Issuu on Google+

DL353/2003 (conv. in L 27/02/04 n. 46) art.1 comma 1 - DCB - Roma Tariffa ROC Poste Italiane Spa Spedizione in Abb. postale

Viterbo & Lazio Nord

Direttore editoriale: Arturo Diaconale

Valore aggiunto

Marco Scurria porta d’ingresso per una Tuscia più europea

Domenica 10 Ottobre 2010

Direttore responsabile: Paolo Gianlorenzo

Tagli sull’ospedale? Acquapendente pronto alla secessione dal Lazio

Ordinanza shock del sindaco Bambini: “Vietato ammalarsi”

E’ la prima volta che succede, un europarlamentare veramente vicino al nostro territorio. Dall’inizio della storia Ue non aveva mai soffiato, levato il periodo elettorale, vento d’Europa dalle nostre parti. Tuscia terra da rapina. Con il motto, sempre rispettato nei fatti da chi si è affacciato nella zona etrusca, di “prendi i voti e scappa”. Marco Scurria, politico giovane e con uno stile inglese: “Facciamo politica per “servire” i cittadini. L’Europa è pronta ad accogliere, sposare e sostenere le idee valide che arrivano dal territorio. Un europarlamentare serve a facilitare i passaggi di questa operazione, a concretizzarli”. Lo abbiamo sentito parlare così in una nostra recente visita a Bruxelles. Lo abbiamo visto confermare nei fatti quelle parole venerdì. E’ arrivato qua per dare spessore a un sogno: Viterbo città europea dello sport 2012. Ma non solo. Oltre allo sport c’è di più: cultura e molto altro. Diversi incontri sono stati tenuti dal nostro rappresentante Ue con alcuni “geni loci”. Sul tavolo una sola condizione: un’idea valida e impegno per sostegno nella presentazione del progetto alle porte di Bruxelles. In questi tempi moderni fatti di povertà aspra a livello locale: leggi casse di Provincia e Comune vuote; l’Europa di fatto si presenta come un nuovo west. Un territorio politico a cui approcciarsi, da praticare e masticare alla ricerca di vene auree capaci di fare la fortuna dei pionieri e del territorio. I soldi Ue portati nella Tuscia si trasformerebbero infatti in lavoro e ricchezza per questa provincia. Alla politica locale l’intelligenza di sostenere questi pionieri del XXI secolo perchè non sono avvoltoi, intensionati a masticare la carcassa dei manzi già spolpati, ma condottieri da seguire, capaci di allevare “vacche da latte”. Roberto Pomi

Storie d’amore

Dopo 25 anni di matrimonio civile si sposano nella chiesa di San Giovanni a Bagnaia

Servizio a pagina 5

La Polverini dice di tagliare posti letto e presidi di pronto soccorso e i Comuni interessati mettono in essere le barricate. Ieri manifestazione spontanea di cittadini per le strade di Acquapendente. Con loro il sindaco Alberto Bambini che si prepara a giocare il ruolo di Vercingetorige, il paladino dei Galli contro la Roma di Cesare. Ieri il primo cittadino ha firmato l’ordinanza numero 137, annotatela perché c’è il rischio che possa finire sulla scrivania di qualche giornalista del nazionale e per Bambini sarebba la botta di popolarità più eclatante della sua storia. Cosa dice? “Vietato ammalarsi”. Un divieto che da sindaco pone in essere su tutti i suoi concittadini. Una provocazione “bomba” fatta seguire da una serie di dichiarazioni interessanti che lasciano intuire una ferma volontà secessionista nel nord della provincia. Dalla Gallia insomma non arrivano messaggi di pace per la romana Polverini. Cosa accadrà? Intanto ad Acquapendente si è passati dal diritto alla salute al divieto di ammalarsi. Un elogio alla follia in stile Erasmo da Rotterdam.

Servizio a pagina 2

CALCIO

RUGBY

La Viterbese va a caccia La Prime Sigma del “bottino” a Monterotondo vuole ‘pescare’ punti Flaminia in casa dello Spoleto anche nel Tirreno

La Viterbese ingaggia il ‘92 Lanotte e va a Monterotondo in cerca di punti pesanti. La Flaminia invece vuole riscattare il ko col Perugia ma di fronte si troverà un agguerrito Voluntas Spoleto. Servizio a pagina 14

Dopo il vittorioso esordio contro Pesaro, i gialloblù del duo tecnico Scorzosi-Racean cercano il bis contro un’avversaria sulla carta non irresistibile. Un’occasione d’oro per mettere da parte altri punti preziosi. Servizio a pagina 19


politica

2

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 10 Ottobre 2010

Polemiche per l’intervento di Gianluca Mantuano

Bizzarri ripresa e difesa Bizzari sì, Bizzarri ni. Dopo l’interrogazione del capogruppo Pdl a Palazzo Gentili, Gianluca Mantuano, c’è chi la difende e chi la riprende. Allegrini da una parte, Russo dall’altra. Un uomo e una donna. Il primo, Angelo, è segretario provinciale del Partito Democratico. La seconda, Maria Antonietta, è anch’essa – come la sua collega Daniela Bizzarri – consigliera delegata alle pari opportunità del Comune di Viterbo. In mezzo Mantuano, che all’ultimo consiglio provinciale aveva “rimproverato” la Bizzarri di assumere “posizioni politiche”

sulla stampa firmandosi di fatto con la sua carica. Consigliera di Parità della Provincia di Viterbo. Rimprovero da cui era scaturita un’interrogazione al Presidente Meroi “sull’opportunità” che la stessa “continui ad esercitare le proprie funzioni nella maniera sopra descritta”. Con tanto di richiesta “che vengano presi tutti i provvedimenti necessari (…) a ripristinare il giusto e corretto rispetto dei ruoli”. “Non è mia intenzione – spiega la Russo – entrare nel merito delle censure mosse dalla consigliera provinciale Daniela Bizzarri sul piano di riassetto

sanitario della Regione Lazio, ma ritengo di dover precisare, in questo caso come supplente provinciale, che le esternazioni diffuse a mezzo stampa e gli attacchi rivolti alla presidente Polverini non rientrano tra i compiti promozionali di controllo e di attuazione demandate all’ufficio della consigliera di parità”. “Daniela Bizzarri – prosegue – fa sicuramente il proprio ‘dovere’, ma dovrebbe fare un distinguo. Quando intende fare politica dovrebbe distaccarsi dalla figura istituzionale che ricopre e assumersi la paternità di quanto dichiarato a titolo personale e non istituzionale. Il tutto per non svilire l’alta finalità che sottende alla funzione di attuazione delle pari opportunità nel mondo del lavoro, a tutela di chi si vede

costretto a subire discriminazioni e soprusi con la violazione dei diritti costituzionalmente garantiti”. Di tutt’altro avviso Angelo Allegrini. Per il segretario del Pd, tutto si può dire “meno che la Consigliera provinciale per le pari opportunità non svolga bene, con impegno e con passione il proprio lavoro. Non mi pare proprio di aver mai visto discriminare da lei comportamenti sulla base di diverse appartenenze politiche e men che mai criticare l’operato di donne, o di uomini, solo perché di destra”. Se poi “la supposta colpa di Daniela Bizzarri fosse quella di aver criticato la scelta sciagurata di chi, per difendere la sanità romana, non ha voluto o non ha saputo ottenere da un Governo

che si riempie la bocca di federalismo maggiori diritti per la capitale d’Italia e ha preferito colpire a morte le province del Lazio, ben venga allora l’attacco a una donna di destra che tanto danno sta procurando alla nostra terra”. E infatti gli articoli setacciati da Mantuano e portati all’attenzione dell’Aula di Palazzo Gentili parlano chiaro. “Se la battaglia delle donne per assumere posti di potere, scaturisce con la nomina di una governatrice del Lazio come Renata Polverini, lasciamo perdere. Meglio insultare un uomo”. “In passato non ero mai intervenuta sul problema delle operatrici dell’asilo nido, anche per non intromettermi in una contrattazione aziendale tra i sindacati e

il sindaco di Viterbo…Oggi apprendo dalla stampa, la proposta (bene ha detto Sposetti), veramente disgustosa”. Sempre sugli asili, ce n’è pure per la Russo. “E l’avvocato Maria Antonietta Russo che ha proprio la delega alle pari opportunità, come gestisce questo ruolo in seno al Comune? E dire che fa ancora parte di un gruppo di lavoro come consigliera supplente della Provincia di Viterbo, proprio sulle ‘discriminazioni’. Però in fondo la capisco, mettersi contro il sindaco significherebbe giocarsi una poltrona, e non è cosa di poco conto”. Solo alcuni passaggi. Tutti firmati. Daniela Bizzarri, Consigliera di Parità della Provincia di Viterbo.

Daniele Camilli

Bambini sull’ospedale: “Vietato ammalarsi” Il sindaco di Acquapendente interviene sulla vicenda dei tagli con un’ordinanza degna di Striscia la Notizia di Roberto Pomi “Vietato ammalarsi”, firmato Alberto Bambini, al secolo sindaco di Acquapendente. Se tagliare posti letto e presidi di pronto soccorso è, per non pochi, follia allora vale la pena rispondere con le stesse armi. A occhio e croce deve essere stato questo il ragionamento del primo cittadino del Comune aquesiano. E in trincea Bambini porta qualcosa che somiglia di primo acchitto a un giocattolo (forse per attinenza col cognome): l’ordinanza numero 137. Eccola in tutto il suo splendore: “Premesso che a seguito del decreto del commissario regionale alla sanità presidente Renata Polverini del 30 settembre 2010 sono stati tagliati i posti letto dell’ospedale di Acquapendente oltre al pronto soccorso per l’emergenze. Atteso che la popolazione di Acquapendente è composta da una percentuale di anziani oltre i 65 anni per circa il 30%. Considerato che il territorio è privo di copertura sanitaria perché resta scoperta soprattutto l’”emergenza”. Che in particolare la soppressione del pronto soccorso significa non avere una guardia anestesiologica garantita sempre, con effetti evidenti per la sicurezza del cittadino. Che l’elisuperficie non potrà sopperire a tutte le emergenze e che l’elicottero non può portare il paziente fuori del Lazio quando non c’è disponibilità nelle strutture regionali, con grave danno e conseguente perdita di tempo prezioso per la salute del cittadino. Preso atto inoltre che con la chiusura del reparto di chirurgia generale

non potranno essere realizzati interventi in day hospital, day surgery ed ordinari. Considerato che ai cittadini non sarà più pertanto garantita dal prossimo 1 gennaio 2011 l’assistenza sanitaria primaria, considerata anche la notevole distanza di Acquapendente dal primo ospedale disponibile (se disponibile). Ritenuto pertanto di dovere adottare atto urgente e indifferibile di natura precauzionale in vista di quanto sopra specificato. Visti gli articoli 50 e 54 del decreto legislativo n. 267/ 2000; Ordina a partire dal 1 gennaio 2011, data di disattivazione dei servizi ospedalieri, ai cittadini del comune di Acquapendente di evitare di contrarre qualsiasi malattia e patologia che necessiti un intervento ospedaliero soprattutto d’urgenza; Ordina

inoltre di assumere comportamenti che non mettano a rischio la salute, evitando qualsiasi incidente anche domestico e pertanto è opportuno non uscire troppo spesso o viaggiare o fare sport, restando invece il maggior tempo possibile a riposo. I contravventori saranno puniti attraverso forme di trasporto forzato presso l’ospedale di Belcolle e/o con sanzioni pecuniarie commisurate alla gravità della malattia o patologia contratta. La presente ordinanza avrà durata fino alla revoca e/o ritiro del decreto n.80 del 30 settembre 2010 del commissario alla sanità del Lazio”. Così, dopo aver vietato ai propri concittadini di ammalarsi, Bambini è sceso in piazza ieri pomeriggio alle 18 per dire no ai tagli sull’ospedale di Acquapendete. Lo

abbiamo intervistato prima della scesa in piazza e poco dopo la venuta al mondo della 137, roba che potrebbe valergli qualche comparsata su Striscia la Notizia e non solo. “Dirò ai miei cittadini che non ho potere per fermare le scelte del governatore del Lazio. Dirò però anche che piuttosto che far chiudere l’ospedale alla Polverini lo chiudo prima io. E’ in mio potere farlo. Acquapendente ha un presidio ospedaliero attivo dal 1400 e se è vero che siamo in pochi è anche vero che il bacino d’utenza reale della nostra struttura è di 35mila persone. Vengono da noi gli abitanti delle zone limitrofe di Toscana e Umbria. Questo schiaffo che riceviamo da Roma ci riaccende la voglia di abbandonare il Lazio e lavorare per entrare a far parte di Umbria o Toscana. Possiamo farlo, è nostro diritto sottrarci a questa condizione di abbandono continua in cui siamo relegati”. Quadro fotografico quello di Bambini. Acquapendente ricorda un po’ la Gallia. Sarà per tutti quegli alberi e quel verde del monte Rufeno. Sta di fatto che tra gli addetti ai lavori circola un aneddoto interesante. Pare che un giorno Walter Veltroni sindaco di Roma, venuto a sapere di un suo assessore in desiderio di candidarsi per ottenere la carica di consigliere regionale gli abbia inviato un biglietto: “Ho saputo che andrai a fare l’assessore ad Acquapendente”. Si racconta che Veltroni scrisse quel foglio molto irato. Perchè proprio ad Acquapendente? Bambini lo ha capito bene e si prepara a fare con la fascia da sindaco un berretto alla Vercingetorige.


Domenica 10 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

primo piano

3

Gli studenti visti dal fotografo Daniele Muzzi L’artista: “Giusto un’immagine ma un’immagine giusta” Gli scatti della manifestazione di venerdì in città Ogni movimento ha la sua dinamica che la fotografia immortala consegnandola al futuro. Il tempo della meccanica di un click e la dinamica diventa storia. “La Storia è isterica – scrive Roland Barthes (“La camera chiara”, edizioni Einaudi) – essa prende forma solo se la si guarda – e per guardarla bisogna esserne esclusi”. E chi la fotografa ne è escluso. Il “contrario della Storia”, ciò “che la distrugge”, scriverebbe di nuovo Barthes, “che la smentisce”. Immobilizzando una scena rapida nel suo momento decisivo. “L’affermazione di una dolcezza”. Un’esclusione mal tollerata dai pittori che non a caso, in passato, si ritraevano spesso nei loro dipinti. Botticelli, un esempio su tutti. “Che cos’è la Storia? – è ancora Bathes – “Non è forse semplicemente quel tempo in cui non eravamo ancora nati?”. Ecco, chi fotografa un evento, un oggetto o una persona, porta tutto questo patrimonio dal piano storico a quello del vivente. Lo consegna a un futuro che è già passato. Quel futuro già vecchio immortalato in Blade Runner, capolavoro di Ridley Scott. “Momenti che andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia”. Un tempo che permetterà a chi ancora non è nato di entrare a pie’ pari nella Storia. Daniele Muzzi, ventenne, è “un GRAFICO, uno STUDENTE, un FIGLIO, un NIPOTE,un FRATELLO, un AMICO, uno STUPIDO, un INGENUO, un VITERBESE, un ITALIANO”. E’ lui stesso a scriverlo sul suo profilo Facebook. Daniele Muzzi è semplicemente “una persona che si è posta una domanda. MA IO CHI SONO?”. Daniele Muzzi, è innanzitutto “un FOTOGRAFO”. Un bravo fotografo. Ciò che fondamentalmente è stato ieri l’altro alla manifestazione degli studenti che si è svolta a Viterbo, contro i decreti del Ministro Gelmini. Studenti, ossia lavoratori che un domani, guardando le sue foto – che pubblichiamo – potranno trovare l’origine della loro condizione futura, qualunque essa sia e ovunque li porterà. “Particolare assoluto”, capace di “riprodurre all’infinito” ciò “che ha avuto luogo una sola volta” e “non potrà mai” più “ripetersi esistenzialmente”. “Giusto un’immagine, ma un’immagine giusta”. Daniele Camilli


cronaca

4

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 10 Ottobre 2010

Processo per il giallo di Gradoli - Nuova raffica di testi ascoltati ieri mattina in aula

Scandagliata la figura di Tatiana

L’ex maresciallo dell’Aeronautica nega una relazione segreta con la donna di Roberto Pomi

N

uova raffica di testi ieri mattina in aula. Scandagliato in lungo e largo il profilo di Tatiana. Le deposizioni finora rilasciate non danno forza alla tesi dell’accusa. Dalla fase dibattimentale del processo non sono emersi neanche ieri mattina elementi fondamentali. Nessuna rivelazione capace di in-

chiodare Paolo Esposito e Ala Ceoban nel ruolo di colpevoli del presunto duplice omicidio di Tatiana ed Elena. I corpi di fatto non sono mai stati ritrovati ma le indagini condotte dalla scientifica avrebbero messo in evidenza prove sufficienti a tenere in carcere i due “amanti diabolici”. Di fatto dal 30 maggio 2009 nessuno ha più visto la donna moldava e la figlia. Scomparse nel nulla,

senza avvisare nè lasciare biglietti o tracce si sé. Interessante la deposizione di Giocchino Casalucci, maresciallo dell’Aeronautica in pensione, sospettato di avere intrattenuto una relazione con Tatiana. L’uomo ha negato davanti al collegio dei giudici qualsiasi coinvolgimento con la donna. Anche se di fatto, nel rispondere alle domande poste dall’avvocato della difesa Enrico Valentini, è andato più volte in confusione. In particolar modo non è stato preciso nello spiegare una serie di telefonate che - risultano dai tabulati telefonici - intercorse tra lui e la donna. L’uomo ha spiegato quelle chiamate con il fatto che Tatiana a volte si occupava dell’assistenza al padre e allo zio dell’uomo anziani. Interessante anche la deposizione di Roberto Benetollo, che in un’intervista a Sky aveva dichiarato di aver visto le due donne in un periodo antecedente a quel fatidico 30 maggio. Il teste ha dichiarato in aula di essersi sbagliato. Al contrario la signora Ginfranca Fabi ha confermato di avere visto Tatiana il primo giugno, all’interno di una macchina in viaggio nel tratto di strada tra Acquapendente

FOTO ZADRO PRESS

e Montefiascone. Deposizione confermata anche dal marito della donna, che ha precisato di non aver visto personalmente Tatiana all’interno di quell’auto ma di essere in compagnia della moglie in quel momento. La signora avrebbe subito fatto presente al marito l’avvistamento dello scomparsa Tatiana e fu lo stesso a consigliarle di raccontare

il fatto ai carabinieri. Il fioraio, Francesco Righi, che in nun primo momento aveva dichiarato di aver visto Paolo Esposito la sera della scomparsa delle donne ha invece ritrattato testimoniando che Eposito e lui si erano incontrati in una data successiva: 5 giugno. Al momento la fase dibattimentale ha prodotto poche certezze: 1) tra Ta-

tiana e Paolo non correvano buoni rapporti almeno dal 2007. Come testimonia di fatto un procedimento giudiziario, poi sospeso, per l’affidamento di Erika; 2) che Tatiana è sempre stata una brava donna, come emerge da tutte le testimonianze. Niente di più è emerso dai testi fin qui ascoltati. Prossima tappa fissata per venerdì 15 ottobre.

