Issuu on Google+

����������

p

������������������������������������������������������������� �������������� ���������� �������������������������� �������������������

MARTEDI’ 3 GENNAIO 2012 ���������������������

Anno III N. 1 - Euro 1,00 �����������������������

���������������������������������������� Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO

ATTUALITA’

Un professore tra gli studenti L’impegno del preside Platania Servizio a pagina 7

CULTURA

POLITICA

“Il Cristo della Montagna” A Canino il docu-film su Lazzaretti

Una ricerca sulla qualità della vita mette in evidenza le criticità di Viterbo

servizio a pagina 17

Servizio a pagina 5

Nella notte tra 31 dicembre e 1 gennaio i ladri hanno colpito al Murialdo e alla Mazzetta

A Capodanno botti e... furti ULTIM’ORA

Il 2011 si è chiuso con un escalation di reati contro il patrimonio. Se negli altri anni il fenomeno era presente, quest’anno ha avuto un sensibile aumento. I ladri, infatti, anziché aspettare la mezzanotte per brindare, hanno, invece, preferito il lavoro entrando in azione e prendendo di mira abitazioni e ville lasciate vuote. Niente festa, quindi, per loro, ma piena “attività”. A Viterbo i quartieri maggiormente colpiti sono stati il Murialdo e Mazzetta, mentre altre “visite” sono state fatte in ville ubicate nella immediata periferia della città. Ad una coppia residente in via Vittorio Veneto, è stato svaligiato l’appartamento e seppur il bottino sia stato contenuto, i danni per l’abitazione sono stati notevoli.

Cade dagli sci grave sedicenne

Un 16enne di Viterbo è rimasto gravemente ferito nel pomeriggio di ieri cadendo con gli sci sulla pista «Dantercepies» in Val Gardena, Alto Adige. Soccorso dall«‘Aiut Alpin Dolomites», è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Bolzano dove gli hanno prestato le prime cure.

di Mario Migneco a pagina 3

“I pattini rovinano il parquet”. Così il PalaMalè viene negato alla Libertas Servizio a pagina 6

Servizio a pagina 20

BASKET Nuovi arbitri nella pallacanestro cittadina

Il “mercato” cambia location di Valeria Sebastiani a pagina 12

TARQUINIA

Elezioni, in arrivo una nuova lista di Alessandro Sacripanti a pagina 11

ACQUAPENDENTE

A rischio chiusura le strutture di accoglienza per malati mentali

Ospedale, urge riorganizzazione

Servizio a pagina 4

di Fulvio Medici a pagina 12

SPORT - Le cronache e gli eventi della provincia

CALCIO Viterbese e Flaminia si riparte

TUSCANIA

PATTINAGGIO I venti anni di festa della Libertas Pilastro

a pagina 19

Redazione via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - Centralino 0761.346807 - Fax 0761.1705337 Email: redazione@opinioneviterbo.it

Servizio a pagina 23


& Martedì 3 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

cronaca

3

I ladri hanno colpito anche nella notte del 31 dicembre nei quartieri Murialdo e Mazzetta svaligiando diversi appartamenti di Mario Migneco

I

l 2011 si è chiuso con un escalation di reati contro il patrimonio. Se negli altri anni il fenomeno era presente, quest’anno ha avuto un sensibile aumento. I ladri, infatti, anziché aspettare la mezzanotte per brindare, hanno, invece, preferito il lavoro entrando in azione e prendendo di mira abitazioni e ville lasciate vuote. Niente festa, quindi, per loro, ma piena “attività”. A Viterbo i quartieri maggiormente colpiti sono stati il Murialdo e Mazzetta, mentre altre “visite” sono state fatte in ville ubicate nella immediata periferia della città. Prima delle festività una lunga serie di colpi nei bar della provincia, a Vetralla in una notte ne sono stati svaligiati addirittura tre. Anche le discoteche sono state violate con lo scasso della cassaforte del Per�dia, un noto locale di Viterbo. Per

Due immagini, accanto un ladro, a destra il Murialdo e sotto un immagine della Mazzetta

Pochi botti e tanti ladroni

Il 2011 è stato un anno da dimenticare a Viterbo per l’incredibile serie di furti non ricordare la Banda Occhi di Gatto, composta da quattro donne, oppure le diverse bande di rumeni che hanno saccheggiato abitazioni e aziende della Tuscia. Nelle loro scorribande i ladri si sono anche impadroniti di armi da fuoco con “colpi” mirati effettuati, nel �nale del 2011, nei Comuni di Vi t o r c h i a n o , Carbognano e Ronciglione. C’è stato poi il sodalizio criminale di Bassano Romano, anche questo composto da cittadini rumeni, specializzato nelle esplosioni con

Una coppia di Viterbesi ci ha contattato raccontandoci il proprio disagio e impotenza

il gas acetilene ai danni di esercizi commerciali e bancomat, in uno dei quali hanno portato via, addirittura 150mila euro. Oppure tentativo di penetrare negli uf�ci della Prefettura. Insomma, una serie in�nita. Ma torniamo alla notte del 31 dicembre. Ad una coppia residente in via Vittorio Veneto, è stato svaligiato l’appartamento e seppur il bottino sia stato contenuto, i danni per l’abitazione sono stati notevoli. “Sono una cittadina indignata” ci ha detto la signora C.T. proprietaria insieme al marito dell’appartamento preso di mira dai lestofanti. I due coniugi notevolmente esasperati per questa triste vicenda hanno voluto an-

che sottolineare e rimarcare “l’inef�cienza della legge italiana contro chi si macchia di questi reati”. “Tanti i furti di questi giorni – hanno aggiunto – abbiamo regolarmente sporto denuncia, ma ci sono cadute le braccia perché ci è stato detto che poco si può fare contro questi manigoldi. Noi non siamo più nemmeno padroni delle nostre case. Ne siamo padroni solo quando dobbiamo pagare le tasse che gravano su di esse”. Ed aggiungono. “Tempo fa la polizia prese un nomade di un campo rom di Roma, perché si stava arrampicando sui tubi del gas �no al terzo piano di una palazzina per compiere un furto. Dopo essere stato processato per direttissima, nella stessa mattinata fu rimesso in libertà e quindi nella condizione di continuare nelle sue scorribande. E’una vergogna! Tempo fa furono narcotizzati, nella loro villa a Viterbo, un medico, sua moglie e i due �gli piccoli, e la loro casa fu “ripulita”. Non siamo più liberi di uscire dalle nostre case. Da un lato siamo derubati da questi “barbari” e dall’altro ci penserà il governo a continuare la rapina. E’ ora di farla �nita – sbottano – e non ci si lamenti se qualcuno poi usa, per difenderci, maniere forti”.

A Gallese un folle fa esplodere un ordigno artigianale

Bomba sfregia fontana U

na bomba carta fatta esplodere a Capodanno ha sfregiato la fontana delle Tre Cannelle in piazza Matteotti, una delle fontane simbolo di Gallese. Lo scoppio ha creato una falla nella vasca di rac-

to un boato che ha fatto tremare le finestre delle abitazioni che si affacciano sulla piazza. Sul posto è accorso anche il sindaco Danilo Piersanti accompagnato da molti gallesini. Il primo cittadino ha potuto

colta dell’acqua. Il danno, secondo una prima perizia sarebbe sanabile, anche se la ferita inferta ad uno dei monumenti che identificano la cittadina resterà per sempre. L’ordigno, molto probabilmente, è stato realizzato artigianalmente, ma ha comunque prodot-

solamente constatare il danno e raccogliere i frammenti caduti per terra. La fontana ha oggi esclusivamente un valore estetico, ma quando fu costruita nel 1865 costituiva uno dei pochi punti di approvvigionamento idrico di Gallese.


cronaca

4

Viterbo & AltoLazio

Martedì 3 Gennaio 2012

Rischiano la chiusura alcune strutture di accoglienza del viterbese

Personale Dsm in piazza C

i eravamo lasciati con una manifestazione di protesta di cento infermieri ormai senza lavoro a causa dei tagli alla sanità della Regione Lazio. E ora il 2012 comincia con una manifestazione di pazienti, volontari e operatori psichiatrici del dipartimento di salute mentale di Viterbo e dell’associazione Afesopsit (associazione familiari e sostenitori sofferenti psichici), in piazza del Comune. Protestano contro il rischio chiusura di alcune strutture di accoglienza della provincia e contro l’insuf�cienza del personale per fronteggiare emergenze psichiche in continuo aumento. Ecco infatti cosa si legge in uno dei cartelloni dei manifestanti: “Il servizio psichiatrico di diagnosi e cura di Viterbo garantisce un posto letto ogni 40mila abitanti mentre secondo il progetto nazionale ne dovrebbe essere garantito uno ogni 10mila”. Il sit-in con a capo Vito Ferrante, presidente dell’Afe-

Personale medico sopsit, ha avuto il sostegno dal consigliere regionale del Pd Giuseppe Parroncini e da Mario Malerba, della Cisl funzione pubblica. “La situazione della sanità è a dir poco preoccupante – dichiara Ferrante -. Ho voluto sostenere questa protesta per dare almeno un segnale di vicinanza e di solidarietà alle persone che tutti i giorni devono fare i conti con il progressivo smantellamento di strutture necessarie alla

cura e all’assistenza medica di chi ne ha più bisogno”. I manifestanti hanno chiesto anche un’incontro con il Prefetto, ma ieri sono stati ricevuti dal suo vice, che comunque ha garantito l’appoggio della prefettura. “Sono almeno cinque mesi – continua Ferrante – che abbiamo chiesto un incontro con la Polverini(nella foto in alto a destra)e con la dirigenza della Asl. Ora i problemi per i disabili adulti, per la

neuropsichiatria infantile, per il centro di Orte e per quello di Acquapendente, non sono più sostenibili. Il Por (piano organizzativo regionale) non è rispettato sul nostro territorio e la carenza di posti letto e di assistenza sta diventano a dir poco critica. Speriamo di mettere presto in piedi – conclude Ferrante – un tavolo condiviso tra Regione, Asl e Prefettura che dia risposte concrete e veloci”.

Si tratta di alcuni elementi architettonici risalenti all’età imperiale

Scoperti tre nuovi reperti archeologigi a Falerii Novi Continua la serie di scoperte archeologiche nella Tuscia. Dopo la sfinge di Vulci, ora è la volta di tre antichi elementi architettonici nei sito di Falerii Novi, nel tratto lungo la sponda del Rio Purgatorio. Si tratta di un rocchio di colonna in peperino con il fusto a scanalature e parte di una cornice modanata in tufo. Molto probabilmente dovrebbero appartenere all’apparato decorativo di uno dei grandi monumenti funerari che fiancheggiavano la Via Amerina presso il ponte romano sul Rio Purgatorio, proprio di fronte alle mura di Falerii Novi. I reperti sono venuti alla luce durante una ricognizione del-

l’Associazione Argilla, in concomitanza con una visita di un gruppo di studenti e architetti provenienti da Zurigo il 29 dicembre scorso. I ritrovamenti sembrano appartenere indicativamente alla prima età Imperiale Romana. Ha partecipato alle fasi di recupero anche consigliere delegato al Patrimonio di Fabrica di Roma, Sigismondo Sciarrini, che ha dichiarato: “Dopo la segnalazione ho subito effettuato un sopralluogo sul posto e mi sono preoccupato delle incombenze utili alle necessità del caso. La tutela, salvaguardia e valorizzazione dell’area storicoarcheologica e naturalistica della Via Amerina e della città romana di Falerii Novi, infatti, è uno degli obiettivi più importanti dell’amministrazione Scarnati”.

Trovati il rocchio di una colonna e parti di una cornice modanata in tufo

Rubati 20mila capi di pellame ad Acquapendente da una azienda del gruppo Ilco di Piero Camilli I ladri hanno preso di mira una società del gruppo Ilco di Piero Camilli, (nella foto) presidente del consiglio provinciale. Si tratta della Toscana Pelli di Acquapendente, azienda che si occupa della lavorazione e commercializzazione di pelli ovine grezze. Il pellame, che proviene per la gran parte della produzione della Ilco, viene selezionato, salato per il mantenimento e stoccato su pallet in appositi frigoriferi, la commercializzazione avviene sia in ambito nazionale che in numerosi paesi del mondo. I malviventi dopo aver forzato i cancelli d’ingresso hanno portato via 20mila capi di pellame. Secondo le prime ricostruzioni i furfanti sapevano benissimo cosa fare e dove dirigersi. Poi hanno caricato tutto su un camion e si sono dileguati. Ad accorgersi del furto i dipendenti dell’impresa che hanno solamente potuto chiamare le forze dell’ordine. Sono intervenuti sul p osto i carabinieri della stazione di Acquapendente guidati dal capitano Labianca e i militari del nucleo operativo di Montefiascone, coordinati dal luogotenente Lauretti.

Lorenzo è il primo nato nel 2012

Camion in fiamme sulla Cassia

S

U

i chiama Lorenzo Santanastaso, pesa circa 4,5 chili, ed è nato il primo gennaio 2012 alle 18, 48 nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Belcolle di Viterbo. La prima nascita del nuovo anno si è fatta attendere, e parecchio, tanto che qualcuno stava perdendo ogni speranza. Ma Lorenzo alla �ne ce l’ha fatta, ed ha reso felici il padre, Luigi Santonastaso e la madre, Anastasia Bisaccia che hanno avuto il loro primo �glio. L’ultima nata del 2011 è invece una bambina. Il suo nome è Ginevra Bian-

chini ed ha aperto gli occhi alle 12,50 del 31 dicembre sempre al Belcolle. Per i genitori, Cristina Sraf�, 33

anni impiegata, e Fernando Bianchini, 38 anni sottouf�ciale dell’esercito è il secondo �glio.

n camion in fiamme sulla Cassia Nord al Km 135,00 verso Acquapendente al bivio che porta a Procedo. Il mezzo era adibito al trasporto di cemento, ma al momento non trasportava il pericoloso materiale. Il fatto è accaduto verso le dieci della mattina di ieri. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione, la polizia locale, e i vigili del fuoco di Gradoli. La circolazione è rimasta bloccata durante l’intervento dei pompieri. Nes-

Altolazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile Paolo GIANLORENZO direttore@opinioneviterbo.it Editore Cooperativa Editoriale Giornalisti Poligrafici amministratore unico Viviana TARTAGLINI

Iscrizione ROC n. 20469 Alessandro Giulietti Virgulti Simona Tenentini Valeria Sebastiani Emanuele Faraglia Viviana Tartaglini Fulvio Medici Andrea Di Palermo Michele Mari Giovanni Corona Mario Migneco Vice-Capo Redattore Emanuele Faraglia Sede operativa 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337 redazione@opinioneviterbo.it Centri Stampa edizioni teletrasmesse POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRATE (MI) Per la pubblicità

Coop. Editoriale Giornalisti Poligrafici TEL. 0761.346807 FAX 0761.1705337

sun ferito, ma la cabina di pilotaggio del camion è andata completamente distrutta.

STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 22,30


politica

Viterbo & AltoLazio

MartedĂŹ 3 Gennaio 2012

5

Un sondaggio dell’Università di Roma fotografa la situazione drammatica della nostra provincia

Viterbo sprofonda nel Mezzogiorno

La qualità della vita è pessima su tutti i fronti, preoccupanti i dati che emergono sul lavoro L’Italia vista dalla 13ª indagine di ItaliaOggi-Università La Sapienza Trento non cede il podio R oma guadagna posizioni, il resto della regione è in declino. E’ il quadro tracciato da un sondaggio effettuato dall’Università La Sapienza di Roma per ItaliaOggi. Di fatto il Lazio è diviso in due parti: Roma città e la campagna, sempre piÚ distante economicamente e per stile di vita. Roma rispetto al 2010, ha guadagnato 6 posizioni portandosi dal 57° al 51° posto. In precedenza la capitale aveva ulteriormente migliorato il proprio ranking guadagnando, rispetto al 2009, 25 posizioni. Un dato che emerge dal sondaggio è l’inversione di tendenza che si è registrata relativamente alla popolazione dei grandi centri urbani che per la prima volta è aumentata. La classifica generale vede al primo posto Trento che si riconferma la città con la maggiore qualità della vita. A livello regionale Rieti occupa la 57° posizione, Frosinone la 65°, Latina la 71°, Viterbo la 76°. Il tenore di vita degli altri centri del Lazio è sempre piÚ scadente. Un dato che deve far riflettere soprattutto gli amministratori di queste realtà, lasciate nel degrado e destinate ad un inesorabile isolamento dal resto d’Italia. Tra le province del Centro Italia la performance peggiore viene registrata proprio da Viterbo, 76ª e zavorrata da indicatori come l’aumento dei prezzi al consumo, il livello dei depositi bancari, il rapporto tra insegnanti e studenti e i consumi idrici. Trento si conferma al primo

P

G

  !   ##!  # #   "     "  !  !       



 

 

 

 

 

 

 

 

 

     

                   

   

 

            



 

  

    

 

Dimensione associata positivamente con la qualitĂ  della vita +. -+1)*&)% -0,,+0*/'(()+               "   

  !   

 "   

 "    

 #          

                  ! !     

        #           

  !    

           

        $  

    

          "      #       " 

     $       !        

         !#      !    

 #           #$   

  "                              

 "         

            

 $$         

       " 

 

 "      #   

  ! 

 

 "#   

 # 

  

 "     #"     

       

  

             

 #    

 "         

 #           

 !     



 

  

 

 

 

 

                              

 !  #!   ! !     !   ! #   !  # ! "    # "   !  !   # !!    ##!  ! !!    !  

Tasso di occupazione +. -+1)*&)% -0,,+0*/'(()+   #      $      !   

  

      

   

 !!

    

          ! !

     

 !       #

       !    

 #

     

 #        

 

 

               

 

          

             

     #         #

                

       #   

 "

       #$      

     !   

 "

     $$    

 #

            "

     !       !     #

         

 

         

 #$

      "        !

           

    

 

 

   



 

     

  

       

                             

!# 

    

      !#

  

  "!  

   

   

"     "

    !

 

!      

             "

          

    "                    !  

   !             !               

  

   !      

  !$      

!      !    "     #!  

   "    

  

  

   

  !$ 

 

      "       #     

!!      ""        !      

                                      

         !             

                                          )$%+,$0(+*'-/&$.(-.$.

Importo medio dei protesti per abitante +. -+1)*&)% -0,,+0*/'(()+   #      !             

 $       

      

 "      

      

 "                 !        "      

 "                $                                "       "        #"          

     #     

         #$     

                   

 

 

 

 

  

 

 

 

 



 

 

 

 

  

 

 

 

 

                              

" #   "#  "    #  $$ # " "   !#      #     " #      !  "    # $     !!  #  " !      ! !! # !   ##!   "   ! !  !   !    ! !    "  !$   !    "   

www m

                           

                    

          

    

         

  



    

 

  

 

  

     

  

 

       

         

  

   

              

      

 

        

        

       

      



     

      

 

  



          

      



         



       



      

 



  

  

        

                    

    

        

    

                                  

 

        

                    )$%+,$0(+*'-/&$.(-.$.

Numero di clienti corporate banking su totale imprese +. -+1)*&)%     #   

-0,,+0*/'(()+ 

      

   

http://www.milanofinanza.it - questa copia è concessa in licenza esclusiva all'utente 'opinioneviterbo' - http://www.italiaoggi.it

P



 

G

P

gg

Concentrazione di nitrati nelle acque



 

   

 



'opinioneviterbo' - http://www.italiaoggi.it







 

 

 

 





  





    

http://www.milanofinanza.it - questa copia è concessa in licenza esclusiva all'utente







 

 









 

 



 



  



 







 

  

  

    

 





 



!36 !539/2+/) 1-,/)1.0!827-../3  $$"     '#   

 

  " 

     #%      

 $       $%

      "%       %# 

      "$    

 

 $ ! 

             

 !$#

       !!    

 %         "%       

 #((             

  $(  

   !      # $$% 

   

   " $!

     "&

       

       #

        %

        '

      

        

      #    

 ' #       

        

 &        !%    

 

        

        

 $$$#   

 !      

  $%     

         # '         ! #         $$###        !

       $'        

     #(                $#       " "       !$%        " !"        !#     

 %       #'   

 !  

    &      

 $ #!!!       ###     

        $#%       $         '%# 

       "  

      

               #

      $%        

       #!        %

    "          &

  

     "          ! '

       !!       '(

            '#$

      $        !#&

      LunedĂŹ !    2 Gennaio 2012   #%               '%      

52

 







                              

 

 

 

 



 

 

 

 

  

 

 

 

 



 

 

 

 

                             

    

  

  "    

  #   #

  " "   

  %    

  $

  !   

     $ 

 #$    

  #   $%

     !! 

     ! 



 "   $ #!!!      !%

  #   

    " $!

  !#   $

     $       %      #      %  $   $    #   !    "   !   !!   "   "   "       !%   "    "%    !   !     !               #   %%      !   !   !      !"     #     $$"   !   !    !   "     !  "  "    !     "   "   !!       $  

    

          

     

     

   

 

    

  

     

  

 

 

  

  

  

  

 

  

   

 

  

  

 

 

   

 



   



  

                     

                                   

   

     

 

 

   

      

                       

                 

     

     

   

     

                

Q UA L I TĂ€ D E L L A V I TA 2 0 1 1 op n onev e bo

 !     !!    

