Issuu on Google+

AltoLazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

p

Viterbo & Lazio Nord Anno I N. 41 - Domenica 5 Dicembre 2010

Direttore Editoriale ARTURO DIACONALE

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

L’EDITORIALE

Warhol porta la città fuori dalla periferia di Roberto POMI

A

ndy Warhol a Viterbo è qualcosa di più di una semplice mostra. Ci troviamo di fronte a una scommessa, al tentativo di sdoganamento dell’immagine collettiva della Tuscia come periferia. Il riscatto della provincia? Può darsi o quantomeno potrebbe anche essere. Sta di fatto che Andy Warhol a Viterbo significa delle cose ben precise. In primis un risultato è stato portato a casa: la riconquista alla città di Palazzo degli Alessandri. Bello e funzionale. Che il re della pop art possa essere l’inizio di una nuova stagione per il palazzo di proprietà della provincia è già di per sé un primo importante passo. Se gli incassi, perché ci può essere arte e cultura se è condivisa al punto da generare business, saranno incoraggianti allora Viterbo potrà continuare il cammino di città d’arte e di cultura. Da tempo ce la meniamo con questa storiella ma poco è stato fatto per renderla credibile. Andy Warhol a Viterbo è credibilità per la città, riscatto d’immagine, voglia di proporsi ai turisti. La mostra? Importante e piacevole. Sa scivolare bene tra le note dei Velvet Underground. La speranza è che i viterbesi sappiano apprezzarla altrimenti non resterebbe che offrire banane.

Arrestati con la droga U a Marsiglia MONTALTO DI C.

POLITICA

CIVITAVECCHIA

SPORT - CONI

Fiamme Gialle Piano scuola A S.Barbara Andrea Di Luisa in Procura contestato arriva la Asl atleta dell’anno Le Fiamme Gialle hanno concluso le indagini relative all’ammanco nelle casse comunali di circa un milione di euro. Tutto nacque da un esposto del sindaco Carai. di piggi

Polverone sul Piano scuola della Provincia di Viterbo. A contestarlo, l’Istituto Santa Rosa, l’Italia dei Valori e il Sindaco di Castiglione in Teverina. Su Facebook anche quello di Civita Castellana. di Daniele CAMILLI

servizio a pagina 3

servizio a pagina 6

Dopo le innumerevoli segnalazioni giunte sulle pessime condizioni igienico-sanitarie di un appartamento in via Santa Barbara la Asl ha inviato il personale tecnico per un sopralluogo. di Pietro COZZOLINO

Al pugile napoletano ma viterbese di ‘adozione’ il premio più prestigioso del Coni provinciale. Tanti giovani sul palco per gli altri riconoscimenti. di Glauco ANTONIACCI

servizio a pagina 10

In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE DELLE LIBERTA’ a 1 euro

servizio a pagina 21

na vacanza tra amici a Marsiglia si trasforma in un inferno, tutto a causa della droga che portavano con loro. E’ quanto pare sia successo a un ragazzo di Orte e un suo amico di Penna in Teverina e altri due compagni, che in questi giorni si trovavano nella città francese, forse per una vacanza invernale. Pare che i ragazzi siano stati fermati dalla polizia francese, e che gli abbiano trovato addosso un grosso quantitativo di droga. I giovani, dopo la perquisizione, sarebbero stati arrestati nel pomeriggio di ieri e portati nel carcere di Marsiglia in attesa del giudizio. servizio a pagine 3


2

cronaca

p

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

Presi dai carabinieri mentre tentavano una disperata fuga in autobus

Banda di ragazzini svaligia l’Euronics di MEDICI e POMI

C

inque ragazzi cercano di “svaligiare” l’Euronics di Acquapendente, arrestati. Si tratta di tre minorenni e due maggiorenni, tutti sotto i vent’anni. Uno dei maggiorenni ha già dei precedenti con la giustizia. Nella mattinata di venerdì hanno pensato bene di derubare un importante negozio di beni tecnologici posizionato lungo la Cassia Nord, all’interno di Acquapendente. Consolle palystation, X-box e videogiochi la merce presa di mira. Organizzandosi in maniera militare i cinque ragazzi hanno iniziato a entrate, eliminare l’antitaccheggio dai prodotti e uscire dal negozio portando con sé qualche gioco o consolle, abilmente occultati o nello zaino di scuola o sotto i giubbotti.

Tutto questo �no a quando il titolare non si è accorto del movimento e con l’ausilio delle telecamere di sorveglianza ha preso coscienza del furto. Subito ha avvisato i carabinieri che sono prontamente riusciti a bloccare due giovani della banda mentre gli altri tre sono riusciti a darsela a gambe. A quel punto, avendo i militari della Stazione di Acquapendente – guidati dal maresciallo Stefano Del Conte – intuito che il resto del gruppo era giunto in paese senza macchina hanno disposto il fermo degli autobus. L’operazione è stata condotta con l’ausilio della Stazione di San Lorenzo Nuovo. Proprio a San Lorenzo Nuovo i carabinieri hanno iniziato a fermare tutti i pullman per la perquisizione. I ragazzi, alla vista dei militari, hanno cercato di darsi alla fuga, uscendo rapidamente

Un mese di viaggi gratis sui bus della Francigena

Soccorre una donna e le ruba il portafoglio di Luca APPIA

A

dall’autobus. Tuttavia non sono riusciti nell’impresa e li hanno tratti in arresto. I minorenni sono stati trasferiti al carcere minorile di Santa Marinella mentre gli altri sono in attesa del processo per direttissima. Si tratta di tutti giovani non di Acquapendente anche se uno di loro ci ha vissuto qualche anno in passato. Per la precisione si tratta di R. P. M. di Ronciglione, A.S.E. di Tuscania, T.D.S.

di Tuscania e A.R., D.G. di Viterbo. I carabinieri, arrestando i giovani, non hanno però recuperato la refurtiva. A riconsegnarla è stato l’autista del pullman su cui i ragazzi tentavano di tornare a Viterbo. A chiusura del turno infatti, riportando il bus al deposito si è accorto di alcuni zaini. All’interno consolle e videogiochi per un valore di circa mille e duecento euro.

rrestato dai carabinieri un ladro gentiluomo. La vicenda ha origine il 10 ottobre scorso, quando una donna 38enne di Vetralla rimane vittima di un incidente stradale sulla Cassia, �nendo con l’auto fuori strada. A soccorrerla sul posto arriva uno straniero, un bulgaro di 32 anni residente a Manziana. Lo straniero si rivelò particolarmente gentile con la donna, che confusa dall’incidente e convinta dal suo soccorritore delle sue buone intenzioni, non si rese conto che mentre l’aiutava l’uomo ne aveva appro�ttato per s�larle il portafoglio dalla borsetta. Una volta resasi conto dell’accaduto la 38enne ha immediatamente sporto denuncia e sono partite le indagini. Nel portafoglio della donna c’erano qualche euro, i documenti e un carnet di assegni.Il bulgaro non accontentandosi dei soldi lasciati nel potafogli ha provato, quindi, anche a intascare qualche soldo con il carnet d’assegni.

Scappa dai domiciliari per fare una passeggiata, arrestato

G

B

uone notizie per tutti! Dall’8 dicembre il trasporto pubblico, �no al prossimo 6 gennaio, l trasporto pubblico urbano nella città di Viterbo sarà gratuito. L’iniziativa è promossa e sponsorizzata dal Comune del capoluogo ed è stata intrapresa per limitare l’ingresso delle autovetture all’interno del centro storico nel periodo natalizio, predisponendo così una sorta di servizio navetta dall’esterno delle mura cittadine �no all’interno. Nei giorni dopo l’annuncio dell’iniziativa, però, molti cittadini in possesso dell’abbonamento annuale ai mezzi pubblici hanno avuto da ridire sull’iniziativa comunale. Di fronte alle primi perplessità dei cittadini che si sentono penalizzati da questa iniziativa, arriva la rassicurazione del sindaco Giulio Marini. “Gli abbonati, sia quelli annuali, che quelli che avevano già effet-

tuato l’abbonamento per il mese di dicembre, non subiranno alcun disagio. La società Francigena - ha affermato ieri il primo cittadino - ha già disposto che gli abbonamenti in questione saranno prorogati �no al 31 gennaio. Non avremmo mai potuto penalizzare quella parte di concittadini che è proprio quella che, per necessità o comodità, rappresenta l’utenza protagonista del trasporto pubblico. Speriamo, anzi, che attraverso questa iniziativa siano sempre di più coloro che si affezionino al servizio e ne diventino fruitori abituali”. Ecco quindi spiegato l’arcano. Coloro che hanno acquistato l’abbonamento annuale o quello mensile per diecembre saranno rimborsati con un mese in più di abbonamento, creando così anche per loro la possibilità di usufruire dell’iniziativa di Comune e Francigena. (la)

iornata di arresti e di operazioni quella di ieri per gli uomini dell’Arma della provincia. I carabinieri di Tarquinia, sotto il comanda del luogotenente Girelli, durante il consueto servizio di controllo e pattugliamento del territorio hanno tratto in arresto due giovani: una 25enne e un 31enne residenti nella città del litorale. L’accusa che pende sulla loro testa è quella di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. A loro carico, infatti, il tribunale di Civitavecchia aveva emesso una condanna di due anni e un mese per la ragazza e di tre anni per l’uomo, il tutto dopo un arresto avvenuto lo scorso 28 marzo 2009 all’interno dell’operazione Brown Sugar dei militari di Monte Romano. I due, infatti, erano stati trovati in possesso di droga e arrestati in quella data, per poi essere processati e condannati più avanti. Attualmente entrambi sono stati trasportati al carcere di Civitavecchia per scontare la pena. Sempre i militari di Tarquinia poi, hanno messo le mani su un 19enne tunisino, fermato nel centro storico

Non contento della magra refutiva del colpo, infatti, il ladro a provato a piazzare due assegni da 1500 euro l’uno a un suo conoscente, con il quale aveva un debito di denaro. L’altro, ignaro della provenienza dei soldi e degli assegni, si è recato in banca per cambiarli ed è stato fermato da carabinieri, allertati dal direttore della banca che, ironia della sorte, è anche il marito della donna derubata. I militari sono così riusciti a risalire all’identità del bulgaro e a fermarlo per furto aggravato e tentata truffa.

PROTEZIONE CIVILE

Concluso il corso di orientamento di AleSac & EmaRic

S

della città e trovato sprovvisto di documenti d’identità. Dopo un primo controllo nella banca dati, i militari hanno anche scoperto che su di lui pendeva un ordine di espulsione che il giovane non aveva rispettato. I carabinieri di Canino del maresciallo Stella, invece, hanno messo le manette ai polsi di un altro tunisino 42enne reo di essere evaso

dagli arresti domiciliari. L’uomo era stato già arrestato dai militari di Cellere per mancato rispetto del decreto di espulsione, e messo agli arresti domiciliari. Stufo di starsene a casa, però, il tunisino era uscito per fare una passeggiata quando è stato notato dagli uomini dell’Arma, che dopo un controllo lo hanno arrestato di nuovo. (la)

i è concluso, dopo quattro giorni di intensi studi, il Corso di Orientamento del Dipartimento nazionale della Protezione Civile rivolto ai volontari viterbesi e alle autorità che prestano servizio in caso di emergenza. La denominazione dell’apprendimento è: ‘Il ruolo e i rapporti tra i livelli di coordinamento nelle attività di protezione civile’, organizzato con l’egida della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile in collaborazione con la Regione Lazio, Provincia di Viterbo e Comune di Viterbo, e svolto presso la sala conferenze del Centro benessere. Una quattro giorni di intenso studio iniziata il 1 dicembre con esperti e tecnici di livello nazionale sulla gestione delle emergenze. All’importante incontro hanno partecipato anche l’assessore provinciale alla Protezione Civile Gianmaria Santucci, l’assessore del Comune di Viterbo Vittorio Galati e Fabio Palombi, dirigente della Protezione Nazionale che ha illustrato il ‘sistema’ e la normativa di protezione civile �no all’attuale assetto organizzativo. Per il Comune di Viterbo è intervenuto Luciano Fubelli, mettendo in evidenza il ruolo dell’istituzione rappresentata.


Domenica 5 Dicembre 2010

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

p

3

Un galletto famoso Un calamaio etrusco con l’alfabeto inciso è conservato a New York S

i deve riconoscere agli Etruschi una straordinaria importanza nell’alfabetizzazione dei popoli coevi. Nel campo della scrittura, fondamentale per lo sviluppo della civiltà, si può constatare come la lingua etrusca, conservata in numerose iscrizioni tracciate su ogni tipo di supporto, e che ancora oggi resiste ad una totale comprensione, abbia avuto un ruolo essenziale nella diffusione della scrittura. I Greci hanno trasmesso agli Etruschi l’alfabeto preso in prestito dai Fenici, a loro volta gli Etruschi diffondono l’uso di questo alfabeto verso il Nord, ai Veneti e ai Celti, (e si può anche trovarne qualche legame con le “rune”, caratteri dell’antico alfabeto scandinavo e germanico). Infatti i più antichi documenti scritti di popolazioni di stirpe celtica sono stati ritrovati in Italia Settentrionale, tra Piemonte e Lombardia, dove gruppi identi�cati come “golasecchiani” (da Golasecca, vicino a Sesto Calende), erano presenti dalla �ne del secondo millennio a.C. Essi svilupparono una originale cultura, legata agli ambienti peninsulari italici, con la formazione di una società evoluta a carattere protourbano, fortemente in�uenzata dagli Etruschi che prosperavano a sud del Po. L’alfabeto celtico più antico, de�nito impropriamente “Leponzio” o di Lugano, è la trascrizione di un alfabeto etrusco di diciannove lettere, e

scomparirà solo con la romanizzazione nel I° sec. a.C. Una delle sorprese della straordinaria esposizione “Gli Etruschi e L’Europa”, (Parigi 1992 - Berlino 1993), è stata senz’altro il “galletto di Viterbo” (nella foto) anche per un evidente riferimento al pennuto simbolo del popolo francese. Quest’oggetto, non molto conosciuto a dire il vero, è un vasetto di bucchero sottile a forma di galletto, ritrovato a Viterbo e prestato per l’evento dal Metropolitan Museum of Art di New York. Non sono rari i ritrovamenti di vasi zoomor� di bucchero, ma in questo sono particolarmente piacevoli la stilizzazione e la sempli�cazione delle forme naturali: la parte superiore della testa forma il coperchio, ali e penne sono rappresentate a incisione. La pregevole qualità del bucchero sembrerebbe indicare la provenienza da una bottega dell’Etruria Meridionale. Quello che rende straordinaria l’importanza dell’oggetto è l’iscrizione sul corpo, graf�ta dopo la cottura, da sinistra a destra, iscrizione che rappresenta l’alfabeto etrusco nella sua forma più arcaica, con ventisei lettere: quelle dell’alfabeto fenicio, comprese quelle cadute praticamente in disuso quando l’alfabeto fu adottato dai Greci, e le lettere che i Greci aggiunsero in seguito. Questo sul galletto, detto alfabeto di Viterbo, è uno dei più antichi alfabeti

ritrovati in Etruria e si fa risalire alla �ne del VII° o all’inizio del VI° sec. a.C. Lo stesso alfabeto arcaico è stato ritrovato inciso sul bordo della minuscola tavoletta d’avorio della Marsiliana, custodita nel Museo Archeologico di Firenze, e uno simile, ma con aggiunto un sillabario delle possibili combinazioni delle consonanti con le quattro vocali, è inciso su un vasetto di bucchero piriforme proveniente dalla tomba RegoliniGalassi di Cerveteri. E’ stato suggerito che il galletto contenesse un liquido colorato con cui scrivere sul papiro, sarebbe cioè un calamaio alfabetiere, come anche il piccolo bucchero di Cerveteri. L’alfabeto inciso tutt’intorno avrebbe avuto la funzione di modello, un prontuario che suggeriva la forma delle lettere: chi, scrivendo, non ricordava una lettera, girava il calamaio �no al punto giusto. Appare singolare questa riproduzione di alfabeti su oggetti in qualche modo in rapporto con la scrittura, specialmente alla luce del fatto che gli Etruschi non avrebbero mai scritto la loro storia. Oggetti di uso quotidiano benché per una ristretta classe di persone? Il defunto volle probabilmente che il galletto lo seguisse nella tomba per la grande importanza che gli attribuiva: forse desiderava mostrare che sapeva scrivere e l’oggetto doveva rendere pubblica la sua sapienza.

In Procura gli atti sugli ammanchi Ortano arrestato Il sindaco di Montalto di Castro, Salvatore Carai denunciò una truffa alle casse comunali di un milione

a Marsiglia per possesso di droga

er il Sindaco Carai “I debiti fuori bilancio” che furono presentati in consiglio comunale e votati all’unanimità, erano assolutamente regolari e furono rilevati dopo l’ultima revisione del consuntivo 2009. Lo stesso sindaco Salvatore Carai, attraverso un comunicato da lui stesso redatto, espresse quello che a suo parere fu il reale andamento dell’intricata vicenda riguardante l’ammanco di un milione di euro e l’approvazione del bilancio consuntivo 2009. Il primo cittadino dichiarò: “l’opposizione e i quotidiani locali, avrebbero fatto confusione sulle due distinte vicende dell’ammanco di un milione di euro e dell’approvazione del bilancio consuntivo 2009”. “Ci tengo a sottolineare – affermò Carai - che il Comune di Montalto di Castro si costituirà parte civile per la truffa che ha ricevuto. Io stesso ho fatto denuncia dell’ammanco e nessuno dell’opposizione si deve permettere di mettere in dubbio la mia parola. I cittadini non devono cadere nei tranelli dell’opposizione, che cerca solo di fare un miscuglio tra le vicenda giudiziaria della truffa ai danni del Comune ed il �lone dei controlli della Corte dei Conti, creando disinformazione e misti�cazione dei fatti reali”. Sta di fatto che a settembre di quest’anno il sindaco sporse denuncia a seguito di questo ammanco milionario. E’ notizia di ieri che la Guardia di Finanza di Tarquinia, ha

rrestati a Marsiglia per droga. E’ quanto successo a un ragazzo di Orte, L.D. M. Con lui è finito in manette anche un altro uomo, M.V., della vicina Penna in Teverina e altri due di fuori provincia. Quest’ultimo, quarantenne e residente a Penna, è noto per il suo passato da calciatore nelle squadre locali. Non è dato sapere né il quantitativo né il tipo di droga con cui i giovani sono stati fermati dalla polizia francese. Con ogni probabilità i quattro si trovavano a Marsiglia per

P

provveduto a consegnare un copioso faldone, di circa 700 pagine, alla Procura della Repubblica di Civitavecchia, competente per Montalto di Castro, dove sono stati ricostruiti tutti i passaggi legati al famoso “ammanco”. Dalle prime indiscrezioni, emergerebbe chiara e netta, la responsabilità di un addetto “infedele” di una ditta informatica che, con la complicità di qualche impiegato, avrebbe messo in piedi un sistema parallelo di pagamento fatture a danno proprio dell’ente pub-

blico. Sempre nelle 700 pagine della relazione, appare evidente il coinvolgimento di almeno tre impiegati del Comune e di un dirigente. Se così fosse sarebbero comunque guai per l’amministrazione comunale che avrebbe consentito a questi personaggi di mettere in atto una truffa senza precedenti. L’inchiesta delle �amme gialle si sarebbe conclusa in tempi rapidissimi anche grazie all’ausilio del gruppo speciale del Gico, sempre del corpo della Guardia di Finanza, che stava indagando parallela-

mente sulle in�ltrazioni ma�ose del litorale. Durante l’inchiesta, sarebbero state posto sotto controllo molte utenze telefoniche. Da tali intercettazioni sembrerebbe, il bene�cio del dubbio quando si parla di Montalto è d’obbligoe, che ci sarebbero ulteriori �loni d’inchiesta aperti, del tutto estranei alla vicenda legata all’ammanco nelle casse comunali. Di cosa si tratta? Ci sono politici coinvolti? Ci sono parenti di politici in mezzo? Imprenditori senza scrupoli? Dopo le festività natalizie lo scopriremo.

A

un grosso quantitativo. Il fatto risalirebbe a qualche giorno fa. La notizia si è diffusa a macchia d’olio a Orte, dove L.D.M. è personaggio molto noto, anche per il suo passato da campione a livello nazionale di tiro a piattello. Marsiglia è di fatto la Napoli francese, dove la malavita tiene in piedi e alimenta veri e propri quartieri adibiti allo spaccio. Non è chiara la dinamica dei fatti. Quello che è certo è che i quattro giovani sono attualmente reclusi nel carcere della città francese e in attesa di giudizio.


4

p

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 4 Dicembre 2010


Domenica 5 Dicembre 2010

cronaca

Viterbo & Lazio Nord

p

Tatiana ed Elena divorate dai cinghiali?

5

foto Zadropress

Affrontata in aula la macabra ipotesi

di Micaela ROTELLI

G

iallo di Gradoli, altra udienza del processo. Tatiana ed Elena divorate dai cinghiali? E’ quanto è venuto ufficialmente fuori ieri nel corso dell’udienza. Un’ipotesi macabra ventilata già da più parti all’epoca dell’inizio delle indagini. La Corte d’Assise, presieduta dal giudice Pacioni, ha ascoltato ieri i primi testi della difesa. Una mattinata all’insegna dei resoconti degli ufficiali dei carabinieri che hanno preso parte alle indagini investigative poste in essere dopo la scomparsa di Elena e Tatiana Ceoban. Marco Fioretti, maresciallo

capo del Nucleo Operativo dei carabinieri di Tuscania, è stato il primo a parlare. “Siamo stati chiamati per il primo sopralluogo nell’abitazione di Paolo Esposito (l’11 giugno 2009, ndr) in ausilio al Reparto Operativo della Stazione di Viterbo”, ha spiegato il maresciallo. La casa in località Cannicelle è stata trovata in ordine, a detta del Fioretti, che ha eseguito la perquisizione di due locali: la sala da pranzo e il salotto. “Che io sappia - ha ribadito il maresciallo - non esistono perquisizioni superficiali”. Tesi, quest’ultima, in contrasto con quanto affermato nelle precedenti udienze dal brigadiere Mingioni, che aveva parlato di

una prima perquisizione leggera. Dopo il Fioretti è stata la volta del collega Maurizio Valeriani, brigadiere della Stazione di Tuscania, convocato l’11 giugno del 2009 per documentare fotograficamente il sopralluogo. Valeriani ha riconosciuto il fascicolo fotografico mostratogli dall’avvocato Enrico Valentini, difensore di Paolo Esposito, dichiarando:

foto Zadropress

T

orna la tradizione nella caserma Garofalo in via Oslavia. Ieri, infatti, il corpo dei vigili del fuoco di Viterbo ha festeggiato, come ogni anno, la festa per Santa Barbara protettrice del corpo. Un’occasione annuale per ricordare il duro lavoro compiuto giorno per giorno da tutti i vigili del fuoco del Paese, e vedere più da vicino le dif�coltà che gli operatori sono costretti ad affrontare a ogni azione. Per l’occasione, inoltre, è stata allestita una mostra a Palazzo dei Priori proprio sul duro lavoro compiuto dai vigili del fuoco italiani.

prevede che prima si congedi fotograficamente la scena e poi si procede alla perquisizione, durante la quale capita spesso che si spostino oggetti. Le perplessità sull’esatta posizione dei libri della piccola Elena e della famigerata cartella gialla, contenente i documenti delle due donne, permangono, soprattutto perché il brigadiere ha affermato di non ricordare se gli oggetti, al momento del primo sopralluogo, fossero sul letto o meno. Sono stati sentiti, poi, tre dei carabinieri che hanno preso parte alle battute di ricerca nelle campagne di Gradoli e delle zone limitrofe. È emerso dalle testimonianze che le

ricerche sono state eseguite con l’ausilio della Protezione Civile, di unità cinofile, elicotteri e avvisi ai cacciatori e a tutti coloro che sono attivi nelle selve e nei boschi dei territori interessati. Il comandante della stazione di Latera, Claudio Sterpini, durante la sua audizione ha sottolineato più volte il fatto che, a tutt’oggi, le ricerche delle due donne sono ancora in atto. “Non ci siamo dimenticati di loro”, ha dichiarato il comandante, al quale, in merito alle ricerche nei boschi e nell’entroterra, il Pm, Renzo Petroselli, ha chiesto se, secondo le sue conoscenze, i cinghiali mangiano i cadaveri umani.

