Issuu on Google+

Anno I Numero 37

S. Giovanni Maria Vianney MercoledĂŹ 4 Agosto 2010

Aria di divorzio tra Riccardo Riccò e la Ceramica Flaminia Servizio a pagina 15


Investi sulla stampa. Sapevamo di trovarti qui.

Qualunque sia il tuo target, è più facile raggiungerlo. Ogni giornale, quotidiano o periodico, ha i suoi lettori. Può sembrare un’affermazione banale, ma se parliamo di investimenti, la banalità è un pregio, perchè diventa sicurezza. Per fascia di età, per territorio, per abitudini, per interessi, per profilo culturale, economico o sociale: non importa quale sia il criterio, quello che importa è la possibilità di sapere chi ti sta leggendo. Come te, che eri il nostro target e volevamo parlarti di noi. E sembra che ci siamo riusciti


3

VITERBO

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 4 Agosto 2010

Imperdibile spettacolo con il comico romano ironia e sarcasmo saranno i protagonisti della serata

SPETTACOLO

Tutto pronto per il grande Maurizio Battista Appuntamento domani sera alle ore 21,15 al teatro di Ferento VITERBO Al teatro romano di Ferento per la stagione estiva della Provincia di Viterbo organizzata dal Consorzio Teatro Tuscia domani sera, mercoledì 4 agosto alle ore 21:15, inizia l’ora del divertimeno, della risata pura, grazie al cabaret di Maurizio Battista in scena con lo spettacolo “Sempre più convinto”. Nella carriera di ciascun comico ci sono confini pericolosi che è meglio non varcare. Sono sentieri che si preferisce non percorrere. Non parliamo di territori geografici caldi, bensì di aree complesse, quelle che sfiorano i sentimenti e che generalmente si preferisce celare dietro dosi massicce di ironia e cinismo. Il temerario Maurizio Battista, la cui comicità è stata sempre contraddistinta da un tagliente e agguerrito sarcasmo, troverà in questo nuovo spettacolo un momento di tregua e di traboccante tenerezza? O... “Sempre più convinto” proseguirà sulla strada di sempre fatta di tante verità, forse un po’ esasperate, ma anche per questo divertenti e apprezzate dal pubblico. Di certo sappiamo che in questo nuovo spettacolo si azzarderà ad esplorare due tematiche legate alle sue passioni: quella per la sua città, Roma, e per i romani, quella nuova e travolgente esperienza emotiva con il suo cane Nerone. Roma, dunque, e Nerone, un binomio dalle altalenanti corrispondenze. L’anima della romanità verrà scandagliata nelle sue molteplici sfaccettature, da quella musicale e poetica a quella storica e con-

frizzante parlata romana e alla grande verve istintiva. Il passato da barista lo aiuta nell’ approccio col pubblico e nell’ individuazione dei temi più cari alla gente comune: il suo cavallo di battaglia è il matrimonio, i vizi e le virtù dell’ unione di fatto all’ italiana.L’eccellenza di Battista sta anche nella sua capacità di trovare il senso comico nella notizia di cronaca e nel fatto di costume: l’abilità di trovare il lato divertente dove nessuno riesce a vedercelo fa di lui uno dei più bravi e ricercati cabarettisti italiani. Battista ha lavorato in alcuni tra i più prestigiosi teatri della capitale, tra cui: Agorà, Eliseo, Anfitrione, Le Salette, Orione, Satiri, Bagaglino, Servi, Olimpico, Belli, Parioli, Anfiteatro Romano di Ostia Antica . temporanea. Citerà anche il signor Trilussa e verificherà le fonti della notizia di quell’unico romano che partecipò alla spedizione dei Mille. Quindi, un doveroso omaggio verrà tributato ai cani: l’energia trascinante che può scatenare il rapporto con un amico a quattro zampe ha sorpreso anche Maurizio che cercherà di intervistarlo per sapere i suoi veri pensieri. Musica, monologhi, filmati sono tutti gli ingredienti per una serata intensamente esilarante. Maurizio Battista è uno dei comici di estrazione romana più popolari e apprezzati. L’ artista porta sul palcoscenico la comicità istintiva della situazione quotidiana: matrimoni instabili, mariti infedeli, mogli depresse, suocere impossibili. Mai appoggiandosi alla scappatoia dell’ imitazione o della parolaccia, Battista coinvolge e appassiona grazie alla

FARMACIE DI TURNO OGGI 04/08/2010 COMUNALE S. BARBARA (DIURNO E NOTTURNO) VIA PORSENNA, SNC (VITERBO) DOMANI 05/08/2010 GIACCI (DIURNO E NOTTURNO) VIALE TRIESTE, 36A (VITERBO)

La scadenza è fissata per il prossimo giovedì

A giorni il termine per il pagamento del diritto annuale delle imprese di settore VITERBP - Manca veramente poco alla scadenza per i termini previsti per il pagamento del diritto annuale, comprensivo della maggiorazione dello 0,40%, dovuto dalle imprese. L’ultimo giorno utile è il prossimo giovedì, il termine fissato si riferisce a tutte le imprese, la cui attività rientra negli studi di settore. Inoltre tali strutture devono dichiarare ricavi o compensi non superiori al limite stabilito per ciascuno studio di settore. L’unico modo per procedere al versamento del diritto annuale è l’utilizzazione del modello F24 telematico. Il mancato rispetto del versamento sarà sanzionato secondo quanto previsto dal Decreto n. 54 del 27.1.2005. La regolarità delle imprese con il diritto annuale permette loro di accedere ai vari servizi della Camera di Commercio. Tra questi la partecipazione a iniziative e progetti con la possibilità di ottenere appositi contributi. Si ricorda, inoltre, che il mancato pa-

gamento del diritto annuale preclude la possibilità, alle imprese con posizione irregolare, di richiedere la propria certificazione al Registro delle Imprese. Sul sito www.vt.camcom.it nella sezione relativa al “diritto annuale” sono fornite tutte le informazioni necessarie per la quantificazione dell’importo dovuto. Per avere ulteriori informazioni ci si può rivolgere presso gli uffici aperti al pubblico oppure ai numeri telefonici 0761.2344430761.234433.


4

Nuovo Viterbo Oggi

MONTEFIASCONE

Mercoledì 4 Agosto 2010

Prende forma la lista elettorale che il Pd potrebbe presentare alla prossima tornata

ELEZIONI

Fumagalli-Trapè, intesa raggiunta L’ex sindaco, recentemente prosciolto dall’accusa di corruzione, non esclude di ricandidarsi ELEZIONI 2011: raggiunta l’intesa tra Mario Trapé e Nando Fumagalli candidato a sindaco. Prende forma quella che potrebbe essere la lista elettorale che il Pd (ex Dc ed ex Ds) potrebbe presentare alla prossima tornata elettorale quando i cittadini di Montefiascone saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo sindaco al posto del defenestrato Andrea Danti con tutta la sua giunta guidata dall’ex assessore “oleato” Augusto Bracaloni. Intesa benedetta anche dal commissario Pd Ado Fabbrini inviato dal segretario provinciale Pd Angelo Allegrini, fido collaboratore dell’onorevole Giuseppe Fioroni. Nella lista potrebbero essere inclusi vecchi amici ed ex amministratore del centrosinistra come il redivivo Sandro Leonardi, recentemente assolto “con formula piena” insieme al sindaco Nando Fumagalli (non luogo a procedere) da ogni accusa formulata dai Pm Pacifici e D’Arma della Procura della Repubblica di Viterbo nel processo “Longa Manus” sui rifiuti solidi urbani e appalto pulizia vie e piazze del paese di Montefiascone rifiuti. Nella lista Fumagalli sindaco e Mario Trapé

breviato, perché il fatto non costituisce reato. Breve intervista Quale è stata la sua reazione alla notizia della sua assoluzione? “Di grande pace, perché da sempre ero intimamente convinto che prima o poi la verità sarebbe venuta fuori come finalmente è successo per darmi la certezza di non aver mai commesso né alcun reato Né alcun atto illegittimo come sindaco di Montefiascone”. Ed ora? “Non finirò mai di ringraziare la mia famiglia, il mio avvocato difensore Giovanni Labate e tutti capolista (o suo figlio Stefano, neo laureando) potrebbe essere inseriti Maurizio Paradiso, un rappresentante del professor Renzo Vincenzoni, Giorgio Melani, Paolo e Giovanni Bacchiarri, Angelo Ubaldi e oltre ad uomini nuovi due vecchi amici del centrosinistra del calibro di Massimo Ceccarelli e Massimo Paolini. E chi fermerebbe una lista come questa? Lista nella quale il solo ex sindaco Fumagalli potrebbe convogliare un migliaio di voti di preferenza sul suo nome dopo essere stato assolto da ogni accusa al processo Longa Manus sull’appalto rifiuti e dimostrato la sua pasta di

coloro che convinti della mia buona fede e innocenza mi sono stati sempre vicini e che mi hanno sostenuto nei lunghi giorni degli arresti domiciliari che ovviamente non meritavo” Cosa farà domani? “La mia solita vita di professore e amministratore convinto che far del bene alle persone, come ho fatto io, che hanno bisogno non è peccato né reato se l’aiuto è vero e sincero” Programmi? “Tutti, compreso la mia probabile ricandidatura a sindaco di Montefiascone con il centrosinistra”. i.g.

