Issuu on Google+

AltoLazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

p

Viterbo & Lazio Nord

Direttore Editoriale ARTURO DIACONALE

L’EDITORIALE

I somari nel paese dei balocchi di Roberto POMI

S

alvare il lavoro, quello vero, garantito da precisi diritti. Salvare il lavoro è l’imperativo da seguire per evitare il collasso. Non serve solo creare occupazione. Specie se nella fretta di creare occupazione si rischia di alimentare sciacalli e sciacallaggi. Servono imprese vere e non “furbeschi” imprenditori pronti a giocare alla roulette russa con la vita dei dipendenti. Chi pensa che sia il momento per mollare un po’ la presa sui diritti per dare respiro al mercato è un folle, che ci condanna a un suicidio di massa. Ieri in tribunale due commesse hanno raccontato di essere state inquadrate come cassiere formalmente ma di essere nei fatti responsabili del rivenditore per cui lavoravano. Un ruolo di responsabilità addossato e non retribuito. Ascoltando le storie della gente ci si rende conto dell’emergenza legalità sul lavoro: persone che fanno 3, 4, 5 ore di straordinario al giorno non retribuito; imprese con operai alle stesse mansioni ma con differenze abissali di paga, ragazze che �rmano fogli di licenziamento in bianco. Hai visto mai restassero in cinta! Chi abbassa la guardia ora muore.

Anno I N. 42 - Martedì 7 Dicembre 2010

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

Sul Liceo musicale è guerra aperta di Daniele CAMILLI

S

CRONACA

CRONACA

CIVITAVECCHIA

Una bottiglia gli Miotto di nuovo Marini e Bacheca finisce nel retto alla sbarra si presentano Strano caso per i medici di Belcolle, che questo week end hanno dovuto affrontare un lungo intervento per rimuovere dei resti di bottiglia dal retto di un uomo. di Luca APPIA servizio a pagina 3

Dopo il caso della presunta violenza sessuale il ballerino di “Amici” torna alla sbarra con una nuova accusa. Il processo gira attorno a una rissa avvenuta al Reverse nel Natale del 2008. di Roberto POMI

Il neo commissario del Pdl locale Marini ed il suo vice Bacheca hanno parlato ieri nell’aula Cutuli di Palazzo Guglielmotti: “Siamo qui per collaborare, non come invasori”. di Pietro COZZOLINO

servizio a pagina 4

In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE DELLE LIBERTA’ a 1 euro

servizio a pagina 12

ul Liceo musicale siamo allo scontro. Ed è forse il più duro che si sia mai registrato nella storia dell’istruzione viterbese. La Provincia di Viterbo con il suo Piano di dimensionamento della rete scolastica lo attribuisce al Liceo Classico. Ma l’Istituto “Santa Rosa” non ci sta e scende in piazza. Pronta la reazione della Moscucci, dirigente scolastica del “Buratti”, che parla di condizionamenti, “opportunismo politico” e “clima di diffamazione e di intimidazione”. Rivolgendo in�ne un appello a Birindelli, Battistoni Gigli e Parroncini. servizio a pagine 5


2

p

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

MartedĂŹ 7 Dicembre 2010


Martedì 7 Dicembre 2010

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

p

3

Caso particolare nel week end per i medici dell’ospedale Belcolle

Quattro ore per levare una bottiglia dal retto di Luca APPIA

U

n anomalo incidente si è presentato lo scorso week end ai medici di Belcolle, che hanno avuto a che fare con un uomo al quale era “accidentalmente” �nita una bottiglia nel retto. Se l’incidente sia veramente tale, o se si tratti di un gioco erotico �nito male non è ancora dato sapere, fatto stà che nel �ne settimana l’uomo, appartentemente un viterbese si è presentato al nosocomio viterbese con quelli che sembravano essere dei resti di una bottiglia �nita, in un modo o nell’altro, nel deretano. L’imbarazzo dei medici, ma soprattutto della vittima, era palese e abbastanza comprensibile, data la stranezza e l’anomalia della cosa. La bottiglia comunque non era intera, ma rotta. Pare,

infatti, che l’uomo a casa dopo l’incidente avesse provato a rimuovere la bottiglia da solo, utilizzando un arnese domestico, senza però avere successo, anzi al contrario peggiorando la situazione e rompendo la bottiglia. Per rimuovere tutti i pezzi dell’oggetto estraneo dal retto, i medici di Belcolle hanno dovuto sottoporre l’uomo a un intervento durato quasi quattro ore. L’uomo, imbarazzato dall’accaduto, non avrebbe rilasciato neanche i suoi dati esatti, ma quelli di un amico. Casi come questo accaduto a Viterbo circolano da anni negli ambienti sanitari italiani e internazionali, ma il più delle volte vengono presi come leggende metropolitane, prive di fondamento. Negli ultimi anni, però, in America il Neiss (Consumer Product Safety Com-

Ondata di furti notturni a Fabrica di Roma

Problema Arsenico Sindaci in riunione

I

mission’s National Electronic Injury Surveillance System) ha stilato una classi�ca delle operazioni eseguite negli ambulatori di cento pronto soccorsi statunitensi. Cercando un po’ nella lunga lista di operazioni si possono trovare moltissimi incidenti simili, dove a in�larsi nelle parti basse delle persone sono oggetti di comune uso quotidiano come maniglie delle porte, matite, bottigliette di

profumo, gomme da cancellare o piccole antenne televisive. Questo tipo di incidente negli ambulatori sta diventando così frequente che addirittura in alcuni appositi libri di medicina viene de�nito “l’erotismo anale e enteropatie connesse”, dove vengono appunto elencati i casi e le cure da apporre ai pazienti che dovessero presentarsi con oggetti estranei �niti in qualche maniera nel retto.

Un arresto e tre denunce per i carabinieri provinciali

L

di Ernesto MALATESTA

S

i continua a rubare in ogni dove a Fabrica di Roma. Nella notte di ieri sono state prese di mira dai ladri alcune cantine, in parte semi abbandonate, un magazzino e una conigliera. E’ il caso di dire che i malviventi vanno al sodo. Fanno gola e necessità i prodotti della campagna, che abitualmente vengono conservati nelle cantine. Ora, a onor del vero, molto meno di un tempo, ma non tutte. Infatti i ladri in esse trovano vino, olio, patate ed altro. Nella stia i polli e conigli. Ad accorgersi, che qualcosa ieri notte era accaduto, sono stati gli abitanti di via del Cunicello, una contrada con la caratteristica delle cantine e locali di deposito in genere. Da

loro, i residenti, in effetti è partito il passaparola e la notizia, seppur non nuova, ha procurato l’effetto di una doccia fredda. I commenti e lo spargersi veloce della voce non ha tardato a manifestarsi e c’è anche molta preoccupazione, anche perchè sembra che la scorsa settimana, sempre nella zona, ci sia stato anche un furto in villa, con conseguente risveglio amaro per i padroni di casa. In questi giorni, proprio per questo interminabile elenco di furti, rapine, raid con scasso si era parlato di ronde di cittadini che si stavano organizzando per i turni. Anche un manifesto era stato affisso per sensibilizzare l’opinione pubblica, malgrado ciò, i ladri continuano la loro opera notturna di furti e depredamenti come se nulla fosse.

a criminalità non si placa, ma a quanto pare neanche l’Arma ha intenzione di lasciarsi sfuggire nulla, e così nella giornata di ieri le operazioni dei carabinieri della provincia hanno portato a tre denunce e un arresto. La lista delle operazioni eseguite dai carabinieri del territorio inizia dal capoluogo, dove i militari dell’aliquota radiomobile di Viterbo, sotto la guida del maresciallo Taormina, hanno messe le manette ai polsi di una 25enne. La donna è stata sorpresa in un centro commerciale mentre tentava di rubare numerosi capi d’abbigliamento, per un valore di circa 400 euro asportando il tagliandino antitaccheggio. A Soriano nel Cimino, invece, gli uomini del maresciallo Lo Nero hanno denunciato un romeno 32enne per ricettazione. L’indagine che ha portato alla denuncia era partita la settimana scorsa, quando i militari erano stati allertati da un furto di un camion che trasportava frutta e verdura. Il mezzo era stato recuperato a Monterosi e al suo interno mancava solo un cellulare. Pochi giorni dopo i carabi-

nieri hanno trovato in mano al 32enne il telefono rubato e ora si indaga sui responsabili del furto del mezzo. A Vignanello invece gli uomini dell’Arma, sotto il comando del maresciallo Bruscino, hanno fermato e denunciato una donna 35enne. La donna è stata fermata a bordo della sua auto proprio mentre trasportava un grosso carico di rame, soprattutto discendenti e pluviali. Dopo un primo controllo è risultato che il carico era frutto di vari furti commessi ai danni alcune abitazioni di Orte. A Civita Castellana, infine, i carabinieri del luogotenente Risi, hanno bloccato una risi in città fra un romeno di 34 anni e un connazionale di 40 anni. A quanto pare durante la lite scoppiata per futili motivi, il 34enne avrebbe provocato gravi lesioni all’altro romeno. Una volta fermato il primo, il 40 enne è stato trasportato al nosocomio civitonico per le prime cure mediche e il riscontro del dottori. All’ospedale il 40enne è stato giudicato guaribile in 21 giorni, avendo riportato dalla lite un trauma cranico e vari ematomi. (la)

eri mattina si sono incontrati attorno a un tavolo i sindaci colti dal problema dell’arsenico dell’acqua, insieme a Provincia e Regione. A partecipare all’incontro c’erano il vicepresidente della Provincia e assessore all’Ambiente Paolo Equitani, il dottor Giorgio Maggi in rappresentanza dell’Assessorato Ambiente della Regione, il presidente della Talete (gestore unico integrato delle risorse idriche) Marco Fedele, il responsabile della segreteria tecnica dell’ATO 1 Lazio Nord Giancarlo Daniele, i tecnici dell’Università “La Sapienza” di Roma incaricati della progettazione. Una riunione di carattere tecnico, nel corso della quale sono state de�nite le modalità operative da attuare a breve per risolvere il problema in quei comuni che presentano concentrazioni di arsenico nell’acqua superiori a 20 microgrammi. La Comunità Europea ha �ssato a 10 la quantità massima consentita, direttiva che deve essere però ancora recepita dal governo italiano. Per i comuni che hanno concentrazioni superiori ai 20 microgrammi (ad oggi è ancora in vigore la deroga che consente una soglia di tolleranza di 50 microgrammi) sono necessari interventi idonei ad abbassare il parametro sotto il tetto massimo �ssato dall’Europa e nell’immediato a fare fronte ad un eventuale obbligo di vietare l’uso dell’acqua per vari scopi. “La Regione ha confermato lo stanziamento di circa dieci milioni di euro necessario per fronteggiare la situazione a breve termine, in attesa che il Ministero dell’Ambiente recepisca la direttiva – ha ribadito l’assessore Equitani - al momento la soluzione più rapida resta quella di dotare ogni comune di fontanelle dotate di appositi potabilizzatori. La Regione ha inoltre incaricato

l’Università “La Sapienza” di effettuare dei sopralluoghi nei comuni per un’accurata ricognizione delle reti idriche e per stabilire le modalità operative. E’ opportuno che i sindaci e gli uf�ci comunali si mettano a disposizione dell’Università fornendo tutte le necessarie informazioni. Appena sarà �nita la fase di ricognizione si procederà a bandire la gara d’appalto per la realizzazione degli interventi”. Equitani ha poi invitato ancora una volta i sindaci a non creare inutili allarmismi, anche perché giovedì è convocato un nuovo incontro alla Regione con l’Istituto Superiore di Sanità e i responsabili delle Ausl. “In quella sede – aggiunge l’assessore – saranno anche fornite le risposte che noi tutti attendiamo in merito alle modalità di utilizzo dell’acqua”. Si saprà insomma per quali scopi può essere usata l’acqua che risulta contenere concentrazioni di arsenico superiori ai 20 microgrammi. “Al momento – tiene a puntualizzare Equitani – è opportuno non allarmare la popolazione, attendendo gli sviluppi della vicenda, coordinando con la Provincia qualsiasi tipo di intervento si ritenga opportuno adottare”. Il presidente della Talete Fedele ha ribadito in�ne che il laboratorio della società è a disposizione di tutti i comuni, anche di quelli che non sono soci, per effettuare analisi.


4

cronaca

p

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 7 Dicembre 2010

Catello Miotto di nuovo imputato per una rissa la notte di Natale Nuove accuse per l’ex ballerino di “Amici” di Roberto POMI

C

atello Miotto, noto al grande pubblico per la partecipazione alla terza edizione di ‘Amici’ di Maria De Filippi, finisce di nuovo in tribunale. Questa volta l’accusa a cui deve rispondere è rissa. I fatti risalgono alla notte di Natale del 2008. Ieri mattina sono stati ascoltati in aula diversi ragazzi che hanno assistito all’episodio. Durante la rissa, che si tradusse anche in aggressione nei confronti degli agenti di polizia intervenuti, venne danneggiata anche una macchina. “Ero all’interno del Reverse. Il proprietario del locale è venuto a cercarmi dicendo che fuori c’era stata una rissa e avevano spaccato lo specchietto della mia auto”, così la deposizione del proprietario. Vennero portati in questura Miotto e un

giovane extracomunitario. Il processo è stato rinviato al 10 febbraio. Una permanenza non facile quella di Miotto nella Tuscia. Era arrivato da queste parti per amore di una ragazza ma spesso si è messo nei guai. Lo scorso febbraio il fatto più eclatante. E’ stato arrestato nella sua abitazione di Bagnaia con l’accusa di violenza sessuale. Presunta vittima la ex moglie di un amico dello stesso Miotto. Un presunto stupro che ha fatto tanto discutere in città. Questa la ricostruzione del fatto diffusa dal comando dei Carabinieri di Viterbo, intervenuto per il fermo del ragazzo: “Miotto è andato ieri sera a casa di questa donna, che si trovava nell’abitazione dell’ex marito per accudire la bambina. L’ex marito, un amico di Miotto, era uscito con lui. Dopo una birra avevano deciso di andare insieme in discoteca. A Miotto però

era stato interdetto l’ingresso perché ubriaco, si è fatto così riaccompagnare a casa dal ragazzo che poi è ritornato in discoteca dove aveva un appuntamento con altri amici. Miotto abita al piano superiore dell’abitazione dov’è avvenuta la violenza. Ha bussato a casa della donna, chiedendo dell’ex marito, facendo finta di non sapere dove fosse. La donna l’ha visto agitato e nel tentativo di tranquillizzarlo l’ha fatto entrare. Con una scusa le si è avvicinato e poi l’ha violentata”. L’ex marito della donna, ritornando a casa trovò Miotto nella camera da letto addosso all’ex moglie e iniziò a picchiarlo. Sta di fatto che la perizia ordinata dalla Procura, che è stata diffusa nei giorni scorsi, sembra scagionare l’ex ballerino di ‘Amici’, che si è sempre dichiarato innocente: “La donna era consenziente. Mi ha chiesto lei di fare sesso”. Questa è sempre stata la versione del ragazzo che ora si è trasferito nelle Marche dove vive con la compagnia e il figlio.

Noto medico di Viterbo alla sbarra accusato di razzismo dall’ex moglie

N

oto medico viterbese in tribunale con l’accusa di ingiurie alla ex moglie. La donna lo ha accusato di averla più volte maltrattata a parole con frasi razziste, dettate dal fatto che la stessa è di origine africana. “Sporca negra! Brutta negra!”, questi gli insulti più frequenti che la signora ha dichiarato di aver ricevuto. La difesa dell’uomo ha puntato a smontare l’accusa di razzismo portando l’attenzione su fatti concreti che hanno caratterizzato la vita dell’uomo stesso e del professionista. Pare infatti che il medico abbia scelto una simile carriera per la sua voglia

di recarsi in Africa e aiutare i poveri di quelle nazioni martorizzate dalle guerre, dalla fame e dalla miseria più nera. L’uomo sarebbe stato �danzato anche con diverse donne di colore �no a sposare la stessa presunta vittima di ingiurie razziste. Inoltre il medico avrebbe adottato a distanza negli anni ben trentasei bambini del Madagascar. Un comportamento che sembra garantire sull’impossibile indole razzista dello stesso anche se di per sé non è suf�ciente a dimostrare che non possa aver insultato l’ex moglie. Il giudice ha rinviato il processo al prossimo 21 febbraio. (rp)

TRIBUNALE

Condannato padre “latitante” nei confronti della figlia

Tentata truffa all’ex Giotto Condanna per falsificazione Weekend di duro lavoro per i militari di Orte A che effettuano un arresto e cinque denunce veva tentato una truffa all’ex Giotto nel maggio del 2008. Ieri mattina il processo per truffa e documenti falsi a carico di C.C., quarantenne napoletano. Il fatto. L’uomo si era recato all’interno dello store di elettrodomestici per acquistare un televisore e altri oggetti tecnologici. Il tutto per una cifra superiore ai mille euro. Aveva chiesto l’attivazione di una finanziaria, fornendo al personale in servizio patente e busta paga. L’impiegata e la cassiera dello store avevano notato che qualcosa in quei documenti non andava, avvisando prontamente la direzione della finanziaria. Intanto, attivata la procedura e in attesa di risposta dalla finanziaria stessa, invitavano l’uomo ad attendere. In quel momento entrava nel negozio una pattuglia di po-

D

liziotti. L’uomo a quel punto usciva dal negozio con la scusa di una sigaretta. Le dipendenti ne approfittavano per avvisare gli agenti sulla presunta irregolarità dei documenti. Gli agenti confermavano l’ipotesi uscendo alla caccia dell’uomo. Lo rinvenivano nella parte alta del piazzale. Dopo vari tentativi di negare l’uomo confessava la tentata truffa e veniva condotto in caserma. Il giudice lo ha assolto dall’accusa di truffa in quanto il reato è procedibile solo per querela e la querela presentata dalle due dipendenti non poteva essere ritenuta valida perché non porti interessate dalla truffa. Lo ha invece condannato a nove mesi di reclusione per falsificazione di documenti. (rp)

di Luca APPIA

U

n arresto e cinque denunce per i carabinieri della stazione di Orte nel week end da poco trascorso. Gli uomini del maresciallo Lo Giudice si sono dati da fare in questo �ne settimana, partendo con l’arresto di un cittadino marocchino, 25enne, per violazione delle legge Bossi-Fini. L’uomo, dopo essere stato fatto scendere dal treno in transito sulla tratta poiché fermato senza biglietto dal personale delle ferrovie, è stato intercettato a piedi dai carabinieri nel corso di un normale controllo delle persone in transito. Gli accertamenti eseguiti hanno quindi

permesso di veri�care che era inottemperante ad un decreto di espulsione e pertanto è stato arrestato. I militari nel corso del controllo durante il week end hanno anche denunciato un cittadino romeno 22enne, che fermato a bordo della sua auto in un posto di blocco sulla strada ortana, è stato trovato in possesso di alcune armi da taglio, che sono state sequestrate. L’uomo è stato denunciato per porto d’armi e oggetti atti a offendere. Altri due cittadini romeni, entrambi 40enni, beccati mentre asportavano materiale, anche ri�uti speciali, da una discarica comunale in località Lucignano. I due saranno denunciati anche per

danneggiamento, poiché per entrare nella proprietà comunale hanno dovuto tagliare la recinzione circostante. Il lavoro dei carabinieri si è conclusa con un’ultima denuncia, nei confronti di due cittadini marocchini, uno di 31 e l’altro di 32 anni, per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi. I due, che viaggiano a bordo di una vettura sulla superstrada Umbro-Laziale in direzione Terni, sono stati intercettati da una pattuglia della stazione di Orte e fatti fermare in un’area di servizio, dove a seguito di controlli del mezzo, sono stati rinvenuti e sequestrati numerosi capi di abbigliamento contraffatto di varie note marche.

onna denuncia l’ex marito per mancato rispetto di quanto deciso dal tribunale riguardo ai suoi doveri di padre. Il fatto si consuma a Soriano nel Cimino. Una coppia “scoppia” e un padre diventa “latitante” rispetto alla propria bambina. Ieri ha deposto in aula la madre: “Il mio ex marito non ha mai rispettato quanto deciso dal giudice. Doveva prendere la bambina durante i fine settimana e per qualche festività. In realtà non l’ha mai fatto. E’ sempre venuto quando ha avuto tempo. A volte ha telefonato per avvisare che voleva vederla e poi non si è presentato. Un giorno la bambina lo ha aspettato per più di un’ora davanti al cancello del giardino. Non si è presentato. Non ha mai versato dal giugno 2006 le duecento euro del mantenimento previste”. Nel corso dell’udienza è venuto fuori che l’uomo lavora come cameriere stagionale e fa uso di stupefacenti: cocaina e hashish. Il giudice lo ha condannato a sei mesi di reclusione e una multa di 400 euro per non aver rispettato quanto deciso dal tribunale nei confronti della piccola. (rp)


Martedì 7 Dicembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

politica

p

5

Liceo Musicale, scontro tra “Santa Rosa” e “Buratti” Moscucci: “Clima di diffamazione e di intimidazione” di Daniele CAMILLI

L

iceo Musicale a Viterbo. Ormai è guerra aperta, senza esclusione di colpi. E dopo le ostilità aperte dall’Istituto Santa Rosa, è il Mariano Buratti a mettere in campo l’artiglieria pesante assestando un paio di cannonate che lasceranno sicuramente il segno. Da una parte il Santa Rosa che sceglie la piazza e in Piazza del Comune porta i suoi studenti. Dall’altra il Buratti che predilige la penna per lanciare una denuncia-appello che probabilmente non ha precedenti nella storia del Liceo e in quella di tutta la pubblica istruzione provinciale. “Qualcuno”, si legge infatti nel comunicato della dirigente scolastica Paola Moscucci, avrebbe voluto “condizionare una scelta puramente tecnica e trasparente con considerazioni di opportunismo politico”. Il tutto in “un clima di diffamazione e di intimidazione”. E se ciò non bastasse, ci sarebbe pure il tentativo di fare in modo che a spuntarla sia Rieti. Questo per “salvare la propria faccia nei confronti di quanti erano stati rassicurati circa la possibilità che la politica potesse sovvertire le scelte dettate dalle regole”. Infine l’appello: “chiediamo la ‘tutela’ politica ai nostri consiglieri regionali, l’on. Francesco Battistoni (PDL), l’on. Rodolfo Gigli (UDC), l’on. Giuseppe Parroncini (PD), l’assessore regionale Angela Birindelli (PDL) perché vogliano garantire i nostri diritti di fronte a possibili tentativi di scippo da parte di

Altolazio News srl Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO piggi@opinioneviterbo.it Redazione Centrale di Viterbo GLAUCO ANTONIACCI LUCA APPIA ROBERTO POMI DANIELE CAMILLI EMANUELE FARAGLIA ALESSANDRO GIULIETTI VIRGULTI

VALERIA SEBASTIANI VIVIANA TARTAGLINI SIMONA TENENTINI MICAELA ROTELLI Grafici MARIO RAMUNDO In attesa di registrazione ROC Editore Altolazio News srl Pres.te Manfredino Genova A.D. Ferdinando Guglielmotti Sede di Viterbo 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.341539 redazione@opinioneviterbo.it donn@opinioneviterbo.it Tipografia L’OPINIONE S.P.A.VIA DEL CORSO 117 ROMA

Centri Stampa edizioni teletrasmesse EDITORIAL M.P.A S.R.L. SENAGO (MI) POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRETA (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 21,30

altre province, anche se dovessero malauguratamente essere ‘pilotati’ da Viterbo”. Sul tappeto, il Liceo Musicale che il Piano di dimensionamento della rete scolastica della Provincia attribuisce al Buratti e non all’Istituto Santa Rosa. Che ieri s’è messo in marcia lungo le vie di Viterbo per contestarne la decisione. Ex Magistrale che nei giorni scorsi aveva anche parlato di “delusione morale e professionale”, nonché di “brutta lezione di esercizio della democrazia e della decisione politica”. “Avevo pensato di non intervenire (a differenza di altri) nella pretestuosa e strumentale polemica che alimenta da qualche giorno le cronache della

stampa locale”, ha dichiarato la Moscucci. Questo per “doveroso senso di responsabilità istituzionale”. Tuttavia la stessa è dovuta tornare sulle sue “decisioni dopo aver constatato come, invece, ci sia chi si ostina a spargere veleni per sin troppo evidenti motivazioni politiche che nulla hanno a che vedere con i ruoli che tutti avrebbero dovuto correttamente ricoprire”. E lo fa snocciolando, una appresso all’altra, tutta una serie di “verità” e “falsità” che sarebbero state dette. “E’ falso che il Liceo Classico ha ‘scippato’ a chicchessia la possibilità di ottenere il Liceo Musicale. E’ vero, invece, che la nostra scuola ha scelto di seguire la linea

della trasparenza, della correttezza e della tempestività degli atti amministrativi anziché quella delle raccomandazioni politiche, delle scelte clientelari o delle azioni ‘chiassose’ e tardive”. Dopodichè “è falso che il sindaco di Viterbo abbia inteso in qualche modo favorire il Liceo Classico “M. Buratti” a scapito del Liceo ‘Santa Rosa’ di Viterbo”. E lo è altrettanto che il Liceo di Via Tommaso Carletti non possieda “alcun documento comprovante il collegamento con qualche Conservatorio”. Anzi, c’è proprio una convenzione siglata all’inizio di novembre con il Conservatorio di Musica “Alfredo Casella”. Un istituto pubblico, un protocollo d’intesa

