Issuu on Google+

����������

p

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

DOMENICA 4 MARZO 2012 ���������������������

Anno III N. 50 - Euro 1,00 �����������������������

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

Politica

Festa della Donna, raccolta firme contro le mutilazioni genitali femminili di Mario Migneco

Cronaca

Perché In molti punti vendita ci sono ancora le raccolte fondi per “Noemi”?

Regione

Continua nel Lazio la protesta Mezzi Musei contro i tagli alla cultura Servizio

di Benedetta Ferrari

a pagina 5

a pagina 9

a pagina 4

Lo scandalo sulla sanità fa emergere legami inquitanti tra politici e giornalisti. Non tutti ovviamente

Aiutateci a cambiare questa città Questa sporca politica

Aggredita guardia carceraria a Mammagialla Nuova aggressione ai danni di un agente di polizia penitenziaria in servizio a Mammagialla. Si tratta dell'ennesima violenza consumata nelle carceri italiane. Dell'episodio si è interessato anche la Uil penitenziari della Regione Lazio. Il sindacato ha condannato il fatto di ieri mattina. "Non possiamo più lavorare in queste condizioni" hanno dichiarato in una nota diffusa agli organi di informazione. Sovraffollamento, carceri fatiscenti e carenza di personale rendono dif�cile le condizioni dei detenuti e di chi lavora all'interno di queste strutture. A volte ci si chiede se non siano carcerati anch'essi.

di ViTa75 La �ducia che dovremmo riporre in chi ci governa, in chi ricopre incarichi pubblici, nella sanità è un arti�zio, comprato, venduto e ricattato in esecuzione di impegni presi da quei traditori che a turno si sono venduti per assicurare qualcosa a qualcuno. La verità è molto limpida: il nostro sistema è organizzato tra complici, non nell’interesse del popolo. Ma non possiamo più aspettare che l’Aloisio, il Fioroni o Battistoni di turno sistemino i loro affari, perché stiamo esplodendo di fronte a tante e tali ingiustizie. Il popolo da tempo si è dissociato da questo comportamento ingiusti�cabile dei politici e pretende un’alternativa. Quale? Non ci è dato di dirlo, nonostante con i nostri voti dovremmo essere noi a decidere chi comanda e decide su cosa. Adesso siamo stanchi. Non vogliamo ascoltare più chiacchiere. Basta ai corrotti e corruttori, c’avete rotto, andate a casa! Non vi vogliamo sentire più. Anche Wanna Marchi ha preso in giro gli italiani, ma dopo un certo tempo è stata assicurata alla giustizia. Adesso i cittadini hanno bisogno di esprimere la loro giustizia politica. Andate a casa perché il paese sta morendo mentre voi, �no ad ora stavate ridendo a crepapelle. La Procura ha il dovere di assicurare alla giustizia chi commette dei reati e siamo stanchi di vedere che c’è chi trova sempre una soluzione per cercare di sfuggire alle sue responsabilità. E noi aspettiamo che giustizia sia fatta.

C

di Mario Migneco a pagina 4

Servizio a pagina 20

Servizi

pagine 2 e 3

Attualità

“Promuovere le imprese per favorire la crescita” Se si vuole che il Paese torni a occupare il posto che merita, serve che all’imprenditoria diffusa sia restituita �ducia nella possibilità di guardare lontano. Nella presentazione della campagna di comunicazione 2012 della Cna, nella sala del Cine Tuscia Village di Vitorchiano, con Roberto de Martini, direttore creativo della Nouvelle (l’agenzia che ha ideato la campagna), Angelo Pieri e Luigia Melaragni, rispettivamente presidente e segretaria dell’associazione provinciale, si

è partiti da questo aspetto, che la crisi ha messo bene in luce: la crescita non può fare a meno dell’economia reale, del tessuto di piccole e piccolissime imprese che sostiene l’Italia. “Il cambiamento – ha detto de Martini – esige volontà, innovazione, capacità di adattamento, coraggio, sguardo aperto verso il mondo, idee. Il pensiero è il nocciolo duro sul quale si gioca la ricrescita”. Servizio a pagina 7

SPORT - Cronache ed eventi della provincia

Calcio D Viterbese e Flaminia vietato fallire

Non vi preoccputa, piano piano pubblicheremo tutto, dalla prima all'ultima riga. Il lavoro della Procura di Viterbo è durato oltre tre anni e mezzo e in questo periodo c'è stato modo, per gli inquirenti, di portare alla luce qualcosa di sconosciuto �no ad oggi in questa città. Il legame tra i poteri forti, i giornalisti e la possibilità di manovrare l'informazione a proprio piacimento. L'informazione usata per screditare uno ed elogiare un altro. Quando si tratta però di scrivere di cose serie è preferibile non farlo altrimenti gli amici si arrabbiamo. Anzi. Fare del male ai giornalisti non omologati sembrava essere lo sport preferito di colleghi blasonati come Evandro Ceccarelli, Arnaldo Sassi e Carlo Galeotti. Non ci credete? Cominciate a leggere.

Eccellenza Montefiascone alle prese contro la capolista Servizio a pagina 20

Redazione via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo Centralino 0761.346807 Fax 0761.1705337 Email: redazione@opinioneviterbo.it

TARQUINIA

Elezioni, Mazzola tenta il bis di Daniele Girardi a pagina 10

MONTALTO

Il caso Mastarna divide il paese di Valeria Sebastiani a pagina 11

VETRALLA

Le Pozze di S.Sisto a rischio? di Emanuele Faraglia a pagina 14

SUTRI

Le richieste di Cianti sulla Super Cassia Servizio a pagina 15


cronaca

2

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 Marzo 2012

SANITOPOLI - Dai verbali della Procura uno spaccato di come funzionavano le cose a Viterbo

Francesco Battistoni aiutava di cuore Aloisio Riportiamo integralmente alcuni passi della relazione dei magistrati inquirenti, Fabrizio Tucci e Stefano D’Arma, allegata alla richiesta delle misure cautelari per Antonio Maria Aloisio e Mauro Paoloni. In questa relazione appare chiaro anche il legame politico bipartisan tra gli esponenti del Pd (Paoloni e Aloisio) e il consigliere regionale del Pdl Francesco Battistoni. Tutto ciò che segue è stato trascritto dagli atti uf�ciali della Procura di Viterbo.

“N

el corso delle attività investigative svolte in ordine al procedimento penale in oggetto indicato, sono stati acquisiti gravi indizi di reato a carico degli indagati ALOISIO Giuseppe Maria Antonio e PAOLONI Mauro, i quali, Aloisio, in qualità di direttore generale della ASL di Viterbo, e Paoloni, in qualità di consulente strategico della ASL di Viterbo e pertanto gestore di fatto delle intera strategia di appalto e dei rapporti con gli amministratori o funzionari delegati -per l’area di Viterbo -, turbavano la gara a licitazione privata mediante collusioni ed altri mezzi fraudolenti, determinando la sola partecipazione della A.T.I. Lavin spa/Servizi Italia spa che ne traeva i facili vantaggi economici. Il Paoloni otteneva quale utilità, per la collaborazione resa, l’inserimento nel consiglio di amministrazione della Servizi Italia spa, aggiudicataria dell’appalto in questione, un modus operandi ormai consolidato, già utilizzato nella gestione della locazione dei locali della cittadella della salute e, come si vedrà in seguito, analogo a quello adottato in altre transazioni gestite da Paoloni consulente strategico del direttore generale, appellato nell’ambiente come “l’uomo nero”. Nel periodo monitorato sono stati raccolti altri indizi investigativi che confermano l’illecito legame esistente tra gli indagati AOLOSIO-PAOLONI e la società LA VIN SP A. Infatti nel corso di tali attività si è potuto accertare che il PAOLONI mantiene, anche di recente, contatti telefonici con la ditta LA VIN s.r.l., in particolare con tale MORABITO Ferdinando, detto “Nanni”, legale rappresentante della ditta Lavin srl. Nel corso delle conversazioni registrate si acquisiva che i due soggetti si conoscono bene al punto che parlano anche di affari di famiglia e due dei loro �gli frequentano la stessa università a Roma. A seguito dei contatti telefonici, spesso di semplici squilli di telefono, sono seguiti incontri riservati al punto che i due non danno menzione degli argomenti da trattare neanche per telefono e quando “Nanni” ha l’urgente necessità di relazionarsi con l’indagato Mauro PAOLONI per incontrarlo all’aeroporto di Roma Fiumicino nel mentre è

impegnato nelle operazioni di imbarco. Il quotidiano locale “Nuovo Viterbo Oggi” ha più volte pubblicato articoli sulla anomala gestione dell’appalto in argomento e rivolto accuse proprio nei confronti del direttore generale Aloisio e della AUSL di Viterbo. Tali articoli di stampa denigrano in particolare la �gura di Aloisio che, da quanto acquisito nel corso delle intercettazioni, a breve, deve essere rivalutato dalla Regione Lazio che dovrà decidere se prorogare o meno il suo mandato e tale pubblicità negativa potrebbe in�uenzare le decisioni della commissione di valutazione. Aloiso, per via degli attacchi della stampa, ha tentato anche una campagna mediatica a suo favore ma nonostante ciò si sente in dif�coltà e af�itto dalle pesanti accuse che lui ritiene scaturite da fonti politiche, in particolare dal consigliere Gigli. Negli ambienti della Cittadella della Salute si diffondono anche all’esterno le voci che vengono pubblicate anche dai quotidiani, ne sono una prova le conversazioni che Selvaggini Ferdinando mantiene con Quintarelli Mario e altri dipendenti AUSL di Viterbo, e tra queste probabilmente si deve essere diffusa la notizia che la dirigenza generale ha intascato del denaro, proprio sul conto di Aloisio e Leoncini. Aloisio si difende da tali accuse e avvia una campagna mediatica anche attraverso i politi, come ad esempio con Francesco BATTISTONI, dirigente politico di Forza Italia. Per quanto riguarda la �gura dell’indagato ALOISIO, lo stesso si prodiga spesso nel compiere favori a persone a lui vicine , gestendo di fatto l’azienda pubblica come fosse un qualcosa di personale e fare in modo di poter ottenere bene�ci dalle persone che si sono rivolte a lui per ottenere dei favori. In passato lo stesso, attaccato dal quotidiano “Nuovo Viterbo Oggi”, ha avviato una campagna mediatica in sua difesa attraverso “Il Nuovo Corriere Viterbese” di proprietà di Angelucci Roberto e “Tusciaweb”.

Dalle notizie del giornale agli escamotage per depistare le indagini Paoloni vero “superstar” In data 19 marzo u.s. (2009, ndr) il locale quotidiano Nuovo Viterbo Oggi pubblica un articolo in cui appare una lettera di Aloisio diretta a Paoloni dove chiede la restituzione di compensi percepiti illegittimamente, ovvero a seguito di una fattura presentata da Paoloni per la sua consulenza, ma per un periodo in cui non era ancora iniziato il suo incarico e che è stata erroneamente retribuita dalla AUSL di Viterbo. Da quanto apparso sul giornale venivano evidenziati gli evidenti

raggiri e arti�zi posti in essere da Paoloni. La pubblicazione dell’articolo suscitava subito interesse all’interno della cittadella della salute tant’è che Selvaggini effettua delle ricerche e scopre che sulla delibera c’è un’appunto scritto da Mario Quintarelli, riconoscendone la gra�a, e di aver acquisto dall’uf�cio affari generali che bisogna prendere delle iniziative in quanto sono stati riscontrati effettivamente delle irregolarità: Intercettazioni 19.3.09 ore 14.48 nr. 7478 del ba utenza Ferdinando Selvaggini Ferdinando parla con Aloisio e gli dice della delibera pubblicata sul giornale Nuovo Viterbo Oggi c1è una annotazione e la cui calligra�a viene riconosciuta in quella di Mario Quintarelli, cosa che non C1è su quella agli atti. Ferdinando dice che ha parlato anche con Alessandra che gli ha detto che Borioni vuole indicazioni dalla direzione sul da farsi in quanto dopo aver visionato la documentazione ha detto che ci sono delle irregolarità. 20.3.09 ore 18.32 nr. 6288 del ba ambientale uf�cio Aloisio ALO I SIO e SEL VAGGINI sono in uf�cio, entra in stanza COMPAGNONI Alessandro .I tre parlano di problematiche aziendali. COMPAGNONI chiede al direttore se UBERTINI, nell’ambito del collegio dei revisori, abbia fornito in ordine alle delibere fatte per le consulenze concesse a PAOLONI un parere positivo o contrario. Nell’occasione Compagnoni chiede ad Aloisio di poter rivedere i singoli pareri, forniti dai menbri del collegio, per veri�care se ci furono o meno opinioni contrastanti ..... Delle anomalie segnalate sulla consulenza assegnata all’indagato Paoloni si ha ulteriore certezza nel corso dell’incontro avvenuto il pomeriggio del24 marzo u.s. tra Aloisio e Compagnoni, dove questo gli riferisce che presi contatti con Ettore DE MICHELI, nuovo direttore di bilancio, questi gli ha suggerito di far produrre della documentazione a Paoloni al �ne che possa essere inserita nel carteggio da spedire alla Corte dei Conti e falsi�care così la reale situazione, essendo disposto anche a cambiare delle date su dei �le: 24.3.09 ote 17.43 nr. 6725 del ba ambientale uf�cio Aloisio ALOISIO e COMPAGNONI Alessandro sono nell1uf�cio, ave quest1ultimo comunica al direttore di aver appreso nella mattinata odierna dal responsabile dell1economato dell1azienda Dr.

stato portato a termine, tant’è che lo stesso rassicura Aloisio che la vicenda inerente la consulenza di Paoloni si sta sistemando:

DE MICHELI Ettore, la necessità di far produrre quanto prima della documentazione al Prof. PAOLONI Mauro nell’ambito delle delibere che sono oggetto di controversia e che presentano dei vizi dal punto di vista procedurale. COMPAGNONI, in tale contesto, precisa ad ALOSIO di aver visionato varia documentazione aziendale tra cui protocolli e concorsi per dei budget per le quali DE MICHELI ritiene opportuno che il PAOLONI produca gli incarti, necessari a giusti�care le procedure intraprese, anche se retroattivi, mentre Ettore si occuperà di modi�care le date che sono su di essi riportate. COMPAGNONI precisa che il tutto si rende necessario, per evitare problemi di qualsiasi tipo e per essere d’aiuto, alla futura strategia difensiva. ALOISIO concorda con quanto rilevato da DE MICHELI e tranquillizza COMPAGNONI, dando disposizione telefonica ai suoi dipendenti di segreteria di passargli immediatamente PAOLONI, per avvisarlo in tal senso.Testualmente: A: ALOISIO GIUSEPPE MARIA ANTONIO B: COMPAGNONI Alessandro B: NO TI DICO UNA COSA RAPIDA. .. DUNQUE .. STAMAITINA QUANDO SO NATO A PIÀ LE DELIBERE CHE NON VANNO ... ILLEGALMENTE .... PROCEDURALE ... È IL DIRETTORE LÌ. .. È UN BRAVO FIGLIO ... ME SEMBRA UNO ... MOLTO ESPERTO DI QUESTE COSE ... DE MICHELI.. A: DE MICHELI È BRAVO!!! B: ... DICEVA. .. MA ... INSOMMA BISOGNEREBBE CHE .... IL PROFESSORE DICE ... PAOLONI... DICE INSOMMA

...PRODUCESSE QUALCHE COSA ...DICE ... ANCHE DE RETROATTIVO .... !!!!... CIOÈ DICE IO C’HO ... M’HA FATTO VEDÈ C’HA EH .... PROTOCOLLI. .. COSE ... ETC. .. CONCORSI DA FARE PER.. UN BUDGET ... DICE QUELLI BASTA CHE GLI CAMBIAMO DATE ... !!!!! ... DICE ... IO C’HO I FILE ... DICE ... EH ........ IN MODO TALE CHE ..... . A: SI...!!!! B: DIGLIELO UN PÒ .... PER FAVORE ... A: SI. .... SI. .... GLIE LO DEVO DÌ... GLIE LO DEVO DÌ .. !!!!! ... B: .... incomprensibile .. DE COMINCIA UN POCHETTO ..... A: .. E’ ..... !!!! B: .... UNA STRATEGIA DIFENSIVA. .. !!!!!! A: MO LO FACCIO ... MÒ LO FACCIO VENÌ. .. SI ASPETTA È .... PASSAME UN PÒ IL DR. PAOLONI UN ATTIMO...!!! Dalla sopraindicata conversazione emerge chiaramente che la consulenza assegnata al Paoloni non è altro che un raggiro per far ottenere un ingiusto pro�tto allo stesso, ai danni dell’amministrazione dell’ AUSL di Viterbo. ~ 26.3.09 ore 09.21 nr. 6922 del ba ambientale uf�cio Aloisio Aloisio,Compagnoni e Selvaggini sono in uf�cio ... omissis .. Compagnoni nell’occasione chiede una copia delle delibere che sono oggetto di controversia, con la Corte dei Conti, precisando che ci sono vari adempimenti da fare. ALOISIO sottolinea il fatto che tutto l’incarto d’interesse è in mano alla SCALZINI mentre Compagnoni ribadisce che come fatto notare dal direttore dell’economato (DE MICHELI), è necessario mettere a posto la cosa. In data 27 marzo si acquisisce che quanto ideato da DE MICHELI è

~ 27.3.09 ore 09.43 nr. 7102 del ba ambientale uf�cio Aloisio ... omissis ... La conversazione continua tra De Micheli e Aloisio. Ad un certo punto De Micheli in sottovoce riferisce della vicenda della consulenza di Mauro Paoloni asserendo che ora risulta che hanno pagato con tutti professionisti (lasciando intendere che Paoloni ha prodotto l’ulteriore documentazione) ... Aloisio risponde che bisogna mette a posto i verbali di appalto e De Micheli risponde di non averli ancora visti e per tale motivo ha parlato anche con Compagnoni ma ha molti impegni e non ce la fa. Aloisio a quel punto chiede a De Micheli di darsi del tu in quanto sia con Bianchini che con Leoncini si da del tu . . . . . omissis ... testualmente: A: ALOISIO B: DE MICHELI ETTORE ... IN SOTTOVOCE conversazione tra De Miche li e Aloisio ... B: QUANDO È ARRIVATA LA QUESTIONE DI QUELLA DI .. DI MAURO .. QUELLA FATTURA .. L’ABBIAMO PAGATA CO TUTTI PROFESSIONISTI!!! A: TUTTI!! MA LI’ BISOGNA METTE A POSTO I VERBALI DI APPALTO O NO? B: E ANCORA NON LI HO VISTI .. GLIEL’HO DETTO DIIIII... A: IL DUBBIO È IL CONTRATTO DI APPALTO A: PERCHÉ ME .. B: io c’ho tutti .. io c’ho un sacco di cazzi da fare .. A: lunedì B: BISOGNA PORTARGLIELI! A: .. incomprensibile .. QUANDO? .. SE .. SE ...... CI VOGLIAMO DARE DEL TU? EH? B: si.. si .. non c’è problema .. A: perché io mi do del tu con Bianchini .. co .. con Leonardo .. B:COME NO A: perché voglio dire .. B: LA RINGRAZIO! A: ci mancherebbe!..la ringrazio (risata).. ti ringrazio.. reciprocamente.. allora dicevi qui (NDR ) Aloisio notando che il nuovo arrivato Ettore DE MICHELI, nuovo direttore del bilancio, si è subito “allineato” alla direzione generale non creando ostacoli alle loro attività illecite, anzi al contrario, cercando soluzioni per depistare le indagini e realizzando di proprio pugno anche dei falsi su atti d’uf�cio, per tali motivi rafforza il loro rapporto concedendogli un rapporto informale.


Domenica 4 Marzo 2012

Viterbo & AltoLazio

cronaca

3

SANITOPOLI - Ecco come il potere ha cercato di imbavagliare il nostro direttore utilizzando anche i colleghi

Tutti uniti contro un solo giornalista Fortuna che non l’hanno ammazzato Quanto andrete a leggere ci onora perché, evidentemente, abbiamo saputo svolgere con dedizione e sacri�cio il nostro dovere di giornalisti alla ricerca sempre e solo della verità. Vi riportiamo alcune intercettazioni telefoniche ed ambientali senza aggiungere commenti. Non servono. Cosa importante, invece, è che la libertà di stampa è stata garantita sempre. Quando giornalisti come Sassi, Ceccarelli, Galeotti parleranno di leggi bavaglio ricordatevi quello che ora andrete a leggere, ci vuole pazienza ma ne vale la pena. Fino in fondo. Fino all’ultima riga.

