Page 1

����������

p

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

VENERDÌ 11 MAGGIO 2012 ���������������������

Anno III N. 104 - Euro 1,00 �����������������������

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

Primo Piano

Celebrato all’aeroporto “Tommaso Fabbri” il 61esimo anniversario dell’Aves di Emanuele Faraglia

Cronaca

Attualità

Dedicata ad Alessandra Corsi, apre la tanto attesa sede viterbese di Assostampa Romana

Arrestato un 53enne insospettabile che nascondeva mezzo chilo di hashish in casa

Servizio

Servizio

a pagina 5

a pagina 6

a pagina 3

Secondo la Cassazione il giudice di pace di Viterbo non doveva proscioglierlo. Diffamò Di Pietro

Berlusconi di nuovo alla sbarra

Il reato si è consumato nel 2008 quando Berlusconi venne al Palamalè a chiudere la campagna elettorale. In quella circostanza se la prese con Di Pietro e affermò che la laurea in legge l’aveva ottenuta grazie ai servigi resi ai servizi segreti, che era il “peggio del peggio” e che aveva messo in carcere all’epoca di mani pulite un sacco di gente che in seguito venne prosciolta. Di Pietro lo querelò e il giudice di pace di Viterbo disse di non poter giudicare Berlusconi in quanto godeva dell’immunità parlamentare. Secondo la Suprema Corte, invece, quel contesto non era paragonabile alla sua attività parlamentare e di conseguenza ha annullato quella sentenza rimandando tutti gli incartamenti al Tribunale di Viterbo per un nuovo esame. Insomma, tutti aspettano Berlusconi in aula.

ATTUALITÀ

ATTUALITÀ

Un incontro su “La condizione anziana” Stefano Zappalà alle Si e’ svolto ieri a Viterbo, presso il “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani”, un incontro di riflessione su “La condizione anziana: saggezza e fragilita’. Porsi all’ascolto e prendersi cura in una relazione di reciproca solidarieta’ e comune riconoscimento di dignità”. Nel corso dell’incontro (che aveva anche finalita’ formative, di sostegno e di verifica per caregivers) si è ragionato su esperienze concrete a partire da personali vissuti, ma si e’ anche fatto riferimento a una va-

Servizio

Terme per il turismo

di Viviana Tartaglini pagina 6

CIVITA CASTELLANA sta letteratura, dai classici greci, latini ed ebraici fino alle meditazioni di autori contemporanei come Jean Amery, Guenther Anders, Hannah Arendt, Simone de Beauvoir, Norberto Bobbio, Martin Buber, Emmanuel Levinas.

a pagina 3

Cittadella della Salute Disagi e polemiche di Simona Tenentini a pagina 9

CRONACA

Rubano 200 chili di rame in un’azienda di Tarquinia di proprietà Arsial Sono i carabinieri di Pescia Romana ad arrestare quattro romeni (di 50, 48, 42 e 41 anni) dopo aver llo Ferraro, poco dopo aver rubato oltre 200 chili di rame dall’interno di un’ex azienda di Tarquinia, ora sottoposta a sequestro giudiziario, di proprietà dell’Arsial. Comandati dal MaresciaIlo Ferraro i carabinieri, impegnati da tempo in speci�ci servizi di prevenzione furti, hanno fermato i malviventi non

appena usciti dall’azienda da dove si stavano allontanando con la refurtiva, a bordo della loro auto. Dalle dichiarazioni dei carabinieri potrebbe essere che i ladri si siano già prodigati in furti simili a questo Sembra che questo sia confermato dagli “attrezzi del mestiere” utilizzati per tranciare e spellare i cavi elettrici, che sono stati rinvenuti sul luogo del furto, abilmente occultati, al �ne di evitare di

portarseli dietro e dare adito a sospetti in occasione di eventuali controlli da parte delle forze di polizia. Nella mattina di mercoledì, i 4 romeni fermati sono subito comparsi davanti al giudice di Civitavecchia, che ne ha convalidato l’arresto e disposto il rinvio dell’udienza, �ssata tra due settimane. Nel corso della medesima operazione, è stata sottoposta a sequestro anche l’autovettura, insieme a tutto il materiale

SPORT - Le cronache e gli eventi della provincia

C

Serie D Al ‘Rocchi’ stage per gli aquilotti Servizio a pagina 13

Basket La Belli corsara a Vigna Pia in gara 2

Motori Tutto pronto per la cronoscalata di Montefiascone

Servizio a pagina 15

Servizio a pagina 12

Redazione Via Piave, 8 - 01100 Viterbo - Centralino 0761.1890827 - Fax 0761.1890811 E-Mail: redazione@opinioneviterbo.it

utilizzato per compiere il reato. Tutta le refurtiva recuperata è stata restituita al legittimo proprietario.


Venerdì 11 Maggio 2012

cronaca

Viterbo & AltoLazio

3

Viene contestata la concessione all’immunità parlamentare e l’ex Premier sarà di nuovo “materiale” da discutere a Viterbo

Berlusconi ributtato in un processo che non si farà mai L

a Cassazione ha detto ‘no’ al colpo di spugna, disposto dal giudice di pace di Viterbo, sul processo per diffamazione a carico di Silvio Berlusconi querelato dal leader dell’Idv Antonio Di Pietro del quale l’ex premier, nel corso di un comizio elettorale, aveva detto che si era laureato grazie ai “servizi segreti” e che rappresentava il “peggio del peggio” perché aveva “mandato in galera italiani senza avere prova alcuna”. Accogliendo il ricorso della Procura viterbese, sollecitata dall’ex pm di Mani Pulite costituitosi parte civile, la Suprema Corte - con la sentenza 17700 depositata ieri e relativa all’udienza svoltasi lo scorso 19 gennaio - ha contestato la concessione a Berlusconi dell’immunità parlamentare da parte del giudice di pace che, gli rimprovera la Cassazione, senza alcuna indagine, aveva condiviso la decisione della Camera di evitargli il processo. Ad avviso della Suprema Corte, ritenere non punibile Berlusconi in quanto avrebbe agito nelle sue funzioni di parlamentare “trascura” di considerare che quelle frasi sono state pronunciate dall’ex premier in un comizio, il 26 marzo 2008, al di fuori dalle aule parlamentari dunque, e non facevano, inoltre, riferimento ad attività svolta in sede istituzionale. In proposito, i supremi giudici rilevano che “da un lato l’opinione su Di Pietro era stata espressa da Berlusconi in un comizio elettorale, sede di per se estranea all’esercizio delle funzioni parlamentari, dall’altro le espressioni utilizzate non riguardavano la �gura di uomo

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Editore Cooperativa Editoriale Giornalisti Poligrafici amministratore unico Viviana TARTAGLINI

Iscrizione ROC n. 20469 Alessandro Giulietti Virgulti Simona Tenentini Valeria Sebastiani Emanuele Faraglia Viviana Tartaglini Fulvio Medici Andrea Di Palermo Michele Mari Giovanni Corona Mario Migneco Sede operativa 01100 VITERBO VIA PIAVE 8

TEL. 0761.1890827 FAX 0761.1890811 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) 0863.997451 - 06.55261737 Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI) Per la pubblicità

Coop. Editoriale Giornalisti Poligrafici TEL. 0761.1890827 FAX 0761.1890811 GRUPPO EDITORIALE STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22,30

Spesi 179 mila euro dal Dipartimento di Economia Agroforestale dell’Università della Tuscia

Q

politico dell’antagonista, ma attingevano la sua sfera personale e professionale”. Per queste ragioni, conclude la Cassazione, la sentenza di non punibilità emessa il cinque ottobre 2010 dal giudice di Viterbo, “merita” di essere annullata con rinvio per nuovo esame. Anche a Viterbo quindi Berlusconi sarà costretto a difendersi da un processo che non inizierà praticamente mai perché il reato del 2008 si prescriverà nel 2015. L’importante è processare Berlusconi per non farsi mancare nulla. Invece di dare seguito a questioni ben più serie a Viterbo saranno costretti a rimettere in piedi un processo che si potrebbe concludere al massimo con una ammenda di poche centinaia di euro.

uello di seguito trascritto, è un interessante articolo inchiesta pubblicato su on tuscia.it che vale la pena riportare integralmente per chi distrattamente l’avesse perso e fosse interessato allo spreco di denaro a cui da troppo tempo assistiamo quotidianamente “179.900 euro. E’ la cifra che il Dipartimento di Economia AgroForestale e dell’Ambiente Rurale dell’Università della Tuscia ha speso, solo nel 2011, in consulenze per la redazione di una rivista di proprietà della “Pisana” di cui sono stati pubblicati 5 numeri nell’arco di 12 mesi. Ai costi sostenuti per le consulenze esterne vanno aggiunti, ovviamente, quelli previsti per la stampa della rivista, “Europa Rurale”, af�data a una tipogra�a del viterbese. Niente di strano, si potrebbe pensare, se non fosse per una serie di circostanze che fanno pensare non tanto ad una importante operazione culturale, ma piuttosto ad un discutibile utilizzo di soldi pubblici. Per la precisione di soldi erogati dalla Regione Lazio. Europa Rurale è una rivista di proprietà della Pisana, la cui redazione è curata dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio e dal Centro Documentazione dell’Università della Tuscia. I temi trattati riguardano principalmente le politiche europee e la loro

attuazione a livello locale oltre a “best practices” nel settore agricolo e rurale del territorio. Data la particolarità della pubblicazione in questione ogni anno l’università della Tuscia emana un bando di gara per reperire professionalità con competenze speci�che (?) in materia. Professionalità che, secondo quanto fa sapere la stessa Università, sono costate nell’ultimo anno circa 180.000 euro. Si va dagli oltre 23.000 euro per un contratto di collaborazione continuativa del direttore responsabile ai 4.500 euro per i tre redattori meno quali�cati. Approssimativamente una spesa per numero di circa 36.000 euro e una retribuzione media per articolo di oltre 2.000 per collaboratore (compresi quelli meno pagati). Compensi ben maggiori delle tariffe previste dall’ordine dei giornalisti, se non fosse che in alcuni casi non sono nemmeno giornalisti. Nel comitato di redazione, costituito a seguito di una prova di selezione (si presume durissima) e di un colloquio, �gurano non iscritti all’ordine dei giornalisti e addirittura una adolescente che non aveva ancora conseguito il diploma di maturità. Il tenore degli articoli non si può certo de�nire ‘scienti�co’, ma evidentemente hanno richiesto un impegno considerevole, che si è tradotto, come possiamo documentare, in cifre a tre zeri. E non solo nel 2011! La Regione Lazio

STUPRO DI MONTALTO - Fissata per oggi davanti al Tribunale dei Minori la seconda udienza del processo

La ragazza di Tarquinia violentata prosegue la sua battaglia per la giustizia S

tamani davanti al Tribunale dei Minori di Roma, ci sarà la vera seconda udienza, relativa allo stupro di gruppo di Montalto di Castro ai danni di una ragazza di Tarquinia al l’epoca dei fatti solo sedicenne. La Consigliera di parità della provincia Daniela Bizzarri, ha seguito il processo, o la sua pantomima in più di un’occasione, dal lontano 2007, il tutto tra rinvii, vizi di forma e legittimi impedimenti �no alla tanto sospirata prima udienza, che si è tenuta alla �ne di aprile, in cui sono stati asoltati tutti i testimoni a favore della ragazza: la madre, la sorella gemella, il fratelo, il preside della scuola, il medico di famiglia, due assistenti sociali e gli ispettori che hanno istruito le indagini. La Bizzarri è sempre stata vicino alla famiglia sostenendola e perseguendo un così atroce de-

litto con le armi a sua disposizione, che sono l’informazione e la ricerca di un sostegno concreto da enti o associazioni il cui episodio rientra nell’ambito delle loro competenze. Finalmente oggi avrà il sostegno di più di una persona. Ce lo dice in un comunicato che riportiamo integralmente “Oggi, davanti al Tribunale dei Minori, saremo in tante, Grazie alle donne dell’UDI con a capo Vittoria Tola, è stata richiesta la possibilità di avere il suolo pubblico per un Sit in di donne. Oltre l’UDI saranno presenti le “Donne in nero”, e altre associazioni di donne Romane. Sempre l’UDI terrà in tante città italiane manifestazioni a sostegno della giovane ragazza di Tarquinia. Anche Il “Centro Erinna” sarà presente con le volontarie del centro. Finalmente io e la mamma della

ragazza non saremo sole: anche da Viterbo arriveranno delle donne con striscioni, per testimoniare la loro partecipazione. Tutto questo, ovviamente, oltre alla vicinanza alla ragazza e alla sua famiglia, vuole testimoniare, che nessuno di noi si è dimenticato di quello che è accaduto nel lontano 2007, ma oramai è ora di dire basta anche a queste lungaggini e a questo stillicidio che si ripete ogni udienza e che sta procurando ulteriori danni psicologici alla giovane. Anche la magistratura, pur facendo il suo corso, deve aiutarci af�nchè venga fatta giustizia, ma soprattutto venga restituito alla vittima il diritto ad una vita dignitosa, ma soprattutto cercare, anche se molto lentamente, di farla ritornare a sorridere!” ViTa75

eroga all’Università della Tuscia questi fondi dal 2009 (presidenza Marrazzo). Si tratta di circa 336.000 euro l’anno, di cui, oltre la metà vengono spesi per la redazione della rivista Europa Rurale. Si tratta di tre numeri di circa 20 pagine (copertine comprese) nel 2009, quattro nel 2010 e addirittura cinque nel 2011! Quanto ai consulenti pagati dalla Regione non c’è molto da dire. Ben pochi con competenze speci�che, qualcuno con esperienze varie (tentate o riuscite) come politico o amministratore locale (il vicesindaco di un paese della provincia) e un giovane avvocato. In merito alla qualità dei “contributi editoriali” rinviamo ogni giudizio all’opinione dei lettori che avranno la pazienza di visionare la versione digitale della rivista in questione. Già, perché delle 6.000 copie cartacee previste, inutile dirlo, risulta possibile reperirne pochissime e solo datate, nemmeno se ti rivolgi alla biblioteca della facoltà di Agraria (qui non sanno nemmeno dell’esistenza della pubblicazione). Ne sanno però qualcosa, evidentemente, i collaboratori profumatamente retribuiti e che, a partire da quest’anno, dovranno pregare qualche altro santo visto che l’assessore regionale Birindelli ha deciso di interrompere il �nanziamento dell’iniziativa. Peccato, la comunità viterbese ne sentirà certamente la mancanza.”

Affogati cuccioli in canili lager del viterbese

D

ecine di cuccioli di cane appena nati sono stati affogati nell’acqua e gettati tra l’immondizia. E’ quanto ha scoperto, dopo una segnalazione, il nucleo investigativo della polizia ambientale e forestale di Viterbo in un canile privato nelle campagne della città. I proprietari sono stati denunciati e la procura della Repubblica ha disposto il sequestro della struttura. Secondo quanto si è appreso, gli agenti della forestale hanno riscontrato che i cuccioli venivano strappati alle madri subito dopo la nascita e brutalmente affogati. Le carcasse veniva poi chiuse in sacchi di plastica e gettati nei cassonetti dell’immondizia. Nel corso del blitz è stato anche accertato che una parte consistente dei circa 300 cani ospitati dal canile non erano stati sottoposti al piano di sterilizzazione previsto dalla legge. I responsabili della struttura sono accusati di maltrattamento e di uccisione gratuita di animali. Rischiano �no una condanna �no ad un anno e mezzo di reclusione. L’operazione è stata condotta dagli agenti del nucleo investigativo per i reati in danno agli animali (Nirda) di Roma e del Nipaf di Viterbo. Sono in corso accertamenti anche da parte del personale medico veterinario intervenuto a supporto della forestale per valutare lo stato di salute dei cani trovati nella struttura. Al momento sono stati controllati un centinaio di esemplari risultati in discrete condizioni.

