Issuu on Google+

AltoLazio News Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

p

Viterbo & Lazio Nord Anno I N. 22 - Sabato 13 Novembre 2010

Direttore Editoriale ARTURO DIACONALE

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO

L’EDITORIALE

Un salotto senza “bottone” e senza dialogo di Paolo GIANLORENZO

Ieri pomeriggio non abbiamo voluto perdere l’appuntamento con “Sal8 delle sei” organizzato presso la sala conferenze di Palazzo Gentili. Ospite della manifestazione Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, il ragazzo morto dopo l’arresto, venuta �no a Viterbo per gridare, ancora una volta a voce alta, la sua voglia di giustizia. La storia si conosce e troverete un ampio servizio nel primo piano di oggi. Quello che è mancato a questo appuntamento, un minimo di dibattito, di partecipazione. Abbiamo ascoltato l’organizzatore della manifestazione (Pasquale Bottone) che, a mo’ di pappagallo, faceva domande su domande all’autrice del libro. Lamentiamo questa cosa e non ce ne voglia il buon Pasquale che, comunque, ha portato un eccellente servizio alla nostra comunità. Ce ne lamentiamo perché quando si parla di questi argomenti è bene confrontarsi anche con chi, quel libro, lo ha acquistato o forse già letto. A questi monologhi, di giornalisti con la G maiuscola, siamo abituati grazie alle superbe kermesse del Filippone “De’Noantri” Rossi con Cafféina. Egregio signor Pasquale, è stato bello ascoltare Ilaria. Persona profondamente ferita da questa vicenda. Persona che lotta per avere giustizia non solo per suo fratello, ma per tutti coloro che, come lui, sono morti per mano di un sistema che fa diventare “ignoti” potenziali assassini. Trovare i colpevoli è sempre più dif�cile, soprattutto quando, a morire, sono pregiudicati o detenuti. Sarebbe stato bello potersi confrontare con chi ha patito per tutto questo. Non è stato possibile. Peccato!

Botte da orbi alla madre Fermato giovane U di Luca APPIA

Il Capitano ha ricostruito l’indagine nella villetta di Esposito

Gradoli, Ciervo in aula E

’ arrivato nell’aula del tribunale di Viterbo, nella mattinata di ieri, l’ex comandante della compagnia provinciale dei carabinieri, Marco Ciervo. Il Capitano ha ricostruito passo dopo passo le indagini svolte all’interno della villetta

di Paolo Esposito, insieme ai militari di Tuscania e agli uomini del Ris. Una lunga giornata per il processo che non si è conclusa prima delle 16.30 e che è andata avanti fra ricostruzioni dell’accusa e obiezioni della difesa. servizio a pagina 2

servizio a pagina 4

CRONACA

POLITICA

Derubava un’anziana

“L’aeroporto si deve fare”

Parte l’isola Trasferta da brividi ecologica itinerante per i leoncini

Denunciata dalla polizia una badante 38enne di Viterbo che di nascosto rubava nella casa della sua assistita. La donna ha portato via 6500 euro in contanti.

“L’aeroporto va fatto con qualsiasi mezzo”. A dirlo è il Sindaco Giulio Marini che poi aggiunge: “Forse Adr non vuole investire su Viterbo”.

Domani presso il quartiere Campo dell’Oro a partire dalle ore 7 scatta il progetto “isola ecologica itinerante” elaborato e gestito dall’Etruria Servizi a tutela dell’ambiente.

Ad Aprilia la Viterbese Juniores di mister Viviani affronta una trasferta complicatissima a causa dello spessore dell’avversario e delle numerose assenze mentre la Flaminia ospita il Guidonia.

di Pietro COZZOLINO

di Emanuele FARAGLIA

di Luca APPIA servizio a pagina 2

CIVITAVECCHIA

di Daniele CAMILLI servizio a pagina 5

servizio a pagina 11

na storia che andava avanti da anni quella di una donna, vedova di Sipicciano, e del �glio 22enne che la massacrava di botte. Una vicenda che si è conclusa mercoledì, quando il ragazzo ha portato la madre all’ospedale Belcolle dopo l’ennesimo pestaggio. Non ha convinto la versione della donna, che ha detto ai medici di essere caduta dalle scale, quando invece si è ritrovata con varie lesioni e una costola che ha perforato un polmone. Il ragazzo è stato fermato dai carabinieri di Graf�gnano e pare che, oltre la madre, anche il padre prima della morte nel 2008 fosse spesso vittima degli attacchi di violenza del �glio.

SPORT - CALCIO

servizio a pagina 14

In vendita abbinata obbligatoria con L’OPINIONE DELLE LIBERTA’ a 1 euro


2

cronaca

p

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 13 Novembre 2010

Badante ruba in casa dell’assistita La scuola diventa un penitenziario Denunciata 38enne per furto aggravato Cancelli chiusi alle 8.20 e non si entra

B

adante viterbese ruba in casa di una sua assistita e viene denunciata dalla questura. Le indagini sono partite a seguito di una segnalazione fatta da una signora alla polizia di Viterbo, dopo la sospetta sparizione nella sua abitazione di 6.500 euro nel giro di una settimana. Sono subito partite le indagini degli agenti coordinati da Fabio Zampaglione, che in poco tempo sono riusciti a risalire a una donna, 38enne di Viterbo, che frequentava

abitualmente la casa dell vittima: la badante dell’anziana madre. Dalle ricerche pare che la donna avesse prestato servizio proprio nei giorni in cui era sparito il denaro. Da qui è scattata la trappola degli agenti che in un primo mento hanno fotocopiato le banconote rimaste nel nascondiglio della casa, poi non hanno fatto altro che aspettare che la “preda” abboccasse. Ieri la donna è tornata a prestare servizio nella casa della vittima e, al momento dell’uscita, la

donna è stata fermata dagli agenti della polizia che gli hanno trovato addosso una banconota da 500 euro corrispondente per numero di serie a una di quelle fotocopiate. Una successiva perquisizione domestica ha permesso di recuparare altre 2.850 euro e otto buoni carburante trafugati in casa della vittima. La donna, infine, negli uffici della mobile ha ammesso le sue responsabilità e dichiarato di aver già speso una parte della refurtiva. (la)

di VALERIA SEBASTIANI

S

ono oltre 20 i ragazzi che stamattina sono rimasti fuori dai cancelli dell’ istituto scolastico F. Orioli di Viterbo e non per scioperare. Gli studenti non hanno potuto accedere alle lezioni a causa di un provvedimento del dirigente scolastico che impone il rispetto di presentarsi in aula prima dello squillo della campanella delle 8, 20, quella che segna l’inizio della prima ora. “Chi fuori è fuori, chi è dentro

è dentro”. A nulla sono valse le proteste degli alunni, alcuni maggiorenni, altri accompagnati dai genitori, che sostengono il portone sia stato chiuso addirittura alle 8,18. Ora contro il provvedimento che non tiene conto dei ritardi cui i ragazzi sono soggetti loro malgrado spesso per problemi con le linee degli autobus, si intende proporre una petizione sperando che il dirigente torni sui suoi passi. Intanto non ci si può che chiedere se tra i ragazzi rimasti in strada ci fossero anche dei minorenni non accompagnati.

L’ex comandante di Viterbo ha ricostruito l’attività d’indagine a partire dalla scomparsa di Tatiana ed Erika

Gradoli e la lunga giornata del Capitano di MICAELA ROTELLI

È

iniziato alle 9 e 30 ed è �nito alle 16 il lunghissimo interrogatorio del capitano Marco Ciervo, tenutosi ieri al palazzo di giustizia di Viterbo davanti alla Corte d’Assise presieduta dal dott. Pacioni. Il Capitano è arrivato verso le 9, conscio della lunga udienza che l’aspettava eppure con un bel sorriso stampato in viso. Espressione che, dopo sei interminabili ore, si è trasformata in una smor�a di nervosismo e stanchezza. Ma, nonostante tutto, Ciervo ha lasciato il Tribunale con la battuta pronta sulle labbra: “basta domande, sono stato interrogato �nora” e con signorilità. Ha aperto le danze il Pm Renzo Petroselli chiedendo al Capitano, che ha condotto le indagini sul caso Gradoli, in quanto comandante del nucleo investigativo dei carabinieri di Viterbo, di riepilogare l’attività svolta a partire dall’11 luglio 2009, giorno della prima perquisizione presso l’abitazione in località Cannicelle. L’uf�ciale ha spiegato che quel primo intervento è stato “leggero, per evitare l’inquinamento delle prove” e che le indagini hanno seguito, in fase iniziale, due strade parallele: accertamento di un volontario allontanamento di Tatiana Ceoban e della �glia Elena e, contestualmente, accertamenti sulla possibilità di un allontanamento coatto (cioè

Foto Zadro forzato). L’ipotesi di una fuga volontaria è caduta quasi subito: lo stato dell’abitazione di Paolo Esposito, Tatiana e le due �glie, Elena Ceoban ed Erika Esposito, unito alla nota situazione ‘dif�cile’ della famiglia, ha subito allertato i carabinieri che, dalla prima perquisizione domiciliare, hanno dato il via alle indagini investigative, coadiuvati dalla compagnia dei carabinieri di Tuscania e da i Ris. La difesa, composta dagli avvocati Valen-

tini, Rosati e Bruni, è passata subito al contrattacco ponendo l’accento sulle lacune presenti nelle indagini svolte e sul possibile inquinamento delle stesse, ricordando che proprio sulla base delle indagini investigative si basano i capi d’imputazione e il successivo arresto di Paolo Esposito. Durante il primo accertamento presso la casa di Gradoli, come ha spiegato ieri il Capitano, sono saltati subito agli occhi dei presenti gli effetti

personali di mamma e �glia lasciati per lo più nell’appartamento. Inoltre, gli investigatori furono colpiti dallo stato in cui trovarono la cucina: nella stanza, infatti, furono rinvenute tracce di sangue sul pomello della tenda. Questo contrastava col fatto che, proprio la cucina era sprovvista di tende e non v’era traccia di “stracci, stro�nacci” ed altri mezzi di pulizia. L’assenza della fodera che rivestiva una poltroncina per bambini ha

inquietato il Capitano ed i suoi uomini. In aula, ieri, gli avvocati difensori di Paolo Esposito si sono prodigati nel dimostrare l’inesattezza di quanto dichiarato da Ciervo, sottoponendo al teste una serie di foto ed ingrandimenti di reperti risalenti alle perquisizioni dell’11 giugno, 23 giugno e 14 luglio 2009. Tutto ciò a dimostrazione che una “pezzetta rossa” era presente nella cucina ed il rivestimento della poltroncina era nella rimessa sottotante il primo piano della villetta (perché?). Ora, bagarre a parte, che ci siano delle incongruenze investigative è stato comprovato, ma che si possano imputare all’attività del capitano Ciervo non è sostenibile, perché, come lo stesso ha più volte sottolineato, non ha svolto personalmente tutte le indagini, che, comunque, sono state svolte in modo congiunto con gli agenti del Ris e con i carabinieri di Tuscania. Una lancia va spezzata a favore del Capitano che ieri ha dovuto rispondere anche in merito a particolari tecnici che non gli sono propri, come ad esempio la gestione dei tabulati telefonici da parte dei gestori degli stessi. Più volte ripresa dalla Corte per il suo atteggiamento scorretto e per gli episodi di scontri verbali fuori luogo con il Pm e gli avvocati della parte civile, la difesa ha puntato molto sullo s�nimento di Marco Ciervo che,

comunque, dopo cinque ore di udienza, non è caduto in contraddizione, difendendo bene il suo operato e quello dei suoi uomini. Certo è che alcune discrepanze vanno sottolineate, come la posizione inde�nita del padre biologico della piccola Elena, il ritrovamento dei documenti d’identità di mamma e �glia, che, a detta del Capitano, sono stati rinvenuti solo il 23 giugno, durante la seconda perquisizione, e che, invece, sembrerebbe che fossero già presenti l’11 giugno, almeno secondo le prove fotogra�che sottoposte dalla difesa. Chiaramente questi sono piccoli dettagli che, come è normale in un caso complesso come questo, rientrano nell’iter di un’attività investigativa che deve rami�carsi su più livelli e contesti. Quello che, invece, non risulta chiaro né spiegabile è la mancanza delle indagini nel lago di Bolsena: i carabinieri, infatti, hanno provveduto a battere le zone intorno a Gradoli con unità cino�le – uman blood detective dog – ed elicotteri, ma non hanno predisposto l’intervento di ricerche subacquee, limitandosi alla sola attività delle motovedette acquatiche. La lunga giornata del capitano Ciervo si è conclusa con qualche nota negativa, sicuramente, ma il teste, avvezzo a situazioni simili, ha saputo essere chiaro ed esaustivo �n dove gli è stato possibile.

Caso Pavani, Turco commenta la risposta della Craxi “Andare oltre la burocrazia e fare qualcosa di concreto” di LUCA APPIA

Una risposta troppo burocratica che non dice nulla di nuovo”. E’ in sostanza il pensiero espresso da Maurizio Turco, esponente parlamentare dei radicali del Pd, all’indomani della risposta di Stefania Craxi, segretario agli Affari Esteri, all’interrogazione parlamentari su Federico Pavani, inoltrata dal deputato Maria Antonietta Farina Coscioni. La risposta del segretario sostanzialmente ricalca le notizie di cronaca già emerse

dopo la scomparsa alle Fiji di Pavani ma, secondo l’esponente dell’opposizione, “Si poteva andare oltre al semplice scambio di informazioni tra burocrati. Serve un’azione incisiva del Ministero perchè questo caso possa ottenere una svolta e portare a un �nale concreto. Penso - ha detto il deputato che se la situazione nelle isole Fiji è quella che descrive ad oggi il ministero degli Affari esteri ci siano molti margini di manovra per un’iniziativa che non sia unicamente burocratici. Le autorità politiche e militari

vanno evidentemente sollecitate in un modo diverso, senza utilizzare necessariamente l’ambasciatore per poter comunicare con i rappresentanti politici e di governo delle isole Fiji, ma chiamandoli direttamente per far comprendere che, a partire dal caso in questione, come mi auguro, su vicende come queste non vi siano semplici formalità, ma vi sia, da parte del governo italiano, un’azione più forte, più decisa e più concreta, volta ad avere davvero notizie, non accontentandosi di quelle che arrivano, al �ne di tutelare

questi cittadini italiani”. Sulla notizia abbiamo anche interpellato Luciano Segatori, anche lui radicale e conoscente di Pavani, che concorda con le parole di Turco e condivide con i genitori del disperso le preoccupazioni per le sorti di Federico. “Ad oggi la pista più seguita rimane quella dell’acquirente russo - ci dice -, ma a più di un mese dalla scomparsa i passi in avanti fatti sono pochi. Più passa il tempo e più si perdono le speranza sia di trovare Federico in vita, sia di assicurare alla giustizia il suo carne�ce”.


Sabato 13 Novembre 2010

primo piano

Viterbo & Lazio Nord

Stefano Cucchi

Il libro

p

3

Ilaria Cucchi

La sorella di Stefano, morto di botte in carcere, ha presentato il suo libro al “Sal8 delle sei”

Ilaria Cucchi, “Voglia di giustizia” di Viviana TARTAGLINI Giustizia un tema scottante. Verità. Una ricerca perenne. Ilaria Cucchi ieri nella sala conferenze di Palazzo Gentili era ospite del “Sal8 delle sei”, di Pasquale Bottone, dove ha presentato il suo libro: “Vorrei dirti che non eri solo”. Libro che racconta la tragica vicenda di suo fratello Stefano. Scritto con la collaborazione di Giovanni Bianconi. Tutti ricordiamo la storia di Stefano: ragazzo con problemi di tossicodipendenza da cocaina, un programma di riabilitazione terapeutica alle spalle, ricaduto innumerevoli volte all’oscuro della famiglia e di chi forse avrebbe potuto aiutarlo. Non un santo quindi, arrestato per ovvi e giusti motivi. La sorella non ha dif�coltà né remore a riconoscerlo. Non era però una persona senza diritto ad un briciolo di giustizia. “Stefano è stato sequestrato con una procedura anomala ed è morto negli scantinati del Tribunale, la Casa della Giustizia”. Questo ci racconta Ilaria. Questo però è solo l’epilogo della vicenda. Ilaria parla dei suoi sensi di colpa, di non essersi accorta della fragilità di Stefano che, addirittura, aveva iniziato traf�ci illeciti legati agli stupefacenti pur di potersi mantenere i suoi vizi. Vizi che hanno devastato lui e la sua famiglia. Una famiglia “normale”, una famiglia onesta, una famiglia come tante, che però aveva in casa un’anima più fragile di quanto loro credessero. Non pochi problemi ha causato Stefano a tutti quanti, �no a far perdere la pazienza e forse, a volte, a disamorare chi gli stava vicino. Di questo Ilaria non si perdona, ma in realtà la droga, con tutte le sue problematiche, le sue scappatoie, le sue bugie, i suoi sotterfugi è talmente subdola da confondere facilmente le acque. Ciò che invece dovrebbero essere chiari e cristallini sono i provvedimenti adottati in merito a determinate problematiche. Nei fatti, Stefano Cucchi è stato arrestato e, come ci racconta Ilaria, con un’incredibile, ma solo apparente forza, determinazione e capacità di espressione, “per sei

tu rispondi”. Le colpe da accertare. Gli effetti personali consegnati con colpevole ritardo e incompleti. Una lettera della quale si è persa traccia. Di fatto, la forza, il coraggio di questa famiglia che attraverso i mass media ha denunciato la morte, non si ferma davanti anche alle prime assoluzioni. Ilaria ha cercato di fare luce da subito sulla vicenda. “Ringrazio il mio avvocato - dice la ragazza - che mi ha consigliato di rendere pubblica la vicenda e che mi suggerì, al momento del riconoscimento, di fotografare il corpo di mio fratello”. Foto forti, terribili, che lasciano poco spazio all’immaginazione. Questo l’inizio. Oggi gli imputati sono tredici. “La vita non aspetta i tempi della burocrazia”. Oggi quindi Stefano non può più raccontare quello che ha passato. Ilaria e la sua famiglia continueranno a chiedersi se Stefano sia morto odiandoli ed, in ogni caso, è stato lasciato morire come un ultimo. Il pericolo della strumentalizzazione politica è sempre dietro l’angolo. Ilaria però conosce bene i pericoli della politica. Non c’è caduta e non ci cadrà perché quello che chiede è una presa di coscienza, di giustizia e verità. giorni Stefano è stato inghiottito dal carcere”. Non gli è stato possibile comunicare con la famiglia, non ha potuto, o non gli sono state concesse cure farmacologiche inerenti alla sua tossicodipendenza ed è stato restituito alla madre cadavere. La mamma è stata informata di aver perduto il �glio tramite il decreto da �rmare che la informava dell’avvenuta autopsia. Quante domande, quanti dubbi su quel corpo devastato dai colpi inferti, soprattutto: da chi? Due compagni di prigionia di Stefano, conmoltocandorehannoaffermato che alcuni agenti che lo avevano in custodia lo avevano malmenato a morte. Ancora le cose sono tutte da vedere. La verità è che, comunque, Stefano voleva vivere. Ne è prova la lettera da lui scritta al Ceis (centro italiano di solidarietà, ndr). Il suo ultimo tentativo di essere ascoltato. Ilaria ci racconta che letteralmente Stefano scrisse: “Per favore, almeno

La foto di Stefano Cucchi dopo l’autopsia che ha sconvolto il mondo

GARANTE

Cose da sapere sulle nostre carceri Oggi Stefano Cucchi, ieri Simone La penna, ancor prima Giuseppe Uva: quanti altri? Ultimamente il sistema carcerario italiano sta facendo parlare di sé per le sue inadempienze, disattenzioni e forse colpe. Stiamo dando voce a tutti. Ai direttori delle carceri, all’amministrazione carceraria. Al garante dei detenuti, ai medici che lavorano all’interno dei penitenziari, agli agenti e soprattutto agli ospiti di tale struttura. Ieri abbiamo incontrato il dottor Angiolo Marroni, garante del detenuto della Regione Lazio. Ci ha raccontato dei suoi esordi, delle sue dif�coltà, dei suoi insuccessi e delle sue soddisfazioni. Un racconta che va scritto �no in fondo. Per conoscere. Per approfondire un mondo così lontano da noi e così vicino come la realtà di Mammagialla. Quindi, non perdete la sua intervista di domani.


4

cronaca

p

Viterbo & Lazio Nord

AGENDE ROSSE

Lei rischia la vita per un polmone perforato

Anelli “Proteggiamo la Tuscia dalle mafie”

Secondo gli inquirenti erano anni che M.M. 22enne di Sipicciano picchiava la donna con grande violenza di LUCA APPIA

M

assacra di botte la madre e poi la porta a farsi curare all’ospeldale. E’ la tremenda storia venuta fuori a partire da mercoledì, dopo l’ennesimo pestaggio, quello più duro �nora, che una donna di di 56 anni avrebbe subito dal �glio 22enne. La vicenda è iniziata a Sipicciano nella serata di mercoledì quando il ragazzo, M.M. italiano di origine tunisina, ha preso la madre, vedova, e l’ha trasportata in macchina Belcolle. Appena arrivati al nosocomio viterbese i medici hanno iniziato le cure, ma la prognosi è rimasta riservata, poi più tardi viste le gravi lesioni riportate dalla donna, i sanitari hanno deciso di trasferirla al policlinico Gemelli, per curarla il maniera più ef�cace, dove è stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva. Il sospetto che le gravi lesioni sul corpo della donna fossero state provocate da un pestaggio è venuto ai medici, quando la vittima ha raccontato loro, per proteggere il �glio, di essere caduta dalle scale, come avrebbe fatto in precedenti situazione dopo un pestaggio familiare. Quello che ha insospettito i dottori sono state le lesioni: troppo gravi per trattarsi di una caduta dalle scale, inoltre la storia della donna non coincideva con i traumi riportati. Per questo motivo i sanitari sono corsi ad allertare i carabinieri di Graf�gnano. I militari del posto, infatti, da tempo seguivano le vicende della famiglia di Sipicciano, spesso contattati dai vicini di

casa per i rumori che si sentivano venire dal loro appartemento. La procura, nella veste del pm Petroselli, ha subito aperto un fascicolo per accertare le responsabilità del giovane e i motivi della brutale aggressione. Il giovane è stato immediatamente fermato dai militari davanti al Gemelli che, secondo una prima ricostruzione, si pensa abbia afferrato la madre per il collo per poi sferrargli una serie di pugni e calci al torace e in altri parti del corpo. Il ragazzo è stato condotto alla casa circondariale di Mammagialla, ma nel frattempo la madre si è trovata a lottare tra la vita e la morte al Gemelli. I medici del nosocomio romano, infatti, hanno riscontrato una perforazione di un polmone da parte di una costola nella donna, con tutta probabilità dovuta proprio all’ultimo viloento pestaggio da parte del �glio. La vicenda andava avanti da anni, a quanto afferma Sergio Santon, capitano del nucleo investigativo di Viterbo, e il pestaggio di mercoledì sarebbe soltanto l’ultimo di una lunga serie sfociato per futili motivi, probabilmente la paghetta settimanale. Pare, infatti, che anche il padre, prima di morire nel 2008, sia stato ripetutamente picchiato insieme alla madre, e che più volte abbia dichiarato di essere stato aggredito dal �glio per poi ritrattare tutto. A questo proposito gli inquirenti hanno ritirato fuori anche il fascicolo del padre di M.M., morto a 48 anni per una emorragia celebrale causata, si pensa, dalla pressione alta. Ma a questo punto, dice Santon, “anche la morte del padre è un argomento che

Sabato 13 Novembre 2010

di DANIELE CAMILLI

Massacra di botte la madre necessità di qualche approfondimento”. Per quanto riguarda la madre nel referto fatto dai medici del Gemelli si parla di ferite lacerocontuse, trauma cranico e un pugno che le impedisce di vedere da un occhio, oltre ovviamente al

polmone perforato. Ieri mattina, in�ne, il ragazzo è apparso davanti al giudice Rigato che non ha convalidato il fermo, perchè, a quanto sostiene, non c’è pericolo di fuga, ma nel frattempo è stata comunque accolta la richiesta di

Attenzione alle e-mail potrebbe essere una truffa

Scomparsa donna per un’ora

Ritrovamento lampo sui Monti Cimini

Scommesse abusive su sport e lotterie Nei guai due attività commerciali di Viterbo

’Agenzia delle Entrate mette in guardia i cittadini su un possibile raggiro ai loro danni. Pare infatti che nei giorni scorsi sia stata segnalata direttamente agli uf�ci dell’agenzia la circolazione di una mail sospetta. L’oggetto visualizzato nella mail riporta la frase “Si dispone di un rimborso �scale!”, apparentemente proveniente dall’Agenzia delle Entrate, che invita il destinatario della missiva a scaricare e compilare un modulo per ottenere un presunto rimborso, richiedendo tra le altre informazioni anche i dati della carta di credito. L’Agenzia delle Entrate ha etichettato questa mail come un tentativo di phishing, una truffa informatica architettata per entrare in possesso di dati sensibili in maniera illecita. Per questo motivo l’Agenzia invita chiunque riceva questa mail a cancellarla

ono durate poco le ricerche di un’anziana scomparsa ieri mattina sui Monti Cimini. Intorno alle 11 di ieri mattina vigili del fuoco, corpo forestale e carabinieri sono intevenuti sui Monti Cimini alla ricerca di una donna, 76enne, che era scomparsa mentre cercava funghi nella zona. La zona della scomparsa della donna era un’ampia zona di bosco attraversata da varie strade e sentieri dove è molto facile perdere l’orientamento. Dopo poco più di un’ora gli agenti della forestale hanno ritorvato la donna a circa 3 chilometri di distanza da dove era stata vista per l’ultima volta, in località Poggio della Casetta. Le condizioni dell’anziana sono parse subito buone, anche se la donna era spaventata e provata dall’esperienza.

iri di scommesse abusive, interviene la polizia locale. Negli ultimi giorni, infatti, gli agenti della polizia locale di Viterbo, nel particolare gli uomini del nucleo commercio e polizia amministrativa, hanno portato avanti un’iniziativa a tutela dei giocatori, che mira a prevenire e a reprimere l’esercizio abusivo della raccolta di scommesse a distanza su eventi sportivi e lotterie, ritenute ad “alto rischio” per scopi criminali e fraudolenti. Per questo motivo è iniziata una lunga e attenta operazione di verifica in alcuni esercizi del settore che si trovano a Viterbo e nelle frazioni vicine. Dall’operazione della polizia locale è emerso che due delle attività sulle quali è stata svolta l’indagine hanno commesso gravi irregolarità, anche di carattere penale. Le attività, infatti,

L

immediatamente e a non scaricare il suo contenuto, poichè possibile veicolatore anche di un virus. L’ente, in�ne, ricorda che tutte le informazioni su rimborsi e affari dell’Agenzia può essere reperito sul sito uf�ciale dell’organo www.agenziaentr ate.gov.it e invita gli utenti a non cadere in questi meschini raggiri. (la)

S

custodia cautelare per pericolo di reiterazione del reato. Una storia terribile quella appena raccontata, che lascia sicuramente sconcertati e allibiti davanti alla ferocia che un �glio può dimostrare anche verso i propri genitori.