8.2.09 ore 11.32 -progressivo nr. 5894 del b.a. utenza 33573xxxxx in uso a Mauro Paoloni dall’utenza 33391xxxxx in uso a Ceccarelli Evandro Evandro Ceccarelli, vicedirettore del quotidiano “Il nuovo Corriere Viterbese” chiama Paoloni e gli chiede se ha conservato gli articoli di giornale di Gianlorenzo apparsi sul Nuovo Viterbo Oggi. In particolare, 2 Ali. 2 verbale di trascrizione nr. 5894 utenza 3357362535 in uso a Mauro Paoloni Evandro si lamenta perché il giornalista nell’articolo odierno ha messo una volta ancora in mezzo il Nuovo Corriere Viterbese con il fatto della dialisi e tusciaweb, ipotizzando una connivenza tra tutti. Per tali motivi Evandro farà un esposto, unitamente a “tusciaweb” ed “Il corriere di Viterbo”, al �ne di far sospendere l’attività del gior-

nalista e del suo editore, facendo così anche un favore ad Aloisio e vari politici tra cui Fioroni. Evandro poi commenta l’articolo apparso oggi su Nuovo Viterbo Oggi evidenziando il ruolo svolto da Angelucci nel Nuovo Corriere Viterbese, di un centro dialisi un tempo di proprietà della moglie di Aloisio ed attualmente di proprietà di Angelucci per poi trasportare un centro dialisi direttamente presso la nuova clinica e altro, Paoloni si lamenta anch’esso rammentando l’episodio in cui Gianlorenzo lo faceva pedinare. Evandro al termine legge un pezzo dell’articolo dove vengono proposte delle evidenti minacce ad Aloisio, infatti utilizzando una scrittura codi�cata, Gianlorenzo, a parere di Evandro, scrive di stare attenti perchè se si promuove Faggiani nel tempo stesso si deve promuovere anche Taglia. Paoloni risponde che lui non si è mai occupato di medici ma che secondo lui Taglia e Faggiani hanno due specializzazioni diverse. La conversazione è di particolare interesse perché mette in evidenza diversi aspetti di interesse investigativo. Infatti, è certo ormai che Angelucci è proprietario del nuovo corriere viterbese e questo è un altro legame che viene evidenziato tra Paoloni e Angelucci in quanto , molto probabilmente non a caso, Paoloni scrive sul nuovo corriere viterbese su concessione di Angelucci e raggiunta la pubblicazione di un determinato numero di articoli, lo stesso otterrà una

Offerte di Lavoro MAGAZZINIERI, SEGRETERIA, ADDETTI ALLA VENDITA MAGAZZINO CARTACEO A VITERBO RICERCA 3 AMBOSESSI DA INSERIRE COME INSERIMENTO DATI,GESTIONE PRATICHE E DUE ADDETTI AL PUBBLICO, ANCHE PRIMA ESPERIENZA. SOLO TEMPO PIENO. PER COLLOQUIO TEL. 0761/253159 ______________________________ VENDITORE AUTO Concessionaria auto di Viterbo cerca 1 venditore di età minima 20 anni, con conoscenze informatiche e patente di guida. E’ gradita l’esperienza lavorativa nel profilo richiesto. Si offre contratto Enasarco. Riferimento: 3034/B Data annuncio: 29/02/2012 Richiesta: 1 VENDITORE AUTO Settore: Concessionaria auto Sede lavoro: Viterbo Contratto: Lav. Autonomo Titolo di studio: licenza media Requisiti: Età minima 20 anni, conoscenze informatiche, patente di guida. Si richiede disponibilità ad aprire partita Iva. AIUTO PARRUCCHIERA Attività commerciale- parrucchiera donna- cerca 1 aiuto parrucchiera. La candidata si occuperà di supportare la titolare nel fare schampo e tinture. Riferimento: 3276/T Data annuncio: 24/02/2012 Richiesta: 1 AIUTO PARRUCCHIERA Settore: Parruccheria Sede lavoro: Tarquinia Contratto: Contratto apprendistato Titolo di studio: indifferente Requisiti: Residenti in Tarquinia o paesi limitrofi entro i 30Km e non oltre. Patentati e automuniti. Si richiede esperienza nel settore specifico. Tempo determinato pieno con orari distribuiti nell’arco della giornata. PER EVENTUALI CANDIDATURE: Tel. 0761.353252 - 353267 - Fax: 0761.271279 Indirizzo e-mail: lavoro.domanda.offerta@provincia.vt.it

specie di licenza per poter poi fare l’opinionista e altro sui giornali, traendone quindi bene�cio, come espresso alla Scalzini per telefono. L’altro legame emerge tra Angelucci e la moglie di Aloisio che potrebbe signi�care un ulteriore vantaggio economico da parte di Aloisio e si comprende meglio perchè lo stesso si prodiga tanto nell’apertura della nuova clinica. Il terzo legame è l’associazione tra la carta stampata e Tusciaweb a difesa di Aloisio in quanto di parte politica (FIORONI). 8.2.09 ore 13.01 -progressivo nr. 5913 del b.a. utenza 33573xxxx in uso a Mauro Paoloni verso l’utenza 33391xxxxx in uso a Ceccarelli Evandro Paoloni, dopo aver acquistato il quotidiano Nuovo Viterbo Oggi, chiama Evandro Ceccarelli, giornalista del nuovo corriere viterbese, e commenta con lui l’articolo, smentendo quanto scritto e indicando nel Gianlorenzo come “delinquente”. Secondo Paoloni dietro a Gianlorenzo c’é Gabbianelli, che lo paga, e pertanto la campagna mediatica contro Aloisio & C. è una manovra di Gabbianelli. Per tali fatti Paoloni invita a fare altrettanto contro Gabbianelli, ovvero una campagna mediatica organizzata da tutti i giornalisti colpiti da Gianlorenzo, come ad es. Tusciaweb ed il Corriere di Viterbo. Evandro, invece, preferisce fare un esposto all’ordine dei giornalisti e fare in modo di non permettere più allo stesso di pubblicare articoli infamanti. Paoloni poi racconta delle menzogne, secondo lui, scritte da Gianlorenzo facendo dei riferimenti alla Lavin ed 4 dottori che Aloisio deve assumere, in quanto amici suoi. Per quanto sta accadendo, Paoloni invita Evandro ad acquisire notizie e avviare una campagna mediatica contro tale giornalista, come ad esempio da D‘Ascanio del Corriere di Viterbo e aggiungendo in maniera chiara che “anche Roberto (Angelucci) quando lo legge non credo che gli farà piacere no! già c’ha i problemi del discorso del fratello che creerà negatività pure a lui .. “ed in più deve andare a dire in giro che Angelucci ha comprato la dialisi e l’autovettura Yaris”. Paoloni si lamenta che hanno fatto aprire un fascicolo anche su Aureart , che tengono 30 bambini handicappati e guadagnano 800,00 euro al mese e che Gianlorenzo lo sa bene perchè a lui hanno detto che il padre è andato giù per farsi fare una cornice. Paoloni si lamenta perché in quel caso la magistratura si muove e lo sa benissimo. La presente conversazione risulta di particolare importanza per il fatto che Paoloni riferisce chiaramente che Roberto Angelucci ha a che fare con la proprietà del giornale e per il fatto che Paoloni è venuto a conoscenza che c’è un fascicolo aperto su Aureart, secretato dalla Procura di Viterbo. Nonostante il clamore suscitato dalla stampa per i fatti inerenti l’ AUSL di Viterbo, Aloisio, trascorso il primo periodo di incertezza per gli attacchi della stampa, riprende le attività per trasformare la nuova clinica Santa Teresa di Angelucci in reparti complementari all’Ospedale di Belcolle, quali la psichiatria, l’ortopedia

e l’ oncologia, reparto a cui Aloisio sembra più interessato. 6.2.09 ore 9.14 -progressivo nr. 5639 del b.a. dell’utenza 33573xxxxx in uso a PAOLONI Mauro verso l’utenza in uso a Ceccarelli Evando, vicedirettore de “Il nuovo Corriere Viterbese” di Roberto Angelucci. Mauro Paoloni chiama Evandro Ceccarelli, ed i due commentano quanto riportato dai quotidiani locali nella mattinata e precisamente da “Corriere di Viterbo-Viterbo Oggi-Messagero”. In particolare si parla di quanto riportato sul Corriere di Viterbo, dal giornalista Moncada, che riferisce il fatto che ALOISIO è indagato per turbativa d’asta, in ordine all’appalto LAVIN-ABOT,così come riferito dal Messaggero. Evandro precisa a Mauro che nella mattinata di ieri ha ricevuto una telefonata da ALOISIO, il quale lo portava a conoscenza di quanto veri�catosi nella mattinata alla ASL, mentre nel pomeriggio nel tornare in redazione, aveva avuto una conversazione telefonica con FIORONI ed, entrambi, non lo avevano informato con esatezza sui motivi oggetto del controllo delle FF. di Polizia e della Procura. Evandro precisa che, secondo ALOISIO, è stato GIANLORENZO di Nuovo Viterbo Oggi a scatenare l’attenzione dei giornalisti alla ASL, mentre Evandro sostiene che “Pippo” ha delle colpe dal punto di vista mediatico poichè non ha mai permesso che fossero uscite con trasparenza le notizie sugli appalti, così pure per come ha trattato la vicenda del MICIO, per il quale ha evitato il commento su qualsiasi quotidiano, responsabile per i lavori al “Belcolle”. Mauro giusti�ca ALOISIO che tutto questo è partito dall’esposto di MICIO ed ancora prima da GIGLI, mentre Evandro sostiene che il direttore ha sbagliato nella gestione politica della ASL, nei rapporti umani con le persone e non è in grado di gestire le risorse umane. Mauro precisa che da tecnico, ha agito sempre nell’interesse dell’istituzione, mentre ALOISIO si è sempre dedicato ogni giorno, a ricevere personaggi di natura politica, quali GABBIANELLI-BATTISTONI ed altri giudicati dei veri “birbaccioni”. Evandro sostiene anche che è stata gestita male anche la sua vicenda, poichè si è dimesso troppo a ridosso dei fatti oggetto d’indagine,

senza che uscisse alcun articolo sui mass-media ed adesso in virtù di questi fatti, tutti collegheranno le dimissioni all’inchiesta. Evandro, sostiene che FIORONI lo ha disturbato per tutto il giorno, confondendogli le idee, non facendogli fare alcun articolo. Mauro, precisa che GIGLI ha fatto innumerevoli interrogazioni e che non ha più niente da perdere, tirando fuori la vicenda della LA VIN e che BIANCHINI, al contrario, ha fatto le gare con assoluta attenzione. Mauro Paoloni, riferisce di non essere a conoscenza dei fatti in questione e che nella commisione c’era anche Micio, precisando che ALOISIO non è in grado di gestire i rapporti. Evandro, ribadisce che ALOISIO ha una visione meridionale della vicenda. Mauro precisa che MICIO e BEDINI sono due imbroglioni che sono stati rimossi e che a questi si aggiunge GIGLI. Evandro chiede perchè si con�gura la turbativa d’asta e non l’abuso d’uf�cio mentre nella conferenza stampa di ieri Pippo non ha fatto alcun commento preciso. Mauro ribadisce che ALOISIO è troppo presuntuoso e che ha fatto sempre come ha voluto, non tenendo conto dei suoi consigli e che comunque non ha fatto imbrogli, perdendo la credibilità e scaricando agli altri le colpe delle sue decisioni. Nel dialogo, Mauro precisa che ALOISIO ha sbagliato a fare scelte, a frequentare determinate persone, così come FIORONI, che sono praticamente identici. Dalla

presente conversazione è chiaro che Paoloni cerca di tenersi fuori dalla vicenda che al contrario, come emerso nel corso delle indagini, lo vede coinvolto in ogni suo dettaglio ed anzi lo vede a capo del sodalizio criminoso posto in essere perché Aloisio è sempre apparso come una �gura secondaria rispetto a Paoloni messo a dirigere la ASL di Viterbo solo come contro�gura ma che il vero ruolo di direttore è sempre stato svolto da Paoloni 6.2.09 ore 11.30-progressivo nr. 1006 del b.a. dell’ambientale uf�cio di Aloisio Aloisio concede un ‘intervisa a TUSCIAWEB, al termine entra anche Paoloni. Il giornalista, nella circostanza, contesta a Paoloni di aver rilasciato un’intervista al giornalista Gianlorenzo, di Nuovo Viterbo Oggi, il giorno prima che lui scrisse che era consigliere di amministrazione della Servizi Italia Lavin. Paoloni si giusti�ca dicendo che è anche consigliere di amministrazione della Banca di Roma e per questa ragione non vedeva la necessità di doversi dimettere dalla Asl, speci�cando che Servizi Italia è una società quotata in borsa e se quella ha partecipato ad una gara per la ASL di Viterbo non è che poi doveva fare a meno di entrare nel consiglio, aggiungendo anche che la gara si è veri�cata molto tempo prima cosa che, al contrario, quanto emerso nel corso delle attività investigative, la sua nomina è stata fatta appena 20 giorni dopo.


cronaca

4

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 marzo 2012

Si tratta dell’enesima aggressione, il sindacato lancia un nuovo allarme:“Gli agenti non possono lavorare in queste condizioni”

Aggredisce poliziotto a Mammagialla di MARIO MIGNECO

N

uova aggressione nel carcere Mammagialla a Viterbo ai danni di un agente di polizia penitenziaria. L’agente era entrato nella cella di T.V., 30enne albanese, per un controllo di routine, doveva veri�care la tenuta delle inferiate della �nestra quando di colpo è stato aggredito dal detenuto. Appena entrato il poliziotto è stato raggiunto da una serie di fendenti bene assestati e calci, tanto che è dovuto ricorrere ai soccorsi del 118 che lo hanno poi accompagnato al Belcolle. Il 30enne non è nuovo a questo tipo di comportamento. Aveva già aggredito alcuni sorveglianti nella Casa Circondariale di Rebibbia. L’episodio è stato commentato dai rappresentanti del coordiamento regio-

nale della Uil penitenziari che hanno lanciato nuovamente l’allarme sulle disumane condizioni di lavoro delle forze dell’ordine. ‘’Questi gesti inconsulti di soggetti sottoposti a misure di sorveglianza particolari dell’ordinamento penitenziario, dimostrano che sempre più è dif�cile l’attività dei poliziotti e non solo – denuncia il sindacato -, visto che le aggressioni si rendono frequenti in altri istituti, creando grave difficoltà all’attività di ordine e sicurezza all’interno dei penitenziari’’. Si tratta, infatti, di un allarme lanciato ormai da troppo tempo. Carceri fatiscenti, sovraffollamento e scarsità di personale le ragioni di un sistema che potrebbe esplodere

Il poliziotto è stato aggredito mentre entrava nella cella dell’albanese per controllare la sicurezza delle inferiate

come una polveriera. Anche la politica è intervenuta. La Lega federalista viterbese ha espresso solidarietà all’agente aggredito. “Questo nuovo fatto di cronaca – così Lega Federalista – pone di nuovo l’accento sulla dif�cile situazione di lavoro degli agenti penitenziari all’interno di un carcere sovraffollato come quello di Viterbo. Una situazione, quella di Mammagialla, imbarazzante e preoccupante che la politica non può ignorare. E’ necessario che il carico di lavoro degli agenti penitenziari sia ridotto, che si intervenga con una riduzione del numero dei detenuti e allo stesso tempo con il rinforzo numerico degli agenti. Bisogna evidenziare, anche agli occhi del Ministero, che quello di Viterbo è un carcere di massima sicurezza. Una massima sicurezza indebolita da situazioni estreme dettate appunto dall’aumento del numero dei detenuti e dalla mancata suf�cienza di personale di polizia penitenziaria”.

Cade da albero, trasportato al Gemelli Nonostante siano stati raccolti 392mila euro, in alcuni punti vendita ci sono i salvadanai per Noemi per sospetta lesione spinale un agricoltore di Carbognano ra il 3 febbraio scorso 380.000 euro, ma i restanti per favorire la ricerca sulla che ad obiettivo raggiunto

Obiettivo raggiunto, ma si chiedono ancora soldi

U

n altro agricoltore cade da un albero e viene trasportato d’urgenza al Gemelli di Roma con una sospetta lesione spinale. E’ accaduto ieri a Carbognano nelle prime ore del pomeriggio. L’uomo stava potando gli alberi olivo quando ha perso l’equilibrio cadendo da un’altezza di circa tre metri. I familiari hanno chiamato il 118. E’ stato necessario l’intervento dell’eliambulanza. Il soggetto è stato trasportato d’urgenza al Gemelli di Roma per una sospetta lesione alla colonna vertebrale. Si tratta dell’ennesimo incidente di questo tipo. Ormai è diventata un’emergenza. Questo è il periodo della potatura di molti alberi oltre agli olivi. Ad occupasi di questi lavori sono spesso degli anziani uomini di campagna che hanno lavorato la terra per

tutta la loro vita. Persone anche di settantacinque anni che non hanno ancora nessun timore ad arrampicarsi su una scala. Ma i loro ri�essi non sono più quelli di una volta ed ecco che ogni giorno i giornali documentano un incidente con conseguenze molto gravi. E’ il secondo uomo portato a Roma per una lesione spinale.

E

quando il presidente dell’associazione Semi di Pace di Tarquinia, Prof. Luca Bondi annunciava con grande soddisfazione di aver raggiunto la somma di euro 392.000 per far operare a Houston Noemi, una bambina di Tarquinia affetta da una rara patologia per cui era necessario un delicato intervento chirurgico. Cifra raggiunta grazie alla mobilitazione di tutta la provincia viterbese: amministrazioni comunali, Pro loco, case di riposo, movimenti, comunità e altri rappresentanti della società civile che, con eventi e iniziative si sono dati da fare per aiutare Noemi ad operarsi. La cifra necessaria all’operazione è in realtà di

12.000 come precisato da un comunicato diffuso da Semi di Pace sarà utilizzata

specifica e rara patologia che ha colpito la piccola Noemi. Ci sembra strano

Presi tre romeni a Fabrica di Roma avevano arenesi da scasso F

urti in tutta la Tuscia, nessun Comune è stato risparmiato dalle scorribande dei malviventi. I carabinieri sono costretti a raddoppiare i controlli e i pattugliamenti. Servizi che hanno permesso di assicurare alla giustizia gente senza rispetto per gli altri e nessuno scrupolo. A Civita Castellana i militari hanno denunciato ieri tre romeni per possesso di chiavi alterate e strumenti da scasso tra i quali dei grimaldelli. I tre sono stati bloccati ieri a Fabbrica di Roma mentre si aggiravano non lontani dal centro del paese, la loro vettura non è passata inosservata. Durante la perquisizione sono stati trovati gli arnesi. I romeni non hanno saputo dare nessuna spiegazione sul perché andavano in giro con quel set da ladri professionisti. I fermati

sono stati quindi accompagnati in caserma per gli accertamenti del caso e oltre alla denuncia sono stati segnalati per l’emissione del provvedimento di rimpatrio con foglio di via obbligatorio. Solo venerdì era stato arrestato un altro romeno di 25 anni nei pressi della stazione ferroviaria Borghetto. Sul 25enne pendeva un mandato di cattura europeo emesso dalla Corte Penale di Focsani nella zona orientale della Romania, vicino al con�ne con la Moldavia. Doveva scontare tre anni di carcere per furto aggravato. E’ dif�cile ammetterlo, ma sembra che la maggior parte dei criminali arrestati sia di nazionalità straniera. A Tarquinia gli uomini del luogotente Girelli avevano arrestato due nomadi intercettate alla Marina. Le donne erano alla guida di un furgone bianco con targa

straniera: dalle perquisizione sono stati ritrovati a sequestrati numerosi attrezzi per compiere i furti nelle abitazioni e nelle aziende. Probabilmente le rom sono state protagoniste dell’ondata di furti che ha colpito il litorale castrense tra Montalto e Pescia Romana. Questo giornale ha denunciato l’esasperazione dei cittadini di Bomarzo da mesi sotto lo scacco dei ladri. C’è anche il gruppetto di tre sudamericani sorpresi a rubare in un negozio di abbigliamento per bambini di Ronciglione il 22 febbraio. Una di loro, la 38enne peruviana, clandestina e con altri precendenti penali, è stata condannata a dieci mesi di carcere più una multa da 800 euro. Gli altri due avevano invece patteggiato, dopo il rito per direttissima, otto mesi e 400 euro di sanzione amministrativa.

si trovino ancora in alcuni punti vendita viterbesi gli oboli (nella foto) destinati a raccogliere le offerte per far operare Noemi, siamo certi della buona fede dell’associazione tarquiniese, che si è sempre prodigata per iniziative di alto valore umanitario. Vorremmo solo sapere a chi andranno i soldi non ancora ritirati da alcuni esercizi commerciali che espongono vicino alle casse queste cassettine per le offerte riservate a Noemi. Anche gli stessi esercenti non sanno come comportarsi, se continuare a ritirare le donazioni o comunicare che la raccolta è andata a buon fine e non necessita di ulteriori raccolte.

Svuota cassa di un bar di Celleno, 20enne in manette

I

l giovane aveva approfittato dell’assenza della titolare del bar per compiere il furto. Il fatto è accaduto ieri mattina a Celleno, protagonista un 20enne del posto. Il ragazzo, notando che l’esercizio commerciale era stato lasciato incustodito, sembra che abbia pensato che fosse il momento giusto per compiere la bravata. Messosi a rovistare nella cassa ha prelevato il denaro. Circa 215 euro. Nel frattempo la barista, che stava rientrando, ha notato il giovane uscire di tutta fretta, il quale, per non destare sospetti, è tornato nel bar a ordinare un caffè. La donna aveva fatto caso all’atteggiamento del ventenne. Infatti si è accorta della misteriosa scomparsa ed ha chiamato i Carabinieri. Gli uomini del maresciallo Colonna, hanno rintracciato e perquisito il ladruncolo che si stava dirigendo a casa. La refurtiva era stata occultata nelle mutande. Per lui sono scattati gli arresti domiciliari.


Domenica 4 Marzo 2012

politica

Viterbo & AltoLazio

5

Etruria Radicale ha organizzato una raccolta firme nel giorno della Festa della Donna per abolire questa pratica aberrante

Una firma contro le mutilazioni genitali E

truria Radicale, associazione dei radicali viterbesi, ha organizzato una nuova raccolta �rme contro le mutilazioni genitali femminili. Da anni il movimento di Pannella e della Bonino si impegna nelle battaglie sui diritti umani come quella per l’abolizione della pena di morte. L’appuntamento è per giovedì otto marzo in Piazza delle Erbe a Viterbo. Si tratta di un più ampio progetto dal nome “Non c’è Pace Senza Giustizia”, una moratoria internazionale per la messa al bando di una pratica aberrante che colpisce quasi tre milioni di bambine ogni anno. L’associazione viterbese ha sempre sensibilizzato l’opinione pubblica su questi temi. Infatti, a distanza di un anno e dopo il successo delle raccolte di Montalto di Castro

e Civitavecchia, torna l’importante campagna. Come detto sopra in Piazza Delle Erbe ci saranno i banchetti dalle 9,00 alle 13,00. Sarà suf�ciente una semplice �rma per sostenere una sacrosante battaglia di civiltà. Le mutilazioni genitali femminili sono una forma di violenza contro le donne e le bambine e una delle violazioni più diffuse e sistematiche dei diritti umani. Il termine indica tutti quegli interventi eseguiti non per ragioni terapeutiche e che comportano la rimozione totale o parziale degli organi genitali femminili, come la clitoridectomia, l’escissione, l’in�bulazione e qualsiasi lesione ai genitali femminili. Una pratica che colpisce le bambine che diventeranno poi donne, alle quali è vietato provare piacere durante

Le Mgf colpiscono ogni giorno 8mila bambine in 28 paesi dell’Africa subsahariana

L’assessore Malcotti rassicura “Raddoppio Cassia, nessun naufragio la Regione va avanti”

un rapporto sessuale, piacere riservato esclusivamente agli uomini. “Lo scopo dell’iniziativa, denominata “Decidi tu che segno lasciare” – spiega Etruria Radicale - è la richiesta all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite di adottare una risoluzione per mettere al bando le mutilazioni genitali femminili ovunque nel mondo, ai governi di sostenere e promuovere l’adozione di questa risoluzione nel 2012 e ai cittadini della terra – proseguono

-di condannare una pratica crudele, una vera e propria tradizione in 28 paesi dell’Africa subsahariana, che conta ogni giorno 8 mila giovani vittime. La festa della donna torna ad essere un motivo di ri�essione e di azione in favore del riconoscimento dei diritti delle donne – concludono - coloro che parteciperanno all’evento riceveranno in regalo un ramoscello di mimosa, un piccolo premio per un grande gesto di solidarietà”.

Le notizie riguardanti il naufragio del progetto sulla nuova Cassia riportate in queste ore dai media, sono infondate”. E’ quanto dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture e Lavori Pubblici, Luca Malcotti. “Giovedì 1 marzo si è aperta la Conferenza di servizi – prosegue Malcotti - nella quale, come inevitabile, ciascun ente locale ha posto le sue prescrizioni; del resto ricordo a tutti che le conferenze di servizi servono esattamente a questo. Il Mibac non ha espresso un parere contrario ma ha ribadito la necessità di verificare alcuni aspetti progettuali in merito a prescrizioni

già formulate in fase istruttoria. La Regione Lazio ha già convocato le necessarie riunioni tecniche con i ministeri interessati per lunedì e martedì. Si terrà conto, nei limiti del possibile, anche delle osservazioni dei Comuni. In ogni caso, come previsto, la Conferenza si chiuderà entro il 10 marzo e saremo pronti per il Cipe”. “La Regione – conclude Malcotti - è impegnata per trovare il migliore punto di incontro possibile. L’unica cosa che non è possibile è rinviare all’infinito e perdere le occasioni; si tratta di un’ipotesi che comunque non consentiremo”. Sull’argomento a pagina 15 altro servizio.

per sospetto, intelligenza o lungimiranza, ha fatto sì che il Comune sia rimasto proprietario, perlomeno, del terreno in località Volpara”. Forse una piccola consolazione se si pensa

alle ambizioni che accompagnarono la nascita della società ed il progetto di creare un polo fieristico in grado di competere perfino con quello di Roma. Un progetto naufragato, appunto, miseramente.