Finto osteopata di San Lorenzo Nuovo, nuova denuncia per porto d’armi abusivo e detenzione di armi da offesa

A I vigili del fuoco in festa per Santa Barbara

“Ho fotografato tutti gli ambienti della casa in quell’11 giugno ma non ho svolto il lavoro investigativo. A dire il vero non conoscevo bene il motivo della perquisizione perché, nei giorni precedenti, ero stato fuori per lavoro. Personalmente non ho toccato nulla all’interno dell’abitazione – ha proseguito il brigadiere – ed essendo l’unico fotografo non potevo seguire tutte le fasi. Se un collega trovava qualcosa di interessante (ai fini dell’indagine) mi chiamava e io la fotografavo”. Certo è, come lo stesso Valeriani ha precisato in risposta a diretta domanda del giudice Pacioni, che la normale procedura

ncora guai per il finto osteopata di San Lorenzo Nuovo, scoperto dai carabinieri poco meno di un mese fa. L’uomo, A.F. 37enne originario di Roma, infatti, lo scorso 10 novembre è stato denunciato dagli uomini dell’Arma per esercizio abusivo della professione di osteopata. Ieri, invece, i carabinieri gli hanno notificato una seconda denuncia, questa volta per porto d’armi abusivo e detenzione di oggetti atti a offendere. Durante la perquisizione domiciliare che è seguita alla prima denuncia, infatti, i militari hanno trovato in casa dell’uomo a San Lorenzo Nuovo ben tre katane (la spada lunga

giapponese). Nell’abitazione, inoltre, i militari hanno trovato materiale medico e documenti che si riferiscono alla sua professione di osteopata, che serviranno poi per accertare l’esercizio abusivo. F.A. era titolare di due studi da osteopata, uno a San Lorenzo Nuovo e l’altro ad Acquapendente, nei quali prescriveva cure riabilitative e si fingeva osteopata. Le indagini portate avanti dai militari hanno permesso di scoprire che l’uomo non era iscritto al R.O.I. (Registro degli Osteopati Italiani). Indagini partite proprio da alcuni cittadini insospettiti sulla professionalità del sedicente osteopata 37enne.

Inaugurato il nuovo locale de “La Pittina”

È

stato inaugurato giovedì scorso il ristorante La Pittina Srl. Il locale, che mette a disposizione anche 3 camere ed un appartamentino, è gestito da Ilaria Rosati, giovane neoimprenditrice, iniziata al mondo della ristorazione dal suo �danzato Stefano Marras, che sta conseguendo la laurea in giurisprudenza, e dal suo socio Romolo Sorciarelli. Il nome Pittina nasce da una tradizione di fmiglia: il papà di Ilaria, infatti viene chiamato dagli amici Pitti (per via di un aneddoto legato al Palazzo di Pitti di Firenze) soprannome ereditato anche dalla �glia. Il ristorante, aperto a pranzo (dalle 12 alle 17) e a cena (dalle 19 all’1) offre una cucina tipica della Tuscia, diretta da uno chef di grande esperienza, con 49 anni di attività! Per organizzare cerimonie ed eventi di ogni genere questo locale, che molto deve all’impegno di papà Rosati e del signor Maurizio – collaboratore

della GEA Multiservice S.r.l.–, fa per voi, grazie alle sue tre ampie sale, al giardino e all’intrattenimento musicale! La Pittina Srl vi aspetta a Viterbo - km 11, str. Tuscanese. Tel: 0761 253559. (mr)


p

6

Viterbo & Lazio Nord

politica

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

Polverone sul Piano Scuola Contro: Santa Rosa, Idv e Luzi Angelelli: gli studenti vengono prima di lavoratori e pensionati di Daniele CAMILLI

S

’alza il polverone sul Piano di dimensionamento della rete scolastica approvato a maggioranza dall’Aula di Palazzo Gentili, ma licenziato all’unanimità dalla Commissione provinciale Pubblica Istruzione. Il tutto con l’assenso delle parti social e i voti favorevoli di Maurizio Palozzi e Alessandro Angelelli, entrambi consiglieri del Partito Democratico. Un documento su cui si dovrà esprimere la Regione e che prevede la chiusura di 10 istituti, così come 2 deroghe, 3 “aggregazioni”, 7 nuovi indirizzi e un plesso scolastico ex novo. La prima “pietra” contro la decisione della Provincia è partita dall’Istituto Magistrale Santa Rosa che nella proposta dell’amministrazione s’è visto negare la possibilità di istituire un Liceo Musicale. Possibilità riservata al solo Liceo Classico Buratti. Un percorso, quest’ultimo, che il 28 ottobre lo stesso Sindaco di Viterbo Giulio Marini aveva de�nito “irrinunciabile”, per poi tornare successivamente sui suoi passi e inviare al Presidente Marcello Meroi – venerdì mattina – un fax con cui rimetteva ogni proposito agli “organi competenti”. “De Cobertein sosteneva che importante è ‘partecipare’ e non ‘vincere’- scrive la “delegazione Santa Rosa” – noi del liceo delle scienze umane siamo solo molto indignati per il fatto che ci sia stata negata tale possibilità. Una serie di giusti-

Altolazio News srl Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO piggi@opinioneviterbo.it Redazione Centrale di Viterbo GLAUCO ANTONIACCI LUCA APPIA ROBERTO POMI DANIELE CAMILLI EMANUELE FARAGLIA ALESSANDRO GIULIETTI VIRGULTI

VALERIA SEBASTIANI VIVIANA TARTAGLINI SIMONA TENENTINI MICAELA ROTELLI Grafici MARIO RAMUNDO In attesa di registrazione ROC Editore Altolazio News srl Pres.te Manfredino Genova A.D. Ferdinando Guglielmotti Sede di Viterbo 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.341539 redazione@opinioneviterbo.it donn@opinioneviterbo.it Tipografia L’OPINIONE S.P.A.VIA DEL CORSO 117 ROMA

Centri Stampa edizioni teletrasmesse EDITORIAL M.P.A S.R.L. SENAGO (MI) POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRETA (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 21,30

�cazioni procedurali, apportate da alcuni consiglieri provinciali e dallo stesso Presidente della Provincia, hanno sostenuto, in un consiglio interrotto più volte da tentativi di accordo politico, la saggezza e la ponderazione di una decisione che in realtà è stata presa ‘perlomeno’ super�cialmente, dal momento che si basava su una documentazione mancante: quella del S.Rosa inequivocabilmente corretta e inoltrata nei termini di legge, come le ricevute in nostro possesso attestano”. E se ciò non bastasse “oltre la gravità del fatto, rimane la delusione morale e professionale di aver assistito ad una brutta lezione di esercizio della democrazia

e della decisione politica, con l’assenso anche della maggior parte dei sindacati, che ci fa pensare – prosegue la nota – abbiano pronunciato una sorta di assenso preventivo a tale ipotesi, vista la votazione unanime della commissione consiliare Pubblica Istruzione”. Va giù duro anche il Coordinamento provinciale dell’Italia dei Valori che in Aula ha votato contro il provvedimento della Giunta Meroi. Per l’Idv, il progetto di riorganizzazione del sistema scolastico presentato dall’assessore Paolo Bianchini sarebbe infatti un “monumento al disfacimento socio-culturale a cui mira il governo regionale di centro destra. Non si

tratta solo di chiudere delle scuole, ma di un progressivo smantellamento di una idea di servizio pubblico, della assoluta incuranza di tagliare fondi all’istruzione, base fondante di ogni società civile”. Scelte che vengono indicate come “scellerate”, perché “andranno ad impoverire i piccoli centri della Provincia, costringendo intere famiglie a rivedere pesantemente la gestione delle proprie economie già messe in dif�coltà dalla crisi”. Dello stesso avviso il Sindaco di Castiglione in Teverina e consigliere provinciale del Pd, Mirco Luzi che, contrariamente ai suoi due compagni di Partito Palozzi e Angelelli, ha votato no al Piano. Secondo il

Le aziende delle donne a Viterbo con i mercatini verdi “Rea Silvia”

M

ercatini verdi a Viterbo con il progetto “Rea Silvia”. Finanziato dalla Regione Lazio, si tratta di un mercato interamente dedicato alla promozione e valorizzazione della produzione agricola laziale delle aziende ‘in rosa’, cioè a conduzione femminile. L’appuntamento è per la mattinata di oggi, in Piazza Fontana Grande. Prevista anche, a partire dalle 10, la presenza del Presidente della commissione regionale agricoltura, Francesco Battistoni. Presso gli stand – e direttamente dal produttore – sarà possibile acquistare dolci e prodotti da forno, olio, vino,

suo giudizio “porterà infatti a chiudere l’erogazione del servizio scolastico in tanti piccoli Comuni della nostra Provincia: Onano, Arlena di Castro, Cellere, Villa San Giovanni in Tuscia, Civitella d’Agliano, Barbarano Romano, Capodimonte, dove spesso la scuola rimane l’unico presidio culturale e centro di aggregazione. La chiusura delle scuole nei piccoli comuni – spiega Luzi – sono un grave colpo alle comunità che invece sopravvivono e �ori-

CGIL, UGL e Fabi “Il contratto del Sinfub è nullo”

Il Sinfub non ha nessun titolo a rappresentare i lavoratori di questa Banca”. È lapidaria la reazione di Cgil, Ugl e Fabi dinanzi alla �rma del contratto integrativo aziendale siglato il 29 novembre dalla Banca di Viterbo Credito Cooperativo e da Silvio Cappelli. Quest’ultimo già �rmatario nel 2003 del contratto scaduto quattro anni dopo. Quella volta, però, per conto della Cgil di cui faceva parte. Per le tre sigle sindacali, il Sinfub – rappresentato appunto da Cappelli – non avrebbe “partecipato –né alla stesura della piattaforma di rinnovo

formaggi, frutta e verdura di stagione. Il tutto a prezzi convenienti. In�ne, proprio sul tema dei “mercati di vendita diretta” è intervenuta ieri l’assessore all’agricoltura del Lazio, Angela Birindelli. “Come amministrazione regionale – ha detto – stiamo portando avanti una serie di iniziative per promuovere la commercializzazione diretta e il consumo delle eccellenze locali. In questa direzione vanno infatti la nostra legge per il sostegno e la valorizzazione dei prodotti a km 0 e il nostro impegno per la crescita di un sistema di mercati agricoli su tutto il territorio regionale”. (dc)

Quintarelli, dove sono Mariani, con il Pd i fondi delle alienazioni? ho “perso energie e tempo”

C

he �ne hanno fatto i fondi delle alienazioni del Comune di Viterbo? A chiederselo è Mario Quintarelli, consigliere comunale del Pd. “Nel 2008 e nel 2009 la giunta elaborò 2 piani di alienazione di immobili comunali:il primo piano (2008) per un importo di un milione 585mila euro; il secondo piano (2009) per un importo di 5 milioni e 960mila euro. Entrambi i piani sono stati regolarmente pubblicizzati af�nché chiunque interessato potesse presentare la propria offerta”. Il consigliere chiede così chiarimenti in merito ai lotti appaltati, per quanti di essi “sono stati stipulati i relativi contratti di vendita”, quali e quanti sono in sospeso e quali in�ne “le somme da incassare e incassate”. Domanda inoltre “come sono state utilizzate le plusvalenze e per quale importo”, nonché a quali investimenti è stato destinato “l’importo residuo o patrimoniale”. Secondo

Quintarelli, “nel mese di maggio 2009 il capogruppo Pdl Contado dichiarò che con il ricavato della vendita ‘la maggioranza aveva un’idea precisa di come investire’” e che le priorità, con tanto di fondi, sarebbero state il rifacimento dei manti stradali, l’edilizia scolastica, la realizzazione dell’illuminazione di Prato Giardino, il museo civico, la sistemazione delle fontane, l’impiantistica sportiva comunale, la trasformazione della tettoia bus di piazza del Sacrario in locali o uf�ci, la scala mobile di Valle Faul, il sistema dei varchi elettronici alle porte cittadine e in�ne gli interventi straordinari nelle frazioni. “Visto che non è stato realizzato nulla – conclude il consigliere del Pd – si può giungere a 2 conclusioni: o i piani di alienazione non hanno raggiunto gli obiettivi pre�ssati o i fondi dei beni alienati sono stati utilizzati per altre �nalità a noi sconosciute”. (dc)

Sono venuto via da una aggregato partitico, quale è il Pd, con la sofferenza di aver perso energie e tempo”. Marcello Mariani mette nero su bianco. E proprio alla vigilia del Congresso provinciale che, tra Andrea Egidi ed Enrico Panunzi, porterà all’elezione del nuovo segretario del Partito Democratico di Viterbo. “Faccio appello a riprendere un vero cammino politico ai tanti amici viterbesi che vorranno

scono intorno a questo tipo di servizio”. A chiudere il cerchio il Sindaco di Civita Castellana, Alessandro Angelelli che sul suo pro�lo facebook dichiara: “Difenderò tutte le nostre scuole, a partire dal liceo scienti�co, coi denti come un pazzo. Al primo posto, prima di tutti, prima dei lavoratori, dei pensionati, di qualsiasi altro, per me ci sono gli studenti delle nostre scuole. Prima di tutti…Me so rotto che se speculi su di loro”.

seguirci ed avviare questa avventura: un nuovo polo. Compito della politica – spiega infatti il nuovo coordinatore del comitato provinciale Alleanza per l’Italia – è progettare e guidare il cambiamento, piuttosto che subirlo. C’è interesse ed anche qualche dubbio verso la mia scelta, ma sono certo che questa servirà a Viterbo e ai viterbesi per guardare al nuovo, per andarci dentro e per esplorarlo da protagonisti”. (dc)

contrattuale, né al confronto, nelle diverse assemblee fatte, con i lavoratori, né al tavolo principale delle trattative”. Cigl, Ugl e Fabi rimproverano poi all’Azienda di aver avuto “un atteggiamento dapprima dilatorio e successivamente di chiusura”, adottando inoltre “un vero e proprio comportamento sleale e scorretto perché il 29 scorso, data della �rma del rinnovo contrattuale con il Sinfub, aveva concordato con noi l’aggiornamento della discussione del rinnovo stesso dopo aver �rmato solo con noi l’accordo sugli indici per l’erogazione del premio di produttività”. Ciononostante la “scoperta” di un contratto “�rmato in pochi minuti” che ha spinto i rappresentanti sindacali a “dif�dare” l’Azienda dalla sua applicazione, perchè giudicato “nullo” dal “punto di vista formale”. Non solo, ma è stato anche deciso di “denunciare l’accaduto e l’atteggiamento scorretto della Banca all’ABI, la loro associazione di categoria”, perché si ritiene – prosegue ancora la nota – “che l’accordo raggiunto non rispetti le decisioni prese in più occasioni con i lavoratori”. “E perché non possiamo far passare l’idea che la Banca si scelga i propri interlocutori di comodo per giunta nemmeno rappresentativi”. (dc)


Domenica 5 Dicembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

provincia

p

7

GROTTE DI CASTRO

Un ricco calendario di eventi aspettando il Natale Dal 13 dicembre il comune propone una serie di iniziative per allietare le giornate festive di grandi e piccini TUSCANIA Montalto di C.- Nasce cittadini il circolo “Giovane Italia” Sulla vicenda Arsenico il sindaco rassicura i citta

di FULVIO MEDICI

I

l Comune di Grotte di Castro, in occasione delle Feste natalizie, ha organizzato una serie di eventi tra i quali, il primo, dedicato ad un pubblico di bambini. Si terrà, infatti, presso la sala teatrale del locale istituto comprensivo scolastico, il 13 dicembre, lo spettacolo “Che �ne ha fatto Babbo Natale”, messo in scena dalla “Compagnia delle Spine” di Roma. Saranno proposte due rappresentazioni consecutive, con inizio alle ore 10,00, la prima per i bambini della scuola dell’infanzia e la seconda per quelli della primaria. Il 23, invece, presso la Basilica Santuario Maria SS del suffragio alle ore 21,00, l’amministrazione comunale, grazie anche al patrocinio della Provincia, ha potuto mettere in programma la rappresentazione della classicissima �aba di Charles Dickens “Racconto di Natale”. La famosa �aba della metà dell’ottocento, perla della narrativa natalizia, fa leva sulle debolezze umane, restando dolcemente delicata e soft, come una �aba deve essere, pur affrontando temi sempre attuali, dove lo scontro tra bene e male, ricco e povero, onesto e brigan-

te, insensibile e sofferente, sono al centro della �aba, sino al miracolo di solidarietà e amore, che solo la nascita di Gesù può donare. A rappresentarla, la compagnia del teatro San Leonardo di Viterbo. In�ne si rinnova come ogni anno la rappresentazione del Presepe vivente, l’atteso evento che vede partecipi oltre un centinaio di �guranti anche numerose persone che cureranno l’aspetto tecnico organizzativo. Quello di Grotte di Castro, particolarmente curato, lo scorso anno ha anche partecipato al primo festival internazionale dei presepi viventi

VALLERANO

a Greccio. La dinamicità delle scene rappresentate, trasmette al pubblico una vera e propria performance teatrale, dove ad arricchire la già suggestiva location, all’interno della grotta in località “Fosso”, sotto la Rupe cittadina, inserita su una parete tufacea, contribuiranno gli splendidi vestiti, realizzati da sarte locali, fedeli all’epoca e indispensabili per la realizzazione di un’autentica rappresentazione di scene di vita dell’antica Palestina. La rappresentazione sarà della durata di 40 minuti, il 26 dicembre, il 2 e il 6 gennaio con inizio alle ore 17 e 30.

Venerdì tre dicembre si è svolta la conferenza stampa di presentazione del neo nato circolo della Giovane Italia di Montalto di Castro e Pescia Romana. “Ai giovani del nostro paese manca una guida da seguire-dichiarano dalla Giovane Italia- e noi saremo in grado di farlo, rendendoli protagonisti del loro futuro”. Ci battiamo ogni giorno per rivendicare i valori della destra giovanile all’interno del Popolo della Libertà. Siamo fermamente convinti che i nostri valori risiedano all’interno di questo grande Partito. Alla presentazione del nuovo gruppo hanno partecipato il Presidente provinciale Luca Giampieri ed alcuni consiglieri locali oltre a molti militanti e simpatizzanti. Durante la conferenza di presentazione è stato nominato Presidente del nostro circolo locale Giovanni Corona che avrà il compito di guidare i ragazzi e le ragazze del paese verso un futuro migliore, ma soprattutto concreto.

Natali, “Niente panico l’ acqua è potabile” di VALERIA SEBASTIANI

S

i è tenuta giovedì scorso la conferenza dei sindaci della provincia in merito al problema dell’acqua all’arsenico che da una settimana ha suscitato tanto scalpore a livello locale da creare allarmismo e panico nella cittadinanza. Assente il sindaco Natali, impegnato in Regioner, al suo posto vi ha preso parte il vicesindaco del COmune di Tuscania e consigliere provinciale Roberto Staccini. Le notizie in arrivo dalla conferenza sono rassicuranti. La vicenda Arsenico ha avuto inizio quando l’Unione Europea ha rigettato la richiesta della Regione Lazio di aumentare il livello di tolle-

SUTRI

La soddisfazione del sindaco per il risultato raggiunto La giovane musicista si esibirà in un concerto di musica classica per i suoi concittadini

Scuole, in arrivo 320 mila euro Fabiola Scalone è il nuovo talento sutrino G S rande soddisfazione all’interno dell’amministrazione e nella cittadina per l’attenzione rivolta alla problematica della messa in sicurezza degli edi�ci scolastici da parte del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e dalla Regione Lazio. Il Comune di Vallerano è destinatario di un contributo di 320 mila euro per la messa in sicurezza degli edi�ci della scuola primaria di primo e di secondo grado. “Questo �nanziamento -chiarisce i sindaco Mauro Giovannini- consente un primo importante intervento per dare immediate risposte ai problemi di sicurezza riguardanti l’assetto dei vecchi edi�ci scolastici risalenti agli anni ’60. Si tratta però di un intervento che anticipa un progetto di generale rivisitazione della politica che l’Amministrazione Comunale ha avviato in materia di edilizia scolastica”. Infatti nel progetto comunale, si prevede la uni�cazione dei plessi scolastici Scuola elementare Corrado Alvaro e Scuola media Dante Alighieri previo ampliamento di quest’ultima struttura. Mentre la struttura che ospita la scuola Materna sarà ampliata con i fondi che, proprio in questi giorni, la Regione Lazio ha destinato a Vallerano per la realizzazione di nuovi spazi per l’Asilo Nido. “La soddisfazione è duplice -contiua Giovannini-

perché da una parte consente di ridurre da quattro a due le strutture scolastiche e dall’altra, la possibilità di riquali�care il vecchio edi�cio scolastico delle elementari, trasformandolo in un centro con alloggi a canone sostenibile per venire incontro alle esigenze di persone che si trovano in condizione di grave disagio sociale. Il Centro ospiterà anche il centro anziani con annessi servizi sociosanitari e socio culturali”. Anche in questo caso il progetto prevede un �nanziamento complessivo di € 2.421.828,00 di cui € 700.000,00 a carico del Comune regolamentato dal Decreto 26 marzo 2008 n. 2295 del Ministero delle Infrastrutture.

i terrà martedì 7 dicembre presso la chiesa S. Francesco di Sutri alle ore 18,00 il primo concerto da solista del giovane talento della chitarra classica Fabiola Scalone (nella foto). La Scaloneasce a Taranto il 3 Maggio 1992 e si trasferisce a Sutri nello stesso anno. Una vita dedicata alla musica la sua, una passione ereditaria che sviluppa �n da piccola seguendo il padre musicista nei concerti. A dieci anni inizia gli studi di chitarra classica all’Associazione Musicale “Juppiter” di Capranica sotto la guida del Maestro Giampaolo Carrazza. I successi cominciano ad arrivare �n da subito. Due anni dopo l’iscrizione al corso di chitarra, partecipa al III° concorso “Francesco Andreotti” di Capranica classi�candosi al 2° posto. Successivamente nel 2005 partecipa allo stesso concorso classi�candosi al 1° posto nella sua categoria. Da allora la determinazione della giovane cresce, la musica non è un hobby diventa una ragione di vita. E’ così chenel 2006 perfeziona gli studi di chitarra presso la Scuola Musicale “Syntonia” in Roma sotto la guida del Maestro Virginia Battisti D’ Amario sempre incoraggiata e sostenuta dalla famiglia. Nello stesso anno sostiene l’esame di ammissione alla

classe di Chitarra Classica del Conservatorio Musicale “S. Cecilia” di Roma, dove si classi�ca 2^ su 50 aspiranti, con il punteggio di 9/10, ottenendo cosi l’ammissione. Un curriculum di tutto rispetto quello di Fabila soprattutto in rapporto ai suoi 18 anni d’età. Dall’Agosto 2008 collabora infatti con l’Associazione Mandolinistica “La Primavera” di Bracciano di cui è socia onoraria. Nel Dicembre 2008 partecipa al Guitar Contest di Ladispoli dove conosce e collabora con il maestro Andrea Pace. Nel Giugno 2009 partecipa alla II^edizione del concorso per giovani talenti “Mirabello in Musica” di Mirabello Sannitico

(Campobasso) dove si classi�ca al 1° posto. Attualmente frequenta il 5° anno di Chitarra Classica presso il Conservatorio “S.Cecilia” di Roma sotto la guida del maestro Arturo Tallini . Non poteva certo mancare un concerto a Sutri, la città, amata, di adozione di Fabiola Scalone, divenuto realtà grazie alla ProLoco e al Comune della cittadina, organizzatori e patrocinatori dell’evento. Un escursus tra i pezzi più belli per la chitarra classica: dal “El sueno de la Muneca”di Barrios Mangore’ �no ad un omagio ad Ennio Morricone con l’escuzione di“Love Theme”tratto dal �lm Nuovo Cinema Paradiso.(V.S.)

ranza di arsenico nell’acqua dal 20 microgrammi al litro di oggi ai circa 50. Il ri�uto ovviamente avrebbe comportato un dovuto adeguamento ai valori imposti con la conseguente messa in atto di una serie di accorgmienti tecnologici costosissimi ed addirittura impensabili per le casse dei diversi comuni. Il problema dell’arsenico però c’è sempre stato e se è vero che l’elemento chimico presente in natura in grandi quantità nelle nostre acque a causa della composizione geologica di origine vulcanica della zona può essere causa deloo sviluppo di tumori è anche vero che la quantità di cui si parla è comunque tollerata dall’organismo e non rappresenta minacce provate per la salute dei cittadini. Il caso di Tuscania in particolare- chiarisce il sindaco Natali- non è tale da creare allarme o destare panico- i valori della nostra acqua, quella che sgorga da sorgenti millenarie, sono di poco superiori ai 20 microgrammi per litro. Voglio in questo senso tranquillizzare i cittadini. Qulora ci fosse rischio reale per la nostra salute sarei il primo a prendere provvedimenti. Avrei da tempo emesso ordinanza di divieto a bere l’acqua dei rubinetti domestici e delle fontane. Niente panico. La nostra acqua è potabile!” A seguito della riunione di giovedì è emerso che la Regione probabilmente riuscirà ad ottenere il permesso dell’innalzamento di soglia di tolleranza dell’Arsenico dall’Unione Europea e qualora ciò non avvenisse provvederà a �nanziare gli interventi necessari su ogni singolo comune per riportare i valori entro i limiti della nuova normativa.