In questi giorni sui giornali locali è stato trattato più volte e con diverse prospettive il tema della criminalità organizzata e delle mafie presenti sul nostro territorio. Sono numerosi i riscontri che confermano come da anni il malaffare affondi le sue mani anche nella Tuscia, sia economicamente (cemento, rifiuti, gioco d’azzardo, usura, ecc.), sia con presenza di molte figure di riferimento appartenenti a note famiglie affiliate ad organizzazioni criminali”. A sostenerlo è Giuseppe Anelli, responsabile Provinciale Agende Rosse. “Lo scenario viterbese – prosegue – non è terreno vergine. Se non ce lo diciamo sbagliamo più volte, perché ci concediamo una libertà che in realtà non c’è. Ci illudiamo di poter fare scelte libere e sgombre da qualsiasi incognita. Ma così non è. A Viterbo esiste una presenza mafiosa nel senso più ampio del termine. Esiste e rischia di inquinare le vite dei nostri figli. Ecco perché, come Agende Rosse, sosteniamo che debba essere fatta piena luce sul caso di Attilio Manca, morto a Viterbo nel febbraio del 2004. Riteniamo che lo scenario viterbese, dove ha trovato una fine misteriosa un giovane urologo siciliano promettente e pieno di vita che per oltre un anno aveva prestato servizio presso l’Ospedale Belcolle, meriti maggiore attenzione non solo da parte delle istituzioni, ma soprattutto da parte dei cittadini, che non possono permettersi alcun attendismo”.

G

erano dedite all’organizzazione del gioco a distanza e risultavano operare senza il titolo autorizzatorio previsto dall’articolo 88 Tulps e dall’articolo 5 della legge 401 del 1989. Tutti gli accertamenti effettuati dalla polizia locale, oltre che all’autorità giudiziaria presso la procura di Viterbo, sono stati sottopo-

sti al vaglio della Questura e dell’amministrazione autonoma dei monopoli di stato per gli eventuali provvedimenti interdettivi. Una delle due attività, oggetto di ulteriori controlli e accertamenti, allo stato risulta cessata in ottemperanza a quanto disposto da un’ordinanza questorile già esitata al riguardo.


Sabato 13 Novembre 2010

politica

Viterbo & Lazio Nord

p

5

Marini, “Forse Aeroporti di Roma non vuole investire su Viterbo” “Se così fosse pronti a cercare nuovi imprenditori” di DANIELE CAMILLI

I

l Sindaco Giulio Marini è furioso. Anzi, furioso è un eufemismo. Perché Giulio Marini è proprio nero. E l’uscita di giovedì sera di Maurizio Stirpe, non gli è affatto piaciuta. L’aeroporto di Viterbo? “Non ci sarà nulla per i prossimi cinque anni”, ha detto il presidente di Con�ndustria Lazio nel corso della 64esima assemblea degli industriali. “Senza di esso, la ferrovia Viterbo-Roma, quella che passa per Bracciano, non si farà e con questa sono a rischio tutte le infrastrutture collegate allo scalo”, gli risponde invece Marini. L’aeroporto s’ha dunque da fare. “Con qualsiasi mezzo – ha poi aggiunto – perché soltanto in questo modo possiamo portare nuove vie di comunicazione e garantire il pieno sviluppo della nostra provincia. È in gioco il futuro del territorio”. Ma allora, per quale ragione Stirpe avrebbe fatto quelle ri�essioni davanti a imprenditori, politici e istituzioni? “Quando parliamo di aeroporto a Viterbo – ci spiega – stiamo parlando di Enac, Enav, Ministero delle Infrastrutture, di una cabina di regia nazionale e di una provinciale che con Meroi abbiamo creato di recente. Insomma di documenti messi sul tavolo, di decisioni prese e di soggetti istituzionali che si muovono di conseguenza”. E se ciò non bastasse, Marini è ancora più duro. “Il primo che passa, nobile quanto vuoi per il ruolo che ricopre, ci dice che tutto questo potrebbe non essere servito a niente? Bene, ne prendo atto, ma restano solo parole; una sua personalissima considerazione”. Quindi le date previste verranno rispettate? “Il crono

programma spedito al Cipe �ssa come anno il 2014. Forse ci stiamo un po’ stretti – ammette – ma la scadenza è quella e ci stiamo lavorando con tutte le nostre forze. E posso assicurare che �nché sarò Sindaco, farò di tutto per arrivare in tempo e per tempo”. Però questo che lei dice non spiega ancora le parole di Stirpe. Ecco quindi l’interpretazione dei fatti. “A mio avviso – ci risponde il Primo Cittadino – lui ha riportato il sentore che la società Aeroporti di Roma, nonostante la volontà del suo presidente cui mi attengo, non voglia investire su Viterbo”. E se così fosse? “Ci attrezzeremo e andremo alla ricerca di imprenditori nazionali e internazionali nella più completa trasparenza

e con tanto di procedure di evidenza pubblica”. Sulla vicenda dell’aeroporto di Viterbo interviene anche il consigliere regionale del Pd, Giuseppe Parroncini, che da par suo riprende le dichiarazioni fatte da Antonio Tajani, Vicepresidente della Commissione europea e responsabile di Industria e imprenditoria. “Tutti sono d’accordo sull’infrastruttura – aveva esordito quest’ultimo all’assemblea di Con�ndustria – è stata portata al Cipe più volte, il ministro Matteoli è favorevole. Ma poi c’è la domanda: i soldi dove sono”. “I soldi dove sono? – si è chiesto invece Parroncini – Caro Tajani, questa domanda la stiamo ponendo da due anni e mezzo.

Dalla destra solo parole vuote”. Non è d’accordo Fabio Desideri. Per il consigliere regionale di Futuro e Libertà, quanto detto da Stirpe “smentisce le dichiarazioni roboanti e l’impegno assunto dalla vecchia giunta di centro sinistra e richiama alle proprie responsabilità l’attuale amministrazione regionale”. La parola passa in�ne al coordinatore comunale del Partito Democratico di Viterbo, Alvaro Ricci, che giudica quanto emerso dall’incontro con gli industriali una bocciatura per “Governo, Regione e Comune”. Lancia anche un appello a Giu-

Birindelli, “L’attività venatoria continuerà normalmente” O

ggi i cacciatori del Lazio potranno normalmente proseguire l’attività venatoria. Infatti, seppur il TAR del Lazio, con ordinanza depositata in data odierna abbia parzialmente accolto l’istanza cautelare a fronte delle contestazioni presentate dalle Associazioni ambientaliste (WWF, Lega Antivivisezione, Lega Abolizione della Caccia, ENPA e LIPU), tale ordinanza non dispone l’interruzione dell’attività venatoria, ma riguarda esclusivamente le date di chiusura previste per alcune specie tra cui i tordi e la beccaccia. Attualmente, per quanto

riguarda le specie quaglia e tortora, grazie al parere fornito in data odierna dall’ISPRA, è assicurata la continuità dell’attività venatoria con le modalità già previste nel Calendario. Per le rimanenti specie, l’attività venatoria continua seguendo le disposizioni già presenti nel Calendario in essere. La nuova de�nizione delle date di chiusura delle specie cacciabili sarà de�nita con strumenti opportuni, al �ne di dare seguito alle richieste delle Associazioni venatorie. “Sono vicina – dichiara l’assessore alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali, Angela

Birindelli - alle istanze del mondo venatorio e procederò nei tempi e nei modi più adeguati per andare incontro alle esigenze dei cacciatori in merito alle date di chiusura della caccia”.

“L’Inceneritore è un danno” Cocaina S.p.A., storie Meroi “Mai dato l’ok” di morte e uomini d’affari

N

on è con l’inceneritore che si affronta “il problema dei rifiuti” nella Tuscia. A dirlo è Gianluca Marini del Coordinamento provinciale di Viterbo dell’Idv. “Non esiste un inceneritore o ‘termovalorizzatore’, che dir si voglia, che non sia pericoloso per la nostra salute. Anzi secondo numerosi studi e secondo uno dei maggiori esperti di nano patologie, il Dott. Montanari, più i filtri riescono a far passare nano polveri sottili , tanto più diventano dannosi”. Marini parla anche “dell’antieconomicità di questi stabilimenti, che si reggono in piedi in Italia, dove sono stati realizzati, solamente grazie allo scandaloso aiuto di Stato del CIP6. Intanto sul termovalorizzatore interviene anche

il Presidente della Provincia Marcello Meroi. E, come riporta Tusciaweb, la sua risposta è lapalissiana. Mai dato l’ok e mai se n’è discusso con la Presidente regionale Renata Polverini. “Ho solo fatto un ragionamento – dice – ovvio e banale. Dobbiamo trovare il modo per non smaltire più a Viterbo i rifiuti di Rieti e viceversa, non portare altrove i nostri, evitando costi elevati. Con una particolare attenzione nell’aumentare la percentuale di raccolta differenziata”. Chiusura del ciclo sul posto, dunque “attraverso procedimenti – continua Meroi – che garantiscano sicurezza e con tecnologie avanzate, già presenti in Europa e in Italia, ma non sul nostro territorio”. Infine, “come saranno gli impianti, piccoli o grandi, non sta a me dirlo”. (dc)

Un traf�co che poggia su una piramide fatta d’operai che non ci guadagnano nulla, anzi ci perdono solo vita e salute. In mezzo gli intermediari che trasformano le foglie. Ai vertici i brokers che l’acquistano a un prezzo per poi rivenderla a un costo decisamente più alto sui mercati. Tra loro, i Boss e una ‘Ndrangheta che si dedica più al brokeraggio che allo spaccio”. E’ Cocaina, società dedita allo sfruttamento delle risorse “umane”, qualunque esse siano. Una pianta che ha ben attecchito. Magari anche a pochi metri di distanza dal nostro naso. Bamba, cocco, bonza e neve. Cocaina S.p.A., come il libro presentato ieri sera alla Libreria del Teatro di Viterbo dal suo autore Vincenzo Spagnolo, punzecchiato dalle domande del giornalista Pierluigi Vito. A farne uso 21 milioni di persone nel mondo, 13 in Europa e uno in Italia. “Un boom

di mercato, ma a caro prezzo – come scrive l’autore – criminalità, inquinamento ambientale, corruzione, riciclaggio, terrorismo, stragi e colpi di Stato”. Pure una narco-guerra che in Messico ha fatto 13 mila morti. E il numero di consumatori cresce di continuo, le vittime pure. Ovunque. Speriamo sia lo stesso anche per i lettori del libro. (dc)

lio Marini: “fare uno scatto in avanti”. Un balzo che forse c’è stato. Per quel che c’ha detto. E soprattutto per la proposta di farsi garante di una nuova

cordata di imprenditori per mettere in pista lo scalo viterbese laddove quanto “promesso” e realizzato �nora…dovesse volar via.

Pd, Arcangeli risponde a Ricci “Brutto credersi indispensabili” di DAN. CAM.

Ciascuno di noi è prezioso per il Partito, ma l’idea di essere indispensabili ed eterni è un brutto vizio che morti�ca molte energie che al partito si avvicinano e non vi trovano cittadinanza”. Giulia Arcangeli, vice coordinatrice provinciale del Pd, non ci sta e a Ricci non glielo manda a dire. Anzi, lo attacca. Difendendo invece la candidatura del giovane Cristian Scorsi alla segreteria comunale dei democratici viterbesi. “Leggo con preoccupata sorpresa i resoconti della conferenza stampa di presentazione della candidatura a segretario comunale di Alvaro Ricci. Da un amministratore, già coordinatore comunale, mi stupiscono i toni e gli argomenti utilizzati nei riguardi del suo competitore, il giovane coordinatore del circolo del Pilastro Christian Scorsi. Avrei preferito che si parlasse del tanto lavoro che c’è da svolgere su questa città nella quale l’immagine del vice capogruppo in Consiglio comunale esce bene, mentre invece quella del Partito cittadino è molto opaca per non dire quasi inesistente”. Basta e avanza? Nient’affatto. Arcangeli rincara la dose. “A me hanno insegnato che la comunità vale più del singolo, che noi dirigenti dobbiamo lavorare più per la città e il partito che per riempire le pagine dei giornali delle nostre foto”. Ed è per questo che si sarebbe aspettata da Ricci “uno sforzo autentico a ricercare un valido successore al lavoro che ha svolto in questi due anni”, perché “il valore di un dirigente di Partito sia quello di prestare il proprio impegno e contemporaneamente far crescere un gruppo dirigente che possa fungere da ricambio e da sostegno”. Un vivaio di giovani, aspetto su cui “forse si doveva lavorare”. Arcangeli risponde in�ne ad alcuni temi posti sul tavolo della conferenza stampa di giovedì da Alvaro Ricci. La prima riguarda la “promessa fatta alla famiglia” di non ricandidarsi. “Diritto sacrosanto e indiscutibile”, ma sarebbe stato necessario investire prima “su un nuovo

gruppo dirigente” capace di “raccogliere il testimone di coordinatore comunale”. La seconda va invece a toccare la richiesta di candidatura avanzata dalla base del Pd. “Lo hanno fatto solo ed esclusivamente a titolo personale – spiega la giovane dirigente viterbese – perché in nessun circolo il tema è mai stato oggetto di discussione e quindi, per amor di precisione, più che i circoli” Ricci sarebbe stato sostenuto solo dai “coordinatori”. Coraggio e passione “per mettersi in gioco”, conclude Giulia Arcangeli. “Coraggio di vincere, senza la paura di perdere”. Perché – come ha ricordato Michele Bassanelli, Segretario Provinciale dei Giovani Democratici, citando Antonio Gramsci – “il compito di una classe dirigente è quello di preparare la strada alle nuove generazioni. Se così non sarà, queste, avranno fallito”.

Altolazio News srl Registrazione al Tribunale di Viterbo n. 11/10

Direttore Responsabile PAOLO GIANLORENZO piggi@opinioneviterbo.it Redazione Centrale di Viterbo GLAUCO ANTONIACCI LUCA APPIA ROBERTO POMI DANIELE CAMILLI EMANUELE FARAGLIA ALESSANDRO GIULIETTI VIRGULTI

VALERIA SEBASTIANI VIVIANA TARTAGLINI SIMONA TENENTINI Grafici MARIO RAMUNDO In attesa di registrazione ROC Editore Altolazio News srl legale rappresentante Impero Gianlorenzo Sede di Viterbo 01100 VITERBO VIA CASSIA NORD 12A

TEL. 0761.346807 FAX 0761.341539 redazione@opinioneviterbo.it donn@opinioneviterbo.it Tipografia L’OPINIONE S.P.A.VIA DEL CORSO 117 ROMA

Centri Stampa edizioni teletrasmesse EDITORIAL M.P.A S.R.L. SENAGO (MI) POLIGRAFICO SANNIO S.R.L. ORICOLA (AQ) Distributore Nazionale PRESS DI S.R.L. (GRUPPO MONDADORI) VIA CASSANESE 224 SEGRETA (MI) Concessionaria esclusiva per la pubblicità STUDIO 1 srl VIA ROSSI DANIELLI 19, 01100 VITERBO TEL. 0761.345252 FAX 0761.345355 info@studio-1.it CHIUSO IN REDAZIONE CENTRALE ORE 21,30


6

di LUCA APPIA E ROBERTO POMI

W

attualità

p

eek end da ‘Ore Piccole’ in avvicinamento. Bentrovati, come ogni venerdì. Bussola in mano, stiamo per darvi alcune dritte. Come si inizia una serata come si deve a queste latitudini? Forza che lo sapete. A-pe-ri-ti-vo. Potete trovarlo come volete e dove volete. Tra i più mitici, capace di farsi un bel nome, c’è quello frequentato dalla gente del ‘Crazy Hourse’. Cari cavalli pazzi ci sapete veramente fare. Per chi non l’ha ancora provato Xò, in via Garbini. Amanti delle tinte forti fatevi avanti. Intramontabile il “punto G” di Viterbo. A piazza della Rocca c’è un bastione del divertimento cittadino: Grandori. Non serve dire altro. Va forte anche l’aperitivo di Maurizio & Simone (l’ingegnere del cocktails) dalla parti di via della Sapienza 1. Un saluto agli amici del Blitz Cafè. Chi vuole una

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 13 Novembre 2010

cosa più medioevale può accomodarsi da Lucio, dentro San Pellegrino. Appena fuori piazza San Carluccio fermatevi a caricare le batterie in zona ‘Due Righe Book Bar’. Magari mandate già anche qualche pagina di un buon libro. Per il divertimento post aperitivo le direttrici sono due Cassia (nella formula Sud e Nord) e Tuscanese. Cassia Sud. Sabato sera da ‘Perla Nera’, questo è l’unico 13 novembre possibile. Sempre che ti senti abbastanza trandy. Pronti a sventolare i tovaglioli a tempo di musica? Ebbene sì, sta per tornare... Mangia Perfidia, bevi Perfidia, sogna Perfidia. Tutta per voi la cena più divertente, quella firmata da Osteria n.1. A volte ritornano, quindi attenti ai mattatori ufficiali del Pacifico Dinner e del Pineta: la guest voice Pigna e il guest dj Sangio. Non rimanete a bocca asciutta!!! Osteria n. 1 è l’unico sabato sera possibile. Tantissime le collaborazioni ufficiali per un dinner difficile da scordare. Volete i nomi? Serviti: Sali&Tabacchi (direttamente dal quel di Reggio Emilia, Il Salino (Milano Marittina), White (da Roma) e i ragazzi del Country Club (direttamente da Perugia). Presente anche la redazione di Piacere Magazine. Al Dior la faccenda si fa grossa ed è solo per l’inizio di un sabato notte da favola. In Main Room bassi a scaldare il cuore. Giù le luci, atmosfera, entra in sala Silvano Del Gado. Travolgenti percussioni per essere al centro della notte. Del Gado è veramente un nome immenso, uno di quelli che basterebbe per riempire una discoteca labirinto. Ha lavorato con dei big che fanno epoca: da Joe T Vannelli a Vasco Rossi. Non potrai mai resistere alle sue percussioni e allora balla, balla tutta la notte. Questo è il suono Perfidia!!! Cassia Nord. Se quando si parla di nightlife di alto livello il riferimento nazionale va subito a Milano Marittima e quando si parla di quella del centro Italia il pensiero corre al Theatrò, in quale altro posto il Papeete poteva scegliere di festeggiare il suo decimo anniversario? Stasera la Platea del Theatrò godrà l fambiente e l fatmosfera di festa che da dieci anni domina uno dei locali più conosciuti della riviera romagnola e d fItalia: il Papeete. Per l foccasione a prendere il timone della consolle, oltre ai dj resident Giò Brunetti, Matteo Milioni,

Paolo Bigiotti e Leo Strada, ci sarà uno degli artisti che ha consacrato la popolarità del club di Milano Marittima, Dj Mattias. Ad accompagnarlo due voci che emozionano e coinvolgono i sempre più ragazzi che non sanno rinunciare ad af�dare le loro migliori serate a uno dei templi del divertimento della riviera romagnola: Ricky S e Elisa Gardini, che dopo la performance di due settimane fa torna a portare la sua verve nel revolutionary club. Oltre a questi due artisti un pullman carico di energia porterà al Theatrò direttamente dal Papeete l fart director Giotto, Rossella Casanova, alcuni dei best client del locale e una cascata di gadget e regali. Una notte così luminosa non poteva passare inosservata, saranno presenti,infatti, le telecamere che riprenderanno l finizio dell fesclusivo Papeete on Tour, che toccherà poi solo i migliori club d fItalia. Una programmazione artistica

così esplosiva nella Platea si riflette al Puà con una serata dedicata alla discomusic, la musica house anni f70. L fart director Fabio Pitone Lucarelli porta al Puà Oh Cristo!. gOh Cristo! h è un format che nasce da un fidea di Chicco Nanni e vede coinvolti LTJ X-perience e Memoryman, supremi buongustai, incredibili ed enciclopedici conoscitori delle radici della musica funk, soul e disco e,ognuno per conto suo, leggende della scena Club Italiana. A dare ancora più valore a questi guest la presenza proprio di Memoryman, meglio conosciuto come Uovo dei Pasta Boys che si esibisce ora in questa nuova veste, sempre pronto a stupire e far scatenare. Tuscanese. Un unico imperativo: esserci. Applausi per il locale di musica live più cool della Tuscia. Passa da Of�cina Belushi il magni�co tuor dei RedSka, Rabbia e Libertà. La band romagnola, dal carattere a dir poco deciso, è già passata da queste parti lasciando il segno. Anche quella di sabato si preannuncia come una serata indimenticabile. Ad aprire la notte di sabato i Mary Jane Kelli’s band, performer capaci di aggiudicarsi il primo Palco Aperto di questa estate. RedSka nascono nel 2001 in Romagna (Italia). Sin dagli esordi, la band associa una forte impronta ska-punk all’impegno sociale dei testi e della propria musica, da cui deriva lo stesso nome del progetto.