Correva l’anno 1993, i documenti della prima occupazione del Classico di Viterbo

D

iciassett’anni fa l’occupazione del Liceo Classico Mariano Buratti di Viterbo. La prima nella sua lunga storia. Tre dicembre 1993. L’Italia di Tangentopoli e delle bombe di Roma, Firenze e Milano. Il Paese che assisteva al definitivo crollo del Muro di Berlino e l’anno prima aveva visto saltare in aria Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. L’anno dopo ancora – 1994 – Silvio Berlusconi prenderà in mano le redini del governo aprendo un’epoca che

segnerà la storia italiana fino ai nostri giorni. Oggi, per la prima volta, i documenti inediti di quella stagione di contestazione a cavallo tra due mondi e che vide non solo il Buratti, ma tutte le scuole di Viterbo scendere in piazza per un mese occupando gli istituti per altrettanti giorni. Con conseguenze per la vita stessa della città, ancora tutte da analizzare. Volantini, bollettini informativi, video, programmi e organizzazione di un Liceo occupato che assisteva innanzitutto

alla fine di vecchie divisioni interne e all’emergere di un universo di studenti dove avevano un ruolo anche i cosiddetti “provinciali”, cioè chi veniva dai paesi del viterbese. Questo grazie anche al lavoro fatto dal Preside Dante Sbarra, prematuramente scomparso qualche anno dopo. A pubblicare il tutto sulla sua pagina Facebook è il Nuovo Viterbo Oggi. Testimonianza della prima generazione di studenti che avrebbe vissuto il precariato direttamente sulla propria pelle. (dc)

foto Zadropress che pare sia stato dettato anche da ragioni di solidarietà con la città stessa de L’Aquila colpita dal terribile terremoto di un paio di anni fa. Non solo, ma presso il Buratti “è attivo da quasi 10 anni un laboratorio musicale provinciale realizzato con finanziamento ministeriale e dotato di una consistente strumentazione acquistata sempre con ulteriori finanziamenti ministeriali (circa 30.000 euro)”. E “attualmente – prosegue la nota della Dirigente scolastica – è frequentato da un numero molto consistente di studenti”. Arrivano poi due vere e proprie bordate. Una per l’Istituto Santa Rosa, l’altra per soggetti non meglio specificati. “Non condivido la strumentalizzazione che il Liceo Santa Rosa sta facendo degli studenti e delle loro famiglie con le manifestazioni di piazza che nulla hanno a che vedere con gli interessi legittimi degli stessi. Forse qualcuno pensa che, volendo, non sarebbe altrettanto facile far scendere in piazza famiglie

Egidi, segretario di tutti 44% escluso

I

l segretario provinciale del Pd è Andrea Egidi. Segretario di tutti, 44% escluso. Percentuale toccata in sorte al suo contendente Enrico Panunzi che nonostante gli sforzi e il tentativo di giocarsela �no alla �ne ha ri�utato la Presidenza del Partito. Vice di Egidi, è Alessandro Dinelli che con i suoi delegati ha contribuito a portare il neoeletto al 54%. Tuttavia i problemi che si

Erder Mazzocchi S’alza la protesta sui nuovo Commissario Arsial presunti tagli alla trasversale

E

rder Mazzocchi è il nuovo Commissario straordinario di Arsial (Agenzia Regionale Sviluppo e Innovazione Agricoltura del Lazio). A nominarlo, la Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. Sostituisce Fabio Massimo Pallottini, Commissario ai tempi della Giunta di Piero Marrazzo. A Mazzocchi vanno le congratulazioni sia dell’assessore regionale Angela Birindelli sia del presidente della commissione consiliare agricoltura, Francesco Battistoni. “L’Arsial è uno strumento fondamentale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura regionale e il lavoro dell’assessorato. Con la nomina di Mazzocchi – ha detto la Birindelli – si apre una stagione nuova per l’agenzia e sono certa che insieme riusciremo ad instaurare una fattiva collaborazione per raggiungere importanti traguardi”. “Un ruolo impor-

tante per un’agenzia che opera su tutto il territorio e che rappresenta per il settore agricolo uno snodo fondamentale per la ricerca e l’innovazione del comparto – ha poi aggiunto Battistoni – La nomina di Erder Mazzocchi sarà l’inizio di una pro�cua collaborazione con Arsial, al �ne di af�ancare gli agricoltori nella più ambiziosa s�da di un’agricoltura moderna e competitiva”. (dc)

Il taglio del finanziamento per la trasversale è l’ultima follia della Regione targata Polverini. Dopo la scure sulla sanità e la cultura, il blocco del bando per il raddoppio della ferrovia Roma – Civita Castellana – Viterbo, l’addio all’aeroporto e ora la Orte-Civitavecchia: in 7 mesi hanno distrutto quanto costruito in 5 anni. E’ ora di alzare la voce. Ma deve unirsi a noi anche chi finora è stato corresponsabile di tutto questo: il Pdl viterbese”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Pd, Giuseppe Parroncini, “dopo la sparizione dei 117 milioni di euro per la trasversale stanziati dalla precedente giunta di centrosinistra”. Di “scippo per la Tuscia” parla invece la Feneal Uil di Viterbo. “Gli euro stanziati per il proseguo dei lavori della trasversale, che certamente

e studenti del Buratti? Ma non sarebbe educativo e noi del Liceo Classico–Linguistico teniamo moltissimo alla dignità del ruolo istituzionale ed educativo”. Infine, ringraziamenti e “promesse”. Gli uni a Marini, Marcello Meroi e all’assessore provinciale alla pubblica istruzione Paolo Bianchini “per la serietà, la correttezza e la trasparenza con le quali hanno gestito la vicenda” e per aver rifiutato “le solite logiche della politica clientelare con le quali c’è stato chi ha cercato, e cerca ancora, di privare il Liceo Classico di quello che è stato riconosciuto un suo diritto”. Per quanto riguarda le altre…non è dato ancora saperlo, ma secondo la Moscucci servirebbero a “tutelare il buon nome e l’onorabilità” del Liceo, “previa conferenza stampa nel corso della quale non sarà difficile individuare chi potrebbe essere a monte del clima di diffamazione e di intimidazione che si sta creando nei nostri confronti”.

non l’avrebbero completata, ma sicuramente un pezzo avanti avrebbe fatto, sono spariti. Cioe’, non spariti, ma usati per altri scopi, che la Giunta Polverini, oltre allo sfacelo sulla sanita’, sta’ ora compiendo per il settore delle costruzioni a Viterbo”. “Da tale notizia se confermata – ha poi aggiunto la Filca Cisl – aspettiamo una voce di protesta da parte dei nostri amministratori locali, presidente della Provincia e sindaco della Città di Viterbo”. Duro anche l’intervento di Simonetta Badini di Fli. “La giunta Polverini, impedendo l’ultimazione di un progetto che avrebbe riposizionato la Tuscia in un contesto geopolitico di ampia prospettiva, quale primo traguardo per approdare a successivi e complementari scenari di sviluppo, sentenzia, così, la definitiva condanna per questa provincia”. (dc)

aprono all’orizzonte riguardano innanzitutto l’assetto interno del Pd. In campo non ci sono soltanto i posti in Direzione o la Presidenza, ma soprattutto competenze e ruoli con tanto d’ “accordo d’Anguillara” da rispettare. Chi, tra le due minoranze che hanno vinto il congresso guiderà di fatto il Partito di Viterbo? Parronciniani o sposettiani? Chi sarà invece il “primus inter pares” in Regione e in quei settori della società dove il Pd ha ancora quel peso derivante dal fatto di aver amministrato e governato per 5 anni Provincia ed ente regionale? Come si muoveranno i popolari all’interno della matassa che si andrà sviluppando a partire da oggi? Resteranno oppure si avvieranno lungo la strada già intrapresa da Mariani e Gemini Ciancolini? Con quali possibili contraccolpi? Va detto inoltre che i popolari qualche grattacapo a Egidi e Ugo Sposetti l’hanno pur dato. E i due – di solito – non dimenticano così facilmente. In�ne i “Non allineati” di Piazza Democratica. Quest’ultimi sono stati decisivi per Andrea Egidi. E le ragioni sono due. La prima politica, la seconda tecnica. Politica, perché perdendo soltanto pochi elementi passati a Panunzi in corso d’opera hanno permesso di mantenere compatta l’ex mozione Bersani. Dunque un collegamento politicamente diretto sia con la segreteria nazionale – guidata appunto da Pierluigi Bersani – sia con quella regionale che, mutatis mutandis, si sta tutta ristrutturando attorno ai bersaniani di un tempo. Tecnica, perché Egidi è arrivato al ballottaggio, battendo Dinelli, per soli 70 voti. E in tal caso il debito di riconoscenza verso i NonA. dovrebbe essere un dato di fatto. Cosa farà dunque Piazza Democratica? Disciplina o rivendicazione? (dc)


6

p

attualitĂ 

Viterbo & Lazio Nord

MartedĂŹ 7 Dicembre 2010


Martedì 7 Dicembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

attualità

Un finanziamento per lo sviluppo dei centri all’orientamento contro la disoccupazione Soddisfazione da parte degli assessori Bartoletti e Bianchini per l’obiettivo

I

l Centro Orientamento al Lavoro del Comune di Viterbo e i Centri per l’Impiego della Provincia insieme per contrastare la disoccupazione. E’ stata sottoscritta recentemente un’importante convenzione riguardante il �nanziamento relativo allo sviluppo della rete dei Col a supporto dei Servizi per l’Impiego. “Il nuovo programma di intervento – ha spiegato l’assessore alle politiche occupazionali Giovanni Bartoletti – introduce alcune novità tese a una migliore integrazione delle diverse realtà coinvolte, a una migliore qualità dei servizi erogati, con interventi di coordinamento, sviluppo e aggiornamento rivolti ai centri e ai loro operatori. Una vera e propria rete integrata costituita dai Centri per l’Impiego e Col. E’ indubbio come la creazione di un circuito ef�ciente, alimentato con informazioni in tempo reale provenienti dai diversi sistemi possa moltiplicare sensibilmente le potenzialità di ef�cacia dei vari servizi”. “La convenzione stipulata fra la Provincia e il Comune di Viterbo – ha sottolineato l’assessore provinciale Paolo Bianchini - rappresenta senza dubbio un nuovo modo di concepire le politiche per il lavoro. Per la prima volta infatti, siamo riusciti ad impostare un rapporto che va oltre la collaborazione prettamente economica. La Provincia, in questo caso, non si limita esclusivamente ad erogare le risorse del fondo sociale europeo a sostegno dell fattività dei COL come avvenuto in passato, ma de�nisce anche i criteri e le funzioni che vanno adottate nell futilizzo dei �nanziamenti. Viene quindi de�nito un percorso condiviso che parte dall ferogazione del contributo e termina con il suo reale utilizzo, evitando inutili sovrapposizioni di ruoli fra Col e Centri per l �mpiego. Altra novità importante è rappresentata dalla creazione di una banca dati comune fra i centri per

l �mpiego della Provincia e i Col del Comune, al �ne di agevolare lo scambio di informazioni e soprattutto facilitare l faccesso ai servizi del cittadino in cerca di occupazione. Un importante passo avanti reso possibile dalla fattiva collaborazione che si è creata fra la Provincia e il Comune di Viterbo”. In linea con quanto affermato dagli assessori Bartoletti e Bianchini il direttore del Col Carmine Di Filippo, che ha aggiunto: “Il Col sta proseguendo sulla strada intrapresa già da diverso tempo. Con questo accordo si va a consolidare un rapporto biunivoco con il Centro per l’Impiego, grazie al quale sarà �nalmente possibile poter disporre di un �usso incrociato di utenza, dai centri per l’impiego al Col e viceversa, attraverso un semplice scambio di informazioni per via telematica e sull’utilizzo di banche dati e archivi condivisi”.

p

7

Dalla Regione Lazio

Arrivano i soldi per restaurare l’Unione

La Regione Lazio, nell’ambito del varo del documento �nanziario del 2010, ha approvato il ri�nanziamento degli interventi relativi al secondo e terzo stralcio dei lavori relativi al Teatro Unione”. Lo annuncia il Sindaco Marini, che prosegue: “i fondi , nonostante le ben note dif�coltà che colpiscono anche le casse regionali, sono stati mantenuti. E’ una notizia importante, per la quale mi sento di ringraziare lla Regione Lazio e in particolare l’assessore competente Santini, che non solo ha mostrato interesse e sensibilità nei confronti della nostra bella struttura teatrale, ma anche verso tutte quelle grandi e piccole realtà esistenti sul territorio provinciale. Mi unisco al plauso che il consigliere Battistoni manifesta in questo senso : è importante preservare e mantenere i luoghi di cultura di un territorio, segno di civiltà e, al tempo stesso, possibilità di crescere culturalmente ed economicamente.”

Due piazze di Bagniaia saranno dedicate a Don Egisto Fatignanti e Don Felice Pierini

L

a Giunta comunale ha recentemente approvato una delibera con cui si intitolano le due zone attualmente conosciute come piazza del Ponte, al parcheggio di Valle Pierina, a Don Egisto Fatiganti e a Don Felice Pierini. Proponente del documento è l’assessore Bartoletti, che ha portato avanti la pratica dietro segnalazione pervenutagli dal Presidente del Centro Sociale Polivalente Arduino Troili, che aveva scritto al Sindaco qualche tempo fa, interpretando il desiderio dei bagnaioli di vedere ricordati i due sacerdoti degnamente. gIl loro esempio di fede, la loro testimonianza, la loro attività religiosa, sociale e culturale, il loro amore per il nostro paese debbono essere ricordati anche attraverso questa intitolazione h, si legge nella lettera. Importante, a sostegno del buon esito della procedura, l’interessa-

mento del consigliere Maurizio Federici, che era stato informato dai residenti a Bagnaia di una vecchia delibera della VI circoscrizione del 2003, in cui si avanzava la proposta di intitolazione e che aveva manifestato la volontà dei bagnaioli all’assessore Bartoletti. gPur se in periodi differenti h, ha commentato l’assessore Bartoletti, gi due religiosi hanno lasciato un ricordo indelebile negli abitanti di Bagnaia , tanto che la generazione gdi mezza età h ancora oggi dice che gdon Egisto ci ha battezzato e Don Felice ci ha cresciuti h. E’ evidente il forte legame che la popolazione ha con queste due �gure e la forte volontà di tramandarne il ricordo ai giovani. E’ per questo che sono particolarmente felice di vedere approvata questa delibera di Giunta, che dà la giusta rilevanza e il dovuto riconoscimento a due personaggi tanto amati a Bagnaia. h


provincia

p

8

VITORCHIANO

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 7 Dicembre 2010

TUSCANIA

Gemini Ciancolini lascia il Pd Prima giornata per “Non mi dimetterò dal mio incarico da Sindaco tanto meno da quello di consigliere provinciale” di VALERIA SEBASTIANI

N

on è una provocazione ma notizia certa. Gemini Ciancolini, Sindaco di Vitorchiano e consigliere provinciale, lascia il PD. La comunicazione in una nota diffusa ieri a mezzo stampa dove il noto politico locale esprime tutta la sua amarezza in merito alle scelte del partito “Vi pare possibile che c’è nel PD un dibattito interno di rinnovamento, che il Sindaco di Firenze (da me non condiviso) organizza il “partito dei rottamatori”, che da Bolzano a Lampedusa viene sollecitato a gran voce il cambiamento caratterizzato da facce nuove, con nuove prospettive, idee e proposte, spinto anche da una legge che obbliga i Sindaci dei piccoli Comuni a non potersi ripresentare dopo due mandati e che invece a Viterbo assistiamo ad una forte spinta conservatrice?- si legge nella nota- Il PD Viterbese che dovrebbe avviare nuove proposte, dove il dinamismo dovrebbe essere il primo punto di azione per i giovani e la società, riesce, invece, a perdere l’aeroporto, i progetti per le Terme, i piani per le scuole, per la trasversale e nonostante si chieda da più parti un sostanziale rinno-

Gemini Ciancolini

vamento, ripropone e rielegge come segretario una persona che nel vissuto politico del partito, tra dirigenze e vicepresidenze è presente da oltre 10 anni. E’ ora per me di dire basta a questi giochi politici obsoleti. Chi sta in trincea tutti i giorni dà un pezzo della propria vita e crede in questi importanti appuntamenti politici che dovrebbero dare lo slancio per il rinnovamento e la carica agli elettori ed ai cittadini per aspi-

rare ad un futuro migliore, vede l’avvicinarsi così di un uragano invece di un arcobaleno. Quindi il sottoscritto dice “basta” a questi uragani andando a cercare l’arcobaleno in scenari migliori”. Raggiunto telefonicamente Ciancolini ci ha spiegato il dettaglio dei motivi che lo hanno spinto a questa drastica scelta e le sue ripercussioni sulle attuali posizioni, di sindaco e consigliere, da lui coperte. “Non accetto

le acuse che mi sono state rivolte di stringere alleanze fuori del partito, ad esempio con la costruzione di una lista civica per le elezioni comunali, quando poi a livello provinciale si stringono accordi scendendo a compromessi che non condivido-ha spiegato Ciancolini- Il PD non è al governo della provincia ma è è anche colpa di un opposizione che non fa bene il proprio lavoro se il nostro territorio continua a perdere occasioni importanti. Compito dell’opposizione è portare proposte serie all’attenzione dell’opinione pubblica e della maggioranza ed è quello che faccio quotidianamante nel mio ruolo di consigliere”. Ciancolini chiarisce poi la sua posizione dopo le dimissioni dal partito. “Non mi dimetterò ne da Sindaco ne da consigliere, ruoli che ho ottenuto grazie al consenso della gente, facendo il lavoro che ogni politico dovrebbe fare e di cui spesso ci si dimentica, cercando il contatto con le persone che rimane ancora oggi l’unico modo per comprenderne �no in fondo esigenze e problemi. Creerò un movimento in Provincia e tra gli iscritti al partito, che non sono solo numeri, nell’attesa di decidere la mia nuova posizione politica”.

“Assaggio e paesaggio” I

nizia oggi la prima giornata di “Tuscania si Mostra “dedicata ad “Assaggio e Paesaggio”. L’iniziativa, promossa e realizzata dal comune di Tuscania con la collaborazione della Provincia di Viterbo e la partecipazione della scuola di alta cucina Boscolo Etoile Academy e dell’olei�cio sociale di Tuscania è nata per promuovere la cultura, tradizione e prodotti tipici del luogo. Oggi pomeriggio a partire dalle ore 16,00 �no alle 21,00 saranno molteplici le iniziative dedicate ad un pubblico di tutte le età. Alle ore 16,00 verrà inaugurata la mostra dei produttori di olio abbinata alla realizzazione di alcuni piatti preparati dai ristoratori di Tuscania a base di specialità del territorio condite rigorosamente con olio deiproduttori locali. Gli stend espositivi allestiti da Piazza Matteotti a via del Rivellino rimarranno aperti �no alle ore 21,00, sarà possibile assaggiare i piatti realizzati dagli chef locali ad un prezzo che va dalle 3 alle 7 euro. Con l’acquisto di due piatti a scelta si potrà avere un calice di vino in omaggio, vino che potrà essere acquistato separatamente al costo di un euro al bicchiere . Sempre alle ore 16,00 verrà aperta al pubblico la mostra-

CIVITA CASTELLANA

ACQUAPENDENTE

concorso fotogra�ca “Assaggio e Paesaggio” che proporrà scatti del paesaggio rurale di Tuscania realizzati da concorrenti di tutte le età. Alle ore 17.00 avrà inizio la visita guidata al frantoio dell’olei�cio sociale di Tuscania. Alle ore16,00 e alle ore 18,00 presso l’aula magna della “Boscolo Etoile Academy”, l’agronoma dott.ssa Barbara Bartolacci terrà un corso breve di degustazione dell’olio, il cui costo è di 30 euro a persona e per il quale è necessaria la prenotazione, effettuabile presso l’ uf�cio cultura del comune di Tuscania dalle 9 alle 13, anche telefonicamente al numero 0761 4454217 o 0761 4454243. Domani si replica. Sia la mostra dei produttori d’olio e antichi mestieri che la mostra fotogra�ca saranno aperte al pubblico dalle ore 11,00 alle ore 21,00. Ben due le visite guidate all’olei�cio sociale: alle ore 11,00 e alle ore 16,00. tre i corsi di degustazione di Barbara bartolacci: alle ore 11,00, 14,00 e 16,00. Alle ore 11,00 presso la Boscolo Etoile Academy avrà luogo la conferenza sui paesaggi dell’olio tenuta dal presidente “Città dell’Olio” nicola Sorbo. Alle ore 17,00 si procederà alla premiazione della mostra fotogra�ca.(V.S.)

CANINO

Dopo il tam tam mediatico in paese nascono i dubbi Il movimento civitonico interviene sul degrado del cuore della città Oggi alle 18 la conferenza

Droga “liberi Polemiche sull’ordinanza Forza Nuova, “Per far rivivere il centro storico serve l’amore di tutti” di scegliere” “vietato ammalarsi” “ I Q di FULVIO MEDICI

uando il sindaco di Acquapendente, ha deciso di emanare l’ordinanza n. 137, di certo non immaginava che la stessa avrebbe destato tanto scalpore, dato il contenuto piuttosto equivoco riportato nell’atto, ipercritico ed improbabile; “A partire dal 1.1.2011 data di disattivazione dei servizi ospedalieri, si richiede ai cittadini del comune di Acquapendente di evitare di contrarre qualsiasi malattia e patologia che necessiti un intervento ospedaliero soprattutto d’urgenza”. Il provvedimento del sindaco Alberto Bambini è frutto del decreto Polverini che prevede tagli dei posti letto e dei servizi dell’ospedale di Acquapendente. Non è la prima volta che viene emessa da un sindaco un’ ordinanza così provocatoria per attirare le attenzioni dell’opinione pubblica. In passato si sentì parlare della singolare vicenda di un comune in provincia di Brescia dove, in mancanza di fondi per l’ampliamento del cimitero, ai cittadini era stato vietato in modo categorico di morire, ma in entrambi i casi, ci si chiede se sia giusto utilizzare uno strumento come quello dell’ordinanza per un �ne esclusivamente, critico e provocatorio.

Un ordinanza comunale è una cosa seria e nel momento in cui ci si permette di utilizzarla in maniera impropria, si rischia di creare un precedente. I cittadini, la prossima volta che verrà emessa un ordinanza, penseranno che la stessa sia ancora solo una provocazione? La polemica sull’ordinanza poi insinua il dubbio che sull’uso improprio che se ne è fatto sia stato commesso un qualche reato.

di MASSIMO CIRIONI

l nucleo civitonico di “Forza Nuova” il movimento di Roberto Fiore, guidato a livello provinciale dalla dinamica preside Danila Annesi per tanti anni dirigente in varie scuole di Civita Castellana, interviene sul degrado del centro storico cittadino, che negli ultimi tempi è stato motivo di infuocate polemi-

UNA CANDELINA PER MATILDE

Alla piccola e bellissima Matilde Medici che ieri ha festeggiato il suo primo compleanno, gli auguri di papà Fulvio, mamma Elena e di tutta la nostra redazione.

che da parte dei cittadini e dei commercianti che lo hanno visto cadere in rovina lentamente, tra l’indifferenza delle varie amministrazioni che si sono succedute alla guida del comune.La giunta Angelelli poi, ha pensato bene di “recintare” la piazza con delle �oriere in ghisa, illudendosi di risolvere il problema in questo modo. Forza Nuova si appella all’Amministrazione Comunale e a tutte le forze politiche della minoranza perché questa zona di Civita ritorni ad essere il vero cuore pulsante del paese e chiede che si attui veramente il Centro Commerciale Naturale, al �ne di valorizzare “ Le vie e le piazze della città, offrendo nuove ed interessanti opportunità a commercianti, artigiani e cittadini, oltre ad essere uno stimolo per migliorare, rivitalizzare e riscoprire la storia, le opere d’arte, le tradizioni culturali. Il centro Commerciale Naturale rappresenta, infatti,un sistema di promozione del territorio, interessando anche l’arredo urbano, la realizzazione di infrastrutture e di servizi adeguati alle funzioni distributive ed esigenze dei consumatori e turisti, l’integrazione dell’attività commerciale anche con eventi di interesse culturale e di spettacolo.”

