Issuu on Google+

AltoLazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

p

Viterbo & Lazio Nord Anno II N. 10 - Venerdì 14 Gennaio 2011

Direttore Editoriale ARTURO DIACONALE

EDITORIALE

Ausl, l’unica salvezza si chiama buon senso di Roberto POMI

A

ssurdo pretendere l’ospedale nel giardino di casa, anticostituzionale non rispettare il diritto alla salute dei cittadini. Tra questi due con�ni va inquadrato l’atto aziendale Ausl, in questi giorni al centro di grandi scontri. Da una parte l’esigenza di tagliare, dall’altra quella di garantire standard ragionevoli per le cure mediche di ogni tipo. Al di sopra di tutto Adolfo Pipino, manager Ausl. Subito sopra di lui Renata Polverini, al secolo governatore del Lazio. Lei detta la griglia, lui ci cuce sopra l’atto aziendale. Lo hanno chiamato ragioniere ma meriterebbe più rispetto. Pipino ha ereditato un disastro, disastro su cui la Procura deve accendere un faro e mettere al giusto posto le cose. Ci sono buchi enormi e devono essere individuati e puniti i colpevoli. Sono le regole, questo è il gioco. Al tavolo della democrazia non può sedere nessun baro, fosse anche l’unto del Signore. Pipino non è il nemico da combattere, per nessuno. In questo momento delicato la costruzione del nemico è una pratica pericolosa. Distoglie l’attenzione dal problema reale: la riforma del sistema Ausl; disperde energie in battaglie che producono solo vinti e alla �ne, come recita l’adagio, “sono sempre gli stracci ad andare per aria”. E’ il momento della serietà. Il buon senso dice di aprire un tavolo ma non ci si può permettere che a sedere siano le ideologie, le pretese estreme e i doppiogiochisti. Si può anche chiedere ai cittadini un sacri�cio ma bisogna spiegare bene il perché lo si impone e saper indicare anche un percorso per il ripristino della giusta normalità. E’ questo che trasforma un’accozzaglia di gente in un popolo.

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

Francesco Vincenzi arrestato per droga di Luca APPIA

E

’ �nito in manette alle prime luci dell’alba di ieri Francesco Vincenzi, compagno di Marcella Rizzello, assassinata lo scorso febbraio nella loro casa di Civita Castellana. L’operazione antidroga eseguita dai carabinieri di Viterbo e Civita Castellana ha permesso la cattura di cinque persone, tre delle quali �nite in carcere, tra cui Vincenzi. L’uomo poco meno di un anno fa trovò il corpo senza vita della compagna, accanto alla �glia che piangeva. Inizialmente venne sospettato del delitto, poi ulteriori indagini permisero di trovare i colpevoli.

Dopo il disastro della cisterna ribaltata

La rabbia dei cittadini Non mancano le polemiche nel day after la situazione di emergenza che Viterbo è stata costretta a subire, a causa del ribaltamento di una cisterna che conteneva 40mila litri di gpl. La superstrada è stata completamente riaperta solo nel primo pomeriggio di ieri, dopo 24 ore di incessante lavoro da parte delle forze

dell’ordine. I cittadini sono stati di sicuro quelli che hanno subito le maggiori conseguenze da questa emergenza. Tutta la città si è ritrovata improvvisamente bloccata e la situazione è arrivata ben presto al collasso, con code lunghe centinaia di metri su ogni strada o bivio del capoluogo. Una città ostaggio di sé stessa.

servizio a pagina 3

servizio a pagina 2

POLITICA

TUSCANIA

CIVITAVECCHIA

SPORT - CICLISMO

40 milioni di Euro Sul CCN si apre risparmiati da Pipino la polemica

La vergogna La festa tricolore dei bagni pubblici di Bruno Sanetti

Quaranta milioni di Euro in dieci mesi o se preferite 80 miliardi delle vecchie lire. Tanto avrebbe fatto risparmiare il direttore generale della Ausl di Viterbo Adolfo Pipino grazie al taglio di rami tutt’altro che secchi dell’azienda sanitaria.

Ad in�ammare gli animi l’af�damento dei lavori ad una ditta del posto per la realizzazione di alcuni cancelli. Nei fatti però non esistono illeciti da parte dell’amministrazione comunale ne dell’azienda, provvista di regolari permessi.

Non bastavano le pessime condizioni igienico-sanitarie della famigerata “Ghost Town” ad impensierire i cittadini. Guardate come sono ridotti i bagni pubblici ricreati nelle ‘carcerette’: uno spettacolo indegno che fa accapponare la pelle.

Una famiglia con due punti fermi: la bici e il lavoro da Vigili del Fuoco. Bruno Sanetti ha vinto il tricolore di ciclocross, suo padre Federico si è piazzato quarto di categoria. Per fare festa in due e continuare a correre veloci.

di Paolo GIANLORENZO

di Valeria SEBASTIANI

di Pietro COZZOLINO

di Glauco ANTONIACCI

servizio a pagina 4

servizio a pagina 8

In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE DELLE LIBERTA’ a 1 euro

servizio a pagina 12

servizio a pagina 13


2

cronaca

p

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

Il sindaco di Vitorchiano lancia l’allarme vandalismo Apre una mail e cade Secchioni della spazzatura incendiati nella notte nella rete dei truffatori

A

llarme a Vitorchiano per alcuni secchioni dell’immondizia dati alle �amme. A dare l’allarme è lo stesso primo cittadino della città, Gemini Ciancolini, che attraverso un comunicato palesa la sua perplessità e indignazione per questi atti vandalici. “Il territorio di Vitorchiano, - si legge nel comunicato dell’amministrazione - al pari di altri Comuni della Tuscia, è interessato da un’allarmante fenomeno di vandalismo rivolto ai cassonetti per la raccolta dei ri�uti urbani. Numerosi contenitori vengono dati alle �amme durante le ore notturne con rilascio di diossina altamente nociva per la popolazione. L’amministrazione comunale intende denunciare all’autorità competente gli sconosciuti au-

M

tori dei reati e nel contempo il Sindaco Ciancolini e l’assessore all’Ambiente Rosario Cecala sono impegnati nel sostituire i contenitori danneggiati, pur tra le naturali dif�coltà economiche che continuano a gravare sulle casse del proprio come su quelle di tutti i comuni in genere”. Una dura presa di posizione, quindi, per la maggioranza di Vitorchiano, che condanna questi atti vandalici come qualcosa che allo stesso tempo ledono sia alle casse del comune, già povere come quelle degli altri centri italiani, sia alla stessa salute dei cittadini di Vitorchiano, costretti a inalare la diossina sprigionata dai secchioni dati alle �amme. Nel frattempo sono partite le indagini per riuscire a identi�care i responsabile degli atti vandalici. (la)

ontalto scopre la truffa telematica Le truffe telematiche arrivano anche a Montalto di Castro. Una ventenne montaltese è stata raggirata da un fantomatico truffatore dell’era dei computer che è riuscito attraverso un banale escamotage ad attirare la giovane nella sua trappola. Ecco la trama della truffa: la giovane riceve una mail apparentemente inviata da Poste italiane. Nella falsa mail la vittima viene informata di aver ricevuto un accredito di 249 euro sul suo conto corrente postale, ma che, e qui sta il trucco, i soldi sono stati bloccati a causa di alcune incoerenze tra numero di conto e dati personali. Quindi veniva richiesto di inserire, af�nché l’accredito potesse andare a

buon segno, i dati del proprio conto. La ragazza inserisce i suoi dati nella mail. Così facendo il truffatore è in possesso della chiave di accesso alla cassaforte della giovane e può raschiarne tutto il contenuto. La ragazza si è accorta di essere stata gabbata a gioco fatto, evenienza che tuttavia non gli ha impedito di far partire la denuncia. Magra consolazione: il conto Poste Pay non conteneva che pochi spiccioli.

Alle 14 di ieri la superstrada è stata completamente riaperta, ma le polemiche dei cittadini non si placano

Una giornata di disagi per tutti

“Una città completamente ostaggio di sé stessa”

di LUCA APPIA

N

el day after il ribaltamento della cisterna che ha causato un vero e proprio blocco della circolazione a Viterbo, non tardano ad arrivare una valanga di polemiche su come è stata gestita la situazione. Le forze dell’ordine hanno impiegato ben 24 ore per risolvere del tutto il problema della cisterna ribaltata all’uscita della superstrada che conduce sulla Cassia Nord. Un duro lavoro iniziato nel pomeriggio di mercoledì con il travaso dei 40mila litri di gpl presenti sul mezzo, per il quale è stato necessario attendere l’arrivo di una secondo autocisterna in grado da contenere il materiale. Ieri mattina, in�ne, le operazioni di sgombro de�nitivo della strada. Già alle 7.50 di ieri il traf�co sulla superstrada era stato riaperto, esclusa l’uscita sulla quale si era riblatato il mezzo pesante, che è stata completamente liberata e riaperta poco prima delle 14. La situazione della cisterna, comunque, è stata ben con-

P

trollata dalle forze dell’ordine che hanno portato a termine un’operazione molto delicata e pericolosa. Basti pensare che se qualcosa fosse andato storto e la cisterna fosse esplosa al momento del ribaltamento, l’area che sarebbe stata coinvolta

dall’esplosione si aggirerebbe nel raggio di un chilometro dalla camion. Il cimitero, la zona del Leclerc, il poggino, altri edi�ci di Viterbo e le tante persone nella zona sarebbero diventate possibili vittime dello scoppio.

La situazione dal primo pomeriggio di ieri è tornata nella regolarità e anche il traf�co è ripreso in tutti i sensi di marcia, lasciando, però, un senso di amarezza per come è stata gestita la situazione del traf�co all’interno della città.

Due giovani sorpresi mentre tentavano di rubare all’interno dell’ospedale di Tarquinia, in manette

S

orpresi dagli agenti del commissariato di polizia di Tarquinia due giovani del posto, mentre rubavano all’interno dell’ospedale cittadino. A �nire in manette sono stati due ragazzi, entrambi residenti nella città portuale. M.P. di 23 anni e M.B. di 19 anni, entrambi con precedenti per furto. Ad accorgersi di loro per primi sono stati gli uomini della vigilanza interna del nosocomio di Tarquinia, che insospettiti dal girovagare dei due hanno chiamato il commissariato della città. Gli agenti, al comando del vice questore aggiunto Riccardo Bartoli, si sono precipitati sul posto e hanno scoperto i

ladri intenti a trafugare alcune apparecchiature elettroniche negli uf�ci dell’ospedale. Vedendo arrivare gli agenti, i due malviventi hanno tentato di �ngersi dei pazienti in attesa delle cure del pronto soccorso, ma la farsa messa in piedi ha avuto poco successo. Una volta individuati i due sono stati trovati in possesso di alcuni attrezzi da scasso e di parte del bottino che erano riusciti a nascondersi addosso, per passare inosservati ai controlli. Una volta colti con le mani nel sacco, gli agenti della polizia di Tarquinia, hanno proceduto all’arresto dei ladri che sono poi stati portati nel commissariato cittadino. (la)

olemiche e rabbia nel giorno dopo la grande emergenza scattata a seguito del ribaltamento della cisterna che trasportava un carico di gpl. I primi a subire i disagi derivati dall’emergenza, ovviamente, sono stati i cittadini. Bloccati nelle loro auto sulle strade della città, impossibilitati a uscire di casa per qualsiasi motivo e di fatto sotto il sequestro della città. In un caso come questo se ci fosse stata una qualsiasi emergenza sanitaria, magari a qualche anziano in casa per malattia, le conseguenze sarebbero state inimmaginabili. A questo proposito siamo stati contattati da un cittadino della provincia che ha vissuto in prima persona l’epopea dell’emergenza cisterna. “Sono di Tarquinia e ogni giorno torno a casa dal lavoro con i mezzi pubblici del Cotral. Solitamente l’autobus parte da viale Trento alle 16.20, per poi arrivare nella mia città intorno alle 17.20. Un semplice ora di viaggio. Ieri la situazione era drammatica. Alle 16.20 ero a viale Trento, ma visto il grande traf�co ho deciso di spostarmi a piedi �no al Riello, dove sicuramente avrei trovato un bus che con un percorso alternativo poteva portarmi di nuovo a casa. Siamo partiti dalla stazione del Riello per l’ora pre�ssata, peccato che per raggiungere la rotatoria di Porta Faul abbiamo impiegato circa 40 minuti. Viterbo era una città ostaggio di se stessa. Non è possibile che per un banale incidente, un camion ribaltato all’inizio della città, il blocco del traf�co arrivi �no alla parte opposta della stessa. Di solito quando si creano situazioni simili, a risentire maggiormente i disagi sono le zone più vicine

al luogo dell’incidente, mentre il resto della città scorre tranquillamente. Qui non è così. Viterbo da nord a sud era completamente paralizzata, ostaggio di se stessa. L’autista del nostro autobus ha provato a contattare gli altri colleghi in giro per la città. Tutti gli autobus Cotral presenti nei dintorni di Viterbo erano chiusi nel traf�co, impossibilitati a muoversi. Quanti cittadini hanno subito i disagi di questa storia? A questo punto una domanda ci è sorta naturale: come è anche solo pensabile la realizzazione di uno scalo aeroportuale a Viterbo? Una città che si blocca interamente per una cisterna di gpl rovesciata, dovrebbe accollarsi sulle spalle la responsabilità di gestire una struttura altamente complessa come un aeroporto, dove camion e altri mezzi vanno e vengono per farlo funzionare. E’ evidente che qualcosa in termini logistici non va come dovrebbe andare. La situazione è diventata paradossale quando è entrata in campo anche la Protezione Civile, come quella di mercoledì fosse veramente una catastrofe naturale. La presenza dei volontari al controllo del traf�co, signi�ca che tutte le altre forze dell’ordine erano completamente impegnate a gestire altre situazioni venutesi a creare con il ribaltamento della cisterna. Ma in quale altra città succede una cosa del genere? Dove per un camion ribaltato una città diventa ostaggio di se stessa? La situazione è paradossale e serve che qualcosa cambi sul serio, o al prossimo incidente, alla prossima nevicata o per qualche altra ragione tutto tornerà a bloccarsi come è stato mercoledì”. (la)


Venerdì 14 Gennaio 2011

Viterbo & Lazio Nord

cronaca

p

3

Arrestato all’alba il compagno di Marcella Rizzello che lui stesso trovò uccisa nella casa di Civita Castellana

Droga, in manette Francesco Vincenzi di LUCA APPIA

A

rrestato all’alba di ieri per detenzione di droga Francesco Vincenzi, compagno di Marcella Rizzello, la donna assassinata il 3 febbraio del 2010 a Civita Castellana. Colpo di scena nella Tuscia con l’arresto del barista di Civita Castellana, coinvolto in un traf�co di droga nella zona del viterbese. Insieme a lui sono �nite in manette altre quattro persone. L’operazione antidroga è stata condotta dai militari di Civita Castellana, coadiuvati dai colleghi della compagna provinciale di Viterbo, e ha permesso di smantellare un’organizzazione dedita allo spaccio di stupefacenti. Per tre delle cinque persone coinvolte, tra cui lo

Il 3 febbraio del 2010 la sua vita cambiò

stesso Vincenti, sono scattate le manette e la misura di custodia cautelare in carcere, per gli altri due, invece, c’è stato solamente l’obbligo di �rma. Pare, inoltre, che una sesta persone coinvolta nell’operazione sia stata denunciata a piede libero dai carabinieri. Tutti gli indagati sarebbero di Civita Castellana, fatta eccezione per uno residente a Roma, che è fra i tre �niti in carcere. L’operazione dei carabinieri è scattata alle prime luci dell’alba di ieri, con un blitz eseguito dai militari civitonici e viterbesi, che ha permesso di stanare e mettere le manette ai polsi di tutti i sospettati. L’accusa per i sei indagati è di detenzione di sostanze stupefacenti ai �ni di spaccio, anche se ancora non è chiaro quanto sia vasto il giro di droga gestito dai soggetti.

Francesco Vincenzi con Marcella Rizzello e la figlia

F

L’arresto di Francesco Vincenzi (foto Zadropress)

Bambino di 14 mesi morto per aver ingerito metadone I genitori finiscono sotto processo per omicidio colposo di MICAELA ROTELLI

C

ontinua il processo ai genitori del piccolo Rocco Raphael Pellegrini, il bimbo di Sutri tragicamente scomparso il 28 ottobre 2008 dopo aver ingerito del metadone. I due imputati, una donna di venticinque anni già nota alle autorità per vari precedenti e il compagno tossicodipendente di trentasei anni, all’epoca dei fatti furono arrestati per detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti e ora devono rispondere dell’accusa di omicidio colposo. Il piccolo Rocco di 14 mesi, infatti, ingerì la sostan-

za letale da un �acone semivuoto lasciato incustodito nell’appartamento. La famiglia viveva in uno stabile fuori Sutri, a Fontevivola, in uno stato di abbandono e numerose potevano essere le insidie per un bambino piccolo. I carabinieri, infatti, dopo aver perquisito la casa, hanno trovato cavi elettrici scoperti, una biscia in un contenitore, detersivi e candeggina in contenitori aperti. Una stanza dell’appartamento, inoltre, era stata adattata a serra per la coltivazione della droga, con tanto di lampade alogene. Nell’appartamento furono rinvenuti 12 �aconi

Perseguitata dal compagno lo accusa di stalking

D

opo un anno di litigi, minacce e percosse decise di lasciare il compagno, che l’aveva sequestrata in casa e malmenata la notte tra il 23 e il 24 dicembre 2008. L’uomo, però, non accettò la separazione, iniziando a perseguitarla �no alla denuncia per stalking. Ieri, presso il tribunale di Viterbo, si è tenuta l’udienza del processo durante la quale sono stati ascoltati i vicini della vittima, che hanno riferito delle innumerevoli liti alle quali hanno indirettamente assistito quando i due erano ancora insieme e degli appostamenti di lui sotto casa della

donna, in seguito alla rottura. Stando a quanto dichiarato precedentemente dalla vittima, l’uomo era solito abusare di alcol, ampli�cando così (alcuni) aspetti violenti del suo carattere. Lei, però, malgrado ciò, (non era mai riuscita a lasciarlo nemmeno quando, alla vigilia del Natale 2008, per le percosse �nì all’ospedale con gravi ferite al volto,. La situazione precipitò a giugno 2009 quando, dopo aver rotto la relazione, la donna uscì con un altro. L’ex compagno deve ora rispondere dell’accusa di stalking. Il processo è stato rinviato all’udienza del 6 marzo. (mr)

di metadone (di cui 5 ancora sigillati), usati dal padre per disintossicarsi, 11 piantine e 50 semi di “cannabis indica”, eroina e siringhe usate con tracce di sangue. A seguito dell’incidente vennero avviate delle indagini, comprendenti anche intercettazioni ambientali sulle utenze telefoniche e sulla macchina della coppia. Ieri, durante l’udienza, gli avvocati della difesa hanno sollevato alcune eccezioni relative proprio all’utilizzo di queste intercettazioni, poiché sarebbero state effettuate a campione su un lasso di tempo superiore ai 15 giorni stabiliti dalla legge

e al di fuori del domicilio. Il pubblico ministero, Stefano D’Arma, ha chiarito che l’ascolto telefonico, iniziato il 31 ottobre 2008, venne sospeso dal Gip il 1 novembre per irrilevanza ai �ni del processo. All’epoca, infatti, sembrava presumibile la tesi investigativa secondo la quale i genitori avevano somministrato il metadone al piccolo per calmarlo. Ipotesi, questa, caduta successivamente. Per tale motivo devono essere considerate le intercettazioni autorizzate dal giudice il 10 novembre 2008. Il processo continua con il rinvio all’udienza del 14 aprile 2011.

rancesco Vincenzi, 37 anni, barista in un locale di Civita Castellana è diventato noto nelle cronache di Viterbo e della Penisola a partire dal febbraio dello scorso anno, quando facendo ritorno in casa trovò la sua compagna distesa sul pavimento in un lago di sangue. Accanto al corpo senza vita della donna, Marcella Rizzello, c’era la piccola Giada, di 14 mesi, �glia della coppia. Una storia terribile che ha sconvolto l’Italia quella accaduta a Civita Castellana il 3 febbraio del 2010. Come in quasi tutte le indagini per omicidio, i primi sospetti degli investigatori sono ricaduti sulle persone più vicine alla vittima o su chi aveva trovato il corpo, in questo caso le caratteristiche combaciavano nella persona di Francesco Vincenzi. L’uomo passa giorni d’inferno per aver perso la compagna, chiuso nella caserma dei carabinieri a rispondere alla domande degli investi-

gatori. Ma l’alibi dell’uomo sembra reggere bene, all’ora dell’omicidio stava compando un maglione. L’arma del delitto, inoltre, è introvabile. Pochi giorni dopo la svolta nelle indagini. Viene trovato il Dna dell’assassino e si riesce a risalire a un uomo: un pluripregiudicato originario di Aprilia ma residente da anni a Civita Castellana, Giorgio De Vito. L’uomo quella mattina sarebbe entrato nell’appartamento della famiglia insieme all’allora compagna polacca, Mariola Enrica Michta. Probabilmente sorpresi nell’appartamento dalla Rizzello l’uomo si è scaraventato su di lei con violenza, uccidendola a coltellate. La complice ha raccontato ai militari di essere scappata via in preda al panico, mentre l’uomo uccideva la Rizzello. I due sono stati catturati dai carabinieri e nei prossimi giorni inizierà l’udienza di Corte d’Assise per entrambi.

Deteneva 1 etto di cocaina e finisce davanti al giudice

È

iniziato ieri, presso il palazzo di giustizia di Viterbo, il processo a carico di Ana Roko, albanese imputata per detenzione e traf�co di stupefacenti. La Roko è un volto noto alle autorità viterbesi. Ana è, infatti, l’unica donna degli otto arrestati l’8 giugno 2010 durante l’operazione “Gullit”, il blitz congiunto di �nanza, polizia e carabinieri che portò allo smantellamento di un cartello dedito al traf�co internazionale di droga. Nel processo tenutosi ieri Ana è imputata per i fatti risalenti alla primavera del 2009, quando, a seguito di indagini svolte nei dintorni del suo appartamento sito a Pianoscarano, in via Vico Squarano, gli agenti rinvenirono nell’abitazione della donna oltre 100 grammi di cocaina. L’attenzione degli uf�ciali venne catturata da un continuo e sospetto via vai di persone che si recavano nell’appartamento.

La Roko, arrestata e successivamente rilasciata, dichiarò di essere stata costretta al traf�co di stupefacenti da alcuni suoi concittadini. Durante l’udienza di ieri il difensore dell’imputata, l’avvocato Franco Turchini, ha chiesto preliminarmente di uni�care i due procedimenti a carico della sua assistita. Richiesta rigettata dal giudice Eugenio Turco, che ha disposto il proseguimento dei lavori. Il processo, dopo l’apertura della fase istruttoria, è stato rinviato all’udienza del 12 maggio 2011. (mr)


politica

p

4

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

Il risparmio di 40milioni di euro in dieci mesi è sfuggito alla Procura non al ministro

Tremonti a Pipino: “Risaniamo l’Italia” di PAOLO GIANLORENZO

L

’atto aziendale sul riordino della Ausl di Viterbo a �rma di Adolfo Pipino è passato inosservato a molti addetti ai lavori, alla Procura di Viterbo, ma non ai �duciari del ministro delle Finanze Giulio Tremonti. Un direttore generale di un ente pubblico, che ha a che fare con la sanità, che fa risparmiare ai cittadini 40milioni di euro, circa ottanta miliardi delle vecchie lire, in soli dieci mesi è a dir poco un fenomeno e quindi va ingaggiato. E’ sbalorditiva, infatti, la totale quiescenza della Procura di Viterbo, ancora non in grado di arrivare ad un solo punto nelle tante inchieste attualmente in corso e soprattutto dormienti, ha fatto �nta di non ascoltare e non ha letto la relazione, inquietante del direttore generale Adolfo Pipino. Come mai i due giovani magistrati Fabrizio Tucci e Stefano D’Arma non si interrogano sul signi�cato delle parole rilasciate da un funzionario pubblico così importante? Come mai non lo chiamano per capire come sia possibile

arrivare a risparmiare una cifra così imponente in un solo anno? Se Pipino a fatto così evidentemente ha potuto tagliare rami non secchi ma rigogliosi e verdi da dove uscivano �umi di denaro. Chi si giovava di questi 40milioni di euro? E’ vero che la Telecom ha rinunciato a crediti milionari? E’ vero che la Isa, dopo lo scandalo tangenti, ha effettuato sconti per circa 300mila euro? E’ vero che alle case di cura è stata eliminata una convenzione meglio conosciuta come “pacchetto Leoncini”? Anche il capo della Procura Pazienti dovrebbe ormai dare qualche segnale altrimenti qui si innesca un cortocircuito che screditerebbe il lavoro di oltre due anni dei carabinieri e della polizia giudiziaria della Procura stessa. Cosa altro deve accadere a Viterbo af�nché i responsabili, accertati e accusati su più fronti di ruberie di ogni genere, vengano assicurati alla giustizia e processati? E’ talmente esplosiva la relazione di Pipino che imma-

La nostra Opinione... sull’ospedale Grande

G Il maresciallo Scoparo esce dalla Ausl con alcuni documenti

giniamo come il silenzio possa cadere anche su certi politici locali che, da qui a breve, potrebbero essere chiamati a rispondere su raccomandazioni, favori, piaceri, assunzioni clientelari e chi più ne ha ne metta. Appare evidente che in tredici mesi dal suo insediamento, il direttore generale della Ausl Adolfo Pipino, abbia letto �no in fondo le carte e adottato decisioni sulla scorta di tanti errori, chiamiamoli

così, commessi dai suoi predecessori. Molti sostengono che a Viterbo, quando si tratta di mettere le mani su fatti così grandi, dove la politica ancora comanda a tutti i livelli, dove qualche massone può dire ancora la sua e qualche amico dell’amico può ancora spendere una parola verso chi conta, dif�cilmente qualcuno osa e tira avanti. Magari è meglio far passare il tempo e dimenticare.

li affari sono affari. Ci mancherebbe altro. Peccato però che quando gli affari si fanno a spese della comunità qualcuno, alla �ne, dovrà risponderne. Molti si sono dimenticati, ma non noi, che tra le tante “distrazioni” economiche dell’azienda sanitaria locale, c’è stata quella enorme, ciclopica, dell’ospedale Grande degli Infermi. Ad oggi, nessuno è stato ancora in grado di dire se fosse o no inagibile. Se e quali zone sono state abbandonate senza necessità. E’ vero che le crepe si accentuarono proprio a ridosso del Capodanno 2005 e il 31 dicembre non fu solo l’ultimo giorno di vita di una delle più imponenti strutture del nostro centro storico ma fu anche il giorno in cui, i dirigenti di allora, trovarono il tempo di predisporre il bando di ricerca di un nuovo stabile che poi avrebbe preso il nome di “Cittadella della Salute”. La gente che visita quotidianamente il Palazzo dei Papi non capisce il degrado e l’abbandono del vecchio ospedale. Possibile che l’affare non sia andato in porto? Nel senso che qualcuno, magari, aveva intenzione di farci un museo, un cinema, un albergo, una cinquantina d’appartamenti, un’enoteca, una pizzeria con ristorante annesso, una biblioteca didattica con birreria fast food a �anco. Insomma, quel plesso così imponente passato indenne a guerre e rivoluzioni non ha retto un mortaretto lanciato da qualche piccolo e dispettoso nanetto grasso, stufo di vedere da quelle parti tutta quella gente. Facciamo appello quindi al direttore generale Adolfo Pipino af�nché dia delle risposte al riguardo dicendoci se le varie operazioni messe in atto dal suo predecessore fossero state tutte regolari o meno e se, il suo staff, ha già pensato a quale �ne farà la grande struttura prima che cada a pezzi per l’incuria.