Sabato 13 Novembre 2010

provincia

Viterbo & Lazio Nord

p

7

TUSCANIA

La storia di Gaetano Cici vicina all’epilogo Per l’imprenditore tuscanese sono in arrivo 65.000 euro e l’apertura di un nuovo fascicolo BLERA - Soddisfatto il sindaco Ciarlanti

di VALERIA SEBASTIANI

ACQUAPENDENTE

E Terminati i lavori in via Umberto I S

ono stati portati a compimento i lavori di rifacimento del manto stradale di Via Umberto I°, una delle vie piu’ transitate di Blera. La via, tra l’altro di competenza della Provincia di Viterbo, e’ una strada ad alta densità di circolazione in quanto collega il Centro Storico con la zona nuova del paese. Con le piogge di questi ultimi tempi la situazione era diventata assolutamente pericolosa, sia per i pedoni che per le auto. Soddisfatto anche il Sindaco Francesco Ciarlanti : “ L’Amministrazione Comunale si e’ fatta immediatamente carico della problematica e di concerto con la Provincia di Viterbo ha programmato i lavori per la sistemazione dell’ importante via stradale.

Un particolare ringraziamento va rivolto all’ Assessore Provinciale Santucci il quale, dopo aver veri�cato personalmente lo stato in cui si trovava il manto stradale, ha collaborato in maniera fattiva per una rapida soluzione della vicenda”.

ORIOLO ROMANO

’ una lunga storia quella di Gaetano Cici, balzata alle cronache per una vicenda di usura che ha devastato completamente la sua vita lavorativa con pesanti ripercussioni su quella familiare. Oggi Cici, dopo lunghe e penose vicende giudiziarie sta �nalmente raccogliendo i frutti della sua caparbietà a non mollare e a far valere la sua verità. “Sto riportando a casa 65 mila euro- esordiscee molto presto potrò riaprire la mia attività commerciale. Riuscirò ad azzerare il pesantissimo disagio economico che ho subito per difendermi in tre cause civili. La cosa più importante era quella di uscire quanto prima da questo incubo. Ci sono riuscito grazie alla mia tenacia. HO sempre sostenuto che quando una persona ha la verità in tasca può affrontare chiunque. In questi giorni, ho scoperto altre verità ma la cosa più importante è quella che �nalmente le mie carte sono credibili. Il mio obiettivo di vita è quello di lavorare con serenità, di mettere in piedi la mia attività e di sfruttare al massimo il mio potenziale. Non posso dimenticare quello

Gaetano Cici che ho subito in questi anni. Proverò a riprendermi la mia vita e la mia dignità. Oggi l’Italia intera si sta mobilitando sul mio caso e la procura di Viterbo ha aperto un nuovo fascicolo. Il 9 dicembre sarò ricevuto dalle massime cariche di stato della Repubblica di S. Marino, dal segretario particolare Arzilli e dal segretario Antonella Mularoni, che decideranno le sorti delle persone e delle aziende della Repubblica di S. Marino da me denunciate.” Si appresta così ad arrivare al capolinea la travagliata storia di questo tuscanese determinato a riprendersi la dignità.

ORTE

Il Comune vince il premio Giovedì alle ore 18 per la sostenibilità sociale convegno per il turismo G “

E un riconoscimento importante cui la nostra amministrazione aspirava, ci fa piacere che le azioni intraprese sul risparmio energetico in questi anni ci vengano riconosciute.-Lo afferma Italo Carones, sindaco di Oriolo Romano (Vt), vincitore della II edizione del premio di “Sostenibilità Ambientale e Sociale per il Comune”, promosso da Ancitel Energia & Ambiente e Gruppo Saint- Gobain. Oriolo Romano si è aggiudicata il premio per la migliore azione di programmazione energetica e ambientale a livello comunale o sovra-comunale tra i comuni con popolazione inferiore ai 10mila abitanti.- Certo questo riconoscimento ci grati�ca molto, confermando la bontà di una precisa scelta fatta qualche anno fa dall’amministrazione e che adesso rende orgogliosi anche i nostri cittadini”. Il sindaco offre poi una interpretazione storica del percorso ‘biocompatibile’ intrapreso dal Comune di Oriolo. “Il nostro paese è stato fondato nel 1560 da Giorgio Santacroce che utilizzò concetti urbanistici e di bioedilizia da fare invidia a quelli contemporanei. Ambiva – spiega

- a costruire una città ideale dove gli uomini possano vivere felici, quindi costruì Oriolo con una serie di accorgimenti: noi abbiamo solo mantenuto questa tradizione”. Un percorso de�nito sulle tematiche ambientali che ha consentito all’amministrazione di ottenere già nel 2006 la certi�cazione Emas, “una delle massime ambientale riconosciute dall’Ue” e “di varare un regolamento edilizio molto avanzato con “incentivi importanti per un certo tipo di interventi”. Il prossimo obiettivo da raggiungere? Carones non ha dubbi: “stiamo lavorando alla realizzazione di 120 kilowatt di fotovoltaico nei nostri edi�ci comunali”. (gp)

iovedì alle ore 18,00 presso l’Hotel Letizia in Coso Garibaldi si terrà il convegno “Centri Commerciali Naturali ed alberghi diffusi: la ricetta per il turismo, commercio ed artigianato. Il sistema turistico locale.”Gli imprenditori dell’ intero comparto del Turismo della Provincia di Viterbo, ed i comuni verranno coinvolti nella valutazione dei progetti di sviluppo del sistema turistico locale: ultimare le azioni ed attività dei 19 Centri Commerciali Naturali in altrettanti Centri Storici della Tuscia, già �nanziati dalla Regione Lazio per far aumentare le vendite e quindi i consumi; de�nire, ristrutturando i centri storici, le unità immobiliari, le botteghe artigianali e commerciali tradizionali per avviare gli alberghi e soprattutto; de�nire l’area ed i partners privati e pubblici per il “Sistema Turistico Locale della Tuscia”, un progetto programmatico di vasta area. I comuni della Tuscia che hanno bene�ciato del contributo di 150mila euro ciascuno da parte della Regione Lazio, sono: Acquapendente, Barbarano Romano, Blera, Bolsena, Canino, Capranica, Caprarola, Castiglione in Teverina, Civita Castellana, Fabrica di Roma, Gallese,

Monte�ascone, Monterosi, Oriolo Romano, Ronciglione, Tuscania, Valentano, Vasanello e Viterbo. I tre progetti - ha dichiarato Mauro Belli - saranno messi in atto coinvolgendo le amministrazioni locali e vedranno la partecipazione delle imprese e professionisti speci�ci. Moderatori del convegno Stefano Stefanini, direttore de “Il centro Italia” e Gaetano Alaimo, direttore di “New Tuscia”Interverranno Mauro Belli, presidente di Progetto Sviluppo Tuscia Viterbo; Vincenzo Peparello, presiudente Cnfesercenti Viterbo; Stefano Signori, presidente Confartigianato Viterbo; Folco Cimagalli, direttore del centro commerciale naturale di S. Martino al Cimino.

“Generazione Italia” risponde ai consiglieri PdL A pochi giorni dalla convention umbra e poche ore dopo l’attacco scagliato dai consiglieri comunali di centro destra Maria Dolores Rappoli, Giuseppe Buzzico e Giuseppe Casali che li de�nisce “rappresentanti di nessuno” il circolo “Generazione Italia Acquapendente” fa il suo esordio sullo scenario politico alto viterbese “rispondendo a chi non meriterebbe risposta”, come si sottolinea in una precisa nota informativa fatta pervenire alla nostra testa giornalistica nella prima mattinata di Venerdì. “In riferimento agli autori” sottolineano, “ammesso che sia farina del loro sacco che sbandierano ai quattro venti in paese che noi non rappresentiamo nessuno”, che aprono bocca in maniera fazioso e priva di senso. E gli ex Alleanza Nazionale alle prossime elezioni comunali sapranno valutare a chi dare la propria �ducia. Sono prive di senso le affermazioni sia verbali che scritte che alle precedenti elezioni provinciali e regionali abbiano votato per il Pdl. Anche perché, visto che non era nato Futuro e Libertà, non trovavano altra casa politica di rappresentanza. Anche se è vero come viene ripetutamente affermato dagli stessi che ad Acquapendente esiste una sola sede del Pdl, il motivo và ricercato nell’arroganza degli ex Forza Italia che affetti dalla sindrome del Marchese del Grillo “Io so Io, e voi non sete un..”, si sono assunti senza congresso comunale, il diritto di essere loro i rappresentanti del Pdl. E’ vero che la lista civica “Noi Love Acquapendente” è arrivata ultima come loro dicono. Ma anche che le rappresentanti di Alleanza Nazionale sono state incluse nella lista “Forza Aquesio”, perché è così che si chiamava la lista alle Elezioni comunali. Non è poi una vergogna arrivare ultimi. Anche

Acquapendente perché, non sempre chi prende più voti ha ragione. Altimenti , qui ad Acquapendente, avrebbe sempre ragione il Pd. Visto che sempre è arrivato primo. Visto che poi noi non siamo nessuno, sarebbe saggio non dimenticare che “Nessuno” scon�sse il Ciclope. Anche se intorno a noi qui ad Acquapendente non vediamo ciclopi. Semmai, guardando a sinistra, vediamo qualcosa di più grande, che tutto sommato non è il peggior male per la nostra comunità. Ma piuttosto un valido antagonista politico con cui confrontarci ed a volte lavorarci. Sono le piccole schegge impazzite che disturbano il quieto vivere civile, capaci di battute sulla bacheca, visto che ogni qualvolta hanno provato a parlare pubblicamente sono stati vistosamente �schiati. Dato che in�ne si dice che noi siamo così stupidi da non capire la vignetta nella bacheca della satrapia del Pdl , invitiamo li stessi ad un confronto pubblico ed in quella sede vedremo che è più perspicace. Ci sembra in�ne che siate voi a non capire che con l’arroganza e la presunzione tra “Ruby” e “Bunga Bunga”, siamo diventati la barzelletta del mondo.


provincia

p

8

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 13 Novembre 2010

BOLSENA

Gli alberi malati verranno tagliati La decisione del sindaco Dottarelli per salvaguardare l’incolumità dei cittadini I lavori, iniziati in via della Pace, proseguiranno a breve tempo in tutto il paese di IMPERO GIANLORENZO

I

l sindaco di Bolsena Paolo Dottarelli e la sua giunta hanno deliberato e dato inizio al taglio degli alberi malati e pericolanti che potrebbero mettere in pericolo l’incolumità delle persone e case del paese. I lavori sono iniziati a via della Pace e proseguiranno al giardino pubblico di via del Panforte, Piazza S. Giovanni, il lungolago, le alberature e pini a viale Cadorna e zona porta, oltre al taglio e abbattimento di un gigantesco pino nel quartiere Castello, malato da tempo stava ormai mettendo in pericolo l’incolumità delle persone e mezzi in transito. L’intervento del taglio delle alberature pericolanti è stato effettuato con i fondi del comune in attesa di reperire ulteriori fondi dalla regione per effettuare altri tagli di alberi e pini, suddivisi in lotti contigui, nella zona di viale Diaz e zona porto, compresa la zona della pineta per un ulteriore importo si spe-

sa complessiva di 40.000 euro, per mettere in sicurezza entro il 2011, tutte le zone interessate e tutelare l’ambiente. Nella gestione del verde pubblico urbano, il comune ha rivolto un’attenzione particolare al controllo periodico del patrimonio arboreo, con la raccolta e l’analisi dei dati disponibili sulle alberature per promuovere e migliorare il verde pubblico, sia per garantire

condizioni di sicurezza per la comunità ed i singoli utenti. Il controllo periodico delle alberature ha lo scopo di valutare le condizioni �tosanitarie e la stabilità di un albero, soprattutto per quanto concerne il rischio di schianti o cedimenti. E’ solo quando emergono condizioni di decadimento e ammaloramento, che ne rendono precaria la stabilità con un rischio di caduta elevato, che

si decide di abbatterli per garantire ai cittadini la massima sicurezza. Le piante di maggior rischio sono sottoposte ad attenti controlli agronomici ottenendo così indicazioni quantitative e localizzazione del danno dei tessuti interni. L’uf�cio tecnico comunale redigerà una scheda di rischio con gli eventuali interventi da eseguire per la sua messa in sicurezza. La scheda sui futuri controlli e interventi agronomici da eseguire, avendo cura di predisporre dei controlli periodici, semestrali o annuali, prenderanno in esame le probabilità di caduta degli alberi interi o loro parti, legati a fenomeni atmosferici, cause naturali malattie improvvise delle piante statisticamente non prevedibili e alberi che presentano lievi difetti strutturali con probabilità di caduta e schianto improvviso. La sostituzione delle piante abbattute sarà effettuata con la posa di nuovi alberi dello stesso genere, varietà e specie, nella

successiva stagione autunnoinvernale in quanto la stagione estiva non è adatta a nuovi impianti, mentre la sostituzione delle piante é prevista, con limitate eccezioni che potranno riguardare piante di platano contagiate del fungo Ceratocistys �mbriata (cancro del platano) per le quali vige per decreto il divieto di procedere alla sostituzione per un periodo di tempo non inferiore ai due anni dall’abbattimento.

BRACCIANO

Martedì 16 alle 19, Consiglio Comunale

I

l prossimo martedì 16 novembre 2010, alle ore 19, si riunirà in seduta straordinaria urgente il Consiglio comunale di Bracciano (Rm). L’ ordine del giorno toccherà tre punti che sono i seguenti: Comunicazione nomina Assessore comunale; Rinegoziazione dei prestiti concessi dalla Cassa Depositi e Prestiti Spa ai sensi dell’art. 5 del Decreto Legge 27/10/1995 n. 444, convertito con modi�cazioni dalla Legge 20/12/1995 n. 539. Approvazione revisione Norme Tecniche di Attuazione del piano particolareggiato del centro storico. Come al solito la cittadinanza e la stampa sono invitati a partecipare. Si ricorda, comunque, che il Consiglio comunale sarà visibile anche in diretta streaming sul sito www.etruriain.tv.

BOLSENA - Ciclo di conferenze in tre atti del Prof. Filippi Il possente cinghiale è caduto sotto i colpi di fucile durante una battuta di caccia

Stasera all’ Auditorium Comunale L’erede del mitico Gaetano la “Trilogia delle grandi scoperte” è morto per salvare il branco O

ggi, nell’Auditorium Comunale di Bolsena inizia la “Trilogia delle grandi scoperte” organizzata da Museo territoriale del lago di Bolsena con la conferenza del professor Giorgio Filippi dei Musei Vaticani sui “Nuovi dati archeologici da S. Paolo fuori le Mura” alla presenza del sindaco Paolo Dottarelli insieme al vicesindaco e vicepresidente della Provincia Paolo Equitani, l’assessore alla cultura Giacinta Monachello, al turismo Paolo Basili e ai lavori pubblici Antonio Mariottini.La nota sul Sarcofago di San Paolo dell’archeologo Giorgio Filippi dei Musei Vaticani intende promuovere la conoscenza della �sionomia archeologica e storico-artistica della Basilica di San Paolo fuori le Mura per esporre sinteticamente i criteri e le forme della ricostruzione dopo l’incendio del 15 luglio 1823 che portò alla trasformazione dell’ antico edi�cio, quale risultava al termine di una secolare strati�cazione di interventi di stili diversi, in un tempio dal carattere unitario di stile “astrattamente” paleocristiano. Alla sua realizzazione collaborarono gli architetti Luigi Poletti e Virginio Vespignani e i pittori Pietro Gagliardi e Francesco Podesti, per citarne solo alcuni. Quindi la Basilica come oggi si presenta è anche un testo privilegiato per conoscere il gusto romano dell’Ottocento dal

di IMP. GIAN.

I

ponti�cato di Gregorio XVI �no a quello di Pio IX. La visita alla tomba dell’apostolo san Paolo viene descritta dall’archeologo dei Musei Vaticani, dottor Giorgio Filippi, che dirige lo scavo tuttora in corso. Il corpo di Paolo fu inumato in una zona bassa e acquitrinosa vicino alla strada, tra colombari e spiazzi per tombe individuali a cielo aperto, probabilmente in una semplice fossa terragna come quella di Pietro in Vaticano. Il settore del sepolcreto ostiense ove fu realizzata la tomba ha poi assunto la denominazione erudita di area Lucinae, dal nome della matrona romana che, secondo una certa tradizione, avrebbe messo a disposizione il terreno e dato sepoltura all’Apostolo. Alla �ne del II secolo, sulla tomba

primitiva, il presbitero romano Gaio segnalava l’esistenza del trofeo eretto a testimonianza del martirio dell’Apostolo. Questo monumento, del quale non abbiamo testimonianze archeologiche, è stato immaginato simile a quello di Pietro. Nel luogo dove la tradizione indicava la tomba di Paolo e il “trofeo di Gaio”, Costantino o i suoi immediati successori, costruirono la prima basilica, con ingresso sulla via Ostiense. Alla �ne del IV secolo la basilica costantiniana viene completamente ricostruita per decisione di tre imperatori Valentiniano II, Teodosio e Arcadio e dedicata da papa Siricio il 18 novembre del 390. Questo edi�cio è sopravvissuto �no all’incendio del 1823. (i.g.)

l solengo capobranco, re della macchia del lago, erede del mitico “cinghiale Gaetano” è morto, fulminato dalle “palle” sparate dai cacciatori “Cillo” e “Sciano”, per salvare il branco di femmine e cinghialetti. Pochi giorni dopo l’apertura della caccia al cinghiale, durante la battuta di caccia nella zona della valle del lago, la squadra di “Cillo e lo Sciano”, ha ucciso un cinghiale capobranco che con il suo possente corpo ha protetto le scrofe e cinghialetti che sono riusciti a sottrarsi dal fuoco incrociato dei cacciatori e tornare indenni nel folto della macchia del lago dove vivono, protetti da inestricabili cespugli di rovi e pruni selvatici che neanche i cani riescono a sfondare. Il cinghiale “Gaetano”, benché mortalmente ferito riuscito a sfondare l’accerchiamento dei cacciatori, per far passare indenne e mettere al sicuro il branco di verri, scrofe e cinghialetti, che dominava da alcuni anni. Nell’algida alba autunnale, la squadra di cinghialari guidata da “Cillo e lo Sciano” (nomi di fantasia falisca), aveva accerchiato un’ampia zona della macchia mediterranea della valle del lago. Erano giorni che i cacciatori seguivano le orme dei cinghiali e spargevano a terra semi di granturco e foraggere per alimentare il branco ed abi-

tuarlo a sostare durante la notte. I capocaccia di battuta “Cillo e lo Sciano” hanno messo, come esca, pezzi di carne di cui i cinghiali onnivori sono ghiotti. La sera prima della battuta di caccia, i cacciatori avevano seguito le orme dei cinghiali �no alla loro tana per disporre l’accerchiamento. Al sorgere dell’alba novembrina, i cacciatori hanno atteso, con la muta dei cani in religioso silenzio, che i cinghiali, senza il capobranco “Gaetano”, uscissero dall’antro notturno della macchia, per seguire il loro meccanico itinerario quotidiano, inscritto nel loro �uto, che li guidava verso il mucchio di frutta e verdura lasciata come esca. Così è stato. Al �schio d’inizio battuta, Cillo e lo Sciano hanno sciolto la muta dei cani che in

poco tempo ha scovato e inseguito, abbaiando, il branco dei cinghiali. Il cinghiale “Gaetano”, che in quel momento stava corteggiando un branco di scrofe, poco distante, udendo l’abbaiare dei cani ha capito che il suo branco era in pericolo. Troppo tardi, perché ormai il branco era stato circondato dalle poste dei cacciatori disposti da Cillo e lo Sciano. Che fare? “Gaetano”con un terribile grugnito ha sfoderato le lunghe zanne ricurve, da cui scendevano rivoli di bava e senza esitare, con uno scatto si è buttato a capo�tto nella macchia per salvare il suo branco. A quel punto sembra che il cinghiale Gaetano abbia volontariamente deciso di passare davanti le poste di Cillo e lo Sciano che lo attendevano al varco, appostati su una radura della macchia, per colpirlo e fulminarlo con una micidiale scarica di pallettoni. “Gaetano in quel momento si è fermato per distrarre i cacciatori e far passare indenne il branco verso un luogo più sicuro, poi è uscito allo scoperto e ha provato a fuggire, ma è stato mortalmente colpito. Percorsi pochi metri è caduto sotto i colpi sparati da Cillo e lo Sciano, mentre il branco dei cinghiali ormai al sicuro, ha grugnito, come per salutare il sacri�cio del suo mitico capobranco solengo “Gaetano”.


Sabato 13 Novembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

provincia

VETRALLA

p

9

FARNESE

Sulla Riserva del Lamone Raccolta differenziata o raccolta “interrata”? solo falsità e illazioni I misteriosi macchinari installati oltre un anno fa non sono mai entrati in funzione

di EMANUELE FARAGLIA

Q

uando per la prima volta vennero installati nel territorio vetrallese (cira un anno e mezzo fa, ndr) i cittadini si sono guardati e detti: “O che bello, anche il nostro piccolo paese di provincia è sensibile alla difesa dell’ambiente e sfrutta tecnologie avanzate per tutelare il mondo in cui viviamo”. Le sorprese negative ed il brusco risveglio – qualcuno da noi lo chiama lo ‘svegliabambocci’ – però sono arrivati in men che non si dica. Fin dall’apparizione di tali portenti della tecnologia, nessuno sapeva infati dove si trovavano le tessere per poter usufruire del servizio, nessuno sapeva come tale misterioso oggetto funzionasse, nessuno

in�ne capiva come una buca asfaltata potesse magicamente aprirsi al solo passaggio di una scheda magnetica sull’apposito lettore. Insomma alla gioia momentanea per la novità si è subito sostituito un sentimento di impotenza e disfattismo. Senza per giunta potersela prendere con nessuno

in particolare: l’azienda proprietaria del macchinario, l’amministrazione comunale che ha avviato il servizio, chi è materialmente intervenuto per poter costruire il raccoglitore differenziato, ecc. ecc. ecc. Ora il Comune di Vetralla è in mano al Commissario Straordinario Emiliana Carelli e qualcuno tra il serio ed il faceto nei giorni scorsi ha commentato: “Elezioni per rinnovare il governo cittadino? Per me è meglio che rimanga il Commissario altri 10 anni invece di rivedere certa gente ad amministrare la cosa pubblica...”. Un commento che farà �schiare le orecchie a qualcuno, ma che se fosse vero sarebbe uno schiaffo a tutti quelli che a Vetralla non solo ci vivono ma vorrebbero davvero che le cose cambiassero. In meglio eh, non in peggio.

