Issuu on Google+

����������

p

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

DOMENICA 11 DICEMBRE 2011 ���������������������

Anno II N. 302 - Euro 1,00 �����������������������

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

Agenzia delle Entrate

Saranno avviati i controlli sull’utilizzo dei dati sensibili

Attualità

Vetralla

Tanti Babbi Natale di corsa per la piccola Noemi

Gidari attacca la giunta Aquilani “Sono degli arroganti” Servizio a pagina 13

Servizio a pagina 3

Servizio a pagina 7

Il prossimo presidente di Palazzo Gentili sarà eletto dai sindaci dei sessanta comuni viterbesi

La rivoluzione di Monti sulle Province scuote la politica e i giochi di potere Dalla sicurezza stradale alla formazione professionale �no all’edilizia scolastica: il decreto Monti cancella le competenze delle amministrazioni provinciali. E se la Provincia si limiterà a svolgere attività di coordinamento e indirizzo dei Comuni, “viene facile immaginare come possa un organo del genere piani�care il ciclo dei ri�uti o collocare le discariche – dice Alessandro Sterpa, docente di Diritto - per questo bisogna istituire subito le Città metropolitane”. L’assessore provinciale al Lavoro: “Si cancella il decentramento, il Governo ripassi le norme elementari della democrazia”. Il presidente del Consiglio non si è mai nascosto dietro un dito: le Province non le vuole. E se la legge gli impone di avere pazienza, allora “il Governo favorirà iniziative parlamentari per andare verso l’abolizione delle Province” - ha confermato Mario Monti. Servizio a pagina 5

SPORT - Le cronache e gli eventi della provincia

Calcio Presentate le nuove maglie del CrLazio Servizio a pagina 19

Calcio Serie D Viterbese e Flaminia per rimettersi in pista

Basket Stella Azzurra al PalaMalè contro il Gaeta

Servizio a pagina 20

Servizio a pagina 19

Redazione via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - Centralino 0761.346807 - Fax 0761.1705337 Email: redazione@opinioneviterbo.it


Domenica 11 Dicembre 2011 Viterbo &

AltoLazio

cronaca

FISCO - In soli sei mesi scoperta una frode da 133 milioni di euro

Aumentano le azioni di contrasto all’evasione fiscale “sistematica” di Paolo GIANLORENZO

C

inque società avrebbero effettuato acquisti intracomunitari in esenzione di imposta. I �nanzieri del Comando Provinciale di Roma avevano scoperto una rilevante frode �scale a seguito di un’indagine a largo spettro eseguita nei confronti di alcuni soggetti operanti nel settore del commercio di telefoni cellulari, computer e supporti hardware che, nel corso degli anni, hanno destato sospetto per la loro breve durata, il cambio frequente e repentino di amministratori e di sedi legali, sedi legali �ttizie, perdita d’esercizio. I preliminari accertamenti dei militari del primo Gruppo Roma, resi ancora più dif�coltosi dall’avvenuto occultamento delle scritture contabili e dalla presenza di compiacenti “prestanome”, hanno consentito di delineare il quadro illecito tipico delle così dette frodi “carosello” all’Iva comunitaria, con l’individuazione di cinque società operanti a livello nazionale ed internazionale, che avrebbero effettuato acquisti intracomunitari in esenzione di imposta

e che successivamente si sarebbero sottratte al pagamento dell’imposta sul valore aggiunto lucrando un consistente risparmio. A seguito di questa inchiesta gli uomini delle Fiamme Gial-

le, dell’Agenzia delle dogane e dell’Agenzia delle Entrate hanno messo nel mirino una serie di aziende che potevano essere coinvolte. Grazie a questi controlli incrociati è stata smascherata

l’azienda viterebese che commerciava prevalentemente in materiale elettronico. Il bilancio dell’operazione è di oltre 89 milioni di materia imponibile non dichiarata ai �ni delle imposte sui redditi, che veniva quindi proposta all’Agenzia delle Entrate per il recupero a tassazione, la constatazione del mancato versamento dell’Iva all’Erario per oltre 40 milioni di euro e la segnalazione all’autorità giudiziaria di Roma di otto soggetti per i reati di emissione e di utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, quanti�cate per oltre 57 milioni di euro. Inoltre, evasa Irap per oltre tre milioni di euro. Pertanto, la frode �scale scoperta dalla Guardia di Finanza ammonta ad un complessivo di oltre 133 milioni di euro. A garanzia degli interessi dello Stato per le imposte e le pene pecuniarie dovute in relazione alla frode �scale, le Fiamme Gialle del primo Gruppo hanno avanzato alla competente autorità giudiziaria richiesta di sequestro dei beni patrimoniali intestati ad alcune società, �nalizzato alla successiva con�sca, nonché all’applicazione delle misure.

Arrestata coppia di romeni erano specializzati nei furti all’interno dei supermercati

I

ladri tornano a colpire a Tarquinia, arrestata una coppia dai carabinieri. Ancora due arresti eseguiti nella città tirrenica per furti in danno di supermercati ad opera di stranieri in trasferta. E’ accaduto nei giorni scorsi quando i carabinieri del luogotenente Girelli, durante un normale controllo alla circolazione stradale, hanno fermato una coppia di romeni, in transito sulla via aurelia in direzione Tarquinia. Dal controllo dei documenti sono emersi a loro carico numerosi precedenti penali per furti in danno di supermercati. I militari hanno così iniziato un discreto pedinamento dei soggetti e con l’ausilio di carabinieri in borghese li hanno visti entrare in tempi diversi in diversi supermercati della cittadina. Quando hanno poi visto gli stranieri allontanarsi a bordo della loro autovettura dalla zona commerciale, li hanno bloccati e sottoposti ad accurata perquisizione veicolare. Dal portabagagli dell’autovettura, sono così saltati fuori due borsoni stracarichi di mercanzia di ogni genere, formaggi, salumi, conserve, champagne, liquori profumi, per i quali gli stessi però non sapevano fornire le prove d’acquisto. in caserma, i militari hanno rinvenuto sotto i vestiti dei fermati, ancora una volta, quale tecnica ormai consolidata tra i taccheggaitori, indumenti da donna femminili dagli stessi indossati e adattati allo scopo di occulare i prodotti asportati dai supermercati. Si tratta di body femminili, ai quali vengono praticati dei fori all’altezza dell’ombellico, al �ne di inserirvi i prodotti anche voluminiosi, asportati dagli scaffali e che in questo modo aderiscono alla pelle del taccheggiatore che, dopo aver acquistato un prodotto di poco conto, elude i controlli alle casse uscendo dal supermercato senza aver nulla in mano. L’uomo di anni 26 e la donna di anni 30, entrambi residenti a ladispoli, sono stati cosi’ trattenuti presso le camere di sicurezza della caserma e, condotti in data odierna davanti al tribunale di Civitavecchia, sono stati condannati a 9 mesi ed euro 600 di multa cadauno con la sospensione condizionale della pena.

3

Ispettori nei Comuni, Ausl e Università

Anagrafe Tributaria, a breve il Garante della Privacy manderà i controlli negli enti

L

e Entrate “bussano alla porta” degli Enti autorizzati ad accedere all’Anagrafe tributaria, come, ad esempio Comuni, Asl e Università, per veri�care il pieno rispetto delle misure prescritte dal Garante per la Protezione dei dati personali. La campagna, al via nei prossimi giorni, si apre con i Comuni, ai quali l’Agenzia si rivolgerà, a campione, per controllare che gli accessi alle banche dati elettroniche del Fisco siano svolti in conformità con le norme sulla privacy. Controlli in remoto e sul campo per accessi sempre più “blindati”. Oltre alle consuete attività di audit sugli accessi degli Enti abilitati, già svolte in remoto, l’Agenzia è tenuta a effettuare controlli a campione anche in sede, per veri�care il rispetto degli impegni assunti con una speci�ca convenzione che regola l’accesso a “Siatel 2 PuntoFisco”, il canale a disposizione degli Enti per la consultazione online dei dati presenti in anagrafe tributaria. Una doppia modalità di controllo che è prevista dal provvedimento del Garante per la Protezione dei dati personali del 18 settembre 2008, in cui l’Autorità chiede all’Agenzia, in quanto titolare dei dati presenti in anagrafe tributaria, di introdurre speci�che misure di sicurezza e di programmare e realizzare

attività di audit in sede: “… oltre ad attività di audit basate sul monitoraggio delle transazioni e sui sistemi di alert, tali procedure devono prevedere la veri�ca periodica, anche a campione, del rispetto dei presupposti stabiliti nelle convenzioni che autorizzano l’accesso”. L’avvio di questa fase pilota di controlli sul campo segue l’adozione di nuove e ancora più stringenti misure di sicurezza da parte degli enti esterni, sia sul fronte delle tecnologie sia su quello delle procedure organizzative. La sicurezza si fa “in Comune”. Le veri�che, che riguardano in generale gli enti esterni abilitati a interrogare l’anagrafe tributaria, partiranno in modalità pilota dai Comuni, scelti a campione, la cui collaborazione è fondamentale per il buon esito dei controlli. Operativamente, le direzioni regionali e provinciali contatteranno gli enti selezionati per concordare la data degli accessi e invieranno loro l’elenco dei documenti sotto esame. Nel corso dei controlli, sarà anche richiesto di simulare un accesso a “Siatel 2-PuntoFisco” per veri�care la congruità delle abilitazioni. Gli accessi, infatti, avvengono in maniera “pro�lata”, ovvero, utenza per utenza, sulla base delle sole informazioni necessarie agli scopi istituzionali.

VIGNANELLO - Il ventenne ha patteggiato la pena di sei mesi

“Nonna dammi i soldi o sfascio tutto” C hiedeva soldi in continuazione alla nonna. Se lei non glieli dava, le sfasciava tutto ciò che aveva a portata di mano nella sua casa. Con l’accusa di maltrattamenti in famiglia un ragazzo di vent’anni è stato arrestato dai carabinieri di Vignanello. Gli uomini del maresciallo Bruscino lo hanno fermato l’altra mattina, dopo l’ennesima lite con la nonna.

Era stata la signora a chiedere il loro intervento. Dopo l’ennesima lite, in lacrime, aveva raggiunto la caserma per sporgere denuncia contro il nipote. Il ragazzo è stato rintracciato in giro per il paese e tratto in arrestato. Il giudice Gaetano Mautone ha convalidato l’arresto e accolto l’istanza di patteggiamento a sei mesi avanzata dall’avvocato del giovane che è quindi tornato in libertà.


ISTAT_IST_SP_PROFCALCIO_N.indd 1

20/10/11 15:55


& Domenica 11 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

politica

5

La “rivoluzione” di aprile. Dieci consiglieri e il presidente non più eletto dai cittadini

Monti ha ingessato le Province D

alla sicurezza stradale alla formazione professionale �no all’edilizia scolastica: il decreto Monti cancella le competenze delle amministrazioni provinciali. E se la Provincia si limiterà a svolgere attività di coordinamento e indirizzo dei Comuni, “viene facile immaginare come possa un organo del genere piani�care il ciclo dei ri�uti o collocare le discariche – dice Alessandro Sterpa, docente di Diritto - per questo bisogna istituire subito le Città metropolitane”. L’assessore provinciale al Lavoro: “Si cancella il decentramento, il Governo ripassi le norme elementari della democrazia”. Il presidente del Consiglio non si è mai nascosto dietro un dito: le Province non le vuole. E se la legge gli impone di avere pazienza, allora “il Governo favorirà iniziative parlamentari per andare verso l’abolizione delle Province” - ha confermato Mario Monti. In un modo o nell’altro, detto in soldoni, l’obiettivo va raggiunto. A �ssare la data per la cura delle Province ci penserà “una legge dello Stato” (in prima battuta la “dead line” era del 30 aprile 2012, prima che il Presidente Napolitano si dichiarasse “perplesso”). E giovedì anche la commissione Affari Costituzionali della Camera ha dato il via libera.”Nonostante il netto miglioramento giuridico la norma sulle Province è ancora incostituzionale” ha commentato il presidente dell’associazione regionale autonomie locali del Lazio, Donato Robilotta. Stessa cosa aveva detto anche Giuseppe Castiglione, presidente dell’Unione province (Upi). Tra l’altro la mossa-Monti potrebbe “creare caos giuridico amministrativo e di aumentare la spesa” spiega Robilotta. In contraddizione con la riforma federalista. Perché aumenterebbero i costi? I dipendenti della Provincia passeranno in parte alla Regione (altri andranno al Comune) e qui gli stipendi sono più alti. LE FUNZIONI DELLA PROVINCIA Sicurezza stradale, formazione professionale, politiche per l’occupazione, garanzie agroalimentari, difesa del suolo,

1993. E anche i 10 rappresentanti saranno eletti dagli amministratori locali.

edilizia scolastica, urbanistica territoriale: sono queste le competenze più rilevanti delle amministrazioni provinciali. IL DECRETO In breve l’articolo 23 del decreto ‘Salva Italia’ (come preferisce chiamarlo Monti) stabilisce che i consiglieri provinciali non potranno essere più di dieci . A chi resta sarà af�data una semplice “funzione di organi di controllo e di coordinamento”. Dunque, potranno suggerire ai Comuni in che modo interveni-

re su strade e scuole, senza poter decidere più nulla. Le funzioni infatti saranno svolte dai Comuni e dalle Regioni. Cambiano anche gli organi di governo che si riducono a due: presidente e consiglio (la giunta fa le valigie quindi), entrambi durano in carica 5 anni. Uno dei punti che fa più discutere (da leggere alla voce “quale democrazia?”) è la modalità di elezione del presidente della Provincia: sarà eletto dal consiglio provinciale tra i suoi componenti. Non più dai cittadini, come stabilito nel

“SERVONO LE CITTA’ METROPOLITANE” “Con quale metodo saranno scelti i dieci consiglieri provinciali ad esempio dai comuni romani, tenendo presente che bisognerebbe bilanciare Roma e il resto del territorio?” si fa venire il dubbio Alessandro Sterpa, docente di Istituzioni di Diritto. E se la Provincia si limiterà a svolgere attività di coordinamento e indirizzo dei Comuni, “viene facile ad immaginare come possa un organo del genere piani�care il ciclo dei ri�uti o collocare le discariche” sottolinea Sterpa. Che tradotto signi�ca che “la riforma delle Provincie, come disegnata dal decreto legge, rende l’istituzione delle Città metropolitane e in particolare quella di Roma Capitale un’esigenza non più rinviabile” come spiega il docente. “E’ evidente che serve costituire per le grandi città uno strumento nuovo e questo strumento, istituzionale, legittimato dai cittadini, in grado di governare su vasta scala, altro non è che la città metropolitana – conclude Sterpa – peraltro non solo prevista in Costituzione, ma già disciplinata, nel suo iter di istituzione, dalla legge n. 42 del 2009 sul federalismo �scale”.

Al centro del dibattito (discussioni) la lottizzazione al Barco

Ancora polemiche in Terza Commissione C

he succede in seno alla terza commissione? Chi decide la sua convocazione e l’ordine del giorno? Sono domande che stanno circolando in queste ultime ore nell’ambiente politico di Palazzo dei Priori. Stando a quanto si dice, pare che il Presidente Francesco Moltoni sarebbe stato esautorato d’autorità dall’incarico subito dopo che lo stesso aveva inviato al Presidente del Consiglio comunale Gabbianelli una lettera di dimissioni dal gruppo Pdl per passare al gruppo misto.

La convocazione della terza commissione a martedi 13 dicembre prossimo e l’ordine del giorno, sembra, sartebbero stati decisi dall’assessore Claudio Ubertini e firmato dal vice presidente della stessa commissione Agostino Terri senza che il Presidente Moltoni ne fosse a conoscenza e avesse autorizzato l’iniziativa. Da quello che si è potuto sapere l’ordine del giorno conterrebbe: 1° - approvazioni verbali sedute precedenti; 2° - programma preliminare di intervento Via delle

Fortezze e San Biele; 3° società ITET spa–programma di trasformazione urbanistica ex articolo 34 Dlgs 267/2000 in variante al Piano Regolatore Generale su area in località Barigello ed in località Barco. Da quello che siamo riusciti a sapere pare che il Presidente della Terza Commissione Francesco Moltone sarebbe intenzionato a non riconoscere valida la convocazione fissata da Terri per martedi prossimo e a mantenere ben strette le sue prerogative.

Dura presa di posizione della consigliera Pd al Comune di Viterbo Linda Natalini

“Che fine hanno fatto i soldi per le scuole?” “

Milioni di euro per le scuole che non arrivano”. Lo dichiara Linda Natalini, consigliere comunale del Pd, che lancia l’allarme sulla sicurezza degli edi�ci scolastici di competenza di Palazzo dei Priori. Come i nostri lettori ricorderanno alcuni giorni fa proprio in una scuola cittadina si veri�cò in incidente nel quale rimasero leggermente feriti tre bambini a causa della rottura di una �nestra che gli rovinò addosso. Evidentemente la consigliera Natalini prendendo spunto proprio da questo fatto ha preso carta e penna ed ha

scritto un comunicato stampa nel quale affronta il proble della sicurezza nelle scuole cittadine. “E’ da tre anni – scrive la consigliera del Pd - che il Bilancio di previsione del Comune di Viterbo riporta cifre sostanziose per interventi di messa a norma e manutenzione straordinaria degli edi�ci scolastici che ricadono nelle sue competenze. Cifre nell’ordine di milioni di euro, richiesti alla Regione Lazio e mai arrivati, cifre delle quali ho chiesto conto più volte, l’ultima con una interrogazione del 28 giugno”.

“E’ evidente – aggiunge - che se si chiedono fondi ragguardevoli è perché si ha la consapevolezza dello stato in cui versano i nostri edi�ci scolastici , ma è altrettanto vero che , se questi soldi non arrivano bisogna chiederci il perchè. I fondi dovrebbe stanziarli la Regione Lazio che, se non erro, fa parte di quella �liera Regione-Provincia- Comune che avrebbe dovuto garantire al nostro territorio una certa attenzione ed una maggiore celerità nell’ottenere fondi. Questo perlomeno uno degli argomenti usati in campagna elettorale”.