Fioroni, prove tecniche di allontanamento dal Pd Parroncini: “Bene i correttivi all’atto L’ex ministro lascia gli incarichi di partito ma è necessario fare altri passi avanti”

B

eppe Fioroni lascia gli incarichi all’interno del Partito Democratico. L’ex ministro ha rimesso il mandato di responsabile al Welfare e all’Ict per il Pd nelle mani del segretario Pier Luigi Bersani. All’origine della decisione le dichiarazioni del deputa-

Altolazio News srl Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO piggi@opinioneviterbo.it Redazione Centrale di Viterbo GLAUCO ANTONIACCI LUCA APPIA ROBERTO POMI DANIELE CAMILLI EMANUELE FARAGLIA ALESSANDRO GIULIETTI VIRGULTI

VALERIA SEBASTIANI VIVIANA TARTAGLINI SIMONA TENENTINI MICAELA ROTELLI Grafici MARIO RAMUNDO In attesa di registrazione ROC Editore Altolazio News srl Pres.te Manfredino Genova A.D. Ferdinando Guglielmotti Sede di Viterbo 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.341539 redazione@opinioneviterbo.it donn@opinioneviterbo.it Tipografia L’OPINIONE S.P.A.VIA DEL CORSO 117 ROMA

Centri Stampa edizioni teletrasmesse EDITORIAL M.P.A S.R.L. SENAGO (MI) POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRETA (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 21,30

to “democrat” Gianclaudio Bresso, che avrebbe dichiarato che con il voto contrario dei veltroniani alla relazione di Bersani sorge il problema di gestione degli incarichi del Pd per gli esponenti della corrente Movimento Democratico. “E’ momento di fare scelte più nette - avrebbe dichiarato l’ex ministro -, non solo dire che le faremo”. Via di fuga in costruzione? Chi vivrà vedrà.

I

eri ha fatto la sua comparsa sulla scena del dibattito pubblico in merito all’atto aziendale della Ausl l’opinione del consigliere regionale Giuseppe Parroncini (Pd). “Documento da aggiornare e sottoporre di nuovo ai sindaci. Ma va ancora migliorato”, così il consigliere. C’è qualcosa che comunque balza

all’occhio: i toni più moderati di un esponente dello stesso partito che pochi giorni fa aveva sparato a zero sul manager Ausl. “Prendiamo atto dichiara Parroncini - che alcune nostre proposte sono state recepite, anche se restano delle criticità su cui sarebbe bene ancora intervenire. Adesso però le intenzioni illustrate dal direttore generale della

Federazione della Sinistra: “Serve una riforma della Ausl dal volto umano, con al centro il paziente” di ROBERTO POMI

U

n atto aziendale dal volto umano, è questo quello che chiedono gli uomini di ‘Federazione della Sinistra’. Per loro il manager Adolfo Pipino ha giocato il ruolo di ragioniere, servendo un atto aziendale inquadrato all’interno delle rigide guide dettate dal governatore del Lazio Renata Polverini. “L’atto viene fatto passare come una ristrutturazione del nostro sistema sanitario ma di fatto ci troviamo di fronte a una distruzione della sanità Viterbese. Il tutto a favore di Roma. 9 posti letto ogni mille abitanti per la capitale a fronte di 1,5 posti ogni mille abitanti per la Tuscia. Alla faccia del diritto alla salute e dell’uguaglianza dei cittadini. Vivere a Roma ti fa essere più italiano di chi vive ad Acquapendente. Concetto pericoloso - sottolineano dal fronte delle sinistre -. Ci troviamo a

pagare, in quanto provincia, l’ennesima servitù a Roma. I nostri cittadini sono considerati e trattati di serie B. I fatti parlano chiaro”. Francesco Lombardi (responsabile organizzativo Rifondazione Comunista), Ermanno Peduzzi (consigliere regionale), Paolo Egidi (Comunisti Italiani Bolsena), Stefano Troncarelli (segretario provinciale PRC), Marco Scipioni (psichiatra), Alessandro Bedini (segretario PRC Acquapendente), questi gli autori della conferenza di stampa di critica a Pipino e messa in atto per chiedere di aprire un tavolo di discussione provinciale sul futuro sanitario della Tuscia. “L’atto aziendale, così come è stato servito, è indigeribile. O aprono una discussione per migliorarlo e evitare alcuni elementi scandalosi oppure i cittadini scenderanno nelle piazze. La cosa più assurda è mantenere aperti gli ospedali periferici nell’apparenza

svuotandoli però di funzioni essenziali. Pericoloso anche lo smantellamento degli ospedali periferici senza aver completato Belcolle. Occorre poi tener conto delle persone che a causa della mannaia dei tagli saranno costrette a curarsi a Roma. Uno strazio anche per le famiglie. L’esempio più lampante è l’emodinamica di Ronciglione. Qui non si curano più le leucemie perché dopo i morti che ci sono stati non c’è più un reparto sterile. Vergognoso. Ma pensiamo anche ai

dializzati. Al turno di Belcolle notturno, quello che inizia alle 21. Pensate a cosa si sta imponendo ai malati”. La Federazione della Sinistra ha intanto inviato una lettera a Pipino e al presidente della Provincia Marcello Meroi per chiedere l’immediata apertura di un tavolo di discussione intorno all’atto aziendale. “Pipino ha dichiarato di essere aperto al dialogo e al confronto, è arrivato il momento di dimostrarlo”, così l’area di sinistra della provincia.

Ausl, Adolfo Pipino, vanno trasferite sull’atto aziendale. Perché a oggi non ci sono e rappresentano una novità. L’unico obiettivo – dice Parroncini – è quello di garantire ai cittadini un servizio che sia il migliore possibile. Resta dunque una certa insoddisfazione di fondo perché si possono apportare ancora dei correttivi. Nessuno �nora è riuscito a spiegare se e quanto si risparmierà con il riordino, né se si rischi di aumentare l’esodo verso strutture al di fuori della Tuscia viterbese. Va inoltre chiarito il ruolo dei presidi di Ronciglione e Monte�ascone. “Vorremmo capire – continua - quali sono le attività che verranno svolte funzionalmente. Ribadiamo il nostro netto giudizio negativo sul piano di riordino della Polverini – conclude Parroncini - e auspichiamo che l’atto aziendale possa essere ulteriormente migliorato. Intanto è indispensabile mettere nero su bianco quanto illustrato dal direttore generale della Ausl, per poi sottoporre di nuovo il documento all’attenzione dei sindaci”. (R. P.)


Venerdì 14 Gennaio 2011

Viterbo & Lazio Nord

politica

p

5

Si avvicinano le elezioni comunali di primavera

Vetralla, il centrosinistra cerca i suoi spazi a destra di DANIELE CAMILLI

P

ochi mesi ancora e anche Vetralla andrà alle elezioni. Dopo un commissariamento durato quasi un anno con Emiliana Carelli che non solo ha saputo tenere la politica lontana dalle stanze di Piazza Umberto I, ma ha raggiunto pure ottimi risultati sul piano della gestione economica dell’amministrazione. E, cosa affatto scontata, rinnovato i contratti della Vetralla Servizi, la società in house del Comune. Cosa accade invece nel frastagliato mondo della politica vetrallese e in particolare nel centrosinistra? Appurato che Passione Civile è “equidistante” da ogni schieramento e che il centrodestra si sta dibattendo tra Sandrino Aquilani e Giovanni Gidari, con Teresa Sestito sempre in agguato, dalla “riva sinistra” di Via Roma e Via Cassia Interna sembrerebbe non arrivare ancora alcun cenno di salute. Sembrerebbe. Eppure qualche movimento tellurico comincia già ad avvertirsi. Le forze in campo sono tre: Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà e ViviVetralla. Il Pd s’è rifatto il lifting af�dando la segreteria del giovane Emanuele Trevi a uno staff di ragazzi e ragazze tra i 19 e i 30 anni. Il tutto dopo una vera e propria guerra interna che prima ha portato al fallimento della strategia di Carlo Postiglioni e Pierluigi Marini poi alla caduta della Giunta Marconi con Postiglioni che s’è beccato pure del “Giuda” dal Sindaco lungo le scale

del Municipio. In�ne alla scissione che ha dato vita a ViviVetralla. Un Pd “militarizzato” e, sebbene Trevi non sia affatto di primo pelo, sotto il rigido controllo di Postiglioni che dopo aver recuperato le “tessere” punta ora ai voti e a un’alleanza all’apparenza vincente. E pare che questa, con tanto di benedizione di Peppe Parroncini, sia stata individuata a destra, cioè nel Pdl di Sandrino Aquilani. Scelta obbligata quella di Postiglioni. Perché in 3 anni di “ribaltone” – ossia di Giunta Marconi (Pdl) a compatta partecipazione Pd – tutte le simpatie che nutriva a sinistra sono venute decisamente meno. Dalla sua ha però un pacchetto di circa 300 voti su Tre Croci, sempre riconfermato. Una buona dote che alla �ne potrebbe convicere Aquilani, impedendo l’isolamento del Partito via Roma. Sorte quasi scontata laddove Sandrino alla �ne decidesse di ri�utare l’accordo ipotizzato

Treni e pendolari lungo la tratta Viterbo-Roma

lasciando Carlo Postiglioni in pasto ai compagni di una volta che, gira voce, l’aspetterebbero a passetto. C’è poi ViviVetralla, emersa da una costola del Pd e da un’idea dell’ex assessore alla cultura Luca Mancini. Quest’ultimo ha ereditato il grosso dell’opposizione interna al Partito Democratico portandosela verso altri lidi. Ha inoltre strappato a Postiglioni l’”anima politica” dei democratici locali. Quella, tanto per capirci, che lo scorso aprile lo mise inaspettatamente in minoranza e spostò la discussione pro o contro la permanenza in Giunta Marconi dal piano amministrativo (“restiamo per il bene del paese”) a quello politico (“perché amministriamo con il Pdl? E poi con quali risultati per il paese?”). Fino a provocare il crollo dell’amministrazione e il successivo arrivo del Commissario prefettizio. Finora la sua azione s’è limitata a fare l’occhiolino a Sel sulle Primarie e a manifestazioni

Ronciglione

Disagi che risalgono al 1972 Pd all’attacco “ L di GIUSEPPE BRACCHI

a Tuscia rischia di cadere nell’oblio!? Più che un rischio, a noi pare quasi una realtà. E il merito di questa situazione che dire tragicomica è dire poco, crediamo debba essere diviso a metà tra elettori ed eletti. Un esempio? Quante e quante volte ci siamo trovati di fronte alle giuste e sacrosante lamentele dei pendolari, che ogni mattina devono sopportare i disagi di una tratta ferroviaria, quella che da Viterbo conduce a Roma (via Capranica - Bracciano - Cesano) e viceversa o di coloro che, altrettanto quotidianamente, condividono la stessa sorte dei loro colleghi, sulla tratta compresa tra Monte�ascone e Orte? Eppure da tempo immemorabile pare che questa condizione di “schiavitù” sia tramandata di padre in �glio, senza che mai nessun politco sia riuscito, �no ad oggi, a sbrogliare l’intricata matassa. Correvano nella Tuscia, gli anni, meglio, le legislature dell’allora on. Attilio Jozzelli, democristiano - andreottiano doc. Era allora in auge una proposta per migliorare il collegamento fra Viterbo e la Capitale (ieri come oggi). Ministro dei Trasporti dell’epoca era il liberale Bozzi, il quale a una interrogazione dell’on Bozzelli ebbe il coraggio di rispondere: “Caro Jozzelli, ho il piacere di comunicarti che la linea Roma-Viterbo verrà completamente rinnovata da Roma...a La Storta...”. Correva l’anno 1972. E l’on. Jozzelli cosa fece? Domanda retorica. Niente! Correva ancora l’anno ‘72, quando tal Manfredo Pilolon, impiegato statale - pendolare �n dal 1949

della linea ferroviaria Ronciglione-Roma (via Capranica), inviava agli organi di stampa della Tuscia una lunga lettera risentita e piena di lamentele, allegando alla stessa la risposta dell’on. Andreotti, Presidente del Consiglio, una dell’on Alessandrini, liberale, un’altra dell’on. Ceravolo del PSIUP e in�ne quella dell’on. Cengarle (Sottosegretario del Ministero dei trasporti). Nella suddetta missiva, oltre ad un sedicente interessamento, rimasto poi soltanto tale, dell’allora Presidente del Consiglio, on. Giulio Andreotti, era menzionato tutto un carteggio occorso tra i viaggiatori della tratta ferroviaria Capranica-Orte e Roma-Viterbo, che Ceravolo del PSIUP, aveva trasmesso al compagno Zucchini, tramite la segreteria del compagno Di Pietro. Il carteggio �nì nelle mani e sotto gli occhi di Alessandrini, il quale, a sua volta, aveva assicurato di “seguire le vicende di tale linea”. Addirittura, l’on. Onorio Cengarle, allora sottosegretario ai Trasporti, liberale, quindi molto vicino all’on. Bozzi, in un appunto datato 3 dicembre 1972 disse che, per migliorare la tratta ferroviaria in questione erano “stata approvata una proposta di spesa per l’importo di £ 240.000.000”. Probabilmente, però, tale proposta, rimase tale. Da allora sono passati oltre 30 anni. La linea. Le nuove (?) motrici hanno sostituito le vecchie littorine con motore diesel. Ma quanti pendolari saprebbero giurare oggi di aver superato i disagi legati agli orari, alle carrozze super affollate, senza riscaldamento e con arrivi nell’uno o nell’altro senso sempre in costante ritardo?

La situazione in cui si presenta Ronciglione all’apertura del nuovo anno non è certo delle migliori e dal nord al sud del Paese persistono situazione di degrado”. A lanciare l’allarme è il Circolo locale del Partito Democratico che porta all’attenzione del Sindaco Sangiorgi e dei cittadini alcuni esempi.“L’area (arenile) limitrofa alla strada che circonda il nostro Lago è in stato di abbandono. La strada comunale in località Poggio Cavaliere non ha più il manto stradale, manca l’illuminazione e la spazzatura ne fa da padrone; l’immondizia ovunque sta portando il paese ai livelli della Napoli degli ultimi anni. La zona delle cartiere, nella strada comunale è presente una frana ormai da numerosi giorni e non viene rimossa;monte cavallo è un disagio sia per le macchine che vi passano che per gli occhi dei cittadini e dei passanti; in via Roma nei marciapiedi al posto delle mattonelle di por�do vengono ricoperte le buche con l’asfalto creando così delle macchie nere; il Viale IV Novembre (via della Stazione), pur trovandosi in centri e in una zona molto traf�cata, grazie anche alla presenza di un asilo nido e di una casa albergo per anziani, viene lasciato privo di un decente manto stradale continuamente rattoppato senza conclusioni de�nitive ed in balia delle radici degli alberi”. “Si potrebbe continuare e si continuerà in seguito – prosegue il Pd di Ronciglione – soprattutto davanti alle scelte di un Comune capace solo di deliberare spese di rappresentanza per più di 10.000 euro”.

d’intenti sullo sviluppo politico di Vetralla. Un percorso che punta a tastare il polso della situazione per capire quali soggetti potrebbero stare al gioco. In un’ottica il più possibile trasversale. In�ne Sinistra Ecologia e Libertà. Dopo lo straordinario risultato ottenuto da Giulio Ferrara alle elezioni provinciali della scorsa primavera, s’è probabilmente resa conto che l’appeal di un solo uomo non può di certo bastare per vincere le comunali. Ma per il momento non riesce ad andare oltre le tematiche di carattere generale (acqua pubblica e raccolta differenziata) per fare invece il salto di qualità verso i cosiddetti “bisogni reali” dei cittadini. Tanto cari alla sinistra di una volta. È come se Sel si trovasse in un limbo. Da una parte sembra tentata da un’alleanza di centrosinistra che può contare solo sul 20-25% dei voti e dunque sulla sicura scon�tta elettorale. Dall’altra risulterebbe però insofferente dinanzi all’ipotesi di farsi altri 5 anni d’opposizione senza la possibilità di incidere oppure di costruire un movimento capace di durare nel tempo. Incalzata per di più da Walter Mancini che, così come il fratello Luca – cioè l’ex assessore alla cultura – starebbe concretamente tastando il terreno dalle parti del centrodestra. Più precisamente in “zona Gidari”. E qualche telefonata sembra proprio vi sia stata. Insomma, una situazione ancora poco chiara. Ma nel centrosinistra l’aria che si respira non è certo quella dell’unità.

Tarquinia, Presepe Vivente

Il Comune risponde a l’Opinione “ Diletta Diletta (Alessandrelli), tra le ritardatarie richieste di chiarimenti relative agli introiti del “Presepe Vivente MMX – Città di Tarquinia”, abbiamo scelto, quale riferimento, il tuo puntuale articolo, anche se, a onor del vero, spesso non riusciamo a capire se a scrivere sia il corrispondente de “L’Opinione” o l’esponente del Pdl. Tant’è, al �ne del reclamo speci�co, il fatto è pressoché irrilevante. Di seguito, le voci in dettaglio dei prossimi “investimenti” resi possibili grazie all’enorme bottino “conquistato” con i biglietti venduti (giusto per la cronaca, 1- il biglietto dato a fronte di moneta sonante, costituisce di per sé una ricevuta; 2- la matrice numerata, per legge, non è d’obbligo): Gita in Galilea per Erode e tutta la sua corte; Vino d’annata da destinare alla vecchia locanda; Viaggio in Oriente per reperimento stoffe preziose; Nuovi cammelli (motorizzati) per i Magi; Mini-crociera per i 300 �guranti presso l’isola di Stromboli; Viaggio in mongol�era intorno al mondo per l’Amministrazione e gli organizzatori. Come vedi ricompense e goduria per tutti… Ah, Diletta Diletta, nel corso delle due conferenze stampa indette, è stato più volte

annunciato prima, e chiarito poi, che il prezzo del biglietto, così come i contributi ricevuti dagli sponsor, sarebbero serviti quale solida base per l’edizione a venire della manifestazione: ecco l’auspicio dell’assessore Sandro Celli che, dando indipendenza economica all’iniziativa, ne assicura la sopravvivenza al di là del “colore” del Palazzo Comunale. In ogni caso, a breve, sarà convocata una terza conferenza stampa (che ti invitiamo �n d’ora a presenziare) a consuntivo dell’evento, dove senz’altro si parlerà anche della “cifra considerevole” e dove, ancora una volta, a favore dei distratti o degli assenti, si parlerà del suo utilizzo”. Comune di Tarquinia Fermo restando il diritto di ognuno di partecipare alla vita pubblica in piena libertà, Diletta Alessandrelli è una nostra collaboratrice. E siamo convinti che l’articolo da lei �rmato abbia posto interrogativi legittimi. Temi, quelli sollevati dalla nostra collega, capaci di suscitare interesse e dibattito. Aspetti fondamentali che testimoniano una corretta e vivace attività giornalistica. Dovere di ogni giornale e nostra esplicita volontà. La Redazione


6

attualità

p

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

L’associazione, operante da anni, rimasta senza lavoro, ha chiuso

Dato il ben servito a ‘Lo Scarabocchio’ Porterà in scena uno spettacolo sul valore degli immigrati

di SIMONA TENENTINI

A

mara sorpresa sotto l’albero per i bambini che frequentano il centro culturale ‘Lo Scarabocchio’. O meglio, che frequentavano, perché il 22 dicembre, dopo ben tredici anni, uno dei capisaldi nel panorama didattico viterbese ha de�nitivamente chiuso i battenti. Il consiglio di circolo del nuovo istituto Comprensivo E. De Amicis ha infatti deciso di delegare, a partire dallo scorso lunedì, tutte le attività pomeridiane comprendenti mensa, aiuto compiti, laboratori culturali, all’associazione Volley che già ha in gestione alcune palestre a Viterbo. La spiacevole situazione si è determinata perché il consiglio di circolo ha deliberato che, tra i progetti presentati da entrambe le associazioni, la Volley fosse quella più adatta, in virtù delle maggiori competenze. L’associazione Lo Scarabocchio, iscritta nel Registro Nazionale delle associazioni ed enti autorizzati a operare a favore dei migranti, nonché nei vari Registri Regionali e Provinciali, opera dal 1997 presso la scuola Primaria A. Volta, nei locali destinati a uso magazzino. E ora, dopo tanti anni di duro lavoro, arriva questo provvedimento iniquo come un fulmine a ciel sereno. In realtà, già da qualche tempo, l’associazione veniva bersagliata da

La comicità di Vergassola al Cinema Teatro Genio

L

continue lettere anonime, �rmate ‘I genitori’ dirette a infangare sia le famiglie che gli stessi operatori, nonostante l’impegno profuso per far funzionare al meglio ‘Lo Scarabocchio’. A subire i maggiori attacchi, anche in maniera indiretta, tutti quegli alunni disabili o con dif�coltà motorie accolti all’interno del centro

e osteggiati invece da tanti, troppi adulti che non vedevano di buon occhio questa ‘commistione’ con i bambini cosiddetti ‘normali’. Nonostante quest’atteggiamento ostile però, l’associazione non ha mai presentato alcuna denuncia o segnalazione alla Procura, al �ne di tutelare i minori ospitati. Ora tuttavia, alla luce dei recenti

accadimenti, quest’atteggiamento di cautela ha �nito per ritorcersi come un boomerang contro l’associazione stessa, al punto tale che le menzogne, reiterate da anni, hanno �nito con il cancellare, con un colpo di spugna, tanti e tanti anni di impegno sociale e culturale de ‘Lo Scarabocchio’. Sarà giusto?

Per la sicurezza dei cittadini viterbesi scende in strada il poliziotto di quartiere terrente formidabile verso i furti o qualsiasi altro tipo di crimine. L’unico problema sollevabile è quello del rispetto della privacy ma le immagini catturate verranno utilizzate esclusivamente in caso di reati commerssi e soltanto per fini legati al rispetto delle leggi e all’affermazione della giustizia. Tra l’altro nessun cittadino si è lamentato per l’imminente prospettiva e in generale il “Grande Fratello” elettronico è stato accolto con entusiasmo. In questa maniera, grazie all’ausilio della tecnologia, il centro storico di Viterbo, dove sono state

C

on la stretta di mano del questore Gianfranco Urti inizia la giornata, la prima, del mezzo mobile di quartiere della Polizia di Stato. Un mezzo importante che con l’ausilio dei poliziotti di quartiere contribuisce, giorno dopo giorno, a garantire la sicurezza dei cittadini viterbesi. All’interno del veicolo è in pratica funzionante un vero e proprio ufficio sul quale i cittadini potranno salire per fare segnalazioni e presentare eventuali denunce. Uno strumento in più al servizio della collettività che è stato accolto con molto entusiasmo da chi ieri ha avuto modo di vederlo all’opera. Un segnale importante di presenza tra la gente questo del poliziotto di quartiere e del mezzo a disposizione

della sicurezza dei cittadini. Un simbolo della volontà da parte della Polizia di Stato di essere sempre presente tra le persone, a garanzia dell’ordine e del rispetto della legge. Il nostro fotoreporter Alberto Zadro ha avuto modo di fotografare il nuovo mezzo nei pressi di piazza del Comune. L’iniziativa sottolinea l’impegno di tutte le forze dell’ordine e anche della politica per garantire la serenità della gente. Tra poco entreranno in funzione in città anche le telecamere di controllo fatte istallare dal Comune di Viterbo. Un “Grande Fratello” acceso ventiquattro ore su ventiquattro capace di catturare le immagini di tutto quello che accade nei punti più sensibili della città. Un de-

a comicità sarcastica di Dario Vergassola prossimamente nella Tuscia. Dopo il tutto esaurito dello spettacolo di Ascanio Celestini ‘Il razzismo è una brutta storia’, Arci Viterbo torna a organizzare un evento in anteprima nazionale al Cinema Teatro Genio di Viterbo: lo spettacolo di Dario Vergassola ‘Grazie’. Una giornata pensata dagli immigrati in programma il 3 febbraio alle ore 21:30. L’attore comico, reduce dai successi televisivi della trasmissione ‘Parla con me’, condotta da Serena Dandini presenta uno spettacolo prodotto appositamente per l’Arci. Nato dalla pubblicazione ‘Grazie. Ecco perché senza gli immigrati saremmo perduti’, scritto dal giornalista di Repubblica Riccardo Staglianò, lo spettacolo parla del valore insostituibile della presenza degli immigrati nella quotidianità dell’Italia contemporanea. Giocando con i luoghi comuni e con la demagogia della politica, Dario Vergassola unisce monologhi e improvvisazioni pungenti a una bizzarra intervista al giornalista Riccardo Staglianò che lo accompagnerà in scena. Come suo solito, il

comico si troverà alle prese con l’impossibile realtà dei paradossi quotidiani, dalla politica alla vita delle cose più semplici. L’evento sarà anche un momento per fare la tessera Arci 2011 (inclusa nel costo del biglietto) e per contribuire all’intensa progettualità che l’Arci realizza da anni sul territorio provinciale. Lo spettacolo tornerà in scena il 10 febbraio alle ore 21:00 al Teatro Boni di Acquapendente. L’evento è organizzato da Arci Viterbo e Arci Solidarietà Viterbo in collaborazione con il Comune di Acquapendente. Il costo dello spettacolo (comprensivo di tessera Arci 2011) è di 15 euro, ridotto per gli under 26. Le prevendite sono disponibili dal 13 Gennaio presso la sede di Arci Viterbo in via Garibaldi 34 a Viterbo. Per info e prevendite: 0761333958, culturavt@arci.it e arciviterbo.blogspot.com. Per info sulla replica di Acquapendente: 0763730246. L’evento è realizzato all’interno della Rassegna Presente Imperfetto con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Viterbo e la Fondazione Carivit.

istallate le telecamere, diventa un luogo estremamente tutelato dal rischio crimine. Vita dura per i delinquenti di ogni tipo dunque nella parte

più bella della città. Il questore Urti ha mostrato grande soddisfazione per l’iniziativa messa in campo, confidando nella crescita di un rapporto di collaborazione tra i cittadini e i poliziotti. Un rapporto che vuole essere costante e basato sulla reciproca fiducia.