!      "%     ! !!           

 !       $"       !  

    "  

  "      $"    

,&'/1&6+/.*24)&3+&.(&)3&,+&/5+-01*2* 

Tasso di disoccupazione

  +. -+1)*&)% -0,,+0*/'(()+   %    $    

 #

    

      

       

 !!

    

 !"       ! !

     

 #        #

       ! #      #

     

   %        

 

 

 !             !! 

  

          !!"

               !

      #          %

               

   #   

 $ 

   #$       !

      !   

 $

      $$    

 !%

            $

     !    

 #     #

    

        

     !"    

 #$

      $       !

      !        !# 

    

         !#

  

   $ #!!!      

   

 $       "

   

 #     

 !     

                  $          

 !     

 "      "  

      !!       !  

    #!           !      

 !        !         

                                         

! " ! !!   !$ ! #! ! $"  #! $    !$ " " !% !! $$" ! "       !    "   !    "!!""     !



       

        

              

      

 

  

 

  

 

                                              

                   

                                          

  

   ,&'/1&6+/.*24)&3+23&3 

Numero di imprese registrate per 100   mila abitanti +. -+1)*&)%   "   !

  

 "

  "

   $"     "  #!  !"      "    "   $    "  !"        $  !   #  $   "   %%   !  %    !"  $

    

 "   "

 #!  #

 !   #

 !

   

   

    

   " $!

 !  "%

-0,,+0*/'(()+                   

   

     

                                

  

         

             

                    

                             

                                   

        

              

                          

  

   

   

 



 





 

 



 

 

 

 

                                              

       "      !#         "      $  

  !       " 

  " "  

 !  





$       #$  

         "  

      

! !!    

 !   



#               !       "     !       !!      !       $       

 $  



 !     

                  $% 

  #      "      "     

        $     !      

      

"%              $$"     #                      $ #!!! 

    

    

      

#      

" "                         #       $      " !"    

,&'/1&6+/.*24)&3+/5+-01*2*23&3 

Imprese cessate ogni 100 imprese attive +. -+1)*&)% -0,,+0*/'(()+   %     !      

 !%

   

 "      

 ! 

   

 !!   

 !!

        

          

       ! #!      #$

    

  " "       

             

   

               !

               !$

   

 #        #!

     

 "!!""        "

      !"        

      $        !

       %%      

LunedĂŹ 2 Gennaio 2012 Lun  "  www

 

  



 " $!

 

 



 

  



 #

 

  

  

 





  



  



 

  



 

 



 

 " 

 





 "$

 

 



  





 

  !

 

 



 

 

 

  

 

 



 

 

 



  !

 

 



 $



 

 $ 



  

  !

 

 



  

 

 

  

 

 



 " 

 





 #

 



 $ !





  

 

 





 $" 



  

 

 







 

"



  

 







 

 





 !

 

 



 $

 

  

 #



 

  %

 

  



  !

 

  

   





  



 

 



 

 

 



 

 







 #

 

 





  $









 " !"

 

 



 #"     

  $ 





 



  

 

  

   %

 

 



  

 

  

 $

 

 



 

 





 $ 

  



 #$

 

 



 "% 





  

  !



 



  !$

 



  #

 

 



  !! 

 





  !



 

 #

 

 



  "







  "



 



 



 



 "

 





 



 

  

 

   

   !

 

 





  $$"

 

  



  

 

 

 







 !

 

 



 $





 !

 







 " 



 

 !

 

 



 





  # 

,&'/1&6+/.*24)&3+/5+-01*2* 

http://www.milanofinanza.it - questa copia è concessa in licenza esclusiva all'utente 'opinioneviterbo' - http://www.italiaoggi.it

                    

  

   $#&$          

         "               "

    ' 

      !

    %$$%%

     "

    

     ! 

    %#

     !!

    & # 

      !"

    !(

     " "

    ,&'/0&4+/.)13(&2+)*&-'+).2) 

Consumi idrici pro capite sull'erogato !36 !539/2+/)   "  #(( 

 !"   

  "  #$%   $$"   #  

 #$  

 ' #    !

 %$$%%   "%

 %#  " 

     "  # $$%   $  $$$#  #!  $#  #  !#&  !!  %#%   $

 & 

  

 $$#

  %

 %#'$ 

  

 %

 !%

 ! '

   %#      !#      #%   %  !#  !%  &      &

    '#

 " "   ! 

   $

 %  #'

 !"   & #   ! #    '(

/75/ !827-../3     

         

           

           

        

 

    

     

          

   

    

    

    

        

         

        

       

  

  

 

    

          

         

           

      

   

      

    

    

    

        

    

     

  

     

  



     

       

  

           

          

     

    

  

      

           

           

    

                                                    

 

  

$ #!!!     %#$%

   $ !     $' 

      $%     $#%

 

    $"      # 

 

   $       

# $ 

           '

      ! #! 

      $%

 

  

          

     !      

%#!

     !      

# #   

    !       $# 

    

#     

    $      % '      % 

  %     $        '%#    

"        $$             $ #        "      $$###      

"      %(#              

 

       ,&'/0&4+/.)13(&2+)*&-'+).2) 

Produzione di rifiuti urbani !36 !539/2+/) .)*)223 !827-../3  #  

    & #       

 "%     

 ! $$       

       '       $        $#            

 %#         !"      

 $#        $$"    

 

 %#           $"     

               

 $%     

  ! "      ! #                  %#$%       " "                 "

               #!

     '#$     

 !!

    

 %(#       

 "

     

 $$$#      

  !

    

 #      

 $ 

  



  $(       

 

  

 '%#   

    

 " 

    

  '        ! 

    

         

  

  

 

 

                                                          

 

  

         "

             

%

    $!(      

!

     !#      "!!""

   

$'         

  

"&      

! 

     $%      



     #         $ #!!!      &       !! 

 

 

$#&$      $ 

     

%       

" 

      ' #       

      

#%        "      %#!        %     # 

      $%  

   %#%       

 !   

 !#       

" $!  



  #((  

      !"     # $$%         "$    !'                

       #(     $     #        $        !#& 

      ! #        '(       #     #$   

   "      ###       

%        $      $       !#%      

#        !$              #    !!      

,&'/0&4+/.)13(&2+)*&-'+).2) 

Autovetture circolanti per 100 abitanti !36 !539/2+/)  $%   '

 !%   ( 

   %#$%  $   $'   

 #(  ! 

      "

 #   

 $#   " "

 !   

58443!827-../3      

   

 

 

  

         

     

    

         

          

     

    

        

       

   

Q UA L I TĂ€ D E L L A V I TA 2 0 1 1

         



















            

  

  

 

 

                                                          

 

  

33

!#     " 

     ! '        !

   

#       $

    %#%       

  

  $$###      !! 

     !(     !!

      #       $     

%#'$       

      '#            % '     

       '(             

!$#            % #         ! "     

!#%         ! #       ###       "       '# &$  $$      !      # $$%              

$%     

$       $$$#            # '         !%       #(      

$ 

    %(#         !"       %      

$"      '#      #     

'#$       #       #         !"       %#             $       ! #!      

#$     

        #((  

  

   "       $ !       #      &         "      ! $$      

"   

                 !#&             $#      #!    

  #        "!!"" 

    #%      

#     

' '%        "%      %        #       # $       "      '%#      !"    

,&'/0&4+/.)13(&2+)*&-'+).2) 

Servizi

http://www.milanofinanza.it - questa copia è concessa in licenza esclusiva all'utente 'opinioneviterbo' - http://www.italiaoggi.it LunedÏ 2 Gennaio 2012 Lun

29

Q UA L I TĂ€ D E L L A V I TA 2 0 1 1

m



LunedĂŹ 2 Gennaio 2012 Lun

Ambiente

P 20 0



appare preva entemente adeguata mentre a d sotto d ta e asse r su ta ovunque scarsa o nsufďŹ c ente

Q UA L I TĂ€ D E L L A V I TA 2 0 1 1

P

  

op n onev erbo







 





    



     





       

P

 

 

ques a cop a è concessa n cenza esc us va a u en e

  

   

   

                                                             

  

       

gg

20 0

h p www m ano nanza

            

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

P



Affari & Lavoro

'opinioneviterbo' - http://www.italiaoggi.it

'opinioneviterbo' - http://www.italiaoggi.it http://www.milanofinanza.it - questa copia è concessa in licenza esclusiva all'utente

+. -+1)*&)% -0,,+0*/'(()+   #     "             

 "   

      

  !     

 #     $       

  "             !                     "#               #       #      "      #      "       $$               #                     "  

                

    "!      # 

    "             "#       #             $          

 !          

 !#            

   

     

 "         

 #      "       

 " 

    "   

    

  !   

 !          

      "    

      

  !            

 !         

   

  

 !   

 !$          

  !                  

 #   

   "   



            

             

     

      

                                     #!    

P

Q UA L I TĂ€ D E L L A V I TA 2 0 1 1                        

ann verso una netta separaz one ungo asse Teramo-V terbo a d sopra d ta e d rettr ce a dotaz one prov nc a e d serv z

C ass ca na e

M

h p www a aogg

T

Affari & Lavoro

Dimensione negativamente associata con la qualitĂ  della vita

Sotto questo punto d v sta anche a un semp ce esame de cartogramma r su ta ev dente che a pen so a tende da a cun

Raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani +- ,+0)*&)$ $--$%$**+ /*.'(()+         "   

  rento si conferma primo     al  posto nei servizi

    ďŹ nanzia    

  Seguono

    ri e scolastici.

 " Gorizia (4° lo scorso

  anno), Aosta

 si 

   e (che piazzava 2°  nel 2010)  !

    Bolzano (6° nella passata edizio-  



  ne). L’interpretazione di tali risul-

 #

     tati è come sempre immediata, in       quanto anche dopo 

 le variazioni  "    metodologiche introdotte parti-

    a   re dal! 2010 (che hanno determi     

nato dimensione   lo split  up della  

   dei   servizi  in due dimensioni     se- parate) punti   esistono evidenti  

       dicontatto e di continuitĂ  con la

T

http://www.milanofinanza.it - questa copia è concessa in licenza esclusiva all'utente - http://www.italiaoggi.it www m op'opinioneviterbo' n onev e bo www

LunedĂŹ 2 Gennaio 2012

s stema Nec (Nord-Est-Centro) con ram ficaz on n d rez one de Umbr a e de a Toscana mer d ona e

Trapani scivola all’ultimo posto. Napoli resta in coda

http://www.milanofinanza.it - questa copia è concessa in licenza esclusiva all'utente

28

posto nei servizi ďŹ nanzia-ri e scolastici. Seguono Gorizia (4° lo scorso anno), Aosta (che si piazzava 2° nel 2010) e Bolzano (6° nella passata edizione). L’interpretazione diRtaliT risulB tati è come sempre immediata, m in quanto anche dopo mle variaR Q zioni metodologiche introdotte O U M a partire dal 2010 (che hanno determi-nato lo split up della m dimensione dei servizi in due m dimensioni separate) esistonoE evidenti punti di contatto e di continuitĂ  con la vecchia Cimpom A m stazione e, in particolare, sono m m confermate, anche con la m nuova N m architettura, le tendenzeM giĂ  evidenziate nelle passate edizioni m Rm M dell’indagine. Delle 12 province comprese B quest’anno nel gruppo di eccelR del 2010), m lenza (rispetto alle 13 11 giĂ  ďŹ guravano lo scorso anno nelle posizioni di testa e N N in quel-la della di-mensione dei M servizi pubblica-ta fino al 2009, m indice di una notevole stabilitĂ  nel tempo e, soprattutto, di asA m m senza di distorsioniM determinate M N dal passaggio alla nuovam archiN m tettura. N N D m A ogni modo, il gruppo di testa si contrae leggermente rim spetto allo scorso anno, a conferma che nelle province italiane m la dotazione di servizi AďŹ nanziari e scolastici si attestamin prevalenm za su livelli medi o mediobassi. Un altro elemento di conm m tinuitĂ  rispetto alla vecchia impostazio-ne è rappresentato A A dalla conferma dello sfaldamenm to dell’asse geograďŹ co lungo il m quale la dotazione dim servizi è m piĂš consistente rispetto alA resto m del territorio nazionale, asse che m geograďŹ camente comprendeva il

21

G

Q UA L I TĂ€ D E L L A V I TA 2 0 1 1

vecchia impostazione e, in particolare, sono confermate, anche T con la nuova architettura, le tendenze giĂ  evidenziate nelle passate edizioni dell’indagine. Delle 12 province comprese quest’anno nel gruppo di eccellenza (rispetto alle 13 del 2010), 11 giĂ  ďŹ guravano lo scorso anno nelle posizioni di testa e in quelServizi 1 Buona 2 Accettabile 3 Scarsa 4 Insufficiente Segue Totaleda pag. 26

Nordovest 4 11 8 1 24

   

       

      

 "  

          "#        

    la della di   

m e n sione   servizi !       dei  

    pubblica  

   

ta  fino al  

     2009, indice      di una no   

     tevole stabi        litĂ  nel tempo e,      # soprattutto, di    di assenza      distorsioni determinate  !

  dal pas- saggio alla nuova architettura.        A ognimodo, il gruppo testa si

  di   contrae leggermente  rispetto     allo

  " a conferma

  che   scorso anno, nelle 

www m

        ! "      !  "#   ##    

 

   

                           

 

        

        

     

    

  

    

   

   



   

       



 

 

 

  







province italiane la dotazione di servizi ďŹ nanziari e scolastici o Du nn sinattesta in prevalenza su livelli medi o medio-bassi. Un altro elemento di continuitĂ  rispetto alla vecchia impostazione è rappresentato dalla conferma dello sfal-

Ripartizioni territoriali NordCentro Mezzogiorno est e isole 7 1 11 9 4 11 15 21 collocano 22 in posizioni 21 di testa ďŹ n 36

dalle prime edizioni dell’indagine. L’altra conferma riguarda il riacutizzarsi del processo di poche separa non sol larizzazione      il nord dal Sud tanto $%  del

paese,

         ma! 16 del 2010 (Trento e Bolzano, anche il Nordovest dal Nor  

 prima e secon- dest, per cui si potrebbe pensare rispettivamente " "    !!   

  da classiďŹ cata, in Trentino-Alto   

 a un’Italia ripartita in quattro # 

  Belluno, Vicenza, Treviso  aree, coincidenti grosso modo con

Adige; "$     !"   

e Verona in Veneto; Pordenone  le tradizionali macroripartizioni e Udine ! in Friuli-Venezia  Giu- geograďŹ che.  $   

lia; #   in

Reggio Emilia e Parma InďŹ ne è da notare la parziale   %%



 

Emilia $  Romagna) e 2   province  ripresa urbani,  dei " grandi centri

 

in meno anche se l’esperienza di 13 anni in Italia   centrale, una   

 $ 

   (Siena rispetto allo scorso anno     di indagini ci induce a ritenere

 $ #!!!



  

 in Toscana; # Pesaro eUrbino   nelle che, al di lĂ  dei facili ottimismi,

 $

 

 Marche).  #      si tratta di un risultato relativaSi osservava nelle passate edi-  mente !" volatile e fortemente

  con         zioni dell’indagine che il Nord

 dizionato !$ dai forti legami

   con

la   congiuntura internazionale, per nonè! tutto uguale. C’è   un Nord

        di dimensioni      cuici" di province mediosembra inutile enunciare !

    piccole caratterizzato livelli di auree. A dimostrazione    %  da    regole  che, al di lĂ   dell’eviden   qualitĂ  della vita elevati e stabili         del fatto   è l’interpretazione

    nel !" tempo. C’è un Nord di centri  za  statistica,      urbani di dimensioni grandi e  dei! risultati,  di natura

 essenzial           medio-grandi che, al contrario,  mente qualitativa, a svolgere un $" 

   

     ruolo centrale nello studio della fatica a raggiungere  e mantene 

     ! #    Uno

qualitĂ  re posizioni di eccellenza. della vita. Per questo mo! 

 del    $      tivo, dei risultati sostanzialmente il collegamento livello di "  della vita, cosĂŹ

 come

   è mi  confermati  $ anche quest’anno    è qualità !!   e altre

  

la posizione in questa indagini,   % di vertice  delle   pro surato vince$ del Trentino-Alto Adige e  con"l’azione è opera di governo



     di alcune province venete, che si  zione indubbiamente delicata, !!   in            " !"      # La qualitĂ  " nel 2011      $%   della  vita "  Totale    QualitĂ   della vita   Ripartizioni territoriali Mezzogiorno "%     Nord  " $!  Ovest Nord Est  Centro e isole               1 Buona 4 10 2 16   

         ! Accettabile 9 9  29   "     

 2  11      "    

 !%  6    3 Scarsa 3 9 12 30        

 $ ! ciente  3   4 Insuffi 1 24 28     

 $     

  Totale 21 36 103     

 "  24    22       

 %    !     

       !!!     

 %       "      

 $        !        !!"      !"        #       

Servizi e Lodi) Verbano-Cusio-Ossola

contro le 6 dellaservizi passata edizione; Sottodimensione finanziari 15 province del Nordest contro le



 

  

  

            







Totale 12 31 38 22 103

        

      

      

     

      

      

       damento dell’asse geograďŹ co lun-  " go il quale servizi l la l dotazione d t    i di   i i    al    è piĂš consistente rispetto resto  territorio  del nazionale, asse che

ta, mentre al di sotto di tale asse risulta i lt ovunque scarsa o iinsufďŹ fďŹ ciente. Quanto alla composizione del geograďŹ camente comprendeva il gruppo 1, vi figurano 4 provinsistema Nec (Nord-Est-Centro), ce del Nordovest, come lo scorso con ramificazioni in direzione anno, 8 del Nordest, di nuovo dell’Umbria e della Toscana me- confermando il risultato del 2009 ridionale. Sotto questo punto di e del 2010, 1 nell’Italia centrale vista, anche a un semplice esame (Siena in Toscana). del cartogramma, risulta eviden- Va comunque notato che, negli te che la penisola tende da alcuni ultimi anni, l’indagine ha evianni verso una netta separazione denziato una schiacciante prelungo l’asse Teramo-Viterbo: al valenza nelle prime 50 posizioni di sopra di tale di- delle province di dimensioni rettrice la dotazione medio-piccole dell’Italia centroprovinciale di servizi settentrionale e l’assenza delle Le meappareopo No preva- de grandi cittĂ dove del Centronord dal lentemen- gruppo di eccellenza. StabilitĂ  te ade- anche nelle posizioni di coda, g u a - che quest’anno comprendono 22 province, 3 in meno rispetto alla passata edizione dell’indagine, confermando che lo split up dimensionale ha contribuito a far emergere nuove tendenze. Nelle posizioni di coda, infatti, sono ricomprese quasi esclusivamente province dell’Italia meridionale e insulare e, a sorpresa, Genova, che si piazza all’82° posto, cedendo 16 (12) posizioni rispetto al 2010. (a.p.) (31) Š Riproduzione riservata (38) (22) osservata in altre province.

e que e de Cen o ud

     

    #!  

   " "       ! #!  

    "%   

    "     

         !!        "!!""       !%   

     !   

 

   "              $      $$"      $"    quanto troppi sono gli elementi  #  

  

che devono essere valutati e pon  ! in "maniera oculata.   Detto 

derati   "   in altri termini, la  ÂŤconoscenza statisticaÂť è un supporto prezioso per capire il mondo reale, ma non potrĂ  mai sostituire metodologie di analisi della realtĂ  piĂš immediate e dirette.          LA PRIMA     #  % E L’ULTIMA     

 ! #!       Trento !% è la provincia  

  che ha livellidi

registrato " " i più elevati    qualità "%della  vita nel  2011.    Ilriè tanto più rilevante, sultato  "    in quanto è ottenuto per il secondo  $ #!!!  anno consecutivo.   conferma  gli eccellenti Trento piazzamenti !"   

 nelle  già ottenuti passate  %edizioni della     nostra inDal 1999 Trento è stabildagine. $$"  

   nel gruppodi eccellenza  mente #!     e non è mai scesa, in 13 edizioni   !!         "         !!       $   

   "            

Sottodimensione dei servizi scolastici

37

 $           !       "%      ! 

        "      "!!""      #       $             

 " "   

 ! "    

 " !"  

 

 !$     

dell’indagine, "  sotto

 del7° al di

piazzamento,  !"  

 classiďŹ candosial

primo  "  e

   posto nel 2002 al secondo

posto !!!nel  2000, 2003,  2006,

  2007,  e 2010. Quindi, risultato

2008 #  il

   conseguito quest’anno non è ina  #     spettato, ma nasce da precondi zioni, di carattere  strutturale,

    che 

  di caratterizzano la provincia Trento " da almeno un     decennio. Trento gruppo   "si colloca  nel    1 in quattro dimensioni su nove  !      po (affari " e lavoro, ambiente,      polazione e servizi ďŹ nanziari e scolastici, !  cfr. Tab. 2),   ďŹ gura nel gruppo $"   

 (cri 2 in due dimensioni minalitĂ  # e tenore di   vita) e nel dimensio gruppo ! 3 nelle restanti    

ni"dianalisi. Una situazione  soanaloga a quella

stanzialmente "  

  che caratterizzava Trento lo scor so

  ai anno. Anche con riferimento

punteggi   conseguiti  nelle 

singole 

dimensioni   di analisi,    la stabilità caratterizza Trento è signi

che  %% 



  ďŹ cativa, rispetto alla situazione

  #    

      

  !!"     

