)

orari

VIRTUS BOLSENA # #

28

C. RONCIGLIONE

29

26

T.C. ANGUILLARA

26

SAN LORENZO N. # #

23

CALCIO SUTRI *

22

VITERBO POOL # #

22

ATLETICO MORLUPO *

22

ETRUSCA

15

MAGLIANESE *

17

NUOVA BAGNAIA #

15

REAL COLLEVECCHIO *

16

FARNESE # #

14

VEJANESE *

15

BARCO MURIALDINA #

13

BLERA # *

13

VITORCHIANO # #

12

VETRALLA 1928 *

12

CELLENO # #

11

2001 TUSCIA # *

10

CIVITELLA D’AGLIANO #

11

SORATTE * #

10

GRAFFIGNANO #

11

MANZIANA * #

9

QUERCIAIOLA #

10

BASSANO ROMANO * #

8

TRE CROCI #

10

STIMIGLIANO * #

7

PESCIA ROMANA # #

8

CIVITA CASTELLANA

5

VIRTUS MARTA

8

# GARE DA RECUPERARE

N

* HANNO RIPOSATO # GARE DA RECUPERARE

ei meandri della Seconda Categoria in attesa dell’ultimo turno del 2010.

�ssato anche la s�da tra Viterbo Pool e San Lorenzo Nuovo che stanno dietro a Virtus Bolsena e Doria.

GIRONE A PRIME QUATTRO A CONFRONTO Cresce l’attesa per quello che è il big match di domenica tra Virtus Bolsena e Doria San Martino. Locali che vogliono la conferma del primato, Doria che strizza l’occhiolino, pensa al sorpasso e ci tiene una cifra a salvaguardare l’imbattibilità stagionale. Le due formazioni tra l’altro sono le uniche del girone a non aver perso un solo confronto. A sperare in un pari nel match del lago sono le inseguitrici e per uno strano gioco del calendario ecco che il menù dell’ultimo turno del 2010 ha

GIRONE B “RONCIGLIONE LA PIU’ FORTE” Giuseppe Scarselletta tecnico del Blera ha affrontato domenica 5 dicembre il Ronciglione e domenica scorsa il Tugurio Calcio Anguillara e non ha dubbi nel giudicare le due attuali battistrada del girone B: “Il Ronciglione è la squadra più forte del campionato, non si cono proprio confronti con il team dell’Anguillara”. Domenica però con il Tugurio avete perso 5-3? “Partita strana in cui tutto è giorato per il verso storto, poteva essere un 4-4 ma potevano anche vincerla. Dif�cile raccontare per-

LATERA # #

21

ISCHIA DI CASTRO #

21

CAPRANICA

19

LUBRIANO # #

18

VASANELLO #

17

MONTE ROMANO # #

17

TUSCANIA BOLSENA #

16

GROTTE DI CASTRO # # #

15

MONTALTO CALCIO

13

VALLERANESE ##

11

VALENTANO # #

11

LATERA - CAPRANICA

11,00

MONTE ROMANO - GROTTE DI CASTRO

11,00

NUOVA SORIANESE - VASANELLO

14,30

TUSCANIA BOLSENA - ATLETICO TARQUINIA

11,00

VIGNANELLO # #

10

VALENTANO - MONTALTO

11,00

NUOVA SORIANESE

8

VALLERANESE - LUBRIANO

11,00

ATLETICO TARQUINIA #

8

VIRTUS PILASTRO - VIGNANELLO

11,00

VIRTUS PILASTRO

5

Monte Romano (Foto Andrea Di Palermo)

DORIA SAN MARTINO # #

24

11,00

PENSIERI DI PRIMA E a Morice non si può evitare di fare qualche domandina sulla Prima Categoria. Chi vedi come favorita �nale? “Alla luce degli ingaggi effettuati in queste ultime settimane io dico che l’Ischia di Castro ha le carte in regola per puntare al primato. Stanno recuperando bene il divario accusato ad inizio stagione e sono già in tiro per la zona primato. Mi sembrano i più attrezzati”. E il Canepina come lo vedi dopo averlo osservato all’opera

2ª CATEGORIA B

CANEPINA #

CANEPINA - ISCHIA DI CASTRO

allenato e domenica c’è subito il confronto big match contro il Doria San Martino. Spero e cercherà di dare il mio apporto per il bene della Virtus che punta alla vittoria �nale nel girone A della Seconda Categoria”.

2ª CATEGORIA A

1ª CATEGORIA

Marco Morice

# GARE DA RECUPERARE

domenica scorsa? “Bene, anche se rispetto all’Ischia di Castro mi sembra più legggerino sul fronte offensivo”. Altre squadre che possono pensare in grande: “Sicuramente il Latera e poi la mia ex formazione del Grotte di Castro per il quale diventa determinante o quanto meno importante il confronto di domenica prossima sul dif�cile campo di Monte Romano. E’ vero che il Grotte ha tre partite da recuperare ma sul campo le devi vincere tutte per risalire la corrente e non è che sia cosa facile in un torneo dove tra l’altro mi sembra che ci sia un forte equilibrio”. Ti dispiace un po’ aver lasciato la Prima Categoria ed essere sceso in Seconda? “Assolutamente no. Alla base di tutto c’è

una forte motivazione personale ma ritengo che giocare sia sempre bello, a prescindere dalla categoria”. Un grosso in bocca al lupo al vecchio bomber.... di razza. IL TURNO E sotto quindi con i preparativi di questa tredicesima giornata in cui abbiamo anche un Latera-Capranica niente male e con diversi ex in campo tra i quali Cristian Pecci e Manuel Pecci(sponda Capranica) e Daniele Nebbioso (sponda Latera ed ultimo arrivato). Ultimo turno al gran completo del 2010 in attesa dei recuperi del 23 dicembre alle 14,30 tra Valentano-Latera; Grotte di Castro-Lubriano e ValleraneseMonteromano. Poi ne resteranno altri sette. (agv)

2ª CATEGORIA A/B - Si gioca l’ultimo turno del 2010 poi i recuperi

I 900 minuti di attesa del Bassano Romano... E domenica V. Bolsena-Doria da sballo e Pool-San Lorenzo Riposa Ronciglione

chè abbiamo perso. Il Blera ha comunque i mezzi per migliorare la sua classi�ca”. Ronciglione ora costretto a stare fermo sino al 9 gennaio tra turno di riposo e sosta di Natale. Finalmente - E della serie meglio tardi che mai onore al merito al Bassano Romano che ha dovuto attendere la bellezza di oltre 900 minuti per poter festeggiare la prima vittoria stagionale. Beati gli ultimi che saranno i primi...

La formazione del Bassano Romano

2ª CATEGORIA GIR. A 13ª (19/12) orari

2ª CATEGORIA GIR. B 13ª (19/12) orari

CIVITELLA D’AGLIANO - ETRUSCA

14,30

BLERA - MORLUPO

14,30

FARNESE - CELLENO

14,30

C. SUTRI - T.C. ANGUILLARA

14,30

QUERCIAIOLA - BARCO MURIALDINA

11,00

CIVITA CASTELLANA - 2001 TUSCIA

14,30

14,30

TRE CROCI - NUOVA PESCIA ROMANA VIRTUS CALCIO BOLSENA - DORIA SAN MARTINO

14,30

REAL COLLEVECCHIO - STIMIGLIANO

11,00

VIRTUS MARTA - GRAFFIGNANO

14,30

SORATTE - MAGLIANESE

14,30

VITERBO POOL CALCIO - SAN LORENZO NUOVO

14,30

VEJANESE - MANZIANA

11,00

VITORCHIANO - NUOVA BAGNAIA

11,00

1928 VETRALLA - BASSANO ROMANO

11,00

Riposa la Cimina Ronciglione


sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Giovedì 16 Dicembre 2010

p

17

CALCIO GIOVANILE

La Foglianese replica a Lorenzini “E’ falso che i ragazzi non abbiano a loro disposizione materiale idoneo ed in ordine” “La sua squadra non aveva una fisionomia né un’armonia di gruppo, regnava l’anarchia”

D

opo le dichiarazioni di mister Lorenzini che ha lasciato polemicamente la formazione Allievi Regionali della Foglianese è arrivata la replica del club del presidente Chiurazzi. “In merito alla lettera del signor Lorenzini vorremmo portare a conoscenza delle inesattezze espresse dalla stessa. Non entrando nello specifico delle motivazioni

reali che hanno spinto il signor Lorenzini ad abbandonare l’incarico, gli vorremmo ricordare che il responsabile tecnico del settore giovanile non è Massimiliano Petrelli (direttore sportivo) ma Cristiano Giovannini, che non ci risulta abbia preso accordi con Lorenzini per non pagare i ritiri estivi. Tali ritiri sono stati organizzati dalla società, ad un prezzo calmierato e che tutti i partecipanti sono