8

provincia

p

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

BOLSENA

Una conferenza su educazione e ruolo della Chiesa

Si svolgerà il 10 dicembre al teatro San Francesco con la partecipazione di autorità civili ed ecclesiastiche di IMPERO GIANLORENZO

I

l prossimo 10 dicembre 2010, al teatro San Francesco di Bolsena si svolgerà la conferenza con il saluto del Sindaco - Paolo Dottarelli, con l’intervento del Vice Presidente della Provincia di Viterbo. Ingegner Paolo Equitani, del Vescovo di Orvieto-Todi Giovanni Scanalino, del Vice Presidente della Camera dei Deputati On. Rocco Bottiglione e le conclusioni di Patrizia Maggio, responsabile valorizzazione tessere “Società Dante Alighieri”. Educare alla vita buona del Vangelo, il testo esprime il rinnovato impegno in campo educativo della Chiesa italiana, indicando alcune linee di fondo per la pastorale di tutta la Chiesa italiana. Benedetto XVI ha parlato di ‘emergenza educativa’: la famiglia, la scuola e quasi ‘ogni altro organismo che si prefigga scopi educativi’ sono coinvolti in una difficile situazione, dovuta al sospetto diffuso nei confronti di qualsiasi discorso che parli di ‘verità’, causando così una vera e propria emergenza. L’educazione è diventata poi il tema portante degli orientamenti pastorali per il prossimo decennio, secondo la

scelta espressa dalla 59ma Assemblea Generale della CEI. “L’educazione rappresenta una sfida culturale e un segno dei tempi”, è così che il Presidente della Cei, Angelo Bagnasco, chiama a raccolta la comunità dei cattolici, sollecitandone l’impegno per una questione decisiva per il futuro della società. Il documento è suddiviso in cinque capitoli più un’introduzione e una preghiera conclusiva di affidamento a

Maria. La prima parte, Educare in un mondo che cambia, fa riferimento all’opera educativa della Chiesa strettamente legata al momento e al contesto in cui essa si trova a vivere, alle dinamiche culturali di cui è parte e che vuole contribuire a orientare. Si avverte l’esigenza di riferimenti affidabili, mentre la cultura contemporanea sembra favorire «il disorientamento, il ripiegamento su se stessi e il narcisismo».

Il secondo capitolo, Gesù, il Maestro, presenta lo sfondo teologico-biblico della visione cristiana dell’educazione. L’insegnamento di Gesù, unico vero Maestro, può avere un ruolo fondamentale nella sfida educativa. Nella terza parte Educare, cammino di relazione e di fiducia, si pone l’accento sulla relazione educativa. Il capitolo quarto è dedicato alla Chiesa, comunità educante, con i suoi strumenti: catechesi, sacramenti, liturgia, impegno di carità, senza dimenticare il ruolo della famiglia, della scuola e l’influsso educativo dell’ambiente sociale, con particolare attenzione alla comunicazione nella cultura digitale. “L’impegno educativo sul versante della nuova cultura mediatica dovrà costituire negli anni a venire un ambito privilegiato per la missione della Chiesa». L’ultimo capitolo offre Indicazioni per la progettazione pastorale, indicando anche «percorsi di vita buona» per la costruzione dell’identità personale a partire dai più piccoli. Il documento esorta infine a promuovere nuove figure educative, specie di fronte alle novità costituite da immigrazione, devianza, rotture familiari, carcere, nuove povertà.

ACQUAPENDENTE

Una serie di grandi iniziative in città

L’inverno parte con la promozione delle tipicità

ACQUAPENDENTE

Il modo migliore per concludere un 2010 pieno di successi ed emozioni

Quattro appuntamenti con il grande teatro Q

uattro appuntamenti di spessore e qualità per portare a termine nella migliore maniera un 2010 ricco di successi e recensioni critiche ultrapositive. Questo il “regalo dicembrino” che l’Associazione Teatro Boni si “appresta ad impacchettare” per tutti gli amanti della cosiddetta “cultura da palcoscenico”. La “location” da cui l’Associazione prende il nome “aprirà il sipario” Martedì 7 alle ore 21.00 con la commedia “Il barbiere di Siviglia: in guisa dei commedianti dell’arte”. Per testi e regia di Benoit Roland, la compagnia veneziana nata nel 1989, caratterizzerà un’opera leggera e buffa già nella scrittura del libretto, con l’unico scopo di far divertire con savoir fare ed autoironia, senza tralasciare il lato musicale e canoro. Ed in scena Bartolo sarà Pantalone, Figaro un simpatico Arlecchino, il Conte di Almaviva un innamorato Florindo, Don Basilio un panciuto Balanzone. E Rosina, la classica innamorata. Domenica 19 alle ore 18.00 la Schola Cantourm Ido Grassini si esibirà nel suo personale “Concerto

di Natale”. Fondata a San Lorenzo Nuovo nel 1982 dal Prof. Ido Grassini, e diretta dalla maestra Maria Santa Rosiello, ha effettuato nel corso degli anni esperienze musicali di vario genere, con coristi sempre più coesi nel raggiungere un livello vocale ed interpretativo di tutto

rispetto. Successi ed applausi per loro durante le performances per le celebrazioni religiose, ed i vari concerti tenuti in varie regioni, Indimenticabile l’impegno a scopo benefico. Con la produzione di un CD per favorire la raccolta di fondi a favore dei bambini

bisognosi del Brasile e per la costruzione di un pozzo per l’acqua in Rwanda. E le emozioni regalate dalla messa in scena dell’opera lirica Marina, scritta da autori spagnoli. Penultimo appuntamento in programma Giovedì 23 Dicembre alle ore 21.00 Con il concerto di Natale offerto dal coro Vox Antiqua di Acquapendente. Gran finale previsto per Lunedì 27 Dicembre alle ore 18.00. Con lo spettacolo “7 in 1 colpo” della compagnia umbra il Laborincolo. Nata nel 2004 per svolgere il suo lavoro prevalentemente nel campo del teatro di figura, ha visto l’impegno del burattinaio Marco Lucci e della scenografa Eva Hausegger e, di volta in volta di talentuosi registi e musicisti. Che hanno portato a termine progetti specifici ed allestimenti innovativi. Tutti coloro che vorranno ricevere informazioni e prenotarsi per gli eventi, potranno prendere contatti con l’Associazione culturale aquesiana contattando lo 0763-7309207 o lo 0763 / 730246. O, navigando in internet, www.teatroboni.it. Facebook, infine, Teatro Boni.

D

icembre aquesiano 2010 “farà rima” con l’ennesimo salto di qualità organizzativo targato Cooperativa L’Ape Regina, Comune di Acquapendente e Riserva Naturale Monte Rufeno in merito alla promozione dei prodotti tipici locali. In sinergia con le Aziende locali che hanno aderito oramai da anni al progetto regionale “Natura in campo : i prodotti dei parchi Lazio”, verranno proposte microiniziative in serie che dimostreranno come sia sempre più necessario lavorare per conservare le risorse naturali, mantenere e valorizzare usi e costumi, riscoprire sapori e tradizioni locali, promuovere sviluppo e opportunità economiche nuove. Evento principe quello in programma Sabato 11 Dicembre alle ore 17.30 presso il Centro Visite della Riserva Naturale Monte Rufeno – Torre Julia de Jacopo dal titolo “Stuzzicando s’impara”, finalizzato alla valorizzazione delle produzioni agroalimentari inseriti nel sovracitato “progetto

marchio” per i loro precisi requisiti di eco sostenibilità. Si inizierà per l’occasione con la presentazione dell’olio nuovo della Riserva Naturale Monte Rufeno per poi passare ai prodotti coltivati nel Comune di Acquapendente. Si inserirà appositamente nell’evento, anche la presentazione del progetto “Etruscan: sotto il sole etrusco” che presenterà a grandi linee un programma a cui ha aderito il Comune di Acquapendente per la creazione di un trasporto sostenibile nel rispetto del territorio e della gente (creazione bus elettrici alimentati dalle energie rinnovabili e prodotti proprio dallo stesso Ente). Fine pomeriggio in collaborazione con la “Fraschetta ed il Beccofino” per degustazione gratuita di prodotti tipici che caratterizzano la tavola; formaggi, affettati, pane, legumi e dolci. Il tutto accompagnato da buon vino. Chi vorrà avere informazioni sugli eventi od anche ulteriori specifiche sul progetto è possibile contattare il numero verde 800411834.


Domenica 5 Dicembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

provincia

CIVITA CASTELLANA

9

VETRALLA

Discarica a Lucciano, parte la polemica

L’amministrazione comunale si oppone alla realizzazione

U

na società la “Montalto Contact s.r.l.” ha intenzione di installare a Civita Castellana, in località “Lucciano”, nei pressi della frazione di Borghetto, una discarica per “ri�uti speciali non pericolosi, inerti ed inertizzati”. La zona interessata è però classi�cata dal PTPR (Piano Territoriale Paesistico Regionale) come “paesaggio agrario di rilevante valore”. E’ impossibile perciò ai sensi delle normative vigenti realizzare un simile progetto. A questo proposito la società “Montalto Concact s.r.l.” pare abbia chiesto alla Regione di declassi�care la zona in “paesaggio agrario di valore”. In questo caso ci sarebbero le condizioni urbanistiche per realizzare l’impianto. L’amministrazione comunale di Civita, per bocca del sindaco e del vicesindaco Corazza, ha già fatto sapere che si opporrà alla realizzazione di un simile progetto, precisando che nella zona operano numerose aziende agricole tra le quali una è leader nel campo dell’agricoltura biologica e che a ridosso esiste l’oasi del WWF di Corchiano che sta elaborando un progetto di estensione �no alla zona in oggetto. Condividiamo in toto la presa di posizione degli amministratori civitonici, che bene fanno a muoversi con la stessa regione af�nché il territorio interessato non venga comunque declassato da un punto di

p

Futuro e Libertà incontra i cittadini

Monterosi - Per la sensibilizzazione nelle scuole

di DANIELE CAMILLI

“ La protezione civile in aula N

vista paesistico. Anche se non dovrebbero esserci eccessive preoccupazioni per i cittadini civitonici, in quanto le normativi in fatto di ri�uti e precisamente la legge regionale del Lazio del 9 luglio 1998, n. 27 “Disciplina regionale della gestione dei ri�uti.” Testo coordinato alle modi�che ed integrazioni introdotte dalla legge regionale 10 maggio 2001, n. 10, all’art. 6 precisa chiaramente che sono delegate ai comuni: a) l’approvazione dei progetti degli impianti per lo smaltimento ed il recupero dei ri�uti dei materiali inerti lapidei provenienti da demolizioni e costruzioni, ad ec-

cezione dei materiali isolanti contenenti amianto di cui all’articolo 1, paragrafo 4, della dir. 91/689/CEE e la relativa autorizzazione alla realizzazione degli impianti, nonché l’approvazione dei progetti di varianti sostanziali in corso di esercizio e la relativa autorizzazione alla realizzazione; Perciò l’ultima parola dovrebbe spettare sempre al comune. E’ consigliabile tuttavia, che i nostri amministratori stiano sempre sul “chi va là” in merito alla vicenda di questa discarica, perché l’Italia in fatto di leggi e normative è il paese delle deroghe e delle scappatoie burocratiche.

ell’ambito delle attività istituzionali del Distaccamento dell’O.V.P.C. Rns Monterosi, notevole importanza riveste la sensibilizzazione dei ragazzi verso i temi legati alla Protezione Civile così da diffondere la consapevolezza che la protezione civile non è un tema astratto, delegato alle istituzioni, ma è e deve diventare sempre più patrimonio di tutta la collettività e soprattutto dei più giovani. In particolare l’obiettivo principale è quello di introdurre nel mondo della scuola una ri�essione sulla sicurezza in senso generale, sui comportamenti da adottare in fase di prevenzione o in fase di emergenza per eventi di grandi proporzioni (ad es. terremoti, alluvioni….) o di piccole dimensioni. Proprio per tale motivi i volontari di RNS Monterosi hanno svolto nei giorni di venerdì 26 e sabato 27 novembre una prima serie di incontri che hanno visto la partecipazione degli alunni della scuola elementare Ettore Rosso. Il programma si è articolato in un itinerario che ha affrontato una generale conoscenza della protezione

Civile e della sua organizzazione a livello nazionale e regionale e successivamente l’individuazione dei rischi, come comportarsi nel caso in cui si manifestano, come prevenirli e, come si organizza la macchina della protezione civile. Al �ne di meglio esplicitare tutti i temi toccati è stata quindi approntata una presentazione con �nalità didattiche articolata in due momenti di intervento, ovvero uno illustrativo ed uno pratico. Notevole l’interesse dimostrato dai piccoli alunni che si sono resi partecipi con molte interessanti domande. Al termine di ogni singola lezione tenuta per tipologia di classe allo scopo di meglio indirizzare il messaggio comunicativo, sono stati consegnati sia agli alunni che agli insegnanti presenti i libretti informativi “A scuola con la Protezione Civile” editi dal Dipartimento della Protezione Civile. Durante l’evento hanno portato il loro saluto il Dirigente Scolastico Umberto Pesciaroli e l’Assessore alla Scuola Andrea Bomarsi. Il prossimo appuntamento è per il 17 dicembre con gli alunni della scuola media di Monterosi.-

Futuro e Libertà comincia tra la gente”. E parte pure da Vetralla. Oggi, dalle 9 e mezza alle 13 e 30 i promotori del comitato locale incontreranno in Piazza Marconi “tutti coloro che sono interessati a conoscere le idee e i progetti del nuovo movimento politico”. Assieme a loro, anche Claudio Taglia, assessore al bilancio del Comune di Viterbo. L’occasione è quella della raccolta di �rme di adesione al “Manifesto di Futuro e Libertà per l’Italia”. Sarà inoltre possibile “sottoscrivere la lettera-denuncia che Teresa Sestito ha inviato al presidente della Regione Lazio per difendere la permanenza dei servizi sanitari” nel vetrallese. “Un momento di aggregazione – spiegano Roberto Santoni e Leonida Raho – per ascoltare e raccogliere le istanze della popolazione e tradurle in progetti innovativi per lo sviluppo di Vetralla”. Partire dal basso, dunque. Cioè “dall’idea di voler aggregare tutti coloro che credono nello Stato e nella politica come servizio alla comunità”. Futuro e Libertà, proseguono i due promotori, “a differenza del PDL, dopo il congresso di gennaio, partirà con la costituzione di sedi regionali, provinciali e territoriali proprio a testimoniare la volontà di essere un movimento aperto a tutti coloro che con spirito democratico e di confronto vogliono impegnarsi per il bene della propria comunità”. Una politica de�nita “lontana mille miglia da quel berlusconismo”.


10

civitavecchia

p

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

E la Asl arrivò prima del Comune Sopralluogo dopo le reiterate segnalazioni da via Santa Barbara di PIETRO COZZOLINO

E

alla fine, com’era facilmente presumibile per una svariata serie di motivi, in via Santa Barbara la Asl Rmf arrivò prima del Comune. E quello poc’anzi riportato non è certo un lieto fine; nè tantomeno il medesimo ci risulta poter esser posto ad ideale chiosa di una favola. Anzi, tutt’altro. Stiamo riferendoci ad una storia reale, tristemente reale. Reiterate, infatti, le segnalazioni del signor Angelo Fadda, regolare intestatario del piccolo appartamento all’interno 11 del civico 6, agli Uffici preposti alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili di proprietà del Comune. Reiterate quanto, all’atto pratico, del tutto vane. Inevitabile ed oltremodo comprensibile dopo tante parole, dunque, il suo rivolgersi altrove, ad altri Organi (infine, per forza di cose, preposti) tra cui appunto l’Azienda sanitaria locale che, a seguito della specifica richiesta pervenuta alla medesima dal Fadda, alcuni giorni fa ha opportunamente inviato, presso la fatiscente abitazione di cui sopra, del personale tecnico al fine di effettuare un accurato sopralluogo di verifica. Ciò, in�ne rimettendo

Evidenti macchie di muffa agli angoli della casa in via S. Barbara all’interessato (che “vive” in casa insieme alla propria compagna) dettagliato, inerente verbale sì testualmente recitante: “L’alloggio in questione, di circa 40 metri

quadri, è privo di impianto di riscaldamento e composto da ingresso, cucina, locale wc e camera matrimoniale. Al momento del sopralluogo, è presente una cospicua in�l-

trazione sulla parete divisoria tra il bagno e la camera da letto. Tale in�ltrazione si estende anche nel sof�tto di tali locali con formazioni di muffa e rigon�amento degli

L’impianto elettrico evidentemente malridotto intonaci interessati. Percepibile un forte odore di umidità. Tale situazione, se non sanata, potrebbe causare un inconveniente igienico sanitario”. Il che, oltre a collimare

con quanto più volte denunciato dal nostro quotidiano, non può che inoltre commentarsi da solo. Ci diamo da fare, o no?

Donato dalla Caricivit alla Caritas Diocesana Successo per il Convegno recentemente tenutosi a S.Marinella A Palazzo Guglielmotti dalle 12

Un pulmino carico di speranza L’energico Pdl della “Perla” D U

opo aver lodevolmente �nanziato i Corsi per Assistenti familiari, la Fondazione Cariciv torna ad aiutare la locale Caritas Diocesana. E lo fa mettendo a disposizione della medesima un nuovo, funzionale pulmino. “Dobbiamo ringraziare di cuore per questo dono importante - ha dichiarato la Responsabile, Dott.ssa Stefania Milioni, in occasione della consegna svoltasi altresì alla presenza dell’Amministratore apostolico, Mons. Gino Reali - E ciò soprattutto se si considera che l’attività di assistenza domiciliare, in questi ultimi anni, è notevolmente aumentata; così come sono aumentate le persone della stessa Diocesi che chiedono il nostro aiuto. Il mezzo in questione

sarà quindi prezioso per facilitare l’operato dei volontari, velocizzare il trasporto di merci e persone verso la ‘Casa di accoglienza’ per i disagiati sita in via Aurelia Nord e quello di beni di prima necessità a bene�cio delle strutture carcerarie”. A sua volta, Reali ha inteso sottolineare la concretezza del meritevole gesto di cui in apertura, nonchè l’importanza di Enti simili alla Fondazione suddetta nel sostegno dei siffatte Associazioni che, come ricordato dallo stesso Presidente, Avv. Vincenzo Cacciaglia, svolgono un’attività fondamentale per il sociale. “Il contributo per tale acquisto - ha pii concluso quest’ultimo - è un altro segno tangibile di vicinanza verso chi ogni giorno aiuta i più bisognosi”.

Vincenzo Cacciaglia (secondo da sinistra) con Mons. Gino Reali

n successo, quello ottenuto dal Convegno “Pdl al Governo-Idee che diventano azioni”svoltosi presso l’Hotel ‘Cavalluccio Marino’. Ad introdurne i lavori, il Sindaco della stessa “Perla”, Roberto Bacheca (nella foto), che ha elencato tutte le opere finora messe in piedi dalla Giunta. Dal suo canto, l’On.Francesco Lollobrigida, ha illustrato la linea di risanamento adottata dalla Regione sul fronte sanitario e dei trasporti. Altresì presente il Ministro della Gioventù, On. Giorgia Meloni, la quale ha tentato di individuare le cause dell’attuale crisi, senza risparmiare critiche agli autori della scissione interna. “Non riesco a comprendere - ha esordito - cosa abbia spinto persone con una storia di destra, sacrificatesi per i propri ideali,

E domani la prima di Marini e Bacheca

E

a distruggere una strada costruita giorno dopo giorno. E, soprattutto, ad immaginare come, dopo che si è finalmente arrivati al bipolarismo, unico sistema che permetta una vera democrazia, si voglia modificare la Legge e tornare a quel proporzionale combattuto per 50 anni in quanto non esprimente appieno la volontà degli elettori. E come può - ha rimarcato il Presidente della Camera, Gianfranco Fini, unirsi a

quei personaggi da sempre contrastati e chiedere la sfiducia di Silvio Berlusconi? Il nostro Paese ha un Governo solido, di risultati straordinari e concreti, godente della stima della maggioranza degli italiani. Tutto ciò ora è a rischio per una congiura di palazzo”. Infine, tuttora confidando in alcuni parlamentari di area finiana in vista del determinante voto del 14 dicembre: “Sarà la coscienza a suggerire loro la cosa giusta da fare”. (CoPi)

’ prevista per domani, a partire dalle 12.00 presso l’Aula Cutuli di Palazzo Guglielmotti, la prima conferenza stampa ufficiale del neo Commissario del Pdl locale, Giulio Marini (nella foto) e del suo Vice, Roberto Bacheca, altresì rispettivamente Sindaco di Viterbo e di Santa Marinella. All’importante incontro saranno inoltre presenti il nostro Primo cittadino, Giovanni Moscherini ed il Capogruppo consiliare, nonchè Dirigente provinciale del medesimo Popolo della Libertà, Dimitri Vitali. (pc)


DONNA

DONNA A DONNA Intervista a Fosca Mauri Tasciotti di Laura So�a Tanziani A questo numero hanno collaborato: PUNTO G dott.ssa Linda Fapperdue PIACERE E PIACERSI Alessia Vitali

L’INCHIESTA DI... Valeria Sebastiani

Un consiglio, una risposta, fugare un dubbio? Scriveteci a donn@opinioneviterbo.it

In redazione: Laura So�a Tanziani, Micaela Rotelli, Valeria Sebastiani, Viviana Tartaglini, Simona Tenentini, Alessia Vitali

DIRITTO E ROVESCIO di... Valentina Ferrara

L’indirizzo dove potete inviare i vostri commenti è: donn@opinioneviterbo.it - Edizione di domenica 5 dicembre pagina 11

Il presidente del Rotary, Fosca Mauri Tasciotti, racconta la sua battaglia contro il cancro

Una malattia che arriva inaspettata

La famosa guerriera che sconfigge il male

di Viviana TARTAGLINI

I

l male del secolo. Inaspettato, subdolo. Spesso quando si manifesta è già troppo tardi. Il cancro. Può colpire qualsiasi fascia d’età ma, generalizzando, il rischio aumenta con l’aumentare degli anni. E’una delle malattie più diffuse e sicuramente la più temuta al mondo. E’ un timore dato dal fatto che ancora esistono forme neoplastiche metastatiche non operabili e che non possono essere combattute con trattamenti veramente ef�caci, anche se si registrano negli ultimi quarant’anni passi da gigante nell’ ambito terapeutico. Il miglioramento delle tecniche chirurgiche, radioterapiche e chemioterapiche ha incrementato i tassi di sopravvivenza, ma la s�da del nuovo millennio si combatterà sul fronte delle conoscenze della biologia e della storia naturale dei tumori. I medici e tutti gli operatori sanitari devono affrontare scelte importanti e fondamentali nell’ambito della diagnosi precoce, della prognosi, dei trattamenti e di cure più adeguate secondo il caso speci�co. La necessità del chirurgo, del radioterapista e dell’oncologo di conoscere la storia naturale delle diverse neoplasie diventa fondamentale. Dall’altra parte tutti gli operatori sanitari psicologi, infermieri devono essere sempre più preparati per affrontare la complessità della gestione emotiva di una malattia come il cancro. Spesso riuscire ad affrontare questa malattia con ottimismo aiuta, ma se è vero che “chi capisce patisce”, essere ri�essivi, porsi domande, cercare risposte per superare la disperazione e lo sconforto, genera spesso solo altra sofferenza. D’altro canto, saper reagire, anche mentalmente, e poi �sicamente, verso traiettorie costruttive, è sicuramente un’ottima terapia contro questo ed ogni tipo di problema che la vita ci propone. Negli ultimi anni sono crollati molti tabù nella comunicazione tra malato e medici e nella gestione e condivisione della malattia con la società da parte del malato, che ora non è più visto necessariamente come “condannato”. Questo forse aiuterà la paura di chi soffre di questa terribile malattia ad accettare la s�da che la volontà di vivere propone. L’ottimismo, la speranza e la �ducia sono necessari ad affrontare e combattere un male che diventa sì, sempre più diffuso, ma fortunatamente anche sempre più curabile.

di Laura Sofia TANZIANI

F

osca Mauri Tasciotti è una combattente dalla personalità eclettica. Indossa con disinvoltura bracciali a forme di drago e veste con semplice raf�natezza. Sorriso dolcissimo e sguardo deciso fanno intravedere un carattere forte, atto alla gestione. Ricopre cariche importanti quali Vice presidente Confartigianato e presidente Rotary Club di Viterbo, dopo cinquantacinque anni di presidenza maschile. Annovera successi, ma la vittoria più grande è contro il male del secolo. Dopo un intervento e il lungo calvario di chemio e radio terapia, ha combattuto e vinto la sua battaglia più importante, quella per la vita. Segno zodiacale Gemelli.