 !!      !       $ 

   

op n onev e bo

I requisiti richiesti a una provincia per giungere in vetta alla classifica si stanno rivelando  sempre   piĂš stringenti.

 Infatti,  riferimento alle edi  con !%

 ultime

   zioni !dell’indagine, Reggio

 Emilia  nel 2006, cosĂŹ come Mantova, pri  ma 



si erano  classiďŹ cata nel  2005,  piazzate  ! nel gruppo

 1

   in appena dimensioni su 8. due occa  3 $" 

 In

    sioni,  nel  2007 con  Bolzano

  enel 2008 con Siena, le prime classiďŹ  " $!

     cate si erano piazzate nel gruppo  1 $

    in 5 dimensioni su 8; Mantova  conquistò !" il primo posto

   nel 2009 nel gruppo 1 in  4 di  piazzandosi !

   come Tren  mensioni  su otto, cosĂŹ

     si classiďŹ ca nel gruppo in 4   to    1  dimensioni su 9 nel 2010 e nel   2011, $

     nonostante lo split up della   dimensione #

   in dei ÂŤserviziÂť due distinte analisi,  dimensioni ! # 

 di    i  ÂŤservizi !" ďŹ nanziari  e scolasticiÂť    e ÂŤsistema saluteÂť.  il" 

 

  Valutiamo quali sono stati i  principali $% elementi

 del

 succes  so$%   con di Trento nel confronto   laprovincia 

 

ultima  di Trapani, con l’ausilio   classificata,  

  diun radar, esprime   diagramma $

 che    la posizione complessiva di una   singola $provincia  in    di termini   aree. "$ è este Quanto piĂš  l’area  sa, %      la tanto piĂš risulta elevata territorio  qualitĂ  !!della  vita  del   La superďŹ cie teorica  analizzato.      massima, quella in corrispon denza  " della quale  si     avrebbe  la      qualitĂ  della vita in astratto   piĂš   termini,    un elevata (in altri pari a 1.000   punteggio    in tutte  dimensioni d’analisi), coincide   le$      con un poligono, in cui il numero   di lati !è pari al numero    delledi   %     $ !     Continua a pag.      44                              $    

www

http://www.milanofinanza.it - questa copia è concessa in licenza esclusiva all'utente 'opinioneviterbo' - http://www.italiaoggi.it


attualità

6

Viterbo & AltoLazio

Martedì 3 Gennaio 2012

Il 2012, anno di “Viterbo Città Europea dello Sport”, si apre nel peggiore dei modi. Con una lettera aperta al sindaco Vera Lucernini Turchetti lamenta lo scarso rispetto per la propria disciplina sportiva di EMANUELE FARAGLIA

N

on inizia nel migliore dei modi il 2012 per lo sport a Viterbo. Tutt’altro. E dire che questo dovrebbe essere un anno particolare, l’anno di Viterbo Città Europea dello Sport. Ma evidentemente non è tutto oro ciò che luccica. E dopo le polemiche per la scarsa pubblicizzazione degli eventi che dovrebbero caratterizzare la manifestazione nel corso dell’anno, ora arriva una lettera piuttosto piccata da parte della presidente dell’Asd Libertas Pilastro indirizzata al sindaco Giulio Marini. Si tratta di una denuncia piuttosto grave che speriamo possa essere seguita da un chiarimento nel più breve tempo possibile. Ecco il testo della lettera. “ C a r o Sig. Sindaco, le scrivo in qualità si Presidente dell’ASD Libertas Pilastro ‘92 che svolge attività di pattinaggio artistico,. Quando abbiamo saputo che Viterbo è stata scelta come Città Europea dello Sport 2012, ne siamo stati compiaciuti, abbiamo pensato che lo sport viterbese avrebbe fatto un salto di qualità ed abbiamo subito fatto richiesta di inserire tre avvenimenti nel cartellone di questa manifesta-

Pattinaggio figlio di uno sport minore? La presidente dell’Asd Libertas Pilastro scrive al sindaco dopo la mancata concessione del PalaMalè zione. Tra queste spiccava l’organizzazione del Galà del Pattinaggio in occasione del 20° anno della costituzione dell’associazione che ho l’onore di presiedere. Naturalmente l’importanza dell’iniziativa richiedeva una cornice adeguata, quella del Palazzetto dello Sport. Avevamo saputo che venerdì 6 gennaio 2012 l’impianto era libero, perciò abbiamo dato voce che il Galà si sarebbe svolto al Palamalè. Ma qui è arrivata la nota dolente: il comitato di gestione del palazzetto ci ha fatto sapere che ciò non era possibile poiché i pattini rovinano il parquet e dai giornali abbiamo saputo che proprio quel pomeriggio si sarebbe svolto un allenamento di rifinitura della squadra di basket femminile. Premetto che le gare di pattinaggio, dai campionati italiani a quelli mondiali, si svolgono in tutto il mondo nei palazzetti e di conseguenza sul parquet,

“Il comitato di gestione del palazzetto ha detto che i pattini avrebbero rovinato il parquet”

creduto nei valori di aggregazione che sono nello sport), il centro si trova sulla Tangenziale Ovest con ingresso libero in viale B. Buozzi venerdì 6 gennaio 2012 alle ore 16.00 e a sostenerci affinché questi sports abbiano il risalto che meritano. La saluto cordialmente, e faccio alla S.V. gli auguri per un Felice Anno 2012”. Firmato Vera Lucernini Turchetti, Presidente ASD Libertas Pilastro ‘92.

perché a Viterbo non è possibile? Forse il parquet è di carta velina? Inoltre un allenamento di rifinitura non poteva essere posticipato nel tardo pomeriggio dopo il Galà? Oppure c’è qualcosa sotto che non riusciamo a comprendere? Non riusciamo a comprendere perché a un’associazione i cui atleti hanno rappresentato e portato il nome di Viterbo in tutta Europa e persino in Australia,

venga negato di effettuare una manifestazione che se avremmo potuto pubblicizzare adeguatamente con manifesti, locandine, volantini, avrebbe portato al Palazzetto almeno 2.000 persone. Per fortuna che Viterbo è stata scelta come “Città Europea dello Sport 2012”. Comunque invito la S.V., tutto il Consiglio comunale, tutti gli sportivi, amici, parenti, appassionati di

sport cosiddetti minori a presenziare al Galà del Pattinaggio (Nel mondo delle favole, aspettando la Befana) con la partecipazione di Campioni Italiani, europei e la coppia-danza Remondini-Spigai medaglia di bronzo ai recenti Campionati Mondiali Brasile 2011, che si svolgerà presso il Centro Sportivo Parrocchiale Sacro Cuore (realizzato grazie ai Parroci don Enzo Aquilani e don Flavio Valeri che hanno

A questo punto qualsiasi sviluppo possa avere la vicenda pare inevitabile trarre alcune conclusioni: forse l’amministrazione discrimina uno sport come il pattinaggio perché considerato “di fascia B”? Perché purtroppo l’idea che si ricava da questa brutta situazione è proprio questa. E a prescindere da quelle che saranno le argomentazioni del primo cittadino o di chi per lui, comunque l’Asd Libertas Pilastro ha già trovato un’altra soluzione. Quel che è certo, però, è che per la città di Viterbo sia stata persa un’occasione d’oro. E come inizio del nuovo anno non c’è male...

L’Associazione Fusi con Arte organizza nella cornice del Centro Congressi Domus La Quercia due eventi

Incontri di ricamo il 14 e 15 gennaio L

’Associazione FUSI CON ARTE di Viterbo, il cui fine principale è lo scambio e l’apprendimento di tecniche di ricamo ad ago e di merletto a fuselli, ospiterà dal 14 al 15 gennaio 2012, nell’incantevole cornice del Centro Congressi Domus La Quercia (Viale Fiume, 212 – Fraz. La Quercia Viterbo) il Maestro Gisella Tamagno. Dopo aver conseguito il diplomata di violino presso il conservatorio “A.VIVALDI” di Alessandria, la signora Tamagno ha intrapreso la carriera concertistica, collaborando con gruppi cameristici e con importanti orchestre liricosinfoniche, eseguendo concerti in tutta Italia e all’estero (Europa, America, Australia e Giappone), ed inciso un cd di musica barocca con il “Gruppo Cameristico Corelli”. Accanto alla musica il

M° Tamagno ha la passione per l’arte del ricamo. Dal 1995 ha dato vita, nell’ambito delle iniziative dell’Ass. “Il Quadrifoglio”, al Circolo di Ricami con il quale ha effettuato mostre e rassegne di notevole successo. Inoltre, ha pubblicato dei libri sui ricami Bricco e Cavandoli e sul punto Bandera, ricami che hanno una storia molto antica e affascinante. Grazie alla sua disponibilità e alla sua preparazione in materia ha accettato di fare da madrina all’evento “Incontri di Ricami”, organizzato dall’Ass.ne Fusi con Arte e patrocinato da Confarti-

gianato imprese di Viterbo. Due giorni interamente dedicati all’arte del ricamo: sabato 14 gennaio 2012 dalle ore 9 alle ore 12.30 Corso di Bricco e Cavandoli, mentre domenica 15 gennaio p.v. Corso di Punto Bandera (h 9 – 18). L’evento vuole essere un’occasione per la Città dei Papi per conoscere il mondo del ricamo attraverso le sue antiche e affascinanti tecniche, ricche di storia e di cultura millenaria. Per avere ulteriori informazioni sui corsi suddetti contattare il seguente recapito cell. 339 7380366 (Alberta Bianchi - presidente Associazione FUSI CON ARTE).

Madrina degli incontri sull’antica arte la concertista Tamagno


Martedì 3 Gennaio 2012

attualità

Viterbo & AltoLazio

7

Elogio al professor Platania, capace di dedicarsi ai suoi studenti con passione e affetto

A Viterbo un preside speciale di MARIA CRISTINA B.

L

’immagine qui a �anco è stata “rubata” in una situazione che sarebbe un caso raro in molte facoltà universitarie: in quella di Lettere di Viterbo è, invece, un modo di fare usuale che va a potenziare il valore aggiunto con cui l’Università degli Studi della Tuscia accoglie e fa crescere i suoi studenti. Attore dell’avvenimento in questione è il noto e stimatissimo Professor Gaetano Platania, eminente studioso di Storia Polacca, Ordinario di Storia dell’Europa Orientale e da decenni alla guida della facoltà che ha sede in Santa Maria in Gradi. Il 29 dicembre verso le ore 12 mi recavo in facoltà per leggere dalla bacheca notizie riguardo i corsi e i loro orari. Il parcheggio era semi deserto, le aule vuote... eppure un’eco risuonava nei lunghi e oscuri

corridoi che contraddistinguono l’antico edi�cio. Seguo la voce e man mano che mi avvicino comincio a distinguere il timbro e le parole: riconosco la voce del Professor Platania. Giungo ai gradini che conducono alla saletta che in normali tempi di didattica pullula di studenti che studiano, si scambiano appunti e si confrontano, mentre passano docenti che li riconoscono e li salutano. Dall’alto mi si apre su un’immagine a dir poco squisita, bellissima. Due studenti, che spesso intravedo studiare in questo spazio, sono seduti l’uno difronte all’altro; in mezzo a loro il Professor Platania che stava improvvisando una delle sue magistrali lezioni di storia polacca. Resto ad ascoltare in silenzio, come ogni volta incantata dall’esposizione così originale e profonda di contenuti complessi

Un docente a stretto contatto con gli allievi. Sono queste figure a rendere forte l’Unitus

che dalle parole del nostro preside prendono una forma liquida e si insinuano nelle menti degli studenti restando lì, conoscenza signi�cativa che dà signi�cato a tutto il resto che si è appreso o che si apprenderà. La mia presenza, dopo un po’, come previsto interrompe la “lezione”; mi siedo con loro tre e scopro che quei ragazzi stavano studiando per conto loro storia dell’Europa di Centro, preparando l’esame prossimo di febbraio. Anche se in giorni di sospensione delle attività didattiche, come suo solito, il preside era però in facoltà, non curante delle feste natalizie, devotissimo al suo lavoro, non solo per dovere ma soprattutto per passione. Così, passando di lì, li ha sentiti ripetere e non ha potuto fare a meno di sedersi con semplicità tra loro ed aiutarli a �nire l’argomento delicato della tripartizione polacca. Questo avvenimento mi ha allo stesso tempo stupita e resa felice: è proprio bello avere un Docente ordinario, nonché preside, che con naturalezza si siede tra gli studenti, li aiuta e li sostiene, avverte e prevede i loro biso-

gni, vi risponde efficacemente, tempestivamente e in prima persona. E’ un orgoglio avere questo Preside, che con il cambio della normativa si chiamerà più semplicemente Direttore di dipartimento Disucom, ma che dal suo modo di essere e di fare si capisce come non sono i nomi e le La lezione “improvvisata” del professor Gaetano Platania leggi che fanno la cultura e la professionalità. Frequento l’ambiente univer- terseca continuamente e in mille Questo è infatti il clima della sitario viterbese da più di venti maniere nel vissuto della nostra nostra facoltà: un microcosmo anni, sono stata studente, poi cittadina. Grazie professor Platafamiliare intessuto di rapporti dottoranda, poi docente a con- nia di quello che ha dato in queumani e culturali, dove la co- tratto, poi madre di uno studen- sti anni a tutti gli studenti, grazie municazione è multidirezionale, te: questa familiarità la sentii su- per la sua immensa cultura che top-down e bottom-up, conti- bito e la riconosco ancora oggi, mette a disposizione di coloro nua e crea legami profondi tra un modus operandi e vivendi che che vogliono apprendere. Grazie gli studenti e i professori e vice si sta tramandando e crea la qua- per avermi mostrato, ancora una versa, altro che baroni e torri di lità di un mondo che non resta volta, che insegnare è un lavoro avorio. a sé stante, ma si vivi�ca e si in- del cuore”.

Alla Domus La Quercia la quattordicesima edizione della manifestazione

Premio Maestro Fardo, sabato la premiazione S

abato 7 gennaio 2012, alle ore 17.00, presso il Centro Congressi Domus la Quercia, alla presenza di S. E. Mons. Lino Fumagalli, ci sarà la premiazione dei vincitori della 14 edizione del Premio Maestro Fardo, premio alla virtù civica e solidarietà, promosso da Legambiente, Fondazione Carivit e Admo, in collaborazione con Avis, Cna, Lega delle Cooperative, i quotidiani viterbesi. Questi i nomi dei vincitori: Piero Bruni (associazione Lago di Bolsena) di Capodimonte, Ada Beraldo (cuoca volontaria) di Vitorchiano, Pietro Di Bella (associazione Eta Beta) di Viterbo, Giuseppe Aquili (Unicef provinciale), Stefania Bernardini (associazione Semi di Pace) di Tarquinia, Danilo Falci (farmacista) di Bagnaia, Rosella Vincenti (clown di corsia) di Viterbo. Una pergamena alla memoria verrà consegnata ai parenti di Dario Guerrini, recentemente scomparso, emblema degli eroi di tutti i giorni che cerchiamo di scovare per ringraziarli del loro impegno a favore degli altri esseri viventi, umani e

non del nostro mondo. La cerimonia sarà presentata e condotta dalla compagnia teatrale “I GIOVANI”. “Come giuria abbiamo un compito ingrato tutti gli anni - fanno sapere gli organizzatori - ma riteniamo di aver fatto un buon lavoro. aggiungendo ai già tantissimi premiati degli anni scorsi, queste persone così degne. Per fortuna di tutti però i vincitori del premio maestro Fardo sono solo alcune gocce di un mare grande, fatto di persone magnifiche. Invitiamo tutta la città e la provincia a rispondere con calore all’iniziativa, come ha sempre fatto”. PREMIO MAESTRO FARDO: CHE COS’ E’? E’ il premio alla virtù civica e alla solidarietà, intitolato a MAESTRO FARDO, grande filantropo e benefattore viterbese del 1200.

CHI VOGLIAMO PREMIARE Gli eroi di tutti i giorni, quelle persone, adulti e bambini, che si impegnano per la salvaguardia e la conservazione del nostro patrimonio storico-culturale e delle nostre tradizioni, che hanno compiuto o compiono quotidianamente un gesto, anche piccolo, ma significativo, a favore di altri esseri viventi, umani e non, grandi e piccoli, della comunità e dell’ambiente naturale. CHI DA’ IL PREMIO I cittadini della provincia Viterbo indicano i meritevoli e una giuria formata dai promotori dell’iniziativa e da altre associazioni farà la scelta.

L’Associazione tarquiniese fa un bilancio degli ultimi eventi ed illustra i progetti futuri

Semi di Pace, da Noemi all’impegno in Africa

Q

uello di dicembre è stato un mese intenso per la vita dell’Associazione Semi di Pace, caratterizzato in particolare da un forte impegno per l’iniziativa “Insieme per Noemi”, che ha raggiunto la somma di 311.200 euro, ma anche da una serie di altre iniziative legate al Progetto Luce, dedicato a Padre Luigi Colnaghi e attivo in Africa dal 2009, speci�catamente

in Burundi, tra il piccolo villaggio di Buta e l’ospedale provinciale di Bururi nel sud del paese. Il Progetto, nato per contrastare il progredire della cecità nei bambini e nelle persone adulte e per permettere anche la misurazione gratuita della vista, la correzione della stessa con occhiali nonchè l’invio di un’equipe oculistica per l’intervento chirurgico nelle strut-

ture ospedaliere locali, ha avuto davvero un grande successo. Un nostro ulteriore obiettivo è quello di realizzare missioni di tale rilevanza in altre parti del mondo e già nel mese di ottobre 2012 si attuerà lo stesso progetto anche nella Repubblica Democratica del Congo. Proprio al �ne di supportare il settore sanitario di operatività, durante il mese di dicembre, sono state realizzate tantissime iniziative, ciascuna delle quali ha contribuito signi�cativamente alla raccolta fondi a favore del Settore LIFE dell’Associazione. Domenica 11 dicembre 2011 presso la Parrocchia di S. Agostino a Civitavecchia si è svolto infatti il Concerto Gospel dei “Whitest”, il famoso gruppo spiritual/gospel,

sempre disponibile a collaborare con progetti che hanno come scopo la solidarietà e il successivo Lunedì si è tenuto lo stand di artigianato cubano e peruviano in occasione della Sagra dell’Olivo a Canino. Anche la pesca di bene�cenza e i mercatini organizzati dai bambini della Scuola elementare di Cupramontana (in provincia di Ancona) hanno avuto moltissimo successo e contribuito ad alimentare le radici della solidarietà tra i più piccoli, così come la Tombolata alla Cittadella di Tarquinia, organizzata il 16 dicembre dai volontari e dagli amici dell’Associazione, il Mercatino della Scuola Manzi di Aurelia, il Mercatino della Scuola Guglielmotti di Civitavecchia e la Mostra dei Presepi che dal 20

dicembre �no all’8 gennaio sarà aperta al pubblico dei concittadini tarquiniesi e non! Nell’elenco delle iniziative non poteva mancare assolutamente lo stand di artigianato tenutosi a Vejano in occasione del presepe vivente della cittadina, conosciuto in tutto il Viterbese, e la Tombolata che il 28 dicembre ha visto molti cittadini di Vejano accorrere al teatro comunale Stessa atmosfera si è respirata durante il pomeriggio del 28 dicembre nel salone della Cittadella di Tarquinia dove è stato offerto, dalle volontarie del Settore Servizi sociali, un momento di festa per tutte le persone che ricevono, settimanalmente, vestiario e viveri. Una tombolata con premi per tutti ha creato inevitabilmente un clima

di famiglia coinvolgendo i numerosi partecipanti. Con l’anno nuovo, sempre per il Progetto Luce, è previsto un grande concerto a Roma nella Parrocchia di S. Gregorio VII. Proprio il 6 Gennaio, alle ore 19.00, il Coro “Vox Angelorum” si esibirà per l’Associazione Semi di Pace al �ne di raccogliere fondi per il progetto dell’Africa. Tutto l’anno 2012 sarà dunque dedicato alle opere da realizzarsi nel continente africano dove si svolgeranno tra Aprile ed Ottobre due missioni, una in Burundi e l’altra in Repubblica Democratica del Congo. A fronte di tutti questi bellissimi esiti, non rimane che continuare a forgiarci della forza di volontà e del coraggio di mettere in campo i sentimenti più nobili!


regione

& Martedì 3 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

9

Primo evento di “E’ Natale per tutti” a Frosinone con il concerto dei Tiromancino nell’istituto minorile Casal del Marmo S

i è svolto nel carcere di Frosinone il primo evento del 2012 di ‘È Natale per tuttì, la manifestazione di cultura e solidarietà promossa e realizzata dalla Regione nelle carceri e negli ospedali del Lazio. Oltre cento detenuti hanno assistito insieme all’assessore regionale alla Sicurezza e agli Enti Locali, Giuseppe Cangemi, al concerto del gruppo musicale dei Tiromancino. Dopo l’esibizione la vigilia di capodanno nell’Istituto minorile di Casal del Marmo, anche nel carcere di Frosinone la band, del leader storico Federico Zampaglione, ha proposto le canzoni più

famose del proprio repertorio, coinvolgendo tutti i detenuti presenti. Accompagnato dal vicedirettore del carcere, l’assessore Cangemi ha portato i saluti della presidente Renata Polverini, ribadendo l’impegno della Regione nella formazione dei detenuti. “Nel 2012 - ha spiegato Cangemi - ci sarà un impegno ancora maggiore dell’amministrazione regionale per le attività formative dei detenuti. Anche per il carcere di Frosinone - ha annunciato - proporremo la ‘Scuola di Musicà e l’avvio di appositi corsi di formazione per �gure particolarmente richieste, come i

tecnici del suono”. Cangemi ha inoltre sottolineato la partecipazione e il successo sempre maggiore che sta riscuotendo ‘È Natale per tuttì. «Grazie alla disponibilità di artisti famosi - ha proseguito Cangemi - stiamo offrendo un gesto di solidarietà, soprattutto in momenti particolari come il periodo natalizio, a quanti sono costretti a vivere lontano dai propri cari e dalla famiglia, facendoli sentire meno soli. L’augurio - ha concluso - è che l’anno appena iniziato possa essere di ri�essione e di riscatto per ognuno di loro”

L’assessore Aldo Forte comunica il protrarsi nel 2012 degli interventi strategici in tema di disabilità

La Regione sostiene il Servizio Ponte tangibili”. Sul punto interviene anche il presidente dell’Ens Lazio, Emilio Reale, che dichiara “è molto importante l’attenzione della Regione sul Servizio Ponte. Una persona sorda quotidianamente fa i conti con le barriere della comunicazione. Queste sono rischiose, soprattutto nelle situazioni di emergenza. È in queste che il Servizio Ponte ha saputo dimostrare la sua maggiore utilità, rappresentando un vero e proprio salvavita per tanti sordi del Lazio”. Il Servizio Ponte è nato dall’esperienza dell’Ente nazionale sordi (Ens), con il contributo della Regione Lazio, e permette la comunicazione a distanza tra sordi e udenti. È accessibile tramite il numero verde 800.067.590 contattabile con il dispositivo telefonico per sordi (DTS), op-

pure tramite la posta elettronica e Msn Messenger all’e-mail pontelazio@mondoens.it. È attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13. Inoltre, grazie alla piattaforma Easy Contact, il servizio è disponibile anche via SMS, al numero 335.1810810, 24 ore no-stop tutti i giorni dal lunedì alla domenica. Come funziona. La persona sorda si rivolge al call center del Servizio Ponte e, o tramite messaggi di testo (DTS, SMS, e-mail) o con la lingua dei segni (videochat), comunica all’operatore chi intende contattare e cosa vuole dire. L’operatore, quindi, si fa tramite tra i due, trasmettendo vocalmente alla persona udente i messaggi che il sordo gli ha comunicato e fornendo poi alla persona sorda la risposta ottenuta.

