Page 1

����������

p

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

DOMENICA 15 GENNAIO 2012 ���������������������

Anno III N. 12 - Euro 1,00 �����������������������

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

Attualità

Regione

Politica

La classe media non ce la fa più Un’analisi impietosa sull’economia locale

Approvato dalla giunta il piano di dimensiomamento scolastico

I precari della Provincia protestano contro i tagli e annunciano lo stato di agitazione

di Maurizio Pinna

Servizio

Servizio

pagina 7

a pagina 9

a pagina 5

Il racconto di chi sulla nave “Concordia” lavorava o era appena partito per una crociera da sogno

Decine di viterbesi scampati al naufragio

E’ la notizia del giorno: in prossimità delle coste dell’Isola del Giglio si è conclusa tragicamente la crociera appena iniziata dei viaggiatori a bordo della nave Costa Concordia. Tra i tremila passeggeri e i mille membri dell’equipaggio erano presenti molti viterbesi. I due ragazzi di cui abbiamo accertato l’identità e che hanno rilasciato delle dichiarazioni sono ora nelle loro case, al sicuro, in salvo. Dai loro racconti però traspare un’angoscia ed una paura che probabilmente, come tutti i superstiti della tragedia dovranno metabolizzare col tempo. Una serata serena all’improvviso diventa un incubo. Quando le cose ti toccano così da vicino, la vita diventa preziosa, un dono irrinunciabile. Servizi

MONTALTO

Il centrosinistra candida Peruzzi Servizio a pagina 10

CIVITA CASTELLANA Acquapendente, tre consiglieri si dimettono dal consiglio. “Hanno distrutto l’Ospedale” Servizio a pagina 4

a pagine 2 e 3

Donato un rianimatore neonatale a Belcolle

Sipario calato in fretta sugli abusi edilizi di Crepet

Sempre accanto ai piccoli di Pediatria, sempre presente con i fatti. È la mission dell’associazione onlus Aiutiamo i bambini di Belcolle di Tuscania che questa mattina ha consegnato al reparto viterbese due importanti strumentazioni, un rianimatore neonatale e un umidi�catore, che permetteranno agli operatori sanitari di poter erogare un servizio sempre più ef�ciente. Servizio

Se ne è parlato per un giorno, poi la vicenda è caduta nel dimenticatoio. I presunti abusi edilizi del noto psichiatra Paolo Crepet in quel di Bagnoregio hanno suscitato un clamore che si è presto esaurito. Ma forse la vicenda è stata liquidata troppo in fretta. E non tutto è venuto a galla. di Simona Tenentini

a pagina 6

a pagina 6

SPORT - Le cronache e gli eventi della provincia

Calcio D Le sfide di Viterbese e Flaminia Servizio a pagina 20

Calcio Grande derby fra Pianoscarano e la Vigor

Basket La Ilco Stella Azzurra al Palamalè

Servizio a pagina 21

Redazione via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - Centralino 0761.346807 - Fax 0761.1705337 Email: redazione@opinioneviterbo.it

Servizio a pagina 19

E’ polemica sui “doni” di cinque artisti locali di Simona Tenentini a pagina 15

VETRALLA

Disservi e inciviltà I cittadini protestano Servizio a pagina 14


primo piano

2

Viterbo & AltoLazio

Barbara Melandri è scampata al disastro del Costa Concordia, ora si trova nella sua casa a Fabrica di Roma. Sta bene ma siamo riusciti a parlare solo con il padre della giovane animatrice

I vigili del fuoco di viterbo tra i soccorritori L’ispezione della parte sommersa della nave Costa Concordia, che si è incagliata venerdì sera sugli scogli di Punta Gabbianara, è stata effettuata da diverse squadre di sommozzatori della Guardia Costiera e dei Vigili del Fuoco. Una viterbese proprio dei vigili del fuoco subacqueo speleologo, Fausto Paoletti, ha contribuito alle ricerche effettuando diverse immersioni per verificare che non ci fossero ancora persone sott’acqua. È invece terminata l’ispezione della parte a secco della nave.

di Mario Migneco

L

a giovane Barabara Melandri, 24 anni, residente a Fabrica di Roma si è salvata. Lavorava come animatrice per i bambini sulla nave Costa Concordia, affondata all’Isola del Giglio. A bordo c’erano 52 minori tra 0 e 6 anni, tutti in salvo per fortuna. Al momento dell’incidente la giovane di Fabrica di Roma stava lavorando proprio con loro: “per fortuna avevamo solo 6 bambini, li abbiamo portati alla pick up area e poi abbiamo abbandonato la nave. Un incubo”, queste le sue parole sul profilo Facebook della 24enne. ‘’Sono stati attimi di paura ma fortunatamente sono tornata a casa. La nave ha iniziato subito ad inclinarsi ed è stato il panico. Gli oggetti cadevano dagli scaffali e le persone urlavano ma fortunatamente io sono riuscita a mettermi in salvo’’. Questo il racconto che Barbara ha affidato ad un suo collega. Ad una ragazza ha confidato altri pensieri: “Non ti dico in che condizioni sono tornata a casa”. I soccorsi hanno portato la giovane allo scalo di Porto Santo Stefano sull’Argentario, dove i familiari l’aspettavano per accompagnarla a casa. Il papà della ragazza racconta che il primo impatto nel vederla scendere dalle scialuppe è stato terribile: la giovane, che al momento della disgrazia stava lavorando, era ancora in maniche corte, tutta bagnata ed infreddolita. Quando l’abbiamo contattato, la figlia dormiva, inevitabilmente scossa dall’accaduto, ma tutta la famiglia era visibilmente

Domenica 15 Gennaio 2012

Nella foto la nave Costa Concordia il giorno della partenza dal porto di Civitavecchia prima di incagliarsi al largo dell’Isola del Giglio

Barbara lavorava sulla Concordia La ragazza di Fabrica al momento dell’incidente è riuscita a mettere in salvo sei bambini Cristiano Pace ha lasciato la nave il giorno prima del disastro

“Mi sento un miracolato” E

più serena. Riportando i ricordi di Barbara, ci dice che “il trauma più grande è stato quello di dover affrontare con incredibile rapidità l’emergenza, tanto da dover abbandonare ogni avere non avendo il tempo di prendere nulla”. In un altro messaggio sul noto social network Barbara ha scritto: ‘’Ringrazio tutti quelli che si sono interessati alle mie condizioni. Sono finalmente sana e

Una nave sfortunata sin dal giorno del varo P arlare di superstizione in questi casi è davvero di cattivo gusto. Nell’incidente hanno perso la vita tre persone. Ma quel che è certo è che questa nave non è stata baciata dalla fortuna fin dal giorno della sua prima apparizione in pubblico. Il 2 settembre 2005, durante la cerimonia di inaugurazione dai moli genovesi di Fincantieri, la classica “bottigliata” di champagne contro la fiancata della nave andò a vuoto. La bottiglia non si ruppe. Fu un uomo

sul ponte a romperla a mano. Si tratta di uno dei peggiori presagi per una imbarcazione. Nel gergo dei marinai un evento del genere equivale ad una maledizione. Poi un’altra sventura. Un incidente nel porto di Palermo il 22 novembre 2008. A causa del mare mosso e delle forti onde la nave rimase danneggiata con un ampio squarcio tra la prua e la fiancata destra nella collisione contro la banchina alla quale stava attraccando.

salva a casa, molto impaurita, ma sto bene. Appena ripristino i numeri di telefono vi faccio sapere tramite Facebook così mi rimandate tutti i vostri che ormai giacciono in fondo al mar Tirreno, al largo delle coste dell’isola del Giglio!’’. A parte le dichiarazioni rese gentilmente dal papà di Barbara e ciò che si è letto sul web, la giovane è ancora troppo turbata per rilasciare dichiarazioni.

’ difficile spiegare certe coincidenze. Vuoi la sorte o vuoi la fortuna, l’unico modo per dare un senso alcuni avvenimenti è ricorrere al miracolo. Perché Cristiano Pace, 28 anni, di Viterbo, animatore sulla Concordia, doveva scendere dalla nave ieri nel porto di Savona. Invece ha chiesto un permesso per sbarcare a Civitavecchia, ed è tornato nella sua abitazione di Viterbo venerdì mattina, prima della tragedia. E’ così scampato al disastro avvenuto nella notte tra il 13 e il 14 gennaio al largo dell’Isola del Giglio, “mi sento miracolato”, ha raccontato. Tre i morti del naufragio, due turisti francesi e

un peruviano, membro dell’equipaggio. “Avrei dovuto finire il mio turno ieri mattina – ha detto il ragazzo - ma ho chiesto un permesso per

sbarcare ieri a Civitavecchia. Appena ho sentito la notizia sono rabbrividito al momento. Non sono riuscito a mettermi in contatto con i miei colleghi perché hanno dovuto lasciare tutti gli effetti personali a bordo’’. Sulla sua bacheca facebook il giovane ha scritto: “Mamma mia che tragico risveglio io sono sbarcato ieri dal Concordia ma ho lasciato sopra tantissimi amici. Appena avrò notizie vi farò sapere”. Poi ha aggiunto. “Ora mi sento molto meglio rispetto a quando mi sono alzato. Sono riuscito a parlare con alcuni dei miei colleghi che mi hanno rassicurato rispetto alle loro condizioni di salute”.

LUTTO - “Immenso dolore per questa tragedia” afferma il dg Gianni Onorato

Il cordoglio nel comunicato di Costa Crociere A

ncora non è completa la lista dei cittadini della provincia di Viterbo a bordo della Concordia. Abbiamo contattato la Prefettura per avere notizie sui viterbesi coinvolti nell’incidente ma non è stata attivata una unità di crisi. Ci siamo messi in contatto con Cristiano Pace, residente a Viterbo e Barbara Melandri, di Fabbrica di Roma, due impiegati della Costa Crociere, per raccogliere la loro testimonianza. Per Barbara Melandri dobbiamo ringraziare il maresciallo La Bella che ci ha messo in contatto con il padre della giovane. L’uf�cio stampa di Costa Crociere, in

un primo momento restio a rilasciarci dichiarazioni, in seconda battuta ci ha inviato un comunicato stampa che di seguito pubblichiamo integralmente. “ Vorrei esprimere il mio immenso dolore per questa terribile tragedia che ci ha scosso profondamente - ha dichiarato Gianni Onorato Direttore Generale di Costa Crociere - Sono qui solo ora perchè, come potrete comprendere sono rimasto dall’alba �no ad ora sull’isola del Giglio per essere vicino alle operazioni di soccorso. Vorrei innanzitutto ringraziare tutte le autorità, le forze

dell’ordine e i volontari che si sono prodigati nel soccorrere e assistere i nostri Ospiti coinvolti in questo terribile incidente.” Non siamo in grado di dare risposta a tutte le domande perchè le autorità competenti con la nostra fattiva collaborazione stanno cercando di accertare le ragioni di questo incidente. Il Comandante, che era sul ponte di comando della nave, resosi conto della gravità della situazione, ha immediatamente effettuato una manovra per mettere in sicurezza i passeggeri e l’equipaggio e ha fatto scattare le procedure di emergenza

per prepararsi a un eventuale abbandono della nave. Purtroppo questa operazione si è complicata a causa di una inclinazione repentina della nave che ha ostacolato le operazioni di sbarco. Grazie all’impegno di tutte le forze coordinate dalla Guardia Costiera, da quel momento in poi sono state ulteriormente rafforzate le operazioni di salvataggio. Dal primo momento la Compagnia ha mobilitato tutte le sue risorse di bordo e di terra mettendo in atto tutti gli sforzi per assistere i nostri Ospiti e membri dell’equipaggio in questa situazione e prevenire possibili conseguenze ambientali


primo piano

Domenica 15 Gennaio 2012 Viterbo &

AltoLazio

3

Chi per turismo chi per lavoro, molti nostri concittadini hanno vissuto la tragedia dell’Isola del Giglio

Tanti i viterbesi coinvolti nel naufragio della Concordia di VIVIANA TARTAGLINI

T

re morti, settanta feriti e cinquanta dispersi, ma il numero potrebbe salire. E’ solo provvisorio, infatti, il bilancio dello spaventoso naufragio della Costa Concordia, avvenuto venerdì sera non lontano dalle coste dell’Isola del Giglio. Ancora diverse e discordanti le ipotesi sul motivo dell’incidente: c’è chi sostiene che ci sia stato un guasto elettrico alla sala macchine; chi afferma che la nave abbia urtato uno scoglio di Punta Gabbianara, mentre altre voci vorrebbero la perla della Compagnia di Navigazione �nita in una secca. Quattromila le persone a bordo, divise tra 1000 membri dell’equipaggio e 3000 passeggeri. Tra loro anche numerosi viterbesi. Di quelli coinvolti, ne abbiamo raggiunti due: Barbara Melandri e Cristiano Pace, entrambi in salvo. Le loro storie le raccontano personalmente, sul web e attraverso le dichiarazioni dei familiari e le potete leggere nella pagina a �anco. In sostanza, durante l’ora di cena è suonato l’allarme e si sono rincorse voci di un guasto alla sala macchine, mentre la nave ha iniziato a imbarcare acqua così rapidamente che in pochi minuti si sono allagati i primi tre piani. Qualche testimone raggiunto dopo il salvataggio al porto di Civitavecchia, ha poi sottolineato il lavoro egregio dell’equipaggio, che anche nei momenti di maggiore panico è riuscito a tenere la situazione sotto controllo. I 3000 ospiti della Concordia, arrivati nella tarda serata di venerdì all’Isola del Giglio con le scialuppe di salvataggio, hanno trascorso la notte al porto e ieri mattina

sono sbarcati a Civitavecchia con i traghetti messi a disposizione dalla Costa, e sono stati quindi smistati in vari alberghi cittadini, dove resteranno per un periodo non ancora de�nito. “Stavamo mangiando nel ristorante, erano quasi le dieci di sera – ha raccontato uno dei naufraghi, Simone Lucchetti, un ragazzo civitavecchiese che alloggerà insieme ad altri superstiti all’Hotel Mediterraneo di Viale Garibaldi – quando abbiamo sentito un boato fortissimo. Contemporaneamente, tutti i piatti sono volati via dalle tavole ed è saltata la corrente. Le persone hanno iniziato a strillare e ad andare in panico, �ondandosi giù per le scale e calpestandosi a vicenda. Siamo arrivati al nono piano e da lì i membri dell’equipaggio ci hanno rimandato al quarto, dove c’erano le scialuppe”. “Era dif�cile comunicare con i marinai – ha spiegato una donna – perché quasi nessuno era italiano e non sapevano parlare bene neppure l’inglese. I pochi italiani, però, sono stati bravi, hanno saputo affrontare la situazione. Abbiamo trascorso la notte al freddo – ha proseguito la signora – e ringrazio il parroco dell’Isola del Giglio che ci ha fornito coperte e teli. Alloggeremo qui �nché non ci procureranno qualcosa, perché non a b b i a m o niente, ci hanno dato delle giacche di tuta ma abbiamo dovuto lasciare valigie, soldi, medicine e vestiti nelle cabine. Non abbiamo neppure un euro per un caffè”. Una vicenda che ha dell’incredibile per le modalità con cui si è veri�cata. Errore umano o tecnico? Certo che in un mondo in cui la vita della gente è sempre più spesso af�data alla presunta infallibilità della tecnologia diventano inconcepibili eventi di questo tipo.

Il dramma dei superstiti al momento dello sbarco al Porto di Civitavecchia tra paura e sollievo

VACANZE TUTTO L’ANNO IL “BUSINESS CROCIERE” Q

uello che �no ad una decina di anni fa sembrava un sogno riservato a pochi privilegiati, la crociera su grandi navi di lusso che evocavano gli sfarzi della “Queen Mary” o le tragiche vicende del “Titanic”, negli ultimi tempi è diventato una possibilità di vacanza alla portata anche delle famiglie e non più riservata ad innamorati in romantici viaggi di nozze o a facoltosi turisti intercontinentali. Il crescente benessere, malgrado la crisi e l’af�usso di turisti da tutta Europa, compreso l’est un tempo emarginato dalla possibilità di godere delle bellezze del Mediterraneo, ha allargato il mercato delle vacanze tanto che la crociera è diventata un modo per trascorrere una settimana o due senza dover spendere cifre astronomiche ma usufruendo comunque di un servizio “all inclusive” in un clima di “dolce ozio” che non fa mancare assolutamente nulla alle esigenze del turista. La vacanza su navi sempre più attrezzate, lussuose e ricche di possibilità di divertimento e intrattenimento, si è posta in concorrenza con i viaggi intercontinentali e

con altre modalità di vacanza, come quelle sulla neve. Le compagnie si sono attrezzate con navi sempre più capienti che permettono di imbarcare migliaia di viaggiatori potendo così abbassare i costi delle tariffe di viaggio. Così sono diventate accessibili le bellezze delle città che si affacciano sul Mediterraneo, facendo della crociera un vero e proprio business. Infatti il dettagliato quadro analitico sulmovimento

AI VIAGGIATORI COINVOLTI DIRITTI DI RIMBORSO ISTRUZIONI PER L’USO Si ricordano i diritti economici dei turisti Diritti che se non rivendicati entro il termine di 10 giorni diventano inesigibili. Le proprie rivendicazioni in questo caso sono di tre tipi: - rimborso di quanto pagato per il viaggio; - rimborso dei danni subito durante lo stesso (tutti i viaggiatori saranno senza più i bagagli, per esempio, e in molti saranno anche senza i documenti consegnati all’imbarco); - danno da vacanza rovinata.

