Issuu on Google+

����������

p

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

MARTEDI 15 MAGGIO 2012 ���������������������

Anno III N. 107 - Euro 1,00 �����������������������

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

Cronaca

A scuola di educazione ambientale con il corpo forestale dello stato Servizio

Politica

Attualità

Il Premio Strega arriverà anche a Viterbo

Auto blu: è polemica sulle scelte dei ministri italiani

Servizio

Servizio

a pagina 6

a pagina 6

a pagina 4

Regge la tesi della difesa. Le analisi fatte dalla Procura sono del tutto inutilizzabili

Longa Manus accorciata dalla giustizia

I

eri mattina si è l’udienza a carico degli altri otto indagati nell’ambito dell’inchiesta Longa Manus che vedeva coinvolte anche molte aziende accusate, a vario titolo, di traffico e smaltimento illecito di rifiuti pericolosi. La Corte di Cassazione ha annullato la sentenza del giudice dell’udienza preliminare Franca Marinelli che, nell’estate del 2010, aveva prosciolto dall’accusa di corruzione l’ex sindaco di Montefiascone Ferdinando Fumagalli (Pd) e quindi disposto che, il procedimento, torni davanti di nuovo dal Gup che aveva deciso l’archiviazione. I giudici della suprema Corte hanno così accolto il ricorso contro il proscioglimento avanzato dai pubblici ministeri Franco Pacifici e Stefano D’Arma.

MONTEFIASCONE

Attesa per il mini corteo storico di Michele Mari a pagina 7

VETRALLA

Plesso unico niente di certo di Emanuele Faraglia a pagina 9

Servizio a pagina 3

TARQUINIA

ACQUAPENDENTE

Mazzola mette a Oggi inizia la festa della “Madonna di mezzo Maggio” tacere le polemiche

Una festa che ha origine nella notte dei tempi. Nel lontano 1166, quando Acquapendente era sotto la dittatura di Federico Barbarossa, un piccolo gruppo di impavidi e coraggiosi agricoltori ha liberato la piccola cittadina. La leggenda racconta, che mentre due agricoltori, devoti al loro lavoro si recavano ai campi, discutevano sulla loro grave e triste condizione di un paese costretto a vivere sotto dittatura. Quando incontraronoi una pianta di ciliegio secca e avvizzita, ironicamente si dissero che cacciare Barbarossa sarebbe stato come chiedere che quel ramoscello ri�oriusse in pochi giorni. Incredibile ma vero, si racconta, dopo un paio di giorni, ripercorrendo lo stesso percorso, i due hanno visto con gioioso stupore che la pianta era colma di splendide rosse ciliegie. Questo ha dato forza e coraggio ad un gruppo di agricoltori, che, armati solo del loro pungolo, si sono battuti per la libertà contro

Barbarossa. Ed hanno vinto. Il pungolo è un attrezzo che fa parte dell’antica cultura contadina che serviva a pullire le aratro dalla terra che si accumulava sull’attrezzo. Di lì, gli agricoltori hanno cominciato a festeggiare questo straordinario evento, portando in processioni la loro “arma”adornandola di �ori. Sembra sia questa quindi, l’origine etimologica degtli attuali, famosissimi Pugnaloni.Queste le leggende, che si sono tramandate per anni e che hanno dato vita alla memora

SPORT - Le cronache e gli eventi della provincia

C

Serie D La Viterbese stringe per il ritorno di Gay Servizio a pagina 13

Basket Belli CGT e Defensor a picco

Ciclismo Oggi a Viterbo passa la carovana del Giro d’Italia

Servizi a pagina 15

Redazione Via Piave, 8 - 01100 Viterbo - Centralino 0761.1890827 - Fax 0761.1890811 E-Mail: redazione@opinioneviterbo.it

Servizio a pagina 12

di Daniele Girardi a pagina 10

TUSCANIA

Consumo di droghe in netto aumento

Servizio a pagina 10


CA**0!

����������������������������������������

����������������������� ��������������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������������������������� ��������������������������������

�������������������������������������������������������������������������������������

���������������������������������������������������������


Martedì 15 Maggio 2012

Viterbo & AltoLazio

cronaca

3

L’avvocato Marco Russo ottiene un grande successo. Per La Cassazione, intanto, l’ex sindaco Fumagalli va processato

Longa Manus, molte prove sono del tutto inutilizzabili I

eri mattina si è l’udienza a carico degli altri otto indagati nell’ambito dell’inchiesta Longa Manus che vedeva coinvolte anche molte aziende accusate, a vario titolo, di traf�co e smaltimento illecito di ri�uti pericolosi. La Corte di Cassazione ha annullato la sentenza del giudice dell’udienza preliminare Franca Marinelli che, nell’estate del 2010, aveva prosciolto dall’accusa di corruzione l’ex sindaco di Monte�ascone Ferdinando Fumagalli (Pd) e quindi disposto che, il procedimento, torni davanti di nuovo dal Gup che aveva deciso l’archiviazione. I giudici della suprema Corte hanno così accolto il ricorso contro il proscioglimento avanzato dai pubblici ministeri Franco Paci�ci e Stefano D’Arma. Fumagalli venne arrestato nel 2007 insieme ad altre persone nell’ambito dell’inchiesta “Longa manus”, che portò alla smantellamento di un traf�co illecito di ri�uti speciali. A seguito dell’arresto, Fumagalli si dimise dalla carica. Ma nell’estate 2010, il Gup Franca Marinelli lo prosciolse dall’accusa per non aver commesso il fatto. Da qui il ricorso dei Pm. Non appena i giudici della

Suprema Corte avranno depositato le motivazioni, verrà �ssata una nuova udienza davanti al giudice dell’udienza preliminare, che dovrà decidere se rinviarlo a giudizio o disporre una nuova archiviazione. Gli altri otto indagati che erano stati rinviati a giudizio, come chiesto dai pm titolari dell’inchiesta, continueranno nel rito ordinario con riserva, perché, per un errore procedurale, il provvedimento è stato annullato e il procedimento dovrà tornare nuovamente davanti al Gup. L’udienza si è svolta ieri mattina e il giudice si è riservato la decisione. La Procura della Repubblica aveva impugnato anche l’assoluzione dell’allora vice di Fumagalli, Sandro Leonardi, che venne giudicato con il rito abbreviato. Il ricorso non è stato ancora discusso. Inchiesta condotta dai sostituti Franco Paci�ci e Stefano D’Arma con la quale, secondo il lavoro da loro svolto, servì a smantellare un presunto traf�co illecito di ri�uti speciali. Era, per chi non la ricorda, una calda primavera del 2007. Finirono agli arresti in carcere e ai domiciliari molti nomi eccellenti tra cui anche l’ex sindaco di Monte�ascone,

Nando Fumagalli che, tre anni più tardi, fu prosciolto da ogni addebito e Sandro Leonardi, all’epoca suo vice, fu assolto nel rito abbreviato, strada intrapresa dal suo difensore Angelo Di Silvio. I pm avevano impugnato entrambe le decisioni del tribunale viterbese e dopo la decisione presa dalla Corte Suprema, l’ex sindaco dovrà tornare davanti al giudice, così come il suo vice Leonardi. Il processo a carico degli

altri otto imputati, coinvolti a vario titolo nell’inchiesta, va avanti con rito ordinario. Ieri mattina si è svolta una nuova udienza davanti al Gup Francesco Rigato che ha accolto l’eccezione sollevata dall’avvocato Marco Russo sulla “inutilizzabilità” delle analisi effettuate sui ri�uti da parte dell’Arpa. Il legale, in particolare, difende Angelo e Giuseppe Bologna (titolari della Econet), Fabio Boni, Jandolo Massimo

e Fabrizio Turchetti. Gli altri imputati sono: Luciano Carelli (segretario comunale di Monte�ascone) e Valdo Napoli (all’epoca dei fatti assessore all’ambiente) e Antonio Sini, dipendente della Econet. “I campionamenti – ha spiegato – vennero effettuati il 2 agosto 2006 in un impianto di Brindisi da tecnici dell’Arpa senza alcun rappresentate di polizia giudiziaria e in assenza di consulenti di parte”. Una circostanza “inammissibile vi-

sto che i miei assistititi erano già indagati”. Tesi accolta dal Gup Rigato che, però, non ha accolto quella sull’inutilizzabilità delle intercettazioni telefoniche. “Siamo soddisfatti”, ha commentato l’avvocato Russo, perché “i risultati di quegli accertamenti costituiscono lo scheletro dell’impianto accusatorio”. E, se sono inutilizzabili, la consecutio è che “non sussistono più i capi di imputazione contestati ai miei assistiti”.

����� � �������� ��� ������� �����������������������

�������������������������� ����������������������������

��

����

���������������������� ���������������������� ��� ����� ������� ���� ������ ������������������ ������ �������������� �� ���� ����������� ���� �� ������������ ���������������������������������� ���� ������������� ��������������� ���� ��� ������ ������������������������������������������������ �������

� ������������������������������������� ���������������������������� � ������������������� ������������������������� �������� �������������������� �����������������

���������������������� ��������������������� ������������������������ ����������������� ������������������������ �������������� ��������������������

��������������������������������������������������������������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������������������������������������������������������������


politica

4

Viterbo & AltoLazio

Martedì 15 Maggio 2012

LA POLEMICA - Roselli de La Destra fotografa l’imbarazzante distanza tra ministri danesi e ministri italiani

Chi sceglie la bicicletta e chi l’auto blu

di SEVERO SEVERINI

I

l vento dell’antipolitica continua a sof�are forte sul paese. E mentre i tiggì continuano ad annunciare suicidi in serie ed una pericolosa recrudescenza del terrorismo - che nel disagio sociale trova un humus particolarmente fertile - ecco arrivare l’ennesima bordata all’attuale classe politica italiana. Stavolta a parlare è Daniele Roselli de La Destra di Viterbo. “La differenza - scrive Roselli - tra gli “Onorevolissimi” Ministri della Repubblica Italiana (oltre che alte �gure dirigenziali di aziende pubbliche, enti locali etc) e quelli, per esempio, danesi potrebbe palesarsi in questa fotogra�a che, per onore di cronaca, non è il risultato di un fotomontaggio ma, della pura triste realtà. Palazzo Chigi, cita il Dpcm del 13 gennaio 2012, ricorda di aver avviato una politica di riduzione dei costi di gestione

delle autovetture e che già nel 2011 c’è stato un taglio del 13% rispetto all’anno precedente. La politica di riduzione dei costi secondo Formez produrrà un risparmio complessivo di oltre 300 milioni di euro l’anno: 250 milioni l’anno dalle amministrazioni locali; 60 dall’amministrazione centrale”. E pensate che questo possa essere sufficiente? Un granellino di sabbia nel deserto dovrebbe accontentare e placare l’ira l’opinione pubblica, del cittadino che ogni giorno deve fare i conti (nel senso letterario del termine) per tirare avanti? La cosa invece che ci lascia basiti, ogni volta, è che non figurano mai i costi aziendali delle auto blu vale a dire tutti gli oneri del personale e della manutenzione ordinaria e straordinaria per dette auto. Se davvero, in questo clima di austerità, si dovesse/ volesse risparmiare, i nostri “cari” Ministri (e, come già

scritto, anche altri personaggi) potrebbero valutare l’idea di far propria l’iniziativa dei colleghi danesi acquistando delle belle biciclette (per chi non se la sente magari anche elettriche) senza autisti riducendo sensibilmente il peso degli alti costi (e anche il loro) che da sempre addossano a noi cittadini. Chi, tra noi persone qualunque, a causa del caro benzina e della crisi imperversante oggigiorno non lascia in garage la propria vettura riscoprendo il gusto di passeggiare o utilizzare i mezzi pubblici?

“Sconvolgenti le dichiarazioni del presidente Inps Mastrapasqua”

Dopo l’intervista a “La Zanzara” del procuratore antimafia e gli elogi al governo Berlusconi

Lega Federalista orgogliosa delle parole di Grasso su Maroni “

Un premio a Silvio Berlusconi per l’impegno del suo governo nella lotta alla criminalità organizzata”, queste le parole che in queste ultime ore stanno interessando i media nazionali. A pronunciarle il procuratore generale anti-ma�a Piero Grasso. “Quanto dichiarato da Grasso, ai microfoni della nota trasmissione radiofonica di Radio 24 ‘La

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Editore Cooperativa Editoriale Giornalisti Poligrafici amministratore unico Viviana TARTAGLINI

Iscrizione ROC n. 20469 Alessandro Giulietti Virgulti Simona Tenentini Valeria Sebastiani Emanuele Faraglia Viviana Tartaglini Fulvio Medici Andrea Di Palermo Michele Mari Giovanni Corona Mario Migneco Sede operativa 01100 VITERBO VIA PIAVE 8

TEL. 0761.1890827 FAX 0761.1890811 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) 0863.997451 - 06.55261737 Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI) Per la pubblicità

Coop. Editoriale Giornalisti Poligrafici TEL. 0761.1890827 FAX 0761.1890811 GRUPPO EDITORIALE STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22,30

Zanzara’, è molto importante - commenta così Lega Federalista - Sono parole di elogio che tirano in ballo l’allora ministro degli Interni Roberto Maroni. Lo stesso Maroni dal quale la Lega Nord sta ripartendo, per superare la crisi attuale dettata dagli scandali a tutti noti. Le misure di aggressione ai patrimoni ma�osi infatti sono state pensate proprio da Maroni. Leggi che hanno consentito - come detto da Grasso - di sequestrare in tre anni moltissimi beni di ma�osi. Un bottino che ammonta a 40 miliardi di euro. Questo a conferma che i leghisti oltre a essere buoni amministratori locali in molte zone d’Italia sono storicamente anche bravi uomini di Stato”. Quello della tutela della legalità è un tema molto caro a Lega Federalista. “La lotta alla criminalità e alle in�ltrazioni malavitose nella Tuscia è per noi

Potrebbe essere utile far sapere all’opinione pubblica, ad esempio, che non tutti i politici sono uguali: l’On. Storace e La Destra hanno proposto in Consiglio Regionale la riduzione degli emolumenti a tutti i consiglieri eletti in regione proprio per dare il buon esempio in quanto si sa... il pesce puzza dalla testa, ma fortunatamente non tutte le teste sono uguali. Bene... cari signori imbellettati, prendete esempio dalla gente comune o da qualche “mosca bianca” e iniziate a fare come noi! Pedalate!”.

un cardine da cui deve partire l’azione politica sul territorio precisa il coordinatore provinciale del partito Umberto Fusco - La malavita è l’ostacolo più grande alla costruzione di una società veramente democratica e capace di garantire a tutti dignità di vita e la certezza che sia veramente la meritocrazia a dettare la mobilità sociale propria di ogni sistema liberale. Lega Federalista intende sostenere ogni azione di trasparenza nella pubblica amministrazione e ogni azione di contrasto alla generazione di zone grigie, quelle zone appunto dove si annida le possibilità di in�ltrazioni malavitose. Come partito politico, operante sul territorio della Tuscia, non intendiamo commettere l’errore di ritenere il Viterbese immune alle in�ltrazioni della organizzazioni criminali. Diversi segnali, venuti recentemente alla luce, ci spingono a tenere gli

occhi bene aperti. Per questo ci impegneremo sempre e in maniera attenta a vigilare sul territorio, ad ascoltare le eventuali segnalazioni dei cittadini (il nostro indirizzo email è legafederalista@libero.it ) e a combattere eventuali problemi di quest’ordine con tutte le forze e i mezzi a nostra disposizione. Lo faremo anche grazie a quel �lo d’amicizia che unisce Lega Federalista e Lega Nord. Amicizia per noi preziosa perché signi�ca scambio di informazioni e strumenti con una forza politica che sta amministrando bene nel Nord del Paese e ha ben agito anche negli anni passati al governo dell’Italia. In quest’ottica il riconoscimento di Grasso a Maroni è per noi motivo d’orgoglio e di stimolo a continuare un percorso politico e amministrativo che abbiamo tutta l’intenzione di continuare e rafforzare”.