La formazione Allievi Regionali della Foglianese

stati ben felici di riconoscere per vivere un’esperienza bella e formativa. Vorremmo ricordare che tutti i ragazzi del settore agonistico non pagano alcuna quota di iscrizione, ma solo una quota per il kit materiale, kit che il signor Lorenzini e i ragazzi che sono andati via non hanno riconsegnato. Accordi diversi non sono stati concertati con la dirigenza e non capiamo perché avremmo dovuto farlo o dare dei privilegi. Non ci risulta che i ragazzi non abbiano a loro disposizione materiale idoneo ed in ordine, la precisione per questi particolari del nostro direttore sportivo è cosa nota ai più. Non ci risulta che il signor Lorenzini avanzi chissà quanti rimborsi arretrati, se non il mese passato che ha subito un ritardo a causa del cambio al vertice societario. Non ci risulta che i nostri rimborsi siano irrisori o più bassi rispetto alle altre società, e comunque se non lo soddisfacevano perché all’inizio ha accettato l’incarico??? Ci risulta invece che:

“Il signor Lorenzini è andato spesso in confusione non trovando mai un equilibrio tecnico e tattico di squadra” - il signor Lorenzini ha trascorso una settimana di ritiro a Norcia a spese della società; - al signor Lorenzini è stata messa a disposizione una rosa di 28 giocatori, che al termine del ritiro per sua valutazione è stata ridotta a 18 elementi; - gli elementi da lui portati e coccolati non hanno dato alcun valore aggiunto sia tecnico che umano (visto che sono spariti con lui); - a proposito di materiale in ordine, nonostante avesse ricevuto un kit in dotazione il signor Lorenzini si allenava spesso con tute e giubbotti di altre società; - il signor Lorenzini già lo scorso anno aveva abbandonato il gruppo ‘94 sperimentale al termine di numerosi risultati negativi,

e che la squadra affidata a mister Crispini inanellò una serie di vittorie concludendo il campionato in modo più che dignitoso; - il signor Lorenzini è andato spesso in confusione, non trovando mai un equilibrio tecnico e tattico di squadra, pur avendo a disposizione anche i ragazzi del ‘95, con non poche difficoltà per l’allenatore degli stessi; - per le decisioni del signor Lorenzini la dirigenza abbia più volte dovuto placare le polemiche dei genitori di alcuni ragazzi che non venivano tutelati; - il signor Lorenzini non è riuscito a dare alla squadra una fisionomia e ancor più grave un’armonia di gruppo, tanto che nello spogliatoio regnava il malumore e

l’anarchia; - il signor Lorenzini abbia avuto questo comportamento anche quando allenava a Montalto. Le qualità umane del signor Lorenzini noi non le mettiamo in discussione. Il fatto che sia una brava persona ci lascia ancor più stupiti, perché un attacco così forte verso la società francamente ci è sembrato eccessivo. Se come società abbiamo mancato in qualcosa, come anche nelle migliori famiglie i panni sporchi si sarebbero potuti lavare in casa. Il signor Lorenzini non è mai stato messo in discussione per i risultati scadenti, avremmo continuato a sostenerlo e a dargli fiducia esaltando le sue qualità e sottacendo le sue mancanze, ma per lui così non è stato. Sappiamo benissimo che il signor Lorenzini non è Babbo Natale. Forse lui credeva che noi fossimo il Real Madrid, certamente non lo siamo, ma ad osservarlo bene lui non ci è sembrato proprio... Mourinho”.

PILLOLE BABY E NON SOLO - Nel recupero juniores finisce 1-1 tra Blera e Corchiano Gallese

La Lnd a fianco di Telethon e Fondazione Borgonovo

Il bravo Fronio ieri pomeriggio ha deciso il match dei giovanissimi tra Pol. Real Azzurra e Virtus Marta (1-0)

N

ews del nostro calcio giovanile e non solo.

JUNIORES GIRONE A Si è concluso con un pareggio il confronto recupero del girone A tra Blera e Corchiano Gallese. Un 1-1 che alla fine ha

JUNIORES A CAPRANICA *

22

VIRTUS CIMINI *

17

COMPAGNIA PORTUALE *

15

SAN PIO X

13

BLERA

13

2001 TUSCIA *

12

FORTITUDO NEPI *

12

CORCHIANO GALLESE *

8

VASANELLO *

5

BASSANO ROMANO *

3

MONTE ROMANO *

0

* HANNO RIPOSATO

fatto più felice la formazione ospite che i padroni di casa i quali non sono riusciti a ripetere la bellissima gara di sabato scorso pareggiata per 2-2 sul campo della Compagnia Portuale. LND IN PRIMA FILA PER LA SOLIDARIETA’ La Lega Nazionale Dilettanti rinnova il suo impegno con la solidarietà. Nel corso dell’ultima riunione, il Consiglio Direttivo, su proposta del presidente Carlo Tavecchio, ha confermato anche per la stagione in corso l’impegno della Lnd verso il mondo del sociale con stanziamenti cospicui, a partire dal contributo di 100 mila euro destinato alla ricerca sostenuta dal Comitato Telethon. Per il terzo anno consecutivo, la Lega Dilettanti si trova al fianco di un partner affidabile che da oltre ventanni lavora con profitto nel tentativo di sconfiggere malattie rare e migliorare la vita di numerose persone meno fortunate. Un lavoro svolto

Stefano Borgonovo e Pippo Inzaghi sotto traccia nei laboratori che, in concomitanza con la maratona televisiva, arriva al suo culmine rilanciando la richiesta di aiuto per la ricerca scientifica. Oltre a Telethon però la Lega Dilettanti è al fianco di altre realtà come la Fondazione Borgonovo, con la quale si è aperto uno stretto rapporto già un anno fa, o di progetti ad hoc come il sostegno alle società del Veneto colpite dall’alluvione, che segue quello per la ricostruzione dell’Abruzzo

terremotato. “Anche in periodi difficili il mondo del calcio dilettantistico non si sottrae alla sua responsabilità sociale - ha dichiarato il numero uno della Lnd - siamo una realtà compenetrata nel territorio, che trae la forza proprio dalla passione della gente, ci sembra giusto offrire il nostro contributo per andare incontro alle esigenze della società civile”. La solidarietà è un percorso che contraddistingue la presidenza Tavecchio

ed è iniziato da oltre un lustro, registrando uno stanziamento complessivo di oltre 2 milioni di euro in sostegno di campagne e progetti dall’alto profilo sociale. A cominciare dalla raccolta fondi lanciata dalla a seguito dello tsunami che sconvolse le popolazioni del sud est asiatico ad inizio 2006 che ha visto la LND in prima fila con un contributo di 500.000. Poi è stata la volta della Comunità di San Patrignano e del sostegno alle famiglie Licursi e Raciti. Inoltre, lo scorso 15 gennaio la LND ha risposto con altri 100 mila euro alla richiesta di soccorso lanciata da Haiti. La vicinanza della Lega Nazionale Dilettanti verso iniziative benefiche è testimoniata anche dagli interventi a sostegno di campagne meno note, ma non per questo meno efficaci per l’impatto sociale che hanno avuto. GIOVANISSIMI GIRONE B Ieri pomeriggio si è giocato il recupero del girone B del campionato giovanissimi provinciali tra

Polisportiva Real Azzurra Grotte di Castro e Virtus Marta. Successo di misura per i padroni di casa per 1-0 con un bel gol di Fronio e Pol. Real Azzurra che avanza alla grande in classifica generale e si colloca in terza posizione alle spalle del duo di vertice Nuova Sorianese e Montalto Calcio.

GIOVANISSIMI B N. SORIANESE *

24

MONTALTO CALCIO

22

P.R.A. GROTTE DI CASTRO *

16

VIRTUS PILASTRO *

15

V. ACQUAPENDENTE *

15

BAGNOREGIO *

12

VIRTUS MARTA *

10

ISCHIA DI CASTRO *

10

V. BOLSENA *

3

NUOVA BAGNAIA

3

CALCIO TUSCIA *

3

* HANNO RIPOSATO # DEVONO RECUPERARE


� �

sport

SPORT

p

18

SERIE B MASCHILE - L’ultima d’andata regala una grande delusione agli ortani

Viterbo & Lazio Nord

Giovedì 16 Dicembre 2010

SERIE C2 LAZIO MASCHILE

Il Fescennium “sale” Orte, che peccato! sull’Arca e prosegue Il Tre Colli vince 3-2 ed “elimina” Vespa e soci dalla Coppa Italia Mister Nesta: “Sono comunque molto orgoglioso dei miei ragazzi” la risalita in classifica di ALESSANDRO URSINI

B

effata ad un metro dal traguardo. L’Orte C5 di mister Luciano Nesta cade in casa per mano del Tre Colli Ancona (3-2) e deve dire addio ai sogni di gloria chiamati Coppa Italia. La quarta posizione in classi�ca che i biancazzurri ortani hanno tenuto e difeso per qua-

B MASCHILE REAL MONTURANO

31

CIVITANOVA

31

FORLI’

24

CUS ANCONA

21

ORTE

20

ACLI JESI

20

NUMANA CAM.