Gli uomini di Zampaglione sulle tracce dei tre fuggitivi L’assessore Guerriero precisa: “Nessun ritocco verso l’alto dei ticket”

Caccia aperta ai rapinatori della Cattolica Mense scolastiche, lunedì i costi L

A

ncora aperta la “caccia” che gli uomini della Squadra Mobile, giudata dal dottor Fabio Zampaglione, stanno dando ai tre componenti in fuga della banda che il 5 ottobre ha messo assegno un colpo da 60mila euro alla Banca Cattolica di via Armando Diaz. Soltanto uno dei malviventi infatti, fuggito da solo

a bordo di una vettura rapinata a una giovane donna, era stato “acciuffato” mentre cercava di fuggire in direzione Roma, passando per la Cimina. Gli altri membri della banda di fatto si sarebbero allontanati dalla banca, dopo il colpo, a bordo di tre scooter. Probabilmente i mezzi veloci sono serviti per raggiungere un macchina o un furgone

parcheggiato in qualche zona del capoluogo. Mezzo su cui poi i tre e il malloppolo si sarebbero dileguati nel nulla. L’uomo preso, Roberto Fiaschetti, era noto alle forze dell’ordine. La banda , con tutta probabilità composta da personaggi esperti, sa sicuramente di essere braccata e sta aspettando che si calmino le acque.

’assessore comunale Vito Guerriero è intervenuto sulla delicata questione dei ticket delle mense scolastiche. Lunedì saranno note le tariffe, in seguito all’approvazione della delibera di giunta. Tariffe che non dovrebbero essere state ritoccate verso l’alto, almeno stando a quanto da lui dichiarato: “La delibera riguardante la rideterminazione dei contributi per i ticket delle mense scolastiche è pronta. Sarà approvata e adottata lunedì 11 ottobre. Gli uffici competenti in questi giorni hanno provveduto alla stesura della nuova delibera con i nuovi importi. Non credo si possa parlare di inerzia amministrativa. Il Comune, approvando la mozione all’unanimità in sede di consiglio comunale, ha mostrato palesemente la propria volontà di revocare gli aumenti inizialmente previsti per quest’anno. L’approvazione dell’atto amministrativo era tra i punti all’ordine del giorno della giunta di venerdì mattina. Lo slittamento della riunione ha provocato il posticipo di tre giorni di tale approvazione”. La questione quindi dovrebbe essere risolta, senza servire a nessun qualche “boccone amaro”.


Domenica 10 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

attualità

5

FOTO ZADRO PRESS

Quando le favole diventano realtà Tonino Loria e Irma Fimiani hanno onorato ieri a Bagnaia una promessa che si scambiarono 25 anni fa. Tra i testimoni degli sposi anche l’ex sindaco Giancarlo Gabbianelli

Dopo 25 anni di matrimonio civile si sposano in chiesa Una particolarità di questo matrimonio: ad accompagnare Tonino e Irma sono stati i figli più grandi della coppia. Irma, in perfetto abito da sposa, è andata verso l’altare con sotto braccio Riccardo

M

atrimonio da favola, quello che si è celebrato ieri nella chiesa bagnaiola di San Giovanni. Al centro una coppia che sta insieme da 25 anni. Tonino Loria e Irma Fimiani si dissero sì davanti allo Stato, con il rito del matrimonio civile, 25 anni fa. Con una promessa però: tra 25 anni rinnoveremo il nostro sì davanti a Dio. Così è stato. Sorrisi e tanta voglia di star bene per la coppia che gode di grande amicizia e stima in città. Volti noti

perché i Loria sono una famiglia che sa regalare il sorriso e da diversi anni diffondono il buon umore dalle nostri parti con la pizza. Chi non è mai stato nei due locali che gestiscono in via San Lorenzo? Anche Tonino, animo sempre pronto allo scherzo, ieri si è emozionato e ha abbracciato, come se fosse stata la prima volta, l’amore della sua vita. Sull’altare, al fianco dei due sposi, testimoni illustri: i coniugi Gabbianelli, Marco Cusi e Caterina Catoni.

mentre ad accompagnare Tonino ci ha pensato la figlia Marisa. La sposa è arrivata nella piazza grande di Bagnaia attirando l’attenzione di tutti a bordo di una macchina da sogno: una Porche

fiammante. Ad accoglierla Tonino, in splendida forma e con un sorriso gigantesco. Il sogno di venticinque anni fa, la promessa che si scambiarono allora con Irma ha avuto modo di concretizzarsi. Per loro

una cerimonia bellissima con tanto di riso lanciato a manciate sui novelli sposi. Per tutti un pomeriggio da sogno con tanto di cena matrimoniale al Parco dei Cimini. Che dire? Tanti auguri


attualitĂ 

6

Viterbo & Lazio Nord

Sabato 9 Ottobre 2010






Domenica 10 Ottobre 2010

provincia sud

Viterbo & Lazio Nord

7

CIVITA CASTELLANA - Inaugurato l’impianto i cui lavori sono iniziati negli anni ‘90

Taglio del nastro per il depuratore “ Inizia il processo di riqualificazione ambientale del territorio”

E

’ stato inaugurato sabato 9 ottobre il depuratore civile di Civita Castellana in località Brecciara, lungo il fiume Treia, entrato in funzione il 27 settembre scorso. Il lavoro era iniziato negli anni ’90 con le prime progettazioni e le prime discussioni su un’opera necessaria ma di ardua realizzazione, considerando la difficile orografia della città circondata da profonde forre e ricca di testimonianze archeologiche ancora sepolte. La scelta di un sistema di collettori, che segue la morfologia del pianoro e si avvale di una serie di pompe di sollevamento, ha consentito di realizzare l’opera senza creare particolari inconvenienti paesaggistici. “Siamo molto soddisfatti di aver portato a termine la prima fase del sistema di depurazione di Civita Castellana ad un anno e tre mesi dal nostro insediamento - ha dichiarato il sindaco Gianluca Angelelli - Con questa opera verranno depurati gli scarichi dei quartieri di Pizzo Garofalo, Via Falisca, parte di via della Repubblica e il centro storico. Inizia quindi il processo di riqualificazio-

ne ambientale delle forre, patrimonio inestimabile del nostro territorio, ed il percorso per il loro riconoscimento regionale a Monumento naturale.” Nelle ultime settimane sono stati superati i problemi tecnici e logistici, dati anche dal recente furto al depuratore, che ha causato un notevole danno economico e il rallentamento dei lavori di attivazione. Con l’apertura dei diaframmi di calcestruzzo, su via Ferretti e sotto l’ospedale Andosilla, il tratto principale del collettore fognario è stato deviato verso il depuratore che ha iniziato il suo lavoro di filtrazione.

“Tra gli obiettivi prioritari dell’Assessorato ai Lavori Pubblici e dell’Ufficio Tecnico – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica Gianluca Cerri - c’era proprio l’attivazione del depuratore e il completamento delle opere, obiettivo che in questo caso è stato raggiunto. Ancora molto resta da fare e confidiamo che il progetto di completamento in corso di finanziamento da parte della Regione Lazio continui il suo percorso senza interruzioni per arrivare all’eliminazione totale di ogni scarico sui nostri corsi d’acqua. L’Amministrazione Comunale ringrazia

per la pronta collaborazione l’Enel che ha permesso di risolvere i problemi derivati dal furto di qualche mese fa, che ha danneggiato il sistema elettrico, e la Talete che prenderà in carico l’impianto.” Tra pochi giorni saranno terminati anche i lavori sulla pompa di sollevamento nei pressi del Ponte Clementino. Adesso tutti i cittadini che hanno le loro abitazioni ed attività adiacenti al collettore principale dovranno, se ancora non l’hanno fatto, allacciarsi alla rete contribuendo così al miglioramento ambientale del territorio.

Parte alla grande la stagione del Bianconi I ragazzi del Santa Rosa attori per un giorno BAGNOREGIO - Ottima performance nello spettacolo Dolly

C

ARBOGNANO - Teatro che passione! E’ stato pubblicato il programma delle rappresentazioni al Rosa Bianconi di Carbognano. Sull’ingresso del teatro campeggia, in bella mostra, un grande cartellone dall’aspetto invitante, che abbraccia con titoli e foto l’intero programma 2010/11. In tutto undici rappresentazioni, ogni sabato e domenica, dal 30 ottobre al 19 marzo 2011. La struttura che oggi ospita il Bianconi nacque moltissimi anni fa come sala cinematografica, poi la crisi dovuta all’avvento della televisione, subì un primo mutamento in ristorante, poi in sala di ballo, e ora per gli appassionati del teatro di genere un luogo di grande richiamo sia per le compagnie sia per i registi. Quella attuale è la nona stagione di rappresentazioni che offrono il meglio del teatro amatoriale nazionale. Il locale è gestito dal gruppo GIAD produzioni teatrali che ha la propria sede all’interno e svolge anche i corsi di danza classica

e moderna e recitazione. A dare inizio al nuovo anno teatrale il 30 e il 31 ottobre sarà la compagnia Il Dialogo con un classico dell’umorismo anglosassone: “Niente sesso siamo inglesi” di Marriot e Foot esilarante e scanzonata commedia degli equivoci che intende scardinare la facciata perbenista della borghesia inglese. E.M.

S

i tenuta a Bagnoregio, lunedì scorso,la rappresentazione teatrale “Dolly”, uno spettacolo davvero speciale. Il laboratorio teatrale che ha realizzato l’evento è composto da utenti del centro di riabilitazione Casa Santa Rosa, appartenente all’Opera Don Guanella. Si tratta di persone affette da disabilità intellettiva che seguono un progetto riabilitativo condotto da un equipe specialistica multidisciplinare (medici, psicologi, educatori, terapisti). L’attività teatrale è una delle numerose esperienze riabilitative proposte dal centro alle utenti. Il Sindaco di Bagnoregio Bigiotti si è intrattenuto con i ragazzi del

centro riabilitativo per un piacevole rinfresco offerto dalla Parrocchia di San Francesco che ha anche ospitato la compagnia per la notte. Nel suo intervento a fine spettacolo, il primo

cittadino ha evidenziato la bravura dei ragazzi e la straordinaria capacità degli operatori del centro: “Proporrò al direttore artistico di Civitarte, Fabrizio Vona, di inserire nel cartellone della prossima stagione

questo spettacolo, un appuntamento di impegno sociale ma al contempo divertente e coinvolgente, ho passato un’ora e mezzo apprezzando la bravura di questi giovani e verificando in maniera diretta la grande possibilità che l’arte offre anche dal punto di vista terapeutico”. Il Sindaco ha poi ringraziato Paola Pecci del centro Santa Rosa e bagnorese di origini, Vittorio Stefani e il neo Assessore alle politiche sociali del Comune Franco Profili per la splendida organizzazione ed il Parroco di San Francesco Frate Antonio per l’ospitalità offerta e per il grande impegno sociale che da anni riversa nella nostra comunità civile.


montefiascone

8

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 10 Ottobre 2010

POLITICA - Gli esponenti del Pdl locale puntano il dito contro il duo Bracaloni-Danti

Il turismo falisco giace in un letargo invernale “Il commissario Tarricone non può agire da solo in questo comparto fondamentale dell’economia”

T

urismo: “Facciamo uscire il colle falisco dal letargo invernale”. Non può farlo da solo il commissario prefettizio Tarricone. Questo il pensiero dei giovani alfieri del Pdl e centrodestra falisco che avevano vinto e vogliono rivincere le elezioni comunali del 2011. Siamo a metà Ottobre: il turismo è già finito, anche se alcuni bastian contrari dell’Udc (sempre meno) sostenitori dell’ex assessore al turismo Augusto Bracaloni e del defenestrato ex sindaco Danti hanno la faccia tosta di sostenere che il colle falisco, per merito loro (senti chi parla che hanno distrutto il paese le feste di Natale, le sagre e la Fiera del Vino), è ancora “pieno di turisti”, anche in questa stagione autunnale, molti di più rispetto all’anno scorso. Sempre secondo l’affiatato duo Bracaloni/Danti le strade del centro storico e del lungolago falisco son piene di turisti, gli alberghi sono pieni, i ristoranti ed i bar sono pieni. Tutto va a gonfie vele (avessero, per caso, gli occhi foderati di prosciutto). Tra qualche giorno, dopo la festa dei morti dell’1 e 2 Novembre, il colle falisco cadrà nuovamente nel suo tradizionale letargo, specie dal punto di vista turistico. Niente stranieri (o quantomeno pochi), esercizi chiusi, alberghi che piangono. Nessun evento è stato previsto dal commissario Tarricone, se non quello di udire il rimpianto

I fisioanimatori raccontano il loro lavoro

Un giorno qualsiasi a Villa Serena N

e i dolorosi lamenti del perduto comune del duo Bracaloni (ex assessore al turismo) e l’ex sindaco Danti (ora nientemeno che assessore al turismo provinciale, sperando che lo diriga meglio di come ha fatto a Montefiascone) per tutte le uggiose giornate invernali montefiasconesi, perché il defenestramento dal palazzo comunale Renzi-Doria è stata colpa loro, non se lo dimentichino, come non se lo dimenticheranno nel 2011 gli elettori falisci quando saranno chiamati alle urne per eleggere (sperando che non siano gli stessi) il nuovo sindaco e consiglio comunale) Tutto, scorrerà fino a Natale, per poi cadere in un altro mo-

mento di crisi e letargo profondo fino all’agognata Pasqua. Sembra che non possa essere altro che così, inamovibilmente. Si faranno sette o otto conferenze stampa e mostre, poi tutto sarà in ritardo perchè è ora che si dovrebbe organizzare la nuova stagione 2011, almeno a livello di eventi e di capacità di attrattiva. I giovani del Pdl, vogliosi di rivincita sul duo Bracaloni/Danti e l’Udc vogliono lanciare una sfida al commissario Tarricone che siede in comune (speriamo a non girasi i pollici come i frati, per far trascorrere il tempo, in attesa di nuove elezioni comunali) che, quando vuole, sa e come dove trovare i fondi per organizzare

e mettere in piedi un calendario di eventi per l’anno prossimo, dall’estate falisca alla Fiera del Vino 2011, in modo tale da poter essere subito promosso via internet in grande stile, per poter attrarre, con eventi musicali, turisti e visitatori. La musica attrae pubblici da ogni parte del mondo: per rendere il colle falisco capitale dell’accoglienza dell’alta Tuscia a chi vuole venire a Montefiascone per a passare almeno un weekend la prossima primavera-estate 2011. Il momento di pensarci è ora poi, come al solito, sarà non solo troppo tardi, ma ridicolo. Spetta ai giovani del Pdl prendere l’iniziativa i.g.

La Patrona della diocesi di Montefiascone viene celebrata con iniziative di studio e preghiera

Un vero successo la festa di S.Lucia

I

l 21 agosto 1932 Pio XI, un documento a firma del cardinal Eugenio Pacelli, proclamava Lucia Filippini Patrona della diocesi di Montefiascone, dove la Santa ha lasciato segni preziosi di carità attraverso l’opera delle scuole. “La festa del Patrocinio” come è stato anche scritto sul mensile falisco la Voce: “ è stata sempre celebrata con iniziative di preghiera e di studio, rivolte in particolare agli educatori, ai fanciulli e ai giovani; quest’anno l’Istituto delle Maestre Pie Filippini ha voluto commemorare anche 1’800 della canonizzazione della Santa. Il vescovo Lorenzo Chiarinelli ha rivolto la sua parola a quanti a vario titolo prestano voce, mente e cuore per educare le nuove generazioni. Il vescovo ha invitato l’assemblea a riflettere sul fatto che l’educazione è soprattutto un gesto d’amore: “Chi ama l’umanità non può non amare la scuola. Chiunque crede al futuro non può non volere la scuola. Quanti sognano il mondo come un giardino (e non come un deserto) devono farsi carico della scuola”. Dopo aver messo in evidenza come il processo educativo, nel contesto della società contemporanea, sia sottoposto a

molteplici sfide che mettono in crisi l’identità della persona, ha rilevato la necessità di alimentare la dimensione intellettuale, intesa come educazione a pensare, a conoscere, a dialogare; l’educazione morale, come maturazione dell’essere persona libera e responsabile, e il senso pieno della vita, vocazione e compito da assolvere insieme nel cammino nella storia. Nella cripta della concattedrale di S. Margherita, gremita di fedeli, il Vescovo ha celebrato il solenne pontificale: nel pomeriggio

il Vescovo di Irecé (Brasile) monsignor Tommaso Cascianelli ha guidato la processione fino alla piazza di S. Margherita e, davanti alla lapide che il 6 settembre 1930 fu posta sulla facciata della casa delle Maestre Pie, ha benedetto i fedeli con il Crocifisso che la Santa portava per le strade della diocesi. L’incontro con le Maestre Pie Venerine. In Andra Pradesh (India), lungo la strada che congiunge Eluru a Vijayarai c’è il Campus Maria Nagar, un territorio molto vasto chiamato

anche il piccolo Vaticano perché ospita almeno 20 Comunità Religiose con altrettante Case di Formazione. In quella zona, la comunità della Maestre Pie Venerine ha incontrato la Comunità delle Maestre Pie Filippini. La Casa S. Lucia, sorta nel 1985, comprende una grande Scuola, una Comunità di prima formazione e il Noviziato. Sr. Maria Alliegro ci ha accolto con grande festa insieme alle giovani Maestre Pie e alle Novizie. Non era solo la gioia di chi vede qualcuno che giunge dall’Italia, ma un sentimento più fraterno che veniva da lontano e destava in noi tante ragioni di consolazione. Nel nostro lungo discorso sotto l’ombrello di un enorme albero che dà ombra a tutto il cortile, abbiamo fatto un percorso di secoli un lungo cammino iniziato nel mistero di due Donne Sante e poi realizzato in una misteriosa quanto incomprensibile solitudine. Due Famiglie, così simili, legate da uno stesso Carisma educativo eppure guidate per sentieri diversi. È stato un colloquio rigeneratore: le due Fondatrici ci guidavano a ritrovare motivi forti di gioia, di entusiasmo, di identica ansia apostolica i.g.