Realizzato con l’Ente Nazionale Sordi del Lazio permette la comunicazione a distanza tra sordi e udenti

Il Servizio Ponte è stato riconfermato tra gli interventi strategici in tema di disabilità anche per il 2012”. Lo comunica in una nota l’assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte. “Si tratta di un progetto che realizziamo con l’Ente nazionale Sordi del Lazio” spiega Forte. “Anche in questo settore,

quindi, confermiamo la nostra politica di valorizzazione del mondo dell’associazionismo. Le tante associazioni che operano sul territorio regionale costituiscono un valore aggiunto per il nostro sistema socio-assistenziale. E il Servizio Ponte, che in questi anni ha saputo abbattere le barriere della comunicazione per i 5mila sordi del Lazio, ne è una delle prove più

Soddisfazione per l’Atac

I

n una nota Giuseppe La Fortuna (nella foto) consigliere del Pdl e delegato ai rapporti con le Forze dell’Ordinedichiara: “Esprimo soddisfazione per la conferma di Atac al consenso della libera circolazione degli agenti di polizia a bordo dei mezzi pubblici della rete urbana. La sensibilità mostrata dal sindaco Alemanno a farsi portavoce di una iniziativa imprescindibile per le Forze dell’Ordine necessita adesso della debita formalizzazione del percorso

intrapreso. È urgente dunque un incontro per la stesura del Protocollo d’intesa tra Regione Lazio e Roma Capitale per il rilascio delle tessere e la conseguente copertura assicurativa di viaggio sulla metropolitana e mezzi di super�cie».

Il Presidente della Confesercenti propone di impugnare davanti la Corte dei Conti la liberalizzazione degli orari

Le competenze del commercio sono materia delle Regioni “

La Regione Lazio impugni davanti alla Corte Costituzionale il provvedimento di liberalizzazione degli orari commerciali predisposto dal Governo”. È la proposta del presidente della Confesercenti di Roma Valter Giammaria al-

l’assessore Regionale Pietro Di Paolo. “Si tratta di una scelta, a nostro avviso, fondata sul piano formale - aggiunge - in quanto tutte le competenze del commercio, compresa quella degli orari, è una materia demandata costitu-

zionalmente alle Regioni. C’è poi l’aspetto sostanziale della questione, orari completamente liberi favorirebbero un solo soggetto: la grande distribuzione dei centri commerciali a danno dei negozi di quartiere e dei mercati. Anche per questa strada si rischia di alterare il già precario equilibrio tra le diverse forme distributive e questo penalizzerebbe certamente le fasce più deboli dei consumatori”. Giammaria ricorda inoltre

che «che nel nostro territorio l’orario di esercizio è già libero (dalle 07.00 alle 22.00) e per le domeniche il centro storico e il litorale possono aprire tutto l’anno mentre il resto della città è aperta 10 mesi su 12. Peraltro, in nessun Paese europeo gli orari sono completamente deregolamentati. Ne vale l’argomento secondo il quale orari più lunghi favorirebbero il consumo. Per favorire il consumo - precisa Giammaria - bisogna intervenire con più

Liberalizzare gli orari di apertura e chiusura dei negozi favorirebbe solo i centri commerciali

L’attuale assetto degli orari ha già ora caratteristiche di grande ampiezza e flessibilità

Valter Giammaria Presidente Confesercenti

coraggio sulla capacità di spesa delle famiglie dandogli maggiori risorse da investire in beni e servizi. L’attuale assetto degli orari e aperture del commercio ha già oggi, a differenza di altri servizi pubblici e privati, caratteristiche di grande am-

piezza e flessibilità. In ogni caso - conclude Giammaria un conto è rivedere l’attuale normativa alla luce di nuove modalità di consumo che si stanno affermando, un altro è la totale assenza di regole, che poi significa la regola del più forte”


litorale

10

Viterbo & AltoLazio

Martedì 3 Gennaio 2012

Nonostante i tagli agli enti locali il Capodanno in Piazza a Tarquinia si è confermato un successo grazie alla determinazione dell’amministrazione comunale e dell’associazione locale “Tarquinia Viva” di ALESSANDRO SACRIPANTI l concerto di fine anno che si è svolto a Tarquinia è stato un successo all’insegna della musica e del divertimento, con la partecipazione della cantante, ballerina e dj ‘Assy’, nota protagonista di tante serate nei migliori locali e discoteche della capitale, e della band tarquiniese ‘Doppio Malto’. L’evento voluto e realizzato dall’Associazione Tarquinia Viva con la collaborazione dell’assessorato agli spettacoli del Comune di Tarquinia, ha visto concretizzare i risultati auspicati. Infatti quando mancava circa un ora alla mezzanotte, la suggestiva piazza Giacomo Matteotti si è riempita fino all’inverosimile di tarquiniesi, ma anche di tanti giovani venuti da altre città, che in armonia hanno ballato e atteso l’arrivo del 2012. Quando mancavano circa dieci minuti allo scoccare della mezzanotte il sindaco della città Mauro Mazzola ha salutato i presenti ed ha voluto ripercorrere alcune vicende cittadine dell’anno che si stava per concludere. Infine Mazzola ha voluto sottolineare che nonostante il momento di crisi generale, e i tagli dello stato centrale agli enti locali, l’appuntamento con i propri cittadini in piazza per salutare l’arrivo del nuovo anno è stato

I

Nella foto quì accanto il pubblico del Capodanno tarquiniese si prepara al brindisi di mezzanotte

In piazza un Capodanno coi... botti Balli di gruppo, canzoni e brindisi collettivi con la cantante “Assy” e i “Doppio Malto” voluto con forza, anche con costi ridotti. A questo si deve aggiungere il grande momento per il ricordo dell’ultimo saluto al 150° anniversario dell’Unità d’Italia, con l’inno nazionale cantato da tutta la piazza a gran voce. Infine con l’arrivo della mezzanotte c’è stata una grande festa generale con un collettivo brindisi a suon di spumante gentilmente offerto dall’Associazione Tarquinia Viva. Soddisfazione anche da parte dell’assessore delegato agli spettacoli Giancarlo Capitani che è rimasto in piazza fino alla fine dell’evento che si è concluso alle due di notte circa, con i ‘Doppio Malto’ che hanno espresso il meglio del loro repertorio con esilaranti gag e pezzi inediti. Soddisfatto anche Maurizio Leoncelli, presidente di Tarquinia Viva che ringrazia tutti i suoi collaboratori e quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo grande evento per l’arrivo del nuovo anno 2012.

A pochi minuti dall’inizio del nuovo anno l’intera piazza si è trasformata in un grande coro che ha intonato l’Inno Nazionale

TARQUINIA - In attesa dell’evento del 6 gennaio Maurizio Leoncelli fa il bilancio 2011 di “Tarquinia Viva”

Per la Befana una calza lunga 150 metri P

er il 06 gennaio è in arrivo la ‘Calza della Befana lunga 150 metri’ che sarà posta lungo via Dante Alighieri. A riferilo è il presidente dell’Associazione commercianti Tarquinia Viva, Maurizio Leoncelli che ricorda che l’evento si realizza con la collaborazione di tutte le scuole della città. Ma Leoncelli con l’occasione vuole fare il punto della situazione e fare un bilancio delle attività svolte da Tarquinia Viva nell’anno appena concluso. “Il 2011 è passato, e crediamo che l’Associazione commercianti e artigiani Tarquinia viva, abbia dato il suo contributo alla città, organizzando con la collaborazione di altre realtà molte manifestazioni. Abbiamo iniziato – continua Leoncelli – con il ‘carnevale’ insieme all’Associazione Tarquinia Allegra, la cena con mostra di foto insieme all’Associazione del Cristo Risorto, il

Mercatino dell’Antiquariato e Artigianato nelle numerose serate d’estate, lo straordinario ‘Divino Etrusco’ che posso aggiungere è stata una delle più importanti manifestazioni della stagione estiva. Tra gli altri eventi – prosegue Leoncelli – quello del Natale Tarquiniese, che da tre anni vede realizzare molte iniziative tra cui la ‘Casa di Babbo Natale’ che anche quest’anno ha incantato grandi e piccini. A questo – aggiunge il presidente di Tarquinia Viva – c’è stata la grande novità del trenino di Babbo Natale che per 17 giorni ha percorso le vie del centro storico, per proseguire all’ultima manifestazione del 2011, il Capodanno in piazza svolto con la collaborazione dell’assessore allo spettacolo Giancarlo Capitani. Non voglio dimenticare – aggiunge Leoncelli - il ‘Presepe Vivente’ l’altra grande manifestazione cit-

tadina, anche perché non è ancora conclusa, (l’ultima ‘uscita’ è per il 6 gennaio). Per questo ringrazio Sirio Rotatori, l’assessore al turismo Sandro Celli, tutti gli associati e il direttivo che impiegano denaro e tempo per la riuscita dell’evento, ma grazie anche a tutte le associazioni e alle singole persone le quali con il loro impegno e disponibilità hanno contribuito alla realizzazione di tutte queste manifestazioni nella nostra

cittadina. La nostra Associazione Tarquinia Viva – prosegue Leoncelli - in questi sei anni di fondazione ha raccolto molte soddisfazioni, e speriamo di continuare a realizzare ancora dell’altro. Adesso che siamo nel 2012 – conclude Maurizio Leoncelli - invitiamo tutti il 06 gennaio per vedere la calza da ‘Guinnes’ che verrà realizzata in via Dante Alighieri con i suoi 150 metri di lunghezza. A.S.

TARQUINIA - La giovane Pidiellina contesta al primo cittadino l’erogazione di alcuni contributi alle associazioni locali

Diletta Alessandrelli: “ Ma il sindaco è Babbo Natale?” E

’ dell’esponente del Popolo della Libertà, Diletta Alessadrelli(nella foto), l’attacco al sindaco Mauro Mazzola sulle modalità con cui sono stati erogati copiosi contributi ad alcune Associazioni di volontariato locali da parte del Comune di Tarquinia.”E chi è il sindaco, Babbo Natale? – esordisce la giovane pidiellina - Tra inaugurazioni, cene, feste auguri tira e molla vari per stabilire con chi sta il volontariato, quello vero, la sciarpa tricolore del sindaco non ha avuto un attimo di riposo, siamo ai botti finali bisogna scoppiarli bene dopotutto. Le cene per gli scambi degli auguri innumerevoli, non s’è badato a spese forse perché a pagare tutti questi bei regali di Natale c’era il povero pantalone. Ma i regali non sono finiti qui – continua Diletta Alessadrelli - anche il volontariato (una parte n.d.r.) ha ricevuto finanziamenti a pioggia, che se vogliamo potrebbe essere anche una cosa lodevole se chi amministra illustrasse ai cittadini il criterio seguito per la donazione. Ho lavorato nel terzo settore per alcuni anni – prosegue la Alessadrelli - e non mi è mai capitato di vedere amministrazioni pubbliche mandare ‘mancette’ una-tantum, anzi si presentava un progetto con preventivo e se accettato, a fine prestazione arrivava il finanziamento. Invece – continua l’esponente del Pdl - la delibera

304 del 6 dicembre 2011, autorizza l’assunzione di un impegno di spesa una-tantum a sostegno di associazioni ed organizzazioni operanti nell’ambito di volontariato sociale, per supportare l’importante opera svolta da queste realtà e a sostegno di spese per acquisto di beni alimentari e di prima necessità e di iniziative volte all’assistenza delle persone bisognose e distribuisce i fondi nel modo seguente: ‘10 mila euro in favore dell’ Associazione Semi di Pace, 5 mila 200 euro in favore dell’Associazione Aquilone, 2 mila euro in favore dell’Associazione Andos, 2 mila euro in favore dell’Associazione Adamo, 2 mila euro in favore della Comunità Mondo Nuovo, 2 mila euro in favore dell’Associazione Avad e mille euro in favore dell’associazione Avis’. Mi chiedo ora – continua Diletta Alessarelli - ma solo perché sono tanto maliziosa e non perché sia legittimo farlo, che in questo paese targato Pd, in base a quale criterio sono state stabilite le diverse entità dei contributi, l’Avad ad esempio offre servizio di dormitorio e assistenza h24 a disabili e bisognosi di diversa natura, avrebbe dovuto accedere al finanziamento più elevato”. Questi ed altri quesiti meriteranno ora alcuni chiarimenti. A.S.


litorale

& Martedì 3 Gennaio 2012 Viterbo AltoLazio

11

Marzia Marzoli annuncia la presentazione della nuova lista civica in corsa per le elezioni comunali

Arriva “Per il bene di Tarquinia” A

giorni è prevista la presentazione uf�ciale della Lista Civica ‘Per il bene di Tarquinia’ in corsa per le prossime elezioni comunali. A comunicarlo è Marzia Marzoli(nella foto) referente della Lista che illustra il progetto del suo movimento politico. “Concluso il lavoro preliminare per la proposta di Lista Civica, ora siamo pronti per la presentazione uf�ciale. Il gruppo promotore – continua la Marzoli - ha predisposto lo spazio web, w ww.perilbeneditarquinia.it, uno spazio di informazione, di cinque anni di politica locale, di discussione, ma anche di candidati, di programma elettorale e della proposta politica per le comunali del 2012. Gli incontri per la presentazione del progetto saranno inspirati alla ‘politica dal basso’, fatta di partecipazione collettiva, costruzione e sperimentazione di idee, visioni critiche e buone pratiche del vivere sociale e di sostenibilità. Esperienze a confronto su tematiche inerenti alle politiche del territorio: ambiente e paesaggio, qualità della vita, salute dei cittadini. Al centro – ribadisce la Marzoli - ci sarà la difesa della nostra economia, la tutela dei posti di lavoro di tutte le aziende locali, che lavorano ed investono le risorse nel paese, sostenendo le piccole e medie imprese turistiche e agricole, le attività commerciali che soffrono più di tutti la crisi economica. Il progetto di lista civica è ispirato al modello di proposta politica distinta e distante da tutti i partiti” Su questo la Marzoli tuona –”E’ la gente che lo chiede, è la gente che non si �da più, visto quello che succede, anche, in ambito nazionale, dove corruzione e clientelismo sono all’ordine del giorno. La politica partitica è in continuo con�itto di interessi, con i doveri che ha nei confronti

della gestione della cosa pubblica. L’idea politica della lista civica, nasce proprio dal fallimento della politica partitica. Speriamo che stavolta si possano vedere anche altre Liste Civiche, fuori dalle logiche partitiche. Bisogna distinguere – continua Marzia Marzoli - tra ‘Lista civica’ e la ‘lista civetta’, quella che partecipa da sola, ma che al ballottaggio corre in appoggio ai partiti. Ben diversa è la logica della lista civica ‘Per il Bene di Tarquinia’, veramente alternativa perché non appoggerà nessuno, bensì correrà per se stessa per essere rappresentata in consiglio comunale, anche dopo le elezioni. A chi vuole vedere in noi il ‘popolo del no’, rispondiamo con la battuta di sempre, noi diciamo ‘no’ soltanto alle cose sbagliate, inutili, devastanti per l’ambiente, la salute della gente e la crescita economica. Piuttosto si ragioni sui troppi ‘sì’, detti senza pensare alle conseguenze, solo per monetizzare, per fare cassa. Auspichiamo che la campagna

Al centro degli incontri

la difesa dell’economia e del lavoro

elettorale, possa essere il frutto di un confronto serio, sui temi concreti della politica locale. Ci aspettano sei mesi di lavoro, che affronteremo come sempre con tanta energia – conclude Marzia Marzoli - ma quella pulita e rinnovabile”. A.S.

TARQUINIA - Il Presepe Vivente in onda su “Uno Mattina”

Il presepe Vivente - Città di Tarquinia 2011” sbarcherà sulla rete ammiraglia della RAI con il suo creatore, il direttore artistico Sirio Rotatori, il quale spiegherà ai telespettatori che si sintonizzeranno a partire dalle 6 del mattino, tutti segreti del presepio vivente più grande dell’Italia centrale. Domani mattina infatti andrà in onda uno speciale della manifestazione durante il programma “Uno Mattina Cafè” e l’inventore dell’evento più atteso del Natale tarquiniese sarà in studio a commentare un video sul presepe vivente. Nel frattempo Tarquinia ha saputo accogliere tutti i visitatori che si sono �ondati nella Betlemme del I secolo, allestita nel centro cittadino, organizzando un evento giudicato dai più in maniera molto positiva. Mi-

gliaia le persone che hanno affollato le vie del centro e le antiche piazze del paese, a partire da Piazza San Martino con le sue scenogra�e rappresentanti botteghe di fornai e vasai, per passare alla cinematogra�ca Via degli Archi, centro lugubre malsano abitato dai lebbrosi, per �nire con le truppe di legionari marcianti nel mercato e la dolce natività sita in Via della Cateratta. La manifestazione si concluderà il 6 Gennaio con l’arrivo dei Re Magi con i loro cammelli, accompagnati da erodiani e legionari, provvisti di classica biga (in questo caso è stata presa in prestito quella del �lm “Il gladiatore”). Tarquinia a questo punto, non vede l’ora che arrivi il giorno dell’Epifania. Daniele Girardi

MONTALTO - Il gruppo civico lancia un appello all’amministrazione per realizzare una fiscalità municipale realmente equa

Imu, “Alternativa Democratica” propone un confronto con il Comune R

iceviamo e pubblichiamo dal gruppo civico “ Alternativa Democratica”. “Il gruppo di Alternativa Democratica, consapevole del difficile momento economico nazionale e delle difficoltà lavorative che anche i nostri concittadini stanno vivendo, vuole avviare un serio confronto con l’amministrazione comunale in merito alle tasse comunali in modo di realizzare una fiscalità municipale veramente equa. Purtroppo assistiamo impotenti alle manovre finanziarie che il Governo Monti sta emanando, ed a tutte le nuove tasse che sta imponendo ai cittadini. Una su tutte è l’Imu, l’imposta municipale unica applicata a tutti gli immobili sia residenziali che commerciali, che ha sostituito la vecchia Ici. Il Governo ha stabilito che questa imposta deve essere applicata nella misura dello 0,4% sul valore della rendita catastale, concedendo però ai Comuni di poter variare la percentuale in aumento o diminuzione dello 0,2% per le prime case, e dello 0,3% sugli immobili commerciali. Considerato il fatto che in questi ultimi anni l’Amministrazione ha già aumentato la Tarsu e l’acqua ed ha imposto l’addizionale Irpef, temiamo che senza una seria programmazione si possa agire sull’Imu solo per fare cassa e coprire la situazione debitoria delle casse comunali. Proprio per questa ragione riteniamo che debba aprirsi un vero e disinteressato confronto in merito, deliberando l’abbassamento dell’imposta Imu dello 0,2% per le prime

case e dello 0,35 per gli altri immobili come la legge consente, ed aiutare i cittadini di Montalto e Pescia Romana in un momento di difficoltà economica come quello che stiamo vivendo. Speriamo che la Giunta Carai non si sottragga a questo confronto e si riesca, nell’interesse della cittadinanza, ad arrivare ad una decisione di buon senso fuori dagli slogan dell’incombente campagna elettorale”.


comprensorio nord

12

A nulla serve il continuo scaricare le responsabilità sulla gestione del paziente in trasferimento. L’ospedale di Acquapendente deve essere in grado di affrontare le criticità e i casi di emergenza/urgenza per scongiurare, viste le distanze, i tragici decessi durante il trasporto. Sono indispensabili nuove figure professionali.

