Page 1

Anno I Numero 43

S. Chiara MercoledĂŹ 23 Agosto 2010

Il trionfo di Simeone e Ceccarini nel XXIV Gran Premio delle Carrettelle Servizio a pagina 13


3

VITERBO

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 11 Agosto 2010

“Ulisse”, la rivista gratuita di Alitalia dedica uno speciale sulla Città dei Papi

CULTURA

Ecco la capitale della Tuscia Oltre 40 pagine sulla storia, l’arte, la cultura e i prodotti tipici del capoluogo VITERBO - “Speciale Viterbo. La Città dei Papi capitale della Tuscia. Quattro percorsi – etrusco, romano, medievale e rinascimentale – che rendono Viterbo e la sua provincia luoghi di straordinario interesse per il turismo culturale. Non più terra di transito ma destinazione “in proprio”, ad alto valore aggiunto dal punto di vista culturale e ambientale”. Inizia così lo speciale dedicato a Viterbo e alla Tuscia pubblicato su questo numero di Ulisse, la rivista gratuita di Alitalia, in distribuzione sugli aerei della compagnia di bandiera. Si prosegue con oltre 40 pagine dedicate alla storia, all’arte, alla cultura e ai sapori tipici di Viterbo e della Tuscia. Non poteva mancare un ampio servizio dedicato a Santa Rosa e al Trasporto del 3 settembre. “L’Alitalia ci ha fatto un grande dono – ha sottolineato il sindaco di Viterbo Giulio Marini -. Oltre quaranta pagine dedicate al nostro territorio pubblicate all’interno della rivista di bordo dal 1 agosto, mese di maggiore flusso turistico e soprattutto mese antecedente la festa di Santa Rosa, per noi viterbesi evento maggiormente rappresentativo. Un dono possibile grazie all’interesse e all’attenzione per il nostro territorio dell’ing. Rocco Sabelli, amministratore delegato Alitalia, innamo-

rato della nostra città che più volte ha visitato, e non solo per motivi professionali. Un progetto promozionale ben strutturato e illustrato anche grazie al prezioso lavoro del direttore responsabile della rivista Ulisse Aldo Canale, che oltre a coordinare lo speciale all’interno della pubblicazione, ha dedicato a Viterbo anche il suo editoriale in apertura della rivista stessa. Con Canale il prosieguo di una intensa attività di promozione turistica partita lo scorso aprile in occasione della trasmissione Magica Italia, quando ho incontrato la troupe Rai per la registrazione della puntata. Ho particolarmente apprezzato – continua Marini - che il servizio dedicato a

Santa Rosa sia stato curato dal mio amico di infanzia e di adolescenza Claudio Brachino”. Viterbo grazie ad Ulisse farà il giro del mondo. E non è solo una battuta. La rivista per un intero mese è infatti sugli aerei Alitalia che coprono tratte nazionali e internazionali. “Una visibilità ad ampio raggio – aggiunge il sindaco Marini – senza confini, che contribuirà ad incrementare il flusso turistico nel nostro territorio. Il progetto, supportato anche dall’assessorato alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti locali della Regione Lazio, in un primo tempo dall’on. Francesco Battistoni e poi dall’assessore Angela Birindelli, che ovviamente ringrazio, ha potuto contare

anche sul concreto contributo della Camera di Commercio di Viterbo. “Su invito del sindaco Marini – ha spiegato il presidente dell’ente camerale viterbese Ferindo Palombella - abbiamo collaborato con piacere con la redazione di Ulisse nelle pagine dedicate ai prodotti tipici di qualità e nella promozione di Gustavagando, il progetto di turismo enogastronomico che anche nella seconda metà dell’anno propone nel capoluogo e in tutta la provincia numerosi gustosi appuntamenti. Una promozione del territorio che s’inserisce in uno sforzo di comunicazione più ampio da parte dell’Ente camerale, che nel solo mese di luglio ha visto la pubblicazione di articoli, servizi e pubblicità sui principali quotidiani nazionali, su riviste specializzate sul turismo e sulle più qualificate guide enogastronomiche, con chiari riferimenti ad aziende e contesti territoriali che aderiscono a progetti come le Feste del Vino della Tuscia, Welcome in Tuscia, Marchio Tuscia Viterbese”. Il sindaco Marini ha infine anticipato che la sera del 3 settembre donerà una copia della rivista Ulisse agli ospiti di Palazzo dei Priori che assisteranno al Trasporto della Macchina di Santa Rosa. Lo speciale dedicato alla Città dei Papi si chiude lasciando spazio ad un’altra città, Civitavecchia. “Non una semplice coincidenza – conclude Marini - ma un modo per sottolineare e ribadire ulteriormente il consolidarsi di un connubio che vede sempre più vicine nel segno della promozione turistica Viterbo e Civitavecchia

Oggi due esibizioni degli allievi Masterclass

Bis di concerti in città

Mercoledì 11 agosto, un giorno importante per gli allievi della Masterclass di Violino della professoressa Liliana Bernardi (nella foto). Due gli appuntamenti per il Concerto finale: alle 19 a Palazzo del Drago (ultimo Concerto Aperitivo) e alle 21 al Cortile di Palazzo dei Priori. Quest’anno il Tuscia Operafestival ha portato avanti numerose e costruttive collaborazioni artistiche. Tra queste, nell’ambito dei progetti di alta formazione, si inserisce anche la Prima Masterclass di Violino, tenuta dalla violinista di fama internazionale Liliana Bernardi, diplomata presso il Conservatorio di Santa Cecilia a Roma e attualmente docente presso il conservatorio Nicola Sala di Benevento. Nei giorni scorsi gli allievi hanno seguito lezioni presso le aule della sede dell’associazione culturale Viterbo Artemusica, tenute dalla violinista viterbese che già il 1 agosto si è esibita a Palazzo dei Priori insieme al pianista Aldo Ragone (Duo Kairòs) su musiche di Beethoven, Schumann e Brahms. L’epilogo naturale sarà il concerto finale di domani, ma anche l’inserimento

degli elementi migliori nella sessione di prove orchestrali che culminerà nel Concerto di Ferragosto il prossimo 15 agosto a Palazzo dei Priori. “Questa prima iniziativa didattica sarà solo l’inizio di un progetto di più ampio respiro artistico – ha spiegato il maestro Stefano Vignati, direttore artistico del festival –. A partire dal prossimo anno, il Tuscia Operafestival aprirà le porte a un progetto di Campus estivo, che vedrà il coinvolgimento dei docenti della Scuola Musicale Comunale di Viterbo”. L’ingresso al concerto finale di domani è libero.

Prosegue fino a sabato la mostra ospitata a Palazzo dei Priori

“Tutte le donne di Puccini” Sta riscuotendo notevoli consensi

FARMACIE DI TURNO OGGI 11/08/2010

Prosegue fino a sabato 28 agosto la mostra “Tutte le donne di Puccini”, allestita in Sala Regia a Palazzo dei Priori. L’evento, curato dal Tuscia Operafestival in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma, visto l’ampio successo di pubblico, non si è conclusa ieri oggi 10 agosto come anticipato il giorno dell’inaugurazione dal maestro Stefano Vignati e dal sindaco Giulio Ma-

FORTINI (DIURNO E NOTTURNO) VIA CAIROLI, 14 (VITERBO) DOMANI 12/08/2010 RICCARDI (DIURNO E NOTTURNO) VIA DELLA PALAZZINA, 195 (VITERBO)

rini, ma rimarrà aperto ai visitatori per altri giorni. L’iniziativa, che fa parte della sezione Arte in Mostra dell’edizione 2010 del festival è apprezzata davvero da molti. Non solo esperti di lirica. Molti i giovani e soprattutto le giovani che in questo periodo si sono soffermate a osservare gli abiti che hanno fatto

sognare generazioni di appassionati e che appartengono alla storica collezione del Teatro dell’Opera di Roma. La mostra, a ingresso libero, sarà visitabile nei seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18, la domenica dalle 10 e 30 alle 12 e dalle 16 alle 18.