crocieristico nei porti italiani per il 2011, ha vistouna nuova ed importante crescita del mercato. Il 2011 ha fatto registrare un forte incremento sulla movimentazione dei crocieristi nei porti italiani, con un movimento di 10.991.000 passeggeri. Si tratta di una crescita impressionante che deve essere ricondotta a tutte le novità che caratterizzano il settore delle crociere nel Mediterra-

neo. Il 2011 conta la presenza di 14 navi superiori ai 3.000 passeggeri, il ritorno di Carnival Cruise nel Mare Nostrum (il Gruppo Carnival sarà presente con un totale 53 navi), nonché gli itinerari di Norwegian Epic, nuova ammiraglia di Norwegian Cruise Line da 4.200 passeggeri, ed il forte incremento della presenza di Royal Carribean con la presenza di 21 navi del gruppo. Non va in�ne dimenticata la rescita esponenziale di Msc Crociere e di Costa Crociere, sia in termini di �otta che in termini di presenza nel Mediterraneo anche durante la stagione invernale. L’Italia si mantiene al vertice continentale per quanto riguarda il movimento passeggeri. E’ ancora Civitavecchia il principale porto crocieristico italiano nel 2011, con 2.450.000 passeggeri movimentati nel 2011, seguito dal porto di Venezia (1.700.000 passeggeri), da quello di Napoli (1.250.000 passeggeri) e da quello di Livorno (950.000 passeggero), che si piazza al quarto posto della classi�ca, davanti ai porti di Savona, Genova, Bari e Palermo. ViTa75


cronaca

4

Viterbo & AltoLazio

Domenica 15 Gennaio 2012

La lettera consegnata al sindaco. L’iniziativa è stata presa a causa del costante smantellamento dell’ospedale e la scarsa tutela da parte del sindaco Bambini e dei rappresentanti regionali del Pdl. Ora si aspettano reazioni di Fulvio MEDICI

E

’ con una nota di ieri mattina che i consiglieri di minoranza del comune di Acquapendente, hanno rassegnato le loro dimissioni nelle mani del sindaco Alberto Bambini. Nel documento che accompagna le singole volontà si legge: “Coerentemente con quanto già comunicato con la nostra lettera del 30/12/2011, alleghiamo alla presente le nostre dimissioni da consiglieri comunali, quale concreto strumento di azione a tutela del nostro ospedale. Ci auguriamo che alle medesime si aggiungano quelle dei consiglieri di maggioranza, onde far sì che l’azione sia veramente concreta e di peso fortemente rilevante nei confronti del Presidente della Regione Lazio, nella sua esplicita qualità di commissario ad acta per la sanità.” La nota prosegue rilevando, ancor di più, la ferma volontà di Aldo Bedini, Franco Ferri, Sergio Iacoponi e Alessandro Brenci di utilizzare qualsiasi strumento atto a scongiurare l’iter di progressivo smantellamento dell’ospedale di Acquapendente, destinato, così facendo,alla chiusura. “Siamo disponibili in ogni momento a contribuire alla attivazione, per quanto ci compete, delle procedure per l’indizione del referendum fra la popolazione di Acquapendente per il passaggio dalla Regione Lazio alla Regione Umbria (o Toscana). Come pure a sottoscrivere l’esposto/denuncia alla Procura della Repubblica, per procurato rischio assistenziale, facendo seguito a quanto al riguardo già comunicato”. La nota è accompagnata dalle formali dimissioni, inviate al primo cittadino dove si legge: “Il sottoscritto….rassegna con la presente nelle mani

Una veduta del Comune di Acquapendente Sotto l’ingresso dell’ospedale ormai sempre più smembrato a seguito dei tagli imposti dalla Regione

Clamorosa protesta ad Acquapendente Si sono dimessi in blocco dal consiglio comunale i consiglieri d’opposizione di centrodestra I carabinieri lo hanno fermato perché autore di un furto in un bar

Arrestato 34enne di Vetralla

A

della S.V. le proprie dimissioni dall’incarico di consigliere comunale eletto nella lista civica ‘Uniti per Acquapendente’ alle elezioni di maggio 2011, quale concreto, coerente e responsabile atto dimostrativo a tutela della indiscutibile necessità della presenza dell’ospedale, sulla base delle proposte formulate dalla conferenza

provinciale della sanità e del deliberato del consiglio comunale di Acquapendente e dagli altri comuni del comprensorio nord, avente come presupposto ineludibile l’istituzione del Distretto sanitario montano con capo�la il comune di Acquapendente e come ospedale di riferimento l’ospedale di Acquapendente”

Capranica, i Carabinieri della locale Stazione, guidati dal Maresciallo Bevilacqua, a conclusione di una tempestiva attività infoinvestigativa, hanno arrestato un 34enne vetrallese, nullafacente, responsabile del furto perpetrato la scorsa notte al Bar situato all’interno di un noto istituto di ricovero e cura a carattere scienti�co del luogo. L’uomo è stato individuato, anche grazie ad una segnalazione al 112, fatta nei giorni antecedenti al furto, da un cittadino che segnalava la presenza insistente di una vettura, non trovata poi all’arrivo della pattuglia dei Carabinieri. L’operatore della centrale operativa della Compagnia di Ronciglione, ricollegando i due fatti (il furto e la

presenza dell’auto sospetta), notiziava immediatamente il Maresciallo Bevilacqua, che, d’intesa con la Procura di Viterbo, procedeva a rintracciare il proprietario dell’auto sospetta, il 34enne poi arrestato, sottoponendolo anche perquisizione domiciliare, nel

corso della quale veniva recuperata l’intera refurtiva e posti sotto sequestro vari attrezzi da scasso. La refurtiva recuperata (vari generi alimentari in vendita presso il Bar) veniva consegnata quindi al legittimo proprietario.


Domenica 15 Gennaio 2012 Viterbo &

AltoLazio

politica

5

LA PROTESTA - Chiamato in causa il presidente Marcello Meroi. Il tempo e la pazienza stanno per scadere

Lavoratori precari in Provincia preavviso dello stato di agitazione

I

lavoratori precari dell’Amministrazione Provinciale in un comunicato alla stampa tornano sulla loro paradossale situazione divenuta ormai insostenibile a causa del perdurare del loro stato di precarietà nonostante che prestino servizi (alcuni da molti, molti anni), su posti formalmente e/o sostanzialmente v a c a n t i , ma tutti impiegati in attività istituzionali dell’Ente – sia per mansioni, sia per fronteggiare esigenze non transitorie.

2012, dei lavoratori interinali, ai quali si andranno poi ad aggiungere 12 unità di impiegati a tempo determinato, che vedranno la fine del loro contratto il 30 settembre dello stesso 2012! Si tratta, peraltro, di lavoratori laureati, le migliori professionalità impiegate con forme di lavoro flessibile, che prestano servizio presso l’Ente, da circa dieci anni.

23 lavoratori perderanno il posto entro il 31 gennaio Poi toccherà agli interinali ed altri 12 impiegati

Per evidenziare e porre all’attenzione dell’opinione pubblica i loro problemi, hanno diffuso alla stampa un duro comunicato a firma del segretario della UilFpl Angelo Sambuci con il quale, oltre a rivendicare i loro diritti, minacciano lo stato di agitazione. “Nella presente difficilissima – scrivono - situazione economica, che affligge, in particolare, la nostra Provincia, quasi 23 lavoratori contrattualizzati con contratti di collaborazione, ma che, nella sostanza, assicurano lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell’Amministrazione Provinciale, perderanno il loro posto di lavoro il prossimo 31 gennaio. Allo stesso modo sarà il destino, datato 31 marzo

Abbiamo, da parte nostra, sperimentato ogni tentativo di dialogo, incontrando il Presidente dell’Amministrazione Provinciale, il Dott. Marcello Meroi, il quale, ci aveva (usiamo il verbo al tempo imperfetto) assicurato che sarebbe stata sua preoccupazione trovare una soluzione comune per risolvere il corposo problema del precariato, e conseguentemente assicurare la funzionalità dei servizi che la provincia garantisce ai cittadini, utilizzando il citato personale precario. C’era stata una promessa di impegno, - continuano - ma abbiamo appreso nel corso delle festività natalizie, in pratica dagli organi di stampa, e a cose fatte, che l’Amministrazione Provinciale intende impegnare 1.400.000 Euro (un milione e quattrocentomila Euro!), in un progetto per il finanziamento

di imprese private (che dovrebbe, in teoria, incentivare l’occupazione....) “salvare precari”, ma che poi, nella pratica, non si sa bene quanti fortunati e con quale altra forma contrattuale”. “Noi accusiamo apertamente la politica di non avere alcuna manovra strategica verso la cura degli interessi pubblici. Scriviamo chiaramente che sospettiamo che questo progetto faraonico “Tuscia a lavoro” e simili, si risolveranno nel solito sperpero di denaro pubblico senza alcuna ricaduta positiva, o quantomeno risolutiva. Anzi, ne siamo sicuri. In compenso, la provincia non ha personale per svolgere servizi essenziali, di sua competenza, o ad essa trasferiti…Ma la politica spreca soldi, sacrifica posti di lavoro, compromette l’efficienza dei servizi, per inseguire chimere… o forse interessi… mascherati dall’incerto futuro dell’Ente”. “Al Presidente della Provincia, - conclude Angelo Sambuci - al dott. Marcello Meroi, abbiamo lealmente riconosciuto di avere avuto, finora, un grande coraggio, anche personale. Ma ora deve decidere da che parte stare… che tipo di politico essere… come connotare il suo ruolo di forse ultimo Presidente di questa Provincia”. Il tempo delle attese è scaduto così come è scaduta la nostra pazienza.

Il consigliere regionale Parroncini interviene sul nosocomio di Acquapendente

Ospedale montano, è l’ora della verità S

ull’ospedale di Acquapendente e sulla necessità di salvarlo dai tagli sulla sanità, il consigliere regionale del Pd Giuseppe Parroncini all’inizio di novembre presentò una mozione attraverso la quale chiedeva l’istituzione del distretto sanitario montano con capo�la proprio il Comune di Acquapendente. Oggi il problema torna alla ribalta proprio perché tale mozione verrà inserita nella discussione che si terrà la prossima settimana, mercoledi e giovedi, nelle riunioni del Consiglio alla Pisana. Con un distretto sanitario montano “Si garantirebbero – dice Parroncini - la presenza del pronto soccorso e la chirurgia con interventi in day surgery, one day surgery e week surgery. I decreti della Polverini hanno infatti declassato il presidio di Acquapendente a ospedale distrettuale di secondo livello di tipo C, ovvero un centro clinico assistenziale distrettuale. Cosa che penalizza fortemente la rete di assistenza e cura di tutta l’alta Tuscia”. “Le conseguenze dell’operato del commissario per la sanità: il pronto soccorso è diventato punto di primo intervento, la

capacità di chirurgia, ortopedia e ginecologia è stata ridotta, la distanza dall’ospedale di Belcolle a Viterbo, 60 chilometri, sta portando l’utenza a curarsi nelle vicine Umbria e Toscana, con un aumento della spesa sanitaria. I decreti della Polverini però, almeno qui, una via d’uscita la prevedono: invitano a considerare le speci�cità dei territori montani e riconosce le peculiarità e le esigenze delle zone montane. Il Comune di Acquapendente ha deliberato che questa è la strada da seguire, anche su delega di molte altre amministrazioni”. “Non si tratta però della volontà esclusiva di

una sola parte politica. A livello locale – conclude Parroncini - la minoranza ha paventato per�no l’ipotesi di un esposto/denuncia alla Procura della Repubblica per procurato rischio assistenziale. Mettere in evidenza la gravità della situazione e chiedere di intervenire è dunque tutt’altro che demagogia. Invito pertanto i consiglieri regionali eletti nel Viterbese a sostenere la mozione, perché è una battaglia che riguarda tutti. Ma per salvare l’ospedale serve la volontà politica: dopo i vitalizi, vediamo se la maggioranza alla Regione Lazio l’avrà anche per la salute dei cittadini”.


attualità

6

Viterbo & AltoLazio

Domenica 15 Gennaio 2012

IL CASO - La vicenda della piscina ha suscitato clamore, salvo cadere subito nel dimenticatoio

Quando l’abuso edilizio lo fa Paolo Crepet O

rmai gli abusi edilizi non suscitano più alcun clamore. Soprattutto se, a compierli, sono persone note che, appro�ttando della loro posizione, ritengono che, molte volte, sia loro tutto dovuto. L’ultimo episodio, in ordine di tempo, a balzare per un giorno agli onori della cronaca per poi essere puntualmente dimenticato il giorno dopo, è quello dello psicologo forse più famoso in Italia, Paolo Crepet. La sua vicenda è ben descritta in un articolo pubblicato venerdì sul Fatto Quotidiano. Eccone alcuni stralci. “Una piscina piena di terra. Originale anche se forse poco godibile, soprattutto per i tuf�. Siamo a Civita di Bagnoregio (Viterbo), uno dei borghi più belli d’Italia. A pochi passi da piazza del Vescovado, proprio nel centro di questo paese di poche case aggrappato alla roccia. Sembra un’isola in mezzo al cielo. Un gioiello perfetto, con un equilibrio delicatissimo. Qui aveva deciso di �ssare il suo buen retiro Paolo Crepet, forse lo psichiatra più noto d’Italia. Il “confessore” del salotto di Porta a Porta. La sua è una casa di una bellezza dif�cile per�no da descrivere, dove

dominano l’eleganza e il buon gusto. Un rifugio lontano da occhi indiscreti. Mai abbastanza, però. Perché il 27 maggio 2011 gli uomini del Corpo Forestale della Stazione di Bagnoregio decidono di fare un controllo. Ed ecco che cosa scrivono nel rapporto inviato al Comune di Bagnoregio, nonché a sovrintendenza, Regione e comando del Corpo Forestale: “In località Civita di Bagnoregio, sulla proprietà del signor Crepet Paolo, è stata riscontrata la realizzazione di una piscina interrata delle dimensioni di tre metri per sette completamente abusiva sotto i vari pro�li autorizzativi. Detti lavori sono stati realizzati in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, idrogeologico, e all’interno del centro storico”... Parte l’indagine, il Corpo Forestale dà notizia all’autorità giudiziaria. In Comune, chissà, ci sarà stato un po’ di imbarazzo, ma lo stesso l’illustre ospite viene convocato per veri�care “eventuali irregolarità edilizie”. Crepet, dopo un rinvio, apre le porte della sua splendida casa alla polizia municipale di Bagnoregio. È il 27 luglio 2011, esattamente due mesi dopo che la Forestale ha contestato l’abuso. Ma che cosa si trovano

davanti i vigili urbani? Sorpresa: “L’accertamento effettuato ha evidenziato che sull’area non è più presente la piscina descritta dalla Forestale, ma un prato che si estende per tutto il giardino”. .... Ma nella nota della Polizia Municipale una parolina attira l’attenzione: più. “Non è più presente”. Insomma, par di capire, la piscina c’era davvero, ma adesso non c’è più. Insomma, caso chiuso? No, il Comune, prima di “concludere il procedimento” deve sentire la versione dell’interessato, Paolo Crepet. Che il primo settembre racconta: “A proposito dell’abuso rilevato dal Corpo Forestale, tutto il materiale proveniente dalla rimozione del manufatto è stato utilizzato per i lavori in atto nella mia attigua proprietà, autorizzati dal Comune di Bagnoregio. Attualmente nell’area dell’abuso è stato ripristinato il vecchio prato seminato, come risulta dalle foto”...... Come dire, l’abuso in un modo o nell’altro è stato sanato, perché è lo stesso Crepet che usa questa parola – “abuso” – nelle dichiarazioni da lui �rmate..... Ma come è potuto succedere? “Piscina… macché era una pozzanghera”, risponde l’interessato al cronista. Veramente

dagli atti risulta una piscina di tre metri per sette… “Sarà stata profonda venti centimetri… Ma perché vi interessate di queste cose, queste non sono notizie, sono pettegolezzi, voi siete un giornale serio. Se mi fossi chiamato Mario Rossi, non se ne occuperebbe nessuno”, esordisce Crepet contrariato. Aggiunge: “Civita di Bagnoregio è un gioiello straordinario che a ogni pioggia rischia di franare

e nessuno fa niente. Occupatevi di questo”. Proprio perché è un gioiello ce ne occupiamo… “Guardi, io sono il primo che ha a cuore il destino di Civita. E per questo mi sono fatto tanti nemici che mi danno addosso. Mi sono battuto perché qui volevano costruire venti pale eoliche alte centosessanta metri. Sono andato a parlare con il ministro Stefania Prestigiacomo per ottenere

fondi contro le frane… denaro stanziato che poi non si sa poi dove sia �nito… interessatevi di questo”. Ci interesseremo anche di questo. Insomma, piscina (anzi, “pozzanghera”) interrata. Caso chiuso. Tutti felici e contenti. Speriamo soltanto che gli ospiti di Crepet non facciano tuf�. S.T.

“Il servizio sanitario locale – ha aggiunto il direttore della Pediatria, Massimo Palumbo – non appartiene agli operatori sanitari, ma alla popolazione, all’associazionismo, alle istituzioni. Senza di loro sarebbe per noi dif�cile andare avanti e progredire nel nostro lavoro e la giornata di oggi ne è una chiara dimostrazione”. “Ringrazio l’associazione del presidente Pasqualoni – ha proseguito, poi, il sindaco Giulio Marini – e colgo l’occasione per esprimere la mia soddisfazione in merito al mantenimento e al rafforzamento del servizio di Terapia intensiva neonatale. Una battaglia che abbiamo sostenuto, di concerto con la Direzione

strategica della Ausl, segno evidente che, dove c’è lo spazio di manovra e quando è giusto impegnarsi a tutela dei cittadini, la politica può e deve fare le sue scelte, facendosi ascoltare e proponendo le soluzioni più adeguate per la popolazione”. “La giornata di oggi – ha, in�ne, concluso, il direttore sanitario aziendale, Marina Cerimele – dimostra quanto sia essenziale il supporto dell’associazionismo e del terzo settore nella costruzione di un sistema sanitario moderno ed ef�ciente. Un contributo che percepiamo, ogni giorno, in termini di vicinanza fattiva, ma anche di idee e di partecipazione alla realizzazione delle future strategie aziendali”.

L’associazione tuscanese Aiutiamo i bambini di Belcolle ha consegnato un rianimatore neonatale ed un umidificatore

Due importanti apparecchi donati a Pediatria S

empre accanto ai piccoli di Pediatria, sempre presente con i fatti. È la mission dell’associazione onlus Aiutiamo i bambini di Belcolle di Tuscania che questa mattina ha consegnato al reparto viterbese due importanti strumentazioni, un rianimatore neonatale e un umidi�catore, che permetteranno agli operatori sanitari di poter erogare un servizio sempre più ef�ciente ai piccoli pazienti. La cerimonia di consegna è avvenuta ieri mattina, sabato 14 gennaio, presso i locali della Terapia intensiva neonatale, alla presenza del direttore sanitario aziendale, Marina Cerimele, del direttore sanitario di Belcolle, Giuseppe Cimarello, del sindaco di Viterbo, Giulio Marini, dell’assessore comunale, Claudio Ubertini, e del direttore dell’Unità operativa di Pediatria, Massimo Palumbo.