Notizie flash - notizie flash - notizie flash - notizie flash - notizie flash - notizie flash - notizie flash

Si introducono in un’agenzia immobiliare per rubare. Arrestati Spacciatore 53enne in manette I

carabinieri della stazione di Bassano Romano, in collaborazione con quelli di Oriolo Romano e dell’aliquota Radiomobile del Norm di Ronciglione (reparti comandati rispettivamente dal Maresciallo De Fusco, dal Maresciallo Cicali e dal Maresciallo Donato), hanno arrestato 3 cittadini cileni poco più che ventenni. I tre appro�ttando della pausa pranzo e quindi della chiusura dei negozi, con effrazione della posta d’ingresso, si sono introdotti all’interno di un’agenzia immobiliare di Oriolo Romano, ignari che il responsabile fosse ancora all’interno. Il direttore nell’accorgersi dell’intrusione ha allertato prontamente, tramite il 112,

l’operatore di turno della centrale operativa di Ronciglione, che ha inviato immediatamente tutti i servizi preventivi presenti nella zona.Vistisi scoperti, i ladri si sono dati alla fuga, ma il responsabile è riuscito a prendere il numero della targa dell’auto su cui erano saliti. Le pronte ricerche sono durate poco in quanto l’auto è stata individuata e bloccata dopo un breve inseguimento nel vicino Comune di Bassano Romano. Dagli accertamenti effettuati è risultato anche che l’autovettura a loro in uso era stata rubata a Caserta. malviventi arrestati dovranno ora rispondere, in concorso, di tentato furto aggravato, ricettazione e porto di strumenti atti ad offendere.

I

carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Ronciglione, guidati dal luogotenente Fazzi, dopo un’indagine mirata a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti nel comune di Ronciglione, dopo vari pedinamenti e appostamenti, hanno arrestato in �agranza di reato un 57enne, dipendente pubblico in servizio nella Capitale, trovato in possesso di oltre venti grammi di hashish, suddivisa in sei dosi pronte per essere immesse sul mercato. Non convinti che la droga fosse solo quella, hanno esteso il controllo anche nella sua casa, e infatti i militari hanno trovato altri 572 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e materiale vario per il taglio e il confezionamento delle dosi.


politica

4

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 11 Maggio 2012

Le ultime amministrative hanno dimostrato che non sono più influenti. Contano solo le persone

Nei partiti è l’ora della resa dei conti F

inalmente le elezioni sono �nite ed è giunto il momento della resa dei conti. Mentre il Pd, come tradizione, si aggiudica tutte le vittorie possibili ed immaginabili (basta un loro candidato per avere “l’esclusiva della lista” il Pdl deve fare i conti con una faida che ha creato sconquassi a non �nire un po’ da tutte le parti della provincia. Il prossimo congresso provinciale del 9 e 10 giugno dovrà, gioco forza, portare il partito ad un ricompattamento per evitare che questo si disciolga. Marini è incompatibile, Battistoni ingestibile ed incontrollabile, serve una �gura terza che possa mediare. Si parla di Giovanni Arena tra i candidati papabili a sancire un pace che dif�cilmente ci sarà. Per comandare un partito bisogna averlo in mano. Arrivare ad un accordo precongressuale in queste condizioni signi�ca ingovernabilità e gli

appuntamenti del prossimo anno sono così importanti che questo non può avvenire. Si andrà quasi certamente alla conta. Chi vince piglia tutto. E’ rimasta l’unica alternativa ad uno scontro che ha dilaniato e fatto perdere Ronciglione, non ha permesso di andare al ballottaggio a Tarquinia e che ha fatto danni ovunque. I “capi bastone” delle tessere sono quattro o cinque ed ognuno di loro ambisce a posti di potere. Con questa continua lotta si è perso il controllo del territorio e soprattutto dei voti. Quello che accadrà nel prossimo futuro è dif�cile da immaginare ma certo non saranno momenti di pace. Poi c’è il partito democratico. Anche in questo caso i galli e galletti a cantare sono tanti. Talmente tanti che nessuno si è preso la responsabilità della disfatta di Montalto di Castro. Non solo. Proprio nella

cittadina tirrenica gli iscritti del Pd stanno invitando i perdenti eletti in consiglio di dimettersi e lasciare il posto a volti nuovi. Paola Peruzzi è l’emblema della scon�tta. Nessuno poteva immaginare che un paese dove si vinceva con maggioranze bulgare d’improvviso si è passati dall’altra parte della barricata e così numerosi. Caci non ha vinto, ha stravinto. Ha sbaragliato e mandato a casa una classe dirigente che aveva, evidentemente, nauseato i cittadini. Anche in questo caso qualcuno dovrà rispondere di questo sfacelo. Non bisogna dimenticare, infatti, che Montalto di Castro è stata sempre una comunità che ai partiti di sinistra ha regalato voti e soddisfazioni elettorali. E’ �nita. E’ �nita da tutte le parti e solo i politicanti non se ne sono accorti. Ha vinto Caci perché con il suo movimento politico è sceso nelle piazze non a ridosso delle elezioni ma

bensì da oltre due anni ha cercato di aprire gli occhi ai suoi concittadini è c’è riuscito. Cosa accadrà d’ora in avanti. Semplicemente nulla. Tutti cercheranno adesso di rimettere in sesto i propri coccetti e cercare di non perdere quel briciolo di potere che ancora resta. Come possono essere credibili i nostri politici locali che al Parlamento sostengo il Governo Monti? Sostenere Monti signi�ca sostenere la Casta. Coloro che ammazzano di tasse il popolo

La Destra lancia un appello al primo cittadino di Viterbo contro l’abbandono della città

“Sindaco, torni a vivere la piazza” R

iceviamo e pubblichiamo da Daniele Roselli de La Destra di Viterbo. “In un momento storico in cui chiunque, sia esso un semplice cittadino, un politico, un governante o imprenditore piuttosto che un commerciante, parla di crisi, tasse, imposte dirette o indirette, lo scrivente vorrebbe non parlare semplicemente in terza persona come si faceva in tempi migliori al “bar dello sport” ma DOMANDARE a chi ci governa dove e come sono state utilizzate le tasse che TANTISSIMI onesti lavoratori erogano ogni mese/ semestre/anno alle casse degli enti preposti. Il Comune di Viterbo si potrebbe salvare dal furioso ed iroso scrivente? NO, giammai. Anzi per assurdo è l’istituzione che più vorrei capisse di dover alzare bandiera bianca e dire “non siamo stati capaci”. Non sono stati capaci di rendere una città vivibile, a misura di cittadino seppure si stia parlando di un capoluogo di appena 60.000 abitanti. La nostra città ha dovuto sopportare giorni, mesi, anni di discussioni sterili in merito al fantomatico aeroporto cittadino. Ebbene sono il primo ad asserire che sarebbe un’opportunità straordinaria per uscire dall’anonimato e rilanciare le micro economie che compongono il PIL cittadino ma, domandiamoci seriamente se le infrastrutture quali per esempio strade e ferrovie potrebbero essere consone con l’af�usso degli utenti del nuovo scalo aereo prima di schierarci contro o

a favore del progetto. Viterbo verte in condizioni di assoluto abbandono sia se parliamo di infrastrutture (1 ora e 40 minuti per percorrere la tratta Viterbo Porta Fiorentina – Roma Termini con l’oramai famoso “viterbetto”) sia in ordine alla sicurezza del cittadino (la città è balzata agli onori della cronaca ultimamente solo per le aggressioni subite in casa) che per la pulizia cittadina. Le zone limitrofe al centro appaiono agli occhi di residente e ai (pochi a dir la verità) turisti come una piccola discarica a cielo aperto. Il centro non è migliore anche se si inizia a parlare di raccolta differenziata e zona a traf�co limitato o, udite udite, di chiusura del centro storico. Impossibile infatti non ricordare al Signor Sindaco, Giulio Marini, la promessa fatta ai cittadini di istituire i varchi ZTL per il centro storico. La domanda che molti di noi si pongono infatti è la seguente: ma i politici viterbesi risiedono a Viterbo oppure no? Riescono a passeggiare con i loro �gli in Corso Italia, in via Cardinal la Fontaine o in Via San Lorenzo senza essere investiti o quanto meno urtati dalle vetture e motocicli che vi transitano? Io e tantissimi altri non abbiamo questa possibilità e ogni volta che si vuole andare per le vie del centro è una vera tragedia. La polizia locale, o come una volta era chiamata la “Municipale”, oltre a presidiare la Santissima festa di santa Rosa e simili è cosciente che esiste anche una Viterbo fuori dalle mura cittadine?

Al sottoscritto parrebbe di no poiché non vivendo al centro storico MAI sono riuscito a vedere un posto di blocco o dei vigili nei quartieri tipo Murialdo, Pilastro, Cappuccini, Cassia etc etc. Se volessimo o avessimo bisogno dei nostri amati vigili urbani (che paghiamo con le nostre amatissime tasse) do una dritta gratuita a tutti: andate al corso o zone circostanti lo stesso…..di vigilesse a passeggio ne troverete a bizzeffe. Sua signoria il Sindaco si rende conto che la Sua/Nostra Viterbo non è più un’oasi felice senza delinquenza dove lasciare le chiavi sulla porta di casa o lo stereo in macchina era normalissimo e far giocare i bambini per strada o nei cortili era un vanto di cui parlare con gli abitanti della vicina Capitale? Riesce a rendersi conto che prostituzione, spaccio e reati similari sono divenuti NORMA in città e in provincia? Un semplice cittadino cosa può fare se costretto a vivere in una città allo sbando? Difendersi da solo? Impugnare una pistola e metterla sotto il cuscino per dormire tranquillamente e magari difendersi? Prendere secchiello e paletta pulendosi il proprio orticello sotto casa? Le nostre tasse, le tasse che ognuno di noi versa nelle casse del comune, oltre agli appalti per il verde pubblico dove vanno a �nire? Signor Sindaco, anziché cambiare i �orellini alle rotonde provi a consegnarci una città pulita, senza immondizia ad ogni angolo, una città sicura ove tecnologia e agenti preposti

riescano a tutelare gli abitanti dalle ondate di delinquenti che operano nel capoluogo ed in provincia, una città dove la cultura e la meritocrazia prevalgano sul clientelismo al quale ci avete abituato. Faccia in modo che ogni “SUO” elettore e oppositore possa tranquillamente viversi uno dei centri storici più belli e ricchi del centro Italia a discapito delle lobby che da sempre han fatto terra bruciata di questo progetto. Signor Sindaco, torni a vivere la piazza, a parlare con la gente comune, ad essere più attento alle richieste dei suoi concittadini e a far si che la nostra amata cittadina possa si evolversi e aprirsi al mondo che cambia ma senza snaturalizzarsi divenendo un sobborgo sudicio e privo di ordine, dove solo la legge del più forte riesce ad essere rispettata. Grazie per l’attenzione.”

e che non ci pensano neanche un solo istante a rinunciare ai propri privilegi. Fioroni si permette il lusso di criticare Beppe Grillo quando è il simbolo della politica poco chiara, af-

faristica e sempre concentrata sul potere e sul denaro. Basta. Il segnale dato dai cittadini anche con l’astensionismo non può e non deve essere sottovalutato.

Società per la diffusione della logistica integrata

Uirnet Centro riconfermato Mariani

S

otto la presidenza del Prof. Rodolfo De Dominicis, si è tenuta mercoledì scorso a Roma l’assemblea annuale della società UIRNET Spa. Nel corso dei lavori, che hanno visto anche la partecipazione di Guido Improta Sottosegretario di Stato Ministero Infrastrutture e Trasporti, gli azionisti hanno approvato il bilancio di esercizio 2011. E’ stato inoltre illustrato il Piano industriale 20122015, esso prevede l’avvio di una fase di sperimentazione nel breve termine ed insieme l’attivazione di società regionali per la diffusione del “sistema Uirnet “ inteso come sistema nazionale della logistica integrata e della intermodalità. Marcello Mariani, attuale Vicepresidente di Uirnet, è stato confermato alla presidenza di UIRNET CENTRO, si tratta della società che si occupa della diffusione e dello sviluppo del sistema nazionale della

logistica integrata nelle regioni del Centro Italia (Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo). “Sono soddisfatto – ha dichiarato Mariani – questa riconferma mi impegna a continuare il lavoro, af�nché le regioni del centro Italia siano protagoniste nella diffusione del sistema della logistica integrata che stiamo realizzando con UIRNET. E’ una s�da da vincere a bene�cio della innovazione e dello sviluppo di tutto il Paese.” Proprio su questi temi un importante incontro attende subito il presidente Mariani e UirnetCentro, un tavolo di confronto con gli operatori ed i nodi logistici della Regione Lazio promosso dall’assessorato regionale alla mobilità, nella cornice di ROME LOWE 2012, LOGISTICS AND WAREHOUSING EXHIBITION, a Palazzo dei Congressi a Roma il prossimo 16 Maggio.


Venerdì 11 Maggio 2012

Alla cerimonia, oltre alle autorità civili e religiose di Viterbo, hanno presenziato il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano ed il Comandante dell’Aviazione dell’Esercito Generale di Corpo d’Armata Enzo Stefanini di EMANUELE FARAGLIA

S

primo piano

Viterbo & AltoLazio

i è celebrato ieri in grande stile presso l’aeroporto “Tommaso Fabbri” il 61esimo anniversario dell’Aviazione dell’Esercito. La più giovane specialità dell’Esercito italiano è stata così festeggiata alla presenza del Capo di Stato Maggiore,Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano e del Comandante dell’Aviazione dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Enzo Stefanini, oltre che di numerose autorità civili come il Prefetto Antonella Scolamiero, il Sindaco Giulio Marini, l’assessore provinciale all’Ambiente Paolo Equitani ed il Vescovo Monsignor Lino Fumagalli. Erano inoltre presenti centinaia di cittadini che, assieme ai labari e medaglieri delle associazioni combattentistiche ed ai gonfaloni di provincia e città hanno assistito all’evento con partecipazione e coinvolgimento. Annunciati dalle note della banda dell’Avizazione i reparti si sono schierati di fronte alla tribuna e subito dopo lo schieramento è passato sotto il comando del Generale di Brigata Luigi Francavilla. Assente perché impegnato in servizio, ma presente con il cuore anche il Comandante delle Forze Operative Terrestri e Decano dell’Aves, il Generale di Corpo d’Armata Roberto Bernardini che ha inviato un messaggio di saluto ricordando in particolare il determinante contributo del 1° Reggimento Antares schierato in Afghanistan come Aviaton Battalion all’operatività e alla sicurezza del contingente nazionale. “Un saluto anche a tutti i baschi azzurri che operano in teatro libanese, in ambito Uni�l.