Martedì 3 Gennaio 2012

Il Comune di Bolsena con l’assessore Angela Birindelli incontrano i pescatori per discutere i problemi del settore

M

artedì 27 dicembre l’amministrazione comunale di Bolsena ha incontrato ben 40 pescatori professionisti, provenienti dai vari paesi limitro�, per discutere, e trovare soluzioni concordi, in merito alle problematiche che investono il settore e le prossime novità. Presenti all’incontro: il primo cittadino Paolo Dottarelli, l’assessore regionale all’Agricoltura Angela Birindelli, il vice presidente della Provincia Paolo Equitani e il vice sindaco Giuseppe Catalini. “L’incontro, ha dichiarato il sindaco Paolo Dottarelli,

di Fulvio MEDICI

U

n documento congiunto redatto dal Direttore sanitario dell’Ausl di Viterbo, dottoressa Cerimele e dal Direttore dell’Ares 118 di Viterbo, dottor Altomani, detta i ‘parametri’ dei trasferimenti in autoambulanza dei pazienti soccorsi sul territorio di Acquapendente. Il documento datato 30 dicembre, fa, solo in parte, chiarezza dopo le incredibili direttive che indicavano l’ospedale di Acquapendente e il pronto soccorso del medesimo (perché ancora è giusto parlare di pronto soccorso) quale unico punto di soccorso per i malati provenienti dal territorio comunale, mentre per glia altri veniva stabilito il trasferimento a Viterbo, qualunque fosse stato il codice che lo avesse riguardato (verde, giallo o rosso). “I pazienti soccorsi nel territorio di Acquapendente, possono essere trasportati al presidio aquesiano (dopo valutazione clinica tra medico Ares 118, medico di pronto soccorso del presidio di Acquapendente, medico della Centrale operativa 118 di Viterbo)”. Che dire, una complicata valutazione sulle cui responsabilità oggettive, ci si augura non doverci tornare troppo spesso… E la nota

Viterbo & AltoLazio

rappresenta un passo molto importante, al �ne di recepire, dai diretti interessati, le problematiche del settore, dal momento che da troppi anni i pescatori sono stati lasciati in balia di se stessi. Senza alcun punto di riferimento”. L’assessore regionale, Angela Birindelli, nel corso dell’incontro, ha illustrato ai presenti i bandi regionali che usciranno, nei primi mesi del prossimo anno, relativi alla pesca e a quello che la Pisana sta facendo per equiparare i pescatori delle acque interne a quelli speci�catamente di mare.

Un Presidio all’altezza della domanda!

L’ospedale necessita essita di una riorganizzazione per rispo rispondere alle esigenze dei cittadini continua: “I pazienti vengono stabilizzati in P.S. e, ricoverati in loco (qualora la gestione del caso clinico sia compatibile con la capacità di risposta del Presidio di Acquapendente) oppure trasportati all’ospedale di Belcolle in continuità di soccorso, nel caso di incompatibilità tra caso clinico e organizzazione del presidio di Acquapendente con particolare riferimento alle patologie internistiche”. E’ qui che le perplessità aumentano. In un Presidio ridotto, proprio a livello organizzativo, ad avere un reparto di medicina generale, con 30 posti letto con servizio di h12 e reperibilità sostitutiva notturna e festiva , non è presente la figura di un cardiologo, indispensabile, soprattutto nelle situazioni di criticità cardiopatiche e

Solo dopo una congiunta valutazione a tre, viene deciso il trasferimento del paziente a Belcolle, con i rischi che ne derivano in ogni caso...

vista la presenza (costo e reperibilità h24) di anestesista non si spiega perché non si debba anche parlare di emergenze chirurgiche, quando, magari un paziente di Trevinano (frazione di Acquapendente)in criticità chirurgica, debba essere trasferito per circa 75 chilometri con tempi di percorrenza ben superiori a un’ora e mezza. E’ proprio la capacità di risposta del presidio di Acquapendente che sta a cuore agli abitanti di un intero territorio, che dal punto di vista organizzativo, deve, viste le distanze da Belcolle, sia per stabilizzare il paziente per un trasferimento o per accettarlo, essere garantito con l’introduzione di figure professionali adeguate, che diano il massimo possibile di garanzia dell’incolumità del paziente e il più veloce e sicuro intervento in emergenza/urgenza. Senza dover ricordare le difficoltà degli ultimi giorni dell’anno, che hanno visto protagonista l’ospedale Belcolle, invaso dai numerosi trasferimenti. Meditate, gente…meditate

ACQUAPENDENTE - La minoranza chiede reazioni eclatanti

Consiglio Comunale dimissionario per protesta?

In merito all’argomento dell’articolo d’apertura, di �anco, i consiglieri, di minoranza del comune di Acquapendente, hanno inviato una nota al sindaco Alberto Bambini, che riportiamo testualmente: “I recenti avvenimenti che hanno coinvolto l’ospedale, la cui gravità non può sfuggire a nessuno, impongono a nostro parere, l’adozione urgente di provvedimenti che richiamino in tutta la sua effettiva pericolosità, la situazione a tutela della salute dei cittadini del comprensorio nord della Provincia di Viterbo. In carenza di ogni benché minima decisione da parte della Regione, in

presenza di una situazione quasi sconvolgente, di comportamenti gestionali dell’Ausl di Viterbo e ora anche dell’Ares 118 la cui

documentazione è agli atti, riteniamo doveroso proporre alla S.V. l’adozione di gravi e concrete decisioni, in mancanza delle quali, non riteniamo che possa esserci

rimedio al nostro ospedaloe. Di seguito elenchiamo quelli che per noi sono gli atti da adottare con assoluta urgenza: a) espposto/ denuncia alla Procura della Repubvblica per procurato rischio assistenziale, facendo seguito a quanto già al riguardo il comunicato; b) Indizione di un referendum fra tutta la popolazione per il passaggio dalla regione Lazio alla regione Umbria (o Toscana); c)Consegna nelle mani del Sindaco delle dimissioni di tutti i componenti del consiglio comunale, da consegnare al Presidente della Regione Lazio; d) Ricorso al Tar.

TUSCANIA - Grazie a un finanziamento regionale si rinnova l’area mercatale TORRE ALFINA - Blues nell’edizione invernale della rassegna

Per i lavori il mercato si sposta in piazza dei Bersaglieri Harold Bradley in concerto a Fonteverde “

Tuscania vedrà rinascere l’area mercatale che presto sarà rifatta nella pavimentazione e nelle aree verdi. L’Assessore alle Attività Produttive Eliseo Fulgenzi sottolinea che grazie ad un �nanziamento regionale di 193.500 €, concesso dal-

la Regione Lazio Assessorato alle Attività Produttive in base alla L. 7 agosto 1997 n. 266, integrato dal Comune con ulteriori 21.500,00 € si provvederà a recuperare completamente una zona che ora versa in condizioni non del tutto eccellenti, malgrado i recenti lavori effettuati sul complesso scolastico adiacente che presto verranno completati anche nei muri perimetrali. A comunicarlo è il Comune di Tuscania che spiega: La ditta Lini costruzioni si è aggiudicata l’appalto dei lavori offrendo un ribasso del 12,30% sui lavori a base di gara, inizierà le opere lunedì 23 gennaio e le concluderà a �ne maggio. L’intervento prevede la pavimentazione di Viale Volontari del Sangue con betonella stonalizzata, l’asfaltatura della zona di viale Trieste e della zona pedonale, la riquali�cazione delle aiuole con integrazione del verde e la posa di panchine. Insomma sarà

un intervento organico e non solo un rifacimento del trucco, l’area diventerà qualitativamente superiore e godibile da tutti i cittadini, rivalutando anche il mercato che vi si svolge. Durante tutto il periodo dell’esecuzione dei lavori, il mercato verrà spostato probabilmente in Piazza dei Bersaglieri, sono state inviate già delle lettere agli esercenti delle attività interessate per darne comunicazione e per invitarli ad un incontro nel quale decidere l’attuazione pratica dello spostamento, in considerazione anche del fatto che a breve inizieranno i lavori per la realizzazione della rotatoria di via Tarquinia. Insomma, il Sindaco Natali, con grande soddisfazione prosegue nell’opera di recupero anche urbanistico della splendida cittadina di Tuscania e nel suo rilancio commerciale e sociale”. Se la notizia del rifacimento dell’area mercatale è una buona no-

vella quella del probabile spostamento momentaneo del mercato a Piazza dei Bersaglieri ha sollevato già polemiche. E’ a Piazza Bersaglieri infatti la fermata degli autobus in transito per la città e il parcheggio più grande di Tuscania dove lasciano le loro auto in sosta i tanti pendolari che prendono gli autobus per raggiungere le loro sedi lavorative. Spostare nella piazza il mercato comporterebbe un disagio a molti cittadini. Certo, il disagio riguarderebbe soltanto il giorno di venerdì, ma il fatto che probabilmente i lavori continueranno ben oltre maggio, desta preoccupazione in molti. La scelta della location non è comunque ancora certa, altri luoghi deputati ad ospitare il mercato sarebbero il quartiere Ater, ex Gescal e quello delle “Bottacce”. Valeria Sebastiani

A

rchiviato il grande successo della serata inaugurale dell’ultimo dell’anno, con le coinvolgenti note della Mark Shattuck Band, il Torre Al�na Blues “Winter Edition” si appresta a presentare il suo secondo interessante appuntamento. Nella stupenda location della Fonteverde Resort di San Casciano dei Bagni domani sera, di scena a partire dalle ore 22.00, l’esecutore e ricercatore di musica afro-americana Harold Bradley (accanto nella foto) che si esibirà per l’occasione con la sua band. Fondatore nel 1961 del celeberrimo Folkstudio di Trastevere (spazio in un sola serata alla musica celtica, brasiliana, canzone d’autore, politica, folk e blues) ha ospitato artisti quali Bob Dylan, Pete Segaar, Steven Lacy, Trinidad Steel Band, Francesco Guccini, Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Mimmo Locasciulli,

Rino Gaetano, Gianni Togni, Luca Barbarossa, Sergio Caputo. A partire dalle ore 23.15 sul palco la Torre Al�na Blues Band, alle voci, Shawn Rivera, Mark Shattuck, David Keckut, alle chitarre Simone Sello, Andrea Scuto e Paolo Benedettini, alle tastiere Carlo Giardina, alla batteria Roberto Segala, ai bassi Marco Polizzi e Marco Vannozzi, alle 00,30 la caratteristica jam session.


montefiascone

Martedì 3 Gennaio 2012 Viterbo &

AltoLazio

13

Il sindaco Cimarello ha voluto spirgare in consiglio comunale le decisioni prese

Motivate le scelte delle nomine di Villa Serena di MICHELE MARI

M

olto soddisfatto il sindaco Luciano Cimarello in merito alle nomine del nuovo consiglio direttivo di Villa Serena nelle sue dichiarazioni espresse nel consiglio comunale del mese di dicembre. “Voglio per prima cosa ringraziare ha esordito il primo cittadino Cimarelloil precedente consiglio d’amministrazione che ha lasciato una struttura competitiva e con un bilancio decisamente positivo. Voglio chiarire -ha continuato- il criterio adottato per la scelta delle persone. Abbiamo seguito criteri di ef�cienza e managerialità.

Infatti servono persone con queste caratteristiche perché Villa Serena è la struttura decisamente più importante, da un punto di vista aziendale, del territorio e per questo ci vuole su di essa un’ attenzione particolare”. Le tre nomine di cui il sindaco ha parlato sono: Luciano Ventanni (presidente), B a r b a r a Rastrello (consigliere) e Luciano Femminella (consigliere) che si af�ancano alla parte privata, detentrice del 49% della struttura composta dall’amministratore delegato Massimo Forti e dal consigliere Angelo Monaldi. Da ricordare che le precedenti cariche di nomina comunale erano af�date a Angelo Ubaldi, (pre-

Per l’elezione del nuovo consiglio direttivo sono stati seguiti criteri di efficienza

Befana del pompiere e ultimi appuntamenti natalizi L

’amministrazione comunale, attraverso un comunicato stampa, rende noti gli ultimi appuntamenti dei festeggiamenti natalizi. Il clou si terrà il 5 gennaio con la Befana dei Vigili del Fuoco di Viterbo, sempre molto riuscita ed apprezzata, che si calerà dall’orologio del palazzo comunale. “L’amministrazione comunale di Monte�ascone -esordisce la nota- augura un Buon 2012 a tutti: per un anno davvero pieno di serenità”. Poi il calendario degli ultimi appuntamenti: “Per i più piccoli -aggiunge la nota- il 5 gennaio arriverà la Befana dei Vigili del Fuoco di Viterbo. Alle 17 la Vecchina scenderà dall’orologio del palazzo comunale in piazza Vittorio Emanuele e distribuirà calze a tutti i bambini presenti. Durante il pomeriggio, musica, dolci, cioccolato caldo”. Sempre il 5 gennaio alle ore 15,30, presso Villa Serena, si terrà la rappresentazione teatrale “Un giorno al Vicinato” tratto dalle opere di G. Zerbini con regia e riadattamento di G. Scoponi Compagnia “I piccoli Burloni” a cura dell’Associazione Culturale “Monte�ascone 2000” e “Associazione AIDO”–Sezione/ Monte�ascone. Inoltre “alle ore 17 -continua la nota- presso il padiglione Cardinal Salotti si terrà il Torneo di Tennis da tavolo, a Cura del Centro Polisportivo “Libertas” A.S.D . Il 6 gennaio, alle ore 12, a piazza Vittorio Emanuele arriveranno le befane in 500 a cura delle Associazioni: Praticamente, Fiordini Onlus e Est! Est!! Est!!! 500. Poi alle ore 15,30 presso il salone parrocchiale di Zepponami ‘Ciao Gesù Bambino’ un saluto dei bambini al Bambinello con canti, poesie e �lastrocche natalizie. Tombolata �nale, a cura del Comitato festeggiamenti Santa Maria del Giglio. In�ne dalle ore 16 inizierà un concerto Itinerante per le vie del centro storico della banda cittadina e a seguire Cioccolata Calda per tutti offerta dall’Associazione Avis Sezione/Monte�ascone. Alle ore 17 in piazza Vittorio Emanuele l’Associazione Sportiva Calcio di Monte�ascone estrarrà la grande attesa lotteria che ha come primo premio una automobile; alle ore 17.30 in Piazza Urbano V e nelle Carceri Papaline VIII^ Edizione del presepe vivente a cura dell’Associazione Fiordini Onlus”. Per il 7 è previsto, alle ore 21, presso la Rocca dei Papi il recital “In Vino Civitas”adattamento a cura di A. Rossi, A.R. Ferretti, E. Cappannella, regia di A.Rossi con la collaborazione di G. Breccola, a cura dell’Associazione Culturale Teatrale “Giorgio Zerbini”; e per l’8 gennaio dalle ore 16,30 presso la sala consiliare il primo galà “Lo sportivo dell’anno 2011” con le premiazioni degli atleti di tutte le società sportive monte�asconesi che si sono distinti delle varie discipline nell’anno 2011, a cura dell’Associazione Monte�ascone sei3sei

sidente); Marco Marianello (consigliere) e Giancarlo Moscetti (consigliere). “Ritengo -ha aggiuntoche sia necessario sfatare chi chiedeva la nomina dovesse riguardare i disoccupati. Con tutto il rispetto ai giovani disoccupati però le nomine non percepiscono uno stipendio tale da essere una forma di sostentamento ma al massimo di rimborso spese. Infatti come fatto dall’amministrazione comunale anche il consiglio d’amministrazione si è ridotto lo stipendio su mia esplicita richiesta nella prima assemblea nel mese di luglio. Infatti il presidente prende circa 6/700 euro mentre i consiglieri intorno ai 300 euro. Nessun disoccupato avrebbe avuto nell’incarico un sostentamento di vita importante. Le nomina sono state fatte in base alla competenza ed alla capacità in materia di conti e di personale. Chi ha svolto

ruolo di dirigenza in istituti di credito che ha esperienza nel settore può essere indicato in quel ruolo. La scelta è stata chiara, -ha concluso Cimarello- l’amministrazione punta tanto sulla casa di riposo e ci si aspetta molto dal nuovo consiglio”. L’argomento era stato trattato nel corso del consiglio comunale anche dal consigliere di minoranza Luca Bellacanzone che aveva criticato tali nomine. Dall’altro canto il sindaco le ha difese considerandole invece ottime sia in termini di capacità che di ef�cienza. Da ricordare i componenti: di parte pubblica Luciano Ventanni presidente, Barbara Rastrello consigliere e Luciano Femminella consigliere che af�ancano l’amministratore delegato della società Geress Massimo Forti ed il consigliere Monaldi, entrambi confermati dalla Geress di Manfredi Genova.

Le Grazie: lo scorso 22 dicembre è passato all’unanimità il punto 4 dell’ordine del giorno

Approvato il piano di lottizzazione

N

el corso del consiglio comunale del 22 dicembre si è approvato all’unanimità il piano di lottizzazione delle Grazie, precisamente il punto quattro dell’ordine del giorno. In merito il primo cittadino : “È stato approvato

il piano con la delibera del Commissario in data 13 aprile 2011 poi trasmesso alla regione per il parere favorevole. Prima della �rma della convenzione c’è bisogno del passaggio in consiglio comunale perché la convenzione non dava garanzie precise. Abbiamo per questo inserito delle clausole per garantire al comune che vengano eseguiti prima del rilascio del permesso a costruire degli edi�ci le strade, le fogne ed i servizi. Quindi abbiamo inserito elementi di garanzia. Questa sarà una convenzione quadro che sarà usata come convenzione schema per le altre lottizzazioni che verranno portate in consiglio. Cosi facendo inauguriamo un nuovo percorso per i piani di lottizzazione con speci�che garanzie per il Comune da chi costrauisce”. A queste parole ha risposto con soddisfazione il consigliere di opposizione Massimo Ceccarelli: “È una ottima azione ed apprezzo il metodo. Diventa cosi una linea da seguire per tutti”.