Il movimento politico dichiara inoltre che si batterà “af�nché il corso dei carri allegorici del prossimo Carnevale torni ad interessare anche il centro storico e non soltanto le zone periferiche. Il centro storico deve restituire ai cittadini gli spazi aperti ed anche il desiderio di fare acquisti in scenari meravigliosi, in contrapposizione con l’arti�ciosità dei centri commerciali periferici, seriali e spersonalizzanti. Il Centro Commerciale Naturale potrebbe essere anche la location per iniziative tese a combattere il caro vita, come il mercato a chilometro zero, iniziativa in favore dei produttori agricoli che potrebbero vendere i loro prodotti direttamente ai clienti. La creazione del Centro Commerciale Naturale deve prevedere anche la compartecipazione di enti, associazioni, della società civile, di artigiani, commercianti, questi ultimi sempre di più costretti a lottare contro la concorrenza cinese. Insomma per far rivivere il meraviglioso centro di Civita Castellana c’è bisogno dell’amore e dell’impegno di tutti e non sarà, certo, Forza Nuova a tirarsi indietro, dando il via ad iniziative già nei prossimi giorni”.

Attivamente liberi di scegliere, convegno sulle problematiche dell’uso e abuso di alcool e sostenze stupefacenti”. Questo il titolo della conferenza che si svolgerà oggi pomeriggio alle ore 18,00 presso la sala conferenze della Arancera . In occasione della 50° Sagra dell’olivo la Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Canino in collaborazione con l’Associazione “ AttivaMente “, terranno un incontro rivolto ai giovani, alle famiglie e ai genitori per saperne di piu’ sull’uso e abuso di alcol e droghe: fenomeno di notevole rilevanza sociale trattato da psicologi, sociologi, infermieri e istruttori CRI, per capire meglio le motivazioni che spingono i giovani al loro uso, acquisire i giusti mezzi per affrontare e superare l’abuso e imparare a gestire gli effetti �sici. Interverranno all’incontro in qualità di relatori: Mauro Colagé (Vice Presidente Associazione “ AttivaMente “), il Dott. Stefano Sensini (Psicologo-Operatore di Comunità), la Dott.ssa Stefania Pieri (Sociologa-Life Coach), Roberto Brizi (Infermiere), Giovanna Luzzi e Barbara Marcoaldi ( Monitori e Istruttori CRI).


Martedì 7 Dicembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

provincia

p

9

MONTEFIASCONE

Prende le vie legali la storia del lavoratore marocchino

Il sindacato USB di Viterbo offrirà assistenza legale gratuita ad M.M. licenziato dopo 5 anni di lavoro in un allevamento polli di IMPERO GIANLORENZO

L

’ extracomunitario “marocchino mussulmano” M.M. licenziato dopo 5 di anni di lavoro (2005/2010) ,come operaio, alle dipendenze di un’azienda falisca agricolazootecnica-industriale che alleva polli, per far valere i suoi diritti si è rivolto al sindacato Usb (Unione Sindacale di Base). “È una brutta e delicata vicenda” commenta Lino Rocchi, sindacalista della USB Viterbo, quella che vede contrapposta la ditta falisca che alleva polli ed un lavoratore extracomunitario immigrato. “Non mi aspettavo dichiarazioni della ditta che “a far del bene al lavoratore licenziato ci si rimette” prosegue Rocchi: “come sindacato, curiamo l’aspetto prettamente contrattuale e contributivo dell’immigrato che si è rivolto a noi, per gli aspetti “legali” se ne sta occupando la magistratura competente e non possiamo che aspettare �duciosi l’esito di tali indagini. Ora avremo un incontro col nostro legale (Piercarlo Napoli di Viterbo?), cui abbiamo af�dato il caso del “marocchino” M.M., per fare il punto della situazione e concertare le prossime mosse. Il sindacato USB di Viterbo, ha assunto questo caso come emblematico per la nostra provincia e fornisce assistenza

FARNESE

sindacale e legale gratuitamente al lavoratore extracomunitariomarocchino immigrato. Alcune ri�essioni sono però d’obbligo: Un immigrato non ha diritto ad un normale contratto di lavoro? Non ha forse diritto ad un orario di lavoro, a ferie, malattie, straordinari, contributi, tredicesime così come previsto dalla normativa e dai contratti vigenti in Italia? Se è un clandestino, un datore di lavoro non deve accertarsene

prima di assumerlo e nel caso regolarizzarlo? Se verrà confermato, da tutti gli accertamenti del caso, il periodo lavorativo del nostro assistito, possibile che in cinque anni (2005-2010) nessuno si sia preoccupato della contribuzione Inps, Inail sanitaria e Irpef? Quante ore lavorava al giorno? Quanto durava la sua settimana lavorativa? E le ferie? La malattia? Ci sono stati infortuni? Certo le implicazioni sono su

più piani, il lavoratore “marocchino” M.M. ha dichiarato che ha lavorato per questa azienda da ottobre 2005 a giugno 2010, citando testimoni e su questo periodo sono stati effettuati i conteggi delle sue spettanze che ammontano a svariate migliaia di euro. Il sindacato Usb ha provato ad esperire al tentativo di conciliazione presso la sezione provinciale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, alla quale il lavoratore si è puntualmente presentato, cosa che non ha fatto invece la società falisca. Il sindacato procederà ora in altre sedi deputate per difendere i sacrosanti diritti dei Lavoratori italiani o immigrati, che non sono ingrati, ma che devono essere tutelati e garantiti specie se sono dei lavoratori clandestini (anche se il lavoratore marocchino risulta avere un permesso di soggiorno valido �no a febbraio 2011). Il sindacalista Rocchi spera che questa vertenza di lavoro, che vede contrapposto l’immigrato extracomunitario marocchino mussulmano M.M. e l’azienda falisca che alleva polli, si risolva per il meglio, per il bene del lavoratore dipendente, che sta sicuramente peggio di tutti. Il sindacato Usb sosterrà �no in fondo l’immigrato M.M. per far valere tutti i suoi diritti di lavoratore dipendente.

MONTEFIASCONE

La “Settimana Il piano scolastico provinciale ha decretato la disattivazione del plesso delle Coste del Buongusto” Giù le mani dalla scuola elementare R “ di VALERIA SEBASTIANI

TusciAmo Sapori e Salute” è presente a Farnese dal 5 al 12 dicembre 2010 con la “Settimana del Buongusto”. “Se vuoi sapere quello che mangi rivolgiti a noi” lo slogan dell’azienda che dopo aver creato un marchio proprio per identi�care i prodotti alimentari di alta qualità prodotti sul territorio ha riunito sotto tale marchio diverse piccole aziende sparse sull’intero territorio dell’alta Tuscia viterbese e bassa Toscana. La settimana del buongusto vede i patrocini del Comune di Farnese, del Comune di Cellere e della Provincia di Viterbo ed il sotegno dell’associazione “Il Mondo Perfetto”.Un vero viaggio tra i prodotti tipici del nostro territorio, prodotti di alta qualità dalle ineugualiabili caratteristiche per quanto riguarda il gusto certo, ma anche la sicura tracciabilità della �liera corta che permette di conoscere realmente quello che si mette all’interno dei propri piatti. Tutti i prodotti di micro e medie aziende che hanno aderito al progetto della “Settimana del Buongusto”saranno in mostra e potranno essere acquistati presso la sala ex DC di Farnese aperta al pubblico nello

iunione di tutti i genitori con il dirigente scolastico professor Vincenzo De Benedetti, per scongiurare la chiusura della scuola elementare, dopo la decisione del Consiglio Provinciale di Viterbo di approvare il Piano Provinciale per il dimensionamento della rete scolastica per l’anno 2011/2012 che, di fatto, cancella il plesso della scuola elementare “Corpus Domini” alle Coste. La discussione si è articolata sulla nota inviata a tal proposito della sezione del Pd falisco che fa il punto della situazione e che prende posizione a favore del mantenimento del plesso scolastico della scuola primaria alle Coste. “Questa decisione è stata assunta nonostante la scuola in questione rispetti i requisiti richiesti dalla recente riforma superando il numero minimo di 50 alunni iscritti (53) mentre, sembra, siano state risparmiate altre scuole della provincia che non rispettano detto limite. Purtroppo l’attuale situazione politica del Comune, con la gestione del Commissario, non consente una difesa ef�cace delle esigenze dei cittadini di Monte�ascone; inoltre, constatiamo che anche l’assessore

provinciale Danti, nonostante sia stato eletto a Monte�ascone, non è riuscito a tutelare le aspettative dei suoi concittadini. L’approvazione del piano provinciale con la “disattivazione” del plesso delle Coste è la dimostrazione di una disattenzione politica alle esigenze legittime delle famiglie interessate e più in generale a tutta l’organizzazione della scuola elementare di Monte�ascone che, �nora, prevedeva un plesso centrale, un plesso a Zepponami per il tempo pieno e i plessi periferici delle Mosse e delle Coste. Questo dimensionamento oltre a rispondere alle esigenze di adeguatezza delle aule disponibili, consente una offerta didat-

tica adeguata e di prossimità rispetto alla particolare struttura territoriale di Monte�ascone. Francamente ci risulta incomprensibile questa penalizzazione ai danni della popolazione delle Coste e, pertanto, comprendiamo a pieno le ragioni della protesta delle famiglie interessate contro la decisone di sopprimere la loro scuola elementare che, tra l’altro, rappresenta l’identità civica e storica di una frazione di Monte�ascone fortemente popolata. Il Circolo del Pd di Monte�ascone, assicura il proprio impegno a difesa delle esigenze scolastiche della popolazione delle Coste e si adopererà in tutte le sedi politiche, tra cui il Consiglio Regionale del Lazio, af�nché possa essere garantita la permanenza della scuola elementare “Corpus Domini” ritenendolo un servizio essenziale per il territorio al �ne di poter realizzare un insegnamento ottimale con classi idonee e numericamente accettabili”. Le risultanze dell’incontro dei genitori con il dirigente scolastico professor De Benedetti, saranno inviate al presidente della Provincia Marcello Meroi e all’assessore alle scuole Paolo Bianchini.(i.g.)

MONTEFIASCONE

Si è spento a 88 anni il mitico direttore di Banca Cattolica

L’ultimo addio a Nicola Castellani

E

’ scomparso a 88 anni, il mitico direttore della Banca Cattolica Nicola Castellani(in una vecchia foto). Se ne andato la mattina del 1 dicembre 2010, all’età di 88 anni, circondato dall’affetto dei suoi più cari parenti acquisti ,il cognato Evandro Bracoloni “Bista”che ne aveva sposato la sorella Marisa Bracoloni (defunta da diversi anni) e dei suoi tre nipoti preferiti Augusto, Stefano ed Antonella Bracoloni (�gli di Evandro), oltre che dal fratello Gabriele e la sorella Mariella, che ha grati�cato con un sostanzioso lascito ereditario (una megavilla, con diversi immobili e terreni) e un aureo conto alla Banca Cattolica, la stessa che ha diretto per oltre un ventennio negli dal 1960 al 1984. Nicola Castellani, ormai vedovo da alcuni anni, pur potendosi permettere una casa e l’assistenza di una o più badante, viveva ormai da solo ospite della casa di riposo falisca Villa Serena, dove avevano deciso di ricoverarlo i suoi parenti acquisti, i Bracoloni (Bista) e i suoi fratelli, che lo assistevano amorevolmente tutti i giorni. Mitico direttore generale della Banca Cattolica di Monte�ascone che ha fatta diventare uno dei più importanti sportelli bancari del colle falisco, af�dandola al suo successore Augusto Volpini, �nita poi sotto la guida dell’ex direttore generale Rocco Raspanti e dell’ex presidente Rodolfo Manzi. Nicola è stato un uomo di banca sempre vicino ai problemi della gente e alle necessità della Chiesa falisca come sostenitore dell’Azione Cattolica e dell’oratorio della sua parrocchia, Santa Margherita, stimatissimo da tutti i sacerdoti dal decano don Lati-

no Salotti e dall’allora vescovo di Monte�ascone monsignor Luigi Boccadoro che per statuto aveva il diritto di nominare un religioso come membro del vecchio consiglio di amministrazione (di solito don Emilio Marinelli). Si può dire che Nicola Castellani ha trascorso tutta la sua vita come impiegato della nascente (in senso moderno) Banca Cattolica diventandone di fatto il direttore dell’unica �liale esistente sul colle falisco dapprima a via santa Lucia Filippini e poi nella prestigiosa sede di piazza Indipendenza. La Banca Cattolica di Monte�ascone nasce nel 1928 dalla Cassa Rurale Depositi e Prestiti, costituita nel 1914, per sottrarre la popolazione al fenomeno dell’usura. La Banca Cooperativa Cattolica di Monte�ascone, dopo l’ex direttore Nicola Castellani e Augusto Volpini, sostituiti dalla nuova �gura del direttore generale (il primo Rocco Raspanti �no all’attuale direttore generale dottor Luciano Ventanni), l’8 novembre 2009, sotto la presidenza dell’avvocato Angelo Angeloni, si è trasforma in Società per Azioni e a seguito del pieno successo di adesione all’offerta pubblica di acquisto e scambio entra nel Gruppo Credito Valtellinese. La Banca Cattolica conta 9 �liali, di cui otto localizzate in provincia di Viterbo e una ad Orvieto, e con sede a Monte�ascone, in coerenza con il modello di “Banca Locale” proprio del Gruppo Creval, si rivolge alle famiglie, agli artigiani e alle PMI (piccole e medio imprese, oltre al credito agrario) del territorio della Tuscia, Umbria e dintorni. Tantissima gente ai funerali di Nicola Castellani per dare l’ultimo saluto ad un amico che ha fatto tanto del bene al colle falisco e per consolare gli affranti parenti e nipoti.(i.g.)


10

provincia

p

Viterbo & Lazio Nord

EVENTI

VETRALLA

Rea Silvia per valorizzare le eccellenze della Tuscia di SIMONA TENENTINI

Q

uando qualità fa rima con tipicità e convenienza, nascono eventi come Rea Silvia, un progetto di ‘mercatini verdi’ che domenica, per la prima volta, ha fatto tappa a Viterbo. L’originale iniziativa si sviluppa con l’intento di promuovere e valorizzare le eccellenze alimentari locali attraverso la vendita diretta nelle principali piazze della regione. Protagoniste assolute sono dunque le imprese agricole che si fanno conoscere, vanno incontro alla gente, diffondono tra le persone i loro prodotti che costituiscono una delle maggiori

NEPI

Carnevale, primi incontri organizzativi di EMANUELE RICUCCI

I

l consiglio comunale dei giovani e la questione “carnevale”. La rappresentanza locale giovanile esprime il suo pensiero, muovendosi in previsione delle manifestazioni carnevalesche del 2011. In primis, insieme ai vari enti ed associazioni che organizzano i festeggiamenti, sono state proposte alcune soluzioni concrete ed innovative, tra cui quella di istituire una giuria per valutare carri e mascherate del concorso di gala. Nel corso dell’incontro è stata sottolineata, inoltre, l’importanza di uno svolgimento all’insegna della sicurezza di tutti, con la possibilità di vivere una festa sana, divertente ma anche “con la testa sulle spalle” evitando assolutamente di replicare quanto visto l’anno scorso, dove risse e problemi di gestione l’hanno fatta da padrone. Mentalità, volontà, sicurezza, divertimento e maggiore organizzazione, sono dunque le parole chiave che il consiglio comunale giovanile sta promuovendo nella prospettiva della prossima manifestazione carnevalesca nepesina.

Martedì 7 Dicembre 2010

ricchezze del Lazio. Dall’olio al vino, dall’aglio rosso di Proceno alle nocciole, dalle castagne al vino, una sublimazione orgiastica di odori e sapori che riescono a lasciare incantati i visitatori. Gran parte del merito di questo successo va sicuramente all’accoppiata vincente Birindelli-Battistoni. La prima, come assessore regionale all’Agricoltura ha mostrato di avere, in questi primi mesi di legislatura, grandi capacità ed enorme passione, che, combinate insieme, rappresentano di certo uno slancio importante per il settore. Il secondo, come presidente della Commissione Agricoltura del Lazio, forte di una solida esperienza, rappresenta un protagonista fondamentale per il ‘balzo in avanti’ di un comparto, qual è quello dell’agricoltura, ricco di fascino e di complessità. A maggior ragione nella Tuscia, terra dalle caratteristiche e dai con�ni strategici, che le garantiscono fertilità e vivacità, soprattutto dal punto di vista dell’imprenditoria agricola, che costituisce, tra l’altro, un aspetto tradizionale della civiltà locale. Non a caso sul territorio abbondano le certi�cazioni Dop (la castagna di Vallerano e la Nocciola Romana dei Monti

Cimini), i marchi IGP (carciofo romanesco) e quelli Doc (Aleatico di Gradoli, il vino Colli Etruschi Viterbese, il Vignanello e l’Igt Colli Cimini. Diverse le storiche aziende che, da anni aderiscono a Rea Silvia. Tanto per citarne alcune: l’azienda agricola Sansoni di Nepi, La Turchina e la Viola di Tarquinia e Montalto di Castro, Casal Bevagna, La Bottara, Predio Potantino, Podere Bianca Maria di Nepi e Dea Nocciola. “I mercati agricoli di vendita diretta – ha sottolineato il Presidente Battistoni, rappresentano uno strumento molto importante per valorizzare la qualità delle nostre produzioni e promuovere l’identità dei ter-

FABRICA DI ROMA

ritori. Il mercatino ‘Rea Silvia’, in particolare, ha la peculiarità di dare spazio ai giovani imprenditori e alle imprenditrici, che, con coraggio intraprendono questa grande s�da. Sono loro infatti a svolgere un ruolo centrale nei processi di ammodernamento e di diffusione dell’innovazione, rispondendo, così, all’esigenza di garantire la continuità e il rafforzamento del tessuto imprenditoriale nel settore agricolo. Sono felice che per la prima volta la Città di Viterbo abbia aperto le sue porte a questo progetto, trasversale a tutte le organizzazioni di categoria, che rappresenta per i produttori un ulteriore occasione di reddito e di valorizzazione della propria attività”.

Fli, “Bonatesta si sbaglia”

E se ancora esistessero gli ideali?”. La domanda è rivolta allo storico “senatore” della destra viterbese, Michele Bonatesta. A fargliela sono Roberto Santoni e Leonida Raho del comitato promotore Futuro e Libertà di Vetralla. “Abbiamo continuato a credere che, anche all’interno del PDL, fosse possibile portare gli interessi, le aspettative e le esigenze della società civile, cioè le esigenze di quelle persone che tutte le mattine si recano al proprio posto di lavoro e vorrebbero vedere uno Stato che tuteli i diritti e faccia rispettare i doveri di tutti. Per anni ci hanno raccontato che prima di tutto venivano le leggi per tutelare il lavoro del premier Berlusconi, perseguitato dai magistrati comunisti. Poi ci hanno raccontato che le intercettazioni non servivano per combattere ma�a e camorra, ma per spiare i poveri cittadini onesti e, quindi, andavano abolite, o quasi. Ci hanno raccontato che il processo deve essere breve, soprattutto se riguarda un politico e – in questo caso – meglio se diventa brevissimo, quasi evanescente. Ci hanno detto che era meglio tagliare soldi e personale alla scuola statale, così si premiava il merito e, intanto, i fondi venivano allegramente elargiti, senza alcun controllo, alle scuole private. Abbiamo creduto che Paolo Borsellino e Giovan-

ni Falcone fossero due eroi della resistenza alla ma�a: ci hanno additato Mangano e Dell’Utri come esempi da imitare. Abbiamo creduto, leggendo i libri di Gentile e di Heidegger, che la cultura fosse il sale dell’esistenza, ci hanno detto di farci un panino con la Divina Commedia. Per decenni siamo stati “esuli in Patria” e ci emozionavamo - lo facciamo ancora – di fronte a un Tricolore: ci hanno detto che con quella bandiera ci possiamo pulire il c…Allora, caro Presidente, ci fosse pure la peggiore ‘mammana’ dietro la nascita di Futuro e Libertà, gliene saremmo comunque enormemente grati, perché ha dato la possibilità – pur con tutti i limiti e le contraddizioni della politica che lei certamente conosce meglio di tutti noi - a tante persone oneste di poter dire nuovamente con orgoglio di essere di destra, di non doversi più vergognare di stare in un partito (ma il PDL era un partito o un’azienda?) dove i ma�osi sono trattati da eroi. La nascita di una nuova aggregazione politica comporta quasi sempre contraddizioni, con�itti, aspettative, ma al di là degli inevitabili “giochi delle parti e delle poltrone” della politica, nel cammino verso Futuro e Libertà c’è la voglia di immaginare un’Italia diversa, c’è la voglia di riscoprire ideali che sembravo dimenticati, c’è voglia di sperare ancora. Le sembra poco?”

VASANELLO

Attesa per il Mercatino delle Curiosità Cade a pezzi un simbolo delle nostre origini di ERNESTO MALATESTA

A

spettando il Santo Natale a Fabrica qualcosa già si muove dal giorno dell’Immacolata. In questo giorno ci sarà una sorta di mercato delle curiosità. Si svolgerà dal mattino al tramonto ed oltre, ci saranno lungo la Via xxv Aprile tante bancar e l l e , gazebo e s t a n d dove si p o t r à trovare, vedere e acquistare di tutto; dalle cose vecchie a quelle moderne di artigianato e artistiche, abbigliamento, si possono scegliere regali per passare poi ai prodotti tipici della gastronomia per giungere ai libri, anche loro vecchi e nuovi, rarità? Perché no! Il Comune ha dato il patrocinio alla manifestazione che possiamo

chiamare �eristica delle curiosità utili e inutili, ma sempre importanti. La parrocchia San Giovanni Battista in Laterano nella chiesa Madonna della Pietà, convenientemente riscaldata, vicinissima alla Via xxv Aprile ha organizzato il concerto delle ore 17,30. Ad eseguire musiche sacre e profane, comunque di circostanza per Il Santo Natale, sarà il quartetto Fescennium proveniente dalla vicina Corchiano. Il Manifesto della Parrocchia annuncia tante manifestazioni delle quali vi daremo notizia più avanti, comunque in via preliminare diciamo per i più organizzati ed esigenti che ci sarà il Natale degli sportivi il prossimo 16 dicembre, il 19 invece in Duomo i ragazzi animeranno la solennità natalizia. Ma i festeggiamenti e le celebrazioni si protrarranno �no al giorno della Befana.