Secondo la Natalini la �liera non ha dato i frutti sperati: “Così non è stato.La soluzione dovrebbe arrivare dal piano dell’assessore Fattorini sulla sicurezza degli edi�ci scolastici. Finora – conclude Linda Natalini - si parla solo di fondi che non sono mai arrivati, di istituzioni locali apatiche, di episodi quotidiani segnati dall’emergenza. Ci auguriamo che questo ennesimo fatto possa servire a cambiare rotta, le premesse non sono buone ma vedremo, non stancandoci mai di pungolare l’amministrazione Marini”.

Dopo il cessato allarme sui crolli in arrivo un milione di euro per ristrutturare le mura medievali

Cessato l’allarme sulle condizioni di mura e torri della città. E’ in dirittura d’arrivo un milione di euro dal ministero dei beni culturali per Viterbo. Giulio Marini getta acqua sul fuoco delle mille polemiche scoppiate in questi giorni dopo l’af�ssione dei cartelli pubblicitari su porta Romana e porta Fiorentina. Una vicenda che ha dato il via ad un più generale ragionamento sullo stato di conservazione dei tanti monumenti storici della città. A questo proposito il sindaco, prendendo la palla al balzo, ha ritenuto opportuno emettere un comunicato stampa, nel quale oltre a rispedire al mittente le critiche sollevate in merito agli addobbi natalizi collocati sulle mura, ha preannunciato una serie di iniziative per la riquali�cazione urbana della città. “Viterbo sta vivendo una fase di riquali�cazione urbana. Un ampio progetto – dichiara il primo cittadino - che interessa diverse zone periferiche e centrali della città. Penso in primis alla Valle di Faul, trascurata per decenni ed ora oggetto di grande cambiamento grazie ad un imponente intervento di recupero e valorizzazione architettonico e culturale. Ma penso anche ad altre zone della nostra città, come ad esempio l’area di Porta Romana - San Biele, quella delle Fortezze e quella del Carmine-Salamaro. E ancora il recupero e la ristrutturazione delle ex scuderie di Sallupara. Il rifacimento del manto stradale di molte vie nevralgiche di Viterbo, come via Cardinal La Fontaine, via dell’Orologio Vecchio, via Sant’Antonio e via Valle Piatta, solo per citare le più

centrali”. “Quest’azione di riquali�cazione sta proseguendo. E proprio in questa importante fase – spiga ancora Marini - come ho già annunciato in una recente conferenza stampa, ritengo opportuno, come sindaco, seguire direttamente e autonomamente la gestione di torri e mura civiche. Torri, mura e anche porte. Ora che abbiamo approvato un importantissimo strumento come il regolamento per l’ornato e il decoro urbano credo sia altrettanto opportuno separare i simboli per eccellenza della nostra città, da tutto ciò che riguarda gli interventi di manutenzione ordinaria gestiti dal settore Lavori Pubblici”.

“Una recente relazione storico-artistica a �rma della Soprintendenza dei Beni Architettonici e Paesaggistici della provincia di Viterbo parla di torri e parte di mura civiche ancora intatte e ben conservate. Stiamo lavorando in questa direzione. A breve – conclude Marini - non appena pronta la necessaria documentazione, andremo a discutere e a valutare con gli organi competenti dell’amministrazione un progetto di riquali�cazione riguardante esclusivamente torri, mura e porte della nostra città”.


attualità

6

Viterbo & AltoLazio

Domenica 11 Dicembre 2011

Finale esplosivo per “pARTIcolari” ’ stata una serata straordinaria, piena di emozioni, musica e grandi ospiti.

E

Romanico di San Francesco gremito di gente. Juppiter ha salutato così il pubblico, concludendo

Antonella Ruggiero e don Antonio Mazzi, sul palco di pARTIcolari, di fronte a 500 persone in un Tempio

gli eventi della provincia di Viterbo della kermesse invernale, ormai giunta alla dodicesima edizione.

La grande musica di Antonella Ruggiero, in concerto gratuito accompagnata al pianoforte dal grande Mark Baldwin Harris (collaboratore di De Andrè, Pausini, Ramazzotti, Gaber, Mia Martini, Jannacci, Pino Daniele, Vecchioni e molti altri) e da Renzo Ruggieri, straordinario fisarmonicista jazz, ha intrattenuto il pubblico con brani della tradizione natalizia, dal medioevo agli anni ’40, e suoi grandi successi. Con una grazia e un’interpretazione impeccabili la Ruggiero ha incantato il pubblico per più di un’ora, dopo aver ricevuto il Premio Nazionale la Casa delle Arti, dalle mani dell’Assessore provinciale alla cultura Giuseppe Fraticelli, che ha portato il saluto della Provincia di Viterbo. Tante le autorità presenti in sala, sindaci, consiglieri comunali, assessori di comuni con i quali Juppiter collabora durante l’anno a dimostrare che la forza delle relazioni è più grande di quella delle istituzioni. A testimonianza di questo,

a sorpresa l’Assessore Fraticelli ha invitato sul palco il già presidente della Provincia Alessandro Mazzoli, per condividere con lui il momento della consegna del Premio. Don Mazzi, capo di Exodus, di cui Juppiter fa parte, ha parlato alle cinquecento persone in sala raccontando la parabola del buon pastore, rivista e corretta da lui, su quanto sia importante la comunità, nel recupero di persone che nella vita hanno fatto errori a volte anche molto grandi, perché “non c’è nessuno di irrecuperabile”, come ci ha tenuto a ribadire don Antonio. Chicca della serata il video saluto del Maestro Giovanni Allevi, che ha dato appuntamento a presto, per incontrare i ragazzi di Juppiter e parlare insieme di passione. pARTIcolari non è finito: l’appuntamento è per il prossimo 15 dicembre all’Ara Pacis di RomaIn programma due incontri: la mattina con le scuole e il pomeriggio con i genitori sul tema dell’educazione.

Le Sacre Scritture saranno oggetto di un incontro al centro diocesano di documentazione religiosa

U

n importante incontro si è svolto, venerdì scorso, al centro diocesano di documentazione per la storia e la cultura religiosa di Viterbo. Al centro della discussione

una parte estremamente importante del patrimonio della biblioteca capitolare di Viterbo: le bibbie. Fin dall’avvento della stampa la bibbia è stata il libro per ec-

cellenza, il più diffuso al mondo, quello che ancora oggi rimane il più letto in assoluto. L’avvento dei caratteri mobili ha conferito alle scritture una più ampia circolazione: non è un caso che proprio il Testo Sacro sia stato probabilmente il primo libro stampato con il torchio a caratteri mobili presso l’of�cina di Magonza dall’orafo Johannes Gutenberg e dai suoi assistenti Fust e Schoeffer: erano gli anni intorno al 1455 e questo evento segnò l’inizio di una vera e propria rivoluzione culturale. La Chiesa apprezzò subito l’arte tipogra�ca che indubbiamente conferiva alle scritture

una più ampia circolazione, rendendola ideale mezzo per la divulgazione del Verbo e della dottrina, ne intuì immediatamente le potenzialità e si fece forte sostenitrice accogliendo nei monasteri i prototipogra� itineranti e �nanziando le prime edizioni stampate, tanto che il 45% dei libri stampati nel XV secolo fu di argomento religioso. Dopo il Concilio di Trento la Bibbia diventa un sorvegliato speciale, circola con grande dif�coltà in area cattolica, si diffonde nel mondo protestante dove diviene uno strumento di affermazione delle lingue nazionali. In quest’epoca sono rare le edi-

zioni che superano il migliaio di esemplari. Il numero delle bibbie in circolazione non è molto ampio; si moltiplicano le edizioni della Bibbia che la Chiesa tenta di controllare e sorvegliare. Con il Concilio di Trento la Bibbia uf�cialmente riconosciuta ed indicata come modello è soltanto una: la “Vulgata”. Inizia a manifestarsi la necessità di tradurre la Bibbia per quanti non conoscevano il latino, con la condizione che venga presentata soltanto da quanti erano autorizzati a farlo. Una maggiore libertà nella lettura della Bibbia e l’invito ai fedeli a conoscerla si farà sentire soltanto nel 1900 e

la sua de�nitiva consegna a tutti i fedeli cattolici avverrà con il Concilio Vaticano II. Le dottoresse Gisella Menicocci e Tania Sailis, che hanno magistralmente condotto questo interessante argomento, hanno mostrato le 20 edizioni conservate presso la Biblioteca capitolare di Viterbo e datate tra il 1471 e il 1758, delle quali sono state messe in evidenza le meravigliose incisioni, i caratteri, le legature, le raf�gurazioni miniate. Luciano Osbat (direttore del Cedido) ha introdotto la presentazione con i riferimenti ai testi conciliari che riguardavano la diffusione delle Sacre Scritture.


attualità

& Domenica 11 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

7

L’originale iniziativa si svolgerà nel centro storico della Città dei Papi il prossimo 17 dicembre. I fondi saranno devoluti alla famiglia della piccola Noemi

I

n vista del natale l’associazione Modavi sta organizzando un nuovo appuntamento bene�co. Questo è quanto scrivono per la presentazione dell’evento. “Il vero messaggio del Natale è che noi tutti non siamo mai soli: mettere in comunione tempo, energie e impegno per un �ne di solidarietà sociale, combattere insieme disagio e solitudine, che proprio nel periodo natalizio si acuiscono, è lo scopo dell’associazione M O . D . A . V. I . , ideatrice della terza edizione della “Corsa dei Babbi Natale”, che sabato 17 dicembre avrà luogo nella città di Viterbo. L’ i n i z i a t i v a sportiva e originale, consistente in una gara podistica amatoriale nella quale i partecipanti impersoneranno Babbo Natale con il tipico costume e cappello rosso e barba bianca, ha preso piede da molto tempo negli Stati Uniti, Gran Bretagna, Finlandia, Norvegia, ed ora anche Viterbo intende festeggiare in questa maniera uno dei miti più conosciuti e amati della tradizione popolare. La gara si terrà nel centro storico con partenza e arrivo

Tutto pronto per la “Corsa dei Babbi Natale”

Un evento, a scopo benefico, organizzato dall’associazione Modavi a Piazza del Comune, l’inizio è previsto per le ore 14,30 e la �ne per le 18,30; le iscrizioni, con un modico pagamento di € 10,00 verranno effettuate presso il negozio “Zona Olimpica” in Via Garbini n. 138, oppure presso la piscina

le, per portare avanti i principi di solidarietà e fratellanza in essa contemplati. È altrettanto apprezzabile che i cittadini colgano l’occasione della corsa natalizia per promuovere un comportamento attivo nel sociale, che

comunale Larus Nuoto. Il modulo di iscrizione è altrimenti scaricabile dal web consultando il sito www.zonaolimpica.it È veramente importante che la città accolga con immutato favore la corsa dei Babbi Nata-

incoraggi la spontanea aggregazione e l’adesione a ruoli di volontariato sociale. L’associazione MO.D.A.V.I. è in vita dal 1995 ed ha visto nelle sue schiera persone altamente motivate che hanno intrapreso una chiara scelta di

vita: fare del bene conbattendo la crisi con l’umanità. La speranza che unisce i determinati volontari di MO.D.A.V.I. è che i cittadini partecipino con gioia all’iniziativa, ben consapevoli che i soldi raccolti saranno devoluti a cause bene�che. Q u e st’anno i fondi sosterranno la famiglia di Noemi Parmigiani, bambina di dieci anni, di Tarquinia, affetta da una grave malattia. Unica speranza per la piccola è una terapia in fase di sperimentazione all’MD Anderson Cancer Center di Huston, negli Stati Uniti. Auspicando una massiccia partecipazione, MO.D.A.V.I. vi augura buone feste e vi ricorda che il Natale non è una data ma uno stato d’animo.”

Da parte del presidente di “quelli che...con Luca”

“Grazie Viterbo” R

iceviamo e pubblichiamo. “Andrea Ciccioni, Presidente dell’ associazione “quelli che..con Luca” ringrazia sentitamente: la città di Viterbo per la cordiale ospitalità, l’Università degli Studi della Tuscia per la concessione dell’ Auditorium “Santa Maria in Gradi”, l’assessore Andrea Marcosano per il suo gradito intervento, la dirigente scolastica Gabriella Allibrio, la maestra Daniela Volpi e i bambini della 4a/C dell’ istituto “Luigi Concetti”, Cristina Caldani e

Carlo Vitale e gli organizzatori dell’evento “Il Vampirino di Bomarzo”, spettacolo teatrale che si è tenuto il 6 dicembre a Viterbo. Un grazie particolare a tutte le persone che, con la loro numerosa presenza e vivo interesse per l’importante progetto “CHILDHOPE” che è stato presentato, hanno capito e sposato la �loso�a dell’Associazione:” per combattere la Leucemia ci vuole cuore”...e Voi avete dimostrato di averne uno grandissimo! Grazie a tutti.”

Il festival è organizzato dall’associazione Sound Garden con il patrocinio della Regione

Nella chiesa di San Pietro “Organa Nostra” S

aranno il soprano Frederick-Anne Willem e l’organista Maurizio Maffezzoli i protagonisti del nuovo appuntamento del festival “Organa nostra 2011 – Suoni dal Risorgimento”. Il concerto Il suono, la parola (aperto al pubblico) si terrà oggi alle ore 18, nella suggestiva chiesa di San Pietro a Viterbo. La splendida voce della francese Willem, a cavallo fra il timbro del soprano e quello del mezzo-soprano, e il virtuosismo dell’organista Maffezzoli, daranno vita a un evento in cui la lirica raggiungerà vertici altissimi. Un percorso musicale che toccherà Germania, Italia, Spagna e Paesi Bassi da Johan Sebastian Bach a Antonio

Vivaldi, da Francisco Correa de Arauxo a Jan Pieterszoon Sweelinck. Il concerto sarà intervallato con la lettura di alcuni passi estratti dal saggio di Giuseppe Mazzini Filoso�a della musica. L’organo della chiesa di San Pietro è un’opera del 1846 di Angelo Mo-

Un evento in cui la lirica raggiungerà vertici altissimi rettini, anno in cui fu eletto papa Pio IX. Lo strumento

ha insospettabili sonorità, degno delle più grandi case costruttrici d’organo italiane. Il festival “Organa nostra 2011 – Suoni dal Risorgi-

mento” è organizzato dall’associazione Sound Garden, con il sostegno della Provincia di Viterbo e del Comune di Tarquinia e il patrocinio della Regione Lazio.


regione

8

Viterbo & Domenica 11 Dicembre 2011 AltoLazio

In questo momento di grave crisi anche il trasporto su ferro si è dovuto adeguare rimodulando i servizi e cercando di essere vicini alle esigenze soprattutto dei pendolari. Cambia anche il trasporto “notte”. Non perdete le novità entrate in vigore

P

iù corse dei “treni a mercato” Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca, velocizzata l’offerta dei Frecciabianca sulle direttrici tirrenica e adriatica, riorganizzati i treni notte con un’offerta che adegua i costi di produzione alle risorse pubbliche disponibili. Migliorano poi i servizi al cliente, con una nuova piattaforma di acquisto online dei biglietti e un portale multimediale che, su tutti i Frecciarossa, consentirà di vedere gratis �lm, concerti, cartoni animati e news. Sono queste alcune delle novità in arrivo con il prossimo orario di Trenitalia, in vigore da questa mattina e i cui contenuti saranno completamente attivi da domani. In particolare la nuova organizzazione della cosiddetta “offerta notte” ha consentito di evitare, con la realizzazione degli hub di Roma Termini e Bologna Centrale, il taglio di OFFERTA questi servizi, soppiantati in FRECCIARGENTO tutta Europa dai voli low cost, Sei in più le corse tra Venepenalizzati da un crollo vertiginoso di viaggiatori e di ricavi e zia e Roma che si aggiungono da costi di gestione insostenibi- alle 30 già operative. TreFrecli, in assenza di adeguati corri- ciargento in più nelle fasce del mattino, alle 8.20 da Roma, spettivi �nanziari pubblici. alle 5.39 da Mestre e alle 8.57 da Venezia Santa Lucia, una alOFFERTA l’ora di pranzo (12.57 da VeneFRECCIAROSSA Due treni in più sulla rotta zia S.L.) e due nel pomeriggio, Torino – Milano– Roma con alle 16.20 e 17.20 da Roma. di un’ora, alle fermate a Milano Garibaldi, Posticipata Rogoredo, Bologna, Firenze, 17.45, la partenza del FrecciarTiburtina. Altre due corse da g e n t o R o m a marzo, con origine e desti- - Lecce, molto nazione Napoli. Potenziata utilizzato anla fascia oraria mattutina tra che dai clienti I Torino e Milano, con 5 treni campani. in partenza tra le 6.30 e le 9, 3 Frecciargento rotta dei quali concentrati tra le 7.37 della e le 8.02. Salgono a dieci i col- Roma – Puglia legamenti tra Milano e Salerno f e r m e r a n n o e a 12 le corse tra la Capitale e – in tutte e due le direzioni Salerno. Offerta sempre più �essibile, – a Caserta, Benevento, Foggia, alle 72 corse ordinarie tra Mi- Bari, Barletta e Brindisi. Antilano e Roma si aggiungono, nei cipato di 33 minuti, alle 6.45, giorni di maggior affollamento il Frecciargento in partenza e nelle ore di picco massimo, da Reggio Calabria per Roma complessivamente 11Freccia- Termini, che offrirà un migliorossa (di cui 6 senza fermate re sistema di coincidenze per i intermedie). Rivisti gli orari di clienti del bacino calabrese nelpartenza dei 4 Frecciarossache le stazioni di Reggio Calabria, collegano Roma (Tiburtina) a Villa S.G. e Lamezia Terme. Milano (Rogoredo) in 2 ore e OFFERTA 45 minuti. FRECCIABIANCA Istituita una nuova corsa da L’EurostarCity diventa FrecNapoli (p. 19.17) a Firenze (a. 22.18), con uno stop and go ciabianca, la terza Freccia di a Roma Termini, dove il tre- Trenitalia, e punta ad esportare no arriva alle 20.30 e riparte anche sulle linee convenzionali alle 20.45. Accorpate le due alcuni dei plus caratteristici dei corse Napoli – Bologna delle Frecciarossa e Frecciargento: 18.50 e Roma – Milano delle qualità, frequenza, velocità Viene potenziata l’offerta 20 in un’unica corsa Napoli – Milano. Mentre il Torino sulla trasversale padana con – Roma delle 18.42 fermerà la un nuovo collegamento Torino sua corsa a Milano (con nuova – Milano – Trieste e viceversa partenza da Torino alle 18.39) ottenuto con il prolungamento e l’attuale Milano Malpensa di una coppia Trieste – Milano – Firenze delle 19.22 diventerà su Torino P.N., due nuovi colMalpensa – Roma con parten- legamenti tra Milano e Torino za da Malpensa alle 19.22, da (p.11.10 - a.12:55 e p.20:10 – Milano C.le alle 20.20 ed arri- a.21:55) prolungamenti di due Venezia – Milano e un collegavo a Roma alle 23.45. mento Torino – Milano (p.17:

Trenitalia, da oggi più vicina ai clienti

Già avviate le modifiche del 2012 con il potenziamento dei treni di mercato 05 - a.18:50) prolungamento di un Milano – Venezia, una nuova corsa Venezia (p.17.20) – Torino (a.21.55), e una nuova corsa Milano (p.12.35) – Venezia (a.15.10). Rivisto anche il sistema di fermate tra Desenzano e Peschiera. Più servizi a bordo treno e un’attenta ricon�gurazione del sistema delle fermate intermedie migliorano qualità e velocità su tutta la rotta Milano – Puglia, con recuperi sui tempi di viaggio che arrivano �no ai 20 minuti tra Milano e Bari (da 7.57 a 7.37) ai 15 minuti tra Bologna e Bari (da 5.45 a 5.30) ai 14 minuti tra Milano e Ancona (da 4.03 a 3.49). Sulla direttrice Tirrenica la razionalizzazione delle fermate, quasi esclusivamente nei capoluoghi di provincia (La Spezia, Massa, Pisa, Livorno, Grosseto), oltre che a Civitavecchia, permette di ridurre i tempi di viaggio tra Roma e Genova �no a 4 ore e 2 minuti.