ello scorso numero de “La Voce” i fisioanimatori di Villa Serena hanno mostrato sommariamente come è strutturata la piccola città “casa di riposo”, cercheranno di farvi entrare nello specifico di alcune parti tecniche, raccontandovi la loro vita di lavoro, quella semplice di tutti i giorni ... “Quando un paziente viene ricoverato in una casa di riposo, spesso succede che non sappia bene dove si trova o che giorno sia .... È per questo che ogni giorno a Villa Serena il terapista occupazionale svolge delle attività, perlopiù di gruppo, che riguardano la stimolazione della memoria. Per prima cosa ogni ospite ripete per più volte la data, il luogo dove si trova, cerca di collocare le ricorrenze (soprattutto religiose), successivamente vengono svolti esercizi con lo scopo di insegnare strategie per la memorizzazione. Come vedete il percorso è lungo e impegnativo sia per gli ospiti che per gli operatori ma per fortuna e per merito, spesso succede che i nostri “nonni” ci regalino grandi soddisfazioni. Vogliamo raccontarvi una storia, una piccola favola a lieto fine, una di quelle storie che intenerisce il cuore, che aiuta a capire anche a voi che leggete, ciò che di umano e di “miracoloso” ogni giorno accade tra le mura di Villa Serena. Una volta arrivò da noi una signora un po’ demoralizzata, depressa, non ancora guarita dopo un lungo ricovero in ospedale. Non voleva tornare a casa, lì non stava più bene. Non c’era più la gioia di un tempo, non era più la casa di tanti anni prima, e allora la decisione, il ricovero per un po’ di tempo, forse vediamo ... era Febbraio. ad accoglierla, l’infermiera e il dottore, e

poi la visita, gli accertamenti e adesso a distanza di tempo la signora dice: “ A loro devo la mia vita e la mia serenità”. La malattia passa presto, in pochi giorni il dolore se ne va, solo il cuore rimane un po’ grigio e allora ... “Ma sì! rimango”. Comincia la fisioterapia, i laboratori, le nuove amicizie, il rosario della sera, la vita scorre via tranquilla. L’assistente sociale istituisce un corso di pittura ad acquerello, una nuova sfida, chissà quanti parteciperanno? Chissà se piacerà? Ma Lucia (?) viene subito attratta dall’arte. Ogni colore, ogni pennello assumono un significato, ogni lezione diventa motivo di gioia e così oggi alla cucina della sua casa, Lucia ha sostituito il suo tavolo da lavoro con tutto il necessario sistemato sempre lì in veranda davanti al lago di Bolsena. Adesso è una vera e propria pittrice, i suoi lavori sono alla visione di tutti, e non mancano certo i complimenti di chi li ammira. Nel mese di Giugno ha partecipato ad un concorso Foto&Grafico, di arti visive e le sue opere sono state esposte in una piccola mostra. Ogni mattina Lucia aspetta fiduciosa l’apertura del laboratorio, dove ritrova le sue cose come le aveva lasciate il giorno prima, ogni pennellata le restituisce la serenità di avere il suo scopo, la sua missione, la sua nuova vita. Lucia ce l’ha fatta per se stessa, e ce la fa ogni giorno, per ognuno di noi che lavoriamo qui e abbiamo bisogno di vedere che il nostro operato serve e salva qualcuno, fosse anche uno solo, e ce la fa per tutti coloro che non credono si possa tornare a vivere”. Questa è la vera vita che si svolge tutti i giorni alla casa di riposo Villa Serena. i.g.


Domenica 10 Ottobre 2010 10

Viterbo & Lazio Nord

provincia nord

9

TUSCANIA - Il comitato promosso da Gentilini cerca l’appoggio dei concittadini

Contro la puzza, appello alla comunità Le nauseabonde emissioni odorifere dell’impianto di compostaggio non accennano a diminuire

Dovremo tentare la carta della Petizione Popolare, forse così riusciremo ad avere ascolto”. Esordisce così il dott. Antonello Gentilini a proposito della spiacevole questione delle emissioni nauseabonde provenienti dall’impiantio di compostaggio, con sede a Tuscania che stà rendendo la vita impossibile a moltissimi cittadini. Le emissioni arrivano a 3 km di distanza dall’impresa. Un problema non da poco sul quale si è aperta una disputa che vede da un lato il “Comitato cittadino contro la Puzza” promosso dal Gentilini, dall’altro l’impianto di compostaggio e i vari enti amministrativi. Dopo una conferenza a porte chiuse tenutasi in comune

alla quale hanno presenziato l’assessore provinciale all’ambiente, il comune di Tuscania, i vigili del fuoco e l’ARPA, venerdì Gentilini ha incontrato in Provincia il dirigente Tosini. “ Continuo a non avere risposte chiare,dichiara Gentilini- mi sento ripetere che l’azienda è in regola con tutti i permessi necessari ai lavori ma di fatto la puzza continua ad esserci. “Il 18 novembre si terrà in Provincia una conferenza di servizi nella quale si valuterà la richiesta dell’impianto di aumentare la superfice lavorativa. Il timore è quello che la situazione delle emissioni odorifere peggiori. “Tutti ci dicono che è impossibile pretendere l’impatto zero, che è normale si senta la puz-

Antonello Gentilini

za, io non ho trovato leggi in proposito, ne disposizioni, vorrei che se esistessero si mettesse per iscritto altrimenti significa che la legge è dalla parte di noi cittadini. Esiste una sentenza della Corte di Cassazione- continua Gentilini- che difatto ammette che per emissioni che raggiungono tali distanze si può parlare di inquinamento olfattivo e l’inquinamento è un illecito punito da sanzioni previste dal codice civile e penale. Vorrei inoltre far presente che nel resto d’Europa, esistono ipianti di compostaggio all’interno dei centri abitati e che quindi non emettono cattivi odori.” Obiettivo del comitato è ora quello di indire una petizione tra la popolazione per crescere si numero e riuscire a far ascoltare la propria voce ma anche per sensibilizzare la popolazione su un problema che rigurda il territorio intero. “ Lungi da me l’intenzione di far chiudere l’impianto, vorrei solo che i diritti dei cittadini ad una vita sana e normale venissero rispettati. Credo nelle istituzioni, nelle norme e in chi le fa applicare- conclude Gentilini- ma credo anche che a Tuscania fino ad oggi sia mancata la vigilanza adeguata sul problema.” Valeria Sebastiani

ACQUAPENDENTE - Le dichiarazioni del sindaco sull’incontro in Regione

“Ci hanno trattati come criminali” U

n trattamento riservato a chi si teme, a chi si vuole tenere a bada quello ricevuto dalla delegazione di sindaci partiti alla volta della regione per poter incontrarte il Presdiente Polverini sulla delicata questioni dei tagli alla sanità. “La Polverini si è rifiutata di incontrare noi Sindaci, che rappresentiamo i cittadini, è inaccettabile da parte del Presidente della Regione”. Così il Sindaco Alberto Bambini (nella foto) commenta quanto è accaduto venerdì mattina sotto la sede della Regione Lazio, dove si erano riuniti consiglieri regionali, 23 sindaci e liberi cittadini per manifestare contro il piano dei tagli agli ospedali. “Abbiamo aspettato per alcune ore – continua il Sindaco – che la Polverini ci facesse l’onore di riceverci, ma non solo non ha voluto incontrarci, ha anche mandato carabinieri e polizia che hanno proceduto all’identificazione di noi sindaci e dei consiglieri. Alle due del poimeriggio siamo stati graziati dall’apparizione del capo di gabinetto che ha riferito di convocare il sindaco di Vallerano entro mercoledì per stabilire i termini di un incontro. Ad oggi, la telefonata non è arrivata. Questo

rifiuto al dialogo non lo possiamo accettare, soprattutto perché è in gioco la salute dei cittadini. Dopo l’esperienza di questa mattina siamo ancora più convinti di dover andare avanti nella nostra protesta, nell’opporci a questo piano scellerato. Chiediamo pertanto ai sindaci del territorio, alle istituzioni e ai cittadini di partecipare numerosi alle prossime iniziative per manifestare contro i tagli agli ospedali”.

“Non meritiamo di essere trattati in questo modo – conclude il Sindaco - i cittadini non meritano tanta indifferenza. La Polverini non ci ha ascoltato prima di presentare il piano e non vuole ascoltarci ora, alzando un muro assurdo che non trova giustificazione nel comportamento di un rappresentante della cosa pubblica. Noi andremo avanti a difendere i nostri ospedali e il nostro diritto alla salute”. V.S.

TUSCANIA - Oggi due appuntamenti con cinema e teatro per bambini

Un pomeriggio per i più piccoli D

ue appuntamenti da non perdere a Tuscania, tutti dedicati ai ragazzi, che riempiranno il pomeriggio di oggi. Si inizia alle 16,00 con l’ ultimo appuntamento con “Tuscania Terra di Cinema”. Oggi la quarta edizione della Rassegna, organizzata dall’Associazione Culturale Ama Lur, con la partecipazione della Regione Lazio, in collaborazione con il l’Associazione Culturale Tuscania d’Arte e patrocinata dal Comune di Tuscania, propone un pomeriggio dedicato ai più piccoli. Presso il cinema-teatro Pocci che ha ospitato l’intera manifestazione, verrà proiettato il film per bambini “Coraline la porta magica”. Da ricordare che la rassegna si è avvalsa della preziosa collaborazione di Steve Della Casa, noto critico cinematografico , presidente della Film Commission

Torino Piemonte e direttore artistico del ROMAFICTIONFEST, che ha condotto gli incontri con i registi e il cast prima delle proiezioni. L’ingresso al cinema è gratuito per tutti. Alle ore 17,30 invece l’Offcina Culturale della

Tuscia con il sostegno della Regione Lazio, assessorato alla cultura, spoettacolo e sport presenta nell’ambito del progetto “lavori al Supercinema di Tuscania” lo spettacolo “Pollicino realizzato dal Teatro degli Incerti in collaborazione con Vera Stasi, di e con Cristina Failla e Mariella Sto. Ingresso 4 euro. Nello spettacolo “ tiripitirri e dodiesis si incontrano verso sera per rievocare le gesta del più coraggioso eroe bambino: pollicino. La luna e la musica classica, protagoniste effettive di questa storia, sono in continuo dialogo con le due bimbe che invitano a sognare e danzare, fino al ritrovamento della strada di casa. i suoni, le luci e gli oggetti sono in continua trasformazione come in un gioco che termina solo per riprendere nel pomeriggio di domani.” Val. Seb.


litorale

10

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 10 Ottobre 2010

TARQUINIA - L’Ente si è aggiudicato all’asta di Alberese il miglior toro da allevamento

All’Università Agraria arriva Vikingo L’animale, proveniente dalla tenuta di Castel Porziano, renderà la maremma laziale competitiva con la Toscana

L

’Università Agraria si è resa protagonista al centro genetico dell’ANABIC e a Tarquinia è arrivato Vikingo, un toro maremmano che l’Ente si è aggiudicato alla gara d’appalto, per incrementare l’allevamento. “Il miglioramento delle linee di sangue è uno dei presupposti fondamentali per un allevamento di qualità, questo lo spirito che da sempre muove l’Università Agraria di Tarquinia una delle protagoniste della rilancio della razza maremmana. -dichiara l’UniversitàCon questo obiettivo, l’Ente ha partecipato, presso il centro genetico dell’Alberese, alla tradizionale asta per i tori riproduttori, organizzata dall’ANABIC. I

migliori 15 riproduttori maremmani provenienti dalle aziende più prestigiose selezionati a mezzo performance test, un progetto ministeriale volto a garantire la sopravvivenza e la qualità di una razza che era stata dichiarata in via di estinzione. Asta per altro che ha fatto segnare valori record di mercato a riprova del rinnovato interesse sulla maremmana da parte degli allevatori. L’Università Agraria si è resa protagonista con l’acquisto del terzo miglior riproduttore presente nel lotto, Vikingo per l’appunto, nome pittoresco ma parametri da campione e soprattutto provenienza dalla migliore azienda presente, quella della Tenuta di Castel Porziano, meglio conosciuta come la tenuta

del Presidente della Repubblica, leader da nell’allevamento della razza maremmana. Una lotta impari contro le aziende situate in Toscana. Vista l’importanza strategica della maremmana la Regione Toscana concede un contributo pari al 40% del prezzo di acquisto alle aziende che investono su riproduttori che escono dal centro genetico. Da tempo si richiede un simile intervento alla Regione Lazio, ma nulla si è fatto, questo fa si che i migliori esemplari rimangano in Toscana”. Anche per questo l’Università Agraria si è impegnata nell’acquisto, per riuscirea competere come Ente pubblico contro la strapotere Toscano nell’eccellenza di una razza che da sempre è tipica anche delle nostre terre. “Portiamo a casa un eccellente prodotto – ha commentato con soddisfazione l’assessore Gino Stella (nella foto) – un linea di sangue prestigiosa e di grande qualità. Un investimento per il futuro che pone all’Università Agraria una gamma di riproduttori di valore assoluto dove sono rappresentate le migliori aziende. Il miglioramento del patrimonio animale si accompagna – conclude Stella – con l’acquisto di ulteriori mezzi per ottimizzare la lavorazione dei terreni, gestiti direttamente dall’Università Agraria, un piano di investimenti programmato che vuole modernizzare l’azienda. “ Valeria Sebastiani

Ad 80 giorni dall’ evento sono oltre 100 le comparse gia iscritte Da ottobre, iniziative per aiutare i nonni nelle incombenze quotidiane

Presepe, sono partiti i lavori Arriva l’assitenza Agli anziani D

opo la presentazione in pompa magna avvenuta la scorsa settimana è partita ufficialmente la grande macchina del Presepe Vivente è stata messa in moto. I preliminari necessari alla messa in scena del “Presepe Vivente – Città di Tarquinia MMX” sono stati avviati e sono gia in corso d’opera. “Si percepisce soddisfazione tra gli organizzatori nei confronti di alcuni numeri che crescono: succede per gli iscritti (oltre 100) e per i visitatori del sito dedicato (circa 400).- comunicano dal comune di TarquiniaLe iscrizioni procedono di gran carriera e sia l’Info Point ubicato alla Barriera San Giusto che l’ufficio dell’Assessorato al Turismo del Comune di Tarquinia, in via Giuseppe Garibaldi, sono a disposizione di quanti vorranno partecipare all’evento o di chiunque voglia informazioni al riguardo. A breve, il casting vero e proprio: costumi e “parti” saranno assegnati, e figuranti e attori trove-

A

ranno giusto spazio grazie anche a predisposizioni caratteriali o a curriculum artistici. Per i ritardatari o per i distratti, il suggerimento è di visitare il sito, www.presepevivente.com, sia per avere le informazioni, sia per scaricare la cartolina di adesione. Mancano soltanto 80 giorni all’evento del Natale

tarquiniese.Ricordiamo che quest’anno la scenograsfia del mega presepe che interesserà l’intero centro storico tarquiniese richiederà la presenzaq di almeno 300 comparse. Grandi numeri per quello che si preannunicia un grande successo. V. S.

rriva l’ assistenza “domiciliare leggera”: l’Anteas (Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà) FNP-CISL con la collaborazione del Comune di Tarquinia attiverà da questo ottobre un servizio di sostegno agli anziani che vivono in condizioni di disagio. “L’iniziativa, -dichiara il comune- durerà 10 mesi e coinvolgerà sei assistenti civici con adeguata formazione professionale che assisteranno altrettante persone della terza età”. “In particolar modo i volontari saranno impegnati in attività quali l’accompagnamento per il disbrigo di pratiche e per effettuare piccole spese, la lettura di giornali, il tenere compagnia all’anziano e

l’avvicinarlo alle strutture di aggregazione come per esempio i centri anziani. «Nel corso degli ultimi anni il numero

degli anziani a Tarquinia è cresciuto in modo notevole, – afferma il sindaco Mauro Mazzola – e con essa la necessità da parte degli Enti Locali di potenziare i servizi erogati. Per tale motivo l’Amministra-

zione ha aderito fin da subito al progetto promosso dall’Anteas, di cui riconosce l’importante impegno nel mondo del volontariato”. Al termine dell’iniziativa sarà organizzato un convegno in cui saranno illustrati i risultati raggiunti e il tipo di attività svolta, che permetterà di conoscere in modo più approfondito le esigenze della popolazione anziana. «Il fine del servizio di assistenza “domiciliare leggera” è di far sentire parte integrante della comunità le persone della terza età sole o disagiate. – afferma il presidente dell’Anteas di Viterbo Giovanni Dinelli – Un progetto questo, che si affianca alle altre numerose svolte dall’associazione in ambito sociale, prestando sostegno ai pensionati, ai disabili, ai portatori di handicap e chi conduce un’esistenza problematica». Un passo avanti nella sensibilità verso la terza età. Il numero di anziani sempre crescente e con sempri maggiori esigenze di sostegno ed aiuto rappresenta un’ esigenza sociale alla quale non si può restare indifferenti.

V.S.