VASANELLO

Provincia, dov’è l’impegno per i disabili? di SIMONA TENENTINI

S

ul Centro H di Gallese continuano ad infuriare le polemiche. Giovedì scorso un fax del distretto sanitario VT5 ha annunciato la chiusura della struttura, a partire dal 22 novembre, per mancanza di fondi, ed ora la palla passa ai singoli Comuni che, in una maniera o nell’altra, devono proporre soluzioni alternative alle attivita socioriabilitative per i disabili. Inevitabili le reazioni dei familiari all’indomani dell’avvenuta comunicazione. In una lettera aperta a Verduchi, direttore sanitario del distretto, la sorella di uno dei ragazzi denuncia: “In fase di incontro insieme agli altri familiari dei ragazzi abbiamo appreso della chiusura temporanea del Centro H di Gallese, causa mancanza arrivo fondi regionali, e dell’invito a supportare i ragazzi con le ore di domiciliare assegnata. Ora al di là del “progetto

VETRALLA

casuale” di convertire le ore di domiciliare in un servizio socio educativo (�nchè ci saranno i fondi), voi come distretto non potete abbandonare i ragazzi all’assistenza dei singoli comuni, semplicemente con un fax e dire, in tal modo, fate vobis. Secondo me, vista la criticità, dovreste ripartire quanto arrivato dalla regione per tutti i ragazzi del distretto VT05, oppure supportare i comuni rinforzando le ore di domiciliare, o ancora accogliere negli altri centri chi dovrà fare a meno del Centro H di Gallese……… Le ricordo che i ragazzi del centro H di Gallese, sono giurisdizione del distretto, quindi se i fondi per mantenere Gallese non ci sono, non è che i ragazzi spariscono, perché i ragazzi ci sono !” In altre realtà, del resto, i cittadini e le varie associazioni sul territorio, supportati dalle istituzioni, si stanno muovendo già da tempo (precisamente dal mese di agosto) per tentare di risolvere una situazione dif�ci-

le aggravata ulteriormente dai tagli alla sanità imposti dalla Regione. E’ il caso, ad esempio, del Asl Rm F4, con comune capo�la Formello, che ha chiesto ed ottenuto diversi incontri con la Presidente Polverini per cercare di trovare una soluzione. Nella Tuscia, invece, sembra non muoversi una foglia. E dire che è solo di qualche tempo fa l’apertura di uno sportello ad hoc per la disabilità da parte dell’assessore alle Politiche Sociali, Paolo Bianchini (nella foto). Queste le sue trionfali parole il giorno dell’inaugurazione: “Sono lieto di presentare questo servizio dedicato alle persone diversamente abili per il quale ringrazio lo spirito propositivo e collaborativo della Consulta. Si tratta di un progetto partito nel

2007 con la Giunta Mazzoli, un progetto che noi oggi portiamo a compimento: da qui inizia una fase nuova. In un mondo veloce e frenetico come quello di oggi, è importante avere la certezza di un luogo dove è possibile trovare qualcuno disposto ad ascoltare. Il ruolo dello Sportello sarà utile anche per l’amministrazione, per raccogliere informazioni sulle esigenze che di volta in volta emergeranno. La Provincia di Viterbo pone un’enorme attenzione ai problemi della disabilità e per questo credo che lo Sportello rappresenti un segnale concreto della nostra volontà di recepire le indicazioni che arrivano dal mondo della diversa abilità”. Parole che, senza dubbio, alla luce dei fatti, si commentano da sole.

di SIM.TEN.

R

iguardo un servizio da noi pubblicato qualche tempo fa sulla presunta situazione di degrado in cui verserebbe la riserva naturale Selva del Lamone, la Direzione ha inteso replicare. Questi sono alcuni passi della nota inviata: ….. “Posto che siamo aperti alle critiche, specialmente quando si tratta di giuste e costruttive indicazioni…dobbiamo confutare i dati e le cifre: il bilancio ordinario dell’area protetta è stato decurtato drasticamente, �no a raggiungere gli attuali € 60.144,00, denari che peraltro, non vengono erogati. Per quanto riguarda le strutture ricettive menzionate il cui stato sarebbe fatiscente, bisogna anche qui precisare. L’attuale direzione e dirigenza sta attuando – faticosamente – il pieno recupero funzionale delle strutture …tuttavia posizionata lontane da qualsiasi allaccio (rete elettrica e approvvigionamento idrico). E’ apparsa quindi prioritaria la predisposizione di interventi atti a renderle fruibili e autonome. La struttura denominata “Casale della Monta Taurina” viene comunque,attualmente impiegata nell’ambito della ricezione di campi scuola, gruppi escursionistici e studiosi. A proposito dell’area ex vivaio in località Sala, vanno chiariti alcuni aspetti sostanziali. Il vivaio, date le caratteristiche del sito prescelto profondamente condizionate da evidenti fenomeni di bassa permeabilità dei suoli, non venne mai – e non poteva essere – messo a regime. .... In merito al recupero dell’abbazia circestense di S.Maria di Sala, di cui si mette in dubbio la validità dell’operazione stessa,….. Va sottolineato che la misura, vede lo stanziamento di fondi vincolati a questa azione, �nanziamenti quindi non impiegabili per altre iniziative. Sulla problematica dei danni da fauna selvatica, sull’indennizzo e quindi non risarcimento, va correttamente indicato che la riserva naturale costituisce un esempio importante di ef�cienza sia per quanto riguarda la tempistica della veri�ca sul campo sia,

soprattutto, in relazione ai tempi di erogazione a seguito di constatazione, ampiamente ricadenti nell’arco di tempo previsto dalla norma. Va detto che, in attuazione dell’indirizzo generale che gli enti pubblici stanno seguendo in materia, l’area protetta sta promuovendo interventi volti alla prevenzione del danno, quindi particolarmente attenti alla tutela del lavoro umano rurale. E’ forse super�uo ricordare che la presenza di un’area protetta su un dato territorio costituisce di per se un valore aggiunto e punto di forza, sia in termini attrattivi di indotto turistico – assistiamo ad un costante aumento delle presenze che direttamente gestiamo come pubblico fruitore della riserva naturale, sia per quanto in termini di punteggio aggiuntivo che il territorio comunale nel quale ricade un’area protetta possiede al �ne di poter accedere a programmi �nanziari comunitari, regionali ecc. Basti pensare all’Audit delle Risorse Idriche indetto dalla Regione Lazio, nell’ambito del quale la riserva naturale ha denunciato la mancanza di un impianto depurativo delle acque nere di Farnese così da designare la stessa amministrazione bene�ciaria di uno stanziamento ingente �nalizzato alla riquali�cazione del sistema imbrifero Fiora- Olpeta attraverso la realizzazione dell’impianto di depurazione – e quindi di conseguenza a garantire una migliore qualità della vita della cittadinanza locale, oltre che a ovviare ad una inadempienza in merito alla normativa vigente.

I residenti del quartiere non tollerano più i disagi e chiedono maggiore sicurezza

Viabilità a Borgo Vecchio, un’urgenza da risolvere di DANIELE CAMILLI

R

isolvere il problema della viabilità in Via Borgo Vecchio a Vetralla. A chiederlo i residenti della zona che nel corso degli anni avrebbero più volte manifestato quest’esigenza. E qualcuno propone anche di piazzare un “Senso unico” in direzione della Via Aurelia bis oppure di “garantire in qualche modo – come ci ha detto un cittadino – l’incolumità delle persone dato che, appena mettiamo il naso fuori dalle

nostre abitazioni le macchine di passaggio rischiano di portarcelo via”. Piccolo crocevia sul lato sud di Vetralla, si tratta di un quartiere che corre parallelo a Via Roma, quest’ultima una delle principali arterie del centro storico comunale. A Borgo Vecchio, ogni giorno passano macchine e, come ci hanno raccontato, “anche mezzi pesanti”. Per non parlare poi del “traf�co del �ne settimana, in particolar modo della domenica”. Pare infatti che, soprattutto durante l’estate, le auto provenienti dal-

l’Aurelia – strada di collegamento con le località balneari della costa viterbese – passino per via Borgo Vecchio per poi risalire su Via Roma e successivamente immettersi sulla Cassia in direzione della Capitale o di Viterbo. Forse per evitare l’incrocio nei pressi della località Le Prata dove a volte si formano �le di automobili in attesa di immettersi su Viale Eugenio IV? Chissà. Fatto sta che il problema per i residenti esiste e sembrerebbe che ogni volta che aprono il portone di casa debbano stare molto attenti

a non essere investiti visto che le macchine passano a pochi centimetri dall’uscio. E il disagio è stato più volte reso noto, anche con “lenzuola di protesta” appese alle �nestre con le quali si chiedeva di “fare qualcosa contro il continuo passaggio dei mezzi”. Sempre a Borgo Vecchio, qualche anno fa crollò pure parte della pavimentazione aprendo una voragine sull’asfalto. Ultimamente invece, a ridosso delle strade che portano rispettivamente sull’Aurelia e verso Piazza della Rocca, una

probabile rottura delle tubature dell’acqua, riparata in settimana dall’amministrazione comunale, pare abbia provocato una serie di in�ltrazioni d’acqua in una delle cantine sottostanti. Problemi più volte evidenziati dagli abitanti della zona, anche con email e lettere protocollate presso gli uf�ci del Comune di Vetralla. La prima e l’ultima di cui siamo a conoscenza risalgono al novembre del 2008 e al febbraio del 2010. Ma il disagio, almeno per i residenti, resta.


litorale

p

10

TARQUINIA

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 13 Novembre 2010

TARQUINA

La nota regista sarà ospite di Enrico Benedetti Domani, dalle 10 alle 16 al monastero delle Benedettine “S.O.S. vita”

Oggi in città,Cinzia TH Torrini “Semi di Pace” per l’aiuto alla vita

O

ggi in città ospite dell’imprenditore Enrico Benedetti la regista televisiva Cinzia TH Torrini, autrice della nota serie ‘Elisa di Rivombrosa’. La Torrini torna quindi a Tarquinia dopo essere gia intervenuta il 21 agosto scorso, alla ‘Roccaccia’, ad una conferenza sul cavallo maremmano, e succesivamente per presiedere la giuria del famoso concorso di Miss Lazio, valevole per la �nalissima di Miss Italia a Salsomaggiore, che si è svolta nel piazzale antistante il Centro Benedetti. “La nuova visita della regista attesta di fatto anche il suo sincero attaccamento alla

nostra città, e questo avviene a pochissimi giorni di distanza dalla conclusione, su Rai 1, della �ction ‘Terra Ribelle’, incentrata su butteri, possidenti e briganti della maremma di �ne ‘ottocento”. Nella circostanza, la regista sarà disponibile ad incontrare i rappresentanti della stampa cittadina presso il ‘Centro Benedetti’ di via Vincenzo Ferri alle ore 10.30 sullo sceneggiato, che ha incluso più di un riferimento speci�co alla città di Tarquinia, Enrico Benedetti ancora una volta propone al territorio la possibilità di incontrare personaggi del mondo dello spettacolo e della televisione.

S

i svolgerà domani dalle ore 10.00 alle ore 16.30 l’assemblea del Centro di Aiuto alla Vita dell’Associazione ‘Semi di Pace’, operante nella nuova sede, che si trova presso il Monastero delle Benedettine in via Umbereto I°. All’incontro prenderanno parte i Movimenti Per la Vita, Centri di Aiuto alla Vita e Case di Accoglienza del Lazio, presieduta dall’ing. Roberto Bennat, che ricopre la carica di presidente regionale e vicepresidente nazionale del Movimento Per La Vita Italiano. Nel corso

della giornata si parlerà di ‘S.O.S. vita’, dei progetti in corso e in programma del nazionale, delle attività dei Mpv e Cav del Lazio. Sono previste anche testimonianze di eroismo di mamme per la vita nascente e gruppi di lavoro riguardanti, l’organizzazione nei Cav e la collaborazione con i servizi sociosanitari, il Progetto Gemma, servizio SosVita e i numeri verdi. Si parlerà anche dell’educazione alla vita nelle scuole e il Concorso europeo, dell’informazione e del servizio raccolta dati della segreteria di coordi-

namento di Padova, della presenza dei giovani nei Cav e nel Movimento per la vita, dell’organizzazione e il servizio nelle Case di accoglienza, della difesa e la testimonianza dell’obiezione di coscienza e i metodi naturali. Un’ulteriore importante appuntamento, quindi, che vede la nuova sede dell’Associazione Semi di Pace, inaugurata il 12 giugno scorso, al centro di un fermento di iniziative che testimoniano l’operatività di tanti volontari al servizio della vita e del prossimo.

TARQUINIA

Strade, da lunedì si inizierà la ripavimentazione di ALESSANDRO SACRIPANTI

Al via da lunedì la ripavimentazione di strade urbane ed extraurbane” A darne notizia è Anselmo Ranucci (nella foto) assessore delegato ai lavori pubblici del Comune che riferisce sui cantieri aperti in numerose strade della città. Infatti è previsto proprio dal 15 novembre l’inizio dell’ ampio piano di interventi promosso dall’assessorato ai lavori pubblici per ripavimentare alcune arterie principali. Tra queste sono comprese quella di via P. Ancarano, via M. Mariani, via Cardinal Alberto Quaglia, viale della Repubblica e l’ex provinciale Porto Clementino, dallo svincolo

VULCI di SIMONA TENENTINI

I

l sindaco Carai (nella foto) lancia l’allarme per quanto riguarda il Parco di Vulci. E lo fa prendendo spunto dalle recenti dichiarazioni del Ministro Bondi rilasciate sul crollo della scuola dei gladiatori presso gli scavi di Pompei. Riferendo in Parlamento il Ministro ha affermato che “il minore trasferimento di risorse a favore dell’area archeologica non può essere considerato la causa di ciò che è accaduto.” Allacciandosi a questo discorso Carai dice la sua. “Non entro nel merito delle complesse vicende che hanno interessato Pompei e non pretendo di paragonare quella straordina-

Anselmo Ranucci, “Particolare importanza riveste la sistemazione dell’ex provinciale Porto Clementino” con la statale Aurelia al cavalcavia della stazione ferrovia. I lavori di asfaltatura interesseranno anche le strade rurali Pian di Spille e quelle contigue alla località Borgo dell’Argento. Su questo Ranucci ha aggiunto – “Particolare importanza riveste la sistemazione dell’ex provinciale Porto Clementino, che completerà gli interventi di messa in sicurezza del principale asse stradale cittadino: via delle Croci, via IV Novembre, circonvallazione

Vincenzo Cardarelli e via delle Rose. Buone notizie – continua l’assessore – arrivano anche nell’ambito del progetto denominato ‘camminiamo in sicurezza’. A breve sarà intrapreso il rifacimento di entrambi i marciapiedi di via delle Croci. Un opera quanto mai richiesta dai cittadini, per una delle arterie maggiormente trafficate e più a rischio per i pedoni. Procedono intanto a pieno ritmo – sottolinea l’assessore ai lavori pubblici – i lavori

di riqualificazione urbana delle vie limitrofe all’ospedale. Una volta conclusi gli interventi di recupero di via Tacete – prosegue Ranucci - si procederà al rifacimento del manto stradale della stessa via con il parcheggio annesso, di via Tirreno, di via Vulci, e via Cere”. Dal progetto si evince che seguiranno le opere per la realizzazione di due rotatorie agli incroci tra via Tarconte e via Tirreno e tra via Tagete e viale Luigi Dasti e sarà istituito il senso unico

in via della Tuscia e via Demerato. Ma l’assessore è determinato con la tempistica dei lavori e riferisce –”Entro le festività natalizie, salvo imprevisti legati alle condizioni meteo, saranno posizionati anche panchine e dissuasori per la sosta e sarà potenziata l’illuminazione pubblica. Il quartiere - conclude Anselmo Ranucci - avrà così una nuova veste e vedrà risolte molte delle criticità causate dalla sosta selvaggia e dalla viabilità caotica”.

TARQUINIA

Grande successo per la rassegna “Cin’è musica concerto”

S

uccesso per l’appuntamento della rassegna “Cin’è Musica Concerto” dedicato alla musica e alla canzone napoletana. In un’affollatissima sala consiliare del palazzo comunale di Tarquinia, le personali interpretazioni date dal trio formato da Fabrizio Cecconi (voce e chitarra elettrica) Gianni Orrù (piano) e Carlo Angelo Cecconi (chitarra classica), i quali hanno proposto omaggi a Murolo, Modugno, Totò e Carosone, hanno trovato il pieno consenso della platea a dimostrazione che la canzone napoletana è ancora viva e dà, a chi la suona e a chi l’ascolta, la gioia di vivere. Emozionante l’esecuzione di pezzi come Io te vurria vasà, Malafemmena e Resta cu’ me e travolgente quella del brano Pigliate ‘na pastiglia. Grande il virtuosismo dimostrato da Gianni Orrù nella performance Pianofortissimo, brano di Carosone. Il 14 novembre, alle ore 17, sarà la volta della musica operistica con la partecipazione della mezzosoprano tarquiniese Teresa Rocchino, che ha calcato i più grandi teatri europei ed è dedita ora all’insegnamento presso affermate accademie musicali. Per l’occasione sarà proiettato un video-concerto sullo Stabat Mater di Antonio Vivaldi, interpretato dall’artista nella basilica di San Marco a Venezia, a cui seguirà la visione del �lm Carmen di Francesco Rosi, opera notissima del compositore Georges Bizet.

Il sindaco Carai lancia l’allarme per il Parco ria area archeologica al nostro parco di Vulci. Da mesi chiedo con insistenza a tutte le istituzioni interessate di confermare il loro impegno a favore dell’area archeologica di Vulci. Una straordinaria realtà che ha visto in questi quindici anni crescere considerevolmente la sua attività anche grazie alle ingenti risorse impegnate e che occupa 39 lavoratori specializzati nel campo del restauro e dei beni culturali. Le recenti scelte della Giunta Polverini �nalizzate a cancel-

lare circa due milioni di euro a favore di Vulci (fondi POR stanziati dalla Comunità Europea) rischiano di compromettere il progetto di sviluppo e la stessa esistenza del Parco. L’ i m p e g n o del Comune non consentirà di mantenere aperti i cantieri per il restauro e non basterà per rilanciare le iniziative di valorizzazione programmate. Non riusciremo da soli a sostenere la prosecuzione e il completamento degli interven-

ti previsti nella convenzione sottoscritta insieme al Ministero dei Beni Culturali e alla Regione Lazio il 12 maggio del 2008. Non riusciremo a gestire da soli un patrimonio tanto ampio quanto articolato. Non saremo in grado di adottare con le sole nostre risorse nuove tecnologie di marketing e di valorizzazione del Parco, moderne fruibilità interattive. Rischiamo di non avere risorse adeguate per far fronte ai complessi aspetti gestionali. Per queste serie e complesse ragioni mi limito a segnalare una sofferenza che rischia di trasformarsi in un male inguaribile. Vulci ha bisogno di una cura intensa, corale, adeguata e duratura. Non c’è altro tempo da perdere.”


Sabato 13 Novembre 2010

Viterbo & Lazio Nord

civitavecchia

p

11

Parte domani alle ore 7 da Campo dell’Oro la raccolta gratuita organizzata da Etruria Servizi

Vieni all’isola ecologica itinerante! La rotatoria all’intersezione con la Mediana verrà modificata

di PIETRO COZZOLINO

Maggiore sicurezza in via Terme di Traiano

P

renderà avvio domani a Campo dell’Oro, e precisamete dalle 07.00 in Largo Caduti di via Fani, la nuova raccolta gratuita di ri�uti ingombranti promossa da Etruria Servizi. Ciò, grazie alla prima delle quattro “isole ecologiche itineranti” previste ed in grado di ricevere, �no alle 13.00, mobilia, legname, ferro, apparecchiature elettriche, elettroniche e quant’altro. Tali strutture, a dichiarato sostegno della differenziata, rientrano in un programma di sensibilizzazione ambientale stilato dalla detta municipalizzata in collaborazione con l’Assessorato comunale all’Ambiente e le Circoscrizioni cittadine. Presso di esse, saranno presenti degli operatori che aiuteranno i cittadini nel conferimento e volontari che distribuiranno del materiale informativo su come correttamente differenziare. L’iniziativa di cui sopra, riservata esclusivamente alle utenze domestiche, dopo l’operativa sosta in Terza Circoscrizione poc’anzi descritta, volgerà verso la Seconda, ove giungerà

di PIE.COZ.

I

domenica 28 in via Cerruti (nel quartiere di San Liborio), per poi toccare la Quarta (Piazza Piccolomini presso l’antica Borgata Aurelia) ed in�ne la Prima, ospitata dal parcheggio dell’ex Caserma Italo Stegher (in via Antonio da San Gallo). Per ciò che concerne, invece, le richieste per il ritiro domiciliare, le stesse possono essere effettuate al numero verde 800.032331 (utilizzabile anche per lanciare dei civili Sos riguardanti discariche abusive). Il ritiro suddetto, è gratuito per gli ultrasettantenni (o “over 70”) e per i diversamente abili,

previa presentazione dei dati anagra�ci e dell’inerente certi�cato di invalidità (contattare all’uopo lo 0766.370139 dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 12.00). Quanto detto, altresì ricordando, previo l’invito a mantenere il giusto decoro urbano evitando di abbandonare i ri�uti in strada, il servizio (anch’esso gratuito) già fornito all’interno dell’Ecocentro temporaneamente allestito al civico 15 di via Al�o Flores in Zona Industriale, aperto quanto accogliente dal lunedì al venerdì (dalle 07.00 alle 16.00) ed il sabato (07.00/12.00).

eri mattina, presso gli Uf�ci dell’Assessorato alle Manutenzioni, si è svolta una Conferenza dei Servizi alla presenza dell’Assessore competente, Mauro Campidonico, del Dirigente di settore, Carlo Marta e del Maresciallo dei Vigili Urbani, Marco Valeri, a riguardo della messa in sicurezza della rotatoria sita all’intersezione di Via Terme di Traiano con la Mediana. Durante l’incontro, è stato stabilito che verranno effettuati degli interventi sul campo sì da far opportunamente ridurre la velocità dei veicoli transitanti in direzione di Tarquinia. Inoltre, verrà rafforzata la segnaletica stradale verticale ed orizzontale, saranno installati dei cordoli spartitraf�co ed appunto alcuni dispositivi di rilevamento della velocità. “Stiamo anche valutan-

do l’opportunità di inserire un passaggio pedonale sopraelevato - ha sostenuto lo stesso Campidonico - Auspico comunque che gli utenti alla guida utilizzino il buon senso nonché il rispetto delle norme del Codice della strada per evitare il veri�carsi di inutili incidenti”.

LOTTA AI VANDALI

L

’Associazione culturale “Città d’incanto-Gli antivandali” è una

realtà. Dichiaratamente volta alla valorizzazione della città in tutti i suoi aspetti, la stessa ha inteso altresì presentarsi come costantemente intenta alla ricerca, allo studio nonchè alla divulgazione della storia e delle tradizioni locali. Ciò, mediante il lavoro dei suoi iscritti ed alla collaborazione “con chiunque mostri buona volontà”. L’Associazione suddetta si pre�gge inoltre di individuare e denunciare fenomeni di degrado e di vandalismo e di porvi ef�cace rimedio. In tal senso, il Presidente, Giuseppe Ibelli, il Vicepresidente, Emiliano Luciano ed il resto dei componenti della medesima hanno in più tenuto ad invitare i cittadini, le altre Associazioni e gli Enti tutti ad una collaborazione effettiva.


12

almanacco

p

L’INTERVISTA

U

n batterista e compositore che ha collaborato con artisti del calibro di Karl Potter, Delmar Brown, Amana Melomè, che ha lavorato per una compilation prodotta e distribuita da Renzo Arbore, che ha suonato in maniera �ssa a Viva Radio 2 di Baldini e Fiorello. Potrebbe sembrare la carriera di un artista ormai dai capelli grigi, invece è solo una piccola parte del curriculum di un ragazzo di 26 anni. Quando nasce la tua passione per la musica? Fin da piccolo mio padre mi faceva ascoltare musica di tutti i tipi, dalla classica al jazz, dal funky al rock. A sei anni comprai il cd “Innuendo” dei Queen con i miei risparmi.

Ha collaborato con artisti di fama internazionale come Arbore e Fiorello Ad otto mi regalarono un baio di bacchette ed io inizia a suonare su pentole e ferri da stiro, praticamente su ogni cosa potesse darmi un suono positivo. A quattordici anni iniziai a studiare la batteria. Hai collaborato con molti artisti e questo ti ha fatto girare l’Italia. In un paese dove le radio passano solo artisti che escono da reality show o che durano solo una stagione, cosa ti hanno insegnato gli altri musicisti? Dei cambiamenti stilistici dovuti al commercio, ne ho

Genio (Viterbo)

Stanno tutti bene

16,30 18,30 20,30 22,30

18,00 20,30 22,30 Trieste (Viterbo)

Michele Villetti parlato pure nella mia tesi di laurea. I jazzisti americani con i quali ho suonato mi hanno insegnato molto, soprattutto ad avere coraggio di fare una scelta più dif�cile per affrontare questo momento musicale. Un periodo nel quale gli artisti vengono creati a tavolino da produttori il cui unico interesse, verso i giovani, è quello di attirare l’attenzione avendo dietro psicologi che studino il look giusto per creare questi prototipi di androidi. Mi hanno fatto capire che esiste anche una strada non canonizzata:

il mercato lo fanno gli artisti che si esprimono e non questi pseudo produttori. Parlaci del tuo ultimo progetto. Sto lavorando ad un progetto musicale dove suono tutti gli strumenti, come Mike Old�eld, cercando di creare suoni che facciano da mediante con la natura. Cerco di portare le sonorità ad un livello naturalistico, creando una musica che faccia da tramite a se stessi: in questo modo chi la ascolta non pensa solo al musicista ma si concentra su di se. Con una selezione di artisti sto cercando di portare queste sonorità pure in discoteca, anche questo un luogo dove ormai la musica ristagna. Che consiglio ti senti di dare a chi volesse intraprendere la strada del musicista? Bisogna praticare la musica, come dicono in oriente, non studiarla. Bisogna sempre essere alla ricerca del suono: ci sono più strade da decidere e per percorrerle serve un bagaglio musicale che va riempito sempre, senza farsi scoraggiare perché è molto più dif�cile realizzarsi di come lo fanno apparire molti reality show in televisione. Parola di un ragazzo con l’esperienza di un adulto.