Nuova la piattaforma per l’acquisto on-line dei biglietti di viaggio

OFFERTA INTERNAZIONALE Al via Thello, il collegamento notte Venezia – Milano – Parigi della società TVT, nata lo scorso 19 gennaio dalla partnership tra Veolia – Transdev e Trenitalia. A Parigi il treno notte avrà come terminal la centralissima Gare de Lyon. Sulla direttrice Milano – Zurigo la nuova offerta prevede 6 coppie di treni rispetto ai 7 attuali e il collegamento Basilea – Venezia vedrà Milano C.le come nuovo capolinea. OFFERTA GIORNO/NOTTE SOTTO CONTRATTO

DI SERVIZIO CON LO STATO Previa approvazione del committente pubblico, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, l’offerta è stata sottoposta ad un’attenta razionalizzazione con l’obiettivo di renderla coerente con le risorse �nanziarie disponibili e con l’effettiva domanda. A tale scopo sono stati creati gli hub di Roma Termini e di Bologna Centrale. Il primo diventa capolinea per i treni notte da e per la Sicilia/Calabria e il secondo per i convogli giorno/notte da e per la Puglia. Così facendo i treni notte viaggeranno esclusivamente nella fascia notturna. La revisione dell’offerta prevede l’attestamento a Roma per 3 coppie di treni notte Sicilia e il completamento del viaggio utilizzando il network delle Frecce, con bene�ci anche in termini di durata complessiva del viaggio. Lungo la direttrice adriatica l’hub di Bologna offrirà un’altrettanto ampia offerta di servizi diurni da e per Torino, Milano, Bolzano, Venezia, Trieste e gli altri capoluoghi del nord. Tra Roma e Perugia e tra la Capitale e Ancona, una coppia di Eurostar nel primo caso e due nel secondo sono trasformati in Intercity ed entrano nel perimetro dei “servizi universali”. Viene inoltre introdotto un nuovo collegamento Intercity tra Roma, con partenza alle 12.39, e Reggio Calabria, dove la partenza della corsa in direzione nord è programmata per le 8. FRECCIAROSSA NUOVO PORTALE DI BORDO Intrattenimento, informazioni, �lm, cartoni animati e musica viaggeranno dal 12 dicembre su tutti i Frecciarossa.

Sarà a disposizione dei viaggiatori un nuovo “portale di bordo”, realizzato in collaborazione con Telecom Italia, che consentirà di fruire, dal proprio pc, di un’ampia scelta di contenuti multimediali. Tre le sezioni del portale: una Cubovision Web TV, interamente dedicata all’intrattenimento multimediale con i �lm, le serie tv, i cartoni e gli altri contenuti del palinsesto predisposto da Telecom Italia; un’Area WI-FI per accedere ad Internet (servizio attivo già oggi); e in�ne un’area Informazioni di Viaggio per conoscere i dettagli del proprio itinerario e ricevere aggiornamenti in tempo reale, sfogliare on line “La Freccia”, il magazine del Gruppo FS Italiane, divertirsi con giochi e passatempi. In questa prima fase sperimentale, tutti i contenuti saranno fruibili gratuitamente.

E in più dà la possibilità di prenotare e acquistare direttamente i servizi complementari come l’auto a noleggio o il parcheggio gratuito, disponibile oggi a Milano Rogoredo, per i Clienti Freccia Club. TRASPORTO REGIONALE Modi�che all’offerta sono state apportate, regione per regione, o in risposta a speci�che esigenze espresse del committente Regione oppure per adeguare il numero e le caratteristiche dei treni alle effettive risorse messe a disposizione dalle singole Amministrazioni Regionali nei contratti stipulati con Trenitalia. La veri�ca sulla congruenza tra risorse disponibili e offerta, alla luce dell’ultima manovra �nanziaria, e’ tutt’ora in corso e non sono escluse ulteriori modi�che nei prossimi mesi. Tra le principali novità, l’istituzione di quattro corse tra Biella e Milano senza cambio a Novara e quella di due nuovi Regionali Veloci tra Milano e Torino, tra Firenze e Pistoia, tra Firenze e Siena, tra Siena e Chiusi e tra Cagliari e Olbia. L’orario di Trenitalia è interamente consultabile sul sito www.fsitaliane.it e sugli orari cartacei e digitali della linea editoriale “in Treno”, che saranno acquistabili nelle prossime settimane presso biglietterie di stazione, Freccia Club, principali edicole, librerie e ipermercati selezionati. Oppure, per ricevere direttamente a casa la versione cartacea, cliccando su www.unilibro.it e, per la versione digitale, su trenitalia.ezpress.it

Sul Frecciarossa come in ufficio Telefoni e internet

NUOVA PIATTAFORMA DI ACQUISTO Al via anche il nuovo sistema di vendita Trenitalia, online su Lefrecce.it. Il sistema, che presto sarà disponibile anche su Trenitalia.it, permette già oggi di acquistare biglietti, oltre che per le Frecce, anche gli altri treni, e offre la possibilità al cliente di trovare la soluzione di viaggio più conveniente, sulla base delle sue esigenze, in un intervallo di 6 giorni. Il nuovo sistema offre poi una visibilità immediata dei posti disponibili e consente di scegliere quello preferito in modo semplice ed intuitivo, direttamente sulla mappa virtuale della carrozza.


Domenica 11 Dicembre 2011

litorale

Viterbo & AltoLazio

9

TARQUINIA - Tra la dura accusa e la “spettacolare” difesa, per lo psichiatra è arrivata l’assoluzione

Grande successo per il “Processo” a Crepet di DANIELE GIRARDI

A

mpia soddisfazione è stata espressa da tutti i protagonisti della vivace serata, e non sarebbe potuto essere altrimenti. Da un emoz i o n a t o Assessore Capitani, alla divertente ed appassionata performance dei protagonisti del foro, da un compiaciuto Sindaco Mazzola, fino ad arrivare ai sentitissimi applausi del pubblico presente, tutti hanno fatto la propria parte nell’organizzazione e nel godimento di questo “Processo” molto atteso. Il Sindaco in particolare, ha espresso tutto il suo compiacimento per la buona riuscita della manifestazione dichiarando: “La cultura comunicata in maniera teatrale è divertente, completa e accessibile a

tutti. Siamo molto contenti di questo evento. Solo aggettivi positivi quindi, riferiti anche dal pubblico ministero Massimo Raffaeli: “Una simulazione come questa è ottima perché dei contenuti reali vengono esplicitati, però con la predeterminazione che si ritrova nel teatro.” Fa eco al giornalista del Manifesto un altro giornalista, forse più celebre visto che oltre a scrivere sul Fatto Quotidiano è anche giornalista di La7, Luca Telese (in veste di avvocato difensore): “Non è la prima volta che vengo qui, di fatti a Tarquinia mi trovo sempre bene.” Ed ha concluso: “Questo approccio semiserio del Processo risulta molto comodo ed ha successo perché propone dei fatti illustrati con l’esposizione che contraddistingue

Un evento che ha conquistato pubblico e spettatori con performances appassionate

il teatro.” Il pubblico allo stesso modo è rimasto assolutamente contento rispondendo con applausi e risate continue alla verve linguistica e alle battute pungenti degli oratori. L’accusa del professor Raffaeli infatti, non ha risparmiato nessuno, né l’imputato Paolo Crepet, psichiatra imputato di essere troppo presente in tv strumentalizzando il suo ruolo e spettacolarizzando fatti di cronaca, né l’accorato avvocato difensore, né il Presidente del tribunale Massimo Onofri, che giocando in maniera da lui stesso definita servile, ha assolto con formula piena l’imputato da tutti i capi d’accusa ascrittigli. La difesa invece, ha arringato camminando davanti alla platea, con fare molto sicuro e con la spigliatezza di chi sa stare davanti ad una telecamera. Ottimo spettacolo quindi, il pubblico presente era entusiasta, e il tutto grazie alla precisa organizzazione del Comune.

Da sinistra: Raffaeli, Telese, Mazzola, Crepet e Centini (foto:Stefano Lopis)

TARQUINIA- Un evento MONTALTO - Si terrà nel Palazzo San Sisto l’evento annuale contro l’usura per celebrare Sebastian Matta

“Rete per la legalità”, in città il seminario nazionale R

N

ella sala grande della Biblioteca Comunale alla Barriera San Giusto, il Comune di Tarquinia, in ricordo del suo cittadino onorario Sebastian Matta(nella foto), grande artista cileno, organizza un evento celebrativo il 16 dicembre 2011, con una mostra dedicata al maestro alla Barriera San Giusto. L’esposizione, basata su immagini fotografiche, segue un percorso che evidenzia le ricerche, le opere e gli interventi di Matta a Tarquinia nei primi anni sessanta, fino alle ultime sperimentazioni nel settore della computer art. Lo spazio espositivo è articolato in due momenti: quello biografico-operativo, ospitato nella prima sala e quello documentario relativo alle opere elaborate a Tarquinia e tuttora esistenti, nella se-

conda sala. La mostra, che rimarrà aperta fino al 31 gennaio 2012, dalle 16 alle 19, è curata dal critico d’arte Luciano Marziano con testi di Maurizio Brunori e foto di Roberto Ercolani.

iceviamo e pubblichiamo una notizia veramente interessante per il futuro sociale del nostro territorio su un evento che si terrà il prossimo week-end. “Venerdì 16 e sabato 17 dicembre si svolgerà a Montalto di Castro, nelle sale del Palazzo San Sisto in via Tirrenia, il seminario annuale nazionale delle associazioni e dei volontari della Rete per la legalità. La scelta di Montalto nasce dal fatto che proprio qui, dallo scorso aprile, è stato attivato, in collaborazione con l’amministrazione comunale, lo “Sportello di aiuto e prevenzione contro l’usura”. E in occasione della due giorni dedicata al seminario verrà presentata la mostra itinerante “A caro prezzo…parole, numeri, immagini contro l’usura”. Si tratta di un’idea scaturita in occasione del “No Usura day 2011” e che, inoltre, contiene i lavori della prima edizione del bando nazionale “Giovani reporter contro l’usura” nato per promuovere la cultura della legalità tra i giovani, attraverso la presa di coscienza del fenomeno del racket e dell’usura sul proprio territorio. Al bando hanno partecipato studenti dai 13 ai 18 anni e giovani autori dai 18 ai 26 anni, tutti con l’obiettivo di raccontare il tema dell’usura realizzando reportage sotto-

Sopra: Lorenzo Diana coordinatore nazionale di Rete per la legalità; a sinistra Lino Busà, presidente di Sos Impresa forma di inchiesta giornalistica, video documentario, foto reportage, graphic novel. La mostra resterà aperta nei due giorni del seminario all’interno del palazzo di San Sisto per poi riprendere il viaggio lungo l’Italia con l’intento di “far conoscere i dati, le ricerche e le storie riguardanti l’usura, per divulgare l’entità del fenomeno, indicare le possibili vie d’uscita e costruire insieme ai più giovani un futuro migliore”. I lavori del seminario prenderanno il via venerdì alle 10,30 con il saluto del sindaco di Montalto di Castro, Salvatore Carai, per proseguire poi con l’intervento di Lino Busà, presidente di Sos Impresa. Nel pomeriggio i seminari di formazione con il saluto introduttivo di Lorenzo Diana, coordinatore nazionale di “Rete per la legalità”. Sabato alle 9,30 le relazioni dei tutor dei gruppi di lavoro, alle 10.30 il dibattito e alle 12 le conclusioni di Lorenzo Diana.


Domenica 11 Dicembre 2011

litorale

Viterbo & AltoLazio

10

MONTALTO - L’assessore al turismo Gabriele Rossi rispionde alla accuse del consigliere d’opposizione

“La Talenti mistifica la realtà” di VALERIA SEBASTIANI Campagna elettorale alle porte, a Montalto si è scatenata una diatriba a non finire tra maggioranza ed opposizione. Questa volta oggetto del contendere tra le parti, l’assestamento di bilancio. In particolare le affermazioni del consigliere d’opposizione Fabiola Talenti che, all’indomani del Consiglio Comunale, accusava il Comune di aver fatto ai cittadini un “pacco di Natale” pieno di debiti. A risponderle è l’assessore al turismo Gabriele Rossi. «Il consigliere Talenti – afferma Rossi - dopo averlo già fatto in consiglio comunale, continua anche sulla stampa a mistificare la realtà tirando in ballo termini e cifre utilizzate a sproposito senza sapere di che cosa realmente si parla. Nella fattispecie, come già ampiamente spiegato dal sottoscritto in

Consiglio – prosegue Rossi – nel quadro riepilogativo dell’assestamento, nella voce prestiti, oltre che il finanziamento di 2 milioni e mezzo di euro per il completamento dell’acquisto della case Enel, necessario per dare ulteriori certezze a chi le abita, è stato indicato l’importo di 9 milioni di euro che contiene il limite massimo dell’anticipazione di cassa pari a 4.009.488 euro. Che si dovrebbe sapere scaturisce da una formula matematica in relazione al volume di bilancio; il restante stanziamento è una mera posta contabile che non incide sugli equilibri di bilancio complessivi ma è stata scritta in via prudenziale soltanto per poter regolarizzare tutte le scritture contabili a chiusura dell’esercizio finanziario». Quindi, secondo l’assessore Rossi non esiste l’indebitamento di cui si è tanto parlato sulla stampa

Non esisterebbero l’indebitamento e i nuovi prestiti. Nieinte aggravi per i citttadini

né, tantomeno, nuovi prestiti «soltanto di un appostamento prudenziale che non incide assolutamente sui nostri concittadini». «Ad oggi l’anticipazione di cassa utilizzata- precisa- è di circa 4 milioni di euro».Per finire l’assessore rassicura la collega d’opposizione: «Si tranquillizzi signora Talenti, la nostra amministrazione non lascerà certo, come dice lei con estrema leggerezza e superficialità, un oceano di debiti né tantomeno un paese allo sbaraglio bensì un Comune sano, con i conti a

posto, virtuoso e per questo con una grande capacità di spesa che servirà come fatto sino ad oggi per migliorare costantemente la qualità della vita dei nostri cittadini. In un momento di estrema difficoltà – conclude Gabriele Rossi - i Comuni per i limiti sempre più stringenti imposti dalle manovre finanziarie del governo in termine di contenimento della spesa pubblica saranno costretti ad aumentare la pressione fiscale sui cittadini, cosa invece che la nostra amministrazione cercherà di evitare».

MONTALTO - Ancora una volta “Uniti per Noemi”

Qui sopra l’assessore Gabriele Rossi a sinistra il consigliere Fabiola Talenti

MONTALTO - La missiva ironizza su una scritta comparsa nei cartelloni affissi in questi giorni dal Comune

“Cittadini Uniti” scrive una lettera a... Babbo Natale

I

l Natale si avvicina, le coalizioni politiche stanno prendendo forma… si prospetta una grande battaglia elettorale. Il gruppo Civico Cittadini Uniti nel frattempo scrive una simpatica letterina a Babbo Natale:”caro babbo natale visto che di “pacchi” in questi anni ce ne hai tirati tanti, stavolta per cortesia portaci per regalo quello che ti chiediamo senza sbagliarti come al solito: Ti avevamo chiesto un’utile opera pubblica, ma hai portato quel teatro; Ti avevamo chiesto lavoro, ma hai portato la cassaintegrazione;Ti avevamo chiesto energia pulita, ma hanno deturpato il territorio;Ti avevamo chiesto la promozione del

turismo, ma hanno costruito solo una rotatoria (pure brutta...);Ti avevamo chiesto trasparenza, è arrivata la �nanza... insomma senza che te le scriviamo tutte, per regalo vorremmo che tu facessi quello che c’è scritto sui manifesti di questi g i o r n i : mandali... “A CASA PER NATALE” PS: Se proprio non ce la farai ci proveremo noi a Maggio con l’aiuto di tutti i cittadini”...In attesa di capire se questi desideri si avvereranno o meno, i montaltesi, i politici ed i gruppi civici si preparano alle prossime comunali con la speranza di dare un futuro migliore al paese, fatto non delle solite promesse pre-elettorali. Giovanni Corona

I gruppi civici si preparano a una grande battaglia elettorale

U

n parterre di celebrità scende in campo per sostenere la battaglia di “Uniti per Noemi”, il progetto messo in piedi dall’associazione Semi di Pace per raccogliere i soldi necessari per l’intervento che potrebbe salvare la vita di una bambina di 10 anni: la piccola Noemi Parmigiani, la cui storia ha commosso l’intera provincia. Sono stati già raccolti oltre 200.000 euro ma ne occorrono quasi altrettanti per sostenere la spesa.