Domenica 10 Ottobre 2010

SPETTACOLO

braccianese

Viterbo & Lazio Nord

Cresce l’attività del Teatro Helios

resce e si diversifica l’attività C dell’Associazione Teatro Helios di Anguillara: ad ottobre infatti la com-

pagnia entra a far parte del parterre di artisti protagonista della “tre giorni” di musica, danza, prosa e arte “Opere Festival”, organizzata per il 15, 16 e 17 ottobre al Castello Odescalchi di Bracciano. Un principe, un topo, una principessa, una cuoca, un fantasma, menestrelli: gli attori, per la speciale visita animata dedicata ai bambini (in programma domenica 17 alle 16.30) si caleranno nei panni di personaggi che vivono e hanno vissuto nello storico maniero. Un modo per fare spettacolo e cultura sollecitando la fantasia e la suggestione dei visitatori. “Per noi - sottolinea Annalisa Lan-

za, presidente dell’Associazione Teatro Helios - partecipare a questo evento di richiamo internazionale è un grande riconoscimento”. L’iniziativa arriva a poche settimane dalla fortunata edizione di “Favole in Barca” che quest’estate ha visto portare in scena sulla motonave Sabazia (in navigazione sul lago di Bracciano) coinvolgenti fiabe animate tra i quali “Il mostro di Lockness. L’entusiasmo che ha accolto il musical dedicato alle avventure dei filibustieri nei caldi mari dei Caraibi (“Il Battello dei Pirati) hanno convinto l’associazione a replicare per la terza volta l’appuntamento domenica 24 ottobre (partenza alle ore 15 dal molo di Bracciano, info 06/99805462)

NATURA

11

Si rinnova l’appuntamento con le escursioni a Veio

e attività programmate dall’Ente Parco di L Veio nella mattina di oggi. Come di consueto sono visite ed escursioni del tutto gratuite ma la prenotazione è obbligatoria ai numeri del Parco 800727822, 069042774. In mountain bike a Monte Aguzzo: escursione in MTB attraversando luoghi di particolare suggestione:Monte Aguzzo e Monte Zuccherino. Appuntamento alle ore 9.00 a Formello, via Formellese nord, km 10,200 - Largo del Castagneto. Il percorso è di 20 km, la durata di 3 ore ed il grado di difficoltà medio. Abbigliamento: mountain bike, abbigliamento tipo trekking, casco, borraccia. E’ possibile noleggiare la bicicletta e l’attrezzatura su prenotazione Accessibilità ai bambini: dai 15 anni Alle sorgenti del Fiume Crèmera: passeggiata lungo i suggestivi percorsi che portano alle sorgenti

del fiume Crèmera. Appuntamento alle ore 10,00 a Campagnano di Roma, Punto Informativo del Parco, piazza Regina Elena angolo via Felice Cavallotti. Il percorso è lungo circa 4 km e dura 3 ore. Grado di difficoltà medio, necessarie le scarpe da trekking Accessibilità ai bambini: dagli 11 anni A spasso nel bosco con le vecchine delle fiabe: itinerario ludico per i bambini nelle Valli del Sorbo in un percorso scenico, interpretato dall’attrice Renata Zamengo, che ci accompagna attraverso le fiabe classiche più amate: protagonista il bosco. Appuntamento: ore 11.00 - Campagnano di Roma, Valli del Sorbo, pascolo ai piedi del Santuario nei pressi del ponticello sul Crèmera Lunghezza in km e durata: 1 km - 1 ora circa. Preferibile avere un abbigliamento sportivo ed un telo o giornale per sedersi nel sottobosco. Accessibilità ai bambini: dai 4 anni

Rombano i motori della Superstars Series In pista anche ex piloti di Formula Uno, tra cui Johnny Herbert

L

a Superstars Series pronta a Vallelunga. Grande successo del Free Ticket già esaurito! Biglietterie aperte direttamente in Autodromo. Da oggi si alza il sipario sul round di Vallelunga della SUPERSTARS SERIES, il campionato organizzato da ROMA FORMULA FUTURO che vede in pista le spet-

tacolari berline V8 da oltre 500 cavalli. Ben trentatre le vetture attese al via, con un parterre che vede presenti ben nove differenti marchi con dodici modelli, uno scenario unico nel suo genere nell’ambito del motorsport mondiale. Da oggi, come detto, si accendono i motori della SUPERSTARS SERIES,

ma non solo. Il weekend romano vedrà infatti scendere in pista anche la SUPERSTARS GTSPRINT, campionato organizzato sempre da ROMA FORMULA FUTURO dedicato al vetture GT, che in questa occasione vedrà sullo schieramento ben ventidue vetture, nonché il Ferrari Challenge e il Campionato Italiano Drifting. “SOLD OUT” PER IL FREE TICKET – Uno spettacolo entusiasmante che ha già raggiunto il primo successo: si è infatti conclusa oggi l’iniziativa Free Ticket, avendo raggiunto il limite previsto per questo appuntamento. Questa iniziativa, lanciata ad inizio anno da ROMA FORMULA FUTURO, ha accompagnato vari round della stagione, consentendo a numerosi appassionati di poter accedere gratuitamente in autodromo e raccogliendo sempre un importante seguito ma per la prima volta concluso con un “sold out”! Un successo che porterà a replicare il Free Ticket anche nel 2011.

Oggi si celebra il quarantesimo anniversario del rientro in Italia

I

Rimpatriati dalla Libia celebreranno, oggi presso il Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle a Bracciano, il quarantesimo anniversario del loro rientro in Italia, avvenuto nel 1970 a seguito della confisca di tutte le loro proprietà ad opera di Gheddafi. Il giorno del 7 ottobre è stato sempre celebrato dalla Libia come “giornata della vendetta” in ricordo di quella espulsione. Dopo la firma del trattato del 30 agosto 2008 tra Berlusconi e Gheddafi la ricorrenza è stata sostituita dalla “giornata dell’amicizia”.

prove libere proprio della SUPERSTARS SERIES e nel pomeriggio con le qualifiche. Oggi, a partire dalle 9.15, l’inizio delle gare.

IN PISTA L’attenzione è naturalmente puntata sul duello per il Campionato Italiano SUPERSTARS. Thomas Biagi, attuale leader sulla BMW M3 E92 del Team BMW Italia, deve infatti amministrare il vantaggio sulle due Mercedes C63 AMG che lo inseguono, rispettivamente di Max Pigoli (Team

Romeo Ferraris), staccato di 19 punti, e Luigi Ferrara (Caal Racing), a 25 lunghezze, con Gianni Morbidelli, anche lui con i colori BMW, che cercherà il tutto per tutto dalla quarta posizione. IL PROGRAMMA Il weekend di Vallelunga si è aperto ieri mattina con le

I Rimpatriati dalla Libia in festa a Vigna di Valle Per questo il Congresso dei Rimpatriati, cade a ridosso di una data così significativa, anche se sarà improntato all’insegna dell’elaborazione del lutto, con l’aiuto dello psichiatra Alessandro Meluzzi che ripercorrerà le tappe del lungo viaggio dal risentimento alla pacificazione; risentimento non certo verso il popolo libico ma verso i vari governi italiani che non hanno mai dato la dovuta attenzione a precisi diritti e ad altrettanto indispensabili riconoscimenti morali, con una propensione via via crescente nel soddisfare ogni richiesta del leader libico. La manifestazione beneficia del Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri anche se non è ancora indicato quale rappresentante del Governo porterà il saluto all’Assemblea. La Camera dei Deputati sarà rappresentata dagli Onorevoli Luisa Capitanio Santolini e Marco Marsilio. In qualità di moderatore sarà presente il

giornalista Gerardo Pelosi. “Siamo ancora uniti a dispetto delle tante vicende che hanno caratterizzato il nostro lungo esilio – spiega Giovanna Ortu, Presidente dell’Associazione Italiani Rimpatriati dalla Libia -. Superate le difficoltà del reinserimento, abbiamo lottato per il riconoscimento dei nostri diritti, per ridare dignità ai nostri defunti sepolti ad Hammangi, per poter tornare a rivedere il Paese dove vivono tanti dei nostri vecchi amici che abbiamo ritrovato. Ma proprio il Trattato italo-libico del 2008, che ha segnato una svolta nelle relazioni bilaterali - conclude la Ortu -, sembra averci definitivamente sacrificato; infatti, il ritardo nella corresponsione di quel men che simbolico indennizzo per i beni confiscati, inserito nella legge di ratifica, rappresenta una inaccettabile ferita al nostro diritto e soprattutto alla nostra dignità.”(08

DIRETTA TELESIVIVA SU LA7 Partner importante della SUPERSTARS SERIES 2010 è LA7, che trasmette in chiaro tutti gli appuntamenti dell’International Series, fra cui quello di Vallelunga. Proprio la diretta televisiva in chiaro, “plus” che in Italia possono vantare solo i mondiale F1, MotoGP e Superbike, rappresenta la dimostrazione del campionato. Due gli appuntamenti di oggi, alle 11.30 e alle 16.15. Per tutti coloro che hanno conquistato il Free Ticket l’ingresso per la tribuna è gratuito, presentando il coupon in biglietteria. Per tutti gli altri sarà aperta la biglietteria dell’Autodromo. BIGLIETTI 10 Euro la tribuna 15,00 Euro differenza paddok 25,00 Euro tribuna + paddock

CESANO

Continua l’emergenza illuminazione ncora emergenza illuminazione A a Cesano - Via di Baccanello, una delle arterie principali che collega

Cesano alla Cassia e alla Cassia bis è da mesi divisa in due: una parte illuminata e un’altra lasciata totalmente al buio. Non sono pochi infatti i cittadini che stanno lamentando in questi giorni la mancanza di illuminazione di un pezzo consistente della via e più precisamente del tratto compreso tra lo svincolo con la Cassia e via della Fontana Morta. Un tratto di parecchie decine di metri che viene completamente circondato dal buio a partire dalle prime ore della sera e che costituisce grave pericolo per l’incolumità di automobilisti e pedoni.


braccianese

Viterbo & Lazio Nord

GiovedĂŹ 7 Ottobre 2010


Viterbo & Lazio Nord

Domenica 10 Ottobre 2010

Sport Vetrina

13

BASKET C - Alle 18 al PalaMalè la prima uscita casalinga dell’anno per il team neroarancio

Belli CGT, contro Cassino servono i due punti

Cipriani: “Rimaniamo un cantiere aperto con tanti giocatori alla ricerca della forma”

G

adget, inni da presentare, buoni spesa in palio: le iniziative della Nuova Fortitudo per l’esordio casalingo di oggi pomeriggio contro la Pallacanestro Cassino saranno molte ma, alla fine dei quaranta minuti (salvo eventuali supplementari), l’unico risultato che conterà sarà quello sul tabellone luminoso del PalaMalè. La Belli CGT, messi da parte i problemi di tesseramento di Raducan e la questione Hewitt (potrebbe

CLASSIFICA PETRIANA

2

SE.GI.CIVITAVECCH.

2

FORTITUDO ROMA

2

CITTA’ FUTURA

2

VIGNA PIA

2

BORGO DON BOSCO

2

BELLI CGT VT

0

FOX

0

VELESTER

0

CASSINO

0

LA FORESTA

0

FABIANI FORMIA

0

ALFA OMEGA *

0

* HA RIPOSATO

Coach Fausto Cipriani

finire alla squadra di serie D o addirittura tornare a casa), deve assolutamente vincere per ritrovare serenità e poter lavorare nei prossimi giorni con maggiore tranquillità, magari con il volto nuovo di Rafael Carbone che potrebbe essere tesserato a breve. Anche Cassino, tuttavia, ha perso all’esordio, cedendo in casa dopo un supplementare al Città Futura, e sarà animato da identici propositi di riscatto. Le buone notizie per coach Fausto Cipriani arrivano dal recupero di Federico Zena, assente a Roma per un problema al piede, che si è allenato regolarmente con i compagni venerdì sera e verrà convocato, molto probabilmente al posto di Bagaglini. Nei dieci dovrebbe andare anche capitan Alessandro Ottaviani, anche se in questo

senso sarà decisiva la classica seduta di tiro di circa un’ora che si svolgerà la mattina stessa dalla partita. “Ci siamo allenati abbastanza bene in questi giorni – commenta coach Cipriani – ma rimaniamo ancora un cantiere aperto, con tante situazioni da definire e giocatori importanti che, causa infortuni o arrivi a preparazione inoltrata come nel caso di German Guido, hanno potuto allenarsi poco ed hanno bisogno di tempo per trovare la forma migliore. Affrontiamo una squadra che gioca quasi sempre con tre lunghi ed ha tanti centimetri in molti ruoli, con un pivot come Guida che è certamente un riferimento importante. Nella prima partita hanno dovuto rinunciare al play Iannarilli ed hanno incontrato sulla loro strada un’avversaria che ha fatto

spesso canestro da tre punti; credo che sarà una partita molto difficile e dovremo dare il massimo per portarla a casa”. La palla a due è prevista alle 18 e gli arbitri saranno i signori Sergio Quaranta di Roma e Alessio Paccariè di Cerveteri. Prima del match verranno distribuiti gadget della Nuova Fortitudo e verrà presentato l’inno ufficiale della squadra, mentre la sosta tra il secondo e il terzo periodo di gioco sarà il momento dedicato alla sfida del tiro da metà campo; cinque spettatori estratti a sorte si cimenteranno nel tentativo di far canestro tirando da metà campo, contendendosi in tal modo la possibilità di guadagnare un buono acquisto da 500 euro presso il punto vendita viterbese di Poltrone&Sofà. Glauco Antoniacci

VELESTER - LA FORESTA RIETI

ieri sera

PETRIANA - FORTITUDO ROMA

ieri sera

BELLI CGT VITERBO - CASSINO (ore 18,00)

oggi

ALFA OMEGA - VIGNA PIA (ore 19,00)

oggi

FOX ROMA - SE.GI. CIVITAVECCHIA

ieri sera

CITTA’ FUTURA - BORGO DON BOSCO (ore 19,30)

oggi

RIPOSA: FABIANI FORMIA

Santa Rosa sul campo del Boville per il bis L

CLASSIFICA POLARIS

2

SANTA ROSA VT

2

SMIT TRASTEVERE

2

ANZIO

2

PASS ROMA

2

V. CISTERNA

2

MASTER ROMA

2

COLLEFIORITO

2

VALCANNETO *

2

PALOCCO *

0

OSTIA SHARKS

0

LADISPOLI

0

NOVA BOVILLE

0

SOVIL VITERBO

0

BASKET PONTINO

0

BASKET ITRI

0

* HANNO ANTICIPATO

uscita ufficiale, ecco la classica partita ai 50 punti, con difesa a prova di bomba e senatori in campo nei momenti decisivi. La verità, come sempre, sta nel mezzo: il Santa Rosa ha deciso di cambiare rotta, ritagliando spazi e responsabilità sempre maggiori per i giovani, ma la grinta e la voglia di vincere del nucleo storico restano armi imprescindibili anche per coach Tedeschi come lo erano state per il suo predecessore Ugo Cardoni. Oggi la squadra biancorossa andrà a far visita al Boville, che la prima partita l’ha persa per 58-42 contro il Pass Roma; una squadra che segna poco sembra destinata a fare da vittima sacrificale alla smaliziata truppa di Tedeschi, ma siamo all’inizio della stagione e i valori non sono consolidati. “Ogni gara fa storia a sè ammonisce Tedeschi - siamo in serie D, i giocatori non sono professionisti e magari domenica scorsa al Boville mancavano elementi importanti. Noi dobbiamo andare a giocare con la massima concentrazione e la consapevolezza delle nostre forze”. Al tecnico non è però piaciuta l’amichevole giocata dai suoi contro la Sovil: “Capisco

La Sovil di coach Bitetto ospita Collefiorito

Tre rientri importanti per dimenticare Cisterna

BASKET C2 GIRONE A 2ª ANDATA

BASKET D - Strigliata di coach Tedeschi ai biancorossi: “Voglio che cambi la mentalità”

a domanda che assilla gli appassionati di basket della Tuscia è semplice: ma il Santa Rosa 2010/2011 è davvero così diverso da quello della passata stagione? Cambia l’allenatore, si prevede più spazio per i giovani del vivaio, poi però, alla prima

BASKET D

Samuele Rossi

Fabio Carioti

P

er tutta la settimana quel pesantissimo -59 contro la Virtus Cisterna è rimasto fissato nella mente, con l’unico obiettivo di dimostrare che la vera Sovil è un’altra cosa. Va bene la crescita dei giovani, ma la società non ha intenzione certo di disputare un campionato da formazione materasso, e l’organico ha abbastanza qualità per potersi togliere anche qualche soddisfazione. Oggi, alle 20,15 al PalaMalè contro Collefiorito, c’è la possibilità di cancellare quell’esordio disgraziato, anche se l’avversaria non è certo delle più agevoli. Collefiorito, protagonista lo scorso anno del girone playoff insieme a Fortitudo e Stella Azzurra, ha iniziato la stagione rifilando un pesante -20 ad Itri. Coach Zuppante ha un gruppo di giocatori affidabili ed esperti della categoria come Fiore, Fanciullo, Cassieri, Orabona, in grado di permettergli un’altra stagione decisamente positiva. In casa Sovil c’è comunque ottimismo, soprattutto per i rientri importanti di Carioti,

Rossini e Negroni che permetteranno al tecnico Carlo Bitetto di avere a disposizione un organico molto più profondo e coperto specialmente sotto canestro. Ulteriori buone notizie potrebbero arrivare, a breve, con il tesseramento di Sorin Raducan, il 2.08 moldavo che rappresenterebbe un rinforzo importante nel reparto lunghi, mentre l’arrivo di Hewitt rappresenterebbe un valore aggiunto (se si calerà nella nuova realtà) davvero incredibile. La squadra ha sostenuto venerdì sera un’interessante amichevole contro il Santa Rosa, un test importante per valutare la condizione generale e per provare qualche nuova soluzione tattica, oltre che per perfezionare in campo l’intesa di una squadra che si è rinnovata molto e necessita di un po’ di tempo per trovare i giusti automatismi. Per la gara contro Collefiorito questo è comunque l’elenco dei convocati: Gasbarri, Isidori, Rossini, Carioti, Biagi, Dottori, Lepinzan, Giorgi, Negroni, Sabatini.

BASKET SERIE D 2ª ANDATA che ci conosciamo tutti e siamo amici - commenta - ma ho visto un atteggiamento un po’ molle, è mancata quella aggressività che invece deve essere sempre presente, qualunque sia l’avversaria che ti trovi di fronte. La mentalità giusta è quella di chi non ci sta mai a perdere, nemmeno nelle partitelle amichevoli, ci alleniamo tre volte a settimana e io pretendo che l’allenamento sia una cosa seria, in cui tutti si impegnano al massimo. Se così non è, allora tanto vale

cambiare gli obiettivi, andiamo in palestra tanto per tenerci in forma e non pensiamo al campionato. Ne ho parlato con i ragazzi e spero che il messaggio sia arrivato, ma d’altronde è poco più di un mese che ci alleniamo ed è presto per trarre conclusioni”. Per la trasferta contro il Boville rientra Rossi al posto di Martino, mentreCesare Cardoni ha un leggero problema al polpaccio che ne mette in dubbio l’utilizzo. Gla.Ant.