19

PALEXTRA FANO

19

MAKKIA URBINO

17

MIRACOLO PICENO

17

VIRTUS GUALDO

11

TRE COLLI

9

VIRTUS CASTELLO

4

COAR ORVIETO

4

Il brasiliano Alex SantAna si tutte le giornate di questo campionato infatti se ne è andato all’ultimo. Una gara che per Vespa e soci era iniziata nel peggiore dei modi, con due reti subite negli unici due affondi patiti nella prima frazione, ma che poi grazie a due prodezze di Sant’Ana era stata recuperata e rimessa sui giusti binari. Purtroppo però questa volta, a differenza di altre gare, il colpo capace di far saltare il banco non è mai arrivato nonostante le occasioni da rete siano state molto numerose. Così, a pochi secondi dal termine, il risultato era ancora di parità ma il Cus Ancona stava vincendo e, avendo una migliore differenza reti con lo scontro diretto in parità, avrebbe comunque

SERIE C2 UMBRA MASCHILE

superato i viterbesi. A questo punto il quintetto di Nesta ha provato la mossa del portiere di movimento subendo però a meno di 1’ dalla �ne, la rete del de�nitivo 3-2. AMAREZZA Volti scuri e sguardo basso tra gli ortani anche se mister Nesta prova a rialzare il morale della truppa: “La botta è forte, inutile nasconderlo, ma io sono orgoglioso di questi ragazzi che dall’inizio della stagione molto bene hanno fatto. Non posso rimproverare loro nulla, anche oggi abbiamo dato tutto giocando una gara ad una sola porta. Purtroppo questo non è bastato. Lo so, i miei giocatori

staranno pensando a qualche occasione gettata al vento ma non devono demoralizzarsi. Siamo una neopromossa, siamo quinti in classi�ca e sono certo che una volta conquistata la salvezza, sapremo ancora toglierci qualche bella soddisfazione. Per quanto riguarda la coppa, l’appuntamento sarà per la prossima stagione. Concedetemi però un ultima ri�essione sulla mancata quali�cazione. Il mio non vuole essere un pianto ma una constatazione. Noi siamo fuori dalla Coppa sicuramente per nostri demeriti in quest’ultimo match ma anche per il comportamento del Montecastelli che non presentando la squadra migliore due sabati fa e non presentandosi per nulla sabato scorso, sta falsando il campionato. Vi spiego meglio, due settimane fa il Cus Ancona ha vinto in Umbria 27-3 andando a ritoccare in modo netto il segno positivo della propria differenza reti. Oggi, quel risultato �nale c’è stato fatale. Senza quel largo successo infatti noi avremmo avuto la differenza reti migliore e sabato scorso contro il Tre Colli, con il pari saremmo restati quarti. Credo che la Federazione dovrebbe vigilare meglio sulle iscrizioni delle società e poi sulla regolarità del campionato”.

N

on conosce più ostacoli la corsa del Fescennium Corchiano di mister Mirtko Antonazzi che sabato scorso in quel di Roma contro l’Arca ha calato il poker di vittorie consecutive. Quattro vittorie di fila che si vanno ad aggiungere al pari con l’Olimpo e che hanno rilanciato alla grandissima la stagione dei viterbesi che dopo aver staccato notevolmente la zona retrocessione, adesso si sono portati a ridosso delle prime posizioni. Basta pensare che la capolista Roma Futsal dista da De Angelis e soci solo 7 lunghezze. Una gara quella di sabato scorso in cui la superiorità del quintetto corchianese è stata subito ben chiara ai più come dimostrato poi dal 6-2 finale. Il punteggio infatti non è mai stato in discussione con i biancazzurri avanti anche 4-0. Le reti del Fescennium sono state realizzate da Ciullo e Foglio, doppietta per loro, e da Angeletti e Mazzucco. POST PARTITA Non può che essere soddisfatto il coach-player Mirko Antonazzi: “Abbiamo affrontato la gara nel modo giusto. Purtroppo tra infortuni e squalifiche eravamo in 5 contati ma nonostante questo

C2 MASCHILE ROMA FUTSAL

24

OLIMPUS

23

IVO ROMA

22

A.S.D. FENICE

22

V. CENTOCELLE

19

FUTBOLCLUB

19

ANGUILLARA

18

FESCENNIUM

17

FUTSAL GUIDONIA

14

T.C. PARIOLI

14

ROMA C5

8

ALGIAN

6

REAL BALDUINA

5

ARCA

4

siamo stati sempre padroni del campo e abbiamo vinto meritatamente. In questo ultimo mese abbiamo lavorato davvero bene ed i risultati lo stanno dimostrando. Ora è importante continuare così con questa voglia e questo spirito combattivo. Questo già a partire da sabato prossimo quando affronteremo una buona compagine come l’Anguillara”. (AU)

SERIE D UMBRA MASCHILE - Una vittoria ed un pari per le nostre due compagini

Vigor, la crisi non ha fine L’Orte Futsal saluta tutti e resta sola in vetta arrivata l’ottava sconfitta I gialloblù battono il Preci e si riprendono il comando. Pari per l’Ortana C C

ontinua la crisi della Vigor C5 di mister Morri che a Castel Giorgio incassa l’ottava scon�tta consecutiva. 6-1 il parziale a favore degli orvietani che pur essendo una neopromossa, si sono confermati squadra molto tosta e ben costruita per questa categoria. Una scon�tta pesante quella degli aquesiani anche a livello di classi�ca visto che ora la salvezza è distante ben sette lunghezze. Un distacco dif�cile da colmare almeno per la situazione attuale dei gialloblù alle prese con numerosi infortuni che ne condizionano le varie gare. Anche a Castel Giorgio è stato così e nonostante una buona prestazione dal punto di vista del gioco, alla �ne è arrivato un risultato fortemente negativo. La speranza è che con l’inizio del girone di ritorno ci sia anche qualche rientro e che la marcia della Vigor possa tornare ad essere quella di inizio stagione. LE ALTRE La capolista Calvi torna a vincere, 4-2 sullo Sport Center, e mantiene così i due punti di van-

C2 MASCHILE UMBRA CALVI

36

CHICO MENDES

34

OASI

29

LA VALLETTA

29

CASTEL GIORGIO

29

MARMORE

29

GM 10

25

OMNIA

23

F.LLI NARDI

22

MASSA MARTANA

21

SPORT CENTER

20

VIGOR C5

13

ACLI MIRIANO

12

MONTERUBIAGLIESE

12

LIBERTAS TACITO

4

CANALE C5

2

taggio sul Chico Mendes, vittorioso a sua volta sul Canale per 6-2. Scon�tta interna inaspettata invece per l’Oasi che cede il passo per 2-1 al Marmore. (au)

ontinuano a tenere un passo spedito e posizioni di classi�ca importanti le due nostre portacolori nel campionato di serie D Umbra. Vediamo come è andata nell’ultimo week-end giocato.

ORTE FUTSAL I gialloblù del duo Maisano-Martellino tornano nuovamente in vetta solitaria. Alla “Pinetina” di Petignano infatti capitan Ursini e compagni si divertono a travolgere per 9-4 il quotato Preci. Una gara a senso unico dove i padroni di casa hanno sempre tenuto sotto controllo possesso palla, gioco e risultato lasciando agli ospiti solo le briciole. Orte Futsal in grande forma che si conferma ancora una volta compagine prima non per caso. A realizzare le reti per gli ortani sono stati: bomber Sorbara, autore di 3 reti, Ursini, doppietta per lui, Trombetta, Lisciarelli e Lelli. Naturalmente molto soddisfatto mister Martellino: “Abbiamo un gruppo

Tripletta per Luca Sorbara fantastico, che in campo sa giocare al futsal, sa divertirsi e sa, quando c’è bisogno, aiutarsi e soffrire. Contro il Preci abbiamo dato una dimostrazione di forza come forse non avevamo ancora fatto in questa stagione. Sono molto contento di questo, ora però c’è da continuare così, anche perché sabato prossimo avremo una trasferta dif�cilissima ad Arrone. Una trasferta da cui ci piacerebbe tornare vittoriosi per festeggiare in vetta il Natale”.