Le dichiarazioni del Presidente dell’Inps Mastrapasqua sono davvero sconvolgenti”. È quanto dichiara il Segretario generale della Uil Pensionati di Viterbo Franco Palumbo. “A poche settimane dalla pubblicazione dei dati della stessa Inps sugli importi delle pensioni - prosegue Palumbo - che hanno certi�cato che quasi il 50% dei pensionati italiani riceve pensioni di importo inferiore ai mille euro, il Presidente Mastrapasqua dichiara che si potrebbe ri�ettere sul fatto che i pensionati ricevono più di quello che riceveranno domani i loro �gli. È davvero un modo singolare di intendere la solidarietà tra le generazioni. Da tempo, come Uil e come Uilpensionati esprimiamo preoccupazione per il futuro previdenziale dei giovani e facciamo proposte costruttive. Il Presidente dell’Inps (pluripresenzialista in vari Consigli di Amministrazione ) ha trovato la soluzione:

abbassare le pensioni in essere, pensioni che sono già oggi inadeguate a far fronte alla crisi e all’aumento del costo della vita, dei prezzi di beni e servizi, delle tariffe, delle accise, della �scalità locale, dell’Imu. E non va neppure dimenticato che, nonostante le dif�coltà, gli anziani continuano a svolgere un ruolo fondamentale di aiuto anche economico ai �gli e ai nipoti, un dato ormai certi�cato dalle più recenti indagini statistiche. Non è certo impoverendo ulteriormente i pensionati attuali - conclude Palumbo - che si potrà assicurare un futuro migliore ai giovani”.

CERVETERI - Intervista al candidato della lista di centrosinistra “Esserci” che domenica e lunedì sfiderà Angelo Galli

Alessio Pascucci dice no al mega centro commerciale, sì al turismo archeologico di BRUNA DI BERARDINO

A

tu per tu con il giovane candidato sindaco Alessio Pascucci che, grazie alle migliaia di consensi ottenuti, potrà competere al ballottaggio con il candidato sindaco del centro destra. Innanzitutto, la cittadinanza vuole sapere se, per ottenere maggior voti, lei farà accordi con i candidati sindaci scon�tti al primo turno. “Assolutamente no. Lo abbiamo già affermato durante la campagna elettorale e lo ribadiamo oggi: non faremo apparentamenti con nessuno. Ci vogliamo presentare ai cittadini così come siamo partiti, con le stesse facce, gli stessi nomi

e la stessa coerenza che ci ha caratterizzato in questa prima fase della campagna elettorale. L’ingovernabilità di questi anni (4 commissariamenti consecutivi) ha dimostrato che se si vuole governare per forza e si allargano le maggioranze, prima o poi, si paga un prezzo altissimo: prima l’immobilismo, poi la s�ducia. Vogliamo portare Cerveteri nel futuro e, per farlo, abbiamo bisogno del sostegno e della �ducia dei cittadini, non soltanto in questo importantissimo appuntamento elettorale, ma anche e soprattutto nei cinque anni di governo. Che credibilità possiamo avere se, come primo atto, allarghiamo la nostra maggioranza per tentare di racimolare più voti?”.

Se sarà lei il nuovo sindaco di Cerveteri, al momento della votazione in consiglio comunale sulla questione del Mega Centro Commerciale in Loc. Zambra (e le relative palazzine che lo circondano), sarà favorevole o contrario? “Abbiamo sempre dichiarato la nostra totale contrarietà al Centro Commerciale in località Beca. La posizione ambigua del sindaco Ciogli in merito a questa questione è stata alla base della rottura che c’è stata con lui nel 2010 e la mia conseguente uscita dalla maggioranza. Sono anni che lottiamo contro questo scempio. Ci tengo a sottolineare che quasi tutti i sottoscrittori delle osservazioni presentate alla Regione

Lazio per contrastare questo ecomostro, fanno parte della mia coalizione. Continueremo la nostra battaglia senza sosta e adotteremo tutti gli atti necessari a contrastare questo Centro Commerciale. Il nostro territorio non ha bisogno di altro cemento. Ci servono invece servizi e, se veramente vogliamo far ripartire l’economia, dobbiamo puntare sul turismo archeologico e balneare e valorizzare quell’inestimabile tesoro che i nostri avi ci hanno lasciato. Che i cittadini facciano però molta attenzione anche alla coalizione che sostiene l’altro candidato, una coalizione che non ha mai preso una posizione di contrarietà al Centro Commerciale”.


attualità

6

Viterbo & AltoLazio

Martedì 15 Maggio 2012

Due giorni prima della proclamazione ufficiale i cinque finalisti saranno ospiti di Caffeina Cultura

Il Premio Strega fa tappa a Viterbo V

iterbo diventa tappa uf�ciale del Premio Strega. Due giorni prima della proclamazione uf�ciale del vincitore, infatti, i cinque �nalisti saranno ospiti di Caffeina Cultura (3 luglio), mentre l’autore premiato tornerà di nuovo nella Città dei Papi il 6 luglio (giorno successivo alla cerimonia), in quella che sarà la sua prima uscita pubblica dopo la serata in programma il 5 luglio al Ninfeo di Roma. L’annuncio è stato dato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta al Comune di Viterbo, alla quale ha partecipato tra gli altri Stefano Petrocchi, coordinatore esecutivo della Fondazione Bellonci, che dal 1986 organizza e gestisce il Premio Strega. Oltre a Petrocchi e ai “patron” del festival viterbese Filippo Rossi e Andrea Baffo, erano presenti lo scrittore Giorgio Nisini (coordinatore delle iniziative in collaborazione tra Caffeina e lo Strega), il sindaco di Viterbo Giulio Marini, Domenico Merlani, presidente di Unindustria Viterbo, e Tito Nocentini, direttore generale della Carivit. “E’ d’obbligo ma non per formalità - ha esordito il sindaco Marini - offrire ospitalità e porgere i nostri ringraziamenti alle realtà che danno prestigio alla città. Caffeina Cultura è una manifestazione che dà entusiasmo e genera grande interesse. Colgo l’occasione per sottolineare la volontà di trasformare Viterbo in un prestigioso circuito della cultura”. “Caffeina è un lavoro intenso che dura da cinque anni e coinvolge tante persone e realtà - hanno detto Rossi e Baffo – Questo evento costituisce un punto di arrivo, una scommessa vinta sulla qualità della kermesse. Un ringraziamento particolare va a Giorgio Nisini, scrittore e coordinatore di queste serate, e che ha

A scuola di educazione ambientale con il Corpo Forestale dello Stato I

reso possibile la collaborazione”. Petrocchi ribadisce uno degli obiettivi fondamentali per cui è nato il Premio Strega, arrivare a tutti i lettori: “Caffeina è un’opportunità per stanarli. Con questa collaborazione possiamo dare il nostro contributo per un rilancio, perché per la prima volta il premio ha l’opportunità di dare visibilità all’intera cinquina dei �nalisti, che verrà valorizzata con un appuntamento dedicato. Ciò che ci ha spinto a questa collaborazione è la consapevolezza di un pubblico ampio e motivato che anima il festival. La Fondazione è molto felice di avvicinarsi e collaborare con altre realtà culturali, per metterci a confronto in un momento in cui ce n’è forte necessità”. Per Nisini “l’occasione rappresenta un salto di qualità per il festival e per la città che negli ultimi anni ha fatto dei passi da gigante. Sono contento di essere stato il punto di convergenza tra la Fondazione e Caffeina e di dare un contributo alla città in cui ho scelto di tornare a vivere”. Per Domenico Merlani, presidente di Unidustria Viterbo “Caffeina dimostra che la cultura a Viterbo non

è morta. Ci sono tante iniziative e proposte da parte della società e delle associazioni. Crediamo in questa manifestazione e ci fa piacere collaborare. Purtroppo oggi le istituzioni e più in generale gli enti locali non hanno risorse, per questo è importante che ci sia collaborazione tra pubblico e privato. Unindustria ragiona in questa ottica: negli ultimi tempi l’esempio più importante e più vicino è forse quello relativo alla collaborazione con il risorto Consorzio delle biblioteche, che ha permesso la realizzazione delle nuove sale di lettura, la realizzazione del ‘Sal8 delle 6’ e tanti altri progetti che stiamo elaborando”. Il Premio Strega, assegnato per la prima volta nel 1947, ha visto tra i vincitori i più grandi autori italiani. Da Ennio Flaiano - che vinse nella prima edizione - a Cesare Pavese (1950), da Alberto Moravia (1952) ad Elsa Morante (1957), solo per citare alcuni che si imposero nel primo decennio. Tra essi anche Vincenzo Cardarelli (1948), di Tarquinia, e Corrado Alvaro (1951), che visse gli ultimi anni della sua vita a Vallerano, dove è sepolto. Nel 1975

a prevalere fu Tommaso Landol�, morto nel 1978 a Ronciglione. Fondato nel 1947 all’interno del salotto letterario di Maria e Goffredo Bellonci, il Premio Strega porta il nome del famoso liquore, sponsor della manifestazione �n dall’inizio. Il riconoscimento viene assegnato a un libro pubblicato in Italia tra il 1° aprile dell’anno precedente ed il 31 marzo dell’anno in corso. La scelta del vincitore viene af�data agli “Amici della Domenica”, gruppo di 400 lettori che ha il compito di indicare e selezionare i libri. La Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, nata nel 1986 con l’obiettivo di mantenere vivo il Premio Strega e di diffondere la letteratura italiana nel nostro Paese e all’estero, è stata creata alla morte di Maria Bellonci da Anna Maria Rimoaldi, amica ed erede della scrittrice. La Fondazione svolge un’intensa attività di promozione della lettura, specialmente nelle scuole e fra i giovani. Per questa sua �nalità sociale è diventata nel 2004 una onlus (organizzazione non lucrativa di utilità sociale).

l Comando Provinciale di Vi t e r b o del Corpo Forestale dello Stato anche per questo anno scolastico 20112012, ha collaborato con varie scuole della Provincia di Viterbo con lo scopo di far conoscere le attività del Corpo Forestale dello Stato ed i vari ecosistemi della Tuscia in particolar modo “il bosco” con attività pluridisciplinari. Un’ottima collaborazione è maturata tra il personale del nucleo divulgazione ambientale del Comando Provinciale con la scuola I.I.S. F. Orioli, collaborando al progetto educativo “Gustosa….mente insieme senza sprechi” nelle attività orto didattico - corretta alimentazione – educazione all’ambiente. In occasione dell’inaugurazione del progetto “Orto Didattico”, tra cui anche alcuni ragazzi diversamente abili, hanno messo a dimora nel cortile della scuola “Orioli” alcune piante donate in occasione della festa dell’albero

dal Corpo Forestale dello Stato in particolare un melograno, due lecci, un frassino. Negli altri incontri inerenti i progetti “Corretta Alimentazione” il personale del Corpo Forestale dello Stato ha svolto vari incontri sulla sicurezza alimentare, in aula con ragazzi delle scuole medie, in sinergia con una nutrizionista. Per quanto riguarda l’educazione ambientale sono state effettuate escursioni avente come titolo “La coltura e la cultura del bosco” in Comune di Vetralla, in località Montefogliano alla scoperta del rapporto uomo-bosco attraverso nozioni di etnobotanica. Il Comando Provinciale del C.F.S è a disposizione per attività didattiche di educazione ambientale con le scuole di ogni ordine e grado, Enti ed associazioni.