5

Foto Andrea Di Palermo

A destra e sotto le immagini della cerimonia tenutasi ieri mattina presso l’aeroporto “Tommaso Fabbri”

Aves, un volo lungo 61 anni Celebrato presso l’aeroporto “Fabbri” l’anniversario della specialità nata a Bracciano nel 1951 L’Aviazione dell’Esercito è una specialità relativamente giovane che si è però riuscita ad affermare in breve tempo. In Italia e in tutti i teatri di operazione all’estero i baschi azzurri sono stati sempre presenti, operando con coraggio, generosità e spirito di sacri�cio, spesso in contesti ad alto rischio”. A seguire i reparti schierati hanno reso gli onori al Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano, mentre il Comandante dell’Aviazione, Generale di Corpo d’Armata Enzo Stefanini ha ringraziato sia i familiari dei caduti in servizio sia i piloti istruttori di volo e osservatori presenti per il terzo raduno nazionale: “Un grazie particolare al Colonello Coppola, Comandante della Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare e dell’aeroporto di Viterbo, che oggi ho voluto al mio �anco a sintetizzare gli stretti rapporti di collaborazione tra le nostre due forze armate. Partecipiamo ormai da anni alle missioni all’estero, in luoghi martoriati da con�itti di varia natura, nella speranza di vedere anche lì quel risorgimento che condusse alla nascita del nostro Stato nazionale unitario, e per tale speranza che molti militari hanno

Gli spettatori hanno assistito a concreti esempi delle capacità operative dell’Aves

operato ed operano con coraggio e sacri�cio ed è illuminati da tale speranza che alcuni di loro hanno sacri�cato la vita per un ideale”. Signi�cativo anche l’intervento del Capo di Stato Maggiore, Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano che ha ricordato quanto siano importanti le capacità operative degli elicotteri sia per il controllo del territorio che per il recupero dei feriti, oltre che per il rifornimento logistico: “Il coraggio come qualità �sica e morale è un elemento centrale per un pilota. Poi ci sono gli eroi: il coraggio è elemento indispensabile, l’eroismo invece viene da dentro”. Dopo la consegna delle onori�cenze ai tre uf�ciali distintisi in operazioni all’estero (vedi box a �anco, ndr), gli spettatori hanno assistito a due tipiche attività in scenari diversi: l’intervento antincendio di un Ch-47 Chinook e l’azione in teatro ostile della Quick Reaction Force, un’unità composita formata da un plotone del 5° Reggimento Alpini e da una pattuglia aeromobile capace di rispondere in brevissimo tempo a situazioni che potrebbero divenire rischiose. Due fulgide dimostrazioni delle grandi capacità operative raggiunte dalla specialità che hanno visto l’impiego, oltre che dei Ch-47, anche dei micidiali A-129 “Mangusta” e dei più tecnologici Nh-90. Al termine dell’esercitazione le parole della preghiera dell’Aves si sono liberate in cielo, chiudendo nel modo migliore le celebrazioni uf�ciali.

Conferite le medaglie al valor militare a tre ufficiali per il coraggio dimostrato in Afghanistan H

anno operato con perizia e lucidità mettendo a rischio la propria incolumità pur di portare a termine i rispettivi compiti. Per questo ieri nel corso della cerimonia tre uf�ciali dell’Aviazione dell’Esercito sono stati insigniti delle onori�cenze militari per il coraggio dimostrato in Afghanistan. In particolare il Colonnello Marco Centritto ha ricevuto la Medaglia d’Oro al Valor dell’Esercito perché, come Comandante di unità elicotteri, conduceva diverse operazioni a supporto delle forze impegnate a contrastare aggressioni perpetrate da elementi ostili. Alla guida dell’aeromobile, benché colpito dal fuoco avversario in piu’ punti

del velivolo, con manifesto rischio della propria vita completava le missioni di volo e perseverava nel garantire il prezioso supporto di fuoco (Bala Murghab, 10-14 giugno 2009). Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano ha poi conferito al Colonnello Andrea Ascani la Medaglia d’Argento al Valor dell’Esercito perché, impegnato in una missione di soccorso ad un posto di polizia afghana

attaccato dagli insorti, manovrava l’elicottero a bassa quota per identi�care la minaccia, evitando di coinvolgere truppe amiche e civili e neutralizzando gli elementi ostili nonostante fosse stato colpito (Farah, 28 agosto 2009). In�ne conferita la Medaglia di Bronzo al Valor dell’Esercito al Maggiore Stefano Salvadori perché durante una missione di supporto aereo a nord di Farah, benché colpito e manovrando a bassa quota proseguiva l’azione �no a neutralizzare le sorgenti di fuoco ostili (Tshin E Afghani, 28 agosto 2009). E. F.


attualità

6

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 11 Maggio 2012

L’assessore Stefano Zappalà, organizzatore degli Educational Tour comincia dalla Tuscia il suo programma di promozione turistica

Che il Lazio mostri le sue bellezze a tutto il mondo V

iterbo e le sue terme come punto di partenza per la valorizzazione e l’incremento del turismo termale in tutta la nostra regione. Una grande occasione di visibilità a livello europeo che il primo degli “Educational Tour”si propone di offrire al nostro territorio attraverso questa iniziativa di promozione turistica e culturale promossa dall’Agenzia Regionale del Turismo. L’Edupress Thermae 2012 è rivolto a giornalisti stranieri specializzati del settore provenienti da dodici paesi stranieri, ai quali verrà offerta la possibilità di conoscere direttamente le peculiarità e l’offerta turistica del “Prodotto Lazio” nelle provincie di Viterbo, Roma e Frosinone. La cornice delle Terme dei Papi è l’ideale inizio per un percorso di riscoperta di quello che è un vero e proprio patrimonio per la nostra provincia e per il Lazio tutto. La ricchezza salutistica delle terme laziali si abbina e si esalta nel contesto naturalistico,storico e archeologico che la nostra regione può offrire. L’Assessore regionale al Turismo e Marketing Stefano Zappalà, af�ancato dalla dott.ssa Ersilia Maffeo, direttrice dell’Agenzia Regionale del Turismo, illustra l’iniziativa, alla presenza del Sindaco di Viterbo Giulio Marini, che porta i saluti della città, dell’assessore provinciale Andrea

Inaugurazione con mostra fotografica per la sede viterbese dell’Associazione Stampa Romana I

L’assessore Zappalà e l’assessore Danti

Danti e altre autorità. Il Tour strizza l’occhio in particolare agli operatori turistici dei paesi nord europei, che per cultura sono abituati a differenziare e dividere le vacanze non concentrandole in un unico periodo dell’anno, tanto da prevedere anche vacanze nei mesi invernali. Niente di meglio quindi di un soggiorno alle terme quando fa freddo, tanto più che paesi come l’Olanda, la Svezia o la Norvegia per cultura apprezzano i bene�ci delle cure termali. E poi, perché negarlo, come ci fa capire la dott.ssa Flaminia Santarelli responsabile Promo Commercializzazione della Regione Lazio, ci si rivolge a paesi che, in questi tempi di crisi, an-

Il sindaco Giulio Marini con la dottoressa Santarelli

cora dispongono di una certa possibilità di spesa per viaggi e turismo. Quanto iniziative di questo tipo siano attese e suscitino interesse e speranze, dimostra anche la presenza in platea della presidente della neonata Associazione Turismo Lago di Vico, che cerca di valorizzare le enormi potenzialità del lago e dei suoi dintorni, spesso sacri�cate dalla mancanza di una strategia comune tra i vari operatori. Chissà invece che proprio l’Edupress Thermae 2012, vetrina del turismo termale, non diventi una vera e propria occasione di sviluppo per tutto il nostro territorio, così ricco di attrattive turistiche? Viviana Tartaglini

La dottoressa Ersilia Maffeo

giornalisti viterbesi hanno una nuova casa. Inaugurata ieri mattina la sede locale dell’associazione Stampa Romana, il sindacato di categoria, articolazione regionale della Fnsi (Federazione nazionale della stampa italiana). Gli uf�ci si trovano in via Chigi 27, nel centro storico della città, a pochi passi dal palazzo dei papi. Scoperta la targa di intitolazione ad Alessandra Corsi, giornalista ex capouf�cio stampa del Comune, scomparsa lo scorso anno dopo una lunga malattia. Molto benvoluta e proUn momento dell’inaugurazione dove sono fessionalmente preparata, i immortalati dei colleghi e il fotografo Walter Selva colleghi hanno voluto così ricordarla: un modo per continuare a l’avvocato) dalle 16,30 alle 19. Negli stessi lavorare e crescere insieme a lei. Il brindisi di buon auspicio è stato condi- giorni sarà possibile iscriversi o rinnovare la viso con il vicesindaco Enrico Contardo e, in quota associativa (in tutti e due i casi corrirappresentanza della Provincia, con l’assesso- spondenti allo 0,30% del reddito annuo per re Gianmaria Santucci, i quali hanno parti- attività giornalistica dichiarato da autonomi, colarmente apprezzato la mostra fotogra�ca co.co.pro. e freelance; allo 0,30% del reddito allestita per l’occasione dai fotoreporter della mensile per i contrattualizzati), oltre che visiTuscia (De Zanet, Feliziani, Luziatelli, Russo, tare l’eposizione fotogra�ca. Tutte le attività dell’Assostampa sono Selva, Tassi e Topini), annunciando un prossimo patrocinio e la possibile istituzione di un consultabili sul sito: //stamparomanaviterbe premio giornalistico in collaborazione con se.bloog.it. Siamo stati all’inaugurazione di questo l’associazione. “In un momento in cui la crisi dell’editoria sportello sindacale per più di una ragione. In primo luogo per remdere omaggio alla è così profonda – ha detto il segretario regionale Asr Paolo Butturini salutando i numero- nostra collega Alessandra, che ricordiamo sissimi ospiti – paradossalmente è più forte la con nostalgico affetto, poi per ammirare le richiesta di informazione, per questo c’è sem- opere esposte dai nostri colleghi fotogra�, molti dei quali, con i loro ritratti riescono a pre più bisogno di giornalisti quali�cati. Con la Regione e, già a Roma con la catturare l’essenza dell’attimo, dell’espresProvincia, abbiamo trovato avviato percorsi sione importante, la bellezza del brutto, la formativi e di crescita importanti che con- sofferenza celata, l’armonia delle forme...altri tiamo di potere allargare e replicare anche a semplicemente, hanno sbagliato lavoro. A malapena, dai loro esposti, sembra Viterbo. Oggi – ha aggiunto - realizziamo quello siano in grado di catturare la macchinetta che �no a poco tempo fa era un sogno: por- fotogra�ca, �guriamoci l’etemporaneità di tare l’associazione direttamente nel territorio, un attimo... A loro potrebbe davvero tornare utile uno perché bisogna stare dove i problemi sorgono sportello sindacale a cui rivolgersi nel caso per affrontarli al meglio”. Insieme a Butturini a fare gli onori di casa perdessero il proprio lavoro... Sempre che, gli sportelli sindacali facciano c’erano il neodirettore Asr Beatrice Curci, il consigliere di amministrazione Inpgi, Mas- il loro lavoro, non siano semplicemente a disimo Marciano e il �duciario di Viterbo sposizione di facili accordi, o non combattadell’Assostampa Alessia Marani. Un saluto no le battaglie che gli sono più comode. C’è chi ancora crede che il sindacato sia è arrivato anche dal segretario della Fnsi, Franco Siddi, ieri impegnato in una riunione un guerriero coraggioso pronto a lanciarsi su qualsiasi spada, ma amaramente dobbiamo federale: “Ai colleghi di Viterbo un forte incorag- riconoscere che di questi tempi non è più così. giamento”. Ci auguriamo che questo di Viterbo sia Gli uf�ci della sezione, per il momento, saranno aperti al pubblico il martedì dalle uno sportello sindacale sia contro tendenza e 17 alle 19 e il venerdì (con la presenza del- persegua davvero le cause dei lavoratori piuttosto che i facili guadagni. La premessa, quindi l’inaugurazione e l’esposizione di lavori di maghi della fotogra�a, come Selva o Luziatelli (parlo da semplice, profana osservatrice amante del bello ndr) sembrano voler lasciare intendere che c’è da ben sperare..speriamo che tutto non si perda strada facendo.. La parete dove sono esposti i lavori dei fotografi oltre ad una foto di Alessandra Corsi a cui è intitolata la sede

ViTa75


Venerdì 11 Maggio 2012

montefiascone-nord

Viterbo & AltoLazio

7

“A Maggio Tuscania è protagonista”

Domani inizia ‘La Fiera di Toscanella’ ed il prossimo week end è dedicato a ‘Cavalli a Primavera’

I

l mese di maggio vede Tuscania protagonista. Si inizia domani con l’inaugurazione della “Fiera di Toscanella”. Esposizione di prodotti artigianali, gastronomici locali e non, oggetti d’antiquariato, �ori, piante, abbigliamento ecc. che interesserà il centro storico e nella giornata di domenica, anche viale Trieste e via Volontari del Sangue. La �era sarà animata da numerose iniziative. L’associazione “Giardini di santa Croce” allestirà un vero e proprio giardino nella piazza antistante la Chiesa di S. Giuseppe.Oggi, giorno dell’allestimento, alle ore 17,00, Giuseppina Proietti, terrà la lezione del Corso di Giardinaggio “Progettazione del verde”. Nella mattinata di sabato si terrà al parco Torre di Lavello l’inaugurazione della gigantesca meridiana realizzata da Felice Andreoni che l’Avis regala alla città di Tuscania per omaggiare e ricordare tutti i donatori nell’occasione del raggiungimento delle 18.000 donazioni di sangue. Sabato pomeriggio, alle ore 17,00, presso la chiesa dei Santi Martiri l’associazione culturale “ViviTuscania” inaugura la mo-

stra “Tanti saluti da Toscanella”, cinquecento cartoline che ritraggono un secolo di storia della città. La mostra rimarrà aperta �no a domenica 20 maggio. Domenica 13 maggio, in piena �era, l’associazione “Un Angelo tra le Nuvole” invita tutti a partecipare, alle ore 16,30 presso il Parco Torre di Lavello alla lezione interattiva di “Primo Soccorso e Disostruzione Pediatrica”, organizzato dal gruppo

di Tuscania della Croce Rossa Italiana. Il prossimo week end invece porterà la �rma di “Cavalli a Primavera”, l’evento per la promozione della tipicità della Maremma che si terrà in località Pratino il 18, 19 e 20 maggio. Cavalli a Primavera è realizzato dall’Anam, con il patrocinio ed il sostegno del Comune di Tuscania, della Camera di Commercio e la Provincia di Viterbo, della Regione Lazio e dell’ASSI. La manifestazione, nata seguendo la scia di “Nitriti a Primavera”, è giunta alla sua seconda edizione. Tanti gli eventi in cartellone. La manifestazione è tappa del Trofeo UNIRE di Salto in Libertà, quali�cante per la �nale nazionale, riservata ai puledri nati nel 2009 appartenenti alla produzione selezionata del L.G. del S.I. e dell’ANAM (se iscritti nel registro sportivo UNIRE); tappa del Circuito UNIRE di Morfologia, quali�cante per la �nale nazionale, riservata a puledri maschi e femmine di 2 e 3 anni appartenenti alla produzione selezionata del L.G. del S.I. e dell’ANAM. Nel corso di Cavalli a primavera si svolgerà anche la preselezione dei puledri

nati nel 2010 per l’ammissione al testaggio, riservata ai puledri di due anni iscritti nel L.G. dell’ANAM, da destinare alla carriera riproduttiva. Il divertimento è assicurato per tutti con l’atteso spettacolo “Maremma Show” che si terrà sabato e domenica alle ore 18,00 e con le s�late di “Maremma Moda”, evento atteso per domenica alle 17,15. Sempre la moda sarà protagonista della grande festa di sabato sera: dalle ore 21,00 musica, balli e s�late. All’interno della manifestazione saranno presenti numerosi stand di materiale per l’equitazione ma anche di prodotti gastronomici e artigianali oltre ovviamente ai punti di ristoro. Perché la �loso�a di “Cavalli a Primavera” è quella di offrire a tutti un’ occasione per poter trascorrere un’intera giornata all’aria aperta toccando con mano l’antico legame tra cavalli e cavalieri che ha fatto della Maremma la terra dei Butteri e potendo godere dell’ospitalità locale e della suggestione dei luoghi. Anche per questo l’ingresso alla manifestazione è completamente gratuito.