4

Nuovo Viterbo Oggi

MONTEFIASCONE

Mercoledì 11 Agosto 2010

Andrea Danti si autocandita alla prossima tornata elettorale

ELEZIONI

“Spazzeremo via tutti” E ha già scelto anche il suo vice ELEZIONI: Danti si autocandida a sindaco con Paolini vice, “Spazzeremo via tutti”, dice. Ed ha già predisposto il decalogo con il quale Danti si è autocandidato per le prossime elezioni 2011: 1. Non ci sarà altro sindaco all’infuori di me; 2. Io e Paolini (futuro vice) e Caporiccio spazzeremo via tutti un’altra volta; 3. Tutti si dovranno ricordare di obbedire ai miei ordini politici e amministrativi; 4. Sarò io a decidere chi mettere in lista con l’Udc; 5. Bracaloni sarà mio consulente personale e braccio destro nella prossima lista elettorale; 6. E’ finito il tempo dei sogni metterò tutti in riga e cadranno molte teste (Lele, Busà...); 7. Non ci sarà altra lista di centrodestra se non la mia e fratta con chi dico io; 8. All’olio (di ricino?) penserà Bracaloni, al cloroformio (da Paolini), al profumo di alcol (indovinate chi?); 9. Completerò il repulisti cacciando dai posti di potere tutti gli uomini della vecchia guardia; 10. Tutte le associazioni falische dovranno votare e lavorare (politicamente) per me. Sembra che nell’incontro avuto dall’autocandidato a sindaco Andrea Danti e il futuro vice Massimo Paolini, con un noto imprenditore della sanità falisca, abbiano parafrasato (con tono tra il minaccioso e l’arrogante, il serio e il faceto) il famoso endecasillabo che Sem Benelli ha scritto per il film La cena delle beffe, con l’attore Amedeo Nazzari : “E chi non vota per noi, peste lo colga”. Sembra, a detta dei

Domani a Zepponami si ammirano le stelle

“Uno sguardo verso il cielo estivo”

soliti ben informati, che Danti abbia precisato che con Massimo Paolini (suo futuro vicesindaco) c’è sicura intesa anche in futuro, certezza che non è mai stata messa in discussione fin dalle passate elezioni, quando nel giugno 2009 vinse le elezioni con il centrodestra (per poi passare armi e bagagli all’Udc, anche in provincia). Elezioni che gli hanno forse alla testa (a lui no, ma a qualche altro forse si forse anche a causa del profumo di olio e alcol) che poi lo hanno portato al suo defenestramento da sindaco e palazzo RenziDoria, dopo appena dieci mesi di governo, per la sfiducia datagli da ben 13 ex consiglieri comunali.

Dall’agriturismo di Zepponami “Uno sguardo verso il cielo estivo” per ammirare la via lattea e le costellazioni tipiche dell’estate come il Cigno, la Lira, l’Aquila e giù verso sud fino al Sagittario. Uno sguardo verso il cielo per imparare ad orientarsi di notte, individuare le costellazioni circumpolari e con esse arrivare a localizzare la stella polare e il polo Nord celeste. Uno sguardo verso il cielo per conoscere le costellazioni estive e la loro mitologia, le stelle

Dai magnifici 7 ribelli del centrodestra, suoi ex alleati: Luca Bellacanzone, Pietro Bologna, Angelo Busà, Gabriele Capotosto, Umberto Della Casa, Raffaele Morleschi e David Proietti Petretti, di cui due assessori importanti: Raffaele Morleschi delegato agli Affari Generali - Economato - Attività caccia e pesca - Bilancio - Personale e il dottor Angelo Cesare Busà alle Politiche per l’ambiente ed il territorio - Acquedotto Fognature - Depurazione ed energia alternativa - RSU - Nettezza Urbana - Smaltimento Rifiuti e dai 6 ex consiglieri comunali di opposizione di centrosinistra: Giorgio Cacalloro, Luciano Cima-

rello, Lorenzo Minciotti, Giulia Moscetti, Angelo Orfei e Renato Trapé. A tal proposito, da un momento all’altro si attende il comunicato dell’ex vicesindaco Carla Pepponi Bartoleschi ed ex assessore delegato alla Cultura e Biblioteca – Scuola, di Agata Urso Dainelli ex assessore delegato all’Assistenza Servizi Sociali e Qualità della Vita - Protezione Civile – Trasporti, Massimo Ceccarelli ex assessore con delega all’Urbanistica - Patrimonio e Augusto Bracaloni ex assessore con delega al Turismo Tempo Libero e spettacolo - Agricoltura - Strade di Campagna – Verde Pubblico. i.g.

più importanti e gli oggetti celesti più significativi. Per osservare lo sciame meteorico delle perseidi dette anche lacrime di San Lorenzo, trovandosi la terra, proprio in quei giorni ad attraversare le polveri lasciate dalla coda della cometa periodica Swift Tuttle. Uno sguardo verso il cielo significa riappropriaci, in un luogo buio come il colle di Montisola, della cultura della volta celeste. Tutto questo la sera del 12 agosto 2010.


5

PROVINCIA

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 11 Agosto 2010

INIZIATIVE

In corso una serie di manifestazioni organizzate dalla pro loco e dall’amministrazione comunale

Agosto Vetrallese per tutti i gusti Sono iniziati giovedì 5 agosto i festeggiamenti dell’agosto Vetrallese in concomitanza con quelli in onore di S.Ippolito patrono della città . A organizzarli e curarli sono l’Amministrazione comunale e la Pro Loco che si è adoperata per un lavoro sinergico tra le differenti associazioni del territrorio per offrire ai vetrallesi varie occasioni di svago con iniziative culturali e musicali alla portata di tutti. La sezione Avis di Vetralla nei giorni 5 6 7 agosto ha festeggiato con grande successo e partecipazione di pubblico il trentennale dalla fondazione, il complesso bandistico Ottavio Pistella offrirà come ogni anno una serie di spettacoli ad alto livello , il gruppo di Emergency di Vetralla la sera dell’8 agosto ha unito all’attività informativa per l’Associazione che rappresenta, una bella serata all’insegna della gastronomia e buona musica , il Movimento Artistico vetrallese oltre a organizzare la consueta mostra di pittura nella stessa sede della scuola primaria di Vetralla renderà omaggio alla pittrice Pia Gusman, l’Associazione onlus “For Life”oltre ad un’interessante mostra fotografica proporrà nell’ambito delle serate gastronomiche una pesca di beneficenza finalizzata al finanziamento dei progetti umanitari già intrapresi in Burundi. E ancora momenti di festa e spirito goliardico

caratterizzeranno questo periodo estivo in una mescolanza tra tradizioni e religiosità , per l’appunto la tradizionale processione del 12 sera è stata anticipata alle ore 19, come già è avvenuto negli anni passati, per offrire a più fedeli la possibilità di parteciparvi. La serata musicale per i giovani con il DJ Fabius è prevista per stasera 10 agosto alla villa comunale, il parco si presta ottimo per festeggiare la notte di S.Lorenzo . Mercoledì 11 ci sarà la II edizione della “Stracittadina VIVI VETRALLA 2010”, una camminata

organizzata con obiettivi di riscoperta, conoscenza e valorizzazione del territorio, alla fine sono previsti dei premi per i partecipanti. Nei giorni 12 13 14 sarà la volta delle attese “Tavolinate sotto le stelle” con musica e animazione. Il pomeriggio del 14 è dedicato al fitness infatti la palestra Titanic nella villa comunale, sarà a disposizione per dare la possibilità a tutti di cimentarsi nelle varie attività. Domenica 15 la sfilata di moda “ieri oggi e domani” e poi fino al 28, balli in piazza, spettacoli folkloristici, sfilata

di cavalli, fuochi d’artificio , concerti musicali, proiezioni e commemorazioni, tutto per allietare serate semplici, sincere e…saporite, senza pretese di svolta per un paese che pur con tanta buona volontà e potenzialità, attraversa un momento non facile soprattutto per quel che riguarda il suo centro storico. Sarebbe presuntuoso e utopistico pensare di risolvere i problemi con pochi giorni di festa, asserisce il presidente della Pro Loco Ida Maria Brama Di Marco , La Pro loco negli ultimi anni ha dimostrato

VALLERANO

di mettercela tutta per offrire un ricco calendario di opportunità culturali e di divertimento proprio in quella parte della città che più soffre dei disagi causati da grandi problemi da ricercare in senso ampio nella crisi finanziaria nazionale , la crisi economica, la nascita esponenziale di centri commerciali che hanno cambiato le abitudini dei consumatori, il decentramento di alcuni servizi fondamentali e altri fattori molto più grandi di noi . Magari, continua il presidente, con i piccoli eventi che allo stato attuale possiamo permetterci, potessimo guarire un paziente allo stato terminale malato già da anni! Siamo solidali con i commercianti e li comprendiamo anche quando nel disagio di questo stato di cose lamentano un malcontento anche per le nostre scelte organizzative, non considerando che esse sono comunque e sempre subordinate ad esigenze di viabilità,di sorveglianza e di tolleranza. Siamo disponibili ad ascoltare le ragioni di tutti e a collaborare con i volenterosi per contribuire a favorire la rinascita, la crescita e la competitività dell’assetto commerciale del paese e, per quel che ci compete, sempre pronti a utilizzare tutte le potenziali risorse che il territorio offre.