galantuomo. Il sindaco Fumagalli è stato prosciolto dal Gup del Tribunale di Viterbo Franca Marinelli con la formula del “non luogo a procedere” imputato per corruzione nell’inchiesta “Longa Manus” insieme all’assessore Valdo Napoli, il segretario comunale dottor Luciano Carelli che finirono agli arresti con l’accusa, a vario titolo, per l’appalto di pulizia di vie e piazza del paese di Montefiascone, insieme ad altri e con altri capi d’imputazione, oltre l’ex vicesindaco Sandro Leonardi, coinvolto nell’inchiesta in un secondo momento che è stato assolto con formula piena, nel processo con rito ab-

Tutte le iniziative in programma da oggi fino a sabato

EVENTO

C’E’ aria di festa sul colle con l’edizione numero cinquantadue della Fiera del Vino, appuntamento clou dell’estate falisca. Inaugurata domenica scorsa, le iniziative sono proseguite nella giornata di ieri con l’appuntamento del Tuscia Operafestival “Musica Sacra 300° anniversario della nascita di Gian Battista Pergolesi” (W.A. Mozart “Exsultate Jubilate” G.B.Pergolesi “Stabat Mater” Direttore Stefano Vignati) che si è svolto nella cattedrale di Santa Margherita; mentre a piazzale Roma si è svolto lo spettacolo teatrale “Tutta colpa delle pillole”, a cura dell’associazione culturale Montefiascone 2000 e della compagnia teatrale “I Burloni”. Il ricavato della serata è stato devoluto in beneficenza a favore dell’associazione culturale Kamar “Aiutiamo i bambini del Burundi a nascere bene per crescere meglio”. Ma gli appuntamenti sono ancora molti: di seguito pubblichiamo quelli di oggi e fino a sabato prossimo.

Fiera del Vino, un calendario ricco di appuntamenti

Oggi alle ore 21.00, a piazzale Mauri, spettacolo degli sbandieratori del corteo storico Montefiascone a cura dell’associazione culturale Montefiascone 2000 e compagnia teatrale I Burloni commedia in due atti di Fausto Galassi, regia di Gianna Scoponi . Alle ore 22.30, a piazzale

Frigo Bossa Nova, Blues e Jazz - Gruppo musicale “Niteflix”. Giovedì alle ore 21.00, a piazzale Roma, si svolgerà la corsa podistica “Una corsa per la vita”; mentre alle 22.00, a piazzale Frigo. teatro educativo “Truffa o non truffa...questo è il problema” - Teatro instabile

di aosta [tida] a cura del movimento consumatori roma e movimento difesa del cittadino lazio in collaborazione con la regione Lazio. Venerdì alle 21,30 nella biblioteca comunale l’iniziativa “Le emozioni dei pellegrini Lidio, Carloe Giuliano sul cammino di Santiago” a cura dell’associazione L’Acropoli. Sabato alle ore 22, a piazzale Frigo, la compagnia teatrale “Giorgio Zerbini” presenta “…L’omo non canta piu’...”, con letture, poesie e canti della tradizione popolare, per la regia di Albina Rossi e Elia Santini in collaborazione con la sezione Avis di Montefiascone.


5

PROVINCIA

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 4 Agosto 2010

CIVITA DI BAGNOREGIO

Parte oggi la rassegna che proseguirà fino a domenica prossima

Al via il Civita Summer Jazz In programma le esibizioni di star di primaria grandezza a livello internazionale Star internazionali, e artisti italiani di prima grandezza; talenti affermati, e giovani emergenti, già consacrati dal pubblico e dalla critica. E’ un sapiente mix di proposte musicali di eccellente livello a contraddistinguere il Civita Summer Jazz, festival Jazz che già alla prima edizione si segnala per la qualità della sua offerta. Steve Grossman, Danilo Rea, Rosario Giuliani, Karl Potter, Dennis King, Massimo Davola: sono solo alcuni degli artisti che si esibiranno, dal 4 all’8 agosto (ingresso libero), a Bagnoregio. Ma la manifestazione, inserita nell’ambito della rassegna “Tuscia in Jazz”, si evidenzia non solo per la caratura d’eccezione della proposta musicale, ma anche per l’unicità degli scenari naturali che fanno da quinta ai concerti. “Il Civita Summer Jazz è un festival che nasce da uno sforzo corale, che in pochi mesi ci ha consentito di trasformare una felice intuizione in un evento

in grado di caratterizzare, già dalla prima edizione, il panorama jazzistico nazionale e internazionale. All’altissima qualità offerta da un cartellone capace di proporre alcuni tra i più importanti musicisti jazz italiani e stranieri, il festival può aggiungere, infatti, uno scenario incomparabile, valore aggiunto che lo rende unico. E’ grande, quindi, la soddisfazione, per essere riusciti in così poco tempo a realizzare ciò che all’inizio sembrava solamente un desiderio.

Con l’edizione 2010 del Civita Summer Jazz si apre un percorso virtuoso, che voglia-

mo intraprendere fino in fondo, le cui peculiarità sono rappresentate da un sapiente mix di arte, cultura e tradizione” sottolinea il sindaco di Bagnoregio, Francesco Bigiotti. “Quando il sindaco Bigiotti mi ha proposto di creare questo nuovo festival e di inserirlo nel più ampio e vasto progetto del Tuscia in Jazz Festival, ho accettato con entusiasmo. Bagnoregio e Civita sono location uniche e magiche. Con Bigiotti abbiamo deciso, malgrado fosse la prima edizione del Civita Summer Jazz, di partire subito in quarta, invitando alcuni tra i maggiori musicisti della scena internazionale. Steve Grossman, Danilo Rea,

Torna l’appuntamento con la Festa della Racchia

Torna a Vejano uno degli appuntamenti più seguiti dell’estate nella Tuscia, la “Festa della Racchia”, in programma dal 6 all’8 agosto nel piccolo paese del Basso Viterbese. La festa prevede anche il XIV raduno folcloristico internazionale, in programma l’8 agosto, con la presenza di gruppi provenienti dal Sudamerica, dall’Europa dell’Est e dall’Africa.L’incontro avrà due momenti, uno pomeridiano nel quale i gruppi presenteranno le loro credenziali attraverso una sfilata per la

via principale del paese, l’altro in serata dopo una cena a base di prodotti tipici locali. L’esibizione

serale sul palco permetterà ai gruppi di portare un saggio dello loro culture e trasportando Vejano per alcuni istanti nelle loro terre, nelle loro manifestazioni allegre, tristi e intime. Tra gli altri spettacoli in programma il gruppo “I Clodia” (cover dei Nomadi) e il cabaret dialettale “Tre o quattro” di Caprarola: assolutamente da non mancare anche una visita allo stand gastronomico che nei 3 giorni della manifestazione saprà accompagnare i momenti di spettacolo con le degustazioni della cucina paesana.

La Racchia è nata nel 1958 da un’idea di Antonio Zamparini e Giuseppe Corrias ispirandosi per il nome ad un personaggio in voga alla fine degli anni Cinquanta, Genoveffa la Racchia. La caratteristica del gruppo, oltre ad una spiccata e genuina comicità, è stata fin dal principio quella di unire il suono degli strumenti canonici, ad una varietà di altri strumenti, prevalentemente a percussione, ispirati questi ultimi agli aspetti della tradizione contadina e di uso domestico. Negli anni la Racchia di Vejano ha acquistato sempre più popolarità con le partecipazioni ai più importanti carnevali nazionali, ultimi quelli di Ceggia e Venezia, sino a varcare i confini nazionali per esibizioni in numerosi paesi europei, ultima a Parigi con la fantastica coreografia della Torre Eiffel, approdando anche negli Stati uniti d’America.

Rosario Giuliani, Karl Potter e Dennis King rappresentano un programma all’altezza di grandi e longevi festival. A loro fianco ci saranno altri importanti musicisti come Leonardo Corradi, il giovane hammondista di cui parla tutta Italia, e che a soli 18 anni già collabora con artisti come: Gegè Telesforo, Flavio Boltro, Rosario Giuliani, Rick Margitza, Fabrizio Bosso, solo per citarne alcuni. Oltre a lui grandi musicisti italiani come Giorgio Rosciglione e Gegè Munari ritmica storica del jazz italiano, e collaboratori di Ennio Morricone. Massimo Davola uno dei migliori sassofonisti sulla scena. Oltre ai concerti durante il periodo del festival si terranno delle clinic e jam session aperte a tutti. Sono certo che il Civita Summer Jazz, visto l’appoggio dell’amministrazione e delle realtà locali, sarà capace di far parlare di se in tutta Italia ed all’estero” aggiunge Italo Leali, direttore artistico del Festival.