LADISPOLI - VIRTUS CISTERNA (ore 18,00)

oggi

SOVIL VITERBO - COLLEFIORITO (ore 20,15)

oggi

NOVA BASKET BOVILLE - SANTA ROSA VT (ore 17,30)

oggi

VALCANNETO - PALOCCO

90-78

ITRI - OSTIA SHARKS (27/10)

21,00

MASTER ROMA - ANZIO (ore 11,30)

oggi

POLARIS - PASS ROMA (27/10)

20,30

SMIT TRASTEVERE - BK PONTINO

ieri sera


Domenica 10 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

sport - calcio

14

Al “Cecconi” i gialloblu di Puccica sfidano una delle pretendenti al titolo Assenti Federici ed Esposito e intanto Aprea prende il giovane Lanotte

Viterbese, profumo di primato U

n acquisto che in pochi s’aspettavano e che va a rafforzare ancor di più le ambizioni della Viterbese di mister Puccica. L’arrivo di Alessio Lanotte è un colpo che nasce da lontano come ci ha spiegato il consulente di mercato Ernesto Talarico: “E’ un giocatore che seguivamo da tempo, una nostra prima scelta, insomma una pista che non abbiamo mai abbandonato. E’ stato bravo il nostro direttore tecnico Gerry Aprea a non mollare la presa. Si tratta di un giocatore importante per la categoria, uno che ha disputato diverse partite in C1 e C2, senza alcun dubbio rafforza in modo deciso il nostro pacchetto degli under”. “Si dice spesso - prosegue Talarico - che per vincere è importante avere giovani bravi, anche se a mio modo di vedere la differenza la fanno sempre i giocatori più grandi e affermati, mentre i giovani devono essere bravi a limitare i danni. Comunque questo è solo un mio pensiero”. Particolarmente soddisfatto dell’acquisto il diret-

Oggi al “Cecconi” ore 15,00 VITERBESE

MONTEROTONDO

Il classe ‘92 Lanotte

tore tecnico Gerry Aprea: “C’è voluto del tempo per assicurarsi le prestazioni di questo ragazzo, d’altra parte non stiamo parlando di un giocatore che si cede facilmente. Il ragazzo sapeva del nostro interessamento e non appena l’atteggiamento del Barletta è cambiato abbiamo chiuso l’affare”. Aprea parla poi del buon avvio di stagione e di uno dei punti di forza di questo gruppo: “Fin dall’inizio mi ha colpito l’atteggiamento di grande disponibilità da

1

DEL DUCHETTO

1

GRANDCLEMENT

2

BAUCO

2

CORRAL

3

MANCINI

3

MARONGIU

4

GINOBILI

4

TESTA

5

TORTOSA

5

CIAFREI

6

SCIBILIA

6

ANTONINI

7

PINI

7

CADEDDU

8

GAGGIOLI

8

LENTINI

9

CANTILE

9

PALUMBO

10

PARASMO

10

DI MATERA

11

CIRILLO

11

SCERRATI

ALL:

Ferazzoli

ALL:

Puccica

ARBITRO: Edoardo Raspollini di Livorno parte di tutti i ragazzi e la loro voglia di mettersi in discussione. Non era facile ottenere questi risultati partendo da uno stravolgimento dell’organico con dieci undicesimi nuovi nello scacchiere a disposizione di mister Puccica. Significa che abbiamo lavorato bene”. Per quanto riguarda la gara del Cecconi da se-

gnalare le assenze dell’attaccante Daniele Federici alle prese con l’influenza e dell’esterno sinistro Moreno Esposito bloccato da un risentimento muscolare. I due potrebbero anche essere recuperati ma ieri non hanno preso parte all’allenamento di rifinitura che lo staff tecnico ha fatto svolgere sul sintetico di

Il difensore Fabio Ciafrei

Soriano. Il morale nei gialloblu, reduci dalla bella e sofferta vittoria sulla Viribus, è comunque alto, anche se lo stesso Talarico invita a non sottovalutare l’impegno: “Il Monterotondo è stato costruito per vincere, a mio modo di vedere è la squadra meglio attrezzata del girone. Difficile individuare i gioca-

tori più pericolosi visto che ne hanno diversi. Parasmo e Cirillo lì davanti non hanno bisogno di presentazioni, Del Duchetto è un ottimo portiere, poi Pini, Mancini e Ginobili sono giocatori di spessore e qualità. Sicuramente loro hanno tutto per vincere, ma anche noi non scherziamo e non andremo là timorosi...”.

Emanuele Faraglia

CLASSIFICA SERIE D girone “G” BACOLI SIBILLA

13

ANZIOLAVINIO

11

PORTOTORRES

11

VITERBESE

11

ASTREA

9

MONTEROTONDO

8

CASTIADAS

7

ARZACHENA

7

APRILIA

5

ZAGAROLO

5

FIDENE

5

VIRIBUS UNITIS

5

SELARGIUS

5

FIDENE - TAVOLARA

TAVOLARA

4

MONTEROTONDO - VITERBESE

SANLURI

4

SANLURI - ANZIOLAVINIO

GUIDONIA

4

SELARGIUS - GUIDONIA

BUDONI

4

CYNTHIA

2

Il direttore tecnico Gerry Aprea

SERIE D girone “G” - 6ª ANDATA (oggi) ARZACHENA - ASTREA BUDONI - APRILIA CASTIADAS - ZAGAROLO CYNTHIA - PORTOTORRES

VIRIBUS UNITIS - BACOLI

Bomber Vincenzo Palumbo


sport - calcio

12

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 10 Ottobre 2010

SERIE D - Dopo il ko interno col Perugia mister Torrisi chiede ai suoi un moto d’orgoglio

“Flaminia, devi reagire”

Contro la Voluntas Spoleto mancheranno Travaglione, Palmigiani e Farrugia

N

on deve essere stata una settimana semplice in casa Flaminia. La gara con il Perugia era attesa come quella del possibile salto di qualità, invece è arrivata una sconfitta per di più senza troppe recriminazioni. Eppure mister Fortunato Torrisi cerca di stemperare i toni e di guardare avanti con fiducia: “Non ci sono stati strascichi negativi dopo la sconfitta di domenica, piuttosto a preoccuparmi sono i diversi infortuni che non ci permetteranno di essere al meglio contro lo Spoleto”. Effettivamente già l’assenza di Travaglione non è di quelle da poter trascurare tanto facilmente: il centrocampista è alle prese con un vecchio problema di calcificazione che ogni tanto si ripresenta e che stavolta lo costringerà a disertare la gara. Inoltre non ci saranno né il giovane Palmigiani né tantomeno Farrugia che soffre di un risentimento inguinale. Out infine il centrale

Oggi al xxxxx ore 15,00 FLAMINIA

V. SPOLETO

Mister Fortunato Torrisi

Okoroji che deve scontare l’ultimo turno di squalifica visto il rigetto del ricorso presentato dai civitonici nei giorni scorsi. “Ripensando alla gara con il Perugia - prosegue mister Torrisi - c’è il rammarico per aver preso gol nell’unica nostra disattenzione e per giunta sugli sviluppi di un calcio d’angolo che non era da assegnare. Non è stata la solita Flaminia, non abbiamo dettato gioco ed anzi ci siamo fatti intimidire dalla loro aggressività. Inoltre

SERIE D girone “E” - 6ª ANDATA (oggi) CASTEL RIGONE - SESTESE (giocata ieri) DERUTA - MONTERIGGIONI FORTIS JUVENTUS - CITTA’ DI CASTELLO MONTEVARCHI - PONTEVECCHIO PERUGIA - SPORTING TERNI PIANESE - ORVIETANA SANSEPOLCRO - SCANDICCI TODI - ATLETICO AREZZO VOLUNTAS SPOLETO - FLAMINIA

2-1

1

MAZZONI

1

ASSOGNA

2

FERREIRA

2

MORINI

3

ROMANI

3

GENTILI

4

FALZONE

4

LAZZARINI

5

INGIOSI

5

SCARDALA

6

ERCOLANETTI

6

PETRICCA

7

CESARI

7

RUOCCO

8

CAPORALI

8

DI PIETRO

9

CAPITOLO

9

LA CAVA

10

MANNI

10

FLOCCARI

11

ESPOSITO

11

ROSSI

ALL:

Borrello

ALL:

Torrisi

CLASSIFICA SERIE D girone “E”

ARBITRO: Marco Piccinini di Forlì non abbiamo reagito, ecco da questo punto di vista mi aspetto un moto d’orgoglio da parte dei ragazzi”. La gara con la Voluntas Spoleto può ricordare quella col Castel Rigone di un paio di settimane fa: potrebbe essere l’ideale per risollevarsi... “Ogni partita è una storia a sé, certi paragoni non si possono fare. Personalmente ho visto la squadra in crescita in questi giorni, poi

sarà importante interpretare in modo giusto la partita. E’ vero che abbiamo perso qualche punto di troppo, ma siamo in grado di giocarcela con tutte le altre. Adesso mi aspetto una grande reazione da parte dei ragazzi che devono avere uno spirito unanime. Col Perugia non è stata una bella partita ma non è detto che non ci sia servito da lezione”. ef

CASTEL RIGONE * PIANESE TODI SCANDICCI VOLUNTAS SPOLETO PONTEVECCHIO MONTEVARCHI PERUGIA SANSEPOLCRO FLAMINIA FORTIS JUVENTUS SPORTING TERNI DERUTA MONTERIGGIONI SESTESE * CITTA’ DI CASTELLO ATLETICO AREZZO ORVIETANA

13 11 11 11 10 10 8 8 8 6 5 5 5 4 3 2 2 1

* UNA PARTITA IN PIU’

PROMOZIONE UMBRA - La squadra di mister Bernabei affronta la trasferta di Massa Martana con un’arma in più JUNIORES NAZIONALI - Giornata nera

Ortana, per l’attacco c’è Cianfanelli CLASSIFICA CAMPITELLO

9

FEDERICO MOSCONI

9

BASTARDO

7

BEVAGNA

7

GRIFO ATTIGLIANO

7

MASSA MARTANA

7

CAMPITELLO

6

CLITUNNO

6

ORTANA

5

PANTALLA

5

SUBASIO

5

REAL VIRTUS

4

GM 10

3

AMERINA

2

JULIA SPELLO

2

PETRIGNANO

1

D

opo il doppio pareggio interno ad occhiali con Julia Spello e Maroso, l’Ortana si appresta ad affrontare la trasferta di Massa Martana. Una gara non semplice per i biancorossi di mister Bernabei anche perché i padroni di casa ternani sono una squadra scorbutica da affrontare soprattutto tra le loro mura amiche ed inoltre sono reduci da una sconfitta che li renderà ancora più agguerriti . NUOVA PUNTA - Intanto per cercare di risolvere il problema del gol la società biancorossa è scesa sul mercato e si è assicurata la prestazioni calcistiche dell’attaccante Daniele Cianfanelli. Un rinforza importante e di categoria visto che il centravanti romano ha disputato vari campionati in eccellenza e promozione laziale indossando anche le maglie del Sora, del Tivoli, dell’Ostia e del Gaeta. RIENTRO IMPORTANTE - Torna a completa disposizione

dopo 20 giorni il forte centrocampista Palomba che nelle ultime due settimane prima per un problema fisico e poi per la nascita della figlia non è potuto scendere in campo e apportare il suo notevole contributo alla causa ortana. IN ATTESA DELLA GARA - Concentrato e convinto della propria squadra mister Luigi Bernabei (nella foto): “Ci attende una sfida complessa contro un avversario che arriva a questa partita con il dente avvelenato per la sconfitta patita con il Federico Mosconi ma comunque carica per l’ottimo inizio di stagione fatto

registrare. Detto questo, non sono il tipo che si lascia condizionare da classifica o cose del genere perché credo nella mia squadra e nel lavoro svolto insieme ai ragazzi e sono solito cercare di far giocare alla mia squadra la sua partita senza senza preoccuparsi oltremodo degli altri. Oggi per far bene servirà una prestazione di livello in tutti i reparti, dovremo rimanere sempre concentrati e attenti cercando poi di sfruttare nel migliore dei modi le occasioni che spero riusciremo a creare. Quello offensivo inutile nasconderlo, fino ad ora è stato il nostro tallone d’Achille anche se io non mi sento di dover rimproverare assolutamente nulla a chi è andato in campo fino ad ora. Inoltre sono convinto che a breve, anche grazie al recupero completo di Sciommeri, al rientro di Gammino e all’innesto di Cianfardelli, la situazione migliorerà alla grande. Alessandro Ursini

La Viterbese cade 3-1 Flaminia superata 2-0

Giornata da dimenticare per Viterbese e Flaminia uscite entrambe sconfitte dal quarto turno giocato ieri pomeriggio VITERBESE-FIDENE 1-3 Brucia possibilmente ancora di più il ko dei gialloblu che hanno chiuso il primo tempo in vantaggio per 1-0 grazie al gol messo a segno da Manini. Nella ripresa però i leoncini subiscono il ritorno del Fidene propiziato da un’autorete che manda in bambola i ragazzi di mister Viviani, incapaci di riprendere il match. Gli ospiti infatti colpiscono altre due volte e si portano a casa una vittoria che li lancia nella classifica del girone H. “Sono stati più forti di noi - il laconico commento di mister Viviani - soprattutto abbiamo sofferto la loro fisicità a centrocampo. Dobbiamo lavorare e risolvere i nostri problemi in fase difensiva, c’è tanto da fare e da migliorare”. FLAMINIA-MONTEROTONDO 0-2 Altra brutta prova dei rosso-

Mister Mauro Viviani

blu di mister Morelli che dopo un buon avvio non riescono ad opporre una resistenza adeguata al Monterotondo. Si parte con le occasioni di marca locale che capitano a Bordi e Moretti, poi Tribolati coglie la traversa. La spinta dei padroni di casa, però, si esaurisce presto ed al 25esimo sono gli ospiti a passare grazie ad un autogol di Cecchi. Da quel momento i rossoblu non riescono a reagire e nei minuti finali il Monterotondo raddoppia.


Domenica 10 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

sport - calcio

ECCELLENZA

16

Foto by G. Luziatelli

Corneto, assalto alla capolista Monterosi il momento è propizio De Vecchis: “Non siamo la Cenerentola”

S

esta di campionato e per le viterbesi impegnate nel girone A di Eccellenza si torna a fare sul serio. Tanti i motivi di interesse per Gufi, De Vecchis e Lauretti che vengono dagli alti e bassi del turno di Coppa. Iniziamo con la Foglianese che va a Maccarese come sempre a caccia del primo

ECCELLENZA NUOVA TOR TRE TESTE

12

ALBALONGA

12

PALESTRINA

11

RIETI *

10

OSTIA MARE

10

GIADA MACCARESE

9

REAL POMEZIA

9

PISONIANO

9

CIVITAVECCHIA

9

MONTEROSI

7

CECCHINA

6

CORNETO *

5

FONTENUOVESE

4

FREGENE

3

FIUMICINO

3

PESCATORI OSTIA

3

TORRENOVA

3

FOGLIANESE

0

* UNA PARTITA IN MENO

successo in campionato. GIADA MACCARESE FOGLIANESE “Non siamo la Cenerentola del girone”. Mister De Vecchis non ci sta e rifiuta certe etichette: “Abbiamo tanta voglia di fare bene. Veniamo da una sconfitta che ci può stare contro un Rieti che è la prima squadra a dimostrarsi nettamente più forte di noi. E lasciamo stare gli episodi che come al solito ci hanno penalizzato. Ma non è certo quella sconfitta a bruciare. Con il San Cesareo ci siamo comportati bene. Adesso siamo volenterosi di interrompere il digiuno, andiamo a Maccarese con il solito spirito, consapevoli che il vento può cambiare da un momento all’altro”. E’ un De Vecchis convinto, che rispedisce al mittente anche le critiche che iniziano a piovere sulla sua testa: “Non guardo quello che dicono gli altri. Sono abituato a sentire gente che chiede la mia testa. Ho intrapreso con questa società un programma a lungo termine e non è questo il momento di tirare bilanci. Quando si cambia molto si può anche sbagliare qualcosa, ma ora non ci mancano i giocatori, ci manca qualcos’altro. I conti comunque si fanno alla fine, non ora”. Per questa sfida sono assenti Profili per febbre, Malé per risentimento muscolare e Chiurazzi per un problemino al ginocchio. Così in campo - Barlocci, Se-

Al “M. Martoni” l’iniziativa delle giocatrici in ricordo di Sarah Scazzi ralessandri, Marucci, Angeletti, Tessicini, Rossi, Quintiliani, Fratoni, Grimaldi, Donati, Aquilani. La terna - Dirige Giancola di Latina, assistito da Castaldo di Roma 2 e Di Stefano di Roma 1. Pronostico - Vittoria dei padroni di casa al 30%, pareggio al 40%, vittoria della Foglianese al 30%. MONTEROSI TORRENOVA Prima della gara le giocatrici del Monterosi di calcio a 11 e calcio a 5 scenderanno in campo con uno striscione intitolato a Sarah Scazzi, la 15enne brutalmente assassinata dallo zio Michele Messeri. Un’iniziativa che ha raccolto l’ok del Comitato Regionale Lazio e che dovrebbe vedere la partecipazione della presidente regionale del calcio femminile Alba Leonelli. Un’iniziativa lodevole che dimostra come in questi giorni sia forte il ricordo e lo strazio per la morte della piccola Sarah. Passando al calcio giocato ecco le impressioni del direttore sportivo biancorosso Lorenzo

Andrea Aquilani (Foglianese)

Angelini sulla settimana appena trascorsa: “Siamo rinfrancati dagli ultimi risultati e dalle ultime prestazioni anche se prima non è che fossimo demoralizzati. Veniamo dalla bella prestazione di Frascati che ha dimostrato una volta di più come il mister sia sulla buona strada nella ricerca della quadratura del cerchio. D’altra parte il nostro allenatore non è mai stato sotto esame, Lauretti è laureato già da diverso tempo... Abbiamo massima fiducia in lui”. E per la sfida col Torrenova mister Lauretti potrà contare sull’intero organico a disposizione. Così in campo - Morelli, Iannuccillo, Speziali, Bufalini, Piergentili, Merelli, Sgamuffa, Donninelli, Pirilo, Marocco, Novelli. La terna - Arbitra Pasqualetto di Aprilia, coadiuvato da Ciccaglioni e Contessa di Rieti. Pronostico - Vittoria del Monterosi al 50%, pareggio al 30%, sconfitta al 20%. N. TOR TRE TESTE CORNETO Mister Gufi non nasconde la difficoltà del match ma chiarisce

subito un concetto: “Non andremo là aspettando che loro facciano la partita, questo è sicuro. Siamo tranquilli, fino ad ora non possiamo lamentarci dei nostri risultati. Ovviamente ci proveremo fin dall’inizio, anche se sappiamo benissimo che loro hanno alcuni tra i migliori giovani di Roma”. Non ci sono grossi problemi di formazione per il Corneto che dovrà fare comunque a meno di

capitan Bellucci e forse di Perugini che ha accusato un infortunio alla caviglia. Così in campo - Casali, Celestini, Giammusso, Bordo, Gaglione, Verde, Spirito, Gufi, Giorgi, Bramucci, Bisozzi. La terna - Dirige Velluti di Ciampino, assistito da Giovannetti di Ciampino e Pelleschi di Latina. Pronostico - Segno ‘1’ al 40%, pareggio al 30%, segno ‘2’ al 30%.