BAGNOREGIO

Evento organizzato dal centro anziani

Il sindaco Bigiotti torna sul caso Panasiti

Grande successo Il luogo per il confronto per la danza del ventre è il Consiglio comunale Successo assicurato senza riserve per le due manifestazioni propiziatorie svoltesi sabato sera a Vallerano. Il comitato festeggiamenti per San Vittore patrono della cittadina, ha misurato l’indice di gradimento con un sontuoso banchetto e musica nel giardino pubblico. Il centro ricreativo anziani ha fatto di meglio. Ha curato lo spettacolo d’intrattenimento per soci e simpatizzanti con la danzatrice del ventre Caryma, avvenente e coinvolgente, Si è esibita per circa un’ora in diversi abbigliamenti mozzafiato. C’è stata anche, come da tradizione l’elezione di Miss Odalisca, tanto per non scantonare. Le foto che proponiamo sono la dimostrazione della bellissima serata, della quale dicevamo doveva essere

scaramantica per tutto il periodo festivaliero valleranese che proseguirà con l’attesa festa del patrono San Vittore, Santo del quale i valleranesi sono fedeli sorveglianti della tradizione e gelosi custodi di quella trasmissione di memorie a fare dei giorni di San Vittore gli spavaldi programmatori dell’eccezionale. Per terminare con le indimenticabile settimane della castagna da ottobre a Novembre. Essa si caratterizza per incontri, convegni, mostre e le serate in cantina, quasi a cavalcioni sul passato. (E.M.)

“Il luogo pubblico deputato al confronto democratico, per quanto mi riguarda, è il Consiglio Comunale. E’ lì che l’opposizione avrà la possibilità di discutere dell’argomento, quando verrà presentata l’interrogazione, secondo quanto stabilito dalle leggi e dalle norme che regolano i lavori dell’aula. Certamente non mi farò trascinare nella gazzarra che questi presunti paladini della morale vogliono montare. Per il resto non posso che confermare quanto ho già detto: fino a prova contraria (e mi sembra che nessuno abbia portato prove che mi smentiscono, ma si sono solo insinuati sospetti in maniera subdola) la documentazione di cui si parla è autentica e certificata: l’assessore Panasiti gode quindi della mia massima fiducia. Posso assicurare, comunque, che ci sarà ampio spazio per verificare chi, in questa vicenda, sta mestando nel torbido: le azioni legali che abbiamo iniziato ad intraprendere dimostreranno da che parte sta la verità. L’unica considerazione che mi sento di fare è che i signori dell’opposizione devono essere messi davvero male, se sono costretti a sollevare fango, ricorrendo a fatti di due anni fa (amministrazione Pompei), per cercare di attirare un po’ di quell’attenzione che i cittadini di Bagnoregio hanno negato loro ripetutamente, in maniera netta e inequivocabile. Per quanto mi riguarda, in ogni caso, non mi presterò più a

speculazioni che hanno il solo scopo di alzare polveroni. Se e quando sarà il momento, parlerò del caso in Consiglio Comunale. Sarà quella l’occasione per una verifica a 360 gradi riguardo a missioni, permessi e rimborsi chilometrici liquidati dal nostro ente durante questa e le precedenti, tre o quattro, legislature”.Così il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti (nella foto), replica all’ennesimo attacco dell’opposizione, sul caso dell’Assessore Panasiti.


6

Nuovo Viterbo Oggi

PROVINCIA

Mercoledì 11 Agosto 2010

NEPI

Marini: “Per comprendere le responsabilità bisogna ripercorrere il tragitto temporale”

La farmacia della discordia Giovanale: “Per chiarire la vicenda bisogna convocare un consiglio comunale urgente La questione della farmacia comunale ha rapidamente scatenato una serie di reazioni a catena, che sicuramente non mancheranno di determinare a breve, degli inaspettati colpi di scena. Ecco, al proposito, cosa dichiara Valerio Marini del Pd: Nella questione della Farmacia Comunale di Nepi è importantissimo, dal mio punto di vista, ripercorrere il tragitto temporale per capire quali sono le responsabilità di cui parlo, cioè quelle politiche. Il 21 gennaio 2010 su un quotidiano locale, Franco Vita dichiara” La farmacia fino ad oggi ha mostrato ottimi risultati. Ha sempre chiuso in attivo, e quindi ci auguriamo che anche nei prossimi anni si continui in questa direzione”, quindi secondo il Sindaco la Farmacia è una società che è stata ben amministrata e si augura addirittura che “ si continui in questa direzione”. E questo è un dato di fatto. Nella relazione del Sindaco letta in Consiglio Comunale il 29 luglio scorso dichiara “ La relazione della dott.ssa Giovanale Giuseppina ha evidenziato la sensazione che il sottoscritto ( il Sindaco) ha avuto dopo la conferma del mandato elettorale nel giugno 2009. Nell’Autunno del 2009 mi veniva riferito che era stata acquistata un’autovettura Mercedes – costo 80.000 € con finanziamento contratto dalla farmacia Pharmanepi s.r.l.” quindi il Sindaco sapeva della spesa effettuata dalla gestione della Pharmanepi s.r.l.Non lo diciamo noi. Lo afferma lo stesso Sindaco nelle sue dichiarazioni pubbliche. Quale è la verità, quella dichiarata in Consiglio Comunale o quella dichiarata pubblicamente nel gennaio 2010? Io non contesto il fatto che dai prossimi bilanci ci siano dei miglioramenti, ma come dire, era ora! Vogliamo leggere i dati degli utili e dei ricavi delle vendite dal 2004 in poi? Secondo il Revisore dei Conti i dati sono i seguenti: ricavi 2004 1.334.208,00 € utili 2004 9.441 €, ricavi 2005 1.446.082 € utili 2005 6.048 €, ricavi 2006 1.667.042 € utili 2006 2.058 €, ricavi 2007 1.804.352 € utili 2007 3.662 €, ricavi 2008 1.883.149 € utili 2008 4.403 € dati imbarazzanti per il Comune di Nepi! Il Sindaco non era a conoscenza di questi dati? Nonostante nominava i membri del Consiglio d’Amministrazione? Nonostante partecipava all’approvazione dei bilanci dopo “ aver esaminato attentamente ogni singola posta del bilancio compresa la nota integrativa”? Ma quale rapido intervento, il Sindaco si è svegliato dopo sei anni di mandato ininterrotto. Questo io discuto. La totale assenza per anni della maggioranza consiliare e la corsa a riparare i danni quando le vacche erano già uscite dal recinto. Le prime sensazioni, ammesso che siano le prime, avute a Giugno 2009 e solo un anno dopo l’incarico al Revisore dei Conti, alla faccia della rapidità! I nepesini vogliono

sapere quali sono le cause di questa situazione, le vere cause che hanno portato ad un intervento tardivo da parte di chi doveva intervenire prima. Noi non pensiamo che la situazione finirà qui, anzi continuerà nel paese e in Comune, ed è davvero esilarante leggere che secondo il Sindaco sarebbe il sottoscritto a difendere la gestione della farmacia, lui governava ed io la difendo! Il nostro Sindaco ormai sembra un piccolo Berlusconi, la butta in caciara e si nasconde dietro al risultato elettorale, sperando di confonderci e continuando a far finta di non capire, ma lui dove era dal 2004 al 2008? Come sulla questione nella quale ha chiamato in causa Mauro Giovanale, lui dove era? Si è accorto del cambiamento dello Statuto dopo sei anni? Ma dove era? Giovanale ha la capacità di difendersi da solo, ma sicuramente fino ad ora chi ha dimostrato di voler chiarire i fatti è solo l’ex Sindaco Giovanale mentre l’attuale Sindaco e la sua maggioranza continuano solo a scappare dalle loro responsabilità. Questo è invece quello che dichiara Mauro Giovanale, Consigliere Comunale PSI: La questione della farmacia comunale di Nepi, che in questo periodo è salita agli “onori” delle cronache, mi vede chiamato in causa da Franco Vita. Ritengo pertanto di dover esprimere la mia opinione, visto che in Con-

siglio Comunale dopo essere stato chiamato in causa non mi è stata data l’opportunità di replicare. Certamente una caduta di stile da parte della maggioranza consiliare, comportamento che secondo me è stato voluto per non chiarire i fatti. Innanzitutto ritengo giusto

e corretta la convocazione di un Consiglio Comunale specifico sull’argomento, quindi se realmente si vogliono affrontare i fatti si devono discutere in Consiglio comunale, la ritengo l’unica sede istituzionale nella quale discutere i problemi dell’unica società partecipata del Comune di Nepi, come ho

già richiesto nella seduta del Consiglio Comunale del 29 luglio scorso. Se c’è la volontà di chiarire, come dice Franco Vita, convochi un Consiglio comunale sull’argomento. Inoltre credo che sia opportuno costituire una commissione d’indagine , come previsto dallo Statuto comunale e dal Regolamento del Consiglio, per appurare le reali responsabilità sull’accaduto. Purtroppo in questa occasione ho dovuto constatare una totale scorrettezza nei miei confronti , soprattutto per quanto riguarda la ricostruzione dei fatti, che non può prescindere dalla documentazione, visto che stiamo parlando di fatti accaduti ben sei anni fa. Per la cronaca, a seguito della richiesta di chiarimenti ho chiesto la documentazione in due fasi a maggio 2010 e giugno 2010, documentazione che non mi è stata fornita fino al 29 luglio 2010, mentre invece Franco Vita, ha inviato l’esposto alla Procura e alla Corte dei Conti il 2 luglio, chiamandomi in causa e non dandomi così la possibilità di difendermi con la documentazione da me richiesta e che, ricordo, mi è stata fornita solamente il 29 luglio. Quindi ben 27 giorni dopo l’invio dell’esposto, come risulta dagli atti in mio possesso. Ho ritenuto comunicare pubblicamente ai miei concittadini le mie ragioni, perché sono il primo a richiedere verità e giustizia. Voglio sgomberare il campo dalle illazioni e dalle congetture che alcuni personaggi in questi giorni stanno divulgando nel paese mettendo in dubbio alcuni capisaldi del mio modo di fare politica, che sono la correttezza, il rispetto delle regole e la tra-


Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 11 Agosto 2010

7

TARQUINIA

PRIMO PIANO

L’evento organizzato dalla Guardia Costiera con la collaborazione del Comune di Tarquinia

Giornata della sicurezza: un successo Un’intera mattinata dedicata alla prevenzione dei pericoli in mare Plebiscito di consensi per la giornata della sicurezza a mare organizzata dalla Guardia Costiera con la collaborazione del Comune di Tarquinia, della Protezione Civile, della Croce Rossa, dei Vigili del Fuoco, della Scuola italiana Cani Salvataggio e del Vela club TarknC . I tanti bagnanti accorsi nella spiaggia libera compresa tra gli stabilimenti “La Pineta” e la “ Perla Nera” hanno potuto assistere ad un’intera mattinata dedicata alla prevenzione ed alla sicurezza in mare, assistendo ad alcune spettacolari salvataggi effettuati sia utilizzando i mezzi di soccorso che da terra con l’ausilio delle unità cinofile. Al termine solo grandi applausi hanno salutati tutti i protagonisti che quotidianamente prestano servizio per rendere sicura la permanenza in mare di bagnanti e natanti. L’evento rientra nella campagna “Mare sicuro 2010”, attraverso la quale la Guardia Costiera intensifica i servizi a tutela e salvaguardia dei bagnanti e dell’ambiente. La manifestazione è stata suddivisa in tre troncone. All’inizio lo speaker ha presentato i diversi mezzi impiegati per i soccorsi a mare costantemente in servizio nelle acque tarquiniesi ad iniziare dalla motovedetta Sar 891 dotata di due propulsori idrogetto che le permettono un rapidissimo intervento, per proseguire poi

con la moto d’acqua dei Vigili del Fuoco, il cui presidio è attivo da pochi giorni sul territorio di Tarquinia, i due gommoni della Protezione Civile, uno dei quali capaci di percorrere

lunghi tratti sulla sabbia senza alcuna difficoltà e le unità in dotazione alla Guardia Costiera, Guardia Coste 343, un mezzo pratico e veloce e la “Lima 25” utilizzata per la tute-

la ambientale. Terminata la presentazione è stata la volta delle simulazioni. Dapprima è stato simulato il rovesciamento di una barca a vela con i pericolanti che attraverso l’in-

tervento della motovedetta e della moto d’acqua vengono portati a riva per ricevere le cure del caso dal personale sanitario della Croce Rossa. In una seconda fase assolute protagoniste le unità cinofile della Sics che tra lo stupore dei bagnanti, hanno dato ampia dimostrazione delle proprie capacità. I cani bagnino quest’anno presidiano costantemente tutto il litorale da San’ Agostino a San Giorgio, dalle Saline a tutta Tarquinia Lido senza tralasciare Marina Velka e Spinicci e già i risultati di questo servizio si sono ampiamente visti. Al termine della giornata i labrador ed terranova della Sics hanno fatto visita ai bambini bielorussi ospitati presso il centro Avad facendo trascorrere delle piacevoli ore all’insegna della spensieratezza e del relax. Inoltre per tutta la giornata sulle spiagge è stato divulgato del materiale informativo. La Guardia Costiera intende inoltre ricordare a tutti gli utenti come in caso di emergenza sia opportuno contattare il 1530, un numero facile da memorizzare ma in grado di salvare, avviando una catena di soccorsi pressoché istantanee, diverse vite umane. L’attività di prevenzione della Guardia costiera proseguirà per tutto il periodo estivo sotto la guida del maresciallo Lamberto Alessandro al quale va un plauso speciale per l’organizzazione della giornata della sicurezza in mare. Presente durante tutte le operazioni anche il sindaco Mazzola.


Investi sulla stampa. Sapevamo di trovarti qui.

Qualunque sia il tuo target, è più facile raggiungerlo. Ogni giornale, quotidiano o periodico, ha i suoi lettori. Può sembrare un’affermazione banale, ma se parliamo di investimenti, la banalità è un pregio, perchè diventa sicurezza. Per fascia di età, per territorio, per abitudini, per interessi, per profilo culturale, economico o sociale: non importa quale sia il criterio, quello che importa è la possibilità di sapere chi ti sta leggendo. Come te, che eri il nostro target e volevamo parlarti di noi. E sembra che ci siamo riusciti


Nuovo Viterbo Oggi Sport 9

Mercoledì 11 Agosto 2010

TIRO A VOLO

I campionati Mondiali disputati a Monaco di Baviera hanno regalato un oro a squadre a Valerio Grazini

“Peccato per quelle prime due serie” Rammarico per il 5° posto individuale ma il pensiero va già al futuro Con 361 piattelli abbattuti su 375 gli juniores italiani della Fossa Olimpica non hanno solo vinto l’oro ai Mondiali di Monaco di Baviera. Hanno anche stabilito il nuovo record del mondo e, con quel punteggio, avrebbero ottenuto anche l’oro nella gara senior, scavalcando i loro ‘fratelli maggiori’ per la migliore serie. Il terzetto capace di questa impresa era composto da Danny Baiesi, Giulio Fioravanti e dal viterbese Valerio Grazini; il giovane talento che è venuto a trovarci ieri in redazione, raccontandoci la gara che, a livello individuale, lo ha visto chiudere in quinta posizione: “Ho bucato le prime due serie - ha commentato - nella prima ho peccato di disattenzione, sentivo un po’ la pressione della gara e dell’essere campione uscente, così ho sbagliato alcuni piattelli all’inizio ed ho chiuso con 22 su 25. Nella seconda sono stato penalizzato da un temporale con vento forte che si è scatenato, il campo di tiro era bellissimo ma con una conformazione strana che creava vortici d’aria ed alcuni piattelli si muovevano. Il risultato è stato che ho fatto un altro 22 mentre nella terza serie le cose sono andate meglio ed ho chiuso senza errori”. Totale 69 piattelli su 75, mentre l’altro azzurro Baiesi aveva chiuso una giornata perfetta: “Non guardo mai le gare degli altri, penso solo a tirare bene e a concentrarmi, così non sapevo cosa stava facendo e poi non abbiamo un bel rapporto, in pratica non ci parliamo nemmeno. In allenamento tirava

male, poi invece in finale ha ottenuto questo exploit, era la prima volta che veniva convocato ed ha vinto”. La seconda giornata ha visto ancora Grazini protagonista: “Nella prima serie sono stato da subito più sciolto, ho tirato meglio e non ho sbagliato niente. Nella seconda ho mancato solo un piattello ma è stata comunque una giornata positiva”. Grazini ha chiuso con 118/ 125 ma al Mondiale non c’è la finale, quindi i sei errori del primo giorno gli sono costati un piazzamento giù dal podio: “Se sei in testa è perfetto che non ci

sia una finale con il colpo singolo, ma io che avrei voluto recuperare non ho avuto possibilità. Ho anzi dovuto disputare uno spareggio contro un avversario americano (Gossett, ndr) per il quarto posto ma l’ho perso dopo sedici piattelli. Lui sembrava non sbagliare mai”. Oro dunque a Baiesi con uno strepitoso 123/125, argento allo slovacco Vass e bronzo all’altro azzurro Fioravanti. Deluso per l’oro individuale ceduto? “Più che delusione direi che c’è tanto rammarico per le prime due serie, ero in forma anche fisicamente ma l’agitazione

mi ha giocato un brutto tiro. Avrei potuto forse guadagnare due piattelli e andare a tirare lo spareggio per il bronzo con Fioravanti, ma non di più. Il livello si è alzato rispetto ad un anno fa e non puoi concederti errori”. La soddisfazione dei tecnici, in testa il c.t. Albano Pera, per la grande prestazione dei ragazzi azzurri, è tutto sommato anche la soddisfazione di Grazini che ripensa alla sua stagione, ormai quasi agli sgoccioli: “Agli Europei di Kazan sono arrivato quarto ma si gareggiava in condizioni difficili, con oltre 40°, un sole a picco e nessuna tettoia di protezione. Peccato che in quella occasione la Federazione ha portato solo due junior e così non abbiamo potuto prendere la medaglia a squadre. A Lonato, nella mia prima gara di Coppa del Mondo senior, ho fatto lo spareggio per entrare addirittura in finale e direi che è stato un esordio davvero positivo tra i grandi. A Monaco è arrivata comunque una medaglia d’oro e un record del mondo quindi va bene così”. Nel futuro prossimo una gara in Umbria, sul campo di tiro del presidente federale, e ad inizio settembre i Campionati Italiani a Lonato (BS) che chiuderanno la stagione. Poi ci sarà l’ingresso ufficiale nel Gruppo Sportivo dei Carabinieri che lo ha già tesserato e si penserà al 2011, con nuovi impegni agonistici e una Maturità da affrontare; della serie ‘le sfide non finiscono mai’, nemmeno per i campioni del mondo.