Domenica prossima, 16 dicembre, al palazzetto dello Sport di Montalto di Castro si terrà un grande spettacolo di beneficenza al quale prenderanno parte le star che potete vedere nella locandina qui sopra. Un evento al quale non mancare per più di un motivo: i è sicuramente quello di regalalre di nuovo la speranza alla famiglia parmigiani e il secondo è di farlo divertendosi, con l’ allegria che consegue ai gesti di solidarietà.


& Domenica 11 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

comprensorio nord

11

Dopo averlo portato per cinque volte in commissione ambiente, il problema della raccolta dei rifiuti, viene affrontato in consiglio comunale. Si prevede una massiccia presenza dei cittadini non certo felici per l’aumento delle bollette e interessati ai provvedimenti che il Comune adotterà in merito

M

artedì 13 dicembre alle ore 18.00 presso la Sala Consiliare si svolgerà il Consiglio Comunale di Acquapendente. Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, si procederà con l’approvazione del piano di marketing territoriale, convenzione con l’Associazione Aquesio Futura. All’ordine del giorno, poi, l’approvazione P.U.A. Azienda Agricola Cosso Gabriele Loc. Predio Stella; determinazioni in merito alla raccolta differenziata dei rifiuti; adozione della lottizzazione in Loc. Rogolo sub comparto A. Infine, l’approvazione dello schema di convenzione per la delega dei servizi associati alla Comunità Montana Alta Tuscia Laziale. Sul primo e l’ultimo punto all’ordine del giorno, venerdì si è riunita la commissione competente, è molti sono stati gli argomenti, che hanno necessitato una più ampia discussione. Per quanto concerne il piano di marketing territoriale, con la convenzione con l’associazione dei commercianti, ‘Aquesio Futura’, il sindaco Bambini dopo l’attenta valutazione dell’opposizione, è stato costretto a rivedere il programma pianificato, che prevedeva un finanziamento all’associazione di euro 25mila, senza che lo

pagina a cura di Fulvio Medici

Martedì, atteso consiglio comunale

Tra i punti all’ordine del giorno l’importante questione ddelle tariffe sulla raccolta dei rifiuti stesso fosse giustificato da un dettagliato progetto di investimento e di programmazione con gli auspicabili ritorni in merito alle eventuali presenze turistiche e movimentazione di carattere commerciale. La convenzione, pertanto, sembrerebbe dover subire delle modifiche e andrà di certo integrata con altri documenti. Per ciò che concerne la convenzione per la delega dei servizi associati con la Comunità Montana, questi dovevano riguardare: Il consiglio tributario, la valutazione, monitoraggio e controllo dei servizi legati al territorio e la parte relativa all’affidamento della raccolta dei rifiuti per tutti i comuni, facenti parte o in alternativa (se la comunità montana dovesse cessare di esistere) consorziati. Per il primo punto il presidente del consiglio Monti, ha abrogato la possibilità di detto organismo. Per la costituzione dell’organo comune di moni-

La convenzione con l’associazione Aquesio Futura si dovrà rivedere

toraggio e controllo, questi con il necessario affidamento a tecnici competenti, è di certo un doveroso e ulteriore garante da costituire. Per quel che riguarda invece il discorso della raccolta differenziata, i servizi associati, riguarderebbero il solo espletamento unico per tutti gli associati, della gara d’appalto, fermo restando poi, la gestione personalizzata per ogni singolo comune, compreso il discorso relativo alle tariffe adottate. Mentre per quanto riguarda la gestione rifiuti sul comune aquesiano, altro punto all’ordine del giorno, si dovrà parlare chiaramente del problema tariffe, e finalmente, dopo cinque incontri in commissione, si potrà analizzare il problema ‘da vicino’, augurandoci che, pur non avendo convocato un consiglio aperto, come richiesto dalla minoranza, la presenza della cittadinanza sia cospicua. Altro punto in consiglio è l’adozione della lottizzazione in località Rogolo, sub comparto A, su questo argomento, il sindaco, nel precedente consiglio, aveva annunciato un eventuale passaggio, in commissione competente, cosa che non è mai avvenuta.

ViviTuscania rende omaggio all’eroina dei due mondi

Anita, ‘la brasiliana dell’Unità d’Italia’

I

l 2011 sarà ricordato tra le altre cose, come l’anno dedicato ai festeggiamenti del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. E allora allo scadere di questa grande ricorrenza che, in alcuni luoghi è stata festeggiata e onorata in pompa magna e in altri, senza

polemizzare, un po’ meno, anche Tuscania vuole dare il suo ultimo tributo. A farlo è l’associazione culturale “ViviTuscania” che domenica 18 dicembre ricorderà con una conferenza uno dei personaggi protagonisti del risorgimento: Anita Garibaldi. L’eroina brasiliana fu compagna del grande Giuseppe nelle sue avventure argentine e italiane. Divenne una paladina dell’ideale risorgimentale tanto da vedersi attribuire, a titolo, il nomignolo di eroina dei Due Mondi. L’Italia le è stata seconda patria. L’amò allora e continua ad amarla oggi. Intere generazioni hanno sognato sulla passione che legò lei a Giuseppe Garibaldi e loro due al mondo,sull’ideale più alto di tutto

per cui, per�no, morire. Eroicità e coraggio che li hanno consegnati alla storia rendendoli immortali. Ma chi era Anita Garibaldi, al di là del personaggio che tutti conosciamo o immaginiamo conoscere, per averne apprese le eroiche gesta sui libri di scuola? Ad illuminare il pubblico che prenderà parte alla conferenza di domenica, sarà la dottoressa Gislaine Marins, docente e traduttrice di lingua portoghese e letteratura brasiliana. “Anita, una brasiliana per l’Unità d’Italia”, questo il titolo dell’evento che illustrerà la storia segnata da ideali, lotte e passioni di una donna indimenticabile. L’appuntamento è per domenica 18 dicembre, alle ore 16,30, presso la sede dell’associazione culturale “ViviTuscania” (Palazzo Maccabeo Maccabei, via Lunga n°7).per rendere omaggio ancora una volta alla storia della nostra nazione. L’ingresso è completamente gratuito. Per informazioni: info@vivituscania.it; www.vivituscania.it; 334 6544080. V.Sebastiani


Domenica 11 Dicembre 2011

montefiascone

Viterbo & AltoLazio

12

Ceccarelli: “la revoca della concessione del bene ai privati comporterebbe una causa per risarcimento danni”

Rocca dei Papi: “La delibera è falsa” di MICHELE MARI

La delibera del’annullamento del bando per la concessione della Rocca dei Papi ai privati è una falsa delibera”. È questa l’aspra polemica portata in consiglio comunale dal consigliere di opposizione Massimo Ceccarelli. “Ho visto sui giornali -ha aggiunto Ceccarelli- la notizia dell’annullamento dell’appalto di gestione ai privati della Rocca dei papi redatta dal commissario prefettizio. Volevo congratu-

larmi con il sindaco ma appena letto la delibera si evidenzia che qualcosa non torna”. Ceccarelli in consiglio comunale è arrivato subito al punto: “Vedendo la delibera -ha continuato Ceccarellicon immensa sorpresa ho visto che in una nota del tecnico si legge che la ditta appaltatrice può fare causa al Comune e chiedere i danni cioè l’annullamento potrebbe portare ad un contenzioso per il danno emergente. Da quello che sono a conoscenza la società chiederà oltre un

La decisione di concedere la Rocca ai privati fu presa dal commissario prefettizio Tarricone

milione di euro di danni”. “La cosa più grave -ha aggiunto il consigliere di opposizione- è che viene annullato il tutto ma con un’altra delibera si potrebbe arrivare verso un nuovo appalto con l’aggiunta di altre tre anni, immettere nell’appalto anche le carceri papaline, recentemente restaurate e anche un bar che dovrebbe nascere nel piazzale Urbano V. Si annulla un appalto per crearlo un altro inserendovi più beni del Comune”. “Io non sono d’accordo assolutamente –ha continuato Ceccarelli- con l’assessore Renato Trapè che dice che tutto il mondo svende i suoi gioielli e li dà in gestione ai privati. La Rocca è un gioiello e non va assolutamente gestito dai privati. Per questo farò un referendum per sapere cosa ne pensano i cittadini”. Ha risposto il vice sindaco Ferdinando Fumagalli: “Per noi l’atto di af�ttare la Rocca poteva tranquillamente aspettare l’insediamento della nuova amministrazione. Posso però far presente che il risarcimento delle spese alla società vincente saranno soltanto quelle che riguardano le spese procedurali. Se sarà fatto un nuovo bando è più logico dare la Rocca per intero con le sue pertinenze ma posso affermare con l’assoluta certezza che ciò non avverrà”.

Sopra: il consigliere d’opposizione del Comune di Montefiascone Max Ceccarelli a sinistra: la Rocca dei Papi

“Una lobby di avvocati vuole toglierci Inaugurata ieri la mostra artistica il tribunale”, il monito del sindaco Luciano Cimarello in Consiglio Comunale

“Il giardino delle idee”

Esiste una lobby di avvocati viterbesi che vuole trasferire a Viterbo il tribunale di Montefiascone”. Così è intervenuto il primo cittadino Luciano Cimarello nel corso del consiglio comunale. “Per quanto riguarda Il tribunale -ha continuato- esiste un decreto fatto dal ministro Tremonti che con un taglio delle spese vuole far chiudere i piccoli tribunali con una riduzione notevole di numero sul territorio italiano”. “La scorsa settimana ho avuto -ha aggiunto Luciano Cimarello- un incontro con il presidente del tribunale di Viterbo per cercare di verificare gli effettivi risparmi, se esistono, per giustificare una eventuale chiusura del tribunale di Montefiascone e nello stesso tempo verificare il notevole numero di pratiche che vi vengono svolte”. “Il problema più grande -ha continuato il sindaco- è che ci stiamo scontrando con una vera e propria lobby di avvocati di Viterbo, che sono la maggioranza, che vogliono far chiudere Montefiascone per trasferire il tutto a Viterbo. Questa è la macabra realtà. Comunque, nonostante queste difficoltà, ci siamo attivati nella speranza di far rimanere aperto il nostro tribunale”. M.M.

T

Oggi, ultimo giorno di “Degustandolio”

L

’olio di Monte�ascone è stato e sarà protagonista nella manifestazione “Degustandolio” inaugurata giovedì 8 dicembre che si concluderà oggi dopo ben quattro appuntamenti. A parlare della manifestazione è l’assessore all’agricoltura Giorgio Cacalloro: “Dal giorno dell’Immacolata in un ex negozio, ora s�tto, di Corso Cavor l’associazione Fiordini Onlus e il comitato di quartiere “PrimoMaggio” hanno voluto ed organizzato queste degustazioni del nostro olio. Oggi -continua l’assessore- ci saranno anche ben tre sommelier. L’obiettivo è far conoscere e promuovere il nostro olio, dopo una stagione eccezionale. Abbiamo inoltre intenzione di creare altre giornate e tema del genere per promuovere i nostri prodotti tipici”. M.M.

ra le tante manifestazioni del ricco programma natalizio spicca una grossa novità: Il Giardino delle Idee. È una splendida mostra artistica, inaugurata ieri pomeriggio alla presenza delle autorità locali, organizzata da un gruppo di intenditori d’arte e posta nell’arteria principale della città il Corso Cavour al civico 28. Tante le creazioni originali realizzate con materiali più disparati dalla ceramica, alla porcellana, dal vimini, alla lana, alla stoffa con produzioni molto particolari. Spiccano bellissimi quadri ed acquarelli delle ormai affermate artiste locali Carla Bartoli e Rossana Mari che hanno colto negli ultimi anni un’infinità di premi e riconoscimenti in tutta Italia. Poi i lavori di David Lisei ed Andreina Bartoleschi con i loro modelli di canestri e cesti, di Maria Teresa Mari con le sue ceramiche e ricami, di Maura Orzi con lavori di lana, cappelli, collane, scaldacollo,orecchini, maglie dai colori brillanti. Una mostra da non perdere che rimarrà aperta fino a San Silvestro. Marcello Mari presenta, per arricchire ulteriormente la mostra, cartoline d’epoca natalizie e non facenti parte della sua collezione privata. M.M.

Nuova vita alla ex Chiesa del Riposo con il presepe di “636”

S

arà inaugurato oggi, alle 16,30, presso la ex Chiesa del Riposo il Presepe realizzato a cura dell’Associazione “636”, nell’ambito delle manifestazioni Falische previste per il Natale sotto le stelle. Angelo Merlo, uno degli storici fondatori dell’Associazione “636”, in una nota ha ricordato l’importanza dell’iniziativa, sottolineando come la realizzazione del Presepe presso la ex Chiesa del Riposo, costituisca un avvenimento degno di nota, al �ne di “dare nuova vita ad un bellissimo monumento monte�asconese ormai da tempo dimenticato da tutti ed abbandonato al proprio destino”. Le origini della ex Chiesa del Riposo, secondo quanto si legge nel prezioso, quanto ormai introvabile volume storico locale di Giancarlo Breccola e Marcello Mari,“Monte�ascone”, edito a cura del Centro Iniziative Culturali, sono strettamente legate alla tradizione che vorrebbe la costruzione di questa Chiesa ed il relativo nome del Riposo, strettamente legati all’arrivo ed al beato transito all’interno delle mura Falische delle spoglie di S. Margherita e di Santa Felicita. La traslazione delle Reliquie, ci tramandano Breccola e Mari, avvenne nel 1185 dal Castello di Romigliano, che era posto nelle vicinanze del Lago. Al riguardo esiste

una cronaca del Buti: “….. giunti però alle falde del monte, le ombre della notte e la nebbia si addensarono per lo che si dovè quivi far sosta con le sacre reliquie. Crucciati i Falisci, si avvisarono ciò avvenire per non esser punto degni di ricevere tra loro quel celeste dono. Ebbono allora ricorso alla intercessione della gran madre di Dio, votandosi a lei di un tempietto, che fecero sorgere sotto la sua invocazione col titolo del Riposo. Dopo poche ore le tenebre erano già dileguate….” . (Breccola – Mari, Monte�ascone, (a cura del Centro Iniziative Culturali), 1979, pp. 232233). Da oggi e per tutto il periodo delle festività natalizie, con questa lodevole iniziativa dell’Associazione culturale 636 e della sig.ra Daniela Bonelli che del Presepe ha curato l’intera struttura artistica, sarà possibile rivivere la tradizione cristiana della natività in uno dei monumenti, anche se non tra i più suggestivi, del passato storico falisco, facendolo rivivere nella memoria di tanti concittadini o di occasionali visitatori. Per la realizzazione del progetto, l’Associazione 636 ringrazia in particolar modo il Sindaco di Monte�ascone, Luciano Cimarello, l’assessore alla Cultura, Renato Trapè, ed il Consigliere comunale Marco Balestri. Giuseppe Bracchi


Domenica 11 Dicembre 2011 Viterbo &

AltoLazio

vetralla e cimini

13

VETRALLA - Il consigliere Giovanni Gidari critica aspramente l’attuale maggioranza

“Giunta di arroganti, il bilancio è negativo” di EMANUELE FARAGLIA

N

on si è affatto spenta la polemica sul ricorso presentato in merito alle presunte irregolarità del bando per le mense scolastiche. A rilanciare le accuse ci pensa il consigliere Udc Giovanni Gidari che attacca: “Fin dalla presentazione del bando avevo lamentato la mancanza di adeguata pubblicità per un bando così importante. Una maggior pubblicità avrebbe sicuramente favorito la partecipazione di un maggior numero di ditte (e non soltanto due, ndr). Successivamente si sono aggiunte altre questioni, ovvero quelle sollevate dalla ditta ricorrente, ma personalmente avevo già presentato alcune interrogazioni in merito al bando, è una questione di trasparenza. Tanto per cominciare c’è stato

un ritardo eccessivo che ha comportato lo slittamento del servizio mensa dopo l’inizio delle lezioni. Il fatto che sia una consuetudine, come ricordato dall’assessore Zelli, non può essere una giusti�cazione. E poi c’è la questione della distanza dal luogo in cui i pasti vengono preparati alla scuola. Ora aspettiamo le decisioni del Tar, ma è chiaro che nel bando è mancata la trasparenza. Tra l’altro mi pare che l’assessore Zelli abbia detto che il controllo della regolarità del bando non spetta a lui, ma all’uf�cio tecnico: e l’assessore che ci sta a fare? Deve essere lui a svolgere funzione di indirizzo e controllo degli uf�ci”. E visto che la �ne dell’anno si avvicina il consigliere Gidari conclude il suo intervento facendo un bilancio dell’azione di governo in questi primi mesi: “Il giudizio

“Il bando è stato poco pubblicizzato Inoltre è mancata la trasparenza”

è assolutamente negativo. Fin dal suo insediamento dissi al primo consiglio che speravo che la nuova amministrazione potesse fare meglio della precedente, invece posso dire che questa giunta è peggio di quella Marconi. Ed il peggior diffetto dell’amministrazione Aquilani è che sono pure arroganti. Un’arroganza che si scontra con il fatto che loro non rappresentano la maggioranza dei cittadini. Dovrebbero avere maggior rispetto delle ragioni di chi rappresenta la cittadinanza”.