Dopo la scelta del Comune di ritirarsi Lega Federalista chiede che fine abbiano fatto i soldi

Pinna, “Su Tuscia Expò ai cittadini almeno la verità” I

l Comune ha posto la parola fine al caso Tuscia Expò votando per lo scioglimento e la messa in liquidazione della società. Ed ora iniziano le polemiche, mentre troppe domande restano senza risposte. “Il caso Tusciaexpò sbarcato in Consiglio comunale affermano i consiglieri di Lega Federalista - ha aperto una passerella di interventi, mentre in molti, anche se non lo hanno detto espressamente, sanno dove sono le responsabilità politiche e non solo. Lega Federalista non ci sta. Fa scandalo, secondo la stampa, che la maggioranza non voti uniformemente per lo scioglimento della Società, visto che il

Comune è l’ultimo socio che deve esprimersi dopo la marcia indietro di Regione, Provincia e Camera di Commercio di Viterbo. Ma anche l’altro parametro, quello dei fondi stanziati per la costruzione del polo fieristico viterbese, l’ammanco - ripianato o non ripianato, sempre di insuccesso si parla - e le spese sostenute per pagare chi e pagare cosa deve essere valutato attentamente per rendere conto ai cittadini e agli imprenditori viterbesi di quest’altro insuccesso in

casa Tuscia. Sono passati oltre venti anni, tra speranze, promesse elettorali, candidature, posti al sole inutilmente retribuiti, visti i risultati, che un atto formale espresso per decidere lo scioglimento o meno, forse obbligato, non può sostituire la sete di verità che reclamano i cittadini. Dietro l’ennesima inconcludenza pagata dal contribuente, durata due decenni, esistono storie di aziende e attività che sul polo fieristico avevano puntato il loro futuro, i loro investimenti, ma esistono

“L’atto di scioglimento, forse obbligato, non può sostituire la sete di verità”

anche innumerevoli casi di speranza occupazionale per i nostri giovani. Speranza bruciata, in che modo? Lega Federalista - nella persona dei consiglieri Umberto Fusco, Alfiero Spadoni, Maurizio Pinna - chiede che venga fatta luce sull’utilizzo dei soldi investiti in questo ventennio per realizzare un progetto sicuramente necessario per lo sviluppo della Tuscia. Chiede una relazione chiara da mostrare ai viterbesi perché il fallimento di Tusciaexpò è un fatto grave, che penalizza il territorio. Lega Federalista, infine, prende atto dell’unica certezza positiva in questa brutta storia che vede l’ex sindaco Giancarlo Gabbianelli, come colui che,

Riunito il comitato provinciale della forza centrista. Le priorità: elezioni universitarie, amministrative e occupazione

I giovani dell’Udc impegnati su tre fronti “

Foto di gruppo dei giovani dell’Udc

Siamo la generazione che sta pagando l’incapacità delle classi dirigenti precedenti, abbiamo il dovere di non abbatterci e di confrontarci per dare il nostro contributo alle politiche di rilancio del paese”. Questo il messaggio lanciato da Francesco Oddo, segretrario dei giovani dell’Udc lanciato dopo la riunione del comitato. Riunione che è servita a stilare un documento sui prossimi impegni del movimento giovanile dello scudo crociato: le elezioni Universitarie di maggio, le amministrative di alcuni Comuni della provincia ed un’analisi del mondo del

lavoro. “Le elezioni Universitarie rappresentano un punto di partenza per chi vuole fare una buona politica. Il prossimo maggio – dicono - i giovani Udc saranno in prima linea, come lo saranno per le prossime elezioni amministrative, perché con la voglia di essere giovani e attuando una politica trasparente, si può arrivare lontano”. All’incontro, erano presenti il segretario provinciale Alessandro

Romoli e Alessandro Parca, vice di Oddo. Sul problema della disoccupazione e del mondo del lavoro il giovani dell’Udc stanno mettendo a punto un grande progetto di analisi per sviscerare ogni singolo aspetto della vita sociale e civile del nostro tempo. Studio che sarà necessario per trovare risposte, che solo dalla profonda conoscenza dei sistemi in cui viviamo, potranno essere trovate”.

“Abbiamo il dovere di non abbatterci e dare il nostro contributo alle politiche di rilancio”


attualità

6

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 Marzo 2012

Per innescare il cambiamento è necessario saper reinterpretare il territorio e le sue ricchezze a partire dalle potenzialità del tessuto imprenditoriale

C

osa è che toglie il �ato alle imprese? La crisi economica e �nanziaria, certo. Il credito negato. I ritardi nei pagamenti. Il merito calpestato. I lacci della burocrazia. Ma soprattutto, la mancanza di prospettive, la paura che le prossime generazioni non abbiano futuro. Se si vuole che il Paese torni a occupare il posto che merita, serve allora che all’imprenditoria diffusa sia restituita �ducia nella possibilità di guardare lontano. Nella presentazione della campagna di comunicazione 2012 della Cna, nella sala del Cine Tuscia Village di Vitorchiano, con Roberto de Martini, direttore creativo della Nouvelle (l’agenzia che ha ideato la campagna), Angelo Pieri e Luigia Melaragni, rispettivamente presidente e segretaria dell’associazione provinciale, si è partiti da questo aspetto, che la crisi ha messo bene in luce: la crescita non può fare a meno dell’economia reale, del tessuto di piccole e piccolissime imprese che sostiene l’Italia.“Il cambiamento – ha detto de Martini – esige volontà, innovazione, capacità di adattamento, coraggio, sguardo aperto verso il mondo, idee. Il pensiero è il nocciolo duro sul quale si gioca la ricrescita. Allo stesso tempo, per uscire dalla crisi, che è di sistema, dobbiamo saper reinterpretare e valorizzare la nostra ricchezza, costituita dai territori, dalla famiglia, dalle imprese, dall’essere, questo, un Paese operoso, creativo, unico”. La campagna mette dunque al

Crescita ed economia vanno di pari passo

Presentata la campagna di comunicazione della Cna che punta sulla promozione dell’imprenditoria centro l’impresa produttrice di benessere, ponendo l’accento sul valore sociale che questa esprime in quanto si fa carico del futuro, sceglie l’assunzione di responsabilità. “I sogni dei nostri �gli sono la nostra responsabilità”, è, infatti, l’architrave della comunicazione. E le immagini proposte sono quelle, bellissime, di quattro bambini: l’aviatore, la ricercatrice, il poeta, la sognatrice. “Si interpreta con ef�cacia il sentiment degli imprenditori. Reagiamo alla crisi, continuiamo a batterci per un Paese più moderno af�nché coloro che verranno non debbano vivere peggio di noi, senza speranza”, ha affermato Pieri, che ha poi sottolineato: “La nuova campagna rafforza il ruolo di Cna quale forza sociale”. “Vogliamo comunicare i valori e le abilità formidabili dell’artigianato e della piccola e media impresa, ma anche la necessità che si crei un clima

morale e ideale capace di generare �ducia”, ha osservato Melaragni, che ha anticipato un dato emerso dalla recente indagine congiunturale realizzata dalla Cna di Viterbo e del Lazio. “Un dato da invertire. Ben il 70,6 per cento delle imprese della Tuscia intervistate ritiene che il peggio debba ancora arrivare, manifesta delusione e s�ducia. E’ compito di un’associazione di rappresentanza come la nostra cercare e dare le risposte alle domande di un’economia complessa e differenziata, aiutare le imprese a ritrovare �ducia nelle istituzioni. Troppo grande è stata, in questi anni, la distanza tra i cittadini e la politica. Noi lavoriamo per colmare questo distacco, ponendoci come forza sociale responsabile che guarda al futuro. Ma la politica deve ricordare sempre che non può essere autosuf�ciente e autoreferenziale”.

“Cna sa che oggi è necessario fare, scegliere, agire – ha evidenziato la segretaria provinciale – . Noi e le nostre imprese non rinunciamo”. “E per superare una crisi radicale – ha insistito de Martini – ci vogliono scelte e riforme radicali”. Presenti all’evento l’assessore provinciale Francesco Simeone, il consigliere regionale Giuseppe Parroncini, il presidente della Camera di Commercio, Ferindo Palombella, e quello della Commissione Provinciale per l’Artigianato, Luigi Cola, il vicedirettore del Cefas, Stefano Gasbarra, e il responsabile dello sportello di Bic Lazio, Giulio Curti. In chiusura, il direttore creativo della Nouvelle ha illustrato il piano media della campagna, dagli spot sulle principali reti radiofoniche nazionali all’af�ssione esterna, dagli annunci stampa alla diffusione nelle grandi stazioni ferroviarie.

Gli alunni della Vanni in settimana bianca di BENEDETTA FERRARI

S

ettimana bianca per gli alunni della scuola media Pietro Vanni. Le classi seconde e terze, accompagnate dai professori: Rossi, Varengo, Di Meo e Amici, Bellapadrona, Beccaria, Bernardini e Mancinetti, hanno potuto partecipare al progetto di settimana sciistica che la scuola media Pietro Vanni porta avanti ormai da decine di anni. Meta di quest’anno Cerreto Laghi, località dell’Appennino Reggiano. Circa centocinquanta i ragazzi che hanno partecipato al viaggio:tanto sport, sano divertimento e anche a qualche ora di studio, questa la loro giornata. E per concludere,

la gara sciistica di slalom gigante, che ha visto primo classi�cato Enrico Licandro con 20”41’, secondo Jacopo Burla con 20.44 e terzo Fabio Purchiaroni con 20.59, che il 6 marzo si s�deranno a Campofelice nelle gare provinciali. Un vero peccato per Raffaele Trua, altro studente in gara che pur avendo totalizzato un ottimo punteggio, proprio all’ultima porta è caduto. Un ringraziamento da parte dei genitori degli alunni alla preside Francesca Sciamanna che ha dato il suo sostegno a questo progetto che, oltre all’aspetto ludico rappresenta per questi giovani studenti un momento di confronto e di crescita.


Domenica 4 Marzo 2012

attualità

Viterbo & AltoLazio

7

Si è aperta ieri alla Domus La Quercia la dodicesima edizione della Btsa

Turismo sociale, tre giorni dedicati alla promozione C

on l’arrivo di circa ottanta operatori della domanda, provenienti da tutta Italia, e di una ventina di buyer anche dall’estero (Austria, Germania, Danimarca, Spagna, Francia, Ungheria, Olanda, Polonia, Russia e Gran Bretagna), è iniziata ieri la dodicesima edizione della Btsa (Borsa del Turismo Sociale e Associato) che per tre giorni terrà desta l’attenzione degli operatori su un particolare segmento del turismo nazionale che muove ogni anno milioni di turisti e genera miliardi di fatturato. La manifestazione è organizzata dal Cat/Confesercenti di Viterbo e da CralNetwork by InRete in collaborazione con la Regione Lazio, la Provincia di Viterbo, il Comune di Viterbo, la Camera di Commercio di Viterbo e l’Unioncamere Lazio e gode dell’alto patrocinio del ministero del Turismo, dell’Enit/Agenzia Nazionale per il Turismo e delle Confederazioni Nazionali di settore. Oggi è previsto un educational tour che porterà gli ospiti a visitare una parte del territorio della Tuscia. La prima tappa sarà Bassano in Teverina, piccolo cen-

tro già frequentato in epoca etrusca, come attestano tratti di forti�cazioni in opera quadrata conservatisi sotto le murature antiche e una necropoli a camera, dove gli operatori potranno ammirare il centro storico che si sviluppa intorno alla Chiesa di Santa Maria dei Lumi e la cinquecentesca Torre dell’Orologio che fa da anticamera al suggestivo borgo medievale che, grazie ad accurati e sapienti restauri, sta ritornando agli antichi splendori. La seconda tappa sarà la città di Viterbo con tutte le sue meraviglie. Per Nicola Ucci, patron della manifestazione, ‘’il turismo sociale, per sua natura, rivolge la sua attenzione alle persone più deboli, come i giovani e gli anziani, ma si tratta di una tipologia di turismo che in Italia, insieme al turismo associato prodotto dai Cral, Dopolavori e Associazioni, sviluppa ogni anno un enorme �usso turistico, sia in termini di presenze che di fatturato e, per questo, ha detto, meritevole della massima attenzione’’. Per il presidente del Cat, Vincenzo Peparello ‘’il successo di questa manifestazione, è testimoniato da tanti fattori. Dall’interesse sempre

crescente degli operatori che intervengono al Workshop, in programma per lunedì 5 marzo presso il complesso monumentale della Domus “La Quercia”, e al quale sono attesi i rappresentanti di 450 aziende già accreditate, a dimostrazione che qui si fa vero business, dalla stampa che ci segue non soltanto a livello locale ma anche nazionale e dalle istituzioni che stanno puntando in maniera decisa su questa

Borsa che rappresenta, peraltro, l’unica Borsa di prodotto della Regione Lazio. Dopo tre anni di grandi successi, la manifestazione è divenuta una costante della capitale della Tuscia. Lo slogan coniato per l’occasione: “Viterbo, capitale del turismo sociale”, con tutte le iniziative intraprese e le altre in programma per il futuro, credo sia un fatto innegabile nel panorama turistico nazionale’’.

Immigrazione, focus in un incontro presso la Prefettura S

i è tenuto giovedì, presso la Sala Coronas della Prefettura – UTG di Viterbo, il Consiglio Territoriale per l’Immigrazione presieduto dal Prefetto Antonella Scolamiero. Un incontro ricco di argomenti che ha visto la partecipazione di delegati dell’UNESCO e FAO che insieme al Prof. Ronchi dell’Università degli studi della Tuscia e la dirigente dell’istituto Omnicomprensivo F.lli Agosti di Bagnoregio (Istituto agrario)

hanno presentato il progetto Symbios . Grazie a questa iniziativa sono state selezionate alcune varietà di leguminose ad alto contenuto nutrizionale che potrebbero diventare preziose alleate nella lotta alla fame nel mondo. A seguire la dirigente dell’Istituto Comprensivo “Pietro Vanni” di Viterbo (unico Centro Permanente Territoriale presente in provincia) ha fornito un’accurata analisi relativa allo svolgimento dei test di lingua italiana (bilancio anno

2011) previsti dal D.M. 4 giugno 2010 per il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Da una prima lettura è emerso, fra i tanti aspetti trattati, che le donne risultano più scolarizzate rispetto agli uomini e che i maggior casi di analfabetismo, ovviamente riferito alla conoscenza della lingua italiana, provengono dal Nord Africa. Si è discusso poi dell’accordo di integrazione previsto dal D.P.R. 179/2011 che

entrerà in vigore il prossimo 10 marzo, destinato agli stranieri che entrano per la prima volta in Italia. Un accordo della durata di due anni che, in particolare, impegna lo straniero ad acquisire la conoscenza della lingua italiana ed una suf�ciente conoscenza della cultura civica e della vita civile in Italia. Nel corso del dibattito sono stati affrontati numerosi altri argomenti rivolti alla conoscenza delle ultime novità normative in materia di immigrazione.


Domenica 4 Marzo 2012

regione

Viterbo & AltoLazio

9

Fabiana Santini: “Mezzi Musei, protesta legittima, ma forse un po’ eccessiva”

All’inizio di questa settimana ho mandato una lettera a tutti i direttori delle strutture culturali per fare fronte comune con la Regione Lazio e trovare tutte le soluzioni possibili per ampliare, rinforzare e valorizzare il nostro patrimonio culturale, senza portare avanti proteste clamorose, seppur civili e di breve durata – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio Fabiana Santini, in merito all’iniziativa di protesta “La Festa dei Mezzi Musei” con la

quale circa 50 musei del Lazio sabato 3 e domenica 4 marzo rimarranno aperti al pubblico solo mezza giornata – Penso sia legittimo e non posso che condividere il grido d’allarme lanciato da chi ha a cuore la nostra cultura, ma ritengo che tale protesta sia eccessivamente punitiva nei confronti dei cittadini e dei visitatori, e mi sono resa disponibile ad incontrare tutti per affrontare il tema delicato quanto spinoso della riduzione delle risorse destinate al mondo culturale. Non è più tempo di “�nanzia-

menti a pioggia”, come molti direttori di musei che hanno risposto alla nostra lettera ci hanno confermato nel testimoniarci la loro disponibilità al confronto. La crisi �nanziaria ci impone di veri�care scrupolosamente quanto �nora fatto, e come effettivamente le strutture e le istituzioni culturali che hanno ricevuto in questi anni continui �nanziamenti da parte della Regione Lazio abbiamo messo a frutto tali investimenti, sia in termini di produzione scienti�ca che di

promozione e gestione delle strutture espositive. Ad appoggiare la protesta di questo �ne settimana, inoltre, compaiano anche alcune strutture che non fanno parte dell’Organizzazione Museale Regionale e che quindi non hanno diritto a bene�ciare dei �nanziamenti regionali ordinari. Si tratta di musei che, nonostante i cospicui investimenti per la loro realizzazione nel passato, non hanno ancora i requisiti minimi di gestione (apertura per almeno 24 ore

a settimana, nomina di un direttore scienti�co, etc.) per essere valutati positivamente dall’OMR. Dobbiamo dunque evitare gli sprechi del passato e mettere a frutto pienamente le risorse e le iniziative che abbiamo a disposizione. Mi riferisco ad esempio al progetto dei “Siti delle servizi culturali del Lazio” che ha messo a disposizione di 140 tra archivi, biblioteche e musei del territorio la possibilità di

pubblicare on-line un proprio sito internet: dopo più di tre anni dall’inizio del progetto, poco meno della metà delle strutture ha usufruito di tale risorsa messa a disposizione dalla Regione.”

Numerose le adesioni della Tuscia alla “manifestazione creativa” contro i tagli alla cultura

Mezzi Musei in protesta contro la Regione Accoglienza Bambino diabetico a scuola La Giunta ha approvato le linee guida

L

a Giunta Polverini ha approvato le “Linee di indirizzo per favorire l’inserimento a scuola del bambino con diabete”. Il provvedimento stabilisce, per la prima volta nel Lazio, in maniera chiara e per ogni singolo bambino, i soggetti che in ambito scolastico devono fornire la necessaria assistenza, sia per quanto concerne la somministrazione di farmaci in orario scolastico sia per quanto concerne la frequenza del controllo glicemico e quindi la gestione della patologia. “Questo provvedimento mantiene l’impegno che avevamo presso in occasione della Giornata Mondiale del Diabete con le famiglie e i

rappresentanti delle associazioni - dichiara la presidente Renata Polverini – si tratta di una misura fondamentale perché consentirà ai bambini affetti da diabete di vivere la loro condizione in maniera più serena a scuola. Queste linee guida sono innovative perché tutte le realtà istituzionali coinvolte, sanità, scuola e associazioni, hanno collaborato in maniera sinergica per dare una risposta assistenziale completa e adeguata al bambino con diabete”. Le linee guida prevedono formazione rivolta al personale scolastico e l’istituzione di un gruppo di lavoro regionale speci�co che avrà compiti di monitoraggio e coordinamento dell’assistenza fornita.

T

agli, tagli, tagli drastici alla cultura da parte della Regione Lazio. Fondi ben più che dimezzati. E allora musei, biblioteche e archivi del territorio hanno ipotizzato una protesta clamorosa e senza precedenti, non priva di creatività. Ecco il loro annuncio per questa iniziativa che si svolgerà domani e dopodomani e alla quale hanno già aderito una quarantina tra istituzioni e associazioni: «I mezzi direttori e le mezze direttrici di alcuni mezzi Musei del Lazio hanno il mezzo piacere di invitarvi, il 3 e il 4 marzo, dalle 10 e mezza alle 18 e mezza, alla Festa dei Mezzi Musei del Lazio. Grazie al dimezzamento dei fondi Regionali, durante le giornate di festa vedrete le opere d’ arte per metà, vi verrà offerta una mezza comunicazione, potrete �nalmente leggere la sola metà destra dei libri, le luci si accenderanno per metà del tempo, verranno letti brani dal Visconte Dimezzato e proveremo, naturalmente con ogni mezzo, a sorprendervi e a ripagarvi con un doppio impegno di tutti gli operatori culturali». E si pagherà metà biglietto. Ecco qualche esempio tratto dal programma della “Festa dei Mezzi Musei” disponibile sul sito internet allestito per l’ occasione, www.mezzimusei.it: al Modern Automata Museum di Montopoli Sabina le sculture meccaniche saranno invisibili per metà e le comunicazioni verbali saranno interrotte all’ improvviso, così come le

luci. Al Museo del Silenzio nel monastero delle Clarisse eremite di Fara Sabina ingresso ostruito dalla mancata apertura di un’ anta, visite guidate e accensione delle teche dimezzate. Mezzo portone e visite a singhiozzo anche ad Amatrice, Museo civico. Mezze letture di poesie e altri dimezzamenti ad Antrodoco. La sala Orsini di Palazzo Chigi a Formello presenterà una mostra d’ arte odierna illuminata solo da torce contro il “BUIO” (tutto maiuscolo) dei tagli. Un grido di dolore collettivo, a volte declinato in forma di utopia, che davvero pare d’ essere immersi in un fantastico testo zavattiniano o calviniano (ma è tutto vero). È il caso del Museo archeologico comunale di Segni, che intitola la sua due giorni «Il Sogno di un Mezzo Museo». In programma una visita guidata immaginaria a progetti mai �nanziati, mezza Biblioteca aperta e semi illuminata e il pomeriggio (cinque e mezza) mezzo personale che inviterà i cittadini all’ inaugurazione immaginaria di progetti culturali mai realizzati causa tagli. In molte realtà, letture di articoli della Costituzione e del Codice dei Beni Culturali. E alla protesta nei confronti della Giunta Polverini e del suo assessore alla Cultura Fabiana Santini si associa anche l’ ex assessore alla Cultura (centrosinistra) Giulia Rodano: “La trovo un’ idea geniale e farò in modo di non mancare”. Ed era stata la stessa Rodano a diffondere, durante

Cerveteri e dintorni, cittadini uniti nel Cerchio Azzurro

I

l Cerchio Azzurro è una unione tra cittadini residenti nei comuni limitro� che condividono realtà socio-politiche ed inevitabilmente anche amministrative. A seguito dell’ incontro avvenuto a Roma il giorno 1 marzo 2012, i referenti dell’Ass. Il Cerchio Azzurro di Cerveteri, Ladispoli, Santa Marinella, Tolfa, Manziana, Bracciano e Fiumicino, sono sempre più convinti di fondere la loro forza con la “ Società Civile” presentata ieri dai 4 consiglieri regionali: Abate, Brozzi Palmieri e Saponaro, i quali hanno espresso, ad una platea di oltre 2000 persone, le

loro idee e i loro progetti confrontandosi con gli unici protagonisti della serata: i normali cittadini. Eletti nel 2010 con la lista Polverini ( e lì vogliono restare) ,” I fantastici 4” sono riusciti a toccare il cuore, anche (e sopratutto), dei più spettatori scettici al fatto che si potesse ritornare a credere nella Politica. Invece sarà proprio così! Con questa nuova forza che si chiama appunto: “ Società Civile”, che vuole essere una proposta di riforma della società per il ritorno della politica tra la cittadinanza attraverso il rinnovamento dei meccanismi di rappresentanza e di partecipazione

popolare. Valori costituenti: la solidarietà come elemento fondante della collettività e la forza di una cittadinanza virtuosa come specchio trasparente della società civile, portatrice di valori di professionalità sperimentate e acquisite sul campo. Al di fuori delle logiche partitiche e politiche, che troppo spesso connotano negativamente l’azione delle istituzioni sul territorio, spazio ad una politica rinnovata, etica, non mossa da connotati soggettivi, ma pervasa di oggettività, intesa in termini di ef�cienza, giustezza, equità e responsabilizzazione: l’alternativa reale che porta la società

civile, il suo pensiero, le sue idee e le sue ricette libere, all’interno delle istituzioni per ristabilire un sano rapporto tra risorse e servizi resi alla cittadinanza, tra potere esercitato ed ef�cienza amministrativa. Il Movimento Civico “Società Civile” intende essere strumento costituente di una nuova politica attraverso una nuova classe dirigente, formata e selezionata in base a criteri di meritocrazia e moralità, che sappia tradurre le idee dei territori, modernizzando le istituzioni con progetti seri e alternativi, valorizzando la responsabilità e le competenze. Bruna Di Berardino

una conferenza stampa dello scorso gennaio, l’ entità dei tagli alle realtà culturali della Regione. In sintesi: riepilogando i tagli si è passati da stanziamenti pari a 2 milioni e 100 mila euro (nel 2009, divisi su tre capitoli di spesa corrente: salvaguardia, funzionamento, sistemi culturali), ai 965 mila euro del 2011, �no ai 250 mila per il bilancio 2012, su un unico capitolo di nuova istituzione. E l’ intero sistema è al collasso. Da citare inoltre il taglio dai 3 milioni (2009) ai 500 mila euro (2012) per i trasferimenti alle Province, in conto corrente, per musei, biblioteche, archivi. Con l’ assessore provinciale Cecilia D’ Elia e molti

sindaci che hanno chiesto un incontro urgente alla collega Santini. Ma se lo stanziamento di spesa corrente per musei, biblioteche e patrimonio librario si è ridotto a 250 mila euro per tutti nel 2012, va ricordato che nel comparto “Grandi Eventi” la stessa Regione delibera �nanziamenti a volte molto cospicui. Primo posto ad esempio, nel generosissimo portafoglio regionale e per tre graduatorie successive, alla società “Comunicare Organizzando” per le sue mostre al Vittoriano: 180 mila euro di �nanziamento per Impressionismo e natura e Van Gogh , 140 mila per Tamara de Lempicka , 160 mila per Mondrian . Totale 480 mila euro. Fonte: Edoardo Sassi

Rifiuti, Donato Robilotta: “Ma l’opposizione sa solo dire di no?”

