Issuu on Google+

Anno I Numero 14

San Claudio Martire Mercoledì 7 Luglio 2010

Il ‘Lupo’ si riscatta nella MX2 in Svezia Servizio a pagina 11


Investi sulla stampa. Sapevamo di trovarti qui.

Qualunque sia il tuo target, è più facile raggiungerlo. Ogni giornale, quotidiano o periodico, ha i suoi lettori. Può sembrare un’affermazione banale, ma se parliamo di investimenti, la banalità è un pregio, perchè diventa sicurezza. Per fascia di età, per territorio, per abitudini, per interessi, per profilo culturale, economico o sociale: non importa quale sia il criterio, quello che importa è la possibilità di sapere chi ti sta leggendo. Come te, che eri il nostro target e volevamo parlarti di noi. E sembra che ci siamo riusciti


3

VITERBO

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 7 Luglio 2010

CRONACA

Dopo che le bambine furono tolte dalla loro custodia si confidarono con gli assistenti sociali e confessarono tutto

E’ tornato a far parlare di se quest’oggi il procedimento penale a carico di due fratelli gemelli sardi accusati di violenza sessuale su minore. In particolare la vicenda si sofferma sulle bambine di C.S, le quali nel 2007 vennero date in affido alla Casa Famiglia S.Bonaventura di Bagnoregio. Le piccole si trovavano in questa struttura per via delle condizioni economiche disagiate della propria famiglia. Ma durante il loro soggiorno presso la casa di accoglienza si confidarono con delle assistenti sociali, lasciandosi sfuggire delle notizie veramente sconcertanti riguardo a delle violenze subite prima dal padre e poi dallo zio. Dopo queste terribili rivelazioni partirono subito le indagini nei confronti del padre e dello zio, posti sotto inchiesta. In un secondo momento la posizione della madre delle piccole, che aveva più volte affermato di non sapere nulla venne stralciata, ma in base a delle indiscrezioni sembrerebbe che allo stato attuale la donna sia indagata. Un vero e proprio trauma per le bambine che ancora oggi nonostante il passare degli anni sono rimaste segnate da queste terribili vicende. In aula questa mattina, presso il Tribunale di Viterbo erano presenti i due imputati accompagnati dai loro legali Paolo delle Monache e Stefania Sensini,entrambi del Foro di Viterbo. Quest’oggi doveva essere ascoltato il parere della psicologa che aveva assunto nelle precedenti udienze il ruolo di incaricata ausiliaria di polizia

Alla sbarra i due fratelli sardi accusati di abusi su una minore Le violenze sono state accertate su più figlie di uno di loro

Il giudice ha rinviato il procedimento al 19 luglio

Ruba auto, processato.

giudiziaria per questa operazione. Ma la donna non ha potuto testimoniare perché non poteva pronunciarsi riguardo le relazioni con i minori, non

avendone mai avute. Inoltre doveva essere ascoltata anche la madre delle bambine, ma non è stata rintracciata. Il consiglio dei giudici com-

posto da Franca Marinelli , Michele Romano ed Eugenio Turco ha rinviato l’udienza in data 8 febbraio 2011. Silvia Ciccioni

Si è svolto presso il palazzo di giustizia viterbese un processo secondo il rito direttissima, a carico di un uomo che aveva rubato nel tardo pomeriggio di ieri una vettura. L’uomo che è stato subito rintracciato e fermato dai carabinieri del posto si è trovato dinnanzi la corte

Assolto dal consiglio dei giudici il cittadino italiano coinvolto nella vicenda del 2007

Condannati a due anni di reclusione quattro romeni SI è svolto questa mattina presso il Palazzo di Giustizia Viterbese il processo a carico di quattro cittadini romeni e un italiano. Numerosi i reati contestati al gruppetto di romeni tra cui associazione a delinquere, riciclaggio, furto e resistenza a pubblico ufficiale. Per la difesa dei quattro exstracomunitari c’era il legale Marco Raspaldi , mentre per il cittadino italiano era presente in aula l’avvocato Marco Russo del Foro di Viterbo.

Il reato di associazione a delinquere si basa sull’accusa rivolta al cittadino italiano che avrebbe venduto ai romeni delle automobili per compiere i vari furti ed altre numerose attività illecite. Ma è stato ampiamente dimostrato secondo la tesi difensiva che i fatti non si sono svolti in questo modo. Infatti dopo una lunga camera di consiglio i giudici hanno prosciolto il cittadino italiano dalle accuse di associazione a delinquere e dagli altri reati contestatogli.

Con riferimento invece alle contestazioni fatte al Pubblico Ufficiale dai quattro romeni con resistenza durante il loro arresto avvenuto nel 2007 in provincia di Viterbo, il Tribunale di Viterbo, ha ritenuto il fatto diverso da come veniva contestato ed ha restituito gli atti al Pubblico Ministero, ritenendo sussistente il più grave delitto di rapina impropria, ed ha condannato i quattro alla pena di due anni di reclusione. S.C.

del giudice Italo Centaro e la Pubblica accusa rappresentata da Renzo Petroselli. Alla fine del procedimento è stato chiesto un termine a difesa per l’imputato ed il giudice Centaro, dopo aver svolto le varie formalità del caso ha rinviato l’udienza in data 19 luglio 2010.


4

Nuovo Viterbo Oggi

VITERBO

Mercoledì 7 Luglio 2010

Tanti appuntamenti interessanti per le vie medioevali di San Pellegrino

CULTURA

Caffeina, è la notte di Dacia Maraini E per chi va in “astinenza” c’è l’abbonamento al Magazine VITERBO - E’ il giorno di Dacia Maraini all’interno della cittadella della cultura di Caffeina 2010. La scrittrice, una della più importanti della letteratura italiana contemporanea, sarà oggi, 7 luglio, all’interno del cortile di San Carluccio (ore 21,30) per presentare ‘La ragazza di via Maqueda’. Una raccolta di racconti per narrare la povera Italia dei nostri tempi e quella povera di qualche decennio fa. La Sicilia è un luogo dell’anima per la Maraini, ma è anche un piccolo universo che simboleggia tutto il Paese, o forse addirittura tutto il ricco Occidente malato. Il primo racconto che dà il titolo alla raccolta, nasce da tante situazioni di cronaca: la prostituzione delle ragazzine africane, l’inquinamento dei mari da parte di imprese spregiudicate, il carattere ricattatorio del mondo del lavoro nell’epoca della precarietà e dell’arbitrio... Attualità

dunque, tragica e amara attualità. Un viaggio nella contemporaneità attraverso le parole di una grande intellettuale.

libro di Fariba Favi ‘Come un uccello in volo’. A Palazzo degli Alessandri Silvio Zavatti presenta ‘Terre Lontane’, la storia appassionante di un

La giornata di Caffeina inizia alle 19 con tre appuntamenti in contemporanea, ore 19. Piazza Cappella ospita Bianca Maria Filippini e Felicetta Ferraro che parleranno del

diario di viaggio. Al Due Righe Book Bar Alfonso Prota parla dell’albo a fumetto ‘Vittoria! Avventurosa e malinconica vita di Pietro Rossi garibaldino’.

Nella foto sotto Barbara Palombelli Scatti Zadro Press

Un lavoro particolarmente interessante e bene curato. Attenzione perché al termine della presentazione seguirà ‘Aperitivo Garibaldi, quando Garibaldi mangiava in Sud America’. Sapori del Sud del mondo. Alle 21,30 a piazza del Fosso va in scena ‘Un viaggio immaginario a bordo del Rex’. Lavoro musicale con Valerio Bruni (voce), Luciano Orologi (clarinetti e sassofono), Alberto Poli (violino)e Andrea Araceli

Stasera a piazza Cappella il giornalista del CorrSera Battista

“Conformisti assassini di cultura” VITERBO - Sono i conformisti gli assassini: loro hanno ucciso gli intellettuali italiani decretandone l’estinzione e, con loro, quella della cultura. A esserne convinto è il giornalista Pierluigi Battista, autore di un libro (I conformisti. L’estinzione degli intellettuali d’Italia) contro ciò che definisce ‘’quindici anni di vuoto assoluto e conformista’’ nel quale ha prevalso la ‘’monotonia (e la monomania)’’. Oggi, mercoledì 7 luglio, Battista sarà a Viterbo per il festival culturale Caffeina. L’appuntamento è nella suggestiva

cornice medioevale di Piazza Cappella alle ore 22. ‘’Iniziare da capo - dice Battista - sarà molto duro’’. Il perché e semplice: ‘Il conformista di sinistra, prigioniero dei suoi spettri, non sa più distinguere tra voto popolare e plebiscito eterodiretto. Il conformista di destra vede nella pensione di reversibilità per il convivente di fatto nientemeno che un attentato alla famiglia’’. Una situazione che si regge su un’assoluta finzione, cioè il ‘’simulacro di guerra civile inscenato ogni giorno da chi crede che il bipolari-

smo politico si traduca immediatamente in bipolarismo culturale e si sublimi addirittura in un bipolarismo antropologico’’. E ancora: ‘’Come se davvero esistessero due blocchi culturali omogenei, uno di destra e uno di sinistra”. Un libro che sottolinea l’assurdità delle contrapposizioni ideologiche nel mondo contemporaneo, contrapposizioni prive di qualsiasi utile funzione sociale e anzi dannose per la crescita della società stessa e soprattutto per gli intellettuali, risucchiati e schiacciati in gabbia d’appartenen-

za totalmente vuote di sostanza e annientatrici del pensiero stesso. Pierluigi Battista è giornalista e saggista. Dal 2005 al marzo 2009 è vicedirettore del Corriere della Sera, con delega per le pagine culturali. Nell’aprile 2009 è tornato a Roma come inviato editorialista del quotidiano di via Solferino. Dall’inizio del 2009 tiene regolarmente una rubrica (“Finale di partita”) di attualità e costume sul “Magazine”, settimanale del Corriere della Sera. Ha condotto tre edizioni della trasmissione televisiva di La7 Altra Storia.

(pianoforte). Emozioni musicali di alto livello. Massimo Lattanzi si esibirà invece presso l’arena concerti Borgolungo, in collaborazione con Viterbo Muscia (ore 21,30). Alle 22 nel cortile della Zaffera Maurizio Giammuso parla del libro ‘Vita di Eduardo’. Alle 23 nello spazio ‘Libreria del Teatro’ Marco Balzano racconterà ‘Il figlio del figlio’, il suo ultimo libro. Per Caffeina Opere Prime alle ore 23 Angela Bubba presenta ‘La Casa’.


5

VITERBO

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 7 Luglio 2010

Sette giorni di eventi culturali e sportivi fortemente voluta dall’Inail

ATTUALITA’

Al via ‘Non più limiti’ L’iniziativa si svolgerà nella terza settimana di settembre VITERBO - Sette eventi in sette giorni, anzi di più: la manifestazione curata dalla D.R. Lazio con il concorso di Istituzioni (Comune, Provincia, Università della Tuscia), Enti (CONI, CIP Lazio, Fondazione CARIVIT) e Associazioni locali sportive e di volontariato (Vitersport, CESV Spes, Movimento degli AmiciComunità di Sant’Egidio, Associazione Agatos Onlus, Associazione “Amici di Galiana”) non poteva essere più intensa e coinvolgente di così e sarà il direttore regionale Antonio Napolitano a illustrarla nel corso di un’apposita conferenzastampa che si terrà nella sede INAIL del capoluogo viterbese domani a partire dalle ore 11,00. “Non più limiti”, dunque: alla solidarietà, alla condivisione, alla coesione sociale. Valori irrinunciabili, questi, che proprio attraverso la no-stop viterbese il nostro Istituto, nella sua missione di soggetto attivo alla ricerca di sempre nuovi e coraggiosi percorsi nel cammino verso un’integrazione sociale autentica, vuole rendere tangibili e visibili a tutti. Siamo stati ambiziosi? Il progetto, certo, ha richiesto lo spiegamento di tutte le forze e le sinergie a disposizione, ma alla fine ogni tessera ha magicamente trovato la sua ideale collocazione in questo multicolore mosaico di eventi cultural-sportivi che debutterà ufficialmente il 20 settembre con “Sogno un mondo per tutti - Parole e immagini per un mondo senza conflitti”, mostra di pittura de “Gli Amici”, artisti diversamente abili della Comunità di Sant’Egidio, all’interno della quale verranno ospitate alcune opere dell’Associazione Agatos: allestita nella Sala dell’Almadiani con il fattivo concorso di Comune e Provincia di Viterbo, sarà un po’ il fil rouge di una settimana veramente “da raccontare”. Seguiranno, quindi, due tavole rotonde su temi di assoluto interesse: “AgriAbili - Prevenzione, integrazio-

ne lavorativa e inclusione sociale in agricoltura”, sul reinserimento dei disabili in agricoltura, prevista per martedì 21 settembre presso l’Università della Tuscia e “La diversità attraverso gli occhi degli alunni delle Scuole Medie” , in calendario per mercoledì 22 grazie all’impegno del CESV Spes, il Centro servizi del volontariato del Lazio. Sarà teatro, invece, giovedì 23 al “San Leonardo”, con una rappresentazione messa in scena dalla Associazione di volontariato “Amici di Galiana”, mentre all’Almadiani giornata tutta al femminile con il convegno “L’Assicurazione in Rosa, la valorizzazione delle differenze”, dedicato alla tutela delle donne, in famiglia e sul lavoro, che vedrà tra le altre cose la proiezione del documentario “Linee di confine”, già presentato con successo al Forum PA 2010. Da venerdì 24, finalmente, sotto con lo sport!....... questo balsamo a volte miracoloso che riesce a curare ferite ritenute insanabili del corpo e dello spirito e dal

quale sempre tanto ci aspettiamo - puntualmente ricambiati - nel nostro lavoro di recupero e reinserimento sociale delle persone toccate dalla disabilità. Primo a scendere in campo - e come poteva essere altrimenti ? - il “dream team INAIL”: squadra di amici diversamente

abili costituita da atleti vittime di infortuni sul lavoro, che mostreranno con orgoglioso senso di appartenenza le loro tute e magliette con il nostro logo nel corso del convegno “Paralimpiadi una sfida lunga 50 anni - Il ricordo delle Paralimpiadi del

E’ il desiderio e il progetto del consigliere comunale Maurizio Federici

I viterbesi sceglieranno la “Machena” VITERBO - I viterbesi voteranno la prossima Macchina di Santa Rosa. E’ il desiderio e il progetto del consigliere comunale del Pdl Maurizio Federici che già da diversi mesi sta lavorando a questa idea. “Far scegliere i bozzetti ai viterbesi - spiega Federici - mi sembra una cosa molto bella e soprattutto giusta nei confronti dei cittadini, visto che la Macchina è di tutti”. La proposta è già stata approvata all’unanimità dalla quarta commissione Cultura della quale Maurizio Federici fa parte. Ora si dovrebbe passare alla fase successiva, ovvero alla discussione in consiglio comunale. “La quarta commissione ha

dato il suo ok già sei mesi fa - continua Federici - e vorremmo che la proposta passasse al consiglio in tempi utili affinché, qualora venga accettata, ci sia il tempo per utilizzare questo nuovo iter per la nuova Macchina di Santa Rosa”. I bozzetti tra i quali i viterbesi potranno scegliere la nuova Macchina saranno sei. All’inizio infatti una commissione farà una cernita di tutti quelli presentati per escludere innanzi tutto quelli tecnicamente impossibili realizzare. I sei bozzetti “finalisti”, ovviamente anonimi, saranno poi fatti scegliere ai viterbesi con il voto con un sistema ancora da mettere a punto attraverso gli uffici comunali.

1960 a Roma”, organizzato con la collaborazione di CIP Lazio, CONI e Università della Tuscia: un evento importante, “storico” , addirittura, grazie al quale ripercorreremo insieme un cammino fatto di piccoli passi, grandi sforzi e straordinarie conquiste durato mezzo secolo! Lo stesso 24 settembre - da non dimenticare - la premiazione delle scuole superiori di Viterbo vincitrici del Concorso “Un’idea di classe”. Sabato 25 l’appuntamento è presso la Palestra della Verità, dove Provincia e Vitersport daranno vita a “Le Pantere nere”, incontro di hockey in carrozzina al quale assisteranno - ospiti graditissimi e supporter d’eccezione - gli studenti del locale Liceo Scientifico

Ruffini, mentre domenica 26 - siamo già a domenica....? - finale “con i fuochi d’artificio” : per la prima volta a Viterbo - colpo grosso per la città, motivo di giusta soddisfazione per noi ma anche di grande responsabilità - la Federazione Cicilistica Italiana porterà la lX Gara del Campionato italiano di handbike: kermesse di interesse e rilevanza nazionali, assolutamente imperdibile! Nella stessa giornata di domenica happening di chiusura con il concerto in piazza “Palco Aperto” in compagnia della Banda Tarquinia, mentre uno stand tutto-INAIL dedicato alla prevenzione sarà a disposizione del pubblico, con nostro personale e materiale divulgativo sui temi istituzionali. “Siamo stati ambiziosi? Beh, forse un tantino sì, ma abbiamo e stiamo lavorando con un entusiasmo che non ci fa sentire la gravosità dell’impegno assunto e dello sforzo messo in atto - dichiara il Direttore regionale, Antonio Napolitano - E tutto ciò merita un premio: la vostra presenza, diversamente abili e no, viterbesi e no, il vostro sostegno e la vostra partecipazione, nel segno di una maturata comune coscienza sociale del fatto che la diversità non è una “zona oscura” di cui avere paura e su cui chiedere gli occhi, ma un elemento positivo e arricchente della nostra società, da valorizzare e promuovere nell’interesse di tutti”. Alla conferenza di presentazione dell’iniziativa, “per saperne di più”, interverranno tra gli altri il sindaco di Viterbo, Giulio Marini; il presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi; i presidenti dei Comitat provinciali CIP e CONI, Pasquale Barone e Livio Treta; il magnifico rettore dell’Università della Tuscia, Marco Mancini e la rappresentante della Vitersport.