RONCIGLIONE - Domani la seconda lezione del maestro Domenico Coda

Tutti pazzi per il tango argentino

Lutto per la morte di Francesco Emiliani sindaco di Vetralla nel ‘75-’76

S

I

i terrà domani sera alle 20 la seconda lezione di tango argentino tenuta dal maestro Domenico Coda. Ovviamente il luogo è quello ben noto, l’associazione sportiva dilettantistica AICS El Casal del Rio sotto il Ristorante Il Peccato, località Le Forche a Ronciglione. Il programma per principianti prevede lezioni singole per ciascun argomento sugli elementi basilari di tecnica maschile e femminile, dalle fondamenta del Tango Salon (controllo dell’asse del proprio corpo, consapevolezza dello spostamento del peso, eleganza) alla dissociazione tra il movimento del busto e quello del bacino, tecnica del pivot, dalla corretta postura nella camminata e nell’abbraccio alla gestione della pista, ovvero come divertirsi e far divertire la propria partner nel rispetto delle coppie circostanti. Domenico Coda è artista

poliedrico, prima di dedicarsi al tango ha suonato per vari anni in diverse formazioni musicali il sassofono, tenore e baritono, esibendosi in piazze e teatri. Ha studiato presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio, a Roma. Con Stradabanda, uno dei principali grandi organici della

Scuola, ha suonato a lungo, esibendosi anche al �anco di Vinicio Capossela nel suo splendido concerto al Teatro Romano di Ostia Antica. Ha partecipato inoltre a varie rassegne musicali, in Italia ed in Francia. Nel suo repertorio anche il jazz, con la Aventino Jazz Friend Band. L’incontro con il

tango argentino si è sviluppato in una grande passione, da vari anni gli dedica tutte le sue energie, ed è diventato un apprezzatissimo milonguero (il nome del ballerino di tango, da “milonga”, il locale dove si balla questa danza). Con la sua partner, Carla Di Stefano, ha vinto il primo premio per la categoria “tango - esibizione individuale” nella rassegna “Lazio Danza 2011”. Da poco si è lanciato nell’attività di musicalizador (il DJ del tango), presentando le sue selezioni in alcuni locali di Anzio, ad Isernia, a Taranto ed al CIP con la Milonga delle Ciliegie. Possiede una ampia ed approfondita conoscenza di tutte le orchestre degli anni d’oro del tango, gli anni ’30 e ’40, apprezza in modo particolare la musica di Osvaldo Pugliese ed è aggiornato sulle nuove tendenze del tango, il neotango e le orchestre contemporanee di stampo tradizionale.

l Sindaco e l’Amministrazione Comunale esprimono il proprio cordoglio per la scomparsa del concittadino Francesco Emiliani. Sindaco di Vetralla dal settembre 1975 al luglio 1976, Francesco Emiliani ha contribuito nella forma civica più alta alla vita della città, assumendosi responsabilità amministrative e continuando a largire consigli e incoraggiamenti a tutti coloro che si sono avvicendati dopo di lui sugli scranni del Palazzo Comunale. Uomo di grande cordialità e operosità, innamorato della propria terra, Francesco Emiliani lascia in tutti i concittadini un vuoto incolmabile. A tutti i suoi cari, le più sentite condoglianze.

SUTRI - In consiglio bilancio approvato con il voto favorevole dell’Udc

“Rispetto per le istituzioni e non per le poltrone” E

’ stato approvato anche con il voto favorevole dell’Udc il bilancio in consiglio comunale. Dopo la profonda crisi che ha rischiato di far esplodere la situazione e che poi si è risolta con un appoggio esterno all’amministrazione Cianti da parte del dimissionario Felice Casini, sembra tornato il sereno, anche se gli orizzonti non sono certo dei migliori. Lo stesso Casini ha dichiarato: “Vorrei fare i miei più sinceri auguri al nuovo vice sindaco Vincenzo Caccia, spero che questa nuova responsabilità possa permetterti di lavorare ancora più intensamente all’interno dell’amministrazione comunale. Con pieno senso di responsabilità – ha proseguito -, nel rispetto delle istituzioni e degli impegni assunti con gli elet-

tori e con l’attuale maggioranza che governa il comune di Sutri, il mio partito ha ritenuto necessario dare appoggio esterno che non significa essere passati in minoranza, ma dare appoggio all’azione amministrativa della maggioranza senza che i propri rappresentanti politici siano in giunta, valutando di volta in volta le delibere sottoposte alla votazione in consiglio comunale”. Non manca lo stesso Casini di ricordare che poco o nulla è stato fatto per superare la crisi della maggioranza: “Nell’unico

incontro che c’è stato, senza la presenza né del sindaco, né del coordinatore della Pdl, l’unico argomento in discussione è stato il processo politico-amministrativo all’ex vicesindaco Petroni”. “Con mio profondo rammarico - ha concluso il consigliere Udc - devo constatare che il sindaco Guido Cianti, tra l’altro coordinatore comunale della Pdl, non ha promosso alcuna azione finalizzata a smorzare i toni di chi ha cercato di amplificare tale vicenda, cosa che invece ci si aspetta da un sindaco garante della coalizione”.”

“Il sindaco Cianti non ha promosso alcuna azione volta a smorzare i toni”


& Domenica 11 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

comprensorio sud

15

CIVITA CASTELLANA - Nel vasto parco in cui doveva sorgere un anfiteatro sono spuntati gli asinelli

Orto di Miretto o Orto dei somari? di SIMONA TENENTINI

C

ivita Castellana - Orto di Miretto 30 marzo 2010: “Dopo i lavori di ripulitura del cosiddetto “Orto di Miretto”, abbandonato all’incuria da decenni, l’ordinanza del Sindaco Angelelli di �ne marzo ha innescato una sequenza ininterrotta di interventi per riquali�care l’area. Dapprima il taglio degli alberi e delle sterpaglie cui è seguita la boni�ca dai ri�uti e un’accurata pulizia di radici e infestanti sul costone tufaceo a ridosso della passeggiata di via del Ti r a t o r e . Il successivo intervento d’illuminazione dello storico sperone roccioso ha donato un’affascinante visione notturna. In questi giorni l’ennesimo intervento di riquali�cazione ambientale

con una rustica staccionata di legno.” Orto di Miretto -1 aprile 2011: “.......A lungo termine è prevista la valorizzazione degli accessi principali al centro sia dalla direttrice nepesina, sia dalla statale Flaminia , incrementandone l’illuminazione della strada del braccio treia come indicatore; la ricerca di ulteriori spazi per attività, come acquisto di immobili (es. posta vecchia) , l’Orto di Miretto (per il quale poi il sindaco ha spiegato che si è già proprietari dei 3⁄4, mentre per il restante quarto ci sono degli impasse burocratici) che deve divenire il nostro biglietto da visita e funzionale per ogni attività culturale e ricreativa, come un parco che possa accogliere i visitatori.

Diversi interventi di riqualificazione sono stati intrapresi nel parco

Orto di Miretto - 11 luglio 2011: “....Ritorna la pulizia dell’Orto di Miretto, la zona verde posta all’entrata del centro storico di Civita Castellana. Il servizio manutenzione dell’assessorato all’Ambiente ne sta curando infatti la ripulitura e la boni�ca. L’intervento fa seguito a quello già realizzato lo scorso anno ma viene curato per la prima volta dal servizio manutenzioni del comune, anziché da ditte esterne. A breve il servizio manutenzione sarà anche dotato di un nuovo trattore con accessori come trincia erba, pale, bracci laterali che consentiranno di affrontare lavori di pulizia su

tutto il territorio. Orto di Miretto - 8 dicembre 2011. Al posto dei grandi interventi che dovevano essere realizzati nell’area verde (Vedi: an�teatro), sono comparsi, in realtà, degli asinelli. Il sindaco, vista l’imminenza delle feste natalizie sta pensando di ambientare nel parco la Natività oppure si riferiva ai somarelli quando parlava del nuovo servizio di manutenzione del prato? Di certo come biglietto da visita della città non si può certo dire che manchi di originalità!

ORIOLO ROMANO - Roventi polemiche sulla richiesta di fondi per il fotovoltaico

Continua il botta e risposta tra Udc e Idv

SORIANO NEL CIMINO

“Strada Centignano-Sant’Eutizio è necessario avviare i lavori”

E

rnesto Evangelistella, presidente della Cna di Soriano nel Cimino, è alquanto critico sulla questione viabilità. Ecco le sue dichiarazioni circa alcuni lavori che dovrebbero essere iniziati con urgenza. “Basta ritardi. Il Comune approvi subito la variante urbanistica per l’ammodernamento della strada Centignano - Sant’Eutizio Bassano in Teverina. Non è accettabile che non possano essere avviate le procedure per l’appalto dei lavori, soprattutto di fronte alla disponibilità di 12 milioni di euro”. Le risorse ci sono, il Comune di Bassano in Teverina ha dato l’okay alla variante, per il “via” manca l’atto dell’Amministrazione di Soriano. “I cittadini e le imprese sono fortemente

interessati al miglioramento della viabilità in quel tratto. Parliamo di un’arteria al servizio di un ampio bacino e che dovrà avere, secondo il progetto, un collegamento con la superstrada. Le opere devono essere appaltate entro il prossimo ottobre, altrimenti si rischia di perdere i �nanziamenti”, sottolinea Evangelistella, esprimendo forte preoccupazione. “E’ davvero incomprensibile l’atteggiamento del Comune di Soriano, quando tutti indicano il potenziamento e l’ammodernamento delle infrastrutture come una delle condizioni prioritarie per lo sviluppo e, oltretutto, si presenta l’opportunità di creare occupazione e dare ossigeno al sistema delle piccole imprese, colpite da una crisi senza precedenti”, conclude il presidente della Cna.

L

a sezione Udc di Oriolo Romano risponde alle accuse mosse dall’Idv locale“La toppa è peggiore del buco” :così ci sentiamo di de�nire il comunicato, scialbo e sconfusionato, del Consigliere dell’IDV Giorgio Berni, in risposta alle nostre legittime osservazioni

riguardo la richiesta di �nanziamenti per gli impianti fotovoltaici inviata nel 2009 a Sviluppo Lazio. C’è quasi da domandarsi se il rappresentate dell’IDV, prima di scrivere quel comunicato uf�ciale, abbia pensato e poi deciso per l’auto-�agellazione sulla pubblica piazza. Di certo

le esternazioni dell’IDV confermano che l’UDC di Oriolo ha fatto nuovamente centro. Nel difendere l’indifendibile Berni utilizza la solita tecnica del disco rotto (accusando gli altri) continuando a tirare in ballo il rappresentante dell’UDC. La tecnica del disco rotto consiste nel ripetere tante volte una bugia, �no a quando acquisisca una parvenza di verità. E’ pertanto giunto il momento di ricordare, al “consigliere” Berni che la le bugie hanno le gambe corte e per essere più chiari le vogliamo elencare di seguito. Come primo punto a nostro favore è stato confermato che la pratica inviata a Sviluppo Lazio era incompleta; le parole del circolo IDV che citiamo non lasciano dubbi “…. ad istruttoria ancora aperta Sviluppo Lazio ha chiesto un’altra documentazione a complemento …”. Come secondo punto a nostro favore evidenziamo che Berni non ci ha ancora detto se è stato rilasciato il

parere del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, punto quali�cante della pratica e del bando. Da notare poi il silenzio osservato dal Sindaco Graziella Lombi e delle forze di maggioranza API, Rifondazione e PD, il quale non hanno ritenuto di spendere una sola parola a difesa del Consigliere ai Lavori Pubblici; d’altronde, chi meglio di loro sa che le dichiarazione rilasciate dal responsabile dell’Udc Stefano Gasperini sono incontestabili. Comunque, la frittata ormai è fatta, le uova non si possono ricomporre. La posizione del Consigliere Berni non è più difendibile, soprattutto dopo la toppa che ha inteso mettere con quel comunicato sconclusionato, come sempre peggiore del buco. Ci spiace per il responsabile dell’IDV Marilena Fontana, ma bisogna ricordare che non basta la modestia per amministrare un Paese, per questo all’UDC non rimane che chiedere uf�cialmente le dimissione di Berni.”

CIVITA CASTELLANA - L’Anno della Ceramica si chiude con la presenza di ospiti d’eccezione

L

’Anno della Ceramica di Civita Castellana, voluto dall’Amministrazione comunale, si chiude con ospiti d’eccezione giovedì 15 dicembre presso la sala conferenze della curia vescovile. L’Amministrazione comunale e la sezione viterbese dell’Associazione Stampa Romana hanno infatti organizzato un dibattito dal titolo “Emergenza lavoro, informare è agire”. Gli ospiti di questo appuntamento sono i tre segretari generali del settore ceramica di Cgil, Cisl e Uil: Alberto Morselli per la Filctem Cgil, Sergio Gigli per la Femca Cisl e Augusto Pascucci pel la Uilcem.

Con loro ci sarà il direttore del Tg3, la giornalista Bianca Berlinguer, che riceverà dal sindaco, Gianluca Angelelli, il premio “Sangallo” al giornalismo per il proprio impegno nella comunicazione delle tematiche riguardanti il lavoro. Il dibattito sarà moderato dal segretario dell’Associazione Stampa Romana, Paolo Butturini. “Per la prima volta portiamo a Civita Castellana i tre segretari generali delle maggiori sigle sindacali confederali del settore ceramico – ha dichiarato il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli – e soprattutto ospiteremo una delle

migliori giornaliste del nostro paese, Bianca Berlinguer. A tutti loro va il mio ringraziamento per aver accettato l’invito con grande entusiasmo. Stesso ringraziamento che rivolgo all’Associazione Stampa Romana, sezione di Viterbo. Per la nostra città sarà un grande onore ma anche un momento importante di ri�essione sul tema del lavoro, mai così delicato come in questo momento storico, in particolare per la crisi del settore ceramico. L’Anno della Ceramica si conclude così, portando Civita Castellana e il distretto indu-

striale all’attenzione di media e sindacati nazionali. Invito i cittadini a partecipare a questo importante appuntamento”. L’incontro si svolgerà alle ore 17,00 presso la sala conferenze della curia, in piazza Matteotti, 27 a Civita Castellana.


orvieto eventi

16

Viterbo & AltoLazio

Domenica 11 Dicembre 2011

Tre giorni di convegno con ospiti internazionali nell’efficiente centro congressi in pieno centro storico

Storia dell’Etruria a Palazzo del Popolo di Tiziana RASTELLI

S

i terrà dal 16 al 18 dicembre il XIX convegno internazionale di studi sulla storia e l’archeologia dell’Etruria: il Fanum Voltumnae e i santuari comunitari dell’Italia antica. Gli incontri si terranno ad Orvieto nel Palazzo di Piazza del Popolo. Il programma del Convegno si articolerà in tre giornate con studiosi di ogni parte di Italia, a cominciare il venerdì dalle relazioni di Simonetta Stopponi (Università degli Studi di Perugia) “Il Fanum Voltumnae: dalle Tluscva a San Pietro”; Claudio Bizzarri (Parco Archeologico e Ambientale dell’Orvietano) “Gli inizi del santuario di Campo della Fiera: la ceramica greca”; Claudia Giontella (Università degli Studi di Macerata) “Una prestigiosa offerta da Campo della Fiera: donna o dea?”; Alba Frascarelli “Un donario monumentale a Campo della Fiera”; Per info: www.museofaina.it email: fainaorv@tin.it Tel. 0763.341511

PALAZZO DEL POPOLO Il Palazzo del Popolo, nella piazza omonima di Orvieto, è entrato in funzione nell’autunno 1991 come Centro Congressi. Dopo un’attenta opera di ristrutturazione, rappresenta oggi un mirabile esempio di trasformazione di un antico edificio storico del XIII secolo in moderno e tecnologico centro congressuale all’avanguardia.

Arté e associazione teatrale pistoiese

Per i bambini vittime di cosanostra

M

ercoledì 14 dicembre fuori abbonamento dalla programmazione “intense”, il teatro Mancinelli propone un argom e n t o tanto importante quanto difficile: Federico Giani, Alessia Innocenti, Rocco Piciulo, Alice Spisa, Giulia Weber presentano, la cantata per la festa dei bambini morti di mafia, di Luciano Violante. La scenografia digitale sarà di Andrea Giansanti, le musiche di Stefano Saletti, a cura di Maurizio Panici. Una coproduzione Arté/ associazione teatrale pi-

stoiese. Un testo durissimo e struggente, dove le vittime delle violenze criminali di mafia osservano dal loro aldilà le tristi vicende terrene, avvelenate dal crimine, dalla complicità, dall’omertà e dall’inerzia morale. Al centro di questa folla di uccisi, stanno i bambini vittime della mafia, per i quali la pietà’ e la tenerezza degli adulti, donne e uomini, crea una festa che è amore e speranza. Ore 21.00 info: www.teatromancinelli.it e-mail: info@teatromancin elli.it tel 0763.340422 - 0763.340493 biglietteria

La tragica realtà dei bimbi morti per mano della mafia in una cantata al Mancinelli

Tra le dotazioni tecniche fisse del Centro Congressi si annoverano tre cabine per traduzione simultanea a raggi infrarossi e cabina regia; videoproiezione su schermo gigante e videoregistrazione; TV a colori a circuito chiuso in tutte le sale, sistemi di amplificazione, riproduzione documenti, predisposizione per te-

leconferenze, conference system, proiezione diapositive e filmati, sistemi audiovisivi di ogni tipo, trascrizione simultanea, badges digitali, sistemi multimediali interattivi, allestimenti e supporti poster. Disponibilità di personale di assistenza, operatori tecnici specializzati, servizio ristorazione catering per coffe-break e buffet lunch su richiesta.