É paradossale che l’opposizione in Consiglio Regionale sulla questione dei ri�uti sappia solo dire no senza mai indicare un’alternativa o fare una proposta per trovare una soluzione al problema delle discariche. Questa opposizione ha governato per 15 anni Roma e per 10 anni la Regione ma non si è mai posto il problema dell’alternativa a Malagrotta né quello più serio di chiudere le discariche e costruire l’impiantistica necessaria per chiudere il ciclo. E’ stata contro la costruzione del gassi�catore di Malagrotta e l’autorizzazione dell’impianto di Albano, e ricordo ancora le battaglie solitarie e contro tutti fatte dal sottoscritto insieme al compianto Mario Di Carlo

per la costruzione del quarto impianto. Ora dice di no a proposte di nuovi impianti e a siti come Riano e Corcolle. La presidente Polverini ha avuto il coraggio insieme al Prefetto di indicare alcuni siti, se l’opposizione non è d’accordo indichi dei siti alternativi altrimenti la sua protesta è solo demagogia e con la demagogia non si governa né si risolvono i problemi”.


tarquinia

10

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 Marzo 2012

Mauro Mazzola tenta per la seconda volta la scalata alla poltrona di sindaco e lo fa con una lista civica che si definisce “apartitica ma non apolitica”. Forte dei consensi ottenuti in cinque anni di amministrazione di DANIELE GIRARDI

I

n una giornata di piena campagna elettorale è l’orgoglio a farla da padrone. Si percepiva la soddisfazione del lavoro svolto �n’ora dall’amministrazione uscente, l’orgoglio nel mostrare la nuova squadra a sostegno di Mauro Mazzola Sindaco, e la �ducia nel futuro, in particolar modo nelle s�de da vincere e nei progetti da portare a termine dopo anni di immobilismo. La conferenza stampa di presentazione della “Lista civica Mauro Mazzola Sindaco” è stata un po’ tutto questo, e per una volta polemiche e critiche sono rimaste a casa, in attesa di litigi che certo in campagna elettorale non si faranno attendere. Ad aprire le danze è stato l’assessore uscente Enrico Leoni, che ha presentato la portata sociale di questa lista civica della quale lui è uno dei protagonisti più acclamati: “Il progetto di questa lista è nato cinque anni fa”, racconta l’assessore, “Quando Mazzola chiese l’appoggio di una lista civica. Noi abbiamo quindi creato una lista sì apartitica, ma comunque politica, perché al contrario di alcune liste civiche nascenti in queste settimane, noi non bistrattiamo la politica a parole, sapendo solo dire “no”, rimanendo contro tutto e tutti. Noi, al contrario, conosciamo l’importanza della politica, e la usiamo per mandare avanti il paese, per fare del bene ai cittadini, sapendoci confrontare con le opinioni, le critiche e i suggerimenti di tutti.” Uno de-

Nella foto a sinistra: Sabina Angelucci, Mauro Mazzola e Enrico Leoni; sotto: il simbolo della lista civica ed alcuni momenti della conferenza di ieri

“Mauro Mazzola Sindaco”

Ieri la conferenza stampa di presentazione della lista civica che sostiene la conferma del primo cittadino uscente gli obiettivi dichiarati di questa lista è far capire che tutti posso partecipare alla vita politica, tutto testimoniato dalla presenza dei giovani con lo scopo di lasciare loro il testimone per portare avanti la “cosa pubblica” del nostro paese. Oltre che da giovani, la lista a sostegno di Mazzola sindaco è variegata e composta da rappresentanti di molte categorie lavorative: c’è una quota non indifferente di donne preparate, studenti, medici, avvocati e molti altri, che aiuteranno Mazzola e soci, qualora vincessero le elezioni, a proseguire sul cammino già tracciato dall’amministrazione uscente: “In questi cinque anni è stato fatto molto”, conclude Leoni, “In particolar modo nell’ambito del sociale. Abbiamo lavorato per le famiglie, trovato nuovi posti di lavoro specie per i giovani, assegnato altre case popolari, il tutto in funzione del benessere dei cittadini e per la continua crescita della città.” Anche Sabina Angelucci, nuovamente candidata senza simbolo ma con pieno appoggio al primo cittadino uscente no ha dubbi: “Sosteniamo

Mazzola come cinque anni fa, perché lui è un esempio per tutti noi.” Proprio il sindaco ha successivamente preso la parola, facendo un excursus sugli impegni mantenuti dall’amministrazione ed anticipando qualche progetto che sarà il cardine del prossimo programma elettorale. Dopo aver “sbloccato” gli interventi migliorativi in località San Giorgio, aver autorizzato la costruzione di nuovi capannoni per 36 ettari alla zona artigianale, aver permesso l’espansione a 18 buche del campo da golf presso Marina Velka, e dopo aver mantenuto molte alte promesse, si è passati agli ultimi ritocchi che consentiranno di far diventare realtà delle idee rimaste immobili per trenta anni: la piscina e il teatro. “Oltre ad aver avviato dei progetti che nessuno ha mai avuto il coraggio di affrontare per interessi personali, noi non abbiamo perso tempo per cercare di dare una nuova veste alla nostra città.” Le parole sentite di Mazzola, “E anche durante la prossima amministrazione, se dovessimo vincere le elezioni, attueremo un programma semplice con cui apporteremo modi�che alla viabilità in primis, e ripenseremo il sistema dei parcheggi. L’importante sarà - conclude, - non cedere mai ai ricatti, e piuttosto sviluppare un programma condiviso con la città intera, così come abbiamo fatto acquisti per le scuole chiedendo il supporto degli stessi alunni.” L’unica cosa che il sindaco proprio non vuole mandare giù è il sentirsi dire che non ha fatto nulla per Tarquinia, e assieme anche a questa nuova lista civica è seriamente intenzionato a smentire tutte le voci che cercano di destabilizzarlo. In�ne, dopo aver incassato i complimenti per aver difeso l’ospedale della città, Mazzola ha fatto i nomi (non tutti) di coloro che faranno parte della lista civica “Mauro Mazzola Sindaco”: Enrico Leoni, Sabina Angelucci, Giusepe Rabuf�, Carola Regolo, Giovanna Barcaroli, Rosita Cidio,Viola Volfango, Dario Brizi, Matteo Pompei, Stefano Vinci e Giulio Mattei.


Domenica 4 Marzo 2012

Viterbo & AltoLazio

litorale

11

MONTALTO - Le dimissioni di Pazzetta scoprono il fianco dell’amministrazione comunale agli attacchi dell’opposizione

Mastarna, si è dimesso il presidente di VALERIA SEBASTIANI

U

n fulmine a ciel sereno le dimissioni del Presidente della società Mastarna, dott. Pazzetta, consegnate al sindaco di Montalto di Castro Salvatore Carai, dimissioni che diventeranno effettive quando il primo cittadino indicherà il suo successore al timone della società. Una decisione, quella di Pazzetta che scopre il fianco dell’amministrazione comunale agli attacchi dell’opposizione. D’altronde la società Mastarna è stata protagonista nell’ultimo anno di episodi gravi che l’hanno messa al centro di polemiche e scontri politici: basti pensare alla cassa integrazione per i dipendenti, al rischio chiusura del Parco di Vulci(nella foto), gestito dalla stessa, scongiurato dai finanziamenti della Regione Lazio, arrivati in estremis a “rappezzare” una difficile situazione economica. Ora in tempo di campagna elettorale la Mastarna è chiaramente argomento appetibile per i politici, basti pensare alle tante famiglie dei dipendenti, facile terreno di conquista per i cacciatori di voti. Quindi è chiaro come la vicenda “dimissioni” rappresenti una bella “gatta da pelare” per Salvatore Carai

e se non per lui, (ricordiamo infatti che il sindaco ha espletato i suoi due mandati e non sappiamo sa deciderà di candidarsi nella lista civica guidata dalla Peruzzi), per il suo partito o per amministratori della sua squadra che dovranno difendersi dagli attacchi dell’opposizione. Il primo commento sulla vicenda, come c’era da aspettarsi, arriva dall’attivissima lista civica “Lista Caci Sindaco” e porta la firma di Sergio Caci(nella foto in basso), capolista. “Mi piacerebbe che alcune scelte improrogabili ed importanti per il territorio fossero condivise e non calate dall’alto”. Si legge nel comunicato di Caci. “Su quest’ultimo punto faccio un appello pubblico a tutti i candidati a sindaco

Caci: “La nomina del nuovo presidente sia una scelta condivisa”

affinché si affianchino a me in una battaglia che ritengo necessaria per il rispetto di tutti i Montaltesi e Pesciaroli.

ggi pomeriggio, alle ore 16.00, presso il monastero delle Benedettine in via Umberto I, si svolge il primo degli incontri tematici organizzati dalla lista “Spazio

sioni che diverranno effettive quando il primo cittadino indicherà il suo successore. Sapete bene quanto ho criticato il modo in cui fu scelto il Dott. Pazzetta -che ringrazio comunque per il lavoro svolto in un periodo non certo facile- calato dall’alto e senza alcuna condivisione tra forze politiche e sociali del territorio. Ora spero che queste sue dimissioni, che arrivano per

TARQUINIA - Manuel Catini esprime il suo consenso all’ex assessore candidato a sindaco

“Minniti, la persona giusta per unire il centrodestra” “

TARQUINIA - L’incontro di “Spazio Aperto” su infiltrazioni mafiose e illegalità O

Mi riferisco a Mastarna: la società di scavi archeologici del Parco di Vulci, risorsa e volano indiscusso per il turismo locale. Società più volte al centro di polemiche, anche per la dolorosa scelta di ricorrere all’istituto della cassa integrazione per alcuni dei suoi dipendenti. Oggi Mastarna perde il suo timoniere: il Dott. Pazzetta ha infatti presentato al Sindaco Carai le sue dimis-

motivi professionali e personali, non diano adito a manovre che possano in qualche modo rovinare il clima della campagna elettorale. Sopratutto, considerato che a maggio cambierà l’amministrazione, mi auguro che la scelta del nuovo Presidente stavolta sia veramente condivisa dalla cittadinanza e quindi sia dai partiti o movimenti che la rappresentano in Consiglio Comunale, sia dal Forum Cittadino insieme alle forze imprenditoriali (anche del ramo turistico) che possono sicuramente dare un contributo serio alla scelta di una figura di spicco”. Ma i veri timori di Caci sono altri: “ non sia la Mastarna, in questi ultimi due mesi, il mezzo per fare “qualche assunzione elettoralee che quindi ogni movimento del personale impiegato venga rimandato a dopo le elezioni: le persone vanno rispettate”. Spiega Caci e rivolge un appello agli altri candidati: “sono sicuro che gli altri candidati condivideranno il mio pensiero e sono disponibile a confrontarmi con loro qualora l’amministrazione uscente decida di non coinvolgere nessuno ed agire in autonomia, come fa ormai da troppi anni”.

Aperto”. Titolo dell’appuntamento: “È casa nostra” e vuole richiamare l’attenzione dei cittadini sulla presenza delle ma�e nel territorio di Tarquinia e dell’Alto Lazio.

“Sarà l’occasione per presentare il libro “La ma�a a Viterbo”. Una città sotto assedio”, del giovane giornalista vetrallese Daniele Camilli, - spiegano dalla lista - l’opera ricostruisce con accuratezza e dovizia di particolari la storia della penetrazione ma�osa nel viterbese, terra progressivamente depauperata della sua naturale vocazione agricola e turistica per meglio corrispondere agli appetiti di grandi interessi malavitosi. Nonostante le organizzazioni criminali trovino modo di occultarsi dietro facce di prestanome, opportunismi di colletti bianchi e compiacenze di politici, sta a noi tenere alta la guardia e combattere indifferenza e rassegnazione. Gli incontri tematici promossi da “Spazio Aperto” proseguiranno a marzo e ad aprile anche su altri argomenti, per concludersi con l’intervento autorevole di Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana ed esperto di cambiamenti climatici”.

Esprimo un pieno sostegno alla candidatura di Cristiano Minniti alla carica di Sindaco.” Così si esprime Manuel Catini, consigliere del popolo della libertà dell’università agraria, in merito alla candidatura di Cristiano Minniti alla carica di primo cittadino. “Cristiano gode di un grande consenso – esordisce Catini – lo ha sempre dimostrato, risultando tra i più votati nelle liste in cui si è candidato. Inoltre – prosegue Catini – ha evidenziato una notevole capacità amministrativa quando ha ricoperto la carica di assessore all’università agraria e in comune. È stato capace di realizzare tante ottime iniziative e questo gli è stato sempre unanimemente riconosciuto. È una figura capace di argomentare e far valere sempre le proprie ragioni ed è in grado di rappresentare il centro destra di Tarquinia senza svendere i nostri valori a nessuno. La politica di questi anni, a tutti i livelli, ci ha insegnato che serve rinnovamento, sostegno ai giovani e programmi concreti che riescano a risollevare la nostra città. Tarquinia deve uscire da un periodo di immobilismo – dice Catini - visto il tasso di disoccupazione decisa-

Manuel Catini, consigliere Pdl all’Università Agraria di Tarquinia mente in aumento.Assieme a Cristiano – prosegue Catini - stiamo ascoltando le istanze delle forze imprenditoriali, degli agricoltori, dei commercianti, degli operatori turistici, senza dimenticare il mondo del volontariato. Questo dimostra la capacità di Cristiano Minniti di dialogare con tutti, andando a pescare consensi anche al di fuori del centro destra. Questa è la nostra sfida: pulita, sincera, senza tentennamenti. Le lotte politiche e gli

scontri non servono a nessuno. Le critiche devono essere costruttive e non motivo di astio e rancore. Ho sempre ritenuto e ritengo – conclude Catini lanciando un appello all’unità interna al partito - che nel Pdl ci sono persone in grado, più e meglio della sinistra, di governare la nostra città. Tutti devono mettersi in movimento per rilanciare il partito e il centro destra, sostenendo un suo rappresentante capace come è Cristiano Minniti.”


comprensorio nord

12

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 Marzo 2012

Emergenza Lago di Bolsena Ennesima denuncia sulla preoccupante situazione. A rischio il ripopolamento ittico di Fulvio Medici

R

iceviamo e pubblichiamo dall’associazione DES di Bolsena, dal comitato dell’acqua pubblica e dai pescatori di Bolsena, una nota sulle varie problematiche legate all’inquinamento del Lago e alla dif�cile riproduzione della fauna ittica: “Continua la immissione gli avannotti di coregone nelle acque del lago. I Pescatori di Bolsena, nonostante le dif�coltà legate alla struttura nella quale sono costretti ad operare, si tratta di un incubatoio vecchio, quasi fatiscente e parzialmente in disuso, con la solita generosità ed inventiva sono riusciti, ancora una volta, a far schiudere le uova ed a produrre in quantità considerevole avannotti robusti e pienamente vitali. Adesso sono pronti per essere “seminati” nel lago ma, insistente, una domanda torna alla mente: una volta immessi nel lago che �ne faranno? Riusciranno ad avere un accrescimento normale, che li porterà ad essere pronti alla cattura entro qualche anno? Oppure andranno incontro ad una morte prematura? E non ci riferiamo alla mortalità �siologica, ma ai problemi legati all’inquinamento

del lago, dovuto al malfunzionamento degli impianti Cobalb, che causa ripetuti sversamenti nelle acque di liquame fognario. E’ allora il momento di fare il punto della situazione, su questa vicenda che si trascina ormai da troppo tempo. Ad oggi, nonostante le molteplici iniziative organizzate da vari gruppi ed organizzazioni, la situazione del lago è sempre molto grave. Il 19 settembre dell’anno passato è stato organizzato a Bolsena, dalla Ass.ne DES e dai Pescatori del lago, un incontro dal titolo: “Bolsena: un lago ancora da bere!?”. In quella sede lo stato del lago venne de�nito “catastro�co, con le acque che versano in una condizione pietosa, a cause del malfunzionamento delle pompe degli impianti di sollevamento che generano con una frequenza allarmante sversamenti di re�ui fognari nel lago.” Ciò nonostante alcuni politici locali si affannassero a minimizzare la gravità della situazione, dicendo che la qualità delle acque non è pessima e che l’Amministrazione ha fatto e stà facendo tutto il possibile. La buona notizia che venne data in quella sede, è che “la regione Lazio aveva stanziato circa 2 milioni di euro, per mettere a pun-

to l’impianto di depurazione del Cobalb.” Il successivo 19 Dicembre, si è tenuto un nuovo incontro sul lago di Bolsena e sullo stato di salute delle sue acque, in relazione agli impianti di depurazione gestiti dal Cobalb. A questo incontro è intervenuto l’Assessore Provinciale all’Ambiente Equitani, il quale ha ribadito che la Regione Lazio “ha accantonato 2 milioni di euro per la sistemazione dell’impianto Cobalb. Ha inoltre proposto ai Comuni facenti parte del Cobalb, di accollarsi i debiti dell’ Ente, af�nchè il medesimo possa poi con�uire in Talete e, questo ultimo, possa farsi carico delle spese gestionali annue del Cobalb, che ammontano a circa 300.00400.000 euro. Ha In�ne aggiunto che in futuro la soluzione migliore è quella di far con�uire gli scarichi fognari di San Lorenzo Nuovo, Grotte di Castro e Gradoli in un apposito nuovo collettore da realizzare e che, in senso antiorario, arrivi al depuratore di Marta; questo nuovo semianello, potrà essere realizzato con capitali privati”. Arriviamo al 29 Gennaio 2012 dove, sempre a Bolsena, è stato organizzato un nuovo incontro sul lago. Anche in questa sede è stato

detto e ridetto che per il ripristino degli impianti Cobalb la Regione Lazio aveva accantonato circa 2 mln e che gli uf�ci regionali erano in attesa dei preventivi di spesa entro il mercoledì successivo (1 Marzo) per dar seguito alla erogazione dei fondi, così da sistemare l’impianto prima della nuova stagione estiva. In�ne il 26 Febbraio 2012 a Capodimonte è stato organizzato un consiglio comunale aperto per discutere delle note vicende del lago, anche a seguito di una allarmante nota del COBALB che denuncia le gravissime carenze degli impianti di sollevamento e del depuratore di Marta, che impediscono un normale funzionamento del collettore. In tale sede è stata approvata una delibera che sollecita la Regione Lazio alla erogazione dei fondi inseriti, sembra, in bilancio regionale. Noi, che non siamo pessimisti per natura, osserviamo che il tempo passa e che l’evolversi lentissimo della situazione non è più compatibile con lo stato di salute del lago. Temiamo che la prossima stagione estiva, unitamente alle semine di avannotti, possano essere gravemente compromessi dai mancati interventi. Proponiamo pertanto che, nell’attesa della promessa erogazione dei fondi

CASTIGLIONE IN TEVERINA - Intitolate nuove vie nella zona da ultimare

In ricordo di ‘eroici e speciali’concittadini

I

ntitolate quattro nuove vie a Castiglione in Teverina. La giunta comunale ha deliberato appunto l’intitolazione di quattro nuove arterie; si tratta di nuove strade, in corso di realizzazione, nella zona di espansione urbanistica dell’abitato. La scelta della giunta è stata indirizzata a ricordo di cittadini castiglionesi. La prima, che collega via Dilio Rossi con la strada di Cacciavabbe, sarà intitolata a Andrea Baglioni, medaglia d’Argento al Valore Militare caduto il 25 ottobre 1942 durante la Seconda guerra mondiale nella battaglia di El Alamein (Egitto). La seconda strada che collega via del Masseto con la lottizzazione Pelliccia sarà intitolata ad Antonio Panti, Eroe dell’Unità d’Italia, caduto il 30

giugno 1849 nella battaglia del Gianicolo, guidata da Giuseppe Garibaldi, nella difesa della Repubblica Romana. I resti sono conservati presso il Mausoleo Ossario Garibaldino del Gianicolo a Roma. La terza, è interna alla nuo-

va zona PEEP, collega via Andrea Baglioni con Via Antonio Panti, sarà intitolata a Adolfo Bianchini, Medaglia di bronzo alla memoria (1972), partigiano, deportato dai nazisti il 13 gennaio 1944 dal carcere di Regina Coeli (Roma) al campo

di concentramento di Mauthausen (Austria) e morto il 5 maggio 1945 nel sottocampo di Ebensee dopo atroci sofferenze stoicamente sopportate. L’ultima, che collega l’ Orvietana con via S.Lucia, lottizzazione Madonnuccia sarà intitolata a Renato Cignelli. Per tale intitolazione è stata inviata al Prefetto di Viterbo la richiesta di deroga alla legge n.1188 del 23 giugno 1927, che vieta di intitolare vie a persone che siano decedute da meno di 10 anni. Tale intitolazione è a ricordo di: Renato Cignelli, della moglie Rosanna Abatematteo, di Fiorenzo Cignelli e della moglie Elisabetta Tirinnanzi, morti il 6 febbraio 2008. E di padre Lino Cignelli, morto l’ 8 novembre 2010. M.M.

ACQUAPENDENTE - Lieto evento VALENTANO - Concesso il terreno comunale

Maria Colonnelli festeggia 100 anni Parco avventura ai Felceti

N

ella limpida e serena giornata di oggi, lieta è la notizia per l’ennesima centenaria aquesiana. Spetta infatti a Maria Colonnelli in Vitali festeggiare l’ambito traguardo. Nata il 4 Marzo del 1912, Maria ha vissuto i

due maggiori eventi bellici dello scorso secolo, creato una famiglia che proprio in questi ultimi anni è diventata determinante per il raggiungimento di questo gradevole obiettivo. I �gli Spartaco e Simonetta, i generi, le nuore ed i nipoti con piccoli e grandi gesti, hanno costruito attorno a lei un ambiente famigliare caldo ed accogliente, fatto di generosità, attenzioni e tantissimo amore. Nel giorno del suo compleanno, è arrivato l’attestato di stima da parte del Comune di Acquapendente, con il Sindaco Alberto Bambini in prima linea. Nell’augurargli il più fulgido futuro, la comunità aquesiana le si stringe attorno. F.M.