ORTANA Rallenta invece la corsa l’Ortana di mister Calvani che a Terni contro il San Giovanni Bosco, ovvero quella che insieme alle due formazioni ortane era la capolista del torneo, impatta per 5-5. Una gara dai due volti quella dei biancorossi che dopo una prima frazione di ottimo livello chiusa in vantaggio di due reti, si sono fatti prima raggiungere e poi persino superati dai padroni di casi. A risistemare la situazione poi come sempre ci ha pensato nel recupero capitan Fabrizi che con il suo gol ha regalato all’Ortana il de�nitivo pari ed il punticino che permette ai biancorossi di rimanere terzi in classi�ca ma con il turno di riposo già effettuato. Proprio capitan Fabrizi commenta l’incontro: “Non abbiamo giocato male ma purtroppo abbiamo pagato ogni errore fatto. Il San Giovanni è comunque una buona squadra e un punto in trasferta, seppur pieno di rammarico perché si poteva fare meglio, è comun-

D MASCHILE UMBRA ORTE FUTSAL

22

CHIESA NUOVA

21

ORTANA

20

S. GIOVANNI BOSCO

20

LIBERTAS THYRUS

16

SAN GIOVENALE

15

FUTSAL ARRONE

15

CITTA’ DI NORCIA

15

CLT

14

FEMMINILE PRECI

12

BONIFAZI GROUP

10

UNICALCIO

7

REAL S. LORENZO

6

NARNI

3

GIOVE

3

que buono. Torniamo a lavorare sereni e convinti della nostra forza pronti per tornare a fare bottino pieno già sabato prossimo”. (au)


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Giovedì 16 Dicembre 2010

EVENTO

Domenica 19 dicembre nuovo appuntamento con gli sport da combattimento presso la Palestra Dama Fitness di Orte match di pugilato, kick boxing e K1

U

La Stella Azzurra si arrende al Ciampino solo nell’overtime

SUPERBIKE - Oggi al Termignoni Day

Il Team Althea presenta la nuova livrea di Checa combattimento a contatto pieno (85-90), campionato mondiale di kung-fu; Alessandro Giordano, Campione Mondiale di Full Contact; Umberto Lucci, Campione Intercontinentale di Kick Boxing. La manifestazione avrà inizio alle ore 12,00. Il galà prevede incontri Dilettanti e Pro. di Soft Boxe, Kick Boxing e K1 sia Light che a contatto pieno, il programma non è stato ancora de�nito

ma gli atleti in lista ci fanno pensare ad una serata ricca di incontri tra ragazzi con ottimi livelli agonistici e ottima professionalità nella loro disciplina. E questi sono solo alcuni degli atleti che animeranno la manifestazione disputando match di pugilato, kick boxing e k1: Simone Giardino, un ragazzo 19enne di Vetralla già più volte risentito per le sue vittorie e la sua grinta nel mondo dello sport da ring, ora iscritto alla federazione pugilistica, inoltre Lorenzo Medori, Stefano Massimino, Leonardo Cupidi, Fabio Favilla, Nico Capone, Giancarlo Pastura con il loro preparatore tecnico Daniele Cecconi. Sono inoltre attesi tanti validi atleti dalle indiscusse doti tecniche provenienti dalle palestre di varie Regioni d’Italia. Dunque sarà una serata da non perdere per gli amanti dello sport da combattimento. Per informazioni: palestra Dama Fitness Daniele Cecconi, telefono 0761/493560, mail: dama�tness@hotmail.it

I

nizia nel migliore dei modi la collaborazione tra la Termignoni e la Althea Racing di Genesio Bevilacqua. Il patron del team di punta Ducati per la stagione 2011, ha accettato di buon grado l’invito ad esporre al Termignoni Day (oggi) la moto che guiderà Carlos Checa nel prossimo mondiale SBK, appro�ttando dell’occasione per mostrare al pubblico ed alla stampa la nuova livrea. “Il Termignoni Day è l’occasione ideale per svelare le nuove Colorazioni 2011 – ha commentato Bevilacqua (nella foto) – era già nostra intenzione poter esporre la moto alla festa, e quindi ci ha fatto molto piacere ricevere l’invito a portarla e presentarla in un evento unico nel suo genere”. “La presentazione della Ducati Althea Racing – ha commentato Luigi Termignoni - completa al meglio la già ricca esposizione di moto. L’Azienda ha da sempre partecipato al mondiale SBK e ci fa piacere poter equipaggiare per il 2011 anche il team di Genesio Bevilacqua”.

CALCIO A 7 - Ottava giornata del Campionato Invernale Oratorio Mazzetta

Justitia “punito” da un super Guidozzi Il giocatore del Team Naldi trascina i suoi segnando ben cinque reti

S

19

BASKET UNDER 17

Il ring si infiamma n nuovo appuntamento il 19 dicembre una giornata dedicata agli Sport da combattimento, nel mitico locale della cittadina di Orte - Palestra Dama Fitness in via Tuscania dama�tness@hotmail.it -, ritornano le organizzazioni del Team Cecconi e Giordano. In collaborazione dei Maestri Sergio Storai, Davide Vicini e Umberto Lucci. Con il patrocinio del C.O.N.I. nella �gura del presidente viterbese Livio TRETA al quale vanno i più vivi ringraziamenti da parte degli organizzatori e degli atleti. Al galà saranno presenti nomi noti di Campioni sia Nazionali che Mondiali tra cui: Andrea Di Luisa, il mitico pugile Campione in carica del titolo Italiano, professionista napoletano trapiantato a Viterbo dove ha vinto il titolo italiano dei supermedi; Renato Sini, artista di arti marziali e kick boxing, esperto di combattimento K1 rules campione del mondo di sanda

p

iamo giunti all’ottava giornata del girone di andata del campionato di calcio a sette che si svolge all’oratorio Don Alceste Grandori. In questa settimana si sono giocate le seguenti partite: Team Naldi-Justitia 9-5 Garden Bar-Armeria Ricci 7-9 Il Borgo Di Bagnaia-Il Padrino 8-3 Gioielleria Blue Spirit-Trattoria Morano 3-0 La partita tra il Molino e Pizzeria Monachelle non si è giocata per il mal tempo. In questa giornata ha riposato Macelleria da Mauro. E’ da sottolineare la grande prestazione del giocatore che appartiene alla squadra del Team Naldi, Guidozzi Andrea, che grazie alla sua splendida forma segna per 5 volte e si porta in prima posizione nella classifica marcatori.

- CLASSIFICA Team Naldi Macelleria da Mauro Il Molino Il Borgo di Bagnaia Goielleria Blue Spirit Il Padrino Pizzeria Monachelle Justitia Garden Bar

19 15 15 14 13 10 9 3 3

- MARCATORI Guidozzi Andrea 19 reti Panunzi Tommaso 12 Attanasio Francesco 11 Lucca Luigi 8 Scardozzi Enrico 8 Ziaco Luigi 7 Manzoni Riccardo 6 Proietti zolla Fabrizio 5 Vagnuzzi Roberto 5 Ricordiamo alle squadre di essere sempre corretti, di rispettare le decisioni arbitrarie, il regolamento e essere puntuali nelle partite.

Team Naldi

C

i vuole un overtime per assegnare la vittoria al Ciampino nella trasferta della Stella Azzurra Viterbo under 17 Open dopo una partita agonisticamente intensa e sempre in equilibrio ben giocata dalle due formazioni in maniera peraltro molto corretta. La Stella si presenta ancora priva di Ripamonti, prossimo al rientro, con Caniello in regia assistito da Carra e Veleno con Paolocci e Baldelli in vernice; Ciampino risponde con un quintetto sicuramente con meno centimetri e prende subito un piccolo margine di svantaggio appro�ttando di alcuni banali errori degli ospiti in fase di ricezione e passaggio. Time out obbligato di coach Ferri che con l’inserimento di Ciriello e la disposizione a zona degli ospiti recupera qualche punto chiudendo però sotto il quarto. Seconda frazione: il Ciampino trova qualche dif�coltà ad attaccare la zona 2-3 dei viterbesi che al contrario si sbloccano in attacco con buona circolazione di palla e un Caniello che ripetutamente trova buone realizzazioni. La difesa romana sembra avere qualche problema e commette un buon numero di falli, ottimamente sfruttati dalla lunetta da un chirurgico Veleno con un ottimo 6/7 mentre in attacco un valido Pugliesi comincia a scaldare la mano realizzando a ripetizione da fuori con tanto di tripla allo scadere del quarto. Il terzo quarto è quello meglio giocato dalle due squadre che limitano errori e trovano entrambe buone trame offensive, con la Stella che grazie ad una buonissima percentuale ai liberi mette il naso avanti cominciando l’ultimo quarto sopra di 1 punto. Nell’ultima frazione di gioco i ragazzi di coach Ferri danno un break alla gara portandosi avanti di 5 punti con un positivo e lucido Carra, autore dell’ennesima bella prestazione che distribuisce un paio di assist a scardinare la zona avversaria. A 2 minuti dalla �ne l’episodio che praticamente sembra spalancare le porte alla vittoria viterbese: la coppia arbitrale sanziona in successione tecnico e espulsione ad un giocatore in panchina, che fruttano alla Stella 4 liberi e palla in mano. Marsili però ne mette solo uno e nella rimessa successiva il risultato è altrettanto disastroso con gli ospiti che segnano e in seguito, complici altri 3 errori dalla lunetta di Marsili e Paolocci, raddrizzano la partita impattando il risultato con un tiro dalla media a 12” dal termine. Overtime quindi con il Ciampino che tiene l’inerzia dell’incontro e scappa �n dalle prime battute e quando la Stella prova la rimonta, sono ancora i tiri liberi a decidere l’incontro con i romani che ne realizzano ben 8 su 10 meritando per la freddezza di aggiudicarsi l’incontro. Ai ragazzi di coach Ferri rimane la delusione di aver sciupato una buona occasione per vincere ma la consapevolezza che, specialmente con il rientro di Ripamonti, già dal prossimo match con il Colle�orito si possa tornare alla vittoria. NOVA BASKET CIAMPINO 68 STELLA AZZURRA VT 64 Nova Basket Ciampino: Medas 2, Ricciardi 4, Di Iorio 2, Marcocci 10, Pugliesi 28, Massimi 5, Siamo 7, Pascucci 4, Natalizi 2, Pistone, Topuz. Coach: Italiano Stella Azzurra Viterbo: Paolocci 1, Paglialunga, Ciriello 9, Marsili 8, Caniello 23, Baldelli 8, Carra 7, Veleno 8, Rocchetti. Coach: Lillo Ferri Arbitri: Bonifazi e Mastroddi di Roma Parziali: 15-8, 22-20, 38-39, 54-54