L’occasione di tutti i bimbi e i giovanissimi di rivelare il protagonista e l’artista nascosti nei loro animi

Continua l’inarrestabile successo di “Canto e Disincanto”

U

n successo strepitoso quest’anno per “Canto e Disincnto”. Non che le altre nove edizioni siano state un �asco, tutt’altro, ma le dichiarazioni rilasciateci durante l’intervista a Ida Calabrese, una delle ragazze che compongono lo staff dell’organizzazione del concorso, traspare una meritata nota di orgoglio per il grande riscontro da parte della gente che hanno avuto le novità introdotte quest’anno a corredo dell’iniziativa. Il 5 ed il 12 maggio scorso infatti, Canto e Disincanto ha organizzato degli incontri presso il Centro Commerciale Tuscia di Viterbo (l’Ipercoop) con i “piccoli” iscritti al concorso e più in generale, con tutti coloro, piccoli e grandi, che si sono intrattenuti con i laboratori di lettura animata e interattiva riservati ai più piccini, per imparare ad amare ancor più il sapere e la cultura! Le due animatrici Roberta e Chiara infatti, si sono prodigate a mettere in scena dei racconti, facendoli diventare dei veri e propri spettacoli,

ai quali i bambini potevano intervenire con domande, impressioni e, ciliegina sulla torta, diventando loro stessi “attori” della storia narrata. Queste letture interattive animate, naturalmente, hanno riscosso un enorme successo perché gli interlocutori, attraverso la recitazione piuttosto che la mera lettura di brani delle varie opere utilizzate, sono stati chiamati ad interpretare ora questo ora quel personaggio diventando con la recitazione i veri protagonisti della giornata. L’animatrice Roberta Chirio, supportata dalla sua collega ha chiamato di volta in volta gli intrepidi bimbi che si sono cimentati in vere e proprie rappresentazioni teatrali, recitando scene tratte dal libro e, cosa ancor più interessante, hanno dato loro l’opportunità di improvvisare e quindi, volendo di trasformare e modi�care il �nale delle storie. Dei veri e propri “animali da palcoscenico” questi piccoli attori, che sono intervenuti numerosi, si sono divertiti e sono stati un grandissimo

motivo d’orgoglio in più per mamme e i papà presenti che hanno assistito agli spettacoli tra gli applausi, le risa e gli scatti fotogra�ci. “Il lavoro delle animatrici è stato eccellente. – ci tiene a precisare Ida – Le ragazze sono le stesse degli scorsi anni perché ora come in passato si sono distinte per la loro professionalità, la loro energia e la grande capacità di coinvolgere il pubblico. La garanzia che offrono queste giovanissime animatrici è il successo, sono state sempre un contributo signi�cativo per la buona riuscita del risultato, quindi perché cercare altrove quando si ha già il meglio?” “Sabato 5 maggio – ci ricorda – hanno narrato brani tratti da “L’inventore dei Sogni” di Ian Mc. Ewan, mentre il 12, la storia protagonista è stata “C’era due volte il barone Lamberto” di Gianni Rodari. Si replicherà con un altro libro sabato prossimo, il 19 maggio sempre all’Ipercoop e ci si aspetta una grande af�uenza di pubblico di spettatori/attori! Per i più piccolini verranno

narrate storie di più semplice comprensione, come le tradizionali “Biancaneve, “Cappuccetto Rosso”, “Cenerentola” ed altri intramontabili classici del genere, e sempre per loro, per quelli che rientrano nella fascia d’età che comprende l’infanzia, come le volte scorse, verranno allestiti dei banchi da disegno, dove i giovanissimi Van Gogh in erba, potranno esprimere attraverso la pittura quello che hanno appreso, le loro conclusioni e ri�essioni. In questa maniera, ognuno dei presenti potrà partecipare attivamente ad ogni iniziativa, riuscendo ad interagire e quindi sentendosi coinvolti in prima persona e facendo gruppo con i loro coetanei. Una rarità di questi tempi organizzare qualcosa che non prevede una play station o un social network”. Ecco dunque spiegato l’orgoglio e la soddisfazione di Ida e di tutto lo staff di

“Canto e Disincanto” nel raccontarci come procede l’iniziativa. Non aggiunge altro sul prossimo incontro di sabato 19 maggio, preferisce preservare la sorpresa. Ci anticipa però, che “Considerata la grande risposta della gente, circa 1400 iscritti al concorso tra ragazzi che vanno dai tre ai diciotto anni e l’enorme inaspettata af�uenza di visitatori presso lo stand dell’Ipercoop, per la prossima edizione del concorso, l’undicesima, oltre le nuove proposte che vengono inserite ogni volta, verranno ripresentate molte delle novità di quest’anno ed in più, l’invito a prendere parte all’iniziativa, oltre che alle scuole e ad altri esercizi pubblici, verrà estesa anche

ai singoli privati. In questa maniera, chiunque ne abbia voglia, potrà attraverso “Canto e Disincanto” esprimere il vasto universo che ognuno ha dentro di sé”. Che dire di più? Forse che siamo anche noi orgogliosi di aver patrocinato un così interessante ed istruttivo evento che è la dimostrazione pratica che, anche se gli spazi dedicati alla cultura e all’arte si riducono continuamente a Viterbo, c’è sempre un angolino, anche fuori dalle strutture preposte per esprimere e trasmettere emozioni anche senza gli accorgimenti tecnici dei professionisti. Luoghi e progetti per tirar fuori la propria interiorità Viviana Tartaglini


Martedì 15 Maggio 2012

Viterbo & AltoLazio

montefiascone-nord

7

MONTEFIASCONE - Oltre trecento studenti in costume medievale sfileranno per le vie del paese

Attesa per il minicorteo storico di MICHELE MARI

O

ltre 300 studenti s�leranno per le vie del centro storico in perfetto costume medievale del XII secolo. È questo in sintesi ciò che avverrà sabato 9 giugno alle ore 17 quando prenderà il via, dalla scuola Odoardo Golfarelli, l’8° “Mini Corteo storico di Arti

e Mestieri Medievali” organizzato magistralmente dall’Istituto comprensivo “Anna Molinaro”. La lunga e colorata s�lata attraverserà ed animerà le seguenti vie del centro storico: Piazzale Roma con un giro intero, Corso Cavour, piazza Vittorio Emanuele II, via Santa Lucia Filippini, via Trento, via della Rocca, Piazzale Urbano V �no ad arrivare alla Rocca dei

Papi. Nei giardini della Rocca sarà allestita una mostra, un mercatino, varie degustazioni, musiche, danze e giochi medievali. Per tutti i gusti. Anche questa volta i viali saranno invasi da migliaia e migliaia persone festanti. A corredo della ormai tradizionale �lata di sabato, nei giorni di venerdì e di sabato, dalle ore 9 alle ore 12, presso Largo Plebiscito e Piazzale Frigo verrà allestito “Lo Mercato de lo Medioevo” in cui i ragazzi, accompagnati dalle loro insegnanti e da tanti genitori, naturalmente anch’essi in perfetto costume medievale, appronteranno dei tavoli con manufatti e daranno vita ad un mercato vero e proprio. Tornando alla s�lata, che ogni anno raccoglie unanimi consensivi di critica e di pubblico ed è decisamente un unicum anche a livello nazionale, i ragazzi transiteranno per le vie del centro storico divisi in 19 corporazioni, ognuna distinta da diversi costumi e stendardi: ogni corporazione avrà un proprio colore

formando così un incredibile variopinto serpentone. Tutti i partecipanti avranno dei vestiti simili a quelli indossati nel XII secolo. Inoltre tutti i �guranti s�leranno al ritmo dei tamburi, suonati esclusivamente dai ragazzi della Scuola Primaria e della Scuola secondaria di primo grado preparati rispettivamente da Federico Massimi e dal professore Paolo Bordini. Tre gruppi di tamburini che saranno uno spettacolo nello spettacolo data la loro giovanissima età. Inoltre tutti i ragazzi porteranno attrezzi, utensili e strumenti fedelmente riprodotti da quelli usati nei vari mestieri e che hanno comportato, negli anni, un lungo lavoro di ricerca e di preparazione. L’anno di riferimento storico è il 1111. Quest’anno il lungo serpentone di “antichi mestieri” sarà composto da ben 21 classi della scuola primaria; una sezione della scuola dell’infanzia e due classi della scuola secondaria di primo grado. Molti soddisfatti per ogni perfetta riuscita dell’ac-

MONTEFIASCONE - L’amministrazione ne decide l’istituzione

Una nuova farmacia in località Le Mosse L

’amministrazione comunale ha deciso l’istituzione di una nuova farmacia, la quarta,

in località Mosse. La delibera di giunta numero 77 individua per l’appunto la possibilità di

aprire una nuova sede farmaceutica nella frazione delle Mosse sguarnita di una struttura simile. Infatti la giunta ha recepito il decreto legge 24/01/2012, N. 1, convertito con Legge 24/03/201, n. 27, in merito al “Potenziamento del servizio di distribuzione farmaceutica, accesso alla titolarità delle farmacie, modi�ca alla disciplina della somministrazione dei farmaci e altre disposizioni in materia sanitaria”, che prevede che in ogni comune vi sia una farmacia ogni 3.300 abitanti in base ai dati pubblicati dall’Istat al 31/12/2010. Attualmente nel comune di Monte�ascone vi sono tre farmacie attive: due in centro (Braguti tra la via Cassia e Verentana e Bianchi in via cardinal Salotti) ed una nella frazione di Zepponami. La popolazione residente sul

territorio comunale alla data del 31/12/2010, risulta essere di numero 13.707 abitanti, come risulta dal registro anagra�co del comune. Per questo “esiste -si legge nella deliberal’obbligo in base al criterio demogra�co, della istituzione di una quarta sede farmaceutica”. L’amministrazione ha deciso di fare instaurare questa nuova farmacia in località Mosse “in quanto il bacino di utenza a cui si riferisce è sprovvisto di farmacia”. Inoltre con una nota in data 12/04/2012, prot. n. 5957, il Comune ha richiesto il parere alla Ausl e dell’Ordine dei Farmacisti competenti per territorio che hanno risposto entrambi con il parere favorevole. Quindi a breve anche la frazione Mosse avrà una “sua” farmacia. M.M.

Un provvedimento che contribuirà a migliorare notevolmente la sicurezza stradale

A Zepponami installati due semafori F

inalmente sono stati collocati, e sono perfettamente funzionanti, i due nuovi semafori nella frazione di Zepponami. Queste due lanterne semaforiche “intelligenti” serviranno per migliorare di molto la sicurezza stradale in quel tratto di Cassia dov, nei mesi e anni passati, vi sono stati purtroppo diversi incidenti mortali come, ultimamente, quello in cui è rimasto ucciso il giovane Marco Brigliozzi. Dopo quell’incidente gli amministratori avevano, a più riprese, promesso a tutti di migliorare la sicurezza in quel tratto di strada e dopo molte vicissitudini, legate a procedure amministrative con l’Astral, l’amministrazione

ha �nalmente potuto installarli. Nella relativa delibera di giunta si legge: “Nel centro abitato di Zepponami il �usso del traf�co è elevato” e “in particolare, due incroci risultano particolarmente pericolosi, anche nelle ore notturne, precisamente: l’intersezione tra Via Grilli e Via Fetoni, anche per la prossimità di una pericolosa curva, luogo di diversi sinistri con conseguenze fatali per le persone; e l’intersezione tra il tratto di Zepponami che conduce alla stazione e la SR Cassia, per di più per la vicinanza di una curva, in corrispondenza della quale ricade l’accesso ad una scuola elementare statale ed a una Chiesa”. È stato quindi

valutato dagli organi tecnici del Comune, che “regolare la circolazione, in tali intersezioni con impianti semaforici, non può che aumentare sensibilmente la sicurezza delle persone e ridurre i costi economici, sociali e ambientali derivanti dal traf�co veicolare, migliorando così la vita dei cittadini nell’importante e popolato centro abitato di Zepponami”. Per questo si è deliberato, dopo il parere favorevole dell’Astral, proprietario della strada, “che sulla SR Cassia, nel centro abitato di Zepponami, la circolazione veicolare, sia regolata con lanterne semaforiche normali a tre colori, a tempo �sso, comandate automaticamente

dai veicoli”. Da sabato sono in funzione. Speriamo che in questo modo si riesca de�nitivamente ad evitare nuovi incidenti in quel tratto di strada. M.M

cattivante manifestazione il Dirigente Scolastico Professor Vincenzo De Benedetti e l’ideatrice, nonché responsabile, la dott.ssa Maura Orzi che ha coordinato i lavori �n dalla

prima edizione. Il Mini Corteo Storico è un’iniziativa originale che non ha uguali soprattutto per la sua fedeltà storica molto apprezzata.

A Zepponami si tirano le somme della Sagra della Ricotta di PIETRO BRIGLIOZZI

I

l Comitato organizzatore delle due edizioni della Sagra della Ricotta, tenutasi in Zepponami nelle due domeniche di Aprile, presieduto da Giancarlo Brigliozzi, ha tenuto la riunione per fare il punto sulla situazione. E’ stata una seduta lunga in cui, il presidente, prima ha relazionato sull’andamento logistico della sagra ringraziando con forza tutti coloro che hanno collaborato sia i pastori che le persone addette alla cucina ed al servizio, poi ha comunicato i dati economici e l’andamento dei ricavi. Su questo punto il bilancio si è chiuso in pareggio ed rimasto il rammarico perché l’utile che si era previsto è stato è stato vani�cato dal furto subito tra le due manifestazioni nel quale sotto state portate via quattro bombole piene di gas, circa venti Kili di salcicce, circa trenta Kili di formaggio fresco diversi Kili di ricottine ed altri generi per un ammontare economico di circa cinquecento euro. Denari questi che costituivano il guadagno della manifestazione e che sarebbero stati devoluti una parte quale contributo per la festa di S. Felice in frazione Giranesi ed una parte impegnata per il recupero

della vecchia fontanalavatoio che si trova nel centro di Zepponami in una stradina adiacente alla principale. E’ infatti volontà del gruppo di Giancarlo Brigliozzi recuperare fondi per salvare quest’opera, visto che le ultime cinque Amministrazioni comunali hanno sempre promesso senza però aver fatto nulla compromettendo così sempre più il degrado dell’intera struttura. Nonostante tutto il presidente ha tenuto a sottolineare che qualche opera buona è stata fatta con la scelta di aver af�dato la gestione del piccolo bar, al gruppo della frazione Coste. Gestione che a consentito al gruppo un guadagno di circa duecento euro. Questa cifra non è passata per la cassa generale in quanto è stata ritenuta quale contributo per la festa patronale della frazione stessa. Il comitato, prima di chiudere l’assemblea, ha varato altre iniziative che intende intraprendere sotto forma di sagre (gelato, dolci, cioccolato, maraschino, nocino) e si svolgeranno, non più presso l’oratorio parrocchiale, causa la ristrettezza dello spazio, ma presso il grande piazzale dietro il supermercato Todis che si trova nella zona industriale di Pian di Monetto.


comprensorio sud

& Martedì 15 Maggio 2012 Viterbo AltoLazio

9

Consiglio dei Giovani di Vetralla, ecco le tre liste S

ono stati uf�cializzati nei giorni scorsi i nomi dei ragazzi che comporranno le tre liste che si contenderanno i 13 posti a disposizione del Consiglio Comunale dei Giovani di Vetralla. Le elezioni si terranno il 19 maggio dalle 10 alle 19 presso i seggi elettorali istituiti presso la Biblioteca Comunale in via Brugiotti ed il Centro Polivalente Anziani di Cura in piazza S.Maria del Soccorso. Gli elettori, residenti del Comune di Vetralla con un età compresa tra i 15 e i 25 anni senza condanne penali né procedimenti in corso, dovranno presentarsi al seggio muniti di documento di identità e potranno esprimere il voto di lista bar-

rando il simbolo ed un voto di preferenza scrivendo nello spazio preposto il nome del candidato/a. Per quanto riguarda la lista n°1 “Prospettiva Territorio Cultura” i candidati sono: Mattia De Angelis, Federica De Mitri, Benedetta Alfano, Elia Ghaleb, Andrea Piccardi, Franco Capotondi, Agnese Spolverini, Daigoro Deiana, Edoardo Maria Nencini, Angelo Deiana, Marianna Demurtas, Massimiliano Luzi e Andrea Socciarelli. Quindici i candidati della lista “X una giovane Vetralla”: Erika De Simoni, Roberto Perazzi, Martina Perinelli, Angela Paradisi, Sara Mascambroni, Fausto Esdra,