Venerdì 14 Gennaio 2011

attualità

Viterbo & Lazio Nord

p

7

Il presidente Fosca Tasciotti presenta un’iniziativa fortemente voluta anche dall’Unitus

Il Rotary ‘punta’ sui giovani giornalisti mille al secondo classificato nella Regione Sardegna. I giovani giornalisti aspiranti all’aggiudicazione del titolo sono chiamati a scrivere un articolo sul Rotary. Un servizio finalizzato alla diffusione dei valori e dell’impegno rotariano. In preparazione alla finale, che si svolgerà proprio a

Viterbo, con la premiazione all’interno della Facoltà di Scienze Politiche dell’Unitus, che ospita anche il corso di Scienze della Comunicazione, i ragazzi sono chiamati a frequentare almeno un corso organizzato appositamente dal Rotary. Il 27 gennaio alle ore 15,30 si terrà il seminario di Viterbo presso

la sede del Rotary locale in via San Egidio. Per il Lazio sono in programma anche due seminari a Roma, il 24 e 25 gennaio, presso la sede della F.N.S.I. (Federazione Nazionale Stampa Italiana). Tutte le informazioni sono a disposizione sul sito web www.rotaryviterbo.org. L’iniziativa è stata forte-

mente voluta anche dall’Università della Tuscia. Un’occasione importante per tanti giovani giornalisti alle prese con le mille difficoltà di un mestiere tanto affascinante quanto duro, soprattutto nei territori di provincia. Per partecipare occorre essere iscritti all’albo e un’età sotto i 35 anni.

Lo sportello di via Ascenzi dedicato ai professionisti sarà attivo fino alle 19

PostaImpresa apre anche nel pomeriggio C

di ROBERTO POMI

I

l Rotary Club a sostegno delle giovani “penne”. Ieri mattina il presidente del Rotary Club di Viterbo, Fosca Tasciotti, ha tenuto la conferenza stampa di presentazione del ‘Premio Gio-

vani Giornalisti Fondazione Omero Ranelletti’ per l’anno rotariano 2010/2011. Il premio consiste in una somma in denaro di 6mila euro così suddivisa: 2mila euro al primo classificato e mille euro al secondo classificato nella Regione Lazio; 2mila euro al primo classificato e

on la ripresa delle attività produttive e la riapertura degli studi professionali dopo le festività natalizie, torna a disposizione degli operatori economici anche nel turno pomeridiano il PosteImpresa di Via Ascenzi, l’uf�cio di Poste Italiane ideato e sviluppato per i professionisti, le aziende, le Associazioni e la Pubblica Amministrazione. Il PosteImpresa è quindi di nuovo a disposizione della clientela con orario continuato dalle 8.00 alle 19.00 dal lunedì al venerdì e dalle 8.00 alle 13.15 il sabato. I clienti business

possono rivolgersi agli sportelli del PosteImpresa per accedere ai prodotti �nanziari, all’intera offerta dei prodotti e servizi per inviare o ricevere pacchi e corrispondenza, ai servizi di Direct Marketing come ad esempio Posta Target, una soluzione che consente di spedire comunicazioni pubblicitarie, promozionali e personalizzate raggiungendo speci�ci segmenti di clientela su tutto il territorio italiano. A disposizione presso l’uf�cio di Via Ascenzi anche i servizi telefonici PosteMobile Impresa con piani tariffari dedicati e soluzioni personalizzate convenienti.

AAA cercasi ‘Raccomandati’ In città tutto il gusto e la magia direttamente dall’Oriente

L’occasione Un ristorante indiano in via Matteotti

“Tea Hours”, servendo tè indiano alle 17 con particolari e gustosi dolci indiani e gelato di mango per tutti coloro che desiderano provare sapori nuovi e delicati (a partire da domenica 16 gennaio). Già in programma gli altri eventi di gennaio: venerdì 21 alle ore 19 “Cocktail India Party” , cocktails alcolici ed analcolici secondo la tradizione indiana di gran gusto accompagnati da stuzzichini vari; sabato 22 “Carnevale Party” alle ore 19, in maschera, pizza e bibite a volontà; domenica 23 “Tea Hour” alle ore 17.

A

.A.A. cercasi raccomandati per provini con Valeria Marini e Renato Balestra. Un’occasione da non perdere quella che si presenterà presso la Sala Rossa di Palazzo dei Priori mercoledì 19 gennaio a partire dalle 14, quando si procederà alla selezione degli aspiranti artisti che vorranno partecipare alla nota trasmissione televisiva condotta da Pupo e Emanuele Filiberto su Rai Uno. I provini sono aperti a tutti, purchè maggiorenni e con la voglia di mettersi in mostra. Gli aspiranti cantanti e ballerini che si presenteranno per la selezione dovranno provvedere autonomamente alla base musicale da consegnare su cd al momento del provino.

Nutella Party” e “Tea Hour” in programma nel nuovo ristorante che ha aperto le sue sale in via Matteotti 67, nel centro di Viterbo. Il Ristorante ‘Porta Fiorentina’, a pochi metri dall’antica Porta viterbese, appena inaugurato, ha già sul piatto alcuni eventi per il week-end di teen-agers e adulti. Si inizia sabato 15 gennaio, ore 18.00, con un giovanissimo “Nutella Party” in cui la cioccolata più golosa del mondo verrà servita in tante varietà, a suon di bella musica, nel secondo piano del ristorante. I teenagers sono invitati a tenersi a dieta perché qui, sabato 15, potranno fare una buona scorpacciata del loro piatto preferito. Pizza con la nutella e una spolverata di zucchero a velo, insieme ad altre invenzioni del cuoco e

del pizzaiolo di ‘Porta Fiorentina’, saranno sfornate senza limiti a chi si prenota in tempo, entro venerdì 14 gennaio (tel. 347.2615530 - mcstudio62@yahoo.it). Su facebook c’è già un profilo cui iscriversi ‘Ristorante indiano - Pizzeria Porta Fiorentina’. La novità per Viterbo, infatti, è che il Ristorante ‘Porta Fiorentina’ ha anche dedicato una splendida sala ai clienti che desiderano gustare la migliore cucina indiana, soft, speziata ma non troppo, con specialità di tandoori di carne o pesce e menù vegetariano o alla carta, in un’atmosfera che ricorda la lontana penisola dell’Oceano indiano. Ma non finisce qui. La proprietaria, giornalista e scrittrice, dedicherà - oltre ai sabati per eventi “Teen Agers”- anche le domeniche pomeriggio a degli speciali

AUGURI A N’AMMORE E’ PIZZA

T

antissimi auguri agli amici di N’Ammore E’ Pizza, uno dei luoghi più saporiti della provincia. Siamo andati a trovarli per questo loro primo compleanno di attività e con l’occasione

non abbiamo potuto fare a meno di gustare qualche loro specialità. Un saluto particolare a Gianluca Mittiga, il sorridente Carmine Cecere, la bellissima Maria Concetta Pona e al simpatico Leonardo Al�eri.


provincia

p

8

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

TUSCANIA

Natali risponde al forum di Toscanella sulle sanzioni Arpa P arte dal forum di toscanella l’interrogazione di alcuni cittadini in merito al perchè l’Arpa Abbia emesso nell’anno 2010 due sanzioni a carico del Comune di Tuscania per superamento dell’emissione degli scarichi idrici nelle acque reflue urbane. Dal forum le domande hanno raggiunto la strada e a rispondere abbiamo chiamato il sindaco Massimo Natali. “Le sanzioni-ha spiegato natali- sono state emesse a causa del malfunzionamen-

to del depuratore.” Il depuratore di Tuscania non versa in buone condizioni e quotidianamente ci si preoccupa di ovviare alle disfunzioni con interventi manutentivi effettuati dai dipendenti comunali. Perchè la sanzione? “Il sopralluogo dei tecnici dell’Arpa è avvenuto immediatamente dopo un violento nubifragio quando per ovvi motivi mantenrsi entro i livelli di norma diventa difficle anche avendo un depuiratore nel massimo dell’efficenza.” Che cosa si può fare per

risolvere il problema del depuratore una volta per tutte? “La soluziuone c’è. la regione Lazio ha stanziato un finanziamento e attendiamo che la Provincia di Viterbo apra il bando per la presentazione delle richieste.” Ad oggi il tutto sta procedendo con molta lentezza, soldi già stanziati sui quali non si riesce a mettere le mani. Situazioni che si ripetono spesso. Se si continuerà a perdere tempo il comune non potrà più sostenere da solo gli oneri manutentuivi

e sarà costretto a cedere alle pressanti lusinghe di qualche società privata o partecipata che sia. Intanto sulle casse comunali pesano 26.000 euro di sanzioni dell’Arpa, come intendete muovervi? “Abbiamo già presentato le nostre memorie difensive per il ricorso, presso l’Assessorato della Regione Lazio. -conclude Natalialla luce del nubifragio che a parere nostro e dei legali interpellati non rende attendibili i dati rilevati dall’Arpa.”(V.S.)

dell’imprenditore titolare della Biordi legna da ardere all’attuale amministrazione. Fatti che non ci riguardano quel che invece possiamo dire è che l’azienda lavora da oltre dieci anni sul territorio e che attualmente offre lavoro a otto dipendenti assunti regolarmente e che con i loro stipendi contribuiscono ad incrementare l’economia del paese. Il CCN ha sollevato lamentele

da quei commercianti che avendo le proprie attività fuori dalla cinta muraria urbana sono stati esclusi dai benefici del centro. Il progetto del CCN , approvato dalla Regione Lazio ed interamente finanziato dalla stessa è stato possibile grazie all’interessamento del commissario tarricone, c’era lui a reggere il comune di Tuscania quando i termini per la presentazione dello

stesso erano in scadenza. L’individuazione del centro storico quale luogo deputato al CCN è apparsa subito la più consona daltronde si inizia dai centri storici a promuovere la cittadina, è per i centri storici che i turisti visitano le città ed un centro storico ben conservato è sicuramente una carta vincente da potersi giocare, tanto più quando la carta è gratis.

TUSCANIA

La contestazione sull’affidamento dei lavori potrebbe nascondere altri fini

Centro commerciale naturale E’ polemica sui cancelli di VALERIA SEBASTIANI

D

a oltre un mese sono in atto numerosi cambiamenti all’interno dell’area interessata dal centro commerciale naturale. Sono arrivate fioriere e panchine in via Roma, totem ed allestimenti pubblicitari in viale Trieste e a giorni saranno istallate chiusure in ferro battuto per 13 esercizi commerciali ubicati in piazza Mazzini, via Cavour, Piazza Matteotti e via del Rivellino. Come tutti icambiamenti anche quelli portati dal nuovo arredo urbano del CCN hanno destato pareri contrari ma è sulle inferriate che si è accanita la

polemica andando a colpire la ditta che eseguirà i lavori in ferro battuto la Biordi legna da ardere. Innanzitutto bisogna fugare i dubbi sulla leggittimità dell’affidamento diretto dei lavori. per commesse che non superano l’importo complessivo di 20.000 euro si può procedere affidando i lavori ad una ditta di fiducia. Quello che ha fatto l’amministrazione comunale con la Biordi legna da Ardere. Daltronde la ditta ha lavorato già in passato per le diverse amministrazioni comunali e sempre in maniera soddisfacente. Altri hanno avanzato dubbi sulla competenza della ditta ad eseguire lavori in ferro, addirittura sulla reale

possibilità di poterlo fare dal punto di vista legale. Risulta che la biordi legna da ardere sia regolarmente iscritta alla camera di commercio ed abilitata a poter effettuare la vori in ferro dal lontano marzo 2006. Anche qui niente di illegale. Il torbido che si vuole vedere nella vicenda a tutti i costi non sembra trovare giustificazione. la ditta intanto ha completato i lavori commissionati dall’amministrazione comunale che sono in fase di rifinitura e che a giorni verranno istallati. Una polemica innescata tanto per strumentalizzare la vicenda? Chi lo sa, forse ad alcuni politici locali “rode” l’avvicinamento

GROTTE DI CASTRO

TUSCANIA

Risale a due anni fa un articolo sul recupero della storica fontana Tra gli intervenuti il sindaco Camilli e il presidente di “Unione Amiatina” D’Alessandro

S.Angelo, la promessa dimenticata Grande inaugurazione ieri per Incoop “

Presto anche il recupero del fontanile di S. Angelo”titolava così un articolo a data 8 gennaio 2008 pubblicato su un quotidiano locale. E noi che non ci facciamo sfuggire niente, siamo andati a rispolverarlo quasi nel secondo anniversario, perdonateci qualche giorno di dimenticanza. L’articolo in questione spiegava che con i fondi destinati alla riserva naturale, l’amministrazione provinciale aveva inserito nei lavori di potenziamento del depuratore anche quelli per il ripristino dei collegamenti idraulici necessari per l’adduzione di acqua dalla fontanella della sorgente di S. Angelo che attualmente è “in secca”. I lavori avrebbero prov-

veduto al ripristino del muro neoclassico. Inoltre l’area sarebbe stata ripulita e pavimentata. Si parlava addirittura di posa in opera di lastre di peperino al posto dell’attuale cemento. Il tutto per recuperare la fontanella, tanto cara alle tradizioni popolari locali che volevano la sua acqua portatrice di virtù terapeutiche nella cura delle malattie renali. Anche per inserirla all’interno deipercorsi attivati all’interno della riserva naturale. Fu Piazzai a comunicare, allora, la buona novella. A due anni di distanza la riserva naturale c’è ma i tanti privilegi che avrebbe dovuto portare alla cittadina, compresa la fontana di S.Angelo, sono ancora un miraggio. (V.S.)

U

na splendida giornata di sole ha fatto da cornice all’inaugurazione del nuovo negozio Incoop avvenuta ieri a Grotte di Castro. Molte le persone presenti che hanno voluto partecipare alla semplice cerimonia aperta dalle parole del Presidente di Unione Amiatina, Giuseppe D’Alessandro, il quale ha fatto presente che “la nostra è una Cooperativa che da anni si è specializzata nella gestione dei piccoli supermercati. Abbiamo trovato un paese accogliente, e come Incoop ci auguriamo di diventare il negozio di riferimento dei grottani. Abbiamo voluto realizzare un intervento nel territorio per dare occupazione a delle persone del

vostro paese e se ci saranno le condizioni potremmo anche incrementare le attuali otto unità lavorative. Oltre a ciò svilupperemo anche le attività legate alle produzioni locali per creare sinergia con la nostra missione Cooperativa. Il supermercato è bello, vi sono alcuni servizi in più rispetto alla gestione precedente, e mi auguro che la bella giornata sia di buon auspicio per il futuro”. E’ poi intervenuto il sindaco Piero Camilli che ha espresso la propria soddisfazione in quanto “la Coop è il top per quanto riguarda il rapporto prezzo qualità. Non possiamo andare contro il progresso e continuare a dire che i supermercati sono la morte dei piccoli negozi.

Quando sono diventato Sindaco ho concesso la licenza perché credevo e credo che i cittadini di Grotte di Castro debbano usufruire di prezzi più giusti, senza dover andare per forza a Viterbo. La Coop insieme alla Conad sono le uniche realtà non scalabili, essendo Cooperative e questo è importante perché nella grande distribuzione siamo stati colonizzati, vedi Lequerque, Carrefour etc.. La Coop ha radici locali, utilizza e valorizza prodotti locali e anche la nostra agricoltura ne trarrà vantaggio.” La benedizione è stata impartita da don Pompeo di San Lorenzo Nuovo in sostituzione di don Tancredi, colpito da un virus in�uenzale.


Venerdì 14 Gennaio 2011

Viterbo & Lazio Nord

provincia

p

9

MONTEFIASCONE

Zepponami si rifà il look E’ iniziata la demolizione del vecchio rudere “Ferri” e la costruzione del nuovo palazzo “Bonafede” di IMPERO GIANLORENZO

GROTTE S.STEFANO

I

l nuovo quartiere residenziale, che cambierà “in meglio” il look di Zepponami, sorgerà all’inizio della frazione (per chi proviene da Viterbo) , in via Giannotti, sulla statale Cassia, davanti la chiesa parrocchiale della Madonna del Giglio e la scuola elementare Leonardo da Vinci, e sarà costituito da sette moderni appartamenti, negozi e garage, che sorgerà (al posto dell’ex palazzo Ferri) su una nuova piazza parcheggio e parcheggio coperto sotterraneo, per 50 posti auto (tra pubblici e privati) con ingresso antistante la scuola elementare di Zepponami Leonardo da Vinci. Il nuovo palazzo-quartiere “Bonafede”, che la società proprietaria Sial (società industrie alto Lazio srl), ha commissionato al direttore dei lavori architetto Lamberto Bonafede, su progetto dell’ingegner Giorgio Troncarelli, è stato autorizzato dal comune di Monte�ascone dall’ex sindaco Mario Trapé e rilasciata dall’ex sindaco Fernando Fumagalli, in cambio “gratuito” di una nuova piazza parcheggio e parcheggio sotterraneo, che “Sial-Bonafede” donerà “gratuitamente” al comune di Monte�ascone, La variante all’iniziale permesso a costruire il nuovo fabbricato “Bonafede” (al posto del vecchio fabbricato Ferri), prevede la costruzione di sette moderni appartamenti architettonici, con sottostanti negozi e supermercato e piazza parcheggi. Il comune di Monte�asone, in cambio della variante concessa a costruire il nuovo palazzo “Bonafede” su un appezzamento di terreno comunale, antistante la

Micci, “La mia verità sui cassonetti” R

vecchia piazzetta parcheggio della scuola elementare Leonardo Da Vinci, ha ottenuto “gratuitamente” dalla Sial (proprietaria del nuovo palazzo “Bonafede”), la costruzione della nuova piazza e parcheggio coperto sotterraneo Progetto sponsorizzato dal presidente della associazione Giglio di Zepponami Angelo Cempanari e dal dottor Giuseppe Bartoleschi, che visto l’immobilismo dell’amministrazione comunale falisca si sono fatti promotori dell’iniziativa per donare una piazza alla popolosa frazione di Zepponami che l’attende ormai da oltre un decennio. Il nuovo progetto redatto dall’ingegner Giorgio Troncarelli, prevede in parte la modi�ca e ristrutturazione del vecchio palazzo “Ferri”, l’utilizzo a svincolo e parcheggio privato dell’area antistante il fabbricato e, come detto, la concessione

gratuita dell’area retrostante per ampliare la piazzetta-parcheggio della scuola, in cambio di un allineamento della nuova recinzione per consentire l’utilizzo di negozi e supermercato, a piano terra. La concessione edilizia che cambierà il look dell frazione di Zepponami è stato concessa dall’ex maggioranza di centrosinistra che guidava l’amministrazione comunale falisca con l’ex sindaco Fernando Fumagalli e l’ex assessore all’urbanistica Renzo Vincenzoni, cui spetta il merito di aver recepito la proposta del “cambio” (pubblicoprivato), il comune ha ceduto una piccola area per aumentare la volumetria edi�cabile in cambio gratuito di una piazzetta e parcheggio coperto davanti la scuola elementare, in precedenza concordata tra l’ex sindaco Mario Trapé e la società “SialBonafede” proprietaria del nuovo fabbricato.

GRADOLI - Grazie all’interesse di Battistoni arriveranno 300.000 euro

E’ salvo il finanziamento per il teatro di FULVIO MEDICI

in comune accordo abbiamo intrapreso la strada della razionalizzazione di alcuni servizi offerti ai cittadini, come si evince dalla stessa delibera di giunta citata da Guancini. Questo è il criterio che ci ha spinto a ricercare la riduzione dei costi della raccolta dei ri�uti, decisione che è stata poi operativamente tradotta dagli uf�ci con una riduzione dei cassonetti a Grotte. Onestamente riconosco che si è veri�cato un disagio non previsto, ma il compito della politica è appunto quello di rilevare segnali di consenso o di dissenso sulle operazioni intraprese e provvedere con gli opportuni correttivi. Questo è quello che è stato fatto per Grotte Santo Stefano. Abbiamo rilevato che la situazione intervenuta in seguito all’intervento del Cev non era soddisfacente e abbiamo subito aggiustato il tiro: a breve arriveranno nuovi cassonetti che saranno disposti nei punti strategici della frazione in modo da

andare a coprire adeguatamente tutto il territorio e l’intera utenza. Non vedo nessuno scandalo in questo, vedo solo un’amministrazione che vuole cambiare per crescere e migliorare ed è pronta a modi�care i suoi piani se questi non risponderanno alle aspettative del cittadino.Tutto ciò mi sembra nell’ordine naturale delle cose. Sono convinto, però, che l’amministrazione con il nuovo piano della raccolta dei ri�uti stia facendo importanti passi avanti nella cultura ambientale e nella soddisfazione dell’utenza, saremo comunque sempre pronti e disponibili ad ascoltare e recepire qualunque segnale di disagio o qualunque suggerimento che possa portarci a far coincidere il nostro operato con quello desiderato dai cittadini. Sperimentare insieme a loro nuove soluzioni che possano accrescere il loro benessere mi sembra più un merito che un difetto di questa amministrazione.

MONTEFIASCONE - Per domenica 23 gennaio presso il palasport

S

arà concesso grazie, anche, all’interessamento del consigliere regionale del PDL, Francesco Battistoni, il finanziamento di circa trecentomila euro, di competenza dell’assessorato regionale di Fabiana Santini, richiesto dall’ex Sindaco, Gerardo Naddeo, per la costruzione di un teatro a Gradoli,. Si è trattato di un vero e proprio salvataggio, infatti, solo grazie all’interessamento diretto dell’assessore regionale e del consigliere, Battistoni, è stato inserito nella programmazione finanziaria regionale che riguarda il settore cultura, come ci spiega lo stesso consigliere: “In sede di approvazione della finanziaria infatti, l’Assessorato alla cultura è riuscito a garantire le risorse da investire sulle strutture culturali del Lazio” ha spiegato,

iceviamo e pubblichiamo in merito alla questione della raccolta differenziata, la risposta del consigliere Micci al consigliere Guancini. “In tutta onestà non avrei mai voluto entrare in polemica con il consigliere Guancini, tuttavia le sue dure affermazioni nei miei confronti riguardo alla riduzione del numero dei cassonetti a Grotte Santo Stefano, mi obbligano a dare una risposta, non fosse altro che per ripristinare la verità dei fatti, esposti dal consigliere con �ne evidentemente strumentale, e per salvaguardare il lavoro dell’amministrazione comunale, che con tanto sforzo sta cercando di riorganizzare alcuni servizi nell’ottica della qualità e dell’ef�cienza nell’uso dei soldi dei cittadini.Con la massima serenità e pacatezza volevo innanzitutto precisare al consigliere Guancini che sin dall’inizio del mandato amministrativo ho sempre messo il massimo impegno nella difesa degli interessi dei grottani. E, altrettanto onestamente, bisogna riconoscere che le problematiche sono numerose, per cui non sempre è facile dare una risposta a tutto immediatamente, nonostante mi sia sempre e comunque prodigato per ottenere risultati in tempi brevi. E’ con questo stesso spirito di lealtà e di trasparenza verso i grottani che entro nel merito dell’intervento del consigliere Guancini che duramente mi accusa di stare “sulla luna” mentre la mia maggioranza prende decisioni su Grotte Santo Stefano. Mi dispiace deluderlo, ma sia io che la mia maggioranza stiamo con i piedi ben piantati a terra, tanto che con piena consapevolezza e

Al via il campionato di danza S

sottolineando l’importanza di questo risultato, “Questo progetto, rientra tra quelli già in corso e che, proprio in virtù della nuova finanziaria, saranno finanziati dalla Regione Lazio”. “Un intervento importante per gli edifici di cultura della nostra provincia e che dimostra l’attenzione dell’amministrazione Polverini nel tutelare un patrimonio

di immenso valore, destinato alla valorizzazione e alla crescita della cultura nel e del nostro territorio”. Nella provincia di Viterbo, queste risorse verranno finalizzate alla costruzione, al restauro, alla ristrutturazione dei teatri e la messa in sicurezza di alcuni di questi edifici già esistenti. Interventi che vedranno coinvolti numerosi Comuni della Tuscia.

i svolgerà domenica 23 gennaio prossimo al palazzetto dello sport di Monte�ascone, il campionato provinciale di Danza sportiva, competizione amatoriale ed agonistica riservata a tutte le coppie iscritte alla Federazione Italiana Danza Sportiva. La manifestazione vedrà impegnate le coppie provenienti da ogni parte del viterbese, in tutte le discipline olimpiche e nazionali dal ballo liscio alle danze standard ed alle danze latino-americane. Si invitano tutti gli appassionati a prtecipare per sostenere i nostri ballerini a a questo che è il primo appuntamento del neonato comitato provinciale Fids di Viterbo


10

provincia

p

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

VALLERANO

Comunali, fitto il mistero sulle candidature A pochi mesi dalle elezioni in entrambi gli schieramenti regna ancora il silenzio su nomi e programmi di SIMONA TENENTINI

VALLERANO

I

n vista delle prossime elezioni comunali l’aria che tira, nella maggior parte dei paesi chiamati alle urne, è quella dell’incertezza. A pensarci bene, infatti, mancano solo un paio di mesi alle consultazioni elettorali e tutti sembrano ancora in alto mare. Lo stesso schema di �tto mistero si ripropone, come già in altri comuni, anche a Vallerano. Nulla si sa riguardo i futuri candidati che i cittadini saranno chiamati a scegliere, nè, tantomeno, sulle diverse compagini che andranno a guidare il comune. Vista quindi la scarsa comunicazione da parte dei ‘grandi capi’, la popolazione si af�da alla ‘vox populi’ sempre più insistente riguardo il futuro assetto politico. Nello schieramento di centrodestra, attualmente al potere, il sindaco in carica, Mauro Giovannini (foto a sinistra) non ha ancora sciolto le riserve su un’eventuale ricandidatura. Nello stesso tempo però, �-

I punti in discussione anche il programma per i 150 anni dell’Unità d’Italia

Si riunisce il consiglio comunale di ERNESTO MALATESTA

I

gura tra i nomi papabili anche il suo vice, il �dato Pino Paesani, che tra l’altro, godrebbe anche del favore dei vertici viterbesi e dell’appoggio dei cosiddetti ‘quarantenni’. L’identico muro di silenzio si registra pure nel centrosinistra, per il quale circola insistentemente un nome che non passa mai di moda: quello di Orfeo Potenza. (foto a destra) Ciononostante l’attuale segretario del partito del Pd, la giovane Lidia Gregori, fresca

di nomina, guadagna sempre più punti. In de�nitiva, quindi, molti nomi ma poche certezze. Una situazione questa che, molto facilmente, potrebbe spianare la strada all’ingresso di una possibile terza lista, svincolata dai partiti e legata più che altro alle priorità del territorio, che si pro�la come un’ipotesi tutt’altro che remota. E allora che dire? Ai posteri l’ardua sentenza!

l consiglio comunale si riunirà a Vallerano il prossimo 18 gennaio alle 18. L’assemblea è stata convocata per discutere i due importanti punti all’ordine del giorno, ovvero la delibera per il riconoscimento della banda musicale G.M. Nanino quale banda d’Interesse Comunale al �ne di accedere ai contributi previsti e il programma che comprende una serie di manifestazioni sotto forma di dibattito, conferenze incontri relativi alla ricorrenza del 150° dell’unità d’Italia. Manifestazioni, molto articolate e diluite nel tempo in osservanza delle disposizioni suggerite dalla Presidenza della Repubblica. Se il consiglio, il quale certamente discuterà il programma celebrativo già reso noto, approverà in via de�nitiva il “pacchetto”,

il 17 marzo ci sarà la convocazione straordinaria del Consiglio Comunale con la partecipazione delle scuole e delle associazioni locali. Le manifestazioni inizieranno il 28 gennaio e si protrarranno �no al 12 giugno con la celebrazione anche di alcuni valleranesi impegnati e caduti in guerra per l’affermazione della Repubblica Romana, e del Deputato alla Repubblica Francesco Orioli morto a Roma nel 1856. L’argomento è di per sé ricco di ricorrenze su avvenimenti che non si possono dimenticare perché sono i pilastri su cui si fonda la nostra Repubblica, affermatasi grazie al sacri�cio della vita e l’abnegazione di uomini che hanno creduto nella libertà.