sport

SPORT

p

20

Viterbo & Lazio Nord

Mercoledì 15 Dicembre 2010


Giovedì 16 Dicembre 2010

cultura

Viterbo & Lazio Nord

SOLIDARIETÀ - Appuntamento domani alle Terme dei Papi

“Gran Galà” per aiutare l’associazione Beatrice di ELISABETTA SORIANO

S

i terrà domani,venerdì 17 dicembre alle ore 20,30, presso le Terme dei Papi di Viterbo, il “Gran Gala di Natale con Beatrice”. L’importante evento pre natalizio è stato organizzato dall’associazione Beatrice Onlus e sarà allietato dalla musica di Dario Di Pinto e John Trebbiani; sarà inoltre prevista la partecipazione del giornalista televisivo Tiberio Timperi,da sempre un affezionato habituè delle Terme dei Papi, e della famosa cabarettista e barzellettiera Valentina Persia. La serata è stata principalmente organizzata per festeggiare la festività del Natale in allegria, per dare la possibilità alle nuove associate di conoscere le finalità dell’associazione Beatrice e di avere

informazioni su tutto l’iter sanitario da seguire in caso di malattia avendo modo così anche di conoscere il Comitato Scientifico che c’è dietro,. Non ultimo anche il desiderio di poter raccogliere fondi necessari per riuscire a raggiungere sempre maggior traguardi e avere la possibilità di comperare altro materiale per il reparto. La cena è aperta a tutti, anche ai non associati, e ha infatti lo scopo di poter raggiungere più persone possibili, di dare maggior visibilità all’Associazione e far conoscere sempre più i suoi grandi obiettivi,sia quelli già attuati che quelli ancora da realizzare. L’Associazione ha come presidente Stefania Taborri ed è nata a Viterbo nel 2006 dalla volontà della famiglia di Beatrice, morta purtroppo

a causa di un tumore, e della dottoressa Frittelli , amica oltre che il medico che aveva in cura la ragazza. L’Associazione Beatrice Onlus ha come scopo la prevenzione e la cura del tumore al seno e si ripropone di sensibilizzare in particolare le giovani donne sopra i trentenni ad una maggiore attenzione e controllo del seno e delle problematiche tumorali ad esso legate; per ottenere ciò è di importanza fondamentale la conoscenza e la prevenzione. La serata di Gala sarà quindi una bella occasione per festeggiare il Natale ormai prossimo e un ulteriore appuntamento per ribadire l’importanza che l’aiuto di ogni singola persona può dare per arrivare a raggiungimenti sempre più alti. L’evento è aperto a tutti e chiunque volesse parteciparvi

Tiberio Timperi

può chiamare il numero +39 347 2861515 per prenotare e avere ulteriori informazioni.

Gran Galà di Natale con

Beatrice

Musica di: Dario Di Pinto e John Trobbiani

Terme dei Papi 17 dicembre 2010 - ore 20,30

Acquapendente MUSEO DEL FIORE Nella cornice del Monte Rufeno visite guidate tematiche sulle storie dei fiori. Info: 0761/733642 LA TRADIZIONE DEL PRESEPE AD ACQUAPENDENTE Si chiuderà giovedì 16 dicembre la V edizione del concorso legato alla realizzazione dei micropresepi CONCERTO DI NATALE Domenica 19 dicembre alle ore 18, il Concerto di Natale della Schola cantorum I. Grassini di San Lorenzo Nuovo per la stagione del Teatro Boni Bagnoregio MUSEO DELL’ASSOCIAZIONE PIERO TARUFFI Collezione Anna Petrangeli: vita quotidiana dei nostri nonni. Info: www.museotaruffi.it 0761/780811 Bassano Romano PALAZZO GIUSTINIANI ODESCALCHI Affreschi e architettura del XVI Blera MUSEO GUSTAVO DI SVEZIA Il museo ospita due ale: la prima caratterizata dal tema della pre e protostoria. La seconda dedicata all’età moderna e contemporanea. Info: 0761/415031 Bolsena “I PICARI” AL TEATRO SAN FRANCESCO Il 19 dicembre, al teatro comunale, si aprirà la stagione teatrale. In scena “Ridendo ridendo” con “I Picari” Bomarzo PARCO DEI MOSTRI Il famoso parco ideato Jacopo Barozzi da Vignola nel XVI nel quale è possibile ammirare fontane e sculture non ordinarie e consuete. Info 0761/924029 Cellere MUSEO DEL BRIGANTAGGIO Il brigantaggio ricostruito attraverso video, libri e schedari con riproduzione di quotidiani e vignette dell’epoca. Racconti leggendari tra poesie e canti. Info: 0761/451791 San Martino al Cimino PALAZZO DORIA PAMPHILIJ Il Palazzo è stato edificato nel XVII secolo presenta suggestivi soffitti a cassettoni decorati. Il palazzo, ricco di decorazioni a fregio, viene spesso adibito a centro congressuale. Info: 0761/291000 Vulci - Montalto di Castro PARCO NATURALISTICO ARCHEOLOGICO All’interno del museo sono ospitati i ricchi corredi delle tombe di Vulci, secondo un percorso che dall’epoca più antica (III millennio A.C.) giunge ai reperti archeologici di epoca romana, passando attraverso eleganti vasi etruschi e raffinati vasi greci figurati. Info: 0761/437787 Tarquinia MUSEO NAZIONALE ETRUSCO Considerato tra i più importanti in Italia, contiene materiale archeologico di grande rilievo. Info: 0766/856036 Vetralla MUSEO DELLA CITTA’ E DEL TERRITORIO Enumerato tra i 400 siti da visitare dal FAI nel 2005. Ospita la sezione “Ferro e metalli” e la sezione “Ceramica e casa”. Info: 0761/461889 Viterbo MUSEO CIVICO E’ possibile ammirare la collezione Rossi Danielli e importanti opere di Michelangelo, Sebastiano del Piombo, Salvator Rosa. Info: 0761/348275 0761/348276 MUSEO DELLA MACCHINA DI SANTA ROSA Testimonianze dell’attività del Sodalizio e documentazione riguardo al trasporto della Macchina di Santa Rosa. Info: 0761/345157 PALAZZO DEI PAPI Sede estiva dei pontefici per 24 anni nel XIII secolo

televisione

di FORTUNATO LICANDRO

di ELISABETTA SORIANO

di FORTUNATO LICANDRO

Fine settimana di intrattenimento tra teatro e musica. Si terrà sabato 18 dicembre presso la Chiesa di San Pietro, il Concerto di Natale organizzato per l’evento culturale “Organa Nostra” ,incentrato sulla riscoperta e valorizzazione degli organi a canne presenti in diversi luoghi di culto della Tuscia, e patrocinato dalla Provincia. Il maestro Luca Purchiaroni, direttore artistico della rassegna concertistica, eseguirà le canzoni natalizie più note di ispirazione sacra sull’organo del XIX secolo conservato all’interno della Chiesa. Per lo stesso giorno alle ore 18, continua l’appuntamento con la stagione concertistica universitaria, presentata dal direttore artistico il Professor Franco Carlo Ricci, presso l’Auditorium di Santa Maria in Gradi: Mariella Spadavecchia (soprano) eseguirà insieme a Ferdinando Bastianini (pianoforte) brani di Bellini, Chopin, Donizetti, Dvořák, Liszt, Mozart, Puccini, Tosti insieme ad alcune improvvisazioni pianistiche su temi suggeriti dal pubblico. Per quel che riguarda il teatro, domenica 19 dicembre alle 16,45, andrà in scena l’opera “Il burbero benefico” di Carlo Goldoni. Una straordinaria commedia di caratteri, che descrive un mondo falso e corrotto, dove soltanto un uomo, il retto e candido Geronte , visto agli occhi di tutti come un incurabile “burbero”, riesce ad alzarsi moralmente sugli altri con la sua generosa “benevolenza”. Interpretato da Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini, il regista Matteo Marasco porta al Teatro dell’Unione questa commedia che, ai suoi tempi, colpì addirittura Voltaire.