Simone Maiolino, Ferdinando Spinosi, Jessica Manciocchi, Erika Salvati, Andrea Saperdi, Alessia Sini, Pierdomenico Bochicchio, Roberta Sanetti e Angelo Esdra. In�ne ecco i candidati della lista più numerosa (17 ragazzi), “Is time of teens”: Alessandro Baroni, Daniele Dolci, Emanuele Canensi, Giorgio Ciucci, Giulia Valeriani, Enrica Venturini, Alessandro Degiovanni, Federica Muccio, Alessandro Fiocchetti, Danilo Lisi, Marta Frateiacci, Luigi Lana, Francesco Quagliarella, Armando Ciucci, Arianna Paolocci, Giuliano Giuseppe Piozzi e Luca Crescenzo Liccardo. Eman Fara

VETRALLA - Bambini e genitori costretti a disagi, mentre il sindaco fa promesse altisonanti

Scuole, nessuno crede al plesso unico di EMANUELE FARAGLIA

O

rmai in paese il problema è divenuto insopportabile e tra le priorità da risolvere per i cittadini, non solo quelli che hanno bambini e ragazzi che frequentano materna, elementari e medie. Negli ultimi mesi, inoltre, si è aggiunto il grave disagio provocato dalla scuola elementare di Piazza Marconi, tuttora inagibile per lavori in corso che, guarda caso, sono andati ben oltre il tempo inizialmente previsto. Alla protesta dei cittadini si aggiunge il monito del Movimento 5 Stelle Vetralla, non presente in consiglio, ma sempre attento alle esigenze dei cittadini ed attivo con iniziative di vario genere. “Riceviamo e ci uniamo alle preoccupazioni di molti genitori – fanno sapere i rappresentanti del movimento con un comunicato - sullo stato di salute strutturale delle nostre scuole. Nell’estate 2011, alla scuola elementare di Vetralla, si sono resi necessari lavori di manutenzione straordi-

naria non previsti e conseguente adeguamento sismico. Gli alunni sono stati spostati provvisoriamente, parte, in un plesso preso in (caro) af�tto dal comune e riadattato ad edi�cio scolastico, (dove i bambini, senza palestra, non possono neanche alzarsi per la ricreazione) ed altri ricollocati in altre scuole della zona. Il costo dello spostamento in scuolabus è sostenuto dalle famiglie. Il termine lavori era stato previsto per gli inizi di gennaio, dopo le vacanze di Natale, ma, per via di continui imprevisti, la data è slittata di mese in mese �no alle vacanze Pasquali. Quando ormai i lavori sembravano ultimati ed il ritorno nelle nuove aule prossimo, i genitori sono venuti a conoscenza, in maniera informale, di problemi di staticità del tetto che all’inizio dei lavori non erano stati valutati. Sembra ormai chiaro che gli scolari termineranno l’anno scolastico in corso nelle strutture provvisorie e se non verranno effettuati i lavori necessari, neanche il prossi-

CAPRANICA - Pagamenti in ritardo a Villa Paola qualcosa si muove

mo anno gli alunni potranno tornare nella propria scuola. La spesa necessaria per completare i lavori si aggira a diverse centinaia di migliaia di euro che nelle casse del comune sembra non ci siano. Oltre alla scuola, nell’edi�cio, sono situate le cucine per le mense degli asili, anch’esse coinvolte dalla ristrutturazione, per questo motivo la ditta che ha in appalto il servizio di refezione è costretta a far pervenire i pasti da centri

Continua ad esserci polemica sulla situazione dei plessi scolastici cottura fuori del Comune. La situazione degli edi�ci scolastici vetrallesi è seria, la scuola media di Cura di Vetralla, chiusa tre anni fa

CALCATA - Una mostra in cui gli artisti sono chiamati ad interpretare il loro concetto di luce

Art Arvalia presenta “La cultura della Luce”

I P

iccoli passi in avanti per i lavoratori del centro dermatologico d’eccellenza Villa Paola. A diversi mesi dall’ultima assemblea dei lavoratori del personale non medico tenutasi tenutasi nel piazzale per protestare contro i continui ritardi nel pagamento degli stipendi, pare che un nuovo accordo con una banca il cui nome non è stato reso noto consentirà al personale paramedico di ricevere lo stipendio di aprile intorno al 23 maggio. L’informazione è stata raccolta presso una fonte non uf�ciale ma considerata attendibile. La situazione, presso la struttura di Capranica, è

precipitata negli ultimi mesi quando i ritardi nel pagamento degli stipendi hanno fatto temere un imminente istanza di fallimento, nonostante l’Istituto Dermopatico dell’Immacolata rappresenti la struttura ospedaliera specializzata in Dermatologia più grande d’Europa (la sede centrale è a Roma, mentre a Capranica c’è un distaccamento) e le visite giornaliere siano centinaia. Ora, forse, un piccolo spiraglio si apre dopo mesi di incertezza ed insicurezza. Ad oggi, comunque, nessun istanza di fallimento è stata presentata né sono state avviate indagini dalla magistratura. EF

per problemi di staticità, gli alunni ammassati in un altra scuola media (i genitori costretti a sostenere le spese per la navetta bus) che a sua volta ha sacri�cato le aule laboratorio sarà riaperta forse a settembre, ma quasi sicuramente dovrà ospitare le aule dei vari asili della zona che necessitano di interventi strutturali e manutenzione. Il sindaco Aquilani ha promesso in futuro un “plesso unico” che sarà in grado di accogliere tutte le aule di tutte le scuole di Vetralla, ma questo sembra più un sogno del quale i cittadini, ora, non hanno bisogno”. Come dire, oltre al danno, anche la beffa di ascoltare promesse che ai più appaiono come vere e proprie chimere.

l 19 Maggio 2012 ART ARVALIA, Associazione artistico-culturale del XV Municipio di Roma, insieme ad un gruppo di FOTOGRAFI, presenterà, con il patrocinio del Consiglio Regionale Lazio, dell’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo, del Comune

di Calcata e dell’Ente Parco Valle del Treja che ha anche concesso il Palazzo Baronale Anguillara di Calcata, la Mostra dal titolo “LA CULTURA DELLA LUCE 3”- Ri�essi nell’Arte e nella Fotogra�a. Questo Evento, già realizzato in modo diversi�cato all’Hotel Gianicolo di Roma ed alla Biblioteca “Guglielmo Marconi” di Roma, fa parte del Progetto “GRANDI TEMI GRANDI EVENTI” che l’ Associazione porta avanti ormai da tempo e costituisce il terzo momento dell’iter artistico che Art Arvalia ha programmato per l’importante ed attuale argomento della Luce. Gli Artisti sono stati chiamati a rappresentare,

con varie tecniche e sensibilità, la Luce non solo come Energia elettrica in un mondo sostenibile, Energia rinnovabile, progresso tecnologico, ma anche la Luce come vita e conoscenza, espressione di emozione interiore, di illuminazione intellettuale, culturale, spirituale con l’auspicio che essa caratterizzi ogni momento della nostra vita e riesca in qualche modo a permeare anche gli “spazi” a noi vicini, Luce protagonista nelle opere d’Arte, Prosa e Poesia di ogni epoca. I Fotogra�, i quali condividono l’idea che la luce è una componente essenziale e determinante nello sviluppo del soggetto fotogra�co artistico, hanno fermato nelle loro opere un’emozione che li ha colti magari di sorpresa, una particolare percezione che appartiene alla sfera dell’irrazionale, che coinvolge la sensibilità profonda di ognuno di noi: il valore delle loro fotogra�e non è dato infatti dalla rappresentazione tecnicamente fedele alla realtà ma dall’immagine creata dal sentimento, scaturita da un moto dell’inconscio e perciò legata a mondi non rilevabili con la sola mente ma assai ricchi di fascino e di mistero.


litorale - tuscania

10

Viterbo & AltoLazio

Martedì 15 Maggio 2012

TARQUINIA - Il sindaco ha scelto la Festa della Merca alla Roccaccia per il primo discorso pubblico

Mazzola spegne le polemiche del dopo elezioni di DANIELE GIRARDI

La nostra coalizione ha vinto, perché la gente si è resa conto di chi voleva lavorare per Tarquinia.” Ha esordito così l’appena rieletto sindaco Mauro Mazzola, durante la conferenza tenuta presso la Roccaccia, in occasione della “festa della Merca”, indetta per chiarire alcune situazioni che hanno caratterizzato il dopo elezioni. Per quanto concerne gli elogi, il primo cittadino li ha concessi a tutti coloro che anche con pochi voti, hanno contribuito a rinnovare il suo mandato: “Bacciardi ha fatto molto bene, in continuità con il lavoro all’agraria, ed è stato ripagato con la fiducia degli elettori.” i complimenti riservati al vide sindaco. “Un grazie va anche alla lista polo civico sinistra, che pur avendo presi pochi voti, è comunque stata determinante per vincere al primo turno.” Dopo i ringraziamenti alla lista, Mazzola ha voluto ricordare Federico Piccioni, un ragazzo di 25 anni candidato con il Polo Civico, che purtroppo non è riuscito a sconfiggere la malattia che

lo ha afflitto a lungo. Infine, sempre a proposito dei complimenti, il sindaco ha proposto una sua visione del perché due assessori uscenti come Ranucci e Capitani, siano stati divisi da una differenza così netta di voti: “Probabilmente è un fatto di carattere. C’è chi è più intraprendente e chi più solitario.” La conferenza era stata comunque convocata anche per spegnere le polemiche riguardo il conteggio dei voti, e per chiarire alcun situazioni che avevano lasciate perplesse molte persone: “La polizia deve essere presente 24 ore su 24, per tutto il tempo necessario, presso i seggi.” ha spiegato Mazzola. “E poiché la presidente della commissione dei verbali è molto precisa, ha avuto bisogno di tempo per esaminarli tutti e redigere un verbale di riepilogo dopo il quale viene proclamato il sindaco e vengono assegnati i seggi. È per questo.” ha concluso. “Che Celletti ha preso il posto di Gambetti tra i nuovi consiglieri.” La vittoria di Mazzola al primo turno ha anche sancito definitivamente la sconfitta della destra a Tarquinia, secondo il primo cittadino, che invita i suoi oppositori,

MONTALTO - Giovedì primo Consiglio Comunale dell’amministrazione Caci S

spesso “ubriachi di vittorie inesistenti” ad accettare il risultato uscito dalle urne. A giudicare dalle sue parole, Mazzola ha avuto un solo piccolo rammarico: non essere riuscito a stabilire un ragionevole confronto con le liste civiche dell’ex gruppo dei “no coke”, con i quali auspica di riuscire a collaborare con azioni concrete specie riguardo l’ambiente. È di oggi la notizia

di un ordinanza proposta dal sindaco per la chiusura del carbonile, perché non avrebbe rispettato a pieno le prescrizioni sui controlli. Il neo sindaco ha infine annunciato la presentazione entro dieci giorni della nuova giunta, che sarà caratterizzata dalla collaborazione gratuita dell’assessore all’agricoltura uscente, specificando che “Squadra che vince non si cambia.”

ono passati appena una manciata di giorni che a Montalto, per l’amministrazione Caci, è già ora del primo consiglio comunale. Il primo, il più importante ed emozionante per il giovane sindaco, Sergio Caci(nella foto) . Ad aspettarlo infatti, come già annotato all’ordine del giorno, il “Giuramento” che il suo nuovo ruolo gli impone. Una bella soddisfazione per Caci, dopo una dura campagna elettorale e anni di opposizione serrata. La seduta è già stata �ssata per giovedì 17 maggio, alle ore 18,30 presso la sala consiliare del Comune di Montalto. Sarà un consiglio all’insegna di “Sviluppo, trasparenza e legalità” è stato annunciato ed è quanto si aspettano i cittadini che hanno accordato a Caci il voto e tutta la speranza di un reale cambiamento. Oltre al’ giuramento del sindaco, sono stati messi al’ordine del giorno i seguenti punti: E l e z i o n e del P r e s i d e n t e del Consiglio Comunale; Approvazione del Programma; Nomina delle Commissioni Consiliari.