Quali le iniziative Rotary di un Presidente donna? In collaborazione con l’Università della Tuscia e con Mogol abbiamo varato una raccolta di fondi per il progetto End Polio Now, seicentocinquanta milioni di dollari destinati a debellare la polio nel mondo. Altro progetto importante è l’installazione dei de�brillatori e del personale abilitato a usarli su tutta Viterbo. Con aiuto e collaborazione delle istituzioni civili e sanitarie vogliamo creare la cultura del primo soccorso aperto anche ai liberi cittadini, non solo a personale specializzato. Quale il suo impegno politico? Sono stata consigliere comunale con delega alla cultura, ho riaperto il Museo Civico e ho trasferito la Scuola Musicale Comunale nella sede del Teatro Unione. Sono Assessore Comunale, unica donna in giunta. Le donne in politica possano fare molto, per capacità di dare a piene mani in qualunque situazione.

Modello a cui si ispira? Non amo copiare, faccio tutto con il cuore e disponibilità verso gli altri. Chi una guida, oggi? La Fede, chi la possiede trova lì tutti i valori morali da applicare nella vita. Più ottimismo o pessimismo, oggi? Forse solo senso di smarrimento. Quando si smette di essere giovani? Mai, se cuore e testa restano giovani. Crescendo, cosa si impara? Ad accettare la sofferenza. Maggior pregio? L’onestà. Maggior difetto? L’onestà che oggi sembra essere diventata difetto. Si ritiene donna guerriero? Si. Ho vinto la battaglia contro il cancro e in quell’occasione mi sono sentita un guerriero senza corazza, ma ho combattuto e ho vinto, il cancro si può scon�ggere ma si deve combattere.

IL RING La troppa prevenzione salva? Sì. Prevenire, controllarsi e, soprattutto, non strafare o abusare fanno sì che il ‘coccodrillo non pianga’ No. Nessuno muore sano!

La ‘tecnica dello struzzo’ aiuta o condanna? Sono fatalista: quello che deve succedere, succede in qualunque caso. Credo che anche la paura impedisca di vivere e nascondere la testa sotto la sabbia allunga solo i tempi … Contro il cancro il tempo è prezioso.

Accanimento terapeutico: favorevole o contraria? Favorevole: la vita è sacra. Favorevole: la vita è sacra.

In caso di malato terminale, eutanasia sì o no? Ognuno deve poter decidere della propria vita e della propria morte. Sarebbe bello poter essere accompagnati e sostenuti in una “dolce morte”. La vita è un dono e la nostra missione è custodirla. Inoltre: credo ai miracoli! Affezionate Lettrici, domenica prossima boxeremo sulla tematica ‘sesso libero – donne e promiscuità’. A voi la parola: scrivete subito perché esprimere la propria opinione è il miglior attacco e la miglior difesa. La mail per contattarci è donn@opinioneviterbo.it

Consigli alle persone colpite dal male del secolo? Controllarsi da specialisti, non sottovalutare i sintomi e lottare. Psicologicamente non si deve cedere mai, anche oltre la resistenza �sica e non concedersi il lusso di piangersi addosso. Indebolisce. Bisogna usare tutta la forza di cui disponiamo contro il male. Il supporto familiare è fondamentale per i colpiti da cancro. Come cambia la vita dopo una vittoria così importante? Si pensa di più a quello che conta veramente, si apprezza ogni attimo e ci si dedica maggiormente agli altri. Quale domanda avrebbe voluto e non le ho fatto? Un richiamo ai valori famigliari. Infondere sicurezza amore e rispetto è il dovere di un genitore. Chi sa dare, riceve. Ho tre �gli e un marito, tutti realizzati, la mia è una famiglia meravigliosa e anche grazie a loro ho vinto il male che voleva impadronirsi di me.

donna a donna

L’EDITORIALE


DONNA

Viterbo & Lazio Nord

donna

p

12

Domenica 5 dicembre 2010

� �

Viaggio tra prevenzione, diagnosi e cura del tumore al seno, primo nemico delle donne

L’Inchiesta

Conoscere aiuta a guarire Chiudere gli occhi di fronte al sospetto della malattia equivale a condannarsi. Oggi se reagisci in tempo vinci tu

di Valeria SEBASTIANI

I

l tumore al seno è il più diffuso nel sesso femminile dei paesi occidentali. E’ causato da una divisione incontrollata di alcune cellule della ghiandola mammaria. Ogni anno si ammalano in Italia circa 38.000 donne. Attualmente non esistono indicazioni speci�che per la prevenzione della malattia.Vi sono diversi fattori di rischio per il cancro al seno, alcuni dei quali prevenibili. L’età: più dell’80 per cento dei casi di tumore del seno colpisce donne sopra i 50 anni. La familiarità: circa il 10 per cento delle donne con tumore del seno ha più di un familiare stretto malato . Anche le mutazioni dei geni BRCA1 e BRCA2 sono responsabili del 50 per cento circa delle forme ereditarie di cancro del seno e

dell’ovaio. Gli ormoni: svariati studi hanno dimostrato che un uso eccessivo di estrogeni facilita la comparsa del cancro al seno. Le alterazioni del seno, le cisti e i �broadenomi che si possono rilevare con un esame del seno non aumentano il rischio di cancro. Sono invece da tenere sotto controllo i seni che, alle prime mammogra�e, dimostrano un tessuto molto denso o addirittura una forma benigna di crescita cellulare chiamata iperplasia del seno. Anche l’obesità e il fumo hanno effetti negativi.In genere le forme iniziali di tumore del seno non provocano dolore. Da cercare, invece, sono gli eventuali noduli palpabili o addirittura visibili. La metà dei casi di tumore del seno si presenta nel quadrante superiore esterno della mammella. Importante segnalare al medico anche alterazioni del capezzolo, perdite da un capezzolo

Punto L

a diagnosi di tumore comporta uno sconvolgimento nella vita di un essere umano e fa emergere il confronto diretto con la morte (Thanatos) . E’ importante ricordare l’ipotesi che il tumore possa avere una eziologia psicosomatica e che si ritrovi con maggiore frequenza in donne con un certo tipo di personalità. Se c’è un disimpasto funzionale, pulsionale con la tendenza verso la pulsione di morte (Thanatos) si avrà un andamento in negativo della malattia. Secondo la �loso�a cosmologica di Empedocle le radici primordiali di tutto sono i quattro elementi (terra, acqua, aria e fuoco). Il divenire consiste nell’unirsi e disunirsi di questi elementi determinato da due forze divine in perenne lotta fra loro: Amore-Afrodite con Eros-Pulsione di vita, da un lato e Odio-Neikos con Thanatos-Pulsione di morte, dall’altro lato. (Sabina Spirrein, Freud). La pulsione di morte tende a far tornare il vivente ad una forma inorganica. Nella donna, i tumori che riguardano gli organi riproduttivi comportano da una parte l’impatto con la malattia e dall’altra il sentirsi defraudate della propria femminilità. Il primo approccio al tumore del seno è l’intervento chirurgico: si può effettuare una quadrantectomia ossia la rimozione di una parte del seno se il tumore è limitato, oppure, aspetto più grave sia chirurgicamente che psicologicamente, si può effettuare una mastectomia totale, ossia l’asportazione di tutta la mammella, se è più diffuso. Questa tipologia di tumore in�uisce sullo schema corporeo. Lo schema corporeo nasce da una serie di sensazioni tattili, visive, olfattive e cenestesiche, per arrivare ad una vera e propria costruzione sociale (basata sull’immagine corporea degli altri) ed emotiva. Lo schema corporeo è una rappresentazione corporea soggettiva, interna e idealizzata, quindi non è detto corrisponda al reale corpo esterno considerato in maniera oggettiva. La distorsione dello schema corporeo nella

solo, cambiamenti della pelle o della forma del seno. La maggior parte dei tumori del seno, però, non dà segno di sé e si vede solo con la mammogra�a e nella donna giovane anche con l’aiuto dell’ecogra�a.La mammogra�a è il metodo attualmente più ef�cace per la diagnosi precoce. L’Osservatorio nazionale screening, dipendente dal Ministero, suggerisce una mammogra�a ogni 2 anni, dai 50 ai 69 anni di età. Nelle donne che hanno avuto una madre o una sorella malata in genere si comincia prima, verso i 40-45 anni. L’ecogra�a è un esame molto utile per esaminare il seno giovane, dato che in questo caso la mammogra�a non è adatta. Si consiglia di farvi ricorso, su suggerimento del medico, in caso di comparsa di noduli. E’ buona abitudine fare una visita del seno presso un ginecologo o un medico esperto

D.ssa Linda Fapperdue

tutta la parte in cui si trova la lesione. Talvolta è necessario asportare più di un quadrante di seno: in questo caso si parla di mastectomia parziale o segmentale e anch’essa viene fatta seguire dalla radioterapia. Nelle forme iniziali di cancro (stadio I e II), la quadrantectomia seguita da radioterapia è altrettanto ef�cace dell’asportazione del seno. Forme più avanzate di cancro vengono trattate con l’asportazione dell’intero seno. Sia con la chirurgia conservativa e sia nel caso di mastectomia è possibile procedere alla ricostruzione del seno: se la donna deve sottoporsi a radioterapia si tende ad aspettare la �ne di questa cura, che può interferire con la cicatrizzazione, altrimenti si procede alla plastica del seno nel corso dell’intervento stesso. La diagnosi precoce è fondamentale. Di cancro, oggi, non morire si può.

La femminilità ritrovata

G

donna sottoposta a mastectomia, crea la sensazione di mutilazione e perdita dell’identità femminile. Nelle pazienti più giovani c’è anche la paura di perdere la capacità riproduttiva, in quanto i trattamenti chemioterapici provocano una menopausa precoce. La chemioterapia diminuisce il desiderio sessuale ed anche la conseguente nausea può indurre un abbassamento della libido. Oltre alle problematiche nella vita sessuale del soggetto, si creano disturbi nelle relazioni della coppia e nasce il sentimento di vergogna per le cicatrici. Per questo motivo la ricostruzione del seno (mastoplastica) viene spesso effettuata insieme all’intervento chirurgico di mastectomia totale. Nei tumori maligni dell’apparato genitale femminile, si può arrivare alla asportazione chirurgica sia dell’utero (isterectomia) che delle ovaie (annessectomia) . Anche in questo caso la donna entra in una grave crisi psicologica, con perdita della funzionalità sessuale, distorsione dello schema corporeo ed una serie di disturbi �sici collegati con la radioterapia o la chemioterapia. Questi sintomi sono: spossatezza, nausea e perdita di capelli. Sia l’intervento chirurgico che le terapie possono provocare secchezza vaginale e dispareunia (dolore nei rapporti sessuali). Questi sintomi peggiorano �no ad eliminare il desiderio sessuale. I sintomi psicologici che si accompagnano a queste problematiche sono ansia e depressione, paura della morte e senso di colpa. Tornando a ciò che ho accennato all’inizio, viene ipotizzato da molti autori che una delle principali eziologie dei tumori possa essere di tipo psicosomatico; il soggetto che è portato a somatizzare l’ansia sul corpo è più esposto di altri. Inoltre la sessualità vissuta in maniera positiva , in quanto bene�ca sull’equilibrio della donna, rafforza il sistema immunitario, mentre al contrario la sua mancanza porta ad un abbassamento delle difese immunitarie che può aggravare l’evoluzione della malattia.

almeno una volta l’anno, indipendentemente dall’età. Anche l’autopalpazione è una tecnica che consente alla donna di individuare precocemente eventuali trasformazioni del proprio seno. Il cancro del seno viene diagnosticato con la mammogra�a e l’eventuale identi�cazione di noduli o formazioni sospette porta in genere il medico a consigliare una biopsia, che può essere eseguita direttamente in sala operatoria o in ambulatorio con un prelievo mediante un ago inserito nel nodulo. In tal modo si analizzano le cellule e si può stabilire con certezza la natura della malattia. Quasi tutte le donne con un tumore del seno, indipendentemente dallo stadio, subiscono un intervento chirurgico per rimuovere i tessuti malati. Nei casi in cui ciò è possibile si ricorre alla chirurgia conservativa. cioè si salva il seno, ma si asporta

di Alessia VITALI

S

con�ggere la malattia si può: ritrovare la propria femminilità dopo di essa è un dovere, ma tutto verso se stesse. Superato lo scoglio della chemioterapia, i capelli ricrescono più forti e folti: tuttavia molte donne si sentono spiazzate da quell’immagine un po’ mascolina che il capello corto per de�nizione porta con sé. Occorre innanzitutto precisare che la praticità di un taglio corto non deve per forza equivalere a monotonia: è suf�ciente un buon gel o della cera per modellarli, creando look spettinati o bon ton a seconda, senza contare poi che è possibile comunque giocare con il colore osando una tonalità inusuale, per riscoprirsi nuove e completamente diverse. Inoltre, il viso in primo piano si presta con pochi e semplici dettagli all’elogio della femminilità: basti pensare ai bandeau anni ‘20, tornati di moda, o ai cerchietti di design e �oreali, sdoganati dalle passerelle della moda prèt-a-porter, decisamente chic ed iperfemminili. Ma anche ai maxi orecchini, che di regola i capelli lunghi nascondono rendendoli quasi super�ui: dai semplici cerchi dorati dal diametro esagerato prettamente anni ‘80, agli chandelier old style di swarovski, che hanno l’effetto di

illuminare il viso e rendere elegantissime. Senza trascurare il maquillage: si può osare senza remore una bocca rosso fuoco, che dona indistintamente a tutte, abbinandola ad un trucco basic, ovvero uniformando l’incarnato con un fondotinta �uido di ultima generazione, che si modula sulla tonalità della pelle donandole una luminosità incredibile e una consistenza vellutata e lasciando gli occhi “nature”, con solo un tocco di mascara, mentre è garantito l’aspetto “bonne mine” con una pennellata di fard ambrato e leggermente perlato al centro degli zigomi. Oppure al contrario puntare tutto sugli occhi, rendendoli intensi con il kajal e tanto mascara e giocando di chiaro scuro con ombretti dalle tonalità calde, che conferiscono profondità allo sguardo, lucidando appena le labbra con un po’ di gloss. Icona di stile in tal senso è la sempre bellissima Sharon Stone, il cui taglio sbarazzino la rende non solo più giovane di dieci anni, ma sdrammatizza anche le scelte più ardite in tema di maquillage. In de�nitiva basta poco per prendersi cura di se stesse, soprattutto per questi futili ma non inutili dettagli, perché comunque “vedersi” meglio è anche il primo passo per stare meglio.


� � �

Diritto e rovescio

p

DONNA

Domenica 5 dicembre 2010

donna

15 13

Errori medici, come tutelarsi Quando ci rivolgiamo ad un professionista sottoscriviamo un vero e proprio contratto di Valentina FERRARA

G

entili Lettrici, ricordo a tutti il contenuto dell’art. 32 della Costituzione Italiana: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”. Il generale principio enunciato dall’art. 32 Cost. consiste in un diritto inviolabile dell’uomo. Qualsiasi atto che porta a una violazione dei diritti inviolabili dell’uomo è un reato, quindi non è lecito uccidere, ferire o procurare danno a una persona. Ma quando è possibile ascrivere la responsabilità del danno subito al medico? E’ bene ricordare che ogni

medico specializzato o generico - così come ogni professionista - è soggetto a responsabilità sia civile che penale. Il Medico nel caso in cui incorra in responsabilità, e quindi commetta un errore da cui deriva una lesione, dovrà risarcire il paziente o il malato sia nel procedimento civile sia nel procedimento penale eventualmente instaurato dalla parte offesa. Ed invero, quando ci rivolgiamo al medico sottoscriviamo un vero e proprio contratto nel quale, dietro corrispettivo, chiediamo una prestazione di carattere sanitaria. Nel caso in cui, durante un intervento chirurgico, il medico abbia procurato delle lesioni e pertanto ha peggiorato le condizioni del paziente, questi, sul presupposto di quel contratto che si presume non adempiuto correttamente, potrà richiedere il risarcimento dei danni subiti denunciando anche il

La donna della settimana e’...

Gossip hour

eli Cr ud di QUEL DIRIGENTE COL “VIZIETTO” DEGLI UOMINI C’è un noto dirigente della Ausl di Viterbo. Un insospettabile “macho”, che forse per gioco, forse per provare nuove esperienze, ha deciso di giocare con i suoi amici. Tra un maschietto e l’altro è �nito su internet e quando i colleghi di lavoro hanno scoperto la cosa lui non ha fatto altro che commentare: “smettetela di prendermi in giro RAGAZZACCI”. Per scoprire chi è vedere le foto del suo depilato fondo schiena è suf�ciente avere dimestichezza con Internet.

xxxxxxxx

Come ti ha cambiato la malattia? “Sono diventata più serena, imparando ad apprezzare le cose importanti della vita e senza mai smettere di progettare a lungo termine: basti pensare che mi sono anche laureata!

mente assumere informazioni. Vi prego di dif�dare e denunciare alle Pubbliche Autorità i falsi e costosi “guaritori” che, appro�ttandosi dello stato di sconforto nel quale si è soliti cadere durante la malattia, promettono soluzioni a dir

poco “miracolose” delle diverse patologie in cui possiamo incorrere. Non temete, in questi casi denunciare signi�ca tutelare i diritti inviolabili dell’uomo e evitare inutili sofferenze ad altri malati.

Consigli La dieta (In) utili preventiva

a

Luisa Purchiaroni

Chirurgo penalmente per il reato di lesioni colpose. Dal punto di vista civilistico, il paziente potrà richiedere il risarcimento dei danni morali, patrimoniali e biologici provocati e, dal punto di vista penalistico, potrà chiedere ed ottenere una condanna penale del professionista. Ricordo, però, che la responsabilità del medico deve essere provata durante un processo ove è necessario far emergere la chiara responsabilità della errata esecuzione di una cura medica o di un intervento dal quale ne è derivata una situazione peggiorativa per il malato. Ogni caso deve essere trattato con estrema attenzione, fermo restando che ogni atto medico può comportare complicanze non sempre prevedibili. Raccomando, però, di rivolgersi sempre a professionisti iscritti ai rispettivi albi di appartenenza e dei quali si possano preventiva-

ERANO AL RISTORANTE QUANDO.... Che serata movimentata per una giovane coppia in un ristorante cittadino. Era freddo, pioveva a dirotto. Nel ristorante poca gente. Tra una portata e l’altra e una dose doppia di peperoncino i due hanno deciso di andare in bagno. Peccato per la parete di cartongesso. Peccato soprattutto per il conto salato, o meglio, ingessato. Sotto il peso dell’amore la parete ha ceduto, tra lo sconcerto dei presenti e del titolare, i due sono stati invitati ad andare a digerire altrove.

xxxxxxxx

MAMMA MIA QUANT’E’ BELLO QUELLO..... Venghino signore venghino. C’è un belloccio che fa tanto tendenza in città. Le donne non fanno altro che �schiare e dargli pacche sul sedere. Peccato però un particolare, le poche fortunate che lo hanno spogliato, dice, la caccia al tesoro non �nisce mai.

di Micaela ROTELLI

di Valeria SEBASTIANI

I

D

n linea con la tematica che stiamo trattando, questa settimana abbiamo pensato fosse utile dare qualche consiglio su dove rivolgersi non solo quando si è scoperto di essere malate di cancro, ma anche quando ci si vuole togliere ansie, sospetti e paure in merito. Da menzionare, al riguardo, l’ottimo servizio fornito, a Viterbo, dall’Unità dipartimentale di Chirurgia Senologica di Belcolle con specialisti impegnati nell’intero percorso che va dalla prevenzione alla diagnosi e cura della patologia, dal supporto psicologico all’assistenza post ospedaliera. Altra validissima realtà è l’A.M.A.N. “Associazione per il Miglioramento dell’Assistenza e cura al malato Neoplastico” e l’ANDOS Associazione Nazionale Donne Operate al Seno che si trova a Viterbo si trova in via Cristofori 5. Tra le attività promosse trattamenti di linfodrenaggio manuale, massopressoterapia, tecniche di rilassamento, corsi di yoga. Purtroppo un altro aspetto di questa malattia è legato all’insicurezza dovuta a fattori estetici che vanno ad intaccare la percezione della propria femminilità. Parlando di capelli, vogliamo segnalare centri specializzati dove trovare la migliore assistenza: perché se è vero che si possono trovare parrucche sintetiche a poco prezzo è sempre bene investire in un prodotto di qualità, soprattutto considerando che i parrucchieri potranno poi trattare e acconciare, come dei capelli veri, le parrucche. A Viterbo ci sono la “Cesare Ragazzi Company” a Corso Italia, 100 e “Tricomedit”, in V. Gran Sasso, 1.

iversi studi scienti�ci hanno dimostrato l’utilità di una dieta particolare nella prevenzione delle ricadute del cancro del seno in donne già colpite. Ora si sta valutando l’utilità della stessa dieta nella prevenzione primaria, ovvero in chi non ha ancora sviluppato la malattia. Alla base di questa alimentazione c’è un apporto elevato di �toestrogeni (ormoni vegetali simili agli estrogeni femminili che sono contenuti principalmente nella soia e nei suoi derivati, ma anche nelle alghe, nei semi di lino, nel cavolo, nei legumi, nei frutti di bosco, nei cereali integrali). Inoltre vanno limitati gli zuccheri raf�nati, che hanno l’effetto di innalzare l’insulina nel sangue e quindi di indurre il diabete, a favore di zuccheri grezzi e di amidi. Ancora, all’interno di una dieta preventiva: si consiglia di consumare molte crucifere (rape, senape, rucola, cavol�ore, cavolini di Bruxelles, ravanelli, cavolo) perché agiscono in modo positivo nei confronti del metabolismo degli ormoni. In�ne è bene privilegiare il pesce rispetto alle altre proteine animali, accompagnato da grandi quantità di �bre (attraverso il consumo di frutta, cereali, verdura, legumi). Da limitare l’apporto di latticini e uova, tenendo però d’occhio la quantità totale di calcio per prevenire l’osteoporosi.