Una vita tranquilla 18,00 20,00 22,0

• Guardia Medica 0761 324221 • Croce Rossa 0761 304033 • Avis-Aido 0761 342890 Apt • S. Martino al Cimino 0761 291003 • Informazioni 0761 304795 Comune di Viterbo • Centralino 0761 3481 Provincia • Centralino 0761 3131 Biblioteche • Ardenti 0761 340695 • Anselmi 0761 228162 Camera Commercio • Centralino 0761 29221 • Cefas 0761 345974 Universita’ • S.Maria Gradi 0761 3571 • Agraria 0761 357544 • Scienze Matematiche 0761 357112 • Beni Culturali 0761 357606 • Economia 0761 357801 • Lingue 0761 357646

Maschi contro femmine 18,30-20,30-22,30 Il regno di Go’ Hoole 16,30

Trento (Viterbo)

Alberini (orte)

Unstoppable 18,00-20,00-22,00

Maschi contro femmine 21,45

Winx Club 3D 16,00

Montefiascone

Farmacie

• Orte Scalo 0761 40281 Cotral • Ferrovia Roma-Viterbo 0761 307679 • Autolinee Riello 0761 324914 • Servizio Taxi 0761 340777 Questura • Passaporti e Permessi Soggiorno 0761 3341 • Vigili Urbani 0761 228383 • Aci 0761 324806 Ospedale Belcolle • Centralino 0761 3391 • Pronto Soccorso 0761 308622

Azzurro (Viterbo)

Ti presento un amico

Lux (Viterbo)

Numeri Utili • Polizia di Stato 113 • Carabinieri 112 • Vigili del Fuoco 115 • Emergenza Sanitaria 118 • Telefono azzurro19696 • Fisco in linea (ministero delle �nanze)16474 • Unità di crisi - ministero degli affari esteri 06.36225 • Guardia di Finanza 117 • Corpo Forestale • Viaggiare Informati 1518 • Comunicazione Emergenza Salute Pubblica 1500 • Polizia Penitenziaria 1544 • Soccorso Stradale 116 • Telefono Donna 1678 61126 Aeroporto Fiumicino • Informazioni 1478 65643 • Prenotazioni Nazionali 1478 65641 • Prenotazioni Internazionali 1478 65642 Ferrovie dello Stato • Porta Fiorentina 0761 3161 • Ufficio Biglietti 0761 316550 • Porta Romana 0761 303429

Sabato 13 Novembre 2010

Oggi al cinema

Michele Villetti un giovane già abituato al successo di FORTUNATO LICANDRO

Viterbo & Lazio Nord

Multisala Flavia

Gallery

Ti presento un amico

Stanno tutti bene

17,00 22,0

17,00 22,00

Last Night

Una vita tranquilla

17,00 22,00

17,00 22,00

OGGI 13 NOVEMBRE PETROSELLI (DIURNO E NOTTURNO) VIA C. CATTANEO, 32A (VT) DOMANI 14 NOVEMBRE S.BARBARA (DIURNO) VIA PORSENNA, SNC (VT) ROSSI (NOTTURNO) LARGO AFRICA, 14 (VT)


SPORT

E’ nato oggi

� �

Christian Gimenez (1974) Alessio Sartori (1976) Ron Artest (1979) Milos Vujanic (1980) Daniel Yeboah (1984)

Roberto Boninsegna (1943) Roberto Frinolli (1940) Alain Digbeu (1975) Cristian Dario Alvarez (1985) Ronald Agenor (1964)

Edizione del 13 novembre 2010

Redazione sportiva - via Cassia Nord 12 A - 01100 Viterbo - telefono 0761-346807 e-mail: redazione@nuovoviterbooggi.it

BASKET C MASCHILE - Importante trasferta per i neroarancio che cercano di sbloccarsi anche fuori casa e risalire la classifica

Belli CGT, stasera si decide il Futura BASKET A2 DONNE - Domenica libera per le gialloblù

di GLAUCO ANTONIACCI

CLASSIFICA

L

PETRIANA

12

VIGNA PIA *

8

BORGO DON BOSCO

8

a classica prova del nove si manifesta sotto forma di una trasferta, dif�cile, sul campo di una squadra riposata e agguerrita, che certo non sarà in vena di regali. La sensazione è che, quella di oggi, sarà una giornata destinata a condizionare il prosieguo della stagione della Belli CGT, in campo alle 19,30 sul parquet del Palocco Città Futura. In caso di vittoria, magari con una buona prestazione, la squadra di coach Cipriani potrebbe davvero iniziare a correre, superare quella specie di blocco che la sta attanagliando e viaggiare verso il vertice della classi�ca. In caso di scon�tta, al contrario, la situazione di dif�coltà sarebbe ulteriormente confermata e si aprirebbero due settimane (complice il turno di riposo di

Rafael Carbone domenica prossima) davvero di ri�essione per la società. La gara odierna è dunque un crocevia delicato per il gruppo del presidente Marini, chiamato

BASKET C GIRONE A 7ª DI ANDATA CIVITAVECCHIA - ALFA OMEGA (domani)

18,00

FABIANI FORMIA - VELESTER (domani)

18,30

CASSINO - LA FORESTA RIETI (domani)

17,30

BORGO DON BOSCO - VIGNA PIA (domani)

18,15

FOX ROMA - PETRIANA (oggi)

21,00

CITTA’ FUTURA - BELLI CGT VITERBO (oggi)

19,30

RIPOSA: FORTITUDO ROMA

a rendere come �nora ha fatto solo a sprazzi, ma soprattutto chiamato a dimostrare, anche lontano dal PalaMalè, una maturità ed una compattezza che sono armi determinanti per ambire ad una stagione da prima fascia. In tutto questo, però, ci sarà da battere il Palocco Città Futura, guidato dal bomber Fierro (quasi 17 punti di media) e dall’ex viterbese Luca Santachiara, giocatore che, da queste parti, non ha davvero bisogno di presentazioni. In un campionato che ha ben dieci squadre racchiuse in soli quattro punti alle spalle della fuggitiva Petriana, si può ben intuire quanto possa valere una vittoria in più;

BELLI CGT

6

CIVITAVECCHIA

6

FABIANI FORMIA *

6

ALFA OMEGA *

6

CITTA’ FUTURA *

6

LA FORESTA RIETI *

4

FORTITUDO ROMA

4

CASSINO

4

FOX ROMA *

2

VELESTER

0

* HANNO RIPOSATO

per la Belli i due punti sarebbero ancora più pesanti, proprio perchè in trasferta la squadra ha sempre stentato �nora e domenicariposerà, quindi potrebbe scivolare in una posizione di classi�ca brutta anche psicologicamente da guardare. Coach Cipriani, senza l’infortunato Ottaviani, ha il dubbio Milani che ha subito una distorsione alla caviglia ma dovrebbe stringere i denti. In settimana la squadra ha disputato un’amichevole con Civitavecchia che ha dato buone indicazioni. Che sia arrivato �nalmente il momento di vedere la vera Belli CGT? E’ quello che si augurano i sostenitori dei neroarancio.

BASKET - Due ufficiali di gara viterbesi designati nella sfida tra Lottomatica e Benetton

Luciano Tola nella terna per Teramo-Pesaro di GLA.ANT.

A

ncora una designazione importante per Luciano Tola nel massimo campionato di basket maschile. Il �schietto viterbese (nella foto) è stato infatti inserito nella terna che dovrà dirigere la delicata partita tra Banca Tercas Teramo e ScavoliniSiviglia Pesaro. Quasi un derby vista la distanza relativa tra le due città, ma soprattutto un match fondamentale per i padroni di casa che, dopo quattro giornate, sono ancora fermi a zero punti ed in evidente dif�coltà. Di fronte ci sarà Pesaro che è reduce dalla scon�tta casalinga

contro Bologna ed avrà una voglia altrettanto grande di prendersi i due punti. Dopo la buona prova nella gara Treviso-Varese, quando nella terna era presente anche l’altro �schietto viterbese Emanuele Aronne, per Luciano Tola un nuovo impegno in cui far valere la sua esperienza e la sua conoscenza del regolamento. Al suo �anco ci saranno Roberto Chiari e Roberto Pinto. Il movimento cestistico viterbese sarà rappresentato anche nella gara casalinga della Lottomatica Roma contro la Benetton Treviso. Massimo Paolucci e Daniele Graziotti saranno al tavolo degli Uf�ciali di campo, rispettivamente come cronometrista e segnapunti.

Week-end di riposo per la Defensor Il clou del settimo turno è Siena-Alcamo

S

eduto in poltrona ad aspettare i risultati tra oggi e domani. Così, più o meno, trascorrerà la domenica senza impegni agonistici di coach Carlo Scaramuccia e della sua Defensor, attesa in questo week-end dal turno di riposo previsto dal calendario. Il tecnico viterbese ci ha detto che non andrà a seguire nessun match dal vivo, nonostante avesse fatto più di un pensierino sul big match Siena-Alcamo (mercoledì la Defensor giocherà in Toscana) o su College Italia-TermoCarispe La Spezia (entrambe ancora da affrontare) o magari sul match casalingo della Ceprini Orvieto di coach Bondi (nella foto) contro Pomezia. Preferisce concentrarsi solo sulla sua squadra che, giovedì, ha disputato un’amichevole contro Santa Marinella che milita in serie B. Poco più di una sgambata, senza voler provare niente di particolare ma con la volontà di tenere alto il ritmo e non trasformare la sosta in uno stop controproducente per i muscoli delle proprie giocatrici. Anche ieri sera c’è stato allenamento al PalaMalè, poi lo stop per il week-end e lunedì nuovamente al lavoro per le due trasferte contro Siena e Rende. Gare dif�cili, da preparare con la massima attenzione. (GA)

CLASSIFICA ALCAMO

10

DEFENSOR VT

8

ORVIETO

8

SIENA *

8

TERMO SPEZIA #

8

RAGUSA

8

BATTIPAGLIA

8

CUS CHIETI *

6

RISORSE SPEZIA *#

4

NAPOLI *

4

FIRENZE *

4

RENDE

2

ANCONA

2

COLLEGE ITALIA *

2

POMEZIA

0

* HANNO RIPOSATO # UNA GARA IN MENO

BASKET A2 DONNE 7ª DI ANDATA COLLEGE ITALIA - TERMO LA SPEZIA (oggi)

18,00

RISORSE LA SPEZIA - NAPOLI (oggi)

18,00

FIRENZE - RAGUSA (oggi)

18,45

SIENA - ALCAMO (oggi)

21,00

ORVIETO - POMEZIA (domani)

18,00

CUS CHIETI - BATTIPAGLIA (domani)

18,00

ANCONA - RENDE (domani)

18,00

RIPOSA: DEFENSOR VITERBO


� �

sport

SPORT

p

14

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 13 Novembre 2010

SERIE D - Oggi alle 15 Portotorres e Sanluri si sfidano per l’anticipo del girone G

C’è De Lorenzo per Viterbese-Astrea P

er la s�da del Rocchi contro l’Astrea mister Pucicca avrà la rosa al completo, salvo imprevisti dell’ultim’ora ed ovviamente gli squali�cai Corral e Scoppetta. Ieri sono state comunicate le terne che dirigeranno gli incontri previsti per l’undicesima d’andata del girone G di serie D. Eccole: Bacoli-Aprilia Dirige il signor Pezzuto di Lecce assistito da Tomo e Cordeschi di Isernia. Cynthia-Budoni Arbitra Castello di Potenza coadiuvato da Mariano di Potenza e Pirro di Foggia. Fidene-Selargius Arbitra Di Tano di Bari assistito

SERIE D GIRONE E - La Flaminia pesca una terna mista

da Marano di Potenza e Barbuto di Salerno.

A Scandicci dirige Riccardi

Guidonia-Castiadas Arbitra Mandina di Palermo assistito da Benedettino di Bologna e De Meo di Formia. Monterotondo-V. Unitis Dirige il match il signor Rugini di Siena coadiuvato da Pedani di Empoli e Malacchi di Perugia.

Il ‘92 Lentini è stato convocato nella Nazionale Dilettanti U18

Portotorres-Sanluri (oggi alle 15) Arbitra Pisicoli di Nichelino caodiuvato da Tusa di Cagliari e Ledda di Olbia.

Viterbese-Astrea Arbitra De Lorenzo di Brindisi, coadiuvato da Celli di Piombino e Gnarra di Siena.

Tavolara-Anziolavinio Dirige Pagliano di Milano assistito da Pizzi di Saronno e Castellini di Como.

Zagarolo-Arzachena Dirige Di Ruberto di Nocera Inferiore assistito da Padovano e Milite di Nocera Inferiore.

De Vecchis cerca l’impresa con l’Albalonga

M

accade in questi casi saranno osservatori interessati perché il sodalizio tra il club della presidente Conti e l’ex Torri in Sabina è molto più fragile di quanto le dichiarazioni uf�ciali non facciano trapelare. E chissà se tra i papabili non rientri anche l’ex Monterosi Marco Frasca che contattato ha chiarito: “Non c’è assolutamente nulla, ho ri�utato diverse squadre in

FORTIS JUVENTUS 1909 ATLETICO AREZZO Dirige Gabriele Bellanca di Genova, coadiuvato da Christian Rossi e Roberto Lotti di La Spezia. Mister Frasca (ex Monterosi) Prima e Promozione perché non era il caso, per il resto nessuno mi ha cercato”. Sarà... (ef)

GIOVANILI - Trasferta da “bollino rosso” per i Viviani boys che si portano i ‘94 Faina e Lodi

Ad Aprilia leoncini coi cerotti, Flaminia al “Rasi” per vincere

V

iterbese a caccia di conferme, Flaminia in cerca della prima vittoria. Sono questi i due temi principali per le viterbesi impegnate nel nono turno del campionato Juniores Nazionale girone H. Ecco le ultime dalle sedi. AD APRILIA TRASFERTA DA BOLLINO ROSSO E’ preoccupato mister Viviani e ne ha tutte le ragioni: “Purtroppo dovrò fare a meno di ben otto giocatori e dovremo cambiare gioco forza molte cose. Nell’ultimo allenamento, oltre agli infortunati di lungo corso come Bernardini e Fracassa, abbiamo perso anche Burla. Forse l’unico che riusciamo a recuperare è Manini, per il resto speriamo di limitare i danni contro un avversario tosto come l’Aprilia”.

Il classe ‘94 Biagio Faina Con sé mister Viviani porterà anche due giovani ‘94, Faina (leggi articolo in basso) e Lodi. Per i locali invece c’è da registrare un solo indisponibile, il giocatore Laghigna. A dirigere l’incontro sarà Riccardo Fabbro di Roma2.

JUNIORES NAZIONALI “H” 9ª GIORNATA (oggi) ANZIOLAVINIO - FIDENE

14,30

ASTREA - CYNTHIA

14,30

BATTIPAGLIESE - VENAFRO

14,30

FLAMINIA - GUIDONIA

15,30

GAETA - ZAGAROLO

14,30

APRILIA - VITERBESE

17,45

MONTEROTONDO - BOVILLE ERNICA

14,30

CASTEL RIGONE PIANESE (oggi alle 14 su Rai Sport 1) Dirige Federico Fanton di Lodi, assistenti Daniele Gentilini di Lugo Di Romagna e Enrico Caliari di Legnago. DERUTA ORVIETANA Arbitra il signor Luigi Martire di Grosseto, assistito da Francesco Oliviero di Ercolano e Teodoro Iacopino di Albano Laziale.

QUANTI SPETTATORI FARA’ IL SAN PAOLO DI VETRALLA? ai decisione fu più saggia. La scelta di far giocare la Foglianese al pomeriggio (14,30) porterà al San Paolo parecchia gente perché capitan Fratoni e soci se la vedranno con il super Albalonga di mister Punzi che di certo non farà sconti ai vetrallesi. E molti saranno sugli spalti ad incitare Grimaldi, Fioravanti e gli altri. Molti, però, come spesso

L

’Aia ha reso noto i direttori di gara e gli assistenti per l’undicesima del girone E. La Flaminia di mister Rossi a Scandicci senza Ranalli ha pescato il novarese Riccardi.

Mister Mauro Morelli (Flaminia) FLAMINIA, OCCASIONE DA NON FALLIRE I ragazzi di mister Morelli sono ancora a caccia della prima vittoria e contro il Guidonia di De Vincenzi che conterà diverse assenze bisogna far cassa. Per il match del Rasi i rossoblu dovranno fare a meno del solo Greca. ALLIEVI ELITE: SU FAINA STOP ECCESSIVO “Due giornate per un fallo che non meritava nemmeno il giallo”. Quando il tifoso presente alla partita degli Allievi Elite della Viterbese ci ha chiamato per far presente che i due turni in�itti al giovane Biagio Faina erano eccessivi, anzi addirittura “ingiusti”, siamo rimasti un po’ perplessi. Perché sparare sugli arbitri è uno sport che non ci è

MONTERIGGIONI SPORTING TERNI Arbitra Claudio Castello di Chivasso assistito da Andrea Fusco di Torino e Maria Giovanna Alibrandi di Nichelino.

MONTEVARCHI CITTA’ DI CASTELLO Arbitra Dario Patrignani di Roma 1 coadiuvato da Carlino La Grotta di Moliterno e Salvatore Petrone di Potenza. PERUGIA PONTEVECCHIO Dirige Stefano Giovani di Grosseto, assistito da Dario Cecconi e Vincenzo Orlando di Empoli. SANSEPOLCRO SESTESE Dirige Emanule Mancini di Fermo coadiuvato da Cristian

Risa di Roma 2 e Luca Procopio di Roma 1. SCANDICCI A.S.D. FLAMINIA Arbitra il signor Andrea Riccardi di Novara mentre gli assistenti sono Fabrizio Berini di Chieti e Luca Colatriano di Pescara. VOLUNTAS SPOLETO TODI Arbitra il signor Andrea Tardino di Milano coadiuvato da Davide Bazzoli di Brescia e Paolo Bottini di Legnano. Red. Sport.

ECCELLENZA E PROMOZIONE - Ufficializzate le terne

CLASSIFICA FIDENE

22

ASTREA

18

GAETA

15

VITERBESE

14

APRILIA

12

BATTIPAGLIESE

12

ANZIOLAVINIO

10

ZAGAROLO

9

BOVILLE ERNICA

9

MONTEROTONDO

4

GUIDONIA

6

VENAFRO

6

FLAMINIA

4

CYNTHIA

3

mai piaciuto. In realtà ascoltando le lamentele dello spettatore forse vale la pena lasciar da parte commenti super�ui et similia: “La realtà è che il capitano della Viterbese ha subito in silenzio per tutta la gara, ha preso anche un calcio a gioco fermo senza �atare e a �ne gara ha commesso un fallo forse un po’ duro ma non cattivo. In questo modo, con le due giornate in�itte a lui, passa un messaggio sbagliato per i ragazzi, del tipo ‘chi provoca non paga e chi subisce sta fuori’. Non è una critica agli arbitri che sono anche loro dei giovani che fanno sacri�ci e che permettono a tutti noi di continuare ad assistere a questi eventi sportivi e ai piccoli atleti di praticare un’attività sana e ricreativa”. (ef)

Terna frusinate per il Monterosi

U

f�cializzate le terne per gli incontri in programma domani nei gironi A.

- PROMOZIONE Anguillara-La Storta Dirige Cattaneo di Civitavecchia (Ruello e Fattori di Civitavecchia). Atl. Vescovio-Corchiano Gallese Arbitra Passone di Latina (Benvenuti di Roma 2 e Siano di Albano Laziale). Cerveteri-Caninese Arbitra Scacco di Roma 2 (Migliaccio di Roma 2 e Manni di Ciampino). Focene-Ladispoli Arbitro designato C.a.i. (Contessa e Di Muzio di Rieti). Pianoscarano-Tanas Casalotti Dirige Garelli di Ciampino (Pichi e Leonarduzzi di Ciampino). Real Monteverde-Monte�ascone Dirige Pantano di Frosinone (Pediani di Civitavecchia e Testa di Tivoli) S.Marinella-Vigor Acquapendente Arbitra Pashuku di Albano Laziale (Giorgini di Ostia Lido e Santoni Samuele di Roma 2). Tolfa-Trevignano Dirige Ignjatovic di Roma 1 (Cappelletti e Noce di Roma 1). Virtus Cimini-Fortitudo Nepi Arbitra il signor Pizzoli di Ostia Lido (Filannino e Romano di Ostia Lido).

- ECCELLENZA Cecchina-Monterosi Arbitra Carulli di Frosinone (Caputo di Latina e Sili di Frosinone). Foglianese-Albalonga Arbitro designato C.a.i. (Paladino e Pasquariello di Ostia Lido). Corneto-Pescatori Ostia Dirige Fontemurato di Roma 2 (Bellantoni e Zuin di Roma 2). G.Maccarese-Civitavecchia Arbitra Delle Fontane di Ciampino (Valenti e Francesco di Ciampino). Ostia Mare-Real Pomezia Dirige Ricci di Tivoli (Sicari di Roma 1 e Ferrini di Roma 2). Palestrina-Fontenuovese Arbitra Vona di Frosinone (Mazzarella di Ostia Lido e Assante di Frosinone). Pisoniano-Fiumicino Dirige Cesarini di Civitavecchia (Cocco e Marocco di Frosinone). Rieti-N.Tor Tre Teste Arbitra Simiele di Albano Laziale (Martini e Maggiore di Alb. Laziale). Torrenova-Fregene Dirige Marchetti di Ostia Lido (Raganelli di Roma 1 e Rufo di Roma 2)


� �

ombe di mercato. Idiozie o realtà? Di tutto un po’ ma in questo pazzo pazzo calcio c’è sempre da aspettarsi di tutto. Ed allora è scritto e circoscritto che tra Alessandro Randazzo e il Manciano i rapporti si sono un po’ “stancati” per tutta una serie di motivi. Il giocatore di Fabrica fa gola e si di lui (e lui sulle società) si sono catapultate nell’ordine più o meno preciso Ischia di Castro, Grotte di Castro, Vigor Acquapendente e il telefono del buon Randazzo squilla anche dal sud del capoluogo dove qualche allenatore gli dice di starsene calmo perchè con lui potrebbe approdare all’Eccellenza Laziale. Insomma situazione in fermento come quella che è legata al caso Oliva-Vigor con quella che potrebbe essere una clamorosa separazione visto che nel clan aquesiano sta sibilando

Viterbo & Lazio Nord

SPORT

sport Intreccio Randazzo-Oliva e... E se per il Canepina fosse un segno del destino B H Sabato 13 Novembre 2010

p

ai visto mai che certe stagioni possano nasscere sotto una buona stella... Di certo per il Canepina del presidentissimo Fabio Pizzi quella del 2009/ 2010 è nata sotto lo stellone. I meriti della capolista del girone

A della Prima Categoria non si discutono (in sei incontri 16 punti sui 18 a disposizione) ma ci sono delle sottigliezze che non possono passare inosservate. PARTENZA SOFT Dapprima il calendario soft

Sergio Oliva

Alessandro Randazzo

una sorta di pensiero legato al fatto che Oliva non può garantire in loco gli allenamenti che la società vorrebbe e nel caso di un “arrivederci e grazie” proprio Randazzo potrebbe essere il sostituto ideale. Insomma tra una chiacchiera e l’altra la situazione diventa curiosa e interessante e

non mancheranno sviluppi. E’ determinata anche l’Ischia di Castro che su Randazzo ci ha fatto molto ma molto di più di un pensiero con tanto di contatto uf�ciale al Manciano dove intanto Randazzo giocherà per le prossime tre partite. E poi chi vivrà vedrà!...