5 Ori e 7 Bronzi per le allieve di ginnastica artistica dell’A.S.D. ‘La Fabbrica del Movimento di Tuscania’

D

omenica 6 maggio presso il centro sportivo Collelasalle in Roma si è svolto il 2° Trofeo Gym di ginnastica artistica femminile e le allieve della Fabbrica del movimento - Tuscania per la seconda volta si sono aggiudicate il primo e terzo posto. Le loro allenatrici prof.esse Elisabetta Francini e Valentina Fava sono molto soddisfatte del risultato raggiunto in un settore che sta crescendo costantemente.

ACQUAPENDENTE - Conferenza stampa del gruppo di minoranza al Comune sui temi cardine di questo primo anno amministrativo

Ospedale, Rifiuti, Casa di Riposo e il ‘Pdl’ aquesiano

C

oncetti ed idee di qualità esplicate in maniera puntuale, precisa e semplice. Questa la sensazione a pelle che lascia la due ore di conferenza stampa indetta dai consiglieri di minoranza al Comune di Acquapendente Aldo Bedini, Sergio Iacoponi, Franco Ferri, Alessandro Brenci. I consiglieri hanno fatto una sorta di resoconto del primo anno di lavoro, dimostrando soprattutto di aver cestinato le “mediocrità politiche” di ‘una certa minoranza’dell’ultimo decennio. Tagliando de�nitivamente i ponti con coloro che le hanno create e continuano ad arrogarsi cariche all’interno del Pdl locale non riconosciute a livello provinciale, regionale e nazionale. Ri�uti, sanità, Casa di Riposo le tre direttive principali lungo le quali si snoda il percorso-resoconto del primo anno di lavoro. “Per quanto riguarda i ri�uti”, si sottolinea, “ci siamo impegnati a contestare le procedure usate per l’appalto. E, soprattutto, abbiamo preso una posizione (che onestamente doveva essere fatta dall’Amministrazione Comunale) a �anco di una cittadinanza che dal 2006 al 2009 ha pagato ingiustamente l’Iva sulla tassa Rsu.

Una posizione che concorda in pieno con apposite sentenze della Corte Costituzionale ed appoggia il progetto di Federconsumatori nel far richiedere domande di rimborso. Contrariamente a quanto affermato da più parti, invitiamo i cittadini a recarsi dalle ore 09.00 alle ore 12.00 di Sabato presso il primo piano del Comune per ritirare i moduli per la richiesta. Contemporaneamente abbiamo avanzato la richiesta di indire prima possibile una nuova gara di appalto. In modo che si possano eliminare le mancanze del passato e recuperare la �ducia dei cittadini”. Molta chiarezza e lucidità sulla questione Ospedale: “In questi ultimi giorni siamo stati minacciati dai dirigenti Asl di “procurato allarme” per il nostro impegno di salvaguardia della struttura, ma abbiamo anche avuto encomi da parte del Consigliere regionale Onorevole Rodolfo Gigli e dai responsabili provinciali del Pdl. Il Consiglio Comunale, se si eccettua la posizione incomprensibile dell’Assessore Claudio Speroni di astenersi, ha approvato a maggioranza il nostro documento, che permette di prendere “posizioni forti”: richiesta di revoca di tutte le disposizioni prese dalla

Asl di Viterbo, iniziative a sostegno del referendum per aderire alle Regioni Toscana od Umbria, appoggio massiccio alla proposta dell’Onorevole Giuseppe Parroncini, per il riconoscimento del distretto montano con capo�la l’ospedale di Acquapendente. Abbiamo già preso le distanze dal cittadino che si arroga il ruolo non riconosciuto di Segretario Comunale del Pdl e che è stato consultato dalle altre forze politiche per partecipare a riunioni preliminari e contro�rmare un documento che non accettiamo in alcuni suoi contenuti”. Cavalcando ancora “l’onda precisione” su tutto, per quanto riguarda la Casa di Riposo San Giuseppe: “Errore di base da parte della Regione Lazio”, “è stato quello di confermare il ruolo di Commissario Straordinario quando invece sarebbe stato più utile eleggere un Consiglio d’Amministrazione con una parte di rappresentanti nominati dal Comune ed altri dalla Regione Lazio. Di fronte ad un de�cit attuale di oltre 500.000 € e a un Commissario Straordinario che non ha armi in mano per fare nulla, la nostra proposta verte sul mantenere in parte l’attuale Ipab (dai 10 ai 25 posti

letto per autosuf�cienti) e creare un’ala di Residenza Sanitaria Assistita per coloro che non lo sono. Parallelamente a tutto questo, ci interessa che venga azzerato il bilancio tramite pagamento quota Comune ed accesso ad apposito mutuo, che venga nuovamente attivata la cucina per la somministrazione dei pasti in modo che non si creano più sbilanci su questa voce, e fatta una ricognizione precisa e puntuale sulle attuali proprietà immobiliari” della Casa Di Riposo. G.S.

L’ atteso evento “I Love Acquapendente” è previsto per venerdì 18

MONTEFIASCONE - Presentazione in sala consiliare della riunione prevista per venerdì 25 al palazzetto dello sport falisco

A

I

parziale retti�ca dell’articolo uscito ieri su questa pagina ci scusiamo con i lettori e precisiamo che l’evento denominato: ‘I Love Acquapendente’ è previsto per venerdì 18 maggio 2012 dalle ore 17,00 alle ore 19,00 e non oggi come erroneamente riportato.

Grande serata di Boxe con il campionato europeo dei pesi mosca eri mattina, nella sala consiliare del comune di Monte�ascone, è stata presentata uf�cialmente la prestigiosa serata di boxe del prossimo 25 maggio che si svolgerà al Palazzo dello Sport di via Giuseppe Contadini. Presenti il campione di boxe viterbese Andrea Di Luisa, il sindaco Luciano Cimarello, il vice sindaco nonché assessore allo sport Nando Fumagalli, i signori Umberto e Rossana Conti Cavini organizzatori dell’evento e Franco Ciardi. Il programma drlla tanto attesa serata prevede due s�de importantissime: la prima per l’aggiudicazione del Campionato Europeo pesi Mosca 12 round tra Giuseppe Laganà e Silvio Olteanu; la seconda per l’aggiudicazione del Campionato Italiano Pesi Medi tra Andrea Di Luisa e Luciano Lombardi. Inoltre altri tre incontri tra Massimiliano Chiofalo e Andrea Mantegna; tra Michele Di Rocco e Robert Cristea e tra Carmelo Terranova e Antonio Santoro. “Ritengo doveroso ringraziare i signori Umberto e Rossana Conti Cavini -ha esordito il vice sindaco Fumagalli- per aver scelto la nostra cittadina per ospitare di questo importante

evento pugilistico. Un ringraziamento va anche a Franco Ciardi per la sua preziosa collaborazione. Un cordiale benvenuto al nostro campione Andrea Di Luisa e a tutto il suo staff”. “Ritengo -ha continuato Fumagalli- che lo sport oltre al grande valore che ha di per sé, sia anche un mezzo per far conoscere sempre più Monte�ascone e le sue bellezze. Grazie a questo evento la nostra città ha la grande occasione (e per questo ringrazio SportItalia) di farsi conoscere anche nel mondo del pugilato internazionale con una serata che la signora Rossana Conti Cavini ha organizzato per il 25 maggio, con il patrocinio e la collaborazione dell’amministrazione comunale di Monte�ascone, della Lega Pro Boxe ed appunto dell’emittente televisiva SportItalia”. Fumagalli si è poi soffermato sui campioni dello sport locali e sulle tante manifestazioni organizzate: “Monte�ascone è un paese di grandi tradizioni sportive che ha dato natali a campioni quali Sante Ranucci (campione mondiale di ciclismo 1955 a Frascati ) e Livio Trapè (medaglia d’oro e d’ argento alle Olimpiadi di Roma del 1960) che avremo come ospiti il 25 maggio.

Monte�ascone ha ospitato in passato moltissime competizioni a livello mondiale, quali i Campionati Mondiali Militari di pallacanestro (1995), due volte quelli di scherma maschile e femminile (1995-1999); di pallavolo nel 2000, i Campionati del Mondo dei Vigili del Fuoco di ciclismo nel 2007, i campionati europei di baseball (1985), il Torneo delle Capitali d’Europa di basket (2000) e molto altro. La nostra città ha sempre portato fortuna a chi ha gareggiato qui, basti pensare al successo ottenuto dai vari Vezzali, Trillini, Montano (scherma), Esposito, Meneghini, Damao (basket) e Di Luca (ciclismo). Per questo sono convinto che porterà fortuna anche al nostro Andrea Di Luisa per una brillante carriera a livello mondiale”. Il vice sindaco ha concluso: “Come amministrazione diamo �n d’ora la piena disponibilità per tutte le eventuali iniziative che la signora Rossana Conti Cavini ed il suo staff volessero ancora organizzare nella nostra cittadina”.Andrea Di Luisa, nel suo intervento, spera molto nel supporto dei tanti tifosi locali per sostenerlo per riconfermarsi campione. Michele MARI


Venerdì 11 Maggio 2012

vetralla e cimini

Viterbo & AltoLazio

9

CIVITA CASTELLANA - Numerose le polemiche per i disservizi nella Cittadella della Salute

Ausl, cambiano i locali ma restano i disagi di SIMONA TENENTINI Ex Zanganella: più passano i giorni dall’avvenuto trasferimento della Cittadella della Salute a Civita Castellana e più aumentano le polemiche, relative, soprattutto, ad aspetti di natura tecnica della struttura che comportano innumerevoli disagi per operatori sanitari e pazienti. Per avere un’idea della totale inadeguatezza dei servizi erogati, a fronte di un complesso nuovo di zecca, è suf�ciente stilare un breve riassunto degli ‘intoppi’ che si sono veri�cati, in rapida successione, negli ultimi giorni. A partire dal funzionamento ‘originale’ delle tre porte d’ingresso. Durante la mattinata si apre una sola, con le persone che, inevitabilmente, vi si accalcano davanti. Con il passare delle ore poi, anche le altre due decidono di fare il loro lavoro, anche se non si capisce bene in base a quale criterio: orario? Bacino d’utenza? Non è dato saperlo. Altra stranezza: le uscite d’emergenza. Invece di funzionare, come sarebbe normale, con il

Pazienti in attesa della visita in piedi maniglione antipanico, si attivano con l’energia elettrica. Risultato: in caso d’allarme, e quindi di distacco della corrente, le porte, ovviamente, rimangono chiuse. Un rapido accenno tocca ora alle condizioni del reparto di ostetricia e ginecologia. Qualche

giorno fa si effettuava lo screening per il carcinoma al collo dell’utero. Le pazienti, che avevano ricevuto l’invito per fare il pap test, hanno dovuto attendere il proprio turno di visita in piedi, poiché i locali, per il momento, sono privi di sedie. La stessa cosa per le vaccinazioni

Particolare della piantina dello stabile con gli ascensori al termine dei corridoi obbligatorie. Neo mamme con bambini piccoli costrette, ugualmente, a rimanere in piedi, magari per ore, prima di poter somministrare il vaccino ai neonati. Condizioni, insomma, al limite della decenza, sulle quali è obbligatorio condurre

VETRALLA - In fase avanzata il progetto di riqualificazione urbanistica del paese

Aree per i piccoli, incontro con l’Assessore De Rinaldis M

ercoledì 9 Maggio si è svolto un incontro tra i promotori della petizione del gruppo Facebook “Vetralla Parla”, per la richiesta di aree attrezzate per i più piccoli, e l’Assessore ai Lavori Pubblici Santino De Rinaldis. L’Assessore ha spiegato che è in fase avanzata il progetto per la riquali�cazione urbanistica dell’intera città, che comprende anche luoghi pensati per i bambini con scivoli, altalene e pavimentazioni adeguate. Il progetto è della precedente amministrazione, ma sono state modi�cate alcune priorità, sia per motivi pratici che economici, ed è in corso l’individuazione dell’azienda che seguirà i lavori, visto che la precedente ha subito una diminuzione dell’organico e probabilmente non potrà assicurare la puntuale consegna degli stessi. I lavori partiranno dalla Villa Comunale di Vetralla, ma interesseranno anche altre aree come La Selvarella, Poggio S. Nicola, Cura e Tre Croci. Allo stato attuale non è previsto nulla di scritto riguardante il problema della manutenzione e controllo, che pure facevano parte della petizione presentata a �ne Marzo con oltre 600 �rme.

L’Assessore ha fatto intendere che la mancanza di fondi è il vero problema e la speranza è che associazioni, privati o aziende possano contribuire, sfruttando il meccanismo di una precedente delibera che fornisce questa possibilità. I lavori dovrebbero partire all’inizio dell’estate, ma per fornire maggiori dettagli e tempi precisi l’Assessore incontrerà nuovamente i genitori i primi di Giugno. Di seguito la risposta ricevuta via email dal Sindaco Sandrino Aquilani: “Gentile Brendan, prendo atto della richiesta e posso confermare che sono in programma installazioni di giochi previsti nel piano d’intervento per il recupero del decoro in alcuni punti della nostra Città, in particolare nella Villa Comunale di Vetralla, di Cura e nella Pineta di Tre Croci. Per quanto riguarda il mantenimento ci aspettiamo risposte dalla buona educazione e dalla collaborazione dei cittadini che per la verità si fa sempre più attenta, e in questo sono ottimista. Le sarò più preciso dopo aver veri�cato i tempi di attuazione e gli eventuali progetti futuri. Le auguro una buona giornata”.