Raggiunto l’importante traquardo di sommelier

Fisar a quota mille C

on la consegna dei diplomi ai nuovi sommelier che si svolgerà in occasione della cena degli auguri, il 16 dicembre presso il Ristorante “ Al San Francesco “ la Fisar raggiunge il numero 1000. Sono i sommelier diplomati dalla delegazione storica di Orvieto La Fisar di Orvieto conclude un anno in cui l’ha vista protagonista in una serie di attività. Ha partecipato ad importanti appuntamenti legati al mondo del vino, al servizio per conto di Assoenologi, alla Guida Gambero Rosso, alla presentazione a Montefalco di Slow wine. Inoltre con la Condotta di Orvieto sono stati organizzati una serie di incontri: Il Territorio, la Vigna, il Vino., che hanno riscosso molto successo. “Percorsi di conoscenza nell’orvietano” proprio per evidenziare l’importanza del vino di Orvieto, uno dei bianchi italiani più cono-

sciuti nel mondo. Ma allo stesso tempo per scoprire il territorio e gli uomini che lo vivono: “Un’esperienza che inizia dalla terra passa per l’uomo e poi arriva in cantina, per fornirci elementi utili a capire perché uno stesso territorio e procedimenti di vini�cazione simili ci offrono prodotti differenti, ognuno con la sua unicità”. La consegna dei diplomi rappresenta anche un momento di convivialità per tutti i sommelier e gli amici della FISAR di Orvieto, una realtà associativa che sta riscuotendo consensi crescenti anche fuori dal territorio. fonte orvietosì


cultura & spettacolo

Domenica 11 Dicembre 2011 Viterbo &

AltoLazio

17

Tutta la domenica a caccia di regali originali in un’atmosfera magica tra musica e bancarelle

A Farnese a spasso per mercatini natalizi G

ià da ieri a Farnese hanno aperto i battenti della prima rassegna dei “Mercatini di Natale”. Un’ iniziativa promossa dal Comitato Mostra Artigianato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale Assessorati Turismo e Politiche Sociali, la Pro-Loco,

l’Associazione Socio Culturale Farnese e Tuscia Viterbese e con la partecipazione della Banda Musicale Santa Cecilia di Farnese . Nella spettacolare cornice delle principali piazze del paese (Piazza del Comune e della Rocca) gli espositori presenteranno le idee più belle

per i regali di Natale, Artigianato – Antiquariato – Prodotti Tipici – Mercatino delle Pulci. Oggi l’iniziativa continua. Per chi ancore non ci fosse stato, un’occasione da non perdere! Immersi in un’atmosfera natalizia d’eccezione, valorizzata da musica caratteristica in �lodiffusione e dalle sempre preziose e gradite performance dal vivo della Banda Musicale Santa Cecilia, da non perdere la degustazione di prodotti tipici locali e delle specialità dolciarie preparate dalla Pro-Loco. Vivamente consigliata una visita guidata nel Centro Storico dove durante l’anno si svolgono anche importanti manifestazioni quali “Farnese in Fiore” nel mese di Maggio e “La Mostra dell’Artigianato” a Luglio. Appuntamento quindi a Farnese oggi dalle ore 9:00 alle ore 20:00.

Le luci di Villa S. Giovanni in Tuscia L

’ 8 dicembre il Vice Presidente della Proloco Piero Franceschini coordinato dall’Assessore Ing. Ottaviani e dai componenti della locale Sezione della Protezione Civile, l’hanno trascorso al lavoro per le vie del Paese ha predisporre e sistemare le luminarie e l’albero di Natale. Quest’anno la Proloco in sinergia con l’Amministrazione Comunale ha voluto rinnovarsi con un nuovo look, sia per quanto riguarda le luminarie sia per l’albero di Natale, con nuovi materiali più belli più luminosi e più duraturi. Per quanto riguarda l’albero di Natale, invece il Franceschini ha voluto cambiare totalmente “genere”, al posto del solito abete addobbato con luci e pacchi regalo ha voluto un albero costruito in casa, una struttura in ferro a forma di cono alta 6 metri illuminata con tantissime luci che scendono �no a terra. Alla sommità splende una bellissima stella

Il festival “Organa 2011” e il concerto “Il suono, la parola” si terranno a Viterbo O

ggi alle 18, presso la chiesa di San Pietro a Viterbo, saranno il soprano Frederick-Anne Willem e l’organista Maurizio Maffezzoli i protagonisti del nuovo appuntamento del festival “Organa nostra 2011 – Suoni dal Risorgimento”. Il concerto Il suono, la parola (aperto al pubblico) si terrà l’11 dicembre, alle ore 18, nella suggestiva chiesa di San Pietro a Viterbo. La splendida voce della francese Willem, a cavallo fra il timbro del soprano e quello del mezzo-soprano, e il virtuosismo dell’organista Maffezzoli, daranno vita a un evento in cui la lirica raggiungerà vertici altissimi. Un percorso musicale che toccherà Germania, Italia, Spagna e Paesi Bassi da Johan Sebastian Bach a Antonio Vivaldi, da Francisco Correa de Arauxo a Jan Pieterszoon

N

Sweelinck. Il concerto sarà intervallato con la lettura di alcuni passi estratti dal saggio di Giuseppe Mazzini Filosofia della musica. L’organo della chiesa di San Pietro è un’opera del 1846 di Angelo Morettini, anno in cui fu eletto papa Pio IX. Lo strumento ha insospettabili sonorità, degno delle più grandi case costruttrici d’organo italiane. Il festival “Organa nostra 2011 – Suoni dal Risorgimento” è organizzato dall’associazione Sound Garden, con il sostegno della Provincia di Viterbo e del Comune di Tarquinia e il patrocinio della Regione Lazio. Per avere maggiori informazioni è possibile contattare l’associazione Sound Garden all’email soundgarden@email.it o al numero di telefono 328/2669027.

Passeggiando fuori porta...

on si ferma il carosello di eventi organizzati dall’Amministrazione Comunale di Tolfa per dare il benvenuto al Natale 2011. Un calendario che si annuncia �tto di eventi. Oggi giornata intensa di appuntamenti. Si apre alle 11, presso la sede dell’Associazione Artiamo, in Largo Donatori Del Sangue, dove l’Associazione Onlus “Mondi a confronto”, di concerto con l’amministrazione comunale, organizza l’incontro “Noi e gli altri animali”. Tema di grande attualità quello del rapporto tra uomo e animale, nello speci�co, il cane, in ambiente urbano. Si parlerà del rispetto e della cura degli animali, dell’igiene e quindi di ogni opportuna prassi al �ne di tutelare l’animale stesso e le persone vicine, di un’idea di progetto dal nome “Una casa per 100 cani”. Al convegno, organizzato dalla Signora Maria Vittoria Tolazzi, interverranno esperti del settore, medici veterinari, etologi. A concludere sarà il primo cittadino, Sindaco Luigi Landi, secondo il quale, il grado di civiltà di un popolo si misura anche dal rapporto che esso instaura e mantiene con i propri animali e la natura. Alle 16 Babbo Natale arriverà nel villaggio allestito a Piazza Vittorio Veneto: giochi e caramelle per tutti i piccini, che potranno consegnare direttamente a lui la letterina natalizia. Alle 18.00 in�ne, sarà la volta dei ragazzi di Max Petronilli e del gruppo “Musica d’Insieme” , entrambi della Scuola “Giuseppe Verdi”. In una piazza preparata ad accogliere grandi e piccini, con il villaggio di Babbo Natale, l’albero, le luci, i ragazzi riproporranno le più belle melodie per celebrare l’evento più atteso dell’anno, gli uni suonando, gli altri cantando ed in�ne insieme sulle note di “Tu scendi dalle stelle”.

S

aranno oltre duecento gli chef della provincia di Latina che lunedì prossimo si riuniranno a Formia per il tradizionale “Natale del Cuoco”. Ad ospitare l´evento, organizzato come ogni anno dalla Federazione Italiana Cuochi, le eleganti sale dell’Hotel Bajamar. Un appuntamento unico nel suo genere per celebrare la gastronomia pontina e permettere agli associati di scambiarsi, anche se con qualche giorno di anticipo, gli auguri di Natale. Una serata interamente dedicata ai sapori più autentici della tradizione tra assaggi con le tipicità locali reinterpretate per l´occasione dalle migliori giacche bianche del comprensorio sostenute e coordinate dall’inarrestabile Luigi Lombardi, presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Latina. Ta n t e le sorprese in programma anche se a spiccare su tutte sarà la consegna da parte del presidente della FIC Lazio Alessandro Circiello e del segretario generale del Nastro Verde d´Europa Antonio Iadanza, dei prestigiosi collari del Collegium Cocorum a quei professionisti impegnati da oltre venticinque anni nel portare avanti con impegno e dedizione la millenaria tradizione della cucina italiana.

cometa indirizzata verso la Chiesa del Paese ad indicare la natività, ed il caratteristico prese del paese. Come da tre anni a questa parte, la posa in opera delle luminarie è fatta in economia a costo zero, per non gravare sulle casse Comunali e della Proloco. Il lavoro profuso per è stato tanto e faticoso, ma la soddisfazione e l’effetto delle luci, molto apprezzato da tutti, ha fatto dimenticare la stanchezza quando il Vice Presidente della Proloco ha dato corrente illuminando le vie e la piazza del paese sollevando gioia e ammirazione di tutti i presenti. Un plauso di gratitudine e di incoraggiamento a continuare ad impegnarsi in questo modo per il bene della comunità e del Paese è venuto in serata dal Sindaco Mario Giulianelli. Adesso dunque, non ci rimane che andare ad “illuminarci” di piacere nel paesino della Tuscia.

Oggi al Cinema VITERBO

Cine Tuscia Village Multisala Località Pallone, Vitorchiano Il giorno in più Orario: 18.00 - 20.10 - 22.30 Midnight in Paris Orario: 18.00 - 20.10 - 22.30 Happy Feet 2 Orario: 18.00 Anche se è amore non si vede Orario: 18.00 - 20.10 - 22.30 Cinema Genio Via del Teatro Genio 1 Real Steel - Cuori d’acciaio Orario: 18.30 - 20.30 - 22.30 Cinema Trieste Viale Trieste 30 Midnight in Paris Orario: 21.30

VETRALLA Cinema Excelsior Via Cassia 277, Cura Ligabue - Campovolo 2.0 Orario: 20.00 - 22.00

CASTIGLIONE IN TEV. Cinema Tevere Via Orvietana Il re leone Orario: 15.30

SORIANO NEL CIMINO Cinema Florida Piazza Marconi 12 Scialla! (Stai sereno) Orario: 21.30

Real Steel - Cuori d’acciaio Orario: 20.00 - 22.30 Tower Heist: colpo ad alto livello Orario: 20.00 - 22.30 Il mistero di Rookford Orario: 18.00 - 20.10 - 22.30 Ligabue - Campovolo 2.0 Orario: 18.00 - 20.15 - 22.30

TARQUINIA Cinema Etrusco Multisala Via della caserma 32 Midnight in Paris Orario: 18.00 - 20.00 - 22.00 Il giorno in più Orario: 18.00 - 20.00 - 22.00 Ligabue - Campovolo 2.0 Orario: 18.00 - 20.00 - 22.00 Tower Heist: colpo ad alto livello Orario: 10.00

MONTEFIASCONE Multisala Flavia Via della Croce 1 Midnight in Paris Orario: 21.30 Tower Heist: colpo ad alto livello Orario: 21.30 Multisala Gallery Via Cardinal Salotti Ligabue - Campovolo 2.0 Orario: 21.30 Warrior Orario: 21.30


almanacco

18 NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

Viterbo & Domenica 11 Dicembre 2011 AltoLazio

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

Forza Su correte!!!..mi raccomando.. se dovete prendere qualcosa non so unregalo,unbacio dal vostro fidanzato..un’avventura mordi e fuggi con il vostro amante di turno..come?..come mi permetto?..e su che scherzo lo so che voi siete fedeli..vabbè sarà che è sabato ma oggi mi diverto un po’ a stuzzicarvi..però seriamente vi dico che fino a stasera avrete una FORTUNA SFACCIATA.

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO

21 Aprile - 20 Maggio TORO

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI

Ancora oggi una bella Luna in Gemelli vi rallegra e rende il vostro carattere arioso e leggero come non mai..calcolando che è domenica io vi vedo ancora lì..come ieri e l’altro ieri..cioè a tavola, a giocare ridere scherzare e gozzovigliare a più non posso..non c’è niente da fare..siete proprio degli inguaribili bambinoni..STRAFO RTUNATI.

Ma che magnificenza cari gemellini..voi proprio oggi avete l’umore alle stelle..sia perché state lontano dall’ufficio e quindi al riparo da critiche di colleghi antipatici e sia perché Avete ancora fino a questa sera una meravigliosa luna che rende tutto possibile..anche una vincita..anche un nuovo lavoro..anche un grande amore..da vivere con serietà..ma chi voi?..SI’ PROPRIO VOI!!!

23 Luglio - 22 Agosto LEONE

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE

Voi state sempre a combattere con la freddezza del vostro grande amore..ma siete sicuri di non esagerare?..non è mica detto che il problema sia proprio lui o lei. anzi direi proprio che ad essere intransigenti in questo momento siete voi..quindi mi raccomando..cercate di non rovinarvi le feste e fate buon viso a cattivo gioco..che poi così cattivo non è..vi ho sgridato abbastanza?..penso di sì..e allora BUONA DOMENICA.

..La Luna è folle di voi è folle come voi e gioca a nascondino per farvi cercare all’impazzata tutte le meraviglie che questa giornata può offrirvi..si può trattare di qualsiasi cosa un gratta e vinci da 100.000 euro o una visita a sorpresa… l’importante è che siate felici..questo hanno detto per voi i signori dello Zodiaco…E QUESTO SARA’.

Già ve l’ho detto ieri cari amici della Vergine..e nemmeno oggi è giornata..siccome presumochesarete a pranzo con parenti ed amici sarà il caso che a tavola chiudiate un po’ la bocca..o che perlomeno pensiate fino a dieci prima di parlare..questa Luna in Gemelli con questo Mercurio in Sagittario possono essere micidiali nel giocare con la vostra proverbiale ironia..rischiate di offendere di brutto qualcuno..mi raccomando..ZITTI ZITTI..IL SILENZIO E D’ORO.

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

E ci voleva proprio una giornata come questa, un weekend come questo a farvi ritrovare l’armonia con il vostro amore di sempre cari amici della bilancia..la Luna in gemelli è spettacolare per voi e neutralizza l’effetto freezer che la seriosa Venere in Capricorno ha su di voi. cercate quindi di stare insieme senza parlare..guardatevi negli occhi..poi sorridetevi..poi baciatevi.POI…

Anche oggi una giornata che vi vede splendidi protagonisti assoluti della vostra vita sentimentale …vi sembra ovvio ciò che dico?..se ci pensate bene vi rendete conto che per voi qualche volta è molto facile essere anche in tre o in quattro..e intrecciare storielle e bugie..e oggi questa Luna in Gemelli vi rende talmente frizzanti che sarete gli indiscussi sultani DEL VOSTRO HAREM.

E proprio oggi che vi sentite un po’ ner vosi che dovetevi dire ai vostri colleghi ciò che va e ciò che non va.. proprio oggi che vi sentite un astio per il mondo intero perché siete stanchi di stare sempre a lavorare..beh proprio oggi potrete passare una piacevole domenica con la vostra dolce metà..che vi vuole un po’ più vicini..BUONA DOMENICA.

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

Piccoli e grandi colpi di fortuna anche per merito di chi pazientemente vi sta vicino..e sì perché finalmente oggi e già da qualche giorno avete capito l’importanza che ha nella vostra vita la vostra incredibile e bellissima dolce metà..e che bella questa Venere che proprio in questo periodo vi sta così vicina riempiendovi di tenerezza..e in qualche caso..ANCHE DI SOLDINI!!

Questo pazzo pazzo mondo..è p r o p r i o pazzerello come voi cari amici dell’Acquario..e voi ve lo girate tutto in lungo e in largo accanto al vostro dolce amore..sono convinto infatti che molti di voi sono alla fine di un bellissimo weekend romantico passato a visitare magari qualche bella città d’arte. ma sì lo sanno tutti che siete partiti..vi chiamano VACANZA CONTINUA.

FARMACIE (reperibilità)

Ancora per oggi..ve ne prego. state accorti..non litigate non strillate.. aggrappatevi al vostro bel Nettuno che vi vuole bene, vi ama vi guida e fa tutto per vedervi felice..quindi mi raccomando..non staccatevi da lui per nessun motivo al mondo .il mare è pieno di squali che non vedrebbero l’ora di azzannarvi..e allora non fatevi scoprire..state zitti..sshhh.muti..COME PESCI.

OGGI 11 DICEMBRE ACQUAPENDENTE VIA MARCONI 6 (9,30-12,30 E 16,00-19,00)

MONTEFIASCONE CORSO CAVOUR 21 (8,30-12,55 E 16,00-19,30)

BARBARANO ROMANO VIA IV NOVEMBRE 31/C (9,30- 13,00 E 16,00-19,00)

MONTEROSI VIA ROMA 51 (9,00-13,00 E 16,00-19,00)

BASSANO IN TEVERINA VIA G. MAZZINI 3 (9,30-13,00 E 16,00-19,00

NEPI VIA F. GIANNELLI 3 (8,30-13,00 E 16,00-19,30)

BOLSENA VIA A. GRAMSCI 38 (8,30-12,30 E 16,00-19,30)

ORIOLO ROMANO VIA CLAUDIA 109 (9,30-13,00 E 16,00-19,00)

CAPODIMONTE VIA MARCONI 70 (9,00-13,00 E 16,00-19,30)

ORTE SCALO VIA GARIBALDI 52 (8,30-13,00 E 16,00-19,30)

CAPRANICA VIA PADRE L.M. MONTI 7 (8,30-13,00 E 16,00-19,30)

RONCIGLIONE CORSO UMBERTO I° 6 (8,30-12,55 E 16,00-19,30)

CAPRAROLA V.LE CADUTI SUL LAVORO 39 (9,00-13,00 E 16,00-20,00)

SORIANO NEL CIMINO P.ZA V. EMANUELE 22 (8,24-13,00 E 16,00-19,30)

CELLERE VIA G. MARCONI 13/A/B (9,00-13,00 E 16,00-19,30)

TUSCANIA P.ZZA ITALIA 12 (8,35-13,00 E 16,00-19,30)

CIVITA CASTELLANA VIA S. FELICISSIMA 17 (8,30-13,00 E 15,55-19,30)

VETRALLA-TRE CROCI P.ZZA EUROPA 53 (9,00-13,00 E 16,35-19,30)

CIVITELLA D’AGLIANO P.ZZA CARDINAL DOLCI 21 (9,00-13,00 E 16,00-19,00)

VIGNANELLO VIA ROMA 2/D (9,00-13,00 E 16,00-19,30)

FABRICA DI ROMA P.LE DEGLI EROI 10 (8,30-13,00 E 16,00-19,00)

VITERBO CORSO ITALIA 37 (DIURNA)

GRAFFIGNANO P.ZA DEL COMUNE 10 (9,00-13,00 E 16,00-19,00)

VITERBO VIA C. CATTANEO 30 (NOTTURNA)

LATERA VIALE I° MAGGIO SNC (9,00-12,40 E 16,00-19,00)

VITERBO-G. S. STEFANO VIA DELLA STAZIONE 5 (9,30-13,00 E 16,00-19,30)

MONTALTO-PESCIA ROMANA VIA DELLE MIMOSE 12/15 (9,00-12,30 E 16,00-19,00)

PREVISIONI METEOROLOGICHE Domenica 11 Dicembre

Lunedì 12 Dicembre

Sul Mediterraneo centrale persiste una debole saccatura di matrice atlantica che invia umide correnti di libeccio sulle regioni tirreniche ove agiscono nubi estese ma solo locali pioviggini, più probabili su bassa Toscana, alto Lazio ed Umbria nonchè sugli avamposti della dorsale. In nottata rovesci ed acquazzoni in arrivo sulle zone costiere con piogge in estensione notturna alle zone interne. Temperature in lieve calo, specie nei minimi. Venti deboli da SO, in rotazione graduale da SSE su coste laziali ed Elba, da SO in quota. Mari mossi, poco mossi sottocosta.