ECCELLENZA 6ª ANDATA FIUMICINO - FREGENE OSTIA MARE - CECCHINA AL.PA. GIADA MACCARESE - FOGLIANESE RIETI - PISONIANO ALBALONGA - FONTENUOVESE MONTEROSI - TORRENOVA REAL POMEZIA - PALESTRINA CIVITAVECCHIA - PESCATORI OSTIA N. TOR TRE TESTE - CORNETO TARQUINIA

PROMOZIONE - Per la sesta giornata abbiamo un “Cicerone” d’eccezione

Lo “schedinone” di mister Carloni

“Cianchi sulla graticola? Strano, ma non era il nuovo Mourinho?”

P

er la sesta giornata di andata del girone A di Promozione abbiamo

scelto un “Cicerone” d’eccezione, il tecnico momentaneamente a spasso Giancarlo Carloni... Caninese-Tanas Casalotti: 12

PROMOZIONE ANGUILLARA

15

FOCENE

12

TANAS CASALOTTI

12

VIGOR ACQUAPENDENTE

11

MONTEFIASCONE

10

CANINESE

9

REAL MONTEVERDE

8

ATLETICO VESCOVIO

7

PIANOSCARANO

7

LA STORTA

7

LADISPOLI

6

FORTITUDO NEPI

5

TOLFA

4

CORCHIANOGALLESE

4

S. MARINELLA

4

TREVIGNANO

3

CITTA’ DI CERVETERI

3

VIRTUS CIMINI

0

“La Caninese deve confermarsi dopo la vittoria di sette giorni fa, ma il Tanas è un osso duro. Gli uomini di Mirto possono fare risultato, ma il rischio del blitz c’è”. Così in campo: Castra; Mirto, Negro, Marcoaldi, Di Mario; Corasaniti, Pesci, Rossi, Serafini; Medori, Paoloni. All.Mirto. Fort. Nepi-Focene: 1X “Si tratta di una gara importante per il Nepi che deve fare punti per migliorare la propria classifica e proseguire la marcia dopo due risultati utili. Sulle ali dell’entusiasmo ce la possono fare”. Così in campo: Fresa; Petri, Santini, Fr.Giovanale, Marini, Mariani, Adolini, Cristofari, Merli, Salvi, Laurato. All.Palazzini. La Storta-CorchianoG.: X “Domenica ho visto il Corchiano Gallese e non è una brutta squadra, hanno tre o quattro elementi veramente interessanti, però bisogna fare punti altrimenti la classifica si

fa problematica. Diciamo che un pareggio contro il La Storta lo possono agguantare”. Così in campo: Ricci; Maccio, Fapperdue, Merlin, Forestiero, Braccini, Giordano, Berardo, Stillo, Zagarella; Michelini. All.Gasperini. Trevignano-Pianoscarano: X “Il Trevignano ha ricevuto due belle mazzate dal giudice sportivo, mentre il Pianoscarano che ho visto a Nepi non mi ha fatto una buona impressione, per me sono destinati ad un campionato di media-bassa classifica”. Così in campo: Musella; Onofri, Malagigi, Baggiani, Ciatti; Isidori, Simonetto, Lucci, Renzani; Proietti Ragonesi, Cioci. All.Lucarini. Montefiascone-Ladispoli: 1 “Fino ad ora il Ladispoli è stata una squadra double-face, ha perso in casa, è andato a vincere fuori, ha subito una penalizzazione. Contro il Montefiascone parte svantaggiato”. Montefiascone: Nencioni; Giannini, Vittori, Cesarini, Calistri; Venanzi, Di Giacinto; Parri, Nobili, Cianfana; Ciorba.

All.Antolovic. Ladispoli: Landi; Borriello, Castelletti, Gravina, Palmisani; Sacco, Esposito, Macaluso; Abis, Loiseaux, Provinciali. All.Galli. V.Acquapend.-A.Vescovio: 1 “La squadra di Quintarelli adesso vola sulle ali dell’entusiasamo. Contro l’Atletico hanno tutto per vincere”. Così in campo: Profili; Mechella, Fabbroni, D’Amico, Bayslach; Colonnelli, Cardellini, Lorenzini, Iliano, Oliva, Fini. All.Quintarelli. Virtus Cimini-Cerveteri: X “E’ strano che mister Cianchi ora venga messo sulla graticola, eppure quando è arrivato s’è fatto un gran parlare di metodi nuovi ed insegnamenti alla Mourinho. Non mi pare però che i risultati ci siano stati. La fortuna per adesso è ancora dalla loro parte perché con cinque sconfitte puoi ritrovarti a 6 o 7 punti dalla salvezza, invece le altre sono ancora alla portata. Comunque il Cerveteri è squadra pericolosa con tanti giocatori esperti come Ranieri, Gallo e Pietrangeli”. Così in campo: De Dominicis; Dimitri, Giocondi, Madocci, Pete-

Mister Giancarlo Carloni

se; Stella, Cragnotti A., Cragnotti S., Torelli; Ercolini, Muccichini. All. Cianchi. R.Monteverde-Anguillara: 12 “L’Anguillara viaggia spedita, ma il Real Monteverde sa il fatto suo, sarà una bella partita”.

S.Marinella-Tolfa: 1 “Il Tolfa ha perso molti pezzi ed è diventata una squadra mediocre, mentre il Santa Marinella prima o poi si deve pur riprendere”. E. F.

PROMOZIONE 6ª ANDATA CANINESE - TANAS CASALOTTI

11,00

FORTITUDO NEPI - FOCENE

11,00

LA STORTA - CORCHIANO GALLESE

11,00

MONTEFIASCONE - LADISPOLI

11,00

REAL MONTEVERDE - ANGUILLARA

11,00

SANTA MARINELLA - TOLFA

11,00

TREVIGNANO - PIANOSCARANO

15,30

VIGOR ACQUAPENDENTE - ATLETICO VESCOVIO

15,30

VIRTUS CIMINI - CITTA’ DI CERVETERI

11,00


sport

17

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 10 Ottobre 2010

DENTRO IL PALLONE - Ricordiamo sfide e arbitri di oggi in Prima e Seconda Categoria

Anticipo amaro per il Calcio Sutri Il Manziana vince 1-0 . E da sabato prossimo sotto con la Terza, il programma gare del primo turno Sotto a chi tocca in una domenica che segna il momento del 2° turno nei campionati dilettantistici di calcio di Prima e Seconda categoria e nei numerosissimi confronti dei campionati giovanili regionali. In attesa che dal prossimo week-end prenderanno il via i campionati di Terza Categoria e tutti i tornei giovanili provinciali, dalla juniores ai giovanissimi fascia B. Ricordiamo quelli che sono i confronti odierni. PRIMA CATEGORIA La seconda giornata nel girone A ci offfre questi confronti che saranno diretti dai seguenti arbitri. Tutti i match hanno inizio alle ore 11,00. ECCO LE SFIDE E GLI ARBITRI Ricordiamo tutti i confronti del secondo turno, con arbitri e ricordando che tutti i match avranno inizio alle ore 11. Queste le sfide.

1)

A. Tarquinia-Montalto (Gabriele D’Ottavi di Roma 1) Canepina-V. Pilastro (Roberto Di Nello, sez. Tivoli) Latera-Vasanello (Salvatore Curcio, sez. Roma

Lubriano-Capranica (Marco Fares, sez. Roma 1) M. Romano-N. Sorianese (Alessio Sannino, sez. Civitavecchia) Tuscania Bolsena-Grotte di Castro (Mauro Di Benedetto, sez. Roma 2)Valentano-Vignanello (Simone Mariani, sez. Tivoli) Valleranese-Ischia di Castro

giocare i loro match nella giornata di sabato. E salvo variazioni il programma del turno di esordio in questo raggruppamento sarà il seguente. Sabato 16 ottobre - Alle 15,30 avremo i match tra Barbarano Romano e Tarkna 2007; Castel Sant’Elia-Csl Soccer; Doc Gallese-Team Canepinese. Sempre alle 15,30 il derby tra le neonate Fabrica Calcio e Virtus Corchiano, a Civitavecchia la sfida tra Las Vegas Soccer e Vicus Ronciglione e Murialdina 2003 contro Accordia in un primo turno che si esaurirà quindi nella giornata di sabato. Riposerà il Real Caprarola. I mister Spolverini e Samà

(Giuseppe Sessa, sez. Tivoli) ************************ SECONDA CATEGORIA Questi i confronti odierni della seconda giornata nei campionati di Seconda Categoria. Gli orari dei confronti. GIRONE A Questa mattina alle 11 si giocheranno i seguenti confronti. N. Bagnaia-Doria S. Martino Vitorchiano-Etrusca Alle 15,30 ben sei confronti con il match tra Pool Viterbo e Tre Croci che si disputa al campo di Santa Maria de La Quercia.

Virtus Marta-San Lorenzo Civitella D’Agliano-Querciaiola Graffignano-Celleno (arbitra Daniele Conti di Roma 2) Virtus Bolsena-N. Pescia Romana Viterbo Pool-Tre Croci Farnese-Barco Murialdina GIRONE B Questo invece il programma completo del girone B con l’anticipo di ieri pomeriggio tra Calcio Sutri e Manziana e vediamo come è andata. CALCIO SUTRI 0 MANZIANA 1 E’andata male al Calcio Sutri che nell’anticipo di ieri ha perso in casa per 1-0 contro il Manziana che ha dato quindi

Massimiliano Balzani tecnico del Calcio Sutri

un ottimo seguito alla buona prestazione fornita all’esordio quando seppe imporre il pareggio al Blera. Un passo falso per il clan sutrino e una delusione per gli appassionati e in particolare per il gruppo degli Irriducibili Sutri ma siamo soltanto all’inizio e la formazione del bravo mister Massimo Balzani avrà l’occasione di rifarsi. Questa mattina alle 11 avremo le seguenti sfide e ricordiamo chi arbitra. Real Collevecchio-C. Castellana (arbitro Angelo Poli) C. Ronciglione-Stimigliano (arbitro Stefano Segatori) Vejanese-As Vetralla 1927 (arbitro Claudio Petrella) T. Anguillara-Maglianese

(arbitro Alessio Lilla) Nel pomeriggio alle 15,30 si giocheranno le restanti sfide. Soratte-2001 Tuscia (arbitro Francesco Oddo) Blera-Bassano Romano (arbitro Mirko Benedetti) Mazzano RomanoA.Morlupo (arbitro Danilo Giacomini) ************************ TERZA CATEGORIA VERSO LA PARTENZA Ed ecco quello che invece sarà il programma tra sette giorni per i campionati di Terza Categoria al loro primo atto. GIRONE A Come di consueto molte formazioni hanno deciso di

GIRONE B Per il gruppo B invece il primo turno si snoderà con quattro incontri il sabato e il resto la domenica. Sabato 16 ottobre - Alle 15,30 si partirà con il match tra Bomarzo e Proceno, a Zepponami esordio per il Giglio Zepponami contro l’ambizioso Grotte Santo Stefano, prima sfida tra Real Gradolese e Real Montefiascone e alle 17 il confronto tra Sporting Ronciglione United e Bassano in Teverina. Domenica 17 ottobre - I restanti tre confronti. Alle 10,30 Oratorio Madonna del Fiore Acquapendente contro Canino Calcio (campo ancora da definire), alle 11 Cicram-Sporting Bagnoregio e alle 15,30 grande attesa per l’esordio dell’Asd Sipicciano che sfiderà l’Onano Sport Calcio.

CALCIO A 5 SERIE B/C - Ko Fescennium e R. Collevecchio CALCIO A 5 D UOMINI E DONNE - E’ conto alla rovescia

Vola l’Orte, corsara 7-2 ad Orvieto Da venerdì i primi match S

Real Balduinia-Ivo Roma 2-3 Roma Calcio-Olimpus 1-2 V. Centocelle-Algian 8-5.

pazio calcio a cinque per serie B e C.

IN B VOLA L’ORTE Secondo successo in tre giornate per l’Orte che espugna con merito il campo della Coar Orvieto con il punteggio di 7-2 e dimostra di avere attributi e qualità per puntare in alto nel corso di questa stagione. Bella prestazione dei ragazzi di mister Luciano Nesta che ieri al Palaciconia hanno chiuso il primo tempo avanti per 3-1 con i gol di Sant’Ana (nella foto) al 4’20 in diagonale, poi il raddoppio di Caetano al 7’ e il tris di Piton all’11’. Sul finire della frazione è stato Fernandez della Coar a siglare l’1-3. Nella ripresa partenza forte dell’Orte che chiude la pratica al 1’ con Caetano e con De Angelis al 10’ per l’1-5, poi a 5’ dalla fine la rete di Fernandez per l’1-5 prima degli altri due gol ortani di Piton e Vespa. Unico neo l’infortunio subito da Caetano per un fallaccio di un avversario. C2 KO INTERNO DEL FESCENNIUM E’ andata male al Fescennium Corchiano che ha perso anche il

suo secondo match di campionato. Ieri pomeriggio ko interno per 4-2 contro il Casal Torraccia e adesso bisognerà incominciare a vedere cosa c’è che non va dopo il ko che fa il paio con quello subito il sabato precedente sul terreno del Futbol Club. Questi i risultati della seconda giornata nel girone B della C2 laziale. Anguillara-F. Guidonia 2-2 Arca-T.C. Parioli 2-4 Fenice-Futbol Club 5-4 F. Corchiano-C. Torraccia 2-4

CLASSIFICA Questa è la graduatoria della C2 dopo la seconda giornata. Virtus Centocelle 6 Ivo Roma 6 Fenice 6 F. Guidonia 4 C. Torraccia 4 Olimpus 4 Futbol Club 3 T. C. Parioli 3 Anguillara 2 Real Balduina 1 Roma 1 Algian Viaggi 1 F. Corchiano 0 Arca 0 SERIE C DONNE KO REAL COLLEVECCHIO Batosta per la Real Collevecchio per la quale non c’è stato nulla da fare ieri pomeriggio nel match interno contro il forte team della Virtus Roma Ciampino che ha battuto la Real per 5-0 in un match controllato bene in virtù del maggior tasso di esperienza.

E

’ conto alla rovescia per la giornata di esordio nei campionati di calcio a 5 di serie D maschile e femminile della prossima settimana. Ecco quelle che saranno le sfide nei due campionati con i match che si giocheranno tra le giornate di venerdì, sabato e domenica. SERIE D MASCHILE Sedici i team in azione con due compagini extraprovinciali che sono quelle dell’Ada di Civitavecchia e del Santa Marinella. Il programma del primo turno è il seguente. Venerdì 15 ottobre - Avremo ben 4 confronti. Alle 21 l’Active Network del presidente Fusi ospiterà al Palacus il Civita Castellana (gruppo dell’ex Atlantide), stesso orario per il match tra Ada e Nepi Sport Event (Palasport di Civitavecchia), alle 20,30 il confronto tra la novità Sporting Center Colle Diana e il Ronciglione 2003 di mister Cervigni (nella foto) e del presidente Chiricozzi e il match tra Calcio Rossoblu e Castel Sant’Elia. Sabato 16 ottobre - Si giocheranno le restanti quattro sfide. Alle 15,30 Caprarola C/5 contro Sporting Vignanello, Cicram Ronciglione-Virtus Monterosi un derby tutto da seguire, sempre alle 15,30 Santa Marinella-Virtus Pilastro e alle 16,15 avremo al Salamaro Football Club Viterbo contro Virtus Ceramica Flaminia. SERIE D DONNE Così invece nella prima giornata della D femminile.

Venerdì 15 ottobre - Alle 21 Canale Monterano contro Monterosi e Vignanello-Virtus Calcio Bolsena. Alle 20,30 l’anticipo tra Virtus Pilastro e Bassanese al campo di S. Barbara. Sabato 16 ottobre - Alle 15,30 la sfida tra Oriolo e Graffignano, la neonata Cus Viterbo ospiterà la Femminile Civitavecchia e sfida tra Flaminia Civita Castellana contro Grotte Santo Stefano. Domenica 17 ottobre - Il quadro si completerà con il match delle 15,30 tra Caninese e Celleno e delle 18 fra Blera e Montefiascone.