14

p

civitavecchia

Viterbo & Lazio Nord

VenerdĂŹ 3 Dicembre 2010


SPORT

Calcio - Serie D girone “G”

Basket - Serie A2 Femminile

� �

Ad Aprilia senza bomber Palumbo

Defensor, inizia un trittico duro

di Emanuele FARAGLIA

di Glauco ANTONIACCI

servizi a pagina 22

servizio a pagina 29

Edizione del 5 Dicembre 2010

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@nuovoviterbooggi.it

EVENTO - Il pugile è stato nominato atleta dell’anno dal CONI. Premio Mascolo a Zocchi e Costantini

Di Luisa è la stella più brillante FotoZadroPress

Premio Giuseppe Mascolo a Davide Zocchi

C

lassico appuntamento di �ne anno per lo sport viterbese che, nella cornice dell’auditorium del Pianeta Benessere a Viterbo, ha visto la consegna dei Premi CONI 2010. Alla presenza di autorità sportive e politiche, il riconoscimento più atteso, quello di atleta dell’anno, è andato ad Andrea Di Luisa, il campione di pugilato originario di Napoli che ormai, come lui stesso ha ricordato, è stato ‘adottato’ dalla città dei Papi e proprio nel PalaMalè che porta il nome di un grandissimo pugile viterbese, ha conquistato e poi difeso nel 2010 la cintura di campione tricolore. Di Luisa ha ricevuto il premio con grande gioia, interrompendo gli allenamenti in vista dell’incontro che sosterrà a Brindisi il prossimo 16 dicembre; con lui anche il preparatore Roberto Russo e il �sioterapista Alessio Marzo. Consegnate per l’occasione anche le benemerenze sportive relative all’anno 2008, con due medaglie di bronzo, una di argento ed una stella di bronzo. Il premio intitolato alla memoria di Giuseppe Mascolo è stato consegnato dal �glio Massimiliano al giovane Davide Zocchi, campione italiano Cadetti di getto del peso, e alla promettente gol�sta Federica Maria Costantini. L’assessore provinciale Danti, al �anco del CONI in tutte le attività proposte, ha anche annunciato il via dei centri estivi, nuova occasione di promozione dello sport sul territorio viterbese. QUESTO L’ELENCO COMPLETO DEI PREMI CONI 2010. DIRIGENTI MOCINI Lodovico CNS Libertas BIGIONI Alfredo FIGC - Calcio BARBERINI Enrico FIT – Tennis

Simone Boccialoni e Aurora Marigliano

Mauro Cratassa

ATLETI BRUZZICHINI Leonardo FITA – Taekwondo CRATASSA Mauro FCI – Ciclismo (Handbike) BARBERINI Enrico FIT – Tennis CECCARONI Alessandra FISI – Sport Invernali FELICI Caterina FIJLKAM – Arti Marziali SPADONI Alessandro UISP – Arti Marziali MASCI Elisa FIDAL – Atletica Leggera GUERRINI Gloria FIDAL – Atletica Leggera LABELLARTE Livia FISE – Sport Equestri SENSI Paolo Sport Equestri TOPINI Serena AICS – Pattinaggio Artistico BOCCIALONI Simone e MARIGLIANO Aurora Danza Sportiva CHIODO Carlo FITARCO – Tiro con l’Arco KALUPERUMA Ishan Madusanka FICrI – Cricket CHIAPPORI Mario UITS – Tiro A Segno OTTAVIANI Giuseppe FIPAV – Pallavolo SOCIETA’

Atleta dell’anno Andrea Di Luisa ASD VITERSPORT Handbike ALTO LAZIO A. S. D. - FIDAL – Atletica Leggera ASD ORIOLO – VEJANO FIB – Bocce VBC VITERBO FIPAV – Pallavolo ASD MURIALDO BASKET FIP – Pallacanestro UFFICIALI DI GARA BRODO Emanuele FIGC – AIA CARLUCCI Anna Maria FCI – Ciclismo FIORUCCI Renato ACI/CSAI – Automobilismo ARONNE Emanuele FIP – Pallacanestro TECNICI MANCIATI Alessandro FIV – Vela QUATRINI Livio FIBS – Baseball FRANKLIN CANELA Francisco Antonio US-ACLI – Capoeira MIGLIARINI Roberto FITET – Tennistavolo MANCUSO Michele CIP – Paralimpico SETTIMI Otello FIGC – Calcio

Gloria Guerrini

PREMIO ALLA CARRIERA MASINI Natalina FIHP – Hockey Pattinaggio PREMIO GIUSEPPE MASCOLO COSTANTINI Federica Maria FIG – Golf ZOCCHI Davide FIDAL Lancio del Peso BENEMERENZE SPORTIVE 2008 STELLA DI BRONZO BRINCHI Pierangelo – Ciclismo MEDAGLIA D’ARGENTO IACARELLI Francesca - Pattinaggio MEDAGLIA DI BRONZO PODDA Luca – Pugilato MEDAGLIA DI BRONZO LUPINO Alessandro - Motociclismo ATLETA DELL’ANNO ANDREA DI LUISA – Campione di Pugilato

Francesca Iacarelli


SPORT

sport

p

22

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

CALCIO SERIE D GIRONE G

Viterbese, se ci sei batti un colpo Brutta tegola per mister Puccica che nella rifinitura deve rinunciare a bomber Palumbo Il tecnico dell’Aprilia Castellucci, senza Branicki ma con Foderaro in gran forma, “Non li temiamo” di EMANUELE FARAGLIA

L

asciarsi alle spalle la scon�tta interna col Guidonia e riproporre la propria candidatura a squadra protagonista del girone. Con questi obiettivi la Viterbese di mister Puccica si presenterà al “Quinto Ricci” di Aprilia al cospetto di una formazione che ha messo il turbo nelle ultime settimane. L’ex giocatore del Sora Ezio Camillucci, arte�ce della conquista del titolo l’anno scorso col Neapolis ed una vita

GIRONE G MONTEROTONDO

28

BACOLI

25

FIDENE

23

PORTOTORRES

21

VIRIBUS UNITIS

20

VITERBESE

20

ZAGAROLO

20

ANZIOLAVINIO

19

APRILIA

18

ARZACHENA

18

ASTREA

18

SANLURI

15

SELARGIUS

13

CYNTHIA

13

BUDONI

12

CASTIADAS

11

GUIDONIA

11

TAVOLARA

9

passata ad allenare in C2, ha fatto fare il salto di qualità ad una formazione nata e costruita per vincere e capace di prendere 13 dei 18 punti a disposizione. Per quanto riguarda i gialloblu brutta tegola nella mattinata di ieri per l’allenatore di Capranica che all’ultimo momento ha dovuto rinunciare a bomber Palumbo, bloccato dall’in�uenza. L’attaccante ex Tavolara ha provato per qualche minuto ma le condizioni di salute non gli hanno consentito di portare a termine la ri�nitura. Dunque saranno Federici, Bordacconi e Di Matera a dover sostenere il peso dell’attacco. Assenti per infortunio sia il difensore Marongiu, stirato, sia l’attaccante Russo, mentre il centrocampista Testa è squali�cato. Se la Viterbese dovrà fare a meno di Palumbo i padroni di casa non avranno a disposizione un certo Piotr Branicki, attaccante polacco ex Fondi che quest’anno ha già messo a segno ben otto gol: “Purtroppo per noi è un’assenza pesante - attacca mister Castellucci - ma sono sicuro che chi lo sostituirà farà bene”. Dal suo arrivo la squadra è riuscita a far fruttare tutto il potenziale rimasto inespresso nelle prime giornate... “Sì, quando sono arrivato i ragazzi erano al terzultimo posto e sicuramente non meritavano quella posizione. Col tempo però sono riusciti a far valere le qualità tecniche a disposizione ed ora la squadra è rinfrancata ed i giocatori sono maggiormente consapevoli della propria forza”. Cosa teme di più di questa Viterbese? “Non temiamo nulla, li ri-

Oggi al “Ricci” ore 14,30 VITERBESE

APRILIA 1

PERGAMENA

1

GRANDCLEMENT

2

FRANZESE

2

SCOPPETTA

3

PIETRUCCI

3

ANTONINI

4

GALLUZZO

4

BRICCHETTI

5

ESPOSITO V

5

CORRAL

6

MICCICHE’

6

CIAFREI

7

GENTILE

7

CADEDDU

8

SALESE

8

LENTINI

9

FODERARO

9

FEDERICI

10

SIAS

10

BORDACCONI

L’attaccante Daniele Federici, 4 gol

11

SICLARI

11

ESPOSITO

ALL:

Castellucci

ALL:

Puccica

SERIE D girone “G” - 14ª DI ANDATA (oggi)

ARBITRO: Cataldo Loiodice di Matera

ARZACHENA - CYNTHIA BUDONI - FIDENE ASTREA - TAVOLARA

spettiamo e sappiamo di dover affrontare una formazione molto coriacea, dotata di buoni elementi, con un bravo tecnico e ben organizzata, ma nel calcio ognuno deve fare la propria partita. Le premesse per una bella s�da ci sono tutte, tempo permettendo. Purtroppo in settimana non abbiamo potuto allenarci sul nostro campo per via della pioggia”.

Non c’è Branicki, ma ci sarà un Foderaro che vorrà farsi rimpiangere dalla sua ex squadra... “Giovanni è un ragazzo splendido ed un professionista serio. Lo conoscevo solo di nome e devo dire che sono veramente soddisfatto di quello che sta facendo. Ha fatto tre gol ma al di là di quello è un giocatore che dà sempre tutto sé stesso”.

SANLURI - ZAGAROLO ANZIOLAVINIO - PORTOTORRES CASTIADAS - VIRIBUS UNITIS SELARGIUS - MONTEROTONDO APRILIA - VITERBESE GUIDONIA - BACOLI SIBILLA

JUNIORES NAZIONALI - Bordi (doppietta) trascina i suoi alla vittoria nella tana del Cynthia

La Flaminia è “sbocciata” G

rande gioia per i rossoblu che ha Genzano colgono il sesto risultato utile consecutivo. Bene anche la Viterbese di Viviani che a Vitorchiano fa vedere di che pasta è fatta.

Mister Mauro Moreli (Flaminia Juniores)

CYNTHIA 2 FLAMINIA 3 Partono forte gli ospiti di mister Morelli che al 20esimo rompono gli equilibri grazie alla rete di Moretti. I civitonici mantengono il vantaggio �no all’intervallo ma ad inizio ripresa si fanno recuperare e addirittura superare al termine di un’azione caratterizzata da un’uscita sbagliata del portiere. I rossoblu subiscono il colpo ma riescono a trovare la forza per riportarsi in avanti. L’autore della rimonta è Bordi che prima �ssa il risultato sul 2 a 2 e poi si incarica della battuta del penalty decisivo che vale il 3 a 2 �nale. “E’ stata una gara dura,

durissima - ha commentato un entusiasta mister Morelli - ci voleva proprio, adesso andiamo avanti”. Una vittoria davvero di valore quella conquistata da Bordi e compagni, anche per il fatto di giocare su un campo fangoso pur senza gli scarpini adeguati (i rossoblu si allenano e giocano le gare interne sul sintetico del “Rasi”, ndr). VITERBESE 4 BOVILLE ERNICA 2 Una prestazione convincente che scaccia via le nubi apparse sabato scorso sulla testa dei ragazzi di mister Viviani. I leoncini son tornati a giocare come sanno e contro i ciociari non hanno perso tempo andando in vantaggio con il solito Pieri. Per rimettere gli avversari in carreggiata c’è voluto un calcio di rigore piuttosto dubbio che ha permesso al Boville di agganciare il pareggio. Dopo appena cinque minuti però è stato ancora una volta

Mister Mauro Viviani (Viterbese Juniores) Pieri a rimettere le cose a posto. Sul 2 a 1 la Viterbese abbassa troppo il baricentro e subisce un certo predominio territoriale da parte degli ospiti che però subiscono il gol del 3 a 1 ad opera di Lombardi che lascia partire un gran tiro di interno collo dal limite. Sembra �nita ma al 43esimo il Boville trova un eurogol che impensierisce i gialloblù. A quel

punto ci pensa il bravo Grandicelli a confezionare nel migliore dei modi un contropiede magistralmente orchestrato dai suoi compagni. “Anche se ci sono stati diversi errori in fase di palleggio - ha commentato alla �ne mister Viviani - sono soddisfatto perché i ragazzi hanno fatto quello che volevo da loro”. (E F)


sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

p

23

CALCIO SERIE D GIRONE E

Brutto ko dei civitonici e momenti di tensione tra un cronista locale e il ds Manfra

La Flaminia non c’è Lo Sporting ne fa tre I

civitonici cercavano conferme dopo il 3 a 0 di Monteriggioni, ma hanno trovato un ko davvero preoccupante. FLAMINIA 1 SPORTING TERNI 3 Flaminia Civita Castellana: Assogna 5, Petricca 5, Ruocco 4, Travaglione 4,5, Scardala 5, Gentili 5,5, Lazzarini 5 (9’st Luciani 5,5), Rossi 5 (22’st Berardi sv), Farrugia 4, (32’Cavalieri nv), Minocchi 4,

GIRONE E TODI *

29

PERUGIA *

29

CASTEL RIGONE

26

MONTEVARCHI

25

SANSEPOLCRO #

25

FLAMINIA #

20

PONTEVECCHIO #

19

VOLUNTAS SPOLETO *

17

SCANDICCI

17

G. CITTA’ DI CASTELLO

17

SPORTING TERNI #

17

PIANESE *

15

DERUTA

14

ORVIETANA

12

SESTESE

10

FORTIS JUVENTUS

10

ATLETICO AREZZO

9

MONTERIGGIONI

7

# HANNO ANTICIPATO * PARTITE IN MENO

Il ds Maurizio Manfra Menichini 4. All. Ciappici (Rossi squali�cato). Sporting Terni: Paolucci 7, Medici 7, Mattia 7, Gentili 7, Lattaruscu 7, Schettino 7.5, Sinisi 7 (34’st Viali sv),Scappitto 7, Gesuele 7.5, Bagnato 7.5, Sanpolesi 7. All. Santoro. Arbitro: Perotti di Legnano 7. Reti: 10’ pt Bagnato, 5’ st Gesuele, 33’ st Petricca, 37’ st Gesuele. Espulso: Petricca. Una debacle senza sé e senza ma quella capitata ieri pomeriggio alla squadra di mister Rossi. Al Madami la Flaminia ha concesso gol, punti e applausi allo Sporting Terni che ha vinto con merito per 3-1. E nel �nale si deve pure registrare una caduta di stile da parte del direttore sportivo Maurizio Man-

fra che arriva quasi alle mani con un cronista locale costringendo le forze dell’ordine a sedare gli animi. Una scon�tta amara che getta una luce oscura ed un giudizio in�essibile su una campagna acquisti che non rispecchia le aspettative della piazza e forse nemmeno quelle della società. Per tornare alla gara, i padroni di casa con il presidente Roberto Ciappici in panchina, per la squali�ca del tecnico Roberto Rossi, è stata schierata in campo in modo approssimativo, con molti giocatori scarichi mentalmente, carichi di tensione e con una paura di sbagliare che non ha permesso di mettere in campo le qualità a disposizione. Il 4-4-2 con un centrocampo composto da Rossi, Lazzarini, Travaglione e Minocchi non ha prodotto nessuna palla gol.

Non è stata meglio la difesa e cosi come deludente è stata la prestazione della nuova coppia d’attacco Farruggia-Menichini, che è rimasta abbandonata a sé stessa. Meglio disposta in campo la squadra ospite, che ha disputato una gara onesta, che ha costruito azioni di prima, non si è mai scomposta e dato una severa lezione di calcio agli avversari. Alla �ne applausi per gli umbri e �schi per i padroni di casa. Al 10’ i padroni di casa restano impassibili di fronte all’azione personale di Bagnato. Difesa e centrocampo si fanno trovare impreparati su una incursione di Bagnato col centrocampista che dribbla gli avversari come birilli e con un tocco di esterno rasoterra insacca alle spalle di Assogna. La replica dei locali è af�data all’esordiente Menichini che solo davanti al portiere tre minuti dopo manda a lato. In pratica la partita della Flaminia termina qui. Lo Sporting Terni prova a raddoppiare con Gentili con un tiro cross alla mezz’ora su cui Assogna si salva in due tempi. Nella ripresa la musica non cambia. I ternani, oltre che meglio disposti in campo anche sotto l’aspetto atletico hanno una marcia in più. Dopo cinque minuti raddoppiano con un colpo di testa di Gesuele, servito da Schettino. Blanda la risposta come sempre dei padroni di casa che si af�dano a due tiri di Rossi. L’ultimo ad arrendersi tra i locali è il difensore Petricca che al 33’ segna il gol che sembra ridar speranza e vitalità ai suoi. Ma è un fuoco di paglia perché l’orgoglio rossoblu non trova consistenza in una manovra ef�cace e Gesuele in

Mister Roberto Rossi contropiede mette la parola �ne ad una giornata tutta storta per i padroni di casa. Per mister Rossi

ed i suoi si apre una settimana di ri�essioni e dubbi che forse erano in pochi a poter prevedere.

SERIE D girone “E” - 14ª DI ANDATA (oggi) AREZZO - SCANDICCI

14,30

CASTEL RIGONE - PERUGIA

14,30

FLAMINIA - SPORTING TERNI (giocata ieri)

1-3

ORVIETANA - MONTERIGGIONI

14,30

PIANESE - FORTIS JUVENTUS

14,30

PONTEVECCHIO - SANSEPOLCRO (giocata ieri)

0-0

SESTESE - CITTA’ DI CASTELLO

14,30

TODI - DERUTA

14,30

VOLUNTAS SPOLETO - MONTEVARCHI

14,30

Il difensore Mattia Petricca

PROMOZIONE UMBRA - Dal mercato il possibile ritorno di Vitantoni

Ortana senza timori a Sferracavallo di ALESSANDRO URSINI

CLASSIFICA CAMPITELLO

25

REAL VIRTUS

23

BASTARDO

21

SAN VENANZO ##

19

FEDERICO MOSCONI #

19

CLITUNNO #

18

GRIFO ATTIGLIANO #

18

ORTANA #

17

GM 10 #

15

SUBASIO

15

BEVAGNA #

14

PANTALLA #

12

MASSA MARTANA

11

PETRIGNANO

10

AMERINA

6

JULIA SPELLO #

4

# PARTITE IN MENO

D

opo la sospensione per impraticabilità di campo della sfida contro il San Venanzo, l’Ortana del patron Fabrizio Sabatini è pronta per la sfida che la vedrà impegnata a Sferracavallo contro il Federico Mosconi dell’ex attaccante Marco Pimpolari. Un match questo, almeno sulla carta, abbastanza interessante visto che entrambe le compagini, pur non essendo partiti con grandi proclami, stanno disputando un ottimo campionato. Gli umbri infatti al momento sono in quarta posizione mentre gli ortani sono sesti distanziati solo di due lunghezze.

ASSENZE CERTE Ancora una domenica con defezioni importanti per la compagine di mister Bernabei che per la sfida odierna non potrà contare sul difensore Cosimi, che dopo di questa dovrà scontare ancora 2 giornate, e del centrocampista Daniele Paoluzzi che a causa della sospensione dello scorso match non può considerare ancora scontato il proprio turno di stop. Nelle fila orvietane invece non sarà della partita Colurcio. MERCATO Intanto radio mercato lascia filtrare notizie importanti anche per i biancorossi che sembrerebbero interessati e vicini all’attaccante del

San Venanzo Fusco. Una trattativa che comunque sembra assai complessa anche perché la società umbra sembra non avere nessuna voglia di lasciar partire il proprio bomber. Oltre al forte centravanti occhi puntati anche sul centrocampista ortano Benedetto Vitantoni che potrebbe tornare a vestire il biancorosso. PRE PARTITA E’ Daniele Cianfanelli, match-winner dell’ultimo incontro disputato dai biancorossi, a parlarci della gara odierna: “Come abbiamo sempre fatto dalla prima di campionato ad oggi, andremo a giocarci la gara senza nessun timore, consapevoli delle nostre qualità e della nostra

Daniele Cianfanelli forza. Il nostro dna è quello di cercare di giocare sempre come siamo abituati ovvero palla a terra, triangolazioni ed inserimenti e credo che la squadra lo abbia dimostrato per l’ennesima volta domenica scorsa

quando nonostante un campo impraticabile non abbiamo snaturato il nostro gioco. L’avversario è ostico, lo dice anche la classifica ma noi daremo come sempre il massimo per portare a casa un risultato positivo”.


� �

sport

SPORT

p

24

ECCELLENZA

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

Foto by G. Luziatelli

Monterosi, tentazione sorpasso Amici prepara ‘la trappola’ al Corneto di EMANUELE FARAGLIA

Q

uattordicesimo turno nel girone A di Eccellenza e mentre il calciomercato impazza le viterbesi si muovono a piccoli passi senza fare pazzie. Le novità comunque non mancano. TORRENOVA CORNETO La squadra di mister Amici, rivoluzionata, ospita alle 14,30 sul campo della “Nuova Rustica” i tarquiniesi di mister Gu� privi dell’esterno destro Marco Scatena che nei giorni scorsi ha raggiunto la Caninese allenata da Mirto. E subito sulla partenza del giocatore classe ‘90 si sofferma l’allenatore

ECCELLENZA “A” ALBALONGA

29

RIETI

28

PISONIANO *

28

PALESTRINA

27

CIVITAVECCHIA

26

N. TOR TRE TESTE

24

REAL POMEZIA

24

GIADA MACCARESE

19

MONTEROSI

18

FONTENUOVESE *

17

OSTIA MARE

17

CORNETO

16

CECCHINA

13

FIUMICINO

11

FREGENE

9

PESCATORI OSTIA *

6

FOGLIANESE *

6

TORRENOVA

4

* UNA PARTITA IN MENO

dei rossoblu: “Marco secondo me ha fatto un grosso errore, con noi era sì una riserva ma una riserva di lusso. Gli mancava spazio ma avrebbe potuto comunque trovare più minuti. In ogni caso, anche se sul piano atletico e dell’impegno era spesso in grado di creare grattacapi agli avversari ha sempre avuto una certa dif�coltà a trovare la via del gol. Sono convinto tuttora che il miglior posto per lui fosse da noi, però quando ci ha detto che desiderava andar via non abbiamo certo potuto trattenerlo. Come società abbiamo sempre assecondato la volontà dei giocatori”. Il tecnico tarquiniese si sofferma poi sulla gara con la Cenerentola del campionato: “Sarà una gara particolarissima visto che andremo a giocare su un sintetico di ultimissima generazione. Non so che tipo di squadra troveremo visto che hanno cambiato molto e hanno preso tra gli altri Campagna e Dominici, due giocatori davvero pericolosi”. Per quanto riguarda la formazione l’unico assente sarà l’attaccante Vincenzo Giorgi alle prese con un problema alla spalla, mentre il giovane Francesco Granato non è al meglio della condizione. D’altra parte nemmeno Cascianelli scoppia di salute, ma il centrocampista ex Tolfa sarà sicuramente del match. Così in campo: Casali, Celestini, Bordo, Bramucci, Gaglione, Verde, Spirito, Cascianelli, Granato F, Perugini, Bisozzi. All: Gu�. La terna: arbitra Garelli di Ciampino, assistito da Contessa e Di Muzio di Rieti. Pronostico: vittoria del Torrenova al 30%, pareggio al 35%, segno ‘2’ al 35%. FREGENE FOGLIANESE Scontro diretto per la Foglianese di mister De Vecchis che in settimana ha uf�cializzato il cambio ai vertici societari con le dimissioni

La punta Morucci ‘92 alla Foglianese della presidente Alberta Conti e la nomina di Roberto Chiurazzi a numero uno del club vetrallese. Un passaggio di testimone che il direttore generale ha assicurato non avrà effetti negativi sul gruppo: “Il tecnico ed i ragazzi devono stare tranquilli, manterremo le nostre promesse e come sempre pagheremo tutti �no all’ultimo centesimo” le dichiarazioni rilasciate in settimana”. Intanto alla corte di De Vecchis è arrivato l’attaccante classe ‘91 Luca Morucci prelevato dal Pianoscarano e presto arriveranno anche un giovane classe ‘92 da Roma ed un ‘90 dal Maccarese. “Inoltre sono riuscito a convincere Mariano Fioravanti a rimanere” annuncia orgoglioso Frateiacci “Non è stato facile visto che lo volevano cinque o sei squadre”. Al Paglialunga mancherà lo squali�cato Cerica, un’assenza non da poco anche se per il resto l’organico è al completo. Così in campo: Maiorani, Fanka, Angeletti, Tessicini, Malè, Chiaranda, Mandro, Pro�li, Grimaldi, Fioravanti, Quintiliani. All: De Vecchis. La terna: arbitra Carbonari di Roma 1 coadiuvato da Migliaccio di Roma 2 e Mangino di Roma 2. Pronostico: vittoria del Fregene al 40%, pareggio al 30%, segno ‘2’ al 30%.

MONTEROSI G.MACCARESE Seconda panchina biancorossa per mister Davide Cacciatori che al “Comunale” di Mazzano Romano vuole dimenticare lo 0-2 subito a Rieti e per farlo avrà a disposizione un Chiarabini in più. Il difensore classe ‘91 è infatti rientrato alla base dopo aver smaltito l’infortunio e ripreso con�denza con il campo in quel di Pianoscarano. In mezzo alla difesa però mancherà lo squali�cato Merelli, giocatore fondamentale lì dietro: “In settimana ci siamo allenati con intensità – ha dichiarato il centrocampista Emanuele Bufalini, autore già di 4 gol e sempre tra i migliori in campo – e abbiamo cercato di assimilare tutti i cambiamenti portati da mister Cacciatori. Non è facile ma stiamo facendo del nostro meglio, considerando che siamo anche passati al 4-3-3”. E questo è invece il giudizio sull’avversario odierno: “Il Giada Maccarese è partito forte, poi ha commesso alcuni passi falsi, ma resta sempre una formazione temibilissima. Noi speriamo di appro�ttarne e di superarli in classi�ca visto che hanno un solo punto di vantaggio e per noi sarebbe davvero un bel colpo”. Aggressività e maggior sfruttamento delle potenzialità offensive da un lato, più concentrazione nei grandi e esuberanza nei giovani le direttive di mister Cacciatori che vuole la prima vittoria dai suoi ragazzi anche se sarà tutt’altro che semplice. Così in campo: De Angelis, Iannuccillo, Speziali, Piergentili, Prosperi, Bufalini, Donninelli, Marrocco, Sgamuffa, Maestà, Pirillo. All: Cacciatori. La terna: Arbitra Cattaneo di Civitavecchia, coadiuvato da Colizzi e Guglielmi di Albano Laziale. Pronostico: vittoria dei padroni di casa al 40%, pareggio al 20%, scon�tta al 40%.