Se rimaniamo in casa ecco la tivvù

spettacolo

Come ogni Natale, la Disney porta sul grande schermo una vecchia favola rivisitata: Rapunzel, in italiano Raperonzolo. La storia si svolge in un paese da fiaba dove la Regina, in preda alle doglie, rischia la vita a causa di una malattia. Per poterla salvare, il Re invia i suoi soldati ed i sudditi a trovare un fiore il quale, essendo cresciuto da una goccia di sole, ha poteri fantastici. Quello che non si sa è che la perfida Madre Gothel, una donna egoista, sarcastica e vanesia, usa i poteri di quello stesso fiore da centinaia di anni per mantenere il suo aspetto giovane. Una notte, la piccola Rapunzel viene rapita e rinchiusa in una torre. Infatti, i suoi capelli possono sprigionare ancora la forza posseduta dal fiore. In questo modo, la spaventosa Gothel convince la giovane principessa di essere sua figlia e, per costringerla a non uscire mai dalla torre, inizia a terrorizzarla riguardo al mondo esterno e la vita al di fuori della rocca. Queste raccomandazioni sono viste dalla bambina come un gesto di affetto e di apprensione nei suoi confronti: la matrigna è ai suoi occhi la donna più adorabile e premurosa che possa esistere. Raggiunti i 18 anni di età, Raperonzolo incontra il furfante Flynn, un affascinante ladruncolo in cerca di un posto dove nascondersi, insieme alla sua improbabile banda composta anche di un cavallo poliziotto e di un camaleonte ultraprotettivo. Trovato un accordo, inizierà per loro l’avventura che aspettavano da sempre. Tra mille peripezie, fughe, azione e il mondo magico creato dai fratelli Grimm (qui in versione meno gotica), i 93 minuti di storia scorrono piacevolmente. Divertimento per tutta la famiglia in questo cinquantesimo film animato della Disney.

23

visitando

cinema Al teatro dell’Unione va in scena Goldoni

Rapunzel, l’intreccio della torre

invito valido per l’ingresso - per informazioni e prenotazioni: 347 2861515

p

La serata di giovedì è densa di appuntamenti per gli appassionato di fiction,film e commedie. Su Rai 1 alle 21 continuano le avventure di Terence Hill e Nino Frassica nella serie Don Matteo giunta alla settima edizione. Su Rai 2 invece largo spazio all’attualità alle 21,05 con le indagini e le polemiche del bravissimo giornalista Santoro in Annozero . Per gli appassionati dei Julia Roberts c’è in programmazione su Rai 3 alle 21,05 il film Mona Lisa Smile, del regista Mike Newell che vede tra gli altri interpreti Kirsten Dunst, Julia Stiles, Maggie Gyllenhaal e John Slattery; la pellicola è un rifacimento al femminile de L’Attimo Fuggente. Su Italia 1 alle 21,10 troviamo la rubrica Focus Uno, programma condotto da Giulio Golia realizzato in collaborazione con il mensile Focus. Film commedia invece su Rete4 alle 21,10, diretto e d interpretato da Carlo Verdone,dal titolo C’era un Cinese in Coma, con Beppe Fiorello, Anna Safroncick e Elisabetta Rocchetti. La 7 propone alle 21,10 il film Turbolance-La Paura è nell’aria del regista Robert Butler con Ray Liotta, Hector Elizondo,Ben Cross e Lauren Holly: una pellicola che terrà gli spettatori con il cuore in gola. Sul canale digitale Sky Cinema family sarà in programmazione alle 21l film drammatico Street Dance Fighters e su Sky Cinema Mania sempre alle 21 il film Chéri del regista Stephen Frears con la bellissima Michelle Pfeiffer nei panni di un’affascinante prostituta della Parigi degli Anni 20. Non c’è che l’imbarazzo della scelta! Buona visione.


22

teatri a roma

p

Mamma sei sempre nei miei pensieri.... 30/11/2010 - 19/12/2010 di Cinzia Leone Teatro Golden(314 posti)

Il mistero del calzino bucato 14/12/2010 - 02/01/2011 scritto e diretto da Marco Zadra Teatro de' Servi (209 posti)

Viterbo & Lazio Nord

La donna in nero 11/11/2010 - 09/01/2011 di Susan Hill Teatro Stabile del Giallo (99 posti)

Giovedì 16 Dicembre 2010

Prossima apertura 14/12/2010 - 30/12/2010 di Tiziana Procopio Teatro Testaccio (100 posti)

L’inferno in testa e il paradiso nel cuore 14/12/2010 - 19/12/2010 di Roberto Fornara, Fabrizio Raggi e Alessio Pierro... Teatro Sala Uno (99 posti)

Killer Joe 07/12/2010 - 19/12/2010 di Tracy Letts (Premio Pulitezer 2008) Teatro dell' Angelo (220 posti)

Tango bar 14/12/2010 - 17/12/2010 Compagnia Los Hermanos Macana Teatro Greco (400 posti)

Mondocane 14/12/2010 - 19/12/2010 scritto e diretto da Pietro Faiella Teatro Argot Studio (50 posti)

Cenerentola e la scarpetta di cristallo 07/12/2010 - 14/12/2010 di Andrea Calabretta Teatro Verde (270 posti)

Dr. Coffee e Mr. Xerox 14/12/2010 - 19/12/2010 spettacolo di clown, caffeina e toner Teatro Belli (140 posti)

Buon Natale, Mr Scrooge! 14/12/2010 - 09/01/2011 04/12/2010 - 02/01/2011 GREG Gregori liberamente tratto da “Canto di Natale” didiC.Claudio Dickens... Teatro Sette (99 posti) Teatro le Maschere (98 posti)

Fotofinish 14/12/2010 - 19/12/2010 Flavia Mastrella e Antonio Rezza Teatro Vascello Sala:Giancarlo Nanni (336 posti)

Banda (dis)armata 14/12/2010 - 16/01/2011 di Adriano Bennicelli Teatro della Cometa (240 posti)

Il Principe ranocchio 14/12/2010 - 19/12/2010 di Donatella Nicolosi Teatro Agorà Sala: B (48 posti)

Agorà (Prosa) Via della Penitenza, 33 00163 Roma 06.6874167 Anfitrione (Prosa) Via San Saba, 24 Roma 06/5750827 Antigone (Prosa) Via Amerigo Vespucci, 42 00152 Roma 3391884052 065755397 Arcobaleno (Prosa) Via F. Redi, 1/a 00161 Roma 06/44248154 Argentina Teatro di Roma (Prosa) Largo Argentina, 52 Roma 06/6840001 Argot studio (Prosa) Via Natale del Grande, 27 00153 Roma 06.5898111 Atelier Meta-Teatro (Prosa) Via Natale del Grande, 21 00153 Roma 06.5814723 Belli (Prosa) Piazza Santa Apollonia, 11/a Roma 06/5894875

00187 Roma 06/6795130

Roma 06/6372294

Dei Comici (Prosa) P.zza S. Chiara, 14 00186 Roma 06/6875579

Golden (Prosa) Via Taranto,36 00182 Roma 06.70493826

Dei Satiri (Sala Gianni Agus) (Prosa) Piazza Grottapinta, 18 Roma 06.6871639

Il Vascello Sala G. Nanni (Prosa) Via G. Carini, 78 Roma 06/5881021

Dei Satiri (Sala Grande) (Prosa) Piazza Grottapinta, 18 Roma 06.6871639 Della Cometa (Prosa) Via del Teatro Marcello, 4 Roma 06/6784380 Delle Muse (Prosa) Via Forlì, 43 00161 Roma 06.44233649 06.44119185 Di Documenti (Prosa) Via Nicola Zabaglia, 42 00153 Roma 06/5744034 Due Sala Aldo Nicolaj (Prosa) Vicolo Due Macelli, 37 00187 Roma 06/6788259