6

Nuovo Viterbo Oggi

PROVINCIA

Mercoledì 7 Luglio 2010

Sarà il Giorgio Rosciglione Quartet ad aprire la serie di concerti giovedì 8 luglio

CANEPINA

Al via il Tuscia in Jazz Festival Partirà da Canepina la rassegna giunta alla nona edizione Sarà Canepina a ospitare l’apertura della nona edizione del Tuscia in Jazz Festival. La location del Museo delle Tradizioni Popolari del centro cimino ospiterà da giovedì 8 a sabato 10 luglio i primi tre appuntamenti della manifestazione, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Canepina e la Pro Loco. I concerti iniziano alle ore 22. L’ingresso è gratuito. Ad aprire la tre giorni di concerti sarà giovedì 8 luglio il Giorgio Rosciglione Quartet con “Tribute to Duke”. Il progetto, pubblicato dall’etichetta Tuscia in Jazz Live della MMC edizioni, rende omaggio ad uno dei più grandi compositori jazz del Novecento, Duke Ellington. Leader del gruppo è il contrabbassista siciliano Giorgio Rosciglione. Per 35 anni primo contrabbasso dell’orchestra Rai e storico collaboratore di Ennio Morricone, Rosciglione ha scritto nella sua lunga car-

riera importanti pagine della storia del jazz italiano, collaborando con i maggiori artisti del panorama nazionale ed internazionale. Ad accompagnarlo alla batteria un’altra leggenda del jazz, Gegè Munari. Con loro ci saranno Domenico Sanna, uno dei migliori pianisti della nuova generazione, e Fabiana Rosciglione alla voce. Venerdì 9 luglio invece si cambierà musica con i Funk It Up e Aldo Bassi. Il progetto dei Funk It Up, nato proprio al Tuscia in Jazz, raduna giovanissimi talenti cresciuti e maturati al festival come Leonardo Corradi all’Hammond, Francesco Mascio alla

chitarra, Matteo Cidale alla batteria ed Enrico Mianulli al basso. A dirigerli un grande del jazz italiano come Aldo Bassi. Trombettista eclettico e di gusto da anni sulla scena del jazz italiano, ha collaborato con grandi

TUSCANIA

artisti come Franco e Dino Piana, Oscar Valdambrini, Tony Scott, Maurizio Giammarco, Roberto Gatto, Rosario Giuliani, Enrico Rava, Stefano Di Battista, Danilo Rea, Tullio De Piscopo, Donald Harrison, Gary Bartz,

e commerciale, anche per sopperire alle difficoltà di commercializzazione della razza puntando ad una diversificazione della produzione che includa sia il cavallo sportivo che quello più tradizionale legato alla monta da lavoro, al trekking, all’equiturismo. Dallo scorso anno Domenico Germoni, direttore tecnico del progetto, si occupa della formazione professionale, la doma e l’addestramento dei cavalli in località Pratino a Tuscania. Sotto la sua guida operano i due cavalieri Claudio Baroni e Matteo Cosimi . Oggi a seguire le lezioni di Germoni c’è Andrea Mar-

Leonardo Corradi. A soli 18 anni il giovane hammondista di La Spezia sta facendo parlare di lui in tutta Italia. Scoperto e prodotto dal Tuscia in Jazz, malgrado la sua giovane età, vanta già un disco a suo nome con artisti quali Abraham Burton, Edy Palermo, Gegè Munari e Tony Monaco. Suona stabilmente con Flavio Boltro e Rosario Giuliani ed ha collaborato con Rick Margitza, Fabrizio Bosso, Karl Potter e Aldo Bassi. Alla batteria con loro ci sarà lo straordinario Marco Valeri, batterista che suona abitualmente con Dave Liebman, Rick Margitza, Eddie Gomez, Dado Moroni, Paolo Recchia e Massimo Davola. Dopo tutti i concerti gli artisti si trasferiranno presso il locale Il Vignale di Canepina, dove si terranno fino a notte inoltrata le jam session. Oltre che dai concertisti, le jam saranno curate da Francesco Mascio, Enrico Mianulli e Matteo Cidale.

E’ l’obiettivo che si prefigge l’Anam nel territorio tuscanese

L’addestramento dei cavalli per la promozione territoriale

cucci, un allievo di Reggio Emilia, aspirante futuro addestratore, ma sono stati già molti gli allievi provenienti dall’intera penisola, qualificati per diffondere la tradizione maremmana. “L’ANAM crede nelle potenzialità di Tuscania –dichiara Domenico Germoni- L’associazione, il cui presidente Ugo Marcocci e direttore Paola Tonelli, hanno concordato nel costruire apposite scuderie sul territorio tuscanese, investe molto nel progetto in cui crediamo tutti fermamente.” Sono circa 80 cavalli all’anno quelli che vengono addestrati all’interno del

La formazione professionale per la doma e l’addestramento dei cavalli alla monta tradizionale maremmana è questo l’obiettivo che l’Anam si propone di realizzare a Tuscania. L’associazione nazionale allevatori del cavallo maremmano fin dal 2006 si occupa di un progetto di valutazione genetica sulle capacità attitudinali dei cavalli maremmani destinati alla monta tradizionale dietro la consulenza scientifica dlla facoltà di medicina veterinaria dell’Università di Perugia. La valutazione degli animali ha il doppio obiettivo scientifico

Steve Grossman, George Garzone, Rick Margitza, Benny Golson, Kenny Wheeler, Norma Winston, Mike Stern, Uri Caine e molti altri. Chiuderanno la tappa di Canepina sabato 10 luglio Flavio Boltro ed il suo Hammond Trio. Flavio Boltro, torinese ma parigino d’adozione, è considerato dalla critica uno dei più grandi trombettisti al mondo. Da oltre venti anni sulla cresta dell’onda e nel gotha del jazz, ha collaborato ed inciso con artisti tra cui Michel Petrucciani, Steve Grossman, Jimmy Cobb, Joe Lovano, Stefano Di Battista, Danilo Rea, Roberto Gatto solo per citarne alcuni. Ad accompagnarlo l’astro nascente del jazz italiano

progetto dell’Anam. Ogni compratore viene indirizzato verso i centri di addestramento qualificati ed egli stesso può beneficiare di alcune lezioni dedicate. I costi per la doma dei puledri sono nettamente inferiori a quelli tradizionali del mercato e il beneficio economico unito a quello qualitativo fanno del centro una vera opportunità di valorizzazione territoriale. Sia il signor Germoni che Baroni e Cosimi, dedicano al progetto dell’Anam tre mesi estivi ma l’obiettivo è creare un centro permanente di addestramento e

scuola professionale per addestratori. Favorevole all’ambizioso progetto l’amministrazione comunale che ha concesso l’utilizzo di alcune aree in località Pratino e che non dovrebbe lasciarsi sfuggire l’occasione di spalleggiare l’iniziativa. Se il centro permanente si realizzasse, Tuscania beneficerebbe della pubblicità gratuita dovuta al prestigio del progetto, del traffico di allievi della scuola addestratori e dei proprietari degli animali in addestramento e sicuramente di nuovi posti di lavoro. Valeria Sebastiani


7

PROVINCIA

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 7 Luglio 2010

Secondo i dati diffusi da Legambiente è stato raggiunto il 73,7% di raccolta differenziata

Oriolo, primo ‘riciclone’ d’Italia

Oriolo Romano è primo in Italia per la diffusione della raccolta differenziata. Secondo la classifica stilata da Legambiente, infatti, il piccolo centro, che conta 3,723 abitanti, ha raggiunto il 73.7% di raccolta differenziata e vanta un indice di gestione rifiuti, pari a 81,58. primo classificato. A determinare l’alto indice di Oriolo Romano hanno contribuito, oltre all’elevata percentuale di raccolta differenziata, una produzione pro capite di rifiuti urbani contenuta e inferiore a 0.92 chili al giorno, la presenza della piattaforma ecologica sul territorio comunale e l’introduzione di criteri ecologici nei bandi di gara per garantire

acquisti verdi. Ma Oriolo non è il solo della Tuscia presente in classifica. All’undicesimo posto c’è Acquapendente, con indice 65,29 e il 61,4% di differenziata, mentre Nepi è al 12° posto con indice 65.11 e il 59,3% di differenziata. Mentre Monterosi è ventesimo con indice 51.77 e il 50,1% di differenziata. A livello provinciale, nel 2008 la media di Viterbo è stata del 10% di raccolta differenziata, contro una media regionale del 12,9%. siamo quarti. Meglio di noi, tra le province laziali, fanno Latina (14,5%), Roma (13,7%). Indietro, invece Rieti (5,5%) e Frosinone (5%). Sono nove su 378 e tutti

piccoli, i comuni del Lazio che sono riusciti a entrare nella graduatoria dei “Comuni Ricicloni 2010” stilata da Legambiente, che quest’anno ha alzato la soglia d’ingresso dal 45 al 50 per cento di raccolta differenziata rispetto a tutti i rifiuti urbani prodotti nel 2009, così come stabilito dalle norme comunitarie e dalla legge Finanziaria del 2007. Nessun capoluogo di provincia del Centro Italia ha superato la soglia, così come nessun comune della regione con più diecimila abitanti. “L’impegno e la tenacia dei piccoli comuni sono incoraggianti e devono essere presi ad esempio anche dalle realtà più grandi -commenta Lorenzo Par-

ORIOLO ROMANO

lati, presidente di Legambiente Lazio - in questo senso non deve venire a mancare il sostegno della Regione, che deve continuare ad investire risorse adeguate per il potenziamento della raccolta differenziata, unica vera via d’uscita sostenibile per evitare il riproporsi dell’emergenza rifiuti anche nel Lazio. C’è tanta strada da fare ma il percorso è ormai avviato: per raggiungere l’obiettivo del 50% di raccolta differenziata entro il 2011 fissato dalla Regione ora bisogna accelerare, facendo avanzare nella direzione giusta le scelte delle Province, coinvolgendo i consorzi e tenendo sotto controllo l’intero sistema”.

SUTRI

L’amministrazione ha messo a punto un programma per accontentare tutte le esigenze

Al via l’Estate Sutrina

In cartellone concerti, eventi e presentazioni di libri Il sindaco di Sutri, Guido Cianti, presenta il programma che allieterà tutti coloro che vorranno passare serate sotto le stelle nei mesi di luglio ed agosto. L’amministrazione comunale ha messo a punto un programma completo, per tutti i gusti. Coordinato insieme all’assessore alla Cultura e Turismo Vincenzo Petroni, alla realizzazione del programma partecipano attivamente, come sempre, vari assessorati, come quello al Parco Archeologico, alla Scuola e quello ai Servizi Sociali, insieme a varie associazioni come la Proloco, l’Officina delle Idee, I Guitti di Sutri, il Consiglio dei Giovani. Abbiamo iniziato il 26 giugno con un appuntamento coordinato dall’assessore al Parco Vincenzo Caccia , la presentazione del volume “Villa Savorelli a Sutri, storia,architettur

a,paesaggio”, Il 27 giugno è partito il Beethoven Festival appuntamento di altissimo livello per gli amanti della musica classica che propone altri sette appuntamenti tra luglio ed i primi di agosto. Torna Teatri di Pietra, all’Anfi-

teatro, con una rassegna di danza e teatro per quattro serate di alto livello il 9,11,13,e 14 luglio. Il 10 luglio S.O.S.ROCK a Piazza Bamberg curato dal’Assessore Gianfranco Tonetti. Il 12 luglio, all’Anfiteatro, “Nello Salza Ensamble” in

Musica dal grande schermo, l’artista sutrino si esibira in musiche di Moricone, Piovani, Rota, Bacalov, Piccioni evento patrocinato dalla Provincia di Viterbo. Dal 15 al 21 luglio il gruppo di teatro amatoriale i Guitti di Sutri si esibirà

nella nuova commedia “Quel fattaccio in Via dell’ommino morto 47”. Dal 16 al 18 luglio”PHONICA Musica sulla Via Francigena” quest’anno presso il Parco Archeologico e curata dall’Associazione Officina delle Idee. Il 23 luglio CANTABIMBO curato dall’Assessore Felice Casini. Il 24 e 25 luglio il centro storico si anima con varie mostre di pittura, di fotografia, di strumenti musicali,una serata con il Teatro San Leonardo curata dal Consiglio dei Giovani ed una serata musicale con il grande sassofonista Attilio Berni, artista sutrino. Il 26 luglio Festa dei Nonni serata curata dall’Assessore Gianfranco Tonetti. Il 27

La prima opera realizzata riguarda il restauro di Piazza dell’Orologio

Importanti lavori in corso cambieranno il volto di Bolsena Una grande stagione per lo sviluppo della città. Sono questi i presupposti dell’amministrazione comunale di Bolsena, che proprio in questi ultimi mesi sta dando via ad una serie di opere molto importanti per il futuro assetto della città. La prima opera che salta all’occhio è quella della piazza dell’orologio, la prima che si vede arrivando da Orvieto, che raccoglie l’ombra del Castello Monaldeschi. “Finanziata con fondi comunali”, ci tiene a precisare il Sindaco Dottarelli con un pizzico di soddisfazione. 45 mila euro per una piazza che non subiva interventi

di restauro da decenni. Anche la nascita del Polo scolastico vede la luce: grazie all’acquisto dei parcheggi adiacenti alle strutture scolastiche si è concluso l’iter che ha portato il Comune ad allestire una zona interamente dedicata agli studenti di Bolsena. “Continua, nel segno degli ultimi 10 anni di storia, il rinnovamento: stiamo rivoluzionando il paese rispettando l’ambiente, la natura e quello che è il nostro territorio. Presto inizieranno i lavori in via Madonna del Giglio in cui verrà rifatto l’asfalto, le cunette a lato della carreggiata, la rete

fognaria e la messa in sicurezza dell’uscita sulla strada Orvietana”. È un sindaco raggiante quello che spiega i nuovi lavori. “Occorre considerare altri due interventi importanti: quello in via della Chiusa per la ristrutturazione del ponte che scavalca il fosso, opera realizzata dal Val Di Paglia, e i lavori che prenderanno il via a breve per la sistemazione di quelle zone colpite dall’acqua alta in inverno”. Si tratta di 530 mila euro che la Regione Lazio di Renata Polverini ha destinato al rifacimento di quelle aree che le onde hanno distrutto durante

il periodo di Febbraio e Marzo, quando il livello delle acque del lago superava la soglia di allarme. “Abbiamo anche investito molto negli impianti sportivi – gli fa eco il consigliere comunale delegato allo sport Emiliano Stella – con la sistemazione del campo di allenamento, ora a norma di gioco, e la manutenzione del Palazzetto dello Sport”. Conclude Paolo Dotarelli: “E’ l’amministrazione del fare: giovane, presente e attenta alle esigenze dei cittadini. La gente può star tranquilla che faremo grandi cose.

luglio al Lavatoio commedia Teatrale “Lisistrata”. Il 30 luglio a Villa Savorelli “I Tre Quattro”. Il 05 agosto il Beethoven Festival torna al Lavatoio. Il 6 agosto la Proloco organizza il Carnevale Estivo. Il 14 e 15 agosto con l’orchestra Oriente si canterà e ballerà in Piazza del Comune. Il 16 agosto sempre in Piazza del Comune musica con “Avanzi”. Il 26 agosto il Coro di Saint Alfege Greenwich si esibirà in Cattedrale. Si chiude il 27 agosto in piazza del Comune con “Sport in Piazza” in collaborazione con il Coni. Sono sicuro che con i pochi fondi a disposizione abbiamo messo in campo un programma di alto livello che darà un motivo in più, a tutti i cittadini ed a tutti i turisti presenti a Sutri, per uscire di casa e godersi le particolari serate sutrine.