VEJANO


6

Nuovo Viterbo Oggi

PROVINCIA

Mercoledì 4 Agosto 2010

SORIANO

La Giovane Italia di Soriano denuncia il degrado dilagante in alcune zone della cittadina

Viale Monaci invaso dalle erbacce I residenti non ne possono più di una situazione diventata insostenibile Riceviamo e pubblichiamo dalla Giovane Italia di Soriano. “Esistono cittadini di “serie A” e cittadini di “serie B”? A Soriano nel Cimino sembrerebbe di si. Numerose, infatti, sono le segnalazioni che i residenti di Viale Ernesto Monaci hanno inoltrato al circolo della Giovane Italia Soriano, riguardo al degrado di un passaggio pubblico pedonale: la scalinata che congiunge la zona della palestra comunale con le scuole elementari, perennemente invasa da rovi ed erbacce. Ogni settimana gli abitanti del quartiere, nella totale indifferenza dell’amministrazione comunale, devono munirsi di cesoie e provvedere allo sfoltimento della piccola “giungla” che, oltre a rendere insidioso il transito, funge anche da nascondiglio ideale per animali poco graditi. Per di più nella scalinata è possibile rinvenire rifiuti di vario genere, come lattine, cartacce e cicche di sigarette.

La Giovane Italia Soriano, pertanto, richiama l’attenzione dell’assessore all’ambiente, affinché provveda subito alla rimozione dei rovi e ad intro-

durre dei cestini per i rifiuti, dal momento che la zona ne è totalmente sprovvista. Spostandoci di un centinaio di metri, sempre in Via Er-

nesto Monaci, e più precisamente nel parcheggio davanti l’ingresso delle scuole medie, abbiamo notato la presenza di sacchi della spazzatura,

transenne e resti di reti metalliche, estremamente pericolose dal momento che questo luogo, anche nel periodo estivo, è frequentato da numerosi adolescenti. Crediamo sia opportuno che l’amministrazione comunale provveda immediatamente alla messa in sicurezza dell’area, possibilmente prima che qualcuno si faccia male. Infine la Giovane Italia Soriano denuncia le pessime condizioni della fontana sottostante Palazzo Chigi Albani. Secondo noi è inconcepibile che un emblema di notevole rilevanza storica sia lasciato in uno stato tale di abbandono da somigliare ad un paesaggio sub-tropicale. Forse è questa l’immagine che vogliamo offrire per attrarre più turisti nel nostro amato paese?

La tradizionale manifestazione è giunta alla ventisettesima edizione

Taglio del nastro per la Festa del Vino

CASTIGLIONE

Il centro storico diventa un palcoscenico all’aperto Al via da stasera la ventisettesima edizione della Festa del Vino dei Colli del Tevere a Castiglione in Teverina. L’evento, inserito nel cartellone delle Feste del Vino della Tuscia Viterbese, è organizzato dal Comune e dalla Pro Loco di Castiglione in Teverina e promossa da Regione Lazio, Provincia di Viterbo, Camera di Commercio, Associazione Nazionale Città del Vino e Azienda Regionale del Turismo. Per cinque giorni, fino a domenica 8 agosto, il centro storico del paese si trasforma in un palcoscenico animato da intrattenimenti di vario genere, che vanno dagli spettacoli musicali alle mostre, dai convegni alle manifestazioni folkloristiche, fino alle degustazioni e ai banchi d’assaggio di prodotti tipici locali accompagnati dai vini della Teverina presso il Muvis (Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari) e le taverne enogastronomiche che ogni sera saranno aperte nell’antico borgo a partire dalle ore 20. La giornata inaugurale del 4 ago-

sto prende il via alle ore 17 presso la struttura museale con l’inaugurazione della mostra di pittura e artigianato artistico “Tocchi d’arte e fantasia”. Contestualmente sarà

presentato il concorso “Un’opera per Castiglione”, promosso dal Comitato Castiglionesi nel Mondo, e a seguire si terrà un convegno sul tema “Lo sviluppo rurale nel-

la Teverina. Quali prospettive?”. Alle ore 19 in Piazza del Poggetto, con un brindisi alla presenza delle autorità e accompagnato dalla banda musicale cittadina, l’apertura ufficiale della Festa del Vino dei Colli del Tevere. Dopo la cena con piano bar nelle taverne, la festa prosegue a partire dalle ore 21 al Museo del Vino con “diVin Teverina”, banchi d’assaggio di vino, olio extravergine, salumi, formaggi e dolci tradizionali della Strada del Vino della Teverina, con la partecipazione dei sommelier Fisar. Alle 22 intrattenimento musicale con il violino del Maestro Leonardo Ceccani, sempre al museo, mentre in Piazza Maggiore è in programma uno spettacolo musicale con Armoni Group. Infine, dalle 22.30 serata rock in Piazza San Giovanni con i Kinghouse Band e disco music in Largo Appollonia. Per tutte le informazioni: www.p rolococastiglione.it – www.casti glione.teverina.it – 339.7064679 – 339.2340791


7

TARQUINIA

Nuovo Viterbo Oggi Martedì 3 Agosto 2010

EVENTO

Oltre cinquantamila visitatori per la consolidata manifestazione

Il successo di DiVino Etrusco Molto seguite le degustazioni curate da esperti del settore Numeri da record per la quarta edizione di “DiVino Etrusco”, che si è svolta a Tarquinia dal 30 luglio al 1° agosto, con un appendice la sera di lunedì 2 agosto in Piazza Santa Maria in Castello. I visitatori sono stati oltre cinquantamila, otto le piazze del centro storico coinvolte (due in più dello scorso anno), con la manifestazione che quest’anno è approdata per la prima volta al Lido, coinvolgendo gli stabilimenti balneari. “DiVino Etrusco”, quindi, ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per affermarsi sempre di più come la prima fiera del vino del Centro Italia, dal momento che unisce i vini di Umbria, Lazio e Toscana. L’idea è semplice e allo stesso tempo affascinante: unire in un percorso comune le dodici città etrusche, l’antica Dodecapoli, coinvolgendo i produttori in una scommessa comune. Scommessa vinta, sia sotto il punto di vista della qualità che delle presenze. Gli Etruschi furono i primi ad importare la vite dal lontano Oriente – così come testimoniano i semi di vite ritrovati nelle tombe del Chianti – e l’esasperata dedizione al culto religio-

so che li distingueva, contemplava a n c h e pratiche dedicate a Fufluns, il dio del vino. Questi riti segreti e strettamente riservati agli iniziati, grazie all’ebbrezza provocata dalla bevanda, avevano il fine di raggiungere la “possessione” del dio nel

mondo terreno, garantendo così una sorte felice nell’aldilà. Molto seguite e apprezzate le degustazioni, effettuate dai giornalisti del settore, Paolo Zaccaria (“Gambero Rosso” e “Vini d’Italia”) e Luciano Pignataro (“Slow Food” e “Il Mattino”). Da segnalare che anche le degustazioni hanno seguito una dinamica inconsueta, molto gradita dal pubblico. Nelle degustazioni “classiche” si segue una classificazione (per vitigno, per territo-

rio, vini bianchi, rosati, rossi, passiti), schema che, proprio per le caratteristiche della manifestazione non è stato seguito. Anche in ciò, quindi, “DiVino Etrusco” ha dimostrato tutta la sua peculiarità. Più che soddisfatto il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola: “Abbiamo sconfitto anche il maltempo – ha detto il primo cittadino – a dimostrazione che la strada imboccata è quella giusta. Ho incontrato tantissimi turisti che si sono complimentati per il nostro centro storico, vestito a festa come non mai. Tutto ciò però non è casuale, ma è il frutto di un lavoro che va avanti da anni e il mio ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile l’iniziativa”. Per Pietro Serafini, consigliere comunale delegato alla manifestazione, “DiVino Etrusco ha successo perché è organizzato di concerto con i commercianti e i cittadini, lavoriamo a stretto contatto con loro. E, visto il successo ottenuto, stiamo cercando di organizzare una vera e propria fiera del gusto entro l’anno: i contatti con gli operatori sono già iniziati”. Per tutte le informazioni: www. divino etrusco.it.

Venerdì 13 Agosto al Chiostro San Marco al Lido

Torna in scena il Marchese del Grillo

SPETTACOLO

Appuntamento imperdibile per gli appassionati del musical Venerdì 13 agosto al Chiostro San Marco di Tarquinia (VT), grande appuntamento con gli appassionati del musical italiano d’autore che potranno assistere ad una delle primissime tappe laziali de “IL TESTAMENTO DEL MARCHESE DEL GRILLO”,commedia musicale firmata da Mario Scaletta e Melania Fiore su musiche del maestro Federico Capranica e regia di Gigi Palla con un cast di eccezione che vede in scena Carlo Croccolo, Enzo Garinei, Toni Fornari, Stefano Ambrogi e Annalisa Favetti, Pietro Romano, Serena D’Ercole, Melania Fiore e Vincenzo de Luca oltre al corpo di ballo composto da sette ballerini su coreografie di Evelyn Hanack, costruite nell’originalissima scenografia di Andrea Bianchi, colorate dai costumi di Graziella Pera e dal disegno luci di Marco Palmieri. “Non poteva che partire dal funerale di Onofrio” scrive nelle note il regista, “questa divertente commedia musicale scritta da Mario Scaletta e Melania Fiore, quasi che gli autori avessero voluto mettere il perenne suggello ad una vita esemplarmente trascorsa col gusto dello scherzo e della beffa.