È

stata aggiudicata la gara per la concessione in af�tto del terreno comunale in località Felceti. Vi sarà realizzato un parco avventura. Il 23 gennaio scorso è stato approvato l’avviso pubblico per la concessione in af�tto, a terzi, del terreno boscato comunale in località Felceti per la realizzazione di un parco avventura. Il 24 febbraio si è tenuta la gara con la quale è stata aggiudicata la concessione alla Società “Valentano Park srl” di Valentano, per il canone annuo di 10mila 50 euro. La società ha offerto un aumento del 0,50% sul prezzo a base annua di 10mila euro.

regionali, siano i Comuni consorziati a fornire i fondi necessari alla sistemazione degli impianti Cobalb. Per discutere di queste vicende e per non ignorare i segnali negativi che provengono dal lago, quali la rarefazione dei pescato o il problema legato al parassita della tinca, per sollecitare ulteriormente chi detiene le leve del comando ad

impegnarsi seriamente su questa vicenda che coinvolge la vita e la salute dei cittadini, delle attività collegate al turismo, dei pescatori che vivono sul lago, proponiamo un nuovo incontro pubblico per �ne Marzo 2012 aperto a tutte le Associazioni, Gruppi, singoli Cittadini, che hanno a cuore la salute del nostro lago.”

MARTA - Domenica prossima su Rai 1

Coregone e ‘sbroscia’ a Linea Verde D

omenica prossima tutti sintonizzati su Rai Uno alle ore 12,20. Infatti verranno messe in onda le riprese effettuate dalla troupe rai nella cittadina di Marta, in riva al lago, nel programma “Linea Verde”. Nel corso di questa settimana la troupe Rai ha effettuato le riprese che verranno montate e mandate appunto in onda domenica 11 marzo su Rai Uno. A presiedere le riprese, nella piazza principale, vi erano i due conduttori della trasmissione, Eleonora Daniele e Fabrizio Gatta, con il primo cittadino Lucia Catanesi e tutta l’amministrazione, ma anche con molti cittadini, la banda musicale, i vigili urbani e le forze dell’ordine. La troupe ha ripreso il “lavoro” dell’incubatoio ittico “Madonna del Monte”, per poi arrivare nella piazza principale di Marta, piazza Umberto I, in cui sono stati fatti vedere alle telecamere i prodotti tipici come pesci, pane, olio, vino, formaggi fino ad arrivare al caffè cucinati dai

ristoratori della città. Particolare attenzione è stata data al pesce, come l’anguilla, la tinca ed il coregone. Inoltre ai due conduttori ed alle telecamere è stata fatta vedere come si prepara la “sbroscia”, piatto tipico del lago di Bolsena di pesce di lago, cucinato per l’occasione dai pescatori di Marta. La troupe ha ripreso anche le vie caratteristiche del centro storico di Marta, il palazzo c o m u nale e la torre dell’orologio. Poi i cameraman Rai si sono spostati sul lago per far vedere ai telespett a t o r i d e l l e immagini uniche: le tecniche di pesca del coregone insieme ai pescatori della z o n a . M o l t e sono state le persone, dai semplici cittadini, ai pescatori, ai ristoratori, della cittadina che sono state intervistate. Ora l’appuntamento è per domenica prossima su Rai uno alle ore 12,20 per vedere messe in onda le riprese. M.M.


montefiascone

& Domenica 4 Marzo 2012 Viterbo AltoLazio

13

Cimarello ha conquistato l’incarico dopo le primarie che hanno visto la vittoria di Gasbarra

Il sindaco è consigliere regionale del Pd di MICHELE MARI

Aggiudicati i lavori di restauro al cimitero

I

l sindaco Luciano Cimarello (nella foto), dopo le elezioni primarie del Pd che hanno visto il trionfo per la segreteria regionale di Enrico Gasbarra nella cui lista era il numero tre, è stato così eletto componente dell’assemblea regionale. Cimarello rivestirà quindi il ruolo di consigliere. Complessivamente Enrico Gasbarra ha ottenuto a Montefiascone ben 380 preferenze, seguito dalle 22 di Marta Leonori e dalle 13 di Giovanni Bachelet. Un vero e proprio trionfo. “Fa molto piacere -ha spiegato il primo cittadino- vedere questi risultati che sono notevoli. Mi avevano esplicitamente chiesto di impegnarmi in queste primarie e l’ho fatto adeguatamente . Ringrazio per prima cosa tutte le 415 persone che sono venute a votare ed a scegliere, la quasi totalità, la lista nella quale appartenevo. Questo decisamente è il frutto del buon lavoro svolto dal segretario del Pd locale Maurizio Paradiso e da tutto lo staff dirigenziale”. “È stato un ottimo risultato -aggiunge Cimarello- soprattutto se si pensa che sono andati a votare a Montefiascone un numero ben tre volte superiore agli iscritti; questo è un risultato significativo che ci proietta in un roseo futuro. La cosa più importante ora è di rimanere sempre uniti. Infatti ho dato la mia disponibilità di essere inserito nella lista di Enrico Gasbarra poiché la decisione è avvenuta in modo unitario, cosa che non è av-

È

venuta in altri paesi della provincia. Per questo posso dire che da queste elezioni primarie il partito ne esce con una maggiore solidità. Da questa lista è nato un discorso nuovo, con basi solidissime, per un futuro di crescita del Pd”. “Io ho aderito ha aggiunto il primo cittadino- soprattutto per sviluppare quel senso unitario che serve al partito, indispensabile appunto per una costante, continua crescita. Con le divisioni non si va da nessuna parte”. Cimarello conclude: “Voglio ringraziare per l’ottimo lavoro anche gli orga-

Terzo nella lista di Gasbarra, Cimarello ringrazia il sostegno dell’intero partito

Focus sul verde pubblico

L

’assessore Giorgio Cacalloro (nella foto) analizza anche gli interventi al verde pubblico effettuati in questi mesi. “Questa settimana sarà ultimata la potatura degli alberi nel giardino della Rocca dei Papi”. “Inoltre -aggiunge l’assessore- termineremo nei prossimi giorni i lavori presso le aiuole davanti la ex sede centrale della Banca Cattolica e nelle aiuole di fronte alle case popolari della zona Grazie. Infatti in quest’ultima località erano stati proprio gli abitanti a chiederci di togliere i pini marittimi che rovinavano in continuazione il manto stradale. Per questo motivo li abbiamo tagliati e, in loro vece, verranno piantati nuovi alberi più idonei. Ogni aiuola sarà completata con un impianto di irrigazione e con il pratino”. Per quanto riguarda il lungolago, Cacalloro aggiunge: “Presso il lungolago risistemeremo i parcheggi ed i giardini, in particolare quello che si estende dalla pizzeria Da Ivaldo all’Isola Blu. Infatti nel corso del tempo questo giardinetto è divenuto un vero e proprio parcheggio. Per questo parte del giardino sarà di nuovo adibita a verde pubblico”. M.M.

nismi provinciali che hanno fatto sì che si ottenesse questo risultato. È un passo avanti”. Anche il segretario del Pd Maurizio Paradiso si è ritenuto ampliamente soddisfatto dell’affluenza alle urne. Da ricordare che a livello provinciale la vittoria di Enrico Gasbarra è stata travolgente avendo registrato circa l’83% dei consensi, seguito dal10% di Marta Leonori e dal 7% di Giovanni Bachelet. In tutta la Tuscia hanno votato in 11mila e complessivamente nell’intero Lazio 110mila persone suddivise in 563 seggi. La vittoria di Enrico Gasbarra, deputato e membro della commissione Trasporti della Camera dei Deputati, come da pronostico, è stata quindi scontata.

stata aggiudicata la gara per i lavori di impermeabilizzazione di alcuni loculi a colombario nei blocchi 12-13-14 nel cimitero vecchio. A stabilirlo è una determina del quarto settore, la numero 38 del 29 febbraio, con cui sono stati aggiudicati i lavori alla ditta Nuova Edil C.G.A. S.a.s. di Aprilotti Riccardo e C. con sede in Monte�ascone per l’importo a corpo di Euro 6mila e 500 euro più iva al 10%. Infatti dopo un sopralluogo dei tecnici comunali è emerso che l’attuale copertura di questi blocchi costituita da membrana impermeabilizzate di tipo bituminoso è divelta in più punti e fortemente lesionata tanto da permettere le in�ltrazioni nei loculi sottostanti. Per questo è necessario ed urgente procedere ad un immediato intervento di ripristino del manto di copertura dei blocchi cimiteriali di che trattasi mediante la rimozione totale della guaina esistente, ormai fortemente pregiudicata dal tempo e dalle raf�che di vento a cui è esposta e la conseguente messa in opera di materiale

tecnologico impermeabilizzante in pasta �brorinforzata e pedonabile. Per questi motivi, dato che il comune non è in grado di effettuare tale lavoro con personale proprio in quanto non in possesso di mezzi idonei all’esecuzione del lavoro, si è deciso di procedere ad una gara in cui vi hanno partecipato le seguenti ditte: Ditta Aprilotti Riccardo; Ditta Tofanicchio Maurizio; Ditta Carlini Valerio; Ditta Camicia Fabrizio; Ditta Sco.Ber. snc; Ditta Zampetta Enrico. Alla �ne è risultato più vantaggioso il preventivo della Ditta Nuova Edil a cui è andata l’aggiudicazione dei lavori. M.M.

Merende a base di frutta e verdura distribuite durante la ricreazione agli alunni dell’Anna Molinaro

“Frutta nelle Scuole”conquista alunni e genitori P

omodorini, carote, mandarini, kiwi, mele e pere. Sono questi alcuni dei protagonisti del progetto ministeriale “Frutta nelle scuole”che interessa la scuola Primaria dell’istituto comprensivo “Anna Molinaro”. Infatti da qualche mese sono in distribuzione agli alunni della scuola primaria, la frutta e la verdura da consumare nell’orario di ricreazione; è tutto gratuito. Gli alunni interessati sono circa 300, così suddivisi: dieci classi dell’istituto Odoardo Golfarelli, cinque classi del plesso delle Mo,; tre del plesso di Corpus Domini. La ditta incaricata dal Ministero per portare la frutta, già lavata e a volte già sbucciata é la Aprofruit. Sono previste, dall’inizio fino alla fine dell’anno scolastico ben 30 distribuzioni gratuite di frutta e verdura. Il progetto, giunto alla sua seconda edizione, è promosso dalla Comunità Europea con l’obiettivo di aumentare il consumo di frutta e verdura e favorire quindi una nutrizione più equilibrata soprattutto nella fase del-

la crescita. Con il prodotto saranno forniti dei poster realizzati a cura del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestale da affiggere all’interno dei plessi. Complessivamente, nel corso dell’intero anno scolastico, ad ogni alunno interessato al progetto, saranno donate 28 distribuzioni di prodotti ortofrutticoli pronti all’uso e 2 distribuzioni di prodotti ortofrutticoli spremuti o centrifugati. Il progetto “Frutta nelle scuole-nutrirsi bene. Un insegnamento che frutta” prevede l’offerta di almeno otto varietà di frutta e due varietà di ortaggi: albicocche, fragole, pesche, kiwi, susine, clementine, mele, mandarini, carote, fichi, pomodorini, meloni, sedani, uve, loti, carote, limoni e ciliegie. La distribuzione verrà effettuata in giorni prestabiliti e concordati tra il distributore e l’istituto scolastico. Questo progetto viene realizzato senza alcuna spesa a carico degli istituti scolastici o delle famiglie; prevede anche intense attività di accompagnamento.

Infatti, nel prosieguo, sarà distribuito del materiale informativo e saranno attivate dagli esperti delle iniziative che porteranno gli studenti a visitare fattorie didattiche, aziende agricole, centri di lavorazione, musei dedicati all’alimentazione o all’agricoltura, orti botanici o mercati degli agricoltori.

Tali iniziative saranno concordate con le referenti del programma le docenti Mari M.Teresa e Orzi Maura coinvolgendo anche le famiglie. La scuola primaria dell’istituto comprensivo è una delle 300 scuole dell’intera Regione Lazio interessata al progetto. M.M.


vetralla e cimini

14

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 Marzo 2012

VETRALLA - La società intende revocare il contratto di comodato. E’ scontro tra il presidente uscente ed il nuovo

A rischio le “Masse di San Sisto”? di EMANUELE FARAGLIA

R

appresentano lo sfruttamento più sensato e “democratico” delle tanto nominate acque termali viterbesi. Ma rischiano la chiusura a causa delle richieste della società Antiche Terme Romane. O almeno questo è quanto da alcuni giorni sostiene, su facebook e oltre, l’ex presidente Mario Bracci Devoti, sostituito da Gianni Pagliari. In realtà, la situazione appare meno scontata e, forse, meno buia. Andiamo con ordine. Il primo comunicato inviato ai locali organi di stampa non lascia-

va molto spazio all’immaginazione: “Rischiano di chiudere le Tasse di San Sisto. La società Antiche Terme Romane intende revocare il contratto di comodato stipulato nel 2004 ribaltando la volontà del compianto Angelo Balletti. Egli infatti desiderava che l’acqua non scomparisse dalla sorgente, a causa delle concessioni nel fondo attiguo. Gli eredi esigono un af�tto capestro (circa 100,000 euro annui). In caso contrario minacciano lo sfratto, dicendo che “piuttosto possono tornare a pascolare le capre”. Gli eredi vogliono mettere le mani sull’associazione, sostituirsi ai volontari e

“Vogliono privatizzare le pozze di San Sisto” Ma il nuovo presidente rassicura...

trarne il massimo pro�tto, magari creando una struttura termale privata come le terme dei papi”. Accuse insomma ben precise che però lo stesso presidente Pagliari respinge fermamente: “Contrariamente a quanto appreso di recente su alcuni quotidiani locali, si ritiene doveroso, per giusta informazione degli Associati e dell’opinione pubblica, render noto che non esiste alcuna con�ittua-

lità da parte dell’Associazione Le Masse di San Sisto nei confronti della società Aintiche Terme Romane Srl, proprietaria del terreno sito in Viterbo, S.S. Cassia Sud km 74,200, ed ancor meno nei confronti degli eredi di Angelo Balletti. I disaccordi riguardano piuttosto l’operato dell’ex Presidente dell’Associazione Arch. Mario Bracci Devoti che, chiamato a rispondere e rendere conto della sua gestione

Il sindaco Ciarlanti esprime soddisfazione per il successo della Cooperativa Colli Etruschi

Ennesimo riconoscimento per l’olio di Blera “

Esprimo la mia più viva soddisfazione ed il mio più grande apprezzamento per l’ennesimo riconoscimento ottenuto dalla Cooperativa Colli Etruschi di Blera per la produzione di olio extravergine d’oliva”. E’ quanto ha dichiarato il Sindaco di Blera Francesco Ciarlanti in merito al premio assegnato alla Cooperativa Colli Etruschi durante il concorso internazionale “Sol d’Oro” svoltosi a Verona e dedicato all’olio extra-vergine d’oliva. “L’olio delle nostre campagne continua il Sindaco Ciarlanti rappresenta certamente uno dei migliori biglietti da visita della nostra terra, una promozione

continua del nostro magnifico territorio, un bene prezioso che ogni anno ha bisogno di essere “lavorato” con passione e competenza, come fa da tanti anni la nostra Cooperativa olivicola. Un plauso particolare al Presidente Mario Leotta ed a tutti i suoi collaboratori per l’impegno costante e l’indubbia professionalità con cui effettuano la lavorazione e la promozione di uno dei tesori della nostra terra. Questo riconoscimento conseguito in un concorso internazionale - conclude il Sindaco Ciarlanti - ci riempie d’orgoglio e sono certo che riempie d’orgoglio anche tutti gli olivicoltori blerani che puntualmente ogni anno conferiscono le

comunale, malgrado i mugugni, ha dovuto far inserire nel documento poiché previsto dalla normativa. Pochissime informazioni e cifre che rischiano di superare quello che già spendiamo considerando che alcuni servizi resteranno a carico del Comune e che gli introiti derivanti dalla vendita di tutto il materiale da riciclo che verrà diligentemente separato dalla cittadinanza da parte della società che si occupa della raccolta non verrà riversato nelle casse comunali neanche un euro. Ma allora siamo proprio sicuri che fosse l’unica scelta che potevamo fare o ancora una volta è stato fatto il tutto con approssimazione visto che alcuni comuni hanno indetto una gara europea per ottenere il massimo

“Il sindaco e relativo assessore hanno dato pochissime informazioni sulla questione”

- si chiedono che �ne faranno le pozze di San Sisto. Il timore è che le 20 euro annuali che bastavano, come quota di iscrizione all’associazione, �no a quest’anno per poter usufruire dei bagni suddetti non siano più suf�cienti e che la gestione delle terme stesse sia improntata più sul guadagno che non sulla valorizzazione di un bene comune a disposizione della popolazione. L’Associazione culturale “Le Masse di San Sisto”, nata nel marzo 2003 a difesa dell’area archeologica termale del Palliano è apolitica e non ha �nalità di lucro. Ma che qualcuno abbia messo gli occhi sullo sfruttamento anche economico di una risorsa così preziosa è perfettamente comprensibile. E magari si fa strada un modo diverso di gestire la stessa associazione e con essa le acque termali di San Sisto. Se questo sia solo un’ipotesi o rappresenta invece il futuro prossimo del sito lo scopriremo molto presto...

Su “Striscia Vetralla” la richiesta di aiuto di una cittadina

I olive alla Cooperativa: una parte del riconoscimento è anche loro, per la dedizione,

la cura e la competenza con cui svolgono la loro attività agricola”.

“Sulla raccolta differenziata la giunta di Vitorchiano naviga a vista” “Nessuna garanzia per i lavoratori che saranno sollevati dal loro incarico quando inizierà la raccolta differenziata”. E’ questo il risultato emerso dal dibattimento in consiglio comunale giovedi scorso a detta dei consiglieri di minoranza Baglioni, D’Orazi e Fabbri. “Ancora una volta questa amministrazione dimostra di navigare a vista - affermano in un comunicato - senza uno straccio di programmazione economica. Il Sindaco e il relativo assessore hanno tentato come sempre di far votare in Consiglio l’approvazione della convenzione della società Gesta tra alcuni comuni per la raccolta differenziata senza neanche mettere un importo di riferimento, fatto questo sottolineato dalla minoranza che la segretaria

nell’ultima riunione del Consiglio Direttivo, non si è presentato. A quanto consta, sotto la gestione dell’ex Presidente, l’Associazione è stata oggetto di veri�ca da parte della Guardia di Finanza, in ordine alla quale dovranno esser forniti i dovuti chiarimenti, che si è conclusa con pesanti rilievi tributari e, a quanto risulta, anche penali nei confronti dello stesso ex Presidente. E’ dunque a tutela di tutti gli Associati, ed in conformità dei principi ispiratori dell’Associazione voluti dal compianto Angelo Balletti ed oggi condivisi pienamente dai suoi eredi, che si è resa necessaria la sostituzione dell’ex presidente. Rassicuro pertanto - conclude Pagliari - tutti gli Associati che sarà convocata in tempi brevi apposita Assemblea dei Soci, onde dare concretezza e rinnovato impegno al principio di trasparenza sino ad oggi dimenticato”. Il botta e risposta tra nuovo e vecchio presidente prosegue, ma intanto i cittadini - non solo i soci o i tesserati dell’associazione

servizio al prezzo più basso. E ancora il Sindaco non ha potuto assolutamente confermare, a fronte di un impegno di centinaia di migliaia di euro da conferire alla nuova società che si occuperà dello smaltimento dei ri�uti, neanche un nome, fra tutti i lavoratori che attualmente svolgono questo incarico in carico alla coop. di Tarquinia, che sarà sicuramente assunto dalla nuova società. Abbiamo segnalato dei nomi, si sono giusti�cati. Una situazione terribile se si pensa alla situazione economica attuale, siamo certi però che la società Gesta preposta alla raccolta non sarà invece così indifferente avendo tutto l’interesse a stabilire dei buoni rapporti con il territorio e avendo quindi un occhio di riguardo per scegliere

i suoi lavoratori. Interessante, inoltre, l’atteggiamento sempre in Consiglio comunale dell’assessore Francesco Ragni che strizza l’occhio con fare ammiccante alla segretaria comunale dott.ssa Angela Esposito. Fatto notare a tutti i presenti l’assessore ha confermato aggiungendo poi che si tratta di un tic, ma mai notato da nessuno prima... A questo punto dopo tutti i precedenti Consigli pieni di astio e urla tra i partecipanti che �nalmente sia arrivato, forse, un po’ d’amore non dispiace a nessuno ma, il problema è per quale motivo, un attimo prima di chiudere la discussione sull’approvazione della convenzione, l’assessore si sia spinto a compiere tale gesto di velata (manco tanto) complicità. Ai rispettivi coniugi l’ardua sentenza”.

l grido disperato di chi rischia di essere stritolato dalla crisi. Un messaggio alla comunità reale tramite quella virtuale di cui si fa parte. E la speranza che la rete di conoscenti possa essere utile a trovare una soluzione. E’ questo il drammatico appello di una cittadina vetrallese che si è rivolta al gruppo Striscia Vetralla, vincendo la vergogna e mettendo da parte l’orgoglio, per chiedere un aiuto. “Una nostra compaesana iscritta al gruppo - fa sapere Gennaro Giardino, ideatore ed amministratore di Striscia Vetralla - mi ha scritto in privato e chiede urgente aiuto per una grave situazione economica che sta vivendo la propria famiglia...

metto queste righe all’attenzione di chi ha un cuore e può dare un aiuto… Chi è interessato può scrivermi in privato o tramite la mia e-mail gennarogiardino@alice.it Ringrazio fin d’ora chi possa dare o trovare un lavoro a questa famiglia”. E queste sono le parole della cittadina “Ho urgente bisogno di un lavoro qualsiasi. Ho seri problemi economici e non so più a chi rivolgermi se tu con gli amici di Striscia mi potete aiutare, non so più che fare… Io ho anche i figli disoccupati e con il lavoro di mio marito non riesco nemmeno a pagare l’affitto. Gennaro è un po’ che volevo chiedertelo ma non ne avevo il coraggio ma credimi sto proprio male grazie”.