10

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT CALCIO IN LUTTO

Mercoledì 11 Agosto 2010

Ieri nel ritiro della Viterbese è giunta la triste notizia Nel pomeriggio test per la Flaminia a Peglio con l’Urbania

Tristezza tra la tifoseria gialloblù E’ morto l’ex gialloblù Tchangai Massamesso che aveva giocato il campionato 2001/2002 Non c’è pace per la Viterbese che è sempre, per un motivo o per l’altro destinata a finire nelle pagine di cronaca. E stavolta ne avremo fatto decisamente a meno visto che la notizia della morte in Togo dell’ex gialloblu Tchangai Massamesso ha “toccato” gli ambienti della prima squadra nel caopoluogo e in particolare di coloro che come il team manager Ferdinando Ciambella questo ragazzo se lo ricordavano molto bene.

AMICHEVOLE PER LA FLAMINIA Nel pomeriggio di oggi intanto a Peglio nuova amichevole per la Flaminia Civita Castellana del presidente Ciappici che affronterà il team di Eccellenza dell’Urbania. Tra i rossoblu non ci sarà Petricca infortunatosi alla caviglia ma si rivedrà in azione Scardala. Un confronto quindi che arriva dopo un intenso lavoro nella preparazione e a conclusione di un mercoledì duro visto che la squadra questa mattina effettuerà una ulteriore seduta.

AMPI SERVIZI Sul sito on line di www.nuovoviterbooggi ampio servizio sull’accaduto e su quella che è la triste storia di questo sfortunato atleta che era giunto in Italia per le sue indiscusse qualità, scoperto dall’Udinese, e che tra l’altro giocò anche nei Mondiali.

Per gli altri aggiornamenti in tempo reale vi rimandiamo sul sito www.nuovoviterbooggi.it Red. Vit.

LA SQUADRA E I GIRONI Intanto ieri nel pomeriggio a Gallese la Viterbese ha disputato un’amichevole contro la Rappresentativa Disoccupati allenata

dal tecnico Marini e sull’esito di questo confronto, visto come un altro test di marcia di avvicinamento al campionato vi rimandiamo ai nostri prossimi aggiornamenti sul sito on line. Stesso discorso per quanto riguarda i gironi della serie D del campionato 2010/2011 che sino a ieri intorno alle 17,30 ancora non erano stati diffusi dalla Lnd.

IL QDS SI E’ SCIOLTO Qui a fianco ecco la pubblicazione del comunicato del Qds che si è sciolto dopo i fatti di Montepulciano e ora la curva se la squadra non sarà ridestarla rischia di diventare di un silenzio assoluto. Speriamo che forze nuove si uniscano e sostengano alla grande la squadra.

TEST D’ESTATE - Contro l’Ortana

Oggi al Filesi il battesimo del nuovo Pianoscarano Altre verifiche in arrivo sui campi della provincia. Infatti oggi pomeriggio c’è curiosità per il battesimo con le amichevoli da parte del Pianoscarano di mister Mauro Lucarini che sfida l’Ortana del tecnico Bernabei. E’ la prima uscita per un Pianoscarano in versione baby con mister Lucarini che nel gruppo ha ben 10 atleti classe ‘93 e tre del ‘94 e soltanto questo la dice lunga su quello che sarà l’atteggiamento del club rionale nel corso di questa stagione 2010/2011. A fare da chioccia ai tanti baby i vari Onofri, Biondelli, Lucci, Renzani, Farricelli, Baggiani, Musella e Salvitti. IERI CON L’ORVIETANA Intanto ieri hanno giocato con l’Orvietana dove si stanno trovando in questo inizio di stagione i gioiellini del Pianoscarano Proietti, Malagigi e Moneti. Tutti stanno dando il massimo ed è auspicale che possano restare

Mauro Lucarini nella rosa della prima squadra e andare quindi al proscenio del prossimo campionato nazionale di serie D. IN ATTESA Al lavoro tutti gli altri team di Eccellenza e Promozione per quanto concerne la Tuscia con la sola eccezione della

Virtus Cimini che ha fissato l’inizio dei lavori soltanto il 19 agosto e con mister Emanuele Cianchi che ha già dato ai suoi ragazzi un programmino pre-raduno sul quale lavorare per non arrivare del tutto impreprati alla partenza sprint alla quale li sottoporrà. Ger. Gil.

RICEVIAMO DAL GRUPPO DEI QDS Comunichiamo, dopo i fatti di Acquaviva che hanno portato alla diffida di 25 nostri componenti le quali si sommano a 4 precedenti, la dolorosa sospensione della nostra attivita’ al seguito della viterbese calcio per anni 2. Nel rendere nota la nostra decisione ci premeva sollevare piu’ di qualche dubbio. Ci chiediamo infatti per quale motivo alcun tipo di forza pubblica fosse presente prima dell’inizio degli scontri, ad eccezione di una singola volante subito dileguatesi, mentre dopo appena 2 minuti siano sopraggiunte numerose pattuglie anche in borghese provenienti da localita’ distanti da Acquaviva almeno 30 minuti di automobile. L’unilateralita’ degli arresti

inoltre, buon per i nostri rivali sia ben chiaro noi nn chiediamo altra repressione, ci fa presumere che vi fosse un disegno preordinato atto alla smantellazione totale del nostro gruppo, che tanto ha dato fastidio fino ad oggi alla nostra ridente ed ipocrita cittadina. Come nostro solito non staremo qui a piangerci addosso e ci prendiamo in pieno la responsabilita’ delle nostre azioni, salutandovi rinnoviamo la nostra promessa di tornare come e meglio di prima tra 2 anni. Invitiamo tutti coloro che hanno a cuore i nostri colori a sostenere la squadra data la nostra forzata assenza. QUESTIONE DI STILE

IL CALENDARIO DELLE AMICHEVOLI data

partita

località

giocata

VITERBESE-BARLETTA 1-0

Viterbo

giocata

PISA-FLAMINIA 3-1

Chianciano

giocata

Triangolare: PISA-VITERBESE 0-0 VITERBESE-INTERREGGIO 1-0

Acquaviva di Montepulciano

giocata

FLAMINIA-ISOLA LIRI 0-2

Monteroni

giocata

ANGUILLARA-MONTEROSI 1-1

Anguillara ore 17,00

giocata

URBINO-FLAMINIA 0-0

Urbino ore 17,00

giocata

MONTEFIASCONE-ORTANA 2-1

Montefiascone ore 18

giocata

CORNETO A - CORNETO B 2-1

Tarquinia ore 10,30

giocata

FOGLIANESE A - FOGLIANESE B 4-2

Vetralla ore 10,30

giocata

VITERBESE - SELEZIONE DISOCCUPATI

Gallese ore 17,30

11/08/10

ORTANA - PIANOSCARANO

Orte ore 18,00

11/08/10

FLAMINIA - URBANIA

Peglio ore 17,00

12/08/10

LAZIO PRIMAVERA - MONTEROSI

Formello ore 17,00

12/08/10

CIVITAVECCHIA - VITERBESE (annullata)

Civitavecchia ore 18,00

13/08/10

CORCHIANOGALLESE - ORTANA

Gallese ore 17,30

14/08/10

FLAMINIA - FIUMICINO

Civita Castellana ore 17,00

14/08/10

VITERBESE JUNIORES - CORNETO

Marta ore 17,30

14/08/10

PIANOSCARANO A - PIANOSCARANO B

Grotte S.Stefano

18/08/10

MONTEROSI - CASALOTTI

Rignano Flaminio ore 17,00

18/08/10

CANINESE - ORTANA

Canino ore 17,30

18/08/10

MANCIANO - VITERBESE JUNIORES

Manciano ore 20,30

19/08/10

VIGOR ACQUAPENDENTE - PIANESE

Acquapendente ore 17,30

19/08/10

FLAMINIA - ROMA PRIMAVERA

Civita Castellana ore 17,00

21/08/10

TANAS CASALOTTI - MONTEROSI

Roma ore 16,30

21/08/10

CANINESE - VITERBESE JUNIORES

Canino ore 17,30

21/08/10

VIGOR ACQUAPENDENTE - CORNETO

Acquapendente ore 17,30

22/08/10

FOGLIANESE - CENTRO ITALIA

Vetralla ore 10,30

25/08/10

FONTEBELVERDE - VIGOR ACQUAPENDENTE

San Casciano dei Bagni

25/08/10

PALESTRINA - FOGLIANESE

Palestrina ore 18

26/08/10

OSTIA MARE - FLAMINIA

Ostia ore 17

28/08/10

CORNETO - S.MARINELLA

Tarquinia ore 10,30

28/08/10

MONTEROSI - BOREALE

Rignano Flaminio ore 17,00

28/08/10

CANINESE - MANCIANO

Canino ore 17,30

28/08/10

MONTEFIASCONE - COMP. PORTUALE

Montefiascone ore 18,00

29/08/10

FONTENUOVESE - FOGLIANESE

Fontenuova ore 11,00


Mercoledì 11 Agosto 2010

CALCIO A 5

11

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi

A Vasanello da ieri sono scesi in campo i suppporters di Lazio, Roma, Juventus, Inter, Milan e Napoli. I primi risultati

Il Torneo del Tifoso over 35 Evento a cura del Comitato Festeggiamenti classe 1971. Parte forte la Lazio nel derby

LAZIO Smaltite le delusioni mondiali, annoiati dalle eccessive amichevoli estive all’ombra delle Dolomiti, ecco un appuntamento che promette di placare l’indole competitiva del supporter perfetto: il primo “Torneo del Tifoso Over 35”.