ĀȀ̀ȀЀԀ‫ऀࠀ܀؀‬Ȁ਀଀ఀࠀഀ‫ऀ܀‬฀‫܀‬Ԁ̀Ȁ਀Ā‫਀܀‬ഀ‫܀‬ༀȀఀကࠀ

sport - calcio

18

Viterbo & Lazio Nord

ĀȀ̀ЀԀ‫ऀࠀ܀؀‬Ā਀‫଀؀‬ȀԀఀ̀ऀഀ฀ༀ฀ကഀ฀ༀༀ

Domenica 10 Ottobre 2010

Calendario Campionato Provinciale Allievi girone "A" ԀᨀᬀᰀᴀᰀऀᘀḀἀᘀ !ᘀᔀ!᐀ᔀᘀᔀऀऀऀऀऀༀᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀᔀ%ἀᔀḀ!ᔀ᐀!᐀ᔀᘀᘀ ĀȀ̀ЀԀ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ

‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ

Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀ᐀ᔀἀ᐀ᘀ!ᘀᘀ!᐀ᔀᘀᔀऀऀऀऀऀḀᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀᘀ᐀ἀᘀ&!ᔀ&!᐀ᔀᘀᘀ ऀ

ऀ ऀ ऀ

ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬

Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀ᐀&ἀ᐀'!ᘀᔀ!᐀ᔀᘀᔀऀऀऀऀऀ᐀ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀᘀ᐀ἀᘀ&!ᔀ᐀!᐀ᔀᘀᘀ

Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀ᐀ ἀ᐀(!ᘀᘀ!᐀ᔀᘀᔀऀऀऀऀऀ ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀᘀ)ἀ᐀ᔀ!ᔀ&!᐀ᔀᘀᘀ

ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬

ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ

ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ĀȀ̀ЀԀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ

Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀᘀ%ἀᘀḀ!ᔀᘀ!᐀ᔀᘀᘀऀऀऀऀऀᘀᘀᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀᘀḀἀᘀ !ᔀ'!᐀ᔀᘀᘀ

Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ĀȀ̀ЀԀ

ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ĀȀ̀ЀԀ ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬

ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ

ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ĀȀ̀ЀԀ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬

Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀ᐀᐀ἀ᐀&!ᔀᘀ!᐀ᔀᘀᘀऀऀᘀ᐀ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀ&ᔀ!'ἀᔀᘀ!ᔀ%!᐀ᔀᘀᘀ ऀ ऀ ऀ ऀ

ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ĀȀ̀ЀԀ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ

ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬

Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀ&ᔀἀ&ᘀ!ᘀᔀ!᐀ᔀᘀᔀऀऀऀऀऀ&ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀᘀ)ἀ᐀ᔀ!ᔀ᐀!᐀ᔀᘀᘀ

Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀᔀ'ἀᔀ%!ᘀ᐀!᐀ᔀᘀᔀऀऀऀऀऀ(ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀ᐀Ḁἀ᐀ !ᔀ&!᐀ᔀᘀᘀ

Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀ᐀)ἀ&ᔀ!ᔀᘀ!᐀ᔀᘀᘀऀऀऀऀᘀ&ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀᔀ ἀᔀ(!ᔀ%!᐀ᔀᘀᘀ

ĀȀ̀ЀԀ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ

ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ĀȀ̀ЀԀ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬

ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬

ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀

ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ

ԀᨀᬀᰀᴀᰀऀᔀḀἀᔀ !ᘀᘀ!᐀ᔀᘀᔀऀऀऀऀऀ'ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀ᐀Ḁἀ᐀ !ᔀ᐀!᐀ᔀᘀᘀ

Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀᘀᘀἀᘀ᐀!ᘀ᐀!᐀ᔀᘀᔀऀऀऀऀऀ)ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀᔀ᐀ἀᔀ&!ᔀ'!᐀ᔀᘀᘀ

ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬

ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ

฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ĀȀ̀ЀԀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬

ĀȀ̀ЀԀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ

ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ĀȀ̀ЀԀ ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ

ĀȀ̀ȀЀԀ‫ऀࠀ܀؀‬Ȁ਀଀ఀࠀഀ‫ऀ܀‬฀‫܀‬Ԁ̀Ȁ਀Ā‫਀܀‬ഀ‫܀‬ༀȀఀကࠀ Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀᘀ&ἀᘀ'!ᘀᘀ!᐀ᔀᘀᔀऀऀऀऀऀ%ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀᔀ%ἀᔀḀ!ᔀ&!᐀ᔀᘀᘀ

Ԁᨀᬀᰀᴀᰀऀᘀ(ἀᘀ)!ᘀ᐀!᐀ᔀᘀᔀऀऀऀऀᘀᔀᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀऀऀऀऀЀ"ᴀ#$ᨀ#ऀऀᔀ)ἀᘀᔀ!ᔀ'!᐀ᔀᘀᘀ

ĀȀ̀ЀԀ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ

ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ĀȀ̀ЀԀ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ฀Ԁ଀ᤀࠀԀ଀Ԁ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬

ഀԀ଀ԀȀ̀ऀ฀‫̀܀଀؀‬ЀԀ଀‫ऀ؀‬ഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ഀԀȀഀࠀ‫܀ऀ؀‬ༀကഀࠀԀऀကᄀЀᄀȀᄀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ĀԀЀഀ‫ऀ؀‬฀ༀЀࠀԀȀఀࠀ଀Ԁ ကԀ଀ऀᜀࠀ‫ऀ᠀ऀ؀‬ကᄀကᄀఀᄀऀԀЀȀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀᜀࠀȀԀက‫܀‬Ѐ‫؀‬

ഀᄀ฀ᄀऀ‫؀܀‬ȀሀԀȀȀༀ฀ࠀ̀Ѐ̀ ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ጀࠀЀ‫܀‬ༀကऀഀࠀ฀ࠀ଀ࠀ ሀԀĀЀࠀഀԀऀഀԀȀഀࠀ‫ऀ؀‬᐀ᔀᘀᔀ Ѐ̀ԀȀऀ฀‫̀܀଀؀‬Ѐ‫؀‬ကࠀ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫਀ऀ؀‬ЀԀ଀ఀ‫؀‬ЀࠀऀഀԀȀഀࠀ‫؀‬ ‫؀‬ЀԀ‫؀܀‬Ѐࠀ‫ऀ؀‬ጀࠀȀȀԀ଀‫؀‬ጀԀ

ĀȀ̀ЀԀ‫ऀࠀ܀؀‬Ā਀‫଀؀‬ȀԀఀ̀ऀഀ฀ༀ฀ကഀ฀ༀༀ

Calendario Campionato Provinciale Allievi girone "B" Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀᨀᬀᰀᨀᴀḀᨀἀḀ ἀᨀἀࠀࠀࠀࠀࠀༀᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀἀ$ᰀἀᬀḀἀ Ḁ ἀᨀᨀ ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬

ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀ ἀᰀ ᨀḀᨀᨀḀ ἀᨀἀࠀࠀࠀࠀࠀᬀᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀᨀ ᰀᨀ%Ḁἀ%Ḁ ἀᨀᨀ ࠀ

ࠀ ࠀ ࠀ

ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀ %ᰀ &ḀᨀἀḀ ἀᨀἀࠀࠀࠀࠀࠀ ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀᨀ ᰀᨀ%Ḁἀ Ḁ ἀᨀᨀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀ ᴀᰀ 'ḀᨀᨀḀ ἀᨀἀࠀࠀࠀࠀࠀᴀᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀᨀ(ᰀ ἀḀἀ%Ḁ ἀᨀᨀ

ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬ ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ

ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ

‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀᨀ$ᰀᨀᬀḀἀᨀḀ ἀᨀᨀࠀࠀࠀࠀࠀᨀᨀᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀᨀᬀᰀᨀᴀḀἀ&Ḁ ἀᨀᨀ

ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ ‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ ‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ

ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬ ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ

ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀ ࠀ ࠀ ࠀ ࠀ

‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬

ᰀ %ḀἀᨀḀ ἀᨀᨀࠀࠀᨀ ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀ%ἀḀ&ᰀἀᨀḀἀ$Ḁ ἀᨀᨀ

ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ

ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ ‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀ%ἀᰀ%ᨀḀᨀἀḀ ἀᨀἀࠀࠀࠀࠀࠀ%ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀᨀ(ᰀ ἀḀἀ Ḁ ἀᨀᨀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀἀ&ᰀἀ$Ḁᨀ Ḁ ἀᨀἀࠀࠀࠀࠀࠀ'ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀ ᬀᰀ ᴀḀἀ%Ḁ ἀᨀᨀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀ (ᰀ%ἀḀἀᨀḀ ἀᨀᨀࠀࠀࠀࠀᨀ%ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀἀᴀᰀἀ'Ḁἀ$Ḁ ἀᨀᨀ

ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬

ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ

‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬ ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ

ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬

‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀἀᬀᰀἀᴀḀᨀᨀḀ ἀᨀἀࠀࠀࠀࠀࠀ&ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀ ᬀᰀ ᴀḀἀ Ḁ ἀᨀᨀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀᨀᨀᰀᨀ Ḁᨀ Ḁ ἀᨀἀࠀࠀࠀࠀࠀ(ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀἀ ᰀἀ%Ḁἀ&Ḁ ἀᨀᨀ

ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ

ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ

‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ ‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ

ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀᨀ%ᰀᨀ&ḀᨀᨀḀ ἀᨀἀࠀࠀࠀࠀࠀ$ᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀἀ$ᰀἀᬀḀἀ%Ḁ ἀᨀᨀ

Āᘀᜀ᠀ᤀ᠀ࠀᨀ'ᰀᨀ(Ḁᨀ Ḁ ἀᨀἀࠀࠀࠀࠀᨀἀᄀऀሀጀ᐀ᔀᘀᜀ᠀ᜀࠀࠀࠀࠀऀ!ᤀ"#ᘀ"ࠀࠀἀ(ᰀᨀἀḀἀ&Ḁ ἀᨀᨀ

ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ

ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬ ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ

ሀ଀̀ᄀԀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬ ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ఀ଀‫܀‬ሀĀࠀᄀ‫ऀ܀‬ԀĀఀЀᄀЀࠀ‫؀‬Ā̀‫؀‬Ԁ‫܀‬

‫ऀ܀؀‬ఀЀȀ‫ࠀ܀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ሀԀༀ‫ࠀऀ܀‬Ā‫଀਀؀‬ĀഀЀఀကЀఀȀЀ ഀ฀ऀ฀Ā฀ࠀༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀကԀࠀ‫؀‬ĀᄀȀऀ‫܀‬ ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ЀȀऀ଀ᄀ‫؀‬Ā ‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ Ȁ଀ᄀ‫؀‬ĀఀԀĀࠀጀ‫̀܀‬ᄀЀఀĀ

ĀȀ̀ЀȀԀ‫ࠀ܀؀‬ȀĀऀ਀଀ԀఀԀĀ ጀĀᄀᄀĀఀ‫ࠀ܀‬ԀఀࠀȀЀሀЀऀԀఀĀ ᔀ‫܀‬ఀȀЀ᐀ԀĀᄀ‫܀؀‬ఀЀ ‫؀‬ĀఀԀఀЀᄀЀ ̀଀ጀऀԀĀఀ‫܀‬ ᔀ‫܀‬ఀȀĀ̀Ȁ‫܀‬ ༀऀ‫܀‬ȀȀЀࠀᄀ฀ᄀȀЀ᐀Āఀ‫܀‬


Domenica 10 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

sport

19

RUGBY B

Prime Sigma, non è una missione impossibile In trasferta contro il Tirreno il quindici di Scorzosi e Racean può confermarsi nelle parti alte della classifica

V

edere la Prime Sigma nel gruppetto di testa, anche se si è giocata solo una gara, è certamente una sensazione piacevole per gli appassionati della palla ovale viterbese. Siccome però arriveranno anche i tempi duri (senza voler essere menagrami, ma solo perchè è normale in una stagione lunga e difficile) ed è meglio mettere in cascina quanto più fieno possibile, ecco che i gialloblù sono chiamati ad approfittare di un calendario piuttosto benevolo nelle prime settimane di match ufficiali, andando a fare bottino pieno anche oggi alle 15,30 a Piombino, dove troveranno ad attenderli il Tirreno. Il quindici toscano, stando ai bene informati, può contare su una mischia rugosa e pesante ma non dispone di un tasso tecnico particolarmente elevato. Siccome però vale sempre il vecchio detto ‘fidarsi è bene, non fidarsi è meglio’, ecco che il duo tecnico della Prime Sigma Scorzosi – Racean ha preparato la gara con tutte le attenzioni del caso, cercando di risolvere i problemi emersi contro i marchigiani.

Donato Scorzosi

Il successo e i quattro punti in classifica non devono far dimenticare qualche passaggio a vuoto, soprattutto dal punto di vista mentale. “Domenica scorsa siamo entrati in campo venti minuti dopo gli avversari, quando ci siamo trovati sotto di sei punti – dice Scorzosi – dobbiamo toglierci questo vizio”. Un’indicazione precisa e chiara, che i gialloblù devono assolutamente recepire per non trovarsi in

RUGBY SERIE B 2ª ANDATA (oggi) TIRRENO - PRIME SIGMA VITERBO PESARO - AREZZO COLORNO - CUS ROMA CAPITOLINA - IMOLA PRATO SESTO - LIVORNO PERUGIA - ROMAGNA

Procede bene il lavoro dei team dalla serie C fino al settore giovanile

È

in pieno fermento l’attività del Tuscania Volley, con le varie squadre, senior e giovanili, che si stanno preparando al via dei rispettivi campionati. Ottimi segnali per il tecnico della prima squadra Ruben Timpanaro sono arrivati dal torneo Giacchettino, disputato sabato scorso al palazzetto dell’Olivo di Tuscania. La formazione di casa, al via della prossima serie C, è riuscita infatti a superare Orte, squadra di B2, con il parziale di 2-1, perdendo poi con Civita Castellana per 2-1, schierando però una squadra totalmente

RUGBY C

CLASSIFICA

difficoltà contro avversari più quotati, che magari in quei venti minuti riescono a segnare più di sei punti. Il pensiero va poi alla gara odierna: “Sono fiducioso, so che i ragazzi daranno il massimo. Loro hanno una mischia forte? Mi sembra di capire che in questo campionato ce l’abbiano tutti”. Ce l’ha anche Viterbo, pronto a calare due assi ‘pesanti’ sul piatto di questa trasferta toscana: i rientri in prima linea di Baiocco e Borgatti rappresentano infatti dei puntelli preziosi per contrastare gli avversari e per mettere palloni di qualità a disposizione dei mediani durante le fasi statiche. Buone notizie arrivano però anche dai tre quarti, con gli innesti di Ricci e Cecchetti alla prima convocazione in una gara ufficiale e pronti a dare una mano qualora i tecnici decidessero di utilizzarli.

VITERBO

4

COLORNO

4

CUS ROMA

4

PRATO SESTO

4

PERUGIA

4

PESARO

1

AREZZO

1

IMOLA

1

LIVORNO

1

ROMAGNA

1

TIRRENO

0

CAPITOLINA

0

Resteranno a casa invece Turchetti, Canestro, De Angelis, Luigi Bocchino e Tichetti. “Sarà importante partire con il piede giusto – dice Matteo Zappi, mediano d’apertura gialloblù – il Tirreno è sicuramente una buona squadra ma non dobbiamo avere paura. In settimana ci siamo allenati bene. Stiamo crescendo e nel gruppo c’è fiducia. Molto dipenderà da come scenderemo in campo, se la testa sarà quella giusta allora torneremo da Piombino con i punti altrimenti ci sarà da soffrire”. Questi i convocati per la trasferta in Toscana: Baiocco, Borgatti, Perandria, Pastori, Martella, Palumbo, Grossi, Mengoni, Menghini, Zappi, Ranieri, Bocchino, Agostini, Bonucci, Del Tosto, Desana, Pompei, Menicocci, Geri, Fraccaro, Bevilacqua, Cecchetti, Ricci.

Oggi sfida a Roma contro lo Spartaco

Esordio esterno per l’Amatori Civita

U

n mese fa la società rossoblù ha festeggiato i suoi primi quarant’anni di attività, con una giornata speciale tra partite organizzate per l’occasione, tanti ricordi belli, la presentazione del libro sul rugby civitonico realizzato dal giornalista Ugo Baldi e l’intitolazione del campo di gioco alla memoria dell’indimenticato Carlo Angeletti. Adesso però c’è il campionato che incombe, pronto a regalare in questo fine settimana il primo turno della serie C. L’Amatori si rituffa nei match ufficiali affrontando in trasferta lo Spartaco Rugby, formazione romana.

Un primo impegno con tutte le incognite del caso, trattandosi di un campionato in cui non è semplice capire i reali valori in campo finchè non vanno in archivio i primi incontri. L’Amatori esordirà in casa il prossimo 17 ottobre alle 15,30 contro il Centumcellae Civitavecchia, protagonista lo scorso anno di una grandissima stagione che però non si è chiusa con la promozione. Nel tardo pomeriggio di ieri ha esordito anche un’altra formazione dell’Alto Lazio, nata dall’unione tra Oriolo e Tolfa Allumiere. Il primo impegno è stato in trasferta contro i romani della Luiss. G.A.

Tuscania Volley, il segreto è nella collaborazione cambiata rispetto al primo match. “Sono molto soddisfatto della prestazione – ha detto Timpanaro – ho una squadra che cresce giorno dopo giorno e il lavoro sin qui impostato sta dando i suoi frutti. Le gare di campionato però avranno un’altra intensità”. Grande lavoro in casa Tuscania Volley si sta facendo anche nel settore giovanile. La formazione under 16, nata dal progetto di collaborazione con Ronciglione e Viterbo, ha iniziato alla grande la poule di qualificazione al campionato di Eccellenza di categoria. I ragazzi del tecnico Claudio Quaglia hanno superato con un secco 3-0 il Civitavecchia. “Ripetere un progetto di collaborazione come quello che ha dato ottimi frutti lo scorso anno, con la formazione U21 poi vittoriosa del

campionato regionale – spiega il diesse, Sandro Cappelli – si sta rivelando anche in questa stagione una scelta azzeccata. Importante in questo senso la preparazione dei tecnici, con l’arrivo di Claudio Quaglia che ci ha dato il valore aggiunto che mancava per raggiungere gli obiettivi prefissati dalla società”. Prosegue a gonfie vele anche l’attività femminile con le ragazze del tecnico Teo Antonucci che hanno centrato il primo obiettivo di stagione con l’accesso alla Prima divisione. Anche qui determinante il lavoro di collaborazione con la società di Montefiascone. Tutte le attività delle formazioni possono essere seguite tramite il sito internet della società raggiungibile all’indirizzo www.tuscaniavolley.it

Volley Tuscania under 16


sport - atletica

20

Viterbo & Lazio Nord

Domenica 10 Ottobre 2010

PODISMO - Oggi si corre la sedicesima edizione della manifestazione organizzata dalla Pol. Montalto

Mezza Maratona, torna la grande sfida

Partenza alle 10 e spazio alla competizione anche nella prova sulla distanza dei 9,5 chilometri

T

orna l’appuntamento con la MezzaMaratona di Montalto di Castro e come ogni anno sono attesi centinaia di atleti provenienti da ogni parte d’Italia. Stamattina alle 10 scatterà da Via Garibaldi la 16^ edizione. Pur non mancando le difficoltà economiche e logistiche, la Polisportiva Montalto con in testa il suo Presidente Massimo Maietto, sono quindi riusciti a riproporre la più longeva manifestazione organizzata nella cittadina tirrenica. DESCRIZIONE DEL PERCORSO Due giri con partenza e arrivo da Via Garibaldi, verso la locale stazione FF.SS. e a Marina di Montalto per poi ritornare al paese; per facilitare i partecipanti, la strada è segnalata con frecce azzurre. Sono previsti 3 ristori lungo il percorso, ai quali si aggiunge il ristoro finale presso la zona arrivo. REGOLAMENTO Possono partecipare alle gare competitive tutti coloro che, alla data di oggi, abbiano compiuto 18 anni e che siano regolarmente tesserati come atleti per la stagione 2010/11 alla FIDAL, UISP, Enti di promozione o altre Federazioni Sportive (in alternativa, firmando l’apposito modulo

più numerose (con almeno 30 iscritti sommando gli iscritti alla 10Km ed alla 21Km): 1^ classificata: € 400; 2^ classificata: € 325; 3^ classificata: € 250; 4^ classificata: € 175; 5^ classificata: € 100. Premi di societá con classifica di qualitá combinata Maschile + Femminile Gara 21,097 km: verranno sommati i migliori 15 punteggi ottenuti dagli atleti a prescindere dalle categorie di appartenenza: 1^ € 250 - 2^ € 200 - 3^ € 150 - 4^ € 100 - 5^ € 50 Saranno a disposizione dei partecipanti le docce del Palazzetto dello Sport a 1000 mt dall’arrivo.

di responsabilità, sarà valido il certificato medico sportivo per attività agonistica). Sarà possibile partecipare alla gara di 9,5 Km. ed alla MezzaMaratona (solo la mezza è valida per il criterium CorrinTuscia). Chiunque potrà partecipare alla passeggiata ecologica di circa 9,5 Km. senza bisogno di iscrizione. La gara si effettuerà con qualsiasi condizione meteorologica. CATEGORIE KM. 9,5 COMPETITIVA Categorie Maschili: (P: M20-M25) (Q:M30) (R: M35) (S:M40) (T:M45) (U: M50) (V:M55) (W:M60) (X: M65) (Y:M70 e precedenti) Categorie Femminili: (Z:unica) CATEGORIE KM. 21,097 COMPETITIVA Categorie Maschili: (A:M20M25) (B:M30) (C:M35) (D:M40) (E:M45) (F:M50) (G:M55) (H:M60) (I:M65) (L:M70 e precedenti) Categorie Femminili: (M: F20F25-F30) (N:F35-F40-F45) (O: F50 e precedenti) ISCRIZIONI Fotocopia del tesserino della Federazioni di appartenenza, oppure di elenco atleti riportante età e n° tesserino o potranno essere effettuate personalmente presso la Sede della Polisportiva.