Q

uando l’avanzare della modernità si fa beffa della storia, si rischia di perdere il senso delle proprie radici e delle proprie origini contadine. Questo è un pò quello che sta succedendo alla trattrice sita sul ponte di via Tunnel che, in maniera lenta ma inesorabile, sta per essere inghiottita dalle erbacce e dal progressivo degrado. Il mezzo, come si legge nella lastra marmorea posta alla sua base, fu il primo ad essere utilizzato nella zona per lavorare i campi: “Questa Fordson fu la prima trattrice che entrò e funzionò nella zona nel 1926, arando terre restie alla forza animale....o piccole industrie

che l’agricoltura af�ancano valse a risanare una media azienda depressa insegnando che al progredir di ogni arte della scienza e della tecnica si

debbono sempre aggiornare uomini sistemi e cose. Una testimonianza tangibile insomma, di come eravamo e di come siamo oggi. Peccato però che, se l’incuria che si è registrata �no ad oggi continua ad avere il sopravvento, dei simboli così importanti come la trattrice in questione rischiano di rimanere solo un ricordo delle persone più anziane. Forse sarebbe il caso che, chi di dovere, si adoperasse in qualche modo per una salvaguardia di tale patrimonio storico. A maggior ragione in questo caso, dove magari sarebbe suf�ciente un semplice intervento di copertura del trattore. (SIM.TEN)

Foto Andrea Di Palermo


Martedì 8 Dicembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

litorale

p

11

TARQUINIA

Un calendario natalizio ricco di eventi L’associazione Zinghereria organizza una serie di manifestazioni in vista delle festività

A

l via un dicembre frenetico per Zinghereria: la neonata associazione culturale di Tarquinia che si appresta a vivere il suo primo Natale. Fervono dunque i preparativi per organizzare al meglio gli eventi per il periodo delle festività. Predisposto al riguardo un calendario d’appuntamenti interessante, ricco e stimolante, che culminerà a �ne mese, nell’appuntamento chiave con In Spirito Jazz, una rassegna di cinque giorni di festival dedi-

cata alla musica. Arte in varie salse e forme, quella proposta dagli Zingari, a partire dall’esposizione Verso l’Ipomateria, percorso informale di Alberto Giovannini, in apertura il prossimo 11 dicembre e visitabile sino all’8 gennaio presso i locali del CAT (Centro Artistico Tarquiniese), all’interno dell’ex Chiesa del Santo Spirito, in via delle Torri. L’artista nativo di Orvieto propone ai visitatori un’esperienza che va oltre la mera estetica, coinvolgendoli in un percorso concettuale in cui i suoi due mondi creativi, quello della materia e quello dell’ipomateria, son legati dal �lo rosso che, �lo dell’immaginazione, caratterizza l’allestimento. Si prosegue il 17 dicembre, quando lo stesso Centro Artistico sarà scenario di un’asta d’arte, il cui ricavato sarà devoluto in bene�cenza alla casa famiglia “La Casa Gialla” di Tarquinia. Di particolare interesse, in apertura d’evento – prevista per le 18 – la proiezione

TARQUINIA

Venerdì prossimo il concerto di Maria Flavia Cerrato

Proseguono gli appuntamenti culturali proposti dalla Stas

P

di Civico 0, cortometraggio girato dal giovane Alì Hasanì, uno dei ragazzi ospitati dalla casa famiglia, sulle condizioni dei ragazzi afgani in Italia. A �ne mese, come detto, il debutto del festival dedicato al jazz che in cinque serate proporrà a Tarquinia l’inedita sperimentazione di una kermesse dedicata ad un genere musicale di straordinario fascino. In Spirito Jazz Festival 2mila10 proporrà quattro date – dal 26 al 29 dicembre, tutte alle ore 20 – presso il CAT, mentre il gran �nale del 30 dicembre sarà ospitato dalla

MONTALTO DI CASTRO

Novità in arrivo sul sito istituzionale dell’amministrazione

Il Comune si rifà il look di SIMONA TENENTINI

U

n nuovo look in arrivo per il sito internet del Comune di Montalto di Castro, caratterizzato dal �lo diretto con gli utenti. Da oggi, infatti, per essere costantemente aggiornati sulle attività, sulle novità e sui servizi offerti dall’amministrazione basta un semplice click. Registrandosi sul portale istituzionale, all’indirizzo www .comune.montaltodicastro.vt.it nella sezione “Newsletter” sarà possibile conoscere la dinamica realtà del Comune. Nel 2011, inoltre, su alcuni servizi speci�ci e di maggiore interesse verrà attivata anche la funzione “mobile” per poter navigare tramite telefono cellulare. Insieme al servizio di newsletter, il Comune di Montalto rilancia anche il suo portale nella sua interezza: riprogettato nella struttura, nella veste gra�ca e arricchito di contenuti, di nuovi servizi al cittadino e ai fruitori del territorio, il portale istituzionale rappresenta uno degli strumenti adottati dall’Amministrazione per migliorare la

qualità della comunicazione e dell’informazione dell’ente. Il portale è stato sviluppato seguendo tutte le norme e disposizioni previste dal Codice dell’amministrazione digitale (Decreto legislativo 82/2005) e secondo i requisiti di accessibilità disposti dal Cnipa. Dalla homepage, che accoglie il visitatore con una slide show delle più belle immagini del territorio, in modo semplice ed intuitivo, è facile orientarsi grazie alle tre sezioni tematiche: il Comune, Servizi e turismo, Cultura e tempo libero. Attraverso queste si accede alle pagine settoriali, in cui si possono reperire tutte le in-

formazioni utili al navigatore, regolarmente aggiornate. A proposito delle novità, l’assessore al Turismo Gabriele Rossi ha dichiarato: “L’intervento complessivo di restyling e implementazione dei servizi è stato voluto e attuato da questo assessorato per rispondere con maggiore puntualità all’esigenza del mercato turistico che utilizza, oggi, il web come principale strumento per la scelta delle proprie mete ma anche e soprattutto come mezzo per rispondere all’esigenza degli operatori locali e di tutti i cittadini in materia di servizi, servizi online, trasparenza, cultura e intrattenimento”.

sala consigliare del Comune di Tarquinia. Zinghereria si conferma, insomma, forza motrice giovane negli interpreti e nelle idee, di certo la più vivace e intraprendente novità nel tessuto sociale, culturale e associazionistico tarquiniese in questo 2010 che s’avvia a chiudersi. Apertura a forme ed eventi particolari, freschezza nel predisporli e presentarli, capacità di coinvolgervi fasce d’età disparate: ingredienti giusti per una ricetta che promette un dicembre di successo. (S.T)

roseguono le iniziative culturali proposte dalla Società Tarquiniense d’Arte e Storia. Sono iniziati a novembre e proseguiranno fino al prossimo mese di gennaio degli incontri multimediali sulla musica del XX e del XXI secolo. Lo scopo è quello di dare maggiore visibilità ad un ambito artistico troppo spesso relegato ad una fruizione di nicchia. A tale scopo è stata prevista una formula che alterna conferenze e concerti, ascolti guidati e proiezioni, al fine di proporre al vasto pubblico la produzione musicale contemporanea, inserendola nel più ampio contesto artistico, culturale e sociale del nostro tempo. Gli incontri sono gestiti da professionisti

del settore, compositori, musicologi e musicisti che guidano il pubblico in un appassionante viaggio attraverso i suoni e i colori della contemporaneità. Venerdì prossimo, alle ore 21.15, è in programma il concerto della pianista Maria Flavia Cerrato. Il programma dell’esibizione, particolarmente denso e poliedrico, spazierà dal classicismo ai giorni nostri, proponendo brani di Beethoven, Berio, Debussy, Gentilucci e del giovane compositore tedesco Anno Schreier. Classicismo, impressionismo e contemporaneità ci accompagneranno in un viaggio che, attraverso due secoli, ci farà ascoltare e comprendere le evoluzioni e le ultime tendenze della musica per pianoforte. (S.T)


12

civitavecchia

p

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 8 Dicembre 2010

Antico Mercato, ennesima ridefinizione

E

’ un’ennesima redefinizione quella da doversi, necessariamente operare in merito alle strisce limitanti gli stalli atti alla vendita più volte (appunto) disegnati sulla copertura della Trincea ferroviaria. Redefinizione, richiesta a gran voce da diversi degli stessi operatori dell’Antico mercato, stante l’insuf�ciente distanza in�ne riscontratasi tra l’una e l’altra postazione ivi assegnata. Una contingenza inaccettabile, quella poc’anzi richiamata, veri�cando-

si in loco un’evidente mancanza di sicurezza. E nel mentre che i Tecnici preposti addivengano alla risoluzione del detto proble-

ma di non poco conto, essendosi inoltre registrata in zona (e tanto per cambiare) la totale assenza di Vigili Urbani, continua (oltre

all’ormai famigerato “entra ed esci” dal capannone allestito nelle immediate vicinanze) l’arbitrario “fai da te” di alcuni esercenti che, quotidiamante, si piazzano dove loro più aggradi. Ciò, in strafottente quanto impunito spregio delle specifiche norme comunali nonchè del rispetto dovuto ai colleghi ligi ai propri doveri, ivi compresi, fra questi ultimi, quelli ai quali non sono stati, tuttora, del tutto soddisfatti i diritti da parte di chi di dovere. Evviva l’anarchia! Confidando si percepisca l’ironia. (CoPi)

Su impulso del Liceo Classico “Guglielmotti”

Insediamento ufficiale dei vertici del Pdl

Marini “Io e Bacheca siamo qui per collaborare” di PIETRO COZZOLINO

Io e Roberto Bacheca siamo qui per collaborare; non certo da invasori. E perchè scelti, altresì in quanto Sindaci con�nanti, per occuparci di un territorio in cui necessita l’azione di tutti coloro che si riconoscono nei valori fondanti il partito e valutare, di concerto con gli stessi, le attività da svolgere in progettualità e programmi su Civitavecchia”. Questo, ieri mattina presso l’Aula Cutuli di Palazzo Guglielmotti, l’esordio dell’On.Giulio Marini, neo Commissario locale del PdL (nonchè appunto Primo cittadino di Viterbo) all’atto uf�ciale di insediamento. “Ciò, sì da dare, alla medesima, una spinta propulsiva grazie ad una ritrovata unità di intenti. Civitavecchia - ha poi sottolineato - abbisogna di un Governo solido ed importante

e di esser sostenuta dall’Ente regionale. Ed in tal senso - è stato il preannuncio - metteremo tutto il possibile a disposizione dell’attuale Amministrazione comunale a che si possano portare a compimento tutti gli auspicati progetti, in seno ad una nuova avventura sicuramente complessa da dover affrontrare con spirito di abnegazione e garantendo sostegno”. “Ma solo a quelle realtà che vogliano costruire, non ad Associazioni costituitesi nel tempo ed in�ne giunte a fare opposizione - aveva ancor prima precisato il citato collega di Santa Marinella nominato Vice Commissario - Quanto detto, stanti scontri in atto su leadership e percorso amministrativo, spettandoci l’onore e l’onere di comporre, previo un confronto, una sintesi delle varie anime, in una linea politica chiara ed in più in vista del Congresso cittadino previsto per il mese di luglio” . Il tutto,

E

Da sinistra Marini, Vitali e Bacheca nel mentre “superando - di nuovo nelle parole del Sen.Marini - il breve ostacolo rappresentato dal voto del 14 dicembre, che attualmente impedisce di vedere una prospettiva, ma dal quale il Premier Silvio Berlusconi uscirà vincente, grazie alla rinnovata �ducia, dalla trappola tesagli”. Quanto sopra, nel corso di un incontro moderato dal Dirigente provinciale, Dimitri Vitali, e che ha visto, in assenza del numero uno del medesimo Palazzo del Pincio, Gianni Moscherini (“trattenuto altrove da un impegno istituzionale”), una considerevole ed attenta parteci-

pazione in platea. E d’ulteriore buon auspicio per i tantissimi militanti del detto Popolo della Libertà, nell’ottica un connubio sempre più operativo, la possibilità di ritrovare l’accesso, seppur in due tranche, ai �nanziamenti per la realizzazione della determinante Trasversale Viterbo-Civitavecchia. Senza dimenticare, ragionando a più ampio raggio, il potersi riferire, da parte viterbese (e di ri�esso, a bene�cio del nostro, speci�co ambito territoriale) a tutte quelle potenzialità tuttora inespresse anche da Regioni quali la Toscana e l’Umbria.

In merito al guasto verificatosi presso Casale Ciccognale

Acqua, oggi il ritorno alla normalità I

l grave guasto verificatosi sulle condotte dei fornitori Medio Tirreno e Hcs, che nella mattinata di ieri ha causato un esteso disservizio idrico nella parte alta della città, è stato infine individuato presso Casale Ciccognale, una zona boscosa compresa tra Santa Marinella e Tolfa raggiungibile soltanto a bordo di jeep e mezzi speciali. “Abbiamo subito dato avvio alle procedure di riparazione e ripulitura interna e crediamo che entro il primo pomeriggio di domani (oggi per chi legge, ndr) la situa-

zione possa nuovamente tornare alla normalità ha affermato l’Assessore comunale alle Manutenzioni, Mauro Campidonico - Si è trattato infatti di un problema improvviso, di difficile individuazione e che sta richiedendo un grande impegno da parte dei nostri Tecnici. Ci scusiamo dunque con tutti i cittadini che ne hanno subito gli effetti, altresì rassicurandoli che si sta facendo il possibile per rimediare quanto prima. Ricordo, comunque, che è tuttora attivo il numero per poter beneficiare del servizio autobotti, ossia lo 0766/542400”. (p c)

Approvato il “Progetto Biblioteca”

’ stato approvato, durante l’ultima riunione di Giunta, l’interessante “Progetto Biblioteca”. Trattasi di Corsi di formazione teorica della durata di sei ore, indirizzati agli studenti del Liceo ‘Guglielmotti’ che frequentano l’indirizzo triennale classico e delle Scienze Umane, altresì vedente la stretta collaborazione tra la biblioteca dell’Istituto medesimo (che sosterrà interamente le spese assicurative in favore dei partecipanti) e la comunale ‘Cialdi’. Corsi, questi ultimi, curati dalle Professoresse, Stefania Turchetti e Barbara Caiani, le quali svolgeranno anche una fase successiva di specializ-

zazione ed addestramento pratico della durata complessiva di ventiquattro ore equamente suddivise. Molto soddisfatto l’Assessore all’Istruzione, Gino Vinaccia: “Il progetto di cui sopra - ha affermato - è estremamente importante per implementare il percorso formativo e didattico dei ragazzi che avranno quindi la possibilità di entrare direttamente in contatto con un ambito scolastico e culturale collegato alle prerogative loro rivolte. Per ciò, ringrazio il Dirigente scolastico, Prof. Giuseppa Maniglia, e le Docenti tutte”. Il tutto, farà ottenere agli studenti suddetti dei crediti formativi utili al loro curriculum scolastico.


SPORT

� �

Volley - Serie B2 Maschile

Basket - Serie A2 femminile

Orte fa il pieno ad Arzachena

Stop Defensor contro Napoli

di Glauco ANTONIACCI

di Alessandro URSINI

servizio a pagina 21

servizio a pagina 19

Edizione del 7 Dicembre 2010

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@nuovoviterbooggi.it

RUGBY SERIE B

Prime Sigma, un’altra occasione persa Gialloblù battuti 25-20 dal Cus Perugia ma penalizzati soprattutto da tre espulsioni temporanee

L

a Prime Sigma deve mordersi le mani, forse anche i gomiti, per il modo in cui ha buttato via una possibile vittoria a Perugia. Sul terreno del Pian di Massiano, i gialloblù hanno controllato per larghi tratti la gara contro il Cus ma non sono riusciti a tenere a freno l’irruenza, pagando con ben tre cartellini gialli un’indisciplina che poi ha regalato ai padroni di casa la meta della vittoria. Senza molti titolari e con una squadra imbottita di giovani, essendo ben cinque i diciottenne nel quindici iniziale, i viterbesi sono stati protagonisti dell’ennesima partenza ad handicap, incassando due mete nei primi 6’. Al 12’ Del Tosto ha accorciato le distanze con una piazzato ma il Cus è andato ancora in meta 25’ con Ferrini. Sul 17-3 per gli umbri, la Prime Sigma ha �nalmente iniziato a giocare: al 27’ Paoletti, uno dei migliori, ha segnato la prima meta, imitato dieci minuti dopo dal veterano Perandria, con in mezzo un piazzato di Pacchiera. In avvio di ripresa la Prime Sigma ha dovuto fare i conti

cing �nale che non ha cambiato l’esito della gara, complici anche i tanti errori commessi dai viterbesi. “Abbiamo regalato tre mete – dice coach Donato Scorzosi – dobbiamo migliorare sotto il pro�lo della concretezza e della disciplina. Sono dispiaciuto come tutti i ragazzi. Torniamo a Viterbo con una scon�tta, ma con la consapevolezza che, migliorando alcuni aspetti, questa squadra ha tutte le potenzialità per arrivare molto in alto”. In meta Marco Bonavia con il primo ‘giallo’ a Luigi Bocchino ma ha assorbito bene i dieci minuti di inferiorità numerica. Appena tornata ad uomini pari, la squadra viterbese è andata in meta con Bonavia al 56’ ed ha pareggiato sul 2020 con la trasformazione di Del Tosto. Nel momento migliore dei viterbesi sono arrivate però altre due espulsioni, al 60’ ed al 63’, comminate rispettivamente a Bonucci e Pastori. Al 68’, in 13 contro 15, i gialloblù hanno subito la meta di Russo che ha deciso il match. Inutile il for-

RUGBY SERIE B 8ª DI ANDATA

IL TABELLINO Cus Perugia – Prime Sigma 25 – 20 (pt. 20 – 13) Cus Perugia: Ferrini, Angelini (65’ Bardacci), Marchetti, Franzoni, Di Conne, Cioè, Pacchiera, Biagini, Tagliavento, Grossardi (60’ Mennella), Cico, Giorgetti, Palazzetti, Cappetti, Russo. A disp. Cassetti, Speziali, Corbucci. All. Bandinelli Prime Sigma: Cecchetti, Bocchino S, Del Tosto, Paoletti, Bonucci, Zappi, Ricci, Mengoni, Palumbo (60’ Bucci), Bonavia, Pastori, Bocchino L (68’ Tocco) Perandria (70’ Cencioni), Menicocci, Desana (65’ Clementini).

LE INTERVISTE - Rammarico dopo la sconfitta

CLASSIFICA ROMAGNA

35

CAPITOLINA

32

VASARI AREZZO

26

CUS ROMA

21

PRATO SESTO

20

CUS PERUGIA

20

COLORNO #

17

TIRRENO

14

PRIME SIGMA VITERBO

14

LIONS AMARANTO

12

IMOLA

10

PESARO #

2

# UNA PARTITA IN MENO

A disp. Oguntimirin, Galli. All. Scorzosi – Racean. Arbitro: Meconi di Frascati Marcatori: 2’ meta Pacchiera tr. Pacchiera, 6’ meta Ferrini nt, 12’ cp Del Tosto, 25’ meta Ferrini nt, 27’ meta Paoletti nt, 30’ cp Pacchiera, 36’ meta Perandria nt, 56’ meta Bonavia tr. Del Tosto, 68’ meta Russo nt. Ammoniti: 35’ giallo Angelini, 45’ Bocchino, 60’ Bonucci, 63’ Pastori.

RUGBY SERIE B 9ª DI ANDATA (12/12/2010)

CUS PERUGIA - PRIME SIGMA VITERBO

25 - 20

PRIME SIGMA VITERBO - CUS ROMA

LIONS AMARANTO - PESARO

13 - 19

PESARO - ROMAGNA

VASARI AREZZO - IMOLA

26 - 10

CAPITOLINA - VASARI AREZZO

CUS ROMA - PRATO SESTO

19 - 0

TIRRENO - COLORNO

COLORNO - CAPITOLINA

10 - 23

IMOLA - LIONS AMARANTO

ROMAGNA - TIRRENO

65 - 5

PRATO SESTO - CUS PERUGIA

TENNIS - Il Tc Viterbo conosce l’avversaria per la finale di serie A1 in programma domenica a Rovereto

Ci sarà Prato sulla strada verso il quinto scudetto di GLAUCO ANTONIACCI

S

Maria Elena Camerin

orpresa nella semi�nale scudetto della serie A1 femminile di tennis: il Tc Mestre, annunciato come possibile rivale del Tc Viterbo nell’atto conclusivo che si svolgerà domenica a Rovereto, è stato scon�tto in casa per 3-1 dal Tc Prato che dunque contenderà al circolo cittadino il titolo 2010. Mestre partiva con i favori del pronostico, non solo per il fattore campo ma anche per lo stato di forma delle sorelle

Mayr; Prato però si è presentato all’appuntamento al gran completo, con Maria Elena Camerin numero uno, af�ancata da Corinna Dentoni e Elisa Balsamo, per contrastare la slovacca Kukova e le sorelle Julia e Evelyn Mayr. I primi due singolari hanno lasciato la situazione in parità, poichè Julia Mayr ha piegato Corinna Dentoni per 6-4 6-0 mentre Elisa Balsamo ha avuto la meglio su Evelyn Mayr per 6-2 6-3. La svolta è arrivata dalla s�da tra le numero uno, dominata da Maria Elena Camerin che ha chiuso in due

set per 6-1 7-6. Mestre avrebbe dovuto vincere il doppio per rimanere in corsa ma la coppia Camerin/Dentoni non ha lasciato scampo a J.Mayr/ Kukova, imponendosi 6-4 6-3 e dando alle toscane la tanto agognata �nale scudetto. Domenica a Rovereto sarà dunque il Prato a contendere al Tc Viterbo, guidato da Francesca Schiavone, un risultato che sarebbe storico; le gialloblù andranno a caccia del quinto scudetto consecutivo, ennesimo sigillo di un dominio che dura ormai incontrastato da un lustro.

Grande potenziale ma poca disciplina Ricci soddisfatto dell’intesa con i compagni di DANILO PALUMBO

S

ono gare come quelle in casa del Cus Perugia che danno l’idea del potenziale, ancora per la maggior parte inespresso, di cui dispone la Prime Sigma. I viterbesi hanno proposto la solita partenza ad handicap regalando nei primi sei minuti di gioco due mete agli umbri frutto di leggerezze della linea dei tre quarti. Nonostante ciò i gialloblù hanno avuto la capacità, con una buona manovra condita da tanta grinta, di riequilibrare progressivamente le sorti dell’incontro sino al pareggio, sul momentaneo 20-20, ottenuto al 56’ dopo la meta del giovane Marco Bonavia. E qui subentra però un’altra delle caratteristiche negative dei ragazzi dei coach Scorzosi e Racean, la mancanza di disciplina. Tra il 55’ e il 66’ sono stati ben tre i cartellini gialli, mostrati nell’ordine a Luigi Bocchino, Valerio Bonucci e Daniele Pastori: al 68’, quando la Prime Sigma era addirittura in tredici, è così arrivata la meta decisiva siglata dal capitano avversario Russo, al termine di un’insistita azione del pack cussino a seguito di una touche. Complessivamente la risposta del quindici viterbese, sotto il pro�lo della volontà e della determinazione, è stata più che soddisfacente, soprattutto se si considera che nella lista dei ventidue solo quattro erano i giocatori con più di trenta anni: nel dettaglio il solito, inesauribile Gonzalo Mengoni (a proposito, da applausi un suo placcaggio con relativa meta salvata sul centro Franzoni), Luigi Bocchino, Massimiliano Perandria e Orlando Menicocci, partito dalla panchina. I rimpianti però non possono mancare in una gara persa alla �ne di soli cinque punti. Fa parte della linea verde emergente Leonardo Ricci, classe ’88, per la prima volta schierato dal primo minuto nel delicato ruolo di mediano di mischia: “È andata

Orlando Menicocci molto bene a livello personale, sono soddisfatto della mia prestazione. Mi sono sentito in piena sintonia con la squadra e con questi ottanta minuti non può che crescere l’intesa con i compagni. Da inizio stagione penso di essere migliorato, sono conscio che il lavoro da fare è ancora molto ma con la �ducia dello spogliatoio questo processo sono sicuro che sarà molto più breve. Peccato per le disattenzioni nei primi minuti, segni evidenti di un’attitudine non corretta all’inizio, dobbiamo essere bravi a non ripeterle in futuro. Se vogliamo guardare il lato positivo la partita è stata bella e tirata sino in fondo”. Si trattava invece di un debutto assoluto in prima squadra per Ruben Clementini, subentrato al posto di Luca Desana. Il tallonatore classe ’91, rientrato a Viterbo dopo due anni nell’under 20 del Primavera, ha ben chiari i traguardi futuri: “Ho provato a dare tutto in quel quarto d’ora che gli allenatori mi hanno concesso. L’obiettivo è aumentare il minutaggio sin dalle prossime uscite, sono tornato a Viterbo deciso a ritagliarmi i miei spazi”. Parole che il giocatore di Capranica sta accompagnando con un’ottima interpretazione degli allenamenti, sempre grintoso e attento ai suggerimenti dei tecnici.