India Teatro di Roma (Prosa) lungotevere Vittorio Gassman (già L.tevere dei Papareschi) 00146 Roma 06.6840001 06.684000346 Italia (Prosa) Via Bari, 18 00100 Roma 06/44239286 Le Maschere (Prosa) Via Aurelio Saliceti, 1/3 00153 Roma 06/58330817 Lo Spazio TeatroLoSpazio.it (Prosa) Via Locri, 42-44 00183 Roma 06/77076486 - 06/ 77204149 Manzoni (Prosa) Via Monte Zebio, 14/c 00195 Roma 06/3223634

Brancaccio (Prosa) Via Merulana, 244 00185 Roma 848 44 88 00

Eliseo (Prosa) Via Nazionale, 183/E 00184 Roma 06/4882114 - 06/ 48872222

Casa delle Culture (Prosa) Via San Crisogono, 45 00153 Roma 06/58333253

Euclide (Prosa) Piazza Euclide 34/a 00197 Roma 06/8082511

Colosseo - Nuovo Teatro (Prosa) Via Capo d’Africa, 29/a 00187 Roma 06/7004932

Fara Nume (Prosa) Via D. Baffico, 161 00121 Roma 06/5612207

Morgana (Prosa) Via Mecenate, 21 Roma 06/98264500 Morgana Music Inn (Prosa) Largo de’ Fiorentini, 3 00186 Roma 06.83769224 - 349.8526319 Nino Manfredi (Prosa) Via dei Pallottini, 10 - Ostia Lido 00122 Roma 06/56324849

Cometa-off (Prosa) Via Luca della Robbia, 47 00153 Roma 06/57284637

Flavio (Prosa) Via G. Mario Crescimbeni 19 00184 Roma 06.70497905

Olimpico (Prosa) Piazza Gentile da Fabriano, 17 Roma 06/3265991

Dafne 1 (Prosa) Via Mar Rosso, 331 00122 Roma 06/5667824

Ghione (Prosa) Via delle Fornaci, 37 Roma 06/6372294

De’ Servi (Prosa) Via del Mortaro, 22

Ghione (Musica) Via delle Fornaci, 37

Orologio - Sala Artaud (Prosa) Via de’ Filippini, 17/a Roma 06.6875550 Orologio Sala Gassman (Prosa) Via de’ Filippini, 17/a Roma 06.6875550

La baita degli spettri

Orologio - Sala Grande (Prosa) Via de’ Filippini, 17/a Roma 06.6875550 Orologio - Sala Orfeo (Prosa) Via de’ Filippini, 17/a 00186 Roma 06/68392214 Palladium (Prosa) Piazza Bartolomeo Romano, 8 00154 Roma 06.57332768 06.45553050 Pegaso (Prosa) V.le dei Promontori, 131 00122 Roma 06/5665208 Petrolini - Sala Fabrizi (Prosa) Via Rubattino, 5 00153 Roma 06/5757488 Petrolini - Sala Magnani (Prosa) Via Rubattino, 5 00153 Roma 06/5757488 Petrolini - Sala Petrolini (Prosa) Via Rubattino, 5 Roma 06/5757488 Piccolo Eliseo Patroni Griffi (Prosa) Via Nazionale, 183 00184 Roma 06/4882114 - 06/ 48872222 Prati (Prosa) Via degli Scipioni, 98 00192 Roma 06/39740503 Sala Umberto (Prosa) Via della Mercede, 49 00187 Roma 06/6794753 SalaUno (Prosa) P.za di Porta S. Giovanni, 10 00185 Roma 06.88976626 San Carlino (Prosa) Viale dei Bambini - (Pincio) 00187 Roma 06/69922117 / 329.2967328 San Genesio (Prosa) Via Podgora, 1

Scendono le parole, suonano le campane 14/12/2010 - 26/12/2010 di Gianni Guardigli Teatro Lo spazio Sala: Grande (90 posti) 00195 Roma 06/3223432 339.1747681 Sette (Prosa) Via Benevento, 23 00161 Roma 06.44236382 Sistina (Prosa) Via Sistina, 129 Roma 06.4200711 Stanze Segrete (Prosa) Via della Penitenza, 3 00153 Roma 06/6872690 Teatro Aldo Fabrizi (Prosa) Via del Mattatoio, 58 00067 Morlupo 0669303742 / 3334728501 Teatro allo Scalo (Prosa) Via dei Reti, 36 - S. Lorenzo Roma 3406485291 / 0683602262 Teatro Cassia (Prosa) Via S. Giovanna Elisabetta, 69 00189 Roma 06/96527967 Teatro del Torrino (Prosa) Via Sciangai, 10 00128 Roma 3388193001 Teatro dell’Angelo (Prosa) Via S. de Saint Bon, 19 00100 Roma 06/37513571 Teatro Delle Emozioni (Prosa) via Tor Caldara 23 00172 Roma 06 7838489 06.78382631 Teatro dell’Opera (Musica) P.zza Beniamino Gigli, 1 00184 Roma 06/48160255 - 06/ 4817003 Teatro Eutheca (Prosa) Via Quinto Publicio, 90 00175 Roma 06 95945400 3461387610 Teatro Libero (Prosa) Via Innocenzo X, 2 00152 Roma 06/58331120 Teatro Mongiovino degli Accettella (Prosa)

Via Giovanni Genocchi, 15 00145 Roma 06/87189984 - 06/ 5139405 Teatro Nazionale (Musica) Via del Viminale, 51 00184 Roma 06.47824222 Teatro Parioli (Prosa) Via Giosuè Borsi, 20 00197 Roma 06/8073040 - 06/ 8073041 Teatro Quarticciolo (Prosa) via Ostuni, n. 8 00171 Roma 06.45460705 06.98951725 Teatro Quirino Vittorio Gassman (Prosa) Via delle Vergini, 7 Roma 06/6794585 - 800013616 Teatro Roma (Prosa) Via Umbertide 3 00181 Roma 06/7850626 Teatro San Paolo (Prosa) via Ostiense, 190 00146 Roma 06/59606102 Teatro San Raffaele (Prosa) Viale Ventimiglia, 6 00148 Roma 06/45447585

FINCASA

Ricerca personale ambosessi, età max 30 anni, automuniti, per agenzia in Viterbo, franchising del credito. Si richiede spirito d’intraprendenza e serietà. Contattare i seguenti numeri: - 328.3266237 - 345.9535464 - 0761.324906


Giovedì 16 Dicembre 2010

NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

almanacco

Viterbo & Lazio Nord

p

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile

C

21 Aprile - 20 Maggio

CINEMA: LA PROGRAMMAZIONE

21 Maggio - 21 Giugno

P

V

o s a dirvi, infallibili amici dell’Ariete? Sicuramente che anche oggi

er voi che già avete il vento in poppa, cari amici del Toro questa si pro-

oi, invece di pensare al lavoro non ne avreste alcuna intenzione vero

siete in pole position tra i segni più amati dalle stelle. Una splendida Luna infatti vi sostiene alla grande almeno fino a questa sera dandovi la possibilità di portare a termine tutto ciò che dovete fare nel migliore dei modi. Siete dei veri e proprio SUPERMAN!

�la come una giornata tutta da dedicare al lavoro, cosa che a voi tutto sommato non dispiace, specialmente quando c’è da guadagnare qualche soldino, cosi come promette un bellissimo mercurio dal Capricorno. Da stasera avrete anche la Luna NEL SEGNO.. Proprio all’ora di cena. BUON APPETITO!

gemellino?..tutti sappiamo quanto vi piace fare lo slalom tra le vetrine in cerca dell’occasione più ghiotta per fare qualche regalino, e magari chissà se ci scappa pure qualcosa per voi. Come ho già detto Giove non vi guarda ancora tanto bene e gon�a la vostra testa di sogni sgon�andovi le tasche. ATTENZIONE!!!

22 Giugno - 22 Luglio

23 Luglio - 22 Agosto

23 Agosto - 22 Settembre

voi questo A giovedì di lavoro nella set-

V

S

timana di Natale proprio non vi va giù amici del Cancro. Sarà che Saturno vi porta indietro a rimpiangere vecchi tempi , sarà che Mercurio spinge i vostri colleghi a farvi le scarpe o quantomeno a guardarvi con occhio torvo, sta di fatto che vorreste tanto evadere un po’ dalla solita routine. Beh da stasera alle 20, 20 una bella Luna esce dall’orbita dissonante che tanto vi aveva disturbato in questi ultimi due giorni riportandovi pace amore e serenità .SOGNATE PURE

oi che state mietendo vittime e vi sentite i mattatori dell’arena,in questi ultimi due

pinti da parecchi pianeti che vi sono favorevoli non sapete più dove mettere la

giorni avete avuto l’opportunità di af�lare ben bene i vostri artigli e di gustarvi la preda. Ben fatto, anche perché c’è da dire che le vostre prede sono sempre assolutamente consenzienti, affascinanti come siete. Stasera però grazie alla Luna che si mette in Toro, qualcuno improvvisamente vi scapperà. Non rincorretelo. Ogni tanto BISOGNA SAPER PERDERE

testa cari amici della Vergine. Al lavoro vi vogliono perché siete precisi e af�dabili, le amicizie vi cercano perché siete simpatici… ma vi cercano anche i negozianti, poiché spinti a spendere e spandere, con questo Giove ancora negativo e Urano che non vi fa resistere potreste aver lasciato qualche debito. CORRETE A SALDARE!