Il pagamento avverrà la mattina della gara al ritiro del pettorale. Sarà possibile iscriversi la mattina fino a un’ora prima della gara con un sovrapprezzo di 2 €. Obbligatorio presentare il certificato medico agonistico. Quote di iscrizione mezzamaratona: € 10,00 competitiva 10 km: € 8,00 minipercorsi riservati ai piu’ piccoli: € 2,00 PETTORALE, CHIP E PACCO GARA

I pettorali e chip si ritirano la mattina della gara, entro le ore 9,30, presso la zona iscrizioni. Il pacco gara verrà consegnato alla restituzione del chip al termine della gara. Il chip dovrà essere restituito al termine della gara pena l’addebito del costo dello stesso che ammonta a € 15,00. Le società che iscriveranno i propri atleti dovranno farsi carico dei chip non rientrati. PREMIO ALLE SOCIETA’ Saranno premiate le 5 società

NORME GENERALI PER L’INCOLUMITÀ II percorso è aperto al traffico e pertanto si prega di rispettare le norme generali del codice della strada. L’organizzazione declina qualsiasi responsabilità Civile e Penale per quanto possa accadere ai partecipanti, a terzi e a cose, prima, durante e dopo lo svolgimento della gara. L’organizzazione si riserva, per cause di forza maggiore, di modificare il percorso e di tale variazione verranno messi al corrente i partecipanti prima dell’inizio della gara. In virtù della loro partecipazione, i concorrenti dichiarano di accettare il presente regolamento.

SERVIZIO CRONOMETRAGGIO Il cronometraggio elettronico sara effettuato tramite chip e trasponder dalla Timing Data Service. L’atleta sarà responsabile del proprio chip e si impegna alla sua restituzione al termine della gara. SERVIZIO ASSISTENZA La Polizia Municipale, i Carabinieri e la Protezione Civile di Montalto di Castro garantiranno il servizio di assistenza e vigilanza lungo tutto il percorso. Al seguito della corsa sarà assicurato un servizio medico con due ambulanze della Misericordia di Montalto di Castro. RISULTATI CRONOMETRICI E FOTO Sarà possibile consultare le classifiche sul sito internet www.montaltosport.it RECLAMI Dovranno essere presentati subito dopo il termine della gara, accompagnati da una tassa di €. 30 restituibile in caso di accoglimento del reclamo stesso. Per eventuali controversie derivanti dall’interpretazione del presente regolamento, chiarimento ed ultima interpretazione verrà fatta, ad insindacabile giudizio, dall’organizzazione.

A marzo 2011 la rassegna tricolore dedicata ai Lanci Lunghi Invernali Molti atleti hanno migliorato i propri personali

Viterbo ospiterà i Campionati Italiani La Finass sfiora il pieno

Premiata la capacità organizzativa e la posizione geografica

V

iterbo ce l’ha fatta: la candidatura del capoluogo della Tuscia è stata considerata la migliore e così sarà il Campo Sportivo Scolastico ad ospitare, nel mese di marzo 2011, i Campionati Italiani di Lanci Lunghi Invernali. Più che comprensibile la soddisfazione del Presidente e vicepresidente della Colavene Alto Lazio, Ermanno Tronti e Fabrizio Maiolati che presentarono già lo scorso anno la candidatura per l’organizzazione del Campionato, ed anche del Presidente della Fidal di Viterbo prof, Sergio Burratti che avrà l’incarico di seguire tutti gli aspetti tecnici della manifestazione, coadiuvato da tutto il suo staff del Comitato Provinciale; da domani sicuramente al lavoro per poter offrire nuovamente il meglio agli atleti che parteciperanno all’importante evento nazionale. Le motivazioni della scelta vanno ricercate in parte dalla grande tradizione viterbese dei lanci, con numerosi atleti ai vertici delle varie categorie federali, ma anche per la presenza costante dei migliori lanciatori italiani, nelle gare proposte durante la stagione agonistica dalla FIDAL Provinciale di Viterbo.

nel Trofeo Prove Multiple B

L’impianto di Viterbo ed in particolare le pedane dei lanci, sono state ristrutturate dal Comune di Viterbo proprio lo scorso anno, in occasione delle finali nazionali dei CdS della categoria promesse. Proprio la capacità organizzativa dimostrata nell’occasione dalla Colavene Alto Lazio e della FIDAL di Viterbo, anche nell’organizzazione del Trofeo Invernale di Marcia Nazionale nel mese di gennaio a Montalto di Castro, hanno contribuito alla scelta di Viterbo, la cui centralità geografica è un ulteriore elemento positivo. La notizia ha già messo in moto anche la FIDAL regionale e nazionale, che si-

curamente collaborerà all’organizzazione dell’evento. A giorni si verificheranno le condizioni del campo Sportivo Scolastico, prima di dare l’autorizzazione allo svolgimento della gara. Nessun dubbio da parte del Prof. Burratti sullo stato di salute del Campo Sportivo Scolastico, anche se, come ha voluto accennare, sarebbe necessario un ulteriore intervento da parte dell’Amm. Comunale di Viterbo, per il completamento definitivo dell’impianto, destinato a diventare una delle strutture di riferimento nell’Italia Centrale per l’organizzazione di grandi eventi sportivi.

ottino quasi pieno per la Finass Atletica Viterbo nel Trofeo Prove Multiple, evento giovanile organizzato dalla FIDAL Provinciale con l’aiuto dell’Atletica Colavene Alto Lazio. Si è disputato un Biathlon (due gare) per le categorie Esordienti A,B,C maschili e femminili e per i Ragazzi/e, mentre la categoria Cadetti/e ha effettuato un Triathon. Nel programma anche gare di contorno per tutte le altre categorie, con numerosi atleti che hanno migliorato i propri record. I giovani della Finass Atletica Viterbo si sono imposti in tutte le categorie, ad eccezione delle Ragazze dove c’è stata l’affermazione della civitonica Martina Ceccani dell’Alto Lazio sulla viterbese della Finass Miriana Perlorca. Nei Ragazzi la vittoria è andata a Ludwig Schertel che ha preceduto di poco il compagno della Finass Roberto Ferrante. Nei Cadetti Vittoria per Umberto Battistin ed Eleonora Schertel (ritrovata nell’Alto con l’ottima misura di 1.53) che ha preceduto Chiara Nicosia. Negli Esordienti A maschile la vittoria è andata a Leonardo Bargagli sul compagno di squadra della Finass Federico Marcucci; negli Esordienti A Femminile la vittoria è andata alla viterbese della Finass Flavia Goletti sulle civitoniche dell’Alto Lazio Martina Turco e Gior-

gia Angeli. Negli Esordienti B/C maschile e femminile tripletta della Finass con Andrea Muroni, Thomas Garside, Gioele Galli, e Angelica Apuzza, Maria Fringuelli e Erika Cianchelli. Tra gli assoluti da sottolineare le prestazioni di Lorenzo Nuvoli (11”9 nei 100m e 5,85 nel Lungo) di Francesco Marinelli nei 400m con 52”3 e nel Lungo di Chiara Cassano a 4,95. In chiusura di giornata si è svolta una interessantissima gara sui 10Km. in pista riservata ai bikers viterbesi della Libertas, che ha visto l’affermazione di Mauro Cratassa (fresco vincitore del titolo italiano su strada) con il tempo di 17’57”8 sul compagno di squadra Kruezi Fatimir.


Domenica 10 Ottobre 2010

Viterbo & Lazio Nord

sport - civitavecchia

21

CALCIO - A Montefiascone gara fondamentale per il Ladispoli

L

ADISPOLI - Il Ladispoli torna in campo contro il Montefia-

scone. I rossoblu non vedevevano l’ora di poter rientrare in campo dopo una settimana intensa che è partita con un confronto tra società, staff tecnico e calciatori nella giornata di martedì ed è proseguita con la stangata del giudice sportivo che ha tolto tre punti preziosi conquistati meritatamente ad Acquapendente per la posizione irregolare di Rinaldi.

Il giocatore Paris

Ora come ha detto Paris nell’intervista rilasciata a Ladispoli Channel, la gara di Montefiascone non è determinante ma fondamentale. I tirrenici devono trovare subito il bandolo della matassa, ma tutto sommato l’aria in casa rossoblu è serena. Confermata fiducia massima nel tecnico e nei calciatori, si tratta sicuramente di un momento difficile che presto, ci auguriamo passera. Il tecnico rossoblu sta meditando sulla formazione da contrapporre ai viterbesi e

probabilmente cambierà qualcosa. Stretto riserbo sugli undici che scenderanno in campo, ma facendo un azzardo potrebbe dare fiducia fra i pali a Landi, la coppia centrale va in ballottaggio con il rientro di Borriello che si giocherà una maglia con Castelletti e Iacovacci. A centrocampo potrebbe utilizzare il modulo di Canino con Sacco, Macaluso e Colibazzi con davanti Zanchi Loiseaux e Provinciali. Simone Fantasia

Civitavecchia, è l’ora di iniziare a correre I nerazzurri ospitano la Pescatori Ostia dopo il successo in Coppa Italia C’è da sfatare il tabù Fattori dove gli uomini di Petrelli hanno sempre perso

N

erazzurri a caccia dei tre punti, domani mattina alle 11 sul manto in sintetico del Fattori. SFATARE IL TABU’ Di fronte la temibile Pescatori Ostia che arriva a Civitavecchia con la voglia di fare bottino pieno e proseguire la marcia in classifica. Ma la truppa di Petrelli, galvanizzata dal passaggio di turno in Coppa Italia ci tiene a fare bella figura anche per sfatare un tabu Fattori, se si considera che esclusa appunto la Coppa i nerazzurri non sono finora usciti a fare punti tra le mura amiche. L’ORA DI INIZIARE A CORRERE Un momento importante della stagione, dove bisogna iniziare a correre, anche per mettere a lato le polemiche innestate in settimana dalla dirigenza sull’utilizzo della struttura di via Bandiera.

IL VECCHIO NODO Un nodo vecchio come lo stadio comunale che puntualmente riaffiora ad ogni inizio stagione; difficile dire chi abbia ragione o meno, ma di sicuro una regolamentazione più drastica deve essere fatta, magari consentendo l’utilizzo di altre strutture comunali a chi non è in possesso. SPAZIO AI GIOVANI? Chiusa questa parentesi e tornando alla gara di stamattina, formazione tutta da decifrare con il tecnico che non è detto possa dare ancora una volta spazio ai più giovani ma soprattutto presenti dei cambiamenti in quello che potrebbe essere l’undici titolare. Il via come detto alle 11, con la tifoseria pronta a farsi sentire per spingere la squadra verso i tre punti. Sim. Fan.

Il patron Adriano Clemeno, a sinistra Leonardo Mencio

SFIDE CALDE - In Promozione spicca il derby tra deluse

PALLANUOTO SERIE C

E tra Virtus Cimini e Cerveteri, invischiate nella bassa classifica, altra gara da tripla

in casa Centumcellae

S.Marinella-Tolfa, guai a chi sbaglia Partiti gli allenamenti U

na sesta giornata tutta da seguire, quella del campionato di Promozione. Tra tutti spicca il derby tra il Santa Marinella e il Tolfa: alle 11 sul manto erboso di via delle Colonie un match che rappresenta già un bivio importante per la stagione di entrambe le formazioni. In classifica hanno gli stessi punti, ovvero quattro, ma se per il Tolfa un inizio così era preventivabile vista la scelta della società di puntare sui giovani, discorso diverso per i padroni di casa che rappresentano una delle delusioni di questo primo scorcio di stagione. Insomma novanta minuti in cui ogni pallone peserà come un macigno. Scontro anche questo per la zona bassa della classifica tra la Virtus Cimini e il Cerveteri: per gli etruschi una gara a rischio che non possono però fallire se non vogliono restare immischiati nella zona calda della classifica. S. F.

S

ono iniziati ufficialmente gli allenamenti in casa Centumcellae in vista dei prossimi campionati di pallanuoto. La società civitavecchiese con la prima squadra nello scorso torneo di serie C ha conquistato una salvezza meritata solo all’ultima giornata, pertanto l’obiettivo del coach Carlo Caprio è quello di migliorare il risultato ottenuto. “Abbiamo fatto un buon campionato di ritorno – ricorda il tecnico biancorosso – quest’anno i ragazzi hanno maggiore esperienza e sicuramente daremo di più. Se prima siamo stati puniti per delle ingenuità quest’anno dobbiamo decisamente migliorare anche se il nostro scopo è solo quello di divertirci e far crescere i nostri ragazzi in un ambiente sano e pulito”. Proprio il settore giovanile è il fiore all’occhiello della società del patron Roberto Rossi che anche quest’anno

supera il numero di cento atleti. “Questo testimonia il buon lavoro dei tecnici – commenta il presidente locale – sono stati perciò tutti confermati anche per il 2010/2011. Colgo occasione per fare un grande in bocca al lupo a tutti i ragazzi che si affacciano per la prima volta nel mondo della pallanuoto, grazie ai corsi estivi siamo infatti riusciti a far conoscere e apprezzare questo sport che a Civitavecchia ha molto seguito”. Nei prossimi giorni verranno ufficializzati i quadri dirigenziali anche se, annuncia Rossi, non ci saranno sorprese. I campionati dovrebbero iniziare a gennaio, ma probabilmente verranno effettuate delle amichevoli con squadre regionali per sondare lo stato di forma dei ragazzi. Intanto allo Sport Garden prosegue la preparazione in acqua e in palestra sotto la guida di tecnici esperti e preparati.


Offerte Imperdibili Terra delle Donne, Vi propone Cesto di carne suina: Dietro alla nostra azienda pulsa la storia delle donne, la - Spezzatino 800 gr forza dell’imprenditoria femminile, le peculiarità di chi, - Pancetta tesa 500 gr coniugando la famiglia e il lavoro, forma il sapere locale e - Fettine prosciutto 700 gr lo trasmette nel tempo. - Salciccia fresca 1 Kg La forza della “terra delle donne” consiste proprio nel voler - Braciole 1 Kg - Spunature 1 Kg conservare le tradizioni, preservando il territorio e l’ambiente, utilizzandoli in modo adeguato e rispettoso. euro 50,00 ----------------------------------------------------------------Proponiamo un nuovo modello di “fare impresa” ove, oltre -ai connotati di natura economica, sono presenti anche sensi- Cesto misto: bilità, attitudini e attenzioni verso le tematiche della soste- Spezzatino 800 gr nibilità ambientale e della cura del territorio. - Pancetta tesa 500 gr I valori di tale modello costituiscono un patrimonio imma- Fettine prosciutto 700 gr teriale che risponde in pieno ai nuovi bisogni della società: - Salciccia fresca 1 Kg la qualità della vita, l’identità, il benessere, il tempo della - Braciole 1 Kg natura ed i suoi ritmi, la responsabilità sociale. - Salcicce secche 1/2 Kg A tali valori attingiamo per offrire ai nostri clienti prodotti - Salami 1/2 Kg qualitativamente superiori che possono essere acquistati: euro 50,00 �������������������������������������������������������������� ----------------------------------------------------------------constatare da vicino l’intero ciclo di trasformazione della -materia prima Cesto carne bovina: ��������������������������������������������������������������- Ossobuco Kg 0,250 mentari tipici - Bollito Kg 1,00 �����������������������������������������������������������- Spezzatino Kg 0,350 delledonne.itIndirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve - Macinato Kg 0,800 abilitare Javascript per vederlo , con consegna diretta presso il domicilio del cliente. - Bistecche Kg 0,500 - Fettine olio Kg 0,750 AGRISAGE SRL SOCIETA’ AGRICOLA - Fettine pizzaiola Kg 0,250 Sede legale Via s. Barbara, 3 01100 VT - Fettine cotoletta Kg 0,250 Sede operativa Tuscania (VT) loc. Montebello loc. Ciuffa - Bistecca disossata Kg 0,350 ���������������������������������������������������� ���������������������������������� Prezzo offerta euro 70,00 ������������������ -----------------------------------------------------------------


10ottobre2010