Bomber Pirillo (Monterosi) e Malè (Foglianese) CIVITAVECCHIA PALESTRINA Una partita da vincere per continuare a sognare l’aggancio alla vetta della classi�ca. I nerazzurri ospitano alle 11 sul rettangolo del “Fattori” il Palestrina, gara di cartello della quattordicesima giornata del campionato di Eccellenza. I ragazzi di Petrelli è normale che sognano il sorpasso ma sono anche consapevoli che troveranno, dalla parte opposta, una formazione quadrata, ambiziosa e col morale alle stelle per la striscia positiva di risultati utili consecutivi. Non c’è da aver timore comunque. I nerazzurri sanno di aver dalla loro parte quell’ uomo in più, quei supporters della gradinata, che anche domenica scorsa allo “Ielasi”, contro la Nuova Tor Tre Teste, hanno fatto sentire la loro voce. Di pubblico ce ne vorrà tanto, dicevamo, ed è proprio per questo che il presidente Adriano Clemeno ha lanciato in settimana, l’ennesima iniziativa: portare più gente possibile al Comunale per sostenere la

squadra della città. Per donne e ragazzi (�no a 16 anni) l’ingresso sarà completamente gratuito e comunque riduzione dei tagliandi: 5 euro per la tribuna, 3 euro per un posto in gradinata. La difesa è quella più preoccupante, visto che Leonardo Mencio e Marco Giacomini sono in forte dubbio per le loro condizioni muscolari. In attacco, invece, incerta la posizione di Antonio La Cava, reduce da un affaticamento. A centrocampo invece, c’è l’abbondanza: il ritorno di Emanuele Palermo, dopo oltre un mese di stop, è una freccia in più nella faretra del tecnico Petrelli. Abbozzare un 4-4-2 è davvero dif�cile ma per gli amanti dell’enigmistica potremmo dire che tra i pali andrà Boccolini e in sua difesa Ciorciolini, Roccisano, Giacomini e Trombetta. A centrocampo, in cabina di regia Sbaccanti (o Palermo) e Burelli con Piscopo (o La Cava) e Iezzi sulle corsie laterali. La coppia d’attacco sarà invece formata da Di Giacomo e Ruggiero. (sf)

ECCELLENZA GIR. A - 14ª DI ANDATA (oggi) ALBALONGA - OSTIA MARE FREGENE- FOGLIANESE CIVITAVECCHIA - PALESTRINA FIUMICINO - RIETI FONTENUOVESE - PISONIANO MONTEROSI - GIADA MACCARESE PESCATORI OSTIA - CECCHINA REAL POMEZIA - N. TOR TRE TESTE TORRENOVA - CORNETO

PIANETA JUNIORES - Nei fascia B ok la Foglianese, battute Monterosi e Montefiascone

Pianoscarano avanti! Corneto, 10 e lode Nei provinciali allunghi di Capranica e Montalto. Al Pilastro il derby con il Barco JUNIORES A CAPRANICA *

JUNIORES B 19

MONTALTO *

16

C. PORTUALE *

14

VIRTUS PILASTRO

14

VIRTUS CIMINI *

14

ATLETICO TARQUINIA

14

2001 TUSCIA

12

BLERA #

11

NUOVA SORIANESE *

13

SAN PIO X

10

LUBRIANO *

13

FORTITUDO NEPI *

9

BARCO MURIALDINA *

10

CORCHIANO GALLESE * #

7

CANINESE

10

VASANELLO *

5

VIGOR ACQUAPENDENTE *

9

BASSANO ROMANO *

3

VALENTANO

7

MONTE ROMANO *

0

TUSCANIA BOLSENA *

6

# DEVONO RECUPERARE * HANNO RIPOSATO

ETRUSCA * * HANNO RIPOSATO

3

I

l pianeta juniores per quanto riguarda le nostre formazioni.

ELITE Vittoria di grandissima importanza per il Pianoscarano del tecnico Andrea Damiani che con un gol di Malagigi batte La Sabina (1-0) e lascia una diretta rivale nella corsa alla salvezza all’ultimo posto e con ben sei punti di distacco. Un successo pesante anche alla luce della vittoria conseguita dall’altra pericolante Maccarese che in casa si è imposta per 1-0 sul Settebagni. Ed ora il Pianoscarano prosegue la sua rincorsa sulle formazioni che la precedono per cercare di uscire dalla zona dei play out. FASCIA B Dieci con lode per il Corneto Tarquinia che vince 5-1 in casa contro il fanalino di coda della

Real Monteverde e prosegue la sua marcia a punteggio pieno. Conferma della Foglianese di mister Giovannini che continua a salire in classi�ca generale grazie al 2-0 interno contro il Casal Bernocchi. Ko il Monte�ascone che ha ceduto per 2-1 al Fattori contro il Civitavecchia (pt 0-0). Nonostante la scon�tta una buona prova dei ragazzi di mister Cerci che avevano diverse defezioni. Va male anche al Monterosi battuto per 2-0 nella trasferta di Santa Marinella.

Luca Malagigi (Pianoscarano)

PROVINCIALI Questo il quadro completo nei due gironi del campionato provinciale.

Portuale bloccata sul pareggio per 1-1 nella trasferta contro il valido 2001 Tuscia. Nelle altre s�de dell’ottava giornata nette affermazioni della Virtus Cimini per 4-0 sul Corchiano Gallese e del Blera ancora per 4-0 sul Bassano Romano che resta fermo ai tre punti ottenuti nella prima giornata a Monte Romano. Pareggio per 1-1 tra F.Nepi e San Pio X. Ha riposato il Monte Romano.

GIRONE A Va in fuga l’ottimo Capranica che si sbarazza con un netto 4-0 dei resti del Vasanello e guadagna altri due punti sulla Compagnia

GIRONE B Qui le attese erano tutte concentrate sul big match tra Nuova Sorianese e Montalto e sul derby del capoluogo. Sui cimini ottima

prova del Montalto che sbanca il campo dei rivali con il punteggio di 4-0 e si isola al comando della graduatoria. Al “Rossi” il derby è andato di misura alla Virtus Pilastro che ha battuto per 1-0 il Barco Murialdina. Negli altri match vince in trasferta per 2-0 la Vigor Acquapendente sul campo di Cellere contro la Caninese, successo esterno anche per l’Atletico Tarquinia di mister Tiziano che si rilancia con il 2-1 nella trasferta contro l’Etrusca ed in�ne l’altro successo esterno di giornata è stato confezionato dal Lubriano che ha vinto a Valentano per 3-1. Ha riposato il Tuscania Bolsena. (agv)


Viterbo & Lazio Nord

� �

icordiamo s�de, orari e arbitri dei gironi A di Prima e Seconda Categoria per la decima giornata odierna.

IN PRIMA Tutti i confronti si giocano alle ore 11. Montalto-Canepina - Dirige Francesco Tomolillo (Roma 1) Tuscania Bolsena-Latera - Arbitra Giuseppe Sessa (Civitavecchia) Ischia di Castro-Vasanello - Qui c’è Stefano Al�eri (Civitavecchia) Lubriano-M. Romano - Fischia Giuseppe Carbotti (Albano Laziale) Grotte di Castro-N. Sorianese - Vittorio Filabozzi (Roma 1) Capranica-V.Pilastro - Dirige Mirko Mele (Roma 2) Valleranese-Valentano - Arbitra Alessandro Conte (Albano Laziale) A. Tarquinia-Vignanello - Dirige Roberto Del Pizzo (Ostia Lido)

Francesco Oddo

IN 2ª GIRONE A Sono della sezione di Viterbo gli arbitri della 10ª giornata. Così alle ore 11. N. Bagnaia-Viterbo Pool - Jasmin Burek Vitorchiano-Farnese - Daniele Bellanova Etrusca-N. Pescia Romana - Stefano Segatori

SPORT

sport Calcio di 1ª e 2ª - Incontri ed arbitri Gli anticipi - Pari a Sutri e Stimigliano R D Domenica 5 Dicembre 2010

Sono ben cinque le s�de che si giocheranno nel pomeriggio con inizio alle 14,30. V. Marta-V. Bolsena - Francesco Oddo Doria S. Martino-Querciaiola - Mirko Benedetti San Lorenzo Nuovo-Tre Croci - Luigi Robello Celleno-Civitella D’Agliano Cristiano Zappi Graf�gnano-Barco Murialdina - Claudio Petrella IN 2ª GIRONE B Cosi’ alle 11 di oggi. C. Ronciglione-Soratte - Massimiliano Scognamiglio (Roma 1) A. Morlupo-Vejanese - Eleonora Caracciolo (Roma 1) Tc Anguillara-Collevecchio (Francesco Pantaleo, Roma 1) Maglianese-Vetralla - (Silvano Caprioli, Roma 1) Manziana-Tuscia - (Simone Polsinelli, Roma 1)

p

ue erano gli anticipi di ieri pomeriggio nel girone B della Seconda Categoria. Ecco come è andata nelle prime due s�de della decima di andata, turno in cui riposa il Bassano Romano. CALCIO SUTRI 1 BLERA 1 (arbitro Francesco Giovanardi di Roma 1) E’ �nito 1-1 l’atteso derby giocato ieri a Sutri tra i locali ed il Blera del nuovo corso mister Rossi. Tutto si è deciso nel primo tempo con le reti di Bernardini per i padroni di casa e la replica di Ceci per gli ospiti. Da segnalare le ottime parate di Mazzarani per il Blera. STIMIGLIANO 2 C. CASTELLANA 2 (arbitro Marco Buongiorni di Roma 1) Dopo 8 scon�tte torna a fari punti il Civita Castellana che impat-

Luca Mazzarani

ta a Stimigliano per 2-2 al termine di un confronto vivace. Locali subito avanti,. poi Finesi al 25’ e Scopetti al 35’ del primo tempo hanno ribaltato la situazione. In avvio di ripresa la formazione di mister Livi è rimasta in dieci uomini e lo Stimigliano intorno al 10’ è pervenuto sul 2-2. Poi grande equlibrio e risultato �nale che non è più cambiato.

25

Questa è la classi�ca aggiornata dopo i match di ieri. 22 punti C. Sutri 20 punti C. Ronciglione 17 punti Tc Anguillara 16 punti A. Morlupo 16 punti Maglianese 13 punti Blera 10 punti Soratte 10 punti R. Collevecchio 9 punti 2001 Tuscia 9 punti Vejanese 7 punti Vetralla 1928 6 punti Stimigliano 5 punti Manziana 4 punti Bassano Romano 4 punti C. Castellana Hanno riposato: Morlupo, Maglianese, Blera, Soratte, Real Collevecchio, Vejanese, Vetralla 1928, Manziana, Stimigliano. Devono recuperare - Tre i match da recuperare: Blera-Soratte (ottava giornata); Bassano Romano e Manziana e 2001 Tuscia-Stimigliano (nona giornata)

Il Pianoscarano tocca Ferr(etti) Decollo Caninese e Vigor? E

d oggi chi se ne frega se farà freddo. I metereologi hanno assicurato niente pioggia e sotto con una 14esima di andata del campionato di Promozione che promette emozioni e che ha molti elementi interessanti ai quali si attendono riposte. Fari puntati sul trio di testa a quota 26 formato da Anguillara. Monte�ascone e Ladispoli, ma occhio alle inseguitrici che non sono così lontane e in primis alla Caninese di mister Mirto (leader virtuale visto che ha 21 punti e due gare da recuperare) e alla lanciata Vigor Acquapendente. Ecco s�de, arbitri e curiosità. MONTEFIASCONE ATLETICO VESCOVIO Importante veri�ca per il team di mister Antolovic che è reduce dalle due prove con ko tra Coppa Italia (5-0 a Valmontone) e campionato (1-0 a Nepi). A mister Antolovic e ai suoi ragazzi il compito di raddrizzare la marcia contro un Vescovio che se la passava davvero male prima di domenica scorsa quando ha saputo rialzare la testa battendo per 1-0 il Pianoscarano. Tra i falisci assenze di Ciorba, Nobili, De Paolis e Tassone e non è cosa da poco. Tra gli ospiti manca lo squali�cato Rota. I Numeri - Il Monte�ascone in casa ha uno score di 5 vittorie e una scon�tta con 9 gol fatti e 2 subiti. Per il Vescovio in trasferta 1 vittoria, due pareggi e 3 scon�tte, 4 gol fatti e 11 subiti. Arbitro - Dirige Paolini di Ostia (De Iorio e Noce di Roma 1). Pronostico 1

Montefiascone ospita il Vescovio per ripendere la marcia. Vigor, un momento d’oro da sfruttare ma c’è il Nepi di Carloni TANAS CASALOTTI ANGUILLARA Punti alla mano è il big match della giornata e locali che vogliono il sorpasso sui rivali un po’ in affanno nelle ultime uscite dopo lo strepitoso avvio di stagione. Mister Firotto deve fare a meno degli squali�cati Pettinelli e Ranaldi. E’ decisamente messa peggio la formazione dell’Anguillara con il tecnico Mazzoni che deve fare a meno di Verrengia, Morello e Barcaioli e degli squali�cati Casasanta e Ziroli. Lo staff medico sta cercando di recuperare in extremis Cafarelli e Pulcini. I Numeri - Tanas Casalotti scatenato in casa dove ha sempre fatto il pieno con 6 vittorie in 6 incontri, 14 gol fatti e 4 subiti. Per l’Anguillara in esterna 2 vittorie, due pareggi e due scon�tte, 4 gol fatti e 5 subiti. Arbitro - Cafulli di Frosinone (Foglietta e Nicoli di Frosinone). Pronostico x LADISPOLI TOLFA Momento magico per il Ladispoli di mister Galli che è carico a palla contro il Tolfa del presidente Marocchi che da due domeniche

PROMOZIONE GIR. A - 14ª GIORNATA (oggi) CANINESE - VIRTUS CIMINI (a Cellere)

11,00

CORCHIANO GALLESE - CERVETERI (a Gallese)

11,00

LA STORTA - SANTA MARINELLA

11,00

LADISPOLI - TOLFA

11,00

MONTEFIASCONE - A. VESCOVIO

11,00

PIANOSCARANO - FOCENE

11,00

TANAS CASALOTTI - ANGUILLARA (Cetorelli di Fiumicino)

14,30

TREVIGNANO - REAL MONTEVERDE

14,30

VIGOR ACQUAPENDENTE - F. NEPI

14,30

non riesce a giocare per il maltempo e che prima delle soste forzate non se la passava male. Padroni di casa al gran completo e con motivazioni al massimo, in casa Tolfa scontate le assenze che durano da tempo di Amabili e Pierini che sono ancora out. I Numeri - Per il Ladispoli al Marescotti, 3 vittorie, un pareggio e due scon�tte con un rendimento sin qui migliore in trasferta, 11 gol fatti e 5 subiti. Il Tolfa lontano dallo Scoponi ha nel suo score due vittorie, un pareggio e due scon�tte, con 5 reti fatte e 6 subite. Arbitro - Fonteronato di Roma 2 (Piaggesi e Filabrino di Ostia) Pronostico 1 VIGOR ACQUAPENDENTE FORTITUDO NEPI Altro che ridimensionamento del budget dopo la cessione di Oliva. La Vigor ci crede e come ci crede! Da tempo si sta allenando Cristian Torres con i gialloblu (tesseramento ok nei prossimi giorni) e gli ultimi ottimi risultati conseguiti dal team di mister Quintarelli hanno ridato verve all’entourage gialloblu che a questo punto ci pensa e alla grande a sedersi al tavolo delle big e la classi�ca dà ragione agli aquesiani in questo senso. Oggi confronto interno contro la F. Nepi in un derby provinciale che rievoca le appassionanti battaglie (e le non poche polemiche) della scorsa stagione in Prima Categoria. In casa Vigor resta fuori Mechella e si spera nel recupero di Pedetta. Obiettivo chiudere con un trittico vincente una settimana che sin qui ha fruttato 6 punti (successo a Roma di domenica con il Monteverde e vittoria nel recupero con la Virtus Cimini). Goretti e Francis promettono scintille. Ma occhio alla F. Nepi di un mister Carloni che sembra nato per rompere le uova nel paniere di chi si appresta a far merenda e che vuole

Mister Marco Ferretti allungare la sua striscia si. Assenti in casa Nepi Santini per infortunio e Salvi per squali�ca. I Numeri - Vigor che in casa ha 3 vittorie (una a tavolino), 3 pareggi e 0 scon�tte con 10 gol fatti e 2 subiti. Per il Nepi in trasferta 1 vittoria, un pareggio e 4 scon�tte (5 gol fatti e 15 subiti) Arbitro - Di Vilio di Roma 1 (De Salazar e Frascarelli di Roma 1) Pronostico 1 CANINESE VIRTUS CIMINI Il team di mister Mirto prova il Comunale di Cellere (buon terreno di gioco e impianto gradevole) nella s�da interna contro una Virtus Cimini, pardon quello che resta di una Virtus Cimini dove si sta lavorando per ricostruire di fatto una squadra quasi nuova di zecca. Ma vale la pena? Ad inizio della prossima settimana sono previsti una in�nità di contatti ma intanto c’è da giocare contro una Caninese sin qui splendida e che non dimentichiamolo con due incontri da recuperare è leader virtuale del girone visto che di fatto puo’ arrivare a 27 punti e superare tutti. Mirto recupera Provenzano ma deve rinunciare ancora una volta a Burla. I Numeri - Per la Caninese in casa 2 vittorie (una a tavolino), due pari e 1 scon�tta, con 6 gol fatti e 4 subiti, per la V. Cimini in trasferta 6 scon�tte in 6 incontri, due gol fatti e 15 subiti. Arbitro - Avagliano di Tivoli (Edin e Politano di Roma 2). Pronostico 1 LA STORTA S. MARINELLA Due compagini che stanno disputando un buon campionato e che puntano ad ulteriori miglioramenti con la formazione tirrenica che sente profumo di zona primato (ed ha una gara in meno). Il tecnico de La Storta Verdiglione ha diversi problemi visto che deve rinunciare agli infortunati Scelilla, Lisci e D’Angeli e allo squali�cato Nesti.

Grossi dubbi anche per Maida. Sta meglio il tecnico Bentivoglio che ha tutti a disposizione con la sola eccezione di Poggi. I Numeri - La Storta a domicilio ha uno score di 2 vittorie, 3 pareggi e una scon�tta con 8 gol fatti e 2 subiti. Per la Santa in trasferta 4 vittorie, un pareggio e una scon�tta con 13 gol fatti e 3 subiti. Arbitro: Edo di Roma 2 (Calderaro e Birok di Roma 2). Pronostico x PIANOSCARANO FOCENE Verrebbe da dire oggi o mai più per un Pianoscarano che insegue la vittoria dal 19 settembre e che per ottenerla è arrivata anche alla drastica decisione del cambio di allenatore, cosa quasi inusuale per il club rionale. Al tecnico Ferretti il compito di ridare verve ad una formazione che da tempo non ha saputo dare delle vibrazioni evidenti e nette al suo percorso. Subito un duro ostacolo per i rossoblu privi di Tassone contro un Focene pericoloso ma che avrà delle assenze pesanti visto che mancheranno gli squali�cati Desideri, Commentucci e Filippi, dubbi per l’utilizzo di Orlandi, Cristofari e De Maio. I Numeri - Pianoscarano che in casa ha vinto una volta, pareggiato 3 match e perso in due occasioni, 2 gol fatti e 3 subiti e Focene che in esterna ha 3 vittorie, due pari e un solo ko con 6 gol fatti e 3 subiti Arbitro: Tocci di Ostia (Paladino e Nocito di Ostia). Pronostico 1 CORCHIANO GALLESE CITTA’ DI CERVETERI Mister Porcelli vuole insistere nella sua magica striscia che sta portando in zone decisamenti migliori il Corchiano Gallese. Nuovo assetto di squadra per le assenze degli squali�cati Besi e Mangiante e perchè Zagarella e Fapperdue hanno fatto ritorno alla casa madre della Viterbese. Cerveteri in dif�coltà nelle ultime prove e non ci saranno oggi a Gallese Corigliano e Virtuoso.

Ugo Francis

PROMOZIONE ANGUILLARA

26

MONTEFIASCONE

26

LADISPOLI

26

TANAS CASALOTTI

24

VIGOR ACQUAPENDE.