Le due apparecchiature destinate al reparto pediatrico sono state acquistate in accordo con la direzione sanitaria ospedaliera e con Massimo Palumbo. La prima è un rianimatore neonatale Neopuff che è uno strumen-

to di rianimazione indicato per l’uso in sala parto, in sala operatoria, nelle terapie intensive e nelle unità pediatriche. Il Neopuff è un progetto di ultima generazione che garantisce al neonato e al bambino

una suf�ciente respirazione in caso di problemi alla pressione respiratoria. Esso è indicato nelle linee guida della Società americana di neonatologia come strumento indispensabile nei casi di emergenza. La seconda apparecchiatura è un umidi�catore capace di fornire gas di respirazione con il 100% di umidità mantenendo idratate le mucose e prevenendo, quindi, disagi ai piccoli e grandi pazienti con dif�coltà respiratorie. Gli strumenti sono dotati di materiali di consumo come �ussometri e canule per rendere gli apparecchi utilizzabili da piccoli e grandi. “L’associazione onlus Aiutiamo i bambini di Belcolle – ha spiegato il presidente Stefano Pasqualoni – è attiva ormai da diversi anni nella raccolta di fondi, attraverso donazioni spontanee e varie attività sociali, da destinare totalmente al reparto pediatrico e neonatale dell’ospedale Belcolle di Viterbo. È formata da genitori di tutta la provincia di Viterbo che, dopo aver avuto esperienze personali con il reparto di terapia intensiva neonatale di Belcolle, hanno deciso di costituirsi in associazione onlus a tutela e protezione della vita e della salute dei neonati prematuri. L’importante obiettivo che abbiamo raggiunto con la donazione odierna ci rende felici e consapevoli che altri progetti rilevanti ci attendono per il futuro, per continuare il nostro impegno al �anco della Pediatria di Belcolle, �ore all’occhiello della struttura sanitaria viterbese. Ringraziano tutte le persone che hanno sostenuto e collaborato al raggiungimento di questo traguardo”.


& Domenica 15 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

attualità

7

Una severa e lucida analisi delle attuali condizioni di vita di quella classe media su cui si regge l’economia nazionale e locale. “E’ tempo di pensare alla crescita” dice Monti. Ma se le famiglie hanno sempre meno risorse? di MAURIZIO PINNA

C

’è una strana percezione tra i ricchi, di cosa sia veramente la povertà, la dignità di una famiglia, il bisogno di serenità. “Gli italiani hanno dato larga adesione”, “L’Italia ha capito e ha reagito”, ha pronunciato Monti alla Merkel spiegando che: “Se nessuno ci verrà incontro, sarà inevitabile il prevalere nel nostro Paese di forze populiste e anti-europee”. Se gli italiani che hanno condiviso le manovre di Monti possono esprimere approvazione anche a nome di chi non le ha condivise, allora, alla conta, siamo proprio tutti. Se invece vale anche il giudizio degli indignati, forse la conta deve essere rifatta da capo, perché questi sono molti anche se le statistiche tendono ad addolcire la pillola amara del dissenso. “Ora è tempo di pensare alla crescita”, si echeggia da un notiziario all’altro. Ma come si può, dopo queste manovre, far quadrare i conti delle famiglie che già non riuscivano a sopravvivere prima? Siamo certi che ai signori dai lauti guadagni è chiaro cosa sia la povertà? Le statistiche in loro possesso riferiscono il numero di quanti andranno ad aumentare le fila di coloro che non possono avere una vita dignitosa? La verità è che sta crollando anche la classe media, quella che, tolte le spese e le scadenze certe e vincolanti, poteva contare su una ulteriore disponibilità mensile di due o trecento euro, destinati per vestire, concedersi una

A fianco Merkel, Sarkozy e Monti. A destra una vignetta sulla “crescita”

Il crollo della middle class

Un tempo si poteva contare su una disponibilità economica extra, capace di risollevare il mercato. Ora non più pizza, risparmiare qualche soldo, comprare a rate un elettrodomestico o l’auto, fronteggiare improvvisi lavori di manutenzione e riparazioni varie. Questi due o trecento euro non ci saranno più e la classe media che fino ad oggi ha alimentato l’economia della città, metterà in ginocchio le imprese. E non saranno, di certo, i trecento ricconi a sostituirsi alla massa composta da migliaia di cittadini. I benestanti che saranno sempre tutelati da qualsiasi manovra, grazie alla loro agiata condizione economica, continueranno, forse, a far sopravvivere la loro concessionaria d’elite e la boutique personale inavvicinabile per i comuni consumatori, ma tutti gli altri imprenditori e artigiani a chi venderanno la loro merce e servizi se la massa, la gente comune, il popolo, non avrà più quella misera disponibilità economica che moltiplicata per ventimila famiglie viterbesi creava una cospicua movimentazione di denaro? I politici delle Camere e delle Regioni ci hanno quasi convinti che anche loro sono a rischio di povertà. Crediamogli, cosa costa? Peccato, però, che nel frat-

tempo non passeggino per la città di Viterbo a raccogliere gli umori di chi, preoccupato o disperato, nei casi più gravi, è costretto a subire le decisioni inique dei grandi luminari dell’economia e della politica. Si sta riproponendo, in certi versi, un clima che ricorda il periodo della guerra, quando le bombe degli alleati e le decisioni del Governo di Badoglio miravano

ad affrettare l’espulsione dei tedeschi, primi alleati del re Vittorio Emanuele III firmatario del Patto, e questo, i tedeschi della Merkel non possono dimenticarlo. Al posto delle bombe, nel caso attuale, è stata la pluriennale pressione dell’opposizione a far desiderare l’allontanamento di Berlusconi. Ci sono riusciti, ma sono in molti, oggi, a rimpiangere quella figura, anche perché

l’elettorato del PDL e della Lega non ha votato questo Governo. Ma c’è dell’altro. Se le maggioranze politiche e le opposizioni che si sono alternate al Governo, sono risultate inadatte per gestire il Paese, tanto che si è sentito il bisogno di ricorrere a dei super tecnici per impoverire i poveri, con quale spirito dovremmo continuare a votare uomini e partiti che non si sono rivelati all’altezza dei loro ruoli e stipendi? Dove sono le alternative a questo andazzo? Un distinto signore, commentando le modalità d’uscita di Berlusconi dal Governo, ha aggiunto: “E’ mancata soltanto l’ambulanza”, alludendo all’ambulanza che il Re fece trovare all’uscita di Villa Torlonia dopo aver congedato Mussolini, poche ore prima sfiduciato dal Gran Consiglio del fascismo. Quell’ambulanza che doveva proteggere il presidente del Consiglio scortandolo al sicuro, in realtà era guidata dai Carabinieri Reali ed il pretesto della

protezione servì soltanto per procedere all’arresto di Mussolini, concludendo un golpe ben strutturato. Ma possiamo anche tralasciare la storia e guardare ai fatti attuali, con il dovere di tutelare un confidente. Questo ci obbliga a sintetizzare che secondo un noto stipendiato statale viterbese dalla busta paga d’oro, chi ha sempre vissuto con poco più di mille euro mensili alla fine ci si è abituato, mentre per un benestante “retrocedere” seppur di qualche centinaio d’euro è irriguardoso. Come dire, sei povero e puoi morire povero, io sono ricco e devo continuare ad esserlo. Intanto anche tra gli ex borghesi dilaga la guerra dei poveri, dove ciascuno fa i conti in tasca all’altro alla ricerca dei criminali, figli del sistema italiano. Questa conseguenza vede ancora una volta trionfante l’infallibile strategia del “Divide et impera”. E il popolo, ignaro, si divide facendo il gioco dei potenti, distraendosi…

“Con quale spirito votare uomini che non si sono rivelati all’altezza?”

Adotta la bellissima meticcia di due anni e mezzo

Eva ha bisogno di te... C

I AO A TUTTI, MI C H I A M O E VA E L A M I A S TO R I A È U N A D E L L E TA N T E S TO R I E D I A B BANDONO… Sono una bellissima meticcia di taglia medio/grande di circa due anni e mezzo. Sono molto buona e tranquilla, sono anche un po’ timida, ho bisogno di una famiglia che mi possa restituire un po’ di fiducia nel mondo. Posso stare con bimbi e con altri animali; sono vaccinata e sterilizzata. In questo momento vivo a Vi t e r b o , m a a b r e v e m i m a n deranno in un canile. Per chi volesse adottarmi potete chiamare ai numeri : 349/7752010 340/8657040.


Dmenica 15 Gennaio 2012

regione

Viterbo & AltoLazio

9

Puntuale la risposta dell’assessore Fabiana Santini in merito alle polemiche sulla Fondazione Rossellini “

Aspetto con impazienza la mozione che il consigliere Maruccio ha intenzione di portare in Consiglio – afferma l’assessore alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio Fabiana Santini – sarà l’occasione migliore per confrontarmi con lui, e con gli altri consiglieri d’opposizione che a più riprese hanno cavalcato strumentalmente le vicende della

Fondazione Rossellini. L’occasione, infatti, sarà propizia per passare al setaccio, carte alla mano, tutte le spese che la Fondazione ha sostenuto al di fuori di qualsiasi forma di controllo e verosimilmente con la compiacenza della parte politica che tale controllo avrebbe dovuto esercitare. Mi riferisco in particolare agli incarichi di consulenza elargiti con magnanima generosità, alle assunzioni

effettuate al di fuori di qualsiasi procedura selettiva di evidenza pubblica e all’acquisizione di beni e servizi discutibile sia sotto il profilo della necessità che delle spese sostenute. Invito quindi il Consigliere Maruccio ad accelerare la presentazione della mozione convinta anche del fatto che, essendo stato un autorevole esponente della squadra di Governo

guidata da Marrazzo, sicuramente è a conoscenza di molte delle dinamiche a cui ho fatto riferimento, rispetto alle quali sarà certamente in grado di fornire puntuali risposte durante il dibattito”.

E’ stato approvato dalla Regione Lazio il piano che riorganizzarà la rete scolastica regionale in istituti comprensivi

Dalla Giunta l’ok al dimensionamento scolastico L

a giunta Polverini ha approvato il Piano regionale di dimensionamento delle istituzioni scolastiche, anno scolastico 2012/2013. Il Piano, come previsto dalle disposizioni della Legge 111/2011, prevede la riorganizzazione della rete scolastica regionale in istituti comprensivi, costituiti nel rispetto dei parametri numerici, da un minimo di 600 alunni per i territori montani ad un massimo di 1000 alunni e tenendo conto delle richieste e delle proposte pervenute dall’utenza. “Si tratta di un importante provvedimento – dichiara la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini - funzio-

nale alle esigenze di ammodernamento della rete scolastica regionale. Pur nella complessità del lavoro necessario ad ottemperare, nei termini e nei modi, alla normativa, il dimensionamento scolastico annualità 2012/2013 rispetta prevalentemente le indicazioni degli Osservatori provinciali e del Tavolo regionale, che si sono tenuti in un clima di piena e leale collaborazione con l’Uf�cio Scolastico regionale, alla presenza di tutte le sigle sindacali del settore scuola”. Il Piano, dovrà ora passare all’esame della Commissione consiliare competente. “Mi impegno a convocare periodicamente l’Osservatorio regionale - dichiara l’assessore regionale all’Istruzione e Politiche giovanili, Gabriella Sentinelli – al �ne di veri�care che la riorganizzazione prevista dal Piano risponda agli effettivi bisogni della popolazione

Naufragio “Costa”: Regione e Legambiente si mobilitano “ Assessore all’istruzione e politiche giovanili Sentinelli scolastica regionale. Solo una veri�ca puntuale e costante delle necessità dei territori potrà mettere in evidenza eventuali criticità da affrontare”. Gli standard previsti nel Piano tengono conto anche delle caratteristiche geo-morfologiche, della presenza di adeguati collegamenti del servizio di trasporto pubblico rispetto ai punti di erogazione (distanze e tempi di percorrenza), delle esigenze socio-economiche, nonché dell’andamento demogra�co in essere e dei

trend di frequenza dei punti di erogazione. Vengono inoltre confermati i Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA), prevedendo una serie di nuovi indirizzi di studio per ampliare l’offerta formativa in base alle reali esigenze del territorio. Nell’attesa di conoscere i dettagli del piano ci si augure che i provvedimenti non portino ulteriori disagi al mondo della scuola che già vive momenti dif�cili a cuasa dei tagli che i governi regionali e centrali impongono all’istruzione.

Il Presidente del Consiglio Regionale promette l’inizio di una stagione di austerità

Abbruzzese annuncia tagli ai costi della politica regionale

L

a Regione Lazio sta riducendo in modo signi�cativo i costi della politica. Abbiamo cominciato con il taglio del 30 per cento del parco-auto e siamo andati avanti con la riduzione degli stipendi ai consiglieri regionali, e ai dirigenti, l’eliminazione dell’istituto dei monogruppi e ora procederemo con i vitalizi”. Lo ha affermato il presidente del consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, parlando ieri mattina a margine di una conferenza a Frosinone per illustrare le primarie del partito per scegliere il candidato sindaco di Frosinone alle prossime elezioni comunali. “Abbiamo fatto il massimo sforzo - ha aggiunto Abbruzzese - per ridurre le spese e quindi migliorare il bilancio della regionale. In questi primi diciassette mesi di mia presidenza mi ritengo molto soddisfatto per il contributo dato e i risultati ottenuti”. Abbruzzese ha anche parla-

to delle primarie a Frosinone. “Il Comune non riesce a dare risposte concrete ai cittadini - ha concluso - e lo strumento delle primarie consente, dopo venti anni, di rendere il nostro partito più trasparente non solo per la scelta dei candidati a sindaco, ma anche per tutte le altre cariche” Finalmente quindi, anche sulle “famose” auto blu sono stati estesi i tagli e i risparmi anche ad organi costituzionali regioni ed enti locali. Infatti il Presidente del Consiglio Mario Monti ha �rmato ieri, su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione e la sempli�cazione, Filippo Patroni Grif�, un DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio) sull’utilizzo delle autovetture di servizio e di rappresentanza da parte delle pubbliche amministrazioni applicherà il DPCM 3 agosto 2011 anche agli Organi Costituzionali nonché alle regioni e agli enti locali. Inoltre, il mezzo pubblico

dovrà essere utilizzato tutte le volte che ciò determinerà risparmi per la P.A. indipendentemente dalla valutazione della sua ef�cacia. In�ne, l’acquisto o la presa in possesso delle autovetture di servizio dovranno

essere comunicati immediatamente al Dipartimento della funzione pubblica, e non più nei successivi 30 giorni, in modo che non sfuggano al monitoraggio gli utilizzi di durata inferiore al mese.

CasaPound prende le distanze dalla Regione e le sue scelte I

n una nota Attilio Granato, coordinatore regionale del Lazio di CasaPound Italia. “Renata Polverini è l governatore che ha permesso l’approvazione di un provvedimento che ha concesso un vitalizio da 3mila euro per 14 consiglieri esterni alla Regione Lazio nonostante una �nanziaria da ‘lacrime e sangue’ ed è lo

stesso governatore che lascia i disabili ospiti dei centri gestiti dal consorzio Ri.Rei in stato di totale abbandono. Per noi, dunque, non può essere che un vanto che non consideri un arricchimento la partecipazione di CasaPound Italia alle prossime comunali di Roma con una lista civica indipendente’”

La presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, appresa la notizia della nave rimasta incagliata all’isola del Giglio si e’ messa immediatamente in contatto con la Protezione civile regionale per coordinare eventuali interventi’’. Lo comunica, in una nota, la Regione Lazio. ‘’La Protezione civile della Regione Lazio, in coordinamento con il Dipartimento nazionale, ha inviato 10 squadre di volontari presso i due hotel di Fiumicino per portare assistenza ai circa 450 passeggeri trasferiti dopo il disastro navale dell’Isola del Giglio. Sul posto e’ stato anche allestito un presidio con due ambulanze delle associazioni di volontariato. Anche Legambiente si af�anca agli interventi di soccorso e solidarietà. ‘’Il naufragio della Concordia va affrontato immediatamente e con ogni mezzo a disposizione, perche’ da tragedia umana e della navigazione non si trasformi in disastro ambientale, che sarebbe anche un disastro economico per un’isola che vive di turismo’’. Lo spiega Umberto Mazzantini, responsabile Isole minori Legambiente. Legambiente chiede ‘’che siano immediatamente messe in opera le operazioni di svuotamento dei grandi serbatoi del carburante dalla nave da crociera e che si avvii subito un celere spostamento della nave dal basso fondale su cui si e’ adagiata ed sua messa in sicurezza’’. Legambiente rivolge ‘’le sue condoglianze alle famiglie delle vittime di questa tragedia, che sembra inspiegabile dal punto di vista tecnico e della navigazione, ed e’ solidale con l’amministrazione comunale, la popolazione del Giglio e con tutte le persone che si trovano a far fronte a un grande problema. Allo stesso tempo, pero’, non puo’ dimenticare di aver gia’ sollevato negli anni passati seri dubbi sulla presenza di grandi navi da crociera molto vicine alle coste, come documentato piu’ volte per Giannutri, e di aver segnalato, anche insieme ad amministrazioni locali come quella di Campo nell’Elba, la necessita’ di allontanare le rotte delle grandi navi e di quelle con carichi pericolosi dalle isole dell’Arcipelago Toscano e soprattutto dai tratti di mare piu’ a rischio o vicino alle aree protette’’


litorale

10

Viterbo & AltoLazio

Domenica 15 Gennaio 2012

La giunta regionale del Lazio, presieduta da Renata Polverini, ha approvato il piano per il dimensionamento scolastico relativo all’anno 2012 - 2013. Tra i nuovi indirizzi di studio è stata inserita anche l’attivazione del corso in “servizi di sala e vendita” presso l’istituto Alberghiero di Montalto di Castro proposta dall’amministrazione provinciale di Viterbo di GIOVANNI CORONA

V

enerdì pomeriggio la Giunta Regionale del Lazio, Presieduta dalla Presidente Polverini ha approvato il Piano Regionale di dimensionamento delle istituzioni scolastiche per l’anno 2012-2013. Accogliendo la proposta dell’amministrazione Provinciale di Viterbo, tra i nuovi indirizzi di studio è stata inserita anche l’attivazione dell’articolazione “servizi di sala e vendita” presso l’IPSSAR di Montalto di Castro. La notizia, diffusa dal consigliere comunale Sergio Caci e da Marco Lenci -della segreteria dell’assessore Regionale alle Politiche Agricole Angela Birindelli-, è stata accolta in paese con grande entusiasmo. “Ringraziamo –commentano i due- la Presidente Renata Polverini e l’Assessore Gabriella Sentinelli per la sensibilità dimostrata nell’accogliere anche le nostre proposte contenute nel Piano Provinciale di riorganizzazione della rete scolastica. L’attivazio-

Nella foto a destra Marco Lenci, segretario dell’assessore Angela Birindelli; in basso il consigliere comunale Sergio Caci

L’Istituto Alberghiero amplia l’offerta

La soddisfazione di Caci e Lenci per l’approvazione del provvedimento sulla scuola di Montalto da parte della Regione ne di questo nuovo indirizzo di studio permetterà infatti di sviluppare ulteriormente le attività dell’Istituto alberghiero di Montalto di Castro, portando positive ricadute sulla nostra comunità. Dopo l’approvazione in Giunta del provvedimento, come ultima formalità non resta che acquisire il parere della competente commissione consiliare regionale, che ci auguriamo avvenga in tempi rapidi”. Ancora una volta Renata Polverini e la sua Giunta hanno dunque dimostrato attenzione per il territorio della Provincia di Viterbo ed in particolare per la Maremma.