BOLSENA


8

Nuovo Viterbo Oggi

PROVINCIA VETRALLA

Mercoledì 7 Luglio 2010

Un primo segnale concreto dato dal movimento è rappresentato dalla pulizia del centro sportivo Canonica

Con ‘Passione Civile’ una politica rivolta al fare Un gruppo di amici che sta pensando a un paese diverso Si può fare. “Yes we can”? No, no, per carità di Dio, non stiamo parlando di come, a Vetralla, si affonda un partito tra manovre, giri di parole e bulgara disciplina di facciata. Tutt’altro. L’attenzione è invece rivolta al “fare”. Sic et simpliciter. Verbo spesso osteggiato, accompagnato dalla domanda: “e il pensare dove sta?”. Insomma, la politica dov’è? Immemori, troppe volte, coloro che pongono il quesito, del fatto che il saper mettere in piedi prima e in opera poi un progetto politico è anche, se non innanzitutto, dedicarsi alla sintesi dei bisogni dei cittadini. Passione Civile ci sta provando. E la pulizia degli impianti sportivi della Villa “Pietro Canonica”, che versano in condizioni a dir poco imbarazzanti, ne è la riprova. Poco partecipata. Ma non importa, perché al “tanto che non basta a dicer poco”, s’oppone il meglio di niente, ma meglio. Resto di niente? Chissà! Passione Civile. Questo “gruppo d’amici” – così lo ha definito il suo presidente, Biagio Zaccaro – che una sera, d’inverno, s’è “messo a tavolino per proporre

a Vetralla un’alternativa”. A cosa? Alle logiche amministrative vigenti fino a ieri...please! Un movimento politico che vuole costruire la sua identità a partire da un’ottica trasversale col solo obiettivo di “mettersi al servizio dei cittadini”. Tranquilli, non sono i maoisti di “Servire il Popolo”, quelli che se andavano, negli anni ’70, in giro

per le campagne ad insegnare l’italiano ai contadini, anche del viterbese. Tra loro ci sono pezzi di destra e di sinistra, militante o meno. Entrambi alla ricerca di strade nuove che non siano terze vie battute e ribattute fino allo sfinimento, al collasso della politica; quella che si fa al di fuori dei precari salotti “radical chic” dove i “terzisti”

Tutto questo grazie alla Passione Civile

son sempre di moda perché rassicuranti e, diciamocela tutta, pure un po’ troppo sottili e soporiferi. Certo le contraddizioni in Passio Civilis non mancano, e rischiano in futuro di diventare peccati veniali e mortali lacune. Non da ultima, la sottovalutazione di questi vent’anni, appena trascorsi, che hanno cambiato radicalmente

il tessuto sociale italiano e vetrallese. Un luogo dove non c’è più spazio per i rivoluzionari di professione, semmai ve ne sia stato uno, quantomeno al di fuori delle aree metropolitane. In un Paese per la stragrande maggioranza a vocazione rurale. In tutto e per tutto. Più disposto, e disponibile, a Vandee di ogni tipo piuttosto che ai Soviet di San Pietroburgo o a romani Archi di Trionfo. E chi non lo capisce viene risucchiato via, bevuto a colazione come un bicchiere di latte. In men che non si dica. Ed è per questo che, assieme, alla passione serve altresì pazienza e mediazione. Perché la politica è gioco temporale, fatto, in superficie, di apparen-

ze, incomprensioni, frenesie, inganni e crudeltà esemplari. In realtà, scavando più a fondo, ci si rende conto che è soprattutto rarefazione e precipitazione di tempo. Silenzi, attese, assalti, sorprese e lucidissime analisi. Tutti sappiamo che Machivelli è maestro, ma pochi conoscono questa frase che lui attribuisce al Duca Valentino: “Io temporeggio, pongo gli occhi ad ogni cosa, e aspetto il tempo mio”. Scrive Antonio Negri (Il Potere Costituente. Saggio sulle alternative del moderno): “Ecco il Valentino, tradito, isolato, che raccoglie e dissimula le forze, pronto tuttavia, e capace, di esplodere in un’improvvisa rivincita. Il comportamento di un felino – ma sostenuto da una logica di traiettorie temporali che egli sa argomentare. Ecco di nuovo il Duca, solo e nascosto: su di lui tuttavia, a permetterne la resistenza e poi il rovesciamento della cattiva fortuna, si concentrano l’interesse della Francia a sottrarre le Romagne a Venezia, quello del Papa a ricostruire il Territorio della Chiesa e a consolidarvi gli appetiti familiari, la disponibilità francese e fiorentina a queste operazioni”. Così, tanto per esser chiari. Oppure folli, che fa lo stesso, come il Picasso di Pasolini. Daniele Camilli

Il progetto è finanziato dalla fondazione Carivit di Viterbo

Finalmente Ripuliti gli impianti Proseguono alla grande i lavori del nuovo ‘Museo della Scuola’ sportivi della Villa Comunale RIPULITI gli impianti sportivi della Villa comunale di Vetralla. A renderlo noto è Passione Civile che, lo scorso fine settimana, ha organizzato un’apposita iniziativa, durata l’intera giornata di sabato, che ha visto protagoniste le famiglie vetrallesi a sostegno di un patrimonio fatto di sport e tempo libero che rischia di scomparire.” Abbiamo portato via due furgoncini, un camioncino e 20 sacchi tra erbe, terra, vetri e lattine – dichiarano da Passione Civile – messo 50 metri di ombreggiante, una rete da pallavolo e una da tennis e rifatto le strisce del campo da volley”. Nel pomeriggio, i campi, dopo diverso tempo, sono stati utilizzati da bambini e genitori per disputare delle brevi partite. La giornata si è infine conclusa con un aperitivo offerto a tutti i partecipanti.” Con questa manifestazione – spiega Passione Civile – abbiamo voluto ridare dignità agli impianti sportivi della Villa. Ed è la prima di un percorso che ci vedrà fare la stessa cosa anche negli

altri paesi del nostro territorio. Si tratta di un’azione simbolica, perché c’è ancora tantissimo da fare, ma è pur sempre un passo importante che vuole dimostrare che le cose si possono fare, soprattutto quando si è al servizio dei cittadini e dei loro bisogni. E poter trascorrere il proprio tempo libero in un ambiente sicuro e dotato di tutto il necessario è certamente un bisogno fondamentale”. L’iniziativa

è stata resa possibile grazie al contributo di diverse realtà. “Vogliamo infine ringraziare – conclude Passione Civile – la Pro Loco, la ditta Lanzi di Viterbo, l’ASP Vetralla, l’AS Vetralla 1928, la Coop di Vetralla, il corpo di Polizia Locale e non da ultimi genitori bambini che hanno contribuito in maniera decisiva alla buona riuscita dell’evento”. D.C

PROSEGUONO i lavori di allestimento del nuovo “Museo della Scuola” del Circolo Didattico di Vetralla, anche questa estate. Il progetto, finanziato dalla Fondazione Carivit di Viterbo, punta a raccogliere documenti e testimonianze della vita scolastica della città. “Nelle scorse settimane – sta scritto sul Notiziario del Circolo – sono state effettuate le registrazioni di ‘vecchi’ scolari e insegnanti che hanno raccontato la loro esperienza dagli anni Trenta agli anni Cinquanta”. In questi giorni si stanno poi sistemando in sicurezza le vetrine destinate a conservare oggetti e documenti di scuola. Oltre al ricco patrimonio archivistico recentemente riordinato, il neonato “Museo” conta infatti su una ricca collezione di strumenti didattici e di materiali utilizzati nelle aule fino a qualche decennio fa. Molti cittadini hanno inoltre donato vecchi quaderni, libri, fotografie, diplomi che andranno a formare una preziosa raccolta che testimonia l’importanza culturale dell’ istituzione scolastica per il territorio vetrallese. Dan.Cam.


9

LITORALE

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 7 Luglio 2010

La sosta a Tarquinia, voluta da molti partecipanti, vuole essere un omaggio alla bellezza della città

MANIFESTAZIONI

Cresce l’attesa per la Milano-Taranto L’unica passerella al mondo di moto d’epoca farà tappa oggi al Top 16 E’ tutto pronto per la leggendaria Milano-Taranto che oggi farà sosta in città, nei parcheggi del Centro commerciale Top 16. Il patron dell’evento Franco Sabatini impegnato nelle operazioni di controllo del percorso ha gia fatto visita nei giorni scorsi alla cittadina tirrenica, e non ha escluso che Tarquinia possa diventare ‘tappa’ nel 2011. “Questa sosta, voluta e caldeggiata da molti dei partecipanti - ha affermato il Patron della MiTa - vuole essere un vero e proprio omaggio alla città di Tarquinia, alla sua storia, alle sue bellezze archeologiche etrusche rinomate in tutto il mondo. C’è la seria probabilità - ha aggiunto Sabatini - che il prossimo anno, Tarquinia possa essere tappa dell’edizione 2011”. Ad accoglierlo nel centro commerciale cittadino per l’AssoGestori Top16 Luigi e Tiziana Tiselli del coordinamento accoglienza, accompagnati da Alessandro Sacripanti presidente della Protezione Civile A.e.o.p, per gli accordi tecnico-operativi al fine di assicurare una sosta agevole alla corsa e nei tratti di strada della città ed ai parcheggi del centro

commerciale. Alla Milano-Taranto è giunto anche il saluto di Marzia Marzoli, Presidente del S.i.b di Tarquinia ‘Sindacato Italiano Balneari’. “Siamo felicissimi di dare il benvenuto alla carovana multietnica della leggendaria

Milano Taranto - riferisce la Marzoli - I partecipanti saranno i benvenuti nella nostra città che non perderà l’occasione per lasciare un simbolo di cordialità e scambio culturale”. Altri saluti sono arrivati anche da Sergio Cesarini, responsabile punti accoglienza turistica del Museo Nazionale Etrusco e dai responsabili della Soc. Coop. Horta e dell’OrtoTuscia srl, che domani sottoporranno al giudizio della categoria ‘assaggiatori’ della Milano-Taranto i prodotti estivi tipici coltivati nell’agro di Tarquinia. La Milano-Taranto nei suoi circa due mila chilometri di tragitto, è una passerella unica al mondo di moto d’epoca, un vero e proprio museo itinerante con piloti provenienti da ogni continente, prediligendo, l’aspetto turistico, storico, eno-gastronomico del territorio italiano. La rievocazione storica fa ritornare indietro nel tempo a quando nella fine degli anni trenta, i piloti, dovevano percorrere 1.400 chilometri in una sola notte, da Milano a Taranto passando per Roma, attraversando le strade italiane dell’epoca con il gas a tavoletta. Da qui la leggenda per una delle corse più appassionanti del settore.

Presentati ufficialmente la prima guida di Tarquinia e l’ufficio informazioni

TURISMO

Ecco i nuovi input alla promozione turistica L’amministrazione comunale domenica scorsa ha presentato ufficialmente il ‘brand’, la prima guida di Tarquinia, il nuovo ufficio informazioni turistiche e il rinnovato sito internet, nella suggestiva cornice della chiesa di Santa Maria in Castello. L’evento si è svolto alla presenza del sindaco Mauro Mazzola e dell’assessore al turismo Sandro Celli hanno illustrato le iniziative per rilanciare il settore. Il ‘brand’, la guida, il nuovo ufficio informazioni turistiche e il rinnovato sito internet. Alla serata hanno partecipato anche

l’assessore regionale al turismo Stefano Zappalà, il consigliere regionale Giuseppe Parroncini e l’assessore provinciale al turismo Andrea Danti, le autorità civili e militari, dell’Università Agraria, belle banche, del mondo culturale, dell’imprenditoria, delle scuole e dell’associazionismo. “Il turismo volta finalmente pagina – ha riferito Mazzola – dopo anni d’immobilismo l’amministrazione investe in questo comparto e lo fa mettendo in campo competenza e innovazione. Tarquinia vanta un patrimonio culturale e ambientale che non ha

L’ultima operazione la denuncia di due tunisini pregiudicati

Polizia al lavoro per prevenire l’attività criminale sul litorale Continuano a dare buoni risultati i controlli effettuati sul litorale da parte del Commissariato della Polizia di Stato di Tarquinia, a seguito delle attività di prevenzione alle azioni di criminalità che nel periodo estivo sono in aumento sulle spiagge. E’ di domenica scorsa la notizia che mette in evidenza il grande lavoro che stanno svolgendo sul territorio gli agenti della Polizia diretti dal Vice Questore aggiunto dott. Riccardo Bartoli. Tutto si è verificato intorno alle 15.30 quando gli agenti appostati presso

i parcheggi della località balneare di Sant’Agostino hanno notato, una macchina ferma con all’interno due individui dall’aria sospetta. Dopo alcuni minuti, non vedendo scendere dall’auto le persone, nonostante il gran caldo della giornata, i poliziotti hanno deciso di intervenire per controllare se la situazione era normale. Gli uomini della volante intervenuti hanno “scovato” due tunisini pregiudicati per reati contro il patrimonio, che non sapevano giustificare la loro presenza nel parcheggio ai poliziotti. Ancora più decisi

gli agenti diretti dal dott. Bartoli hanno scoperto che all’interno dell’autovettura erano presenti alcuni attrezzi utili allo scasso e per aprire le portiere delle macchine, insieme ad alcuni coltelli di vario tipo. Chiaramente non erano presenti ne teli ed altro per recarsi in spiaggia, il motivo della loro presenza nei parcheggi era tutt’altra. A questo punto per i due tunisini sono scattate le immediate denunce a piede libero per porto d’armi abusivo, e per uno era gia in atto anche una pratica di espulsione in quanto non

in regola con il permesso di soggiorno. Quest’ultimo per ora è in attesa di essere trasferito nel primo campo di accoglienza disponibile per il completamento della pratica. Questa importante attività di prevenzione messa in atto dalla Polizia di Stato a Tarquinia diretta dal Vice Questore aggiunto dott. Riccardo Bartoli è un chiaro segno dell’utilità del servizio svolto sul territorio, soprattutto dopo i recenti furti che erano stati segnalati nelle settimane scorse sul litorale. Ale. Sac.

eguali e fino a oggi non è mai stata in grado di proporlo in modo adeguato al mercato turistico italiano e internazionale”. Parole si soddisfazione anche da parte dell’assessore Celli –”La città possiede grandi potenzialità finora inespresse. Le iniziative realizzate rientrano nell’ambito di un progetto a più ampio respiro teso a recuperare il ritardo accumulato rispetto alle principali realtà turistiche italiane nel campo dell’accoglienza e della comunicazione. ‘Brand’, guida, punto informazioni e portale sono le risposte. Ringrazio le persone

che hanno lavorato per raggiungere questo significativo traguardo”. Personale qualificato esperto in lingue, punto di accesso wi-fi, bookshop e servizio telefonico di prenotazione, sono le novità dell’ufficio informazioni turistiche alla Barriera San Giusto La struttura. Tarquinia sbarcherà anche in rete. Dalla fine di luglio sarà visibile il rinnovato portale del turismo in lingua italiana e inglese. Il sito, sarà semplice da consultare e costituirà la porta di accesso della città in internet. Alessandro Sacripanti

TARQUINIA


Nuovo Viterbo Oggi Sport 10

Mercoledì 7 Luglio 2010

TIRO A VOLO

Il campione viterbese è solo quarto tra gli juniores nella rassegna continentale disputata a Kazan

Valerio Grazini resta ai piedi del podio Con 135/150 chiude ad un piattello di distanza dal bronzo Ci si aspettava un altro exploit, come in quasi tutte le manifestazioni precedenti, ma, per una volta, non è arrivata la vittoria e nemmeno il podio. Valerio Grazini (nella foto), campione mondiale juniores individuale e a squadre, non è infatti andato oltre il quarto posto negli Europei di tiro a volo, specialità Fossa Olimpica, che si sono disputati nella città russa di Kazan. Il giovane fuoriclasse viterbese, tesserato ora per i Carabinieri, ha infatti chiuso al quarto posto la rassegna continentale, sfiorando soltanto una medaglia che era ampiamente alla sua portata. Grazini è riuscito a conquistare l’accesso in finale con il quarto miglior punteggio (115/125) ma ha iniziato la serie decisiva con un brutto zero; non si è perso d’animo, ha recuperato rispetto agli avversari ed è stato più volte sul podio virtuale, prima di cedere qualcosa nel finale. La medaglia d’oro è andata allo spagnolo Ramon Martinez, primo con 140, che ha preceduto l’inglese Tomas Charles Ward, secondo con 139, ed il russo Denis Zotov, terzo con 136. Un piattello più indietro, a quota 135, proprio Grazini che

PESCA SPORTIVA - Grande festa con l’Endas per la gara disputata nelle acque di Montalto

ha mancato di pochissimo la chance di giocarsi almeno il bronzo in uno spareggio contro Zotov. “Sono contento per la medaglia d’oro di Johnny Pellielo e per il piazzamento di Valerio Grazini – ha commentato il CT Albano Pera – Non posso però nascondere la delusione per la prestazione di tutti gli altri. In particolare non sono assolutamente soddisfatto delle donne e, per quanto riguarda gli altri uomini, pensavo che potessero portare un

BEACH VOLLEY - Civita Castellana

apporto diverso alla squadra. Sicuramente dovremo lavorare duramente e con la massima attenzione per preparare al meglio l’appuntamento clou della stagione che sarà il Mondiale di Monaco a fine luglio”. A Monaco i riflettori saranno puntati ancora su Grazini che dovrà difendere il suo doppio titolo iridato: le possibilità ci sono e gli avversari sanno che dovranno fare ancora i conti con lui per il gradino più alto del podio.