23 Settembre - 23 Ottobre

24 Ottobre - 21 Novembre

22 Novembre - 21 Dicembre

I

V

M

nfastiditi? annoiati? stanchi? sentite che la vita non vi sta regalando altro che doveri?..beh lamentarvi vi è concesso cari amici della bilancia anche perché con questo Saturno c’è poco da stare allegri, specialmente poi quando si unisce ad un Mercurio così antipaticuccio che vi rende ancora più timidi, impacciati e non tanto grintosi da far fronte a tutti gli impegni. Beh. Una bella buona e grande notizia c’è. Si chiama Luna e da stasera vi ritorna amica. Insieme al vostro grande amore. SORRIDETE!

oi non fate altro che sfarfalleggiare di qua e di la, anzi più precisamente da un amante all’altro cari amici dello Scorpione. Non è colpa vostra ve l’ho già detto, è che siete già sensuali per natura, in più ci si mette una Venere ancora stabile nel vostro segno e quindi è normale che tutti vi corrano appresso. Volete vedere che stasera improvvisamente qualcuno vi lascerà a bocca asciutta?…PRENDETEVELA CON LA LUNA!

a che bel periodo che vi state godendo amici del Sagittario; sembrate dei bambini che, persi in un Luna park non ne vogliono proprio sapere di ritrovare la strada di casa. Ok. Andate pure avanti così ma poi se vi troverete improvvisamente in qualche guaio non prendetevela con nessuno eh?..anzi con qualcuno magari sì..anzi con due..URANO e GIOVE.- Vi odiano ancora per un pochino. Aspettate ancora un po’ e..FUGGIRANNO A GAMBE LEVATE!!

22 Dicembre - 21 Gennaio

22 Gennaio - 19 Febbraio

20 Febbraio - 20 Marzo

V

oi che in q u e s t o periodo siete così vigili e attenti ai segnali che vi manda il vostro cuore non avete ancora capito che se qualcuno è un po’ antipatico con voi lo fa solo per farvi crescere..e perchévi vuole bene…ascoltatelo e seguite i suoi consigli, anche se si chiama Saturno..Vi porterà lontano..AMORE SPLENDIDO

LA PRIMA CANDELINA

Festeggiano oggi il loro primo splendido compleanno i gemellini Edoardo e Diletta Pontani. La fantastica coppia in questo giorno così speciale sarà circondata dall’amore, dai baci e dall’affetto della mamma Fulvia, del papà Marco, dei nonni, zii, cuginetti e chi più ne ha più ne metta. A Edoardo e Diletta possano giungere i più sentiti, simpatici e sinceri auguri da parte di tutta la redazione del quotidiano L’Opinione Viterbo e Lazio Nord.

M

23

P

Mh.. c h e sensazioni strane che state vivendo ultimamente

rosegue la vostra scalata verso il successo cari amici dei Pesci.. La

cari Acquari…non riuscite nemmeno voi a capire cos’è quel turbinio di sentimenti che agita la vostra vita in questi ultimi tempi. Non fateci caso più d tanto altrimenti rischiate di andare fuori di testa. Vi prometto che passerà presto. NON PENSATE A NULLA E DIVERTITEVI.

tanto agognata sorpresa che Giove e urano vogliono farvi entro il 26 gennaio è quasi pronta…sospettosi come siete sicuramente penserete che incontrerete una specie di stregone che sicuramente vorrà farvi fritti in padella.No!, Niente di tutto questo, fidatevi. ASPETTATE E VVEDRETE!

VITERBO Cinema Azzurro Film: Benvenuti al Sud (18,30-20,30-22,30) Via C. Cattaneo, 44 - Tel. 0761.220019 Cinema Lux Film: A Natale mi Sposo (18,30-20,30-22,30) Viale Trento, 1 - Tel. 0761.340848 Teatro Genio Film: La Donna della mia Vita (18,30-20,30-22,30) Via Teatro Genio, 16 - Tel. 0761.343041 Cinema Trieste Film: The Social Network (20-22) Viale Trieste, 30 - Tel. 0761.307083 Cinema Trento Film: Rapunzel l’Intreccio della Torre (22.00) La Quercia - P.zza Santuario, 51 - Tel. 0761.307759 VITORCHIANO Cine Tuscia Village Via Marmolada Tel: 333/8005007 Film: A Natale mi Sposo (18-20,15-22,30) Film: Harry Potter e i Doni della Morte (18-22) Film: Incontrerai l’uomo dei tuoi Sogni (18,30-20,30-22,30) Film: La Donna della mia Vita (18,30-20,30-22,30) Film: Rapunzel - L’intreccio della Torre in 3D (18-20,15-22,30) Film: L’Ultimo Esorcismo (18,30-20,30-22,30) TARQUINIA Etrusco Via Della Caserma 32 0766/856432 Film: The Killer Inside Me (16-18-20-22) Film: Noi Credevamo (18,00-21,00) Film: Incontrerai l’uomo dei tuoi Sogni (16-18-20-22) Film: Precious (16-18-20-22) MONTEFIASCONE Flavia Multisala Via Della Croce 1 0761/826611 Film: Incontrerai l’uomo dei tuoi Sogni (21,30) Film: Harry Potter e i Doni della Morte (21,30) Gallery Via Cardinal Salotti 0761/824342 Film: A Natale mi Sposo (21,30) Film: La Donna della mia Vita (21,30) BOLSENA Moderno Film: A Natale mi Sposo (21,30) Via Guglielmo Marconi 0761/799186 CANINO La Pineta Film: Harry Potter e i Doni della Morte (21,30) Via Montalto 8 CIVITA CASTELLANA Florida Film: A Natale mi Sposo (21,30) Via Del Forte 26 0761/598165 CURA DI VETRALLA Excelsior Film: A Natale mi Sposo (19,40-22,00) Cura Vetralla - Via Cassia, 277 - Tel. 0761.483340 Colombo Film: A Natale mi Sposo (21,30) Valentano - Via Montegrappa 16 0761/453138 Alberini Film: Harry Potter e i Doni della Morte (21,30) Orte - Via Del Plebiscito 6 0761/403585 Florida Film: Cattivissimo Me (21,30) Soriano Nel Cimino - Piazza Marconi 12 0761/759649 Boni Film:Dalla vita in poi (21,30) Acquapendente P.za Costituente 9 Tel: 0763/730052;730065

PREVISIONE METEOROLOGICHE Giovedì 16 Dicembre 2010

Venerdì 17 Dicembre 2010

ore 00 cielo quasi sereno e vento da nord/ est a 22 km/h. Temperatura di -1,8 °C ore 03 cielo quasi sereno o poco nuvoloso e vento da nord/est a 23 km/h. Temperatura di -1,4 °C ore 06 cielo sereno o quasi e vento da nord a 25 km/h. Temperatura di -2 °C ore 09 cielo sereno e vento da nord a 26 km/h. Temperatura di 0 °C ore 12 cielo sereno e vento da nord a 32 km/h. Temperatura di 2,2 °C ore 15 cielo sereno e vento da nord a 28 km/h. Temperatura di 1,1 °C ore 18 cielo sereno e vento da nord a 20 km/h. Temperatura di -1,2 °C ore 21 cielo sereno e vento da nord a 13 km/h. Temperatura di -2,6 °C

ore 06 cielo coperto con deboli precipitazioni nevose e vento da sud/est a 16 km/h. Temperatura di -0.8°C ore 09 cielo coperto con moderate precipitazioni nevose e vento da sud/est a 19 km/h. Temperatura di 0,9 °C ore 12 cielo coperto con moderate precipitazioni nevose o di pioggia mista a neve e vento da sud/ovest a 16 km/h. Temperatura di 3,3 °C ore 15 cielo coperto con moderate precipitazioni e vento da sud/ovest a 35 km/h. Temperatura di 3,5 °C ore 18 cielo coperto con deboli precipitazioni di pioggia mista a neve e vento da ovest a 31 km/h. Temperatura di 2,5 °C ore 21 cielo coperto con precipitazioni nevose e vento da ovest a 31 km/h. Temperatura di 1,8 °C

FARMACIE

OGGI 16 DICEMBRE COMUNALE LA QUERCIA (DIURNO E NOTTURNO) P.ZZA CAMPO GRAZIANO, 37 LA QUERCIA (VT) DOMANI 17 DICEMBRE CAPPUCCINI (DIURNO E NOTTURNO) VIA VICENZA, 40A (VT)



L'Opinione di Viterbo e Lazio nord - 16 dicembre 2010