MONTALTO - “Una scelta seria”. Avvocato, quarantenne, incontrerà presto i cittadini

Paola Peruzzi è il candidato sindaco del centro sinistra

O

rmai è ufficiale. Le voci che si rincorrono ormai da mesi sono state confermate: E’ Paola Peruzzi(nella foto)il candidato sindaco del centro sinistra alle prossime elezioni. Con questa notizia diffusa ieri mattina il centro-sinistra apre la campagna elettorale a Montalto di Castro. “Una scelta seria deve essere anche condivisa”: Questo lo slogan col quale Partito Democratico, Partito Socialista e Sinistra Ecologia Libertà aprono ufficialmente la campagna elettorale per le elezioni amministrative comunali che si svolgeranno nella prossima primavera. Paola Peruzzi, avvocato, quarantenne, incontrerà gli elettori sabato 21 gennaio alle 17,30 nella sala Regis a Montalto di Castro e, una settimana dopo, 28 gennaio stessa ora, al Centro Oasis di Pescia Romana. Un doppio appuntamento che servirà a far conoscere a tutti il candidato sostenuto dalla coalizione di centrosinistra e, soprattutto, il programma che propone ai montaltesi. In quelle sedi, oltre all’incontro diretto e personale con la gente, verrà distribuito anche il materiale informativo nel quale il candidato a sindaco illustrerà le sue intenzioni rispetto al futuro del territorio e dei suoi abitanti. Intanto su Facebook c’è già un profilo ad hoc della candidata aggiornato con le prossime tappe della campagna elettorale, come gli incontri che attendono la Peruzzi nei prossimi giorni.

MONTALTO - Il consiliere Pdl lancia l’allarme sull’impatto ambientale dell’opera

Fabiola Talenti dice no all’inceneritore di Canino Il consigliere comunale del Popolo della Libertà di Montalto di Castro Fabiola Talenti(nella foto) lancia l’allarme per il ventilato progetto di realizzazione di un inceneritore per rifiuti nell’area attualmente occupata dalla Cartiera di Pontesodo. L’impianto dovrebbe sorgere nel territorio del comune di Canino, ma immediatamente al confine con quello di Montalto di Castro. “La diossina prodotta dall’inceneritore – dice Fabiola Talenti - ricadrebbe sul centro abitato di Montalto di Castro posto a pochi chilometri di distanza in linea d’aria e avvelenerebbe tutta l’area circostante che interessa il territorio dei due comuni.” La Talenti denuncia i danni che sarebbero patiti dalla popolazione e dal territorio, già duramente provati dalle emissioni inquinanti della centrale di Montalto di Castro e di quella a carbone di Civitavecchia. “Siamo pronti a combattere con determinazione – prosegue - per contrastare progetti così devastanti per questo meraviglioso territorio. È nostro dovere pensare in primo luogo alla difesa dell’incolumità dei cittadini che devono essere assolutamente salvaguardati da un prodotto altamente cancerogeno come la diossina. Inoltre, dobbiamo difendere le attività prevalenti quali l’agricoltura e il turismo.

È inconcepibile – dice la Talenti - che una simile struttura possa essere realizzata in questo nostro territorio che è caratterizzato da una produzione ortofrutticola di primissima qualità e di grande pregio. Penso alla produzione di asparagi, melone, pomodoro, all’olio dop di Canino e alla vicinanza a due chilometri del parco archeologico di Vulci. Inoltre, al danno che si arrecherebbe alla nascente struttura termale che utilizzerebbe l’acqua di Musignano e che tutti attendono sia realizzata. L’inceneritore darebbe un colpo mortale alle attività agrituristiche e a quelle turistiche del litorale, stabilimenti balneari, ristoranti e alberghi. Sappiamo bene che la cartiera sta attraversando un momento di grande difficoltà – dice la Talenti - credo che gli amministratori locali debbano proseguire a difendere i posti di lavoro come stanno facendo, ma è inconcepibile accettare l’inceneritore che porterebbe danni incalcolabili a tutta l’economia del territorio. Lancio un appello – conclude il consigliere del Pdl - affinché i cittadini siano informati e coinvolti. Per la stima che nutro nei confronti degli amministratori comunali di Canino e in quelli provinciali, auspico un loro immediato intervento che blocchi il progetto dell’inceneritore.”


litorale

& Domenica 15 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

11

CANINO - Una giornata ricca di eventi decicati a grandi e piccini che si protrarranno fino a martedì

E’ festa grande per Sant’Antonio di VALERIA SEBASTINI

E

ntra nel vivo oggi la Festa di Sant’Antonio Abate organizzata dal Comune di Canino, dalla Pro Loco e dal locale Comitato dei Festeggiamenti di Sant’Antonio Abate Roggi, iniziata lo scorso venerdì e che si concluderà martedì 17, giorno dedicato al Santo. Tantissimi gli eventi proposti questa domenica per allietare il pubblico dell’evento che si terrà in località Roggi. Si inizia alle ore 9,00 del mattino con una “colazione “ del tutto particolare: il panino con salsiccia accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso locale che sarà distribuita a tutti i presenti che vorranno favorire. A seguire, alle 10,00 un’altra degustazione. Questa volta protagonista indiscussa la famosa “ricotta di Sant’Antonio”, preparata dal “mago” della ricotta Domenico Federici, primo classi�cato al premio “ Solo latte italiano 2011”. Alle ore 10,30 clown e trampolieri intratterranno i bambini e sempre alla stessa ora partirà il “carro di Sant’Antonio” a cura dell’artista Luciano Mattei. Alle ore 11,15 avrà luogo la messa solenne e la tradizionale benedizione degli animali. Alle 13,00 un momento conviviale “spezzerà” l’intensa giornata di eventi: il pranzo del “Pastore di Sant’Antonio” che si terrà presso il noto ristorante “ Da Isolina”(Per prenotazioni: 0761 437162).Alle 14,30 i festeggiamenti riprendono con una manifestazione equestre a cui farà seguito alle ore 15,00 uno spettacolo dedicato ai bambini che vedrà la presenza del simpaticissimo clown “Zuppetta”. E sempre ai bambini sono dedicati lo spettacolo

di burattini che si terrà alle ore 16,00, durante il quale verrà distribuito zucchero �lato gratis e, alle ore 17,00, la merenda con pane e Nutella. Per concludere la giornata, alle ore 21,30 presso il circolo boccio�lo Roggi, si terrà una serata danzante con ingresso pubblico. Ma i festeggiamenti non �niscono quì. Lunedì sarà la volta del “Torneo di Burraco a coppie” che inizierà alle ore 21,00. Le iscrizioni si potranno effettuare in loco e durante l’evento è previsto un buffet per i presenti( Per info: 333 4389107; 339 5769355; 335 1800576). Martedì 17, per la giornata conclusiva dei festeggiamenti dedicati al Santo più caro alla tradizione popolare, soprattutto a quella contadina, sono previsti numerosissimi eventi: il primo come sempre, la colazione con salsiccia e vino, alle ore 9,00, seguito dalla “ricotta più buona del mondo”, una ricotta da Guinness dei Primati preparata con il latte delle pecore della cooperativa “La Doganella” da Domenico Federici. Alle ore 10,30 partirà il carro di Sant’Antonio che raggiungerà alle 10,45 la Santa messa a cui avrà seguito la benedizione degli animali. Alle ore 11,00 lo spassosissimo spettacolo della gimkana con i trattori alla quale è possibile iscriversi in loco. Dopo il consueto pranzo al ristorante Da Isolina, gli eventi riprenderanno alle 21,00 con la serata danzante cui avranno seguito i fuochi d’arti�cio in onore di Sant’Antonio e l’estrazione dei biglietti della sottoscrizione a premi, organizzata per sostenere l’evento, che si potranno acquistare durante la manifestazione.

Gli eventi sono organizzati da Comune, Pro Loco e Comitato Festeggiamenti di Sant’Antonio Abate “Roggi”


comprensorio nord

12

Viterbo & AltoLazio

Domenica 15 Gennaio 2012

ACQUAPENDENTE - Tantissimo impegno per realizzare l’evento che si terrà martedì prossimo

Sant’Antonio sarà una festa “in grande” di FULVIO MEDICI

U

n anno particolare questo, per il comitato festeggiamenti di S. Antonio Abate di Acquapendente e per il ‘signore 2012’, che nell’occasione sarà Gianni Delogu. Il tutto iniziato con un entusiasmo particolare, grande la dedizione del ‘signore’ all’organizzazione, con l’ormai collaudato e indispensabile comitato a coadiuvarlo. L’importanza della festa richiede il massimo impegno e quest’anno sembra proprio che siano state fatte le ‘cose in grande’. Un entusiasmo che è partito alla �ne dell’estate quando grazie anche alla preziosa conoscenza, da parte di Gianni Delogu con il Vescovo di Montepulciano, S.E. Rodolfo Cetoloni, si è programmata una visita uf�ciale a Sua Santità, Benedetto XVI. Il ‘signore’ e il comitato sono infatti giunti a San Pietro lo scorso 14 dicembre, per un’udienza nella quale lo stesso Papa ha benedetto i Santini di S. Antonio Abate. La festa quest’anno sarà caratterizzata da alcune importanti novità: prima fra tutte la presenza di due Vescovi, S.E. Cetoloni, appunto, e il Vescovo della nostra Diocesi di Viterbo, S.E. Lino Fumagalli. Probabilmente si raggiungerà il numero di 300 commensali al pranzo di martedì (ristorante Aquila d’Oro), e l’altra interessante novità, sarà il rinfresco in piazza G. Fabrizio, per tutti i cittadini, oggi pomeriggio dalle 14 e 30. Nell’occasione, oltre che l’allestimento di tavoli, panche, un grande braciere, mortadella gigante e vino, il pomeriggio sarà allietato da musica dal vivo e dalla proiezione, proprio delle immagini che immortalano il comitato e Gianni dal Papa, mentre Quest’ultimo benedice i santini. Inoltre da qualche tempo è stata indetto un piccolo concorso per i ragazzi delle scuole elementari, che prevedeva la realizzazione di un disegno a tema. Durante il pomeriggio di

domenica, verranno premiati i più meritevoli, dallo stesso Gianni, con coppe ai primi classi�cati e cappellini riportanti il logo della festa per tutti gli altri. La mattina del 16 gennaio alle ore 12,00 nella Chiesa di Santa Cristina, avverrà la distribuzione della caratteristica minestra di fave e a seguire nel pomeriggio ci sarà la Messa e una processione �no alla Concattedrale del Santo Sepolcro. Il giorno del Santo alle ore 9,00 rinfresco gratuito in piazza Fonte del Ringombo (Fontane dei Mascheroni) con la banda musicale ‘Aria di Festa’ e la s�lata per le vie cittadine di carrozze e cavalli. Nella stessa mattinata il ‘il signore’ farà visita alla casa di riposo San Giuseppe, alle ore 11,00 nella Basilica del Santo Sepolcro, Solenne Messa e a seguire la benedizione nella piazza antistante il Duomo, degli animali. Dopo il consueto pranzo, con un ricco parterre di autorità (oltre ai due Vescovi, si prevede la presenza del Questore e del Prefetto di Viterbo, una rappresentanza dei carabinieri provinciali e locali,

Quest’anno nel ruolo del “signore” Gianni Delogu che ha fatto benedire i “santini” dal Papa in persona

guardia di �nanza, corpo forestale dello stato, naturalmente il sindaco Alberto Bambini e molti politici della provincia). Nel pomeriggio, sempre in piazza del Ringombo a chiudere i festeggiamenti, un rinfresco gratuito per tutti.

SAN LORENZO NUOVO - Martedì 17 la nuova opera di “Annulli Editori”

Il libro di Antonio Quattranni Alle ore 16:30, in occasione della festività di Sant’Antonio Abate, patrono degli animali, la casa editrice Annulli Editori presenterà il libro di Antonio Quattranni, “Viaggio nella civiltà contadina. Il Maiale”. La presentazione si terrà nella Sala del Consiglio Comunale di San Lorenzo Nuovo. Interverrà il sindaco Anna Maria Zannoni e l’autore del libro.Sarà presente Giovanni Coletti, “l’ultimo contadino”, ispiratore del libro

TUSCANIA - Il 21 gennaio alle ore 21 il concerto di Carlo Ruggiero e della sua band

Musica d’Autore ai Magazzini della Lupa L

a musica d’autore approda ai Magazzini della Lupa con un grande concerto di Carlo Ruggiero,(nella foto) accompagnato dalla sua band (Francesco Briotti pianoforte, Gianfrancesco Timpano basso, Francesco Nesta chitarra, Enrico Briotti batteria), che si esibirà in “Automatica”. L’appuntamento è per il 21 gennaio alle ore 21,00 a Tuscania nello spazio dell’associazione in via Della Lupa. Una ricca biografia quella di Carlo Ruggiero che “nasce a Bobbio (PC), il 26 Gennaio del 1959. Successivamente si trasferisce in Umbria, risiedendo nel comune di Amelia (TR). Nel 1976 formò i “Silver side”, gruppo beatrock attivo fino al 1979. Nel 1977 risultò sesto classificato su centinaia di giovani proposte, in un concorso di poesia organizzato e trasmesso da RCV radio.Nel 1982, a soli 23 anni, gestisce a Terni la galleria d’arte moderna e contemporanea “Il modulo”. Tra i nomi che hanno collaborato attivamente: Franco Libertucci, Nino

Cordio, Rocco Falciano, Sergio Ceccotti, Emilio Lari, Tano D’Amico, e Dino PedrialI. Nello stesso periodo scrive articoli su quotidiani quali “Il Messaggero”, “Corriere Dell’Umbria” e la rivista “Gum” e partecipa ad alcune trasmissioni televisive su emittenti locali sul tema: arte e psicologia.Tra il 1986 ed il 1987 si dedica al teatro e recita come protagonista in due opere del commediografo Giuseppe Manini, al quale è stato dedicato ed intitolato il Teatro Comunale di Narni (TR). Il personale percorso letterario e l’interesse per la musica, in particolar modo quella prodotta nei primi anni ’70, si fondono traducendosi in canzoni, grazie anche all’incontro nel 2000, con il musicista ed arrangiatore Alessandro Deflorio, con cui registra i primi inediti. Nel Giugno 2005 il concorso “Inedito per Maria” con il brano “Luce riflessa”, interpretato dalla cantante jazz Barbara Sabatini. Scoperto nel 2005 dal produttore e cantautore Fabio Furnari, firma un

contratto con l’Etichetta indipendente “Terre Sommerse”. Nel Settembre del 2006 esce “Da qualche parte”, il primo disco, presentato l’11/11/06, al Museo Degli Strumenti Musicali di Roma. È del Novembre 2006 “Isola di vento”, un testo per l’interprete Martina Miniucchi, con l’intento di partecipare al Festival di Sanremo. Del 27 Febbraio 2008, invece, la partecipazione all’I.M.D. di Sanremo, e l’8 Dicembre 2008 al Faberday di Casalgrande (MO) insieme a cantautori quali Marco Baroni, Pier Cortese, Stefano Centomo, Alberto Bertoli, e molti altri. Nel 2009 il testo di “Angeli di gesso”, interpretato dal cantautore Alessandro Cavalieri; il brano verrà presentato alla sessantesima edizione del Festival di Sanremo”. Il 2010 è l’anno di uscita del suo secondo disco, “Automatica”, prodotto da “Terre Sommerse”. Per info e prenotazioni: magazzinidell alupa@libero.it, cell. 3395764400, www.carloruggiero.com. Valeria Sebastiani


Domenica 15 Gennaio 2012 Viterbo &

AltoLazio

montefiascone

13

I cittadini sperano di non trovarsi per l’ennesima volta di fronte ad una serie di annunci e numeri da giocare al lotto. Adesso è il tempo di predisporre le gare d’appalto, altrimenti...