Eppure, anche d a m o r t o, O n o frio del Grillo s e m b r a volersi continuare a divertire, r i u scendo a tenere sotto scacco la piccola cerchia dei nobili parenti, quella degli eredi diretti che aspirano alle ricchezze dell’asse ma che girano a vuoto per mancanza di efficaci iniziative. Sono esponenti esemplari della nobiltà

papalina d e l l a R o m a del tempo che fu, una nobiltà in crisi, ipocrita, avida, arrivista, arroccata sui propri privilegi, “scettica nel fondo, superstiziosa n e l l a esteriorità religiosa, frivola, tentennante tra le vecchie tradizioni papali e le nuove aspirazioni rivoluzionarie, fra le inveterate usanze feudali e le nuove idee liberali”, come ce la descrive Raffaele Giovagnoli, lo scrit-

tore tardo ottocentesco che più di altri ha contribuito a restituirci la figura di questo personaggio da lui definito “l’ultimo e più stravagante dei feudatari romani”. A loro si contrappone la schiettezza e il buon senso di Nino, figlio illegittimo del Marchese del Grillo, popolano per nascita, perno di una trama complessa, cui giova non rivelarne in anticipo i meccanismi.” Ed è su questo contrasto nobili versus popolo, facile quanto si vuole, ma qui sostenuto dalla forza delle sincere passioni, che il regista ha voluto far poggiare il divertimento di questa commedia musicale, che se da un lato strizza l’occhio alla tradizione di genere, dall’altra rende un meccanismo teatrale assai calibrato, che ben si adatta a soluzioni sceniche innovative. Una commedia che intende aggiungere un tassello non banale alla costruzione di questo grande monumento della tradizione romana quale si presenta il Marchese del Grillo, con la sua storia, sempre così in bilico tra leggenda e realtà. Dopo Tarquinia il Musical giungerà a Cerveteri (14) per poi raggiungere Nettuno (15), San Donato Val Comino (17) e proseguire alla volta di Giffoni (18).


Nuovo Viterbo Oggi Sport 9

Mercoledì 4 Agosto 2010

CICLISMO

Le dichiarazioni dei protagonisti alla manifestazione che ha visto ben 300 bikers in azione in rappresentanza di 67 compagini

Lo spettacolo della Gran Fondo Est, Est, Est Alla manifestazione presente il campione olimpionico Livio Trapè I colori giallo e rosso dell’As Roma Ciclismo hanno brillato nella “Granfondo Est Est Est” per merito degli elite Davide Di Marco e Sabrina Di Lorenzo che sono stati i protagonisti indiscussi sulle strade e sui sentieri Montefiascone (Viterbo) e del lago di Bolsena. L’organizzazione della gara giunta alla sesta edizione è stata curata dall’Asd Speedy Bike Falisco in collaborazione con la Cicli Caprio-Time Bike, la Scuola Mtb Montefiascone e gli Amici della Billa che hanno preparato l’evento con dimostrazione di professionalità, passione e cortesia riscontrando consensi e soddisfazioni da parte di atleti, addetti ai lavori e del pubblico partecipante alla manifestazione valevole come quinta ed ultima prova del Circuito MaremmaTosco-Laziale e terza prova del Circuito della Tuscia e del Campionato Regionale Point to Point. La partenza delle tre gare è avvenuta dopo un trasferimento di 4 chilometri dal Convento dei Frati Cappuccini di Montefiascone (sede di ritrovo) alla località Coste dove direttamente l’Assessore allo Sport della provincia di Viterbo Andrea Danti ha dato il via alla partenza effettiva dopo aver osservato un minuto di raccoglimento per ricordare i due soldati italiani deceduti mercoledì scorso in Afghanistan. “Sono onorato – ha detto – di essere presente al via di questa sesta edizione. È un occasione per rinnovare il sostegno ad un evento sportivo consolidato che si propone al territorio con tutto il suo prestigio.” I 300 bikers in rappresentanza di 67 squadre provenienti da Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Umbria e Marche si sono cimentati su tre distanze: la granfondo di 48 chilometri con saliscendi veloci nella prima parte tra i comuni di Bagnoregio e Bolsena e la salita per il centro storico di Montefiascone nel tratto conclusivo (per un dislivello complessivo di 1100 metri); il percorso ridotto di 24 chilometri per esordienti ed allievi (dislivello 600 metri); la pedalata ecologica di 32 chilometri (dislivello di 650 metri) che ha registrato anche la partecipazione di alcuni turisti olandesi e tedeschi venuti a godersi le vacanze nel vicinissimo lago di Bolsena. Nella gran fondo l’avvio è stato piuttosto veloce complice i continui “mangia&bevi” della parte iniziale con Di Marco (As Roma Ciclismo), Folcarelli (Pro Bike) e Pasquali (Centro Italia Bike) a cercare di portare via un drappello di fuggitivi. Dopo metà gara ha alzato bandiera bianca Pasquali che viaggiava in compagnia di Gatti e Concordia (As Roma Ciclismo) a 2 minuti dalla coppia al comando Di Marco e Folcarelli. Un continuo tira e molla di entrambi per conquistare la testa della gara: negli ultimi 10 chilometri di corsa il primo a rompere gli indugi è stato Folcarelli poi Di Marco è salito in cattedra dettando legge lungo la salita finale per Montefiascone a 3 chilometri dal traguardo. Un allungo che gli è valso il successo in perfetta solitudine (con il tempo di 1.52’20” dopo 48 chilometri di gara alla media di 25,638 km/h) lasciando a 42” Folcarelli e a 4’21” il compagno di colori Concordia. Giù

dal podio Pasquali con un ritardo di 4’35”, al quinto posto si è classificato Gatti a 8’50”. “Io e Massimo – ha detto Di Marco siamo andati di comune accordo tirando un po’ per uno. Anche se ho accusato un po’ di crampi volevo provarci lo stesso e dopo la prima parte in saliscendi in cui ho faticato a stare dietro a Massimo, ho aspettato la salita finale per sferrare l’attacco. Adesso mi concederò 10-15 giorni di riposo per poi concentrami sul cross country in Svizzera e sulle ultime gran fondo della stagione”. Al quarto successo stagionale Davide Di Marco (nato ad Ascoli Piceno il 9 gennaio 1987) ha iniziato a correre in mountain bike all’età di 12 anni. Vestendo in passato le maglie della Casteltrosino, Gebi Sistemi e Superbike Club in carriera ha collezionato tre campionati regionali (piemontese juniores nel 2005, marchigiano under 23 nel 2007, laziale elite nel 2010) un

quinto posto alla Coppa Europa allievi nel 2003 e un 11.mo posto al tricolore XC disputato lo scorso 18 luglio a Torre Canavese (Torino). È stato convocato in maglia azzurra in occasione della penultima prova di Coppa del Mondo di Cross Country in Trentino (Val di Sole) che si è disputato in questo week-end. “Non mi ritengo battuto perché non sono andato piano – spiega l’ex iridato e tre volte tricolore master Massimo Folcarelli – ma Davide ha dimostrato veramente di essere in formissima e non a caso è stato convocato in maglia azzurra per la penultima prova di Coppa del Mondo in Val di Sole. Sono reduce da lavori di potenziamento per tonificare la gamba in vista dell’impegno europeo e mondiale. Dovevo essere un po’ legnoso ma sembra che la gamba gira molto bene”. Quinto successo stagionale in campo femminile per la campionessa laziale

open in carica Sabrina Di Lorenzo (AS Roma Ciclismo): “Ottima organizzazione della gara ma non mi sono preparata più di tanto perché sono reduce da una stagione molto intensa. In futuro potrei prepararmi per il tricolore Marathon in programma a Moena il 12 settembre prossimo”. Anche gli juniores hanno preso parte alla gran fondo con la vittoria dell’atleta pontino Lorenzo Benetton (Pro Bike) che oltre ad aver tagliato il traguardo in 16.ma posizione assoluta, ha distanziato di soli 26 secondi il diretto rivale Leonardo Caracciolo (Centro Bici Team Terni) e Luca Bartolucci (Mtb Club Spoleto) con un ritardo di 15 minuti. Nel percorso ridotto di 24 chilometri è stato tutto un dominio dei rappresentanti della categoria allievi con il campione laziale in carica Luca De Nicola (Pro Bike) che ha vinto rimontando sull’ultima ascesa Marco Fabiani (Mtb

Club Spoleto), Eros Capati (Mtb Grotte di Castro) e Simone Del Giovane (Pro Bike). “Una gara tutta in falsopiano e all’ultima salita Fabiani ha tentato più volte di staccarmi. Era meglio se c’erano più salite ma la gara è risultata molto combattuta” spiega il vincitore De Nicola da Albano Laziale (Roma) al 13.mo successo stagionale e settimo al campionato italiano di Trevignano Romano. Dopo gli allievi, si sono fatti vedere gli esordienti con Daniele Capati (Mtb Grotte di Castro) che ha conquistato il successo lasciando a 3 minuti l’atleta di casa Paolo Bellucci (Mtb Montefiascone) e Gleb Baranov (Mtb Grotte di Castro). “Il successo l’ho costruito sfruttando l’andatura e il ritmo impresso dai ragazzi della categoria allievi e da lì non ho avuto problemi ad arrivare da solo al traguardo” dichiara l’atleta di Vitorchiano (Viterbo) Daniele Capati fratello minore dell’allievo Eros. Tra le donne la