Il presidente Fabio Pizzi (Canepina)

15

nelle prime tre uscite contro N. Sorianese e Virtus Pilastro e Atletico Tarquinia (entrambe in casa) che è servita per riscaldare tutto l’ambiente, conferendogli ulteriore �ducia con una partenza sprint. POI L’OROLOGIO... In settimana ci si è messa anche la storia dell’orologio per il confronto tra Grotte di Castro e Lubriano che si dovrà ripetere e che ha �nito per far scivolare il clan grottano che era la rivale più vicina (a meno due) a ben 5 punti di distanza ma ovviamente con un incontro da recuperare. E anche questo seppur indirettamente è un segnale che pende dalla parte della squadra del Canepina che non si nasconde e pensa in grande per un sogno di nome Promozione. (agv)

Ischia di Castro-Grotte per i locali è da all in E

avanti si vada dopo una settimana che ci ha riservato novità non da poco legate al caso della ripetizione del confronto tra Grotte di Castro e Lubriano del quale vi abbiamo raccontato e legato al maldestro (e assurdo) comportamento dell’arbitro di quel giorno che dopo essersi lasciato a casa l’orologio ne ha combinate di cotte e di crude. Ma torniamo ai confronti di domani. Canepina-Valleranese - E’ il derby tra la capolista e la Valleranese del tecnico Gianni Patrizi che arriva a questo appuntamento con il dente avvelenato per tutta una serie di motivi che sono dettati da una situazione emegenza nell’organico, dalla scon�tta casalinga di domenica contro la Virtus Pilastro e con lo stesso mister Patrizi che ai suoi ha suonato la carica indicando

Mingione (Virtus Pilastro)

questo periodo del pre-mercato come quello giusto per comprendere chi debba o non continuare a fare parte del progetto. E domani c’è il confronto più complicato sul campo del Canepina battistrada che viaggia a mille, forte del primato, di una ottima condizione �sica e che vuole continuare a sfruttare il fattore campo ma con il tecnico Proietti che in settimana è stato sin troppo chiaro con i suoi: “Massima concentrazione e giusta carica, le dif�coltà degli altri non devono interessarci e non mi �do di una Valleranese ferita”. Arbitro - Dirige Tommaso Impenna di Rieti Pronostico - segno 1 Ultime - Valentano-Canepina 0-1; Valleranese-Virtus Pilastro 0-1 Ischia di Castro-Grotte di Castro - Al “Bozzini” farà caldo.

Fapperdue (Valentano)

1ª CATEGORIA 7ª ANDATA (domani)

orari

CANEPINA - VALLERANESE

11,00

ISCHIA DI CASTRO - GROTTE DI CASTRO

11,00

LATERA - ATLETICO TARQUINIA

11.00

MONTE ROMANO - VALENTANO

11,00

NUOVA SORIANESE - LUBRIANO

14,30

VASANELLO - MONTALTO

14,30

VIGNANELLO - CAPRANICA

11,00

VIRTUS PILASTRO - TUSCANIA BOLSENA

11,00

Il team del presidente Fossati non può sbagliare. I pensieri del tecnico Raspoli. Canepina Latera e M. Romano a domicilio Locali che se vogliono recitare un ruolo di primo piano sono chiamati a non fallire l’appuntamento con i 3 punti dopo l’attuale - 10 che accusano dal Canepina. Società che ancora crede nella risalita e le sirene che fa suonare verso Randazzo (e non solo) la dicono lunga sui pensieri ischiani. Ad Ischia arriva un Grotte di Castro che ha grossi problemi di formazione, out Puri, Paris, Camilli, Di Silvio, Nobile è squali�cato e in settimana ci si è messo anche il Comitato con la notizia della ripetizione del confronto contro il Lubriano. “Su questo - ha detto il tecnico Raspoli - meglio stendere un velo pietoso. Premetto che se c’è una regola questa va rispettata ma sto a criticare l’etica sportiva e morale assunta dal Lubriano perchè quella era una gara che sul campo si era giocata regolarmente. Ma il nostro calcio ci ha insegnato questo e altro. Arriviamo al confronto con l’Ischia malmessi e ancora una volta ci sarà da rischiare il barile con l’utilizzo dei soliti uomini e con un tour de force in arrivo visto che mercoledì avremo poi la gara di Coppa Lazio sul campo del Santa Severa. Ce la giocheremo con serenità”. Arbitro - Francesco Tomollillo di Roma 1 Pronostico - 1x Ultime - Capranica-Ischia di Castro 1-0; A. Tarquinia-Grotte di Castro 0-1 Latera-Atletico Tarquinia - Confronto a domicilio per il Latera di mister Giorgio Aquilio che ospita la formazione tirrenica che sinora in trasferta ha raccolto un solo punto sui 9 avuti a disposizione. Assenze pesanti per gli ospiti privi degli squali�cati

Bonfranceschi e Faluschi, Latera che vuole ripetere e allungare gli splendidi 60 minuti messi in mostra domenica scorsa nel match vinto contro il Monte Romano. Arbitro - Francesco Costa di Roma 1 Pronostico - 1 Ultime - Latera-Monte Romano 3-1; A.Tarquinia-Grotte di Castro 0-1 M.Romano-Valentano Voglia di riscatto per il Monte Romano di mister Tossio che riceve il baldanzoso Valentano di Alessio Billi per nulla ridimensionato dal ko di domenica scorsa contro la capolista. E’ un Monte Romano che tra le mura amiche sembra di avere una marcia in più e questo deve suonare da monito per il Valentano che deve fronteggiare l’assenza di Francesco Fapperdue che in un confronto che si preannuncia energico avrebbe fatto molto ma molto comodo. Arbitro - Marco Aquili di Ciampino Pronostico - 1x Ultime - Latera-Monte Romano 3-1; Canepina-Valentano 0-1 V. Pilastro-Tuscania Bolsena Cinque giocatori giovanissimi in meno (squali�cati Matteo Maio, Francesco e Leonardo Taratufolo, Francesco Vassallo e Simone Forti) che verranno rimpiazzati da altrettanti giovanissimi (dalla juniores) che di fatto faranno il loro esordio assoluto in una lista uf�ciale di una gara del campionato di Prima Categoria. E l’allegra brigata di Cesare Rondini con la sua esuberanza e voglia di fare cercherà di rendere vita dura ad una più esperta compagine del Tuscania Bolsena che sta cer-

Mister Gianni Patrizi (Valleranese) cando il salto di qualità. Tra gli osservati speciali Alex Mngione della Virtus Pilastro che con le sue giocate sta tenendo in piedi il reparto offensivo del suo team con giocate ad alto livello. Arbitro - Antonio Pietrucci della sezione di Rieti Pronostico - 1/2 Ultime - Tuscania Bolsena-N. Sorianese 1-0; Valleranese-Pilastro 0-1 Vignanello-Capranica - Esordio sul campo amico per il tecnico dei cimini Bambini che dopo il �op di Montalto ha iniziato a lavorare con i suoi cercando di farli reagire ad un inizio di stagione sottotono. Cimini che attendono il risveglio di bomber De Cillis sinora il lontano parente del bel giocatore ammirato la scorsa stagione. In risalita le quotazioni del Capranica del tecnico Chiarelli che nelle ultime uscite ha palesato miglioramenti sensibili. Arbitro - Vito Angileri di Aprilia Pronostico x Ultime - Montalto-Vignanello 2-0; Capranica-Ischia di Castro 1-0 Vasanello-Montalto - E’ uno dei due confronti del pomeriggio tra formazioni che meriterebbero di avere una classi�ca migliore di quella attuale. Il Vasanello di mister Tosti punta su quel fattore campo dove sinora ha sempre ottenuto il massimo, cercherà di replicare un Montalto che dopo il successo contro il Vignanello vuole la giusta continuità per iniziare una risalita che è nelle sue corde. Possibili uomini incontro bomber Mariani tra i locali e Giordan nel clan tirrenico. Arbitro - Stefano Dominici di

1ª CATEGORIA CANEPINA

16

GROTTE DI CASTRO *

11

LATERA

11

TUSCANIA BOLSENA

11

MONTE ROMANO *

10

VALENTANO

10

LUBRIANO *

10

CAPRANICA

8

VASANELLO *

8

ISCHIA DI CASTRO

6

VIGNANELLO

6

A. TARQUINIA

5

VALLERANESE

5

VIRTUS PILASTRO

4

NUOVA SORIANESE

3

MONTALTO

3

* UNA PARTITA IN MENO Ciampino Pronostico - 1x Ultime - Lubriano-Vasanello 2-2 e Montalto-Vignanello 2-0 N. Sorianese-Lubriano - E’ l’altro confronto del pomeriggio. Fame di punti dei cimini sempre in fondo alla graduatoria e che dovranno fare i conti con un Lubriano ancora alle prese con diverse assenze e con mister Baggiani che ha dovuto dire by by a Dominici, infortunato ad un ginocchio e per il quale la stagione è già terminata. Sorianese in progresso nelle ultime uscite. Arbitro - Mirko Mele di Roma 2 Pronostico - 1x Ultime - Tuscania Bolsena-N. Sorianese 1-0; Lubriano-Vasanello 2-2 (agv)


� �

sport

SPORT

p

16

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 13 Novembre 2010

2ª CATEGORIA A

E’ una V.C. Bolsena settebellezze? Pool Viterbo benvenuto all’Ellera C

erca la settima vittoria la Virtus Calcio Bolsena del presidente Finocchiaro e di mister Centaro, leader indiscutibile in questo avvio di stagione e sin qui sempre vincente. Questi tutti gli incontri della settima giornata che sono diretti da arbitri della sezione di Viterbo. V.C. Bolsena-Graf�gnano - Appuntamento alle 14,30 sul campo dei lacuali che per la prima volta nel corso della stagione sono privi della loro bandiera, bomber e capocannoniere del

2ª CATEGORIA A VIRTUS BOLSENA

18

DORIA SAN MARTINO

14

VITERBO POOL

13

SAN LORENZO N.

13

FARNESE

11

ETRUSCA

8

NUOVA BAGNAIA

8

TRE CROCI

8

QUERCIAIOLA

7

BARCO MURIALDINA

7

CIVITELLA D’AGLIANO

7

CELLENO

6

VITORCHIANO

6

VIRTUS MARTA

3

N PESCIA ROMANA

3

GRAFFIGNANO

3

campionato David Botarelli fermato per un turno dal giudice sportivo. E questo è un motivo in più per non cullarsi sugli allori alle prese contro un Graf�gnano distanziato di ben 15 punti in classi�ca. Il bravo mister Centaro ha lavorato con i suoi proprio su questo aspetto. A Bolsena arriva un Graf�gnano che domenica ha saputo rialzare la testa battendo il San Lorenzo Nuovo e conquistando i primi tre punti della stagione: “Ce la andiamo a giocare senza paura - ha detto il presidente del Graf�gnano Maurizio Tamburini, la nostra classi�ca è de�citaria per quello che la squadra sul campo ha sin qui dimostrato, 3, 4 punti in più potevano starci benissimo”. Arbitro Riccardo Natili di Viterbo. Pronostico 1 Barco Murialdina-Doria S. Martino - E’ il derby del capoluogo in programma domani alle 11 che mette a confronto la formazione di casa del tecnico Bruno Deligia, reduce dall’exploit sul terreno del Celleno e il Doria di mister Alessandro Corradini (collega nell’Aeronautica dello stesso Deligia) che da domenica con la vittoria per 1-0 sull’Etrusca ha centrato solitaria il secondo posto in classi�ca. Vincerà la brillantezza dei giovani del Barco ai quali Deligia sta cercando di trasmettere imput interessanti o la maggiore esperienza della formazione ospite? Arbitro Francesco Oddo. Pronostico x2

San Lorenzo sempre in emergenza contro l’Etrusca. Lozzi non è più il mister della Virtus Marta Viterbo Pool-Farnese - La notizia del giorno è che il Viterbo Pool dopo tanto pellegrinare trova �nalmente casa. E grazie agli sforzi non da poco dei presidenti Bisanti e Pallotta ecco che tutto è pronto per accogliere sul suo campo di gioco Faccenda e compagni che domani alle 11 sono alle prese contro un pericoloso Farnese che sta andando a mille che non vuole fermarsi. E’ uno dei confronti più interessanti di questa settima giornata. Arbitro Danilo Giacomini. Pronostico 1x Etrusca-San Lorenzo Nuovo Nuova domenica in emergenza per il San Lorenzo Nuovo che ancora paga per quanto avvenuto in occasione del confronto interno contro il Doria di 15 giorni fa. Tante assenze a cui mister Cozza deve fronteggiare per arginare il pericolo di una s�da tuttaltro che semplice contro l’Etrusca di mister Di Virgilio e del bomber Di Pietro che solitamente sa dare il meglio di se stessa sul campo amico. San Lorenzo che cerca una reazione per non perdere contatto dalla prime posizioni. Arbitro Jasmin Burek. Pronostico 1/2

Querciaiola-Virtus Marta Confronto tra due compagini che smaniano dalla voglia di rifarsi e di che tinta! La Querciaiola è reduce dal brutto ko di Vitorchiano e il tecnico Zucchi una scon�tra così non è che l’abbia presa molto bene. Ma ha fatto peggio il patron della Virtus Marta Biagio Palombo al quale la bruttissima prestazione fornita dai suoi domenica contro il Tre Croci ha fatto prendere la decisione di congedarsi dal tecnico Alcide Lozzi che non è più il mister della compagine. Arriva Petretti? - Potrebbe essere una soluzione e domani l’ex tecnico della Nuova Bagnaia sarà presente al confronto per vedere quella che potrebbe essere la sua nuova formazione. Arbitro - Mirko Benedetti. Pronostico 1x Civitella-Vitorchiano - E’ uno dei confronti del pomeriggio. Civitella che vuole tornare alla vittoria che manca da diverse settimane, Vitorchiano del tecnico Barbalinardo galvanizzato dal successo contro la Querciaiola e che insegue la continuità di cui sinora ha difettato. Arbitro - Stefano Segatori. Pronostico 1 Tre Croci-N. Bagnaia - Confronto all’Eros Bolzoni tra due squadre che scoppiano di salute e che non vogliono fermarsi sul più bello. E’ una s�da che in caso di vittoria potrebbe aprire scenari interesanti a chi porterà a casa i tre punti. Tra i locali mister Zaccaro deve fare a meno all’eperto Roselli

Enrico Centaro al comando (Virtus Bolsena) che nelle ultime due gare aveva indossato i panni dello scatenato bomber (ben 3 gol). N.Bagnaia motivatissima e che vuole il terzo successo consecutivo. Arbitro Daniele Bellanova. Pronostico 1/2 N.Pescia Romana-Celleno - Chi esce dalla crisi? Nessuna delle due se la passa bene ed è un confronto

delicato dove la posta in palio è di quelle pesanti. Pescia smanioso di sfruttare il fattore campo e con le assenze di Terribili e Luci, Celleno che dopo 4 scon�tte consecutive che hanno fatto da seguito alle iniziali due vittorie vuole stoppare la pericolosa tendenza. Sportivamente parlando la paura fa 90. Arbitro - Claudio Petrella. Pronostico x (agv)

2ª CATEG. GIR. A 7ª ANDATA (domani) orari BARCO MURIALDINA - DORIA SAN MARTINO

11.00

CIVITELLA D’AGLIANO - VITORCHIANO

14,30

ETRUSCA - SAN LORENZO NUOVO

11,00

NUOVA PESCIA ROMANA - CELLENO

11,00

QUERCIAIOLA - VIRTUS MARTA

11,00

TRE CROCI - NUOVA BAGNAIA

14,30

VIRTUS CALCIO BOLSENA - GRAFFIGNANO

14,30

VITERBO POOL - FARNESE

11,00

2ª CATEGORIA B - Il settimo turno. Rischio derby per Ronciglione e Calcio Sutri

Pensieri stupendi per Vetralla e Vejanese G

irone B della Seconda Categoria che è diventato “zoppo” dopo il clamoroso ritiro del Mazzano Romano che ha dato forfait. E sottoliniamo il termine “clamoroso” perchè questo è un campionato regionale e non un torneo dei bar. Far si che una squadra si ritiri dopo più

di due mesi dall’inizio del torneo è sinonimo di scarso controllo da parte del Comitato Regionale. Riposi - Oggi tocca al Soratte, hanno di fatto già riposato e quindi giocato una partita in meno Morlupo, Maglianese, Real Collevecchio, Vejanese, Vetralla 1928 e Stimigliano.

2ª CATEGORIA B

IN CAMPO Così nei confronti della settima di andata, tutti in programma domani visto che non ci sono anticipi.

C. RONCIGLIONE

16

CALCIO SUTRI

15

BLERA

11

T.C. ANGUILLARA

10

ATLETICO MORLUPO *

10

SORATTE

10

MAGLIANESE *

9

REAL COLLEVECCHIO *

8

2001 TUSCIA

6

MANZIANA

5

VEJANESE *

5

VETRALLA 1928 *

4

CIVITA CASTELLANA

3

BASSANO ROMANO

2

STIMIGLIANO *

1

* HANNO RIPOSATO

Vetralla 1928-C. Ronciglione - Deve sfatare la legge del “Raparelli” la scatenata regina della Cimina Ronciglione di mister Gavazzi. Contro il Vetralla 1928 del tecnico Enrico Pasquinelli ci vorrà il migliore Ronciglione per arginare il pericolo di un gruppo che sabato scorso ha messo paura al Calcio Sutri e che anche alla luce dei 3 punti in meno per il confronto “virtuale” vinto con il Mazzano si ritrova adesso nelle retrovie con soli 4 punti. Arbitro non comunicato. Pronostico x2 Vejanese-Calcio Sutri - E il pericolo derby incombe anche sul Calcio Sutri, secondo in graduatoria e che deve superare lo scoglio di Vejano contro la locale compagine del tecnico Antonio Romiti che

Girone a 15 dopo l’assurdo forfait del Mazzano Bassano arriverà il primo gol? qualche punto in più lo avrebbe meritato. S�da aperta ad ogni soluzione con la Vejanese che potrebbe mettere in dif�coltà la squadra di Balzani, splendida realtà di questo torneo. Arbitro Marco Holweger di Aprilia. Pronostico 1/2 R. Collevecchio-Blera - E’ prova della verità per il Blera del presidente Mantovani che nella tana della Real Collevecchio insegue quelle certezze che sinora non hanno brillato in continuità. L’impressione tangibile è che comunque le formazione blerana appare in crescita e questo confronto dovrà darci altre indicazioni sulle sue reali potenzialità per un possibile inserimento nella corsa per il primato �nale. Arbitro Domenico De Angelis di Aprilia. Pronostico x Tuscia-A. Morlupo - Dopo tre scon�tte consecutive in casa 2001 Tuscia la parola d’ordine è stoppare

la crisi e dare una risposta a quella che è stata la prestazione senza nè capo e nè coda di domenica scorsa ad Anguillara. Confronto severo contro una delle migliori del girone ma Tuscia che è atteso ad un riscatto. Arbitro non comunicato. Pronostico 1x C. Castellana-T.C. Anguillara - S�da casalinga per i boys di mister Paolo Livi contro un T. C. Anguillara in grande spolvero. Ma Civita che vuole frenare la discesa dopo 5 ko consecutivi. Arbitro non comunicato. Pronostico 1/2 Bassano Romano-Maglianese - Riuscirà il Bassano Romano a vincere il primo incontro e ancor di più a segnare la prima rete? Belle domande e il rsponso al campo nella s�da interna contro una Maglianese che dopo due pareggi che ne hanno frenato lo slancio vuole riprendere la marcia spedita. Arbitro non comunicato. Pronostico 1/2 Manziana-Stimigliano - Occasione da sfruttare per il Manziana che riceve il fanalino di coda Stimigliano e che puà tornare al successo che manca dalla seconda giornata quando ci fu l’exploit sul campo del Calcio Tuscia sovvertendo il pronostico. Arbitro Luca Bellato di Aprilia. Pronostico 1 (agv)

Mister Pasquinelli

Mister Gavazzi

2ª CATEG. GIR. B 7ª ANDATA (domani) orari BASSANO ROMANO - MAGLIANESE

11,00

CIVITA CASTELLANA - T.C. ANGUILLARA

14,30

MANZIANA - STIMIGLIANO

11,00

REAL COLLEVECCHIO - BLERA

11,00

VEJANESE - CALCIO SUTRI

11,00

1928 VETRALLA - CIMINA RONCIGLIONE

11,00

2001 TUSCIA - ATLETICO MORLUPO

14,30

RIPOSA IL SORATTE


� �

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 13 Novembre 2010

p

17

3ª CATEGORIA - Oggi si giocano 11 delle 13 gare in programma. Derbissimo Dog Gallese-Virtus Corchiano

Big match Accordia-Csl Soccer In palio il primato nel girone A. Gruppo B c’è un super Sporting Ronciglione-Real Gradolese di DANILO PALUMBO

Las Vegas Soccer-Real Caprarola Il Real ha subito domenica la prima scon�tta stagionale per mano del Tarkna 2007; per gli uomini allenati da mister Natali non sarà facile oggi trovare il riscatto perché il Las Vegas Soccer deve dare una sterzata a un campionato sino a questo momento anonimo. Squadre in campo alle ore 17. Pronostico 1.

D

opo quelli del girone B, anche nel raggruppamento A iniziano gli scontri al vertice: Accordia contro CSL Soccer rappresenta senza dubbio il match più atteso nell’intero programma della quinta giornata di andata. Vediamo comunque nel dettaglio le partite che si svolgeranno fra questo pomeriggio e domani. Dirigono arbitri di Civitavecchia i cui nominativi non sono stati comunicati. GIRONE A Oltre alla s�da fra le capolista ci sarà spettacolo anche in Castel Sant’Elia contro Fabrica Calcio 2010 e Las Vegas Soccer contro Real Caprarola. Riposa la Murialdina, che ha abbandonato l’ultimo posto in classi�ca con la vittoria nel turno corso in casa della Vicus Ronciglione. Accordia-CSL Soccer Novanta minuti importanti ma che di certo non decideranno la stagione: il cammino è ancora lunghissimo. Nella squadra di Oriolo mancherà per squali�ca Daniele Pauselli. La maggiore esperienza fa pendere la bilancia in favore della CSL Soccer. Pronostico 2.

La formazione della Csl Soccer Barbarano Romano-Vicus Ronciglione Il Barbarano Romano ha l’occasione per mettere in carniere la prima vittoria stagionale, dopo i due pareggi sin qui ottenuti con Tarkna e Team Canepinese. La Vicus, infatti, ha confermato le proprie dif�coltà perdendo sabatol con la Murialdina. Pronostico 1.

Doc Gallese-Virtus Corchiano 2010 Il Doc Gallese torna in campo dopo aver osservato il turno di riposo. Per i virtussini è il presidente De Vincenti a descrivere l’atmosfera: “La squadra è in crescita, attendiamo con trepidazione la s�da di Gallese”. Pronostico X.

Castel Sant’Elia-Fabrica Calcio 2010 La compagine di mister Rosella sarà priva di tre elementi importanti come Miscial, D’Angeli e Giovenale. Vedremo se il Fabrica sarà in grado di appro�ttare dell’opportunità per un colpo esterno su un campo sempre insidioso. Pronostico X.

Team Canepinese-Tarkna 2007 Squadre appaiate a quota cinque in classi�ca e in buona forma. Il Team Canepinese in particolare ha davvero ben impressionato nel turno scorso quando, in inferiorità numerica per quasi una frazione, ha tenuto testa sino all’85’ all’Accordia. Pronostico 1.