Il presidente Endas Viterbo, Gianni Ottoni, e la piccola Cooperativa Pesca Harmine del presidente Quinto Mazzoni, hanno organizzato domenica scorsa una giornata di pesca dalla barca nelle acque del litorale montaltese, baciate per l’occasione dal sole. Dieci imbarcazioni si sono date appuntamento sulla banchina del rimessaggio dei pescatori montaltesi, e, dopo alcune raccomandazioni e le classiche foto di rito, sono partite verso la zona di pesca. Durante lo svolgimento della gara, mentre i giudici erano impegnati ad assicurare il rispetto delle regole, è stato avvistato anche un gruppo di delfini che saltavano sul pelo dell’acqua, rendendo lo scenario tirrenico ancora più suggestivo. Dopo quattro ore di pesca c’è stato il rientro per compiere la pesatura e le premiazioni della giornata; una manifestazione che sicuramente sarà ripetuta e che, una volta stilata la classifica, ha visto gli organizzatori di offrire in beneficenza il pe-

scato alla Comunità Mondo Nuovo di Tarquinia. Durante l’aperitivo offerto, gli sponsor della gara Stilnautica e Dimensione Pesca hanno consegnato i premi in buoni spesa ai vincitori. Di seguito la classifica della giornata, con un ringraziamento a tutti i partecipanti che si sono dati battaglia in modo molto sportivo; prossimamente saranno organizzate altre due giornate di pesca, una a traino e una a drifting, e gli interessati possono telefonare al 348-5227442.

1° Classificato Vincenzo Spaziani kg 2,600 premio € 150 2° Classificato Alberto Sindona kg 1,050 premio € 100 3° Classificato Alessandro Campisi kg 1,045 premio € 75 4° Classificato Domenico Portici kg 0,800 premio € 35 5° Classificato Paolocci Edoardo kg 0,750 premio € 35 6° Classificato Troncarelli Enzo kg 0,500 premio € 35

VOLLEY - Convocazione con le selezioni giovanili per i due viterbesi

Due settimane Sorgente e Ottaviani, voglia d’azzurro di grandi tornei All’orizzonte importanti appuntamenti internazionali In occasione dei 50 anni di Consacrazione della Parrocchia di San Lorenzo (1960-2010), è stato allestito in viale Fiume Treja a Civita Castellana un campo da beach volley. Con il patrocinio del comune civitonico e dell’associazione sportiva dilettantistica Civita Volley, verranno organizzati vari tornei per due settimane che, a partire da ieri, proseguiranno fino al 18 luglio. La manifestazione è stata dedicata al compianto Don Giuseppe Bodini, figura storica dello sport civitonico. Quando nei lontani anni ‘60 fondò la Polisportiva San Lorenzo, importò a Civita Castellana attività che allora erano totalmente sconosciute ai più come il judo, la pallacanestro e soprattutto la pallavolo. Sulla sabbia civitonica sarà possibile assistere al torneo di beach volley maschile 3x3 Under18 e femminile 3x3 Under18 fino all’11 luglio, ad un torneo 4x4

misto che si giocherà sabato 10 e domenica 11 luglio e ai due tornei principali, un 2x2 maschile e un 3x3 femminile nella settimana che va da lunedì 12 a domenica 18 luglio. Sabato 10 luglio è prevista un’esibizione delle vecchie glorie del volley civitonico, coloro che iniziarono l’attività pallavolistica con Don Giuseppe e contribuirono a rendere grande questo sport nella cittadina della Tuscia. Al pubblico presente per festeggiare insieme l’evento verrà offerto un aperitivo. Inoltre sarà possibile affittare il campo tutti i giorni al prezzo di 5€ l’ora a persona. Il ricavato verrà devoluto interamente per scopi benefici. Gli organizzatori hanno pensato ad allietare gli spettatori organizzando anche uno stand food&drink in cui si potranno gustare hamburger, panini, hot dog e pizze fritte.

Prosegue il rapporto tra Alessandro Sorgente e la maglia azzurra. Dopo le performances fornite nel recentissimo Torneo “Pino Smargiassi” di Civita Castellana, cui ha partecipato con la Nazionale pre-juniores di Mario Barbiero e Bruno Morganti, il giovane giocatore viterbese è in questi giorni in raduno con la selezione azzurra per un collegiale di preparazione che durerà fino all’8 luglio e che si sta svolgendo presso le strutture sportive dell’Aereonautica Militare di Vigna di Valle. Ci sono da preparare i prossimi impegni internazionali già programmati, e Sorgente è un punto fermo delle convocazioni di Barbiero e Morganti. L’atleta cresciuto nel Tuscia Volley milita attualmente nella M.Roma, la prestigiosa

società romana che sa convogliare i migliori atleti del comprensorio laziale con ottimi risultati, e si sta sempre più segnalando per le sue qualità di libero, ruolo divenuto fondamentale per ogni formazione di alto livello. L’altro pupillo del vivaio viterbese, Giuseppe Ottaviani, finiti gli impegni indoor, sta facendo molto bene la stagione estiva di beach volley. Il giovane, anch’egli cresciuto nel Tuscia Volley, è attualmente in raduno di selezione delle nazionali giovanili azzurre, in proiezione del Campionato Europeo Under 20 di beach volley che si svolgerà a Catania dall’8 all’11 luglio. La pallavolo maschile viterbese, dunque, segna un altro punto a proprio favore e la ASD Tuscia Volley si conferma fuci-

Alessandro Sorgente na di talenti inesauribile e società di rilievo nel settore giovanile. Prosegue con incessante impegno l’attività di preparazione dei propri ragazzi, ottenendo significativi risultati e consentendo ai giovani talenti di qualificarsi nei vari campionati

di serie cui la società partecipa ogni anno. Idee, progetti e tanto lavoro che danno frutti, anno dopo anno, e che meritano tutta l’attenzione e la considerazione degli sponsors locali, senza il supporto dei quali tutto questo super impegno non sarebbe possibile. La stagione agonistica 2010-2011 e l’attesissimo Campionato Mondiale Maschile di Roma, previsto dal 4 al 10 ottobre 2010, rappresentano una grande opportunità per far conoscere questo meraviglioso sport ai giovani ed alle famiglie. Un’importante occasione di sviluppo per una disciplina formativa e ludica, capace di aggregare i giovani e di generare entusiasmo e partecipazione. La ASD Volley Viterbo ha intenzione di rinnovare l’impegno e garantire continuità di lavoro a favore degli atleti.


11

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 7 Luglio 2010

MOTOCROSS

Il talento viterbese della Yamaha Ricci Racing torna veloce in Svezia duellando con i migliori nel decimo appuntamento del Mondiale MX2

Lupino si riscatta a Uddevalla Due ottime manches per il pilota viterbese che conquista 18 punti iridati Una buona prestazione, con qualche rimpianto per la seconda manche in cui si è rivisto finalmente il vero Lupino. Il pilota viterbese che partecipa al Mondiale MX2 di motocross, dopo una prestazione opaca in Lettonia, è tornato a farsi vedere nelle prime posizioni a Uddevalla, in Svezia, conquistando parecchi punti preziosi e soprattutto duellando per piazzamenti più in linea con il suo talento. Dopo aver chiuso in decima posizione una manche di qualifica finalmente convincente, il ‘Lupo’ è stato autore di una prima manche solida, sempre vicino alla decima posizione, ed è transitato undicesimo sotto la bandiera a scacchi. La seconda manche è stata molto più movimentata, Lupino è partito benissimo e si è trovato in piena bagarre per la settima posizione contro il

SUPERBIKE - Rovinosa caduta dell’inglese

Paura per Byrne nella due giorni di test ad Imola britannico Simpson; una lotta serrata in cui però si sono inseriti molti altri centauri, iniziando dagli americani Leib e Osborne e proseguendo poi con il belga Roelants e il lettone Karro. Lupino ha calato un po’ il ritmo nelle fasi conclusive della manche, cedendo in

extremis la posizione anche all’altro britannico Nicholls e terminando tredicesimo. Sono così arrivati 18 punti totali nel fine settimana di Uddevalla, sufficienti a scavalcare il belga Verbruggen e riprendersi la quattordicesima posizione nella classifica mondiale della MX2.

Ora ci sarà tutto il tempo per rifiatare e prepararsi al finale di stagione; il Mondiale, infatti, si ferma per quasi un mese e tornerà l’1 agosto in Belgio, a Lommel, dove si rinnoverà la sfida tra i campioni delle ruote tassellate con Lupino pronto a dire la sua. Gla.Ant.

AUTOMOBILISMO - Ad Imola grande spettacolo con la Carrera Cup

Carboni è già davanti a tutti Alla seconda uscita sulla Porsche ottiene un 2° e un 1° posto

SUPERSPORT

Sfortuna nera per il Civita Racing Team

Un secondo e un primo posto per Gianluca Carboni nella tappa imolese della Porsche Carrera Cup 2010. Il driver di Bagnoregio sta gradualmente prendendo confidenza con la vettura tedesca, su cui è salito in corsa dopo l’addio al Ferrari Challenge, e i risultati gli stanno dando ragione. Sul tracciato di Imola, sede della settima e ottava tappa del campionato, Carboni ha unito la volontà di accumulare più giri possibile con la prestazione cronometrica e il risultato, confermando le grandi qualità di guida che ha sempre mostrato in tutte le categorie che lo hanno visto protagonista. Con la vettura versione 2009 della Petricorse Motorsport, che partecipa alla Silver Class, Carboni ha lavorato molto nelle prove libere per trovare il giusto assetto e per prendere confidenza con le

curve dell’impegnativo tracciato emiliano. Nella prima manche è scattato benissimo, si è trovato primo nella sua categoria alla curva del Tamburello ma, dopo un contatto che lo ha fatto finire sul prato, è stato costretto a recuperare ed è riuscito a chiudere secondo, alle spalle dell’irraggiungibile Bonacini. In gara due lo spunto non è stato altrettanto buono, in più ci sono stati anche problemi alle gomme nuove dopo una frenata al limite; con l’anteriore destra spiattellata, Carboni ha pensato anche ad amministrare la vettura ma questo non gli ha impedito di recuperare posizioni fino a ritrovarsi nuovamente secondo dietro Bonacini. A due giri dalla fine, quando già Carboni doveva fare i conti con problemi anche alla posteriore sinistra, è arrivato il colpo di scena con il ritiro di Bonacini, cui è esplosa proprio la posteriore sinistra. Vittoria dunque per Carboni, anche otta-

vo assoluto, e secondo posto (con sole quattro gare all’attivo) nella classifica del campionato: “Sto prendendo sempre più in mano la macchina - commenta il pilota viterbese - anche se devo lavorare sull’ingresso in curva, spesso troppo veloce. Sono comunque soddisfatto di questi risultati, specialmente su una pista che non è tra le mie preferite; con il team mi trovo bene, sono appassionati e competenti, la macchina è bellissima, il campionato è combattuto e con molti piloti forti ed è un piacere poter finalmente gestire da solo tutte le gare e le prove. Ora pensiamo al Mugello, pista più congeniale alle mie caratteristiche, sperando di avvicinarmi ancora di più al limite della vettura”. Per acquisire ancora più confidenza, Carboni ed il team stanno valutando anche la possibilità di partecipare alla sei ore in notturna di Misano, in programma il 17 e 18 luglio prossimi.

E’ stata un’esperienza positiva, anche se sfortunata, quella di Alessandro Torcolacci e del Civita Racing Team, invitati come wild card per l’appuntamento mondiale di Misano nella classe Supersport. Alessandro detto “Palix” grazie ad un ottimo turno di qualifica, è riuscito a partire 14°; lo spunto al via non è stato dei migliori, un piccolo problema alla frizione ha fatto impennare diverse volte la Triumph Daytona 675 facendo perdere alcune posizioni a Torcolacci ma senza abbatterlo più di tanto. Il portacolori del Civita Racing, infatti, transitato 17esimo alla fine del primo giro, ha iniziato una bella rimonta che lo ha spinto ad essere addirittura 12°, davanti a tanti piloti ben più conosciuti e blasonati di lui. Il sogno di Adolfo Lustrini, proprietario del Civita Racing, si è però spento qualche tornata dopo, quando Torcolacci stava già girando con il passo dei primi. La Daytona ha iniziato a borbottare e a perdere cavalli, così il pilota della scuderia civitonica è dovuto rientrare ai box e, sin dai primi controlli, è apparso chiaro che sarebbe stato impossibile continuare. Un problema alla pompa della benzina ha messo fine al sogno mondiale del Civita Racing, cui è rimasta la soddisfazione del nono miglior tempo assoluto fatto registrare da

Termometro oltre i 30° all’Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” di Imola, dove si sono svolti due giorni di prove per i team protagonisti del Mondiale Superbike 2010 tra cui anche l’Althea Racing di Civita Castellana. Carlos Checa doveva provare alcuni particolari tecnici nuovi, da utilizzare poi nelle prossime gare. Centodiciotto sono stati i giri coperti dallo spagnolo che non ha utilizzato, al contrario dei piloti “ufficiali”, le nuove coperture portate a Imola dalla Pirelli. Checa si è migliorato costantemente nelle quattro sessioni su cui si sono articolati i test e, al termine delle due giornate, ha messo a segno il sesto tempo assoluto sul giro. Nemmeno Shane Byrne ha potuto utilizzare i nuovi pneumatici Pirelli per coprire i 97 giri totalizzati nelle due giornate. L’inglese ha realizzato il suo miglior tempo nell’ultima sessione, andando ad occupare la nona posizione finale. Proprio nel corso dell’ultima sessione però, mentre effettuava il suo giro di lancio, Byrne è stato violentemente colpito da Leon Haslam, presumibilmente vittima di un

problema meccanico, è caduto rovinosamente a terra ed ha riportato un profondo taglio alla mano sinistra. “Abbiamo provato qualcosa di nuovo che ci servirà come scorta per le prossime gare - ha dichiarato Genesio Bevilacqua, General Manager di Althea Racing -. Approfittando di queste due giornate di test abbiamo fornito a Carlos alcune soluzioni elettroniche che sono state valutate dallo spagnolo. Dispiace per quello che è accaduto a Shane ma ci auguriamo che non abbia impedimenti per Brno. Un inglese come lui sarà sicuramente capace di reagire con grinta, anche considerando il risultato che riuscì ad ottenere lo scorso anno”. Il team Althea Racing si dirigerà dunque verso Brno per la disputa della nona prova del Mondiale Superbike. I TEMPI ASSOLUTI: 1. C. Crutchlow (Yamaha) 1’47”478 - 2. M. Fabrizio (Ducati) 1’47”854 - 3. L. Haslam (Suzuki) 1’47”966 - 4. J. Rea (Honda) 1’47”990 - 5. N. Haga (Ducati) 1’48”096 - 6. C. Checa (Ducati) 1’48”147 - 7. R. Xaus (BMW) 1’48”329 - 8. S. Byrne (Ducati) 1’48”666.


12

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT CALCIO

Mercoledì 7 Luglio 2010

L’inizio della preparazione fissato per il 26 luglio a Viterbo Il tecnico: “Per i nuovi arrivi, non c’è fretta, sono scelte delicate”

Viterbese, meglio tardi che mai A tu per tu con mister Puccica dopo l’incontro di ieri con il neo ds Corrado Cotta Il progetto Viterbese ha messo le basi. Ieri pomeriggio lo staff tecnico si è riunito per decidere quali dovranno essere le priorità in sede di mercato. L’incontro tra mister Puccica ed il ds Corrado Cotta è stato giudicato molto positivo dall’allenatore capranichese: “E’ stata l’occasione per conoscerci meglio e sono rimasto piacevolmente impressionato sia sotto il profilo umano che sotto quello tecnico. E’ stato fatto un bel passo in avanti, ho conosciuto una splendida persona”. “Per prima cosa – prosegue mister Puccica – è stato buttato giù il programma del ritiro pre-campionato. Ci ritroveremo a Viterbo il 26 luglio poi se ci sarà la possibilità partiremo subito per il ritiro, altrimenti ci fermeremo qualche giorno a Viterbo. La

Lillo Puccica prima amichevole è fissata per il primo di agosto, poi ogni tre giorni vorrei fare un test per verificare lo stato di avanzamento del nostro lavoro”. Di nomi ancora non ne vengono fatti: “Ho chiesto alla società di confermare alcuni giocatori, ora tocca ai dirigenti

Corrado Cotta

fare la loro parte. In sede di trattativa non posso certo intromettermi. Intanto credo che Materazzo andrà al Todi, mentre Conocchioli ha già firmato per l’Alto Adige. Per quanto riguarda Marigliano invece l’ultima volta che ci siamo sentiti m’aveva detto di voler provare la

C, quindi non l’ho più sentito. Non so se sia ancora libero a questo punto. Ma noi abbiamo tante possibilità, moltissimi giocatori vogliono venire a giocare qui a Viterbo. Noi non dobbiamo farci prendere dalla fretta, dobbiamo portare qui solo i giocatori giusti”.