Il Comune costruirà i parchi, ma controllo e manutenzione saranno affidati a privati

Concorsi comunali, Passione Civile vuole più meritocrazia I

n merito ai recenti concorsi banditi dal Comune la lista Passione Civile ha diffuso un comunicato stampa. “Tra le priorità del Sindaco Aquilani, almeno a leggere dal suo “opuscolo dei sogni”, si leggeva circa la sua attenzione verso il lavoro, inteso come priorità sociale e civile. Come dargli torto?! Immaginiamo che tra le sue intenzioni, la parola lavoro fosse intesa come diritto di tutti, come del resto sancito dall’articolo 1 della Costituzione Italiana. In questo periodo, tuttavia, ci pare di capire (speriamo vivamente di sbagliarci) che il conquistarsi un posto di lavoro dipenda più che

altro da chi è incaricato di valutare l’attitudine dei candidati. Questo lo si può desumere dall’ultimo concorso che il Comune di Vetralla ha indetto per due posti da vigile urbano a tempo determinato; infatti nel regolamento del concorso su 40 punti disponibili per la valutazione, ben 30 vengono assegnati dal colloquio con la commissione esaminatrice e solamente 10 dai titoli professionali e scolastici. Non vogliamo dire, con questo, che la commissione parteggi per qualche candidato però quando si lasciano alla soggettività dell’esaminatore le sorti di un posto di lavoro ci viene invece

spontaneo pensare che egual peso debba essere quantomeno dato al curriculum e all’esame orale.Tutto questo a garanzia dell’assoluta imparzialità di giudizio af�nché il più meritevole possa ottenere l’agognato posto di lavoro. Tra l’altro questa considerazione è stata riportata in Consiglio Comunale dal rappresentante di Vetralla Bene Comune al quale (come poter pensare il contrario) non è stata data alcuna risposta. Analoga situazione dovrebbe essere riproposta in un altro bando di concorso per due posti di geometra presso l’uf�cio urbanistica, nel quale sembra

siano assegnati solo 5 punti per i titoli curriculari e, udite udite, 35 punti per il colloquio orale!!! In un’ultima analisi, vorremo consigliare al “nostro” Sindaco Aquilani di adoperarsi af�nché la giustizia regni sovrana, soprattutto quando si tratta delle sorti dei giovani di questo paese, sempre più senza futuro e con ridottissime possibilità di farsi valere in un’Italia sempre più allo sbando, almeno dal punto di vista occupazionale. Siamo certi che il “nostro” Sindaco Aquilani ascolterà il nostro consiglio perché sappiamo che anche Egli “vuole il bene di tutti”, nessuno escluso”.

più di una ri�essione. Innanzitutto non è comprensibile come, una struttura nuova di zecca possa manifestare queste gravi carenze, sia di ordine organizzativo che pratico. In secondo luogo, se i locali non sono perfettamente a norma, possono ospitare reparti sanitari con grave pregiudizio del diritto alla salute del cittadino? Terza ed ultima ri�essione: il responsabile del distretto VT5, dott. Canonici, è a conoscenza degli innumerevoli disagi riscontrati dai cittadini oppure è completamente scollato dalla realtà? Una cosa è certa: tra i più danneggiati da questa situazione precaria ci sono i malati: si rende dunque necessario un intervento deciso per arginare una situazione ormai divenuta insostenibile.

Il Movimento 5 Stelle Vetralla chiede di poter registrare e trasmettere via web i consigli comunali

I

l Movimento 5 Stelle di Vetralla ha protocollato una richiesta diretta al Sindaco ed al Presidente del Consiglio chiedendo che i prossimi Consigli Comunali vengano registrati e trasmessi sul web. Questo permetterebbe di rendere l’operato del Consiglio più “trasparente” dando la possibilità ai cittadini di “partecipare”. Non sono necessari tecnologie so�sticate o costose, è suf�ciente una webcam, un computer ed una connessione ad internet. Sul web ci sono vari servizi per la diffusione in diretta dei video, anche gratuiti. La richiesta si rende urgente visto i recenti fatti di cronaca dove l’opposizione, per protesta, ha abbandonato la seduta consiliare.


litorale

10

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 11 Maggio 2012

TARQUINIA - La prima uscita pubblica del sindaco ha avuto come meta il nosocomio cittadino oggetto di gravi carenze di personale

Ospedale, gli infermieri sono troppo pochi N

on ha perso tempo Mauto Mazzola(nella foto in basso). Sindaco al secondo mandato ha effettuato ieri mattina la sua prima uscita uf�ciale. Meta: i reparti dell’ospedale, per fare il punto della situazione sulle gravi carenze di organico. “È fondamentale una ridistribuzione a livello provinciale del personale infermieristico in esubero, per far fronte all’emergenza. - ha affermato il sindaco Mazzola - Il problema va affrontato immediatamente. Sono a rischio i servizi di assistenza e alcuni reparti del presidio, che potrebbero essere accorpati. Ipotesi da scongiurare”. Il primo cittadino ha inviato una lettera al governatore Renata Polverini e al direttore generale dell’Ausl di Viterbo Adolfo Pipino. Nella prima chiede al presidente della Regione Lazio di mantenere la promessa fatta in campagna elettorale di sopperire alle carenze numeriche del personale. Nella seconda sollecita il direttore generale Pipino di farsi portavoce delle istanze del presidio, per trovare in tempi rapidi una soluzione alla questione che rischia di mettere in ginocchio la struttura. “Mi auguro che il governatore Polverini non abbia fatto mera campagna elettorale per

TARQUINIA - Saranno installate quattro fontanelle anti-arsenico S

acquistare un po’ di consensi. conclude - Alle parole dia seguito con i fatti, perché troppe volte la mia Amministrazione ha dovuto sopperire all’immobilismo della Regione Lazio. Al direttore Pipino ho posto all’attenzione la questione, perché la situazione non è più sostenibile. L’ospedale di Tarquinia ha un ruolo strategico per la città e un vasto territorio. È quindi vitale avere un organico adeguato”.

Le Ali per Montalto si congratula con Caci che intanto ha nominato la giunta “

aranno realizzati quattro impianti per distribuire acqua potabile priva di arsenico. Le fontanelle saranno poste in viale Bruschi Falgari, via Aldo Moro, viale Mediterraneo e in località pian di Spille. Il progetto nasce dall’accordo �rmato tra l’Amministrazione e la ditta Logica srl, nell’ambito della convenzione stipulata dalla Provincia di Viterbo. Gli utenti potranno richiedere una tessera e per ogni famiglia saranno gratuiti 10 litri d’acqua al giorno. Se si supera questo limite o si vuole acqua gassata il costo sarà di 5 centesimi di euro ogni litro e mezzo. «Stiamo mettendo in campo tutti gli strumenti necessari per affrontare e gestire questa problematica, - afferma il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola - in modo da garantire alla cittadinanza la massima tranquillità e sicurezza». Il consorzio Medio Tirreno, su disposizione del Comune, ha infatti aumentato la portata d’acqua erogata per garantire una maggiore miscelazione con quella fornita dalla Società Talete e dai pozzi locali. L’intervento fa parte di un’iniziativa più ampia che prevede l’installazione nei serbatoi di decantazione di letti d’idrossido di ferro per estrarre l’arsenico disciolto nell’acqua.

La vittoria della lista civica Sergio Caci Sindaco è stata una vittoria di popolo”. Così il gruppo “Le Ali per Montalto” commentala vittoria del nuovo sindaco di Montalto che hanno sempre �ancheggiato dall’uinizio della campagna elettorale e ancora prima, al tempo di Obiettivo Comune, quando le lezioni erano ancora solo un miraggio lontano. “Eravamo in piazza a festeggiare questa vittoria che sembra più una liberazione. Vedere tante persone, di destra e di sinistra con gli occhi lucidi ci ha fatto capire ancora di più che la strada che avevamo preso fosse quella giusta”. Il gruppo LeAli per Montalto nasce nel 2001 dalla rottura con SEL, quando l’intero direttivo del partito riconsegnò le tessere al coordinatore locale perché in contrasto con la sua scelta allearsi con il PD locale e l’imposizione di un candidato del partito che rappresentava i grandi proprietari terrieri. “Abbiamo sempre ritenuto che l’unica �gura che incarnasse il cambiamento a Montalto –afferma il gruppo- fosse solo ed unicamente Sergio Caci e ad oggi la nostra scelta si è rilevata esatta. Sono stati mesi molto intensi, passati a discutere ma soprattutto a parlare con la gente, ascoltarne i problemi e proporgli le nostre soluzioni. Abbiamo conosciuto molte persone che già ci seguivano e questo ci ha fatto ancora di più credere in noi stessi e nel nostro progetto”. Il gruppo, che rappresenta una inquivocabile componente di sinistra all’interno della lista civica vincitrice ha sostenuto la propria canidata, Eleonora Sacconi che a soli 25 anni è risultata quarta tra gli eletti e si è aggiudicata un posto in giunta come assessore alla cultura, spettacolo e grandi eventi. Già perché Sergio Caci, a solo tre giori dal suo insediamento ha già composto la giunta che reggerà le sorti di Montalto nei prossimi anni. Fanno compagnia alla Sacconi Luca Benni, assessore all’urbanistica, litorale, polizia locale, protezione civile e vicesindaco; Matteo Carmignani, assessore ai lavori pubblici, demanio, patrimonio; Tito Mezzetti, assessore al bilancio, programmazione, personale. A ricoprire l’incarico di consiglieri con delega: Emanuele Litardi, delegato allo sport; Fabrizio Moroni, consigliere delegato alle problematiche di Pescia Romana e Marco La Monica, presidente del consiglio comunale, delegato alla gestione rapporti con società partecipate e promozione iniziative diffuse nel settore culturale.

TARQUINIA - Sospesa L’ordinanza del sindaco che chiedeva a bar e ristoranti di dotarsi di dearsenificatori

Marzoli: “il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso del Sib”

I

l Consiglio di Stato accoglie la richiesta di sospensiva al ricorso del Tar Lazio –Roma, sezione II bis n.00576/2012 e sospende l’ordinanza del Sindaco di Tarquinia che chiedeva l’adeguamento alle attività di bar e ristorante di dotarsi di un dispositivo di dearsenificazione. La notizia è accolta con entusiasmo da Marzia Marzoli(nella foto), presidente del Sindacato Italiano Balneari di Tarquinia: “la riteniamo una prima vittoria della categoria contro il problema dell’Arsenico, dell’ingiusto onere economico, di un impianto di dearsenificazione imposto alle attività commerciali, come se fosse possibile esentare il comune dal dovere di fornire alle aziende la depurazione, la potabilità dell’acqua, tuttavia pagata nella bolletta dell’acqua. Ricordiamo che il Comune di Tarquinia ha emesso un’ordinanza n.8194 il 29 Ottobre 2011, dove indicava la deroga a 20 mcg/l, come richiesto e ottenuto dalla Regione Lazio, estesa anche al comune di Tarquinia, spostando il limite a 20 mcg/l fino a Dicembre 2012 e “che l’acqua distribuita in tutto il territorio del Comune di Tarquinia non deve essere utilizzata per il

consumo alimentare e potabile dei neonati, dei bambini fino all’età di 3 anni e delle donne in gravidanza; che le industrie alimentari presenti nelle zone interessate devono attuare i necessari (dearsenificatori) affinché l’acqua introdotta come componente integrante e sostanziale nei prodotti finali non presenti concentrazioni di Arsenico superiori ai limiti stabiliti dal D.L. vo 31/ 01 (10mcg/l) sotto il profilo sanitario.” Riteniamo ingiusto che le aziende debbano sostenere da sole un onere così gravoso, come l’acquisto e la gestione di un dearsenificatore, tenendo conto che non esiste una normativa di riferimento che indichi, quali siano le tecnologie idonee da adottare, per restituire all’utente un’acqua depurata, senza dubbi sui processi utilizzati. Ricordiamo inoltre, che l’Arsenico è regolato dalla Direttiva 98/83/ CE, recepita dal DL n.31 del 2 Febbraio 2001, nel quale si disciplina la qualità delle acque destinate al consumo umano al fine di proteggere la salute umana dagli effetti negativi derivanti dalla contaminazione delle acque, garantendone la salubrità e la pulizia, nella quale viene fissato il limite dell’Arsenico in 10 mcg/l.

Il Consiglio di Stato sospende l’ordinanza e indica al Tar Lazio di discutere prima possibile il ricorso nel merito, il quale chiede che sia proprio il comune a dotarsi di un impianto centralizzato di dearsenificazione. Nel rispetto del diritto del consumatore e del turista che sceglie Tarquinia come meta turistica, è importante assicurare la potabilità dell’acqua e l’assenza di Arsenico anche nelle abitazioni, nelle seconde case con cui Tarquinia fa turismo, che non avrebbero la dearsenificazione. Un comune turistico do-

vrebbe garantire a tutti i cittadini di Tarquinia e ai suoi turisti la dearsenificazione a prescindere dall’andamento dei ricorsi amministrativi, evitando che il turismo ne possa risentire, disertando la nostra località per il pericolo dell’Arsenico. In questo caso il ricorso alle casette dell’acqua dearsenificata non basta a risolvere il problema, per questo auspichiamo che il comune concentri la propria attenzione sul problema, invitando tutti i turisti a frequentare la nostra località perché dotata di un sistema centralizzato e sicuro.


Venerdì 11 Maggio 2012

Viterbo & AltoLazio

NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

almanacco

11

Oggi al Cinema SORIANO NEL CIMINO

Cinema Florida Piazza G. Marconi, 12

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Fortunato 21 Marzo - 20 Aprile Ariete

P i c c o l e circostanze favorevoli forniscono la soluzione anche a problemi piu’ grandi o a questioni che vi stanno a cuore: potete contare su intuizioni preziose. L’importante sara’ badare al sodo, invece di fare i “pedanti” e di impuntarvi per delle sciocchezze. Per quanto riguarda l’amore, un insospettabile corteggiatore a breve vi confessera’ che da tempo spasima per voi.

22 Giugno - 22 Luglio Cancro

L’umore e’ in risalita e potete tornare ad occuparvi dei progetti che avete a cuore: l’esperienza vi evitera’ di ripetere gli stessi errori. La visita inaspettata di un amico di vecchia data sara’ l’occasione giusta per svagarvi. Per quanto riguarda l’amore, potete contare su un’ottima sintonia fisica, ma per raggiungere una vera intesa con il partner, dovrete aprirvi di piu’ al dialogo.

23 Settembre - 23 Ottobre Bilancia

21 Aprile - 20 Maggio Toro

La Luna si affaccia in Acquario e di colpo vi sentite sfasati: screzi con le persone piu’ vicine portano a galla questioni irrisolte. Per non commettere errori irreparabili, non prendete decisioni avventate in nessun campo! Sul lavoro la grinta non vi manca e neanche la buona volonta’, ma oggi le emozioni prendono il sopravvento e rischiate di farvi bloccare dall’ansia. Rilassatevi.

23 Luglio - 22 Agosto Leone

Tempi duri per il fronte del cuore, oggi che la Luna in Acquario vi volta completamente le spalle: inflessibilita’ e confusione giocano a vostro sfavore. Probabili intoppi riguardo ad una questione legale e infrazioni che potrebbero costarvi multe salate. Anche se l’umore e’ grigio, non chiudetevi in voi stessi. Praticate attivita’ ricreative in gruppo per allontanare i pensieri neri.

24 Ottobre - 21 Novembre Scorpione

M o m e n t o positivo per il lavoro: i progetti e i contatti prendono velocemente quota e la sicurezza espressiva vi rende piu’ che mai convincenti! Il confronto con gli altri s’intensifica, valorizzando il vostro ruolo e assicurandovi visibilita’. Bene l’amore. Per un look di classe, scegliete con cura gli accostamenti di colore e gli accessori; alle tinte sgargianti preferite quelle pastello.

Luna e Mercurio c a u s a n o contrasti nella vita di coppia. Tenete sotto controllo le finanze: le spese si annunciano numerose e consistenti. Una questione relativa a una spartizione di denaro, continua a dare del filo da torcere a qualcuno di voi. Per riuscire a rimettere in carreggiata un progetto professionale che rischia di rimanere affossato, dovrete fare un passo indietro.

22 Dicembre - 21 Gennaio Capricorno

22 Gennaio - 19 Febbraio Acquario

N o n mancheranno le soddisfazioni e gli stimoli in campo professionale, ma anche gli impegni non scherzeranno. Non e’ comunque questo il momento di adagiarsi sugli allori, il cammino da compiere e’ ancora lungo: Urano e Saturno vi guardano di traverso! Potete contare su un’ottima forma fisica, tuttavia cercate di non disperdere troppe energie in attivita’ stancanti.