E

’ stato approvato il piano delle opere pubbliche previste per il triennio 2012-2014. Infatti con la delibera di giunta numero 154 del 31 dicembre 2011 l’amministrazione ha approvato i progetti da realizzare nel corso di questi tre anni, salvo che arrivino naturalmente i relativi contributi regionali richiesti. Tra i nuovi progetti, da essere realizzati entro il corrente anno 2012, �gurano: l’attuazione del piano sviluppo regionale (800mila euro); la ristrutturazione fabbricato oggetto di con�sca in località Santa Maria (144mila 500 euro); la creazione di una struttura polivalente con copertura fotovoltaica (2milioni e 500mila euro con �nanziamenti da parte di terzi); il recupero del Campo Boario (3milioni e 500mila euro con project �nancing); la realizzazione del porto turistico (2milioni e 500mila euro con project �nancing); la videosorveglianza del territorio comunale (200mila euro con contributo del ministero degli Interni); la riquali�cazione del piazzale Roma (200mila euro con mutuo cassa). Il piano delle opere triennali comprende anche le strade: :manutenzione straordinaria delle strade del centro storico (400mila euro), delle strade periferiche (400mila euro); rifacimento fogna di via Cannelle (306mila euro); ristrutturazione della strada denominata “Croce” (250mila euro); ristrutturazione e risanamento di via Verentana (935mila240 euro); costruzione strada di Prg lungo lago dalla strada vicinale Purgatoria al con�ne con Marta (982mila euro); marciapiede via Verentana (187mila euro confermato di cui 156mila 139 euro

Una veduta di Montefiascone

Batinelli rivoluziona il colle Approvato il piano triennale delle opere pubbliche che ringiovanirebbe un paese ormai al collasso con contributo regionale e 30mila 861 con fondi di bilancio); valorizzazione e manutenzione strade rurali (273mila euro); rifacimento pavimentazione di Via Dante Alighieri, cardinal Salotti e via Santa Maria delle Grazie (275mila euro); rifacimento

della pavimentazione di via Paternocchio (298mila euro); sistemazione dei marciapiedi di via Oreste Borghesi e via Dante Alighieri (220mila euro di cui 198 con contributo regionali e 22mila euro da fondi di bilancio); realizzazione parcheggi via Dante

In arrivo i contributi per la raccolta differenziata?

L

’amministrazione parteciperà al bando provinciale per la concessione dei contributi per l’incentivazione della raccolta differenziata. A rendere ufficiale la cosa vi è una delibera di giunta, la numero 146 del 28 dicembre, in cui si delibera di “di aderire all’avviso pubblico dell’Amministrazione Provinciale per la concessione dei contributi per l’incentivazione della raccolta differenziata nei comuni della Provincia di Viterbo” e “di impegnarsi ad attivare il servizio della raccolta differenziata porta a porta, entro sei mesi dalla comunicazione del contributo, pena la revoca del contributo stesso”. Questo bando è stato rivolto a tutti i comuni della

Provincia di Viterbo che devono avviare il sistema di raccolta differenziata porta a porta; le domande dovevano essere presentate entro il 29 dicembre scorso. Nella delibera si legge: “È intenzione di questa Amministrazione attivare un nuovo servizio di raccolta differenziata destinata ai residenti del centro storico e potenziare il servizio di raccolta differenziata porta a porta già attivato per alcuni servizi pubblici e di vicinato al fine di implementare l’attuale servizio di differenziazione dei rifiuti urbani, con una previsione di incremento delle quantità di carta, cartone, vetro e plastica da conferire presso i centri di recupero, superiore al 10%”. M.M.

Sarà ripristinato il fosso della Cola osso della Cola”: è stato questo l’oggetto di una speci�ca delibera di giunta comunale (numero 152 del 30 dicembre) al �ne di ripristinarlo adeguatamente in quanto attualmente il suo corso naturale risulta quasi inesistente. Nell’atto l’amministrazione delibera di “prendere atto che il corso d’acqua denominato “Fosso della Cola”, per i primi cento metri, risulta di irrilevante percezione paesaggistica sul territorio in quanto con�gurabile come impluvio di carattere periodico fortemente modi�cato dall’uso agricolo dei terreni e di scarso pregio paesistico”. Inoltre si delibera “Di tra-

glioramento sismico scuola Manzoni (1milione 290mila euro). Per la realizzazione degli impianti fotovoltaici: su tutte le strutture di proprietà pubbliche (1milione e 109mila 900 euro di cui il 60% con contributo Por e il 40% con

L’amministrazione comunale parteciperà al bando della Provincia

URBANISTICA - Presentati in Regione i progetti per l’adeguamento

“F

Alighieri (470mila euro). Per le scuole: l’ampliamento asilo nido (300mila 200 euro); messa in sicurezza scuola Leonardo da Vinci di Zepponami (684mila 768euro); adeguamento, messa in sicurezza (570mila euro) e interventi per mi-

smettere la presente deliberazione e la documentazione allegata alla richiesta pervenuta in data 9 maggio 2011 (prot. 8549) alla struttura regionale competente in materia di piani�cazione paesistica al �ne di poter effettuare la veri�ca della perimetrazione della fascia di rispetto del corso d’acqua denominato “Fosso della Cola” ed eventualmente predisporre la Deliberazione Regionale di precisazione della rappresentazione gra�ca della fascia di protezione con individuazione dei tratti di corso d’acqua irrilevanti ai �ni paesaggistici ai sensi dell’art. 7, comma 3 della L.R. 24/98”. Infatti nel maggio 2011 era

pervenuta una richiesta “con cui si richiede ai sensi della delibera di Giunta Regionale n.620 del 29 dicembre 2010, la riperimetrazione e riduzione della fascia di protezione del corso d’acqua denominato “Fosso della Cola” per i primi cento metri, in quanto il suddetto fosso risulta inesistente ed interessato da coltivazioni agricole”. L’amministrazione ha ritenuto che sussistono i motivi per chiederne una veri�ca con una nuova perimetrazione della fascia di rispetto del corso d’acqua secondo la richiesta pervenuta. M.M.

capitale privato); scuole Manzoni, Grazie e Golfarelli (280mila e 500 euro di cui il 20% con contributo Por e il restante 80% con contributo privato). Inoltre �gurano: la valorizzazione della via Francigena (500mila euro); la ristrutturazione e ampliamento della pubblica illuminazione del centro abitato (280mila euro); restauro del bastione del Sangallo alla Rocca dei Papi (273mila euro di cui 191mila 100 con contributo regionale e 81mila 900 con fondi di bilancio). In�ne per il 2012 sono previsti: l’ampliamento e sistemazione impianti sportivi (792mila euro di cui 300mila con contributo) e (492mila euro) per impianto fotovoltaico con mutuo cassa; completamento del carcere papalino (296mila 192 euro di cui 144mila 344,40 con contributo regionale e 61mila857,60 con mutuo). Nel piano sono previste anche le opere per il 2013 per un importo di 6milioni e 100mila euro tra cui �gurano la realizzazione di una elisuper�cie e la ristrutturazione della Casa di Riposo. In�ne per il 2014 sono previsti interventi per 1milione e 300mila euro. Una immensa incredibile quantità di opere pubbliche che trasformerebbero qualitativamente l’intera città. Michele Mari


vetralla e cimini

14

Viterbo & Domenica 15 Gennaio 2012 AltoLazio

VETRALLA - Non tutti si mostrano benevoli con l’amministrazione per la mancata apertura delle “Elementari”

Scuola, i genitori chiariscono di EMANUELE FARAGLIA

Q

ualche polemica e diverse conferme ha suscitato l’articolo di ieri sull’assenza di critiche all’amministrazione relativamente alla mancata apertura della scuola elementare. Tanto per cominciare Alessandro Stefanoni, promotore del Comitato Insieme per la Scuola, ci tiene a precisare che le sue parole “Inutile polemizzare, aspettare un mese o due per la �ne della ristrutturazione non è poi la �ne del mondo” sono state rilasciate a titolo personale e non a nome del comitato. In ogni caso lo stesso Alessandro chiarisce che più che “benevolo” il suo atteggiamento può essere considerato “paziente”. Più piccata la risposta di

Sara Leoni, altra fervente sostenitrice del comitato, che non si sente per nulla rappresentata dall’immagine di una cittadinanza “benevola” nei confronti dell’amministrazione: “non ho mai mostrato un atteggiamento benevolo nei confronti di nessuna amministrazione ci sia stata a Vetralla negli ultimi 20 anni!!! Perciò nn tutti i genitori sono così tranquilli. Anzi io mi sento molto inca..ata che da tre anni ogni mattina devo fare avanti e indietro tra Ve t r a l l a , Tre Croci e la Cura... da tre anni ogni mattina tanti di noi consumano benzina e tempo perchè i soliti volti che ancora oggi stanno li ad amministrare tre anni fa non hanno neppure smosso un sasso per iniziare un lavoro per cui avevano chiuso di urgenza

Più che benevolo l’atteggiamento di alcuni genitori è da considerare paziente

la scuola!”. Ovviamente Sara si riferisce alla scuola media e materna di Cura i cui lavori dovrebbero - il condizionale è più che mai d’obbligo terminare entro gennaio 2013. Sulla vicenda si è espresso anche il consigliere di Passione Civile Sandro Costantini che da un lato sottolinea come l’opposizione non abbia mai voluto strumentalizzare la questione scuola vista la delicatezza del tema sicurezza, dall’altro rimarca però il fatto che più volte da parte dell’amministrazione si è sbandierata la data del 9 gennaio come giorno di riapertura della scuola elementare. “Quindi come consigliere (ed anche come cittadino) mi sento indignato del mancato rispetto degli impegni presi perchè se il buongiorno si vede dal mattino allora ci aspettano periodi veramente bui! Poi se invece l’amministrazione rispetterà gli impegni presi di volta in volta non avrò problemi a darne atto davanti a tutti!”.

La scuola elementare di Piazza Marconi

VETRALLA - Le segnalazioni dei cittadini sui social network

Disservizi e gesti di continua inciviltà La signora Rita Mattiocco iscritta al gruppo di facebook striscia vetralla ha segnalato un disservizio. “Vorrei richiamare all’attenzione degli organi competenti questo caso che mi ha lasciato molto perplessa! Vi ricordate quando ho postato il cartello che indicava come al primo incrocio di Tre Croci un tempo esistevano le strisce pedonali? Beh, nel detto incrocio prima esisteva anche un cartello che indicava la località Tre Croci. Poi con il tempo si è arrugginito, quindi è ca-

duto più giù della sua sede primitiva, recando gravi pericoli, in quanto ostruiva la visione delle automobili che lì arrivano a forte velocità dalla direzione Viterbo (provinciale Tobia)... Ora non c’è più... forse qualcuno l’ha portato via... Alcuni giorni fa ho scoperto che è stato sostituito (un po’ prima, a circa 1 Km) con la scritta Ve t r a l l a ! ! ! Dunque Tre Croci non esiste più? ma come! Se tutte le località hanno il loro cartello che le indicano! La Botte, Cura, la Pietrara, Le Valli, Giardino...

Scomparso il cartello “Tre Croci”. “Foro Cassio”, ancora rifiuti

Spero sia stata una svista e che quando finalmente faranno le strisce pedonali, ci rimettano anche il nostro cartello indicante Tre Croci!!!”. Brutte notizie invece per quanto riguarda la zona di Foro Cassio che proprio di recente era stata ripulita da rifiuti ed altro materiale. Pare che infatti poco dopo la pulizia altri rifiuti siano stati nuovamente depositati nelle vicinanze della struttura archeologica. Ennesimo gesto di inciviltà ed illegalità. Va ricordato infatti che lascia-

re rifiuti speciali è punibile con multe salate e si va anche sul penale.

Una nuova comunità virtuale E’ nata “Vetralla Parla”

S

ono sempre più numerosi i cittadini che si affidano al web e ai social network per esprimere le proprie opinioni e discutere dei problemi più svariati. Così, dopo il noto gruppo facebook “Striscia Vetralla” da alcuni giorni le persone possono ritrovarsi anche in “Vetralla parla”, una nuova comunità virtuale che nasce con l’intento di dare voce ai cittadini “stanchi delle innumerevoli problematiche presenti nel nostro paese” come scrive Federico Mancini, ideatore del gruppo. Gli iscritti sono già 233 e nelle numerose discussioni si affronta di tutto, confidando sul potere della parola.

E come ricordava Freud: “E’ impossibile conoscere gli uomini senza conoscere la forza delle parole”. Per passare poi a Schopenhauer che dichiarò: “La parola di un uomo è il più duraturo dei materiali”. Il tutto senza dimenticare naturalmente il noto proverbio cinese che sentenzia: “Dio ci ha dato due orecchie ed una sola bocca per ascoltare almeno il doppio di quanto diciamo”. E.F.

SORIANO NEL CIMINO - L’amministrazione aderisce alla campagna informativa rivolta ai figli di stranieri

“18 anni in Comune”... italiani si diventa L

’assessore alle Politiche Giovanili Alessandro Troili informa che l’amministrazione comunale di Soriano nel Cimino ha aderito alla campagna informativa “18 anni in Comune”, promossa da ANCI, Save the Children e G2-Seconde Generazioni. Scopo dell’iniziativa è quello di informare tempestivamente i minori nati in Italia da genitori stranieri sulle modalità di acquisizione della cittadinanza italiana al compimento della maggiore età. “Con questa iniziativa - ha dichiarato l’assessore Troili - vogliamo dare un’opportunità in più alle seconde generazioni che al compimento

del diciottesimo anno di età possono, nell’attuale sistema normativo, diventare a tutti gli effetti cittadini italiani. I ragazzi nati da genitori stranieri che vivono la loro infanzia e adolescenza in Italia potranno così contribuire in maniera significativa a definire il livello e la qualità futuri del capitale umano della nostra comunità nazionale. Infatti diventare cittadini italiani significa fare parte

a pieno titolo del Paese in cui viviamo, accedendo a diritti civili e politici, quali la partecipazione ai concorsi pubblici, il voto e la libertà di viaggiare. Pertanto, nelle prossime settimane, l’amministrazione comunale provvederà ad inviare una lettera informativa a tutti i ragazzi stranieri che hanno compiuto o stanno per compiere 18 anni di età, residenti sul nostro territorio, affinché possano diventare nostri concittadini non soltanto di fatto, ma anche di diritto”.

“Diventare cittadini italiani significa accedere ai diritti civili e politici: voto e libertà”


& Domenica 15 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

comprensorio sud

15

FALERIA - La banda è stata invitata a partecipare alla sfilata di Capodanno che si è tenuta ad Honk Kong

“La Frustica” alla conquista della Cina T

utti vogliono La Frustica. L’ultima città a richiedere la presenza della famosa banda di Faleria nella sua manifestazione più importante, il Capodanno, è stata Honk Kong. La formazione nasce nel 1993 dall’associazione musicale “Giuseppe Verdi” di Faleria. Composto inizialmente solo da poche persone ha raggiunto, adesso, il ragguardevole numero di settanta elementi, tra suonatori di strumenti a �ato e suonatori di strumenti caratteristici, realizzati con i materiali più semplici e bizzarri. Agli esordi la “Frustica” suona solo per la piccola comunità di Faleria, ma inizia a essere convocata, ben presto, per numerose altre manifestazioni, soprattutto carnevalesche, che si svolgono in paesi più o meno limitro�. La consacrazione de�nitiva, degno premio per cosi tanta dedizione e intraprendenza, arriva �nalmente nell’Ottobre 1998, quando

la “Frustica” viene invitata a New York, per il “ Columbus Day”, in occasione del quale riscuote successi, simpatie e ammirazione, non solo da parte della comunità italiana, ma da parte di tutti i paesi presenti alla manifestazione. Nel Febbraio del 1999,

il gruppo viene invitato a partecipare al Carnevale di Viareggio e, nel Maggio dello stesso anno, è ospite, in Francia, della comunità di Arles, in occasione della “Festa della Primavera”. Visto il grande consenso riscosso in territorio francese, la “Frustica”

viene nuovamente convocata nell’Agosto del 1999, questa volta per la “Festa dell’eclissi di sole” presso la città di Metz e, nel Febbraio del 2000, a Nizza, per la famosa “Battaglia dei �ori”, che si svolge durante le feste del carnevale. Ultimo invito, ricevuto quasi

CIVITA CASTELLANA - Oggi è il compleanno di Franco Giorgi, uno degli artisti scelti per abbellire il centro storico

“A caval donato non si guarda in bocca” di SIMONA TENENTINI

T

anti auguri Franco Giorgi. Oggi è il compleanno dell’ex sindaco di Civita Castellana che tanto ha dato alla Città delle Ceramiche. L’ultimo regalo, in ordine di tempo, è stata l’opera collocata in Piazza Matteotti. L’installazione, come si legge in un periodico d’informazione locale, è una delle cinque creazioni che sono andate ad abbellire il centro storico al �ne di una sua rivalutazione. “Il nostro paese ha avuto in regalo, da cinque eccellenti artisti locali, cinque doni che rimarranno nella memoria della nostra comunità’. In occasione dell’Anno della ceramica e sotto il patrocinio del Comune, gli artisti Vincenzo Dobboloni, “Mastro Cencio”, Fausto Mancini, Dino Dominicis, Franco Giorni e Franco Valeri. Hanno regalato ben 5 opere in ceramica che sono state poste all interno del Centro storico, .... cinque capolavori degni della tradizione artistica ceramica locale. I 5 nostri valenti concittadini hanno donato al Comune (senza ricevere compensi), come segno del legame che li lega a questa citta’: per questo i civitonici devono rispettare le opere con l’amore e l’educazione che meritano. Civita e’ citta’ della ceramica, ma non solo dei bagni, ci sono ancora maestri dell’arte ceramica da fare invidia a molti! Un grazie al Comune; e un suggerimento: dare la giusta valenza alle opere, magari con un’inaugurazione solen-

ne a cui venga invitata tutta la cittadinanza, creando un percorso che passi davanti ad ogni opera e le faccia apprezzare a tutti, dai piu’ piccoli delle scuole ai soci dei Centri

abituata a lamentare gli ingenti ‘buchi’ ereditati nelle casse comunali, poteva magari impiegare in maniera differente. Fa ri�ettere, al riguardo,

anziani.” Un grazie di cuore dunque, a questi artisti benefattori che, nonostante volessero donare gratuitamente le loro opere alla città natale, sono stati comunque ricompensati con un modesto contributo di 5000 euro, per un totale di 25.000 euro. Una somma che, un’amministrazione da sempre

il commento rilasciato da un forumista su un blog locale “Da questa amministrazione mi sarei aspettata di tutto, ma non che in modo così antidemocratico e con la grave crisi che a Civita Castellana sta facendo faticare tante famiglie ad andare avanti ed arrivare alla �ne del mese, il Comune prende cinque persone a suo piacimento e

con la scusa dell’invenzione dell’anno della ceramica impiastra la città di “opere” ..... e sperpera ben 25000,00 euro cioè 50 milioni delle vecchie lire.... Ormai i compagni prendono cifre di questo genere come sciocchezze...si sono talmente politicizzati nel linguaggio capitalistico che nessuno dei nostri 3 compagni presenti in questa amministrazione ha avuto il coraggio di bocciare questa scellerata scelta. Spendere soldi su opere che dovevano essere gratuite una volta sarebbe stato un cavallo di battaglia dei nostri compagni chiamati a difendere la classe operaia. Oggi questa città sta vivendo una drammatica crisi ed i cittadini sono costretti a subire spese per gioco senza potersi difendere... �no a quando questo gioco durera’? A queste affermazioni fa eco un altro utente: “Come puo’ un artista e per di piu’ un ex sindaco come il professor Giorgi stare in silenzio dopo questi fatti? Non certo dà bene�cio alla sua persona sia artistica che morale questo spiacevole episodio o incidente che io ritengo sia a sua insaputa, perche’ pubblicizzare in pompa magna le opere che sono gratuite ed invece scoprire che in sordina uno riceva 10.000.000 delle vecchie lire lascia un po’ perplessi. Per un artista questa non e’ una buona pubblicita’ . Auguri caro Franco per i tuoi 78 anni ben portati.” Del resto, si conclude “a caval donato non si guarda in bocca”. In questo caso chissà chi sarà il cavallo?

inaspettatamente, ma accolto con enorme gioia, è quello inviato dalla “Columbus Citizens Foundation” per la parata del 9 Ottobre del 2000, che si è tenuta sulla famosa “Fith Avenue” in occasione del “Columbus Day”. I riconoscimenti, gli inviti,

i successi riscossi dalla “Frustica” sono andati aumentando sempre più negli ultimi anni. Elemento vincente, comunque, al di sopra di tutto, è la “carica esplosiva” che la “Frustica” riesce a infondere in ogni occasione. L’ultimo invito che riempe di soddisfazione i componenti della banda è quello proveniente, appunto, da Honk Kong. La Frustica infatti è stata fortemente voluta in occasione dell’International Chinese New Year Night Parade, l’evento più tradizionale e festeggiato di tutta la Cina, a cui parteciperà dal 20 al 27 Gennaio. Durante la famosa Parata del Capodanno cinese, momento culminante del nuovo anno lunare a Hong Kong, s�leranno carri decorativi locali e si avvicenderanno gruppi folk di tutto il mondo, tra i quali la Frustica, unico gruppo Italiano, che apporterà alla manifestazione il suo divertente e coinvolgente modo di interpretare la musica e il divertimento. SIMO.TEN.