NAPOLI IN AZIONE Ogni giorno, da lunedì 9 Agosto e fino a venerdì 13 (un po’ inquietante come data), presso l’Arena Comunale di Vasanello (al centro del parco cittadino), sei squadre scendono in campo.

Girone A: Lazio, Roma, Juventus Girone B: Inter, Milan, Napoli. Sono formazioni esclusivamente composte da tifosi che più tifosi non si può, si daranno battaglia per potarsi a casa quello che ormai sembra avere (paesanamente parlando) molto più valore della ben più rinomata Coppa del Mondo. ORGANIZZAZIONE L’evento è organizzato dal Comitato Festeggiamenti Classe 1971 di Vasanello nell’ambito delle prossime festività in onore di Santa Maria Assunta e San Rocco (14-16 Agosto, programma completo su http://www.vasanellovt.it oppure http://classe71.jimdo.com). Una manifestazione che di per se rappresenta la classica scoperta dell’acqua calda: “pallone più tifo” che in Italia, da sempre, raccoglie consensi come se piovesse. Eppure, il grande merito dei ragazzi del ’71, è stato quello di unire questi due ingredienti potenzialmente esplosivi con la nobiltà dell’incontro generazionale. PRIME SFIDE Avreste dovuto vedere lunedì sera, in occasione del derby Roma-Lazio, come erano gremiti gli spalti: giovani virgulti tutto “SKY Calcio e Playstation” attenti ad ogni passaggio filtrante, intere famiglie orgogliose di vedere i propri figli con indosso la maglia del cuore impazzire di gioia ad ogni goal, anziani dei tempi di Bulgarelli o Facchetti, impegnati a discutere calorosamente quasi fossero al tavolo del Bar dello Sport. La cronaca della prima serata ha visto il pari 2 a 2 fra Inter e Napoli (reti: 2 Cafaro(N), 1 Fazioli(I), 1 Tamburrini(I)) e l’atteso derby Roma-Lazio strappato dai biancocelesti con un sofferto e meritato 2 a 1 (reti: 1 Da Gualdo (L), 1 Paolocci (L), 1 Costantini (R). IL PROGRAMMA Ieri sera abbiamo avuto il il big match Juventus-Lazio (ore 21.30) e a seguire (ore 22.30) il derby meneghino Inter-Milan.

ROMA

Mercoledì 11 Agosto - Stasera torna in campo la Roma contro la Juventus (ore 21.30) e il Napoli contro il Milan (ore 22.30).

Venerdì 13 agosto - La finalina per il terzo e quarto posto e a seguire la finalissima che sancirà il nome della trionfatrice.

Giovedì 12 agosto - E tempo di semifinali

Per le foto un ringraziamento ad Andrea Di Palermo.

INTER


12

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 11 Agosto 2010

BEACH SOCCER - TENNIS - VOLLEY

L’album dello Sport Village Le foto dei protagonisti sulla sabbia a Ronciglione Dopo quella di ieri altra carrellata di immagini dalle finali di domenica sera allo Sport Village di Ronciglione dove è andato in programma un quasi mese di sport e divertimento, all’insegna di beach soccer, tennis e volley. E il grande pubblico che ha presenziato alla serata conclusiva è la dimostrazione lampante di come tutto sia stato organizzato nel migliore dei modi e cosa più importante di come l’evento è stato un grande fenomeno socializzante e di aggregazione. Un plauso agli organizzatori e a tutti coloro che hanno lavorato sodo per la perfetta riuscita. Appuntamento con l’edizione del 2011.


SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 11 Agosto 2010

13

EVENTO

Trionfano dopo una combattuta e avvincente finale Sul sito on line tutte le foto del grande evento

Sono Fabrizio Ceccarini e Mauro Simeone i campioni della XXIV edizione del Gran Premio Carrettelle” Città di Ischia di Castro”. E riviamo i momenti della grande finale. ULTIMO ATTO È l’ora della finale, griglia di partenza in ordine da destra la numero 3, poi la numero 5, poi la numero 77 e da sinistra la 7. Determinante come non mai in questa finale è la spinta che permetterà a chi andrà in testa di mantenere la traiettoria più pulita e raggiungere maggiore velocità. Al verde tutti partono bene ma nel momento di salire Simeone della 3 scivola quel tanto che permette alla 5 di andare a prendere la miglior traiettoria, ma alla sua sinistra escono altrettanto forte la 77 che a suon di spallate vede Raul Metelli portarsi in testa. Si crea così un trenino con la 77 seguita a poco dalla 5 e subito dietro in rimonta la 7 e la 3 che sembra acquistare più velocità rispetto alle altre nel rettilineo che porta al curvone finale, ma si tiene dietro. In curva così attaccati una a pochi passi dall’altra, la 5 vedendo la 77 che si allarga cerca di infilarsi andandola a toccare, e entrambe vengono toccate dalla 7 che cerca un sorpasso sulla corsia esterna, ma ecco la 3 che con una curva chirurgica centra il pertugio rimasto e infila all’interno tutti andando da sola a vincere il Gran premio, poi così al traguardo in successione la 77, poi a seguire la 5 e la 7. Gioia immensa per il team del cavallino per cui

Il duo Simeone e Ceccarini corona il sogno. Meglio di Alonso e Massa

Trionfano nella XXIV edizione del Gran Premio “Carrettelle”

correva la numero 3 che per la prima volta centra il primo posto. Premio per la carrettella più bella alla numero 5 con livrea ispirata al film il Gladiatore. ORGANIZZAZIONE Il responsabile del comitato organizzatoredellamanifestazione Piero Gaione si ritiene soddisfatto dell’andamento della gara svolta senza intoppi (ricordiamo che per la prima volta 30 erano le

carrettelle al via), e per questo ringrazia i suoi collaboratori (Rossi Giorgio, Perello Giorgio, Rossi Smeraldo, De Angelis Katia, Bozzini Gianpietro, De Battista Rina, Rossetti Paolo, Delmirani Chiara, Fratini Angelo, Ciucci Giuseppe, Sborchia Walter, De Biase Paola) e quanti hanno dato il loro aiuto per la realizzazione dell’evento. Un sentito ringraziamento va anche alla

locale Stazione Carabinieri, Vigili Urbani, Protezione Civile, Croce Rossa, la Proloco, il Sindaco Dottor Salvatore Serra che ha presenziato l’evento ed ha premiato i vincitori, e alla redazione di Nuovo Viterbo Oggi per il risalto da sempre dato a questa tradizionale gara unica nel suo genere che il prossimo anno raggiungerà la XXV edizione. Domani un’ altra pagina speciale sull’evento


14

Nuovo Viterbo Oggi

SPORT

Mercoledì 11 Agosto 2010

PRIMO PIANO

Una nuova disciplina sul lago di Bracciano

Alla scoperta del Sup tra natura e sport In piedi su una tavola con tanta voglia di avventura E’ una disciplina nuova per l’Italia, ideale per chi vuole il contatto diretto con il mare senza alcun impatto negativo nei confronti dell’ambiente circostante. Si chiama Sup e viene praticato anche sul lago di Bracciano, come ricorda Stefano Gigli che è tra i pionieri di questa disciplina in Italia: “Trent’anni di Vento, Acqua, Terra e Neve mi hanno arricchito di grande esperienza di Vita, passione ed avventure. Sin da piccolo la causa che immettevo in ogni mia azione fisica, era paragonabile ad un’energia profonda che tramutata in un gesto tecnico diventava armonia nello spazio e nel tempo. Da qui è nato il mio amore verso gli sport Outdoor. Non ho mai avuto grande attitudine per il calcio e la palla l’ho sempre vista come un oggetto di divertimento fine a se stesso che ti limita a correre dietro di essa in spazi limitati..anzi direi inesistenti. Ho sempre

guardato il mondo che mi circonda come una grande sfera di opportunità, dove poter confrontarsi con tutti gli elementi che la natura ci offre..Aria, Acqua, Fuoco e Terra. Superata la fase adolescenziale dove si speri-

menta tutto per trovare il proprio posto nel mondo, ho avuto subito la conferma che l’acqua per me era linfa e che insieme ad essa avrei potuto esplorare il mondo dello sport velico. La barca a vela era diventata non solo un mezzo di divertimento, confronto e agonismo, bensì uno strumento di viaggio per solcare i mari e conoscere ogni piccolo angolo del mondo attraverso il mare, il fiume o il lago. Sono cresciuto sulle sponde del Lago di Bracciano (Parco Naturale) ricordo perfettamente che in estate con David e Matteo giocavamo instancabilmente con una grande tavola da Surf in piedi spingendoci per gareggiare a chi sarebbe rimasto più a lungo in piedi..parlo degli anni ‘80 dove il tenkate e il Mistral erano le Ferrari del windsurf. Facevamo di tutto con questa tavola, remavamo con le braccia o con un remo del gommone di mio padre per esplorare le insenature del lago o intrufolarci nelle ville per scrutare chi fossero i ricchi proprietari.