Domenica 4 Marzo 2012

Viterbo & AltoLazio

comprensorio sud

15

SUTRI - Il sindaco incontrerà in Provincia l’assessore Santucci per fare il punto della situazione

Raddoppio Cassia, le richieste di Cianti I

l sindaco di Sutri, Guido Cianti, traccia un resoconto degli ultimi sviluppi relativi al progetto “raddoppio Cassia”. “Il primo marzo scorso siamo stati convocati presso il Ministero delle Infrastrutture, insieme a tutti gli altri Comuni, Monterosi, Bassano Romano, Capranica, Vetralla, Viterbo, alla prima seduta della conferenza dei servizi che doveva acquisire i pareri sul progetto de�nitivo presentato dalla Regione Lazio per il completamento dell’adeguamento a quattro corsie della S.R.2 Cassia tra il Km. 41,300 e 74,400. Come ben chiarito dal responsabile del Ministero che presiedeva la conferenza in quella sede non si andava a discutere la realizzazione o meno dell’opera e la de�nizione generale del tracciato, in quanto quella fase era già stata de�nita tra il 2001 ed il 2005 in sede di approvazione del progetto preliminare. In questa attuale fase si sarebbero potute prendere in considerazione solo piccole varianti migliorative a sostegno di esigenze logistiche territoria-

li e/o richieste di opere sociali compensative. Al riguardo la giunta comunale, già con delibera del 23/02/2012, aveva evidenziato delle osservazioni da rappresentare in conferenza dei

servizi sul progetto de�nitivo proposto dalla Regione Lazio che ho prontamente rappresentato, e cioè : un particolare sostegno alle venti osservazioni già presentate dai privati che dovranno essere espropriati e

per le quali abbiamo chiesto che le valutazioni debbano essere determinate con opportune indagini per rilevare i veri disagi per le aziende coinvolte e prevedere adeguate opere e/o sostegno compensativi per

CIVITA CASTELLANA - Gli abeti, prima abbandonati al Boschetto, sono stati tagliati

Fine impietosa per gli alberi di Natale di SIMONA TENENTINI

L

a giunta comunale di Civita Castellana, e in particolar modo l’”assessore verde” Cerri, si dimostrano sempre più amanti della natura e rispettosi dell’ambiente. L’ennesima testimonianza di questo sviscerato sentimento è il taglio degli abeti di Natale che erano stati ‘appoggiati’ al Boschetto in attesa di trovare una più consona sistemazione. Che ora è �nalemnte arrivata. La legna derivante dal taglio dei tronchi, tra l’altro ancora verdi e quindi potenzialmente salvabili, �nirà infatti per essere bruciata in qualche bel camino. Una soluzione drastica ma,

senza dubbio, immediata. E dire che, qualche tempo fa, proprio da queste colonne avevamo sollevato la vicenda, denunciando che i poveri abeti che avevano fatto bella mostra di sè durante il periodo natalizio erano stati poi abbandonati, senza alcun rispetto, all’interno del boschetto 1° maggio. Un comportamento incurante delle indicazioni fornite, al riguardo, anche dal corpo forestale nazionale che suggerisce, quando possibile, di tentare il recupero degli alberi una volta trascorso il periodo natalizio. Forse a Civita Castellana si preferiscono seguire le strade più dirette e meno problematiche, quindi tanto vale, darci un taglio!

l’eventuale perdita di produttività. Come pure se l’esproprio comporterà la separazione di zone aziendali che vengano creati opportuni collegamenti per il ripristino della funzionalità aziendale. Una particolare attenzione all’impatto acustico, specialmente in presenza di fabbricati limitro� al tracciato de�nito. Inoltre la giunta comunale, visto che il progetto è presentato come opera strategica inserita nella legge obiettivo 443/2001 ha ritenuto almeno di dover chiedere che siano realizzate sul territorio di Sutri delle opere di compensazione sociale, previste nelle legge, che portino a migliorare la futura fruibilità della nuova opera viaria e quindi ho rappresentato e chiesto che la viabilità di livello provinciale e comunale interessata direttamente o indirettamente dal progetto nuova cassia venga migliorata e adeguata con opere di ammodernamento e compensative riguardo alla fruibilità veicolare del territorio. In particolare ho chiesto che venga ripristinato il collegamento viario tra la provinciale Capranichese

e la provinciale Beccacceto mediante la ricostruzione del Ponte Felice Borghese. Tale intervento, oltre che ripristinare il collegamento con la stazione ferroviaria, migliora ed arricchisce le �nalità del progetto de�nitivo nuova cassia proposto dalla Regione Lazio. Inoltre avvicina fortemente la nostra città allo svincolo sulla nuova cassia previsto nelle vicinanze della stessa stazione andando ad interessare anche un nuovo bacino di utenza nella zona di Ronciglione. Ho chiesto inoltre che possano essere realizzate delle opere di miglioramento della provinciale Trevignanese, dove è previsto un altro svincolo, e dell’attuale Cassia. Domani, in Provincia, su convocazione dell’assessore provinciale Santucci, cercheremo di mettere insieme le varie richieste dei Comuni per fare un fronte comune a sostegno di tutte le esigenze di miglioramento progettuale. Mercoledì 7 marzo invece la convocazione si sposta in Regione Lazio. Entro il 10 marzo la conferenza dei servizi dovrà essere chiusa. Informerò sull’evolversi della situazione.”

CIVITA CASTELLANA - Crisi ceramica, Pd soddisfatto a metà

CIVITA CASTELLANA - Dopo il transennamento durante l’emergenza neve ora un’altra novità

“In catene” l’opera del maestro Giorgi N

on ha pace l’opera d’arte realizzata dal maestro FrancoGiorgi. La prima vicissitudine che ha dovuto subire è stato il transennamento durante il periodo dell’emergenza neve. Provvedimento adottato per evitare che la gente ci scivolasse e cadesse a terra. Ora è spuntata l’ennesima novità: delle catene poste ai quattro lati del capolavoro, non si sa bene per quale funzione. Chissà se il maestro saprà chiarirci le idee con uno dei suoi illuminanti comunicati in proposito? SIM.TEN.

R

iceviamo e pubblichiamo: “Il PD di Civita Castellana esprime parziale soddisfazione a seguito dell’incontro svolto in Regione tra le Amministrazioni Comunali del Distretto Ceramico, le associazioni imprenditoriali, le organizzazioni sindacali e gli Assessori Regionali al Lavoro ed Attività Produttive. Le possibili soluzioni elaborate al tavolo istituzionale sono a lunga scadenza, pertanto lasciano aperte le problematiche imminenti dei lavoratori cassaintegrati e disoccupati del distretto. La crisi del Distretto è evidente ed avvertita da tutta la popolazione civitonica ed il futuro della

produzione ceramica a forte rischio di ripresa. Chiediamo pertanto il massimo sforzo a tutte le parti interessate nel presentare in tempi brevi i progetti da approfondire al tavolo permanente appena istituito, nello stesso tempo siamo pronti a sostenere tutte le iniziative necessarie a tenere alta l’attenzione sulle problematiche dei lavoratori del distretto, af�nchè venga riconosciuto al più presto lo stato di crisi, che consentirebbe alle aziende un più facile accesso al credito agevolato ed alla de�scalizzazione ed ai lavoratori di accedere alla mobilità lunga ed il prepensionamento.”


orvieto eventi

16

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 Marzo 2012

Il teatro stabile di innovazione nei teatri di tutta Italia dopo i successi sul palco del Mancinelli

Le attività di marzo di ArTè C

ontinua per ArTè, Teatro Stabile d’Innovazione con sede ad Orvieto, l’attività di distribuzione in Italia delle produzioni ormai consolidate. Dopo il grande successo riscosso al Teatro Mancinelli di Orvieto - dove è stato lungamente applaudito lo scorso 28 gennaio da circa 800 persone – e gli appuntamenti di febbraio in importanti teatri come il Verdi di Pisa, Medea di Euripide, diretto da Maurizio Panici e magistralmente interpretato da Pamela Villoresi e David Sebasti, prosegue a marzo la sua tournée in importanti teatri, tra cui il Teatro Duse di Bologna, che ospiterà lo spettacolo dal 16 al 18 marzo. Lo spettacolo è coprodotto da ArTè/Associazione Teatrale Pistoiese/Teatro dei Due Mari. La collaudata coppia Villoresi-Sebasti, sempre diretta da Maurizio Panici, salirà sul palcoscenico del Teatro Menotti di Milano per la messinscena di ‘Appuntamento a Londra’ (scritto dal Premio

Nobel 2010 Mario Vargas Llosa), in programma dal 20 al 25 marzo. Lo spettacolo si sposterà poi il 27 marzo al Teatro dei Rinnovati di Siena, per poi proseguire la tournèe che terminerà ad aprile. Lo spettacolo è coprodotto da ArTè/ Associazione Teatrale Pistoiese. Mentre l’attività di ArTè prosegue con la distribuzione delle produzioni in Italia, nella sede di Orvieto – il Teatro Mancinelli – verrà presentato il 27 e 28 marzo un’altra produzione ArTè, lo spettacolo di Mauro Santopietro Raep – Racconto del presente, �nalista del Premio Scenario per Ustica 2011, che vede protagonisti Tiziano Panici, Mauro Santopietro e Sina Habibi. Prendendo spunto da due casi di cronaca realmente accaduti, lo spettacolo affronta il problema della sicurezza “del” e “nel” lavoro. Raep, inserito nel progetto “Scuole a Teatro”, prevede una matinée riservata agli studenti degli istituti scolastici di Orvieto e del comprensorio (27 marzo ore 10.30). E’ intanto appena terminato al Mancinelli il workshop di alta formazione per attori professionisti che si è tenuto dal 13 al 25 febbraio, riscuotendo un grande successo.

Nelle classi delle primarie di Baschi e Guardea

A scuola dalla Guardia di Finanza I

Diretto da Maurizio Panici, il workshop si è concluso con un’ Open Class applauditissima dal pubblico presente, che ha apprezzato tutte le performance degli attori che si sono esibiti in lavori individuali e di gruppo con grande professionalità, riconosciuta dallo stesso Panici, visibilmente soddisfatto. Sull’onda di questa fortunata iniziativa, al Mancinelli si terrà il 16 e il 23 marz o i l Wo r k s h o p “ P e r c o r s o Sensoriale 2012”, relativo alla fase di preparazione di un progetto che riguarda il tema del Giudizio Univer-

sale di Luca Signorelli ed unanuova forma di spettacolo multimediale (un visual show) che verrà presentata prossimamente nel teatro orvietano. Il workshop, che sarà tenuto dal regista e visual director Paolo Micciche’ in collaborazione con alcuni professionisti del settore, è per un massimo di 10 persone ed è aperto a scenogra�, autori, gra�ci, registi, videomaker, tecnici e “altro”. Per informazioni ed iscrizioni : www.teatromancinelli.it info@teatromancinelli.it tel. 0763.340422

l Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Terni, nell’ambito delle azioni comunicative �nalizzate alla diffusione del concetto di legalità promosse dal Comando Generale della Guardia di Finanza, ha ripreso ad effettuare degli incontri nelle scuole primarie della Provincia di Terni. Nei giorni scorsi, i Finanzieri hanno incontrato i bambini frequentatori della scuola primaria, delle classi quarte e quinte dell’Istituto Comprensivo “BaschiGuardea”. Gli incontri, avvenuti alla sedi di Baschi e di Guardea, hanno permesso di illustrare le avventure di“Finzy il Grifone”,giunto alla terza edizione,accompagnato quest’anno da un videogioco che mira attraverso il gioco a far ri�ettere i giovani su alcuni temi, come ad esempio la contraffazione di giocattoli o l’individuazione di denaro falsi�cato. Il fumetto ed il videogioco, entrambi editi dal Comando Generale della Guardia di Finanza, sono disponibili sul sito internet del Corpo all’indirizzo www.gdf.gov.it. I giovani studenti, che hanno assistito agli incontri, hanno �n da subito dimostrato notevole interesse per gli argomenti trattati, ponendo numerose domande. Hanno chiesto ad esempio

“perché è importante pagare le tasse?”….. “cosa succede se le tasse non si pagano?”…”Perché ci sono persone che evadono le tasse ed il mio papà invece le paga?”…….”I giocattoli contraffatti sono pericolosi?”. I Finanzieri, dalle domande poste, hanno capito che gli stessi ragazzi sono coscienti della crisi economica in atto e del fatto che quotidianamente, attraverso i mass-media, sentono parlare di lotta all’evasione �scale. Con linguaggio appropriato i Finanzieri, tra cui anche una ragazza, hanno risposto ai quesiti dei ragazzi ed, in particolare, hanno spiegato che pagare le tasse signi�ca poter avere scuole più ef�cienti, molti più parchi giochi e soprattutto hanno fatto capire ai giovani che se tutti pagano le tasse tutti pagano meno tasse. Gli incontri si sono conclusi tra l’entusiasmo dei giovani studenti, testimoniato dallo stesso corpo docente che ha espresso viva soddisfazione, augurandosi che iniziative della specie si possano ripetere con sempre maggiore frequenza, anche perché rappresentano spunti per poter affrontare, anche nel corso dell’anno scolastico, tematiche che arricchiscono il percorso formativo degli studenti.

Tra i temi trattati la sicurezza alimentare

Le riduzioni per la tariffa della mensa scolastica soddisfano solo in parte

U

A

UniTre e i prossimi progetti Famiglie costrette a rinunciare al ‘tempo pieno’ n altro mese di intensa programmazione, quello di marzo 2012, nei locali della sede UniTre di Orvieto. Af�ancherà la già nutrita offerta formativa un corso nuovo di zecca: quello relativo alla “sicurezza alimentare”; il docente incaricato, il dottore in chimica Giuseppe Attioli (per anni collaboratore professionale di importanti multinazionali della surgelazione), dopo una conferenza seguitissima e particolarmente interessante, è stato incaricato dalla direzione dei corsi UniTre ad intraprendere un percorso strutturato di incontri, nei quali tratterà dei vari aspetti legati alla scelta, alla conservazione e alla cottura degli alimenti; un tema realmente vitale per ognuno di noi, spesso troppo sottovalutato. Parallelamente, è in piena realizzazione il progetto “Tante Strade”, nel quale l’UniTre e la Uisp di Orvieto collaborano da alcuni anni, prestando un servizio encomiabile verso alcuni bambini diversamente abili, individuati con la collaborazione della dott.ssa Patrizia Buiarelli della ASL e di alcuni Comuni del comprensorio orvietano. L’iniziativa è possibile, allo stato attuale, solamente grazie alla sensibilità ed alla lungimiranza della Fonda-

zione Cassa di Risparmio di Orvieto, che ha ben compreso l’importanza sociale dell’iniziativa ed ha messo a disposizione un contributo, divenuto fondamentale dopo i tagli economici delle leggi �nanziarie, che hanno azzerato il sostegno delle istituzioni pubbliche. Le �nalità di “Tante Strade” rimangono quelle che ne hanno decretato il gradimento delle famiglie coinvolte negli anni precedenti: aiutare i ragazzi a star bene con sé stessi e con gli altri, ad acquisire consapevolezza di sé, a saper esprimere sensazioni e sentimenti attraverso il corpo, a sviluppare la coordinazione motoria e la socializzazione. Al progetto danno un insostituibile aiuto tutti i volontari iscritti all’Unitre che si sono resi disponibili e che hanno competenze speci�che, i quali�cati operatori della Uisp in grado di offrire un’assistenza di altissimo livello per l’attività �sica, la Compagnia di Mastro Titta che ha aderito con entusiasmo, l’Ispettorato Provinciale delle Infermiere Volontarie CRI di Terni che ha messo a disposizione una infermiera, ed in�ne il prof. Santo Ciconte (lavorazione della creta e disegno) ed il M° Riccardo Cambri (proposte musicali) che interverranno all’interno degli incontri.

ll’incontro promosso dall’amministrazione comunale di Orvieto per comunicazioni relative alla modifica delle tariffazioni della mensa scolastica hanno partecipato anche alcuni rappresentanti del comitato spontaneo dei genitori costituitosi nei mesi scorsi. “Questo comitato - si afferma in una nota stampa a fronte della comunicazione da parte dell’Ufficio Scolastico della riduzione del 30% per il secondo figlio e oltre - dopo aver registrato quello che ritiene un primo passo nella direzione di una maggiore attenzione nei riguardi delle famiglie,

anche in relazione alla congiuntura economica non favorevole, ha espresso una moderata soddisfazione per la decisione assunta ma ha insistito sulla necessità di intraprendere tutte le iniziative utili al fine di abbassare il costo unitario del pasto per alleggerirne il peso anche nei confronti di tutte le altre famiglie. Sul punto l’amministrazione comunale si è impegnata a lavorare anche su questo aspetto che al verificarsi di alcune condizioni potrà eventualmente materializzarsi a decorrere dal prossimo anno scolastico. Nonostante ciò i rappre-

sentanti del comitato hanno fatto notare come le decisioni prese non potendo avere il carattere di un ampio respiro temporale, ed essendo aggiustamenti applicati di volta in volta, rendono impossibile la programmazione per i genitori chiamati ad iscrivere i propri figli per l’anno scolastico successivo aderendo al patto formativo che prevede la frequentazione del modulo cosiddetto a tempo pieno senza poter conoscere i costi del servizio mensa per i prossimi anni.” “Lo stesso problema - continua il Comitato insiste sull’organizzazione scolastica e sulle stesse dirigenti le quali hanno registrato una forte contrazione delle iscrizioni al modulo cosiddetto a tempo pieno con ogni buona probabilità determinato proprio dai costi del servizio mensa. Il comitato dei genitori a questo proposito, corroborato anche dall’intervento di alcune dirigenti scolastiche, ha sottolineato quanto sia importante trovare una

soluzione equa al problema della mensa scolastica che consenta di evitare che tale opportunità formativa possa nel tempo andare perduta, realizzando così una ricaduta negativa non solo economica ma anche sociale che andrebbe a scapito di tutte le famiglie con entrambi i genitori lavoratori in una realtà che vede già una buona parte di essi costretti a spostarsi nelle più vicine città sempre per motivi di lavoro, in tal senso auspicando il massimo ed il più tenace impegno da parte di tutti e soprattutto dell’amministrazione comunale per la realizzazione di tale scopo.”


Domenica 4 Marzo 2012

Viterbo & AltoLazio

cultura & spettacolo

17

Continua la manifestazione che porta in scena i grandi nomi del Jazz internazionale e i talenti emergenti

Tuscia in Jazz a Viterbo con Cafiso e Rubino

I

l 9 marzo alle ore 21.15 presso l’Auditorium di Santa Maria in Gradi si terrà il secondo dei concerti del Tuscia in Jazz a Viterbo per la stagione invernale. Protagonisti di questo nuovo appuntamento saranno due grandi talenti del jazz italiano Francesco Ca�so e Dino Rubino. Il duo presenterà in questa occasione il loro nuovo progetto musicale “Traveling Dialogues”. Francesco Ca�so nel 2006 ha conseguito il diploma in Flauto traverso presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini di Catania. Ha suonato diverse volte in USA esibendosi al Lincoln Center nella “Alice Tully Hall” e nella “Avery Fisher Hall” oltre che al Birdland, all’Iridium, al Dizzy’s Club Coca Cola, al BB King, jazz

club di New York. Si è esibito in altri Festivals internazionali quali quello di New Orleans, di Montreal, di Melbourne, di Tokio, di Londra, di Ouro Preto in Brasile, di Tallinn in Estonia, in festivals europei tra cui, Vienna, North Sea, Vienne, Marciac, Vitoria, Tuscia in Jazz, Umbria Jazz, Pescara Jazz. Nel marzo del 2004 ha partecipato come ospite d’onore, al Festival di Sanremo. Il 19 gennaio del 2009, su segnalazione di Wynton Marsalis, ha suonato a Washington DC durante i festeggiamenti in onore del Presidente Barak Obama e del Martin Luther King Junior day. Il 17 luglio del 2009, la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e Umbria Jazz lo hanno nominato “ambasciatore della

Il famoso duo presenta il suo nuovo inedito progetto musicale

musica jazz italiana nel mondo”. Nel 2010 ha conseguito la laurea specialistica di II livello in jazz presso il Conservatorio Corelli di Messina e subito dopo si è esibito in Cina durante il festival “The Best of Italian Jazz” in occasione dell’Expò 2010 a Shanghai. Ha collaborato con artisti come Bob Mintzer, George Gruntz, Maria Schneider, Gianni Basso, Joe Lovano, Hank Jones, George Mraz, i Manhattan Transfer, Wynton Marsalis e la Lincoln Center Orchestra, la Count Basie Orchestra, Dado Moroni, Reggie Johnson, Doug Sides, Enrico Rava, Cedar Walton, Dave Brubeck, Lewis Nash, Joe Locke, Mulgrew Miller, Ronnie Matthews, Jimmy Cobb, Jessie Davis, James Williams, Ray Drummond e Ben Riley, Vincent Harring, George Mraz, Adam Nussbaum e Wess Anderson. Nel 2001 vince il “Premio nazionale Massimo Urbani”. Nel settembre 2003 gli viene assegnato il Premio Positano Jazz.
Nel 2004 partecipa all’annuale Convention degli educatori di jazz (I.A.J.E.) a New York durante la quale riceve l’International Jazz Festivals Organization Award (I.J.F.O.). In novembre 2004, vince la “World Saxophone Competition” durante il London Jazz Festival. In giugno del 2005, alla Casa del Jazz, a Roma, gli viene conferito il prestigioso premio “Django d’Or” come miglior giovane musicista. Sempre nel 2005 la “Swing Journal”, l’autorevole rivista giapponese di musica jazz, gli conferisce il “New Star Award” premio riservato ai talenti stranieri emergenti. Subito dopo, l’affermazione nel Top Jazz, referendum della rivista italiana Musica Jazz, che lo riconosce miglior nuovo

talento dell’anno 2005. La rivista francese Jazz Magazine nel numero di novembre del 2005 lo ha incluso tra i “125 talents pour demain et aujourd’hui”, una lista che comprende i più signi�cativi jazzisti under 40. Nel 2005, Down Beat, rivista statunitense dedicata alla musica jazz, ha inserito il concerto eseguito al Pescara Jazz Festival nel luglio 2002, in duo con il pianista Franco D’Andrea, tra i 25 più importanti eventi della storia del jazz. L’evento organizzato in collaborazione con l’assessorato alla cultura del comune di Viterbo sarà il preludio all’evento Viterbo in Jazz che il Tuscia in Jazz Festival organizzerà nel capoluogo dal 6 al 10 giugno 2012 in collaborazione con il Comune di Viterbo e la presidenza e l’assessorato alla cultura della provincia di Viterbo. L’ingresso al concerto costa euro 15 o euro 10 i biglietti sono in prevendita presso l’Uf�cio turistico di Via Ascenzi di Viterbo, allo Stratos Caffè di Sutri, all’Agenzia Vicotours di Ronciglione e sul sito www.ciaotickets.com info 393 9511130.

VIOLA CERCA CASA

V

iola e’ viva grazie ai Vigili del Fuoco del Comando di Civita Civita Castellana. Il pomeriggio del 1° marzo Rita Storri, Presidente dell’Associazione “Incrociamolezampe Onlus” è stata avvertita del lamento di cuccioli in prossimità del �ume Tevere. Arrivata sul posto una rete altissima e tanti, troppi rovi impedivano il passaggio. Chiamati i Vigili del Fuo-

co, sono arrivati in meno di mezz’ora, con l’aiuto delle scale sono riusciti a farsi spazio tra i rovi, calati con le corde trovano lei. Una cucciola di maremmano di appena 20 giorni. La cucciola ora e’ ricoverata presso lo studio del veterinario dell’associazione. Verra’ af�data, solo dopo essere stata sverminata, vaccinata e chippata, al Centro e Nord Italia, previo colloquio di pre af�do, e �rma modulo. La sterilizzazione è obbligatoria. Per info: Rita STORRI-3391123663

“Pomeriggi Touring” secondo appuntamento P

omeriggi Touring, pochi giorni al secondo appuntamento dell’iniziativa promossa dal Gruppo Consolare di Viterbo del Touring Club Italiano, con il patrocinio del Comune di Viterbo. Tema dell’evento in programma presso la Sala Rossa di Palazzo dei Priori il prossimo giovedì 8 marzo alle 17, Lina Cavalieri, “la donna più bella del mondo”. A parlarne sarà il professor Bonafede Mancini che, per l’occasione, sarà insieme al soprano Mariella Spadavecchia e al pianista Matteo Biscetti. Durante l’incontro si parlerà anche della Belle Époque e della donna nella nuova società di cui la Cavalieri fu protagonista non solo in senso artistico. La conversazione è intervallata da brani musicali che rievocano il clima del periodo. L’ingresso è libero. (Info: Console di Viterbo del Touring Club Italiano Vincenzo Ceniti, cell. 334.7579879).


almanacco

18 NUMERI UTILI

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 Marzo 2012

Oggi al Cinema

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Fortunato

SORIANO NEL CIMINO

• Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

21 Marzo - 20 Aprile Ariete

F o r s e ultimamente siete stati un po’ egoisti, ma anche Venere, Saturno e Plutone non vi hanno certamente aiutato. Cercate di comportarvi un po’ meglio, anche perche’ alla fine, come insegna un famoso “adagio”, raccoglierete cio’ che avete seminato. I gesti di affetto non sono mai troppi, specialmente quando occorre rimediare ad una gaffe, ad una battuta poco felice.