FARMACIE (reperibilità)

Grinta, energia e voglia di fare vi fanno sentire padroni della situazione. Si fa strada anche la voglia di vincere, di dimostrare al mondo chi siete e cosa siete capaci di fare! Sul lavoro, non e’ detto che le vostre idee siano in assoluto le migliori; percio’, se volete che un progetto sia approvato, agite con diplomazia. Siete felicemente in coppia? Fatevi venire un’idea pepata.

Diaz Orario: 21,30

21 Maggio - 21 Giugno Gemelli

Approfittate degli astri favorevoli per farvi perdonare q u a l c h e p e c c a t u c c i o. Con il partner, ad esempio, mostratevi gentili, comprensivi, disponibili e teneri. Un dono mirato potrebbe archiviare definitivamente uno stupido litigio. Una proposta di lavoro vi coglie alla sprovvista? Fate due conti e se realizzate che e’ vantaggiosa, non lasciatevela scappare! Viaggi, contatti.

23 Agosto - 22 Settembre Vergine

G i o r n o positivo per gli stakanovisti, i superattivi, quelli dotati di notevole forza di volonta’ e senso di responsabilita’: riusciranno ad imporsi, ad ottenere risultati gratificanti. Non molto significativa, anche per mancanza di tempo, la vita sentimentale; poche possibilita’ di costruzione di nuovi rapporti, qualche probabile tensione all’interno dei rapporti esistenti.

22 Novembre - 21 Dicembre Sagittario

Un po’ di fortuna nelle f a c c e n d e sentimentali, alzera’ il livello dell’umore e vi rimettera’ in pace col mondo. L’amore vi aiutera’ a superare le recenti incomprensioni col partner per avventurarvi felici e contenti sulla via dell’eros. Irresistibili per fascino, simpatia e senso dell’umorismo brillerete come una stella di prima grandezza in un’occasione mondana di un certo prestigio.

20 Febbraio - 20 Marzo Pesci

La scenografia celeste odierna invita a staccare la spina, a fare mente locale, ad approfondire alcuni fatti recenti che hanno procurato amarezza e, forse, incomprensioni con i familiari: uno scambio d’idee franco e sincero potrebbe diventare indispensabile per chiarire una questione. Qualche transitorio insuccesso non riuscira’, comunque, a intaccare il vostro fascino.

TARQUINIA

VITERBO

Cinema Genio Via Del Teatro Genio, 16 Quasi Amici Orario: 18,30 - 20,30 - 22,30 Cinema Trento Piazza Del Santuario, 51/A Chronicle Orario: 20,00 - 22,00 Cinema Trieste Viale Trieste, 30 CHIUSO

BAGNOREGIO

Cinema Alberto Sordi Via G. Matteotti, 2 C H I U S U RA

E ST IVA

CASTIGLIONE IN TEV.

Cinema Tevere Via Orvietana

American Pie. Ancora Insieme Orario: 21,30

CIVITA CASTELLANA

Cinema Florida Via Del Forte, 26

RIPOSO

MONTEFIASCONE

Cinema Gallery - Multisala Via Cardinal Salotti, s.n.c. Hunger Games Orario: 21,30 Ciliegine Orario: 21,30 Multisala Flavia Via Della Croce, 1 RIPOSO

ORTE

Cinema Alberini Via Del Plebiscito, 10 RIPOSO

Cinema Etrusco - Multisala Via Della Caserma, 32 Dark Shadow Orario: 17,45 - 19,50 - 22,00 American Pie. Ancora Insieme Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 Hungers Games (In Digitale) Orario: 18,30 The Avengers 3D Orario: 21,30 Chronicle Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00

VETRALLA

Cinema Excelsior Via Cassia, 277 - Cura di V. American Pie. Ancora Insieme Orario: 22,00

VITORCHIANO Cine Tuscia Village - Multisala Multisala Località Pallone, Vitorchiano American Pie. Ancora Insieme Feriali: 20,15 - 22,30 Pref. e Mer.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 The Avengers 3D Feriali: 19,45 - 22,30 Pref. e Mer.: 17,00 - 19,45 - 22,30 Fest.: 17,00 - 19,45 - 22,30 Dark Shadow Feriali: 20,15 - 22,30 Pref. e Mer.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Chronicle Feriali: 20,15 - 22,30 Pref. e Mer.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Hunger Games Feriali: 19,45 - 22,30 Pref. e Mer.: 17,00 - 19,45 - 22,30 Fest.: 17,00 - 19,45 - 22,30 To Rome With Love Feriali: 20,15 Pref. e Mer.: 18,00 Fest.: 15,45 - 18,00 Special Forces. Liberate L’Ostaggio Feriali: 22,30 Pref. e Mer.: 20,15 - 22,30 Fest.: 20,15 - 22,30 Inviate le Vostre Programmazioni a: redazione@opinioneviterbo.it Fax 0761.1890811

PREVISIONI METEOROLOGICHE

OGGI 11 MAGGIO

ACQUAPENDENTE Corso Taurelli Salimbeni, 1 (08,35-13,00 e 16,30-20,00)

FABRICA DI ROMA Via Roma, 79 (08,30-13,00 e 17,00-20,30)

MONTEFIASCONE Via Cardinal Salotti, 48 (Diurna e 16,30-20,05)

TUSCANIA Via Tarquinia, 53 (08,35-13,00 e 17,00-20,30)

ARLENA DI CASTRO Via Vittorio Emanuele, 128 (08,30-12,30 e 17,00-20,00)

FARNESE Via Principe Amedeo, 126 (09,00-13,00 e 17,00-20,00)

NEPI Via Roma, 19 (08,30-13,00 e 16,30-20,00)

VALLERANO Piazza Xerry De Caro, 14 (09,00-13,00 e 17,00-20,30)

BAGNOREGIO Piazza Trento e Trieste, 10 (08,30-13,00 e 17,00-20,00)

GALLESE Via Tronsarelli, 41 (09,30-13,00 e 17,00-20,00)

ORTE Piazza Del Popolo, 15 (08,30-13,00 e 16,30-20,00)

VETRALLA - CURA DI V. Via Cassia, 38/A (09,00-13,00 e 17,00-20,00)

CALCATA Piazza Risorgimento, 1 (09,30-13,00 e 16,30-19,30)

GRAFFIGNANO - SIPICCIANO Piazza Umberto I, 28 (09,00-13,00 e 16,30-19,30)

RONCIGLIONE Corso Umberto, 33 (08,30-12,55 e 16,30-20,00)

VILLA SAN GIOVANNI IN T. Piazza Savoia, s.n.c. (09,00-12,30 e 16,30-19,30)

CAPRANICA SCALO Via Della Stazione, s.n.c. (08,30-13,00 e 16,30-20,00)

GROTTE DI CASTRO Via Vittorio Veneto, 4 (09,00-13,00 e 17,00-20,00)

SORIANO NEL CIMINO Via E. Monaci, 96 (08,30-13,00 e 16,30-20,00)

VITERBO Via Cairoli, 14 (08,35-13,00 e 16,30-20,00)

CAPRAROLA Via F. Nicolai, 141 (09,00-13,00 e 16,30-20,30)

MARTA Via Tuscania, 4/A (09,00-13,00 e 16,30-20,00)

SUTRI Piazza Del Comune, 34 (09,30-13,00 e 17,00-20,00)

VITERBO - BAGNAIA Viale Fiume, 6 (09,00-13,00 e 16,30-20,00)

CIVITA CASTELLANA Via Di Corte, 3/5 (08,30-13,00 e 16,30-20,00)

MONTALTO DI C. (Marina) Via Del Palombaro, 11 (09,00-12,30 e 17,00-20,00)

TARQUINIA Via Aldo Moro, (08,30-13,00 e 17,00-20,24)

VITORCHIANO Via Porsenna, 41 (09,00-12,40 e 17,00-20,00)

Venerdì 11 Maggio

Sabato 12 Maggio

Il pomontorio a n t i c i c l o n i c o subtropicale è ben proteso sul Mediterraneo centrale e pilota correnti secche e molto miti sulle centrali tirreniche garanti di t e m p o s o l e g g i a t o, c o n al più lievi velature in t r a n s i t o . Te m p e r a t u r e in ulteriore aumento con punte fino a 30°C sulle pianure interne. Ve n t i d e b o l i d a N E , a regime di brezza debole sui litorali; deboli o moderati da NE in quota. Mari ovunque quasi calmi od al più poco mossi.

L’alta pressione mostra i primi segnali di cedimento, ma garantisce comunque un’altra giornata di bel tempo sul Centro Tirreno, dove avremo cieli sereni o poco nuvolosi per transito di qualche velatura. Solo in serata l’approfondimento e la discesa di una saccatura dal Nord europa determinerà un graduale aumento della nuvolosità sulla Toscana settentrionale, specie a ridosso della dorsale, dove nella notte saranno possibili i primi rovesci. Temperature in lieve calo con massime fino a 28°C nelle zone interne. Venti deboli da NO, fino a moderati a largo delle coste laziali, deboli da NO in quota. Mari inizialmente quasi calmi ma con tendenza ad aumento del moto ondoso in giornata.


SPORT

� � �

Venerdì 11 Maggio 2012

12

MOTORI

La 15ª Cronoscalata Lago-Montefiascone Grande attesa per la gara in salita riservata alle auto storche che si corre tra sabato e domenica

E

’ già tempo di sfide. Ben diciotto (un numero mai raggiunto in passato) sono le biposto corsa provenienti da tutt’Italia iscritte alla cronoscalata “ Lago-Montefiascone “, gara di velocità in salita riservata alle auto storiche prevista per 12 – 13 maggio e valida anche in questa edizione per il Campionato italiano della Montagna, Trofeo Italiano della Montagna, Coppa CSAI della Montagna e Challenge Salita Piloti Autostoriche. La “Lago-Montefiascone” è organizzata come ogni anno dal club EST! EST!! EST!!! 500 di Montefiascone e dall’A.C. Viterbo con il patrocinio del Comune di Montefiascone, della Provincia di Viterbo e della Regione Lazio con il supporto delle Ditte AEM e DM Label e della Banca di Credito Cooperativo di Roma. “Una gara di notevole importanza e di grande fascino” come ha detto il Presidente nazionale dell’Automobil Club d’Italia e del Csai, Angelo Sticchi Damiani, che ha voluto partecipare personalmente, assieme agli amministratori del comune di Montefiascone al Presi-

dente dell’organizzazione, Mauro Trapè e a numerosi altri esponenti del mondo sportivo, alla presentazione di una manifestazione che nel corso degli anni ha acquisito un prestigio straordinario ed una notevole importanza per i piloti provenienti da tutta la Penisola. . L’iscrizione di un elevato numero di vetture sport conferma che a scendere in pista nella 3° gara del Campionato italiano 2012 per auto storiche saranno i migliori concorrenti della categoria. Ci saranno Bonucci e Cremonesi già vincitori di passate edizioni e Stefano Peroni, Cantarella, Lottini, Ciabattini, Sala con la bellissima Porche Carrera 6 e il “campione” viterbese Massimo Vezzosi che, con una “nuovissima” Jaguar E lotterà per la vittoria del 1 raggruppamento con lo stesso Sala e Arnone. Nutrita la schiera dei piloti locali, con in prima fila il presidente dell’Aci di Viterbo, Zucchi, quindi Capotosto e BelIegi con le cinquecento, Burla con la Mini Cooper, Bologna e lo stravagante “Leopard”. Franco Menichelli,quest’anno, ha

CALCIO GIOVANI- Bilancio di fine stagione

LaVigor allievi conclude con un ottimo quarto posto

L

lasciato in garage la bellissima Alfa Gta per una più performante BMW M3. La lotta per il miglior tempo verosimilmente sarà tra Bonucci, vincitore lo scorso anno, e Stefano Peroni. Da segnalare la presenza di Morigi con la Ferrari 365 GTB Daytona che arriva addirittura dalla Svizzera. Sabato 12 maggio alle 14,30 si svolgeranno le prove ufficiali in due manches, mentre domenica 13 alle ore

9,30 prenderà il via la “gara 1” ed a seguire la “gara 2”. La suddivisione della corsa in due gare distinte è la novità di quest’anno insieme alla istituzione del IV raggruppamento con l’ammissione delle auto costruite fino al ‘90. A fare da apripista, oltre alle immancabili “miss” a bordo di cinqecento, anche vetture “Formula Monza” ed una stupenda 501 SS. Uno spettacolo nello spettacolo.

a Categoria Allievi Vigor Acquapendente conclude con un buon quarto posto �nale la stagione 2011-2012. Seppur non ripetendo l’exploit dello scorso anno, il nuovo gruppo af�dato al confermatissimo Tecnico Marco Pasquini che ha potuto giovarsi durante gli allenamenti infrasettimanali della collaborazione di Giordano Sera�nelli, è riuscito a raggiungere un duplice obiettivo: confermarsi squadra d’elite nella Categoria e dare una buona impostazione tattico-tecnica a giocatori che hanno già fatto apparizione in prima squadra. In un Campionato che ha sancito il trionfo della Nuova Sorianese Calcio, le statistiche parlano di 41 punti fatti in 20 partite frutto di 13 vittorie (9 in casa e 4 fuori casa), 2 pareggi (tutti fuori casa) e 5 scon�tte (tutte fuori casa). Con 59 reti messe a segno (26 in casa e 33 fuori casa), il team è giunto terzo in questa speciale

classi�ca (meglio hanno fatto solo Nuova Sorianese Calcio e Monte�ascone). Vero punto di forza la difesa, che con soli 12 reti subite (2 in casa e 10 fuori casa) è la prima assoluta e solitaria in questo specialissimo ranking. Alla voce differenza reti, invece, si parla di +74. Meglio ha fatto solo il Monte�ascone. La specialissima classi�ca dei 10 goleador stagionali è andata ad appannaggio di Luca Benedettucci (18 reti segnate di cui 7 in casa ed 11 fuori casa). Alle sue spalle Luca Pelosi con 15 (7 in casa ed 8 fuori casa), Gianmarco Muzzi con 10 (4 in casa e 6 fuori casa), Leonardo Cesaretti con 4 (2 in casa e 2 fuori casa), Luca Ceccolungo con 4 (1 in casa e 3 fuori casa), Francesco Ronca con 3 (2 in casa ed 1 fuori casa), Luca Sera�nelli con 2 (tutte in casa), Giuseppe Bigerna con 1 (fuori casa), Riccardo Uderzo con 1 (fuori casa) e Andrea Paioletti con 1 (in casa).