TUSCANIA - Strepitoso successo per la mostra di cartoline inaugurata sabato

TUSCANIA - In allarmante aumento il consumo “Tanti Saluti da Toscanella”: 600 presenze in due giorni di droghe. L’associazione la Chiocciola S si schiera con la prevenzione “

Interventi misurati, intensi, di grande professionalità ma soprattutto rispettosi della altrui fragilità : abbiamo apprezzato la condivisione”: in questo modo è stato commentato da un genitore l’incontro “Rischio droghe, fattori di rischio e protezione a casa e a scuola” tenutosi Giovedì 10 Maggio alle ore 18 presso il Palazzo Maccabei , organizzato dall’Associazione La Chiocciola di Tuscania La partecipazione di numerosi adulti ai quali l’incontro era destinato, ha dimostrato come la preoccupazione da parte dei genitori alla problematica della dipendenze esista realmente e non è per niente sottovalutata, malgrado non se ne senta parlare più. Determinanti ed emotivamente coinvolgenti gli interventi dei relatori:La Dott.ssa Ivonne Banco ha ribadito l’importanza di una prevenzione mirata fin dalla fase preadolescenziale, il Dott. Luca Zoncheddu ha evidenziato il ruolo dei fattori di protezione , attuabili in famiglia e a scuola, nei confronti dei nostri adolescenti sempre più fragili e a rischio. Il Capitano dei Carabinieri Massimo Cuneo, la cui partecipazione è stata vivamente auspicata ed apprez-

zata dagli organizzatori, ha elencato quanto emerso dalle attività di controllo effettuate nel territorio nell’ultimo triennio. I dati hanno rivelato un notevole aumento della quantità di cocaina sequestrata a Tuscania negli ultimi tre anni, da 20 grammi nel 2010 a 140 grammi nell’anno corrente, inevitabilmente corrispondente ad un aumento della richiesta e quindi ad una elevata facilità di reperimento della stessa da parte dei ragazzi. Sono state inoltre chiarite le dinamiche di diffusione ed utilizzo delle sostanze stupefacenti all’interno di vari gruppi predefiniti. Di rilevante importanza l’invito, da parte del Capitano

Massimo Cuneo, il quale ha evidenziato il ruolo non solo repressivo ma anche preventivo e di sostegno alle famiglie svolto dalle Forze dell’Ordine, ad una presa di coscienza del problema, a superare definitivamente i timori e la paura del giudizio altrui e a trovare il coraggio di chiedere aiuto, nel caso si sospetti o si abbia la conferma dell’utilizzo di droghe. L’incontro si è protratto ben oltre l’orario previsto per il termine ,con l’impegno da parte degli organizzatori e dei relatori ad approfondire una tematica tanto delicata quanto estremamente preoccupante e quotidianamente in agguato per tutte le famiglie.

trepitoso successo per “Tanti Saluti da Toscanella” - un secolo in cartolina, la mostra di cartoline curata dall’associazione culturale ViviTuscania che ritraggono la città attraverso un secolo di storia. Storia che si intrevede nel cambiamento dei nomi di vie e piazze e addirittura in quello della stessa città: da Toscanella a Tuscania, nel lontano 1911. Storia che emerge dagli antichi negozi, dall’abbigliamento delle persone, dall’aspetto di Tuscania. La mostra offre ai visitatori tante curiosità; dalle cartoline pubblicitarie di antiche imprese e negozi, ma anche di ristoranti e alberghi ormai scomparsi, al famoso transatlantico, protagonista di alcune tristi pagine della prima guerra mondiale, che della città aveva il nome. Inaugurata sabato 12 maggio, in occasione della Fiera di Toscanella, la mostra rimarrà aperta fino alla prossima domenica, tutti i giorni, mattina e pomeriggio con i seguenti orari: 10,00 - 13,00; 17,00-19,00. “Tanti Saluti da Toscanella” si è imposta quale attrazione principale della fiera, registrando un vero e proprio record di presenze. Nelle sole giornate di sabato pomeriggio e domenica, mattina e pomeriggio, oltre 600 visitatori hanno varcato la soglia della chiesa dei Santi Martiri, sede dell’eposizione. Tra loro moltissimi tuscanesi, che ancora una volta hanno dimostrato l’amore per la tradizione e la storia della città, ma anche numerosi stranieri che hanno gradito sia l’allestimento che le immagini oltre che, ovviamente, la splendida location, concessa dalla Parrocchia del Centro Storico, partener dell’evento . Numerose anche le personalità intervenute: dal consigliere regionale Giuseppe Parroncini, al sindaco Massimo Natali, al consigliere provinciale Roberto Staccini, a consiglieri di maggioranza ed opposizione.


Martedì 15 Maggio 2012

Viterbo & AltoLazio

NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

almanacco

11

Oggi al Cinema SORIANO NEL CIMINO

Cinema Florida Piazza G. Marconi, 12

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Fortunato 21 Marzo - 20 Aprile Ariete

Non si puo’ dire che le energie siano s o d d i s fa c e n t i in questi giorni, segno che dovete staccare la spina, sbollire le situazioni piu’ stressanti e prendervi una pausa ristoratrice che consenta al fisico di ricaricarsi. La serata sara’ ricca di situazioni allettanti e stuzzicanti, e chi ha voglia di correre sulle montagne russe dell’amore non avra’ che l’imbarazzo della scelta.

22 Giugno - 22 Luglio Cancro

Siete allegri e pimpanti, con la Luna in un segno amico. Sotto il profilo professionale potrete prendervi una rivincita sui vostri avversari. Con un’intuizione geniale, riuscirete a mettete a segno un ottimo affare! Con il partner sentimentale potrete contare su una bella armonia, legata alla capacita’ di ridere e divertirvi, di parlare e di discutere su tutto. Bene anche il sesso.

23 Settembre - 23 Ottobre Bilancia

21 Aprile - 20 Maggio Toro

A u m e n t o dell’ottimismo e rialzo dello spirito d’iniziativa. Le vostre idee e intuizioni lieviteranno, cercate di sfruttarle al meglio. Nel concretizzarle, pero’, avrete delle difficolta’. Ma agendo sicuri, andrete dritti verso il successo. Negli ultimi giorni, con il partner, avete parlato di affari e di politica: quando vi deciderete a riscoprire la bellezza del dialogo sentimentale?

23 Luglio - 22 Agosto Leone

Forse, e’ venuto il momento di non restare con le mani in mano, ma di afferrare le redini della vostra vita con decisione e senza piu’ tentennamenti. Per trovare appagamento e maggiore equilibrio, fate scelte precise: l’esitazione non vi fa onore! Tutto bene per quanto riguarda le faccende sentimentali; vi sentirete su di giri, pronti a fare qualche follia, a corteggiare chi piu’ vi piace.

24 Ottobre - 21 Novembre Scorpione

Se avvertite stanchezza, ritagliatevi un po’ di tempo da dedicare al riposo. Novita’ in campo sentimentale? Potrebbe essere. L’astro dell’amore, pero’, vi invita a rimanere con i piedi per terra. Se darete inizio a una nuova storia, non confondete un flirt primaverile con un rapporto importante. Se avete gia’ una relazione, non sfiancate il partner con richieste eccessive.

Al centro del vostro cielo campeggia una superlativa Luna: la giornata che avete di fronte si annuncia di vostro gradimento, animata e ricca di sorprese, ma anche di occasioni professionali stimolanti. La sfera sentimentale assicura momenti davvero felici per coloro che hanno una bella storia d’amore in corso. Ai single non mancheranno incontri curiosi ed eccitanti.

22 Dicembre - 21 Gennaio Capricorno

22 Gennaio - 19 Febbraio Acquario

Vi aspettano bei momenti con gli amici e molte occasioni di divertimento. Il settore professionale e’ molto promettente; lavorerete con entusiasmo e con finalita’ chiarissime da raggiungere. Se avete un’attivita’ autonoma prendete in considerazione la possibilita’ di pubblicizzare in qualche modo le vostre abilita’: piu’ persone ne saranno al corrente, meglio sara’ per voi.

FARMACIE (reperibilità)

I disegni astrali del giorno fanno prevedere per la stragrande maggioranza di voi un martedi’ movimentato, allegro, scorrevole e fortunato. Il lavoro vi riserva successi gratificanti. L’amore vi regala momenti romantici e tanta, tanta passione; gli amici vi mostrano affetto, fiducia e disponibilita’. Insomma, e’ un giorno positivo che vi regala chance eccellenti: coglietele al volo!

21 Maggio - 21 Giugno Gemelli

Nonostante le buone intenzioni e l’impegno, con la Luna ostile in Pesci, non riuscirete a portare a termine cio’ che vi eravate prefissi; stress e tensione non vi aiutano a riaggiustare le situazioni critiche. Trovate i toni e gli argomenti giusti. Qualcuno potrebbe mandarvi in tilt, con atteggiamenti arroganti e strafottenti. Non rispondete con la stessa moneta: mantenete la calma!

23 Agosto - 22 Settembre Vergine

Le circostanze impongono pazienza e umilta’, per cui tenete un profilo basso, mettete a frutto il senso pratico e date prova di credibilita’. In famiglia, rischiate di non vedere le cose nella giusta dimensione: mediate e sdrammatizzate. Non sottovalutate il linguaggio del corpo che, con qualche piccolo disturbo, vi sta segnalando stress e stanchezza. Staccate la spina!

22 Novembre - 21 Dicembre Sagittario

Oggi che la Luna in Pesci vi prende di mira, con le sue stramberie e le sue spigolose quadrature, dovete piu’ che mai restare calmi: non raccogliete le provocazioni che tendono a seminare zizzania in amore e contrasti con amici e colleghi di lavoro. Approfittate della bella stagione per muovervi all’aria aperta, invece di trascorrere tutto il vostro tempo libero chattando in internet.

20 Febbraio - 20 Marzo Pesci

Vi sentirete curiosi. Avrete voglia di scoprire qualche cosa di nuovo sul partner e sul rapporto di coppia, di conseguenza vi darete da fare nel chiedere, nell’interrogare, nell’indagare sospinti da Venere nel quarto campo. Per fortuna il senso della misura non vi abbandonera’, saprete quindi fermarvi giusto prima di diventare fastidiosi. Ottime intuizioni negli affari.

RIPOSO

TARQUINIA

Cinema Etrusco - Multisala Via Della Caserma, 32

VITERBO

Cinema Genio Via Del Teatro Genio, 16 Quasi Amici Orario: 18,30 - 20,30 - 22,30 Cinema Trento Piazza Del Santuario, 51/A Chronicle Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 Cinema Trieste Viale Trieste, 30 CHIUSO

BAGNOREGIO

Cinema Alberto Sordi Via G. Matteotti, 2 C H I U S U RA

E ST IVA

CASTIGLIONE IN TEV.

Cinema Tevere Via Orvietana

American Pie. Ancora Insieme Orario: 21,30

CIVITA CASTELLANA

Cinema Florida Via Del Forte, 26 To Rome With Love Orario: 17,30 - 19,30 - 21,30

MONTEFIASCONE

Cinema Gallery - Multisala Via Cardinal Salotti, s.n.c. RIPOSO Multisala Flavia Via Della Croce, 1 Chronicles Orario: 21,30 Il Primo Uomo Orario: 21,30

ORTE

Cinema Alberini Via Del Plebiscito, 10 Ghost Rider 2 - Spirito di Vendetta Orario: 21,30

Dark Shadow Orario: 17,45 - 19,50 - 22,00 American Pie. Ancora Insieme Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 L’Arte Di Vincere Orario: 18,30 - 21,30 Chronicle Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00

VETRALLA

Cinema Excelsior Via Cassia, 277 - Cura di V. American Pie. Ancora Insieme Orario: 22,00

VITORCHIANO Cine Tuscia Village - Multisala Multisala Località Pallone, Vitorchiano American Pie. Ancora Insieme Feriali: 20,15 - 22,30 Pref. e Mer.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 The Avengers 3D Feriali: 19,45 - 22,30 Pref. e Mer.: 17,00 - 19,45 - 22,30 Fest.: 17,00 - 19,45 - 22,30 Dark Shadow Feriali: 20,15 - 22,30 Pref. e Mer.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Chronicle Feriali: 20,15 - 22,30 Pref. e Mer.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Hunger Games Feriali: 19,45 - 22,30 Pref. e Mer.: 17,00 - 19,45 - 22,30 Fest.: 17,00 - 19,45 - 22,30 To Rome With Love Feriali: 20,15 Pref. e Mer.: 18,00 Fest.: 15,45 - 18,00 Special Forces. Liberate L’Ostaggio Feriali: 22,30 Pref. e Mer.: 20,15 - 22,30 Fest.: 20,15 - 22,30 Inviate le Vostre Programmazioni a: redazione@opinioneviterbo.it Fax 0761.1890811

PREVISIONI METEOROLOGICHE

OGGI 15 MAGGIO

ACQUAPENDENTE Via Marconi, 6 (09,30-12,30 e Notturna)

CIVITA CASTELLANA Via Vincenzo Ferretti, 95 (08,30-13,00 e 16,25-20,00)

MONTEFIASCONE - ZEPPONAMI

Via Cassia, 95 (08,30-13,00 e 16,30-20,00)

SORIANO NEL CIMINO Piazza Vittorio Emanuele, 22 (08,24-13,00 e 16,30-20,00)

CANEPINA P.le Cad. e Disp. 2a Gierra M., 1 (09,00-13,00 e 16,30-20,30)

FABRICA DI ROMA Via Portavecchia, 25 (Diurna e Notturna)

MONTE ROMANO Via Vittorio Emanuele, 45 (09,00-13,00 e 17,00-20,00)

TARQUINIA Corso Vittorio Emanuele, 37 (08,30-13,00 e 17,00-20,24)

CANINO Via Garibaldi, 30 (08,35-13,00 e 16,30-20,00)

FALERIA Via San Giuliano, s.n.c. (09,00-13,00 e 17,00-20,00)

NEPI Via F. Giannelli, 3 (08,30-13,00 e 16,30-20,00)

TUSCANIA Piazza Italia, 12 (08,35-13,00 e 16,30-20,00)

CAPRANICA Via Padre L. M. Monti, 7 (08,30-13,00 e 16,30-20,00)

GRAFFIGNANO Piazza Del Comune, 10 (09,00-13,00 e 16,30-19,30)

ORTE SCALO Via G. Garibaldi, 52 (08,30-13,00 e 16,30-20,00)

VEJANO Via Umberto, 53 (09,30-13,00 e 17,00-20,00)

CAPRAROLA Viale Caduti Sul Lavoro, 39 (09,00-13,00 e 16,30-20,30)

ISCHIA DI CASTRO Via Caporossi, 15 (09,00-13,00 e 16,30-19,30)

PIANSANO Via Roma, 16 (09,00-12,30 e 17,00-20,00)

Via San Michele, s.n.c.

(09,00-13,00 e 16,30-20,30)

CARBOGNANO Via Fontanavecchia, 38 (09,00-13,00 e 17,00-20,00)

LUBRIANO Via G. Marconi, 1 (09,00-13,00 e 16,30-19,30)

RONCIGLIONE Corso Umberto I, 6 (08,30-12,55 e 16,30-20,00)

VITERBO Piazza Campo Graziano, 37 (08,35-13,00 e 16,30-20,00)

CELLENO Piazza Della Repubblica, 3 (09,00-13,00 e 17,00-20,00)

MONTALTO DI CASTRO Via Aurelia, 30 (08,45-13,10 e 16,30-20,00)

SAN LORENZO NUOVO Piazza Europa, 22 (08,30-13,00 e 16,25-20,00)

VITERBO - S. MARTINO AL C. Piazza Buratti, 2/3 (09,00-13,00 e 16,00-20,00)

VETRALLA

Martedì 15 Maggio

Mercoledì 16 Maggio

Le centrali tirreniche rimangono interessate da un campo di pressioni medie collegate all’alta subtropicale con correnti in quota e al suolo che tendono a divenire occidentali, garanti di una giornata ben soleggiata salvo qualche velatura in transito al mattino. Maggiori addensamenti su alta Toscana e in genere dalla sera a ridosso della dorsale.Temperature stabili nei minimi, in aumento nei massimi, più sensibile in montagna. Venti fino a moderati in rotazione tra ONO e OSO con rinforzi al largo delle coste, deboli variabili o da SSE su arcipelago toscano, da NO a O in quota. Mari poco mossi i bacini toscani, ancora mossi o molto mossi al largo quelli laziali. Moto ondoso in aumento al largo dalla sera.