22 Giugno - 22 Luglio Cancro

La Luna in casa vostra, ma in disarmonia con Venere e Saturno, vi rende piu’ fragili del previsto e non sempre riuscirete a nascondere le vostre emozioni; il bisogno di affetto potrebbe inoltre portarvi a fare delle scelte di cui poi potreste pentirvi. Le incomprensioni sono all’ordine del giorno, soprattutto perche’ non siete disposti a limare almeno qualcuno dei vostri spigoli.

23 Settembre - 23 Ottobre Bilancia

21 Aprile - 20 Maggio Toro

Non e’ certo colpa vostra se accadono degli imprevisti; ma anche il solo fatto che i vostri piani vengano scombinati, non vi garba. Meglio rassegnarsi e fare buon viso a cattiva sorte, anche perche’ peggiorereste solo la situazione. Il partner vi sembrera’ irraggiungibile, ma si tratta soltanto di una paura momentanea. Se il sentimento e’ reciproco, cosa dovete temere?

23 Luglio - 22 Agosto Leone

23 Agosto - 22 Settembre Vergine

24 Ottobre - 21 Novembre Scorpione

22 Novembre - 21 Dicembre Sagittario

22 Dicembre - 21 Gennaio Capricorno

22 Gennaio - 19 Febbraio Acquario

FARMACIE (reperibilità)

Potrebbe essere un po’ sottono questo giorno festivo a causa di una forma fisica poco brillante e di un quadro astrale non troppo favorevole. Nonostante cio’, sensibilita’, intelligenza e chiarezza d’idee vi aiuteranno a superare ogni problema! Si annuncia complicata la sfera sentimentale, soprattutto se siete impegnati su due fronti. Dedicate del tempo al riposo e al relax.

Una Luna amica vi riporta con i piedi per terra: con un pizzico di impegno riuscirete a rimediare agli errori fatti. Meglio guardare avanti, piuttosto che piangere sul latte versato. Ecco una visione positiva della vita! Venere e Marte favoriscono l’armonia all’interno della coppia; riscoprirete un forte attaccamento e una grande voglia di stare sempre insieme. Inviti.

G i o r n o piacevole soprattutto per i rapporti, per le amicizie. Se siete in viaggio o in procinto di partire, preparatevi a nuovi incontri che si riveleranno molto interessanti e divertenti. Si prevedono colpi di scena nel rapporto di coppia; se siete single, invece, nulla vi impedira’ di dare fuoco alle polveri e di godervi una situazione astrale decisamente stuzzicante.

In questo periodo sentite che il vostro senso di libertà’ viene messo a dura prova dalle persone che vi stanno attorno tutti i giorni, a cominciare dalla persona amata. Anche la Luna non scherza, e vi tiene di mira finche’ non vi decidete a darvi una mossa, a far valere le vostre idee. Per gli sportivi e’ essenziale seguire sempre uno stile di vita sano, evitando fumo, alcol e cibi grassi.

21 Maggio - 21 Giugno Gemelli

Disarmonie e battibecchi sono all’ordine del giorno, soprattutto all’interno della coppia proprio per colpa della Luna nel segno che precede il vostro. Meglio non essere troppo pignoli su certe cose e pensare che, in fondo, nessuno e’ “perfetto”. L’umore non vi fa essere al top; una buona tisana rilassante alla passiflora o alla melissa potrebbe aiutarvi anche psicologicamente.

Il pessimismo, amplificato da alcuni astri ostili, non e’ affatto l’arma vincente con cui combattere le eventuali difficolta’, sia affettive che economiche. Meglio rimboccarsi le maniche, esaudendo ogni richiesta della persona amata e risparmiando magari sul superfluo. Attenzione ai problemi alle ossa e alla schiena, che in questi giorni potrebbero tornare a farsi sentire.

I sensi assopiti erano stati risvegliati dalla Luna in Gemelli, ma ora dovrete fare i conti con la realta’ delle cose: molte erano illusioni. Quando avrete tolto il fumo dagli occhi, capirete che le passioni sono calde e che possono scottare! Se leggendo un articolo avete avuto buone idee per migliorare la vostra salute generale, ora dovrete metterle subito in pratica.

Cinema Florida Piazza Marconi 12

Finalmente la Luna vi lascia liberi di decidere il bello e il cattivo tempo. La responsabilita’ delle vostre scelte pero’ sara’ soltanto vostra! Percio’, prima di fare il passo piu’ lungo della gamba, pensateci bene piu’ di una volta! Uomo avvisato... Sappiate apprezzare l’amore che c’e’ senza rincorrere quello che non c’e’. Regolate sonno e alimentazione, limitate il numero delle sigarette.

20 Febbraio - 20 Marzo Pesci

La fiducia, sospinta dalla brezza della Luna in Cancro, scorre nelle vostre vene. E il vostro umore recupera lo smalto di sempre! Oggi sara’ davvero difficile tenervi testa, anche perche’ non vedevate proprio l’ora di rifarvi completamente. Tutto bene nella vita di coppia: riscoprirete un forte attaccamento e una grande voglia di stare sempre insieme. Cinema, concerti per molti.

In Time Orario: 16,30 - 19,00 - 21,30

TARQUINIA

VITERBO

Cinema Genio Via del Teatro Genio 16 Posti In Piedi In Paradiso Orario: 16,00-18,00-20,30-22,30 Cinema Trento Piazza del Santuario 51/A Viaggio Nell’Isola Misteriosa 3D Orario: 16,00 - 18,00 - 20,00 Cinema Trieste Viale Trieste 30 The Iron Lady Orario: 16,00 War Horse Orario: 18,00 - 20,30

BAGNOREGIO

Cinema Alberto Sordi Via G. Matteotti, 2 War Horse Orario: 16,30 - 21,30

CASTIGLIONE IN TEV.

Cinema Tevere Via Orvietana

Posti In Piedi In Paradiso Orario: 15,30 - 17,40 - 21,30

CIVITA CASTELLANA

Cinema Florida Via Del Forte, 26 Com’è Bello Far l’Amore Orario: 17,30 - 19,30

MONTEFIASCONE

Multisala Gallery Via Cardinal Salotti, s.n.c. Posti In Piedi In Paradiso Orario: 16,00-17,30-19,45-22,00 40 Carati Orario: 22,00 Multisala Flavia Via della Croce, 1 War Horse Orario: 16,30 - 19,15 - 22,00 Paradiso Amaro Orario: 16,00-18,00-20,00-22,00

Cinema Etrusco Multisala Via della caserma 32 Posti In Piedi In Paradiso (In Digitale) Orario: 17,50 - 19,50 - 22,00 Safe House Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 Viaggio Nell’Isola Misteriosa 3D Orario: 18,00 - 20,00 Albert Nobbs Orario: 22,00 The Woman In Black Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00

VETRALLA

Cinema Excelsior Via Cassia 277, Cura

Posti In Piedi In Paradiso Orario: 15,30-17,40-19,50-22,00

VITORCHIANO

Cine Tuscia Village Multisala Località Pallone, Vitorchiano Posti In Piedi In Paradiso Fer. e Pref.: 17,30 - 20,00 - 22,30 Fest.: 15,20 - 17,30 - 20,00 - 22,30 Posti In Piedi In Paradiso Tutti i Giorni: 18,00-20,15-22,30 Viaggio Nell’Isola Misteriosa 3D Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 John Carter 3D Fer. e Pref.: 17,30 - 20,00 - 22,30 Quasi Amici Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Safe House. Nessuno è Al Sicuro Fer. e Pref.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Com’è Bello Far l’Amore Fer. e Pref.: 18,00 Fest.: 15,45 - 18,00 Paradiso Amaro Tutti i Giorni: 20,15 - 22,30

ORTE

Cinema Alberini Via del Plebiscito, 10 Viaggio Nell’Isola Misteriosa 3D Orario: 15,30 - 17,45 - 21,30

Inviate le Vostre Programmazioni a: redazione@opinioneviterbo.it

PREVISIONI METEOROLOGICHE

OGGI 4 MARZO

ACQUAPENDENTE Corso Taurelli Salimbeni, 1 (Diurna e Notturna)

CIVITA CASTELLANA Via S. Felicissima, 17 (Diurna e Notturna)

MONTEFIASCONE Via Verentana, 8 (Diurna e Notturna)

SORIANO NEL CIMINO Via Ernesto Monaci, 96 (Diurna e Notturna)

CANEPINA P.le Caduti e Disp. 2a G.M., 1 (Diurna e Notturna)

FABRICA DI ROMA Via Roma, 79 (Diurna e Notturna)

MONTE ROMANO Via Vittorio Emanuele, 45 (Diurna e Notturna)

TARQUINIA LIDO Via Delle Sirene, 20 (Diurna e Notturna)

CANINO Via G. Garibaldi, 30 (Diurna e Notturna)

FALERIA Via S. Giuliano, s.n.c. (Diurna e Notturna)

NEPI Via Roma, 19 (Diurna e Notturna)

TUSCANIA Via Tarquinia, 53 (Diurna e Notturna)

CAPRANICA SCALO Via Della Stazione, s.n.c. (Diurna e Notturna)

GRAFFIGNANO - SIPICCIANO Piazza Umberto I, 28 (Diurna e Notturna)

ORTE Piazza Del Popolo, 15 (Diurna e Notturna)

VEJANO Via Umberto, 53 (Diurna e Notturna)

CAPRAROLA Via F. Nicolai, 141 (Diurna e Notturna)

ISCHIA DI CASTRO Via Caporossi, 15 (Diurna e Notturna)

PIANSANO Via Roma, 16 (Diurna e Notturna)

VETRALLA - TRE CROCI Piazza Europa, 53 (Diurna e Notturna)

CARBOGNANO Via Fontana Vecchia, 38 (Diurna e Notturna)

LUBRIANO Via G. Marconi, 1 (Diurna e Notturna)

RONCIGLIONE Corso Umberto, 33 (Diurna e Notturna)

VITERBO Piazza Campo Graziano, 37 (Diurna)

CELLENO Piazza Della Repubblica, 3 (Diurna e Notturna)

MONTALTO - PESCIA ROM. Via Delle Mimose, 12/15 (Diurna e Notturna)

SAN LORENZO NUOVO Piazza Europa, 22 (Diurna e Notturna)

VITERBO Via Carlo Cattaneo, 30 (Notturna)

Domenica 4 Marzo

Lunedì 5 Marzo

Il blando vortice giunto nella notte scivola verso sudest determinando una mattina con nubi prevalenti. Al pomeriggio condizioni di tempo più soleggiato su coste, lieve instabilità sulla dorsale e zone interne con locali brevi rovesci. Dalla notte peggiora sull’alta Toscana per una saccatura atlantica che porta le prime deboli piogge. Temperature in lieve calo nei massimi, punte ancora di 17°C su grossetano e sul Lazio. Venti deboli variabili o da ONO sulle coste, deboli variabili o da ONO in quota. Mari in prevalenza mossi al largo in attenuazione, poco mosso l’arcipelago toscano e sottocosta.

La saccatura atlantica fa il suo ingresso sull’alto Tirreno. Giornata segnata da nubi prevalenti e piogge diffuse, prima in Toscana, poi su Umbria e Lazio. Fenomeni anche a carattere di rovescio temporalesco lungo le coste. Nevicate da 1500m in calo a 1200m in serata sulla dorsale laziale, a quote inferiori su quella tosco-emiliana. Temperature in calo specie nei massimi, più sensibile su dorsale toscana. Venti fino a moderati da SO, rinforzi su alta Toscana e Lazio, in rotazione dalla sera da NO al largo delle coste e da NE in Toscana, da SO a SSE in quota. Mari da poco mossi o mossi a molto mossi al largo e in tendenza su tutte le coste salvo il grossetano.


SPORT

� � �

Domenica 4 Marzo 2012

19

CALCIO

Ecco i nuovi 50 aspiranti allenatori del nostro pallone Domani sosterranno la prova tecnico calcistica presso l’Oratorio Grandori

C

ome in passato più volte vi abbiamo ricordato già da tempo è stato pubblicato il Bando di Ammissione al Corso per l’abilitazione ad Allenatori di Base – Uefa B per l’abilitazione ad Allenatore di Giovani e Dilettanti (d’ora innanzi solo corso) la cui attuazione è affidata all’A.I.A.C. di Viterbo e che sarà svolto a Viterbo dal 12/03/2012 al 28/04/2012. (Il periodo di svolgimento del corso non è continuativo ma articolato in due sessioni: dal 12 marzo al 03 aprile 2012 e dal 11 aprile al 28 aprile 2012). Ecco l’elenco dei 50 convocati per la prova pratica di tecnica calcistica in programma domani presso gli impianti sportivo dell’Oratorio Grandori di Viterbo. E tra di loro abbiamo anche diversi giocatori in attività. Ecco l’elenco degli aspiranti nuovi allenatori. Una nuova ondata di allenatori quindi per il calcio della Tuscia con un corso che mancava soltanto dal 2010

Patrizio Fimiani Stefano Archetti Gianluca Alfonsi Giampaolo Roselli Sergio Oliva Antonio Culotta Marco Crisostomi Luciano Bannella Massimiliano Samà Agostino Filippi Sante Marchetti Alessandro Manciocchi Filippo Appeddu Luciano Chiarelli Giordano Serafinelli Christian Pecci Francesco Legittimo Virgilio Petroselli Gianluca Ciancolini Enrico Frontoni

Obiettivo è dare continuità ai successi ottenuti contro Siena e La Spezia

Rugby, Prime Sigma al Quattrini contro i romani della Notabilia

I

mpegno casalingo per la Prime Sigma che alle 14.30 ospita i romani della Notabila. Ventinove punti di differenza tra le due squadra – 74 quelli raccolti dai gialloblu ancora imbattuti contro i 45 degli avversari, reduci dal ko interno contro il Tivoli – ma coach Donato Scorzosi chiede di non abbassare la guardia e di proseguire sulla via del miglioramento tracciata nei mesi scorsi. All’andata i romani guidati dall’ex Stefano Bernardi – oggi assente per squalifica – vennero sconfitti 47-7 ma diedero comunque l’impressione di una squadra compatta, ordinata e poco rinunciataria. Senza Andrea Menghini, messo ko dall’influenza, Scorzosi potrebbe giocare dal primo minuto la

ATLETICA - Iniziativa dell’Accademia Kronos

e che quindi dopo due anni torna nella nostra città. La speranza è che dalla nuova sessione possano uscire allenatori di buone capacità e competenze e utili alla crescita del nostro calcio.

carta Ricci, tornato nella lista dei convocati dopo qualche settimana. Per il resto, il tecnico gialloblu sembra intenzionato a non stravolgere la formazione che negli ultimi turni ha battuto Civita Castellana e Corsari e consolidato il primato in classifica a +13 proprio sui cugini civitonici. Qualche esperimento però non è da escludere, specie in ottica playoff. Favori del pronostico ovviamente tutti dalla parte dei padronidi casa. I CONVOCATI Bucci, Bonucci, Borgatti, Bocchino, Cencioni, Tichetti. Perandria, Cecchinelli, De Angelis, Forti, Belli, Pascucci, Soares, D’Ottavio, Monarca, Zappi, Galli, Ricci, Menghini Moreno, Menghini Rober-

Atleti della Tuscia all’Eco Maratona Norvegese di “Tromso-Capo Nord”

A

La foto ricordo di uno dei precedenti corsi Marco Ricci Gaetano Contrucci Alfonso Santoro Alessandro Oroni Alessandro Masini Mauro Vittori Daniele Piccioni Andrea Capotosto Luca Paolella Fabrizio Ercolani Mauro Chiurazzi Daniele Mattei Fabio Massimo Francioni Valerio Brinchi Flavio Pizzo

Vincenzo Lorenzetti Matteo Cerica Giorgio Crea Luca Buzzi Claudio Bernacchi Francesco Montesi Giovanni Sassara Mauro Fiata Asciraf Seleman Andrea Calderini Riccardo Celleno Daniele Lattanzi Massimo Nobile Federico Burla Emiliano Curti

ccademia Kronos ha messo in palio due premi prestigiosi per chi all’ecomaratona dei Monti Cimini (VT), che si disputerà il 15 aprile prossimo su un percorso di circa 42 Km sui sentieri dei Cimini e della riserva naturale del Lago di Vico, si aggiudicherà il primo posto. Pertanto per l’atleta uomo e per l’atleta donna che arriveranno primi al traguardo sono stati messi a disposizione due iscrizioni, compresa la permanenza, per la più prestigiosa gara del mondo di ecomaratona: “La Corsa del Sole di Mezzanotte” in Norvegia il 30 giugno prossimo”. I due atleti italiani pertanto si confronteranno con altri atleti provenienti da tutte le parti del pianeta. Il tutto è stato possibile grazie all’ottimo rapporto che Accademia Kronos ha con il Governo norvegese.. Quindi gli studiosi di Accademia Kronos effettueranno una serie di indagini mirate, mentre gli atleti italiani correranno per sottoporre all’attenzione scienti�ca mondiale il problema. A questa

manifestazione sportiva possono partecipare tutti, ma prima debbono partecipare all’ecomaratona dei Monti Cimini che partirà da San Martino al Cimino il 15 aprile prossimo. Le gare sono diversi�cate per consentire la partecipazione ad un maggior numero di atleti e appassionati: 10 Km, 21 Km e 42 Km. Le iscrizioni sono aperte e per migliori informazioni basta andare sul sito: www.accademiakronos.it o telefonando direttamente al n. 0761.093080

CALCIO PROMOZIONE UMBRA - -Contro l’Olympia Tyrus serve solo il successo per sperare ancora

Ortana al Filesi per la gara della vita D

opo la brutta e contestata, per via della direzione di gara, sconfitta subita in quel di Bastardo, l’Ortana di mister Paolo Livi attende questo pomeriggio al “Gildo Filesi” l’Olympia Thyrus, compagine ternana al primo anno di Promozione che sta facendo abbastanza bene e attualmente si trova nella parte centrale della graduatoria. LE SOLITE ASSENZE Sarà una formazione biancorossa ancora con numerose assenze quella che scenderà in campo nel pomeriggio. Non saranno del match infatti il difensore centrale Mancini, espulso domenica scorsa, l’attaccante Gammino, fuori per infortunio e l’under Gallo, che sta scontando le 5 giornate

di stop inflitte dal giudice sportivo due settimane fa. Dopo tante brutte notizie però ce n’è anche una buona per gli ortani. Tornerà a disposizione e siederà in panchina pronto per dare una mano in caso di necessità il capitano Stefano Orazi, fuori ormai da quasi tre mesi.

ALL’ANDATA La sfida di Terni fu molto combattuta con i biancorossi che imbrigliarono bene la formazione locale almeno fino a 10’ dalla fine quando il neo entrato Justice, attaccante nigeriano, trovava il varco giusto per rompere gli equilibri del match. Gioia che per il colored degli umbri diventava doppia al terzo minuto di recupero. Un successo che permise all’Olympia di ritrovarsi addirittura in vetta al girone. PRE PARTITA A parlare del match è proprio il rientrante centrocampista o jolly difensivo Stefano Orazi (nella foto) “Vista la classifica mi sembra scontatissimo dire che andremo in campo cercando di conquista-

re a tutti i costi la vittoria. Noi crediamo ancora alla salvezza, siamo staccati di 5 lunghezze dalla penultima ma un successo potrebbe cambiare tutto. Naturalmente a queste parole dovranno seguire i fatti in campo dove tutti, soprattutto i più giovani dovranno dare qualcosa in più di quanto fatto vedere fino ad oggi. Per quanto mi riguarda, il fastidioso e lungo infortunio muscolare è finalmente guarito e sono pronto ad accomodarmi in panchina e nel caso ci sia bisogno a dare una mano”. Di certo per il team biancorosso con il passare delle domeniche la situazione si sta facendo sempre più complicata. La sensazione è che quella di oggi va inquadrata come la gara della “vita” per poter sperare ancora.


Viterbo & AltoLazio

SPORT

sport

20

Domenica 4 Marzo 2012

� �

CALCIO SERIE D

La Viterbese in attacco si affida a Nunzio Majella Il Civitacastellana Flaminia recupera Luciani in mezzo al campo per la sfida interna con il Todi di LEONARDO CUTIGNI

I

l tempo dei pronostici è finito. Finalmente si torna in campo, unico ed imparziale giudice. La Viterbese va a caccia di conferme in campionato contro il Trestina, provando allo stesso tempo a ritrovare fiducia nei propri mezzi in vista del mercoledì di Coppa, il Civitacastellana Flaminia invece ospita il Todi, in un match che potrebbe consentire ai civitonici di uscire definitivamente dalla zona play out. Ci sono dunque tutti gli

ingredienti per rendere la venticinquesima giornata interessante e mettere pepe alla classifica a meno nove dal termine. Il tecnico della Flaminia, Lillo Puccica, analizza l’impegno odierno: “Abbiamo svolto un buon lavoro durante la settimana. Tutto è andato come volevo e per fortuna non ci sono stati imprevisti di tipo muscolare, se non la brutta notizia di Bricchetti che dovrà essere operato di ernia al disco e che quindi salterà il finale di stagione.” A centrocampo esce lo squalificato Buono per il

SERIE D GIRONE E - 24ª GIORNATA PONTEVECCHIO - AREZZO

14:30

SANSOVINO - ZAGAROLO

14:30

CIVITACASTELLANA FLAMINIA - TODI

14:30

PIANESE - PIERANTONIO

14:30

PONTEDERA - ORVIETANA

14:30

VOLUNTAS SPOLETO - SANSEPOLCRO

14:30

GROUP CDCASTELLO - CASTEL RIGONE

14:30

VITERBESE - TRESTINA

14:30

DERUTA - SPORTING TERNI

14:30

Foto Andrea Di Palermo

rientrante Luciani, per il resto la formazione rimane quella di Orvieto? “Credo di si. Luciani ha recuperto sia la gamba che la posizione, quindi sarà chiamato in causa dall’inizio. Completeranno l’undici base gli stessi del precedente impegno, anche perché, a parte il risultato, ci siamo mossi bene creando molto.” Ecco, il presidente vi chiede maggiore concretezza, avete svolto qualche

allenamento in specifico? “Domenica ci siamo divorati tre - quattro gol fatti, ma questo non cancella il fatto che siamo il terzo miglior attacco del torneo. Senza errori saremmo già a quota sessanta gol, ma questo fa parte del calcio. A volte capita di farne sette come col Pierantonio altre volte si rimane al palo. Dobbiamo trovare la giusta misura sottoporta per concretizzare la grande mole di gioco che riuscia-

mo a creare.” Il Todi statistiche alla mano è una formazione che fuori casa stenta, cosa ti aspetti? “A questo punto della stagione chi deve salvarsi non può fare barricate. Credo che proveranno a fare la partita, ma lo stesso vale per noi. I numeri possono dare un’indicazione, ma è il campo che ha l’ultima parola. Dipende tutto da noi stessi.” Discorso simile anche per la Viterbese che proverà a scardinare le velleità avversarie con un creativo ed offensivo 4-3-3. Mister Alessandro Conticchio sembra aver sciolto tutte le riserve per questo undici: Santi a porta. Vanacore, Cherubini, Nocerino, Fapperdue in difesa. Piccolo, Franzese, Sabino a centrocampo. Morini, Mereu, Majella. Ultima chiamata o quasi per il fiore all’occhiello della campagna acquisti invernale, Nunzio Majella. Da lui ci si aspetta una prova di spessore con realizzazione annessa, anche

SERIE D - GIRONE E PONTEDERA

53

AREZZO

48

SPORTING TERNI

38

PIANESE

38

CASTEL RIGONE

37

PIERANTONIO

33

VOLUNTAS SPOLETO

32

DERUTA

32

ORVIETANA

31

VITERBESE

31

TRESTINA

30

PONTEVECCHIO

30

FLAMINIA

29

SANSEPOLCRO

29

SANSOVINO

25

TODI

25

G.C.CASTELLO

22

ZAGAROLO

19

perchè è stato inserito per questa ragione. Per l’argentino Vegnaduzzo un turno di riposo. La Coppa è troppo importante.