� �

sport

SPORT

p

14

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 7 Dicembre 2010

SERIE D GIRONE G - Altro che segnali di ripresa, la Viterbese cade ad Aprilia ed apre la crisi. Oggi Aprea incontra Fiaschetti per decidere il da farsi

E Puccica inizia a traballare di EMANUELE FARAGLIA

E

d ora parlare di crisi non è esagerato. La Viterbese torna da Aprilia con le ossa rotte e tanti ma tanti dubbi su quello che avrebbe dovuto essere un campionato di vertice ed invece si rivela un torneo mediocre. E per fortuna che la zona playoff resta a distanza rav-

GIRONE G MONTEROTONDO

29

BACOLI

25

FIDENE

24

VIRIBUS UNITIS

23

PORTOTORRES

22

APRILIA

21

ZAGAROLO

21

ASTREA

21

VITERBESE

20

ANZIOLAVINIO

20

ARZACHENA

18

SANLURI

16

CYNTHIA

16

SELARGIUS

14

GUIDONIA

14

BUDONI

13

CASTIADAS

11

TAVOLARA

9

Fiaschetti ed Aprea: si incontreranno oggi vicinata, visto che il Portotorres, 0-0 ad Anzio e quinto in classifica, si mantiene a sole due lunghezze di distanza. Ma risulta dannatamente difficile parlare di playoff con una squadra che non riesce a vincere da due mesi e che a questo punto inizia ad avere giustificati timori sul proprio potenziale. Al Quinto Ricci ci mancavano pure le incertezze di Grandclement a rendere il piatto ancora più amaro. Ed oggi il direttore tecnico Gerry Aprea si incontrerà con patron Fiaschetti il quale, presumibilmente, difenderà mister Puccica la cui posizione però appare meno inattaccabile di qualche giornata fa. Il tonfo è stato brutto e forse in soccorso al tecnico caprani-

chese giunge il calendario che prevede domani la sfida interna col Bacoli, troppo presto per procedere ad un eventuale cambio di panchina. “Sono convinto che

questa squadra possa esprimere il proprio potenziale ad Aprilia” aveva dichiarato mostrando i muscoli alla vigilia mister Puccica. Non è stato così. Nel grigiore generale si sono salvati Di Matera, tra i migliori ultimamente, Cadeddu, Scerrati e Mezzotero, che forse avrebbe meritato maggior spazio in questa prima parte di stagione. A questo punto sorgono dubbi anche sulla reale voglia di crederci da parte della dirigenza che in sede di mercato si è limitata a prendere un Bordacconi che ad Aprilia è partito pure dalla panchina. E come se non bastasse tra gli addetti ai lavori c’è chi parla di un leggero malcontento che avrebbe investito l’attaccante Vincenzo Palumbo desideroso di cambiare aria. Difficile

SERIE D girone “G” - 14ª DI ANDATA

L’ex team manager della Viterbese, Carlo Gobbino, compie oggi 40 anni. Dalla redazione i migliori auguri di Buon Compleanno! capire cosa ci sia di vero, ma certo è che dopo il ko interno col Guidonia l’1-3 rimediato ad Aprilia apre scenari poco simpatici per la truppa di mister Puccica

SERIE D girone “G” - 15ª DI ANDATA (domani)

ARZACHENA - CYNTHIA

1-2

CYNTHIA - ANZIOLAVINIO

BUDONI - FIDENE

0-0

FIDENE - SANLURI

ASTREA - TAVOLARA

2-1

MONTEROTONDO - ARZACHENA

SANLURI - ZAGAROLO

2-2

PORTOTORRES - APRILIA

ANZIOLAVINIO - PORTOTORRES

0-0

SELARGIUS - CASTIADAS

CASTIADAS - VIRIBUS UNITIS

2-4

TAVOLARA - GUIDONIA

SELARGIUS - MONTEROTONDO

0-0

VIRIBUS UNITIS - BUDONI

APRILIA - VITERBESE

3-1

VITERBESE - BACOLI SIBILLA

GUIDONIA - BACOLI SIBILLA

1-0

ZAGAROLO - ASTREA

SERIE D GIRONE E - Il presidente Ciappici dà fiducia al tecnico e respinge le voci sul possibile addio di Scardala

“Rossi ha bisogno di tempo” I

l destino sa essere beffardo e se per Viterbese si può parlare di crisi come definire la situazione della Flaminia che si trova esattamente con gli stessi punti? Non è un momento brillante per i civitonici, tutt’altro. Il mercato più che di riparazione è sembrato di smobilitazione con le partenze di giocatori importanti

come La Cava, Di Pietro, Ranalli e Fortunato. E contro lo Sporting Terni sabato è arrivata una prestazione opaca, una gara che però non mette ancora sulla graticola il tecnico Roberto Rossi, così difeso dal presidente Roberto Ciappici: “Purtroppo non abbiamo brillato. Siamo stati in gara solo nel secondo tempo e dal centrocampo in su, mentre lì dietro ab-

SERIE D girone “E” - 14ª DI ANDATA AREZZO - SCANDICCI

4-2

CASTEL RIGONE - PERUGIA

2-1

FLAMINIA - SPORTING TERNI

1-3

ORVIETANA - MONTERIGGIONI

2-1

PIANESE - FORTIS JUVENTUS

6-0

PONTEVECCHIO - SANSEPOLCRO

1-0

SESTESE - CITTA’ DI CASTELLO

1-1

TODI - DERUTA

2-0

VOLUNTAS SPOLETO - MONTEVARCHI

4-0

e sopratutto per quest’ultimo. La sfida di domani con il Bacoli è un altro banco di prova importante: urge una reazione, ma questa Viterbese ne è capace?

biamo sbarellato. Avevamo subito 9 gol in 13 gare e poi ne abbiamo presi 3 in una soltanto. Sicuramente dobbiamo resettare la squadra visto che abbiamo cambiato tanto. Ma andiamo avanti con Rossi. Ne abbiamo cambiato uno di allenatore, non ne cambieremo un altro. Il mister ha bisogno di tempo e poi vediamo se è il caso di prendere qualche altro giocatore. Questa sera (ieri sera per chi legge, ndr) faremo riunione tecnica e prenderemo le nostre decisioni”. Il numero uno rossoblu dà poi la sua opinione su quanto avvenuto subito dopo il match di sabato, ovvero l’increscioso episodio che ha visto coinvolti il direttore sportivo Manfra ed un noto cronista locale: “Sono due settimane che veniamo attaccati continuamente e sabato il nostro direttore sportivo è stato nuovamente provocato. Comunque al giornalista è andata male”. Infine sul possibile al-

Il presidente della Flaminia Roberto Ciappici

SERIE D girone “E” - 15ª DI ANDATA (domani) DERUTA - PIANESE FORTIS JUVENTUS - CASTEL RIGONE G. CITTA’ DI CASTELLO - ORVIETANA MONTERIGGIONI - ATL. AREZZO MONTEVARCHI - FLAMINIA PERUGIA - VOLUNTAS SPOLETO SANSEPOLCRO - TODI SCANDICCI - PONTEVECCHIO SPORTING TERNI - SESTESE

GIRONE E TODI *

32

CASTEL RIGONE

30

PERUGIA *

29

MONTEVARCHI

25

SANSEPOLCRO

24

PONTEVECCHIO

21

VOLUNTAS SPOLETO *

20

FLAMINIA

20

PIANESE *

18

G. CITTA’ DI CASTELLO

18

SPORTING TERNI

17

SCANDICCI

17

ORVIETANA

15

DERUTA

14

ATL. AREZZO

12

SESTESE

11

FORTIS JUVENTUS

10

MONTERIGGIONI

7

* PARTITE IN MENO lontamento del difensore Stefano Scardala: “Ma non scherziamo, per noi Scardala è inamovibile. Non so se sia stato lui a manifestare l’intenzione di andar via, a me non risulta. E poi non credo che lui voglia andar via”. (e f)


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 7 Dicembre 2010

p

15

ECCELLENZA

Amici fa lo sgambetto al Corneto De Vecchis guarda avanti, Cacciatori vede nero

Turno deludente per le viterbesi, primo sorriso per l’ex Sorianese ora al Torrenova

D

omenia deludente per le viterbesi impegnate nel girone A, cadono in due e la terza squadra, la Foglianese, si fa raggiungere in classi�ca dal Torrenova. MONTEROSI ALTRO KO “Non ci siamo, l’identità che vorrei dare alla squadra non è nemmeno lontanamente accennata”. Mister Davide Cacciatori non usa mezze misure e anzi fotografa in modo nudo e crudo le dif�coltà di un Monterosi alla seconda scon�tta consecutiva. “La responsabilità è mia perché non sono riuscito a far

GIRONE “A” RIETI

31

ALBALONGA

30

PISONIANO #

29

PALESTRINA

28

CIVITAVECCHIA

27

N. TOR TRE TESTE

27

REAL POMEZIA

24

GIADA MACCARESE

22

MONTEROSI

18

FONTENUOVESE #

18

OSTIA MARE

18

CORNETO

16

CECCHINA AL.PA.

14

FIUMICINO

11

FREGENE

10

PESCATORI OSTIA #

7

FOGLIANESE #

7

TORRENOVA

7

# PARTITE IN MENO

comprendere ai ragazzi quello che ECCELLENZA GIR. A - 14ª GIORNATA voglio da loro. Non sono riuscito ad offrirgli una lettura da condiALBALONGA - OSTIA MARE videre”. FREGENE - FOGLIANESE Possibile non ci sia stato nulla da salvare nella gara col Maccarese? CIVITAVECCHIA - PALESTRINA “Sì, l’atteggiamento dei giovaFIUMICINO - RIETI ni, da Prosperi a Iannuccillo, da Speziali a Sgamuffa, pur con la FONTENUOVESE - PISONIANO loro inesperienza almeno ci hanno MONTEROSI - GIADA MACCARESE provato. Mentre i grandi fanno ancora fatica, hanno qualche pensiero PESCATORI OSTIA - CECCHINA di troppo. Vorrei un atteggiamento REAL POMEZIA - NUOVA TOR TRE TESTE più intenso, una squadra meno attendista ed invece facciamo fatica a TORRENOVA - CORNETO TARQUINIA cambiare marcia”. Una disamina impietosa che fotografa un momento davvero delicato per i biancorossi a questo punto e più che mai orfani di mister Lauretti.

Sgamuffa (Monterosi)

ECCELLENZA GIR. A - 15ª GIORNATA (12/12) 3-3

CECCHINA - FONTENUOVESE

0-0

FOGLIANESE - TORRENOVA

0-0

GIADA MACCARESE - FIUMICINO

0-3

OSTIA MARE - PESCATORI OSTIA

2-2

PISONIANO - FREGENE

0-1

CORNETO TARQUINIA - PALESTRINA

2-2

RIETI - ALBALONGA

0-4

REAL POMEZIA - CIVITAVECCHIA

1-0

NUOVA TOR TRE TESTE - MONTEROSI

L’ex presidente della Foglianese chiarisce i motivi del suo addio

TORRENOVA, PRIMA GIOIA PER MISTER AMICI L’avevamo detto che mister Amici avrebbe provato a tendere il trappolone al Corneto di Gu� ed alla �ne i tarquiniesi ci sono cascati. Dopo le scon�tte con Civitavecchia e Palestrina dunque è arrivata la prima vittoria per il tecnico ex Sorianese e Flaminia Rignano che ha così commentato l’1 a 0 di domenica: “Non abbiamo fatto niente, restiamo sempre ultimi. Diciamo che abbiamo messo a segno un break in una gara di tennis. Ma la strada è ancora lunga. Abbiamo avuto diverse palle gol mentre loro non ci hanno quasi mai impensierito. Il Corneto è una squadra scorbutica che non dà punti di riferimento e così abbiamo faticato un po’ a trovare il vantaggio. La vittoria ci serve perché abbiamo cambiato molto, loro sono comunque una buona squadra, una squadra a cui secondo me è mancato moltissimo un giocatore come Giorgi”. DE VECCHIS “VINCIAMO GIOVEDI’” La Foglianese non va oltre il pari col Fregene e mister De Vecchis guarda già avanti: “Servirebbe vincere giovedì, contro la Fontenuovese. Non sarà facile ma ce la possiamo fare. Nelle ultime sette gare abbiamo ottenuto quattro pareggi una vittoria e solo due scon�tte. Il problema è stato l’avvio di campionato. Ora dobbiamo vincere e andare a dieci punti: se lo facciamo rimettiamo le cose a posto e ad un punto dal Fiumicino e a 6 dal Corneto ci rimettiamo in marcia”.(E F)

CANINESE - VIRTUS CIMINI

1-1

CORCHIANO GALLESE - CITTA’ DI CERVETERI

0-1

LA STORTA - S. MARINELLA

1-2

LADISPOLI - TOLFA

3-0

MONTEFIASCONE - ATLETICO VESCOVIO

3-0

PIANOSCARANO - FOCENE

1-0

TANAS CASALOTTI - ANGUILLARA

0-0

TREVIGNANO - REAL MONTEVERDE

2-3

VIGOR ACQUAPENDENTE - FORTITUDO NEPI

2-0

PROMOZIONE GIR. A - 15ª GIORNATA (12/12) CITTA’ DI CERVETERI - TANAS CASALOTTI FOCENE - ATLETICO VESCOVIO FORTITUDO NEPI - TREVIGNANO REAL MONTEVERDE - CANINESE S. MARINELLA - LADISPOLI TOLFA - CORCHIANO GALLESE VIGOR ACQUAPENDENTE - MONTEFIASCONE VIRTUS CIMINI - LA STORTA

R

iceviamo e pubblichiamo dall’ex presidente della Foglianese Alberta Conti. “Come già ampiamente riportato sui giornali , mi sono dimessa, con mio Sommo Dispiacere, dalla carica di Presidente della Pol.C.D.Foglianese. Tengo a precisare che la mia sofferta decisione non è assolutamente legata, come erroneamente riportato da alcune testate giornalistiche e siti web, alla mia attività lavorativa, né a problemi famigliari né tanto meno alle dif�coltà riscontrate dalla prima squadra. Niente di più falso!! Penso di aver dato un contributo notevole alla crescita della società sportiva portando avanti diversi progetti che sin dal momento dell’accettazione del mio incarico mi ero pre�ssata, obiettivi sia di carattere sportivo che di miglioramento delle infrastrutture del mio paese, questo esclusivamente per il bene della Foglianese, la quale sarebbe stata bene�ciaria di tante altre cose che avevo progettato di fare. Sono sempre riuscita a coniugare lavoro , famiglia e sport e non sono stati di certo i

risultati sportivi iniziali a farmi lasciare un progetto iniziato poco più di 2 anni fa e che ha visto la Foglianese conquistare 3 categorie regionali (giovanissimi, allievi e juniores) ed ottenere con la 1° squadra lo storico traguardo dell’eccellenza , quindi con me alla guida, la società Foglianese è stata proiettata nella elite del calcio regionale. Vorrei però semplicemente ricordare che il mio arrivo alla guida della Foglianese è stato voluto dal DG Tonino Frateiacci il quale forse si aspettava un Presidente di facciata e più facile da gestire , come del resto lui è abituato a fare, ma così non è stato. Le molte discussioni

“provocate” sopratutto negli ultimi mesi, (di cui vi risparmio i contenuti) mi hanno fatto capire che la mia presidenza non era più gradita. Tengo a precisare che il mio modus operandi prevede programmazione e piani�cazione nell’interesse dello sport, concetti assai dif�cili da far capire quindi non si poteva più coesistere, e come giusto che fosse, ho fatto un passo indietro riconsegnando la Foglianese al “legittimo proprietario” . Certa che dimettendomi ho fatto cosa gradita ad alcuni, ma a tanti altri no, colgo l’occasione per salutare tutti i dirigenti, i Mister , i collaboratori, gli atleti , i loro rispettivi genitori e i sostenitori e li ringrazio per avere contribuito ai successi della Foglianese in questi due anni e altresì auguro, ai miei successori di riuscire, nel prossimo futuro, a mantenere la Foglianese ai livelli raggiunti e perché no, ad andare anche oltre. Alberta Conti saluta, ringrazia e anticipa a tutti gli auguri di Buon Natale”.

PROMOZIONE - La Virtus Cimini rompe il digiuno e conquista il primo punto. Domani c’è Caninese-Tolfa

PROMOZIONE GIR. A - 14ª GIORNATA

ANGUILLARA - PIANOSCARANO

Le “scomode” verità di Alberta Conti

Protani fa rialzare la testa ai suoi C

i sono volute quattordici giornate per veder muoversi la classi�ca della Virtus Cimini. Il primo punto per i ragazzi di mister Adelli è arrivato forse nel match meno atteso, quello contro una Caninese lanciata verso la parte nobile della classi�ca. Il tecnico della formazione viterbese appare �nalmente soddisfatto: “Già mercoledì contro la Vigor Acquapendente avremmo meritato la vittoria, ora abbiamo �nalmente rialzato la testa, vediamo...”. “Non è stato facile - prosegue il tecnico della Virtus Cimini abbiamo avuto tante occasioni che non siamo riusciti a sfruttare. Effettivamente lì davanti abbiamo mostrato qualche carenza. I migliori in campo? Sicuramente De Dominicis che ha sventato un paio di tentativi perisolosi degli avversari, Protani che ha fatto un gran bel gol e positiva è stata anche la prestazione di Rubenni. Ma in generale direi che tutti

va tutto storto. Abbiamo perso anche per episodi sfortunati. Domenica c’è un’altra prova, speriamo di far risultato”.

Mister Adelli hanno fatto bene”. Si sono fatti sentire gli innesti degli ultimi arrivati, il centrocampista Rizzo e le mezzepunte Esposito e Matrone, ma qualche altra novità potrebbe arrivare a breve: “Domani (oggi per chi legge, ndr) verranno altri due giocatori a provare - ha affermato mister Adelli - abbiamo attraversato un periodo dif�cilissimo, nel calcio si sa quando gira male

A PIANOSCARANO ARRIVA PACETTI Dopo l’addio di Cioci e la prima vittoria dell’era Ferretti il Pianoscarano si appresta ad abbracciare un nuovo attaccante, l’ex Valmontone e Albalonga Marco Pacetti, classe ‘82 e fratello di Fabio che ha vestito la maglia dei rionali nella stagione 2007-2008. Oggi il giocatore parlerà ancora con i dirigenti rionali e chiuderà la trattativa in un senso o nell’altro. DOMANI IL RECUPERO Si giocherà domani alle 11 sul campo del “Piermattei” il recupero tra Caninese e Tolfa con i ragazzi di mister Mirto che vorranno riscattarsi dopo il mezzo passo falso di domenica. (e f)

PROMOZIONE MONTEFIASCONE

29

LADISPOLI

29

ANGUILLARA

27

VIGOR ACQUAPENDENTE

26

S. MARINELLA *

26

TANAS CASALOTTI

25

FOCENE

22

CANINESE **

22

LA STORTA *

18

REAL MONTEVERDE

17

CITTA’ DI CERVETERI

16

TOLFA **

15

TREVIGNANO

15

FORTITUDO NEPI

14

PIANOSCARANO

14

ATLETICO VESCOVIO

13

CORCHIANO GALLESE

12

VIRTUS CIMINI

1

# PARTITE IN MENO


� �

sport

Viterbo & Lazio Nord

SPORT

p

16

Martedì 7 Dicembre 2010

1ª CATEGORIA

Canepina frena, Latera accelera ma l’oscar spetta al Montalto Il mercato fa bene a Valleranese Vignanello e Nuova Sorianese e domani tutte tornano in campo

D

ecima di andata nel girone A della Prima Categoria che segna una data importante per il primo ko stagionale del Canepina frenato per 1-0 da un Montalto Calcio che ha fatto in tempo a ritesserare una sua ex bandiera (Valentino Pallotti) piazzato alla Nuova Pescia Romana e a farlo diventare match winner di una s�da in cui l’equilibrio è stato notevole. OSCAR DEL MESE Novembre d’oro per un Montalto Calcio che nelle ultime cinque gare ha ottenuto 12 punti e che premia l’oscar per quanto ha saputo fare in questi 30 giorni di delizie e belle imprese con l’unica parentesi negativa in occasione della trasferta di Vasanello. E ci fa piacere dopo le prime cinque giornate in cui la squadra di mister Pera aveva 0 punti in classi�ca aver scritto che una compagine che giocava nel modo in cui giocava prima o poi sarebbe venuta fuori alla grande.

Aquilio che temeva la trasferta sul campo (ancora imbattuto, ora ex ) dell’Olivo contro il Tuscania Bolsena sia per il valore dell’avversario e anche perchè il match arrivava dopo due settimane di sosta forzata. Poteva essere un quasi scontato 0-0 ma alla �ne ci ha pensato Riccardo Bonucci con un calcio di punizione a far esultare la banda di Aquilio il quale ha elogiato alla grande i suoi ragazzi ed ha speso una parola in più e lo facciamo volentieri anche noi per Francesco D’Egidio al rientro dopo quasi due anni di per la frattura della tibia. Altro che mercato, è un giocatore così averlo in casa vale duemila ingaggi. Latera che diventa regina virtuale del campionato visto che sul banco ci sono 6 punti da conquistare e ottenendoli (ma le gare vanno vinte sul campo) si potrebbe impattare alla quota del Canepina che ha una gara in meno.

LATERA LEADER VIRTUALE L’altro colpo grosso della giornata lo ha piazzato il Latera di mister

MA CHE BEL CAPRANICA! Su una cosa non avevamo dubbi. Sul valore di mister Chiarelli, tecnico del Capranica che già con la juniores nella trascorsa stagione aveva fatto vedere cose egregie. Ed il Capranica sornione sornione raggiunge quota 16 punti e da tempo sta rispettan-

2�� CATEGORIA A

2ª CATEGORIA B

VIRTUS BOLSENA # #

24

C. RONCIGLIONE

23

VITERBO POOL #

22

CALCIO SUTRI

22

DORIA SAN MARTINO # #

20

T.C. ANGUILLARA

20

SAN LORENZO N. # #

19

ATLETICO MORLUPO *

19

NUOVA BAGNAIA #

12

MAGLIANESE *

17

VITORCHIANO # #

12

BLERA # *

13

FARNESE # #

11

SORATTE * #

10

BARCO MURIALDINA #

11

REAL COLLEVECCHIO *

10

ETRUSCA

11

2001 TUSCIA #

9

CELLENO #

10

VEJANESE *

9

CIVITELLA D’AGLIANO #

10

VETRALLA 1928 *

8

QUERCIAIOLA #

9

MANZIANA * #

8

TRE CROCI #

9

STIMIGLIANO * #

6

GRAFFIGNANO #

7

BASSANO ROMANO * #

4

PESCIA ROMANA # #

6

CIVITA CASTELLANA

4

VIRTUS MARTA

5

# GARE DA RECUPERARE

S

econda Categoria nel segno delle grandi che vincono, convincono e che stanno tracciando dei discorsi a se stante nei rispettivi raggruppamenti. GIRONE A Qui ci sono due poltrone per quattro dando per buoni i primi due posti per il passaggio alla Prima Categoria 2011/2012. Non conoscono soste la Virtus Calcio Bolsena che va a vinere la sua ottava partita del �lone vincente sul campo della Virtus Marta per 2-1 e al team di Petretti almeno per ora non basta l’innesto di bomber Vincenti, peraltro subito in gol. Rispondono di lusso e di gusto le inseguitrici della squadra di mister Centaro. Il Viterbo Pool vince 2-0 il nervosetto derby sul campo della Nuova Bagnaia che interrompe la

* HANNO RIPOSATO # GARE DA RECUPERARE

sua serie si, il Doria San Martino del tecnico Corradini con la premiata ditta Iaconissi e company sbrana anche la tenera Querciaiola e vince per l’ennesima volta nel suo regno cimino dove da quando esiste il nuovo campo la Doria ha sempre conquistato i tre punti. E si diverte di goleada anche il San Lorenzo Nuovo che ne ri�la ben 7 allo spaesato Tre Croci che di certo un pomeriggio così nefasto se lo vuole dimenticare al più presto. TUTTO IL RESTO... Non è noia come cantava Califano ma sicuramente avanza a ritmo decisamente più blando, rispetto a quanto avviene ai piani superiori. Le vibrazioni della decima giornata se le procurano il mister verace Massimo Bandiera che fa risorgere dalle ceneri all’esordio la

1ª CATEGORIA. 11ª andata (domani)

orari

CANEPINA - CAPRANICA

11,00

LATERA - LUBRIANO

11,00

MONTE ROMANO - MONTALTO CALCIO

11,00

NUOVA SORIANESE - ISCHIA DI CASTRO

14,30

VALENTANO - TUSCANIA BOLSENA

11,00

VALLERANESE - ATLETICO TARQUINIA

11,00

VASANELLO - VIGNANELLO

14,30

VIRTUS PILASTRO - GROTTE DI CASTRO

11,00

do in pieno la media inglese con le vittorie al Morera e i pareggi fuori casa. E se sono stati “tagliati” Cristiano Marini e Nebbioso al motore si è aggiunto un cavallo di razza come Matteo Salvitti e scusate se è poco. Pecci continua a segnare e il Capranica è tranquilissino e beato outsider. Dal Morera è uscito battuto per 2-0 la Virtus Pilastro che non deve però demoralizzarsi e continuare a giocare gara dopo gara come se siano quelle della “vita”. LE NOVITA’ PREMIANO VALLERANESE, VIGNANELLO E NUOVA SORIANESE Saranno state le overdosi da mercato. Saranno state le sensazioni che si respirano quando c’è aria nuova che arriva a prendere il posto

di quella rarefatta. Prima domenica di dicembre da incastionare tra le gemme preziose per la Valleranese di mister Gianni Patrizi “Fergusson” che ri�la un 6-0 di perentoria forza ad un Valentano che probabilmente è rimasto ai Felceti. L’operazione risalita della Valleranese è già iniziata e Patrizi che è tecnico troppo preparato e astuto per sottovalutare questi aspetti sapeva benissimo che c’era da cambiare e in fretta prima del doppio turno interno tra Valentano (buona la prima) e Atletico Tarquinia (domani si cerca il bis). A proposito di Atletico Tarquinia mister Blasi e company devono correre ai ripari perchè lo 0-3 a domicilio contro il Vignanello è molto di più di un campanello d’allarme. Peggior attacco, peggiore difesa e il fattore campo che non incide più. Dome-

1ª CATEGORIA

Francesco D’Egidio nica il Vignanello al Comunale è apparso come il Barcellona e l’impressione è che l’addio a De Cillis da quelle parti possa solo che aver fatto del bene. A pelle la sua era una presenza “stonata” in un gruppo di massima equilibrato e senza grosse star. E Bambini la cosa l’ha pensata alla grande. Le novità di mercato hanno fatto bene anche alla Nuova Sorianese di re Leone mister Floccari per il quale è ancora presto per ruggire ma di certo gli innesti fatti hanno portato a crederci in un qualcosa che è diventato possibile rispetto all’allegra brigata che sino alla settimana scorsa andava in giro per i campi di provincia. E conquistare un punto a Grotte di Castro che presentava nei ranghi Monsieur Alessandro Randazzo non era cosa semplice. Va detto che il Grotte di Castro di adesso (tanti pezzi da novanta ancora fuori) sembra l’Inter di Benitez. IN LINEA A chiudere il pareggio tra Lubriano e Monte Romano, e chissà perchè avevamo sentore che questo match potesse concludere sul pari (pronostico secco preso). Un passetto in avanti per le formazioni di Baggiani e Tossio che serve per dare vitalità al buon inzio di stagione dei loro team. E in linea ai programmi (altro che pensieri di un buon campionato e basta) c’è l’Ischia che bat-

CANEPINA #

20

LATERA # #

17

CAPRANICA

16

ISCHIA DI CASTRO #

15

LUBRIANO # #

15

VASANELLO #

14

MONTE ROMANO # #

14

TUSCANIA BOLSENA #

13

GROTTE DI CASTRO # # #

12

MONTALTO CALCIO

12

VALENTANO # #

10

VIGNANELLO # #

10

VALLERANESE ##

8

VIRTUS PILASTRO

6

ATLETICO TARQUINIA #

5

NUOVA SORIANESE

5

# GARE DA RECUPERARE te di misura con la rete del gioiellino di casa Bozzini (come sarà contento papà Tonino dall’alto dei cieli) un Vasanello che in trasferta continua a deludere (2 punti sui 15 avuti a disposizione). E l’Ischia sale, sale e Mimmi Gasperini si frega le mani. Ma domani si ricomincia... Veri�che in corso. I RECUPERI Questo l’elenco completo dei recuperi da disputare nel girone A della Prima Categoria. 2 giornata: Grotte di Castro - Lubriano; 8 giornata: Valentano-Latera; Valleranese-Monte Romano; Grotte di Castro-Vignanello: 9 giornata, Canepina-Lubriano; Latera-Valleranese; Vignanello-Ischia di Castro; Monte Romano-Tuscania Bolsena; Valentano-Atletico Tarquinia; Vasanello-Grotte di Castro.