L’ Archeoras rende omaggio ATLETICA - In azione anche tantissimi bambini che amano la disciplina a Gilles Villeneuve con una cartolina Zona Olimpica e Giocatletica a “Viterbo con Amore 2012” I I n occasione del trentesimo anniversario della morte di Gilles Villeneuve, il noto campione della Formula Uno che l’8 Maggio 1982 morì in un tragico incidente durante le prove del gran premio del Belgio a Zolder, Archeoares s.n.c. ha deciso di rendergli omaggio dedicandogli un’innovativa cartolina a realtà aumentata che verrà realizzata in edizione limitata. Non si tratta di una semplice cartolina commemorativa: nella parte anteriore reca un’illustrazione dal titolo “Salut, Gilles” dell’artista Chiara Luzi, ma inquadrandone il retro con una webcam, un i-phone 4 o un i-pad 2, sul display si visualizzerà l’immagine virtuale del casco del pilota (stagione 1978) accompagnato dal rombo del motore e dal suono della tromba dello stesso Gilles. La presentazione uf�ciale al pubblico avrà luogo il giorno 2 Giugno presso il Museo Piero Taruf� di Bagnoregio, alle ore 18. In questa occasione, oltre

Il grande Villeneuve ad essere ripercorsa la vita del celebre Aviatore con l’ausilio di �lmati recuperati dalla rete e da collezioni private, i presenti avranno l’opportunità di scoprire il mondo della “realtà aumentata”, tecnologia ultramoderna che verrà spiegata attraverso alcuni esempi proiettati su uno schermo. In�ne, sarà svelata la cartolina e tutti potranno provare di persona lo speciale effetto visivo della realtà aumentata.

nteressante iniziativa quella di Viterbo con Amore, che domenica 6 maggio ha proposto l’8^ edizione di “Viterbo la città a colori”, intitolata quest’anno al territorio alla legalità ed alla solidarietà, che ha interessato tutto il centro storico dall’alba al tramonto, con iniziative culturali di vario genere a cui hanno preso parte le numerosissime associazioni, anche sportive che svolgono le loro iniziative principalmente a Viterbo. Anche la Zona Olimpica Atletica Viterbo ha dato il suo modesto contributo alla buona riuscita della manifestazione, portando in via Marconi nella mattinata del 6 maggio, moltissimi dei suoi giovanissimi iscritti, a partecipare al Giocatletica organizzato

per loro. Alle varie attività proposte hanno anche preso parte numerosi bambini che da spettatori dell’evento si sono trasformati in attivissimi partecipanti ai giochi, alle staffette di corse ed ostacoli, al salto della corda,

ai lanci contro bersagli, che per due ore hanno catalizzato il loro interesse. La Zona Olimpica nell’occasione ha presentato ufficialmente, il consueto campus estivo che da vari anni viene organizzato presso l’impianto cittadi-

no del “Campo Sportivo Scolastico di Viterbo”. La grande novità di quest’anno è la durata, infatti gli organizzatori stanno pensando ad una no stop che dovrebbe interessare tutto il periodo a partire dall’11 giugno fino al 7 settembre.


Viterbo & AltoLazio

� �

sport

13

SPORT

Venerdì 11 Maggio 2012

GIOVANISSIMI - I ‘98 del Montefiascone si aggiudicano il campionato a suon di record

Numeri da capogiro, degni di una poesia di Michele Mari

I

giovanissimi del Montefiascone Calcio, classe ’98, hanno trionfato nel campionato provinciale della loro categoria. Questa la rosa: Trapè Diego, Iannitti Luca, Scoponi Gabriele, Cavasino Marco, Manganiello Michele, Mocini Gabriele, Panichi Daniele, Ciatoni Michele, Gianlorenzo Gabriele, Bossi Raffaele, Antonelli Francesco, Maiucci Andrea, Ricci Samuele, Merlo Edoardo, Stella Raffaele, Pezzato Da-

nilo, Crocetti Lorenzo, Ercolani Giovanni, Bernardini Michele, Zappalà Riccardo, Bellacima Andrea, Ceccobello Alessandro, Costantini Alessandro, Fortuni Alessio. I ventiquattro giovanissimi calciatori hanno compiuto un’impresa straordinaria con diciannove successi ed una sola sconfitta. Un cammino strepitoso. Ben centocinque i goal segnati dai giovanissimi del ’98 contro i soli undici subiti. Soddisfatto tutto lo staff tecnico, a partire dal mister, David De Paolis, e

proseguendo con il preparatore atletico, Francesco Cattaneo, i dirigenti, Vito Zappalà, Corrado Vallone e Marco Terzoli e i curatori delle public relation, Anacleto Panichi e Giovanni Bellacima. I giovanissimi del ’98 si sono così aggiudicati, oltre la vittoria del campionato provinciale, anche il diritto di partecipare al campionato regionale nella prossima stagione calcistica che si attenderà con trepidazione. A questa nuova generazione di campioni è stata anche dedicata una

poesia, scritta per l’occasione da Monica Saraca madre di uno degli atleti, dal titolo “Giovani Leoni”, che descrive in maniera impeccabile l’impresa sportiva compiuta da questi ragazzi e la soddisfazione dei genitori che li hanno sempre accompagnati e sostenuti. “Il verde campo attende silenzioso, bianche nuvole giocose nascondono il sole scrive Saraca- mentre la loro ombra accarezza i giovani fili d’erba. Un vento leggero porta le loro voci, il rumore dei tacchetti, attutito dal

I giovanissimi campioni del Montefiascone manto color smeraldo, viaggia all’unisono con il loro cuore. Emozione e gioia, forza e grinta, abitano in tutti loro, rendendoli tenaci e coraggiosi. Un fischio e inizia l’avventura: correre,

segnare, difendere e parare. Tutti insieme, tutti uniti, un’ unica squadra, un solo cuore, sotto le ali di un grande allenatore. I nostri figli, il nostro orgoglio, i nostri piccoli, grandi giovani leoni!”.

SERIE D Al Rocchi stage per i giovani della Lazio. Tacquino pieno

G

iornata di test in ottica under qulla trascorsa in casa gial-

loblu. Al Rocchi infatti sono scesi in campo i ragazzi classe ‘93 - ‘94 e ‘95 della Lazio, in continuità con il rapporto istaurato durande l’amichevole della scorsa settimana contro la Primavera. Uno stage utile, dal quale ricavare quanto meno i parametri necessari per scegliere la qualità al fronte della quantità, evitando quindi di incappare nuovamente nei vari Vanacore, Pucino, Pintucci e Lenart, ottimi dal punto di vista fisico e podistico, ma non altrettanto nella tecnica. Questo in soldono il problema che ha tagliato le gambe alla Viterbese nella corsa al titolo e ai play off. Tralasciando i grandi (per non sparare sulla Croce Ros-

Foto Andrea Di Palermo

Una giornata da under per la Viterbese

Il tecnico Oberdan Biagioni prende nota dei classe ‘93, ‘94 e ‘95 sa), il gap è stato evidente proprio negli under, obbligatori per regolamento. In questi anni infatti quanti giovani che hanno calcato il Rocchi sono stati presi in considerazione dalla Nazionale o dalla rappresentativa dilettante? Una domanda che deve far riflettere se si vuole tornare a primeggiare in campionato.

Se neanche un insegnante di calcio con la I maiuscola come Alessandro Conticchio è riuscito a trasformare gli anatroccoli in cigni evidentemente il j’accuse passa alle qualità dei diretti interessati. Basti pensare a Tommaso Taverna, scelto con lungimiranza dalla Flaminia, che oltre ad aver contribuito di-

rettamente alla salvezza dei civitonici si è guadagnato l’attenzione del Ct azzurro Under 18 e del Chievo. Provenienza? Primavera del Palermo. Sarà un caso che i giovani di una squadra di serie A siano migliori dei ragazzi delle scuole Dilettanti, con tutto il rispetto delle società e dell’impegno profuso da-

gli stessi? Il ragionamento quindi potrebbe delinearsi in quest’ottica. Tre campioni in erba, ma veri, con l’aggiunta dei nostri Juniores. Una formula che eviterebbe convitti di ‘favore’ e che in prospettiva potrebbe lanciare qualche viterbese in prima squadra.

E dire che la qualità nella Tuscia non manca, basti pensare ai vari Bonucci, Lombardi, Provenzano, Burla, Mencio e via discorrendo. Quanti di loro hanno indossato la casazza gialloblu? 0. Forse è giunta l’ora di coltivare il propio orto con fiducia.

iL

L

L

GIUDICE SPORTIVO - In Eccellenza squalifiche eque per le formazioni viterbesi

La Foglianese chiude la stagione in ‘rosso’ Anche i dirigenti nella lista del giudice. Pagano Montefiascone e Foglianense

T

empo di squalifiche nei campionati di Eccellenza e Promozione. Ecco le decisioni del giudice sportivo inerenti alla giornata del 06/05/ 2012. ECCELLENZA: Inibizione a svolgere qualunque attività a carico dei dirigenti fino al 18/05/2012: Campicotto Andrea, Montefiascone per proteste nei confronti del direttore di gara.

Squalifiche dal campo a carico dei calciatori per una giornata effettiva: Lamorgese Valerio, Montefiascone Squalifica di una gara in recidiva di ammonizione: Fraschetti Alessandro e Doninelli Emiliano, Real Monterosi Nicolini Alessio, Corneto Tarquinia Ammonizioni con scat-

to di diffida: Franchitti Gabriele, Real Monterosi PROMOZIONE: Inibizione a svolgere qualunque attività a carico dei dirigenti fino al 18/05/ 2012: Trevi Ippolito, Comunale Dil. Foglianese per proteste nei confronti dell’arbitro Squalifiche dal campo a carico dei calciatori per due giornate effettive: Tomassini Marco, Comunale Dil. Foglianese

Squalifiche dal campo a carico dei calciatori per una giornata effettiva: Malè Gabriele, Ischia di Castro Chiarabini Stefano, Pianoscarano Squalifica di una gara in recidiva di ammonizione: Feola Simone, Caninese Baggiani Luca, Pianoscarano Silvestro Simone, Borgognoni Virgilio e Tomassini Marco, Comunale Dil. Foglianese Ammonizioni con scatto di diffida: Saccarello Daniele, Vigor Acquapendente Loiseax Stefano, Ischia di Castro Ciorba Stefano, Pianoscarano

Dal quadro emerge un sostanziale equilibrio per quanto concerne l’Eccellenza, dove le tre portabandiere della Tuscia si dividono equalmente il tabellino del giudice sportivo. Non si può dire la stessa cosa in Promozione dove lo scettro passa in mano alla Foglianese che colleziona

un dirigente e tre squalificati. Fa notizia la quindicesima ammonizione stagionale di Luca Baggiani, ma per l’attesa prolungata, che a meno due dalla fine sembra aver staccato con decisione l’agguerita concorrenza nella speciale classifica dei gialli.


Viterbo & AltoLazio

� �

sport

SPORT

14

Venerdì 11 Maggio 2012

JUNIORES - Che finale per Comunale Foglianese, Pianoscarano e Montefiascone

Tutto ancora in ballo per tre squadre

G

li obiettivi delle viterbesi impegnate nel Girone A degli Juniores Regionali B sono ad un passo dall’essere raggiunti: un passo tuttavia molto difficile da compiere, complice una classifica corta che, in vista dell’ultima giornata, coinvolge ancora ben sei squadre in lotta per evitare la roulette dei playout. Chi ha raggiunto già la salvezza e potrà affrontare serenamente la trentesima ed ultima giornata è il Pianoscarano, magari centrando il successo contro

l’Ostiantica e raggiungendo addirittura il quarto posto. I viterbesi avevano iniziato assai male il campionato, conquistando cinque punti nelle prime otto partite prima di vincerne quattro di fila iniziando la rimonta, che ha portato ben presto loro lontani dalle zone pericolose della classifica. Nonostante la flessione dell’ultimo periodo, il Pianoscarano ora è fuori dai guai. Ancora tutto in ballo per il Montefiascone, che si giocherà tutto nell’ultimo

turno. I falisci al termine del girone d’andata erano sommersi nei bassifondi dell’oceano, prima di iniziare la risalita che li ha portati fuori dalla zona play-out, seppur di una sola lunghezza. Tuttavia, il destino si diverte a mischiare le carte ed a mettere di fronte al cammino dei falisci un’altra formazione costretta alla vittoria, il Real Monterosi. Dopo la sconfitta rimediata a Tor de’ Cenci, la vetta della classifica è ora occupata dalla cop-

pia Foglianese-Pescatori Ostia, che distano ora un pesantissimo punto. Le due squadre si affronteranno in un epico duello, dal quale in caso non emergesse una vincitrice potrebbe regalare il titolo proprio ai monterosolini, che hanno guidato il torneo fino alla 23ª Giornata. Tuttavia, ora sono reduci da quattro vittorie di fila. La Foglianese invece ha già toccato quota cinque vittorie consecutive: due squadre in forma che potrebbero regalare un suc-

Chi la spunterà? cesso tutto viterbese. Classifica: Comunale Foglianese e Pescatori Ostia 55, Real Monterosi 54, Fregene e Vis Aurelia 44, Tor de’ Cenci 42, Pianoscarano 41, Montefiascone,

Ostiantica e Vigili Urbani 38, Atletico Acilia, Palocco e Santa Marinella 37, Città di Fiumicino 31, Tolfa 29 e Casal Bernocchi 17. Ostiantica e Vigili Urbani hanno una partita in meno. G.L.

ALLIEVI La situazione e le classifiche per il rush finale di GABRIELE LUDOVICI

L

a Viterbese di Bertini si appresta a terminare il Girone A con pochi sussulti, con l’unico obiettivo di conquistare almeno un punto nell’ultima s�da contro la Spes Artiglio allo scopo di non subire il sorpasso da parte di questi ultimi. Le ambizioni dei gialloblu si sono progressivamente ridotte dopo l’ottimo inizio di campionato: la crisi patita tra febbraio e marzo ha però lasciato che in questo Girone A degli Allievi Elite la squadra �nisse per navigare a centroclassi�ca. L’ u l t i m o stop contro l’Urbetevere era abbastanza scontato, visto che i teverini sono stati la squadra che ha convinto maggiormente nel torneo mantenendo la testa della classi�ca addirittura dalla nona giornata. Classi�ca: Urbetevere 69, Vigor Perconti 64, Ostia Mare e Tor di Quinto 63, Ladispoli 50, Fidene 47, Aurelio 45, Viterbese 39, Spes

Massimo Bertini

La stagione è ormai agli sgoccioli

Le viterbesi tra conferme e speranze Negli Allievi Fascia B Elite i gialloblu devono chiudere il discorso playoff Artiglio 37, Ottavia 36, Totti Soccer School 30, Fregene 29, Rieti 20, Montespaccato 17, Villanova 14 e La Storta 7. Passando agli Allievi Regionali B, si avvicina la terzultima giornata con la Corneto Tarquinia che ancora può lottare per evitare la retrocessione, che nel girone è già

realtà per tre squadre su quattro. Necessario sarà vincere già dal prossimo turno contro la Certosa e sperare nei passi falsi di Fonte Meravigliosa e Massimina. Classi�ca: Atletico 2000 70, Civitavecchia 67, Certosa 46, Foglianese 45, Pro Roma e V. Aurelia 44, S. Gordiano 43, Boreale 39, Maccarese 38, R.T. Sapienza 36,

F. Meravigliosa e Massimina 33, C. Tarquinia 32, R. Tuscolano 21, S. Marinella 11 e Primavalle 4. La terza scon�tta consecutiva mette nei guai la Viterbese negli Allievi Fascia B Elite, che si giocheranno l’accesso ai play-off contro Savio e Nuova Tor Tre Teste. Classi�ca: Lazio 76, Roma 71,

Urbetevere 47, Viterbese 46, N.T.T. Teste e V. Perconti 45, Savio 43, Aprilia 41, T. di Quinto 35, Ostia Mare 31, Totti S.S. 30, Ottavia 28, Romulea 25, Futbolclub e L. Frascati 23 ed Albalonga 13. In�ne, questa la situazione degli Allievi Regionali Fascia B dove, a due turni dal termine, la Foglianese

si appresta a concludere la stagione in una tranquilla posizione di metà classi�ca nel Girone A. Classi�ca: Ladispoli 55, Civitav. 52, F. Meravigliosa 50, Aurelio 48, A. Acilia 44, Foglianese 39, Fregene 24, M.spaccato 23, Cor 2005 20, La Storta 19, Focene 14, R. Tuscolano 10, Pian Due Torri 8, S. Gordiano ritirato.