Si ripartirà con due portieri giovani? “Non possiamo dirlo, l’idea è di ripartire con 3 portieri di cui almeno uno esperto, ma poi le cose possono cambiare in corsa. Se trovassimo un giovane che ha fatto 30 presenze in C ovviamento non ce lo faremmo scappare. Per

il momento abbiamo deciso dove piazzare gli under e gli over, poi arriveranno i primi nomi”. La Flaminia non ha perso tempo e che nomi: Bordacconi, Di Pietro, Marzullo e Ranalli… “La Flaminia è una società che sta facendo bene negli ultimi anni, ma ciò non significa che noi partiamo dietro. E’ vero che ci siamo mossi con un po’ di ritardo, ma quando c’è una ristrutturazione societaria questo è normale. Viterbo è una piazza che attira ancora moltissimo e poi con tutte queste società che saltano i bravi giocatori non mancano”. Che ne pensa della possibilità del ripescaggio? “Che sarebbe stupendo, ma per il momento è meglio muoversi sapendo di costruire una buona squadra per la D…”. E. F.

BOYS GIALLOBLU’ - Per un grande 2010/2011

Definiti quadri tecnici e ruoli dirigenziali, tra le new entry Alessandro Conticchio. Viviani guiderà la juniores retto da Massimo Bertini che quindi si cimenterà con i ragazzi che nella passata stagione hanno svolto un ottimo campionato negli allievi fascia B di Eccellenza arrivando ai play off.

Mauro Valentini Avanti verso un 2010/ 2011 che la Viterbese settore giovanile vuole “vivere” sugli splendidi ottimi scenari che l’hanno vista protagonista nella stagione appena trascorsa. E il ds Silvano Petri già dai mesi scorsi ha svolto un ottimo lavoro affinchè tutto fosse pianificato già dal cuore dell’estate per i

Alessandro Conticchio

Vincenzo Rossi campionati che stanno per arrivare. RUOLI E INCARICHI Tra le novità più eclatanti quella dell’ex mister della Juniores Nazionale Ennio Cuccuini che è passato dalla panchina ad un ruolo di collante tra i vari tecnici e la società

e quindi in questo 2010/2011 non allenerà. Definiti i ruoli tecnici di tutte le formazioni con tantissime conferme e con un solo nuovo innesto che è quello di Alessandro Conticchio che tra l’altro in questi giorni è a Coverciano per il Corso di allenatori di Seconda Categoria che gli permetterà in futuro di potere allenare

Mauro Viviani anche club professionistici.

Allievi Fascia B di Eccellenza - Qui in azione i giovani della classe 1995 diretti da Mauro Valentini e reduci dalla partecipazione nel campionato dei Giovanissimi Elite.

Juniores Nazionale - La Viterbese parteciperà a questo campionato con un gruppo sotto età formato dai giovani della classe 93 che saranno allenati da Mauro Viviani.

Giovanissimi Elite - Ci giocheranno i giovani della classe 1996 allenati proprio da Alessandro Conticchio. Il gruppo è reduce dalla partecipazione ai Giovanissimi Fascia B.

Allievi Eccellenza - Qui avremo il gruppo dei 94 di-

Giovanissimi Fascia B di Eccellenza - Ad allenare

Massimo Bertini

Silvano Petri questa formazione sarà il riconfermato Vincenzo Rossi che nel 2009/2010 in questa categoria ha diretto il gruppo dei 96. Stavolta avrà sotto la sua conduzione i giovani del 97. Tutte le squadre sono state pressochè formate, mancano solo pochi dettagli.

Ennio Cuccuini


13

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 7 Luglio 2010

STORIE DI CALCIO

Prime norme per il prossimo campionato di Eccellenza Proficua intesa tra l’Asd Bassano e la Provincia

News e approfondimenti del nostro calcio. LE MODALITA’ DELLA NUOVA STAGIONE Il Comitato Regionale Laziale ha pubblicato il Comunicato numero 1 con cui vengono definite le modalità di svolgimento della nuova stagione, con le varie articolazioni dei campionati di calcio a 11 maschili e femminile. Da oggi sino ad esaurimento pubblicheremo tutte le caratteristiche relative ai vari campionati. CAMPIONATO DI ECCELLENZA Articolazione - Hanno titolo a richiedere l’iscrizione al Campionato di Eccellenza 2010/2011, articolato in due gironi di 18 squadre ciascuno, le Società indicate al punto 1/A del Comunicato Ufficiale n. 161 del 15.6.2010 e, nel limite dei posti eventualmente disponibili per la copertura dell’organico, le Società indicate al successivo punto 1/B dello stesso Comunicato, nel rispetto delle priorità ivi indicate. Resta salva l’applicazione dell’art. 52 – comma 10 delle NOIF. b) Limiti di partecipazione dei calciatori in relazione all’età Alle gare del Campionato di Eccellenza, ed alle altre gare dell’attività ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all’età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2010/2011 che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall’art. 34, comma 3, delle N.O.I.F. Utilizzo under - Il Consiglio Direttivo del C.R. Lazio, attenendosi alle disposizioni emanate dalla LND, e previa ratifica da parte della stessa, ha stabilito che nelle singole gare dell’attività ufficiale 2010/2011, le Società partecipanti al campionato di Eccellenza hanno l’obbligo di impiegare, sin dall’inizio e per l’intera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più dei partecipanti, alme-

I plichi per le iscrizioni si ritirano presso la Delegazione Figc di Viterbo I contatti “giusti” per l’assistenza procedure on line

Renzo Lucarini no quattro calciatori così distinti in relazione alle seguenti fasce di età: 1 nato dall’1.1.1990 in poi; 2 nati dall’1.1.1991 in poi; 1 nato dall’1.1.1992 in poi Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state già effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche il caso di infortunio dei calciatori delle fasce di età interessate. L’inosservanza delle predette disposizioni comporterà l’applicazione della sanzione della perdita della gara prevista dall’art. 17 comma 5 del Codice di Giustizia Sportiva. Resta inteso, altresì, che nelle gare dell’attività ufficiale, organizzata direttamente dalla Lega Nazionale Dilettanti, che si svolgono in ambito nazionale (Coppa Italia; gare spareggio-promozione fra le seconde classificate del Campionato di “Eccellenza” per l’ammissione al Campionato Nazionale Dilettanti, ivi comprese - in quest’ultimo caso - quelle che si svolgono fra squadre appartenenti allo stesso Comitato Regionale), va osservato l’obbligo minimo - stabilito dalla LND - circa l’impiego di calciatori appartenenti a prestabilite fasce di età, e cioè almeno un calciatore nato dall’1.1.1991 in poi ed

almeno un calciatore nato dall’1.1.1992 in poi. Adempimenti ed Iscrizioni - Tutte le Società sono tenute a perfezionare l’iscrizione al Campionato di Eccellenza, entro il 13 luglio 2010 alle ore 18, provvedendo a tutti gli adempimenti previsti dalle disposizioni annualmente emanate dalla Lnd. (continua) I PLICHI PER LE ISCRIZIONI PRESSO LA DELEGAZIONE DI VITERBO Presso la Delegazione Provinciale della Figc di Viterbo possono essere rititrati i plichi per la modulistica relativa alle iscrizioni ai campionati della prossima stagione e per il tesseramento dei calciatori Dilettanti per la stagione 2010/2011. ISCRIZIONI ON LINE ASSISTENZA A partire dalla prossima stagione sportiva, parte della modulistica necessaria per l’iscrizione ai Campionati di Eccellenza, Promozione, e Serie C1 di Calcio a 5 verrà ricavata utilizzando la procedura predisposta dalla Lega Nazionale Dilettanti nell’area riservata del sito www.lnd.it. Dal 1° luglio, al

Felice Casini e Alfredo Boldorini fine di supportare le società in questo adempimento telematico è stato istituito un servizio di assistenza che risponde ai numeri: 06-41603214; 06-41603225; 06-41603233; 06-41603256; 06-41603257; 06-41603270 Si informa altresì che all’interno dell’area riservata è disponibile una guida illustrativa di tutte le procedure telematiche. SVINCOLI DEI CALCIATORI PROCEDURA ON LINE Come già accaduto per gli svincoli suppletivi, anche per gli svincoli per rinuncia della prossima stagione sportiva ( 1°- 16 luglio 2010) dovrà essere obbligatoriamente adottata la procedura informatica predisposta dalla lega nazionale dilettanti. Nel sito web www.lnd.it è attiva l’area riservata le cui chiavi di accesso sono già state inviate presso ciascuna società. In tale area riservata è possibile altresì stampare il tabulato dei propri calciatori costantemente aggiornato. Con riferimento agli svincoli, la procedura da osservare è la seguente: 1) accedere all’area riservata alle società presso il sito www.lnd.it, inserendo id e pwd

2) Dopo aver selezionato i calciatori da svincolare, si procede alla stampa provvisoria della lista di svincolo. 3) Dopo aver attentamente verificato i nominativi dei calciatori da svincolare, e accertato che da quel momento in poi non si procedera’ allo svincolo di alcun calciatore, si rende definitiva la lista di svincolo. 4) Si prega di prestare la massima attenzione al fatto che resa definitiva la lista di svincolo non sara’ piu’ consentito effettuare modifiche o integrazioni di nominativi pertanto tale operazione deve essere effettuata con la dovuta accortezza. 5) Stampata la lista di svincolo definitiva, la stessa dovrà essere sottoscritta dal presidente, e spedita al comitato regionale lazio a mezzo posta raccomandata, o depositata presso le delegazioni provinciali, tassativamente entro il 16 luglio 2010; 6) Il mancato inoltro della lista comporta l’inefficacia degli svincoli per qualsiasi ulteriore informazione o chiarimento è possibile consultare la guida illustrativa presente nell’area riservata, o contattare l’ufficio tesseramento del comitato regionale lazio (0641603205 – 3217 – 3256).

PROFICUA L’INTESA TRA IL BASSANO ROMANO E LA PROVINCIA “E’ stato un incontro proficuo”. Alfredo Boldorini e Felice Casini, rispettivamente Presidente del Bassano calcio e consigliere provinciale, hanno iniziato una collaborazione per lo sviluppo delle iniziative sportive bassanesi. “Come consigliere provinciale – ha detto Casini – cercherò, in linea con il nostro programma elettorale, di perorare al massimo tutte quelle iniziative di interesse locale, con particolare attenzione per quelle di natura sociali e sportive. Il nostro territorio – ha continuato il giovane consigliere di Palazzo Gentili – è stato per molto tempo distante dal fulcro della politica viterbese. Cercherò di curare, quindi, con una certa attenzione, tutte le iniziative che mi verranno sottoposte. Io credo che gli amici di Bassano in questo momento, in considerazione delle difficoltà che il paese sta incontrando, vadano in un certo qual modo aiutati e sostenuti. Con il Presidente Boldorini abbiamo cominciato questo percorso insieme che sicuramente darà i suoi frutti”. Dello stesso avviso il Presidente del Bassano calcio. “Abbiamo bisogno come realtà locale – ha puntualizzato Alfredo Boldorini – del sostegno di tutti gli attori istituzionali per raggiungere i nostri obiettivi. Noi crediamo che solamente con il coinvolgimento di tutti si possano risollevare le sorti del nostro paese sia in ambito prettamente sportivo che in un ambito più generale. Siamo consapevoli delle complessità che stanno attanagliando il nostro paese: solamente con l’appoggio ed il sostegno degli attori deputati, quindi delle istituzioni, possiamo superare questa crisi. Ringrazio Felice Casini, che attraverso queste intese, sta dando seguito concretamente al programma elettorale, in special modo per quello che concerne le attività da assecondare nel nostro paese.


14

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT

Mercoledì 7 Luglio 2010

MEMORIAL ALESSANDRO CIGNARALE - Le sfide di lunedì

E’ super settebello Randazzo Settebello Randazzo e l’AutoCarrozzeria Bozzo vola ai play off. Nelle altre sfide vicono il Forno Falisco, Coiffeur Sofia e Nuova Cassia Press. Ecco il resoconto di quanto avvenuto lunedì sera. AUTOCARROZZ. BOZZO 11 EDIL PATRIARCA 4 AGENZIA FUTURA AutoCarrozzeria Bozzo: Bozzo Alberto, Randazzo A l e s s a n d r o, R o s s e t t i Riccardo ,Mizzelli Riccardo, Darida Francesco, Bernardini Stefano, Chirieletti Cristian,Angeletti Riccardo, Ripani Alessio, Mandro Learth, Chirieletti Marco,Principali. Edil Patriarca/ Agenzia Futura: Giulianelli Andrea, Lucentini Andrea, Bacchiocchi Marco, Di Ciuccio Riccardo, Mazzola Davide, Focaracci Gianpietro, Perazzoni Alessandro, Braccini Luca, Tozzi Matteo, Corradi Massimo,Sacchi Fabio, Leoni Marco,Asinelli. L’ A u t o c a r r o z z e r i a Bozzo del presidente

Alberzo Bozzo vince lo scontro diretto per il terzo posto del girone contro L’Edil Patriarca/ Agenzia Futura per 11-4. Grazie ad un Randazzo in ottime condizioni che compie grandi giocate di altissimo livello e segna ben 7 reti, una in particolare accompagnata da una standy ovation dalle tante persone che occupavano la tribuna del Centro Sportivo Del Trullo. Le altre 4 reti sono arrivate dall’ottimo Mandro Learth. Ora L’Autocarrozzeria Bozzo vola ai Play Off e con una squadra così ha tantissime possibilità di accedere ai Quarti di Finale. Per L’Edil Patriarca/Agenzia Futura ormai Fuori dai Giochi a Segno Bacchiocchi (1),Braccini (1) e Doppietta Di Ciuccio. FORNO FALISCO 7 RISERVE BAR 5 STELLE 1 Forno Falisco: Cingolani Marco, Pulitani Roberto, El Mouflih Amine, Quattrini Fede-

ALESSANDRO RANDAZZO rico, Frediani alessandro, Meraglia Fabio, Scacchi Giuliano, Tranquilli Stefano, Arzu Enrico,Roscioli Matteo. Riserve Bar 5 Stelle: Pieri Giuliano, Maggio Salvatore, Picca Alessandro, Spolverini Patrizio, Capparelli Stefano, Pieri Cristian, De Luca Daniele, Federici Sasha, De Luca Alessio, Maggio Patrizio, Catalani Fabio. Il Forno Falisco come da

copione vince per 7-1 contro Le Riserve Bar 5 Stelle e conquista il Secondo posto nel Girone e Play Off. Per i falisci a segno Tranquilli (1) e Quattrini (6). Per i Fabrichesi che accedono anch’essi ai play off grazie al terzo posto nel girone, gol della bandiera di Pieri. COIFFEUR SOFIA 5 TERM. PIEROTTI 4 Coiffeur Sofia: Stinchelli

CALCIO A 5

Fabio, Scolozzi Fabio, Bufarini Diego, Belfi Valerio, Marrazzo, Bruno, Massaccesi Alessio, Flori Federico, Ercolini Domenico, Paluzzi Francesco, Civillotti Stefano, Sacchetti Ezequiel Te r m o i d r a u l i c a Pierotti: Ferri Luigi, Compare Mario, Paoletti Piermaria, Cerpya Albert, Koly Kastrot, Rizzo Domenico, Berardinelli ,Mazzei Romualdo. Bella partita equilibrata tra il Coiffeur Sofia e la Termoidraulica Pierotti che finisce con il risultato di 5-4, gol e spettacolo da entrambe le squadre anche se sono uscite dal torneo si sono fatte valere sul piano del gioco. NUOVA CASSIA PRESS 12 QUELLI DELLA 12 2 Nuova Cassia Press: Placidi Attilio, Bonamin Giancarlo, Sbarra Gianluca, Forestiero Fabrizio, Procaccioci Alessandro, Pokropek Robert,

Fiaschi Doriano, Daddezio Fabrizio, Testa Fabio, Giraldo Francesco, Meraglia Maurizio, Benedetti Fabrizio Quelli della 12: Malatesta Gabriele, Paesani Alessi, Lucivero Marco, Alessi Stefano, Neroni Luca, Marcelli Andrea, De Luca Roberto, Di Pietro Luca,Brallazzotti Mirko. Vince ancora la forte nuova Cassia Press di Corchiano che contro Quelli Della 12 vincono per 12-2 grazie alle reti del bomber Forestiero (7), Placidi (3),Bonamin (1) e Benedetti (1). I Corchianesi con la vittoria di oggi confermano il primo posto nel girone e l’accesso di Diritto ai Quarti di Finale.Per Quelli della 12 che hanno sentito la mancanza del loro fantasista Lucivero un in bocca a lupo per il prossimo anno.