ORTE - L’amministrazione comunale ha deliberato un ulteriore aumento di 150 euro annui per ogni auto

Una nuova stangata per i residenti del centro storico N

uova stangata per i residenti del centro storico di Orte. La giunta municipale, infatti, con la delibera 205 del 02/12/ 2010, ha imposto un’ulteriore tassa di circa 150 euro l’anno per auto, da sommare ai 10-20 euro relativi all’autorizzazione ed ai pedaggi precedenti. Il pagamento del parcheggio (8-22) è stato inoltre esteso ai giorni festivi e prefestivi nei piani B e C del Parcheggio Coperto. Secondo l’opposizione:

“chiunque vive nel centro storico sa che la nuova tassa la pagheranno solo quella percentuale di residenti rispettosi delle regole. Il ricorso al “parcheggio selvaggio”, da anni impunito, aumenterà e con esso i disagi alla viabilità...” Il paradosso che succede solo ad Orte è che un residente, che trova un parcheggio regolare, un giorno feriale in orario lavorativo spende di più (>1,5 €) del non residente che vi accede per lavoro e paga solo un euro.

“Ora pagherà anche i festivi e verosimilmente anche più multe. L’assessore alla viabilità giusti�ca le sue scelte con la necessità di impedire l’uso come “garage privato” del Parcheggio Coperto da parte dei residenti. Un responsabile della Cooperativa Sociale, che svolge molteplici attività ed anche quella di gestione della sosta a pagamento, ha risposto alle lamentele dei residenti che i soldi serviranno per pagare i nuovi parchimetri. Dopo il

danno la beffa. Ma che hanno fatto i residenti del Centro Storico all’assessore Primieri? Quelli di loro che non posseggono un garage, sarebbero felicissimi di parcheggiare all’aperto, se avessero a disposizione un numero accettabile di posti riservati. In de�nitiva si impone solo una ulteriore tassa ma non si vede nessun piano organico per risolvere i problemi di viabilità. Tali decisioni ingiuste ed inef�caci sono state preceden-

CIVITA CASTELLANA

temente condivise con i diretti interessati? Sono queste le conclusioni della “informale commissione viabilità” istituita dalla Maggioranza? Possibile che nessuno di loro abita o prende i voti ad Orte Centro Storico? E’ questa la causa dello scarso interesse degli esponenti della Maggioranza per i disagi logistici ed economici di “una parte di gente”? Uno degli esponenti della minoranza, Giuseppe Picchia-

relli, per concludere aggiunge: “Questa è una decisione ingiusta e perdipiù calata dall’alto. Non sono stati coinvolti nè i cittadini nè le associazioni presenti sul territorio. Al contrario una scelta così importante dovrebbe essere condivisa e partecipata. Forse sarebbe bene tenere presenti questi aspetti così importanti dell’amministrazione per far sì che la popolazione si senta la vera protagonista della vita politica del paese”. (S.T.)

VASANELLO

Andosilla, sale la protesta contro la Polverini S.Antonio, fervono i preparativi D C opo i recenti provvedimenti rigiuardanti la sanità viterbese, numerose sono state le dure reazioni che si sono succedute. Una di queste è quella del prof. Luciano Caregnato, presidente dell’associazione “Una mano al tuo ospedale”, il quale ha dichiarato: “Si è appena chiuso un anno che ha fatto registrare importanti novità, in senso negativo, per la sanità del comprensorio del Basso Viterbese. L’ospedale Andosilla è stato letteralmente falcidiato dal decreto della governatrice del Lazio, Renata Polverini, a cui si sono aggiunte decisioni inspiegabilmente sbrigative e sempre più penalizzanti del direttore generale della AUSL di Viterbo, Adolfo Pipino. L’associazione Onlus “Una mano al tuo ospedale”, che più di ogni altro si è adoperata alla raccolta di fondi per la fornitura di attrezzature diagnostiche e arredo ai vari reparti, esprime grande indignazione. “Pensiamo che i tagli effettuati nei

confronti del nostro ospedale siano stati eccessivamente penalizzanti , oltre che imprevisti – ha detto il presidente Luciano Caregnato – considerate le assicurazioni avute in precedenza da parte dello stesso Direttore Generale. Tagli che non producono alcun beneficio economico alla sanità e disagi agli utenti, viste le recenti disavventure di alcune donne che si sono rivolte al pronto soccorso dell’ Andosilla e costrette al trasferimento al Belcolle con grave rischio per la loro salute e quella del nascituro. Una situazione che, tra l’ altro, toglie a molti cittadini la soddisfazione di essere nati a Civita Castellana. Il Direttore Generale ha manifestato eccessiva fretta ad applicare i decreti attuativi senza nemmeno aspettare i termini previsti dal decreto con le conseguenze già citate sopra e non ha alcuna fretta ad utilizzare i nuovi locali già pronti per accogliere servizi di primaria importanza per gli utenti. E’ stato invece velocissimo ad isti-

tuire nuove strutture complesse al Belcolle. Poco deciso e inconsistente è stato l’ impegno da parte dei politici di tutti gli schieramenti, sia a livello locale che provinciale e regionale, sia da parte dei sindacati e istituzioni che non sono stati in grado di cogliere l’occasione per utilizzare la massiccia mobilitazione popolare che si era formata nei primi giorni del mese di agosto per far recedere, almeno in parte, la governatrice Renata Polverini dalle sue decisioni al fine di salvaguardare almeno le strutture più importanti dell’ Andosilla . Comunque sia la nostra associazione, nonostante tutti gli eventi, sarà sempre vigile e continuerà ad adoperarsi per portare avanti l’ impegno assunto con i donatori. E’ nostra intenzione, infatti, potenziare i servizi che rimarranno ancora in attività presso il nostro ospedale, sperando di poter avere una maggiore collaborazione con gli operatori sanitari e con lo stesso Direttore Generale.”

onto alla rovescia per le celebrazioni in onore di Sant’Antonio abate, cui Vasanello è particolarmente legato. I festeggiamenti, come di consueto, si apriranno la sera del 16 gennaio, quando, attorno al grosso fuoco davanti alla chiesa dedicata al santo, si organizzerà la tradizionale salsicciata, allietata da canti e balli. Il giorno successivo, invece, sarà interamente dedicato alla riscoperta delle vecchie usanze e degli antichi riti che si tramandano immutati di anno in anno. A partire dalla benedizione degli animali in mattinata, e dai giochi popolari nel pomeriggio. I festeggiamenti si concluderanno in serata con la consueta lotteria e lo spettacolo di fuochi d’arti�cio. (S.T.)

Foto Andrea Di Palermo


Venerdì 14 Gennaio 2011

Viterbo & Lazio Nord

litorale

p

11

MONTALTO DI CASTRO

Azione di ripopolamento: rilasciati sulla costa circa diecimila astici

I

l progressivo impoverimento del Mediterraneo dovuto ad uno sfruttamento eccessivo delle risorse ittiche, ad uno sconsiderato uso delle attrezzature da pesca e ad un inquinamento legato ad oli combustibili e rifiuti ha ridotto le produzioni ittiche e le specie maggiormente pescate stanno subendo, purtroppo, un rapido declino numerico. Tutti questi fattori congiunti sono ormai le cause dei sintomi che gli operatori del settore lamentano nel pescato sempre più scarso

e nella comparsa di specie aliene voraci e prolifiche. Lo sviluppo sostenibile della pesca può essere raggiunto solo con la conservazione ed il recupero degli stock ittici e la difesa degli ecosistemi marini. Il Centro Ittiogenico Sperimentale Marino (CISMAR) del Dipartimento di Ecologia e Sviluppo Economico Sostenibile (DECOS) dell’Università degli Studi della Tuscia, diretto dal prof. Giuseppe Nascetti, da alcuni anni si sta occupando della salvaguardia della biodiversità e dell’ambiente marino e co-

stiero della Regione Lazio. Le attività principali sono legate al monitoraggio dei parametri chimico fisici degli ecosistemi, all’analisi e caratterizzazione genetica degli stock ittici naturali e dei riproduttori, alla ricerca finalizzata alla genetica applicata alla gestione degli stock ittici e delle risorse alieutiche e alla riproduzione controllata di specie target finalizzata al ripopolamento a mare. Soprattutto in questo ultimo ambito, grazie alla collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Ci-

vitavecchia, già dal 2009 sono stati ottenuti notevoli risultati nella riproduzione e ripopolamento dell’astice autoctono (Homarus gammarus) con il rilascio nel luglio 2010 di oltre cinquanta esemplari pre-adulti. Quest’anno la sperimentazione ha dato risultati particolarmente significativi, per aver creato le condizioni ottimali per le femmine di astice. L’azione di ripopolamento ha portao infatti alla nascita di oltre 18.000 esemplari, e si attendono ancora la schiusa di migliaia di uova.

Dal 26 dicembre scorso al 9 gennaio 2011, circa 9.800 giovani astici sono stati rilasciati in mare lungo la costa compresa tra Montalto di Castro e Tarquinia, lungo l’area compresa tra Punta le Morelle, Foce del fiume Fiora, Pian di Spille, Saline di Tarquinia) L’attività di restocking delle risorse marine e costiere è stata pianificata secondo i diversi stadi di crescita dei giovanili dell’astice. Nei prossimi due-tre mesi saranno rilasciati altri 10002000 esemplari bentonici. Il DECOS/CISMAR è,

Tarquinia

TARQUINIA

Oltre mille firme raccolte per salvare le Saline

L’ assessore Ranucci replica alle accuse della giovane rappresentante del Pdl

“Gli spazi sportivi sono aperti a tutti” di ALESSANDRO SACRIPANTI

N

on si è fatta aspettare la replica dell’assessore ai lavori pubblici del Comune Anselmo Ranucci del Pd, alle dichiarazioni dell’esponente locale del Pdl Diletta Alessandrelli. – “Ho letto quanto ha riferito la Alessandrelli e non mi sono certo meravigliato del contenuto, dei noti usati e delle calunnie usate. Voglio dare un consiglio alla giovane esponente politica, sarebbe meglio documentarsi che fare la �gura della sprovveduta e dell’ignorante. La Alessandrelli – aggiunge Ranucci - conosce alcuni aspetti ma fa �nta di non conoscerli, oppure mente sapendo di mentire. Non si spiegherebbero la serie delle inesattezze contenute nell’articolo, con una seria e non faziosa indagine sulla questione. La Alessadrelli ha colmato una pagina zeppa di calunnie e diffamazione che in prossimità delle elezioni non fanno certamente bene, soprat-

tutto se vanno a colpire un politico dell’altro fronte. Che cosa direbbero gli elettori se uscisse fuori un’indagine seria con la verità. Il basket Pegaso – continua Ranucci - fa attività da oltre 35 anni, e ha sempre collaborato con tutte le amministrazioni, dalle quali ha ottenuto rispetto e gratitudine per meriti sportivi, anche dall’amministrazione Giulivi, che non è di sinistra. Le due palestre vengono gestite in modo paritario e di comune accordo dalle due Associazioni, e non in regime di monopolio come lei vorrebbe fare credere la Alessadrelli. Le spese di manutenzione vengono ripartite equamente tra le due associazioni senza interventi discriminatori da parte di nessuno, men meno del Comune, di cui spero faccia valere le sue ragioni in altre sedi,come avrà ben capito farà invece il sottoscritto. L’ultima inesattezza dell’esponente del Pdl è sugli spazi pubblicitari, i cui introiti servono a pagare le pulizie e la custodia, anch’essi divisi in modo

paritario, tra le due Associazioni con spirito di collaborazione. L’amico Meroi – continua Ranucci - con il quale condivido questa grande passione, mi conosce troppo bene e sa bene come abbiamo gestito il palazzetto in questi trent’anni. Un ultimo consiglio a Diletta Alessandrelli, se vuole demolire l’idee di un avversario politico lo faccia con la forza di altre idee, le becere calunnie e le vergognose diffamazioni non hanno mai pagato pegno, e i suoi grandi insuccessi politici sono la dimostrazione. Trovi un’altra strada – conclude l’assessore Anselmo Ranucci - magari un gossip, un dossier particolare, scavi nel mio passato, interroghi qualche squallido personaggio, forse troverà qualche scoop per farmi fuori, lasci perdere la bufala del palazzetto che è vecchia ed esce sempre, in prossimità delle elezioni, e serve solo a far aumentare l’amicizia e la solidarietà di tanti veri appassionati che con me condividono l’amore per questo sport”.

TARQUINIA - Ideato dal gruppo Ideaviva è in distribuzione nelle edicole

Ecco il calendario sulle bellezze locali È a disposizione della cittadinanza il nuovo calendario ‘Bellezze di Tarquinia 2011’, ideato dal Gruppo Ideaviva Produzioni, che in questa edizione vede come protagonisti Miss Tarquinia Greta Paoli e Mister Tarquinia Alessandro Medei. Le splendide immagini sono del fotografo tarquiniese Vincenzo Quondam. Il calendario – dice Vigliarolo, diretore artistico del Gruppo - è in distribuzione gratuita grazie al contributo dell’amministrazione comunale e dell’Università Agraria, ed è in distribuzione presso il Centro Gra�co Almo, la Pro Loco, la Società Tarquiniese

inoltre, protagonista con la Regione Lazio ed il Comune di Montalto di Castro della realizzazione del progetto Europeo LIFE Poised-One per la salvaguardia di due aree SIC (Sito di Importanza Comunitaria) dove sono situate estese praterie di Posidonia oceanica, che rappresentano l’ecosistema più importante del Mediterraneo per la possibilità di creare microambienti favorevoli allo sviluppo di un’elevata biodiversità, offrendo a moltissimi organismi cibo, rifugio e un luogo adatto alla riproduzione.

d’Arte e Storia e la sede dell’Adamo Onlus. Chi vuole – aggiunge il direttore - all’atto del ritiro del calendario può effettuare una donazione spontanea all’Adamo Onlus, a sostegno della meritoria attività che questa associazione svolge in favore dei malati oncologici”. Nel corso della cerimonia Francesco Vigliarolo, ha consegnato all’assessore comunale Giancarlo Capitani una targa del premio nazionale ‘Bellezze d’Italia’, prestigioso riconoscimento conferito alla città dove si svolge la migliore location della manifestazione di bellezza e che per il secondo anno consecutivo è stato attribuito a Tarquinia. Alla

manifestazione erano altresì presenti, tra gli altri Vittorio Sensi dell’Associazione Pro Tarquinia e Alessandra Sileoni della Società Tarquiniese d’Arte e Storia che ha curato le note storiche che accompagnano ciascuna fotogra�a. Il calendario è stato inviato anche alla presidente della Regione Lazio, al presidente della Provincia di Viterbo e ai relativi assessorati alla cultura. “Questi enti – commenta Vigliarolo - per il momento solo in maniera uf�ciosa, hanno espresso il proprio plauso all’iniziativa Il testo che correda la foto dedicata al Cristo Risorto è stata stilata da Don Cono Firringa.”. (A.S.)

S

PESCIA ROMANA - Domani al Palatenda

Un grande ballo per salutare le feste N

e ha viste di persone il palatenda di Pescia Romana. Durante le festività questa struttura ha ospitato tanti eventi per allietare i pomeriggi e le serate dei pesciaroli – così, con una espressione dialettale vengono chiamati gli abitanti della frazione del Comune di Montalto di Castro. Sono anni che i membri della proloco e delle altre associazioni giovanili riescono a mettere in piedi Un calendario di iniziative che inizia durante il Natale e termina molti giorni dopo la befana. Senza l’impegno di queste splendide realtà associative, che operano con

entusiasmo sul territorio, l’atmosfera quasi magica che si respira in coincidenza con la �ne del vecchio anno e l’inizio del nuovo, avrebbe assunto un colore opaco, un suono piatto, un movimento lentissimo. Domani – per chi legge, ndr – sarà ci sarà l’ultimo ballo al palatenda. Dopo, il piazzale della Cooperativa tornerà ad essere il solito parcheggio per trattori e mezzi pesanti, il crocevia per il carico e lo scarico delle merci. Per dare l’addio ai festeggiamenti gli organizzatori hanno ideato un ballo in maschera, che segnerà la �ne di queste spensierate serate che hanno coinvolto tutto il paesello.

ono oltre mille le �rme raccolte dal consigliere del Pdl all’Università Agraria, Alessio Gambetti sulla difesa del patrimonio naturalistico delle Saline. La sua è una battaglia che dura da anni e oggi con questa petizione ha sondato anche l’interesse che la cittadinanza nutre per quel territorio adiacente alla città. “Le Saline di Tarquinia sono un patrimonio naturalistico della nostra città che deve essere necessariamente tutelato e valorizzato – ha esordito Gambetti - in questi giorni è iniziata una raccolta �rme a sostegno ed in difesa della ‘spiaggia delle Saline di Tarquinia’, meta di tanti nostri concittadini e turisti, e dall’Unione Europea, riconosciuta, ‘sito di importanza comunitaria’ , e‘zona di protezione speciale’. Con questa iniziativa vogliamo portare la nostra voce presso la Regione Lazio, l’Ardis, la Direzione Regionale della Protezione Civile, le istituzioni preposte alla realizzazione dell’opera di ripascimento a difesa delle Saline di Tarquinia”. Gambetti soddisfatto del risultato ottenuto in pochi giorni esorta la popolazione a �rmare –”È possibile trovare i moduli per le �rme, nelle attività commerciali della nostra città dal centro storico cittadino �no al Lido di Tarquinia, e ad oggi la grande sensibilità verso le Saline, ha trovato ampio sostegno da parte di tutti, un problema veramente sentito dall’intera cittadinanza. Un serio sostegno in tal senso, è già arrivato da associazioni ambientaliste come ‘Fare Verde’, e da privati cittadini. Le Saline di Tarquinia – continua il consigliere del Pdl - sono un eco-sistema di origine antropica, fortemente a rischio, minacciato dall’azione erosiva del mare, che ad oggi, ha distrutto centinaia di metri di ambiente dunale. Non è più possibile stare a guardare con le mani in mano – conclude Alessio Gambetti - una �rma vale una voce, ed è quindi più che mai necessario l’opera in difesa della stessa spiaggia, ormai non più procrastinabile oltremodo, bisogna intervenire al più presto”. (A.S.)


12

civitavecchia

p

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

Traboccante anche quello riservato ai diversamente abili

Wc pubblici, una vergogna! Gli stessi, peraltro, al servizio del Mercato rionale di PIETRO COZZOLINO

C

ome se non bastasse l’emergenza igienico-sanitaria da tempo sostanziatasi all’interno della famigerata “Ghost town” mercatale (leggasi area ricomprendente gli ex box di San Lorenzo ed il Palazzo del Pesce in disuso), ecco presentarsi ai nostri occhi, previa la segnalazione di un operatore commerciale e, ancor prima, di alcuni sdegnati residenti della zona, uno “spettacolo” che definir indecente equivarebbe a pronunciar un mero eufemismo. Vergogna senza fine, infatti, ci sembra definizione decisamente più appropriata. Perchè di questo si tratta; ed in tutta la sua sudicia evidenza.

Tre ‘wc’ su cinque, presso i bagni pubblici ricreati nelle “Carcerette” di un tempo, completamente otturati da escrementi e quant’altro di fisiologicamente espresso, se non addirittura traboccanti. Ciò, ivi compreso quello riservato ai diversamente abili e senza contare gli scarichi non funzionanti da secoli, il sapone liquido praticamente inesistente come, d’altronde, i copritazza, gli appoggia rotoli di carta igienica e molto altro ancora di civilmente ed umanamente necessario nello specifico. Il tutto, a tradir palesemente un incuria pressochè totale (e che, a detta di non pochi, si trascina anche da un bel pò) nonchè un discutibilissimo, anzi del tutto inaccettabile, modo di costudire un siffatto bene che, in quanto tale,

Antico Mercato ‘sorvegliato speciale’

dovrebbe esser, di norma, pienamente quanto degnamente a servizio della nostra collettività. Quanto detto, in più considerando che i bagni medesimi risultano esser, di fatto, gli unici eventualmente a disposizione dei potenziali clienti dell’Antico mercato rionale. E’ forse questo il concreto aiuto che, da Palazzo del Pincio (e non solo), si è inteso dare al settore del Commercio locale

in oggetto? E se è vero che il cliente ha sempre ragione, figuriamoci cosa potrebbe accadere qualora dovesse scappargli, trovandosi nei descritti, immondi paraggi, un qualcosa di veramente impellente! “Trovare un bagno pulito è un piacere. Lasciarlo pulito è un dovere” - recita un cartello affisso proprio all’ingresso dei suddetti. Pure l’ironica presa in giro, no!

Successo per Schola Cantorum e Ensemble InCantus

Due strepitosi ‘Ghost Town’ di nuovo interdetta ed avvio dei controlli notturni Cori...anzi tre!