GIRONE A 5ª ANDATA

orari

GIRONE B Anche questo raggruppamento propone s�de niente male come Giglio Zepponami contro Proceno e soprattutto Sporting Ronciglione contro Real Gradolese, rispettivamente terza e prima della graduatoria. Arbitri della sezione di Viterbo. Giglio Zepponami-Proceno La squadra di mister Montagnoli è alla ricerca dei primi punti in trasferta: la chiave sarà soprattutto la personalità che sino a questo punto è mancata nelle gare lontano da Proceno. Assenze di spessore nel Giglio. Arbitro Gianluca Iannoni. Pronostico X. Grotte Santo Stefano-Bassano in Teverina I ragazzi di mister Arconi devono lasciarsi alle spalle le polemiche e cominciare a muovere la classi�ca. Oggi tuttavia l’avversario non è dei più malleabili: il Bassano allenato da Alfonso Santori ha rac-

GIRONE B 5ª ANDATA

orari

ACCORDIA - CSL SOCCER (oggi)

14,30

CICRAM - REAL MONTEFIASCONE (domani)

11,00

BARBARANO ROMANO - VICUS RONCIGLIONE (oggi)

14,30

GIGLIO ZEPPONAMI - PROCENO (oggi)

14,30

CASTEL SANT’ELIA - FABRICA CALCIO (oggi)

14,30

GROTTE S. STEFANO - BASSANO IN TEVERINA (oggi)

14,30

DOC GALLESE - VIRTUS CORCHIANO (oggi)

14,30

POL. ORATORIO M. DEL FIORE - ONANO S.C. (domani)

11,00

SIPICCIANO - BOMARZO (domani)

17,00

14,30

LAS VEGAS SOCCER - REAL CAPRAROLA (oggi)

SPORTING BAGNOREGIO - CANINO CALCIO (oggi)

14,30

TEAM CANEPINESE - TARKNA TARQUINIA (oggi)

14,30

SPORTING RONCIGLIONE - REAL GRADOLESE (oggi)

18,00

GIRONE A

GIRONE B

ACCORDIA

12

REAL GRADOLESE

12

CSL SOCCER

12

ORATORIO MADONNA D.F

12

TEAM CANEPINESE

5

SP. RONCIGLIONE

9

FABRICA CALCIO #

5

GIGLIO ZEPPONAMI

8

TARKNA TARQUINIA

5

BASSANO IN TEVERINA

7

DOC GALLESE *

4

ASD SIPICCIANO

6

CASTEL S.ELIA *

4

PROCENO

6

VIRTUS CORCHIANO

4

CANINO CALCIO

6

LAS VEGAS *

4

CICRAM

4

REAL CAPRAROLA * #

3

REAL MONTEFIASCONE

3

MURIALDINA

3

BOMARZO

3

BARBARANO ROMANO

0

S. BAGNOREGIO

3

VICUS RONCIGLIONE

0

ONANO

2

GROTTE S. STEFANO

0

* HANNO RIPOSATO # DA RECUPERARE colto un solo punto nelle ultime due gare e deve reagire. Arbitro Giovanni Garofalo. Pronostico 2. Sporting Bagnoregio-Canino Calcio Lo Sporting vuole lo slancio dalla seconda gara consecutiva al Pompei. Il Canino si è ripreso alla grande dopo le scon�tte iniziali contro le prime della classe. Arbitro Cristiano Zappi Pronostico X. Sporting Ronciglione Utd-Real Gradolese Vedremo di che pasta è fatta la Real Gradolese, capace sino a questo punto di rispettare i pronostici della vigilia che la vedevano come favorita del girone. Lo Sporting, dopo la scon�tta al debutto con il Bassano in Teverina, ha inanellato tre vittorie di �la issandosi sino al terzo posto in graduatoria. Squadre in campo alle ore 18. Arbitro Alessandro Spadafora. Pronostico X. Cicram Calcio-Real Monte�ascone Cicram che deve lanciare

RIPOSA: MURIALDINA 2003

un segnale perché sino ad ora il percorso degli uomini del presidente Piermattei è stato un pizzico deludente, soprattutto in esterna. Il Real è alle prese con numerose assenze, strascico della gara con lo Sporting Ronciglione. Si gioca alle ore 11 di domani. Arbitro Luigi Robello. Pronostico 1. Pol. Oratorio M.d.F.-Onano Sport Calcio L’Onano viene da due pareggi contro Cicram e Giglio Zepponami, tuttavia resistere in casa della capolista sembra impresa fuori portata. Anche qui calcio d’inizio �ssato per le ore 11 di domani. Arbitro Domenico Venanzi. Pronostico 1. Sipicciano-Bomarzo Locali che recuperano qualche elemento rispetto alla trasferta di Gradoli ma che, soprattutto, faranno leva sulla carica fornita dal pubblico amico. Nel Bomarzo sono squali�cati Roberto Febbi e Stefano Cocco. Si gioca domani alle 14,30. Arbitro Alessio Lilla. Pronostico 1.

PILLOLE DI PALLONE - Ieri sera grande incontro all’Aia sezione di Viterbo

Premio Etrusco alle Terme dei Papi N

ews e approfondimenti del nostro calcio provinciale.

IERI FESTA GRANDE ALL’AIA DI VITERBO Era uno degli incontri più attesi quello in programma ieri presso l’Aia di Viterbo dove nessuno è voluto mancare. Iinfatti è venuto a far visita alla sezione l’intero Comitato Regionale Lazio, del presidente Nazzareno Ceccarelli. L’appuntamento clou di questo inizio di stagione ha visto dunque protagonista la massima espressione a livello arbitrale della regione Lazio. Il Cra Lazio esprime una forza arbitrale notevole, basta pensare che la regione Lazio è una tra le prime in Italia per numero di associati e ed è degnamente rappresentata a livello nazionale.stati ben 11 gli arbitri che sono transitati a livello nazionale; il lavoro della commissione è minuzioso, la preparazione degli arbitri

va sempre al primo posto; il presidente Ceccarelli vuole uomini veri che in campo sappiano prendere decisioni anche nelle situazioni più dif�cili; lui e tutti i suoi compagni di avventura pretendono massima disponibilità da parte dei �schietti e ripagano i ragazzi sempre nella maniera più adeguata; in questa stagione continua l’esperimento già provato in quella passata di far debuttare diciottenni in eccellenza, per permettere loro di misurarsi con il campionato più dif�cile della Regione. Nella serata è stato consegnato un premio per i 50 anni passati nella sezione a uno dei colleghi che in passato hanno dato lustro alla sezione e alla città di Viterbo, Franco Lanzetti. IL PREMIO ETRUSCO IL 29 SETTEMBRE ALLE TERME DEI PAPI Nell’edizione di ieri dando notizia della preparazione della

nuova edizione del Premio Etrusco promossa dall’Aiac di Viterbo del presidente Otello Settimi per un lapsus abbiamo indicato come sede della manifestazione una struttura diversa da quello dove si svolgerà l’evento. Ed allora retti�chiamo doverosamente indicando che la consegna del Premio Etrusco avverrà nel pomeriggio di lunedì 29 novembre presso la struttura ricettiva delle Terme dei Papi. I Premiati - Ricordiamo anche i nove tecnici che saranno premiati per le loro affermazioni con le rispettive compagini nei campionati di calcio 2009/2010: Ciro Granato ; Fabio Scatena; Michele Venanzi; Stefano Pera; Domenico Gavazzi; Claudio Belli; Mauro Cecchetti; Aldo Coletta; Marco Feriozzi. ASSEMBLEA ORDINARIA BIENNALE DEL COMITATO REGIONALE LAZIO L’Assemblea Ordinaria Bien-

nale del Comitato Regionale Lazio è convocata per sabato 20 Novembre 2010 presso il “Grand Hotel Duca d’Este” – Via Tiburtina Valeria, 330 – Tivoli Terme, alle ore 9.00 in prima convocazione ed alle ore 10.00 in seconda ed ultima convocazione per l’esame, la discussione e le decisioni in merito agli argomenti contenuti nel seguente ordine del giorno: 1. Veri�ca poteri; 2. Costituzione dell’uf�cio di Presidenza dell’Assemblea; 3. Esame e discussione della relazione del Consiglio Direttivo e della gestione contabile del Comitato Regionale Lazio relativamente al biennio 2008/2009 – 2009/2010; 4. Sede e Impianto sportivo del Comitato Regionale Lazio; 5. Elezione di n. 3 Delegati Assembleari Supplenti; 6. Premiazioni relative alla Stagione Sportiva 2009/2010; 7. Varie ed Eventuali

Michele Venanzi L’Assemblea sarà regolata dalle normative vigenti. Le operazioni di veri�ca dei poteri e di scrutinio saranno svolte dalla Commissione Disciplinare Territoriale del Comitato Regionale Lazio. La veri�ca dei poteri sarà effettuata presso la sede dell’Assemblea dalle ore 8.00 alle ore 11.00 del giorno 20 novembre 2010.

PRONTO AIA Ricordiamo i numeri di telefono del servizio Pronto Aia nel caso del mancato arrivo dei direttori di gara. Calcio - Per il calcio a 11 si può chiamare lo 06/41217705 Calcio a 5 - Per le gare di calcetto rivolgersi allo 06/41603243 o al 333/509980


� �

ALLIEVI (elite)

ALLIEVI (regionali)

sport

SPORT

p

18

ALLIEVI (fascia B ecc)

GIOVANISSIMI (elite)

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 13 Novembre 2010

GIOVANISSIMI (reg)

GIOVANISSIMI (fascia B ecc)

N. TOR TRE TESTE

14

ALMAS

16

LAZIO

18

TOR DI QUINTO

16

AURELIO

16

ROMA

18

URBETEVERE

12

MONTESPACCATO

16

ROMA I

16

SAVIO

16

PIANOSCARANO

15

SAVIO

15

MONTEROTONDO

11

VIGILI URBANI

16

SAVIO

15

URBETEVERE

14

SAN PAOLO OST.

15

LODIGIANI

14

RIETI

11

FREGENE

15

VIGOR PERCONTI

15

VITERBESE

12

PESCATORI OSTIA

13

URBETEVERE

14

SPES MONTESACRO

9

VIS AURELIA #

9

NUOVA TOR. T. TESTE

11

TOTTI SOCCER S.

11

C. FOGLIANESE

10

FROSINONE

13

LADISPOLI

9

C. FOGLIANESE

9

ATLETICO ROMA

10

LADISPOLI #

10

MONTEFIASCONE

10

LAZIO

11

CIVITAVECCHIA

9

FOCENE

9

OSTIA MARE

10

DELLE VITTORIE

9

FREGENE

9

AURELIO

10

FUTBOL CLUB

8

SAN GORDIANO

8

TOR DI QUINTO

10

ROMULEA

9

ETRUSCA

9

N. TOR TRE TESTE

9

OSTIA MARE

8

LA STORTA

7

TOTTI SOCCER S

7

OSTIA MARE

8

PIAN DUE TORRI

9

VITERBESE

9

OTTAVIA

8

PIANOSCARANO

5

MONTEROTONDO

6

OTTAVIA

7

CIVITAVECCHIA

8

APRILIA

7

PESCATORI OSTIA

8

SAN PAOLO OST.

5

SAN PAOLO OST.

5

SPES ARTIGLIO

7

REAL MONTEROSI

6

VIGOR PERCONTI

7

DELLE VITTORIE

7

MACCARESE

4

VITERBESE

5

TOR DEI CENCI

6

MACCARESE

6

FUTBOL CLUB

5

VITERBESE

6

CIVITA CASTELLANA

3

URBETEVERE

5

VIS AURELIA

4

CORNETO TARQUINIA

5

TOR DI QUINTO

5

AURELIO

6

ETRUSCA

3

PRO ROMA

4

FOCENE

3

BARCO MURIALDINA

3

ANZIO LAVINIO

0

T. SOCCER SCHOOL

5

MASSIMINA #

1

DELLE VITTORIE

1

RIETI #

1

CIVITA CASTELLANA C.G.

1

PRO ROMA

0

VILLALBA

3

PALOCCO

1

APRILIA

1

OLIMPIA

0

SAN GORDIANO

1

PRO CALCIO

-1

# DEVONO RECUPERARE

# DEVONO RECUPERARE

Leoncini classe ‘97, fate valere la legge di Marta Dopo la Lazio c’è la Roma per la Viterbese ’95. Gli arbitri

V

iaggio nei campionati giovanili regionali ed ecco quello che attende tutte le nostre compagini nel �ne settimana e con la maggior parte degli arbitri designati. JUNIORES ELITE Siamo già giunti alla nona di andata e trasferta oggi alle 15 sul campo del Villanova (di Roma) per un Pianoscarano ultimo in classi�ca e in grave crisi di risultati. Diventa importante porre un freno alla serie nera e in particolare cercare di evitare i troppi cartellini rossi che portano i rionali a non poter scendere mai in campo con la formazione al completo. Dirige l’incontro il signor Tommaso Impenna della sezione di Rieti che tra l’altro domani mattina arbitrerà il derby del campionato di Prima Categoria tra Canepina e Valleranese. JUNIORES FASCIA B Trasferta sul campo del Forte Aurelio, terza forza del campionato per la splendida regina del campionato Corneto Tarquinia giunta a sei successi consecutivi. E’ una sorta di esame di maturità per un Corneto sin qui splendido. Si gioca alle 15, arbitra Simone Taddei della sezione di Rieti. La Comunale Foglianese di Cristiano Giovannini gioca nella capitale contro La Quercia 88, arbitra Matteo Nardone di Tivoli, torna tra le mura amiche il Monte�ascone del tecnico Cerci e Voka e company cercano i tre punti dal confronto casalingo contro il Santa Marinella che gravita nei quartieri medio alti della classi�ca con 11 punti. Arbitra Paolo Carleo di Roma 1. In�ne il Monterosi riceve la visita del Pian due Torri falcidiato dalle squali�che. Si gioca oggi alle 15 al Martoni, arbitra Stefano Al�eri della sezione di Civitavecchia.

La Viterbese Giovanissimi Fascia B di Eccellenza nelle gare casalinghe ha sempre vinto. Juniores Pianoscarano altro tentativo nella tana del Villanova ALLIEVI ECCELLENZA Domani alle 10,30 trasferta nella capitale contro il Delle Vittorie per una Viterbese che sta andando a corrente alternata e che se la gioca contro una formazione come quella romana che in graduatoria ha appena un punto in più. Sul fronte d’attacco pesa e non poco la squali�ca dell’attaccante Biagio Faina che ingiustamente ha avuto due turno di squali�ca. Arbitra Gabriele D’Acuti della sezione di Tivoli. ALLIEVI REGIONALI Settima giornata del girone di andata. Alle 10,30 per la Comunale Foglianese gara esterna sul campo de La Storta, arbitra Miriam Agata Orecchia della sezione di Viterbo.

JUNIORES (elite)

Alle 9,30 a San Martino al Cimino il Pianoscarano del tecnico Celestini andrà alla ricerca di conferme dopo il successo della scorsa settimana nel match casalingo contro il forte Fregene, secondo a quota 15 punti, arbitra un direttore della sezione di Civitavecchia e sempre alle 10,30 l’Etrusca ospiterà a Trevignano la Vis Aurelia, dirige Ruben Celani della sezione di Viterbo. Stesso orario per il confronto tra Massimina e Civita Castellana Calcio Giovanile arbitrato da Tiziano Printempi della sezione di Viterbo. ALLIEVI FASCIA B DI ECCELLENZA Oggi pomeriggio alle 17,30 sul campo del Fulvio Bernardini “A”trasferta super impegnativa per la Viterbese di Guada-

JUNIORES (fascia B)

OSTIA MARE

21

CORNETO TARQUINIA

18

N. TOR TRE TESTE

19

PIAN DUE TORRI

14

FUTBOL CLUB

18

FORTE AURELIO

13

FIUMICINO

16

CIVITAVECCHIA

12

VIGOR PERCONTI

15

SANTA MARINELLA

11

OTTAVIA

12

TOLFA

9

TANAS CASALOTTI

11

PALOCCO

8

FREGENE

10

MONTESPACCATO

8

CANALE MONTERANO

10

MONTEROSI

8

SETTEBAGNI

9

C. FOGLIANESE

7

VILLANOVA

9

PESCATORI OSTIA

7

LADISPOLI

8

MONTEFIASCONE

5

OLIMPIA

8

CASAL BERNOCCHI

5

MACCARESE

4

VIS AURELIA

4

LA SABINA

4

LA QUERCIA 88

4

PIANOSCARANO

3

REAL MONTEVERDE

0

La formazione della Foglianese Giovanissimi Regionali gno e compagni che dopo aver perso sabato scorso in casa per 1-0 contro la Lazio devono fare i conti con la forte Roma, seconda in classi�ca. Arbitro non comunicato. ALLIEVI FASCIA B REGIONALI Oggi alle 15 gara interna per il Pianoscarano classe ‘95 diretto dal tecnico Mauro Lucarini che proprio sabato scorso ha iniziato a muovere la sua classi�ca con il pareggio di Fregene. A dirigere la s�da contro il Civitavecchia 1920 è il signor Salvatore Luca Grasso di Roma 1. ALLIEVI FASCIA B SPERIMENTALI Quinta di andata nel campionato degli allievi fascia B sperimentali. Per il Barco Murialdina del tecnico Giorgio Alessandrini trasferta alle 12,30 contro il Ladispoli al Martini Marescotti. Per il Tre Croci domani mattina alle 9 trasferta a Fiumicino contro l’Aranova ed in�ne l’Etrusca domani mattina alle 9 gioca a Civitavecchia contro il San Gordiano. Riposa la Comunale Foglianese. GIOVANISSIMI ELITE Domani al campo del Cus alle 9,40 gara interna per la lanciata Viterbese che ospita i romani dell’Ottavia con la ferma intenzione di andare a conquistare altri tre punti per consolidare la sua posizione in

Juniores Fascia B con il Corneto atteso dalla dura trasferta contro il Forte Aurelio. Nei giovanissimi derby a Mazzano e a La Botte zona play off. Dirige il match un arbitro della sezione di Civitavecchia il cui nominativo non è stato comunicato. GIOVANISSIMI REGIONALI Anche qui siamo alla settima giornata di andata. Per il Pianoscarano che ha la leadership tra le provinciali derby alle ore 11 di domani sul sintetico di Mazzano Romano contro il Real Monterosi, arbitra Riccardo Valentini della sezione di Viterbo. Alle 9,30 al campo de La Botte derby tra Comunale Foglianese e Corneto Tarquinia af�dato alla direzione di Carlo Ranucci della sezione di Viterbo. Al Fontannelle 2 il Monte�ascone che sta attraversando un ottimo momento ospita alle 9,30 il Pescatori Ostia, dirige Renato Mazzi della sezione di Viterbo. A chiudere il quadro delle nostre compagini abbiamo la dura trasferta per il Barco Muraldina domani alle 9,30 sul campo della capolista Aurelio, arbitro non comunicato. Per l’Etrusca di Aldo Coletta alle 10,30 s�da casalinga al Manlio Morera contro il

Fregene, arbitra Paolo Montalto della sezione di Viterbo e in�ne il match tra Civita Castellana Calcio Giovanile e San Paolo Ostiense alle 11 al campo del Sassacci, arbitra Paolo Bianco della sezione di Viterbo. GIOVANISSIMI FASCIA B DI ECCELLENZA Occasione da non lasciarsi sfuggire per la Viterbese di mister Vincenzo Rossi che oggi alle 15 al Comunale di Marta dove sinora ha sempre vinto affronta il fanalino di coda della Pro Roma ancora al palo con 0 punti.Peggio di lei ha fatto soltanto la Pro Calcio che per una penalizzazione si trova a – 1. Arbitra Gabriele Mazzetti della sezione di Viterbo. GIOVANISSIMI FASCIA B Impegno casalingo oggi alle 17 per il Pianoscarano che ospita l’Olimpia la quale insegue i ragazzi di mister Simonetto con un punto di ritardo,. Arbitra il match il signor Vasco Papacchini della sezione di Viterbo. In�ne alle 15 trasferta sul campo del Casalotti per l’Etrusca, arbitro non comunicato. (agv)


sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 13 Novembre 2010

p

19

CALCIO A 5 SERIE B

Oggi alle ore 16 al “PalaCiconia” di Orvieto i biancazzurri sfidano il Numana Cameranese

Orte C5, tanta voglia di riscatto CALCIO A 5 SERIE C2

SERIE B 8ª DI ANDATA (oggi )

Simone De Angelis di ALESSANDRO URSINI

C

ancellare subito il passo falso di Ascoli contro il Monturano.

B MASCHILE CIVITANOVA

21

R. MONTURANO

19

FORLI’

14

MIRACOLO PICENO

13

ORTE C5

11

ACLI S.G. JESI

11

CAMERANESE

11

PALEXTRA FANO

10

MAKKIA URBINO

8

CUS ANCONA

8

VIRTUS GUALDO

4

VIRTUS CASTELLO

4

TRE COLLI

3

COAR ORVIETO

1

Tornerà in campo con questo obiettivo l’Orte C5 di mister Luciano Nesta che ad Orvieto (inizio ore 16) affronterà il Numana Cameranese, compagine marchigiana che in classi�ca af�anca in quinta posizione i viterbesi e che è reduce da una bella vittoria interna ai danni del Tre Colli Ancona. Una gara che sulla carta dovrebbe essere altamente equilibrata quindi anche se, analizzando il cammino degli ospiti lontano dalle mura amiche e l’altissimo rendimento casalingo del quintetto ortano, che davanti al pubblico amico �no ad ora ha lasciato il passo solo all’imbattuto Civitanova capolista, potrebbe essere diverso. ASSENZE - Non c’è pace per i viterbesi che anche in questo match dovranno fare a meno sicuramente di due elementi di primissimo. Come già noto non saranno della partita i brasiliani Caetano, che sta smaltendo un malanno muscolare accusato una quindicina di giorni fa, e Berecula. Resterà in dubbio invece �no alla �ne del riscaldamento l’estremo difensore Emiliano

TRE COLLI ANCONA - CUS ANCONA

15,00

ORTE C5 - NUMANA

16,00

FORLI’ - COAR ORVIETO

15,00

MAKKIA URBINO - CIVITANOVA

15,00

MIRACOLO PICENO - VIRTUS CASTELLO

15,00

PALEXTRA FANO - REAL MONTURANO

15,00

VIRTUS GUALDO - JESI

15,00

Bonelli, colpito duramente ad un ginocchio nella gara persa con il Monturano. Alla ricerca di un pronto riscatto anche il laterale Simone De Angelis: “Vogliamo fortemente i tre punti per cancellare la battuta d’arresto di sabato scorso. Una scon�tta che ha lasciato un po’ amaro in bocca nell’ambiente ortano non tanto per le ambizioni di classi�ca ma perché maturata in conseguenza a 10 minuti di totale non gioco. Proprio quello dei primi minuti di gioco secondo me è al momento il nostro problema più grande. L’avvio dei match

a volte è fondamentale e noi in questo dobbiamo crescere anche perché quando trovi quintetti organizzati come quello del Civitanova e del Real Monturano, una partenza ad handicap ti costa l’incontro. Passando alla gara odierna, sappiamo che il Numana è una squadra abbastanza ostica e che nelle ultime settimane è in crescita. Per centrare una vittoria ci sarà bisogno di una prestazione maiuscola da parte di tutti. Abbiamo tutte le caratteristiche per fare bene, ora starà a noi esibirle sul parquet”.

Fescennium Corchiano ed ora fuori gli attributi Q uattro punti in sei incontri. Davvero pochi per dormire sonni tranquilli in casa Fescennium Corchiano nel campionato di serie C2 laziale ed oggi una nuova trasferta insidiosa sul terreno dell’Olimpus per la compagine di Mirko Antonazzi. Serve l’orgoglio, serve il famoso sbucciarsi le ginocchia e darci dentro con grandissima intensità contro una rivale ben attrezzata e che sta facendo la sua corsa verso le posizioni da podio. Calcio d’inizio alle 15. Arbitro - Fischia Andrea Veglia di Formia SERIE C DONNE Nel campionato di serie C regionale nona di andata e sfida casalinga per la Real Collevecchio di Ambra Torrioni e compagne che alle 16 sul loro campo giocano un confronto salvezza contro La Briciola. Obiettivo i tre punti per raggiungere in graduatoria le rivali. E nel fine settimana gio-

C2 MASCHILE IVO ROMA

18

FENICE

15

CASAL TORRACCIA

14

OLIMPUS

13

VIRTUS CENTOCELLE

9

TENNIS CLUB PARIOLI

9

FUTSAL GUIDONIA

8

ANGUILLARA

7

FUTBOLCLUB

6

ALGIAN VIAGGI

4

F. CORCHIANO

4

REAL BALDUINA

4

ROMA C5

3

ARCA

3

cherà anche Simona Maiola la ex stella del Montefiascone passata in forza al Futbol Club e che oggi affronterà la trasferta sul campo della Futsal Lazio. Futbol Club al penultimo posto in classifica generale.