2ª CATEGORIA A/B - Pronostici rispettati nella decima giornata

Le big non tradiscono le attese

sua Etrusca che batte 1-0 la Nuova Pescia Romana, vibrazioni positive per il Vitorchiano che nelle stagioni scorse 12 punti �niva per averli (se andava bene) nel periodo di Pasqua e raggiunge questa quota battendo il Farnese e pareggio equo in Graf�gnano-Barco che alla �ne scontenta tutti. I locali perchè da questo confronto volevano i 3 punti e gli ospiti di Deligia perchè raggiunti quando l’acqua calda stava già per scendere dalle docce. Ma il calcio è così. Domani l’undicesimo turno. I RECUPERI E questo è tutto il quadro da effettuare per quanto concerne i recuperi del girone A della Seconda Categoria che sono ben 10. Ottava giornata: Doria S. Martino-N. Pescia Romana, FarneseBolsena, San Lorenzo N.-Barco Murialdina,

È fuga per il quartetto di testa nel girone A Torna al comando il Ronciglione nel B Vitorchiano-Pool Viterbo, Civitella-N. Bagnaia. Nona giornata - Farnese Graf�gnano, N. Pescia Romana - San Lorenzo Nuovo, Querciaiola - Celleno, Tre Croci - Doria San Martino, Virtus Bolsena - V. Marta. GIRONE B E anche qui le big, pardon la big per eccellenza che è la Cimina Ronciglione di mister Gavazzi non ha perso tempo dopo aver assistito

2ª CATEG. GIR. A 11ª andata (domani) orari

al 2-2 nell’anticipo tra Sutri e Blera. Gentili, Paludi, Tiberti, Pagano dal dischetto e Biguzzi e fanno 5 pappine al Soratte. E fanno 5 successi a domicilio in 5 gare con 21 gol fatti e 0 subiti. E fanno primato ritrovato. Domani importante veri�ca in quel di Blera dove nonostante il ritardo dal primato la banda di mister Sarselletta pensa in grande. Sulla scia del battistrada già scritto domenica del 2-2 tra Sutri e Blera occhio a Morlupo (2-0 ad una discontinua Vejanese) e Tugurio Calcio Anguillara (2-0 al Real Collevecchio) che al momento sono le squadre che sembrano stare meglio. Il Civita torna a muoversi dopo il pari di Stimigliano, il Vetralla senza Fa ottiene un buon punto contro la Maglianese e il 2001 Tuscia perde a Manziana la sua quinta gara consecutiva in trasferta. Un po’ troppo!!!!!

Alessandro Corradini I RECUPERI Solo tre i confronti da recuperare nel girone B. Ottava giornata - Blera-Soratte: Nona giornata 2001 Tuscia-Stimigliano; Bassano Romano-Manziana agv

2ª CATEG. GIR. B 11ª andata (domani) orari

CIVITELLA D’AGLIANO - DORIA SAN MARTINO

14,30

BLERA - CIMINA RONCIGLIONE

14,30

FARNESE - VIRTUS MARTA

14,30

CIVITA CASTELLANA - MANZIANA

14,30

N. PESCIA ROMANA - BARCO MURIALDINA

11,00

REAL COLLEVECCHIO - A MORLUPO

11,00

11,00

QUERCIAIOLA - SAN LORENZO NUOVO TRE CROCI - ETRUSCA

11,00

SORATTE - T. C. ANGUILLARA

14,30

VIRTUS BOLSENA - NUOVA BAGNAIA

14,30

VEJANESE - MAGLIANESE

11,00

VITERBO POOL - CELLENO

14,30

VETRALLA - STIMIGLIANO

11,00

VITORCHIANO - GRAFFIGNANO

11,00

2001 TUSCIA - BASSANO ROMANO

14,30

RIPOSA: CALCIO SUTRI


sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 7 Dicembre 2010

p

17

BOMBER DI 1ª E 2ª

Iaconissi raggiunge in vetta Botarelli Per la Prima Categoria Capocecera del Lubriano a - 1 da Gaska (Latera). Pecci arriva a quota 4 3ª CATEGORIA

Mister Di Pietro fa subito grande il Sipicciano Ok Real e Tarkna

D

omenica si è quasi concluso il quadro dell’ottava giornata di andata nei due gironi del campionato di calcio di Terza Categoria. Il quasi sta nel fatto che domani alle 11 si giocherà un posticipo del gruppo A. Ma ecco cosa è accaduto nelle s�de domenicali. GIRONE A Vince il fattore campo con il Real Caprarola che si impone per 2-1 sulla Murialdina e il Tarkna Tarquinia che nel pomeriggio mette il freno alla marcia del Castel Sant’Elia e vince la gara casalinga per 1-0. GIRONE B Qui nell’unica gara della domenica c’è stata la bella vittoria per 3-1 del Sipicciano del nuovo tecnico Enrico Di Pietro sulla Cicram e il team della Teverina sale a quota 10 punti. Nell’edizione di domani ulteriori approfondimenti sul campionato curati da Danilo Palumbo e ci proietteremo anche sulle due s�de della giornata dell’8 dicembre con il match tra Fabrica Calcio e Barbarano Romano valido come posticipo dell’ottava di andata e il confronto tra Oratorio Madonna del Fiore e Real Monte�ascone, recupero della settima giornata per il girone B,

M

ondo bomber nei gironi A della Prima e Seconda Categoria. Nell’edizione di domani spazio ai bomber viterbesi del girone B di Seconda Categoria. Ecco la situazione. PRIMA CATEGORIA Così dopo le gare di domenica e in attesa dei recuperi. 7 reti -Gaska (2 rigori) Latera 6 reti - Capocecera (Lubriano) 5 reti - Incalcaterra (Canepina); Fileni (2 rigori) Vasanello; Pacenza (Grotte di Castro); 4 reti - A. Taratufolo (Canepina); M. Mariani (Vasanello); Carrinton (2 rigori, Tuscania Bolsena); C. Pecci (Capranica) 3 reti - Nobile (Grotte di Castro); Boninsegna (Valentano); Daniele (Canepina); Pantarelli (Lubriano); Sfasciotti (1 rigore) Ischia di Castro; L. Trebisondi (Monteromano): Pokoropek (Valleranese) 2 reti - Baccello (Lubriano); Citti (Valleranese); Maculani (Canepina, 1 rigore); Cicconi (Valentano); Amin, De Cillis (Vignanello); Di Luca, Pau (Monteromano): Morice, Varesano (Grotte di Castro); Bocci, Pompei, Bonucci (Latera); Mingione (V.Pilastro); Cardoni, Ligi (Montalto); R. Brizi (Ischia di Castro) 1 rete - Stella (Lubriano); Matricardi, Campari, Pallotti, Alberti, Grieco Maccioni, Salvatori (Montalto Calcio), Piccioni, Arditi, Fratini, Ercolini, Perugini e Mastrangeli (Valleranese); Damiani, Ghigi, C. Marini, Valente (Monte Romano); L. Brizi , Carli, Bozzini, A. Biondelli (Ischia di Castro); Caiazza, Romano (Canepina); Guarisco, Ceccheli, Seripa, Moncelsi (Atleti-

Nell’edizione di domani gli aggiornamenti sui cannonieri “viterbesi” del girone B di Seconda Categoria. A mille l’attacco del San Lorenzo e Tupu Vasile sale ancora co Tarquinia); Brinchi (Grotte di Castro); Mastrogiovanni, Mancini, Bartolacci (Tuscania-Bolsena); Calistri, Cruciani, Lamanda, Barduani (Vignanello); Marini, M. Salvitti, S. Salvitti e Rossini (Capranica); Falsarano (Vasanello); Taf�, Fapperdue (Valentano); Cesaretti, Freddiani, (Latera); Federici, Gasponi, Obinna, Petruccetti, Grieco e Santini (Nuova Sorianese); Cappuccini, Materazzini (Virtus Pilastro); Poleggi, Creta (Vasanello). I BOMBER DI SECONDA GIRONE A 9 reti - Botarelli (Virtus Calcio Bolsena 1 rigore); A. Iaconissi (Doria San Martino) 7 reti - Tupu Vasile (San Lorenzo Nuovo, 1 rigore); Noudem (V.C. Bolsena); 6 reti - Proietti Palombi (Viterbo Pool); D’Onofrio (2 rigori) Querciaiola; 5 reti - Tiberi e Pinzi (San Lorenzo Nuovo);; Biancarini (Virtus Marta); P. Ranaldi (N. Bagnaia 1 rigore); 4 reti - Chirila (2 rigori Virtus Bolsena); Giamberardino (Civitella D’Agliano): Orlandi; S. Varletta (1 rigore, N. Bagnaia); Sforza (San Lorenzo Nuovo), Lanzi (Vitorchiano); 3 reti - Nami (Celleno): Allegri (2 rig) e Arcangeli ( Civitella D’Agliano); Di Pietro (1 rig.)e Melaragni (Etrusca); Roselli (Tre Croci); Baschetti (Farnese); Salfa (Barco

Murialdina); Calisti (Vitorchiano); Della Rosa (1 rig. Viterbo Pool) 2 reti - Ielmoni (Vitorchiano); Spaccapeli (Querciaiola); Miralli, Scribano, (Viterbo Pool); Donnini (V.C. Bolsena); Jan, F. Iaconissi (Doria San Martino); L. Tardani (Graf�gnano): Pantalei (N. Pescia Romana); Cima (Tre Croci); Falcinelli (Celleno); Giorgi (2 rigori) Barco 1 rete - Veligia, Cesarini, Perlorca, Mastrogregori e Di Martino (Celleno); Belella, Kadic, Severati (1 rigore) e Geri (V. Bolsena); Lattanzi, Miralli, Troili e Puccica (Querciaiola); Grassi, Brizzi, Macchioni e F. Bruno (Tre Croci); Monti, Troili, Scapigliati e Lupattelli (Viterbo Pool); F. Petretti, Delle Monache, Piccini e Pieri (Doria San Martino); Perello, P. Cento, Franci, Matamba, Angiolini, Roma e Saraz (Farnese); Ambrosini, S. Zanoni e Lucchi (San Lorenzo Nuovo); F. Varletta, Peris (Nuova Bagnaia); Rocchi e Virtuoso (Etrusca); Terribili, Manzoni e Salvati (N. Pescia Romana); Cicoria, Brito, D’Orazio (Barco); Ruiu, Speranza, Morbidelli, Lupino, De Rosa (Graf�gnano); Rastrello, Liberati e Vincenti (Virtus Marta); Chiurazzi, Sabatini, Muchi, Cruciani e Ruscica (Vitorchiano); Primi (Civitella D’Agliano) autogol: Carosi (Querciaiola, a favore del Graf�gnano); Rosetto (V.C. Bolsena a favore del Viterbo Pool); Chiodo (Virtus Marta a favore del Tre Croci); Eusepi del Marta a favore del Civitella D’Agliano.

CALCIO A 5 D DONNE - Nell’ultimo turno conferma delle due capolista ma il Pilastro resta in scia

F. Civitavecchia e C. Monterano sull’ottovolante C5 D FEMMINILE CANALE MONTERANO

24

F. CIVITAVECCHIA

24

VIRTUS PILASTRO

21

ACCORDIA ORIOLO

18

BASSANESE

18

GROTTE S. STEFANO

15

MONTEFIASCONE

15

CELLENO

15

CANINESE

12

CUS VITERBO

9

BLERA

6

GRAFFIGNANO

6

VIGNANELLO

4

F. CIVITA CASTELLANA

3

MONTEROSI

1

V.C. BOLSENA

0

O

ttava di andata nel campionato femminile di calcio a cinque di serie D nel segno delle tre battistrada Canale Monterano, Femminile Civitavecchia e Virtus Pilastro con le prime due che proseguono a punteggio pieno. Ecco tutto il quadro dell’ultimo turno. F. Civitavecchia-Grotte S. Stefano 8-4 - Menichelli e compagne non riescono a parare la forza della capolista che vince il confronto con le reti di Lucia Droghini (4), Francesca Baldasseroni, Serena Tirante, Viola Tornato e Giorgia Tosoni. Per il Grotte reti di Liliana Mercedes Zarate (2), Sara Micci e Giorgia Renzani. C. Monterano-Caninese 2-1 Vince anche il Canale ma che fatica contro l’ottima Caninese. Alla �ne le padrone di casa si sono imposte con le reti di Sabrina Brotta e Gaia Guiducci. Per la Caninese uscita a testa altissima dal confronto gol di Ilaria Filippi.

V.Pilastro-Flaminia Civita 6- 5 - Regge il passo della coppia di testa la Virtus Pilastro ma per le ragazze di mister Di Laura quante incertezze contro la Flaminia. Pilastro vittorioso con le �rme di Nicoletta Pancianeschi (2), Alessandra Mandato, Romina Pacitti, Cristina Santini e un’autorete. Per le civitoniche reti di Viviana De Santis (2), Martina Moschettini (2) e un’autorete. Accordia-Blera 9-3 - Sale a quota 18 gol la formazione dell’Accordia che batte il Blera con le quattro reti di Jessica Citti, la tripletta di Emy Turrisi e le reti di Cristina Caporali e Luana Ferrini. Per il Blera gol di Vienna Cancellu, Federica Lopis e un’autorete. Bassanese-Monte�ascone 5-1 - A 18 punti anche la Bassanese che confeziona il risultato più sorprendente del turno battendo nettamente un Monte�ascone che appare in dif�coltà Nel tabellino

dei marcatori in casa Bassanese doppietta di Myriam Leonardi e gol di Alessandra Bucci, Manuela De Simone e Francesca Giustini. Per le falische gol della bandiera di Maria Vetrallini. Graf�gnano-Celleno 3-7 - Alla squadra ospite il derby della Teverina dopo una buona prestazione �rmata dalle reti di Katia Taschini (3), Francesca Bignotti (2), Noemi Lattanzi e Lia Marianeschi. V. Bolsena - Cus Viterbo 0-3 - Torna al successo la compagine cussina che vince in riva al lago per 3-0 con le reti di Sabrina Brugiotti, Rosaria Cartisano e Sonia Melchiorre. Monterosi-Vignanello 2-2 - Divertente pareggio e soddisfazione in casa monticiana per il primo punto del campionato con le biancorosse che non dobbiamo dimenticarlo sono al loro esordio nella categoria.

Cristian Pecci

PROMOZIONE UMBRA

L’Ortana prova a scappare ma il Mosconi la riprende di ALESSANDRO URSINI

S

�ora il colpaccio l’Ortana di mister Bernabei che a Sferracavallo contro il Federico Mosconi, quarto in classi�ca, va avanti addirittura 2-0 prima di essere raggiunta nella seconda metà della ripresa. Un Ortana splendida che nonostante le pesanti assenze ( fuori Di Giosia, Cosimi e Paoluzzi) ha giocato per almeno 70 minuti il suo solito calcio spumeggiante e organizzato. Un pari importante anche per la classi�ca di entrambe le compagini che si mantengono in zona play-off. LA PARTITA La s�da dopo una prima fase di studio vede i ragazzi del patron Sabatini prendere in mano il controllo del gioco rendendosi più volte pericolosi �no a trovare al 44’, grazie ad una magni�ca azione corale, il gol del meritato vantaggio con Piciucchi che di testa non lasciava scampo all’estremo difensore orvietano. Con il vantaggio ospite si andava al riposo. La ripresa partiva nello stesso modo della prima frazione con S�njari e compagni intenti a palleggiare e a creare pericoli ai locali. Così al 15’ arrivava il raddoppio biancorosso. Cianfanelli scappava via sulla fascia e crossava al centro dove Sciommeri piazzava il colpo del 2-0. A questo punto il più sembrava fatto ma appena 90’’ dopo l’ex Pimpolari dalla distanza trovava l’eurogol che riapriva il match. Sull’onda dell’entusiasmo il Federico Mosconi spingeva e al 24’ trovava con con Baldini la rete del pareggio. Nel quarto d’ora �nale l’Ortana ci provava senza avere però troppa fortuna. POST PARTITA Lucida l’analisi di mister Bernabei: “Sono davvero sodisfatto della prestazione della mia squadra. Ancora

CLASSIFICA CAMPITELLO

25

REAL VIRTUS

26

BASTARDO

22

SAN VENANZO ##

22

GRIFO ATTIGLIANO #

21

FEDERICO MOSCONI #

20

CLITUNNO #

19

SUBASIO

18

ORTANA #

18

GM 10 #

15

BEVAGNA #

15

PANTALLA #

12

MASSA MARTANA

12

PETRIGNANO

11

AMERINA

7

JULIA SPELLO #

4

# PARTITE IN MENO una volta, seppur al cospetto di una buona squadra come il Federico Mosconi, abbiamo fatto noi la partita giocando come sappiamo e creando ottime occasioni da rete. Certo, c’è rammarico per non aver gestito meglio il doppio vantaggio ma bisogna anche ricordare che, nonostante abbia fatto molto bene, la nostra era una difesa completamente riadattata in virtù delle assenze. Comunque mi tengop stretto questo ottimo punto, �glio dell’ennisima prestazione di livello di questa squadra che continua a crescere di settimana in settimana e che oltre che una buona graduatoria, sta raccogliendo tutte le settimane i complimenti dei tecnici avversari”. DOMANI IN CAMPO Neanche il tempo di analizzare la gara che già si torna in campo. Domani pomeriggio al “Gildo Filesi” infatti i biancorossi affronteranno, nel famoso “derby delle 99 curve”, l’Amerina penultima.


� �

ALLIEVI (elite)

ALLIEVI (regionali)

sport

SPORT

p

18

ALLIEVI (fascia B ecc)

GIOVANISSIMI (elite)

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 7 Dicembre 2010

GIOVANISSIMI (reg)

GIOVANISSIMI (fascia B ecc)

N. TOR TRE TESTE

26

MONTESPACCATO

25

LAZIO

28

SAVIO

26

AURELIO

28

ROMA

28

URBETEVERE

21

FREGENE

24

ROMA

28

URBETEVERE

24

SAN PAOLO OST.

21

LODIGIANI

23

SPES MONTESACRO

16

ALMAS

19

SAVIO

24

TOR DI QUINTO

23

PIANOSCARANO #

19

LAZIO

21

RIETI

16

VIGILI URBANI

19

VIGOR PERCONTI

20

LADISPOLI #

19

PESCATORI OSTIA #

17

URBETEVERE

21

OSTIA MARE

15

LA STORTA

16

TOR DI QUINTO

17

VITERBESE #

18

C. FOGLIANESE #

17

SAVIO

21

MONTEROTONDO #

14

VIS AURELIA # #

16

NUOVA T.TRE TESTE

15

SPES ARTIGLIO

16

MONTEFIASCONE #

16

N. TOR TRE TESTE

21

LADISPOLI

14

SAN GORDIANO

15

TOTTI SOCCER S.

15

DELLE VITTORIE

15

REAL MONTEROSI

14

VIGOR PERCONTI

16

DELLE VITTORIE #

13

FOCENE

15

ATLETICO ROMA

14

TOTTI SOCCER S

14

CIVITAVECCHIA #

14

AURELIO

14

PESCATORI OSTIA #

12

MASSIMINA #

14

SAN PAOLO OSTIENSE

11

OTTAVIA

13

FREGENE

14

FROSINONE

13

12

SAN PAOLO OST.

12

OSTIA MARE

10

OSTIA MARE

13

PIAN DUE TORRI #

12

VITERBESE

12

11

PIANOSCARANO #

11

MONTEROTONDO

10

ROMULEA

13

ETRUSCA #

11

FUTBOL CLUB

12

10

C. FOGLIANESE #

9

URBETEVERE

10

TOR DEI CENCI #

12

CORNETO TARQUINIA #

9

TOR DI QUINTO

11

AURELIO

9

MACCARESE

8

VITERBESE

10

RIETI #

7

MACCARESE

7

APRILIA

10

T. SOCCER SCHOOL

9

CIVITA CASTELLANA

6

PRO ROMA

4

VIS AURELIA

4

BARCO MURIALDINA

6

PRO ROMA

4

CIVITAVECCHIA

9

ETRUSCA #

6

DELLE VITTORIE

4

OLIMPIA

3

CIVITA CASTELLANA C.G . #

4

ANZIO LAVINIO

3

VILLALBA

8

PALOCCO

1

APRILIA

4

FOCENE

3

SAN GORDIANO #

1

PRO CALCIO

-2

FUTBOL CLUB # # OTTAVIA # VITERBESE

# DEVONO RECUPERARE

# DEVONO RECUPERARE

# DEVONO RECUPERARE

# DEVONO RECUPERARE

Pianoscarano allievi, blitz con la Foglianese Tutto il quadro dei nostri team nei campionati giovanili regionali

T

our de force nei campionati giovanili regionali con i confronti giocati nel trascorso �ne settimana e le gare del turno infrasettimanale che si giocheranno domani in occasione della festività dell’8 dicembre. Ecco il quadro completo. JUNIORES ELITE Continua a migliorare e crescere la formazione del Pianoscarano che ha battuto per 1-0 La Sabina con un gol di Malagigi in un importante scontro diretto per la salvezza. Rionali che restano al terz’ultimo posto ma che hanno messo nel mirino diverse compagini per uscire dalla zona dei play out e la cosa si può fare considerando le ultime prestazione dei rossoblu. Domani - Il Pianoscarano torna in azione alle 15 con la gara della 13esima giornata sul campo dell’Olimpia, altro scontro diretto con in palio i punti salvezza. JUNIORES FASCIA B Straordinario Corneto. Con il successo per 5-1 contro il fanalino di coda Real Monteverde dieci vittorie in 10 gare e + 10 sulla prima inseguitrice che è il Pescatori Ostia. L’ultima straordinaria prestazione dei tirrenici porta le �rme di Marcucci, Forieri,

JUNIORES (elite)

Ritorno al successo per gli allievi ‘95 della Viterbese, ko tutti gli altri leoncini. Nei giovanissimi crollo Pianoscarano, ok Foglianese e Montefiascone Rosati e la doppietta di Loreti. Bene la Comunale Foglianese che continua a salire in classi�ca grazie al 2-0 sul Casal Bernocchi con le reti di Tomassini e Tallarico. Disco rosso per il Monterosi battuto per 2-1 nella trasferta di Santa Marinella e per il Monte�ascone che è uscito battuto per 2-1 dalla gara giocata a Civitavecchia (rete di Rosetto) e la classi�ca dei falisci incomincia a preoccupare. Domani - Si giocano nel turno infrasettimanale le gare della 11esima giornata. Alle 15 pr il Corneto trasferta contro il Pian Due Torri, il Monterosi alle 11 ospita a Mazzano Romano il Palocco, confronto esterno per la Foglianese contro il Forte Aurelio e il Monte�ascone di mister Cerci ospita il fanalino di coda Real Monteverde (si gioca sul campo in terra battuta del Fontanelle) e la vittoria è d’obbligo. ALLIEVI ECCELLENZA Una buona prestazione non basta

JUNIORES (fascia B)

OSTIA MARE

31

CORNETO TARQUINIA

30

N. TOR TRE TESTE

28

PESCATORI OSTIA

20

FOOTBALL CLUB

25

CIVITAVECCHIA

19

VIGOR PERCONTI

25

SANTA MARINELLA

18

FIUMICINO #

22

TOLFA

16

OTTAVIA

18

C. FOGLIANESE

16

CANALE MONTERANO

16

FORTE AURELIO

15

SETTEBAGNI

15

MONTESPACCATO #

14

TANAS CASALOTTI

15

PALOCCO

14

FREGENE

14

PIAN DUE TORRI

13

VILLANOVA

13

VIS AURELIA

13

OLIMPIA

12

MONTEROSI

11

LADISPOLI

11

CASAL BERNOCCHI #

6

PIANOSCARANO

10

MONTEFIASCONE

6

MACCARESE #

7

LA QUERCIA 88

5

LA SABINA

4

REAL MONTEVERDE

2

# DEVONO RECUPERARE

# DEVONO RECUPERARE

alla Viterbese di mister Bertini per evitare il sesto ko stagionale contro la capolista Nuova Tor Tre Teste che si aggiudica il match con il punteggio di 2-1 e in rimonta dopo che i gialloblu erano passati in vantaggio con una bella rete di Natale ma nella ripresa i romani sono usciti fuori alla distanza. Domani - Alle 10,30 tanta voglia di riscatto nel confronto sul campo della Pescatori Ostia, formazione che in graduatoria vanta due punti in più dei gialloblu. ALLIEVI REGIONALI Colpo grosso del Pianoscarano che va a conquistare tre punti pesantissimi per risalire la corrente nel derby esterno giocato contro la Comunale Foglianese (2-3). Per l’ottima compagine di mister Celestini doppietta di Arcamone e rete di Frosolini e sorpasso sui vetrallesi in classi�ca generale. Nulla da fare per il Civita Castellana Calcio Giovanile scon�tto in casa per 3-1 dal Montespaccato (rete di Gallicani) e per l’Etrusca che ha perso per 2-0 nella non facile trasferta contro i Vigili Urbani. Domani - Alle 11 all’Oliviero Bruni altro derby per il Pianoscarano che riceve la visita del Civita Castellana Calcio Giovanile. La Foglianese alle 11 sarà di scena sul terreno del San Gordiano e l’Etrusca alle 10,30 giocherà a Bassano Romano contro il Maccarese. ALLIEVI FASCIA B DI ECCELLENZA Ritorno alla vittoria e secondo successo stagionale per la Viterbese di mister Valentini che batte 2-1 l’Atletico Roma e si rilancia in graduatoria. Prestazione tutta cuore e volontà quella dei leoncini che hanno fatto loro il confronto con una valida avversaria con le reti di Giordano e Cioccolini. E in classi�ca generale la Viterbese raggiunge il plotone a quota 10 punti. Domani - Alle 15 in occasione del turno infrasettimanale importante veri�ca per il gruppo di mister Valentini sul campo del Tor di Quinto.