Una nuova saccatura transita sui Balcani lambendo il versante adriatico. Le centrali tirreniche risentono di nuvolaglia in transito in un contesto per lo più asciutto, tuttavia segnalaizamo al mattino piovaschi in transito su dorsale toscana e zone adiacenti, al pomeriggio acquazzoni più probabili su dorsale toscoromagnola ed umbra con qualche fenomeno che poi raggiunge il settore laziale verso le ore tarde. Rasserena per la sera in Toscana, altrove per la notte. Temperature in aumento, specie nei minimi. Venti deboli o moderati da ONO in rotazione serale notturna a NE, rinforzi da NO al largo delle coste, moderati da NO in quota. Mari mossi, molto mossi al largo, anche agitati i bacini laziali.


SPORT

� � �

Martedì 15 Maggio 2012

12

CALCIO

L’orgoglio foglianese nelle parole di Petrelli Il responsabile del settore sportivo della Foglianese ringrazia mister Mariani

A

nche quest’anno possiamo festeggiare, e per il terzo anno consecutivo, una promozione. Abbiamo vinto e con merito assoluto un campionato che mai come quest’anno e’ stato così equilibrato. Abbiamo tenuto il podio dalla prima all’ultima giornata non mollando mai l’obiettivo, ovvero la vittoria. Un plauso e un immenso ringraziamento va a tutti quei splendidi ragazzi che de�nirei uomini veri. atleti veri, che hanno dato tutto loro stessi allenandosi sempre e seguendo quel grandissimo allenatore che li ha portati alla vittoria, un grande allenatore non perche’ oggi ha vinto il campionato (anche perche’ di campionati ne ha vinti e tanti, basta pensare che sono tre anni che cerco di portarlo con me) ma perche’ a differenza di tanti scienziati del calcio che nel loro curriculum hanno solo chiacchere e zero titoli ha dimostrato umilta’ concretezza e sicurezza nelle scelte non facendosi mai in�uenzare dall’esterno, cosa che spesso accade in molte societa ma di certo non nella mia. Spesso quest’ anno ho dovuto far scrivere che la società Foglianese a dispetto delle chiacchere c’era ed era piu’forte di prima e che anzi rilanciava le sue ambizioni ancora in maniera piu’decisa e forte, a tutti quelli che giocavano sulle chiacchere, a tutti quelli che andavano pubblicizzando la sparizione della Foglianese dal panorama calcistico

viterbese, a tutti quelli che hanno giocato su questo dico loro che come al solito per l’ennesima volta sono stati smentiti e come è solito fare nella nostra società. A questa gente riciclata e ririciclata, chiaccherona e venditrice di niente dico che se vogliono vedere come si lavora e come si programma un progetto serio fondato su cose concrete siamo a loro disposizione perchè nessuno sa cosa la Foglianese possiede e sta creando. Quando sono arrivato alla Foglianese il progetto era diventare la prima societa di settore giovanile del viterbese ed oggi lo siamo. Noi ci siamo conquistati tutto sul campo vincendo, progettando e lavorando duramente, dal niente oggi abbiamo tutte categorie regionali e due categorie Elite che a �ne stagione potrebbero diventare tre se tutto va come speriamo vada, allora credo che oggi tutti debbano portare rispetto alla Foglianese Calcio ed essere orgogliosi di indossarne la maglia. Detto questo un grazie per questa vittoria va ai dirigenti che sono stati unici e grandissimi perche hanno seguito la squadra sempre gli sono stati vicini sempre l’hanno assistita sempre personalmente gli devo dire. Grazie di cuore poi a lui, al mister Paolo Mariani che ha preso questo incarico con un entusiasmo grandissimo con umiltà e dedizione lavorando sopratutto sul gruppo oggi talmente tanto unito che e’ diventato impenetrabile e

VOLLEY - Grazie al successo nel recupero la squadra resta in Serie D

Salvezza in extremis per la Volley Viterbo contro NMC Volley Viterbo - NMC Scuola Sport: 3 - 1 (24/26 25/21 25/16 25/21)

Grandi risultati per le giovanili foglianesi fortissimo, un gruppo di amici veri che si frequentano anche dopo gli allenamenti e che prima d’ora non si erano mai conosciuti. E’ stato veramente bravo, in corsa ha dovuto caricarsi del problema prima squadra ereditando una situazione a dir poco complicata, anzi complicatissima, dove una gestione generale scriteriata stava compromettendo tutto ma la Foglianese forte e solida ha retto l’urto ricomponendo i cocci di questa gestione malsana e cercando di portare in porto il campionato di promozione nella

maniera piu’dignitosa possibile. Diventeremo un polo calcistico unico forte e organizzato proiettato come sempre sui giovani e sul loro futuro di calciatori e di uomini. Collaboreremo con un altra società del viterbese altrettanto se non piu’ organizzata della nostra e con essa punteremo ancora più in alto, come vedete quando dicevo che la Foglianese rilanciava le proprie ambizioni ora capite che cosa volessi dire. (Massimo Petrelli, responsabile del Settore Giovanile della Comunale Foglianese)

Proprio nell’ultima giornata del campionato regionale di serie D, recupero della gara non giocata a causa della neve, contro ogni pronostico, arriva la salvezza per il Volley Viterbo, squadra che gioca con i propri ragazzi ed i diritti sportivi del Tuscia Volley. Al �schio di inizio gli ospiti partono forte e si portano subito sul 6 a 1. La troppa tensione e la paura di sbagliare condiziona non poco i giallo blù che però un po’ alla volta riescono a calmarsi e ad esprimere un buon gioco. Gli ospiti vengono raggiunti sul 19 pari e da quel punteggio si lotta punto su punto �no al 26/24 in favore dei romani. Una volta allentata la tensione i ragazzi di capitan Felici iniziano a macinare gioco e così il secondo set inizia nel modo inverso al precedente: ora sono i romani a stare sotto 6 a 2 e i viterbesi riescono a mantenere la differenza �no al �schio �nale del set che vede così i viterbesi pareggiare il

conto. Il terzo parziale inizia con l’NMC che nuovamente si porta in vantaggio per 6 a 2, ma stavolta i ragazzi di mister Frasca non ci stanno e grazie ad passo travolgente raggiungono gli ospiti sul 14 pari, poi spingono sull’acceleratore e con un parziale di 11 punti a 2 chiudono il set. Il punto guadagnato potrebbe bastare per la salvezza in quanto lo scontro diretto tra le formazioni del Tuscania e del Montmartre condannerebbe una delle due per differenza gare vinte, ma sarebbe meglio non fare calcoli: per essere sicuri servono tutti e tre i punti. E’ inutile descrivere la gioia di tutti: questo l’elenco dei componenti il gruppo. Allenatore: Achille Frasca; Libero: Francesco Gori, Andrea Marazzi, Grassi Emanuele; Palleggiatore: Matteo Noto, Marco Noto; Centrale: Maurizio Angelis, Leonardo Coaccioli, Mattioni Luca, , Argiento Lorenzo; Opposto: Adriano Felici, Proietti Alessio; Schiacciatori: Lo Giudice Walter, Quitarrini Maurizio, Giacchetti Stefano, Cuboni Riccardo, Mattioni Giovanni.

Pallacanestro Acquapendente, k.o. indolore contro il team di Gualdo

CICLISMO - Grande occasione per ammirare le stelle del pedale

on la qualificazione alle final-four già ampiamente in tasca, la Pallacanestro Acquapendente conclude con una sconfitta per 74-36 la fase ad orologio del Campionato femminile umbro riservato alla Categoria femminile. Presso il Palazzetto dello sport della AD Salus Bk Gualdo, le cestiste aquesiane vedono ritoccare in negativo statistiche che comunque confermano innegabili passi avanti rispetto alla scorsa stagione. Tra il “preliminar round” e la fase ad orologio le ragazze di coach Paolo Antonaroli hanno disputato 15 gare, ottenendo 6 vittorie (18 punti in totale) e 9 sconfitte. 620 punti messi a segno contro i 733 subiti per una differenza in negativo di – 113. Atto finale dell’evento in programma Mercoledì 16 presso il Palazzetto Palarota

iterbo rientra nel percorso della decima tappa del 95esimo Giro d’Italia, Civitavecchia-Assisi. Martedì 15 maggio (oggi, ndr), alle 14 circa, la città assisterà al passaggio della gara ciclistica. Le strade interessate dal Giro d’Italia saranno la Cassia Sud, via A. Diaz, viale R. Capocci, viale Trieste, viale Fiume, via Cardinal de Gambara (Bagnaia), strada Ortana. Il passaggio dei ciclisti sarà anticipato dalla carovana pubblicitaria che arriverà in città circa un’ora e mezza prima e sosterà nell’area di parcheggio su viale R. Capocci, di fronte alla Camera di Commercio. E’ qui che avrà inizio la festa. La carovana, composta da automezzi personalizzati con i partner dell’evento, rappresenta il momento ludico e aggregativo della manifestazione, contraddistinto da musica, animazione e distribuzione

C

Finisce 74 a 36 per il Gualdo di Piazza d’Armi a Spoleto. A partire dalle ore 16.30 si affronteranno nella prima semifinale Ad Blubasket Spoleto (seconda classificata) e Ad Salus Bk Gualdo (terza classificata). Alle 18.30 al via la sfida impossibile delle aquesiane alla corrazzatatritatutto Polisportiva Madonna Alta Perugia in grado di mettere a segno 15 vittorie su altrettante gare disputate.

Il 95° Giro d’Italia passa oggi a Viterbo V

Il canadese Ryder Hesjedal, maglia rosa gadget per tutti coloro che vorranno prendere parte ai festeggiamenti. Per tutto quel che concerne il traf�co veicolare in occasione dello svolgimento della competizione ciclistica, con apposita ordinanza prefettizia, è stata disposta “la chiusura veicolare temporanea della

Domenico Pozzovivo ha vinto l’ultima tappa

circolazione al momento del passaggio della carovana pubblicitaria che anticipa di circa un’ora la gara ciclistica. Dopo il passaggio della carovana pubblicitaria il traf�co veicolare sarà riaperto e verrà nuovamente disposta la chiusura temporanea della circolazione in tutto il per-

corso della manifestazione, a partire da venti minuti prima del passaggio della Scorta Tecnica della Polizia di Stato con il cartello mobile indicante “inizio gara ciclistica” e venti minuti dopo il passaggio della Scorta Tecnica della Polizia di Stato recante il cartello “�ne gara ciclistica”.


� �

sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Martedì 15 Maggio 2012

13

CALCIO

Sebastian Gay si avvicina aViterbo Nonostante le smentite ufficiali prende corpo l’ipotesi di un suo ritorno in gialloblu

Sebastian Gay è sicuramente un giocatore di qualità ma le richieste del suo procuratore al momento non rientrano nel nostro budget. La crisi ha colpito duro anche le società sportive e non è più possibile garantire certe cifre ad un singolo giocatore.” Così il Ds Maurizio Manfra si esprime sulle voci circolate riguardo un possibile ritorno dell’ex centrocampista gialloblu. Un ritorno gradito ai tifosi e non solo, ma che rimarrà tale fin quanto non si presenti un accordo tra le parti. La vicenda tra l’altro è speculare alla trattiva della scorsa estate, quindi credo sia inutile fare previsioni a breve termine. La Viterbese comunque fa drammi anzi, è già all’opera per portare a Viterbo qualla qualità in mezzo al campo necessaria per ambire alle posizioni di vertice: “Siamo in fase di accordo verbale con due centrocampisti centrali di qualità. Non è ancora possibile dire

il nome ma posso garantire per la loro serietà e qualità.” Quali zone del campo verrano interessate dal mercato in entrata? “Stiamo stringendo per un terzino, due centrali di difesa, due centrocampisti centrali, un tornante di fascia ed una seconda punta da affiancare al nostro bomber Vegnaduzzo. A fine mercato contiamo di arrivare a dieci ‘grandi’ e diversi giovani con voglia di crescere.” Lo stage di Mercoledì guarda in quest’ottica? “Già nel precedente abbiamo preso nota di 3 - 4 giovani interessanti. L’accordo con le società di appartenenza è vicino e con il prossimo contiamo di arricchire il nostro tacquino con altri under. La fascia di età che ci interessa maggiormante è quella dei ‘93 e dei ‘94.” Si dovrà come di consueto attendere l’apertura del mercato estivo per avere conferme nero su bianco delle voci che ne frattempo vedono nel mirino Scardala, ex Flaminia e Di Simone ex Andria.

A

In altro il Ds Maurizio Manfra, Sotto Daniele Antolovic

seguito dei fiumi di incostro spersi in questi giorni riguardo al futuro dell’ex tecnico del Montefiascone Daniele Antolovic abbiamo deciso di intervistare il diretto interessato che, dopo i complimenti ai suoi ex giocatori per la salvezza acquisita, snocciola i progetti per la prossima stagione: “Vorrei ribadire, se mai ce ne fosse ancora il bisogno, che non ho nessun contatto con la Castrense. Stimo la società per il percorso intrapreso, ma ritengo che il presidente Camilli abbia già in casa un ottimo tecnico che in questa stagione ha collezionato successi sia in campionato che, gli auguro, in Coppa. Al momento sto valutando delle offerte ma prima della fine della stagione agonistica non trovo corretto fare dei nomi.” Il suo Montefiascone ha raggiunto la salvezza, ma senza quel cambio di ritmo che qualcuno in società si aspettava, soprattutto in trasferta, evidentemente la causa non era il suo metodo: “Complimenti ai ragazzi ed alla società per la salvezza ma in un mese credo che sia impossibile correggere l’impostazione di una squadra ed il campo l’ha dimostrato. Sono veramente felice per il traguardo ottenuto anche perché l’Eccellenza è una categoria che non ammette flessioni o infortuni prolungati e da matricola fare quaratadue punti non è poco. Questo traguardo penso che sia merito del lavoro svolto ad inizio stagione, dove abbiamo raccolto molto, e delle prestazioni casalinghe nel girone di ritorno. Peccato per qualche occasione sciupata.” Qualche sossolino da togliersi? “Il calcio è uno sport strano. Siamo partiti con l’idea di salvarci in fretta, poi forse i risultati hanno dato alla testa. Le motivazioni dell’ esonero ancora mi lasciano interdetto, penso solo che si poteva chiudere la stagione tutti insieme.” Tirando le somme l’esonero di Antolovic appare prematuro ed alqualto fuoriluogo. Sicuramente la prossima stagione l’ex tecnico falisco sarà rivalutato per quanto fatto.