Una perturbazione atlantica raggiunge le centrali tirreniche determinando piogge organizzate e localmente sottoforma di rovesci sulle zone prossime le coste. Fenomeni in cessazione da tarda sera su alta Toscana, mentre altrove il tempo rimane uggioso con piogge a carattere sparso su Lazio ed Umbria. Temperature in lieve diminuzione nei massimi, in lieve aumento nei minimi. Venti moderati da SO, in rotazione temporanea dalla notte da NO da alta Toscana, anche in quota. Mari mossi, molto mosso il settore laziale.


SPORT

� � �

Domenica 11 Dicembre 2011

19

CALCIO

Rappresentative, presentate le nuove maglie Presenti il delegato alle Politiche Sportive di Roma l’on. Cochi, il responsabile marketing Erreà Carra e Zarelli

S

ono state uf�cialmente presentate, ieri mattina in Campidoglio, le nuove maglie delle Rappresentative del Comitato Regionale Lazio, che per la stagone 2011-2012 saranno “griffate” Roma Capitale. Alla presenza del delegato alle Politiche Sportive di RomaCapitale, l’onorevole Alessandro Cochi, e del responsabile del marketing dell’Errea, Luca Carra, il presidente del Cr Lazio, il dottor Melchiorre Zarelli, ha spiegato i motivi che hanno spinto il Comitato, primo in Italia, a dare vita ad una join venture così prestigiosa. “Abbiamo sempre dato grande valore alle nostre Rappresentative - ha spiegato il numero uno del calcio laziale - Abbinare il nostro nome a quello di Roma Capitale è un’iniziativa di grande signi�cato. Ringrazio l’assessore Cochi, e l’Erreà, che hanno subito sposato il nostro progetto, che speriamo sia di buon auspicio per la candidatura olimpica di Roma 2020. Abbiamo scelto di abbinare Roma Capitale al CR lazio per due motivi: il primo è che, pur essendo nato lontano da Roma, sono orgoglioso di

vivere in questa città; il secondo riguarda lo spirito olimpico che si incarna perfettamente nella parola dilettanti”. Le maglie saranno indossate dalle Rappresentative del Lazio nelle occasioni uf�ciali in cui saranno chiamate a giocare. a partire dal torneo Wojtyla, che prenderà il via lunedì prossimo e che vedrà impegnata la squadra Juniores. “Ma saraà il Torneo delle Regioni il clou di questa iniziativa - ha sottolineato Zarelli - Ovvero la manifestazione più importante della Lega Dilettanti”. “Attraverso iniziative come queste - ha aggiunto Cochi vogliamo far capire ai nostri ragazzi che non c’è solo la play station come occasione di divertimento, che le devianze giovanili vanno allontanate migliorando i nostri valori, valorizzando la propria identità. Il Comitato Regionale Lazio è arrivato primo in questo percorso, e ringrazio quindi il presidente Zarelli per averci offerto questa opportunità”. A presentare le maglie sono stati chiamati sei tra ragazzi e ragazze che sono già stati convocati nelle rappresentative regionali. Ad accompagnrarli, i rispettivi tecnici e dirigenti

RUGBY - Il team viterbese a punteggio pieno

La Prime Sigma ospita il pericoloso Fiumicino L

Le maglie delle Rappresentative saranno “griffate” Roma Capitale

accompagnatori. Alessandro Lumicini, Francesco Zoppis, Alessio Lalli, Elena Angelelli, Veronica Ciaramicoli e Federico Di Eugenio hanno indossato le sei maglie, tutte diverse tra loro e “di vari colori, nel rispetto di quelli che sono i colori delle due squadre della città”, ha spiegato Luca Carra, responsabile del marketing dell’Erreà. Che nel portare il saluto del presidente Federico Gandol� ha sottolineato “come le maglie siano fatte in materiale certi�cato Oeko-Tex, una scelta che unisce qualità e servizio e che ha portato

l’Erreà a diventare sponsor tecnico di moltissime società sportive, da quelle dilettantistiche �no ai più grandi club italiani e internazionali. Anche noi - ha aggiunto Carra - quando ci è stata prospettata l’ipotesi di questa unione d’intenti, abbiamo risposto con entusiasmo a questa iniziativa”. Alla �ne della conferenza stampa, il presidente Zarelli ha donato una maglia con il logo di Roma Capitale al Delegato alle Politiche Sociali, Alessandro Cochi, e regalato un crest del CR Lazio al responsabile del marketing dell’Erreà, Luca Carra.

BASKET - Oggi alle 18 al Palamalè contro la Serapo Gaeta

Ilco Stella Azzurra voglia di riscatto N

eanche il tempo di metabolizzare la sconfitta di Aprilia ed è già ora di tornare sul parquet per una nuova sfida. Oggi pomeriggio alle 18, infatti, al PalaMalè arriva la Serapo Gaeta per la tredicesima giornata di campionato, girone G, e la ILCO Stella Azzurra dovrà cercare di recuperare i punti lasciati sulla Pontina mercoledì scorso. “Eccoci subito pronti per un’altra gara – dichiara il coach biancoblu, Orlando Orchi –, nella quale dovremo confermare e sfruttare al massimo i buoni segnali dell’incontro con Aprilia. Gaeta è una squadra ostica, che non ha sicuramente pivot del livello di Marino o Luiss e che non ha giocatori particolarmente alti, ma che tuttavia ha alcuni lunghi interessanti come Marrocco che tirano da tutte le posizioni. Giocano veloci, ma noi dovremo essere bravi e concentrati per frenarli all’inizio dell’azione, senza concederci la minima distrazione. Credo che sia una formazione del nostro livello, ma la Stella dovrà sfruttare come sempre il fattore campo per avere la meglio sulle dirette avversarie”.

Per l’incontro di domani è probabile un nuovo stop per Cosentino. “Purtroppo Andrea ha la febbre alta e non so se sarà della partita – riprende -, e per questo ho messo in preallarme Andrea Meroi. Anche se dovesse farcela, comunque, Cosentino

andrà a scartamento ridotto. Per fortuna, però, posso contare sul vantaggio di avere una panchina lunga che mi offre diverse soluzioni. Cerchiamo di mettercela tutta per regalare ai nostri tifosi una buona prestazione e un altro successo”. C O N VO CAT I : Federico Zena, Matteo Pasquali, Michele Baliva (cap), Angelo Toselli, Pierpaolo Pasqualini, Valerio Giganti, Simone Rogani, Andrea Cosentino (Andrea Meroi), Dario Lanfaloni, Gionata Bizzarri. Arbitrano: William Raimondo e Andrea Suriani di Roma.

a Prime Sigma riceve alle 14.30 il Fiumicino per la nona giornata del campionato di serie C. Gialloblu capolista del girone ed ancora a punteggio pieno che ritrovano dopo un mese il centro Pascucci, e Pompei, e con nessuna intenzione di lasciare punti per strada. Il Tivoli prima inseguitrice è lontana del resto soli due punti e non dovrebbe avere troppi problemi a sbarazzarsi della All Reds dell’ex viterbese Riccardo Del Citto. Fiumicino però rappresenta un ostacolo molto più duro rispetto alle formazioni incontrate dal derby con il Civita Castellana in poi. “Per noi si tratta di una gara importante - dicono i gialloblu - oggi il Fiumicino, tra sette giorni il Tivoli, non dobbiamo sbagliare”. Per accelerare in classi�ca e mettere un’ipoteca ancora più seria sul campionato. In queste due settimane di pausa coach Donato Scorzosi ha lavorato molto, ed i bene�ci sembrano essere arrivati. Si attendono segnali sul piano

del gioco - meno individualismi e più gioco di squadra - e sui punti di incontro, fondamentale su cui Scorzosi sta lavorando, con successo, dall’inizio della stagione. Segnali di miglioramento poi si attendono dal punto di vista mentale, se contro una formazione come l’Oriolo infatti i viterbesi non hanno avuto problemi ad imporre gioco e risultato - il risultato �nale 103-5 parla per tutto -, al contrario hanno faticato contro una formazione più organizzata come il Civita Castellana, al livello del quale il Fiumicino sembra avvicinarsi. Una s�da insomma che porta con sè diversi interrogativi, alla quale la Prime Sigma comunque ha tutto per rispondere nel migliore dei modi. I convocati Menghini Andrea, Menghini Roberto, Menghini Moreno, Pascucci, Menicocci, Desana, Cecchinelli, Capati, Forti, Borgatti, Galli, Pompei, Bonucci, De Angelis, Bocchino, Oguntimirin, Cecchetti, D’Ottavi0, Ferrazzani, Mengoni, Soares, Tichetti, Ricci Zappi.


Viterbo & Domenica 11 Dicembre 2011 AltoLazio

� �

sport

SPORT

20

CALCIO SERIE D

Viterbese e Flaminia voglia di riscatto Gialloblu al Rocchi contro Group Castello e il team di Puccica atteso dalla trasferta contro la Pontevecchio

V

oglia di riscatto di Viterbese e Flaminia Civita Castellana dopo la debacle del giorno dell’Immacolata con i gialloblu sconfitti sul campo della capolista Pontedera e la Flaminia battuta in casa dal Sansivono. QUI VITERBESE Nell’allenamento di rifinitura si ferma il difensore Lispi per un fastidio alla cavaglia. Intanto al gruppo dei gialloblù si è unito il laterale sinistro classe 1992 Thomas Cherubini, ad inizio stagione in forza al San Cesareo. Il giovane

romano è stato tesserato nella mattinata odierna (sabato9) e potrà quindi essere a disposizione del tecnico Conticchio. Sempre nella mattinata di oggi (sabato) è arrivato il comunicato del giudice sportivo sulle sfide disputate nel turno infrasettimanale. Nelle fila della Viterbese nessuno squalificato anche se entrano in diffida i centrocampisti Vanacore e Cristiano. Uno squalificato invece nelle fila del Città di Castello con il difensore Giustini fermato dal giudice sportivo per un turno. Formazione – Ecco la

SERIE D GIRONE E - 16ª GIORNATA (DOMANI) AREZZO - PONTEDERA

14,30

DERUTA - VOLUNTAS SPOLETO

14,30

PIANESE - SANSOVINO

14,30

PIERANTONIO - ORVIETANA

14,30

PONTEVECCHIO - FLAMINIA

14,30

SPORTING TERNI - TODI

14,30

TRESTINA - SANSEPOLCRO

14,30

VITERBESE - GROUP CASTELLO

14,30

SERIE D - GIRONE E

Nei gialloblu è arrivato il laterale sinistro Thomas Cherubini

PONTEDERA

33

AREZZO

29

SPORTING TERNI

24

VOLUNTAS SPOLETO

24

SANSOVINO

22

CASTEL RIGONE

22

PIANESE

22

PONTEVECCHIO

22

DERUTA

21

VITERBESE

19

PIERANTONIO

19

TRESTINA

18

GROUP CASTELLO

17

ZAGAROLO

16

SANSEPOLCRO

16

FLAMINIA

16

TODI

14

ORVIETANA

12

probabile formazione della compagine di mister Conticchio: Santi, Vanacore, Nocerino, Fapperdue, Franzese, Cristiano, Piccolo, Sabatino, Zagarella, Morini, Vegnaduzzo Arbitro – Dirige il match Andrea Lazzeri della sezione di Arezzo. QUI FLAMINIA Trasferta nella tana della Pontevecchio per la Flaminia Civita Castellana che dopo l’immeritata sconfitta interna contro la Pianese insegue il riscatto contro il team umbro perugino che sulla carta appare alla portata dei rossoblu. La formazione della Flaminia non di discosterà di molto da quella vista all’opera giovedì scorso. Arbitro – Fischia il signor Alessandro D’Annibale di

Marsala. LA CAPOLISTA Tra i confronti più interessanti quello di Arezzo dove arriva la capolista Pontedera con

i padromi di casa che cercheranno il successo per portarsi ad un solo punto dalla capolista e riprendere così il loro sogno di andare a vincere

questo campionato in cui per il momento i due team toscani hanno dimostrato di avere una marcia in più rispetto a tutte le avversarie

CALCIO ECCELLENZA - Tutti gli arbitri e gli assistenti della quindicesima CALCIO PROMOZIONE - Le terne designate per il turno odierno

A Tarquinia c’è Leo di Roma 2 Cattaneo dirige il big match di Ischia

D

esignate le terne che dirigeranno gli incontri della quindicesima giornata nel girone A di Eccellenza. Andiamole a vedere. CECCHINA PISONIANO Arbitro designato C.a.i., assistito da Emiliano Caretti di Roma 1 e Simone Caputo di Latina. CORNETO ALBALONGA Dirige il signor Enrico Leo di Roma 2, coadiuvato da Daniele Monaco di ECCELLENZA - GIRONE A PISONIANO

33

OSTIA MARE

31

ALBALONGA

26

REAL POMEZIA

24

CECCHINA

22

MONTEFIASCONE

21

FONTENUOVESE

20

TOR SAPIENZA

19

VILLANOVA

19

RIETI

18

CORNETO TARQUINIA

17

LADISPOLI

17

Roma 2 e Pietro Romano di Ostia Lido. DIANA NEMI MONTEFIASCONE Arbitra Luca D’Aquino di Roma 1, assistito da Walter Benvenuti di Roma 2 e Emiliano Licata di Latina. FIUMICINO REAL POMEZIA Arbitro designato C.a.i., coadiuvato da Gerardo De Meo di Formia e Vincenzo Campagna di Cassino. FONTENUOVESE RIETI Dirige il signor Giovanni Greco di Roma 1, assistito da Gabriele D’Ottavi di Roma 1 e Giulio Anselmi di Roma 2. LA SABINA REAL MONTEROSI Arbitra il signor Luca Pantano di Frosinone,

coadiuvato da Gian Marco Santoro e Giuseppe Milazzo di Frosinone. OSTIA MARE GUIDONIA Dirige Eduart Pashuku di Albano Laziale, assistito da Katia Tonello di Latina e Domenico Orsini di Frosinone. TOR SAPIENZA GIADA MACCARESE Arbitra il signor Fabio Tucci di Ostia Lido, coadiuvato da Giorgio Scopa e Alessandro Conti di Frosinone. VILLANOVA LADISPOLI Dirige Paolo Massimo Maria Campogrande di Roma 1, assistito da Giorgio Rinaldi di Roma 1 e Marco Madeddu di Latina. Red. Sport.

E

cco arbitri ed assistenti della 15a nel girone A di Promozione.

ANGUILLARA CANINESE Dirige l’incontro il signor Rossano Viglianti di Latina, assistito da Daniela Donati e Carmine Morena di Latina. FREGENE CERVETERI Arbitra Davide Caltabiano di Roma 2, coadiuvato da Paolo Contessa e Fabio Ciccaglioni di Rieti. FUTBOLCLUB CANEPINA Dirige il signor Giuseppe AfPROMOZIONE GIRONE A GRIFONE MONTEVERDE

32

FREGENE

29

ISCHIA DI CASTRO

27

CANINESE

25

PIANOSCARANO

25

V. ACQUAPENDENTE

24

fronti di Ostia Lido, assistito da Davide Tartaglia e Massimiliano Filannino di Ostia Lido. ISCHIA DI CASTRO GRIFONE MONTEVERDE Arbitra Andrea Cattaneo di Civitavecchia, coadiuvato da Andrea Pellegrini e Chiara Currà di Ostia Lido. OLIMPIA FOGLIANESE Dirige il signor Emiliano Quaresima di Ciampino, assistito da Gianluca Manni di Ciampino e Valentino Martino di Aprilia. PIANOSCARANO CASALOTTI Arbitra Fabrizio Pacella di Roma 2, coadiuvato da Enrico Di Muzio ed Antonio Petrucci di Rieti. SANTA MARINELLA FOCENE Dirige il signor Alessio Angiolari di Ostia Lido, assistito

da Pietro Cazzorla e Alessandro Fusco di Aprilia. TOLFA LA STORTA Arbitra Dragan Ignjatovic di Roma 1, coadiuvato da Mario Santostefano di Viterbo e Fabrizio Civitenga di Roma 2. VIGOR ACQUAPENDENTE BRACCIANO Dirige Giuseppe Sessa di Civitavecchia, assistito da Sebastiano Affronti e Marco Nesticò di Ostia Lido.

TOLFA

19

FOCENE

19

CASALOTTI

19

OLIMPIA

18

BRACCIANO

17

CITTA’ DI CERVETERI

17

ANGUILLARA

17

LA SABINA - REAL MONTEROSI

LA STORTA

15

SANTA MARINELLA

15

PIANOSCARANO - CASALOTTI

ECCELLENZA GIRONE A - 15ª GIORNATA (OGGI) CECCHINA - PISONIANO TARQUINIA - ALBALONGA DIANA NEMI - MONTEFIASCONE FIUMICINO - REAL POMEZIA

PROMOZIONE GIRONE A - 15° GIORNATA (OGGI) ANGUILLARA - CANINESE FREGENE - CITTA’ DI CERVETERI FUTBOLCLUB - CANEPINA ISCHIA DI CASTRO - GRIFONE MONTEVERDE

FIUMICINO

16

REAL MONTEROSI

15

MACCARESE

13

DIANA NEMI

11

OSTIA MARE - GUIDONIA

FUTBOLCLUB

14

SANTA MARINELLA - FOCENE

LA SABINA

10

TOR SAPIENZA - MACCARESE

FOGLIANESE

11

TOLFA - LA STORTA

GUIDONIA

8

VILLANOVA - LADISPOLI

CANEPINA

5

VIGOR ACQUAPENDENTE - BRACCIANO

FONTENUOVESE - RIETI

OLIMPIA - FOGLIANESE


� �

sport

SPORT

& Domenica 11 Dicembre 2011 Viterbo AltoLazio

21

CALCIO

I fischietti di oggi in Prima e Seconda

Nella Promozione Umbra l’Ortana ospita al Filesi il Clitunno

E

cco tutti gli arbitri dei match di oggi in Prima e Seconda Categoria.