Mtb Grotte di Castro ha dominato con le atlete di casa: Elena Bertolini al primo anno da Bolsena e la compagna di squadra Francesca Costa del secondo anno da Grotte di Castro. Presente nel corso della gara e della cerimonia di premiazione l’olimpionico di Roma 1960 Livio Trapè assieme ad Eraldo Bocci; l’Assessore allo Sport e Turismo della Provincia di Viterbo Andrea Danti con il collaboratore Mirco Marianello e la funzionaria della Regione Lazio dott.ssa Concetta Gallo; la gestrice del Convento dei Frati Cappuccini di Montefiascone Edy Bertolo; i consiglieri del comitato Lazio FCI Mariano Di Mauro, Paolo Imperatori e il presidente del comitato FCI Viterbo Pierangelo Brinchi. Il prossimo appuntamento del Circuito della Tuscia è per domenica 10 ottobre a Capranica (Viterbo) con la quarta edizione della XC Francigena Bike. LA LEGGENDA DEL VINO EST! EST!! EST!!! La Gran fondo Est! Est!! Est!!! è dedicata al vino a denominazione di origine controllata la cui zona di produzione è situata nei comuni dell’Alta Tuscia: Montefiascone, Bolsena, San Lorenzo Nuovo, Grotte di Castro e Gradoli. Il nome di questo vino deriva da una leggenda. Nell’anno 1111 Enrico V di Germania stava raggiungendo Roma con il suo esercito per ricevere dal papa Pasquale II la corona di Imperatore del Sacro Romano Impero. Al suo seguito si trovava anche un vescovo, Johannes Defuk, intenditore di vini. Per soddisfare questa sua passione alla scoperta di nuovi sapori, il vescovo mandava il suo coppiere Martino in avanscoperta, con l’incarico di precederlo lungo la via per Roma, per assaggiare e scegliere i vini migliori. I due avevano concordato un segnale in codice: qualora Martino avesse trovato del buon vino, avrebbe dovuto scrivere “est”, ovvero “c’è” vicino alla porta della locanda, e, se il vino era molto buono, doveva scrivere “est est”. Il servo, una volta arrivato a Montefiascone e assaggiato il vino locale, non poté in altro modo comunicare la qualità eccezionale di quel vino, decise di ripetere per tre volte il segnale convenuto e di rafforzare il messaggio con ben sei punti esclamativi: EST! EST!! Domani un’altra pagina speciale sull’evento con tutte le classifiche e tante altre foto


10

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 4 Agosto 2010

Rosa di primissima qualità, tecnico esperto e tanta voglia di “rompere le scatole” a Montefiascone. Vigor e Ladispoli

CALCIO

La Caninese parte in grande stile Da oggi mister Mirto inizia a lavorare col gruppo. Dopodomani la presentazione al paese Gli addetti ai lavori sono convinti: quest’anno saranno Vigor, Ladispoli e Caninese a dar fastidio al Montefiascone di mister Antolovic. E da domani proprio la squadra del presidente Maurizio Morosini inizierà a lavorare in vista del campionato di Promozione girone A edizione 20102011: “Noi puntiamo a fare bene, lo abbiamo già detto tempo addietro, puntiamo a fare meglio dell’anno scorso quando la squadra si comportò bene ma non benissimo. Comunque pensiamo al futuro e guardiamo con fiducia al prossimo campionato. Il lavoro svolto dal direttore sportivo Fosco Luzi e dal figlio Adriano è stato ottimo così come quello del resto dello staff e dei nostri collaboratori. Mister Mirto ha già fatto un piccolo allenamento con sette/otto ragazzi l’altro giorno ma la preparazione vera e propria inizierà oggi”. E per non farsi mancare

proprio niente per venerdì 6 agosto è prevista una cena di presentazione della squadra: “Abbiamo deciso di organizzare un rinfresco per far conoscere i ragazzi al paese, tutto inizierà alle 20:00 ‘all’Arancera’, saremo all’aperto tanto per goderci un po’ di fresco” ha puntualizzato il numero uno della Caninese. I giocatori a disposizione di mister Mirto sono di grande qualità a cominciare dal portiere Castra e dai fratelli Medori cresciuti con il Montefiascone stellare degli ultimi anni e desiderosi di cambiare aria dopo stagioni tanto esaltanti quanto frustranti per il fatto di non aver mai conquistato quell’Eccellenza tanto agognata. Le novità però riguardano anche il vivaio dove è stato chiamato l’ex Viterbese e Corneto Candido Ottoni che avrà il delicato compito di ricostruire dalle fondamenta il settore giovanile, la base di ogni progetto serio a lunga scadenza.

IL NOSTRO CAMPIONE

Hurrà per Leonardo A lui la prima pagina

Mister Franco Mirto Ecco intanto la rosa dei convocati al ritiro. PORTIERI Castra, Zamboni e Marini. DIFENSORI Mirto, Di Mario, Tortolini, Marcoaldi, Negro, Gaddi, Lattarini, Palumbo. CENTROCAMPISTI Brunori, Rossi (‘92), Pesci, Serafini, Roma, Medori Piergiorgio, Medori Federico, Lepri (‘91), Di Carlo (‘91), Morosini (‘91).

L’esterno Serafini

Il responsabile del vivaio della Caninese Candido Ottoni

ATTACCANTI Paoloni, Medori, Maffei (‘91), Manetti (‘91), Bartolacci, Cavallaro.

Il difensore Marcoaldi

Hurrà Juventus ha dedicato la prima pagina della rivista del mese di agosto al nostro campione Leonardo Bonucci. Il titolo è “Guardando al futuro” ed è stata scelta la faccia semplice, sorridente e decisa del nostro illustre concittadino per “guardare ad un futuro” che nel clan bianconero del presidente Agnelli tutti si immaginano più entusiasmante rispetto alla brutta stagione 2009/2010. E Leo è uno dei pezzi da novanta per puntare in alto.

CALCIO E MANETTE - Sono finiti nella polvere Vincenzo Angeloni e Sabatino Stornelli

Arrestati gli ex dirigenti della Valle del Giovenco Perrone, ora mister degli Allievi Nazionali della Lazio: “Quella volta ad una cena...” Non è il primo arresto nel mondo del pallone e non sarà ahinoi nemmeno l’ultimo. Gli ex dirigenti della Valle del Giovenco Vincenzo Angeloni e Sabatino Stornelli sono finiti nella vicenda giudiziaria relativa alle presunte speculazioni commesse dopo il terremoto in Abruzzo. E cosa c’entra questo con Viterbo ed il calcio? Semplice, il legame con la nostra amata terra è Carlo Perrone, che qualcuno qui ricorda ancora come allenatore della Berretti protagonista di uno splendido campionato nel 20042005. Ebbene Perrone, ora chiamato dal generale Coletta alla guida degli Allievi Nazionali della Lazio, ricorda molto bene quei dirigenti che dopo un ottimo cam-

pionato con la Valle del Giovenco gli diedero il ben servito: “A ripensarci adesso mi viene quasi da ridere... Dico solo una cosa: ad una cena l’allora presidente Vincenzo Angeloni disse che voleva portare l’etica nel mondo del calcio... ditemi voi...”. Geronymo


11

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 4 Agosto 2010

CALCIO D’AGOSTO

FOTO

GIOVANNI LUZIATELLI Il direttore tecnico Mauro De Vecchis

Domenica 8 agosto c’è il primo test interno per la squadra della presidente Alberta Conti

Il gruppetto degli under a lavoro

Mentre avvocati e Figc lavorano alacremente in vista del giudizio del 6 agosto, sul campo la Foglianese ha già iniziato a scaldare i motori. Mister Giovannini ed il direttore tecnico Mauro De Vecchis stanno valutanto il gruppo a disposizione, un gruppo che ad occhio e croce se ben gestito potrà dire la sua in un campionato pur difficile come quello dell’Eccellenza. Il direttore generale Tonino Frateiacci ha “pescato” dei veri e propri gioielli come i giovani ex Viterbese Giuseppe Anzera, portiere, o l’esterno Seralessandri anche lui classe ‘92. Senza contare i ‘colossi’ Diego Tessicini e Alessio Donati direttamente segnalati da De Vecchis che li aveva già allenati al Torri in Sabina. C’è grande curiosità ovviamente di vedere all’opera anche i giovani del vivaio come Stefano Polidori o Marco Tomassini entrambi vetrallesi doc, oppure il forte Vincenti, giocatore appena 19enne di cui si dice un gran bene e che qualche tempo fa fu vicino alla Viterbese. Non ha bisogno di presentazioni Gabriele Malè, uno che con mister Perrone alla Berretti della Viterbese assieme al compagno Mattia Grimaldi - anche da lui ci si aspetta una stagione importante con la Foglianese - e Leonardo Bonucci furono protagonisti

Da Malè a Grimaldi: un pezzo di Viterbese nella Foglianese 2010-11 Ma per mister Giovannini ci sono anche ottimi under a disposizione di un campionato eccezionale nella stagione 2004-2005. In attesa di vedere cosa dirà il campo con le numerose amichevoli in programma i tifosi vetrallesi - quelli che non seguiranno il Vetralla 1928 - hanno di che leccarsi i baffi. Ed ecco il programma dei test che permetteranno allo staff tecnico di capire su chi puntare per l’undici titolare che il 5 settembre inizierà il primo campionato di Eccellenza della storia del piccolo comune alle pendici del Fogliano. 8 agosto - ore 10,30 amichevole interna (campo “Nagni” de La Botte); 12 agosto - ore 17,00 amichevole con avversario da definire a Norcia; 25 agosto - ore 18,00 PalestrinaFoglianese; 29 agosto - ore 11,00 Fontenuovese-Foglianese.