SERIE C2 ª DI ANDATA (oggi)

Pesante l’assenza del brasiliano Berecula

ROMA C5 - ANGUILLARA

14,30

ALGIAN VIAGGI - CASAL TORRACCIA

15,00

DIVINO AMORE - FUTBOL CLUB

15,00

OLIMPUS - FESCENNIUM CORCHIANO

15,00

REAL BALDUINA - ARCA

15,00

VIRTUS CENTOCELLE - FENICE

15,00

TENNIS CLUB PARIOLI - FUTSAL GUIDONIA

15,30


� �

B2 MASCHILE

Il programma del weekend di tutte le nostre formazioni dalla B alla D

sport

SPORT

p

20

C MASCHILE

Viterbo & Lazio Nord

C FEMMINILE

D MASCHILE

Sabato 13 Novembre 2010

D FEMMINILE

ZAGAROLO

12

POL. TUSCANIA

12

TERRACINA

12

APSIA

12

POGGIO MIRTETO

12

IGLESIAS

11

ROMA 7

12

UN. ZAGAROLO

11

TALETE

12

GB VICO

10

FRASCATI

10

VIRTUS ROMA

12

CASAL DE’ PAZZI

10

ISOT. C.VECCHIA

9

SAN GIORGIO

11

CASAL BERTONE

9

MARINO

9

I.C.S

9

TARQUINIA

9

FIANO ROMANO

9

POMEZIA

8

TECN. CIVITA C.

9

ANGUILLARA

9

LADISPOLI

9

N. SALARIO

8

VOLLEY ORTE

7

ANGUILLARA

8

SPES MENTANA

8

ACLI SAET

9

CASAL DE’ PAZZI

7

QUARTUCCIU

6

MONTEPORZIO

7

ALL VOLLEY

4

FORT. NEPI

8

VOLLEY 4 STRADE

6

CASAL DE’ PAZZI

4

FENICE

6

VBC VITERBO

4

TOR SAPIENZA

5

FORTITUDO

6

ARZACHENA

4

CASAL BERTONE

5

PRO C.NUOVO

4

VOLLEYPRATI

3

CIVITA VOLLEY

5

DEL. QUARTU

4

MARE DI ROMA

3

TIBURTINI ROMA

4

CASAL DE’ PAZZI

3

BRACCIANO

4

ARVALIA

4

BRACCIANO

1

LIB.GENZANO

3

FIUMICINO

2

FORMELLO

4

TIVOLI GUIDONIA

3

CB IMM. TUSCIA

0

MARINO

3

BREDA VOLLEY

2

GS PALOMBARA

2

LIB. GENZANO

2

SALES

0

SCUOLA SPORT

3

NUOVO SALARIO

1

SEMPIONE

0

CIVITAVECCHIA

0

SORA

0

ROMA PALL.

0

N.DESIGN TUSCIA

0

PRO JUVENTUTE

0

Insidia Iglesias per il Volley Orte Il team biancorosso cerca punti pesanti contro lo squadrone sardo di ALE.URS.

S

arà un Volley Club Orte con il dente avvelenato quello che oggi (ore 15: 30) al “PalaSmargiassi” attende la visita dell’Iglesias. La scon�tta di Zagarolo infatti, causata anche da alcune decisioni arbitrali, non è andata per nulla giù alla società e ai giocatori biancorossi che proverà dunque a sfogare la propria frustrazione sui malcapitati sardi. Isolani che però sono tutto fuorché un sestetto su cui scaricare facilmente la propria rabbia visto che in classi�ca occupano la seconda posizione ad una sola lunghezza dal primato e che sono una compagine costruita per centrare la promozione in B1. Non troppo distante dalla prima posizione neppure l’Orte che in virtù delle tre vittorie ottenute �nora occupa il quinto posto a -5 dalla capolista.

Capitan Madonna suona la carica: “Riprendiamoci quanto perso a Zagarolo”

Mattia Madonna

PRE PARTITA A suonare la carica nell’ambiente non può che essere il capitano di tante battaglie, il palleggiatore Mattia Madonna: “Siamo arrabbiatissimi per l’immeritata scon�tta dello scorso turno e vogliamo riprenderci quanto perso per colpe non nostre. La gara di Zagarolo, nonostante il risultato negativo, ha dimostrato che possiamo giocarcela alla pari con tutte le avversarie nonostante il nostro sia un gruppo per buona parte nuovo e che deve ancora completare la propria crescita. Una crescita che però prosegue in modo costante e che è visibile a tutti

di settimana in settimana. Oggi il match che ci attende sarà sicuramente dif�cile visto che il sestetto sardo, secondo me, è la squadra più forte di tutto il girone e la principale candidata alla promozione diretta. Nonostante questo però sono convinto che scendendo in campo con lo stesso piglio della scorsa settimana potremo fare sicuramente bene e magari cogliere un successo importante anche a livello di classi�ca. Durante la settimana abbiamo lavorato e preparato la gara molto bene e ora che la condizione �sica di qualche compagno comincia ad essere più che soddisfacente potremo dire la nostra ancor maggiormente”. ARBITRI A dirigere il match di Civita Castellana saranno il I° Arbitro Alessandro Peluso ed il II° Arbitro Riccardo Salvi.

SERIE C - Profumo di alta classifica nel derby tra Tuscania e Tecnocopy

Il big match della giornata è ‘made in Tuscia’

Occasione d’oro per la CB Immobiliare con il Sales. Il VBC va a Marino di GLAUCO ANTONIACCI

T

utti guardano al derby, il match più importante di questo turno e non solo per quanto riguarda gli appassionati della provincia. Anche per VBC e Tuscia Volley sarà però un �ne settimana importante e all’insegna del desiderio di riscattarsi. GIRONE A FEMMINILE Lavoro, lavoro e ancora lavoro. In settimana coach Iacovacci è stato chiaro su quale sia la ricetta per il suo VBC, reduce dalla brutta prestazione con scon�tta di sabato scorso contro Scuola Sport. Il test che attende oggi le ragazze gialloblù è molto impegnativo perchè il Marino, accreditato di soli tre punti in classi�ca, è stato �nora condizionato da un calendario piuttosto particolare. L’unica vittoria è arrivata contro la Roma Pallavolo, fanalino di coda del

campionato, mentre i tre ko sono legati anche al valore delle avversarie (Terracina, ICS e Casal de’ Pazzi) �nora incontrate. Dif�cile quindi capire il valore delle castellane, con Iacovacci che però ha invitato le sue ragazze a tenere alta la concentrazione e mostrare �nalmente una maturità e una concretezza �nora solo intraviste. GIRONE A MASCHILE Tuscania-Tecnocopy Civita Castellana è, classi�ca alla mano, la gara più importante del quinto turno. Non mette in palio ‘solamente’ un primato, simbolico quanto si vuole ma ugualmente sentito, a livello provinciale, ma anche tre punti preziosi per due team che, senza nascondersi, hanno annunciato da subito di voler competere per una stagione di vertice. Le promesse che avevano fatto in estate, anche con una campagna acquisti importante, sono state mante-

Arianna Olimpieri (VBC) nute interamente da Tuscania, imbattuta capolista, e quasi interamente dalla Tecnocopy, caduta all’esordio ma tornata poi a correre. Tra i due team sono probabilmente gli ospiti a rischiare di più; in caso di scon�tta, infatti, si ritroverebbero subito a -6 dalla vetta e in un gruppone di centro classi�ca con tante scomode com-

pagne di viaggio. I biancoblù di Timpanaro, dal canto loro, giocano in casa (appuntamento infatti alle 17 al Palazzetto dell’Olivo di Tuscania) e non vogliono perdere l’occasione di centrare il quinto successo. Le altre due capolista, Virtus Roma e Roma7, affrontano in casa rispettivamente Anguillara e Fenice; potrebbe essere un turno già importante per gli equilibri del girone ed entrambe le provinciali non vogliono farsi trovare impreparate. L’altro dubbio riguarda la CB Immobiliare Tuscia: riuscirà il sestetto di Cardinali a non perdere 3-1 come ha fatto in tutte e quattro le partite uf�ciali disputate �nora? La risposta arriverà questo pomeriggio a partire dalle 18, al Palavolley di Viterbo, dove l’imperativo è portare a casa i tre punti contro il Sales; gli ospiti hanno zero punti proprio come i viterbesi ma non hanno vinto nemmeno un set. Che sia la volta buona?

Federico Venci (Fortitudo Nepi)

SERIE D - Turni casalinghi abbordabili per entrambe

Civita e Fortitudo Nepi è l’ora del riscatto di GLA.ANT.

I

l bilancio tutt’altro che esaltante della scorsa settimana ha un po’ raffreddato gli entusiasmi. In questo week-end è allora lecito attendersi un riscatto dai team provinciali, con il calendario che, in almeno tre casi su quattro, sembra dare una piccola mano. GIRONE A FEMMINILE Tre punti sono l’unico risultato possibile per il Civita Volley, obbligato a mettere da parte l’amarezza per il ko sul campo del San Giorgio e a ripartire con la massima convinzione. Questa sera alle 21, alla Palestra Smargiassi, arriverà un Sempione a secco di vittorie e di punti, avversario forse ideale per ritrovare �ducia e recuperare posizioni. Il gruppo dei tecnici Giandomenico e Rita ha assoluta necessità di ritrovare tutte le giocatrici alle prese con vari problemi �sici e, per questo, si può considerare quasi in rodaggio, ma è meglio non lasciarsi scappare troppo le prime della classe. GIRONE A MASCHILE La s�da più interessante è in programma domani alle 16 a Roma, dove la capolista Apsia ospiterà la lanciatissima Dea Clima Tarquinia; il sestetto tirrenico è reduce da tre vittorie consecutive mentre i romani

hanno concesso solo le briciole agli avversari, compresa Civita Castellana che nell’ultimo turno è stata battuta 3-0. Missione durissima quindi, ma anche esame importante per un gruppo che vuole ritagliarsi uno spazio da protagonista in campionato. Motivazioni simili per la Fortitudo Nepi che, messa da parte la delusione per il secco 3-0 incassato sul campo del Talete, ha l’opportunità di rifarsi ospitando il non irresistibile Breda Volley. Questo pomeriggio alle

La Dea Tarquinia sogna l’impresa contro la capolista e la Nic Design prova a sbloccarsi 17 il sestetto di Poscolieri mira senza mezzi termini ai tre punti per consolidare la sua posizione in piena zona playoff. Chissà che la giornata di oggi non sia quella giusta anche per assistere al primo risultato positivo della Nic Design Civita Castellana. Il team del presidente Conti è ospite alle 20 del Don Bosco Nuovo Salario e proverà a trasformare la sua grande voglia di crescere in qualche set vinto e, perchè no, nei primi punti della propria stagione.


che hanno af�ancato e sostenuto il Team Motoxracing nella stagione 2010: tra questi Hyper Pro per le Sospensioni (in particolare il grande tecnico Robin), Faster 96, Motul, Braking, Carrozzeria Moto Racing Car, Bonamici Racing, Michelin, SBK Roma, EMG Eventi e Biblion disinfestazioni.

T

empo di bilanci per il Team Motoxracing, scuderia che ha sede a Civita Castellana ed è sostenuto in maniera egregia dalla Dv Moto srl. La scuderia civitonica si è aggiudicata il titolo Michelin Power Cup 2010 nella classi�ca generale 1000 CC e nella categoria 1000 Semistock, rilanciando il giovane pilota Remo Castellarin che è stato protagonista di vittorie e giri veloci con la sua Suzuki GSX R in tutti i migliori circuiti italiani. Grandi soddisfazioni sono arrivate anche nella Classe 600 CC dove il Team Motoxracing Powered By Dv Moto ha raggiunto un signi�cativo terzo posto in classi�ca del suo pilota Matteo Antoni, esordiente assoluto in sella alla sua Yamaha R6. Risultati di primo piano, resi possibili anche dall’aiuto di alcuni sponsor

Un 2010 di grandi gioie per il team Motoxracing

sport

SPORT

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 13 Novembre 2010

p

Tennis - Il quartetto del Tc Viterbo punta dritto su Padova

C

on il quartetto al gran completo, il Tennis Club Viterbo si prepara alla trasferta di Padova per la terza partita del campionato di serie A femminile. L’impatto con la stagione 2010 della corazzata gialloblù è stato in linea con le attese, traducendosi sul campo in due vittorie per 4 a 0 nei primi due incontri contro Firenze e Torino; viene naturale attendersi il tris da parte di Garbin, Sulpizio, Floris e Alabiso (nella foto con il presidente del circolo Marco Sabatini), protagoniste �nora di una cavalcata trionfale in attesa che arrivi anche Francesca Schiavone come ciliegina sulla torta gialloblù. A Padova però si prevede una trasferta impegnativa, soprattutto per ragioni climatiche visto che il Veneto si trova in una situazione dif�cile a seguito della pioggia caduta in questo periodo. Sul campo il compito delle ragazze del

Maestro Paolo Ricci non dovrebbe essere così impegnativo, anche se la Canottieri dispone di atlete con un buon ‘pedigree’. Sandra Martinovic è attuale numero 453 del ranking internazionale ma ex numero 187, Federica Di Sarra è nume-

RUGBY/1

S

e la Nazionale maggiore di Nick Mallett affronta oggi i Pumas Argentini a Verona e la Nazionale A ha giocato ieri sera contro Tonga a Biella (con Riccardo Bocchino tra i convocati), è normale che i campionati siano fermi per lasciare spazio alle rappresentative azzurre. Un discorso che vale per i tornei senior ma che non si estende in maniera automatica ai campionati giovanili. Ecco quindi che scenderanno in campo domani due team dei Lions Alto Lazio, la società nata quest’estate dall’accordo tra Rugby Viterbo, Civita Castellana e Montevirginio. Non si tratta della under 18 di coach Ruggero Grassotti, ancora a riposo in vista della ripresa del campionato prevista per il prossimo weekend (con i gialloblù di scena a Benevento contro il Sannio). Le luci della ribalta toccano

ro 626 ma anche lei accreditata di una classi�ca migliore nel 2009 e Agnese Zucchini è una tennista da non sottovalutare assolutamente. Il circolo veneto, proprio a causa delle alluvioni che hanno colpito la regione, è stato costretto ad abbandonare la propria sede che ha subito danni pesantissimi e non sarà più agibile per molti mesi. Le atlete gialloblù scenderanno comunque in campo senza farsi condizionare da tutta questa situazione, decise a prendersi l’intera posta in palio e a presentarsi al big match della prossima settimana contro Mestre con un bel nove in pagella, o meglio in classi�ca. Il circolo mestrino e Prato daranno vita domani al big match del terzo turno, con il Tc Viterbo che però penserà solo a se stesso e a ribadire a tutte le avversarie che il pokerissimo di scudetti è un obiettivo che il circolo vuole ad ogni costo.

RUGBY/2

Lions in campo con i due team under 16 regionali di GLAUCO ANTONIACCI

21

Passerella meritata per i pompieri campioni S

Ancora fermi i boys di Ruggero Grassotti riflettori puntati sui gruppi di Ascantini e di Medori-Amicucci infatti ai due gruppi under 16, protagonisti di un avvio di stagione decisamente positivo che ha confermato la validità della scelta di unire le forze per allestire gruppi competitivi a livello regionale. I risultati sono stati lunsinghieri ed ora si tratta di dare continuità ad una serie di prestazioni positive; il gruppo di Alessio Ascantini sarà impegnato alle 11 ad Anzio contro il Rugby Old Trotters Club con l’imperativo di confermare il grande risultato di sette giorni fa contro Avezzano. La temuta formazione abruzzese è stata letteralmente spazzata via dei ragazzi viterbesi che, grazie ai cinque

punti conquistati, si sono installati in beata solitudine in testa alla classi�ca; i rivali di domani hanno vinto solo un match dei tre disputati e, tanto per capire meglio la differenza di valori in campo, sono stati battutio in casa dal Pomezia che, contro i Lions, ha incassato 60 punti. Pronostico scontato, dunque, almeno sulla carta, a favore del quindici di Ascantini che ha tutta l’intenzione di non cedere punti per strada. Dopo due settimane di stop tornerà in campo anche l’altro gruppo under 16, af�dato a Francesco Medori e Marco Amicucci; sul prato verde del campo Carlo Angeletti

di Civita Castellana i Lions ospiteranno il Colleferro che, pur avendo fallito sempre l’appuntamento con la vittoria, ha sempre lottato �no all’ultimo per un risultato positivo. Anche in questo caso il pronostico è per i portacolori della Tuscia che, dopo il ko all’esordio contro il Civitavecchia Centumcellae, hanno vinto i due impegni successivi e si sono allenati a dovere nel periodo di stop da impegni agonistici per riprensentarsi in campo in buona forma. L’obiettivo, quindi, non può che essere quello di portare a casa l’intera posta in palio e proseguire la rincorsa al vertice.

ul prato del Bentegodi di Verona, prima delle nazionali maggiori di Italia e Argentina, ci sarà anche la Rappresentativa Nazionale Vigili del Fuoco di Rugby, invitata dalla Federazione Italiana Rugby che ha voluto così omaggiare il gruppo salito sul trono del mondo. Squadra e staff tecnico-dirigenziale si sono meritati una passerella d’onore per chiudere un 2010 sportivo decisamente da incorniciare. Gli applausi dei 30 mila spettatori attesi sugli spalti dello stadio veronese andranno a salutare il prestigioso successo nella prima edizione del “3 Nations per Vigili del Fuoco” disputatosi a Calvisano, dove la squadra dei Vigili del Fuoco italiani ha battuto Lions Britannici (Gran Bretagna ed Irlanda)

Rugby/3 - L’Amatori Civita vuole ‘domare’ i Corsari di GLA.ANT.

S

esta giornata per il campionato di serie C regionale di rugby con i due team cari agli appassionati provinciali che giocheranno entrambi in casa. L’Amatori Civita Castellana ospiterà domani alle 14,30 al ‘Carlo Angeletti’ i Corsari Rugby Roma. L’amara scon�tta di domenica scorsa contro il Notabila è stata cancellata dal Giudice Sportivo che ha assegnato il 20-0 a tavolino ai civitonici, permettendo così a Dimitri e compagni di

rimanere nelle zone altissime della classi�ca. Domani però sarà meglio non abbassare la guardia visto che gli ospiti sono reduci dal pareggio per 17-17 sul campo del Fiumicino. Massima attenzione, quindi, per Dimitri e compagni che possono e devono appro�ttare dello scontro diretto tra Tivoli e Civitavecchia per guadagnare terreno su almeno una delle due rivali. Identico discorso per il Rugby Union Oriolo che alle 14,30 a Montevirginio ospiterà proprio il Notabila; pronostico tutto spostato a

favore dei ragazzi di coach Romagnoli che, ad eccezione del ko casalingo di stretta misura con il Tivoli, hanno vinto senza problemi tutti gli altri match disputati e devono sfruttare questo turno favorevole proposto dal calendario per accumulare altri punti, in attesa degli scontri diretti concentrati nella seconda parte del girone di andata che diranno qualcosa in più sul valore del quindi oriolese. Il programma del �ne settimana sarà completato da Vantaggio-Luiss, Spartaco-All Reds e Frascati-Fiumicino.

e Francia, dando prova di forza e coesione non indifferenti. Da ricordare anche che, sempre nel 2010, sono arrivati i successi nei tornei seven di Andorra e Daegu (Korea) che son valsi l’oro nelle competizioni continentali ed iridate ad un gruppo di cui fa parte anche il mediano viterbese Emanuele Andreoli (nella foto).

CLASSIFICA AMATORI TIVOLI

23

UNION ORIOLO

21

FRASCATI

20

CIVITA CASTELLANA

19

CIVITAVECCHIA

18

FIUMICINO

13

CORSARI

8

SPARTACO

6

NOTABILA

5

VANTAGGIO

0

ALL REDS

-8

LUISS

-8


sport civitavecchia

SPORT

p

22

Viterbo & Lazio Nord

Venerdì 12 Novembre 2010


Viterbo & Lazio Nord

p

� �

sport civitavecchia

SPORT

Sabato 13 Novembre 2010

23

CALCIO A 5

Signori e signore, il derby è servito Per l’Atletico Sacchetti è la seconda stracittadina consecutiva dopo il successo sulla Erre Esse PALLAVOLO

BASKET

La Comal riceve Promomedia Ostia Domani S.Marinella ospita Cagliari Di Remigio “Dimenticare Quartu” Per riscattarsi serve una vittoria

T

di SIMONE FANTASIA

U

n derby che si annuncia all’insegna dello spettacolo, quello che oggi pomeriggio alle 15 vedrà in campo Atletico Civitavecchia e As Civitavecchia. Padroni di casa che partono ovviamente con i favori del pronostico, considerando anche la loro posizione di classi�ca ma non sarà una partita come le altre, proprio in considerazione del fatto che si tratta di un derby, dove i valori possono contare relativamente. Per l’Atletico Sacchetti si tratterà del secondo derby consecutivo

dopo il successo di sabato scorso con la Erre Esse al Chiara Grammatico e l’obiettivo del quintetto di Fabrizio Nunzi è quello di concedere il bis. Di fronte ci sarà però un As Civitavecchia in netta ripresa che è reduce dalla convincente vittoria con l’Aurelio 04. I nerazzurri di Andrea Scorpioni hanno sei punti in meno dei gialloblù e cercheranno di dimezzare lo svantaggio nello scontro diretto puntando tutto sul carattere e la voglia di proseguire la risalita in classi�ca. Di sicuro non mancherà la cornice adatta ad una stracittadina che è attesa da diverso tempo.

orna in campo la Comal Civitavecchia Volley che, oggi pomeriggio al palasport di Tolfa (ore 17,30) riceve la Promomedia Ostia per la quinta giornata del campionatori serie B2 femminile. Gara importante per le ragazze guidate da Milo Di Remigio che vogliono dimenticare la battuta d’arresto patita sabato scorso in Sardegna ad opera dal Quartu. Una scon�tta già assorbita da Alessia Morelli (nella foto) e compagne, perché in Sardegna alla �ne è mancato solo il risultato ma non la prova positiva al cospetto di una squadra decisamente ostica. Ma la gara odierna sarà tutt’altro che facile, considerando il valore dell’avversario peraltro già affrontato in Coppa Italia e da tenere in grossa considerazione. “Quartu deve essere solo un ricordo – ammette Milo Di Remigio – è andata così ma dobbiamo

guardare avanti e alla gara contro Ostia. E’ vero in Coppa Italia siamo riusciti a superarla per due volte, ma il campionato è cosa ben diversa e dovremo scendere in campo con grande determinazione per portare a casa la vittoria e proseguire il nostro cammino”. (SF)

D

omani la Valentino Auto S.Marinella ospita l’Astro Cagliari e per le ragazze di Daniele Precetti si tratta già di un match da ‘dentro o fuori’. Per riscattare il pessimo avvio di stagione infatti Paparazzo (nella foto) e compagne dovranno tirar fuori le unghie: “Non pensavo minimamente che dopo cinque giornate di campionato questa squadra fosse a zero punti in classi�ca – ha ammesso in settimana Francesca Bolognesi – perché se è vero che abbiamo perso grandi atlete come la Boi, la Vicomandi, la Biscarini e la Zinno, ero sicura che con l’avvento della Gratta, della Moretti e della De Fraia il tasso tecnico sarebbe rimasto invariato. In effetti sotto questo aspetto poco è cambiato ma evidentemente c’è la necessità che le

nuove prendano con�denza con il resto del gruppo. Comunque ci sono ancora tante partite da giocare e quindi c’è tempo per recuperare la situazione”.



Opinione Viterbo - 13 Novembre 2010