GIOVANISSIMI - Complicata la situazione della Nuova Sorianese quartultima

La Viterbese punta alle finali, l’Etrusca a un passo dalla salvezza migliore nella griglia dei play-out. Classifica: Ladispoli 69, N.T.T. Teste 67, T. Sapienza 57, Futbolclub ed U.tevere 56, Viterbese 55, Ostia M. 48, Ottavia 44, Fidene 37, V. Aurelia 34, Totti S.S. 32, Aurelio 27, Foglianese 20, Pro Roma 17, S. Paolo O. 12 e T. de’ Cenci 1. Ultime battute prima delle vacanze

C

oncludiamo con la situazione dei Giovanissimi Elite: nel Girone A è ancora accesa la speranza della Viterbese di Viviani di raggiungere le finali e conquistare il lasciapassare per la categoria superiore. I gialloblu sono ancora a -2 dal terzo posto occupato dal Tor Sapienza e nel prossimo turno si

apprestano a sfidare una Foglianese già certa di giocarsi i play-out nel postseason. La Viterbese vuole portare a termine una grande rimonta in cui, nel girone di ritorno, ha macinato risultati positivi a ripetizione. La già citata Foglianese ormai può solo difendere il quartultimo posto per avere una posizione

Concludiamo con il Girone A dei Giovanissimi Regionali B, che si appresta a giocare il 28° turno. I viterbesi del Pianoscarano giocheranno a Soriano del Cimino, mentre per la Corneto matematicamente ultima all’orizzonte c’è la Massimina: due sfide che riguardano due formazioni con poco altro da chiedere alla classifica di questo torneo. La Nuova Sorianese è riuscita a portarsi a -1 dal-

la salvezza dopo la sconfitta dell’Urbe Roma contro l’Etrusca. I sorianesi hanno interrotto un lunghissimo digiuno di vittorie, e sabato affronteranno il Pianoscarano per sperare in un risultato positivo che permetta loro di vedere la luce alla fine del tunnel. Il Montefiascone invece giocherà a Focene senza particolari ambizioni di classifica, essendo riuscito da tempo ad assicurarsi la salvezza. L’Etrusca potrebbe già festeggiare la salvezza contro la Cor 2005 nel prossimo turno, trovandosi a +5 dalla Nuova Sorianese: l’obiettivo della squadra di Capodimonte è di evitare brutte sorprese finali. Per i biancorossi del Real Monterosi ormai l’unica speranza è di arrivare terzultimi. Sabato

La Nuova Sorianese c’è il confronto esterno col Civitavecchia per una squadra che ha collezionato 5 punti nelle ultime 11 partite: troppo poco per riuscire a rientrare nel gruppo della lotta per evitare la retrocessione. Classifica:

V.

Urba-

ni RM 69, Olimpia 60, M.spaccato 59, Focene 54, Fregene 52, P.scarano 49, Massimina 41, M.fiascone 40, C.vecchia 34, Cor 2005 31, Etrusca 30, Urbe RM 26, N. Sorianese 25, T.allumiere 15, R. Monterosi 11 e C. Tarquinia 6. G.L.


� �

sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Venerdì 11 Maggio 2012

15

SPORT VARI

La Belli Cgt porta il Vigna Pia a gara 3 dopo una sfida al calor bianco Il Tennis Club Viterbo dopo il ko con il Siracusa insegue il riscatto contro il Torre del Greco

N

ews e approfondimenti del nostro sport.

BASKET MASCHILE C2 LA BELLI CGT RESTA IN CORSA PER LA FINALE La Belli CGT conduce nel punteggio per 35 minuti, si fa riprendere nel finale e sfiora il ko nei tempi regolamentari, ma poi esce alla distanza durante il supplementare e si guadagna con pieno merito la vittoria nel secondo atto della semifinale playoff contro Vigna Pia, rinviando ogni verdetto alla ‘bella’ che si disputerà questo sabato pomeriggio alle 19 al PalaMalè. VIGNA PIA 67 BELLI CGT 72 (dopo ts) Vigna Pia: Forni, Liberati 7, Verde, Marini Gi. 23, Ralli 4, Costantini 9, Conforti n.e., Berretta 9, Di Bernardini 8, Montesi 7. All. Carradore Belli CGT: Peroni, Bitetto 7, Ottaviani 3, Mariani 19, Dragojevic 10, Mulè 14, De Martino 4, Caiazza 10, Tola n.e., La Torre 6. All. Cipriani Arbitri: Fornaro di Mentana (RM) e Zambotto di Cantalice (RI)

pericolo pubblico numero uno per i viterbesi. E’ comunque la Belli CGT a rimanere sempre avanti con la classe di Mulè, che guadagna anche un fallo antisportivo lanciandosi da solo in contropiede, e il fosforo di Caiazza, organizzatore e finalizzatore di gioco, ma se i neroarancio chiudono avanti il primo tempo è anche grazie ai tantissimi errori del Vigna Pia nei frequenti viaggi in lunetta che vengono concessi dalla coppia arbitrale. Nel terzo periodo Viterbo sembra poter allungare, De Martino si fa valere in attacco, la zona frutta tanti palloni recuperati e costringe spesso all’errore i padroni di casa che finiscono sotto di dodici lunghezze sul 36-48. Il finale di periodo è tutto per i romani che approfittano di alcune disattenzioni neroarancio e trovano i canestri per recuperare fino al -5, riaprendo completamente la gara. Cipriani alterna i suoi giocatori ma deve assistere a qualche errore banale da sotto e ad alcuni palloni sprecati per infrazioni di 24”, commesse più per disattenzione che per effettiva pressione della difesa. Vigna Pia ci crede, anche perché la gara sembra seguire lo stesso copione della prima partita,

Domenica altro appuntamento nazionale con il BimbinBici TENNIS CLUB VITERBO DOPO IL KO Brucia ancora la sconfitta casalinga subita il 29 aprile scorso dai ragazzi del “Tennis Club ViterboBanca di Viterbo”. Gli atleti si sono allenati duramente in queste due settimane, compresa la domenica di riposo dal campionato. Il presidente del circolo locale Marco Sabatini – in conferenza stampa e sulle pagine di facebook del Tennis Club Viterbo - ha inviato un messaggio molto chiaro alla squadra: arrivare il prima possibile in serie A ed essere competitivi anche con una formazione maschile. La ferita inferta dalla squadra di Siracusa fa ancora male al punto che lo stesso Davide Sanguinetti ha promesso vendetta. Domenica 13 maggio si giocherà la quarta giornata del campionato

Davide Sanguinetti e Alfonso Cardarelli del Tc Viterbo Parziali: primo quarto 18-21, secondo quarto 32-38, terzo quarto 46-51, fine regolamentari 62-62. Tiri liberi: Vigna Pia 17/37, Belli CGT 18/25 La formazione neroarancio recupera Bitetto, uscito durante gara uno per un colpo alla testa, e proprio il play viterbese è tra i protagonisti del primo tentativo di allungo (5-9) con una tripla dall’angolo. Il quintetto di Cipriani difende con attenzione e cerca un gioco equilibrato in attacco, dove il principale riferimento è Mariani che disputa un primo quarto da doppia cifra con canestri sia da fuori che da sotto. Già dalla prima frazione, però, la Belli CGT deve fare i conti con un metro arbitrale alquanto penalizzante che spedisce in bonus la squadra neroarancio dopo pochi minuti tollerando invece qualche contatto in più sotto il canestro del Vigna Pia. Mariani si ritrova gravato di tre penalità e, con identico copione anche nel secondo periodo, anche Dragojevic commette il terzo fallo e poi il quarto con una ingenuità nel tentativo di recuperare un rimbalzo in attacco. Cipriani punta sulla zona e si affida a La Torre, Carradore invece ottiene un grande impatto sulla partita da Marini che diventa ben presto il

con la Belli CGT in vantaggio anche nettamente e la squadra di Carradore vittoriosa in rimonta. L’ultimo minuto è palpitante e i viterbesi lo giocano senza Dragojevic, uscito per un doloroso colpo all’anca: Vigna Pia si porta avanti 62-60, poi però perde palla in attacco e subisce il canestro di Caiazza per il 62-62; mancano poco meno di 40” alla sirena e i padroni di casa, tra rimbalzi d’attacco e clamorose palle perse della Belli, hanno ben tre occasioni per segnare il canestro della vittoria ma le falliscono tutte, rinviando il verdetto al supplementare. Viterbo riesce a partire bene con un 4-0 che mette pressione al Vigna Pia, i romani continuano a sbagliare tiri liberi e non ce la fanno più a recuperare, così sono obbligati a ricorrere al fallo sistematico nel minuto decisivo ma, se si eccettua uno 0/2 di Mulè, il quintetto neroarancio è molto freddo dalla lunetta, specialmente con Mariani e Caiazza, e porta a casa la vittoria per la gioia dei tanti tifosi arrivati fino a Roma per sostenere la squadra. Sabato si disputerà la terza e decisiva gara che stabilirà chi, tra Belli CGT e Vigna Pia, giocherà la finale per la promozione in Divisione Nazionale C.

italiano di Tennis della serie cadetta, la terza effettiva (ogni squadra ha un turno di riposo obbligato) per i ragazzi del team Banca di Viterbo. Il Tennis Club gialloblu ospiterà i ragazzi del circolo New Torre del Greco, una sfida sicuramente meno impegnativa rispetto all’incontro con il Siracusa, squadra tra le favorite per la promozione. Il circolo campano si presenta con una squadra di giovanissimi che, se da un lato peccano di inesperienza, dall’altro hanno grande motivazione ed energia da vendere. L’unico adulto nella formazione torrese è Fabio Tenneriello (classifica FIT 2.3), classe ‘75, ha già militato nel campionato di A2 nel 2009 ed è a tutt’oggi un mattatore di tornei locali. Il resto della squadra è formato dai giovani: Antonio Marcarelli (classificazione FIT 2.5) tennista di buon livello sia in singolo che in doppio, vanta alle sue spalle ottimi risultati nei tornei ITF internazionali, tra cui una semifinale nel torneo under 18 di Fujairah (Emirati Arabi) nel 2010; Michele Palma (classificazione FIT 2.7), buon curriculum in doppio e finalista nel singolare 2009 del Tennis Europe Junior Master, torneo fucina di campioni (Pennet-

Emiliano Privato del Tc Viterbo ta e Djokovic per citarne alcuni) entrambi gli atleti sono classe ‘93. Per il Torre del Greco ci sono poi i giovanissimi: Giovanni Cozzolino (classificazione FIT 2.8) classe 1996, vincitore del torneo Federtennis 2011 sulla veloce superficie dell’Accademia Agnano e il promettente under 16 Filippo Palumbo (classificazione FIT 3.2). Si preannuncia una serie di incontri di grande spessore tennistico e di grande motivazione da parte di entrambe le squadre. I due club sfidanti hanno infatti una grande voglia di riscatto, avendo subito entrambe una solenne sconfitta per 6 partite a 0. Il circolo Viterbese arriva dalla già ricordata debacle contro il Siracusa, mentre i ragazzi di Torre del Greco hanno incassato il 6 Maggio scorso un 6-0 in casa contro il circolo leccese Mario Stasi. Questa domenica si rinnova quindi l’appuntamento con il tennis semiprofessionistico a Viterbo. I ragazzi del team Banca di Viterbo, capitanati dal maestro Paolo Ricci, schiereranno le teste di serie Davide Sanguinetti ed Emiliano Privato, unitamente agli atleti gialloblù Alfonso Cardarelli, Luca Fondi, Raffaele Censini e Fausto Barili. Il Tennis Club Viterbo è lieto di ospitare tutti gli appassionati della terra rossa domenica 13 Maggio dalle ore 10.00 a seguire per dare supporto e calore agli atleti cittadini.

L’EVENTO BIMBIINBICI Domenica 13 maggio i gio-

vanissimi di tutta Italia montano in sella, per la XIII edizione di “Bimbimbici”, evento organizzato dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta in collaborazione con Achab Group e il sostegno di SoleinRete, la rete nazionale di Gruppi d’Acquisto Fotovoltaico realizzata da EnergoClub. La manifestazione coinvolgerà anche quest’anno bambini, ragazzi, genitori, nonni e tutti i cittadini che vorranno riconquistare con le loro biciclette gli spazi urbani solitamente riservati al traffico automobilistico. Sono oltre 240 le città che hanno aderito a questa iniziativa a sostegno della mobilità ciclopedonale come alternativa all’uso dell’automobile, e ce ne sono altre non ancora iscritte che registreranno la propria adesione per svolgere la pedalata locale in date successive al 13 maggio, seguendo gli esempi di Monza (20 Maggio), Cremona (27 Maggio) o Praia a Mare e Savona (2 e 3 giugno). Inoltre Bimbimbici si è già svolta in città come Sacile (PN) e Rivalta di Torino (TO) negli ultimi fine settimana di Aprile ed è stata ospitata nel fine settimana del 6 Maggio in molte altre città tra cui, tra cui Arezzo, Viterbo e Ragusa. In ciascuna delle città aderenti la manifestazione si svolgerà secondo i programmi che le Amministrazioni e le Associazioni locali hanno realizzato per rendere indimenticabile la domenica sulle due ruote dedicata a bambini e ragazzi, ma di cui beneficiano anche i loro accompagnatori e le città tutte.

Il logo di BimbiinBici

E’ inoltre in pieno svolgimento il Concorso Nazionale di Disegno sul tema “Una strada tutta mia – Gioco, pedalo ed osservo il mondo” che coinvolge migliaia di ragazzi delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° grado, chiamati a riflettere in modo ludico, ma educativo, sull’importanza dell’utilizzo della bicicletta, non solo come mezzo di trasporto ma anche momento di gioco con gli amici. Sono già oltre 24.000 i bambini iscritti dalle scuole di 98 città Italia (l’edizione 2011 ha coinvolto 37.792 ragazzi). Girolibero, media partner e sponsor della manifestazione, metterà in palio dei premi per i disegni migliori che ben si legano allo spirito della manifestazione. Il vincitore assoluto del concorso, infatti, si aggiudicherà un’avventurosa vacanza per quattro persone a bordo di una barca da crociera che salperà da Mantova e seguirà i turisti nei percorsi ciclabili alla scoperta delle zone incontaminate che si snodano tra le anse del Mincio e del Po, raggiungendo come ultima tappa la Laguna di Venezia. La tredicesima edizione di Bimbimbici si svolge con il Patrocinio di ANCI, CAMINA, UPI, TCI, UNPLI, ISDE Italia, Cittaslow, Agenda 21 e con la con la collaborazione di ANCMA e del Ministero dell’ambiente. Per informazioni costantemente aggiornate sulle manifestazioni previste nelle diverse province e città: http://www.bimbimbici.it/wp/ ?page_id=2712.1


CA**0!

����������������������������������������

����������������������� ��������������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������������������������� ��������������������������������

�������������������������������������������������������������������������������������

���������������������������������������������������������

L'Opinione di Viterbo - 11.05.2012  

L'Opinione di Viterbo - 11.05.2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you