23

S. MARINELLA #

23

FOCENE

22

CANINESE ##

21

LA STORTA #

18

REAL MONTEVERDE

15

TOLFA ##

15

TREVIGNANO

15

FORTITUDO NEPI

14

CITTA’ DI CERVETERI

13

ATLETICO VESCOVIO

13

CORCHIANO GALLESE

12

PIANOSCARANO

11

VIRTUS CIMINI

0

# PARTITE IN MENO

I Numeri - Corchiano Gallese in casa con 1 vittoria, un pari e 4 scon�tte, 6 gol fatti e 9 subiti e Cerveteri in esterna con 2 pari, due ko e due vittorie, 6 gol fatti e 8 subiti. Arbitro: Silvestri di Roma 2 (Moreno di Roma 2 e Palleschi di Latina). Pronostico 1 TREVIGNANO REAL MONTEVERDE Situazione un po’ complicata per mister Sperduti che non avrà a lungo Luciani e che ha acciaccati Martorelli, Minozzi e Borgognoni ma non sta meglio la Real che si presenterà sul campo dei rivali senza Piolo, Anello, Midulla e Mazzarini. I Numeri -Per il Trevignano in casa 1 successo, due pareggi e 3 ko con 2 gol fatti e 6 subiti, Real in esterna con 2 successi, nessun pari e 4 scon�tte, 3 gol fatti e 10 subiti. Arbitro: Angiolari di Ostia (Santostefano di Viterbo e Galasso di Aprilia). Pronostico x (agv)


� �

sport

SPORT

p

26

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

PALLONE D’ORO 2010/2011 - Appuntamento della domenica con le classifiche aggiornate

A quota 2.585 voti A

180 voti: Gianmarco Tomai (Calcio Tuscia) 160 voti: Matteo Gemini (C. Tuscia) 49 voti: Luca Di Prospero (Virtus Pilastro) 18 voti: Jacopo Barzellotti (V.Pilastro)

ppuntamento domenicale con il paginone del Pallone D’Oro 2010/2011 con i voti tramite il coupon del quotidiano l’Opinione e i voti on line attraverso il sito w w w. n u o v o v i t e r b o o g g i . i t (opinioneviterbo.it) COUPON Nello spazio in alto a destra dello Sport Vetrina troverete sempre il coupon della sesta edizione sino al 30 giugno quando la manifestazione si concluderà. Otto mesi da vivere insieme, giorno dopo giorno, voto dopo voto. Ed è sul coupon che dovrete scrivere nome e cognome del tesserato, ruolo e società sportiva. Voto Doppio - I tagliandi del quotidiano rispetto ai voti on line avranno un valore doppio. Esempio, 10 consegnati, 20 conteggiati. On Line - Vai sul sito e c’è tutto il regolamento per le votazioni on line e per il Pallone D’Oro 2010/2011. FONDAMENTALE I tagliandi dovranno essere spediti al quotidiano l’Opinione Viterbo e Lazio Nord (via Cassia Nord 12 A Viterbo) o consegnati personalmente allo stesso indirizzo presso la redazione o presso CalcioMania (nostro sponsor e alleato da sempre nella manifestazione) in via Augusto Gargana a Viterbo. E’ fondamentale ritagliare anche la data sotto il coupon e non sono consentiti più di 10 voti con la data dello stesso giorno per il votato. CLASSIFICHE Ecco le graduatorie aggiornate alle 11,00 di ieri. Totale voti 2585. Appuntamento a domenica prossima 12 dicembre per i nuovi aggiornamenti ed occhio alle prime sorprese. ECCELLENZA E PROMOZIONE 20 voti: Fabio Bisozzi (Corneto Tarquinia) 18 voti: Roberto Corasaniti (Caninese) 15 voti: Stefano Polidori (Foglianese) 10 voti: Fabio Perugini (Corneto) 10 voti: Morgan Croce (F. Nepi) 8 voti: Stefano Ciorba (Monte�ascone) 7 voti : Giovanni Parri (Monte�ascone) 6 voti: Michele Lucci (Pianoscarano) 5 voti Andrea Provenzano (Caninese) 5 voti: Sergio Oliva (Vigor) 5 voti: Maico Colonnelli (Vigor) 5 voti: Luca Malagigi (Pianoscarano) 3 voti: GianMarco Quintiliani (Foglianese) 3 voti: Losien Voka (Monte�ascone)

MISTER 29 voti: Giovanni Luniddi (Nuova Sorianese) 2 voti: Francesco Legittimo (Pol. Tuscania) C/5 MASCHILE 15 voti: Javier Torres (Active Network) 10 voti: Alberto Ansalone (Virtus Pilastro) 10 voti: Yuri Gori (Active Cus Vt) 4 voti: Michel Stefanelli (Civita Castellana c/5) 5 voti: Gianluca Ara (S. Marinellese) Nazareno Gu� MISTER 8 voti: Nazareno (Corneto Tarquinia)

Giovanni Luniddi

Gu�

PRIMA CATEGORIA 15 voti: Daniele Boninsegna (Valentano) 10 voti: David Poleggi (Vasanello) 10 voti: Matteo Maio (Virtus Pilastro) 6 voti: Stelio Salvitti (Capranica) 5 voti: Daniele Nebbioso (Capranica) 3 voti: Dominik Gaska (Latera) 3 voti: Cristian Pecci (Capranica) 3 voti: Marco Mariani (Vasanello) 2 voti: Gianluca Maculani (Canepina) 1 voto: Andrea Colinelli (Canepina) MISTER 8 voti: Roberto Blasi (Atletico Tarquinia) 5 voti: Paolo Proietti (Canepina) SECONDA CATEGORIA 122 voti: Luca Cesarini (Celleno) 25 voti: Fabio Stefani (2001 Tuscia) 15 voti: Cristian Giorgi (Barco Murialdina) 10 voti: Walter Peris (Nuova Bagnaia) 7 voti: Michele D’Onofrio (Querciaiola) 5 voti: Valerio Faccenda (Viterbo Pool) 5 voti: Davide Botarelli (Virtus Bolsena) 5 voti: Riccardo Milani (Barco Murialdina) 5 voti: Gabriele Carloni (1928 Vetralla) 4 voti: Luigi Roselli (Tre Croci) 4 voti: Fabio Stefani (2001 Tuscia) 4 voti: Carlo Coppari (1928 Vetralla) 3 voti: Riccardo Mariani

(Barco Murialdina) 3 voti: Andrea Fa (1928 Vetralla) 3 voti: Stefano Caalevi (Tre Croci) 2 voti: Carlo Puddu (Vetralla 1928) 2 voti: Cesare Falcinelli (Celleno) 2 voti: Massimiliano Proietti Palombi (Viterbo Pool) 2 voti: Matteo Achilli (Viterbo Pool) MISTER 14 voti: Maurizio Cozza (San Lorenzo Nuovo) 10 voti Biagio Zaccaro (Tre Croci) 4 voti: Domenico Gavazzi (C. Ronciglione) TERZA CATEGORIA 396 voti: Paolo Antonuzzi (Onano) 57 voti: Tiberio Proietti (Team Canepinese) 21 voti: Michel Marinetti (Asd Sipicciano) 11 voti: Nico Savoca (Bomarzo) 10 voti: Daniele Napoli (Giglio Zepponami) 10 voti: Simone Napoli (Giglio Zepponami) 10 voti: Giacomo Fanelli (Team Canepinese) 3 voti: Giacomo Artieri (Real Gradolese) 2 voti: Adriano Mariani (Castel S.Elia) 2 voti: Mario Tysserand (Real Gradolese) 2 voti: Luciano Renzoni (Team Canepinese) 2 voti: Matteo Lamoratta (Bomarzo) 1 voto: Romano Giovanale (Castel S.Elia) 1 voto: Fabrizio Petti (Team Canepinese)

1 voto: Nicola Ferri (Team Canepinese) 1 voto: Marino Benedetti (Team Canepinese) 1 voto: Maurizio De Bartolo (S. Bagnoregio) MISTER 1 voto: Luca Vaccarelli (Virtus Corchiano) AMATORI CSI 16 voti: Simone Sera�nelli (Torrese) 3 voti: Jacopo Cavalloro (Amatori Bolsena) JUNIORES 65 voti: Guido Mancinelli (Pianoscarano) 65 voti: Marco Basili (Pianoscarano) 20 voti: Alessandro Rosati (Corneto Tarquinia) 10 voti: Marco Basili (Pianoscarano) 9 voti: Daniele Macino (Viterbese) 9 voti: Fabiano Silvestri (Valentano) 2 voti: Mirko Cisterna (Viterbese) 2 voti: Giorgio Barbano (Etrusca) 1 voto: Piero Pareti Abetone (Caninese) MISTER 34 voti: Luca Frelicca (Lubriano) 13 voti: Erminio Tiziano (Atletico Tarquinia) 9 voti: Renzo Bonelli (Corneto Tarquinia) 5 voti: Angelo Bonelli (V. Pilastro) ALLIEVI 82 voti: Giacomo Bacocco

(C. Foglianese) 75 voti: Giovanni Zucchetto (Real Monterosi) 37 voti: Jacopo De Carlo (Barco Murialdina) 14 voti: Francesco Scarinci (Etrusca) 10 voti: Andrea Fattori (Real Monterosi) 4 voti: Giuseppe Fazzi (Blera) 4 voti: Luca D’Avino (Ladispoli) 3 voti: Leonardo Cavalloro (Vulsinia Bolsena) 2 voti: Alessandro Quattrociocchi (C. Monterano) 2 voti: Davide Guadagno (Viterbese) MISTER 24 voti: Giuseppe Salta (Pol. Tuscania Bolsena) 22 voti: Francesco Scarinci (Etrusca) GIOVANISSIMI 40 voti: Marco Fapperdue (Virtus Marta) 16 voti: Luca Sera�nelli (Vigor Acquapendente) 9 voti: Alessio Provenzano (Viterbese) 5 voti : Federico Ricci (Corneto Tarquinia) 3 voti: Davide Randisi (Viterbese) 3 voti : Davide Restuccia (Pianoscarano) 2 voti. Luca Sera�nelli (Vigor Acquapendente) 2 voti: Federico Matronicola (Foglianese) 2 voti: Cristian Nicolai (Virtus Marta) 1 voto: Alessandro Bellacanzone (Viterbese) ESORDIENTI 50 voti: Luca Fazioli (Vasanello) 50 voti: Paola Pace (Vasanello) PULCINI 271 voti: Alessio Stefanoni (V. Pilastro)

C/5 DONNE 40 voti: Cristina Caporali (Accordia Oriolo) 19 voti: Veronica Menichelli (Grotte S. Stefano) 1 voto: Noemi Lattanzi (Celleno C/5 donne) DIRIGENTI 40 voti: Claudio Valentini (Accordia c/5 Donne) 3 voti: Paolo Chiarabini (Barco) 2 voti: Katia Pellizzari (Lubriano) MAGAZZINIERI 9 voti: Pietro Tizi (Tuscania Bolsena) 1 voto: Massimo Doschi (Tuscania Bolsena) ARBITRI 5 voti: Ennio Mariani DAL CAMPO Come avvenuto nel 2009/2010 non potranno vincere il Pallone D’Oro e la Panchina d’Oro dei Dilettanti e dei Baby coloro che lo hanno già vinto in passato e inoltre ci saranno i titoli di Pallone D’Oro e Panchina d’Oro per effettivi meriti conseguiti sul campo nel corso di questi campionati 2010/2011. PALLONE ROSA 15 voti: Jacopo Cianfana (Montefiascone) 10 voti: Stefano Maestà (Monterosi) 5 voti: Manuel Pecci (Grotte di Castro) ALTRI ISCRITTI Si sono inoltre iscritti al Pallone D’Oro on line ma ancora non hanno ricevuto voti altri 42 tesserati. Leggi i loro nomi sul sito www.nuovoviterbooggi.it e www.opinioneviterbo.it


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

p

27

3ª CATEGORIA

Giornata di gloria della Vicus che ferma la Csl Nel gruppo B il big match alla Real Gradolese. Le inseguitrici insistono di DANILO PALUMBO

O

ttava di andata nel campionato di Terza Categoria spalmata addirittura su tre giorni: ieri si sono giocate nove delle tredici gare; oggi ve ne saranno altre tre, in attesa del match di mercoledì fra Fabrica Calcio 2010 e Barbarano Romano.

Tarquinia si s�dano Tarkna e Castel Sant’Elia. POSTICIPO Il programma dell’ottava giornata di andata, in questo raggruppamento, si concluderà solo mercoledì mattina quando

Bel colpo della Virtus Corchiano che batte l’Accordia e sale al 3° posto Sporting Ronciglione corsaro con il Canino Oggi altre tre gare e mercoledì il posticipo

GIRONE A Dalle gare del sabato giungono due esiti a sorpresa: la più grande è lo zero a zero fra Vicus Ronciglione e CSL Soccer, prima di oggi capace di conquistare sei vittorie in altrettante s�de disputate. Stupisce in parte anche la scon�tta dell’Accordia in casa della Virtus Corchiano, con la squadra di Oriolo inaspettatamente scarica sotto il pro�lo mentale per giunta dopo aver riposato nel turno scorso. Nel tardo pomeriggio è poi arrivato il tre a zero del Las Vegas Soccer sul Doc Gallese. Vicus Ronciglione-CSL Soccer 0-0 - Con una prestazione condita da tanta voglia di soffrire, e una buona dose di fortuna, la Vicus Ronciglione è la prima squadra in stagione a fermare almeno parzialmente la corsa della capolista CSL Soccer. I tirrenici hanno colto un paio di legni, fallito altre buone occasioni e si sono visti annullare per fuorigioco una rete nel �nale ma non sono riusciti a bucare la porta cimina. Fra i pali della Vicus �gurava il centravanti Gasparini che ha fatto valere il passato da portiere nelle giovanili.

I ragazzi del Sipicciano oggi s�dano la Cicram

GIRONE A

La Virtus Corchiano del presidente De Vincenti alle ore 11 scenderanno in campo Fabrica Calcio e Barbarano Romano. GIRONE B Neanche un pareggio nelle sei gare giocate ieri pomeriggio in questo girone. Spiccano i risultati dei due scontri diretti di alta classi�ca: la vittoria fra le mura amiche della Real Gradolese sull’Oratorio Madonna del Fiore e quella in trasferta dello Sporting Ronciglione a Tessennano, terreno di casa del Canino. Goleade per il Proceno sullo Sporting

Bagnoregio e soprattutto del Real Monte�ascone al cospetto del Grotte Santo Stefano. Real Gradolese-Oratorio M.d.F. 3-1 Lacuali travolgenti contro quella che sino a ieri appariva la s�dante principale alla prima piazza. Il Real si porta avanti già per due a zero nel corso del primo tempo con Luciotti e Zanoni; dopo il cambio di campo Olivi segna il terzo goal dei locali e solo nel �nale l’Oratorio trova la rete della bandiera su calcio di rigore.

Onano Sport Calcio-Bassano in Teverina 1-3 - Stesso andamento nel match fra Onano e Bassano: gli uomini allenati da Alfonso Santori si portano sino al tre a zero prima di subire negli ultimi scampoli di gioco la rete avversaria. Fra gli ospiti segnano Ottaviani e, con una doppietta, Innocenti. Proceno-Sporting Bagnoregio 4-0 - Gara sempre condotta dal Proceno tranne i primi dieci minuti della ripresa nel corso dei quali lo Sporting

Virtus Corchiano-Accordia 1-0 - Vittoria che lancia nelle parti altissime di classi�ca i ragazzi del presidente De Vincenti: i virtussini scavalcano infatti il Team Canepinese, in questo turno a riposo, e il Castel Sant’Elia, che gioca oggi. Una gara senza particolari emozioni ma in cui il Corchiano ha dimostrato maggiore voglia di vincere rispetto all’Accordia. Las Vegas Soccer-Doc Gallese 3-0 - Rialza la testa la squadra di mister Walter Rizzo che non conosceva la gioia della vittoria dalla prima giornata. Per i civitavecchiesi vanno a referto Fanciulli, Volanti ed Emanuele Scognamiglio. OGGI IN CAMPO Due le gare �ssate per oggi nel girone A: alle ore 11 il Real Caprarola attende la visita della Murialdina; alle ore 15.30 a

La formazione del Tarkna Tarquinia

GIRONE B 8ª ANDATA

GIRONE A 8ª ANDATA FABRICA CALCIO - BARBARANO ROMANO (08/12 ore 11,00) LAS VEGAS SOCCER - DOC GALLESE

3-0

REAL CAPRAROLA - MURIALDINA 2003 (oggi ore 11,00) TARKNA 2007 - CASTEL S. ELIA (oggi ore 15,30) VICUS RONCIGLIONE - CSL SOCCER

0-0

VIRTUS CORCHIANO - ACCORDIA ORIOLO

1-0

RIPOSA: TEAM CANEPINESE

BOMARZO - GIGLIO ZEPPONAMI

1-0

CANINO CALCIO - SPORTING RONCIGLIONE

2-3

ONANO CALCIO - BASSANO IN TEVERINA

1-3

PROCENO - SPORTING BAGNOREGIO

4-0

REAL GRADOLESE - ORATORIO MADONNA FIORE

3-1

REAL MONTEFIASCONE - GROTTE S. STEFANO

6-0

SIPICCIANO - CICRAM RONCIGLIONE (oggi ore 14,30)

GIRONE B

CSL SOCCER #

19

REAL GRADOLESE

21

ACCORDIA ORIOLO *

15

BASSANO IN TEVERINA

19

VIRTUS CORCHIANO

11

PROCENO

18

TEAM CANEPINESE *

9

SP. RONCIGLIONE

18

CASTEL S.ELIA * (#)

9

ORATORIO MAD. D.F #

15

LAS VEGAS *

9

CICRAM (#)

13

BARBARANO ROMANO * #

8

CANINO CALCIO

12

DOC GALLESE *

7

REAL MONTEFIASCONE #

9

FABRICA CALCIO # #

7

GIGLIO ZEPPONAMI

8

TARKNA TARQUINIA # (#)

6

SIPICCIANO (#)

7

REAL CAPRAROLA * # (#)

6

BOMARZO

7

MURIALDINA * (#)

6

SP. BAGNOREGIO

6

VICUS RONCIGLIONE

2

ONANO

5

GROTTE S. STEFANO

0

* HANNO RIPOSATO # gare da recuperare: (#) oggi

# gara da recuperare: (#) oggi

Bagnoregio, già sotto di una rete, colleziona un paio di occasioni non sfruttate. Recuperata la concentrazione, la compagine allenata da mister Gianfranco Montagnoli mette al sicuro i tre punti con Marziali, Saccarelli e Del Soldato, che raggiunge così la doppietta personale dopo il goal segnato nel primo tempo.

Bellachioma: la squadra del presidente Cocco vince per uno a zero grazie a un goal nel �nale. Nell’azione decisiva la retroguardia del Giglio ha qualche responsabilità: a seguito di un lancio dalle retrovie gli attaccanti locali, in fuorigioco, si disinteressano giustamente del pallone ma da dietro spunta Orlandini che si ritrova libero di colpire. Da segnalare nel corso del secondo tempo l’errore dal dischetto di Stefano Cocco, �glio del presidente del Bomarzo.

Canino Calcio-Sporting Ronciglione 2-3 - Va in scena al Salucci di Tessennano la partita più bella del girone: a deciderla a favore dello Sporting Ronciglione è Andrea Mariani a recupero già iniziato. In precedenza vi era stato un continuo tira e molla: al 25’ gli ospiti sbloccano con Focaracci su azione di calcio d’angolo, poco prima del riposo è Alessio Giambi con un tiro da fuori area a pareggiare per il Canino. Nel secondo tempo ancora Focaracci segna l’uno a due che regge sino alla spizzata di testa di Stefano Montorselli che si in�la in rete fra una selva di gambe. Il tutto, come detto, prima della rete da tre punti scovata da Mariani a circa metà dei tre minuti di recupero. Bomarzo-Giglio Zepponami 1-0 Comincia bene l’avventura con la maglia del Bomarzo di Solia, Micci e

Real Monte�ascone-Grotte Santo Stefano 6-0 - Novanta minuti senza storia quelli disputati al Fontanelle 2 di Monte�ascone: il Real con sei reti, distribuite equamente nelle due frazioni di gioco, strapazza il Grotte Santo Stefano. Per i falisci le doppiette di Mecali e Ambrosi e le realizzazioni di Campagnola, che ha inaugurato lo score, e Della Cima. OGGI IN CAMPO Le uniche squadre del girone B a giocare oggi saranno, alle ore 14.30, Sipicciano e Cicram: la gara sarà diretta da Gianluca Iannoni della sezione Aia di Viterbo.


� �

sport

SPORT

p

28

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

C5 SERIE B

Altra rimonta da brivido un Orte dal cuore d’oro Il team resta in corsa per il 4° posto per le finali di Coppa ORTE V. GUALDO

5 4

A

ncora un successo in rimonta per l’Orte di mister Nesta

SERIE B R. MONTURANO

31

CIVITANOVA

28

FORLI’ C/5

23

ACLI S.G. JESI

19

ORTE C/5

19

MIRACOLO PICENO

16

N. CAMERANESE

16

CUS ANCONA

15

MAKKIA URBINO

14

PALEXTRA FANO

13

VIRTUS GUALDO

11

VIRTUS CASTELLO

4

COAR ORVIETO

4

TRE COLLI ANCONA

3

che va sotto contro la Virtus Gualdo e poi da un 2-3 che avrebbe precluso le chances di ambire ancora a quel quarto posto al termine del girone di andata che garantirà la quali�cazione alle �nali di Coppa Italia trova la forza di vincere un incontro di assoluta importanza e conq uesti tre punti di conferma quarto in coabitazione con lo Jesi quando restano solo due giornate al giro di boa. E’ stata la solita compagine tutto cuore e nel �nale a salvare i tre punti una straordinaria parata del portierone Ciprini. I RISULTATI Questo quanto avvenuto nelle gare di ieri pomeriggio valide per la undicesima giornata di andata in cui c’è stata, udite udite, la vittoria per 9-5 della Coar Orvieto sul campo della Virtus Castello ed è la prima vittoria stagionale per il team orvietano che lascia anche al Tre Colli Ancona l’ultimo posto della graduatoria. In vetta è stato un turno a favore del Real Monturano che ha vinto per 6-5 l’impegno interno contro il Forlì ed ha allungato sul Civitanova

A destra Mirko Antonazzi del Fescennium Corchiano, a sinistra mister Nesta dell’Orte C5

AVVISO AI LETTORI

C5 SERIE C2 LAZIALE E UMBRA che ha perso il suo primo match stagionale, cedendo per 6-5 nella trasferta contro il Cus Ancona. Nelle altre gare vittoria per 7-5 dell’Acli San Giuseppe Jesi contro il Miracolo Piceno, pareggio per 1-1 dalla s�da tra Cameranese e MakkiaUrbino ed in�ne la Palextra Fano ha vinto per 4-3 contro il Tre Colli Ancona. MERCOLEDI’ SI GIOCA E mercoledì tutti nuovamente in campo per il turno infrasettimanale con l’Orte che sarà di scena sul campo del Miracolo Piceno.

Punti d’oro al Fescennium 5-4 alla Virtus Centocelle Per questione di spazio in questa edizione domenicale non possiamo pubblicare la pagina dei risultati Uisp qui riprodotta in versione baby. Appuntamento quindi agli sportivi nei prossimi giorni con il servizio al completo.

C5 SERIE D MASCHILE - L’ottava di andata e gli anticipi del venerdì tra le donne

S. Marinella-Active il duello continua Ara e compagni ok a Nepi. Monterosi al fotofinish con il Civita

O

ttava giornata di andata nel campionato di calcio a 5 di serie D maschile provinciale. Ecco il quadro completo delle s�de giocate tra venerdì sera e sabato. Prosegue in vetta il duello a distanza tra Santa Marinella e Active Network Cus Viterbo.

si impone per 3-2 e prosegue la sua marcia da leader imbattuta del girone. Un successo che vale oro per il team tirrenico �rmato dai gol dei soliti Gianluca Ara, Simone Fantozzi e Marco Tirante. Locali che hanno affrontato il confronto con molte defezioni ma che hanno dato del �lo da torcere alla capolista.

Nepi S. Event- S. Marinella 2-3 - Si conferma al comando la formazione del Santa Marinella che nella bolgia del Palasport di Nepi

Active Network-C. Rossoblu 4-2 - Non esistono partite vinte prima di essere giocate, dovrebbero averlo imparato i giocatori dell’Active dopo il match con il Calcio Rossoblu. Illusi dalla classi�ca e dal vantaggio, arrivato già al 2° minuto grazie ad una palla rubata da Di Nuzzo e servita a Salvati, la squadra di casa rischia più del lecito per tutta la gara e Sambuci risulterà decisivo per portare a casa i 3 punti. Al 4° minuto palo di Felici. Al 6° pareggia Nervalli a coronamento di un’azione da applausi. All’ 8° nuovo vantaggio dell’Active Network con Felici su pregevole assist di Salvati. Fraccaro e De Luca esaltano Casavecchia, poi una punizione battuta in modo sciagurato diventa un contropiede per i ragazzi di Civita Castellana che pareggiano con Paggi al 14°. Possesso di palla costantemente dei viterbesi, ospiti velenosi nelle ripartenze che riescono ad attivare con grande velocità. Al 18° Morello di tacco scheggia il palo, poi è Sambuci a darsi da fare più volte per negare il vantaggio ospite. Nel �nale di tempo Buzzi, per l’Active, vede respinta sulla linea di porta una sua conclusione

SERIE D MASCHILE SANTA MARINELLA

22

ACTIVE NETWORK CUS

21

CASTEL S.ELIA

18

ADA

18

CICRAM

17

VIRTUS MONTEROSI

15

CAPRAROLA

13

NEPI SPORT EVENT

12

V. C. FLAMINIA

12

RONCIGLIONE 2003

10

VIRTUS PILASTRO

9

CALCIO ROSSOBLU

7

CIVITA CASTELLANA

4

S. VIGNANELLO

4

S. C. COLLE DIANA

3

FOOTBALL CLUB

3

#

Virtus Pilastro-C. S.Elia 3-7 - Rialza la testa dopo due scon�tte il Castel S.Elia che vince bene sul campo della Virtus Pilastro con le reti di Marzio Chirieletti (2), Gianluca Paolucci (2), Vincenzo Volpini (2) e Cristiano Sena. Nulla da fare per i locali che sono andati in gol con la doppietta di Luca Aconiti Mandolini e al sigillo di Alberto Ansalone.

Riccardo Salvati e un minuto dopo riceve in area ma non trova il tempo per la girata. Nel secondo tempo il primo intervento è di Sambuci, poi l’Active riprende a macinare gioco ma colleziona solo angoli. Bisogna arrivare al 12° per vedere il 3 a 2 di Morello che insacca dopo uno scambio con Fraccaro. Da qui in poi Sambuci con una strepitosa parata di piede e con diverse uscite tempestive tiene a galla i suoi che soffrono molto la freschezza e la velocità dei giocatori ospiti. Al 25° Salvati pesca bene Torres ed è il 4 a 2 che regala un po’ di tranquillità alla squadra di casa, il Calcio Rossoblù non ci crede più e potrebbe subire ancora ma Casavecchia dice a Torres che basta così. Gara corretta, nonostante il tabellino riporti diversi ammoniti per proteste. Direzione di gara non eccezionale da parte del sig. Miele. (Max Forieri)

S. Vignanello-Ada 4-8 - Conferma il suo eccellente momento la compagine dell’Ada con la squadra di Civitavecchia che è corsara sui cimini con le reti di Luca La Valle (3), Fabrizio Arilli (2) e di Nico Bertini, Alessio Curella e Angelo Ricciardelli Aprea. Per i padroni di casa reti di Edoardo Mechelli e ben tre autoreti a favore. S.C. Colle Diana-Cicram 1-7 Passeggiata di salute per la Cicram che si conferma una delle migliori formazioni del girone vincendo nettamente a Colle Diana con i gol di Gianluca Ginevra (3), Pietro Carletti, Alessio Cercola, Matteo Mattei e un autogol. C. Castellana-Virtus Monterosi 6-7 - Allunga il suo momento d’oro la Virtus Monterosi ma quanta fatica contro il Civita Castellana che alla �ne del primo tempo conduceva per 5-2. Poi la reazione nella ripresa degli ospiti che sono riusciti a venire a capo di una situazione che si era fatta complicata.