“Tutte le mulattiere portano a Fabrica di Roma” A

lba Montori, dell’associazione Certi Diritti denuncia lo stato di degrado delle arterie stradali di Fabrica di Roma. “Che tutte le mulattiere portino a Fabrica di Roma, è ormai una certezza. Mesi fa a seguito delle sollecitazioni del Consigliere Provinciale dell’Italia dei Valori Giovanni Francola, era stato assicurato che, prima delle prime piogge, si sarebbe rifatto il manto stradale profondamente dissestato per diversi chilometri della strada provinciale che va da Fabrica di Roma a Vallerano. Le piogge sono venute e se ne sono andate ma dei lavori promessi ai cittadini che da Fabrica devono raggiungere Viterbo non c’è altra traccia se non una serie di cartelli che inibiscono da mesi la circolazione sull’arteria: i cartelli permettono ufficialmente solo il passaggio dei bus del Cotral e delle auto dirette o provenienti da abitazioni situate lungo la strada. Nei fatti nessuno rispetta il divieto, tantomeno il limite di velocità di 50 Km per ora che è stato (giustamente) imposto su un via che ha profonde e improvvise buche, pericolosissime specie nei giorni piovosi o con ghiaccio. Finora non è successo

alcun incidente, saranno stati i SS. Giustino e Matteo che hanno protetto la circolazione dei fedeli fabrichesi, ma, per chi non crede, è solo una fortunata serie di coincidenze che non ha ancora provocato morti e feriti. Si sottolinea che parte del normale traffico sulla Valleranese, per timore di incidenti, si è riversato sulla strada da Fabrica di Roma a Carbognano per poi risalire da lì sulla Cimina col risultato che anche queste due strade stanno manifestando segni di cedimento nell’asfalto per il numero troppo alto di passaggi automobilistici rispetto a quello per cui sono state programmate. L’Associazione Certi Diritti di Fabrica di Roma in genere si occupa dei diritti dei detenuti, degli omosessuali o dei tossicodipendenti; mai avrebbe pensato di doversi occupare dei Diritti dei...Conducenti. Alba Montori, responsabile locale per Certi Diritti, solleciterà Sindaco e Giunta Provinciale ad attivarsi e a spendere i soldi promessi e stanziati per il ripristino del fondo stradale della Valleranese, dopo aver ridipinto le strisce su altre strade della Tuscia, opera utile e necessaria, ma non tanto quanto la asfaltatura di una strada che perde i pezzi.


orvieto eventi

16

Viterbo & AltoLazio

Domenica15 Gennaio 2012

A Monteleone d’Orvieto il convegno sull’olio umbro dei produttori di Confagricoltura

‘Extrabuono, Extrasano, Extravergine’ R

i�essioni e prospettive sulla produzione dell’olio extravergine sono state al centro del Convegno “Extrabuono Extrasano Extravergine” che si è svolto a Monteleone d’Orvieto, al Teatro dei Rustici, ieri mattina dalle ore 10.00 a cura del Comitato olivicoltori monteleonesi e di Assoprol l’organizzazione dei produttori olivicoli dell’ Umbria di Confagricoltura, con il patrocinio del Comune e della proloco di Monteleone d’Orvieto e della Regione dell’Umbria presente con l’assessore all’Agricoltura Fernanda Cecchini. Un settore “bandiera” della qualità italiana ed umbra, con le carte in regola per cogliere le s�de del prossimo futuro, ma che necessita di una “decisa sterzata” per crescere e per essere più competitivo. Il futuro dell’olio extra vergine si gioca tutto sulla qualità, valore aggiunto per combattere la crisi e fronteggiare una concorrenza sempre più severa. L’Umbria ha dato vita alla cultura dell’olio extravergine di qualità legato al territorio e questa deve essere la chiave di azione prioritaria per la nostra produzione. Senza una ricerca

costante e strategica della qualità, fa sapere Assoprol, non si può garantire valore all’extravergine che va prima conosciuto e poi tutelato per programmare adeguati percorsi competitivi, essere più forti in Italia e nel mondo e per combattere anche la concorrenza sleale e le so�sticazioni che insidiano il nostro olio. Servono poi misure regionali a sostegno per il rilancio del settore; in coerenza con quelle nazionali; azioni di valorizzazione e promozione; incentivi a favore dell’aggregazione e concentrazione dell’offerta contro l’eccessiva frammentazione del comparto; azioni per preservare il budget della Politica agricola comunitaria e per rimodulare i �nanziamenti. Quindi la difesa della tradizione locale sempre e prima di tutto, che andrebbe coltivata e sostenuta, incoraggiandola. Ma poi l’innovazione, che signi�ca ricerca e maggiore attenzione alla costruzione di un progetto sano di sviluppo per tutto il settore. Guardare al futuro signi�ca poi anche puntare al rafforzamento dell’immagine del prodotto e, su questo principio cardine, non si può in alcun

Il futuro dell’olio extra vergine si gioca tutto sulla qualità, per combattere la crisi

Sulla Rupe un biglietto vincente della lotteria Italia da 20 mila euro S

modo prescindere dall’attuare tale proposito attraverso un diverso posizionamento degli extra vergini di qualità sugli scaffali, puntando in particolare a �delizzare i consumatori aiutandoli ed educandoli nell’acquisto dell’olio del territorio e ad aprirli concettualmente alle innovazioni. Dopo i saluti del sindaco di Monteleone d’Orvieto Mario Pattuglia, il capo panel Assoprol Umbria Angela Canale ha relazionato sullo scenario competitivo del mercato dell’olio, sulla qualità come possibile risposta alle dif�coltà del mercato e sulla qualità e caratteristiche

della produzione locale di olio. Il Prof. Maurizio Servili del Dipartimento di Scienze economico-estimative e degli Alimenti dell’Università di Perugia è intervenuto sulla qualità degli oli extravergini di oliva in relazione alle variabili di processo, mentre la dott.ssa Vania Sarri del Dipartimento di Biologia Cellulare ed Ambientale dell’Università di Perugia si è concentrata sull’etichetta come carta di identità dell’olio extravergine di oliva. Ha concluso l’assessore regionale alle politiche agricole Fernanda Cecchini. Il Convegno è stato presieduto dall’europarlamentare On. Silvia Costa.

erie A numero 476219 venduto a Orvieto. E’ questo il biglietto della Lotteria Italia 2012, quest’anno abbinata alla trasmissione di Rai 1 “La prova del Cuoco” condotta da Antonella Clerici, che porterà nelle tasche del fortunato possessore ben 20 mila euro, ovvero uno degli 84 premi di terza categoria. Il biglietto nel comunicato ufficiale è dato come venduto nel comune di Orvieto e già si è aperta, come di consuetudine, la caccia

all’ipotetico possessore. Operazione che potrebbe essere difficile da portare a termine poiché negli ultimi giorni di dicembre la città di Orvieto è stata meta di numerosi turisti per Umbria Jazz. In Umbria la dea bendata ha fatto capolino, in questa edizione 2012, a beneficio di soli due tagliandi: oltre a quello venduto a Orvieto risulta infatti venduto anche un premio di seconda categoria (50.000 euro) a Norcia, serieA 280642.

BASCHI - Nuovo centro di raccolta

L’epistemologo di fama mondiale si intratterà per due ore con gli alunni dello scientifico

M

I

Conferimento gratuito rifiuti Gli studenti del Majorana incontrano il Prof. Pievani

ercoledì 18 gennaio aprirà a Baschi, presso la zona industriale in loc. La Ruota, il nuovo Centro di Raccolta Comunale. Conosciuto dai più come “Isola Ecologica”, consentirà ai cittadini residenti nel territorio comunale di conferire gratuitamente rifiuti quali frigoriferi, surgelatori, televisori, computer, lavatrici, ed altre apparecchiature fuori uso difficilmente smaltibili, oltre ad altri rifiuti così detti “ingombranti”. “La realizzazione del Centro di Raccolta di Comunale - spiega una nota stampa del Comune - oltre ad essere un utile servizio alla collettività, rappresenta un passaggio fondamentale per consentire la gestione del ciclo dei rifiuti in maniera ecosostenibile, all’insegna del recupero e del riciclaggio. A tal proposito, è importante ricordare che il Comune di Baschi, insieme ad altri Comuni del comprensorio orvietano, sta realizzando un progetto di raccolta differenziata “porta a porta” che punta a diventare un servizio di eccellenza nel n o s t r o territorio ed in tale prospettiva diventa strategico il ruolo del Centro di Raccolta comunale di Baschi.” In questa prima fase, la gestione sarà affidata al personale del Comune con due aperture settimanali nei giorni di mercoledì e sabato, dalle ore 12,00 alle ore 13,00. L’amministrazione comunale si sta già adoperando per informare la cittadinanza sulle modalità di funzionamento del centro.

l prossimo venerdi 20 gennaio, dalle ore 11.00 alle ore 13.00, gli studenti del Liceo Scientifico “E. Majorana” di Orvieto incontreranno nell’aula magna dell’istituto il prof. Telmo Pievani (foto in basso), epistemologo di fama mondiale, professore associato di Filosofia della Scienza e di Epistemologia presso l’Università degli studi di Milano Bicocca, dove è coordinatore del Corso di laurea in Scienze dell’Educazione. Dal 2003 al 2010 è stato il segretario del Consi-

glio Scientifico del Festival della Scienza di Genova ed è il Direttore scientifico del Festival delle Scienze di Roma presso l’Auditorium Parco della Musica (con V. Bo), autore o coautore di 121 pubblicazioni. “Si tratta di un avvenimento davvero rilevante non solo per la nostra scuola - spiega il dirigente scolastico prof. Franco Raimondo Barbabella - ma anche, data la rilevanza del personaggio in ambito accademico e scientifico, per la nostra realtà territoriale. L’incontro, preparato con la consueta competenza dal gruppo di docenti incaricati della promozione della cultura scientifica e tecnologica, in particolare in questo caso dalla prof.ssa Adele R i c c e t t i , rientra nel programma di iniziative culturali che ogni anno il liceo Majorana organizza per offrire ai propri studenti e alla

comunità orvietana occasioni di contatto con le più avanzate esperienze di ricerca nei diversi campi del sapere. In questo caso saranno presentate agli studenti dal prof. Pievani le acquisizioni scientifiche più aggiornate sulla storia evolutiva delle specie e in particolare dell’uomo, in relazione anche al suo ultimo importante libro “La vita inaspettata” (2011), il cui strumento chiave di analisi, la contingenza storica, mette in discussione una

serie di concetti che sono dati per acquisiti e che invece acquisiti non sono: anello mancante, origine, linearità dell’evoluzione, progresso e miglioramento delle specie. Sarà anche interessante capire il punto del dibattito tra sostenitori dell’Intelligent Design (creazionisti) e sostenitori dell’Evoluzionismo darwiniano (evoluzionisti), acceso soprattutto negli Stati Uniti ma ormai presente anche in Europa e in Italia.


almanacco

18 NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

Viterbo & AltoLazio

Oggi al Cinema

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

Cari amici dell’Ariete oggi vi sentite forse un po’ malinconici, cosa per voi alquanto strana..il fatto è che Mercurio vi stressa e vi rende poco lucidi il Sole vi stanca e anche la Luna entrata in Bilancia questa mattina non vi porta al massimo della forma..cosa c’è di meglio che una bella giornata di riposo per recuperare le energie?..è anche domenica..RELAX.

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO

21 Aprile - 20 Maggio TORO

E che bella questa Luna cari amici dei Gemelli..oggi finalmente vi sentite meno aggressivi e polemici di questi ultimi due giorni.. perché per voi non è così facile questo periodo diciamocelo chiaramente..dovete un po’ resistere..almeno fino a meta febbraio..però nonostante tutto sentite già nell’aria che da aprile in poi questo SARA’ IL VOSTRO ANNO!!

23 Luglio - 22 Agosto LEONE

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE

Sì lo so già! Ce l’avete con me!! Vi avevo promesso mari e monti e ancora non arriva nulla..però so anche bene che voi siete pazienti e sempre pronti a conciliare specialmente quando capite che dovete raggiungere un obiettivo..e l’obiettivo per voi è la felicità..e quindi visto che adesso l’unica cosa che va bene è l’amore perché non vi fate una bella passeggiata al mare mano nella mano con il vostro amore?..NON FA NEMMENO FREDDO.

..Un momento di transizione… ecco questo periodo per voi..so che non vi aggrada perché non siete tra i più pazienti dello Zodiaco..però mi raccomando..cercate di fiutare nell’aria qualsiasi tipo di opportunità di carriera..impostate nuovi progetti..iniziate nuove associazioni..tra un po’ SARETE VINCENTI.

La Luna vi ha abbandonato amici della V e r g i n e ma non vi abbandonano Marte e Mercurio che nonostante sia domenica non perdono d’occhio la vostra situazione professionale..perché ve l’ho detto e ve lo ripeto..voi entro giugno dovrete ricevere dalle stelle qualcosa di grande..quindi non dormite, datevi da fare..mi raccomando..SIETE IN CORSA!

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

Buonadomenica amici della Bilancia..oggi la Luna è tutta vostra.. l’enigmatico e affascinante astro vi stimola alla conversazione, all’amicizia, alle chiacchiere, allo star bene con le persone vicine..inventatevi qualcosa di nuovo..un salotto domenicale..siete splendide padrone di casa..e tutti vogliono la vostra compagnia..E LE VOSTRE RINOMATE SPECIALITA’ CULINARIE!

E comincia in allegria questa splendida domenica per voi amici dello Scorpione..già vi ho detto che questa nuova Venere in Pesci vi porta e vi porterà fortuna e qualcosa nell’aria già si sente..tutti coloro che vi circondano si rendono immediatamente conto di questa vostra nuova disponibilità al dialogo, di questa nuova dolcezza..E SE ARRIVASSE UN GRANDE AMORE?

B u o n a domenica amici del Sagittario!.. continuo a dirvi di non smettere di cercare nel lavoro nuove opportunità, nuove alleanze e nuove possibilità di guadagno..ora più che mai dovete avere la mente sgombra da problemi d’amore..non è il momento..ricordatevi che entro giugno anche voi dovrete ricevere fantastici premi! PAROLA DI GIOVE!!!

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

M a m m a mia che suscettibilità amici del C a p r i c o r n o. . sarà questa Luna in bilancia ma oggi siete un po’ scostanti e freddi con chi vi vuole bene..per fortuna che da martedì tornerete ad essere quelli di sempre..bravi, calorosi, affidabili ed estremamente affascinanti..e non solo..sarete il segno favorito di questa parte dell’anno..AUGURI!!!

FARMACIE (reperibilità)

Q u e s t o felicissimo aspetto di una bellissima Luna in B i l a n c i a vi dona l’effervescenza di un’acqua Perrier..tutti sono affascinati da voi dai vostri abiti dalla vostra acconciatura..e gli uomini del segno?..dei veri rubacuori… espandete la vostra felicità al mondo..C’E’ BISOGNO DI VOI!!

VITERBO

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI

Per voi amici del Toro una domenica d a v v e r o speciale..non c’è uno ma dico un solo pianeta che non vi voglia bene..anzi..sembra propr io che i signor i dello Zodiaco abbiano deciso di favor ir vi in tutto e di voler vi felici a tutti i costi..beh non mi r imane altro che augurar vi UNA SPLENDIDA GIORNATA.

Ma come s i a m o innamorati c a r i pesciolini.. come dei quindicenni..vi vedo belle abbracciate al vostro Nettuno impegnate in una danza che non finisce mai di muover vi..di muovere le onde intor no a voi… buona for tuna buon amore buona vita…GRAZIE A VENERE.

Domenica 15 Gennaio 2012

Cinema Genio Via del Teatro Genio 16 Immaturi 2. Il viaggio Orario: 16,30-18,30-20,30-22,30 Cinema Trento Piazza del Santuario 51/A Alvin Superstar 3. Si salvi chi può! Orario: 18,00 J. Edgar Orario: 19,40 - 22,00 Cinema Trieste Viale Trieste 30 Il gatto con gli stivali Orario: 18,30 Sherlock Holmes. Gioco di ombre Orario: 20,30 - 22,30

VETRALLA

Cinema Excelsior Via Cassia 277, Cura Alvin Superstar 3. Si salvi chi può! Orario: 17,30 Immaturi 2. Il viaggio Orario: 19,40 - 22,00

CASTIGLIONE IN TEV.