L

a “Ghost town” mercatale è di nuovo, opportunamente interdetta al traffico veicolare e pedonale. Ciò, però, solo da giovedì pomeriggio, dopo che, per svariate settimane, moltissimi dei nostri concittadini sono rimasti esposti ad una inenarrabile ridda di gravi pericoli. Un intervento assai tardivo, ma comunque a porsi, suo malgrado, ad operativo seguito ai nostri tanti articoli a riguardo e stante, altresì, un ufficiale, determinante sollecito di cui, per correttezza, non riportiamo gli autori primi (ma possiamo rivelare, indossanti una divisa). E d’ora in avanti ci sarà, almeno dichiaratamente, un occhio sempre vigile anche sul vicino Mercato (provvisorio?) attualmente allocato sulla copertura della Trincea ferroviaria ed all’interno di Piazza XXIV Maggio. All’uopo predisposto, infatti,

un Piano di sorveglianza, frutto di una recente riunione tra l’Assessore comunale al Commercio e Turismo, Alessandro Maruccio, il Comandante della Polizia Municipale, Carlo Sisti, ed il Dirigente dell’Area Finanze del Comune, Federico Balsani. “Il servizio

di sorveglianza notturna è stato organizzato in tempi davvero record - afferma, forse con troppo entusiasmo, lo stesso Maruccio - D’altronde, era volontà di questa Amministrazione rispondere con fermezza ai deprecabili casi venuti alla luce nei giorni scorsi. Non è

pensabile, difatti, mettere a repentaglio la sicurezza dei luoghi ed addirittura delle persone per nessun motivo al mondo - sottolinea poi, dimenticando (volutamente?) le oscenità riscontrate dalla nostra Redazione all’interno dell’area “fantasma” di cui sopra - Per questo, è evidente che il messaggio lanciato è forte e chiaro: episodi di vera e propria criminalità non sono tollerabili e in alcun modo saranno tollerati”. Forte e chiaro, come l’inaccettabile ritardo di molti tra coloro di dovere, inoltre in seno all’Urbanistica (e non certo “meramente” per il caso sopra richiamato), e soltanto adesso sembranti del tutto usciti, almeno in tal senso, dal loro, trascinato “torpore” natalizio. Ben alzati! Ed ora, a beneficio dei mercatali, diamoci da fare. Ma stavolta per davvero! (PC)

N

atale era passato già da un pò, ma i molteplici convenuti all’inerente “Concerto” tenutosi, alla vigilia dell’Epifania presso la periferica Chiesa della Santissima Trinità al Faro, non se n’erano certo avveduti. Ciò, altresì grazie ad un particolarissimo evento che vedeva insieme, per la prima volta in assoluto, gli strepitosi Cori civitavecchiesi della ‘Schola Cantorum’ e dell’Ensemble InCantus’, entrambi diretti dall’infaticabile Maestro, Luca

Il diktat del commissario straordinario dell’Authority Fedele Nitrella

Avanti tutta in sinergia con gli altri Enti “

Come ha già detto qualcuno, le sentenze non si commentano. Certo è che si è chiusa una vicenda che stava creando delle dif�coltà all’interno del Porto; mentre ora auspico ci si possa sedere serenamente ad un tavolo per valutare concretamente, ed insieme, il da farsi, nell’attesa della nomina del nuovo Presidente che, comunque, credo avverrà non prima di tre o quattro mesi”. Questo, l’esordio dell’attuale Commissario straordinario dell’Authority, Comandante Fedele Nitrella (nella foto), all’indomani della bocciatura dell’ultimo ricorso presentato dall’ex Presidente della stessa, On. Fabio Ciani, appunto contro il commissariamento allora disposto dal

Ministro per le Infrastrutture e dei Trasporti, On. Altero Matteoli. Un ricorso, quest’ultimo, respinto nella mattinata di giovedì dal Consiglio di Stato, altresì in Camera di Consiglio. Quanto detto, di fatto chiudendo l’intera questione relativa alla richiesta di sospensiva avanzata sul �nire dell’anno scorso, seppur manchi tuttora il pronunciamento, nel merito, da parte del Tar. Pronunciamento, quello poc’anzi detto, che però, si ipotizza, possa, almeno per ciò che concerne lo speci�co, non giungere prima della scadenza naturale del mandato dello stesso Ciani, prevista entro la �ne di giugno. “Un da farsi - riprende Nitrella in prospettiva - in necessaria sinergia con tutti gli altri Enti

quali Comune, Provincia, Regione e quant’altri siano, a vario titolo, operativamente coinvolti nelle attività portuali”. Un procedere, quello dei giorni a venire, in più con�dante sulla già collaudata organizzazione della Capitaneria come della stessa Autorità Portuale (avente, anche quest’ultima tutti gli altri Organi interni saldamente in carica) e benevolmente strizzante l’occhio, inoltre nell’ottica della sinergia suddetta, alla Piattaforma logistica Euro-Mediterranea del Centro Italia pre�gurata dall’attuale Amministrazione comunale guidata da Gianni Moscherini e reputata, dal medesimo Nitrella, meritevole di tutta l’attenzione possibile. (pc)

Pernice. E tra le esibizioni dell’uno e dell’altro, quella dei deliziosi ‘Brillantini d’Argento’, piccole voci bianche della Elementare ‘Don Milani’, nell’occasione curati da Fabrizio Poletti. Ed a diffondersi di tra le navate, dell’ottima musica popolare e contemporanea. Il tutto, in un apprezzabilissimo crescendo avente sorprendente apice, a Cori riuniti, nell’Ave Maria di Franz Biebl. Un crescendo deciso, sapiente, costantemente teso verso l’incantevole. (PC)


SPORT

PALLAVOLO - Serie A1

Francesca Moretti ‘schiaccia’ la crisi

di Glauco ANTONIACCI servizio a pagina 20

PALLANUOTO - A2 e B

Una vittoria a testa tra Civita e Napoli dalla Redazione

servizio a pagina 21

Edizione del 14 Gennaio 2011

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@opinioneviterbo.it

CICLISMO

Sanetti, quando la velocità è tutto Bruno ha vinto il titolo italiano ciclocross e il padre Federico si è piazzato quarto nelle gare per i Vigili del Fuoco di GLAUCO ANTONIACCI

Il podio del campionato italiano di ciclocross p e r Vi g i l i d e l F u o c o ch e s i è disputato all’Ippodromo Le Capannelle di Roma, con i l ve t ra l l e s e Bruno Sanett i s u l g ra d i no più alto

N

on è esattamente la sua specialità, eppure ha portato a casa un titolo italiano Vigili del Fuoco davanti ad avversari agguerriti e per nulla disposti a lasciarlo passare. Bruno Sanetti, pompiere in servizio al comando di Parma, è abituato a correre per le emergenze che possono capitare mentre è in servizio, ma è ancora più abituato a correre quando sale in sella alla sua bici, con la quale ha già conquistato trofei in tutto il mondo. Il fortissimo ciclista vetrallese, specialista delle gare su strada, ha affrontato senza i favori del pronostico i campionati tricolori di ciclocross riservati ai Vigili del Fuoco, categoria Elite Master cross, trasformando la sabbia dell’ippodromo Capannelle di Roma in un terreno di conquista, da cui uscire con la maglia di campione d’Italia. “Speravo di fare una bella �gura ma non di conquistare la vittoria, è stata una sorpresa anche se il percorso era abbastanza adatto alle caratteristiche di uno stradista come me. Un tracciato bellissimo,

curato in ogni dettaglio, in cui un fondista poteva spingere alla grande e che ha esaltato le mie caratteristiche. C’erano due tratti in cui bisogna scendere dalla bici, una scalinata e una passerella a piedi, per il resto si poteva stare in sella e pedalare”. Le cronache raccontano di un bell’assolo vincente, ma non è stata una gara facile: “Sono partito un po’ indietro - prosegue Sanetti - perchè gli altri sono scattati a tutta velocità, dopo il primo giro, però, nel tratto veloce ho preso la prima posizione di categoria

ed ero secondo assoluto. Ho cercato di tenere alto il ritmo ma gli inseguitori erano vicini, poi hanno sbagliato traiettoria e sono caduti, così ho guadagnato un buon margine e sono riuscito a conservarlo. Il �nale è stato duro, ho accusato un po’ la fatica ma avevo un vantaggio interessante e l’ho mantenuto, pur �nendo quinto assoluto”. Bruno non è stato l’unico della famiglia Sanetti a gareggiare a Roma. In pista c’era anche il padre Federico, anche lui vigile del fuoco, a Viterbo, che ha terminato quarto tra i

Master e non nella sua batteria: “Ho seguito alcuni tratti della sua gara - commenta Bruno che a febbraio sarà impegnato nella Granfondo Laigueglia - si era preparato bene ma ha trovato due atleti appena passati di categoria, molto forti nel ciclocross, che lo hanno estromesso dal podio. E’ arrivato quarto nella sua categoria e nono assoluto ma è stata comunque una buona gara”. Una gara da protagonisti, e sempre di corsa ovviamente, come impone la tradizione familiare dei Sanetti.

ATLETICA

Marcella Tumminello lascia l’incarico di Fiduciario Tecnico

N

ovità all’interno della Fidal Provinciale di Viterbo; Marcella Tumminello ha rassegnato formalmente le proprie dimissioni dall’incarico di Fiduciario Tecnico, lasciando dopo oltre dieci anni di intensa ed appassionata collaborazione. La Tumminello (nella foto) ha preso questa decisione per motivi familiari, ma anche per una certa “stanchezza” ben comprensibile dopo più di dieci anni di militanza all’interno del Comitato. Ecco una parte della lettera inviata al Comitato Provinciale Fidal Viterbo, pubblicata sul sito della Fidal Viterbo: “Nel salutare affettuosamente il Consiglio vorrei ringraziare tutti per l’appoggio datomi in questi anni nei quali ho avuto modo di maturare sia umanamente sia sportivamente e spero di aver dato il mio concreto contributo alla

crescita di tutto il movimento dell’atletica viterbese, al quale rimango legata da affettuosi vincoli di amicizia. Per il futuro metterò a disposizione la mia esperienza per ogni forma di collaborazione che il Comitato vorrà eventualmente propormi.” Dalla Fidal di Viterbo sono arrivati i doverosi ringraziamenti al tecnico, le cui capacità e la cui professionalità hanno contribuito a far raggiungere all’atletica viterbese risultati importanti e ad avvicinare sempre nuovi giovani a questa disciplina sportiva.

RUGBY- Buone indicazioni dal settore giovanile viterbese TENNIS - Le qualificazioni degli Australian Open fermate dalla pioggia. Comunicate le teste di serie

Nove Lions nelle selezioni regionali Gli under 10 danno spettacolo

N

on solo i club dei Lions Alto Lazio stanno regalando soddisfazioni al rugby giovanile viterbese. Gli scatenati under 10 del Rugby Green Viterbo, guidati da Michele Schirripa e Luciano Schiavoni, hanno vissuto un’altra giornata di successi e di divertimento nel concentramento che si è svolto a Frascati, mostrando sprazzi di bel gioco al largo, voglia di vincere e spietata concretezza. I baby gialloblù hanno regolato per 10 mete a zero il Frascati 1, poi si sono ripetuti con 7 mete a 1 contro il Frascati 2 ed hanno completato l’opera imponendosi per 8 a 1 sul Segni. Vittorie schiaccianti, senza discussioni, con i viterbesi che hanno ricevuto anche i complimenti dai tecnici avversari, prima di approfittare meritatamente dell’abbondante terzo tempo allestito dal Frascati. Il Comitato Regionale ha intanto reso note le convocazioni per due importanti raduni che riguardano le selezioni under 16 e under 15 del Lazio; la squadra under 15, allenata da Cesa-

re Marrucci e Federico Salsano, si ritroverà mercoledì prossimo, 19 gennaio, alle ore 14,30 presso il campo del Cus Roma in viale Tor di Quinto per un allenamento. I selezionatori hanno incluso nella lista dei convocati tre ragazzi del settore giovanile dei Lions Alto Lazio; si tratta di Flavio Maria Lauri, Daniele Porchiella e Gian Marco Renzetti. Sono in totale 41 i ragazzi convocati per l’allenamento, da considerare come un’altra occasione per i tecnici di valutare la qualità dei giocatori che hanno a disposizione. Il giorno successivo, giovedì 20, alle 14,30 presso lo stesso impianto del Cus Roma, sarà la volta dell’under 16, impegnata anche in questo caso in una giornata di allenamento: i tecnici Giampiero Mazzi e Marco Sepe hanno diramato una lista di 51 giocatori, che comprende anche sei ragazzi dei Lions Alto Lazio. Ci saranno infatti Leonardo Alfonsini, Alessandro Carosi, Emanuele Dominici, Simone Mariottini, Matthew Precone e Riccardo Schiavoni. (GA)

Esordio rinviato per Anna Floris T

ra Italia e Francia ha vinto...la pioggia. C’era grande attesa per i primi incontri del tabellone di quali�cazione agli Australian Open, l’appuntamento sul cemento di Melbourne che apre la stagione 2011 dei grandi tornei di tennis. Gli appassionati italiani, quelli viterbesi in particolare, aspettavano l’esordio di Anna Floris (nella foto) contro la francese Anais Laurendon, anche per capire quali fossero le condizioni di forma della ragazza tesserata per il Tc Viterbo, a caccia del suo primo ingresso nel main draw di un torneo del Grande Slam. L’attesa di tutti è andata però delusa; sulla metropoli australiana si è abbattuta una pioggia incessante che ha impedito alle giocatrici di entrare in campo. Nemmeno un match del programma si è concluso, pochissimi sono iniziati prima di essere interrotti de�nitivamente e rimandati a questa

notte; un giorno in più di attesa, quindi, per la Floris che oggi dovrebbe andare in campo per il suo incontro e per iniziare la sua marcia verso il tabellone principale. Intanto gli organizzatori dell’evento australiano hanno comunicato le teste di serie uf�ciali per il tabellone femminile: Francesca Schiavone, numero sette del mondo, è stata accreditata della sesta testa di serie dal momento che Serena Williams non sarà al via del torneo. Per l’azzurra, anche lei portacolori del Tennis Club Viterbo, signi�ca avere un cammino abbastanza agevole (sulla carta) per almeno tre turni, prima di imbattersi in un’altra testa di serie fra le prime sedici. Domani verrà sorteggiato il tabellone, così sarà possibile valutare il grado di dif�coltà della strada che, così si augurano gli sportivi italiani, potrebbe portare la campionessa in carica del Roland Garros verso i quarti di �nale. (GA)


� �

sport

SPORT

p

14

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

CALCIO SERIE D

Flaminia sconfitta ma col sorriso Goleada per la Viterbese di Puccica contro l’Etrusca di EMANUELE FARAGLIA

S

con�tta ma in salute la Flaminia di mister Rossi impegnata ieri nel con-

GIRONE E PERUGIA

43

CASTEL RIGONE

43

TODI

41

VOLUNTAS SPOLETO

31

SANSEPOLCRO

31

PIANESE

30

PONTEVECCHIO

30

G. CITTA’ DI CASTELLO

29

FLAMINIA C. CASTELLANA

28

MONTEVARCHI

27

SPORTING TERNI

23

SCANDICCI

22

SESTESE

18

DERUTA

18

ORVIETANA

17

ATLETICO AREZZO

16

FORTIS JUVENTUS

11

MONTERIGGIONI

10

fronto col Bellinzona. Il test è servito a mister Rossi per valutare le condizioni del gruppo subito dopo aver svolto un lavoro piuttosto impegnativo che soprattutto nella prima mezz’ora ha pesato sulle gambe dei civitonici. In campo sono andati tutti i ragazzi a disposizione del tecnico con notevole impiego di giovani tra cui volti noti come Cavalieri, Floccari e Sinni, e meno noti come i ‘92 Martinez e Novelli. La gara è stata vinta per 2 a 1 dagli svizzeri, ma il tecnico rossoblù è apparso soddisfatto di quanto fatto vedere dai suoi: “Sotto il pro�lo del gioco la squadra si è comportata bene. All’inizio eravamo un po’ appesantiti, ma col passare dei minuti ci siamo sciolti e sono venute fuori azioni interessanti. Nel primo tempo abbiamo giocato con la stessa formazione scesa in campo contro il Todi, mentre nella ripresa abbiamo mandato in campo tanti giovani, ma nonostante ciò ci siamo disimpegnati molto bene”. In gol con Rossi, vi è stata anche annullata una rete con Scardini... “Sì, ma l’importante non era certo il risultato. Ripeto, sono molto contento di come si è

Il difensore della Viterbese Ciafrei

Farrugia, presto rientrerà in gruppo espressa la squadra”. Un buon test in vista della delicata s�da con il Castel Rigone. Basterà ripetere la prestazione di cinque giorni fa? “Non so se basterà, ma di sicuro vorrei che i ragazzi la riptessero. Contro il Todi c’è stata sicuramente una prova importante, ne abbiamo parlato molto, forse troppo. Ora i giocatori devono andare in campo e fare il massimo nelle loro possibilità. Affrontiamo quello che reputo l’avversario più forte del girone.

Giocatori come Tranchitella, De Luca e Zuppardo hanno fatto qualcosa come 26-28 gol, poi dietro hanno gente come Pobega e Guastaldello, insomma �no ad ora hanno espresso tutto il loro potenziale e anche domenica, pur in inferiorità numerica hanno resistito �no a pochissimo dalla �ne, salvo farsi raggiungere proprio nei minuti di recupero”. QUI VITERBESE Giornata di amichevole anche

per la squadra di mister Puccica che a Capodimonte ha affrontato e battuto l’Etrusca, formazione che milita nel girone A di Seconda Categoria. Evidente la differenza di spessore tecnico in campo e goleada per i gialloblù che nel primo tempo hanno schierato il tridente ormai consolidato Di Matera-FedericiPalumbo. Da valutare le condizioni del giovane Fapperdue che ha rimediato una fastidiosa distorsione alla caviglia sul cui recupero per domenica restano diversi dubbi. Non ci sono dubbi invece su Cadeddu e Mezzotero, entrambi indisponibili e rimasti fermi ai box. Loro non ci saranno per la delicata trasferta di Fidene contro una squadra non solo temibile sotto il pro�lo qualitativo ma anche per il fatto che Pollini e soci sono reduci da una scon�tta piuttosto dolorosa contro l’Aprilia di Foderaro. Un ko che non ha permesso ai romani di fare quel salto di qualità voluto e richiesto dalla dirigenza che ha allestito una formazione di prim’ordine non certo per una stagione anonima. Insomma se la Viterbese è in ritardo e non può permettersi altri passi falsi, il

GIRONE G MONTEROTONDO

41

VIRIBUS UNITIS

34

APRILIA

33

BACOLI

33

ZAGAROLO

31

VITERBESE

30

FIDENE

28

PORTO TORRES

26

ANZIOLAVINIO

26

ASTREA

25

ARZACHENA

24

BUDONI

23

SELARGIUS

21

SANLURI

19

CYNTHIA

19

GUIDONIA

19

TAVOLARA

15

CASTIADAS

12

Fidene ha una pressione ancora maggiore addosso.

CALCIO ECCELLENZA - A tu per tu col dg Frateiacci che annuncia novità importanti QUI MONTEROSI - Dopo l’addio ad Angelini e Cacciatori

“Foglianese, ti salverai” U

n confronto da brividi subito dopo la scon�tta di Civita-

vecchia. E’ questo il piatto forte di domenica per la Foglianese di mister Pascucci che al San Paolo di Vetralla ospiterà la capolista Pisoniano reduce dall’eclatante 4-0 ri�lato ai cugini del Corneto. E ai rossoblù mancheranno due giocatori importanti come Mattia Grimaldi, giunto alla quarta ammonizione, ed il nuovo arrivato Vartolo espulso al Fattori. Nei giorni scorsi si era parlato di giocatori in partenza, ma il direttore generale Tonino Frateiacci non solo nega ma rilancia: “La nostra rosa è stretta, spero che oggi �nisca la telenovela su Kondov, altrimenti dovremo muoverci in altre direzioni. Oggi dalla serie C dovrebbe arrivare un giovane molto interessante, un esterno offensivo classe ‘91, un grandissimo giocatore. Ha numerose pretendenti, ma spero che alla �ne venga da noi. Mi rendo conto che non sarà facile, ma ci spero...”. Com’è l’atmosfera generale del gruppo? “La squadra sta bene, domenica abbiamo perso con due calci di rigore. Il tecnico ha bisogno di tempo, sta uti-

Cialli: “Fino in fondo con mister Fantoni”

Il direttore generale Tonino Frateiacci lizzando anche un nuovo moduolo, ma io sono �ducioso, credo sia nella squadra che in mister Pascucci”. E dalle giovanili intanto arrivano successi importanti... “Stiamo ottenendo qualcosa di eccezionale dalla Juniores di Giovannini che è in zona playoff agli Allievi, passando per i Giovanissimi terzi con Bevilacqua agli Allievi Sperimentali ‘95 primi in classi�ca. Ed a Pasqua organizzeremo un altro torneo come quello dell’anno scorso. Stavolta abbiamo invitato Lazio, Roma,

Mattia Grimaldi: salterà la s�da col Pisoniano

Tor di Quinto, Savio, Ternana, sarà una grande manifestazione di sport giovanile”. Insomma Frateiacci è bello carico... “La Foglianese si salverà. Mi aspetto il pubblico delle grandi occasioni domenica. Affronteremo tutte le gare col coltello tra i denti, siamo pronti a far la guerra �no al 15 maggio. Ricominciare tutto non è stato facile, abbiamo perso un grande uomo oltre che un grande tecnico come De Vecchis. Ma Pascucci non è da meno. Ora abbiamo anche

rinforzato lo staff tecnico con l’arrivo del preparatore atletico Valerio Castagnola e quello dei portieri Massimo Tanturli, vedrete, ci salveremo”. Ha visto cosa è successo a Monterosi? Via il ds Angelini e mister Cacciatori, squadra di nuovo in balia degli eventi... “Non guardo quanto succede nelle altre società. Dico solo che qui con tutto quello che è successo nelle settimane passate siamo riusciti a rimanere uniti. E questo non sarebbe accaduto senza una società solida”. (e f)

Adesso posso solo litigare con me stesso”. Avrà pure cambiato due tecnici e dato il benservito al direttore sportivo, ma non ha certo perso il sorriso né la voglia di scherzare. Il presidente Flaminio Cialli parla dopo aver accettato le dimissioni di mister Cacciatori ed aver salutato il direttore sportivo Lorenzo Angelini e spiega: “Ora l’ambiente è tranquillo, adesso tocca ai giocatori dimostrare di avere gli attributi... Se ci sarà qualche movimento? Mai dire mai, ma per il momento restiamo così come siamo. La squadra è af�data a mister Fantoni con il quale intendiamo arrivare �no in fondo”. Perché secondo lei mister Cacciatori non è riuscito ad entrare in sintonia con il gruppo? “Secondo me non c’è stata comprensione né da parte sua né da parte dei giocatori. Se manca il dialogo è la �ne, soprattutto per uno che è arrivato in un gruppo già formato. Sicuramente è mancata anche un po’ di pazienza: quando si arriva all’aut aut, o si fa così o nulla vuol dire che non c’è feeling”. E per quanto riguarda l’allontamento di Angelini? “Beh, quella è stata una conseguenza. Se abbiamo cambiato due allenatori in tre mesi vuol dire che qualche problema c’è stato nella scelta della guida. Senza dubbio

Patron Flaminio Cialli Angelini ha fatto un gran lavoro nella scelta dei giocatori. Sotto l’aspetto tecnico non mi sono mai lamentato: questa squadra potrebbe arrivare quinta o sesta. Certo, però, che se continuiamo a cambiare così...”. Dunque problemi caratteriali alla base dell’allontamento dei due mister, prima Lauretti ora Cacciatori. E per il futuro si punta sul preparatore atletico Sandro Fantoni: reggerà alla pressione che ha fatto ‘scoppiare’ i due predecessori? Staremo a vedere, intanto domenica si va ad Albano Laziale... (FaEm)


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

p

15

CALCIO PROMOZIONE

Mister Quintarelli analizza il momento dei suoi dopo tre sconfitte ed un pareggio

“Vigor, ha da passà a nuttata...” Ed intanto mister Porcelli prepara la sfida con la Fortitudo: “Facciamo 1,5 punti a partita, così ci salviamo” di EMANUELE FARAGLIA

N

on è certo il miglior biglietto da visita per la sfida col Ladispoli perdere in casa con il La Storta. La Vigor Acquapendente di mister Quintarelli cerca così di rimettersi in sesto dopo una serie di risultati negativi, per la precisione tre sconfitte ed un pareggio che hanno fatto perdere terreno in classifica generale. Poco male, visto che l’obiettivo stagionale non è certo quello di conquistare l’Eccellenza, però è un fatto che questa Vigor quanto a potenziale non ha molto da invidiare alle concorrenti. Dunque, mister, cosa sta succedendo a questa Vigor? “Sta succedendo che facciamo fatica a trovare le realizzazioni, non concretizziamo il lavoro svolto fino al limite dell’area. La squadra produce, ma ultimamente troviamo più difficoltà del solito in fase offensiva. Eppure i ragazzi si impegnano, da quel punto di vista non posso proprio lamentarmi. Forse, come dice Eduardo, ha da passà a nuttata... E’ un periodo no”. Niente drammi, si va avanti, ma il problema del

gol come si risolve? “Non mi esaltavo prima e non mi abbatto adesso. Abbiamo due attaccanti come Goretti e Francis che hanno segnato rispettivamente sei e cinque gol, gli altri sono ben distribuiti nel resto della squadra. Bisogna non perdere la concentrazione e andare avanti per la nostra strada. Noi siamo convinti di poter fare il nostro dovere”. Come sono le condizioni dei ragazzi? “Abbastanza buone, abbiamo soltanto un paio di giocatori con qualche acciacco, ma credo che siano entrambi recuperabili per la partita di domenica. Si tratta di Pedini e Mechella”. Domenica si va a Ladispoli, sarà dura... “Già, giochiamo contro una delle migliori formazioni, ma noi non partiamo battuti. Dispiace per come sono andate le cose ultimamente, sarebbe bastata un pizzico di precisione in più. Il nostro organico comunque è all’altezza della situazione. Veniamo da sconfitte di misura che ci possono anche stare visto che siamo una squadra molto giovane”. Un pronostico sull’attesissimo Caninese-Montefiascone? “Non faccio pronostici,

Mister Massimo Quintarelli (Vigor Acquapendente)

PROMOZIONE - 2ª DI RITORNO (16/01)

orario

ANGUILLARA - C. CERVETERI (and. 2-1)

11,00

A. VESCOVIO - S.MARINELLA (and. 2-1)

11,00

CANINESE - MONTEFIASCONE (and. 0-3)

11,00

CORCHIANO GALLESE - F. NEPI (and. 0-0)

11,00

FOCENE - TOLFA (and. 2-1)

11,00

LA STORTA - TREVIGNANO (and. 1-0)

11,00

LADISPOLI - VIGOR (and. 3-0 a tavolino)

11,00

PIANOSCARANO - VIRTUS CIMINI (and. 2-0)

11,00

TANAS CASALOTTI - REAL MONTEVERDE (and.2-0)

14,30

PROMOZIONE

Angelo Troili (Caninese)

Fabio Goretti (Vigor Acquapendente)

MONTEFIASCONE

39

LADISPOLI

39

CANINESE #

35

ANGUILLARA

33

S. MARINELLA #

31

TANAS CASALOTTI

30

LA STORTA

28

TOLFA #

28

FOCENE

27

VIGOR

27

ATLETICO VESCOVIO

19

REAL MONTEVERDE

19

CITTA’ DI CERVETERI

19

TREVIGNANO

18

FORTITUDO NEPI

17

PIANOSCARANO

16

CORCHIANO GALLESE # #

14

VIRTUS CIMINI

2

# PARTITE IN MENO

Mister Porcelli, recuperati Besi e Mangiante si appresta a sfidare la Fortitudo Nepi allenata da Carloni credo che i falisci siano leggermente favoriti, d’altra parte sono in testa alla classifica. La Caninese, però, è una buona formazione, quando l’abbiamo affrontata mi ha fatto un’ottima impressione. Di sicuro sarà una gara molto interessante”. Da una squadra che sta attraversando un momento difficile ad un’altra che si muove a piccoli passi. Parliamo del Corchiano Gallese di mister Porcelli che dopo il pari col Real Monteverde è atteso dalla sfida diretta con la Fortitudo Nepi: “Il nostro cammino non è niente male - parte mister Pino Porcelli - nelle ultime gare abbiamo subito un gol su rigore ed un altro a causa dell’infortunio di un giocatore. Stiamo procedendo alla media di 1,5 punti a partita e con questo trend, avendo diciotto gare a disposizione, ci salviamo sicuramente”. E’ vero, ci son state le partite rinviate con Tolfa e Santa Marinella, ma la vittoria non arriva da diverso tempo ormai, precisamente dalla trasferta di Anguillara del 28 novembre... “Se andiamo ad analizzare le ultime prestazioni abbiamo ottenuto un pa-

reggio non facile contro la Virtus Cimini, una squadra che domenica scorsa è stata in vantaggio con il Tanas fino a 10 minuti dalla fine. A Monteverde, pur non avendo fatto una grande prestazione abbiamo sfiorato in due occasioni la rete e se c’era una squadra che doveva vincere quella era la nostra. Contro il Cerveteri abbiamo perso solo a causa di un infortunio di un nostro giocatore. L’importante comunque è non perdere e noi ci stiamo riuscendo...”. Ora arriva la sfida con la Fortitudo Nepi, una gara da vincere o no? “Chiamiamolo derby. Dobbiamo affrontarlo nel migliore dei modi possibili. Abbiamo recuperato giocatori per noi importanti come Besi e Mangiante, dunque siamo fiduciosi. I giovani arrivati dalla Viterbese Juniores? Si stanno comportando benissimo. Esattamente come avevano fatto Zagarella e Fapperdue che hanno esordito e strappato applausi con la prima squadra della Viterbese. Sono contento per loro: qui a Corchiano gli abbiamo fatto fare l’esperienza di cui avevano bisogno”.