Pianoscarano Allievi Regionali ALLIEVI FASCIA B REGIONALI Segnali di crescita per il Pianoscarano di mister Lucarini che rimane ancora a secco di vittorie dopo 8 giornate ma che intanto è andato a conquistare il secondo pareggio della sua sin qui, dif�cile stagione, impattando per 0-0 nella trasferta contro il Pescatori Ostia e con il portiere Bisogno che nel �nale ha parato ai lidensi un calcio di rigore, riscattando qualche prestazione poco fortunata fornita in precedenza. In questo campionato non è previsto il turno infrasettimanale. ALLIEVI FASCIA B DI ROMA Bene tutte le nostre formazioni in questo campionato. Conferma della formazione del Barco Murialdina di mister Alessandrini che ha battuto per 2-1 il Cerveteri Soccer; ok la Comunale Foglianese che si è imposta per 1-0 nella gara casalinga contro il Massimina e seconda vittoria stagionale per il Tre Croci del tecnico Scorsini che ha battuto per 3-1 il Real Boccea con le reti di Valeriani, Colonna e Colman. Ha riposato l’Etrusca. Domani - Alle 11 al campo de La Botte la Foglianese recupera il match interno contro l’Aranova. Qui non c’è il turno infrasettimanale. GIOVANISSIMI ECCELLENZA Cade dopo la lunga serie positiva la Viterbese che viene scon�tta per 31 nella trasferta romana contro il Tor di Quinto al termine di un confronto comunque combattuto e avvincente e in cui i gialloblu non hanno affatto demeritato. Per la Viterbese rete di Chiaranda su calcio di rigore. Piazzamento da play off, ancora alla portata considerando che il match

E domani tutti in campo per il turno infrasettimanale. Sfide, orari di gioco. Le classifiche aggiornate dopo i match dello scorso fine settimana da recuperare in casa con il Tor dei Cenci. Domani - Alle 9,30 al campo del Cus confronto casalingo per la Viterbese che riceve la visita dell’Ostia Mare. GIOVANISSIMI REGIONALI Decima di andata e �op del Pianoscarano che perde 3-0 in casa (si è giocato a San Martino al Cimino) contro il Civitavecchia 1920 che ha meritato la vittoria contro i rionali che non perdevano dalla seconda giornata. Ok la Foglianese cosara per 3-1 sul terreno del Pian Due Torri con la tripletta di Palombi e sempre per 3-1 vince in trasferta il Monte�ascone che si impone a Maccarese con le reti di Governatori, Ceccarini e Bianchi. I due derby provinciali �niscono sullo 0-0. Reti bianche tra Barco Murialdina e Real Monterosi e Corneto contro Etrusca, niente da fare per il Civita Castellana Calcio Giovanile scon�tto per 4-0 sul campo del Pescatori Ostia. Colpo grosso del Fregene corsaro per 1-0 sul campo del San Paolo Ostiense e sta facendo un campionato a parte la regina Aurelio , capolista con 9 vittorie ed un pareggio e reduce dallo 0-6 esterno con il fanalino di coda San Gordiano. Domani - Turno infrasettimanale dell’8 dicembre con i seguenti confronti per le provinciali. Alle 15 trasferta sul campo del San Paolo

Ostiense per il Barco Murialdina. Tutte di mattina le altre s�de dei team viterbesi. Alle 9,30 al campo de La Botte la Foglianese ospita il Maccarese, stesso orario per il derby tra Monte�ascone e Real Monterosi al “Fontanelle 2”. Alle 10,30 a Capranica l’Etrusca ospiterà il Pescatori Ostia, alle 11 al Sassacci si giocherà il derby tra Civita Castellana Calcio Giovanile e Pianoscarano e alle 9,30 duro impegno per il Corneto Tarquinia nella tana della capolista Aurelio. GIOVANISSIMI FASCIA B DI ECCELLENZA Quinta trasferta e quinta scon�tta per la Viterbese di mister Vincenzo Rossi che perde per 5-1 sul terreno della Vigor Perconti, segnando la rete della bandiera con Panichelli e restando ferma a 12 punti in classi�ca generale. Domani - Alle 15 al Comunale di Marta durissimo compito contro la capolista Roma che sin qui ha centrato 9 vittorie e un pareggio. GIOVANISSIMI FASCIA B REGIONALI L’Etrusca impatta per 0-0 in casa contro la Vis Aurelia mentre sfortunata prova per il Pianoscarano battuto in casa per 3-2 dal Città di Cerveteri. Oggi - Alle 17 recupero del Pianoscarano sul campo del Montespaccato. (agv)


� �

B2 MASCHILE

Risultati e classifiche di tutte le nostre formazioni dalla B alla D

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 7 Dicembre 2010

C MASCHILE

p

C FEMMINILE

D MASCHILE

19

D FEMMINILE

IGLESIAS

22

VIRTUS ROMA

24

ANGUILLARA

21

TALETE

21

GB VICO

21

CASAL BERTONE

21

POL. TUSCANIA

23

TERRACINA

21

LADISPOLI

19

POGGIO MIRTETO

19

POMEZIA

19

ROMA 7

21

UN. ZAGAROLO

18

APSIA

19

SAN GIORGIO

18

FRASCATI

16

MARINO

21

CASAL DE’ PAZZI

17

FORTITUDO NEPI

18

CIVITA VOLLEY

17

ZAGAROLO

16

TECN. CIVITA C.

15

I.C.S

16

TARQUINIA

17

FORTITUDO

15

QUARTUCCIU

14

MARE DI ROMA

12

PRO CASTELNUOVO

12

CIVITAVECCHIA

16

NUOVO SALARIO

14

VOLLEY ORTE

13

MONTEPORZIO

11

SPES MENTANA

11

ACLI SAET

13

VOLLEY 4 STRADE

13

LIBERTAS GENZANO

9

FENICE

10

TIBURTINI ROMA

10

NUOVO SALARIO

12

FIANO ROMANO

11

ARZACHENA

8

ANGUILLARA

8

SCUOLA SPORT

10

TOR SAPIENZA

11

GS PALOMBARA

10

DELEDDA. QUARTU

8

CASAL BERTONE

7

VBC VITERBO

10

VOLLEYPRATI

6

CASAL DE’ PAZZI

10

TIVOLI GUIDONIA

7

CB IMM. TUSCIA

7

ALL VOLLEY

7

CASAL DE’ PAZZI

6

BRACCIANO

8

CASAL DE’ PAZZI

7

BRACCIANO

6

MARINO

7

FIUMICINO

5

FORMELLO

8

ARVALIA

4

SALES

3

LIBERTAS GENZANO

4

BREDA VOLLEY

5

PRO JUVENTUTE

3

CIVITAVECCHIA

4

SORA

0

ROMA PALLAVOLO

4

N.DESIGN TUSCIA

0

SEMPIONE

1

Il Volley Orte si “beve” le Vigne Sarrau I biancorossi di coach Di Marco corsari ad Arzachena per 3-1

S

econda vittoria consecutiva per il Volley Club Orte del patron Aldo Madonna che ad Arzachena batte netto per 3-1 i padroni di casa. Un successo importante questo dei biancorossi che dopo il periodo nero di Novembre sembrano esser tornati suo loro livelli come dimostra la prestazione odierna e quella interna nel match contro il Deledda Quartu. Tre punti molto utili anche per la classi�ca visto che Nulli Pero e soci compiono un bel balzo in avanti e soprattutto allungano in maniera importante sulle ultime quattro posizioni.

Capitan Madonna carica: “Siamo tornati a giocare sui nostri livelli. Ora avanti così” sono imposti per 25-22. A questo punto si poteva temere un nuovo crollo per i viterbesi che invece si sono riorganizzati ed hanno preso in mano il match andando ad imporsi nei successivi set in modo molto netto con i seguenti parziali: 25-18, 25-16 e ancora 25-18. Nota di merito per questa affermazione al solito Gregorio Guzzago ma anche al giovane Daniele Di Muzio.

toria sui sardi: “Siamo tornati a giocare un volley di buon livello e questo, sommato alle qualità di alcuni dei nostri singoli, sicuramente aiuta ad imporsi in queste gare. Inoltre stiamo migliorando le percentuali in tutti i fondamentali e anche questo è molto importante per poter continuare la nostra crescita. Questo successo va a dar seguito a quello della scorsa settimana e a portare ulteriore tranquillità in tutto l’ambiente che in questo modo può lavorare ancora meglio. Contro l’Arzachena siamo stati bravi una volta andati sotto a guardarsi negli occhi, a compattarsi e a reagire nel modo migliore. Adesso però non dobbiamo illuderci per questo doppio successo, dobbiamno continuare a lavorare e ad avere “fame”, consapevoli che la strada intrapresa è quella giusta per migliorare e togliersi qualche soddisfazione”. (au)

SERIE D - Quarto trionfo di fila per le ragazze di coach Rita

Civita, la scalata continua Il derby premia Tarquinia Il sestetto di Lamberti S SERIE C - Le gialloblù piegano l’All Volley recuperando due set di svantaggio supera la Fortitudo Nepi

IL MATCH Il valore dell’affermazione ortana accresce certamente di valore se consideriamo che la partenza non è stata sicuramente delle migliori con gli isolani che, nonostante il tentativo di rimonta nel �nale del gioco, si

Mattia Madonna

SPOGLIATOI L’avevamo lasciato cupo e attonito dopo la debacle di Civitavecchia, lo ritroviamo più sereno e soddisfatto questa volta. Parliamo di capitan Mattia Madonna che analizza la vit-

VBC, ancora un tie-break che sorride Tecnocopy perfetta, Tuscania perde un punto sul campo del Fenice di GLAUCO ANTONIACCI

T

re vittorie e una scon�tta per le portacolori del volley provinciale in questo ottavo turno della serie C. Un bilancio positivo, anche se dei tre successi solamente uno è stato pieno e qualche pizzico di rimpianto c’è. GIRONE A FEMMINILE Se non si arriva al quinto set le ragazze del VBC non sono contente. Il feeling tutto speciale, se così si può dire, tra le gialloblù e i match che �niscono al quinto set si è arricchito di un ulteriore capitolo sabato, quando è andato in scena il match casalingo contro l’All Volley. Come contro l’Anguillara e contro la capolista Zagarolo, entrambi match disputati al PalaVolley, il sestetto di coach Iacovacci è partito malissimo, perdendoin maniera abbastanza netta i primi due set (25-20 e 25-19). Sull’orlo della scon�tta, Taratufolo e socie

hanno iniziato a giocare il loro miglior volley, hanno vinto terzo e quarto set 25-18 e 25-21 e si sono imposte anche nel tie-break per 15-12. Cinque vittorie tutte al tie-break, tre scon�tte tutte in tre o quattro set. La classi�ca non premia abbastanza il VBC ma la strada resta quella giusta e le tre vittorie consecutive sono certamente un segnale incoraggiante. GIRONE A MASCHILE Nel giorno del big match tra Virtus Roma e Roma 7 (vinto dalla Virtus per 3-1), al Tuscania si chiedeva di non rallentare la sua marcia sul campo del Fenice; i ragazzi di Timpanaro hanno eseguito solo in parte il compito, vincendo ma dopo una battaglia durata cinque set e che avrebbe potuto chiudersi in mille modi diversi. Il team tuscanese ha strappato a fatica il primo set 2624, poi però ha subito l’iniziativa dei padroni di casa, alla ricerca di punti per abbandonare le zone ‘calde’ della classi�ca. Fenice ha

Massimo Costanzi vinto secondo e terzo set 25-22 e 25-18, stimolando così la veemente reazione del Tuscania che ha chiuso a proprio vantaggio il quarto per 25-13. Grandi emozioni nel tie-break, vinto dalla formazione di Timpanaro per 17-15 dopo una lunga serie di punti tiratissimi. Bene la Tecnocopy Civita Castellana che ha espugnato 3-0 l’impianto del Ca-

sal Bertone; secondo successo di �la per il team di coach Massimo Costanzi che ha sofferto solo nel terzo set, quello in cui i padroni di casa hanno tentato il tutto per tutto nella speranza di riaprire i conti ma si sono dovuti arrendere per 26-24. Quinto posto confermato, dunque, dalla Tecnocopy, che nel prossimo turno ospiterà il Sales con la possibilità concreta di migliorare ancora la propria classi�ca. Male invece la CB Immobiliare Tuscia, battuta 3-0 a Bracciano; coach Cardinali, alla vigilia, aveva invitato a tenere alta la guardia e a non sottovalutare l’avversaria e il campo ha purtroppo confermato la fondatezza dei suoi timori. Il Tuscia non ha mai avuto la giusta lucidità nei momenti cruciali dei set, perdendo i tre parziali per 25-22, 25-23 e ancora 25-22. Un brutto stop per una squadra che sembrava in crescita e che nel prossimo turno ospiterà la corazzata Virtus Roma, non certo l’impegno ideale per tornare a fare punti.

empre più interessante la stagione delle portacolori provinciali nel campionato di serie D. Se si eccettua la Nic Design, destinata con ogni probabilità ad una stagione senza sorrisi, le altre tre rappresentanti del volley viterbese sono in ottima posizione per competere nella corsa al vertice. GIRONE A FEMMINILE Quarta vittoria consecutiva per il Civita Volley, il cui motore è tornato a rombare come ci si aspettava ad inizio stagione. Il team allenato da Nando Rita ha regolato per 3-1 fuori casa il Bracciano, imponendo alla distanza la propria forza dopo che i primi due set erano terminati 25-23 prime per le civitoniche, poi per le braccianesi. Terzo e quarto set sono stati però un monologo delle ospiti che si sono prese tre punti preziosi per consolidare il quarto posto e ridurre il divario dalla prima posizione. Il plotone si è schierato in �la indiana e le ragazze della presidente Avolio sono in buona posizione. GIRONE A MASCHILE C’era il derby tra Tarquinia e Fortitudo Nepi come principale attrazione della giornata, una s�da che metteva di fronte due delle squadre con un bilancio di sei vittorie e una sola scon�tta dall’inizio del campionato. Ne è

dopo una lunga battaglia conclusa al quinto set Nic Design ancora ko

scaturita una gara molto equilibrata, risolta solamente al tiebreak in favore di Tarquinia che è stata brava a non perdere la calma nel momento di massima qualità offerto dalla Fortitudo. Dopo un primo set dominato dai tirrenici di Lamberti per 25-15, nel secondo e nel terzo è infatti arrivata la reazione del sestetto di Poscolieri che ha ribaltato la situazione vincendo i parziali per 25-23 e 25-21. La gara ha però cambiato nuovamente volto dal quarto set, con Tarquinia scatenata e Nepi costretto ad alzare bandiera bianca per 25-10. A senso unico anche il tie-break che ha premiato 15-9 i tirrenici. Ora in classi�ca le due formazioni sono separate da un punto ma entrambe in piena zona playoff. Ancora uno stop per 3-0 della Nic Design che non è riuscita a sbloccarsi nemmeno contro il Breda, rimanendo a zero in tutte le principali voci di interesse (vittorie, punti, set vinti). In pratica una stagione di puro apprendistato. (GA)


sport

SPORT

p

20

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 7 Dicembre 2010


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 7 Dicembre 2010

p

21

Basket D - La Sovil interrompe finalmente il digiuno mettendo ko Anzio

U

n vecchio �lm del 1951 si intitolava ‘Miracolo a Milano’ ed era diretto da Vittorio De Sica. Domenica sera al PalaMalè è andato in scena il remake, intitolato ‘Miracolo a Viterbo’ e diretto da coach Carlo Bitetto con attori protagonisti i ragazzi della sua Sovil. In realtà non si dovrebbe parlare di miracolo, ma di una vittoria inseguita da tempo e conquistata con pieno merito (e con venti punti di scarto, 66-46) ai danni di Anzio che è da considerare una delle squadre più quotate del campionato. Dopo dieci scon�tte è quindi arrivata quella vittoria che potrebbe rappresentare una svolta nella stagione dei neroarancio; in campo si è vista una squadra compatta, in cui ognuno ha avuto un suo ruolo preciso. Cammillucci (nella foto) è

stato l’arma letale con 27 punti e un primo tempo in cui ha segnato da ogni posizione, Raducan è stato

il pilastro in area aggiungendo ai 13 punti tanti rimbalzi, stoppate e l’intimidazione agli attaccanti avversari,

Gasbarri è stato il braccio armato nel terzo quarto, Isidori e Sabatini hanno dato sostanza, Negroni ci ha messo la solita grinta, Carioti l’esperienza e tutti hanno portato il loro mattoncino. La difesa a zona ha mandato in tilt Anzio che è precipitato anche a -30 (24-54) ed ha dovuto incassare una scon�tta che forse non pensava possibile alla vigilia. Brava la Sovil, quindi, e già domani la possibilità di capire se si è trattato di un episodio o di un segnale di svolta: i neroarancio, nel turno infrasettimanale dell’8 Dicembre, faranno visita al Palocco con cui condividono l’ultimo posto in classi�ca. Uno scontro diretto delicatissimo e con ripercussioni notevoli sul resto della stagione della Sovil. Prosegue spedita invece la marcia del Santa Rosa che ha avuto ragione anche del Polaris allungando a tre la

Un Santa Rosa in versione Penelope alla fine piega Polaris e stasera va a Ostia serie di vittorie consecutive e salendo addirittura in quarta posizione, pienamente in zona playoff. La gara, �nita 58-52 per i biancorossi, ha avuto un andamento decisamente altalenante, per merito (e demerito) dei ragazzi di coach Tedeschi che sono riusciti a perdere di misura il primo quarto (13-14), a volare via tra il secondo e il terzo (anche +20) e a farsi mangiare quasi tutto il vantaggio acquisito nel quarto periodo, con gli ospiti tornati �no al -5. L’esperienza

BASKET C - Cavalcata vittoriosa dei biancoblù

BASKET A2 DONNE

SMG doppiata (92-47) La Harley riparte di slancio V

Richter suona la carica “Dobbiamo reagire subito” di GLAUCO ANTONIACCI

D

ue numeri possono bastare per sintetizzare la pesante scon�tta della Defensor a Napoli contro la Saces: 29 e 9. Sono i punti segnati dalle campane e dalle gialloblù nel terzo periodo, quello che ha spaccato in due la gara. Fino a quel momento, pur se tra alti e bassi (anche -10), la Defensor era rimasta in partita, usando come ‘salvagente’ i punti di Kouznetsova per rispondere alle scatenate ragazze di casa. Al rientro dagli spogliatoi sul 33-27 si è però spenta la luce, Napoli ha preso il largo quasi senza reazione delle gialloblù che si sono risvegliate sul 62-36 con la partita ormai �nita e dieci minuti praticamente inutili da giocare, serviti solo a sancire il �nale di 71-45.

Un brutto ko in una gara non impossibile alla vigilia, primo atto di una settimana intensa che ora regalerà due match casalinghi contro Termocarispe La Spezia (domani) e College Italia (sabato). Due occasioni per riscattarsi, occasioni da cogliere al volo: “Spero che ci sia una bella reazione, è la prima volta che giochiamo l’infrasettimanale in casa e ci teniamo a fare bene - commenta Alice Richter (nella foto) - inoltre si è visto la scorsa settimana quanto può pesare il fattore campo. Contro l’altra squadra di La Spezia in molti ci davano per sfavoriti ma abbiamo vinto”. C’è qualche spiegazione per il ko di Napoli? “Ci siamo addormentate - prosegue Richter - abbiamo perso continuità sia in attacco che in difesa, sicuramente alcune giocatrici avevano problemi �sici ma in questi casi non

dei giocatori chiave come La Torre o Sensini ha permesso al Santa Rosa di tenere in mano le redini della gara �no alla �ne e di mettere in carniere altri due punti preziosi. Non ci sarà nemmeno il tempo di festeggiare troppo questo risultato perchè già questa sera il campionato costringerà la squadra viterbese a tornare in campo. Rispetto alle altre formazioni del girone, infatti, il Santa Rosa anticiperà a stasera il suo impegno, andando ad Ostia a s�dare gli Sharks capolista solitaria del girone. I viterbesi avranno nelle gambe le tossine della gara di domenica mentre Ostia ha giocato venerdì ed ha un roster più giovane, in più domenica prossima si tornerà in campo, quindi tutto lascia credere che per i biancorossi sarà davvero dura uscire dal Paladi�ore con due punti.

bisogna cercare scusanti. Non ci siamo potute allenare bene insieme e in campo non abbiamo eseguito i giochi provati in allenamento. Di solito c’è almeno una giocatrice che va oltre le sue medie, questa volta invece siamo andate tutte male”. La sua stagione, invece, sta andando bene ed è arrivata la convocazione per il raduno della nazionale under 20 (dal 13 al 15 dicembre a Pesaro): “Sto raggiungendo gli obiettivi che mi ero pre�ssata all’inizio, mi sono integrata bene nella squadra e nell’ambiente che ha come

grande forza la serenità e la tranquillità. Così è possibile superare anche eventuali momenti dif�cili ed io riesco a giocare come so se mi trovo in un clima sereno”. Domani arriva La Spezia e per Richter sarà una gara speciale: “Quasi uno scontro diretto con la mia amica Alessandra Tava (ex Virtus Viterbo, ndr). Ci siamo sentite per telefono, sono tutte molto cariche, compresa lei, di solito o facciamo tutte e due benissimo o malissimo. Io spero che sia vera la prima, non mi diverto se non c’è un’avversaria che gioca al massimo”.

enti minuti per doppiare gli avversari. Altri venti per gestire il vantaggio che in realtà è diventato sempre più largo, �no ad assumere proporzioni anche troppo morti�canti per gli ospiti. I giovanissimi ‘boys’ di belle speranze della SMG Latina hanno dovuto incassare un passivo pesante (92-47) di fronte ad una Harley Davidson capace di mettere in vetrina i suoi giovani, anche questi di belle speranze, e di dare minuti ad un Federico Zena appena tornato in biancoblù e subito a segno con 6 punti. Bisogna riconoscere l’onore delle armi ad una SMG Latina che ha un roster composto da tutti giocatori nati tra il 1990 e il 1993 (con un ragazzo addirittura del 1995), una scelta meritevole ma che non ha pagato alla Palestra della Verità. I frombolieri di coach Orchi hanno messo a ferro e fuoco la difesa pontina sin dal primo quarto, viaggiando alla ragguardevole media di 23 punti ogni dieci minuti con una distribuzione quasi perfetta (23, 23, 22, 24). C’era bisogno di rimettersi subi-

Basket C - Primo tempo con poca intensità, poi le maglie difensive si stringono e arriva il quarto successo di fila