ECCELLENZA E PROMOZIONE Gli impegni della ventiquattresima giornata ai raggi X

Il Montefiascone ospita la capolista Il Real Monterosi tenta l’allungo in classifica. Corneto all’ultima chiamata Mister Daniele Antolovic

O

ggi va in scena la ventiquattresima giornata di Eccellenza e Promozione. Come di consueto diamo uno sguardo alle partite. QUI ECCELLENZA: Monte�ascone - Pisoniano Organico al completo per mister Daniele Antolovic che recuper in colpo solo sia lo squali�cato Giannini sia l’infortunato De Paolis. Per il tecnico falisco formazione tipo, anche se l’avversario odierno dif�cilmente regalerà punti.

La società laziale, penalizzata dalla vicenda Yuri Fazi, vuole raccogliere l’intera posta in palio alle ‘Fontanelle’. Formazione senza particolari problemi, da veri�care la tenuta psico-�sica dopo la sentenza della Commissione Territoriale Disciplinare. Real Monterosi - Diana Nemi Tutti a disposizione di mister Pier Paolo Lauretti, con il ritorno di Bornigia dopo il turno di squali�ca. Per la

ECCELLENZA GIRONE A - 24ª GIORNATA (oggi)

formazione biancorossa è una chance da non perdere per staccare una diretta concorrente e mettere punti importanti sulla zona play out. Il tecnico dei lacustri, Orati, recupera in colpo solo Fioravanti, Vartolo e Battistelli. Unico assente lo squali�cato Aita. Corneto Tarquinia - Cecchina Nazzareno Gu� recupera Solari mentre per Granato c’è poco da fare. L’avversario odierno darà il quadro delle reali possibilità dei tarquinesi di tirarsi fuori dalla zona calda dei play out.

La formazione castellana non potrà contare sull’apporto di Melia e Pascucci, entrambi squali�cati. Dopo il successo sul Diana Nemi c’è la volontà di dare continuità alla serie positiva. QUI PROMOZIONE: Anguillara - Vigor Acquapendente Per il tecnico Marco Scorsini ancora assenza pesanti in mezzo al campo. Mancheranno infatti Alò, Gloriani e Fontò. Il recupero contro il Canepina ha lasciato qualche strascico in casa Vigor. Da valutare le condizioni di Gentili, Fini e Nuccioni. Sicuro assente Burchielli. Caninese - Città di Cerveteri Tutti a disposizione di mister Sperduti. Il successo esterno di Bracciano ha coinciso con la terza piazza solitaria, il che, oltre ad innalzare il morale, garantisce nuovi stimoli

PROMOZIONE GIRONE A - 24ª GIORNATA (oggi)

ALABALONGA - REAL POMEZIA

11:00

ANQUILLARA - VIGOR ACQUAPENDENTE

11:00

CORNETO - CECCHINA

11:00

FOCENE - MONTEVERDE

11:00

GIADA MACCARESE - LADISPOLI

11:00

LA STORTA - BRACCIANO

11:00

GUIDONIA MONTECELIO - RIETI

11:00

SANTA MARINELLA - FREGENE

11:00

LA SABINA - FONTENUOVESE

11:00

CANEPINA - TOLFA

11:00

MONTEFIASCONE - PISONIANO

11:00

FOGLIANESE - CASALOTTI

11:00

OSTIA MARE - VILLANOVA

11:00

FOTBOLCLUB - PIANOSCARANO

11:00

REAL MONTEROSI - DIANA NEMI

11:00

OLIMPIA - ISCHIA DI CASTRO

11:00

TOR SAPIENZA - FIUMICINO

11:00

CANINESE - CITTA’ DI CERVETERI

11:00

ECCELLENZA - GIRONE A

PROMOZIONE GIRONE A

PISONIANO

48

GRIFONE MONTEVERDE

48

OSTIA MARE

47

V. ACQUAPENDENTE

47

RIETI

42

CANINESE

44

ALBALONGA

39

FREGENE

42

VILLANOVA

36

PIANOSCARANO

42

TOR SAPIENZA

32

ISCHIA DI CASTRO

41

REAL POMEZIA

32

FOCENE

33

REAL MONTEROSI

32

CASALOTTI

33

MONTEFIASCONE

31

LA STORTA

32

CECCHINA

31

OLIMPIA

31

LADISPOLI

30

BRACCIANO

28

FONTENUOVESE

28

TOLFA

28

GUIDONIA

27

SANTA MARINELLA

27

FIUMICINO

27

FOTBOLCLUB

27

CORNETO TARQUINIA

26

CERVETERI

27

DIANA NEMI

24

ANGUILLARA

25

MACCARESE

17

FOGLIANESE

12

LA SABINA

11

CANEPINA

8

alla formaione maremmana. Verdeazzurri al completo ed in grande forma �sica. Salterà l’incontro il solo Formiconi. Futbolclub - Pianoscarano Il tecnico Guglielmo avrà la rosa al completo, eccenzion fatta per i lungo degenti Arezzo e Pantanella. Baggiani ancora orfano di Malagigi. Per fortuna che Mandro c’è. Olimpia - Ischia di Castro

Morelli recupera Mazzeo e Di Biagio ma perde Bissattini. Gasperini teme l’impermeabilità interna dell’Olimpia. In dubbio Loiseaux, sicuro assente Cosenza. Canepina - Tolfa I cimini in campo per onorare il campionato. Foglianese - Casalotti Stesso discorso del Canepina, in campo solo per onorare l’impegno.


sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 Marzo 2012

21

FOTO RICORDO

La festa delle nuove leve all’Aia di Viterbo Passerella per i nuovi fischietti abilitati dal corso svoltosi in sezione


� �

sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 Marzo 2012

22

VERSO L’EVENTO

Arti marziali e sport da ring a Vetralla Si lavora per il grande evento di sabato 17 marzo con la presenza di tanti campioni

S

abato 17 marzo presso i locali della parrocchia di S. Filippo e Giacomo siti in Vetralla (VT) a piazza Franciosoni si terrà una manifestazione sportiva di arti marziali e sport da ring. La dimostrazione vedrà la presenza di atleti e maestri di più discipline quali il Kung Fu con il Maestro Luigi Monti, il Kung Fu Wu Shu e Sanda con il Maestro Carlo Blengio e l’istruttore Daniele Bartoli, il Pugilato con il Maestro Alessio De Falco, la Muay Thai con l’istruttore Dimitri Pizzati, la Kick Boxing ed il K1 rules con il Maestro Renato Sini. In qualità di ospiti d’onore saranno presenti Livio Treta (presidente del C.O.N.I. di Viterbo),Sandrino Aquilani (sindaco del comune di Vetralla), Elio Ferri (assessore allo Sport del comune di Vetralla), Andrea Di Luisa (campione italiano pugilato), Renato Sini (pluricampione del mondo di combattimento), Piermaria Cecchini (attore). Questa esibizione, nata da un’idea di Don Lamberto Di Francesco e promos-

sa da Gennaro Giardino e Renato Sini, vuole dare rilievo a quegli sport considerati violenti ma che, al contrario, insegnano valori basilari come il rispetto, l’educazione e l’umiltà. Il tutto, a dimostrazione di come uno sport con un confronto diretto, con il proprio avversario, non è altro che un modo di oltrepassare le proprie paure e mettersi in discussione superando i limiti personali. L’evento ha il patrocinio del C.O.N.I., del comune di Vetralla e della Comunità Montana Monti Cimini. UN PO’ DI STORIA Con arte marziale si intende una disciplina legata al combattimento che raccoglie al suo interno determinate pratiche e tecniche codi�cate, fondate a loro volta su particolari principi �sici, culturali o �loso�ci. Il termine è entrato nell’uso comune agli inizi degli anni sessanta quando vennero introdotte in occidente le arti marziali orientali e talvolta viene associata solo a queste ed in particolare alle arti

marziali cinesi, arti marziali giapponesi e coreane. In realtà già dal 1500 i sistemi di combattimento in Europa venivano de�niti in questo modo, un manuale inglese di scherma del 1639 in particolare lo utilizzava riferendosi speci�catamente alla “scienza e arte” del duello di spade, facendolo derivare dal latino poiché “arte marziale” signi�ca letteralmente “arte di Marte”, il dio romano della guerra. Oggi, le arti marziali vengono studiate per varie ragioni: ottenere abilità di combattimento, autodifesa, sport, salute �sica, autocontrollo, meditazione, acquisire con�denza col proprio corpo, sicurezza nelle proprie capacità e consapevolezza dei propri limiti. Alcune arti marziali sono considerate “tradizionali” e sono legate ad uno sfondo etnico, religioso o culturale, mentre altre sono moderni sistemi sviluppati o da un fondatore o da un’associazione. Esiste una grande varietà di arti marziali sviluppatesi in luoghi e periodi molto diversi tra loro. In generale, esse condividono un obiettivo comune: scon�ggere �sicamente una persona, o difendersi da un’aggressione �sica. In molte

arti marziali, l’apprendimento va al di là dell’abilità di combattimento, includendo l’accrescimento delle capacità �siche, mentali e spirituali. Una caratteristica comune delle arti marziali è la codi�ca di tecniche di combattimento. Un metodo tradizionale di insegnamento, soprattutto nelle arti marziali dell’Asia orientale, è la “forma” (in cinese: lu ?, in giapponese: kata ?). Questa è una sequenza di tecniche prestabilite da eseguire contro uno o più avversari immaginari; in alcune discipline sono presenti forme in cui due o più praticanti si affrontano. In generale, nei vari sistemi di combattimento si utilizzano una o più delle seguenti tecniche: tecniche di mano (pugni, mano aperta, gomiti), tecniche di gamba (calci, ginocchia), prese, proiezioni, leve articolari, pressione su punti vitali, armi. Alcune arti marziali uniscono conoscenze mediche a quelle di combattimento, in particolare le arti marziali tradizionali cinesi insegnano anche alcuni aspetti della medicina tradizionale cinese come il qigong, l’agopuntura,e l’agopressione.

Il pugile Andrea Di Luisa

Il maestro Luigi Monti

Il maestro Renato Sini

Nel basket la Stella Ilco Stella Azzurra al Palamalè contro la Sam

N

uovo appuntamento domani pomeriggio (domenica 4 marzo) alle 18 al PalaMalè con il campionato DNC, girone G, dove, nella gara valevole per la nona giornata di ritorno, una ILCO Stella Azzurra obbligata a vincere ospiterà al PalaMalè i romani del Sam Basket. Una s�da delicata contro un avversario affamato di punti, ma per i biancoblù l’imperativo è solo uno: vincere. “Fortunatamente stiamo messi un po’ meglio rispetto alle scorse settimane – dichiara i coach bianco stellato Orlando Orchi -, perché siamo riusciti a recuperare Michele e Baliva e Simone Rogani. Abbiamo �nalmente potuto allenarci con un numero suf�ciente di ragazzi, e questo è già un elemento positivo. Negli ultimi giorni abbiamo

effettuato un lavoro intenso, ri�ettendo su quelli che nelle precedenti gare sono stati i nostri limiti e cercando di superarli”. “E’ chiaro che le assenze di Pippo e Federico (Pasqualini e Zena, ndr) peseranno molto – continua -, ma speriamo di poter portare almeno in panchina il nuovo arrivato Guglielmo Billi. Non sappiamo ancora se potremo impiegarlo, in realtà, perché il ragazzo questa settimana con noi si è allenato una sola volta e il tecnico della Lottomatica ci ha chiesto di preservarlo un po’ in vista di una gara importante che dovrà disputare martedì prossimo. Vediamo se riusciamo a portarlo almeno in panchina, altrimenti ci sarà spazio per Ripamonti”. La Sam è un cliente scomodo, ma la Stella non può far altro che vincere. E

Orchi lo sa bene. “I romani sono affamati di vittorie – aggiunge -, hanno battuto Ciampino ma hanno assoluta necessità di prendere punti in chiave salvezza. Però dovremo cercare di contenerli e di fare noi la partita, visto che giochiamo in casa e sappiamo che i due punti in palio sono troppo importanti. E’ necessario ritrovare la vittoria – conclude -, ci serve sia per il morale che per salire in classi�ca”. Palla a due domenica 4 marzo alle 18 al PalaMalè. Arbitrano Gianluca Graziani di Fondi (LT) e Salvatore Suprano di Formia (LT). CONVOCATI Michele Baliva, Matteo Pasquali, Angelo Toselli, Andrea Innocenti, Valerio Giganti, Simone Rogani, Andrea Cosentino, Gionata Bizzarri, Simone Cima, Guglielmo Billi

Nel futsal, bel successo della Cascina sul Nuoro

I

risultati dal calcio a cinque.

SERIE B, OK LA CASCINA ORTE Buon esordio per il tecnico Tallarico sulla panchina della Cascina Orte. Ieri per la nostra unica formazione di serie B netto successo interno per 5-2 contro la vice cenerentola dello Zir Prato Sardo. Tre punti che permettono al clan ortano di raggiungere quota 25 punti e di mettersi sulla scia del terzetto composto da Pro Capoterra, Ariccia ed Elmas nella corsa verso la salvezza. Risultati - Questo il quadro completo della ottava di ritorno: Alphaturris-L’Acquedotto 3-13; Calcetto Paolo Agus-Elmas 3-3; Carlisport Ariccia-Albano 4-2; Castel Fontana-Massima Latina 3-5;

Orte-Zir Prato Sardo 3-2; Prato Rinaldo-Civis Colleferro 2-4; Pro Capoterra-Aloha 2-8. SERIE C2 LAZIALE L’ACTIVE GIOCA MARTEDI’ SERA Posticipa a domani sera alle 21 sul campo del Futsal Ostia l’impegno della sesta di ritorno l’Active Futsal Network di mister Salvicchi. SERIE D VINCE IL MONTEROSI Nella terza giornata di ritorno del campionato maschile di calcio a cinque di serie D provinciale successo per 2-1 della capolista Virtus Monterosi contro la Virtus Corchiano con la doppietta di Michael Stocchi.


sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Domenica 4 Marzo 2012

23

SPORT VARI

La grande festa della Lazio per Andrea Marziali Al piccolo di Vitorchiano i campioni biancazzurri hanno “regalato” un pomeriggio speciale

G

li approfondimenti dei nostri sport vari.

LA LAZIO FA FESTA AL “GRANDE” ANDREA Pomeriggio speciale al centro generale di Formello, in casa Lazio. Verso le ore 16:20 del 28 Febbraio del 2012 si sono presentati i tre moschettieri Andrea Marziali Alessandro De Felicis e Leonardo Fabbri,hanno visitato l’impianto sportivo di Formello tra i campioni della Lazio. I tre piccoli hanno avuto in regalo molti gadget per loro una giornata importante, i calciatori Campioni non solo sul campo ma anche nella vita. Hanno regalato una giornata che ricorderanno a lungo. La S.S. Lazio ha accolto la richiesta del Sig. Fabbri Sante in quanto conosce molto bene la malattia che riguarda i bambini perché il suo piccolo

nel �sico e nell’anima, spero di aver donato ad Andrea un sorriso pieno e un giorno di festa: questa è stata una giornata veramente importante portandolo in visita ai suoi beniamini”. “Quella che stanno giocando bambini come Andrea – commenta qualche calciatore – è la partita più dif�cile, anche per la mamma Ilaria, che ha assistito il �glio sempre con il sorriso sulle labbra, nonostante abbia affrontato diversi cicli di chemioterapia. Vederli in un letto di ospedale ti fa “inumidire gli occhi”. Noi crediamo che sia un dovere - commenta a bassa voce un giocatore - per chi ha un’immagine pubblica come noi, rispondere sì a questi inviti. E’ un piccolo gesto, ma che può fare molto”. Un grazie di “cuore” va’ a tutta la S.S. Lazio ed in particolare a Flavia Mondello dell’uf�cio stampa della Lazio. Inoltre Manzini Maurizio,

Nel rugby oggi in campo la formazione under 20 del Lions Rugby. Vince la Vigor Calcio a Cinque mana, per la società di rugby giovanile Lions Rugby Alto Lazio. Fermo il campionato Under 16 per la sosta, ritorna invece a giocare la formazione Under 20 attesa sul campo interno di MontevirginioOriolo dal complicato match contro la prima della classe. La formazione di casa è ferma - agonisticamente parlando - da oltre un mese. Il quindici allenato da Nicola Racean è sceso in campo per l’ultimo incontro disputato - ad Anzio il 29 gennaio scorso - per poi “saltare” l’impegno successivo (dopo i rinvii delle gare per la neve) che era �ssato

La foto di gruppo a Formello

Leonardo era stato colpito da una rara e grave malattia (la sindrome di Kawasaki) dalla quale era riuscito a guarire grazie alla competenza e al sostegno dei medici e degli infermieri che operano nell’Unità viterbese. “Da una parte – dice Sante Fabbri – volevo in qualche modo concretizzare la mia Solidarieta’ ad Andrea con un atto tangibile, dall’altra, conoscendo quanto la malattia colpisca i bambini

Il piccolo Andrea bile. Ma anche con la consapevolezza di non aver nulla da perdere e di scendere in campo per dare tutto, come il rugby richiede a ogni occasione. CALCIO A 5 C2 UMBRA, BENE LA VIGOR Al termine di una gara dall’alto tasso di spettacolarità, il Calcio a 5 Vigor conquista tre punti pesantissimi in chiave salvezza. Subito in vetrina il nuovo acquisto Ciucci: volatona dopo appena 45 secondi sull’out destro e conclusione che mette la sfera alle spalle di Canini.

Team Manager della Lazio, mi ha promesso una visita con alcuni calciatori della S.S.Lazio presso il reparto di Pediatria di Belcolle, analogamente a quanto da me organizzato quattro anni fa.

RUGBY, PER I GIOVANI IN CAMPO L’UNDER 20 Una sola squadra in campo, anche per questo �ne setti-

a Pomezia, per un problema di giocatori a disposizione. Questa domenica, per la quinta giornata di ritorno del torneo regionale (girone “), i Lions U20 sono chiamati ad affrontare la corazzata Cus Roma, una squadra che ha già stravinto il campionato subendo �nora pochissime mete. Un compito dif�cilissimo per i padroni di casa, chiamati a ricompattare il gruppo proprio contro un avversario impossi-

Capitan Rocchi, passa alla firma

C/5 VIGOR 6 GM GUARDEA 3 Calcio a 5 Vigor: Tascini, Pelosi, Vitali, Buzzico, Cencini, Marziantonio, Pagnotta, Banditelli, Ciucci, Bozzoni, Bartoccini, Marconi. All: Fioravanti Gm 10 Guardea: Canini, Purgatori, Pizzichini, Paris, Luca Buzzicotti, Romualdi, Gualtieri, Castelli, Gagliardo. All: Marco Buzzicotti Arbitro: Tabarrini di Perugia Marcatori: 45’’Ciucci (Vigor), 10’ Ciucci, 35’ Castelli (G.M.10 Guardea), 36° Gualtieri (G.M.10 Guardea), 41° Pagnotta (Vigor), 49’ Vitali (Vigor), 52’ Banditelli (Vigor), 54’ Romualdi (Guardea), 61’ Ciucci (Vigor) Note: Ammoniti 24° Buzzico (Vigor), 43° Purgatori (G.M.10 Guardea) Trascinata da un Tascini in versione “saracinesca più del normale” sulle conclusioni di Romualdi e Paris, gli aquesiani si esaltano sull’onda del

nuovo “Ciucci goal” e martellano di collettivo con le giocate griffate Pagnotta, Vitali, Buzzico, Marziantonio, Bartoccini e Bozzoni. Sei minuti di black-out nella ripresa (Castelli e Gualtieri impattano il match), non frenano “l’inizio del vero e proprio show viterbese”. Inaugurato al 41° da Pagnotta e proseguito da Vitali, Banditelli e Ciucci (sensazionale rete in rovesciata al primo minuto di recupero). Gli umbri dimostrano di meritare ampiamente l’attuale posizione di media-alta classifica. Seppur imprecisi nella finalizzazione creano gioco con Romualdi, Purgatori e Gualtieri il quale ad un minuto dalla fine colpisce la traversa. Viva attesa ora per l’esito della gara tra Ortana Calcio e Narni Sport Center, visto che in caso di sconfitta degli umbri gli aquesiani si porteranno ad un solo punto di distacco dagli stessi. Potendo così preparare con maggiore interesse lo scontro diretto esterno di Sabato 10 Marzo alle ore 15.30. Nel quale la vittoria o anche un pareggio potrebbero risultare determinanti nella rincorsa salvezza senza passare per la griglia play-out. CALCIO: COPPA ITALIA DILETTANTI DEFINITO IL QUADRO DEI QUARTI DI FINALE In settimana si sono giocate le gare di ritorno degli ottavi di �nale della Coppa Italia Dilettanti. Ecco i verdetti. Passano Bisceglie, SEF Torres, Verbani, Termoli e Fersina Perginese Con la disputa degli ultimi 4 incontri si è chiusa ieri la prima fase della 46^ edizione

della fase nazione della Coppa Italia Dilettanti. Insieme a Pisa Sporting Club, Tolentino e Soverato Virtus, già quali�cate la scorsa settimana, in virtù dei risultati di mercoledì 29 febbraio raggiungono i quarti di �nale anche Bisceglie, Fersina Perginese, SEF Torres, Termoli e Verbania. Il prossimo turno è in programma il 7 marzo l’andata ed il 14 marzo il ritorno. Di seguito le decisioni del Giudice Sportivo alle gare dell’ultima giornata del primo turno: ammenda di euro 500 al Rieti; squali�ca per 3 gare a Luca Salvi (Rieti); squali�ca per 2 gare ad Andrea Osso Armellino (Manzanese); squali�ca per 1 gara a Simone Soncini (Verbania), Valentino Papa (Imperia), Joseph Manzini e Vittorio De Carlo (SEF Torres), Stefano De Angelis e Marcos Bolzan (Sulmona), Vittorio Esposito (Termoli). Risultati gare 29 febbraio: Girone A: Verbania-Imperia 1-1; Girone B: ManzaneseFersina P. 0-0; Girone E: Rieti-SEF Torres 2-2; Girone F: Sulmona-Termoli 1-1; Girone G: Bisceglie-Atl. Potenza 4-1 Così nei quarti - Programma gare 7 marzo h 14:30: Verbania-Fersina Perginese - campo “Pedroli” di Verbania Intra (VB); Tolentino-Pisa Sporting Club - stadio di via Boccalini di Tolentino (MC); SEF Torres-Termoli - stadio “Sanna” di Sassari (SS); Bisceglie-Soverato Virtus - campo “Ventura” di Bisceglie (BT)

Altra foto ricordo


ORIENTAMENTO 2012 A.A. 2012 - 2013 Lauree Triennali

OPEN DAY 14 marzo 2012 Ore 9.00 -13.00

I Docenti dell’Ateneo incontrano presso i dipartimenti gli studenti delle Scuole Secondarie Superiori:

centro stampa d’Ateneo

�������������������������������������� dei servizi agli studenti ��������������� Per partecipare: compila il modulo di adesione che trovi sul sito www.unitus.it ����������������������������������������������������������������������������������������� e mail capuani@unitus.it - rocchimr@unitus.it

infoperme@unitus.it - www.unitus.it


L'Opinione di Viterbo - 04.03.2012