ECCELLENZA - PROMOZIONE - Caninese in crisi, il Pianoscarano si salva

Il Corneto Tarquinia di Granato fa suo il derby ECCELLENZA - GIRONE A

Scivolone interno per il Real Monterosi. In Promozione corsa al podio

M

issione compiuta in Eccellenza. I risultati della penultima giornata di campionato infatti sanciscono la ‘quasi’ salvezza del Montefiascone ( il Real Monterosi già aveva staccato il pass tre giornate fa ) e mettono il Corneto Tarquinia in pole nello scacchiere dei paly out. Domenica servirà l’ultimo scatto di reni per la formazione di Granato in quel di Pisoniano e in caso di

successo del Ladispoli sul Ceccina si potrà brindare alla salvezza diretta dati i scontri diretti a favore. Il tutto nasce dal successo nel derby casalingo contro il Montefiascone targato Granato F. al 3’ della ripresa, incontro mai messo in discussione dagli ospiti che di fatto continuano la loro maledizione in trasferta. Per i falischi ora servirà un pareggio contro il Tor

ECCELLENZA GIRONE A - 33ª GIORNATA

Sapienza per non compromettere quanto fatto nel corso della stagione e perché no, dare una chance di salvezza in più ai cugini del Tarquinia. Stesso discorso (aiuto tra parenti) che non si è verificato a Monterosi dove la formazione di Lauretti viene asfaltata dalla Fontenuovese con parziale finale di 1-4 che poco lascia alle recriminazioni. A pesare sull’economia del match la differenza di motivazioni con gli ospiti alla disperata ricerca di punti salvezza.

PROMOZIONE: Caninese in caduta libera. Così si puotrebbe titolare il resoconto della trentatreesima giornata. La formazione di Sperduti infatti esce con le ossa rotte dalla traferta di Santa Marinella sotto i colpi di De Santis (doppietta per lui) e Del Monte. E pensare che un mese fa si parlava di titolo a portata di mano, evidentemente l’approdo in Eccellenza non rientra nelle possibilità finanziare della società maremmana. Chi ne approfitta è la Vigor Acquapendente e l’Ischia di Castro, entrambi vincenti col medesimo scarto sulle avversarie, ossia due reti. La prima supera a domicilio il Cerveteri per 3-1 con le reti di Goretti, Danieli e Fini.

PROMOZIONE GIRONE A - 33ª GIORNATA

DIANA NEMI - PISONIANO

2-2

VIGOR ACQUAPENDENTE - CITTA’ DI CERVETERI

3-1

VILLANOVA - RIETI

3-3

CANEPINA - PIANOSCARANO

3-4

CORNETO TARQUINIA - MONTEFIASCONE

1-0

SANTA MARINELLA - CANINESE

3-0

OSTIA MARE - GIADA MACCARESE

4-3

ANGUILLARA - LA STORTA

1-0

TOR SAPIENZA - ALBALONGA

1-2

FUTBOLCLUB - FOGLIANESE

3-0

LA SABINA - GUIDONIA

0-5

ISCHIA DI CASTRO - CASALOTTI

2-0

FIUMICINO - LADISPOLI

2-2

TOLFA - BRACCIANO

1-0

REAL MONTEROSI - FONTENUOVESE

1-4

OLIMPIA - FOCENE

1-3

CECCHINA - REAL POMEZIA

2-2

FREGENE - GRIFONE MONTEVERDE

4-2

PROMOZIONE GIRONE A

OSTIA MARE

71

FREGENE

70

ALBALONGA

63

GRIFONE MONTEVERDE

66

RIETI

62

CANINESE

59

PISONIANO (-1)

62

V. ACQUAPENDENTE

59

REAL MONTEROSI

46

ISCHIA DI CASTRO

59

REAL POMEZIA

46

FUTBOLCLUB

49

GUIDONIA

46

CASALOTTI

48

VILLANOVA

44

PIANOSCARANO (-1)

48

TOR SAPIENZA

42

BRACCIANO

47

MONTEFIASCONE

42

TOLFA

47

CECCHINA

42

FOCENE

46

FONTENUOVESE

42

OLIMPIA

44

CORNETO TARQUINIA

39

ANGUILLARA

43

LADISPOLI

38

CITTA’ DI CERVETERI

42

DIANA NEMI

37

LA STORTA

42

FIUMICINO

36

SANTA MARINELLA

38

GIADA MACCARESE

33

C.D. FOGLIANESE

13

LA SABINA

16

CANEPINA

9

La seconda archivia la pratica Casalotti con le reti di Bellacima e Loiseaux. Ora la corsa sul gradino più basso del podio si fa interessante con le tre formazioni sopracitate ferme a quota cinquantanove punti. Più indietro si rivede il Pianoscarano che supera in trasferta il Canepina con le reti di Peparello, Mandro e Ciorba (doppietta). Sulla carta un incontro agevole, ma il campo ha ri-

servato diversi brividi con la formazione di Baggiani in bilico fino al triplice fischio finale che sancisce con 90’ la permamenza in categoria per i rossoblu. Chiude il Comunale Dil. Foglianese che continua la sua avventura con l’ennesima sconfitta stagionale. Ad usufrire dell’incontro un Futbolclub alla ricerca di punti salvezza vittorioso per 3-0 grazie alle reti di Bergamini, Midulla e Marzetti.


� �

sport

Viterbo & AltoLazio

SPORT

14

Martedì 15 Maggio 2012

CALCIO

Valentano e San Lorenzo, tutto in 90’! La squadra di Cozza cade in casa con la Farnese, i valentanesi vincono 3-0 a tavolino: domenica lo scontro diretto di GABRIELE LUDOVICI

I

l penultimo turno non ha sancito nessun verdetto in chiave promozione, rinviando alcune pratiche all’ultima di campionato. Rinvia la festa il San Lorenzo Nuovo, caduto per mano della Farnese, che ora dovrà giocarsi tutto in novanta minuti, visto che il Valentano si è portato a -1. Ma riepiloghiamo tutti i risultati partendo dalla Prima Categoria, precisamente dal Girone A, dove la Castrense non ha avuto pietà della Virtus Cimini, scesa in campo fortemente rimaneggiata e con in tasca il biglietto per la Seconda Categoria: il risultato �nale è di 11-0, con Pacenza autore di sei gol che lo porteranno con tutta probabilità a

ritardo: �schio �nale e mani nei capelli per i montaltesi. Il Latera batte 2-0 il Vignanello grazie a Precetti (autorete) e Sera�nelli: tre punti che permettono agli uomini di mister Aquilio di consolidare la piazza d’onore. Bottino pieno anche per la Cimina Ronciglione, che su campo del Capranica vince 3-1. Vantaggio ospite con Annesi e raddoppio causato da un’autorete di G. Buratti; è un altro Buratti, G.P., ad accorciare le distanze poco dopo, prima del de�nitivo 1-3 siglato da Teperini. La Virtus Bolsena invece cade sul campo del Blera: passa in vantaggio con Burla e poi soccombe alle reti di Grimaldi, Palazzini e Ghigi: �nisce 3-2 con il secondo gol bolsenese realizzato da Don-

PRIMA CATEGORIA GIRONE A - 29ª GIORNATA - 13.05.2012

PRIMA CAT. GIRONE A

Il valentanese Daniel Boninsegna, 10 gol PRIMA CATEGORIA GIRONE D - 29ª GIORNATA - 13.05.2012

PRIMA CAT. GIRONE D

CASTRENSE

79

FIANO ROMANO

63

NUOVA SORIANESE

62

REAL PORTUENSE

61

LATERA

48

CAPENA

60

CIMINA RONCIGLIONE

45

FORTITUDO ROMA

52

POLISPORTIVA FALISCA

45

TREVIGNANO

49

VIRTUS BOLSENA

44

ROMULEA

47

BLERA

41

CANALE MONTERANO

42

CAPRANICA

40

CASAL BARRIERA

41

DORIA SAN MARTINO

38

PRO ROMA

40

MONTALTO

35

SACROFANO

35

VALLERANESE

33

CASTELNUOVESE

35

TUSCANIA

33

RIGNANOSORATTE

34

MONTE ROMANO

33

OTTAVIA

32

BLERA - VIRTUS BOLSENA

3-2

CANALE MONTERANO - CASAL BARRIERA

3-0

VASANELLO

23

CAMPAGNANO

32

CAPRANICA - CIMINA RONCIGLIONE

1-3

FIANO ROMANO - CAPENA

0-0

VIGNANELLO

22

FORTITUDO NEPI

14

CASTRENSE - VIRTUS CIMINI

11-0

FORTITUDO NEPI - PRO ROMA

2-2

VIRTUS CIMINI

20

CESANO

10

LATERA - VIGNANELLO

2-0

REAL PORTUENSE - OTTAVIA

2-0

MONTALTO - NUOVA SORIANESE

1-2

RIGNANOSORATTE - CESANO

1-3

POLISPORTIVA FALISCA - DORIA S. MARTINO

4-0

ROMULEA - CAMPAGNANO

7-4

TUSCANIA - VASANELLO

3-3

SACROFANO - FORTITUDO NEPI

4-1

VALLERANESE - MONTE ROMANO

3-0

TREVIGNANO - CASTELNUOVESE

2-2

Andrea Pacenza, “appena” sei reti alla Virtus Cimini vincere la classi�ca dei marcatori. Le altre reti sono state di Cascianelli, Randazzo, Nobile, Bisozzi e Camilli per una partita che ha ricordato le quali�cazioni dei mondiali delle nazionali oceaniche. Vince anche la Nuova Sorianese, ma con un gol a tempo scaduto a decidere la s�da: a Montalto di Castro �nisce 1-2, con gli ospiti in vantaggio con Pecci nella ripresa prima del pari di Campari. Al 92’ però ancora Pecci va in rete con un pallonetto da metà campo che sorprende Barattieri in colpevole

nini al 90’. Il risultato più sorprendente è il 4-0 della Polisportiva Falisca sul Doria San Martino, risultato che permette ai falisci di sperare ancora nel terzo posto in classi�ca. Le reti che affondano la nave sanmartinese sono di Petri, Lanciotti (2) e Gagliostro. Nell’ultimo match ci sarà uno scontro diretto con i falisci che giocheranno a Ronciglione. La Valleranese ha scon�tto i fantasmi del Monte Romano per 3-0, visto che gli ospiti non si sono presentati. La partita era inin�uen-

SECONDA CATEGORIA GIRONE A - 29ª GIORNATA - 13.05.2012

te ai �ni della lotta salvezza: verrà ricordato invece riconoscimento della Figc al presidente valleranese Gianni Piccioni per la sua carriera ventennale nel mondo del calcio. Tuscania e Vasanello rompono gli schemi e pareggiano 3-3: in rete per i padroni di casa Bartolacci (2) e Ligi, e si va all’intervallo sul 3-0. Nella ripresa il Vasanello si ricorda di scendere in campo e concretizza una rimonta da raccontare agli amici del baretto grazie ai gol di Mariani (2) ed Uccelletti. Passiamo ora al Girone D, dove la giù retrocessa Fortitudo Nepi viene scon�tta 4-1 in casa del Sacrofano. In rete per i padroni di casa De Cristofari ed Enasiescu (tripletta), mentre ad alleggerire il passivo ci ha pensato Giovanale su rigore. Tuttavia i nepesini saranno loro malgrado il crocevia decisivo per le sorti del campionato, visto che nell’ultimo turno affronteranno la capolista Fiano Romano che non ha ancora raggiunto matematicamente la promozione. Nel Girone A di Seconda Categoria, come già detto, il San Lorenzo Nuovo patisce l’ansia da prestazione e �nisce per fare cilecca, perdendo in casa 1-2 contro la Farnese. Ospiti in vantaggio con Baschetti al 6’ st, con Tupu che raddrizza la situazione al 30’ st.

Al 35’ st però Cento trova il gol del clamoroso successo ospite, che piega il team di mister Cozza. Il Valentano invece conquista la vittoria senza neanche dover allacciare gli scarpini: �nisce 3-0 a tavolino visto che i giocatori della Virtus Marta hanno preferito recarsi ai preparativi per la festa della Madonna Santissima del Monte, anche nota come Festa delle Passate, antichissimo evento annuale che li ha distolti dall’impegno sportivo. Non c’è che dire: i valentanesi si sono salvati... in calcio d’angelo! Nell’ultima di campionato, ci sarà la �nale delle �nali: Valentano-San Lorenzo Nuovo. Ogni commento sarebbe retorico, ma di certo un successo dei padroni di casa non sarebbe impossibile e comporterebbe un’enorme beffa per i sanlorenzani e la concretizzazione di una rimonta che sembrava utopia �no ad un mese fa. Grande successo per la 2001 Tuscia, che va a vincere 3-2 sul campo della Nuova Bagnaia. Ospiti in vantaggio con G. Latini, D’Orazi e G. Giulianelli e partita che sembra chiusa: nel �nale le reti di Maculani e S. Varletta illudono i viterbesi, ma �nisce 2-3. Tiene il passo la Civitella D’Agliano, che batte 2-1 la Virtus Pilastro grazie

ad una doppietta di Burla intervallata dal sigillo di Casagrande. La Querciaiola continua a sperare nella salvezza vincendo 3-0 sul campo di un Vetralla 1928 ormai con la testa alla prossima stagione: le reti sono di Ranaldi, Nobile e G. Giulianelli. In virtù di questo risultato risulta importantissima la vittoria casalinga dell’Etrusca sul Graf�gnano: �nisce 2-0 e la squadra

giornata, essendo anch’essi solo a +2 dal suddetto baratro della retrocessione. Concludiamo con il Girone B: il già promosso Ronciglione United batte 3-1 il Calcio Sutri grazie alle reti di Uras, Menichini ed Oliva. I sutrini erano passati illusoriamente in vantaggio con Rossini. Bene anche la Vejanese che supera 3-1 il Forano in trasferta, mentre il Fabrica Calcio non