Venti minuti Belli bastano per stendere il Velester P

er due quarti i padroni di casa hanno sperato di fare il colpo. Magari se la gara si fosse giocata un mesetto fa, quel colpo l’avrebbero anche messo a segno. Adesso però è tutto diverso, la Belli CGT non è più la stessa squadra che aveva perso le prime tre trasferte della stagione, è una squadra molto più solida, convinta dei propri mezzi e terribilmente ef�cace, specialmente in difesa. Se n’è accorto il Velester che, dal ‘basso’ del suo ultimo posto in classi�ca, è andato al riposo di metà gara in perfetta parità e con ben 40 punti già a referto. Un risultato probabilmente insperato, considerato che la Belli CGT aveva ‘asfaltato’ sette giorni prima la capolista Petria-

na e ormai viene guardata dalle altre squadre per quello che è realmente, cioè una seria concorrente alle posizioni di vertice della classi�ca. Il sogno del Velester si è però spento nel secondo tempo, in cui la Belli CGT ha cambiato atteggiamento in difesa; nessun canestro facile concesso, pressione su tutte le linee di passaggio, aggressività al punto giusto e la faccia ‘cattiva’ di chi pensa che i giochi sono �niti e bisogna fare sul serio. Una prestazione di squadra nel senso autentico del termine, tante che diventa quasi super�uo guardare i tabellini per accorgersi poi che nessuno ha segnato più di 20 punti ma che quattro giocatori ne hanno messi a segno fra 13 e 18 e

Cammillucci si è fermato a 9 nel 76-62 �nale. Non è un caso ma una �loso�a di gioco, è la conseguenza di un roster che, anche con l’assenza di Ottaviani e l’indisponibilità di Peroni, ha al-

ternative in quantità industriale e può decidere di volta in volta a quale giocatore far arrivare più palloni per mettere in seria dif�coltà gli avversari. Bitetto (nella foto) è il play che può dare imprevedibilità, Pigliafreddo il pivot che fa piazza pulita sotto i tabelloni; accanto a loro suona il ritmo argentino di German e Carbone, c’è la solidità sul perimetro di Cammillucci e quella ‘in vernice’ di Marano e Milani. Un bel rebus per chi deve difendere contro questa Belli CGT che, arrivata al quarto successo di �la, non ha nessuna intenzione di fermarsi. Coach Cipriani sa bene che c’è ancora da lavorare e anche il mercato non è chiuso, sia in entrata che in uscita; c’è

qualche pausa mentale da eliminare e soprattutto una condizione �sica da migliorare, magari nella speranza che al PalaMalè non sia più impossibile allenarsi con temperature che s�orano il ‘meno qualcosa’. Tasselli da mettere a posto per completare un mosaico che, già adesso, sembra decisamente interessante. E’ una Belli CGT �nalmente in linea con le ambizioni della società, una squadra compatta che vuole raggiungere traguardi importanti. Il prossimo ostacolo sulla strada dei neroarancio sarà l’Alfa Omega Ostia; i ragazzi del presidente Marini scenderanno in campo da terzi della classe, una sensazione nuova che vorranno onorare nel migliore dei modi. (GA)

to in moto dopo il pesante ko di Alatri e il motore della Harley è tornato a rombare come ha sempre fatto quest’anno in casa. In più, rispetto ad altre uscite, ci sono state un’attenzione difensiva e un’intensità in entrambe le metà campo che non ha lasciato scampo agli ospiti. C’è stata gloria per tutti, soprattutto per i giovani della Stella Azzurra che hanno risposto ‘presente’ all’appello; Rogani (nella foto) ha regalato numeri da applausi, mostrando qualità tecniche ma soprattutto atletiche proprio come Iacarelli, cui certo non fanno difetto l’esplosività e la verticalità. Bene anche Graziotti che ha contribuito con cinque punti alla causa biancoblù. Si può dire che, in attesa del verdetto sul ricorso presentato dalla società per lo 0-20 (e il punto di penalizzazione) relativo alla gara contro Pamphili, la marcia della Stella Azzurra prosegue spedita ma verrà ora messa alla prova da due trasferte davvero interessanti ed impegnative. Domenica a Cisterna sarà uno scontro diretto per la seconda posizione, contro un’avversaria di alto livello che però contro la SMG Latina aveva perso; ogni gara fa storia a sè, il derby pontino avrà certamente dato motivazioni extra al quintetto di Latina e una giornata storta può capitare, ma è un precedente che fa pensare che la Fortitudo Cisterna non sarà un’avversaria imbattibile. Poi ci sarà un altro viaggio, a Palestrina con la Virtus Praeneste, e l’andata si chiuderà in casa contro la capolista Marino. Davvero niente male per arrivare al giro di boa della stagione. (GA)


� �

sport civitavecchia

Viterbo & Lazio Nord

SPORT

p

22

Martedì 7 Dicembre 2010

Volley B2 Femminile - La Comal rimonta e vince sul Cisterna

V

ittoria al tiebreak per la Comal Civitavecchia Volley che, sabato pomeriggio ha superato per 3 a 2 il Cisterna (questi i parziali: 15-25, 23-25, 2521, 25-13, 10-15). Una partita che era iniziata nel modo migliore per le civitavecchiesi, scese in campo con il piglio giusto e con la voglia di portare a casa l’intera posta in palio. I primi due set molto bene per le rossonere che sbagliano poco e tutto lascia presagire ad una terza frazione se non in scioltezza ma quasi: ma esce fuori il Cisterna che appare molto più quadrato dei primi due set e lotta punto su punto con le civitavecchiesi. Dopo aver vinto questa frazione, le padrone di casa hanno vita facile nel quarto dove la Comal parte male e non riesce a recuperare lo svantaggio, lascia strada libera alle avversarie. Nel quinto set

BASKET C REGIONALE - La Se.Gi corsara a Roma

CALCIO ECCELLENZA

È proprio l’anno dei rossoneri B

Neroazzurri, un pari che fa morale di SIMONE FANTASIA

U

n punto che fa morale ma soprattutto è la ennesima conferma che questo Civitavecchia può davvero puntare alle primissime posizioni e giocarsi un posto al sole �no alla �ne del campionato. Finisce a reti inviolate l’atteso match tra Civitavecchia e Palestrina, con i padroni di casa che possono comunque recriminare per diverse occasioni da rete sprecate. Inizia subito alla grande il Civitavecchia che prima con un destro di Piscopo fa la barba alla traversa, poi Di Giacomo, ben servito da Iezzi, manca di un sof�o il bersaglio. Il Palestrina non sta a guardare e tiene in apprensione i nerazzurri, imbastendo rapide ripartenze. Il braccio di ferro è comunque a centrocampo e la �tta ragnatela pensata e costruita sia da Petrelli sia da Solimina dà ottimi risultati. Al 20’ Max Iezzi mette in azione il turbo lasciando alla stazione di servizio, spesso e volentieri, i suoi “guardiani”. L’assist per Ruggiero è al bacio ma il fantasista civitavecchiese viene anticipato all’ultimo secondo. Al minuto 23 si registra l’uscita dal campo di Di Giacomo: il bomber si infortuna al ginocchio e, con grande amarezza, abbandona il rettangolo di gioco, in favore di La Cava. Ancora Iezzi sugli scudi (27’) prova lui stesso a bussare dalle parti di Marini, senza fortuna però. Un minuto più tardi Boccolini sfodera tutta la sua esperienza per smorzare l’iniziativa di Gallaccio. Il tempo si chiude con una conclusione dal limite di De Vecchis, con pallone alto sopra la barra trasversale. La ripresa rimarca i temi iniziali, con il Civitavecchia a fare la gara e il Palestrina attento a non prenderle. Palermo (che rientrava dopo un mese di stop per infortunio) prova a girare la palla sul palo più lontano

il tecnico Milo Di Remigio suona la carica e la squadra risponde presente, portando a casa i due punti che però non servono a mantenere il primato, vista la contemporanea vittoria “piena” del Monterotondo. “Una gara dai due volti – ammette il direttore generale Carlo Gasparri – perché siamo andati molto bene nei primi due set contro una ottima squadra. Poi già nel terzo c’è stato un calo che è stato vistoso nel quarto set e di questo ne ha appro�ttato l’avversario. Per fortuna ci siamo ritrovato nel tiebreak chiuso con tranquillità. Amarezza? Per come si era messa la partita, avevamo tutte le possibilità di portare a casa i tre punti ma va detto che il Cisterna è una buonissima squadra e sono sicuro che in casa darà del �lo da torcere a molte squadre” (SF)

poi è Piscopo a far gridare al gol ma la sfera si af�oscia sulla parte esterna della rete. L’occasione più grande capita a Ruggiero (25’), con palla che si stampa sul palo sinistro di Marini. Il sipario di un giusto pareggio si abbassa con l’ennesimo duello aereo fra Gallaccio e Boccolini: i due �niscono a terra, riprendendo, dopo le cure del caso, le rispettive posizioni. Dagli altri campi intanto giungono notizie interessanti: il pareggio all’ultimo minuto (3-3) dell’Albalonga sull’Ostia Mare e soprattutto la sonante vittoria (4-0) della Nuova Tor Tre Teste sul Real Pomezia, con quest’ultimi che riceveranno il Civitavecchia domenica prossima. “E’ stata una buona gara – attacca – giocata da due squadre che hanno provato a superarsi �no alla �ne, onorando così il dif�cile campionato di Eccellenza e credetemi, non è stata cosa facile”. Gli infortuni di Roccisano (caviglia) e Di Giacomo (ginocchio) sembrano non preoccuparlo. I ragazzi ce la faranno. “L’assetto tattico, con la sostituzione forzata di Di Giacomo, è cambiato. Là davanti abbiamo perso un punto di riferimento, soprattutto nel gioco aereo. Con Ruggiero e Iezzi nel cuore dell’area è venuta a mancare la giusta profondità che proprio Iezzi ci stava regalando. Ancora ci manca la giusta cattiveria sotto porta ma il punto di oggi ce lo teniamo stretto, fa morale e muove la classi�ca (che rimane invariata, visti i risultati delle dirette concorrenti). La squadra è in costante crescita e la prova odierna ne è la dimostrazione eloquente. Guardiamo al futuro con più ottimismo, insomma”. Domande di mercato. Gatta e Ferranti hanno le valigie pronte, il tecnico dribbla i giornalisti. “La società non ha comprato né ceduto giocatori. Se lo farà, solo per prendere qualche giovane interessante che possa aumentare la rosa degli under, ridotta come sapete ai minimi termini”.

La chiosa con il bilancio sulle ultime gare. “Un trittico terribilmente dif�cile – conclude Petrelli – dove abbiamo dimostrato che anche noi siamo in competizione. Un torneo, questo, che si deciderà solo alle ultime battute. Con il Civitavecchia lì, a sgomitare insieme alle big”. TABELLINO CIVITAVECCHIA: Boccolini, Ciorciolini, Trombetta, Sbaccanti, Giacomini, Roccisano, Piscopo (33’st Bonelli), Palermo, Di Giacomo (23’pt La Cava), Ruggiero (28’st Mi-

nichino), Iezzi. A disp: Notari, Lemme, Ianniciello, Burelli. All: Petrelli PALESTRINA: G. Marini, Pralini, Pirolozzi, Esposito, De Oliveira, M. Marini, Maiorani (15’st Russo), De Vecchis (20’st Melillo), Juarez, Gallaccio, Antonelli (20’st Saporetti). A disp: Remunan, Tavani, Anselmo, Di Gioacchino. All: Solimina. ARBITRO: Cesaroni di Pesaro (assistenti Bellantoni e Costantini di Rm 2)

ella vittoria esterna per la SE.GI. Cestistica. I rossoneri hanno espugnato il parquet della Fortitudo Roma, squadra contro la quale avevano subito una pesante scon�tta in precampionato, per 59 a 55. Dopo una partenza falsa, nella quale erano arrivati ad avere dieci punti di distacco dai padroni di casa, i ragazzi allenati da Tedeschi, privi dell’infortunato Patuzzi, hanno cominciato progressivamente a recuperare e a metà della terza frazione erano addirittura in

vantaggio di 11 lunghezze. Qualche amnesia e un il nervosismo nell’ultimo quarto hanno consentito alla Fortitudo di riavvicinarsi ma di non mettere in discussione la vittoria della SE.GI. che adesso è al terzo posto e con una partita da recuperare. TABELLINO Cestistica: Campogiani 6, Rivero 22, Selis (nella foto) 11, Crisostomi 2, Polozzi 13, Antista, Arciprete, Boccalato 1, Facchinei 2, Gianvincenzi 2. (SF)

Altro servizio con classi�ca e risultati a pagina 15

HOCKEY IN LINE - Stasera di nuovo in campo, ospiti dell’Asiago Vipers

I Pirati cedono nella ripresa all’Edera N

emmeno il tempo di digerire la sconfitta di sabato al Palamercuri che i Pirati Civitavecchia sono di nuovo in campo. Stasera con inizio fissato alle 20 i gialloblu, nel recupero dell’ottava giornata del campionato di serie A1 saltata a causa degli impegni in Champions League, saranno di scena sul campo degli Asiago Vipers. Il tecnico Stefan Bendula avrà a disposizione la rosa al completo, anche se c’è da valutare le condizioni di Franko e Simunek, colpiti da attacchi influenzali. Tornando alla gara di sabato scorso i gialloblu sono stati sconfitti per 6 a 2 dall’Edera Trieste: dopo il primo tempo concluso sul 2 a 2, i gialloblu sono spariti nella ripresa. Gli ospiti triestini hanno avuto quindi vita facile nell’aggiudicarsi l’intera posta in palio. Un pizzico di amarezza comunque subito chiuso nel cassetto, vista la soddisfazione di avere finalmente il campo a disposizione, dopo tanti anni di lotte e di partite giocate in giro per l’Italia. (sf)


almanacco

Viterbo & Lazio Nord

Martedì 7 Dicembre 2010

RILEGGIAMOLI - “Il canto di Natale” ha ispirato cinema, televisione e fumetti

Ognuno di noi può essere il signor Scrooge di Dickens di FORTUNATO LICANDRO

T

re fantasmi, un uomo avaro ed arido, una notte per poter cambiare tutto. “Il canto di Natale”, insieme a “Oliver Twist”, è probabilmente la storia più conosciuta di Charles Dickens e quella più abusata dalle televisioni e dal cinema del secolo passato: da “Il canto di Natale di Topolino” ad alcune puntate dei “Grif�n”, da “S.O.S. Fantasmi” �no a “Natale a casa Deejay”. Ma è anche una delle più belle storie mai narrate. Il racconto si divide in cinque parti, quasi a creare un dramma in cinque atti dove il sipario viene sostituito e

rappresentato dalle tende del letto a baldacchino del protagonista. Ebenezer Scrooge è un uomo che ha fatto del guadagno il suo sollazzo, sacri�cando la vita privata, gli affetti e per�no l’amore; un uomo che critica lo stesso Dio per aver creato la domenica, giorno di riposo e quindi inutile. Il Natale, a maggior ragione, è per lui il momento dell’anno più insulso che possa esistere: il sentimento di carità per chi non ha niente (chi non possiede mezzi di sussistenza non ha il diritto a vivere) e il piacere nel dare senza ricevere niente in cambio sono solo sciocchezze. La vigilia di Natale riceve la visita dello spirito del suo socio

p

23

VITERBO

Cinema Azzurro Film: Harry Potter e i Doni della Morte Via C. Cattaneo, 44 - Tel. 0761.220019

Cinema Lux Film: A Natale mi Sposo Viale Trento, 1 - Tel. 0761.340848 Teatro Genio Film: Incontrerai l’uomo dei tuoi Sogni Via Teatro Genio, 16 - Tel. 0761.343041 Cinema Trieste Film: The Social Network Viale Trieste, 30 - Tel. 0761.307083 Cinema Trento Film: Rapunzel La Quercia - P.zza Santuario, 51 - Tel. 0761.307759 Cine Tuscia Village Vitorchiano - Via Marmolada Tel: 333/8005007 Film: A Natale mi Sposo Film: Harry Potter e i Doni della Morte Film: Incontrerai l’uomo dei tuoi Sogni Film: La Donna della mia Vita Film: Rapunzel - L’intreccio della Torre in 3D Film: Saw 3d - Il Capitolo Finale

Etrusco Tarquinia Via Della Caserma 32 0766/856432 Film: A Natale mi Sposo Film: Harry Potter e i Doni della Morte Film: Incontrerai l’uomo dei tuoi Sogni Film: Rapunzel Flavia Multisala Montefiascone - Via Della Croce 1 0761/826611 Film: Incontrerai l’uomo dei tuoi Sogni Film: Saw 3D - Il Capitolo Finale

Jacob Marley, deceduto anni prima, che lo mette in guardia dal voler accumulare ricchezze; infatti, lo stesso spettro, è costretto a trasportare delle lunghe catene come simbolo del suo attaccamento alle cose terrene. Avendo Scrooge vissuto più del vecchio compagno, le sue di catene sono molto più lunghe. Per potersi redimere dovrà affrontare la sua vita nel tempo di una notte, ricevendo la visita di tre fantasmi: il Natale passato, il presente ed il futuro. Tra le urla di alcuni spiriti che aleggiano nelle strade londinesi fuori dalla sua �nestra, inizia il viaggio del protagonista. Primo tomo (1843) della serie “I libri di Natale”, il Canto è divenuto con il tem-

po il simbolo di quel ri�uto del consumismo natalizio. Un consumismo che, oggi come nel 1800, contraddistingue il periodo che dovrebbe essere votato alla carità e agli affetti sinceri. Ma non è solo questo. Infatti, Dickens scrisse quest’opera come critica sociale in seguito all’approvazione della “Poverty Law” una legge che, invece di difendere i poveri, accentuava il divario delle classi, sanzionando tra le altre cose anche il lavoro minorile. Sicuramente la storia la conosciamo tutti, date le varie versioni cinematogra�che esistenti. Ma alle volte le parole scritte riescono ad arrivare più in profondità.

Gallery Montefiascone - Via Cardinal Salotti 0761/824342 Film: A Natale mi Sposo Film: La Donna della mia Vita

Moderno Film: Saw 3D - Il Capitolo Finale Bolsena - Via Guglielmo Marconi 0761/799186 La Pineta Film: Harry Potter e i Doni della Morte Canino - Via Montalto 8 Florida Film: A Natale mi Sposo Civita Castellana - Via Del Forte 26 0761/598165 Colombo Film: A Natale mi Sposo Valentano - Via Montegrappa 16 0761/453138 Alberini Film: Unstoppable Orte - Via Del Plebiscito 6 0761/403585 Florida Film: Harry Potter e i Doni della Morte Soriano Nel Cimino - Piazza Marconi 12 0761/759649 Boni Film: Incontrerai l’uomo dei tuoi Sogni Acquapendente P.za Costituente 9 Tel: 0763/730052;730065 Excelsior Film: Rapunzel Cura Vetralla - Via Cassia, 277 - Tel. 0761.483340

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di LUCA 21 Marzo - 20 Aprile

A

21 Aprile - 20 Maggio

S

mici dell’Ariete. Cosa ha di particolare il vostro simbolo astrologico? Non pensate subito male, permalosi come siete…intendo dire che avete gli attributi giusti per sfondare tutte le porte. Ed è questo che dovrete fare oggi per contrastare un’antipatica Luca in Capricorno. Marte vi sostiene alla grande. VINCERETE

arà una meravigliosa giornata cari amici del Toro. Voi, che amate tanto i sani piaceri della vita, sarete aiutati oltremodo da una splendida Luna in Capricorno. Mercurio, Signore degli affari e delle opportunità, vi offre un aggancio strepitoso permettendovi di non pensare al lavoro. Venere vi vuole sensuali. ESAGERATE PURE!

23 Settembre - 23 Ottobre

24 Ottobre - 21 Novembre

S

Q

21 Maggio - 21 Giugno

M

a che succede, fantasiosi

cari Gemelli? Proprio voi che siete gli animatori delle feste, in questo ultimo periodo siete apparsi notevolmente stressati a causa di alcuni fastidiosissimi pianeti in orbita negativa dal segno del Sagittario. Oggi e domani rimanete accanto agli amici e al vostro grande amore. La Luna vi vuole nuovamente bene. RITEMPRATEVI

22 Novembre - 21 Dicembre

22 Dicembre - 21 Gennaio

22 Gennaio - 19 Febbraio

20 Febbraio - 20 Marzo

C

Farmacie

Museo Civico

Museo Ceramica

Viterbo Piazza Crispi Tel 0761.340810

MUSEO DELLA CERAMICA MEDIEVALE E RINASCIMENTALE VITERBO Palazzo Brugiotti Via Cavour, 67 Tel 0761.346136

DOMANI 8 DICEMBRE COM LA QUERCIA (DIURNO) MONTALBOLDI (NOTTURNO)

E

ci voleva proprio questa bella Luna in Capricorno, a regalarvi un po’ di fortuna! Durante gli ultimi giorni avete litigato con il mondo interno. Solo i nati negli ultimi giorni del segno, bersagliati �no a mercoledì da un bellicoso Marte in Sagittario, potrebbero accendere numerose micce che improvvisamente potrebbero scoppiare. Per gli altri…PANE, AMORE e…..TANTO ARDORE.

he conf u s i o ne…sarà che tutti vi vogliono e voi preferireste stare un po’ per conto vostro. Ma uno strepitoso Marte, ancora per poco nel vostro segno, vi dona un tale magnetismo che siete più luminosi di un albero di Natale…assecondatelo e divertitevi, ma, con Giove contrario…ATTENZIONE AL CORTO CIRCUITO…

museocivico@comune.viter bo.it Orario invernale 9.00 - 18.00 Chiusura: ogni lunedì, 1° gennaio, 25 dicembre Ingresso: Euro 3,10

S

23 Agosto - 22 Settembre

apete che sta diventando un po’ noioso scrivere il vostro oroscopo? Cari miei Re della foresta, anche oggi avete tutti ai vostri piedi. Ma, attenzione! Se pestate un po’ troppo qualcuno, con questa Venere dispettosa in Scorpione, potrebbe ribellarsi chiedendovi anche i danni. Colpa dell’invidia, amici miei. NON TI CURAR DI LOR….

u e s t e festività pre-natalizie, vi vedono in tutte altre faccende affaccendati, belli e malandrini come siete. La donna del segno è una sensuale Venere, sinuosa e seducente più che mai, l’uomo, inutile dirlo sfarfalleggia da un �ore all’altro. Qualcuno potrebbe accusarvi di dare ascolto solamente ai sensi. Che ci potete fare? Mica è colpa vostra… E’ CHE SIETE TROPPO GIUSTI !!!

FILOSCIA (DIURNO E NOTTURNO) VIA VICO SQUARANO (VT)

E

23 Luglio - 22 Agosto

bbene si, romantici amici del Cancro, sembra davvero che ce l’abbiano tutti con voi. Colpa della Luna e di Mercurio che, dal Capricorno, creano malintesi che possono sfociare in antipatiche discussioni. Voltategli le spalle e partire sulle ali di una favolosa Venere audace che vi consiglia di farvi strapazzare di coccole. VI PIACERA’

aturno è s e m p r e severo, Mercurio vi confonde le idee…oggi e domani ci si mette anche la Luna, datemi retta…spegnete tutti i cellulari, preparate i bagagli e partite con il vostro amato bene, è questo il consiglio di una bella Venere in Scorpione, che, vi regala una dose extra di sensualità. “IO E TE DA SOLI…” questa canzone è stata scritta per voi.

OGGI 7 DICEMBRE

22 Giugno - 22 Luglio

F

G

G

inalmente gioia e pace nei vostri cuori, amici del Capricorno, questo ponte festivo sembra fatto apposta per lasciarvi riposare un po’. Continuiamo a dirvi che Mercurio sta lavorando per voi e presto ci saranno nuovi successi. Per oggi e domani la Luna vi vuole SEXY E INNAMORATI.

iornata p a r ticolare per voi, eterei e sfuggenti amici dell’Acquario. Una urticante Venere scorpionica instilla in voi un inusuale sentimento di forte gelosia. Proprio voi così impassibilmente impermeabili ai sussulti del cuore vi sentirete preda di sensazioni sconvolgenti. ERA ORA !!! LASCIATEVI ANDARE

iove vi nutre di amore e rende la vostra fantasia sconfinata. Urano cambia gli orizzonti di volta in volta, facendovi volteggiare come meravigliose farfalle… Venere vi vuole sulle ali del sogno. Non fermatevi. E’ IL VOSTRO ANNO. Auguri!

Museo Colle del Duomo VITERBO Piazza San Lorenzo 8AE-Mail: museocollede lduomo@libero.it Per info e prenotazioni: 3477010187 3381336529 3207911328

Museo Nazionale Etrusco

Sodalizio Santa Rosa

VITERBO Rocca Albornoz Piazza della Rocca, 21b Telefono: 0761/325929 Orario: 8,30 - 19,30 Chiuso a Natale, Capodanno, e tutti i lunedì Ingresso: 4,00 euro

VITERBO Facchini di Santa Rosa Via S. Pellegrino, 60 Tel. + 39 0761 345157 Orari: 1 ottobre - 31 marzo (venerdì, sabato e domenica ore 15.00 - 17.30) 1 aprile - 30 settembre (dal mercoledì alla domenica ore 10.00 - 13.00 / 16.00 - 19.00) Ingresso gratuito



L'Opinione di Viterbo e Lazio nord - 7 dicembre 2010