Cinema Tevere Via Orvietana Alvin Superstar 3. Si salvi chi può!

Cine Tuscia Village Multisala Località Pallone, Vitorchiano Immaturi 2. Il viaggio Fer. e Pref.: 17,30 - 20,00 - 22,30 Fest.: 15,30 - 17,30 - 20,00 - 22,30 L’incredibile storia di Winter... 3D Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Il gatto con gli stivali 3D Fer. e Pref.: 18,00 - Fest.: 15,45 J. Edgar Fer. e Pref.: 20,00 - 22,30 Fest.: 17,30 - 20,00 - 22,30 Succhiami Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Non avere paura del buio Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Alvin Superstar 3. Si salvi chi può! Fer. e Pref.: 18,00 Fest.: 15,45 La talpa Fer. e Pref.: 20,00 - 22,30 Fest.: 17,30 - 20,00 - 22,30

BOLSENA Cinema Moderno Via Guglielmo Marconi Succhiami Orario: 21,30

SORIANO NEL CIMINO

Orario: 15,30

Cinema Florida Piazza Marconi 12 Alvin Superstar 3. Si salvi chi può!

Orario: 17,40 - 21,30

Immaturi 2. Il viaggio

Cinema Etrusco Multisala Via della caserma 32 L’incredibile storia di Winter... 3D Orario: 16,00 - 18,00 The Artist Orario: 20,00 - 22,00 Immaturi. 2 Il viaggio Orario: 16,00-18,00-20,00-22,00 Alvin Superstar 3. Si salvi chi può! Orario: 16,30 - 18,00 J. Edgar Orario: 19,30 - 21,40 La Talpa Orario: 17,00 - 19,30 - 21,40

Multisala Gallery Via Cardinal Salotti, s.n.c. J. Edgar Orario: 17,00 - 19,30 - 22,00 La talpa Orario: 17,00 - 19,30 - 22,00 Multisala Flavia Via della Croce, 1 Immaturi 2. Il viaggio Orario: 21,30 Capodanno a New York Orario:21,30

Sherlock Holmes. Gioco di ombre

TARQUINIA

Orario: 18,00

Orario: 20,00 - 22,00

MONTEFIASCONE

ORTE

Cinema Alberini Via del Plebiscito 10 Immaturi. 2 Il viaggio Orario: 15,30 - 17,45 - 21,30

Inviate le Vostre Programmazioni a: redazione@opinioneviterbo.it

PREVISIONI METEOROLOGICHE

OGGI 15 GENNAIO

ACQUAPENDENTE Via Marconi, 6 (09,30-12,30 e 16,00-19,00)

CELLERE Via G. Marconi, 13/A/B (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

MONTALTO DI CASTRO Via Aurelia, 30 (08,45-13,10 e 16,00-19,30)

SORIANO NEL CIMINO Piazza Vittorio Emanuele, 22 (08,24-13,00 e 16,00-19,30)

BARBARANO ROMANO Via IV Novembre, 31/C (09,30-13,00 e 16,00-19,00)

CIVITA CASTELLANA Via Vincenzo Ferretti, 95 (08,30-13,00 e 15,55-19,30)

MONTEFIASC. - ZEPPONAMI Via Cassia, 95 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

TARQUINIA Corso Vittorio Emanuele, 37 (08,30-13,00 e 16,00-19,24)

BASSANO IN TEVERINA Via Giuseppe Mazzini, 3 (09,30-13,00 e 16,00-19,00)

CIVITA CAST. - SASSACCI Via Terni, 26 (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

MONTEROSI Via Roma, 51 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

TUSCANIA Via Tarquinia, 53 (08,35-13,00 e 16,30-20,00)

BOLSENA Via A. Gramsci, 38 (08,30-12,30 e 16,00-19,30)

CIVITELLA D’AGLIANO Piazza Cardinal Dolci, 21 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

NEPI Via F. Giannelli, 3 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

VETRALLA Via S. Michele, s.n.c. (09,00-13,00 e 15,30-19,30)

CAPODIMONTE Via G. Marconi, 70 (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

FABRICA DI ROMA Piazzale Degli Eroi, 10 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

ORIOLO ROMANO Via Claudia, 109 (09,30-13,00 e 16,00-19,00)

VIGNANELLO Via Roma, 2/D (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

CAPRANICA Via Padre L. M. Monti, 7 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

GRAFFIGNANO Piazza Del Comune, 10 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

ORTE SCALO Via Garibaldi, 52 (08,30-13,00 e 16,00-19,30

VITERBO Piazza Campo Graziano, 37 (08,35-13,00 e 16,00-19,30)

CAPRAROLA Viale Caduti Sul Lavoro, 39 (09,00-13,00 e 16,00-20,00)

LATERA Viale I Maggio, s.n.c. (09,00-12,40 e 16,00-19,00)

RONCIGLIONE Corso Umberto I, 6 (08,30-12,55 e 16,00-19,30)

VITERBO - S. MARTINO AL C. Piazza Buratti, 2/3 (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

Domenica 15 Gennaio

Lunedì 16 Gennaio

Correnti fredde ma secche nord orientali investono le centrali tirreniche, favorendo condizioni di bel tempo ma con clima freddo specie in montagna; qualche addensamento potrà comunque interessare coste laziali e basso Lazio, settori marini prospicienti ma senza fenomeni degni di nota stante la genesi di un vor tice sul Tirreno. Temperature in calo specie in montagna. Venti deboli o moderati di grecale, da ESE sulle coste laziali, deboli da NO in quota, mare poco mosso.

Correnti fredde ma secche seguitano ad affluire dai Balcani anche sul medio versante tirrenico, determinando una giornata in prevalenza soleggiata ma di poco più fredda. Solo sulle coste basso toscane e laziali e zone adiacenti si potranno avere delle nubi irregolari al mattino, dal pomeriggio sera nubi sparse addossate anche alla dorsale, specie orientale. Temperature in ulteriore calo specie in montagna, ma senza eccessi. Venti deboli o moderati da NE, fino al mattino da ESE sul Lazio, da NNO a NNE in quota; mari poco mossi sottocosta, anche mossi al largo.


SPORT

� � �

Domenica 15 Gennaio 2012

19

BAASKET

La Ilco Stella Azzurra va in cerca di un magico tris Oggi alle 18 al PalaMalè c’è il confronto casalingo contro l’Oasi Kufra Fondi

L

a ILCO Stella Azzurra cerca il tris. Oggi pomeriggio alle 18 al PalaMalè di via Monti Cimini arriva l’Oasi di Kufra Fondi, e la truppa di coach Orchi cercherà di centrare la terza vittoria consecutiva di questo inizio anno. La squadra sta vivendo un buon momento generale, ma dovrà comunque fare i conti con le assenze di capitan Baliva, ancora fuori per squali�ca, e di Toselli, infortunato al ginocchio. La prossima settimana, dopo ulteriori accertamenti diagnostici, se ne saprà di più sulle condizioni del giocatore calabrese, il cui stop dovrebbe comunque durare circa una ventina di giorni. “In panchina avremo molti dei nostri under – dichiara l’allenatore biancostellato Orlando Orchi -, alcuni ormai rodati come Pasquali e Rogani, altri un po’ meno esperti come Tola e Cima. Sono, comunque, tutti ragazzi af�dabili: in questa occasione non potremo contare come sempre sulla nostra

solita panchina lunga, contro Fondi dovremo sudarcela, ma è chiaro che dobbiamo puntare alla vittoria”. Innanzitutto per “vendicare” la scon�tta dell’andata. “Sicuramente, perché a Fondi siamo stati avanti per quasi tutta la gara, perdendo poi di quattro punti nel �nale – continua il tecnico biancoblu -. Ottenere i due punti, poi, vorrebbe dire allungare la striscia positiva e affrontare anche con più serenità le prossime due gare esterne con Lazio Riano e Contigliano, senza considerare che potremmo fare un ulteriore balzo in avanti in classi�ca”. E’ una Stella a trazione anteriore quella che vuole coach Orchi. “Fondi ha un buon quintetto, ma nelle rotazioni va in affanno – seguita -. Ecco perché dobbiamo appro�ttarne per attaccare il canestro il più possibile, costringendo gli avversari ai falli”. In settimana i suoi ragazzi hanno interpretato al meglio gli schemi provati in allenamento. “Vincere a Val-

RUGBY E C/5 - Il Lions Alto Lazio torna in azione

Nel futsal impresa Cascina e ko dell’Active a Roma

R

Tutti i convocati da coach Orchi che confida ancora in un grande Zena

montone è stato importante – aggiunge -, e ci ha dato �ducia. Il morale di tutti è alto, e in questa settimana anche Innocenti ha potuto integrarsi ancora di più. Lui è un play puro, che fa girare la squadra, magari con pochi punti nelle mani ma comunque capace di far segnare i compagni. Conto sui miei ragazzi per vincere domani con Fondi – conclude -, spero in una buona presta-

zione e nello stato di grazia di Zena, che sta uscendo da un periodo davvero brutto a suon di punti”. CONVOCATI - Federico Zena, Matteo Pasquali, Pierpaolo Pasqualini, Andrea Innocenti, Valerio Giganti, Simone Rogani, Andrea Cosentino, Gionata Bizzarri, Simone Tola, Simone Cima. Arbitrano l’incontro di oggi alle 18 al PalaMalè Giu-

BASKET - Battesimo per la Palmi e Ferraro. Ok nelle giovanili l’under 15 della Stella Azzurra

Esordio in Lega Due per giovani ufficiali di campo D

ue giovani ufficiali di campo viterbesi hanno fatto il loro esordio in LegaDue, il secondo campionato professionistico italiano di pallacanestro. Si tratta di Ana Elizabeth Palmi e David Ferraro, entrambi ufficiali di campo nazionali da tre anni. Palmi e Ferraro, nella terna designata che includeva anche il concittadino Massimo Paolucci (ufficiale di campo internazionale), si sono seduti al tavolo del palazzetto dello sport di Frosinone per la partita tra Veroli e Sant’Antimo, anticipo della prima giornata di ritorno disputatosi nella serata di venerdì 13 gennaio e vinto da Sant’Antimo 57-70. Una vetrina importante per gli ufficiali di campo viterbesi, in quanto la partita è stata trasmessa in tutta Italia dalle telecamere di Rai Sport 2. A complimentarsi

mento arbitrale di Viterbo e provincia, già recentemente onorato della convocazione di Daniela Isola, istruttrice nazionale, a Londra per la selezione degli ufficiali di campo dei giochi olimpici 2012.

con loro anche l’istruttrice regionale degli ufficiali di campo, Paola Di Veroli, e i tre arbitri dell’incontro, Roberto Pasetto, Eduardo Ciano e Pasquale Pecorella. Scambio di saluti anche con il giocatore Alessandro Cittadini della Pallacanestro Sant’Antimo, ex Nazionale italiano, che

frequenta spesso la Tuscia in quanto possiede una casa nei pressi di Viterbo. Con la promozione in LegaDue di Palmi e Ferraro (quest’ultimo è anche il presidente provinciale del Comitato Italiano Arbitri, in seno alla Fip) prosegue dunque la crescita del movi-

UNDER 15 STELLA AZZURRA Bel successo in trasferta della Stella Azzurra Under 15 sul campo della Fonte Roma Eur. In campo - Questa la formazione del team viterbese: Fabrizi 12, De Cesare 2, Mocavini, Pietrella 10, Giustini 9, Lucarini, D’Agostino 22, Baldelli 5, Paolocci 2, Capobianchi. All.re Calfapietra. Buona affermazione della ILCO Stella Azzurra Under 15 sul campo del Fonte Roma Eur, in un match che ha visto contrapposte le due squadre in testa al girone D. L Stella Azzurra, che ritrova Mocavini dopo un lungo

ugby giovanile, questa domenica ripartono i campionati. O meglio, riparte il campionato Under 16 ma non quello della Under 20 regionale, che avrà una giornata di riposo in più dopo la pausa nataliazia. Per cui ci sarà una sola squadra Lions Alto Lazio in campo. L’appuntantamento con la tensione agonistica per i Leoncini è fissato alle ore 11 di domenica sul campo di Oriolo-Montevirginio. E’ qui che il gruppo allenato dal trio Amicucci-Cardoso-Romagnoli, per l’ultimo impegno del girone di andata, riceverà la visita della Centumcellae Civitavecchia rugby, formazione insidiosa sulla strada delle ambizioni della squadra di casa. I Lions infatti riprendono il cammino in campionato dopo la lunga pausa - e il ritorno in campo dopo lunghe soste è sempre problematico - con la responsabilità di difendere il primato in classifica nel girone 2; primato che dividono con il Colleferro-Segni, a sua volta impegnato sul meno complicato campo del Latina. Il duello a distanza per il primo posto farà quindi da sfondo alla sfida con il Civitavecchia, da sempre avversario

ostico. Ancora a riposo invece la squadra maggiore, visto che il campionato Under 20 regionale riprenderà domenica prossima. I Lions diretti da Nicola Racean saranno di scena a Civita Castellana nella seconda gara del ritorno contro il Latina.

infortunio (qualche minuto per lui in campo in attesa di ritrovare il ritmo partita) parte con Fabrizi, D’Agostino, Giustini, Pietrella e Capobianchi, ma nel giro di pochi minuti sia Fabrizi che Capobianchi accumulano 3 falli a carico e vengono sostituiti da Paolocci e Lucarini. La partita come previsto è molto combattuta ed equilibrata, con tanti errori da entrambe le parti (complici forse anche le recenti vacanze natilizie) ma anche con ottimi spunti offensivi. Il primo tempo si chiude con uno spettacolare canestro di De Cesare e con un +1 per i viterbesi. Il secondo tempo rimane all’insegna dell’equilibrio, con i viterbesi che si af�dano in attacco soprattutto all’asse Giustini-d’Agostino, e riescono in difesa a limitare la �sicità di Doninelli sotto i tabelloni grazie ad un ottimo Baldelli, che però prima del �nire di tempo deve tornare in panchina con 4 falli a carico. Si va al ri-

poso con la Stella sul +3 grazie ad un contropiede nei secondi �nali �nalizzato da Lucarini e Paolocci. Nel terzo tempo coach Calfapietra rimanda in campo capitan Fabrizi che fa subito vedere ottime cose, ma è Ferrucci che tiene il Fonte in partita punto a punto con i viterbesi. La Stella però aumenta man mano la pressione offensiva, ed è uno scatenato Pietrella (tra i migliori in campo) ad arpionare rimbalzi in attacco e a consentire un break per i viterbesi che chiudono il terzo tempo sul +6. La pressione continua anche nel quarto tempo e la Stella arriva al massimo vantaggio (+10) ma il Fonte non depone le armi e anzi torna sotto a -4. E’ d’Agostino a segnare con lucidità gli ultimi punti e a mettere il risultato al sicuro. Nella prossima partita la Stella Azzurra affronterà il Contigliano, che all’andata ha scon�tto sul proprio campo i viterbesi..

CALCIO A CINQUE Serie B - Non si ferma più la marcia della Cascina Orte che ha vinto anche sul campo della forte compagine del Prato Rinaldo con il punteggio di 6-5 conquistando la sua quinta vittoria consecutiva. E la classifica continua a migliorare. Serie C2 laziale - Qui purtoppo l’Active Network conferma i suoi limiti in trasferta e cede sul campo della Cccp 1987 con il punteggio di 4-1 (pt 1-1). Per i viterbesi reti di Morello e Mandolini. Risultati - Ecco il quadro completo dell’ultima di andata: Cccp 1987-Active Network 4-2; Nord OvestAtletico Civitavecchia 1-6; Sporting Albatros-Futbol Club 2-6; Valentia-Aurora Casalotti 2-7; Valle dei Casali-Real Anguillara 3-2; Virtus Stella Azzurra-Futsal Ostia 2-3.


� �

sport

SPORT

20

Viterbo & Domenica 15 Gennaio 2012 AltoLazio

CALCIO SERIE D

Viterbese, inToscana con furore Gli uomini di Conticchio cercano i tre punti nella trasferta contro il Sansovino

di LEONARDO CUTIGNI

SERIE D - GIRONE E

P

roprio non ci voleva. Nell’allemento svoltosi prima della partenza verso Sansovino si è bloccato Sabatino. Il centrocampista gialloblù ha accusato un forte dolore alla zona lombare il che lo ha costretto ad abbandonare l’allenamento prima del regolare termine. Per mister Conticchio, che aveva previsto il suo inserimento nella formazione titolare non è stata certamente una buona notizia. La sua assenza infatti lo costringerà ad apportare una nuova variazione nel modulo di partenza. Alla sicura assenza di Sabatino si va ad aggiungere il dubbio Testa, che seppur in netta ripresa, non ha ancora assorbito i postumi dell’infortunio patito nel finale di Viterbese-Deruta. In difesa, per colmare l’assenza dell’under Vanacore, troverà posto sulla corsia di destra Di Marco. Il tecnico cellenese prova a commentare così: “Peccato. Sabatino durante la settimana ha fatto un gran lavoro e contavo sul suo apporto. Valuterò la condizione di Testa fino all’ultimo, poi deciderò sul suo ingresso dal 1’ o meno. Di sicuro rientra dal 1’ Cristiano che in settimana ha svolto gli allenamenti con grande ritmo e continuità. Anche Piccolo ha lavorato bene, così come i giovani Storani e Di Marco.” Adesso i punti cominciano a scottare, si respira l’aria del dentro o fuori?:

PONTEDERA

39

AREZZO

35

SPORTING TERNI

33

PONTEVECCHIO

29

VOLUNTAS SPOLETO

27

CASTEL RIGONE

26

DERUTA

26

PIANESE

26

VITERBESE

24

SANSOVINO

24

PIERANTONIO

22

ORVIETANA

21

TRESTINA

20

GROUP CASTELLO

20

FLAMINIA

18

SANSEPOLCRO

17

ZAGAROLO

16

TODI

15

Foto Andrea Di Palermo “Siamo consci dell’importanza della partita. Adesso dobbiamo dare il massimo per ricucire il distacco dal vertice, senza fare calcoli. Da qui in avanti saranno tutte finali da vincere senza se e sensa ma. Sono dell’idea che i punti passino attravreso il gioco, ma a questo punto dobbiamo buttarla dentro in qualsiasi modo, mantenendo alta la concentrazione dietro per non subire. Solo così potremo raggiungere i traguardi che ci siamo prefissati.” Confermato il 4-4-2 iniziale? “La base iniziale sarà questa. Poi durante la partita vedrò se sarà necessario apportare delle modifiche. Chiunque scenderà in campo dovrà portare il coltello tra i denti.” Morini si accomoderà

in panchina, come ha accettato la decisione? “Morini è un grande professionista. Durante la settimana si è allenato in maniera splendida, ma reputo giusto dargli un pò di respiro. Nell’ultimo periodo ha giocato molto e bene, ma in partite come questa preferisco avere due punte di riferimento. Sia Vegnaduzzo che Majella dtanno in forma, è difficile fare a meno di loro. Comunque nel proseguo della stagione anche per loro arriverà il momento di riposarsi come è accaduto per Morini. L’importante è dare il 100% quando si è chiamati in causa.”