Mister Pino Porcelli (Corchiano Gallese)

Andrea Vittori sarà tra i protanisti del matc di Canino


� �

sport

SPORT

p

16

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

News - Tutte le variazioni Grosseto - Via Moriero, il comandante Camilli fa una scelta ‘Serena’ nei campionati giovanili

E

cco le variazioni di orario (o campi di gioco) adottate dalla Delegazione Provinciale della Figc di Viterbo sulle s�de in programma in questo �ne settimana. ALLIEVI Girone A - La gara tra Atletico Tarquinia e Caninese �ssata in un primo momento per domenica alle ore 11 si giocherà sempre sul campo del “Cardoni” di Tarquinia ma non al mattino (concomitanza della prima squadra di Prima Categoria) ma nel pomeriggio con inizio alle 15. Girone B - Avrà invece un posticipo di mezz’ora il confronto del gruppo B tra Corneto Tarquinia e

Montalto Calcio che si giocherà al Bonelli di Tarquinia domenica 16 gennaio con inizio alle 15,30 e non alle 15. GIOVANISSIMI Girone B - Il match tra Virtus Marta e Bagnoregio 2009 che era stato �ssato per domani pomeriggio alle ore 15 si giocherà invece domenica 16 gennaio alle 10,30 sempre al Comunale di Marta. GIOVANISSIMI FASCIA B Girone unico - La s�da tra Manziana e Barco Murialdina programmata per domani alle 15 al “Mastrodacio” di Manziana si giocherà domenica 16 gennaio alle 15 allo stadio Marcozzi.

A

ltro esonero voluto dal presidente del Grosseto, nonche sindaco di Grotte di Castro e presidente del Consigli Provinciale Piero Camilli (nella foto). Chi lo conosce bene lo sa che al “Comandante” quel Grosseto così molliccio visto all’opera contro la pur forte Atalanta lo aveva deluso. Ed allora nuova scelta e di certo non per il gusto di cambiare ma perchè Camilli si aspetta ben altro atteggiamento dalle sue formazioni. Ed ecco come gli amici di www.vivigrossetosport del direttore Carlo Vellutini raccontano gle ultime ore che hanno portato alla decisione di Camilli:

“ Addio Francesco Moriero, dentro Michele Serena. Il terremoto arriva nella notte in casa biancorossa. Piero Camilli dopo l’incontro con il mister ha sciolto ogni riserva ed ha af�dato la panchina all’ex allenatore del Mantova. Il presidente ha confermato l’indiscrezione ai microfoni di TV9 durante la cerimonia di inaugurazione di un negozio a Grotte di Castro. Dunque via Moriero

La Virtus Calcio Bolsena ‘vince’ anche quando fa pari

Ossigeno al Vignanello Vasanello, arriva il ko CANEPINA #

28

LATERA

26

CAPRANICA

25

GROTTE DI CASTRO #

24

TUSCANIA BOLSENA

24

MONTE ROMANO

22

ISCHIA DI CASTRO # #

21

MONTALTO CALCIO

19

LUBRIANO #

19

VASANELLO #

15

VALLERANESE #

14

VALENTANO

13

VIGNANELLO # #

13

NUOVA SORIANESE

12

ATLETICO TARQUINIA

9

VIRTUS PILASTRO #

9

# GARE IN MENO

NUOVO TECNICO “E’ stata una cosa talmente veloce, nata ieri in nottata, inaspettata. Sono contento, mi sembra logico. Ho delle motivazioni giuste dopo le esperienze di Venezia e Mantova. Ho tanto en-

L

E

d incominciano ad arrivare le sentenze della Commissione Disciplinare per gli errori dei club nell’aver schierato tesserati in posizione irregolare. Scontati i tre punti a tavolino al Vignanello per il confronto dell’8 dicembre che sul campo era stato perso per 1-0 a Vasanello quando l’urlo di gioia di bomber Fileni (nella foto) al 93’ dopo il rigore realizzato è stato vani�cato dal dopo gara. Ecco quelli che sono stati i fatti relativi al ricorso presentato dal Vignanello. I Fatti - Il Giudice Sportivo, esaminato il reclamo fatto pervenire dalla Società Vignanello con il quale si deduce l’irregolare partecipazione alla gara in epigrafe del calciatore Marco Mariani (Vasanello) in quanto squali�cato per una gara effettiva come risulta dal C.U. n. 69 del 26/11/ 2010 invocandosi per l’effetto quanto previsto dal Codice di Giustizia Sportiva. Il reclamo

è fondato. - Infatti il citato calciatore risulta in posizione irregolare e quindi, non aveva titolo a partecipare alla gara in epigrafe, non avendo scontato la squali�ca di una gara irrogatagli con C.U. n. 68 del 26/11/2010 per recidività in ammonizione (IV Infrazione). - Considerato che la squali�ca, ai sensi dell’art. 22 commi 2 e 4 del CGS il calciatore avrebbe dovuto scontarla a partire dal giorno immediatamente successivo a quello di pubblicazione del Comunicato Uf�ciale. - Quanto sopra premesso, accertata l’irregolarità alla partecipazione del calciatore Marco Mariani (Vasanello) alla gara in oggetto. - Visto

l’art. 17 comma 5 del Codice di Giustizia Sportiva delibera: - di irrogare alla Società Vasanello la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 – 3; - di comminare alla Società Vasanello l’ammenda di Euro 100,00; di inibire il dirigente accompagnatore Giuseppe Tretta (Vasanello) �no al 28/1/2011; - di squali�care per una ulteriore giornata di gara il calciatore Marco Mariani (Vasanello). La tassa va restituita. CLASSIFICA Qui a �anco ecco la nuova classi�ca. Prossimo reclamo quello del Canepina per il match con il Lubriano.

’altro successo a tavolino per i team viterbesi “bacia” la Virtus Calcio Bolsena che ieri ha avuto confezionato dal giudice sportivo il pacchetto dono per l’errore commesso dal Celleno nella gara dello scorso 12 dicembre che sul campo finì 1-1 e che di fatto rappresentò il primo pareggio sul campo dopo tutte vittorie per il team di mister Centaro. I Fatti Il Giudice Sportivo, esaminato il reclamo fatto pervenire dalla Società Virtus Bolsena con il quale si deduce l’irregolare partecipazione alla gara in epigrafe del calciatore Claudio Fordini Sonni (Cellenlo) in quanto squalificato per una gara effettiva come risulta dal C.U. n. 74 del 7/12/2010 invocandosi per l’effetto quanto previsto dal CGS. Il reclamo è fondato. - Infatti, il citato calciatore risulta

ATTIVITÀ DI BASE - Le regole per le iscrizioni alla fase Primaverile negli Esordienti e Pulcini

Il ‘Sei bravo a Scuola di Calcio’ si prepara all’edizione 2011 S

erie di notizie del nostro calcio legate all’attività di base.

ESORDIENTI E PULCINI Si rammenta alle Società che tutte le Squadre iscritte alla fase invernale partecipano di diritto alla Fase Primaverile. Le Società che intendono iscrivere, oltre le squadre partecipanti alla Fase Invernale, ulteriori squadre nella stessa categoria, dovranno usare un modello d’iscrizione per ogni squadra. La domanda d’iscrizione esclusivamente di nuove squadre Tornei Esordienti e Pulcini per la Fase Primaverile dovrà pervenire alla Delegazione Provinciale di Viterbo in originale anche a mezzo plico postale (sarà valido il timbro postale) o consegnato a mano inderogabilmente entro venerdì 28 gennaio 2011.

tusiasmo e non vedo l’ora di trasmetterlo ai ragazzi”. “Ho visto solo un paio di volte il Grosseto, una dal vivo con il Cittadella e una volta in tv.” “Problemi ce ne sono e vanno risolti. Il mio credo tattico dipende dai giocatori che abbiamo a disposizione. Qui abbiamo tanti esterni offensivi e quindi dovrò adattare il mio modulo alla materia prima che ho”, Ho �rmato �no alla �ne dell’anno perchè credo ciecamente al raggiungimento del nostro obiettivo: la salvezza”. Ho sentito questa notte il presidente Camilli, è stato il primo contatto che ho avuto con lui e mi è parso entusiasta”.

2ª CATEGORIA A - Celleno punito dal giudice

PRIMA CATEGORIA

1ª CATEG. (nuova classifica)

e sotto con il terzo mister della stagione, con la speranza che sia quello giusto e che è stato presentato ieri pomeriggio al Carlo Zecchini.

Le domande inviate a mezzo fax non verranno prese in considerazione. Eventuali rinunce alla partecipazione della fase primaverile dovranno essere comunicate nel termine sopraindicato a mezzo lettera con �rma e timbro Società. L’iscrizione di nuove squadre non annulla e/o sostituisce automaticamente le squadre iscritte alla fase autunnale. INCONTRO PROMOSSO DALLA FOGLIANESE La Società Pol. Comunale Foglianese ha presentato per la corrente stagione sportiva, il calendario relativo alle attività di informazione ed aggiornamento rivolto a Dirigenti, Tecnici e Genitori, su temi regolamentari, educativi psicopedagogici, tecnici, medici. Lunedì 20 Gennaio 2011

ore 17:30 - Il primo incontro presso il campo L. Nagni – La Botte (Vetralla). Confronto sul tema Psicopedagogico “ Il bambino un atleta spontaneo” SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO 2011 Al �ne di attuare la necessaria veri�ca dell’attività svolta nelle “Scuole di Calcio” uf�cialmente riconosciute, Quali�cate, Riconosciute e Centri Calcistici di Base il Settore Giovanile e Scolastico, d’intesa con il Settore Tecnico, ed in collaborazione con le Delegazioni Provinciali della LND competenti per territorio, organizza, anche nella corrente stagione, la Manifestazione “Sei Bravo a...Scuola di Calcio”, il cui progetto tecnico, le modalità ed il referto vengono allegati al presente Comunicato Uf�ciale.

Tale attività, riservata alla categoria Pulcini, è da considerarsi uf�ciale a tutti gli effetti: pertanto la partecipazione alla Manifestazione è obbligatoria per tutte le “Scuole di Calcio”. Le Società dovranno favorirne lo svolgimento, mettendo a disposizione impianti di gioco e relative strutture e attrezzature. L’attività, organizzata nella fase primaverile, verrà realizzata inserendo all’interno dei Tornei Pulcini delle giornate dedicate alla Manifestazione “Sei Bravo a... Scuola di Calcio”, con un rapporto 2: 1 (ogni 2 giornate del calendario del Torneo Pulcini viene inserita una giornata dedicata al “Sei Bravo a...scuola di calcio”). I contenuti delle attività verranno realizzati individuando tre “giochi a tema”, a rotazione tra quelli previsti nel progetto tecnico, ed un gioco-partita, per ogni gior-

nata dedicata al “Sei Bravo a... Scuola di Calcio”. La mancata partecipazione al “Sei bravo a... Scuola di Calcio” comporta la revoca del riconoscimento della tipologia della “Scuola di Calcio”.

2ª CATEG. A (nuova classifica) VIRTUS C. BOLSENA #

37

DORIA SAN MARTINO #

32

VITERBO POOL # #

28

SAN LORENZO N. # #

27

NUOVA BAGNAIA #

19

CIVITELLA D’AGLIANO

17

QUERCIAIOLA

15

ETRUSCA

15

TRE CROCI #

14

FARNESE # #

14

BARCO MURIALDINA

14

VITORCHIANO # #

13

CELLENO # #

12

GRAFFIGNANO #

12

VIRTUS MARTA

10

N. PESCIA ROMANA #

9

# GARE DA RECUPERARE

in posizione irregolare e quindi, non aveva titolo a partecipare alla gara in epigrafe, non avendo scontato la squalifica di una gara irrogatagli con C.U. n. 74 del 07/ 12/2010 per recidività in ammonizione (IV Infrazione). - Considerato che la squalifica, ai sensi dell’art. 22 commi 2 e 4 del C GS il calciatore avrebbe dovuto scontarla a partire dal giorno immediatamente successivo a quello di pubblicazione del Comunicato Ufficiale. Quanto sopra premesso, accertata l’irregolarità alla partecipazione del calciatore Claudio Fordini Sonni (Celleno) alla gara in oggetto. Visto l’art. 17 comma 5 del Codice di Giustizia Sportiva delibera: di irrogare alla Società Celleno la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 - 3; di comminare alla Società Celleno l’ammenda di Euro 100,00; di inibire il dirigente accompagnatore Plinio Bianchini (Celleno) fino al 28/1/2011; di squalificare per una ulteriore giornata di gara il calciatore Claudio Fordini Sonni. La tassa va restituita.


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

p

17

SQUALIFICHE

I provvedimenti per il calcio e c/5 dilettantistico e giovanile regionale e provinciale

Grimaldi out contro la capolista. 5 turni a Rinchiusi Ammenda di 100 euro alla F. Nepi. In Prima Nuova Sorianese senza tre pezzi nella sfida salvezza con il Pilastro

T

ornano a pieno regime le decisioni del giudice sportivo del calcio regionale dopo la ripresa dei campionati dilettantistici e giovanili regionali. ATTIVITA’ REGIONALE Partiamo nel resoconto con le sanzioni nell’Eccellenza Laziale, girone A. ECCELLENZA Qui prendiamo in esame i provvedimenti a carico dei tesserati delle tre provinciali. Giocatori Espulsi - Un turno a Gabriele Vartolo (Foglianese), Paolo Piergentili del Monterosi. Non Espulsi - Per somma di ammonizioni un turno a Simone Verde del Corneto Tarquinia; Mattia Grimaldi della Foglianese. PROMOZIONE Questi tutti i provvedimenti a carico dei tesserati delle squadre del girone A. Ammenda - Multa di 100 euro alla F. Nepi: “Perché, propri sostenitori, nel corso del secondo tempo, rivolgevano all’arbitro ed agli Organi Federali, espressioni offensive”. Dirigenti - Sino al 21 gennaio del 2011 squali�ca per Stefano Ulisse della Real Monteverde: “Per proteste nei confronti dell’arbitro”. Giocatori Espulsi - Un turno ad Alessandro Ziroli dell’Anguillara; Edoardo Intorrella dell’Atletico Vescovio; Alberto Mariani della F. Nepi. Non Espulsi - Per somma di ammonizioni un turno a Fabio Fronti e Alessio Mecucci del Tolfa; Fabio Asta della Real Monteverde; Angelo Mattei del Trevignano; Massimo Protani e Valerio Rubenni della Virtus Cimini; Flavio De Mao del Focene; Claudio De Santis del Santa Marinella. In Dif�da - Saranno squali�cati al prossimo giallo: Antonio Proietti Ragonesi del Pianoscarano; Massimiliano Matteucci del Corchiano Gallese; Fabio Desideri del Focene; Manuel Piola del Tanas Casalotti; Dario Santecchi del Tolfa; Fausto Moretti del Trevignano; Valentino Macca e Francesco Benedetti della Virtus Cimini; Samuele Civica dell’Atletico Vescovio; Gabriele Geminiani del Città di Cerveteri; Alessio Tavolieri del Santa Marinella. PRIMA CATEGORIA Così sui confronti della 14esima giornata nel girone A di Prima Categoria. Ammenda - Multa di 100 euro al Lubriano: “Perché, durante l’intervallo, erano presenti nel cor-

ridoio antistante gli spogliatoi persone estranee non autorizzate”.

di propria iniziativa si allontanava dal campo in maniera polemica”.

Assistenti - Squali�ca sino al 21 gennaio del 2010 per Sandro Blasi dell’Atletico Tarquinia: “Per proteste nei confronti dell’arbitro”.

Assistenti - Sino al 4 febbraio del 2010 squali�ca per Giovanni Belli dell’Accordia: “Allontanato per proteste, lanciava in aria la bandierina rivolgendosi all’arbitro in maniera provocatoria”.

Giocatori Espulsi - Un turno a Marco Fazioli del Vasanello.

Giocatori Espulsi - Due giornate a Simone Bendinelli dell’Accordia Oriolo. Un turno per Alessio Giambi del Canino Calcio; Alessandro De Luca e Luca Rotelli del Csl Soccer.

Non Espulsi - Una giornata per somma di ammonizioni a Simone Bozzini dell’Ischia di Castro; Daniele Matricardi del Montalto; Federico Moretti, Andrea D’annibale e Stefano Perugini della Nuova Sorianese; Mario Mancini del Tuscania Bolsena.

Non Espulsi - Un turno per somma di ammonizioni a Daniele Pauselli dell’Accordia.

In Dif�da - Squali�ca al prossimo giallo per Christian Pecci del Capranica; Alex Citti e Fabrizio Piccioni della Valleranese; Andrea Fochetti del Vasanello; Luca Braccini e Hammed Mido Saka del Vignanello.

Un turno di stop ad Alberto Mariani (Fortitudo Nepi)

Nella juniores provinciale ammenda di 150 euro al Capranica per i fatti contro la Portuale. Sulla rissa il giudice dà due giornate a ciqnue giocatori coinvolti

SECONDA CATEGORIA Di seguito le decisioni sui gironi A e B della Seconda Categoria. Dirigenti - Squali�ca sino al 28 gennaio del 2011 per Daniele Grizi dello Stimigliano: “A �ne gara rivolgeva all’arbitro frasi offensive”. Massaggiatori - Sino al 21 gennaio del 2011 squali�ca per Alfredo Trotta del Civitella D’Agliano: “Per proteste nei confronti dell’arbitro”. Giocatori Espulsi - Quattro turni ad Alessandro Rinchiusi del Calcio Sutri: “Perché con atteggiamento aggressivo appoggiava un dito sul petto dell’arbitro; nella circostanza, gli rivolgeva espressioni minacciose. Successivamente gli tratteneva il braccio per impedirgli di estrarre il cartellino rosso”. Due turni a Giordano Schinelli della Vejanese: Paolo Ruscica Eremita del Vitorchiano. Una giornata a Mirko Valensise del Calcio Sutri; Mario Rocchi dell’Etrusca; Mattia Del Frate e Daniele Speranza della Maglianese; Emanuele Rocchi della N. Bagnaia; Ireno Stefani del Soratte; Federico Reali del Tre Croci. Non Espulsi - Per somma di ammonizioni un turno a Andrea Sgarra del Bassano Romano; Alessandro Rinchiusi e Luciano Alimelli del Calcio Sutri; Flavio Andreola e Antonio Morucci del Doria San Martino; Domenico Maiolino del Manziana; Fabio Bruno e Marco Grassi del Tre Croci; Antonio De Liso della Vejanese; Luca Penna del 1928 Vetralla; Gianluca Mantovani del Blera; Simone Varletta della Nuova Bagnaia; Valerio Cerquetani dello Stimigliano. JUNIORES ELITE Giocatori Espulsi - Un turno a Giuseppe Palazzolo del Pianoscarano

In Dif�da - Al prossimo giallo sarà squali�ca per Ledio Alinj del Pianoscarano. JUNIORES FASCIA B Non Espulsi - Un turno per somma di ammonizioni a Simone Colombi e Alessandro Cepparotti del Monte�ascone. In Dif�da - Squali�ca al prossimo giallo per Jacopo Vignarelli del Monte�ascone ALLIEVI ECCELLENZA Giocatori Espulsi - Un turno ad Alessandro De Santis della Viterbese ALLIEVI REGIONALI Allenatori - Ammonizione con dif�da per Leonardo Lilli del Civita Castellana Calcio Giovanile. In Dif�da - Squali�ca al prossimo giallo per Daniele Carvetti del Civita Castellana Calcio Giovanile ALLIEVI FASCIA B Nulla a carico dei tesserati della Viterbese. GIOVANISSIMI ELITE Nulla a carico dei tesserati della Viterbese.

LI

GIOVANISSIMI REGIONAAmmenda - Multa di 25 euro

al Corneto Tarquinia: “Per ritardato inizio della gara”. Allenatori - Un turno a Paolo Perandria del Barco Murialdina: “Per proteste nei confronti dell’arbitro”. Giocatori Espulsi - Un turno a Francesco Delle Monache del Barco In Dif�da - Sarà squali�ca al prossimo giallo per Marco Salvatori del Monte�ascone GIOVANISSIMI FASCIA B Nulla a carico dei tesserati della Viterbese CALCIO PROVINCIALE Tutti i provvedimenti nelle varie categorie. TERZA CATEGORIA Questi i provvedimenti del giudice sportivo del calcio provinciale sui quattro recuperi giocati nello scorso �ne settimana. Per il girone A Virtus Corchiano-Csl Soccer (2-1), Fabrica Calcio-Team Canepinese (1-2); Real Caprarola-Accordia Oriolo Romano (3-2). Per il girone B Canino Calcio-Cicram 2-0. Allenatori - Due turni di squali�ca a Paolo Brunori della Csl Soccer “Allontanato per aver protestato in maniera insistente e irriguardosa, persisteva in questo comportamento una volta fuori dal recinto di gioco”. Due giornate anche ad Enrico Vittorini dell’Accordia Oriolo Romano: “Poichè, protestando, minacciava di ritirare la squadra dalla gara e

In Dif�da - Saranno squali�cati al prossimo giallo: Luca Marani dell’ Accordia; Andrea Ciambella del Real Caprarola; Antonio Piermattei del Canino; Alessio Loiseaux, Mirko Di Luca e Alessandro Auricchio del Csl Soccer; Gianluca Pacelli della Cicram.

GIOVANISSIMI Qui tutti bravi e nessun provvedimento relativo ai confronti di recupero tra Bagnoregio e Ischia di Castro (8-1) giovanissimi provinciali, girone B e C. FoglianeseManziana (7-0), girone unico dei giovanissimi Fascia B. C/5 PROVINCIALE Così sui confronti della decima giornata nei campionati di calcio a cinque di serie D maschile e femminile. SERIE D MASCHILE Gare sospese o non disputate Il confronto tra Virtus C. Flaminia e Colle Diana non si è giocato per l’assenza immotivata della formazione ospite che ha avuto un punto di penalizzazione in classi�ca e una multa di 150 euro per prima rinuncia. Ammenda - Multa di 50 euro al Monterosi: “Poichè venivano lanciati in campo, dagli spalti, diversi petardi”.

JUNIORES PROVINCIALI Così sui confronti di recupero di sabato scorso per il girone A tra Capranica e Portuale (1-2 ) e Virtus Cimini-Bassano Romano (6-0)

Massaggiatori - Squali�ca sino al 3 febbraio del 2011 per Marco Massidda del Caprarola: “Poichè entrava indebitamente in campo, avvicinava l’arbitro e gli gridava, da breve distanza, ingiurie”.

Ammenda - Multa di 150 euro al Capranica: “Poichè, mentre in campo si svolgeva una zuffa, una porta fra le tribune e il campo veniva lasciata aperta e di lì entravano sul terreno di gioco due persone riconducibili alla Società (giacchè ne indossavano la giacca), le quali si davano ad insultare e spintonare i giocatori avversari, causando una rissa in campo e incidenti sulle tribune, incidenti che richiedevano l’intervento della forza pubblica”.

Giocatori Espulsi - Due giornate a Simone Santaroni della Cicram. Un turno a Emiliano Russo del Caprarola e Dario Luberti della Virtus Monterosi, Stefano Tranquilli del Civita Castellana.

Giocatori Espulsi - Due turni a Mario Pollini e Gabriele Torselli del Capranica; Alessio Bruno, Andrea Ferraccioli e Daniel Fusco della Compagnia Portuale.

In Dif�da - Sarà squali�ca al prossimo giallo per Luca Nunzi del Caprarola; Cristiano Sena del Castel Sant’Elia e Gabriele Falzarano dello Sporting Vignanello; Andrea Segatori dell’Atletico Viterbo; Gianluca Ginevra della Cicram e Daniele Paggi del Calcio Rossoblu.

Non Espulsi - Una giornata a Manuel D’Alessio della Virtus Cimini. In Dif�da - Sarà squali�cato al prossimo giallo Christian Bubu del Bassano Romano. ALLIEVI Queste le sanzioni sui due confronti di recupero degli allievi provinciali. Per il girone A si è giocato Calcio Tuscia-Virtus Cimini (0-4) e per il girone B Lubriano-Pol. Real Azzurra (1-1) Assistenti - Squali�ca sino all’11 marzo del 2011 per Mario Tonielli della Pol. Real Azzurra Grotte di Castro: “Poichè, protestando, calciava il pallone in direzione dell’arbitro, senza colpirlo. Successivamente, si rivolgeva al direttore di gara in maniera irriguardosa e lo avvicinava con fare intimidatorio”.

Non Espulsi - Una giornata per somma di ammonizioni a Javier Torres Medina dell’Active Network; Dario Luberti della Virtus Monterosi; Massimo Darida del Castel Sant’Elia; Luca Lucchetti del Civita Castellana.

SERIE D DONNE Ammenda - Multa di 50 euro alla Bassanese per la gara di recupero dello scorso 5 gennaio contro la F. Civitavecchia: “Poichè sostenitori della Società, nel corso del secondo tempo, insultavano e minacciavano l’arbitro portandosi a ridosso della recinzione del terreno di gioco. A �ne gara sostenitori della società al di fuori dell’impianto sportivo, si rivolgevano all’arbitro in modo intimidatorio”. Gare sospese o non disputate - Vittoria a tavolino per la FemminileCivitavecchia (6-0) contro il Graf�gnano che sabato scorso non si è presentato in campo. Per il Graf�gnano oltre al ko un punto di penalizzazione in classi�ca e multa di 150 euro


� �

sport

SPORT

p

18

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

CALCIO GIOVANILE

Per i baby della Real Azzurra è sempre Natale Spettacolo sportivo con i piccoli nati dal 2000 al 2005. Diversi paesi rappresentati Non Solo Foto di Claudio Barcherini

S

i è concluso nello scorso �ne settimana il fantastico 1° Torneo di Natale organizzato dalla Polisportiva Real Azzurra Grotte di Castro e che è stato riservato ai baby, ai piccoli delle categorie “Piccoli Amici” e “Pulcini” nati dall’anno 2000 al 2005. Dal giorno di Santo Stefano sino a sabato scorso nella palestra polifunzionale comunale di Grotte di Castro gestita dalla Polisportiva Real Azzurra è stato un “esplodere” di divertimento, sorrisi, spirito di amicizia, conil gusto di stare insieme nell’applaudire questi fantastici boys. DAI CENTRI DI..... E gli atleti in campo non hanno rappresentato soltanto Grotte di Castro ma anche i comuni di Gradoli, San Casciano dei Bagni, Pitigliano, Acquapendente, San Lorenzo Nuovo, Bolsena e Valentano. Ed ecco l’esito nelle varie categorie ma sottoliniamo che tutti hanno vinto e sono usciti dalla palestra tra gli applausi. TORNEO 2000 Nell’ordine primo posto per il Grotte Giallo che in �nale ha battuto il Grotte/Gradoli per 8-4; terzo il Grotte Blu e quarta la Fonte Bel Verde. TORNEO 2001 Si è imposta la formazione del Grotte Giallo che nella �nale ha battuto per 7-6 il Grotte Blu; terza la Fonte Bel Verde e quarta la Polisportiva San Rocco di Pitigliano. TORNEO 2002 Qui ha vinto il Grotte Gradoli che ha avuto la meglio in �nale sul Grotte San Lorenzo per 6-5; al terzo posto il Vulsinia Bolsena e quarta la Fonte Bel Verde.