CALCIO A 5

MEMORIAL CRISTIANO VITTORI - Ad Ischia la 2ª edizione della manifestazione

Una poltrona per sei formazioni

Il team campione in carica è quello del Bar 2001 che ha perso all’esordio

S.S. LAZIO

MEGLIO DI NIENTE

La scorsa settimana ha preso il via il Secondo Memorial di calcia a 5 “Cristiano Vittori”, manifestazione fortemente voluta dalla Polisportiva Ischia di Castro, che ne cura l’organizzazione. Per la vittoria finale, 1.000 Euro in palio, la kermesse vede in corsa sei compagini: Bar 2001; Activ 5; Meglio di Niente; Abbassa il Sedile; SS Lazio; Italia’s Friends. Nelle prime partite sono emerse le compagini di Activ 5 trascinati da Menci Marco e Italia’s Friends, un po’ meno bene i vincitori dello scorso anno Bar 2001 che hanno subito una sconfitta e dovranno lottare non poco per difendere il titolo.

GARE DISPUTATE Ecco gli incontri giocati sino a martedì sera. “Meglio di Niente – Italia’s Friends” 2-7; “Bar 2001 – Activ 5” 4-11; “Abbassa il Sedile – SS Lazio” 4-5; “Activ 5 – Meglio di Niente” 8-3; “Italia’s Friends – SS Lazio” 8-1; “Bar 2001 – Abbassa il Sedile” 8-5.

S.S. LAZIO

IL BOMBER Sinora capocannoniere del torneo è Andrea Franci con 6 gol. CLASSIFICA PARZIALE. Italia’s Friends 6 Active Five 6 Bar 2000 3 SS Lazio 3 Abbassa il Sedile 0 Meglio di Niente 0

ABBASSA IL SEDILE


15

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 7 Luglio 2010

CALCIO A 5

E domani sarà gran finale con la giornata conclusiva del torneo baby. E dopo le gare tutti a cena

Lunedì 5 luglio, presso il centro sportivo di Colle Diana, situato tra Sutri e Ronciglione, è ripreso il Torneo di calcio a 5 giovanile organizzato dall’Associazione Valerio Ginnasi per ricordare la memoria del consigliere Aldo Frabotta. A partire dalle ore 18:00, sono state giocate in totale 3 partite una più bella dell’altra. Hanno iniziato le formazioni della categoria pulcini 1999 e quindi a seguire si sono giocate le due semifinali della categoria giovanissimi. Questi i risultati e le cronache.

Altalena Ronciglione, O. Corchiano ed Etrusca vincenti nel “Frabotta” Da ieri sera sono scattate le semifinali del Ginnasi

dove incontrerà la Cimina Ronciglione in una partita che si preannuncia dalle mille emozioni. La Romaria esce dal Torneo imbattuta con la consapevolezza di aver disputato tutte ottime partite.

il quale, nei minuti finali ha perso, per stanchezza lucidità e precisione di tiro. L’Oratorio Corchiano blu conquista per la seconda volta consecutiva la finale di categoria confermando il risultato ottenuto l’anno scorso.

Il fantasista Paris, prende per mano l’Etrusca Calcio, e l’accompagna, con una prestazione straordinaria coronata da due gol fantastici, in finale. La formazione di casa vince la semifinale della categoria giovanissimi con l’Oratorio Corchiano verde per 3 a 2, al termine di una gara molto equilibrata in cui la differenza è stata appunto marcata dalla prestazione maiuscola del piccolo fantasista dell’Etrusca, candidato a ricevere il premio di miglior giocatore della manifestazione. I ragazzi dell’Oratorio Corchiano verde non sono riusciti a ripetere la prestazione dell’anno scorso con la conquista della finale per la minore precisione di tiro contrapposta alla prestazione del portiere Biagietti dell’Etrusca che ha saputo parare di tutto. Venerdì 9 luglio si attende una finale di altissimo livello tra l’Etrusca Calcio e l’Oratorio Corchiano blu.

GIOVANISSIMI Questo il resoconto della categoria Giovanissimi.

ORATORIO CORCHIANO (verde) 2 ETRUSCA C. 3 Oratorio Corchiano verde: Narduzzi I., Salvatori T., Prosperi L., Bernardi F., Turco C., Cioccolini M., Borromei M. Etrusca Calcio: Bigetti, Maciucchi, Cippitelli, De Santis, Pasqualini, D’Achille, Paris, Sguazzini, Salvitti, Passarelli Marcatori: 2 gol Paris, 1 gol Pasqualini, per l’Oratorio Corchiano verde reti di Cioccolini (2)

LE SEMIFINALI DEL GINNASI Da ieri intanto è tempo delle semifinali del Ginnasi e nell’edizione di domani il resoconto della prima sfida e ricordiamo che hanno guadagnato l’accesso alle semifinali i team di Sgm Legno, Immobiliare Bertini Alessandrucci Group, Uno Holding Uno Domus e Gioielleria Formica Bar Black Magic Nepi.

PULCINI ‘99 ROMARIA 6 A. RONCIGLIONE 7 (dopo i calci di rigore) Romaria: Gioffi A., Marini C., Duranti E., Giorgi F., Ciucci G., Lovardi A., Balzani R. Altalena Ronciglione – Costantini R., Fabrini R., Pane A., Spoto G., Rosi C., Profena M., Chiossi L., Taglioni A., Falconi M. Marcatori: per l’Altalena Ronciglione 1 gol Spoto, Rofena e Taglioni, per la Romaria gol di Duranti, Lovardi e Balzani. La partita tra la Romaria e l’Altalena Ronciglione non si dimenticherà molto facilmente. Le due formazioni della categoria pulcini 1999 hanno dato vita ad una gara bellissima, equilibrata e molto emozionante che si è conclusa in perfetta parità di gol, tre a parte, e di occasioni da rete. Alla fine, alla roulette dei calci di rigore ha prevalso la precisione di tiro dei ragazzi dell’Altalena Ronciglione. La Romaria è stata costantemente in vantaggio. Il primo gol è stato segnato da Lovardi. Allo scadere della prima frazione di gioco Spoto, dalla distanza, ha pareggiato il risultato. Nella ripresa ancora vantaggio della Romaria con Balzani e Duranti a cui hanno risposto Taglioni e Rofena, quest’ultimo segnato a pochi minuti dalla fine. Ai calci di rigore Gioffi ha parato il primo tiro portando nuovamente la Romaria in vantaggio. Il terzo ed il quinto tiro invece sono stati quelli decisivi per l’Altalena Ronciglione per tornare in parità e quindi per vincere la gara valida per l’accesso in semifinale

VEJANESE 5 O. CORCHIANO blu 6 Vejanese: Pagliaccia, Di Giovanni, Ghezzi, Barberini, Allegrucci, Pavoni, Amadio Oratorio Corchiano blu: Corsi G., Bovi G., Rapiti F., Accettone R., Achilli A., Rasente R., Nardi G., Guerrini L., Cioccolini G. Marcatori: per l’Oratorio Corchiano Blu 3 gol Cioccolini, 2 gol Achilli, 1 gol Accettone, per la Vejanese 2 gol Ravoni e Ghezzi, 1 gol Allegrucci. L’Oratorio Corchiano blu, cat. giovanissimi, conquista la finale a spese della Vejanese battuta con il risultato di 6 a 5 al termine di una gara equilibrata e molto intensa dal punto di vista agonistico. I giocatori di entrambe le formazioni hanno speso tutte le loro gocce di sudore a disposizione per riuscire a conquistare la finale. Alla fine la formazione di Corchiano ha prevalso in quanto ha giocato un gioco corale con schemi semplici ma molto efficaci mentre la Vejanese si è affidata alle giocate personali del bravo Ravoni,

RISULTATI E SITUAZIONE

Nel cuore del 9° Memorial “Fabrizio Polleggioni” Torniamo ad occuparci del torneo di calcio a cinque Memorial “Fabrizio Polleggioni” e aggiorniamo la manifestazione sino agli incontri della quarta giornata. Ecco cosa è accaduto la scorsa settimana. GIRONE A Canepina-Andrew’s Pub 6-3 - Per il Canepina trascinatore Gianluca Palozzi, autore di 6 gol, per l’Andrew’s Pub reti di Francesco Carnevale, Andrea Simonetto e Andrea Celestini. Andrew’s Pub-Bar Le Jene 5-4 - Rivincita in questo confronto per l’Andrew’s Pub che ha vinto con la doppietta di Andrea Fa e le reti di Antonio Gattulli, Stefano Chiarabini e Francesco Carnevale. Per Le Jene poker di Antonio Badolato. Canepina-Mattioli Legnami 4-3 - Successo dei cimini con 4 reti di Gianluca Palozzi, per il Mattioli tripletta di Luca Torres. Macelleria Mauro-Bar Carmine 6-3 - Per la Macelleria fa tutto Pier Luigi Lucca che segna 6 gol. Per il Bar Carmine reti di Fernando Monti (2) e Federico Piselli. Classifica - Andrew’s Pub e Macelleria Mauro 9; Canepina, Mattioli Legnami e Bar Carmine 6; Bar Le Iene 0. GIRONE B I Molinari-Soldini 4-2 - Per i Molinari gol di Marco Della Rosa, Vincenzo Rubino, Simone Caiazza e di Luca Smacchia. Per Soldini gol di Giovanni Veneruso e Federico Ferri. Goletti-Furies 8-4 - Per il Goletti 4 reti di Riccardo Milani e reti di Andrea Vannuccini, Cristian Giorgi e Marco Trevi. Per il Furies tripletta di Alessandro Silvi e gol di Davide Viti.

Oratorio S.Andrea-Manuel Lucca 4-2 - Oratorio in gol con la tripletta di Alessio Provenzano e il gol di Gabriele Baggiani. Per il Lucca doppietta di Alessandro Taratufolo. Classifica - In vetta I Molinari con 15 punti, Goletti e Soldini 9; Oratorio Sant’Andrea 6; Furies, Lucca Manuel 1. GIRONE C Bar Maxsim-Agostino Gioielli 3-1 - Per il Bar reeti di Camillo La Manda, Walter Peris, Antonio Proietti Ragonesi; per Agostinello gol di Francesco Spolverini. Michele Alimentari-Orologio Vecchio 4-4 - Per il Michele Alimentari tripletta di Matteo Foglietta e gol di Fabrizio Lombardi; per l’Alimentari doppietta di Mirko Andreoli e gol di Federico Rempicci e Patrizio Bianchini. Classifica - Al comando Polleggioni Team con 12 punti; Michele 10; Agostinello Gioielli 6; Alimentari Orologio Vecchio 5; Bar Maxsim 4; Cwls 2. GIRONE D Le Cravatte-Piana &Co 4-1 - Per le Cravatte doppietta di Mauro Baiocco e reti di Gabriele Malè e Federico Petretti, per il Piana gol di Enrico Lentini. Gesi Catering-Gigi 4-4 - Per il Gesi doppietta di Pietro Mancinelli e di Fabio Cempanari. Per il Gigi gol di Giovanni Vestri, Alessio Rossetti e Pierluigi Riccucci (2) Asd Etrusca-Real Sert 6-6 - Etrusca in gol con Claudio Iannuccelli (3) e Luca Piccini (3); per il Real Sert reti di Giovanni Goddi (3), Mattioli Piermatteo, Alessio Provenzano e Simone Agostini. Classifica - Le Cravatte 12; Real Sert 8; Asd Etrusca 7; Piana e Co 3 Gesi Catering 2 e Gigi 1.


16

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT CALCIO A 5

Mercoledì 7 Luglio 2010

Il resoconto della scorsa settimana al torneo dell’Orizzonte Blu di Montefiascone. Le classifiche

Tris di successi del Panno Verde Una calda e una fredda per i Leoni D’Amalasunta. Ottima Libertas Ellera quella tra Le Merendes e Tre Gradini finita 10-1. Per Le Merendes hanno sgenato 2 goa, Cepparotti Alessandro, 1 Bellacima Raffaele, 3 Burla Lorenzo e 4 Mancini Maikol. Per i Tre Gradini ha segnato Moisè Leonardo.

Avanti con passione al campionato estivo di calcio a cinque dell’Orizzonte Blu di Montefiascone. Facciamo il punto della situazione con quanto è avvenuto la scorsa settimana e con tutte le sfide in programma. Questo il resoconto. ATL. FALISCO 8 ELETT. MECCANICA 8 Prima partita della serata quella Atl.Falisco e ElettroMeccanica2000, bella partita finita in pareggio. Per l’Atl.Falisco hanno segnato 1 rete Campagnola Dimitri, 1 Vagnucci Roberto e 6 Nencioni Maurizio. Per l’ElettroMeccanica 5 goal sono stati realizzati da Maiorana Stefano, 1 da Ceno Marco e 2 da Fa Andrea. REAL MONTEREGIO 3 BAMBINONE UNITED 4 Seconda partita della serata quella tra il Real Monteregio e Bambinone United finita con il punteggio di 4-3 per il Bambinone. Per il Real Montergio hanno segnato 2 goal Cianfana Jacopo e 1 Pasquini Nicolò. PANNO VERDE 7 FC INCOMING 2 Ultima partita della serata quella tra Panno Verde e F.C.Incoming che termina 7-2 per il Panno Verde. I goal sono stati realizzati 3 da Valerio Ippoliti e 4 da Magro Marco. Per l’Incoming ha segnato 2 goal Profili Luca. PANNO VERDE 7 BANDA BASSOTTI 3 Martedì 29 giugno. Prima partita della serata quella tra Panno Verde e Banda Bassoti che finisce 7-3. Per il Panno Verde hanno segnato goal Magro Marco,3 Gatti Andrea e 1 Patrizi Michele. Per la banda Bassotti ha realizzato le 3 reti Mecali Alessandro.

IN QUESTA SETTIMANA

LE MERENDES LIBERTAS ELLERA 5 LEONI D’AMALAS. 4 Le seconde squadre a sendere in campo sono state Libertas Ellera contro i Leoni d’Amalasunta, partita intensa che finisce 5-4 per Libertas Ellera. Le reti sono state realizzate 3 da Bernardetti Moreno e 2 da Coscetti luciano. Per i Leoni hanno segnato 2 goal Burla Federico, 1 Capotosto Pierluigie 1 Bartoleschi Agostino. COGESIM 2 LE MERENDES 5 Ultima partita della serata quella tra Cogesim e Le Merendes. Battuta d’arresto per il Cogesim e vincono la partita Le Merendes 5-2. Le reti sono state segnate 2 da Cepparotti Alessandro e 3 da Burla Lorenzo. Per il Cogesim ha realizzato un goal Vignanelli Jacopo e 1 Biancarini Andrea. TERENGANU 7 GARDEN BAR 5 Mercoledì 30 giugno. Prima parita della serata quella tra il Terenganu e il Garden Bar che termina 7-5. Per il Terenganu hanno segnato 2 goal Maren-

Giocate lunedì - Lunedì sera si sono giocati gli incontri tra Banda Bassotti e Atletico Falisco; Addio Bettina-Bambinone United e Terenganu-Milly Bar

TRE GRADINI ghi Alessandro, 3 Iacoponi Andrea, 1 Valleriani Valter e 1 Marenghi Roberto.

GIRONE A

GIRONE B

TERENGANU

18

COGESIM

18

FAGGIANI 11 MILLY BAR 1 Ultima partita della serata quella tra i Faggiani e il Milly Bar che finisce 11-1.

LEONI D’AMALASUNTA

15

LE MERENDES

18

FAGGIANI

15

PANNO VERDE

12

GARDEN BAR

13

ELETTRO MECCANICA 2000

11

PANNO VERDE 9 TRE GRADINI 4 Giovedì 1 luglio. Prima partita della serata quella del PAnno Verde contro i Tre Gradini che finisce 9-4. Per il Panno Verde hanno segnato 7 goal Magro Marco, 1 Ippoliti Valerio e Patrizi Michele. Per i Tre Gradini hanno realizzato 1 rete Tassoni Giovanni, 1 Guidoni Alessio e 2 Chiaravalle Riccardo.

REAL MONTEREGIO

9

VULSINIA COUNTRY

10

BAMBINONE UNITED

8

TRE GRADINI

6

LIBERTAS ELLERA

7

BANDA BASSOTTI

5

ADDIO BETTINA

3

FC INCOMING

4

MILLY BAR

0

ATLETICO FALISCO

1

LEONI D’AMALAS. 10 R. MONTEREGIO 0 Sono scesi poi in campo i Leoni d’Amalasunta contro il Real Montergio, vittoria schiacciante per i Leoni per 10-0. I goal sono stati realizzati 2 da Trapè Lorenzo, 1 da Bartoleschi Agostino, 3 da Burla federico, 2 da

Capotosto e 2 da Maestosi Vaniel. BANDA BASSOTTI 6 FC INCOMING 2 Si sono scontrate poi la Banda Bassotti contro F.C.Incoming partita che finisce con il punteggio di 6-2. Per la Banda Bassotti hanno segnato 3 goal Mecali Alssandro, 1 Stefanoni Daniele e 2 Giuliani Alessandro. Per l’Incoming hanno segnato 1 rete Diviziani Enrico e 1 Lattanzi Gabriele.