Al diavolo maghi, maghetti e ciarlatani tutti N

on è certo da oggi che maghi, maghetti ed indovini vari occupano le cronache dei giornali o della televisione. Anzi, molti di loro occupano per�no spazi televisivi a diffusione nazionale per la gioia dei gonzi. Ovviamente. Pensate che anche quassù sul Colle, la storia ci tramanda, attraverso le cronache del tempo, la vicenda di tal Rosa De Santis (luogo di Nascita: Monte�ascone, anni 68), descritta dai suoi stessi concittadini come una terribile fattucchiera e della quale la giustizia si occupò nell’ormai lontano 1966, con le accuse di truffa continuata ed aggravata, violenza privata e minaccia grave nei confronti di alcuni suoi concittadini che a lei si rivolgevano per consigli, pozioni e quant’altro ed in modo particolare nei confronti di tal Maria Riillo, domestica calabrese, che viveva a Viterbo insieme alla sua famiglia ed al �glio calzolaio. Non ci interessa, qui, ripercorrere tutte le tappe della vicenda giudiziaria. La donna, sedicente maga, difesa dall’avv. De Marsico del Foro di Roma, fu condannata a tre anni e mezzo carcere e due di casa di

lavoro, ad una multa, salatissima per l’epoca, di 450.000 mila lire ed al pagamento delle spese processuali. Piuttosto salace fu anche il commento in aula dell’allora Pubblico Ministero, dott. De Fenu: “in epoca di missili, è un assurdo e se non si fosse in pieno 1 9 6 6 , l’imputata sarebbe già �nita sul rogo delle streghe, forse bruciata dallo stesso pubblico che qui in aula sta seguendo l’udienza con palese interesse”. Corsi e ricorsi storici, dunque. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata tanta. Chissà come commenterebbe oggi l’allora trasecolato dott. De Fenu simili episodi nel ventunesimo secolo ed piena era laicista, fatta di Internet, cellulari ed

Da Rosa De Santis a Maria Rillo tutte le fattuchiere nostrane

altre diavolerie del genere? Forse aveva ragione Chesterton, quando affermava che tolto di mezzo il buon Dio, si �nisce col credere a tutto? Ma tant’è. La storia non è affatto maestra di vita e, a distanza di anni, altri pesciolini �niscono ancora oggi per arricchire la rete di tanti imbroglioni, che attraverso talismani, tarocchi, incensi e consigli… “disinteressati”, fanno quattrini a palate, probabilmente anche alla faccia delle tasse e dell’Agenzia delle Entrate. Qual è, allora, il sugo manzoniano di tutta la storia? Evitiamo di cadere in tentazione e di prendere sul serio i ciarlatani. Mandate letteralmente al diavolo (l’unico con il quale stanno bene in compagnia) maghi, maghetti e indovini vari, con i loro incensi, i loro tarocchi e loro talismani anch’essi taroccati. E del resto anche il Divino Poeta Dante caccia all’inferno maghi ed indovini e per legge del contrappasso col collo torto all’indietro, per aver voluto guardare troppo avanti. E male, aggiungo io. Giuseppe Bracchi


vetralla e cimini

14

Viterbo & AltoLazio

Martedì 3 Gennaio 2012

RONCIGLIONE - Proficuo incontro tra associazioni giovanili ed autorità. In progetto un Forum ad hoc

Pronto il calendario delle attività annuali I

l 30 Dicembre 2011 nella sala Consiliare del Comune di Ronciglione si sono riunite tutte le Associazioni giovanili e le autorità, rappresentate dall’Assessore al Turismo, Giuseppe Duranti, per presentare il Calendario delle Attività Annuali redatto dall’Associazione Casa del Fare. I giovani della Casa del Fare hanno aperto il dibattito spiegando che, dopo due mesi di lavoro e di riunioni tra tutte le Associazioni che al loro interno hanno una componente giovanile, si è giunti alla realizzazione di un Calendario delle Attività Annuali delle Associazioni che rappresenta solo il punto di partenza verso una collaborazione più profonda e fattiva comune a tutti. A Ronciglione, infatti, esistono molte Associazioni che spesso non si conoscono e che non collaborano tra loro, impegnate, ciascuna, nelle proprie attività. Nell’ottica di una crescita dell’associativismo e delle attività realizzate dai ronciglionesi per Ronciglione, serve

L’incontro avvenuto nella sala consiliare del Comune infatti che ogni anno tutti siano a conoscenza delle attività di tutte le Associazioni in tempi utili per poter collaborare in maniera più costruttiva. Il Calendario è stato coordinato dalla Casa del Fare che è riuscita a mettere insieme Asso-

ciazioni quali Giovani di Croce Rossa, Sport Village, Vicus, Associazione 1728, Cuore di Mamma, Consiglio Comunale dei Giovani, Tuscia in Jazz, l’Associazione dei giovani fotogra�, Mo.DA.VI., Associazione Scuderie, Centro Ricerche e

Studi, Unitalsi e tante altre ancora. Tutti questi gruppi, che hanno collaborato in momenti di programmazione anche nei mesi precedenti, hanno poi, tra le altre cose, condiviso l’esigenza di avere un “marchio” comune che sintetizzi proprio questa voglia di lavorare sinergicamente. Il logo creato a tal proposito, che simboleggia le idee di scambio, condivisione e comunicazione, è rappresentato da un intreccio delle braccia di due persone che si trovano una di fronte all’altra, proprio per esprimere un senso di apertura e voglia di collaborare. Ma il Calendario è in realtà

VETRALLA - Seppure in ritardo è iniziata la distribuzione per uso civi co

Dopo il freddo, finalmente arriva la legna Tra le tante critiche rivolte dall’opposizione alla Giunta Aquilani una riguardava in particolare il ritardo con cui si sarebbe proceduto alla distribuzione della legna per uso civico. Ebbene, il nuovo anno porta con sé il tanto sospirato provvedimento, anche se il freddo è già arrivato da un pezzo ed inevitabilmente le famiglie sono state costrette a trovare soluzioni alternative. Come dire, meglio tardi che mai... Ecco il comunicato diffuso dall’amministrazione comunale: “L’Assessorato alle Politiche Ambientali rende noto che dal giorno 2 gennaio prenderà avvio la distribuzione della legna ad uso civico.

Il buono di prenotazione per il prelievo potrà essere ritirato presso il Servizio Patrimonio, Ecologia-Ambiente sito in Palazzo Zelli, via Cassia Interna 128, nelle mattine dal martedì al venerdì. Per la corrente stagione, il prezzo è fissato in € 28,00 al MTS e la distribuzione avverrà presso gli imposti comunali dal lunedì al sabato, con orario 08,0012,00. La legna già tagliata e opportunamente confezionata per MTS sarà caricata gratuitamente dai mezzi della ditta incaricata sui mezzi privati, in alternativa è previsto il trasporto al costo aggiuntivo di € 12,00 al MTS. Disponibile dalla corrente stagione anche il servizio di segaggione, con prezzi variabili come evidenziato dalle tabelle comunali in pubblica affissione”.

La distribuzione di legna ad uso civico ha preso il via dal 2 gennaio

parte integrante di un progetto più grande, ovvero quello di creare un Forum dei Giovani. Per la necessità dell’Assessore Duranti di presenziare ad un altro importante evento a Ronciglione, non se ne è potuto parlare in maniera più ampia, ma si è concordato di rimandare la discussione ad un prossimo incontro con l’Assessorato e con il Sindaco, Massimo Sangiorgi, al �ne di realizzare questo importante progetto che

rappresenti tutti i giovani e le Associazioni di cui essi fanno parte e che permetta loro di organizzare il proprio lavoro e coordinarlo, suddividendosi per aree di intervento. L’incontro si è concluso con un brindisi di tutti, con la promessa di rivedersi nel nuovo anno per continuare questa collaborazione interna alle Associazioni e tra le Associazioni ed il Comune stesso, per una crescita pro�cua di tutti.

“La crisi economica non fermerà il Carnevale 2012”

La macchina organizzativa del Carnevale 2012 sta lavorando a pieno ritmo”. Questo il commento del Presidente della Pro Loco di Ronciglione Luciano Camilli, intervenuto alla 2^ Rassegna dei presepi artistici organizzata dalla stessa Pro loco in collaborazione con la Pia Unione Madonna delle Grazie, che si svolge in questi giorni presso la Sala del Collegio di Ronciglione. “La crisi economica”, continua il Presidente Camilli, “non fermerà la Pro loco ed il Carnevale di Ronciglione, che si svolgerà a partire dal 12 Febbraio �no al 21 dello stesso mese e che come da tradizione non deluderà le aspettative. Stiamo lavorando già dal mese di Settembre per realizzare un Carnevale di livello, già sono giunti numerosi bozzetti delle mascherate dell’edizione 2012 e stiamo valutando i progetti dei quattro carri allegorici che s�leranno lungo le vie del paese nelle due Domeniche di Carnevale. Dopo le festività uf�cializzeremo il programma de�nitivo e le novità dell’edizione 2012 del Carnevale Ronciglionese”. “Ringrazio”, prosegue il Presidente Camilli” la Pia Unione Madonna delle Grazie nella persona del Presidente Claudio Mezzanotte, per aver contribuito alla realizzazione della rassegna dei presepi 2012, che ha visto la presenza di numerose opere realizzate dagli

artisti: Lambiti Enzo, Umberto Abballe, Rosini Carla, Mezzanotte Luca e Ribelli Damiano. Con la Pia Unione ed il Presidente Mezzanotte stiamo stilando il programma dei festeggiamenti che si terranno in occasione del bicentenario della fondazione della Pia Unione Madonna delle Grazie di Ronciglione, che prevedrà eventi religiosi, culturali e manifestazioni celebrative che si svolgeranno a partire dal mese di Marzo 2012, per concludersi il 28 Maggio, giorno della festa della Madonna delle Grazie. La Pro loco, dimostra da sempre la predisposizione ad organizzare e sostenere tutte quelle manifestazioni, che promuovono le tradizioni e la storia del nostro paese, contribuendo notevolmente al rilancio turistico di Ronciglione e del suo territorio”. “La Pro loco”, conclude Camilli,” è aperta a tutti coloro che vorranno dare il loro contributo di idee e di impegno personale per la realizzazione del Carnevale 2011, quella del 2012 sarà certamente un’edizione all’altezza della tradizione carnacialesca di Ronciglione e dei ronciglionesi, che sono da sempre i protagonisti assoluti della tipicità e della tradizione della nostra manifestazione. Colgo l’occasione per formulare a tutti i concittadini un felice anno nuovo ed un buona Carnevale a tutti”.

Cordoglio per la scomparsa del Maestro Norcia

Don Paolo è il nuovo parroco di Cura

I

C

l Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Vetralla esprimono il proprio cordoglio per la scomparsa del Maestro Felice Norcia. Intellettuale di profonda cultura e sensibilità, il Maestro Norcia ha profuso con instancabile lena il proprio insegnamento presso la scuola primaria di Tre Croci per oltre vent’anni. La scomparsa del Maestro rappresenta una grave perdita per il panorama culturale locale e tocca nel

profondo i molti allievi che ne ricordano l’insegnamento e l’esempio.

A chi lo ha conosciuto e amato, l’augurio che i semi pazientemente piantati nella società vetrallese, possano maturare frutti degni dell’insegnamento del Maestro Norcia. A tutti i suoi cari, le più sentite condoglianze.

on una cerimonia molto partecipata presso la Chiesa di Santa Maria del Soccorso il vescovo Lino Fumagalli ha nominato don Paolo Chico nuovo parroco di Cura. Il giovane don Paolo, già viceparroco, va a sostituire don Domenico Pieracci e lo fa con il pieno sostegno della comunità che già su internet ha iniziato a salutarlo con affetto. Un parroco giovane e dinamico, capace di coinvolgere i fedeli con le sue prediche appassionate e mai scontate. Alla cerimonia era pre-

sente anche il sindaco Aquilani ed una rappresentanza del Comune. Per don Paolo si tratta adesso

di proseguire u n lavoro già iniziato da qualche tempo con la celebrazione dell’eucarestia. A lui vanno ovviamente i migliori auguri per il nuovo incarico.


Martedì 3 Gennaio 2012

comprensorio sud

Viterbo & AltoLazio

15

Nella chiesa di San Francesco la musica del celebre sutrino ha risvegliato l’orgoglio dei suoi concittadini

Nello Salza in concerto, Sutri si mobilita

di BRUNA FERRINI

S

utri. Non avviene quasi mai che la cronaca di un concerto possa iniziare dal momento �nale in cui le note si disperdono nel silenzio. Eppure è accaduto quando Nello Salza ha suonato con la sua tromba, lo strumento che l’ha reso famoso in Italia ed all’estero, il brano “ Se Stasera sono qui” con il suo seguito “ è perchè ti voglio bene”, nella centrale chiesa di S. Francesco. La canzone è sembrata una poesia diretta alla sua città, l’Antichissima Sutri che l’ha visto, prima, bambino-allievo della banda Caffarelli, poi studente del conservatorio Santa Cecilia, in�ne musicista nel mondo come “Tromba del cinema italiano”. Così è stato consacrato dalla critica quando , nel 1984, fu assegnato il

premio Oscar alle musiche di Nicola Piovani per il �lm la “ Vita è bella”. Da allora, ha inciso oltre 300 colonne sonore come 1a tromba solista con i maestri E.Morricone, N.Piovani, A.Trovaioli, R. Ortolani, L. Bacalov, mentre i titoli dei �lm si snodano nelle memoria collettiva come un �lone di storia: C’era una volta in America, La voce della luna, Pinocchio, il Postino, La Piovra, La leggenda del pianista sull’Oceano, Cuore, Il Marchese del Grillo... collaborando accanto a registi storici come Fellini, Zef�relli, Tornatore, Monicelli, Sordi.. e poi il teatro dell’Opera di Roma , il San Carlo di Napoli, La Fenice di Venezia, il Massimo di Palermo con direttori del calibro di Bernestein, Sinopoli, Gelmetti.. Di recente, il Conservatorio di Salerno con la prima tromba sul podio del Senato

davanti al presidente della Repubblica, un ‘emozione che il pubblico telvisivo italiano non ha dimenticato e che rappresenta una delle più belle pagine della storia Rai. Eppure, tutto questo non allontana Nello Salza, anzi, sembra riportarlo nei luoghi dell’infanzia, dagli amici di sempre così, semplicemente, con “Se stasera sono qui”... In chiesa c’erano anche amici nuovi: sono gli abitanti, per scelta, di Sutri che amano questi ragazzi simboli di un passato “ musicale “che viene da Caffarelli passando per gli Spinucci, per l’innata musicalità di tanti come la pianista Bellini, il chitarrista Filadel�o Cordiali, il sedicenne organista Francesco Antonio Pelizza, tanto per ricordarne qualcuno. Perciò i sutrini rispondono sempre, accalcati nella chiesa “dove io entravo dalla porta sul retro perchè

quella centrale era sempre chiusa ( per restauro, ndr), ora almeno ci facciamo i concerti” ha ricordato il musicista dimostrando, ancora una volta, che il grande di oggi porta sempre in sè il piccolo di ieri, con le emozioni di allora e la musicalità di oggi. Accanto a lui, il sassofono di Simone, suo fratello nella vita e nella carriera applaudito con richiami di bis quando le note di Pino Daniele hanno dato il via anche alla canzone moderna. In sala i genitori Elena e Florido ancora incapaci di dominare le emozioni e l’orgoglio di tanto successo. In prima �la il sindaco Guido Cianti, accolto con gli arrangiamenti di Vincenzo Romano, il �do accompagnatore che con i Salza ha fatto il giro del mondo, mentre la tromba di Nello svettava nell’Inno d ‘Italia e nel Silenzio. Ci ha pure ricordato, il trombettista molto a suo agio vicino all’altare della “ sua “ patria sutrina, che l’autore di Fratelli d’Italia è Michele Novaro. E qui, la cronaca deve aprire alle sensazioni del pubblico. Tra i sutrini, si è respirata, �nalmente, un’atmosfera di pace, quella che è mancata negli ultimi tempi per le dif�cili relazioni in seno all’amministrazione comunale. Dimenticate lettere e risposte di accuse e chiarimenti degli amministratori, tutti sembravano sereni e sorridenti, il sindaco è apparso di “Tutti” ,secondo le promesse e premesse del ruolo con la speranza che ci riesca bene per il tempo che la sua legislatura ancora gli concede. Se la musica ha fatto il miracolo, facciamo più concerti, magari anche sotto le �nestre del Comune.

FABRICA DI ROMA - Inaugurano il Fabrica Festival i Funk Off

N

on tradisce le aspettative e parte subito con un concerto di forte richiamo la nona edizione del Fabrica festival, rassegna musicale nazionale , organizzata in stretta collaborazione tra Ass. Pro-Loco e Comune di Fabrica di Roma – Ass Cultura . A calcare il palcoscenico del teatro tenda Palarte fabrichese i Funk Off, la più esclusiva funky marchin’ band italiana una formazione che ha alle spalle ben dodici anni di attività ed oltre cinquecento concerti. Precursori in Italia di questo particolare tipo di musica che unisce il groove della Black music ad arrangiamenti di tipo jazzistico. Il tutto si trasforma in uno spettacolo-concerto trascinante e pieno di energia, in grado di riconfermare lo spirito del “ Fabfest” che vuole unire musica di qualità a proposte capaci di intrattenere il pubblico in maniera piacevole e divertente. La manifestazione che

ha anche importanti logo a supporto, quello della Ass. Musicultura ( dalla quale provengono Emiliano Di Vozzo e Maurizio Gregori, musicisti e direttori artistici del festival), il logo di Provincia di Viterbo e Regione Lazio e quello appena acquisito del marchio “ Via Amerina”. Il festival andrà avanti per tutte le domeniche di Gennaio e prevede altre importanti presenze quali Arakne Mediterranea e loro coinvolgente “ pizzica” l’Orchestralunata, gratificata da importanti presenze televisive in questi ultimi tempi ed il gran finale con la straconosciuta e vivace Banda Osiris. Contenutissimo come al solito il biglietto d’ingresso, solo cinque euro per musica di ottima qualità. Maggiori informazioni possono essere ottenute alla e-mail od al telefono dell’Uff. Cultura del Comune di Fabrica, cultura@comu ne.fabricadiroma.vt.it e 0761/569001

VASANELLO - Al via la terza edizione del concorso letterario nazionale dedicato al racconto breve

Aperte le iscrizioni al “Premio Amerino” S

i sono uf�cialmente aperte le iscrizioni alla terza edizione del premio Amerino, concorso letterario nazionale dedicato al racconto breve, organizzato dall’associazione culturale Poggio del Lago con il patrocinio del Comune di Vasanello, Regione Lazio, Provincia di Viterbo e Gruppo Editoriale Albatros-Il Filo. Il concorso, riservato a un racconto inedito a tema libero, consentirà agli autori selezionati tra i primi dieci di vedere pubblicate le proprie opere nella terza edizione dell’antologia del premio: “Quaderni Amerini n° 3” che, oltre a essere distribuita già il giorno della cerimonia di premiazione, sarà poi presente nelle maggiori �ere internazionali di settore (Francoforte, Londra, Torino, Book

Expo America etc.), e diffusa in cinquecento librerie italiane e nelle principali librerie online. La raccolta sarà inoltre inviata alle biblioteche nazionali di Roma e Firenze.. La giuria sceglierà tra i testi pervenuti i dieci racconti �nalisti e, tra questi, le tre opere vincitrici che saranno premiate a Vasanello domenica 7 ottobre nella pieve di San Salvatore. L’elenco dei dieci �nalisti, i componenti della giuria e il programma dettagliato della cerimonia di premiazione saranno resi noti entro settembre 2012 tramite il sito www.poggiodellago.com. Sul sito si può anche prendere visione del regolamento per partecipare al concorso. Le iscrizioni scadono il 31 luglio. V.S.

VILLA SAN GIOVANNI IN TUSCIA - Proloco e Comune ringraziano tutti i partecipanti al cenone di S.Silvestro I

l Cenone di San Silvestro organizzato dalla Proloco in collaborazione con l’Amministrazione Comunale è riuscito benissimo. A sostenerlo sono proprio gli organizzatori dell’evento, il vicepresidente della Proloco Piero Franceschini(nella foto) insieme all’Assessore Ing. Aduino Ottaviani. “Dal ricchissimo menù proposto poi risultato molto abbondante e ottimo nel gusto al colpo d’occhio entrando la Palestra Comunale �no al servizio a tavola e alla musica proposta da Francesco e Rossana, insomma tutti i partecipanti alla �ne della serata si sono divertiti e mangiato bene il tutto a un prezzo molto contenuto.-spiegano- All’inizio della serata ha preso la parola il Consigliere Gasbarri Francesco anche lui promotore dell’iniziativa ed arduo lavoratore, ha vo-

luto ringraziare innanzitutto tutti i partecipanti che con le loro prenotazioni e presenza ha fatto si che l’evento si sia potuto fare, poi ha ringraziato tutte per persone che con il loro aiuto l’organizzazione a priori durante e post è risultata perfetta. Ma in modo particolare ha voluto ringraziare l’Ass.re Ing. Ottaviani, chiamandolo il “piccolo grande uomo” che con il suo apporto professionale ed incondizionato ha lavorato moltissimo per la riuscita dell’evento. Due parole di ringraziamento anche alla piccola comunità rumena che era presente ma che nel Paese è molto numerosa e che pian piano si sta inserendo socialmente. Sono persone oneste e soprattutto giovani che molte volte fanno lavori pesanti per guadagnarsi da vivere, proprio per questo sia l’Amministrazione

sia i Sangiovannesi stanno aiutando la comunità rumena ad inserirsi ed integrarsi nella vita sociale del Paese. E’ dispiaciuto molto alla direzione chiudere le prenotazioni il giorno 30 dicembre e ri�utare ulteriori prenotazioni di circa 100 persone, ma problemi di carattere organizzativo soprattutto per il catering non si è potuto far meglio, speriamo che il prossimo anno queste persone scelgono ancora la nostra proposta decidendo in tempo utile”. La Procolo e l’Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni in Tuscia concludono il loro resoconto del cenone di San Silvestro appro�ttando per augurare a tutti un sereno e felice Anno Nuovo e danno appuntamento per il prossimo evento che sarà il Carnevale 2012. Vale. Seb.


orvieto eventi

16

Viterbo & AltoLazio

Martedì 3 Gennaio 2012

Umbria Jazz Winter chiude i battenti con molte soddisfazioni e un piccolo neo

Tutto bello o...quasi! di TIZIANA RASTELLI

S

i è conclusa il primo giorno del 2012 la manifestazione più bella che Orvieto ormai ospita da 19 anni. Umbria Jazz Winter magicamente accende la rupe e passa come un tornado sopra i tetti dei palazzi orvietani. Non è solo una questione di jazz o di scaletta, di teatro o di “prima d’eccezione”... si tratta di colori e sapori, si respira, si vive. Una magia che si ripete ancora e che porta quella ventata di ottimismo, oggi più che mai, apprezzato. Con la magica notte di �ne anno si sono chiusi i sipari dei teatri che hanno visto dei protagonisti d’eccezione, nomi come Michel Camilo (in basso a destra), Gonzalo Rubalcaba (foto a destra), Chano Dominguez con alcuni tra i migliori esponenti del jazz italico, Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Danilo Rea. Il programma si è mosso tra collaborazioni inedite e progetti musicalmente innovativi, con l’intenzione di creare un giusto mix che potesse essere apprezzato sia da appassionati e conoscitori del jazz, sia da spettatori non parti-

colarmente avvezzi al linguaggio della musica afro-americana. Nel 2012 ricorrerà un anniversario importante, i trent’anni dalla morte di Thelonious Monk. Uno dei geni più singolari del XX secolo e Umbria Jazz Winter ha voluto ricordare Monk con un concerto proprio nel primo giorno del 2012, con il trio di Stan Tracey, classe 1926, �gura di punta del jazz anglosassone, e la Lydian Sound Orchestra, per rivivere uno storico concerto, quello celeberrimo alla Town Hall di New York durante il quale, il 28 febbraio 1959, furono eseguite pagine da tempo entrate nella storia del jazz: Thelonious, Friday the 13th, Monk’s Mood, Little Rootie Tootie, Off Minor, Crepuscule with Nellie. Come ogni anno uno degli appuntamenti più amati dal pubblico è stato quello con la musica gospel, e si sono raggiunti i massimi livelli con The Harlem Jubilee Singers diretti da Gregory Hopkins, che tra anni fa a Orvieto furono protagonisti della riproposizione al pubblico dei Duke Ellington’s Sacred Concerts. Nel loro repertorio abbiamo ritrovato lo Spiritual delle origini della cultura afro-americana,

il jazz e la musica classica, il tutto sapientemente diretto da Hopkins, che è anche direttore artistico dell’Harlem Opera Theater, centro culturale tra i più importanti degli USA per lo sviluppo e la promozione della musica gospel. Esperienza imprescindibile con loro, e per loro, la messa della Pace in Duomo il giorno di Capodanno. Tutto questo, che noi orvietani ogni anno vogliamo e che abbiamo mirabilmente apprezzato, noi, la gente di orvieto, quelli che la viviamo e soprattutto la costruiamo, giorno dopo giorno, per noi non fanno eccezione le storie dei nostri locali, di quelli che vanno, di quelli che vengono, di quelli che sopravvivono nonostante tutto. Stavolta, però tutto si è festeggiato, con gioia, ma anche con dolore: la chiusura del magazzino delle idee, quello che ha visto passare, un mondo nuovo di cantautori e interpreti, di artisti e scrittori, che ha fatto epoca insomma. Mentre il jazz invadeva le strade, a via di Loreto, ha imperato la città. Quella, in cui non ci riconosciamo!