In questi 30 anni di storia, la mia storia, ho fatto cose bellissime, navigato con barche oceaniche, derive a vela, catamarani velocissimi, ho assaporato l’ebrezza di arrivare in cima al vulcano più alto d’Europa con la sola trazione di un aquilone, ma il giorno che i miei piedi hanno appoggiato la pianta sul pad di una SUP..sono tornato bambino. Lo Stand Up Paddling per quanto possa sembrare non è una disciplina futuristica o innovativa, sin dagli anni 70 alle Hawaii si praticava questo sport come mezzo di trasporto e se facciamo un giro per il mondo, in ogni angolo troviamo una persona in piedi su un qualcosa di galleggiante spinto da un remo o un bastone. Il SUP non è innovazione ma storia e cultura trasformata in tecnologia predisposta per avvicinare chiunque all’acqua. Lavorando nel settore del Kitesurf come distributore di uno dei marchi più cool al mondo, ho avuto l’opportunità di vedere entrare pian pianino questa

disciplina negli sport acquatici e stò personalmente vivendo la sua espansione in quanto ne ho trovato in me la dimensione per passare il tempo libero. Sul Lago di Bracciano ho pensato di introdurre il SUP come disciplina sportiva per il fitness. Il Lago inserito nel parco naturale di Bracciano Martignano è un luogo molto rilassante dove puoi trascorrere il tuo tempo immerso nel verde. Con il SUP un’escursione sul Lago ti rigenera e ti fa scoprire dei luoghi incontaminati, dove poter osservare una rigogliosa flora e fauna. Spesso con Fabrizio Gasbarro (GAS) organizziamo delle traversate da Bracciano a Trevignano di circa 10 km, oppure ci alleniamo per le race del campionato Italiano. Al circolo della Compagnia della Vela di Roma (da Matteo e Filippo) si respira un’aria familiare, dove tutto il contesto si muove e si organizza per il divertimento ed il relax, Vela, SUP e la sera mega grigliate illuminati da

una splendida Luna Piena. Molti mi chiedono perché SUP sul Lago. Semplice, in piena estate al mare sul litorale Romano l’acqua non è delle migliori e si respira un’aria umida con affollamento sulle spiagge, mentre sul lago tutto è più Easy, acqua pulita, vento fresco e pochissima gente sulle sponde. È un posto tranquillo e sicuro che ti permette di fare un’escursione dopolavoro unica. Ovvio in attesa delle onde al mare. In 30 anni ho praticato sport (vela, sci, snowboard, Kite, windsurf, Mtb, Running) al livello professionistico, ma il SUP credo che racchiuda tutto in un movimento fisico e mentale molto particolare. Credo che questo sport si affermerà nel futuro prossimo, molto più del windsurf e del kite in quanto è alla portata di tutti, non ha limitazioni e fondamentalmente costa poco. Ovunque vai nel mondo puoi fare SUP soprattutto nelle onde, dove diventa un videogames incredibile”.

corsa al titolo la Francia. Ai mondiali di Hong Kong 2006 altro argento alle spalle del Galles ma dopo aver battuto Australia, Francia, Inghilterra. Adelaide 2007 ha visto gli azzurri tornare con un deludente quarto posto, mentre nel 2008 a Liverpool gli azzurri sono giunti terzi

dietro Galles ed Inghilterra. Lo scorso anno a Vancouver un altro quarto posto dietro le corazzate del Sud Africa e il Canada padrone di casa. La squadra italiana si radunerà mercoledì 18 agosto direttamente all’Aeroporto di Fiumicino da dove partirà per Daegu via Seoul.

RUGBY - Pronta a partire la spedizione per i Mondiali in programma in Corea

I Vigili del Fuoco azzurri cercano l’oro

Della comitiva farà parte anche Emanuele Andreoli, mediano di mischia viterbese Fra due settimane la rappresentativa nazionale di rugby formata da Vigili del Fuoco, volerà a Daegu (Corea del Sud), per partecipare ai World Firefighters Games, campionati mondiali seven riservati ai servizi antincendio di tutto il mondo. La manifestazione vedrà confluire nella città asiatica, futura sede dei Mondiali di Atletica Iaaf, 6000 atleti in rappresentanza di 40 nazioni dei 5 continenti. Per questo avvenimento, dopo il test Europeo di Andorra e dopo la partecipazione in veste ufficiale al prestigioso Cortina Seven lo staff tecnico azzurro ha convocato i seguenti atleti: Baracchi (Amatori Milano), Parmigiani, Andreoli (Lyons Piacenza), Flagiello (Badia), Lorenzi (Mantova), Gabba (Brescia), Pilat (Montebel-

luna), Ferrari (Alghero), Costantini D. (Lumezzane), Costantini R. (Calvisano), Scapoli (Cus Ferrara), Lunanova (Veneziamestre), La Sorda (Monza). Fra i selezionati dove spicca il nome di Corrado Pilat recordman di punti segnati nel campionato italiano, mancano giocatori come Mandelli e Alfonsi (Crociati), Zanirato (Delta Rovigo), Calcagno (L’Aquila) indisponibili per volere delle società d’Eccellenza, ma c’è soprattutto Emanuele Andreoli, ex mediano di mischia del Rugby Viterbo, già campione mondiale in Canada e punto fisso ormai da anni di questa rappresentativa. La spedizione guidata dal tecnico Stefano Giop (Tarvisium), sarà completata dal preparatore atletico prof. Luca Grandinetti (Lazio

1927), dal medico Dott. Roberto Alessandrini (Lyons Piacenza) e dal fisioterapista Enrico Carrara (Cus Ferrara). L’attuale crisi politica in atto fra le due Coree pare aver limitato la partecipazione alla manifestazione; strane al momento le defezioni di squadre come Australia, Nuova Zelanda, Fiji, mentre ci saranno Sud Africa, Francia, Inghilterra, Hong Kong. L’obiettivo azzurro è ovviamente una medaglia di metallo pregiato. La nazionale italiana si è sempre ben comportata in queste manifestazioni, come testimoniano il 5° posto ottenuto al debutto nei mondiali 1999 di Stoccolma dietro Sud Africa e Nuova Zelanda ed il 4°, beffardo, di Parigi 2000, dove la Francia padrona di casa superò in semifinale gli

azzurri 15-14 con un piazzato dopo tre minuti di inesistente recupero. Splendide le medaglie d’argento di Indianapolis 2001, dove a battere gli azzurri furono solo i mitici All Blacks neozelandesi, e Christchurch 2002, dove l’Italia battè Francia e Nuova Zelanda, per poi perdere in finale con le Isole Fiji ed il bronzo di Barcellona 2003 alle spalle di Sud Africa e Inghilterra, altre due squadre del gotha mondiale della disciplina. I mondiali 2004 sono stati disputati a Sheffield (Inghilterra) ed hanno portano al medagliere azzurro un altro argento questa volta alle spalle del Galles, ma il grosso exploit è avvenuto nel 2005 in Canada con la conquista della medaglia d’oro mondiale battendo in finale l’Australia ed eliminando dalla


15

SPORT

Nuovo Viterbo Oggi Mercoledì 11 Agosto 2010

MOTOCROSS

Tante cadute ma anche una grandiosa rimonta per il centauro viterbese a Loket nel Mondiale MX2