Mister Cristiano Giovannini col preparatore dei portieri Carlo Bucca

L’ex Viterbese Seralessandri (‘92)

Un’immagine degli allenamenti

Il trequartista Mattia Grimaldi L’attaccante Donati

Il difensore Tessicini

Il capitano Simone Marucci


12

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 4 Agosto 2010

CALCIO

Mauro Raspoi (Grotte di Castro)

Viaggio nei nuovi campionati, i tecnici delle compagini ed un senso di non “gusto” che cozza contro i valori sportivi

Cesare Rondini (Virtus Pilastro)

Considerazioni, pensieri e riflessioni nel day after dei ripescaggi di Prima e Seconda Categoria pubblicati sin da lunedì pomeriggio sul sito di www.nuovoviterbooggi.it.

Giorgio Aquilio (Latera)

Il day after degli organici di Prima e Seconda con tante perplessità!!! E’ assurdo ripescare quasi tutte le retrocesse

Vasanello dro Tosti)

IN PRIMA E SECONDA RIPESCAGGI A GO GO!!! Lo stiamo sottolineando da tempo che questa storia dei ripescaggi a raffica non fa bene allo sport e svilisce quelli che secondo noi sono i valori dello sport. Ben 22 i ripescaggi in Prima Categoria che saliranno a 24 in attesa di altri due posti che potrebbero esserci e 46 le formazioni ripescate per il campionato di Seconda Categoria in tutto il Lazio. CHI VINCE E CHI PERDE! Ebbene la legge dello sport dice che c’è chi vince e chi perde. Ora diteci voi che senso ha che in una stagione in cui per quanto riguardava la Seconda Categoria 2009/2010 c’erano soltanto due retrocessioni. Nel girone A le ultime due che sono risultate Vitorchiano e Farnese sono subito state riabilitate e nel girone B stessa sorte è successa al Civita Castellana. Per carità nulla contro queste formazioni ma continueremo a gridarlo sempre ai quattro venti che chi sul campo retrocede deve ripartire dal basso e non avere una sorta di escamotage. Che senso ha giocare i campionati? Spendere soldi, investire per paura di retrocedere, arrabbiarsi, andare incontro a squalifiche e via dicendo se poi il risultato sul campo viene puntualmente ribaltato. Che senso ha tutto questo? TUTTI I TECNICI DELLA PRIMA GIRONE VITERBESE DA SEDICI? Salvo variazioni e colpi di scena si potrebbe avere il ritorno di un girone di Prima Categoria della Tuscia formato da 16 squadre visto

(Alessan-

LA STAGIONE 2010/2011 Il campionato avrà inizio domenica 3 ottobre e sarà come sempre anticipato dal primo turno di Coppa Lazio che si giocherà con gare di andata e ritorno il 19 e 26 settembre.

Paolo Proietti (Canepina) che il numero è quello giusto senza la necessità di ricorrere a rinforzi da oltre provincia come era successo nella stagione scorsa con la Compagnia Portuale. E ricordiamo tutte le compagini ed i rispettivi mister tra conferme e novità.

Massimo Baggiani (Lubriano)

Gianni Patrizi (Valleranese) Canepina (Paolo Proietti) Capranica - (Mister Chiarelli) Grotte di Castro - (Mauro Raspoli) Ischia di Castro - (Massimiliano Gasperini) Latera - (Giorgio Aquilio)

Lubriano - (Massimo Baggiani) Montalto - (Stefano Pera) Monteromano - (Giancarlo Tossio) Nuova Sorianese - (Alessandro Egidi) Pol. Tuscania-Bolsena - (Marco Spano)

Valleranese - (Gianni Patrizi) Vignanello - (Andrea Camillucci) Virtus Pilastro (Cesare Rondini) Valentano (Alessio Billi) Atletico Tarquinia (mister Blasi)

Stefano Pera (Montalto)

TUTTE LE PARTECIPANTI IN COPPA LAZIO Oltre alle nostre compagini del Grotte di Castro, Montalto Calcio, Monteromano e Vignanello ecco le altre formazioni del Lazio che parteciperanno alla Coppa Lazio di Prima Categoria 2010/2011 che lo ricordiamo mette in palio per la prima classificata la certezza del posto utile per la Promozione: Alatri Albula Allumiere Arpino Atletico Nettuno Genazzano San Basilio Casilina Cedial Lido dei Pini Cerreto Laziale Certosa Città di Veroli Compagnia Portuale Capena, Gregoriana La Vetrice, Passo Corese Passo Corese 1936, Passoscuro Pescoracchiano Pro Calcio Contigliano Pro Tivoli Real Morandi Real Cisco Collatino Real Portuense Rocca Darce Romulea San Pietro e San Paolo Sacrofano San Michele Sermoneta Soccer Santa Severa Techna Virtus Lenola Nell’edizione di domani altra pagina riservata alla Seconda Categoria con tutti i mister delle varie compagini e altre curiosità. continua


13

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 4 Domenica 2010

CALCIO / C5

I pensieri di mister Claudio Belli sul suo Santa Fiora. Fescennium Corchiano C/5 unico team della Tuscia in C2. Torna il Caprarola, addio Sammartinese

Tra calcio e calcetto. Finisce l’epoca del Cus Viterbo Non si iscriverà più alla D. Maculani corteggiato dal Canepina SCOMPARSA - Triste defezione in 2ª Categoria

E’ finita male la favola Oriolo Esclusa dai campionati in quanto non si è iscritta. Addio matricola, addio attività agonistica, addio Oriolo Calcio. E dispiace che questa simpatica società della nostra provincia sia sparita dagli scenari calcistici provinciali. Per saperne di più abbiamo interpellato Massimo Ruffini, lo storico team manager e tuttofare dell’Oriolo Calcio. Colui che l’ha tenuta in piedi insieme a pochi altri dirigenti per tre anni ricchi di soddisfazione con un 2° posto nel campionato di Terza Categoria 2007/2008 e con annessa vittoria della Coppa Provincia di Viterbo e poi con due ottimi quarti posti nei due campionati di Seconda Categoria. Ruffini cosa è successo? “C’è stato un fuggi fuggi a livello di dirigenti e non ci sono state soluzioni per poter portare avanti l’attività”. Da voi non c’erano rimborsi eclatanti, tre ottimi anni svaniti in un nulla:

“Purtroppo è andata così ed Oriolo inteso come paese non ha fatto nulla per evitare che ciò avvenisse. Dispiace tanto ma non c’erano più le condizioni per poter andare avanti”. Ed ora cosa farà il manager Ruffini? “Mi disintossico un po’ perchè la botta è stata forte, poi strada facendo vedremo se ci sarà la possibilità di ricoprire un incarico dirigenziale in un altro club. farò dei corsi, vedremo in seguito”. Ed è un peccato che sia finita nel peggiore dei modi... Red. Vit.

Gira il pallone. E come se gira... Tra calcio e calcio a cinque novità a raffica. FINISCE LA STORIA DEL CUS C/5 Era successo una sola volta in 20 anni che il Cus Viterbo non si iscrivesse ad un campionato di calcio a 5. Stavolta succederà per la seconda volta e la sensazione è che sia quella definitiva dopo che il presidente Anelli ha detto basta. Ed è una pagina che se ne va del nostro calcio a cinque cittadino con il Cus Viterbo marchiato Eidomedica, VerdeNicolini e Falisco Viterbo che ha disputato lo ricordiamo fior fior di campionati nazionali in serie A, A2 e B. LA SAMMARTINESE DICE BASTA E il calcio a cinque del capoluogo e dintorni sarà privo anche di un’altra formazione. Infatti l’allegra brigata della Samnmartinese di patron Piccini ha deciso di non iscriversi più al prossimo campionato di serie D provinciale ed ha concluso la sua attività. IN SERIE C2 DI CALCETTO Dopo le retrocessioni di Futsal Nepi e Dc Ronciglione 2003 al termine della stagione 2009/ 2010 avremo una sola rappresentate della nostra provincia nel prossimo campionato regionale di serie C2. E sarà quella del Fescennium Corchiano che lo ricordiamo ha conservato la permanenza nella categoria dopo un ottimo campionato. Intanto è ufficiale che parteciperanno alla

Uno dei momenti più felici del presidente Gabriele Anelli C2 regionale la Erre Esse e l’Anguillara, rispettivamente prima e seconda nel campionato di calcio a cinque di serie D maschile 2009/2010. MISTER BELLI PUNTA SUL SUO SANTA FIORA Questo uno stralcio dell’intervista che mister Claudio Belli, molto conosciuto dagli sportivi e dai calciofili della Tuscia ha rilasciato agli amici di vivigrossetosport a pochi giorni dall’inizio della preparazione del suo Santa Fiora, dove militano diversi giocatori della provincia. Santa Fiora che lo ricordiamo è una neo promossa. Claudio Belli presentati parlando un po’ di te e del rapporto che ti lega al Santa Fiora: “ Io nasco come calciatore appunto nella mia città Civitavecchia, dopo le varie trafile giovanile comincio a girovagare tra serie D ed Eccellenza S. Marinella, Soriano Spoleto etc.