Martedì 3 Gennaio 2012

Viterbo & AltoLazio

cultura & spettacolo

17

Un messaggio di dieci minuti o venti righe che fa venire voglia di riflettere e approfondire

A Canino il Docu-film di Lazzaretti A

Canino il 7 gennaio presso la Libreria di A.M.Marinacci Corso Matteotti 63 avrà luogo la presentazione Quaderni del Centro Studi David Lazzaretti e la prima proiezione del docu-�lm “David Lazzaretti. Il Cristo della Montagna”. Cortometraggio scritto da Marianna Febbi e Alessandro Ercolani. Regia di Nicola Ragone Intervista al Prof. Pitocco Sapienza Università di Roma a cura di Dott. Michele Tonielli INTERVENTI Marco Pastorelli presidente Centro Studi Arcidosso Pier Luigi Marini membro comitato scienti�co Mario Papalini Edizioni Ef�gi, Dott.Giovanni Antonio Baragliu Storico, Febbi Marianna Produttrice, Nicola Ragone Regista. Confronto tra studenti ed esperti, dibattito aperto al pubblico. A seguire ci sarà la distribuzione del dvd in

omaggio con i Quaderni. IL CRISTO DELLA MONTAGNA_ 10 minuti visti dall’interno di Lazzaretti che vogliono suscitare “curiosità” e costituire una leva, uno scatto verso la conoscenza di Lazzaretti. Siamo studenti di tutta Italia, del Lazio come della Basilicata, ed ogni volta noi stessi ci siamo emozionati conoscendo di più questa �gura posta a margine della storia, ma capace di conquistarla subito, appena se ne parla. Nei nostri discorsi, dagli spostamenti in treno alle spiegazioni per le comparse partecipanti ad alcune scene, nel nostro piccolo abbiamo sempre cercato di portare le briciole del pensiero di Lazzaretti, aprendo le nostre considerazioni a coloro che del nostro protagonista non ne aveva mai sentito parlare. L’ approccio è sempre stato di estremo rispetto nel

narrare vicende �sicamente a noi lontane, che studiando ci hanno poi colpito nel loro essere universali. Chi vuole conoscere le opere complete, la biogra�a le azioni e i luoghi di Lazzaretti deve andare sul Monte e visitare il Centro Studi: l’essenza dell’uomo Lazzaretti lì si può respirare anche nell’aria, dove l’anelito è costante. Ma il �lm ci offre nella sua brevità il ritratto- volutamente sfocato e misterioso- di un uomo lasciato da solo davanti al sistema ma che in realtà non è mai solo. E’ con le sue visioni e con i suoi discepoli, a cui abbiamo af�dato il compito di �ltrare l’ esperienza secondo un livello simbolico e poetico letterario. Abbiamo narrato l’esperienza di una personalità eccezionale. Aggiungiamo che se il primo usò le armi e la violenza il secondo usò al contrario una marcia di pace e la divulgazione di testi: facendo più paura al Regno e alla

Chiesa. In Lazzaretti tutte le gerarchie videro un pericolo perché emblema di un sostrato che si alza e si distingue, in una società asservita ed analfabeta. Lazzaretti portò una parola limpida ed è quella che non esiste vendetta ma assistenza, richiamando un mondo che potrebbe essere rosso come celeste, sogno di un’utopia socialista o di un paradiso eretico dalle leggi umane. Comunque un posto migliore di questo. Del suo messaggio in 10 minuti come in 20 righe si possono solo raccogliere le briciole, per sfamarsi bisogna davvero approfondire ed è quello che invitiamo a fare. Infatti rosso e celeste ci danno il viola, unione del colore più vitale e del più intimo raccoglimento; con�itti di passione ed ascesi, amore e razionalità, Cielo e Terra al limite, contrasti che mantengono in bilico nell’attesa della completa elevazione della coscienza.

A Viterbo appuntamento con la Befana

E

’ arrivato il nuovo anno e torna l’atteso appuntamento con Aspettando la Befana. Il 4 e il 5 gennaio 2012 a Viterbo arriva la Befana e nella sua calza porta spettacoli, letture, laboratori e merende per due pomeriggi, per grandi e piccini, presso il Biancovolta in Via delle Piagge 23 (traversa di Via Cairoli, a due passi dal Sacrario) in pieno centro città. Mercoledì 4 gennaio dalle ore 17.00 Il Teatro delle Condizioni Avverse presenta una lettura animata della favola “La Bella e la Bestia” e a seguire una animazione teatrale dove i protagonisti saranno tutti i bambini e le bambine che, guidati dagli animatori, elaboreranno una loro versione drammatizzata

della favola. Giovedì 5 gennaio 2012 dalle ore 17.00 Maninalto Teatro presenta “Tanto di cappello!”. Una storia dove cappelli, berretti e copricapo vari si mostrano nelle loro imprevedibili e diverse forme vitali ...e nei loro particolari caratteri!! Il divertente incontro tra Gastone, conte elegantone un po’ snob e solitario per scelta, e il giovane e dirompente berretto Piripacchio, darà inizio alla scommessa per la quale i due viaggeranno insieme alla ricerca del valore dell’amicizia... e sarà un viaggio pieno di sorprese! Aspettando la Befana è una collaborazione tra Arci Comitato Provinciale ViterboManinalto Teatro e Coor-

dinamento per il Teato di Figura dell’Alta Tuscia. Da un’idea di Augusto Terenzi, organizzazione di Elisa Maurizi. Spettacoli e Laboratori a cura di Maninalto Teatro e Teatro

delle Condizioni Avverse. Con il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale di Viterbo. Per informazioni tel. 393.9211339. Si replica a Arcidosso (GR) il 7 gennaio.

Arriva la Banda musicale a Vetralla G

iovedì 5 gennaio presso la chiesa di S. Andrea Apostolo (Duomo) in Vetralla alle ore 18, avrà luogo l’annuale concerto del COMPLESSO BANDISTICO “OTTAVIO PISTELLA” dal titolo C’era una volta…” Appuntamento che, pur avendo assunto ormai i tratti d’una tradizione all’interno delle Festività Natalizie, si presenta con una veste nuova presentando u n repertorio che va dai classici della Music a passando per note dal sapore tipicament e viennese. Direttore artistico è il Maestro Giuseppe Moscatelli che ha tessuto la trama per un piacevole pomeriggio ricco di emozione

Un meraviglioso concerto alla Chiesa di Sant’Andrea Apostolo. Una tradizione che continua

e,vista la costante crescita qualitativa della Banda, di buona musica. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito ufficiale: www.bandavetralla.it


almanacco

18 NUMERI UTILI • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale 1515 • Telefono Azzurro 19696 • Fisco in linea (Ministero delle Finanze) 16474 • Unità di crisi (Ministero degli Affari Esteri) 06.36225 • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 167861126 • AEROPORTO FIUMICINO -Informazioni 1478.65643 -Prenotazioni Nazionali 1478.65641 -Prenotazioni Internazionali 1478.65642 • FERROVIE DELLO STATO -Porta Fiorentina 0761.3161 -Uf� cio Biglietti 0761.316550 -Porta Romana 0761.303429 -Orte Scalo 0761.40281 • COTRAL -Ferrovia Roma - Viterbo 0761.307679 -Autolinee Riello 0761.344914 -Servizio Taxi 0761.340777 • QUESTURA -Passaporti e Permessi 0761.3341 -Vigili Urbani 0761.228383 -Aci 0761.344806 • OSPEDALE BELCOLLE -Centralino 0761.3391 -Pronto Soccorso 0761.308622 -Guardia Medica 0761.324221 -Croce Rossa 0761.304033 -Avis/Aido 0761.342890 • APT -Informazioni 0761.304795 -S. Martino al Cimino 0761.291003 • COMUNE DI VITERBO -Centralino 0761.3481 • PROVINCIA DI VITERBO -Centralino 0761.3131 • CAMERA DI COMMERCIO -Centralino 0761.29221 -Cefas 0761.345974 • BIBLIOTECHE -Ardenti 0761.340695 -Anselmi 0761.228162 • UNIVERSITÀ -S.Maria Gradi 0761.3571 -Agraria 0761.357544 -Scienze Matematiche 0761.347112 -Beni Culturali 0761.357606 -Economia 0761.357801 -Lingue 0761.357646

Viterbo & AltoLazio

Oggi al Cinema

PREVISIONI ASTROLOGICHE DI OGGI a cura di Luca 21 Marzo - 20 Aprile ARIETE

21 Aprile - 20 Maggio TORO

E’ una s e m p l i c e giornata di inizio gennaio cari amici del Toro ma per voi ha un’importanza speciale perché una beneaugurante Luna in Toro vi invita ad accogliere con gioia tutte le sorprese che Giove continuerà ad elargirvi a piene mani perlomeno fino a giugno..quindi mi raccomando..cominciate a lavorare..SIETE AL TOP.

A m i c i simpaticissimi dei Gemelli..non guardate questo p e r i o d o. . n o n è così che continuerà il vostro 2012..da Aprile fino a luglio un transito speciale di Venere vi renderà i più belli e amati dello zodiaco e da giugno 2012 per oltre un anno il signor Giove, il grande munifico vi guiderà alla scoperta di nuovi mondi da esplorare dove troverete amore successo e fortuna..BUON ANNO!!!

22 Giugno - 22 Luglio CANCRO

23 Luglio - 22 Agosto LEONE

23 Agosto - 22 Settembre VERGINE

Un’ottima partenza per voi amici del Cancro..già da oggi questa bellissima luna in toro è portatrice di una nuova energia..e proprio di questa avete bisogno per guardare al 2012 con grande speranza..speranza che non sarà vana grazie ai tanti pianeti che vi sosterranno nella ricerca della strada che porterà alla realizzazione dei vostri desideri..SON FINITI I TEMPI CUPI!!!

..Ma quanto sarete fortunati voi amici del Leone?..tanto direi..anzi tantissimo.. grazie a Mercurio che nel corso di questo 2012 amerà particolarmente il vostro segno, grazie a Venere che vi renderà ancora più belli di quello che siete e grazie anche ad un bellissimo Giove che dal segno dei Gemelli vi regalerà opportunità e meraviglie a non finire..BEATI VOI!!!

Per voi i botti di capodanno non sono ancora finiti e non finiranno per parecchio tempo visto che questo Marte ancora in casa vostra si associa ad un Giove altrettanto bello e fortunato…avrete una tale carica esplosiva da far crollare il mondo intero..amanti compresi che saranno tutti ai vostri piedi ad elemosinare un pochissimino del vostro preziosissimo tempo…la vostra scalata al successo sarà implacabile!!!AUGURI!!

23 Settembre - 23 Ottobre BILANCIA

24 Ottobre - 21 Novembre SCORPIONE

22 Novembre - 21 Dicembre SAGITTARIO

Cari amici ed amiche della bilancia per voi gli ultimi dodici mesi non sono stati esattamente grandiosi e avete un po’ di timore ad affacciarvi al nuovo anno per paura di vedere tute le vostre speranze di cambiamento fallire miseramente.. NIENTE DI PIU’ SBAGLIATO!!!! Da aprile la musica cambierà..e via via con il passare dei giorni vi accorgerete che la vostravitasitrasformeràinunmeraviglioso film di cui sarete indiscussi protagonisti.. ALLA GRANDE!!!

Cari amici dello Scorpione..questo per voi sarà l’anno dei grandi cambiamenti..e tutti positivi anche se qualche volta potrete risentire di un po’di stress..Giove ancora fino a giugno bloccaivostriprogettimavedretechepoi sarà tutto un susseguirsi di sorprese..e da ottobre con l’entrata di Saturno nel vostro segno darete il meglio di voi stessi ed arriverete ad ottenere delle enormi soddisfazioni sia nel lavoro che nell’amore..DIVENTERETE FINALMENTE ADULTI.

Cari esplosivi amici del sagittario..non mi potete certo dire che il vostro 2011 è stato così avaro..ebbene vedrete che ancora fino a giugno continuerete nel vostro tran tran che non ha assolutamente nulla di noioso..mi raccomando, seguite i vostri interessi personalmente senza delegare nulla a nessuno..gli artefici del vostro successo sarete solamente voi..la lotta sarà vostra..e così le soddisfazioni..AUGURI!!

22 Dicembre - 21 Gennaio CAPRICORNO

22 Gennaio - 19 Febbraio ACQUARIO

20 Febbraio - 20 Marzo PESCI

E già da oggi una bellissima luna vi porterà delle grosse soddisfazioni dolci amici del capricorno..questa è la stagione del vostro compleanno e sono sicuro che da adesso in poi la vita vi riserverà dei grossi colpi di fortuna..lo dico davvero, sapete?..dimenticate questo 2011 un po’ angosciante e preparatevi a vivere un anno ricco di inaspettati regali..SARETE FELICI.

FARMACIE (reperibilità)

Non è che mi cadete in depressione p r o p r i o oggi,vero amici dell’acquario?..con questa Luna in Toro che vi guarda dispettosa e fredda potreste credere di iniziare male il nuovo anno..e vi dico che sarete il segno tra i più fortunati dell’anno mi credete?..sarà esattamente così grazie a Venere e Giove che porteranno nella vostra vita regali di ogni genere..sarete felicissimi..SARA’ IL VOSTRO ANNO!!!!!

VITERBO

21 Maggio - 21 Giugno GEMELLI

Benvenuti in questo per voi splendido anno cari amici dell’Ariete!..Vi faccio i miei migliori auguri per apprezzare tutto ciò che le stelle avranno da offrirvi nel corso di questi prossimi mesi in cui avrete la strada spianata grazie al favore di Giove da giugno in poi..non tutto sarà facile ma alla fine raggiungerete i vostri risultati..ALLA GRANDE.

Cari Pesciolini.. come non augurare un bellissimo anno proprio a voi che siete le vittime preferite per i miei giochi di parole?..beh vi posso garantire che anche questo sarà un anno da ricordare..molto importante per i sentimenti..l’importante è che non perdiate mai la bussola..per questo lo Zodiaco vi regala questo splendido Nettuno che sarà il vostro compagno di avventure e vostro grande protettore..BUON ANNO!!!

Martedì 3 Gennaio 2012

Cinema Genio Via del Teatro Genio 16 Vacanze di Natale a Cortina Orario: 18,30 - 20,30 - 22,30 Cinema Trento Piazza del Santuario 51/A Il gatto con gli stivali 3D Orario: 18,00 - 20,00 - 22,00 Cinema Trieste Viale Trieste 30 Finalmente la felicità Orario: 20,30 - 22,30

VETRALLA

Cinema Excelsior Via Cassia 277, Cura Il gatto con gli stivali 3D Orario: 16,00 - 17,30 Vacanze di Natale a Cortina Orario: 17,30 - 19,40 - 22,00

CASTIGLIONE IN TEV.

Cinema Tevere Via Orvietana Vacanze di Natale a Cortina Orario: 21,30

TARQUINIA Cinema Etrusco Multisala Via della caserma 32 Il gatto con gli stivali 3D Orario: 16.00 -18,00 - 20,00 - 22,00 Finalmente la felicità Orario: 16.00 -18,00 - 20,00 - 22,00 Vacanze di Natale a Cortina Orario: 16.00 -18,00 - 20,00 - 22,00 Sherlock Holmes: Gioco di ombre Orario: 17,00 - 19,30 - 21,30

Cine Tuscia Village Multisala Località Pallone, Vitorchiano Vacanze di Natale a Cortina Orario Fer. 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Sherlock Holmes. Gioco di Ombre Tutti i giorni: 17,00 - 19,45 - 22,30 Il Gatto con gli stivali 3D Orario Fer.: 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest. 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Finalmente la felicità OrarioFer. : 18,00 - 20,15 - 22,30 Fest.: 15,45 - 18,00 - 20,15 - 22,30 Il Figlio di Babbo Natale Orario Fer.: 18,00 Fest.: 15,45 - 18,00 Capodanno a New York Tutti i giorni: 20,15 - 22,30 Il Principe del deserto Tutti i giorni: 17,00 - 19,45 - 22,30

BAGNOREGIO Cinema Alberto Sordi Via Giacomo Matteotti 2 Finalmente la felicità Orario: 21,30

SORIANO NEL CIMINO Cinema Florida Piazza Marconi 12 Finalmente la felicità Orario: 21,30

MONTEFIASCONE Multisala Gallery Via Cardinal Salotti Vacaze di Natale a Cortina Orario: 21,30 Il gatto con gli stivali Orario: 21,30 Multisala Flavia Via della Croce, 1 Finalmente la felicità Orario: 21,30 Sherlock Holmes: Gioco di ombre Orario: 21,30

ORTE Cinema Alberini Via del Plebiscito 10 Vacanze di Natale a Cortina Orario: 21,45

PREVISIONI METEOROLOGICHE

OGGI 3 GENNAIO

ACQUAPENDETE Via Marconi, 6 (09,30-12,30 e Notturna)

CIVITA CASTELLANA Via di Corte, 3/5 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

MONTEROMANO Via Vittorio Emanuele, 45 (09,00-13,00 e 16,30-19,00)

TARQUINIA LIDO Via Delle Sirene, 20 (08,30-13,00 e 15,55-19,30)

CANEPINA P.le Cad. e Disp. 2a Guerra M., 1 (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

FALERIA Piazza G. Garibaldi, 16 (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

NEPI Via F. Giannelli, 3 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

TUSCANIA Piazza Italia, 12 (08,35-13,00 e 16,00-19,30)

CANINO Via G. Garibaldi, 30 (08,35-13,00 e 16,30-19,30)

GRAFFIGNANO Piazza Del Comune, 10 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

ORTE SCALO Via Garibaldi, 52 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

VEJANO Via Umberto, 53 (09,30-13,00 e 16,00-19,00)

CAPRANICA Via Padre L.M. Monti, 7 (08,30-13,00 e 16,00-19,30)

ISCHIA DI CASTRO Via Caporossi, 15 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

PIANSANO Via Roma, 16 (09,00-12,30 e 16,00-19,00)

VETRALLA - CURA DI V. Via Cassia, 38/A (09,00-13,00 e Notturna)

CAPRAROLA Viale Caduti Sul Lavoro, 39 (09,00-13,00 e 16,00-20,00)

LUBRIANO Via G. Marconi, 1 (08,30-13,00 e 16,30-19,00)

RONCIGLIONE Corso Umberto I, 6 (08,30-12,55 e 16,00-19,30)

VITERBO Via Porsenna, 41 (08,35-13,00 e 16,00-19,30)

CARBOGNANO Via S. Filippo, 8 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

MONTALTO DI C. LOC. MARINA Via Del Palombaro, 11 (09,00-12,00 e Notturna)

SAN LORENZO NUOVO Piazza Europa, 22 (08,30-13,00 e 15,55-19,30)

VITERBO - BAGNAIA Viale Fiume, 6 (09,00-13,00 e 16,00-19,30)

CELLENO Piazza Della Repubblica, 3 (09,00-13,00 e 16,00-19,00)

MONTEFIASCONE Piazza Vittorio Emanuele, 3 (08,30-13,00 e 16,00-19,35)

SORIANO NEL CIMINO Piazza Vittorio Emanuele, 22 (08,24-13,00 e 16,00-19,30)

Martedì 3 Gennaio

Mercoledì 4 Gennaio

Nuova veloce rimonta della pressione da ovest con correnti di maestrale protagoniste, di nuovi miti in alta montagna dalla sera. Fino al pomeriggio addensamenti nuvolosi irregolari su Toscana orientale, Umbria e Lazio con piogge e su Casentino, e basso Lazio, ivi anche moderate; ampi rasserenamenti da nordovest Toscana.Tra sera e notte maggiori schiarite a tutte le regioni, pur con ancora nubi sparse, ma nella notte nuove nubi interessano la Toscana a partire dalle coste settentrionali. Temperature in calo nei massimi e in montagna. Venti moderati da NNE, da ESE sul basso Lazio, deboli o moderati tra NE e NO in quota. Mari molto mossi al largo ma in attenuazione su arcipelago toscano.