Lupino si riscatta e vestirà l’azzurro Punti preziosi in Repubblica Ceca e la convocazione per il Motocross delle Nazioni Dopo il doppio zero di Lommel, condizionato anche da problemi fisici, Alessandro Lupino è tornato a fare punti nel dodicesimo round del Mondiale motocross, categoria MX2. Sulla pista ceca di Loket, a una sola settimana di distanza dalla brutta prestazione di Lommel, il pilota viterbese ha dovuto ancora una volta fare i conti con diversi problemi in gara, dopo che le prove gli avevano regalato la decima posizione

sulla griglia di partenza. In particolare la prima manche è sembrata stregata per l’alfiere del team Ricci Racing Yamaha, giunto sedicesimo sul traguardo ma con un giro di ritardo dai migliori e con due cadute alle spalle che gli hanno fatto perdere tantissimo tempo e altrettanta serenità. Anche la seconda prova sembrava dovesse ricalcare il canovaccio della prima, con un avvio lentissimo allo start quando ormai il resto

del gruppo era sfilato via e una caduta collettiva alla prima curva in cui si è trovato coinvolto. Due inconvenienti che avrebbero potuto abbatterlo, ma che invece gli hanno fatto scattare la molla della determinazione; Lupino ha dato il via ad una grande rimonta che lo ha visto scavalcare tantissimi avversari fino a terminare la sua gara in dodicesima posizione. Con questi due piazzamenti, ha chiuso il GP della Repubblica Ceca in quattordicesima piazza mentre nella classifica iridata è quindicesimo, quando al termine mancano solamente tre prove e quindi sei manches. Lupino però è stato chiamato in causa anche in un’altra vicenda che, in questi giorni, sta tenendo banco nel mondo motoristico nazionale con grandi polemiche. La Federazione Motociclistica Italiana aveva infatti convocato per il Motocross delle Nazioni due grandi campioni come Antonio Cairoli e David Philippaerts, chiamati a tenere alto l’onore della Maglia Azzurra. KTM Austria e Yamaha Europa, hanno però comunicato ufficialmente la non disponibilità dei due piloti per il Campionato del Mondo a Squadre che si disputerà il prossimo 26 settembre a Denver, negli Stati Uniti, per una questione di sponsor dei team che non avrebbero avuto il giusto spazio

sulla maglia della Nazionale. Preso atto dell’impossibilità di trovare una mediazione tra le parti, il CT Andrea Bartolini ha quindi diramato la nuova formazione che difenderà i colori della Maglia Azzurra al prossimo Motocross delle Nazioni: Alessandro Lupino è stato scelto per la classe MX2, mentre per la classe MX1 e Open i due piloti saranno selezionati all’interno di un gruppo composto da: Davide Guarneri, Manuel Monni, Alex Salvini. Il viterbese cercherà nella sua classe i punti per tenere l’Italia nelle prime posizioni della classifica, anche se sarà dura sperare in un piazzamento da podio senza due big come Cairoli e Philippaerts.

BASKET - Ancora un colpo di mercato per l’ambiziosa Fortitudo

Cammillucci, un rinforzo per due

Giocherà in doppio tesseramento fra serie C e D Ancora un volto nuovo per la Fortitudo, ma questa volta si tratta di due rinforzi al prezzo di uno. La società viterbese, che si prepara ad affrontare il campionato di serie C e quello di serie D regionale con due team, ha infatti chiuso la trattativa con un giocatore che, in virtù del suo status di under, potrà essere utilizzato in doppio tesseramento anche in D, dove avrà certamente più spazio e minuti di qualità da giocare. Il g.m. Enrico Bertini ha infatti raggiunto l’accordo con un giocatore di talento e molto giovane che potrà tornare utile sia alla serie C allenata da Fausto Cipriani che alla serie D guidata da Carlo Bitetto. La società ha infatti deciso di puntare su Luca Cammillucci, nato a Roma il 2 ottobre 1991 e cresciuto cestisticamente nella Vis Nova con cui ha iniziato nel Minibasket proseguendo poi con alcuni team giovanili; ha successivamente militato

Luca Cammillucci per due anni nella Nomen Angels, alternando le presenze a livello giovanile con quelle in Promozione. E’ poi tornato alla Vis Nova con cui ha disputato le ultime due stagioni nel campionato di serie D. Alto 185 cm, ha iniziato come play ma ora gioca stabilmente nel ruolo di guardia dove può far valere una delle sue caratteristiche migliori, vale a dire il tiro dalla distanza.

“Credo che questa stagione a Viterbo possa essere un’esperienza importante per me – commenta l’atleta romano – e sono fiducioso che possa rappresentare un momento di crescita nella mia carriera. Arrivo a far parte di una squadra in cui ci sono molti giocatori forti e la possibilità di confrontarmi con loro anche negli allenamenti sarà determinante. Inoltre avrò l’occasione

di disputare un campionato di livello superiore come la serie C che sarà un ulteriore stimolo a fare bene”. Per la società del presidente Francesco Marini un nuovo colpo di mercato e la conferma dell’ambizione, ormai chiara, di giocare un ruolo tutt’altro che secondario nel prossimo campionato di serie C. Con le conferme di Bitetto, Ottaviani, Milani e Pigliafreddo, con gli arrivi già annunciati di Zena, Roccetti, Radukan, Marano, Hewitt e Cammillucci, la squadra sembra già completa in ogni reparto e sta per arrivare anche un play che possa dare minuti di riposo a Bitetto. Anche la serie D, in cui troveranno spazio gioocatori del gruppo storico della Fortitudo come Negroni e Giorgi ma anche Gasbarri, gli under in doppio tesseramento, qualche elemento del Santa Rosa Basket di Promozione dello scorso anno e, con ogni probabilità, anche il lungo pugliese Rizzi, promette di essere una formazione solida e in grado di dire la sua in un campionato già dimostratosi a più riprese competitivo e molto duro.

TENNIS - Prosegue l’Open aquesiano

Un buon Censini esce a testa alta

Proseguono le emozioni nel Torneo Open Sant’Ermete organizzato dal Tennis Club Acquapendente, in cui sono sempre più protagonisti gli atleti di categoria 2. Tutto facile per il 2.8 Andrea Oroni (Circolo Aureliano Civitavecchia) che rifila un doppio 6-0 al sedicenne quarta Categoria Alessio Fralleone (Circolo Tennis Gianicolo Junior). Splendida giornata per il 2.5 Riccardo Merone (Circolo Canottieri Roma) che, dopo aver regolato per 6-2 / 6-4 il 2.6 Alessandro Cesario (Tennis Club Oasi di Pace Roma) concede il bis in prima serata superando con un doppio 6-3 il 2.8 Eduard Leonard Miahescu (Tennis Garden di Roma). Passaggio di turno spedito anche per il 2.5 Nahuel Fracassi (Circolo Tennis Savelli Sinalunga) che supera per 6-2 / 6-1 il 2.8 Gianluca Reali (Tennis Club Forum). L’italo-argentino si esibisce in tocchi vellutati e disegna traiettorie perfette in campo, controllando senza problemi il gioco potente e rischioso del capitolino. Gioie e dolori invece per il 2.7 Daniele Spinnato (Tennis Club Veio) che, dopo aver battuto in maniera sorprendente per 3-6 / 6-0 / 6-2 il 2.6 Simone Capannelli (Tennis Club Flaminio Sporting Club di Roma), non può arginare più di tanto in serata l’imperiosa e sorpendente ascesa della terza Categoria Ferdinando De Martinis (Atletica Tennis Campobasso) che lo esclude dalla contesa con il risultato di 6-4 / 6-7 / 6-3. In vantaggio per 5-2 l’abruzzese si prende dieci minuti di pausa nel primo set ma chiude il parziale al decimo gioco. De Martinis prende ancora un buon vantaggio (5-3) nel secondo set, ma cala alla distanza consentendo il recupero di Spinnato che tira fuori il meglio di se stesso nell’equilibratissimo

tie-break, aggiudicandoselo per 7 punti a 5. Nel terzo torna in cattedra però l’alfiere dell’Atletica Tennis Campobasso che parte benissimo (3-0) e controlla la situazione. Un super Gianluca Bagaloni (2.5 del Flaminio Sporting Club di Roma) vince e dà spettacolo, prima dominando senza eccessivi problemi (doppio 6-1) il 2.7 Alessio Genovese del Tennis Club Ferratella di Roma e vincendo anche un match più impegnativo in tarda serata contro il 2.8 Niccolò Basili (Tennis Club Empire di Roma) superato per 6-4 / 1-6 / 6-4. Cattive notizie dal punto di vista dei risultati ma confortanti per il gioco messo in mostra per il tennis della Tuscia. Il 2.8 Raffaele Censini (Tennis Club Viterbo) sciorina bei colpi ma è costretto a cedere nei punti decisivi al 2.5 Paolo Volpicelli (Eurosporting Club Roma). Risultato finale 7-5 / 6-4. Carattere, grinta e qualità di gioco permettono al 2.5 Andrea Taliani (Tennis Club Siena) di prevalere contro il 3.1 Matteo Ales (Tennis Club Empire Roma) che, seppur in vantaggio per 4-2, si fa recuperare nel primo set e cede d’intensità nel secondo subendo uno svantaggio di 5-2.


������������������

� � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � � �� �

����������������������������������������������������������������������������������������������������� �������������� ���������� ������������������������������������������������������������������������������������������������������������ ����� ������������������������������������ ������������������������ ������������������������������������������������������� ������������������������������������������������������������� �������������������������������������� ����

Nuovo Viterbo Oggi - 11 Agosto 2010  

edizione on line del 11 agosto 2010

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you