fino a 27 anni poi Promozione, Prima in Toscana fino a chiudere a S. Casciano dei Bagni a 32 anni. Dopo 2 anni di assoluto riposo inizio negli juniores dell’Acquapendente vinco il primo anno, il secondo anno per incompatibilità con la dirigenza vado via. Quindi S. Fiora su consiglio dell’amico Ronca e da che pensavo di lasciare, arriva la rinascita... L’anno scorso ho iniziato un po’ per scommessa quasi per dire o la va’ o smetto, questo perché sono un sanguigno e se vedo ingiustizie non riesco a stare al mio posto. L’anno passato siete stati protagonisti di una cavalcata che vi ha portato a vincere il campionato, quali i momenti più belli e se ci sono stati quelli più brutti? “I momenti belli analizzando ora su tutti la festa, le esultanze dei miei ragazzi quando segnavamo, i momenti brutti posso dirti qualche giocatore che all’inizio ha faticato ad inserirsi nei miei schemi l’infortunio di Vincenti,la bruttis-

sima sconfitta di Semproniano o perdevamo tutto o reagivamo e ci avviavamo al rush finale. Quindi la seconda che ho detto.” Il mercato termina a fine settembre, da qui alla chiusura assisteremo a qualche movimento? Abbiamo preso Frausilli dal Castell’Azzara e proprio ieri dopo una estenuante tratttiva Fazzi sarà lui ha darci quello spunto in più, amo i giocatori estrosi con personalità...l’importante e’ che seguano le mie poche indicazioni tattiche. Un’ ultima domanda quali sono gli obiettivi che vi ponete per il prossimo campionato? Gli obbiettivi sono una salvezza tranquilla essendo una news entry, ma se poi lungo il cammino le situazioni cambiassero mi accontenterei di giocarmi qualcosa di più importante...e poi se devo dirla tutta amo guardarmi alle spalle e non guardare quelle degli altri. MACULANI CORTEGGIATO DAL CANEPINA Potrebbe tornare al calcio Gianluca Maculani dopo la stagione disputata con l’Active Network nel calcio a 5 di serie D. Gli sta facendo una corte spietata il Canepina del presidente Fabio Pizzi e di mister Paolo Proietti e alla fine il buon “Macu” potrebbe dire si per un altro campionato di calcio in Prima Categoria. Tra l’altro se andrà in porto si tratterebbe di un gradito ritorno.

BEACH VOLLEY E TENNIS - Il punto sul Memorial Federici a Ronciglione

Tra “congedati e qualificati”

E si è divertito anche Franco Altissimi. I risultati, ieri le semifinali del soccer Avanti tutta con il Memorial Federici di beach volley e beach tennis a Ronciglione. Intanto ieri si sono giocate le semifinali del beach soccer delle quali scriveremo nella nostra edizione di domani. BEACH VOLLEY Si chiude la prima fase a gironi del Memorial Federici, completando così il tabellone della seconda fase che farà uscire i finalisti. Entriamo nele vivo delle partite: ci si gioca tutto sulla differenza punti , dove il “Caparbio” Simo-

ne Andreoli riesce a mettere le mani sul primo psto del girone, mentre l’ultimo posto disponibile, viene assegnato par soli 2 punti di differenza, a Jacopo Silvagni ( giocatore che ha militato sotto i colori del Fabrica di Roma nell’ultima stagione sportiva)forse un po’ contratto rispetto alle sue solite prestazioni sulla sabbia;a farne le spese Gianmarco Ginnasi, che ad un primo momento grida al complotto fatto contro di lui, ma alla fine ci scherza su: goliardico. Saluta il torneo, con-

tento della serata passata e forse anche un po’ provato dallo sforzo fisico, Franco Altissimi. Appuntamento quindi per la seconda fase che si svolgerà oggi 4 e Giovedì 5 Agosto per scoprire chi si giocerà la corona (e non solo) il giorno 08/08/ 2010, con il Gran finale che solo lo Sport Village sa regalare! L’organizzazione visto l’avvicinarsi la fine dello sport village ringrazia anticipatamente i due responsabili del beach volley Gianmarco Ginnasi e Simone Andreoli.

BEACH TENNIS Serata emozionante anche nel beach tennis dove ha visto disputarsi il girone C che ha visto come protagonisti la coppia Citti - Pellegrini dove la prima partita perdevano per 4 -0 hanno effettuato un recupero magnifico vincendo 6 -4 assicurandosi il passggio al turno successivo. Altra coppia devastante è stata quella formata da Cecchini - Manoni i due giocatori più giovani del torneo che vincono tutte e tre le partite del girone passando per primi assoluti.

RISULTATI Fabrizio Bressi-Ennio Pievani/ Alex CittiAlberta Pellegrini 4-6 Manoni Francesco-Cecchini Emanuele/ Fiorente-Scaramella 6-2 Citti Alberta/Manoni Cecchini 2-6; Bressi Pievani/ Fiorente-Scaramella 6-1: Citti Alberta/ Fiorente Scaramella 6-2

Bressi Pievani/ Manoni Cecchini 2 -6 . Qualificati - Superano il girone per primi classificati la cappia Manoni- Cecchini e per secondi classificati Citti- Pellegrini. Lasciano il torneo le coppie Pievani- Bressi e Scaramella - Fiorente i quali però hanno manifestato la voglia di divertirsi prima di tutto.


SPORT

14 SUPERBIKE

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 4 Agosto 2010

Carlos Checa e Shane Byrne recriminano sulle loro prestazioni. Il manager Bevilacqua: “Dobbiamo guardare avanti”

Althea Racing più scuro che chiaro a Silverstone SILVERSTONE – Non è stato un week end ricco di soddisfazioni per Althea Racing. Carlos Checa eShane Byrne pur avendo conquistato quindici punti a testa, hanno qualcosa da recriminare sulla gara. Carlos è stato autore di due brutte partenze che ne hanno sicuramente penalizzato le gare che lo spagnolo ha concluso, comunque in settima e decima posizione.”Fatichi a recuperare quando sei vittima di cattive partenze. – ha detto Checa – non sono riuscito ad agganciarmi al gruppo e solo nel finale ho girato con il tempo degli altri migliori, esclusi Crutchlow e Rea che avevano un altro passo. Non eravamo completamente a posto e non siamo stati in grado di sfruttare il potenziale mio e della moto”. Shane, invece, ha avuto problemi diversi che lo hanno relegato al nono ed ottavo posto.”Sono state due gare molto difficili. – ha detto Byrne – nella prima ho avuto problemi di gomme che mi hanno impedito di fare meglio. Nella seconda abbiamo messo a posto la moto e sostituito la gomma e tutto andava meglio. Poi nel finale mi sono trovato in lotta con Guintoli ma

CONI - Per la stagione scolastica 2010/2011

Prime adesioni al progetto attività motoria

lui era più veloce di me ed ho perso la settima posizione”. Genesio Bevilacqua, General Manager del team, ha dichiarato: “Era evidente che c’era una differenza con i protagonisti della gara. Durante tutto il week end abbiamo provato varie soluzioni di sospensioni e set up ma non abbiamo trovato quella giusta. Partendo indietro abbiamo avuto difficoltà ad agganciarci al gruppo: gli altri questa volta sono stati più bravi di noi. Comunque dal Nurburgring vogliamo mantenere un buon livello perconcludere la stagione più avanti possibile e guadagnare più punti possibili per la Ducati”.

GARA 1 1. C.Crutchlow (Yamaha) 37’47”851 – 2. J. Rea (Honda) a 1.621 – 3. L. Haslam (Suzuki) a 11.433… 7. C. Checa (Ducati) a 18.250 …9. S. Byrne (Ducati) a 22.997. GARA 2 1. C. Crutchlow (Yamaha) 37’48”348 – 2. J. Rea (Honda) a 2.070 – 3. L. Camier (Aprilia) a 8.834… 8. S. Byrne (Ducati) a 14.432 … 10. C. Checa (Ducati) a 19.874. CLASSIFICA 1. Biaggi p. 373 – 2. Crutchlow p. 313 – 3. Rea p. 243 – 4- Checa p. 204 – 5. Crutchlowp. 188 …12. Byrne p. 123

Al via il nuovo progetto attività motoria nella Scuola Primaria relativo all’anno 2010 – 2011 per il quale gìà si sono assicurati la partecipazione i Comuni di Caprarola, Castel San’Elia, Monterosi, Vallerano e Bassano in Teverina. Stanno infatti arrivando le adesioni, complete di delibere, al progetto. Come concordato nella riunione organizzativa del 1 luglio scorso, tenutasi presso la provincia di Viterbo, a cui hanno partecipato numerosi i comuni interessati, il termine ultimo per far pervenire le domande di partecipazione al Coni di Viterbo è il 27 agosto ed il numero delle classi che potranno aderire al progetto è al massimo di 150. Solo le prime richieste pervenute garantiranno ai comuni la partecipazione a questo importante progetto alla sua decima realizzazione. Tale iniziativa, promossa dal CONI di Viterbo, dalla Provincia di Viterbo Assessorato alla Istruzione, e dal MIUR, Ufficio Scolastico

Provinciale di Viterbo è risultata in passato e risulta essere di grande pregio per il suo obiettivo fondamentale che, come già noto, è quello di educare i ragazzi alla cultura della pratica sportiva attraverso l’acquisizione di nozioni motorie di base e di guidarli tramite una vita sana a combattere ed eludere tutte le cattive abitudini ed i disagi da

esse derivanti. Al via quindi le adesioni per intraprendere assieme un nuovo cammino per la stagione 2010-2011. Pronte le attrezzature sportive alle scuole aderenti nonché il kit sportivo per tutti i bambini partecipanti all’iniziativa e alle meravigliose feste finali che si terranno al termine dell’ attività.