Le centrali tirreniche rimangono sotto scacco alle correnti di maestrale. Per oggi atteso un veloce sistema perturbato che porta piogge al mattino su alta Toscana, al pomeriggio sera fenomeni che si estenderanno ai restanti settori, adagiandosi soprattutto lungo la dorsale laziale e settori adiacenti. Nel frattempo in serata rasserena a partire dalle coste toscane, raggiunte da nuove velature nella tarda notte. Temperature in calo nei minimi e dalla sera in montagna. Venti moderati da ONO prevalenti al largo, al mattino deboli o moderati tra SSE e SO su coste in rotazione e rinforzo tra NNO e NNE entro sera da nord, moderati da O a NO in quota. Mari molto mossi, mosso l’arcipelago toscano.


SPORT

� � �

Martedì 3 Gennaio 2012

19

BASKET

Nuovi arbitri per il basket viterbese Boccolini, Cavallo, Quintarelli e Ricci hanno superato il corso ed hanno già fatto il loro esordio

S

i è appena concluso il corso per arbitri, mini arbitri e ufficiali di campo di pallacanestro organizzato dalla Fip provinciale di Viterbo - Comitato Italiano Arbitri (Cia) e svoltosi presso la sede federale all’interno del palazzetto dello sport di Via Monti Cimini. G r a n d e soddisfazione è stata espressa dal presidente provinciale Cia David Ferraro e dagli istruttori Emanuele Aronne ed Emanuele Desideri (arbitri nazionali) per l’esito del corso e per la passione messa in campo dai partecipanti.

dio con le divise ufficiali nientemeno che nel prepartita di Virtus Roma - Reyer Venezia, partita di serie A disputatasi il 30 dicembre a Roma nel palazzetto di Viale Tiziano. Tra l’altro, per una fortunata coincidenza, uno dei tre arbitri che hanno diretto l’incontro era il viterbese L u c i a n o Tola. Bocc o l i n i , Cavallo, Quintarelli e Ricci hanno vissuto tutte le fasi di avvicinamento alla partita direttamente all’interno dello spogliatoio degli arbitri, hanno effettuato loro stessi il riconoscimento dei giocatori e durante il riscaldamento delle squadre hanno fischiato i minuti mancanti all’inizio della gara (6, 3 e 1 secondo la consueta successione), rimanendo al fianco degli arbitri designati fino al momento della palla a due. Evidente l’entusiasmo dei quattro ragazzi,

CALCIO A 5 - Il punto sulla serie D provinciale maschile

Virtus Monterosi sinora regina della D provinciale

R

Il Delegato Provinciale Corbucci e il presidente della Cia pronti ad altre importanti iniziative

I NEO ARBITRI Inoltre, per i quattro nuovi mini arbitri Lorenzo Boccolini, Simone Cavallo, Giovanni Quintarelli, Simone Ricci - c’è stato un autentico finale col botto: i ragazzi hanno fatto il loro esor-

nella speranza che sia contagioso affinché molti altri giovani della Tuscia possano avvicinarsi al mondo degli arbitri e degli ufficiali di campo. LA GRANDE FAMIGLIA DELLA FIP L’esito di questo primo corso è stato positivo,

ma i numeri sono ancora esigui: è intenzione del Delegato provinciale Fip Mauro Corbucci e del presidente provinciale Cia David Ferraro coinvolgere quanti più ragazzi possibile per spingerli, anche con iniziative come questa, a entrare nella grande famiglia del Cia e far si che il movimento del basket cittadino possa

iprenderanno soltanto tra il 13, 14 e 15 gennaio le gare del campionato maschile di calcio a cinque di serie D provinciale. Ricordiamo quella che è la classifica dopo l’undicesima giornata di andata disputata prima di Natale. CLASSIFICA In vetta a punteggio pieno con 9 centri in 9 incontri la Virtus Monterosi con 27 punti. Alle sue spalle la Futsal Nepi con 22 punti, seguono poi nell’ordine: Ronciglione 2003 17; Virtus Ceramica Flaminia , Tarquinia e Caprarola 16; Virtus Corchiano 15; Real Pool Viterbo 13; Polisportiva Cicram 12; Civita Castellana Calcio Giovanile 7; Faleria e Sporting Vignanello 4; Vasanello 3. PROSSIMO TURNO Ecco come si riprenderà dopo la sosta: Faleria-

Caprarola; Pol. CicramCivita Castellana Calcio Giovanile; Real Pool Viterbo-Virtus Monterosi; Vasanello-Ronciglione 2003; Virtus Ceramica Flaminia-Nepi Sport Event; Virtus Corchiano; Tarquinia Calcio. SERIE C2 LAZIALE Anche qui il campionato riprenderà il prossimo 14 gennaio con il confronto che attende la formazione dell’Active Network sul campo della Cccp 1987 nella capitale.

ATLETICA - Buoni risultati da parte dei nostri portacolori CALCIO GIOVANILE - Sfide tra Savio e Urbetevere e Lazio-Grosseto

I risultati delle Staffette di Natale Oggi a Roma le semifinali del Saliola C

F

reddo e pioggia non hanno fermato gli intrepidi partecipanti alla 9^ ed ultima prova del trofeo Fulvio Villa di Marcia che si è svolta allo Stadio di Tor Tre Teste in occasione delle “Staffette di Natale”, manifestazione organizzata dall’ASD Kronos Roma4 che quest’anno festeggiava il trentennale. Ai nastri di partenza si sono presentati circa 90 atleti, che a sorteggio sono stati suddivisi in squadre da tre concorrenti; quelle composte dai più grandi che alla fine erano 25, si sono cimentate sulle distanze di 1000/2000/3000 mt, e da due per gli esordienti le cui 5 formazioni hanno gareggiato sulla distanza di 400 mt. Gare entusiasmanti e notevole impegno profuso da parte di tutti i concorrenti, ed anche se la gara era chiaramente a carattere promozionale, si sono viste in pista sfide accesissime tra atleti di tutte le categorie federali. Per Viterbo era presente la formazione della Finass Atletica Viterbo, guidate dalla prof. Lodesani, responsabile del settore marcia, e dalla inossida-

bile Federica Gregori, instancabile tecnico della società, che hanno presentato nell’occasione Delia Pala, Alice e Thomas Garside, Alessia Pascal, Benedetta Brozzi, Asia Cilli e Camilla Chiodo. Buono il comportamento di tutte le atlete impegnate in gara, che hanno riscosso buoni apprezzamenti dai tecnici presenti per l’ottima marcia espressa. Molte

atlete della Finass non hanno potuto partecipare alla prova, comunque vivacissimo tutto il settore viterbese della marcia che negli ultimi periodi ha avviato alla bella specialità della atletica, numerosi ed interessantissimi giovani. Per l’Alto Lazio ha invece preso parte alla gara Flavia Facchinetti, con un’ottima 2^ frazione.

ontinua a riservare grandi emozioni la 29 edizione del torneo Aldo Saliola.La kermesse organizzata dalla mente sapiente di Mario di Francesco sta facendo vivere grandi emozioni agli amanti del calcio giovanile nella pausa dei campionati e le prime indicazioni non si sono fatte attendere. I gironi di qualificazione hanno infatti visto la Lazio eliminare la Tor Tre Teste di Valerio D’Andrea grazie alle reti di Fè e Palombi che hanno garantito ai biancocelesti il primato del girone B, mentre nel raggruppamento come seconda forza è passata l’Urbetevere che dopo aver pareggiato per due a due ha avuto la meglio sulla Spes Artiglio ai cal-

ci di rigore. Nel girone A invece la parte del leone l’hanno fatta il Savio ed il Grosseto, campione in carica, ed ora l’appuntamento è per le semifinali di oggi. Il programma preve-

de Savio -Urbetevere e Lazio -Grosseto (che lo scorso anno si sfidarono in finale), mentre l’atto conclusivo è previsto per il 6 Gennaio alle ore 10.30. (da passionecalcio)


� �

sport

SPORT

20

Viterbo & AltoLazio

Martedì 3 Gennaio 2012

CALCIO SERIE D

Viterbese e Flaminia, avanti tutta Da oggi riprendono gli allenamenti. Gialloblu in attesa del Deruta, Flaminia di scena sul campo del Trestina di LEONARDO CUTIGNI

Foto Andrea Di Palermo

SERIE D - GIRONE E

F

este finite per le nostre portabandiera. Viterbese e Civitacastellana Flaminia tornano a lavoro dopo il rompete le righe con in testa un solo obiettivo, iniziare l’anno nel migliore dei modi. Oggi infatti scatteranno i raduni in vista dei prossimi impegni, rispettivamente con il Deruta in casa per la Viterbese e Sporting Trestina, fuori, per il Flaminia. Per quanto riguarda la formazione gialloblù, Alessandro Conticchio per l’allenamento odierno potrà contare sul pieno recupero di Cristiano che, salvo complicazioni dell’ultim’ora, dovrebbe rientrare stabilmente in gruppo dopo aver smaltito i problemi accusati nel finale di girone di andata. Una buona notizia quindi per l’allenatore cellenese che potrà contare sul centrocampo titolare contro la formazione allenata da Giuseppe Scattini con l’intento di vendicare la sconfitta dell’andata. Classifica alla mano è l’occasione buona per rilanciarsi in classifica e sorpassare proprio gli avversari di Domenica portandosi a quota 25 in classifica. Segnali confortanti anche in difesa dove l’esperimento Lispi come centrale sembra aver destato buone sensazioni. Davanti invece c’è l’imbarazzo della scelta, una, due o tre punte, ossia il trio delle meraviglie Vegnaduzzo, Majella, Morini oppure una scelta più guardinga per non lasciare il fianco troppo scoperto agli avversari. Insomma per la Viterbese l’anno 2012 comincia sotto i migliori auspici, con diversi recuperi

e concrete possibilità di cambiare l’atteggiamento tattico della squadra a seconda degli avversari o dell’evolversi delle partite. Anche la Flaminia si appresta ad iniziare l’anno con piacevoli novità. Chiuso finalmente l’annoso problema del portiere con l’acquisto del forte Grandclement, tra l’altro ex Viterbese, la formazione di Lillo Luccica può contare sul ritrovato entusiasmo in attacco dove tra alti e bassi sembra essere ritornata una certa concretezza. Per avere la meglio dello Sporting Triestina servirà infatti una prova di estrema lucidità onde evitare di ripete lo 0-0 dell’andata, partita nella quale il cuore e la grinta non si mostrarono sufficienti. Dando uno sguardo alla classifica sarà determinante non uscire con le mani vuote, anzi un colpo esterno

proietterebbe i Luccica boys proprio al di sopra del Trestina che tra l’altro non viene da un momento esaltante dato che negli ultimi tre incontri ha raccolto due pareggi ed una sconfitta. Un match che ha il sapore di uno spareggio salvezza anticipato, nel quale i punti hanno il peso di un macigno. Ci si aspetta quindi una prestazione fatta di grande concentrazione come nel derby con la Viterbese dove, seppur in svantaggio di due reti dopo 13’, la formazione non ha mollato, anzi, ha creduto nella rimonta e per poco non è riuscita nell’impresa di ribaltare il risultato. Il tempo degli esperimenti è quindi giunto al termine sia

per la Viterbese che per la Flamina. D’ora in poi non sarnno ammessi ulteriri passi falsi anche perchè le due società hanno fatto il possibile per mettere a disposizione dei propri tecnici una rosa competitiva. I gilloblù necessitavano di maggiore incisività nel reparto offensivo e sono stati acquistati sia Vegnaduzzo che Majella. La Flaminia palesava la necessità di schierare tra i pali un portiere di sicuro affidamento ed ecco arrivare Grandclement. I due tecnici dovranno trovare le giuste alchimie per mettere in campo una formazione che si dimosatri allo stesso tempo solida in difesa e sbarazzina in attacco.

Nel team di Conticchio ci sarà il rientro di Cristiano

L’esperienza e le capacità non mancano. Gli obiettivi sono chiari e ben delineati. Il lavoro di questi giorni avrà il compito di portare al top della condizione i giocatori, così da non avere rimpianti nel proseguo della stagione. Le sedute saranno impostate per smaltire i carichi dei giorni scorsi con l’aggiunta di sedute esclu-

PONTEDERA

36

AREZZO

33

SPORTING TERNI

30

VOLUNTAS SPOLETO

26

PONTEVECCHIO

26

CASTEL RIGONE

25

DERUTA

25

VITERBESE

24

PIANESE

23

SANSOVINO

22

PIERANTONIO

22

GROUP CASTELLO

22

TRESTINA

19

ORVIETANA

18

FLAMINIA

17

SANSEPOLCRO

17

ZAGAROLO

16

TODI

14

sivamente tattiche.Come si dice, anno nuovo vita nuova. Per Viterbese e Flaminia si potrebbe invece dire: anno nuovo, classifica e tragurdi nuovi, ovviamente in meglio.

SERIE D GIRONE E - 18ª GIORNATA (8 gennaio) AREZZO - GROPU CITTA’ DI CASTELLO CASTEL RIGONE - TODI PIANESE - VOLUNTAS SPOLETO PIERANTONIO - PONTEDERA PONTEVECCHIO - SANSOVINO SPORTING TERNI - SANSEPOLCRO SPORTING TRESTINA - FLAMINIA CIVITA C. VITERBESE - DERUTA ZAGAROLO - ORVIETANA


Viterbo & AltoLazio

� �

sport

21

SPORT

Martedì 3 Gennaio 2012

VALUTAZIONI

Le pagelle dello sport ortano Insufficienza al team di calcio, benino il volley, le note migliori dal calcio a cinque C

on l’inizio del nuovo anno giriamo per l’ultima volta lo sguardo verso il 2011 dando i voti allo sport ortano. LA CASCINA ORTE Voto 6 La compagine del patron Brugnoletti, militante in serie B, strappa la sufficienza in virtù dell’ultimo mese disputato. 20 giorni di futsal giocato che hanno rilanciato prepotentemente la corsa alla salvezza dei biancazzurri in un girone, quello lazia-

le-sardo, sicuramente non semplice. Un 6 che diventa però 5 se si fa riferimento ai primi mesi dell’anno quando, seppur per vari motivi, Vespa e soci gettarono al vento un grande vantaggio in classifica finendo prima ai play-out e poi in serie C1. Una retrocessione cancellata poi in estate dal ripescaggio. INTERPORTO ORTE Voto 6 Guzzago e compagni

Si confida in una risalita da parte del team del volley hanno terminato la stagione calando pericolosamente (uno solo il punto di vantaggio sulla zona retrocessione) ma per almeno dieci mesi hanno meritato la piena sufficienza. La truppa di coach Di Marco infatti la scorsa stagione ha chiuso a ridosso del podio centrando senza difficoltà quella salvezza diretta e anticipata che era l’obiettivo societario nel primo di tre anni di progetto. In questo secondo anno, in cui si mirava a ripetere la situazione o a crescere ancora invece qualcosa almeno per ora non ha funzionato a dovere. Comunque nessun dramma e siamo sicuri che il patron Madonna saprà rilanciare la sua squadra. ORTANA Voto 5 Il voto è la media, meno un punto per l’attuale classifica (Ortana penultima e staccata di 10 lunghezze dalla salvezza diretta), tra il 7 che i biancorossi di mister Bernabei si meritavano nella scorsa stagione e il 5 di questa nuova. Certo, va detto che la nuova stagione

Foto Andrea Di Palermo

era nata fin da subito con prospettive diverse anche in virtù della squadra giovane e completamente nuova che si è trovato a disposizione mister Livi. Una scommessa che il tecnico ortano ha accettato di buon grado e in cui si è gettato a testa bassa con massimo impegno e professionalità

ORTE FUTSAL Voto 7,5 Due coppe vinte sono un biglietto da visita non indifferente. Se a

questo si aggiunge un terzo posto in campionato e una splendida partenza in serie C2 (ottenuta tramite ripescaggio in estate) ecco qui il voto più che buono di mister Martellino e della sua scatenata truppa. Indimenticabili in questo 2011 le due finali del trofeo regionale disputate al PalaDiVittorio di Terni e vinte per 4-1 e 5-2 contro Arrone e San Sisto. ORTANA C5 Voto 8 Quando si una promozione,

ottiene seppur

ai play-off, il voto non può che essere positivo. I biancorossi riconquistano la C2 ad appena una stagione di distanza dalla mancata iscrizione grazie a sei mesi di grande futsal in cui prima si aggiudicano gli spareggi promozione del proprio girone e poi quelli regionali. Mezzo punto in più rispetto ai cugini per il grande girone d’andata disputato fino ad ora e chiuso al 3^ posto e per essere l’unica squadra ad aver battuto il Calvi imbattuto e quasi imbattibile. Ale Ursini


������������ �������������������


� �

sport

SPORT

Viterbo & AltoLazio

Martedì 3 Gennaio 2012

23

PATTINAGGIO

Libertas Pilastro, 20 anni di felicità Grande festa il prossimo 6 gennaio al Palasport di via dei Monti Cimini

L’ASD Libertas Pilastro compie 20 anni di attività sportiva, nasce nel 1992, in seno alla Parrocchia Sacro Cuore dove tuttora opera nel Centro Sportivo realizzato grazie ai parroci don Enzo Aquilani e don Flavio Valeri. S’inizia con corsi di minibasket, ginnastica artistica, danza classica, danza moderna, danza sportiva, nel 1994 si aggiunge il pattinaggio artistico a rotelle che è divenuto il �ore all’occhiello dell’associazione poiché con esso l’associazione ha avuto i maggiori successi agonistici, una serie innumerevoli di titoli provinciali e regionali, una serie sempre crescente di successi dei propri

atleti, su tutti i parquet, �no alla conquista di diversi titoli italiani, europei (Scanno 2002, Portogallo 2003, Svizzera 2004 con la coppia Sof�-Brogi, Padova 2006 con la coppia Tosini-Spigai, Parigi 2006 con Martina Tosini), vice-campioni del mondo a Roma 2005 con la coppia danza Sof�Brogi e la medaglia di bronzo ai mondiali in Australia di Martina Tosini. In questi 19 anni d’attività sono oltre 1.200 i ragazzi dai 5 ai 18 anni che hanno praticato le varie discipline proposte dall’associazione che ha più volte ricevuto riconoscimenti da parte della Federazione Italiana Hockey

e Pattinaggio, dal Comitato Regionale e Provinciale del C.O.N.I., con la prestigiosa “Stella di bronzo al Merito Sportivo” del CONI Nazionale e la Stella d’argento del Centro Nazionale Sportivo Libertas, dal Panathlon Club e vari riconoscimenti ai dirigenti, istruttori e atleti per l’impegno e i risultati nello sport. Abbinato a molte manifestazioni sportive anche solidarietà, collaborando con molti Enti umanitari: Unicef, Caritas, AVIS, AIDO, ANDOS, ADMO.. Per l’occasione del ventennale la società rionale organizza “IL GALA’ DEL PATTINAGGIO”, uno spettacolo sui pattini ambientato nel mondo delle favole, con le più belle e famose �abe e �lm di animazione, con artistiche coreogra�e e splendidi costumi, alla manifestazione parteciperanno campioni italiani, europei e la coppia-danza Anna Remondini e Alessandro Spigai medaglia di Bronzo ai recenti Campionati Mondiali Brasile 2011. I dirigenti, istruttori e atleti vogliono offrire a tutti gli sportivi di Viterbo uno spettacolo da non perdere, per questo è stato richiesto il Palazzetto dello Sport di via Monti Cimini per venerdì 6 gennaio 2012 ore 17.00 con ingresso libero. L’ASD Libertas Pilastro augura a tutti un Felice Anno 212. Per informazioni, comunicati, notizie, curiosità e foto www.libertaspilastro.it o facebook Libertas Pilastro Pattinaggi.


ISTAT_MOB_SP_PROFCALCIO_N.indd 1

19/10/11 16:27


L'Opinione di Viterbo - 3 Gennaio 2012