TORNEO 2003 Primo posto del Grotte di Castro che ha vinto per 8-1 sul Vulsinia Bolsena in �nale. Terza la Vigor Acquapendente e quarto il Valentano. TORNEO 2004 Anche qui successo del Grotte che ha vinto la �nale con il 43 sulla Fonte Bel Verde; terzo posto per la Vigor Acquapendente, quarta la Vulsinia Bolsena e quinto il team della Polisportiva San Rocco Pitigliano. TORNEO 2005 E i piccoli del Grotte hanno fatto il pieno vincendo anche in questa categoria con il successo sulla Polisportiva San Rocco Pitigliano per 12-0. PREMI PER TUTTI E RINGRAZIAMENTI Si sono giocate tutte gare di calcio a cinque con tempi da 10, 12 e 30 minuti. A dirigere i match gli allenatori della Polisportiva Real Azzurra. A tutti i bambini è stato dato un attestato di partecipazione e alle società partecipanti tante “patate” offerte dalla Cooperativa della Corav. Gli organizzatori ringraziano vivamente gli sponsor, lo speaker della manifestazione Mauro Cesaretti e “Non solo foto” di Claudio Barcherini per il punto foto. Una bellissima manifestazione. (agv)


sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

� �

p

C5 SERIE C2 - Dopo la sosta natalizia si torna a giocare

C5 SERIE D

Il programma della 11ª di andata per uomini e donne. Il Grotte rosa nella tana del Canale

L’ Active Network tifa per l’ Ada L

Domani - Si giocheranno ben sei gare. Alle 15,30 AccordiaMonte�ascone; Cus Viterbo contro Vignanello; Flaminia Civita Castellana-Caninese e Graf�gnano-Bassanese. Alle 18,30 Virtus Calcio Bolsena contro Blera e alle 19 Monterosi-F. Civitavecchia.

e s�de della dodicesima di andata nei campionati di calcio a cinque di serie D maschile e femminile. Si incomincia questa sera con ben cinque anticipi. SERIE D MASCHILE Ancora tutti a caccia dell’imbattuta capolista Santa Marinella che domani se la vedrà nel derby interno contro l’Associazione delle Associazioni. OGGI Questi gli anticipi del venerdì. Active Network Cus-V. C. Flaminia - Oggi alle 21 al Palacus il team di mister Salvicchi insegue i tre punti per confermare il suo ottimo secondo posto e la bella prova fornita venerdì scorso con il successo a Civitavecchia. Pesante l’assenza di Javier Torres. Pronostico 1 C. Rossoblu-Atletico Viterbo - Si gioca stasera alle 20,30 tra due formazioni relegate nei bassi fondi della classi�ca. Padroni di casa favoriti. Pronostico 1 S. C. Colle Diana-Virtus Monterosi - Calcio d’inizio oggi alle 21. Ospiti che non dovrebbero faticare nell’incamerare i 3 punti confermando il loro eccellente momento. Pronostico 2 S. Vignanello-V. Pilastro - Ultimo match del venerdì in programma alle 21. S�da che si preannuncia interessante ed equolibrata. Pronostico 1/2 DOMANI Il resto del programma con il big match tra la capolista e l’Ada. S. Marinella-Ada - Calcio d’inizio alle 15. I locali di mister Porta

19

Domenica - Alle 15,30 interessante match tra Virtus Pilastro e Celleno.

Mister Cervigni

Veronica Menichelli

(10 vittorie e un pareggio ) sono scatenati. Sarà interessante vedere la reazione dell’Associazione delle Associazioni dopo che nell’ultimo turno ha ceduto in casa contro l’Active terminando la lunga imbattibilità. Pronostico 1

Oggi - Alle ore 21 anticipo tra il Canale Monterano e il Grotte Santo Stefano della super “portiera” Veronica Menichelli.

IL GIUDICE Alla pagina 17 si possono leggere tutte le decisioni adottate dal giudice provinciale dopo i confronti della undicesima di andata. (agv)

C5 D MASCHILE

C5 D FEMMINILE

Caprarola-Castel S.Elia . Si gioca alle 15,30. Match all’insegna dell’equilibrio tra due formazioni che provano ad alzare l’asticella per migliorare il loro più che buon rendimento. Pronostico X Nepi Sport Event-Cicram - E’ derby. Favori del pronostico ai padroni di casa del tecnico Procacci che puntano a migliorare una classi�ca dove alla vigilia del campionato si pensava potessero trovarsi più in alto. Pronostico 1 Ronciglione 2003-C. Castellana - La formazione di casa di mister Cervigni ha iniziato il 2011 in modo fantastico e non vuole fermarsi sul più bello. Pronostico 1 SERIE D DONNE Ed ecco quello che è il programma della D femminile che vede in vetta a punteggio pieno C. Monterano e F. Civitavecchia.

SANTA MARINELLA

31

CANALE MONTERANO

33

ACTIVE NETWORK CUS

28

F. CIVITAVECCHIA

33

ADA

24

VIRTUS PILASTRO

30

CASTEL S.ELIA

24

GROTTE S. STEFANO

24

VIRTUS MONTEROSI

24

ACCORDIA ORIOLO

22

CICRAM

21

BASSANESE

21

NEPI SPORT EVENT

18

CELLENO

19

CAPRAROLA

16

MONTEFIASCONE #

18

V. C. FLAMINIA

16

CANINESE

16

RONCIGLIONE 2003

16

CUS VITERBO

14

VIRTUS PILASTRO

15

BLERA

9

CALCIO ROSSOBLU

7

C. CASTELLANA

7

ATL. FOOTBALL CLUB

6

GRAFFIGNANO

5

S. VIGNANELLO

5

VIGNANELLO

4

CIVITA CASTELLANA

4

MONTEROSI #

1

S. C. COLLE DIANA

2

V.C. BOLSENA

0

# UNA GARA IN MENO

Mazzucco suona la carica “Avanti come nel 2010” Domani in campo a Roma contro la Fenice di ALESSANDRO URSINI

D

opo quasi un mese di sosta riparte domani pomeriggio (ore 15) il campionato di serie C2 che vede impegnato il Fescennium Corchiano di mister Mirko Antonazzi. U na compagine quella biancazzurra che, dopo una partenza sicuramente pessima ( 4 punti nelle prime giornate), ha saputo riprendersi alla grande riuscendo ad incanalare una serie di sette risultati utili consecutivi con ben sei vittorie ed un pareggio. Una striscia positiva che ha fruttato 16 punti e che ha portato Bacchiocchi e compagni a ridosso delle parti nobili della classi�ca. Ora però si riparte ed il primo ostacolo sarà subito duro visto che si tratta della Fenice, compagine che occupa il terzo posto della graduatoria. A parlarci di questa prima fase della stagione e del prossimo match è il laterale Claudio Mazzucco: “Vogliamo iniziare il 2011 nello stesso modo in cui abbiamo chiuso il 2010 ovvero con dei risultati positivi. Proprio per questo durante le festività abbiamo lavorato con impegno cercando nello stesso tempo di mantenere una buona condizione �sica e di ricaricare le energie mentali. Sappiamo che la stagione è ancora molto lunga e che per continuare a far bene occorre rimanere sempre umili, concentrati e lavorare molto. Passando alla ripresa del campionato, sabato ci attende una s�da

C5 SERIE C2 CASAL TORRACCIA

27

FENICE

25

OLIMPUS

24

FUTBOLCLUB

22

IVO ROMA D.A.

22

FESCENNIUM

20

VIRTUS CENTOCELLE

19

ANGUILLARA

18

FUTSAL GUIDONIA

17

TENNIS CLUB PARIOLI

17

ROMA C5

8

ALGIAN VIAGGI

7

REAL BALDUINA

5

ARCA

4

sicuramente non facile da affrontare contro una squadra forte e che sta facendo molto bene come dimostra anche la classi�ca. Naturalmente da parte nostra ce la metteremo tutta per ottenere un buon risultato ”. Sulla stessa lunghezza d’onda mister Antonazzi: “Ci attende un match molto dif�cile contro una formazione molto quadrata che in casa sa farsi particolarmente apprezzare. Nonostante ciò, sappiamo di avere tutte le qualità per fare la nostra buona gara e provare a portare a casa un risultato positivo. L’unica cosa che un po’ mi preoccupa è come la squadra reagirà nel tornare a giocare una gara vera dopo tanti giorni senza una gara uf�ciale”.

C5 SERIE C2 UMBRA - 3ª di ritorno C5 SERIE D UMBRA - Nel week-end in campo per la 14ª di andata

Vigor, contro la Libertas conta solamente vincere

C

on alle spalle una settimana sicuramente più tranquilla e serena di quelle trascorse negli ultimi due mesi, la Vigor di mister Morri è pronta per la trasferta che questa sera (ore 21) la vedrà protagonista al “PalaDiVittorio” di Terni contro la Libertas Tacito. Una gara questa di fondamentale importanza per i gialloblù aquesiani visto che i ternani con 7 punti sono penultimi in classi�ca e sono in piena lotta per cercare di evitare quantomeno la retrocessione diretta. Sognano la salvezza diretta invece Putano Bisti e compagni che al momento sono quartultimi a 5 lunghezze dalla permanenza in serie C2. VIGILIA DEL MATCH Carico e convinto di poter fare bene mister Roberto Morri: “Siamo perfettamente consapevoli che anche questa sera sarà una vera e propria battaglia. La Libertas in classi�ca è distante ma sicuramente venderà cara la pelle anche perché il campionato è ancora lungo e ovviamente anche loro come noi credono

C5 C2 UMBRA CALVI

40

OASI #

35

CHICO MENDES

34

CASTEL GIORGIO

32

LA VALLETTA

32

MARMORE

32

GM 10

31

F.LLI NARDI

26

OMNIA

26

SPORT CENTER

23

MASSA MARTANA #

21

ACLI MIRIANO

18

VIGOR C5

16

MONTERUBIAGLIESE

15

LIBERTAS TACITO

7

CANALE

2

# UNA GARA IN MENO

ancora alla salvezza. Vogliamo fare una buona partita e soprattutto un risultato positivo”. (AU)

Ortana e Orte Futsal, vietato distrarsi S

catta questa sera con la gara che vedrà impegnata l’Ortana la penultima giornata del girone d’andata della serie D Umbra. Un campionato che deve ancora emettere il primo verdetto visto che la conquista del platonico titolo di campione d’inverno è ancora molto incerta con ben 4 formazioni (Futsal Chiesa Nuova, Ortana, Orte Futsal e San Giovanni Bosco ndr) a contenderselo. Vediamo però nel dettaglio l’impegno odierno delle nostre portacolori. ORTANA Dopo la “remontada” vincente degli ultimi 120’’ contro l’Unicalcio, i biancorossi del duo Calvani-Impenna saranno di scena questa sera presso gli impianti del Clt di Terni contro i locali della Libertas Thyrus. Una s�da che almeno sulla carta sembra pienamente alla portata degli ortani che però dovranno cercare in tutti i modi di non ripetere la prestazione della scorsa settimana soprattutto quella del primo tempo quando

sono certo che disputeremo una buona gara”.

Andrea Impenna diedero l’idea di essere a corto di �ato e soprattutto idee tattiche. Una buona notizia comunque arriva dall’infermeria che riconsegna ai biancorossi alcuni degli assenti delle ultime gare tra cui anche il preziosissimo pivot Daniele Bacchiocchi. E’ Cesare Laurucci a caricare la squadra: “Andiamo a Terni per vincere e per restare a contatto con la capolista che sabato prossimo sarà poi nostra ospite. In settimana siamo tornati a lavorare bene e

ORTE FUTSAL Effettuato il proprio turno di riposo, l’Orte Futsal prova a somatizzare l’infortunio del proprio capitano Luca Ursini. Per farlo il modo migliore sarà sicuramente quello di battere il Clt Terni e cogliere tre punti che permettano di restare aggrappati alla vetta e di continuare a pensare positivo. Una s�da quella che si terrà domani (ore 15:30) alla “Pinetina” di Petignano in cui i gialloblù di mister Martellino hanno tutte le carte in regola per fare bene e conquistare l’intera posta. Ad analizzare l’incontro che attende il Futsal, il bomber Luca Sorbara: “Non vediamo l’ora di scendere in campo. Il turno di riposo sommato alla sosta ci ha caricati a mille e ora vogliamo scaricare sul campo la nostra adrenalina. Il Clt è una discreta squadra ma in casa nostra non ce ne deve essere per nessuno. Non voglio essere presuntuoso

C5 D UMBRA F. CHIESA NUOVA

27

ORTANA

26

ORTE FUTSAL

26

S. GIOVANNI BOSCO

26

NORCIA

24

PRECI *

21

ARRONE

19

LIBERTAS THYRUS

19

SAN GIOVENALE

18

BONIFAZI GROUP

16

CLT

14

UNICALCIO

10

REAL S. LORENZO *

6

NARNI

3

GIOVE

3

* DEVONO RIPOSARE

ma in queste due gare che ci separano dalla fine del girone d’andata puntiamo a fare 6 punti”. (au)


sport

SPORT

p

� �

20

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

PALLAVOLO

“Sorriso e lavoro sono le armi vincenti” Francesca Moretti, schiacciatrice viterbese, racconta la sua esperienza in A1 con la maglia della Florens Castellana Grotte, dall’infortunio all’attuale stagione di GLAUCO ANTONIACCI

P

er qualcuno è un miracolo sportivo, per altri è il premio ad un gruppo che sta lavorando dimostrandosi più forte di tutto e di tutti, ma soprattutto più forte dei venti di crisi (economica) che sof�ano sulla società. In serie A1 di volley femminile c’è una realtà che si chiama Castellana Grotte che si trova al sesto posto, pur avendo affrontato già molte delle big del campionato. La società pugliese non ha nascosto di avere problemi cono alcuni sponsor che non hanno onorato gli impegni sottoscritti, ma le giocatrici e lo staff stanno andando avanti per la loro strada, regalando grandi soddisfazioni ai propri tifosi. Tra le giocatrici c’è Francesca Moretti, 25 anni, schiacciatrice nata a Viterbo, che ha giocato all’inizio della carriera a Civita Castellana prima di iniziare un giro d’Italia che l’ha portata a Narni, Rieti, Tortolì, Benevento e, in�ne Castellana Grotte. Le abbiamo chiesto di raccontarci come stanno andando le cose, a livello personale e di squadra. Innanzi tutto come stai? L’in-

fortunio al ginocchio dello scorso anno è arrivato in un momento di ottima forma per te. Quanto è stata dura recuperare? “Prima di cominciare a rispondere alle domande incrocio le dita.....e dico che ad oggi va tutto bene! In effetti l’infortunio dello scorso anno è arrivato in un momento importante e di grande forma bloccando momentaneamente i miei sogni sportivi. Questi ostacoli però fanno parte del gioco e da subito ho realizzato che la cosa migliore da fare era concentrarmi per recuperare al più presto. Con questo non voglio dire che non sia stato duro il percorso sino ad oggi e la mia famiglia lo sa bene. La riabilitazione ti porta via tempo ed energie e oltre a tanta pazienza richiede grinta e forza di volontà per affrontarla al meglio... ma l’ingrediente che lega tutto è il sorriso, che alla �ne credo sia stata la mia arma vincente. Affrontare tutto serenamente senza scoraggiarmi mi ha permesso di riprendere la stagione con ancora più convinzione e motivazione”. Quest’anno siete partite con l’obiettivo salvezza ma, pur tra mille dif�coltà, avete già ‘fatto la festa’ a Villa Cortese e Pesa-

Francesca Moretti ro. Qual è il segreto di questo gruppo? “E’ vero l’obiettivo iniziale era la salvezza ma questo gruppo sta dimostrando di avere carattere creando dif�coltà anche alle più grandi. Il nostro segreto non è altro che il lavoro e, visto che siamo un gruppo molto giovane alle prime esperienze nella massima serie, anche la voglia di emergere”.

Come vivete voi giocatrici le incertezze economiche della società? “Per quanto riguarda le dif�coltà economiche che riguardano la società devo ammettere che non è stato facile gestire questo periodo. Purtroppo in un modo o nell’altro questi problemi �niscono per in�uenzare la quotidianità e anche ciò che avviene in campo togliendo lucidità. Finora

ci sono stati momenti di sconforto, di rabbia, ma c’è anche da dire che con i nostri risultati abbiamo dimostrato alla società di non essere delle semplici mercenarie”. Puoi fare un bilancio della tua esperienza �nora nel massimo campionato? “Finora la mia esperienza nella massima serie la de�nirei incompleta, ma sono convinta che riuscirò a raggiungere il mio obiettivo”. Al di fuori degli allenamenti e delle partite cosa ti piace fare? “La pallavolo caratterizza le mie giornate e nei pochi momenti di libertà sarebbero molte le cose che mi piacerebbe fare. Il dovere però viene prima di tutto, quindi sfrutto ogni minimo ritaglio di tempo per portare avanti i miei studi. A novembre è arrivato il primo traguardo, la Laurea in Scienze della Formazione, e visto che non mi piace lasciare i miei lavori incompleti ho deciso di proseguire con la Laurea Magistrale in Psicologia”. Che consiglio diresti ad una ragazza che inizia ora a giocare a volley e sogna la serie A1? “Naturalmente il mio consiglio è di portare avanti i propri sogni, specialmente nello sport,

perché le soddisfazioni e le gioie che può darti il campo sono indimenticabili e impossibili da trovare nella vita di tutti i giorni. La cosa fondamentale però è tenere i piedi ben saldi a terra e la testa sempre sulle spalle perché in fondo fare l’Atleta non è così semplice”. Pensi mai alla Nazionale? “La Nazionale? Beh....credo che il desiderio di ogni sportivo sia raggiungere il massimo, porsi degli obiettivi sempre maggiori, ed è questo quello che mi ha portato a conquistare la serie A”. Segui ogni tanto le vicende della pallavolo viterbese? “Sì mi capita di seguire la pallavolo viterbese grazie soprattutto al mio primo tifoso, mio padre, che mi tiene aggiornata su tutto il panorama pallavolistico”. Un sogno nel cassetto per la stagione in corso? “Il mio sogno nel cassetto? Ricambiare gli sforzi fatti dalla mia famiglia in tutti questi anni riconquistando il campo. I miei risultati più grandi li devo soltanto a loro che, da buoni sportivi mi hanno sempre “sopportata” e soprattutto mai ostacolata nelle mie scelte”.

BASKET SERIE D - Stasera a Collefiorito esordisce Rizzi VOLLEY UNDER 21 - Piegata con un secco 3-0 la Virtus Roma

La Sovil sogna il grande colpo Il big match sorride al Tuscania C

on il morale altissimo dopo il successo casalingo a spese della Virtus Cisterna, la Sovil torna in campo stasera sul campo del Colle�orito nel secondo turno del girone di ritorno. Il quintetto di coach Mauro Montorsi, tornato a respirare dopo aver abbandonato l’ultimo posto provvisorio in classi�ca, parte per una s�da dif�cile, contro una ex capolista caduta un po’ in disgrazia nell’ultimo periodo ma pur sempre frequentatrice abituale dell’alta classi�ca. Colle�orito, infatti, ha esperienza e qualità per mettere sotto qualsiasi avversaria, anche se è reduce da un periodo di risultati non brillanti, compreso l’ultimo ko sul campo di Itri. Coach Zuppante può contare su giocatori di valore come Cassieri e Fiore, ma anche su rotazioni molto profonde in tutti i ruoli; Colle�orito produce poco meno di 65 punti di media a partita e ne subisce circa 61, statistiche in calo rispetto all’ottimo inizio di stagione ma sempre positive. All’andata �nì 70-52 per gli ospiti ma contro una Sovil molto diversa rispetto a quella attuale; il cambio di guida in panchina, al di là dei meriti o demeriti tecnici, ha avuto l’effetto di rivitalizzare il gruppo e

BASKET C2

Civitavecchia vince il recupero I

Domenico Rizzi la vittoria di domenica ha dato ulteriori stimoli ai neroarancio che, questa sera, andranno a caccia di un successo potenzialmente fondamentale nella corsa alla salvezza. Montorsi non potrà contare su Riccardo Sabatini, bloccato da impegni personali, ma farà esordire Domenico Rizzi. Il lungo pugliese, aggregato per tutta la prima fase della stagione alla formazione di serie C della Belli CGT, è stato ceduto in prestito alla squadra neroarancio che avrà quindi un prezioso rinforzo sotto canestro, dove può già contare su Raducan e Carioti. La palla a due dell’incontro verrà alzata alle 21 dalla coppia arbitrale composta dai signori Marco Nobili di Rieti e Francesco Cattani di Cittaducale. (GA)

mportante successo nel recupero per Civitavecchia che ha battuto 77-64 il La Foresta Rieti. Decisivi i 23 punti di Polozzi e i 18 di Rivero. Con questo match si è completato il girone di andata con la classi�ca che trovate qui sotto. Altro servizio a pagina 21.

BASKET C2 A PETRIANA

22

VIGNA PIA

18

BELLI CGT VITERBO

16

CASSINO

16

FABIANI FORMIA

14

SE.GI. CIVITAVECCHIA

12

ALFA OMEGA

12

BORGO DON BOSCO

12

FORTITUDO ROMA

8

LA FORESTA RIETI

8

CITTA’ FUTURA

8

FOX ROMA

8

VELESTER

2

R

ivali in serie C, avversarie anche nel campionato under 21. Tuscania e Virtus Roma si sono affrontate nel campionato giovanile regionale con in palio il primato nel proprio girone, dando vita ad una s�da molto attesa che è stata vinta con un netto 3-0 dalla formazione di coach Ruben Timpanaro. I padroni di casa del Tuscania sono scesi in campo determinati a prendersi l’intera posta in palio e lo si è capito sin dalle prime battute; ottima infatti la partenza per capitan Capoccioni e soci che hanno preso subito la testa del match, chiudendo il primo set con un netto 25-15. La musica è sembrata cambiare nel secondo set, quando i romani, appro�ttando di un momento di appannamento del Tuscania, sono scappati �no al 17-23; la grinta di coach Timpanaro si è però trasmessa a tutta la squadra che ha reagito mettendo a segno ben otto punti consecutivi che sono valsi il 25-23 �nale. Equilibrio anche nel terzo parziale, Tuscania è sempre avanti ma deve sudare prima di chiudere 26-24. “Questi ragazzi – ha commentato Timpanaro – hanno dimostrato ancora una volta di avere un grande carattere, non è facile recuperare gli svantaggi con questa facilità. Sono giocatori che faranno sicuramente strada, nonostante siano ancora acerbi dal lato tecnico, con l’allenamento e la grande volontà e abnegazione

VOLLEY C

Roma 7 trionfa ed è seconda N

Federico Cremona che hanno, potranno sicuramente calcare dei campi molto importanti”. Una partita molto sentita nelle �la dei padroni di casa per Federico Cremona, originario di Ladispoli e costretto a lunghi spostamenti per ogni allenamento; Cremona è cresciuto nelle giovanili della squadra romana e ha trovato dall’altra parte della rete i vecchi compagni: “E’ stato uno stimolo in più – ha detto capitan Capoccioni – avevamo promesso al nostro compagno che avremmo vinto la gara e ce l’abbiamo fatta”. Al termine della partita è stato proposto, per la prima volta in occasione delle gare dell’U21, il terzo tempo con degustazione di prodotti tipici offerti dagli sponsor della società tuscanese, per la soddisfazione di giocatori, tecnici, dirigenti e genitori di entrambe le squadre.

el posticipo dell’undicesimo turno del girone A maschile, successo esterno per 3-1 di Roma 7 contro Marino in una s�da molto importante per la zona playoff. Tuscania resta in testa e domani giocherà proprio contro Roma 7.

VOLLEY C MASCHILE POL. TUSCANIA

32

VIRTUS ROMA

30

ROMA 7

30

MARINO

27

TECN. CIVITA C.

24

MARE DI ROMA

20

MONTEPORZIO

13

FENICE

13

CASAL BERTONE

10

ANGUILLARA

9

BRACCIANO

9

CB IMM. TUSCIA

8

SALES

5

SORA

1


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

p

21

Basket C Maschile - La Cestistica batte La Foresta Atletica - Tiselli e Papa subito in buona forma nel giorno dell’esordio del neo acquisto Alfarano

I

I

nizio con il piede giusto per gli atleti della Cus Tirreno Atletica nella prima uscita stagionale al palaindoor di Ancona. Paola Tiselli (nella foto) ha vinto la gara degli 800 con il tempo di 2’16”10, un crono ottenuto tirando la gara �n dal primo metro ed andando subito vicinissima al minimo per i campionati italiani assoluti. Terzo posto per Isabella Papa, all’esordio sia in biancazzurro che nella categoria allieve: con 2’20”6 ha centrato il tempo minimo per la partecipazione ai prossimi campionati italiani allieve indoor. Per Gigliola Giorgi, invece, c’è stato il ritorno alle gare indoor dopo una lunga assenza. Ha ottenuto un tempo di 1’04”98 sui 400 metri. Negli 800 metri, ma in campo maschile, Federico Ubaldi è arrivato terzo in 1’58”8 confermando la partecipazione ai campionati italiani junior. Quinto posto per il quattrocentista Jonathan Massi con 2’07”07. (sf)

mportante successo mercoledì sera per la SE.GI. Cestistica nel recupero della nona giornata del campionato di serie C2. Nella palestra Riccucci di S. Gordiano, Selis e compagni si sono imposti sulla Foresta Rieti con il punteggio di 77-64 al termine di un match molto combattuto che visto sugli scudi la coppia Polozzi-Rivero. Ora i civitavecchiesi sono sesti in graduatoria insieme ad Alfa Omega e Borgo Don Bosco. L’incontro è stata anche l’occasione per l’esordio del nuovo acquisto Alessandro Alfarano. Per il pivot proveniente dal Valcanneto, pochi minuti giocati e tre punti messi a referto. Soddisfatto solamente a metà della prestazione il tecnico Mauro Tedeschi. “In alcuni momenti della partita la squadra mi è piaciuta molto mentre in altri siamo stati troppo super�ciali e abbiamo permesso agli avversari di rientrare in partita. Abbiamo fatto qualche cambiamento nei movimenti offensivi, cercando di sfruttare le caratteristiche di alcuni nostri giocatori, come Davide Polozzi che stasera ha messo a referto 23 punti. Questi comunque sono due punti importanti che ci allontanano dalla zona pericolosa della classi�ca (vedi nella pagina accanto)”. (SF)

SANTA MARINELLA - Tanti gli equipaggi al via

PALLANUOTO

Melges 24 Eurosia XM vince la Befana in Vela

Privilege corsara Tirrena, amaro ko S

trano incrocio tra Civitavecchia e Napoli nell’ultima giornata disputata dei tornei di A2 e serie B di pallanuoto. La Privilege Yard Snc ha espugnato la piscina Scandone di Napoli battendo per 9-8 la Canottieri, mentre la Rari Nantes ha battuto, poco prima del fischio d’inizio dei rossocelesti, la Tirrena, curiosamente con lo stesso risultato di 9-8. Nonostante i ragazzi di Carlo Accorsi avessero tenuto le redini del match per ben tre tempi, alla fine è arrivato il ko complice una maggiore grinta dei campani che è stata determinante nelle fasi più calde dell’incontro. Da sottolineare la triplet-

ta di Mauro Pagliarini a cui sono seguite la doppietta di Zanella e le reti di Chiricozzi, Minà e Cardaccio. Buona la prova del portiere Visciola, mentre l’esordio di De Rosa è stato un po’ sottotono rispetto alle aspettative, ma c’è sempre tempo per migliorare e già dalla prossima partita, domani al PalaGalli contro l’Ancona, si può parlare di ghiotta occasione per ritrovare subito il gusto del successo, provato nelle prime due gare della stagione regolare. Salendo di categoria, invece, i rossocelesti di Marco Pagliarini hanno dovuto fare i conti con una gara difficile, vedendosi rimontare l’iniziale vantaggio dalla Canottieri.