15

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 4 Agosto 2010

CICLISMO

Periodo ricco di gare per i portacolori del club civitonico

Flaminia con il “dilemma” Riccò al Gran Premio di Camaiore Una indiscrezione nel mondo del ciclismo che il forte atleta Riccardo Riccò avrebbe rescisso il contratto con il Team Ceramica Flaminia. Nel frattempo l’emiliano si è ristabilito dall’incidente del Giro d’Austria e sarà in pista sabato prossimo al Gran Premio di Camaiore Intanto il team annuncia che domani si corre il Gran

NUOTO

Premio Carnago, una nuova occasione per tentare di raggiungere l’obiettivo della vittoria. Per il team Ceramica Flaminia parteciperanno: Paolo Bailetti, Donato Cannone, Daniele Colli, Cristiano Fumagalli, Massimiliano Gentili, Leonardo Giordani, Edoardo Girardi, Fabrizio Lucciola. A guidare la squadra dall’ammiraglia ci sarà Pino Petito.

Inoltre oggi, altri otto corridori parteciperanno alla Vuelta a Burgos, in programma fino a domenica 8 agosto. Si tratta di: Santo Anzà, Filippo Baggio, Raivis Belohvosciks, Luca Celli, Alessandro Maserati, Andea Noè, Enrico Rossi e lo stagista Marco Liquori. A guidarli dall’ammiraglia saranno Orlando Maini e Massimo Podenzana.

Da oggi nella piscina del Foro Italico si disputano i campionati giovanili di nuoto. Il nostro portacolori subito in azione

Il sogno è di un Laugeni tricolore

VELA - Ai Campionati Europei Giovanili Laser

Hanno inizio oggi nella piscina del Foro Italico a Roma i Campionati Italiani giovanili categoria Ragazzi di nuoto. A tenere alto il nome della nostra provincia il forte atleta viterbese Fabio Laugeni che già oggi scende in vasca nelle batterie (mattina) dei 200 dorso e la finale (pomeriggio), mentre per ciò che riguarda i 100 dorso la data è domani, in mattinata le batterie e nel pomeriggio la finale. Inutile nascondersi il nostro Laugeni e senza dubbio il favorito per la medaglia d’oro in entrambe le gare.

REGOLAMENTO Tutte le fasi della manifestazione, batterie eliminatorie, serie delle gare individuali e di staffetta, finali pomeridiane, saranno disputate con l’utilizzo pieno delle 10 corsie della vasca di competizione. Nelle gare individuali dei turni del mattino, fatta eccezione delle gare a dorso, la partenza dal blocco avverrà con i concorrenti della batteria o serie precedente ancora in acqua. In questa fase si raccomanda ai concorrenti, al termine della loro gara e nel successivo abbandono della vasca, la massima attenzione nell’evitare contatti fortuiti con le piastre per non interferire con il cronometraggio della batteria o serie successiva. La partenza nelle gare sulla distanza dei 50 metri avverrà dalla testata opposta e arrivo sullo stesso lato dove terminano le altre gare. Entro le ore 8.15 del mattino va data la conferma di partecipazione alle gare individuali a serie che si svolgono nella giornata. Tale orario vale per tutti gli atleti, compresi quelli con i migliori tempi di iscrizione, in predicato per la prima serie pomeridiana. Lo stesso orario delle 8.15 del mattino vale come scadenza per la segnalazio-

In evidenza i braccianesi Bianca Caruso e Giovanni Cerocchi

ne delle assenze relative alla giornata, al fine dell’eventuale riduzione nel numero delle batterie eliminatorie. Si rammenta che gli atleti assenti segnalati nei termini utili saranno tolti dagli elenchi di partenza solo in caso di ricomposizione delle batterie stesse. Eventuali rinunce alle finali pomeridiane dovranno essere segnalate alla Segreteria Interna non oltre 15 minuti dopo il termine delle gare del mattino. Per le sostituzioni si terrà conto al massimo di due riserve in ciascuna gara. Esaurite le due riserve non vi saranno ulteriori sostituzioni. Per la presentazione delle formazioni di staffetta dovranno essere compilati i cartellini in distribuzione presso la Segreteria Interna dal pomeriggio del giorno che precede la disputa di ciascuna gara a staffetta. I termini per la riconse-

gna dei cartellini compilati sono i seguenti: - entro le ore 16.45 di mercoledì 4 agosto per la 4x100m mista - entro le ore 16.45 di giovedì 5 agosto per la 4x100m stile libero - entro le ore 08.30 di sabato 7 agosto per la 4x200m stile libero. La riconsegna dei cartellini compilati vale come conferma di partecipazione; inoltre, per la necessaria verifica presenze/assenze, è obbligatoria la riconsegna anche dei cartellini delle staffette iscritte ma non partenti, indicando sullo stesso cartellino “N.P.”, o barrandolo in diagonale. A fronte dei termini di riconsegna indicati, si rammenta che eventuali variazioni alla formazione presentata, sia per sostituzioni che modifica dell’ordine di partenza dei componenti, sarà possibile fino a 20 minuti prima dell’inizio di ciascuna gara a staffetta.

Concluso sabato il Campionato Europeo Youth della classe Laser 4.7 a Hourtin, vicino a Bordeaux. Nella classe Laser 4.7 femminile dopo undici prove e due scarti si laurea Campionessa Europea la la polacca Sara Piasecka seguita al secondo posto dalla finlandese Sofia Toroi e al terzo dalla croata Antonela Kaca. Migliore delle italiane in overall., Camilla Modena (CN Brenzone) al 16° posto. Nella classifica Under 16 vince la greca Vasilea Karachaliou, seconda l’olandese Maxime Jonker e terza la greca Nancy Fakidi. Così le altre italiane: 23. Cecilia Zorzi (Fraglia Vela Riva), 24. Silvia Dall’agnola (Fraglia Vela Malcesine),, 27.Anna Liebman (CV Bellano), 51. Joyce Floridia (Fraglia Vela Riva), 57. Bianca Caruso (ST Bracciano) che in classifica under 16 conclude al 17° posto, 72. Laura Ramazzotti (Fraglia Vela Desenzano) 23ma in under 16, 77. Francesca Frazza (CV Torbole) 26ma in U16 e 84. Maelle Frascari (Planet Sail) 31ma in U16. Nella classe Laser 4.7 maschile, Campione Europeo il tedesco Maximilian Stein (40 punti), secondo l’ungherese Benjamin Vadnai e terzo il croato Bartul Plenkovic. Francesco Giudiceandrea (CV Torbole), migliore degli italiani, conclude al 14° posto. Questi i piazzamenti degli altri italiani in regata: 31. Marco Ferrandi (CV Castiglionese), 33. Riccardo Vincenzi (CV Torbole), 37. Angelo Gasparini (CV Erix), 43. Marco Benini (Fraglia Vela Riva), 46. Gabriele Viganò (YC Como Mila), 50 Tommaso Rosà (CV Torbole), 54. Michele Benamati (Fraglia Vela Riva), 70. Leonardo Formaggioni (CN Brenzone), 82. Riccardo

Benvenuto (CV Bellano), 109. Riccardo Bevilacqua (SV O. Cosulich), 112. Simone Salvà (CN Brenzone), 116. Nicolò Elena (Club del Mare), 123. Alessio Spallino (Fraglia Vela Riva), 143. Pietro de Luca (CN Brenzone), 162. Filippo Lelli Mami (CN Cervia), 165. Giovanni Cerocchi (AV Bracciano), 191. Gian Maria Perini (CV Torbole) e 223. Marcello Nicoli (Planet Sail). Nella classifica Under 16, vince Benjamin Vadnai (HUN), secondo posto per Sébastien Schneiter (SUI) e terzo per il russo Maxim Nikolaev. Questi i risultati degli azzurri in Under 16: 8.

Riccardo Vincenzi (CV Torbole), 13. Marco Benini (Fraglia Vela Riva), 14. Tommaso Rosà (CV Torbole), 23. Riccardo Benvenuto (CV Bellano), 33. Riccardo Bevilacqua (SV O. Cosulich), 34. Simone Salvà (CN Brenzone), 50. Pietro de Luca (CN Brenzone), 62. Giovanni Cerocchi (AV Bracciano), 76. Gian Maria Perini (CV Torbole) e 93. Marcello Nicoli (Planet Sail). L’evento è stato organizzato dal Club Voile Hourtin - Medoc in collaborazione con l’Associazione Internazionale Classe Laser


������������������

� � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � �� �

����������������������������������������������������������������������������������������������������� �������������� ���������� ������������������������������������������������������������������������������������������������������������ ����� ������������������������������������ ������������������������ ������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������������� �������������������������������������� ����


Nuovo Viterbo Oggi - 4 Agosto 2010