LIBERTAS ELLERA 8 TERENGANU 3 Ultima partita della serata quella tra Libertas Ellera contro il Ternganu che finisce 8-3 per il Terenganu. Le reti sono state realizzate 3 da Marenghi Alessandro, 2 da Valleriani Valter e 3 da Marenghi Roberto. LE MERENDES 10 TRE GRADINI 1 Ultima partita della settimana giocata venerdì è stata

Mercoledì - Questa sera alle 19 Panno Verde contro Le Merendes, alle 20 ElettroMeccanica 2000-Tre Gradini, alle 21 Faggiani-Garden Bar e alle 22 Milly Bar-Addio Bettina. Giovedì - Alle 20 Cogesim-Fc Incoming, Vulsinia Country-Banda Bassotti e alle 22 Leoni D’Amalasunta-Bambinone United.

CALCIO A CINQUE - Scatta questa sera alla “Pinetina” di Petignano la seconda edizione

Il Memorial Palombo accende i motori A contendersi il trofeo 12 squadre divise in 2 gironi all’italiana Scatterà questa sera alle ore 20 il 2° Memorial “Ivan Palumbo”, torneo di calcio a 5 organizzato dagli amici dello sfortunato ragazzo scomparso prematuramente ormai due anni fa. La kermesse si svolgerà presso la “Pinetina” di Petignano e vedrà affrontarsi dodici squadre. Ricordando fin da subito a tutti che la manifestazione è pur sempre un torneo alla memoria e che quindi la buona educazione ed il fair play debbono nascere spontanei, vediamo la formula del torneo. Le dodici compagini sono state divise in due gironi da sei. Ogni girone sarà all’italiana e vedrà qualificarsi alla seconda fase le prime quattro. Qualificate che poi, con meccanismo ad incrocio ( 1^ girone A-4^ girone B, 2^ girone A-3^ girone e così via ndr) si affronteranno in quelli che saranno i quarti di finale. Naturalmente per le vincenti ci saranno poi le semifinali ed infine la finale terzo o quarto posto e primo o secondo. Pas-

sando alle giornate di gara, si parte quest’oggi per terminare il tutto il 24 di Luglio. Ogni giorno sono previste da calendario tre gare. REGOLAMENTO Il torneo si attiene in tutto e per tutto al regolamento federale. I tempi di gara saranno da 25 minuti ciascuno. Per i quarti di finale, le semifinali e le finali, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, per decretare la vincitrice si passerà direttamente ai calci di rigore. PREMI Per tutte le formazioni ci sarà una coppa in ricordo della partecipazione alla kermesse. Per le prime quattro classificate però i premi saranno più ricchi. Oltre al trofeo infatti, alla prima classificata spetterà un premio in danaro e un viaggio per 10 persone per una settimana in una località italiana, alla seconda una cena presso il

ANTONIO GAMMINO ristorante “La Vecchia Fornace”, alla terza una cena presso la pizzeria Eureka ed infine alla quarta un aperitivo offerto dal Bar “Caffè Etoile”. Oltre ai citati riconoscimenti, verranno premiati anche il miglior giocatore del torneo, il miglior portiere, il capocannoniere e il miglior giovane.

PRIME GARE Questa sera si parte dunque e queste sono le compagini che scenderanno in campo: Ore 20: Pizzeria Tin Tin-Il Coccetto; Ore 21: Cartolibreria Pieffe- I Compari Ore 22: Arachidi Rifornimence-A Testa Alta


SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Martedì 29 Giugno 2010

17

EVENTO

Dalla motociclista Letizia Marchetti, al pugile Di Luisa per finire con i tecnici ed i giocatori del calcio provinciale

BASSANO ROMANO – Piccoli comuni e Master Top 2010: un successo. Nella splendida cornice dell’affollatissimo centro sportivo Sottosopra sono andati in onda i due eventi organizzati dal Coni e dalla Provincia di Viterbo, con il supporto organizzativo locale del Bassano calcio. La serata è stata impreziosita anche dalle fasi finali del Trofeo del Donatore, torneo di calcio a 5 in corso di svolgimento a Bassano che ha fatto anche e sopratutto da traino attirando sportivi ed appassionati nella struttura di Via della Stazione. Il programma della serata, ricchissimo, è filato via liscio ed a tutti i molti presenti è stata offerta la possibilità di avere molte opzioni “sportive”in un unico appuntamento. L’evento, organizzato con lo scopo principale di socializzazione e di aggregazione, ha infatti funzionato alla perfezione e tutti gli ospiti si sono impressionati circa la grande partecipazione di pubblico accorsa martedì sera. Pubblico che ovviamente non è stato spettatore passivo. Anzi. Grazie al maxi schermo all’aperto molti hanno approfittato per assistere al derby iberico mondiale SpagnaPortogallo, altri si sono cimentati nelle sfide con i giochi popolari. Qualcuno, dopo anni di inattività, si è divertito con il ping pong, altri hanno sfidato amici al biliardino, altri ancora hanno potuto assistere alle due partite in palinsesto per il torneo di calcio a 5. Non sono mancati anche i fans che hanno rivolto domande agli ospiti d’onore, la motociclista Letizia Mar-

Ai Piccoli Comuni e Master Top di Bassano, è stata parata di stelle A fare gli onori di casa il presidente dell’Asd Bassano Boldorini

chetti ed il pugile Andrea Di Luisa, sulle loro vittorie, sulle rispettive carriere e sopratutto sui prossimi impegni. Cosi come al resto della nutrita comitiva dal diesse della Flaminia Manfra, al mister della Corneto Tarquinia, passando per capitan Sbaccanti della Viterbese, ai bomber Spirito (C.Tarquinia)e De Cillis (Nepi), passando per Gavazzi e Camilli, il diesse Piacentini, una nutrita rappresentanza della stampa viterbese. Graditissimo ospite anche il giornalista di Raisport Massimiliano Mascolo, anch’esso colpito dalla buona organizzazione dell’evento. Nutrita anche la rappresentanza istituzionale. Oltre ovviamente al Presidente del Coni Livio Treta, anche Felice Casini, consigliere provinciale che la porta-

to il saluto di Palazzo Gentili, il Sindaco Luigi De Luca, il consigliere con delega allo sport Paolo Ferri. “Ringraziamo tutto lo staff del Coni e dell’amministrazione provinciale – ha detto in conclusione di evento Alfredo Boldorini – per averci dato fiducia e per averci scelto tra i tanti paesi della provincia. E’ stata una bellissima serata di sport, di aggregazione, di socializzazione e di divertimento. Una serata dove – ha proseguito – Bassano ed i bassanesi hanno avuto la possibilità di vivere da protagonisti sia l’evento nella sua complessità che le varie mini-iniziative in esso inserite.” (Servizio fotografico a cura di Marcello Pallini)


4

Nuovo Viterbo Oggi

VITERBO

Mercoledì 7 Luglio 2010

L’xxxxxxxxxxxxxxne dopxxxxxxxxxxxxa

XXXXXXXXXXXX

xxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

��������������������������������������������������������� ��������������������������������������������������������������������� ����������������������������������������������������������������������� ���������������������� ���������������������������������������������� � ��������� ����������������������������������������� ��������� ��������� ������������������������������ ������������������� ��� ������������� �� ������ ��������� ������������ ���� ���� ����� �������� ������� ��� ������ ��� ������� ��� ������ ���� ������� ���� �������� ��������� ��� ������ ��� ������ �������� �� ��������������������������������������������������������� ��� �������� ���� ����� ����������� ���� ���������� ������������ �� � ������� ������ ������ �� ������������� ��� �������������������������������������������������� � ������������������������������������������������������ ������ ������� ��� ������ ���� ������������ ��� ������ ���������������������������������������������������� ������������������������������������������������������� ����������� ����������� �� ��� ����������� ��������� ��� ������ ��� ��������������������������������������������������� ����������� ���������������������������������� Il cxxxxxxxxxxxxxxto ����������������������������������������������������������������������� ���������������������������������������������������������������������� ������������������������� ��������������� i proxxxxxxxxxxxxxxa ��������������������������������������������������������������������������� ����������������������������������������������������� ������������������� ������������������� �������������������������������������� ������������������������������������������������ ������������������������ �������������������������������������������� ���������������� ����������������������������������������������������������������

Emxxxxxxxxxxxxxpo

��������������������������������������������������������������������������������� �������������������� ���������� ������������������������������������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������� ���������������������������������������������������� ������������������������������� ���������������������������������������������������������������������������� �������������  ��������������������������������������������������������������������������������������������������

xxxxxxxxxxxxxxxx

xxxxxxxxxxxxxxx

������������������������������ ������������������� ������������������ ����������� ������������

����������������������������������

��� ������ ������

������

�����

�� ������� ��

�������������� ������� ���������� �� ����� ������ ���� ������� �� ������

�� ��� �������������������������������������������


19

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 7 Luglio 2010

Il perentorio 16-6 sul Latina vale la vittoria del campionato per i falisci

BASEBALL C

Tuscia Green Sox, è qui la festa Serviva una vittoria contro il Latina per avere la matematicacertezza di vincere il campionato, e la vittoria è arrivata. Lo sport montefiasconese ha così potuto assaporare nuovamente il gusto del trionfo in un campionato seniores grazie al Tuscia Green Sox baseball che ha conquistato il primo posto nel girone della serie C nazionale. I falisci si sono garantiti la conquista matematica del primo posto con due giornate d’anticipo sul calendario, travolgendo per 16-6 il Latina in un match chiuso dopo soli sette innings nonostante la precaria situazione fisica di alcuni giocatori, primo fra tutti il ricevi-

tore Capezzali che non ha potuto essere schierato in difesa ma che come dh ha battuto un meraviglioso home run girando l’inerzia della partita a favore della sua squadra. Soffi ancora ingessato ne avrà per almeno un altro mese, Rastrello ha giocato nel ruolo di ricevitore, sacrificandosi nonostante una contrattura muscolare che ha avuto bisogno di numerosi trattamenti da parte della fisioterapista Stefania Napoli. E’ stata una dimostrazione di forza e di carattere, una vittoria voluta per scacciare l’incubo di un finale incerto; ora però, dal momento che l’appetito vien mangiando,

il gruppo del manager Pietro Carletti (nella foto) punta anche ad un altro traguardo, vale a dire cercare di chiudere imbattuti la stagione 2010. Sarebbe un record ma è certamente un’impresa possibile se i battitori falisci continueranno con questa produzione di valide. Capezzali, oltre al fuoricampo, è stato autore anche di un triplo, Di Francesco ha piazzato un triplo più due singoli, Zerbini quattro valide (con due doppi), Rastrello tre valide, Cornicchia un triplo ed un singolo, Raugia tre valide, Teodori due valide, Vaselli due valide; un numero considerevole di battute che potrebbero

assicurare al Tuscia Green Sox un altro record della sua giovanissima esistenza, la finale di Coppa Italia al primo anno di costituzione. Da segnalare ancora una volta la sempre più convincente prova del mound falisco con uno splendido Tofanicchio che, per sei innings, non ha concesso quasi nulla agli ospiti e il closer di turno Manolo che ha portato a casa l’incontro con esperienza senza far rischiar nulla alla sua difesa. Da qui il perentorio risultato di 16 a 6 che ha chiuso l’incontro aprendo la strada alla squadra montefiasconese verso i playoff per la conquista della serie B.

BASEBALL A

Doppio stop casalingo per la compagine viterbese contro il non irresistibile Arezzo

Il Pianeta Benessere non riesce a risollevarsi Lo sconforto del manager Alberto Massini: “Se segni 17 punti non puoi perdere una partita” Pesante doppia battuta d’arresto per il Pianeta Benessere, sconfitto in casa in entrambi i match di domenica dall’Arezzo. Incredibile l’andamento di gara uno, che ha visto la compagine viterbese mettere a segno addirittura 11 punti nel secondo inning e guidare nel punteggio per 13-4 dopo cinque riprese. Sembrava filare tutto liscio, invece c’è stato un calo del monte di battuta, seguito da una serie di errori difensivi, e in sole due riprese il punteggio si è capovolto. Sotto accusa anche una decisione arbitrale che ha scatenato vibranti proteste dei viterbesi e portato all’espulsione di ben due giocatori: “Arezzo ha battuto una palla visibilmente in foul - commenta il

Il manager Alberto Massini

manager Alberto Massini - ma gli arbitri l’hanno giudicata valida e, considerando che eravamo in una situazione di basi piene, sono entrati tre punti”. Al di là delle decisioni arbitrali, resta quel margine sprecato a gridare vendetta: “Se fai 17 punti devi vincere - prosegue Massini - invece non ha funzionato il monte di lancio ed anche i rilievi non sono stati all’altezza. Un vero peccato perchè fino a metà gara ci eravamo espressi benissimo in battuta ed eravamo stati anche disciplinati nel gioco; avremmo potuto portare a casa il match ed affrontare in modo completamente diverso gara due in cui invece è stato molto faticoso entrare in campo”.

SERIE A 4ª DI RITORNO

SERIE A 5ª DI RITORNO

partita

gara 1

gara 2

partita

gara 1 (orario)

gara 2 (orario)

VITERBO - AREZZO

17 - 19

2-7

CUS MESSINA - VITERBO

10/07 (15,00)

10/07 (19,30)

POVIGLIO - COLLECCHIO

4-5

3-1

ANZIO - MODENA

10/07 (15,30)

10/07 (20,30)

URBE ROMA - MODENA

15 - 1

3-2

REGGIO EMILIA - POVIGLIO

10/07 (15,30)

10/07 (20,30)

REGGIO EMILIA - ANZIO

7-3

10 - 3

URBE ROMA - AREZZO

10/07 (15,30)

10/07 (20,30)

SALA BAGANZA - CUS MESSINA

27 - 3

2-1

COLLECCHIO - SALA BAGANZA

10/07 (15,30)

10/07 (20,30)

BASEBALL SERIE A

la selezione al completo ha assistito alla finale tra Friuli ed Emilia che ha assegnato il primo ed il secondo posto. Sul diamante si sono viste due belle squadre che hanno dato vita ad uno scontro molto interessante, giocato ad alto livello; netto il predominio dei giovani friulani che hanno chiuso i conti con un eloquente 18 a 4, mostrando di avere un ottimo monte di lancio, una difesa attenta ed anche un line up in grado di fare molto male. Successo finale quindi del Friuli, davanti ad Emilia e Lazio.

pv

pp

%

REGGIO EMILIA

24

20

4

833

MODENA

26

16

10

615

ANZIO

26

16

10

615

SALA BAGANZA

24

14

10

583

AREZZO

26

13

13

500

CUS MESSINA

21

10

11

476

URBE ROMA

26

12

14

461

24

8

16

333

COLLECCHIO

26

8

18

307

POVIGLIO

23

6

17

260

Nella seconda sfida c’è stato subito un errore difensivo nel primo inning che ha dato il via ad una ripresa da tre punti subiti, poi una parziale rimonta che però non si è concretizzata e il calo finale: “La situazione è certamente difficile, visto che siamo ancora qui a parlare di due sconfitte e in fondo alla classifica si sono avvicinate sia Collecchio che Poviglio. Abbiamo diversi assenti e altri giocatori in con-

Il team del Lazio chiude al terzo posto la rappresentativa emiliana per la prima semifinale: ne è scaturita una bella partita, molto tirata ed equilibrata, in cui i giovani emiliani si sono imposti di stretta misura col punteggio finale di 5 a 3. Domenica mattina i laziali hanno incontrato la formazione siciliana e, sin dal primo inning, la differenza in campo è apparsa enorme: al termine delle ostilità, il punteggio finale è stato un clamoroso e ‘tennistico’ 30 a zero che ha assegnato il terzo posto nella manifestazione alla rappresentativa regionale. Nel corso del pomeriggio,

pg

PIANETA BENESSERE VT

In campo anche Leo Ceppari, Gabriele Vincenti, Matteo Carletti e Maurizio Andretta

Tra sabato e domenica si sono svolte a Nettuno le finali della European Little League che hanno visto impegnate le rappresentative di Lazio, Sicilia, Emilia-Romagna e Friuli. In palio c’era un obiettivo decisamente importante, vale a dire la qualificazione agli Europei che si svolgeranno in Polonia a fine luglio. Il sabato pomeriggio i Ragazzi del Lazio, che schieravano al via ben quattro rappresentanti della Tuscia (Leo Ceppari, Gabriele Vincenti, Matteo Carletti e Maurizio Andretta) hanno incontrato

squadra

dizioni fisiche precarie, in più adesso attendiamo di sapere dal Giudice Sportivo se avremo degli squalificati per la trasferta del prossimo turno a Messina”. I siciliani sono reduci da due k.o. e devono recuperare tante gare, ma hanno un bilancio quasi in parità e sono molto temibili sul proprio campo: sabato servirà un’autentica impresa per tornare a vincere dopo otto sconfitte di fila.