Parliamo di Coppa, soddisfatto del sorteggio? “A r r i v a ti a questo punto il nome dell’avversario conta poco ( San Antonio Abate n.d.r). Del sorteggio mi è piaciuto meno il fatto di dover giocare il ritorno in trasferta. Peccato, avrei preferito giocarmelo in casa. Comunque manca ancora un mese alla Coppa, adesso dobbiamo pensare solo al campionato.” Oggi in campo contro il Sansovino scenderanno: Santi, Di Marco, Cherubini, Lispi, Nocerino, Cristiano, Piccolo, Storani, Testa, Majella, Vegnaduzzo. Come secondo portiere

Alla vigilia la tegola dell’infortunio al forte Sabatino

si accomoderà il giovane Coretti, classe ‘95. Per lui una bella occasione per respirare l’aria della prima squadra. È il segnale che la società ed il suo tecnico puntano sul vivaio il che è già una buona notizia. Tra l’altro ieri la Juniores è andata a vincere in trasferta contro il Sora, mantenedo

un passo da alta classifica. Della serie: dobbiamo andarli a cercare fuori gli under? o magari ne abbiamo già e di buoni in casa?

SERIE D GIRONE E - 19ª GIORNATA GROP CITTA’ DI CASTELLO -PONTEVECCHIO

-

VOLUNTAS SPOLETO - CASTEL RIGONE

-

DERUTA - PIANESE

-

SANSEPOLCRO - PIERANTONIO

-

ORVIETANA - SPORTING TERNI

-

PONTEDERA - TRESTINA

-

FLAMINIA CIVITA C. - ATLETICO AREZZO

-

SANSOVINO- VITERBESE

-

TODI- ZAGAROLO

-

iL

AL MADAMI - Oggi alle 14,30 in campo col coltello tra i denti

Il Flaminia si gioca la salvezza contro l’Atletico Arezzo Russo: “Vinceremo e manterrò la porta inviolata contro gli aretini

O

ggi alle 14,30 la Flaminia Civitacastellana è chiamata a rincorrere un solo risultato, la vittoria. Contro l’Atletico Arezzo sarà necessaria una prestazione di grande livello, in cui dovranno emergere il carattere e la grinta di chi vuole la vittoria a tutti i costi. Giovanni Russo vede così l’impegno casalingo: “In settimana ci siamo

allenati bene. Il lavoro di rifinitura ha dato le risposte che il mister cercava, quindi possiamo dire che siamo pronti.” Tutti recuperati o c’è qualche acciacco? “Abbiamo recuperato tutti, anche Buono e Taverna che avevano qualche acciacco stanno meglio e per la sfida con l’Arezzo saranno regolarmente a disposizione. Al gruppo manca solo il

rientro di Stamenkovic. Contiamo di recuperarlo la prossima settimana.” Come imposterete la partita? “Giocheremo come sempre, palla a terra e pressing a tutto campo. Così ci vuole il mister. Giocheremo per vincere, come sempre.” La classifica comincia a delinearsi, ora i punti diventano necessari: “La classifica per il gioco che abbiamo mostrato fin d’ora ci penalizza. Siamo una squadra che gioca bene ma che purtroppo ha raccolto meno di quanto

si è meritata. Dobbiamo tirarci fuori dalla zona calda il prima possibile, poi chi sa, a Maggio potrebbero cambiare anche i traguardi.” C’è molta fiducia quindi: “Ognuno di noi crede alla rimonta. Non abbiamo paura di nessuno e lo abbiamo dimostrato in diverse occasioni.” Nei mesi scorsi c’è stata qualche critica nei tuoi confronti, come hai vissuto quei momenti? “Accetto le critiche quando sono in errore. Le vivo come uno stimolo per dare sempre di più sia in campo che negli allenamenti. La cosa importante è che non siano critiche gratuite, quelle effettivamente mi infastidiscono, perché nessuno sa l’impegno che metto negli allenamenti, come tutti i miei compagni del resto. Il ruo-

lo del portiere è per tradizione ostico. Se la squadra gira nessuno ci fa caso, ma se fai un errore sono tutti pronti per giudicarti. Ci vuole fegato per scegliere questo ruolo e certamente

non mi manca, come non manca al mio collega.” Il coraggio sicuramente non manca in casa Russo. Lillo Puccica può fare affidamento sul suo giovane portiere.


� �

ECCELLENZA

E

sport

21

SPORT

& Domenica 15 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

PROMOZIONE

Super Pianoscarano-Vigor e Ischia di Castro-Fregene Il quadro completo della giornata nei due campionati. Il Montefiascone ospita l’Ostia Mare

S

econda giornata di andata nei campionati di Eccellenza e Promozione. Ricordiamo gli impegni che attendono le nostre formazioni. ECCELLENZA Impegno casalingo per il Montefiascone, trasferte per Real Monterosi e Corneto Tarquinia. Montefiascone- La Sabina - Contro l’ultima della classe problemi squalifiche per Antolovic. Assenti Cesarini e De Paolis che rappresen-

tano l’assetto primario della difesa dei falisci chiamati ad una gara gagliarda per tornare a muovere con i tre punti la loro graduatoria. Reatini in grossa difficoltà con una classifica deficitaria e con le assenze sicure di Martini e Cattani e con molti giocatori non al meglio. Arbitro - Di Marco di Ciampino (Castaldo di Roma 2 e Dell’Università di Aprilia) Pronostico - Segno 1

ECCELLENZA - GIRONE A

Ladispoli-Corneto Tarquinia - Derby del mare per il Corneto

ECCELLENZA GIRONE A - 19ª GIORNATA (oggi) ALBALONGA - GUIDONIA

11,00

FONTENUOVESE - CECCHINA

11,00

LADISPOLI - CORNETO TARQUINIA

11,00

MACCARESE - REAL MONTEROSI

11,00

MONTEFIASCONE - LA SABINA

11,00

PISONIANO - OSTIA MARE

14,30

REAL POMEZIA - TOR SAPIENZA

11,00

RIETI - DIANA NEMI

14,30

VILLANOVA - FIUMICINO

11,00

Mister Massimiliano Gasperini

PROMOZIONE GIRONE A FREGENE

36

GRIFONE MONTEVERDE

35

V. ACQUAPENDENTE

34

CANINESE

32

ISCHIA DI CASTRO

31

PIANOSCARANO

31

CASALOTTI

28

FOCENE

26

OLIMPIA

25

TOLFA

23

ANGUILLARA

22

LA STORTA

22

BRACCIANO

21

CITTA’ DI CERVETERI

21

SANTA MARINELLA

21

FUTBOL CLUB

20

FOGLIANESE

12

CANEPINA

8

di mister Gufi che sarà privo dello squalificato Gravina e che dopo il successo contro il Pisoniano prima della sosta e il pareggio di domenica contro il Real Pomezia vuole altra continuità. Ladispoli privo di Giorgi, squalificato ed è scontata l’assenza di Cifani, infortunato. Arbitro - Dirige Di Matteo di Roma 2 (Giovannetti e Valenti di Ciampino) Pronostico - 1x Maccarese-Real Monterosi - Tra i padroni di casa certi i rientri di Scrocca e Cimini, mister Lauretti conta su tutta la rosa e sulla voglia matta di rivalsa dopo la clamorosa sconfitta casalinga di domenica contro il Villanova. Arbitro - Velluti di Ciampino (Fattori e Faggiano) Pronostico - x PROMOZIONE Seconda giornata di ritorno caratterizzata dal derbissimo tra Pianoscarano e Vigor e dalla sfida tra Ischia di Castro e Fregene. Ecco lo zoom sugli impegni delle nostre provinciali.

Una delle formazioni del Real Monterosi Pianoscarano-Vigor - Punti pesanti nel derby per il profumo di alta classifica. Si gioca al Bruni alle ore 11. Mister Baggiani ha il dubbio legato alla presenza di Malagigi e per il resto non lamenta grossi problemi. Qualche difficoltàin più nelclan della Vigor ma il bravo mister Quintarelli ha sempre dimostrato di sapere fare buon gioco a cattiva sorte. Out per squalifica oltre lo stesso tecnico, il secondo portiere Giamo e Gentili, potrebbe recuperare l’influenzato Fini e sicuramente fuori Bedini e Cardellini. Arbitro - Rizzotto di Roma 2 (Rufo e Maggiano di Roma 2) Pronostico - Segno 1/2 Ischia di Castro-Fregene - L’ottima Ischia di Castro di mister Mimmi Gasperini ospita la capolista Fregene e sa di avere la grandissima occasione di riaprire i suoi giochi primato visto che con un successo si porterebbe a soli due punti dalla battistrada. Ischia al gran completo con il tandem d’attacco formato da Loiseaux e Bellacima che proverà a creare problemi alla difesa di un Fregene che sale ad Ischia privo degli infortunati Pietrini e Cardinali e dello squalificato Neroni. Arbitro - Ragone di Ciampino (Pierrotti e Mangino di Roma 1) Pronostico - Segno 1 Caninese-Foglianese - E’ l’altro derby della giornata che si gioca al Piermattei con i locali di mister Sperduti che vogliono “vendicare” il ko dell’andata nel giorno in cui la Foglianese ha ottenuto la seconda e ultima vittoria di questo suo travagliato campionato. Nella Caninese abbiamo il dubbio di Galli e Boriello, sul fronte offensivo e di centrocampo nessun problema con i recuperi totali di Paoloni e di Peru-

gini. Nella Foglianese non c’è Profili, per il resto tutti abili e arruolati con mister Giovannini che confida in una buona prestazione dopo il paribrodino di domenica scorsa contro il Focene. Arbitro - Pacella di Roma 2 (Maggiore e Tucci di Albano Laziale) Pronostico - Segno 1 Focene-Canepina - Dura trasferta per i cimini contro un Focene smanioso del riscatto dopo la prestazione non eccelsa di domenica al San Paolo. Canepina, mestamente fanalino di coda del girone ma voglioso di provare ad onorare al meglio tutti i suoi impegni. Arbitro - Savastano di Roma 2 (Canpagna e Torella) Pronostico - Segno 1 SETTORE GIOVANILE FOGLIANESE, IL DS PETRELLI SOTTOLINEA Dal direttore sportivo del settore giovanile Massimiliano Petrelli riceviamo e pubblichiamo: “ Vorrei ricordare a tutti coloro che perseverano nel dire stupidaggini e le solite menzogne che sono il Ds della Foglianese calcio e che lo restero’, anche nel prossimo futuro a dispetto di chi oggi sempre per ciarlare va’ dicendo in giro che la Foglianese chiude fallisce o chissa’ che altro. La Foglianese e’ una realta’ che molti vorrebbero imitare o copiare o meglio abbattere ma credo rimarranno delusi ancora una volta e questa volta spero si cuciano la bocca una volta per tutte. Il progetto continua e continuera’ ancora nei prossimi anni piu’ decisi che mai a raggiungere il massimo che si puo’ o saremo bravi a raggiungere, �eri di essere la Foglianese calcio. Si e’

scatenato il toto futuro Foglianese e tutti i . . . . . . del circuito impazzano e danno il meglio di loro con le solite fanta storie a tutti coloro che ne fanno parte dico che hanno fatto l’ennesima �gura di , . . . . . perdendo un altra occasione per stare zitti e lavorare sodo e bene come la Foglianese calcio. Dicono che lavoro per altre societa’, dicono che ormai gia’ lavoro per altre societa’ tutte bugie se cosi’ non e’ dimostrassero il contrario, se poi parlare allacciare rapporti con altre societa’ del luogo scambiare opinioni e strategie vuol dire che si lavora per altre societa’ allora lavoro alzo le mani e capisco e mi convinco sempre di piu’ che siamo noi Foglianese calcio una gran bella realtà”. PROMOZIONE UMBRA Dopo la scon�tta subita a Cerqueto per 4-2 tornerà a giocare in casa l’Ortana del Presidente Sabatini che affronterà il Bevagna. Umbri che sono reduci dal pareggio di S.Enea e che in classi�ca viaggiano a ridosso dei play-off (distanti attualmente due lunghezze) ma non troppo distanti dalla zona spareggi salvezza lontani solamente 5. Diversa la situazione in casa dei biancorossi che nonostante l’impegno e l’abnegazione profusa nel lavoro, non riescono a smuovere una situazione dif�cilissima di classi�ca che li vede inchiodati al penultimo posto della con un solo punticino di vantaggio sulla Castiglionese ultima e al momento retrocessione direttamente. Una situazione da cui i biancorossi sperano di rialzarsi presto magari iniziando con il vincere la prima di due gare casalinghe consecutive. Una doppietta che se realizzata

PISONIANO

40

OSTIA MARE

37

ALBALONGA

31

TOR SAPIENZA

28

REAL POMEZIA

28

VILLANOVA

28

CECCHINA

27

RIETI

24

MONTEFIASCONE

24

FONTENUOVESE

24

REAL MONTEROSI

22

CORNETO

22

LADISPOLI

20

FIUMICINO

20

DIANA NEMI

18

MACCARESE

15

GUIDONIA

14

LA SABINA

10

potrebbe rilanciare le quotazioni degli ortani anche in chiave salvezza diretta. Defezioni e recuperi - Ci saranno dei recuperi importanti ma anche delle pesanti assenze nelle �la biancorosse. Dopo aver scontato il proprio turno di squali�ca infatti tornano a disposizione di mister Livi i centrocampisti Piciucchi e Carlaccini. Ancora fermo invece Gammino, che in questa gara sconterà la seconda delle tre giornate di stop rimediate contro il S.Enea. Nulla da fare anche per capitan Orazi che nonostante proceda con il recupero ed abbia intensi�cato il lavoro, dovrà rimandare il suo rientro ancora di qualche giorno. Un girone fa - La terza d’andata vide Pesciaroli e compagni cedere ai perugini per 1-0. Un risultato che si concretizzò nel �nale quando al minuto 75’ Infuso riuscì a superare l’estremo difensore ortano. Ortana che giocò una buona partita ma che fu punita da un errore difensivo. Vigilia del match - Fiducioso e voglioso di fare bene l’attaccante Patrizio Sciommeri: “Dopo la scon�tta della scorsa settimana dobbiamo assolutamente cercare di conquistare punti per muovere la classi�ca. Proprio in quest’ottica le gare interne saranno fondamentali. Per fare bene servirà tanta concentrazione e attenzione, dovremo entrare in campo cattivi e decisi ad imporsi. Io sono �ducioso”.

PROMOZIONE GIRONE A - 19ª GIORNATA (oggi) BRACCIANO - OLIMPIA

11,00

CANINESE - C. FOGLIANESE

11,00

CASALOTTI - TOLFA

11,00

CITTA’ DI CERVETERI - S. MARINELLA

11,00

FOCENE - CANEPINA

11,00

G. MONTEVERDE - ANGUILLARA

11,00

ISCHIA DI CASTRO - FREGENE

11,00

LA STORTA - FUTBOL CLUB

11,00

PIANOSCARANO - V. ACQUAPENDENTE

11,00

Massimo Quintarelli tecnico della Vigor


� �

sport

SPORT

22

Viterbo & Domenica 15 Gennaio 2012 AltoLazio

L’EVENTO

Festa per i boys del Pilastro all’Olimpico In cinquanta hanno assisisto al match di Coppa Italia tra Roma e Fiorentina

C

ome già segnalato la Scuola Calcio della Virtus Pilastro è stata invitata ed ha partecipato alla partita Roma – Fiorentina per la coppa Italia TIMCUP, presso lo stadio Olimpico di Roma. Oltre 50 ragazzi della scuola calcio e non solo, hanno potuto gratuitamente assistere all’evento dai posti della Tribuna Tevere Centrale, in una posizione veramente ottimale per apprezzare da vicino le giocate dei campioni delle due squadre. Per molti ragazzi è stato il battesimo dello stadio Olimpico, che, anche per i più esperti, suscita sempre emozioni e ammirazione per l’imponenza della struttura, per la sua bellezza architettonica, nonché per le coreogra�e di canti e sventolio di bandiere che presenta. Con alla testa il presidente della società Massimo Pacchiarotti, il mister dei mister Otello Settimi, i dirigenti Alessandro Pacchiarotti, Daniele Ranocchiari, Poleggi Massimo, Ranieri Geronzi, e tecnici e giocatori di varie categorie,

dai pulcini, agli esordienti, giovanissimi e allievi, la serata è stata caratterizzata da grande entusiasmo, gioia e divertimento, con la visione di un ottimo match combattuto tra le due squadre, terminato, come noto, con la netta vittoria della Roma per 3 a 0. Tutto ciò grazie alla stretta collaborazione tra la Scuola Calcio Virtus Pilastro e la società sportiva Roma che da quest’anno hanno messo a punto questo accordo di collaborazione calcistica e sportiva in genere. Questo è stato il primo evento, ma il presidente Pacchiarotti e mister Settimi sono già in contatto con i referenti della società romana, per predisporre una visita a Trigoria, poi una serie di giornate d’incontro con osservatori della Roma e la partecipazione della scuola calcio romana ai tradizionali tornei di �ne stagione organizzati dalla società rionale. Un biglietto da visita di tutto rispetto, che pone la Virtus Pilastro ai primi livelli tra le scuole calcio della provincia.


� �

sport

SPORT

& Domenica 15 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

23

FOTO RICORDO

E l’album biancorosso continua... Le altre immagini dei ragazzi del presidente Pacchiarotti nella loro serata romana


L'Opinione di Viterbo - 15 Gennaio 2012  

L'Opinione di Viterbo - 15 Gennaio 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you