PRIMA CATEGORIA Ecco tutti i �schietti odierni nelle gare del girone A della Prima Categoria. Blera- Capranica - Matteo Ferrara di Albano Laziale Castrense-Monte Romano - Francesco Zirotto di Roma 2 C. Ronciglione-Vignanello - Alessandro Silvestri di Roma 1 Doria S. Martino-V. Cimini - Leonardo Funari di Roma 1 Latera-V. Calcio Bolsena - Francesco Valentini di Ciampino Montalto-Vasanello - Emanuele Musumeci di Ciampino

Pol. Falisca - N. Sorianese - Daniele Rienzi di Tivoli Valleranese-Tuscania Alessandro Conte di Albano Laziale PRIMA CATEGORIA GIRONE D Qui l’arbitro del confronto tra Campagnano e F. Nepi è Stefano Segatori della sezione di Viterbo. SECONDA CATEGORIA GIRONE A Tutti i confronti della undicesima di andata del girone A saranno diretti da arbitri della sezione di Viterbo. Ecco le designazioni. Barco Murialdina-2001 Tuscia - Jasmin Burek Civitella D’Agliano-Etrusca - Simone Adriani

Farnese-Querciaiola - Maurizio Lamoratta Nuova Bagnaia-V. Marta - Francesco Oddo Real Gradolese-Graf�gnano - Daniele Bellanova San Lorenzo NuovoN.Pescia Romana - Michele Baldi Valentano-Celleno - Mirko Benedetti SECONDA CATEGORIA GIRONE B Ecco i �schietti del gruppo B. Quasi tutti di Roma 2 Calcio Sutri-Vic Formello - Enrico Ciaglia Caprarola-Ronciglione Marco Maria Germani

-

Casperia-Vejanese - Marco D’Ottavio Forano-Anguillara - Alessandro Silvestri Maglianese-Soratte - Paolo Di Rocco Sabazia Calcio-Real Collevecchio - Simone Bracaglia Stimigliano-Bassano mano - Non pervenuto

Mister Valentini oggi all’esordio sulla panchina della Sorianese

Mister Maurizio Cozza (San Lorenzo Nuovo)

Ro-

PROMOZIONE UMBRA IL MATCH DELL’ORTANA Dopo la pesante scon�tta per 5-1 subita nel turno infrasettimanale a Rivotorto contro la Subasio, l’Ortana proverà a riscattarsi questo pomeriggio al ‘Gildo Filesi’ dove arriverà l’ostica ed insidiosa Clitunno del bomber Antonini. Gli umbri sono reduci dal pari interno casalingo contro l’AM 98 ed in classi�ca, dopo una buona partenza, sono scivolati nella parte centrale di questa. Profondamente diversa la situazione dei biancorossi di mister Paolo Livi che sono terzultimi con una sola lunghezza di vantaggio sulle ultime Vis Amerina Attigliano e Castiglionese. Una situazione dif�cile resa ancora più evidente dal problema cronico del gol che la squadra del presidente Sabatini ha dall’inizio della stagione. I numeri infatti sono impietosi e raccontano di sole tre reti realizzate in 14 gare giocate. Ora la �nestra di mercato invernale ha permesso al Ds Corrado Sabatini di inserire due pezzi importanti nella rosa come Mancini e l’attaccante Sciommeri. Due buoni colpi a cui farà seguito con molta probabilità anche l’arrivo di Riccardo Di Leonardo, centrocampista offensivo dai piedi buoni che con la sua qualità potrà sicuramente aumentare il tasso tecnico della squadra e illuminare il reparto avanzato. ASSENZE- Ci sarà una grave defezione tra i padro-

Mister Mauro Raspoli ed il suo vice Di Silvio (Castrense) ni di casa che non potranno contare per questa gara e sicuramente anche per altre 7-8 del capitano e vero jolly Stefano Orazi. PRE PARTITA- E’ l’estremo difensore Federico Pesciaroli a parlarci della gara che attende i biancorossi: “Vogliamo riscattare assolutamente la bruttissima scon�tta di giovedì scorso. Purtroppo contro la Subasio abbiamo commesso molti errori e li abbiamo pagati a caro prezzo, oggi dovremo essere bravi a rimanere sempre concentrati ed attenti evitando quegli stessi svarioni. Avremo una defezione importante come quella del nostro capitano anche se sono certo che chi lo sostituirà darà tutto per non farlo rimpiangere. Dobbiamo entrare in campo concentrati e cattivi �n dalle prime battute. Abbiamo bisogno di punti e dovremo fare di tutto per ottenerli”.

Lorenzo Michelini, portiere della Cimina Ronciglione

Lunga assenza per Stefano Orazi dell’Ortana


sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Domenica 11 Dicembre 2011

23

DENTRO AL CALCIO Le vicende del nostro sport a tutte tra calcio e calcio a 5

N

ews dal nostro calcio e calcio a cinque a tutte le latitudini.

LA JUNIORES DELLA NUOVA BAGNAIA Ottimo inizio di stagione per la formazione juniores della Nuova Bagnaia che sta disputando un grande campionato sotto la direzione di mister Enzo Violetti. Un campionato che i ragazzi del presidente Bisanti stanno disputando con molti ragazzi sotto età e con la prospettiva di farli crescere per la prossima stagione. “Sin qui abbiamo avuto un bilancio che è andato oltre ogni più rosea aspettativa - ci ha detto il tecnico Violetti - è un gruppo nuovo, composto da ragazzi di Viterbo, Bagnaia, Tuscania e Vetralla - si lavora sempre con grande sintonia e con la voglia di crescere e di migliorare. Abbiamo un’ampia rosa - ha proseguito il tecnico che ci permette di lavorare bene, con la prospettiva di un progetto nel segno della continuità ed avendo a disposizione un mix di molti ‘94 e un paio di ‘95 per un campionato juniores e con dei validi ricambi in funzione della prima squadra. Per questi motivi un ringraziamento doveroso è per il nostro determinatissimo e vulcanico presidente Gianni Bisanti che ha avuto fiducia nel sottoscritto e con il quale ci siamo rincontrati dopo più di 10 anni e che ha riportato un nuovo entusiasmo in società e tra i tifosi di Bagnaia” La Rosa - Ed ecco i componenti della rosa della Nuova Bagnaia Juniores: Salcini, Stella, Moga, Di Girolamo, Ragonesi, Tirasacchi, Osmanai, Arriga, Federico Miralli, Bellocchio, Otuos. A disposizione: Veneri’, D’Angelo, Dogan, Palazzetti, Carbonari, Michele Giannini, Aquilanti, Mastrangelo, Vannuccini, Roberto Giannini, Ferretti, Alex Miralli, Castellucci e Peris. Lo Staff - Ed ecco lo staff del team: allenatore Enzo Violetti; preparatore dei portieri Vinicio Di Girolamo; preparatore atletico Michele Caputo; fisioterapista Mauro Papini.

Il pensiero di Natale di Tavecchio Zoom sulla formazione juniores della Nuova Bagnaia di mister Violetti IL SALUTO PER NATALE DEL PRESIDENTE TAVECCHIO Il presidente LND si rivolge a tutte le società ed ai tesserati. E’ il mio tredicesimo Natale da Presidente della Lega Nazionale Dilettanti. Sono felice di condividere con tutti voi questo lungo percorso istituzionale, che si è snodato attraverso un cammino fatto di affermazioni e di momenti più o meno esaltanti, di grandi traguardi raggiunti a piccoli passi, di fasi storiche certamente complesse ma anche di gioie quotidiane. L’impegno a tutto campo di questa esperienza, grazie al livello di responsabilità del Consiglio Direttivo e della nostra struttura, ha consolidato la Lega Nazionale Dilettanti, dando continuità ad un progetto avviato oltre dieci anni fa, che è evoluto nel corso del tempo ma ha sempre basato la sua forza credendo nel valore e nel ruolo delle Società dilettantistiche. Con questa immutata consapevolezza, coscienti della correttezza e della modernità della nostra linea operativa, abbiamo lavorato anche nell’anno che sta per concludersi, approcciandoci con intraprendenza e determinazione e affrontando anche sfide innovative. Tanti, ancora una volta, sono stati i risultati raggiunti e tanto è stato l’impegno profuso dalla Lega Nazionale Dilettanti, dai Comitati Regionali e dalle Divisioni Nazionali, dal neonato Dipartimento Interregionale, dalle Delegazioni Provinciali, Distrettuali e Zonali, anche grazie alla collabora-

Il Bassano Romano di patron Boldorini annuncia quattro inuovi acquistii

zione della F.I.G.C., al dialogo con le componenti federali e al supporto da parte del settore arbitrale, che svolge un ruolo sociale e sportivo di primo piano. Il bilancio del 2011, oltre a rinsaldare il messaggio di positività in termini di solidità finanziaria e patrimoniale della Lega, lascia in eredità un rendiconto oggettivo sui Campionati dilettantistici e giovanili, che hanno registrato una sostanziale stabilità di partecipazioni in tutte le categorie, in controtendenza rispetto alla crisi economica attuale. Il 2011 sarà ricordato, inoltre, per una serie di importanti avvenimenti e iniziative. Tra questi, spiccano le visite del Presidente F.I.F.A. Josep Blatter e del Presidente U.E.F.A. Michel Platini, l’Assemblea Straordinaria Federale per le modifiche allo Statuto, la nascita del Dipartimento Interregionale e del Campionato Nazionale di Calcio a Cinque Femminile, l’introduzione dell’art. 118 N.O.I.F. per la variazione di attività dei calciatori, le proposte formative rivolte agli Allenatori Dilettanti e alla creazione del patentino regionale. Da ricordare, tra gli altri momenti, oltre al delicato passaggio istituzionale collegato al commissariamento della Divisione Calcio Femminile, anche il Cinquantenario del “Torneo delle Regioni”, l’Europeo Femminile Under 19, i Mondiali di Beach Soccer, la qualificazione della Rappresentativa del C.R. Veneto alla U.E.F.A. Regions’ Cup 2012-2013, il successo del Montesilvano nella U.E.F.A. Futsal Cup. Voglio menzionare, inoltre, le iniziative di solidarietà, l’impegno nel campo delle energie rinnovabili e la conferma della disciplina del cinque per mille in favore delle Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche, ma anche l’entrata solenne dell’erba artificiale nel grande calcio, con l’inaugurazione dello Stadio “Manuzzi” di Cesena, il primo in Serie A con un campo in erba artificiale di ultima generazione, che si è aggiunto, nella massima serie, a quello del Novara. In bocca al lupo, infine, all’Italia del Calcio a Cinque, che prima di Natale inizierà il percorso di qualificazione al Mondiale F.I.F.A. 2012. Credo che le nostre Società, verso le quali è rivolto il nostro impegno costante, siano consapevoli delle cose che abbiamo fatto e si aspettino altri passi avanti significativi. Uno di questi, caparbiamente perseguito, sta per essere compiuto e riguarda la mutualità, in favore del mondo dilettantistico, riveniente dai diritti televisivi. Il raggiungimento di questo obiettivo, oltre a consolidare i rapporti con le Leghe Professionistiche, delinea un’azione istituzionale ancora più incisiva da parte della

Lega Nazionale Dilettanti. Un anno che si conclude rappresenta anche un insieme di immagini e di emozioni che scandiscono un percorso temporale: un pensiero particolare alle regioni di Liguria, Toscana, Calabria e Sicilia, duramente colpite dai gravi eventi alluvionali dello scorso novembre, e un ricordo affettuoso per coloro che ci hanno lasciato durante il 2011. Grazie a tutti - Presidenti, Consiglieri, Delegati, impiegati, collaboratori - per lo scrupolo e la dedizione con cui lavorate. Senza la vostra disponibilità e le vostre risorse umane e professionali, oggi non esisterebbe questa Lega, proiettata verso un 2012 che sarà contrassegnato da nuovi sentieri progettuali e dal rinnovo di tutte le cariche elettive quadriennali. Grazie alle oltre 14.500 Società dilettantistiche e giovanili, sparse sul territorio italiano, che attraverso la passione dei propri dirigenti e tesserati esaltano la funzione sociale del calcio, mandando in campo più di 70.000 squadre e offrendo a oltre di un milione di atleti la possibilità di praticare sport. Auguri di cuore, affinchè ognuno possa vivere un sereno Natale e un proficuo anno nuovo. QUATTRO NUOVI ACQUISTI DA PARTE DEL BASSANO ROMANO Con questi quattro nuovi arrivi la campagna di rafforzamento del Bassano calcio è di fatto conclusa”. Questo il commento di Alfredo Boldorini all’indomani del tesseramento di Morbidelli, Giardini, Pesa e Marco Gai. “Mirko Morbidelli – prosegue Boldorini – nonostante la lunga inattività nel nuovo ruolo di centravanti, è andato subito in rete contro il Sabazia. Domenica saranno disponibili i nuovi Niccolò Pesa (esterno ex Etrusca calcio) e Giorgio Giardini (centrocampista offensivo dal Capranica). Per quanto riguarda Marco Gai, al rientro dopo il lungo stop, si attende che acquisti la giusta condizione atletica. Per carattere e temperamento il difensore rossoblù non è secondo a nessuno. Con questa operazione nel mercato di dicembre - conclude Alfredo Boldorini - possiamo contare su un totale di 24 giocatori tesserati: un risultato del tutto lusinghiero rispetto ai numeri che avevamo in agosto. Colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff societario, allenatore e giocatori per l’impegno mostrato in questi quattro mesi: ciò che mi preme sottolineare è l’attaccamento e l’abnegazione a questa realtà che di fatto ci farà arrivare a fine campio-

nato in modo del tutto tranquillo. In relazione alla situazione di pre campionato se riusciremo poi a centrare la salvezza avremo compiuto un vero e proprio miracolo”. CALCIO A 5 SERIE C2 BEL SUCCESSO DELLA VIGOR Bella affermazione del Calcio a 5 Vigor nel campionato di serie C2 umbro con un netto 5-1 sul Chico Mendes. Ecco le formazioni scese in campo. C/5 Vigor: Tascini, Cica, Buzzico, Cencini, Marziantonio, Pagnotta, Leoni, Pelosi, Banditelli, Bartoccini, Marconi, Bozzoni. All: Fioravanti Chico Mendes: Arienzo, Pompili, Rulli, Cioccolini, Encrico Polito, Poddi, Della Luna, Simone Polito, Mancini, Quintili. Dirigente accompagnatore: Bertini Arbitro: Rizzo di Perugia Marcatori: 3’ Banditelli, 31’ Rulli, 18’ Buzzico, 38’ Bartoccini, 41’ Banditelli, 59’ Bozzoni. Note: Espulsi al 57° Marziantonio (Vigor), 60° Cioccolini (Chico Mendes). Ammoniti 39° Della Luna (Chico Mendes) Nel convulso fine settimana in cui viene ratificata la sostituzione del Tecnico Roberto Morri con il Dirigente Accompagnatore Carlo Fioravanti, il Calcio a cinque Vigor travolge con reti e gioco il Chico Mendes. Alle prese ancora con una formazione rimaneggiata causa squalifiche ed infortuni, il “nuovo corso aquesiano a soluzione inter-

na”, infonde al team subito alcuni “cromosomi giusti” nell’ancora comunque lunga e complicata corsa salvezza. A “mettere le cosa in chiaro su cosa si vuole” ci pensa dopo solo tre minuti Banditelli, che rifinisce alla grande una manovra ariosa che passa per i le giocate di Marziantono, Bartoccini e Buzzico. Con il consueto super Tascini reattivissimo a “chiudere la saracinesca” su Enrico Polito, è ancora capitan Buzzico a suonare “carica di qualità” infiammando il pubblico. Prima servendo un assist al bacio a Bartoccini (tapin che si infrange sul palo) e poi siglando il raddoppio su punizione. Mentre dall’altra parte con giocate e rete personale Rulli tiene aperta la gara. Quasi dominio assoluto nella ripresa per i viterbesi nell’ambito di un match che minuto dopo minuto diventa tanto eccessivamente maschio quanto troppo spezzettato. Alle conclusioni di Cioccolini e Della Luna, fa eco la coppia Bartoccini-Banditelli che chiude in maniera mortifera la gara. Prima della tignosissima rete di Bozzoni, girandola di occasioni per i locali. Griffate Banditelli, Pagnotta, Pelosi e Buzzico. Archiviato il successo mente già rivolta verso la trasferta toscana di Chiusi

Nel calcio a 5 umbro bel successo della Vigor

NELLE FOTO In alto il team juniores della Nuova Bagnaia, sopra il presidente del Bassano in Teverina Alfredo Boldorini, a sinistra il presidente della Lnd Carlo Tavecchio


����������

p

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

Anno II N.299 - Euro 1,00 �����������������������

GI ���������������������

Una giornalista esclusa si rivolge all’Associazione Stampa Romana ed al cons

Concorso Ater, iniziano i ri ����� �� ������� �������� ������������� ����������������������������������� ��������� ���� ��������� �������� �������������������������������������� ������������������������������������ ���������������� ���������� ����������� �������������� �� ������� ������ ��� ������� ����������� ���� ������ ��� ������������� ������� ������������� ���� �������� ��� ������� ������ ��� ��������������������������������������� ������������ ������������� �������� ���� ���������� ��� ������ ��� ���������� ������������������������������������� ����������� ���� ����������� ������� �������������������������������������� ������������������������������������ ������������������������������������� ������������������������������������ �������������������������������������� �������������������������������� ������������������������������������� ������� ������� �������� ���� ������������������������������������ ���������������������������������

A

MO

Num even delle

ACQ

E’ p


L'Opinione di Viterbo & Alto Lazio - 11.12.2011