S

Tra i marcatori in evidenza la tripletta di Lisi (due reti sono arrivate su rigore), la doppietta di Rinaldi e le marcature di Simeoni, Castello, Simone Pagliarini e Andrea Muneroni che hanno contribuito al 9-8 finale in favore della Privilege Yard Snc. Alla luce di questo risultato classifica, la compagine

civitavecchiese ha sorpassato proprio i partenopei, attestandosi a quota 10 punti al terzo posto assieme al Cagliari alle spalle della capolista Catania con 15 punti e dell’Acquachiara Napoli a 12. Una posizione in piena zona play off, dunque, anche se domani, contro il Muri Antichi Catania, sarà vietato sbagliare.

plendida giornata a far da cornice alla XXV edizione della Befana in Vela. Venticinque le imbarcazioni iscritte alla manifestazione che si sono impegnate nel percorso Santa Marinella-Civitavecchia-Santa Severa e arrivo davanti la passeggiata a mare di Santa Marinella, affrontando un impegnativo e formato mare di scirocco con vento intorno ai venti nodi. Sulla linea di arrivo si è presentato primo il Melges 24 Eurosia XM seguito dal Comet 41 Bangherang e dal Sun Odissey 49 Igarape. Nelle classifiche di classe per gli Este 24 1° Estica, per i Meteor 1° Splash. La premiazione si è svolta a via Trieste alla presenza dell’assessore allo Sport Rodolfo La Rosa.

Un grazie particolare è stato rivolto all’ associazione Pro Pirgy che ha perfettamente supportato l’organizzazione logistica. Solito entusiasmo per l’estrazione dei gadget messi a disposizione dagli sponsor (BCC Roma, Libreria Il Filo di Sofia, Ristorante La Piazzetta, Polmid impianti fotovoltaici, Veleria North Sail, CDE ceramiche e parquet, Orologeria Arcangeletti), che con il loro supporto hanno contribuito alla perfetta riuscita della manifestazione. In occasione della XXV edizione della Befana in Vela è stato promosso un gemellaggio con l’isola del Giglio organizzando con la Pro Loco e il Circolo Nautico Isola del Giglio una serie di manifestazioni in particolar modo una passeggiata velica intorno all’isola

L’ufficio sport del Comune potrebbe passare di mano anche su tutti gli interessati hanno finora smentito

Pallassini prenderà il posto di Petito come assessore? C

L’assessore allo sport Petito

ambio di inquilino in vista per l’assessorato allo sport del comune di Civitavecchia? Secondo una voce sempre più insistente che si era diffusa dalle parti di Fiumaretta, il consigliere comunale Pier Paolo Pallassini avrebbe preso il posto dell’attuale assessore Petito come responsabile dell’ufficio sport. Una voce talmente veritiera, da prevedere addirittura un annuncio ufficiale nel giro di pochi giorni. Uno dei diretti interessati alla vicenda, l’assessore Roberto Petito, è caduto dalle nuvole ed è subito andato a chiedere spiegazioni al sindaco Gianni Moscherini, dimostrandosi battagliero proprio come quando correva in bicicletta: «Se fosse vero - è stata la sua dichiarazione poco prima di incontrare il primo cittadino - farei i complimenti e gli auguri a Pallassini, ma se dovesse presentarsi a Fiu-

maretta ci troverebbe ancora la mia scrivania visto che non ho ricevuto alcuna comunicazione ufficiale». A chiarire che si trattava di una voce senza fondamento è stato lo stesso Moscherini nella chiacchierata a quattr’occhi con Petito, uscito decisamente sollevato dagli uffici comunali: «Il sindaco Moscherini mi ha detto di non aver mai pensato alla mia sostituzione e che anzi continueremo con maggiore intensità la nostra azione congiunta per cercare di portare a termine e nostri progetti da qui alla fine del mandato. Cosa ne penso di questa situazione venutasi a creare da queste che si sono rivelate essere solo illazioni? Tanti anni di ciclismo mi hanno temprato, sono abitutato a sgomitare e quando c’è da lottare non mi tiro indietro». Ipotesi sostituzione rientrata, dunque, almeno per il

momento. La Giunta civitavecchiese è stata spesso oggetto di fibrillazioni, infatti, e le sostituzioni in corsa degli assessori Romagnuolo e Fanciulli durante questa stessa amministrazione fanno pensare che sia meglio evitare di esprimere giudizi definitivi. Anche Pallassini ha smentito le voci di un suo possibile inserimento nella lista degli assessori: «Io assessore allo sport? L’ho letto, ma sinceramente non ne so nulla». In ogni caso, sarebbe un cambio tra sportivi, con l’ex ciclista Petito che lascerebbe il posto al pallavolista Pallassini, rientrato proprio sabato scorso nelle fila della Mojoli. Se la ‘sostituzione’ andasse in porto, al timone dello sport civitavecchiese andrebbe comunque un atleta, più che un politico un ‘tecnico’ per usare il gergo amministrativo, ma a giudicare dalle reazioni alle voci non sarebbe un cambio indolore.

Il sindaco Moscherini


22

cultura

p

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

Omaggio a Lucchetti poeta di Tuscania Si apre oggi la rassegna delle opere alla sala Cesetti di FORTUNATO LICANDRO

S

resta un ricordo splendido di lui. Perché, potrà chiedersi qualcuno. Perché era un artista. Un pittore. Egli visse d’arte. Se ne nutrì, nella ventina di anni della sua attività, restituendoci nei suoi lavori ogni emozione provata al cospetto delle opere dei maestri che ammirava (Cézanne, Matisse, Picasso, Van Gogh) e soprattutto le sue di emozioni: quel sentire intimo, particolarissimo, espresso in lavori che sono una continua ricerca. Varia la sua produzione, varia quanto precaria. Disegnava e dipingeva su quanto poteva permettersi, spesso carta e cartoncino; non escluse delle tele quando qualche vendita poteva permetterglielo. Dagli incerti quadri dei primi anni Settanta, ai variopinti ritratti di ragazze, agli evanescenti e mistici disegni femminili, passando per i personaggi ripiegati su loro stessi, �no agli eterei dipinti quasi bianchi come a voler scomparire, giungendo negli ultimi anni a pitture indurite nei colori e nei tratti, segno di una sua personalissima sofferenza, per concludere il suo breve viaggio terreno assieme ai suoi argonauti: �gurine su navicelle a vela sperdute negli spazi in�nti”. Il programma dell’evento, che ha per titolo “Dedicato a Moreno Lucchetti a venti anni dalla scomparsa”, prevede per venerdì 14 alle ore 18 la presentazione con proiezione di immagini su Moreno e i suoi quadri e l’inaugurazione della Mostra delle opere messe a disposizione dai suoi collezionisti. Sarà possibile visitare la rassegna �no a domenica 17 gennaio dalle ore 15 alle 20,00.

Sabato il concerto “Trio Tayil” all’auditorium di Santa Maria in Gradi

L’opera classica nella cornice del Rettorato dell’Unitus S i svolgerà sabato 15 gennaio 2011 alle ore 18, presso l’Auditorium di S. Maria in Gradi di Viterbo, il concerto del “Trio Tayil” nell’ambito della VI Stagione Concertistica promossa dall’Unitus. Il Trio, composto dai viterbesi Alberto Poli (violino), Marco Corsi (chitarra) e Paola Trapè (violoncello), è una formazione che ha saputo mettersi in luce grazie all’originalità del suo repertorio nel quale danza e musica popolare legano tra loro brani lontani nel tempo e autori di varie provenienze geografiche. Il programma prevede un percorso tra antico e moderno che parte da Vivaldi, Bach, Sor per arrivare ad autori del novecento come De Falla, Dyens e Yuquijiro. Molte delle musiche in programma sono state arrangiate ed elabo-

rate dallo stesso Alberto Poli. Il Trio ha già tenuto numerosi concerti per importanti enti e associazioni concertistiche italiane e straniere, tra le quali: Ministero per i Beni e le Attività Culturali Italiano (XII Settimana della Cultura organizzata dall’Archivio di Stato di Viterbo, Caffeina 2010

- Viterbo), Associazione Tropea Musica (Vibo Valentia), Associazione Leonardo e Associazione Enarmonia (Viterbo), Festival Città da Bracciano, Fondazione Hauser (Raisbach - Germania). A giugni, il trio sarà impegnato del Trio con il concerto finale della 5° stagione concertistica dell’Associazione Amici della Musica di Roma e ad agosto dovrà tenere, per il secondo anno consecutivo, il concerto conclusivo del III Concorso Internazionale di Chitarra promosso dalla Fondazione Hauser (Germania). Biglietti: intero 9 euro, ridotto 4 euro (Personale docente e non docente delle Università. Studenti delle Università, dei Conservatori e delle Scuole secondarie). La biglietteria è aperta dalle ore 16 e l’accesso è da Via Sabotino 20 con ampio parcheggio interno. (FC)

spettacoli

televisione

di FORTUNATO LICANDRO

di FORTUNATO LICANDRO

di ELISABETTA SORIANO

Esce oggi nelle sale “Kill me please”, il nuovo film del regista e sceneggiatore belga Olias Barco. Il Dr Kruger, medico all’avanguardia, vuole dare un senso al suicidio. Il suo sogno è creare una struttura terapeutica dove darsi la morte non sia più considerata una disgrazia, ma un atto consapevole svolto con assistenza medica. La sua clinica esclusiva richiama l’attenzione di un gruppo di strani personaggi, accomunati dal desiderio di morire: un famoso comico con un cancro incurabile, un commesso viaggiatore che cela sordidi segreti, un ricco erede lussemburghese, una bella ragazza con manie autolesioniste, un vecchio cabarettista berlinese dalla voce rovinata e un uomo che ha perso tutto nel gioco d’azzardo, moglie compresa. Dopo essersi consultati con Kruger sulle motivazioni che li spingono a farla finita, ciascuno di loro ha diritto a esprimere un’ultima richiesta. Ma nelle isolate montagne dove il dottore ha inteso realizzare il suo sogno del suicidio perfetto, è ancora la Morte a decidere quando colpire. Commedia in bianco e nero, nerissima e irresistibile, grottesca e scorrettissima. Una commedia nera, “politically uncorrect”, grottesca e senza timori reverenziali nei confronti di temi o sensibilità che colpisce per originalità e travolge fino all’ultimo irresistibile secondo. Non sempre in grado di tenere il giusto ritmo e il giusto (dis)equilibrio, ma testardamente ostinato a cercare la provocazione e la risata anche nelle scene più innegabilmente disturbanti, “Kill me please” è anche il film che ha vinto il Marc’Aurelio d’Oro della Giuria per il miglior film al Festival Internazionale del Film di Roma del 2010.

Alcuni appuntamenti per oggi. Al Teatro Cinabro di Calcata Vecchia va di nuovo in scena “L’amore è cieco”, tre atti unici di Anton Cechov con “Domanda di Matrimonio”, “Il tabacco” e “L’orso” alle ore 21 e 15. Attraverso i testi dell’autore, viene proposto il tema dell’amore visto da personaggi ordinari modellati dalle pene dell’esistenza umana ma con una grande caratterizzazione psicologica. Lo spettacolo è condito da dispute tra vicini e farseschi squarci di vita campestre e all’avvicinamento fra due litigiosi rampolli di buona famiglia logorati dalla brama del possesso. Segue un monologo in cui un povero marito è costretto a tenere una conferenza sui danni del tabacco, ma che poi finisce per rivelare la propria misera vita coniugale. Nell’ultimo atto intense situazioni tra litigi e duelli. A Tarquinia, proseguono gli incontri sul Novecento musicale promossi dalla Società Tarquiniense d’Arte e Storia, che oggi venerdì 14 gennaio, alle ore 18:30, ospiterà una conferenza dedicata al rapporto tra musica e società. Evento conclusivo del ciclo “Conversazioni in musica”, la conferenza proporrà riflessioni sulle modalità di fruizione della musica, sull’incontro tra generi e sulle contaminazioni, animate da ascolti guidati e proiezioni. A Viterbo, per il ciclo “Pomeriggi Inglesi”, il club di lettura, curato da Federica Marchetti, propone “Un tè con Sherlock Holmes”. L’incontro prevede una lettura di brani riguardanti il personaggio di Sir Arthur Conan Doyle e la proiezione di film inerente al tema. L’appuntamento è all’Università Popolare di tutte le età, in via del Giglio, dalle 16 alle 19. Ingresso libero.

Se rimaniamo in casa ecco la tivvù

cinema

Sherlock Holmes arriva a Viterbo

Il suicidio visto sullo schermo del cinema

i apre oggi a Tuscania la rassegna delle opere di Moreno Lucchetti, artista e personaggio popolare e tra i più amati della storia della città. Per ricordare la �gura del pittore, scomparso il 14 gennaio 1991, l’assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Biblioteca comunale, ha organizzato una rassegna delle sue opere che saranno esposte da oggi venerdì 14 al 17 gennaio prossimi presso la sala conferenze “G. Cesetti” in

piazza Basile a Tuscania. “Moreno Lucchetti nasce a Tuscania il 19 dicembre 1952 scrive in una nota Enio Staccini - Conduce una infanzia semplice di paese, ma presto minata dalla malattia; condizione che ne causerà la morte prematura a poco più di 38 anni, il 14 gennaio 1991. Non si sposò, non ebbe �gli, non fece tante cose cosiddette normali, eppure tutti quelli che lo conobbero gli vollero bene. Non una persona ha un qualche negativo ricordo di lui. Fu di una umanità rara. Umile, discreto, appartato, riservato, nonostante ciò ci

Venerdi sera di grandi novità sul piccolo schermo. Rai alle 21,10 propone la seconda puntata del varietà “I raccomandati”, in diretta dagli studi Voxson conduce la coppia Pupo – Emanuele Filiberto che lo scorso anno ha ottenuto un grande successo, affiancata da Valeria Marini, che girerà per l’Italia alla ricerca del suo raccomandato e dalla bella Debora Salvataggio. Su Rai2 alle 21,05 appuntamento con tre episodi della quarta stagione del telefilm “Criminal minds” : ”Labirinti nella memoria”, “Capolavoro della follia”, “L’importanza della pulizia”. Rai3 alle 21,05 propone in prima tv la terza stagione della serie tv “La nuova squadra Spaccanapoli”, interpretata da Rolando Ravello e Irene Ferri. Su Canale5 alle 21,10 tornano le gag divertenti di “Zelig”, il programma cabarettistico più famoso della tv, condotto da Claudio Bisio che quest’anno sarà affiancato dall’attrice comica Paola Cortellesi. Tra gli artisti che si esibiranno sul palco Ficarra & Picone, Lella Costa e Paolo Villaggio. A seguire alle 23,30 lo show “Chiambretti Night: solo per numeri uno”. Su Italia1 alle 21,10 tornano in prima tv le avventure del “Dr. House – Medical Division”, che sono ora alla settima stagione: Gregory House inizia la serie fra le braccia di Lisa Cuddy, protagonista sarà il rapporto tra i due neo fidanzatini. A seguire alle 22 una nuova puntata di “Grey’s Anatomy” e alle 23,50 “Nip/Tuck”. Su Rete4 alle 21,10 nuovo appuntamento con Salvo Sottile e Sabrina Scampini, i conduttori della trasmissione “Quarto Grado”, che si occuperà stasera di gialli irrisolti della cronaca più recente, come l’assassinio di Sarah Scazzi, l’omicidio di Meredith Kercher e la scomparsa di Yara Gambirasio. Buona visione.


almanacco

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 14 Gennaio 2011

• Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

cco ci E siamo.Vi si è rotto il te-

F

Mercurio , il Signore del vostro segno, nonché vostro pianeta guida, ha �nalmente smesso di darvi fastidio dalla fastidiosa orbita di opposizione del Sagittario. Vi dirò di più, lo stesso pianetino entrando nel segno del Capricorno vi darà la concretezza necessaria per portare a termine i vostri compiti. AUGURI!

prio non va..possibile che da qualche

23 Luglio - 22 Agosto LEONE ercurio va in Capricorno e per voi non è nulla di particolare senonché

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE he leggerezza finalmente amici della Vergine…forse non ve ne siete

tempo tutto lo Zodiaco abbia deciso di mettersi contro di voi?Non bastava Saturno che rende la vita dif�cile,e Marte che dal Capricorno regala degli acciacchetti niente male..ora pure Mercurio..ma cosa avete fatto di male?..niente. Dovete semplicemente cambiare abitudini. E TUTTO ANDRA’ MEGLIO

però nella giornata di oggi si unisce ad una fastidiosa Luna che vi stuzzica malandrina dal segno del toro.. Non spazientitevi se non tutto andrà immediatamente come vorrete voi..abbiate solo la pazienza di aspettare qualche giorno quando Giove andrà in posizione favolosa. FARETE FAVILLE!

ancora accorti ma sappiate che sta già iniziando la vostra festa astrologica..proprio oggi Mercurio, Signore del Vostro segno edei vostri amici-nemici gemelli ha deciso di regalarvi tante belle opportunità dal segno amico del Capricorno.Cosa signi�ca tutto questo?che per voi INIZIA LA FORTUNA!!!

lefonino e non avete potuto avvertire il datore di lavoro che avete un’ora di ritardo Non vi arrabbiate, è solamente Mercurio che ha bloccato le poste, lui fa di questi scherzi e se si mette in orbita dissonante diventa un antipatico burlone..che vi importa?..tra un po’ avrete il vostro splendido Giove. METTERA’ TUTTO A POSTO! 22 Giugno - 22 Luglio CANCRO

n o però… E così pro-

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

o m e per i C vostri amici

del Cancro devo mettervi in guardia su uno spostamento stellare non proprio divertente che da oggi vi coinvolgerà per qualche giorno…è Mercurio che dal Capricorno comincia a fare il burlone con voi creandovi qualche problemino specialmente nel lavoro..non preoccupatevi però..è roba di poco conto..RIMANETE TRANQUILLI 22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO

B

e n e b e n e bene amici del Capricorno. Finalmente dopo un periodo abbastanza faticoso causato dalla dif�cile posizione di vostro papà Saturno cominciate a vedere qualche risultato.. Mercurio infatti è venuto a trovarvi direttamente a casa vostra e vuole farvi �nalmente correre per la vittoria. FORZA E CORAGGIO!!

M

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

a vostra L situazione astrale

C

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

M

rimane pressocchè invariata amici dello Scorpione.solo la luna, già da ieri ha deciso di essere un po’ antipatica con voi rallentando un po’ la vostra naturale spigliatezza..Sono arci sicuro che con questo Giove che ancora per qualche giorno vuole farvi dei meravigliosi regali sarete capaci di concludere tutto quanto al più presto..e in maniera MOLTO VANTAGGIOSA

a che v i importa amici del Sagittario se Mercurio vi ha detto ciao, ha fatto le valigie ed è partito per andare a trovare il segno del Capricorno?.. Sicuramente vi avrà lasciato in eredità un amore nuovo o magari un contratto di lavoro che aspettavate da tanto tempo..e tra un po’ Giove vi vorrà molto ma molto bene…e allora..CHE LA FESTA COMINCI!!!

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

L

a luna nel segno a voi un po’ antipatico del Toro non riuscirà a scal�re il vostro buonumore.. tutti sanno che siete dotati di una straordinaria capacità di tirarvi fuori da qualsiasi impiccio e un Mercurio in Capricorno non farà altro che accrescere in voi questa vostra meravigliosa qualità.L’amore è sempre più appassionato.BEATI VOI!

a conL fusione che da un po’ di tempo sta agitando le acque del vo-

stro meraviglioso mare si sta trasformando in un simpatico mulinello che vi piorta direttamente ad una tanto agognata meta. È Mercurio, che uscendo dalla dif�cile posizione di quadratura si unisce da oggi a Giove, vostro grande amore regalandovi GIOIA E FELICITA’.

Bagnaia VILLA LANTE Tipico esempio di sfarzo rinascimentale, è tra i più famosi più famosi giardini italiani a sorpresa manieristici del XVI secolo. La sua ideazione si deve a Jacopo Barozzi da Vignola. Al suo interno sono presenti due casini di caccia con decorazioni del Cavalier d’Arpino, Raffaellino da Reggio ed Antonio Tempesta. Info: 0761/288008 Barbarano Romano MUSEO ARCHEOLOGICO DELLE NECROPOLI RUPESTRI Il museo conser va reper ti di ceramica e bronzei ma anche sarcofagi, obelischi di tufo e altri oggetti che vanno dalla Preistoria al Medioevo. Info: 0761/414531 0761/414601 Bolsena MUSEO TERRITORIALE DEL LAGO DI BOLSENA Ospitato nella Rocca Monaldeschi della Cervara, possiede una vasta gamma di documentazione sulla storia del distretto vulcanico e le varie fasi insediative sulle sue sponde, che vanno dalla preistoria sino alle più recenti manifestazioni della cultura locale. Info: 0761/798302 0761/798630 0761/798679 Bomarzo PARCO DEI MOSTRI Il famoso parco ideato Jacopo Barozzi da Vignola nel XVI nel quale è possibile ammirare fontane e sculture non ordinarie e consuete. Info 0761/924029 Caprarola PALAZZO FARNESE Realizzazione a pianta pentagonale di Jacopo Barozzi da Vignola. Contiene al suo interno numerosi affreschi di Raffaellino da Reggio, Taddeo Zucchi e Giovanni Antonio da Varese tra i quali anche la stanza delle Car te Geografiche. San Martino al Cimino PALAZZO DORIA PAMPHILIJ Il Palazzo è stato edificato nel XVII secolo presenta suggestivi soffitti a cassettoni decorati. Il palazzo, ricco di decorazioni a fregio, viene spesso adibito a centro congressuale. Info: 0761/291000 Tarquinia MUSEO NAZIONALE ETRUSCO Considerato tra i più impor tanti in Italia, contiene materiale archeologico di grande rilievo. Info: 0766/856036 Viterbo MUSEO DELLA MACCHINA DI SANTA ROSA Testimonianze dell’attività del Sodalizio e documentazione riguardo al traspor to della Macchina di Santa Rosa. Info: 0761/345157 Vulci PARCO NATURALISTICO ARCHEOLOGICO All’interno del museo sono ospitati i ricchi corredi delle tombe di Vulci, secondo un percorso che dall’epoca più antica (III millennio A.C.) giunge ai reper ti archeologici di epoca romana, passando attraverso eleganti vasi etruschi e raffinati vasi greci figurati. Info: 0761/437787

PREVISIONI METEOROLOGICHE

65

26

69

2

21

Venerdì 14 Gennaio 2011

Sabato 15 Gennaio 2011

80

3

41

67

46

50

37

7

28

62

57

9

2

31

22

56

50

17

71

78

12

80

61

6

67

22

45

29

79

36

23

1

44

85

83

29

81

53

6

22

6

58

33

17

90

85

89

17

65

37

ore 00 cielo sereno e vento da ovest a 4 km/h. Temperatura di 4 °C ore 03 cielo sereno e vento da ovest a 2 km/h. Temperatura di 3,5 °C ore 06 cielo sereno e vento da ovest a 1 km/h. Temperatura di 3,3 °C ore 09 cielo sereno e vento da sud/ ovest a 1 km/h. Temperatura di 7,7 °C ore 12 cielo sereno e vento da sud a 1 km/h. Temperatura di 11,2 °C ore 15 cielo sereno e vento da sud/ovest a 5 km/h. Temperatura di 10,6 °C ore 18 cielo sereno e vento da sud/ ovest a 4 km/h. Temperatura di 7,6 °C ore 21 cielo sereno e vento da sud a 2 km/h. Temperatura di 5,1 °C

ore 00 cielo sereno e vento da sud/ovest a 3 km/h. Temperatura di 4,8 °C ore 03 cielo sereno e vento da sud/ ovest a 3 km/h. Temperatura di 4,5 °C ore 06 cielo sereno e vento da sud a 3 km/h. Temperatura di 4,6 °C ore 09 cielo sereno e vento da sud a 2 km/h. Temperatura di 8,2 °C ore 12 cielo sereno e vento da sud a 3 km/h. Temperatura di 12,5 °C ore 15 cielo sereno e vento da nord/ovest a 3 km/h. Temperatura di 12,4 °C ore 18 cielo sereno e vento da nord/ovest a 3 km/h. Temperatura di 7,7 °C ore 21 cielo sereno e vento da nord a 6 km/h. Temperatura di 5,5 °C

6

Giovedì 13 Gennaio 2011

34

C

h e meraviglia amici del Toro..oggi vi siete svegliatI con una sensazione di leggera follia.vero?..Mercurio il Signore degli affari è venuto a farvi visita dal segno del Capricorno regalandovi fantasia, estro, comunicativa e tante tante tante fortunate opportunità. Rimarrà con voi per un bel po’. AUGURI

LOTTO E SUPERENALOTTO

17

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI u o r i uno!!! E di che uno si tratta cari amici dei Gemelli. Proprio

21 Aprile - 20 Maggio TORO

59

83

86

49

23

23

visitando

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca

NUMERI UTILI

15

p

FARMACIE

OGGI 14 GENNAIO ROSSI (DIURNO E NOTTURNO) LARGO AFRICA, 14 (VITERBO) DOMANI 15 GENNAIO FILOSCIA (DIURNO E NOTTURNO) VIA VICO SQUARANO, SNC (VITERBO)



L'Opinione di Viterbo e Lazio nord - 14 gennaio 2011