SECONDA CAT. - GIRONE A

SECONDA CAT. - GIRONE B

SAN LORENZO NUOVO

69

RONCIGLIONE UNITED

68

VALENTANO

68

REAL COLLEVECCHIO

57

2001 TUSCIA

57

STIMIGLIANO

57

CIVITELLA D’AGLIANO

55

SABAZIA

48

FARNESE

51

VEJANESE*

48

VIRTUS PILASTRO

47

P.C. ANGUILLARA

44

NUOVA BAGNAIA

46

FABRICA CALCIO*

42

VETRALLA 1928

44

FORANO

38

REAL GRADOLESE

36

MAGLIANESE

36

GRAFFIGNANO

33

CALCIO SUTRI*

33

VIRTUS MARTA

29

BASSANO ROMANO

33

NUOVA PESCIA ROMANA

27

SORATTE

32

ETRUSCA

27

CASPERIA*

31

QUERCIAIOLA

25

ATLETICO MORLUPO

30

CELLENO

22

VIC FORMELLO

25

BARCO MURIALDINA

10

REAL CAPRAROLA

21

* una partita in meno

SECONDA CATEGORIA GIRONE B - 29ª GIORNATA - 13.05.2012

BARCO MURIALDINA - CELLENO

1-5

ATLETICO MORLUPO - CASPERIA

5-2

CIVITELLA D’AGLIANO - VIRTUS PILASTRO

2-1

FORANO - VEJANESE

1-3

ETRUSCA - GRAFFIGNANO

2-0

MAGLIANESE - PRO CALCIO ANGUILLARA

1-3

NUOVA BAGNAIA - 2001 TUSCIA

2-3

REAL CAPRAROLA - REAL COLLEVECCHIO

1-0

REAL GRADOLESE - NUOVA PESCIA ROMANA

0-0

RONCIGLIONE UNITED - CALCIO SUTRI

3-1

SAN LORENZO NUOVO - FARNESE

1-2

SABAZIA - VIC FORMELLO

3-0

VETRALLA 1928 - QUERCIAIOLA

0-3

SORATTE - BASSANO ROMANO

1-0

VIRTUS MARTA - VALENTANO

0-3

STIMIGLIANO - FABRICA CALCIO

1-0

di Capodimonte resta a +2 dal baratro oscuro. Retrocede invece il Celleno, che vince 5-1 sul campo del Barco Murialdina ma non basta viste le contemporanee vittorie delle altre. De Santis, Mastrogregori, Sterpino, Rastrello e Viviani vanno in gol per i cellenesi, e la rete della bandiera murialdina è di Milani. In�ne, Real Gradolese-Nuova Pescia Romana �nisce 0-0: un punto che ancora mantiene i pesciaroli sulla graticola per un’altra

riesce ad espugnare Stimigliano, perdendo 1-0 a causa della rete di Cerquetani. Scon�tta pesante per il Bassano Romano, scon�tto 1-0 dal Soratte:l’ultimo turno sarà decisivo e servirà almeno un pari contro la capolista per stare tranquilli. In�ne, il retrocesso Real Caprarola batte 1-0 la seconda della classe, il Real Collevecchio: la rete dell’orgoglio caprolatto porta la �rma di Paolelli, match-winner con un rigore al 30’ st.


� �

sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Martedì 15 Maggio 2012

15

SPORT VARI

Clamoroso tonfo della Belli Cgt. Addio promozione Basket donne, si fa dura anche per la Defensor sconfitta in gara 1 dalla Consum It Siena

A

pprofondimenti a 360 gradi sulle vicende del nostro sport.

BASKET MASCHILE C2: LA BELLI VIENE ESTROMESSA DAI PLAY OFF Vigna Pia espugna nuovamente il PalaMalè secondo un copione identico a quello delle precedenti uscite e, grazie a questo successo, vola in finale playoff mentre la Belli CGT abbandona il sogno di centrare la promozione in Divisione Nazionale C. BELLI CGT VITERBO 64 VIGNA PIA 66 Belli CGT: Peroni 5, Bitetto, Ottaviani, Mariani 27, Dragojevic, Mulè 7, De Martino 2, Caiazza 10, Tola, La Torre 13. All. Cipriani Vigna Pia: Forni, Liberati 17, Verde 6, Marini 2, Di Bernardini 7, Ralli 3, Costantini 15, Conforti, Berretta 7, Montesi 9. All. Carradore Arbitri: Barbieri e Cassiano di Roma Note: Tiri liberi Belli CGT 13/16,

in campo solo un minuto. Il riacutizzarsi del dolore all’anca lo costringe ad uscire subito e così il tecnico di casa si affida ad una coppia inedita sotto canestro con Mariani e De Martino. Caiazza trova il fondo della retina dalla lunghissima distanza (23-15) ma la zona paga qualcosa di fronte alla serie di canestri pesanti degli ospiti con Ralli, Liberati e Montesi. La Belli raggiunge inoltre il bonus con sei minuti da giocare e Vigna Pia ne approfitta per piazzare il primo sorpasso della gara con Liberati (27-28). Due canestri di Mulè danno ossigeno ai neroarancio ma Costantini torna a segnare e porta i suoi sul +2 (31-33); ci vuole allora una magia di Caiazza che realizza la tripla e subisce anche fallo. Con questo gioco da quattro punti il quintetto neroarancio ritrova il vantaggio e lo mantiene fino alla sirena di metà gara, anticipata da un canestro di Mariani che arriva a 14 punti individuali e conclude il secondo periodo sul 37-34. La battaglia diventa ancora più vivace nel terzo periodo, Mariani lo apre con una tripla ma Vigna Pia, come ha dimostrato nelle due

Calcio di Terza, Oriolo vicino al trionfo: bagarre nel girone B è a -1 (53-52) con sette minuti ancora da giocare. Poco dopo arriva anche il sorpasso firmato da Berretta e Cipriani deve chiamare time out per interrompere il momento di difficoltà della sua squadra. Una mano ai viterbesi la dà proprio Berretta che fa 0/2 dalla lunetta, con la Belli CGT in bonus già dopo tre minuti e mezzo. I problemi maggiori per la squadra di casa sono però in attacco, perché la palla non circola bene e le conclusioni sono così forzate da faticare spesso ad arrivare al ferro. Gli arbitri romani diventano protagonisti assoluti del match, comminando anche un tecnico a Mulè e regalando una valanga di tiri liberi ai romani che, dopo una serie infinita di errori, hanno la possibilità di aggiustare la mira e si ritrovano sul +4 quando Montesi fa 1/2 dalla

Ultime “battaglie” in Terza Categoria Vigna Pia 21/40. Parziali 10’ (1813), 20’ (37-34), 30’ (50-41) Vigna Pia espugna nuovamente il PalaMalè secondo un copione identico a quello delle precedenti uscite e, grazie a questo successo, vola in finale playoff mentre la Belli CGT abbandona il sogno di centrare la promozione in Divisione Nazionale C. Coach Cipriani lancia in quintetto La Torre al posto dell’acciaccato Dragojevic e il pallone arriva spesso al pivot che, nelle battute iniziali, sfrutta centimetri ed esperienza per segnare e fare la voce grossa a rimbalzo. Un suo canestro dopo rimbalzo offensivo vale l’8-4 per i padroni di casa ma Costantini è preciso e riporta in parità la squadra ospite a quota 11. Sale allora in cattedra Mariani che prima segna con grande potenza, poi aggiunge al canestro anche un tiro libero supplementare e spinge Viterbo sul +7 (18-11) toccando la doppia cifra personale. Si va al primo riposo con la formazione neroarancio avanti di cinque punti e il vantaggio torna a quota sette punti con il 2/2 dalla lunetta del solito Mariani. La Torre ha bisogno di qualche minuto di riposo e Cipriani schiera Dragojevic che però rimane

precedenti gare della serie, non ha alcuna intenzione di mollare e cavalca la precisione di Costantini per rimanere a contatto. La Torre e Mulè, grazie a due canestri con libero supplementare, lanciano la Belli CGT fino al +10 (48-38), aiutati anche dall’imprecisione nelle conclusioni dalla lunetta degli ospiti che usufruiscono di moltissimi tiri liberi ma si limitano ad un pessimo 1/6 con Berretta e Liberati. Viterbo sbaglia troppo in attacco, sciupando banalmente qualche pallone che avrebbe meritato miglior fortuna, e Vigna Pia è nuovamente a -7 prima che Mariani, specialista dei canestri a fil di sirena, infili il suo punto numero 9 e mandi le squadre all’ultimo riposo sul 50-41. Un vantaggio non certo rassicurante, pensando anche alle rimonte messe in atto da Vigna Pia nelle due precedenti gare della serie: non a caso, infatti, Marini segna e Berretta lo imita poco dopo, così gli ospiti rientrano subito a -5 (50-45). Senza La Torre, in panchina a rifiatare, Viterbo soffre sotto canestro ed è solo grazie ad una tripla di Mariani se i neroarancio restano avanti. Vigna Pia va a rimbalzo d’attacco con energia, recupera palloni importanti e, con il 2/2 di Liberati dalla lunetta,

lunetta. Il suo libero completa un break di 15-3 per gli ospiti e per la Belli CGT, in evidente disagio fisico e con una situazione falli terribile, il recupero è impossibile.

BASKET DONNE A2 DEFENSOR KO CONTRO IL SIENA Il primo atto della serie playout tra Consum.it Siena e Defensor Viterbo va alla formazione toscana che, sul proprio parquet, batte 45-39 le gialloblù di Carlo Scaramuccia e si porta ad una sola vittoria dalla permanenza nel campionato di serie A2 femminile. CONSUM IT 45 DEFENSOR VT 39 Siena: Biscarini 2, Torre 4, Grillo 6, Petrassi 8, Piroli 7, Bozzi 5, Delibasic 13, Renzoni ne, Nardi ne, Vezzosi. All. Binella Defensor: Seralessandri ne, Boi 9, Yordanova 8, Romagnoli 6, Scoscia 2, Richter 7, Narcisi, Serafini 1, Scimitani 4, Spirito 2. All. Scaramuccia Arbitri: Giulio Pepponi di Spello (PG) e Carlo Posti di Marsciano (PG) Note: Tiri liberi Consum.it 12/

Grossa delusione per la Belli Cgt 21, Defensor 4/11. Parziali 10’ (155), 20’ (21-21), 30’ (35-31) CALCIO: TERZA CATEGORIA IL PUNTO Girone A. All’Oriolo (60) basta un pari, ottenuto sul difficile campo della Virtus Corchiano, per portarsi in testa alla classifica, in virtù del turno di riposo della Polisportiva Cicram (59). A due sole giornate dal termine dal termine del campionato, la sfida tra le due pretendenti al titolo finale rimane totalmente aperta. Entrambe le formazioni hanno finora condotto una stagione da incorniciare: una media di oltre due punti a partita, 88 gol segnati dalla formazione della bassa Tuscia (25 reti realizzate dal solo Farnetti, capocannoniere del girone), 53 da quella cimina (che può vantare il vice-bomber, Olaru, che ha messo a segno ben 18 gol). Indipendentemente da chi otterrà la vittoria finale, sia l’Oriolo che la Pol. Cicram potranno ricordare negli anni a venire questo splendido campionato. Continua anche l’interessante scontro per aggiudicarsi il terzo posto. Nel gruppo delle cinque squadre che si contendono il gradino più basso del podio, vincono il Tarkna Tarquinia (49), che espugna il campo di Castel S.Elia, il Doc Gallese (49), corsaro a Tarquinia (contro l’Atletico) e il Barbarano Romano (49), che si aggiudica il big match della giornata superando per due reti ad una il S.Maria Assunta (46),

diretta concorrente. Come detto sopra, solo un pari per la Virtus Corchiano (48). Si avvicina al quintetto l’Accordia (44), uscito vittorioso dal match con il Civita Castellana Calcio Giovanile. Rimane in scia della compagine oriolese, anche se nettamente distanziato, il Civita Castellana (37), reduce dall’importante successo esterno sul Monte Romano, che resta a 28 punti. A cinque lunghezze di distanza dalla formazione maremmana troviamo il Castel S.Elia (23), anch’esso sconfitto. Scendendo di altri cinque punti c’è la Vicus Ronciglione (18), che non riesce a sfruttare pienamente il turno casalingo, facendosi bloccare sullo 0-0 dall’Oratorio Grandori. Subito dietro alla compagine cimina troviamo il Civita Castellana Calcio Giovanile (16). Chiudono la classifica l’Atletico Tarquinia (8) e l’Oratorio Grandori (4). Prossimo turno. Accordia-Vicus Ronciglione; Civita CastellanaBarbarano Romano; Doc GalleseMonte Romano; Oriolo-Atletico Tarquinia; Pol. Cicram-Virtus Corchiano; S.Maria Assunta-Castel S.Elia; Tarkna 2007-Civita Castellana C.G. Riposa: Oratorio Grandori Girone B. Ancora tutto da decidere per quanto riguarda la prima posizione. Le squadre a contendersi la vittoria finale ottengono tutte quante i tre punti e continuano la loro corsa. Il Bomarzo (57) supera agevolmente e nettamente il Grotte Santo Stefano. La Virtus Acquapendente (54) non è da meno e batte, seppur di misura, la Lubrianese. Lo

Sporting Bagnoregio vince all’inglese sul Real Vitorchiano. L’Onano Sport (54) segna sei reti all’Oratorio Madonna del Fiore e rimane in scia delle altre formazioni. Le quattro formazioni di testa hanno creato un vuoto di oltre dieci punti dietro di loro. Il Bolsena, che occupa la quinta posizione, ha infatti “solo” 38 punti, gli stessi della giornata scorsa, a causa della sconfitta rimediata a Sipicciano. Ne approfitta l’Arlenese (37),che si porta ad una sola lunghezza di distanza dalla formazione lacustre grazie ad un poker di reti che le permettono di superare il Canino (35) sia nel match giocato domenica che in classifica generale. Il Canino è raggiunto dal Sipicciano che, come precedentemente detto, ha ottenuto tre punti ai danni del Bolsena. Scendendo in nona posizione troviamo l’Oratorio Madonna del Fiore, fermo a 34 punti. Cinque lunghezze più indietro c’è il Giglio Zepponami (29), che supera per cinque reti a due il Real Pool Viterbo, seguito dal Real Montefiascone (28), a riposo per questa giornata. In quart’ultima posizione c’è la Lubrianese (25), quindi il Real Vitorchiano (20) ed il Grotte Santo Stefano (19). Chiude la classifica il Real Pool Viterbo con 15 punti. Prossimo turno. Bolsena-Grotte S.S.; Bomarzo-Onano; CaninoVirtus Acquapendente; Lubrianese-Sipicciano; Oratorio M.d.F.-G. Zepponami; R. Montefiascone-Sp. Bagnoregio; Real Vitorchiano-Arlenese. Riposa: Real Pool Viterbo

Salvezza più lontana per la Defensor

Matteo Faregna



L'Opinione di Viterbo - 15.05.2012