La Vigor va a picco anche a Massa Martana

A

ltra superba prova nel campionato di C2 laziale per il Fescennium Corchiano che in casa ha battuto per 5-4 il quotato team della Virtus Centocelle e continua a salire in classi�ca generale. Davvero eccellente il momento per il team di mister Antonazzi. Risultati - Questo il quadro completo della giornata: Anguillara-Arca 8-1; Casal Torraccia-Roma C/5 7-3; Fenice-Algian Viaggi 3-3; Fescennium-V. Centocelle 5-4; Futbol-Real Balduina 3-2; Tennis Club Parioli-Ivo Roma 5-5. Futsal Guidonia-Olimpus si gioca domani sera alle 21. Caprarola-Football Club 8-2 - Tutto facile per il team caprolatto che trascinato da un grande Crescini autore di ben 5 reti ha vinto nettamente il confronto casalingo contro il fanalino di coda Futbol Club. Per la squadra di casa in cui tra i pali ha fatto l’esordio l’ottimo Alessandro Carrazza le altre reti sono state segnate dalla doppietta di Pasquali e dal sempre presente e preciso in zona gol De Angelis. Sei punti negli ultimi quattro giorni quindi per la formazione cimina. Ronciglione 2003-V.C. Flaminia 4-1 - Continuano a crescere e bene i ragazzi di mister Cevigni che vincono alla grande contro la Virtus Ceramica Flaminia palesando dei costanti miglioramenti e di partita in partita guadagnano in esperienza. SERIE D DONNE GLI ANTICIPI Tra le donne vi diamo notizia delle s�de anticipo di venerdì sera in cui la Bassanese ha battuto per 51 il Monte�ascone con la doppietta di di Myriam Leonardi e le reti di Alessandra Bucci, Manuela De Simone e Francesca Giustini. La rete della bandiera del Monte�ascone è stata siglata da Maria Vetrallini. Nell’altro confronto di venerdì soffertissima vittoria per 2-1 del Canale Monterano contro l’ottima Caninese con le reti di Sabrina Brotta e Gaia Guiducci. Per le scon�tte gol di Ilaria Filippi. Nell’edizione di martedì tutti gli altri risultati e la situazione aggiornata.

SERIE C2 (laziale) FENICE

22

CASAL TORRACCIA

21

IVO ROMA

21

VIRTUS CENTOCELLE

19

OLIMPUS #

17

FUTBOL CLUB

16

ANGUILLARA

15

F. CORCHIANO

14

FUTSAL GUIDONIA #

14

TENNIS C. PARIOLI

14

REAL BALDUINA

5

ROMA CALCIO A 5

5

ALGIAN VIAGGI

5

ARCA

4

# GIOCANO DOMANI

SERIE C2 UMBRA Ennesimo sconfortante weekend calcistico per il calcio a 5 Vigor del Tenico Roberto Morri. Che incappa nell’ennesima scon�tta stagionale. La quale non giova al morale e, soprattutto, rati�ca ulteriormente la precarietà di una classi�ca con sempre più connotati consoni ad una lotta senza quartiere per evitare la retrocessione in serie D. Contro un Massa Martana che passo dopo passo si sta allontanando dalla zona play-out, aquesiani scon�tti per 3-1. Con la rete di Luca Bredi che non giova più di tanto alle sorti del team. Con l’imperativo di cercare al più presto boccate d’ossigeno per trovare stimoli e convinzioni più che mai necessari, i ragazzi del patron Stefano Alberelli si buttano a capo�tto nelle ultime due giornate del Campionato umbro di calcio a 5 serie C2. Che si diluiranno nell’arco di quattro giorni. Nel pomeriggio della Festa dell’Immacolata (calcio d’inizio ore 15.30), aquesiani in campo sul parquet amico in una gara delicatissima per le sorti future della stagione. Avversario di turno in uno scontro salvezza lo Sport Center Narni, poi nel prossimo �ne settimana il derby sul parquet di Castelgiorgio.


� �

educe da due vittorie consecutive e sempre più ‘a tiro’ rispetto alle posizioni di alta classi�ca, il Santa Rosa Basket inizia il trittico di impegni settimanale con una gara casalinga contro il Polaris, sua diretta concorrente per la zona playoff. I biancorossi, rilanciati dall’exploit contro Colle�orito cui è seguito anche il blitz a Cisterna, stanno �nalmente trovando un po’ di continuità, elemento essenziale per emergere in un campionato ancora alla ricerca delle sue gerarchie de�nitive. I passi avanti in casa Santa Rosa, sotto diversi punti di vista, ci sono stati e sono evidenziati dallo stesso tecnico viterbese Lorenzo Tedeschi: “I giovani stanno in campo con più tranquillità e penso proprio che partiranno in quintetto Troili, Giovagnoli e Mosiello

Viterbo & Lazio Nord

Gianluca La Torre

insieme ai due lunghi Sensini e La Torre. E’ il quintetto che ho provato questa settimana e devo dire che ho visto bene la squadra; per noi si tratta di un match importante, da qui alla �ne del girone di andata abbiamo quattro gare su cinque a Viterbo, contando anche il derby contro la Fortitudo, e ci piacerebbe fare

SPORT

sport Basket D - Il Santa Rosa pensa al filotto Basket D - Sovil, fa che sia la volta buona R G Domenica 5 Dicembre 2010

tanti punti in casa per giocare serenamente sul campo della capolista Ostia”. Qualche problema �sico da gestire (Corbucci e Coletta stanno recuperando dalle rispettive distorsioni alla caviglia e c’è Rossi in preallarme) per affrontare un Polaris sempre insidioso: “Giocano insieme da tanti anni - prosegue Tedeschi hanno buoni tiratori e non sono male nemmeno sotto canestro. Se sono in giornata con il tiro da fuori possono essere molto pericolosi, in più vengono dal ko casalingo pesante contro il Pontino ed avranno tanta voglia di riscatto. Dovremo prestare la massima attenzione e farci trovare pronti a cogliere tutte le occasioni che si presenteranno”. Palla a due alle 11 al palaMalè e direzione di gara dei signori Andrea Ambrosetti e Alessio Ducci di Roma.

p

uardando la classi�ca sembra dif�cile che possa essere questa la partita della prima volta per la Sovil. I neroarancio, ancora fermi a zero punti, ricevono stasera alle 20,15 al PalaMalè la visita dell’Anzio che di punti ne ha 14 e che, prima del rovescio casalingo di sette giorni fa con Valcanneto, viaggiava in testa alla classi�ca insieme a Colle�orito e Ostia Sharks. Bastano questi dati, uniti all’inevitabile desiderio di riscatto che animerà i tirrenici, per far capire le dif�coltà che attendono questa sera i ragazzi di Carlo Bitetto, il cui tentativo di sbloccarsi �nalmente in campionato ha dovuto spesso fare i conti con cali nella seconda parte di gara che sono costati cari. Contro l’Anzio inizierà

Carlo Bitetto

una settimana importante per i neroarancio, attesi da tre impegni in sette giorni compresa la trasferta di mercoledì prossimo contro il Palocco che sarà uno scontro diretto cruciale per le zone basse della classi�ca e per evitare l’ultimo posto che condanna alla retrocessione diretta: arrivarci con

Olimpia battuta e raggiunta dal Tarquinia

Vedi Napoli e poi...vinci? La Defensor ci prova A

Napoli sarà una grande giornata di basket femminile, con due gare in rapida sequenza sul parquet del Palavesuvio di Ponticelli: il piatto forte sarà la s�da di serie A1 tra le ragazze allenate da Massimo Riga e il fortissimo Schio, ma l’antipasto sarà stuzzicante, soprattutto per quanto riguarda i tifosi viterbesi. In campo ci sarà infatti la Saces Napoli contro le ragazze della Defensor, chiamate ad inaugurare sul parquet campano una settimana che, complice il secondo infrasettimanale della stagione, proporrà ben tre gare in sette giorni. Dopo la gara di Napoli, infatti, la Defensor giocherà mercoledì contro la Termocarispe La Spezia e sabato contro College Italia, sempre al PalaMalè, avvicinandosi così a grandi passi verso la �ne del girone di

il morale rinfrancato dalla prima vittoria stagionale darebbe certamente una bella iniezione di �ducia e di tranquillità. Bitetto potrà contare questa volta anche su Raducan e Cammillucci, cui si chiederà una prestazione di sostanza non diversa da quella che dovrà fornire tutta la squadra. Niente da fare invece per Giacomo Peroni, fermato da una contrattura muscolare che gli ha impedito di partire anche con la squadra di serie C allenata da Fausto Cipriani. Questi dunque i convocati per la gara contro Anzio: Gasbarri, Carioti, Isidori, Raducan, Cammillucci, Aquilanti, Cocchi, Giorgi, Negroni, Sabatini. La direzione di gara sarà dei signori Roberto Ruggiero di Roma e Corrado Cis di Monterosi.

Basket Ascsa

BASKET A2 DONNE

di GLAUCO ANTONIACCI

29

S

Gialloblù in campo oggi con la Saces per iniziare nel migliore dei modi una settimana molto fitta di impegni Kouznetsova, Baiocco (nella foto) e Rejchova alle prese con problemi fisici andata. Il primo di questi passi sarà anche uno dei più importanti, una gara dal pronostico incerto che, in caso di successo, potrebbe dare un’altra svolta positiva alla stagione viterbese. Il gruppo allenato da Carlo Scaramuccia ha dieci punti in classi�ca ma è a digiuno di successi esterni dal 24 ottobre (68-67 ad Ancona), Napoli ha sei punti, tutti ottenuti in casa, e con�da proprio in gare come questa per migliorare la propria classi�ca e provare ad evitare i playout. Coach Bel�ore ha un gruppo con tante giovani interessanti, il suo principale punto di riferimento in attac-

co è il pivot romeno Elisabeth Pavel, quasi 15 punti e oltre 9 rimbalzi di media, ma vanno in doppia cifra per punti segnati anche l’ala Scibelli e la giovane esterna Bocchetti, componente �ssa delle nazionali giovanili, tutti elementi preziosi di un attacco che però segna solo 47 punti a partita (contro i 57,4 delle viterbesi). La Defensor cercherà allora di tenere i ritmi bassi, sfruttare i propri centimetri sia in attacco che in difesa e tenere le avversarie sotto quota 50; per farlo dovrà però dimenticare i problemi �sici che hanno colpito alcune giocatrici. Sia Baiocco che

Kouznetsova (distorsione alla caviglia) hanno dovuto lavorare a parte, Martina Rejchova soffre per un’in�ammazione al piede, ma tutte e tre saranno a referto per provare a dare il massimo nei minuti in cui saranno chiamate in campo. Avrà spazio sicuramente anche Alice Richter che ha ricevuto in questi giorni la notizia della convocazione per il raduno dell’Italia under 20 che conferma la grande attenzione con cui viene seguita dai responsabili del settore squadre nazionali. “Una partita dif�cile - commenta Scaramuccia - e non solo per le condizioni in cui l’affron-

tiamo, ma anche perchè loro di sicuro punteranno molto su questa s�da per rilanciarsi. Uno stimolo in più per le loro giovani potrebbe essere la gara successiva con la presenza anche di Schio, sono convinto che vorranno fare bella �gura e saranno determinatissime. Per noi inizia una settimana molto attesa e sarebbe fondamentale partire con il piede giusto. Proveremo a ripetere la bella prova contro La Spezia”. La palla a due verrà alzata alle 18 dalla coppia arbitrale composta da Luciano Sarra di Matera e Alessandro Loscalzo di Potenza.

econdo stop consecutivo per l’Olimpia nel campionato Ascsa Uisp; la formazione viterbese è stata battuta in casa dalla New Basket Tarquinia per 46-32 compromettendo le proprie chances di vittoria con un primo tempo negativo, sia sotto il pro�lo del gioco che dell’atteggiamento in campo. Gli ospiti hanno preso subito un vantaggio in doppia cifra ed hanno ulteriormente allungato nel secondo periodo. Dopo il riposo l’Olimpia ha giocato meglio, impegnandosi a fondo per riaprire la partita con un ottimo Taurchini. Tarquinia ha però annullato i tentativi degli arancioni di casa. Per l’Olimpia, raggiunta a quota otto punti in classi�ca proprio dal Tarquinia, il prossimo match sarà la trasferta contro i campioni in carica dei Soriano Virus. Il tabellino del match: Olimpia: Scaramuccia 3, Aronne 4, Taurchini 11, Valdannini S., Stefanoni, Paparozzi 6, Azzoni, Raimondi 2, Valdannini G. 2, Lupattelli 4. All. Antoniacci New Basket Tarquinia: Cea 7, Fraticelli 7, Massella 3, Silli 7, Bucci 7, Angelini 6, Cordi’ 4, Carletti 5. All. Fraticelli Arbitri: Helwig e Cis

BASKET A1 - Nella terna anche Cerebuch e Pinto CONVEGNO - Appuntamento domani pomeriggio al PalaMalè

Tola dirige la sfida Pesaro-Biella Un incontro su tematiche importanti D

ue �schietti di grande esperienza ed un giovane, chiamati a dirigere una s�da tra squadre appaiate in classi�ca. Nella terna di arbitri designati per il match di oggi alle 18,15 tra Pesaro e Biella, valido per l’ottava giornata del massimo campionato di basket maschile, il giovane è Roberto Pinto di Castelfranco Veneto mentre i due arbitri ‘navigati’ sono Guerrino Cerebuch e Luciano Tola (nella foto). Il �schietto viterbese, tornato quest’anno all’agonismo, non ha certo bisogno di dimostrare qualcosa ma potrà far valere la sua esperienza anche in una partita come quella tra Pesaro e Biella. Di fronte squadre dalla �loso�a diversa (Biella ha il secondo miglior attacco ma la peggior difesa, Pesaro ha uno dei peggiori attacchi ma una difesa che concede poco) ma con lo stesso obiettivo, vale a dire farsi largo nel gruppone delle inseguitrici delle prime tre. (GA)

G

rande attesa per l’evento di domani al palasport di Via Monti Cimini che, dalle 16 alle 18.30 con ingresso libero, ospiterà la giornata informativa con giovani della Croce Rossa Italiana “Sport, salute, volontariato”, organizzata dai Pionieri della C.R.I., dalla Fip - Federazione Italiana Pallacanestro provinciale di Viterbo del delegato Mauro Corbucci (nella foto) e dalla Fipav - Federazione Italiana Pallavolo provinciale di Viterbo. L’iniziativa è rivolta principalmente a ragazze e ragazzi dagli 8 ai 25 anni, ma anche a chiunqua voglia conoscere o approfondire tematiche importanti come droghe, alcol, malattie sessualmente trasmissibili e i loro effetti terribilmente negativi che possono avere sullo sport; la necessità di un’alimentazione sana, fondamentale per chi a tutte le età svolge pratica sportiva; in�ne l’importanza dello sport come mezzo di crescita e prevenzione.


� �

sport

SPORT

p

30

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 5 Dicembre 2010

RUGBY SERIE B

Prime Isa attesa dal Cus Perugia Trasferta impegnativa per il team di Scorzosi e Racean, costretti ancora una volta a fare i conti con una lista lunghissima di giocatori indisponibili per infortunio di GLAUCO ANTONIACCI

CLASSIFICA

S

ROMAGNA

30

CAPITOLINA

28

VASARI AREZZO

21

PRATO SESTO

20

COLORNO #

17

ulla spinta, soprattutto psicologica, della preziosa vittoria di domenica scorsa contro Arezzo, la Prime Sigma cerca il primo successo stagionale in trasferta andando a far visita al Liomatic Cus Perugia. Oggi pomeriggio a Pian di Massiano, con �schio d’inizio alle 14,30 circa, i gialloblù dovranno fare i conti ancora una volta con una lista lunghissima di assenze, costante ormai di questa stagione e di quelle passate. La squadra allenata da Donato Scorzosi e Nicola Racean cerca gioco e continuità contro un’avversaria che, nel corso degli anni, più volte si è dimostrata indigesta per gli uomini del presidente Perugini riservando più di una delusione. Gli umbri, che in classi�ca precedono di due lunghezze i gialloblù, vengono dal ko sul campo della Capitolina Roma dove sono comunque riusciti a limitare i danni. Il punto di forza dei biancorossi dovrebbe essere rappresentato dagli avanti, un pacchetto più pesante rispetto a quello viterbese, e la supremazia in questo aspetto del gioco rischia di diventare cruciale

CUS ROMA

17

CUS PERUGIA

15

TIRRENO

14

PRIME SIGMA VITERBO

13

LIONS AMARANTO

11

IMOLA

10

PESARO #

2

stituito da Tagliavento. Tre vittorie e quattro scon�tte costituiscono il bilancio della formazione perugina, pericolosa soprattutto in casa dove ha avuto ragione di Cus Roma e Pesaro. Inevitabile pensare a questa s�da come a una di quelle che possono dare una svolta positiva alla stagione della Prime Isa, impegnata ad inseguire una salvezza non certo scontata visto la qualità delle avversarie e i tanti problemi �sici del gruppo.

Angelo Martella

# UNA PARTITA IN MENO

se davvero, come sembra, si giocherà su un campo reso molto pesante dalle piogge in cui la compattezza della mischia è essenziale. La Prime Sigma da parte sua, ha dimostrato domenica scorsa contro Arezzo di poter tenere testa anche al pacchetto di mischia più organizzato. Le preoccupazioni non arrivano quindi dalla tenuta mentale e �sica della squadra, quanto dal numero degli infortunati. Ai vari Menghini, Agostini, Borgatti, si sono aggiunti infatti Tichetti, Geri, De Angelis e Martella, quest’ul-

PALLAVOLO 1ª DIV. TENNIS - Premi WTA

timo comunque convocato da Scorzosi e Racean che proveranno �no alla �ne a recuperarlo. Mancheranno inoltre Canestro e Turchetti. Quanto basta per creare più di qualche problema ai tecnici, con gli uomini contati ma nessuna voglia di cedere il passo senza lottare. Spazio dunque a diversi giovani che, come accaduto in altre circostanze in questa stagione, dovranno rispondere ‘presente’ all’appello e dare un apporto consistente alla causa. Di fronte ci sarà un’avver-

saria che da poco ha cambiato allenatore, dovendo fare i conti con l’addio per motivi personali di Evelino Aio, so-

I CONVOCATI Bonucci, Bocchino S. Bocchino L. , Bonavia, Bucci, Cencioni, Cecchetti, Desana, Del Tosto, Galli, Martella, Mengoni, Menicocci, Oguntimirin, Palumbo, Paoletti, Pastori, Perandria, Ricci, Tocco, Zappi,

RUGBY SERIE B 8ª DI ANDATA (oggi) CUS PERUGIA - PRIME SIGMA VITERBO LIONS AMARANTO - PESARO VASARI AREZZO - IMOLA CUS ROMA - PRATO SESTO COLORNO - CAPITOLINA ROMAGNA - TIRRENO

RUGBY SERIE C

Il Centumcellae recupera oggi contro l’Oriolo

C

IVITAVECCHIA - Recupero nel campionato di serie C per il Crc Centumcellae Civitavecchia che oggi pomeriggio alle 14,30 è atteso dal derby contro il Ruota. Il Ruota, compagine che raggruppa le società di Allumiere, Tolfa ed Oriolo è squadra che sta disputando un ottimo campionato e la gara di quest’oggi rappresenta appunto un test interessante per la truppa guidata da Michele Mazzarini. “Hanno due punti in più in classi�ca - ammette il tecnico del Crc - ma al di là di questo sono una buonissima squadra e lo dimostra il loro cammino �n tenuto qui in campionato. E’ un derby e quindi s�da aperta ad ogni tipo di risultato”. (SF)

JUDO - Cresce l’entusiasmo alla Palestra Physis di Canino con oltre venti allievi

Comal Volley Brava Schiavone all’inseguimento è la giocatrice di un bel poker più migliorata Chiesta ed ottenuta l’affiliazione alla Fijlkam si pensa ai prossimi impegni

C

I V I TAV E C C H I A – A Monterosi per mantenere ben saldo il primato in classi�ca. La Comal Civitavecchia Volley torna in campo per la Prima divisione femminile attesa nel centro viterbese dal Monterosi Nepi per la quarta giornata di campionato (si gioca oggi alle 18,30). Una partita importante per le ragazze guidate da Franco Accardo che vogliono proseguire l’ottimo momento e soprattutto mettere in pratica i tanti progressi fatti dopo gli intensi allenamenti di queste settimane, confermando un ruolino di marci �nora perfetto con tre vittorie in altrettanti incontri e nemmeno un set ceduto. Domani sera invece sarà la volta dell’under 20 femminile che al Marconi ospiterà, con inizio alle 19,15 l’Ostia Volley; anche per il sestetto di Cristiano Cesarini l’opportunità di continuare l’ottimo momento in campionato e mantenere la testa della classi�ca. (sf)

T

anta Italia nei Wta Player Awards 2010, i premi che ogni anno vengono assegnati alle giocatrici che si sono particolarmente distinte nella stagione del tennis mondiale. Grande soddisfazione per Francesca Schiavone, portacolori del Tc Viterbo, cui è stato assegnato il “Wta’s Most Improved Player in 2010 Award” come giocatrice che ha fatto registrare i maggiori miglioramenti nel corso dell’anno. Nella stagione appena conclusa, la trentenne milanese è diventata la prima italiana ad aggiudicarsi un titolo dello Slam conquistando il Roland Garros, ma ha vinto anche a Barcellona e giocato le semi�nali ad Auckland e Tokyo, oltre ai quarti agli US Open e gli ottavi agli Australian Open, chiudendo l’anno nelle top ten (numero 7). Premiata anche Flavia Pennetta che, con Gisela Dulko, ha ricevuto il riconoscimento di “Doppio dell’anno” chiudendo la stagione al primo posto del ranking. Una bella soddisfazione per la Schiavone che ora proverà ad aggiungere un altro titolo con la �nale di serie A1 di domenica prossima.

Cinture gialle in rampa di lancio P

rosegue all’insegna del divertimento e dei miglioramenti l’esperienza del Corso di Judo nella Palestra Physis di Canino. Ai tredici �ne corsisti del mese di Maggio 2010, tutti promossi cintura gialla e tutti presenti alla riapertura a Settembre, si sono aggiunti altri nove aspiranti judokas, suddivisi tra primo e secondo turno, a testimoniare la crescita dei numeri relativi alla palestra caninese. Visti i risultati e la passione di questi ragazzi, l’istruttore Alessio Patania ha avanzato una proposta alle famiglie, vale a dire chiedere formalmente l’adesione alla CONI-FIJLKAM (Federazione Italiana Judo, Lotta, Karate e Arti Marziali) che comporta la possibilità di partecipare ad una serie di manifestazioni molto importanti. Sbrigate tutte le formalità e versate le quote previste, mercoledì scorso è stato �ssato l’appuntamento a Roma con il Presidente del Comitato Regionale Lazio Settore Judo, il Maestro Benemerito Gennaro Maccaro, che ha accolto con soddisfazio-

ne il lavoro svolto a Canino. Una volta veri�cata tutta la documentazione, il Maestro ha consegnato all’istruttore Alessio le Licenze Federali nominative per ogni Judoka, ed inoltre, per il Club, ha consegnato il gagliardetto del Comitato con una dedica personale. Il giorno dopo, all’allenamento, i ragazzi hanno accolto con gioia la notizia po-

sando per una bella foto ricordo che pubblichiamo. Si sono fatti avanti alcuni sponsor che metteranno a disposizione le tute uf�ciali sulle quali sarà riportato per la prima volta il logo del Club, ideato e realizzato insieme ai ragazzi stessi. Naturalmente sono solo i primi passi, ma testimoniano la grande voglia di crescere e di sviluppare

la propria passione. Dopo un allenamento fuori sede, presso lo Sporting Club Albinia, l’11 Dicembre i ragazzi della Palestra Physis parteciperanno al “Meeting Judo Natale” a Montalto di Castro per veri�care il grado di forma attuale e pensare a dove migliorare in vista dei prossimi impegni a livello regionale.


sport

SPORT

p

18

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 4 Dicembre 2010


L'Opinione di Viterbo e Lazio nord - 5 dicembre 2010