BASEBALL RAGAZZI

I piccoli protagonisti viterbesi con la Rappresentativa del Lazio Maurizio Andreatta, Leo Ceppari e Gabriele Vincenti


20

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT

Mercoledì 7 Luglio 2010

La formazione under 18 del T.C. Viterbo si è laureata campione regionale a Roma

TENNIS

Un successo costruito passo dopo passo Protagonisti dell’impresa Cardarelli, Fondi, Censini e Vinciguerra Proseguono i successi per il Tennis Club Viterbo, realtà ormai abituata a primeggiare e nota al grande pubblico per i quattro titoli di A1 femminile conquistati in questi ultimi quattro anni. Il club cittadino è stato però protagonista di una vittoria altrettanto significativa, soprattutto perchè colta con un gruppo di giocatori tutti nati e cresciuti a Viterbo. I ragazzi dell’under 18 maschile si sono infatti laureati nuovi campioni laziali, trionfando nella finale regionale che si è disputata a Roma. Per Cardarelli, Fondi, Censini e Vinciguerra si è trattato del quinto titolo regionale conquistato insieme a partire dall’under 12; solo lo scorso anno furono costretti ad arrendersi in semifinale piazzandosi terzi. Stavolta invece hanno sconfitto i coetanei dell’Empire per 2 a 1 sui campi del circolo avversario, realizzando una grande impresa. Questi ragazzi, tutti cresciuti sui campi rossi del circolo di Strada

Campionato AIAT

Niccolò Basili contribuisce al tricolore

Tuscanese, sono la prova di quanto il club gialloblù abbia rivolto la sua attenzione non solo alle vittorie frutto di giocatrici arrivate da fuori come Schiavone o Garbin, ma sappia puntare con attenzione estrema anche alla crescita del suo vivaio. I maestri Paolo Ricci e Daniele Mazzi hanno seguito questi ragazzi sin dai primi colpi cercando con

ognuno di lavorare sulle proprie doti personali; con Alfonso Cardarelli, migliorato molto in questi due anni sia tennisticamente che fisicamente, hanno dovuto cercare di coniugare il genio e la sregolatezza che lo contraddistinguono, su Luca Fondi, ex calciatore, grande resistenza e ottima preparazione fisica, hanno spinto più sul lato tecnico, con Raffaele Censini, il

TENNIS ACQUAPENDENTE

mancino del gruppo e il più serio in campo, si sono concentrati più sulla costruzione di una buona forma atletica mentre per Filippo Vinciguerra è stato necessario insistere per dargli più sicurezza in campo da coniugare ai buoni mezzi fisici e tecnici. Ne è scaturito un gruppo piuttosto eterogeneo ma ben amalgamato e pronto a mietere ancora successi.

Buona anche la prova di Anna Floris nel torneo Internazionale di Cuneo, dotata di un montepremi di 100mila dollari. La cagliaritana dopo aver battuto al primo turno la numero 98 del ranking mondiale, la tedesca Groenefeld, si è lasciata sorprendere agli ottavi dalla russa Rodina che l’ha sconfitta al terzo set dopo una battaglia durissima.

Alle fasi decisive il torneo sociale aquesiano

Fuochi d’artificio Sbardella e Cappellacci avanti nel ‘Valli Aretine’ nella settimana finale L’aquesiano Gabriele Sbardella, tesserato per il circolo tennis Piancastagnaio, nella categoria under 14 e Michele Cappellacci (Asd Libertas Pattoli di Perugia) nella categoria under 12 trionfano nella tappa aquesiana del circuito nazionale giovanile di Tennis “Valli Aretine”. Sbardella si impone con un netto 6-1 6-1 su Manuel Di Massimo (Tennis Club Viterbo) nella finale under 14 mentre l’atto conclusivo dei più giovani regala circa quattro ore di spettacolo, tecnica e agonismo. Nella sfida tutta in chiave umbra tra Cappellacci e Tommaso Pascolini (Ct Foligno), buona partenza del primo che brekka già al terzo gioco il suo avversario. Ritrovato l’equilibrio sul 3-3, il primo set si decide al tie-break, con Cappellacci subito avanti per 4 punti a 0 e non più raggiungibile. Immediata riscossa per Pascolini nel secondo, con un vantaggio di 4-0 che gli permette di chiudere senza patemi per 6-2. Emozionantissimo il terzo e decisivo set; Cappellacci è in vantaggio 31, viene raggiunto ancora una volta sul 3-3 e rischia di crollare al nono gioco,

con Pascolini avanti per 5-4, ma riesce a trascinare il match ancora al tie-break dove sale nuovamente sul 4-0 e chiude i conti con lo score finale di 7-6 / 2-6 / 7-6. “Abbiamo assistito a due bellissime finali - ha sottolineato il maestro del circolo Ennio Cuccu al momento della preparazione - con protagonisti quattro giovani in grado di possedere elevati doti tecniche. Al di là di chi ha trionfato, si è potuto notare l’enorme lavoro svolto dai singoli maestri di circolo, che hanno sviluppato piccoli prospetti in grado di dare enormi soddisfazioni a breve e medio termine”.

Grande inizio per la settimana finale del torneo sociale di tennis organizzato dal circolo di Acquapendente. Al termine di una gara equilibrata e ricca di spunti tecnici di spessore, Giglio Peroni ha superato con un doppio 6-4 Gianluca Biagini raggiungendo la finalissima nella parte bassa del tabellone “A”. Successo facile facile nel tabellone “B” per Cesare Parri, 6-1 6-1 a Sauro Pasquini per entrare in semifinale. Suo avversario sarà Giorgio Banella che, dopo due ore abbondanti di gioco, ha superato Avelo Marcoaldi con i parziali di

5-7 / 6-3 / 6-3. In vantaggio subito per 2-0, Banella si è fatto recuperare per poi mettere nuovamente la testa avanti nel settimo gioco non lasciando neanche un punto a Marcoaldi. Controbreak al decimo game per Marcoaldi che si è aggiudicato il primo set dopo un lottatissimo dodicesimo gioco. L’equilibrio del secondo set si è spezzato tutto a favore di Banella con il break del 4-3 che ha dato il via alla fuga. Identico copione nel terzo e decisivo parziale. Nel tabellone femminile Lucia Barberini ha raggiunto la finalissima superando Elisa D’Ascenzi per 6-2 / 6-3. Subito in vantaggio per 3-0 la Barberini ha chiuso i conti con un altro break al settimo gioco. Bella ed equilibrata la gara nel secondo set, con la Barberini che è scappata definitivamente ancora una volta al settimo gioco. Nel tabellone Juniores Giulio Tonioni ha conquistato un posto in finale superando Maico Alberelli con un doppio 6-2. Subito in vantaggio per 2-0, Tonioni ha allungato ancora al sesto gioco, strappando il servizio ad Alberelli. A senso unico anche il secondo set, con Tonioni in vantaggio per 4-1 e sempre in totale controllo delle operazioni contro un comunque orgoglioso Alberelli.

Niccolò Basili, tennista viterbese allievo del Maestro Paolo Ricci ed in forza alla rappresentativa del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma, ha conquistato sui campi del Circolo Tennis Montecatini il titolo nazionale a squadre AIAT (Associazione Italiana Avvocati Tennisti). L’edizione 2010, caratterizzata da un elevatissimo livello tecnico, vedeva schierate, oltre a quella di Roma, le formazioni di Napoli, Lodi, Verona, Treviso, Pordenone, Latina e Pistoia, qualificatesi rispettivamente come prime e seconde dei propri gironi. Nella prima giornata, riservata ai quarti di finale, la squadra di Roma, capitanata dagli Avv.ti Gino Grilli e Guido Cipriani, superava con facilità quella di Pordenone, mentre sugli altri campi si qualificavano per la prima semifinale Napoli e Verona, vittoriose rispettivamente su Lodi e Treviso. La competizione entrava così nel vivo e Roma, opposta a Latina, iniziava con il piede giusto vincendo i primi due singolari (donna ed over 50), perdendo però l’incontro riservato al giocatore di quarta categoria, in cui Andrea Stasi si arrendeva al più in forma Tony Macioce. A seguire Niccolò Basili con un secco 6-3 6-1 conquistava il punto del 3-1 battendo Paolo Nicodemo, atleta di punta della formazione laziale, lasciando poi il punto decisivo alla coppia Grilli-Cirieco per il doppio. Si giungeva così alla finalissima tra le formazioni di Roma e Napoli, quest’ultima uscita vincitrice dallo scontro con Verona; in pratica lo stesso epilogo dell’edizione 2009 che aveva visto trionfare gli atleti partenopei. Dopo gli incontri di singolo la situazione si presentava di perfetta parità, a seguito della vittorie di Andrea Stasi e Niccolò Basili e delle sconfitte di Stefano Fiore e Nellina Venuti; una magistrale performance dell’esperta coppia GrilliCirieco che si aggiudicava uno dopo l’altro sia il doppio riservato alla quarta categoria che quello over 90, regalava di nuovo il tricolore ai capitolini, con grande soddisfazione per i giocatori nonché del folto pubblico giunto sugli spalti per godere degli incontri disputati con grande agonismo. Una grande soddisfazione anche per il giovane Niccolò Basili che, oltre ad essere proiettato nella futura carriera forense, è entrato a far parte della prestigiosissima squadra romana di avvocati tennisti.


21

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 7 Luglio 2010

Splendida prestazione ad Aprilia del portacolori della Cicli Montanini

Lenti è il re del Memorial “Brancozzi” Si è svolto ad Aprilia domenica scorsa il 2° Memorial Fabrizio Brancozzi, a ricordo di un amato e giovane sportivo locale, corsa valida quale campionato della provincia di Latina. A onorare l’evento circa 120 atleti Juniores del Lazio e regioni centrali d’Italia. Ha organizzato con puntuale impegno e generosità il Team Aprilia Bike (presidente Vito Giacalone). Il selettivo percorso è stato disegnato nella grande e vallonata area pontina e castellana veliterna, un lungo tratto in

linea con il severo “ Muro di Lanuvio “ con pendenze “alpine “ e circuito locale da ripetere più volte per totali Km.100. La partenza alle ore 14,30 sotto un sole….balneare. Gara subito movimentata da continui tentativi di fuga. La svolta nel finale, sul Muro di Lanuvio Madonna delle Grazie. Dal gruppo prende il largo un quartetto composto dal capitolino della tuscia Adriano Lenti (Cicli Montanini Alice Ceramica Frw ), dal campano Gennaro Giustino (Picardi Costa Sorrentina) e dai pontini

Manuel Lenci (Aprilia Bike ) e Marco Fiorelli (Asd Artena – Pedale Apriliano). Il quartetto di buono accordo riesce ad accumulare un buon margine per giocarsi la vittoria con una emozionante e spettacolare volata vinta da Adriano Lenti su Gennaro Giustino, Manuel Lenci, che conquista il titolo provinciale, e Marco Fiorelli La volata del gruppo inseguitore è regolata dal compagno di squadra del vincitore, Fabrizio Aloi. La vittoria ha coronato l’ottimo lavoro del team Corchianese composta da-

gli atleti Simone Bonifazi, Simone Montanini, Alessandro Cingolani, Fabrizio Aloi, Emanuele Fantauzzi, Valerio Lenti e dal vincitore Adriano Lenti Al termine la cerimonia delle premiazioni e la vestizione del neo campione provinciale. Presenti la famiglia dell’indimenticabile Fabrizio Brancozzi, autorità istituzionali locali e, per la Fci di Latina, l’immancabile e simpatico presidente Enrico Lo Sordo. Nella Lenti

foto

Adriano

CICLISMO

Lo scalatore della Ceramica Flaminia aveva trionfato nella seconda tappa con arrivo in salita

Riccò resta in vetta al Giro d’Austria

Nessuno scossone a Lienz ma oggi la strada torna ad impennarsi e si prevede battaglia Riccardo Riccò sta lasciando una firma importante sul Giro d’Austria. Il cobra ha vinto la seconda tappa giungendo solitario sul traguardo posto in cima alla salita del Kitzbuheler ed ha conquistato così anche la leadership della corsa. L’attacco finale di Riccò è avvenuto a due chilometri e mezzo dalla conclusione; con lui a quel punto della salita erano rimasti solo Emanuele Sella e Sergio Pardilla, giunti poi in quest’ordine all’arrivo. In classifica generale Donato Cannone è nono ed Andrea Noè decimo a conferma di una squadra molto unita che vuole vincere la corsa: “Vincere non sarà facile ma noi tutti crediamo nel successo finale di Riccò e della Ceramica Flaminia – ha sottolineato il team manager Roberto Marrone”. Per Riccardo Riccò si tratta del quarto successo personale in questa

Riccardo Riccò stagione: Finora aveva vinto infatti la terza tappa del Giro del Trentino e la seconda e quinta tappa della Settimana Lombarda. Ieri si è disputata la terza tappa della corsa au-

Donato Cannone striaca, con Bertagnolli che ha conquistato il successo sul traguardo di Lienz, dove i corridori sono arrivati dopo 134,5 km di gara. Riccò è giunto 17° e la classifica generale è rimasta

sostanzialmente invariata, con l’atleta della Ceramica Flaminia sempre primo. Il suo vantaggio resta di 57” su Emanuele Sella e di 59” sullo spagnolo Pardilla alla vigilia di un’altra tappa

molto insidiosa. Oggi infatti è in programma un nuovo arrivo in salita, questa volta a Josefs-Hohe; si prevedono attacchi da parte degli uomini di classifica ma la

41 formazioni si daranno “battaglia” intorno al lago di Bracciano

Meno 10 al campionato italiano giovanile esordienti La gara sarà valida come Trofeo della Provincia di Roma TREVIGNANO ROMANO - A pochi giorni dalla disputa del campionato italiano giovanile XC per esordienti ed allievi nella sede della Cicli Montanini Alice Ceramica Frw è arrivata a quota 133 la lista di giovani atleti in rappresentanza di 41 squadre che andranno a caccia del tricolore di categoria a Trevignano Romano sulle sponde del lago di Bracciano. Dalla prossima settimana, anche grazie ai lavori di pulitura e sistemazione del circuito effettuati dall’Associazione Tanto Riso&Tanto Pianto di Trevignano e della Mtb Bassano Bikers, è possibile effettuare una ricognizione del tracciato.

La gara, valida come Trofeo Provincia di Roma, si sviluppa su un circuito di 3 chilometri per un dislivello altimetrico di 125 metri a giro, interamente sterrato con solo 100 metri di asfalto, stradoni e 300 metri di single track. Il rifornimento e’ situato sulla salita asfaltata. L’ultimo chilometro presenta un tratto in salita della lunghezza di 100 metri seguito da saliscendi con il rettilineo di arrivo di circa 150 metri. LE SQUADRE ISCRITTE Team Bikes Ragusa Frw; Asv Kortsch Raiffeisen Sekt.Rad; Livigno Bike; Mtb Increa Brugherio Asd; Pavan

Free Bike Asd; Silmax Cannondale Racing Team; Bican Cycling Team; Vallerbike Avis Montaone; Time Bike Alto Lazio Civitavecchiese; Colnago Arreghini Filago; Hard Rock Frw; Dayco Asd; Mtb Club Spoleto; Macostateam FM Bike; Caprivesi; Asd Crazy Bike; Mountain Bike Sennori; Asd Ossidiana Bike; Taxus Baccata; Melavì Tirano Bike; L’Arcobaleno Carraro Team; Atletico Uisp Monterotondo; As Lido Bike; TX Active Bianchi; Asc Olang; Sudtirol Rainer-Wurz Team Asv; Arkitano Mtb Club; ASV St.Lorenzen Rad; Asv Otzi Bike Team; Ssv Pichl Gsies Raiffeisen; Profi Bike Team;

Asc Tiroler Radler Bozen; Bike Club 2000 Show Running; Lissone Mtb Asd; Asc Kardaun Cardano; Rewel Texmarket Team; Team Hiker. I CAMPIONI ITALIANI USCENTI 2009 Esordienti primo anno uomini: Alessandro Roux Esordienti primo anno donne: Greta Weithaler Esordienti secondo anno uomini: Gioele Bertolini Esordienti secondo anno donne: Jenny Fontana Allievi primo anno uomini: Alberto Rossi Allieve donne: Alessandra Bianchetta

montagna resta anche il terreno preferito di Riccò che potrebbe addirittura avvantaggiarsi da questa tappa. L’ultima insidia importante per il cobra potrebbe arrivare sabato, con la cronometro individuale di km 26 che potrà delineare in modo definitivo la classifica. Di sicuro c’è che la Ceramica Flaminia è stata protagonista sin dall’inizio, prima con Donato Cannone, poi con il suo uomo di punta per le corse a tappe. Anche il neo c.t. della nazionale, Paolo Bettini, ha commentato favorevolmente le imprese di Riccò, lasciando aperta la porta per una sua eventuale convocazione e sottolineando come anche Ivan Basso, una volta scontata la pena per doping, sia ritornato ad alti livelli. A Riccò il compito di continuare a regalare imprese come quella di Kitzbuhel e di portare sempre in alto il nome della Ceramica Flaminia.


Nuovo Viterbo Oggi - 7 Luglio 2010